INFORMATIVA DA PARTE DEGLI ENTI ai sensi del Regolamento (UE) n. 575/ marzo 2015

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "INFORMATIVA DA PARTE DEGLI ENTI ai sensi del Regolamento (UE) n. 575/2013 31 marzo 2015"

Transcript

1 I INFORMATIVA DA PARTE DEGLI ENTI ai sensi del Regolamento (UE) n. 575/201 marzo 2015

2 I 2

3 I Indice Fondi Propri...5 Requisiti di capitale...71 Leva finanziaria...7 Dichiarazione del Dirigente preposto alla redazione dei documenti contabili societari...82 Note: Tutti gli importi, se non diversamente indicato, sono da intendere in migliaia di euro. Le informazioni sono riferite all area di consolidamento prudenziale. L eventuale mancata quadratura tra i dati esposti nel presente documento dipende esclusivamente dagli arrotondamenti. Gli importi non ponderati relativi alle "garanzie rilasciate e impegni a erogare fondi", sia per la metodologia standard, sia per la metodologia basata su rating interni, sono stati considerati in base all equivalente creditizio, se non diversamente indicato. La produzione del presente documento è realizzata in coerenza con specifica Regolamentazione Interna (Regole di Governance di Gruppo). Si segnala che l informativa dovuta dalle banche di rilevanza sistemica viene pubblicata sul sito internet del gruppo UniCredit nei tempi previsti dalla normativa di riferimento (www.unicreditgroup.eu).

4 I 4

5 Fondi Propri >> INFORMATIVA DA PARTE DEGLI ENTI Fondi Propri 1 Emittente HVB FUNDING TRUST HVB FUNDING TRUST II 2 Codice identificativo (1) US4048AA77 XS01027 Legislazione applicabile allo strumento (2) "Waiver" e "Improvement Agreement" e Obbligazione Subordinata Legge dello Stato di "Waiver", "Improvement Agreement" e Obbligazione Subordinata Legge dello Stato di New York; "Declaration", "Certificates" e "the New York; "Declaration", "Certificates" e "the Charter" Giurisdizione del Delaware; "Silent Charter" Giurisdizione del Delaware; "Silent Partnership & Partnership Interests" Giurisdizione del Delaware e Legge Tedesca Partnership & Partnership Interests" Giurisdizione del Delaware e Legge Tedesca 4 Disposizioni transitorie del CRR Additional Tier 1 Additional Tier 1 5 Disposizioni del CRR posttransitorie Tier 2 Tier 2 Ammissibile a livello: di singolo ente; consolidato; di Consolidato Consolidato 7 Tipologia di strumento Silent Partnership Certificates Art. 51 e 484 Silent Partnership Certificates Art. 51 e 484 CRR CRR 1 1 Riacquisti e Incremento ammontare infragruppo Riacquisti Importo nominale dello strumento: importo originario Importo nominale dello strumento: importo originario USD GBP Importo nominale dello strumento: in euro 15 a Prezzo di emissione b Prezzo di Classificazione contabile Passività costo ammortizzato Passività costo ammortizzato 11 Data di emissione originaria 15/07/1 1/10/1 1 Data di scadenza originaria 0/0/20 1/10/20 Rimborso anticipato soggetto ad autorizzazione SI SI Data del anticipato facoltativo 0/0/202 1/10/20 15 Date del anticipato eventuale e importo del "Regulatory call": rateo maturato "Tax event": al valore nominale corrente più il rateo di interessi e le distribuzioni non corrisposte "Additional event": al valore nominale corrente più il rateo di interessi e le distribuzioni non corrisposte "Regulatory call": il maggiore di (i) il "Current Nominal Value" più maturate e non corrisposte distribuzioni per il "Distribution Period" corrente e (ii) il "MakeWhole Amount" "Tax event": al "Current Nominal amount" più rateo di interessi e distribuzioni non corrisposte "Additional event": al "Current Nominal amount" più rateo di interessi e distribuzioni non corrisposte 1 Date successive di anticipato, se applicabile Semestrale Annuale 17 Dividendi/cedole fissi o variabili Fixed Fixed 18 Tasso della cedola ed eventuale indice correlato 8,741% p.a. 7,7% p.a 1 Presenza di un meccanismo di dividend stopper Pienamente discrezionale, parzialmente discrezionale o Parzialmente discrezionale Parzialmente discrezionale obbligatorio in termini di tempo 20a Pienamente discrezionale, parzialmente discrezionale o obbligatorio in termini di tempo motivi di Pienamente discrezionale, parzialmente discrezionale o obbligatorio in riferimento all'importo Mancato rispetto del requisito patrimoniale complessivo; "Dividend pusher" Parzialmente discrezionale Mancato rispetto del requisito patrimoniale complessivo; "Dividend pusher" Parzialmente discrezionale 21 Presenza di step up o di altro incentivo al 25 Se convertibili, in tutto o in parte 2 Se convertibili, tasso di 27 Se convertibili, obbligatoria o facoltativa Se convertibili, precisare il tipo di strumento nel quale la 2 Se convertibile, precisare l'emittente dello strumento 0 Meccanismi di svalutazione (write down) SI SI In caso di meccanismo di svalutazione (write down), Deficienza patrimoniale Deficienza patrimoniale In caso di svalutazione (write down), svalutazione totale Totale Totale In caso di svalutazione (write down), svalutazione Temporanea Temporanea In caso di svalutazione (write down) temporanea, ogni utile disponibile è utilizzato per ripristinare la ogni utile disponibile è utilizzato per ripristinare la parità parità. Posizione nella gerarchia di subordinazione in caso di Tier 2 Tier 2 Caratteristiche non degli strumenti che SI SI In caso affermativo, precisare le caratteristiche non (*) se l informazione non è applicabile obbligazione non perpetua, "dividend pusher", "accelerated writeup", "recapitalization hindering", pagamenti non completamente discrezionali Obbligazione non perpetua, "Dividend pusher", "accelerated writeup", "Recapitalization hindering", i pagamenti non sono completamente discrezionali 5

6 I 1 Emittente HVB FUNDING TRUST III ALPINE CAYMAN ISLANDS LTD. 2 Codice identificativo (1) US404AA50 DE000A0DD4K8 Legislazione applicabile allo strumento (2) "Waiver" e "Improvement Agreement" e Obbligazione Subordinata Legge dello Stato di New York; "Declaration", "Certificates" e "the Charter" Giurisdizione del Delaware; "Silent Partnership & Partnership Interests" Giurisdizione del Delaware e Legge Tedesca Intero strumento Giurisdizione delle Isole Cayman, "Support Agreement" Legge Inglese Clausole di subordinazione Legge Austriaca 4 Disposizioni transitorie del CRR Additional Tier 1 Additional Tier 1 5 Disposizioni del CRR posttransitorie Tier 2 Tier 2 Ammissibile a livello: di singolo ente; consolidato; di Consolidato Consolidato 7 Tipologia di strumento Silent Partnership Certificates Art. 51 e 484 Preferred Securities Art. 51 e 484 CRR CRR 1 5 Riacquisti e Incremento ammontare infragruppo Incremento ammontare infragruppo Importo nominale dello strumento: importo originario Importo nominale dello strumento: importo originario USD Importo nominale dello strumento: in euro a Prezzo di emissione b Prezzo di Classificazione contabile Passività costo ammortizzato Patrimonio Netto 11 Data di emissione originaria 22/10/1 /10/ Irredimibile o a scadenza A scadenza Irredimibile 1 Data di scadenza originaria 22/10/20 Senza scadenza Rimborso anticipato soggetto ad autorizzazione SI SI Data del anticipato facoltativo 22/10/202 /10/ Date del anticipato eventuale e importo del "Regulatory call": il maggiore di (i) il "Current Nominal Value" più maturate e non corrisposte distribuzioni per il "Distribution Period" corrente e (ii) il "MakeWhole Amount" "Tax event": al "Current Nominal amount" più rateo di interessi e distribuzioni non corrisposte "Additional event": al "Current Nominal amount" più rateo di interessi e distribuzioni non corrisposte "Regulatory call": rateo maturato "Tax event": al nominale comprensivo del rateo maturato e dividendi non pagati 1 Date successive di anticipato, se applicabile Semestrale Semestrale 17 Dividendi/cedole fissi o variabili Fixed Fixed to Floating 18 Tasso della cedola ed eventuale indice correlato % payable semiannually 1Y,00%, max between 8,00% and CMS euro 10y + 0,10% from /10/2005. Payable semiannually 1 Presenza di un meccanismo di dividend stopper Pienamente discrezionale, parzialmente discrezionale o Parzialmente discrezionale Parzialmente discrezionale obbligatorio in termini di tempo 20a Pienamente discrezionale, parzialmente discrezionale o obbligatorio in termini di tempo motivi di Pienamente discrezionale, parzialmente discrezionale o obbligatorio in riferimento all'importo Mancato rispetto del requisito patrimoniale complessivo; "Dividend pusher" Parzialmente discrezionale 21 Presenza di step up o di altro incentivo al 25 Se convertibili, in tutto o in parte 2 Se convertibili, tasso di 27 Se convertibili, obbligatoria o facoltativa Se convertibili, precisare il tipo di strumento nel quale la 2 Se convertibile, precisare l'emittente dello strumento 0 Meccanismi di svalutazione (write down) SI In caso di meccanismo di svalutazione (write down), Deficienza patrimoniale In caso di svalutazione (write down), svalutazione totale Totale In caso di svalutazione (write down), svalutazione Temporanea In caso di svalutazione (write down) temporanea, ogni utile disponibile è utilizzato per ripristinare la parità Posizione nella gerarchia di subordinazione in caso di Tier 2 Tier 2 Caratteristiche non degli strumenti che SI SI In caso affermativo, precisare le caratteristiche non (*) se l informazione non è applicabile obbligazione non perpetua, "dividend pusher", "accelerated writeup", "recapitalization hindering", pagamenti non completamente discrezionali Mancato rispetto del requisito patrimoniale complessivo; divieto imposto dall'autorità di vigilanza; "Dividend pusher" "Dividend pusher", "Recapitalization hindering" INFORMATIVA DA PARTE DEGLI ENTI AL MARZO 2015

7 >> INFORMATIVA DA PARTE DEGLI ENTI Fondi Propri 1 Emittente ALPINE CAYMAN ISLANDS LTD. UNICREDITO ITALIA CAPITAL TRUST III 2 Codice identificativo (1) DE000A0DYW70 XS08 Legislazione applicabile allo strumento (2) Intero strumento Giurisdizione delle Isole Cayman, "Support Agreement" Legge Inglese Clausole di subordinazione Legge Austriaca Intero strumento Legge del Delaware, New York e Inglese Clausole di subordinazione Legge Italiana 4 Disposizioni transitorie del CRR Additional Tier 1 Additional Tier 1 5 Disposizioni del CRR posttransitorie Tier 2 Non ammissibile Ammissibile a livello: di singolo ente; consolidato; di Consolidato Consolidato 7 Tipologia di strumento Preferred Securities Art. 51 e 484 CRR Preferred Securities Art. 51 e 484 CRR Incremento ammontare infragruppo Riacquisti Importo nominale dello strumento: importo originario Importo nominale dello strumento: importo originario Importo nominale dello strumento: in euro a Prezzo di emissione b Prezzo di accrued interest 10 Classificazione contabile Patrimonio Netto Passività costo ammortizzato 11 Data di emissione originaria 22/02/ /10/ Irredimibile o a scadenza Irredimibile Irredimibile 1 Data di scadenza originaria Senza scadenza Senza scadenza Rimborso anticipato soggetto ad autorizzazione SI SI Data del anticipato facoltativo 22/0/ /10/ Date del anticipato eventuale e importo del "Regulatory call": rateo maturato "Tax event": al nominale comprensivo del rateo maturato e dividendi non pagati 1 Date successive di anticipato, se applicabile Annuale Trimestrale 17 Dividendi/cedole fissi o variabili Fixed to Floating Fixed to Floating 18 Tasso della cedola ed eventuale indice correlato 1Y 7,5% payable in arrear, max between 8,00% and euro CMS 10 y + 0,15% from second year to maturity. "Regulatory call": il maggiore di: (1) "LLC Liquidation Preference per LLC preferred Security" (2) "MakeWhole Amount". Più qualsiasi dividendo cumulato e non corrisposto. "Tax event": al valore nominale comprensivo del rateo di interessi "Additional event": al valore nominale comprensivo del rateo di interessi 4,0% from issue date to 27/10/2015, equivalent to MS + 0,7%; Euribor M + 1,7% from 27/10/ Presenza di un meccanismo di dividend stopper Pienamente discrezionale, parzialmente discrezionale o Parzialmente discrezionale Parzialmente discrezionale obbligatorio in termini di tempo 20a Pienamente discrezionale, parzialmente discrezionale o Mancato rispetto del requisito patrimoniale Mancanza di utile distribuibile; divieto imposto obbligatorio in termini di tempo motivi di complessivo; divieto imposto dall'autorità di dall'autorità di vigilanza; mancato rispetto del vigilanza; "Dividend pusher" requisito patrimoniale complessivo; "Dividend pusher" Pienamente discrezionale, parzialmente discrezionale o Parzialmente discrezionale obbligatorio in riferimento all'importo 21 Presenza di step up o di altro incentivo al SI 25 Se convertibili, in tutto o in parte 2 Se convertibili, tasso di 27 Se convertibili, obbligatoria o facoltativa Se convertibili, precisare il tipo di strumento nel quale la 2 Se convertibile, precisare l'emittente dello strumento 0 Meccanismi di svalutazione (write down) SI In caso di meccanismo di svalutazione (write down), Deficienza patrimoniale In caso di svalutazione (write down), svalutazione totale Totale In caso di svalutazione (write down), svalutazione Temporanea In caso di svalutazione (write down) temporanea, Paripassu e prorata con Core Tier 1 Posizione nella gerarchia di subordinazione in caso di Tier 2 Tier 2 Caratteristiche non degli strumenti che SI SI In caso affermativo, precisare le caratteristiche non (*) se l informazione non è applicabile "Dividend pusher", "Recapitalization hindering" "Stepup", "Subsequent Calls", i pagamenti non sono completamente discrezionali, "Dividend pusher", "Recapitalization hindering" 7

8 I 1 Emittente UNICREDITO ITALIA CAPITAL TRUST IV UNICREDIT INTERNATIONAL BANK (LUXEMBOURG) SA 2 Codice identificativo (1) XS0 XS02552 Legislazione applicabile allo strumento (2) Intero strumento Legge del Delaware, New York e Inglese Intero strumento Legge Inglese Clausole di subordinazione Legge Italiana Clausole di subordinazione Legge Italiana 4 Disposizioni transitorie del CRR Additional Tier 1 Additional Tier 1 5 Disposizioni del CRR posttransitorie Non ammissibile Non ammissibile Ammissibile a livello: di singolo ente; consolidato; di Consolidato Consolidato 7 Tipologia di strumento Preferred Securities Art. 51 e 484 CRR Bond Art. 51 e 484 CRR Riacquisti Riacquisti Importo nominale dello strumento: importo originario 00 0 Importo nominale dello strumento: importo originario GBP GBP Importo nominale dello strumento: in euro a Prezzo di emissione b Prezzo di accrued interest Classificazione contabile Passività costo ammortizzato Passività costo ammortizzato 11 Data di emissione originaria 27/10/ /0/ Irredimibile o a scadenza Irredimibile Irredimibile 1 Data di scadenza originaria Senza scadenza Senza scadenza Rimborso anticipato soggetto ad autorizzazione SI SI Data del anticipato facoltativo 27/10/ /0/ Date del anticipato eventuale e importo del "Regulatory call": il maggiore di: (1) "LLC Liquidation Preference per LLC preferred Security" (2) "MakeWhole Amount". Più qualsiasi dividendo cumulato e non corrisposto. "Tax event": al valore nominale comprensivo del "Regulatory call": rateo maturato "Tax event": al nominale comprensivo del rateo di interessi maturato "Additional event": al nominale comprensivo del rateo maturato. rateo di interessi "Additional event": al valore nominale comprensivo del rateo di interessi 1 Date successive di anticipato, se applicabile Trimestrale Trimestrale 17 Dividendi/cedole fissi o variabili Fixed to Floating Fixed to Floating 18 Tasso della cedola ed eventuale indice correlato 5,% from issue date to 27/10/2015, equivalent to MS + 0,7%; Libor M + 1,7% from 27/10/2015 8,525% from issue date to 27/0/2018 payable semiannually, equivalent to MS + 2,5%; Libor M +,5% from 27/0/ Presenza di un meccanismo di dividend stopper Pienamente discrezionale, parzialmente discrezionale o Parzialmente discrezionale Parzialmente discrezionale obbligatorio in termini di tempo 20a Pienamente discrezionale, parzialmente discrezionale o Mancanza di utile distribuibile; divieto imposto Mancanza di utile distribuibile; divieto imposto obbligatorio in termini di tempo motivi di dall'autorità di vigilanza; mancato rispetto del dall'autorità di vigilanza; mancato rispetto del requisito patrimoniale complessivo; "Dividend pusher" requisito patrimoniale complessivo; "Dividend pusher" Pienamente discrezionale, parzialmente discrezionale o Parzialmente discrezionale Parzialmente discrezionale obbligatorio in riferimento all'importo 21 Presenza di step up o di altro incentivo al SI SI 25 Se convertibili, in tutto o in parte 2 Se convertibili, tasso di 27 Se convertibili, obbligatoria o facoltativa Se convertibili, precisare il tipo di strumento nel quale la 2 Se convertibile, precisare l'emittente dello strumento 0 Meccanismi di svalutazione (write down) SI SI In caso di meccanismo di svalutazione (write down), Deficienza patrimoniale Deficienza patrimoniale In caso di svalutazione (write down), svalutazione totale Totale Totale In caso di svalutazione (write down), svalutazione Temporanea Temporanea In caso di svalutazione (write down) temporanea, Paripassu e prorata con Core Tier 1 Paripassu e prorata con Core Tier 1 Posizione nella gerarchia di subordinazione in caso di Tier 2 Tier 2 Caratteristiche non degli strumenti che SI SI In caso affermativo, precisare le caratteristiche non (*) se l informazione non è applicabile "Stepup", "Subsequent Calls", i pagamenti non sono completamente discrezionali, "Dividend pusher", "Recapitalization hindering" "Stepup", "Subsequent Calls", i pagamenti non sono completamente discrezionali, "Dividend pusher", "Recapitalization hindering" INFORMATIVA DA PARTE DEGLI ENTI AL MARZO

9 >> INFORMATIVA DA PARTE DEGLI ENTI Fondi Propri 1 Emittente UNICREDIT INTERNATIONAL BANK UNICREDIT SPA (LUXEMBOURG) SA 2 Codice identificativo (1) XS0470 XS Legislazione applicabile allo strumento (2) Intero strumento Legge Inglese Intero strumento Legge Inglese Clausole di subordinazione Legge Italiana Clausole di subordinazione Legge Italiana 4 Disposizioni transitorie del CRR Additional Tier 1 Additional Tier 1 5 Disposizioni del CRR posttransitorie Non ammissibile Non ammissibile Ammissibile a livello: di singolo ente; consolidato; di Consolidato 7 Tipologia di strumento Bond Art. 51 e 484 CRR Bond Art. 51 e 484 CRR 57 5 Riacquisti Riacquisti Importo nominale dello strumento: importo originario Importo nominale dello strumento: importo originario Importo nominale dello strumento: in euro a Prezzo di emissione b Prezzo di Classificazione contabile Passività costo ammortizzato Passività costo ammortizzato 11 Data di emissione originaria 10/12/200 21/07/ Irredimibile o a scadenza Irredimibile Irredimibile 1 Data di scadenza originaria Senza scadenza Senza scadenza Rimborso anticipato soggetto ad autorizzazione SI SI Data del anticipato facoltativo 10/12/201 21/07/ Date del anticipato eventuale e importo del "Regulatory call": rateo maturato "Tax event": al nominale comprensivo del rateo di interessi maturato "Additional event": al nominale comprensivo del rateo maturato. 1 Date successive di anticipato, se applicabile Trimestrale Trimestrale 17 Dividendi/cedole fissi o variabili Fixed to Floating Fixed to Floating 18 Tasso della cedola ed eventuale indice correlato 8,125% from issue date to 10/12/201; Euribor M +,50% "Regulatory call": rateo maturato "Tax event": in qualsiasi data di pagamento degli interessi o "reset date" al valore nominale comprensivo del rateo maturato. "Additional event": in qualsiasi data di pagamento degli interessi o "reset date" al valore nominale comprensivo del rateo maturato.,5% from issue date to 21/07/2020, equivalente to MS +,4%; Euribor M + 7,4% from 21/07/ Presenza di un meccanismo di dividend stopper Pienamente discrezionale, parzialmente discrezionale o Parzialmente discrezionale Parzialmente discrezionale obbligatorio in termini di tempo 20a Pienamente discrezionale, parzialmente discrezionale o Mancanza di utile distribuibile; divieto imposto Mancanza di utile distribuibile; divieto imposto obbligatorio in termini di tempo motivi di dall'autorità di vigilanza; mancato rispetto del dall'autorità di vigilanza; mancato rispetto del requisito patrimoniale complessivo; "Dividend pusher" requisito patrimoniale complessivo; "Dividend pusher" Pienamente discrezionale, parzialmente discrezionale o Parzialmente discrezionale Parzialmente discrezionale obbligatorio in riferimento all'importo 21 Presenza di step up o di altro incentivo al SI SI 25 Se convertibili, in tutto o in parte 2 Se convertibili, tasso di 27 Se convertibili, obbligatoria o facoltativa Se convertibili, precisare il tipo di strumento nel quale la 2 Se convertibile, precisare l'emittente dello strumento 0 Meccanismi di svalutazione (write down) SI SI In caso di meccanismo di svalutazione (write down), Deficienza patrimoniale Deficienza patrimoniale In caso di svalutazione (write down), svalutazione totale Totale Totale In caso di svalutazione (write down), svalutazione Temporanea Temporanea In caso di svalutazione (write down) temporanea, Paripassu e prorata con Core Tier 1 Paripassu e prorata con Core Tier 1 Posizione nella gerarchia di subordinazione in caso di Tier 2 Tier 2 Caratteristiche non degli strumenti che SI SI In caso affermativo, precisare le caratteristiche non (*) se l informazione non è applicabile "Stepup", "Subsequent Calls", i pagamenti non sono completamente discrezionali, "Dividend pusher", "Recapitalization hindering" "Stepup", "Subsequent Calls", i pagamenti non sono completamente discrezionali, "Dividend pusher", "Recapitalization hindering"

10 I 1 Emittente UNICREDIT SPA UNICREDIT SPA 2 Codice identificativo (1) XS XS Legislazione applicabile allo strumento (2) Intero strumento Legge Inglese Clausole di subordinazione Legge Italiana Intero strumento Legge Inglese Clausole di subordinazione Legge Italiana 4 Disposizioni transitorie del CRR Additional Tier 1 Additional Tier 1 5 Disposizioni del CRR posttransitorie Additional Tier 1 Additional Tier 1 Ammissibile a livello: di singolo ente; consolidato; di 7 Tipologia di strumento Bond Art. 51 CRR Bond Art. 51 CRR 88 1 Importo nominale dello strumento: importo originario Importo nominale dello strumento: in euro a Prezzo di emissione b Prezzo di Classificazione contabile Patrimonio Netto Patrimonio Netto 11 Data di emissione originaria 0/04/20 10/0/20 12 Irredimibile o a scadenza Irredimibile Irredimibile 1 Data di scadenza originaria Senza scadenza Senza scadenza Data del anticipato facoltativo 0/0/20 10/0/2021 Importo nominale dello strumento: importo originario Rimborso anticipato soggetto ad autorizzazione USD SI SI 15 Date del anticipato eventuale e importo del "Regulatory call": Prevailing Principal Amount + any accrued interest "Tax event": accrued interest "Additional event": accrued interest "Regulatory call": Prevailing Principal Amount + any accrued interest "Tax event": accrued interest "Additional event": accrued interest 1 Date successive di anticipato, se applicabile Semestrale Semestrale 17 Dividendi/cedole fissi o variabili Fixed Fixed 18 Tasso della cedola ed eventuale indice correlato 8% p.a. until 0/0/20; therafter fixed every 5,75% p.a until 10/0/2021; therafter fixed every 5 years for 5Year MidSwap Rate + 518bps years for 5Year MidSwap Rate + 10bps 1 Presenza di un meccanismo di dividend stopper Pienamente discrezionale, parzialmente discrezionale o Pienamente discrezionale Pienamente discrezionale obbligatorio in termini di tempo 20a Pienamente discrezionale, parzialmente discrezionale o obbligatorio in termini di tempo motivi di Pienamente discrezionale, parzialmente discrezionale o obbligatorio in riferimento all'importo Insufficienza di elementi di capitale distribuibile; Distribuzioni eccedenti l'ammontare Massimo Distribuibile; "Loss Absorption Event" Pienamente discrezionale 21 Presenza di step up o di altro incentivo al 25 Se convertibili, in tutto o in parte 2 Se convertibili, tasso di 27 Se convertibili, obbligatoria o facoltativa Se convertibili, precisare il tipo di strumento nel quale la 2 Se convertibile, precisare l'emittente dello strumento 0 Meccanismi di svalutazione (write down) SI SI In caso di meccanismo di svalutazione (write down), In caso di svalutazione (write down), svalutazione totale In caso di svalutazione (write down), svalutazione In caso di svalutazione (write down) temporanea, Posizione nella gerarchia di subordinazione in caso di Caratteristiche non degli strumenti che In caso affermativo, precisare le caratteristiche non (*) se l informazione non è applicabile CET1 ratio dell'emittente a livello individuale o consolidato minore al 5,125% oppure all'accadere del "minimum trigger event ratio" specificato nei "Relevant Regulations". Totale Temporanea L'emittente o, se permesso il Gruppo, nel caso in cui registri un utile netto, può, a sua piena discrezione e subordinato all'ammontare Massimo Distribuibile, incrementare il "Prevailing Principal Amount" dello strumento fino al massimo dell'"initial Principal Amount" pro rata con similari strumenti AT1 Tier 2 Tier 2 Insufficienza di elementi di capitale distribuibile; Distribuzioni eccedenti l'ammontare Massimo Distribuibile; "Loss Absorption Event" Pienamente discrezionale CET1 ratio dell'emittente a livello individuale o consolidato minore al 5,125% oppure all'accadere del "minimum trigger event ratio" specificato nei "Relevant Regulations". Totale Temporanea L'emittente o, se permesso il Gruppo, nel caso in cui registri un utile netto, può, a sua piena discrezione e subordinato all'ammontare Massimo Distribuibile, incrementare il "Prevailing Principal Amount" dello strumento fino al massimo dell'"initial Principal Amount" pro rata con similari strumenti AT1 INFORMATIVA DA PARTE DEGLI ENTI AL MARZO

11 >> INFORMATIVA DA PARTE DEGLI ENTI Fondi Propri 1 Emittente UNICREDIT BANK AUSTRIA AG UNICREDIT BANK AUSTRIA AG 2 Codice identificativo (1) AT AT00008 Legislazione applicabile allo strumento (2) Intero strumento Legge Austriaca Intero strumento Legge Austriaca 5 Disposizioni del CRR posttransitorie Tier 2 Tier 2 Ammissibile a livello: di singolo ente; consolidato; di 7 Tipologia di strumento Bond Art. 2 CRR Notes Art 2 CRR 1 2 Riacquisti Riacquisti Importo nominale dello strumento: importo originario Importo nominale dello strumento: in euro a Prezzo di emissione b Prezzo di Classificazione contabile Passività costo ammortizzato Passività costo ammortizzato 11 Data di emissione originaria 25/10/18 /02/1 1 Data di scadenza originaria 25/10/201 2/02/2021 Data del anticipato facoltativo 2/02/ Date del anticipato eventuale e importo del 1 17 Dividendi/cedole fissi o variabili Fixed to Floating Floating Tasso della cedola ed eventuale indice correlato 7,25% for first five years, thereafter arithmetic Euribor M + 0,20% payable semiannually 18 average Secondary Market Yield of Banking Bonds according to ONB minus 0,25% 1 Presenza di un meccanismo di dividend stopper Pienamente discrezionale, parzialmente discrezionale o obbligatorio in termini di tempo 20a Pienamente discrezionale, parzialmente discrezionale o obbligatorio in termini di tempo motivi di 21 Presenza di step up o di altro incentivo al 25 Se convertibili, in tutto o in parte 2 Se convertibili, tasso di 27 Se convertibili, obbligatoria o facoltativa 2 0 Meccanismi di svalutazione (write down) (*) se l informazione non è applicabile Importo nominale dello strumento: importo originario Rimborso anticipato soggetto ad autorizzazione Date successive di anticipato, se applicabile Pienamente discrezionale, parzialmente discrezionale o Se convertibili, precisare il tipo di strumento nel quale la Se convertibile, precisare l'emittente dello strumento In caso di meccanismo di svalutazione (write down), In caso di svalutazione (write down), svalutazione totale In caso di svalutazione (write down), svalutazione In caso di svalutazione (write down) temporanea, Posizione nella gerarchia di subordinazione in caso di Caratteristiche non degli strumenti che In caso affermativo, precisare le caratteristiche non SI In qualsiasi momento con preavviso dopo la data obbligatorio in riferimento all'importo di esercizio dell'opzione di anticipato 11

12 I 1 Emittente UNICREDIT BANK AUSTRIA AG UNICREDIT BANK AUSTRIA AG 2 Codice identificativo (1) XS XS Legislazione applicabile allo strumento (2) Intero strumento Legge Inglese Clausole di subordinazione Legge Austriaca Intero strumento Legge Inglese Clausole di subordinazione Legge Austriaca 5 Disposizioni del CRR posttransitorie Tier 2 Tier 2 Ammissibile a livello: di singolo ente; consolidato; di 7 Tipologia di strumento Bond Art. 2 CRR Bond Art. 2 CRR Riacquisti Ammortamento Importo nominale dello strumento: importo originario Importo nominale dello strumento: importo originario JPY JPY Importo nominale dello strumento: in euro 72 a Prezzo di emissione b Prezzo di Classificazione contabile Passività costo ammortizzato Passività costo ammortizzato 11 Data di emissione originaria 12/0/1 0/10/1 1 Data di scadenza originaria 12/0/2021 /10/201 Rimborso anticipato soggetto ad autorizzazione Data del anticipato facoltativo 15 Date del anticipato eventuale e importo del "Tax event": al valore nominale comprensivo del rateo maturato "Tax event": al valore nominale comprensivo del rateo maturato 1 Date successive di anticipato, se applicabile 17 Dividendi/cedole fissi o variabili Fixed Fixed 18 Tasso della cedola ed eventuale indice correlato,% p.a. 5,% p.a. 1 Presenza di un meccanismo di dividend stopper Pienamente discrezionale, parzialmente discrezionale o obbligatorio in termini di tempo 20a Pienamente discrezionale, parzialmente discrezionale o obbligatorio in termini di tempo motivi di Pienamente discrezionale, parzialmente discrezionale o obbligatorio in riferimento all'importo 21 Presenza di step up o di altro incentivo al 25 Se convertibili, in tutto o in parte 2 Se convertibili, tasso di 27 Se convertibili, obbligatoria o facoltativa Se convertibili, precisare il tipo di strumento nel quale la 2 Se convertibile, precisare l'emittente dello strumento 0 Meccanismi di svalutazione (write down) In caso di meccanismo di svalutazione (write down), In caso di svalutazione (write down), svalutazione totale In caso di svalutazione (write down), svalutazione In caso di svalutazione (write down) temporanea, Posizione nella gerarchia di subordinazione in caso di Caratteristiche non degli strumenti che In caso affermativo, precisare le caratteristiche non (*) se l informazione non è applicabile INFORMATIVA DA PARTE DEGLI ENTI AL MARZO

13 >> INFORMATIVA DA PARTE DEGLI ENTI Fondi Propri 1 Emittente UNICREDIT BANK AUSTRIA AG UNICREDIT BANK AG 2 Codice identificativo (1) XS XS00 Legislazione applicabile allo strumento (2) Intero strumento Legge Inglese Intero strumento Legge Tedesca Clausole di subordinazione Legge Austriaca 5 Disposizioni del CRR posttransitorie Tier 2 Tier 2 Ammissibile a livello: di singolo ente; consolidato; di 7 Tipologia di strumento Bond Art. 2 CRR Bond Art. 2 CRR 1 2 Ammortamento Ammortamento Importo nominale dello strumento: importo originario Importo nominale dello strumento: importo originario JPY DEM Importo nominale dello strumento: in euro a Prezzo di emissione b Prezzo di Classificazione contabile Passività costo ammortizzato Passività costo ammortizzato 11 Data di emissione originaria 27/11/1 21/12/18 1 Data di scadenza originaria /11/201 21/12/2018 Rimborso anticipato soggetto ad autorizzazione Data del anticipato facoltativo 15 Date del anticipato eventuale e importo del "Tax event": al valore nominale comprensivo del rateo maturato 1 Date successive di anticipato, se applicabile 17 Dividendi/cedole fissi o variabili Fixed Fixed 18 Tasso della cedola ed eventuale indice correlato 5,2% p.a. 5,4% p.a. 1 Presenza di un meccanismo di dividend stopper Pienamente discrezionale, parzialmente discrezionale o obbligatorio in termini di tempo 20a Pienamente discrezionale, parzialmente discrezionale o obbligatorio in termini di tempo motivi di Pienamente discrezionale, parzialmente discrezionale o obbligatorio in riferimento all'importo 21 Presenza di step up o di altro incentivo al 25 Se convertibili, in tutto o in parte 2 Se convertibili, tasso di 27 Se convertibili, obbligatoria o facoltativa Se convertibili, precisare il tipo di strumento nel quale la 2 Se convertibile, precisare l'emittente dello strumento 0 Meccanismi di svalutazione (write down) In caso di meccanismo di svalutazione (write down), In caso di svalutazione (write down), svalutazione totale In caso di svalutazione (write down), svalutazione In caso di svalutazione (write down) temporanea, Posizione nella gerarchia di subordinazione in caso di Caratteristiche non degli strumenti che In caso affermativo, precisare le caratteristiche non (*) se l informazione non è applicabile 1

14 I 1 Emittente UNICREDIT BANK AG UNICREDIT BANK AG 2 Codice identificativo (1) XS XS Legislazione applicabile allo strumento (2) Intero strumento Legge Tedesca Intero strumento Legge Tedesca 5 Disposizioni del CRR posttransitorie Tier 2 Tier 2 Ammissibile a livello: di singolo ente; consolidato; di 7 Tipologia di strumento Bond Art. 2 CRR Bond Art. 2 CRR 2 Importo nominale dello strumento: importo originario 40 Importo nominale dello strumento: in euro 40 a Prezzo di emissione,8 100 b Prezzo di Classificazione contabile Passività costo ammortizzato Passività costo ammortizzato 11 Data di emissione originaria /05/1 /05/1 1 Data di scadenza originaria /05/201 /05/201 Data del anticipato facoltativo 15 Date del anticipato eventuale e importo del 1 Date successive di anticipato, se applicabile 17 Dividendi/cedole fissi o variabili Fixed to Floating Fixed to Floating Importo nominale dello strumento: importo originario Rimborso anticipato soggetto ad autorizzazione 18 Tasso della cedola ed eventuale indice correlato 5,00% from issue date to /05/200; 5,00% + 1% of euro CMS 10 y from /05/ Presenza di un meccanismo di dividend stopper Pienamente discrezionale, parzialmente discrezionale o obbligatorio in termini di tempo 20a Pienamente discrezionale, parzialmente discrezionale o obbligatorio in termini di tempo motivi di Pienamente discrezionale, parzialmente discrezionale o obbligatorio in riferimento all'importo 21 Presenza di step up o di altro incentivo al 25 Se convertibili, in tutto o in parte 2 Se convertibili, tasso di 27 Se convertibili, obbligatoria o facoltativa Se convertibili, precisare il tipo di strumento nel quale la 2 Se convertibile, precisare l'emittente dello strumento 0 Meccanismi di svalutazione (write down) In caso di meccanismo di svalutazione (write down), In caso di svalutazione (write down), svalutazione totale In caso di svalutazione (write down), svalutazione In caso di svalutazione (write down) temporanea, Posizione nella gerarchia di subordinazione in caso di Caratteristiche non degli strumenti che In caso affermativo, precisare le caratteristiche non (*) se l informazione non è applicabile 4,50% from issue date to /05/2004; max between 4,50% and 0% of Euro CMS 10 y from /05/2004. INFORMATIVA DA PARTE DEGLI ENTI AL MARZO 2015

15 >> INFORMATIVA DA PARTE DEGLI ENTI Fondi Propri 1 Emittente UNICREDIT BANK AG UNICREDIT BANK AG 2 Codice identificativo (1) XS DE Legislazione applicabile allo strumento (2) Intero strumento Legge Tedesca Intero strumento Legge Tedesca 5 Disposizioni del CRR posttransitorie Tier 2 Tier 2 Ammissibile a livello: di singolo ente; consolidato; di 7 Tipologia di strumento Bond Art. 2 CRR Bond Art. 2 CRR 17 Importo nominale dello strumento: importo originario 4 20 Importo nominale dello strumento: in euro 4 20 a Prezzo di emissione b Prezzo di Classificazione contabile Passività costo ammortizzato Passività costo ammortizzato 11 Data di emissione originaria 01/0/1 07/0/1 1 Data di scadenza originaria 01/0/201 07/0/201 Data del anticipato facoltativo 15 Date del anticipato eventuale e importo del 1 Date successive di anticipato, se applicabile 17 Dividendi/cedole fissi o variabili Fixed to Floating Fixed Tasso della cedola ed eventuale indice correlato 4,70% from issue date to 01/0/200; max 5,5% p.a. 18 between 4,70% and 102% of euro CMS 10y from 01/0/200 1 Presenza di un meccanismo di dividend stopper Pienamente discrezionale, parzialmente discrezionale o obbligatorio in termini di tempo 20a Pienamente discrezionale, parzialmente discrezionale o obbligatorio in termini di tempo motivi di 21 Presenza di step up o di altro incentivo al 25 Se convertibili, in tutto o in parte 2 Se convertibili, tasso di 27 Se convertibili, obbligatoria o facoltativa 2 0 Meccanismi di svalutazione (write down) (*) se l informazione non è applicabile Importo nominale dello strumento: importo originario Rimborso anticipato soggetto ad autorizzazione Pienamente discrezionale, parzialmente discrezionale o Se convertibili, precisare il tipo di strumento nel quale la Se convertibile, precisare l'emittente dello strumento In caso di meccanismo di svalutazione (write down), In caso di svalutazione (write down), svalutazione totale In caso di svalutazione (write down), svalutazione In caso di svalutazione (write down) temporanea, Posizione nella gerarchia di subordinazione in caso di Caratteristiche non degli strumenti che In caso affermativo, precisare le caratteristiche non obbligatorio in riferimento all'importo 15

16 I 1 Emittente UNICREDIT BANK AG UNICREDIT BANK AG 2 Codice identificativo (1) XS00807 XS Legislazione applicabile allo strumento (2) Intero strumento Legge Tedesca Intero strumento Legge Tedesca 5 Disposizioni del CRR posttransitorie Tier 2 Tier 2 Ammissibile a livello: di singolo ente; consolidato; di 7 Tipologia di strumento Bond Art. 2 CRR Bond Art. 2 CRR 21 Riacquisti Importo nominale dello strumento: importo originario 25 Importo nominale dello strumento: importo originario Importo nominale dello strumento: in euro 25 a Prezzo di emissione b Prezzo di Classificazione contabile Passività costo ammortizzato Passività costo ammortizzato 11 Data di emissione originaria 25/0/1 2/11/1 1 Data di scadenza originaria 25/0/201 1/11/202 Rimborso anticipato soggetto ad autorizzazione SI Data del anticipato facoltativo 25/0/ Date del anticipato eventuale e importo del 1 Date successive di anticipato, se applicabile 17 Dividendi/cedole fissi o variabili Fixed Floating 18 Tasso della cedola ed eventuale indice correlato 7,00% p.a. Euribor M + 0,2% 1 Presenza di un meccanismo di dividend stopper Pienamente discrezionale, parzialmente discrezionale o obbligatorio in termini di tempo 20a Pienamente discrezionale, parzialmente discrezionale o obbligatorio in termini di tempo motivi di Pienamente discrezionale, parzialmente discrezionale o obbligatorio in riferimento all'importo 21 Presenza di step up o di altro incentivo al 25 Se convertibili, in tutto o in parte 2 Se convertibili, tasso di 27 Se convertibili, obbligatoria o facoltativa Se convertibili, precisare il tipo di strumento nel quale la 2 Se convertibile, precisare l'emittente dello strumento 0 Meccanismi di svalutazione (write down) In caso di meccanismo di svalutazione (write down), In caso di svalutazione (write down), svalutazione totale In caso di svalutazione (write down), svalutazione In caso di svalutazione (write down) temporanea, Posizione nella gerarchia di subordinazione in caso di Caratteristiche non degli strumenti che In caso affermativo, precisare le caratteristiche non (*) se l informazione non è applicabile INFORMATIVA DA PARTE DEGLI ENTI AL MARZO

17 >> INFORMATIVA DA PARTE DEGLI ENTI Fondi Propri 1 Emittente UNICREDIT BANK AG UNICREDIT BANK AG 2 Codice identificativo (1) XS XS Legislazione applicabile allo strumento (2) Intero strumento Legge Tedesca Intero strumento Legge Tedesca 5 Disposizioni del CRR posttransitorie Tier 2 Tier 2 Ammissibile a livello: di singolo ente; consolidato; di 7 Tipologia di strumento Bond Art. 2 CRR Bond Art. 2 CRR Importo nominale dello strumento: importo originario Importo nominale dello strumento: in euro a Prezzo di emissione,75 7,15 b Prezzo di Classificazione contabile Passività costo ammortizzato Passività costo ammortizzato 11 Data di emissione originaria 1/12/1 21/12/1 1 Data di scadenza originaria 1/12/20 21/12/202 Data del anticipato facoltativo 15 Date del anticipato eventuale e importo del 1 Date successive di anticipato, se applicabile 17 Dividendi/cedole fissi o variabili Fixed Fixed 18 1 Presenza di un meccanismo di dividend stopper Pienamente discrezionale, parzialmente discrezionale o obbligatorio in termini di tempo 20a Pienamente discrezionale, parzialmente discrezionale o obbligatorio in termini di tempo motivi di 21 Presenza di step up o di altro incentivo al 25 Se convertibili, in tutto o in parte 2 Se convertibili, tasso di 27 Se convertibili, obbligatoria o facoltativa 2 0 Meccanismi di svalutazione (write down) (*) se l informazione non è applicabile Importo nominale dello strumento: importo originario Rimborso anticipato soggetto ad autorizzazione Tasso della cedola ed eventuale indice correlato Pienamente discrezionale, parzialmente discrezionale o Se convertibili, precisare il tipo di strumento nel quale la Se convertibile, precisare l'emittente dello strumento In caso di meccanismo di svalutazione (write down), In caso di svalutazione (write down), svalutazione totale In caso di svalutazione (write down), svalutazione In caso di svalutazione (write down) temporanea, Posizione nella gerarchia di subordinazione in caso di Caratteristiche non degli strumenti che In caso affermativo, precisare le caratteristiche non 2,00% p.a. from issue date to 1/12/2004;,00% 5,00% p.a. obbligatorio in riferimento all'importo p.a. from 1/12/

18 I 1 Emittente UNICREDIT BANK AUSTRIA AG UNICREDIT BANK AUSTRIA AG 2 Codice identificativo (1) US00587AB85 XS Legislazione applicabile allo strumento (2) Intero strumento Legge dello Stato di New York Clausole di subordinazione Legge Austriaca Intero strumento Legge Inglese Clausole di subordinazione Legge Austriaca 5 Disposizioni del CRR posttransitorie Tier 2 Tier 2 Ammissibile a livello: di singolo ente; consolidato; di 7 Tipologia di strumento Bond Art. 2 CRR Bond Art. 2 CRR 4 0 Ammortamento Ammortamento Importo nominale dello strumento: importo originario Importo nominale dello strumento: importo originario USD Importo nominale dello strumento: in euro a Prezzo di emissione, b Prezzo di Classificazione contabile Passività costo ammortizzato Passività costo ammortizzato 11 Data di emissione originaria 11/02/17 17/04/ Data di scadenza originaria 15/02/ /04/2015 Rimborso anticipato soggetto ad autorizzazione Data del anticipato facoltativo 15 Date del anticipato eventuale e importo del "Tax event": al valore nominale comprensivo del rateo maturato "Tax event": al valore nominale comprensivo del rateo maturato 1 Date successive di anticipato, se applicabile 17 Dividendi/cedole fissi o variabili Fixed Fixed to Floating 18 Tasso della cedola ed eventuale indice correlato 7,25% p.a.,00% from issue date to 17/04/2007; CMS euro 10y from 17/04/2007. Payable annually 1 Presenza di un meccanismo di dividend stopper Pienamente discrezionale, parzialmente discrezionale o obbligatorio in termini di tempo 20a Pienamente discrezionale, parzialmente discrezionale o obbligatorio in termini di tempo motivi di Pienamente discrezionale, parzialmente discrezionale o obbligatorio in riferimento all'importo 21 Presenza di step up o di altro incentivo al 25 Se convertibili, in tutto o in parte 2 Se convertibili, tasso di 27 Se convertibili, obbligatoria o facoltativa Se convertibili, precisare il tipo di strumento nel quale la 2 Se convertibile, precisare l'emittente dello strumento 0 Meccanismi di svalutazione (write down) In caso di meccanismo di svalutazione (write down), In caso di svalutazione (write down), svalutazione totale In caso di svalutazione (write down), svalutazione In caso di svalutazione (write down) temporanea, Posizione nella gerarchia di subordinazione in caso di Caratteristiche non degli strumenti che In caso affermativo, precisare le caratteristiche non (*) se l informazione non è applicabile INFORMATIVA DA PARTE DEGLI ENTI AL MARZO

19 >> INFORMATIVA DA PARTE DEGLI ENTI Fondi Propri 1 Emittente UNICREDIT BANK AG UNICREDIT BANK AUSTRIA AG 2 Codice identificativo (1) AT Legislazione applicabile allo strumento (2) Intero strumento Legge Tedesca Intero strumento Legge Austriaca 5 Disposizioni del CRR posttransitorie Tier 2 Tier 2 Ammissibile a livello: di singolo ente; consolidato; di 7 Tipologia di strumento Loan Art. 2 CRR Bond Art. 2 CRR 0 0 Ammortamento Ammortamento Importo nominale dello strumento: importo originario 10 8 Importo nominale dello strumento: in euro 10 8 a Prezzo di emissione b Prezzo di Classificazione contabile Passività costo ammortizzato Passività costo ammortizzato 11 Data di emissione originaria 25/04/2000 /04/ Data di scadenza originaria 20/04/2015 /04/2015 Data del anticipato facoltativo 15 Date del anticipato eventuale e importo del 1 Date successive di anticipato, se applicabile 17 Dividendi/cedole fissi o variabili Fixed Fixed 18 Tasso della cedola ed eventuale indice correlato,48% p.a.,8% p.a. 1 Presenza di un meccanismo di dividend stopper Pienamente discrezionale, parzialmente discrezionale o obbligatorio in termini di tempo 20a Pienamente discrezionale, parzialmente discrezionale o obbligatorio in termini di tempo motivi di 21 Presenza di step up o di altro incentivo al 25 Se convertibili, in tutto o in parte 2 Se convertibili, tasso di 27 Se convertibili, obbligatoria o facoltativa 2 0 Meccanismi di svalutazione (write down) (*) se l informazione non è applicabile Importo nominale dello strumento: importo originario Rimborso anticipato soggetto ad autorizzazione Pienamente discrezionale, parzialmente discrezionale o Se convertibili, precisare il tipo di strumento nel quale la Se convertibile, precisare l'emittente dello strumento In caso di meccanismo di svalutazione (write down), In caso di svalutazione (write down), svalutazione totale In caso di svalutazione (write down), svalutazione In caso di svalutazione (write down) temporanea, Posizione nella gerarchia di subordinazione in caso di Caratteristiche non degli strumenti che In caso affermativo, precisare le caratteristiche non obbligatorio in riferimento all'importo 1

20 I 1 Emittente UNICREDIT BANK AUSTRIA AG UNICREDIT BANK AG 2 Codice identificativo (1) XS XS01115 Legislazione applicabile allo strumento (2) Intero strumento Legge Inglese Intero strumento Legge Tedesca Clausole di subordinazione Legge Austriaca 5 Disposizioni del CRR posttransitorie Tier 2 Tier 2 Ammissibile a livello: di singolo ente; consolidato; di 7 Tipologia di strumento Bond Art. 2 CRR Bond Art. 2 CRR 0 2 Ammortamento Ammortamento Importo nominale dello strumento: importo originario 11 0 Importo nominale dello strumento: in euro 11 0 a Prezzo di emissione b Prezzo di Classificazione contabile Passività costo ammortizzato Passività costo ammortizzato 11 Data di emissione originaria 25/05/ /0/ Data di scadenza originaria 25/05/ /0/2015 Data del anticipato facoltativo 15 Date del anticipato eventuale e importo del "Tax event": al valore nominale comprensivo del rateo maturato 1 Date successive di anticipato, se applicabile 17 Dividendi/cedole fissi o variabili Floating Floating 18 1 Presenza di un meccanismo di dividend stopper Pienamente discrezionale, parzialmente discrezionale o obbligatorio in termini di tempo 20a Pienamente discrezionale, parzialmente discrezionale o obbligatorio in termini di tempo motivi di 21 Presenza di step up o di altro incentivo al 25 Se convertibili, in tutto o in parte 2 Se convertibili, tasso di 27 Se convertibili, obbligatoria o facoltativa 2 0 Meccanismi di svalutazione (write down) (*) se l informazione non è applicabile Importo nominale dello strumento: importo originario Rimborso anticipato soggetto ad autorizzazione Tasso della cedola ed eventuale indice correlato Pienamente discrezionale, parzialmente discrezionale o Se convertibili, precisare il tipo di strumento nel quale la Se convertibile, precisare l'emittente dello strumento In caso di meccanismo di svalutazione (write down), In caso di svalutazione (write down), svalutazione totale In caso di svalutazione (write down), svalutazione In caso di svalutazione (write down) temporanea, Posizione nella gerarchia di subordinazione in caso di Caratteristiche non degli strumenti che In caso affermativo, precisare le caratteristiche non Euro CMS 0 y (min 5,50%, max 7,25%), Max between 5,50% and 75% of Euro CMS 10y. obbligatorio in riferimento all'importo payable annually INFORMATIVA DA PARTE DEGLI ENTI AL MARZO

I INFORMATIVA DA PARTE DEGLI ENTI ai sensi del Regolamento (UE) n. 575/2013 30 settembre 2014

I INFORMATIVA DA PARTE DEGLI ENTI ai sensi del Regolamento (UE) n. 575/2013 30 settembre 2014 INFORMATIVA DA PARTE DEGLI ENTI ai sensi del Regolamento (UE) n. 575/2013 30 settembre 20 2 Indice Fondi Propri... 5 Requisiti di capitale... 83 Dichiarazione del Dirigente preposto alla redazione dei

Dettagli

Paragrafo 3 Composizione del patrimonio di vigilanza

Paragrafo 3 Composizione del patrimonio di vigilanza Paragrafo 3 Composizione del patrimonio di vigilanza Informativa qualitativa Il Patrimonio consolidato Il gruppo Mediobanca si è da sempre contraddistinto per una forte solidità patrimoniale con ratios

Dettagli

PILLAR 3. Informativa da parte degli Enti

PILLAR 3. Informativa da parte degli Enti PILLAR 3 Informativa da parte degli Enti Dati riferiti al 30/6/2015 INTRODUZIONE. 3 1 OBIETTIVI E POLITICHE DI GESTIONE DEL RISCHIO... 5 2 AMBITO DI APPLICAZIONE... 7 3 FONDI PROPRI. 10 4 REQUISITI DI

Dettagli

PILLAR III INFORMATIVA AL PUBBLICO

PILLAR III INFORMATIVA AL PUBBLICO PILLAR III INFORMATIVA AL PUBBLICO Situazione al 31 marzo 2015 1 Credito Emiliano Spa Gruppo Bancario Credito Emiliano - Credem 3032 - Società per Azioni Sede Sociale e Direzione: Via Emilia San Pietro

Dettagli

SCHEDA PRODOTTO TASSI/CEDOLE. Semestrale, al 01 maggio e 01 novembre sino al 01/11/2021 incluso. PREZZO/QUOTAZIONE

SCHEDA PRODOTTO TASSI/CEDOLE. Semestrale, al 01 maggio e 01 novembre sino al 01/11/2021 incluso. PREZZO/QUOTAZIONE Emittente Rating Emittente Denominazione delle Obbligazioni Codice ISIN Grado di Subordinazione del Prestito Autorizzazione all emissione Ammontare totale del prestito Valore Nominale e Taglio Minimo Periodo

Dettagli

COMUNICATO STAMPA OFFERTA PUBBLICA DI SCAMBIO APPROVAZIONE DEL DOCUMENTO DI OFFERTA

COMUNICATO STAMPA OFFERTA PUBBLICA DI SCAMBIO APPROVAZIONE DEL DOCUMENTO DI OFFERTA COMUNICATO STAMPA OFFERTA PUBBLICA DI SCAMBIO APPROVAZIONE DEL DOCUMENTO DI OFFERTA Bergamo, 5 giugno 2009 - Si comunica che in data odierna la CONSOB ha approvato il Documento di Offerta relativo all

Dettagli

PROVVEDIMENTO 2322 DEL 6 DICEMBRE 2004

PROVVEDIMENTO 2322 DEL 6 DICEMBRE 2004 PROVVEDIMENTO 2322 DEL 6 DICEMBRE 2004 Decreto legislativo 3 novembre 2003 n. 307, di attuazione delle direttive 2002/12 CE e 2002/13 CE, che modifica i decreti legislativi 17 marzo 1995 nn. 174 e 175

Dettagli

La valutazione dei crediti secondo lo IAS 39: Il criterio del costo ammortizzato

La valutazione dei crediti secondo lo IAS 39: Il criterio del costo ammortizzato La valutazione dei crediti secondo lo IAS 39: Il criterio del costo ammortizzato Costo Ammortizzato Il costo ammortizzato è il valore a cui l attività/passività finanziaria è stata valutata alla rilevazione

Dettagli

COMUNICATO UFFICIALE N. 1971/08

COMUNICATO UFFICIALE N. 1971/08 COMUNICATO UFFICIALE N. 1971/08 Data: 04/08/2008 Ora: 15.20 Mittente: TLX S.p.A. Società oggetto del comunicato: / Oggetto del comunicato: Ammissione alla quotazione di 9 strumenti finanziari emessi nell

Dettagli

PILLAR III INFORMATIVA AL PUBBLICO

PILLAR III INFORMATIVA AL PUBBLICO PILLAR III INFORMATIVA AL PUBBLICO Situazione al 30 settembre 2015 1 Credito Emiliano Spa Gruppo Bancario Credito Emiliano - Credem 3032 - Società per Azioni Sede Sociale e Direzione: Via Emilia San Pietro

Dettagli

Banca IFIS, il CDA ha approvato il progetto di bilancio 2015. Proposto all Assemblea un dividendo di 0,76 euro per azione.

Banca IFIS, il CDA ha approvato il progetto di bilancio 2015. Proposto all Assemblea un dividendo di 0,76 euro per azione. COMUNICATO STAMPA RISULTATI ESERCIZIO 2015 Banca IFIS, il CDA ha approvato il progetto di bilancio 2015. Proposto all Assemblea un dividendo di 0,76 euro per azione. Mestre (Venezia), 02 febbraio 2016

Dettagli

AVVISO n.8625 30 Giugno 2005 MOT

AVVISO n.8625 30 Giugno 2005 MOT AVVISO n.8625 30 Giugno 2005 MOT Mittente del comunicato : Borsa Italiana Societa' oggetto : Repubblica Austriaca dell'avviso Oggetto : Inizio negoziazione obbligazioni "Republic of Austria" Testo del

Dettagli

Informativa al pubblico

Informativa al pubblico Informativa al pubblico Terzo pilastro di Basilea 3 al 31 marzo 2014 Introduzione A partire dal 1 gennaio 2014 è entrata in vigore la nuova disciplina per le banche e le imprese di investimento che ha

Dettagli

Informativa al pubblico

Informativa al pubblico Informativa al pubblico Terzo pilastro di Basilea 3 al 30 settembre 2014 Introduzione A partire dal 1 gennaio 2014 è entrata in vigore la nuova disciplina per le banche e le imprese di investimento che

Dettagli

Informativa al Pubblico

Informativa al Pubblico 1 Informativa al Pubblico Pillar 3 Informazioni al 31 Dicembre 2010 2 MPS Gestione Crediti Banca S.p.A. Sede Sociale in Siena, Piazza Salimbeni 3, www.mpsgestionecreditibanca.it Iscritta al Registro Imprese

Dettagli

I TREMONTI BOND. Nota tecnica. Consorzio Camerale per il credito e la finanza

I TREMONTI BOND. Nota tecnica. Consorzio Camerale per il credito e la finanza I TREMONTI BOND Nota tecnica Consorzio Camerale per il credito e la finanza Finalità I TREMONTI BOND sostenere le banche; migliorare le condizioni di accesso al credito per le imprese. Impegni per le banche

Dettagli

in qualità di Emittente, Offerente e Responsabile del collocamento PROSPETTO DI BASE

in qualità di Emittente, Offerente e Responsabile del collocamento PROSPETTO DI BASE Sede legale in Torino, Via Gramsci, n. 7 Capitale sociale: Euro 156.209.463,00 interamente versato Registro delle imprese di Torino e codice fiscale n. 02751170016 Appartenente al Gruppo Bancario Veneto

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Il Tasso di Cambio applicato ai Bonds con scadenza novembre 2017 è pari a 1,2475.

COMUNICATO STAMPA. Il Tasso di Cambio applicato ai Bonds con scadenza novembre 2017 è pari a 1,2475. IL PRESENTE DOCUMENTO NON E' DESTINATO ALLA DIFFUSIONE, PUBBLICAZIONE O DISTRIBUZIONE AD ALCUNA U.S. PERSON, O AD ALCUNA PERSONA RESIDENTE O UBICATA, NEGLI STATI UNITI, I SUOI TERRITORI O POSSEDIMENTI

Dettagli

Terzo Pilastro di Basilea 3 Informativa al pubblico al 30 giugno 2014

Terzo Pilastro di Basilea 3 Informativa al pubblico al 30 giugno 2014 Terzo Pilastro di Basilea 3 Informativa al pubblico al 30 giugno 2014 Banca Nazionale del Lavoro SpA - Iscritta all Albo delle banche e capogruppo del gruppo bancario BNL iscritto all Albo dei gruppi bancari

Dettagli

Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia

Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia Firmato digitalmente da Sede legale Via Nazionale, 91 - Casella Postale 2484-00100 Roma - Capitale versato Euro

Dettagli

BANCA CARIGE S.p.A. Cassa di Risparmio di Genova e Imperia. Condizioni Definitive alla Nota informativa dei Prestiti Obbligazionari denominati

BANCA CARIGE S.p.A. Cassa di Risparmio di Genova e Imperia. Condizioni Definitive alla Nota informativa dei Prestiti Obbligazionari denominati BANCA CARIGE S.p.A. Cassa di Risparmio di Genova e Imperia Sede legale in Genova, Via Cassa di Risparmio, 15 Iscritta all Albo delle Banche al n. 6175.4 Capogruppo del Gruppo CARIGE iscritto all albo dei

Dettagli

PROSPETTO DI BASE. BANCA POPOLARE DI MANTOVA S.p.A. OBBLIGAZIONI STRUTTURATE SU TASSI

PROSPETTO DI BASE. BANCA POPOLARE DI MANTOVA S.p.A. OBBLIGAZIONI STRUTTURATE SU TASSI PROSPETTO DI BASE RELATIVO AL PROGRAMMA DI OFFERTA DI PRESTITI OBBLIGAZIONARI DENOMINATO BANCA POPOLARE DI MANTOVA S.p.A. OBBLIGAZIONI STRUTTURATE SU TASSI nell'ambito del quale potranno essere emessi

Dettagli

Informativa al pubblico

Informativa al pubblico Informativa al pubblico Terzo pilastro di Basilea 2 al 31 dicembre 2009 Le disposizioni emanate dalla Banca d Italia in applicazione della normativa europea in materia di Convergenza internazionale della

Dettagli

Scheda prodotto. Caratteristiche principali del Prestito Obbligazionario

Scheda prodotto. Caratteristiche principali del Prestito Obbligazionario Caratteristiche principali del Prestito Obbligazionario Scheda prodotto Denominazione Strumento Finanziario Tipo investimento Emittente Rating Emittente Durata Periodo di offerta Data di Godimento e Data

Dettagli

Comitato di Basilea per la vigilanza bancaria. La definizione di capitale contenuta in Basilea 3: domande frequenti

Comitato di Basilea per la vigilanza bancaria. La definizione di capitale contenuta in Basilea 3: domande frequenti Comitato di Basilea per la vigilanza bancaria La definizione di capitale contenuta in Basilea 3: domande frequenti Ottobre 2011 (aggiornamento del documento pubblicato nel luglio 2011) Il presente documento

Dettagli

Le forme tecniche di raccolta basate su strumenti di mercato

Le forme tecniche di raccolta basate su strumenti di mercato Le forme tecniche di raccolta basate su strumenti di mercato Economia delle aziende di credito. A.A. 2008/2009 Università degli studi Roma Tre - Economia delle aziende di credito, A.A. 2008/2009 1 Indice

Dettagli

Il REGIME FISCALE DEGLI STATI UNITI

Il REGIME FISCALE DEGLI STATI UNITI Il REGIME FISCALE DEGLI STATI UNITI Introduzione L imposta sul reddito delle persone fisiche Residenza Fiscale Aliquote 2004 L imposta sul reddito delle persone giuridiche (corporate tax) Aliquote 2004

Dettagli

CASSA DI RISPARMIO DI CESENA S.P.A.

CASSA DI RISPARMIO DI CESENA S.P.A. CASSA DI RISPARMIO DI CESENA S.P.A. Sede sociale in Cesena (FC), Piazza L. Sciascia n. 141 Iscritta all Albo delle Banche al n. 5726 iscritto all Albo dei Gruppi Bancari Capitale sociale Euro 154.578.832,80

Dettagli

2015 Pillar 3 Informativa al pubblico

2015 Pillar 3 Informativa al pubblico 2015 Pillar 3 Informativa al pubblico del Gruppo Bipiemme Situazione al 30 giugno 2015 Informativa al pubblico Pillar 3 Società Cooperativa a r.l. fondata nel 1865 Capogruppo del Gruppo Bancario Bipiemme

Dettagli

Titoli obbligazionari

Titoli obbligazionari Titoli obbligazionari Tipologie e classificazione strumenti obbligazionari; Mercati di quotazione; Tipologie di rischio; Valutazione di un titolo obbligazionario; Determinazione misure di rendimento; Struttura

Dettagli

OBBLIGAZIONI A TASSO FISSO STEP UP CALLABLE IN DOLLARO USA

OBBLIGAZIONI A TASSO FISSO STEP UP CALLABLE IN DOLLARO USA SCHEDA PRODOTTO Prima di investire nelle Obbligazioni, si invita l investitore a consultare attentamente l Offering Circular datata 8 dicembre 2014 ed i relativi Final Terms del 28 aprile 2016 (le Condizioni

Dettagli

UNICREDIT S.p.A. QUARTO SUPPLEMENTO AL PROSPETTO DI BASE 2013-2014

UNICREDIT S.p.A. QUARTO SUPPLEMENTO AL PROSPETTO DI BASE 2013-2014 0123 UNICREDIT S.p.A. Società per azioni Sede Sociale in Roma, Via Alessandro Specchi 16 Direzione Generale in Milano, Piazza Gae Aulenti 3 Tower A; iscrizione al Registro delle Imprese di Roma, codice

Dettagli

REGOLAMENTO del PRESTITO OBBLIGAZIONARIO. DEXIA-CREDIOP S.p.A. fino ad Euro 20.000.000 CMS Linked Notes due 12.10.2015",

REGOLAMENTO del PRESTITO OBBLIGAZIONARIO. DEXIA-CREDIOP S.p.A. fino ad Euro 20.000.000 CMS Linked Notes due 12.10.2015, REGOLAMENTO del PRESTITO OBBLIGAZIONARIO PRESTITO OBBLIGAZIONARIO STRUTTURATO DEXIA-CREDIOP S.p.A. fino ad Euro 20.000.000 CMS Linked Notes due 2.0.205", Cod. ISIN IT0003927644 - Serie: 60. Denominazione

Dettagli

Classificazione degli strumenti finanziari. Giuseppe G. Santorsola 1

Classificazione degli strumenti finanziari. Giuseppe G. Santorsola 1 Classificazione degli strumenti finanziari Giuseppe G. Santorsola 1 Gli strumenti finanziari Esigenze dello scambio di risorse e di finanziamenti Movimentazione di risorse monetarie Trasferimento di risorse

Dettagli

OBBLIGAZIONI BANCARIE: I COCO BONDS

OBBLIGAZIONI BANCARIE: I COCO BONDS OBBLIGAZIONI BANCARIE: I COCO BONDS Siena, giugno 2012 dr GILIBERTO Camillo Le opinioni espresse non impegnano le responsabilità delle società di appartenenza Riproduzione vietata Partial or total reproduction

Dettagli

RISOLUZIONE N. 58/E. OGGETTO: Operazioni di asset swap su Obbligazioni Generali 6,5% 2010. Interpello art. 11 legge 27-7-2000, n. 212 XY S.p.A.

RISOLUZIONE N. 58/E. OGGETTO: Operazioni di asset swap su Obbligazioni Generali 6,5% 2010. Interpello art. 11 legge 27-7-2000, n. 212 XY S.p.A. RISOLUZIONE N. 58/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma, 06 marzo 2003 OGGETTO: Operazioni di asset swap su Obbligazioni Generali 6,5% 2010. Interpello art. 11 legge 27-7-2000, n. 212 XY S.p.A.

Dettagli

FONDITALIA. Fondo Comune d Investimento Lussemburghese a Compartimenti Multipli ADDENDUM AL PROSPETTO E AL REGOLAMENTO DI GESTIONE

FONDITALIA. Fondo Comune d Investimento Lussemburghese a Compartimenti Multipli ADDENDUM AL PROSPETTO E AL REGOLAMENTO DI GESTIONE FONDITALIA Fondo Comune d Investimento Lussemburghese a Compartimenti Multipli ADDENDUM AL PROSPETTO E AL REGOLAMENTO DI GESTIONE Questo addendum del 23 maggio 2016 fa parte del Prospetto e del Regolamento

Dettagli

Comitato di Basilea per la vigilanza bancaria. La definizione di capitale contenuta in Basilea 3: domande frequenti

Comitato di Basilea per la vigilanza bancaria. La definizione di capitale contenuta in Basilea 3: domande frequenti Comitato di Basilea per la vigilanza bancaria La definizione di capitale contenuta in Basilea 3: domande frequenti Dicembre 2011 (aggiornamento del documento pubblicato nell ottobre 2011) Il presente documento

Dettagli

BANCA DI ROMAGNA S.P.A.

BANCA DI ROMAGNA S.P.A. BANCA DI ROMAGNA S.P.A. Sede sociale in Faenza (RA), Corso Garibaldi n. 1 Iscritta all Albo delle Banche al n. 5294 Appartenente al Gruppo CASSA DI RISPARMIO DI CESENA iscritto all Albo dei Gruppi Bancari

Dettagli

DOCUMENTO DI CONSULTAZIONE

DOCUMENTO DI CONSULTAZIONE MODIFICA DELL ART. 34 TER COMMA 4 DEL REGOLAMENTO EMITTENTI E DELL ALLEGATO 1M AL REGOLAMENTO EMITTENTI DISCIPLINANTE LA STRUTTURA DEL PROSPETTO SEMPLIFICATO RELATIVO ALL OFFERTA DI OBBLIGAZIONI BANCARIE

Dettagli

Finanziamenti a medio termine e rischio tasso di interesse

Finanziamenti a medio termine e rischio tasso di interesse Finanziamenti a medio termine e rischio tasso di interesse Milano 12 marzo Fondazione Ambrosianeum Via delle Ore 3 Un Azienda ha la necessità di finanziare la sua attività caratteristica per un importo

Dettagli

Rapporto agli Investitori

Rapporto agli Investitori Cedente: Cartolarizzazione di Prestiti Personali Società di Cartolarizzazione Italiana Crediti a responsabilità limitata S.C.I.C. a r.l. Rapporto agli Investitori 1.170.000.000 Euro Titoli PL Asset - Backed

Dettagli

Terzo Pilastro di Basilea 3

Terzo Pilastro di Basilea 3 Terzo Pilastro di Basilea 3 Informativa al pubblico al 30 settembre 2015 Questo documento contiene previsioni e stime che riflettono le attuali opinioni del management Intesa Sanpaolo in merito ad eventi

Dettagli

NOTA DI SINTESI La presente Nota di Sintesi deve essere letta come una introduzione al Documento di Offerta ( Offering Circular

NOTA DI SINTESI La presente Nota di Sintesi deve essere letta come una introduzione al Documento di Offerta ( Offering Circular NOTA DI SINTESI La presente Nota di Sintesi deve essere letta come una introduzione al Documento di Offerta (Offering Circular) e qualsiasi decisione di investimento nei Titoli (Notes) dovrebbe basarsi

Dettagli

TERZO PILASTRO BASILEA 2 ESERCIZIO 2009

TERZO PILASTRO BASILEA 2 ESERCIZIO 2009 TERZO PILASTRO BASILEA 2 ESERCIZIO 2009 EMILIA ROMAGNA FACTOR S.p.A. Abbreviato: EMIL-RO FACTOR S.p.A. Strada Maggiore, 29-40125 Bologna Tel 051 6482111 - Fax 051 6482199 - e-mail emilro@emilro.it Capitale

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO PER L'OFFERTA DEL PRESTITO OBBLlGAZlONARlO

DOCUMENTO INFORMATIVO PER L'OFFERTA DEL PRESTITO OBBLlGAZlONARlO DOCUMENTO INFORMATIVO PER L'OFFERTA DEL PRESTITO OBBLlGAZlONARlO BANCO DI LUCCA E DEL TIRRENO S.P.A. 20/02/2015 20/02/2021 TASSO FISSO 2.75% SUBORDINATO TIER II/CLASSE 2 EMISSIONE N. 26/2015 CODICE lsln

Dettagli

RELAZIONE DEL COLLEGIO SINDACALE AL BILANCIO CHIUSO AL 31.12.2009 VERBALE DEL 31 MARZO 2010

RELAZIONE DEL COLLEGIO SINDACALE AL BILANCIO CHIUSO AL 31.12.2009 VERBALE DEL 31 MARZO 2010 RELAZIONE DEL COLLEGIO SINDACALE AL BILANCIO CHIUSO AL 31.12.2009 VERBALE DEL 31 MARZO 2010 Signori Soci, i Sindaci nell espletamento del mandato loro affidato dall assemblea dei soci, hanno provveduto,

Dettagli

BANCA CARIGE S.p.A. Cassa di Risparmio di Genova e Imperia. Condizioni Definitive alla Nota informativa dei Prestiti Obbligazionari denominati

BANCA CARIGE S.p.A. Cassa di Risparmio di Genova e Imperia. Condizioni Definitive alla Nota informativa dei Prestiti Obbligazionari denominati BANCA CARIGE S.p.A. Cassa di Risparmio di Genova e Imperia Sede legale in Genova, Via Cassa di Risparmio, 15 Iscritta all Albo delle Banche al n. 6175.4 Capogruppo del Gruppo CARIGE iscritto all albo dei

Dettagli

NOTA DI SINTESI. Emittente:

NOTA DI SINTESI. Emittente: NOTA DI SINTESI La presente Nota di Sintesi deve essere letta come una introduzione al Documento di Offerta (Offering Circular) e qualsiasi decisione di investimento nei Titoli (Notes) dovrebbe basarsi

Dettagli

DOCUMENTO DI INFORMAZIONE ANNUALE ai sensi dell art. 54 della Delibera Consob n. 11971 del 14 maggio 1999 e successive modifiche ed integrazioni

DOCUMENTO DI INFORMAZIONE ANNUALE ai sensi dell art. 54 della Delibera Consob n. 11971 del 14 maggio 1999 e successive modifiche ed integrazioni Banca Popolare dell Etruria e del Lazio Società Cooperativa Sede Legale e Direzione Generale in Arezzo Via Calamandrei, 255 Codice fiscale e Numero di Iscrizione nel Registro delle Imprese di Arezzo 00367210515

Dettagli

INFORMATIVA SUI PRESTITI OBBLIGAZIONARI RICONDUCIBILI ALLA TIPOLOGIA TITOLI A TASSO VARIABILE BANCA C.R.ASTI

INFORMATIVA SUI PRESTITI OBBLIGAZIONARI RICONDUCIBILI ALLA TIPOLOGIA TITOLI A TASSO VARIABILE BANCA C.R.ASTI Sede Legale e Direzione Generale in Asti, Piazza Libertà n. 23 Iscritta all Albo delle Banche autorizzate al n. 5142 Capogruppo del Gruppo Bancario Cassa di Risparmio di Asti S.p.A. Iscritto all Albo dei

Dettagli

INFORMATIVA SUI PRESTITI OBBLIGAZIONARI RICONDUCIBILI ALLA TIPOLOGIA TITOLI A TASSO VARIABILE SUBORDINATO UPPER TIER II BANCA C.R.

INFORMATIVA SUI PRESTITI OBBLIGAZIONARI RICONDUCIBILI ALLA TIPOLOGIA TITOLI A TASSO VARIABILE SUBORDINATO UPPER TIER II BANCA C.R. Sede Legale e Direzione Generale in Asti, Piazza Libertà n. 23 Iscritta all Albo delle Banche autorizzate al n. 5142 Capogruppo del Gruppo Bancario Cassa di Risparmio di Asti S.p.A. Iscritto all Albo dei

Dettagli

LA COMPOSIZIONE DEL PATRIMONIO DI VIGILANZA

LA COMPOSIZIONE DEL PATRIMONIO DI VIGILANZA Elisabetta Montanaro LA COMPOSIZIONE DEL PATRIMONIO DI VIGILANZA A.A. 2014-15 1. IL CAPITALE DELLE BANCHE: ALCUNI CONCETTI DI BASE Il capitale, nella sua forma più semplice, rappresenta la quota del valore

Dettagli

PILLAR III INFORMATIVA AL PUBBLICO

PILLAR III INFORMATIVA AL PUBBLICO PILLAR III INFORMATIVA AL PUBBLICO Situazione al 31 marzo 2013 1 Credito Emiliano Spa Gruppo Bancario Credito Emiliano - Credem 3032 - Società per Azioni Sede Sociale e Direzione: Via Emilia San Pietro

Dettagli

NOTA DI SINTESI. Emittente:

NOTA DI SINTESI. Emittente: NOTA DI SINTESI La presente Nota di Sintesi deve essere letta come una introduzione al Documento di Offerta (Offering Circular) e qualsiasi decisione di investimento nei Titoli (Notes) dovrebbe basarsi

Dettagli

NOTA DI SINTESI. Emittente:

NOTA DI SINTESI. Emittente: NOTA DI SINTESI La presente Nota di Sintesi deve essere letta come una introduzione al Documento di Offerta (Offering Circular) e qualsiasi decisione di investimento nei Titoli (Notes) dovrebbe basarsi

Dettagli

PRIMO SUPPLEMENTO AL DOCUMENTO DI REGISTRAZIONE

PRIMO SUPPLEMENTO AL DOCUMENTO DI REGISTRAZIONE UBI Banca Private Investment Società per Azioni avente unico socio Sede Legale e Direzione Generale: Brescia, Via Cefalonia, 74 Codice Fiscale ed Iscrizione al Registro delle Imprese di Brescia n. 00485260459,

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE NOTA INFORMATIVA

CONDIZIONI DEFINITIVE NOTA INFORMATIVA CONDIZIONI DEFINITIVE della NOTA INFORMATIVA relativa al programma di prestiti obbligazionari denominato BANCA DELLE MARCHE S.P.A. OBBLIGAZIONI A TASSO VARIABILE SUBORDINATE LOWER TIER II BANCA delle MARCHE

Dettagli

24. DEBITI VERSO BANCHE E ALTRI FINANZIATORI

24. DEBITI VERSO BANCHE E ALTRI FINANZIATORI Term Incentive 2014-2016 destinato al Management del Gruppo Pirelli e approvato dal Consiglio di Amministrazione e dall Assemblea di Pirelli & C. rispettivamente in data 27 febbraio e 12 giugno 2014; tale

Dettagli

Le Note di Sintesi sono costituite da requisiti informativi denominati "Elementi". Tali Elementi sono numerati nelle sezioni A E (A.1 E.7).

Le Note di Sintesi sono costituite da requisiti informativi denominati Elementi. Tali Elementi sono numerati nelle sezioni A E (A.1 E.7). NOTA DI SINTESI Le Note di Sintesi sono costituite da requisiti informativi denominati "Elementi". Tali Elementi sono numerati nelle sezioni A E (A.1 E.7). La presente Nota di Sintesi contiene tutti gli

Dettagli

Obbligazione a tasso fisso con cedole annuali crescenti e rimborso del capitale a scadenza (100%) CODICE ISIN XS0372734227 - Serie LV2008-9

Obbligazione a tasso fisso con cedole annuali crescenti e rimborso del capitale a scadenza (100%) CODICE ISIN XS0372734227 - Serie LV2008-9 PRESTITO OBBLIGAZIONARIO CREDIT SUISSE FIXED RATE STEP-UP INTEREST RATE NOTES DUE 18/07/2014 emesso da Credit Suisse acting through its London Branch Obbligazione a tasso fisso con cedole annuali crescenti

Dettagli

Informativa al Pubblico

Informativa al Pubblico Informativa al Pubblico Pillar 3 al 30 settembre 2013 1 Società cooperativa per azioni Sede Legale: Bergamo, Piazza Vittorio Veneto 8 Sedi Operative: Bergamo, Piazza Vittorio Veneto 8; Brescia, Via Cefalonia

Dettagli

2.2.7 Strumenti finanziari - fair value e gestione dei rischi

2.2.7 Strumenti finanziari - fair value e gestione dei rischi 114 2.2.7 Strumenti finanziari - fair value e gestione dei rischi 2.2.7.1 Gerarchia del fair value 2. Bilancio consolidato Le tabelle di seguito forniscono una ripartizione delle attività e passività per

Dettagli

serfactoring Informativa al Pubblico Anno 2009

serfactoring Informativa al Pubblico Anno 2009 serfactoring Informativa al Pubblico Anno 2009 SERFACTORING S.p.A. Sede Legale in San Donato Milanese (MI), Via dell Unione europea 3 Capitale Sociale Euro 5.160.000 i. v. Registro Imprese di Milano Codice

Dettagli

BANCA POPOLARE DI SAN FELICE SUL PANARO Società Cooperativa per Azioni CONDIZIONI DEFINITIVE NOTA INFORMATIVA

BANCA POPOLARE DI SAN FELICE SUL PANARO Società Cooperativa per Azioni CONDIZIONI DEFINITIVE NOTA INFORMATIVA BANCA POPOLARE DI SAN FELICE SUL PANARO Società Cooperativa per Azioni CONDIZIONI DEFINITIVE ALLA NOTA INFORMATIVA relativa al Programma di emissione dei Prestiti Obbligazionari BANCA POPOLARE DI SAN FELICE

Dettagli

NOTA DI SINTESI. Emittente:

NOTA DI SINTESI. Emittente: NOTA DI SINTESI La presente Nota di Sintesi deve essere letta come una introduzione al Documento di Offerta (Offering Circular) e qualsiasi decisione di investimento nei Titoli (Notes) dovrebbe basarsi

Dettagli

ISA SpA III Pilastro Informativa al pubblico - Anno 2012

ISA SpA III Pilastro Informativa al pubblico - Anno 2012 PREMESSA La Circolare 216 di Banca d Italia del 5 agosto 1996 7 aggiornamento del 9 luglio 2007, al Capitolo V, al fine di rafforzare la disciplina prudenziale per gli Intermediari Finanziari iscritti

Dettagli

Focus sulla finanza della PMI: Linee guida per una corretta strutturazione della provvista Confindustria Genova, 13 giugno 2013

Focus sulla finanza della PMI: Linee guida per una corretta strutturazione della provvista Confindustria Genova, 13 giugno 2013 Focus sulla finanza della PMI: Linee guida per una corretta strutturazione della provvista Confindustria Genova, 13 giugno 2013 Leonardo Frigiolini - AD Unicasim SpA Piazza De Ferrari, 2 - Genova info@unicasim.it

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE ALLA NOTA INFORMATIVA

CONDIZIONI DEFINITIVE ALLA NOTA INFORMATIVA SANFELICE 1893 BANCA POPOLARE Società Cooperativa per Azioni CONDIZIONI DEFINITIVE ALLA NOTA INFORMATIVA relativa al Programma di Offerta di Prestiti Obbligazionari denominato SANFELICE 1893 BANCA POPOLARE

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE Redatto ai sensi dell art. 5 della Delibera Consob n. 17221 del 12 marzo 2010 (come modificata con Delibera n. 17389

Dettagli

CONTABILITA GENERALE

CONTABILITA GENERALE CONTABILITA GENERALE 7 II) SCRITTURE DI GESTIONE F) OTTENIMENTO CAPITALE DI TERZI G) OPERAZIONI STRAORDINARIE 6 dicembre 2007 Ragioneria Generale e Applicata - Parte seconda - La contabilità generale 1

Dettagli

INFORMATIVA EMITTENTI N. 082/11

INFORMATIVA EMITTENTI N. 082/11 INFORMATIVA EMITTENTI N. 082/11 Data: 26/08/2011 Ora: 11:50 Mittente: Unicredit S.p.A. Oggetto: Prestiti obbligazionari Isin IT0004325699,IT0004325673,IT0004428238, IT0004325665/ Bond Issue Isin IT0004325699,IT0004325673,IT0004428238,

Dettagli

9. I titoli di Stato a tasso reale

9. I titoli di Stato a tasso reale 9. I titoli di Stato a tasso reale Italia > rating YouInvest: 7 (Buono) > Titoli a tasso fisso > cedola semestrale > Btpei reale Rend. reale a scadenza (B) Index ratio (C) Imposta sul (D) Rateo di Controvalore

Dettagli

BPM approva una serie di misure per il rafforzamento e la stabilizzazione del capitale

BPM approva una serie di misure per il rafforzamento e la stabilizzazione del capitale COMUNICATO STAMPA BPM approva una serie di misure per il rafforzamento e la stabilizzazione del capitale In data odierna il Consiglio di Amministrazione di Banca Popolare di Milano ("BPM" o la "Banca")

Dettagli

DOCUMENTO DI OFFERTA OFFERTA PUBBLICA DI SCAMBIO VOLONTARIA AI SENSI DEGLI ARTICOLI 102 E SEGUENTI DEL DECRETO LEGISLATIVO N. 58 DEL 24 FEBBRAIO 1998

DOCUMENTO DI OFFERTA OFFERTA PUBBLICA DI SCAMBIO VOLONTARIA AI SENSI DEGLI ARTICOLI 102 E SEGUENTI DEL DECRETO LEGISLATIVO N. 58 DEL 24 FEBBRAIO 1998 DOCUMENTO DI OFFERTA OFFERTA PUBBLICA DI SCAMBIO VOLONTARIA AI SENSI DEGLI ARTICOLI 102 E SEGUENTI DEL DECRETO LEGISLATIVO N. 58 DEL 24 FEBBRAIO 1998 AVENTE AD OGGETTO I SEGUENTI STRUMENTI FINANZIARI PER

Dettagli

PROSPETTO DI BASE Per i programmi di emissione denominati:

PROSPETTO DI BASE Per i programmi di emissione denominati: BANCA POPOLARE PUGLIESE SOCIETA COOPERATIVA PER AZIONI In qualità di Emittente, Offerente e Responsabile del Collocamento Società Cooperativa per Azioni * Codice ABI 05262.1 Sede Legale: 73052 Parabita

Dettagli

Approvazione della Relazione Trimestrale al 30.06.2005 da parte del Consiglio di Amministrazione.

Approvazione della Relazione Trimestrale al 30.06.2005 da parte del Consiglio di Amministrazione. 21/07/2005 - Approvazione relazione trimestrale 01.04.2005-30.06.2005 Approvazione della Relazione Trimestrale al 30.06.2005 da parte del Consiglio di Amministrazione. Sommario: Nei primi nove mesi dell

Dettagli

AVVISO n.3586. AIM -Italia/Mercato Alternativo del Capitale. 12 Marzo 2015. Mittente del comunicato : BORSA ITALIANA. Societa' oggetto dell'avviso

AVVISO n.3586. AIM -Italia/Mercato Alternativo del Capitale. 12 Marzo 2015. Mittente del comunicato : BORSA ITALIANA. Societa' oggetto dell'avviso AVVISO n.3586 12 Marzo 2015 AIM -Italia/Mercato Alternativo del Capitale Mittente del comunicato : BORSA ITALIANA Societa' oggetto dell'avviso : Oggetto : Ammissione e inizio delle negoziazioni delle azioni

Dettagli

COGES FINANZIARIA SPA TERZO PILASTRO BASILEA 2 INFORMATIVA AL PUBBLICO AL 31/12/2009

COGES FINANZIARIA SPA TERZO PILASTRO BASILEA 2 INFORMATIVA AL PUBBLICO AL 31/12/2009 COGES FINANZIARIA SPA TERZO PILASTRO BASILEA 2 INFORMATIVA AL PUBBLICO AL 31/12/2009 COGES FINANZIARIA S.p.A. Capitale Sociale 15.000.000 i.v. Sede Sociale Roma, Via del Pianeta Venere n. 36 Sede Amministrativa

Dettagli

Agevolazioni finanziarie per le imprese del settore Autotrasporto merci per conto terzi

Agevolazioni finanziarie per le imprese del settore Autotrasporto merci per conto terzi 1 Agevolazioni finanziarie per le imprese del settore Autotrasporto merci per conto terzi Relatore: Cristiano Vincenzi (cristiano.vincenzi@bancopopolare.it) Responsabile Funzione Finanziamenti Agevolati

Dettagli

SCHEDA PRODOTTO PER PRESTITO OBBLIGAZIONARIO A TASSO FISSO BAPR 06-06-2014 / 2021 2.40% IT0005026924

SCHEDA PRODOTTO PER PRESTITO OBBLIGAZIONARIO A TASSO FISSO BAPR 06-06-2014 / 2021 2.40% IT0005026924 Salvo diversa indicazione, tutti i dati riportati sono aggiornati al 30.05.2014 SCHEDA PRODOTTO PER PRESTITO OBBLIGAZIONARIO A TASSO FISSO BAPR 06-06-2014 / 2021 2.40% IT0005026924 Quanto segue costituisce

Dettagli

DOCUMENTO DI INFORMAZIONE ANNUALE

DOCUMENTO DI INFORMAZIONE ANNUALE DOCUMENTO DI INFORMAZIONE ANNUALE (art. 54 del Regolamento Emittenti CONSOB) 19 maggio 2011 DOCUMENTO DI INFORMAZIONE ANNUALE (ai sensi dell'art. 54 del Regolamento Emittenti Consob) 1. COMUNICATI STAMPA

Dettagli

emittente: Pirelli International Ltd garanti: Pirelli & C. S.p.A. e Pirelli Tyre S.p.A. importo: 150 milioni USD data di regolamento: 5 dicembre 2012.

emittente: Pirelli International Ltd garanti: Pirelli & C. S.p.A. e Pirelli Tyre S.p.A. importo: 150 milioni USD data di regolamento: 5 dicembre 2012. 23. DEBITI VERSO BANCHE E ALTRI FINANZIATORI I debiti verso banche ed altri finanziatori sono così analizzabili Totale Non correnti Correnti Totale Non correnti Correnti Obbligazioni 614.150 614.150-499.662

Dettagli

INFORMATIVA SUI PRESTITI OBBLIGAZIONARI RICONDUCIBILI ALLA TIPOLOGIA TITOLI A TASSO VARIABILE BANCA C.R.ASTI

INFORMATIVA SUI PRESTITI OBBLIGAZIONARI RICONDUCIBILI ALLA TIPOLOGIA TITOLI A TASSO VARIABILE BANCA C.R.ASTI Sede Legale e Direzione Generale in Asti, Piazza Libertà n. 23 Iscritta all Albo delle Banche autorizzate al n. 5142 Capogruppo del Gruppo Bancario Cassa di Risparmio di Asti S.p.A. Iscritto all Albo dei

Dettagli

Comunicato stampa. Si riporta nel seguito il testo della comunicazione di Mediobanca, redatta ai sensi dell articolo 102 del TUF.

Comunicato stampa. Si riporta nel seguito il testo della comunicazione di Mediobanca, redatta ai sensi dell articolo 102 del TUF. Comunicato stampa Mediobanca promuove un Offerta Pubblica di Acquisto sui Titoli Fresh 2003 emessi da MPS Capital Trust II e garantiti dalla Banca Monte dei Paschi di Siena S.p.A. Milano, 12 maggio 2011

Dettagli

RIAPERTURA OPERAZIONE DI RIACQUISTO PRESTITI OBBLIGAZIONARI SUBORDINATI CLASSE 2 CON AMMORTAMENTO

RIAPERTURA OPERAZIONE DI RIACQUISTO PRESTITI OBBLIGAZIONARI SUBORDINATI CLASSE 2 CON AMMORTAMENTO RIAPERTURA OPERAZIONE DI RIACQUISTO PRESTITI OBBLIGAZIONARI SUBORDINATI CLASSE 2 CON AMMORTAMENTO DOCUMENTO INFORMATIVO relativo alla riapertura del riacquisto delle obbligazioni subordinate emesse dalla

Dettagli

II) SCRITTURE DI GESTIONE F) OTTENIMENTO CAPITALE DI TERZI G) OPERAZIONI STRAORDINARIE

II) SCRITTURE DI GESTIONE F) OTTENIMENTO CAPITALE DI TERZI G) OPERAZIONI STRAORDINARIE CONTABILITA GENERALE 20 II) SCRITTURE DI GESTIONE F) OTTENIMENTO CAPITALE DI TERZI G) OPERAZIONI STRAORDINARIE 1 dicembre 2005 Ragioneria Generale e Applicata - Parte seconda - La contabilità generale

Dettagli

Il patrimonio netto contabile e i Fondi propri (patrimonio di vigilanza)

Il patrimonio netto contabile e i Fondi propri (patrimonio di vigilanza) Il patrimonio netto contabile e i Fondi propri (patrimonio di vigilanza) 1 Agenda Il patrimonio netto contabile Elementi che compongono il patrimonio netto contabile Principali novità introdotte dagli

Dettagli

Policy di valutazione e pricing. - obbligazioni ordinarie -

Policy di valutazione e pricing. - obbligazioni ordinarie - Policy di valutazione e pricing - obbligazioni ordinarie - 23 maggio 202 INDICE POLITICA DI VALUTAZIONE E PRICING... 3. CARATTERISTICHE DELLE METODOLOGIE DI PRICING E PROCESSO VALUTATIVO... 3.2 MERITO

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO

DOCUMENTO INFORMATIVO DOCUMENTO INFORMATIVO redatto ai sensi dell articolo 71-bis del regolamento di attuazione del D. Lgs. n. 58/1998 concernente la disciplina degli emittenti, adottato dalla CONSOB con delibera n. 11971 del

Dettagli

Glossario di alcuni termini della relazione di bilancio

Glossario di alcuni termini della relazione di bilancio Glossario Glossario di alcuni termini della relazione di bilancio (nell accezione accolta nella Relazione e con esclusione dei termini entrati nel lessico comune italiano oppure inseriti in un contesto

Dettagli

Principi contabili IAS/IFRS : IL BILANCIO DELLE BANCHE ESERCITAZIONE del 21/02/2011

Principi contabili IAS/IFRS : IL BILANCIO DELLE BANCHE ESERCITAZIONE del 21/02/2011 Principi contabili IAS/IFRS : IL BILANCIO DELLE BANCHE ESERCITAZIONE del 21/02/2011 Dott. PAOLO VITALI Università degli Studi di Bergamo Anno accademico 2010/2011 Bergamo, 21 febbraio 2011 Indice degli

Dettagli

PRIMO SUPPLEMENTO AL PROSPETTO DI BASE

PRIMO SUPPLEMENTO AL PROSPETTO DI BASE Unione di Banche Italiane S.c.p.A. Sede Sociale e Direzione Generale: Bergamo, Piazza Vittorio Veneto, 8 Sedi operative: Brescia e Bergamo Codice Fiscale, Partita IVA ed Iscrizione al Registro delle Imprese

Dettagli

Parte prima I prodotti del mercato monetario e obbligazionario 1

Parte prima I prodotti del mercato monetario e obbligazionario 1 00_caparrelli 20-01-2004 13:10 Pagina VII Prefazione XIII Parte prima I prodotti del mercato monetario e obbligazionario 1 Capitolo 1 I prodotti del mercato monetario 3 1.1 Introduzione al mercato monetario

Dettagli

Informativa al Pubblico

Informativa al Pubblico Informativa al Pubblico Pillar 3 al 30 giugno 2013 1 Società cooperativa per azioni Sede Legale: Bergamo, Piazza Vittorio Veneto 8 Sedi Operative: Bergamo, Piazza Vittorio Veneto 8; Brescia, Via Cefalonia

Dettagli

EMITTENTE OFFERENTE E RESPONSABILE DEL COLLOCAMENTO BANCA POPOLARE DI BARI S.C.p.A. PROSPETTO DI BASE

EMITTENTE OFFERENTE E RESPONSABILE DEL COLLOCAMENTO BANCA POPOLARE DI BARI S.C.p.A. PROSPETTO DI BASE Società cooperativa per azioni Sede sociale e Direzione Generale in Corso Cavour 19, 70122 Bari Partita IVA, Cod. Fiscale e iscrizione al Registro imprese di Bari n. 00254030729 Albo aziende creditizie

Dettagli

Condizioni Definitive BANCA EUROPEA PER GLI INVESTIMENTI. Programma di emissione di titoli di debito. Numero di Emissione: 1740/0100

Condizioni Definitive BANCA EUROPEA PER GLI INVESTIMENTI. Programma di emissione di titoli di debito. Numero di Emissione: 1740/0100 La presente costituisce una traduzione non ufficiale e di cortesia in lingua italiana della versione in lingua inglese dei Final Terms dell emissione Maximum EUR 100,000,000 Step-Up Amortising Fixed Rate

Dettagli

BANCA POPOLARE DI NOVARA S.p.A.

BANCA POPOLARE DI NOVARA S.p.A. BANCA POPOLARE DI NOVARA S.p.A. CONDIZIONI DEFINITIVE alla NOTA INFORMATIVA/PROGRAMMA SUL PROGRAMMA " BANCA POPOLARE DI NOVARA S.P.A. OBBLIGAZIONI STEP-UP" Prestito Obbligazionario BANCA POPOLARE DI NOVARA

Dettagli

NOTA DI SINTESI. Credit Suisse, operante per il tramite della sua filiale di Londra

NOTA DI SINTESI. Credit Suisse, operante per il tramite della sua filiale di Londra NOTA DI SINTESI Credit Suisse, operante per il tramite della sua filiale di Londra Programma di Emissione di Debito in relazione a Titoli a Tasso di Interesse variabile La presente nota di sintesi deve

Dettagli