PROFESSIONE ALLEVATORE. Produrre latte al minimo costo Il futuro è ibrido? L esperienza olandese CROSSBREEDING QUINDICINALE DELL ALLEVATORE DI BOVINI

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PROFESSIONE ALLEVATORE. Produrre latte al minimo costo Il futuro è ibrido? L esperienza olandese CROSSBREEDING QUINDICINALE DELL ALLEVATORE DI BOVINI"

Transcript

1 PROFESSIONE Estratto da NUMERO 6 1/15 APRILE 2014 Anno 31 ALLEVATORE QUINDICINALE DELL ALLEVATORE DI BOVINI CROSSBREEDING L esperienza olandese ALLA RICERCA DELLA REDDITIVITÀ Produrre latte al minimo costo Il futuro è ibrido?

2 SERVIZIO AZIENDE IN PRIMA PAGINA ALLA RICERCA DELLA REDDITIVITÀ Produrre latte al minimo costo Il futuro è ibrido? di Luca Acerbis Ci sono almeno due certezze sul prossimo futuro senza quote latte: la prima è che nel nord Europa stanno attrezzandosi per partire di slancio e aumentare la produzione quando non ci saranno più vincoli. La seconda è che la competizione imporrà alle stalle la massima efficienza per rimanere in gioco. I numeri medi delle nostre stalle non sono incoraggianti, quando si parla di fertilità, interparto, costi sanitari, durata in stalla. Un miglioramento immediato può arrivare dal passaggio al crossbreeding? Qualcuno è convinto di sì, e ha numeri importanti che sostengono la sua scelta. Anche in Olanda, che è stata la porta di ingresso della Holstein in Europa. Qui il 20% delle inseminazioni totali sulle vacche Holstein oggi è fatto con tori di altre razze da latte (cinque anni fa era meno dell 1%). E il trend è in crescita... Un recente viaggio in Olanda organizzato da Geno Italy ha permesso a un gruppo di allevatori e tecnici di conoscere da vicino un aspetto importante della zootecnia da latte olandese, notoriamente la più pragmatica e la più pronta a imboccare nuove strade se queste offrono la possibilità di migliorare il reddito. Ebbene, proprio nelle stalle dove per prima fu Ampia, ariosa, luminosa, la stalla per le vacche in lattazione di Henk Schoonvelde a Koekange, in Olanda, è a misura di benessere. Ci sono 250 bovine in lattazione, tutte ibride, con lo schema di incrocio a tre vie Holstein x Ro 2 Estra o da Professione Allevatore - Numero 6-1/15 Aprile 2014

3 SERVIZIO AZIENDE IN PRIMA PAGINA introdotta in Europa la razza Holstein dagli Usa, dove massimo è stato il lavoro fatto negli anni successivi per selezionare soggetti in purezza di altissimo valore genetico e altrettanto elevate produzioni, è in atto un processo che sta assumendo proporzioni qualche anno fa inimmaginabili: il passaggio al crossbreeding. La tecnica dell incrocio da latte qui interessa ormai più del 20% delle inseminazioni totali sulle vacche Holstein, ossia centinaia di migliaia di capi che, con le loro caratteristiche di robustezza, produttività, sanità e fertilità, sono l argomento più efficace nel conquistare altri allevatori alla causa del crossbreeding. Niente di emozionale o di affettivo, dunque: solo una mera questione di calcolo. La redditività di una stalla da latte spiegano qui, dove la consuetudine all analisi dei Henk Schoonvelde. Le cuccette con materassino ad acqua. La pavimentazione è su grigliato coperto con gomma. Elly Geverink Cinque incroci Holstein x Rossa Norvegese x Fleckvieh. ssa Norvegese x Fleckvieh. Ci sono già trenta F3 con Holstein di ritorno. L esterno della stalla. Estra o da Professione Allevatore - Numero 6-1/15 Aprile

4 SERVIZIO AZIENDE IN PRIMA PAGINA La scheda - Una stalla da manuale Mandria: 250 capi in lattazione nella nuova stalla, asciutte nella vecchia stalla (dal 2015 salirà a 300 vacche in lattazione) a Koekange, Olanda. Produzione: 100 quintali (3.6% proteine, 4.2% grasso; 160mila cellule somatiche) Genetica: Holstein x Rossa Norvegese x Fleckvieh Razione lattazione: insilato d erba, insilato di mais, paglia, soia, barbabietola, mangime concentrato al robot. Ingestione media: kg di ss Sau: 240 ettari (45 ha mais, il rimanente prato, tutto insilato) Lavori in campagna: 90% terzisti Tori più usati negli ultimi 12 mesi: Braut e Prestangen Interparto medio 380 giorni (media olandese 429 giorni; qui era di 430 giorni con le Holstein in purezza) Lattazioni per vacca: 4.5 Interventi per fecondazione: 1.6 Vacche gravide alla prima inseminazione 72% Tasso di rimonta: 20% (media in Olanda 35%) Età della manze al primo parto: 24 mesi (e obiettivo di portarla a breve a 23) Produzione 100 quintali (con l obiettivo di arrivare a 120 con la fine delle quote) Unità lavorative: titolare e un dipendente 4 giorni alla settimana Stabulazione: cuccette con materassino a acqua Mungitura: quattro robot Rilevazione calori: visiva dati e alla loro valutazione in chiave economica è uno dei punti di forza del sistema è una questione di prezzo di vendita del latte, ma soprattutto di riduzione drastica dei costi di produzione. E in una stalla di vacche da latte lo sappiamo tutti quali sono le voci più critiche: sono i problemi riproduttivi, sanitari, l elevato tasso di rimonta involontaria e la bassa longevità produttiva. Problemi che hanno varie cause, ma hanno un comune denominatore: l elevata consanguineità raggiunta dalle mandrie Holstein e la selezione focalizzata soprattutto sulla produzione di latte. Ridurre la consanguineità, dunque, senza disperdere il patrimonio di produttività in latte fissato in anni di selezione in purezza, è la scommessa di chi propone il crossbreeding. Il dato olandese, con la crescita esponenziale del numero di incroci nelle stalle, dimostra che si tratta di una scommessa vincente e non un azzardo. Dalla Holstein in purezza al crossbreeding Henk Schoonvelde è sicuramente tra gli allevatori più conosciuti in Olanda. Probabilmente anche un po invidiato, perché i numeri delle sua stalla sono tali da garantirgli una redditività che ha pochi eguali. Membro dell Edf (European dairy farmers, un associazione volontaria che riunisce i migliori allevatori europei che periodicamente si confrontano analizzando i costi di produzione) è tra i primi tre in Olanda per redditività. Il margine per litro di latte venduto che riesce a ottenere lui, ben pochi riescono a eguagliare. Famiglia di allevatori di vacche quella di Henk, e non allevatori qualunque: suo padre fu tra coloro che quarant anni fa portarono in Olanda le Holstein dagli Usa, antesignani di un movimento che avrebbe poi coinvolto la zootecnica da latte di ogni Paese europeo, Italia compresa, soppiantando o quasi ogni altra razza. Nella sua bellissima stalla di Koekange, nel centro dell Olanda, adesso però non ci sono più Holstein in purezza, bensì solo incroci: 250 capi, pronti a diventare 300 con la fine delle quote. Questo perché Henk è stato tra i primi allevatori in Olanda a pensare che i costi di gestione della Holstein in purezza in stalle di grandi dimensioni erano eccessivi e bisognava cambiare rotta. Ed è passato al crossbreeding. Vale la pena sottolinearlo: qui non c era altro amore che per la Holstein, la selezione di capi sempre più produttivi in purezza era una sorta di religione. Ma si sa, gli olandesi fanno i conti e, se serve, non si fanno molti problemi nel cambiare la religione. E, quando Henk spiega i numeri della sua stalla, si capisce perchè la conversione all ibrido non gli ha tolto serenità, anzi. Lui garantisce che gli ha rimpinguato in conto in banca: lo scorso anno il suo guadagno netto è stato di 700 euro per vacca, con un prezzo al litro di latte di 43 centesimi. Numeri da capogiro Il tipico certificato di una vacca ibrida in Olanda, dove c è già il cosiddetto Libro genealogico aperto. Qui le vacche pure e ibride sono sullo stesso piano. La vacca in questione è 50% Rossa Norvegese (NRB) 25% Fleckvieh (FLV) e 25% Holstein (HF). Raccontare la stalla di Henk Schoonvelde (250 capi in mungitura, quattro robot, un solo dipendente quattro giorni la settimana) presenta una difficoltà: destreggiarsi nella mole di dati e input positivi che arrivano da ogni dove. Cominciamo allora dai numeri, in certi casi assai più eloquenti delle parole. Eccone alcuni: interparto medio 380 giorni (qui era di 430 giorni con le Holstein in purezza); 4.5 la media di lattazioni per vacca; 1.6 fiale per gravidanza; 72% di vacche gravide alla prima inseminazione; tasso di rimonta 20% (media in Olanda 35%); età della manze al primo parto 24 mesi (e obiettivo di portarla a breve a 23). Già qualcosa si capisce: qui, di sicuro, non ci sono problemi di fertilità. E nemmeno di quantità di latte: la media è di 100 quintali (con il 3.6% di proteine e il 4.2% di grasso; cellule somatiche 160mila) con l obiettivo di arrivare a 120 quintali con la fine delle quote, spingendo di più sull alimentazione che ora è deliberatamente tenuta a freno come 4 Estra o da Professione Allevatore - Numero 6-1/15 Aprile 2014

5 SERVIZIO AZIENDE IN PRIMA PAGINA spinta energetica per non sforare la quota produttiva. Ma non è tutto, anzi. In questa stalla c è un consumo di farmaci bassissimo: 30 euro/vacca/anno. Nettamente più basso rispetto alla media olandese e italiana. In Olanda è molto forte la pressione per ridurre al minimo l uso di antibiotici, che, ad esempio, non sono consentiti all asciutta. Del resto la quantità di farmaci utilizzata in stalla diventerà sempre di più un elemento discriminante in materia di classificazione dell azienda in termini di benessere animale e non c è dubbio che la strada da seguire anche da noi per amore o per forza sarà quella di avere mandrie sane nelle quali il trattamento sarà l eccezione individuale e non la regola di massa. Tornando a Henk, lui ha fatto molto di più che quasi azzerare i farmaci: ha quasi azzerato anche la presenza del veterinario nella sua stalla. La rilevazione dei calori è visiva, lui fa le FA e non utilizza nessun piano di sincronizzazione. Non ne ha bisogno visto la fertilità della mandria; i numeri visti prima (72% tasso di non ritorno, 380 giorni di interparto) certificano che c è un solido supporto di fatti a questo approccio. Henk non usa antibiotici nella messa in asciutta e intende in futuro non trattare le vacche con mastiti: la sua teoria è un distillato di pragmatismo olandese. Sostiene che il 33% delle mastiti guarisce con il trattamento antibiotico; un altro 33% non guarisce; un ultimo 33% guarisce anche senza trattamento. Dunque è il succo del suo ragionamento spenderei soldi per ottenere risultati solo su un terzo della mandria. Così visto che, da un lato, ha un numero estremamente ridotto di mastiti (4-5 negli ultimi sei mesi) e, dall altro, una grande disponibilità di rimonta, scarta direttamente le vacche con problemi di mastite che non si risolvano da soli. Stesso criterio per i capi che non restano gravidi dopo 3-4 inseminazioni: anche questi riformati, indipendentemente dalle produzioni. E il veterinario? Viene in stalla una volta al mese solo per decornificare i vitelli, dato che in Olanda è obbligatorio che questo sia fatto da un veterinario. E allorché si useranno a tappeto tori polled... L estetica è una cosa, i numeri un altra Certo, l incrocio non è per chi alleva vacche da show. Le vacche che si vedono da Henk potrebbero essere considerate da qualche esteta come Frisone di cinquant anni fa. Visivamente, forse. Ma sono Frisone di cinquant anni fa (con la loro robustezza, struttura, muscolosità, robustezza di arti e zoccoli e minore statura) con aggiunte produzioni paragonabili a quelle delle Frisone attuali. Infatti, anche il dato produttivo sfata un po la regola che passare all ibrido significhi rinunciare al latte. Nella stalla di Henk i numeri parlano chiaro, e lo stesso si può vedere anche in altre stalle dove non sono certo una rarità ibridi da 110 quintali e Il box parto su paglia. La posta sullo sfondo collega con la vecchia stalla, destinata alla asciutte e alle manze. Robustezza, muscolosità, statura ridotta rispetto alla Holstein in purezza, arti e piedi vigorosi: sono alcune delle caratteristiche di questi incroci che si notano immediatamente La mungitura è tutta automatizzata con quattro robot. Estra o da Professione Allevatore - Numero 6-1/15 Aprile

6 AZIENDE Hans Kerkhof, fondatore di Xsires. oltre. Ma sono proprio le altre caratteristiche che permettono una produzione di latte con costi così bassi, come avviene da Henk. Sono animali spiega l olandese che segnano il calore molto di più e più a lungo, per cui è facile vederli (infatti nella sua stalla la rilevazione è visiva), sono più fertili, sono un po più piccole, è vero, ma non è l altezza di una vacca che le fa fare il latte. E poi hanno arti forti e zoccoli duri che ne fanno animali capaci di sopportare anche condizioni di stalla non ottimali, come lo stress da caldo e pavimenti non ottimali, senza conseguenze. Hanno grande muscolosità e forza; la giusta inclinazione della groppa è garanzia di conformazione regolare del canale di parto. La grande differenza rispetto alla Holstein in purezza è che l incrocio non mette su grasso a fine lattazione. La rotondità che mostrano è data dalla muscolosità. Questo è positivo per vari aspetti. Non ci sono praticamente problemi di chetosi nel post parto a seguito della mobilizzazione del grasso depositato e anche in situazioni critiche questa robustezza maggiore della bovina unitamente al suo vigore fa sì che il tutto si risolva senza bisogno di intervenire. C è poi un vantaggio anche in termini di prezzo di vendita del vitello, che proprio per la sua muscolosità viene acquistato dagli ingrassatori a un prezzo maggiore. Lo stesso vale per le vacche vendute a fine carriera. Tutte voci che aggiungono reddito. Uno dei tre nuovi impianti per la lavorazione del latte in costruzione in Olanda (questo è della neozelandese Fonterra). Aumenteranno del 28% la quantità di latte lavorabile prodotta nei Paesi Bassi. In vista della fine del regime delle quote latte, l Olanda sta vivendo un momento di frenetica preparazione (le stalle esistenti vogliono crescere e chi ha abbandonato negli anni passati è pronto a rientrare) per spingere al massimo la propria produzione di latte al più basso costo di produzione possibile. Holstein x Rossa Norvegese x Fleckvieh: alchimia perfetta Abbiamo citato più volte il crossbreeding senza mai entrare nello specifico delle razze utilizzate qui. Nella stalla di Henk è applicato lo schema di incrocio a tre vie Holstein x Rossa Norvegese x Fleckvieh. Nella mandria è già possibile vedere una trentina di F3 in lattazione su cui si è tornati a dare di nuovo la Rossa Norvegese, per ricominciare il giro. Di fatto delle Holstein di ritorno, ma ad alta produzione, fertilità e longevità. Questa combinazione è quella che consente di massimizzare l eterosi nel tempo con tutti i suoi vantaggi, ma anche di fondere le migliori caratteristiche di ogni razza. Semplificando: la Holstein porta la sua grande produttività, la Rossa Norvegese la fertilità e la salute, la Fleckvieh la robustezza e la muscolosità. Il risultato è quella che Henk definisce la Frisona del futuro: produttiva, fertile, robusta, sana, longeva, capace di adattarsi anche a condizioni di stalla e di gestione non perfette, con una capacità elevata di trasformazione dell alimento, con minimi costi. La Holstein attuale, sostiene, è troppo delicata per allevamenti di grandi dimensioni, con poco personale e necessità di avere meno complicazioni possibili. Perfetta per mandrie di capi, ma per mandrie più numerose richiede troppo lavoro per essere ancora redditizia. Sono gli stessi concetti che ripete Hans Kerkhof, fondatore di Xsires, azienda genetica specializzata nel crossbreeding, compartecipata al 50% da Geno. Certo, lui (ma anche Henk, essendo socio e fondatore di Xsires) potrebbe essere accusato di parlare per interesse di parte. Tuttavia la credibilità di Hans è sostenuta dal fatto che fondò Xsires in Olanda anni fa, lasciando Alta Genetics di cui era responsabile vendite per Benelux e Nord Europa. Uno, insomma, che della Holstein sapeva tutto e sapeva bene cosa è una bella vacca. Eppure - racconta - si convinse che la Holstein in purezza non poteva avere un futuro per i sui limiti crescenti legati alla consanguineità, che avrebbero reso la sua presenza in stalle numerose, sempre più automatizzate, con poco personale, talmente impegnativa e onerosa da renderla antieconomica. Così lasciò la via maestra e iniziò il sentiero stretto dell incrocio. Tutto il mondo è paese, e anche in Olanda pochi capivano la sua scelta, che fossero venditori di genetica o allevatori. L abbandono della Holstein in purezza era visto come un azzardo o un eresia, comunque niente di cui fidarsi. Tuttavia, quando nelle prime stalle degli allevatori-pionieri hanno cominciato ad essere munte le vacche ibride, lo scenario e l atteggiamento è cambiato. Racconta Hans Kerkohf che, quanto più entravano in produzione vacche frutto di incrocio, tanto più cresceva la richiesta di seme di Rossa norvegese e Fleckvieh. Passata una decina d anni, con il 20% di stalle olandesi che praticano il crossbreeding, con le manze ibride che sono pagate più delle Holstein in purezza, è innegabile che Hans abbia saputo vedere oltre il luogo comune. Il reddito deriva dall aumento dell efficienza Il reddito si fa con tanto latte e il latte si fa con tante vacche fresche in stalla, quelle capaci di trasformare l alimento in latte con la maggiore efficienza. Ma per avere tante vacche fresche in stalla bisogna riuscire a ingravidarle prima possibile. Non solo. Bisogna fare anche in modo che durino in stalla, che si ammalino poco e non richiedano costi di gestione troppo elevati. Questo dovrebbe essere il paradigma per le stalle che vogliono crescere e stare sul mercato. Ogni sforzo va pertanto orientato verso tutto ciò che può portare a un miglioramento nelle voci descritte. La forza dell incrocio fatto come si deve, però, spiega Hans Kerkhof: cioè su tutta la mandria, con uno schema di incrocio valido, seguito con metodicità e senza cambi in corso d opera, utilizzando i migliori tori per ciascuna razza utilizzata è che, senza richiedere un investimento aggiuntivo (il costo del seme è praticamente lo stesso) si possono ottenere vantaggi notevoli e immediati. Se lo stanno facendo gli olandesi con questi numeri, se lo stanno facendo gli americani, dove si stima che nei prossimi anni il 20% delle vacche da latte presenti nelle stalle saranno ibride non c è motivo per cui non si possa fare altrettanto, con gli stessi vantaggi, anche in Italia. Certo, anche Diego Galli, direttore di Geno Italy, dicendo questo può essere accusato di tirare l acqua al suo mulino. E sono in molti a opporsi all incrocio e difendono a spada tratta il dogma della purezza di razza. Ma con i numeri di fertilità, di presenza media in stalla delle bovine, di costi sanitari, di problemi gestionali che ci sono mediamente in Italia nessuno può pensare che non sia necessario e urgente fare qualche cosa per abbassare i costi di produzione e migliorare la redditività della stalla. Il mondo del latte va di fretta: nel nord Europa non aspettano altro che la fine delle quote per spingere al massimo la loro produzione. È una sfida a cui si deve rispondere con vigore. Magari ibrido. 6 Estra o da Professione Allevatore - Numero 6-1/15 Aprile 2014

7

8 10177 Braut Toro dell anno per il crossbreeding 2013! Braut è il toro Rosso Norvegese più esportato di tutti i tempi ed ha già figlie in oltre 22 paesi del mondo. Braut è stato per gran parte degli ultimi dieci anni saldo ai vertici della classifica TMI ed ha ancora oggi una prova molto forte. Il blog internazionale The Dairy Crossbred Blog; lo ha votato come miglior toro del 2013! In Italia ha già venduto oltre 30,000 dosi mentre in Olanda oltre 50,000 fecondazioni fatte negli ultimi cinque anni.

SCHEDA FERGUSON. L evoluzione degli allevamenti di vacche da latte in senso produttivo negli ultimi anni ha

SCHEDA FERGUSON. L evoluzione degli allevamenti di vacche da latte in senso produttivo negli ultimi anni ha SCHEDA FERGUSON L evoluzione degli allevamenti di vacche da latte in senso produttivo negli ultimi anni ha comportato un adeguamento degli strumenti utili a valutare l efficienza e la redditività delle

Dettagli

Gestione Economica e Finanziaria degli Allevamenti da Latte

Gestione Economica e Finanziaria degli Allevamenti da Latte Gestione Economica e Finanziaria degli Allevamenti da Latte Costi alimentari e valutazione economica degli allevamenti da latte: cosa è importante guardare? Cosa sarà il mercato del latte italiano dopo

Dettagli

Costi alimentari e valutazione economica degli allevamenti da latte: cosa è importante guardare?

Costi alimentari e valutazione economica degli allevamenti da latte: cosa è importante guardare? Gestione Economica e Finanziaria degli Allevamenti da Latte Costi alimentari e valutazione economica degli allevamenti da latte: cosa è importante guardare? Cristian Rota Cosa sarà il mercato del latte

Dettagli

Un second crop oltre ogni aspettativa

Un second crop oltre ogni aspettativa Prince Un second crop oltre ogni aspettativa Per i tecnici, i dati di second crop di Prince sono andati oltre ogni più rosea aspettativa, ma per molti allevatori in Italia non sono stati altro che una

Dettagli

La longevità della vacca da latte è sufficiente per fare reddito?

La longevità della vacca da latte è sufficiente per fare reddito? INCONTRI ZOOTECNICI DAL 3 PARTO IN POI: ELIMINAZIONE DELLE VACCHE E IMPLICAZIONI ECONOMICHE La longevità della vacca da latte è sufficiente per fare reddito? Negli ultimi anni si parla con maggior insistenza

Dettagli

GLOSSARIO SINTETICO COLLETTIVO

GLOSSARIO SINTETICO COLLETTIVO GLOSSARIO SINTETICO COLLETTIVO Giugno 2014 1 2 3 SINTETICO COLLETTIVO DI SPECIE E RAZZA Il sintetico collettivo è una elaborazione dei dati provenienti dalle singole produttrici di una medesima specie/razza.

Dettagli

Piemontese, più muscolo e meno parti difficili

Piemontese, più muscolo e meno parti difficili Piemontese, più muscolo e meno parti difficili Al meeting nazionale della razza il Centro genetico Anaborapi ha presentato i risultati delle ricerche per il miglioramento dei capi. E ha proposto un regime

Dettagli

La Razza Piemontese: attività di Libro Genealogico e programma di selezione

La Razza Piemontese: attività di Libro Genealogico e programma di selezione La Razza Piemontese: attività di Libro Genealogico e programma di selezione Andrea Quaglino ANABORAPI Associazione Nazionale Allevatori Bovini di Razza Piemontese Razza specializzata da carne Groppa doppia

Dettagli

P.A. Enrico Costa Tecnico Bonifiche Sarde S.P.A.

P.A. Enrico Costa Tecnico Bonifiche Sarde S.P.A. P.A. Enrico Costa Tecnico Bonifiche Sarde S.P.A. S W Strenghts (Punti di forza): ciò che l azienda è capace di fare bene Weaknesses (Punti di debolezza): ciò che l azienda non è capace di fare bene

Dettagli

"Gli Elementi del Successo" non sono per Tutti. Sono per te?

Gli Elementi del Successo non sono per Tutti. Sono per te? "Gli Elementi del Successo" non sono per Tutti. Sono per te? Stiamo cercando persone che possano avere successo nel MLM. Come abbiamo fatto noi. E come vogliamo fare ancora quando c'è il "business perfetto

Dettagli

SINTETICO COLLETTIVO E INDIVIDUALE

SINTETICO COLLETTIVO E INDIVIDUALE MANUALE DI USO Documento: Manuale R01 SINTETICO COLLETTIVO E INDIVIDUALE Ultima revisione 25 Novembre 2015 ManR01 Sintetico collettivo e individuale 25 novembre 2015 Pag. 1 SINTETICO COLLETTIVO E INDIVIDUALE

Dettagli

Due elementi chiavi per il successo finanziario

Due elementi chiavi per il successo finanziario Due elementi chiavi per il successo finanziario Litri di Latte Venduti Il latte marginale venduto ogni giorno supera il latte marginale per vacca Salute della Mandria Top 10 (11) priorità per un allevamento

Dettagli

È un sistema composto di interessi generali e di interessi di parte e di tanto altro ancora.

È un sistema composto di interessi generali e di interessi di parte e di tanto altro ancora. Dieci anni di sanità in Puglia 19 maggio 2011 Brindisi di Emilio Gianicolo È arduo il compito di mostrare in poche righe punti di forza e punti di debolezza di un sistema sanitario in confronto ai sistemi

Dettagli

E dai liquami elettricità e ca

E dai liquami elettricità e ca DOSSIER E dai liquami elettricità e ca Aumentare il numero delle bovine non è più la sola opzione possibile quando si voglia investire. Lo sviluppo delle energie da fonti rinnovabili fa intravedere nuove

Dettagli

S.A.T.A. I CAMBIAMENTI CHE IL FUTURO IMPONE AI PRODUTTORI UNA SFIDA CHE NON VA SUBITA

S.A.T.A. I CAMBIAMENTI CHE IL FUTURO IMPONE AI PRODUTTORI UNA SFIDA CHE NON VA SUBITA I CAMBIAMENTI CHE IL FUTURO IMPONE AI PRODUTTORI UNA SFIDA CHE NON VA SUBITA Perché sfida? Vediamo la variazione di alcuni PREZZI VARIAZIONE PREZZI in Lire Dic. 1980 Gen. 2010 2010/1980 caffè espresso

Dettagli

Economia. La parola economia viene dal Greco antico oikos nomia: le regole che governano la casa

Economia. La parola economia viene dal Greco antico oikos nomia: le regole che governano la casa Economia La parola economia viene dal Greco antico oikos nomia: le regole che governano la casa DIECI PRINCIPI DELL ECONOMIA Così come in una famiglia, anche in una economia si devono affrontare molte

Dettagli

UTILIZZO DI EMBRIONI MICROMANIPOLATI E CRIOCONSERVATI NEL RECUPERO DI BOVINE REPEAT BREEEDER. PRIME ESPERIENZE DI CAMPO.

UTILIZZO DI EMBRIONI MICROMANIPOLATI E CRIOCONSERVATI NEL RECUPERO DI BOVINE REPEAT BREEEDER. PRIME ESPERIENZE DI CAMPO. SIET 24 Convegno annuale Abano Terme 3-10 - 2015 UTILIZZO DI EMBRIONI MICROMANIPOLATI E CRIOCONSERVATI NEL RECUPERO DI BOVINE REPEAT BREEEDER. PRIME ESPERIENZE DI CAMPO. Marcello Lora L ALLEVAMENTO DEL

Dettagli

Costi di produzione, prezzo del latte

Costi di produzione, prezzo del latte ASSEMBLEA APROLAV (TREVISO) 21 MAGGIO 2014 Costi di produzione, prezzo del latte Alberto Menghi (a.menghi@crpa.it) Centro Ricerche Produzioni Animali Desideria Scilla A.Pro.La.V. Le domande Il prezzo del

Dettagli

Guadagnare Con i Sondaggi Remunerati

Guadagnare Con i Sondaggi Remunerati ebook pubblicato da: www.comefaresoldi360.com Guadagnare Con i Sondaggi Remunerati Perché possono essere una fregatura Come e quanto si guadagna Quali sono le aziende serie Perché alcune aziende ti pagano

Dettagli

Soluzioni su misura per le flotte aziendali A confronto con André Siegrist della società René Faigle AG

Soluzioni su misura per le flotte aziendali A confronto con André Siegrist della società René Faigle AG Soluzioni su misura per le flotte aziendali A confronto con della società René Faigle AG La René Faigle AG svolge la sua attività con successo da più di ottant anni. L azienda svizzera a conduzione familiare

Dettagli

!! " # $$%& ' & & && " +,$-./0 1$23" 4&1%53" & &6& &!+$$%9,./0 & + 193" # 4 + & 15,3" &%53 &+8$,$$$2($$$ % + # * # : + $$%# & 89, 8(9 +

!!  # $$%& ' & & &&  +,$-./0 1$23 4&1%53 & &6& &!+$$%9,./0 & + 193 # 4 + & 15,3 &%53 &+8$,$$$2($$$ % + # * # : + $$%# & 89, 8(9 + " ' $$( ' ",$-./0 1$23" 41%53" 6 1,%3"'78583" 9,./0 1993" 193" 4 $ 75-3" 7,53"47-(3" 15,3" %53 8$,$$$2($$$ % 523 89, 8(9 ; =>1 78(93" 723" ' ',83%5$$$2%/ %? 88,$$$ 2($$$ ( @9%/8$$0" $$5/$$, $$( > $$5/$,

Dettagli

Embrio transfer per una fertilità migliore

Embrio transfer per una fertilità migliore TECNICA Embrio transfer per una fertilità migliore Le bovine moderne, a causa delle grandi quantità di latte prodotte, sono molto sensibili alle temperature elevate, che inducono un innalzamento di quella

Dettagli

Dalle strategie della conduzione dell allevamento All ottimizzazione della gestione della produzione del latte

Dalle strategie della conduzione dell allevamento All ottimizzazione della gestione della produzione del latte Dalle strategie della conduzione dell allevamento All ottimizzazione della gestione della produzione del latte Codeluppi dottor Mauro Incontri tecnico scientifici con i Produttori Gioia del Colle, 20 Giugno

Dettagli

retemmt www.retemmt.it

retemmt www.retemmt.it MMT Primer di L. Randall Wray Blog 25 retemmt www.retemmt.it La solvibilità della valuta e il caso particolare del Dollaro USA di L. Randall Wray Postato il 20 novembre 2011 Nei blog recenti stiamo esaminando

Dettagli

venerdì 28 giugno 2013, 17:22

venerdì 28 giugno 2013, 17:22 A tutto Gas 1 Cambiare il mondo si può A tutto Gas Un modo semplice e rivoluzionario di fare la spesa venerdì 28 giugno 2013, 17:22 di Silvia Allegri A tutto Gas 2 A tutto Gas 3 A tutto Gas 4 A tutto Gas

Dettagli

Scenari futuri per le produzioni animali e per la relativa ricerca

Scenari futuri per le produzioni animali e per la relativa ricerca Scenari futuri per le produzioni animali e per la relativa ricerca Andrea Rosati European Ambiente Socio Economico La popolazione mondiale raggiungerà 9,2 miliardi nel 2050 La produzione di cibo dovrà

Dettagli

Attività fisica: è più importante la QUANTITA o la QUALITA?

Attività fisica: è più importante la QUANTITA o la QUALITA? Attività fisica: è più importante la QUANTITA o la QUALITA? Spesso mi capita di visitare persone che si lamentano del fatto che pur allenandosi tutti i giorni (a volte anche 2 volte al giorno), non ottengono

Dettagli

Organizzazione e filiera corta per far crescere il business

Organizzazione e filiera corta per far crescere il business Latte di ottima qualità prodotto, imbottigliato e venduto sempre all interno della stessa filiera. Un esempio felice di come una adeguata nutrizione degli animali, insieme a un oculata gestione della stalla

Dettagli

Il Dairy margin protection program: un nuovo strumento di garanzia del reddito per gli allevatori USA

Il Dairy margin protection program: un nuovo strumento di garanzia del reddito per gli allevatori USA Il Dairy margin protection program: un nuovo strumento di garanzia del reddito per gli allevatori USA Cristian Bolzonella Contagraf, Università di Padova Steven Taff Dipartimento Economia Applicata, Università

Dettagli

La storia della Pezzata Rossa Italiana

La storia della Pezzata Rossa Italiana La storia della Pezzata Rossa Italiana La storia della Pezzata Rossa Italiana (P.R.I.) è costellata di momenti importanti che ne hanno determinato l indirizzo selettivo in risposta alle esigenze dei suoi

Dettagli

COME CATTURARE I MOMENTI CHE CONTANO: raggiungere le persone giuste con il messaggio giusto al momento giusto, ogni volta.

COME CATTURARE I MOMENTI CHE CONTANO: raggiungere le persone giuste con il messaggio giusto al momento giusto, ogni volta. COME CATTURARE I MOMENTI CHE CONTANO: raggiungere le persone giuste con il messaggio giusto al momento giusto, ogni volta. Parlare di sessione online è ormai obsoleto: oggi non si va più online, si vive

Dettagli

Mentore. Rende ordinario quello che per gli altri è straordinario

Mentore. Rende ordinario quello che per gli altri è straordinario Mentore Rende ordinario quello che per gli altri è straordinario Vision Creare un futuro migliore per le Nuove Generazioni Come? Mission Rendere quante più persone possibili Libere Finanziariamente Con

Dettagli

Dairy Comp SATA: La gestione avanzata della mandria da latte

Dairy Comp SATA: La gestione avanzata della mandria da latte 69^ FIERA INTERNAZIONALE DEL BOVINO D LATTE Dairy Comp SATA: La gestione avanzata della mandria da latte Dott.ssa Paola Amodeo Specialista SATA Sistemi Alimentari e Qualità degli Alimenti ARAL - Ass Reg

Dettagli

Agribrands Europe Italia S.p.A. Ottobre 2001 MANZART. Cod. 121 D NOTA TECNICA. Linea Bovini Latte - Codice DI 3267 1A

Agribrands Europe Italia S.p.A. Ottobre 2001 MANZART. Cod. 121 D NOTA TECNICA. Linea Bovini Latte - Codice DI 3267 1A Agribrands Europe Italia S.p.A. Ottobre 2001 MANZART Cod. 121 D NOTA TECNICA Linea Bovini Latte - Codice DI 3267 1A MANZART: L ARTE DI ALLEVARE MANZE FORTI E ROBUSTE AL MINORE COSTO Il Programma Purina

Dettagli

www.internetbusinessvincente.com

www.internetbusinessvincente.com Come trovare nuovi clienti anche per prodotti poco ricercati (o che necessitano di essere spiegati per essere venduti). Raddoppiando il numero di contatti e dimezzando i costi per contatto. Caso studio

Dettagli

Le caratteristiche must have del software gestionale ideale

Le caratteristiche must have del software gestionale ideale Le caratteristiche must have del software gestionale ideale ww.microsa Quali sono i principali elementi da tenere in considerazione per la scelta del Quali software sono i ottimale? principali elementi

Dettagli

Sostenibilità economica dei pavimenti in gomma

Sostenibilità economica dei pavimenti in gomma COLLABORAZIONE SATA ANALISI DEI COSTI E DEI VANTAGGI ECONOMICI E PRODUTTIVI Sostenibilità economica dei pavimenti in gomma di Alessandro Gastaldo, Marzia Borciani, Marisanna Speroni Le malattie podali

Dettagli

Luci e ombre della cooperazione vitivinicola in Abruzzo

Luci e ombre della cooperazione vitivinicola in Abruzzo CASE STUDY Luci e ombre della cooperazione vitivinicola in Abruzzo Emilio Chiodo Il settore vitivinicolo in Abruzzo Il settore vitivinicolo riveste un importanza rilevante nell economia Abruzzese, così

Dettagli

Rimettiamo le vacche al centro di GIOVANNI DE LUCA

Rimettiamo le vacche al centro di GIOVANNI DE LUCA Luciano e Mauro Comino hanno ribaltato l allevamento di famiglia situato a Rocca de Baldi (Cn) per abbattere i costi di alimentazione e ridare spazio alle foraggere aziendali. Tagliando sul silomais e

Dettagli

GIANLUIGI BALLARANI. I 10 Errori di Chi Non Riesce a Rendere Negli Esami Come Vorrebbe

GIANLUIGI BALLARANI. I 10 Errori di Chi Non Riesce a Rendere Negli Esami Come Vorrebbe GIANLUIGI BALLARANI I 10 Errori di Chi Non Riesce a Rendere Negli Esami Come Vorrebbe Individuarli e correggerli 1 di 6 Autore di Esami No Problem 1 Titolo I 10 Errori di Chi Non Riesce a Rendere Negli

Dettagli

Crescita della produttività e delle economie

Crescita della produttività e delle economie Lezione 21 1 Crescita della produttività e delle economie Il più spettacolare effetto della sviluppo economico è stata la crescita della produttività, ossia la quantità di prodotto per unità di lavoro.

Dettagli

Lo Standing adeguato per l inserimento in azienda

Lo Standing adeguato per l inserimento in azienda Lo Standing adeguato per l inserimento in azienda LE TEMATICHE Il contesto competitivo Le competenze delle nuove imprese Gli obiettivi di sopravvivenza e di successo Come scegliere il personale Requisiti

Dettagli

La curva di offerta. La curva di offerta

La curva di offerta. La curva di offerta La curva di offerta La curva di offerta Un diagramma che mostra la quantità di un bene che i venditori desiderano vendere per un dato prezzo rapporto tra prezzo e quantità offerta Ha pendenza positiva

Dettagli

DIETRO I SEGRETI DEL P.E.M. FOREX STRATEGICO 1

DIETRO I SEGRETI DEL P.E.M. FOREX STRATEGICO 1 DIETRO I SEGRETI DEL P.E.M. FOREX STRATEGICO 1 Premessa Il Piano Finanziario P.E.M. (che sta per Profitto Esponenziale Matematico) non è una semplice strategia di trading, basata su ordini di acquisto

Dettagli

RAGGIUNGIMENTO DELLA PUBERTÀ NEGLI ANIMALI DOMESTICI (1)

RAGGIUNGIMENTO DELLA PUBERTÀ NEGLI ANIMALI DOMESTICI (1) RAGGIUNGIMENTO DELLA PUBERTÀ NEGLI ANIMALI DOMESTICI (1) Età alla Pubertà (mesi) Femmine Maschi Conigli 5 5 Cani piccola taglia 6-10 6-10 Cani grossa taglia 8-14 8-14 Gatti a pelo corto 6-8 6-8 Gatti a

Dettagli

Organizzazione e filiera corta per far crescere il business

Organizzazione e filiera corta per far crescere il business Latte di ottima qualità prodotto, imbottigliato e venduto sempre all interno della stessa filiera. Un esempio felice di come una adeguata nutrizione degli animali, insieme a un oculata gestione della stalla

Dettagli

Facoltà di Giurisprudenza Corso di Economia Politica. ESERCITAZIONE N.1: Equilibrio di mercato 18-04- 2011

Facoltà di Giurisprudenza Corso di Economia Politica. ESERCITAZIONE N.1: Equilibrio di mercato 18-04- 2011 ESERCITAZIONE N.1: Equilibrio di mercato 18042011 1) La seguente tabella mostra i prezzi e le quantità di un ipotetico mercato dei popcorn. Tracciate le curve di domanda e offerta Prezzo Q.tà domandata

Dettagli

MIGLIAIA DI GROSSISTI E BROKER DI DIAMANTI IN TUTTO IL MONDO

MIGLIAIA DI GROSSISTI E BROKER DI DIAMANTI IN TUTTO IL MONDO MIGLIAIA DI GROSSISTI E BROKER DI DIAMANTI IN TUTTO IL MONDO CI CONOSCONO E SI FIDANO DI NOI FAI LO STESSO E INCASSA IL MIGLIOR PREZZO PER IL TUO DIAMANTE DOPO UN APPROFONDITA ANALISI IN LABORATORIO LE

Dettagli

Brand Il primo corso per gli imprenditori che vogliono imparare l arma segreta del Brand Positioning Introduzione

Brand Il primo corso per gli imprenditori che vogliono imparare l arma segreta del Brand Positioning Introduzione Il primo corso per gli imprenditori che vogliono imparare l arma segreta del Brand Positioning Un corso di Marco De Veglia Brand Positioning: la chiave segreta del marketing Mi occupo di Brand Positioning

Dettagli

Nei prossimi anni ingenti capitali saranno destinati al settore della green economy ; solo in Italia già oltre 3 miliardi di Euro nel 2010.

Nei prossimi anni ingenti capitali saranno destinati al settore della green economy ; solo in Italia già oltre 3 miliardi di Euro nel 2010. Note sul Piano di Azione Nazionale per le energie rinnovabili (PAN). Nei prossimi anni ingenti capitali saranno destinati al settore della green economy ; solo in Italia già oltre 3 miliardi di Euro nel

Dettagli

IL PROGETTO ITALIALLEVA

IL PROGETTO ITALIALLEVA IL PROGETTO ITALIALLEVA OBIETTIVO Garantire l origine, la tracciabilità, la sicurezza alimentare ed il benessere animale dando.. Valore aggiunto alle attività istituzionali del Sistema degli Allevatori

Dettagli

COME CRESCERE IL MICROCREDITO IN ITALIA

COME CRESCERE IL MICROCREDITO IN ITALIA COME CRESCERE IL MICROCREDITO IN ITALIA 61 di TEODORO FULGIONE * Intervista ad Alessandro Luciano capo del progetto Monitoraggio delle politiche del lavoro con le politiche di sviluppo locale dei sistemi

Dettagli

TNT IV. Il Diavolo è meno brutto di come ce lo dipingono!!! (Guarda il video)

TNT IV. Il Diavolo è meno brutto di come ce lo dipingono!!! (Guarda il video) TNT IV Il Diavolo è meno brutto di come ce lo dipingono!!! (Guarda il video) Al fine di aiutare la comprensione delle principali tecniche di Joe, soprattutto quelle spiegate nelle appendici del libro che

Dettagli

Macchine e capitale (prima parte)

Macchine e capitale (prima parte) Macchine e capitale (prima parte) 4 Febbraio 2015 1 Nascita del macchinario Connessione tra divisione del lavoro e macchine (Ch.Babbage) è di rilievo analizzare la proporzione che esiste tra lavoratori

Dettagli

Le risposte del rapporto SINTESI

Le risposte del rapporto SINTESI SINTESI Il rapporto Crescita digitale. Come Internet crea lavoro, come potrebbe crearne di più, curato da Marco Simoni e Sergio de Ferra (London School of Economics) per Italia Futura, in collaborazione

Dettagli

FAQ per i datori di lavoro

FAQ per i datori di lavoro FAQ per i datori di lavoro - Perché io, imprenditore, dovrei aspettarmi aiuto da un istituzione come l ufficio AI? L ufficio AI si impegna a mantenere o reinserire nel mondo del lavoro le persone diversamente

Dettagli

Percorso raccomandato:

Percorso raccomandato: Percorso raccomandato: 1) Ottenere una diagnosi accurata. 2) Crescere il paziente come un bambino o una bambina (il consiglio dei medici è di grande aiuto in questa fase). 3) Ottenere informazioni dettagliate

Dettagli

CORSO VENDITE LIVELLO BASE ESERCIZIO PER L ACQUISIZIONE DEI DATI

CORSO VENDITE LIVELLO BASE ESERCIZIO PER L ACQUISIZIONE DEI DATI CORSO VENDITE LIVELLO BASE ESERCIZIO PER L ACQUISIZIONE DEI DATI 1. Vai a visitare un cliente ma non lo chiudi nonostante tu gli abbia fatto una buona offerta. Che cosa fai? Ti consideri causa e guardi

Dettagli

Bovini d Allevamento dall Austria

Bovini d Allevamento dall Austria RINDERZUCHT AUSTRIA Bovini d Allevamento dall Austria ZAR - Associazione nazionale allevatori bovini austriaci Grazie alle condizioni naturali di produ zione l industria zootecnica austriaca vanta una

Dettagli

ECONOMIA DEL BESTIAME

ECONOMIA DEL BESTIAME CORSO DI PREPARAZIONE AGLI ESAMI DI ABILITAZIONE PER AGROTECNICO E AGROTECNICO LAUREATO ECONOMIA DEL BESTIAME Docente: Dott. Agr. FRUCI ANTONIO Sezione 2011 Sede di BRIATICO (VV) ECONOMIA DEL BESTIAME

Dettagli

a cura del Settore Economia, Mercati e Competitiva

a cura del Settore Economia, Mercati e Competitiva Progetto AGRICONFRONTI EUROPEI a cura del Settore Economia, Mercati e Competitiva Il progetto intende mettere a confronto la situazione dell agricoltura veneta con quella di altri paesi dell Unione Europea

Dettagli

Guida per i venditori

Guida per i venditori Guida per i venditori Vendere un azienda può essere complicato e impegnativo ed è generalmente un evento che si presenta una volta nella vita. Vi preghiamo di leggere con attenzione i seguenti paragrafi.

Dettagli

Questa presentazione fornisce informazioni su quali sono gli sbocchi occupazionali dei laureati del 2009 che hanno terminato gli studi e si sono

Questa presentazione fornisce informazioni su quali sono gli sbocchi occupazionali dei laureati del 2009 che hanno terminato gli studi e si sono 1 Questa presentazione fornisce informazioni su quali sono gli sbocchi occupazionali dei laureati del 2009 che hanno terminato gli studi e si sono presentati sul mercato del lavoro. Tali informazioni provengono

Dettagli

INTRODUZIONE I CICLI DI BORSA

INTRODUZIONE I CICLI DI BORSA www.previsioniborsa.net 1 lezione METODO CICLICO INTRODUZIONE Questo metodo e praticamente un riassunto in breve di anni di esperienza e di studi sull Analisi Tecnica di borsa con specializzazione in particolare

Dettagli

Calcola la tua Libertà Finanziaria. Guida all utilizzo del software di analisi del conto economico.

Calcola la tua Libertà Finanziaria. Guida all utilizzo del software di analisi del conto economico. Calcola la tua Libertà Finanziaria Guida all utilizzo del software di analisi del conto economico. 1 Prima ci presentiamo. Siamo Antonella Lamanna - Business Coach e Trainer e Amedeo Marinelli Networker

Dettagli

Viaggio di istruzione in Israele

Viaggio di istruzione in Israele Viaggio di istruzione in Israele dal 17 al 22 luglio 2012 www.tredi-italia.it Introduzione Nelle pagine seguenti troverete alcune note e fotografie che sono il riassunto del viaggio che i tecnici di Tredì

Dettagli

Nella produzione libraria 2006 sulla gestione

Nella produzione libraria 2006 sulla gestione LE VIE DELLA PROMOZIONE Il segmento intermedio tra lettori forti e deboli di Paola Dubini Il segmento delle persone che leggono dai due ai dieci libri l anno rappresenta la scommessa per la crescita stabile

Dettagli

SEGRETO 3: Come IO ho investito in immobili a reddito

SEGRETO 3: Come IO ho investito in immobili a reddito SEGRETO 3: Come IO ho investito in immobili a reddito Vediamo adesso i conti di due operazioni immobiliari che ho fatto con la strategia degli immobili gratis a reddito. Via Nevio Via Nevio è stata la

Dettagli

La gestione zootecnica del gregge

La gestione zootecnica del gregge La gestione zootecnica del gregge Introduzione Per una corretta gestione del gregge l azione zootecnica è incisiva negli allevamenti stanziali o semi-stanziali Dove si possono controllare i seguenti aspetti

Dettagli

IMBALLAGGI: una proposta per l Europa di Piero Capodieci, Presidente Comieco

IMBALLAGGI: una proposta per l Europa di Piero Capodieci, Presidente Comieco Milano, 28 novembre 2003 IMBALLAGGI: una proposta per l Europa di Piero Capodieci, Presidente Comieco Gli imballaggi sono stati il terreno di prova di un nuovo paradigma sociale che ha aggiunto alla responsabilità

Dettagli

SALUTO CONSIGLIO NAZIONALE DEL CONI

SALUTO CONSIGLIO NAZIONALE DEL CONI SALUTO CONSIGLIO NAZIONALE DEL CONI Milano Expo Padiglione Italia Giovedì 2 luglio 2015 La città di Roma, con la votazione favorevole dell Assemblea Capitolina il 25 giugno scorso, ha detto sì alla candidatura

Dettagli

I DIECI PRINCIPI DELL ECONOMIA

I DIECI PRINCIPI DELL ECONOMIA Corso di Laurea in Servizio Sociale Istituzioni di Economia Introduzione allo studio dell Economia I DIECI PRINCIPI DELL ECONOMIA (Capitolo 1) Il termine economia... Deriva da una parola greca che significa

Dettagli

Bilanci aziendali e LCA di aziende da latte

Bilanci aziendali e LCA di aziende da latte L IMPRONTA ANIMALE Valutazione dell Impatto Ambientale della Zootecnia Fiera Agricola - Verona. 3 Febbraio 2012 Bilanci aziendali e LCA di aziende da latte G.Matteo Crovetto Alberto Tamburini DSA Università

Dettagli

Proprietà letteraria riservata 2015 RCS Libri S.p.A., Milano Originariamente pubblicato da Casa Editrice San Rafaele nel 2010. ISBN 978-88-915-1545-2

Proprietà letteraria riservata 2015 RCS Libri S.p.A., Milano Originariamente pubblicato da Casa Editrice San Rafaele nel 2010. ISBN 978-88-915-1545-2 Una parola per te Proprietà letteraria riservata 2015 RCS Libri S.p.A., Milano Originariamente pubblicato da Casa Editrice San Rafaele nel 2010. ISBN 978-88-915-1545-2 Prima edizione Fabbri Editori: aprile

Dettagli

QUANTO MI COSTI CARO CAGNOLINO? 1/2

QUANTO MI COSTI CARO CAGNOLINO? 1/2 QUANTO MI COSTI CARO CAGNOLINO? 1/2 SOMMARIO INTRODUZIONE E RIFLESSIONI PAG 2 QUANTO MI COSTI CARO CANE... PAG 4 CONCLUSIONE PAG 12 INTRODUZIONE e RIFLESSIONI Cosa ci spinga a prendere sotto il nostro

Dettagli

Indagine tra gli allevatori che usano pavimenti in gomma

Indagine tra gli allevatori che usano pavimenti in gomma IN AZIENDE CON VACCHE DA LATTE LOMBARDE STRUTTURE DI STALLA Indagine tra gli allevatori che usano pavimenti in gomma Delle oltre 2.000 aziende esaminate il 4,7% utilizza pavimenti in gomma. Impiegato principalmente

Dettagli

I fattori della competitività: presentazione del Rapporto Doing Business Subnational in Italy 2013

I fattori della competitività: presentazione del Rapporto Doing Business Subnational in Italy 2013 I fattori della competitività: presentazione del Rapporto Doing Business Subnational in Italy 2013 Intervento di Fabrizio Saccomanni Direttore Generale della Banca d Italia Roma, 14 novembre Sono molto

Dettagli

I sondaggi consentono la realizzazione di strategie di marketing, promozione e PR, consapevoli e mirate. LORENZA MIGLIORATO - CONSULENTE

I sondaggi consentono la realizzazione di strategie di marketing, promozione e PR, consapevoli e mirate. LORENZA MIGLIORATO - CONSULENTE La comunicazione efficace - cioè quella qualità nella comunicazione che produce il risultato desiderato nell interlocutore prescelto - è il prodotto di un perfetto ed equilibrato mix di scientificità,

Dettagli

La situazione dell investitore è chiaramente scomoda e occorre muoversi su due fronti:

La situazione dell investitore è chiaramente scomoda e occorre muoversi su due fronti: Analisti e strategisti di mercato amano interpretare le dinamiche dei mercati azionari in termini di fasi orso, fasi toro, cercando una chiave interpretativa dei mercati, a dimostrazione che i prezzi non

Dettagli

I SISTEMI DI NUMERAZIONE

I SISTEMI DI NUMERAZIONE ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE G. M. ANGIOY CARBONIA I SISTEMI DI NUMERAZIONE Prof. G. Ciaschetti Fin dall antichità, l uomo ha avuto il bisogno di rappresentare le quantità in modo simbolico. Sono nati

Dettagli

ANALISI DELLA STRUTTURA FINANZIARIA a cura Giuseppe Polli SECONDA PARTE clicca QUI per accedere direttamente alla prima parte dell'intervento...

ANALISI DELLA STRUTTURA FINANZIARIA a cura Giuseppe Polli SECONDA PARTE clicca QUI per accedere direttamente alla prima parte dell'intervento... ANALISI DELLA STRUTTURA FINANZIARIA a cura Giuseppe Polli SECONDA PARTE clicca QUI per accedere direttamente alla prima parte dell'intervento... 4 GLI INDICI DI LIQUIDITA L analisi procede con la costruzione

Dettagli

2. Sviluppo tecnico Pag. 2. 3. Struttura del programma Pag. 2. 4. Menù principale Pag. 3. 5. funzioni tecniche e inserimento dati Pag.

2. Sviluppo tecnico Pag. 2. 3. Struttura del programma Pag. 2. 4. Menù principale Pag. 3. 5. funzioni tecniche e inserimento dati Pag. CINICINNATO: 1. Hardware e software Pag. 2 2. Sviluppo tecnico Pag. 2 3. Struttura del programma Pag. 2 4. Menù principale Pag. 3 5. funzioni tecniche e inserimento dati Pag. 3 6. Statistiche tecniche

Dettagli

La gestione sanitaria per la sostenibilità degli allevamenti. Alfonso Zecconi

La gestione sanitaria per la sostenibilità degli allevamenti. Alfonso Zecconi La gestione sanitaria per la sostenibilità degli allevamenti Alfonso Zecconi Whittlestone 1958 A questo stadio dello sviluppo dell industria la2ero- casearia, due sono le cose più importan8: 1. Migliorare

Dettagli

AZIENDA AGRICOLA MOSSA

AZIENDA AGRICOLA MOSSA AZIENDA AGRICOLA MOSSA quando allevare gli animali significa curarne il benessere 1 L azienda agricola L azienda agricola Mossa pratica l allevamento della pecora di razza sarda. La conduttrice Francesca

Dettagli

Gli indici per l analisi di bilancio. Relazione di

Gli indici per l analisi di bilancio. Relazione di Gli indici per l analisi di bilancio Relazione di Giorgio Caprioli Gli indici di solidità Gli indici di solidità studiano il rapporto tra le parti alte dello Stato Patrimoniale, ossia tra Capitale proprio

Dettagli

Un riepilogo di alcuni fenomeni macroeconomici. Giorgio Ricchiuti

Un riepilogo di alcuni fenomeni macroeconomici. Giorgio Ricchiuti Un riepilogo di alcuni fenomeni macroeconomici Giorgio Ricchiuti Cosa abbiamo visto fin qui Abbiamo presentato e discusso alcuni concetti e fenomeni aggregati: 1) Il PIL, il risparmio e il debito pubblico.

Dettagli

Il ruolo del Credito in Sardegna

Il ruolo del Credito in Sardegna Il ruolo del Credito in Sardegna Seminario del 16 luglio 2007 Vorrei circoscrivere il perimetro del mio intervento alle problematiche che coinvolgono il target di clientela di Artigiancassa. Noi infatti

Dettagli

Belowthebiz idee in rete

Belowthebiz idee in rete Le 5 forze di Porter Nella formulazione di una strategia un passo fondamentale è la definizione e lo studio delle principali caratteristiche del settore in cui si opera. Lo schema di riferimento più utilizzato

Dettagli

CONOSCERE GLI ALIMENTI

CONOSCERE GLI ALIMENTI SCHEDA DIDATTICA 2 CONOSCERE GLI ALIMENTI Entrare dal pescivendolo e chiedere: Mi dà per cortesia due etti di proteine e 5 grammi di omega 3? Oppure rivolgersi al panettiere chiedendo: 70 grammi di carboidrati

Dettagli

Un dispositivo per calcolare l adeguamento del prezzo del latte bovino in funzione delle dinamiche di mercato

Un dispositivo per calcolare l adeguamento del prezzo del latte bovino in funzione delle dinamiche di mercato Un dispositivo per calcolare l adeguamento del prezzo del latte bovino in funzione delle dinamiche di mercato La volatilità dei mercati e la connessione sempre maggiore tra le dinamiche interne e l andamento

Dettagli

La misurazione e la previsione della domanda

La misurazione e la previsione della domanda La misurazione e la previsione della domanda Le domande fondamentali Quali sono i principi che sottendono alla misurazione e alla previsione della domanda? Come si può stimare la domanda attuale? Come

Dettagli

Plurilinguismo: dal mondo a casa nostra Poster 6

Plurilinguismo: dal mondo a casa nostra Poster 6 1 Plurilingue?! Si, ma come? Spiegazioni Domande Risposte Corrette Note Non è assolutamente possibile dare una breve definizione scientifica che sia in grado di rendere la complessità del sistema di segni

Dettagli

Il consulente aziendale di Richard Newton, FrancoAngeli 2012

Il consulente aziendale di Richard Newton, FrancoAngeli 2012 Introduzione Chiedete a qualunque professionista di darvi una definizione dell espressione consulente aziendale, e vedrete che otterrete molte risposte diverse, non tutte lusinghiere! Con tale espressione,

Dettagli

Fattoria Reale di Torcino

Fattoria Reale di Torcino Fattoria Reale di Torcino ALLEVAMENTI BUFALINI GRUPPO GAROFALO Incontro formativo del 20 novembre 2014 dott. agr. Roberto Napolano FATTORIA REALE DI TORCINO CIORLANO (CE) Ex allevamento di bovine da latte

Dettagli

$/&81,'$7,68// 2/,2%,2/2*,&2

$/&81,'$7,68// 2/,2%,2/2*,&2 $/&81,'$7,68// 2/,2%,2/2*,&2 / DUHDGLSURGX]LRQHELRORJLFD A fianco l uso dell olio di oliva tradizionale, sono cresciute la produzione ed il consumo dell olio biologico, con il conseguente aumento dell

Dettagli

EMbio Sas // via Althing 41 // 39031 Brunico (BZ) // tel: 0474-530222 // web: www.microrganismi-efficaci.it // info@embio.it

EMbio Sas // via Althing 41 // 39031 Brunico (BZ) // tel: 0474-530222 // web: www.microrganismi-efficaci.it // info@embio.it Massimo rendimento delle mucche da latte possibilmente con il minimo stress Contraddizione o realtà? Relazione nell ambito della conferenza EM a Olten (CH), ottobre 2004 Dipl. Ing. Agr. ETH Ueli Rothenbühler

Dettagli

Le banche tra tassi e risparmiatori Famiglie e banche: interessi più bassi e depositi in crescita

Le banche tra tassi e risparmiatori Famiglie e banche: interessi più bassi e depositi in crescita Economia > News > Italia - lunedì 13 gennaio 2014, 16:00 www.lindro.it Segnali positivi Le banche tra tassi e risparmiatori Famiglie e banche: interessi più bassi e depositi in crescita Antonio Forte La

Dettagli

UN AZIENDA E TRE FRATELLI: UN «MECCANISMO» PERFETTO

UN AZIENDA E TRE FRATELLI: UN «MECCANISMO» PERFETTO MC n 68 I protagonisti LUCA SCOLARI UN AZIENDA E TRE FRATELLI: UN «MECCANISMO» PERFETTO di Simona Calvi Insieme a Fabio e Marco è alla guida della società creata dal padre negli anni Cinquanta, specializzata

Dettagli

Pianificare il futuro

Pianificare il futuro Pianificare il futuro THINK private. Linea Planning Banca Fideuram Banca Fideuram è uno dei principali protagonisti del private banking in Europa, con oltre 50 miliardi di euro di attività in gestione.

Dettagli

I MERCATI DEI BENI E I MERCATI FINANZIARI IN ECONOMIA APERTA

I MERCATI DEI BENI E I MERCATI FINANZIARI IN ECONOMIA APERTA I MERCATI DEI BENI E I MERCATI FINANZIARI IN ECONOMIA APERTA 1 I MERCATI DEI BENI IN ECONOMIA APERTA Il concetto di Economia aperta si applica ai mercati dei beni: l opportunità per i consumatori e le

Dettagli