CANADA DATI MACROECONOMICI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CANADA DATI MACROECONOMICI"

Transcript

1 CANADA DATI MACROECONOMICI Reddito pro-capite euro Tasso di inflazione % 1,47 Tasso di disoccupazione % 6,9 Tasso di variazione del PIL (2014 su 2013) % 2,4 Previsione di crescita del PIL per il 2015 % -0,5 Totale import Miliardi di euro 362,07 Totale export Miliardi di euro 371,5 Saldo bilancia commerciale Miliardi di euro 9,43 Totale importazioni dall Italia Miliardi di euro 4,68 Totale esportazioni verso l Italia Miliardi di euro 3,04 Saldo interscambio Italia Miliardi di euro -1,64 Investimenti esteri verso il paese Miliardi di euro 468,11 Investimenti del paese all estero Miliardi di euro 531,57 Investimenti italiani nel paese Miliardi di euro 0,77 Investimenti del paese in Italia Miliardi di euro 0,32 Fonti: Statistic Canada; Industry Canada; Government of Canada - Foreign Affairs, Trade and Development Canada.

2 Business Atlas Nord America Canada Montreal Toronto Vancouver CARATTERISTICHE DEL PAESE Fuso orario: (rispetto all Italia): -6 (Quebec e Ontario); -7 (Manitoba e Saskatchewan); -8 (Alberta); -9 (British Columbia) Superficie: kmq Popolazione 1 : Comunità italiana: Capitale: Ottawa ( ) Città principali: Toronto ( ), Montreal ( ), Vancouver ( ), Calgary ( ), Edmonton ( ), Winnipeg ( ), Quebec ( ). Moneta: Dollaro Canadese (CAD) Tasso di cambio 2 : 1 Euro = 1,466 CAD Lingua: Inglese e Francese (ufficiali) Religioni principali: Cattolici (38,7%); Protestanti (9,6%); Anglicani (6,9%); Battisti (2,6%); Musulmani (2%); Ebrei (1%); Buddhisti (1%); Induisti (1,5%); Atei e Agnostici (23,9%). Ordinamento dello Stato: Stato Federale appartenente al Commonwealth, dotato, dal 1982, di una propria Costituzione. Capo dello stato è la Regina d Inghilterra, rappresentata da un Governatore nominato dalla corona su indicazione del Primo Ministro canadese. Il Consiglio dei Ministri, presieduto dal Primo Ministro, esercita il potere esecutivo. Il Parlamento, composto da Senato (102 membri nominati a vita dal governatore) e da Camera dei Comuni (295 membri eletti per 5 anni a suffragio universale), detiene il potere legislativo. Suddivisione amministrativa: 10 province dotate di autonomia legislativa ed esecutiva (Ontario, Québec, British Columbia, Alberta, Manitoba, Saskatchewan, Nova Scotia, New Brunswick, Prince Edward Island, Newfoundland and Labrador) e 3 territori (Yukon, Northwest Territories e Nunavut). QUADRO DELL ECONOMIA 3 Il PIL del Paese, nel periodo gennaio-novembre, ha registrato un aumento del 2,4%. Il valore assoluto del prodotto interno lordo è pari a mld/euro L economia canadese è fortemente diversificata e orientata all export (54% del PIL), con gli Stati Uniti come principale partner commerciale. Rispetto allo scorso anno, il tasso di disoccupazione è sceso dello 0,2% ed è pari al 6,9%. Per il settimo anno consecutivo, il World Economic Forum ha dichiarato sistema bancario canadese il più sano nel mondo. L Ontario è la provincia più popolata (ca. 38% del totale) e contribuisce per il 37% all economia nazionale. La capitale, Toronto, è il centro finanziario del Paese: vi hanno sede tutte le banche e istituzioni finanziarie canadesi, le grandi compagnie di assicurazione e la Borsa (terza piazza finanziaria del Nord America e settima al mondo per capitalizzazione), composta da Toronto Stock Exchange e da TSX Venture Exchange. L economia della provincia è basata principalmente sul settore dei servizi, che costituisce circa il 76,9% del PIL della regione (soprattutto servizi finanziari). Il restante 22,1% è, invece, prodotto dal settore industriale e solo in minima parte dal settore primario (circa 1%). L Ontario è leader nel settore manifatturiero canadese, può contare su tecnologie informatiche e robotiche d avanguardia, su personale altamente specializzato e sul supporto di molti centri di ricerca. Altro settore di prim ordine è quello aerospaziale con un totale di lavoratori specializzati impiegati, così come quello automobilistico: sei tra le più grandi imprese nel comparto al mondo hanno aperto impianti in Ontario, nei quali la produttività è maggiore che in qualsiasi altra regione del Nord America ed è affiancata da numerosi programmi diretti al finanziamento di R&S, progettazione e investimenti in capitale fisso. Hanno sede in Ontario grandi imprese leader nei settori del digitale e informatica, sviluppatori di videogiochi, fibre ottiche, tecnologie wireless, software 3D, tecnologie per gli effetti speciali richieste anche dai produttori di Hollywood. Altro settore in espansione è quello energetico e delle tecnologie pulite (soprattutto biomasse e biogas). Nella regione è presente una delle più grandi filiere dell industria alimentare e di trasformazione del Nord America e la produzione annuale supera i mld/euro 26. Di rilievo inoltre il settore biomedicale 1 Fonte: Statistics Canada 2 Tasso di cambio medio Fonte: Statistic Canada, Industry Canada

3 Business Atlas Canada e delle life sciences; in grande crescita infine è il settore dell estrazione mineraria, affiancata dalla presenza in loco di esperti nel settore tra i professionisti del mondo della finanza, degli studi legali, delle compagnie private e delle maggiori multinazionali listate in Borsa. La floridità dell Ontario trova conferma anche nel valore del PIL procapite superiore a quello della media nazionale. Dal punto di vista tributario, l Ontario presenta un regime fiscale particolarmente vantaggioso per le aziende: l imposizione sull utile delle imprese è passata dal 12% al 11,5% e dal 5,5% al 4,5% per le piccole imprese. Il Québec è la seconda provincia canadese per numero di abitanti dopo l Ontario (ca. 25% del totale). La capitale della provincia è la città di Québec mentre la più popolata ed economicamente più importante è Montréal. Nel 2014, la provincia ha registrato un incremento del PIL dello 0,6% con un tasso di disoccupazione all 8,5%. Il Québec è tra le regioni più industrializzate al mondo nel campo dell alta tecnologia. I settori di punta sono l aerospaziale, il settore delle life sciences, l agro-alimentare ed il comparto dell alta tecnologia. Principale partner commerciale rimangono gli Stati Uniti, seguiti da Cina, Francia e Germania. L Italia si posiziona al 12 e 8 posto nella graduatoria rispettivamente delle esportazioni (+40%) ed importazioni (+7,3%) considerando il rapporto 2013/2014. I settori trainanti dell export verso l Italia rimangono quello aerospaziale e dei macchinari industriali, dell alluminio e del biomedicale. A conoscere però gli incrementi percentuali maggiori nell ultimo anno sono stati: alluminio (+325,2%), minerali (+190,5%), pesce e prodotti dal mare (+128,5%). I prodotti alimentari, in particolare bibite e bevande, rappresentano ca. il 13% delle importazioni dall Italia (-0,4%), mentre i prodotti del settore industriale si confermano al vertice della graduatoria con il settore dell aeronautica e aerospazio in crescita vertiginosa (+100,2%). Tra i settori high tech a più forte potenzialità di integrazione e scambio con il sistema produttivo italiano va ricordata la filiera dell ITC (microelettronica, telecomunicazioni, strumentazione, ottica/fotonica e laser, servizi di comunicazione) che conta in Québec quasi aziende e tassi medi di crescita doppi rispetto ad altri settori produttivi. In forte crescita e con spiccate potenzialità è anche la filiera ambiente e il segmento edifici verdi e intelligenti. La Provincia della British Columbia è particolarmente attrattiva per i vantaggiosi tassi di interesse e un apparato burocratico snello e veloce. Per l ottavo anno consecutivo, Vancouver risulta essere tra le tre città più vivibili al mondo, mantenendo un punteggio di 97,3% basato su un ranking che prende in considerazione l educazione, l eco-sostenibilità, la sicurezza, le infrastrutture e il sistema sanitario. Allo stesso tempo è stata classificata come la seconda città meno abbordabile al mondo per l alto costo degli immobili. La provincia, con abitanti ha registrato, nel 2014, un incremento del PIL del 2,8%, mentre il tasso di disoccupazione è stabile al 6,1%. 4 Fonte: Agriculture Canada; Government of Canada L Alberta (3,5 milioni di abitanti) è senza dubbio la Provincia più ricca del Canada grazie alle risorse naturali ed in particolare al petrolio estratto dalle sabbie bituminose. Il tasso di disoccupazione è il più basso del Canada e il livello dei salari tra i più alti di tutto il Nord America. Consapevole che la ricchezza attuale riposa sul valore del barile di petrolio, la Provincia sta sviluppando un economia dinamica e diversificata comprendente comparti di recente sviluppo come l aerospaziale, la farmaceutica, l ICT e le energie rinnovabili (biomassa e eolico). Principali settori produttivi 4 L agricoltura è fortemente meccanizzata e contribuisce per l 8% al PIL; consistente è la produzione di grano, esportato in gran parte negli USA (il Canada è secondo esportatore al mondo). Il patrimonio forestale è immenso e ricopre circa un terzo dell intero territorio, il Paese è il primo esportatore mondiale di legnami da costruzione, pasta di cellulosa e carta. Il Paese è, inoltre, il principale esportatore mondiale di pesce, nonché primo produttore mondiale di nickel, asbesto e potassio, ed è al secondo posto nella produzione di rame. Dal sottosuolo si estraggono anche petrolio e gas naturale. Il Canada è secondo al mondo per riserve di petrolio (180 miliardi di barili) e le previsioni parlano di una crescita costante verso il 2030 che porterebbe a produrre circa 6,7 milioni di barili al giorno, raddoppiando dunque la quota odierna. È inoltre il terzo più grande produttore di gas naturale. Le principali industrie del settore manifatturiero sono legate allo sfruttamento delle risorse naturali, anche se, negli ultimi anni, la base industriale si è evoluta verso settori ad alta tecnologia e ad alto valore aggiunto, grazie anche agli ingenti investimenti locali e all afflusso di capitali esteri, per combattere un declino generale nell industria dovuto ai costi crescenti delle materie prime. Il Canada inoltre è riconosciuto a livello mondiale per gli alti investimenti in settori ad alto valore aggiunto come tecnologie e R&S, soprattutto in campo aerospaziale, biotecnologico, farmaceutico e ICT. Infrastrutture e trasporti La rete stradale copre circa km, mentre quella ferroviaria ha un estensione complessiva di km. I principali aeroporti del Paese sono situati a Toronto, Montreal, Ottawa, Vancouver, Winnipeg, Victoria e Calgary. Il Lester B. Pearson International Airport di Toronto si posiziona al trentottesimo posto nella classifica mondiale per traffico di passeggeri ed è nella Top 25 degli aeroporti con maggior numero di passeggeri in transito. Con i suoi 79 ponti è il primo aeroporto del Canada. La città di dispone anche di un altro aeroporto, il Toronto City Center Airport, che si trova su una piccola isola a poca distanza dal lungo lago di Toronto. Il Vancouver International Airport è il secondo più importante scalo del Canada (il nono aeroporto al mondo), con un traffico di ca passeggeri, seguito dall aeroporto Internazionale Pierre Elliot Trudeau di Montreal.

4 Il sistema di trasporto marittimo canadese è sviluppato lungo le coste degli Oceani Atlantico e Pacifico e del Mare Glaciale Artico e i porti sono strategicamente situati vicino ai grandi mercati statunitensi. Moderni porti quali Halifax, Saint John, Montréal (il più grande porto canadese per traffico di container con circa 20 milioni di tonnellate) e Vancouver (il più grande porto canadese per capacità di gestire merci, container e navi da crociera) si appoggiano al sistema ferroviario interno. Attraverso la St. Lawrence Seaway si raggiunge via mare direttamente la parte centrale del Nord America. La St. Lawrence Seaway serve, infatti, l intera area orientale del Nord America, offrendo accesso diretto a un mercato di 110 milioni di consumatori a Montréal, Toronto, New York, Philadelphia, Pittsburgh, Buffalo, Detroit, Chicago, Duluth. Commercio estero 5 Totale Import: mld/euro 362,07 Totale Export: mld/euro 371,5 Principali prodotti importati: (%) veicoli e macchinari meccanici (29,9); carburanti minerali (10,7); macchinari elettronici (9,8); plastica e derivati (3,3). Principali prodotti esportati: (%) petrolio greggio e ricavato da sabbie bituminose (18,6); veicoli e macchinari meccanici (9,3); oro non raffinato (3,1); legname (1,6). Principali partner commerciali Paesi Clienti: (%) USA (77), Cina (2,2), Regno Unito (2,7), Giappone (2,3), Messico (1,2), Italia (0,4). Paesi Fornitori: (%) USA (52,4), Cina (9,8), Messico (4,1), Germania (2,9), Giappone (3,5), Italia (1,2) Interscambio con l Italia 6 Saldo commerciale: mld/euro -1,64 Principali prodotti importati dall Italia: (%) reattori nucleari, caldaie, macchine e apparecchi meccanici (26); mobili ed arredamento (3,4); bevande, alcolici, aceti (8,3); prodotti alimentari (2,3); prodotti farmaceutici e cosmetici (10,5); abbigliamento, maglieria, calzature (6); veicoli e mezzi meccanici (5), strumentazione tecnica (3,6). Principali prodotti esportati in Italia: (%) combustibili minerali, oli minerali, sostanze bituminose e cere minerali (38); cereali, radici, vegetali, semi, frutti e piante medicinali (17); macchine ed apparecchi meccanici, aeromobili/veicoli spaziali, autoveicoli, rimorchi (7,8); legname, paste di legno, articoli di legno, carta e cartone (3). Investimenti esteri in Canada 7 Nelle politiche commerciali del Governo rimane prioritario l impegno di creare un terreno fertile per l attrazione di investimenti mirati a rendere più competitiva l economia del Paese grazie anche ad una politica fiscale favorevole, alla promozione di programmi di innovazione e al rafforzamento degli accordi commerciali. Verso il paese: oltre tre quarti degli investimenti esteri diretti in Canada provengono da USA ed Europa (in particolare Regno Unito e Olanda). I settori maggiormente Business Atlas Nord America sensibili ad investimenti esteri sono: materie prime, manifattura, commercio all ingrosso ed al dettaglio, business e servizi industriali, altri servizi. Investimenti italiani verso il paese: industria delle bevande, commercio, costruzione, aeromobili e veicoli spaziali, apparecchi per uso domestico, R&S, biotecnologie, farmaceutico, apparecchiature mediche. Investimenti canadesi all estero: telecomunicazioni, biotecnologie, apparecchiature mediche e farmaceutiche, aerospaziale, tecnologie energetiche, chimico e petrolchimico. Investimenti canadesi in Italia: trattamento del legno, estrazione minerali metalliferi, costruzione di aeromobili e veicoli spaziali. ASPETTI NORMATIVI E LEGISLATIVI Regolamentazione degli scambi 8 Sdoganamento e documenti di importazione: necessaria la presentazione in dogana, in duplice copia dei seguenti documenti: documenti di controllo del carico, ricevuta o fattura fornita dalla compagnia produttrice/ venditrice (indicati compratore, venditore, paese d origine, prezzo e una dettagliata descrizione della merce); Canada Costums Coding Form (Form B3); ove richiesto, documenti riguardanti permessi d importazione, certificati sanitari o altre richieste da parte del dipartimento del governo federale e il Certificato d origine (Form A). Tali documenti possono essere presentati in forma cartacea o, in caso venga concessa l autorizzazione, tramite Electronic Data Interchange (EDI). Tra le misure contenute nel Budget 2010 per stimolare la crescita economica e la competitività delle imprese canadesi, figura l eliminazione completa dei dazi doganali applicabili alle importazioni (macchinari, attrezzature e materiali utilizzati per la produzione dei beni). Delle tariffe doganali coperte dal provvedimento, tra il 2% e il 15,5%, sono state abolite con effetto immediato (dal 05/03/2010) mentre le restanti lo saranno gradualmente fino a completa soppressione entro il 2015 (Tariff Notice TN-49). I beni in ingresso dall Italia (che rientra nelle most favored nation) sono sottoposti a dazi sulla base del Customs Tariff, del Tax Act, dell Excise Act, dello Special Import Measures Act e di altre normative federali. L esportazione di vini verso USA, Canada e Messico è disciplinata dalle norme sul marchio INE; tali regole si armonizzano con la legislazione doganale dei Paesi dell area NAFTA e ottemperano alle esigenze di etichettatura, modalità di imbottigliamento e composizione organolettica del prodotto, richieste sul territorio nordamericano. Classificazione doganale delle merci: Sistema Armonizzato. 5 Fonte: Industry Canada (www.ic.gc.ca) 6 Fonte: Industry Canada 7 Fonte: Investments Canada; Agenzia Reuter e Bloomberg 8 Fonte: Canada Border Services Agency (www.cbsa.gc.ca)

5 Business Atlas Canada Restrizioni alle importazioni: previste per armi (per le quali esistono alcune eccezioni), materiale pornografico, volatili (esclusa la cacciagione), materassi usati, etc. Per altri beni, come farmaci vendibili su prescrizione, la carne, i latticini e le piante, il Canada può richiedere requisiti specifici. Coerenti con le norme nazionali sulla salute, la sicurezza e l ambiente. Per alcune merci è previsto il contingentamento e sono richiesti specifici permessi (i.e. tessuti, abbigliamento, pollame e latticini). Attività di investimento ed insediamento produttivi nel paese Normativa per gli investimenti stranieri: la disciplina giuridica che regola gli investimenti esteri è in gran parte contenuta nell Investment Canada Act del Ai sensi della normativa in vigore, tutti i nuovi investimenti esteri nel Paese sono soggetti ad un obbligo generale di notifica. Gli investimenti superiori a determinate soglie stabilite annualmente sono soggetti a revisione e devono essere previamente approvati dall Investment Review Group. Il comparto dei servizi è regolato per la quasi totalità dalle Province, fatta eccezione per i servizi sanitari e le telecomunicazioni che sono gli unici a essere disciplinati a livello federale. In virtù del National Security Review of Investments Regulations, approvato nel mese di febbraio 2009 e centrato sulla sicurezza nazionale, tutti gli investimenti esteri, a prescindere dalla loro dimensione economica, possono comunque essere sottoposti ad un controllo del governo se quest ultimo ritiene che presentino dei pericoli per la sicurezza del Paese. Brevetti e proprietà intellettuale Il Canada è firmatario delle convenzioni di Parigi e Berna ed è membro della World International Property Organization (1967), dell International Patent Organization (1970) e della Universal Copyright Convention. La CIPO (Canadian Intellectual Property Office) è l agenzia responsabile per il trattamento e la registrazione dei brevetti e per la protezione intellettuale. Le richieste per i brevetti, marche commerciali, diritti d autore e disegni industriali devono essere inviati tramite posta, fax o direttamente alla CIPO. I brevetti hanno una validità di 20 anni. Il costo per l application varia tra euro e 3.650, oltre alle tasse governative (euro ) 9. Sistema fiscale Sistema di tassazione su base mondiale. Anno fiscale: per le persone fisiche: 1 gennaio - 31 dicembre 9 wr00142.html 10 Elaborazione su dati Canada Revenue Agency. 11 Fonte Ernst and Young (www.ey.com) 12 Fonte OCSE. Categoria OCSE (o categoria di rischio) indica il grado di rischiosità (da 0 a 7 dove 0=rischio minore e 7=rischio maggiore), ovvero la probabilità che si verifichi un default. Con NC si identificano Paesi OCSE e/o area Euro ad alto reddito per i quali non è prevista l assegnazione di una categoria di rischio. 13 Per maggiorni informazioni 14 Fonte: Bank of Canada Imposta sui redditi delle persone fisiche (CAD) 10 Reddito Valore Fino a % Da a % Da a % Oltre % Tassazione sulle attività di impresa L aliquota fiscale relativa al calcolo dell imposta sul reddito delle persone giuridiche canadesi è pari al 15% a cui bisogna sommare l imposta provinciale-territoriale e le eventuali imposte aggiuntive, determinando un aliquota fiscale effettiva del 34% (in Nova Scotia e Prince Edward Island). Sono soggetti a imposizione tutti i redditi prodotti dalle persone giuridiche residenti; i soggetti privi del requisito della residenza sottopongono ad imposizione unicamente i redditi prodotti sul territorio nazionale oltre al 50% delle plusvalenze realizzate per la cessione di determinati beni specificati dalla legislazione canadese ed una ritenuta del 25% in caso di distribuzione di utili erogati da Società residenti. Uniche limitazioni alla disciplina fiscale relativa alla tassazione dei soggetti non residenti è rappresentata dai trattati internazionali che disciplinano la materia e possono prevedere per specifiche fattispecie eventuali riduzioni delle aliquote indicate. Premesso che in Canada la disciplina giuridica delle Società di diritto commerciale (Corporation, pubbliche e private) è gestita dal Canada Business Corporations Act (Cbca), l imposta Provinciale e Federale da applicare può variare a seconda del territorio ove si svolge l attività economica e dalla natura commerciale. Imposta sul valore aggiunto (VAT) 11 : a livello federale la GTS (Good and Servize Tax) è pari al 5% alla quale si aggiunge un imposta provinciale (PST) variabile dal 7,8 o 10%. Nel 2010 è stata introdotta, in alcune province, una nuova imposta, l HST (Harmonized Sales Tax), che sostituisce le due precedenti con un aliquota unica (per l Ontario è 13%, per la British Columbia è 12%). NOTIZIE PER L OPERATORE Rischio Paese: 12 NC Condizioni di assicurabilità SACE: 13 apertura senza condizioni. Sistema bancario Le funzioni di banca centrale sono svolte dalla Banca del Canada, che controlla il credito interno mediante il trasferimento di depositi governativi alle banche autorizzate e la compravendita di titoli di Stato sul mercato libero. Le maggiori banche commerciali canadesi sono la Royal Bank of Canada, la Bank of Montreal (BMO), la Bank of Nova Scotia, la Toronto-Dominion Bank, e la National Bank of Canada. Le due principali banche straniere operanti nel Paese sono la Hong Kong Bank of Canada e la Citibank Canada. La principale borsa valori canadese si trova a Toronto. TASSI BANCARI 14 Tipologia Valore Prestito 2,85% Mutuo 3,14 3,84%

6 Principali investimenti e linee di credito I programmi di finanziamento ai quali gli imprenditori possono accedere sono numerosi. Entrambi i livelli governativi - nazionale e provinciale - prevedono dei piani d aiuto finanziario alle imprese. ATTIVITÀ SIMEST Studi di prefattibilità, fattibilità e assistenza tecnica collegati agli investimenti art. 6, c. 2 lettera b della L. 6/10/2008 n 133 Investimenti esteri Legge 100/90 Crediti all esportazione Dlgs. 143/98 (già Legge 227/77) Finanziamenti per l inserimento sui mercati esteri art. 6, c. 2 lettera a della L. 6/10/2008 n 133 Finanziamenti per la prima partecipazione a fiere/mostre Servizi di assistenza tecnica e consulenza professionale Ricerca partner/opportunità d investimento Per ulteriori informazioni si vedano le pagg Parchi industriali e zone franche Una delle zone più importanti nel settore R&S è l area metropolitana di Ottawa, conosciuta come la Silicon Valley del nord, che impiega circa addetti nel settore dell alta tecnologia. In Ontario, altre zone caratterizzate da alta densità di aziende nel settore tecnologico e nel settore software e delle telecomunicazioni, si trovano presso il GTA (Greater Toronto Area) e precisamente a Mississauga e Markham, dove hanno sede 800 compagnie. Il più importante e sviluppato parco industriale specializzato nel settore dell alta tecnologia e del terziario avanzato è il Canada s Technology Triangle, compreso tra le città di Cambridge, Kitchener e Waterloo. In Québec, il Governo sta sviluppando la zona di Mirabel per creare un parco industriale organizzato per le aziende aeronautiche e di distribuzione. Tra i progetti principali vi è il Mirabel Aerospace Centre. Inoltre, la città di Montreal ha sviluppato un programma di sovvenzioni per favorire le PMI nel settore delle applicazioni multimediali, internet e telecomunicazioni, mentre la città di Laval dispone di un parco industriale specializzato nell e-business e nell informatica. Accordi con l Italia Protocollo recante modifiche alle Convenzioni per evitare le doppie imposizioni in materia di imposte sul reddito 15 e per prevenire le evasioni fiscali ( ); Accordo Canada- UE sul commercio delle bevande alcoliche; Memorandum of understanding sulle PMI (2002). Il Canada ha inoltre riconosciuto le denominazioni geografiche tipiche dell UE nel È stato infine concluso il negoziato tra UE e Canada per il CETA-Comprehensive Economic and Trade Agreement ( ) 16 che aspetta ora di esser approvato da Parlamento e Consiglio Europeo; Il CETA è il primo accordo commerciale tra l UE e una delle grandi economie mondiali e rappresenta l accordo commerciale bilaterale più vasto che sia mai stato negoziato fino ad oggi. Affronta un ampia gamma di questioni dell amministrazione canadese a livello federale e provinciale che incidono sulle esportazioni europee di beni e servizi verso il Canada. L accordo facilita gli investimenti e crea un contesto imprenditoriale più prevedibile. Una volta entrato in vigore, l accordo dovrebbe rendere Business Atlas Nord America molto più facile per gli esportatori e gli investitori dell UE fare impresa in Canada. Li aiuterà a vendere beni e fornire servizi sull altra sponda dell Atlantico e contribuirà a creare posti di lavoro in Europa. L accordo comporterà l abolizione del 99% delle tariffe e dazi doganali pre-esistenti e consentirà alle aziende europee di partecipare a gare e appalti pubblici, di inserirsi nel settore terziario e di godere di facilitazioni normative per i propri investimenti in Canada. Costo dei fattori produttivi MANODOPERA (euro/h) 17 CATEGORIA DA A Operaio 8 17 Impiegato 9 20 Dirigente Organizzazione sindacale Le principali organizzazioni sono: la Confederation of National Trade Unions (CSN); la Fédération des travailleurs et travailleuses du Québec (FTQ); la Canadian Auto Workers (CAW); la Canadian Union of Public Employees (CUPE). Oltre un terzo dei lavoratori canadesi è sindacalizzato. La legislazione di ciascuna Provincia regola le attività sindacali, i ricorsi nel caso di interruzione delle negoziazioni, gli accordi negoziati collettivamente, scioperi e serrate, le pratiche di lavoro scorrette e le attività dei sindacati in generale. Il ricorso ad arbitrato può essere imposto dal Ministro del Lavoro a cui spetta la scelta dell arbitro. Le decisioni prese dall arbitrato non sono normalmente appellabili. I cittadini stranieri non residenti possono lavorare in Canada a condizione che siano in possesso di un permesso di lavoro. Per ottenere tale permesso, il datore di lavoro deve fornire la prova che non può trovare un cittadino canadese o un residente permanente che possieda le competenze necessarie per l impiego. Il permesso temporaneo può avere una durata iniziale fino a tre anni, rinnovabile fino a cinque anni. ELETTRICITÀ AD USO INDUSTRIALE (in /Kw/h) 18 Alta e media tensione 0,06 (+9 cent. per trasmissione e servizio di bilanciamento) PRODOTTI PETROLIFERI (in / litro) 19 Benzina 0,96 Diesel 0,98 ACQUA (in / m 3 ) 20 Ad uso industriale 1,51 IMMOBILI (in / mq) 21 Affitto locali uffici Per maggiori informazioni si visiti il sito della Commissione Europea 17 Fonte: 18 Fonte: Hydro Quebec e Il sole 24 ore 19 Fonte: Ontariogasprices.com 20 Fonte: Toronto Water 21 Fonte: business.financialpost.com

7 INDIRIZZI UTILI NEL PAESE INFORMAZIONI UTILI RETE DIPLOMATICA CONSOLARE 22 Ambasciata d Italia 275, Slater Street, 21st floor Ottawa (Ontario) K1P 5H9 Tel fax Consolato Generale di Prima Classe 136 Beverley Street - Toronto (Ontario) M5T 1Y5 Tel fax Business Atlas Canada CONSOLATI GENERALI Montreal: 3489, rue Drummond (Québec) H3G 1X6 Tel fax Vancouver: West Hastings Street (BC) V6B 1L8 Tel fax ALTRI UFFICI DI PROMOZIONE ITALIANI Istituti italiani di cultura Montreal: 1200, avenue Dr. Penfield, Québec H3A1A9 tel fax Toronto: 496 Huron Street, Ontario M5R 2R3 tel fax Uffici ICE 23 Montreal 1000, Rue Sherbrooke Ouest, Bureau 910 Québec H3A 3G4 tel fax Toronto 365 Bloor Street East, suite 1802 M4W 3L4 Ontario tel /6- fax Ufficio ENIT Yonge Street, Suite 503 Toronto (Ontario) M5C 1T4 tel fax Fonte: Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale (www.esteri.it). 23 Fonte: Agenzia ICE 24 Fonte: ENIT ISTITUTI DI CREDITO ITALIANI BNL c/o BNP Paribas Per informazioni e assistenza su progetti di sviluppo internazionale: Formalità doganali e documenti di viaggio I cittadini italiani non hanno bisogno di visto per l ingresso nel Paese in qualità di turisti (soggiorni inferiori ai 6 mesi). I documenti necessari per il viaggio sono: passaporto valido per la durata del soggiorno e i fondi sufficienti per la durata dello stesso sia per il viaggiatore che per gli accompagnatori a suo carico. Il passaporto a lettura ottica non è obbligatorio. La tassa d imbarco per voli interni è pari al 7% del costo del biglietto, per voli verso l estero è ca. pari a euro 37. Corrente elettrica: 120 V, 60 Hz Giorni lavorativi ed orari Uffici: lun-ven Negozi: lun-mer ; gio-ven fino alle 21.00; sab , dom Banche: lun-gio ; ven fino alle Festività 1 Gennaio; Family Day (Febbraio); Aprile (Venerdi prima di Pasqua); 1 Luglio (o il primo Lunedi utile) Canada Day; 1º lunedì di Agosto (Civic Holiday); 1 Lunedi di Settembre (Festa dei Lavoratori); Thanksgiving Day (Ottobre), Rememberance Day (Novembre), Natale (25 Dicembre). Assistenza medica Il servizio sanitario è gratuito per i residenti canadesi. È consigliabile un assicurazione temporanea per i turisti. Presente a Montreal un ospedale italiano: Ospedale Santa Cabrini, tel MEZZI DI TRASPORTO Compagnia aerea di bandiera: AirCanada Altre compagnie che effettuano collegamenti con l Italia: Lufthansa, KLM, American Airlines, Delta, British Airways, Swiss, Alitalia, Air France, Air Transat, United Airlines, Brussels Airlines Trasferimenti da e per l aeroporto: Toronto è dotata di due aeroporti, il Lester B. Pearson (YYZ), e il Toronto City Center Airport, che si trova su una piccola isola a poca distanza da Toronto. Montreal: l aeroporto Dorval Trudeau si trova a 20 min. dal centro. Vancouver: il Vancouver International Airport dista una trentina di minuti dal centro della città. Siti di interesse Governo del Canada: Foreign Affairs and International Trade Canada: Invest in Canada: Montreal: Québec: Commercio federale: strategis.ic.gc.ca; Provincia del Manitoba: Statistics Canada:

8 Business Atlas Nord America Camera di Commercio Italiana in Canada Montreal ANNO DI FONDAZIONE: 1964 ANNO DI RICONOSCIMENTO: 1987 PRESIDENTE: Emanuele Triassi SEGRETARIO GENERALE: Danielle Virone INDIRIZZO: 550, rue Sherbrooke Ouest, Bureau 1150, H3A 1B9 TELEFONO: FAX: WEB: ORARIO: NUMERO DEI SOCI: 451 QUOTA ASSOCIATIVA: Tariffa annuale: Socio corporativo (3 rappresentanti) CAD 450; Socio sostenitore (3 rappresentanti) CAD 1.200; Socio giovane (1 rappresentante) CAD 150 NEWSLETTERS: La Page Camera di Commercio Italiana dell Ontario Toronto ANNO DI FONDAZIONE: 1961 ANNO DI RICONOSCIMENTO: 1987 PRESIDENTE: Giorgio Visintin SEGRETARIO GENERALE: Corrado Paina INDIRIZZO: 622 College St., 2nd Floor, Suite 201F, M6G 1B6 TELEFONO: FAX: WEB: ORARIO: NUMERO DEI SOCI: 357 QUOTA ASSOCIATIVA: Student Member CAD 50; socio ICCO FORWARD CAD 100; Individual Member CAD 200; Business Member CAD 1.000; Partner Three Stars CAD 3.000; Partner Four Stars CAD 5.000; Partner Five Stars CAD ; Partnership Oltre CAD ACCORDI DI COLLABORAZIONE: CCIAA: Torino, Roma, Udine; Unioncamere; Comuni: Vaughan, Toronto; Fiere: Parma, Verona, Milano; Università Ca Foscari; Lazio Innova; Greater Toronto Marketing Alliance; Blakes Gordon & Cassel LLP - studio legale; Veneto Promozione; Promos Milano; Distretto del vino di qualità dell Oltrepo Pavese; Confindustria; Confindustria Cosenza; Consorzio Tutela Vini di Montefalco. SEDE IN ITALIA Camera di Commercio italiana dell Ontario Galleria del Corso, 2 (MM Duomo) Milano Tel Skype: italchambers.milan

9 Business Atlas Canada Italian Chamber of Commerce in Canada - West Vancouver ANNO DI FONDAZIONE: 1992 ANNO DI RICONOSCIMENTO: 1996 PRESIDENTE: Celso Boscariol SEGRETARIO GENERALE: Giorgio Puppin INDIRIZZO: Suite W. Pender St., V6C 3B2 TELEFONO: FAX: WEB: ORARIO: NUMERO DEI SOCI: 208 QUOTA ASSOCIATIVA: Canada: Socio individuale CAD 200; Socio corporativo (3 rappresentanti) CAD 350; Socio sostenitore (3 rappresentanti) CAD 550. Italia: istituzione euro 750; impresa euro 500 NEWSLETTERS: E-Bulletin (Mensile) PUBBLICAZIONI: Connect.it (rivista digitale) ACCORDI DI COLLABORAZIONE: Promos; Centro Estero Piemonte; Unioncamere: Emilia Romagna, Liguria, Veneto, Calabria; CCIAA: Genova, Bergamo, Udine; Vicenza Qualità; Fiere: Verona, Milano; Government of BC Government of Alberta; BC Ministry of International Trade; BC Ministry of Jobs, Tourism and Innovation; Vancouver Economic Development Commission. Ufficio Calgary Indirizzo: Edmonton Trail NE, AB T2E 6T1 tel fax Ufficio Roma via delle Quattro Fontane, tel:

CANADA Dati macroeconomici 2013

CANADA Dati macroeconomici 2013 CANADA Dati macroeconomici 2013 Reddito Procapite Euro 27.102 Tasso di inflazione % 1,2 Tasso disoccupazione % 7,0 Tasso di variazione del PIL % 2,67 Previsione di crescita PIL 2014 % 2,30 Totale import

Dettagli

COME FARE IMPRESA IN REPUBBLICA CECA

COME FARE IMPRESA IN REPUBBLICA CECA COME FARE IMPRESA IN REPUBBLICA CECA OPPORTUNITA DI INVESTIMENTO Nel corso dell ultimo anno, il sistema economico ceco ha dimostrato, nonostante il rallentamento economico globale ed europeo, di poter

Dettagli

Istituto nazionale per il Commercio Estero. Nota Congiunturale URUGUAY

Istituto nazionale per il Commercio Estero. Nota Congiunturale URUGUAY Istituto nazionale per il Commercio Estero Nota Congiunturale URUGUAY Maggio 2011 L'economia uruguaiana, nel 2010, ha registrato una significativa crescita del PIL dell 8,5% rispetto al 2009 e, nel primo

Dettagli

Costa Rica Congiuntura Economica

Costa Rica Congiuntura Economica Costa Rica Congiuntura Economica Il PIL del Costa Rica è cresciuto del 3.8% durante il 2011, dato inferiore alla crescita del 4.2% registrato tra il 2009 ed il 2010. Per quanto riguarda il 2012 si prevede

Dettagli

MALTA DATI MACROECONOMICI

MALTA DATI MACROECONOMICI MALTA DATI MACROECONOMICI Reddito pro-capite euro 16.484 Tasso di inflazione % 1,38 Tasso di disoccupazione % 5,8 Tasso di variazione del PIL (2014 su 2013) % 3,8% Previsione di crescita del PIL per il

Dettagli

SCHEDA Stato Illinois. Profilo Economico Commerciale

SCHEDA Stato Illinois. Profilo Economico Commerciale ASSOCIAZIONE PICCOLE E MEDIE INDUSTRIE della Provincia di Varese SCHEDA Stato Illinois Profilo Economico Commerciale Introduzione (aggiornato con i dati disponibili a marzo 2012) Fonte ICE L Illinois è

Dettagli

Progetto Integrato di Mercato PIM America Latina. Cile Presentazione del Paese Relatore : Stefania Turco Jones. Forum d Area America Latina

Progetto Integrato di Mercato PIM America Latina. Cile Presentazione del Paese Relatore : Stefania Turco Jones. Forum d Area America Latina Progetto Integrato di Mercato PIM America Latina Cile Presentazione del Paese Relatore : Stefania Turco Jones Forum d Area America Latina Dove siamo? Superficie: 756.626 km² (cui si aggiungono 1.250.000

Dettagli

Utili consigli per chi è interessato a conoscere e ad investire in Corea del Sud

Utili consigli per chi è interessato a conoscere e ad investire in Corea del Sud Utili consigli per chi è interessato a conoscere e ad investire in Corea del Sud Un leader nella CRESCITA SOSTENIBILE UN RUOLO INTERNAZIONALE Seoul ha ospitato a novembre 2010 il Summit G20 dei Capi di

Dettagli

Presentazione Ecuador. Forum d Area America Latina. Progetto Integrato di Mercato PIM America Latina

Presentazione Ecuador. Forum d Area America Latina. Progetto Integrato di Mercato PIM America Latina Presentazione Ecuador Simona De Filippis Forum d Area America Latina Progetto Integrato di Mercato PIM America Latina POSIZIONE GEOGRAFICA DATI GENERALI SUPERFICIE: 256.370 kmq LINGUA UFFICIALE: Spagnolo

Dettagli

Dalla lettura dei dati pubblicati lo scorso primo

Dalla lettura dei dati pubblicati lo scorso primo LE ESPORTAZIONI ITALIANE A LIVELLO TERRITORIALE Nel corso dei primi nove mesi del 2015, l 80% delle regioni italiane ha conosciuto incrementi su base tendenziale delle proprie esportazioni. % 150 130 110

Dettagli

Le imprese del farmaco motore della rete dell hi-tech in Italia

Le imprese del farmaco motore della rete dell hi-tech in Italia Le imprese del farmaco motore della rete dell hi-tech in Italia La farmaceutica è un patrimonio manifatturiero che il Paese non può perdere La farmaceutica e il suo indotto 174 fabbriche 62.300 addetti

Dettagli

Struttura e Trend dell economia, rapporti commerciali e d investimento con l Italia. Opportunità per le imprese Campane.

Struttura e Trend dell economia, rapporti commerciali e d investimento con l Italia. Opportunità per le imprese Campane. Struttura e Trend dell economia, rapporti commerciali e d investimento con l Italia. Opportunità per le imprese Campane. Andrea DE BENEDITTIS Responsabile Ufficio di Rappresentanza UBI Banca a New York

Dettagli

BENVENUTI IN GEORGIA!

BENVENUTI IN GEORGIA! BENVENUTI IN GEORGIA! GEORGIA DEPARTMENT OF ECONOMIC DEVELOPMENT TORINO, Giugno 2013 ACCESSO GLOBALE: LOCALITÀ STRATEGICA IN UNA REGIONE CRESCENTE Regione del Sud-Est in crescita Il PIL della regione consistente

Dettagli

Fare affari in Messico

Fare affari in Messico Fare affari in Messico Crescono gli investimenti italiani in Messico che è l'ottavo Paese al mondo per attrazione di Investimenti Diretti Esteri. L Ambasciata d Italia di Città del Messico, l Ufficio ICE

Dettagli

INTERNAZIONALIZZAZIONE PASSIVA E ATTRATTIVITÀ

INTERNAZIONALIZZAZIONE PASSIVA E ATTRATTIVITÀ INTERNAZIONALIZZAZIONE PASSIVA E ATTRATTIVITÀ Se confrontata con i principali paesi europei, l Italia si colloca nella fascia bassa, per quanto riguarda la presenza di imprese estere sul proprio territorio.

Dettagli

Agenda. > Focus Paese. > Le zone economiche speciali. > Il ruolo dell Ufficio di Rappresentanza

Agenda. > Focus Paese. > Le zone economiche speciali. > Il ruolo dell Ufficio di Rappresentanza 1 Agenda > Focus Paese > Le zone economiche speciali > Il ruolo dell Ufficio di Rappresentanza 2 Perché investire in India? Crescita economica > 7,4% nell anno fiscale 09-10; 6,7% nel 08-09; previsioni

Dettagli

Le performance settoriali

Le performance settoriali 20 febbraio 2013 IL PRIMO RAPPORTO SULLA COMPETITIVITÀ DEI SETTORI PRODUTTIVI Perché un Rapporto sulla competitività Con il Rapporto sulla competitività delle imprese e dei settori produttivi, alla sua

Dettagli

CANADA. Manitoba. Profilo. (Maggio 2012)

CANADA. Manitoba. Profilo. (Maggio 2012) CANADA Profilo Manitoba (Maggio 2012) 1 Il Manitoba in breve Manitoba Canada Peso % Popolazione (mln) 1,2 34,5 3.4% Area ('000 di Km²) 649 9,985 6.4% PIL 2011 a prezzi correnti (mld di C$) 43,9 1.718,7

Dettagli

L Italia. in Russia. I numeri della presenza italiana in Russia. Esportazioni (2008): 10,5 miliardi (3% del totale export Italia)

L Italia. in Russia. I numeri della presenza italiana in Russia. Esportazioni (2008): 10,5 miliardi (3% del totale export Italia) L Italia in Russia I numeri della presenza italiana in Russia Esportazioni (2008): 10, miliardi (3% del totale export Italia) La Russia è il 7 paese cliente dell Italia (dopo Germania, Francia, Spagna,

Dettagli

Percorsi di internazionalizzazione: strategie, conoscenze e competenze

Percorsi di internazionalizzazione: strategie, conoscenze e competenze Percorsi di internazionalizzazione: strategie, conoscenze e competenze venerdì 12 settembre 2008 Con il Patrocinio di In partnership con L internazionalizzazione in Trentino Presidente Dr Enrico Zobele

Dettagli

Canada: Paese da scoprire Genova, 2 Luglio 2013

Canada: Paese da scoprire Genova, 2 Luglio 2013 Canada: Paese da scoprire Genova, 2 Luglio 2013 INDICE Canada: Sguardo di sintesi Relazioni Italia-Canada Regole del gioco - Incentivi Overview delle opportunità di investimento Raccomandazioni La CCIC

Dettagli

ROADSHOW USA Come affontare con successo il mercato americano

ROADSHOW USA Come affontare con successo il mercato americano ROADSHOW USA Come affontare con successo il mercato americano Treviso, Verona, Bologna, Milano, Torino 22-26 ottobre 2012 Aniello Musella (Coordinatore Rete ICE USA) USA: principali indicatori economici

Dettagli

REPUBLIC OF TURKEY PRIME MINISTRY

REPUBLIC OF TURKEY PRIME MINISTRY REPUBLIC OF TURKEY PRIME MINISTRY Investment Support and Promotion Agency of Turkey ISPAT Raffaella Iaselli Italy Representative 22 settembre 2009 L Agenzia L Agenzia ISPAT La Turchia considera gli Investimenti

Dettagli

IL MERCATO AGROALIMENTARE CANADESE & IL MADE IN ITALY ASCAL BOVA ITALIAN TRADE COMMISSIONER

IL MERCATO AGROALIMENTARE CANADESE & IL MADE IN ITALY ASCAL BOVA ITALIAN TRADE COMMISSIONER IL MERCATO AGROALIMENTARE CANADESE & IL MADE IN ITALY ASCAL BOVA ITALIAN TRADE COMMISSIONER Avvertenze I dati utilizzati sono gli ultimi disponibili, eccetto ove indicato. Le fonti sono istituti statistici

Dettagli

Hong Kong e Macao Introduzione generale Dati macroeconomici. Hong Kong porta d ingresso della Cina Analisi geo-economica e politica

Hong Kong e Macao Introduzione generale Dati macroeconomici. Hong Kong porta d ingresso della Cina Analisi geo-economica e politica Hong Kong e Macao Introduzione generale Dati macroeconomici Hong Kong porta d ingresso della Cina Analisi geo-economica e politica Perche investire a Hong Kong Analisi dei dati di import/export di Hong

Dettagli

Le aree di Innovazione per la crescita

Le aree di Innovazione per la crescita Le aree di Innovazione per la crescita I Sistemi nazionali di Innovazione vengono caratterizzati dal grado di specializzazione tecnologica dei diversi settori produttivi: la capacità di sviluppare innovazione

Dettagli

IL PROGETTO BIELORUSSIA

IL PROGETTO BIELORUSSIA IL PROGETTO BIELORUSSIA PRESENTAZIONE Lanza & Thompson nasce dall esperienza maturata da alcuni professionisti in società internazionali specializzate in assistenza alle imprese per servizi globali (fiscali,

Dettagli

Malta. Capitale La Valletta (9.129 abitanti)

Malta. Capitale La Valletta (9.129 abitanti) Malta Informazioni Generali Superficie 316 Km2. L arcipelago maltese si compone di sei isole e isolette; le tre principali sono Malta (246 Km2), Gozo (67 Km2) e Comino (2,7 Km2). Capitale La Valletta (9.129

Dettagli

Produrremo in Serbia... Oggi in Serbia, cca 200 imprese Italiane producono il valore di EUR 2,4 miliardi all'anno

Produrremo in Serbia... Oggi in Serbia, cca 200 imprese Italiane producono il valore di EUR 2,4 miliardi all'anno Bojan Stevanovic, M.B.A. Console Consigliere Commerciale Consolato Generale della Repubblica di Serbia Milano Produrremo in Serbia... Oggi in Serbia, cca 200 imprese Italiane producono il valore di EUR

Dettagli

DATI MACROECONOMICI. Reddito pro-capite euro 33.337,6

DATI MACROECONOMICI. Reddito pro-capite euro 33.337,6 BELGIO DATI MACROECONOMICI Reddito pro-capite euro 33.337,6 Tasso di inflazione % 0,7 Tasso di disoccupazione % 8,5 Tasso di variazione del PIL (2014 su 2013) % 1,4 Previsione di crescita del PIL per il

Dettagli

Quadro generale Libia

Quadro generale Libia LIBIA Real estate Quadro generale Libia La Libia si estende per un area di circa 1.775.000 kmq quadrati. Ha delle ricche riserve petrolifere e depositi di acqua e gas naturali. Ha una popolazione di poco

Dettagli

Fiera del Levante. La comunicazione in una strategia di Marketing territoriale. Bari, Fiera del Levante, 12 settembre 2002

Fiera del Levante. La comunicazione in una strategia di Marketing territoriale. Bari, Fiera del Levante, 12 settembre 2002 Fiera del Levante La comunicazione in una strategia di Marketing territoriale Bari, Fiera del Levante, 12 settembre 2002 L agenzia E tra le prime 10 del mercato secondo la classifica Assorel, la seconda

Dettagli

Ministero dell Economia e delle Finanze Dipartimento del Tesoro

Ministero dell Economia e delle Finanze Dipartimento del Tesoro Ministero dell Economia e delle Finanze Dipartimento del Tesoro Quaderni Statistici e Informativi ISSN 1974-6822 Quaderno dei Prezzi N 8 - Dicembre 2009 Quaderni Statistici e Informativi La collana Quaderni

Dettagli

Capitolo 14. Industria

Capitolo 14. Industria Capitolo 14 Industria 14. Industria Questo capitolo raccoglie informazioni sul settore dell industria in senso stretto, escluse cioè le costruzioni per le quali si rinvia all apposito capitolo. Un primo

Dettagli

BRASILE. Torino, 10 Giugno 2011

BRASILE. Torino, 10 Giugno 2011 BRASILE Torino, 10 Giugno 2011 Principali indicatori Macroeconomici PIL / 2010 PIL PRO CAPITE (2010) Stimativa 2011 EXPORT IMPORT INFLAZIONE 2010 CAMBIO 1 Euro x Reais (R$) US$ 2,500 miliardi = Euro 1,500

Dettagli

USA SCHEDA DI MERCATO CALZATURE Maggio 2016 Agenzia ICE New York

USA SCHEDA DI MERCATO CALZATURE Maggio 2016 Agenzia ICE New York USA SCHEDA DI MERCATO CALZATURE Maggio 2016 Agenzia ICE New York CALZATURE Andamento Mercato Il mercato americano ha rappresentato nella storia un grande sbocco per il made in Italy, e rimane sempre una

Dettagli

ITALIA E GERMANIA DATI ECONOMICI A CONFRONTO

ITALIA E GERMANIA DATI ECONOMICI A CONFRONTO AMBASCIATA D ITALIA BERLINO ITALIA E GERMANIA DATI ECONOMICI A CONFRONTO PRINCIPALI DATI MACROECONOMICI (Fonti: Istat, Destatis, Ministero federale delle Finanze, Ministero Economia e Finanze, Ministero

Dettagli

IL Mercato Statunitense

IL Mercato Statunitense IL Mercato Statunitense Aggiornamento giugno 2013 Avv. Charles Bernardini Ungaretti & Harris LLP Chicago, Illinois cbernardini@uhlaw.com 312.977.4377 1 A.T. Kearney 2013 Foreign Direct Investment Confidence

Dettagli

Operare con l estero: opportunità di business negli Emirati Arabi Uniti. Torino, 14 ottobre 2005 Centro Congressi Torino Incontra Sala Giolitti

Operare con l estero: opportunità di business negli Emirati Arabi Uniti. Torino, 14 ottobre 2005 Centro Congressi Torino Incontra Sala Giolitti Operare con l estero: opportunità di business negli Emirati Arabi Uniti Torino, 14 ottobre 2005 Centro Congressi Torino Incontra Sala Giolitti Opportunita di Business negli Emirati Arabi Uniti Visione

Dettagli

Il settore vinicolo negli USA. Paolo Ceresa

Il settore vinicolo negli USA. Paolo Ceresa Il settore vinicolo negli USA Paolo Ceresa Milano, 8 Maggio 2015 American Chamber of Commerce in Italy American Chamber of Commerce in Italia (AmCham) è un organizzazione privata senza scopo di lucro fondata

Dettagli

COLLETTIVA ITALIANA alla FIERA INTERNAZIONALE di BAGHDAD. INCONTRI D AFFARI in IRAQ (Erbil e Baghdad)

COLLETTIVA ITALIANA alla FIERA INTERNAZIONALE di BAGHDAD. INCONTRI D AFFARI in IRAQ (Erbil e Baghdad) COLLETTIVA ITALIANA alla FIERA INTERNAZIONALE di BAGHDAD INCONTRI D AFFARI in IRAQ (Erbil e Baghdad) 30 ottobre 5 novembre 2015 ( Adesione entro il 9 ottobre 2015 ) La Camera di Commercio Italo-Araba C.C.I.A.

Dettagli

Ottobre 2009. 10 buoni motivi per investire in Francia

Ottobre 2009. 10 buoni motivi per investire in Francia Ottobre 2009 10 buoni motivi per investire in Francia Keys to understanding the new France 2 1 Un economia di carattere mondiale 23.000 sedi di imprese estere presenti, con 2,8 milioni di dipendenti, di

Dettagli

L industria farmaceutica in Italia: un patrimonio per la crescita e l occupazione che il Paese deve valorizzare

L industria farmaceutica in Italia: un patrimonio per la crescita e l occupazione che il Paese deve valorizzare L industria farmaceutica in Italia: un patrimonio per la crescita e l occupazione che il Paese deve valorizzare Massimo Scaccabarozzi, Presidente Farmindustria Milano, 16 Gennaio 2015 Per informazioni:

Dettagli

Progetto Nord Europa

Progetto Nord Europa Progetto Nord Europa Il mercato alimentare in Islanda Presentazione elaborata dall Ufficio ICE di Oslo e la Camera di Commercio Italo Islandese a Reykjavik 1 Quadro congiunturale Malgrado la sua scarsa

Dettagli

OLANDA DATI MARCOECONOMICI

OLANDA DATI MARCOECONOMICI OLANDA DATI MARCOECONOMICI Reddito pro-capite euro 40.187 Tasso di inflazione % 0,4 Tasso di disoccupazione % 6,6 Tasso di variazione del PIL (2014 su 2013) % 1,5 Previsione di crescita del PIL per il

Dettagli

ITALIA: PRESENTAZIONE DEL SOSTEGNO FINANZIARIO STIMATO E DELLE AGEVOLAZIONI TRIBUTARIE PER I COMBUSTIBILI FOSSILI

ITALIA: PRESENTAZIONE DEL SOSTEGNO FINANZIARIO STIMATO E DELLE AGEVOLAZIONI TRIBUTARIE PER I COMBUSTIBILI FOSSILI ITALIA: PRESENTAZIONE DEL SOSTEGNO FINANZIARIO STIMATO E DELLE AGEVOLAZIONI TRIBUTARIE PER I COMBUSTIBILI FOSSILI Risorse energetiche e struttura del mercato L Italia produce piccoli volumi di gas naturale

Dettagli

LA TASSAZIONE DELLE IMPRESE STRANIERE

LA TASSAZIONE DELLE IMPRESE STRANIERE LA TASSAZIONE DELLE IMPRESE STRANIERE Le principali imposte e tasse che gravano sulle imprese straniere sono: La Corporate Income Tax - CIT; La Value Added Tax - VAT, corrispondente all IVA italiana);

Dettagli

Perché investire in Irlanda? La FIBI può aiutare le aziende a sviluppare attività sui mercati internazionali avendo come base l Irlanda

Perché investire in Irlanda? La FIBI può aiutare le aziende a sviluppare attività sui mercati internazionali avendo come base l Irlanda Perché investire in Irlanda? La FIBI può aiutare le aziende a sviluppare attività sui mercati internazionali avendo come base l Irlanda Benvenuti in Irlanda L Irlanda è il primo paese in Europa per possibilità

Dettagli

Approfondimenti: Provincia di Cuneo

Approfondimenti: Provincia di Cuneo Approfondimenti: Provincia di Cuneo Premessa Contesto e attività/1 Nel generale contesto di crisi che ha continuato a caratterizzare il sistema economico italiano nel 2013 i dati relativi al Piemonte hanno

Dettagli

L Umbria tra terziarizzazione e presenza manifatturiera. Elisabetta Tondini

L Umbria tra terziarizzazione e presenza manifatturiera. Elisabetta Tondini L Umbria tra terziarizzazione e presenza manifatturiera Elisabetta Tondini Procede anche in Umbria il processo di terziarizzazione. Dai dati strutturali alcuni segnali di cambiamento Il percorso Sul rapporto

Dettagli

S t ud io M a rt el li Ulissi & Partners

S t ud io M a rt el li Ulissi & Partners Studio Martelli Ulissi & Partners Il Kazakhstan conseguita l indipendenza dall'unione Sovietica e terminato il periodo di transizione con la ristrutturazione organizzativa, economica e legislativa ha dato

Dettagli

Focus: l Italia in 10 selfie secondo Fondazione Symbola

Focus: l Italia in 10 selfie secondo Fondazione Symbola Focus: l Italia in 10 selfie secondo Fondazione Symbola aggiornamento al 30 gennaio 2015 Dieci punti di forza dell Italia, talvolta poco conosciuti, fotografati da Fondazione Symbola: 1) È uno dei cinque

Dettagli

Indice dei prezzi alla produzione e all importazione

Indice dei prezzi alla produzione e all importazione 05 Prezzi 983-1100 Indice dei prezzi alla produzione e all importazione Neuchâtel, 2011 Che cos è l indice dei prezzi alla produzione e all importazione? L indice dei prezzi alla produzione (IPP) misura

Dettagli

Montenegro, una piattaforma off shore sull altra sponda dell Adriatico

Montenegro, una piattaforma off shore sull altra sponda dell Adriatico Europa orientale Montenegro, una piattaforma off shore sull altra sponda dell Adriatico di Alex Gilardini - Studio legale Ottolenghi-Catalano-Gilardini-Pilone, Torino e Fulvio Argonauta - Studio legale

Dettagli

INTERSCAMBIO USA - Mondo gennaio - marzo Valori in milioni di dollari. INTERSCAMBIO USA - Unione Europea gennaio - marzo Valori in milioni di dollari

INTERSCAMBIO USA - Mondo gennaio - marzo Valori in milioni di dollari. INTERSCAMBIO USA - Unione Europea gennaio - marzo Valori in milioni di dollari INTERSCAMBIO USA - Mondo 2011 2012 Var. IMPORT USA dal Mondo 508.850 552.432 8,56% EXPORT USA verso il Mondo 351.109 381.471 8,65% Saldo Commerciale - 157.741-170.961 INTERSCAMBIO USA - Unione Europea

Dettagli

S.E. MIGUEL RUIZ-CABAÑAS AMBASCIATORE DEL MESSICO IN ITALIA

S.E. MIGUEL RUIZ-CABAÑAS AMBASCIATORE DEL MESSICO IN ITALIA S.E. MIGUEL RUIZ-CABAÑAS AMBASCIATORE DEL MESSICO IN ITALIA APRILE 2012 15º paese più grande del mondo per estensione (1.973 milioni di km2 (kilometri quadrati) 11 paese più popolato del mondo e 1 tra

Dettagli

www.sviluppoeconomico.gov.it PrideandPrejudice #laforzadellexport quello che non si dice del made in italy

www.sviluppoeconomico.gov.it PrideandPrejudice #laforzadellexport quello che non si dice del made in italy PrideandPrejudice #laforzadellexport quello che non si dice del made in italy INTRODUZIONE Un economia sempre più internazionalizzata: l export è il principale volano per la crescita dell economia italiana,

Dettagli

Turchia paese emergente dalle grandi prospettive

Turchia paese emergente dalle grandi prospettive Turchia paese emergente dalle grandi prospettive Questo rapporto è stato redatto da un gruppo di lavoro dell Area Studi, Ricerche e Statistiche dell Ex - ICE Coordinamento Gianpaolo Bruno Redazione Antonio

Dettagli

OECD Science, Technology and Industry: Scoreboard 2005. Scienza, Tecnonologia e Industria: Quadro di valutazione OCSE 2005. Sommario Esecutivo

OECD Science, Technology and Industry: Scoreboard 2005. Scienza, Tecnonologia e Industria: Quadro di valutazione OCSE 2005. Sommario Esecutivo OECD Science, Technology and Industry: Scoreboard 2005 Summary in Italian Scienza, Tecnonologia e Industria: Quadro di valutazione OCSE 2005 Riassunto in italiano Sommario Esecutivo Prosegue la tendenza

Dettagli

INDONESIA: UNA OPPORTUNITA NUOVA INDONESIA NEW MARKET OPPORTUNITIES

INDONESIA: UNA OPPORTUNITA NUOVA INDONESIA NEW MARKET OPPORTUNITIES INDONESIA: UNA OPPORTUNITA NUOVA INDONESIA NEW MARKET OPPORTUNITIES 1 Asia Crescita: 2011: 7,8 % 2012: 7,7 % Entro 2050: Pil: $148.000 Miliardi (45% dell output globale) Reddito pro-capite: $38.000 (superiore

Dettagli

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI SCENARI ENERGETICI AL 24 SINTESI Leggi la versione integrale degli Scenari Energetici o scaricane una copia: exxonmobil.com/energyoutlook Scenari Energetici al 24 Gli Scenari Energetici offrono una visione

Dettagli

Scheda paese CANADA. a cura di

Scheda paese CANADA. a cura di BUSINESS ATLAS 2016 Scheda paese CANADA a cura di Camera di Commercio Italiana in Canada (Montrèal) - Camera di Commercio Italiana dell'ontario (Toronto) - Italian Chamber of Commerce in Canada-West (Vancouver)

Dettagli

OBIETTIVI EVENTO. CSITF amplia le prospettive del mercato mondiale per le tecnologie avanzate, attraverso:

OBIETTIVI EVENTO. CSITF amplia le prospettive del mercato mondiale per le tecnologie avanzate, attraverso: ABOUT US: SITEC (Shanghai International Technology Exchange Center): è l ente organizzatore dell evento. Il SITEC è una istituzione pubblica cinese. La sua mission è promuovere lo scambio internazionale

Dettagli

AUSTRALIA. TIM GAUCI Console Generale e Dirigente Affari Commerciali CONSOLATO GENERALE D AUSTRALIA E AUSTRADE

AUSTRALIA. TIM GAUCI Console Generale e Dirigente Affari Commerciali CONSOLATO GENERALE D AUSTRALIA E AUSTRADE AUSTRALIA TIM GAUCI Console Generale e Dirigente Affari Commerciali CONSOLATO GENERALE D AUSTRALIA E AUSTRADE AUSTRALIA:UN ECONOMIA PROSPERA Contesto sociale, politico ed economico molto stabile Uno dei

Dettagli

SCHEDA INFORMATIVA PER I VIAGGIATORI TEMPORANEI. (Aggiornata da Ambasciata 7 marzo 2011)

SCHEDA INFORMATIVA PER I VIAGGIATORI TEMPORANEI. (Aggiornata da Ambasciata 7 marzo 2011) Paese : CANADA SCHEDA INFORMATIVA PER I VIAGGIATORI TEMPORANEI Capitale: OTTAWA Popolazione: 32.270.500 (stima 2005) Superficie: 9.970.610 Km² (Aggiornata da Ambasciata 7 marzo 2011) Fuso orario: Il Canada

Dettagli

San Paolo: multiple opportunità che danno un impulso ai tuoi affari

San Paolo: multiple opportunità che danno un impulso ai tuoi affari San Paolo: multiple opportunità che danno un impulso ai tuoi affari L importanza dell economia paulista trascende le frontiere brasiliane. Lo Stato è una delle regioni più sviluppate di tutta l America

Dettagli

OPERATORI COMMERCIALI ALL ESPORTAZIONE

OPERATORI COMMERCIALI ALL ESPORTAZIONE 8 luglio 2013 Anno 2012 OPERATORI COMMERCIALI ALL ESPORTAZIONE Nel 2012 gli operatori che hanno effettuato vendite di beni all estero sono 207.920, in lieve aumento (+0,3%) rispetto al 2011. Al netto dei

Dettagli

FLASH SETTORI ORDINATIVI E FATTURATI Dati Istat aggiornati a Marzo 2013 e pubblicati a Maggio 2013

FLASH SETTORI ORDINATIVI E FATTURATI Dati Istat aggiornati a Marzo 2013 e pubblicati a Maggio 2013 ORDINATIVI E FATTURATI Dati Istat aggiornati a Marzo 2013 e pubblicati a Maggio 2013 A cura dell Ufficio Studi Euler Hermes Italia FLASH SETTORI ORDINATIVI E FATTURATI Dati Istat aggiornati a Marzo 2013

Dettagli

I T A L I A Geografie del nuovo Made in Italy

I T A L I A Geografie del nuovo Made in Italy Fondazione Edison - Symbola I T A L I A Geografie del nuovo Made in Italy Intervento di Marco Fortis (vice presidente Fondazione Edison) Assolombarda, 7 ottobre 2009 Bilancia commerciale di alcuni Paesi

Dettagli

Struttura produttiva dell industria italiana (Testo di riferimento: Bianco, M. L industria italiana Il Mulino.

Struttura produttiva dell industria italiana (Testo di riferimento: Bianco, M. L industria italiana Il Mulino. Struttura produttiva dell industria italiana (Testo di riferimento: Bianco, M. L industria italiana Il Mulino. Specializzazione produttiva o SP., competitività internazionale e crescita economica o SP.,

Dettagli

Un analisi storica e comparativa dell apertura internazionale delle imprese venete

Un analisi storica e comparativa dell apertura internazionale delle imprese venete Il modello di internazionalizzazione del Veneto Gli argomenti trattati Il commercio estero le esportazioni e le importazioni Gli investimenti diretti esteri le partecipazioni delle imprese venete all estero

Dettagli

Scheda Paese Marocco. A cura di. Nadia Harbouli Ufficio Marocco

Scheda Paese Marocco. A cura di. Nadia Harbouli Ufficio Marocco Scheda Paese Marocco A cura di Nadia Harbouli Ufficio Marocco DESK ITALIA - MAROCCO MAROCCO MAROCCO Mercato prioritario per stabilità economica e politica Posizione geografica strategica Indicatori macro-economici

Dettagli

ELITE. Thinking long term

ELITE. Thinking long term ELITE Thinking long term ELITE Thinking long term ELITE valorizza il presente e prepara al futuro. Per aiutare le imprese a realizzare i loro progetti abbiamo creato ELITE, una piattaforma unica di servizi

Dettagli

CUBA Congiuntura Economica

CUBA Congiuntura Economica CUBA Congiuntura Economica Durante il 2011 l economia cubana ha avviato graduali riforme del sistema economico. Il tasso annuale di crescita del prodotto interno lordo dovrebbe attestarsi al 2.7% nel 2011.

Dettagli

Libia : opportunità settore industriale per le Imprese Italiane. Consulenza strategica all impresa

Libia : opportunità settore industriale per le Imprese Italiane. Consulenza strategica all impresa Libia : opportunità settore industriale per le Imprese Italiane PREMESSA L economia italiana attraversa una fase di acuta recessione. Conseguentemente, le attività industriali produttive, eccetto quelle

Dettagli

IL SECONDO RAPPORTO SULLA COMPETITIVITÀ DEI SETTORI PRODUTTIVI

IL SECONDO RAPPORTO SULLA COMPETITIVITÀ DEI SETTORI PRODUTTIVI 26 febbraio 2014 IL SECONDO RAPPORTO SULLA COMPETITIVITÀ DEI SETTORI PRODUTTIVI Edizione 2014 Il Rapporto sulla competitività delle imprese e dei settori produttivi, alla sua seconda edizione, fornisce

Dettagli

Sommario. Torino, 7 giugno 2011. Filiera Automotive.2. Entrata in vigore della modifica alla Direttiva 2003/96/CE. 3. Effetti prodotti Criticità.

Sommario. Torino, 7 giugno 2011. Filiera Automotive.2. Entrata in vigore della modifica alla Direttiva 2003/96/CE. 3. Effetti prodotti Criticità. Torino, 7 giugno 2011 Proposta di direttiva recante modifica alla Direttiva 2003/96/CE sulla tassazione dei prodotti energetici che ristruttura il quadro comunitario per la tassazione dei prodotti energetici

Dettagli

c o m u n i c a t o s t a m p a

c o m u n i c a t o s t a m p a c o m u n i c a t o s t a m p a Unioncamere, made in Italy: 59mila marchi e 44mila brevetti depositati in 12 anni Roma 11 maggio 2012 Prodotti di largo consumo, sistema moda, dispositivi elettronici, elettrici,

Dettagli

Ottobre 2009 Le risposte alle domande più frequenti sulla Francia

Ottobre 2009 Le risposte alle domande più frequenti sulla Francia Ottobre 2009 Le risposte alle domande più frequenti sulla Francia La France en questions 2 1 La Francia ha un economia aperta? 5 grande potenza economica mondiale, nel cuore di un mercato europeo di 500

Dettagli

Spese ammissibili: spese per acquisto di macchinari, attrezzature, impianti, beni strumentali, hardware, software e tecnologie digitali

Spese ammissibili: spese per acquisto di macchinari, attrezzature, impianti, beni strumentali, hardware, software e tecnologie digitali Bando/Agevolazione: Beni strumentali ("Nuova Sabatini") Obiettivo: incrementare la competitività e migliorare l accesso al credito delle micro, piccole e medie imprese, attraverso l acquisto di nuovi macchinari,

Dettagli

il mercato dei prodotti agroalimentari negli S T A T I U N I T I

il mercato dei prodotti agroalimentari negli S T A T I U N I T I (in gestione transitoria - ex Lege 214/2011) il mercato dei prodotti agroalimentari negli S T A T I U N I T I 1 R e g n o U n i t o G i a p p o n e G e r m a n i a S t a t i U n i t i S v i z z e r a F

Dettagli

Pierfrancesco Pacini. Pisa, 30 giugno g 2014

Pierfrancesco Pacini. Pisa, 30 giugno g 2014 Relazione sull andamento dell economiaeconomia pisana nel 2013 Pierfrancesco Pacini Pisa, 30 giugno g 2014 Economia internazionale Andamento del PIL nel 2013 (variazioni i i % a valori costanti) Fonte:

Dettagli

Tecnologie per una mobilità più sostenibile, sicura e consapevole A cura del Centro Studi Socio-Economici (CSE)

Tecnologie per una mobilità più sostenibile, sicura e consapevole A cura del Centro Studi Socio-Economici (CSE) Tecnologie per una mobilità più sostenibile, sicura e consapevole A cura del Centro Studi Socio-Economici (CSE) INTRODUZIONE In concomitanza con l avvio dei lavori del 17esimo Forum Internazionale sull

Dettagli

RICICLO ECO EFFICIENTE

RICICLO ECO EFFICIENTE RICICLO ECO EFFICIENTE L industria italiana del riciclo tra globalizzazione e sfide della crisi Duccio Bianchi Istituto di ricerche Ambiente Italia I temi del rapporto L industria del riciclo e la green

Dettagli

Location Service. Contributi e agevolazioni.

Location Service. Contributi e agevolazioni. Location Service. Contributi e agevolazioni. 2 Agevolazioni e facilitazioni fiscali. La BLS offre una consulenza di base su tutte le agevolazioni concesse in Alto Adige, fornendo in formazioni sulle possibili

Dettagli

NORDEST: QUASI IL 25 % DELL EXPORT VA IN GERMANIA E IN FRANCIA Siamo tra i leader mondiali nella vendita di macchinari

NORDEST: QUASI IL 25 % DELL EXPORT VA IN GERMANIA E IN FRANCIA Siamo tra i leader mondiali nella vendita di macchinari NORDEST: QUASI IL 25 DELL EXPORT VA IN GERMANIA E IN FRANCIA Siamo tra i leader mondiali nella vendita di macchinari ==================== Quasi il 25 per cento delle merci prodotte nel Nordest prende la

Dettagli

L ESPORTAZIONE DI VINO 1

L ESPORTAZIONE DI VINO 1 L ESPORTAZIONE DI VINO 1 Premessa L Italia, come è noto, è uno dei principali produttori di vino, contendendo di anno in anno alla Francia, a seconda dell andamento delle vendemmie, la leadership mondiale.

Dettagli

Capitolo 24. Risultati economici delle imprese

Capitolo 24. Risultati economici delle imprese Capitolo 24 Risultati economici delle imprese 24. Risultati economici delle imprese Per saperne di più... Eurostat. http://europa. eu.int/comm/eurostat. Imf. World economic outlook. Washington: 2012.

Dettagli

MATCHING Brasile. San Paolo, 24-25 giugno 2013

MATCHING Brasile. San Paolo, 24-25 giugno 2013 MATCHING Brasile San Paolo, 24-25 giugno 2013 LE INFORMAZIONI GENERALI I settori* coinvolti sono : Agricolo, agroalimentare (food & beverage), agroindustriale Edilizia e impiantistica: materiali e prodotti

Dettagli

Situazione economica internazionale... 2. Situazione economica Lazio... 4 PIL... 4. Regional Competitiveness Index... 6. Mercato del Lavoro...

Situazione economica internazionale... 2. Situazione economica Lazio... 4 PIL... 4. Regional Competitiveness Index... 6. Mercato del Lavoro... Indice Situazione economica internazionale... 2 Situazione economica Lazio... 4 PIL... 4 Regional Competitiveness Index... 6 Mercato del Lavoro... 7 Cassa Integrazione Guadagni... 10 Il credito alle imprese...

Dettagli

Dott.ssa Jelena Spasic Consulente per gli IDE Dott.ssa Jelena Aković - Legale

Dott.ssa Jelena Spasic Consulente per gli IDE Dott.ssa Jelena Aković - Legale Dott.ssa Jelena Spasic Consulente per gli IDE Dott.ssa Jelena Aković - Legale Dati principali sul paese Cos è SIEPA? Motivi per investire in Serbia Accordi di libero scambio Fondi disponibili per gli investimenti

Dettagli

L ECONOMIA REGGIANA alle soglie del 2015

L ECONOMIA REGGIANA alle soglie del 2015 Osservatorio economico, coesione sociale, legalità L ECONOMIA REGGIANA alle soglie del 2015 i principali indicatori A cura dell Ufficio Studi della Camera di Commercio di Il contesto internazionale Stime

Dettagli

Industria dell Auto in Canada

Industria dell Auto in Canada Industria dell Auto in Canada A cura di Massimo Di Nola Aggiornamento: dicembre 2014 1 Industria dell auto Il Paese, le Opportunità Un industria forte, con una traduzione ormai secolare (la prima fabbrica

Dettagli

PIANO PER L ENERGIA RINNOVABILE. Argentina 2016-2025

PIANO PER L ENERGIA RINNOVABILE. Argentina 2016-2025 PIANO PER L ENERGIA RINNOVABILE Argentina 2016-2025 LA LEGGE delle energie rinnovabili stabilisce una nuova fase in Argentina. Sucesso storico dell Argentina che intraprende come politica di Stato, lo

Dettagli

Fatti & Tendenze - Economia 3/2008 IL SETTORE DELLA ROBOTICA IN ITALIA NEL 2007

Fatti & Tendenze - Economia 3/2008 IL SETTORE DELLA ROBOTICA IN ITALIA NEL 2007 Fatti & Tendenze - Economia 3/2008 IL SETTORE DELLA ROBOTICA IN ITALIA NEL 2007 luglio 2008 1 IL SETTORE DELLA ROBOTICA NEL 2007 1.1 L andamento del settore nel 2007 Il 2007 è stato un anno positivo per

Dettagli

Agevolazioni fiscali e incentivi finanziari agli

Agevolazioni fiscali e incentivi finanziari agli 1 di 6 25/06/2012 17:42 Stampa l'articolo Chiudi FISCALITA' INTERNAZIONALE Agevolazioni fiscali e incentivi finanziari agli investimenti negli USA Marco Q. Rossi, socio fondatore di Marco Q Rossi & Associati

Dettagli

L ATLANTE DEL MADE IN ITALY LE ROTTE DELL EXPORT ITALIANO PRIMA E DURANTE LA CRISI

L ATLANTE DEL MADE IN ITALY LE ROTTE DELL EXPORT ITALIANO PRIMA E DURANTE LA CRISI L ATLANTE DEL MADE IN ITALY LE ROTTE DELL EXPORT ITALIANO PRIMA E DURANTE LA CRISI Ottobre 2012 1 L ATLANTE DEL MADE IN ITALY Le rotte dell export italiano prima e durante la crisi La crisi dell economia

Dettagli

OTTO BUONI MOTIVI PER INVESTIRE AD HAITI

OTTO BUONI MOTIVI PER INVESTIRE AD HAITI OTTO BUONI MOTIVI PER INVESTIRE AD HAITI INDICE 1. Prossimità 2. Competitività 3. Sviluppo 4. Canali privilegiati 5. Reale flessibilità 6. Dalla parte degli investitori 7. Investimenti tutelati 8. Potenzialità

Dettagli

Capitolo 2. Commercio. uno sguardo. adattamento italiano di Novella Bottini (ulteriore adattamento di Giovanni Anania) [a.a.

Capitolo 2. Commercio. uno sguardo. adattamento italiano di Novella Bottini (ulteriore adattamento di Giovanni Anania) [a.a. Capitolo 2 Commercio internazionale: uno sguardo d insieme [a.a. 2012/13 ] adattamento italiano di Novella Bottini (ulteriore adattamento di Giovanni Anania) Struttura della Presentazione Il commercio

Dettagli

INNOVARE? Si deve, si può, si fa:

INNOVARE? Si deve, si può, si fa: come ottenere i finanziamenti ed i contributi per fare ricerca & sviluppo MILANO 27 APRILE 2015 RICERCA & SVILUPPO Cos è la Ricerca & Sviluppo nel Nostro tessuto imprenditoriale? INNOVAZIONE DI PRODOTTO

Dettagli