L iniziativa dei Rotary Club del Gruppo Milano 4 è sostenuta da

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "L iniziativa dei Rotary Club del Gruppo Milano 4 è sostenuta da"

Transcript

1 Con il patrocinio di Automobile Club Milano Rotary Club Gruppo Milano 4 L iniziativa dei Rotary Club del Gruppo Milano 4 è sostenuta da

2 Cerca i disegni da colorare!

3 Rotary Club del Gruppo Milano 4 Automobile Club Milano SICURAMENTE IN GIRO Attento osservatore delle dinamiche sociali e delle problematiche del vivere civile nel nostro tempo, il Rotary si propone di sensibilizzare adulti e bambini al tema della sicurezza stradale, attraverso Sicuramente in Giro, progetto nato dalla collaborazione con ACI Milano, allo scopo di favorire l uso corretto del seggiolino in auto. L educazione al comportamento corretto radica e si sviluppa agevolmente tra i più giovani interlocutori, portando i grandi temi come la sicurezza stradale all attenzione degli adulti con spontaneità e incisività. Perciò, con un intervento mirato dei soci rotariani nelle scuole dell infanzia e primarie, in collaborazione con la Polizia Locale; nei reparti maternità degli ospedali, a fianco di ACI Milano; nelle piazze cittadine, per la più ampia conoscenza del tema, il Rotary offre con questa pubblicazione un occasione in più per la sollecitazione e la divulgazione di un comportamento consapevole e responsabile, anche nel trasporto dei bambini Sicuramente in Giro. Rotary Club Milano Ovest, Milano Arco della Pace, Milano Castello, Milano Monforte, Milano Net, Milano Porta Vercellina, Milano Porta Vittoria, Milano San Babila. L Automobile Club Milano ha da sempre dedicato un attenzione e un impegno particolare al tema della prevenzione degli incidenti stradali e della sicurezza stradale, mediante attività di sensibilizzazione e di comunicazione, per responsabilizzare all adozione di comportamenti corretti e sicuri. I comportamenti scorretti o disattenti degli utenti, per sottovalutazione del rischio e mancanza del rispetto delle norme, aumentano, infatti, le occasioni degli incidenti e la loro gravità. é in questa prospettiva che Automobile Club Milano promuove questo evento per favorire una cultura della consapevolezza, attraverso interventi di prevenzione e di formazione. 3

4 Comune di Milano I protagonisti... SICURAMENTE IN GIRO Il Comune di Milano, Assessorato alla Sicurezza e Coesione Sociale, nell ambito della II Settimana Mondiale della Sicurezza Stradale ha concesso il patrocinio e la propria collaborazione all evento SICU- RAMENTE IN GIRO, un progetto di sensibilizzazione sulla sicurezza stradale, per la costante attenzione che il Comune di Milano dedica al tema della responsabilità e della consapevolezza dell uso della strada. Il Corpo della Polizia Locale di Milano, da sempre impegnato nel promuovere la cultura della sicurezza stradale e il senso di legalità della vita, svolgerà in alcune scuole dell infanzia e delle elementari incontri educativi e formativi con i bambini sulla conoscenza e il rispetto delle regole sulla strada e, quando si è in auto, sull attenzione che i genitori devono avere nel trasportare i propri figli in modo sicuro mediante un utilizzo corretto dei seggiolini. In occasione di questo evento i bambini diventano portavoce del messaggio di sicurezza stradale, non solo in famiglia, ma anche per le vie della città, richiamando gli automobilisti e i cittadini ad una guida e ad un trasporto sicuro e responsabile, mediante la distribuzione di materiale informativo. 5

5 SICURAMENTE IN GIRO l importanza di viaggiare Sicuri Il trasporto in autovettura dei più piccoli è un argomento delicato, soprattutto se si pensa che alcuni genitori, credendo di far loro del bene, mettono invece in pratica abitudini e comportamenti pericolosi. In caso di incidenti o manovre brusche sono proprio le persone più piccole e indifese a correre il rischio più grande: mentre un adulto, in generale, riesce a rimanere seduto sul sedile, per i bambini a volte anche una frenata brusca può comportare la caduta o l urto contro sedili o vetri. In auto, durante un impatto anche a bassa velocità, nemmeno le braccia della mamma più forte bastano a trattenere i piccoli: a 56 km all ora un bimbo del peso di 15 chili produce una forza d urto pari a 225 kg. 7

6 8 L utilizzo dei dispositivi di ritenuta per bambini è dunque uno strumento necessario per la loro sicurezza, ed è molto più sicuro che tenerli in braccio al contrario di quanto si crede. Un sistema di ritenuta adeguato può ridurre dell 80% la probabilità di lesioni fatali e del 67% la probabilità di lesioni serie. Sebbene circa l 80% dei genitori nell Unione Europea assicuri i loro bambini nei seggiolini, molti non lo fanno in modo adeguato e un suo utilizzo scorretto è inutile, aspetto che riguarda il 50-70% dei bambini trasportati in automobile. Un significativo numero di bambini è collocato in seggiolini troppo piccoli; questo incrementa il rischio di lesioni in caso di incidente. Tali comportamenti sono motivati da due luoghi comuni sbagliati: che il bambino sarebbe scomodo sul seggiolino, e che il trasporto sul sedile posteriore sarebbe comunque sicuro. Ciò che è importante evidenziare, quindi, è di mettere in atto il meccanismo della consapevolezza del trasporto sicuro dei bambini in automobile, e far sapere il modo in cui si deve assicurare il proprio bambino negli spostamenti con la propria vettura. 9

7 10 cosa prescrive il codice della strada L articolo 172 del Codice della Strada parla dell uso delle cinture di sicurezza e dei sistemi di ritenuta, e in particolare: I bambini di statura inferiore a 1,50 m devono essere assicurati al sedile con un sistema di ritenuta adeguato al loro peso, e omologato secondo le normative UE Il mancato uso dei seggiolini o degli adattatori è punito con la sanzione amministrativa da 74,00 Euro a 299,00 Euro e con la decurtazione di 5 punti patente al guidatore. Se sul veicolo è invece presente un genitore o un adulto che esercita la patria potestà sul bambino, la sanzione viene applicata a lui e nessun punto viene tolto al conducente. Veicoli sprovvisti di cinture e attacchi all origine (auto d epoca): - I bambini di età fino a tre anni non possono viaggiare e, solo dopo i tre anni, possono salire sul sedile posteriore solo se accompagnati da una persona di età non inferiore ai 16 anni; - I bambini di età superiore ai tre anni possono occupare un sedile anteriore solo se la loro statura supera 1,50 m I bambini non possono essere trasportati su un seggiolino rivolto all indietro su un sedile protetto da airbag frontale, a meno che questo non sia stato disattivato. 11

8 12 donne in gravidanza e cinture di sicurezza Sono esentati dall obbligo di uso delle cinture di sicurezza le donne in stato di gravidanza sulla base della certificazione rilasciata dal ginecologo curante, che comprovi condizioni di rischio particolari conseguenti al loro utilizzo. Anche le donne incinte devono usare le cinture di sicurezza perché non solo non danneggiano il bambino ma riducono i rischi in caso di incidente. È infatti scientificamente provato che, in caso di incidente, il rischio di traumi o di morte sia per la madre che per il bambino è molto più elevato se la madre non indossa la cintura di sicurezza. Studi effettuati in Gran Bretagna hanno rilevato che la mortalità materna in caso di gravi incidenti stradali passa dal 4% al 33%! Ciò significa che comunque una cintura di sicurezza, correttamente indossata, è in grado di ridurre sia la mortalità materna che fetale. Molte donne, sbagliando, credono che sia sufficiente solo l airbag per proteggere il nascituro. Cinture di sicurezza e airbag devono agire insieme per far scendere del 70% la soglia di pericolo per la futura mamma e il bambino. Ecco alcune informazioni sul corretto utilizzo delle cinture di sicurezza da adottare fin dall inizio della gravidanza: Le cinture devono essere posizionate più in basso del pancione, mai sopra! La migliore protezione infatti è offerta quando la cintura è indossata con la parte orizzontale che passa sotto la pancia e la parte trasversale che partendo dalla spalla passa attraverso il petto, in mezzo al seno. 13

9 POSIZIONE CORRETTA 14 POSIZIONE PERICOLOSA È consigliabile l utilizzo di cinture di sicurezza a tre punti con il nastro orizzontale posto il più in basso possibile, sotto l addome gravido, e il nastro diagonale posto al di sopra dell addome, facendolo passare tra i seni. È bene non lasciare la cintura troppo lenta perché in caso di incidente la cintura potrebbe consentire alla donna di scivolare bruscamente verso il basso. La conseguenza sarebbe un pericoloso strappo verso l alto del tratto di cintura che passa sotto la pancia, causando ferite alla mamma e al bambino. La cintura può essere regolata in modo da risultare confortevole e che il meccanismo di blocco non scatti senza motivo. Altrimenti è possibile affidarsi a dei cuscini di blocco che portano la cintura sotto l addome. In tal modo non è compromessa la libertà di movimento durante la guida e, al tempo stesso, non si incorre né in fastidiose sanzioni, né, cosa ben più importante, si rischia di subire pesanti conseguenze da un eventuale incidente. 15

10 16 la classificazione dei seggiolini in base al peso e all età Fin dalla nascita il bambino deve essere sempre trasportato con un sistema di ritenuta idoneo, cioè con un seggiolino specifico, omologato secondo le normative vigenti, seguendo attentamente le istruzioni riportate nel manuale d istruzione. I dispositivi di ritenuta sono obbligatori per i bambini, dalla nascita fino al raggiungimento di 36 chili di peso: fino a 18 kg si possono usare solo i seggiolini, oltre questo peso si possono utilizzare sia i seggiolini sia gli adattatori, che pur omologati, non offrono il medesimo livello di sicurezza del seggiolino. I dispositivi di ritenuta sono suddivisi in 4 gruppi (vedi tabella seguente). Età/peso del bambino Fino a 10 kg (12 mesi circa) Fino a 13 Kg (24 mesi circa) da 9 kg a 18 kg (da 9 mesi a 4 anni circa) da 15 kg a 25 kg (da 3 anni a 6 anni circa) da 22 kg a 36 kg (da 5 anni a 12 anni circa) Gruppo di omologazione Gruppo 0 Gruppo 0+ Gruppo 1 Gruppo 2 Gruppo 3 Sedile consigliato per il fissaggio Sedile posteriore Sedile posteriore Sedile posteriore Sedile anteriore e posteriore Sedile anteriore e posteriore Posizione suggerita per il seggiolino Opposta al senso di marcia Opposta al senso di marcia opposta al senso di marcia fino a due anni nei modelli che lo prevedono uguale al senso di marcia in tutti gli altri casi Uguale al senso di marcia Uguale al senso di marcia Note sui seggiolini In questo caso la navicella si monta sul sedile posteriore e si aggancia con le cinghie alle cinture di sicurezza Se - eccezionalmente - viene montato sul sedile anteriore, gli airbag anteriori devono essere disattivati Se il bambino ha meno di due anni e il modello del seggiolino lo consente, è preferibile montare inizialmente il seggiolino nel senso opposto a quello di marcia 17

11 18! All atto dell acquisto, inoltre, si raccomanda di verificare che il dispositivo sia adeguato al peso e alla corporatura del bambino: se il seggiolino è troppo largo, le cinture di cui è dotato potrebbero non svolgere bene la loro funzione di contenimento. In caso di incidente, il bimbo è protetto dallo schienale dei sedili anteriori, la testa non è soggetta a movimenti troppo violenti e l addome non si comprime a causa delle cinture di sicurezza del seggiolino per auto. I dispositivi di gruppo 0 possono essere costituiti, oltre che da seggiolini (denominati ovetti ), anche da navicelle, ovvero culle protette con cinghie proprie. Per i seggiolini per auto del Gruppo 0, del Gruppo 0+ e del Gruppo 1 montati sul sedile posteriore munito di cinture di sicurezza a 3 punti, il sedile centrale è quello più sicuro e protetto dell abitacolo del veicolo. Il sedile posteriore e il posizionamento del seggiolino per auto montato in senso opposto a quello di marcia garantiscono la più alta probabilità di salvezza per il bambino. Alcuni modelli di seggiolini per auto sono denominati a doppia omologazione: quello omologato per il gruppo 0+/1, ad esempio, ospita bambini fino a 18 kg (4 anni circa) e ha cinture di ritenuta regolabili per adattarsi alla conformazione fisica del bambino che varia a seconda dell età. Il seggiolino per auto del Gruppo 2 e del Gruppo 3 può consistere in un sedile per auto vero e proprio con schienale e in genere poggiatesta regolabile in altezza, o in un sedile di rialzo a tavoletta posteriore (booster o adattatore) che funge da cuscino per legare il bambino con le cinture di sicurezza dell auto. 19

12 20 il sistema ISOFIX Isofix è il sistema più innovativo e sicuro per agganciare un seggiolino in auto. Il seggiolino dotato di sistema Isofix si fissa direttamente alla scocca della vettura in modo semplice, veloce e senza dover utilizzare le cinture dell auto; si riducono così al minimo i pericolosi rischi d installazione non corretta. Il sistema Isofix si basa su due gruppi di due anelli quadrati fissati all incontro tra lo schienale e il piano di seduta nei due posti laterali posteriori (1), e due ganci a scatto nella base del seggiolino (2) che si incastrano negli anelli attraverso delle guide di plastica (3). I seggiolini ISOFIX si montano incastrando i ganci negli anelli. In questo modo la rotazione sul sedile, che si verifica abitualmente con l istallazione dei seggiolini tradizionali tramite cinture di sicurezza della vettura, viene annullata. I seggiolini ISOFIX possono essere utilizzati anche su auto non dotate di anelli ISOFIX, usando per il fissaggio le normali cinture di sicurezza. In questo caso l installazione è meno stabile, ma risolve un problema quando in famiglia si hanno due auto, una con ISOFIX e l altra senza. A fronte dei suddetti vantaggi, alla scelta di dispositivi ISOFIX si associano alcune problematiche su cui porre grande attenzione: oltre a non essere disponibili sui modelli di auto meno recenti, sono disponibili attualmente solo per i posti posteriori. Inoltre, è necessario controllare la compatibilità tra il modello di auto e il modello di seggiolino (dai rispettivi libretti di istruzione), non essendo assicurata la completa universalità del sistema. 21

13 22 l omologazione DEL SEGGIOLINO I sistemi di ritenuta per bambini devono essere adeguati dunque al loro peso e devono essere di tipo omologato secondo le normative ministeriali. La norma vigente è il REGOLAMEN- TO UN/ECE n.44 serie 03 o successiva 04, per cui al momento è possibile usare sia sistemi omologati in conformità alla serie 03, sia quelli omologati in conformità alla serie 04 (vecchi seggiolini che riportano le sigle 01 e 02 NON possono essere utilizzati). Da un punto di vista tecnico i requisiti richiesti alla serie 03 e 04 sono identici; purtroppo i criteri di omologazione non tengono conto degli impatti laterali. Tutti i prodotti omologati devono assolutamente avere applicata un etichetta che ne certifichi l idoneità al trasporto del bambino: rappresenta una sorta di carta d identità del prodotto che indica le sue caratteristiche fondamentali. L etichetta riporta i seguenti contenuti: ECE R44/04 Universal 0-13 kg E Z NORMATIVA DI RIFERIMENTO La scritta Universal vuol dire che il seggiolino è omologato per tutte le auto Peso autorizzato del bambino Marchio di omologazione Il numero è riferito al paese di omologazione (1 Germania, 2 Francia, 3 Italia, 4 Paesi Bassi, 5 Svezia, 6 Regno Unito) Numero di omologazione Numero progressivo di produzione (lotto) 23

14 24 trasporto sicuro dei bambini... COSA FARE? Scegliere il seggiolino omologato sulla base del peso del bambino, e seguire scrupolosamente le istruzioni di installazione, controllando che vi siano: cuscini riduttori, protezioni laterali efficaci anche in caso di impatti laterali, regolazioni che assicurino la giusta protezione in ogni fase di crescita. Usare sempre il seggiolino omologato anche per tragitti brevi: l uso del seggiolino deve diventare una vera e propria routine, un automatismo immediato quando si sale in auto. La condizione di maggior sicurezza si ottiene posizionando il seggiolino in direzione contraria di marcia e ben assicurato al sedile dell auto. Le cinture presenti sul dispositivo devono sempre essere allacciate, anche per brevi tragitti. Leggere attentamente tutte le indicazioni riportate sul manuale di istruzioni per fissare adeguatamente i dispositivi di ritenuta. Accertarsi che il bambino sia posizionato nel modo corretto, con le cinture allacciate: può sembrare un operazione noiosa da compiere ogni volta che si sale in macchina, magari più volte in un arco di tempo ridotto, ma è fondamentale per la sicurezza del bambino. Posizionare adeguatamente la cintura di sicurezza: la fascia della cintura deve appoggiare sulle anche e non sullo stomaco. 25

15 26 In questo modo il bambino è fissato al seggiolino e in caso di urti, di frenate improvvise, di sbalzi imprevisti, non si corre il rischio di danneggiare parti vitali. Attenzione, quindi, se il bimbo indossa abiti pesanti o voluminosi perché la cintura va regolata di conseguenza. Collocare il bambino nel seggiolino sul sedile posteriore al centro, per proteggerlo anche da eventuali urti laterali. Se si decide di collocare il seggiolino sui sedili anteriori occorre disattivare il dispositivo air-bag: l attivazione automatica di questa protezione, in caso d urto, produce gravi effetti sul bambino. La sistemazione a fianco del conducente è comunque sconsigliata perché in caso di tamponamento, indipendentemente dal verso di sistemazione, il bambino verrebbe sospinto in avanti con rischio di lesioni. Fino a 9 chili di peso il bambino può essere trasportato anche sul sedile del passeggero anteriore ponendo il seggiolino in senso contrario alla marcia e disattivando l airbag corrispondente. Fino ai 18 chili di peso il bambino deve sedere esclusivamente nel seggiolino. Oltre i 18 chili di peso la normativa consente al bambino di viaggiare sugli adattatori di altezza, piccoli sedili che gli permettono di usare correttamente le cinture di sicurezza, con airbag attivi. Anche se questi dispositivi sono omologati, i crashtest evidenziano che, dal punto di vista della sicurezza, i risultati non sono sempre soddisfacenti. INOLTRE: è bene controllare spesso le condizioni del bambino dallo specchietto retrovisore, anche se sarebbe meglio che accanto al bambino viaggiasse un adulto; sostare periodicamente, specialmente in occasione di viaggi particolarmente lunghi, e consentire al bambino di portare con sé oggetti (non pericolosi) per distrarsi: album, colori... 27

16 28... E COSA NON FARE? 1 Non lasciare mai liberi i bambini nell automobile 2 Non affidare mai il bambino alle braccia di un adulto 3 non utilizzare seggiolini di seconda mano o danneggiati o modificati 4 non allattare il bambino durante la marcia 5 non offrire al bambino, durante il trasporto, lecca-lecca, ghiaccioli o altro su bastoncino, oggetti o giochi appuntiti, metallici: in caso di frenata o incidente sono molto pericolosi e potrebbero ferirlo 6 Non dare al bambino giochi riflettenti, potrebbero abbagliare altre automobili e passanti 7 non mettere sul ripiano posteriore/cappelliera nessun oggetto o bagaglio non fissato: in caso di frenate brusche potrebbero essere proiettati con forza in avanti costituendo un pericolo (in questo caso, non solo per il bambino, ma per tutti gli eventuali occupanti dei sedili posteriori) 29

17 30...e infine, ALCUNI CONSIGLI PRATICI Una volta scelto il modello adatto alle proprie esigenze, è necessario rispettare poche semplici regole di buon senso, ad esempio effettuare un controllo costante della funzionalità del seggiolino. è fondamentale collocare il seggiolino in modo corretto e ben saldo al sedile ed è altrettanto importante verificare che non si sia spostato in seguito ad un urto o ad un sobbalzo. è indispensabile che il seggiolino sia comodo: il sedile ergonomico, la cintura a tre o a cinque punti, i braccioli imbottiti e, preferibilmente, imbottitura anche in corrispondenza delle spalle e della parte inferiore della schiena. Al momento dell acquisto, si deve tenere in considerazione il peso del bambino: le informazioni sull età e sull altezza del bambino non sono elementi de- terminanti per la scelta del seggiolino, bensì accessorie rispetto al fattore principale del peso corporeo. è inutile e controproducente scegliere un seggiolino più grande pensando alla futura e continua crescita del bambino, perché un seggiolino che eccede di molto la misura non contiene bene il piccolo, non aderisce bene al suo corpo e non svolge quindi la sua funzione di protezione. è opportuno provare il seggiolino sull automobile prima di acquistarlo perché non tutti i seggiolini sono adatti a tutte le auto. Nel caso in cui si debba usare lo stesso seggiolino su macchine diverse, è opportuno scegliere un modello che sia semplice da agganciare. 31

18

19 è una pubblicazione

Premessa. Premessa. In auto. Quanti seggiolini nella vita di un bambino? Attenzione! Abbiate cura della vostra bicicletta!

Premessa. Premessa. In auto. Quanti seggiolini nella vita di un bambino? Attenzione! Abbiate cura della vostra bicicletta! Premessa Premessa In auto Quanti seggiolini nella vita di un bambino? Attenzione! Abbiate cura della vostra bicicletta! In bicicletta pag. 2 pag. 3 pag. 5 pag. 15 pag. 21 pag. 23 In Italia, ogni anno,

Dettagli

BAMBINI IN AUTO ecco come trasportarli in modo sicuro

BAMBINI IN AUTO ecco come trasportarli in modo sicuro BAMBINI IN AUTO ecco come trasportarli in modo sicuro Con l'entrata in vigore del Decreto Legislativo 13 marzo 2006 n. 150, è stato modificato l'art. 172 del Codice della Strada: "Uso delle cinture di

Dettagli

Sistemi di ritenuta per trasporto di bambini in auto M. Bellelli Assistente scelto polizia municipale Unione Terre d Argine (Carpi MO)

Sistemi di ritenuta per trasporto di bambini in auto M. Bellelli Assistente scelto polizia municipale Unione Terre d Argine (Carpi MO) Sistemi di ritenuta per trasporto di bambini in auto M. Bellelli Assistente scelto polizia municipale Unione Terre d Argine (Carpi MO) Risulta dalle statistiche degli incidenti stradali che l 80% dei bambini

Dettagli

PROGETTO SICUREZZA STRADALE PER I BAMBINI

PROGETTO SICUREZZA STRADALE PER I BAMBINI PROGETTO SICUREZZA STRADALE PER I BAMBINI 1 Cosa dice la legge REGOLA GENERALE (art. 172 Codice della Strada) È obbligatorio per tutti, conducenti e passeggeri dei veicoli, sui sedili anteriori o posteriori,

Dettagli

Test DEI SEGGIOLINI AUTO PER BAMBINI. ACI Test Europei Qualità e sicurezza per la mobilità

Test DEI SEGGIOLINI AUTO PER BAMBINI. ACI Test Europei Qualità e sicurezza per la mobilità Test ACI Test Europei Qualità e sicurezza per la mobilità Test TEST DEI SEGGIOLINI AUTO PER BAMBINI Sommario 26 MODELLI TESTATI DALL ACI NEL... PAG.3 TABELLA RIEPILOGATIVA... PAG.5 I MODELLI DI PROVA...

Dettagli

5. Protezione del bambino durante il trasporto in automobile

5. Protezione del bambino durante il trasporto in automobile 5. Protezione del bambino durante il trasporto in automobile M. Caterina Sateriale Aldo De Togni Az USL di Ferrara Tratto da: Luca Ronfani IRCCS Burlo Garofolo, Trieste l efficacia diretta di un singolo

Dettagli

5. Protezione del bambino durante il trasporto in automobile

5. Protezione del bambino durante il trasporto in automobile 5. Protezione del bambino durante il trasporto in automobile Luca Ronfani Servizio di Epidemiologia e Biostatistica IRCCS Burlo Garofolo, Trieste Formatore Azienda Ospedaliera di Verona: AFD Leda Fuggini

Dettagli

www.italyontheroad.it

www.italyontheroad.it www.italyontheroad.it Safety on the car Sicurezza in auto, bambini nei seggiolini. Informazioni generali e consigli. L utilizzo corretto della cintura di sicurezza e dei seggiolini per il trasporto dei

Dettagli

In senso di marcia. Manuale dell utente. Gruppo Peso Età 2-3 15-36 kg 4-12 a

In senso di marcia. Manuale dell utente. Gruppo Peso Età 2-3 15-36 kg 4-12 a In senso di marcia Manuale dell utente ECE R44 04 Gruppo Peso Età 2-3 15-36 kg 4-12 a 1 ! Grazie per aver scelto izi Up FIX di BeSafe BeSafe ha sviluppato questo seggiolino con cura e attenzione particolari,

Dettagli

IL TRASPORTO IN SICUREZZA DEI BAMBINI SUI VEICOLI

IL TRASPORTO IN SICUREZZA DEI BAMBINI SUI VEICOLI IL TRASPORTO IN SICUREZZA DEI BAMBINI SUI VEICOLI 1 Cosa dice la legge REGOLA GENERALE (art. 172 Codice della Strada) È obbligatorio per tutti, conducenti e passeggeri dei veicoli, sui sedili anteriori

Dettagli

Sono ancora troppi i bambini che pagano un

Sono ancora troppi i bambini che pagano un Comune di Livorno 2. Il conducente del veicolo è tenuto ad assicurarsi della persistente efficienza dei dispositivi di cui al comma 1. 3. Sui veicoli delle categorie M1, N1, N2 ed N3 sprovvisti di sistemi

Dettagli

GENITORI ATTENTI: BAMBINE E BAMBINI SICURI CAMPAGNA PER LA SICUREZZA IN AUTO

GENITORI ATTENTI: BAMBINE E BAMBINI SICURI CAMPAGNA PER LA SICUREZZA IN AUTO GENITORI ATTENTI: BAMBINE E BAMBINI SICURI CAMPAGNA PER LA SICUREZZA IN AUTO GENITORI ATTENTI: BAMBINE E BAMBINI SICURI CAMPAGNA PER LA SICUREZZA IN AUTO Il Comune di Prato riserva un attenzione particolare

Dettagli

Il poggiatesta ti protegge.

Il poggiatesta ti protegge. Il poggiatesta ti protegge. Anche il conducente più attento e prudente può rimanere coinvolto in un incidente. Ma qualche semplice misura preventiva contribuisce ad attenuare le conseguenze di un incidente.

Dettagli

ARTICOLO 172 DEL CODICE DELLA STRADA modificato dal Decreto Legislativo 13 marzo 2006, N. 150 in vigore dal 14.04.2006

ARTICOLO 172 DEL CODICE DELLA STRADA modificato dal Decreto Legislativo 13 marzo 2006, N. 150 in vigore dal 14.04.2006 ARTICOLO 172 DEL CODICE DELLA STRADA modificato dal Decreto Legislativo 13 marzo 2006, N. 150 in vigore dal 14.04.2006 Con l entrata in vigore, dal 14 aprile 2006, del Decreto Legislativo 13 marzo 2006

Dettagli

Gian Luigi CANTONI BLOG GENITORI categoria Muoversi in sicurezza gianangoli@libero.it

Gian Luigi CANTONI BLOG GENITORI categoria Muoversi in sicurezza gianangoli@libero.it Gian Luigi CANTONI BLOG GENITORI categoria Muoversi in sicurezza gianangoli@libero.it GRANDI CODICI QUANTI ARTICOLI... C.C. C.P.C. 2969 840 + 197 disp. attuazione C.P. C.P.P. 734 746 C.D.S. 240+ 408 regol.to

Dettagli

The international association of Lions Clubs Distretto 108 A - Italy Lions Club Valle del Senio BIMBI BORDO. Allacciamoli alla sicurezza

The international association of Lions Clubs Distretto 108 A - Italy Lions Club Valle del Senio BIMBI BORDO. Allacciamoli alla sicurezza The international association of Lions Clubs Distretto 108 A - Italy Lions Club Valle del Senio BIMBI BORDO Allacciamoli alla sicurezza THE INTERNATIONAL ASSOCIATION OF LIONS CLUBS Distretto 108A Italy

Dettagli

Istituto Italiano del Marchio di Qualità

Istituto Italiano del Marchio di Qualità GRANDE SICUREZZA PER PICCOLI MOSTRI Secondo gli ultimi dati presentati a Bruxelles dall European Transport Safety Council (www.etsc.be), negli ultimi dieci anni, ben 18.500 bambini hanno perso la vita

Dettagli

MANUALE PER NEOGENITORI SULLA SICUREZZA DEI BIMBI A BORDO AUTOSCUOLE DI QUALITÀ

MANUALE PER NEOGENITORI SULLA SICUREZZA DEI BIMBI A BORDO AUTOSCUOLE DI QUALITÀ MANUALE PER NEOGENITORI SULLA SICUREZZA DEI BIMBI A BORDO AUTOSCUOLE DI QUALITÀ indice QUALCHE NUMERO PAG. 3 1. NORME DI COMPORTAMENTO PAG. 4 1.1 Uso dello sguardo 1.2 Postura 1.3 Guida preventiva 1.4

Dettagli

Accessori Originali Audi. Seggiolini Audi. Per il vostro passeggero più esigente.

Accessori Originali Audi. Seggiolini Audi. Per il vostro passeggero più esigente. Accessori Originali Audi Seggiolini Audi. Per il vostro passeggero più esigente. Per i conducenti Audi della prossima generazione. Viaggiare a bordo di una Audi è sempre un esperienza unica. Con i seggiolini

Dettagli

Posizione inversa rispetto al senso di marcia. Manuale dell utente. Gruppo Peso Età. 0+ 0-13 kg 0-12 m

Posizione inversa rispetto al senso di marcia. Manuale dell utente. Gruppo Peso Età. 0+ 0-13 kg 0-12 m Posizione inversa rispetto al senso di marcia Manuale dell utente ECE R44 04 Gruppo Peso Età 0+ 0-13 kg 0-12 m 1 Grazie per aver scelto izi Sleep ISOfix di BeSafe BeSafe ha sviluppato questo seggiolino

Dettagli

Progetto Allacciali alla Vita

Progetto Allacciali alla Vita Progetto Allacciali alla Vita 7 maggio 2007 Interrogativi frequenti che i genitori si pongono e relative risposte L airbag anteriore è pericoloso per un bambino sistemato in un seggiolino? L airbag anteriore

Dettagli

Seggiolino Auto Gruppo 1,2,3 - Car-seat Group 1,2,3. Daitona ART. 112

Seggiolino Auto Gruppo 1,2,3 - Car-seat Group 1,2,3. Daitona ART. 112 Seggiolino Auto Gruppo 1,2,3 - Car-seat Group 1,2,3 Daitona ART. 112 2 3 4 1 A 2 B 3 C 4 D 5 5 A 6 A 7 A 6 8 A 9 A 7 10 A A 8 9 I ISTRUZIONI DI MONTAGGIO ED USO LEGGERE ATTENTAMENTE E CONSERVARE PER FUTURA

Dettagli

Base ISOFIX. Manuale d uso

Base ISOFIX. Manuale d uso Base ISOFIX. Manuale d uso ECE R44/04 ISOFIX Classe E Gruppo 0+ Fino a 13 kg Lingua Italiano Importante Conservare queste istruzioni per ogni futura evenienza 4 Elenco dei contenuti. 01/ Informazioni fondamentali/avvertenze...7

Dettagli

Per viaggiare tranquilli, in comodità e sicurezza...

Per viaggiare tranquilli, in comodità e sicurezza... Per viaggiare tranquilli, in comodità e sicurezza... Per la sicurezza e la corretta seduta in auto proponiamo tre diversi modelli di seggiolini RECARO in base al peso del bambino. La cintura di sicurezza

Dettagli

IL TRASPORTO DEI BAMBINI IN AUTO

IL TRASPORTO DEI BAMBINI IN AUTO INFORMAZIONI PER L USO CORRETTO DEI SISTEMI DI SICUREZZA IL TRASPORTO DEI BAMBINI IN AUTO In collaborazione con il Comando della Polizia Municipale di S. Lazzaro di Savena Polizia Municipale 1 2 La presente

Dettagli

Monitoraggio locale sull uso dei dispositivi di sicurezza in auto

Monitoraggio locale sull uso dei dispositivi di sicurezza in auto Servizio Sanitario Nazionale - Regione Veneto AZIENDA UNITA' LOCALE SOCIO-SANITARIA N. 13 Dipartimento di Prevenzione Monitoraggio locale sull uso dei dispositivi di sicurezza in auto Anno 2010 Azienda

Dettagli

FATELO DORMIRE A PANCIA IN SU

FATELO DORMIRE A PANCIA IN SU FATELO DORMIRE A PANCIA IN SU Durante il primo anno di vita il bambino deve dormire a a pancia in su!!!!! Perché la posizione supina protegge dalla SIDS Sudden Infant Death Syndrome o Morte in culla Morte

Dettagli

Videocorso Guida Sicura

Videocorso Guida Sicura GUIDA SICURA Le tecniche di guida per limitare i rischi di chi lavora al volante Slide n. 1 Indice del corso La sicurezza comincia da noi Il guidatore Il veicolo Tecniche di guida Come si affronta una

Dettagli

L avventura di crescere insieme

L avventura di crescere insieme Catalogo prodotti a marchio Io Bimbo 2012 L avventura di crescere insieme Quando nasce un bambino, nasce un mondo. Un mondo di emozioni, di gesti, di scoperte. Per questo è importante avere vicino un amico

Dettagli

Mobilità con animali domestici

Mobilità con animali domestici Test vari Mobilità con animali domestici Un trasporto o un viaggio in auto non comporta solo un disagio per l animale domestico, può comportare anche dei rischi e un intralcio per le persone che viaggiano

Dettagli

La scatola rosa a Milano. trasformazioni sociali e nuovi modelli

La scatola rosa a Milano. trasformazioni sociali e nuovi modelli La scatola rosa a Milano Le donne al volante tra trasformazioni sociali e nuovi modelli 24 novembre 2008 Fondazione ANIA per la Sicurezza Stradale: chi siamo La Fondazione Ania per la Sicurezza Stradale

Dettagli

www.italyontheroad.it

www.italyontheroad.it www.italyontheroad.it Poggiatesta, come va regolato? Dalla data 1/4/1995 (cioè da 13 anni) non possono essere messi in circolazione veicoli che non presentano le caratteristiche della sicurezza attiva

Dettagli

Nuovo Chicco Proxima. Proximo viaggio?

Nuovo Chicco Proxima. Proximo viaggio? Nuovo Chicco Proxima. Proximo viaggio? Prima tappa, la versatilità. Segue la crescita del bambino da 0 a 3 anni. Proxima è il nuovo seggiolino Chicco Gruppo 0+/1 omologato secondo la normativa ECE R44/04

Dettagli

Andrea Milanese. I comportamenti corretti per la salute del bambino quando viaggia in auto e non solo. Crescere bambini ecologici

Andrea Milanese. I comportamenti corretti per la salute del bambino quando viaggia in auto e non solo. Crescere bambini ecologici Andrea Milanese I comportamenti corretti per la salute del bambino quando viaggia in auto e non solo IL CONCETTO DI SICUREZZA PASSIVA POLITECNICO DI MILANO DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA AEROSPAZIALE Laboratori

Dettagli

Gazzetta ufficiale dell'unione europea

Gazzetta ufficiale dell'unione europea 9.5.2003 L 115/63 DIRETTIVA 2003/20/CE DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO dell'8 aprile 2003 che modifica la direttiva 91/671/CEE del Consiglio per il ravvicinamento delle legislazioni degli Stati

Dettagli

L innovativo ed ergonomico sistema portascale per qualsiasi possibile impiego.

L innovativo ed ergonomico sistema portascale per qualsiasi possibile impiego. L innovativo ed ergonomico sistema portascale per qualsiasi possibile impiego. 2 1 2 3 Chiedete ai vostri specialisti Prime Design Europe in tutta Europa ulteriori informazioni sui nostri prodotti vincenti!

Dettagli

I COMPORTAMENTI PREVENTIVI GENERALI PER LA SICUREZZA SULLA STRADA. Franco Taggi

I COMPORTAMENTI PREVENTIVI GENERALI PER LA SICUREZZA SULLA STRADA. Franco Taggi I COMPORTAMENTI PREVENTIVI GENERALI PER LA SICUREZZA SULLA STRADA Franco Taggi NORME DI COMPORTAMENTO GENERALE SULLA STRADA - I Tenete sempre in ordine il vostro mezzo (pneumatici, freni, luci, ecc.) Adeguate

Dettagli

COMANDO POLIZIA MUNICIPALE

COMANDO POLIZIA MUNICIPALE COMANDO POLIZIA MUNICIPALE Staff Comandante Ufficio Informazioni Istituzionali Campagna di sensibilizzazione al Codice della Strada Ripassiamo il Codice.- Con l avvento della primavera, si incrementa l

Dettagli

MOVIMENTAZIONE PAZIENTE

MOVIMENTAZIONE PAZIENTE MOVIMENTAZIONE PAZIENTE TELO PORTAFERITI SEDIA PORTANTINA Storti Chiara Francesca Istruttore PSTI Strumento fondamentale per il TRASPORTO DEI PAZIENTI. Le OPERAZIONI normalmente eseguite con la barella

Dettagli

R e g i o n e L a z i

R e g i o n e L a z i o R e g i o n e L a z i (La scheda non deve superare le 7 cartelle, compreso la tabella indicatori) Titolo del Progetto o del programma: Promozione della salute verso i neo genitori Identificativo della

Dettagli

La cintura di sicurezza è una storia vecchia? 20 anni di crash test a Wildhaus Winterthur e DEKRA

La cintura di sicurezza è una storia vecchia? 20 anni di crash test a Wildhaus Winterthur e DEKRA La cintura di sicurezza è una storia vecchia? 20 anni di crash test a Wildhaus Winterthur e DEKRA Cinture di sicurezza: il lungo cammino verso la produzione in serie 2 Secondo l ufficio brevetti tedesco

Dettagli

Muoversi in sicurezza Progetto Pilota per la riduzione degli incidenti stradali in Lombardia

Muoversi in sicurezza Progetto Pilota per la riduzione degli incidenti stradali in Lombardia Schematizzazione del fenomeno della Mobilità Muoversi in sicurezza Progetto Pilota per la riduzione degli incidenti stradali in Lombardia Automobile Club Milano Acinnova s.r.l. Gianfranco Chierchini Schematizzazione

Dettagli

ACI ISTAT 2011: MENO INCIDENTI (-2,7%), MORTI (-5,6%) E FERITI

ACI ISTAT 2011: MENO INCIDENTI (-2,7%), MORTI (-5,6%) E FERITI Roma, 31 ottobre 2012 ACI ISTAT 2011: MENO INCIDENTI (-2,7%), MORTI (-5,6%) E FERITI (-3,5%) Obiettivo UE 2010 (-50% morti sulle strade): Italia non raggiunge target nemmeno nel 2011 ma fa meglio della

Dettagli

Manuale d uso. ECE R44/04 EN 1888:2012 Group 0+ Fino a 13kg Lingua Italiano. Importante Conservare queste istruzioni per referenza futura

Manuale d uso. ECE R44/04 EN 1888:2012 Group 0+ Fino a 13kg Lingua Italiano. Importante Conservare queste istruzioni per referenza futura Manuale d uso ECE R44/04 EN 1888:2012 Group 0+ Fino a 13kg Lingua Italiano 50263601 Importante Conservare queste istruzioni per referenza futura Contenuti. 01/ Informazioni fondamentali/ Avvertenze...4

Dettagli

CINTURE 4 PUNTI FISSE SU IBIZA 6L

CINTURE 4 PUNTI FISSE SU IBIZA 6L PEDIA www.ibizatuningclub.com CINTURE 4 PUNTI FISSE SU IBIZA 6L - PREMESSA Con questa descrizione voglio spiegare un metodo per l installazione di cinture fisse a 4 punti sull Ibiza 6L; sicuramente tornerà

Dettagli

Scelta e gestione dei dispositivi di protezione individuale (D.P.I.)

Scelta e gestione dei dispositivi di protezione individuale (D.P.I.) MASTER SICUREZZA Scelta e gestione dei dispositivi di protezione individuale (D.P.I.) Alessandro Cauduro Creazzo 1 luglio 2010 DPI Anticaduta Generalità I dispositivi di protezione individuale (DPI) sono:

Dettagli

La Bicicletta un mezzo semplice in un sistema di trasporto complesso. Daniele Yari Stati Libero Ateneo del Ciclismo Urbano

La Bicicletta un mezzo semplice in un sistema di trasporto complesso. Daniele Yari Stati Libero Ateneo del Ciclismo Urbano La Bicicletta un mezzo semplice in un sistema di trasporto complesso Daniele Yari Stati Libero Ateneo del Ciclismo Urbano Il perché di un corso sull uso della bicicletta Il motore della bicicletta e la

Dettagli

Incidenti stradali in Italia nel 2014

Incidenti stradali in Italia nel 2014 Incidenti stradali in Italia nel 2014 Roberta Crialesi, Silvia Bruzzone Istat 4 Roma, 3 novembre 2015 ACI - Automobile Club d Italia Sala Assemblea Gli incidenti stradali I principali risultati per l anno

Dettagli

CORSO DI PREPARAZIONE ALLA NASCITA

CORSO DI PREPARAZIONE ALLA NASCITA CORSO DI PREPARAZIONE ALLA NASCITA Ogni anno in Italia si registrano circa 68.000 incidenti che interessano bambini I bambini di età inferiore ai 5 anni sono i più esposti agli incidenti che in tale fascia

Dettagli

Sedute/STINGRAY pagina 14. stingraytm

Sedute/STINGRAY pagina 14. stingraytm Sedute/STINGRAY pagina 14 stingraytm Stingray è un sistema per consentire una appropriata postura seduta, personalizzabile, ai bambini con gravi problemi motori, prevalentemente per gli spostamenti esterni.

Dettagli

PROGETTO DI EDUCAZIONE STRADALE NELLE SCUOLE PRIMARIE E SECONDARIE ANNO SCOLASTICO 2015/2016

PROGETTO DI EDUCAZIONE STRADALE NELLE SCUOLE PRIMARIE E SECONDARIE ANNO SCOLASTICO 2015/2016 AMMINISTRAZIONE COMUNALE DI CREMA POLIZIA LOCALE DI CREMA PROGETTO DI EDUCAZIONE STRADALE NELLE SCUOLE PRIMARIE E SECONDARIE ANNO SCOLASTICO 2015/2016 In collaborazione con AUTOMOBILE CLUB CREMONA Delegazione

Dettagli

ENERGIA PULITA E SICUREZZA

ENERGIA PULITA E SICUREZZA ENERGIA PULITA E SICUREZZA Da anni Shell GAS è presente nel mercato del GPL per autotrazione con risorse dedicate a garantire ai suoi Clienti un prodotto economicamente vantaggioso ed "ecologicamente sostenibile".

Dettagli

L uso dei dispositivi di sicurezza in Italia. I dati del Sistema Ulisse

L uso dei dispositivi di sicurezza in Italia. I dati del Sistema Ulisse L uso dei dispositivi di sicurezza in Italia. I dati del Sistema Ulisse di Giancarlo Dosi L utilità dei dispositivi di sicurezza L utilità del casco e delle cinture di sicurezza è ormai fuori discussione.

Dettagli

Roma, 4 marzo 2015. Oggetto: Revisione macchine agricole e Formazione operatori - Audizione Commissione Agricoltura del Senato

Roma, 4 marzo 2015. Oggetto: Revisione macchine agricole e Formazione operatori - Audizione Commissione Agricoltura del Senato Roma, 4 marzo 2015 Oggetto: Revisione macchine agricole e Formazione operatori - Audizione Commissione Agricoltura del Senato 1 REVISIONE MACCHINE AGRICOLE 1.1 Analisi del provvedimento La revisione delle

Dettagli

TOUR ALLA SCOPERTA DELLO ZAINO SCOLASTICO

TOUR ALLA SCOPERTA DELLO ZAINO SCOLASTICO LEZIONE DI EDUCAZIONE ALLA SALUTE Insegnante: Londei Fabiola anno scolastico 2012-2013 Ciao cari ragazzi e ragazze di quarta B e C, sono un vostro quotidiano osservatore, vi guardo tutte le mattine arrivare

Dettagli

www.italy-ontheroad.it

www.italy-ontheroad.it www.italy-ontheroad.it Rotonda, rotatoria: istruzioni per l uso. Negli ultimi anni la rotonda, o rotatoria stradale, si è molto diffusa sostituendo gran parte delle aree semaforizzate, ma l utente della

Dettagli

Unità didattica 2: Mobilitazioni e Spostamenti

Unità didattica 2: Mobilitazioni e Spostamenti Unità didattica 2: Mobilitazioni e Spostamenti In questa unità didattica si impara come si può aiutare una persona a muoversi, quando questa persona non può farlo in modo autonomo. Quindi, è necessario

Dettagli

Viaggiare sicuri con mamma e papà Regole fondamentali e consigli utili per viaggiare in sicurezza

Viaggiare sicuri con mamma e papà Regole fondamentali e consigli utili per viaggiare in sicurezza Il Comando di Polizia Municipale si rende disponibile a ulteriori delucidazioni o integrazioni di quanto riassunto nel depliant Tel. 059/20314 È importante allacciare sempre le cinture anche per brevi

Dettagli

Viaggiare sicuri con mamma e papà Regole fondamentali e consigli utili per viaggiare in sicurezza

Viaggiare sicuri con mamma e papà Regole fondamentali e consigli utili per viaggiare in sicurezza Viaggiare sicuri con mamma e papà Regole fondamentali e consigli utili per viaggiare in sicurezza INTRODUZIONE Negli anni la percentuale di bambini feriti in incidenti stradali è diminuita anche grazie

Dettagli

Altri interventi preventivi in età pediatrica, Emilia-Romagna - 2011

Altri interventi preventivi in età pediatrica, Emilia-Romagna - 2011 Altri interventi preventivi in età pediatrica, Emilia-Romagna - 2011 Chiara Cuoghi e Simona Di Mario 10 Ottobre 2012 Parleremo di - Posizione supina nel sonno (livello regionale) dal 2002 - Uso dei mezzi

Dettagli

Autocaravan & Assicurazione Incredibili novità

Autocaravan & Assicurazione Incredibili novità 64 Associazione Nazionale Autocaravan & Assicurazione Incredibili novità Dal 1 luglio 2009 novità notevoli e significative nella polizza STRADA incamper Nel numero scorso, da pagina 93 a pagina 99 avevamo

Dettagli

La Sicurezza dei Bambini

La Sicurezza dei Bambini Convegno Forlì 7 giugno 2008 La Sicurezza dei Bambini In auto e sulla strada Convegno Sabato 7 GIUGNO 2008 "L'impegno degli assicuratori per la sicurezza dei bambini". Relatore Dott. Sandro Vedovi Fondazione

Dettagli

5. Protezione del bambino durante il trasporto in automobile

5. Protezione del bambino durante il trasporto in automobile 5. Proteggerlo con il seggiolino 5. Protezione del bambino durante il trasporto in automobile Gli incidenti sono la prima causa di morte nella classe di età 0-14 anni, escluso il periodo perinatale. In

Dettagli

COMUNE DI RAVENNA Area Infrastrutture Civili Servizio Pianifi cazione Mobilità NORME E CONSIGLI PER I CICLISTI

COMUNE DI RAVENNA Area Infrastrutture Civili Servizio Pianifi cazione Mobilità NORME E CONSIGLI PER I CICLISTI COMUNE DI RAVENNA Area Infrastrutture Civili Servizio Pianifi cazione Mobilità NORME E CONSIGLI PER I CICLISTI MARZO 2012 La situazione attuale del traffico cittadino, risultato del predominio dei mezzi

Dettagli

ComfortControl 01 BLOCCO DELL INCLINAZIONE 02 TENSIONE DELL INCLINAZIONE 05 ALTEZZA DELLA SCHIENA 06 ANGOLO DELLO SCHIENALE 03 PROFONDITÀ DEL SEDILE

ComfortControl 01 BLOCCO DELL INCLINAZIONE 02 TENSIONE DELL INCLINAZIONE 05 ALTEZZA DELLA SCHIENA 06 ANGOLO DELLO SCHIENALE 03 PROFONDITÀ DEL SEDILE Passo 1: Sbloccate la vostra sedia. 01 BLOCCO DELL INCLINAZIONE Passo 2: Adattate la sedia al vostro corpo. 02 TENSIONE DELL INCLINAZIONE 03 PROFONDITÀ DEL SEDILE 04 ALTEZZA DEL SEDILE Passo 3: Adattate

Dettagli

La pappa. I seggioloni Brevi, conformi alle più severe norme internazionali, garantiscono il massimo in sicurezza, funzionalità e maneggevolezza.

La pappa. I seggioloni Brevi, conformi alle più severe norme internazionali, garantiscono il massimo in sicurezza, funzionalità e maneggevolezza. La pappa Il piccolo cresce in fretta ed eccoci alle prime pappe. È il momento in cui dalle braccia della mamma si passa al seggiolone, che accompagnerà a lungo la crescita del bambino. I seggioloni Brevi,

Dettagli

Per transito e parcheggio

Per transito e parcheggio MANUALI Per transito e parcheggio MASPI 241 Dissuasore manuale a scomparsa VIMARI 2316 Dissuasore manuale rimovibile SICU 18 acciaio inox SIBLI 17 acciaio inox POSTO 20-22 acciaio verniciato I Dissuasore

Dettagli

ELABORAZIONE DEI QUESTIONARI DI VALUTAZIONE

ELABORAZIONE DEI QUESTIONARI DI VALUTAZIONE Provincia di Padova Capofila Comune di Cittadella Comune di Piove di Sacco Comune di Limena ELABORAZIONE DEI QUESTIONARI DI VALUTAZIONE IL CONTESTO Nel 2012 si sono registrati in Italia 186.726 incidenti

Dettagli

Cassette e contenitori di plastica

Cassette e contenitori di plastica Cassette e contenitori di plastica Le cassette e i contenitori di plastica di Mecalux rappresentano la soluzione ottimale per lo stoccaggio e la classificazione di materiali di piccole dimensioni. Sono

Dettagli

Seggiolini auto: dov è il "vantaggio per le famiglie"?

Seggiolini auto: dov è il vantaggio per le famiglie? Ufficio stampa del TCS Vernier Tel +41 58 827 27 16 Fax +41 58 827 51 24 www.pressetcs.ch Comunicato stampa Seggiolini auto: dov è il "vantaggio per le famiglie"? Emmen, 15 novembre 2012. Il test del TCS

Dettagli

DINAMYK 9-36. Seggiolino auto Gruppo 1-2-3 (sistema di protezione laterale) Gruppo 1 9-18 kg Gruppo 2 15-25 kg Gruppo 3 22-36 kg

DINAMYK 9-36. Seggiolino auto Gruppo 1-2-3 (sistema di protezione laterale) Gruppo 1 9-18 kg Gruppo 2 15-25 kg Gruppo 3 22-36 kg DINMYK 9-36 Seggiolino auto Gruppo 1-2-3 (sistema di protezione laterale) Questo prodotto è conforme al Regolamento EE R44/04 Seggiolino auto Gruppo 1-2-3. datto per bambini da 9kg a 36 kg (da circa 9

Dettagli

2 Test TCS di seggiolini auto per bambini

2 Test TCS di seggiolini auto per bambini Sicurezza 2 Test TCS di seggiolini auto per bambini Risultati dei test I seggiolini sono stati sottoposti a test dinamici con slitta di prova su cui è stata montata la carrozzeria della VW Golf e in base

Dettagli

Breve corso di educazione stradale per i ragazzi

Breve corso di educazione stradale per i ragazzi Breve corso di educazione stradale per i ragazzi L importanza delle regole Perché esistono le regole? Perché se non esistessero regnerebbe il caos totale. Le regole sono necessarie perché senza esse nulla

Dettagli

I dati integrati dei sistemi di sorveglianza sugli eventi infortunistici in ambito stradale

I dati integrati dei sistemi di sorveglianza sugli eventi infortunistici in ambito stradale AZIENDA USL ROMA F Dipartimento di Prevenzione I dati integrati dei sistemi di sorveglianza sugli eventi infortunistici in ambito stradale Gli incidenti stradali sono in Italia la principale causa di morte

Dettagli

PROMUOVERE LA SICUREZZA IN AUTO E IN CASA

PROMUOVERE LA SICUREZZA IN AUTO E IN CASA PROMUOVERE LA SICUREZZA IN AUTO E IN CASA Assistente Sanitaria Dott.ssa Mara Brunelli Servizio di Promozione ed Educazione alla Salute Ulss 20 di Verona 1 5 AZIONE: PROTEGGERLO CON IL SEGGIOLINO PROMUOVERE

Dettagli

Descrizione del prodotto

Descrizione del prodotto Imbragatura Liko HygieneVest, mod. 50, 55 Imbragatura per la Toilette Orsetto HygieneVest, mod. 50, 55 Istruzioni per l uso Italiano 7IT160167-03 Mod. 50 Mod. 55 Descrizione del prodotto Le presenti istruzioni

Dettagli

METODOLOGIA E MODALITA DI ATTUAZIONE

METODOLOGIA E MODALITA DI ATTUAZIONE UN PROGETTO PARTECIPATO PER LA MOBILITA SOSTENIBILE Ecosistema bambino 2009 dati comunali anni 2006-2007 - 2008 2 parte METODOLOGIA E MODALITA DI ATTUAZIONE Il ogni anno propone il progetto agli Istituti

Dettagli

Città di Tortona Provincia di Alessandria

Città di Tortona Provincia di Alessandria Città di Tortona Provincia di Alessandria Settore Polizia Municipale Educazione stradale Introduzione L Educazione stradale o l educazione al rischio stradale ed alla mobilità sostenibile è disposta dall

Dettagli

CARROZZINE SIGMA SIGMA CONFORT ISTRUZIONI PER L USO SGUK0502 P ORTOGALLO

CARROZZINE SIGMA SIGMA CONFORT ISTRUZIONI PER L USO SGUK0502 P ORTOGALLO SGUK0502 P ORTOGALLO CARROZZINE SIGMA SIGMA CONFORT ISTRUZIONI PER L USO 1. Introduzione La carrozzina da autospinta che avete acquistato è parte della gamma prodotti Invacare ed è stata realizzata con

Dettagli

ANNUARIO SPORTIVO NAZIONALE 2015 REGOLAMENTO DI SETTORE - SLALOM REGOLAMENTO TECNICO LIGHT

ANNUARIO SPORTIVO NAZIONALE 2015 REGOLAMENTO DI SETTORE - SLALOM REGOLAMENTO TECNICO LIGHT ANNUARIO SPORTIVO NAZIONALE 2015 REGOLAMENTO DI SETTORE - SLALOM REGOLAMENTO TECNICO LIGHT CRONOLOGIA MODIFICHE: ARTICOLO MODIFICATO DATA DI APPLICAZIONE DATA DI PUBBLICAZIONE REGOLAMENTO DI SETTORE (RDS)

Dettagli

Sollevare e trasportare correttamente i carichi

Sollevare e trasportare correttamente i carichi Sollevare e trasportare correttamente i carichi Indice In questo opuscolo vi mostreremo come sollevare e trasportare correttamente i carichi evitando lesioni e infortuni. Le parti del corpo maggiormente

Dettagli

PROGETTO EDUCAZIONE STRADALE

PROGETTO EDUCAZIONE STRADALE PROGETTO EDUCAZIONE STRADALE Siamo alunni della classe III C della Scuola Secondaria Di Primo Grado. Questo progetto è stato realizzato al fine di arricchire le nostre competenze su alcuni ambiti riguardanti

Dettagli

Sollevare e trasportare correttamente i carichi

Sollevare e trasportare correttamente i carichi Sollevare e trasportare correttamente i carichi Indice In questo opuscolo vi mostreremo come sollevare e trasportare correttamente i carichi evitando lesioni e infortuni. Le parti del corpo maggiormente

Dettagli

It s time to start a family.

It s time to start a family. It s time to start a family. Uno sguardo alla mamma prima di scoprire il mondo. Nei primi mesi di vita del bambino, è fondamentale mantenere una relazione emozionale diretta con la mamma. Diventando più

Dettagli

con rotazione destra e inclinazione sinistra

con rotazione destra e inclinazione sinistra Dipartimento Ostetrico Ginecologico e Pediatrico Unità Riabilit. Gravi Disabilità Infantili Dott. A. Ferrari - Direttore Torcicollo con rotazione destra e inclinazione sinistra 1 A cura di: Giulia Borelli,

Dettagli

Visitateci su www.hyundai-auto.it, vi aiuteremo a trovare la qualità Hyundai a portata di famiglia!

Visitateci su www.hyundai-auto.it, vi aiuteremo a trovare la qualità Hyundai a portata di famiglia! Accent ACCENT HYUNDAI ACCENT porta l indissolubile sigillo di qualità con la certezza unica ed esclusiva di viaggiare sempre sicuri e garantiti 3 anni a chilometraggio illimitato! Visitateci su www.hyundai-auto.it,

Dettagli

PROCEDURE PER CONTENERE IL RISCHIO LEGATO ALLA MOVIMENTAZIONE MANUALE DEI PAZIENTI E ALL ASSUNZIONE DI POSTURE INCONGRUE

PROCEDURE PER CONTENERE IL RISCHIO LEGATO ALLA MOVIMENTAZIONE MANUALE DEI PAZIENTI E ALL ASSUNZIONE DI POSTURE INCONGRUE 1 DIREZIONE SANITARIA A.S.L. BRESCIA SERVIZIO MEDICINA PREVENTIVA PROCEDURE PER CONTENERE IL RISCHIO LEGATO ALLA MOVIMENTAZIONE MANUALE DEI PAZIENTI E ALL ASSUNZIONE DI POSTURE INCONGRUE PREMESSA Nella

Dettagli

Sicurezza stradale SICUREZZA

Sicurezza stradale SICUREZZA PROFILO SOCIODEMOGRAFIXCO SICUREZZA Nel 211, in Italia, si sono registrati 25.638 incidenti stradali con lesioni a persone, di cui 386 mortali. Con questi dati, l Italia conferma una costante tendenza

Dettagli

Prima di ogni impiego è necessario accertare lo stato di conservazione della scala, in particolare:

Prima di ogni impiego è necessario accertare lo stato di conservazione della scala, in particolare: Le scale Opuscolo in materia di Salute e Sicurezza L'impiego di scale portatili, di diverso forma o tipologia, è consuetudine in ogni luogo di lavoro. L'accesso ai ripiani superiori di una scaffalatura,

Dettagli

Consigli importanti per genitori fumatori. Perché conviene smettere di fumare

Consigli importanti per genitori fumatori. Perché conviene smettere di fumare Consigli importanti per genitori fumatori Perché conviene smettere di fumare È consapevole che i bambini esposti al fumo di tabacco sono maggiormente a rischio di morte improvvisa del lattante e che sempre

Dettagli

PROGETTAZIONE DELLA PREVENZIONE CONTRO LA CADUTA LIBERA VERSO IL VUOTO. Consulta di Mantova - Relatore Pier Luigi Ghisi

PROGETTAZIONE DELLA PREVENZIONE CONTRO LA CADUTA LIBERA VERSO IL VUOTO. Consulta di Mantova - Relatore Pier Luigi Ghisi PROGETTAZIONE DELLA PREVENZIONE CONTRO LA CADUTA LIBERA VERSO IL VUOTO OBBIETTIVI PRINCIPALI Sviluppare nei progettisti la cultura della sicurezza Formarli alla previsione progettuale di attrezzature di

Dettagli

Mobilità Muoversi in piena indipendenza. Ischia. La poltroncina confortevole e semplice da usare V53. La poltroncina robusta, pratica e sicura

Mobilità Muoversi in piena indipendenza. Ischia. La poltroncina confortevole e semplice da usare V53. La poltroncina robusta, pratica e sicura Mobilità Muoversi in piena indipendenza Ischia La poltroncina confortevole e semplice da usare V53 La poltroncina robusta, pratica e sicura Ischia La poltroncina confortevole e semplice da usare ISCHIA

Dettagli

Cap. 3 METODI E MEZZI DI CARICAMENTO

Cap. 3 METODI E MEZZI DI CARICAMENTO Cap. 3 METODI E MEZZI DI CARICAMENTO Rev. 1.02 22/07/2014 Numerosi sono i metodi ed i mezzi con cui si possono trasportare pazienti ed infortunati. Quelli maggiormente usati sono: 1. La sedia portantina

Dettagli

DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE

DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE Servizio di Prevenzione e Sicurezza nei Luoghi di Lavoro La progettazione degli edifici e della sicurezza integrazione del regolamento locale di igiene OBIETTIVO: introdurre

Dettagli

Vedere e farsi vedere

Vedere e farsi vedere edere e farsi vedere 5 lezione Occhio allo specchio 32 Lo specchio retrovisore è un dispositivo importantissimo che permette al conducente la visibilità della strada alle sue spalle senza tuttavia distogliere

Dettagli

REGOLAMENTO TECNICO LIGHT - ATTIVITA DI BASE

REGOLAMENTO TECNICO LIGHT - ATTIVITA DI BASE REGOLAMENTO TECNICO LIGHT - ATTIVITA DI BASE EQUIPAGGIAMENTI DI SICUREZZA 1. EQUIPAGGIAMENTO DEI CONDUTTORI a) Abbigliamento resistente al fuoco I conduttori titolari di Licenza ACI Attività di Base Abilità

Dettagli

MUOVERSI, ANCHE DA SEDUTI.

MUOVERSI, ANCHE DA SEDUTI. VARIABLE tm LA PREVENZIONE PER LA VOSTRA SCHIENA MUOVERSI, ANCHE DA SEDUTI. Ecco il segreto per mantenere in forma la vostra colonna vertebrale. La prevenzione è la prima e più efficace arma contro il

Dettagli

Test DEI SEGGIOLINI AUTO PER BAMBINI. ACI Test Europei Qualità e sicurezza per la mobilità

Test DEI SEGGIOLINI AUTO PER BAMBINI. ACI Test Europei Qualità e sicurezza per la mobilità Test ACI Test Europei Qualità e sicurezza per la mobilità Test TEST Sommario 26 MODELLI TESTATI DALL ACI NEL.......................................................................... pag.3 TABELLA RIEPILOGATIVA..............................................................................................

Dettagli

Da sempre garantiamo un servizio chiavi in mano Allestimenti per la guida e il trasporto dei disabili Indice Guida Acceleratore elettronico a cerchiello... Acceleratore meccanico a cerchiello... Acceleratore

Dettagli

(FAQ) ANTICADUTA. Catalogo on-line www.iapir.it DA OLTRE 40 ANNI LA SICUREZZA IN ITALIA

(FAQ) ANTICADUTA. Catalogo on-line www.iapir.it DA OLTRE 40 ANNI LA SICUREZZA IN ITALIA (FAQ) ANTICADUTA Che cos è un impatto d urto? All'arresto di una caduta l'operatore subisce un impatto d'urto che può provocare delle lesioni. 400 dan : comparsa di postumi cervicali 600 dan : soglia accettabile

Dettagli