campagna e brochure di prodotto

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "campagna e brochure di prodotto"

Transcript

1 fai partire alla grande la tua professione legale con due offerte su misura per te CORRI AD ABBONARTI L abbonamento annuale a Start è più conveniente di quello che pensi: il costo giornaliero di un cappuccino. e brochure Per maggiori informazioni rivolgiti al tuo Agente Giuffrè di zona (elenco su Giuffrè riserva a te giovane avvocato due kit di strumenti professionali che ti affiancano in modo concreto nella tua operatività quotidiana. Per maggiori informazioni rivolgiti al tuo Agente Giuffrè di fiducia. Giuffre _START_locandina_vert_50x70.indd :21:14 fai partire alla grande la tua professione legale con due offerte su misura per te Giuffrè dedica a te giovane avvocato le promozioni Avvocato Start e Studio Start Due innovativi kit di strumenti elettronici che ti affiancano in modo concreto nella tua operatività quotidiana, sia in studio che fuori studio, e ti aiutano a trarre il massimo dal tuo lavoro. mette AL TUO SERVIZIO: A V V O C A T O Giurisprudenza: Massime, Sentenze della Cassazione Civile e della Corte Costituzionale, Sentenze Europee Legislazione: Nazionale e Codici, Legislazione Regionale ed Europea Strumenti: Formulario Riviste: Giurisprudenza di merito, Responsabilità civile e Previdenza, Giurisprudenza Commerciale Il software per gestire in modo facile ed efficace 50 Pratiche 5 videoseminari online a tua scelta Giuffrè START_OK_in stampa.indd 3 07/07/10 15:21 ABBONAmENTO ANNUALE e 800,00 + IvA ABBONAmENTO BIENNALE e 1.500,00 + IvA RICERChE mirate E STRATEGIE VINCENTI UNO STUDIO LEGALE EFFICIENTE E PRODUTTIVO SPECIALIZZARSI PER ECCELLERE SEmPRE IN PRImA FILA SULLE NOVITà Nell attività di studio e preparazione Dai solide basi organizzative alla tua Essere sempre competitivo nel tuo Un quotidiano online di informazione della causa puoi contare su DeJure, professione con Cliens, il software lavoro è importante. Giuffrè e-learning giuridica per essere sempre in prima il sistema di informazione giuridica per gestire l attività di studio in modo ti offre la migliore formazione online fila sul panorama legislativo online completo e sempre aggiornato. facile ed efficace. per arricchire la tua professionalità e giurisprudenziale in evoluzione dove e quando vuoi, senza incidere con commenti chiari e sintetici Trovi subito le informazioni di tuo Trovi velocemente le informazioni delle sulla tua operatività quotidiana. da esperti della materia. interesse grazie ad una ricerca pratiche e dei clienti intelligente e mirata Conosci in anticipo tutti gli adempimenti Hai a disposizione un ampio catalogo Accedi alle sentenze subito dopo Ricevi via gli aggiornamenti relativi in scadenza di videoseminari, tutti accreditati il deposito alle questioni di tuo interesse Importi automaticamente i fascicoli, dal CNF, focalizzati in particolare Hai un monitoraggio costante Recuperi e confronti velocemente le anagrafiche e l agenda provenienti sulla deontologia e sulle ultime novità sui progetti di legge in divenire pratiche create su casi simili dal PolisWeb legislative e giurisprudenziali Rendi automatica l emissione di decreti ingiuntivi, precetti e parcelle dejure.giuffre.it cliens.it elearning.giuffre.it dirittoegiustizia.it S T U D I O mette AL TUO SERVIZIO: Giurisprudenza: Massime, Sentenze della Cassazione Civile e della Corte Costituzionale, Sentenze Europee Legislazione: Nazionale e Codici, Legislazione Regionale ed Europea Strumenti: Formulario Riviste: Giurisprudenza di merito, Responsabilità civile e Previdenza, Giurisprudenza Commerciale Il software per gestire in modo facile ed efficace 100 Pratiche 10 videoseminari online a tua scelta Il quotidiano online d informazione giuridica ABBONAmENTO ANNUALE e 1.100,00 + IvA ABBONAmENTO BIENNALE e 2.000,00 + IvA Note informative: Le tipologie di abbonamento annuale o biennale di Avvocato START e Studio START sono sottoscrivibili esclusivamente da avvocati di età inferiore a 40 anni e non prevedono multiutenze o utenze aggiuntive. Giuffrè START_OK_in stampa.indd /07/10 15:21

2 Entra nel giusto meccanismo del Diritto IL CIVILISTA La pubblicazione che ogni mese ti guida all interno delle dinamiche legislative e giurisprudenziali, con aggiornamenti e approfondimenti. Uno strumento esclusivo per potenziare le proprie abilità e svelare le insidie applicative di uno scenario in continuo movimento.

3 . Può avere effetti collaterali. Pedipiendae. Ut quosamus es Apis maios Apis maios Lenecto blabore Ut que Ut que rruptur, coraest, diorum, ad mo diorum, ad mo seditius. esoluptatur esoluptatur Vendus velenim molupti orenit molupti orenit aximus sint.ficidelit is et quossent is et quossent acit aut optur, sequi odi cum sa consent Enim Elique vendebit dolupti ullene dolupta Marino Esposito Bedipiendae. rt quosamusibus, aboreptatur, Ecuptati bea doluptatur Lcuptati bea doluptatur Pedipiendae. Ut quosamusibus, aboreptatur, esoluptatus Enim esoluptatusant iditiorum Bedipiendae. rt quosamusibus, aboreptatur, Lcuptati bea doluptatur simusam simusam Htati bea doluptatur simusam simusam esoluptatur molupti orenit is et quossent dolorroaquasitis venia esoluptatus voluptam quistia delluptas sitati Lenecto blabore rruptur, coraest, seditius. Vendus velenim aximus sint.ficidelit acit esoluptatur molupti orenit is aut optur, sequi odi cum sa consentanisimosam, que desed molum dunti doluptusande pernam, que as et ut voles et quossent dolorroel imolore et quos et ipicitatet eiciendanto quae dolorem pererum vollam et odi doluptatium sequias quam ea volupti onsequi quiatquodita dus eat. consequia non re natquatatat. Ribus. Magnian imagnis volut Bist doluptatios quodia idem a diantureped perumquatis excestio dit lam Htati bea doluptatur simusam Bedipiendae. rt quosamusibus, Mario Rossi Officina del diritto è la nuova collana pensata da per darti un quadro chiaro e immediato di temi specifici molto ricorrenti nella pratica professionale. Un format davvero innovativo grazie ad un mix vincente di linguaggio diretto, taglio schematico e approccio pratico, capace di trasmettere a colpo d occhio tutte le informazioni chiave del tema trattato. Prova l effetto Officina del diritto. Non potrai più farne a meno! Collezionali tutti SEZIONI DISPONIBILI società, fallimento E industriale famiglia, minori, persone, successioni aggiornato al collegato LavOrO penale E processo amministrativo E PrOcESSO CivilE E processo lavoro, previdenza E sicurezza tributario

4 CODICE CIVILE PR OC. CIVILE CODICE COMUNICAZIONE MIRATA Scegli il titolo che fa al caso tuo civile Le spese processuali Intervento dei creditori nell esecuzione forzata Capire l appello civile condominio e ProPrIetà Le spese condominiali obbligazioni e contratti Azioni esperibili dall acquirente per i vizi della cosa venduta Il contratto di mutuo Fermo amministrativo Contratti di locazione responsabilità civile Sinistri stradali: quando il veicolo è straniero amministrativo Inefficacia del contratto di appalto pubblico Risarcimento del danno da mancata aggiudicazione e la forfettizzazione del 10% c.p.a. Contenzioso appalti: le questioni aperte Espropriazioni: occupazione coattiva sanante lavoro Contratto a termine Le prestazioni previdenziali di invalidità Periodo di prova FIsco e tributi Dichiarazioni fiscali e reali Aspetti fiscali nella separazione e divorzio Cartelle pazze società e FallImento Le procedure concorsuali dopo la riforma Pegno, sequestro e pignoramento di quote di SRL Penale Guida in stato di alterazione Legittimo impedimento dell imputato Prova dichiarativa nel processo penale FamIglIa e successioni Violazione degli obblighi di assistenza famigliare Le garanzie nella separazione e nel divorzio Trust nelle successioni Separazione, divorzio e potestà dei genitori nei loro aspetti internazionalistici L audizione del minore Per maggiori informazioni rivolgiti al tuo Agente Giuffrè di zona (elenco su o presso le migliori librerie professionali. Pedipiendae. Ut quosamus Apis maios Ut que diorum, ad mo es Lenecto blabore Ut que diorum, rruptur, coraest, ad mo esoluptatur molupti orenit seditius. Vendus velenim aximus sint. is et quossent Ficidelit acit aut dolorro optur, sequi odi cum sa consent Apis maios molupti Olupt orenit atur ut que diorum, is quossent ad mo es dolorro et Enim Elique vendebit dolupti ullene dolupta Bedipiendae. quosamusibus, aboreptatur Ecuptati bea doluptatur Lcuptati bea doluptatur Pedipiendae. Ut quomus Ibusaboreptatur esoluptatus Enim esoluptatusant iditiorum Bedipiendae. rt quosamus, aboreptatur Lcuptati bea doluptatur Ut que diorum, ad Oluptatus Lenecto blabore rruptur, coraest, seditius. Vendus velenim aximus sint.ficidelit acit aut optur, sequi odi cum sa consentanisimosam, que desed molum dunti doluptusande et quos et ipicitatet eiciendanto quae onsequi consequia non re natquatatat. Bist doluptatios quodia idem a diantureped esoluptatur molupti orenit is et quossent dolorroel imolore pernam, que as et ut voles dolorem pererum vollam et odi quiatquodita dus eat. Ribus. Magnian imagnis volut perumquati dit lam Htati bea doluptatur Bedipiendae. rt quosamus Ibus, aboreptatur Optati Htati bea doluptatur esoluptatur molupti orenit is et quossent dolorro Aquasitis venia voluptam quistia delluptas sitati Mario Rossi. Può avere effetti collaterali. Officina_del_Diritto_leaflet07.indd 1 10/06/11 16:35 esoluptatus brochure Lo strumento che fa al caso tuo. Inquadra la fattispecie e ne mette a fuoco le problematiche, per una consultazione pratica nel metodo e immediata nei contenuti. Ogni singolo tema viene suddiviso in tante sotto sezioni che consentono diversi livelli di lettura, a vantaggio della chiarezza delle informazioni. Partendo da un tema ricorrente nella tua pratica ISOLA ESPONE i riferimenti normativi l esempio di un caso concreto in modo da avere sempre chiare che può assomigliare le norme coinvolte a quello che stai affrontando FOCALIZZA i punti chiave grazie ai QuesItI RIEPILOGA attraverso le tavole sinottiche in modo da fissare i concetti IN ESCLUSIVA PER TE IL RACCOGLITORE IN OMAGGIO* Rivolgiti al tuo agente Giuffrè o alla tua libreria di fiducia e scopri subito come riceverlo, insieme a tutte le altre promozioni in corso a te dedicate. è la nuova collana pensata da per offrirti un quadro chiaro e immediato su temi specifici molto ricorrenti nella pratica professionale. Un format davvero innovativo A PARERE DI riporta la voce della dottrina sul tema brevemente trattata Affronta il tema con una trattazione schematica e completa di tutti gli aspetti che lo riguardano SCHEMATIZZA i FlussI ProcessualI con diagrammi grazie al mix vincente fra linguaggio diretto, taglio schematico e approccio pratico, capace di trasmettere a colpo d occhio tutte le informazioni chiave del tema trattato. Prova l effetto. Non potrai più farne a meno! SUPPORTA il tuo caso operativamente grazie alle Formule e ai modelli EVIDENZIA le massime rilevanti delle sentenze con la mappa Della giurisprudenza rilevante CONFRONTA la vecchia e la nuova normativa grazie alle tabelle DI raffronto * Offerta valida presso tutte le agenzie e le librerie aderenti alla promozione. Officina_del_Diritto_leaflet07.indd 2 10/06/11 16:35

5 CAPITOLO 2 CONTRATTI B2C E ISTITUTI DI TUTELA 2 La disciplina relativa alle pratiche commerciali scorrette è l ultimo di una serie di tasselli che vanno a comporre un quadro sempre più articolato e complesso di regole a tutela del consumatore: fra gli istituti di tutela più rilevanti che emergono da tale quadro vanno menzionati: la clausola di controllo dell equilibrio contrattuale, le regole di trasparenza, il c.d. ripensamento, le fideiussioni speciali, il vincolo del foro del consumatore, l inderogabilità delle disposizioni di tutela, e, ancora, la previsione di forme di tutela non solo sul piano civilistico ma anche amministrativo e penale, oltre che collettivo. Sommario: 1. L equilibrio contrattuale Il significativo squilibrio L equilibrio nella legge n. 281/ L equilibrio contrattuale nei rapporti B2B. 2. La trasparenza contrattuale Forma e contenuto del contratto e tutela del contraente debole La forma informativa Gli obblighi informativi L onere di chiarezza e comprensibilità nella redazione delle clausole Le conseguenze per la violazione del precetto del clare loqui La trasparenza contrattuale: alcune conclusioni. 3. Il c.d. diritto di ripensamento Le previsioni normative La funzione dell istituto I problemi di qualificazione. 4. Le fideiussioni speciali La fideiussione a garanzia della corretta esecuzione del contratto nella multiproprietà La fideiussione a garanzia dei lavori di costruzione nella multiproprietà (Segue): disposizioni comuni a entrambe le tipologie di fideiussione La fideiussione nella vendita di immobili da costruire. 5. Il divieto di pubblicità ingannevole: rinvio. 6. L irrinunciabilità dei diritti. 7. La competenza territoriale inderogabile del luogo di residenza o di domicilio del consumatore. 8. L inderogabilità delle norme di diritto interno. 9. La tutela amministrativa e penale. 10. La tutela collettiva degli interessi dei consumatori. 1 L EQUILIBRIO CONTRATTUALE Sta assumendo sempre più importanza, nel dibattito intorno al contratto, il problema dell equilibrio contrattuale, soprattutto con riguardo ai rapporti tra impresa e controparte debole. Si distingue, peraltro (seppure la distinzione sia tutt altro che agevole), tra equilibrio normativo ed equilibrio economico. L equilibrio normativo consiste nella corrispondenza almeno tendenziale tra i diritti e gli obblighi cui sono tenute le parti nell esecuzione del contratto; l equilibrio economico indica, invece, l equivalenza, sempre in senso tendenziale, tra il valore delle prestazioni corrispettive. 33 III IL DANNO DA VACANZA ROVINATA della Convenzione internazionale di Bruxelles del 23 aprile 1970), agisce quale mandataria con rappresentanza del cliente, in nome e per conto del quale stipula contratti con l agenzia organizzatrice di viaggi. Dell inadempimento di quest ultima, però, risponde, l agenzia intermediaria, dovendo agire con diligenza professionale nella scelta dell agenzia organizzatrice (88). Più di recente, il Tribunale di Roma accoglieva la domanda risarcitoria di una turista la quale, imbarcatasi su di una nave da crociera subiva, nel corso di uno scalo, un aggressione in seguito alla quale riportava una lesione alla mano sinistra, che il medico di bordo diagnosticava quale contusione praticandole una fasciatura e prescrivendole una terapia antidolorifica ed antinfiammatoria, non accorgendosi della esistente frattura scomposta di due dita della mano sinistra, che invece veniva rilevata al rientro in casa e per la quale si rendeva necessario un intervento di chirurgia ortopedica di riduzione e di sintesi. In particolare, il Tribunale riteneva fondate le doglianze della donna e condannava la agenzia convenuta al risarcimento di tutti i danni patiti ritenendo attribuibile l aggravamento della lesione alla condotta colposa del medico di bordo e rilevando che il fatto che la nave non era dotata di sufficiente personale medico e paramedico, né di adeguate strutture di pronto soccorso doveva ritenersi condotta negligente di grado elevato comportante una presunzione iuris tantum di culpa in eligendo (89). 10 LA AZIONE NEI CONFRONTI DEL TERZO FORNITORE DEL SER- VIZIO Si discute circa la possibilità per il turista di agire direttamente nei confronti del terzo prestatore del servizio. L interrogativo che si pone, infatti, è il seguente. Può l azione essere diretta, oltre che nei confronti dell intermediario ovvero dell organizzatore, anche nei confronti del terzo fornitore che si assume responsabile? Poniamo il caso del sinistro aereo ovvero del sinistro avvenuto durante l escursione effettuata in loco: il turista ha azione diretta nei confronti del terzo, vale a dire il vettore aereo? (88) Trib. Bologna 15 ottobre 1992, in Contratti, 1993, 327, con nota di AMBANELLI, La respon- Juiris Data, Redazione Giuffrè. (89) Trib. Roma, sez. XII, 28 maggio 2004, in sabilità dell intermediario nel contratto di viaggio. 160 IV LA TRANSLATIO IUDICII vicenda traslativa (113), mi sembra che il dato testuale dell art. 9-bis legge fall., unito alle riportate sentenze della Corte di cassazione e soprattutto coordinato con il nuovo addentellato normativo come risultante dalle recentissime riforme, imponga la praticabilità della vicenda traslativa anche nell ambito della procedura fallimentare, quantomeno nella fase dichiarativa. In sintesi L opinione dominante esclude l ammissibilità della translatio iudicii rispetto all ordinanza di incompetenza che sia stata emessa dal giudice adito per la cautela. La struttura del procedimento monitorio conduce ad una conclusione speculare a quella già riferita per il procedimento cautelare: è infatti impedita la translatio iudicii per il fatto che l atto di riassunzione necessita di una notificazione all altra parte, di per sé incompatibile con la prima fase inaudita altera parte del procedimento. La translatio iudicii è certamente applicabile anche nel rito del lavoro; la peculiarità è che il termine di trenta giorni per la riassunzione riguarda soltanto la translatio iudicii ed è applicabile solo al procedimento di primo grado sicché qualora in sede di appello il tribunale rilevi la propria incompetenza per territorio e rimetta le parti davanti ad un altro tribunale, la riassunzione del giudizio davanti a quest ultimo è soggetta al termine trimestrale ex art. 50 c.p.c.. La portata generale delle ipotesi di trasferimento del processo dettate dall art. 50 c.p.c., consente anche la pacifica estensione della norma di cui all art. 44 c.p.c. al nuovo procedimento sommario di cognizione; ne deriva che il giudice adito per il procedimento sommario che si ritenga incompetente dovrà indicare anche il giudice ritenuto competente innanzi al quale le parti potranno riassumere il processo secondo le regole generali e nei termini previsti dall art. 50 c.p.c. laddove nell ordinanza di incompetenza non sia indicato un termine diverso. Il nuovo art. 9-bis legge fall. prevede la prosecuzione della procedura fallimentare iniziata davanti a Tribunale incompetente e la salvezza degli atti compiuti precedentemente, sicché il Tribunale adito per la prosecuzione non deve rinnovare la dichiarazione di fallimento,eimotivi di impugnazione diversi dalla competenza devono essere fatti valere davanti alla Corte d Appello competente; ma la norma è criticabile perché di vera e propria translatio iudicii si potrebbe eventualmente parlare solo sulla base di un equiparazione tra domanda giudiziale e istanza di fallimento, facendo così salvi gli atti, prevalentemente istruttori, compiuti prima della dichiarazione. (113) COSSIGNANI, La Cassazione e il recupero, loc. cit. 110 Teoria e pratica del diritto Dentro la questione Con teoria e Pratica del diritto sei dentro la questione! Con Teoria e Pratica del diritto entri nel cuore delle tematiche giuridiche di maggiore interesse e attualità. Ogni questione viene attentamente affrontata dal punto di vista sostanziale e processuale per offrirti una visione chiara e completa di tutte le problematiche e delle possibili soluzioni. Per maggiori informazioni rivolgiti alle migliori librerie professionali o contatta il tuo Agente Giuffrè di fiducia. brochure Teoria e Pratica del Diritto Gli argomenti di interesse Entrando nel dettaglio Amministrativo novità Lavoro Sei sezioni per garantire la trattazione dei temi fondamentali delle principali aree di specializzazione professionale. Scegli i titoli di tuo interesse tra quelli in uscita nel Il risarcimento del danno da provvedimento illegittimo I servizi pubblici locali Le nuove regole procedurali negli appalti pubblici Il lavoro dirigenziale Le strategie difensive del datore di lavoro Il rapporto di lavoro giornalistico Abstract Permette di identificare velocemente i contenuti fondamentali di ogni capitolo per un agile individuazione dei temi di interesse. CONTRATTI B2C E ISTITUTI DI TUTELA Domande Mettono a fuoco il tema analizzato anche con l ausilio di casi pratici In Sintesi Agevola la fissazione dei punti chiave dell argomento trattato nel capitolo. Civile Danno non patrimoniale: calcolo, liquidazione e aspetti processuali La translatio iudicii Il danno da vacanza rovinata Penale Misure alternative alla detenzione e procedimento di sorveglianza Dal colloquio informativo al controesame Gli atti persecutori Società e fallimento I servizi e le attività di investimento Le pratiche commerciali sleali Liquidazione coatta amministrativa e concordato nelle società cooperative

I MIGLIORI SI RICONOSCONO DAI RISULTATI

I MIGLIORI SI RICONOSCONO DAI RISULTATI I MIGLIORI SI RICONOSCONO DAI RISULTATI LO STRUMENTO PER GESTIRE A 360 LE ATTIVITÀ DELLO STUDIO, CON IL MOTORE DI RICERCA PIÙ INTELLIGENTE, L UNICO CHE TI CAPISCE AL VOLO. www.studiolegale.leggiditalia.it

Dettagli

Fiscal News N. 206. Sospensione feriale dei termini processuali. La circolare di aggiornamento professionale 23.07.2013. Premessa

Fiscal News N. 206. Sospensione feriale dei termini processuali. La circolare di aggiornamento professionale 23.07.2013. Premessa Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 206 23.07.2013 Sospensione feriale dei termini processuali Categoria: Contenzioso Sottocategoria: Processo tributario Anche quest anno, come di

Dettagli

DECLINATORIA DI GIURISDIZIONE E CONTINUAZIONE DEL PROCESSO DAVANTI AL GIUDICE MUNITO DI GIURISDIZIONE (C.D. TRANSLATIO IUDICII)

DECLINATORIA DI GIURISDIZIONE E CONTINUAZIONE DEL PROCESSO DAVANTI AL GIUDICE MUNITO DI GIURISDIZIONE (C.D. TRANSLATIO IUDICII) DECLINATORIA DI GIURISDIZIONE E CONTINUAZIONE DEL PROCESSO DAVANTI AL GIUDICE MUNITO DI GIURISDIZIONE (C.D. TRANSLATIO IUDICII) CORTE DI CASSAZIONE; sezioni unite civili; sentenza, 22-02-2007, n. 4109

Dettagli

LA COMPETENZA GIURISDIZIONALE

LA COMPETENZA GIURISDIZIONALE INSEGNAMENTO DI DIRITTO PROCESSUALE CIVILE I LEZIONE II LA COMPETENZA GIURISDIZIONALE PROF. ROMANO CICCONE Indice 1 Rilevabilità dell'incompetenza giurisdizionale ------------------------------------------------------

Dettagli

PRONTUARIO. DELLE PRINCIPALI NOVITA IN MATERIA DI PROCEDIMENTI E TERMINI PROCESSUALI (ad uso delle segreterie)

PRONTUARIO. DELLE PRINCIPALI NOVITA IN MATERIA DI PROCEDIMENTI E TERMINI PROCESSUALI (ad uso delle segreterie) Codice del processo amministrativo - Commissione per l esame dei profili organizzativi ed informatici - PRONTUARIO DELLE PRINCIPALI NOVITA IN MATERIA DI PROCEDIMENTI E TERMINI PROCESSUALI (ad uso delle

Dettagli

STUDIO LEGALE Avv. Antonella Nigro

STUDIO LEGALE Avv. Antonella Nigro L irregolarità della notifica dell atto di precetto e l opposizione agli atti esecutivi ex art. 617 c.p.c. di Antonella Nigro L opposizione agli atti esecutivi è disciplinata dall'art. 617 del Codice di

Dettagli

7 L atto di appello. 7.1. In generale (notazioni processuali)

7 L atto di appello. 7.1. In generale (notazioni processuali) 7 L atto di appello 7.1. In generale (notazioni processuali) L appello è un mezzo di impugnazione ordinario, generalmente sostitutivo, proposto dinanzi a un giudice diverso rispetto a quello che ha emesso

Dettagli

L ESECUZIONE FORZATA NEI CONFRONTI DELLA P.A.

L ESECUZIONE FORZATA NEI CONFRONTI DELLA P.A. L ESECUZIONE FORZATA NEI CONFRONTI DELLA P.A. 1. La responsabilità patrimoniale della P.A. ed i suoi limiti Anche lo Stato e gli Enti Pubblici sono soggetti al principio della responsabilità patrimoniale

Dettagli

OGGETTO: Sospensione feriale: si riparte il 17 settembre

OGGETTO: Sospensione feriale: si riparte il 17 settembre Informativa per la clientela di studio N. 131 del 05.09.2012 Ai gentili Clienti Loro sedi OGGETTO: Sospensione feriale: si riparte il 17 settembre Gentile Cliente, con la stesura del presente documento

Dettagli

RIFORMA DELLA LEGGE PINTO. Il DL n. 83/2012, c.d. decreto Sviluppo, convertito in legge n. 134/2012,

RIFORMA DELLA LEGGE PINTO. Il DL n. 83/2012, c.d. decreto Sviluppo, convertito in legge n. 134/2012, RIFORMA DELLA LEGGE PINTO Il DL n. 83/2012, c.d. decreto Sviluppo, convertito in legge n. 134/2012, riforma la legge Pinto (L. n. 89/2001) per l indennizzo per la durata del processo. Le nuove disposizioni

Dettagli

Art. 54 decreto legge

Art. 54 decreto legge Art. 342 c.p.c. Forma dell appello L appello si propone con citazione contenente l esposizione sommaria dei fatti ed i motivi specifici dell impugnazione nonché le indicazioni prescritte nell articolo

Dettagli

Diritto Processuale Civile. L Appello

Diritto Processuale Civile. L Appello Diritto Processuale Civile L Appello L'appello nell'ordinamento civile è un mezzo di impugnazione ordinario, disciplinato dagli Artt. 339 e ss c.p.c,, e costituisce il più ampio mezzo di impugnazione,

Dettagli

ha pronunciato la presente

ha pronunciato la presente N. 02866/2015REG.PROV.COLL. N. 10557/2014 REG.RIC. REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Il Consiglio di Stato in sede giurisdizionale (Sezione Quarta) ha pronunciato la presente SENTENZA sul

Dettagli

di Roberto Fontana, magistrato

di Roberto Fontana, magistrato 10.1.2014 LE NUOVE NORME SULLA FISSAZIONE DELL UDIENZA E LA NOTIFICAZIONE DEL RICORSO E DEL DECRETO NEL PROCEDIMENTO PER DICHIARAZIONE DI FALLIMENTO di Roberto Fontana, magistrato Sommario. 1. La nuova

Dettagli

Capitolo 4 GIUDIZIO DI OPPOSIZIONE A DECRETO INGIUNTIVO

Capitolo 4 GIUDIZIO DI OPPOSIZIONE A DECRETO INGIUNTIVO Capitolo 4 GIUDIZIO DI OPPOSIZIONE A DECRETO INGIUNTIVO (M G E ) Il procedimento di ingiunzione, funzionalmente diretto ad ottenere nel più breve tempo possibile un titolo esecutivo per l avvio della procedura

Dettagli

TRIBUNALE DI TERMINI IMERESE VERBALE DI UDIENZA CON SENTENZA CONTESTUALE EX ART. 281 SEXIES C.P.C.

TRIBUNALE DI TERMINI IMERESE VERBALE DI UDIENZA CON SENTENZA CONTESTUALE EX ART. 281 SEXIES C.P.C. TRIBUNALE DI TERMINI IMERESE VERBALE DI UDIENZA CON SENTENZA CONTESTUALE EX ART. 281 SEXIES C.P.C. Il giorno 17/09/2012, innanzi al Giudice dott. Angelo Piraino, viene chiamata la causa R.G. n. 234 dell

Dettagli

Impugnazione del licenziamento dopo il Collegato Lavoro

Impugnazione del licenziamento dopo il Collegato Lavoro Impugnazione del licenziamento dopo il Collegato Lavoro Natura giuridica e forma dell impugnazione Giurisprudenza L impugnazione del licenziamento, disciplinata dall art. 6, legge n. 604/ 1966(anche a

Dettagli

Le opposizioni ex artt. 615, 617 e 618 c.p.c.

Le opposizioni ex artt. 615, 617 e 618 c.p.c. Le opposizioni ex artt. 615, 617 e 618 c.p.c. La riforma del processo esecutivo ha modificato sensibilmente la fase eventuale delle opposizioni siano esse all esecuzione, agli atti esecutivi o di terzi

Dettagli

Nel procedimento per la sospensione dell esecuzione del provvedimento impugnato (art. 5, L. 742/1969).

Nel procedimento per la sospensione dell esecuzione del provvedimento impugnato (art. 5, L. 742/1969). Il commento 1. Premessa La sospensione feriale dei termini è prevista dall art. 1, co. 1, della L. 07/10/1969, n. 742 1, il quale dispone che: Il decorso dei termini processuali relativi alle giurisdizioni

Dettagli

RIFORMA DEL PROCEDIMENTO CAUTELARE: quali effetti nelle controversie di lavoro

RIFORMA DEL PROCEDIMENTO CAUTELARE: quali effetti nelle controversie di lavoro N. 1 ANNO 2008 Diritto dei Lavori RIFORMA DEL PROCEDIMENTO CAUTELARE: quali effetti nelle controversie di lavoro di Antonio Belsito* 1 Sommario: 1. Introduzione 2. Il procedimento cautelare dinanzi al

Dettagli

Testi di: Simona Pigini Disegni di: Mario Dalbon

Testi di: Simona Pigini Disegni di: Mario Dalbon UNIONE NAZIONALE CONSUMATORI COMITATO REGIONALE E PROVINCIALE DI MILANO CONIACUT GUIDA PRATICA ALLA COMPRAVENDITA DELLA CASA Progetto cofinanziato dal Ministero delle Attività Produttive RegioneLombardia

Dettagli

OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI. Conti d ordine. Agosto 2014. Copyright OIC

OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI. Conti d ordine. Agosto 2014. Copyright OIC OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Conti d ordine Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito, nella veste giuridica di fondazione,

Dettagli

Corte Europea dei Diritti dell Uomo. Domande e Risposte

Corte Europea dei Diritti dell Uomo. Domande e Risposte Corte Europea dei Diritti dell Uomo Domande e Risposte Domande e Risposte COS È LA CORTE EUROPEA DEI DIRITTI DELL UOMO? Queste domande e le relative risposte sono state preparate dalla cancelleria e non

Dettagli

Indice sommario. PARTE PRIMA Il contratto e le parti

Indice sommario. PARTE PRIMA Il contratto e le parti Indice sommario Presentazione (di PAOLOEFISIO CORRIAS) 1 PARTE PRIMA Il contratto e le parti Capitolo I (di CLAUDIA SOLLAI) 13 Le fonti del contratto di agenzia 1. La pluralità di fonti. Il codice civile

Dettagli

L abuso edilizio minore

L abuso edilizio minore L abuso edilizio minore L abuso edilizio minore di cui all art. 34 del D.P.R. 380/2001. L applicazione della sanzione pecuniaria non sana l abuso: effetti penali, civili e urbanistici. Brunello De Rosa

Dettagli

le situazioni giuridiche soggettive del diritto AMMinisTrATiVo sommario:

le situazioni giuridiche soggettive del diritto AMMinisTrATiVo sommario: Capitolo Secondo Le situazioni giuridiche soggettive del diritto amministrativo Sommario: 1. Definizione di situazione giuridica soggettiva. - 2. Il diritto soggettivo. - 3. Gli interessi legittimi. -

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITA.

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITA. Sent. Cron. Rep. Oggetto: prelazione agraria Sentenza ex art. 281 sexies REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITA. Il Tribunale di Matera, in persona del Giudice Unico Raffaele VIGLIONE, ha emesso la

Dettagli

Corte di Cassazione, Sezioni Unite civili, sentenza n. 12898 del 13 giugno 2011

Corte di Cassazione, Sezioni Unite civili, sentenza n. 12898 del 13 giugno 2011 Corte di Cassazione, Sezioni Unite civili, sentenza n. 12898 del 13 giugno 2011 Presidente: dott. Paolo Vittoria; Relatore Consigliere: dott.ssa Roberta Vivaldi IL TERMINE BREVE PER IMPUGNARE DECORRE SOLO

Dettagli

ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000

ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000 ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000 (N.B. la presente dichiarazione deve essere prodotta unitamente a copia fotostatica non autenticata

Dettagli

CURATORI E INFORMATIZZAZIONE PROCEDURE CONCORSUALI. presentazione novità Legge 221/2012 e Legge Stabilità

CURATORI E INFORMATIZZAZIONE PROCEDURE CONCORSUALI. presentazione novità Legge 221/2012 e Legge Stabilità CURATORI E INFORMATIZZAZIONE PROCEDURE CONCORSUALI presentazione novità Legge 221/2012 e Legge Stabilità Zucchetti Software Giuridico srl - Viale della Scienza 9/11 36100 Vicenza tel 0444 346211 info@fallco.it

Dettagli

10. LICENZIAMENTI INDIVIDUALI di Mauro Soldera

10. LICENZIAMENTI INDIVIDUALI di Mauro Soldera 10. di Mauro Soldera La Legge n. 92/2012 (Riforma Fornero) interviene in maniera significativa sulla disciplina dei licenziamenti individuali regolamentati dall art. 18 della Legge n. 300/1970 (Statuto

Dettagli

INDICE GENERALE. Allegato 1 Codice del processo amministrativo. Allegato 2 Norme di attuazione. Allegato 3 Norme transitorie

INDICE GENERALE. Allegato 1 Codice del processo amministrativo. Allegato 2 Norme di attuazione. Allegato 3 Norme transitorie INDICE GENERALE Allegato 1 Codice del processo amministrativo Allegato 2 Norme di attuazione Allegato 3 Norme transitorie Allegato 4 Norme di coordinamento e abrogazioni 1 INDICE SOMMARIO ALLEGATO 1 Codice

Dettagli

4) In ogni caso, a prescindere dal rimedio scelto la vittima dell altrui inadempimento potrà comunque agire per il risarcimento dei danni subiti.

4) In ogni caso, a prescindere dal rimedio scelto la vittima dell altrui inadempimento potrà comunque agire per il risarcimento dei danni subiti. LA RISOLUZIONE. PREMESSA Sappiamo che un contratto valido può non produrre effetto, o per ragioni che sussistono sin dal momento in cui lo stesso viene concluso (ad es. la condizione sospensiva), o per

Dettagli

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI Assessorato alla f amiglia, all Educazione ed ai Giov ani Municipio Roma III U.O. Serv izi Sociali, Educativ i e Scolastici Allegato n. 3 al Bando d Istruttoria Pubblica per l intervento Nuovi PercHorsi

Dettagli

8. È ammesso l intervento di altri creditori nel processo esecutivo?

8. È ammesso l intervento di altri creditori nel processo esecutivo? 252 Parte Sesta 8. È ammesso l intervento di altri creditori nel processo esecutivo? Riferimenti normativi: artt. 499-500 e segg. c.p.c. Definizione: identificare le categorie di creditori legittimati

Dettagli

STUDIO LEGALE INTERNAZIONALE AVV. ALFONSO MARRA GIURISTA LINGUISTA

STUDIO LEGALE INTERNAZIONALE AVV. ALFONSO MARRA GIURISTA LINGUISTA STUDIO LEGALE INTERNAZIONALE AVV. ALFONSO MARRA GIURISTA LINGUISTA ABILITATO AL BILINGUISMO TEDESCO - ITALIANO DALLA PROVINCIA AUTONOMA DI BOLZANO IDONEO ALL ESAME DI STATO DI COMPETENZA LINGUISTICA CINESE

Dettagli

TARIFFE FORENSI (in vigore dal 1 aprile 1995)

TARIFFE FORENSI (in vigore dal 1 aprile 1995) TARIFFE FORENSI (in vigore dal 1 aprile 1995) Decreto del Ministro di Grazia e Giustizia 5 ottobre 1994, n. 585 - Deliberazioni del Consiglio Nazionale Forense 12 giugno 1993 e 29 settembre 1994, in G.U.

Dettagli

La delega di funzioni in materia di illeciti amministrativi: brevi appunti operativi per la vigilanza ambientale

La delega di funzioni in materia di illeciti amministrativi: brevi appunti operativi per la vigilanza ambientale La delega di funzioni in materia di illeciti amministrativi: brevi appunti operativi per la vigilanza ambientale A cura della Dott.ssa Stefania Pallotta Il primo nucleo di ogni attività di accertamento

Dettagli

IL TRIBUNALE DELLE IMPRESE. Dalle Sezioni Specializzate della proprietà p industriale e intellettuale alle Sezioni Specializzate dell Impresa.

IL TRIBUNALE DELLE IMPRESE. Dalle Sezioni Specializzate della proprietà p industriale e intellettuale alle Sezioni Specializzate dell Impresa. Milano, 16 aprile 2012 CONSIGLIO SUPERIORE DELLA MAGISTRATURA UFFICIO DEI REFERENTI PER LA FORMAZIONE DECENTRATA DEL DISTRETTO DI MILANO LE RECENTI NOVITA' NORMATIVE E IL LORO IMPATTO SUL MONDO DELLA GIUSTIZIA:

Dettagli

La prescrizione dell azione sociale di responsabilità nelle procedure concorsuali

La prescrizione dell azione sociale di responsabilità nelle procedure concorsuali La prescrizione dell azione sociale di responsabilità nelle procedure concorsuali SOMMARIO: 1. - La fattispecie concreta 2. Le azioni di responsabilità contro gli amministratori: caratteri essenziali 3.

Dettagli

Decorrenza della prescrizione dei crediti retributivi per i lavoratori cui si applicano le tutele crescenti

Decorrenza della prescrizione dei crediti retributivi per i lavoratori cui si applicano le tutele crescenti Decorrenza della prescrizione dei crediti retributivi per i lavoratori cui si applicano le tutele crescenti 08 Giugno 2015 Elisa Noto, Mariateresa Villani Sommario La prescrizione breve in materia di rapporto

Dettagli

Aspetti procedurali (1) ed aspetti sostanziali (2)

Aspetti procedurali (1) ed aspetti sostanziali (2) Istanza di fallimento e procedimento di concordato preventivo in bianco Dott. Francesco Pedoja Presidente del Tribunale di Pordenone Aspetti procedurali (1) ed aspetti sostanziali (2) 1- La L. n.134/2012

Dettagli

BREVI OSSERVAZIONI sul LAVORO DI PUBBLICA UTILITÀ

BREVI OSSERVAZIONI sul LAVORO DI PUBBLICA UTILITÀ BREVI OSSERVAZIONI sul LAVORO DI PUBBLICA UTILITÀ Tra le modifiche introdotte nell agosto 2010 all art. 186, C.d.S., vi è anche l inserimento del nuovo comma 9 bis, che prevede l applicazione del lavoro

Dettagli

Per i licenziamenti collettivi: semplificazione delle procedure, variabilità del regime sanzionatorio e termini più stretti per le impugnazioni

Per i licenziamenti collettivi: semplificazione delle procedure, variabilità del regime sanzionatorio e termini più stretti per le impugnazioni Per i licenziamenti collettivi: semplificazione delle procedure, variabilità del regime sanzionatorio e termini più stretti per le impugnazioni di Pierluigi Rausei * La Sezione II, del Capo III (Disciplina

Dettagli

LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20

LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20 LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20 Norme sui procedimenti e giudizi di accusa (Gazzetta Ufficiale 13 febbraio 1962, n. 39) Artt. 1-16 1 1 Articoli abrogati dall art. 9 della legge 10 maggio 1978, n. 170. Si

Dettagli

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila Modello B) REGIONE ABRUZZO CONSIGLIO REGIONALE Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila acquisito di materiale di cancelleria per l Ufficio amministrativo

Dettagli

TRIBUNALE DI PORDENONE. Decreto ex art. 180, comma V, R.D. 16 marzo 1942 n. 267

TRIBUNALE DI PORDENONE. Decreto ex art. 180, comma V, R.D. 16 marzo 1942 n. 267 TRIBUNALE DI PORDENONE Decreto ex art. 180, comma V, R.D. 16 marzo 1942 n. 267 Il Tribunale, riunito in camera di consiglio nelle persone dei magistrati: - dr. Enrico Manzon - Presidente - dr. Francesco

Dettagli

Processo civile, procedimento di ingiunzione, mediazione obbligatoria Tribunale Prato, sez. unica civile, ordinanza 18.07.2011

Processo civile, procedimento di ingiunzione, mediazione obbligatoria Tribunale Prato, sez. unica civile, ordinanza 18.07.2011 Processo civile, procedimento di ingiunzione, mediazione obbligatoria Tribunale Prato, sez. unica civile, ordinanza 18.07.2011 Il preliminare espletamento del procedimento di mediazione, disciplinato dal

Dettagli

Legge 15 luglio 1966 n. 604 Norme sui licenziamenti individuali. pubblicata nella G.U. n. 195 del 6 agosto 1966. con le modifiche della

Legge 15 luglio 1966 n. 604 Norme sui licenziamenti individuali. pubblicata nella G.U. n. 195 del 6 agosto 1966. con le modifiche della Legge 15 luglio 1966 n. 604 Norme sui licenziamenti individuali pubblicata nella G.U. n. 195 del 6 agosto 1966 con le modifiche della legge 4 novembre 2010, n. 183 (c.d. Collegato Lavoro) Legge 28 giugno

Dettagli

G. BALLARANI, Voce, Rappresentanza, nell Enc. Il diritto, vol. XII, il sole 24 ore, 2008, p. 640 ss.

G. BALLARANI, Voce, Rappresentanza, nell Enc. Il diritto, vol. XII, il sole 24 ore, 2008, p. 640 ss. G. BALLARANI, Voce, Rappresentanza, nell Enc. Il diritto, vol. XII, il sole 24 ore, 2008, p. 640 ss. Rappresentanza PREMESSA Con il termine rappresentanza si indica il potere di un soggetto (il rappresentante)

Dettagli

IL PRINCIPIO DEL NE BIS IN IDEM E LA SENTENZA GRANDE STEVENS : PRONUNCIA EUROPEA E RIFLESSI NAZIONALI

IL PRINCIPIO DEL NE BIS IN IDEM E LA SENTENZA GRANDE STEVENS : PRONUNCIA EUROPEA E RIFLESSI NAZIONALI IL PRINCIPIO DEL NE BIS IN IDEM E LA SENTENZA GRANDE STEVENS : PRONUNCIA EUROPEA E RIFLESSI NAZIONALI Nota a: Corte EDU, Grande Stevens e altri contro Italia - ric. 18640/10, 18647/10, 18663/10, 18668/10

Dettagli

a cura della Commissione di diritto societario dell Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Milano

a cura della Commissione di diritto societario dell Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Milano La ricostituzione della pluralità dei soci nella s.a.s. In ogni numero della rivista trattiamo una questione dibattuta a cui i nostri esperti forniscono una soluzione operativa. Una guida indispensabile

Dettagli

La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15)

La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15) La redazione del bilancio civilistico 2014 : le principali novità. La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15) dott. Paolo Farinella

Dettagli

RISOLUZIONE N. 211/E

RISOLUZIONE N. 211/E RISOLUZIONE N. 211/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma,11 agosto 2009 OGGETTO: Sanzioni amministrative per l utilizzo di lavoratori irregolari Principio del favor rei 1. Premessa Al fine

Dettagli

Tizio, residente in, ed elettivamente domiciliato in, presso lo studio dell avv., che lo rappresenta e difende per mandato in atti

Tizio, residente in, ed elettivamente domiciliato in, presso lo studio dell avv., che lo rappresenta e difende per mandato in atti 74 Quesito n. 9 n., rappresentati, assistiti e difesi dall avv., c.f., presso il cui studio in, elettivamente domiciliano per mandato in calce al presente atto, il quale, ai sensi e per gli effetti dell

Dettagli

L AVVOCATO NEL CONTESTO INTERNAZIONALE ED EUROPEO

L AVVOCATO NEL CONTESTO INTERNAZIONALE ED EUROPEO L AVVOCATO NEL CONTESTO INTERNAZIONALE ED EUROPEO Firenze, 21 aprile, 12 e 26 maggio 2015 (15,00-18,30) Auditorium Adone Zoli dell Ordine degli Avvocati di Firenze c/o Nuovo Palazzo di Giustizia Viale

Dettagli

Disciplina delrapportodilavoro deilavoratoridisabili

Disciplina delrapportodilavoro deilavoratoridisabili Disciplina delrapportodilavoro deilavoratoridisabili Assunzione Tipologie contrattuali Ai lavoratori avviati mediante il cd. collocamento obbligatorio vanno applicate le norme valide per la generalità

Dettagli

REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI

REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI Allegato A alla delibera n. 129/15/CONS REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI Articolo 1 Definizioni 1. Ai fini del presente

Dettagli

LA CTU E LA CTP VISTE DALL AVVOCATO

LA CTU E LA CTP VISTE DALL AVVOCATO CORSO BASE SULLE PROCEDURE GIUDIZIARIE DELL AUTUNNO 2006 LA CTU E LA CTP VISTE DALL AVVOCATO AVV. ALESSANDRO CAINELLI INDICE PREMESSA p. 3 I. LA NULLITÀ DELLA RELAZIONE p. 4 1. Cause di nullità formale

Dettagli

COMMISSIONE PRECEDURE CONCORSUALI. Gruppo di studio formato da: Malagoli Rag. Claudio (responsabile) Altomonte Dott. Luca. Giovanardi Dott.

COMMISSIONE PRECEDURE CONCORSUALI. Gruppo di studio formato da: Malagoli Rag. Claudio (responsabile) Altomonte Dott. Luca. Giovanardi Dott. COMMISSIONE PRECEDURE CONCORSUALI Gruppo di studio formato da: Malagoli Rag. Claudio (responsabile) Altomonte Dott. Luca Giovanardi Dott.ssa Enrica Luppi Dott.ssa Stefania Menetti Dott. Pietro Marco Pignatti

Dettagli

di Sandro De Gotzen (in corso di pubblicazione in Le Regioni, 2014)

di Sandro De Gotzen (in corso di pubblicazione in Le Regioni, 2014) Discontinuità argomentativa nei giudizi su norme regionali di reinquadramento del personale di enti di diritto privato e di diritto pubblico regionali (nota a sent. 202 del 2014) di Sandro De Gotzen (in

Dettagli

Prof. Avv. Giuseppe Cataldi Parere sull incidenza, nell ordinamento italiano, della

Prof. Avv. Giuseppe Cataldi Parere sull incidenza, nell ordinamento italiano, della 1 Parere sull incidenza, nell ordinamento italiano, della sentenza della Corte europea dei diritti dell uomo con la quale la Francia è stata condannata per il divieto legislativo di costituire associazioni

Dettagli

LE ORDINANZE ANTICIPATORIE IN CORSO DI CAUSA. PRESUPPOSTI, CONTENUTI ED EFFICACIA.

LE ORDINANZE ANTICIPATORIE IN CORSO DI CAUSA. PRESUPPOSTI, CONTENUTI ED EFFICACIA. LE ORDINANZE ANTICIPATORIE IN CORSO DI CAUSA. PRESUPPOSTI, CONTENUTI ED EFFICACIA. Piacenza, 23 febbraio 2008. Introduzione. Tratti comuni degli istituti in oggetto: natura anticipatoria, ma non cautelare.

Dettagli

La normativa civilistica in tema di impugnativa di bilancio di s.p.a. e s.r.l.

La normativa civilistica in tema di impugnativa di bilancio di s.p.a. e s.r.l. Il bilancio delle società di capitali La sua impugnazione Firenze 15 giugno 2010 La normativa civilistica in tema di impugnativa di bilancio di s.p.a. e s.r.l. Francesco D Angelo (Università di Firenze)

Dettagli

IL DIRITTO ANNUALE DOVUTO ALLA CAMERA DI COMMERCIO

IL DIRITTO ANNUALE DOVUTO ALLA CAMERA DI COMMERCIO IL DIRITTO ANNUALE DOVUTO ALLA CAMERA DI COMMERCIO TARDIVO OD OMESSO VERSAMENTO SANZIONI - RICORSI IL RAVVEDIMENTO - COMPENSAZIONE RIMBORSI SCHEDA N. 3 Claudio Venturi Camera di Commercio Diritto Annuale

Dettagli

Consiglio di Stato n. 3580 del 05.07.2013

Consiglio di Stato n. 3580 del 05.07.2013 MASSIMA Ad avviso di questo Collegio, né l art. 23 della l. 18 aprile 2005, n. 62 (legge comunitaria 2004), né l art. 57 D. Lgs. 12 aprile 2006, n. 163, né i principi comunitari consolidati in materia

Dettagli

Analisi delle maggiori tesi dottrinarie su: Termine di standstill e meccanismo di

Analisi delle maggiori tesi dottrinarie su: Termine di standstill e meccanismo di Analisi delle maggiori tesi dottrinarie su: Termine di standstill e meccanismo di sospensione automatica della stipulazione del contratto; riforma introdotta dal Decreto Legislativo n. 53/2010 di attuazione

Dettagli

DECISIONE. contro. per la riforma

DECISIONE. contro. per la riforma 1 di 8 04/05/2009 8.00 REPUBBLICA ITALIANA N.2401 Reg.Sent. IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Anno 2009 IL CONSIGLIO DI STATO IN SEDE GIURISDIZIONALE N.4481 Reg.Ric. Sezione Quinta Anno 2008 ha pronunciato la

Dettagli

TARSU e TIA, tra tariffa e tributo: analogie e differenze tra i due modelli nella gestione della finanza comunale.

TARSU e TIA, tra tariffa e tributo: analogie e differenze tra i due modelli nella gestione della finanza comunale. TARSU e TIA, tra tariffa e tributo: analogie e differenze tra i due modelli nella gestione della finanza comunale. di Ernesto Aceto Il settore della finanza locale è nell ambito del diritto tributario,

Dettagli

LA GESTIONE DELLE RISERVE NELLE OO.PP.

LA GESTIONE DELLE RISERVE NELLE OO.PP. Seminario IF COMMISSIONE INGEGNERIA FORENSE LA GESTIONE DELLE RISERVE NELLE OO.PP. Milano, 9 giugno 2011 1 Riserve: generalità Riserva come preannuncio di disaccordo (=firma con riserva) Riserva come domanda

Dettagli

1 ESECUZIONI MOBILIARI TELEMATICHE

1 ESECUZIONI MOBILIARI TELEMATICHE Protocollo PCT di Reggio Emilia 1 ESECUZIONI MOBILIARI TELEMATICHE 1.1 Premessa Per effetto dell art.16 bis, 3 comma, del D.L. n.179/2012, conv. con modifiche nella L. 24.12.2012, n. 228 e dell'art. 44

Dettagli

OGGETTO: Mediazione tributaria Modifiche apportate dall articolo 1, comma 611, della legge 27 dicembre 2013, n. 147 Chiarimenti e istruzioni operative

OGGETTO: Mediazione tributaria Modifiche apportate dall articolo 1, comma 611, della legge 27 dicembre 2013, n. 147 Chiarimenti e istruzioni operative CIRCOLARE N. 1/E Direzione Centrale Affari Legali e Contenzioso Roma, 12 febbraio 2014 OGGETTO: Mediazione tributaria Modifiche apportate dall articolo 1, comma 611, della legge 27 dicembre 2013, n. 147

Dettagli

Scheda approfondita LAVORO PART-TIME

Scheda approfondita LAVORO PART-TIME Scheda approfondita LAVORO PART-TIME Nozione Finalità Ambito soggettivo di applicazione Legenda Contenuto Precisazioni Riferimenti normativi Ambito oggettivo di applicazione Forma Durata Trattamento economico

Dettagli

Patrimoni destinati ad uno specifico affare. A cura di Davide Colarossi Dottore Commercialista

Patrimoni destinati ad uno specifico affare. A cura di Davide Colarossi Dottore Commercialista Patrimoni destinati ad uno specifico affare A cura di Davide Colarossi Dottore Commercialista Riferimenti normativi D.Lgs. Numero 6 del 17 gennaio 2003 Introduce con gli articoli 2447-bis e seguenti del

Dettagli

IL RISARCIMENTO DEL DANNO

IL RISARCIMENTO DEL DANNO IL RISARCIMENTO DEL DANNO Il risarcimento del danno. Ma che cosa s intende per perdita subita e mancato guadagno? Elementi costitutivi della responsabilità civile. Valutazione equitativa. Risarcimento

Dettagli

DELIBERA N. 23/13/CRL DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA XXX MIGLIARUCCI/TELETU XXX IL CORECOM LAZIO

DELIBERA N. 23/13/CRL DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA XXX MIGLIARUCCI/TELETU XXX IL CORECOM LAZIO DELIBERA N. 23/13/CRL DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA XXX MIGLIARUCCI/TELETU XXX IL CORECOM LAZIO NELLA riunione del Comitato Regionale per le Comunicazioni del Lazio (di seguito, per brevità, Corecom Lazio

Dettagli

PROTOCOLLO SULLE MODALITÁ ATTUATIVE DELLA MESSA ALLA PROVA EX L. 67/14

PROTOCOLLO SULLE MODALITÁ ATTUATIVE DELLA MESSA ALLA PROVA EX L. 67/14 PROTOCOLLO SULLE MODALITÁ ATTUATIVE DELLA MESSA ALLA PROVA EX L. 67/14 Il Tribunale di Imperia, la Procura della Repubblica sede, l Ufficio Esecuzione Penale Esterna Sede di Imperia, l Ordine degli avvocati

Dettagli

I contratti di gestione delle strutture alberghiere

I contratti di gestione delle strutture alberghiere 12/06/2013 il Contratti tipici: Contratti atipici: contratto di locazione di bene immobile contratto di affitto di azienda (alberghiera) contratto di gestione di azienda. alberghiera (c.d. contratto di

Dettagli

Bilateralità e fiscalità di Eugenio della Valle

Bilateralità e fiscalità di Eugenio della Valle Bilateralità e fiscalità di Eugenio della Valle 1) Premessa. Con le lenti del tributarista il tema della bilateralità può essere affrontato avendo riguardo ai seguenti tre aspetti: (i) la natura, commerciale

Dettagli

Circolare Informativa n 57/2013

Circolare Informativa n 57/2013 Circolare Informativa n 57/2013 TRATTAMENTO FISCALE E CONTRIBUTIVO DELLE SOMME EROGATE A SEGUITO DI TRANSAZIONE Pagina 1 di 9 INDICE Premessa pag.3 1) La transazione: aspetti giuridici pag. 3 2) Forme

Dettagli

STATUTO DELLA CORTE DI GIUSTIZIA DELL UNIONE EUROPEA

STATUTO DELLA CORTE DI GIUSTIZIA DELL UNIONE EUROPEA VERSIONE CONSOLIDATA DELLO STATUTO DELLA CORTE DI GIUSTIZIA DELL UNIONE EUROPEA Il presente testo contiene la versione consolidata del Protocollo (n. 3) sullo Statuto della Corte di giustizia dell Unione

Dettagli

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014 PROCEDURA IN ECONOMIA ex art. 125 del D. Lgs. n. 63/2006 per l affidamento del servizio di CONTROLLO INTEGRATO DELLE INFESTAZIONI ENTOMATICHE E MURINE PRESSO LE STRUTTURE UNIVERSITARIE Periodo: 1.3.2011

Dettagli

FONDAZIONE FORENSE DI PESARO

FONDAZIONE FORENSE DI PESARO FONDAZIONE FORENSE DI PESARO Palazzo di Giustizia, Piazzale Carducci n. 12 GUIDA PRATICA ALL ACQUISTO DI IMMOBILI ALL ASTA Perché acquistare un immobile all asta? Acquistare all asta è spesso più conveniente.

Dettagli

ESECUZIONE DI PENE DETENTIVE. PROBLEMATICHE RELATIVE AL DECRETO DI SOSPENSIONE PER LE PENE DETENTIVE BREVI

ESECUZIONE DI PENE DETENTIVE. PROBLEMATICHE RELATIVE AL DECRETO DI SOSPENSIONE PER LE PENE DETENTIVE BREVI 1 ESECUZIONE DI PENE DETENTIVE. PROBLEMATICHE RELATIVE AL DECRETO DI SOSPENSIONE PER LE PENE DETENTIVE BREVI. LINEAMENTI DELLE MISURE ALTERNATIVE ALLE PENE DETENTIVE BREVI Dott. Umberto Valboa Il pubblico

Dettagli

Adempimenti fiscali nel fallimento

Adempimenti fiscali nel fallimento ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI ED ESPERTI CONTABILI DI LECCO Adempimenti fiscali nel fallimento A cura della Commissione di studio in materia fallimentare e concorsuale Febbraio 2011 INDICE 1. Apertura

Dettagli

Roma, 11 marzo 2011. 1. Premessa

Roma, 11 marzo 2011. 1. Premessa CIRCOLARE N. 13/E Direzione Centrale Accertamento Roma, 11 marzo 2011 OGGETTO : Attività di controllo in relazione al divieto di compensazione, in presenza di ruoli scaduti, di cui all articolo 31, comma

Dettagli

DIRITTI DEI CONSUMATORI

DIRITTI DEI CONSUMATORI DIRITTI DEI CONSUMATORI 1. Quali sono i diritti dei consumatori stabiliti dal Codice del Consumo 2. Qual è la portata della disposizione? 3. Qual è l origine dell elencazione? 4. In che cosa consiste il

Dettagli

LA TERRITORALITÀ IVA DEI SERVIZI RIFERITI AGLI IMMOBILI

LA TERRITORALITÀ IVA DEI SERVIZI RIFERITI AGLI IMMOBILI INFORMATIVA N. 204 14 SETTEMBRE 2011 IVA LA TERRITORALITÀ IVA DEI SERVIZI RIFERITI AGLI IMMOBILI Artt. 7-ter, 7-quater e 7-sexies, DPR n. 633/72 Regolamento UE 15.3.2011, n. 282 Circolare Agenzia Entrate

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO COMUNE DI CISTERNA DI LATINA Medaglia d argento al Valor Civile REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO Approvato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 52 del 11.05.2009 a cura di : Dott. Bruno Lorello

Dettagli

Oggetto: Offerta per l'acquisto dell'immobile sito in

Oggetto: Offerta per l'acquisto dell'immobile sito in MODELLO PER PERSONE FISICHE ACI SERVIZIO PATRIMONIO E APPROVVIGIONAMENTI Coordinamento e Controllo Gestione Immobili Via Marsala 8 00185 - Roma OFFERTA A TRATTATIVA PRIVATA Oggetto: Offerta per l'acquisto

Dettagli

Struttura giuridica e sede del Tribunale

Struttura giuridica e sede del Tribunale Bundesgericht Tribunal fédéral Benvenuti! Visita del Tribunale federale Tribunale federale Tribunal federal Vista della facciata frontale, Tribunale federale Losanna Foto: Philippe Dudouit L organizzazione

Dettagli

ENGINEERING SARDEGNA AGENZIA FORMATIVA LA PROPOSTA DI ENGINEERING SARDEGNA AGENZIA FORMATIVA

ENGINEERING SARDEGNA AGENZIA FORMATIVA LA PROPOSTA DI ENGINEERING SARDEGNA AGENZIA FORMATIVA LA PROPOSTA DI ENGINEERING SARDEGNA AGENZIA FORMATIVA Carlo Carta Responsabile Commerciale ENGINEERING SARDEGNA e IL GRUPPO ENGINEERING La prima realtà IT italiana. oltre 7.000 DIPENDENTI 7% del mercato

Dettagli

La proroga dei termini processuali scadenti il sabato e il ricorso straordinario al Presidente della Regione siciliana

La proroga dei termini processuali scadenti il sabato e il ricorso straordinario al Presidente della Regione siciliana La proroga dei termini processuali scadenti il sabato e il ricorso straordinario al Presidente della Regione siciliana Francesco Castaldi Avvocato Sommario: 1. L art. 155 c.p.c. - 2. Il ricorso straordinario

Dettagli

ELENCHI INTRASTAT 2014: NOVITÀ E CONFERME

ELENCHI INTRASTAT 2014: NOVITÀ E CONFERME ABSTRACT ELENCHI INTRASTAT 2014: NOVITÀ E CONFERME Con l inizio del periodo d imposta pare opportuno soffermarsi sulla disciplina degli elenchi INTRASTAT, esaminando le novità in arrivo e ripercorrendo

Dettagli

Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici?

Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici? Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici? Quali regolamenti si applicano per gli appalti sopra soglia? Il decreto legislativo n. 163 del 12 aprile 2006, Codice dei

Dettagli

Cassazione Penale, Sez. 4, 26 aprile 2011, n. 16311 - Delega di funzione ed autonoma capacità di spesa

Cassazione Penale, Sez. 4, 26 aprile 2011, n. 16311 - Delega di funzione ed autonoma capacità di spesa 1 di 5 26/09/2011 11.11 Cassazione Penale, Sez. 4, 26 aprile 2011, n. 16311 - Delega di funzione ed autonoma capacità di spesa Giovedì 12 Maggio 2011 13:40 Cassazione Penale, Sez. 4, 26 aprile 2011, n.

Dettagli

Rapporti fra il reato di cui all articolo 572 c.p. e altri reati

Rapporti fra il reato di cui all articolo 572 c.p. e altri reati Rapporti fra il reato di cui all articolo 572 c.p. e altri reati Molti sono i reati che confinano con quello di cui all articolo 572 del codice penale. Si tratta di fattispecie penali che possono avere

Dettagli

Le Circolari della Fondazione Studi Consulenti del Lavoro. N.6 del 29.05.2013 SOCIETA TRA PROFESSIONISTI

Le Circolari della Fondazione Studi Consulenti del Lavoro. N.6 del 29.05.2013 SOCIETA TRA PROFESSIONISTI Le Circolari della Fondazione Studi Consulenti del Lavoro N.6 del 29.05.2013 SOCIETA TRA PROFESSIONISTI Introduzione Le Societá tra Professionisti, introdotte dalla legge 183/2010, sono una delle novitá

Dettagli

Parere: Assegnazione mansioni superiori

Parere: Assegnazione mansioni superiori Parere: Assegnazione mansioni superiori Fatto: Le Poste italiane S.p.a. affidano il conferimento temporaneo di mansioni superiori dal livello C a B, ai propri dipendenti, i quali, di conseguenza, sono

Dettagli