QUATTRO PASSI SULLE TRACCE DEL VENTO Scritto da Lou Del Bello

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "QUATTRO PASSI SULLE TRACCE DEL VENTO Scritto da Lou Del Bello"

Transcript

1 Settimana N 72 (29 novembre - 5 dicembre 2010) QUATTRO PASSI SULLE TRACCE DEL VENTO Scritto da Lou Del Bello Non è la giornata migliore, per addentrarsi nei boschi e scalare i pendii di Monte dei Cucchi, nel Comune di San Benedetto Val di Sambro. C'è nebbia, a tratti una pioggerella sottile che gela le dita. Eppure, arrancando dietro la mia guida, mi sento fortunata perché tra un anno o due questi alberi non esisteranno più. Al loro posto, un mega impianto eolico, delicatamente promosso come parco, composto da 24 pale per oltre 20 megawatt complessivi di potenza, attualmente, ma non per molto, il più grande del nord Italia. Siamo a oltre 1100 metri di altezza, e Alberto Cuppini, membro del Comitato Monte dei Cucchi e mio accompagnatore, assicura che nelle belle giornate il panorama è davvero suggestivo. Nonostante le nuvole che avvolgono il crinale, aguzzando la vista si scorge l'impianto di Monte Galletto, primo esperimento realizzato nel 1999 che conta dieci torri monopala da 350kw l'una. Definito finanche dalla Provincia un fallimento, in quanto inefficiente e rumoroso, l'impianto ha comunque spianato la strada a una serie di progetti sempre più imponenti, di cui quello di Monte dei Cucchi non è l'ultimo né il più ambizioso. É infatti in corso di progettazione un parco nel vicino comune di Monghidoro, sempre in provincia di Bologna, della potenza complessiva di 36 megawatt. Le principali critiche alla tecnologia eolica applicata ai nostri monti riguardano da un lato il paesaggio e l'ecosistema, dall'altro l'efficienza. A Monte Galletto l'anno scorso le pale hanno funzionato in modo utile per sole 848 ore su 8760 complessive. È evidente spiega Cuppini - che una resa del genere è tanto bassa da non giustificare investimenti economici di grande portata, come quelli necessari per installare le torri eoliche. Ma allora dove sta il guadagno? La parola magica è 'certificato verde'. Con questi incentivi statali, tra i più alti d'europa, il mercato è totalmente falsato e investire sul vento conviene sempre, anche quando gli impianti rendono pochissimo. Mentre arranchiamo nel fango, stretti nelle giacche a vento, Alberto mi mostra grazie a un dispositivo satellitare la posizione esatta delle torri che verranno: molte sorgeranno dove ora vi sono boschi fittissimi di alberi pregiati, come conifere o faggi. Le conifere, mi fa notare, sono specie alloctone, piantate all'inizio degli anni Cinquanta dopo la gigantesca frana che nel 1951 ha creato il lago di Castel dell'alpi. Da qui possiamo vederlo, grande specchio d'acqua circondato da alberi, che non porta memoria del cataclisma che lo ha generato. I sempreverdi che ora danno un tocco di colore al bruno della montagna autunnale dovevano servire a contrastare le frane, tipiche di questa zona geologicamente instabile. Durante il nostro giro ne incontriamo diverse, alcune delle quali hanno bloccato le strade ormai da mesi. Disboscare completamente la montagna per realizzare le infrastrutture necessarie alla costruzione dell'impianto (grandi strade per il trasporto dei materiali, piazzole per i lavori) comporterà quindi un rischio idrogeologico concreto e grave, mettendo in pericolo anche la sicurezza dei centri abitati. E allora, di nuovo, dove sta il guadagno? Perché i sindaci acconsentono di buon grado ad ospitare impianti non solo inefficienti ma addirittura pericolosi? Qui entrano in gioco i cosiddetti sviluppatori.

2 Questa figura intermediaria si occupa di preparare il terreno per le grandi aziende dell'eolico: individua i siti compatibili, compra la disponibilità dei sindaci con le royalties concesse per ogni torre installata e poi passa il pacchetto completo all'azienda di turno, che non deve far altro che presentare il progetto. Progetto che con buone probabilità verrà approvato dalla VIA (valutazione di impatto ambientale), poiché prima di essere presentato è sottoposto ad uno studio di impatto ambientale per prevenire ogni possibile obiezione. Nonostante questo, il progetto presentato dall'agsm di Verona (azienda che ha costruito anche l'impianto di Casoni di Romagna, altro colosso del vento nel Nord Italia) è stato bloccato in sede di VIA con la richiesta di ben 31 integrazioni. In altre, parole, va rivisto quasi per intero. Normalmente un progetto tanto inadeguato sarebbe stato respinto. Il fatto che non lo sia stato, naturalmente, va a vantaggio dell'azienda, che nel periodo finestra in cui dovrà presentare le integrazioni sarà protetta dalla concorrenza che potrebbe eventualmente fare proposte alternative. Il che non è poco, considerato che il progetto è fermo da più di un anno. La storia d'amore tra AGSM e Provincia di Bologna non conosce ostacoli, tanto che i nostri amministratori scelgono di collaborare con l'azienda nonostante questa operi in posizione irregolare: nel gennaio di quest'anno è stata multata dall'autorità Garante della Concorrenza e del Mercato (antitrust) in quanto posseduta al 100% dal comune di Verona e dunque legittimata ad operare solo in ambito territoriale. Per uscire dai suoi confini in modo legale, l'agsm avrebbe dovuto operare una scissione creando una società gemella di cui non possedesse la maggioranza assoluta. Nonostante questo non sia avvenuto, la Provincia continua ad agire in suo favore giocando l'insolito ruolo di sviluppatore, e facilitando l'azienda veneta al punto di costituirsi in giudizio contro il Comune di San Benedetto Val di Sambro che si è opposto all'installazione degli areogeneratori. Che ci sia qualcosa di strano, nella politica della Provincia di Bologna in ambito di energie eoliche, non lo dice solo questa storia, o l'ambiente minacciato. Lo dicono anche i numeri dell'anev, l'associazione Nazionale Energia del Vento. Il suo documento sulle potenzialità dell'eolico in Italia stima in megawatt di potenza installabile l'obiettivo da raggiungere entro il L'ANEV sottolinea anche come questi numeri siano frutto di un'attenta selezione rispetto ai siti non idonei perché di alto valore ambientale. In Emilia-Romagna, le stime sono di 200 megawatt installabili, sempre al Il problema è che nella sola provincia bolognese i progetti già realizzati o in via di presentazione coprono una cifra quasi pari a quella indicata per l'intera regione. E siamo solo nel É dunque l'anev che fornisce stime inadeguate, oppure la Provincia che favorisce lo sfruttamento selvaggio dei nostri territori? Interrogativi che gireremo agli amministratori interessati nelle prossime settimane. LA MINACCIA DEI GIRASOLI ELETTRONICI Scritto da Alessandro Kostis Nella nostra regione non accenna ad esaurirsi il dibattito sulle energie rinnovabili: si progettano centrali eoliche in cima ai monti, si costruiscono grandi impianti a biomasse nelle campagne, vasti campi di pannelli fotovoltaici sorgono laddove un tempo c'erano coltivazioni agricole. Ma la rincorsa verso lo sviluppo di queste energie è sempre un bene? Evidentemente no, come dimostra in maniera incontrovertibile il progetto di Monte de' Cucchi nel bolognese, ma anche il proliferare di quei campi di girasoli elettronici (citando il Ministro alle politiche agricole Giancarlo Galan) che tanti grattacapi stanno dando alle nostre campagne. Quello del fotovoltaico a terra più che una risorsa, assume sempre di più la connotazione di un affare speculativo. Vista la situazione di crisi in cui versa l'agricoltura italiana, in molti hanno deciso di vendere i propri terreni o di convertirli in centrali energetiche, le quali, nonostante si tratti di energia pulita, arrecano una serie di problemi su cui ancora non c'è la giusta consapevolezza. Innanzitutto l'italia ad oggi importa il 60% di materie prime agricole.

3 La crescente conversione di terreni fertili in veri e propri stabilimenti per la produzione energetica sta accrescendo questa percentuale. In secondo luogo, un terreno su cui vengano installati centinaia di pannelli fotovoltaici diventa impermeabile, e, di conseguenza, perde la propria fertilità. E se aggiungiamo il fatto che ci troviamo nella pianura più fertile d'italia, possiamo iniziare a capire come questa tendenza sia ben più che preoccupante. Ma c'è di più. Come giustamente ricordato recentemente dal Professor Mauro Agnoletti durante il convegno S.O.S. Agricoltura di una settimana fa, sarebbe bene che l'italia si chiedesse dove vuole andare, prima di intraprendere qualsivoglia direzione. Può un paese come il nostro diventare competitivo a livello globale nel settore energetico? Evidentemente no. L'Italia ha delle peculiarità che la rendono competitiva in altri settori: la cultura, i paesaggi, la storia. È proprio in questi elementi che il nostro paese può fare la differenza, non sull'energia. E quindi andare a rovinare il paesaggio con campi di girasoli elettronici non può essere la direzione giusta. Non ci si stupisca poi se l'italia scivola al settimo posto tra le mete turistiche più visitate. Ma ecco la sorpresa: qualcuno, almeno a livello locale, sembra aver recepito il messaggio. La Regione Emilia-Romagna ha infatti appena presentato le linee guida per l'autorizzazione e l'installazione dei pannelli fotovoltaici, così come stabilito dal decreto ministeriale 10/09/2010 che fissa a gennaio 2011 la data limite entro cui le regioni possono legiferare in materia. La delibera individua le zone non idonee all'installazione, mettendo di fatto al sicuro le aree protette (come i parchi, le riserve naturali, gli ambienti limitrofi ai corsi fluviali, ecc.), e stabilisce le norme per la messa in opera dei pannelli nei terreni ad uso agricolo: non più del 10% della superficie coltivabile potrà essere occupata dagli impianti di produzione solare e questi non potranno superare la potenza nominale complessiva di 200 kw. Con buona pace dei parchi solari. Insomma, quella che fino ad oggi era una situazione di palese deregulation, in cui le autorizzazioni venivano concesse in totale assenza di regole e gli speculatori prosperavano, viene finalmente regolamentata dalla Regione. Il consumo dei suoli, nel caso la delibera venisse approvata, avrà un nemico in meno da oggi, e lo si capisce anche dalle accese proteste da parte Confindustia e dell'aper (associazione produttori energia da fonti rinnovabili). NATO UN BAMBINO, PIANTATO UN ALBERO Scritto da Antonella Pascale Il 21 novembre alle ore in tutta Italia è stato piantato un albero, uno per ogni nuova nascita nella comunità che ha preso parte all'iniziativa. Il Ministero dell'ambiente organizza ormai ogni anno la Giornata Nazionale dell'albero, in collaborazione con le Regioni, l'anci, l'uncem e il Corpo Forestale dello Stato. L'iniziativa rientra nel disegno di legge "Norme per lo sviluppo degli spazi verdi urbani" che ha istituzionalizzato la Giornata Nazionale dell Albero da ripetersi il 21 novembre di ogni anno. La giornata prevede la piantumazione in contemporanea di un numero di alberi proporzionale ai nati nella fascia di appartenenza del singolo Comune sulla base della popolazione residente. Gli alberi sono forniti dal Ministero dell'ambiente, dal Corpo Forestale dello Stato e dai vivai regionali. In Emilia Romagna hanno preso parte all'iniziativa i Comuni, le scuole e le Comunità Montane. Si contano 108 iniziative su tutto il territorio regionale. In Italia la Festa dell'albero ha origine antiche, risale infatti al 1898 quando l'allora Ministro per la Pubblica Istruzione Guido Baccelli diede il via a questa tradizione che oggi, a distanza di 112 anni, continua con forza a rendere omaggio al signor Albero. La Giornata dell Albero 2010 ha assunto quest anno una valenza particolare. Il 2010 è stato infatti dichiarato dall Assemblea Generale delle Nazioni Unite, l anno internazionale della biodiversità. L Italia è infatti il paese in Europa con il maggior numero di specie di piante con semi, data la natura prevalentemente collinare e montuosa del territorio che ha portato a una proliferazione di nicchie ecologiche, che fanno del nostro Paese un luogo del tutto particolare. E sottoposto d altra parte a continue vessazioni: feroce urbanizzazione, disboscamento e comportamenti criminosi quali incendi dolosi, abusivismo edilizio, bracconaggio.

4 L'idea di una giornata nazionale dedicata agli alberi parte quindi dall'importante ruolo che hanno come agenti che regolano la concentrazione di anidride carbonica nell'atmosfera (storico responsabile dell'effetto serra e del riscaldamento globale). Si tratta di una funzione vitale nella riduzione dell inquinamento atmosferico: la luce del sole a contatto con la clorofilla delle foglie dà vita a un processo di purificazione dell aria in grado si sottrarre l anidride carbonica, il più pericoloso e dannoso gas serra, e produrre ossigeno. Inoltre le agguerrite pratiche di disboscamento, a cui ahinoi non seguono pratiche di rimboscamento, determinano inoltre nei territori piovosi e collinari processi di erosione, frane e smottamenti. Per non parlare del rischio idrogeologico, a cui sono sottoposte le zone vittime del disboscamento. Ma soprattutto gli alberi sono ciò che rende bello un territorio, un bel paesaggio, un bel posto. Ciò che contribuisce a far dell Italia un Bel Paese. La Giornata Nazionale dell Albero dovrebbe far da monito, da campanellino d allarme per i cittadini e per le politiche da questi nominate. Tiziano Terzani in un'intervista disse "Vedi, noi pensiamo sempre che gli alberi sono cose che si possono tagliare, che si può far legna, allora a questo ho messo gli occhi. Sono occhi indiani, perché li mettono sulle pietre, perché se dio è dovunque, per renderlo visibile a una mente semplice bisogna che c'abbia degli occhi, che sia come un umano. Allora ho portato dall'india questi occhi e li ho messi a quest'albero, e li ho messi per mio nipote, così che gli potevo spiegare che quest'albero ha vita, ha gli occhi come noi, e non è che lo si può tagliare così impunemente, che lui ha una sua logica di essere qui, che tutto ha diritto a vivere, anche quest'albero, e se proprio un giorno andrà tagliato perché, cade sulla casa o qualcosa, allora bisognerà almeno parlargli, chiedergli scusa". FERRARA E ROVIGO CONTRO L'ARCHIVIAZIONE DEL PROCESSO ENI Scritto da Giuseppe Fiordalisi Le provincie di Ferrara e Rovigo assieme all ente Parco del Delta del Po e all azienda ravennate Il voltone accusano l Eni di aver compiuto un disastro ambientale durante l estrazione del metano in Adriatico. L'ENI e' accusata di tentata inondazione, disastro, danneggiamento e tentativo di danneggiamento di beni ambientali sottoposti a tutela (il Parco del Delta del Po). Tredici gli inquisiti fra cui l'amministratore delegato Vittorio Mincato e il suo predecessore Franco Bernabè. La difesa sostiene che queste pesanti accuse non sono sostenibili in quanto l attività estrattiva non ha un impatto tale da poter accusare i responsabili dell azienda di disastro ambientale. L'Eni possiede vari giacimenti di metano nel golfo di Venezia, nel Delta del Po e nei pressi di Chioggia. Nel lontano 1951 ci fu una impressionante alluvione che si abbatte' nel basso Veneto, il Polesine. Morirono 88 persone, e 200,000 furono gli sfollati. Nei successivi quindici anni si registrarono trentacinque casi di inondazioni lungo il Delta del Po, e il terreno si abbasso' di tre metri e mezzo. Gli esperti dell'epoca giunsero alla conclusione che questo abbassamento, la subsidenza, fosse dovuta ai vari pozzi di metano che puntellinavano la costa veneta dal Nel 1963 si decise allora per il bene del Veneto di smantellare tutti i pozzi. Si diede poi inizio a varie opere di bonifica. Fra il 1999 e il 2002 pero' l ENI riuscì a strappare un decreto dall'allora ministro dell'industria, Enrico Letta, che autorizzo' la presenza di due pozzi in prossimità di Goro, in provincia di Ferrara. Nel maggio del 2004 la magistratura rodigina aveva ordinato il sequestro di due giacimenti Eni in territorio ravennate a causa di un presunto di un allarmante pericolo di subsidenza.

5 Questo fenomeno secondo la Procura rodigina era stata incentivata a causa dell attività estrattiva di idrocarburi e del progressivo svuotamento dei giacimenti sotterranei. Sin dalle prime indagini una miriade di associazioni ambientali hanno applaudito sin da subito all'operato della procura. La competenza, dopo vari ricorsi, era rimbalzata tra Rovigo e Adria per approdare a dicembre 2007 a Ravenna. Tuttavia, secondo la richiesta di archiviazione della Procura di Ravenna, in nessuna parte del mondo si è verificato un caso di subsidenza pericoloso per la pubblica incolumità, la subsidenza causata dallo sfruttamento di idrocarburi in giacimenti profondi è fenomeno che ha misura limitata e tempi lunghissimi". Nel caso infine del Delta del Po", non è dimostrabile alcuna alterazione di coste, argini, alvei. La richiesta di archiviazione da parte della procura della città romagnola secondo i legali delle parti offese che negli anni passati avevano chiesto un integrazione d indagine attraverso corpose memorie, sostengono che la richiesta d archiviazione della Procura ravennate e troppo sbilanciata verso le perizie Eni, da qui la necessita d individuare un altro consulente. La procura di Ravenna sta riflettendo se avvalorare più o meno questa ipotesi. GREEN LEAVES: L'UOMO CHE PIANTAVA GLI ALBERI Scritto da Laura Simoni e Johnny Felice Nella traduzione italiana dall originale francese sono solo parole a comporre il libretto di cui vi parleremo questa settimana. A Jean Giono l autore bastarono poco più di 20 mila battute per racchiudere un opera che, a quasi sessant anni dalla sua pubblicazione, ha il vigore trascinante del classico che racconta verità immutevoli. L uomo che piantava gli alberi ha una trama talmente semplice da poter essere interamente descritta dal titolo, ma nel contempo possiede la forza efficace dell allegoria, della parabola, del mito che rendono la narrazione tanto affascinante da poter esser tradotta in una miriade di lingue e da riscuotere un successo che dal 1953 prosegue fino ad oggi. La storia è quella di Elzéard Bouffier, un vecchio contadino della Provenza montana che, perduta la moglie ed il figlio s era ritirato nella solitudine dove trovava piacere a vivere lentamente, con le pecore e il cane. Bouffier si trova ad abitare in una natura inospitale, selvaggia nella sua aridità, in cui l acqua diviene un lusso per pochi e dove gli uomini, rispecchiandosi in essa, si abbruttiscono vivendo su di sé il dolore penetrante delle cose. Un giovane narratore trasposizione diretta del nostro autore ci informerà del primo incontro con Bouffier, avvenuto nel 1913 su di un altopoggio deserto e del rapporto che da subito si instaurerà con questo uomo eccezionale, che ha scelto di dedicare la sua vita a un opera ambiziosa nel suo infinito altruismo. Aveva pensato che quel paese sarebbe morto per mancanza d alberi. Aggiunse che, non avendo altre occupazioni più importanti, s era risolto a rimediare a quello stato di cose. Al ritmo quindi di cento al giorno, Elzéard seleziona e pianta ghiande lungo il crinale della montagna spoglia, con una fermezza ed una naturalità che agli occhi del giovane osservatore parranno invidiabili. Persino le due guerre passeranno inosservate, senza bloccare né rallentare il lavoro del pastore: pian piano la natura torna a rigoglire laddove un clima inospitale l aveva relegata al ruolo di comparsa; con i primi chilometri di foresta di querce, nei rigagnoli secchi da decenni ricompare l acqua e con essa la vita spontanea. La crescita esponenziale di questo bosco sterminato appare agli occhi inconsapevoli degli abitanti del villaggio un dono divino, un piccolo miracolo della natura, tanto da esser posto sotto la tutela dello Stato. Se si teneva a mente che era tutto scaturito dalle mani e dall anima di quell uomo, senza mezzi tecnici, si comprendeva come gli uomini potrebbero essere altrettanto efficaci di Dio in altri campi oltre alla distruzione. L impresa di Bouffier non conoscerà soste né requie, sino alla sua morte. Se nel 1913 il nostro narratore si trovava dinnanzi a villaggi semi-abbandonati, trent anni dopo le fattorie sono rigogliose, le messi abbondanti, la vita lieta e comoda. Per merito di un solo uomo, la natura è tornata ad offrire finalmente il lato migliore di sé felicemente ripagata da un'umanità armoniosa e pacifica.

6 La storia narrataci da Giono, malgrado sia triste pensarlo, è frutto di pura invenzione: non è mai esistito nessun Elzéard Bouffier, non vi è mai stato alcun territorio riportato magicamente alla vita, come avviene nella nostra storia. Eppure quest uomo che semplicemente piantava gli alberi ci si fissa nella memoria, imperturbabile, silenzioso, donandoci un sentimento di assoluta tranquillità e lasciandoci dimentichi delle angustie del mondo, almeno per qualche secondo. Quando penso che un uomo solo, ridotto alle proprie semplici risorse fisiche e morali, è bastato a far uscire dal deserto quel paese di Canaan, trovo che, malgrado tutto, la condizione umana sia ammirevole. Ma, se metto in conto quanto c è voluto di costanza nella grandezza d animo e d accanimento nella generosità per ottenere questo risultato, l anima mi si riempie d un enorme rispetto per quel vecchio contadino senza cultura che ha saputo portare a buon fine un opera degna di Dio. (Le immagini che illustrano gli articoli sono prese da Flickr)

Le idee, i ricordi dei ragazzi sul paesaggio e le loro categorizzazioni

Le idee, i ricordi dei ragazzi sul paesaggio e le loro categorizzazioni Le idee, i ricordi dei ragazzi sul paesaggio e le loro categorizzazioni Le risposte dei ragazzi, alcune delle quali riportate sotto, hanno messo in evidenza la grande diversità individuale nel concetto

Dettagli

COGENERAZIONE IN ITALIA: UN GRANDE POTENZIALE POCO SFRUTTATO

COGENERAZIONE IN ITALIA: UN GRANDE POTENZIALE POCO SFRUTTATO COGENERAZIONE IN ITALIA: UN GRANDE POTENZIALE POCO SFRUTTATO Uno studio del GSE rivela che già nel 2010 l Italia sarebbe in grado di aumentare del settanta per cento il calore prodotto in cogenerazione

Dettagli

ENERGIE RINNOVABILI LE MAGNIFICHE STORIE DEL DOTTOR ENERGIX. www.ecogiocando.it MESSAGGI ECOLOGICI PER I PIU' PICCOLI. Una favola scritta da Maura

ENERGIE RINNOVABILI LE MAGNIFICHE STORIE DEL DOTTOR ENERGIX. www.ecogiocando.it MESSAGGI ECOLOGICI PER I PIU' PICCOLI. Una favola scritta da Maura ENERGIE RINNOVABILI LE MAGNIFICHE STORIE DEL DOTTOR ENERGIX Una favola scritta da Maura Cari bambini, dovete sapere che il Dottor ENERGIX è un simpatico scienziato dall aria un po stralunata, sempre alle

Dettagli

RELAZIONE ILLUSTRATIVA

RELAZIONE ILLUSTRATIVA UFFICIO DI PRESIDENZA INTEGRATO DAI RAPPRESENTANTI DEI GRUPPI DELLA TREDICESIMA COMMISSIONE DEL SENATO Mercoledì 3 luglio 2013 PROPOSTA DI LEGGE STATALE DA TRASMETTERE AL PARLAMENTO NAZIONALE, AI SENSI

Dettagli

FOR A NEW LIFESTYLE. www.cleanpowerenergia.it

FOR A NEW LIFESTYLE. www.cleanpowerenergia.it FOR A NEW LIFESTYLE www.cleanpowerenergia.it LA CITTÀ STA CAMBIANDO: CAMBIA IL TUO STILE DI VITA. www.cleanpowerenergia.com LA FILOSOFIA DI CLEANPOWER PENSA ALTERNATIVO CONDIVIDI IL CAMBIAMENTO COSTRUISCI

Dettagli

Le Energie Rinnovabili

Le Energie Rinnovabili Definizione delle motivazioni che richiedono l attuazione del progetto (contesto e target) Il progetto è uno studio personale svolto durante il corso di apprendistato, pertanto il format scelto è stato

Dettagli

Dopo 30 anni una nuova legge resiliente

Dopo 30 anni una nuova legge resiliente Dopo 30 anni una nuova legge resiliente In Regione Lazio arrivano l'agenzia, la Consulta del volontariato e nuovi obiettivi sul fronte della formazione. Ne abbiamo parlato con Carlo Rosa, responsabile

Dettagli

PENSA ALTERNATIVO CONDIVIDI IL CAMBIAMENTO

PENSA ALTERNATIVO CONDIVIDI IL CAMBIAMENTO PENSA ALTERNATIVO CONDIVIDI IL CAMBIAMENTO www.cleanpowerenergia.it FOR A NEW LIFESTYLE CONTRIBUISCI A CREARE UNA CITTÀ MIGLIORE. PASSA A CLEANPOWER. www.cleanpowerenergia.it LA FILOSOFIA DI CLEANPOWER

Dettagli

LA RISORSA LEGNO: VALORE SIMBOLO E SEGNO IDENTITARIO PER LA GENTE DELLE MONTAGNE

LA RISORSA LEGNO: VALORE SIMBOLO E SEGNO IDENTITARIO PER LA GENTE DELLE MONTAGNE LA RISORSA LEGNO: VALORE SIMBOLO E SEGNO IDENTITARIO PER LA GENTE DELLE MONTAGNE Dal Neolitico al XX secolo le case alpine erano costruite su un fungo di pietra a secco. Tutto il resto, era in legno. Le

Dettagli

Tesina di tecnica. L Energie Rinnovabili

Tesina di tecnica. L Energie Rinnovabili Tesina di tecnica L Energie Rinnovabili L Energia: parte della nostra vita quotidiana Nella vita di tutti i giorni, forse senza saperlo, consumiamo energia, anche senza saperlo. Infatti un corpo che è

Dettagli

Nella partita contro la deforestazione

Nella partita contro la deforestazione Nella partita contro la deforestazione facciamo il tifo per GLI ALBERI. Coop lancia il progetto Boschi e Foreste: una serie di iniziative concrete per contrastare la deforestazione e favorire l aumento

Dettagli

Il Denaro è in cancrena e quando c'è cancrena va imputato

Il Denaro è in cancrena e quando c'è cancrena va imputato Il Denaro è in cancrena e quando c'è cancrena va imputato Qui voglio fare un esempio per capire dove siamo arrivati col denaro: Ammettiamo che io non abbia a disposizione quasi nulla come denaro, ma voglio

Dettagli

RECENSIONE DEL DOCUMENTARIO HOME

RECENSIONE DEL DOCUMENTARIO HOME RECENSIONE DEL DOCUMENTARIO HOME Il giorno 12 dicembre 2013, insieme alla mia classe, mi sono recato nell aula della 3 E per la visione del documentario Home. Inizialmente credevo che fosse uno di quei

Dettagli

elettrodotti. grandi centrali elettriche combustibili fossili produzione elettrica

elettrodotti. grandi centrali elettriche combustibili fossili produzione elettrica 1 2 3 4 Uno dei grandi vantaggi dell energia elettrica è che essa può essere prodotta in luoghi lontani dai centri di consumo. L energia elettrica può essere trasportata facilmente attraverso condutture

Dettagli

Di seguito valuteremo molto velocemente le fonti rinnovabili a nostra n disposizione, con particolare attenzione per l energia l fotovoltaico.

Di seguito valuteremo molto velocemente le fonti rinnovabili a nostra n disposizione, con particolare attenzione per l energia l fotovoltaico. TRATTATO DI KYOTO: l trattato prevede l'obbligo in capo ai paesi industrializzati di operare una riduzione delle emissioni di elementi inquinanti in una misura non inferiore al 5% rispetto alle emissioni

Dettagli

I quaderni di ED n.1. ed- energia pulita e dintorni. Il fotovoltaico in Emilia-Romagna I dati e le classifiche a giugno 2010

I quaderni di ED n.1. ed- energia pulita e dintorni. Il fotovoltaico in Emilia-Romagna I dati e le classifiche a giugno 2010 I quaderni di ED n.1 Il fotovoltaico in Emilia-Romagna I dati e le classifiche a giugno 2010 Chiuso in redazione il 20 luglio 2010 ed- energia pulita e dintorni direttore responsabile Giuseppe Musilli

Dettagli

UN AZIENDA E TRE FRATELLI: UN «MECCANISMO» PERFETTO

UN AZIENDA E TRE FRATELLI: UN «MECCANISMO» PERFETTO MC n 68 I protagonisti LUCA SCOLARI UN AZIENDA E TRE FRATELLI: UN «MECCANISMO» PERFETTO di Simona Calvi Insieme a Fabio e Marco è alla guida della società creata dal padre negli anni Cinquanta, specializzata

Dettagli

Tutte le bugie del governo sul clima

Tutte le bugie del governo sul clima Tutte le bugie del governo sul clima Roma, 17 ottobre 2008 Il Consiglio europeo del 16 ottobre ha confermato tempi ed obiettivi del Pacchetto Clima e Energia, ma l Italia continua a chiedere più flessibilità

Dettagli

Consulenza tecnica preliminare nella scelta dei prodotti più performanti ed assistenza post vendita.

Consulenza tecnica preliminare nella scelta dei prodotti più performanti ed assistenza post vendita. Chi siamo Solaria Energy nasce nel 2007 con l obiettivo di contribuire alla diffusione delle tecnologie per la salvaguardia dell ambiente, proponendosi come interlocutore specializzato nel campo delle

Dettagli

INTERVENTO ALLENATORI-DIRIGENTI CSR Introduzione ai tre appuntamenti di formazione 9 gennaio 2010.

INTERVENTO ALLENATORI-DIRIGENTI CSR Introduzione ai tre appuntamenti di formazione 9 gennaio 2010. INTERVENTO ALLENATORI-DIRIGENTI CSR Introduzione ai tre appuntamenti di formazione 9 gennaio 2010. Introduzione E appena passato il tempo delle feste. Tradizionale è lo scambio di regali Quale il regalo

Dettagli

ANCHE LA NOSTRA SCUOLA HA UN IMPIANTO FOTOVOLTAICO

ANCHE LA NOSTRA SCUOLA HA UN IMPIANTO FOTOVOLTAICO ANCHE LA NOSTRA SCUOLA HA UN IMPIANTO FOTOVOLTAICO Il settore energetico è ormai ampiamente orientato verso l utilizzo delle fonti di energie alternative, in particolare verso l'energia solare. L impiego

Dettagli

C E INCENDIO E INCENDIO

C E INCENDIO E INCENDIO C E INCENDIO E INCENDIO Generalmente si distinguono due tipi di incendio per stabilire chi deve intervenire per lo spegnimento: incendi che bruciano le cose dell uomo - si chiama ed intervengono i incendi

Dettagli

Il solare termico. Il solare fotovoltaico. Le pompe di calore. Come funzionano? A cosa mi servono? Quanto si risparmia e cosa ci guadagno?

Il solare termico. Il solare fotovoltaico. Le pompe di calore. Come funzionano? A cosa mi servono? Quanto si risparmia e cosa ci guadagno? Il solare fotovoltaico Il solare termico Le pompe di calore Come funzionano? A cosa mi servono? Quanto si risparmia e cosa ci guadagno? ENERGIE RINNOVABILI COME FUNZIONANO? QUANTO SI RISPARMIA? A COSA

Dettagli

La guerra e la bambina 1938-1948

La guerra e la bambina 1938-1948 La guerra e la bambina 1938-1948 Tea Vietti LA GUERRA E LA BAMBINA 1938-1948 racconto Dedico questi appunti di guerra ai miei figli: Antonella e Alberto e ai miei nipoti: Fabio, Luca, e Alessia, perché

Dettagli

VOLUME 3 CAPITOLO 7 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ...

VOLUME 3 CAPITOLO 7 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ... L AFRICA VOLUME 3 CAPITOLO 7 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE 1. Parole per capire Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: deserto...... Sahara...... altopiano...... bacino......

Dettagli

Liceo Scientifico Palli Classe II B Analisi ambiente e gestione del territorio. Monitoraggio della qualità dell aria dell ARPA 22 ottobre 2013

Liceo Scientifico Palli Classe II B Analisi ambiente e gestione del territorio. Monitoraggio della qualità dell aria dell ARPA 22 ottobre 2013 Liceo Scientifico Palli Classe II B Analisi ambiente e gestione del territorio. Monitoraggio della qualità dell aria dell ARPA 22 ottobre 2013 Torgnon si trova nel nord-est della Valle d Aosta a 2070 metri

Dettagli

La cooperazione per lo sviluppo sociale e economico sostenibile delle comunità locali nei Paesi poveri

La cooperazione per lo sviluppo sociale e economico sostenibile delle comunità locali nei Paesi poveri Alberto Majocchi La cooperazione per lo sviluppo sociale e economico sostenibile delle comunità locali nei Paesi poveri Dato che sono del tutto incompetente sul tema oggetto dell incontro odierno, sono

Dettagli

info@consorzioingauno.it

info@consorzioingauno.it Chi siamo Cosa facciamo Brevi cenni sull energia fotovoltaica Parlano di noi Chi siamo Siamo un gruppo di cittadini del Ponente ligure che, dopo mesi di approfonditi studi e ricerche, ha deciso di impegnarsi

Dettagli

6 Il verde nelle città è importante per contrastare lo smog

6 Il verde nelle città è importante per contrastare lo smog Consumo responsabile 1 Per evitare lo spreco si potrebbe cercare di comprare solo le cose necessarie. Limitare l inquinamento Andare a scuola in bici e non in macchina Coltivare rispettando la natura Non

Dettagli

IL GEOGRAFO E I SUOI AIUTANTI

IL GEOGRAFO E I SUOI AIUTANTI IL GEOGRAFO E I SUOI AIUTANTI La geografia studia le caratteristiche dell ambiente in cui viviamo, cioè la Terra. Per fare questo, il geografo deve studiare: com è fatto il territorio (per esempio se ci

Dettagli

Gli strumenti della geografia

Gli strumenti della geografia Gli strumenti della geografia La geografia studia lo spazio, cioè i tanti tipi di luoghi e di ambienti che si trovano sulla Terra. La geografia descrive lo spazio e ci spiega anche come è fatto, come vivono

Dettagli

Green jobs in cerca di manager. Ecco realtà e prospettive dei lavori verdi

Green jobs in cerca di manager. Ecco realtà e prospettive dei lavori verdi Ilsole24ore.com Data:09 Dicembre 2010 Pagina: web Green jobs in cerca di manager. Ecco realtà e prospettive dei lavori verdi Si espande in Italia, come nel resto del mondo, il mercato dei green jobs, trainato

Dettagli

Convegno Regionale : Energie Rinnovabili e Risparmio Energetico.

Convegno Regionale : Energie Rinnovabili e Risparmio Energetico. Convegno Regionale : Energie Rinnovabili e Risparmio Energetico. Nocera Torinese ( Cz ) Intervento di Luigi Sbarra Segretario Generale Cisl Calabria. Quando si osservano i dati statistici riguardanti la

Dettagli

LA SITUAZIONE ENERGETICA ITALIANA ALL INIZIO DEL XXI SECOLO DAL CONFRONTO CON IL SECOLO PASSATO ALLA CERTIFICAZIONE DEGLI EDIFICI

LA SITUAZIONE ENERGETICA ITALIANA ALL INIZIO DEL XXI SECOLO DAL CONFRONTO CON IL SECOLO PASSATO ALLA CERTIFICAZIONE DEGLI EDIFICI LA SITUAZIONE ENERGETICA ITALIANA ALL INIZIO DEL XXI SECOLO DAL CONFRONTO CON IL SECOLO PASSATO ALLA CERTIFICAZIONE DEGLI EDIFICI Giovanni Petrecca Dipartimento di Ingegneria Elettrica- Facoltà di Ingegneria

Dettagli

Impara, pensa e passa all azione con il progetto cibo per la mente di Oxfam. Completa il cartellone mentre impari.

Impara, pensa e passa all azione con il progetto cibo per la mente di Oxfam. Completa il cartellone mentre impari. Impara, pensa e passa all azione con il progetto cibo per la mente di Oxfam. Completa il cartellone mentre impari. E quando avrai imparato sul sistema alimentare, pensato a come potrebbe cambiare e fatto

Dettagli

L energia eolica è il prodotto della conversione dell energia cinetica del vento in altre forme di energia. Per lo più adesso viene convertita in

L energia eolica è il prodotto della conversione dell energia cinetica del vento in altre forme di energia. Per lo più adesso viene convertita in ENERGIA EOLICA: L energia eolica è il prodotto della conversione dell energia cinetica del vento in altre forme di energia. Per lo più adesso viene convertita in energia elettrica tramite una centrale

Dettagli

L'energia nella storia: dalle prime fonti energetiche alle rinnovabili

L'energia nella storia: dalle prime fonti energetiche alle rinnovabili L'energia nella storia: dalle prime fonti energetiche alle rinnovabili Nella fisica classica l'energia è definita come la capacità di un corpo o di un sistema di compiere lavoro Le

Dettagli

Alla Giunta Regionale del Veneto, Palazzo Balbi, Dorsoduro 3901 30120 Venezia. OSSERVAZIONI ALLA VARIANTE AL P.T.R.C.

Alla Giunta Regionale del Veneto, Palazzo Balbi, Dorsoduro 3901 30120 Venezia. OSSERVAZIONI ALLA VARIANTE AL P.T.R.C. Alla Giunta Regionale del Veneto, Palazzo Balbi, Dorsoduro 3901 30120 Venezia. OSSERVAZIONI ALLA VARIANTE AL P.T.R.C. adottata dalla Giunta Regionale con Dgr. n 427 del 10.04.2013 Sono trascorsi quattro

Dettagli

QUIZ LEZIONE n. 3 LE ENERGIE RINNOVABILI 1

QUIZ LEZIONE n. 3 LE ENERGIE RINNOVABILI 1 QUIZ LEZIONE n. 3 LE ENERGIE RINNOVABILI 1 GIOCO A SQUADRE Si guadagna 1 punto rispondendo correttamente alla propria domanda Si perde 1 punto rispondendo in modo errato alla propria domanda Sono concessi

Dettagli

Anche se nella Val Basento la chimica non esiste più, sono rimasti alcuni funghi di piccola industria.

Anche se nella Val Basento la chimica non esiste più, sono rimasti alcuni funghi di piccola industria. Intervistato: Angelo Cotugno, Segretario Generale della CGiL della Provincia di Matera Soggetto: la Basilicata come laboratorio; la filiera 1 dell energia alternativa; fare in modo che i giovani rimangano

Dettagli

I nostri impegni per l ambiente

I nostri impegni per l ambiente I nostri impegni per l ambiente Il Sole e la Luna ha scelto di impegnarsi quotidianamente per l ambiente, puntando sull eccellenza ambientale del marchio Ecolabel europeo per ridurre gli impatti generati

Dettagli

Aumento di temperatura nel prossimo secolo secondo le previsioni dell'ipcc (Comitato nazionale delle Nazioni Unite sui Cambiamenti Climatici).

Aumento di temperatura nel prossimo secolo secondo le previsioni dell'ipcc (Comitato nazionale delle Nazioni Unite sui Cambiamenti Climatici). Aumento di temperatura nel prossimo secolo secondo le previsioni dell'ipcc (Comitato nazionale delle Nazioni Unite sui Cambiamenti Climatici). IL CAMBIAMENTO CLIMATICO \ INQUINAMENTO DELL'ARIA Ogni anno

Dettagli

BG Ingénieurs Conseil, Ginevra

BG Ingénieurs Conseil, Ginevra BG Ingénieurs Conseil, Ginevra Diego Salamon, datore di lavoro Su incarico dell AI la Cadschool, istituto di formazione per la pianificazione e l illustrazione informatica, ci ha chiesto se potevamo assumere

Dettagli

Dibattito sull energia del futuro: incontro alla Fondazione Corriere Be Energia

Dibattito sull energia del futuro: incontro alla Fondazione Corriere Be Energia Pagina 1 di 8 NETWORK BE ALTRI BLOG CONTATTI PUBBLICITÀ cerca in archivio Invia query Professioni BEaeroporto.it BEagenteimmobiliare.it BEallenatore.it BEamministratorecondominio.it BEanalistafinanziario.it

Dettagli

ENERGIE RINNOVABILI E ESAURIBILI

ENERGIE RINNOVABILI E ESAURIBILI Energie nella storia La storia del lavoro dell uomo è caratterizzata da un continuo aumento del bisogno di energia. Solo trecento anni fa l'uomo consumava un decimo dell'energia di oggi. Allora si usavano

Dettagli

Gli uomini, gli animali, le piante hanno bisogno dell acqua per vivere.

Gli uomini, gli animali, le piante hanno bisogno dell acqua per vivere. 3 scienze L ACQUA Gli uomini, gli animali, le piante hanno bisogno dell acqua per vivere. L acqua si trova nel mare, nel lago, nel fiume. mare lago fiume Gli uomini bevono l acqua potabile. acqua potabile

Dettagli

La nostra azienda. Liberenergia è un azienda che offre prodotti e soluzioni integrate per il risparmio e l efficienza energetica.

La nostra azienda. Liberenergia è un azienda che offre prodotti e soluzioni integrate per il risparmio e l efficienza energetica. La nostra azienda Liberenergia è un azienda che offre prodotti e soluzioni integrate per il risparmio e l efficienza energetica. I servizi proposti riguardano in special modo progettazione e installazione

Dettagli

DA DUE A TRE. dall innamoramento, all amore, alla GENITORIALITÀ. Virginia Satir

DA DUE A TRE. dall innamoramento, all amore, alla GENITORIALITÀ. Virginia Satir DA DUE A TRE dall innamoramento, all amore, alla GENITORIALITÀ Voglio poterti amare senza aggrapparmi, apprezzarti senza giudicarti, raggiungerti senza invaderti, invitarti senza insistere, lasciarti senza

Dettagli

Rilancio della cartografia geologica

Rilancio della cartografia geologica Silvio Seno Presidente Federazione Italiana di Scienze della Terra 1 Rilancio della cartografia geologica 7 th Euregeo, Bologna - Conferenza stampa 14 giugno 2012 2 Premessa 3 Perché ci servono informazioni

Dettagli

Vincenzo Cerami* * Scrittore. Intervento non rivisto dall autore.

Vincenzo Cerami* * Scrittore. Intervento non rivisto dall autore. Vincenzo Cerami* Sono venuto a questo confronto senza preparare nulla. Sentendo gli interventi di chi mi ha preceduto sono tornato con la mente agli anni dell università. Stavo ripensando a Roma. Gli operai

Dettagli

I CAMBIAMENTI CLIMATICI E LO SVILUPPO DELLE ENERGIE RINNOVABILI

I CAMBIAMENTI CLIMATICI E LO SVILUPPO DELLE ENERGIE RINNOVABILI I CAMBIAMENTI CLIMATICI E LO SVILUPPO DELLE ENERGIE RINNOVABILI Ing. Manlio Palmarocchi STES SONO ANNI CHE STES, SULLA BASE DELLE INFORMAZIONI E DEI RISULTATI CHE ARRIVANO DALL ONU ATTRAVERSO L IPCC, UNO

Dettagli

Sergio Marini (Presidente Coldiretti)

Sergio Marini (Presidente Coldiretti) Venezia, 17 aprile 2008 Forum Internazionale DOMANI ENERGIA Quarta edizione Sergio Marini (Presidente Coldiretti) 1 Coldiretti ha affrontato la questione energetica partendo da quei fenomeni che destano

Dettagli

Il Comune di Ravenna a-

Il Comune di Ravenna a- "Sicurezza dei pedoni": ecco la risposta di Ravenna LA CAMPAGNA REGIONALE II Comune aderisce a "Nati per Camminare" e il sindaco scrive una lettera che verrà distribuita nelle scuole: "L'auto non deve

Dettagli

Un sondaggio rivela che il 70% delle donne detesta questa ricorrenza Marte & Venere a confronto il 14 Febbraio

Un sondaggio rivela che il 70% delle donne detesta questa ricorrenza Marte & Venere a confronto il 14 Febbraio Un sondaggio rivela che il 70% delle donne detesta questa ricorrenza Marte & Venere a confronto il 14 Febbraio Sapevate che sia le donne single che quelle in coppia hanno gli incubi pensando alla Festa

Dettagli

Inchiostro in libertà

Inchiostro in libertà Autopubblicati Inchiostro in libertà di Roberto Monti Ci sono parole nascoste in noi, elementi celati negli angoli invisibili dell anima. Fondamenta per la logica umana Abbiamo tutti il diritto ai nostri

Dettagli

Roberta Santi AZ200. poesie

Roberta Santi AZ200. poesie AZ200 Roberta Santi AZ200 poesie www.booksprintedizioni.it Copyright 2012 Roberta Santi Tutti i diritti riservati T amo senza sapere come, né quando né da dove, t amo direttamente, senza problemi né orgoglio:

Dettagli

PERCHÉ IL NUCLEARE È NECESSARIO

PERCHÉ IL NUCLEARE È NECESSARIO PERCHÉ IL NUCLEARE È NECESSARIO Il referendum del 1987, che ha determinato l uscita dell Italia dal nucleare, è costato all Italia oltre 50 miliardi di euro, soprattutto per la trasformazione e lo smantellamento

Dettagli

Cina pubblicizzare il nostro territorio è troppo difficile perché quel territorio è troppo vasto, io, facendo una battuta, senza volerla prendere per

Cina pubblicizzare il nostro territorio è troppo difficile perché quel territorio è troppo vasto, io, facendo una battuta, senza volerla prendere per Verbale di Consiglio del 25 gennaio 2012 INTERPELLANZA DEI CONSIGLIERI PERNIGOTTI E OLIVERI IN MERITO AGLI STRUMENTI DA ADOTTARE PER COMUNICARE CON I PAESI EMERGENTI ED ECONOMICAMENTE FORTI COME LA CINA

Dettagli

Box: Perché sostenere il modello agricolo Biologico nella PAC?

Box: Perché sostenere il modello agricolo Biologico nella PAC? La PAC che verrà: Smart change or business as usual? La posizione ufficiale IFOAM EU sulla prossima riforma PAC 2014 2020 Alessandro Triantafyllidis, IFOAM EU Group Siamo a metà dell attuale periodo di

Dettagli

IL VENTO ENERGIA NATURALE, PULITA E LIBERA CHE APPARTIENE A TUTTI

IL VENTO ENERGIA NATURALE, PULITA E LIBERA CHE APPARTIENE A TUTTI IL VENTO ENERGIA NATURALE, PULITA E LIBERA CHE APPARTIENE A TUTTI La Fratelli Simonetti è una realtà tra le più importanti del Centro Italia, in grado di soddisfare esigenze diverse: da quelle caratteristiche

Dettagli

IL CAVALIERE DEL LAVORO Di Sigfrido Ranucci

IL CAVALIERE DEL LAVORO Di Sigfrido Ranucci IL CAVALIERE DEL LAVORO Di Sigfrido Ranucci Qualcosa che va nella direzione giusta ogni tanto c è. Domenica scorsa avevamo parlato del Cavalier Tanzi e del suo presunto tesoro nascosto. GIORNALISTA Io

Dettagli

venerdì 28 giugno 2013, 17:22

venerdì 28 giugno 2013, 17:22 A tutto Gas 1 Cambiare il mondo si può A tutto Gas Un modo semplice e rivoluzionario di fare la spesa venerdì 28 giugno 2013, 17:22 di Silvia Allegri A tutto Gas 2 A tutto Gas 3 A tutto Gas 4 A tutto Gas

Dettagli

Il Quotidiano in Classe

Il Quotidiano in Classe Il Quotidiano in Classe Classe III sez. B Report degli articoli pubblicati dagli studenti sul HYPERLINK "../Downloads/ ilquotidiano.it"ilquotidianoinclasse.it Allestimento di Laura Torelli Supervisione

Dettagli

Il piccolo pezzo di argilla

Il piccolo pezzo di argilla di iana Engel Su in alto, nella vecchia torre, c era un laboratorio. Era un laboratorio di ceramica, pieno di barili di smalti colorati, col tornio del ceramista, i forni e, naturalmente, l argilla. ccanto

Dettagli

Allarme per lo sciame sismico nel Golfo di Valencia: è colpa delle iniezioni sotterranee di gas.

Allarme per lo sciame sismico nel Golfo di Valencia: è colpa delle iniezioni sotterranee di gas. Allarme per lo sciame sismico nel Golfo di Valencia: è colpa delle iniezioni sotterranee di gas. venerdì 27 settembre 2013, 13:13 di Lorenzo Pasqualini Lo sciame sismico al largo del Golfo di Valencia

Dettagli

Come migliorare la tua relazione di coppia

Come migliorare la tua relazione di coppia Ettore Amato Come migliorare la tua relazione di coppia 3 strategie per essere felici insieme I Quaderni di Amore Maleducato Note di Copyright Prima di fare qualunque cosa con questo Quaderno di Amore

Dettagli

ENERGIA SOLARE: Centrali fotovoltaiche e termosolari. Istituto Paritario Scuole Pie Napoletane - Anno Scolastico 2012-13 -

ENERGIA SOLARE: Centrali fotovoltaiche e termosolari. Istituto Paritario Scuole Pie Napoletane - Anno Scolastico 2012-13 - ENERGIA SOLARE: Centrali fotovoltaiche e termosolari L A V E R A N A T U R A D E L L A L U C E La luce, sia naturale sia artificiale, è una forma di energia fondamentale per la nostra esistenza e per quella

Dettagli

TUTTO SOTTO CONTROLLO! IL PIANO DI EMERGENZA esterno SPIEGATO AI BAMBINI. CM 62476D Edizione fuori commercio

TUTTO SOTTO CONTROLLO! IL PIANO DI EMERGENZA esterno SPIEGATO AI BAMBINI. CM 62476D Edizione fuori commercio TUTTO SOTTO CONTROLLO! IL PIANO DI EMERGENZA esterno SPIEGATO AI BAMBINI CM 62476D Edizione fuori commercio TUTTO SOTTO CONTROLLO! IL PIANO DI EMERGENZA esterno SPIEGATO AI BAMBINI Progettazione editoriale:

Dettagli

nel diventare un Partner Luminae

nel diventare un Partner Luminae Vantaggi commerciali nel diventare un Partner Luminae Come aumentare il fatturato anche in un periodo di crisi Ottobre 2013 rel.01 Pagina 1 di 5 INDICE PER ARGOMENTI Pag. Premessa 3 Come aumentare le possibilità

Dettagli

www.solarworld-italia.com

www.solarworld-italia.com www.solarworld-italia.com >>NON HO PIÙ NIENTE A CHE FARE CON LE FONTI FOSSILI.

Dettagli

ENERGIA AMBIENTE E MACCHINE

ENERGIA AMBIENTE E MACCHINE ENERGIA AMBIENTE E MACCHINE SVILUPPO SOSTENIBILE Lo sviluppo sostenibile è quello sviluppo che consente di soddisfare le necessità della presente generazione senza compromettere la capacità delle generazioni

Dettagli

INTERVENTO PER IL 70 ANNIVERSARIO DELLA LIBERAZIONE E DELLA FINE DEL SECONDO CONFLITTO MONDIALE 25 APRILE 2015.

INTERVENTO PER IL 70 ANNIVERSARIO DELLA LIBERAZIONE E DELLA FINE DEL SECONDO CONFLITTO MONDIALE 25 APRILE 2015. INTERVENTO PER IL 70 ANNIVERSARIO DELLA LIBERAZIONE E DELLA FINE DEL SECONDO CONFLITTO MONDIALE 25 APRILE 2015. A tutti gli oggionesi, ai rappresentanti delle Istituzioni, alle autorità militari e di polizia,

Dettagli

Effetto serra e il Patto dei Sindaci. [k]people

Effetto serra e il Patto dei Sindaci. [k]people Effetto serra e il Patto dei Sindaci L effetto serra Fenomeno naturale che intrappola il calore del sole nell atmosfera per via di alcuni gas. Riscalda la superficie del pianeta Terra rendendo possibile

Dettagli

Il settimo programma d'azione per l'ambiente (2014-2020) e il consumo di suolo

Il settimo programma d'azione per l'ambiente (2014-2020) e il consumo di suolo Il settimo programma d'azione per l'ambiente (2014-2020) e il consumo di suolo Luca Marmo Commissione europea Direzione generale dell'ambiente Unità ENV.B.1 Agricoltura, foreste e suoli BU-5, 5/178 1049

Dettagli

SOCIETÀ AGRICOLA SALCHETO

SOCIETÀ AGRICOLA SALCHETO SOCIETÀ AGRICOLA SALCHETO dove in bottiglia oltre al vino si trova tanta sostenibilità Nel basso Senese, nel distretto del Vino Nobile di Montepulciano, un azienda votata alla produzione di vino e sostenibilità

Dettagli

Cercherò di essere breve. Ringrazio per l invito e plaudo all iniziativa, anche perché, credo, sia la prima promossa da un azienda nata in Basilicata

Cercherò di essere breve. Ringrazio per l invito e plaudo all iniziativa, anche perché, credo, sia la prima promossa da un azienda nata in Basilicata Filippo BUBBICO Cercherò di essere breve. Ringrazio per l invito e plaudo all iniziativa, anche perché, credo, sia la prima promossa da un azienda nata in Basilicata che non si limita presentare il suo

Dettagli

MANIFESTO della green economy per l'agroalimentare

MANIFESTO della green economy per l'agroalimentare MANIFESTO della green economy per l'agroalimentare Del Consiglio Nazionale della green economy Roma, 30 giugno 2015 In occasione di Expo 2015 Consiglio nazionale della green economy, formato da 66 organizzazioni

Dettagli

il piacere muoversi non ha età Progetto Integrato per la Promozione della Salute nella Popolazione adulta e anziana

il piacere muoversi non ha età Progetto Integrato per la Promozione della Salute nella Popolazione adulta e anziana il piacere di muoversi non ha età Progetto Integrato per la Promozione della Salute nella Popolazione adulta e anziana Muoviti per la salute Scienziati, medici ed esperti di problemi legati all età anziana

Dettagli

I riferimenti sono che ci pongono degli obiettivi da raggiungere sono:

I riferimenti sono che ci pongono degli obiettivi da raggiungere sono: INTRODUZIONE Questo opuscolo nasce dalla volontà dell Amministrazione Comunale di proseguire nelle azioni propositive per il risparmio energetico, e di rivolgere ai cittadini un riferimento per riflettere

Dettagli

Attenzione! Quanti soldi ricaverei? Quanto dovrebbe esser grande il mio impianto?

Attenzione! Quanti soldi ricaverei? Quanto dovrebbe esser grande il mio impianto? Vorresti installare un impianto Fotovoltaico sulla tua abitazione? Hai deciso di investire i tuoi soldi in qualcosa di utile per l ambiente o che ti permetta anche di guadagnare con l energia prodotta

Dettagli

POMPE DI CALORE SOLUZIONI PER IL RISPARMIO ENERGETICO. clima / comfort / risparmio. Via degli Artigiani, 1 65010 Spoltore (PE)

POMPE DI CALORE SOLUZIONI PER IL RISPARMIO ENERGETICO. clima / comfort / risparmio. Via degli Artigiani, 1 65010 Spoltore (PE) SOLUZIONI PER IL RISPARMIO ENERGETICO POMPE DI CALORE clima / comfort / risparmio Via degli Artigiani, 1 65010 Spoltore (PE) tel. 085 9771404 cell. 334 7205 930 MAIL energie@icaro-srl.eu WEB www.icaro-srl.eu

Dettagli

Breve guida per diventare un valente archeologo, con qualche domanda per vedere quanto sei bravo. Nome e cognome. Classe

Breve guida per diventare un valente archeologo, con qualche domanda per vedere quanto sei bravo. Nome e cognome. Classe Comune di Anzola dell Emilia Breve guida per diventare un valente archeologo, con qualche domanda per vedere quanto sei bravo Nome e cognome Classe Forse avete già sentito la parola archeologia, oppure

Dettagli

La natura in autunno Le foglie cambiano colore e cadono

La natura in autunno Le foglie cambiano colore e cadono La natura in autunno Le foglie cambiano colore e cadono L autunno è una stagione con caratteristiche sue proprie, non è soltanto un periodo di passaggio tra le calde giornate estive e i primi geli invernali.

Dettagli

Metano, un pozzo grande come uno stadio

Metano, un pozzo grande come uno stadio press LinE 05/12/2011 CtItttiblUe orriere di Ravenna Faenza-Lugo e Imola n n,, `b n, n \ Nz, Nz, ` \: :` ss`r `, ` `S' N, N ; SL \ \ \ Metano, un pozzo grande come uno stadio Le campagne di cinque comuni

Dettagli

GUIDA AGLI IMPIANTI FOTOVOLTAICI

GUIDA AGLI IMPIANTI FOTOVOLTAICI GUIDA AGLI IMPIANTI FOTOVOLTAICI FOTOVOLTAICO Prima di tutto rispondiamo a questa semplice domanda: perché installare un impianto fotovoltaico? installare sul proprio tetto 8 metri quadri di pannelli fotovoltaici

Dettagli

LA SCIENZA, GLI SCIENZIATI E IL METODO SCIENTIFICO SPERIMENTALE Pagine per l insegnante

LA SCIENZA, GLI SCIENZIATI E IL METODO SCIENTIFICO SPERIMENTALE Pagine per l insegnante LA SCIENZA, GLI SCIENZIATI E IL METODO SCIENTIFICO SPERIMENTALE Pagine per l insegnante La scienza è lo studio di tutte le cose, viventi e non viventi, che ci sono sulla Terra e nell Universo. La scienza

Dettagli

SCUOLA DELL'INFANZIA REGINA MARGHERITA A.S. 2009 /2010 PROGETTO AMBIENTE INSEGNANTI SEZIONI A C

SCUOLA DELL'INFANZIA REGINA MARGHERITA A.S. 2009 /2010 PROGETTO AMBIENTE INSEGNANTI SEZIONI A C SCUOLA DELL'INFANZIA REGINA MARGHERITA A.S. 2009 /2010 PROGETTO AMBIENTE INSEGNANTI SEZIONI A C Il percorso didattico dedicato agli alberi è iniziato il 19 11 2010, all'interno del progetto Ambiente dedicato

Dettagli

Sono 6.993 i Comuni rinnovabili italiani

Sono 6.993 i Comuni rinnovabili italiani Sono 6.993 i Comuni rinnovabili italiani Il rapporto racconta con numeri, tabelle, cartine il salto impressionante che si è verificato in Italia nel numero degli impianti installati. Attraverso nuovi impianti

Dettagli

CONVEGNO: INTERVENTO DEL PREFETTO ANGELO TRANFAGLIA

CONVEGNO: INTERVENTO DEL PREFETTO ANGELO TRANFAGLIA ORDINE DEGLI PSICOLOGI DELLA REGIONE EMILIA ROMAGNA CONVEGNO: IMPARARE DALL ESPERIENZA. L ASSISTENZA PSICOLOGICA NELLE MAXIEMERGENZE INTERVENTO DEL PREFETTO ANGELO TRANFAGLIA ZANHOTEL EUROPA VIA BOLDRINI,

Dettagli

Luogo: Sala delle Colonne, Fabbrica del Vapore, Milano Contatti: Paola Anziché (3490506707), Barbara Oteri (339-3283315)

Luogo: Sala delle Colonne, Fabbrica del Vapore, Milano Contatti: Paola Anziché (3490506707), Barbara Oteri (339-3283315) I REVERSIBILI /GIARDINI di Paola Anziché Un tavolo di lavori e pensieri in condivisione. Partiremo analizzando le pieghe e le geometrie che si nascondono dietro le forme degli origami e dei Pop Up, venendo

Dettagli

LA VERITÀ SULLE BOLLETTE ELETTRICHE

LA VERITÀ SULLE BOLLETTE ELETTRICHE LA VERITÀ SULLE BOLLETTE ELETTRICHE 10 anni di aumenti per le famiglie italiane a causa della dipendenza dalle fonti fossili! Telegiornali e quotidiani lo hanno raccontato con grande enfasi negli ultimi

Dettagli

J.H. C. Classe I B Virgilio. C.G. Classe V B Virgilio

J.H. C. Classe I B Virgilio. C.G. Classe V B Virgilio J.H. C. Classe I B Virgilio C.G. Classe V B Virgilio Classe V A Virgilio Il suolo è uno dei beni più preziosi dell umanità. Consente la vita dei vegetali, degli animali e dell uomo sulla superficie della

Dettagli

IL LUNGO VIAGGIO DEI NOSTRI RIFIUTI

IL LUNGO VIAGGIO DEI NOSTRI RIFIUTI I QUADERNI DI SILEA - 2 IL LUNGO VIAGGIO DEI NOSTRI RIFIUTI COSA SUCCEDE AI RIFIUTI CHE NON SI POSSONO RICICLARE IL LUNGO VIAGGIO DEI NOSTRI RIFIUTI COSA SUCCEDE AI RIFIUTI CHE NON SI POSSONO RICICLARE

Dettagli

Fotovoltaico. Portiamo il meglio dell energia a casa tua. www.solonathome.com

Fotovoltaico. Portiamo il meglio dell energia a casa tua. www.solonathome.com Fotovoltaico Portiamo il meglio dell energia a casa tua. www.solonathome.com Sì SENZA INCENTIVI, MI CONVIENE ANCORA SCEGLIERE IL FOTOVOLTAICO? ACCUMULI O GUADAGNI E SE PRODUCO TROPPA ENERGIA? È QUESTO

Dettagli

Racconti di me. Un regalo

Racconti di me. Un regalo 1 Racconti di me di Cetta De Luca Un regalo Io non regalo oggetti. Magari un sogno, un emozione qualcosa che rimanga nella vita di valore. A volte solo un ricordo, a volte me stessa. 2 Apparenza Tu che

Dettagli

Una scelta logica: riscaldare con la legna.

Una scelta logica: riscaldare con la legna. Una scelta logica: riscaldare con la legna. Bosco curato. Calore piacevole. Clima sano. Riscaldare con la legna: un ciclo naturale senza spreco di risorse. Sappiamo tutti a cosa deve mirare una politica

Dettagli

Colpo d occhio sulle principali delibere delle Regioni italiane

Colpo d occhio sulle principali delibere delle Regioni italiane Colpo d occhio sulle principali delibere delle Regioni italiane Regione Principali modifiche rispetto alle linee guida nazionali Riferimento normativo Fonte: Solar Energy Report PIEMONTE Delibera della

Dettagli

In particolare, il settimo obiettivo prevede di assicurare la sostenibilità ambientale.

In particolare, il settimo obiettivo prevede di assicurare la sostenibilità ambientale. ASSICURARE LA SOSTENIBILITA' AMBIENTALE Nel settembre 2000, con l'approvazione unanime della Dichiarazione del Millennio, 191 Capi di Stato e di Governo hanno sottoscritto un patto globale di impegno congiunto

Dettagli

1930 ECCO IL PRATO SUL QUALE NEGLI ANNI 70 STATA COSTRUITA LA NOSTRA SCUOLA!!!!!!

1930 ECCO IL PRATO SUL QUALE NEGLI ANNI 70 STATA COSTRUITA LA NOSTRA SCUOLA!!!!!! 1930 ECCO IL PRATO SUL QUALE NEGLI ANNI 70 STATA COSTRUITA LA NOSTRA SCUOLA!!!!!! Dalla testimonianza di Alessandro: ho 15 anni, abito a Milano dove frequento il liceo. Vivo con i miei genitori ed una

Dettagli

I prodotti della nostra terra non fanno il giro della Terra

I prodotti della nostra terra non fanno il giro della Terra I prodotti della nostra terra non fanno il giro della Terra Progetto rivolto alle classi della scuola primaria dell Emilia Romagna per l anno scolastico 2010-2011 COLDIRETTI Coldiretti, con un milione

Dettagli