INFORMATIVA DA PARTE DEGLI ENTI ai sensi del Regolamento (UE) n. 575/ marzo 2015

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "INFORMATIVA DA PARTE DEGLI ENTI ai sensi del Regolamento (UE) n. 575/2013 31 marzo 2015"

Transcript

1 I INFORMATIVA DA PARTE DEGLI ENTI ai sensi del Regolamento (UE) n. 575/201 marzo 2015

2 I 2

3 I Indice Fondi Propri...5 Requisiti di capitale...71 Leva finanziaria...7 Dichiarazione del Dirigente preposto alla redazione dei documenti contabili societari...82 Note: Tutti gli importi, se non diversamente indicato, sono da intendere in migliaia di euro. Le informazioni sono riferite all area di consolidamento prudenziale. L eventuale mancata quadratura tra i dati esposti nel presente documento dipende esclusivamente dagli arrotondamenti. Gli importi non ponderati relativi alle "garanzie rilasciate e impegni a erogare fondi", sia per la metodologia standard, sia per la metodologia basata su rating interni, sono stati considerati in base all equivalente creditizio, se non diversamente indicato. La produzione del presente documento è realizzata in coerenza con specifica Regolamentazione Interna (Regole di Governance di Gruppo). Si segnala che l informativa dovuta dalle banche di rilevanza sistemica viene pubblicata sul sito internet del gruppo UniCredit nei tempi previsti dalla normativa di riferimento (www.unicreditgroup.eu).

4 I 4

5 Fondi Propri >> INFORMATIVA DA PARTE DEGLI ENTI Fondi Propri 1 Emittente HVB FUNDING TRUST HVB FUNDING TRUST II 2 Codice identificativo (1) US4048AA77 XS01027 Legislazione applicabile allo strumento (2) "Waiver" e "Improvement Agreement" e Obbligazione Subordinata Legge dello Stato di "Waiver", "Improvement Agreement" e Obbligazione Subordinata Legge dello Stato di New York; "Declaration", "Certificates" e "the New York; "Declaration", "Certificates" e "the Charter" Giurisdizione del Delaware; "Silent Charter" Giurisdizione del Delaware; "Silent Partnership & Partnership Interests" Giurisdizione del Delaware e Legge Tedesca Partnership & Partnership Interests" Giurisdizione del Delaware e Legge Tedesca 4 Disposizioni transitorie del CRR Additional Tier 1 Additional Tier 1 5 Disposizioni del CRR posttransitorie Tier 2 Tier 2 Ammissibile a livello: di singolo ente; consolidato; di Consolidato Consolidato 7 Tipologia di strumento Silent Partnership Certificates Art. 51 e 484 Silent Partnership Certificates Art. 51 e 484 CRR CRR 1 1 Riacquisti e Incremento ammontare infragruppo Riacquisti Importo nominale dello strumento: importo originario Importo nominale dello strumento: importo originario USD GBP Importo nominale dello strumento: in euro 15 a Prezzo di emissione b Prezzo di Classificazione contabile Passività costo ammortizzato Passività costo ammortizzato 11 Data di emissione originaria 15/07/1 1/10/1 1 Data di scadenza originaria 0/0/20 1/10/20 Rimborso anticipato soggetto ad autorizzazione SI SI Data del anticipato facoltativo 0/0/202 1/10/20 15 Date del anticipato eventuale e importo del "Regulatory call": rateo maturato "Tax event": al valore nominale corrente più il rateo di interessi e le distribuzioni non corrisposte "Additional event": al valore nominale corrente più il rateo di interessi e le distribuzioni non corrisposte "Regulatory call": il maggiore di (i) il "Current Nominal Value" più maturate e non corrisposte distribuzioni per il "Distribution Period" corrente e (ii) il "MakeWhole Amount" "Tax event": al "Current Nominal amount" più rateo di interessi e distribuzioni non corrisposte "Additional event": al "Current Nominal amount" più rateo di interessi e distribuzioni non corrisposte 1 Date successive di anticipato, se applicabile Semestrale Annuale 17 Dividendi/cedole fissi o variabili Fixed Fixed 18 Tasso della cedola ed eventuale indice correlato 8,741% p.a. 7,7% p.a 1 Presenza di un meccanismo di dividend stopper Pienamente discrezionale, parzialmente discrezionale o Parzialmente discrezionale Parzialmente discrezionale obbligatorio in termini di tempo 20a Pienamente discrezionale, parzialmente discrezionale o obbligatorio in termini di tempo motivi di Pienamente discrezionale, parzialmente discrezionale o obbligatorio in riferimento all'importo Mancato rispetto del requisito patrimoniale complessivo; "Dividend pusher" Parzialmente discrezionale Mancato rispetto del requisito patrimoniale complessivo; "Dividend pusher" Parzialmente discrezionale 21 Presenza di step up o di altro incentivo al 25 Se convertibili, in tutto o in parte 2 Se convertibili, tasso di 27 Se convertibili, obbligatoria o facoltativa Se convertibili, precisare il tipo di strumento nel quale la 2 Se convertibile, precisare l'emittente dello strumento 0 Meccanismi di svalutazione (write down) SI SI In caso di meccanismo di svalutazione (write down), Deficienza patrimoniale Deficienza patrimoniale In caso di svalutazione (write down), svalutazione totale Totale Totale In caso di svalutazione (write down), svalutazione Temporanea Temporanea In caso di svalutazione (write down) temporanea, ogni utile disponibile è utilizzato per ripristinare la ogni utile disponibile è utilizzato per ripristinare la parità parità. Posizione nella gerarchia di subordinazione in caso di Tier 2 Tier 2 Caratteristiche non degli strumenti che SI SI In caso affermativo, precisare le caratteristiche non (*) se l informazione non è applicabile obbligazione non perpetua, "dividend pusher", "accelerated writeup", "recapitalization hindering", pagamenti non completamente discrezionali Obbligazione non perpetua, "Dividend pusher", "accelerated writeup", "Recapitalization hindering", i pagamenti non sono completamente discrezionali 5

6 I 1 Emittente HVB FUNDING TRUST III ALPINE CAYMAN ISLANDS LTD. 2 Codice identificativo (1) US404AA50 DE000A0DD4K8 Legislazione applicabile allo strumento (2) "Waiver" e "Improvement Agreement" e Obbligazione Subordinata Legge dello Stato di New York; "Declaration", "Certificates" e "the Charter" Giurisdizione del Delaware; "Silent Partnership & Partnership Interests" Giurisdizione del Delaware e Legge Tedesca Intero strumento Giurisdizione delle Isole Cayman, "Support Agreement" Legge Inglese Clausole di subordinazione Legge Austriaca 4 Disposizioni transitorie del CRR Additional Tier 1 Additional Tier 1 5 Disposizioni del CRR posttransitorie Tier 2 Tier 2 Ammissibile a livello: di singolo ente; consolidato; di Consolidato Consolidato 7 Tipologia di strumento Silent Partnership Certificates Art. 51 e 484 Preferred Securities Art. 51 e 484 CRR CRR 1 5 Riacquisti e Incremento ammontare infragruppo Incremento ammontare infragruppo Importo nominale dello strumento: importo originario Importo nominale dello strumento: importo originario USD Importo nominale dello strumento: in euro a Prezzo di emissione b Prezzo di Classificazione contabile Passività costo ammortizzato Patrimonio Netto 11 Data di emissione originaria 22/10/1 /10/ Irredimibile o a scadenza A scadenza Irredimibile 1 Data di scadenza originaria 22/10/20 Senza scadenza Rimborso anticipato soggetto ad autorizzazione SI SI Data del anticipato facoltativo 22/10/202 /10/ Date del anticipato eventuale e importo del "Regulatory call": il maggiore di (i) il "Current Nominal Value" più maturate e non corrisposte distribuzioni per il "Distribution Period" corrente e (ii) il "MakeWhole Amount" "Tax event": al "Current Nominal amount" più rateo di interessi e distribuzioni non corrisposte "Additional event": al "Current Nominal amount" più rateo di interessi e distribuzioni non corrisposte "Regulatory call": rateo maturato "Tax event": al nominale comprensivo del rateo maturato e dividendi non pagati 1 Date successive di anticipato, se applicabile Semestrale Semestrale 17 Dividendi/cedole fissi o variabili Fixed Fixed to Floating 18 Tasso della cedola ed eventuale indice correlato % payable semiannually 1Y,00%, max between 8,00% and CMS euro 10y + 0,10% from /10/2005. Payable semiannually 1 Presenza di un meccanismo di dividend stopper Pienamente discrezionale, parzialmente discrezionale o Parzialmente discrezionale Parzialmente discrezionale obbligatorio in termini di tempo 20a Pienamente discrezionale, parzialmente discrezionale o obbligatorio in termini di tempo motivi di Pienamente discrezionale, parzialmente discrezionale o obbligatorio in riferimento all'importo Mancato rispetto del requisito patrimoniale complessivo; "Dividend pusher" Parzialmente discrezionale 21 Presenza di step up o di altro incentivo al 25 Se convertibili, in tutto o in parte 2 Se convertibili, tasso di 27 Se convertibili, obbligatoria o facoltativa Se convertibili, precisare il tipo di strumento nel quale la 2 Se convertibile, precisare l'emittente dello strumento 0 Meccanismi di svalutazione (write down) SI In caso di meccanismo di svalutazione (write down), Deficienza patrimoniale In caso di svalutazione (write down), svalutazione totale Totale In caso di svalutazione (write down), svalutazione Temporanea In caso di svalutazione (write down) temporanea, ogni utile disponibile è utilizzato per ripristinare la parità Posizione nella gerarchia di subordinazione in caso di Tier 2 Tier 2 Caratteristiche non degli strumenti che SI SI In caso affermativo, precisare le caratteristiche non (*) se l informazione non è applicabile obbligazione non perpetua, "dividend pusher", "accelerated writeup", "recapitalization hindering", pagamenti non completamente discrezionali Mancato rispetto del requisito patrimoniale complessivo; divieto imposto dall'autorità di vigilanza; "Dividend pusher" "Dividend pusher", "Recapitalization hindering" INFORMATIVA DA PARTE DEGLI ENTI AL MARZO 2015

7 >> INFORMATIVA DA PARTE DEGLI ENTI Fondi Propri 1 Emittente ALPINE CAYMAN ISLANDS LTD. UNICREDITO ITALIA CAPITAL TRUST III 2 Codice identificativo (1) DE000A0DYW70 XS08 Legislazione applicabile allo strumento (2) Intero strumento Giurisdizione delle Isole Cayman, "Support Agreement" Legge Inglese Clausole di subordinazione Legge Austriaca Intero strumento Legge del Delaware, New York e Inglese Clausole di subordinazione Legge Italiana 4 Disposizioni transitorie del CRR Additional Tier 1 Additional Tier 1 5 Disposizioni del CRR posttransitorie Tier 2 Non ammissibile Ammissibile a livello: di singolo ente; consolidato; di Consolidato Consolidato 7 Tipologia di strumento Preferred Securities Art. 51 e 484 CRR Preferred Securities Art. 51 e 484 CRR Incremento ammontare infragruppo Riacquisti Importo nominale dello strumento: importo originario Importo nominale dello strumento: importo originario Importo nominale dello strumento: in euro a Prezzo di emissione b Prezzo di accrued interest 10 Classificazione contabile Patrimonio Netto Passività costo ammortizzato 11 Data di emissione originaria 22/02/ /10/ Irredimibile o a scadenza Irredimibile Irredimibile 1 Data di scadenza originaria Senza scadenza Senza scadenza Rimborso anticipato soggetto ad autorizzazione SI SI Data del anticipato facoltativo 22/0/ /10/ Date del anticipato eventuale e importo del "Regulatory call": rateo maturato "Tax event": al nominale comprensivo del rateo maturato e dividendi non pagati 1 Date successive di anticipato, se applicabile Annuale Trimestrale 17 Dividendi/cedole fissi o variabili Fixed to Floating Fixed to Floating 18 Tasso della cedola ed eventuale indice correlato 1Y 7,5% payable in arrear, max between 8,00% and euro CMS 10 y + 0,15% from second year to maturity. "Regulatory call": il maggiore di: (1) "LLC Liquidation Preference per LLC preferred Security" (2) "MakeWhole Amount". Più qualsiasi dividendo cumulato e non corrisposto. "Tax event": al valore nominale comprensivo del rateo di interessi "Additional event": al valore nominale comprensivo del rateo di interessi 4,0% from issue date to 27/10/2015, equivalent to MS + 0,7%; Euribor M + 1,7% from 27/10/ Presenza di un meccanismo di dividend stopper Pienamente discrezionale, parzialmente discrezionale o Parzialmente discrezionale Parzialmente discrezionale obbligatorio in termini di tempo 20a Pienamente discrezionale, parzialmente discrezionale o Mancato rispetto del requisito patrimoniale Mancanza di utile distribuibile; divieto imposto obbligatorio in termini di tempo motivi di complessivo; divieto imposto dall'autorità di dall'autorità di vigilanza; mancato rispetto del vigilanza; "Dividend pusher" requisito patrimoniale complessivo; "Dividend pusher" Pienamente discrezionale, parzialmente discrezionale o Parzialmente discrezionale obbligatorio in riferimento all'importo 21 Presenza di step up o di altro incentivo al SI 25 Se convertibili, in tutto o in parte 2 Se convertibili, tasso di 27 Se convertibili, obbligatoria o facoltativa Se convertibili, precisare il tipo di strumento nel quale la 2 Se convertibile, precisare l'emittente dello strumento 0 Meccanismi di svalutazione (write down) SI In caso di meccanismo di svalutazione (write down), Deficienza patrimoniale In caso di svalutazione (write down), svalutazione totale Totale In caso di svalutazione (write down), svalutazione Temporanea In caso di svalutazione (write down) temporanea, Paripassu e prorata con Core Tier 1 Posizione nella gerarchia di subordinazione in caso di Tier 2 Tier 2 Caratteristiche non degli strumenti che SI SI In caso affermativo, precisare le caratteristiche non (*) se l informazione non è applicabile "Dividend pusher", "Recapitalization hindering" "Stepup", "Subsequent Calls", i pagamenti non sono completamente discrezionali, "Dividend pusher", "Recapitalization hindering" 7

8 I 1 Emittente UNICREDITO ITALIA CAPITAL TRUST IV UNICREDIT INTERNATIONAL BANK (LUXEMBOURG) SA 2 Codice identificativo (1) XS0 XS02552 Legislazione applicabile allo strumento (2) Intero strumento Legge del Delaware, New York e Inglese Intero strumento Legge Inglese Clausole di subordinazione Legge Italiana Clausole di subordinazione Legge Italiana 4 Disposizioni transitorie del CRR Additional Tier 1 Additional Tier 1 5 Disposizioni del CRR posttransitorie Non ammissibile Non ammissibile Ammissibile a livello: di singolo ente; consolidato; di Consolidato Consolidato 7 Tipologia di strumento Preferred Securities Art. 51 e 484 CRR Bond Art. 51 e 484 CRR Riacquisti Riacquisti Importo nominale dello strumento: importo originario 00 0 Importo nominale dello strumento: importo originario GBP GBP Importo nominale dello strumento: in euro a Prezzo di emissione b Prezzo di accrued interest Classificazione contabile Passività costo ammortizzato Passività costo ammortizzato 11 Data di emissione originaria 27/10/ /0/ Irredimibile o a scadenza Irredimibile Irredimibile 1 Data di scadenza originaria Senza scadenza Senza scadenza Rimborso anticipato soggetto ad autorizzazione SI SI Data del anticipato facoltativo 27/10/ /0/ Date del anticipato eventuale e importo del "Regulatory call": il maggiore di: (1) "LLC Liquidation Preference per LLC preferred Security" (2) "MakeWhole Amount". Più qualsiasi dividendo cumulato e non corrisposto. "Tax event": al valore nominale comprensivo del "Regulatory call": rateo maturato "Tax event": al nominale comprensivo del rateo di interessi maturato "Additional event": al nominale comprensivo del rateo maturato. rateo di interessi "Additional event": al valore nominale comprensivo del rateo di interessi 1 Date successive di anticipato, se applicabile Trimestrale Trimestrale 17 Dividendi/cedole fissi o variabili Fixed to Floating Fixed to Floating 18 Tasso della cedola ed eventuale indice correlato 5,% from issue date to 27/10/2015, equivalent to MS + 0,7%; Libor M + 1,7% from 27/10/2015 8,525% from issue date to 27/0/2018 payable semiannually, equivalent to MS + 2,5%; Libor M +,5% from 27/0/ Presenza di un meccanismo di dividend stopper Pienamente discrezionale, parzialmente discrezionale o Parzialmente discrezionale Parzialmente discrezionale obbligatorio in termini di tempo 20a Pienamente discrezionale, parzialmente discrezionale o Mancanza di utile distribuibile; divieto imposto Mancanza di utile distribuibile; divieto imposto obbligatorio in termini di tempo motivi di dall'autorità di vigilanza; mancato rispetto del dall'autorità di vigilanza; mancato rispetto del requisito patrimoniale complessivo; "Dividend pusher" requisito patrimoniale complessivo; "Dividend pusher" Pienamente discrezionale, parzialmente discrezionale o Parzialmente discrezionale Parzialmente discrezionale obbligatorio in riferimento all'importo 21 Presenza di step up o di altro incentivo al SI SI 25 Se convertibili, in tutto o in parte 2 Se convertibili, tasso di 27 Se convertibili, obbligatoria o facoltativa Se convertibili, precisare il tipo di strumento nel quale la 2 Se convertibile, precisare l'emittente dello strumento 0 Meccanismi di svalutazione (write down) SI SI In caso di meccanismo di svalutazione (write down), Deficienza patrimoniale Deficienza patrimoniale In caso di svalutazione (write down), svalutazione totale Totale Totale In caso di svalutazione (write down), svalutazione Temporanea Temporanea In caso di svalutazione (write down) temporanea, Paripassu e prorata con Core Tier 1 Paripassu e prorata con Core Tier 1 Posizione nella gerarchia di subordinazione in caso di Tier 2 Tier 2 Caratteristiche non degli strumenti che SI SI In caso affermativo, precisare le caratteristiche non (*) se l informazione non è applicabile "Stepup", "Subsequent Calls", i pagamenti non sono completamente discrezionali, "Dividend pusher", "Recapitalization hindering" "Stepup", "Subsequent Calls", i pagamenti non sono completamente discrezionali, "Dividend pusher", "Recapitalization hindering" INFORMATIVA DA PARTE DEGLI ENTI AL MARZO

9 >> INFORMATIVA DA PARTE DEGLI ENTI Fondi Propri 1 Emittente UNICREDIT INTERNATIONAL BANK UNICREDIT SPA (LUXEMBOURG) SA 2 Codice identificativo (1) XS0470 XS Legislazione applicabile allo strumento (2) Intero strumento Legge Inglese Intero strumento Legge Inglese Clausole di subordinazione Legge Italiana Clausole di subordinazione Legge Italiana 4 Disposizioni transitorie del CRR Additional Tier 1 Additional Tier 1 5 Disposizioni del CRR posttransitorie Non ammissibile Non ammissibile Ammissibile a livello: di singolo ente; consolidato; di Consolidato 7 Tipologia di strumento Bond Art. 51 e 484 CRR Bond Art. 51 e 484 CRR 57 5 Riacquisti Riacquisti Importo nominale dello strumento: importo originario Importo nominale dello strumento: importo originario Importo nominale dello strumento: in euro a Prezzo di emissione b Prezzo di Classificazione contabile Passività costo ammortizzato Passività costo ammortizzato 11 Data di emissione originaria 10/12/200 21/07/ Irredimibile o a scadenza Irredimibile Irredimibile 1 Data di scadenza originaria Senza scadenza Senza scadenza Rimborso anticipato soggetto ad autorizzazione SI SI Data del anticipato facoltativo 10/12/201 21/07/ Date del anticipato eventuale e importo del "Regulatory call": rateo maturato "Tax event": al nominale comprensivo del rateo di interessi maturato "Additional event": al nominale comprensivo del rateo maturato. 1 Date successive di anticipato, se applicabile Trimestrale Trimestrale 17 Dividendi/cedole fissi o variabili Fixed to Floating Fixed to Floating 18 Tasso della cedola ed eventuale indice correlato 8,125% from issue date to 10/12/201; Euribor M +,50% "Regulatory call": rateo maturato "Tax event": in qualsiasi data di pagamento degli interessi o "reset date" al valore nominale comprensivo del rateo maturato. "Additional event": in qualsiasi data di pagamento degli interessi o "reset date" al valore nominale comprensivo del rateo maturato.,5% from issue date to 21/07/2020, equivalente to MS +,4%; Euribor M + 7,4% from 21/07/ Presenza di un meccanismo di dividend stopper Pienamente discrezionale, parzialmente discrezionale o Parzialmente discrezionale Parzialmente discrezionale obbligatorio in termini di tempo 20a Pienamente discrezionale, parzialmente discrezionale o Mancanza di utile distribuibile; divieto imposto Mancanza di utile distribuibile; divieto imposto obbligatorio in termini di tempo motivi di dall'autorità di vigilanza; mancato rispetto del dall'autorità di vigilanza; mancato rispetto del requisito patrimoniale complessivo; "Dividend pusher" requisito patrimoniale complessivo; "Dividend pusher" Pienamente discrezionale, parzialmente discrezionale o Parzialmente discrezionale Parzialmente discrezionale obbligatorio in riferimento all'importo 21 Presenza di step up o di altro incentivo al SI SI 25 Se convertibili, in tutto o in parte 2 Se convertibili, tasso di 27 Se convertibili, obbligatoria o facoltativa Se convertibili, precisare il tipo di strumento nel quale la 2 Se convertibile, precisare l'emittente dello strumento 0 Meccanismi di svalutazione (write down) SI SI In caso di meccanismo di svalutazione (write down), Deficienza patrimoniale Deficienza patrimoniale In caso di svalutazione (write down), svalutazione totale Totale Totale In caso di svalutazione (write down), svalutazione Temporanea Temporanea In caso di svalutazione (write down) temporanea, Paripassu e prorata con Core Tier 1 Paripassu e prorata con Core Tier 1 Posizione nella gerarchia di subordinazione in caso di Tier 2 Tier 2 Caratteristiche non degli strumenti che SI SI In caso affermativo, precisare le caratteristiche non (*) se l informazione non è applicabile "Stepup", "Subsequent Calls", i pagamenti non sono completamente discrezionali, "Dividend pusher", "Recapitalization hindering" "Stepup", "Subsequent Calls", i pagamenti non sono completamente discrezionali, "Dividend pusher", "Recapitalization hindering"

10 I 1 Emittente UNICREDIT SPA UNICREDIT SPA 2 Codice identificativo (1) XS XS Legislazione applicabile allo strumento (2) Intero strumento Legge Inglese Clausole di subordinazione Legge Italiana Intero strumento Legge Inglese Clausole di subordinazione Legge Italiana 4 Disposizioni transitorie del CRR Additional Tier 1 Additional Tier 1 5 Disposizioni del CRR posttransitorie Additional Tier 1 Additional Tier 1 Ammissibile a livello: di singolo ente; consolidato; di 7 Tipologia di strumento Bond Art. 51 CRR Bond Art. 51 CRR 88 1 Importo nominale dello strumento: importo originario Importo nominale dello strumento: in euro a Prezzo di emissione b Prezzo di Classificazione contabile Patrimonio Netto Patrimonio Netto 11 Data di emissione originaria 0/04/20 10/0/20 12 Irredimibile o a scadenza Irredimibile Irredimibile 1 Data di scadenza originaria Senza scadenza Senza scadenza Data del anticipato facoltativo 0/0/20 10/0/2021 Importo nominale dello strumento: importo originario Rimborso anticipato soggetto ad autorizzazione USD SI SI 15 Date del anticipato eventuale e importo del "Regulatory call": Prevailing Principal Amount + any accrued interest "Tax event": accrued interest "Additional event": accrued interest "Regulatory call": Prevailing Principal Amount + any accrued interest "Tax event": accrued interest "Additional event": accrued interest 1 Date successive di anticipato, se applicabile Semestrale Semestrale 17 Dividendi/cedole fissi o variabili Fixed Fixed 18 Tasso della cedola ed eventuale indice correlato 8% p.a. until 0/0/20; therafter fixed every 5,75% p.a until 10/0/2021; therafter fixed every 5 years for 5Year MidSwap Rate + 518bps years for 5Year MidSwap Rate + 10bps 1 Presenza di un meccanismo di dividend stopper Pienamente discrezionale, parzialmente discrezionale o Pienamente discrezionale Pienamente discrezionale obbligatorio in termini di tempo 20a Pienamente discrezionale, parzialmente discrezionale o obbligatorio in termini di tempo motivi di Pienamente discrezionale, parzialmente discrezionale o obbligatorio in riferimento all'importo Insufficienza di elementi di capitale distribuibile; Distribuzioni eccedenti l'ammontare Massimo Distribuibile; "Loss Absorption Event" Pienamente discrezionale 21 Presenza di step up o di altro incentivo al 25 Se convertibili, in tutto o in parte 2 Se convertibili, tasso di 27 Se convertibili, obbligatoria o facoltativa Se convertibili, precisare il tipo di strumento nel quale la 2 Se convertibile, precisare l'emittente dello strumento 0 Meccanismi di svalutazione (write down) SI SI In caso di meccanismo di svalutazione (write down), In caso di svalutazione (write down), svalutazione totale In caso di svalutazione (write down), svalutazione In caso di svalutazione (write down) temporanea, Posizione nella gerarchia di subordinazione in caso di Caratteristiche non degli strumenti che In caso affermativo, precisare le caratteristiche non (*) se l informazione non è applicabile CET1 ratio dell'emittente a livello individuale o consolidato minore al 5,125% oppure all'accadere del "minimum trigger event ratio" specificato nei "Relevant Regulations". Totale Temporanea L'emittente o, se permesso il Gruppo, nel caso in cui registri un utile netto, può, a sua piena discrezione e subordinato all'ammontare Massimo Distribuibile, incrementare il "Prevailing Principal Amount" dello strumento fino al massimo dell'"initial Principal Amount" pro rata con similari strumenti AT1 Tier 2 Tier 2 Insufficienza di elementi di capitale distribuibile; Distribuzioni eccedenti l'ammontare Massimo Distribuibile; "Loss Absorption Event" Pienamente discrezionale CET1 ratio dell'emittente a livello individuale o consolidato minore al 5,125% oppure all'accadere del "minimum trigger event ratio" specificato nei "Relevant Regulations". Totale Temporanea L'emittente o, se permesso il Gruppo, nel caso in cui registri un utile netto, può, a sua piena discrezione e subordinato all'ammontare Massimo Distribuibile, incrementare il "Prevailing Principal Amount" dello strumento fino al massimo dell'"initial Principal Amount" pro rata con similari strumenti AT1 INFORMATIVA DA PARTE DEGLI ENTI AL MARZO

11 >> INFORMATIVA DA PARTE DEGLI ENTI Fondi Propri 1 Emittente UNICREDIT BANK AUSTRIA AG UNICREDIT BANK AUSTRIA AG 2 Codice identificativo (1) AT AT00008 Legislazione applicabile allo strumento (2) Intero strumento Legge Austriaca Intero strumento Legge Austriaca 5 Disposizioni del CRR posttransitorie Tier 2 Tier 2 Ammissibile a livello: di singolo ente; consolidato; di 7 Tipologia di strumento Bond Art. 2 CRR Notes Art 2 CRR 1 2 Riacquisti Riacquisti Importo nominale dello strumento: importo originario Importo nominale dello strumento: in euro a Prezzo di emissione b Prezzo di Classificazione contabile Passività costo ammortizzato Passività costo ammortizzato 11 Data di emissione originaria 25/10/18 /02/1 1 Data di scadenza originaria 25/10/201 2/02/2021 Data del anticipato facoltativo 2/02/ Date del anticipato eventuale e importo del 1 17 Dividendi/cedole fissi o variabili Fixed to Floating Floating Tasso della cedola ed eventuale indice correlato 7,25% for first five years, thereafter arithmetic Euribor M + 0,20% payable semiannually 18 average Secondary Market Yield of Banking Bonds according to ONB minus 0,25% 1 Presenza di un meccanismo di dividend stopper Pienamente discrezionale, parzialmente discrezionale o obbligatorio in termini di tempo 20a Pienamente discrezionale, parzialmente discrezionale o obbligatorio in termini di tempo motivi di 21 Presenza di step up o di altro incentivo al 25 Se convertibili, in tutto o in parte 2 Se convertibili, tasso di 27 Se convertibili, obbligatoria o facoltativa 2 0 Meccanismi di svalutazione (write down) (*) se l informazione non è applicabile Importo nominale dello strumento: importo originario Rimborso anticipato soggetto ad autorizzazione Date successive di anticipato, se applicabile Pienamente discrezionale, parzialmente discrezionale o Se convertibili, precisare il tipo di strumento nel quale la Se convertibile, precisare l'emittente dello strumento In caso di meccanismo di svalutazione (write down), In caso di svalutazione (write down), svalutazione totale In caso di svalutazione (write down), svalutazione In caso di svalutazione (write down) temporanea, Posizione nella gerarchia di subordinazione in caso di Caratteristiche non degli strumenti che In caso affermativo, precisare le caratteristiche non SI In qualsiasi momento con preavviso dopo la data obbligatorio in riferimento all'importo di esercizio dell'opzione di anticipato 11

12 I 1 Emittente UNICREDIT BANK AUSTRIA AG UNICREDIT BANK AUSTRIA AG 2 Codice identificativo (1) XS XS Legislazione applicabile allo strumento (2) Intero strumento Legge Inglese Clausole di subordinazione Legge Austriaca Intero strumento Legge Inglese Clausole di subordinazione Legge Austriaca 5 Disposizioni del CRR posttransitorie Tier 2 Tier 2 Ammissibile a livello: di singolo ente; consolidato; di 7 Tipologia di strumento Bond Art. 2 CRR Bond Art. 2 CRR Riacquisti Ammortamento Importo nominale dello strumento: importo originario Importo nominale dello strumento: importo originario JPY JPY Importo nominale dello strumento: in euro 72 a Prezzo di emissione b Prezzo di Classificazione contabile Passività costo ammortizzato Passività costo ammortizzato 11 Data di emissione originaria 12/0/1 0/10/1 1 Data di scadenza originaria 12/0/2021 /10/201 Rimborso anticipato soggetto ad autorizzazione Data del anticipato facoltativo 15 Date del anticipato eventuale e importo del "Tax event": al valore nominale comprensivo del rateo maturato "Tax event": al valore nominale comprensivo del rateo maturato 1 Date successive di anticipato, se applicabile 17 Dividendi/cedole fissi o variabili Fixed Fixed 18 Tasso della cedola ed eventuale indice correlato,% p.a. 5,% p.a. 1 Presenza di un meccanismo di dividend stopper Pienamente discrezionale, parzialmente discrezionale o obbligatorio in termini di tempo 20a Pienamente discrezionale, parzialmente discrezionale o obbligatorio in termini di tempo motivi di Pienamente discrezionale, parzialmente discrezionale o obbligatorio in riferimento all'importo 21 Presenza di step up o di altro incentivo al 25 Se convertibili, in tutto o in parte 2 Se convertibili, tasso di 27 Se convertibili, obbligatoria o facoltativa Se convertibili, precisare il tipo di strumento nel quale la 2 Se convertibile, precisare l'emittente dello strumento 0 Meccanismi di svalutazione (write down) In caso di meccanismo di svalutazione (write down), In caso di svalutazione (write down), svalutazione totale In caso di svalutazione (write down), svalutazione In caso di svalutazione (write down) temporanea, Posizione nella gerarchia di subordinazione in caso di Caratteristiche non degli strumenti che In caso affermativo, precisare le caratteristiche non (*) se l informazione non è applicabile INFORMATIVA DA PARTE DEGLI ENTI AL MARZO

13 >> INFORMATIVA DA PARTE DEGLI ENTI Fondi Propri 1 Emittente UNICREDIT BANK AUSTRIA AG UNICREDIT BANK AG 2 Codice identificativo (1) XS XS00 Legislazione applicabile allo strumento (2) Intero strumento Legge Inglese Intero strumento Legge Tedesca Clausole di subordinazione Legge Austriaca 5 Disposizioni del CRR posttransitorie Tier 2 Tier 2 Ammissibile a livello: di singolo ente; consolidato; di 7 Tipologia di strumento Bond Art. 2 CRR Bond Art. 2 CRR 1 2 Ammortamento Ammortamento Importo nominale dello strumento: importo originario Importo nominale dello strumento: importo originario JPY DEM Importo nominale dello strumento: in euro a Prezzo di emissione b Prezzo di Classificazione contabile Passività costo ammortizzato Passività costo ammortizzato 11 Data di emissione originaria 27/11/1 21/12/18 1 Data di scadenza originaria /11/201 21/12/2018 Rimborso anticipato soggetto ad autorizzazione Data del anticipato facoltativo 15 Date del anticipato eventuale e importo del "Tax event": al valore nominale comprensivo del rateo maturato 1 Date successive di anticipato, se applicabile 17 Dividendi/cedole fissi o variabili Fixed Fixed 18 Tasso della cedola ed eventuale indice correlato 5,2% p.a. 5,4% p.a. 1 Presenza di un meccanismo di dividend stopper Pienamente discrezionale, parzialmente discrezionale o obbligatorio in termini di tempo 20a Pienamente discrezionale, parzialmente discrezionale o obbligatorio in termini di tempo motivi di Pienamente discrezionale, parzialmente discrezionale o obbligatorio in riferimento all'importo 21 Presenza di step up o di altro incentivo al 25 Se convertibili, in tutto o in parte 2 Se convertibili, tasso di 27 Se convertibili, obbligatoria o facoltativa Se convertibili, precisare il tipo di strumento nel quale la 2 Se convertibile, precisare l'emittente dello strumento 0 Meccanismi di svalutazione (write down) In caso di meccanismo di svalutazione (write down), In caso di svalutazione (write down), svalutazione totale In caso di svalutazione (write down), svalutazione In caso di svalutazione (write down) temporanea, Posizione nella gerarchia di subordinazione in caso di Caratteristiche non degli strumenti che In caso affermativo, precisare le caratteristiche non (*) se l informazione non è applicabile 1

14 I 1 Emittente UNICREDIT BANK AG UNICREDIT BANK AG 2 Codice identificativo (1) XS XS Legislazione applicabile allo strumento (2) Intero strumento Legge Tedesca Intero strumento Legge Tedesca 5 Disposizioni del CRR posttransitorie Tier 2 Tier 2 Ammissibile a livello: di singolo ente; consolidato; di 7 Tipologia di strumento Bond Art. 2 CRR Bond Art. 2 CRR 2 Importo nominale dello strumento: importo originario 40 Importo nominale dello strumento: in euro 40 a Prezzo di emissione,8 100 b Prezzo di Classificazione contabile Passività costo ammortizzato Passività costo ammortizzato 11 Data di emissione originaria /05/1 /05/1 1 Data di scadenza originaria /05/201 /05/201 Data del anticipato facoltativo 15 Date del anticipato eventuale e importo del 1 Date successive di anticipato, se applicabile 17 Dividendi/cedole fissi o variabili Fixed to Floating Fixed to Floating Importo nominale dello strumento: importo originario Rimborso anticipato soggetto ad autorizzazione 18 Tasso della cedola ed eventuale indice correlato 5,00% from issue date to /05/200; 5,00% + 1% of euro CMS 10 y from /05/ Presenza di un meccanismo di dividend stopper Pienamente discrezionale, parzialmente discrezionale o obbligatorio in termini di tempo 20a Pienamente discrezionale, parzialmente discrezionale o obbligatorio in termini di tempo motivi di Pienamente discrezionale, parzialmente discrezionale o obbligatorio in riferimento all'importo 21 Presenza di step up o di altro incentivo al 25 Se convertibili, in tutto o in parte 2 Se convertibili, tasso di 27 Se convertibili, obbligatoria o facoltativa Se convertibili, precisare il tipo di strumento nel quale la 2 Se convertibile, precisare l'emittente dello strumento 0 Meccanismi di svalutazione (write down) In caso di meccanismo di svalutazione (write down), In caso di svalutazione (write down), svalutazione totale In caso di svalutazione (write down), svalutazione In caso di svalutazione (write down) temporanea, Posizione nella gerarchia di subordinazione in caso di Caratteristiche non degli strumenti che In caso affermativo, precisare le caratteristiche non (*) se l informazione non è applicabile 4,50% from issue date to /05/2004; max between 4,50% and 0% of Euro CMS 10 y from /05/2004. INFORMATIVA DA PARTE DEGLI ENTI AL MARZO 2015

15 >> INFORMATIVA DA PARTE DEGLI ENTI Fondi Propri 1 Emittente UNICREDIT BANK AG UNICREDIT BANK AG 2 Codice identificativo (1) XS DE Legislazione applicabile allo strumento (2) Intero strumento Legge Tedesca Intero strumento Legge Tedesca 5 Disposizioni del CRR posttransitorie Tier 2 Tier 2 Ammissibile a livello: di singolo ente; consolidato; di 7 Tipologia di strumento Bond Art. 2 CRR Bond Art. 2 CRR 17 Importo nominale dello strumento: importo originario 4 20 Importo nominale dello strumento: in euro 4 20 a Prezzo di emissione b Prezzo di Classificazione contabile Passività costo ammortizzato Passività costo ammortizzato 11 Data di emissione originaria 01/0/1 07/0/1 1 Data di scadenza originaria 01/0/201 07/0/201 Data del anticipato facoltativo 15 Date del anticipato eventuale e importo del 1 Date successive di anticipato, se applicabile 17 Dividendi/cedole fissi o variabili Fixed to Floating Fixed Tasso della cedola ed eventuale indice correlato 4,70% from issue date to 01/0/200; max 5,5% p.a. 18 between 4,70% and 102% of euro CMS 10y from 01/0/200 1 Presenza di un meccanismo di dividend stopper Pienamente discrezionale, parzialmente discrezionale o obbligatorio in termini di tempo 20a Pienamente discrezionale, parzialmente discrezionale o obbligatorio in termini di tempo motivi di 21 Presenza di step up o di altro incentivo al 25 Se convertibili, in tutto o in parte 2 Se convertibili, tasso di 27 Se convertibili, obbligatoria o facoltativa 2 0 Meccanismi di svalutazione (write down) (*) se l informazione non è applicabile Importo nominale dello strumento: importo originario Rimborso anticipato soggetto ad autorizzazione Pienamente discrezionale, parzialmente discrezionale o Se convertibili, precisare il tipo di strumento nel quale la Se convertibile, precisare l'emittente dello strumento In caso di meccanismo di svalutazione (write down), In caso di svalutazione (write down), svalutazione totale In caso di svalutazione (write down), svalutazione In caso di svalutazione (write down) temporanea, Posizione nella gerarchia di subordinazione in caso di Caratteristiche non degli strumenti che In caso affermativo, precisare le caratteristiche non obbligatorio in riferimento all'importo 15

16 I 1 Emittente UNICREDIT BANK AG UNICREDIT BANK AG 2 Codice identificativo (1) XS00807 XS Legislazione applicabile allo strumento (2) Intero strumento Legge Tedesca Intero strumento Legge Tedesca 5 Disposizioni del CRR posttransitorie Tier 2 Tier 2 Ammissibile a livello: di singolo ente; consolidato; di 7 Tipologia di strumento Bond Art. 2 CRR Bond Art. 2 CRR 21 Riacquisti Importo nominale dello strumento: importo originario 25 Importo nominale dello strumento: importo originario Importo nominale dello strumento: in euro 25 a Prezzo di emissione b Prezzo di Classificazione contabile Passività costo ammortizzato Passività costo ammortizzato 11 Data di emissione originaria 25/0/1 2/11/1 1 Data di scadenza originaria 25/0/201 1/11/202 Rimborso anticipato soggetto ad autorizzazione SI Data del anticipato facoltativo 25/0/ Date del anticipato eventuale e importo del 1 Date successive di anticipato, se applicabile 17 Dividendi/cedole fissi o variabili Fixed Floating 18 Tasso della cedola ed eventuale indice correlato 7,00% p.a. Euribor M + 0,2% 1 Presenza di un meccanismo di dividend stopper Pienamente discrezionale, parzialmente discrezionale o obbligatorio in termini di tempo 20a Pienamente discrezionale, parzialmente discrezionale o obbligatorio in termini di tempo motivi di Pienamente discrezionale, parzialmente discrezionale o obbligatorio in riferimento all'importo 21 Presenza di step up o di altro incentivo al 25 Se convertibili, in tutto o in parte 2 Se convertibili, tasso di 27 Se convertibili, obbligatoria o facoltativa Se convertibili, precisare il tipo di strumento nel quale la 2 Se convertibile, precisare l'emittente dello strumento 0 Meccanismi di svalutazione (write down) In caso di meccanismo di svalutazione (write down), In caso di svalutazione (write down), svalutazione totale In caso di svalutazione (write down), svalutazione In caso di svalutazione (write down) temporanea, Posizione nella gerarchia di subordinazione in caso di Caratteristiche non degli strumenti che In caso affermativo, precisare le caratteristiche non (*) se l informazione non è applicabile INFORMATIVA DA PARTE DEGLI ENTI AL MARZO

17 >> INFORMATIVA DA PARTE DEGLI ENTI Fondi Propri 1 Emittente UNICREDIT BANK AG UNICREDIT BANK AG 2 Codice identificativo (1) XS XS Legislazione applicabile allo strumento (2) Intero strumento Legge Tedesca Intero strumento Legge Tedesca 5 Disposizioni del CRR posttransitorie Tier 2 Tier 2 Ammissibile a livello: di singolo ente; consolidato; di 7 Tipologia di strumento Bond Art. 2 CRR Bond Art. 2 CRR Importo nominale dello strumento: importo originario Importo nominale dello strumento: in euro a Prezzo di emissione,75 7,15 b Prezzo di Classificazione contabile Passività costo ammortizzato Passività costo ammortizzato 11 Data di emissione originaria 1/12/1 21/12/1 1 Data di scadenza originaria 1/12/20 21/12/202 Data del anticipato facoltativo 15 Date del anticipato eventuale e importo del 1 Date successive di anticipato, se applicabile 17 Dividendi/cedole fissi o variabili Fixed Fixed 18 1 Presenza di un meccanismo di dividend stopper Pienamente discrezionale, parzialmente discrezionale o obbligatorio in termini di tempo 20a Pienamente discrezionale, parzialmente discrezionale o obbligatorio in termini di tempo motivi di 21 Presenza di step up o di altro incentivo al 25 Se convertibili, in tutto o in parte 2 Se convertibili, tasso di 27 Se convertibili, obbligatoria o facoltativa 2 0 Meccanismi di svalutazione (write down) (*) se l informazione non è applicabile Importo nominale dello strumento: importo originario Rimborso anticipato soggetto ad autorizzazione Tasso della cedola ed eventuale indice correlato Pienamente discrezionale, parzialmente discrezionale o Se convertibili, precisare il tipo di strumento nel quale la Se convertibile, precisare l'emittente dello strumento In caso di meccanismo di svalutazione (write down), In caso di svalutazione (write down), svalutazione totale In caso di svalutazione (write down), svalutazione In caso di svalutazione (write down) temporanea, Posizione nella gerarchia di subordinazione in caso di Caratteristiche non degli strumenti che In caso affermativo, precisare le caratteristiche non 2,00% p.a. from issue date to 1/12/2004;,00% 5,00% p.a. obbligatorio in riferimento all'importo p.a. from 1/12/

18 I 1 Emittente UNICREDIT BANK AUSTRIA AG UNICREDIT BANK AUSTRIA AG 2 Codice identificativo (1) US00587AB85 XS Legislazione applicabile allo strumento (2) Intero strumento Legge dello Stato di New York Clausole di subordinazione Legge Austriaca Intero strumento Legge Inglese Clausole di subordinazione Legge Austriaca 5 Disposizioni del CRR posttransitorie Tier 2 Tier 2 Ammissibile a livello: di singolo ente; consolidato; di 7 Tipologia di strumento Bond Art. 2 CRR Bond Art. 2 CRR 4 0 Ammortamento Ammortamento Importo nominale dello strumento: importo originario Importo nominale dello strumento: importo originario USD Importo nominale dello strumento: in euro a Prezzo di emissione, b Prezzo di Classificazione contabile Passività costo ammortizzato Passività costo ammortizzato 11 Data di emissione originaria 11/02/17 17/04/ Data di scadenza originaria 15/02/ /04/2015 Rimborso anticipato soggetto ad autorizzazione Data del anticipato facoltativo 15 Date del anticipato eventuale e importo del "Tax event": al valore nominale comprensivo del rateo maturato "Tax event": al valore nominale comprensivo del rateo maturato 1 Date successive di anticipato, se applicabile 17 Dividendi/cedole fissi o variabili Fixed Fixed to Floating 18 Tasso della cedola ed eventuale indice correlato 7,25% p.a.,00% from issue date to 17/04/2007; CMS euro 10y from 17/04/2007. Payable annually 1 Presenza di un meccanismo di dividend stopper Pienamente discrezionale, parzialmente discrezionale o obbligatorio in termini di tempo 20a Pienamente discrezionale, parzialmente discrezionale o obbligatorio in termini di tempo motivi di Pienamente discrezionale, parzialmente discrezionale o obbligatorio in riferimento all'importo 21 Presenza di step up o di altro incentivo al 25 Se convertibili, in tutto o in parte 2 Se convertibili, tasso di 27 Se convertibili, obbligatoria o facoltativa Se convertibili, precisare il tipo di strumento nel quale la 2 Se convertibile, precisare l'emittente dello strumento 0 Meccanismi di svalutazione (write down) In caso di meccanismo di svalutazione (write down), In caso di svalutazione (write down), svalutazione totale In caso di svalutazione (write down), svalutazione In caso di svalutazione (write down) temporanea, Posizione nella gerarchia di subordinazione in caso di Caratteristiche non degli strumenti che In caso affermativo, precisare le caratteristiche non (*) se l informazione non è applicabile INFORMATIVA DA PARTE DEGLI ENTI AL MARZO

19 >> INFORMATIVA DA PARTE DEGLI ENTI Fondi Propri 1 Emittente UNICREDIT BANK AG UNICREDIT BANK AUSTRIA AG 2 Codice identificativo (1) AT Legislazione applicabile allo strumento (2) Intero strumento Legge Tedesca Intero strumento Legge Austriaca 5 Disposizioni del CRR posttransitorie Tier 2 Tier 2 Ammissibile a livello: di singolo ente; consolidato; di 7 Tipologia di strumento Loan Art. 2 CRR Bond Art. 2 CRR 0 0 Ammortamento Ammortamento Importo nominale dello strumento: importo originario 10 8 Importo nominale dello strumento: in euro 10 8 a Prezzo di emissione b Prezzo di Classificazione contabile Passività costo ammortizzato Passività costo ammortizzato 11 Data di emissione originaria 25/04/2000 /04/ Data di scadenza originaria 20/04/2015 /04/2015 Data del anticipato facoltativo 15 Date del anticipato eventuale e importo del 1 Date successive di anticipato, se applicabile 17 Dividendi/cedole fissi o variabili Fixed Fixed 18 Tasso della cedola ed eventuale indice correlato,48% p.a.,8% p.a. 1 Presenza di un meccanismo di dividend stopper Pienamente discrezionale, parzialmente discrezionale o obbligatorio in termini di tempo 20a Pienamente discrezionale, parzialmente discrezionale o obbligatorio in termini di tempo motivi di 21 Presenza di step up o di altro incentivo al 25 Se convertibili, in tutto o in parte 2 Se convertibili, tasso di 27 Se convertibili, obbligatoria o facoltativa 2 0 Meccanismi di svalutazione (write down) (*) se l informazione non è applicabile Importo nominale dello strumento: importo originario Rimborso anticipato soggetto ad autorizzazione Pienamente discrezionale, parzialmente discrezionale o Se convertibili, precisare il tipo di strumento nel quale la Se convertibile, precisare l'emittente dello strumento In caso di meccanismo di svalutazione (write down), In caso di svalutazione (write down), svalutazione totale In caso di svalutazione (write down), svalutazione In caso di svalutazione (write down) temporanea, Posizione nella gerarchia di subordinazione in caso di Caratteristiche non degli strumenti che In caso affermativo, precisare le caratteristiche non obbligatorio in riferimento all'importo 1

20 I 1 Emittente UNICREDIT BANK AUSTRIA AG UNICREDIT BANK AG 2 Codice identificativo (1) XS XS01115 Legislazione applicabile allo strumento (2) Intero strumento Legge Inglese Intero strumento Legge Tedesca Clausole di subordinazione Legge Austriaca 5 Disposizioni del CRR posttransitorie Tier 2 Tier 2 Ammissibile a livello: di singolo ente; consolidato; di 7 Tipologia di strumento Bond Art. 2 CRR Bond Art. 2 CRR 0 2 Ammortamento Ammortamento Importo nominale dello strumento: importo originario 11 0 Importo nominale dello strumento: in euro 11 0 a Prezzo di emissione b Prezzo di Classificazione contabile Passività costo ammortizzato Passività costo ammortizzato 11 Data di emissione originaria 25/05/ /0/ Data di scadenza originaria 25/05/ /0/2015 Data del anticipato facoltativo 15 Date del anticipato eventuale e importo del "Tax event": al valore nominale comprensivo del rateo maturato 1 Date successive di anticipato, se applicabile 17 Dividendi/cedole fissi o variabili Floating Floating 18 1 Presenza di un meccanismo di dividend stopper Pienamente discrezionale, parzialmente discrezionale o obbligatorio in termini di tempo 20a Pienamente discrezionale, parzialmente discrezionale o obbligatorio in termini di tempo motivi di 21 Presenza di step up o di altro incentivo al 25 Se convertibili, in tutto o in parte 2 Se convertibili, tasso di 27 Se convertibili, obbligatoria o facoltativa 2 0 Meccanismi di svalutazione (write down) (*) se l informazione non è applicabile Importo nominale dello strumento: importo originario Rimborso anticipato soggetto ad autorizzazione Tasso della cedola ed eventuale indice correlato Pienamente discrezionale, parzialmente discrezionale o Se convertibili, precisare il tipo di strumento nel quale la Se convertibile, precisare l'emittente dello strumento In caso di meccanismo di svalutazione (write down), In caso di svalutazione (write down), svalutazione totale In caso di svalutazione (write down), svalutazione In caso di svalutazione (write down) temporanea, Posizione nella gerarchia di subordinazione in caso di Caratteristiche non degli strumenti che In caso affermativo, precisare le caratteristiche non Euro CMS 0 y (min 5,50%, max 7,25%), Max between 5,50% and 75% of Euro CMS 10y. obbligatorio in riferimento all'importo payable annually INFORMATIVA DA PARTE DEGLI ENTI AL MARZO

L Emittente, Offerente e Responsabile del Collocamento. Banca di Credito Cooperativo di Flumeri

L Emittente, Offerente e Responsabile del Collocamento. Banca di Credito Cooperativo di Flumeri Prospetto Informativo Semplificato per l offerta al pubblico di strumenti diversi dai titoli di capitale emessi in modo continuo o ripetuto da banche di cui all art. 34-ter, comma 4 del Regolamento Consob

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE Redatto ai sensi dell art. 5 della Delibera Consob n. 17221 del 12 marzo 2010 (come modificata con Delibera n. 17389

Dettagli

Il REGIME FISCALE DEGLI STATI UNITI

Il REGIME FISCALE DEGLI STATI UNITI Il REGIME FISCALE DEGLI STATI UNITI Introduzione L imposta sul reddito delle persone fisiche Residenza Fiscale Aliquote 2004 L imposta sul reddito delle persone giuridiche (corporate tax) Aliquote 2004

Dettagli

BANCO POPOLARE S.C. SERIE 356 TASSO MISTO CON CAP 31.10.2013 31.10.2018

BANCO POPOLARE S.C. SERIE 356 TASSO MISTO CON CAP 31.10.2013 31.10.2018 Banco Popolare Società Cooperativa - Sede legale in Verona, Piazza Nogara, n. 2 Società capogruppo del Gruppo bancario Banco Popolare Iscritta all albo delle banche al n. 5668 Capitale sociale, al 31 marzo

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE BANCO POPOLARE S.C. SERIE 307 STEP UP CALLABLE 31.01.2013 31.01.2018 ISIN IT0004884216. "BANCO POPOLARE Società Cooperativa

CONDIZIONI DEFINITIVE BANCO POPOLARE S.C. SERIE 307 STEP UP CALLABLE 31.01.2013 31.01.2018 ISIN IT0004884216. BANCO POPOLARE Società Cooperativa CONDIZIONI DEFINITIVE relative all offerta delle Obbligazioni BANCO POPOLARE S.C. SERIE 307 STEP UP CALLABLE 31.01.2013 31.01.2018 ISIN IT0004884216 da emettersi nell ambito del programma di offerta e/o

Dettagli

OFFERTA DI OBBLIGAZIONI BLPR S.P.A. 4,60% 2011-2016 54MA ISIN IT0004734932

OFFERTA DI OBBLIGAZIONI BLPR S.P.A. 4,60% 2011-2016 54MA ISIN IT0004734932 Banca del Lavoro e del Piccolo Risparmio S.p.A. - Sede legale e amministrativa in Benevento, Contrada Roseto - 82100 Aderente al Fondo Interbancario di tutela dei depositi Capitale sociale e Riserve al

Dettagli

Requisiti di informativa relativi alla composizione del patrimonio Testo delle disposizioni

Requisiti di informativa relativi alla composizione del patrimonio Testo delle disposizioni Comitato di Basilea per la vigilanza bancaria Requisiti di informativa relativi alla composizione del patrimonio Testo delle disposizioni Giugno 2012 Il presente documento è stato redatto in lingua inglese.

Dettagli

Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito

Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito Finalità La finalità del presente Principio è quella di definire il trattamento contabile delle imposte sul reddito. L aspetto principale della

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE ai sensi dell art. 5 del Regolamento Consob n. 17221 del 12 marzo 2010 e successivamente modificato con delibera n.

Dettagli

Luglio 2007. Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati

Luglio 2007. Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati Luglio 2007 Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati Indice Preambolo... 3 1. Campo

Dettagli

Corso di Asset and liability management (profili economico-aziendali) Il patrimonio di vigilanza e la misurazione del rischio di credito

Corso di Asset and liability management (profili economico-aziendali) Il patrimonio di vigilanza e la misurazione del rischio di credito Università degli Studi di Parma Corso di Asset and liability management (profili economico-aziendali) Il patrimonio di vigilanza e la misurazione del rischio di credito Prof.ssa Paola Schwizer Anno accademico

Dettagli

PRIMO SUPPLEMENTO AL DOCUMENTO DI REGISTRAZIONE

PRIMO SUPPLEMENTO AL DOCUMENTO DI REGISTRAZIONE Unione di Banche Italiane S.c.p.A. Sede Legale e Direzione Generale: Bergamo, Piazza Vittorio Veneto, 8 Sedi operative: Brescia e Bergamo Codice Fiscale, Partita IVA ed Iscrizione al Registro delle Imprese

Dettagli

Bilancio della Banca Popolare di Milano Soc. Coop. a r.l.

Bilancio della Banca Popolare di Milano Soc. Coop. a r.l. Bilancio della Banca Popolare di Milano Soc. Coop. a r.l. Esercizio 2014 433 Dati di sintesi ed indicatori di bilancio della Banca Popolare di Milano 435 Schemi di bilancio riclassificati: aspetti generali

Dettagli

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all investitore contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali

Dettagli

TERZO SUPPLEMENTO AL PROSPETTO DI BASE

TERZO SUPPLEMENTO AL PROSPETTO DI BASE Credito Valtellinese Società Cooperativa Sede in Sondrio Piazza Quadrivio, 8Codice fiscale e Registro Imprese di Sondrio n. 00043260140 Albo delle Banche n. 489 Capogruppo del Gruppo bancario Credito Valtellinese

Dettagli

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse?

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Your Global Investment Authority Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Gli

Dettagli

OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI. Titoli di debito. Giugno 2014. Copyright OIC

OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI. Titoli di debito. Giugno 2014. Copyright OIC OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Titoli di debito Giugno 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito, nella veste giuridica di fondazione,

Dettagli

I. DESCRIZIONE DEL PRODOTTO. Offerta al pubblico: CH Prodotti per l incremento dei rendimenti Tipo di prodotto secondo ASPS: 1230 Imposta preventiva

I. DESCRIZIONE DEL PRODOTTO. Offerta al pubblico: CH Prodotti per l incremento dei rendimenti Tipo di prodotto secondo ASPS: 1230 Imposta preventiva Termsheet del' 08.07.2015 Offerta al pubblico: CH Prodotti per l incremento dei rendimenti Tipo di prodotto secondo ASPS: 1230 Imposta preventiva 11.00% p.a. Multi Barrier Reverse Convertible su BMW, Daimler,

Dettagli

SINTESI BEST EXECUTION - TRANSMISSION POLICY. (versione 2014)

SINTESI BEST EXECUTION - TRANSMISSION POLICY. (versione 2014) SINTESI BEST EXECUTION - TRANSMISSION POLICY. (versione 2014) 1. LA NORMATVA DI RIFERIMENTO. La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal Parlamento europeo nel 2004

Dettagli

Corso di Matematica finanziaria

Corso di Matematica finanziaria Corso di Matematica finanziaria modulo "Fondamenti della valutazione finanziaria" Eserciziario di Matematica finanziaria Università degli studi Roma Tre 2 Esercizi dal corso di Matematica finanziaria,

Dettagli

10.00% p.a. Multi Barrier Reverse Convertible su ABB, Holcim, OC Oerlikon Osservazione continua della barriera Rimborso anticipato a discrezione

10.00% p.a. Multi Barrier Reverse Convertible su ABB, Holcim, OC Oerlikon Osservazione continua della barriera Rimborso anticipato a discrezione Termsheet indicativo del' 26.06.2015 Offerta al pubblico: CH Prodotti per l incremento dei rendimenti Tipo di prodotto secondo ASPS: 1230 Imposta preventiva 10.00% p.a. Multi Barrier Reverse Convertible

Dettagli

CONVENZIONE QUADRO TRA

CONVENZIONE QUADRO TRA PROVINCIA DI PESARO E URBINO CONVENZIONE QUADRO Espletamento dei servizi finanziari connessi all emissione di prestiti obbligazionari ed altri servizi finanziari accessori e servizio di advisory per la

Dettagli

BANCA CARIGE S.p.A. Cassa di Risparmio di Genova e Imperia. Condizioni Definitive alla Nota informativa dei Prestiti Obbligazionari denominati

BANCA CARIGE S.p.A. Cassa di Risparmio di Genova e Imperia. Condizioni Definitive alla Nota informativa dei Prestiti Obbligazionari denominati BANCA CARIGE S.p.A. Cassa di Risparmio di Genova e Imperia Sede legale in Genova, Via Cassa di Risparmio, 15 Iscritta all Albo delle Banche al n. 6175.4 Capogruppo del Gruppo CARIGE iscritto all albo dei

Dettagli

5.70% p.a. Barrier Reverse Convertible su ABB Osservazione continua della barriera

5.70% p.a. Barrier Reverse Convertible su ABB Osservazione continua della barriera Termsheet indicativo del' 23.04.2015 Offerta al pubblico: CH Prodotti per l incremento dei rendimenti Tipo di prodotto secondo ASPS: 1230 Imposta preventiva 5.70% p.a. Barrier Reverse Convertible su ABB

Dettagli

5.25% p.a. Barrier Reverse Convertible su Basilea Pharmaceutica Osservazione continua della barriera

5.25% p.a. Barrier Reverse Convertible su Basilea Pharmaceutica Osservazione continua della barriera Termsheet indicativo del' 23.04.2015 Offerta al pubblico: CH Prodotti per l incremento dei rendimenti Tipo di prodotto secondo ASPS: 1230 Imposta preventiva 5.25% p.a. Barrier Reverse Convertible su Basilea

Dettagli

Osservazioni del sistema bancario italiano sul documento del Comitato di Basilea Second Working Paper on Securitisation

Osservazioni del sistema bancario italiano sul documento del Comitato di Basilea Second Working Paper on Securitisation ASSOCIAZIONE BANCARIA ITALIANA Osservazioni del sistema bancario italiano sul documento del Comitato di Basilea Second Working Paper on Securitisation 20 Dicembre 2002 1 L ABI ha esaminato con uno specifico

Dettagli

OIC 19 Debiti - Sintesi dei principali interventi

OIC 19 Debiti - Sintesi dei principali interventi OIC 19 Debiti - Sintesi dei principali interventi Si è ritenuto di precisare che nel caso di un prestito obbligazionario che prevede un unico rimborso alla scadenza o di obbligazioni senza cedola (zero

Dettagli

FINANZIAMENTI ALTRI ESTERO

FINANZIAMENTI ALTRI ESTERO Data release 01/07/2014 N release 0009 Pagina 1 di 6 INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione Sede legale: BANCA CARIM Cassa di Risparmio di Rimini S.p.A. P.za Ferrari 15 47921 Rimini Nr. di iscriz. Albo

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE Modulo DATI INFORMATIVI FINANZIARI ANNUALI per gli emittenti industriali LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE Data : 03/05/2011 Versione : 1.3 1 Revisioni Data Versione Cap./ Modificati 03/05/2010 1.0-13/05/2010

Dettagli

OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI. Debiti. Agosto 2014. Copyright OIC

OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI. Debiti. Agosto 2014. Copyright OIC OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Debiti Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito, nella veste giuridica di fondazione,

Dettagli

Secondo Supplemento al Prospetto di Base relativo al programma di offerta al pubblico di prestiti obbligazionari denominato:

Secondo Supplemento al Prospetto di Base relativo al programma di offerta al pubblico di prestiti obbligazionari denominato: Secondo Supplemento al Prospetto di Base relativo al programma di offerta al pubblico di prestiti obbligazionari denominato: Banca Monte dei Paschi di Siena S.p.A. Obbligazioni Zero Coupon Banca Monte

Dettagli

NOTA DI SINTESI DEL PROGRAMMA RELATIVA AL PRESENTE PROSPETTO DI BASE

NOTA DI SINTESI DEL PROGRAMMA RELATIVA AL PRESENTE PROSPETTO DI BASE NOTA DI SINTESI DEL PROGRAMMA RELATIVA AL PRESENTE PROSPETTO DI BASE Le note di sintesi sono composte dagli elementi informativi richiesti dalla normativa applicabile noti come "Elementi". Detti Elementi

Dettagli

KBC KBC: accelerato il piano di rimborso degli aiuti pubblici Discreti i conti trimestrali, l Irlanda resta una criticità

KBC KBC: accelerato il piano di rimborso degli aiuti pubblici Discreti i conti trimestrali, l Irlanda resta una criticità KBC: accelerato il piano di rimborso degli aiuti pubblici Discreti i conti trimestrali, l Irlanda resta una criticità Il gruppo finanziario belga KBC ha chiuso i primi 9 mesi del 2012 con un utile netto

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE ai sensi dell art. 5 e dell art. 12 del Regolamento Consob n. 17221 del 12 marzo 2010 e successivamente modificato

Dettagli

CIRCOLARE N. 1276. a) istituiti per soddisfare specificatamente esigenze di interesse generale, aventi carattere non industriale o commerciale;

CIRCOLARE N. 1276. a) istituiti per soddisfare specificatamente esigenze di interesse generale, aventi carattere non industriale o commerciale; CIRCOLARE N. 1276 Condizioni generali per l accesso al credito della gestione separata della Cassa depositi e prestiti società per azioni (CDP), ai sensi dell art. 5 comma 7 lettera a), primo periodo,

Dettagli

GRUPPO COFIDE: UTILE DEL TRIMESTRE A 13,6 MLN (PERDITA DI 2,3 MLN NEL 2014)

GRUPPO COFIDE: UTILE DEL TRIMESTRE A 13,6 MLN (PERDITA DI 2,3 MLN NEL 2014) COMUNICATO STAMPA Il Consiglio di Amministrazione approva i risultati al 31 marzo 2015 GRUPPO COFIDE: UTILE DEL TRIMESTRE A 13,6 MLN (PERDITA DI 2,3 MLN NEL 2014) Il risultato beneficia del positivo contributo

Dettagli

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n.

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n. Iccrea Banca S.p.A. Istituto Centrale del Credito Cooperativo STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati

FOGLIO INFORMATIVO. 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati Pagina 1/8 FOGLIO INFORMATIVO 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati INFORMAZIONI SULLA BANCA CASSA DI RISPARMIO DI VOLTERRA S.p.A. Sede Legale: Piazza dei Priori, 16/18 56048 Volterra (PI) Tel.:

Dettagli

PROSPETTO INFORMATIVO. relativo all offerta ai Soci e al pubblico di azioni ordinarie Banca Sviluppo Economico S.p.A.

PROSPETTO INFORMATIVO. relativo all offerta ai Soci e al pubblico di azioni ordinarie Banca Sviluppo Economico S.p.A. BANCA SVILUPPO ECONOMICO Società per Azioni Sede sociale: 95128 Catania (CT), Viale Venti Settembre n. 56 Iscritta all albo delle Banche al n.3393 Capitale sociale Euro 6.146.855,00 Aderente al Fondo Interbancario

Dettagli

IL SETTORE ASSICURATIVO E IL FINANZIAMENTO DELLE IMPRESE

IL SETTORE ASSICURATIVO E IL FINANZIAMENTO DELLE IMPRESE IL SETTORE ASSICURATIVO E IL FINANZIAMENTO DELLE IMPRESE ALCUNE CONSIDERAZIONI A MARGINE DELLA REVISIONE DELLE NORME SUGLI INVESTIMENTI A COPERTURA DELLE RISERVE TECNICHE CONVEGNO SOLVENCY II 1 PUNTI PRINCIPALI

Dettagli

3.00% p.a. Multi Reverse Convertible su ABB, Credit Suisse, Nestlé, Novartis, Roche Worst of style Strike basso

3.00% p.a. Multi Reverse Convertible su ABB, Credit Suisse, Nestlé, Novartis, Roche Worst of style Strike basso Termsheet del' 07.07.2015 Offerta al pubblico: CH Prodotti per l incremento dei rendimenti Tipo di prodotto secondo ASPS: 1220 Imposta preventiva 3.00% p.a. Multi Reverse Convertible su ABB, Credit Suisse,

Dettagli

Termine di sottoscrizione 24 aprile 2015 ore 16:00 CET

Termine di sottoscrizione 24 aprile 2015 ore 16:00 CET Termsheet (Indication) Defender Vonti +41 (0)58 283 78 88 oppure www.derinet.ch DENOMINAZIONE ASPS: BARRIER REVERSE CONVERTIBLE (1230) 4.55% (4.50% p.a.) Defender Vonti su Gold (Troy Ounce) DESCRIZIONE

Dettagli

I contributi pubblici nello IAS 20

I contributi pubblici nello IAS 20 I contributi pubblici nello IAS 20 di Paolo Moretti Il principio contabile internazionale IAS 20 fornisce le indicazioni in merito alle modalità di contabilizzazione ed informativa dei contributi pubblici,

Dettagli

Informativa al Pubblico

Informativa al Pubblico Situazione al 30 giugno 2008 Informativa al Pubblico Situazione al 30 giugno 2009 Pillar 3 1 Pillar 3 Banca Monte dei Paschi di Siena SpA Capitale Sociale 4.486.786.372,26 interamente versato Iscritta

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Proposto un dividendo di 8 centesimi di euro per azione (6 centesimi nel 2013)

COMUNICATO STAMPA. Proposto un dividendo di 8 centesimi di euro per azione (6 centesimi nel 2013) COMUNICATO STAMPA Conferma della solida patrimonializzazione del Gruppo: Common Equity Tier 1 ratio phased in al 31 dicembre 2014: 12,33% 1 (13% al 30/09/2014) Common Equity Tier 1 ratio pro forma stimato

Dettagli

STRATEGIA DI ESECUZIONE E DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI

STRATEGIA DI ESECUZIONE E DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BANCA CARIM Cassa di Risparmio di Rimini SpA Sede Legale : Piazza Ferrari n. 15 47921 RIMINI ITALY Tel.: 0541-701111 Fax 0541-701337 Indirizzo Internet: www.bancacarim.it Capitale Sociale 246.145.545,00

Dettagli

IFRS 2 Pagamenti basati su azioni

IFRS 2 Pagamenti basati su azioni Pagamenti basati su azioni International Financial Reporting Standard 2 Pagamenti basati su azioni FINALITÀ 1 Il presente IRFS ha lo scopo di definire la rappresentazione in bilancio di una entità che

Dettagli

STRATEGIA SINTETICA. Versione n. 4 del 24/05/2011

STRATEGIA SINTETICA. Versione n. 4 del 24/05/2011 STRATEGIA SINTETICA Versione n. 4 del 24/05/2011 Revisione del 24/05/2011 a seguito circolare ICCREA 62/2010 (Execution Policy di Iccrea Banca aggiornamento della Strategia di esecuzione e trasmissione

Dettagli

INFORMAZIONI SULLA NATURA E SUI RISCHI DEGLI STRUMENTI E DEI PRODOTTI FINANZIARI. 1.1. Le tipologie di prodotti e strumenti finanziari trattati

INFORMAZIONI SULLA NATURA E SUI RISCHI DEGLI STRUMENTI E DEI PRODOTTI FINANZIARI. 1.1. Le tipologie di prodotti e strumenti finanziari trattati INFORMAZIONI SULLA NATURA E SUI RISCHI DEGLI STRUMENTI E DEI PRODOTTI FINANZIARI 1.1. Le tipologie di prodotti e strumenti finanziari trattati 1.1.1. I titoli di capitale Acquistando titoli di capitale

Dettagli

Fideiussione Corporate (la "Garanzia")

Fideiussione Corporate (la Garanzia) Fideiussione Corporate (la "Garanzia") OGGETTO: A ciascun detentore di obbligazioni convertibili in azioni della società Sacom S.p.A. denominati "Sacom 2013 2018 Obbligazioni Convertibili" (ciascun Obbligazionista,

Dettagli

PROCEDURA PER OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE

PROCEDURA PER OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURA PER OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE (ai sensi dell art. 4 del Regolamento adottato da Consob con delibera n. 17221 del 12 marzo 2010, come successivamente modificato ed integrato) INDICE 1. OBIETTIVI

Dettagli

Comunicato Stampa. Methorios Capital S.p.A.

Comunicato Stampa. Methorios Capital S.p.A. Comunicato Stampa Methorios Capital S.p.A. Approvata la Relazione Semestrale Consolidata al 30 giugno 2013 Acquistato un ulteriore 16,2% del capitale di Astrim S.p.A. Costituzione della controllata Methorios

Dettagli

Il riparto dell utile nelle società per Azioni

Il riparto dell utile nelle società per Azioni Il riparto dell utile nelle società per Azioni Il riparto dell utile nelle spa è soggetto alle limitazioni imposte dal codice civile e dallo statuto. Solo dopo aver soddisfatto i predetti vincoli l utile

Dettagli

IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT

IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT I MINIBOND: nuovi canali di finanziamento alle imprese a supporto della crescita e dello sviluppo 15Luglio 2015 IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT Dr. Gabriele Cappellini Amministratore Delegato Fondo Italiano

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO DI SINTESI SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE E DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI

DOCUMENTO INFORMATIVO DI SINTESI SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE E DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI DOCUMENTO INFORMATIVO DI SINTESI SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE E DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI INFORMAZIONI GENERALI La Direttiva MIFID (2004/39/CE), relativa ai mercati degli strumenti finanziari, introduce

Dettagli

RELAZIONE SUL GOVERNO SOCIETARIO E GLI ASSETTI PROPRIETARI ai sensi dell articolo 123-bis TUF. (modello di amministrazione e controllo tradizionale)

RELAZIONE SUL GOVERNO SOCIETARIO E GLI ASSETTI PROPRIETARI ai sensi dell articolo 123-bis TUF. (modello di amministrazione e controllo tradizionale) RELAZIONE SUL GOVERNO SOCIETARIO E GLI ASSETTI PROPRIETARI ai sensi dell articolo 123-bis TUF (modello di amministrazione e controllo tradizionale) - Denominazione Emittente: BANCA MONTE DEI PASCHI DI

Dettagli

BNY MELLON INVESTMENT MANAGEMENT

BNY MELLON INVESTMENT MANAGEMENT BNY MELLON INVESTMENT MANAGEMENT COMPETENZE SPECIALIZZATE E SOLIDITÀ DI UN GRANDE LEADER MONDIALE RISERVATO A INVESTITORI PROFESSIONALI 2 UN GRANDE GRUPPO AL VOSTRO SERVIZIO BNY Mellon Investment Management

Dettagli

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Documento di sintesi -

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Documento di sintesi - Direttiva 2004/39/CE "MIFID" (Markets in Financial Instruments Directive) Direttiva 2006/73/CE - Regolamento (CE) n. 1287/2006 Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Documento di sintesi

Dettagli

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Documento di Sintesi - Documento adottato con delibera del Consiglio di Amministrazione del 07/07/ 2009 Ai sensi degli artt, 45-46-47-48 del Regolamento

Dettagli

Cos è e come si costituisce una cooperativa. Roberta Trovarelli Legacoop Emilia Romagna

Cos è e come si costituisce una cooperativa. Roberta Trovarelli Legacoop Emilia Romagna Cos è e come si costituisce una cooperativa Roberta Trovarelli Legacoop Emilia Romagna 1 Che cos è una cooperativa un'associazione autonoma di persone che si uniscono volontariamente per soddisfare i propri

Dettagli

NOTA DI SINTESI. relativa agli. ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES su un Indice di Riferimento in OICR calcolato da Abaxbank

NOTA DI SINTESI. relativa agli. ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES su un Indice di Riferimento in OICR calcolato da Abaxbank NOTA DI SINTESI relativa agli ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES su un Indice di Riferimento in OICR calcolato da Abaxbank di cui al Prospetto di Base ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES redatta

Dettagli

I mercati finanziari: classificazione e realtà italiana. Il mercato monetario

I mercati finanziari: classificazione e realtà italiana. Il mercato monetario I mercati finanziari: classificazione e realtà italiana. Il mercato monetario 13 maggio 2009 Agenda Criteri di classificazione dei mercati Efficienza dei mercati finanziari Assetto dei mercati mobiliari

Dettagli

Comitato di Basilea per la vigilanza bancaria

Comitato di Basilea per la vigilanza bancaria Comitato di Basilea per la vigilanza bancaria Liquidity Coverage Ratio: requisiti di informativa pubblica Gennaio 2014 (versione aggiornata al 20 marzo 2014) La presente pubblicazione è consultabile sul

Dettagli

TEMI SPECIALI DI BILANCIO MODULO II

TEMI SPECIALI DI BILANCIO MODULO II TEMI SPECIALI DI BILANCIO MODULO II Lezione 6 IAS 19: Benefici per i dipendenti Marco Rossi Senior Manager Deloitte & Touche S.p.A. marrossi@deloitte.it Facoltà di Economia anno 2011 2012 24 aprile 2012

Dettagli

Tassi a pronti ed a termine (bozza)

Tassi a pronti ed a termine (bozza) Tassi a pronti ed a termine (bozza) Mario A. Maggi a.a. 2006/2007 Indice 1 Introduzione 1 2 Valutazione dei titoli a reddito fisso 2 2.1 Titoli di puro sconto (zero coupon)................ 3 2.2 Obbligazioni

Dettagli

Nome e cognome.. I beni strumentali. Esercitazione di economia aziendale per la classe IV ITE

Nome e cognome.. I beni strumentali. Esercitazione di economia aziendale per la classe IV ITE Nome e cognome.. Classe Data I beni strumentali Esercitazione di economia aziendale per la classe IV ITE di Marcella Givone 1. Costituzione di azienda con apporto di beni strumentali, sia in natura disgiunti

Dettagli

Finanza per la crescita: corporate bond e strumenti alternativi. kpmg.com/it

Finanza per la crescita: corporate bond e strumenti alternativi. kpmg.com/it Finanza per la crescita: corporate bond e strumenti alternativi kpmg.com/it Indice 1 Lo scenario di riferimento 4 2 Le opportunità del Decreto Sviluppo 2012 6 Obiettivi e finalità generali Strumenti di

Dettagli

"OPERAZIONI EFFETTUATE DA SOGGETTI RILEVANTI E DA PERSONE STRETTAMENTE LEGATE AD ESSI

OPERAZIONI EFFETTUATE DA SOGGETTI RILEVANTI E DA PERSONE STRETTAMENTE LEGATE AD ESSI "OPERAZIONI EFFETTUATE DA SOGGETTI RILEVANTI E DA PERSONE STRETTAMENTE LEGATE AD ESSI Ai sensi dell art. 114, comma 7, D. Lgs. 24 febbraio 1998, n. 58 e dal Regolamento Emittenti adottato dalla Consob

Dettagli

STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI

STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI Iccrea Banca S.p.A. Istituto Centrale del Credito Cooperativo STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI (IN VIGORE DAL 1 DICEMBRE 2014) INDICE POLITICA... 1 1 DISPOSIZIONI

Dettagli

Rendiconto finanziario

Rendiconto finanziario OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Rendiconto finanziario Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito, nella veste giuridica

Dettagli

Dal Decreto Sviluppo al Decreto Destinazione Italia con i MINI BOND per il rilancio delle PMI Italiane - un alternativa alla crisi -

Dal Decreto Sviluppo al Decreto Destinazione Italia con i MINI BOND per il rilancio delle PMI Italiane - un alternativa alla crisi - Dal Decreto Sviluppo al Decreto Destinazione Italia con i MINI BOND per il rilancio delle PMI Italiane - un alternativa alla crisi - di Mario Gabbrielli, Davide D Affronto, Rossana Bellina, Paolo Chiappa

Dettagli

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n.

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n. Iccrea Banca S.p.A. Istituto Centrale del Credito Cooperativo STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48

Dettagli

Tipologie di strumenti finanziari

Tipologie di strumenti finanziari Tipologie di strumenti finanziari PRINCIPALI TIPOLOGIE DI STRUMENTI FINANZIARI: Azioni Obbligazioni ETF Opzioni 1 Azioni: definizione L azione è un titolo nominativo rappresentativo di una quota della

Dettagli

Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini

Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini Edizione 20141015 Pagina 1 di 16 INDICE 1 PREMESSE... 3 1.1 INTRODUZIONE... 3 1.2 CURA DELL'INTERESSE DEL CLIENTE... 3 1.2.1 Determinazione del

Dettagli

PRINCIPI DI REDAZIONE DEL BILANCIO D ESERCIZIO

PRINCIPI DI REDAZIONE DEL BILANCIO D ESERCIZIO PRINCIPI DI REDAZIONE DEL BILANCIO D ESERCIZIO IL BILANCIO D ESERCIZIO E UN DOCUMENTO AZIENDALE DI SINTESI, DI DERIVAZIONE CONTABILE, RIVOLTO A VARI DESTINATARI, CHE RAPPRESENTA IN TERMINI CONSUNTIVI E

Dettagli

Comitato di Basilea per la vigilanza bancaria

Comitato di Basilea per la vigilanza bancaria Comitato di Basilea per la vigilanza bancaria Convergenza internazionale della misurazione del capitale e dei coefficienti patrimoniali Nuovo schema di regolamentazione Versione integrale Comprendente

Dettagli

Ottimizzazione del portafoglio di liquidità nell ottica dell LCR: la prospettiva di un asset manager

Ottimizzazione del portafoglio di liquidità nell ottica dell LCR: la prospettiva di un asset manager Featured Solution Marzo 2015 Your Global Investment Authority Ottimizzazione del portafoglio di liquidità nell ottica dell LCR: la prospettiva di un asset manager Lo scorso ottobre la Commissione europea

Dettagli

INDICE. - Categorie di dipendenti o di collaboratori dell Emittente e delle società controllanti o controllate da tale Emittente

INDICE. - Categorie di dipendenti o di collaboratori dell Emittente e delle società controllanti o controllate da tale Emittente 1 INDICE Premessa 4 Soggetti Destinatari 6 - Indicazione nominativa dei destinatari che sono componenti del Consiglio di Amministrazione dell Emittente, delle società controllanti e di quelle, direttamente

Dettagli

CONVENZIONE TRA. Associazione Bancaria Italiana, con sede in Roma, Piazza del Gesù 49, Codice fiscale n. 02088180589 (di seguito l ABI );

CONVENZIONE TRA. Associazione Bancaria Italiana, con sede in Roma, Piazza del Gesù 49, Codice fiscale n. 02088180589 (di seguito l ABI ); CONVENZIONE TRA il Ministero dello Sviluppo Economico, con sede in Roma, Via Vittorio Veneto 33, Codice fiscale n. 80230390587 (di seguito il Ministero ); E Associazione Bancaria Italiana, con sede in

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO relativo al FINANZIAMENTO IMPORT

FOGLIO INFORMATIVO relativo al FINANZIAMENTO IMPORT FOGLIO INFORMATIVO relativo al FINANZIAMENTO IMPORT INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca di Credito Cooperativo Agrobresciano Soc. Coop. Piazza Roma, 17-25016 - GHEDI (BS) Tel. : 03090441 - Fax: 0309058501 Email:

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. Redatto ai sensi del Testo Unico Bancario - Decreto legislativo 1 settembre 1993, n. 385 MUTUO CHIROGRAFARIO VOLT MUTUO

FOGLIO INFORMATIVO. Redatto ai sensi del Testo Unico Bancario - Decreto legislativo 1 settembre 1993, n. 385 MUTUO CHIROGRAFARIO VOLT MUTUO FOGLIO INFORMATIVO Redatto ai sensi del Testo Unico Bancario - Decreto legislativo 1 settembre 1993, n. 385 MUTUO CHIROGRAFARIO VOLT MUTUO INFORMAZIONI SULLA BANCA CREDITO TREVIGIANO Banca di Credito Cooperativo

Dettagli

Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini

Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini Pagina 1 di 16 INDICE 1 PREMESSE... 3 1.1 INTRODUZIONE... 3 1.2 CURA DELL'INTERESSE DEL CLIENTE... 3 1.2.1 Determinazione del prezzo... 4 1.2.2

Dettagli

STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI

STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI 1 INTRODUZIONE Il Consiglio di Amministrazione di Kairos Julius Baer Sim (di seguito la KJBSIM ) ha approvato il presente documento al fine di formalizzare

Dettagli

FINANZIAMENTI IMPORT IN EURO

FINANZIAMENTI IMPORT IN EURO Data release 1/07/2014 N release 0009 Pagina 1 di 6 INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione Sede legale: BANCA CARIM Cassa di Risparmio di Rimini S.p.A. P.za Ferrari 15 47921 Rimini Nr. di iscriz. Albo

Dettagli

PROCESSO FINANZA Data approvazione Versione 25 ottobre 2007 v.0.1 19 novembre 2009 v.0.2 16 settembre 2010 v.0.3 25 novembre 2010 v.0.

PROCESSO FINANZA Data approvazione Versione 25 ottobre 2007 v.0.1 19 novembre 2009 v.0.2 16 settembre 2010 v.0.3 25 novembre 2010 v.0. SINTESI DELLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI PROCESSO FINANZA Data approvazione Versione 25 ottobre 2007 v.0.1 19 novembre 2009 v.0.2 16 settembre 2010 v.0.3 25 novembre 2010 v.0.4 1 La Markets

Dettagli

DECRETO 28 maggio 2001, n.295. Regolamento recante criteri e modalità di concessione degli incentivi a favore dell autoimpiego

DECRETO 28 maggio 2001, n.295. Regolamento recante criteri e modalità di concessione degli incentivi a favore dell autoimpiego DECRETO 28 maggio 2001, n.295 Regolamento recante criteri e modalità di concessione degli incentivi a favore dell autoimpiego Capo I Art. 1 Definizioni 1. Nel presente regolamento l'espressione: a)

Dettagli

Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013

Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013 Ai Gentili Clienti Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013 Con i co. da 324 a 335 dell unico articolo della L. 24.12.2012 n. 228 (Legge di Stabilità 2013), l ordinamento

Dettagli

Guida ai servi finanziari Glossario

Guida ai servi finanziari Glossario ABS (Asset Backed Security) Acquisition Finance Affluent Agente pagante Alfa di Jensen Aliquota di imposta marginale (marginal tax rate) Ammortamento Ammortamento anticipato Analisi fattoriale Tipi di

Dettagli

IL PRINCIPIO CONTABILE N. 10 RENDICONTO FINANZIARIO di Nicola Lucido

IL PRINCIPIO CONTABILE N. 10 RENDICONTO FINANZIARIO di Nicola Lucido IL PRINCIPIO CONTABILE N. 10 RENDICONTO FINANZIARIO di Nicola Lucido Sommario: 1. Il rendiconto finanziario 2. L OIC 10 ed il suo contenuto 3. La costruzione del rendiconto finanziario: il metodo diretto

Dettagli

Banca Popolare di Spoleto S.p.A. Transmission Policy

Banca Popolare di Spoleto S.p.A. Transmission Policy Banca Popolare di Spoleto S.p.A. Transmission Policy 1. INTRODUZIONE Il presente documento definisce e formalizza le modalità ed i criteri adottati da Banca Popolare di Spoleto S.p.A. (di seguito, la Banca

Dettagli

Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea

Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea straordinaria, recante: Attribuzione al Consiglio di Amministrazione

Dettagli

PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE

PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ADOTTATA AI SENSI DELL ART. 4 DEL REGOLAMENTO CONSOB 17221 DEL 12 MARZO 2010 (e successive modifiche) Bologna,1 giugno 2014 Indice 1. Premessa...

Dettagli

Direttive della CAV PP D 02/2013

Direttive della CAV PP D 02/2013 italiano Commissione di alta vigilanza della previdenza professionale CAV PP Direttive della CAV PP D 02/2013 Indicazione delle spese di amministrazione del patrimonio Edizione del: 23.04.2013 Ultima modifica:

Dettagli

DATA EFFETTO SCIOGLIMENTO

DATA EFFETTO SCIOGLIMENTO DATA EFFETTO SCIOGLIMENTO Art 2484 Cause indipendenti dalla volontà dei soci Cause dipendenti dalla volontà dei soci Dichiarazione amministratori da eseguire senza indugio Delibera assembleare Iscrizione

Dettagli

L applicazione delle tassonomie XBRL alle società italiane

L applicazione delle tassonomie XBRL alle società italiane CIRCOLARE N. 12 DEL 20 APRILE 2015 DIRITTO SOCIETARIO MERCATO DEI CAPITALI E SOCIETA QUOTATE L applicazione delle tassonomie XBRL alle società italiane www.assonime.it ABSTRACT Nel corso del 2014 si è

Dettagli

I mercati. Giuseppe G. Santorsola 1

I mercati. Giuseppe G. Santorsola 1 I mercati I mercati primari e secondari Il mercato dei cambi Il mercato monetario I mercati obbligazionari e azionari Le società di gestione I mercati gestiti da MTS SpA I mercati gestiti da Borsa Italiana

Dettagli