Parco Nazionale delle Cinque Terre. Il Parco dell uomo

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Parco Nazionale delle Cinque Terre. Il Parco dell uomo"

Transcript

1 Parco Nazionale delle Cinque Terre Il Parco dell uomo

2 Parco Nazionale delle Cinque Terre

3 Il Parco Nazionale delle Cinque T torio compreso nel parco: ni di Riomaggiore, Vernazza e Monterosso al Mare; el territorio comunale della Spezia (Tramonti di Biass (Punta Mesco). otale di ettari nella parte terrestre e etta rina Protetta azione: 000 residenti nza turistica: ri delle Cinque Terre sono attraversati ogni anno da ci

4 RIOMAGGIORE Parco Nazionale delle Cinque Terre

5 Parco Nazionale delle Cinque Terre MANAROLA

6 CORNIGLIA Parco Nazionale delle Cinque Terre

7 Parco Nazionale delle Cinque Terre VERNAZZA

8 ONTEROSSO Parco Nazionale delle Cinque Terre

9 Parco Nazionale delle Cinque Terre: Storia Cronologia Provvedimenti Amministrativi: - con decreto del Ministro dell Ambiente del 12.1 fu istituita l Area Marina Protetta delle Cinque Terr -nella seduta del l UNESCO inserì le Terre nella lista dei beni patrimonio m dell Umanità; - con D.P.R. del 6 ottobre 1999 pubblicato sulla G 17 dicembre 1999, venne istituito il Parco Na delle Cinque Terre; - Nel 1999 le Cinque Terre vennero inserite da nella lista dei 100 siti a rischio (ne esce nel 2004)

10 Parco Nazionale delle Cinque Terre OBIETTIVO TURISMO SOSTENIBILE - valorizzazione legata alla particola morfologia del territorio - diffusione di un sistema di microimprenditorialità locale - potenziamento della piccola ricettiv per contrastare il fenomeno delle se case - sviluppo servizi di mobilità sostenib

11 Il Parco dell uomo I terrazzamenti, realizzati per conquistare spazi agricoli, hanno prodotto due effetti: - hanno completamente connotato il paesaggio - la stabilità idrogeologica del territorio affidata unicamente all assolvimento de operazioni di manutenzione dei murett secco

12 Cinque Terre: Storia e Valenza Sociale dell Opera za naturale e Versante terrazzato

13 PROGETTI per un Turismo Sosten Recupero Terre Incolte Marchio di Qualità Ambientale Laboratorio per la trasformazione dei prodotti agricoli Cinque Terre Card

14 Parco Nazionale delle Cinque Terre: Azioni RECUPERO TERRE INCOLTE 2002 operazione è vantaggiosa sia per il territorio che per il proprietario: a causa della morfologia delle Cinque Terre, senza un intervento mediato, si determina la scomparsa fisica del bene di proprietà che degrada a mare gge Nazionale 440/78 solo come base per acquisizione terreni, in realtà modato. rutturazione rapporto comodato rimi venti anni: spese di miglioramento ed impianto compensano il none con i proprietari lla scadenza dei venti anni la conduzione ritorna ai proprietari con pegno a coltivare; in caso contrario lo tiene il Parco e corrisponde un none agrario.

15 Parco Nazionale delle Cinque Terre: Progetto Terre In 1958

16 Parco Nazionale delle Cinque Terre: Progetto Terre I STI VERSANTI DISSESTI VERSANTI

17 Parco Nazionale delle Cinque Terre: Progetto Terre I Recupero

18 Parco Nazionale delle Cinque Terre Marchio di Qualità Ambientale Processo di certificazione volontaria, gradua e concordata rivolto alle strutture turistic ricettive del territorio - alberghi, affittacame B&B, locande, agriturismi, affitta-appartamen case vacanza e ostelli affinché il serviz offerto sia di buon livello e compatibile con salvaguardia delle risorse naturali e ambienta Trasforma la comunità degli aderenti marchio in una forza propulsiva di iniziative istanze ambientali.

19 Parco Nazionale delle Cinque Terre: MQA Obiettivi obbligatori da realizzarsi durante il primo anno e mantenersi negli anni successivi di partecipazione al progetto Obiettivi di miglioramento da realizzarsi negli anni successivi al primo con un minimo di uno per ogni anno

20 GIA UA UTI Utilizzare lampade a risparmio energetico Introdurre cambio flessibile o su richiesta per ridur frequenza dei lavaggi della biancheria Check-up periodici impianto idraulico per ridurr perdite Raccolta differenziata rifiuti prodotta dall azien dal cliente Predisporre contenitori per la raccolta differenz che possano usare direttamente i clienti PORTI TANZE ICHE /RUMORE ENTAZIO Vietare l uso di confezioni monouso Informare i clienti sui percorsi pedonali nel Parco Informare i clienti sui trasporti pubblici, ora percorrenze Utilizzare saponi e detergenti biodegradabili certificazione riconosciuta Check-up periodico del sistema di condizionamento Inserire prodotti biologici Inserire alimenti tradizionali regionali

21 UNICAZI E/INFOR ZIONE Esporre la locandina informativa sul progetto MQA Esporre il cartello per il cambio della biancheria richiesta Distribuire materiale informativo sulle principa problematiche ambientali Esporre il cartello informativo sulla raccolt differenziata MAZIONE ITICHE QUISTI Nominare i responsabile dell azienda per il MQA Partecipare ai seminari/incontri d formazione/informazione attivati dall Ente Parco Utilizzare carta riciclata con certificazione riconosciuta per fazzoletti, carta da toilette e attività di ufficio

22 Parco Nazionale delle Cinque Terre Laboratorio per la Trasformazione dei Prodotti Agricoli

23 Parco Nazionale delle Cinque Terre Laboratorio di ecobiocosmesi e Terre ricchissime di biodiversità: presenza sul territorio di 1/6 d specie botaniche nazionali

24 Parco Nazionale delle Cinque Terre CINQUE TERRE CARDS essità di bilanciare lo squilibrio fra il comparto agricolo ambien quello turistico: - introduzione ticket d ingresso al Parco (previsto dall art. legge 394/91 legge quadro sulle aree protette) at l ausilio di una carta denominata Cinque Terre Card (d di uno, due, tre e sette giorni), che consente, previo acco l Ente Ferrovie, di usufruire anche dei treni nella tratta L La Spezia. - destinazione degli introiti della carta per recuperare le di territorio abbandonato.

25 Parco Nazionale delle Cinque Terre : Azioni SENTIERI Principale industria delle Cinque Terre Foto terrazze vegetazione e caseggiati cerchiati - Turismo prevalentemente escursionistico - Sono stati realizzati impo interventi di consolidamen sentieri

26 Parco Nazionale delle Cinque Terre : Servizi Servizi di mobilità Foto terrazze vegetazione e caseggiati cerchiati Distributore gas metano Altro pulmino

27 I rifiuti onterosso al Mare: sistema di contenitori interrat

28 Riomaggiore

29 Azioni del Parco Cinque Terre MARLINDO, la boa raccogli-rifiuti

30 eco sans: font per la riduzione del o di toner Azioni di sensibilizzazione ino di meno: giornata dedicata al o energetico promossa da Caterpillar- kit frangigetto, lampadine basso o ro di Natale amico dell ambiente: ettimana Europea per la Riduzione dei

31 Parco Nazionale delle Cinque Terre Grazie

Cinque Terre Il paesaggio della coltura La cultura del paesaggio

Cinque Terre Il paesaggio della coltura La cultura del paesaggio Valorizzazione dei beni ambientali e del patrimonio culturale turismo e sviluppo Roma 13 / 05 / 2005 Cinque Terre Il paesaggio della coltura La cultura del paesaggio Dott Natale Luca IOMAGGIORE ANAROLA

Dettagli

Questionario B - Sito UNESCO Porto Venere, Cinque Terre e Isole

Questionario B - Sito UNESCO Porto Venere, Cinque Terre e Isole Questionario B - Sito UNESCO Porto Venere, Cinque Terre e Isole Il sito UNESCO Porto Venere, Cinque Terre e Isole (Palmaria, Tino e Tinetto) è stato iscritto tra i siti del Patrimonio dell Umanità dell

Dettagli

Questionario A - Sito UNESCO Porto Venere, Cinque Terre e Isole

Questionario A - Sito UNESCO Porto Venere, Cinque Terre e Isole Questionario A - Sito UNESCO Porto Venere, Cinque Terre e Isole Il sito UNESCO Porto Venere, Cinque Terre e Isole (Palmaria, Tino e Tinetto) è stato iscritto tra i siti del Patrimonio dell Umanità dell

Dettagli

Natura IL PARCO NAZIONALE DELLE CINQUE TERRE

Natura IL PARCO NAZIONALE DELLE CINQUE TERRE Natura IL PARCO NAZIONALE DELLE CINQUE TERRE Lo sviluppo sostenibile delle Cinque Terre di Adalberto Alberici Per chi arriva dal mare lo spettacolo è unico: sopra l acqua trasparente che prende i colori

Dettagli

Il#Levante#su#due#ruote##

Il#Levante#su#due#ruote## Il#Levante#su#due#ruote## dalle#cinque#terre#alla#val#di#magra#in#bici# Tour guidato IL TERRITORIO Un territorio suggestivo in provincia della Spezia, tutto da esplorare: borghi colorati, verdi colline,

Dettagli

Nuova economia locale per le aree ad alto valore ambientale

Nuova economia locale per le aree ad alto valore ambientale Unione europea Fondo sociale europeo Direzione Generale per le Politiche per l Orientamento e la Formazione iniziativa comunitaria Equal Nuova economia locale per le aree ad alto valore ambientale Disciplinare

Dettagli

QUIZ LEZIONE n. 3 LE ENERGIE RINNOVABILI 1

QUIZ LEZIONE n. 3 LE ENERGIE RINNOVABILI 1 QUIZ LEZIONE n. 3 LE ENERGIE RINNOVABILI 1 GIOCO A SQUADRE Si guadagna 1 punto rispondendo correttamente alla propria domanda Si perde 1 punto rispondendo in modo errato alla propria domanda Sono concessi

Dettagli

Le proprietà collettive: una risorsa per la gestione del paesaggio montano

Le proprietà collettive: una risorsa per la gestione del paesaggio montano Piano paesaggistico regionale Il paesaggio montano Prato Carnico, 13 aprile 2015 Le proprietà collettive: una risorsa per la gestione del paesaggio montano Nadia Carestiato La proprietà collettiva Istituzione

Dettagli

ALTA VIA DEI MONTI LIGURI Disciplinare di qualificazione dell offerta turistico-ricettiva

ALTA VIA DEI MONTI LIGURI Disciplinare di qualificazione dell offerta turistico-ricettiva ALTA VIA DEI MONTI LIGURI Disciplinare di qualificazione dell offerta turistico-ricettiva Novembre 2012 Indice 1. Premessa 2. Finalità del disciplinare 3. Definizione dei criteri di inclusione 4. Disciplinare

Dettagli

TURISMO MADE IN ITALY Genova, Palazzo Ducale 20 settembre 2006

TURISMO MADE IN ITALY Genova, Palazzo Ducale 20 settembre 2006 TURISMO MADE IN ITALY Genova, Palazzo Ducale 20 settembre 2006 LE CINQUE TERRE UN LABORATORIO PER IL TURISMO MADE IN ITALY Franco Bonanini Presidente Parco nazionale Cinque Terre Il caso Cinque Terre La

Dettagli

VISURA STORICA ESTRATTA IL 25/01/2011 ALLE ORE 08:24:06 (SENZA VALORE DI CERTIFICAZIONE)

VISURA STORICA ESTRATTA IL 25/01/2011 ALLE ORE 08:24:06 (SENZA VALORE DI CERTIFICAZIONE) VISURA STORICA ESTRATTA IL 25/01/2011 ALLE ORE 08:24:06 (SENZA VALORE DI CERTIFICAZIONE) DIRITTI DI SEGRETERIA DOVUTI ALLA CAMERA ADDEBITATI ALL'UTENTE DAL REGISTRO DELLE IMPRESE, TENUTO DALLA CCIAA DI

Dettagli

Forum intercomunale aperto 22 aprile 2005

Forum intercomunale aperto 22 aprile 2005 Forum intercomunale aperto 22 aprile 2005 Grosio Grosotto Vervio Tovo S. Agata Mazzo di Valtellina Relatori: Comunità Montana: Assessore Lorena Moretti Comune di Grosio: Vicesindaco Umberto Bozzini Ambiente

Dettagli

Circuito turistico integrato

Circuito turistico integrato ospiti di valore Circuito turistico integrato Terre di Siena Ospiti di Valore Codice di comportamento Art. 1 - Valori delle Terre di Siena Lo sviluppo economico delle Terre di Siena dipende dalla capacità

Dettagli

Progetto Coastal Rowing nelle Cinque Terre. anno 2006 A cura di giuseppe alberti

Progetto Coastal Rowing nelle Cinque Terre. anno 2006 A cura di giuseppe alberti Progetto Coastal Rowing nelle Cinque Terre anno 2006 A cura di giuseppe alberti 1 Cos è il coastal-rowing rowing? 2 La FISA ha individuato una nuova categoria di barche che riproduce le barche di tipo

Dettagli

DEFINIZIONE DELLE ATTIVITA DELL ALTRAECONOMIA

DEFINIZIONE DELLE ATTIVITA DELL ALTRAECONOMIA ALLEGATO D DEFINIZIONE DELLE ATTIVITA DELL ALTRAECONOMIA Commercio equo e solidale 1. Il commercio equo e solidale è l attività di cooperazione economica e sociale finalizzata a consentire o migliorare

Dettagli

Reportage. Le Cinque. Terre. di Roberta Furlan. Foto di Maurizio Severin. Il borgo di Vernazza

Reportage. Le Cinque. Terre. di Roberta Furlan. Foto di Maurizio Severin. Il borgo di Vernazza Le Cinque Terre di Roberta Furlan Foto di Maurizio Severin 14 Il borgo di Vernazza La tentazione di ignorare la sveglia che suona alle quattro del mattino, per ricordarci l appuntamento alle Cinque Terre,

Dettagli

particolari che verranno trattate in Regolamenti ad hoc.

particolari che verranno trattate in Regolamenti ad hoc. Relazione a Regolamento Regionale: degli standard qualitativi e delle dotazioni minime obbligatorie degli ostelli per la gioventù, delle case e appartamenti per vacanze, delle foresterie lombarde, delle

Dettagli

Disciplinare Ecologico per ESERCIZIO CONSIGLIATO DEL PARCO

Disciplinare Ecologico per ESERCIZIO CONSIGLIATO DEL PARCO Disciplinare Ecologico per ESERCIZIO CONSIGLIATO DEL PARCO Copia assegnata a: NOTA: Il presente disciplinare è di proprietà dell Ente Parco Regionale della Maremma ed è assegnato agli aderenti al progetto

Dettagli

Sheet1. piano Triennale di Prevenzione della Corruzione Triennio 2015/2017. Piano Triennale per la Trasparenza e l'integrità Triennio 2015-2017.

Sheet1. piano Triennale di Prevenzione della Corruzione Triennio 2015/2017. Piano Triennale per la Trasparenza e l'integrità Triennio 2015-2017. DELIBERAZ IONE N. DATA OGGETTO 1 08/01/2015 Esercizio finanziario 2015 - Gestione Provvisoria. 2 08/01/2015 Proroga piano di controllo del cinghiale 2013/2014. 3 27/01/2015 piano Triennale di Prevenzione

Dettagli

Regolamento per la concessione del marchio. Parco nazionale del Vesuvio

Regolamento per la concessione del marchio. Parco nazionale del Vesuvio Regolamento per la concessione del marchio del Parco nazionale del Vesuvio Delibera del Consiglio direttivo 26 maggio 1998, n. 54 Ai sensi del D.P.R. 5 giugno 1995, istitutivo del Parco nazionale del Vesuvio,

Dettagli

Progetto Albergo Verde Parco dell Adamello: resoconto riunione del Gruppo di Lavoro del 24 maggio 2006

Progetto Albergo Verde Parco dell Adamello: resoconto riunione del Gruppo di Lavoro del 24 maggio 2006 Progetto Albergo Verde Parco dell Adamello: resoconto riunione del Gruppo di Lavoro del 24 maggio 2006 Si riportano alcune considerazioni emerse dall incontro del Gruppo di Lavoro, tenutosi il 24 maggio

Dettagli

Vacanze in liguria 5 terre

Vacanze in liguria 5 terre Vacanze in liguria 5 terre Equipaggio:Francesco-Antonella-Andrea e Valerio Periodo: dal 11 al 17 Agosto 2007 Veicolo: Granduca Pegaso del 1997 Finalmente le tanto sospirate ferie sono arrivate e come gia'

Dettagli

David Bianco - Ente di gestione per i Parchi e la Biodiversità Emilia Orientale

David Bianco - Ente di gestione per i Parchi e la Biodiversità Emilia Orientale Parco Regionale dei Gessi Bolognesi e Calanchi dell Abbadessa Parchi e Riserve dell Emilia Romagna David Bianco - Ente di gestione per i Parchi e la Biodiversità Emilia Orientale Che cosa fa un Parco naturale?

Dettagli

PIANO DEL PARCO NAZIONALE DELLE CINQUE TERRE. Elaborato n.5

PIANO DEL PARCO NAZIONALE DELLE CINQUE TERRE. Elaborato n.5 PIANO DEL PARCO NAZIONALE DELLE CINQUE TERRE Elaborato n.5 NORME E INDIRIZZI DI PIANO Sommario TITOLO PRIMO NORME GENERALI 3 Capo I Struttura e contenuti del Piano 3 Articolo 1 Finalità e obiettivi del

Dettagli

Parco Regionale Riviera di Ulisse - Disciplinare Programma "Esercizio consigliato del Parco"

Parco Regionale Riviera di Ulisse - Disciplinare Programma Esercizio consigliato del Parco Parco Regionale Riviera di Ulisse - Disciplinare Programma "Esercizio consigliato del Parco" (approvato dal Commissario straordinario dell Ente con Deliberazione del 29.12.2005) Art.1 Generalità 1. Il

Dettagli

proposta di legge n. 300

proposta di legge n. 300 REGIONE MARCHE 1 ASSEMBLEA LEGISLATIVA proposta di legge n. 300 a iniziativa dei Consiglieri CASTELLI, MASSI, ROMAGNOLI, CAPPONI, D ANNA, BUGARO, SORDONI, MINARDI, PISTARELLI, CIRIACI, TIBERI, D ISIDORO,

Dettagli

5.3.1.1.4 Utilizzo di servizi di consulenza

5.3.1.1.4 Utilizzo di servizi di consulenza 5.3.1.1.4 Utilizzo di servizi di Riferimenti normativi Codice di Misura Articoli 20 (a) (iv) e 24 del Reg. (CE) N 1698/2005 Articolo 15 e punto 5.3.1.1.4. dell Allegato II del Reg. (CE) 1974/06 1.1.4.

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE ECOFESTE

REGOLAMENTO COMUNALE ECOFESTE REGOLAMENTO COMUNALE ECOFESTE Approvato con Deliberazione consiliare n. 13 del 09/06/2011 Approvazione modifiche con deliberazione consiliare n. 9 del 04/03/2013 (all'art. 1-1b ultimo capoverso; all'art.

Dettagli

Bisaccia del Viandante

Bisaccia del Viandante PROGETTO DI COOPERAZIONE INTERTERRITORIALE I CAMMINI D EUROPA RETE EUROPEA DI STORIA, CULTURA E TURISMO Richiesta di adesione alla Bisaccia del Viandante Prodotti AGRO-ALIMENTARI Al fine di richiedere

Dettagli

Piano di Azione del gruppo di lavoro Albergo Verde. Sui temi della sostenibilità del turismo nel Parco dell Adamello

Piano di Azione del gruppo di lavoro Albergo Verde. Sui temi della sostenibilità del turismo nel Parco dell Adamello Piano di Azione del gruppo di lavoro Albergo Verde Sui temi della sostenibilità del turismo nel Parco dell Adamello Febbraio 2006 Premessa Il seguente Piano di Azioni scaturisce da un articolato processo

Dettagli

EFFETTI DEI CAMBIAMENTI CLIMATICI SULLA BIODIVERSITÀ E SULL AGROECOSISTEMA BOSCHI-BRIANTI-MELEGA CONSEGUENZE DEI CAMBIAMENTI CLIMATICI SULLA BIODIVERSITA Molti studi affermano che i cambiamenti climatici

Dettagli

PARCO LETTERARIO EUGENIO MONTALE E DELLE CINQUE TERRE

PARCO LETTERARIO EUGENIO MONTALE E DELLE CINQUE TERRE PARCO LETTERARIO EUGENIO MONTALE E DELLE CINQUE TERRE Esistono luoghi che hanno avuto la fortuna di eternarsi attraverso parole ed immagini di letterati ed artisti. Monterosso e le Cinque Terre ne sono

Dettagli

Programma Ambientale 2014-2017

Programma Ambientale 2014-2017 Regione Piemonte Provincia del Verbano Cusio Ossola Comune di Cannero Riviera Programma Ambientale 2014-2017 novembre 2014 Il presente documento è stato redatto in conformità a quanto indicato da: UNI

Dettagli

PROGRAMMA INTEGRATO SPERIMENTALE Qualità ambientale nel sistema turistico

PROGRAMMA INTEGRATO SPERIMENTALE Qualità ambientale nel sistema turistico PROGRAMMA INTEGRATO SPERIMENTALE Qualità ambientale nel sistema turistico Oristano 27 maggio 2008 Presentazione dei risultati COSA SONO I PROGETTI INTEGRATI SPERIMENTALI? Nascono con l obiettivo di affrontare

Dettagli

Marchio di qualità "Ospitalità ecosostenibile Frignano"

Marchio di qualità Ospitalità ecosostenibile Frignano Marchi di certificazione dei fornitori di qualità ambientale del Parco Regionale dell'alto Appennino Modenese Marchio di qualità "Ospitalità ecosostenibile Frignano" Esercizi a cui è rivolta l'iniziativa

Dettagli

Carta delle imprese per il Turismo Sostenibile nel Parco Lombardo della Valle del Ticino 2010

Carta delle imprese per il Turismo Sostenibile nel Parco Lombardo della Valle del Ticino 2010 Carta delle imprese per il Turismo Sostenibile nel Parco Lombardo della Valle del Ticino 2010 Progetto LA SOSTENIBILITÀ COME PERCORSO DI QUALITÀ PER LE AZIENDE TURISTICHE DEL PARCO DEL TICINO www.networksvilupposostenibile.it

Dettagli

Manutenzione del territorio e prevenzione dei rischi

Manutenzione del territorio e prevenzione dei rischi Manutenzione del territorio e prevenzione dei rischi Mauro Agnoletti Dipartimento di Economia, Ingegneria, Scienze e Tecnologie Agrarie e Forestali Università degli Studi di Firenze La ricerche sulle dinamiche

Dettagli

Regolamento Comunale per la gestione ecosostenibile di eventi gastronomici e di intrattenimento

Regolamento Comunale per la gestione ecosostenibile di eventi gastronomici e di intrattenimento Regolamento Comunale per la gestione ecosostenibile di eventi gastronomici e di intrattenimento Approvato con atto del Consiglio Comunale n. 13 del 21 febbraio 2013 I N D I C E Art. 1 - Finalità Art. 2

Dettagli

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE "Antonio Della Lucia" Istituto Prof.le Agricoltura e Ambiente Istituto Tecnico per l Agricoltura Loc.

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE Antonio Della Lucia Istituto Prof.le Agricoltura e Ambiente Istituto Tecnico per l Agricoltura Loc. ISTITUTO TECNICO Settore tecnologico ad indirizzo AGRARIA, AGROALIMENTARE E AGROINDUSTRIA L indirizzo è finalizzato all acquisizione, per il settore agrario integrato, di un complesso di competenze relative

Dettagli

Le prescrizioni ambientali sono in parte comuni a tutte le attività, in parte specifiche per i singoli prodotti che interessano le varie attività.

Le prescrizioni ambientali sono in parte comuni a tutte le attività, in parte specifiche per i singoli prodotti che interessano le varie attività. BANDO TIPO E CAPITOLATO TIPO SPECIALE D APPALTO PER IL SERVIZIO DI GESTIONE DELLA RICETTIVITA NELLE STRUTTURE DEL PARCO XXX A BASSO IMPATTO AMBIENTALE. NOTA TECNICA Il Capitolato Tipo Speciale d Appalto

Dettagli

Consigliati per l'impegno in difesta dell'ambiente Il label di Legambiente

Consigliati per l'impegno in difesta dell'ambiente Il label di Legambiente Consigliati per l'impegno in difesta dell'ambiente Il label di Legambiente COS'E' UN ETICHETTA ECOLOGICA Con una etichetta ecologica l'impresa si assume volontariamente l'impegno a ridurre l'inquinamento

Dettagli

PRESENTAZIONE Caso di studio

PRESENTAZIONE Caso di studio Allegato 1d ATTIVITA DI ANIMAZIONE RIVOLTE AGLI OPERATORI DELLA RICETTIVITA POR CAMPANIA 2000-2006 MISURA 1.9-PROGETTI MONOSETTORIALI REGIONE CAMPANIA MISURA 1.9 PROGETTI MONOSETTORIALI Recupero, valorizzazione

Dettagli

STATUTO BIO-DISTRETTO DI GREVE IN CHIANTI E DEL TERRITORIO DELL ECCELLENZA VITIVINICOLA BIO DI PANZANO IN CHIANTI. ART. 1 Sede

STATUTO BIO-DISTRETTO DI GREVE IN CHIANTI E DEL TERRITORIO DELL ECCELLENZA VITIVINICOLA BIO DI PANZANO IN CHIANTI. ART. 1 Sede STATUTO BIO-DISTRETTO DI GREVE IN CHIANTI E DEL TERRITORIO DELL ECCELLENZA VITIVINICOLA BIO DI PANZANO IN CHIANTI ART. 1 Sede La sede legale del bio-distretto di Greve in Chianti e del Territorio dell

Dettagli

Primo Rapporto sullo Stato dell Ambiente Provincia di Genova Anno 2003 Modelli di Consumo Sostenibile

Primo Rapporto sullo Stato dell Ambiente Provincia di Genova Anno 2003 Modelli di Consumo Sostenibile Inquadramento del tema Primo Rapporto sullo Stato dell Ambiente Provincia di Genova Anno 2003 Spesso noi tutti consideriamo le problematiche ambientali come qualcosa su cui non abbiamo responsabilità dirette

Dettagli

Regolamento CE 1257/99 PSR Regione Liguria - Misura 3.3

Regolamento CE 1257/99 PSR Regione Liguria - Misura 3.3 Regolamento CE 1257/99 PSR Regione Liguria - Misura 3.3 Progetto Dimostrativo: La Diversificazione Delle Produzioni Agricole Del Parco Nazionale Delle Cinque Terre Con Il Metodo Dell Agricoltura Biologica:

Dettagli

LINEA FERROVIARIA GENOVA - LA SPEZIA MESSA IN SICUREZZA VERSANTE SOVRASTANTE FERMATA MANAROLA KM 78+692 (COMUNE DI RIOMAGGIORE)

LINEA FERROVIARIA GENOVA - LA SPEZIA MESSA IN SICUREZZA VERSANTE SOVRASTANTE FERMATA MANAROLA KM 78+692 (COMUNE DI RIOMAGGIORE) LINEA FERROVIARIA GENOVA - LA SPEZIA MESSA IN SICUREZZA VERSANTE SOVRASTANTE FERMATA MANAROLA KM 78+692 (COMUNE DI RIOMAGGIORE) INTRODUZIONE La parete rocciosa sovrastante la linea ferroviaria Genova -

Dettagli

Progetto Formativo MACROAREA AGROAMBIENTALE

Progetto Formativo MACROAREA AGROAMBIENTALE Progetto: MISURA 111 Azione 1 Formazione- Pacchetto Formativo Misto Ambito: Programma di Sviluppo Rurale Regione Sicilia 2007-2013 Sede: GANGI Corso di formazione per ESPERTO AGROAMBIENTALE Progetto Formativo

Dettagli

Promozione Turistica Popolare Si può pensare alle Associazioni di Promozione Locale come motore di rinascita della montagna?

Promozione Turistica Popolare Si può pensare alle Associazioni di Promozione Locale come motore di rinascita della montagna? Promozione Turistica Popolare Si può pensare alle Associazioni di Promozione Locale come motore di rinascita della montagna? Festa Saggia un idea per il coinvolgimento delle realtà associative locali per

Dettagli

LE FINALITA DELL ASSOCIAZIONE

LE FINALITA DELL ASSOCIAZIONE CTS Il Centro Turistico Studentesco e Giovanile è un associazione senza scopo di lucro di promozione sociale riconosciuta dal Ministero del lavoro e delle politiche sociali, fondata nel 1974, che opera

Dettagli

PROPOSTA DI PIANO DEL PARCO

PROPOSTA DI PIANO DEL PARCO REGIONE LIGURIA ELENCO DEGLI ELABORATI CONTENUTI NELLA PROPOSTA DI PIANO DEL PARCO redatta da I.L.R.E.S. Istituto Ligure Ricerche Economico-Sociali (Genova, 1980-1981) per conto dei comitati di proposta

Dettagli

Proponente: Provincia Titolo dell'intervento:

Proponente: Provincia Titolo dell'intervento: Allegato 1 Spett.le COMUNE DI FORLI' Servizio Ambiente e Protezione Civile Unità Ambiente Via delle Torri 3 47121 Forlì Oggetto: BANDO PER IL FINANZIAMENTO DI CONTRIBUTI PER AZIONI DI SOSTEGNO ALLA TUTELA

Dettagli

ALLEGATO 2 LINEE GUIDA "FATTORIE DIDATTICHE SOSTENIBILI" INIZIATIVA PILOTA DI ATTIVAZIONE IN ABRUZZO DELLA RETE DELLE FATTORIE DIDATTICHE SOSTENIBILI

ALLEGATO 2 LINEE GUIDA FATTORIE DIDATTICHE SOSTENIBILI INIZIATIVA PILOTA DI ATTIVAZIONE IN ABRUZZO DELLA RETE DELLE FATTORIE DIDATTICHE SOSTENIBILI ALLEGATO 2 REGIONE ABRUZZO LINEE GUIDA "FATTORIE DIDATTICHE SOSTENIBILI" INIZIATIVA PILOTA DI ATTIVAZIONE IN ABRUZZO DELLA RETE DELLE FATTORIE DIDATTICHE SOSTENIBILI PREMESSA QUADRO NORMATIVO DI RIFERIMENTO:

Dettagli

IL TURISMO SOSTENIBILE uno strumento innovativo per lo Sviluppo Rurale. Andrea Zanfini EQO Srl

IL TURISMO SOSTENIBILE uno strumento innovativo per lo Sviluppo Rurale. Andrea Zanfini EQO Srl IL TURISMO SOSTENIBILE uno strumento innovativo per lo Sviluppo Rurale Giovedì 29 Marzo ore 14,30 18,30 Mercato Saraceno, Sala del Consiglio Andrea Zanfini EQO Srl Via Verde, 11 Bologna P.za Falcone Borsellino,

Dettagli

Gasdotto Galsi: presentazione del progetto. Carbonia 6 Dicembre 2011

Gasdotto Galsi: presentazione del progetto. Carbonia 6 Dicembre 2011 Gasdotto Galsi: presentazione del progetto Carbonia 6 Dicembre 2011 Indice 1. Introduzione: Quadro generale del progetto Accordo con Snam Rete Gas Iter autorizzativo 1. Il progetto Dati tecnici Tracciato

Dettagli

Criticità ambientale. Opportunità di finanziamento. Risultato atteso. Obiettivo. Azioni Scadenze Stakeholders coinvolti

Criticità ambientale. Opportunità di finanziamento. Risultato atteso. Obiettivo. Azioni Scadenze Stakeholders coinvolti Criticità Obiettivo Risultato atteso Azioni Scadenze Stakeholders coinvolti Opportunità di finanziamento Mancanza di (Emas, Ecolabel, ISO14001) presso le strutture turistiche. Aumentare il numero di certificazioni

Dettagli

gli appunti per le Buone pratiche * estratto dal testo completo delle Linee Guida * per fornitori di servizi turistici e autorità locali

gli appunti per le Buone pratiche * estratto dal testo completo delle Linee Guida * per fornitori di servizi turistici e autorità locali gli appunti per le Buone pratiche * estratto dal testo completo delle Linee Guida * per fornitori di servizi turistici e autorità locali IL PROGETTO ECORUTOUR è un progetto europeo che si propone di promuovere

Dettagli

Temi ambientali e tipologie di piani di area vasta

Temi ambientali e tipologie di piani di area vasta Temi ambientali e tipologie di piani di area vasta Piani territoriali urbanistici regionali orientati dal punto di vista paesistico ed ecologico (ex l. 431/85) Piani paesistici regionali (ex l. 431/85)

Dettagli

LA GESTIONE SOSTENIBILE DELLE RISORSE NATURALI IN EUROPA. Silva Marzetti

LA GESTIONE SOSTENIBILE DELLE RISORSE NATURALI IN EUROPA. Silva Marzetti L EUROPA E LE RISORSE AMBIENTALI, ENERGETICHE E ALIMENTARI BOLOGNA, 16 MARZO 2015 LA GESTIONE SOSTENIBILE DELLE RISORSE NATURALI IN EUROPA Silva Marzetti Scuola di Economia, Management e Statistica Università

Dettagli

GENOVA, NIZZA e LE CINQUE TERRE

GENOVA, NIZZA e LE CINQUE TERRE GENOVA, NIZZA e LE CINQUE TERRE 1 giorno: Roma / Genova 2 giorno: Genova 3 giorno: Le Cinque Terre 4 giorno: Nizza 5 giorno: Genova / Roma GENOVA, NIZZA e LE CINQUE TERRE ITINERARIO CONSIGLIATO 1 Giorno

Dettagli

Autodichiarazione di conformità. Informazioni Generali. Parte 1-Informazioni dettagliate sul richiedente e sul servizio. A.

Autodichiarazione di conformità. Informazioni Generali. Parte 1-Informazioni dettagliate sul richiedente e sul servizio. A. Informazioni Generali Autodichiarazione di conformità Parte 1-Informazioni dettagliate sul richiedente e sul servizio. Servizio di ristorazione - pernottamento - solo colazione - bar - distributore automatico

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE SAGRE FESTE ED ECOFESTE

REGOLAMENTO COMUNALE SAGRE FESTE ED ECOFESTE REGOLAMENTO COMUNALE SAGRE FESTE ED ECOFESTE INDICE 1. PRINCIPI E FINALITA GENERALI a. Principi fondativi e valori etici e culturali 2. OGGETTO DEL REGOLAMENTO ED AMBITO D APPLICAZIONE 3. DISPOSIZIONI

Dettagli

(approvato con delibera della Giunta esecutiva n. 98 dell 8 settembre 2014) SOMMARIO

(approvato con delibera della Giunta esecutiva n. 98 dell 8 settembre 2014) SOMMARIO PROTOCOLLO D INTESA PER IL RICONOSCIMENTO DELL ATTESTAZIONE CARTA EUROPEA DEL TURISMO SOSTENIBILE NELLE AREE PROTETTE PER LE STRUTTURE RICETTIVE ATTESTATE CON IL MARCHIO QUALITÀ PARCO (approvato con delibera

Dettagli

Responsabile progetto: Dir. Norbert Lantschner. Responsabile tecnico : Ing. Martina Demattio

Responsabile progetto: Dir. Norbert Lantschner. Responsabile tecnico : Ing. Martina Demattio Agenzia CasaClima Bolzano dip. ClimaHotel Responsabile progetto: Dir. Norbert Lantschner Responsabile tecnico : Ing. Martina Demattio Lo scenario attuale... Quelle: IPCC Climate Change 2007/ http://www.ipcc.ch

Dettagli

I nostri impegni per l ambiente

I nostri impegni per l ambiente I nostri impegni per l ambiente Il Sole e la Luna ha scelto di impegnarsi quotidianamente per l ambiente, puntando sull eccellenza ambientale del marchio Ecolabel europeo per ridurre gli impatti generati

Dettagli

VOLONTARIATO AL PARCO NATURALE ALPI MARITTIME

VOLONTARIATO AL PARCO NATURALE ALPI MARITTIME VOLONTARIATO AL PARCO NATURALE ALPI MARITTIME Un numero sempre maggiore di cittadini, per lo più donne e giovani, sono impegnati quotidianamente nella salvaguardia della flora e della fauna, attivi ogni

Dettagli

SOMMARIO LINEE GUIDA FILIERA CORTA

SOMMARIO LINEE GUIDA FILIERA CORTA Pagina 1 di 5 SOMMARIO 1. SCOPO... 2 2. VANTAGGI DELLA... 2 3. ORGANIZZAZIONE DELLA... 2 4. BIOLOGICA... 2 5. MATERIALI DI CONFEZIONAMENTO... 3 6. I LUOGHI DELLA... 3 6.1. VENDITA DIRETTA... 3 6.2. MERCATI

Dettagli

POLITICHE E MISURE PER LA CRESCITA SOSTENIBILE DELL ITALIA

POLITICHE E MISURE PER LA CRESCITA SOSTENIBILE DELL ITALIA Il Ministro dell Ambiente, della Tutela del Territorio e del Mare POLITICHE E MISURE PER LA CRESCITA SOSTENIBILE DELL ITALIA IL QUADRO DI RIFERIMENTO EUROPEO Le politiche e misure per la crescita e lo

Dettagli

Seminario. Scuola e Ambiente: per un ripensamento ecologico dei saperi e dell educazione ambientale

Seminario. Scuola e Ambiente: per un ripensamento ecologico dei saperi e dell educazione ambientale Seminario Scuola e Ambiente: per un ripensamento ecologico dei saperi e dell educazione ambientale Dal curricolo allo sviluppo delle competenze sul tema ambientale Salvatore Masi Centro di Ateneo per l

Dettagli

Il Piano di Azione sul GPP della Provincia di Modena

Il Piano di Azione sul GPP della Provincia di Modena Acquisti verdi tra consapevolezza dei consumi, sostegno alle produzioni e corretta informazione Ravenna 30/9/2011 Il Piano di Azione sul GPP della Provincia di Modena Dott. Zacchi Giovanna Ufficio Sviluppo

Dettagli

Dott.ssa Paola Fagioli Legambiente. Le imprese sostenibili a marchio Legambiente: un opportunità per le aziende aspromontane

Dott.ssa Paola Fagioli Legambiente. Le imprese sostenibili a marchio Legambiente: un opportunità per le aziende aspromontane Dott.ssa Paola Fagioli Legambiente Le imprese sostenibili a marchio Legambiente: un opportunità per le aziende aspromontane COS'E' UN ETICHETTA ECOLOGICA Con una etichetta ecologica l'impresa si assume

Dettagli

ECOFESTE 2012 ECOFESTE

ECOFESTE 2012 ECOFESTE REGIONE LIGURIA - DIPARTIMENTO AMBIENTE PROVINCIA DI SAVONA SETTORE TUTELA DEL TERRITORIO E DELL'AMBIENTE ECOFESTE 2012 ECOFESTE ITER QUALIFICAZIONE QUALIFICAZIONE ECOFESTE ECOFESTA è un modo ecologico

Dettagli

Attività di prevenzione della produzione rifiuti: l esperienza dell ex ATO 2 Lucca

Attività di prevenzione della produzione rifiuti: l esperienza dell ex ATO 2 Lucca Attività di prevenzione della produzione rifiuti: l esperienza dell ex ATO 2 Lucca Arpat - Regione Toscana Consumo sostenibile? Facciamolo Terra Futura - sabato 30 maggio 2009 Dr. Roberto Nieri - Contenuti

Dettagli

Marchio regionale Ecofesta Criteri per l attribuzione

Marchio regionale Ecofesta Criteri per l attribuzione ALLEGATO 1 Marchio regionale Ecofesta Criteri per l attribuzione In ogni anno si svolgono centinaia di iniziative come sagre, feste patronali, manifestazioni culturali e di valorizzazione del territorio,

Dettagli

PARCHI DI LIGURIA. a cura del Servizio Parchi Regione Liguria

PARCHI DI LIGURIA. a cura del Servizio Parchi Regione Liguria 1 La Liguria ha ereditato dalla Natura e dalla storica stratificazione delle opere umane uno straordinario assortimento di ambienti. Ma per decenni ha messo in vetrina solo sempre gli stessi articoli 2

Dettagli

COMUNE DI JESOLO Provincia di Venezia REGOLAMENTO COMUNALE PER L'ISTITUZIONE E L'APPLICAZIONE DELL IMPOSTA DI SOGGIORNO

COMUNE DI JESOLO Provincia di Venezia REGOLAMENTO COMUNALE PER L'ISTITUZIONE E L'APPLICAZIONE DELL IMPOSTA DI SOGGIORNO COMUNE DI JESOLO Provincia di Venezia REGOLAMENTO COMUNALE PER L'ISTITUZIONE E L'APPLICAZIONE DELL IMPOSTA DI SOGGIORNO ANNO 2013 Art. 1 Oggetto del Regolamento 1. Il presente regolamento, adottato nell

Dettagli

STRADA DEL GUSTO NORD SARDEGNA

STRADA DEL GUSTO NORD SARDEGNA DISCIPLINARE DI QUALITÀ DELLA STRADA DEL GUSTO NORD SARDEGNA INDICE 1. PREMESSA... 3 1.1. TIPOLOGIE DI AZIENDE AMMESSE NELL ITINERARIO...5 2. REQUISITI DI QUALITÀ... 6 2.1. AZIENDE, CONSORZI E COOPERATIVE

Dettagli

insieme per la tutela dell ambiente. un progetto dal basso

insieme per la tutela dell ambiente. un progetto dal basso insieme per la tutela dell ambiente. un progetto dal basso il progetto eco courts Il Progetto, promosso dal capofila Comune di Padova, FinAbita, LegaCoop, Regione Emila-Romagna, Regione Toscana e ANCC

Dettagli

La Cets come metodo di lavoro

La Cets come metodo di lavoro Dalla CETS al Qualità Parco : l esperienza di un rapporto positivo tra operatori privati e Pnab 1 1 La Cets come metodo di lavoro La Carta europea del turismo sostenibile 2 progetto reale e condiviso con

Dettagli

Toscana Turistica Sostenibile & Competitiva - Fase 2

Toscana Turistica Sostenibile & Competitiva - Fase 2 Toscana Turistica Sostenibile & Competitiva - Fase 2 Applicazione del Modello di Gestione sostenibile della Destinazione turistica Area di verifica AUTOVALUTAZIONE Elenco Domande per area tematica NECSTOUR

Dettagli

Turismo 2013 La Spezia e tendenze

Turismo 2013 La Spezia e tendenze Turismo 2013 La Spezia e tendenze La presente nota riporta dati e brevi riflessioni sul turismo oggi nella nostra provincia. Dopo un 2012 segnato dalle ricadute negative del periodo post alluvioni, il

Dettagli

Galsi organizza la giornata ecologica per la pulizia delle nostre spiagge.

Galsi organizza la giornata ecologica per la pulizia delle nostre spiagge. Galsi organizza la giornata ecologica per la pulizia delle nostre spiagge. I ragazzi delle scuole medie, i loro genitori e professori: insieme per pulire il futuro Che progetti hai per il tuo futuro? Il

Dettagli

LA MISSIONE DEL TURISMO NEI CONFRONTI DELL UOMO E DELLA NATURA

LA MISSIONE DEL TURISMO NEI CONFRONTI DELL UOMO E DELLA NATURA LA MISSIONE DEL TURISMO NEI CONFRONTI DELL UOMO E DELLA NATURA Dal momento che il turismo: E la principale attività economica del globo Mobilita più di 5 miliardi di persone ogni anno Occupa milioni di

Dettagli

Comunità Ospitali. gente che ama ospitare

Comunità Ospitali. gente che ama ospitare Comunità Ospitali gente che ama ospitare Cos'è una Comunità Ospitale? La Comunità Ospitale è un luogo e una destinazione in cui gli ospiti/turisti si sentono Cittadini seppure temporanei identificandosi

Dettagli

Andamento della stagione turistica Analisi congiunturale Terzo Report 2008

Andamento della stagione turistica Analisi congiunturale Terzo Report 2008 Allegato 9 Andamento della stagione turistica Analisi congiunturale Terzo Report 2008 Osservatorio Turistico della Regione Puglia 1 Osservatorio Turistico Regione Puglia L osservatorio turistico della

Dettagli

la natura ringrazia con il GPL

la natura ringrazia con il GPL con il GPL la natura ringrazia Il è un combustibile a basso impatto ambientale con elevato potere energetico e calorifico. Tramite lo stoccaggio in bombola, oltre ai classici utilizzi per cucina e riscaldamento,

Dettagli

Comune di Maiori REGOLAMENTO SULL'IMPOSTA DI SOGGIORNO

Comune di Maiori REGOLAMENTO SULL'IMPOSTA DI SOGGIORNO Comune di Maiori REGOLAMENTO SULL'IMPOSTA DI SOGGIORNO SOMMARIO Articolo 1: Articolo 2: Articolo 3: Articolo 4: Articolo 5: Articolo 6: Articolo 7: Articolo 8: Articolo 9: Articolo 10: Articolo 11: Articolo

Dettagli

The Environmental Technologies Eve

The Environmental Technologies Eve The Environmental Technologies Eve Milano, 24-27 gennaio 2006 24-27 gennaio 2006 Aria di rinnovamento a TAU, che diventa INTERNATIONAL Da quest anno la mostra si presenta completamente rinnovata: nuova

Dettagli

Programma di riqualificazione degli immobili agricoli (P.R.I.A.) non utilizzati o sotto utilizzati

Programma di riqualificazione degli immobili agricoli (P.R.I.A.) non utilizzati o sotto utilizzati Programma di riqualificazione degli immobili agricoli (P.R.I.A.) non utilizzati o sotto utilizzati Stato degli atti dopo il Febbraio 2010: Sono state presentate 90 proposte. L estensione complessiva delle

Dettagli

Programma di Azione AIPO ai sensi del Reg. CE 867/2008 modificato dal Reg. UE 1220/2011

Programma di Azione AIPO ai sensi del Reg. CE 867/2008 modificato dal Reg. UE 1220/2011 Programma di Azione AIPO ai sensi del Reg. CE 867/2008 modificato dal Reg. UE 1220/2011 Campagna finanziata dall Unione Europea e dall Italia Chi siamo AIPO è un Unione Nazionale di Associazioni provinciali

Dettagli

ALLEGATI: Presentazione della domanda di partecipazione Premio Eco And The City Giovanni Spadolini Formulario di iscrizione Categoria 1 ( Fac Simile)

ALLEGATI: Presentazione della domanda di partecipazione Premio Eco And The City Giovanni Spadolini Formulario di iscrizione Categoria 1 ( Fac Simile) ALLEGATI: Presentazione della domanda di partecipazione Premio Eco And The City Giovanni Spadolini Formulario di iscrizione Categoria 1 ( Fac Simile) Anno: 2011 Categoria: Settore Privato Impresa Virtuosa

Dettagli

Struttura della Città Rurale.

Struttura della Città Rurale. Sine Putimu. Città Rurale_ALLEGATI In occasione del quinto laboratorio tematico Sine Putimu. Università e Città, si inviano tutti i cittadini a partecipare alla costruzione del PUG (Piano Urbanistico Generale)

Dettagli

Le castagne della Valle del Lujo

Le castagne della Valle del Lujo Le castagne della Valle del Lujo Istituto Tecnico Agrario Statale di Bergamo Classe 5 C a.s. 2007/2008 Banca Tutor Banca Popolare di Bergamo Credito Varesino Le castagne della Valle del Lujo EXECUTIVE

Dettagli

ALLEGATO A. Proposta di legge

ALLEGATO A. Proposta di legge ALLEGATO A Proposta di legge Modifiche alla legge regionale 19 marzo 2015, n. 30 Norme per la conservazione e la valorizzazione del patrimonio naturalistico-ambientale regionale. Modifiche alla l.r. 24/1994,

Dettagli

REGIONE LIGURIA PROGRAMMA REGIONALE DI SVILUPPO RURALE PER IL PERIODO

REGIONE LIGURIA PROGRAMMA REGIONALE DI SVILUPPO RURALE PER IL PERIODO Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali REGIONE LIGURIA PROGRAMMA REGIONALE DI SVILUPPO RURALE PER IL PERIODO 2007-2013 ALLEGATO D RIDEFINIZIONE ZONE SVANTAGGIATE La zonizzazione delle

Dettagli

GAL Oltrepo Mantovano Piano di Sviluppo Locale (sintesi)

GAL Oltrepo Mantovano Piano di Sviluppo Locale (sintesi) GAL Oltrepo Mantovano Agricoltura e Ambiente Un binomio tra sostenibilità e produttività per migliorare lo sviluppo delle aree rurali dell oltrepòmantovano 1 1. Il Gruppo di Azione Locale (GAL) Oltrepò

Dettagli

LA CONTABILITA AMBIENTALE della comunita montana unione comuni PARMA EST

LA CONTABILITA AMBIENTALE della comunita montana unione comuni PARMA EST LA CONTABILITA AMBIENTALE della comunita montana unione comuni PARMA EST LA MONTAGNA DA I NUMERI ALL AMBIENTE Siamo fieri di presentarvi la prima Comunità Montana in Italia che ha realizzato un bilancio

Dettagli

Analisi economica del settore agricolo

Analisi economica del settore agricolo LE FILIERE BIOLOGICHE IN LOMBARDIA Analisi economica del settore agricolo Alessandro Banterle Dipartimento di Economia e Politica Agraria, Agro-alimentare e Ambientale Università degli Studi di Milano

Dettagli

IL BILANCIO DI MANDATO

IL BILANCIO DI MANDATO IL BILANCIO DI MANDATO 19 20 3. LINEE GUIDA PRINCIPALI DEL PROGRAMMA DI MANDATO Il mandato 2004-2009, si è aperto nel segno della continuità per la realizzazione di opere importanti che erano state individuate

Dettagli

Prodotti di cui ti puoi fidare

Prodotti di cui ti puoi fidare Prodotti di cui ti puoi fidare Vogliamo offrirti alimenti di buona qualità a prezzi bassi, prodotti in modo responsabile. Stiamo lavorando in tutte le parti della catena alimentare, dalla fattoria al negozio

Dettagli

GUIDA ALL'IMPOSTA PROVINCIALE DI SOGGIORNO

GUIDA ALL'IMPOSTA PROVINCIALE DI SOGGIORNO Sede legale: Via Romagnosi 11 A 38122 TRENTO www.trentinoriscossionispa.it info@trentinoriscossionispa.it trentinoriscossionispa@pec.provincia.tn.it 0461/495532 0461/495510 GUIDA ALL'IMPOSTA PROVINCIALE

Dettagli