MAGICUM S.R.L. Progetto Inno-School

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "MAGICUM S.R.L. Progetto Inno-School"

Transcript

1 MAGICUM S.R.L Progetto Inno-School

2 Area Contenuti 1

3 Documentazione Tecnica Software Musica Facile Lorenzo Marino Revisione numero 1.3 2

4 Indice 1.Software Musica Facile 1.1 Introduzione Applicazioni Programmazione Java e Visuale AppInventor Introduzione Cosa è necessario per programmare? Configurazione PC Creazione Account Google Configurazione Java Configurazione Emulatore Programmazione in AppInventor Entrare in AppInventor Area Design Area Palette Area Viewer Area Components Area Properties Altre Aree Area Design Area Programmazione I menù del Block Editor L'area di Lavoro Altre Aree Programmare (esempi) Test e Installazione Installazione Wi-Fi Installazione Usb Vantaggi e Svantaggi AppInventor

5 2. Le Applicazioni del progetto 2.1 Introduzione Applicazione Note Applicazione Tastiera Applicazione Orchestra Applicazione Quiz

6 1.Software Musica Facile 1.1 Introduzione Il software Musica Facile è utilizzato per facilitare l'insegnamento nelle scuole primarie di primo grado delle nozioni di base e dei fondamentali della musica mediante l'uso di una serie di Applicazioni. E' stato sviluppato dai professionisti dell'area contenuti della Magicum S.R.L. grazie anche a consulenze con esperti che sono specializzati nelle tecniche di apprendimento dei bambini. Si presenta un primo approccio alla musica grazie alla semplicità e accessibilità dei programmi che facilitano l'apprendimento grazie all'uso di Immagini e Suoni specifici con cui lo studente interagisce. E' un software, in tendenza con tutto il progetto Inno-School, volto a fornire un'alternativa adeguata e una giusta collaborazione con i metodi di insegnamento tradizionale. 5

7 1.2 Applicazioni Le applicazioni sviluppate dall'area contenuti del progetto sono App per android, cioè applicazioni per dispositivi mobili quali Tablet e cellulari Android. Una app per dispositivi mobili si differenzia dalle tradizionali applicazioni, sia per il supporto con cui viene usata, sia per la concezione che racchiude in sè. Si tratta a tutti gli effetti di un software che per struttura informatica è molto simile a una generica applicazione ma è caratterizzata da una semplificazione ed eliminazione del superfluo, al fine di ottenere leggerezza, essenzialità e velocità. Consiste in uno strumento informatico che si installa e si utilizza sul proprio dispositivo mobile, vale a dire un insieme di istruzioni informatiche progettate con lo scopo di rendere possibile un servizio o una serie di servizi o strumenti ritenuti utili o desiderabili dall utente. Le app, infatti, vanno ad ampliare le capacità native del dispositivo incluse all'interno del sistema operativo (configurazione di base). Una volta acquistato il dispositivo, sia esso smartphone o tablet, si ha la possibilità di personalizzarlo aggiungendo nuove applicazioni a seconda dei propri gusti ed esigenze. Android è un sistema operativo Open Source per dispositivi mobili basato su Kernel Linux. La caratteristica Free Software in accordo con un tipo di licenza Apache permette di modificare e distribuire liberamente il codice sorgente. Android, dispone di una vasta comunità di sviluppatori che realizzano applicazioni con l'obiettivo di aumentare le funzionalità dei dispositivi. Queste applicazioni sono scritte soprattutto con una versione modificata del linguaggio di programmazione Java. 6

8 1.3 Programmazione Java e Visuale Un'applicazione Android si costruisce utilizzando il linguaggio Java. Java è un linguaggio di programmazione ad Oggetti. La programmazione a oggetti(oop object oriented programming) è un tipo di programmazione diverso da quelli procedurali e che permette di gestire le informazioni e i dati mediante la definizione di Oggetti e Classi. La definizione di Oggetti e Classi facilita la gestione delle informazioni, nonché fornisce una buona e facile rappresentazione di oggetti della realtà e in più aumenta la modularità e il riutilizzo del codice. Una classe definisce un tipo di Dato e permette la creazione di oggetti definiti secondo le caratteristiche della data classe. Una classe è costituita da attributi (cioè variabili e costanti della classe) e metodi (cioè procedure e funzioni che operano su questi attributi). Un oggetto è una istanza di una classe. Esso è dotato di tutti gli attributi e i metodi definiti dalla classe, ed agisce come un fornitore di metodi che il codice può attivare e eseguire su richiesta. La programmazione a Oggetti ha tre proprietà specifiche: L'incapsulamento consiste nella separazione della cosiddetta interfaccia di una classe dalla corrispondente implementazione. L'ereditarietà permette essenzialmente di definire delle classi a partire da altre già definite. Il polimorfismo permette di scrivere una parte di programma che può servirsi di oggetti di classi diverse, ma dotati di una stessa interfaccia comune; a tempo di esecuzione, quel client attiverà comportamenti diversi senza conoscere a priori il tipo specifico dell'oggetto che gli viene passato. Grazie a queste caratteristiche è possibile sfruttare al massimo le potenzialità della programmazione a oggetti. La principale causa della nascita di Java fu quella di creare un linguaggio di programmazione che poteva essere un portable language e cioè funzionare indipendentemente dal sistema hardware della macchina su cui è eseguito il codice. I programmi scritti in linguaggio Java, dopo una fase iniziale di compilazione, con ottenimento del cosiddetto bytecode, sono destinati all'esecuzione sulla piattaforma Java attraverso una fase di interpretazione (per questo motivo il linguaggio è detto anche semi-interpretato) ad opera di una Virtual Machine e, a tempo di esecuzione, avranno accesso alle API della libreria Standard. Per creare applicazioni Android è quindi possibile utilizzare il linguaggio Java, tramite l'installazione di un ambiente di sviluppo come eclipse. Ma esiste anche un'alternativa valida alla solita programmazione ad oggetti. Per costruire le App Android esiste anche un sistema di programmazione visuale (o a blocchi). Questo sistema è AppInventor. Un linguaggio di Programmazione Visuale (V.P.L. Visual Programming Language) è 7

9 un linguaggio che consente la programmazione tramite la manipolazione grafica degli elementi e non tramite sintassi scritta. I vantaggi di usare un V.P.L sono incredibili, oltre alla facilità con cui imparare a usarlo, si può controllare il programma e vedere già il risultato finale in fase di Debug, inoltre la programmazione parallela diventa quasi istintiva e automatica. 8

10 1.4 AppInventor Introduzione Le applicazioni da costruire saranno fatte grazie all uso del sistema Android di programmazione visuale AppInventor. AppInventor è un applicazione fornita originalmente da Google e ora mantenuta dal MIT (Massachusetts Institute of Technology). Il progetto, reso disponibile a tutti anche se in versione Beta, ti permette di creare la tua App Personale senza scrivere una sola riga di codice. Il vantaggio principale di questo progetto è rendere la programmazione familiare e disponibile a tutti e di permettere di creare l App che ti serve in base alle tue personali esigenze. La scelta di questo programma per le nostre applicazioni è soprattutto derivata dalla sua semplicità e velocità di programmazione e perché, essendo un sistema a programmazione visuale, è permesso vedere già dall inizio il risultato finale. Quest ultima caratteristica è fondamentale nell ambito di Applicazioni per ELearning in cui osservare costantemente ciò che andranno a visualizzare i bambini è vitale. Questo sistema è stato scelto anche per facilitare l approccio con le Applicazioni dagli insegnanti, che reindirizzati verso un modo semplice di vedere la programmazione possono creare le loro Applicazioni e/o revisionare quelle esistenti. Per questo sarà fornito anche un tutorial. Inoltre è derivato anche da una sperimentazione della nostra Società che vuole vedere se il progetto AppInventor può essere utilizzato su larga scala. 9

11 1.4.2 Cos'è necessario per programmare con AppInventor Per iniziare a Programmare con AppInventor è necessario disporre di un personal computer desktop o notebook (portatile) che siano collegati a Internet e un account Google. L'account di Google, illustrato nella figura sotto, non è altro che un indirizzo di Google. 10

12 Sistemi operativi utilizzabili. Mac OS X 10.5 o 10.6 o successivi Linux Ubuntu 8 o successivi oppure Linux Debian 5 o successivi; Windows XP, Vista, 7, 8 Browser utilizzabili Mozilla Firefox 4 o superiore Intenet Explorer 7 o successivo Safari 5.1 o successivo Google Chrome 4 o superiore Il browser consigliato è Google Chrome. La connessione ad internet deve essere sempre attiva, perchè AppInventor funziona, per adesso, solamente Online. Nel computer c'è l'obbligo di avere Java istallato. E' consigliata la versione 6 di Java perchè lavora meglio in sintonia con AppInventor, ma van bene anche versioni successive. E' utile avere un Tablet, o un telefono cellulare con sistema operativo Android per testare le applicazioni, ma in alternativa si possono testare anche grazie ad un emulatore. Logo di Java Logo di Google Chrome 11

13 Esempio di Tablet e Cellulare per usare le applicazioni Esempio di Emulatore Android per PC 12

14 1.4.3 Configurare il PC In questo paragrafo verrà spiegato come configurare il Pc per iniziare ad usare AppInventor Creazione Account Google Per utilizzare AppInventor, come detto nel paragrafo precedente, bisogna avere una serie di programmi installati nel PC. Procediamo con la sua configurazione per ottenere i programmi necessari. Per prima cosa verificare la connessione ad internet e poi procedere con la creazione di un Account Google. Per creare un account google basta andare nella pagina iniziale e cliccare sulla voce Gmail. Cliccando su questa voce si aprirà la schermata di Gmail dove se si è già registrati si 13

15 può accedere, e se non si è registrati si può creare il prorpio account Google. Completata la registrazione si può iniziare ad utilizzare AppInventor sulla casella di posta appena creata. 14

16 Configurazione Java Java dovrebbe già essere installato sul computer, ma si deve sempre controllare se la versione installata è adeguata all'uso che si vuole fare. Per fare ciò basta andare sul sito ufficiale di Java. Se la versione è troppo vecchia verrà visualizzato un messaggio che dirà che la versione non è adeguata e di scaricare quella nuova facendo un Update. Pagina per scaricare Java 15

17 Configurazione emulatore Per testare le applicazioni in AppInventor è utile avere un tablet In alternativa si può sempre usare un emulatore. Un emulatore è un componente che replica le funzioni di un determinato sistema su un secondo sistema differente dal primo. Per installare un emulatore dell ambiente android si possono prendere diverse strade a seconda del sistema su cui installarlo. Emulatore con Windows Per avere l emulatore in Windows è necessario scaricare il set dei comandi di AppInventor al seguente indirizzo web. exe Eseguito il download cercare nella cartella il file Setup Installer e avviare l installazione. Di solito App Inventor è in grado di individuare il software installato per proprio 16

18 conto. Se è chiesta la posizione del software, il percorso da inserire dovrebbe essere: C:\Program Files\Appinventor\commands-for-Appinventor Conviene comunque prenderne nota quando, durante l installazione, viene chiesto se cambiare la cartella predefinita. In quel momento, nella stessa finestra, è possibile leggere qual è. Emulatore con Mac Per avere l emulatore con mac scaricare il programma di installazione all indirizzo. Fare doppio clic su AppInventorSetup.pkg per avviare il programma di installazione. Come per la versione di Windows AppInventor è in grado di individuare il software per proprio conto. Se è richiesta la posizione del software trovare il software nel Pc e inserire il percorso nella richiesta. Emulatore con Linux Per installare l emulatore con Linux se si ha un sistema come Debian o Ubuntu che permette di installare i pacchetti Debian scaricare il programma di installazione AppInventor per Debian. 17

19 Si tratta del file AppInventor-setup_1.1_all.deb. Se invece non può installare direttamente i pacchetti si passa alla cartella dove è stato messo il file scaricato e si esegue con il comando sudo dpkg - install-appinventor setup_1.1_all.deb. Per le altre distribuzioni Gnu/Linux: Scaricare il file di installazione di installazione AppInventor tar. (circa 86 megabyte). Si tratta di un file tar compresso con gzip. Installare i file utilizzando un metodo appropriato per il sistema operativo. È necessario estrarre solo la directory appinventor-setup_1.1/appinventor, che necessita di nome di percorso completi /usr/google/ AppInventor. Se verrà installato correttamente sarà stato creato il file /usr/google/appinventor/commands-for-appinventor/adb. 18

20 1.4.4 Programmazione in AppInventor La programmazione in AppInventor, come già detto, è di tipo visuale, cioè che consente la programmazione tramite la manipolazione grafica degli elementi e non tramite sintassi scritta. Per questo sono presenti due procedure principali: Disegnare Le applicazioni Programmare Per disegnare le applicazioni si intende il concetto vero e propio di disegnare l'applicazione desiderata e crearla grazie ai vari oggetti presenti nell'ambiente di programmazione. Per Programmare invece si intende il concetto di legare questi oggetti ad altri oggetti e/o ad azioni specifiche senza dover scrivere una sola riga di codice. Infine, dopo aver programmato. Si devono testare le applicazioni e scaricarle sul Tablet. 19

21 Entrare in AppInventor Dopo aver configurato il Pc per entrare in AppInventor basta andare al sito del MIT Si richeiderà di accedere all'account Google e dopo l'accesso si aprirà la pagina iniziale di AppInventor. La prima volta verrà chiarito che: L'applicazione MIT AppInventor Experimental utilizza un account Google per l accesso. Che Google non è affiliata ai contenuti di MIT AppInventor Experimental né con suoi proprietari. Con l accesso, Google condividerà l indirizzo con MIT AppInventor Experimental ma non la password o altri dati personali. Fare click sul pulsante Permetti Si avrà accesso alla pagina web: dove iniziare a programmare. In questa pagina ci sono tutti I progetti già svolti e cliccando su New si può aprire un altro progetto, il tasto delete serve per cancellare I progetti già creati e download per scaricarli sul computer, infine il tasto More action abilita altre azioni tra cui quella che permette di caricare sul proprio ambiente di lavoro progetti di terze parti. 20

22 Area Design L'area di design è l'area in cui si svolge il primo processo di sviluppo dell'applicazione e cioè quello di disegnare l'applicazione. L'area è divisa principalmente in 4 aree: Palette 21 Viewer Components Properties

23 Area Palette Palette è il titolo del menù per i contenitori dei componenti che saranno usati nel realizzare i progetti. Le voci dei contenitori (cassetti degli attrezzi) sono: Basic, Media, Animation, Social, Sensor, Screen Arrangement, LEGO MINDSTORMS, Other Stuff. Facendo click su ognuna di queste voci, questa si espande, mostrando una serie di voci secondarie subito al di sotto. Ogni voce secondaria è il nome di un componente già preconfezionato e pre-disposto ad essere inserito nel progetto, trascinandolo da Palette in Viewer. Una volta inserito, può essergli cambiato l aspetto e assegnati dei comporta-menti. In questo esempio, all'interno di Basic, troviamo Button (Pulsante), Label (Etichetta) eccetera. Ogni componente è un modello dal quale è possibile generare una quantità a piacere di prodotti dello stesso tipo (istanze). 22

24 Un componente può essere trascinato da Palette in Viewer una quantità di volte a piacere, il sistema creerà sempre una nuova icona (istanza). Per ciascun componente, una volta inserito nel progetto è possibile assegnare aspetto grafico autonomo e comportamenti opportuni. Probabilmente in futuro altri oggetti si aggiungeranno all elenco, rendendo sempre più avvincente questo fantastico software. 23

25 Area Viewer La finestra Viewer posta nella parte centrale della pagina, simula lo smartphone (non è l'emulatore). Mostra, sommariamente, il display del cellulare durante l editing. Qui andranno inseriti i componenti contenuti all'interno delle Palette. I componenti devono essere inseriti nel progetto trascinandoli dalle Palette e posizionandoli, nell area idonea, nel punto desi-derato. L area è il rettangolo sotto la scritta screen1. Potranno comunque essere spostati, in seguito, senza problemi. I componenti sotto la voce Screen Arrangement della finestra Palette, aiutano a posizionare gli altri nel modo migliore. Ad ogni componente potrà essere dato forma e colore desidera-to agendo sul pannello Propeties, descritto in seguito. Nella parte inferiore della finestra Viewer andranno a disporsi, in modo automatico, gli oggetti non visibili. Fra questi, i più utilizzati sono, Clock (orologio), Sound (suono) e TinyDB per la scrittura di dati in maniera persistente. Il testo, Non-visibile components appare quando almeno un componente non visibile è stato inserito. 24

26 Area Components Tutti i componenti che verranno prelevati dalla finestra Palette e inseriti nella finestra Viewer saranno automaticamente rappresentati qui. Ad ogni istanza di componente è possibile, e consigliato, cambiare nome. Assegnare un nome appropriato e descrittivo del suo ruolo nel progetto, lo renderà facilmente distinguibile dagli altri. Questo è importante in progetti con molti componenti. In basso, con il pulsante Rename (Rinominare) possiamo cambiare il nome dei componenti in modo da ricordare meglio alla loro funzione (ad esempio da "button1" a "pulsante apre mio elenco"). In Blocks Editor (descritto in seguito) i nomi dei blocchi si adegueranno ed il software,di solito, continua a funzionare. Una volta inseriti gli oggetti, facendo click su ciascuno di essi ed evidenziandoli, comunichiamo al programma che intendiamo vedere o modificare qualche loro proprietà. Al click sul componente, il pannello Properties (descritto in seguito) cambia di 25

27 contenuto rendendo disponibili le opzioni riferibili all istanza del componente. Sarà così possibile variare agevolmente l aspetto grafico ed altre proprietà (se disponibili). Al momento, nell esempio, l'unico componente inserito è Screen1, la prima schermata del programma. App Inventor la crea automaticamente all'avvio di un nuovo progetto ed è la prima finestra che sarà vi-sualizzata all'esecuzione del software. Con il pulsante Delete (Cancellare) possiamo eliminare i componenti dal progetto. La loro eliminazione comporta la perdita del codice in Blocks Editor. Con il pulsante Add (Aggiungere) possiamo caricare, sul server del MIT, dei file residenti sul PC locale da utilizzare nel progetto. In genere file mp3, png, jpg, gif i cui nomi si disporranno sotto la scritta Media. Una volta caricati, a questi file non può essere cambiato nome. Può però essere fatto il download e possono essere cancellati. Per fare il download o cancellare una di questo file, fare click sul loro nome, si apre un sottomenù con le voci: Download to my computer, e Delete. Selezionare la voce opportuna. 26

28 Area Properties Nel pannello Properties vengono mostrate le proprietà dai vari componenti che in precedenza sono stati trascinate da Palette in Viewer e quindi risultate visibili in Components. A ogni istanza possono essere cambiati colore, forma ecc. Le proprietà di ogni istanza di componente ha, con poche eccezioni, un corrispettivo nella finestra Blocks Editor. Questo permette di variarle durante l esecuzione del software. Nell'esempio, a lato sono visibili le proprietà del componente Button (pulsante). BackgroundColor colore di fondo. 27

29 Facendo click sul quadrato nero si apre una tavolozza dalla quale scegliere un colore diverso. Enabled, il componente è abilitato FontBold (caratteri del testo in grassetto) FontItalic (caretteri visualizzati in Italic.) FontSize (dimensione dei caratteri FontTipeface (spaziatura) Image (immagine) Facendo click si apre una tendina con pulsante Add che per-mette di fare upload d'immagini associandole al progetto. Le immagini devono essere state caricate sul server del MIT come descritto per la finestra Components. Shape (forma), da qui è possibile modificare gli angoli del componente. Text (testo) Il testo che appare sul pulsante. Nel caso ci sia anche un immagine, il testo va in sovrapposizione. TextAlignement (allineamento del testo) TextColor, colore del testo. Facendo click sul quadrato nero si apre una tavolozza dalla quale scegliere un colore diverso. Visible, il Button è visibile Width (larghezza) Height (altezza). 28

30 Altre Opzioni dell'area Design Di seguito sono visualizzate le altre operazioni possibili nell'area di Design per disegnare l'applicazione: 29

31 Area Programmazione Disegnata la nostra applicazione bisogna iniziare a programmare in senso vero e proprio e cioè assegnare ad ogni componente dell area design un azione specifica o collegarlo ad altri componenti. Il concetto è molto simile al concetto della programmazione ad oggetti, visto che ogni componente può essere considerato come un oggetto a sé da collegare ad azioni o ad altri oggetti. L area per programmare è l area di lavoro block editor. L area è accessibile dall area design cliccando sul bottone Open the Block Editor Dopo premuto il pulsante, si aprirà una finestra che farà di scaricare il file AppInventorForAndroidCodeblocks.jnlp Il file è molto piccolo ed il download avverrà in pochi secondi. Questa operazione, di scaricare il file, avverrà ogni volta che si desidera aprire il Blocks editor. 30

32 Una volta avvenuto il dowload, fare doppio click con il pulsante sinistro del mouse sul file. Dopo alcuni secondi apparirà la finestra del Blocks Editor. Anche il block editor è costituito da due parti: I menù con i blocchi L area di lavoro 31

33 I menù del Block Editor L area menù è l area a sinistra è l area in cui ci sono tutti i blocchi. È costituita da tre voci: Built in: in cui ci sono i blocchi precostituiti del sistema e che sono comuni a tutti i programmi AppInventor. Ci sono i blocchi di definizione (definition) che permettono di definire nuove Variabili, i blocchi di testo che permettono tutte le operazioni riguardanti le stringhe, i blocchi di lista (lists) in cui ci sono gli operatori per la manipolazione di liste, i blocchi matematici (Math) con operazioni e numeri, blocchi di logica e control con logica e controlli (selezione, iterazione, sequenza), e infine i blocchi colori che permettono una personalizzazione a colori del programma (ad esempio se si vuole cambiare colore ad un immagine dopo un azione). My Blocks: in cui ci sono i blocchi della mia applicazione, e cioè tutti i miei componenti, i bottoni, le immagini ecc. A seconda del componente ci sono blocchi specifici e azioni specifiche. In seguito negli esempio di programmazione verranno visti alcuni dei blocchi più importanti. 32

34 Advanced: in cui ci sono blocchi avanzati, In questo menù ci sono i componenti inseriti nella finestra Components della pagina Design, uno per ciascun tipo con l uso di questi blocchi è possibile fare un riferimento a un componente tramite una variabile argomento, e manipolare in modo dinamico L area di lavoro L area centrale in verde è invece l area di lavoro, dove verranno visualizzati tutti i blocchi scelti con la possibilità di collegarli tra loro. All inizio è un area completamente vuota, ma col tempo verrà riempita da tutti i blocchi per programmare. 33

35 Altre aree (opzioni del Block Editor) Nel block editor ci sono anche altre aree, più che altro bottoni e opzioni che sono spiegati nella seguente tabella: 34

36 Programmare (Esempi) Per programmare si devono trascinare i blocchi dai menù sull area di lavoro e incastrarli tra loro, come se fosse un Puzzle. Dopo essere incastrati AppInventor scrive in sottofondo il codice java che farà funzionare l applicazione. In ogni blocco vi sono presenti parole che fanno capire l azione che fa quel blocco, e ogni blocco a seconda del tipo di azione che deve fare è sagomato in modo differente per permettere agli altri blocchi di essere incastrati fra di loro. Ad esempio un blocco che definisce un processo o un azione è sagomato in modo da poter incastrare altri pezzi in cui sono definite le azioni stesse. Questa sagomatura permette l impossibilità di sbagliare il processo e mettere parti mancanti di codice. Ogni blocco se Aperto deve essere anche obbligatoriamente chiuso. Per ogni serie di istruzioni, quindi, si vengono a creare tanti piccoli Puzzle. All inizio magari risulterà difficile programmare e capire cosa facciano tutti i blocchi, ma con una certa esperienza si può benissimo imparare e le operazioni saranno semplificate al massimo rispetto alle stesse operazioni che bisogna seguire nella programmazione con linguaggi in cui è necessario scrivere tutto il codice. Un esempio basilare è quello di un Bottone che esegua un azione quando è cliccato: Come una specie di Linguaggio di 4 generazione vengono specificate le azioni da eseguire in un linguaggio molto vicino al linguaggio umano. Nell immagine sopra sono visualizzati i blocchi separati: il blocco verde (When Button1.click.do) è il blocco in cui è specificato l evento: quando il bottone 1 viene cliccato allora.., il blocco blu set Button1.textColor to è il blocco che dice di settare il colore del testo, e il blocco rosso Color Red è il blocco in cui si dice il colore rosso. Ora uniamo tutte le informazioni: Quando il bottone 1 viene cliccato allora setta il colore del bottone 1 in colore rosso. 35

37 Deciso il modo di unire le informazioni si devono unire anche nell area di lavoro del Block Editor incastrando i pezzi tra di loro: Come si può notare tutti i blocchi che prima erano aperti, ora sono chiusi. In questo modo è molto semplice imparare a programmare, visto che su ogni blocco c è scritta anche l azione che esegue o come è definita. 36

38 Test e installazione Finita la programmazione dell'applicazione si passa al test. Per eseguire il test dell'applicazione si può usare benissimo l'emulatore, oppure saltare la parte dell'emulatore e inviare il file apk con il programma in Java al tablet, installare l'applicazione e vedere se funziona o meno. E' consigliabile comunque far partire prima l'emulatore. Come detto prima nella parte (altre aree del Block Editor) per far partire l'emulatore c'è un pulsante apposito (New Emulator). Dopo averci cliccato sopra dopo alcuni secondi partirà l'emulatore. 37

39 Con l'emulatore pronto ora è possibile connettere l'applicazione. Col pulsante Connecto to Device è possibile connettersi ad un dispositivo esterno che sia un tablet, un cellulare o un emulatore. In questo caso apparirà un menù di scelta dalla quale bisognerà scegliere l'emulatore. L'applicazione appena scaricata partirà dopo pochi secondi e sarà possibile effettuare il test. Dopo che l'applicazione è stata testata ed è funzionante occorre installarla sul tablet o sullo smartphone. Esistono due modi principali: Installazione via Wi-Fi Installazione USB 38

40 Installazione Wi-Fi Per l'installazione via Wi-Fi si deve semplicemente andare nella finestra design sull'opzione Package for phone, aperto il menù poi cliccare sull'opzione Download to connected phone. Dopo pochi secondi l'applicazione sarà installata sul dispositivo esterno. 39

41 Installazione USB Per l'installazione via cavetto Usb occorre seguire tre step: Fare il download dell'applicazione sul computer Trasferire il file apk dal computer allo smartphone Installare l'app sullo smartphone Per fare il downoload dell'applicazione sul computer si deve andare ancore nella finestra di design sul'opzione Package for phone, ma stavolta cliccare Downoload to this Computer. Verrà scaricato un file Apk sul computer col nome del progetto dell'applicazione. Collegato lo smartphone o il tablet con il cavetto usb basterà trasferire il file dal computer alla scheda SD montata nel dispositivo esterno. Una volta trasferita sullo smartphone bisogna andare a trovare l'icona del file e lanciare l'installazione. 40

42 1.4.5 Vantaggi e Svantaggi di AppInventor L'idea di base è davvero innovativa, AppInventor nasce con lo scopo di far siluppare applicazioni anche a chi è poco competente in materia. I vantaggi sono fondamentali già dal punto di partenza quindi, in linea col nostro progetto questo strumento è stato scelto proprio per questa caratteristica. Le applicazioni sviluppate da me per l'ambito musicale possono benissimo essere modificate a piacimento dagli insegnanti e gli stessi insegnanti possono farne di nuove grazie a questo magnifico strumento. L'interfaccia è abbastanza intuitiva ed è difficile fare di meglio con altri VPL. Inoltre è una web application e un ambiente di sviluppo sul web è accessibile da qualsiasi postazione immediatamente e facilmente. Il fatto di non dover scrivere una sola riga di codice è un vantaggio per chi non è competente, ma è anche un grande svantaggio perchè lascia ad AppInventor la libertà di gestire il codice soprattutto con le risorse come vuole lui. Inoltre se non sono previste certe operazioni con i blocchi è impossibile andare avanti nel progetto senza adeguarsi all'ambiente di sviluppo. Per esempio nell'area Design c'è una gamma di colori davvero limitata, se si volesse usare un colore diverso non si potrebbe. Un altro grande limite è quello che c'è un massimo di 5MB per progetto, quindi è impossibile creare applicazioni con molti Media. Alla fine AppInventor è un linguaggio innovativo con i suoi limiti, ma che si possono migliorare, visto che ancora il progetto è in fase Beta, migliorato e ottimizzato potrebbe essere una rivoluzione per la programmazione. 41

43 2. Le Applicazioni del progetto 2.1 Introduzione Presentata una panoramica globale del progetto e del software Musica Facile, con le informazioni sulla programazione visuale, sulle applicazioni, e soprattutto con il tutorial generale di AppInventor, nel capitolo 2 verranno presentate le Applicazioni del progetto. Le applicazioni del progetto musica facile sono 4: L'applicazione Note L'applicazione Tastiera L'applicazione Orchestra L'applicazione quiz Ogni applicazione presenta un contenuto formativo fondamentale per l'apprendimento dei bambini. Il progetto era partito con l'idea di sviluppare un applicazione riguardante Giuseppe Verdi in onore del Duecentenario dalla nascita, ma poi, visto che il target delle applicazioni era quello di bambini di prima e seconda elementare, che si supponga non abbiano i requisiti fondamentali, si è scelto di partire con le basi della musica. 42

44 2.2 Applicazione Note L'applicazione Note è la prima che è stata sviluppata perchè la prima cosa da imparare nella musica sono le note musicali. L'applicazione associa all'immagine della nota il suo suono specifico. Si è scelto di dare i colori alle note per facilitare l'apprendimento associando un colore specifico ad ogni nota per fare capire le differenze, visto che magari per un bambino è difficile notare la posizione diversa nel pentagramma già a prima vista. Nell'area design sono stati disposti 7 bottoni ognuno con un immagine specifica con la nota colorata e 7 componenti non visibili (Player) con associato il suono della nota in formato mp3. Nel Block Editor associato all'evento del click sul bottone numero X è associato il blocco che fa partire il Player X più tutti i blocchi che per stoppare gli altri Player. 43

45 2.3 Applicazione Tastiera L'applicazione tastiera è un applicazione che simula una piccola tastiera di un ottava, mentre la prima applicazione insegnava ad associare la nota nel pentagramma al suono, questa seconda applicazione educa il bambino ad associare la posizione nella tastiera alla nota imparata prima. Lo sviluppo dell'applicazione è pressochè identico a quello dell'applicazione note, con ovviamente immagini diverse. 44

46 2.4 Applicazione Orchestra L'applicazione orchestra è un'applicazione che insegna le diverse parti di un orchestra e i vari strumenti. E' un applicazione che era partita anche con l'idea di mettere un pezzo musicale per ogni strumento presentato, ma, visto che, come detto nei limiti di AppInventor, il massimo dei media per un progetto è di 5 MB, inserire un componente Player con tutti i suoni per ogni strumento di un orchestra è stato impossibile. Comunque l'applicazione anche senza la possibilità di sentire il suono degli strumenti, presenta bene tutte le parti dell'orchestra e i vari strumenti. L'applicazione è sviluppata su più screen in visuale Landscape tutti all'interno di un unico progetto. Il primo screen ha un immagine dell'orchestra al completo con la sua divisione con diversi colori, poi sotto all'immagine una serie di bottoni con scritte le parti dell'orchestra e colorati nello stesso modo dell'immagine principale. I Bottoni sono collegati con il Block Editor agli altri Screen. 45

47 Quando premo sul bottone con scritto Legni per esempio si aprirà lo screen con gli strumenti dei legni. Gli altri screen presentano tutti gli strumenti di quella famiglia di strumenti dell'orchestra. Per esempio vediamo lo screen della famiglia degli strumenti a corda: gli screen sono scrollable nell'immagine si vedono solo due dei 4 strumenti che ci sono, nel tablet si può scrollare e visaulizzare tutti gl istrumenti. Inoltre è presentata un area in cui ci sono i numeri di componenti per ogni strumento all'interno dell'orchestra e il pulsante per tornare allo screen iniziale. 46

48 2.5 Applicazione Quiz L'ultima applicazione sviluppata è l'applicazione Quiz. Finito l'apprendimento i bambini possono effettuare un Quiz per verificare le conoscenze acquisite. Il quiz è formato da un immagine di una nota sul pentagramma a cui dare il nome nello spazio richiesto, inviata la risposta si aprirà un' altro screen con scritto se la risposta è esatta o errata. 47

49 L'immagine della nota viene creata a random fra le 7 note grazie all'uso del componente Clock che sfrutta l'orologio del sistema e nel block editor permette di dare un numero in un intervallo. A questo numero verrà associata l'immagine, l'intervallo scelto sarà ovviamente da 1 a 7. Per dare la risposta bisogna inserire una stringa nel TextBox in maiuscolo. Per fare il controllo della risposta occorre verificare che la stringa in input del textbox sia uguale all'immagine associata, percui a parte il controllo di verifica tra il textbox e una variabile, bisogna anche fare una serie di if per mettere nella variabile di controllo il nome della nota a seconda del numero random associato. Al click del bottone Invia Risposta verrà eseguito il controllo, se il test è positivo, grazie ai blocchi usati anche nell'applicazione dell'orchestra che permettono di cambiare screen, si verrà indirizzati allo screen 3 con l'immagine della risposta esatta, se invece il test è negativo lo screen che si aprirà sarà lo screen 2 con l'immagine della risposta errata. E' un quiz molto utile ai bambini per imparare, anche sbagliando. 48

Android con App Inventor

Android con App Inventor www.creativecommons.org/ Android con App Inventor App Inventor è un applicazione web open-source per realizzare App Android senza programmare e molto semplice da utilizzare. App inventor è stato ideato

Dettagli

Funzioni principali di Dropbox

Funzioni principali di Dropbox ICT Rete Lecco Generazione Web - Progetto FARO Dropbox "Un luogo per tutti i tuoi file, ovunque ti trovi" Dropbox è il servizio di cloud storage più popolare, uno tra i primi a fare la sua comparsa nel

Dettagli

C O M E I N I Z I A R E A U S A R E U N T A B L E T A N D R O I D

C O M E I N I Z I A R E A U S A R E U N T A B L E T A N D R O I D C O M E I N I Z I A R E A U S A R E U N T A B L E T A N D R O I D Se avete un tablet android, ma non avete la minima idea di come accenderlo, usarlo e avviarlo, seguite queste nostre indicazioni 1. ATTIVAZIONE

Dettagli

drag & drop visual programming appinventor storia appinventor un esempio di drag & drop programming: Scratch

drag & drop visual programming appinventor storia appinventor un esempio di drag & drop programming: Scratch drag & drop visual programming appinventor realizzazione app per Google Android OS appinventor è un applicazione drag & drop visual programming Contrariamente ai linguaggi tradizionali (text-based programming

Dettagli

Utilizzo di MioNet. 2008 Western Digital Technologies Inc. Manuale utente MioNet Versione 1.08

Utilizzo di MioNet. 2008 Western Digital Technologies Inc. Manuale utente MioNet Versione 1.08 Utilizzo di MioNet 1 Avviso di Copyright Non è consentito riprodurre, trasmettere, trascrivere, archiviare in un sistema di recupero, o tradurre in qualunque linguaggio, umano o informatico, in qualunque

Dettagli

L ambiente di sviluppo Android Studio

L ambiente di sviluppo Android Studio L ambiente di sviluppo Android Studio Android Studio è un ambiente di sviluppo integrato (IDE, Integrated Development Environment) per la programmazione di app con Android. È un alternativa all utilizzo

Dettagli

Display. Guida all Uso

Display. Guida all Uso Display Installazione Guida all Uso Scaricare l ospite (Insegnante) DisplayNote richiede un piccolo programma in esecuzione sul computer che ospita le connessioni per i dispositivi partecipanti, scaricarlo

Dettagli

Sistemi Mobili e Wireless Android Primi passi

Sistemi Mobili e Wireless Android Primi passi Sistemi Mobili e Wireless Android Primi passi Stefano Burigat Dipartimento di Matematica e Informatica Università di Udine www.dimi.uniud.it/burigat stefano.burigat@uniud.it Ambiente di sviluppo L'ambiente

Dettagli

LA TUA PRIMA APP CON CORDOVA

LA TUA PRIMA APP CON CORDOVA LA TUA PRIMA APP CON CORDOVA Dedicato a. Gianluca ed Enza, due persone speciali Autore: Gianpiero Fasulo www.gfasulo.it - Pag. 2 COPYRIGHT La tua prima APP con CORDOVA Tutti i diritti riservati. Nessuna

Dettagli

Google Drive i tuoi file sempre con te

Google Drive i tuoi file sempre con te IMMAGINE TRATTA DALL'EBOOK "GOOGLE DRIVE E LA DIDATTICA" DI A. PATASSINI ICT Rete Lecco Generazione Web Progetto Faro Google Drive Che cos è? Nato nel 2012 Drive è il web storage di Google, un spazio virtuale

Dettagli

Come realizzare facilmente App in ambiente Android

Come realizzare facilmente App in ambiente Android Come realizzare facilmente App in ambiente Android 1. Generalità, installazioni e interazioni tra PC e dispositivo Android Si può utilizzare la piattaforma on line di App Inventor del M.I.T. (Massachusetts

Dettagli

MagiCum S.r.l. Progetto Inno-School

MagiCum S.r.l. Progetto Inno-School MagiCum S.r.l. Progetto Inno-School Area Web Autore: Davide Revisione: 1.2 Data: 23/5/2013 Titolo: Innopedia File: Documentazione_tecnica Sito: http://inno-school.netsons.org/ Indice: 1. Presentazione

Dettagli

Vademecum Control4 Manuale App Start Here

Vademecum Control4 Manuale App Start Here Introduzione Start Here è un App 4Store e un driver che sviluppa il concetto di pulsanti personalizzati su un sistema Control4 ad un livello completamente nuovo. Start Here vi offre fino a 24 pulsanti

Dettagli

Strumenti per lo sviluppo del software

Strumenti per lo sviluppo del software Lo sviluppo del software Strumenti per lo sviluppo del software Lo sviluppo del software è l attività centrale del progetto e ha lo scopo di produrre il codice sorgente che, una volta compilato e messo

Dettagli

Manuale di Picto Selector

Manuale di Picto Selector Manuale di Picto Selector INDICE DEI CONTENUTI 1. Scaricare ed installare il programma.... 1 2. Avvio del programma per la prima volta.... 6 3. Creare la nostra prima tabella di comunicazione... 8 4. Salvare

Dettagli

Il programma di installazione per l'applicazione SanDisk +Cloud si trova sull'unità flash SanDisk.

Il programma di installazione per l'applicazione SanDisk +Cloud si trova sull'unità flash SanDisk. Installazione Il programma di installazione per l'applicazione SanDisk +Cloud si trova sull'unità flash SanDisk. Assicurarsi che il computer sia collegato ad internet. Successivamente, collegare l'unità

Dettagli

EyeOS - intranet desktop mini howto

EyeOS - intranet desktop mini howto EyeOS - intranet desktop mini howto Augusto Scatolini (webmaster@comunecampagnano.it) Ver. 1.0 Agosto 2008 PREAMBOLO EyeOS è un Web Operating System (Sistema Operativo Web) e ambiente collaborativo disegnato

Dettagli

MANUALE D USO Agosto 2013

MANUALE D USO Agosto 2013 MANUALE D USO Agosto 2013 Descrizione generale MATCHSHARE è un software per la condivisione dei video e dati (statistiche, roster, ) delle gare sportive. Ogni utente abilitato potrà caricare o scaricare

Dettagli

Programmazione in ambiente

Programmazione in ambiente Università Politecnica delle Marche Dipartimento di Ingegneria dell Informazione Programmazione in ambiente Android Laura Montanini - laura.montanini@univpm.it Corso di Tecnologie per le TLC 2013-2014

Dettagli

Utilizzo di MioNet. 2008 Western Digital Technologies Inc. Manuale utente MioNet Versione 1.08

Utilizzo di MioNet. 2008 Western Digital Technologies Inc. Manuale utente MioNet Versione 1.08 Utilizzo di MioNet 1 Avviso di Copyright Non è consentito riprodurre, trasmettere, trascrivere, archiviare in un sistema di recupero, o tradurre in qualunque linguaggio, umano o informatico, in qualunque

Dettagli

App Inventor: from learners to makers

App Inventor: from learners to makers App Inventor: from learners to makers Alberto Barbero I.I.S. G.Vallauri alberto.barbero@vallauri.edu Con il recente riordino delle scuole secondarie superiori, le nuove discipline in ambito informatico

Dettagli

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6 Manualino OE6 Microsoft Outlook Express 6 Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito,

Dettagli

PhoneSuite Manuale dell utente. Istruzioni preliminari: installazione e primo impiego di Phone Suite

PhoneSuite Manuale dell utente. Istruzioni preliminari: installazione e primo impiego di Phone Suite PhoneSuite Manuale dell utente Istruzioni preliminari: installazione e primo impiego di Phone Suite Il software PhoneSuite può essere utilizzato direttamente da CD o essere installato sul PC. Quando si

Dettagli

ANDROID 4.2 JELLY BEAN Installazione e configurazione dell ambiente

ANDROID 4.2 JELLY BEAN Installazione e configurazione dell ambiente INTRODUZIONE Per sviluppare applicazioni in grado di girare su sistemi Android servono tre cose: il Java JDK (Java Development Kit), che contiene tutti gli strumenti necessari a sviluppare nel linguaggio

Dettagli

Guida Google Cloud Print

Guida Google Cloud Print Guida Google Cloud Print Versione 0 ITA Definizioni delle note Nella presente Guida dell utente viene utilizzata la seguente icona: Le note forniscono istruzioni da seguire in determinate situazioni o

Dettagli

ALL UTILIZZO DEL SOFTWARE PER I RIVENDITORI

ALL UTILIZZO DEL SOFTWARE PER I RIVENDITORI SISTEMA DISTRIBUZIONE SCHEDE OnDemand GUIDA ALL UTILIZZO DEL SOFTWARE PER I RIVENDITORI un servizio Avviso agli utenti Il prodotto è concesso in licenza come singolo prodotto e le parti che lo compongono

Dettagli

MagiCum S.r.l. Progetto Inno-School

MagiCum S.r.l. Progetto Inno-School MagiCum S.r.l. Progetto Inno-School Area Sviluppo Software Autore: Sergio Gandola Revisione: 2 Data: 07/06/13 Titolo: Documentazione Tecnica Diario File:Documentazione Tecnica.pdf Sito: http://inno-school.netsons.org/

Dettagli

Struttura logica di un programma

Struttura logica di un programma Struttura logica di un programma Tutti i programmi per computer prevedono tre operazioni principali: l input di dati (cioè l inserimento delle informazioni da elaborare) il calcolo dei risultati cercati

Dettagli

Guida all Utilizzo dell Applicazione Centralino

Guida all Utilizzo dell Applicazione Centralino Guida all Utilizzo dell Applicazione Centralino 1 Introduzione Indice Accesso all applicazione 3 Installazione di Vodafone Applicazione Centralino 3 Utilizzo dell Applicazione Centralino con accessi ad

Dettagli

Configurare un client di posta per gestire la propria casella di posta elettronica certificata su Aruba

Configurare un client di posta per gestire la propria casella di posta elettronica certificata su Aruba Configurare un client di posta per gestire la propria casella di posta elettronica certificata su Aruba Se non sai di cosa parlo, leggi la premessa, altrimenti vai alla pagina successiva. Premessa. 1.

Dettagli

Guida installazione Winasped 4 Data ultima revisione della guida: 12-05-2014

Guida installazione Winasped 4 Data ultima revisione della guida: 12-05-2014 Guida installazione Winasped 4 Data ultima revisione della guida: 12-05-2014 Winasped è un'applicazione di tipo client - server pertando è composta da due parti: un programma client e uno server. Di seguito

Dettagli

Guida all Utilizzo del Posto Operatore su PC

Guida all Utilizzo del Posto Operatore su PC Guida all Utilizzo del Posto Operatore su PC 1 Introduzione Indice Accesso all applicazione 3 Installazione di Vodafone Applicazione Centralino 3 Utilizzo dell Applicazione Centralino con accessi ad internet

Dettagli

Questa versione permette di stampare la configurazione dell impianto e risolve alcuni problemi riscontrati nelle versioni precedenti.

Questa versione permette di stampare la configurazione dell impianto e risolve alcuni problemi riscontrati nelle versioni precedenti. SOFTWARE PER CENTRALI FENICE Software_Fenice_1.2.0 12/09/2012 Questo Software permette all'installatore di programmare le centrali della serie Fenice, di aggiornare i firmware dei vari componenti del sistema

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA INTEGRATA VERONA

AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA INTEGRATA VERONA Pagina 1 di 9 Modalità di accesso alle applicazioni via web da portale applicativo Dalla rete universitaria e da qualsiasi postazione su rete pubblica (anche il computer di casa propria) cioè da internet,

Dettagli

1. Avviare il computer

1. Avviare il computer Guida n 1 1. Avviare il computer 2. Spegnere correttamente il computer 3. Riavviare il computer 4. Verificare le caratteristiche di base del computer 5. Verificare le impostazioni del desktop 6. Formattare

Dettagli

www.spc-international.com

www.spc-international.com User's Guide Guida all'uso Pixe www.spc-international.com Indice 1.0 Introduzione 2.0 Procedimento di avvio e requisiti di sistema 3.0 Pixe Parte Laboratorio 3.1 Iniziare il lavoro 3.2 Creare un nuovo

Dettagli

Guida per l utente. Versione 2.5.4 - gennaio 2011 info@fotostampadiscount.it. FotoMax editor è il software gratuito di

Guida per l utente. Versione 2.5.4 - gennaio 2011 info@fotostampadiscount.it. FotoMax editor è il software gratuito di Guida per l utente Versione 2.5.4 - gennaio 2011 info@fotostampadiscount.it FotoMax editor è il software gratuito di Indice Contenuti Introduzione... pag. 1 Copyright e contenuti... 2 Privacy... 2 Download

Dettagli

MANUALE UTENTE V.1.1

MANUALE UTENTE V.1.1 MANUALE UTENTE V.1.1 SOMMARIO 1 Introduzione... 3 2 Prerequisiti utilizzo sito myfasi... 4 3 Primo accesso al Sito Web... 5 4 Attivazione dispositivo USB myfasi... 9 5 Accesso al sito web tramite dispositivo

Dettagli

Guida all uso della videoconferenza. Corso di preparazione all esame IVASS

Guida all uso della videoconferenza. Corso di preparazione all esame IVASS Guida all uso della videoconferenza Corso di preparazione all esame IVASS (sez. A e B del RUI) Prima della lezione Computer ed internet. Verifica che il computer sia collegato alla rete internet e che

Dettagli

GLORY 4. Manuale Istruzioni - Italiano

GLORY 4. Manuale Istruzioni - Italiano GLORY 4 Manuale Istruzioni - Italiano 1. ICONE Nuova e-mail Modalità aereo USB collegato Debug USB collegato Pulsante Indietro Visualizza opzioni di una funzione selezionata Livello della batteria Scaricamento

Dettagli

Collegare Android al PC tramite Wi-Fi

Collegare Android al PC tramite Wi-Fi 1 di 15 25/03/2014 21.09 Collegare Android al PC tramite Wi-Fi Una delle esigenze più pressanti quando si acquista un nuovo dispositivo mobile è collegarlo alla rete locale in modo da trasferire file contenuti

Dettagli

Manuale di Outlook Express

Manuale di Outlook Express 1. Introduzione 2. Aprire Outlook Express 3. L'account 4. Spedire un messaggio 5. Opzione invia ricevi 6. La rubrica 7. Aggiungere contatto alla rubrica 8. Consultare la rubrica 9. Le cartelle 10. Come

Dettagli

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO...

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO... Modulo A Programmiamo in Pascal Unità didattiche 1. Installiamo il Dev-Pascal 2. Il programma e le variabili 3. Input dei dati 4. Utilizziamo gli operatori matematici e commentiamo il codice COSA IMPAREREMO...

Dettagli

Manuale utente di Avigilon Control Center Gateway. Versione 5.6

Manuale utente di Avigilon Control Center Gateway. Versione 5.6 Manuale utente di Avigilon Control Center Gateway Versione 5.6 2006-2015 Avigilon Corporation. Tutti i diritti riservati. Salvo quando espressamente concesso per iscritto, nessuna licenza viene concessa

Dettagli

Manuale istruzioni sito internet

Manuale istruzioni sito internet Come modificare il vostro sito internet, creare news, inserire foto e allegati,. Manuale istruzioni sito internet manutenzione@nethics.it Pag. 1- Sommario Come inserire un contenuto... 3 Accedi al pannello

Dettagli

Guida Veloce all Utilizzo Per iniziare con NTRconnect

Guida Veloce all Utilizzo Per iniziare con NTRconnect Guida Veloce all Utilizzo Tavola dei contenuti: - Glossario - Accesso remoto - Terminare la connessione - Caratteristiche chiave - Avviso di Sicurezza - Domande Frequenti(FAQ) - Richieste A proposito di

Dettagli

Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente

Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente 2015 Seagate Technology LLC. Tutti i diritti riservati. Seagate, Seagate Technology, il logo Wave e FreeAgent sono marchi depositati o marchi registrati

Dettagli

Installazione Qt/Qt Quick per target Android

Installazione Qt/Qt Quick per target Android Tutorial Qt-Italia.org Installazione Qt/Qt Quick per target Android Prima edizione, Giugno 2015 P. S e r e n o ( h t t p : / / w w w. q t - i t a l i a. o r g ) P a g. 1 19 Questo tutorial è rilasciato

Dettagli

Manuale Operativo per la firma digitale

Manuale Operativo per la firma digitale Manuale Operativo per la firma digitale Indice 1. Introduzione... 1 2. Installazione del lettore di smart card... 1 3. Installazione del Dike e Dike Util... 7 1. Premessa... 8 2. Installazione DikeUtil...

Dettagli

senza alcun limite di spazio

senza alcun limite di spazio Settore gestione Reti, Hardware e Software Guida per l'utente Utilizzo del servizio Tutto il personale in servizio presso l'università degli Studi di Palermo (docenti, ricercatori, personale TAB) ha a

Dettagli

Qlik Sense Desktop. Qlik Sense 1.1 Copyright 1993-2015 QlikTech International AB. Tutti i diritti riservati.

Qlik Sense Desktop. Qlik Sense 1.1 Copyright 1993-2015 QlikTech International AB. Tutti i diritti riservati. Qlik Sense Desktop Qlik Sense 1.1 Copyright 1993-2015 QlikTech International AB. Tutti i diritti riservati. Copyright 1993-2015 QlikTech International AB. Tutti i diritti riservati. Qlik, QlikTech, Qlik

Dettagli

Gestione dei contenuti web Ultimi eventi

Gestione dei contenuti web Ultimi eventi Gestione dei contenuti web Ultimi eventi Questo manuale illustra le operazioni più comuni per la manutenzione e aggiornamento del sito web http://terremoti.ingv.it/ultimi eventi/ tramite l interfaccia

Dettagli

Da Google Apps a Office 365 per le aziende

Da Google Apps a Office 365 per le aziende Da Google Apps a Office 365 per le aziende Passaggio L'interfaccia di Office 365 per le aziende è diversa da quella di Google Apps. Al primo accesso viene visualizzata la schermata seguente, ma dopo poche

Dettagli

Il Tablet e le app per la didattica

Il Tablet e le app per la didattica Il Tablet e le app per la didattica Il dispositivo mobile Claudia Casapollo Che cosa è un Tablet? E' un computer portatile, ma non può sostituire il computer da tavolo o il notebook. E' molto più sottile

Dettagli

Caratteristiche principali

Caratteristiche principali Caratteristiche principali Telefono piccolo e leggero con interfaccia USB per la telefonia VoIP via internet. Compatibile con il programma Skype. Alta qualità audio a 16-bit. Design compatto con tastiera

Dettagli

Crotone, maggio 2005. Windows. Ing. Luigi Labonia E-mail luigi.lab@libero.it

Crotone, maggio 2005. Windows. Ing. Luigi Labonia E-mail luigi.lab@libero.it Crotone, maggio 2005 Windows Ing. Luigi Labonia E-mail luigi.lab@libero.it Sistema Operativo Le funzioni software di base che permettono al computer di funzionare formano il sistema operativo. Esso consente

Dettagli

Word Processor: WORD (livello base) Classificazione

Word Processor: WORD (livello base) Classificazione Parte 5 Word Processor: WORD (livello base) Elementi di Informatica - AA 2008/2009 - MS Word 1 di 60 Classificazione Esistono diversi strumenti per la realizzazione di documenti testuali: Editor di testo

Dettagli

Manuale configurazione rete, accesso internet a tempo e posta elettronica

Manuale configurazione rete, accesso internet a tempo e posta elettronica accesso internet a tempo e posta elettronica Indice 1. REQUISITI NECESSARI -------------------------------------------------------------------------- 4 1.1. PREDISPORRE I COLLEGAMENTI --------------------------------------------------------------------

Dettagli

3. La schermata principale

3. La schermata principale 3. La schermata principale 3.1 Schermata principale Dopo avere acceso il dispositivo, è visualizzata la schermata principale bloccata. La schermata è bloccata per impostazione predefinita. Per sbloccare

Dettagli

Piccola guida pratica a. Piattaforma per l e-learning

Piccola guida pratica a. Piattaforma per l e-learning Piccola guida pratica a Piattaforma per l e-learning Aggiornata a Novembre 2015 1 Sommario Prima di iniziare.... 3 Creazione dell account su formazione-almadiploma.unife.it... 3 Il login... 3 Completamento

Dettagli

Tutorial App Inventor #2 - messaggio automatico

Tutorial App Inventor #2 - messaggio automatico Tutorial App Inventor #2 - messaggio automatico Leggi tutti i tutorial di App Inventor - clicca qui www.creativecommons.org/ In questo tutorial utilizzeremo due componenti che sono gli elementi base di

Dettagli

Sistema Informativo ClicPrevenzione

Sistema Informativo ClicPrevenzione Sistema Informativo ClicPrevenzione Controllo del documento Codice e titolo ClicVaccinazione Manuale Utente Versione 1.00 Data 04/11/2015 Autore Breve descrizione Stato Approvato da Lista di distribuzione

Dettagli

INDICE INDICE...1. 1. Introduzione...2 1.1. Cos è l app Listini...2 1.2. Cosa occorre per averlo...2 1.3. Come funziona...2

INDICE INDICE...1. 1. Introduzione...2 1.1. Cos è l app Listini...2 1.2. Cosa occorre per averlo...2 1.3. Come funziona...2 INDICE INDICE...1 1. Introduzione...2 1.1. Cos è l app Listini...2 1.2. Cosa occorre per averlo...2 1.3. Come funziona...2 2. Installazione del Liveupdater sul computer...3 2.1. Su di un computer in cui

Dettagli

Procedura di installazione e configurazione per l'applicazione. SchedeCet

Procedura di installazione e configurazione per l'applicazione. SchedeCet Procedura di installazione e configurazione per l'applicazione SchedeCet usata per l'immissione delle schede utenti dei Centri Ascolto Caritas della Toscana. Questo documento è destinato agli operatori

Dettagli

Nuova ECDL ONLINE COLLABORATION

Nuova ECDL ONLINE COLLABORATION PATENTE EUROPEA DEL COMPUTER Nuova ECDL ONLINE COLLABORATION CONCETTI FONDAMENTALI USO DI DISPOSITIVI MOBILI APPLICAZIONI SINCRONIZZAZIONE 4. COLLABORAZIONE MOBILE 4.1. Concetti fondamentali 4.1.1 Identificare

Dettagli

Piattaforma FaD Formazione a distanza. Manuale di consultazione rapida per l utilizzo della piattaforma di. formazione a distanza di EFA srl

Piattaforma FaD Formazione a distanza. Manuale di consultazione rapida per l utilizzo della piattaforma di. formazione a distanza di EFA srl Piattaforma FaD Formazione a distanza Manuale di consultazione rapida per l utilizzo della piattaforma di formazione a distanza di EFA srl 1 Indice generale 1. Scopo del documento 2. Definizioni e abbreviazioni

Dettagli

Guida introduttiva all'applicazione web

Guida introduttiva all'applicazione web Guida introduttiva all'applicazione web L'applicazione web SanDisk +Cloud è un'interfaccia basata su web per accedere ai propri contenuti e gestire il proprio account. Con l'applicazione web l'utente può

Dettagli

XTOTEM FREESTYLE Pagina 1 ASSISTENZA REMOTA ASSISTENZA REMOTA

XTOTEM FREESTYLE Pagina 1 ASSISTENZA REMOTA ASSISTENZA REMOTA Pagina 1 ASSISTENZA REMOTA Sommario ASSISTENZA REMOTA...1 Introduzione...2 Skype...3 Uso di Skype per condividere lo schermo...3 Aero Admin...4 Come ottenere il programma...4 Uso di Aero Admin...4 Team

Dettagli

MANUALE DROPBOX. Sintesi dei passi da seguire per attivare ed utilizzare le cartelle online di Dropbox:

MANUALE DROPBOX. Sintesi dei passi da seguire per attivare ed utilizzare le cartelle online di Dropbox: MANUALE DROPBOX Sintesi dei passi da seguire per attivare ed utilizzare le cartelle online di Dropbox: 1. Attivazione account Dropbox sul sito www.dropbox.com. 2. Utilizzo base di Dropbox via Web con la

Dettagli

Concetti chiave. Corso di Archivistica e gestione documentale. Breve storia di Windows - 1. Definizione di Sistema Operativo

Concetti chiave. Corso di Archivistica e gestione documentale. Breve storia di Windows - 1. Definizione di Sistema Operativo Corso di Archivistica e gestione documentale Prima Parte - Area Informatica Concetti chiave Lezione 3 Windows XP Definizione di Sistema Operativo È un insieme di programmi e di funzioni in grado di gestire

Dettagli

Modulo 3 - Elaborazione Testi 3.1 Utilizzo applicazione

Modulo 3 - Elaborazione Testi 3.1 Utilizzo applicazione Università degli Studi dell Aquila Corso ECDL programma START Modulo 3 - Elaborazione Testi 3.1 Utilizzo applicazione Elaborazione testi Per scrivere una lettera, un libro, una tesi, o un semplice cartello

Dettagli

GUIDA UTENTE WEB PROFILES

GUIDA UTENTE WEB PROFILES GUIDA UTENTE WEB PROFILES GUIDA UTENTE WEB PROFILES... 1 Installazione... 2 Primo avvio e registrazione... 5 Utilizzo di web profiles... 6 Gestione dei profili... 8 Fasce orarie... 13 Log siti... 14 Pag.

Dettagli

Ubiquity getting started

Ubiquity getting started Introduzione Il documento descrive I passi fondamentali per il setup completo di una installazione Ubiquity Installazione dei componenti Creazione del dominio Associazione dei dispositivi al dominio Versione

Dettagli

Tutor System v 3.0 Guida all installazione ed all uso. Tutor System SVG. Guida all'installazione ed all uso

Tutor System v 3.0 Guida all installazione ed all uso. Tutor System SVG. Guida all'installazione ed all uso Tutor System SVG Guida all'installazione ed all uso Il contenuto di questa guida è copyright 2010 di SCM GROUP SPA. La guida può essere utilizzata solo al fine di supporto all'uso del software Tutor System

Dettagli

Indice: Introduzione 1 Strumenti di lavoro 2 Istallare Eclipse e SDK 3 Istallare l ADT in eclipse 4. Powered by: Vincenzo Acinapura

Indice: Introduzione 1 Strumenti di lavoro 2 Istallare Eclipse e SDK 3 Istallare l ADT in eclipse 4. Powered by: Vincenzo Acinapura Indice: Introduzione 1 Strumenti di lavoro 2 Istallare Eclipse e SDK 3 Istallare l ADT in eclipse 4 Introduzione Salve a tuttiù Mi presento mi chiamo Vincenzo Acinapura e studio ingegneria informatica,

Dettagli

ECONORMA S.a.s - Prodotti e Tecnologie per l Ambiente

ECONORMA S.a.s - Prodotti e Tecnologie per l Ambiente ECONORMA S.a.s - Prodotti e Tecnologie per l Ambiente Sistema di monitoraggio wireless per collaudi A.T.P. Prodotto dalla ECONORMA S.a.s., questo sistema portatile è stato progettato tenendo in considerazione

Dettagli

Il programma di installazione per l'applicazione SanDisk +Cloud si trova sull'unità flash SanDisk.

Il programma di installazione per l'applicazione SanDisk +Cloud si trova sull'unità flash SanDisk. Installazione Il programma di installazione per l'applicazione SanDisk +Cloud si trova sull'unità flash SanDisk. Assicurarsi che il computer sia collegato ad internet. Successivamente, collegare l'unità

Dettagli

Guida all uso della videoconferenza AGGIORNAMENTO IVASS 30 ORE

Guida all uso della videoconferenza AGGIORNAMENTO IVASS 30 ORE Guida all uso della videoconferenza AGGIORNAMENTO IVASS 30 ORE Prima della lezione Computer ed internet. Verifica che il computer sia collegato alla rete internet e che la linea sia libera. Ti sconsigliamo

Dettagli

Android AppInventor. Argomenti trattati. Introduzione. AppInventor. etc. Google Android Android SDK, Android Market

Android AppInventor. Argomenti trattati. Introduzione. AppInventor. etc. Google Android Android SDK, Android Market Android v. 1.0.1 Argomenti trattati Android AppInventor Introduzione Google Android Android SDK, Android Market AppInventor Architettura Sviluppo di applicazioni etc Storia Introduzione Android Android

Dettagli

POSTECERT POSTEMAIL CERTIFICATA GUIDA ALL USO DELLA WEBMAIL

POSTECERT POSTEMAIL CERTIFICATA GUIDA ALL USO DELLA WEBMAIL POSTECERT POSTEMAIL CERTIFICATA GUIDA ALL USO DELLA WEBMAIL Sommario Pagina di accesso... 3 Posta in arrivo... 4 Area Posta... 5 Area Contatti... 8 Area Opzioni... 10 Area Cartelle... 13 La Postemail Certificata

Dettagli

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA Manuale Utente Linux Debian, Fedora, Ubuntu www.ondacommunication.com Chiavet ta Internet MT503HSA Guida rapida sistema operativo LINUX V 1.1 33080, Roveredo in Piano (PN)

Dettagli

www.assistinformatica.com 2014 by Assist Informatica Srl

www.assistinformatica.com 2014 by Assist Informatica Srl JAMOVI Gestione Magazzino Web Wi-Fi ottimizzata per palmari con lettore di codice a barre. (Applicazione JAVA J2EE, Modulo Web Opzionale di Mitico ERP) GUIDA UTENTE versione 1.0 Revisione 14.02.2014 a

Dettagli

www.assistinformatica.com 2013-2015 by Assist Informatica Srl

www.assistinformatica.com 2013-2015 by Assist Informatica Srl JAMOVI Gestione Magazzino Web Wi-Fi ottimizzata per palmari con lettore di codice a barre. (Applicazione JAVA J2EE, Modulo Web Opzionale di Mitico ERP) GUIDA UTENTE versione 1.2 Revisione 09.11.2015 a

Dettagli

Manuale Utente CryptoClient

Manuale Utente CryptoClient Codice Documento: CERTMOB1.TT.DPMU12005.01 Firma Sicura Mobile Telecom Italia Trust Technologies S.r.l. - Documento Pubblico Tutti i diritti riservati Indice degli argomenti... 1 Firma Sicura Mobile...

Dettagli

TeamViewer 9 Manuale Manager

TeamViewer 9 Manuale Manager TeamViewer 9 Manuale Manager Rev 9.1-03/2014 TeamViewer GmbH Jahnstraße 30 D-73037 Göppingen teamviewer.com Panoramica Indice Indice... 2 1 Panoramica... 4 1.1 Informazioni su TeamViewer Manager... 4 1.2

Dettagli

IRISPen Air 7. Guida rapida per l uso. (Windows & Mac OS X)

IRISPen Air 7. Guida rapida per l uso. (Windows & Mac OS X) IRISPen Air 7 Guida rapida per l uso (Windows & Mac OS X) La Guida rapida per l'uso viene fornita per aiutarvi a iniziare a usare IRISPen Air TM 7. Leggere la guida prima di utilizzare lo scanner e il

Dettagli

www.associazioni.milano.it - Il sito dedicato alle associazioni no-profit di Milano e provincia

www.associazioni.milano.it - Il sito dedicato alle associazioni no-profit di Milano e provincia Pubblicare le pagine via FTP Per pubblicare le pagine web della vostra Associazione sullo spazio all'indirizzo: http://www.associazioni.milano.it/nome occorrono i parametri sotto elencati, comunicati via

Dettagli

Ambiente Virtuale Inclusivo per la Persona Autistica MANUALE OPERATORE. Release 1.0-13/10/09. Copyright Lynx 2009 http://www.lynxlab.

Ambiente Virtuale Inclusivo per la Persona Autistica MANUALE OPERATORE. Release 1.0-13/10/09. Copyright Lynx 2009 http://www.lynxlab. MANUALE OPERATORE Release 1.0-13/10/09 Copyright Lynx 2009 http://www.lynxlab.com Indice generale MANUALE OPERATORE...1 1.1 Definizioni...3 1.2 Ambienti...3 1.3 Release e copyright...3 2. Utenti...4 2.1

Dettagli

La Guida rapida per l'uso viene fornita per aiutarvi a iniziare a usare IRIScan TM Mouse 2.

La Guida rapida per l'uso viene fornita per aiutarvi a iniziare a usare IRIScan TM Mouse 2. La Guida rapida per l'uso viene fornita per aiutarvi a iniziare a usare IRIScan TM Mouse 2. Le descrizioni riportate in questa documentazione si basano sui sistemi operativi Windows 7 e Mac OS X Mountain

Dettagli

www.informarsi.net MODULO 6 ECDL - EIPASS STRUMENTI DI PRESENTAZIONE - PRESENTATIONS Microsoft PowerPoint http://www.informarsi.net/ecdl/powerpoint/

www.informarsi.net MODULO 6 ECDL - EIPASS STRUMENTI DI PRESENTAZIONE - PRESENTATIONS Microsoft PowerPoint http://www.informarsi.net/ecdl/powerpoint/ MODULO 6 ECDL - EIPASS STRUMENTI DI PRESENTAZIONE - PRESENTATIONS Microsoft PowerPoint http:///ecdl/powerpoint/ INTERFACCIA UTENTE TIPICA DI UN SOFTWARE DI PRESENTAZIONE APERTURA E SALVATAGGIO DI UNA PRESENTAZIONE

Dettagli

Installazione, configurazione ed utilizzo del sistema di WebConference di Regione Toscana

Installazione, configurazione ed utilizzo del sistema di WebConference di Regione Toscana Direzione Generale Organizzazione e Risorse Area di Coordinamento Organizzazione, Personale, Sistemi Informativi Servizi Infrastrutturali Tecnologie Innovative e Fonia Installazione, configurazione ed

Dettagli

D R O P B O X COS È DROPBOX:

D R O P B O X COS È DROPBOX: D R O P B O X COS È DROPBOX: Dropbox è un applicazione per computer e ipad di condivisione e salvataggio files in un ambiente internet. Consiste fondamentalmente in un disco di rete, utilizzabile da più

Dettagli

SMARTBOARD. Cosa si può fare con una smartboard?

SMARTBOARD. Cosa si può fare con una smartboard? SMARTBOARD Cosa si può fare con una smartboard? si può scrivere come si farebbe su una lavagna, con il vantaggio di poter poi salvare quanto scritto; si può andare ad interagire con una presentazione PowerPoint

Dettagli

1. Servizio di accesso remoto con SSL VPN

1. Servizio di accesso remoto con SSL VPN Indice documento 1. Servizio di accesso remoto con SSL VPN 1 a. A chi è rivolto 1 b. Come funziona 1 c. Piattaforme supportate 1 d. Come si accede (Windows, Mac OS X, Linux) 2-3 2. Competente WSAM attivo

Dettagli

WGDESIGNER Manuale Utente

WGDESIGNER Manuale Utente WGDESIGNER Manuale Utente Pagina 1 SOMMARIO 1 Introduzione... 3 1.1 Requisiti hardware e software... 3 2 Configurazione... 3 3 Installazione... 4 3.1 Da Webgate Setup Manager... 4 3.2 Da pacchetto autoestraente...

Dettagli

Manuale. Print And Fax

Manuale. Print And Fax Manuale Print And Fax Print And Fax è l'applicativo che consente ai Clienti FastWeb che hanno sottoscritto il servizio Fax, di spedire fax dall interno di qualsiasi programma che preveda un operazione

Dettagli