Guida all installazione di AgrItaliaWeb

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Guida all installazione di AgrItaliaWeb"

Transcript

1 a cura di Doc. Manager: Matteo Contributi: Giovanni Pagliantini, Coordinamento ed impaginazione: Angelo Gagliani, si ringrazia MaxDev Documentation Project Doc. Manager: Angelo Gagliani, Contributi: Marco Castellucci, Gian Paolo Renello, Karsten Poppe Coordinamento ed impaginazione: Angelo Gagliani, Guida all installazione di AgrItaliaWeb Guida ufficiale all installazione di AIW 1.0

2 20 Maggio 2007 Versione 1.0 Licenza AIW 1.0: Guida all Installazione 1.0 è 2007 di Matteo Roncucci, Giovanni Pagliantini e con il supporto di Angelo Gagliani. E doveroso pubblicare e distribuire questa dispensa secondo i termini della Open Pubblication License, una particolare forma di licenza che permette a tutti la libertà di copia e di redistribuzione del materiale, senza modifiche, a scopo no-profit e consente agli autori e agli editori di essere riconosciuti per il proprio lavoro pur preservandoli dalla responsabilità di modifiche successivamente apportate ai testi. In sostanza vuol dire che non potete fare modifiche a questo documento, ma potete pubblicarlo, scaricarlo o distribuirlo sempre con la stessa licenza e conservando i crediti degli autori. L'inserimento del documento in pubblicazioni commerciali è subordinato al permesso dell'autore, altrimenti è vietato. La versione della licenza avente valore legale si trova sul sito In ogni caso contattate gli autori. Gli autori sono rintracciabili per posta elettronica agli indirizzi (Angelo Gagliani), (Giovanni Pagliantini), (Matteo Roncucci), (Giacomo Niccolini), (Riccardo Casamonti), (Giulio Giganti), (Andrea Ciani). La filosofia della comunità GNU e Linux è quella della collaborazione reciproca. Quindi, se pensate di poter/voler contribuire a questa dispensa aggiungendo sezioni e simili rimanendo fedeli all impostazione generale, fatevi avanti, contattate l'autore e sarete inseriti nel documento con i vostri crediti. 2

3 Indice 1. Il Progetto: AgrItaliaWeb (AIW) - Perché? - Cos'è? 2. Caratteristiche Principali di AIW 3. Open Source: definizione e regole 4. Requisiti tecnici di AIW 5. Installazione in locale con EasyPhp 6. Installazione con programma autoinstallante 7. Installazione su Aruba.it e registrazione dominio 8. FTP e chmod 9. Impostazioni di base: le preferenze Capitolo 1: Il Progetto - AgrItaliaWeb (AIW) E' un progetto fatto dagli alunni della 5 B Informatica. L'obiettivo finale di quest esperienza è di realizzare un software che permetta di dare ai numerosissimi agriturismi presenti nella regione toscana uno strumento web facile da utilizzare da configurare. E' un sistema web dinamico per gestire la presentazione e le prenotazioni via internet di un agriturismo. Il software creato ha preso il nome di AIW, vale a dire AgriItaliaWeb. Il progetto è inoltre nato per la partecipazione al premio UnionCamere Scuola Creatività e Innovazione per l'anno scolastico 2006/2007, un concorso creato dalla Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura Siena. AgritaliaWeb (AIW da qui in poi) fornisce la gestione, la modifica e la configurazione di un sito dinamico, e permette la prenotazione via web di camere nei relativi agriturismi facenti parte del nostro software. AgrItaliaWeb: perché? L'idea di realizzare un software gestionale per agriturismi è nata dalla richiesta pervenuta all'itis Sarrocchi di Siena da parte di varie aziende agrituristiche della provincia. L'esigenza era di avere un sistema tecnologicamente avanzato che permettesse ad un qualsiasi gestore di agriturismi senza specifiche conoscenze tecnologiche di organizzare l'interfaccia della propria azienda su internet. 3

4 Un sito statico presuppone l'uso di Web Editor tipo Macromedia DreamWeaver, la modifica o l'aggiunta di pagine avviene via FTP, così come l'aggiunta di immagini. Le nuove tecnologie dei sistemi dinamici invece permette di gestire e aggiornare il proprio sistema usando semplicemente un browser, strumento sicuramente a portata di tutti. Essendo pervenute numerose richieste all'itis Sarrocchi di Siena di un tale sistema da parte di aziende agrituristiche della provincia, si è provveduto a ricercare e ad analizzare sistemi esistenti capaci di soddisfare le esigenze specifiche di un agriturismo: phphotelbookings, phpresidence, Solunas, WebRoomManager. Considerando le caratteristiche proprie di questo tipo di aziende e dopo un analisi delle funzionalità dei moduli necessari, cioè una pagina prodotti, una pagina per gli agriturismi, un modulo di prenotazione, che permetta anche di vedere la disponibilità nei mesi delle stanze, ecc. si è rivelata la totale assenza di sistemi specifici. Perciò si è deciso di usare un CMS (Content Management System) come sistema dinamico base, però ripulito da tutte le funzionalità non necessarie. Inoltre si sono aggiunte diverse funzionalità richieste dall'agriturismo. AgrItaliaWeb: cos'e? Il nostro sistema si basa sul core di PostNuke, da cui sono stati eliminati dei moduli non necessari ( per sapere cosa sono i moduli vi rimando al capitolo successivo). Apportate le opportune modifiche insomma, AIW è un sistema perfetto per gestire un agriturismo via web. Per poter creare questo sistema si è dovuto apportare delle modifiche ai CMS. Un CMS, o Sistema di Gestione dei Contenuti è un applicazione che consente di aggiornare i contenuti di un sito web o portale in maniera estremamente semplice mediante il solo ausilio del browser. E' dunque possibile gestire il proprio sito da qualunque computer connesso ad internet senza alcun software specifico. Tra gli innumerevoli vantaggi si segnala la possibilità di creare redazioni virtuali formate da persone fisicamente lontane tra loro, ma che possono da qualunque computer creare e pubblicare i loro contenuti. Esistono molti prodotti CMS. Alcuni sono prodotti commerciali a codice proprietario, altri sono prodotti commerciali a codice aperto. Fasi necessarie per l'utilizzo di PostNuke: Pulito il codice del CMS originale. Eliminato i moduli non necessari Aggiunto dei moduli: CMpro Rielaborato modulo Bookings: Adattato i defines nella lingua italiana, modificato la registrazione utente, eliminate le funzionalità non necessarie, modificato grafica al modulo Creata un tema grafico e un'interfaccia al sistema Impacchettato il sistema con un nuovo installatore Pubblicato sistema e modulo sotto licenza General Public License 4

5 Capitolo 2: Caratteristiche principali di AIW Struttura di AgriItaliaWeb: AgrItaliaWeb è un portale con una struttura ben definita; i suoi componenti hanno nomi precisi e possono essere configurati e programmati separatamente. Tre sono gli elementi principali che compongono AgrItaliaWeb: il tema, il blocco e il modulo. I moduli Questi elementi occupano di solito la parte centrale di ogni pagina. L'importanza dei moduli in un portale è fondamentale: è infatti ad essi che è affidata la gestione di qualsiasi operazione che il portale è chiamato a svolgere. Quando si visualizza un articolo, oppure il risultato di una ricerca, o ancora ci si registra nel portale, nella parte centrale del vostro sito compare qualcosa di diverso, realizzato da un modulo. Sono esempi di moduli: la pagina degli articoli, dei download, delle recensioni, delle statistiche, ecc. I moduli necessari al funzionamento di AgrItaliaWeb sono integrati nella release di base; per una maggiore personalizzazione di AgrItaliaWeb possono poi essere aggiunti in modo molto semplice tutti i moduli che si trovano sui vari siti di supporto di Maxdev, Postnuke ed envolution: ad esempio i forum Arena o PhpBB, calendari, Meteo, ecc. Moduli AgrItaliaWeb già testati si possono trovare sul sito Mdaddons.com. Coloro che hanno pratica di php possono anche creare moduli propri, partendo dal modulo pnhome incluso nel pacchetto base. L'installazione di un modulo è semplice si deve copiare nella cartella /modules il modulo scaricato dai siti di supporto; fatto questo si deve entrare nel Pannello di Amministrazione > Moduli e cliccare su Rigenera per visualizzare la lista aggiornata dei moduli presenti nel sistema: poi si installa semplicemente cliccando su Inizializza e successivamente su Attiva alla linea del modulo che vogliamo utilizzare. Ora il modulo personale è pronto per essere usato dal sistema. I blocchi Sono gli elementi che vengono posti lateralmente o centralmente nelle pagine del portale; alcuni, come anche i moduli, sono comuni a tutto il portale. In pratica, con AgrItaliaWeb si configurano dei blocchi laterali che compaiono in alcune o tutte le pagine del sito. Esiste anche la possibilità per un blocco di comparire oppure no a seconda di determinate condizioni come ad esempio il tipo di utente che si è loggato. Così si può introdurre un blocco che compare solo se tale utente è l'amministratore. Sono esempi di blocchi il blocco in cui ci si connette col login. Anche l'output dei moduli può essere visualizzato in un blocco, come avviene, ad esempio, per i calendari, oppure ci sono blocchi scroller che visualizzano solo alcuni dati aggiornati, come le ultime 3 news del sito, gli ultimi messaggi del forum, ecc. I blocchi rappresentano certamente uno strumento importante per l'impostazione e la visualizzazione del layout e dei contenuti del sito. 5

6 Il tema Questo è l'elemento esterno che caratterizza la grafica e le impressioni estetiche che il portale genera. Il tema in AgrItaliaWeb è diventato abbastanza complesso nella struttura, perché non è concentrato in un solo punto della pagina come i blocchi e i moduli e perché di solito contiene ormai blocchi e moduli particolari. Si parla anzi di theme engine, in altre parole di motore grafico proprio per la complessità di funzioni non solo grafiche, ma anche di elaborazione che il tema svolge. AgrItaliaWeb usa il motore AutoTheme, completamente configurabile e personalizzabile tramite modelli HTML (i templates) dal Pannello di Amministrazione tramite una semplice interfaccia grafica. La flessibilità e la semplicità di questo nuovo motore grafico sviluppato da Shawn McKenzie ha convinto gli sviluppatori di MaxDev tanto che esso è stato scelto al posto del pur ottimo Encompass presente in envolution e del suo derivato Phoenix presente in Postnuke. AutoTheme è un sistema di organizzazione dei Temi in HTML per i seguenti sistemi di gestione contenuti, o Content Management Systems (CMS): AgrItaliaWeb, MD-Pro, PHP-Nuke e PostNuke. Normalmente uno strumento di gestione temi richiede che l'utente abbia una certa familiarità con PHP e con l'architettura dei CMS. Se non è questo il caso, AutoTheme è il sistema adatto in quanto elimina questo problema. Il primo vantaggio di AutoTheme è quello di offrire agli utenti la possibilità di creare temi in HTML utilizzando il proprio editor preferito, senza alcun uso di PHP. In aggiunta, AutoTheme offre una facile personalizzazione di ogni parte del sito; compresa la visualizzazione dei blocchi, la creazione di modelli personali per la Home Page, di pagine degli utenti, pagine di amministrazione e moduli individuali. L'aggiunta di AutoBlocks offre infine la possibilità di collocare i blocchi ovunque. Tutte le impostazioni di AutoTheme sono facilmente configurabili attraverso un'interfaccia di amministrazione grafica integrata nel CMS. Fa parte del tema anche la struttura del sito, che generalmente è a tre colonne più il top (l intestazione che contiene banner, logo del portale, toplink) ed il bottom o footer (logo di AgrItaliaWeb, copyright, ecc.) ma niente impedisce che si sviluppi su due oppure su tre righe in orizzontale; è solo questione di scelta. Si può decidere di avere la home page senza blocchi, o visualizzare ogni modulo in modo differente, ecc...(vedi NoMoreBlocks e VirtualBlocks), basta un poco di fantasia e seguire alcuni semplici consigli per creare la grafica desiderata. L'altro aspetto che fa parte del tema è il look dei blocchi e dei moduli. Infatti, il tema prevede esplicitamente la definizione degli elementi grafici che caratterizzano sia ciò che compare ai lati sia ciò che appare al centro. Il contenuto interno di un blocco o di un modulo, invece, viene gestito dal blocco o dal modulo stesso, ma può essere personalizzato singolarmente per ogni modulo o pagina con i templates grafici di moduli e blocchi. Capitolo 3: Open Source - definizione e regole Il Software Open Source permette la collaborazione, la condivisione di idee, conoscenze e lavoro con altre persone che hanno gli stessi nostri interessi. Le motivazioni per lavorare col Software Open Source derivano da varie esigenze: per 6

7 divertimento o hobby, per sviluppare software specifico e per attirare interesse commerciale per il software. La combinazione di queste motivazioni ha fatto incontrare uno staff di sviluppatori che hanno creato oscommerce come lo vediamo oggi, e come sarà in futuro, in una comunità attiva e crescente, ognuno con le sue necessità specifiche e uniche, ma anche con lo stesso spirito: usare questo software e renderlo la migliore soluzione possibile nel suo campo. Il software Open Source resta sempre aperto; questo significa che a tutti viene offerta l'opportunità di lavorarci liberamente e in ogni momento, aggiungendo o modificando codice sempre nell'idea di migliorare il software stesso. Proprio perchè questo software è open, esso produce sempre una scelta: la scelta di usarlo, di imparare il programma, di unirsi, di condividere, di partecipare alle attività di una comunità piena di supporters entusiasti di crescere e far crescere questo software. Questa è la vera ragione per cui l'open Source ha così tanto successo e perchè continua a diffondersi. Il software Open source è definito dalla licenza allegata al programma che garantisce a tutti il diritto di usare liberamente, modificare e redistribuire il codice. Open Source è un marchio certificato di proprietà della Open Source Initiative. Gli sviluppatori di software che intendono condividere liberamente e possibilmente migliorare e redistribuire il loro software, possono usare il marchio secondo i termini della OSI Open Source Definition. In breve, il modello di Definizione della distribuzione richiede quanto segue: Redistribuzione libera: Nessuna restrizione su porzioni di codice al fine di vendere a terzi il programma. Codice sorgente: Il software deve includere anche i codici sorgenti e deve anche permettere la distribuzione dei binari. Lavori Derivati: le modificazioni e i lavori derivati devono essere permessi e devono essere distribuiti secondo gli stessi termini della licenza del software originale. Integrità del Codice Sorgente dell'autore: La distribuzione di codice sorgente modificato deve essere permesso, anche se sussistono restrizioni che permettano di distinguere il codice originario da quello modificato. Per esempio, la possibilità di usare nomi diversi per il software. Nessuna discriminazione contro persone o gruppi: La licenza non deve discriminare nessuna persona e nessun gruppo di persone. 7

8 Nessuna discriminazione contro campi di applicazione: La licenza non deve porre restrizioni ad usare i programmi in certi campi specifici di applicazione, per esempio, l'uso aziendale o commerciale del prodotto, o il suo uso nel campo della ricerca genetica. Distribuzione della Licenza: I diritti inclusi nel programma si applicano a chiunque questo venga distribuito, senza la necessità di ulteriori licenze tra le parti. La licenza non deve essere specifica per un prodotto: I diritti inclusi nella licenza non possono essere diversi da quelli della distribuzione originale anche se si tratta di contesti completamente diversi. La licenza non deve contaminare altro Software: La licenza non deve porre restrizioni su altro software che è distribuito insieme al software licenziato. Per esempio, la licenza non può imporre che tutto il software aggiuntivo distribuito sullo stesso medium sia software open source. Capitolo 4: Requisiti tecnici di AIW Come detto precedentemente, AIW si basa sulla tecnologia PHP/MySQL oppure PHP/Oracle: ciò vuol dire che l'applicazione è scritta col linguaggio di scripting PHP e gestisce i dati che sono memorizzati in una banca di dati MySQL o Oracle. Il web server che compila l'applicazione può essere indifferentemente Apache o IIS su sistemi Windows, Linux, Unix, BSD, Solaris o altri. I requisiti tecnici minimi per installare AIW sono: : 1. un server web (per esempio Apache) che supporti quanto segue: o un database MySQL versione 3.23 o superiore oppure Oracle o superiore o PHP versione 3 o superiore compilato con il supporto per MySQL o Oracle 2. almeno 25 Mbyte di spazio su disco rigido 3. Un browser per amministrare AIW. Si consiglia la configurazione server con Linux (avendo così la possibilità di gestire liberamente i permessi sui file) + Apache (server Linux nativo) + PHP4 + MySQL con l'accesso all'interfaccia PhpMyAdmin per una più semplice gestione del database. Questa configurazione minima è necessaria per l'esecuzione sia in locale, sia su server remoto 8

9 Capitolo 5: Installazione in locale con EasyPHP(per testare il sistema) Installazione di easyphp (software necessario per AIW) Lanciare l eseguibile easyphp1-8_setup.exe e installarlo come un normale programma Windows. L installazione è in francese, ma è abbastanza intuitiva: dite OK a tutto. Completata l installazione, avviare Easyphp da Menu Avvio Programmi Easyphp e apparirà un nuovo simbolo a forma di e in basso a destra sul desktop affianco all orologio. Cliccare col tasto destro del mouse su questa icona, scegliere Configurazione Easyphp. Nella finestra di configurazione che appare, spuntare la voce Partenza automatica dei servers e l ultima, cioè Controllo automatico delle modifiche. Poi, nella sottostante casella di testo con la riga di comando di MySQL: Argomenti MySQL skip-name-resolve skip-grant-tables language=french, cancellare il french finale e sostituirlo con italian. Ora il database parlerà italiano. Cliccare su Apply e poi su Close. I server MySQL, PHPAdmin e Apache sono stati installati. Facile, vero? Verifichiamolo in locale : aprire il browser, Internet Explorer o Netscape che sia, se parte la connessione, cliccare su Non in linea ; uscirà l odiosa pagina di errore: ignorarla. Digitare nella barra degli indirizzi l URL della vostra macchina, cioè il vostro indirizzo, che è sempre oppure (non lo sapevate di avere un indirizzo? ), Vedrete apparire la bellissima pagina di benvenuto di Php, provate le funzioni che avete appena installato cliccando sui vari link. Ricordarsi che la cartella che dovrà contenere tutti i file da pubblicare è c/\programmi/easyphp/www. Se controllate il suo contenuto con risorse del computer o Gestione Risorse, dovrebbe contenere solo un index.htm, che è la pagina di benvenuto del Php. Qui metteremo successivamente tutti i file del portale. Da ricordare anche l URL del PhpMyAdmin, che è raggiungibile anche cliccando sul pulsante PhpMyAdmin della home page del localhost. Questa è l'interfaccia MySQL per poter creare database e gestire le tabelle. Capitolo 6: Installazione con programma autoinstallante Ora siamo pronti per l installazione vera e propria. Step 1: Scelta della lingua Digitate nella barra degli indirizzi l URL ( = indirizzo) dell installatore di AIW, cioè apparirà la prima pagina che chiede la lingua (naturalmente l italiano c è), clicchiamo sul tasto Scegli Lingua (Set language). Step 2: Licenza GNU/GPL Nella finestra successiva clicchiamo su Avanti(Next) alla licenza GNU (ringraziando gli sviluppatori che ci offrono gratuitamente questo sistema con tutti i codici). 9

10 Step 3: Controllo dei permessi chmod Nella terza finestra troviamo i chmod, cioè i permessi 666 di scrittura e lettura ai file di configurazione: servono per criptare i dati delle tabelle per renderli più sicuri e per poter aggiornare le nostre preferenze da Amministratori del sito. 777 sono i permessi di scrittura, lettura ed esecuzione per alcune cartelle e sottocartelle; questi permessi consentono una diretta amministrazione o l'upload diretto da browser di immagini e files, come nei moduli News, Avatar, ecc. Clicchiamo sul tasto continua(continue) poiché su Windows non servono i permessi. Se viene segnalato un errore sui permessi nell'installazione locale su Win, es. sul file config.php, cliccate col tasto destro sul file C:/Programmi/Easyphp/www/AIW/config.php, Proprietà, e controllate se gli attributi sono impostati su archivio (777 su win) e non su Sola Lettura. Riprendere poi l'installazione via browser cliccando su Retry. Step 4: Informazioni database Nella finestra informazioni database (database information) inseriamo come user del db la parola root, niente password, nome database (database name) lasceremo AIW, e, importante, cancellate dalla voce table prefix la parola AIW e spuntate la casella sotto MySQL, non scegliete la casella Site is for intranet altrimenti vi saranno problemi con il nome logico del sito. Ora cliccare sul tasto Submit. Gli altri dati che abbiamo lasciato così sono comunque importanti per l installazione in remoto, vale a dire su un host: se non si ha accesso come root per il DB (virtual hosting, ecc), il database deve essere creato prima di procedere. Non è però il caso dell'installazione in locale. dbhost è il nome del server dove si trova fisicamente il nostro database (in locale è localhost); dbusername è il nostro login per l host che ci fornisce lo spazio MySQL(in locale niente); dbpassword è la password di accesso allo spazio MySQL (in locale niente); dbname è il nome che abbiamo dato prima in PhPMyAdmin al database. Step 5: Controllo informazioni database Nella finestra successiva Database Information si controllano i dati precedentemente immessi; se tutto è in ordine cliccare su New install, salvo che non si stia aggiornando un database precedente usato con Postnuke o con envolution: in tal caso cliccare su Upgrade. 10

11 Step 6: Nuova installazione Nella finestra successiva è importante spuntare la casella di controllo a sinistra del tasto Start, cioè Create database ; in tal modo il database viene creato automaticamente, Un messaggio ci avverte che se abbiamo accesso come root e NON ABBIAMO ANCORA creato un database, si deve selezionare obbligatoriamente crea database. Se il database invece è già stato creato, cliccare semplicemente su start. Se non si ha accesso come root, bisogna creare il database manualmente e questo script aggiungerà le tabelle. Ricordare: non cliccare su crea database se il database è già stato creato. Siamo in locale: facilissimo: non abbiamo il database, spuntiamo create database, poi clicchiamo sul tasto Start. Step 7: Creazione tabelle: Cliccate su Continua(Continue) in fondo alla pagina e... Se non avete successo e appare l'odioso messaggio No database created, cliccare sul tasto Back, e nel passaggio 6 non spuntare la voce Crea database, poi selezionare il tasto Start. Finalmente apparirà la finestra sopra. Cliccare su Continue. Step 8: Preferenze del database: appare la pagina dove immettere le preferenze del database: nome dell amministratore del portale e password per connettersi da superuser e poter così gestire tutte le parti del sistema. Scegliete nome e login e password (quest ultima la dovrete scrivere due volte); segnate i dati che avete immesso (scriveteveli da qualche parte, altrimenti non riuscirete più ad entrare nel sito). E- mail e Url non servono, tanto siete in locale. Ricordarsi che il PHP è case sensitive, cioè prestare attenzione alle maiuscole e minuscole: così Admin è diverso da admin e da ADMIN. - Admin login: è il nome utente da admin per connettersi al sistema - Admin name: è il nome che apparirà sul sito quando si inviano articoli, commenti, ecc. Può essere diverso dal nome precedente, che rimane invece nascosto. - Admin password: scegliere una password non ovvia e ricordarsi che è case sensitive. Inserire la stessa password nei due campi. - Admin è l'indirizzo per le comunicazioni di sistema, es. Log degli errori, cancellazione di account utenti, notifiche varie abilitate nel sistema, ecc. Non è necessario 11

12 nell'installazione in locale. - Complete server path: indirizzo completo sul server: è la locazione su disco fisso del server EasyPHP: è impostato dal programma. Andiamo avanti. - AIW URL: é l'indirizzo della pagina per il browser (URL). Lasciare così... - Upload URL: Percorso della cartella per l'upload di files e immagini, es. Nell'editor RTE: in questa cartella gli utenti o l'admin possono caricare direttamente via browser dal proprio PC locale i file sul server, es. Le immagini per le News, i Contenuti e tutti gli altri moduli che utilizzano l'editor RTE: Lasciare così. - Subjects upload URL: Cartella di upload per il modulo Subjects, cioè Contenuti. Lasciare così. - Admin URL: Sito personale dell'admin: può essere lo stesso indirizzo (URL) del sito corrente o diverso. In locale non serve. Cliccare il tasto Set login. Step 9: Aggiornamento preferenze database appare la finestra Uploaded data con l elenco delle tabelle aggiornate con gli ultimi dati immessi, cliccate su Finish e finalmente il processo sarà completo. Cliccate sul link Go to your AIW site e complimenti: Ecco a voi il vostro portale AIW Capitolo 7: Installazione su aruba.it e registrazione dominio Per pubblicare il nostro sistema sul web, abbiamo bisogno di uno spazio, un dominio. Il dominio ci viene offerto da un web server, che vende il suo spazio sul web. Uno dei maggiori hosting italiani, e uno dei meno cari, è aruba.it. Per poter comprare un dominio da aruba si deve seguire i seguenti passi: 1) Registrarsi sul sito di aruba(www.aruba.it), scegliendo un user e una password. 2) Selezionare il nome da inserire nel dominio(in pratica il nome del sito), come per esempio, Si consiglia, per una migliore indicizzazione dei motori di ricerca, di porre la dovuta attenzione nella scelta del nome del sito: così, se nel nome scelto appare la parola agriturismo e la città di ubicazione dell'agriturismo sicuramente, cercando sui motori di ricerca, le due parole agriturismo e Siena il sito in questione sarà compreso tra i primi risultati. 12

13 3) Durante la fase di scelta del tipo di server, scegliere hosting linux, non Windows+Linux poiché tale server permette di modificare i permessi sui file, rendendo il sistema più sicuro nella sicurezza e nella lettura dei file. 4) Nella parte dedicata ai servizi aggiuntivi, selezionare l'abilitazione per MySql, richiesto come sistema di database da AIW. 5) Per registrare il dominio, bisogna inviare la Lettera di Assunzione Responsabilità (LAR), al registro domini italiano al numero di FAX La LAR viene precompilata da Aruba all'atto dell'acquisto del dominio. In ogni caso arriva nell' di conferma dell'ordine di acquisto dello spazio. Per sapere se la LAR è arrivata correttamente, basta controllare se l'indirizzo scelto è visibile sul WEB. Capitolo 8: FTP e chmod Ora bisogna trasferire tutte le cartelle del nostro sito sul server via Ftp. Per questo utilizzeremo in questa guida LeechFTP che avevamo scaricato e pure già installato. Quindi apriamolo (con Start Programmi LeechFtp ), e vediamo un interfaccia abbastanza semplice: la finestra centrale è la directory locale ( cioè il contenuto del nostro disco fisso ), a destra la directory remota, vuota perché non siamo ancora connessi; la finestra a sinistra mostra le operazioni in corso con i comandi ftp. Selezioniamo dal menu Local Change directory e clicchiamo due volte sulla nostra cartella da trasferire C:\md-pro\ e vedremo apparire la nostra local directory. Poi selezioniamo il menu File Bookmarks per impostare l'ftp: nella finestra che appare selezioniamo il menu Edit Add bookmark. Nella finestra che appare compiliamo i dati della connessione: Host or Url scriviamo ftp.nomesito.com ( che è l'indirizzo ftp a cui connettersi), port lasciamo 21, username cancelliamo anonymous e inseriamo il nostro login solito, così anche la password, Remote directory inserire lo slash ( cioè il simbolo /); attenzione a spuntare la voce personal login invece di anonymous. Cliccare sulla prossima linguetta Advance Settings, sotto local directory sul tasto a destra con i tre punti cliccare e selezionare C:\mdpro e lasciare la voce Number of logins su unlimited. Cliccare sulla linguetta Connection settings e lasciare i retries (tentativi) su 50, idle su 30 (secondi di tentativo per file), timeout su 120 ( secondi per tentare connessioni) e login delay su 5 (sec. Per il login). Attenzione, non deve essere spuntata la voce use proxy server for connection. Cliccare su OK e abbiamo configurato l'ftp. Siamo pronti per uppare: riapriamo File Bookmarks appare la finestra divisa in due, nella parte di destra clicchiamo col tasto destro su ftp.nomesito.com e selezioniamo Connect, appare la solita finestra Connessioni di Accesso remoto, colleghiamoci ad Internet e nella finestrella superiore di LeechFTP vedrete apparire i comandi FTP di connessione. Dopo qualche secondo nella finestra di destra (remote directory) dovrebbe apparire il contenuto attuale del nostro spazio web, cioè la cartella xxxxxxx dove avevamo caricato il nostro database (è accessibile solo mediante phpmyadmin) e non via FTP. Nella finestra centrale ci sono le cartelle locali di nuke, 13

14 selezioniamole tutte(cliccando una volta sulla prima, e poi tenendo premuto il tasto Maiusc clicchiamo sull'ultima), tasto destro, selezioniamo Upload files. Nella finestra di sinistra, Queue(=coda), dovrebbero essere caricati tutti i file di Md-Pro, poi partiranno i vari threads(=lavori), e se uppate di notte, potrete riuscire a uppare anche tre file la volta. Se non avete l'adsl ci vorranno dai 15 ai 30 minuti. Quando avrete uppato tutti i file, la finestra del remote directory dovrebbe essere inattiva, selezionate dal menu File Bookmarks clic destro su ftp.nomesito.com, poi Connect, e vi apparirà il contenuto del vostro spazio web. Uppate anche tutti i files.php della cartella principale come sopra, poi cliccate sull'icona Refresh (le due frecce verdine a cerchio della barra degli strumenti). Per sicurezza clicchiamo sulla linguetta Failures nella finestra di sinistra, se è vuota è andato tutto a buon fine. Capitolo 9: Impostazioni di base - le Preferenze Allora, se è riuscita l'installazione ed il sito AIW viene visualizzato correttamente, bisogna come prima cosa se si è su un server produttivo, cioè in remoto, evitare che altri possano rilanciare lo script d'installazione digitando e visualizzare così i dati di accesso al database, che sono memorizzati nel file /config/md-config.php oppure che possano rifare l'installazione modificando i nostri dati (Admin, password dell'admin, ecc.). Rilanciando lo script d'installazione infatti, la pagina Informazioni database va a pescare questi dati proprio in quel file, visualizzandoli come default nelle apposite caselle di testo. Perciò bisogna cancellare il file install.php e tutta la cartella /install per evitare che altri possano ripetere l'installazione. Per farlo, aprire semplicemente il proprio clientì FTP (come LeechFTP), collegarsi al proprio spazio e cliccare col tasto destro sui vari files e selezionare Delete. Ricordarsi che molti client FTP come LeechFTP non permettono di cancellare direttamente cartelle che contengono altre sottocartelle: perciò bisogna entrare in tutte le sottocartelle di /install e cancellarne prima i files contenuti, poi procedere alla cancellazione della cartella. Siamo pronti per esplorare il Pannello di Amministrazione di Md-Pro, dal quale possiamo gestire tutto il sistema. Bisogna connettersi come Admin, cioè fare il login nell'apposito blocco Members Login proprio con il username e password scelte per l'admin durante l'installazione. Ricordarsi che il PHP è case sensitive, cioè fare attenzione alle maiuscole e minuscole. 14

15 L'Amministratore fa il login proprio come un normale utente, solo che viene riconosciuto dal sistema come Admin, facente parte del Gruppo di Admins che gode di tutti i permessi di gestione del sito. Inserite username e password e cliccate sul tasto Login: selezionate la casella Ricordami solo se volete essere riconosciuti da quel computer che state usando anche la prossima volta che vi connettete senza dover reinserire questi dati, ma è una buona abitudine di Admin quella Disconnettersi sempre alla fine della sessione di lavoro e di riconnettersi ogni volta, specialmente se si lavoro da computer usati anche da altre persone: altri, semplicemente rilanciando l'indirizzo del sito memorizzato nel browser, entrerebbero automaticamente come Admin. Nel blocco a sinistra del Menu Principale appare un nuovo link Amministrazione, cliccare questo link ed ecco cosa ci appare: Al Menu di Amministrazione si può accedere anche direttamente editando l'url Il Menu di amministrazione però è presente in Md-Pro anche come blocco sinistro, proprio sotto il blocco del Menu Principale, ed è visibile solo all'amministratore: Allora, ricapitolando, per accedere al Menu di Amministrazione si può digitare l'url di admin.php, oppure loggarci e cliccare sul link Amministrazione nel Menu Principale o servirsi del Menu nell'apposito blocco Amministrazione. Selezionare il link in alto Impostazioni e scegliere la voce Preferenze, da cui si possono impostare le configurazioni di base del sistema. La prima sezione riguarda le Info generali del sito: Nome del sito: la casella di testo accetta solo 13 caratteri: il nome viene visualizzato da vari temi grafici per default e compare comunque in automatico nella barra del titolo dei browser, perciò è visibile a tutti. Naturalmente è anche un meta tag che sarà poi memorizzato dai robots dei motori di ricerca. Viene richiamato nei moduli o temi Autotheme come la variabile [site-name]. 15

16 Logo del sito: è il logo presente nella cartella /images/logo.gif e in /images/upload/logo.gif, viene richiamato da vari moduli e in diversi temi grafici come variabile [logo-image]. Slogan del sito: viene visualizzato da vari temi grafici per default e compare comunque in automatico nella barra del titolo dei browser, dopo il nome del sito con due doppi punti, perciò è visibile a tutti. Naturalmente è anche "un meta tag" che sarà poi memorizzato dai robots dei motori di ricerca. Viene richiamato nei moduli o temi Autotheme come la variabile [site-slogan]. Meta keywords: sono le parole chiave per i robots dei motori di ricerca: vengono aggiunti in automatico negli header delle pagine HTML create dagli script dei moduli: scegliere le parole chiave che meglio identificano il sito, separandole con la virgola. Alcuni motori di ricerca accettano solo 7 parole, altre 13, altri di più: inserirle comunque in ordine d importanza. Meta keywords dinamici: se si abilita questa funzione, verranno inserite nelle pagine HTML delle news anche le parole presenti nell'articolo, quando si clicca sul titolo dell'articolo e lo si visualizza in una pagina. Abilita le URL semplificate: "il modulo Short URLs si basa sul fatto che i motori di ricerca, indicizzano prima di tutto le pagine "normali" (fatte in semplice HTML) e alla fine le pagine dinamiche (fatte in linguaggi di programmazione come il PHP, l'asp ecc.). Così, questo modulo, modifica senza provocare danni, le estensioni delle pagine del sito fatto in MD-Pro (che sono appunto in PHP) in altre, meglio indicizzabili. Attivando le URL corte, i nostri siti saranno meglio ricercati nei motori di ricerca. Le Short URLs richiedono delle impostazioni di Apache particolari tra cui il mod_rewrite attivato (questa funzione è necessaria al corretto funzionamento). Inoltre in alcuni test fatti, è stato provato che le Short URLs non sono totalmente compatibili con Apache 2.x." Usare il nuovo Admin: Il nuovo Admin è la visualizzazione grafica o nel blocco Amministrazione apposito delle voci suddivise per Sezioni: Personale, Contenuti, Utenti, Impostazioni e Utilità. Data di pubblicazione del sito: si può inserire la data in qualsiasi formato: essa comparirà nei moduli statistici come stringa. Amministratore: inserire l' per le notifiche del sistema, tipo per gli error log, ecc. Se il vostro server non dispone di un servizio di mail o siete in locale, non inserire nulla. Tema grafico di default: da scegliere nel menu a discesa: appariranno tutti i temi presenti nella cartella /themes. E' il tema visibile a tutti i visitatori e utenti registrati se non avete permesso agli utenti registrati di cambiare tema (vedi voce seguente). Se si vogliono effettuare modifiche al tema 16

17 corrente e si tratta di un tema AutoTheme, ricordatevi di cambiare tema prima di entrare nel Pannello di Autotheme. Permetti agli utenti registrati di cambiare tema: Si consiglia di disabilitare questa voce: i temi devono essere impostati prima, abilitando le singole aree dei blocchi, visualizzazione di moduli, ecc. Se avete già configurato più temi nella cartella /themes, ricordate che l'utente registrato, permettendo il cambio tema, potrà scegliere qualsiasi tema presente nella cartella /themes. Si consiglia altresì di non tenere un unico tema in tale cartella, ma sempre almeno un tema configurato di riserva oltre al tema ExtraLite, vero salvavita in caso di problemi con la visualizzazione dei temi, che permette comunque di rientrare nel sistema e poter così intervenire sui problemi che hanno causato il crash del tema: l'indirizzo di soccorso è o altro nome di tema. Visualizza i blocchi di destra con gli articoli: non sono i classici blocchi di destra della home page, ma si tratta di visualizzare il blocco Link relativi nella pagina dell'articolo (cioè quando si clicca su Leggi tutto o sul titolo dell'articolo). Formato ora locale: inserire it_it per i siti in italiano: altri formati sono a 12 ore, a 24 ore, ecc. Fuso orario offset: Attenzione: è il fuso orario di dove si trova il server: in automatico l'utente vedrà o potrà impostare il proprio fuso orario nel suo Profilo. Pagina iniziale: è la pagina a cui punta la index.php: scegliere dal menu a discesa un modulo che servirà da home page del sito: per default è il modulo News. Numero di articoli nel Menu Amministrazione: quando si apre il Pannello di Amministrazione, ossia la sezione Personale, nella parte media appare una tabella per la modifica degli ultimi articoli o news inserite: quante ne devono essere visualizzate in tale pagina? Numero degli articoli in home page: è il numero di articoli visualizzate nella pagina principale, quando si è selezionato il modulo News come pagina iniziale: naturalmente un numero più basso di articoli, velocizzerà sensibilmente l'apertura della pagina iniziale. Ordine News in home page: si può scegliere secondo il numero Identificativo di inserimento dell'articolo (ID News) o secondo la data e l'ora di pubblicazione: si ricorda che gli articoli possono essere programmati per una pubblicazione futura. Grafica nel Menu di amministrazione: se si vogliono visualizzare le icone per ogni voce del Pannello di Amministrazione: scegliendo no, si velocizza certamente l'apertura del Pannello di Amministrazione. 17

18 Invia il report degli errori via questa voce permette al sistema AIW di inviare una all'amministratore, se un visitatore digita un indirizzo o link rotto, cioè inesistente, nel vostro dominio, i famosi errori Apache error 404: page not found: serve cioè ad avvisare se ci sono link non funzionanti nel sistema o in altri domini che linkano al vostro sistema AIW (Per tutti i referrers). E' molto utile dopo un aggiornamento (upgrade) da altri sistemi (es. Da envolution, PostNuke). Abilita i messaggi di errore in errors.php: se volete che il sistema visualizzi una pagina di errore standard con le istruzioni su cosa fare per l'utente, cioè il contenuto della pagina error.php della root, che si può anche personalizzare, scegliete si. Abilitare l'anti-cracker? Nuova funzione di sicurezza che blocca alcuni bug precedenti del sistema che permettevano di entrare in alcune parti del sistema: scegliere si. Gruppo iniziale degli utenti: attenzione: non modificare questa voce se non si è impostato un nuovo gruppo di utenti dal Pannello di Amministrazione >> Utenti >> Gruppi e Autorizzazioni. Lasciate il gruppo Users come gruppo in cui verranno inseriti gli utenti registrati, e che avranno perciò certi permessi specifici. Fare riferimento al manuale di amministrazione avanzata per ulteriori informazioni su Gruppi e Permessi. Scegli la lingua per il tuo sito: è la lingua di default del sito: la lingua deve essere presente nella cartella /languages di Md-Pro. Attenzione: solo alcune voci appariranno nella lingua prescelta (non verranno tradotte voci, articoli, blocchi che avrete inserito...). Da notare anche che alcuni moduli sono solo in certe lingue. Lasciare inizialmente la lingua italiana già configurata anche nei moduli per default e fare riferimento al manuale di amministrazione avanzata per ulteriori informazioni. Attivare la compressione? Chiedere all'amministratore del server di hosting se sul vostro spazio sono attivi programmi come Pphcompressor, altrimenti attivare questa voce che comprime in background i dati e velocizza così l'apertura delle pagine. Messaggi footer: è lo spazio in basso visibile su tutte le pagine: serve per i messaggi di copyright, crediti, ecc. è in HTML e si possono inserire anche immagini, ecc. Esempio di footer: <br>tutti i loghi e marchi in questo sito sono di proprietà dei rispettivi proprietari.<br>i commenti sono di proprietà dei rispettivi autori, ed il resto 2003 di mia proprietà<br>questo sito è stato creato con <a href="http://www.maxdev.it/" target="_blank">maxdev</a>, un sistema di gestione di portali scritto in PHP. AIW è un software libero rilasciato sotto la <a href="http://www.gnu.org/" target="_blank">licenza GNU/GPL</a> Visualizzate le nostre news usando il file <a href="backend.php"> backend.php </a> 18

19 Configurazione backend: il backend permette ad altri siti di visualizzare le vostre news in un apposito blocco RSS in formato XML. Il backend è automaticamente abilitato: per disabilitarlo, rinominare o cancellare il file backend.php. Il titolo della pagina richiesta da altri siti è il titolo backend e sotto si imposta la lingua. Non inserire il nome del sito, che sarà già inserito nell'xml, ma una frase tipo slogan del sito. Per vedere la pagina RSS del vostro sito, aprite col browser la pagina Opzioni di sicurezza: contengono tre voci: - livello di sicurezza: alto: l'utente deve riconnettersi ad ogni visita al sito; medio: utente rimane connesso per il numero di giorni specificati nella voce seguente; basso: l'utente rimane sempre connesso. Si consiglia di impostare un valore medio. - Utenti inattivi che non usano il sistema. Inserire il tempo di scadenza delle sessioni degli utenti, es. 20 minuti di inattività sul sistema. - Controlla i referenti e stampa una pagina: i referenti sono i visitatori del vostro sito: se si vuole controllare l'accesso delle varie sessioni. Attenzione a scegliere sì in siti con alto numero di traffico. Sito per Intranet: Intranet deve essere impostata altrimenti non si può accedere a AIW con tutte le caratteristiche di un nome host (es. Abilitare intranet rimuove un certo numero di livelli di sicurezza da AIW; non è raccomandato l'utilizzo in questa modalità se non utilizzate un firewall e gli utenti fuori dal firewall non possono accedere al vostro sito AIW. Insomma, scegliete Sì se siete in locale, No se siete in remoto. Opzioni HTML: abilitare o disabilitare i tag HTML permessi in AIW: riguarda l'uso di questi tag in ogni casella di testo o area di testo usata dal sistema per l'inserimento di contenuti: Se si consentono certi tag, specificare se si consentono anche i vari parametri. Non consentire certi tag, come <IMG>, non permetterà l'inserimento di immagini nei vari moduli di contenuto, come ci avvisa il messaggio sottostante la tabella dei tag. Traduci i caratteri codificati in HTML in veri caratteri: riguarda il supporto multibyte di certe lingue, che adopera caratteri particolari, che iniziano con &#. Di solito usati nelle lingue asiatiche. Scegliere No in siti di lingua italiana. Cliccare il tasto Salva le modifiche per rendere effettive le impostazioni di base. 19

20 Licenza AIW 1.0: Guida all Installazione 1.0 è 2007 di Matteo Roncucci, Giovanni Pagliantini e con il supporto di Angelo Gagliani. Creato su spunto da Md-Pro 1.0: Guida all Installazione 1.0 è 2003 di Angelo Gagliani e di maxdev.it. E doveroso pubblicare e distribuire questa dispensa secondo i termini della Open Pubblication License, una particolare forma di licenza che permette a tutti la libertà di copia e di redistribuzione del materiale, senza modifiche, a scopo no-profit e consente agli autori e agli editori di essere riconosciuti per il proprio lavoro pur preservandoli dalla responsabilità di modifiche successivamente apportate ai testi. In sostanza vuol dire che non potete fare modifiche a questo documento, ma potete pubblicarlo, scaricarlo o distribuirlo sempre con la stessa licenza e conservando i crediti degli autori. L'inserimento del documento in pubblicazioni commerciali è subordinato al permesso dell'autore, altrimenti è vietato. La versione della licenza avente valore legale si trova sul sito In ogni caso contattate gli autori. Gli autori sono rintracciabili per posta elettronica agli indirizzi (Angelo Gagliani), La filosofia della comunità GNU e Linux è quella della collaborazione reciproca. Quindi, se pensate di poter/voler contribuire a questa dispensa aggiungendo sezioni e simili rimanendo fedeli all impostazione generale, fatevi avanti, contattate l'autore e verrete inseriti nel documento con i vostri crediti. 20

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6 Manualino OE6 Microsoft Outlook Express 6 Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito,

Dettagli

Come installare e configurare il software FileZilla

Come installare e configurare il software FileZilla Come utilizzare FileZilla per accedere ad un server FTP Con questo tutorial verrà mostrato come installare, configurare il software e accedere ad un server FTP, come ad esempio quello dedicato ai siti

Dettagli

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a:

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a: Lab 4.1 Utilizzare FTP (File Tranfer Protocol) LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) In questa lezione imparerete a: Utilizzare altri servizi Internet, Collegarsi al servizio Telnet, Accedere

Dettagli

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Indice Indice Introduzione...3 Guida al primo accesso...3 Accessi successivi...5 Amministrazione dei servizi avanzati (VAS)...6 Attivazione dei VAS...7

Dettagli

La gestione documentale con il programma Filenet ed il suo utilizzo tramite la tecnologia.net. di Emanuele Mattei (emanuele.mattei[at]email.

La gestione documentale con il programma Filenet ed il suo utilizzo tramite la tecnologia.net. di Emanuele Mattei (emanuele.mattei[at]email. La gestione documentale con il programma Filenet ed il suo utilizzo tramite la tecnologia.net di Emanuele Mattei (emanuele.mattei[at]email.it) Introduzione In questa serie di articoli, vedremo come utilizzare

Dettagli

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1-1/9 HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1 CARATTERISTICHE DI UN DATABASE SQL...1-2 Considerazioni generali... 1-2 Concetto di Server... 1-2 Concetto di Client... 1-2 Concetto di database SQL... 1-2 Vantaggi...

Dettagli

Gestione Nuova Casella email

Gestione Nuova Casella email Gestione Nuova Casella email Per accedere alla vecchia casella questo l indirizzo web: http://62.149.157.9/ Potrà essere utile accedere alla vecchia gestione per esportare la rubrica e reimportala come

Dettagli

Installazione ed attivazione della "SUITE OFFIS" versione SERVER

Installazione ed attivazione della SUITE OFFIS versione SERVER Installazione ed attivazione della "SUITE OFFIS" versione SERVER Premessa La versione server di OFFIS può essere installata e utilizzata indifferentemente da PC/Win o Mac/Osx e consente l'accesso contemporaneo

Dettagli

Esiste la versione per Linux di GeCo? Allo stato attuale non è prevista la distribuzione di una versione di GeCo per Linux.

Esiste la versione per Linux di GeCo? Allo stato attuale non è prevista la distribuzione di una versione di GeCo per Linux. FAQ su GeCo Qual è la differenza tra la versione di GeCo con installer e quella portabile?... 2 Esiste la versione per Linux di GeCo?... 2 Quali sono le credenziali di accesso a GeCo?... 2 Ho smarrito

Dettagli

FileMaker Server 12. Guida introduttiva

FileMaker Server 12. Guida introduttiva FileMaker Server 12 Guida introduttiva 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker e Bento sono marchi di FileMaker,

Dettagli

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 MANUALE UTENTE DN-16100 SALVAGUARDIA IMPORTANTE Tutti i prodotti senza piombo offerti dall'azienda sono a norma con i requisiti della legge Europea sulla restrizione per l'uso

Dettagli

Manuale installazione DiKe Util

Manuale installazione DiKe Util Manuale installazione DiKe Util Andare sul sito Internet: www.firma.infocert.it Cliccare su software nella sezione rossa INSTALLAZIONE: comparirà la seguente pagina 1 Selezionare, nel menu di sinistra,

Dettagli

FileMaker Server 13. Guida introduttiva

FileMaker Server 13. Guida introduttiva FileMaker Server 13 Guida introduttiva 2007-2013 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 Stati Uniti FileMaker e Bento sono marchi

Dettagli

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO...

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO... Modulo A Programmiamo in Pascal Unità didattiche 1. Installiamo il Dev-Pascal 2. Il programma e le variabili 3. Input dei dati 4. Utilizziamo gli operatori matematici e commentiamo il codice COSA IMPAREREMO...

Dettagli

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore)

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Autore: Matteo Veroni Email: matver87@gmail.com Sito web: matteoveroni@altervista.org Fonti consultate: http://openmeetings.apache.org/

Dettagli

FileMaker Server 13. Guida di FileMaker Server

FileMaker Server 13. Guida di FileMaker Server FileMaker Server 13 Guida di FileMaker Server 2010-2013 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 Stati Uniti FileMaker e Bento sono

Dettagli

PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DI MYSQL E VolT per utenti Visual Trader e InteractiveBrokers

PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DI MYSQL E VolT per utenti Visual Trader e InteractiveBrokers PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DI MYSQL E VolT per utenti Visual Trader e InteractiveBrokers La procedura di installazione è divisa in tre parti : Installazione dell archivio MySql, sul quale vengono salvati

Dettagli

Comunicazione scuola famiglia

Comunicazione scuola famiglia Manuale d'uso Comunicazione scuola famiglia INFOZETA Centro di ricerca e sviluppo di soluzioni informatiche per la scuola Copyright InfoZeta 2013. 1 Prima di iniziare l utilizzo del software raccomandiamo

Dettagli

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO CLSMS SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario e introduzione CLSMS SOMMARIO INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 Parametri di configurazione... 4 Attivazione Software...

Dettagli

MANUALE GESTIONE DELLE UTENZE - PORTALE ARGO (VERS. 2.1.0)

MANUALE GESTIONE DELLE UTENZE - PORTALE ARGO (VERS. 2.1.0) Indice generale PREMESSA... 2 ACCESSO... 2 GESTIONE DELLE UTENZE... 3 DATI DELLA SCUOLA... 6 UTENTI...7 LISTA UTENTI... 8 CREA NUOVO UTENTE...8 ABILITAZIONI UTENTE...9 ORARI D'ACCESSO... 11 DETTAGLIO UTENTE...

Dettagli

MailStore Proxy è disponibile gratuitamente per tutti i clienti di MailStore Server all indirizzo http://www.mailstore.com/en/downloads.

MailStore Proxy è disponibile gratuitamente per tutti i clienti di MailStore Server all indirizzo http://www.mailstore.com/en/downloads. MailStore Proxy Con MailStore Proxy, il server proxy di MailStore, è possibile archiviare i messaggi in modo automatico al momento dell invio/ricezione. I pro e i contro di questa procedura vengono esaminati

Dettagli

GESTIONE DELLA E-MAIL

GESTIONE DELLA E-MAIL GESTIONE DELLA E-MAIL Esistono due metodologie, completamente diverse tra loro, in grado di consentire la gestione di più caselle di Posta Elettronica: 1. tramite un'interfaccia Web Mail; 2. tramite alcuni

Dettagli

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA Manuale Utente Linux Debian, Fedora, Ubuntu www.ondacommunication.com Chiavet ta Internet MT503HSA Guida rapida sistema operativo LINUX V 1.1 33080, Roveredo in Piano (PN)

Dettagli

Museo&Web CMS Tutorial: installazione di Museo&Web CMS Versione 0.2 del 16/05/11

Museo&Web CMS Tutorial: installazione di Museo&Web CMS Versione 0.2 del 16/05/11 Museo&Web CMS Tutorial: installazione di Museo&Web CMS Versione 0.2 del 16/05/11 Museo & Web CMS v1.5.0 beta (build 260) Sommario Museo&Web CMS... 1 SOMMARIO... 2 PREMESSE... 3 I PASSI PER INSTALLARE MUSEO&WEB

Dettagli

Client di Posta Elettronica PECMailer

Client di Posta Elettronica PECMailer Client di Posta Elettronica PECMailer PECMailer è un semplice ma completo client di posta elettronica, ovvero un programma che consente di gestire la composizione, la trasmissione, la ricezione e l'organizzazione

Dettagli

Installare e configurare Easy Peasy (Ubuntu Eee) su Asus Eee PC mini howto

Installare e configurare Easy Peasy (Ubuntu Eee) su Asus Eee PC mini howto Installare e configurare Easy Peasy (Ubuntu Eee) su Asus Eee PC mini howto Augusto Scatolini (webmaster@comunecampagnano.it) Ver. 1.0 (marzo 2009) ultimo aggiornamento aprile 2009 Easy Peasy è una distribuzione

Dettagli

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido SISSI IN RETE Quick Reference guide guida di riferimento rapido Indice generale Sissi in rete...3 Introduzione...3 Architettura Software...3 Installazione di SISSI in rete...3 Utilizzo di SISSI in Rete...4

Dettagli

Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente

Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente 2015 Seagate Technology LLC. Tutti i diritti riservati. Seagate, Seagate Technology, il logo Wave e FreeAgent sono marchi depositati o marchi registrati

Dettagli

Guida all'installazione di SLPct. Manuale utente. Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it

Guida all'installazione di SLPct. Manuale utente. Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it Guida all'installazione di SLPct Manuale utente Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it Premessa Il redattore di atti giuridici esterno SLpct è stato implementato da Regione

Dettagli

Boot Camp Guida di installazione e configurazione

Boot Camp Guida di installazione e configurazione Boot Camp Guida di installazione e configurazione Indice 3 Introduzione 4 Panoramica dell'installazione 4 Passo 1: Verificare la presenza di aggiornamenti 4 Passo 2: Per preparare il Mac per Windows 4

Dettagli

Conferencing Services. Web Meeting. Quick Start Guide V4_IT

Conferencing Services. Web Meeting. Quick Start Guide V4_IT Web Meeting Quick Start Guide V4_IT Indice 1 INFORMAZIONI SUL PRODOTTO... 3 1.1 CONSIDERAZIONI GENERALI... 3 1.2 SISTEMI OPERATIVI SUPPORTATI E LINGUE... 3 1.3 CARATTERISTICHE... 3 2 PRENOTARE UNA CONFERENZA...

Dettagli

Installazione di GFI Network Server Monitor

Installazione di GFI Network Server Monitor Installazione di GFI Network Server Monitor Requisiti di sistema I computer che eseguono GFI Network Server Monitor richiedono: i sistemi operativi Windows 2000 (SP4 o superiore), 2003 o XP Pro Windows

Dettagli

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 -

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 - Progetto SINTESI Comunicazioni Obbligatorie Modulo Applicativo COB - Versione Giugno 2013-1 Versione Giugno 2013 INDICE 1 Introduzione 3 1.1 Generalità 3 1.2 Descrizione e struttura del manuale 3 1.3 Requisiti

Dettagli

Guida agli strumenti etwinning

Guida agli strumenti etwinning Guida agli strumenti etwinning Registrarsi in etwinning Prima tappa: Dati di chi effettua la registrazione Seconda tappa: Preferenze di gemellaggio Terza tappa: Dati della scuola Quarta tappa: Profilo

Dettagli

MANUALE D USO LEXUN ver. 5.0. proprietà logos engineering - Sistema Qualità certificato ISO 9001 DNV Italia INDICE. 6. Flash top 6 C.

MANUALE D USO LEXUN ver. 5.0. proprietà logos engineering - Sistema Qualità certificato ISO 9001 DNV Italia INDICE. 6. Flash top 6 C. Pag. 1/24 INDICE A. AMMINISTRAZIONE pagina ADMIN Pannello di controllo 2 1. Password 2 2. Cambio lingua 2 3. Menù principale 3 4. Creazione sottomenù 3 5. Impostazione template 4 15. Pagina creata con

Dettagli

Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition. Guida introduttiva

Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition. Guida introduttiva Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition Guida introduttiva Questo documento descrive come installare e iniziare a utilizzare Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition.

Dettagli

Guida rapida Vodafone Internet Key K4607-Z. Progettata da Vodafone

Guida rapida Vodafone Internet Key K4607-Z. Progettata da Vodafone Guida rapida Vodafone Internet Key K4607-Z Progettata da Vodafone Benvenuti nel mondo della comunicazione in mobilità 1 Benvenuti 2 Impostazione della Vodafone Internet Key 4 Windows 7, Windows Vista,

Dettagli

Manuale di Remote Desktop Connection. Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci

Manuale di Remote Desktop Connection. Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci Manuale di Remote Desktop Connection Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci 2 Indice 1 Introduzione 5 2 Il protocollo Remote Frame Buffer 6 3 Uso di Remote Desktop

Dettagli

Parallels Plesk Panel

Parallels Plesk Panel Parallels Plesk Panel Notifica sul Copyright ISBN: N/A Parallels 660 SW 39 th Street Suite 205 Renton, Washington 98057 USA Telefono: +1 (425) 282 6400 Fax: +1 (425) 282 6444 Copyright 1999-2009, Parallels,

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

Guida al sistema Bando GiovaniSì

Guida al sistema Bando GiovaniSì Guida al sistema Bando GiovaniSì 1di23 Sommario La pagina iniziale Richiesta account Accesso al sistema Richiesta nuova password Registrazione soggetto Accesso alla compilazione Compilazione progetto integrato

Dettagli

Manuale di configurazione per iphone

Manuale di configurazione per iphone Manuale di configurazione per iphone Notariato.it e.net (Iphone 2G e 3G) 2 PREMESSA Il presente manuale ha lo scopo di fornire le indicazioni per la configurazione del terminale IPhone 2G e 3G per ricevere

Dettagli

8. L'USO DEL PROGRAMMA DI POSTA ELETTRONICA INSIEME ALLA GESTIONE PROFESSIONALE DI DOCUMENTI IN FORMATO E-MAIL

8. L'USO DEL PROGRAMMA DI POSTA ELETTRONICA INSIEME ALLA GESTIONE PROFESSIONALE DI DOCUMENTI IN FORMATO E-MAIL This project funded by Leonardo da Vinci has been carried out with the support of the European Community. The content of this project does not necessarily reflect the position of the European Community

Dettagli

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Indice 4 Introduzione 5 Cosa ti occorre 6 Panoramica dell installazione 6 Passo 1: verifica la presenza di aggiornamenti. 6 Passo 2: apri Assistente

Dettagli

NAS 208 WebDAV Un'alternativa sicura per la condivisione di file su FTP

NAS 208 WebDAV Un'alternativa sicura per la condivisione di file su FTP NAS 208 WebDAV Un'alternativa sicura per la condivisione di file su FTP Eseguire il collegamento al NAS tramite WebDAV A S U S T O R C O L L E G E OBIETTIVI DEL CORSO Al termine di questo corso si dovrebbe

Dettagli

GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA

GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA STRUMENTI DI GESTIONE BIBLIOGRAFICA I software di gestione bibliografica permettono di raccogliere, catalogare e organizzare diverse tipologie di materiali, prendere appunti, formattare

Dettagli

Integrated Development Environment (IDE) DevC++ 4.9.9.2

Integrated Development Environment (IDE) DevC++ 4.9.9.2 Integrated Development Environment (IDE) DevC++ 4.9.9.2 Manuale utente Data ultima revisione: 22/10/2008 Fondamenti di informatica Università Facoltà Corso di laurea Politecnico di Bari 1 a Facoltà di

Dettagli

iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti

iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti iphone è pronto per le aziende. Supporta Microsoft Exchange ActiveSync, così come servizi basati su standard, invio e ricezione di e-mail, calendari

Dettagli

Gestione posta elettronica (versione 1.1)

Gestione posta elettronica (versione 1.1) Gestione posta elettronica (versione 1.1) Premessa La presente guida illustra le fasi da seguire per una corretta gestione della posta elettronica ai fini della protocollazione in entrata delle mail (o

Dettagli

Schema Tipologia a Stella

Schema Tipologia a Stella Cos'e' esattamente una rete! Una LAN (Local Area Network) è un insieme di dispositivi informatici collegati fra loro, che utilizzano un linguaggio che consente a ciascuno di essi di scambiare informazioni.

Dettagli

FileMaker Server 13. Pubblicazione Web personalizzata con PHP

FileMaker Server 13. Pubblicazione Web personalizzata con PHP FileMaker Server 13 Pubblicazione Web personalizzata con PHP 2007-2013 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 Stati Uniti FileMaker

Dettagli

Guida alla scansione su FTP

Guida alla scansione su FTP Guida alla scansione su FTP Per ottenere informazioni di base sulla rete e sulle funzionalità di rete avanzate della macchina Brother, consultare la uu Guida dell'utente in rete. Per ottenere informazioni

Dettagli

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 1 Sommario INTRODUZIONE 3 I concetti principali di I.Stat 4 Organizzazione dei dati 4 Ricerca 5 GUIDA UTENTE 6 Per iniziare 6 Selezione della lingua 7 Individuazione

Dettagli

Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer

Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer 1. Prima emissione certificato 1 2. Rilascio nuovo certificato 10 3. Rimozione certificato 13 1. Prima emissione certificato Dal sito

Dettagli

Web Solution 2011 EUR

Web Solution 2011 EUR Via Macaggi, 17 int.14 16121 Genova - Italy - Tel. +39 010 591926 /010 4074703 Fax +39 010 4206799 Cod. fisc. e Partita IVA 03365050107 Cap. soc. 10.400,00 C.C.I.A.A. 338455 Iscr. Trib. 58109 www.libertyline.com

Dettagli

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC Introduzione a emagister-agora Interfaccia di emagister-agora Configurazione dell offerta didattica Richieste d informazioni Gestione delle richieste d informazioni

Dettagli

AMBIENTE DEV PASCAL. Dev-Pascal 1.9.2. Finestra di apertura

AMBIENTE DEV PASCAL. Dev-Pascal 1.9.2. Finestra di apertura Dev-Pascal 1.9.2 1 Dev-Pascal è un ambiente di sviluppo integrato per la programmazione in linguaggio Pascal sotto Windows prodotto dalla Bloodshed con licenza GNU e liberamente scaricabile al link http://www.bloodshed.net/dev/devpas192.exe

Dettagli

Lezione su Informatica di Base

Lezione su Informatica di Base Lezione su Informatica di Base Esplora Risorse, Gestione Cartelle, Alcuni tasti di scelta Rapida Domenico Capano D.C. Viterbo: Lunedì 21 Novembre 2005 Indice Una nota su questa lezione...4 Introduzione:

Dettagli

Traduzione di TeamLab in altre lingue

Traduzione di TeamLab in altre lingue Lingue disponibili TeamLab è disponibile nelle seguenti lingue nel mese di gennaio 2012: Traduzioni complete Lingue tradotte parzialmente Inglese Tedesco Francese Spagnolo Russo Lettone Italiano Cinese

Dettagli

Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009

Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009 Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009 Introduzione generale Autenticazione dell operatore https://sebina1.unife.it/sebinatest Al primo accesso ai servizi di Back Office, utilizzando

Dettagli

Guida all'installazione rapida di scansione su e-mail

Guida all'installazione rapida di scansione su e-mail Xerox WorkCentre M118i Guida all'installazione rapida di scansione su e-mail 701P42705 Questa guida fornisce un riferimento rapido per l'impostazione della funzione Scansione su e-mail su Xerox WorkCentre

Dettagli

Lezione n 1! Introduzione"

Lezione n 1! Introduzione Lezione n 1! Introduzione" Corso sui linguaggi del web" Fondamentali del web" Fondamentali di una gestione FTP" Nomenclatura di base del linguaggio del web" Come funziona la rete internet?" Connessione"

Dettagli

Guida alla WebMail Horde

Guida alla WebMail Horde Guida alla WebMail Horde La funzione principale di un sistema Webmail è quella di gestire la propria posta elettronica senza dover utilizzare un programma client installato sul computer. Il vantaggio è

Dettagli

Questa pagina è stata lasciata bianca intenzionalmente.

Questa pagina è stata lasciata bianca intenzionalmente. 2 Questa pagina è stata lasciata bianca intenzionalmente. Indice Ecommerce-Store Chi siamo 9 1 Introdurre Magento 11 Che cos è Magento 11 Licenza Magento 11 Frontend e Backend di Magento 12 Frontend (la

Dettagli

COPERTURA WI-FI (aree chiamate HOT SPOT)

COPERTURA WI-FI (aree chiamate HOT SPOT) Wi-Fi Amantea Il Comune di Amantea offre a cittadini e turisti la connessione gratuita tramite tecnologia wi-fi. Il progetto inserisce Amantea nella rete wi-fi Guglielmo ( www.guglielmo.biz), già attivo

Dettagli

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni sul

Dettagli

Client PEC Quadra Guida Utente

Client PEC Quadra Guida Utente Client PEC Quadra Guida Utente Versione 3.2 Guida Utente all uso di Client PEC Quadra Sommario Premessa... 3 Cos è la Posta Elettronica Certificata... 4 1.1 Come funziona la PEC... 4 1.2 Ricevuta di Accettazione...

Dettagli

OCS in un ora. Introduzione a Open Conference Systems Versione 2.0. OCS in un ora. Ultimo aggiornamento: dicembre 2007

OCS in un ora. Introduzione a Open Conference Systems Versione 2.0. OCS in un ora. Ultimo aggiornamento: dicembre 2007 Introduzione a Open Conference Systems Versione 2.0 Ultimo aggiornamento: dicembre 2007 1 Open Conference Systems è un iniziativa di ricerca sviluppata dal Public Knowledge Project dell Università della

Dettagli

GUIDA DELL UTENTE IN RETE

GUIDA DELL UTENTE IN RETE GUIDA DELL UTENTE IN RETE Memorizza registro di stampa in rete Versione 0 ITA Definizione delle note Nella presente Guida dell'utente viene utilizzata la seguente icona: Le note spiegano come intervenire

Dettagli

EndNote Web. Quick Reference Card THOMSON SCIENTIFIC

EndNote Web. Quick Reference Card THOMSON SCIENTIFIC THOMSON SCIENTIFIC EndNote Web Quick Reference Card Web è un servizio online ideato per aiutare studenti e ricercatori nel processo di scrittura di un documento di ricerca. ISI Web of Knowledge, EndNote

Dettagli

Denuncia di Malattia Professionale telematica

Denuncia di Malattia Professionale telematica Denuncia di Malattia Professionale telematica Manuale utente Versione 1.5 COME ACCEDERE ALLA DENUNCIA DI MALATTIA PROFESSIONALE ONLINE... 3 SITO INAIL... 3 LOGIN... 4 UTILIZZA LE TUE APPLICAZIONI... 5

Dettagli

Outlook Express 6 Microsoft Internet Explorer, Avvio del programma Creare un nuovo account

Outlook Express 6 Microsoft Internet Explorer, Avvio del programma Creare un nuovo account Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito, semplice da utilizzare e fornisce

Dettagli

Configurazione Zimbra mail per accedere alla propria casella di posta tramite il browser.

Configurazione Zimbra mail per accedere alla propria casella di posta tramite il browser. Configurazione Zimbra mail per accedere alla propria casella di posta tramite il browser. Se vogliamo accedere alla nostra casella di posta elettronica unipg.it senza usare un client di posta (eudora,

Dettagli

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A Leggere attentamente questo manuale prima dell utilizzo e conservarlo per consultazioni future Via Don Arrigoni, 5 24020 Rovetta

Dettagli

Istruzioni per l uso Guida software

Istruzioni per l uso Guida software Istruzioni per l uso Guida software Leggere subito Manuali per questa stampante...8 Preparazione per la stampa Installazione rapida...9 Conferma del metodo di connessione...11 Connessione di rete...11

Dettagli

ASTA IN GRIGLIA PRO. COSA PERMETTE DI FARE (per ora) Asta In Griglia PRO:

ASTA IN GRIGLIA PRO. COSA PERMETTE DI FARE (per ora) Asta In Griglia PRO: ASTA IN GRIGLIA PRO Asta in Griglia PRO è un software creato per aiutare il venditore Ebay nella fase di post-vendita, da quando l inserzione finisce con una vendita fino alla spedizione. Il programma

Dettagli

WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati.

WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati. WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati. La prima colonna indica il tasto da premere singolarmente e poi rilasciare. La seconda e terza colonna rappresenta la combinazione dei i tasti da premere

Dettagli

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE 1 ANALYSIS.EXE IL PROGRAMMA: Una volta aperto il programma e visualizzato uno strumento il programma apparirà come nell esempio seguente: Il programma

Dettagli

Introduzione ad Access

Introduzione ad Access Introduzione ad Access Luca Bortolussi Dipartimento di Matematica e Informatica Università degli studi di Trieste Access E un programma di gestione di database (DBMS) Access offre: un supporto transazionale

Dettagli

guida all'utilizzo del software

guida all'utilizzo del software guida all'utilizzo del software Il software Gestione Lido è un programma molto semplice e veloce che permette a gestori e proprietari di stabilimenti balneari di semplificare la gestione quotidiana dell?attività

Dettagli

WEB Conference, mini howto

WEB Conference, mini howto Prerequisiti: WEB Conference, mini howto Per potersi collegare o creare una web conference è necessario: 1) Avere un pc con sistema operativo Windows XP o vista (windows 7 non e' ancora certificato ma

Dettagli

Corso di Alfabetizzazione Informatica

Corso di Alfabetizzazione Informatica Corso di Alfabetizzazione Informatica Scopo di questo corso, vuole essere quello di fornire ad ognuno dei partecipanti, indipendentemente dalle loro precedenti conoscenze informatiche, l apprendimento

Dettagli

Virtualizzazione e installazione Linux

Virtualizzazione e installazione Linux Virtualizzazione e installazione Linux Federico De Meo, Davide Quaglia, Simone Bronuzzi Lo scopo di questa esercitazione è quello di introdurre il concetto di virtualizzazione, di creare un ambiente virtuale

Dettagli

2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto

2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto 2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto previsto in Avvisi legali. 23 giugno 2014 Indice 3 Indice...5

Dettagli

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB...

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 1. CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 5 1.3.1 CREAZIONE GUIDATA DELLA FATTURA IN FORMATO XML

Dettagli

SCUOLANET UTENTE DOCENTE

SCUOLANET UTENTE DOCENTE 1 ACCESSO A SCUOLANET Si accede al servizio Scuolanet della scuola mediante l'indirizzo www.xxx.scuolanet.info (dove a xxx corrisponde al codice meccanografico della scuola). ISTRUZIONI PER IL PRIMO ACCESSO

Dettagli

Altre opzioni Optralmage

Altre opzioni Optralmage di Personalizzazione delle impostazioni............ 2 Impostazione manuale delle informazioni sul fax......... 5 Creazione di destinazioni fax permanenti................ 7 Modifica delle impostazioni di

Dettagli

MANUALE D USO G.ALI.LE.O GALILEO. Manuale d uso. Versione 1.1.0. [OFR] - Progetto GALILEO - Manuale d uso

MANUALE D USO G.ALI.LE.O GALILEO. Manuale d uso. Versione 1.1.0. [OFR] - Progetto GALILEO - Manuale d uso [OFR] - - G.ALI.LE.O Versione 1.1.0 MANUALE D USO pag. 1 di 85 [OFR] - - pag. 2 di 85 [OFR] - - Sommario 1 - Introduzione... 6 2 - Gestione ALbI digitale Ordini (G.ALI.LE.O.)... 7 2.1 - Schema di principio...

Dettagli

Configuration Managment Configurare EC2 su AWS. Tutorial. Configuration Managment. Configurare il servizio EC2 su AWS. Pagina 1

Configuration Managment Configurare EC2 su AWS. Tutorial. Configuration Managment. Configurare il servizio EC2 su AWS. Pagina 1 Tutorial Configuration Managment Configurare il servizio EC2 su AWS Pagina 1 Sommario 1. INTRODUZIONE... 3 2. PROGRAMMI NECESSARI... 4 3. PANNELLO DI CONTROLLO... 5 4. CONFIGURARE E LANCIARE UN ISTANZA...

Dettagli

Come installare Mozilla/Firefox

Come installare Mozilla/Firefox Come installare Mozilla/Firefox Premesso che non ho nessun interesse economico nella promozione di questo browser e che il concetto d'interesse economico è estraneo all'ideologia Open Source passo alle,

Dettagli

Porta di Accesso versione 5.0.12

Porta di Accesso versione 5.0.12 Pag. 1 di 22 Controlli da effettuare in seguito al verificarsi di ERRORE 10 nell utilizzo di XML SAIA Porta di Accesso versione 5.0.12 Pag. 2 di 22 INDICE 1. INTRODUZIONE... 3 2. VERIFICHE DA ESEGUIRE...3

Dettagli

DVR Icatch serie X11 e X11Z iwatchdvr applicazione per iphone /ipad

DVR Icatch serie X11 e X11Z iwatchdvr applicazione per iphone /ipad DVR Icatch serie X11 e X11Z iwatchdvr applicazione per iphone /ipad Attraverso questo applicativo è possibile visualizzare tutti gli ingressi del DVR attraverso il cellulare. Per poter visionare le immagini

Dettagli

ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA

ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA Avvio di Atlas 2.x sul server CONTESTO La macchina deve rispecchiare le seguenti caratteristiche MINIME di sistema: Valori MINIMI per Server di TC con 10 postazioni d'esame

Dettagli

C O M E I N I Z I A R E A U S A R E U N T A B L E T A N D R O I D

C O M E I N I Z I A R E A U S A R E U N T A B L E T A N D R O I D C O M E I N I Z I A R E A U S A R E U N T A B L E T A N D R O I D Se avete un tablet android, ma non avete la minima idea di come accenderlo, usarlo e avviarlo, seguite queste nostre indicazioni 1. ATTIVAZIONE

Dettagli

G e s t i o n e U t e n z e C N R

G e s t i o n e U t e n z e C N R u t e n t i. c n r. i t G e s t i o n e U t e n z e C N R G U I D A U T E N T E Versione 1.1 Aurelio D Amico (Marzo 2013) Consiglio Nazionale delle Ricerche - Sistemi informativi - Roma utenti.cnr.it -

Dettagli

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA Supponiamo di voler eseguire una istantanea del nostro desktop, quella che in gergo si chiama Screenshot (da screen, schermo, e shot, scatto fotografico).

Dettagli

INSTALLAZIONE E UTILIZZO DEL COMPILATORE Code::Blocks 8.02

INSTALLAZIONE E UTILIZZO DEL COMPILATORE Code::Blocks 8.02 INSTALLAZIONE E UTILIZZO DEL COMPILATORE Code::Blocks 8.02 Download Si può scaricare gratuitamente la versione per il proprio sistema operativo (Windows, MacOS, Linux) dal sito: http://www.codeblocks.org

Dettagli

Data warehouse.stat Guida utente

Data warehouse.stat Guida utente Data warehouse.stat Guida utente Versione 3.0 Giugno 2013 1 Sommario INTRODUZIONE 3 I concetti principali 4 Organizzazione dei dati 4 Ricerca 5 Il browser 5 GUIDA UTENTE 6 Per iniziare 6 Selezione della

Dettagli