CATALOGO IMPIANTO DI CHIAMATA INFERMIERA SECOM MP3 2010

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CATALOGO IMPIANTO DI CHIAMATA INFERMIERA SECOM MP3 2010"

Transcript

1 CATALOGO IMPIANTO DI CHIAMATA INFERMIERA SECOM MP SECOM SRL Via Porta Romana, Ferrara Tel. 0532/ Fax 0532/

2 Tutti i diritti riservati A cura di: Secom srl Via Porta Romana, Ferrara Italy Tel Tel Fax Edizione: Gennaio

3 Indice Normative. 6 Caratteristiche del sistema. 7 Caratteristiche di funzionamento.. 8 Descrizione sintetica. 10 Impianti a segnalazione luminosa e acustica.. 15 Struttura del sistema.. 16 Configurazione di stanza (esempio 1).. 17 Configurazione di stanza (esempio 2).. 18 Apparecchiature Terminali e Miniterminali di stanza.. 19 Terminale di stanza TS Terminale di stanza ZT Terminale apriporta ZT3-T. 21 Morsettiera VZT2 per Terminale di stanza. 22 Controcornice per ZT Estrattore per ZT Terminale da tavolo.. 23 Presa di connessione per terminale da tavolo. 23 Miniterminale MZT Miniterminale MZT Miniterminale MZT4-A. 26 Altoparlante LS Interfaccia fonia MZS.. 27 Prese Letto Presa letto BAE Presa letto BAE3-B. 28 Presa letto SB Presa letto BAT.. 30 Presa letto BAT-B. 30 Presa letto SC Presa letto BTA.. 31 Presa letto SA Presa letto RBT Unità manuali di chiamata Unità di chiamata MT3. 33 Unità di chiamata MT4. 33 Unità di chiamata MT3-K.. 33 Unità di chiamata TT3. 34 Unità di chiamata ST4. 34 Unità di chiamata vocale MT3-SW Unità di chiamata pneumatica PRG.. 36 Unità di chiamata a soffio. 36 Unità manuale BG3-M. 37 Unità manuale BG4-M. 37 Unità manuale BG Unità manuale BG Supporto per unità di chiamata KOE.. 39 Unità Via Radio Ricevitore VRE.. 39 Trasmettitore VRS

4 MIGLIORI IDEE - MIGLIORI COMUNICAZIONI Pulsanti chiamata e annullo bagno. 40 Tasto di annullo chiamata AT3. 40 Tasto di chiamata a tirante ZRT Tasto di chiamata RT3. 40 Tasto di chiamata pneumatico PRT Tasto chiamata/annullo RAT Lampada di segnalazione fuoriporta Lampada di segnalazione fuoriporta 3W.. 42 Lampada di segnalazione fuoriporta a led.. 43 Display di segnalazione.. 44 Display a parete Display a parete con braccio.. 44 Display doppia faccia a parete Display a soffitto.. 45 Display doppia faccia a soffitto. 45 Morsettiera per display di segnalazione VTDIS.. 45 Elettronica per lampade direzionali RP Amplificatore LVZ Elettronica per controllo TV TVE.. 47 Selettore musicale ELA RF Centrali di reparto. 48 Centrale di reparto HA3. 48 Interfaccia di reparto HAÜ2-U.. 49 Interfaccia di reparto HAÜ2. 49 Commutatore per attivazione zona G Commutatore per attivazione zona G Centrale videografica BZA. 51 Morsettiera VHA2 per centrale.. 52 Coperchio in alluminio AAV per morsettiera VHA Coperchio per montaggio in esterno AAV-AW per morsettiera VHA2. 52 Interfaccia sistema di chiamata Impianto cercapersone Interfaccia sistema di chiamata Registro eventi Relé Relè RS Relè RS-B Relè RE Relè RE-B Relè DRS Interfaccia apparecchiature esterne Alimentatori. 58 Alimentatore 27,6V 10A Alimentatore 27,6V 20A Alimentatore 27,6V 30A

5 Scatole da incasso, cartongesso ed esterno. 60 Scatola da incasso per terminale ZEK Scatola per pareti in cartongesso per terminale H-ZEK Scatola da esterno per terminale.. 60 Scatola mis. 2 per montaggio ad incasso U Scatola mis. 2 per montaggio in pareti di cartongesso H Scatola mis. 2 per montaggio in esterno 61 Scatola mis. 1 per montaggio ad incasso U Scatola mis. 1 per montaggio in pareti di cartongesso.. 62 Scatola mis. 1 per montaggio da esterno.. 62 Cavi Cavo bus per collegamento terminali VCK Cavo bus per collegamento prese letto VCK-B Cavo per collegamento pulsanti chiamata MAU Cavo per collegamento lampade fuoriporta MAU TV. 65 Televisore LCD ComVision Televisore Solex M55C. 66 Presa per controllo TV..67 Cavo controllo TV Presa di collegamento antenna

6 NORMATIVE DIN VDE 0100 DIN VDE 0107 DIN VDE 0834 Disposizioni per l installazione di impianti ad alta tensione con valori nominali fino a 1000V Impianti ad alta tensione in ospedali e spazi ad uso medico extraospedalieri Tecnica di chiamata a segnale luminoso; impianti per ospedali, case di cura, residenze sanitarie assistite; case di riposo per anziani e carceri *) EN /03.93 Compatibilità elettromagnetica **) Normativa del settore Emissione interferenze EN /03.93 Compatibilità elettromagnetica **) Normativa del settore Resistenza ad interferenze DIN EN (VDE 0805) DIN EN DIN EN 793 Sicurezza dei dispositivi nella tecnica di trasmissione dati Protezione contro correnti passanti conduttori solidi Installazioni di apparecchiature elettromedicali Devono in ogni caso essere rispettate le normative dei paesi di destinazione. *) Questa norma, versione aprile 2000, sostituisce la vecchia norma DIN **) In Europa, il rispetto di queste norme è presupposto fondamentale ed imprescindibile per ottenere l approvazione CE e per poter distribuire sul mercato apparecchiature elettriche. Non è necessario sottolineare l applicazione di queste nomative. E compito dell Ufficio Centrale per le telecomunicazioni, in qualità di organo di controllo, la sorveglianza per il rispetto delle normative vigenti e la presa in visione dei relativi documenti. 6

7 CARATTERISTICHE DEL SISTEMA Il sistema di chiamata e comunicazione EFE permette al contempo il funzionamento in modo centralizzato e/o decentralizzato, e risponde ai più recenti standard tecnici per sicurezza di funzionamento, flessibilità e tecnologia. Installazione e manutenzioni risultano di semplice applicazione; tutti i disturbi possono essere velocemente individuati ed eliminati mediante sostituzione dei componenti. 1. Il sistema rispetta tutte le normative obbligatorie per impianti di chiamata a segnale luminoso e le disposizioni dei paesi di destinazione. 2. Le apparecchiature, autonome e controllate mediante microprocessore, collegate mediante cavi bus per alimentazione, trasmissione dati e trasmissione fonica, costituiscono l insieme della struttura. Non occorrono unità di controllo centralizzate (per reparti, settori o zone), pertanto i singoli componenti del sistema risultano totalmente indipendenti. Tali singoli componenti vengono meccanicamente e funzionalmente associati ai gruppi di terminali, alle centrali di chiamata o ai sistemi di indicazione. 3. Ogni apparecchiatura atta all immissione ed emissione di segnali, dati o indicazioni è dotata di proprio microprocessore autonomo (intelligenza decentrata) e concentra tutte le prestazioni. La programmazione dei dati e delle funzioni, presso ogni terminale, potrà essere immediatamente o successivamente attivata. 4. Ogni terminale costituisce una propria entità funzionale e forma con gli elementi connessi un unità autonoma. Ogni impianto potrà svilupparsi dal basso verso l alto connettendo liberamente in serie terminali e centrali ed implementando in ogni momento altri componenti. 5. Mediante il collegamento in parallelo ed il funzionamento equivalente di tutte le unità, avvengono, su cavo bus, le trasmissioni dei comandi mirati e le indicazioni sullo stato delle apparecchiature. Le linee bus, costituite da cavi strutturati che facilitano le installazioni, collegano tutte le apparecchiature del reparto per il funzionamento decentralizzato e le schede di interfaccia dei reparti per il funzionamento centralizzato 6. Tutte le apparecchiature incluse lampade di segnalazione, frecce direzionali e lampade di gruppo utilizzano esclusivamente diodi luminosi di particolare potenza e durata. Le lampade fuoriporta possono, su richiesta, essere dotate di lampade a siluro. Tutte le uscite sono previste resistenti a corto circuito. Il sistema di autocontrollo permanente di microprocessori, dati e linee di chiamata assicura che i disturbi e/o guasti vengano segnalati separatamente e selettivamente riconosciuti. L autocontrollo è autonomo per singolo locale. 7. Tutti i dati provenienti dall insieme dei terminali sono continuamente sorvegliati ed elaborati. Ogni guasto di singola unità o di linea viene indicato alla rispettiva centrale di reparto ed inoltrato al servizio tecnico di competenza. 7

8 MIGLIORI IDEE - MIGLIORI COMUNICAZIONI 8. Sono impossibili guasti totali o arresti negli impianti funzionanti (normalmente alimentati). In caso di guasti, anomalie o incidenti (es. rottura multipla di cavi dati, cortocircuito ecc.) ogni sistema si commuta automaticamente al livello di funzionamento inferiore. In caso di interruzione di corrente il flusso delle informazioni in corso rimane memorizzato. E assicurato un periodo di memorizzazione di oltre 15 minuti. Mediante uso di alimentatori tampone il periodo di memorizzazione eventi raggiunge la capacità di circa un ora. CARATTERISTICHE DI FUNZIONAMENTO SINTESI A seconda della tipologia di impianto possono essere effettuate dalla stanza, dal posto letto o da altre apparecchiature integrate nel sistema, le seguenti funzioni: Chiamata dalla stanza Chiamata dal posto letto (6 posti letto/stanza) Chiamata dal bagno (chiamata WC) Chiamata d emergenza dalla stanza Chiamata d emergenza dal posto etto Chiamata diagnostica (allarme apparecchiature/chiamata monitor) Chiamata telefonica Chiamata dalla stanza con colloquio bicanale Chiamata dal posto letto con colloquio bicanale Blocco ascolto automatico Inoltro acustico di tutti i tipi di chiamate Inoltro ottico di tutti i tipi di chiamate Risposta a chiamata con colloquio bicanale (decentralizzata) Memorizzazione a distanza in caso di risposta (decentr.) Diffusione musicale attraverso il terminale di stanza Ascolto di programmi musicali ad ogni posto letto Presenza personale 1 livello Presenza personale 2 livello Presenza medico Memorizzazione chiamata 1 livello Memorizzazione chiamata 2 livello Memorizzazione chiamata medico Lampada fuoriporta Lampade direzionali Annunci generali dal terminale di stanza Annunci al personale dal terminale di stanza Indicazione di tutti i disturbi e guasti 8

9 Televisore con fissaggio a parete TV ad ogni singolo posto letto con televideo e radio Unità manuale di colloquio dotata di telefono Due comandi di accensione dal posto letto Controllo chiusure serrande dal posto letto Dalle centrali e dalle tastiere principali di reparto possono essere gestite le seguenti funzioni divise per reparto, stanza o posto letto: Chiamata dalla stanza Chiamata dal posto letto (1-6) Chiamata WC Chiamata d emergenza infermiera Chiamata monitor Chiamata telefonica Memorizzazione chiamata 1 livello Memorizzazione chiamata 2 livello Memorizzazione chiamata medico Reset indicazione disturbo e guasto Test lampade per ogni singola stanza Colloquio bicanale per stanza Colloquio bicanale per posto letto Attivazione memorizzazione chiamata 1 livello Attivazione memorizzazione chiamata 2 livello Attivazione memorizzazione chiamata medico Annuncio di reparto Annuncio al personale Annuncio generale Annuncio generale al personale Ricezione allarmi (ad es. in caso di incendio) Ricezione allarmi riservata al personale Funzionamento centralizzato/decentralizzato Abbinamento reparti per inoltro chiamata Abbinamento reparti per inoltro chiamata medico Per l interfacciamento ad altri sistemi sono disponibili le seguenti funzioni: Lampade di gruppo Lampade direzionali Display ripetitori Prepagamento televisivo e telefonico Gestione di dati pazienti Connessione al sistema di gestione dati in rete Scambio dati con sistemi di management Protocolli mediante stampante Interfacciamento con impianti cercapersone Interfacciamento con impianti DECT Impostazione automatica ora (DCF77 o satellite) Tecnica integrata per ca. 150 sistemi di altre marche Interfacciamento con sistemi di allarme 9

10 DESCRIZIONE SINTETICA MIGLIORI IDEE - MIGLIORI COMUNICAZIONI Segnalazione presenza personale 1 livello Premendo il tasto verde il personale sanitario segnala la propria presenza visualizzata dall accensione di una luce verde fissa sul tasto medesimo, sulla lampada fuoriporta, sulla tastiera principale di reparto e, ove sia installata, sulla centrale videografica. Con la segnalazione della presenza tutte le chiamate della stanza e dei rispettivi posti letto, così come del bagno, se privo di tasto di annullo, vengono cancellate. Segnalata la presenza, tutte le chiamate del reparto o della zona impostata, vengono inoltrate acusticamente al terminale attivato, con indicazione della provenienza. La segnalazione della presenza abilita il sistema di stanza ad inviare una chiamata d emergenza o la richiesta del medico. Segnalazione presenza personale 2 livello Premendo il tasto giallo individua una presenza di secondo livello, segnalata da una luce gialla fissa su tutti i dispositivi di indicazione. Tutte le funzioni sono simili a quelle del tasto verde di presenza. Segnalazione presenza medico Premendo il tasto arancione, il medico segnala la propria presenza visualizzata dall accensione di una luce arancione fissa sul medesimo tasto, sulla lampada fuoriporta, su eventuali lampade direzionali supplementari e sulle centrali, abilitando il terminale alle sole chiamate a lui riservate. Chiamata paziente (chiamata stanza, posto letto 1-6) La chiamata del paziente avviene tramite il tasto di chiamata del terminale di stanza, dell unità manuale o di altri dispositivi. La chiamata viene segnalata da una luce rossa fissa che compare sul pulsante di chiamata, sulla lampada fuoriporta, sulle lampade di gruppo, sulla centrale di reparto e su tutti i terminali di stanza abilitati con presenza di 1 e 2 livello, con indicazione della provenienza. La chiamata può essere cancellata sul posto o a distanza. Segnalazione dispositivo disconnesso Questa segnalazione viene attivata automaticamente per il distacco dell unità di chiamata dalla presa fissata sul testaletto. Viene inviata su tutti i terminali di stanza abilitati con presenza di 1 e 2 livello, con indicazione della provenienza. La chiamata può essere cancellata sul posto o a distanza. Chiamata WC La chiamata WC viene attivata tramite un pulsante a tirante o un pulsante pneumatico del bagno e non può essere disattivata a distanza. La chiamata viene segnalata da una luce rossa fissa che compare sul pulsante di chiamata, sulla lampada fuoriporta, sulle lampade di gruppo, sulla centrale di reparto e su tutti i terminali di stanza abilitati con presenza di 1 e 2 livello, con indicazione della provenienza. La chiamata WC può essere disattivata (normalmente) tramite un tasto di annullo; in mancanza di questo la chiamata viene disattivata direttamente dal terminale di stanza. 10

11 Chiamata d emergenza dal posto letto Direttamente dall unità di chiamata presente al letto del paziente, il personale può inoltrare ai colleghi una richiesta di aiuto. Per effettuare la chiamata d emergenza è necessario che la presenza sia inserita e può essere gestita a distanza tramite la tastiera di reparto, i terminali di stanza o la centrale videografica. La chiamata viene segnalata mediante l accensione di una luce rossa lampeggiante e con un avviso acustico ad intermittenza veloce. Chiamata d emergenza dal terminale di stanza Dal terminale di stanza il personale può inoltrare ai colleghi una richiesta di aiuto. Per effettuare la chiamata d emergenza è necessario che la presenza sia inserita e può essere gestita a distanza tramite la tastiera di reparto, i terminali di stanza o la centrale videografica. La chiamata viene segnalata mediante l accensione di una luce rossa lampeggiante e con un avviso acustico ad intermittenza veloce. Chiamata medico Richiesta di intervento di un medico dal terminale di stanza. Il personale può inoltrare al medico una richiesta di aiuto. Per effettuare la chiamata è necessario che il medico abbia attivato la presenza mediante l apposito tasto di colore arancione. Il medico può riconoscere la chiamata e successivamente disattivarla dal terminale di camera ove ha inserito la presenza. Richiesta di intervento di un medico con attivazione del cercapersone La richiesta di intervento di un medico può essere deviata automaticamente ad un sistema cercapersone con indicazione del reparto o del gruppo di reparti da cui proviene. Chiamata diagnostica La chiamata diagnostica emessa automaticamente è una chiamata d emergenza proveniente da apparecchiature elettromedicali collegate all apposito ingresso della presa testaletto. La chiamata non può essere annullata a distanza e viene segnalata con una luce rossa lampeggiante e con un segnale acustico ad intermittenza veloce. La chiamata non permette colloquio. Avviso di chiamata telefonica L impianto può avvertire il personale della presenza di chiamate telefoniche. L indicazione compare sul terminale dove il personale ha segnalato la presenza. La chiamata viene annullata solamente sollevando il ricevitore. La segnalazione dell avviso di chiamata avviene con luce rossa fissa e con segnale acustico ad intermittenza lenta. Questa funzione è utilizzata solamente nei sistemi decentralizzati. Memorizzazione chiamate Mediante questa funzione il personale dispone di una guida luminosa dei locali dove è necessario recarsi. E possibile memorizzare fino a tre chiamate per ogni livello di presenza e rispondere più volte. La memorizzazione viene disattivata recandosi nella stanza di provenienza e premendo il tasto di presenza. 11

12 MIGLIORI IDEE - MIGLIORI COMUNICAZIONI Autodiagnosi Le linee dati, le linee di alimentazione e le apparecchiature vengono testate ciclicamente in modo automatico. Eventuali guasti o anomalie vengono segnalati dalla tastiera principale di reparto o dalla centrale videografica con l indicazione guasto o fuori servizio. Il guasto viene inoltre segnalato da una luce fissa di colore rosso e da un segnale acustico ad intermittenza di quindici secondi. La segnalazione rimane fino alla rimozione del guasto. Test lampade Da ogni centrale di reparto si possono effettuare sia il controllo di tutte le lampade fuoriporta, sia quello delle apparecchiature della stanza. Fonia bicanale Tutti i terminali del sistema dialogano fra di loro mediante colloquio bicanale. Da ogni centrale di reparto si può attivare il collegamento fonico bicanale con ogni terminale di stanza e ogni unità manuale. Ogni chiamata di stanza attiva automaticamente il dispositivo blocco ascolto per mantenere la riservatezza delle conversazioni. Per attivare il colloquio, il ricevente aziona il tasto risponditore. In caso di chiamate simultanee, queste vengono ordinate per priorità e visualizzate. Annunci Da ogni centrale di reparto è possibile effettuare i seguenti annunci: Annuncio di reparto Annuncio al personale infermieristico Annuncio generale L annuncio di reparto viene trasmesso a tutti i terminali di stanza e a tutte le unità manuali con fonia. L annuncio riservato al solo personale infermieristico viene trasmesso a tutti i terminali attivati con presenza di 1 e 2 livello. L annuncio generale viene trasmesso a tutti i terminali di stanza e a tutte le unità manuali con fonia appartenenti ai reparti connessi con la centrale. Ricezione forzata La ricezione forzata è una funzione che consente l invio sull impianto di chiamata di un messaggio proveniente da altri sistemi o annunci automatici (ad esempio in caso di incendio). L inserimento può essere centralizzato o decentralizzato. Le centrali di reparto possono essere programmate per trasmettere annunci soltanto a terminali attivati con presenze di 1 e 2 livello. 12

13 Priorità delle chiamate I vari tipi di chiamata rispettano un indice di priorità, garantendo, in caso di chiamate simultanee, la precedenza a quella più urgente. Priorità Tipo di chiamata 1 Richiesta di intervento del medico 2 Da apparecchio diagnostico 3 Dal bagno, doccia e wc 4 Di emergenza dal terminale di stanza 5 Di emergenza dall unità letto 6 Normale dal terminale di stanza 7 Normale dall unità letto o da strappo della stessa unità 8 Dal telefono Livelli gerarchici e modalità di funzionamento Tutte le modalità di funzionamento nel reparto sono coordinate e vengono selezionate agendo sui tasti delle apparecchiature dedicate. Sono a disposizione contemporaneamente: Inoltro di chiamata acustico Inoltro di chiamata acustico e ottico con possibilità di risposta da terminale di stanza Funzionamento di reparto decentralizzato con inoltro chiamata Funzionamento di reparto centralizzato senza inoltro chiamata Funzionamento a zone decentralizzato con inoltro chiamata per zona di servizio Funzionamento centralizzato Funzioni del terminale di stanza Il terminale di stanza dotato di display visualizza la provenienza della chiamata già durante l inoltro acustico. Con i soli terminali di stanza dotati di fonia bicanale e tasto di risposta è possibile gestire un reparto completo in modo decentralizzato. E possibile rispondere a chiamate provenienti da tutto il reparto, annullarle o memorizzarle, effettuare annunci generali o al personale di servizio. 13

14 MIGLIORI IDEE - MIGLIORI COMUNICAZIONI Funzioni della centrale di reparto Utilizzando la centrale di reparto le prestazioni del sistema aumentano notevolmente. Dalla centrale è possibile chiamare direttamente la stanza o il posto letto desiderato, memorizzare anche chiamate senza possibilità di risposta a distanza. Tutte le chiamate, le segnalazioni di presenza e le memorizzazioni vengono indicate contemporaneamente e singolarmente per ogni stanza mediante diodi luminosi. Inoltre, sulla centrale è possibili impostare determinate zone di servizio ed attivare in questo modo l inoltro di chiamata per zone. Infine, l inoltro chiamate per il proprio reparto può essere disattivato. In questo caso tutte le chiamate provenienti dal reparto e dalla zona di servizio attivata vengono evase esclusivamente dalla centrale. È possibile integrare una centrale supplementare in grado non solo di svolgere le funzioni della centrale di reparto bensì di coordinare e determinare diversi parametri di funzionamento diversi per tempo e reparto. Questa seconda centrale può gestire modalità e zone di funzionamento, mentre con la prima si elaborano le chiamate della zona di competenza. Può inoltre lasciare alla prima temporaneamente la determinazione di modalità e zone di funzionamento. Infine è in grado di disattivare l inoltro chiamate e la formazione di zone per questo reparto, di gestire le chiamate e di dirigere il personale secondo aspetti assistenziali e organizzativi. Sono disponibili centrali videografiche planimetriche senza testo, centrali convenzionali a tastiera o combinazioni di tutte e due. 14

15 15

16 16

17 IMPIANTO DI CHIAMATA SECOM MP3 CON FONIA 17

18 CONFIGURAZIONE OMPIANTO CHIAMATA SECOM MP3 CON FONIA 18

19 APPARECCHIATURE Terminale TS4 Terminale di stanza con display per chiamata e comunicazione, con fonia per colloquio bicanale, comando e controllo elettronico di tutte le funzioni, composto da: - altoparlante - microfono - grandi tasti a foglia per l attivazione e l indicazione a led delle seguenti funzioni: Chiamata/chiamata d emergenza Chiamata del medico / Chiamata elettromedicale Segnalazione presenza 1 livello Segnalazione presenza 2 livello Segnalazione presenza medico Display LCD 129x64 Pixel (8 righe di 16 caratteri) per indicazione del tipo e provenienza della chiamata. Tasti funzione a lato del display per la scelta di una delle funzioni proposte con menù guidato. Scheda elettronica dotata di microcomputer con memorizzazione di tutte le chiamate e memoria in caso di assenza di alimentazione. Programmazione attraverso tasti frontali e display. Aggiornamento software tramite apposito contatto a spina. Caratteristiche tecniche: Inoltro acustico di chiamata Inoltro di chiamata con fonia bicanale o inoltro di memoria Annuncio generale e annuncio al personale Controllo ed inoltro di tutte le chiamate dei bagni Controllo ed inoltro di allarmi apparecchiature Controllo ed inoltro di chiamate telefoniche Protezione contro corto circuito per il controllo delle lampade fuoriporta Connessione al bus di stanza per il controllo di 1-6 unità manuali Gestione di TV fissato a parete nella stanza o al posto letto Gestione di tutte le funzioni di incasso a prepagamento Controllo lampade direzionali Gestione delle unità manuali telefoniche Ricezione di 6 canali radio sul terminale o al posto letto Gestione Internet e sistemi di chiamata Via Radio Azionamento di elettroserrature Completa intercambiabilità con terminali tipo ZT2/ZT3 Cavo di connessione per collegamento con morsettiera Dimensioni : 160x255x25 mm (LxAxP) Colore: RAL 9010 Modello : Terminale TS4 Accessori: Morsettiera VZT2 Controcornice (solo per montaggio da incasso o pareti cave) Scatola per montaggio ad incasso LI FC FC LI

20 Terminale ZT3 Terminale di stanza con display per chiamata e comunicazione, con fonia per colloquio bicanale, comando e controllo elettronico di tutte le funzioni, composto da: - altoparlante - microfono - tasti a foglia per l attivazione e l indicazione a led delle seguenti funzioni: Chiamata/chiamata d emergenza Chiamata del medico Segnalazione presenza 1 livello Segnalazione presenza 2 livello Segnalazione presenza medico Tasto di risposta chiamate con attivazione fonia, annullo o memorizzazione chiamata - display a 2 righe (2x16) per indicazione del tipo e provenienza della chiamata. - scheda elettronica dotata di microcomputer con memorizzazione di tutte le chiamate e memoria in caso di assenza di alimentazione. - selezione programmi ed indirizzamento bus dall esterno attraverso tasti e display a menu con memoria continua. Aggiornamento software tramite apposito contatto a spina. Controllo ed inoltro di tutte le chiamate dei bagni Controllo ed inoltro di allarmi apparecchiature Controllo ed inoltro di chiamate telefoniche Inoltro acustico di chiamata Protezione contro corto circuito per il controllo delle lampade fuoriporta Connessione al bus di stanza per il controllo di 1-6 unità manuali Gestione di TV fissato a parete nella stanza o al posto letto Gestione di tutte le funzioni di incasso a prepagamento Controllo lampade direzionali Gestione delle unità manuali telefoniche Ricezione di 6 canali radio sul terminale o al posto letto Dimensioni : 160x255x25 mm (LxAxP) Colore: RAL 9010 Modello : Terminale ZT3 Accessori: Morsettiera VZT2 Controcornice (solo per montaggio da incasso o pareti cave) Scatola per montaggio ad incasso LI FC FC LI

21 Terminale apriporta ZT3-T Terminale di comunicazione per gli ingressi, con colloquio bicanale. E dotato del solo tasto di chiamata, altoparlante, microfono ed un dispositivo di apertura porta, comandabile attraverso memorizzazione di 1 livello. Dimensioni : 160x255x25 mm (LxAxP) Colore: RAL 9010 Modello : Terminale apriporta ZT3-T Accessori: Morsettiera VZT2 Controcornice (solo per montaggio da incasso o pareti cave) Scatola per montaggio ad incasso Scatola per montaggio in pareti cave Contenitore per montaggio in esterno per ZT3 LI FC FC LI LI LI

22 Morsettiera VZT2 Morsettiera di collegamento per tutte le apparecchiature della stanza di degenza, connessione al bus di reparto, connessione diretta di un terminale modello ZT2/ZT3/TS4,da installare in scatole per montaggio ad incasso, in pareti cave o da esterno, composta da: - morsettiera con 2x3 morsetti a vite per cavi di alimentazione - fusibile - morsetti senza viti per la connessione di tutte le altre linee incluso il bus di stanza - resistenze in chiusura per tutte le linee di chiamata sorvegliate ma non attive - presa per il collegamento del terminale tramite flat-cable. La morsettiera può essere alloggiata in una scatola da incasso (scatola LI009003), per pareti cave (scatola LI009013) o da esterno (contenitore LI009041). Modello : Morsettiera VZT2 FC Controcornice per ZT3 Controcornice per l installazione del terminale di stanza modello ZT2/ZT3/TS4, fissaggio ad incastro per montaggio su scatola ad incasso LI o scatola per pareti cave LI Modello : Controcornice per ZT2/ZT3/TS4 LI Estrattore per ZT3 Leva per estrarre il terminale di stanza ZT3 dalla controcornice Modello : Estrattore per ZT3 FC

23 Terminale da tavolo Terminale da tavolo con funzioni e caratteristiche identiche al Terminale di stanza ZT3, composto da cavo bianco di 3 mt. con connettore 15 poli per il collegamento al bus di reparto attraverso la presa di connessione ASL. Dimensioni : 320 x 250 x 50/80 mm (LxAxP) Colore base: blu Colore parte superiore: alluminio Modello : Terminale da tavolo LI Presa di connessione per terminale da tavolo ASL Presa di connessione a 15 poli per il collegamento del Terminale da Tavolo al bus di reparto, da installare in una scatola mis. 2, composta da coperchio in PVC, telaio con scheda elettronica, morsetti per il collegamento al bus di reparto, morsetti per il collegamento della lampada fuoriporta e fusibile. Dimensioni: 160x80x12 mm (LxAxP) Colore: RAL 9010 Modello : Presa di connessione ASL LI

24 Miniterminale MZT3 Miniterminale di stanza con tastiera a foglia collegabile su linea bus, da utilizzare come terminale singolo oppure per il controllo di tutte le apparecchiature della degenza, non dotato di fonia. Montaggio ad incasso in scatola mis. 2 o in contenitore per montaggio da esterno, composto da telaio, frontale, scheda elettronica a microprocessore con morsettiera. Funzione e caratteristiche: - tasto di chiamata rosso con simbolo infermiera e led - tasto di presenza verde con led - ronzatore per inoltro acustico della chiamata - 3 uscite per lampada fuoriporta a tre settori luminosi - 16 funzioni programmabili con DIP switches - 3 circuiti per pulsanti di chiamata/annullo per posto letto - circuiti per pulsanti di chiamata WC e pulsanti di annullo - circuito per chiamate elettromedicali - possibilità di connessione al bus di stanza, controllo di max. 6 unità manuali con o senza telefono integrato, scheda TV, lampade direzionali - 2 uscite per comando luci/persiane. Dimensioni: 160x80x12 mm (AxLxP) Modello Miniterminale MZT3 LI

CATALOGO IMPIANTO CHIAMATA INFERMIERA ANTIVANDALICO 2010

CATALOGO IMPIANTO CHIAMATA INFERMIERA ANTIVANDALICO 2010 CATALOGO IMPIANTO CHIAMATA INFERMIERA ANTIVANDALICO 2010 SECOM SRL Via Porta Romana, 18-44121 Ferrara Tel. 0532/65200-67227 Fax 0532/65555 e-mail: info@secomsrl.net Tutti i diritti riservati A cura di:

Dettagli

CATALOGO IMPIANTO TELEVISIVO COMVISION 2010

CATALOGO IMPIANTO TELEVISIVO COMVISION 2010 CATALOGO IMPIANTO TELEVISIVO COMVISION 2010 SECOM SRL Via Porta Romana, 18-44121 Ferrara Tel. 0532/65200-67227 Fax 0532/65555 e-mail: info@secomsrl.net Tutti i diritti riservati A cura di: Secom srl Via

Dettagli

Concento. Chiamata infermiera e sistema di comunicazione. Concento. Descrizione del sistema. Descrizione del sistema

Concento. Chiamata infermiera e sistema di comunicazione. Concento. Descrizione del sistema. Descrizione del sistema Concento Chiamata infermiera e sistema di comunicazione Tunstall Italia s.r.l. 0 1 V07 Generale Concento è un sistema di chiamata infermiera e di comunicazione che può essere utilizzato in strutture quali

Dettagli

CATALOGO IMPIANTO CHIAMATA VIA RADIO E PAZIENTI DISORIENTATI 2010

CATALOGO IMPIANTO CHIAMATA VIA RADIO E PAZIENTI DISORIENTATI 2010 CATALOGO IMPIANTO CHIAMATA VIA RADIO E PAZIENTI DISORIENTATI 2010 SECOM SRL Via Porta Romana, 18-44121 Ferrara Tel. 0532/65200-67227 Fax 0532/65555 e-mail: info@secomsrl.net Tutti i diritti riservati A

Dettagli

Introduzione CLINOS 21

Introduzione CLINOS 21 Introduzione CLINOS 1 Indice Generalità Il sistema CLINOS 1... / I vantaggi del sistema... /3 Struttura della rete di comunicazione... /4 Caratteristiche e criteri operativi... /6 Sicurezza e manutenzione...

Dettagli

COMBINATORI TELEFONICI

COMBINATORI TELEFONICI COMBINATORI TELEFONICI A SINTESI VOCALE, MEMORIA NON VOLATILE VIA RETE TELEFONICA E CELLULARE 5140 MIDA C 5145 CELLULAR 5240/E COMBI WHITELINE EURO GSM Ericsson compatibili tipo A2618 - T28 - A2628. SOMMARIO

Dettagli

Sistema di chiamata infermiere Clinos Phon

Sistema di chiamata infermiere Clinos Phon Manuale Sistema di chiamata infermiere Clinos Phon Completo di schemi elettrici per il montaggio dei dispositivi 2CSC470007M0901 Tutti i diritti riservati. La riproduzione in toto o in parte è vietata

Dettagli

Sistema integrato di chiamata infermiere

Sistema integrato di chiamata infermiere Descrizione del sistema Componenti principali dell'impianto: Per la realizzazione di un impianto di chiamata mbc call vengono utilizzati i seguenti componenti: Alimentatore con uscita bus 2 Vdc Montaggio

Dettagli

Concentratore RoomBus EasyCall con display a 7 segmenti per visualizzazione allarmi

Concentratore RoomBus EasyCall con display a 7 segmenti per visualizzazione allarmi ARTICOLO DESCRIZIONE 1049/062A Dispositivo di reset allarmi Il dispositivo è utilizzato per il reset degli allarmi provenienti dalla camera. Caratteristiche e prestazioni: Micro contatto in scambio da

Dettagli

Impianti di rilevazione incendio indirizzati ad anello (loop)

Impianti di rilevazione incendio indirizzati ad anello (loop) Impianti di rilevazione incendio indirizzati ad anello (loop) In questi impianti la linea bifilare che parte dalla centrale di controllo non termina con la resistenza di fine linea, ma si richiude sulla

Dettagli

Prestazioni. Siedle Scope. Prestazioni generali

Prestazioni. Siedle Scope. Prestazioni generali Prestazioni Siedle Scope Aspetti generali 1 Stazione base Scope 2 Parte mobile (portatile) Scope 3-5 Siedle App per Smart Gateway Mini 6-7 Ripetitore DECT 8 Legenda 9 Prestazioni generali Versione Videocitofono

Dettagli

Ricevitore RF 8 canali EIB - da incasso GW 10 798 GW 12 798 GW 14 798

Ricevitore RF 8 canali EIB - da incasso GW 10 798 GW 12 798 GW 14 798 Ricevitore RF 8 canali EIB - da incasso GW 0 798 GW 798 GW 4 798 3 8 A 3 4 5 4 0 5 9 6 7 6 Pulsante di test canali EIB 3 4 5 6 LED multifunzione LED di programmazione indirizzo fisico Tasto di programmazione

Dettagli

Codice Descrizione u.m. Prezzo %m.d'o.

Codice Descrizione u.m. Prezzo %m.d'o. L.16 IMPIANTO DI RILEVAZIONE INCENDI L.16.10 IMPIANTI A ZONE L.16.10.10 Centrale convenzionale di segnalazione automatica di incendio, per impianti a zone, centrale a microprocessore, tastiera di programmazione

Dettagli

Centrale di rilevazione incendio analogica-indirizzabile

Centrale di rilevazione incendio analogica-indirizzabile Centrale di rilevazione incendio analogica-indirizzabile Rivelatori analogici HFA-2000 Centrale incendio analogica-indirizzabile Progettata per funzionare esclusivamente con i rivelatori incendio Serie

Dettagli

Manuale per la configurazione dei dispositivi radiofrequenza quando utilizzati con il sistema antintrusione via bus Istruzioni

Manuale per la configurazione dei dispositivi radiofrequenza quando utilizzati con il sistema antintrusione via bus Istruzioni Eikon Arké Idea Plana 20493 19493 16943 14493 Manuale per la configurazione dei dispositivi radiofrequenza quando utilizzati con il sistema antintrusione via bus Istruzioni Il presente manuale è necessario

Dettagli

1019 E CENTRALE POLIFUNZIONALE DI GESTIONE ALLARMI MANUALE DI INSTALLAZIONE

1019 E CENTRALE POLIFUNZIONALE DI GESTIONE ALLARMI MANUALE DI INSTALLAZIONE 1019 E CENTRALE POLIFUNZIONALE DI GESTIONE ALLARMI MANUALE DI INSTALLAZIONE MANUALE NO. TM0011 1 Pagine Preliminari: I numeri in grassetto identificano la sezione di accesso: 1 area incendio, 2 area intrusione,

Dettagli

Sistemi convenzionali

Sistemi convenzionali Centrali Serie Firedex Semplicità di installazione e di utilizzo Versioni da 2, 4 e 8 zone Funzione walk test per il collaudo del sistema Relè allarme/guasto programmabili EN54-2 EN54-4 I sistemi convenzionali

Dettagli

SISTEMA SERIALE IBRIDO AYTOS. Sistema AYTOS APP SMS-ASSIST

SISTEMA SERIALE IBRIDO AYTOS. Sistema AYTOS APP SMS-ASSIST SISTEMA SERIALE IBRIDO AYTOS Sistema AYTOS cessarie nei moderni sistemi di sicurezza. La cura dei dettagli, la robustezza, ed il gradevole design dei componenti, ne facilitano l installazione e l impiego

Dettagli

Indice. 3. Sicurezza...3 3.1 Utilizzo conforme alle prescrizioni...3 3.2 Prescrizioni di sicurezza...3

Indice. 3. Sicurezza...3 3.1 Utilizzo conforme alle prescrizioni...3 3.2 Prescrizioni di sicurezza...3 Indice 1. Descrizione del sistema...1 1.1 Descrizione del sistema...1 1.2 Utilizzo del Monitoring System 1502...1 1.2.1 Modalità seminatrice a grano singolo con trasduttore ottico (conteggio dei grani)...1

Dettagli

Manuale istruzioni. 01941 Comunicatore GSM.

Manuale istruzioni. 01941 Comunicatore GSM. Manuale istruzioni 094 Comunicatore GSM. Indice. Descrizione................................................................ 2 2. Campo di applicazione.......................................................

Dettagli

DUEMMEGI. VISUALIZZATORE DI ALLARMI E MESSAGGI Manuale d'uso. Versione 1.0 - Gennaio 2007

DUEMMEGI. VISUALIZZATORE DI ALLARMI E MESSAGGI Manuale d'uso. Versione 1.0 - Gennaio 2007 DUEMMEGI minidisp2 minidisp2 VISUALIZZATORE DI ALLARMI E MESSAGGI Manuale d'uso Versione 1.0 - Gennaio 2007 HOME AND BUILDING AUTOMATION Via Longhena 4-20139 MILANO Tel. 02/57300377 - FAX 02/55213686 www.duemmegi.it

Dettagli

Dare voce alla sicurezza Clinos 3000, il sistema di comunicazione per strutture ospedaliere

Dare voce alla sicurezza Clinos 3000, il sistema di comunicazione per strutture ospedaliere Dare voce alla sicurezza Clinos 3000, il sistema di comunicazione per strutture ospedaliere Far parlare l efficienza ABB i-bus KNX, le soluzioni di Building Automation per ambienti ospedalieri ABB i-bus

Dettagli

COMBINATORE TELEFONICO SA031

COMBINATORE TELEFONICO SA031 COMBINATORE TELEFONICO SA0 INTRODUZIONE Il binatore telefonico modello SA0 è stato progettato per essere collegato alle più uni centrali d allarme, consentendo all occorrenza l invio di telefonate verso

Dettagli

DS 1722-002B LBT 8520 KIT VIDEO MONOFAMILIARE VIVAVOCE A COLORI CON SEGRETERIA VIDEOCITOFONICA. Sch. 1722/71 LIBRETTO DI INSTALLAZIONE

DS 1722-002B LBT 8520 KIT VIDEO MONOFAMILIARE VIVAVOCE A COLORI CON SEGRETERIA VIDEOCITOFONICA. Sch. 1722/71 LIBRETTO DI INSTALLAZIONE Mod. 17 DS 17-00B LBT 850 KIT VIDEO MONOFAMILIARE VIVAVOCE A COLORI CON SEGRETERIA VIDEOCITOFONICA Sch. 17/71 LIBRETTO DI INSTALLAZIONE Sul CD fornito a corredo è disponibile la versione completa del libretto

Dettagli

RELAZIONE TECNICA SISTEMA SOLAR DEFENDER

RELAZIONE TECNICA SISTEMA SOLAR DEFENDER RELAZIONE TECNICA SISTEMA SOLAR DEFENDER ARGOMENTO: La presente relazione tecnica ha come scopo la descrizione dettagliata del sistema Solar Defender di MARSS, relativamente alla protezione di un impianto

Dettagli

Sistema di collegamento per elettrovalvole e distributori, compatibile con i bus di campo PROFIBUS-DP, INTERBUS-S, DEVICE-NET

Sistema di collegamento per elettrovalvole e distributori, compatibile con i bus di campo PROFIBUS-DP, INTERBUS-S, DEVICE-NET ValveConnectionSystem Sistema di collegamento per elettrovalvole e distributori, compatibile con i bus di campo PROFIBUS-DP, INTERBUS-S, DEVICE-NET P20.IT.R0a IL SISTEMA V.C.S Il VCS è un sistema che assicura

Dettagli

CTR29 MANUALE TECNICO GENERALE

CTR29 MANUALE TECNICO GENERALE CTR29 MANUALE TECNICO GENERALE A) - Destinazione dell apparecchiatura Quadro elettronico adibito al comando di 1 motore asincrono monofase alimentato a 230 vac destinato all automazione di una tapparella

Dettagli

Call-way 02080.AB B A C D F E G H

Call-way 02080.AB B A C D F E G H all-way 02080.A Terminale di comunicazione e visualizzazione delle chiamate formato da modulo display e da modulo fonico, alimentazione 24 V d.c. SELV, completo di base doppia per installazione semi-incassata

Dettagli

Diffusione sonora. Caratteristiche tecniche - CARATTERISTICHE TECNICHE

Diffusione sonora. Caratteristiche tecniche - CARATTERISTICHE TECNICHE Diffusione sonora Caratteristiche tecniche CAATTEISTICHE TECNICHE Generalità Il sistema di diffusione sonora Byme consente di realizzare impianti in grado di diffondere, con alta qualità del segnale (qualità

Dettagli

ZETTLER Identificazione delle persone

ZETTLER Identificazione delle persone INFORMAZIONI SUL PRODOTTO ZETTLER Identificazione delle persone Medicall 800 per case per anziani e case di cura Le caratteristiche di ZETTLER Medicall 800 in sintesi: Identificazione delle persone Inoltro

Dettagli

VISUALIZZATORE DI ALLARMI E MESSAGGI DISP 2. Manuale d uso

VISUALIZZATORE DI ALLARMI E MESSAGGI DISP 2. Manuale d uso VISUALIZZATORE DI ALLARMI E MESSAGGI DISP 2 Manuale d uso Note: Le informazioni contenute in questa documentazione possono essere modificate senza preavviso. Per ulteriori informazioni contattare: DUEMMEGI

Dettagli

Telefono Sirio lassico

Telefono Sirio lassico GUIDA USO Telefono Sirio lassico 46755H Aprile 2013 3 Indice INTRODUZIONE...1 CARATTERISTICHE TECNICHE E FUNZIONALI...1 CONTENUTO DELLA CONFEZIONE...1 INSTALLAZIONE...2 DESCRIZIONE DELL APPARECCHIO...3

Dettagli

InterCom GSM. Manuale di Installazione

InterCom GSM. Manuale di Installazione Manuale di Installazione Sommario Descrizione delle funzioni del dispositivo... Pagina 3 Descrizione dei terminali della morsettiera... Pagina 3 Vantaggi... Pagina 4 Installazione e configurazione... Pagina

Dettagli

>SISTEMA WIRELESS STAND ALONE

>SISTEMA WIRELESS STAND ALONE >SISTEMA WIRELESS STAND ALONE 126 SISTEMI DI SPEGNIMENTO AI TRU SIONE FI CEN DIO >128 UNITÀ CENTRALE >129 >130 RILEVATORI >132 ATTUATORI CENTRI ASSISTENZA TECNICA ORGANIZZAZIONE COMMERCIALE COMUNICATORI

Dettagli

NOVITÀ SYSTEM RF ANTIFURTO RADIO MAGGIO ITALIANO

NOVITÀ SYSTEM RF ANTIFURTO RADIO MAGGIO ITALIANO NOVITÀ SYSTEM RF ANTIFURTO RADIO ITALIANO MAGGIO 2003 SICUREZZA SENZA FILI I DISPOSITIVI DI GESTIONE E CONTROLLO LE CENTRALI Il cuore del sistema è la centrale disponibile in due differenti modelli a 16

Dettagli

Via delle Sezioni 2387 C I-55040 Massarosa LU Fr. Corsanico/Bargecchia Tel. 0584 997631 Fax 0584 998459 http://www.mpr.it e-mail: mrp@mpr.it.

Via delle Sezioni 2387 C I-55040 Massarosa LU Fr. Corsanico/Bargecchia Tel. 0584 997631 Fax 0584 998459 http://www.mpr.it e-mail: mrp@mpr.it. Via delle Sezioni 2387 C I-55040 Massarosa LU Fr. Corsanico/Bargecchia el. 0584 997631 Fax 0584 998459 http://www.mpr.it e-mail: mrp@mpr.it MP srl MP Le esigenze di una operatività sempre più spinta, volta

Dettagli

Installazione del trasmettitore. ACom6

Installazione del trasmettitore. ACom6 Installazione del trasmettitore CBC (Europe) Ltd. Via E.majorana, 21 20054 Nova Milanese (MI) tel: +39 (0)362 365079 fax: +39 (0)362 40012 1 Precauzioni Il dispositivo non deve essere esposto a pioggia

Dettagli

IMPIANTI DI RIVELAZIONE GAS

IMPIANTI DI RIVELAZIONE GAS IMPIANTI DI RIVELAZIONE GAS ESEMPI DI INSTALLAZIONE Il presente documento è stato redatto con l obiettivo di fornire delle informazioni che possano aiutare l utente a comprendere le problematiche relative

Dettagli

Combinatore telefonico per invio messaggi vocali e digitali

Combinatore telefonico per invio messaggi vocali e digitali Sommario Combinatore telefonico per invio messaggi vocali e digitali Pagina 1.0. Descrizione generale... 2 2.0. Programmazione... 3 3.0. Registrazione messaggi... 3 4.0. Ascolto messaggi... 3 5.0. Inserimento

Dettagli

TeleButler FHS C2. Istruzioni per l uso Versione 3.0 / 1130

TeleButler FHS C2. Istruzioni per l uso Versione 3.0 / 1130 TeleButler FHS C2 Istruzioni per l uso Versione 3.0 / 1130 Indice PRIMA MESSA IN FUNZIONE... -3- DESCRIZIONE DEL PRODOTTO... -3- AVVISI DI SICUREZZA... -3- CONTENUTO DELLA CONFEZIONE... -3- CONTROLLO TRAMITE

Dettagli

SEO 2SEV/4S-AA DISPOSITIVO SONORO ALLARME INCENDIO CONFORME EN 54-3 - ISTRUZIONI DI INSTALLAZIONE E UTILIZZO -

SEO 2SEV/4S-AA DISPOSITIVO SONORO ALLARME INCENDIO CONFORME EN 54-3 - ISTRUZIONI DI INSTALLAZIONE E UTILIZZO - IP65 C 11 0051-CPD-0315 DISPOSITIVO SONORO ALLARME INCENDIO CONFORME EN 54-3 - ISTRUZIONI DI INSTALLAZIONE E UTILIZZO - L installazione deve essere effettuata da personale specializzato rispettando le

Dettagli

ATS AFAPARK. Sistema di guida dei veicoli nei parcheggi coperti AFAPARK & LIGHTPARK WWW.ATSPARCHEGGI.COM. Versione del. 03.2010.

ATS AFAPARK. Sistema di guida dei veicoli nei parcheggi coperti AFAPARK & LIGHTPARK WWW.ATSPARCHEGGI.COM. Versione del. 03.2010. Sistema di guida dei veicoli nei parcheggi coperti & LIGHTPARK Versione del. 03.2010. WWW.PARCHEGGI.COM STRUTTURA DEL SISTEMA STRUTTURA DEL SISTEMA CONCENTRATORE MASTER Il Concentratore MASTER è l elemento

Dettagli

349340 Video Display Eteris. Manuale installatore 01GF-28W10

349340 Video Display Eteris. Manuale installatore 01GF-28W10 349340 Video Display Eteris Manuale installatore 01GF-28W10 2 Video Display Eteris Indice 1 Introduzione 4 1.1 Avvertenze e consigli 4 1.2 Contenuto della confezione 4 Manuale installatore 2 Descrizione

Dettagli

LINCE ITALIA S.p.A. REG.N.4796 UNI EN ISO 9001:2008. GR868ONDA Art.: MANUALE DI INSTALLAZIONE, PROGRAMMAZIONE ED USO MADE IN ITALY

LINCE ITALIA S.p.A. REG.N.4796 UNI EN ISO 9001:2008. GR868ONDA Art.: MANUALE DI INSTALLAZIONE, PROGRAMMAZIONE ED USO MADE IN ITALY LINCE ITALIA S.p.A. REG.N.4796 UNI EN ISO 9001:2008 GR868ONDA Art.: 4072 MANUALE DI INSTALLAZIONE, PROGRAMMAZIONE ED USO MADE IN ITALY SOMMARIO 1 Generalità...3 2 Caratteristiche Tecniche...3 3 Avvertenze...3

Dettagli

12 CARATTERISTICHE TECNICHE DEL SISTEMA

12 CARATTERISTICHE TECNICHE DEL SISTEMA 12 CARATTERISTICHE TECNICHE DEL SISTEMA 12.1 CENTRALE A MICROPROCESSORE CON DISPLAY E TASTIERA DI COMANDO ABS bianco 2 pile al litio (in dotazione) Autonomia delle pile in condizioni normali di impiego

Dettagli

Guida rapida alla selezione Periferiche LSN per sistemi di rivelazione incendio

Guida rapida alla selezione Periferiche LSN per sistemi di rivelazione incendio Local SecurityNetwork Cablaggio semplice di autoconfigurazione (modalità di apprendimento automatico) Programmazione di tutte le configurazioni del dispositivo dalla centrale Struttura di rete flessibile

Dettagli

Mobilità, efficienza, sicurezza: nuove soluzioni viste da vicino

Mobilità, efficienza, sicurezza: nuove soluzioni viste da vicino Mobilità, efficienza, sicurezza: nuove soluzioni viste da vicino CareSOFT Un server unico per tutti gli allarmi NurseCall Sistema di chiamata infermiera senza fili NurseCall Sistema di chiamata infermiera

Dettagli

Combinatore telefonico

Combinatore telefonico SISTEMA ANTINTRUSIONE Manuale utente Combinatore telefonico Microfono 16877 INDICE COMBINATORE TELEFONICO Indice 1. CARATTERISTICHE TECNICHE... 3 2. PROGRAMMAZIONE... 4 3. COMANDI PARTICOLARI... 6 4.

Dettagli

Sistemi professionali di allarme senza fili.

Sistemi professionali di allarme senza fili. Sistemi professionali di allarme senza fili. PROFESSIONAL ALARM SYSTEMS OGNI PERSONA DESIDERA PROTEZIONE E SICUREZZA, CONDIZIONI INDISPENSABILI PER POTER VIVERE TRANQUILLI. GT CASA ALARM. I SENZA FILI,

Dettagli

Specifiche. commerciali. kronotech ERMINALE COLONNINA PER CONTROLLO VARCHI. Settembre 2003

Specifiche. commerciali. kronotech ERMINALE COLONNINA PER CONTROLLO VARCHI. Settembre 2003 Specifiche commerciali TERMINALE COLONNINA PER CONTROLLO VARCHI ERMINALE COLONNINA PER CONTROLLO VARCHI Settembre 2003 kronotech Il terminale Colonnina é stato sviluppato per Controllo Accessi. Viene costruito

Dettagli

FT530 COMBINATORE TELEFONICO GSM CON SINTESI VOCALE. Schema Elettrico 1/5 FT530K CARATTERISTICHE E FUNZIONAMENTO

FT530 COMBINATORE TELEFONICO GSM CON SINTESI VOCALE. Schema Elettrico 1/5 FT530K CARATTERISTICHE E FUNZIONAMENTO FT530 COMBINATORE TELEFONICO GSM CON SINTESI VOCALE Il nostro combinatore GSM è sicuramente un sistema all avanguardia, basato su un modem cellulare GM47 e su un PIC16F877 opportunamente programmato per

Dettagli

Sistema trasmittente-ricevente DRM-15

Sistema trasmittente-ricevente DRM-15 Sistema trasmittente-ricevente DRM-15 RADIOMICROFONI portatili DP-2 / TH 30310 stagni ST-2 / ST 15 da rack DK 3 RICEVITORI fissi RM 1-U / RM-1UT stagni RS 1 / RS 2 portatile RM 12 amplificati vari modelli

Dettagli

Manuale utente. MIra. venitem.com

Manuale utente. MIra. venitem.com Manuale utente MIra venitem.com INDICE TASTIERA 1. Segnalazione sulla tastiera 2. Segnalazione sul display durante il normale funzionamento 3. Segnalazione sul display dopo la digitazione di un Codice

Dettagli

COLONNINA SOS BEGHELLI PER RICHIESTA DI SOCCORSO

COLONNINA SOS BEGHELLI PER RICHIESTA DI SOCCORSO COLONNINA SOS BEGHELLI PER RICHIESTA DI SOCCORSO DESCRIZIONE GENERALE...2 MODELLI...3 AUTOALIMENTATA...3 (ART. SOS-EXT-626AT)...3 ALIMENTATA DA UNA SORGENTE ESTERNA A 220V~ SEMPRE PRESENTE O INTERMITTENTE...3

Dettagli

MP500/4 - MP500/8 MP500/16 Centrali di allarme telegestibili

MP500/4 - MP500/8 MP500/16 Centrali di allarme telegestibili I MP500/4 - MP500/8 MP500/16 Centrali di allarme telegestibili Sul sito www.elkron.com potrebbero essere disponibili eventuali aggiornamenti della documentazione fornita a corredo del prodotto. Manuale

Dettagli

VISOCALL-IP. Sistema di comunicazione ospedaliera con tecnologia IP. HEALTH CARE. www.schrack-seconet.com

VISOCALL-IP. Sistema di comunicazione ospedaliera con tecnologia IP. HEALTH CARE. www.schrack-seconet.com VISOCALL-IP. Sistema di comunicazione ospedaliera con tecnologia IP. HEALTH CARE www.schrack-seconet.com VISOCALL-IP. La nuova tecnologia per la comunicazione ospedaliera, l organizzazione e l assistenza

Dettagli

SISTEMA DI SEGNALAZIONE LUMINOSA A DISPLAY GUIDA ALLA SCELTA E ALLA PROGETTAZIONE APP BTICINO CATALOGHI

SISTEMA DI SEGNALAZIONE LUMINOSA A DISPLAY GUIDA ALLA SCELTA E ALLA PROGETTAZIONE APP BTICINO CATALOGHI SISTEM DI SEGNLZIONE LUMINOS DISPLY GUID LL SCELT E LL PROGETTZIONE PP TICINO CTLOGHI 2 Indice 4-6 Introduzione al sistema 7-12 Sistema di segnalazione numerica 13-21 Sistema di segnalazione alfanumerica

Dettagli

Istruzioni per l uso. Telefono Portatile DECT. N. modello KX-TCA175

Istruzioni per l uso. Telefono Portatile DECT. N. modello KX-TCA175 Istruzioni per l uso Telefono Portatile DECT N. modello KX-TCA175 Si ringrazia la gentile clientela per l'acquisto di un telefono portatile DECT Panasonic. Leggere questo manuale attentamente prima di

Dettagli

Testaletto. Scatole utenze elettriche

Testaletto. Scatole utenze elettriche Testaletto Descrizione Il testaletto BTicino è stato sviluppato ponendo particolare attenzione ad ergonomia, design e avanguardia tecnologica, con l obiettivo di realizzare un prodotto al servizio del

Dettagli

CLIMA. Il clima a tua misura.

CLIMA. Il clima a tua misura. CLIMA Il clima a tua misura. CLIMAPIÙ Da oggi il clima è più facile, più semplice, più immediato. ClimaPiù: innovare vuol dire semplificare. Con ClimaPiù tutto diventa più semplice. Impostare la temperatura

Dettagli

NUOVA SERIE 74 PS. Pulsanti, selettori e segnalatori ø 22 mm

NUOVA SERIE 74 PS. Pulsanti, selettori e segnalatori ø 22 mm NUOVA SERIE 74 PS Pulsanti, selettori e segnalatori ø 22 mm SERIE 74 PS Pulsanti, selettori e segnalatori ø 22mm La serie 74 PS è il sistema di pulsanti, selettori e segnalatori dal diametro 22mm con grado

Dettagli

Interfaccia remotizzatore GSM - RF antifurto - da guida DIN

Interfaccia remotizzatore GSM - RF antifurto - da guida DIN Interfaccia remotizzatore GSM - RF antifurto - da guida DIN GW 90 823 A 1 2 3 4 RF 5 1 Pulsante di programmazione 2 Morsetto ponticello programmazione 3 LED presenza alimentazione 4 LED di programmazione

Dettagli

Apparecchi. Cronotermostato elettronico GSM - CARATTERISTICHE TECNICHE

Apparecchi. Cronotermostato elettronico GSM - CARATTERISTICHE TECNICHE Apparecchi elettronico GSM - CARATTERISTICHE TECNICHE 01913 - elettronico GSM Alimentazione: 120-230 V~, 50-60 Hz. 2 batterie AAA NiMH 1,2 V ricaricabili (fornite) in grado di garantire, per alcune ore,

Dettagli

La configurazione e la messa in servizio dei dispositivi del sistema, si esegue facilmente e con poche operazioni: Fig. 2 2 a fase: trasmissione

La configurazione e la messa in servizio dei dispositivi del sistema, si esegue facilmente e con poche operazioni: Fig. 2 2 a fase: trasmissione Sistema RF comando e controllo Configurazione dei dispositivi a configurazione e la messa in servizio dei dispositivi del sistema, si esegue facilmente e con poche operazioni: A - Associazione tra i dispositivi

Dettagli

w w w.pr otexital i a. it DIGICOM combinatore telefonico GSM con modulo industriale MANUALE ISTRUZIONI Edizione aprile 2008 (dal lotto 326)

w w w.pr otexital i a. it DIGICOM combinatore telefonico GSM con modulo industriale MANUALE ISTRUZIONI Edizione aprile 2008 (dal lotto 326) w w w.pr otexital i a. it DIGICOM combinatore telefonico GSM con modulo industriale MANUALE ISTRUZIONI Edizione aprile 2008 (dal lotto 326) 1 INDICE Caratteristiche DIGICOM. Vista D insieme.. Visualizzazione

Dettagli

-V- Novità. Unità operative FED, Front End Display 7.1. Interfaccia Ethernet (opzionale) Semplice progettazione con l editor designer 6.

-V- Novità. Unità operative FED, Front End Display 7.1. Interfaccia Ethernet (opzionale) Semplice progettazione con l editor designer 6. D07_01_010_F-FED D07_01_009_E-FED Unità operative FED, Interfaccia Ethernet (opzionale) Semplice progettazione con l editor designer 6.02 Interfaccia PC/stampante (FED-90) Clock interno 2003/10 Con riserva

Dettagli

Clinos 3000 Sistemi di comunicazione e segnalazione per ambienti ospedalieri e similari

Clinos 3000 Sistemi di comunicazione e segnalazione per ambienti ospedalieri e similari Clinos 3000 Sistemi di comunicazione e segnalazione per ambienti ospedalieri e similari Sommario Il sistema Clinos 3000 Esempi di applicazione Le novità nel settore ospedaliero Informazioni di dettaglio

Dettagli

elero VarioTec-868 JA VarioTec-868 RM Istruzioni d uso Conservare le presenti istruzioni d uso!

elero VarioTec-868 JA VarioTec-868 RM Istruzioni d uso Conservare le presenti istruzioni d uso! VarioTec-868 JA VarioTec-868 RM elero Istruzioni d uso Conservare le presenti istruzioni d uso! elero Italia S.r.l. Via A. Volta, 7 20090 Buccinasco (MI) info@elero.it www.elero.com 309025 02 Nr. 18 100.4602/0605

Dettagli

Per approfondimenti, www.silentron.com oppure silentron@silentron.it. Silentron spa

Per approfondimenti, www.silentron.com oppure silentron@silentron.it. Silentron spa Presente da oltre 30 anni sul mercato dei sistemi di allarme senza fili, Silentron s.p.a. ha considerato e deciso di entrare nel mercato dei sistemi cablati. Per l Azienda si tratta di un rinnovamento

Dettagli

Protezione dal fuoco semplice ed affidabile con i Sistemi di RILEVAZIONE INCENDIO

Protezione dal fuoco semplice ed affidabile con i Sistemi di RILEVAZIONE INCENDIO Protezione dal fuoco semplice ed affidabile con i Sistemi di RILEVAZIONE INCENDIO La norma UNI 9795 regola i criteri per la realizzazione di impianti fissi automatici di rilevazione e segnalazione di incendio

Dettagli

5000 Centrale di allarme via radio 38 zone

5000 Centrale di allarme via radio 38 zone 5000 Centrale di allarme via radio 38 zone La centrale è stata realizzata per permettere l installazione di un sistema d allarme dove non è possibile, o non si ritenga opportuno per vari motivi, passare

Dettagli

BTicino s.p.a. Via Messina, 38 20154 Milano - Italia Call Center Servizio Clienti 199.145.145 www.bticino.it info.civ@bticino.it

BTicino s.p.a. Via Messina, 38 20154 Milano - Italia Call Center Servizio Clienti 199.145.145 www.bticino.it info.civ@bticino.it BTicino s.p.a. Via Messina, 8 054 Milano - Italia Call Center Servizio Clienti 99.45.45 www.bticino.it info.civ@bticino.it 6/0- SC PART. T54B Sistema antifurto Manuale di impiego INDICE IMPIANTO ANTIFURTO

Dettagli

ALM-6813/6812 INSTALLAZIONE E PROGRAMMAZIONE

ALM-6813/6812 INSTALLAZIONE E PROGRAMMAZIONE ALM-6813/6812 INSTALLAZIONE E PROGRAMMAZIONE Installazione e programmazione V2.3 1 SISTEMA MARSS Solar Defender In questa guida sono contenute le specifiche essenziali di installazione e configurazione

Dettagli

OPZIONE HARDWARE + SOFTWARE DI TELECOMUNICAZIONE BIDIREZIONALE FRA CNC E TELEFONI GSM BASATA SU MESSAGGI SMS

OPZIONE HARDWARE + SOFTWARE DI TELECOMUNICAZIONE BIDIREZIONALE FRA CNC E TELEFONI GSM BASATA SU MESSAGGI SMS SelCONTROL-2 OPZIONE HARDWARE + SOFTWARE DI TELECOMUNICAZIONE BIDIREZIONALE FRA CNC E TELEFONI GSM BASATA SU MESSAGGI SMS Il SelCONTROL è la risposta a quegli utilizzatori, stampisti in particolare, che

Dettagli

ACP. Centrali antincendio analogiche indirizzabili SICUREZZA ANTINCENDIO

ACP. Centrali antincendio analogiche indirizzabili SICUREZZA ANTINCENDIO ACP Centrali antincendio analogiche indirizzabili SICUREZZA ANTINCENDIO Centrali antincendio analogiche indirizzabili Semplicità e versatilità sono le parole chiave del nuovo sistema analogico indirizzato

Dettagli

DCA75. Guida alla Installazione. EDINTEC S.R.L. Viale Umbria, 24 20090 Pieve Emanuele (MI) Tel. 02 91988336. www.gladiusnet.it - sales@gladiusnet.

DCA75. Guida alla Installazione. EDINTEC S.R.L. Viale Umbria, 24 20090 Pieve Emanuele (MI) Tel. 02 91988336. www.gladiusnet.it - sales@gladiusnet. RETE ON AMALIA 1 2 3 TEST 4 5 6 7 EDINTEC S.R.L. Viale Umbria, 24 20090 Pieve Emanuele (MI) Tel. 02 91988336 www.gladiusnet.it - sales@gladiusnet.it DOMOTEC SRL - Lungo Dora Liguria, 58 - I - 10143 TORI

Dettagli

Controllo di fiamma a microprocessore con comunicazione seriale CONFORME ALLA NORMA EN 298

Controllo di fiamma a microprocessore con comunicazione seriale CONFORME ALLA NORMA EN 298 Serie CF1 Controllo di fiamma a microprocessore con comunicazione seriale ISTRUZIONI E CARATTERISTICHE SAITEK srl www.saitek.it saitek@tsc4.com Sassuolo (MO) ITALY Tel. +39 536 996322 Fax +39 536 808414

Dettagli

PTX-MS12TE (cod. PTXMS12T) PTX-MS12FE (cod. PTXMS12F) RIVELATORE PASSIVO DI INFRAROSSI A DOPPIO FASCIO PER ESTERNO

PTX-MS12TE (cod. PTXMS12T) PTX-MS12FE (cod. PTXMS12F) RIVELATORE PASSIVO DI INFRAROSSI A DOPPIO FASCIO PER ESTERNO PTX-MS12TE (cod. PTXMS12T) PTX-MS12FE (cod. PTXMS12F) RIVELATORE PASSIVO DI INFRAROSSI A DOPPIO FASCIO PER ESTERNO MANUALE DI INSTALLAZIE Vi ringraziamo per aver scelto di acquistare questo rivelatore

Dettagli

UNICO. Manuale di Installazione 001CK0005 001CK0006

UNICO. Manuale di Installazione 001CK0005 001CK0006 Attuatore Alimentatore OLTRE UNIO Manuale di Installazione 00K0005 00K0006 24805580/2-2-202 Unico UNIO UNIO INSTALLAZIE ATTENZIE. Si raccomanda di installare il monitor in ambiente asciutto. 2 3 Scatola

Dettagli

Citofonia e videocitofonia digitale serie Due Fili Elvox

Citofonia e videocitofonia digitale serie Due Fili Elvox serie Due Fili Elvox VIDEOCITOFONI SERIE WIDE TOUCH Videocitofono viva voce bicanale con monitor Touch Screen, funzioni segreteria, hands-free e chiamate intercomunicanti, in materiale termoplastico. Fornito

Dettagli

Mod. 1033. Sch./Ref. 1033/462 COMBINATORE TELEFONICO GSM A 4 CANALI MANUALE DI USO E INSTALLAZIONE

Mod. 1033. Sch./Ref. 1033/462 COMBINATORE TELEFONICO GSM A 4 CANALI MANUALE DI USO E INSTALLAZIONE DS1033-134B Mod. 1033 LBT8797 COMBINATORE TELEFONICO GSM A 4 CANALI Sch./Ref. 1033/462 MANUALE DI USO E INSTALLAZIONE INDICE 1 CARATTERISTICHE E FUNZIONI... 3 2 VIDEATE INFORMATIVE TEST FUNZIONALI... 7

Dettagli

MANUALE TECNICO PANDA 4. Combinatore Telefonico GSM CON MODULO INDUSTRIALE TRI-BAND 900+1800+1900

MANUALE TECNICO PANDA 4. Combinatore Telefonico GSM CON MODULO INDUSTRIALE TRI-BAND 900+1800+1900 MANUALE TECNICO PANDA 4 Combinatore Telefonico GSM CON MODULO INDUSTRIALE TRI-BAND 900+1800+1900 La Sima dichiara che questo prodotto è conforme ai requisiti essenziali delle direttive 1999/5/CE 89/336/CEE

Dettagli

SERIE 90 EIB. Apparecchi per la domotica

SERIE 90 EIB. Apparecchi per la domotica Apparecchi per la domotica 179 IL SISTEMA BUS KNX/ E LA SUA ARCHITETTURA I sistemi BUS costituiscono una moderna tecnologia per la realizzazione degli impianti negli edifici residenziali, in quelli dedicati

Dettagli

Guida rapida per l installazione della centrale Agility 1

Guida rapida per l installazione della centrale Agility 1 Guida rapida per l installazione della centrale Agility Per maggiori informazioni fare riferimento al manuale Installatore della Agility scaricabile sul nostro sito: www.riscogroup.it Grazie per aver acquistato

Dettagli

MR 8000 Mega Italia. è unico. è sicurezza. è alta tecnologia. è flessibilità. - completamente senza fili - doppia assicurazione

MR 8000 Mega Italia. è unico. è sicurezza. è alta tecnologia. è flessibilità. - completamente senza fili - doppia assicurazione file:///c /FST_siti_incostruzione/B.A.%20SISTEMI/sito/sito3/antifurto2.htm MR 8000 Mega Italia è unico - completamente senza fili - doppia assicurazione è sicurezza - codifica digitale a doppia frequenza

Dettagli

Convertitore di linea

Convertitore di linea Convertitore di linea PSTN-GSM. Manuale Installatore Versione 1.1 Indice 1. Introduzione... 3 2. Installazione... 3 2.1. Alimentazione.... 3 2.2. Linea telefonica analogica.... 4 2.3. Led di stato....

Dettagli

TIPOLOGIA PAGINA AUTOMAZIONE

TIPOLOGIA PAGINA AUTOMAZIONE TIPOLOGIA AUTOMAZIONE Presa intelligente GSM Sensori automazione porte CONTROLLO ACCESSI Controllo accessi Controllo accessi con memoria eventi ANTINTRUSIONE Centrali via cavo Ricevitori e periferiche

Dettagli

Video Display. Manuale Installatore 11/09-01 PC

Video Display. Manuale Installatore 11/09-01 PC Video Display Manuale Installatore 349311 349312 11/09-01 PC INDICE 1 INTRODUZIONE 4 1.1 AVVERTENZE E CONSIGLI 4 1.2 CONTENUTO DELLA CONFEZIONE 4 2 DESCRIZIONE 5 2.1 FUNZIONI PRINCIPALI 5 2.2 VISTA FRONTALE

Dettagli

MEDICOM CHIAMATA INFERMIERA ANALOGICA. sistema di chiamata infermiera per ospedali, case di riposo, day hospital, hospice, centri di riabilitazione

MEDICOM CHIAMATA INFERMIERA ANALOGICA. sistema di chiamata infermiera per ospedali, case di riposo, day hospital, hospice, centri di riabilitazione MEDICOM CHIAMATA INFERMIERA ANALOGICA sistema di chiamata infermiera per ospedali, case di riposo, day hospital, hospice, centri di riabilitazione 22 MediCom è realizzato con tecnologia di ultima generazione

Dettagli

VISUALIZZATORE DI ALLARMI E MESSAGGI CON INGRESSI IN CODICE BINARIO DISP XXXB. Manuale d uso

VISUALIZZATORE DI ALLARMI E MESSAGGI CON INGRESSI IN CODICE BINARIO DISP XXXB. Manuale d uso VISUALIZZATORE DI ALLARMI E MESSAGGI CON INGRESSI IN CODICE BINARIO DISP XXXB Manuale d uso Note Rel.: 1.2 Gennaio 2001 Le informazioni contenute in questa documentazione possono essere modificate senza

Dettagli

SMB-05. Strumento per la misura DVB-T e Digitale terrestre. Manuale d uso

SMB-05. Strumento per la misura DVB-T e Digitale terrestre. Manuale d uso SMB-05 Strumento per la misura DVB-T e Digitale terrestre Manuale d uso INDICE Descrizione del prodotto 1. Guida... 1 1.1 Pannello frontale e pulsanti. 1 1.2 Pulsante di accensione. 3 1.3 Alimentazione

Dettagli

XRGSM2_APGSM2 MODULO GSM PER CENTRALE XR16_AP16

XRGSM2_APGSM2 MODULO GSM PER CENTRALE XR16_AP16 XRGSM2_APGSM2 MODULO GSM PER CENTRALE XR16_AP16 CARATTERISTICHE TECNICHE Assorbimento: Banda GSM: Temperatura di funzionamento: 80 ma (min) / 300 ma (max) Dual Band da 0 a +40 C DESCRIZIONE Il kit XRGSM2_APGSM2

Dettagli

COMBY GSM BUS. Combinatore GSM su BUS 485. Manuale di installazione ed uso. Made in Italy 13.07-M1.0-H1.0F0.0S1.2

COMBY GSM BUS. Combinatore GSM su BUS 485. Manuale di installazione ed uso. Made in Italy 13.07-M1.0-H1.0F0.0S1.2 COMBY GSM BUS Combinatore GSM su BUS 485 13.07-M1.0-H1.0F0.0S1.2 Manuale di installazione ed uso Made in Italy 1 PRIMA DI INSTALLARE IL SISTEMA LEGGERE CON ATTENZIONE TUTTE LE PARTI DEL PRESENTE MANUALE.

Dettagli

T ER M IN AL I DI TELESOCCORSO

T ER M IN AL I DI TELESOCCORSO T ER M IN AL I DI TELESOCCORSO LA SICUREZZA SEMPRE A PORTATA DI MANO CON ASSIST4 E ASSIST4 GSM URMET IS IN YOUR LIFE URMET ATE L azienda opera nei settori degli istituti di vigilanza e del telesoccorso.

Dettagli

Moduli di espansione. Per le zone di ingresso, di uscita e di. controllo di: funzionalità antifurto, comandi domotici,

Moduli di espansione. Per le zone di ingresso, di uscita e di. controllo di: funzionalità antifurto, comandi domotici, Moduli di espansione Per le zone di ingresso, di uscita e di controllo di: funzionalità antifurto, comandi domotici, attuazioni a bassa e media potenza. Moduli di espansione I moduli di espansione servono

Dettagli

114 LINEA HOTEL SISTEMI PER CONTROLLI ACCESSI

114 LINEA HOTEL SISTEMI PER CONTROLLI ACCESSI LINEA HOTEL 113 114 LINEA HOTEL SISTEMI PER CONTROLLI ACCESSI 55510 Elettronica di gestione Modulare Stand - Alone Elettronica di gestione Stand-Alone per gestire n 2 lettori : - lettore di tessere a chip

Dettagli

Ricevitore radio DCMP2000FL INDICE

Ricevitore radio DCMP2000FL INDICE Ricevitore radio DCMP2000FL INDICE Generalità pag. 2 Caratteristiche pag. 2 Modo di funzionamento pag. 3 Collegamenti pag. 3 Visualizzazioni pag. 4 Eventi pag. 4 Allarme pag. 4 Tamper pag. 4 Batteria scarica

Dettagli

SISTEMI DI SICUREZZA A 32 ZONE

SISTEMI DI SICUREZZA A 32 ZONE SISTEMI DI SICUREZZA A 32 ZONE Provate il nuovo modo di vivere con l esclusiva modalità di funzionamento StayD disponibile sulle centrali Spectra serie SP. StayD rappresenta una nuova fi losofi a di protezione

Dettagli

SCHEDA TECNICA PA8506-V

SCHEDA TECNICA PA8506-V Sezione Evacuazione vocale Categoria Sistema Codice Certificato EN 54-16: 2008 n. 0068-CPD-081/2011 Descrizione Sistema d evacuazione compatto Il è un sistema d evacuazione vocale compatto che consente

Dettagli