AMMINISTRAZIONE ANGLO-AMERICANA DELLA VENEZIA GIULIA (Zona A) AMMINISTRAZIONE ANGLO-AMERICANA DEL TERRITORIO LIBERO DI TRIESTE (Zona A)

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "AMMINISTRAZIONE ANGLO-AMERICANA DELLA VENEZIA GIULIA (Zona A) AMMINISTRAZIONE ANGLO-AMERICANA DEL TERRITORIO LIBERO DI TRIESTE (Zona A)"

Transcript

1 DELLA VENEZIA GIULIA (Zona A) AMMINISTRAZIONE ANGLO-AMERICANA DEL TERRITORIO LIBERO DI TRIESTE (Zona A)

2 DELLA VENEZIA GIULIA (Zona A) A.M.G.-V.G. (Allied Military Government-Venezia Giulia) Il Territorio libero di Trieste (in inglese: Free Territory of Trieste, in sloveno: Svobodno Tržaško Ozemlje, in croato: Slobodna Teritorja Trsta) era uno stato neutrale di 738 Km² con abitanti ( Italiani, Sloveni, Croati e di nazionalità diverse), che consisteva della città di Trieste e di una stretta fascia di terra, nella parte settentrionale dell'istria. Fu costituito nel 1947 a seguito del trattato di Pace con l'italia alla fine della seconda guerra mondiale (10/2/1947) e dissolto formalmente nel Era diviso in due zone: la Zona A di 222,5 Kmq e 262,406 abitanti (211,660 italiani, 32,427 sloveni e 18,319 di altre nazionalità) con la città di Trieste, che era amministrata da un Governo Militare Alleato (Allied Military Government - Free Territory of Trieste - British U.S. Zone), e la Zona B con la parte nordoccidentale dell'istria, di 515,5 Kmq e abitanti che era amministrata dall'esercito Jugoslavo (S.T.T. - V.U.J.A). La Zona B fu, a sua volta, divisa in due parti: il distretto italosloveno di Capodistria (Koprščina) e il distretto italo-croato di Buie (Bujština) separate dal torrente Dragogna. Capodistria (Koper)divenne la sede dell'amministrazione militare e civile della zona. Il Territorio in pratica non funzionò mai come un vero stato indipendente. Il suo funzionamento dipendeva dalla nomina di un Governatore da parte del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite. La scelta del Governatore si protrasse per vari anni e i vari nomi proposti vennero sistematicamente vietati dagli Alleati. Il 5 ottobre 1954 venne firmato a Londra un memorandum d'intesa in cui Italia e Jugoslavia si spartivano provvisoriamente il Territorio, con la Zona A passata all'amministrazione civile italiana (con alcune correzioni territoriali a favore della Jugoslavia) e la Zona B a quella jugoslava; il passaggio dei poteri dall'amministrazione alleata a quella italiana avvenne il 26 ottobre1954. Nel 1975 un nuovo trattato firmato a Osimo (Italia) sanciva la spartizione definitiva dell'ex Territorio libero di Trieste.

3 NOTIZIE FILATELICHE Se il Governo titino conferisce a livello postale una certa autonomia alla fetta di territorio sottopostagli autorizzando esemplari locali, ad Occidente il discorso è più semplice: man mano che l'italia predispone francobolli ordinari o commemorativi per l'uso generale, una parte di questi viene accomodata con la sovrastampa Amg- Ftt. Non manca però qualche sorpresa. Come le personalizzazioni dedicate al Convegno filatelico del 1948: l'8 settembre a sei esemplari della "Democratica" viene applicato un corno postale per commemorare l'evento. Più fortuna registra la Fiera cittadina, ricordata con specifici sovrastampati il 27 agosto 1950 (altri due pezzi della ordinaria rivisti), il 24 giugno 1951 (tre esemplari della nuova serie "Italia al lavoro") ed il 27 giugno 1953 (ulteriori tre dentelli). Tutto sommato, interessa di più quanto si fa a Roma per la distribuzione complessiva. Dove si guarda con apprensione alle sorti della fascia orientale e qualche "stoccata", ogni tanto, arriva anche attraverso lettere e cartoline. Già l'8 giugno 1949 si pubblicizzano le elezioni amministrative programmate quattro giorni dopo in città e nel 20 lire prodotto per l'occasione compare l'immancabile cattedrale; l'edizione sovrastampata Amg-Ftt arriva lo stesso giorno. Un messaggio ancora più forte è affidato al 25 lire giunto agli sportelli anche nel "Territorio libero" il 28 giugno Dunque, a poche settimane dagli ultimi tumulti tra la popolazione, la polizia ed i militari britannici. Ufficialmente saluta la quarta edizione della Fiera locale, offrendo l'inossidabile edificio religioso, il mare ed un vistoso Tricolore. Ma la manifestazione commerciale è soltanto un pretesto per ribadire l'italianità dell'area. Più fortuna registra la Fiera cittadina, ricordata con specifici sovrastampati il 27 agosto 1950 (altri due pezzi della ordinaria rivisti), il 24 giugno 1951 (tre esemplari della nuova serie "Italia al lavoro"), il 27 giugno 1953 (ulteriori tre dentelli) ed il 17 giugno 1954 (due esemplari della "Propaganda turistica"). La svolta, dopo tanto tempo, giunge il 5 ottobre del 1954, quando a Londra vengono firmati gli accordi tra i Governi italiano e jugoslavo, che concordano sul ritorno di Trieste all Italia, mentre la Zona "B" passa alla controparte. Ancora una volta, il centro giuliano occupa per intero le prime pagine dei giornali. "Oggi alle tredici la firma dell'accordo che ci restituisce Trieste": così il "Giornale di Brescia" nel numero in edicola il 5 ottobre. "È riapparso il Tricolore sulla Torre di Trieste" aggiunge poche ore dopo il "Corriere d'informazione", mentre "Il resto del carlino" del giorno 6 sceglie un altro slogan: "Trieste ritorna all'italia. L'Italia ritorna a Trieste". Sul 26 ottobre, la conferma giunge dal "Corriere della sera", che apre il quotidiano con un più asettico "Le truppe italiane entrano a Trieste". E poi ci sono i ricordi postali, realizzati da chi vuole offrire o conservare una testimonianza di quei momenti). La polizia straniera si appresta a partire e, nel frattempo, il 30 ottobre arriva l'ultima serie targata Governo militare, anticipata in Italia dal 9. È quella per l'interpol, che nella Città eterna celebra la sua ventitreesima assemblea generale. I due esemplari, un 25 ed un 60 lire, chiudono il capitolo triestino poiché dal 13 novembre vengono introdotti i dentelli italiani senza più sovrastampe. Ed il "Pinocchio" da 25 lire resta un pezzo a lungo discusso, in quanto il burattino creato da Collodi perde l'ultimo treno. Nella versione valida sul territorio nazionale giunge proprio il 26 ottobre, giorno in cui

4 l'italia rientra ufficialmente a Trieste, sostituendosi al Governo militare alleato. Mentre la tiratura Amg-Ftt finisce nell'archivio della storia e in qualche classificatore. All'Est il sipario cala l'8 ottobre: quattro pezzature da 15, 30, 50 e 70 dinari ricordano l'insurrezione serba del E ci sono pure i gialli, ovvero francobolli che sembrano far passare sottobanco una realtà che non è tale. Vera malizia o semplice sbadataggine? Forse non si saprà mai, ma risultano perlomeno anomali, visto soprattutto il periodo in cui queste produzioni arrivano agli sportelli. Il 25 febbraio 1954, nella doppia versione Italia e Amg-Ftt, due pezzature da 25 e 60 lire annunciano l'avvio del servizio televisivo. Comune per tutte la vignetta, caratterizzata da schermo ed antenne. Fin qui, nulla di strano. Salvo che l'immagine "trasmessa" dall'etere e posta in primo piano è una cartina geografica dell'italia con evidenziato il territorio nazionale, Trieste ed Istria incluse! Appena tre mesi prima, il 6 novembre, nuove manifestazioni avevano provocato fra l'altro la morte di sette persone, facendo uscire le prime pagine dei quotidiani con titoli molto forti: "La notte", ad esempio, firma un "Trieste insorge"... sparato sulle nove colonne. Elementi che mettono perlomeno in dubbio l'ipotesi di una svista. Che per giunta si ripete, il 22 settembre 1956, quanto però il capitolo di Trieste è ormai passato in secondo piano. Quel giorno Roma arriva con un 25 lire dedicato al Congresso astronautico internazionale, in calendario proprio nella capitale. Il disegno offre un'immagine dello spazio, un satellite e il globo. Ancora una volta, lo Stivale è evidenziato attraverso una tonalità più scura e, se ci si attrezza con una buona lente di ingrandimento, si nota il presunto errore: l'istria è compresa. E poi, c'è il non emesso, recuperato attraverso il carnet uscito il 26 ottobre 2004 per il mezzo secolo dalla chiusura del capitolo triestino. La questione di Trieste non viene risolta formalmente con il Esaurita la fase di maggiore tensione, le carte restano, e per lungo tempo, da perfezionare. Operazione possibile soltanto nel 1975, in un contesto politico molto diverso. L'accordo tra la Repubblica italiana e la Repubblica socialista federativa di Jugoslavia, "convinte che la cooperazione pacifica e le relazioni di buon vicinato fra i due Paesi ed i loro popoli corrispondono agli interessi essenziali dei due Stati", viene sottoscritto dalle parti a Osimo (Ancona), il 10 novembre E solo la Jugoslavia lo ricorda con un 6 dinari allegorico uscito il 16 aprile di dieci anni dopo.

5 TRATTATO DI PACE FRA I'ITALIA E LE POTENZE ALLEATE ED ASSOCIATE Entrata in vigore: , Legge di ratifica 2 agosto 1947, n Gazzetta Ufficiale n. 200 del Esecuzione del decreto legislativo del Capo Provvisorio dello Stato 28 Novembre 1947, n Gazzetta Ufficiale n. 295 del Ratifica del decreto legislativo suddetto: legge n Gazzetta Ufficiale n. 10 del SEZIONE III: TERRITORIO LIBERO DI TRIESTE Articolo E costituito in forza del presente Trattato il Territorio Libero di Trieste, consistente dall'area che giace fra il mare Adriatico ed i confini definiti negli articoli 4 e 22 del presente Trattato. II Territorio Libero di Trieste e' riconosciuto dalle Potenze Alleate ed Associate e dall'italia, le quali convengono, che la sua integrità e indipendenza saranno assicurate dal Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite La sovranità italiana sulla zona costituente il Territorio Libero di Trieste, cosi come esso è sopra definito, cesserà con l'entrata in vigore del presente Trattato Dal momento in cui la sovranità italiana sulla predetta zona avrà cessato d'esistere il Territorio Libero di Trieste sarà governato in conformità di uno Strumento per il regime provvisorio, redatto dal Consiglio del Ministri degli Esteri e approvato dal Consiglio di Sicurezza. Detto Strumento resterà in vigore fino alla data che il Consiglio di Sicurezza determinerà con l'entrata in vigore dello Statuto Permanente, che dovrà essere stato da esso Consiglio approvato. A decorrere da tale data, il Territorio Libero sarà governato secondo le disposizioni dello Statuto Permanente. I testi dello Statuto permanente e dello Strumento per il regime provvisorio sono contenuti negli Allegati VI e VII II Territorio Libero di Trieste non sarà considerato come territorio ceduto, ai sensi dell'articolo 19 e dell'allegato XIV del presente Trattato L'Italia e la Jugoslavia s'impegnano a dare al Territorio Libero di Trieste, le garanzie di cui allegato IX. Articolo 22 La frontiera fra la Jugoslavia ed il Territorio Libero di Trieste sarà fissata come segue: i) Il confine parte da un punto situato sulla linea di demarcazione amministrativa che separa le province di Gorizia e di Trieste, a circa 2 chilometri a nord-est del villaggio di S. Giovanni e a circa mezzo chilometro a nord-ovest di quota 208, che costituisce il punto d'incontro della frontiera della Jugoslavia, dell'italia e del Territorio Libero di Trieste; segue la detta linea di demarcazione fino a Monte Lanaro (quota 546); continua a sud-est fino a Monte Cocusso (quota 672) passando per le quote 461, Meducia (quota 475), Monte dei Pini (quota 476) e quota 407, che taglia la Strada Nazionale n. 58, che va da Trieste a Sesana, a circa 3,3 chilometri a sudovest di detta città e lasciando ad est i villaggi di Vogliano e di Orle e a circa 0,4 chilometri ad ovest, il villaggio di Zolla. ii) Da Monte Cocusso, la linea, continuando in direzione sud-est lascia ad ovest il villaggio di Grozzana, raggiunge il Monte Goli (quota 621), poi, proseguendo verso sud-ovest, taglia la strada tra Trieste e Cosina alla quota 455 e la linea ferroviaria alla quota 485; passa per le quote 416 e 326, lasciando i villaggi di Beca e Castel in territorio jugoslavo, taglia la strada tra Ospo e Gabrovizza d'istria a circa 100 metri a sud-est di Ospo; taglia poi il fiume Risana e la strada fra Villa Decani e Risano ad un punto a circa 350 metri ad ovest di Risano, lasciando in territorio jugoslavo il villaggio di Rosario e la strada tra Risano e San Sergio. Da questo punto la linea precede fino al crocevia situato a circa 1 chilometro a nord-est della quota 362, passando per ie quote 285 e 354.

6 iii) Di qui, la linea prosegue fino ad un punto a circa mezzo chilometri ad est del villaggio di Cernova, lasciando ad ovest i villaggi di Bucciai e Truscolo e ad est il villaggio di Tersecco; di qui, precede in direzione di sud-ovest a sud-est della strada che congiunge I villaggi di Cernova a Chervoi, lasciando questa strada a 0,8 chilometri a est del villaggio di Cucciani; prosegue poi in direzione generale di sud sud-ovest, passando a circa 0,4 chilometri ad est del monte Braico e a circa 0,4 chilometri ad ovest del villaggio di Sterna Filaria, lasciando ad oriente la strada che va da detto villaggio a Piemonte, passando a circa 0,4 chilometri ad ovest della citt8 di Piemonte e a circa mezzo chilometro ad est della città di Castigna e raggiungendo il fiume Quieto ad un punto a 1,6 chilometri circa, a sud-ovest della città di Castagna. iv) di qui il tracciato segue il canale principale rettificato dal Quieto fino alla foce, e, passando attraverso Porto del Quieto raggiunge il mare aperto, seguendo una linea ad eguale distanza dalla costa del Territorio Libero di Trieste e da quella della Jugoslavia. La carta alla quale la descrizione presente si riferisce, fa parte dell'allegato 1.

7 DELLA VENEZIA GIULIA (Zona A) A.M.G.-V.G. (Allied Military Government-Venezia Giulia) Serie «Imperiale» 10c 10c 20c 20c 20c 60c 60c 1L 2L 5L 10L 20L

8 DELLA VENEZIA GIULIA (Zona A) A.M.G.-V.G. (Allied Military Government-Venezia Giulia) Serie «Democratica» 25c 2L 3L 4L 6L 20L 25L 50L 100L 10L

9 DELLA VENEZIA GIULIA (Zona A) A.M.G.-V.G. (Allied Military Government-Venezia Giulia) POSTA AEREA Francobolli di posta aerea del soprastampati 50c 1L 2L 5L 10L 25L 25L 50L

10 DELLA VENEZIA GIULIA (Zona A) A.M.G.-V.G. (Allied Military Government-Venezia Giulia) ESPRESSI Espressi del soprastampati 10L 30L

11 Serie «Democratica», soprastampati su due righe 25c 50c 1L 2L 3L 4L 5L 6L 8L 10L 10L 15L 20L

12 25L 50L 30L 100L

13 1948. Centenario del Risorgimento Palermo Padova Torino Milano Venezia Vicenza Curtatone Goito Bologna Brescia Roma Mameli

14 Espresso 35L Convegno Filatelico. Francobolli della serie Democratica e di posta aerea soprastampati 8L 10L 30L Posta Aerea 10L 25L 50L Ricostruzione del ponte degli Alpini a Bassano del Grappa

15 1948. Centenario della morte del compositore Gaetano Donizetti ( ) Cinquantenario della Biennale d'arte di Venezia

16 ª Fiera di Milano 75 Anniversario dell UPU Centenario della Repubblica Romana Elezioni amministrative a Trieste Programma di Ricostruzione dell'europa (ERP)

17 ª Assemblea dell OMS a Roma Andrea Palladio Giuseppe Mazzini Vittorio Alfieri Lorenzo il Magnifico ª Fiera del Levante a Bari Anniversario dell'invenzione della pila elettrica La prima pila Alessandro Volta

18 1949. Ricostruzione del ponte Di S.Trinità a Firenze Bimillenario della morte di Catullo Serie «Democratica», soprastampati su una riga 1L 2L 3L 5L 6L 8L 10L 15L 20L

19 25L 50L 100L Bicentenario della nascita di Domenico Cimarosa L 25L 28ª Fiera di Milano 32 Salone dell automobile di Torino

20 ª Conferenza generale dell'unesco Palazzo Pitti, a Firenze Perseo (B.Cellini) Anno Santo Soggetti diversi Gaudenzio Ferrari, Conferenza internazionale IX Centenario morte Radiodiffus. Alta fequenza Guido d Arezzo

21 1950. Bicentenario della morte di Ludovico Muratori ª Fiera del Levante a Bari Fiera di Trieste. Francobolli della serie Democratica 15L 20L Soggetti diversi Pionieri industria, Bicentenario dell Accademia Centenario della nascita Laniera italiana Belle Arti di Venezia di Augusto Righi

22 L'Italia al lavoro

23 1950. Conferenza europea del tabacco Bright Italia Kentucky Italia Lecce Yaka Centenario dei primi francobolli di Toscana Soggetti diversi 33 Salone internazionale Consacrazione dell Ara Pacis dell automobile di Torino a Medea

24 ª Fiera di Milano Esposizione Internazionale di Arte tessile e della Moda a Torino Centenario della nascita di Cristoforo Colombo

25 1951. Feste e Concorsi internazionali di Ginnastici a Firenze Ricostruzione dell Abbazia di Montecassino Fiera di Trieste. Francobolli della serie «Italia al lavoro»

26 1951. Commemorativi diversi Festa degli alberi 9ª Triennale di Milano Centenario della nascita di Pietro Vannucci detto «il Perugino» Centenario dei primi francobolli di Sardegna

27 1951. Cinquantenario della morte di Verdi Campionati ciclistici del Mondo a Milano e Varese Commemorativi diversi 15ª Fiera del Levante Centenario della nascita a Bari di Paolo Michetti

28 Censimento industriale e commerciale e 9 Censimento generale della popolazione Anniversario della Mostra d Oltremare 30ª Fiera di Padova Mostra Nazionale nascita di V.Bellini e del lavoro italiano delle Truppe alpine nel mondo a Biella Centenario dei primi francobolli di Modena e Parma

29 1952. Commemorativi diversi Celebrazioni Vanvitelliane di Caserta 30ª Fiera di Milano 16ª Fiera del Levante, 1ª Conferenza di Diritto a Bari Aeronautico Pivato (ICAO) Commemorativi diversi Mostra internaz. 26ª Biennale 4ª Fiera di Trieste 5 Centenario Centenario nascita Francobollo d Arte di Venezia nascita di di A.Mancini sportivo a Roma G.Savonarola Centenario della nascita di Vincenzo Gemito

30 Centenario della nascita di Leonardo da Vinci Giornata delle Forze Armate Centenario della prima missione in Etiopia del Cardinale Massaia Centenario del Martirio di Belfiore

31 1953. Mostra del pittore Ordini cavallereschi 3 Centenario della nascita Antonello da Messina al Merito del Lavoro di Arcangelo Corelli ( ) 7 Centenario della morte Festa della Montagna Mostra delle opere Di S.Chiara di Assisi di Luca Signorelli ª corsa automobilistica delle Mille Miglia Congresso Internazionale di Microbiologia. Effige di Agostino Bassi

32 1953. Esposizione Internazionale dell Agricoltura a Roma Anniversario del Patto Atlantico Serie «Italia turrita» 5L 10L 12L 13L 20L 25L 35L 60L 80L

33 ª Fiera di Trieste

34 1954. Serie turistica Siena Cortina d'ampezzo Rapallo Gardone Taormina Capri Anniversario della firma dei Patti Lateranensi

35 1954. Inizio del servizio della televisione italiana Propaganda per la denuncia dei redditi esperimento di trasporto di posta Decennale della Resistenza Aerea per elicottero: Milano-Torino

36 ª Fiera di Trieste Cortina d'ampezzo Capri Centenario della nascita di Alfredo Catalani

37 Centenario nascita di Marco Polo 60 Anniversario del Touring Club 23ª Assemblea Generale Interpol

38 1954. Onoranze a Carlo Lorenzini (Collodi)

39 POSTA AEREA Serie «Democratica» soprastampati su due righe 1L 2L 5L 10L 25L 50L

40 POSTA AEREA Cinquantenario dell invenzione della radio 6L 10L 20L 25L 35L 50L Serie «Campidoglio» soprastampati su due righe 100L 300L 500L 1000L

41 POSTA AEREA Serie «Democratica» e «Campidoglio» soprastampati su una riga 10L 25L 50L 100L 300L 500L 1000L

42 ESPRESSI Serie «Democratica» soprastampati su due righe 15L 25L 30L 60L Serie «Democratica» soprastampati su una riga 60L Serie «Democratica» soprastampati su una riga 50L

43 RECAPITO AUTORIZZATO L 8L L L 20L

44 SEGNATASSE L 5L 10L 20L L 2L 3L 4L 5L 6L 8L 10L 12L 20L 50L

45 L 2L 3L 5L 6L 8L 10L 12L 20L 50L 100L L

46 PACCHI POSTALI L 2L 3L 4L 5L 10L 20L 50L 100L 200L 300L 500L

47 L 2L 3L 4L 5L 10L 20L 30L 50L 100L 200L 300L 500L L

48 PACCHI IN CONCESSIONE L 50L 75L 110L

(12 aprile) - 28ª Fiera di Milano. 616 [ ] 41/ L. bruno

(12 aprile) - 28ª Fiera di Milano. 616 [ ] 41/ L. bruno PRESIDENZA DI LUIGI EINAUDI 1950 (12 aprile) - 28ª Fiera di Milano. 616 950-01 617 (29 aprile) - Salone dell'automobile. grigio 950-02 950-03b 620 [ ] 30/41 619 621 55 L. (29 maggio) - Anno Santo. 950-04a

Dettagli

LISTINO VENDITA FRANCOBOLLI REPUBBLICA ITALIANA N DESCRIZIONE codice ordine

LISTINO VENDITA FRANCOBOLLI REPUBBLICA ITALIANA N DESCRIZIONE codice ordine 1945 Democratica SERIE CPL 23 VAL 450,00 150,00 2,50 RP001 Idem ben centrata 850,00 225,00 5,00 RP002 1946 Repubbliche Medioevali SERIE CPL 8 VAL 2,00 0,75 1,50 RP003 1948 Santa Caterina + PA SERIE CPL

Dettagli

Domenighini Stefano. La Posta in Istria da Cecco Beppe a Tito

Domenighini Stefano. La Posta in Istria da Cecco Beppe a Tito Domenighini Stefano La Posta in Istria da Cecco Beppe a Tito Prima della caduta della Serenissima (1797), operava in Istria il solo ufficio postale (veneto) di Capodistria; l assetto definitivo dato alla

Dettagli

TLT STO Territorio Libero Svobodno Ozemlje Slobodni teritorij Free Territory

TLT STO Territorio Libero Svobodno Ozemlje Slobodni teritorij Free Territory TLT STO La nazione internazionale di Trieste Territorio Libero di Trieste Svobodno Tržaško Ozemlje Slobodni teritorij Trsta Free Territory of Trieste 1 Realizzato e pubblicato da: Associazione culturale

Dettagli

Città di Seregno Consiglio Comunale dei Ragazzi anno scolastico 2009/2010. 20 anniversario della CADUTA del MURO di BERLINO

Città di Seregno Consiglio Comunale dei Ragazzi anno scolastico 2009/2010. 20 anniversario della CADUTA del MURO di BERLINO Città di Seregno Consiglio Comunale dei Ragazzi anno scolastico 2009/2010 20 anniversario della CADUTA del MURO di BERLINO Premessa Al termine della seconda guerra mondiale (1939 1945) la Germania, sconfitta,

Dettagli

Colonie italiane EMISSIONI GENERALI. 1 Luglio 1932 Cinquantenario della morte di Garibaldi. C. 10 C. 20 C. 25 C. 30 C. 50 C. 75 . 1,25.

Colonie italiane EMISSIONI GENERALI. 1 Luglio 1932 Cinquantenario della morte di Garibaldi. C. 10 C. 20 C. 25 C. 30 C. 50 C. 75 . 1,25. EMISSIONI GENERALI 1 Luglio 1932 Cinquantenario della morte di Garibaldi. C. 10 C. 20 C. 25 C. 30 C. 50 C. 75. 1,25. 1,75 + 0,25. 2,55 + 50. 5 + 1 1 Luglio 1932 Cinquantenario della morte di Garibaldi.

Dettagli

in immagini 1922-2002

in immagini 1922-2002 CIRCOLO FILATELICO LIVORNESE 1922-2002 in immagini La prima rivista filatelica nacque a Livorno nel lontano 1873 ad opera di un certo Torres, proprietario di una cartoleria sita in via Maggi all allora

Dettagli

SAN MARINO. San Marino pag. 21

SAN MARINO. San Marino pag. 21 SAN MARINO 1877 1 2 c. verde 22,00 16,00 5,00 2 5 c. giallo 180,00 108,00 14,00 3 10 c. oltremare 235,00 140,00 20,00 3A 10 c. azzurro 1.200,00 600,00 80,00 4 20 c. rosso 40,00 22,00 6,00 5 25 c. lacca

Dettagli

TRIESTE ZONA "A" E "B"

TRIESTE ZONA A E B powered by I Francobolli di Cinzia Via Febo 2 90151 Palermo Tel. 3668149750 Fax 091453983 email: info@cibafil.com eshop: www.cibafil.com QUOTAZIONI INFORMATIVE A PREZZI NETTI TRIESTE ZONA "A" E "B" Trieste

Dettagli

LISTINO VENDITA FRANCOBOLLI REPUBBLICA di SAN MARINO N DESCRIZIONE codice ordine

LISTINO VENDITA FRANCOBOLLI REPUBBLICA di SAN MARINO N DESCRIZIONE codice ordine 1905 Soprastampato 46 c.15 su c.20 arancio 14,00 6,00 4,00 SM001 1907 Stemma SERIE CPL 2 VAL 40,00 18,00 4,00 SM002 1910 Stemma fondo giallo SERIE CPL 2 VAL 335,00 140,00 12,00 SM003 1917 Pro Combattenti

Dettagli

GLI STRUMENTI DELLA GEOGRAFIA

GLI STRUMENTI DELLA GEOGRAFIA VOLUME 1 CAPITOLO 0 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE GLI STRUMENTI DELLA GEOGRAFIA 1. Parole per capire A. Conosci già queste parole? Scrivi il loro significato o fai un disegno: Terra... territorio...

Dettagli

Simbolismi Storici dell Architettura

Simbolismi Storici dell Architettura Simbolismi Storici dell Architettura Mariachiara Mongelli Facoltà di Architettura Corso di Laurea Magistrale in Progettazione architettonica Federico Petronzi Facoltà di Lettere e Filosofia Corso di Laurea

Dettagli

UNITA Nº 04 AVERE INDICATIVO PRESENTE IN SEGRETERIA

UNITA Nº 04 AVERE INDICATIVO PRESENTE IN SEGRETERIA UNITA Nº 04 AVERE INDICATIVO PRESENTE IN SEGRETERIA La signorina Daniela Blum è in fila davanti alla segreteria per l`iscrizione a un corso di italiano. Finalmente è il suo turno. E permesso?. Posso entrare?

Dettagli

IL GIORNALE GIORNALE CARTACEO

IL GIORNALE GIORNALE CARTACEO IL GIORNALE Il Giornale è un mezzo di INFORMAZIONE che offre le ultime notizie dell Italia e del mondo. Può essere: cartaceo (quotidiano e periodico) radiofonico (radio-giornale) televisivo (tele-giornale)

Dettagli

Espresso: il piacere di

Espresso: il piacere di Espresso: Cartine d Italia Proponiamo 6 possibili attività didattiche da fare in classe con le Cartine d Italia di Espresso, la Cartina delle bellezze d Italia in cui sono evidenziati monumenti, prodotti

Dettagli

I percorsi di viaggio

I percorsi di viaggio I percorsi di viaggio L Italia ed il turismo internazionale nel 2005 Venezia 11 Aprile 2006 Paolo Sergardi Pragma Carla Natali TNS Infratest CONTESTO DI RIFERIMENTO Il contesto di analisi è costituito

Dettagli

DOC.1 Discussione in famiglia

DOC.1 Discussione in famiglia Evaluation du niveau A2 5 ème Session 2012 Epreuve : italien Compréhension de l oral DOC.1 Discussione in famiglia VERO O FALSO? Metti una X sotto vero o falso VERO FALSO 1 Antonella è stata invitata in

Dettagli

Risorgimento e Unità d'italia

Risorgimento e Unità d'italia Risorgimento e Unità d'italia Il Risorgimento è il periodo in cui i territori italiani ottengono nuovamente l'unità nazionale che l'italia aveva perso con la caduta dell'impero romano. Durante il Risorgimento

Dettagli

Il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca di concerto con Il Ministro della Salute

Il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca di concerto con Il Ministro della Salute VISTO il decreto legislativo 25 luglio 1998, n. 286, recante Testo Unico delle disposizioni concernenti la disciplina dell immigrazione e norme sulla condizione dello straniero, e successive modificazioni

Dettagli

PIAZZA VENEZIA LA PICCOLA PIAZZA VENEZIA, NEL 1870

PIAZZA VENEZIA LA PICCOLA PIAZZA VENEZIA, NEL 1870 PIAZZA VENEZIA LA PICCOLA PIAZZA VENEZIA, NEL 1870 A DESTRA, PALAZZO VENEZIA; IN FONDO, PALAZZETTO VENEZIA CHE SARA INTERAMENTE SMONTATO E RIMONTATO ALCUNE DECINE DI METRI PIU INDIETRO PER DARE SPAZIO

Dettagli

Convegno internazionale La grande Guerra aerea. Sguardi incrociati italo-francesi. Museo del Risorgimento. Torino, 15 aprile 2016

Convegno internazionale La grande Guerra aerea. Sguardi incrociati italo-francesi. Museo del Risorgimento. Torino, 15 aprile 2016 1 CONSULAT GENERAL DE FRANCE A MILAN Convegno internazionale La grande Guerra aerea. Sguardi incrociati italo-francesi. Museo del Risorgimento. Torino, 15 aprile 2016 Egregio Presidente, Egregi Ufficiali,

Dettagli

PUBBLICITÀ INERENTE ALLA TIRATURA DELLE TESTATE

PUBBLICITÀ INERENTE ALLA TIRATURA DELLE TESTATE PUBBLICITÀ INERENTE ALLA TIRATURA DELLE TESTATE QUOTIDIANE AI SENSI DELLA LEGGE N. 416/1981 Tabella 1 - Editoria quotidiana. Quote di mercato in volume (2013) Gruppo di riferimento Soggetto Denominazione

Dettagli

PRIMA GUERRA MONDIALE Cavalli e cavalieri PIEMONTE REALE. di Stefano Rossi Marcia dedicata al Reggimento Piemonte Reale Cavalleria

PRIMA GUERRA MONDIALE Cavalli e cavalieri PIEMONTE REALE. di Stefano Rossi Marcia dedicata al Reggimento Piemonte Reale Cavalleria PRIMA GUERRA MONDIALE Cavalli e cavalieri PIEMONTE REALE di Stefano Rossi Marcia dedicata al Reggimento Piemonte Reale Cavalleria L'Archivio Storico Tito Belati di Perugia presta la propria opera di documentazione

Dettagli

- sorveglianza delle sale presso i Musei, le Gallerie, gli spazi espositivi, le Biblioteche e gli Archivi;

- sorveglianza delle sale presso i Musei, le Gallerie, gli spazi espositivi, le Biblioteche e gli Archivi; BANDO PER LA SELEZIONE DI ASSOCIAZIONI DI VOLONTARIATO, ISCRITTE NEL REGISTRO REGIONALE, PER LO SVOLGIMENTO, IN AUSILIO ALL AMMINISTRAZIONE COMUNALE, DI ATTIVITA' DI INTERESSE PUBBLICO PER IL SETTORE ATTIVITA

Dettagli

A.I.A. Sezione di Paola email: paola@aia-figc.it sito internet: www.aia-paola.it telefono e fax 0982/583581 Sede: Viale Mannarino, 10 87027 Paola

A.I.A. Sezione di Paola email: paola@aia-figc.it sito internet: www.aia-paola.it telefono e fax 0982/583581 Sede: Viale Mannarino, 10 87027 Paola La Sezione AIA di Paola è lieta di presentarvi il II Memorial Andrea & Gianluca torneo di Calcio a 11 aperto a tutte le realtà che compongono il mosaico della nostra associazione. La manifestazione si

Dettagli

MINISTERO DELL'ISTRUZIONE, DELL'UNIVERSITA' E DELLA RICERCA

MINISTERO DELL'ISTRUZIONE, DELL'UNIVERSITA' E DELLA RICERCA Pagina 1 di 5 MINISTERO DELL'ISTRUZIONE, DELL'UNIVERSITA' E DELLA RICERCA DECRETO 29 luglio 2015 Programmazione dei posti per l'accesso ai corsi di laurea magistrale a ciclo unico in medicina e chirurgia

Dettagli

TRADUZIONE NON UFFICIALE

TRADUZIONE NON UFFICIALE TRADUZIONE NON UFFICIALE PROGETTO DI PROTOCOLLO ADDIZIONALE ALLE CONVENZIONI DI GINEVRA DEL 12 AGOSTO 1949 RELATIVO ALL ADOZIONE DI UN SIMBOLO DISTINTIVO ADDIZIONALE III PROTOCOLLO Testo preparato dal

Dettagli

INTERI POSTALI INVIATI ALL ESTERO1874-1900

INTERI POSTALI INVIATI ALL ESTERO1874-1900 INTERI POSTALI INVIATI ALL ESTERO1874-1900 FLAVIO PINI MILANO 20 FEBBRAIO 2016 Le cartoline postali sono emesse ufficialmente in Italia il 1 gennaio 1874. E ammesso l invio all estero solo verso alcuni

Dettagli

IL FOGLIETTO ERINNOFILO

IL FOGLIETTO ERINNOFILO IL FOGLIETTO ERINNOFILO La parola erinnofilia, di origine tedesca (da erinnern = ricordare), si riferisce al collezionismo di chiudilettera celebrativi, ossia ad un prodotto grafico che si ispira alle

Dettagli

MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE VOLUME 1 CAPITOLO 11

MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE VOLUME 1 CAPITOLO 11 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE ITALIA POPOLAZIONE Cose da sapere VOLUME 1 CAPITOLO 11 A. Le idee importanti l L Italia è uno Stato con 20 regioni e 103 province l In Italia ci sono molte città. Le

Dettagli

Il Risorgimento e l Unità d italia

Il Risorgimento e l Unità d italia Il Risorgimento e l Unità d italia Prima parte: L Italia dopo il «Congresso di Vienna» : un espressione geografica L Italia, dopo il congresso di Vienna (1814-1815), è divisa in più stati, la maggior parte

Dettagli

Rassegna Stampa. venerdì 24 ottobre 2014

Rassegna Stampa. venerdì 24 ottobre 2014 Rassegna Stampa venerdì 24 ottobre 2014 Rassegna Stampa 24-10-2014 CENTRO 24/10/2014 11 ECO DI BERGAMO 24/10/2014 19 GAZZETTA DI PARMA 24/10/2014 15 GIORNALE DI VICENZA 24/10/2014 16 NAZIONE FIRENZE 24/10/2014

Dettagli

Estate 2011. Roma, 11 luglio 2011

Estate 2011. Roma, 11 luglio 2011 Estate 2011 Roma, 11 luglio 2011 Indice Parte Generale... 3 Misure di assistenza degli utenti in viaggio ( A.I.S.C.A.T.)... 8 Treni periodici ( Ferrovie dello Stato).... 9 Piano di vigilanza aerea (Polizia

Dettagli

RELATA DI NOTIFICA. nonché

RELATA DI NOTIFICA. nonché RELATA DI NOTIFICA Io sottoscritto avv. prof. Carlo Rienzi, in virtù dell autorizzazione del Consiglio dell Ordine degli Avvocati di Roma n.162 del 2004, rilasciata l 11/3/2004, previa iscrizione al n.ro

Dettagli

IL RISANAMENTO DELLE MURATURE UMIDE - WORKSHOP ITALIA 2013 -

IL RISANAMENTO DELLE MURATURE UMIDE - WORKSHOP ITALIA 2013 - IL RISANAMENTO DELLE MURATURE UMIDE - WORKSHOP ITALIA 2013 - Metodo scientifico ed innovazione tecnologica per il risanamento delle murature umide. La tecnologia elettrofisica a neutralizzazione di carica

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA IN MATERIA DI SEDI ELETTORALI RSU DELL AUTOMOBILE CLUB d ITALIA

PROTOCOLLO D INTESA IN MATERIA DI SEDI ELETTORALI RSU DELL AUTOMOBILE CLUB d ITALIA PROTOCOLLO D INTESA IN MATERIA DI SEDI ELETTORALI RSU DELL AUTOMOBILE CLUB d ITALIA Le Delegazioni dell Amministrazione e delle sottoscritte Organizzazioni Sindacali, riunitesi il giorno 19 settembre 2007

Dettagli

REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA

REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA Repertorio Cartografico REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA Geografia regionale Il Friuli Venezia Giulia è una regione autonoma a statuto speciale con circa 1,2 milioni di abitanti, formata dal Friuli (che costituisce

Dettagli

3. Un abaco dei mutamenti strutturali: la rilevanza del fenomeno delle coree nello sviluppo urbano di Limbiate

3. Un abaco dei mutamenti strutturali: la rilevanza del fenomeno delle coree nello sviluppo urbano di Limbiate 339 3. Un abaco dei mutamenti strutturali: la rilevanza del fenomeno delle coree nello sviluppo urbano di Limbiate Osservando lo sviluppo strutturale di Limbiate dal punto di vista storico, urbano e sociale

Dettagli

ALL 05 Fonti visive: monumenti ai caduti, musei della guerra, francobolli, propaganda di regime

ALL 05 Fonti visive: monumenti ai caduti, musei della guerra, francobolli, propaganda di regime ALL 05 Fonti visive: monumenti ai caduti, musei della guerra, francobolli, propaganda di regime Contestualizzazione: La guerra ha prodotto anche un esaltazione di se stessa (attraverso la propaganda di

Dettagli

AGIMEG Agenzia Giornalistica sul Mercato del Gioco

AGIMEG Agenzia Giornalistica sul Mercato del Gioco http://www.agimeg.it/?p=2768 AGIMEG Agenzia Giornalistica sul Mercato del Gioco Giochi 2012, Milano la provincia dove si è giocato di più. In sole 4 province finisce il 25% delle giocate Sul podio anche

Dettagli

CONTRIBUTI DELLO STATO ALL EDITORIA

CONTRIBUTI DELLO STATO ALL EDITORIA DOVE TESTATA PERIODICITÀ COMPENSO LORDO NOTE TEMPO PAGAMENTO Abruzzo Il Centro 5 euro Calabria Quotidiano della Calabria 6 euro alcuni non vengono pagati da oltre un anno CONTRIBUTI DELLO STATO ALL EDITORIA

Dettagli

USI POSTALI DELLA PRIMA CARTOLINA DEL REGNO D ITALIA

USI POSTALI DELLA PRIMA CARTOLINA DEL REGNO D ITALIA USI POSTALI DELLA PRIMA CARTOLINA DEL REGNO D ITALIA di Flavio Pini Il 1 gennaio 1874 fu introdotta ufficialmente in Italia la cartolina postale: si trattava di un nuovo oggetto per la corrispondenza già

Dettagli

ROMA 22/2/2001 BOZZETTI DI MASSIMA. Divisione Filatelia Direzione Marketing Servizio Vendite

ROMA 22/2/2001 BOZZETTI DI MASSIMA. Divisione Filatelia Direzione Marketing Servizio Vendite Divisione Filatelia Direzione Marketing Servizio Vendite Avviso di servizi temporanei filatelici con annullo speciale e targhetta leggenda pubblicitaria di prossima attivazione presenti anche sul sito

Dettagli

Indica gli elementi naturali che caratterizzano i confini dell Europa a a. Sud:... b. Ovest:... c. Nord:... d. Est:...

Indica gli elementi naturali che caratterizzano i confini dell Europa a a. Sud:... b. Ovest:... c. Nord:... d. Est:... Unità 1 Nome... Classe... Data... Prima Osserva la carta dell Europa e prova a rispondere alle seguenti domande: perché appare strano definire l Europa come un continente a sé a differenza di quanto avviene,

Dettagli

scaricato da www.risorsedidattiche.net

scaricato da www.risorsedidattiche.net Verifica di Geografia (Il Piemonte) Nome e cognome Classe Data 1. Da che cosa deriva il nome Piemonte? 2. Con quali stati e regioni confina? 3. Il Piemonte è una delle regioni italiane che: ha uno sbocco

Dettagli

CORTINAMETRAGGIO 2011 RASSEGNA STAMPA

CORTINAMETRAGGIO 2011 RASSEGNA STAMPA CORTINAMETRAGGIO 2011 RASSEGNA STAMPA RASSEGNA STAMPA CORTINAMETRAGGIO 2011 Data articolo Testata Titolo 21/10/2010 Corriere delle Alpi Aspettando Cortinametraggio 09/11/2010 Il Gazzettino Il cinema sarà

Dettagli

Depuratore di S Margherita Ligure. Fig 1. Siamo in periodo di guerra per cui è necessario realizzare un bunker in cemento armato?

Depuratore di S Margherita Ligure. Fig 1. Siamo in periodo di guerra per cui è necessario realizzare un bunker in cemento armato? Depuratori II parte : chiariamoci le idee, ovvero dare informazioni ai cittadini su come vengono realizzati i depuratori in contrasto con i regolamenti della Regione Liguria e l impegno di ridurre la CO2.

Dettagli

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni.

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. 8 regioni settentrionali: il Piemonte (Torino), la Val d Aosta (Aosta),

Dettagli

DIREZIONE SPORT E PREPARAZIONE OLIMPICA Roma, 19.6.2006 Pt. 2024 A TUTTE LE FEDERAZIONI SPORTIVE NAZIONALI LORO SEDI

DIREZIONE SPORT E PREPARAZIONE OLIMPICA Roma, 19.6.2006 Pt. 2024 A TUTTE LE FEDERAZIONI SPORTIVE NAZIONALI LORO SEDI DIREZIONE SPORT E PREPARAZIONE OLIMPICA Roma, 19.6.2006 Pt. 2024 A TUTTE LE FEDERAZIONI SPORTIVE NAZIONALI LORO SEDI OGGETTO: nuovo regolamento di attuazione del testo unico delle disposizioni in materia

Dettagli

OGGETTO: Verbale di Accordo del 16 luglio 2009 - inserimenti sportelleria.

OGGETTO: Verbale di Accordo del 16 luglio 2009 - inserimenti sportelleria. Risorse Umane ed Organizzazione Relazioni Industriali Alle Segreterie Nazionali delle OO.SS. SLC-CGIL SLP-CISL UIL-POST FAILP-CISAL CONFSAL. COM.NI UGL-COM.NI Roma, 2 dicembre 2009 OGGETTO: Verbale di

Dettagli

COMUNE DI TAORMINA PROVINCIA DI MESSINA

COMUNE DI TAORMINA PROVINCIA DI MESSINA COMUNE DI TAORMINA PROVINCIA DI MESSINA REGOLAMENTO PER LA CELEBRAZIONE DEI MATRIMONI CIVILI INDICE GENERALE Art. 1 - Oggetto e finalità del regolamento Art. 2 - Funzioni Art. 3 - Individuazione Casa Comunale

Dettagli

Dalle Province alle Città metropolitane. Firenze 22 ottobre 2013

Dalle Province alle Città metropolitane. Firenze 22 ottobre 2013 Dalle Province alle Città metropolitane Firenze 22 ottobre 2013 1 Il caos del Disegno di legge del Governo: una legge in attesa di Il Disegno di Legge sulle Città metropolitane riscrive le leggi su queste

Dettagli

284 a Festa della Madonna delle Grazie e dei Cristi Infiorati - Artena dal 5 maggio al 3 giugno 2014 -

284 a Festa della Madonna delle Grazie e dei Cristi Infiorati - Artena dal 5 maggio al 3 giugno 2014 - CONFRATERNITA MARIA Ss.ma DELLE GRAZIE Santuario di Santa Maria delle Grazie - Via S. Maria, snc 00031 Artena ( Roma ) - Diocesi Velletri - Segni C.F.95025670589 284 a Festa della Madonna delle Grazie

Dettagli

Albums de timbres en PDF. Cet album a ét télécharge gratuitement sur. Il est gratuit

Albums de timbres en PDF. Cet album a ét télécharge gratuitement sur.  Il est gratuit Albums de timbres en PDF Cet album a ét télécharge gratuitement sur http://tim.mond.free.fr/ Il est gratuit Si vous l'avez acheté demandez a vous faire rembourser ITALIA REGNO VITTORIO EmANuELE III - 1934

Dettagli

Comune di Cogoleto Provincia di Genova. REGOLAMENTO per l'uso dello stemma, del gonfalone, della fascia tricolore e delle bandiere

Comune di Cogoleto Provincia di Genova. REGOLAMENTO per l'uso dello stemma, del gonfalone, della fascia tricolore e delle bandiere Comune di Cogoleto Provincia di Genova REGOLAMENTO per l'uso dello stemma, del gonfalone, della fascia tricolore e delle bandiere Articolo 1 Scopo CAPO I SCOPO DEL REGOLAMENTO Il presente Regolamento disciplina

Dettagli

Gli effetti della manovra. a cura della Direzione scientifica IFEL

Gli effetti della manovra. a cura della Direzione scientifica IFEL Gli effetti della manovra a cura della Direzione scientifica IFEL Roma, 15 settembre 2011 Effetti delle manovre finanziarie sui Comuni 2011 2012 2013 Obiettivo Patto 2.160 3.700 4.500 Taglio trasferimenti

Dettagli

I Contratti di Rete. Rassegna dei principali risultati quantitativi. Elaborazioni Unioncamere su dati Infocamere (aggiornamento all 1 dicembre 2013)

I Contratti di Rete. Rassegna dei principali risultati quantitativi. Elaborazioni Unioncamere su dati Infocamere (aggiornamento all 1 dicembre 2013) I Contratti di Rete Elaborazioni Unioncamere su dati Infocamere (aggiornamento all 1 dicembre 2013) I contratti di rete Il monitoraggio sui Contratti di rete di Unioncamere, su dati Infocamere, mette in

Dettagli

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA IL GAS ED IL SISTEMA IDRICO

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA IL GAS ED IL SISTEMA IDRICO DELIBERAZIONE 16 GENNAIO 2014 2/2014/E/EEL DECISIONE DEL RECLAMO PRESENTATO DA DE STERN 11 S.R.L. NEI CONFRONTI DI AEM TORINO DISTRIBUZIONE S.P.A. L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA IL GAS ED IL SISTEMA

Dettagli

LA PRIMA GUERRA MONDIALE

LA PRIMA GUERRA MONDIALE LA PRIMA GUERRA MONDIALE Premessa: Le nazioni europee più forti Vogliono imporsi sulle altre Rafforzano il proprio esercito Conquistano le ultime zone rimaste libere in Africa e Asia (colonie) Si creano

Dettagli

La prima guerra mondiale

La prima guerra mondiale La prima guerra mondiale CAUSE POLITICHE 1. Le cause Contrasti Francia Germania per l Alsazia Lorena Contrasto Italia Impero Austro Ungarico per Trento e Trieste Espansionismo di Austria, Russia e Italia

Dettagli

10/3/08 CALENDARIO SERVIZI TEMPORANEI FILATELICI CON ANNULLO SPECIALE E TARGHETTA PUBBLICITARIA

10/3/08 CALENDARIO SERVIZI TEMPORANEI FILATELICI CON ANNULLO SPECIALE E TARGHETTA PUBBLICITARIA BUSINESS UNIT PHILATELY Commerciale Servizi Temporanei Roma, 10/3/08 CALENDARIO SERVIZI TEMPORANEI FILATELICI CON ANNULLO SPECIALE E TARGHETTA PUBBLICITARIA pubblicato anche sul sito Internet www.poste.it/postali/filatelia

Dettagli

IL GRANDE GIOCO DELLE REGIONI

IL GRANDE GIOCO DELLE REGIONI BLOG: http://laboratoriointerattivomanuale.com/ CANALE: http://www.youtube.com/user/labintmanuale/featured? view_as=public IL GRANDE GIOCO DELLE REGIONI SEGUICI ANCHE SU: FACEBOOK TWITTER GOOGLE+ LINKEDIN

Dettagli

MODALITA DI ACCESSO ALLE Z.T.L. NELLE PRINCIPALI CITTA ITALIANE

MODALITA DI ACCESSO ALLE Z.T.L. NELLE PRINCIPALI CITTA ITALIANE MODALITA DI ACCESSO ALLE Z.T.L. NELLE PRINCIPALI CITTA ITALIANE CITTA' ORARI DI APERTURA E CHIUSURA DELLA ZTL N TELEFONICO PER L AUTORIZZAZIO NE ALL INGRESSO MODALITÀ D'INGRESSO UFFICI PREPOSTI MODALITÀ'

Dettagli

LE FONTI DEL DIRITTO IN MATERIA POSTALE

LE FONTI DEL DIRITTO IN MATERIA POSTALE LE FONTI DEL DIRITTO IN MATERIA POSTALE PREMESSA Questo scritto non ha la velleità di ripercorrere la storia del servizio postale italiano, esso cerca, più modestamente, di delineare la sua attuale struttura,

Dettagli

Gli usi postali dei bollettini per pacchi in Repubblica

Gli usi postali dei bollettini per pacchi in Repubblica Gli usi postali dei bollettini per pacchi in Repubblica Il servizio dei pacchi postali fu riattivato in Italia il 1 maggio 1946 solo per i medicinali e il materiale sanitario. Il 15 luglio tra la Sicilia,

Dettagli

Persone alloggiate presso strutture ricettive di tipo alberghiero ed extra-alberghiero

Persone alloggiate presso strutture ricettive di tipo alberghiero ed extra-alberghiero Cod. ISTAT INT 00066 Settore di interesse: Industria, costruzioni e servizi: statistiche settoriali Persone alloggiate presso strutture ricettive di tipo alberghiero ed extra-alberghiero Titolare: Dipartimento

Dettagli

ROMA 14/2/2002 121/LR N. 135

ROMA 14/2/2002 121/LR N. 135 ROMA 14/2/2002 121/LR N. 135 RICHIEDENTE: Camera di Commercio Industria Artigianato SEDE DEL SERVIZIO: Tempio di Adriano Piazza di Pietra 00187 ROMA DATA ED ORARIO DEL SERVIZIO: 22/2/2002 orario 9/14 Commerciale

Dettagli

SCUOLA ITALIANA PIETRO DELLA VALLE TEHERAN

SCUOLA ITALIANA PIETRO DELLA VALLE TEHERAN 1 SCUOLA ITALIANA PIETRO DELLA VALLE TEHERAN Aprile 2013 ESAME FINALE LIVELLO 3 Nome: Cognome: E-mail & numero di telefono: Numero tessera: 1 2 1. Perché Maria ha bisogno di un lavoro? PROVA DI ASCOLTO

Dettagli

Il giornale quotidiano

Il giornale quotidiano Lezione 1 La struttura Il giornale quotidiano 2 Il giornale quotidiano Per leggere e comprendere bene un giornale quotidiano bisogna conoscerne le regole, i trucchi, i segreti. Cercheremo di illustrarli

Dettagli

XIV Assemblea Generale Ordinaria del Sinodo dei Vescovi (4 25 ottobre 2015) Documentazione logistica

XIV Assemblea Generale Ordinaria del Sinodo dei Vescovi (4 25 ottobre 2015) Documentazione logistica N. 0754 Sabato 03.10.2015 XIV Assemblea Generale Ordinaria del Sinodo dei Vescovi (4 25 ottobre 2015) Documentazione logistica [Aggiornata al 4 ottobre 2015] 1. Tema Il Santo Padre Francesco ha convocato

Dettagli

MOSTRA CELEBRATIVA Francobolli e lettere le più grandi rarità del Ducato di Modena

MOSTRA CELEBRATIVA Francobolli e lettere le più grandi rarità del Ducato di Modena MOSTRA CELEBRATIVA Francobolli e lettere le più grandi rarità del Ducato di Modena Modena - Chiesa di San Carlo Via San Carlo, 5 - Centro Storico 31 maggio - 9 giugno 2002 ORARIO CONTINUATO 10-20 Info

Dettagli

ACCORDO EUROPEO RELATIVO AL TRASPORTO INTERNAZIONALE DELLE MERCI PERICOLOSE SU STRADA (ADR)

ACCORDO EUROPEO RELATIVO AL TRASPORTO INTERNAZIONALE DELLE MERCI PERICOLOSE SU STRADA (ADR) ALLEGATO 1 ACCORDO EUROPEO RELATIVO AL TRASPORTO INTERNAZIONALE DELLE MERCI PERICOLOSE SU STRADA (ADR) LE PARTI CONTRAENTI, DESIDEROSE di accrescere la sicurezza dei trasporti internazionali su strada,

Dettagli

STORIA. Il Fascismo. Perchè si ha il Fascismo in Italia? L Italia nel dopoguerra. Chi è Benito Mussolini? il testo:

STORIA. Il Fascismo. Perchè si ha il Fascismo in Italia? L Italia nel dopoguerra. Chi è Benito Mussolini? il testo: 01 Perchè si ha il ascismo in Italia? L Italia nel dopoguerra Nel dopoguerra (alla fine della prima Guerra Mondiale, che si chiama anche Grande Guerra) l Italia si trova in una situazione difficile. In

Dettagli

Regione sede cod. ICCD ente sigla. Veneto Venezia 205 Direzione regionale per i beni culturali e paesaggistici del Veneto DR

Regione sede cod. ICCD ente sigla. Veneto Venezia 205 Direzione regionale per i beni culturali e paesaggistici del Veneto DR Piemonte Torino 201 Direzione regionale per i beni culturali e paesaggistici del Piemonte Torino 64 Soprintendenza per i beni archeologici del Piemonte SBA Torino 66 Torino 67 Soprintendenza per i beni

Dettagli

Benvenuto a questa nuova giornata da passare nell ufficio di mamma e papà promossa dall ateneo di Roma 3. L anno scorso ci siamo divertiti facendo

Benvenuto a questa nuova giornata da passare nell ufficio di mamma e papà promossa dall ateneo di Roma 3. L anno scorso ci siamo divertiti facendo Benvenuto a questa nuova giornata da passare nell ufficio di mamma e papà promossa dall ateneo di Roma 3. L anno scorso ci siamo divertiti facendo delle attività molto interessanti e simpatiche! Anche

Dettagli

IMMIGRAZIONE E ACCOGLIENZA

IMMIGRAZIONE E ACCOGLIENZA Consiglio Regionale del Molise IMMIGRAZIONE E ACCOGLIENZA BREVE ANALISI DELLA SITUAZIONE IN ITALIA GRUPPO DI LAVORO IMMIGRAZIONE, POLITICHE SOCIALI E DIRITTI UMANI Le migrazioni forzate provocate da guerre,

Dettagli

I Contratti di Rete. Rassegna dei principali risultati quantitativi. Elaborazioni Unioncamere su dati Infocamere (aggiornamento al 31 dicembre 2014)

I Contratti di Rete. Rassegna dei principali risultati quantitativi. Elaborazioni Unioncamere su dati Infocamere (aggiornamento al 31 dicembre 2014) I Contratti di Rete Elaborazioni Unioncamere su dati Infocamere (aggiornamento al 31 dicembre 2014) Il monitoraggio di Unioncamere sui Contratti di rete, su dati Infocamere, mette in luce che al 31 dicembre

Dettagli

Le principali catene montuose sono: Sistema Iberico. Sistema Centrale. Pirenei

Le principali catene montuose sono: Sistema Iberico. Sistema Centrale. Pirenei Parte A: aspetto fisico e clima. La Spagna è una nazione dell'europa sud-occidentale, che comprende circa l'84% della penisola iberica. E localizzato a Nord-ovest rispetto all Italia. Confina a: Nord con

Dettagli

SENATO DELLA REPUBBLICA

SENATO DELLA REPUBBLICA SENATO DELLA REPUBBLICA VI LEGISLATURA (N. 381) DISEGNO DI LEGGE presentato dal Ministro degli Affari Esteri (MEDICI) di concerto col Ministro del Lavoro e della Previdenza Sociale (COPPO) COMUNICATO ALLA

Dettagli

LA STORIA DELLA BICICLETTA

LA STORIA DELLA BICICLETTA LA STORIA DELLA BICICLETTA Dalla realizzazione di un disegno di Leonardo da Vinci tratto dal Codice Atlantico, attraverso velocipedi ottocenteschi originali, fino ai prototipi delle grandi case automobilistiche

Dettagli

LETTURA DELLE CARTE GEOGRAFICHE CLASSE III

LETTURA DELLE CARTE GEOGRAFICHE CLASSE III SSIS Emilia-Romagna A.A. 2006-2007 Didattica della lingua italiana Scheda introduttiva dei materiali didattizzati prodotti Titolo LETTURA DELLE CARTE GEOGRAFICHE Ambito disciplinare GEOGRAFIA Tipologia

Dettagli

POSTA DELLE ISTITUZIONI E FRANCHIGIE

POSTA DELLE ISTITUZIONI E FRANCHIGIE POSTA DELLE ISTITUZIONI E FRANCHIGIE Il trasferimento dei Ministeri da Torino a Firenze si concluse nel maggio 1865; da questa data è pertanto riscontrabile corrispondenza istituzionale dalla nuova capitale.

Dettagli

IL RUOLO DELLE DONNE DURANTE LA RESISTENZA. Lavoro a cura della 2^B dell Istituto Comprensivo di Vado Ligure Peterlin

IL RUOLO DELLE DONNE DURANTE LA RESISTENZA. Lavoro a cura della 2^B dell Istituto Comprensivo di Vado Ligure Peterlin IL RUOLO DELLE DONNE DURANTE LA RESISTENZA Lavoro a cura della 2^B dell Istituto Comprensivo di Vado Ligure Peterlin Le donne occuparono un ruolo molto importante durante la seconda guerra mondiale. Prima

Dettagli

FINANZIAMENTI ORDINARI E STRAORDINARI DELLA REPUBBLICA ITALIANA

FINANZIAMENTI ORDINARI E STRAORDINARI DELLA REPUBBLICA ITALIANA FINANZIAMENTI ORDINARI E STRAORDINARI DELLA REPUBBLICA ITALIANA Stato (leggi finanziarie 1978 2015) I. FINANZIAMENTI ORDINARI ALLEGATI (omissis) TABELLA C STANZIAMENTI AUTORIZZATI IN RELAZIONE A DISPOSIZIONI

Dettagli

TURIN MARATHON Società Sportiva Dilettantistica Srl

TURIN MARATHON Società Sportiva Dilettantistica Srl DISPOSITIVO DI GARA Nome manifestazione: XXIX Turin Marathon Gran Premio La Stampa (Gara internazionale IAAF inserita nel calendario AIMS) Approvazione FIDAL Piemonte n. 405/strada/2015 oro Data: 4 ottobre

Dettagli

GENNAIO CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL SIENA. Giuseppe Di Vittorio 1954 MARTEDÌ MERCOLEDÌ GIOVEDÌ VENERDÌ DOMENICA

GENNAIO CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL SIENA. Giuseppe Di Vittorio 1954 MARTEDÌ MERCOLEDÌ GIOVEDÌ VENERDÌ DOMENICA GENNAIO 1 17 2 3 18 19 4 20 5 6 21 22 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 23 24 25 26 27 28 29 30 31 Vedo davanti a me tante facce, vedo dei neri,...dei bianchi, dei gialli, dei mezzi neri come me, ma tutti insieme,

Dettagli

LO STATO. (sintesi dal testo Comunità di Paolo Ronchetti Ed. Zanichelli)

LO STATO. (sintesi dal testo Comunità di Paolo Ronchetti Ed. Zanichelli) LO STATO (sintesi dal testo Comunità di Paolo Ronchetti Ed. Zanichelli) DALLA SOCIETA' ALLO STATO La nascita di uno Stato è il risultato di un lungo processo storico; nel corso dei secoli la società si

Dettagli

CONTRATTO PER L AFFIDAMENTO DELL INCARICO DI PROGETTAZIONE, PRELIMINARE, DEFINITiVA ED ESECUTIVA E ATTIVITA DI SUPPORTO ALLA

CONTRATTO PER L AFFIDAMENTO DELL INCARICO DI PROGETTAZIONE, PRELIMINARE, DEFINITiVA ED ESECUTIVA E ATTIVITA DI SUPPORTO ALLA REP. N.... CONTRATTO PER L AFFIDAMENTO DELL INCARICO DI PROGETTAZIONE, PRELIMINARE, DEFINITiVA ED ESECUTIVA E ATTIVITA DI SUPPORTO ALLA DIREZIONE LAVORI RELATIVO AI LAVORI DI ADEGUAMENTO DEGLI IMPIANTI

Dettagli

CONTRACT MANAGEMENT & SISTEMI PAESE

CONTRACT MANAGEMENT & SISTEMI PAESE CORSO CONTRACT MANAGEMENT & SISTEMI PAESE PRIMO MODULO: TIPOLOGIE DI CONTRATTI E ORDINAMENTI LEGISLATIVI MILANO, 16-17 GIUGNO 2011 SECONDO MODULO: GESTIONE CONTRATTI NELLE VARIE AREE ECONOMICHE MILANO,

Dettagli

MUSEO DIOCESANO D ARTE SACRA DI CHIOGGIA

MUSEO DIOCESANO D ARTE SACRA DI CHIOGGIA Comitato Regionale per le Celebrazioni del 1 Centenario della morte di Aristide Naccari Fondazione Santi Felice e Fortunato Diocesi di Chioggia (VE) MUSEO DIOCESANO D ARTE SACRA DI CHIOGGIA (2014-2015)

Dettagli

Al momento dell emissione dei primi francobolli, il Ducato di Modena era governato dal Duca Francesco V d Austria-Este. Il Ducato comprendeva i

Al momento dell emissione dei primi francobolli, il Ducato di Modena era governato dal Duca Francesco V d Austria-Este. Il Ducato comprendeva i Ducato di Modena Al momento dell emissione dei primi francobolli, il Ducato di Modena era governato dal Duca Francesco V d Austria-Este. Il Ducato comprendeva i territori di Modena (la citta di Modena

Dettagli

tour febbraio-aprile terza edizione

tour febbraio-aprile terza edizione tour 2014 febbraio-aprile terza edizione 60 città 141 ordini e collegi provinciali patrocinanti edizione 2013 93.280 12% 12% 17% 29% 30% ALCUNI NUMERI contatti autorevole comitato scientifico enti e aziende

Dettagli

LE COMMISSIONI FILATELICHE DEVONO ESSERE INOLTRATE ALLA STRUTTURA DI COMPETENZA ENTRO 20 GIORNI DALLA DATA DI EMISSIONE - ESCLUSI I FESTIVI.

LE COMMISSIONI FILATELICHE DEVONO ESSERE INOLTRATE ALLA STRUTTURA DI COMPETENZA ENTRO 20 GIORNI DALLA DATA DI EMISSIONE - ESCLUSI I FESTIVI. MP/FILATELIA Commerciale Servizi Temporanei Roma, 23/1/15 SERVIZI TEMPORANEI EMISSIONI LE COMMISSIONI FILATELICHE DEVONO ESSERE INOLTRATE ALLA STRUTTURA DI COMPETENZA ENTRO 20 GIORNI DALLA DATA DI EMISSIONE

Dettagli

Oscar Niemeyer nasce a Rio de Janeiro nel 1907. Nel 1922 si iscrive al Collegio dei Barnabiti Santo Antonio Maria Zaccaria e termina questi primi

Oscar Niemeyer nasce a Rio de Janeiro nel 1907. Nel 1922 si iscrive al Collegio dei Barnabiti Santo Antonio Maria Zaccaria e termina questi primi Oscar Niemeyer Oscar Niemeyer nasce a Rio de Janeiro nel 1907. Nel 1922 si iscrive al Collegio dei Barnabiti Santo Antonio Maria Zaccaria e termina questi primi studi nel 28. In seguito si iscrive alla

Dettagli

ISTITUTO TUMORI GIOVANNI PAOLO II

ISTITUTO TUMORI GIOVANNI PAOLO II ALLEGATO ALLA DELIBERAZIONE n. del REGOLAMENTO DELLA MISSIONE E DEL SERVIZIO FUORI SEDE Riferimenti normativi - Legge 18/12/1973 n. 836 e s.m.i. (trattamento economico di missione dei dipendenti dello

Dettagli

L Impero bizantino. L Impero bizantino. 4. L Impero paga ai Germani tanto oro per far rimanere i Germani lontani dai confini delle regioni orientali.

L Impero bizantino. L Impero bizantino. 4. L Impero paga ai Germani tanto oro per far rimanere i Germani lontani dai confini delle regioni orientali. il testo: 01 L Impero romano d Oriente ha la sua capitale a Costantinopoli. Costantinopoli è una città che si trova in Turchia, l antico (vecchio) nome di Costantinopoli è Bisanzio, per questo l Impero

Dettagli

Annullo postale speciale in occasione della giornata di preghiera per la pace nel mondo ad Assisi (24 gennaio 2002)

Annullo postale speciale in occasione della giornata di preghiera per la pace nel mondo ad Assisi (24 gennaio 2002) Comunicato 1/02 della giornata di preghiera per la pace nel mondo ad Assisi (24 gennaio 2002) Il 24 gennaio 2002 in occasione della giornata di preghiera per la pace nel mondo ad Assisi, le Poste Vaticane

Dettagli

A GENOVA I GIOVANI VIVONO MEGLIO

A GENOVA I GIOVANI VIVONO MEGLIO Tel. 0392807521 0392807511 Gli under 30 italiani e la qualità della vita per provincia A GENOVA I GIOVANI VIVONO MEGLIO Nel capoluogo ligure gli under 30 hanno più opportunità a livello lavorativo e più

Dettagli

A cura della UIL Servizio Politiche Territoriali ACCONTO ADDIZIONALI REGIONALI E COMUNALI: STANGATA IN ARRIVO CON LA BUSTA PAGA DI MARZO

A cura della UIL Servizio Politiche Territoriali ACCONTO ADDIZIONALI REGIONALI E COMUNALI: STANGATA IN ARRIVO CON LA BUSTA PAGA DI MARZO A cura della UIL Servizio Politiche Territoriali ACCONTO ADDIZIONALI REGIONALI E COMUNALI: STANGATA IN ARRIVO CON LA BUSTA PAGA DI MARZO TRA ACCONTI E SALDI SI PAGHERANNO 97 EURO MEDI CON PUNTE DI 139

Dettagli

LA TAPPA ROMANA Mille Miglia 2016 Mille Miglia, partenza ed arrivo a Brescia con soste intermedie a Rimini, Roma e Parma,

LA TAPPA ROMANA Mille Miglia 2016 Mille Miglia, partenza ed arrivo a Brescia con soste intermedie a Rimini, Roma e Parma, LA TAPPA ROMANA Mille Miglia 2016 è la rievocazione della leggendaria competizione automobilistica Mille Miglia, che si disputò per ventiquattro edizioni, dal 1927 al 1957. Oggi la Mille Miglia è una gara

Dettagli