Il Direttore Emilio Grassi

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Il Direttore Emilio Grassi"

Transcript

1 Determinazione n 05/2016 AGENZIA per il TRASPORTO PUBBLICO LOCALE del Bacino di Bergamo Via Sora 4, Bergamo CF e PIVA PEC: Tel. 035/ Il Direttore Emilio Grassi OGGETTO: Affidamento diretto del servizio di Cassa e Tesoreria dell Agenzia per il Trasporto Pubblico Locale del Bacino di Bergamo sino al 31/12/2016. CIG Z7B192E535 Richiamati: la Legge Regionale della Lombardia n. 6 del Disciplina dei trasporti (pubblicata sul BURL n. 14 suppl. del ); il decreto dell Assessore regionale alle Infrastrutture e Mobilità n. 571 del 30/01/2014, con il quale, in attuazione di quanto stabilito dall art. 7 della predetta legge regionale n. 6/2012, è stata costituita l Agenzia per il Trasporto Pubblico Locale del Bacino di Bergamo; l Accordo tra il Comune e la Provincia di Bergamo relativamente al finanziamento ed al funzionamento dell Agenzia, approvato dai due Enti rispettivamente con deliberazione della Giunta Comunale n. 513 del e con Decreto Presidenziale n. 75 del ; il verbale dell Assemblea dell Agenzia del di approvazione del Bilancio di Previsione 2015 e di approvazione del Bilancio Pluriennale ; la deliberazione del Consiglio di Amministrazione dell Agenzia nella seduta del con la quale il sottoscritto è stato nominato Direttore dell Agenzia del TPL di Bergamo; Considerato che: con la deliberazione dell Assemblea del veniva approvato il Regolamento di Contabilità e del servizio di Tesoreria ; con la deliberazione dell Assemblea del veniva approvata la Revisione B del Regolamento di Contabilità e del servizio di Tesoreria ; Dato atto che: al fine di dare operatività all Agenzia entro il 16/11/2015 (data indicata dalla D.g.r. 31/07/2015 n.x/3962), nelle more dell attivazione della Gara ad evidenza Pubblica indicata all Art.18 del Regolamento di Contabilità e del servizio di Tesoreria, è stato richiesto in data 04/11/2015 il servizio di Cassa e Tesoreria a UBI-Banca Popolare di Bergamo; che UBI-Banca Popolare di Bergamo è l Istituto Bancario che già svolge il servizio di Tesoreria per il Comune di Bergamo (Socio dell Agenzia); in questo modo l Agenzia ha potuto accedere, in fase di Pag. 1 di 2

2 avvio delle attività, ad un sistema di relazioni, procedure e conoscenze già consolidato ed operante, comprimendo i tempi di avvio dell operatività; le condizioni presentate dall Istituto Bancario e la relativa Bozza di Convenzione allegata all offerta del 13/11/2015 si ritengono coerenti con il Regolamento di Contabilità e del servizio di Tesoreria ; tale servizio è stato aperto nel mese di novembre 2015 presso UBI-Banca Popolare di Bergamo; Ritenuto di: procedere, nelle more dell attivazione di procedure negoziali, a formalizzare l affidamento diretto del servizio di Tesoreria dell Agenzia sino al 31 dicembre 2016, a UBI-Banca Popolare di Bergamo con la sottoscrizione della Convenzione allegata al presente provvedimento; Visti in particolare: il D. Lgs. 385/93 e s.m.i. in materia di soggetti autorizzati a svolgere il Servizio di Tesoreria; Il Decreto Legislativo n. 163/06, art.57; Lo Statuto dell Agenzia; Il Regolamento di Contabilità e del servizio di Tesoreria; la Legge 7 agosto 1990, n 241 e successive modificazioni ed integrazioni; DETERMINA DI 1. affidare, per i motivi di cui in premessa, il servizio di Cassa e Tesoreria dell Agenzia per il periodo dal 01/11/2015 al , a UBI-Banca Popolare di Bergamo con sede in Bergamo, Piazza Vittorio Veneto 8, CF e P.IVA n , procedendo con la sottoscrizione della Convenzione allegata al presente provvedimento; 2. impegnare a favore della Banca Popolare di Bergamo su apposito capitolo di bilancio la somma di.625,00 per i costi di gestione del conto di Tesoreria. Bergamo, 30/03/2016 Il Direttore f.to Ing. Emilio Grassi Pag. 2 di 2

3 AGENZIA per il TRASPORTO PUBBLICO LOCALE del Bacino di Bergamo Via Sora 4, Bergamo CF e PIVA PEC: Tel. 035/ VISTO DI REGOLARITA CONTABILE ATTESTANTE LA COPERTURA FINANZIARIA OGGETTO: Affidamento diretto del servizio di Cassa e Tesoreria dell Agenzia per il Trasporto Pubblico Locale del Bacino di Bergamo sino al 31/12/2016. CIG Z7B192E535 Il sottoscritto Direttore attesta la regolarità contabile e l esistenza della copertura finanziaria degli impegni assunti con l atto in oggetto ai sensi dell art. 151, comma 4, del D.Lgs. 18 agosto 2000 n Bergamo, 30/03/2016 Il Direttore f.to Ing. Emilio Grassi ATTESTAZIONE DI PUBBLICAZIONE La presente determinazione è pubblicata a partire dal 01/04/2016 in copia sull Albo on line nel sito web dell Agenzia (sito temporaneamente appoggiato al sito web della Provincia di Bergamo) per quindici giorni consecutivi. Bergamo, 30/03/2016 Il Direttore f.to Ing. Emilio Grassi

4 CONVENZIONE PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI CASSA DELL AGENZIA DEL TRASPORTO PUBBLICO LOCALE DEL BACINO DI BERGAMO CIG: Z7B192E535 TRA L Agenzia del TPL del Bacino di Bergamo - in seguito denominata Agenzia rappresentato ; E la Banca Popolare di Bergamo., con sede legale e Direzione Generale in, si conviene e si stipula quanto segue Art. 1 Affidamento del servizio 1. Il servizio di cassa viene svolto dal Cassiere presso la propria dipendenza di Bergamo-Sede, nei giorni dal lunedì al venerdì, nel rispetto dell orario lavorativo bancario. Il servizio può essere dislocato in altro luogo solo previo specifico accordo con la Sezione. 2. Il servizio di cassa, la cui durata è fissata al successivo art. 13, viene svolto in conformità alla legge, agli statuti e ai regolamenti dell Agenzia nonché ai patti di cui alla presente convenzione. Art. 2 Oggetto e limiti della convenzione 1. Il servizio di cassa di cui alla presente convenzione ha per oggetto il complesso delle operazioni inerenti la gestione finanziaria dell Agenzia e, in particolare, la riscossione delle entrate ed il pagamento delle spese facenti capo all Agenzia medesima e dallo stesso ordinate, con l osservanza delle norme contenute negli articoli che seguono. Art. 3 Esercizio finanziario 1. L esercizio finanziario dell Agenzia ha durata annuale, con inizio il 1 gennaio e termine il 31 dicembre di ciascun anno; dopo tale termine non possono effettuarsi operazioni di cassa sul bilancio dell anno precedente. Art. 4 Riscossioni 1. Le entrate sono incassate dal Cassiere in base ad ordini di riscossione emessi dall Agenzia su moduli appositamente predisposti, numerati progressivamente e firmati dal Presidente. Pag. 1 di 7

5 L Agenzia si impegna a comunicare preventivamente le firme autografe, le generalità e qualifiche delle persone autorizzate, nonché le successive variazioni. Per gli effetti di cui sopra, il Cassiere resta impegnato dal giorno lavorativo successivo a quello di ricezione delle comunicazioni stesse. 2. Gli ordinativi di incasso devono contenere: - la denominazione dell Agenzia; - la somma da riscuotere in cifre ed in lettere; - l indicazione del debitore; - la causale del versamento; - il numero progressivo dell ordinativo per esercizio finanziario, senza separazione tra conto competenza e conto residui; - l esercizio finanziario e la data di emissione; - le indicazioni per l assoggettamento o meno all imposta di bollo di quietanza; 3. A fronte dell incasso il Cassiere rilascerà, in luogo e vece dell Agenzia, regolari quietanze numerate in ordine cronologico per esercizio finanziario, compilate con procedure informatiche e moduli meccanizzati 4. Il Cassiere accetta, anche senza autorizzazione della Sezione, le somme che i terzi intendono versare, a qualsiasi titolo e causa, a favore dell Agenzia stesso, rilasciando ricevuta contenente, oltre l indicazione della causale del versamento, la clausola espressa salvi i diritti dell Agenzia. Tali incassi sono segnalati all Agenzia stesso, il quale emette i relativi ordinativi di riscossione entro quindici giorni - o nel minor tempo eventualmente consentito e, comunque, entro il termine del mese in corso; detti ordinativi devono recare la seguente dicitura: a copertura del sospeso n..., rilevato dai dati comunicati dal Cassiere. 5. Il Cassiere non è tenuto ad accettare versamenti a mezzo di assegni di conto corrente bancario e postale. 6. Il Cassiere non è tenuto ad inviare avvisi di sollecito e notifiche ai debitori morosi. Art 5 Pagamenti 1. I pagamenti sono effettuati in base a mandati di pagamento, individuali o collettivi, emessi dall Agenzia su moduli appositamente predisposti, numerati progressivamente per esercizio finanziario e firmati dal Presidente. L Agenzia s impegna a comunicare preventivamente le firme autografe, le generalità e qualifiche delle persone autorizzate, nonché le successive variazioni. Per gli effetti di cui sopra, il Cassiere resta impegnato dal giorno lavorativo successivo a quello di ricezione delle comunicazioni stesse. Pag. 2 di 7

6 2. L estinzione dei mandati ha luogo nel rispetto della legge e delle indicazioni fornite dall Agenzia. 3. I mandati di pagamento devono contenere: - la denominazione dell Agenzia; - l indicazione del creditore o dei creditori o di chi per loro è tenuto a rilasciare quietanza, con eventuale precisazione degli estremi necessari per l individuazione dei richiamati soggetti, nonché del codice fiscale ove richiesto; - l ammontare della somma lorda - in cifre e in lettere - e netta da pagare; - la causale del pagamento; - il numero progressivo del mandato di pagamento per esercizio finanziario, senza separazione tra conto competenza e conto residui; - il numero progressivo del mandato di pagamento per esercizio finanziario; - l esercizio finanziario e la data di emissione; - l eventuale indicazione della modalità agevolativa di pagamento prescelta dal beneficiario con i relativi estremi; - le indicazioni per l assoggettamento o meno all imposta di bollo di quietanza. 4. Il Cassiere su conforme richiesta del Tesoriere dell Agenzia, darà corso al pagamento di spese fisse o ricorrenti, come rate di imposte e tasse, canoni di utenza vari relativi alla domiciliazione delle fatture attinenti le utenze, anche senza i relativi mandati; tali mandati dovranno essere emessi entro quindici giorni - o nel minor tempo eventualmente consentito e, comunque, entro il termine del mese in corso; dovranno, altresì, riportare l annotazione: a copertura del sospeso n...., rilevato dai dati comunicati dal Cassiere. 5. I beneficiari dei pagamenti sono avvisati direttamente dall Agenzia dopo l avvenuta consegna dei relativi mandati al Cassiere. 6. Il Cassiere esegue i pagamenti nei limiti della effettiva giacenza di cassa salvo quanto previsto dall art Il Cassiere non deve dar corso al pagamento di mandati che risultino irregolari, in quanto privi di uno qualsiasi degli elementi sopra elencati, non sottoscritti dalla persona a ciò tenuta, ovvero che presentino abrasioni o cancellature nell indicazione della somma e del nome del creditore o discordanze fra la somma scritta in lettere e quella scritta in cifre. Il Cassiere è esonerato da qualsiasi responsabilità per ritardo o danno conseguenti a difetto di individuazione od ubicazione del creditore, qualora ciò sia dipeso da errore o incompletezza dei dati evidenziati dall Agenzia sul mandato. 8. Il Cassiere estingue i mandati secondo le modalità indicate dall Agenzia. In assenza di una indicazione specifica, il Cassiere è autorizzato ad eseguire il Pag. 3 di 7

7 pagamento ai propri sportelli o mediante l utilizzo di altri mezzi equipollenti offerti dal sistema bancario. 9. A comprova e discarico dei pagamenti effettuati, il Cassiere raccoglie sul mandato o vi allega la quietanza del creditore ovvero provvede ad annotare sui relativi mandati gli estremi delle operazioni effettuate, apponendo il timbro pagato. In alternativa ed ai medesimi effetti, il Cassiere provvede ad annotare gli estremi del pagamento effettuato su documentazione meccanografica, da consegnare all Agenzia unitamente ai mandati pagati. 10. I mandati non estinti alla data del 31 dicembre saranno restituiti all Agenzia. 11. L Agenzia si impegna a non consegnare mandati al Cassiere oltre la data del 15 dicembre, ad eccezione di quelli relativi ai pagamenti aventi scadenza perentoria successiva a tale data e che non sia stato possibile consegnare entro la predetta scadenza del 15 dicembre. 12. Su richiesta dell Agenzia, il Cassiere fornisce gli estremi di qualsiasi pagamento eseguito, nonché la relativa prova documentale. 13. I mandati sono ammessi al pagamento, di norma, il secondo giorno lavorativo successivo alla consegna alla Cassiere. Art. 6 Trasmissione di atti e documenti 1. Gli ordini di pagamento e quelli di riscossione sono trasmessi dall Agenzia al Cassiere accompagnati da distinta, in doppio esemplare, uno dei quali viene restituita all Istituto firmato per ricevuta. Tali distinte saranno numerate progressivamente e conterranno l importo complessivo degli ordinativi presentati dall inizio dell esercizio. 2. Il Cassiere, salvo diverse pattuizioni, invia alla fine di ogni mese all Agenzia le reversali e gli ordini di pagamento (mandati) relativi alle operazioni eseguite nel periodo di riferimento. 3. Almeno trimestralmente il Cassiere invia l estratto del conto corrente o documento equipollente, corredato del tabulato riportante analiticamente i dati identificativi di tutte le operazioni di pagamento effettuate nel periodo considerato e gli estremi della relativa quietanza. 4. I mandati collettivi e quelli relativi a pagamenti da eseguirsi fuori piazza saranno restituiti, con le modalità predette, all Agenzia dopo la loro totale estinzione e quando saranno corredati delle relative quietanze. 5. A chiusura di ciascun anno, ovvero alla scadenza stabilita tra le parti, il Cassiere trasmetterà all Agenzia anche il foglio dell estratto conto regolato per capitale e interessi. 6. L Agenzia è tenuta a verificare gli estratti conto trasmessigli, segnalando, per iscritto tempestivamente e, comunque, non oltre 60 giorni dalla data di ricevimento degli stessi, le eventuali opposizioni. Decorso tale termine i documenti in questione si considerano approvati. Pag. 4 di 7

8 Art. 7 Obblighi gestionali assunti dal Cassiere 1. Il Cassiere tiene aggiornato e conserva il giornale di cassa; deve, inoltre, conservare i verbali di verifica e le rilevazioni periodiche di cassa. 2. Il Cassiere mette a disposizione dell Agenzia copia del giornale di cassa e invia, con la periodicità di cui al precedente art. 6, l estratto conto. Inoltre rende disponibili i dati necessari per le verifiche di cassa anche in formato meccanografico o elettronico. Art. 8 Verifiche ed ispezioni 1. L Agenzia e l organo di revisione dell Agenzia medesimo hanno diritto di procedere a verifiche di cassa ordinarie e straordinarie e dei valori dati in custodia, ogni qualvolta lo ritengano necessario ed opportuno. Art. 9 Anticipazioni di cassa 1. L Agenzia esegue i pagamenti nei limiti delle effettive giacenze di cassa. Gli organi deliberanti del Cassiere, su richiesta dell Agenzia - corredata dalla deliberazione dell organo esecutivo possono concedere anticipazioni di cassa il cui limite viene valutato di volta in volta e a condizioni da concordare. L anticipazione di cassa non è obbligatoria per il Cassiere. L Agenzia garantisce le eventuali esposizioni con tutti i propri mezzi finanziari e con il patrimonio mobile ed immobile. 2. L Agenzia deve prevedere in bilancio gli stanziamenti necessari per l utilizzo e il rimborso dell anticipazione, nonché per il pagamento degli interessi nella misura di tasso contrattualmente stabilita, sulle somme che ritiene di utilizzare. 3. In caso di cessazione del servizio, l Agenzia estingue immediatamente l esposizione debitoria derivante da eventuali anticipazioni di cassa, facendo rilevare dal Cassiere subentrante, all atto del conferimento dell incarico, le anzidette esposizioni, nonché facendogli assumere tutti gli obblighi inerenti ad eventuali impegni di firma rilasciati nell interesse dell Agenzia. Art. 10 Tasso creditore 1. Sulle giacenze di cassa dell Agenzia viene applicato un interesse annuo nella seguente misura: Euribor 1 mese, media percentuale mese precedente, la cui liquidazione ha luogo con cadenza trimestrale, con accredito, di iniziativa del Cassiere, sul conto di cassa, trasmettendo all Agenzia l apposito riassunto a Pag. 5 di 7

9 scalare. L Agenzia emette i relativi ordinativi di riscossione nel rispetto dei termini di cui al precedente art. 4, comma 4. Art. 11 Corrispettivo e spese di gestione 1. Il servizio di cui alla presente convenzione sarà svolto senza alcun compenso salvo quanto indicato al comma Il Cassiere ha diritto al rimborso delle spese postali, imposte di bollo, degli oneri fiscali nonché delle spese di tenuta conto nella misura forfettaria trimestrale pari ad 125,00 (centoventicinque/00). 3. Per il periodo di durata della presente convenzione (vedi art. 13) l importo complessivo delle spese di tenuta conto è pari ad 625,00 (seicentoventicinque/00). Art. 12 Imposta di bollo 1. L Agenzia, su tutti i documenti di cassa e con osservanza delle leggi sul bollo, indica se la relativa operazione è soggetta a bollo ordinario di quietanza oppure esente. Pertanto, sia gli ordinativi di incasso che i mandati di pagamento devono portare la predetta annotazione, così come indicato ai precedenti artt. 4 e 5, in tema di elementi essenziali degli ordinativi di incasso e dei mandati di pagamento. Art. 13 Durata della convenzione 1. La presente convenzione avrà durata dall al e potrà essere rinnovata, previo accordo deliberato tra le parti. Art. 14 Spese di stipula e di registrazione della convenzione 1. Le spese di stipulazione e dell eventuale registrazione della presente convenzione ed ogni altra conseguente sono a carico del Cassiere. La presente convenzione sarà registrata solo in caso d uso. Art. 15 Rinvio 1. Per quanto non previsto dalla presente convenzione, si fa rinvio alla legge ed ai regolamenti che disciplinano la materia. Pag. 6 di 7

10 Art. 16 Domicilio delle parti 1. Per gli effetti della presente convenzione e per tutte le conseguenze dalla stessa derivanti, l Agenzia e il Cassiere eleggono il proprio domicilio presso le rispettive sedi come appresso indicato: L Agenzia presso la propria Sede di via Sora 4, Bergamo. Il Cassiere presso la propria Direzione Generale in Bergamo, Piazza Vittorio Veneto, 8. Bergamo,.. Per l Agenzia Per la Banca Pag. 7 di 7

SCHEMA DI CONVENZIONE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA E DI CASSA DEL COMITATO NAZIONALE ITALIANO PERMANENTE PER IL MICROCREDITO TRA

SCHEMA DI CONVENZIONE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA E DI CASSA DEL COMITATO NAZIONALE ITALIANO PERMANENTE PER IL MICROCREDITO TRA SCHEMA DI CONVENZIONE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA E DI CASSA DEL COMITATO NAZIONALE ITALIANO PERMANENTE PER IL MICROCREDITO TRA Il Comitato Nazionale Italiano Permanente per il Microcredito

Dettagli

SCHEMA DI CONVENZIONE PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI CASSA DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE STATALI TRA

SCHEMA DI CONVENZIONE PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI CASSA DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE STATALI TRA ALLEGATO 1 SCHEMA DI CONVENZIONE PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI CASSA DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE STATALI TRA. (denominazione scuola), con sede in.., Via.. n.., C.F. n. più avanti denominata semplicemente

Dettagli

Comune di Stigliano (Prov. Matera)

Comune di Stigliano (Prov. Matera) Comune di Stigliano (Prov. Matera) REPUBBLICA ITALIANA BOLL O SCHEMA DI C O N V E N Z I O N E per il conferimento in appalto del servizio di tesoreria L anno duemila... (...), il giorno... (...) del mese

Dettagli

CONVENZIONE PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI CASSA

CONVENZIONE PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI CASSA CONVENZIONE PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI CASSA Tra l AUTORITA GARANTE PER L INFANZIA E L ADOLOSCENZA C.F. 11784021005 con sede in Roma Via di Villa Ruffo, 6 che per brevità sarà in seguito chiamata

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA Collecchio Provincia di Parma Atto Pubblico Amministrativo

REPUBBLICA ITALIANA Collecchio Provincia di Parma Atto Pubblico Amministrativo REPUBBLICA ITALIANA Collecchio Provincia di Parma Atto Pubblico Amministrativo CONVENZIONE PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI TESORERIA E CASSA DELL AZIENDA CONSORTILE Pedemontana Sociale L anno duemila.

Dettagli

SERVIZIO DI TESORERIA E CASSA DEL CONSORZIO DI BONIFICA EST TICINO VILLORESI PER IL TRIENNIO 2012-2014 (CIG: 179591973C) Schema di Convenzione

SERVIZIO DI TESORERIA E CASSA DEL CONSORZIO DI BONIFICA EST TICINO VILLORESI PER IL TRIENNIO 2012-2014 (CIG: 179591973C) Schema di Convenzione SERVIZIO DI TESORERIA E CASSA DEL CONSORZIO DI BONIFICA EST TICINO VILLORESI PER IL TRIENNIO 2012-2014 (CIG: 179591973C) Schema di Convenzione L anno.. il giorno. del mese di. in Milano nella sede del

Dettagli

MODELLO A5 SCHEMA DI CONVENZIONE PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI TESORERIA DELL AZIENDA SPECIALE FARMACIE COMUNALI DI MASSAROSA TRA

MODELLO A5 SCHEMA DI CONVENZIONE PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI TESORERIA DELL AZIENDA SPECIALE FARMACIE COMUNALI DI MASSAROSA TRA MODELLO A5 SCHEMA DI CONVENZIONE PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI TESORERIA DELL AZIENDA SPECIALE FARMACIE COMUNALI DI MASSAROSA TRA l'azienda Speciale Farmacie Comunali di Massarosa (in seguito chiamata

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA.

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA. COMUNE DI SANT ANGELO A SCALA PROVINCIA DI AVELLINO CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA. ART. 1 Il servizio di tesoreria del comune è affidato mediante procedura aperta,

Dettagli

AMMINISTRAZIONE COMUNALE DI TERNI ********** CONVENZIONE PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI TESORERIA ********** REPUBBLICA ITALIANA

AMMINISTRAZIONE COMUNALE DI TERNI ********** CONVENZIONE PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI TESORERIA ********** REPUBBLICA ITALIANA ALLEGATO ALLA DEL. DI CC N. 200 DEL 13.07.2005 AMMINISTRAZIONE COMUNALE DI TERNI ********** CONVENZIONE PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI TESORERIA ********** REPUBBLICA ITALIANA L anno duemila il giorno.

Dettagli

L Istituto di Credito con sede in Via iscritto al Registro delle Imprese

L Istituto di Credito con sede in Via iscritto al Registro delle Imprese ALLEGATO 1 CONVENZIONE PER LO SVOLGIMENTO DEL SERVIZIO DI CASSA tra L Associazione Pistoia Futura Laboratorio per la Programmazione Strategica della Provincia di Pistoia, con sede in Pistoia Piazza San

Dettagli

SERVIZIO DI TESORERIA PERIODO QUINQUENNALE

SERVIZIO DI TESORERIA PERIODO QUINQUENNALE COMUNE DI CASANDRINO ROVINCIA DI NAPOLI SETTORE PROGRAMMAZIONE FINANZIARIA E SVILUPPO ECONOMICO SERVIZIO RISORSE FINANZIARIE BILANCIO TRIBUTI E CONTROLLO DI GESTIONE SERVIZIO DI TESORERIA PERIODO QUINQUENNALE

Dettagli

COMUNE DI SAN ROMANO IN GARFAGNANA (Provincia di Lucca)

COMUNE DI SAN ROMANO IN GARFAGNANA (Provincia di Lucca) COMUNE DI SAN ROMANO IN GARFAGNANA (Provincia di Lucca) SCHEMA DI CONVENZIONE PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI TESORERIA Approvata con deliberazione del consiglio comunale n.. del.. Art. 1 Affidamento del

Dettagli

ASP Lazzarelli San Severino Marche

ASP Lazzarelli San Severino Marche CAPITOLATO SPECIALE APPALTO SERVIZIO TESORERIA ASP LAZZARELLI PERIODO 2015/2019 1. OGGETTO DELLA CONVENZIONE...2 2. ESERCIZIO FINANZIARIO...2 3. GRATUITÀ DEL SERVIZIO...2 4. INDICAZIONE DEI REGISTRI CHE

Dettagli

SCHEMA DI CONVENZIONE PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI CASSA DELL ACCADEMIA NAZIONALE DEI LINCEI TRA

SCHEMA DI CONVENZIONE PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI CASSA DELL ACCADEMIA NAZIONALE DEI LINCEI TRA SCHEMA DI CONVENZIONE PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI CASSA DELL ACCADEMIA NAZIONALE DEI LINCEI TRA L ACCADEMIA NAZIONALE DEI LINCEI (in seguito chiamata Ente ) con sede in Palazzo Corsini - Via della

Dettagli

Art. 1 Oggetto e affidamento del servizio di tesoreria

Art. 1 Oggetto e affidamento del servizio di tesoreria Allegato B REGOLAMENTO SERVIZIO TESORERIA Art. 1 Oggetto e affidamento del servizio di tesoreria 1. Il servizio di tesoreria consiste nel complesso delle operazioni riflettenti la gestione finanziaria

Dettagli

Convenzione/Capitolato per il Servizio di Cassa del GAL Ternano

Convenzione/Capitolato per il Servizio di Cassa del GAL Ternano Convenzione/Capitolato per il Servizio di Cassa del GAL Ternano Il GAL Ternano in esecuzione della deliberazione adottata dal Consiglio di Amministrazione n. 12/2014 all ordine del giorno in data 29/01/2014

Dettagli

SCHEMA DI CONVENZIONE per la gestione del servizio di cassa della Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Ragusa

SCHEMA DI CONVENZIONE per la gestione del servizio di cassa della Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Ragusa 1 SCHEMA DI CONVENZIONE per la gestione del servizio di cassa della Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Ragusa TRA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA DI RAGUSA,

Dettagli

COMUNE DI MONTEBUONO Provincia di Rieti REPUBBLICA ITALIANA

COMUNE DI MONTEBUONO Provincia di Rieti REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI MONTEBUONO Provincia di Rieti REPUBBLICA ITALIANA CONVENZIONE PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI TESORERIA E PER LA GESTIONE DEI SERVIZI CONNESSI PER IL PERIODO 11/06/2012/11/06/2017. L anno 2012,

Dettagli

(AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA E CASSA)

(AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA E CASSA) SCHEMA CONVENZIONE PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI TESORERIA E CASSA DELL AZIENDA PUBBLICA DI SERVIZI ALLA PERSONA CASA DI RIPOSO REGINA MARGHERITA DI BARLETTA TRA l ASP Casa di Riposo Regina Margherita,

Dettagli

SCHEMA DI CONVENZIONE PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI CASSA DEL SEGRETARIATO GENERALE DELLA PRESIDENZA DELLA REPUBBLICA

SCHEMA DI CONVENZIONE PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI CASSA DEL SEGRETARIATO GENERALE DELLA PRESIDENZA DELLA REPUBBLICA SCHEMA DI CONVENZIONE PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI CASSA DEL SEGRETARIATO GENERALE DELLA PRESIDENZA DELLA REPUBBLICA Tra il Segretariato Generale della Presidenza della Repubblica rappresentata dal

Dettagli

CONVENZIONE PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI CASSA. L'anno, addì del mese di con la presente scrittura privata, TRA

CONVENZIONE PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI CASSA. L'anno, addì del mese di con la presente scrittura privata, TRA CONVENZIONE PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI CASSA L'anno, addì del mese di con la presente scrittura privata, TRA Casa Livorno e Provincia S. p. A. Partita Iva 01461610493 rappresentata da nata a il (C.F.

Dettagli

SCHEMA DI CONVENZIONE PER IL SERVIZIO DI TESORERIA TRA., di seguito denominato Tesoriere C.F.: rappresentato da nella qualità di.

SCHEMA DI CONVENZIONE PER IL SERVIZIO DI TESORERIA TRA., di seguito denominato Tesoriere C.F.: rappresentato da nella qualità di. SCHEMA DI CONVENZIONE PER IL SERVIZIO DI TESORERIA TRA il Comune di Scisciano, di seguito denominato Ente, C.F.: 84003650631 rappresentato dal Rag. Carmine Napolitano nella qualità di Responsabile del

Dettagli

CONSORZIO DI BONIFICA DELL ORISTANESE. Con sede in Oristano (OR) C.F 9002260092 *****

CONSORZIO DI BONIFICA DELL ORISTANESE. Con sede in Oristano (OR) C.F 9002260092 ***** CONSORZIO DI BONIFICA DELL ORISTANESE Con sede in Oristano (OR) C.F 9002260092 ***** Capitolato Speciale Per l affidamento del Servizio di Tesoreria e Cassa CIG: 0226589B25 Art. 1 Il Servizio di Tesoreria

Dettagli

COMUNE DI VILLATA Piazza Gastaldi n. 14 - cap 13010- Tel (0161) 310113 - Fax (0161)) 310631 c.f. 80003170026 - p. I.V.A.

COMUNE DI VILLATA Piazza Gastaldi n. 14 - cap 13010- Tel (0161) 310113 - Fax (0161)) 310631 c.f. 80003170026 - p. I.V.A. Regione Piemonte Provincia di Vercelli COMUNE DI VILLATA Piazza Gastaldi n. 14 - cap 13010- Tel (0161) 310113 - Fax (0161)) 310631 c.f. 80003170026 - p. I.V.A. 00373260025 CONVENZIONE PER IL SERVIZIO DI

Dettagli

DELL ENTE PARCO REGIONALE DELLA MAREMMA PERIODO 01.01.2010-31.12.2014

DELL ENTE PARCO REGIONALE DELLA MAREMMA PERIODO 01.01.2010-31.12.2014 ALLEGATO B SCHEMA DI CONVENZIONE PER L ESERCIZIO DEL SERVIZIO DI TESORERIA DELL ENTE PARCO REGIONALE DELLA MAREMMA PERIODO 01.01.2010-31.12.2014 PREMESSO - che l Ente Parco Regionale della Maremma è sottoposto

Dettagli

AMT AMT AMT AMT AMT AMT FACSIMILE FACSIMILE

AMT AMT AMT AMT AMT AMT FACSIMILE FACSIMILE 1 CONVENZIONE PER IL DISIMPEGNO DEL SERVIZIO DI CASSA A) Servizio di cassa per il triennio 2011, 2012, 2013. ART. 1 L A.M.T. affida il proprio servizio di cassa, all istituto di credito....operante su

Dettagli

CONTRATTO PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI CASSA DELL ACCADEMIA NAZIONALE DEI LINCEI

CONTRATTO PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI CASSA DELL ACCADEMIA NAZIONALE DEI LINCEI CONTRATTO PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI CASSA DELL ACCADEMIA NAZIONALE DEI LINCEI L ACCADEMIA NAZIONALE DEI LINCEI (in seguito chiamata Ente ) con sede in Palazzo Corsini - Via della Lungara, 10-00165

Dettagli

COMUNE DI ALBIATE PROVINCIA DI MONZA E BRIANZA

COMUNE DI ALBIATE PROVINCIA DI MONZA E BRIANZA COMUNE DI ALBIATE PROVINCIA DI MONZA E BRIANZA CONVENZIONE PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI TESORERIA Art.1 - AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO 1. Il Comune di Albiate affida il Servizio di Tesoreria a..che accetta

Dettagli

CONVENZIONE PER IL SERVIZIO DI TESORERIA PER IL PERIODO 01.01.2012 31.12.2016 TRA

CONVENZIONE PER IL SERVIZIO DI TESORERIA PER IL PERIODO 01.01.2012 31.12.2016 TRA SCHEMA CONVENZIONE PER IL SERVIZIO DI TESORERIA PER IL PERIODO 01.01.2012 31.12.2016 TRA Il Comune di Longone al Segrino, con sede in Via Diaz n.27, in seguito denominato Ente rappresentato da... nella

Dettagli

CONSORZIO DI BONIFICA DELL ORISTANESE

CONSORZIO DI BONIFICA DELL ORISTANESE CONSORZIO DI BONIFICA DELL ORISTANESE Con sede in Oristano (OR) C.F 9002260092 ***** Capitolato Speciale Per l affidamento del Servizio di Tesoreria e Cassa CIG 6395917DAA Art. 1 Servizio di tesoreria

Dettagli

CONVENZIONE PER LO SVOLGIMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA TRA. Comune di Roio del Sangro, con sede in Roio del Sangro, in n., CF 81003010691 - in

CONVENZIONE PER LO SVOLGIMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA TRA. Comune di Roio del Sangro, con sede in Roio del Sangro, in n., CF 81003010691 - in CONVENZIONE PER LO SVOLGIMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA TRA Comune di Roio del Sangro, con sede in Roio del Sangro, in n., CF 81003010691 - in seguito denominato Ente, rappresentato dal Sig. Ramondelli

Dettagli

SERVIZIO DI CASSA PER L UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PADOVA - CODICE C.I.G.: 143017059D CAPITOLATO - PARTE TECNICA

SERVIZIO DI CASSA PER L UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PADOVA - CODICE C.I.G.: 143017059D CAPITOLATO - PARTE TECNICA SERVIZIO DI CASSA PER L UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PADOVA - CODICE C.I.G.: 143017059D CAPITOLATO - PARTE TECNICA CAPITOLATO SPECIALE D'APPALTO DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PADOVA... CAPITOLATO SPECIALE

Dettagli

secondo quanto definito nel presente schema di convenzione e di seguito indicato col termine di Cassiere.

secondo quanto definito nel presente schema di convenzione e di seguito indicato col termine di Cassiere. Schema di convenzione per il servizio di cassa tra a Consorzio di difesa delle terre golenali del Comune di Brescello con sede legale c/o Comune di Brescello, Piazza Matteotti, 12-42041 Brescello (RE)

Dettagli

Comune di Falerone PROVINCIA DI FERMO

Comune di Falerone PROVINCIA DI FERMO Comune di Falerone PROVINCIA DI FERMO SCHEMA DI CONVENZIONE PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI TESORERIA (2014 2018) COMUNE DI FALERONE...1 PROVINCIA DI FERMO...1 ART. 1 AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO...3 ART.

Dettagli

Consiglio Regionale della Campania

Consiglio Regionale della Campania Consiglio Regionale della Campania C.F. e P.I. 80051460634 Sede Legale: Via G. Porzio, Centro Direzionale di Napoli, Isola F13-80143 Napoli Sede Amministrativa: Via G. Porzio, Centro Direzionale di Napoli,

Dettagli

SCHEMA DI CONVENZIONE PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI CASSA DELL AGENZIA PER LA RAPPRESENTANZA NEGOZIALE DELLA REGIONE SICILIANA (A.Ra.N.

SCHEMA DI CONVENZIONE PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI CASSA DELL AGENZIA PER LA RAPPRESENTANZA NEGOZIALE DELLA REGIONE SICILIANA (A.Ra.N. SCHEMA DI CONVENZIONE PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI CASSA DELL AGENZIA PER LA RAPPRESENTANZA NEGOZIALE DELLA REGIONE SICILIANA (A.Ra.N. SICILIA) L anno, il giorno.. del mese di., in Palermo, nella sede

Dettagli

SI CONVIENE E SI STIPULA QUANTO SEGUE

SI CONVIENE E SI STIPULA QUANTO SEGUE COMUNE DI SESTINO PROVINCIA DI AREZZO Rep. n. CONTRATTO DI CONCESSIONE PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI TESORERIA PER IL PERIODO 01.07.2014-30.06.2019 REPUBBLICA ITALIANA L anno (duemila ), il giorno (_)

Dettagli

CAPITOLATO D'ONERI PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI TESORERIA E CASSA DELL'ENTE CONSORZIO BIBLIOTECARIO NORD OVEST

CAPITOLATO D'ONERI PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI TESORERIA E CASSA DELL'ENTE CONSORZIO BIBLIOTECARIO NORD OVEST CAPITOLATO D'ONERI PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI TESORERIA E CASSA DELL'ENTE CONSORZIO BIBLIOTECARIO NORD OVEST Art. 1 Ufficio del Tesoriere Il servizio disciplinato dal presente capitolato verrà espletato

Dettagli

CONVENZIONE PER LA GESTIONE QUINQUENNALE DEL SERVIZIO DI TESORERIA per il Consorzio I Castelli della Sapienza

CONVENZIONE PER LA GESTIONE QUINQUENNALE DEL SERVIZIO DI TESORERIA per il Consorzio I Castelli della Sapienza CONVENZIONE PER LA GESTIONE QUINQUENNALE DEL SERVIZIO DI TESORERIA per il Consorzio I Castelli della Sapienza TRA Consorzio I Castelli della Sapienza rappresentato dal Prof. Marcello Accordino nella qualità

Dettagli

SCHEMA DI CONVENZIONE PER IL SERVIZIO DI TESORERIA TRA

SCHEMA DI CONVENZIONE PER IL SERVIZIO DI TESORERIA TRA SCHEMA DI CONVENZIONE PER IL SERVIZIO DI TESORERIA TRA il Comune di (AR), di seguito denominato Ente, Codice Fiscale e partita IVA rappresentato dal Sig. nella sua qualità di Responsabile del servizio

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO Approvato con deliberazione di Consiglio Comunale n. 62 del 29 dicembre 2011 INDICE CAPO I Principi Generali Art. 1 Oggetto e scopo del Regolamento Art. 2 Organizzazione

Dettagli

Servizio Finanziario e Programmazione Economica

Servizio Finanziario e Programmazione Economica c.a.p. 66036 P.zza Mazzini, 5 C.F. 81001270693/ P.I. 00254520695 Tel. 0871/869765 Servizio Finanziario e Programmazione Economica Allegato C Art. 1 Affidamento del servizio 1.1 Il servizio di Tesoreria

Dettagli

Casa di Soggiorno e Pensionato della Città Murata - I.P.A.B. Montagnana - PD -

Casa di Soggiorno e Pensionato della Città Murata - I.P.A.B. Montagnana - PD - Casa di Soggiorno e Pensionato della Città Murata - I.P.A.B. Montagnana - PD - Via Berga, 21-35044 MONTAGNANA (PD) C.F. 82000370286 Tel. (0429) 800228-800670 Fax (0429) 800671 P.I. 00736180282 Posta certificata:

Dettagli

A5 Schema di Convenzione CONVENZIONE PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI CASSA/TESORERIA DELL ATER DELLA PROVINCIA DI FROSINONE TRA

A5 Schema di Convenzione CONVENZIONE PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI CASSA/TESORERIA DELL ATER DELLA PROVINCIA DI FROSINONE TRA A5 Schema di Convenzione CONVENZIONE PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI CASSA/TESORERIA DELL ATER DELLA PROVINCIA DI FROSINONE TRA L A.T.E.R. della provincia di Frosinone (in seguito chiamata Ente ) con via

Dettagli

$8725,7$ 32578$/(',75,(67(

$8725,7$ 32578$/(',75,(67( $8725,7$ 32578$/(',75,(67( 6&+(0$',&219(1=,21(3(5/ $)),'$0(172'(/6(59,=,2',&$66$ CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO l Autorità Portuale di Trieste, (in seguito denominata anche per brevità A.P.T.), rappresentata.nella

Dettagli

- da una parte la Signora Carmela Caputo, nata a Formicola, il

- da una parte la Signora Carmela Caputo, nata a Formicola, il COMUNE DI FORMICOLA Provincia di CASERTA CONVENZIONE PER L AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DEL SERVIZIO DI TESORERIA REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DELLA LEGGE L'anno duemilatredici il giorno del mese di., presso

Dettagli

COMUNE DI CANNARA Provincia di Perugia

COMUNE DI CANNARA Provincia di Perugia COMUNE DI CANNARA Provincia di Perugia SCHEMA DI CONVENZIONE PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI TESORERIA DEL COMUNE DI CANNARA PERIODO 01.01.2011-31.12.2015 Art.1 - Affidamento del servizio Il servizio tesoreria

Dettagli

SOCIALE EUROPEO PREMESSO

SOCIALE EUROPEO PREMESSO REPUBBLICA ITALIANA CONVENZIONE PER LO SVOLGIMENTO DI SERVIZI DI CASSA RELATIVI AL FONDO DI ROTAZIONE PER LA FORMAZIONE PROFESSIONALE E L ACCESSO AL FONDO SOCIALE EUROPEO L anno 2009, il giorno del mese

Dettagli

COMUNE DI CASTIGLIONE COSENTINO

COMUNE DI CASTIGLIONE COSENTINO COMUNE DI CASTIGLIONE COSENTINO Provincia di Cosenza Codice Fiscale 00391420783 0984 442007 FAX 0984 442185 e-mail castiglionecosentino@libero.it Allegato B SCHEMA DI CONVENZIONE PER L AFFIDAMENTO DEL

Dettagli

SCHEMA DI CONVENZIONE PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI CASSA DELL AZIENDA SPECIALE REGIONALE MOLISE ACQUE. TRA

SCHEMA DI CONVENZIONE PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI CASSA DELL AZIENDA SPECIALE REGIONALE MOLISE ACQUE. TRA SCHEMA DI CONVENZIONE PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI CASSA DELL AZIENDA SPECIALE REGIONALE MOLISE ACQUE. TRA AZIENDA SPECIALE REGIONALE MOLISE ACQUE (di seguito denominata "Azienda") con sede in Campobasso,

Dettagli

TRA. , di seguito denominato Tesoriere C.F.: rappresentato da, nella qualità di. premesso

TRA. , di seguito denominato Tesoriere C.F.: rappresentato da, nella qualità di. premesso Comune di Bressana Bottarone Provincia di Pavia Allegato alla delibera Consiglio Comunale n. 4 del 23.01.2013 SCHEMA DI CONVENZIONE PER IL SERVIZIO DI TESORERIA TRA il Comune di Bressana Bottarone di seguito

Dettagli

SCHEMA DI CONVENZIONE PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI TESORERIA E CASSA

SCHEMA DI CONVENZIONE PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI TESORERIA E CASSA Allegato C schema di convezione SCHEMA DI CONVENZIONE PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI TESORERIA E CASSA Periodo: 1 gennaio 2012 31 dicembre 2016 Approvato dal Consiglio di Amministrazione con propria deliberazione

Dettagli

Consorzio di Bonifica del Nord Sardegna

Consorzio di Bonifica del Nord Sardegna C A P I T O L A T O S P E C I A L E P E R L A F F I D A M E N T O D E L S E R V I Z I O D I T E S O R E R I A CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA ART.1 DISCIPLINA Il Servizio

Dettagli

SCHEMA DI CONVENZIONE PER IL SERVIZIO DI TESORERIA TRA

SCHEMA DI CONVENZIONE PER IL SERVIZIO DI TESORERIA TRA SCHEMA DI CONVENZIONE PER IL SERVIZIO DI TESORERIA TRA il Comune di......., di seguito denominato Ente, C.F.: 00.... rappresentato dal Sig.......... nella qualità di Responsabile del servizio finanziario

Dettagli

SCHEMA DI CONVENZIONE PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI TESORERIA DELLA FARMACAP TRIENNIO 2015-2017. Art.1 - SCOPO, MATERIA, LIMITI DELLA CONVENZIONE

SCHEMA DI CONVENZIONE PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI TESORERIA DELLA FARMACAP TRIENNIO 2015-2017. Art.1 - SCOPO, MATERIA, LIMITI DELLA CONVENZIONE Allegato 1 SCHEMA DI CONVENZIONE PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI TESORERIA DELLA FARMACAP TRIENNIO 2015-2017 Art.1 - SCOPO, MATERIA, LIMITI DELLA CONVENZIONE Premesso che con delibera del Commissario Straordinario,

Dettagli

COMUNE DI BORGHI PROVINCIA DI FORLÌ-CESENA REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL SERVIZIO DI CASSA/ECONOMATO

COMUNE DI BORGHI PROVINCIA DI FORLÌ-CESENA REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL SERVIZIO DI CASSA/ECONOMATO COMUNE DI BORGHI PROVINCIA DI FORLÌ-CESENA REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL SERVIZIO DI CASSA/ECONOMATO Approvato con deliberazione di consiglio comunale n. 22 del 26.9.2012 1 INDICE Art. 1 Oggetto Art.

Dettagli

Regolamento di economato e degli agenti contabili

Regolamento di economato e degli agenti contabili economato e degli agenti contabili COMUNE DI ROCCA SUSELLA (Provincia di Pavia) Regolamento di economato e degli agenti contabili INDICE TITOLO I - SERVIZIO ECONOMALE - Articolo 1 - Istituzione del servizio

Dettagli

SCHEMA DI CONVENZIONE PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI TESORERIA DELLA CASSA NAZIONALE DEL NOTARIATO PER IL TRIENNIO 2014-2016 TRA

SCHEMA DI CONVENZIONE PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI TESORERIA DELLA CASSA NAZIONALE DEL NOTARIATO PER IL TRIENNIO 2014-2016 TRA SCHEMA DI CONVENZIONE PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI TESORERIA DELLA CASSA NAZIONALE DEL NOTARIATO PER IL TRIENNIO 2014-2016 TRA la Cassa Nazionale del Notariato, Associazione di diritto privato, in prosieguo

Dettagli

I.Ri.Fo.R. - ONLUS. Regolamento per la Gestione Finanziaria vers. 1

I.Ri.Fo.R. - ONLUS. Regolamento per la Gestione Finanziaria vers. 1 I.Ri.Fo.R. - ONLUS Regolamento per la Gestione Finanziaria vers. 1 CAPO I - BILANCIO DI PREVISIONE Articolo 1 - Principi generali 1. La gestione finanziaria della struttura nazionale e delle strutture

Dettagli

C O M U N E D I P O Z Z A L L O Provincia di Ragusa CONVENZIONE PER LO SVOLGIMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE

C O M U N E D I P O Z Z A L L O Provincia di Ragusa CONVENZIONE PER LO SVOLGIMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE C O M U N E D I P O Z Z A L L O Provincia di Ragusa CONVENZIONE PER LO SVOLGIMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE 1 SCHEMA DI CONVENZIONE PER IL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE PER IL QUINQUENNIO 2011/2015

Dettagli

AZIENDA TERRITORIALE PER L EDILIZIA RESIDENZIALE DELLA PROVINCIA DI TREVISO * * * CONVENZIONE PER IL SERVIZIO DI CASSA

AZIENDA TERRITORIALE PER L EDILIZIA RESIDENZIALE DELLA PROVINCIA DI TREVISO * * * CONVENZIONE PER IL SERVIZIO DI CASSA AZIENDA TERRITORIALE PER L EDILIZIA RESIDENZIALE DELLA PROVINCIA DI TREVISO * * * CONVENZIONE PER IL SERVIZIO DI CASSA Con la presente CONVENZIONE posta in essere tra l Azienda Territoriale per l Edilizia

Dettagli

Consorzio di Bonifica del Nord Sardegna

Consorzio di Bonifica del Nord Sardegna B A N D O D I G A R A PER L'AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA CIG 4597641D5D 1) ENTE: CONSORZIO DI BONIFICA DEL NORD SARDEGNA Via Vittorio Veneto 16-07014 OZIERI tel. 079 787706 - fax 079 786689 e-mail:

Dettagli

Il Dirigente Carlo Chiostri

Il Dirigente Carlo Chiostri 30.10.2013 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 44 di certificazione del presente decreto che prevedano scadenze successive al 30/4/2014 che pertanto risultano confermate e per le quali si

Dettagli

Allegato 2 all Avviso della Consultazione preliminare di mercato. Convenzione attualmente operante tra ASP Città di Bologna e Banca - Tesoriere

Allegato 2 all Avviso della Consultazione preliminare di mercato. Convenzione attualmente operante tra ASP Città di Bologna e Banca - Tesoriere Allegato 2 all Avviso della Consultazione preliminare di mercato Convenzione attualmente operante tra ASP Città di Bologna e Banca - Tesoriere I contenuti del presente documento hanno valore meramente

Dettagli

CONVENZIONE PER IL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE REPUBBLICA ITALIANA REGIONE SICILIANA

CONVENZIONE PER IL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE REPUBBLICA ITALIANA REGIONE SICILIANA 1 CONVENZIONE PER IL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE REPUBBLICA ITALIANA REGIONE SICILIANA L anno duemila il giorno del mese di...omissis. Sono presenti : Il Comune di Avola il quale interviene nel presente

Dettagli

ALLEGATO 1 SCHEMA DI CONVENZIONE PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI CASSA

ALLEGATO 1 SCHEMA DI CONVENZIONE PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI CASSA ALLEGATO 1 SCHEMA DI CONVENZIONE PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI CASSA TRA L Accademia di Belle Arti (di seguito denominato Istituto ) con sede in Palermo via Papireto, 20 C.F. n 80028180828 rappresentato

Dettagli

COMUNE DI CALANNA (Provincia di Reggio Calabria)

COMUNE DI CALANNA (Provincia di Reggio Calabria) COMUNE DI CALANNA (Provincia di Reggio Calabria) REGOLAMENTO DEL SERVIZIO ECONOMATO Approvato con Delibera del Consiglio Comunale n. 01 del 28\12\2007 CAPO I Servizio di Economato Art. 1 Servizio di economato

Dettagli

AZIENDA PUBBLICA DI SERVIZI ALLA PERSONA SOLIDARIETA - MONS. D. CADORE. Allegato allo schema di convenzione per la gestione del

AZIENDA PUBBLICA DI SERVIZI ALLA PERSONA SOLIDARIETA - MONS. D. CADORE. Allegato allo schema di convenzione per la gestione del AZIENDA PUBBLICA DI SERVIZI ALLA PERSONA SOLIDARIETA - MONS. D. CADORE ALLEGATO A) ALLA DELIBERAZIONE C.D.A N. 10 IN DATA 15.04.2016 Allegato allo schema di convenzione per la gestione del Servizio di

Dettagli

SCHEMA CONVENZIONE PER LA CONCESSIONE DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE.

SCHEMA CONVENZIONE PER LA CONCESSIONE DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE. COMUNE DI TREPPO GRANDE PROV. DI UDINE SCHEMA CONVENZIONE PER LA CONCESSIONE DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE. L'anno, il giorno del mese di in Treppo Grande, presso la sede municipale, in Piazza Marconi,

Dettagli

COMUNE DI POLLUTRI Provincia di Chieti

COMUNE DI POLLUTRI Provincia di Chieti COMUNE DI POLLUTRI Provincia di Chieti V E R B A L E D I D E L I B E R A Z I O N E D E L L A G I U N T A C O M U N A L E NUMERO 66 DATA 13/11/2014 OGGETTO: Misure organizzative per assicurare la tempestività

Dettagli

PROVINCIA DI BERGAMO. Allegato alla deliberazione consiliare n.39 del 13.11.2014

PROVINCIA DI BERGAMO. Allegato alla deliberazione consiliare n.39 del 13.11.2014 Allegato alla deliberazione consiliare n.39 del 13.11.2014 CAPITOLATO SPECIALE D ONERI PER IL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE PERIODO 01/01/2015 31/12/2019 1. AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE Comune di Paladina,

Dettagli

Art. 4 Gratuità del servizio Il servizio è affidato all Istituto cassiere senza alcun onere per l Agenzia.

Art. 4 Gratuità del servizio Il servizio è affidato all Istituto cassiere senza alcun onere per l Agenzia. Procedura concorrenziale, ai sensi dell art. 30 comma 3 del D.Lgs. 12 aprile 2006 n. 163, per l affidamento in concessione del servizio di cassa dell Agenzia per la Coesione Territoriale per un triennio

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO COMUNE DI CISTERNA DI LATINA Medaglia d argento al Valor Civile REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO Approvato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 52 del 11.05.2009 a cura di : Dott. Bruno Lorello

Dettagli

REGOLAMENTO DELL UFFICIO ECONOMATO. Approvato con deliberazione del Consiglio di Amministrazione n. 38 del 24.09.2009

REGOLAMENTO DELL UFFICIO ECONOMATO. Approvato con deliberazione del Consiglio di Amministrazione n. 38 del 24.09.2009 REGOLAMENTO DELL UFFICIO ECONOMATO Approvato con deliberazione del Consiglio di Amministrazione n. 38 del 24.09.2009 Pubblicato all Albo pretorio del Parco Adda Nord dal 30.09.2009 al 15.10.2009 ART. 1

Dettagli

SCHEMA DI CONVENZIONE PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI CASSA DELLA CAMERA DI COMMERCIO DI ISERNIA CIG 337116013D CPV 66600000-6

SCHEMA DI CONVENZIONE PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI CASSA DELLA CAMERA DI COMMERCIO DI ISERNIA CIG 337116013D CPV 66600000-6 SCHEMA DI CONVENZIONE PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI CASSA DELLA CAMERA DI COMMERCIO DI ISERNIA CIG 337116013D CPV 66600000-6 TRA La Camera di Commercio di Isernia, con sede in Isernia, C.so Risorgimento,

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI ANZOLA DELL EMILIA. Provincia di Bologna CONVENZIONE PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI TESORERIA DEL COMUNE

REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI ANZOLA DELL EMILIA. Provincia di Bologna CONVENZIONE PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI TESORERIA DEL COMUNE REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI ANZOLA DELL EMILIA Provincia di Bologna CONVENZIONE PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI TESORERIA DEL COMUNE DI ANZOLA DELL EMILIA DAL 01/01/2006 AL 31/12/2008 L anno 2005 (duemilacinque),

Dettagli

COMUNE DI MEGLIADINO SAN VITALE Piazza Matteotti, 8-35040 Megliadino San Vitale - PD -

COMUNE DI MEGLIADINO SAN VITALE Piazza Matteotti, 8-35040 Megliadino San Vitale - PD - COMUNE DI MEGLIADINO SAN VITALE Piazza Matteotti, 8-35040 Megliadino San Vitale - PD - REGOLAMENTO DI CONTABILITÀ SOMMARIO: Capo I - Le competenze del servizio economico-finanziario Capo II - La programmazione

Dettagli

COMUNE DI PONTOGLIO. Provincia di Brescia REGOLAMENTO COMUNALE PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO

COMUNE DI PONTOGLIO. Provincia di Brescia REGOLAMENTO COMUNALE PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO COMUNE DI PONTOGLIO Provincia di Brescia REGOLAMENTO COMUNALE PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO Indice Art. 1 Servizio di Economato Art. 2 Economo Comunale Art. 3 Funzioni del Servizio di Economato Art. 4 Indennità

Dettagli

CONVENZIONE PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE

CONVENZIONE PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE CONVENZIONE PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE ARTICOLO 1 AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO, SEDE Il Comune di Marina di Gioiosa Jonica affida il proprio servizio di Tesoreria, nonché l esecuzione

Dettagli

SCHEMA DI CONVENZIONE PER LO SVOLGIMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA PER IL PERIODO 1.11.2015-31.10.2020 TRA LE PARTI

SCHEMA DI CONVENZIONE PER LO SVOLGIMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA PER IL PERIODO 1.11.2015-31.10.2020 TRA LE PARTI ALL. A SCHEMA DI CONVENZIONE PER LO SVOLGIMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA PER IL PERIODO 1.11.2015-31.10.2020 TRA LE PARTI il Comune di Campofelice di Fitalia di seguito denominato Ente, C.F.: 86000730829

Dettagli

Comune di Fermignano Provincia di Pesaro e Urbino

Comune di Fermignano Provincia di Pesaro e Urbino Allegato C SCHEMA DI CONVENZIONE PER IL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE TRA il COMUNE DI FERMIGNANO, di seguito denominato Ente, C.F.: rappresentato da.., nella qualità di Responsabile del servizio finanziario,

Dettagli

SCHEMA DI CONVENZIONE PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI TESORERIA E CASSA TRA

SCHEMA DI CONVENZIONE PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI TESORERIA E CASSA TRA SCHEMA DI CONVENZIONE PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI TESORERIA E CASSA TRA L Ente Autonomo Regionale Teatro Massimo Vincenzo Bellini (in seguito denominato Ente), con sede in Catania - Via Perrotta 12,

Dettagli

Regolamento degli agenti contabili interni (Approvato con delibera C.C. n. 3 del 21.01.2003)

Regolamento degli agenti contabili interni (Approvato con delibera C.C. n. 3 del 21.01.2003) Regolamento degli agenti contabili interni (Approvato con delibera C.C. n. 3 del 21.01.2003) Art. 1 Attribuzione delle funzioni 1) Le funzioni di agente contabile interno con maneggio di denaro o con incarico

Dettagli

SCHEMA DI CONVENZIONE PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI TESORERIA. Il Comune di, in seguito per brevità denominato Ente o Comune, rappresentato

SCHEMA DI CONVENZIONE PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI TESORERIA. Il Comune di, in seguito per brevità denominato Ente o Comune, rappresentato COMUNE DI SCHEMA DI CONVENZIONE PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI TESORERIA PER IL PERIODO 1.01.20.. 31.12.20.. TRA Il Comune di, in seguito per brevità denominato Ente o Comune, rappresentato da nella sua

Dettagli

GAL APPENNINO BOLOGNESE CONVENZIONE PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI CASSA DEL GAL APPENNINO BOLOGNESE SOC. CONS. A R. L.

GAL APPENNINO BOLOGNESE CONVENZIONE PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI CASSA DEL GAL APPENNINO BOLOGNESE SOC. CONS. A R. L. GAL APPENNINO BOLOGNESE CONVENZIONE PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI CASSA DEL GAL APPENNINO BOLOGNESE SOC. CONS. A R. L. CIG XF516AF859 Con la presente scrittura privata, da valere ad ogni effetto di legge

Dettagli

REGIONE AUTONOMA FRIULI VENEZIA GIULIA DIREZIONE CENTRALE ATTIVITA PRODUTTIVE, COMMERCIO, COOPERAZIONE, RISORSE AGRICOLE E FORESTALI.

REGIONE AUTONOMA FRIULI VENEZIA GIULIA DIREZIONE CENTRALE ATTIVITA PRODUTTIVE, COMMERCIO, COOPERAZIONE, RISORSE AGRICOLE E FORESTALI. REGIONE AUTONOMA FRIULI VENEZIA GIULIA DIREZIONE CENTRALE ATTIVITA PRODUTTIVE, COMMERCIO, COOPERAZIONE, RISORSE AGRICOLE E FORESTALI. CONVENZIONE per la disciplina e l attuazione delle operazioni previste

Dettagli

CONVENZIONE PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI CASSA DELLA CAMERA DI COMMERCIO, INDUSTRIA, ARTIGIANATO E AGRICOLTURA DI LIVORNO.

CONVENZIONE PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI CASSA DELLA CAMERA DI COMMERCIO, INDUSTRIA, ARTIGIANATO E AGRICOLTURA DI LIVORNO. CONVENZIONE PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI CASSA DELLA CAMERA DI COMMERCIO, INDUSTRIA, ARTIGIANATO E AGRICOLTURA DI LIVORNO. * * * * * L'anno 2007, il giorno del mese di, tra La Camera di Commercio Industria,

Dettagli

REGOLAMENTO INTERNO DI CONTABILITA'

REGOLAMENTO INTERNO DI CONTABILITA' Centro Residenziale per Anziani Umberto Primo (CRAUP) di Piove di Sacco REGOLAMENTO INTERNO DI CONTABILITA' in esecuzione all'articolo 8, comma 2, Legge Regionale 23 novembre 2012, n. 43 (approvato con

Dettagli

CONTRATTO PER LO SVOLGIMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA TRA. Sig.ra Emanuela Dr.ssa Perin, nata a Padova il 01.05.1967, che agisce in

CONTRATTO PER LO SVOLGIMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA TRA. Sig.ra Emanuela Dr.ssa Perin, nata a Padova il 01.05.1967, che agisce in CONTRATTO PER LO SVOLGIMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA TRA il CENTRO RESIDENZIALE ANZIANI UMBERTO PRIMO di Piove di Sacco, codice fiscale n 80009810286, in seguito chiamato Ente, rappresento dalla Sig.ra

Dettagli

Comune di Ilbono SCRITTURA PRIVATA CONVENZIONE PER LO SVOLGIMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA TRA

Comune di Ilbono SCRITTURA PRIVATA CONVENZIONE PER LO SVOLGIMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA TRA Allegato alla Delib. di C.C. n.22 Comune di Ilbono SCRITTURA PRIVATA CONVENZIONE PER LO SVOLGIMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA TRA IL COMUNE DI ILBONO, con sede ad Ilbono in via Elini n. 5, di seguito denominato

Dettagli

SCHEMA DI CONVENZIONE TRA LA SOCIETÀ CONSORTILE AGROMED E L ISTITUTO DI CREDITO

SCHEMA DI CONVENZIONE TRA LA SOCIETÀ CONSORTILE AGROMED E L ISTITUTO DI CREDITO SCHEMA DI CONVENZIONE TRA LA SOCIETÀ CONSORTILE AGROMED E L ISTITUTO DI CREDITO La Società consortile Agromed, di seguito chiamata Società, e l'istituto di Credito, di seguito chiamato Banca, rappresentato

Dettagli

Determina Servizi Sociali ed Educativi/0000042 del 04/02/2013

Determina Servizi Sociali ed Educativi/0000042 del 04/02/2013 Comune di Novara Determina Servizi Sociali ed Educativi/0000042 del 04/02/2013 Area / Servizio Servizi Sociali Educativi (23.UdO) Proposta Istruttoria Unità Servizi Sociali Educativi (23.UdO) Proponente

Dettagli

APPENDICE da allegare all offerta firmata dalla/e persona/e abilitata/e ad impegnare l offerente come stabilito dall art. 7 del capitolato.

APPENDICE da allegare all offerta firmata dalla/e persona/e abilitata/e ad impegnare l offerente come stabilito dall art. 7 del capitolato. APPENDICE da allegare all offerta firmata dalla/e persona/e abilitata/e ad impegnare l offerente come stabilito dall art. 7 del capitolato. Affidamento del servizio di tesoreria e di cassa dell Azienda

Dettagli

Ufficio Centrale Orientamento Formazione Professionale Lavoratori. relativo alla gara con procedura aperta per l affidamento del servizio di

Ufficio Centrale Orientamento Formazione Professionale Lavoratori. relativo alla gara con procedura aperta per l affidamento del servizio di MINISTERO DEL LAVORO E DELLA PREVIDENZA SOCIALE Ufficio Centrale Orientamento Formazione Professionale Lavoratori CAPITOLATO D ONERI relativo alla gara con procedura aperta per l affidamento del servizio

Dettagli

CONVENZIONE PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI TESORERIA ANNI 2012/2016

CONVENZIONE PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI TESORERIA ANNI 2012/2016 CONVENZIONE PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI TESORERIA ANNI 2012/2016 L anno duemilaundici addì del mese di con la presente TRA Il Comune di Bibiana (in seguito, per brevità, denominata Comune ) rappresentata

Dettagli

ALLEGATO N. 3 SCHEMA DI CONTRATTO

ALLEGATO N. 3 SCHEMA DI CONTRATTO ALLEGATO N. 3 SCHEMA DI CONTRATTO L anno, il giorno del mese di in Palermo, nella sede dell Istituto Regionale per il Credito alla Cooperazione sita in questa Via Ausonia n, 83, con la presente scrittura

Dettagli

COMUNE DI FINALE EMILIA

COMUNE DI FINALE EMILIA COMUNE DI FINALE EMILIA PROVINCIA DI MODENA DETERMINAZIONE N. 633 DEL 25/08/2011 PROPOSTA N. 86 Centro di Responsabilità: Servizio Lavori Pubblici, Manutenzioni Servizio: Servizio Lavori Pubblici, Manutenzioni

Dettagli

NORME PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI ECONOMATO

NORME PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI ECONOMATO ALLEGATO AL REGOLAMENTO DI CONTABILITA NORME PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI ECONOMATO I N D I C E 1 Oggetto e scopo del Servizio 2 Organizzazione del Servizio di Economato 3 - Indennità maneggio valori

Dettagli

CONVENZIONE PER IL SERVIZIO DI CASSA DELLA CASSA CONGUAGLIO PER IL SETTORE ELETTRICO - CCSE - tra

CONVENZIONE PER IL SERVIZIO DI CASSA DELLA CASSA CONGUAGLIO PER IL SETTORE ELETTRICO - CCSE - tra CONVENZIONE PER IL SERVIZIO DI CASSA DELLA CASSA CONGUAGLIO PER IL SETTORE ELETTRICO - CCSE - tra La CASSA CONGUAGLIO PER IL SETTORE ELETTRICO (di seguito CCSE o Ente), con sede in Roma, in Via Cesare

Dettagli

AUTOMOBILE CLUB ASCOLI PICENO. Procedura Amministrativo-Contabile di Tesoreria. Gestione dei Pagamenti e degli Incassi

AUTOMOBILE CLUB ASCOLI PICENO. Procedura Amministrativo-Contabile di Tesoreria. Gestione dei Pagamenti e degli Incassi AUTOMOBILE CLUB ASCOLI PICENO Procedura Amministrativo-Contabile di Tesoreria Gestione dei Pagamenti e degli Incassi 1. OBIETTIVO... 4 2. REFERENTI DELLA PROCEDURA... 4 3. AMBITO DI APPLICAZIONE... 4 4.

Dettagli