Inchiesta sulle delegate e sui delegati sindacali (febbraio marzo 2010)

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Inchiesta sulle delegate e sui delegati sindacali (febbraio marzo 2010)"

Transcript

1 Inchiesta sulle delegate e sui delegati sindacali (febbraio marzo 2010) DESTINATARI Delegati e delegate della Cgil del Trentino eletti durante il XVII congresso provinciale OBIETTIVI La Cgil del Trentino si è data un nuovo assetto organizzativo, costituendo una serie di camere del lavoro territoriali in grado di interfacciarsi con le costituende Comunità di valle, che acquisiranno nuove competenze dalla Provincia in ambiti come l'urbanistica, la programmazione economica e lo stato sociale. La nuova articolazione territoriale permetterà alle delegate e i delegati della Cgil, insieme a tutti gli iscritti in una determinata zona, di essere protagonisti della contrattazione sociale territoriale. Si tratta in pratica di concertare con le Comunità di Valle nuove e più adeguate politiche in primo luogo inerenti i servizi sociali - per rispondere meglio ai bisogni emergenti a livello locale. Il questionario serve in primo luogo a comprendere dai diretti interessati le delegate e i delegati della Cgil nella duplice veste di utilizzatori dei servizi sul proprio territorio e di protagonisti della futura contrattazione territoriale qual è il livello di diffusione e di gradimento dei più significativi servizi pubblici (servizi all'infanzia, scuola, trasporti, ecc.), nonché quali sono le priorità da affrontare nei singoli territori di riferimento per il miglioramento del contesto sociale. La parte conclusiva del questionario è invece dedicata ai temi che riguardano più in generale questioni di politica sindacale a livello confederale. Il questionario è anonimo. Il trattamento dei dati è effettuato con la massima riservatezza per finalità statistiche.

2 INFORMAZIONI ANAGRAFICHE A1. Anno di nascita A2. Sesso Anno: - Maschio Femmina... 2 A3. Cittadinanza - Italiana Paesi dell Unione Europea Altri paesi europei Extraeuropea... 4 A4. Comune di residenza A5. Stato civile - Celibe/nubile Coniugato/convivente Separato/divorziato Vedovo/a... 4 Quanti figli ha? A6. Numero figli : Età dei figli A7_1 A7_2 A7_3 A7_4 A7_5 Età del 1 figlio : Età del 2 figlio : Età del 3 figlio : Età del 4 figlio : Età del 5 figlio : A8 Da quante persone è composto il nucleo familiare con cui vive (Lei compreso)? Numero componenti Con chi abita? Sì No - A9_1. Da solo A9_2. Con la famiglia di origine (genitore/i e/o fratelli, sorelle) A9_3. Con amici A9_4. Con il coniuge/convivente A9_5. Con figli A9_6. Con altri parenti o affini A9_7. Altro

3 FORMAZIONE E ISTRUZIONE B1 Qual è il titolo di studio più elevato che ha conseguito? - Licenza elementare Licenza media Diploma o attestato di qualifica professionale (2-3 anni) Corso di formazione professionale provinciale Diploma di scuola media superiore (4-5 anni) Corso parauniversitario Diploma universitario Laurea triennale (nuovo ordinamento) Laurea specialistica (2 anni nuovo ordinamento) Laurea 4 anni o più (vecchio ordinamento) 10 - Master o Specializzazione post-laurea Dottorato di ricerca 12 OCCUPAZIONE C1 Posizione occupazionale: - Occupato. 1 - Disoccupato Pensionato 3 C2 Tipo di posizione nella professione: - Dirigente 1 - Quadro, funzionario 2 - Impiegato di concetto ad alta/media qualificazione 3 - Impiegato esecutivo. 4 - Capo operaio 5 - Operaio specializzato 6 - Operaio comune 7 - Non sa/non risponde.. 8 C3 Qual è il suo contratto di lavoro? - Tempo indeterminato Tempo determinato Contratto di formazione e lavoro Contratto di apprendistato Contratto stagionale Somministrazione lavoro (interinale) Contratto di collaborazione... 7

4 C4 All interno di quale fascia ricade il suo reddito annuo netto (consideri il reddito personale complessivo, non solo il reddito da lavoro)? Più di euro... 1 Da a euro.. 2 Da a euro.. 3 Da a euro.. 4 Da a euro.. 5 Da a euro... 6 Meno di euro 7 C5 A quale delle seguenti categorie sindacali è iscritto? FILCAMS (commercio e servizi) 1 FILT (trasporti) 7 FIOM (metalmeccanici) 2 FP (funzione pubblica) 8 FILCTEM (chimico e tessile) 3 SPI (pensionati) 9 SLC (comunicazione e cartario) 4 FILLEA (edilizia, legno e affini) 10 FLC (scuola, università e ricerca) 5 FISAC (credito e assicurazioni) 11 NIDIL (atipici) 6 FLAI (agroindustria) 12 C6 In quale anno, per la prima volta, è stato eletto delegato sindacale? Anno: Attraverso quali modalità sono avvenute le sue elezioni a delegato sindacale? Sì No - C7_1. Eletto dai colleghi (RSU) C7_2. Nominato dal sindacato (RSA) C7_3. Eletto in un congresso

5 VALUTAZIONE DEL FUNZIONAMENTO DEI SERVIZI PRESENTI SUL PROPRIO TERRITORIO Negli ultimi tre anni, un membro della sua famiglia ha utilizzato il servizio asili nido e/o tagesmutter? D1_1 Asilo nido... 1 Sì D1_2 Tagesmutter... 1 Sì 0 No 0 No Nel caso in cui, negli ultimi tre anni, qualcuno della sua famiglia abbia usufruito di almeno uno di questi servizi potrebbe indicarci il suo grado di soddisfazione usando questa scala di gradimento? D2_1 Asilo nido D2_2 Tagesmutter D3 Nel caso in cui, negli ultimi tre anni, nessun membro della sua famiglia abbia usufruito di almeno uno di questi servizi può indicarci per quale motivo (indichi una sola modalità, quella che ritiene essere la motivazione prevalente)? Perché non ho figli... 1 Perché ho figli già grandi Perché questi servizi non sono disponibili nel mio comune 3 Perché sono servizi troppo costosi... 4 Perché uno dei genitori non lavora e si dedica alla cura della famiglia... 5 Perché, quando necessario, la cura dei bambini è affidata ai parenti più prossimi (nonni, zii, altro).. 6 Perché, quando necessario, la cura dei bambini è affidata alla baby sitter... 7 D4 Negli ultimi tre anni, un membro della sua famiglia ha utilizzato il servizio delle scuole per l'infanzia (scuola materna)? Sì 1 No 0 D5 Se ha risposto sì alla domanda precedente, potrebbe indicarci il suo grado di soddisfazione usando la seguente scala di gradimento? D6 Conosce i buoni di conciliazione (voucher)? Sì 1 No 0 D7 Se ha risposto sì alla domanda precedente, ci può dire se negli ultimi tre anni un membro della sua famiglia ha utilizzato i buoni di conciliazione (voucher)? Sì 1 No 0

6 D8 Se ha risposto sì alla domanda precedente, potrebbe indicarci il suo grado di soddisfazione usando questa scala di gradimento? Se lei o un componente del suo nucleo familiare negli ultimi tre anni avete utilizzato uno di questi servizi, potrebbe indicarne il grado di soddisfazione usando questa scala di gradimento (risponda solo per i servizi effettivamente utilizzati)? D9_1 Scuolabus D9_2 Mensa scolastica D9_3 Prolungamento d'orario scolastico D9_4 Buoni per l'acquisto di libri scolastici D9_5 Sostegni economici al diritto allo studio D10 Nell'ultimo anno, lei o un membro della sua famiglia avete utilizzato in modo regolare il servizio di trasporto pubblico (autobus, corriere, ecc.) per spostamenti interni alla provincia di Trento? Sì 1 No 0 D11 Se ha risposto sì alla domanda precedente, potrebbe indicarci il suo grado di soddisfazione usando questa scala di gradimento? Se negli ultimi tre anni lei o la sua famiglia ha beneficiato di uno di questi interventi di politica per la casa, potrebbe indicarci il suo grado di soddisfazione usando questa scala di gradimento? D12_1 Alloggio ITEA D12_2 Integrazione al canone di locazione D12_3 Contributi provinciale all'acquisto e/o ristrutturazione (edilizia agevolata) D13 Negli ultimi tre anni, un suo congiunto e/o stretto familiare è stato ospitato presso una residenza sanitaria assistita (casa di riposo)? Sì 1 No 0 D14 Se ha risposto sì alla domanda precedente, potrebbe indicarci il suo grado di soddisfazione usando questa scala di gradimento?

7 D15 Negli ultimi tre anni, lei e/o un membro del suo nucleo familiare avete utilizzato i servizi socio-sanitari a domicilio (per esempio, assistenza a disabili, assistenza infermieristica, ecc.)? Sì 1 No 0 D16 Se ha risposto sì alla domanda precedente, potrebbe indicarci il suo grado di soddisfazione usando questa scala di gradimento? D17 Nell'ultimo anno lei e/o un altro componente della sua famiglia avete dovuto far fronte a spese mediche a pagamento non coperte o solo parzialmente coperte dal servizio sanitario pubblico? Sì 1 No 0 Se sì, per quale tipo di assistenza sanitaria avete dovuto affrontare queste spese? Sì No - D18_1. Cure odontoiatriche D18_2. Cure fisiatriche D18_3. Cure termali D18_4. Visite specialistiche D18_5. Altro D19 Può indicare il totale della spesa sostenuta nel corso del 2009 per questo tipo di prestazioni da parte delle sua famiglia? Oltre i euro... 1 Da a euro... 2 Da a euro... 3 Da a euro... 4 Da 750 a euro... 5 Da 500 a 750 euro... 6 Da 250 a 500 euro... 7 Fino a 200 euro... 8 In base alla sua esperienza personale, come valuta la diffusione dei seguenti servizi nel suo comprensorio/comunità di valle di residenza? Pessima Ottima D20_1 Sanità D20_2 Case di riposo D20_3 Servizi sociali D20_4 Uffici provinciali/comprensoriali D20_5 Uffici comunali D20_6 Centri per l'impiego (collocamento) D20_7 Poste D20_8 Asili nido/tagesmutter D20_9 Scuole per l'infanzia (materne) D20_10 Scuole elementari e medie

8 In base alla sua esperienza personale, come valuta la qualità dei seguenti servizi presenti nel suo comprensorio/comunità di valle di residenza? Pessima Ottima D21_1 Sanità D21_2 Case di riposo D21_3 Servizi sociali D21_4 Uffici provinciali/comprensoriali D21_5 Uffici comunali D21_6 Centri per l'impiego (collocamento) D21_7 Poste D21_8 Asili nido/tagesmutter D21_9 Scuole per l'infanzia (materne) D21_10 Scuole elementari e medie Secondo la sua opinione e in base alla sua esperienza personale, nel suo comprensorio/comunità di valle di residenza quali sono le TRE questioni che lei reputa prioritarie? (Indichi le tre questioni più urgenti in ordine di priorità barrando la corrispondente cella in ciascuna delle tre colonne. Ad esempio, se lei ritiene che gli stipendi inadeguati siano la questione a cui attribuire la priorità maggiore (priorità uno) barri la terza cella della prima colonna, mentre se ritiene il traffico la questione a cui attribuire la priorità due barri la quinta cella della seconda colonna e se ritiene l integrazione degli stranieri la questione a cui attribuire la priorità tre barri la dodicesima cella della terza colonna). BARRARE SOLO UNA QUESTIONE PER COLONNA! 1 Mancanza di lavoro 2 Precarietà del lavoro 3 Stipendi inadeguati 4 Criminalità 5 Traffico 6 Trasporto pubblico 7 Inquinamento 8 Immigrazione clandestina 9 Prezzi delle case 10 Funzionamento della sanità 11 Mancanza di relazioni sociali, solitudine 12 Integrazione degli stranieri D22_1 D22_2 D22_3 Priorità Priorità Priorità uno due tre D23 Alcuni contratti di lavoro prevedono fondi integrativi finanziati dai contributi dei lavoratori e dei datori di lavoro per la copertura dei costi di cure mediche oggi interamente a carico dei cittadini (per esempio, cure dentarie, cure fisiche, ecc.). Che giudizio dà all'ipotesi di costituire un fondo integrativo provinciale che garantisca agli aderenti la copertura di queste spese mediche? negativo positivo D24 L'accesso ad alcuni servizi provinciali e la definizione di alcune tariffe in Trentino sono legate all'indicatore della condizione economica familiare ICEF. Qual è il suo giudizio sull'efficacia dell'icef? negativo positivo

9 ORIENTAMENTO SINDACALE E1 Rispetto alla possibilità che si formi in Trentino un sindacato federato alle organizzazioni sindacali nazionali, ma autonomo da esse lei è Per niente d accordo d accordo E2 Rispetto alla possibilità che in Trentino le tre confederazioni sindacali si uniscano lei è Per niente d accordo d accordo E3 Nella relazione con la giunta provinciale come valuta il comportamento della Cgil, secondo la seguente scala di gradimento? Grazie per la collaborazione!

6. Come valuta l'attuale situazione economica della Sua famiglia?

6. Come valuta l'attuale situazione economica della Sua famiglia? QUESTIONARIO CO PROGETTAZIONE SERVIZI PER L INFANZIA E LA FAMIGLIA CITTÀ DI MANTOVA QUESTIONARIO CO PROGETTAZIONE SERVIZI PER L INFANZIA E LA FAMIGLIA Progetto CITTÀ DIRE MANTOVA FAMIGLIA Finanziato dalla

Dettagli

Conciliazione Famiglia - Lavoro

Conciliazione Famiglia - Lavoro Conciliazione Famiglia - Lavoro Grazie in anticipo per aver accettato di dedicarci il Suo tempo che sarà utile per la riuscita di questa indagine. Lo scopo dell'indagine è quello di analizzare l'attuale

Dettagli

Questionario su Welfare Aziendale (in allegato Informativa Privacy ai sensi del D.Lgs 196/03 per il trattamento dei dati)

Questionario su Welfare Aziendale (in allegato Informativa Privacy ai sensi del D.Lgs 196/03 per il trattamento dei dati) Questionario su Welfare Aziendale (in allegato Informativa Privacy ai sensi del D.Lgs 196/03 per il trattamento dei dati) Gent.mo/a. Per WELFARE AZIENDALE si intende un insieme di soluzioni che l'azienda

Dettagli

1) A quale Livello Acli appartieni? (una sola risposta) Punto famiglia Sportello immigrati Patronato altro: Nessuna risposta

1) A quale Livello Acli appartieni? (una sola risposta) Punto famiglia Sportello immigrati Patronato altro: Nessuna risposta Ricerca e azione sociale per favorire l inclusione delle persone in condizioni di marginalità o di disagio. Progetto, finanziato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali ai sensi della legge

Dettagli

Questionario Informativo

Questionario Informativo Medicina del Dolore e Cure Palliative Questionario Informativo Gentile Signore, Gentile Signora, Le chiediamo solo pochi minuti del Suo tempo per compilare il presente questionario: poche domande che hanno

Dettagli

Sondaggio I giovani e il sindacato

Sondaggio I giovani e il sindacato Sondaggio I giovani e il sindacato N. questionario:.(non compilare, a cura dell organizzazione sindacale) Sesso: Maschio Femmina Età: Titolo di studio: Nessun titolo/licenza elementare Scuola media inferiore

Dettagli

I questionari. Indicazioni generali. SPI CGIL Bergamo l Auser a Bergamo: un idea di volontariato laico

I questionari. Indicazioni generali. SPI CGIL Bergamo l Auser a Bergamo: un idea di volontariato laico I questionari Indicazioni generali 35 Dati sui presidenti Dati personali sui Presidenti delle Ass.ni in provincia ETA 40-50 anni 1 4 51-60 anni 13 45 61-70 anni 12 41 oltre i 70 anni 3 10 SESSO maschi

Dettagli

COMUNE DI PISA DIREZIONE SERVIZI EDUCATIVI AFFARI SOCIALI

COMUNE DI PISA DIREZIONE SERVIZI EDUCATIVI AFFARI SOCIALI COMUNE DI PISA DIREZIONE SERVIZI EDUCATIVI AFFARI SOCIALI REPORT DI RILEVAZIONE DEL GRADIMENTO DEL SERVIZIO EDUCATIVO 0-3 anni Anno Scolastico 2011/12 A cura della Direzione Servizi Educativi - Affari

Dettagli

APPENDICE METODOLOGICA

APPENDICE METODOLOGICA APPENDICE METODOLOGICA Le indagini sul campo alla base del Rapporto su Torino di quest anno consistono in un ampia ricognizione e nell analisi di studi e ricerche prodotti di recente: sull area torinese,

Dettagli

ALLEGATO 1 QUESTIONARIO PER LA VALUTAZIONE DEGLI INTERVENTI DI CONTRASTO ALLA VULNERABILITA SOCIALE TERRITORIO DI RIFERIMENTO

ALLEGATO 1 QUESTIONARIO PER LA VALUTAZIONE DEGLI INTERVENTI DI CONTRASTO ALLA VULNERABILITA SOCIALE TERRITORIO DI RIFERIMENTO ALLEGATO 1 QUESTIONARIO PER LA VALUTAZIONE DEGLI INTERVENTI DI CONTRASTO ALLA VULNERABILITA SOCIALE PARTE PRIMA RILEVAZIONE DELLE CARATTERISTICHE DELLA FAMIGLIA DEL/LA BENEFICIARIO/A DEGLI INTERVENTI CHIERI

Dettagli

QUESTIONARIO. Grazie

QUESTIONARIO. Grazie QUESTIONARIO Il questionario, anonimo, serve a rilevare in modo sistematico le opinioni degli studenti che hanno completato un corso di studi. Queste conoscenze potranno aiutare a valutare la qualità dei

Dettagli

C O M U N E D I C A S T E N A S O CRITERI PER LA FORMAZIONE DELLE GRADUATORIE PER LE AMMISSIONI AGLI ASILI NIDO COMUNALI

C O M U N E D I C A S T E N A S O CRITERI PER LA FORMAZIONE DELLE GRADUATORIE PER LE AMMISSIONI AGLI ASILI NIDO COMUNALI P r o v i n c i a d i B o l o g n a CRITERI PER LA FORMAZIONE DELLE GRADUATORIE PER LE AMMISSIONI AGLI ASILI NIDO COMUNALI 1) SITUAZIONE DEL BAMBINO PUNTI a) Bambino portatore di handicap (certificato

Dettagli

Premessa. Il Questionario per i cittadini

Premessa. Il Questionario per i cittadini Premessa Buongiorno/Buona sera Sig./Sig.ra...,sono (nome dell intervistatore) e la chiamo da parte della Fondazione per la Sussidiarietà che sta conducendo una ricerca per valutare la conoscenza e la percezione

Dettagli

http://www.polime.it/questiontime/statistiche/reportmodulo.php?id=11&stampa=1

http://www.polime.it/questiontime/statistiche/reportmodulo.php?id=11&stampa=1 Pagina 1 di 16 AMBULATORIO Questionario di valutazione dei servizi diagnostici e ambulatoriali Da data: 01-01-2012 a data: 31-12-2012 Unita' Operativa: U.O.C. Pneumologia D1) Qual'è il Suo giudizio rispetto

Dettagli

COMUNE DI FOLLONICA SERVIZI SOCIO EDUCATIVI

COMUNE DI FOLLONICA SERVIZI SOCIO EDUCATIVI COMUNE DI FOLLONICA SERVIZI SOCIO EDUCATIVI ALLEGATO A CRITERI DI ATTRIBUZIONE PUNTEGGI E MODALITA DI REDAZIONE DELLE GRADUATORIE DI AMMISSIONE AL NIDO D INFANZIA A) NUCLEO FAMILIARE A. 1. Bambino disabile

Dettagli

Risultati dei questionari di soddisfazione degli studenti al termine del Master

Risultati dei questionari di soddisfazione degli studenti al termine del Master Informazioni sul Master (Fonte: pagine informative del Portale di Ateneo e comunicazioni tutor Master) TITOLO ANNO ACCADEMICO 2009/2010 COOPERAZIONE INTERNAZIONALE E NUOVE CITTADINANZE: LA DIMENSIONE EDUCATIVA

Dettagli

Domanda di partecipazione

Domanda di partecipazione Giunta Regionale-Direzione Formazione Domanda di partecipazione (va rivolta a tutti i richiedenti) Richiesta di partecipazione e dati anagrafici...l... sottoscritto/a...... (Cognome Nome). Sesso M F nato/a

Dettagli

7. Domanda di ammissione al nido per figli gemelli p. 5. 9. Madre in gravidanza (con certificazione medica) p. 2

7. Domanda di ammissione al nido per figli gemelli p. 5. 9. Madre in gravidanza (con certificazione medica) p. 2 CRITERI, PUNTEGGI E MODALITA DI VALUTAZIONE PER LA REDAZIONE DELLA GRADUATORIA DI AMMISSIONE AL NIDO D INFANZIA Approvati con Deliberazione di Giunta Comunale n. 49 del 3 maggio 2007 A. COMPOSIZIONE NUCLEO

Dettagli

Domanda di partecipazione

Domanda di partecipazione Direzione Formazione Domanda di partecipazione (va rivolta a tutti i richiedenti) Richiesta di partecipazione e dati anagrafici...l... sottoscritto/a...... (Cognome Nome). Sesso M F nato/a a... (Comune)...

Dettagli

Un progetto per l autonomia dei giovani: perchè

Un progetto per l autonomia dei giovani: perchè Un progetto per l autonomia dei giovani: perchè I giovani sono coinvolti da alcuni cambiamenti dovuti sia a fattori socio economici che culturali: il prolungamento della gioventù, il ritardo nell accesso

Dettagli

I risultati dei questionari allegati alle domande d iscrizione al servizio dei nidi d infanzia

I risultati dei questionari allegati alle domande d iscrizione al servizio dei nidi d infanzia I risultati dei questionari allegati alle domande d iscrizione al servizio dei nidi d infanzia Indagine conoscitiva sulla condizione socio-occupazionale dei genitori che hanno fatto domanda al nido d infanzia

Dettagli

Risultati dei questionari di soddisfazione degli studenti al termine del Master

Risultati dei questionari di soddisfazione degli studenti al termine del Master Risultati dei questionari di soddisfazione degli studenti al termine del Master Informazioni sul Master (Fonte: pagine informative del Portale di Ateneo e comunicazioni tutor Master) TITOLO CHIRURGIA ORALE

Dettagli

Risultati dei questionari di soddisfazione degli studenti al termine del Master

Risultati dei questionari di soddisfazione degli studenti al termine del Master Risultati dei questionari di soddisfazione degli studenti al termine del Master Informazioni sul Master (Fonte: pagine informative del Portale di Ateneo e comunicazioni tutor Master) TITOLO CHIRURGIA ORALE

Dettagli

Professione Educatore Domiciliare Storia delle iscritte all Elenco Provinciale Pistoiese di Educatrici Domiciliari

Professione Educatore Domiciliare Storia delle iscritte all Elenco Provinciale Pistoiese di Educatrici Domiciliari Professione Educatore Domiciliare Storia delle iscritte all Elenco Provinciale Pistoiese di Educatrici Domiciliari La Regione Toscana aveva previsto nel PEZ (Piano Educativo Zonale) 2013/ 2014 al Punto

Dettagli

QUESTIONARIO RIVOLTO ALLE ASSOCIAZIONI DEI MIGRANTI

QUESTIONARIO RIVOLTO ALLE ASSOCIAZIONI DEI MIGRANTI QUESTIONARIO RIVOLTO ALLE ASSOCIAZIONI DEI MIGRANTI codice intervista: Sezione A) DATI RELATIVI ALL ASSOCIAZIONE E A CHI RISPONDE AL QUESTIONARIO.A00 Denominazione Associazione Nome e Cognome Numero di

Dettagli

Collettivo selezionato: 1. COLLETTIVO INDAGATO. 2b. FORMAZIONE POST-LAUREA

Collettivo selezionato: 1. COLLETTIVO INDAGATO. 2b. FORMAZIONE POST-LAUREA : anno di indagine: 2011 anni dalla laurea: 3 tipo di corso: laurea specialistica Ateneo: Torino Facoltà: Psicologia gruppo disciplinare: psicologico classe di laurea: tutte corso di laurea: tutti Legenda:

Dettagli

Secondo Rapporto Bachelor

Secondo Rapporto Bachelor Secondo Rapporto Bachelor Aspetti metodologici e principali risultanze A cura di: Daniela Arlenghi Capo Commento ai dati: Silvia Spattini Direttore e Coordinatore Scientifico ADAPT Dal 2008 realizza: a)

Dettagli

- 23-24 anni 17,4 25-26 anni 69,6 27 anni e oltre 13,0 età media alla laurea 26,6 Cittadini stranieri (%)

- 23-24 anni 17,4 25-26 anni 69,6 27 anni e oltre 13,0 età media alla laurea 26,6 Cittadini stranieri (%) anno di laurea: 2008 tipo di corso: laurea specialistica a ciclo unico Ateneo: Foggia Facoltà: Giurisprudenza PROFILO DEI LAUREATI Numero dei laureati 23 Hanno compilato il questionario 19 1. ANAGRAFICO

Dettagli

La Carta dei Servizi della Cgil Nazionale...pag. 2 Inca... 4 Caaf... 6 Cgil Area Vertenze e Legale... 8 Servizio accoglienza e tutele Cgil Rimini...

La Carta dei Servizi della Cgil Nazionale...pag. 2 Inca... 4 Caaf... 6 Cgil Area Vertenze e Legale... 8 Servizio accoglienza e tutele Cgil Rimini... La Carta dei Servizi della Cgil Nazionale...pag. 2 Inca... 4 Caaf... 6 Cgil Area Vertenze e Legale... 8 Servizio accoglienza e tutele Cgil Rimini... 10 Sedi e indirizzi della Cgil... 12 Servizio Immigrati...

Dettagli

INDAGINE STATISTICA SULL INSERIMENTO PROFESSIONALE DEI LAUREATI DELL ANNO 2004 QUESTIONARIO 1

INDAGINE STATISTICA SULL INSERIMENTO PROFESSIONALE DEI LAUREATI DELL ANNO 2004 QUESTIONARIO 1 Istituto Nazionale di Statistica Servizio Popolazione, Istruzione e Cultura INDAGINE STATISTICA SULL INSERIMENTO PROFESSIONALE DEI LAUREATI DELL ANNO 2004 QUESTIONARIO 1 1 Durante le interviste devono

Dettagli

CHIRURGIA ORALE E IMPLANTOLOGIA ANNO ACCADEMICO 2012/13 LIVELLO

CHIRURGIA ORALE E IMPLANTOLOGIA ANNO ACCADEMICO 2012/13 LIVELLO Informazioni sul Master (Fonte: pagine informative del Portale di Ateneo e comunicazioni tutor Master) TITOLO CHIRURGIA ORALE E IMPLANTOLOGIA ANNO ACCADEMICO 2012/13 LIVELLO M2 DIRETTORE Claudio Marchetti

Dettagli

Il ciclo di studi a cui sono iscritto è: (seguono altre opzioni a pag.2)

Il ciclo di studi a cui sono iscritto è: (seguono altre opzioni a pag.2) Gli studenti affrontano moltissimi costi legati all università: dalle tasse all affitto della casa, passando per i libri ed i trasporti. Aiutaci a capire quanto spendono gli studenti italiani durante il

Dettagli

Un progetto per l autonomia l giovani: PERCHE

Un progetto per l autonomia l giovani: PERCHE Un progetto per l autonomia l dei giovani: PERCHE I giovani sono coinvolti da alcuni cambiamenti dovuti sia a fattori socio economici che culturali: Il prolungamento della gioventù Il ritardo nell accesso

Dettagli

Questionario 2010 Aem Torino Distribuzione

Questionario 2010 Aem Torino Distribuzione Buongiorno, sono un intervistatore/trice dell Istituto Swg. Stiamo effettuando una ricerca per conto dell Università degli Studi di Torino e di. L azienda Aem Torino Distribuzione sta conducendo un indagine

Dettagli

COMUNE DI SCARLINO PROVINCIA DI GROSSETO

COMUNE DI SCARLINO PROVINCIA DI GROSSETO COMUNE DI SCARLINO PROVINCIA DI GROSSETO Settore 1 - Affari Generali Via Martiri d Istia, 1 58020 Scarlino (GR) www.comune.scarlino.gr.it DOMANDA: di ammissione (da consegnare al Comune) MODULO PER LA

Dettagli

2. E la prima volta che visita questo Museo? Si No

2. E la prima volta che visita questo Museo? Si No Estate 2004. Indagine condotta presso il Museo Tridentino di Scienze Naturali e il Museo Diocesano di Trento. DATI CUMULATI. Parte 1 VALUTAZIONE OFFERTA CULTURALE 1. Motivo della visita Per ragioni di

Dettagli

!!!!!!!!! INDIRIZZO PER COMUNICAZIONE SE DIVERSO DA RESIDENZA

!!!!!!!!! INDIRIZZO PER COMUNICAZIONE SE DIVERSO DA RESIDENZA Gentil Sig,/ra la preghiamo di compilare questo modulo in ogni sua parte. Le sua risposte sono importanti per definire il possibile aiuto che il Cisa può dare a Lei o ai suoi famigliari Mi corre l obbligo

Dettagli

Provincia autonoma di Trento. ICEF strumento per le politiche equitative ed il governo del welfare

Provincia autonoma di Trento. ICEF strumento per le politiche equitative ed il governo del welfare Provincia autonoma di Trento ICEF strumento per le politiche equitative ed il governo del welfare Seminario CGIL - SPI Lombardia Milano 16 marzo 2011 Paolo Weber 1 Il contesto Il debito pubblico e la riduzione

Dettagli

TRENDS Q U A N T I F I G L I...

TRENDS Q U A N T I F I G L I... PULSE MAMME D'ITALIA FATTI E NUMERI SULLA MATERNITA' IN ITALIA. UN INVITO DEL CIRCOLO LE MAMME DI AZIONE NAZIONALE AD APRIRE UNA RIFLESSIONE, PER DAR VOCE E RAPPRESENTANZA POLITICA ALLA MATERNITÀ IN ITALIA

Dettagli

Questionario di gradimento dell Assistenza domiciliare

Questionario di gradimento dell Assistenza domiciliare Questionario di gradimento dell Assistenza domiciliare Gentile Signora/Signore, il questionario che Le chiediamo di compilare ha lo scopo di farci capire se l assistenza domiciliare che Le è stata fornita

Dettagli

INCENTIVI ALLE ASSUNZIONI In Pillole

INCENTIVI ALLE ASSUNZIONI In Pillole INCENTIVI ALLE ASSUNZIONI In Pillole Clicca sull incentivo di tuo interesse: Giovani 18-29 anni; Apprendistato; Fruitori di ASPI; Lavoratori disoccupati o sospesi da almeno 24 mesi; Donne e over 50; Ricercatori

Dettagli

DOMANDE RELATIVE ALL AZIENDA

DOMANDE RELATIVE ALL AZIENDA QUESTIONARIO CONOSCITIVO SULLE POLITICHE DI CONCILIAZIONE VITA&LAVORO E SUI SERVIZI DEL TERRITORIO PER UNA MIGLIORE QUALITA DI VITA Il questionario rientra in una indagine che il Comune di Pavia sta conducendo,

Dettagli

IL LAVORO SECONDO I GIOVANI. Questionario

IL LAVORO SECONDO I GIOVANI. Questionario IL LAVORO SECONDO I GIOVANI Questionario Zona (0) Q.N. (1) SEZIONE A: Anagrafica 1. Sesso (2) Maschio... 1 Femmina... 2 2. Età (3) Anni compiuti... 3. Nazionalità (4-5) Italiana... 1 Straniera (specificare:

Dettagli

Tel 0444/163868 0444563388 Email : segreteria@confsalfisals.it RICHIESTA DI ISCRIZIONE ALLA CONF.S.A.L. F.I.S.A.L.S.

Tel 0444/163868 0444563388 Email : segreteria@confsalfisals.it RICHIESTA DI ISCRIZIONE ALLA CONF.S.A.L. F.I.S.A.L.S. Tel 0444/163868 0444563388 Email : segreteria@confsalfisals.it Sede Confsal F.I.S.A.L.S. di (a cura Segreteria provinciale) RICHIESTA DI ISCRIZIONE ALLA CONF.S.A.L. F.I.S.A.L.S. Contributo annuale euro

Dettagli

Assessorato alle Politiche Sociali

Assessorato alle Politiche Sociali C o m u n e d i S a r r o c h Assessorato alle Politiche Sociali AL COMUNE DI SARROCH Assessorato alle Politiche Sociali 09018 Sarroch DOMANDA DI ISCRIZIONE ALLE SEZIONE SPERIMENTALE ANNO 2013/2014 Il

Dettagli

POSITIVO ACCORDO SULLA VIA DELL ARMONIZZAZIONE

POSITIVO ACCORDO SULLA VIA DELL ARMONIZZAZIONE POSITIVO ACCORDO SULLA VIA DELL ARMONIZZAZIONE Ieri in tarda serata, a seguito di un estenuante trattativa è stato siglato l accordo fra le OO.SS. e l azienda che aggiorna l articolato dell attuale CIA

Dettagli

Consulta le note metodologiche. Collettivo selezionato. Collettivo selezionato. Collettivo

Consulta le note metodologiche. Collettivo selezionato. Collettivo selezionato. Collettivo Selezionato: anno di laurea: 2013 tipo di corso: laurea di primo livello Ateneo: Calabria Facoltà/Dipartimento/Scuola: Studi umanistici (Dip.) gruppo disciplinare: tutti classe di laurea: lingue e culture

Dettagli

BUONO A FAVORE DELLE FAMIGLIE NUMEROSE CON ALMENO 4 FIGLI DI CUI ALMENO N.1 FISCALMENTE A CARICO

BUONO A FAVORE DELLE FAMIGLIE NUMEROSE CON ALMENO 4 FIGLI DI CUI ALMENO N.1 FISCALMENTE A CARICO BUONO A FAVORE DELLE FAMIGLIE NUMEROSE CON ALMENO 4 FIGLI DI CUI ALMENO N.1 FISCALMENTE A CARICO (D.D.G. N. 6440 del 28/06/2010) 1) FINALITA Attraverso l erogazione del Buono Sociale Famiglie numerose,

Dettagli

DOMANDA DI AMMISSIONE. Il/La sottoscritto/a. Nazione C.F. Fa richiesta di partecipare alla selezione per il percorso EDA: COMUNIC@RE NELL ERA DIGITALE

DOMANDA DI AMMISSIONE. Il/La sottoscritto/a. Nazione C.F. Fa richiesta di partecipare alla selezione per il percorso EDA: COMUNIC@RE NELL ERA DIGITALE PROT. N. All ASSOCIAZIONE PERFORMARE Via Imera n. 2 00183 ROMA DOMANDA DI AMMISONE Il/La sottoscritto/a Genere: F M Nato/a il a (prov. ) Nazione C.F. Fa richiesta di partecipare alla selezione per il percorso

Dettagli

Progetto T&O (Tempi&Orari) I tempi nelle nostre mani

Progetto T&O (Tempi&Orari) I tempi nelle nostre mani Progetto T&O (Tempi&Orari) I tempi nelle nostre mani Codice identificativo VA/Varese n 31/2005 - Approvato con Delibera di Giunta Comunale n. 405 del 22/06/05 e Delibera di Giunta Comunale n. 45 del 31/10/07

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI AL PERSONALE DIPENDENTE DELL UNIONCAMERE. Art. 1 Oggetto del regolamento

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI AL PERSONALE DIPENDENTE DELL UNIONCAMERE. Art. 1 Oggetto del regolamento REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI AL PERSONALE DIPENDENTE DELL UNIONCAMERE Art. 1 Oggetto del regolamento 1. Ai sensi dell art.65 del Contratto collettivo per il personale non dirigente dell

Dettagli

Indagine sui bisogni e sulla qualità della vita delle persone diversamente abili

Indagine sui bisogni e sulla qualità della vita delle persone diversamente abili Indagine sui bisogni e sulla qualità della vita delle persone diversamente abili 1. Questionario familiare 2. Questionario per la persona disabile Questionario n Zona Il questionario le è stato consegnato

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ASSEGNAZIONE DEI FONDI DI SOSTEGNO E DEI RICONOSCIMENTI ALLO STUDIO

REGOLAMENTO PER L ASSEGNAZIONE DEI FONDI DI SOSTEGNO E DEI RICONOSCIMENTI ALLO STUDIO Allegato n. 2 alla deliberazione C.C. n. 19 del 14..06.2006 REGOLAMENTO PER L ASSEGNAZIONE DEI FONDI DI SOSTEGNO E DEI RICONOSCIMENTI ALLO STUDIO PREMESSO Che l Amministrazione Comunale, a sostegno della

Dettagli

AVVISO PUBBLICO. Art. 1 Oggetto dell Avviso

AVVISO PUBBLICO. Art. 1 Oggetto dell Avviso AVVISO PUBBLICO PER L ATTRIBUZIONE DI VOUCHER SOCIALI A FINALITA MULTIPLA DI CUI ALL INTESA STATO REGIONI CONCILIAZIONE DEI TEMPI DI VITA E DI LAVORO, AL PROGRAMMA ASSAP VOUCHER ASSISTENTI FAMILIARI E

Dettagli

Spazio riservato all'intervistatore (informazioni ad uso esclusivo interno per il controllo di qualità della rilevazione).

Spazio riservato all'intervistatore (informazioni ad uso esclusivo interno per il controllo di qualità della rilevazione). Spazio riservato all'intervistatore (informazioni ad uso esclusivo interno per il controllo di qualità della rilevazione). 1. Sede LILT di: 2. Referente: Con la compilazione del codice rilevatore lo stesso

Dettagli

SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA

SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA ENTE 1) Ente proponente il progetto: COOPERATIVA SOCIALE BEN - ESSERE 2) Codice di accreditamento: NZ04780 3) Albo e classe di iscrizione:

Dettagli

Domanda di partecipazione

Domanda di partecipazione Domanda di partecipazione (va rivolta a tutti i richiedenti) Richiesta di partecipazione e dati anagrafici...il/la. sottoscritto/a... (Cognome Nome). Sesso M F _ nato/a a... (Comune)... (Provincia)...(Stato)...

Dettagli

PROGRAMMA DEGLI INTERVENTI PER AFFRONTARE LA CRISI OCCUPAZIONALE DEI GIOVANI

PROGRAMMA DEGLI INTERVENTI PER AFFRONTARE LA CRISI OCCUPAZIONALE DEI GIOVANI PROGRAMMA DEGLI INTERVENTI PER AFFRONTARE LA CRISI OCCUPAZIONALE DEI GIOVANI AGENZIA DEL LAVORO COMMISSIONE PROVINCIALE PER L IMPIEGO 1. LA CONDIZIONE GIOVANILE SUL MERCATO DEL LAVORO IN PROVINCIA DI TRENTO

Dettagli

Nome Cognome. Data nascita Comune Nascita. prov. Codice Fiscale sesso M. Nazionalità Cittadinanza. Residente in Via CAP Città

Nome Cognome. Data nascita Comune Nascita. prov. Codice Fiscale sesso M. Nazionalità Cittadinanza. Residente in Via CAP Città RISERVATO ENTE Domanda pervenuta il / / n. RICHIESTA DI AMMISSIONE A CORSO DI RIQUALIFICA PER OPERATORE SOCIO SANITARIO (O.S.S.) 300 ore (2011-1318.5-6/RE) CON INTERA QUOTA DI PARTECIPAZIONE A CARICO DEL

Dettagli

REGIONE TOSCANA Giunta Regionale

REGIONE TOSCANA Giunta Regionale Direzione Generale Politiche Formative, Beni e Attività Culturali Area di Coordinamento Orientamento, Istruzione, Formazione e Lavoro Settore Istruzione e Educazione RILEVAZIONE SUI SERVIZI PUBBLICI E

Dettagli

ALL. B LINEE GUIDA PER LA GESTIONE DEL VOUCHER ALLA PERSONA PER L ACQUISIZIONE DI SERVIZI

ALL. B LINEE GUIDA PER LA GESTIONE DEL VOUCHER ALLA PERSONA PER L ACQUISIZIONE DI SERVIZI ALL. B LINEE GUIDA PER LA GESTIONE DEL VOUCHER ALLA PERSONA PER L ACQUISIZIONE DI SERVIZI Le presenti disposizioni hanno lo scopo di definire le modalità e le procedure per la gestione del voucher alla

Dettagli

COMUNE DI LEDRO. Provincia di Trento SERVIZIO DI NIDO D INFANZIA COMUNALE

COMUNE DI LEDRO. Provincia di Trento SERVIZIO DI NIDO D INFANZIA COMUNALE . COMUNE DI LEDRO Provincia di Trento SERVIZIO DI NIDO D INFANZIA COMUNALE DISCIPLINARE recante criteri e modalità di presentazione delle domande di accesso e formazione della graduatoria Approvato con

Dettagli

Questionario Energie elettrica. 1. Sociodemo. 1. In quale comune risiede abitualmente? 1. Torino (Proseguire intervista) 2. No (Chiudere intervista)

Questionario Energie elettrica. 1. Sociodemo. 1. In quale comune risiede abitualmente? 1. Torino (Proseguire intervista) 2. No (Chiudere intervista) 1. Sociodemo 1. In quale comune risiede abitualmente? 1. Torino (Proseguire intervista) 2. No (Chiudere intervista) 2. È lei che generalmente si occupa di gestire le attività riguardanti l energia elettrica

Dettagli

Tel. casa Tel cell madre Tel cell padre

Tel. casa Tel cell madre Tel cell padre Modulo di domanda contributo per la frequenza di servizi educativi per la prima infanzia - nido estivo 2015 Allegato alla D.D. 1010 / 2015 Ricevuto dall ufficio Pratica n Consegnata il Il sottoscritto

Dettagli

RIPOSI E PERMESSI PER LAVORATORI PORTATORI DI HANDICAP E PER FAMILIARI CHE ASSISTONO PORTATORI DI HANDICAP LAVORATORE PORTATORE DI HANDICAP

RIPOSI E PERMESSI PER LAVORATORI PORTATORI DI HANDICAP E PER FAMILIARI CHE ASSISTONO PORTATORI DI HANDICAP LAVORATORE PORTATORE DI HANDICAP RIPOSI E PERMESSI PER LAVORATORI PORTATORI DI HANDICAP E PER FAMILIARI CHE ASSISTONO PORTATORI DI HANDICAP LAVORATORE PORTATORE DI HANDICAP La persona handicappata maggiorenne in situazione di gravità

Dettagli

Risultati dei questionari di soddisfazione degli studenti al termine del Master

Risultati dei questionari di soddisfazione degli studenti al termine del Master Risultati dei questionari di soddisfazione degli studenti al termine del Master Informazioni sul Master (Fonte: pagine informative del Portale di Ateneo e comunicazioni tutor Master) TITOLO MIEX INTERNATIONAL

Dettagli

COMUNE DI OGGIONO PROVINCIA DI LECCO

COMUNE DI OGGIONO PROVINCIA DI LECCO COMUNE DI OGGIONO PROVINCIA DI LECCO REGOLAMENTO PER L ASSEGNAZIONE DEI MINI ALLOGGI RISERVATI A PERSONE ANZIANE Approvato con deliberazione di Consiglio Comunale In data 08.02.2007 N 7 1 I N D I C E Art.

Dettagli

Questionario per gli studenti laureandi nei corsi di laurea Facoltà di Giurisprudenza, Sapienza, Università di Roma

Questionario per gli studenti laureandi nei corsi di laurea Facoltà di Giurisprudenza, Sapienza, Università di Roma Anno 2010 Questionario per gli studenti laureandi nei corsi di laurea Facoltà di Giurisprudenza, Sapienza, Università di Roma Il questionario, anonimo, serve a conoscere in modo sistematico le opinioni

Dettagli

RISOLUZIONE N. 119/E

RISOLUZIONE N. 119/E RISOLUZIONE N. 119/E Direzione Centrale Normativa Roma, 22 novembre 2010 OGGETTO: interpello - articolo 11 della legge n. 212 del 2000 - IRPEF Voucher di conciliazione - DPR 22 dicembre 1986, n. 917 QUESITO

Dettagli

4. EDUCAZIONE, FORMAZIONE, CULTURA. 4.5 Politiche per l infanzia e per i giovani

4. EDUCAZIONE, FORMAZIONE, CULTURA. 4.5 Politiche per l infanzia e per i giovani 4. EDUCAZIONE, FORMAZIONE, CULTURA 4.5 Politiche per l infanzia e per i giovani INDICE Inquadramento strategico.................... pag. 125 Risorse impiegate...................... pag. 126-127 Principali

Dettagli

Richiesta nominativa di nulla osta per. ricongiungimento familiare ai sensi. dell art. 29 del D.LG.VO n.286/98

Richiesta nominativa di nulla osta per. ricongiungimento familiare ai sensi. dell art. 29 del D.LG.VO n.286/98 Richiesta nominativa di nulla osta per Allo Sportello Unico per ricongiungimento familiare ai sensi l Immigrazione dell art. 29 del D.LG.VO n.286/98 di come modificato dalla legge n.189/02 sigla provincia

Dettagli

http://www2.almalaurea.it/cgi-php/universita/statistiche/visualizza.php...

http://www2.almalaurea.it/cgi-php/universita/statistiche/visualizza.php... Selezionato: cambia anno di laurea: 2011 tipo di corso: laurea specialistica/magistrale Ateneo: Torino Facoltà/Dipartimento/Scuola: tutte gruppo disciplinare: geobiologico classe di laurea: biotecnologie

Dettagli

Progetto Voglia di mutualismo

Progetto Voglia di mutualismo Progetto Voglia di mutualismo Questionario sulla domanda di mutualismo Versione PDF per l inoltro via fax. Se vuoi rispondere tramite mail all indirizzo staff@vita.it, scarica il questionario in formato

Dettagli

Chiede di essere ammessa a partecipare alla selezione in oggetto.

Chiede di essere ammessa a partecipare alla selezione in oggetto. A ssociazione I rgentino taliana P ONLUS iemonte CF 97531620017 Via Petitti 19 (10126) Torino, cell. 347.1389289 assarto88@yahoo.com.ar www.associazioneargentinoitalianapiemonte.org Riservato alla Segreteria

Dettagli

ALICE NEL PAESE DELLE MERAVIGLIE. Questionario Utenti Input

ALICE NEL PAESE DELLE MERAVIGLIE. Questionario Utenti Input ALICE NEL PAESE DELLE MERAVIGLIE Questionario Utenti Input Finalità 1. Promuovere lo sviluppo personale durante il percorso scolastico Per cominciare, abbiamo bisogno di alcuni tuoi dati personali e dell

Dettagli

COMUNE DI ALTOPASCIO

COMUNE DI ALTOPASCIO COMUNE DI ALTOPASCIO PROVINCIA DI LUCCA SETTORE ATTIVITA SOCIALI E SCOLASTICHE DOMANDA DI ISCRIZIONE SERVIZI PRIMA INFANZIA Anno Educativo 2015/2016 Al Sig. Sindaco del Comune di Altopascio Io sottoscritto

Dettagli

Promuovere l innovazione delle imprese con Dote Lavoro - Tirocini per i Giovani, Tirocinio e Apprendistato

Promuovere l innovazione delle imprese con Dote Lavoro - Tirocini per i Giovani, Tirocinio e Apprendistato Promuovere l innovazione delle imprese con Dote Lavoro - Tirocini per i Giovani, Tirocinio e Apprendistato Dote Lavoro - Tirocini per i Giovani Cos è Dote Lavoro-Tirocini per i Giovani Dote Lavoro - Tirocini

Dettagli

Settore Socio-Educativo. Assistenza domiciliare. Fattori della qualità. Competenza Professionalità degli operatori. Indicatori di qualità

Settore Socio-Educativo. Assistenza domiciliare. Fattori della qualità. Competenza Professionalità degli operatori. Indicatori di qualità Settore Socio-Educativo Fattori della qualità Indicatori di qualità Competenza Professionalità degli operatori Grado di soddisfazione degli utenti: 70% di soddisfazione del campione esaminato. Monitoraggio

Dettagli

Allegato A. Regione Marche Giunta Regionale DGR n. 1144 del 5/10/2004. Obiettivo 3 FSE 2000-2006

Allegato A. Regione Marche Giunta Regionale DGR n. 1144 del 5/10/2004. Obiettivo 3 FSE 2000-2006 Allegato A Regione Marche Giunta Regionale DGR n. 1144 del 5/10/2004 Obiettivo 3 FSE 2000-2006 Decima integrazione alle linee guida per la gestione del POR 1 Intervento sperimentale: voucher per attività

Dettagli

BANDO PUBBLICO PER IL SOSTEGNO AL REDDITO PER PERSONE E/O FAMIGLIE IN SITUAZIONE DI DIFFICOLTÀ ECONOMICHE O DISAGIO PER LA PERDITA DEL LAVORO

BANDO PUBBLICO PER IL SOSTEGNO AL REDDITO PER PERSONE E/O FAMIGLIE IN SITUAZIONE DI DIFFICOLTÀ ECONOMICHE O DISAGIO PER LA PERDITA DEL LAVORO BANDO PUBBLICO PER IL SOSTEGNO AL REDDITO PER PERSONE E/O FAMIGLIE IN SITUAZIONE DI DIFFICOLTÀ ECONOMICHE O DISAGIO PER LA PERDITA DEL LAVORO E indetto il bando di cui alla D.G.C. n. 91 del 07/11/2014

Dettagli

Il/la sottoscritto/a. nato/a il a ( Prov. ) residente a ( Prov. ) in Via/Piazza n, in servizio presso questa Istituzione scolastica in qualità di,

Il/la sottoscritto/a. nato/a il a ( Prov. ) residente a ( Prov. ) in Via/Piazza n, in servizio presso questa Istituzione scolastica in qualità di, Al Dirigente Scolastico Licei Sperimentali «G.A. Pujati» SACILE Il/la sottoscritto/a nato/a il a ( Prov. ) residente a ( Prov. ) in Via/Piazza n, in servizio presso questa Istituzione scolastica in qualità

Dettagli

Comune di Sassari Settore Coesione sociale e Pari Opportunità

Comune di Sassari Settore Coesione sociale e Pari Opportunità CONTRIBUTI E SOSTEGNO ECONOMICO A PERSONE IN SITUAZIONE DI POVERTA' E DISAGIO PROGRAMMA REGIONALE DI CUI ALLA DGR n. 48/7 del 02/10/2015 SCHEDA INFORMATIVA CHE COS'È Il Programma Regionale prevede un sostegno

Dettagli

L evoluzione della pensione a seguito della riforma Lo Presti e della maggiore aliquota di computo. Padova, 22 maggio 2015

L evoluzione della pensione a seguito della riforma Lo Presti e della maggiore aliquota di computo. Padova, 22 maggio 2015 L evoluzione della pensione a seguito della riforma Lo Presti e della maggiore aliquota di computo Padova, 22 maggio 2015 Il secondo Welfare dei Dottori Commercialisti dott.ssa Anna Faccio In caso di gravidanza

Dettagli

CIRCOLARE N. 157 A TUTTI I GENITORI DELLE FUTURE CLASSI DALLA SECONDA ALLA QUINTA SCUOLA PRIMARIA A.S. 2014/2015

CIRCOLARE N. 157 A TUTTI I GENITORI DELLE FUTURE CLASSI DALLA SECONDA ALLA QUINTA SCUOLA PRIMARIA A.S. 2014/2015 ISTITUTO COMPRENSIVO DI VIA MONTEBELLO Scuola dell Infanzia, Scuola Primaria, Scuola Secondaria di I grado Via Montebello, 18/a - 43123 Parma Tel. 0521 252877 fax 0521 962435 Cod. Fisc. 80010890343 C.M.

Dettagli

Questionario per intervista

Questionario per intervista MOD. ISTAT/IMF-10/B2.03 SISTEMA STATISTICO NAZIONALE ISTITUTO NAZIONALE DI STATISTICA Provincia INDAGINE STATISTICA MULTISCOPO SULLE FAMIGLIE 1... Comune... Sezione di Censimento... (a cura del Comune)

Dettagli

Report finale sportello Ricomincio da qui

Report finale sportello Ricomincio da qui Report finale sportello Ricomincio da qui Contesto generale del progetto Ricomincio da qui Lo sportello Ricomincio da qui offre supporto e sostegno a tutti coloro che sono residenti a Spinea e cercano

Dettagli

Oggetto: richiesta ISCRIZIONE ALL ASILO NIDO SERVIZI EDUCATIVI PER LA PRIMA INFANZIA

Oggetto: richiesta ISCRIZIONE ALL ASILO NIDO SERVIZI EDUCATIVI PER LA PRIMA INFANZIA Al Sig. Sindaco del Comune di ISOLA DEL LIRI Oggetto: richiesta ISCRIZIONE ALL ASILO NIDO SERVIZI EDUCATIVI PER LA PRIMA INFANZIA Il/La sottoscritto/a... nato/a in... Prov. il././.. e residente in ISOLA

Dettagli

AVVISOPUBBLICO PER L ATTRIBUZIONE DI VOUCHER SOCIALI A FINALITA MULTIPLA

AVVISOPUBBLICO PER L ATTRIBUZIONE DI VOUCHER SOCIALI A FINALITA MULTIPLA AVVISOPUBBLICO PER L ATTRIBUZIONE DI VOUCHER SOCIALI A FINALITA MULTIPLA DI CUI ALL'INTESA STATO REGIONI "CONCILIAZIONE DEI TEMPI DI VITA E DI LAVORO", AL PROGRAMMA ASSAP "VOUCHER ASSISTENTI FAMILIARI"

Dettagli

ADOTTA UN APPRENDISTA!

ADOTTA UN APPRENDISTA! ADOTTA UN APPRENDISTA! Una guida sull Apprendistato, le tipologie e gli attori Regione Lombardia è da sempre attenta alle sfide che le giovani generazioni devono affrontare nei loro percorsi di vita professionale.

Dettagli

DOMANDA DI ASSEGNAZIONE ALLOGGIO. l sottoscritt nat a il residente a Prov. Via n.

DOMANDA DI ASSEGNAZIONE ALLOGGIO. l sottoscritt nat a il residente a Prov. Via n. Marca da da bollo bollo 14,62 DOMANDA DI ASSEGNAZIONE ALLOGGIO l sottoscritt nat a il residente a Prov. Via n. CHIEDE l assegnazione di un alloggio di Edilizia Residenziale Pubblica adeguato al proprio

Dettagli

DOMANDA DI ISCRIZIONE ALL ASILO NIDO COMUNALE

DOMANDA DI ISCRIZIONE ALL ASILO NIDO COMUNALE AL COMUNE DI POMEZIA SETTORE X POLITICHE SOCIALI P.ZA SAN BENEDETTO DA NORCIA, 25 00040 - POMEZIA DOMANDA DI ISCRIZIONE ALL ASILO NIDO COMUNALE ANNO EDUCATIVO 2016-2017 ( Da presentare entro e non oltre

Dettagli

Questionario Progetto FIL GUd Felicità Interna Lorda della Gente di Udine

Questionario Progetto FIL GUd Felicità Interna Lorda della Gente di Udine Questionario Progetto FIL GUd Felicità Interna Lorda la Gente di Udine Aiutaci a misurare il benessere la stra città. Il benessere la società dipende da quello di ogni singolo individuo. Se lo leggi all

Dettagli

Allegato 3_Analisi Questionari CNVSU per la valutazione della didattica_ A.A. 2011-12_per Riesame 2013

Allegato 3_Analisi Questionari CNVSU per la valutazione della didattica_ A.A. 2011-12_per Riesame 2013 Allegato 3_Analisi Questionari CNVSU per la valutazione della didattica_ A.A. 2011-12_per Riesame 2013 Questionari CNVSU di valutazione della didattica (forniti al CdS dal NVA) - Sito web del CdS---Valutazione

Dettagli

ALLEGATO - A Il questionario somministrato alle donne

ALLEGATO - A Il questionario somministrato alle donne ALLEGATO - A Il questionario somministrato alle donne DONNE, LAVORO E FAMIGLIA IN PROVINCIA DI PISTOIA QUESTIONARIO SEZ. 0 - CONDIZIONE UNICA O PREVALENTE D1. Qual è attualmente la sua condizione prevalente

Dettagli

FONDO STRAORDINARIO DIOCESANO DI SOLIDARIETÀ PER CHI PERDE IL LAVORO INDICAZIONI PER IL TUTOR

FONDO STRAORDINARIO DIOCESANO DI SOLIDARIETÀ PER CHI PERDE IL LAVORO INDICAZIONI PER IL TUTOR FONDO STRAORDINARIO DIOCESANO DI SOLIDARIETÀ PER CHI PERDE IL LAVORO INDICAZIONI PER IL TUTOR DA LEGGERE CON MOLTA ATTENZIONE!!!! Il ruolo del Tutor è cruciale per come abbiamo progettato il FONDO STRAORDINARIO

Dettagli

CRITERI PER LA VALUTAZIONE E IL FINANZIAMENTO DEI PIANI PERSONALIZZATI

CRITERI PER LA VALUTAZIONE E IL FINANZIAMENTO DEI PIANI PERSONALIZZATI Allegato A alla Delib.G.R. n. 45/18 del 21.12.2010 CRITERI PER LA VALUTAZIONE E IL FINANZIAMENTO DEI PIANI PERSONALIZZATI Per la predisposizione e valutazione dei Piani Personalizzati di sostegno relativi

Dettagli

MODELLO 730: ALCUNI SUGGERIMENTI E CONSIGLI PER IL PERSONALE DELLA SCUOLA

MODELLO 730: ALCUNI SUGGERIMENTI E CONSIGLI PER IL PERSONALE DELLA SCUOLA Federazione Lavoratori Pubblici e Funzioni Pubbliche SEGRETERIA PROVINCIALE FLP SCUOLA DI FOGGIA 71121 Foggia Via Nicola Delli Carri, 15 sito internet: www.flpscuolafoggia.it Email: info@flpscuolafoggia.it

Dettagli

Gli adulti all università

Gli adulti all università 15. Gli adulti all università La Riforma universitaria ha allargato la presenza degli studenti universitari immatricolati dopo i 19 anni. Tra i laureati entrati all università in età adulta, la presenza

Dettagli

Frascati, Cari Colleghi,

Frascati, Cari Colleghi, Istituto Nazionale di Fisica Nucleare Frascati, Cari Colleghi, il nuovo Contratto Collettivo Nazionale Integrativo dell INFN, stipulato in data 3 novembre 2003, prevede, alla lett. e) dell articolo 4,

Dettagli

Lexis Ricerche per Faschim. FASCHIM Indagine Associati

Lexis Ricerche per Faschim. FASCHIM Indagine Associati Lexis Ricerche per Faschim FASCHIM Indagine Associati 1 Metodo e campione Ricerca quantitativa sul target iscritti Faschim. Disegno campionario: 1000 interviste telefoniche a iscritti al fondo Faschim;

Dettagli