MAGICUM S.R.L. Progetto Inno-School

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "MAGICUM S.R.L. Progetto Inno-School"

Transcript

1 MAGICUM S.R.L Progetto Inno-School

2 Area Contenuti 1

3 Documentazione Tecnica Software Musica Facile Lorenzo Marino Revisione numero 1.3 2

4 Indice 1.Software Musica Facile 1.1 Introduzione Applicazioni Programmazione Java e Visuale AppInventor Introduzione Cosa è necessario per programmare? Configurazione PC Creazione Account Google Configurazione Java Configurazione Emulatore Programmazione in AppInventor Entrare in AppInventor Area Design Area Palette Area Viewer Area Components Area Properties Altre Aree Area Design Area Programmazione I menù del Block Editor L'area di Lavoro Altre Aree Programmare (esempi) Test e Installazione Installazione Wi-Fi Installazione Usb Vantaggi e Svantaggi AppInventor

5 2. Le Applicazioni del progetto 2.1 Introduzione Applicazione Note Applicazione Tastiera Applicazione Orchestra Applicazione Quiz

6 1.Software Musica Facile 1.1 Introduzione Il software Musica Facile è utilizzato per facilitare l'insegnamento nelle scuole primarie di primo grado delle nozioni di base e dei fondamentali della musica mediante l'uso di una serie di Applicazioni. E' stato sviluppato dai professionisti dell'area contenuti della Magicum S.R.L. grazie anche a consulenze con esperti che sono specializzati nelle tecniche di apprendimento dei bambini. Si presenta un primo approccio alla musica grazie alla semplicità e accessibilità dei programmi che facilitano l'apprendimento grazie all'uso di Immagini e Suoni specifici con cui lo studente interagisce. E' un software, in tendenza con tutto il progetto Inno-School, volto a fornire un'alternativa adeguata e una giusta collaborazione con i metodi di insegnamento tradizionale. 5

7 1.2 Applicazioni Le applicazioni sviluppate dall'area contenuti del progetto sono App per android, cioè applicazioni per dispositivi mobili quali Tablet e cellulari Android. Una app per dispositivi mobili si differenzia dalle tradizionali applicazioni, sia per il supporto con cui viene usata, sia per la concezione che racchiude in sè. Si tratta a tutti gli effetti di un software che per struttura informatica è molto simile a una generica applicazione ma è caratterizzata da una semplificazione ed eliminazione del superfluo, al fine di ottenere leggerezza, essenzialità e velocità. Consiste in uno strumento informatico che si installa e si utilizza sul proprio dispositivo mobile, vale a dire un insieme di istruzioni informatiche progettate con lo scopo di rendere possibile un servizio o una serie di servizi o strumenti ritenuti utili o desiderabili dall utente. Le app, infatti, vanno ad ampliare le capacità native del dispositivo incluse all'interno del sistema operativo (configurazione di base). Una volta acquistato il dispositivo, sia esso smartphone o tablet, si ha la possibilità di personalizzarlo aggiungendo nuove applicazioni a seconda dei propri gusti ed esigenze. Android è un sistema operativo Open Source per dispositivi mobili basato su Kernel Linux. La caratteristica Free Software in accordo con un tipo di licenza Apache permette di modificare e distribuire liberamente il codice sorgente. Android, dispone di una vasta comunità di sviluppatori che realizzano applicazioni con l'obiettivo di aumentare le funzionalità dei dispositivi. Queste applicazioni sono scritte soprattutto con una versione modificata del linguaggio di programmazione Java. 6

8 1.3 Programmazione Java e Visuale Un'applicazione Android si costruisce utilizzando il linguaggio Java. Java è un linguaggio di programmazione ad Oggetti. La programmazione a oggetti(oop object oriented programming) è un tipo di programmazione diverso da quelli procedurali e che permette di gestire le informazioni e i dati mediante la definizione di Oggetti e Classi. La definizione di Oggetti e Classi facilita la gestione delle informazioni, nonché fornisce una buona e facile rappresentazione di oggetti della realtà e in più aumenta la modularità e il riutilizzo del codice. Una classe definisce un tipo di Dato e permette la creazione di oggetti definiti secondo le caratteristiche della data classe. Una classe è costituita da attributi (cioè variabili e costanti della classe) e metodi (cioè procedure e funzioni che operano su questi attributi). Un oggetto è una istanza di una classe. Esso è dotato di tutti gli attributi e i metodi definiti dalla classe, ed agisce come un fornitore di metodi che il codice può attivare e eseguire su richiesta. La programmazione a Oggetti ha tre proprietà specifiche: L'incapsulamento consiste nella separazione della cosiddetta interfaccia di una classe dalla corrispondente implementazione. L'ereditarietà permette essenzialmente di definire delle classi a partire da altre già definite. Il polimorfismo permette di scrivere una parte di programma che può servirsi di oggetti di classi diverse, ma dotati di una stessa interfaccia comune; a tempo di esecuzione, quel client attiverà comportamenti diversi senza conoscere a priori il tipo specifico dell'oggetto che gli viene passato. Grazie a queste caratteristiche è possibile sfruttare al massimo le potenzialità della programmazione a oggetti. La principale causa della nascita di Java fu quella di creare un linguaggio di programmazione che poteva essere un portable language e cioè funzionare indipendentemente dal sistema hardware della macchina su cui è eseguito il codice. I programmi scritti in linguaggio Java, dopo una fase iniziale di compilazione, con ottenimento del cosiddetto bytecode, sono destinati all'esecuzione sulla piattaforma Java attraverso una fase di interpretazione (per questo motivo il linguaggio è detto anche semi-interpretato) ad opera di una Virtual Machine e, a tempo di esecuzione, avranno accesso alle API della libreria Standard. Per creare applicazioni Android è quindi possibile utilizzare il linguaggio Java, tramite l'installazione di un ambiente di sviluppo come eclipse. Ma esiste anche un'alternativa valida alla solita programmazione ad oggetti. Per costruire le App Android esiste anche un sistema di programmazione visuale (o a blocchi). Questo sistema è AppInventor. Un linguaggio di Programmazione Visuale (V.P.L. Visual Programming Language) è 7

9 un linguaggio che consente la programmazione tramite la manipolazione grafica degli elementi e non tramite sintassi scritta. I vantaggi di usare un V.P.L sono incredibili, oltre alla facilità con cui imparare a usarlo, si può controllare il programma e vedere già il risultato finale in fase di Debug, inoltre la programmazione parallela diventa quasi istintiva e automatica. 8

10 1.4 AppInventor Introduzione Le applicazioni da costruire saranno fatte grazie all uso del sistema Android di programmazione visuale AppInventor. AppInventor è un applicazione fornita originalmente da Google e ora mantenuta dal MIT (Massachusetts Institute of Technology). Il progetto, reso disponibile a tutti anche se in versione Beta, ti permette di creare la tua App Personale senza scrivere una sola riga di codice. Il vantaggio principale di questo progetto è rendere la programmazione familiare e disponibile a tutti e di permettere di creare l App che ti serve in base alle tue personali esigenze. La scelta di questo programma per le nostre applicazioni è soprattutto derivata dalla sua semplicità e velocità di programmazione e perché, essendo un sistema a programmazione visuale, è permesso vedere già dall inizio il risultato finale. Quest ultima caratteristica è fondamentale nell ambito di Applicazioni per ELearning in cui osservare costantemente ciò che andranno a visualizzare i bambini è vitale. Questo sistema è stato scelto anche per facilitare l approccio con le Applicazioni dagli insegnanti, che reindirizzati verso un modo semplice di vedere la programmazione possono creare le loro Applicazioni e/o revisionare quelle esistenti. Per questo sarà fornito anche un tutorial. Inoltre è derivato anche da una sperimentazione della nostra Società che vuole vedere se il progetto AppInventor può essere utilizzato su larga scala. 9

11 1.4.2 Cos'è necessario per programmare con AppInventor Per iniziare a Programmare con AppInventor è necessario disporre di un personal computer desktop o notebook (portatile) che siano collegati a Internet e un account Google. L'account di Google, illustrato nella figura sotto, non è altro che un indirizzo di Google. 10

12 Sistemi operativi utilizzabili. Mac OS X 10.5 o 10.6 o successivi Linux Ubuntu 8 o successivi oppure Linux Debian 5 o successivi; Windows XP, Vista, 7, 8 Browser utilizzabili Mozilla Firefox 4 o superiore Intenet Explorer 7 o successivo Safari 5.1 o successivo Google Chrome 4 o superiore Il browser consigliato è Google Chrome. La connessione ad internet deve essere sempre attiva, perchè AppInventor funziona, per adesso, solamente Online. Nel computer c'è l'obbligo di avere Java istallato. E' consigliata la versione 6 di Java perchè lavora meglio in sintonia con AppInventor, ma van bene anche versioni successive. E' utile avere un Tablet, o un telefono cellulare con sistema operativo Android per testare le applicazioni, ma in alternativa si possono testare anche grazie ad un emulatore. Logo di Java Logo di Google Chrome 11

13 Esempio di Tablet e Cellulare per usare le applicazioni Esempio di Emulatore Android per PC 12

14 1.4.3 Configurare il PC In questo paragrafo verrà spiegato come configurare il Pc per iniziare ad usare AppInventor Creazione Account Google Per utilizzare AppInventor, come detto nel paragrafo precedente, bisogna avere una serie di programmi installati nel PC. Procediamo con la sua configurazione per ottenere i programmi necessari. Per prima cosa verificare la connessione ad internet e poi procedere con la creazione di un Account Google. Per creare un account google basta andare nella pagina iniziale e cliccare sulla voce Gmail. Cliccando su questa voce si aprirà la schermata di Gmail dove se si è già registrati si 13

15 può accedere, e se non si è registrati si può creare il prorpio account Google. Completata la registrazione si può iniziare ad utilizzare AppInventor sulla casella di posta appena creata. 14

16 Configurazione Java Java dovrebbe già essere installato sul computer, ma si deve sempre controllare se la versione installata è adeguata all'uso che si vuole fare. Per fare ciò basta andare sul sito ufficiale di Java. Se la versione è troppo vecchia verrà visualizzato un messaggio che dirà che la versione non è adeguata e di scaricare quella nuova facendo un Update. Pagina per scaricare Java 15

17 Configurazione emulatore Per testare le applicazioni in AppInventor è utile avere un tablet In alternativa si può sempre usare un emulatore. Un emulatore è un componente che replica le funzioni di un determinato sistema su un secondo sistema differente dal primo. Per installare un emulatore dell ambiente android si possono prendere diverse strade a seconda del sistema su cui installarlo. Emulatore con Windows Per avere l emulatore in Windows è necessario scaricare il set dei comandi di AppInventor al seguente indirizzo web. exe Eseguito il download cercare nella cartella il file Setup Installer e avviare l installazione. Di solito App Inventor è in grado di individuare il software installato per proprio 16

18 conto. Se è chiesta la posizione del software, il percorso da inserire dovrebbe essere: C:\Program Files\Appinventor\commands-for-Appinventor Conviene comunque prenderne nota quando, durante l installazione, viene chiesto se cambiare la cartella predefinita. In quel momento, nella stessa finestra, è possibile leggere qual è. Emulatore con Mac Per avere l emulatore con mac scaricare il programma di installazione all indirizzo. Fare doppio clic su AppInventorSetup.pkg per avviare il programma di installazione. Come per la versione di Windows AppInventor è in grado di individuare il software per proprio conto. Se è richiesta la posizione del software trovare il software nel Pc e inserire il percorso nella richiesta. Emulatore con Linux Per installare l emulatore con Linux se si ha un sistema come Debian o Ubuntu che permette di installare i pacchetti Debian scaricare il programma di installazione AppInventor per Debian. 17

19 Si tratta del file AppInventor-setup_1.1_all.deb. Se invece non può installare direttamente i pacchetti si passa alla cartella dove è stato messo il file scaricato e si esegue con il comando sudo dpkg - install-appinventor setup_1.1_all.deb. Per le altre distribuzioni Gnu/Linux: Scaricare il file di installazione di installazione AppInventor tar. (circa 86 megabyte). Si tratta di un file tar compresso con gzip. Installare i file utilizzando un metodo appropriato per il sistema operativo. È necessario estrarre solo la directory appinventor-setup_1.1/appinventor, che necessita di nome di percorso completi /usr/google/ AppInventor. Se verrà installato correttamente sarà stato creato il file /usr/google/appinventor/commands-for-appinventor/adb. 18

20 1.4.4 Programmazione in AppInventor La programmazione in AppInventor, come già detto, è di tipo visuale, cioè che consente la programmazione tramite la manipolazione grafica degli elementi e non tramite sintassi scritta. Per questo sono presenti due procedure principali: Disegnare Le applicazioni Programmare Per disegnare le applicazioni si intende il concetto vero e propio di disegnare l'applicazione desiderata e crearla grazie ai vari oggetti presenti nell'ambiente di programmazione. Per Programmare invece si intende il concetto di legare questi oggetti ad altri oggetti e/o ad azioni specifiche senza dover scrivere una sola riga di codice. Infine, dopo aver programmato. Si devono testare le applicazioni e scaricarle sul Tablet. 19

21 Entrare in AppInventor Dopo aver configurato il Pc per entrare in AppInventor basta andare al sito del MIT Si richeiderà di accedere all'account Google e dopo l'accesso si aprirà la pagina iniziale di AppInventor. La prima volta verrà chiarito che: L'applicazione MIT AppInventor Experimental utilizza un account Google per l accesso. Che Google non è affiliata ai contenuti di MIT AppInventor Experimental né con suoi proprietari. Con l accesso, Google condividerà l indirizzo con MIT AppInventor Experimental ma non la password o altri dati personali. Fare click sul pulsante Permetti Si avrà accesso alla pagina web: dove iniziare a programmare. In questa pagina ci sono tutti I progetti già svolti e cliccando su New si può aprire un altro progetto, il tasto delete serve per cancellare I progetti già creati e download per scaricarli sul computer, infine il tasto More action abilita altre azioni tra cui quella che permette di caricare sul proprio ambiente di lavoro progetti di terze parti. 20

22 Area Design L'area di design è l'area in cui si svolge il primo processo di sviluppo dell'applicazione e cioè quello di disegnare l'applicazione. L'area è divisa principalmente in 4 aree: Palette 21 Viewer Components Properties

23 Area Palette Palette è il titolo del menù per i contenitori dei componenti che saranno usati nel realizzare i progetti. Le voci dei contenitori (cassetti degli attrezzi) sono: Basic, Media, Animation, Social, Sensor, Screen Arrangement, LEGO MINDSTORMS, Other Stuff. Facendo click su ognuna di queste voci, questa si espande, mostrando una serie di voci secondarie subito al di sotto. Ogni voce secondaria è il nome di un componente già preconfezionato e pre-disposto ad essere inserito nel progetto, trascinandolo da Palette in Viewer. Una volta inserito, può essergli cambiato l aspetto e assegnati dei comporta-menti. In questo esempio, all'interno di Basic, troviamo Button (Pulsante), Label (Etichetta) eccetera. Ogni componente è un modello dal quale è possibile generare una quantità a piacere di prodotti dello stesso tipo (istanze). 22

24 Un componente può essere trascinato da Palette in Viewer una quantità di volte a piacere, il sistema creerà sempre una nuova icona (istanza). Per ciascun componente, una volta inserito nel progetto è possibile assegnare aspetto grafico autonomo e comportamenti opportuni. Probabilmente in futuro altri oggetti si aggiungeranno all elenco, rendendo sempre più avvincente questo fantastico software. 23

25 Area Viewer La finestra Viewer posta nella parte centrale della pagina, simula lo smartphone (non è l'emulatore). Mostra, sommariamente, il display del cellulare durante l editing. Qui andranno inseriti i componenti contenuti all'interno delle Palette. I componenti devono essere inseriti nel progetto trascinandoli dalle Palette e posizionandoli, nell area idonea, nel punto desi-derato. L area è il rettangolo sotto la scritta screen1. Potranno comunque essere spostati, in seguito, senza problemi. I componenti sotto la voce Screen Arrangement della finestra Palette, aiutano a posizionare gli altri nel modo migliore. Ad ogni componente potrà essere dato forma e colore desidera-to agendo sul pannello Propeties, descritto in seguito. Nella parte inferiore della finestra Viewer andranno a disporsi, in modo automatico, gli oggetti non visibili. Fra questi, i più utilizzati sono, Clock (orologio), Sound (suono) e TinyDB per la scrittura di dati in maniera persistente. Il testo, Non-visibile components appare quando almeno un componente non visibile è stato inserito. 24

26 Area Components Tutti i componenti che verranno prelevati dalla finestra Palette e inseriti nella finestra Viewer saranno automaticamente rappresentati qui. Ad ogni istanza di componente è possibile, e consigliato, cambiare nome. Assegnare un nome appropriato e descrittivo del suo ruolo nel progetto, lo renderà facilmente distinguibile dagli altri. Questo è importante in progetti con molti componenti. In basso, con il pulsante Rename (Rinominare) possiamo cambiare il nome dei componenti in modo da ricordare meglio alla loro funzione (ad esempio da "button1" a "pulsante apre mio elenco"). In Blocks Editor (descritto in seguito) i nomi dei blocchi si adegueranno ed il software,di solito, continua a funzionare. Una volta inseriti gli oggetti, facendo click su ciascuno di essi ed evidenziandoli, comunichiamo al programma che intendiamo vedere o modificare qualche loro proprietà. Al click sul componente, il pannello Properties (descritto in seguito) cambia di 25

27 contenuto rendendo disponibili le opzioni riferibili all istanza del componente. Sarà così possibile variare agevolmente l aspetto grafico ed altre proprietà (se disponibili). Al momento, nell esempio, l'unico componente inserito è Screen1, la prima schermata del programma. App Inventor la crea automaticamente all'avvio di un nuovo progetto ed è la prima finestra che sarà vi-sualizzata all'esecuzione del software. Con il pulsante Delete (Cancellare) possiamo eliminare i componenti dal progetto. La loro eliminazione comporta la perdita del codice in Blocks Editor. Con il pulsante Add (Aggiungere) possiamo caricare, sul server del MIT, dei file residenti sul PC locale da utilizzare nel progetto. In genere file mp3, png, jpg, gif i cui nomi si disporranno sotto la scritta Media. Una volta caricati, a questi file non può essere cambiato nome. Può però essere fatto il download e possono essere cancellati. Per fare il download o cancellare una di questo file, fare click sul loro nome, si apre un sottomenù con le voci: Download to my computer, e Delete. Selezionare la voce opportuna. 26

28 Area Properties Nel pannello Properties vengono mostrate le proprietà dai vari componenti che in precedenza sono stati trascinate da Palette in Viewer e quindi risultate visibili in Components. A ogni istanza possono essere cambiati colore, forma ecc. Le proprietà di ogni istanza di componente ha, con poche eccezioni, un corrispettivo nella finestra Blocks Editor. Questo permette di variarle durante l esecuzione del software. Nell'esempio, a lato sono visibili le proprietà del componente Button (pulsante). BackgroundColor colore di fondo. 27

29 Facendo click sul quadrato nero si apre una tavolozza dalla quale scegliere un colore diverso. Enabled, il componente è abilitato FontBold (caratteri del testo in grassetto) FontItalic (caretteri visualizzati in Italic.) FontSize (dimensione dei caratteri FontTipeface (spaziatura) Image (immagine) Facendo click si apre una tendina con pulsante Add che per-mette di fare upload d'immagini associandole al progetto. Le immagini devono essere state caricate sul server del MIT come descritto per la finestra Components. Shape (forma), da qui è possibile modificare gli angoli del componente. Text (testo) Il testo che appare sul pulsante. Nel caso ci sia anche un immagine, il testo va in sovrapposizione. TextAlignement (allineamento del testo) TextColor, colore del testo. Facendo click sul quadrato nero si apre una tavolozza dalla quale scegliere un colore diverso. Visible, il Button è visibile Width (larghezza) Height (altezza). 28

30 Altre Opzioni dell'area Design Di seguito sono visualizzate le altre operazioni possibili nell'area di Design per disegnare l'applicazione: 29

31 Area Programmazione Disegnata la nostra applicazione bisogna iniziare a programmare in senso vero e proprio e cioè assegnare ad ogni componente dell area design un azione specifica o collegarlo ad altri componenti. Il concetto è molto simile al concetto della programmazione ad oggetti, visto che ogni componente può essere considerato come un oggetto a sé da collegare ad azioni o ad altri oggetti. L area per programmare è l area di lavoro block editor. L area è accessibile dall area design cliccando sul bottone Open the Block Editor Dopo premuto il pulsante, si aprirà una finestra che farà di scaricare il file AppInventorForAndroidCodeblocks.jnlp Il file è molto piccolo ed il download avverrà in pochi secondi. Questa operazione, di scaricare il file, avverrà ogni volta che si desidera aprire il Blocks editor. 30

32 Una volta avvenuto il dowload, fare doppio click con il pulsante sinistro del mouse sul file. Dopo alcuni secondi apparirà la finestra del Blocks Editor. Anche il block editor è costituito da due parti: I menù con i blocchi L area di lavoro 31

33 I menù del Block Editor L area menù è l area a sinistra è l area in cui ci sono tutti i blocchi. È costituita da tre voci: Built in: in cui ci sono i blocchi precostituiti del sistema e che sono comuni a tutti i programmi AppInventor. Ci sono i blocchi di definizione (definition) che permettono di definire nuove Variabili, i blocchi di testo che permettono tutte le operazioni riguardanti le stringhe, i blocchi di lista (lists) in cui ci sono gli operatori per la manipolazione di liste, i blocchi matematici (Math) con operazioni e numeri, blocchi di logica e control con logica e controlli (selezione, iterazione, sequenza), e infine i blocchi colori che permettono una personalizzazione a colori del programma (ad esempio se si vuole cambiare colore ad un immagine dopo un azione). My Blocks: in cui ci sono i blocchi della mia applicazione, e cioè tutti i miei componenti, i bottoni, le immagini ecc. A seconda del componente ci sono blocchi specifici e azioni specifiche. In seguito negli esempio di programmazione verranno visti alcuni dei blocchi più importanti. 32

34 Advanced: in cui ci sono blocchi avanzati, In questo menù ci sono i componenti inseriti nella finestra Components della pagina Design, uno per ciascun tipo con l uso di questi blocchi è possibile fare un riferimento a un componente tramite una variabile argomento, e manipolare in modo dinamico L area di lavoro L area centrale in verde è invece l area di lavoro, dove verranno visualizzati tutti i blocchi scelti con la possibilità di collegarli tra loro. All inizio è un area completamente vuota, ma col tempo verrà riempita da tutti i blocchi per programmare. 33

35 Altre aree (opzioni del Block Editor) Nel block editor ci sono anche altre aree, più che altro bottoni e opzioni che sono spiegati nella seguente tabella: 34

36 Programmare (Esempi) Per programmare si devono trascinare i blocchi dai menù sull area di lavoro e incastrarli tra loro, come se fosse un Puzzle. Dopo essere incastrati AppInventor scrive in sottofondo il codice java che farà funzionare l applicazione. In ogni blocco vi sono presenti parole che fanno capire l azione che fa quel blocco, e ogni blocco a seconda del tipo di azione che deve fare è sagomato in modo differente per permettere agli altri blocchi di essere incastrati fra di loro. Ad esempio un blocco che definisce un processo o un azione è sagomato in modo da poter incastrare altri pezzi in cui sono definite le azioni stesse. Questa sagomatura permette l impossibilità di sbagliare il processo e mettere parti mancanti di codice. Ogni blocco se Aperto deve essere anche obbligatoriamente chiuso. Per ogni serie di istruzioni, quindi, si vengono a creare tanti piccoli Puzzle. All inizio magari risulterà difficile programmare e capire cosa facciano tutti i blocchi, ma con una certa esperienza si può benissimo imparare e le operazioni saranno semplificate al massimo rispetto alle stesse operazioni che bisogna seguire nella programmazione con linguaggi in cui è necessario scrivere tutto il codice. Un esempio basilare è quello di un Bottone che esegua un azione quando è cliccato: Come una specie di Linguaggio di 4 generazione vengono specificate le azioni da eseguire in un linguaggio molto vicino al linguaggio umano. Nell immagine sopra sono visualizzati i blocchi separati: il blocco verde (When Button1.click.do) è il blocco in cui è specificato l evento: quando il bottone 1 viene cliccato allora.., il blocco blu set Button1.textColor to è il blocco che dice di settare il colore del testo, e il blocco rosso Color Red è il blocco in cui si dice il colore rosso. Ora uniamo tutte le informazioni: Quando il bottone 1 viene cliccato allora setta il colore del bottone 1 in colore rosso. 35

37 Deciso il modo di unire le informazioni si devono unire anche nell area di lavoro del Block Editor incastrando i pezzi tra di loro: Come si può notare tutti i blocchi che prima erano aperti, ora sono chiusi. In questo modo è molto semplice imparare a programmare, visto che su ogni blocco c è scritta anche l azione che esegue o come è definita. 36

38 Test e installazione Finita la programmazione dell'applicazione si passa al test. Per eseguire il test dell'applicazione si può usare benissimo l'emulatore, oppure saltare la parte dell'emulatore e inviare il file apk con il programma in Java al tablet, installare l'applicazione e vedere se funziona o meno. E' consigliabile comunque far partire prima l'emulatore. Come detto prima nella parte (altre aree del Block Editor) per far partire l'emulatore c'è un pulsante apposito (New Emulator). Dopo averci cliccato sopra dopo alcuni secondi partirà l'emulatore. 37

39 Con l'emulatore pronto ora è possibile connettere l'applicazione. Col pulsante Connecto to Device è possibile connettersi ad un dispositivo esterno che sia un tablet, un cellulare o un emulatore. In questo caso apparirà un menù di scelta dalla quale bisognerà scegliere l'emulatore. L'applicazione appena scaricata partirà dopo pochi secondi e sarà possibile effettuare il test. Dopo che l'applicazione è stata testata ed è funzionante occorre installarla sul tablet o sullo smartphone. Esistono due modi principali: Installazione via Wi-Fi Installazione USB 38

40 Installazione Wi-Fi Per l'installazione via Wi-Fi si deve semplicemente andare nella finestra design sull'opzione Package for phone, aperto il menù poi cliccare sull'opzione Download to connected phone. Dopo pochi secondi l'applicazione sarà installata sul dispositivo esterno. 39

41 Installazione USB Per l'installazione via cavetto Usb occorre seguire tre step: Fare il download dell'applicazione sul computer Trasferire il file apk dal computer allo smartphone Installare l'app sullo smartphone Per fare il downoload dell'applicazione sul computer si deve andare ancore nella finestra di design sul'opzione Package for phone, ma stavolta cliccare Downoload to this Computer. Verrà scaricato un file Apk sul computer col nome del progetto dell'applicazione. Collegato lo smartphone o il tablet con il cavetto usb basterà trasferire il file dal computer alla scheda SD montata nel dispositivo esterno. Una volta trasferita sullo smartphone bisogna andare a trovare l'icona del file e lanciare l'installazione. 40

42 1.4.5 Vantaggi e Svantaggi di AppInventor L'idea di base è davvero innovativa, AppInventor nasce con lo scopo di far siluppare applicazioni anche a chi è poco competente in materia. I vantaggi sono fondamentali già dal punto di partenza quindi, in linea col nostro progetto questo strumento è stato scelto proprio per questa caratteristica. Le applicazioni sviluppate da me per l'ambito musicale possono benissimo essere modificate a piacimento dagli insegnanti e gli stessi insegnanti possono farne di nuove grazie a questo magnifico strumento. L'interfaccia è abbastanza intuitiva ed è difficile fare di meglio con altri VPL. Inoltre è una web application e un ambiente di sviluppo sul web è accessibile da qualsiasi postazione immediatamente e facilmente. Il fatto di non dover scrivere una sola riga di codice è un vantaggio per chi non è competente, ma è anche un grande svantaggio perchè lascia ad AppInventor la libertà di gestire il codice soprattutto con le risorse come vuole lui. Inoltre se non sono previste certe operazioni con i blocchi è impossibile andare avanti nel progetto senza adeguarsi all'ambiente di sviluppo. Per esempio nell'area Design c'è una gamma di colori davvero limitata, se si volesse usare un colore diverso non si potrebbe. Un altro grande limite è quello che c'è un massimo di 5MB per progetto, quindi è impossibile creare applicazioni con molti Media. Alla fine AppInventor è un linguaggio innovativo con i suoi limiti, ma che si possono migliorare, visto che ancora il progetto è in fase Beta, migliorato e ottimizzato potrebbe essere una rivoluzione per la programmazione. 41

43 2. Le Applicazioni del progetto 2.1 Introduzione Presentata una panoramica globale del progetto e del software Musica Facile, con le informazioni sulla programazione visuale, sulle applicazioni, e soprattutto con il tutorial generale di AppInventor, nel capitolo 2 verranno presentate le Applicazioni del progetto. Le applicazioni del progetto musica facile sono 4: L'applicazione Note L'applicazione Tastiera L'applicazione Orchestra L'applicazione quiz Ogni applicazione presenta un contenuto formativo fondamentale per l'apprendimento dei bambini. Il progetto era partito con l'idea di sviluppare un applicazione riguardante Giuseppe Verdi in onore del Duecentenario dalla nascita, ma poi, visto che il target delle applicazioni era quello di bambini di prima e seconda elementare, che si supponga non abbiano i requisiti fondamentali, si è scelto di partire con le basi della musica. 42

44 2.2 Applicazione Note L'applicazione Note è la prima che è stata sviluppata perchè la prima cosa da imparare nella musica sono le note musicali. L'applicazione associa all'immagine della nota il suo suono specifico. Si è scelto di dare i colori alle note per facilitare l'apprendimento associando un colore specifico ad ogni nota per fare capire le differenze, visto che magari per un bambino è difficile notare la posizione diversa nel pentagramma già a prima vista. Nell'area design sono stati disposti 7 bottoni ognuno con un immagine specifica con la nota colorata e 7 componenti non visibili (Player) con associato il suono della nota in formato mp3. Nel Block Editor associato all'evento del click sul bottone numero X è associato il blocco che fa partire il Player X più tutti i blocchi che per stoppare gli altri Player. 43

45 2.3 Applicazione Tastiera L'applicazione tastiera è un applicazione che simula una piccola tastiera di un ottava, mentre la prima applicazione insegnava ad associare la nota nel pentagramma al suono, questa seconda applicazione educa il bambino ad associare la posizione nella tastiera alla nota imparata prima. Lo sviluppo dell'applicazione è pressochè identico a quello dell'applicazione note, con ovviamente immagini diverse. 44

46 2.4 Applicazione Orchestra L'applicazione orchestra è un'applicazione che insegna le diverse parti di un orchestra e i vari strumenti. E' un applicazione che era partita anche con l'idea di mettere un pezzo musicale per ogni strumento presentato, ma, visto che, come detto nei limiti di AppInventor, il massimo dei media per un progetto è di 5 MB, inserire un componente Player con tutti i suoni per ogni strumento di un orchestra è stato impossibile. Comunque l'applicazione anche senza la possibilità di sentire il suono degli strumenti, presenta bene tutte le parti dell'orchestra e i vari strumenti. L'applicazione è sviluppata su più screen in visuale Landscape tutti all'interno di un unico progetto. Il primo screen ha un immagine dell'orchestra al completo con la sua divisione con diversi colori, poi sotto all'immagine una serie di bottoni con scritte le parti dell'orchestra e colorati nello stesso modo dell'immagine principale. I Bottoni sono collegati con il Block Editor agli altri Screen. 45

47 Quando premo sul bottone con scritto Legni per esempio si aprirà lo screen con gli strumenti dei legni. Gli altri screen presentano tutti gli strumenti di quella famiglia di strumenti dell'orchestra. Per esempio vediamo lo screen della famiglia degli strumenti a corda: gli screen sono scrollable nell'immagine si vedono solo due dei 4 strumenti che ci sono, nel tablet si può scrollare e visaulizzare tutti gl istrumenti. Inoltre è presentata un area in cui ci sono i numeri di componenti per ogni strumento all'interno dell'orchestra e il pulsante per tornare allo screen iniziale. 46

48 2.5 Applicazione Quiz L'ultima applicazione sviluppata è l'applicazione Quiz. Finito l'apprendimento i bambini possono effettuare un Quiz per verificare le conoscenze acquisite. Il quiz è formato da un immagine di una nota sul pentagramma a cui dare il nome nello spazio richiesto, inviata la risposta si aprirà un' altro screen con scritto se la risposta è esatta o errata. 47

49 L'immagine della nota viene creata a random fra le 7 note grazie all'uso del componente Clock che sfrutta l'orologio del sistema e nel block editor permette di dare un numero in un intervallo. A questo numero verrà associata l'immagine, l'intervallo scelto sarà ovviamente da 1 a 7. Per dare la risposta bisogna inserire una stringa nel TextBox in maiuscolo. Per fare il controllo della risposta occorre verificare che la stringa in input del textbox sia uguale all'immagine associata, percui a parte il controllo di verifica tra il textbox e una variabile, bisogna anche fare una serie di if per mettere nella variabile di controllo il nome della nota a seconda del numero random associato. Al click del bottone Invia Risposta verrà eseguito il controllo, se il test è positivo, grazie ai blocchi usati anche nell'applicazione dell'orchestra che permettono di cambiare screen, si verrà indirizzati allo screen 3 con l'immagine della risposta esatta, se invece il test è negativo lo screen che si aprirà sarà lo screen 2 con l'immagine della risposta errata. E' un quiz molto utile ai bambini per imparare, anche sbagliando. 48

Android con App Inventor

Android con App Inventor www.creativecommons.org/ Android con App Inventor App Inventor è un applicazione web open-source per realizzare App Android senza programmare e molto semplice da utilizzare. App inventor è stato ideato

Dettagli

MANUALE D USO Agosto 2013

MANUALE D USO Agosto 2013 MANUALE D USO Agosto 2013 Descrizione generale MATCHSHARE è un software per la condivisione dei video e dati (statistiche, roster, ) delle gare sportive. Ogni utente abilitato potrà caricare o scaricare

Dettagli

Guida all Utilizzo dell Applicazione Centralino

Guida all Utilizzo dell Applicazione Centralino Guida all Utilizzo dell Applicazione Centralino 1 Introduzione Indice Accesso all applicazione 3 Installazione di Vodafone Applicazione Centralino 3 Utilizzo dell Applicazione Centralino con accessi ad

Dettagli

Guida all Utilizzo del Posto Operatore su PC

Guida all Utilizzo del Posto Operatore su PC Guida all Utilizzo del Posto Operatore su PC 1 Introduzione Indice Accesso all applicazione 3 Installazione di Vodafone Applicazione Centralino 3 Utilizzo dell Applicazione Centralino con accessi ad internet

Dettagli

Display. Guida all Uso

Display. Guida all Uso Display Installazione Guida all Uso Scaricare l ospite (Insegnante) DisplayNote richiede un piccolo programma in esecuzione sul computer che ospita le connessioni per i dispositivi partecipanti, scaricarlo

Dettagli

XTOTEM FREESTYLE Pagina 1 ASSISTENZA REMOTA ASSISTENZA REMOTA

XTOTEM FREESTYLE Pagina 1 ASSISTENZA REMOTA ASSISTENZA REMOTA Pagina 1 ASSISTENZA REMOTA Sommario ASSISTENZA REMOTA...1 Introduzione...2 Skype...3 Uso di Skype per condividere lo schermo...3 Aero Admin...4 Come ottenere il programma...4 Uso di Aero Admin...4 Team

Dettagli

PhoneSuite Manuale dell utente. Istruzioni preliminari: installazione e primo impiego di Phone Suite

PhoneSuite Manuale dell utente. Istruzioni preliminari: installazione e primo impiego di Phone Suite PhoneSuite Manuale dell utente Istruzioni preliminari: installazione e primo impiego di Phone Suite Il software PhoneSuite può essere utilizzato direttamente da CD o essere installato sul PC. Quando si

Dettagli

GUIDA UTENTE WEB PROFILES

GUIDA UTENTE WEB PROFILES GUIDA UTENTE WEB PROFILES GUIDA UTENTE WEB PROFILES... 1 Installazione... 2 Primo avvio e registrazione... 5 Utilizzo di web profiles... 6 Gestione dei profili... 8 Fasce orarie... 13 Log siti... 14 Pag.

Dettagli

Struttura logica di un programma

Struttura logica di un programma Struttura logica di un programma Tutti i programmi per computer prevedono tre operazioni principali: l input di dati (cioè l inserimento delle informazioni da elaborare) il calcolo dei risultati cercati

Dettagli

Versione 1.1.6. Guida Rapida. Copyright 2011 All Rights Reserved

Versione 1.1.6. Guida Rapida. Copyright 2011 All Rights Reserved Versione 1.1.6 Guida Rapida Copyright 2011 All Rights Reserved Cliens agenda legale guida rapida Versione 1.1.6 1. Contenuti della guida 1. Contenuti della guida... 1 2. Installazione del programma...

Dettagli

Manuale di Outlook Express

Manuale di Outlook Express 1. Introduzione 2. Aprire Outlook Express 3. L'account 4. Spedire un messaggio 5. Opzione invia ricevi 6. La rubrica 7. Aggiungere contatto alla rubrica 8. Consultare la rubrica 9. Le cartelle 10. Come

Dettagli

30 giorni di prova gratuiti, entra nel sito www.mypckey.com scarica e installa subito mypckey

30 giorni di prova gratuiti, entra nel sito www.mypckey.com scarica e installa subito mypckey DA OGGI NON IMPORTA DOVE SEI, IL TUO PC DELL UFFICIO E SEMPRE A TUA DISPOSIZIONE! Installa solo un semplice programma (nessun hardware necessario!), genera la tua chiavetta USB, e sei pronto a prendere

Dettagli

MANUALE DROPBOX. Sintesi dei passi da seguire per attivare ed utilizzare le cartelle online di Dropbox:

MANUALE DROPBOX. Sintesi dei passi da seguire per attivare ed utilizzare le cartelle online di Dropbox: MANUALE DROPBOX Sintesi dei passi da seguire per attivare ed utilizzare le cartelle online di Dropbox: 1. Attivazione account Dropbox sul sito www.dropbox.com. 2. Utilizzo base di Dropbox via Web con la

Dettagli

Kaguya 3D Moon-Navi Manuale utente

Kaguya 3D Moon-Navi Manuale utente Kaguya 3D Moon-Navi Manuale utente Grazie a Chiara, Guido e Luca per la traduzione dal giapponese; l'adattamento è colpa di Paolo Attivissimo. L'originale è scaricabile da http://wms.selene.jaxa.jp/3dmoon/manual.html.

Dettagli

Versione 2014. Installazione GSL. Copyright 2014 All Rights Reserved

Versione 2014. Installazione GSL. Copyright 2014 All Rights Reserved Versione 2014 Installazione GSL Copyright 2014 All Rights Reserved Indice Indice... 2 Installazione del programma... 3 Licenza d'uso del software... 3 Requisiti minimi postazione lavoro... 3 Requisiti

Dettagli

GUIDA DELL'UTENTE PER IL SOFTWARE P-TOUCH EDITOR. PJ-623/PJ-663 Stampante mobile. Versione 0 ITA

GUIDA DELL'UTENTE PER IL SOFTWARE P-TOUCH EDITOR. PJ-623/PJ-663 Stampante mobile. Versione 0 ITA GUIDA DELL'UTENTE PER IL SOFTWARE P-TOUCH EDITOR PJ-6/PJ-66 Stampante mobile Versione 0 ITA Introduzione Le stampanti mobili Brother, modelli PJ-6 e PJ-66 (con Bluetooth), sono compatibili con numerose

Dettagli

IMPORTANTE PER ESEGUIRE QUESTA INSTALLAZIONE NEI SISTEMI OPERATIVI NT-2000-XP, BISOGNA AVERE I PRIVILEGI AMMINISTRATIVI.

IMPORTANTE PER ESEGUIRE QUESTA INSTALLAZIONE NEI SISTEMI OPERATIVI NT-2000-XP, BISOGNA AVERE I PRIVILEGI AMMINISTRATIVI. IMPORTANTE PER ESEGUIRE QUESTA INSTALLAZIONE NEI SISTEMI OPERATIVI NT-2000-XP, BISOGNA AVERE I PRIVILEGI AMMINISTRATIVI. Dopo aver selezionato SSClient506.exe sarà visibile la seguente finestra: Figura

Dettagli

Sistemi Mobili e Wireless Android Primi passi

Sistemi Mobili e Wireless Android Primi passi Sistemi Mobili e Wireless Android Primi passi Stefano Burigat Dipartimento di Matematica e Informatica Università di Udine www.dimi.uniud.it/burigat stefano.burigat@uniud.it Ambiente di sviluppo L'ambiente

Dettagli

Istruzioni per l installazione del software per gli esami ICoNExam (Aggiornate al 15/01/2014)

Istruzioni per l installazione del software per gli esami ICoNExam (Aggiornate al 15/01/2014) Istruzioni per l installazione del software per gli esami ICoNExam (Aggiornate al 15/01/2014) Il software per gli esami ICON può essere eseguito su qualunque computer dotato di Java Virtual Machine aggiornata.

Dettagli

Corso base Percorso 2

Corso base Percorso 2 Rete Scuola Digitale Veneta Piano Regionale di Formazione Scuola Digitale Veneto Corso base Percorso 2 Lavorare con dispositivi personali destinati ad essere usati dai singoli partecipanti al processo

Dettagli

Guida alla configurazione della posta elettronica dell Ateneo di Ferrara sui più comuni programmi di posta

Guida alla configurazione della posta elettronica dell Ateneo di Ferrara sui più comuni programmi di posta Guida alla configurazione della posta elettronica dell Ateneo di Ferrara sui più comuni programmi di posta. Configurazione Account di posta dell Università di Ferrara con il Eudora email Eudora email può

Dettagli

EyeOS - intranet desktop mini howto

EyeOS - intranet desktop mini howto EyeOS - intranet desktop mini howto Augusto Scatolini (webmaster@comunecampagnano.it) Ver. 1.0 Agosto 2008 PREAMBOLO EyeOS è un Web Operating System (Sistema Operativo Web) e ambiente collaborativo disegnato

Dettagli

Manuale Operativo per la firma digitale

Manuale Operativo per la firma digitale Manuale Operativo per la firma digitale Indice 1. Introduzione... 1 2. Installazione del lettore di smart card... 1 3. Installazione del Dike e Dike Util... 7 1. Premessa... 8 2. Installazione DikeUtil...

Dettagli

Tutorial App Inventor #2 - messaggio automatico

Tutorial App Inventor #2 - messaggio automatico Tutorial App Inventor #2 - messaggio automatico Leggi tutti i tutorial di App Inventor - clicca qui www.creativecommons.org/ In questo tutorial utilizzeremo due componenti che sono gli elementi base di

Dettagli

nstallazione di METODO

nstallazione di METODO nstallazione di METODO In questo documento sono riportate, nell ordine, tutte le operazioni da seguire per una corretta installazione di Metodo. Per procedere con l installazione è necessario avere a disposizione

Dettagli

MagiCum S.r.l. Progetto Inno-School

MagiCum S.r.l. Progetto Inno-School MagiCum S.r.l. Progetto Inno-School Area Web Autore: Davide Revisione: 1.2 Data: 23/5/2013 Titolo: Innopedia File: Documentazione_tecnica Sito: http://inno-school.netsons.org/ Indice: 1. Presentazione

Dettagli

ASSOWEB. Manuale Operatore

ASSOWEB. Manuale Operatore ASSOWEB Manuale Operatore Sistemi Internet per la gestione delle Associazioni dei Donatori di Sangue integrata con il sistema informativo del Servizio Trasfusionale L utilizzo delle più moderne tecnologie

Dettagli

CLAROLINE DIDATTICA ONLINE MANUALE DELLO STUDENTE

CLAROLINE DIDATTICA ONLINE MANUALE DELLO STUDENTE CLAROLINE DIDATTICA ONLINE MANUALE DELLO STUDENTE Sommario 1. Introduzione... 3 2. Registrazione... 3 3. Accesso alla piattaforma (login)... 4 4. Uscita dalla piattaforma (logout)... 5 5. Iscriversi a

Dettagli

L ambiente di sviluppo Android Studio

L ambiente di sviluppo Android Studio L ambiente di sviluppo Android Studio Android Studio è un ambiente di sviluppo integrato (IDE, Integrated Development Environment) per la programmazione di app con Android. È un alternativa all utilizzo

Dettagli

Integrazione sbarco del pescato

Integrazione sbarco del pescato Integrazione sbarco del pescato ATTO ESECUTIVO MIPAAF SIN PER LA REALIZZAZIONE DEL SISTEMA DI INTEGRAZIONE DELLE COMPONENTI HARDWARE E SOFTWARE NECESSARIE PER L EVOLUZIONE DELLE MODALITÀ DI COMUNICAZIONE

Dettagli

ARGO DOC Argo Software S.r.l. e-mail: info@argosoft.it -

ARGO DOC Argo Software S.r.l. e-mail: info@argosoft.it - 1 ARGO DOC ARGO DOC è un sistema per la gestione documentale in formato elettronico che consente di conservare i propri documenti su un server Web accessibile via internet. Ciò significa che i documenti

Dettagli

D R O P B O X COS È DROPBOX:

D R O P B O X COS È DROPBOX: D R O P B O X COS È DROPBOX: Dropbox è un applicazione per computer e ipad di condivisione e salvataggio files in un ambiente internet. Consiste fondamentalmente in un disco di rete, utilizzabile da più

Dettagli

Progetto Porte Aperte sul Web Comunicazione web a scuola CMS open source JoomlaFAP

Progetto Porte Aperte sul Web Comunicazione web a scuola CMS open source JoomlaFAP Progetto Porte Aperte sul Web Comunicazione web a scuola CMS open source JoomlaFAP Breve tutorial per installare JoomlaFAP L installazione è la conditio sine qua non per partire. Occorre eseguire con precisione

Dettagli

Corso Eclipse. Prerequisiti. 1 Introduzione

Corso Eclipse. Prerequisiti. 1 Introduzione Corso Eclipse 1 Introduzione 1 Prerequisiti Uso elementare del pc Esecuzione ricerche su Internet Esecuzione download Conoscenza elementare della programmazione 2 1 Cos è Eclipse Eclipse è un IDE (Integrated

Dettagli

Manuale configurazione rete, accesso internet a tempo e posta elettronica

Manuale configurazione rete, accesso internet a tempo e posta elettronica accesso internet a tempo e posta elettronica Indice 1. REQUISITI NECESSARI -------------------------------------------------------------------------- 4 1.1. PREDISPORRE I COLLEGAMENTI --------------------------------------------------------------------

Dettagli

Manuale per l utente. Outlook Connector for MDaemon

Manuale per l utente. Outlook Connector for MDaemon Outlook Connector for MDaemon Manuale per l utente Introduzione... 2 Requisiti... 2 Installazione... 3 Scaricare il plug-in Outlook Connector... 3 Installare il plug-in Outlook Connector... 4 Configurare

Dettagli

Guida per gli utenti ASL AT. Posta Elettronica IBM Lotus inotes

Guida per gli utenti ASL AT. Posta Elettronica IBM Lotus inotes Guida per gli utenti ASL AT Posta Elettronica IBM Lotus inotes Indice generale Accesso alla posta elettronica aziendale.. 3 Posta Elettronica... 4 Invio mail 4 Ricevuta di ritorno.. 5 Inserire un allegato..

Dettagli

Guida rapida per i corsisti

Guida rapida per i corsisti Guida rapida per i corsisti Premessa La piattaforma utilizzata per le attività a distanza è Moodle, un software per la gestione di corsi online. Dal punto di vista dello studente, si presenta come un sito

Dettagli

Ubiquity getting started

Ubiquity getting started Introduzione Il documento descrive I passi fondamentali per il setup completo di una installazione Ubiquity Installazione dei componenti Creazione del dominio Associazione dei dispositivi al dominio Versione

Dettagli

Guida introduttiva all'applicazione per dispositivi mobili Android

Guida introduttiva all'applicazione per dispositivi mobili Android Guida introduttiva all'applicazione per dispositivi mobili Android L'applicazione mobile SanDisk +Cloud consente di accedere ai contenuti e gestire il proprio account dal proprio dispositivo mobile. Con

Dettagli

14 maggio 2010 Versione 1.0

14 maggio 2010 Versione 1.0 SOFTWARE PER LA GESTIONE DI UN SISTEMA PER LA RILEVAZIONE DELLA QUALITÀ PERCEPITA DAGLI UTENTI, NEI CONFRONTI DI SERVIZI RICHIESTI ALLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, ATTRAVERSO L'UTILIZZO DI EMOTICON. 14 maggio

Dettagli

FtpZone Guida all uso Versione 2.1

FtpZone Guida all uso Versione 2.1 FtpZone Guida all uso Versione 2.1 La presente guida ha l obiettivo di spiegare le modalità di utilizzo del servizio FtpZone fornito da E-Mind Srl. All attivazione del servizio E-Mind fornirà solamente

Dettagli

Guida informatica per l associazione #IDEA

Guida informatica per l associazione #IDEA Guida informatica per l associazione #IDEA Questa guida vi spiegherà come utilizzare al meglio gli strumenti informatici che utilizza l associazione #IDEA in modo da facilitare il coordinamento con tutti

Dettagli

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO...

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO... Modulo A Programmiamo in Pascal Unità didattiche 1. Installiamo il Dev-Pascal 2. Il programma e le variabili 3. Input dei dati 4. Utilizziamo gli operatori matematici e commentiamo il codice COSA IMPAREREMO...

Dettagli

Configurare un client di posta per gestire la propria casella di posta elettronica certificata su Aruba

Configurare un client di posta per gestire la propria casella di posta elettronica certificata su Aruba Configurare un client di posta per gestire la propria casella di posta elettronica certificata su Aruba Se non sai di cosa parlo, leggi la premessa, altrimenti vai alla pagina successiva. Premessa. 1.

Dettagli

WebMail: Manuale per l'utente

WebMail: Manuale per l'utente WebMail: Manuale per l'utente Indice generale Introduzione...4 Login alla webmail...5 Leggere e gestire i messaggi di posta...6 Scrivere un messaggio di posta...16 Altre funzioni...22 Rubrica...22 Impostazioni...32

Dettagli

MANUALE UTENTE V.1.1

MANUALE UTENTE V.1.1 MANUALE UTENTE V.1.1 SOMMARIO 1 Introduzione... 3 2 Prerequisiti utilizzo sito myfasi... 4 3 Primo accesso al Sito Web... 5 4 Attivazione dispositivo USB myfasi... 9 5 Accesso al sito web tramite dispositivo

Dettagli

Accedere alle banche dati da casa Il server PROXY di UniTO

Accedere alle banche dati da casa Il server PROXY di UniTO Accedere alle banche dati da casa Il server PROXY di UniTO 1 IL PROXY DI ATENEO Gran parte delle delle banche dati disponibili sono consultabili anche da casa. Per poter garantire il corretto riconoscimento

Dettagli

Business Vector s.r.l.

Business Vector s.r.l. Business Vector s.r.l. CONFIGURAZIONE E GESTIONE DI OptionsET SU PIATTAFORMA IWBANK Le figure di questa parte di manuale non sono uguali a quelle che troverete nell attuale configurazione in quanto ci

Dettagli

Installazione LEGGI E STUDIA IL TUO LIBRO DIGITALE! In questa breve guida scoprirai come:

Installazione LEGGI E STUDIA IL TUO LIBRO DIGITALE! In questa breve guida scoprirai come: GUIDA AL LIBRO DIGITALE Installazione LEGGI E STUDIA IL TUO LIBRO DIGITALE! In questa breve guida scoprirai come: ottenere un account Giunti Scuola installare il Dbook scaricare i tuoi libri digitali Scarica

Dettagli

MANUALE DI INSTALLAZIONE

MANUALE DI INSTALLAZIONE MANUALE DI INSTALLAZIONE Pagina 1 Indice SPECIFICHE TECNICHE...3 TIPOLOGIE DI INSTALLAZIONE...4 INSTALLAZIONE MONO UTENZA (INSTALLAZIONE SEMPLICE)...5 INSTALLAZIONE DI RETE...17 Installazione lato SERVER...17

Dettagli

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1-1/9 HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1 CARATTERISTICHE DI UN DATABASE SQL...1-2 Considerazioni generali... 1-2 Concetto di Server... 1-2 Concetto di Client... 1-2 Concetto di database SQL... 1-2 Vantaggi...

Dettagli

Cambia vincite. Documento tecnico Aggiornamento tarature per lettore di banconote Smart Payout. Cod. DQMBI00001.0IT Rev. 1.

Cambia vincite. Documento tecnico Aggiornamento tarature per lettore di banconote Smart Payout. Cod. DQMBI00001.0IT Rev. 1. Nexus PRO Cambia vincite IT Documento tecnico Aggiornamento tarature per lettore di banconote Smart Payout Cod. DQMBI00001.0IT Rev. 1.0 06 10 2015 Aggiornamento delle tarature per erogatore di banconote

Dettagli

User Manual Version 3.6 Manuale dell utente - Versione 2.0.0.0

User Manual Version 3.6 Manuale dell utente - Versione 2.0.0.0 User Manual Version 3.6 Manuale dell utente - Versione 2.0.0.0 User Manuale Manual dell utente I EasyLock Manuale dell utente Sommario 1. Introduzione... 1 2. Requisiti di Sistema... 2 3. Installazione...

Dettagli

spiega una guida Inizia >

spiega una guida Inizia > spiega una guida Inizia > Indice Cos è? > Per chi? > Come? > da Gmail > da Google+ > da Google Chrome > da app > Cosa? > messaggi istantanei > videoconferenze > chiamate telefoniche > sms > creatività

Dettagli

Manuale servizio Webmail. Introduzione alle Webmail...2 Webmail classica (SquirrelMail)...3 Webmail nuova (RoundCube)...8

Manuale servizio Webmail. Introduzione alle Webmail...2 Webmail classica (SquirrelMail)...3 Webmail nuova (RoundCube)...8 Manuale servizio Webmail Introduzione alle Webmail...2 Webmail classica (SquirrelMail)...3 Webmail nuova (RoundCube)...8 Introduzione alle Webmail Una Webmail è un sistema molto comodo per consultare la

Dettagli

1. Avviare il computer

1. Avviare il computer Guida n 1 1. Avviare il computer 2. Spegnere correttamente il computer 3. Riavviare il computer 4. Verificare le caratteristiche di base del computer 5. Verificare le impostazioni del desktop 6. Formattare

Dettagli

ShellMemory. Sistema operativo Microsoft Windows 98 o superiore Libreria SAPI e voce sintetica Casse audio

ShellMemory. Sistema operativo Microsoft Windows 98 o superiore Libreria SAPI e voce sintetica Casse audio Progetto Software to Fit - ShellMemory Pagina 1 Manuale d'uso ShellMemory Memory è un gioco didattico realizzato con l'obiettivo di aiutare l'alunno ad esercitare la capacità di memorizzazione o le capacità

Dettagli

Manuale per l utilizzo di FISGONLINE SOCIETÀ. Versione 1.4

Manuale per l utilizzo di FISGONLINE SOCIETÀ. Versione 1.4 SOCIETÀ Versione 1.4 30 Giugno 2015 Sommario Introduzione... 2 Principi del nuovo sistema... 2 Accesso alla piattaforma... 3 La scheda società... 4 La procedura di riaffiliazione... 5 Iscrizione al Registro

Dettagli

Manuale d uso Manutenzione impianti termici Ver. 1.0.6 [05/01/2015]

Manuale d uso Manutenzione impianti termici Ver. 1.0.6 [05/01/2015] Manuale d uso Manutenzione impianti termici Ver. 1.0.6 [05/01/2015] Realizzato e distribuito da LeggeraSoft Sommario Panoramica... 2 Menù principale... 2 Link Licenza... 3 Link Dati del tecnico... 3 Link

Dettagli

IL REGISTRO ELETTRONICO DI ARGO ScuolaNeXt

IL REGISTRO ELETTRONICO DI ARGO ScuolaNeXt IL REGISTRO ELETTRONICO DI ARGO ScuolaNeXt 1- Come faccio per accedere al registro elettronico di Argo ScuolaNeXt? 2- Come faccio per aprire il registro di classe? 3- Come faccio se invece devo fare supplenza

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO N.1

ISTITUTO COMPRENSIVO N.1 Oggetto: Indicazioni operative per la gestione dei registri I docenti che desiderano utilizzare i registri in formato digitale devono seguire le seguenti indicazioni 1. Nei prossimi giorni, nell area riservata

Dettagli

Come installare e configurare il software FileZilla

Come installare e configurare il software FileZilla Come utilizzare FileZilla per accedere ad un server FTP Con questo tutorial verrà mostrato come installare, configurare il software e accedere ad un server FTP, come ad esempio quello dedicato ai siti

Dettagli

Piattaforma di e-learning I.R.Fo.M

Piattaforma di e-learning I.R.Fo.M Piattaforma di e-learning I.R.Fo.M Manuale d'uso per l'utente Ver. 1.0 Maggio 2014 I.R.Fo.M. - Istituto di Ricerca e Formazione per il Mezzogiorno 1 Sommario 1. Introduzione...3 1.1 L'ambiente...3 1.2

Dettagli

WinRiPCo GESTIONE INOLTRO ISTANZE EDILIZIE

WinRiPCo GESTIONE INOLTRO ISTANZE EDILIZIE WinRiPCo GESTIONE INOLTRO ISTANZE EDILIZIE GUIDA ALL INSTALLAZIONE DEL SOFTWARE L installazione e successiva configurazione del software complessivamente non richiedono più di 5 minuti. Affinché tutta

Dettagli

FAQ DOMANDE FREQUENTI

FAQ DOMANDE FREQUENTI FUNZIONAMENTO DELLA PIATTAFORMA FAQ DOMANDE FREQUENTI In cosa consiste la VideoFad? La VideoFad è la nuova formazione a distanza video. Si tratta di corsi Audio e Video con slide sincronizzate, nei quali

Dettagli

Manuale di installazione del software per la Carta Servizi

Manuale di installazione del software per la Carta Servizi Manuale di installazione del software per la Carta Servizi Microsoft Windows (7, Vista, XP). Versione: 1.1 / Data: 28.09.2012 www.provincia.bz.it/cartaservizi/ Indice DISCLAIMER... 3 Introduzione... 4

Dettagli

Installazione Qt/Qt Quick per target Android

Installazione Qt/Qt Quick per target Android Tutorial Qt-Italia.org Installazione Qt/Qt Quick per target Android Prima edizione, Giugno 2015 P. S e r e n o ( h t t p : / / w w w. q t - i t a l i a. o r g ) P a g. 1 19 Questo tutorial è rilasciato

Dettagli

SMARTBOARD. Cosa si può fare con una smartboard?

SMARTBOARD. Cosa si può fare con una smartboard? SMARTBOARD Cosa si può fare con una smartboard? si può scrivere come si farebbe su una lavagna, con il vantaggio di poter poi salvare quanto scritto; si può andare ad interagire con una presentazione PowerPoint

Dettagli

Apros s.r.l. è lieta di presentarvi

Apros s.r.l. è lieta di presentarvi Apros s.r.l. è lieta di presentarvi Apros Configurator è uno strumento facile ed intuitivo nel suo utilizzo, che vi permetterà di realizzare in breve tempo il dimensionamento di canne fumarie e renderà

Dettagli

Al fine di pubblicare le informazioni di un condominio sul WEB è necessario che l amministratore proceda con le seguenti fasi:

Al fine di pubblicare le informazioni di un condominio sul WEB è necessario che l amministratore proceda con le seguenti fasi: CONDOMINI SUL WEB Cosa si intende per condomini sul Web? Dalla versione 1.45 del programma Metodo Condomini l amministratore ha la possibilità di rendere fruibili via WEB ai condòmini (proprietari e conduttori)

Dettagli

Le Proprietà della Barra delle applicazioni e Menu Start di Giovanni DI CECCA - http://www.dicecca.net

Le Proprietà della Barra delle applicazioni e Menu Start di Giovanni DI CECCA - http://www.dicecca.net - Introduzione Con questo articolo chiudiamo la lunga cavalcata attraverso il desktop di Windows XP. Sul precedente numero ho analizzato il tasto destro del mouse sulla Barra delle Applicazioni, tralasciando

Dettagli

Tutor System v 3.0 Guida all installazione ed all uso. Tutor System SVG. Guida all'installazione ed all uso

Tutor System v 3.0 Guida all installazione ed all uso. Tutor System SVG. Guida all'installazione ed all uso Tutor System SVG Guida all'installazione ed all uso Il contenuto di questa guida è copyright 2010 di SCM GROUP SPA. La guida può essere utilizzata solo al fine di supporto all'uso del software Tutor System

Dettagli

WinRiPCo GESTIONE INOLTRO ISTANZE EDILIZIE

WinRiPCo GESTIONE INOLTRO ISTANZE EDILIZIE WinRiPCo GESTIONE INOLTRO ISTANZE EDILIZIE GUIDA ALL INSTALLAZIONE DEL SOFTWARE L installazione e successiva configurazione del software complessivamente non richiedono più di 5 minuti. Affinché tutta

Dettagli

The Free Interactive Whiteboard Software

The Free Interactive Whiteboard Software The Free Interactive Whiteboard Software Per eseguire il Download del Software Digita nella barra di Google l indirizzo Una finestra di dialogo ti chiederà di inserire i tuoi dati personali Scegli il sistema

Dettagli

TS-CNS. Tessera Sanitaria Carta Nazionale dei Servizi. Manuale di installazione e configurazione. Versione 04.00 del 05.09.2014

TS-CNS. Tessera Sanitaria Carta Nazionale dei Servizi. Manuale di installazione e configurazione. Versione 04.00 del 05.09.2014 TS-CNS Tessera Sanitaria Carta Nazionale dei Servizi Versione 04.00 del 05.09.2014 - Sistema operativo Windows 32bit e 64bit - Carte Siemens Per conoscere tutti i servizi della TS CNS visita il sito: www.regione.sardegna.it/tscns

Dettagli

3. Gestione di un sistema operativo a interfaccia grafica (elementi di base) 3.1 Software

3. Gestione di un sistema operativo a interfaccia grafica (elementi di base) 3.1 Software Pagina 29 di 47 3. Gestione di un sistema operativo a interfaccia grafica (elementi di base) 3.1 Software Come abbiamo già detto in precedenza, l informatica si divide in due grandi mondi : l hardware

Dettagli

HORIZON SQL MODULO AGENDA

HORIZON SQL MODULO AGENDA 1-1/11 HORIZON SQL MODULO AGENDA 1 INTRODUZIONE... 1-2 Considerazioni Generali... 1-2 Inserimento Appuntamento... 1-2 Inserimento Manuale... 1-2 Inserimento Manuale con Seleziona... 1-3 Inserimento con

Dettagli

DINAMIC: gestione assistenza tecnica

DINAMIC: gestione assistenza tecnica DINAMIC: gestione assistenza tecnica INSTALLAZIONE SU SINGOLA POSTAZIONE DI LAVORO PER SISTEMI WINDOWS 1. Installazione del software Il file per l installazione del programma è: WEBDIN32.EXE e può essere

Dettagli

Manuale LiveBox CLIENT DESKTOP (WINDOWS)

Manuale LiveBox CLIENT DESKTOP (WINDOWS) 2014 Manuale LiveBox CLIENT DESKTOP (WINDOWS) LiveBox Srl non rilascia dichiarazioni o garanzie in merito al contenuto o uso di questa documentazione e declina qualsiasi garanzia espressa o implicita di

Dettagli

Registro unico Antiriciclaggio

Registro unico Antiriciclaggio Registro unico Antiriciclaggio VERSIONE PROFESSIONISTI E CED VERSIONE 4.0.0 Sommario Introduzione... 4 Requisiti di sistema... 5 Installazione del software... 6 Verifica automatica dei requisiti di installazione...

Dettagli

PARAMETRI 2012 P.I. 2011. Guida all installazione

PARAMETRI 2012 P.I. 2011. Guida all installazione PARAMETRI 2012 P.I. 2011 Guida all installazione 1 INTRODUZIONE Il prodotto PARAMETRI 2012 consente di stimare i ricavi o compensi realizzabili da parte dei contribuenti esercenti attività d impresa o

Dettagli

Sistema Informativo ClicPrevenzione

Sistema Informativo ClicPrevenzione Sistema Informativo ClicPrevenzione Controllo del documento Codice e titolo ClicVaccinazione Manuale Utente Versione 1.00 Data 04/11/2015 Autore Breve descrizione Stato Approvato da Lista di distribuzione

Dettagli

filrbox Guida all uso dell interfaccia WEB Pag. 1 di 44

filrbox Guida all uso dell interfaccia WEB Pag. 1 di 44 filrbox Guida all uso dell interfaccia WEB Pag. 1 di 44 Sommario Introduzione... 4 Caratteristiche del filrbox... 5 La barra principale del filrbox... 7 Elenco degli utenti... 8 Il profilo... 9 Le novità...

Dettagli

Come si scarica un programma?

Come si scarica un programma? di Pier Francesco Piccolomini 1 Ok, ci siamo. Ormai stai diventando bravo con il PC. È il momento di fare il grande passo: oggi impariamo (rullo di tamburi) a scaricare e ad installare i programmi! Quando

Dettagli

Piattaforma FaD Formazione a distanza. Manuale di consultazione rapida per l utilizzo della piattaforma di. formazione a distanza di EFA srl

Piattaforma FaD Formazione a distanza. Manuale di consultazione rapida per l utilizzo della piattaforma di. formazione a distanza di EFA srl Piattaforma FaD Formazione a distanza Manuale di consultazione rapida per l utilizzo della piattaforma di formazione a distanza di EFA srl 1 Indice generale 1. Scopo del documento 2. Definizioni e abbreviazioni

Dettagli

Guida all'uso degli strumenti sincroni: Sametime e Quickr

Guida all'uso degli strumenti sincroni: Sametime e Quickr Guida all'uso degli strumenti sincroni: Sametime e Quickr OPERAZIONI PRELIMINARI L accesso alla chat testuale e alle lezioni in audio e video conferenza è possibile attraverso l integrazione dei due ambienti

Dettagli

Manuale videoconferenza da Postazione di Lavoro

Manuale videoconferenza da Postazione di Lavoro Manuale videoconferenza da Postazione di Lavoro v. 3.1 INDICE 1 ACCOUNT PORTALE DI VIDEOCONFERENZA...2 1.1 Accesso al portale...2 1.1.1 Registrazione...3 2 COME UTILIZZARE IL CLIENT DA PC PATPHONE...4

Dettagli

Guida rapida all uso di Moodle per i docenti

Guida rapida all uso di Moodle per i docenti Guida rapida all uso di Moodle per i docenti Avvertenze: 1) Questo NON è un manuale completo di Moodle. La guida è esplicitamente diretta a docenti poco esperti che devono cimentarsi per la prima volta

Dettagli

FDE- 712. Modulo per la sostituzione dei floppy disk nei pannelli DLsistemi modello DL104 Nuovo software per la gestione dei programmi

FDE- 712. Modulo per la sostituzione dei floppy disk nei pannelli DLsistemi modello DL104 Nuovo software per la gestione dei programmi FDE- 712 Modulo per la sostituzione dei floppy disk nei pannelli DLsistemi modello DL104 Nuovo software per la gestione dei programmi Figura 1 Vista la progressiva scomparsa dei dischi floppy, adatti al

Dettagli

Ultr@ VNC: Guida (parte 1)

Ultr@ VNC: Guida (parte 1) Ultr@ VNC: Guida (parte 1) Vi presento la guida in italiano per l installazione e l utilizzo di Ultra VNC :http://ultravnc.sourceforge.net. Le potenzialità del programma ve le abbiamo già presentate :http://www.femetal.it/9/ultravncrecensione,

Dettagli

Moodle per docenti. Indice:

Moodle per docenti. Indice: Abc Moodle per docenti Indice: 1. 2. 3. 4. ACCEDERE ALL INTERNO DELLA PIATTAFORMA MOODLE. pag 1 INSERIRE UN FILE (es. Piano di lavoro e Programmi finali)... pag 4 ORGANIZZARE UN CORSO DISCIPLINARE (inserire

Dettagli

ShellPictionary. Sistema operativo Microsoft Windows 98 o superiore Libreria SAPI e voce sintetica Casse audio

ShellPictionary. Sistema operativo Microsoft Windows 98 o superiore Libreria SAPI e voce sintetica Casse audio Progetto Software to Fit - ShellPictionary Pagina 1 Presentazione ShellPictionary Il progetto è finalizzato alla realizzazione di una interfaccia per disabili motori verso l applicativo Pictionary. Pictionary

Dettagli

TS-CNS. Tessera Sanitaria Carta Nazionale dei Servizi. Manuale di installazione e configurazione. Versione 05.00 del 28.10.2014

TS-CNS. Tessera Sanitaria Carta Nazionale dei Servizi. Manuale di installazione e configurazione. Versione 05.00 del 28.10.2014 TS-CNS Tessera Sanitaria Carta Nazionale dei Servizi Versione 05.00 del 28.10.2014 - Sistema operativo Mac OS X - Carte Athena Per conoscere tutti i servizi della TS CNS visita il sito: www.regione.sardegna.it/tscns

Dettagli

ACQUISTI MASSIVI SU SCUOLABOOK

ACQUISTI MASSIVI SU SCUOLABOOK ACQUISTI MASSIVI SU SCUOLABOOK Manuale d uso v1.4 Sommario Manuale d uso v1.4... 1 Storico revisioni... Errore. Il segnalibro non è definito. 1. Area Scuole... 2 1.1 Richiedi il tuo account... 2 1.2. Accedi

Dettagli

Piattaforma e-learning VIDEO IN DIRETTA MANUALE UTENTE

Piattaforma e-learning VIDEO IN DIRETTA MANUALE UTENTE Piattaforma e-learning VIDEO IN DIRETTA MANUALE UTENTE Prerequisiti Attraverso la piattaforma i partecipanti possono vedere e ascoltare i relatori. Per accedere alle aule virtuali è sufficiente essere

Dettagli

Caratteristiche principali

Caratteristiche principali Caratteristiche principali Telefono piccolo e leggero con interfaccia USB per la telefonia VoIP via internet. Compatibile con il programma Skype. Alta qualità audio a 16-bit. Design compatto con tastiera

Dettagli

INDICE INDICE...1. 1. Introduzione...2 1.1. Cos è l app Listini...2 1.2. Cosa occorre per averlo...2 1.3. Come funziona...2

INDICE INDICE...1. 1. Introduzione...2 1.1. Cos è l app Listini...2 1.2. Cosa occorre per averlo...2 1.3. Come funziona...2 INDICE INDICE...1 1. Introduzione...2 1.1. Cos è l app Listini...2 1.2. Cosa occorre per averlo...2 1.3. Come funziona...2 2. Installazione del Liveupdater sul computer...3 2.1. Su di un computer in cui

Dettagli

OwnCloud Guida all installazione e all uso

OwnCloud Guida all installazione e all uso INFN Sezione di Perugia Servizio di Calcolo e Reti Fabrizio Gentile OwnCloud Guida all installazione e all uso 1 SOMMARIO 2 Introduzione... 1 2.1 Alcune delle funzioni di OwnCloud... 2 2.2 Chi può usufruirne...

Dettagli