LESIONI ELEMENTARI PRIMITIVE E SECONDARIE. NOZIONI DI SEMEIOTICA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "LESIONI ELEMENTARI PRIMITIVE E SECONDARIE. NOZIONI DI SEMEIOTICA"

Transcript

1 14 marzo Prof. Cainelli h Elena Pirola Viscardi Luigina LESIONI ELEMENTARI PRIMITIVE E SECONDARIE. NOZIONI DI SEMEIOTICA Il corso sarà costituito di 24 ore nelle quali verrà trattato tutto il programma. L organo cutaneo è a vista, sulla pelle si vede tutto e quindi tutto si classifica. Ci sono più di 1500 patologie definite con quadri specifici. La cute ha tanti vantaggi : la si può studiare con biopsie mirate anche quando la lesione è asintomatica, l istologia non è fatta con un prelievo a caso come si fa per le biopsie degli organi interni. Il difetto è che tutto si vede e quindi non esiste la possibilità di bleffare nella nostra disciplina, un paziente vede se non guarisce, l obiettività rimane. Circa il 30% delle richieste mediche di medicina generale sono dermatologiche. Le nozioni di fisiologia e di anatomia della cute non vengono trattate a lezione, comunque sono date per scontate. Vediamo in dettaglio come si affronta il paziente dermatologico: bisogna fare la raccolta anamnestica, ma prima è importante vedere cosa ha il paziente, la raccolta anamnestica sarà poi guidata su argomenti precisi. ESAME OBIETTIVO: Nel malato dermatologico bisogna definire la LESIONE ELEMENTARE. Si definisce COME SONO DISPOSTE LE LESIONI (lungo una diramazione nervosa, a grappolo di tipo herpes ). La SEDE colpita e l ESTENSIONE della superficie cutanea colpita( il palmo di una mano è circa l 1% della superficie corporea).sapere quanta pelle è interessata è importante:la gravità di una malattia dermatologica aumenta all aumentare della cute interessata (per esempio ustioni di secondo grado che colpiscono l 1% della cute sono una piccola noia, se la stessa lesione colpisce l 80% della cute può portare a morte il malato). Fatta questa prima ispezione si inizia a raccogliere l anamnesi patologica prossima. ANAMNESI PATOLOGICA PROSSIMA DERMATOLOGICA: -Da quando sono iniziate le lesioni? -Provocano dolore o prurito? -In quali parti del corpo sono iniziate?( per esempio il Pemfigo è una malattia bollosa che inizia in bocca o all ombelico).

2 -Come si sono diffuse?( ricostruire la dinamicità del quadro clinico). -Come si è modificata la singola lesione elementare?(ora c è una bolla ma prima cosa c era?la malattia è iniziata così o si è avuto prima un eritema o un pomfo?). -Quali trattamenti sono stati eseguiti? ANAMNESI PATOLOGICA REMOTA DERMATOLOGICA: -Hai già sofferto di malattie cutanee?quando? ANAMNESI PATOLOGICA REMOTA GENERALE: -Hai avuto malattie importanti? -Allergie. -Assunzione di farmaci. -Fumo,alcool. -Atopie(i pazienti atopici sono soggetti geneticamente predisposti a sviluppare allergie respiratorie, a farmaci ). ANAMNESI FAMILIARE: -Storia di malattie cutanee o di atopie nei familiari. STORIA SOCIALE PERSONALE: -Quale lavoro svolge il paziente, se soffre di dermatiti da contatto, hobbies, viaggi ABITUDINI SESSUALI. Le lesioni elementari vengono distinte in: - lesioni elementari PRIMARIE: insorgono come tali sulla cute ( macula, papula, pomfo, pustola, vescicola, bolla, nodulo). - lesioni elementari SECONDARIE:sono l evoluzione di una lesione elementare primaria. - lesioni elementari PRIMITIVE-SECONDARIE. LESIONI PRIMITIVE MACULA (diametro < 1 cm ) CHIAZZA (diametro>1cm). E una modificazione del colore della cute.non ci sono infiltrati. Cause: A) Da variazioni quantitative/qualitative del contenuto ematico: da iperemia attiva ( MACULE ERITEMATOSE): per vasodilatazione dei capillari della cute.la cute appare rossa, calda al contatto, a limiti di solito sfumati con cute sana circostante). da iperemia passiva (MACULE CIANOTICHE): da vasodilatazione dei vasi venosi, di solito con colorito bluastro. - macula da mancanza di vascolarizzazione (MACULA ANEMICA). - macula da diffusione delle emazie al di fuori del compartimento vascolare.( macule emorragiche, porpore: petecchie se sono puntiformi, ecchimosi, soffusione)

3 -macule da esagerato sviluppo vascolare ( angiomi). 1) Eritema tossico del neonato ( si risolve spontaneamente nel giro di 2-3 giorni) 2) Esantema nel bambino-quinta malattia: macule e chiazze. 3) Macule in parte eritematose ed in parte pigmentarie, è una patologia comune: eritema fisso da medicamento, da FANS, viene definito fisso perché ad ogni somministrazione del farmaco l eritema compare sempre nello stesso posto, andando avanti si arricchisce di nuove sedi, si passa da forme bollose, eritematose fino alla sindrome di Lyell. 4) Fenomeno di Raynaud. 5) Macula eritematosa, macula rossa, calda, febbre con brivido: Erisipela da Streptococco beta emolitico, è una patologia con danni a livello cutaneo ma anche sistemico. 6) Petecchie: porpore puntiformi. Come si può distinguere una chiazza eritematosa da una porpora?si comprime la lesione con un vetrino d orologio, con un vetrino porta oggetti: la petecchia se è compressa scompare, l eritema invece non scompare. 7) Ecchimosi 8) Lesione eritematosa da Lichen Aureus:dà una vasculite con colore che vira verso il dorato perché l emosiderina è giallastra. 9) Dermatite purpurica pigmentaria. È il primo segnale di insufficienza venosa in pazienti con stasi venosa con macchie bruno-giallastre-nere con associate lesioni ulcerative. Micro versamenti di emazia. B) Macule e chiazze da variazione del pigmento melaninico: per eccesso ( MELANODERMIE) per difetto ( LEUCODERMIE). C) Macule da iniezione di coloranti nella cute( tatuaggi). 1) Sindrome di Peuzt-Jeghers. Accumulo di melanina a livello delle mucose. E una malattia non comune ma è interessante per l associazione con la poliposi intestinale. 2) Macula marrone chiaro ( macchia caffè-latte), ovalare.la presenza di 5-6 macule color caffè-latte associate a macule ascellari è diagnostica di neurofibromatosi di Recklinghausen, che è un altra malattia con interessamento sistemico ma che può avere un esordio cutaneo. 3)Melanodermie post-lesionali: paziente con Lichen-Planus che quando va in guarigione lascia un pigmento color ardesia.si è dimostrato che il 10% di Lichen Planus coincide con delle epatiti non diagnosticate, si parla di sindrome lichen-epatite. 4)Macchie mongoliche: nevi dermici che tendono a regredire. 5)Melanoma piano non infiltrante. E importante una sua diagnosi precoce. 6)Macule e chiazze leucodermiche: Vitiligine. E una patologia su base auto-immune, si manifesta come una grande chiazza acromica, che si vede di più nei soggetti con pelle scura. 7)Leucodermia post-lesionale per esempio la Pitiriasi Versicolo (è una micosi). Le ustioni o le escoriazioni possono guarire lasciando una melanodermia post-lesionale o una leucodermia. 8)Vitiligine curata con fotochemioterapia. 3)Melanosi idiomatica guttata che compare in pazienti che si espongono al sole come in donne che sono maniache dell abbronzatura.

4 POMFO: Rilevatezza della cute che può essere rosea, rossa, o del colore della cute normale. E l unica lesione elementare che dura ore, ha un evoluzione fugace. Spesso se si chiede al paziente da quanto tempo ha le lesioni lui risponderà una settimana, ingannandoci. Basta segnare con una matita demografica la lesione e rivedere il paziente a distanza di ore; questa osservazione serve anche per distinguere quelle che sono le orticarie da immunocomplessi vasculitiche che durano di più. 1) Orticaria angiedema: è caratteristico il triplice colore del pomfo ( Triade di Lewis), in seguito alla vasodilatazione dei capillari dermici si ha un eritema, il pomfo dapprima appare rosso, poi l edema cresce, comprime il vaso e di conseguenza il rosso scompare ed il pomfo appare bianco. Quando l edema si riassorbe ricompare la vasodilatazione. 2) I pomfi si muovono, si spostano, hanno un aspetto arciforme tipico del paziente con orticaria allergica. 3) Dermografismo pomfoide. Si provoca strisciando un oggetto smusso sulla pelle malata, il microtraummatismo determina la comparsa di un pomfo-orticaria demografica, non è su base allergica ma è dovuta ad una elevata sensibilità dei mastociti.sulla schiena del paziente si può scrivere come su una lavagna. PAPULA: Rilevatezza della cute con dm<1cm. Se più papule si fondono tra di loro danno origine ad una placca. La papula può avere 3 cause, a livello dermico ci può essere : A) Deposito di materiale metabolico ( per esempio colesterolo) che solleva l epidermide sottostante. B) Presenza di infiltrato di cellule nel derma superficiale ( per esempio nel Lichen Planus c è un infiltrato di linfociti T). C) Iperplasia epiteliale (per esempio la verruca volgare). PLACCA: Deriva dalla confluenza di numerose papule. Possono essere dovute a da lichenificazione (da grattamento): la cute si ispessisce e si forma una placca.. 1) della psoriasi: Xantomi: micropapule di colore giallo dorato per accumulo di lipidi a livello dermo-epidermico.insorgono soprattutto a livello dei glutei o delle ginocchia. 2) Xantelasmi: accumuli di colesterolo a livello palpebrale.a volte sono associati ad una patologia sistemica, a volte costituiscono solo un inestetismo.vengono asportati tramite terapia chirurgica ma possono recidivare.

5 3) Papule date da ammassi di linfociti T, la patologia sottostante è un Lichen.La papula del lichen ha un colorito rosso-lilla con forme quadrangolari, traslucida, colore biancastro sulla superficie reticolare. 4) Isomorfismo reattivo tipico del Lichen o quando la malattia è in fase reattiva le lesioni si localizzano su graffi e ferite (Fenomeno di Koebner). 5) Placche in lichen. 6) Placche in lichen su superficie palmo-plantare. 7) Il lichen colpisce anche le mucose.si vede il reticolo biancastro sulla mucosa geniena, da non confondere con la leucoplachia che invece e una lesione pre-tumorale che necessita di terapia chirurgica. 8) Papule epidermiche:verruche volgari biancastre. VESCICOLA-BOLLA: Vescicola: dm<0.5 cm Bolla: dm> 0.5 cm Flittene. dm>5 cm. Sono una raccolta di liquido che può essere: a livello intraepidermico a livello subepidermico. 1) Malattie bollose auto-immuni. 2) Pemfigo. 3) Vescicole che si vedono comunemente in un eczema in fase acuta. Successivamente la vescicola si rompe e l eczema diventa di tipo esaudante (fase essudativa) 4) Bolla intraepidermica fredda. Pemfigo volgare: malattia auto-immune in cui i desmosomi, ponti tra le varie cellule, perdono la loro funzione.basta passare un dito sulla pelle che la pelle si scolla.il paziente viene trattato con una terapia cortisonica. 5) Pemfigoide.Ci sono più lesioni elementari: pomfi, vescicole, bolle.e una malattia che dà polimorfismo vero, ossia nel quadro della malattia le lesioni si manifestano contemporaneamente. 6) Permfigoide con bolle tese:il livello della bolla è dermoepidermico, il tetto della bolla è formato dall epidermide, il pavimento dal derma. NODULO: Formazioni solide rotondeggianti a sede dermica o ipodermica. Sono caratterizzate da: A) Da infiltrato infiammatorio. B) Da infiltrato neoplastico, per esempio per metastasi. C) Da accumulo di varie sostanze, per esempio da calcinosi per accumulo di calcio. 1) Gomme luetiche: noduli della sifilide terziaria che ad un certo punto colliquano e si aprono verso l esterno. 2) Noduli ulcerati per micosi fungoide tumorale. 3) Cheratoacantoma:aspetto crateriforme con zona centrale depressa dalla quale fuoriesce materiale cheratinico.si risolve spontaneamente ma oggi si considera un carcinoma spinocellulare ben differenziato, di conseguenza nel dubbio si toglie.

6 4) Noduli traslucidi con teleangectasie di superficie: carcinoma basocellulare.questo tumore è particolarmente pericoloso se si localizza nel canto interno della palpebra, infatti si può trasformare in ulcus rodens estendendosi in profondità. PUSTOLA: Raccolta di pus, può essere a livello dell epidermide o a livello degli annessi. ASCESSO: Grossa raccolta purulenta localizzata nel derma profondo o nell ipoderma. 1) Pustole amicrobiche intraepidermiche.e una variante della psoriasi pustolosa. 2) Pustole intraepidermiche, si rompono facilmente, hanno per tetto qualche filiera di cellule. 3) Pustole follicolari: si infetta l ostio follicolare oppure tutto il follicolo.non devono essere confuse con un foruncolo che causa la necrosi del follicolo, e che darà sempre un esito cicatriziale. 4) Ostio-follicoliti. 5) Comedoni. Malattia professionale causata da oli minerali usati dai tornitori,l olio minerale tappa l ostio del follicolo sebaceo e si formano delle microcisti. Esistono dei cosmetici che contengono oli minerali che danno la stessa sintomatologia, esistono però in commercio delle creme non comedoniche oil-free. LESIONI ELEMENTARI SECONDARIE: Vengono come esito di qualcosa che c è già stato prima. CROSTE: Prodotto di essiccamento di materiale organico che si forma sulla superficie dell epidermide.per esempio: croste siero-purulente, croste da trauma Escara: area di tessuto necrotico. 1) Crosta lattea: insorge nel neonato., è la dermatite seborroica del lattante, si risolve entro il terzo mese. 2) Escara: vero e proprio infarto della cute, compare soprattutto in pazienti aterosclerotici.

7 SQUAMA: Accumulo di cellule cornee sulla superficie cutanea. La squama può essere : - PITIRIASIFORME ( squama sottile che si stacca, per esempio la forfora del cuoio capelluto). - PSORIASIFORME ( squama grossa, adesa alla cute che si stacca solo con terapie adeguate ). La squama può essere : - PARACHERATOSICA: squama che si è formata rapidamente nella quale si vede ancora il nucleo all interno (per esempio la psoriasi ). - ORTOCHERATOSICA:Non si vede più il nucleo. 1) Psoriasi con chiazze eritemato-desquamative.dopo aver applicato prodotti cheratinolitici si può fare una buona terapia, altrimenti i prodotti sulla squama non penetrano e non funzionano. 2) LED: lupus eritematoso discoide con squame molto adese alla cute, se si staccano al di sotto la superficie è sanguinante. 3) Dermatite seborroica. Prurito, eritema, desquamazione di superficie.su questa cute si sviluppano batteri, miceti.se diventa molta importante può essere la prima spia di infezione da HIV. ESCORIAZIONE-ABRASIONE: Soluzione di continuo che interessa solo l epidermide, di origine traumatica.guarisce senza esiti cicatriziali. 1)Escoriazioni che sono provocate, lineari, il paziente simula la malattia, patomimia. EROSIONE: Perdita di sostanza epidermica provocata da una pregressa patologia.tipica è la vescicola che si rompe.guarisce senza esito cicatriziale. ULCERA: Danno oltre che dell epidermide anche del derma e del sottocute, ripara sempre con cicatrice. 1) Ulcera venosa con alla periferia un accumulo di pigmento emosiderinico.

8 RAGADE: Soluzione di continuo che interessa l epiderma, e gli strati superficiali del derma dovuta ad una perdita di distensibilità della cute o per un operazione macerativa. Spesso sono molto dolorose. Esempio: ragadi provocate dai detergenti, tipiche delle casalinghe. CICATRICE: Neoformazione di tessuto connettivo e di epidermide destinata a riparare una perdita di tessuto di natura traumatica o patologica. Bisogna distinguere: - Cicatrice ipertrofica :è una cicatrice esuberante che si ha quando il processo di cicatrizzazione avviene male, con complicanze ( per esempio la cicatrice dei pazienti ustionati ).La cicatrice ipertrofica si forma dove era localizzato il danno e tende a regredire.si può fare un asportazione chirurgica. - Cheloide: si forma in soggetti che sono portati a formare delle cicatrici cheloidee in seguito ad un trauma della cute.cresce e và oltre la sede del trauma.non si tratta chirurgicamente infatti sulla nuova cicatrice si formerebbe un cheloide più grosso. Per distinguere le due situazioni osservo le altre cicatrici che il paziente ha sul corpo. SCLEROSI: Indurimento circoscritto o diffuso del derma o del sottocute con aspetto della cute porcellaneo, secco non sollevabile in pieghe. Es: sclerodermia cutanea/sistemica. ATROFIA: Diminuzione dello spessore della cute, circoscritta o diffusa, per esempio la cute delle persone anziane che hanno una cute assottigliata, secca, sollevabile in pieghe. LESIONI ELEMENTARI PRIMARIE-SECONDARIE: Pustola Squama Sclerosi Atrofia. p.s. in aula fotocopie è disponibile il programma delle lezioni.

Libri di base. Elena Aldisquarcina-Serena Tettamanti DERMATOLOGIA MURSIA

Libri di base. Elena Aldisquarcina-Serena Tettamanti DERMATOLOGIA MURSIA Libri di base Elena Aldisquarcina-Serena Tettamanti DERMATOLOGIA MURSIA indice Unità 1 La cute 1.1 GENERALITÀ E FUNZIONI... 3.. Caratteristiche.macroscopiche.della.pelle... 4.. Funzioni.della.pelle....

Dettagli

Eczema atopico o costituzionale

Eczema atopico o costituzionale Eczema Dermatosi allergiche Affezione dell epidermide, è una dermatosi infiammatoria pruriginosa. Avviene la dilatazione degli spazi intercellulari dello strato spinoso per edema provocato dalla fuoriuscita

Dettagli

IL TUMORE DELLA PELLE SI VEDE. SCOPRILO IN TEMPO E POTRAI CURARLO.

IL TUMORE DELLA PELLE SI VEDE. SCOPRILO IN TEMPO E POTRAI CURARLO. V I A G G I A I N O R A R I O, F A I L A D I A G N O S I I N T E M P O IL TUMORE DELLA PELLE SI VEDE. SCOPRILO IN TEMPO E POTRAI CURARLO. LOCAL SPONSORS EUROPEAN SPONSORS: CAMPAIGN PARTNER: WITH SUPPORT

Dettagli

Quadri Clinici. I mille volti della malattia psoriasica. Stefania Sorbara. SC Dermatologia-Ospedale di Sestri Levante

Quadri Clinici. I mille volti della malattia psoriasica. Stefania Sorbara. SC Dermatologia-Ospedale di Sestri Levante Quadri Clinici I mille volti della malattia psoriasica Stefania Sorbara SC Dermatologia-Ospedale di Sestri Levante Lesione primaria Chiazza arrotondata a bordi netti caratterzzata da: Eritema Ipercheratosi

Dettagli

HERPES SIMPLEX Herpes zoster Mollusco contagioso Verruche giovanili Verruche volgari Verruche plantari Condilomi acuminati. Dermatosi da virus

HERPES SIMPLEX Herpes zoster Mollusco contagioso Verruche giovanili Verruche volgari Verruche plantari Condilomi acuminati. Dermatosi da virus HERPES SIMPLEX Un virus, per indurre uno stato di malattia, deve entrare in una cellula ed ivi moltiplicarsi. Questo avviene nell epidermide, strato più esterno della cute, dove la componente cellulare

Dettagli

Tumori cutanei maligni

Tumori cutanei maligni Capitolo 15: Tumori cutanei maligni pagina: 446 Tumori cutanei maligni Carcinomi basocellulari pagina: 447 15.1 Carcinomi basocellulari Epitelioma nodulare Tumore globulare, di colorito cereo o rossastro,

Dettagli

pagina: 117 alfabetico Capitolo 6: Infezioni batteriche ricerca contenuti stampa ultimo schermo visto indietro prossimo

pagina: 117 alfabetico Capitolo 6: Infezioni batteriche ricerca contenuti stampa ultimo schermo visto indietro prossimo Capitolo 6: Infezioni batteriche pagina: 117 Infezioni batteriche Impetigine pagina: 118 6.1 Impetigine Impetigine bollosa Le bolle dal contenuto opaco sono sovente circondate da un alone eritematoso.

Dettagli

REGISTRO REGIONALE DI GRAVI EVENTI AVVERSI DERMATOLOGICI ATTRIBUIBILI A FARMACI. R E A C T - Lombardia. Case Record Form - Questionario

REGISTRO REGIONALE DI GRAVI EVENTI AVVERSI DERMATOLOGICI ATTRIBUIBILI A FARMACI. R E A C T - Lombardia. Case Record Form - Questionario REGISTRO REGIONALE DI GRAVI EVENTI AVVERSI DERMATOLOGICI ATTRIBUIBILI A FARMACI R E A C T - Lombardia Case Record Form - Questionario ospedale numero screening numero SJS/TEN AGEP HSS/DRESS ALTRO Questo

Dettagli

pagina: 35 alfabetico Capitolo 3: Eczemi ricerca contenuti stampa ultimo schermo visto indietro prossimo

pagina: 35 alfabetico Capitolo 3: Eczemi ricerca contenuti stampa ultimo schermo visto indietro prossimo Capitolo 3: Eczemi pagina: 35 Eczemi Dermatite allergica da contatto e dermatite irritativa pagina: 36 3.1 Dermatite allergica da contatto e dermatite irritativa Macula eritematosa; Vescicole Dermatite

Dettagli

Primarie: La malattia viene senza una causa Secondarie: La malattia viene come conseguenza a qualcosa (es. altra malattia)

Primarie: La malattia viene senza una causa Secondarie: La malattia viene come conseguenza a qualcosa (es. altra malattia) Intro. Ectoderma Epitelio: Mesoderma 3 strati (foglietti) Endoderma Ossa primarie: o di sostituzione. Sono quelle che si formano dalla cartilagine. Ossa secondarie: o di rivestimento. Si formano direttamente

Dettagli

L apparato tegumentario

L apparato tegumentario L apparato tegumentario... o di rivestimento protegge il nostro corpo e permette gli scambi con l esterno, è formato da pelle o cute + annessi cutanei La pelle riveste tutta la parte esterna del corpo.

Dettagli

LUPUS ERITEMATOSO SISTEMICO

LUPUS ERITEMATOSO SISTEMICO LUPUS ERITEMATOSO SISTEMICO Il lupus eritematoso sistemico Malattia infiammatoria, sistemica, cronica ad eziologia multifattoriale e patogenesi autoimmune. Prototipo delle malattie da immunocomplessi.

Dettagli

Carcinoma spinocellulare

Carcinoma spinocellulare Carcinoma spinocellulare Carcinoma spinocellulare Meno frequente ma più maligno del basalioma. Insorge spesso su una precancerosi (cheratosi attinica, leucoplachia, radiodermite, ulcere croniche ecc.).

Dettagli

Le alopecie nelle connettivopatie autoimmuni. Le connettivopatie, come è noto, appartengono ad un gruppo di patologie

Le alopecie nelle connettivopatie autoimmuni. Le connettivopatie, come è noto, appartengono ad un gruppo di patologie Le alopecie nelle connettivopatie autoimmuni Le connettivopatie, come è noto, appartengono ad un gruppo di patologie caratterizzate da una patogenesi autoimmunitaria,in particolare con interessamento del

Dettagli

Malattie delle ghiandole sebacee Di seguito vengono descritte alcune tra le più comuni patologie cutanee a carico delle ghiandole sebacee.

Malattie delle ghiandole sebacee Di seguito vengono descritte alcune tra le più comuni patologie cutanee a carico delle ghiandole sebacee. Di seguito vengono descritte alcune tra le più comuni patologie cutanee a carico delle ghiandole sebacee. SEBORREA Si tratta di una disfunzione delle ghiandole sebacee che si manifesta con una eccessiva

Dettagli

www.fisiokinesiterapia.biz PSORIASI

www.fisiokinesiterapia.biz PSORIASI www.fisiokinesiterapia.biz PSORIASI DEFINIZIONE Psora = squama Dermatosi eritemato-squamosa ad evoluzione cronica recidivante EPIDEMIOLOGIA 5-10% di tutte le malattie cutanee Frequenza: 1,4 4,82% della

Dettagli

I TUMORI DELLA CUTE. www.fisiokinesiterapia.biz

I TUMORI DELLA CUTE. www.fisiokinesiterapia.biz I TUMORI DELLA CUTE www.fisiokinesiterapia.biz Ghiandole sebacee Ghiandole sudoripare Annessi cutanei I TUMORI DELLA CUTE 1) DERIVATI DALLE STRUTTURE EPITELIALI 1) BENIGNI (CHERATOSI SEBORROICA) 2) EPITELIOMA

Dettagli

I tumori della cute. prevenzione diagnosi terapia

I tumori della cute. prevenzione diagnosi terapia I tumori della cute prevenzione diagnosi terapia I tumori della pelle si possono suddividere in due grandi gruppi: melanoma e non-melanoma. Per entrambi la prima causa di insorgenza è un esposizione eccessiva

Dettagli

Lezione su Abrasione, Contusione,Trauma Cranico,Fratture e Ferite

Lezione su Abrasione, Contusione,Trauma Cranico,Fratture e Ferite Lezione su Abrasione, Contusione,Trauma Cranico,Fratture e Ferite ABRASIONE In campo medico l'abrasione è una leggera escoriazione della pelle o delle mucose o una lesione della parte più esterna della

Dettagli

SERVIZIO DI DERMATOLOGIA E DI DERMOCOSMESI

SERVIZIO DI DERMATOLOGIA E DI DERMOCOSMESI SERVIZIO DI DERMATOLOGIA E DI DERMOCOSMESI ASSOCIAZIONE ITALIANA PER L EDUCAZIONE DEMOGRAFICA SEZIONE DI ROMA LA CUTE La pelle è il confine dell organismo. Tramite la pelle ed i suoi annessi, si determina

Dettagli

Moltissimi gli uomini interessati

Moltissimi gli uomini interessati I problemi della barba Moltissimi gli uomini interessati Che barba! A presciindere dall buon iimpegno e dall tempo trascorso per una rasatura contiinua dell vollto,, molltiissiimii sono gllii uomiinii

Dettagli

Il melanoma cutaneo. Reggio Emilia 2-5 dicembre 2007. Silvia Patriarca Registro tumori Piemonte

Il melanoma cutaneo. Reggio Emilia 2-5 dicembre 2007. Silvia Patriarca Registro tumori Piemonte Il melanoma cutaneo Reggio Emilia 2-5 dicembre 2007 Silvia Patriarca Registro tumori Piemonte La pelle La pelle La pelle è il più esteso organo del corpo. Protegge contro il caldo, la luce solare, i traumi

Dettagli

Il melanoma rappresenta una neoplasia maligna che origina dai melanociti, le cellule produttrici di melanina

Il melanoma rappresenta una neoplasia maligna che origina dai melanociti, le cellule produttrici di melanina Il Melanoma Il melanoma rappresenta una neoplasia maligna che origina dai melanociti, le cellule produttrici di melanina Il melanoma cutaneo è un tumore ad elevata aggressività Crescita di incidenza negli

Dettagli

Anomalie dei capillari sanguigni Acne rosacea La rosacea è una dermatite a decorso cronico che colpisce il volto in maniera anche devastante,

Anomalie dei capillari sanguigni Acne rosacea La rosacea è una dermatite a decorso cronico che colpisce il volto in maniera anche devastante, Anomalie dei capillari sanguigni Acne rosacea La rosacea è una dermatite a decorso cronico che colpisce il volto in maniera anche devastante, soprattutto a livello del naso, del mento, degli zigomi e della

Dettagli

Innervazione cutanea e funzione della pelle La pelle è l interfaccia tra il corpo e l ambiente esterno che agisce come mezzo per lo scambio di

Innervazione cutanea e funzione della pelle La pelle è l interfaccia tra il corpo e l ambiente esterno che agisce come mezzo per lo scambio di 35 Innervazione cutanea e funzione della pelle La pelle è l interfaccia tra il corpo e l ambiente esterno che agisce come mezzo per lo scambio di informazioni ed energia tra i due, proteggendo il corpo

Dettagli

INQUADRAMENTO CLINICO DELLE MANIFESTAZIONI CUTANEE. Pietro Quaglino Clinica Dermatologica Università di Torino

INQUADRAMENTO CLINICO DELLE MANIFESTAZIONI CUTANEE. Pietro Quaglino Clinica Dermatologica Università di Torino INQUADRAMENTO CLINICO DELLE MANIFESTAZIONI CUTANEE Pietro Quaglino Clinica Dermatologica Università di Torino CUTE Indoeuropeo (s)keu = COPRIRE Fisiologia della cute FUNZIONI SENSORIALI FUNZIONI PROTETTIVE

Dettagli

SCABBIA. www.fisiokinesiterapia.biz

SCABBIA. www.fisiokinesiterapia.biz Epidemie frequenti in comunità a stretto contatto: ospedali, carceri, case di riposo, caserme Riaccensioni cicliche ventennali www.fisiokinesiterapia.biz SARCOPTES SCABIEI VAR. HOMINIS -Specie specifico

Dettagli

Effetti degli steroidi topici. Corticosteroidi topici. Attività antinfiammatoria non specifica. Attività antimitotica 14.1.2009

Effetti degli steroidi topici. Corticosteroidi topici. Attività antinfiammatoria non specifica. Attività antimitotica 14.1.2009 Corticosteroidi topici 14.1.2009 Effetti degli steroidi topici! Si tratta dei farmaci più frequentemente prescritti e usati in ambito dermatologico.! Attività antinfiammatoria! Attività antimitotica! Attività

Dettagli

La Psoriasi è una malattia infiammatoria della pelle cronico-recidivante. Nei paesi occidentali colpisce ci

La Psoriasi è una malattia infiammatoria della pelle cronico-recidivante. Nei paesi occidentali colpisce ci La Psoriasi è una malattia infiammatoria della pelle cronico-recidivante. Nei paesi occidentali colpisce ci uomini e donne di ogni età con due picchi di incidenza tra i 16 e 20 anni e tra i 55 e 60 anni.

Dettagli

L importanza della salute delle nostre labbra

L importanza della salute delle nostre labbra Con un sorriso Quanto è importante il sorriso: Le malattie delle labbra Sicuramente insieme agli occhi, le labbra hanno un ruolo fondamentale nell espressione del viso e soprattutto quando si pensa che

Dettagli

LE ULCERE VASCOLARI INFERIORE

LE ULCERE VASCOLARI INFERIORE LE ULCERE VASCOLARI DELL ARTO INFERIORE 1 2 3 4 5 6 7 8 9 ARTO INFERIORE Struttura complessa dell apparato motorio Possiamo distinguere tre grandi aree Coscia Gamba Piede La gamba si caratterizza per problematiche

Dettagli

a cura della sezione di Torino Il Lichen Orale

a cura della sezione di Torino Il Lichen Orale Il Lichen Orale 1. Che cosa e il lichen planus? 2. E una malattia trasmissibile o infettiva? 3. Quali distretti corporei può colpire? 4. Quali sono gli aspetti clinici della malattia quando colpisce il

Dettagli

Epiteliomi Intraepidermici Morbo di Bowen Morbo di Paget. Tumori Epiteliali Maligni a differenziazione Annessiale Tumori Metastatici Cutanei

Epiteliomi Intraepidermici Morbo di Bowen Morbo di Paget. Tumori Epiteliali Maligni a differenziazione Annessiale Tumori Metastatici Cutanei TUMORI EPITELIALI MALIGNI: Epiteliomi a invasività dermica: Basaliomi ( o Epiteliomi Basocellulari) Spinaliomi (o Epiteliomi Spinocellulari, Squamocellulari o Malpighiani) Epiteliomi Intraepidermici Morbo

Dettagli

Nota Informativa PER IL TRATTAMENTO CON LASER

Nota Informativa PER IL TRATTAMENTO CON LASER Nota Informativa PER IL TRATTAMENTO CON LASER Lo scopo di questo documento è di fornire ai pazienti informazioni sul trattamento laser e riguardo ai possibili effetti indesiderati o complicanze. PRIMA

Dettagli

Principali quadri clinici DERMATITE DA CONTATTO IRRITANTE (DIC)

Principali quadri clinici DERMATITE DA CONTATTO IRRITANTE (DIC) ECZEMA Termine che comprende varie affezioni infiammatorie cutanee (dermatiti) che hanno in comune le seguenti caratteristiche: nelle fasi acute eritema, edema, vescicole, erosioni, gemizio e croste nelle

Dettagli

Rosacea. Nemica per la pelle. Domande e risposte sulla rosacea

Rosacea. Nemica per la pelle. Domande e risposte sulla rosacea Rosacea Nemica per la pelle Domande e risposte sulla rosacea CHE COS È LA ROSACEA? La rosacea è un infiammazione cronica della cute del volto che può manifestarsi in diverse forme più o meno acute con

Dettagli

www.fisiokinesiterapia.biz LE INFEZIONI ACUTE DI INTERESSE CHIRURGICO

www.fisiokinesiterapia.biz LE INFEZIONI ACUTE DI INTERESSE CHIRURGICO www.fisiokinesiterapia.biz LE INFEZIONI ACUTE DI INTERESSE CHIRURGICO Infezioni acute di interesse chirurgico SUPERFICIALI DERMATITI MUCOSITI SIEROSITI DERMATITI Lesioni: Eritematose (erisipela) Flittenulari

Dettagli

LUPUS ERITEMATOSO DISCOIDE (LED)

LUPUS ERITEMATOSO DISCOIDE (LED) LUPUS ERITEMATOSO DISCOIDE (LED) Denominato anche lupus eritematoso cronico, interessa solo la cute.lesioni eritematose con ipercheratosi aderente ed esito in atrofia cicatriziale. Interessa prevalentemente

Dettagli

CORSO PER MONITORI DI PRIMO SOCCORSO autunno 2013

CORSO PER MONITORI DI PRIMO SOCCORSO autunno 2013 Comitato Locale di Varese CORSO PER MONITORI DI PRIMO SOCCORSO autunno 2013 Lezione n 9b LE USTIONI Relatore: Agnisetta Simona C.L. Varese Comitato Locale di Varese UNITA DIDATTICA N 6 -LE USTIONI AGENTI

Dettagli

Quali sono i segni e i sintomi del Lupus?

Quali sono i segni e i sintomi del Lupus? Dott. Lorenzo Bettoni Sito web: www.lorenzobettoni.it E-mail: info@lorenzobettoni.it Quali sono i segni e i sintomi del Lupus? Il lupus è una malattia che può coinvolgere tutti i distretti corporei e,

Dettagli

Cancro della pelle. Cause. Sintomi. Diagnosi. Terapia. Prognosi. Informazioni a cura della Lega svizzera contro il cancro

Cancro della pelle. Cause. Sintomi. Diagnosi. Terapia. Prognosi. Informazioni a cura della Lega svizzera contro il cancro Cancro della pelle Cause Sintomi Diagnosi Terapia Prognosi Informazioni a cura della Lega svizzera contro il cancro Cancro della pelle I tumori maligni cutanei sono di diversa forma. Particolarmente frequente

Dettagli

Istituto Giannina Gaslini Istituto Pediatrico di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico Via Gerolamo Gaslini 5 16147 Genova Quarto

Istituto Giannina Gaslini Istituto Pediatrico di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico Via Gerolamo Gaslini 5 16147 Genova Quarto Dermatite Atopica : verità e luoghi comuni Quante volte e sempre più frequentemente nell ambulatorio di dermatologia pediatrica ci sentiamo dire da genitori preoccupati: nostro figlio ha una dermatite

Dettagli

Alopecia areata Associazione con altre patologie immunologiche e non. Aurora Parodi Di.S.E.M. Sezione di Dermatologia Università di Genova

Alopecia areata Associazione con altre patologie immunologiche e non. Aurora Parodi Di.S.E.M. Sezione di Dermatologia Università di Genova Alopecia areata Associazione con altre patologie immunologiche e non Aurora Parodi Di.S.E.M. Sezione di Dermatologia Università di Genova L Alopecia Areata (AA) è una malattia infiammatoria cronica a probabile

Dettagli

Herpes zoster. (fuoco di Sant Antonio)

Herpes zoster. (fuoco di Sant Antonio) (fuoco di Sant Antonio) Cosa è Cosa è Cosa è Cosa è Cosa è Cosa è Cosa è Cosa è (Cosa è L è un infezione causata dal virus Varicella Zoster (che per semplicità chiameremo VZV) che è caratterizzata dalla

Dettagli

Ambulatorio di Chirurgia Plastica

Ambulatorio di Chirurgia Plastica via Nazario Sauro, 32-30014 Cavarzere (VE) - Tel. 0426 316111 - Fax 0426 316445 Ambulatorio di Chirurgia Plastica Redatto da: - Medico specialista, - Coord. Amministrativa - Coord. Infermieristica - Personale

Dettagli

stomatologia Corso OMCT Manno, 22 marzo 2012 Francesco Pelloni

stomatologia Corso OMCT Manno, 22 marzo 2012 Francesco Pelloni stomatologia Corso OMCT Manno, 22 marzo 2012 Francesco Pelloni Stomatologia Ambito incerto, senza un riferimento forte tra dentisti, ORL, maxillofacciali, dermatologi E i medici di famiglia? Stomatologia

Dettagli

LO SHOCK. I fattori che determinano la pressione sanguigna sono:

LO SHOCK. I fattori che determinano la pressione sanguigna sono: CROCE ROSSA ITALIANA Corso TSSA LO STATO DI SHOCK LO STATO DI SHOCK Lo stato di shock o IPOPERFUSIONE è determinato dalla incapacità dell apparato cardio- circolatorio di irrorare in modo adeguato i tessuti.

Dettagli

Misericordia di Empoli Centro Formazione. Primo Soccorso. Eventi e Lesioni di Origine Traumatica

Misericordia di Empoli Centro Formazione. Primo Soccorso. Eventi e Lesioni di Origine Traumatica Misericordia di Empoli Centro Formazione Primo Soccorso Eventi e Lesioni di Origine Traumatica Il Trauma E detto trauma un evento violento che reca un danno psico-fisico ad un individuo. Incidente SI Infarto

Dettagli

forniture parafarmaceutiche

forniture parafarmaceutiche Manuale d'uso forniture parafarmaceutiche CONTENUTO forniture parafarmaceutiche Le Dermatiti dello Scalpo La Dermatite Seborroica Le Terapie Atopshield Lozione Meccanismo d'azione di Atopshield Lozione

Dettagli

DERMATOLOGIA IN GERIATRIA

DERMATOLOGIA IN GERIATRIA DERMATOLOGIA IN GERIATRIA Dr. med. Stefano Gilardi Vezia, 05.09.2015 «coll età a sa tirüm in sema» Anatomia della pelle Die Haut INVECCHIAMENTO IPOFUNZIONE DEGLI ORGANI IPOFUNZIONE ORGANO- PELLE ipofunzione

Dettagli

SEMEIOTICA DERMATOLOGICA

SEMEIOTICA DERMATOLOGICA SEMEIOTICA DERMATOLOGICA DR.SSA ELENA FICARELLI REGGIO EMILIA, 11/09/2013 SEMEIOTICA DERMATOLOGICA ANAMNESI modalitàevolutive dell eruzione caratteristiche insorgenza (localizzata, diffusa; improvvisa,

Dettagli

MALATTIE BOLLOSE A PATOGENESI AUTOIMMUNE

MALATTIE BOLLOSE A PATOGENESI AUTOIMMUNE Dermatologia 4.04.2003 h 14.00-16.00 prof: Cainelli sbobinatrici:luisetto Elena Invernizzi Francesca MALATTIE BOLLOSE A PATOGENESI AUTOIMMUNE Oggi tratteremo un gruppo di patologie rare: le malattie bollose

Dettagli

NEI PAESI ASIATICI, IN AFRICA E NEL SUD AMERICA PRESENTA INCIDENZE NETTAMENTE SUPERIORI RAGGIUNGENDO IL 10-20% DI TUTTE LE FORME TUMORALI

NEI PAESI ASIATICI, IN AFRICA E NEL SUD AMERICA PRESENTA INCIDENZE NETTAMENTE SUPERIORI RAGGIUNGENDO IL 10-20% DI TUTTE LE FORME TUMORALI CANCRO DEL PENE EPIDEMIOLOGIA NEOPLASIA PIUTTOSTO RARA NEI PAESI INDUSTRIALIZZATI NEI PAESI OCCIDENTALI RAPPRESENTA LO 0,2-2% DI TUTTE LE NEOPLASIE CHE COLPISCONO L UOMO NEI PAESI ASIATICI, IN AFRICA E

Dettagli

Il tuo bambino ha un. L eczema atopico è FONDATION RECHERCHE ET ÉDUCATION RECHERCHE ET ÉDUCATION

Il tuo bambino ha un. L eczema atopico è FONDATION RECHERCHE ET ÉDUCATION RECHERCHE ET ÉDUCATION Il tuo bambino ha un eczema atopico FONATION FONATION RECHERCHE ET ÉUCATION RECHERCHE ET ÉUCATION PO-SCORA L eczema atopico è... Pelle Secca Zone arrossate e infiammate Evoluzione: con fasi acute Fase

Dettagli

PREVENZIONE E DIAGNOSI PRECOCE DEL MELANOMA

PREVENZIONE E DIAGNOSI PRECOCE DEL MELANOMA PREVENZIONE E DIAGNOSI PRECOCE DEL MELANOMA Il Melanoma è un tumore maligno della pelle che può insorgere su un neo preesistente o su una cute sana. In Italia, negli ultimi anni si è registrato un rapido

Dettagli

WWW.FISIOKINESITERAPIA.BIZ

WWW.FISIOKINESITERAPIA.BIZ Le dermatosi lichenoidi sono caratterizzate clinicamente da lesioni papulose e istologicamente da infiltrato di cellule mononucleate disposte a banda nel derma superficiale. Il nome deriva dai licheni.

Dettagli

Il Nodulo Tiroideo. "Diagnostica Citologica"

Il Nodulo Tiroideo. Diagnostica Citologica Il Nodulo Tiroideo "Diagnostica Citologica" FNAC Con il termine di FNAC (Fine Needle Aspiration Cytology) si intende un prelievo citologico eseguito mediante un ago definito sottile (a partire da 22G ),

Dettagli

Malattie autoimmuni e della cute

Malattie autoimmuni e della cute Corso di aggiornamento IMMAGINI DI PATOLOGIA DEL CAVO ORALE Malattie autoimmuni e della cute Laura Grenzi Struttura Complessa di Dermatologia Arcispedale S. Maria Nuova di Reggio Emilia : Malattie delle

Dettagli

PICCOLA CHIRURGIA AMBULATORIALE CLINICA E TERAPIA DELLE NEOFORMAZIONI CUTANEE PIU FREQUENTI

PICCOLA CHIRURGIA AMBULATORIALE CLINICA E TERAPIA DELLE NEOFORMAZIONI CUTANEE PIU FREQUENTI PICCOLA CHIRURGIA AMBULATORIALE CLINICA E TERAPIA DELLE NEOFORMAZIONI CUTANEE PIU FREQUENTI Dott. Giampiero Armati Responsabile del Servizio di Dermatologia Chirurgica ed Oncologica Referente GOM tumori

Dettagli

pagina: 83 alfabetico Capitolo 5: Malattie virali ricerca contenuti stampa ultimo schermo visto indietro prossimo

pagina: 83 alfabetico Capitolo 5: Malattie virali ricerca contenuti stampa ultimo schermo visto indietro prossimo Capitolo 5: Malattie virali pagina: 83 Malattie virali Gruppo degli herpesvirus pagina: 84 5.1 Gruppo degli herpesvirus Macula eritematosa; Vescicole Herpes del tipo I Herpes facciale Numerose vescicole

Dettagli

estetica LA GRAVIDANZA Gonfiore alle gambe PEFS Le smagliature Il seno Melasma La prevenzione Il massaggio La pelle del bambino

estetica LA GRAVIDANZA Gonfiore alle gambe PEFS Le smagliature Il seno Melasma La prevenzione Il massaggio La pelle del bambino estetica My special Special Care care LA GRAVIDANZA Gonfiore alle gambe PEFS Le smagliature Il seno Melasma La prevenzione Il massaggio La pelle del bambino Il gonfiore alle gambe Il problema del gonfiore

Dettagli

Altre malattie cutanee

Altre malattie cutanee Capitolo 11: Altre malattie cutanee pagina: 225 Altre malattie cutanee Pitiriasi rosea pagina: 226 11.1 Pitiriasi rosea L'eruzione è costituita da chiazze ovali rosee, del diametro di 1-3 cm, limitate

Dettagli

Effetti collaterali dermatologici: prendersi cura della pelle durante le terapie dei GIST.

Effetti collaterali dermatologici: prendersi cura della pelle durante le terapie dei GIST. Effetti collaterali dermatologici: prendersi cura della pelle durante le terapie dei GIST. L introduzione di farmaci mirati, come Glivec, Sutent e altri, ha prodotto grandi miglioramenti nella cura dei

Dettagli

Informazioni per pazienti affetti da melanoma in trattamento con Ipilimumab

Informazioni per pazienti affetti da melanoma in trattamento con Ipilimumab Informazioni per pazienti affetti da melanoma in trattamento con Ipilimumab Gentile Signora, egregio Signore, questo opuscolo si propone di spiegarle in modo semplice cosa è il melanoma e fornirle informazioni

Dettagli

La Psoriasi. In italia interessa il 3% della popolazione.

La Psoriasi. In italia interessa il 3% della popolazione. In italia interessa il 3% della popolazione. La Psoriasi Psoriasi di tipo 1: - picco di incidenza fra i 16 e i 22 anni esordio comunque prima dei 40 anni; - associazione con HLA B17; B-57; Cw6; Dr-7 Psoriasi

Dettagli

Lesioni patognomonica della scabbia èil cunicolo, rilevato, bruno chiaro che si può osservare ai polsi, ai bordi delle dita e delle mani, e ai

Lesioni patognomonica della scabbia èil cunicolo, rilevato, bruno chiaro che si può osservare ai polsi, ai bordi delle dita e delle mani, e ai SCABBIA Causata dall acaro Sarcoptes Scabiei var. hominis Contagio interumano (contatti fisici, via indiretta mediante lenzuola o vestiti è più rara) Prurito peggiora di notte, risparmia volto e cuoio

Dettagli

Taglio di unghie incarnite o malformate con il LASER nel cane e gatto

Taglio di unghie incarnite o malformate con il LASER nel cane e gatto Interventi chirurgici con il LASER in medicina veterinaria Articolo informativo per i proprietari di cani e gatti Dr. Klaus G. Friedrich Medico Veterinario Le opzioni e possibilità che offre il LASER nel

Dettagli

Foglio illustrativo: informazioni per il paziente. Elocon 0,1% crema Elocon 0,1% unguento. mometasone furoato

Foglio illustrativo: informazioni per il paziente. Elocon 0,1% crema Elocon 0,1% unguento. mometasone furoato Foglio illustrativo: informazioni per il paziente Elocon 0,1% crema Elocon 0,1% unguento mometasone furoato Legga attentamente questo foglio prima di usare questo medicinale perché contiene importanti

Dettagli

PROTOCOLLI DI TRATTAMENTO DELLE LDD

PROTOCOLLI DI TRATTAMENTO DELLE LDD PROTOCOLLI DI TRATTAMENTO DELLE LDD Modulo 2 lezione 2 Le indicazioni al trattamento che seguono sono state tratte da: Indicazioni fornite da esperti nella gestione delle lesioni croniche (organizzazione

Dettagli

Approccio algoritmico di una diagnosi dermatologica

Approccio algoritmico di una diagnosi dermatologica Capitolo 16: Approccio algoritmico di una diagnosi dermatologica pagina: 473 indietro prossimo Approccio algoritmico di una diagnosi dermatologica Orticaria pagina: 474 16.1 Orticaria Orticaria da causa

Dettagli

IDROSADENITE SUPPURATIVA / ACNE INVERSA

IDROSADENITE SUPPURATIVA / ACNE INVERSA IDROSADENITE SUPPURATIVA / ACNE INVERSA Informazioni generali e indicazioni sulla malattia www.idrosadenitesuppurativa.ch Per ulteriori informazioni sull idrosadenite suppurativa. Con il sostegno di Indice

Dettagli

Dipartimento Medicina Interna e Specialità Mediche Reumatologia Dott. Carlo Salvarani - Direttore ARTROPATIA PSORIASICA

Dipartimento Medicina Interna e Specialità Mediche Reumatologia Dott. Carlo Salvarani - Direttore ARTROPATIA PSORIASICA Dipartimento Medicina Interna e Specialità Mediche Reumatologia Dott. Carlo Salvarani - Direttore ARTROPATIA PSORIASICA Informazioni per i pazienti Reggio Emilia, settembre 2015 Artropatia psoriasica DESCRIZIONE

Dettagli

APPARATO TEGUMENTARIO DI GIULIA ASSORGIA,GIADA D ELIA, ALESSIA MASINI, DAFNY ROSSI, ASTRID TOMMASINI.

APPARATO TEGUMENTARIO DI GIULIA ASSORGIA,GIADA D ELIA, ALESSIA MASINI, DAFNY ROSSI, ASTRID TOMMASINI. APPARATO TEGUMENTARIO DI GIULIA ASSORGIA,GIADA D ELIA, ALESSIA MASINI, DAFNY ROSSI, ASTRID TOMMASINI. LA PELLE LA PELLE È L ORGANO CON LA SUPERFICIE PIÙ ESTESA DEL CORPO UMANO, CHE SI CONSUMA DI CONTINUO,

Dettagli

Studio Internazionale sulla Prevalenza di Allergie da Contatto ai Profumi

Studio Internazionale sulla Prevalenza di Allergie da Contatto ai Profumi LA DERMATITE ALLERGICA DA CONTATTO La pelle è un involucro che ci protegge e ci mette in relazione col mondo esterno: è buona cosa conoscerla Studio Internazionale sulla Prevalenza di Allergie da Contatto

Dettagli

Consigli ai pazienti che hanno ricevuto (o riceveranno) un trapianto d organo, per la cura della propria pelle.

Consigli ai pazienti che hanno ricevuto (o riceveranno) un trapianto d organo, per la cura della propria pelle. Consigli ai pazienti che hanno ricevuto (o riceveranno) un trapianto d organo, per la cura della propria pelle. Consigli ai pazienti che hanno ricevuto (o riceveranno) un trapianto d organo, per la cura

Dettagli

Prevenzione. L epiluminescenza. La mappa dei nei per prevenire il melanoma

Prevenzione. L epiluminescenza. La mappa dei nei per prevenire il melanoma Prevenzione L epiluminescenza La mappa dei nei per prevenire il melanoma Bios International Holding La capillare rete di strutture di Bios International opera da anni nel campo della diagnostica con servizi

Dettagli

AUMENTI DI VOLUME GENGIVALE AUMENTI DI VOLUME GENGIVALE

AUMENTI DI VOLUME GENGIVALE AUMENTI DI VOLUME GENGIVALE AUMENTI DI VOLUME GENGIVALE AUMENTI DI VOLUME GENGIVALE Epulide: : termine clinico Aspecifico con significato topografico (sopra la gengiva) privo di connotazioni istologiche Nella pratica è stato utilizzato

Dettagli

Citopatologia delle neoformazioni cutanee. Prof. Paola Maiolino e-mail:maiolino@unina.it

Citopatologia delle neoformazioni cutanee. Prof. Paola Maiolino e-mail:maiolino@unina.it Citopatologia delle neoformazioni cutanee. Prof. Paola Maiolino e-mail:maiolino@unina.it Primo obiettivo nella valutazione citologica è determinare la natura del processo patologico e cioè se si è in presenza

Dettagli

Lichen e dermatiti lichenoidi

Lichen e dermatiti lichenoidi Lichen e dermatiti lichenoidi Prof. M. Pippione Ospedale Gradenigo Torino Casale Monferrato 16-10-2013 Lichen e dermatiti lichenoidi Clinica. Dati etiopatogenetici. Istologia. Altre considerazioni. LICHEN

Dettagli

COSA SIGNIFICA: MALATTIA AUTOIMMUNE SISTEMICA? MALATTIA REUMATICA INFIAMMATORIA CRONICA?

COSA SIGNIFICA: MALATTIA AUTOIMMUNE SISTEMICA? MALATTIA REUMATICA INFIAMMATORIA CRONICA? COSA SIGNIFICA: MALATTIA AUTOIMMUNE SISTEMICA? MALATTIA REUMATICA INFIAMMATORIA CRONICA? 1 COSA SIGNIFICA MALATTIA AUTOIMMUNE SISTEMICA? Le patologie autoimmuni sistemiche rappresentano condizioni poco

Dettagli

Forfora: come combatterla?

Forfora: come combatterla? Forfora: come combatterla? La forfora viene generalmente considerata come un problema prettamente maschile mentre in realtà anche le donne ne sono colpite in forme più o meno gravi. Ritenuta da molti come

Dettagli

dermatite atopica atopica del lattante:la diagnosi D. MINASI UOC Pediatria AS Palmi (RC)

dermatite atopica atopica del lattante:la diagnosi D. MINASI UOC Pediatria AS Palmi (RC) dermatite atopica atopica del lattante:la diagnosi D. MINASI UOC Pediatria AS Palmi (RC) infezioni Allergeni inalanti Predisposizione Genetica stress Stimoli ambientali LA DERMATITE ATOPICA E UNA MALATTIA

Dettagli

PEMETREXED (ALIMTA) POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI

PEMETREXED (ALIMTA) POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI PEMETREXED (ALIMTA) POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI 1 Le informazioni contenute in questo modello sono fornite in collaborazione con la Associazione Italiana Malati di Cancro, parenti ed amici ; per maggiori

Dettagli

INTOLLERANZE ALIMENTARI E DERMATITI

INTOLLERANZE ALIMENTARI E DERMATITI INTOLLERANZE ALIMENTARI E DERMATITI Dott. R. Caldarera Medico Chirurgo Specialista in Igiene e Medicina, Medicina Aeronautica e Spaziale, Patologia Clinica e Virologia Direttore Responsabile di Laboratorio

Dettagli

Lezione di scienze LE MALATTIE DELLA PELLE

Lezione di scienze LE MALATTIE DELLA PELLE Lezione di scienze L'apparato tegumentario (prof. Daniele Baldissin) LE MALATTIE DELLA PELLE La pelle è l'organo con la superficie più estesa. Ha funzione protettiva, sensoriale, secretoria, termoregolatrice,

Dettagli

pagina: 152 alfabetico Capitolo 8: Micosi ricerca contenuti stampa ultimo schermo visto indietro prossimo

pagina: 152 alfabetico Capitolo 8: Micosi ricerca contenuti stampa ultimo schermo visto indietro prossimo Capitolo 8: Micosi pagina: 152 Micosi Dermatofitosi pagina: 153 8.1 Dermatofitosi Tinea corporis Macula eritematosa; Squame Lesioni rotonde od ovali, come nel caso presente, con margine ben rilevato, a

Dettagli

www.slidetube.it Cute

www.slidetube.it Cute Cute La cute è il più esteso organo del corpo, ed è indispensabile alla vita umana, forma una barriera tra gli organi interni e l ambiente esterno. Essa è composta da tre strati: l epidermide, il derma

Dettagli

Quali sono le malattie reumatiche più importanti?

Quali sono le malattie reumatiche più importanti? Quali sono le malattie reumatiche più importanti? L ARTROSI, una patologia legata alla degenerazione delle cartilagini e del tessuto osseo nelle articolazioni, è la malattia reumatica più frequente. Il

Dettagli

estetica LA PELLE E L ESPOSIZIONE SOLARE

estetica LA PELLE E L ESPOSIZIONE SOLARE estetica My special Special Care care LA PELLE E L ESPOSIZIONE SOLARE Aspetti positivi del sole BIOSINTESI DELLA VITAMINA D: La vitamina D introdotta con il cibo e responsabile del metabolismo del calcio

Dettagli

IL VACCINO PER LA VARICELLA IL PARERE DEL PEDIATRA

IL VACCINO PER LA VARICELLA IL PARERE DEL PEDIATRA IL VACCINO PER LA VARICELLA IL PARERE DEL PEDIATRA Torino, 25 novembre 2006 Dott. Maria Merlo Epidemiologia Agente eziologico: VZV (herpes virus) La più contagiosa delle malattie esantematiche dell infanzia

Dettagli

Dermatologia topologica

Dermatologia topologica Capitolo 12: Dermatologia topologica pagina: 332 Dermatologia topologica Alopecia pagina: 333 12.1 Alopecia Alopecia areata L'alopecia areata del capillizio è caratterizzata dall'apparizione di chiazze

Dettagli

ARTRITE PSORIASICA E L ARTRITE PIU DIFFUSA NELLA POPOLAZIONE GENERALE E UNA ARTRITE CHE FA PARTE DEL GRUPPO DELLE

ARTRITE PSORIASICA E L ARTRITE PIU DIFFUSA NELLA POPOLAZIONE GENERALE E UNA ARTRITE CHE FA PARTE DEL GRUPPO DELLE ARTRITE PSORIASICA E L ARTRITE PIU DIFFUSA NELLA POPOLAZIONE GENERALE E UNA ARTRITE CHE FA PARTE DEL GRUPPO DELLE SPONDILOENTESOARTRITI. E UNA ARTRITE AUTOIMMUNE, DOVUTA AL FATTO CHE UNA PARTE DEL NOSTRO

Dettagli

Alterazioni Disembriogenetiche della mucosa orale e Glossiti

Alterazioni Disembriogenetiche della mucosa orale e Glossiti Alterazioni Disembriogenetiche della mucosa orale e Glossiti Dott. Roberto Broccoletti LEUCOEDEMA Affezione cronica BENIGNA asintomatica che conferisce alle mucose un atteggiamento opaco grigio biancastro.

Dettagli

N cartella N ricovero Cognome Nome Data di nascita

N cartella N ricovero Cognome Nome Data di nascita Io sottoscritto/a, nato/a il a, dichiaro di essere stato/a informato/a sia durante la prima visita che durante il ricovero, in modo chiaro e comprensibile dal/i Dott. che mi è stata riscontrata la presenza

Dettagli

La Psoriasi: una malattia infiammatoria cutanea oltre la pelle. Aula Ospedale San Giuseppe Moscati Avellino - 13 ottobre 2015

La Psoriasi: una malattia infiammatoria cutanea oltre la pelle. Aula Ospedale San Giuseppe Moscati Avellino - 13 ottobre 2015 La Psoriasi: una malattia infiammatoria cutanea oltre la pelle Aula Ospedale San Giuseppe Moscati Avellino - 13 ottobre 2015 Ble Consulting srl id. 363 numero ecm 137563, edizione 1 Responsabile scientifico:

Dettagli

SOLARI Il sole, amico o nemico?

SOLARI Il sole, amico o nemico? SOLARI Il sole, amico o nemico? Il sole è la stella più vicina a noi. È una fonte di piacere. I suoi raggi, tuttavia, possono nuocere alla pelle. I raggi solari hanno due componenti che ci interessano

Dettagli

Dermatiti Eczematose

Dermatiti Eczematose Seconda Università degli Studi di Napoli Facoltà di Medicina e Chirurgia Corso di Laurea in Medicina e Chirurgia C. I. MALATTIE CUTANEE Prof. Aggregato: Stefano Iurassich Dermatiti Eczematose scaricato

Dettagli

SCUOLA DI MEDICINA OMEOPATICA DI VERONA SEDE : Via B.Bacilieri, 1A - 37139 Verona - tel. 045.8905600 - fax 045.8901817 e.mail info@omeopatia.

SCUOLA DI MEDICINA OMEOPATICA DI VERONA SEDE : Via B.Bacilieri, 1A - 37139 Verona - tel. 045.8905600 - fax 045.8901817 e.mail info@omeopatia. 1 SCUOLA DI MEDICINA OMEOPATICA DI VERONA SEDE : Via B.Bacilieri, 1A - 37139 Verona - tel. 045.8905600 - fax 045.8901817 e.mail info@omeopatia.org 2! "# $#% "$#% & ' $ $#% #( ) "* +$&, +& %, $ &'$ '%$$

Dettagli

Problemi di pelle e pelle problematica!!

Problemi di pelle e pelle problematica!! Care lettrici, cari lettori Problemi di pelle e pelle problematica!! Molte persone si rivolgono sempre più frequentemente al medico perché afflitte da problemi di pelle secca o da vere e proprie affezioni

Dettagli

CLASSIFICAZIONE del DIABETE

CLASSIFICAZIONE del DIABETE Il DIABETE Malattia cronica Elevati livelli di glucosio nel sangue(iperglicemia) Alterata quantità o funzione dell insulina, che si accumula nel circolo sanguigno TASSI di GLICEMIA Fino a 110 mg/dl normalità

Dettagli