Società delle Autostrade di Venezia e Padova Carta dei Servizi Autostradali

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Società delle Autostrade di Venezia e Padova Carta dei Servizi Autostradali"

Transcript

1 Società delle Autostrade di Venezia e Padova Carta dei Servizi Autostradali 1

2 2 3

3 4 La Società delle Autostrade di Venezia e Padova S.p.A. gestisce le seguenti tratte autostradali: la A4 dalla stazione di Padova Est alla barriera di Venezia-Mestre la A4 Tangenziale Ovest di Mestre nel tratto compreso tra la barriera di Venezia-Mestre e lo svincolo Terraglio il Raccordo autostradale tra la Tangenziale Ovest di Mestre e l aeroporto Marco Polo di Tessera (Venezia) Lo sviluppo complessivo delle opere è di Km 41,8. 5 Numeri utili in caso di emergenza Centro Operativo 113 Polizia Stradale Soccorso meccanico: Centro Operativo ACI Soccorso Stradale Europe Assistance Vai Motive Service S.r.l. Soccorso sanitario: Centro Operativo 118 Servizio Sanitario Nazionale Le stazioni autostradali sulla Venezia-Padova sono quattro: Padova Est Mirano-Dolo Mira-Oriago Venezia-Mestre Sulla Tangenziale Ovest di Mestre vi sono sei svincoli: Marghera, connesso con la SS 309 Romea e con la SR 11 Padana superiore Mestre/Venezia (Carbonifera) Miranese Castellana, connesso con la SR 245 Castellana Terraglio, connesso con la SS 13 e con la SR 14 di Mestre Raccordo con l aeroporto Marco Polo Il Raccordo con l aeroporto Marco Polo collega: la A4 Tangenziale Ovest di Mestre la A27 Mestre Belluno; la A4 tra Mestre e Trieste la SP 40 tra Mestre e Quarto d Altino la SS 14 della Venezia Giulia

4 Presentazione 13 La Società delle Autostrade di Venezia e Padova S. p. A. 14 Il Servizio autostradale 18 I Fattori del Servizio 38 Il Pedaggio 44 La tutela del cliente: reclami e rimborsi 46 In caso di emergenza 48 Guidare in autostrada 50 Numeri utili

5 38 9 Saluto del Presidente Gentile Signora, Egregio Signore, con piacere Le presento la Carta dei Servizi della Società delle Autostrade di Venezia e Padova. Sia che Lei percorra abitualmente la nostra autostrada o che ne usufruisca per la prima volta, questo opuscolo La faciliterà nel suo viaggio. La Venezia-Padova è una delle più antiche tratte autostradali ed ha visto crescere in modo esponenziale il proprio traffico. Oggi, in un solo giorno di grande afflusso, transitano tanti veicoli quanti all incirca ne sono passati nel 1934, il primo intero anno di esercizio. Come e più del traffico è cresciuto anche il nostro impegno per offrire un servizio autostradale qualitativamente elevato e soprattutto sicuro. Ma abbiamo dovuto constatare che senza il Suo coinvolgimento il nostro obiettivo sarà difficilmente raggiungibile. Noi abbiamo creato e manteniamo strutture funzionali ma è proprio Lei, con il Suo senso civico e la guida prudente, a rendere il nostro servizio davvero sicuro ed efficiente. A Lei buon viaggio! Il Presidente Vittorio Casarin

6 10 11 Presentazione Gentile Signora, Egregio Signore, diceva da qualche parte Herman Hesse: viaggiare deve comportare il sacrificio di un programma ordinario a favore del caso, la rinuncia del quotidiano per lo straordinario. La nostra ambizione è un po diversa: è di rendere il Suo viaggio in autostrada assolutamente regolare, sicuro ed al riparo da brutte sorprese. Per questo la nostra Carta dei Servizi descrive le infrastrutture che avrà a disposizione lungo l autostrada, La informa su come noi cercheremo di comunicare con Lei durante il suo viaggio, su come Lei potrà mettersi in contatto con noi e su come avvantaggiarsi della nostra assistenza anche commerciale. Mi auguro che alla fine del Suo incontro con noi Lei resti piacevolmente sorpreso di aver fatto un buon viaggio e così, giunto a destinazione, potrà gustare tutto lo straordinario verso il quale giustamente si tende. Buona lettura! L Amministratore delegato Lino Brentan

7 12 13 La Società La carta di identità delle Autostrade di Venezia e Padova S.p.A. Societa delle Autostrade di Venezia e Padova Società per Azioni Capitale sociale ,00 euro interamente versato. Sede Legale: Via Bottenigo, 64/a Marghera (VE) Registro Imprese di Venezia n R.E.A. n Codice Fiscale e Partita IVA Concessionaria A.N.A.S - Convenzione con durata fino al Costituita l 11 giugno 1928, ha aperto al traffico il suo primo tratto autostradale (Mestre- Padova) il 15 ottobre Gli attuali soci sono: la Provincia di Venezia, la Provincia di Padova, il Comune di Venezia, il Comune di Padova, la Camera di Commercio di Venezia, la Camera di Commercio di Padova, l APV Investimenti S.p.A, la S.p.A Autovie Venete, la S.p.A Autostrada Brescia, Verona, Vicenza, Padova e la Archimede 3 S.r.l. La collocazione nel sistema autostradale La tratta autostradale gestita riveste un importanza strategica all interno del sistema dei trasporti italiano. Sulla Venezia - Padova infatti convergono la direttrice che attraversa il nord d Italia da est a ovest (Trieste-Torino) e la direttrice nord-sud: Padova-Bologna a sud, Venezia-Belluno e Venezia-Udine-Tarvisio a nord. In una visione Europea la Venezia-Padova si colloca all interno del quinto corridoio intermodale europeo nel punto di innesto tra l itinerario europeo E70 (Susa-Trieste) con l itinerario E55 (Tarvisio-Brindisi). La integrazione modale La Venezia-Padova si raccorda con importanti strutture che gestiscono altre modalità di trasporto. Ferrovia: Dalle stazioni di Padova Est, Mirano-Dolo e Venezia-Mestre con brevissimo tragitto si raggiungono le rispettive stazioni ferroviarie di Padova, Dolo e Venezia-Mestre; dalla stazione di Mira-Oriago si raggiunge l adiacente stazione Porta Ovest del Servizio ferroviario Metropolitano Regionale. Porti: Dalla barriera di Venezia - Mestre, dalla Tangenziale Ovest di Mestre si raggiunge facilmente il Porto di Venezia. Il porto di Chioggia dista circa 40 chilometri percorrendo la SS 309 Romea. Aeroporti La Venezia-Padova gestisce il raccordo autostradale con l aeroporto internazionale Marco Polo di Venezia. Altri aeroporti si trovano a Treviso e a Padova.

8 14 15 Il Servizio autostradale Il servizio autostradale L obiettivo prioritario della Società delle Autostrade di Venezia e Padova è di assicurare ai propri utenti la possibilità di usufruire, in sicurezza e comodità, delle strutture autostradali in concessione e dei sistemi di assistenza attivati. Per raggiungere tale obiettivo la Società pone particolare attenzione al miglioramento delle infrastrutture viarie ed alla loro manutenzione, all adozione di più funzionali e veloci sistemi di pagamento dei pedaggi, alla formazione e all addestramento dei dipendenti, all organizzazione del servizio, all informazione all utenza.

9 16 17 I principi fondamentali sull erogazione del servizio Nella erogazione del servizio la Società delle Autostrade di Venezia e Padova si ispira ai seguenti principi fondamentali: Eguaglianza e imparzialità La Società, ispirandosi ai principi di uguaglianza e imparzialità, eroga il servizio agli utenti senza alcuna distinzione per sesso, razza, lingua, religione ed opinioni politiche. Continuità La Società si impegna a garantire la continuità e la regolarità del servizio autostradale e dei servizi a questo connessi, salvo casi eccezionali e/o imprevedibili. Al verificarsi di tali eventi, la Società è impegnata ad adottare tempestivamente le misure necessarie per limitare il disagio e ripristinare il servizio nel minor tempo possibile. Partecipazione Ciascun utente può rivolgersi alla Società con segnalazioni, memorie e documenti; ciascuno può prospettare osservazioni o formulare suggerimenti per un confronto costruttivo teso al miglioramento del servizio reso. Efficacia ed efficienza La Società è impegnata nel costante miglioramento dell efficacia e dell efficienza del servizio erogato adottando, compatibilmente con le risorse disponibili, le più opportune misure tecniche, organizzative e procedurali. Chiarezza e comprensibilità delle comunicazioni La Società pone particolare attenzione all uso del linguaggio per rendere chiare e comprensibili le comunicazioni ai propri utenti. Rispetto dell ambiente La Società intende proteggere l ambiente promuovendo attività di sensibilizzazione e valorizzando le aree marginali gestite non strettamente dedicate al servizio autostradale.

10 18 le pavimentazioni; 19 le barriere di sicurezza; le piazzole di sosta; I Fattori del Servizio gli impianti di illuminazione; la segnaletica; le colonnine SOS; i percorsi pedonali di sicurezza; le reti di recinzione; il monitoraggio delle opere d arte. Il D.P.C.M. 30 dicembre 1998 che riguarda lo schema generale di riferimento per la predisposizione della Carta della mobilità definisce i fattori di qualità come aspetti rilevanti per la percezione della qualità del servizio da parte dell utente. Lo stesso D.P.C.M. richiede l individuazione per ogni fattore di indicatori che possano rappresentare, per quantità o per parametri, il livello del servizio erogato. La Società ha definito quali fattori di qualità del proprio servizio: la sicurezza infrastrutturale; la fluidità del traffico; l informazione; il comfort; l assistenza al cliente. La sicurezza infrastrutturale La Società ha adottato nella progettazione, costruzione, manutenzione e scelta delle tecnologie la massima cura per garantire condizioni di viabilità sempre migliori. I principali indicatori strutturali scelti sono: Le pavimentazioni Tutta la rete è dotata di pavimentazione che risponde alle norme vigenti. A seconda delle caratteristiche tecnico-funzionali delle tratte in concessione sono stati impiegati diversi tipi di conglomerati per una miglior resa in termini di sicurezza complessiva. Il tratto da Mestre a Padova è per il 100% dotato di asfalto drenante e fonoassorbente. La Tangenziale Ovest di Mestre ed il Raccordo Marco Polo sono invece pavimentati con conglomerati che utilizzano speciali bitumi modificati denominati multifunzionali. Il piano viabile viene quotidianamente controllato a vista, periodicamente pulito con spazzatura meccanica e annualmente ne viene rilevato il grado di usura verificando il mantenimento degli standard di sicurezza. Fattore qualità Indicatore qualità Unità misura Standard qualità Sicurezza infrastrutturale Frequenza monitoraggio pavimentazione stradale n. volte/anno 1

11 20 21 Le barriere di sicurezza Già da anni tutte le nostre tratte sono provviste di barriere di sicurezza sullo spartitraffico centrale senza soluzione di continuità mentre il lato destro delle carreggiate è protetto da barriere in quantità ben superiore alle richieste minime di legge: tra Mestre e Padova è stato protetto il 60% dei lati, sul Raccordo Marco Polo il 75 % e sulla Tangenziale Ovest di Mestre si è arrivati addirittura al 100%. Tutte le barriere sono in acciaio a tripla onda di adeguata classe di contenimento. Fattore qualità Indicatore qualità Unità misura Standard qualità Sicurezza infrastrutturale Ripristino entro 7 giorni delle barriere di sicurezza danneggiate % 100 Le piazzole di sosta Tutte le tratte sono dotate di piazzole di sosta posizionate a circa 500 metri l una dall altra e di dimensioni tali da garantirne l utilizzo anche ai mezzi pesanti. Lungo la Tangenziale Ovest di Mestre, vista la particolare conformazione di asse di scorrimento a tre corsie per ogni senso di marcia senza la corsia di emergenza, le piazzole hanno esclusiva funzione di sosta di emergenza. Gli impianti di illuminazione Lungo i 42 chilometri d autostrada gestiti, sono presenti circa punti luce. La Tangenziale Ovest di Mestre è interamente illuminata. Il funzionamento degli impianti è soggetto a controlli e manutenzioni periodici. Fattore qualità Indicatore qualità Unità misura Standard qualità Sicurezza infrastrutturale Sicurezza infrastrutturale Impianti di illuminazione svincoli e interconnessioni - lampade funzionanti: % sul totale lampade esistenti Impianti di illuminazione Piazzali e Tangenziale Ovest Mestre - lampade funzionanti: % sul totale lampade esistenti % 85 % 80 La segnaletica La segnaletica orizzontale e verticale viene costantemente monitorata e rinnovata. Fattore qualità Indicatore qualità Unità misura Standard qualità Sicurezza infrastrutturale Segnaletica orizzontale: rifacimento segnaletica n. volte/anno 2

12 22 23 Monitoraggio Opere d arte Cavalcavia, viadotti, sovrappassi e sottopassi sono controllati a vista quotidianamente e periodicamente ne viene monitorata la stabilità e la funzionalità. Le colonnine S.O.S. Ogni due chilometri si trova una colonnina SOS che permette di dialogare direttamente con un addetto del Centro Operativo. Fattore qualità Indicatore qualità Unità misura Standard qualità Sicurezza infrastrutturale Colonnine SOS funzionanti: % sul totale delle colonnine esistenti % 90 Percorsi pedonali di sicurezza Lungo la Tangenziale Ovest di Mestre, ogni 100 metri circa, un varco protetto conduce a percorsi pedonali di sicurezza che permettono ai pedoni di allontanarsi dalla strada in caso di incidente. Le reti di recinzione La rete di recinzione impedisce l accesso incontrollato alla struttura. Le recinzioni vengono sistematicamente monitorate e periodicamente rinnovate. La fluidità del traffico Le strutture autostradali in concessione alla Società delle Autostrade di Venezia e Padova sono quotidianamente percorse da un elevato numero di veicoli. La Società ha quale obiettivo il mantenimento della fluidità veicolare attraverso: - la velocizzazione delle operazioni di pedaggio; - la programmazione dei cantieri; - la gestione delle emergenze; - i servizi invernali; - la gestione telematica del traffico. La disponibilità di caselli La Società è impegnata in un costante miglioramento delle proprie strutture di esazione per ridurre al minimo l attesa alle stazioni per la regolarizzazione del pedaggio. Nelle entrate sono attive porte Telepass e porte con dispositivi per l emissione automatica del biglietto. Nelle stazioni di uscita sono presenti porte Telepass, porte con pagamento automatico del pedaggio con tessere Viacard, Fast-Pay (Bancomat) e Carte di credito e porte con casse automatiche. Ci sono anche porte presidiate da personale di esazione nelle quali è possibile effettuare il pagamento in contanti, con tessere Viacard, con carte di credito o di debito (Bancomat).

13 La gestione delle emergenze La Polizia Stradale, come previsto nella convenzione con la Società, assicura la vigi lanza lungo la tratta gestita ed è responsabile della gestione degli incidenti. La Società garantisce l avvio delle operazioni necessarie all attivazione degli interventi di soccorso nel più breve tempo possibile dal momento dell arrivo della segnalazione al Centro Operativo. Per mezzo dei canali informativi a sua disposizione (pannelli a messaggio variabile, comunicati CISS, comunicati radio, servizio Viaggiando, ecc), comunica agli utenti autostradali l avvenuta emergenza. La Società affida agli Ausiliari della Viabilità, propri dipendenti specialmente formati, il compito di intervenire sugli incidenti per dare assistenza alle persone coinvolte, garantire Fattore qualità Indicatore qualità Unità misura Standard qualità il servizio di viabilità e di pronto intervento, collaborando con la Polizia Stradale e Fluidità del traffico Impianti di esazione pedaggio: % di non efficienza % 2 con gli altri enti che forniscono assistenza ai veicoli e alle persone. Fattore qualità Indicatore qualità Unità misura Standard qualità La programmazione dei cantieri I cantieri di manutenzione sono indispensabili per garantire la funzionalità degli impianti e quindi la sicurezza di chi viaggia. Essi però possono temporaneamente limitare il pieno utilizzo delle strutture da parte dell utenza. La Società è impegnata a ridurre al minimo i disagi all utenza programmando gli interventi manutentivi tenendo conto delle previsioni di traffico. Sulla Tangenziale Ovest di Mestre e negli altri tratti più trafficati le manutenzioni vengono eseguite, compatibilmente con le esigenze tecniche, in orari notturni evitando così di interferire con il più elevato traffico giornaliero. Fluidità del traffico Tempi medi di intervento (dalla chiamata) dei mezzi di soccorso meccanico ai veicoli leggeri e pesanti: dalle ore 06:00 alle ore 22:00 min 25 dalle ore 22:00 alle ore 06:00 min 30 I servizi invernali All inizio della stagione invernale la Società pianifica le operazioni per la gestione delle eventuali situazioni di emergenza dovute a condizioni atmosferiche avverse preparando i mezzi e curando la preventiva coordinazione del personale interno e degli operatori esterni di cui si avvale.

14 26 27 Durante la stagione invernale provvede al monitoraggio delle condizioni del manto stradale e della situazione meteorologica per prevenire formazioni di ghiaccio o per sgomberare la neve. Nei casi di emergenza i risultati sono condizionati anche dai volumi di traffico e dalla preparazione e condotta di guida degli utenti: per tale motivo è sempre raccomandata ai conducenti la massima attenzione e prudenza. La gestione telematica del traffico La Tangenziale Ovest di Mestre è un autostrada di tipo aperto, a due sole corsie e corsia di emergenza. La struttura sopporta un traffico elevatissimo che potrebbe portarla quotidianamente alla paralisi. E stato pertanto creato un sistema integrato che, mediante telecamere e sensori, rileva la situazione del traffico e della viabilità. Il sistema elabora i dati raccolti e attraverso i numerosi pannelli a messaggio variabile, comunica agli utenti i comportamenti corretti da tenere ed indirizza il traffico, eventualmente utilizzando la corsia di emergenza come terza corsia di marcia. Fattore qualità Indicatore qualità Unità misura Fluidità del traffico Fluidità del traffico Fluidità del traffico Sgombero neve: periodo medio di passaggio dei mezzi antineve - tratto Venezia-Mestre / Padova Sgombero neve: periodo medio di passaggio dei mezzi antineve - Tangenziale Ovest di Mestre Sgombero neve: periodo medio di passaggio dei mezzi antineve - Raccordo Marco Polo Standard qualità h 1h 30 h 40 h 35 Informazione Conoscere in anticipo le situazioni consente di adeguare i propri comportamenti prevenendo eventuali difficoltà. Si ritiene pertanto di fondamentale importanza che il cliente abbia informazioni su viabilità e traffico in tempo reale in modo da adeguare decisioni e comportamenti di guida adatti alle situazioni in atto. Rispetto a tale fattore sono stati individuati i seguenti indicatori: i portali a messaggio variabile; il call center Viaggiando ; il sito internet; i notiziari radio tv; i giornali.

15 28 29 I portali a messaggio variabile Il Centro Operativo della Società invia notizie in tempo reale attraverso pannelli a messaggio variabile disposti lungo il percorso autostradale e all esterno di esso. I pannelli sono identificati dal logo societario. Lungo i circa 42 km di autostrada sono attivi 78 pannelli. Altri 24 pannelli a messaggio variabile sono presenti nelle aree urbane di Padova e Venezia lungo gli assi stradali di adduzione alla rete autostradale in concessione. Fattore qualità Indicatore qualità Unità misura Standard qualità Informazione Pannelli a messaggio variabile: disponibilità (efficienza) % 80 Fattore qualità Indicatore qualità Unità misura Standard qualità Informazione Pannelli a messaggio variabile: tempo medio che intercorre dalla segnalazione di un evento alla sua comunicazione sui pannelli min 3 Il call center Viaggiando Prima di mettersi in viaggio, o durante, è possibile conoscere la situazione del traffico utilizzando due numeri telefonici: servizio Viaggiando - ti informiamo, operativo 24 ore su 24. Fornisce informazioni su: viabilità, condizioni meteo, percorsi alternativi, altre informazioni su strutture e servizi autostradali. Le informazioni coprono le tratte autostradali da Trieste a Piacenza; , Centro Operativo della Società. Quando l operatore non è impegnato da collegamenti prioritari (Polizia Stradale, VVFF, SUEM, etc.), fornisce informazioni sulla viabilità. Il sito internet Sul sito internet è possibile vedere, in tempo reale, le immagini della Tangenziale Ovest di Mestre, leggere i messaggi esposti sui portali ed anche consultare la velocità media dei veicoli che la percorrono, leggere eventuali segnalazioni di cantieri di lavoro con possibile ripercussione sulla viabilità, il calendario con le previsioni delle giornate di traffico intenso e le giornate di interdizione al transito autostradale per i mezzi pesanti. In alternativa altri dati possono essere trovati su VIAGGIANDO all indirizzo I notiziari radio / TV La Società, attraverso il servizio Viaggiando, fornisce, ad ogni ora, sulle frequenze di Radio Fantasy, Radio Padova, Radio Capodistria, Radio EasyNetwork e

16 30 31 Radio Vicenza la situazione della viabilità sulle tratte di competenza. In alternativa su Radiorai è possibile ascoltare i comunicati del CCISS - Onda Verde che offrono informazioni su tutta la rete autostradale e stradale d Italia. I giornali Nel caso siano programmati interventi che comportino pesanti ripercussioni sulla fluidità del traffico, si provvede a pubblicare opportuni avvisi acquistando spazi sui quotidiani locali. Comfort La qualità delle pavimentazioni, l illuminazione, la segnaletica, l assistenza e tutti i servizi connessi favoriscono un viaggio sereno e sicuro. Vi sono tuttavia altri elementi che, pur non direttamente connessi alla sicurezza, rappresentano importanti fattori di comfort per il viaggio. La Società delle Autostrade di Venezia e Padova si è impegnata nello sviluppo dei seguenti elementi: aree di servizio; aree adibite a verde lungo la tratta gestita; parcheggi scambiatori. Le aree di servizio Le aree di servizio permettono a chi viaggia di interrompere il percorso, di riposarsi e ristorarsi e perciò rappresentano anche un importante fattore di sicurezza. Sulla Venezia-Padova le aree di servizio distano 10 km l una dall altra. I servizi nelle aree sono affidati a società specializzate che in esse gestiscono un ristorante, un motel e quattro bar. Fattore qualità Indicatore qualità Unità misura Standard qualità Comfort Stazioni di servizio: frequenza verifica livello di efficienza n. volte/ mese 1 Le aree a verde Lungo le tratte autostradali gestite vi sono aree tenute a prato o coperte con arbusti o alberature. Le aree a verde superano complessivamente la superficie asfaltata. Esse favoriscono l inserimento ambientale della struttura e costituiscono un elemento riposante per chi guida. La Società è impegnata nel mantenimento e nell arricchimento di questo patrimonio verde con regolari interventi di manutenzione, pulizia, potatura, concimazione, ecc. Fattore qualità Indicatore qualità Unità misura Standard qualità Comfort Sfalcio erba scarpate e banchine: frequenza sfalcio n. volte/anno 2

17 32 33 I parcheggi scambiatori I parcheggi scambiatori consentono di lasciare il proprio mezzo presso le stazioni autostradali e di raggiungere i centri abitati vicini con altri mezzi. Lungo la Tangenziale Ovest di Mestre si trovano parcheggi agli svincoli di Marghera, Miranese, Castellana e Terraglio. Sono collegati con bus al centro di Mestre. A Padova Est è in corso di costruzione un area di servizio con pompa carburanti e un parcheggio scambiatore capace di 220 posti auto. Assistenza al cliente E una delle caratteristiche qualificanti il servizio autostradale che da sempre ha impegnato la Società nello sviluppo di modalità e strutture in grado di soddisfare le esigenze del cliente in viaggio. Gli indicatori scelti per la verifica del fattore qualità sono: l assistenza al traffico; la Polizia Stradale; il soccorso meccanico; il soccorso sanitario; l assistenza commerciale; i trasporti eccezionali. Assistenza al traffico La Società assicura l assistenza al traffico mediante la propria struttura operativa ed in particolare con le unità del Centro Operativo e degli Ausiliari della Viabilità. Il Centro Operativo è un servizio h 24. Gestisce le richieste di soccorso, coordina le azioni delle funzioni aziendali impegnate nell assistenza al traffico e all utenza, raccoglie e fornisce informazioni sulla situazione della viabilità e del traffico. Gli Ausiliari della Viabilità sono un servizio di pronto intervento costantemente attivo. Di norma è impegnato nel controllo mobile lungo il tracciato autostradale. Interviene in caso di incidenti e per la regolazione del traffico. Gli Ausiliari sono appositamente formati per essere in grado di svolgere al meglio i loro compiti anche in situazioni critiche. Collaborano con la Polizia e con gli altri Enti di soccorso assistendo gli utenti in difficoltà. Fattore qualità Indicatore qualità Unità misura Standard qualità Assistenza al cliente Controllo mobile lungo il tracciato autostradale - Ausiliari della Viabilità: percorrenza media per turno di lavoro km 130 Fattore qualità Indicatore qualità Unità misura Standard qualità Assistenza al cliente Ausiliari della Viabilità: tempo medio di intervento dal momento della richiesta min 15

18 34 35 La Polizia Stradale La sicurezza e il controllo del traffico autostradale sono affidati e garantiti dalla Polizia Stradale che, con le sue pattuglie, svolge attività di prevenzione, accerta le infrazioni, rileva gli incidenti, regola la circolazione. La Società ha stipulato con il Ministero degli Interni una apposita convenzione che affida a specifici nuclei della Polizia i compiti previsti dal Codice della Strada. Il soccorso meccanico La Società assicura la possibilità di soccorso meccanico per i mezzi in avaria o coinvolti in un incidente. La Società ha stipulato apposite convenzioni con note organizzazioni di soccorso: ACI Global S.p.A., Europ Assistance VAI S.p.A. e Motive Service S.r.l. per garantire il servizio in modo continuato sia per i mezzi leggeri che pesanti. La Società controlla che il servizio sia svolto secondo quanto stabilito nella convenzione ed in particolare controlla i tempi massimi di intervento. Fattore qualità Indicatore qualità Unità misura Standard qualità Assistenza al cliente Assistenza al cliente Soccorso meccanico veicoli leggeri: tempo medio di intervento dal momento della richiesta Soccorso meccanico veicoli pesanti: tempo medio di intervento dal momento della richiesta min 30 min 45 Il soccorso sanitario Il soccorso sanitario è assicurato dal S.U.E.M. (Servizio Urgenza Emergenza Medica). Il soccorso è attivato dal Centro Operativo della Società. L assistenza commerciale Presso la barriera di Venezia-Mestre e la stazione di Padova Est sono a disposizione due Centri Servizi per l assistenza commerciale per i clienti. Presso i Centri Servizi vengono fornite informazioni sui metodi di pagamento del pedaggio, è possibile ritirare i telepass, regolarizzare i mancati pagamenti del pedaggio autostradale, ottenere moduli per richiedere fatture, presentare reclami, suggerimenti, segnalazioni, ecc. Il Centro Servizi di Mestre è raggiungibile direttamente dall autostrada, in uscita alla barriera di Venezia-Mestre provenendo da Padova, oppure seguendo la segnaletica a partire dalla rotatoria di Marghera all inizio della Tangenziale Ovest di Mestre. Il Centro è aperto tutti i giorni, festivi compresi, dalle alle tel fax

19 36 37 Il Centro Servizi di Padova Est è situato all entrata della stazione autostradale di Padova Est. Il Centro è aperto dal lunedì al venerdì dalle ore 8.30 alle ore 13.00, dalle ore alle ore tel fax I trasporti eccezionali La Società offre il servizio autostradale anche ai veicoli e/o carichi eccezionali, compatibilmente con le strutture e la situazione di traffico. I veicoli e/o carichi eccezionali, ai sensi dell art. 10 del Codice della Strada, per accedere alla rete autostradale devono essere muniti di regolare autorizzazione. La richiesta delle autorizzazioni per transiti eccezionali può essere effettuata all Ufficio Transiti Eccezionali presso la Direzione Tecnica della Società a Marghera (VE) via Bottenigo n. 64/A - tel ; fax con orari: tutti i giorni non festivi, dal lunedì al venerdì dalle alle e dalle alle

20 38 39 Il Pedaggio Classificazione dei veicoli autostradali secondo il sistema Assi-sagoma Classe A altezza < 1,3 m misurata all asse anteriore Il pedaggio è l importo che si corrisponde per la prestazione di un servizio che consiste nella messa a disposizione di un percorso viario con caratteristiche autostradali. I pedaggi sono stabiliti a norma di legge e annualmente aggiornati dall ANAS in conformità ad un sistema (price cap) che tiene conto dell inflazione programmata, degli obiettivi di produttività assegnati alla concessionaria e delle variazioni della qualità del servizio Il pedaggio si calcola utilizzando tariffe differenziate per classi di veicoli individuate secondo il sistema assi-sagoma. Nel pedaggio sono compresi l IVA e sovrapprezzi di esclusiva competenza dell ANAS. Il risultato viene arrotondato, per difetto o per eccesso, ai 10 centesimi in modo da facilitare i pagamenti. Classe B altezza > 1,3 m misurata all asse anteriore Classe 3 Classe 4 Classe 5

21 40 41 Pagare il pedaggio In entrata In entrata, i clienti non dotati di telepass ritirano, dagli appositi emettitori automatici, il biglietto da presentare all uscita per il pagamento del pedaggio. In caso di mancata emissione del biglietto, non si deve scendere dall automezzo: basta contattare il personale addetto premendo il pulsante rosso sull emettitore. Il biglietto d entrata ha una banda magnetica che registra i dati necessari al calcolo del pedaggio in uscita. Il Codice della Strada prevede che l utente sprovvisto di biglietto deve pagare il pedaggio calcolato dalla più lontana stazione di entrata: perciò occorre evitare di smarrire il biglietto così pure non lo si deve deteriorare piegandolo o esponendolo a fonti di calore o magnetiche. Per velocizzare le operazioni di ingresso si può utilizzare il Telepass. Si tratta di una apparecchiatura che permette di pagare il pedaggio senza ritirare biglietti e senza fermarsi ai caselli: né in entrata né in uscita. I Centri Servizi (vedi a pag.31) sono disponibili per informazioni e consegne del Telepass. In uscita Il pedaggio può essere pagato per contanti (anche in valuta estera) o con addebito differito: Telepass, Viacard, carte di credito (Visa, Eurocard/Mastercard, Aura, American Eexpress, Diners) o carte di debito (Bancomat, Postamat, Fast-Pay). Ogni pista di uscita può essere abilitata ad una sola tipologia di pagamento o a due tipologie. Ogni pista è contrassegnata con colori e segnaletiche diverse a seconda delle modalità di pagamento: Piste Gialle > > > > > > > > > > > > > > > > > > > > > dedicate al pagamento solo con Telepass Piste Blu > > > > > > > > > > > > > > > > > > > > > > dedicate al pagamento solo con carte Viacard, Bancomat, Carte di Credito Piste Blu con la T di Telepass > > > > > > > > > > per pagare con Viacard, Bancomat, Carte di Credito + Telepass con disegno di soldi e mano per pagare con Contanti ad un nostro operatore con disegno dei soldi per pagare con Contanti in cassa automatica, viacard, bancomat, Carte di Credito riservata clienti TELEPASS CARTE CARTE T

INDICE A Presentazione pag 2

INDICE A Presentazione pag 2 INDICE A Presentazione pag 2 B La CAV S. p. A. pag 4 C Il servizio autostradale pag 10 D I fattori del servizio 14 E Il pedaggio pag 36 F La tutela del cliente: reclami e rimborsi pag 42 G In caso di emergenza

Dettagli

PIANO PER L ESODO ESTIVO 2015

PIANO PER L ESODO ESTIVO 2015 PIANO PER L ESODO ESTIVO 2015 Agosto 2015: previsioni di traffico nella direttrice Milano - Trieste Autostrade A4 da Padova Est a Venezia Est e A57 Tangenziale di Mestre Lunedì Martedì Mercoledì Giovedì

Dettagli

Carta dei Servizi Autostradali

Carta dei Servizi Autostradali Carta dei Servizi Autostradali Edizione 2013 Presentazione 1 La CAV in primo piano 2 La composizione della rete 3 Piani di potenziamento e di adeguamento della rete 4 I principi fondamentali per l erogazione

Dettagli

Carta dei Servizi Autostradali

Carta dei Servizi Autostradali Carta dei Servizi Autostradali Edizione 2014 Presentazione 1 La CAV in primo piano 2 La composizione della rete 3 Piani di potenziamento e di adeguamento della rete 4 I principi fondamentali per l erogazione

Dettagli

RINA Organismo Internazionale di Certificazione. RINA Organismo Internazionale di Certificazione

RINA Organismo Internazionale di Certificazione. RINA Organismo Internazionale di Certificazione Schema RINA di Certificazione del Livello Qualitativo Autostradale (LQA) Genova, 25 ottobre 2007 Maura Moretti A chi è rivolto: Enti Gestori, Società Concessionarie per la gestione di tratte autostradali

Dettagli

La rete autostradale italiana a pedaggio: la gestione della sicurezza

La rete autostradale italiana a pedaggio: la gestione della sicurezza Associazione Italiana Società Concessionarie Autostrade e Trafori La rete autostradale italiana a pedaggio: la gestione della sicurezza Ing. Andrea Manfron AISCAT AISCAT e la rete L AISCAT è l Associazione

Dettagli

NORME E CONDIZIONI PER L UTILIZZO DEL TELEPASS PER IL PAGAMENTO DEI PARCHEGGI

NORME E CONDIZIONI PER L UTILIZZO DEL TELEPASS PER IL PAGAMENTO DEI PARCHEGGI Norme e Condizioni per il Pagamento dei Parcheggi con il Telepass NORME E CONDIZIONI PER L UTILIZZO DEL TELEPASS PER IL PAGAMENTO DEI PARCHEGGI Art. 1 1.1 Le presenti norme e condizioni disciplinano l

Dettagli

PRESENTAZIONE DEL PIANO DI A22 PER L'ESODO ESTIVO 2015

PRESENTAZIONE DEL PIANO DI A22 PER L'ESODO ESTIVO 2015 PRESENTAZIONE DEL PIANO DI A22 PER L'ESODO ESTIVO 2015 Attività, assistenza, informazione e servizi per incrementare l efficienza dell arteria e affrontare l esodo estivo. Stop a cantieri e TIR. Trento,

Dettagli

REGOLAMENTAZIONE DELLA CIRCOLAZIONE DEI VEICOLI PESANTI IN AUTOSTRADA IN PRESENZA DI NEVE

REGOLAMENTAZIONE DELLA CIRCOLAZIONE DEI VEICOLI PESANTI IN AUTOSTRADA IN PRESENZA DI NEVE REGOLAMENTAZIONE DELLA CIRCOLAZIONE DEI VEICOLI PESANTI IN AUTOSTRADA IN PRESENZA DI NEVE 1.Premessa Gli interventi finalizzati alla gestione delle emergenze che interessano il sistema viario autostradale

Dettagli

CAV S.p.A. Concessioni ni Autostradali Venete

CAV S.p.A. Concessioni ni Autostradali Venete CAV S.p.A. Concessioni ni Autostradali Venete Sede Legale: via Bottenigo, 64 a 30175 Marghera Venezia Tel. 041 5497111 - Fax. 041 935181 R.I./C.F./P.IVA 03829590276 Iscr. R.E.A. VE 0341881 Cap. Sociale

Dettagli

Pianificazione Invernale Edizione 2014-2015

Pianificazione Invernale Edizione 2014-2015 Pianificazione Invernale Edizione 2014-2015 PIANIFICAZIONE INVERNALE PER LA GESTIONE DELLA VIABILITA E REGOLAMENTAZIONE DELLA CIRCOLAZIONE DEI MEZZI PESANTI IN AUTOSTRADA IN CASO DI PRECIPITAZIONI NEVOSE

Dettagli

LA CARTA DEI SERVIZI DI 2BITE - 2011

LA CARTA DEI SERVIZI DI 2BITE - 2011 LA CARTA DEI SERVIZI DI 2BITE - 2011 PREMESSA 2bite adotta questa Carta dei Servizi in osservanza dei principi stabiliti dalla direttiva sulla qualità e carta dei servizi di telecomunicazione stabiliti

Dettagli

Carta dei Servizi VENETO. Padova Servizio extraurbano rovigo Servizio extraurbano rovigo Servizio urbano VERSIONE INTEGRALE ESTRATTO

Carta dei Servizi VENETO. Padova Servizio extraurbano rovigo Servizio extraurbano rovigo Servizio urbano VERSIONE INTEGRALE ESTRATTO VENETO Padova Servizio extraurbano rovigo Servizio extraurbano rovigo Servizio urbano VERSIONE INTEGRALE ESTRATTO Servizio Extraurbano di Padova DATI Km percorsi 13.141.764 Autobus 268 Età media del parco

Dettagli

OGGETTO: Regolamento per richiesta tessera a scalare da parte di soggetti autorizzati all attività di noleggio con conducente.

OGGETTO: Regolamento per richiesta tessera a scalare da parte di soggetti autorizzati all attività di noleggio con conducente. OGGETTO: Regolamento per richiesta tessera a scalare da parte di soggetti autorizzati all attività di noleggio con conducente. La tessera a scalare permette l accesso alla viabilità aeroportuale e l accesso

Dettagli

NORME E CONDIZIONI OPZIONE PREMIUM TRUCK

NORME E CONDIZIONI OPZIONE PREMIUM TRUCK NORME E CONDIZIONI OPZIONE PREMIUM TRUCK TELEPASS (di seguito TLP) offre ai propri Clienti che abbiano sottoscritto il contratto TELEPASS collegato ad un contratto VIACARD di conto corrente (di seguito

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VIAGGIO

CONDIZIONI GENERALI DI VIAGGIO CONDIZIONI GENERALI DI VIAGGIO Il cliente che non si trova al punto di partenza 10 minuti prima del orario stabilito non vengono aspettati dall autobus. I Passeggeri che pagano andata e ritorno hanno il

Dettagli

L integrazione come valore aggiunto nell Infomobilità

L integrazione come valore aggiunto nell Infomobilità L integrazione come valore aggiunto nell Infomobilità Piero Bergamini Responsabile Direzione Servizi Evoluti Autostrade// per l italia Telematic Trends Torino 10 Novembre 2004 1 La rete in gestione Gruppo

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI PER LA MANUTENZIONE DELLE STRADE DEL TERRITORIO

CARTA DEI SERVIZI PER LA MANUTENZIONE DELLE STRADE DEL TERRITORIO CARTA DEI SERVIZI PER LA MANUTENZIONE DELLE STRADE DEL TERRITORIO Stesura del 02/05/2008 LA CARTA DEI SERVIZI La carta dei servizi è un patto tra la Società Crespellano Patrimonio Srl Socio Unico e i suoi

Dettagli

GESTIONE AUTOMATICA PARCHEGGI

GESTIONE AUTOMATICA PARCHEGGI GESTIONE AUTOMATICA PARCHEGGI Il sistema di parcheggio automatico consente di automatizzare tutte quelle operazioni di gestione (bigliettazione, controllo dei posti liberi/occupati, esazione etc.) normalmente

Dettagli

Consigli per una guida in sicurezza

Consigli per una guida in sicurezza Consigli per una guida in sicurezza cosa fare prima di mettersi in viaggio cosa fare durante il viaggio Stagione invernale 2014-2015 In caso di neve INDICE Prima di mettersi in viaggio 1 2 3 4 5 PAG 4-

Dettagli

Carta della qualità dei servizi

Carta della qualità dei servizi MINISTERO PER I BENI E LE ATTIVITA CULTURALI Direzione Generale per i Beni Librari, gli Istituti Culturali ed il Diritto d'autore Carta della qualità dei servizi Biblioteca 2008 I. PRESENTAZIONE CHE COS

Dettagli

MINISTERO PER I BENI E LE ATTIVITA CULTURALI. Carta della qualità dei servizi

MINISTERO PER I BENI E LE ATTIVITA CULTURALI. Carta della qualità dei servizi MINISTERO PER I BENI E LE ATTIVITA CULTURALI Biblioteca Carta della qualità dei servizi 2007 I. PRESENTAZIONE CHE COS È LA CARTA DELLA QUALITÀ DEI SERVIZI La Carta della qualità dei servizi risponde all

Dettagli

REGOLAMENTO DI LOCAZIONE D AREA NON CUSTODITA CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO EX ART. 1341 C.C.

REGOLAMENTO DI LOCAZIONE D AREA NON CUSTODITA CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO EX ART. 1341 C.C. REGOLAMENTO DI LOCAZIONE D AREA NON CUSTODITA CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO EX ART. 1341 C.C. Il servizio è offerto al pubblico ex art. 1336 codice civile alle seguenti condizioni: ART. 1. La sosta

Dettagli

PREMESSA. Parte speciale del Piano Neve Prefettura U.T.G. di Trieste- edizione 2014

PREMESSA. Parte speciale del Piano Neve Prefettura U.T.G. di Trieste- edizione 2014 PROCEDURA PER LA GESTIONE DELLE CRITICITÀ DERIVANTI DA EVENTUALE LIMITAZIONE ALLA CIRCOLAZIONE DEL MEZZI PESANTI IN SLOVENIA Parte Speciale del Piano Neve della Prefettura UTG di Trieste (ed. 2014) 1 PREMESSA

Dettagli

REV. 1 del 19/05/2014

REV. 1 del 19/05/2014 CARTA DEI SERVIZI REV. 1 del 19/05/2014 Gentile Signore/ Signora, il documento che Lei sta leggendo è la nostra Carta dei Servizi. Si tratta di un documento importante che Le permette di conoscere la nostra

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL AUTOPARCO DELLA PROVINCIA DI LATINA

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL AUTOPARCO DELLA PROVINCIA DI LATINA Provincia di Latina REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL AUTOPARCO DELLA PROVINCIA DI LATINA REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL AUTOPARCO DELLA PROVINCIA DI LATINA Indice Articolo 1 - Oggetto Articolo 2 - Determinazione

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELL ACCESSO, CIRCOLAZIONE E SOSTA DEI VEICOLI ALL INTERNO DEL PARCHEGGIO FONTANAROSSA

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELL ACCESSO, CIRCOLAZIONE E SOSTA DEI VEICOLI ALL INTERNO DEL PARCHEGGIO FONTANAROSSA AZIENDA METROPOLITANA TRASPORTI CATANIA S.p.A Via Sant Euplio, 168 95125 - Catania REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELL ACCESSO, CIRCOLAZIONE E SOSTA DEI VEICOLI ALL INTERNO DEL PARCHEGGIO FONTANAROSSA 1.

Dettagli

Progetto TI MUOVI. Sottoprogetto LA STRADA E LE SUE REGOLE

Progetto TI MUOVI. Sottoprogetto LA STRADA E LE SUE REGOLE Progetto TI MUOVI Sottoprogetto LA STRADA E LE SUE REGOLE LA BUONA STRADA A cura della I A (anno scolastico 2009-2010) Scuola secondaria di primo grado CARLO LEVI - I.C. King GRUGLIASCO IL NOSTRO PERCORSO

Dettagli

NORME E CONDIZIONI PER FRUIRE DELL AGEVOLAZIONE SUI PEDAGGI AUTOSTRADALI DELLE SOCIETÁ CONCESSIONARIE ADERENTI

NORME E CONDIZIONI PER FRUIRE DELL AGEVOLAZIONE SUI PEDAGGI AUTOSTRADALI DELLE SOCIETÁ CONCESSIONARIE ADERENTI Associazione Italiana Società Concessionarie Autostrade e Trafori NORME E CONDIZIONI PER FRUIRE DELL AGEVOLAZIONE SUI PEDAGGI AUTOSTRADALI DELLE SOCIETÁ CONCESSIONARIE ADERENTI 1. Le presenti Norme e Condizioni

Dettagli

tel 041.3642511 - fax 041.640481 - sinergospa.com - info@sinergospa.com

tel 041.3642511 - fax 041.640481 - sinergospa.com - info@sinergospa.com Sinergo Spa - via Ca Bembo 152-30030 - Maerne di Martellago - Venezia - Italy tel 041.3642511 - fax 041.640481 - sinergospa.com - info@sinergospa.com oggetto PROGETTO ESECUTIVO AMMODERNAMENTO IMPIANTO

Dettagli

Consigli per una guida in sicurezza

Consigli per una guida in sicurezza Consigli per una guida in sicurezza cosa fare prima di mettersi in viaggio cosa fare durante il viaggio Stagione invernale 2015-2016 In caso di neve INDICE Prima di mettersi in viaggio 1 2 3 4 5 PAG 4-7

Dettagli

Polizza Auto SestoSenso KM

Polizza Auto SestoSenso KM Polizza Auto SestoSenso KM Dedicata a chi fa pochi chilometri e vuole risparmiare Paghi solo in base ai chilometri percorsi Assistenza satellitare inclusa SestoSenso KM Convenienza e protezione viaggiano

Dettagli

CAV S.p.A. Concessioni Autostradali Venete

CAV S.p.A. Concessioni Autostradali Venete CAV S.p.A. Sede Legale: via Bottenigo, 64 A 30175 Marghera Venezia Tel. 0415497111 - Fax. 041935181 R.I./C.F./P.IVA 03829590276 Iscr. R.E.A. VE 0341881 Cap. Sociale 2.000.000,00 AUTOSTRADE IN CONCESSIONE:

Dettagli

REGOLAMENTO DELL AUTOPARCO DEL CONSIGLIO REGIONALE DEL LAZIO 1

REGOLAMENTO DELL AUTOPARCO DEL CONSIGLIO REGIONALE DEL LAZIO 1 REGOLAMENTO DELL AUTOPARCO DEL CONSIGLIO REGIONALE DEL LAZIO 1 (Approvato con deliberazione dell Ufficio di presidenza 28 luglio 2010, n. 66) TESTO VIGENTE Il testo qui riportato, coordinato con le modifiche

Dettagli

Estate 2015 L impegno di Viabilità Italia: i numeri. Intervento del Presidente di Viabilità Italia Dir. Sup. P. d. S. dr.

Estate 2015 L impegno di Viabilità Italia: i numeri. Intervento del Presidente di Viabilità Italia Dir. Sup. P. d. S. dr. Estate 2015 L impegno di Viabilità Italia: i numeri Intervento del Presidente di Viabilità Italia Dir. Sup. P. d. S. dr. Giuseppe Bisogno PIANO ESODO ESTIVO 2015 la comunicazione via web 2 L INFORMAZIONE

Dettagli

La manutenzione delle strade: problemi ed esperienze di soluzioni applicate in Provincia e nel panorama europeo

La manutenzione delle strade: problemi ed esperienze di soluzioni applicate in Provincia e nel panorama europeo Ordine degli Ingegneri della Provincia di Napoli Convegno 10.000 ore della nostra vita perse nel traffico : gli Ingegneri avanzano proposte 17 novembre 2008 La manutenzione delle strade: problemi ed esperienze

Dettagli

Guida a SaraFree. Garanzia RCA

Guida a SaraFree. Garanzia RCA Guida a SaraFree Garanzia RCA Mod. 269/C ed. 01/2006 1 Condizioni Particolari di Assicurazione SaraFreeDay (cod. 272/B) 2 GARANZIE DI RESPONSABILITÀ CIVILE 1. Regolamentazione contrattuale La presente

Dettagli

Prefazione... 1. Presentazione... 2 1. INTRODUZIONE... 2. 1.1. Che cos è la Carta dei Servizi... 2. 1.2. I principi generali... 2

Prefazione... 1. Presentazione... 2 1. INTRODUZIONE... 2. 1.1. Che cos è la Carta dei Servizi... 2. 1.2. I principi generali... 2 Edizione del Novembre 2015 Responsabile del servizio Dott.ssa Caterina PREVER LOIRI Prefazione... 1 Presentazione... 2 1. INTRODUZIONE... 2 1.1. Che cos è la... 2 1.2. I principi generali... 2 2. POLITICA

Dettagli

Guida ai servizi offerti

Guida ai servizi offerti Guida ai servizi offerti Benvenuto! Un mondo di servizi dedicati. Grazie per aver scelto CarFull Service, la soluzione per la manutenzione della Sua auto. In questo opuscolo abbiamo scritto alcune semplici

Dettagli

Regolamento parcheggio Easy Parking Comfort (multipiano) ART.1 Il parcheggio non è custodito ed è riservato alle sole autovetture, prive di rimorchi

Regolamento parcheggio Easy Parking Comfort (multipiano) ART.1 Il parcheggio non è custodito ed è riservato alle sole autovetture, prive di rimorchi Regolamento parcheggio Easy Parking Comfort (multipiano) Il parcheggio non è custodito ed è riservato alle sole autovetture, prive di rimorchi di qualsiasi genere. Per tutti gli automezzi di altezza superiore

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI METIS WIRELESS di METIS

CARTA DEI SERVIZI METIS WIRELESS di METIS CARTA DEI SERVIZI METIS WIRELESS di METIS La carta dei servizi di METIS è stata redatta considerando le delibere dell Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni in materia di qualità e carte dei servizi

Dettagli

O R D I N A N Z A n 18/1785/11. che ai fini delle operazioni di prevenzione e contrasto alla formazione

O R D I N A N Z A n 18/1785/11. che ai fini delle operazioni di prevenzione e contrasto alla formazione AUTOSTRADA TORINO-SAVONA S.p.A. C.so Trieste 170 - MONCALIERI (TO) O R D I N A N Z A n 18/1785/11 Il sottoscritto GASTALDI Ing. Carlo Direttore di Esercizio PREMESSO che ai fini delle operazioni di prevenzione

Dettagli

Azienda Regionale per il Diritto allo Studio Universitario della Toscana DISCIPLINARE DEI VEICOLI DI SERVIZIO

Azienda Regionale per il Diritto allo Studio Universitario della Toscana DISCIPLINARE DEI VEICOLI DI SERVIZIO Azienda Regionale per il Diritto allo Studio Universitario della Toscana DISCIPLINARE DEI VEICOLI DI SERVIZIO DISCIPLINARE DEI VEICOLI DI SERVIZIO Indice Parte Prima - Regole generali Articolo 1 - Oggetto

Dettagli

Polizza Auto SestoSenso KM

Polizza Auto SestoSenso KM Polizza Auto SestoSenso KM Dedicata a chi fa pochi chilometri e vuole risparmiare Paghi solo in base ai chilometri percorsi Assistenza satellitare inclusa SestoSenso KM Convenienza e protezione viaggiano

Dettagli

REGOLAMENTO DI LOCAZIONE D AREA NON CUSTODITA CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO EX ART. 1341 C.C.

REGOLAMENTO DI LOCAZIONE D AREA NON CUSTODITA CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO EX ART. 1341 C.C. REGOLAMENTO DI LOCAZIONE D AREA NON CUSTODITA CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO EX ART. 1341 C.C. Il servizio è offerto al pubblico ex art. 1336 codice civile alle seguenti condizioni: ART. 1. La sosta

Dettagli

Regolamento Parcheggio Multipiano

Regolamento Parcheggio Multipiano Regolamento Parcheggio Multipiano Il parcheggio non è custodito ed è riservato alle sole autovetture, prive di rimorchi di qualsiasi genere. Per tutti gli automezzi di altezza superiore ai due metri, a

Dettagli

LA CARTA DEI SERVIZI DI 2BITE S.R.L

LA CARTA DEI SERVIZI DI 2BITE S.R.L LA CARTA DEI SERVIZI DI 2BITE S.R.L (anno di riferimento 2014) PREMESSA 2bite srl adotta la Carta dei Servizi in osservanza dei principi e delle disposizioni fissati dalla delibera dell Autorità per le

Dettagli

WT SRLS. www.icarointernet.it CARTA DEI SERVIZI

WT SRLS. www.icarointernet.it CARTA DEI SERVIZI WT SRLS www.icarointernet.it CARTA DEI SERVIZI Sommario PREMESSA... 3 PRINCIPI FONDAMENTALI... 3 Eguaglianza... 3 Continuità... 3 Diritto di Informazione... 3 Partecipazione... 3 Efficienza ed Efficacia...

Dettagli

www.italy-ontheroad.it

www.italy-ontheroad.it www.italy-ontheroad.it Rotonda, rotatoria: istruzioni per l uso. Negli ultimi anni la rotonda, o rotatoria stradale, si è molto diffusa sostituendo gran parte delle aree semaforizzate, ma l utente della

Dettagli

REGOLAMENTO PARCHEGGIO STAZIONE

REGOLAMENTO PARCHEGGIO STAZIONE PARCHEGGIO STAZIONE 1. Per accedere al parcheggio l utente deve ritirare il tagliando di entrata alla colonnina di ingresso o essere in possesso di una tessera d abbonamento. Tali documenti autorizzano

Dettagli

CONVENZIONE CGIL - UNIPOL

CONVENZIONE CGIL - UNIPOL CONVENZIONE CGIL - UNIPOL IL SALTO DI QUALITÀ CHE MIGLIORA LA VITA! Proteggere le persone amate, tutelare le cose importanti, fare il salto di qualità e migliorare la vita? È quello che ogni Iscritto

Dettagli

SERVIZI DI PRIMA ASSISTENZA PER GLI ASSOCIATI

SERVIZI DI PRIMA ASSISTENZA PER GLI ASSOCIATI SERVIZI DI PRIMA ASSISTENZA PER GLI ASSOCIATI 1. PERSONE ASSICURATE Le garanzie sono prestate a favore degli iscritti a Cna Pensionati, come da elenco fornito dal Contraente. 2. OGGETTO DELL ASSICURAZIONE

Dettagli

SCOOTER FOR RENT CLAUSOLE

SCOOTER FOR RENT CLAUSOLE SCOOTER FOR RENT CLAUSOLE 1_condizioni di accessibilità al noleggio di ciclomotori e motoveicoli Per il noleggio di ciclomotori di 50cc è richiesta un età minima di 14 anni, un documento d identità valido

Dettagli

COMUNE DI CAMPIONE D ITALIA. Regolamento Piano Urbano parcheggi Parcheggio a pagamento non custodito strisce blu

COMUNE DI CAMPIONE D ITALIA. Regolamento Piano Urbano parcheggi Parcheggio a pagamento non custodito strisce blu COMUNE DI CAMPIONE D ITALIA Regolamento Piano Urbano parcheggi Parcheggio a pagamento non custodito strisce blu 1 REGOLAMENTO PIANO URBANO PARCHEGGI PARCHEGGIO A PAGAMENTO NON CUSTODITO - STRISCE BLU INDICE

Dettagli

TUTTE LE INDICAZIONI UTILI PER GESTIRE AL MEGLIO UN SINISTRO GUIDA PRATICA DIALOGO

TUTTE LE INDICAZIONI UTILI PER GESTIRE AL MEGLIO UN SINISTRO GUIDA PRATICA DIALOGO TUTTE LE INDICAZIONI UTILI PER GESTIRE AL MEGLIO UN SINISTRO GUIDA PRATICA DIALOGO SIAMO AL TUO FIANCO SEMPRE SOPRATTUTTO NEI MOMENTI DIFFICILI Sulla strada è importante essere prudenti, rispettare con

Dettagli

INFO NOLEGGIO. Alcune informazioni. In questa sezione puoi trovare un sunto delle Condizioni Generali che applichiamo ai noleggi a breve termine.

INFO NOLEGGIO. Alcune informazioni. In questa sezione puoi trovare un sunto delle Condizioni Generali che applichiamo ai noleggi a breve termine. INFO NOLEGGIO Alcune informazioni In questa sezione puoi trovare un sunto delle Condizioni Generali che applichiamo ai noleggi a breve termine. 1. Quali requisiti ci vogliono per noleggiare i nostri veicoli?

Dettagli

i Servizi immobiliari

i Servizi immobiliari i Servizi immobiliari case in affitto case comunali a canone convenzionato G e s t i o n e E d i f i c i i requisiti per accedere a una casa comunale I requisiti per accedere a una casa comunale sono previsti

Dettagli

REGOLAMENTO PER L USO DEL PARCHEGGIO NON CUSTODITO Aeroporto Internazionale Katowice di Pyrzowice

REGOLAMENTO PER L USO DEL PARCHEGGIO NON CUSTODITO Aeroporto Internazionale Katowice di Pyrzowice REGOLAMENTO PER L USO DEL PARCHEGGIO NON CUSTODITO Aeroporto Internazionale Katowice di Pyrzowice 1 L area di parcheggio è parte integrante dell'aeroporto Internazionale di Katowice in Pyrzowice 42-625

Dettagli

ervizi erogati da atc MP

ervizi erogati da atc MP atc Mobilità e Parcheggi SpA (nel seguito della Carta MP ) è una società per azioni fondata nel mese di dicembre del 2004 alla Spezia, che ha iniziato ad operare dal 4 aprile 2005. La società, costituita

Dettagli

La piattaforma I-BUS Autostrade//Tech. Torino 16/11/2011

La piattaforma I-BUS Autostrade//Tech. Torino 16/11/2011 La piattaforma I-BUS Autostrade//Tech Torino 16/11/2011 Agenda Presentazione Autostrade // Tech Autostrade // Tech: Il ruolo nella mobilità I Bus turistici e la mobilità urbana Prospettive a livello nazionale

Dettagli

Sommario. Premessa... 3. 1. Obiettivi... 4. 2. Soggetti coinvolti... 6. 3. Erogazione del servizio informativo... 7

Sommario. Premessa... 3. 1. Obiettivi... 4. 2. Soggetti coinvolti... 6. 3. Erogazione del servizio informativo... 7 Carta dei Servizi Sommario Premessa... 3 1. Obiettivi... 4 2. Soggetti coinvolti... 6 3. Erogazione del servizio informativo... 7 4. Descrizione operativa del servizio... 9 5. Compiti e responsabilità

Dettagli

ILLUMINAZIONE PUBBLICA

ILLUMINAZIONE PUBBLICA Aprile 2006 CARTA DEL SERVIZIO ILLUMINAZIONE PUBBLICA Tutto quello che c è da sapere per utilizzare al meglio il servizio. AEM TORINO Via Bertola, 48 10122 Torino PREMESSA Indice 1 Premessa 2 Principi

Dettagli

Art. 1) Oggetto del contratto. Il presente contratto disciplina la concessione del

Art. 1) Oggetto del contratto. Il presente contratto disciplina la concessione del COMUNE DI LECCO SETTORE LAVORI PUBBLICI SCHEMA DI CONTRATTO PER L AFFIDAMENTO DELLA CONCESSIONE DI SERVIZIO RELATIVA ALL AREA DI PARCHEGGIO PUBBLICO DI PIAZZA SASSI. Art. 1) Oggetto del contratto. Il presente

Dettagli

SAFETY & SECURITY. Misure di sicurezza all interno delle aree in gestione alla Società Porto di Livorno 2000 SrL

SAFETY & SECURITY. Misure di sicurezza all interno delle aree in gestione alla Società Porto di Livorno 2000 SrL Terminal Crociere - Piazzale dei Marmi 57123 Livorno (LI) Italia Tel. (+39) 0586 20.29.01 Fax (+39) 0586 89.22.09 info@portolivorno2000.it Misure di sicurezza all interno delle aree in gestione alla Società

Dettagli

Il servizio invernale dell autostrada del Brennero

Il servizio invernale dell autostrada del Brennero Il servizio invernale dell autostrada del Brennero Ing. Carlo Costa Direttore Tecnico Lunghezza complessiva: 314 km Dislivello coperto: da 50 a 1375 m.s.l.m. Intersezioni con altre autostrade: - Brenner

Dettagli

Soluzioni avanzate per la mobilità urbana Relatore: Mario PERRETTA

Soluzioni avanzate per la mobilità urbana Relatore: Mario PERRETTA Soluzioni avanzate per la mobilità urbana Relatore: Mario PERRETTA Perché? Perché? Autostrade//Tech nasce per mettere a frutto il Know How tecnologico di Autostrade//per l Italia, relativamente agli ITS,

Dettagli

COMUNE DI OZZANO DELL EMILIA

COMUNE DI OZZANO DELL EMILIA COMUNE DI OZZANO DELL EMILIA Imposta comunale sulla pubblicità Diritti sulle pubbliche affissioni LA CARTA DEI SERVIZI 1. La Carta dei Servizi La Società ICA srl adotta la presente Carta dei servizi (di

Dettagli

Polizza Auto SestoSenso KM

Polizza Auto SestoSenso KM Polizza Auto SestoSenso KM Dedicata a chi fa pochi chilometri e vuole risparmiare Paghi solo in base ai chilometri percorsi Assistenza satellitare inclusa SestoSenso KM Convenienza e protezione viaggiano

Dettagli

«VALUTAZIONE DELL EFFICACIA DI UN PANNELLO A MESSAGGIO VARIABILE LOCALIZZATO NELLA PIANA DI LUCCA»

«VALUTAZIONE DELL EFFICACIA DI UN PANNELLO A MESSAGGIO VARIABILE LOCALIZZATO NELLA PIANA DI LUCCA» «VALUTAZIONE DELL EFFICACIA DI UN PANNELLO A MESSAGGIO VARIABILE LOCALIZZATO NELLA PIANA DI LUCCA» SISTEMI DI INFORMAZIONE I sistemi di informazione sono apparati costituiti da strumentazione connessa

Dettagli

Guida alle prestazioni ambulatoriali

Guida alle prestazioni ambulatoriali Az i e n d a O s p e d a l i e r a O s p e d a l i Riuniti Papardo-Piemonte M e s s i n a P r e s i d i o O s p e d a l i e r o P I E MO NTE Guida alle prestazioni ambulatoriali Gentile Signore/a, l Azienda,

Dettagli

COLOGNO MONZESE INDICE ART. 1 DEFINIZIONE E PRINCIPI GENERALI ART. 2 FINALITA E FUNZIONI DELL UFFICIO RELAZIONI CON IL PUBBLICO

COLOGNO MONZESE INDICE ART. 1 DEFINIZIONE E PRINCIPI GENERALI ART. 2 FINALITA E FUNZIONI DELL UFFICIO RELAZIONI CON IL PUBBLICO CRITERI PER L ORGANIZZAZIONE E IL FUNZIONAMENTO DELL UFFICIO RELAZIONI CON IL PUBBLICO U.R.P. (art. 8 c. 2 della Legge n. 150/2000) Disciplina delle attività di informazione e di comunicazione delle pubbliche

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI. Rev.: 6 Data ultimo aggiornamento: 22 settembre 2014 N.B. le modifiche effettuate sono evidenziate in corsivo

CARTA DEI SERVIZI. Rev.: 6 Data ultimo aggiornamento: 22 settembre 2014 N.B. le modifiche effettuate sono evidenziate in corsivo CARTA DEI SERVIZI Premessa La procedura di appalto pubblico, ai sensi del D.Lgs. n. 163/2006 Codice dei contratti pubblici di lavori, servizi e forniture, deve rispettare i principi di libera concorrenza,

Dettagli

Reggio Emilia PIANO NEVE 2012-2013 INFORMAZIONI E SUGGERIMENTI PER AFFRONTARE INSIEME LE NEVICATE IN CITTÁ

Reggio Emilia PIANO NEVE 2012-2013 INFORMAZIONI E SUGGERIMENTI PER AFFRONTARE INSIEME LE NEVICATE IN CITTÁ Reggio Emilia PIANO NEVE 2012-2013 INFORMAZIONI E SUGGERIMENTI PER AFFRONTARE INSIEME LE NEVICATE IN CITTÁ ANCHE TU PER ESEMPIO DIVENTA VOLONTARIO PER L EMERGENZA NEVE Anche quest anno il Comune, in collaborazione

Dettagli

NORME E CONDIZIONI OPZIONE PREMIUM

NORME E CONDIZIONI OPZIONE PREMIUM NORME E CONDIZIONI OPZIONE PREMIUM PREMESSA Telepass SpA offre ai propri Clienti che abbiano sottoscritto il contratto Telepass collegato ad un contratto Viacard di conto corrente (di seguito Telepass

Dettagli

D.B. Service S.r.l Sede legale Via San Martino, 16 20122 - Milano Sede Commerciale - Via Regina Elena, 46 74123 Taranto Tel 099.

D.B. Service S.r.l Sede legale Via San Martino, 16 20122 - Milano Sede Commerciale - Via Regina Elena, 46 74123 Taranto Tel 099. Carta Dei Servizi Indice Fondamenti della Carta dei Servizi Cos è la Carta dei servizi Principi fondamentali generali Principali riferimenti normativi Validità e aggiornamento La Carta dei Servizi : diffusione

Dettagli

REGOLAMENTO per la disciplina dell utilizzo degli apparecchi cellulari (approvato con deliberazione della Giunta Comunale n. 122 del 29/09/2008)

REGOLAMENTO per la disciplina dell utilizzo degli apparecchi cellulari (approvato con deliberazione della Giunta Comunale n. 122 del 29/09/2008) COMUNE DI BORGOSATOLLO Provincia di Brescia REGOLAMENTO per la disciplina dell utilizzo degli apparecchi cellulari (approvato con deliberazione della Giunta Comunale n. 122 del 29/09/2008) Art. 1 Oggetto

Dettagli

LA STRADA MARCIAPIEDE CORSIA CORSIA RISERVATA. Normalmente la strada è composta da:

LA STRADA MARCIAPIEDE CORSIA CORSIA RISERVATA. Normalmente la strada è composta da: COMUNE DI SIENA L uomo, nell antichità, si spostava a piedi o a dorso di animali, l invenzione della ruota portò una grande innovazione, i trasporti si fecero sempre più veloci ed i commerci favorirono

Dettagli

Carta dei Servizi di accesso ad Internet e via S.p.A. Sommario

Carta dei Servizi di accesso ad Internet e via S.p.A. Sommario Carta dei Servizi di accesso ad Internet e via S.p.A. Sommario 1. Premessa 2. Parte Prima Principi Fondamentali 2.1 Eguaglianza 2.2 Imparzialità, obiettività e giustizia 2.3 Continuità del servizio 2.4

Dettagli

IL SERVIZIO STRABUS EFFICIENTAMENTO DELLE DOTAZIONI INFRASTRUTTURALI URBANE E DEI SISTEMI DI TRASPORTO PUBBLICO

IL SERVIZIO STRABUS EFFICIENTAMENTO DELLE DOTAZIONI INFRASTRUTTURALI URBANE E DEI SISTEMI DI TRASPORTO PUBBLICO IL SERVIZIO STRABUS EFFICIENTAMENTO DELLE DOTAZIONI INFRASTRUTTURALI URBANE E DEI SISTEMI DI TRASPORTO PUBBLICO STRABUS Aspetti generali (1) Il servizio STRABUS permette di analizzare e valutare lo stato

Dettagli

Come arrivare al FlightSimCenter di Milano in Automobile

Come arrivare al FlightSimCenter di Milano in Automobile >>> Come arrivare al FlightSimCenter di Milano in Automobile Innanzi tutto per chi intende utilizzare l automobile occorre avvisare da subito che il FlightSimCenter si trova molto vicino al centro di Milano,

Dettagli

SERVIZIO DI MANUTENZIONE ORDINARIA E FORNITURA DELLA SEGNALETICA STRADALE ORIZZONTALE E VERTICALE

SERVIZIO DI MANUTENZIONE ORDINARIA E FORNITURA DELLA SEGNALETICA STRADALE ORIZZONTALE E VERTICALE COMUNE DI CAMPI BISENZIO - Città Metropolitana di Firenze - WWW.Comune.Campi-Bisenzio.Fi.it via P. Pasolini 18-0558959200 - telefax 0558959242 - email: viabilita@comune.campi-bisenzio.fi.it SERVIZIO DI

Dettagli

I recenti interventi normativi per le infrastrutture: la Finanza di Progetto applicata ad un autostrada. Ilaria Bramezza

I recenti interventi normativi per le infrastrutture: la Finanza di Progetto applicata ad un autostrada. Ilaria Bramezza I recenti interventi normativi per le infrastrutture: la Finanza di Progetto applicata ad un autostrada Ilaria Bramezza 1. Il project financing Il project financing è una tecnica per la realizzazione di

Dettagli

Condizioni Generali del Servizio TGCOM Traffic

Condizioni Generali del Servizio TGCOM Traffic Condizioni Generali del Servizio TGCOM Traffic Art. 1) Definizioni Ambito di applicazione delle Condizioni Generali 1.1 Si intende per: - Cliente: il soggetto intestatario del numero di telefono per il

Dettagli

A Brescia su due ruote

A Brescia su due ruote Comune di Brescia - Assessorato alla Mobilità e Parchi A cura di E. Brunelli, V. Ventura Obiettivi per una politica a favore della mobilità ciclistica: CREAZIONE ED ESTENSIONE DELLA RETE CICLABILE SICUREZZA

Dettagli

Progetti strategici per il Territorio Snodo di Jesi Messa in sicurezza e riqualificazione SS76

Progetti strategici per il Territorio Snodo di Jesi Messa in sicurezza e riqualificazione SS76 Progetti strategici per il Territorio Snodo di Jesi Enrico Pastori TAVOLO TECNICO ALLARGATO Jesi, 19 novembre 2009 Indice della presentazione Stato di fatto Obiettivi del progetto Descrizione del progetto

Dettagli

Carta dei servizi 2015

Carta dei servizi 2015 Carta dei servizi 2015 Genova Tel 010.561661 volpi@statcasale.com - www.volpibus.com 1 Indice Storia aziendale 2 Principi fondamentali della Carta 3 Il noleggio autobus 4 Organizzazione aziendale 4 Come

Dettagli

Comune di ROCCAFRANCA (BS) Piano di Emergenza Comunale

Comune di ROCCAFRANCA (BS) Piano di Emergenza Comunale R1 RISCHIO VIABILISTICO R1.1 Incidente stradale Descrizione: SCHEDA SCENARIO La protezione civile interviene nel caso di incidenti di vaste proporzioni che possono avere ricadute sulla popolazione o sull'ambiente.

Dettagli

Aeroporti di Milano Linate e Milano Malpensa

Aeroporti di Milano Linate e Milano Malpensa Progetto esecutivo N. di progetto: MI14/012 Progettazioni Codice: 5 ESE N. Elaborato rev. 2 D T G 0 1 0 4 3 1 REV. Data Oggetto Aeroporti di Milano Linate e Milano Malpensa Contratto quadro per lavori

Dettagli

Premessa. previsione degli scenari più probabili per le tratte autostradali interessate;

Premessa. previsione degli scenari più probabili per le tratte autostradali interessate; LINEE GUIDA PER LA GESTIONE COORDINATA DELLE EMERGENZE INVERNALI SU AREE GEOGRAFICHE VASTE CON INTERESSAMENTO DI PIÙ CONCESSIONARIE AUTOSTRADALI *EDIZIONE 2014-2015* Premessa Il presente documento si prefigge

Dettagli

Carta della qualità dei servizi

Carta della qualità dei servizi MINISTERO PER I BENI E LE ATTIVITA CULTURALI Soprintendenza per i Beni Archeologici di Salerno, Avellino, Benevento e Caserta Carta della qualità dei servizi Museo Archeologico dell antica Allifae PRESENTAZIONE

Dettagli

COMUNE DI SAN GENESIO ED UNITI PROVINCIA DI PAVIA

COMUNE DI SAN GENESIO ED UNITI PROVINCIA DI PAVIA COMUNE DI SAN GENESIO ED UNITI PROVINCIA DI PAVIA CARTA DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO (Approvata con deliberazione di G.C. n. 23 del 25/02/2013) La Carta del Servizio di trasporto scolastico è uno

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E IL TRATTAMENTO DEI RECLAMI DELLE SEGNALAZIONE E DEI SUGGERIMENTI NEL COMUNE DI ROMA

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E IL TRATTAMENTO DEI RECLAMI DELLE SEGNALAZIONE E DEI SUGGERIMENTI NEL COMUNE DI ROMA REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E IL TRATTAMENTO DEI RECLAMI DELLE SEGNALAZIONE E DEI SUGGERIMENTI NEL COMUNE DI ROMA INDICE ART. 1 - DEFINIZIONI E AMBITO DI APPLICAZIONE ART. 2 - UFFICI COMPETENTI PER LA

Dettagli

MANUALE PER L UTILIZZO DELL AUTO DI SERVIZIO DEL POLO DI SCIENZE

MANUALE PER L UTILIZZO DELL AUTO DI SERVIZIO DEL POLO DI SCIENZE MANUALE PER L UTILIZZO DELL AUTO DI SERVIZIO DEL POLO DI SCIENZE ( Facoltà di Scienze MM.FF.NN., Dipartimento di Fisica, Dipartimento di Ingegneria e Scienza dell Informazione, Dipartimento di Matematica,

Dettagli

PROCEDURA. Istituzione dei cancelli e attivazione delle ronde antisciacallaggio. PROTEZIONE CIVILE EDUCATIONAL www.casaleinforma.it/pcivile.

PROCEDURA. Istituzione dei cancelli e attivazione delle ronde antisciacallaggio. PROTEZIONE CIVILE EDUCATIONAL www.casaleinforma.it/pcivile. Comune di San Rocco al Porto Ufficio di Protezione Civile Sezione viabilità Bozza: Ottobre 2000 1a stesura: Luglio 2001 Verifica: Ottobre 2001 PROCEDURA Istituzione dei cancelli e attivazione delle ronde

Dettagli

Comune di Brenzone PROVINCIA DI VERONA. REGOLAMENTO TRASPORTO SCOLASTICO (Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 19 del 30.03.

Comune di Brenzone PROVINCIA DI VERONA. REGOLAMENTO TRASPORTO SCOLASTICO (Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 19 del 30.03. REGOLAMENTO TRASPORTO SCOLASTICO (Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 19 del 30.03.2012) Art. 1 Oggetto del regolamento 1. Il presente regolamento ha lo scopo di disciplinare e fissare

Dettagli

PROMOZIONE LAVORO SERVIZI AL LAVORO

PROMOZIONE LAVORO SERVIZI AL LAVORO COOPERATIVA SOCIALE DI SOLIDARIETÀ PROMOZIONE LAVORO CARTA SERVIZI SERVIZI AL LAVORO Ente accreditato per la Formazione Superiore presso la Regione Veneto con Decreto 854 del 08/08/2003 Ente accreditato

Dettagli

TABELLE DEGLI STANDARD

TABELLE DEGLI STANDARD TABELLE DEGLI STANDARD Accessibilità ai servizi capillarità 106 Uffici Territoriali, oltre 5500 sportelli telematici collegati al PRA Utilizzo effettivo Accessibilità virtuale ed interattività Con l adozione

Dettagli

PROVINCIA DI LECCE. Regolamento per l uso degli automezzi

PROVINCIA DI LECCE. Regolamento per l uso degli automezzi PROVINCIA DI LECCE Regolamento per l uso degli automezzi Art. 1 Oggetto 1. Il presente regolamento disciplina l uso e la gestione degli autoveicoli a disposizione della Provincia di Lecce. Art. 2 Parco

Dettagli

ELABORAZIONE DEL MODELLO D INTERVENTO

ELABORAZIONE DEL MODELLO D INTERVENTO ELABORAZIONE DEL MODELLO D INTERVENTO COMUNE DI 1. FUNZIONALITA DEL SISTEMA DI ALLERTAMENTO LOCALE REPERIBILITA H 24. Il Piano deve contenere le informazioni necessarie e le modalità con cui la struttura

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE DEI PASSI CARRABILI. (Artt. 22, 26 e 27 del Codice della Strada Art. 46 del relativo Regolamento di esecuzione)

REGOLAMENTO COMUNALE DEI PASSI CARRABILI. (Artt. 22, 26 e 27 del Codice della Strada Art. 46 del relativo Regolamento di esecuzione) REGOLAMENTO COMUNALE DEI PASSI CARRABILI (Artt. 22, 26 e 27 del Codice della Strada Art. 46 del relativo Regolamento di esecuzione) Testo Approvato con Deliberazione C.C. n. 151 del 18/12/2004 Modificato

Dettagli