FAQ per il corso di Informatica

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "FAQ per il corso di Informatica"

Transcript

1 FAQ per il corso di Informatica Per i Corsi di Laurea in Biotecnologie e in Scienze Biologiche della Facoltà di Bioscienze e Biotecnologie Università di Modena e Reggio Emilia a.a (Prof. Sergio Fonda) DOMANDA 1: Ho un problema con la stampa unione: anche se in Excel inserisco le date nel formato giusto, word inverte i numeri dei mesi con quelli dei giorni. Qual è il comando per cambiare il formato data nei campi word? RISPOSTA: Escludiamo la soluzione dell uso di Word per la gestione degli elenchi nella stampa unione, in quanto non è una soluzione elegante ed efficiente. Sfrutteremo la tecnica DDE (Dynamic Data Exchange) per il passaggio di dati tra applicazioni diverse. Il problema si può generalizzare ed è rappresentato dal modo in cui Word mantiene i formati assegnati ai dati nel foglio Excel, origine dei dati. Nell installazione standard di Office, il legame tra Word e i dati di Excel non mantiene il formato assegnato dall utente nel file Excel; quindi nella configurazione standard di Word, qualsiasi sia il formato dei dati originali in Excel, essi vengono riportati in Word sempre con il formato di default: quello americano. Ecco come si risolve il problema per le due versioni di office, 2003 e 2007, tenendo conto che la prima parte delle azioni è da compiere solo una volta e corrisponde a configurare Word in modo diverso. Questa soluzione offre la possibilità di ritrovare i dati in Word con i medesimi formati imposti in Excel. In OFFICE Aprire Word e selezionare i comandi <Strumenti> <Opzioni> <Standard> Scegliere l opzione <Conferma conversione all apertura> cliccando in corrispondenza al bottone. Questa manovra abilita la richiesta di selezionare manualmente il convertitore da utilizzare per l'apertura di file creati in altre applicazioni (Excel nel nostro caso). Deselezionare la casella di controllo se si desidera che il convertitore di file venga selezionato automaticamente, come avviene nella condizione standard di Word. Questa azione non va più ripetuta. Vediamo ora ciò che invece va fatto per ogni stampa unione, con l applicazione Word aperta. Supponiamo che il file Excel, origine dei dati, sia già esistente. Per collegare l origine dei dati in Word, eseguire i comandi seguenti: <Apri origine dei dati> (sulla barra dei comandi stampa unione) <Selezionare il file Excel origine dei dati> Nel pannello successivo, Conferma Origine dei Dati, selezionare

2 <Fogli di lavoro Ms Excel via DDE (*.xls)> <OK> e, nel pannello successivo, <Intero foglio di lavoro> <OK>. A questo punto si prosegue con l inserimento dei campi unione. In OFFICE Aprire Word e selezionare i comandi <Pulsante Office> <Opzioni di Word> <Impostazioni avanzate> Nel paragrafo Generale scegliere l opzione <Conferma conversione formato file all'apertura> cliccando in corrispondenza al bottone quadrato. Questa manovra abilita la richiesta di selezionare manualmente il convertitore da utilizzare per l'apertura di file creati in altre applicazioni (Excel nel nostro caso). Deselezionare la casella di controllo se si desidera che il convertitore di file venga selezionato automaticamente, come avviene nella condizione standard di Word. Questa azione non va più ripetuta. Vediamo ora ciò che invece va fatto per ogni stampa unione, con l applicazione Word aperta. Supponiamo che il file Excel, origine dei dati, sia già esistente. Per collegare l origine dei dati in Word, eseguire i comandi seguenti: <Lettere> <Seleziona destinatari> <Usa elenco esistente> (sulla barra dei comandi stampa unione) <Selezionare il file Excel origine dei dati> Nel pannello successivo, Conferma Origine dei Dati, selezionare <Fogli di lavoro Ms Excel via DDE (*.xls)> <OK> e, nel pannello successivo, <Intero foglio di lavoro> <OK>. A questo punto si prosegue con l inserimento dei campi unione. ALTRE SOLUZIONI, VALIDE IN ENTRAMBE LE VERSIONI. Un altra soluzione consiste nel modificare i comandi contenuti nei campi di Word. Per avere il formato di data italiano si può trasformare il campo corrispondente della DATA nella notazione seguente: { MERGEFIELD DATA "DD/MM/ YYYY"} con ovvio significato dei caratteri e con la preferenza per il tutto maiuscolo. Questa soluzione va applicata a ciascuno dei campi in gioco usando il comando <ALT>F9, per espandere o chiudere i campi. DOMANDA 2: Sulla manipolazione di testo: è normale che la funzione ADESSO () restituisca lo stesso valore in formato standard? (di fatto, non ho capito a cosa serva). RISPOSTA: Si faccia riferimento alla spiegazione nell Help di Excel e al file degli esercizi a lezione. La funzione restituisce il numero seriale della data e dell'ora correnti. Se prima dell'immissione della funzione il formato di cella era Generale, il risultato viene formattato come una data. Sintassi: ADESSO( )

3 Osservazioni Per poter essere utilizzate nei calcoli, le date vengono memorizzate come numeri seriali in sequenza. Per impostazione predefinita, 1 gennaio 1900 è il numero seriale 1 e 1 gennaio 2008 è il numero seriale essendo trascorsi giorni dal 1 gennaio In Microsoft Excel per Macintosh viene utilizzato un sistema di data predefinito diverso. I numeri a destra del separatore decimale del numero seriale rappresentano l'ora, quelli a sinistra la data. Ad esempio i numeri seriali {0,5 0,87 0,15} rappresentano rispettivamente le ore 12.00, e La funzione ADESSO () apporta la modifica solo quando si ricalcola il foglio di lavoro o si esegue una macro contenente la funzione. L'aggiornamento non viene effettuato continuamente. DOMANDA 3: In Manipolazione testo: a cosa serve la funzione DATA_MESE e perchè cambia in base al secondo numero dopo l'indirizzo della prima cella? (esempio, modificare lo 0 con altri numeri: =DATA.MESE(D8;0)) RISPOSTA: Si faccia riferimento alla spiegazione nell Help di Excel e al file degli esercizi a lezione. Restituisce il numero seriale che rappresenta la data che cade il numero di mesi indicato prima o dopo la data specificata in data_iniziale. Utilizzare la funzione DATA.MESE per calcolare le date di scadenza che cadono nello stesso giorno del mese della data di emissione. Sintassi: DATA.MESE(data_iniziale; mesi) Data_iniziale è una data che rappresenta la data di inizio. Le date devono essere immesse utilizzando la funzione DATA o devono essere il risultato di altre formule o funzioni. Utilizzare, ad esempio, DATA(2008;5;23) per il 23 maggio È possibile che si verifichino problemi se le date vengono immesse come testo. Mesi è il numero di mesi precedenti o successivi a data_iniziale. Un valore positivo per mesi indica una data futura, mentre un valore negativo corrisponde a una data anteriore. Osservazioni Per poter essere utilizzate nei calcoli, le date vengono memorizzate come numeri seriali in sequenza. Per impostazione predefinita, 1 gennaio 1900 è il numero seriale 1 e 1 gennaio 2008 è il numero seriale essendo trascorsi giorni dal 1 gennaio In Microsoft Excel per Macintosh viene utilizzato un sistema di data predefinito diverso. Se data_iniziale non è una data valida, DATA.MESE restituirà il valore di errore #VALORE!. Se mesi non è un numero intero, la parte decimale verrà troncata.

4 DOMANDA 4: Sul calcolo della Derivata: ho notato che la y è calcolata in base all'equazione y= x^2 * 1,9, perchè? RISPOSTA: La scelta dell equazione è del tutto casuale, tanto per avere una funzione semplice, sulla quale applicare il calcolo della derivata. Nessun altro motivo. DOMANDA 5: Non trovo le proprietà del determinante RISPOSTA: A pag. 18 della dispensa sulle matrici ci sono le proprietà del determinante DOMANDA 6: Cos è Equation Editor? È da portare all esame? RISPOSTA: È un'applicazione Microsoft Office per scrivere testi di natura matematica; noi non l'abbiamo trattata per questioni di tempo, ma è molto utile. Non è da "portare" all'esame. DOMANDA 7: Potrei avere un aiuto sulle rotazioni e traslazioni trattate con matrici? RISPOSTA: x, y, z, sono le coordinate di un punto nello spazio; x', y', z', sono le coordinate che assume lo stesso punto sottoposto ad una rotazione attorno ad ognuno dei tre assi cartesiani. Fissato l'angolo, ognuna delle tre rotazioni possibili è condotta dall'azione della corrispondente matrice di rotazione che porta il punto da (x,y,z) a (x',y',z') con il prodotto tra il vettore colonna delle coordinate e la matrice di rotazione. Sostanzialmente, capito questo, per ottenere le rotazioni occorre saper fare il prodotto tra matrici. Poichè la traslazione non può essere ottenuta con un prodotto (in termini cartesiani si realizza con una somma di coordinate) si introducono le coordinate omogenee e le matrici corrispondenti: in questo modo ogni movimento roto-traslatorio e/o scalatura di un punto (o di una molecola...) può essere calcolato per mezzo di prodotti di matrici. (vedere a pag. 27 della dispensa) Vengono definiti vettori a 4 componenti, delle quali la quarta, w, è un fattore moltiplicativo (tenga conto che di solito w=1). DOMANDA 8: Vorrei sapere se, per quanto riguarda Access, bisogna saper strutturare un database (query, report, maschere, etc.) con vista struttura, procedura guidata o tutte e 2. RISPOSTA: Bisogna saper padroneggiare entrambe le due maniere: guidata e struttura.

5 DOMANDA 9: Volevo chiedere alcune spiegazioni per quanto riguarda l'esercizio della derivata in Excel: come faccio a trovare il passo dell'ascissa e il coeff. angolare? o sono dati che mi da già lei? RISPOSTA: Il passo dell ascissa è, in linea di principio arbitrario e deve solo tenere conto di quanto dettagliata debba essere la rappresentazione della funzione e/o la sua estensione lungo l asse delle ascisse, a seconda del numero totale di punti nei quali calcolare la funzione (Nel nostro caso abbiamo fissato invece entrambi gli estremi dell intervallo (x 1, x 2 ) di definizione della funzione). Quindi il passo è fissato da me, ma anche da lei, se lo desidera: infatti il valore del passo è messo nella cella G2 e la invito a provare a cambiarlo! Per il coefficiente angolare occorre ricordare che da un punto di vista numerico, esso è rappresentato dal rapporto incrementale che viene calcolato, nell esercizio Excel, nelle colonne indicate con il nome derivata. Pertanto il coefficiente angolare ha proprio il valore della derivata, punto per punto. DOMANDA 10: Quando abbiamo creato le macro in Excel, abbiamo deciso di colorare una cella e poi di spostarci accanto ad essa sulla destra, così, una volta inviato il comando, avremmo dovuto ottenere una cella colorata e la cella di fianco a destra "contrassegnata". In realtà il cursore si spostava sempre alla destra della prima cella colorata (quella che avevamo usato per la registrazione). Qual è la manovra per far sì che, in qualunque punto io desideri applicare la macro, la cella "contrassegnata" mi risulti alla sua destra e non alla destra della prima? RISPOSTA: Facciamo riferimento alla figura seguente (Word 2007): A B Per registrare una macro si applica per default la sequenza di comandi <Sviluppo> <Registra macro> e tale situazione corrisponde alle scelte rappresentate dallo schema A (opzione <Usa riferimenti relativi> NON selezionata), dove gli indirizzi delle celle coinvolte nella creazione della macro sono assoluti, cioè, ad esempio, del tipo $C$5. In queste condizioni, ogni spostamento di celle fa riferimento, con indirizzamento assoluto, alla cella di partenza e quindi sarà scelta sempre la posizione della cella spostata durante la creazione della macro, ad ogni esecuzione della macro. In alternativa si può scegliere la strada dello schema B dove, PRIMA di far partire la registrazione della macro, si seleziona l opzione <Usa riferimenti relativi> e poi si continua con <Registra macro>. In questo caso gli indirizzi delle celle coinvolte nella creazione della macro sono relativi, cioè, ad esempio, del tipo C5. Di conseguenza, ogni spostamento di celle fa riferimento, con indirizzamento relativo, alla cella da cui parte ogni esecuzione della macro e quindi quella che lei chiama cella "contrassegnata" assumerà sempre la posizione relativa alla cella di avvio della macro. DOMANDA 11: Volevo fare una domanda su algebra lineare: che differenza c'è tra una matrice scalare e una matrice identica? I valori non nulli della matrice identica devono essere tutti uguali?

6 RISPOSTA: Una matrice scalare A è una matrice diagonale (e quindi quadrata) in cui gli elementi a ii della diagonale principale sono tutti e soli diversi da zero e uguali tra loro. Ad esempio A= è una matrice scalare 3x3. Una matrice identica I è una matrice scalare i cui elementi i kk sono tutti unitari. Ad esempio I 4 = è una matrice identica 4x In termini di vettori elementari e i, questa matrice identica sarebbe costituita da quattro vettori colonna elementari di dimensione quattro ciascuno: e 1, e 2, e 3, e 4. Si tenga conto che moltiplicando una matrice identica per uno scalare, si ottiene una matrice scalare. DOMANDA 12: Come si fa a creare un campo contatore in Base di Open Office? RISPOSTA: E opportuno che il campo ad auto-incremento (contatore automatico) venga creato nella fase di costruzione della struttura di una tabella. Supponiamo di dare il nome conta al campo in questione. conta deve essere associato ad un tipo di campo Intero o Intero lungo e non occorre soddisfi ad alcun vincolo di denominazione: il suo nome può essere scelto arbitrariamente. I campi Intero e Intero lungo sono gli unici a supportare un formato contatore. Proprietà del campo Nelle proprietà del campo va abilitata l opzione Sì per il valore automatico. Base associa a questo campo la caratteristica di chiave primaria. Numero di cifre La tabella salvata aumenterà automaticamente il valore del campo conta, a partire da zero, per ogni nuovo record introdotto

7 DOMANDA 13: In BASE di Open Office cerco di riempire una tabella dopo averne costruito la struttura e non posso farlo perché non compaiono le celle dei dati: perchè? RISPOSTA: BASE consente il riempimento delle tabelle solo se è definita una chiave primaria. Tornare in struttura e scegliere una chiave primaria, poi introdurre i dati in tabella. Se dal progetto del DB risulta che la tabella non deve possedere una chiave primaria, allora si può crearne una di appoggio introducendo un campo contatore che così consentirà il riempimento della tabella. DOMANDA 14: Come si fa a creare un rapporto in vista struttura in BASE di Open Office? RISPOSTA: La versione 3.2 non lo prevede e mette solo a disposizione la creazione guidata. Per introdurre questa opzione, che consente un editing grafico del report, è necessario installare un'estensione di OpenOffice BASE che si chiama Sun Report Builder (file con estensione.oxt) e si scarica gratuitamente dal sito Dopo aver salvato il file in una cartella, aprire BASE, andare nel menù <Strumenti> selezionare il comando <Gestione estensioni> e poi <Aggiungi> e infine scegliere il file salvato. Ora, selezionando l icona Rapporti, nel riquadro Attività compare anche l opzione Crea rapporto in vista struttura. DOMANDA 15: BASE di Open Office non mi consente di creare un rapporto con campi appartenenti a diverse tabelle: cosa sbaglio?? RISPOSTA: Effettivamente è così anche dopo aver applicato l estensione Sun Report Builder. Per risolvere il problema conviene creare una vista con i campi delle tabelle d interesse: usare i comandi <Tabelle> <Crea vista> e dal pannello <Aggiungi tabelle> aggiungere le tabelle d interesse. Infine selezionare i campi che si vogliono introdurre nel report scegliendoli nello schema posto nella parte inferiore (operazione graficamente simile a quella che si fa nella costruzione di una query - ricerche). Chiudere l operazione e dare un nome a questa vista. La vista è praticamente una nuova tabella che può essere usata per generare il report voluto. DOMANDA 16: In access 2007 come si fa a visualizzare il rapporto tra tabelle dopo aver fatto le relazioni? Nel mio caso dopo aver messo le tabelle in relazione, esse vengono collegate secondo le chiavi primarie ma non esce scritto 1, n o infinito. RISPOSTA: La cardinalità tra tabelle ( rapporto come lo chiama lei) si visualizza imponendo l integrità referenziale nel pannello delle relazioni. L esempio a fianco mostra la cardinalità uno a molti

8 DOMANDA 17: In excel quando viene fatto il grafico a dispersione con i valori della media, nel momento in cui inserisco le barre di errore con deviazione standard come faccio ad eliminare quelle orizzontali ed inoltre per quelle verticali, andando su personalizza quali valori devo inserire nella voce valore di errore positivo e in quella valore di errore negativo? RISPOSTA: Per eliminare le barre orizzontali è sufficiente selezionarle e cancellarle con Del o Canc oppure Taglia, come avviene per qualsiasi altro oggetto del software OfficeMs. Le barre verticali personalizzate sono generalmente riempite, sia per l errore positivo che per l errore negativo, con i valori della deviazione standard o, se si desidera, dell errore standard (riferirsi ai concetti di statistica...!) poiché ad essi si attribuisce un comportamento simmetrico. In pratica, abbiamo la probabilità del 68% che un valore misurato cada all interno dell intervallo dove è la deviazione standard. Quindi, graficamente, l operazione per cui si aggiunge e si toglie un valore uguale alla deviazione standard al valore medio, è rappresentata dal segmento della barra verticale. DOMANDA 18: Nel calcolo della frequenza per impostare i dati1 e dati2 si usa la f(x):casuale?e per il grafico si impostano come valori di coordinate dati2 e classi? RISPOSTA: L uso della funzione di excel CASUALE() è introdotto negli esempi solo per avere, in modo rapido, una distribuzione di valori casuali (di solito collocati in una colonna intitolata dati1) sui quali applicare poi l analisi della distribuzione in classi di frequenza. La distribuzione, fissate le classi, è poi analizzata utilizzando la funzione matrice di excel FREQUENZA(dati; classi). La funzione CASUALE() tuttavia, produce una diversa semina dei dati casuali ogni volta che il foglio excel ricalcola dei valori e, come conseguenza, ciò fa cambiare le frequenze calcolate. Per evitare che questo avvenga, si possono copiare i dati casuali e incollare solo i loro valori in un altra colonna (di solito chiamata dati2) e usare questi dati, non più legati alla funzione CASUALE(), per calcolare la distribuzione di frequenza.

EXCEL PER WINDOWS95. sfruttare le potenzialità di calcolo dei personal computer. Essi si basano su un area di lavoro, detta foglio di lavoro,

EXCEL PER WINDOWS95. sfruttare le potenzialità di calcolo dei personal computer. Essi si basano su un area di lavoro, detta foglio di lavoro, EXCEL PER WINDOWS95 1.Introduzione ai fogli elettronici I fogli elettronici sono delle applicazioni che permettono di sfruttare le potenzialità di calcolo dei personal computer. Essi si basano su un area

Dettagli

Lezione 6 Introduzione a Microsoft Excel Parte Terza

Lezione 6 Introduzione a Microsoft Excel Parte Terza Lezione 6 Introduzione a Microsoft Excel Parte Terza I grafici in Excel... 1 Creazione di grafici con i dati di un foglio di lavoro... 1 Ricerca del tipo di grafico più adatto... 3 Modifica del grafico...

Dettagli

Prof. Antonio Sestini

Prof. Antonio Sestini Prof. Antonio Sestini 1 - Formattazione Disposizione del testo intorno ad una tabella Selezionare la tabella Dal menù contestuale scegliere il comando «proprietà» Selezionare lo stile di disposizione del

Dettagli

Excel Guida introduttiva

Excel Guida introduttiva Excel Guida introduttiva Informativa Questa guida nasce con l intento di spiegare in modo chiaro e preciso come usare il software Microsoft Excel. Questa è una guida completa creata dal sito http://pcalmeglio.altervista.org

Dettagli

Prof.Claudio Maccherani [rielaborazione e ampliamento, nella prima parte, delle dispense di???]

Prof.Claudio Maccherani [rielaborazione e ampliamento, nella prima parte, delle dispense di???] 2000 Prof.Claudio Maccherani [rielaborazione e ampliamento, nella prima parte, delle dispense di???] Access, della Microsoft, è uno dei programmi di gestione dei database (DBMS, Data Base Management System)

Dettagli

MODULO 5 Basi di dati (database)

MODULO 5 Basi di dati (database) MODULO 5 Basi di dati (database) I contenuti del modulo: questo modulo riguarda la conoscenza da parte del candidato dei concetti fondamentali sulle basi di dati e la sua capacità di utilizzarli. Il modulo

Dettagli

MODULO 4: FOGLIO ELETTRONICO (EXCEL)

MODULO 4: FOGLIO ELETTRONICO (EXCEL) MODULO 4: FOGLIO ELETTRONICO (EXCEL) 1. Introduzione ai fogli elettronici I fogli elettronici sono delle applicazioni che permettono di sfruttare le potenzialità di calcolo dei Personal computer. Essi

Dettagli

Il DATABASE Access. Concetti Fondamentali

Il DATABASE Access. Concetti Fondamentali Il DATABASE Access Concetti Fondamentali Con la nascita delle comunità di uomini, si è manifestata la necessità di conservare in maniera ordinata informazioni per poi poterne usufruire in futuro. Basta

Dettagli

Corso di introduzione all informatica. Microsoft Excel. Tutorial. Prof. Elena Spera

Corso di introduzione all informatica. Microsoft Excel. Tutorial. Prof. Elena Spera Corso di introduzione all informatica Microsoft Excel Tutorial Prof. Elena Spera Sommario Introduzione Formattazione del foglio di lavoro Formule e funzioni Grafici e cartine Manipolazione dei dati Integrazione

Dettagli

Suite di produttività office automation

Suite di produttività office automation Suite di produttività office automation Cosa è una SUITE Una suite è una collezione di applicativi software ciascuno dei quali svolge un ruolo specifico all interno di un medesimo ambito (es: sicurezza,

Dettagli

Introduzione ad Access

Introduzione ad Access Introduzione ad Access Luca Bortolussi Dipartimento di Matematica e Informatica Università degli studi di Trieste Access E un programma di gestione di database (DBMS) Access offre: un supporto transazionale

Dettagli

Microsoft Excel. Sommario. Cosa è un foglio elettronico. L interfaccia Utente. La cartella di Lavoro. Corso di introduzione all informatica

Microsoft Excel. Sommario. Cosa è un foglio elettronico. L interfaccia Utente. La cartella di Lavoro. Corso di introduzione all informatica Corso di introduzione all informatica Microsoft Excel Gaetano D Aquila Sommario Cosa è un foglio elettronico Caratteristiche di Microsoft Excel Inserimento e manipolazione dei dati Il formato dei dati

Dettagli

Corso introduttivo a MS Excel ed MS Access. sergiopinna@tiscali.it

Corso introduttivo a MS Excel ed MS Access. sergiopinna@tiscali.it Corso introduttivo a MS Excel ed MS Access sergiopinna@tiscali.it Seconda Parte: Ms Access (lezione #2) CONTENUTI LEZIONE Query Ordinamento Avanzato Maschere Report Query (interrogazioni) Gli strumenti

Dettagli

Stampa Unione per lettere tipo

Stampa Unione per lettere tipo per lettere tipo Con Stampa Unione è possibile creare lettere tipo, etichette per indirizzi, buste, elenchi indirizzi e liste per la distribuzione via posta elettronica e fax in grandi quantitativi. Lo

Dettagli

MANUALE OPERATIVO EXCEL 2003

MANUALE OPERATIVO EXCEL 2003 1. Novità di Excel 2003 MANUALE OPERATIVO EXCEL 2003 CAPITOLO 1 Microsoft Office Excel 2003 ha introdotto alcune novità ed ha apportato miglioramenti ad alcune funzioni già esistenti nelle precedenti versioni

Dettagli

MICROSOFT EXCEL INTRODUZIONE PRIMI PASSI

MICROSOFT EXCEL INTRODUZIONE PRIMI PASSI MICROSOFT EXCEL INTRODUZIONE Si tratta di un software appartenente alla categoria dei fogli di calcolo: con essi si intendono veri e propri fogli elettronici, ciascuno dei quali è diviso in righe e colonne,

Dettagli

Foglio di calcolo. Numero Valuta Testo Data e Ora Percentuale

Foglio di calcolo. Numero Valuta Testo Data e Ora Percentuale Foglio di calcolo Foglio di calcolo Foglio organizzato in forma matriciale: migliaia di righe e centinaia di colonne In corrispondenza di ciascuna intersezione tra riga e colonna vi è una CELLA Una cella

Dettagli

RAPPRESENTAZIONE GRAFICA E ANALISI DEI DATI SPERIMENTALI CON EXCEL

RAPPRESENTAZIONE GRAFICA E ANALISI DEI DATI SPERIMENTALI CON EXCEL RAPPRESENTAZIONE GRAFICA E ANALISI DEI DATI SPERIMENTALI CON EXCEL 1 RAPPRESENTAZIONE GRAFICA Per l analisi dati con Excel si fa riferimento alla versione 2007 di Office, le versioni successive non differiscono

Dettagli

OpenOffice.org. tutorial per calc

OpenOffice.org. tutorial per calc tutorial per calc Fondamenta dei Fogli elettronici I Fogli elettronici Le colonne Le righe Le celle Come selezionare le celle Selezionare le celle Selezionare una colonna o una riga Copiare e muovere celle

Dettagli

G. Pettarin ECDL Modulo 3: Word 98

G. Pettarin ECDL Modulo 3: Word 98 G. Pettarin ECDL Modulo 3: Word 98 3.10 Creare in serie lettere ed etichette La Creazione guidata Stampa unione, presente nel menu Strumenti, consente di creare lettere tipo, etichette per indirizzi, buste...

Dettagli

Università degli Studi di Napoli Federico II Facoltà di Medicina e Chirurgia Corso di Laurea in Infermieristica

Università degli Studi di Napoli Federico II Facoltà di Medicina e Chirurgia Corso di Laurea in Infermieristica Università degli Studi di Napoli Federico II Facoltà di Medicina e Chirurgia Corso di Laurea in Infermieristica Corso di Sistemi di Elaborazione delle Informazioni A.A. 2011/2012 Prof. Ing. Ivan Giammona

Dettagli

Microsoft Access 2000

Microsoft Access 2000 Microsoft Access 2000 Corso introduttivo per l ECDL 2004 Pieralberto Boasso Indice Lezione 1: le basi Lezione 2: le tabelle Lezione 3: creazione di tabelle Lezione 4: le query Lezione 5: le maschere Lezione

Dettagli

Università degli Studi Roma Tre. Manuale Access 1/32

Università degli Studi Roma Tre. Manuale Access 1/32 I N F O R M A T I C A Università degli Studi Roma Tre Manuale Access 1/32 10.1 Introduzione Microsoft Access 2000 per Windows 98 è un sistema di gestione di database, o DBMS ( Data Base Management System).

Dettagli

L analisi dei dati. Capitolo 4. 4.1 Il foglio elettronico

L analisi dei dati. Capitolo 4. 4.1 Il foglio elettronico Capitolo 4 4.1 Il foglio elettronico Le più importanti operazioni richieste dall analisi matematica dei dati sperimentali possono essere agevolmente portate a termine da un comune foglio elettronico. Prenderemo

Dettagli

Prof.ssa Paola Vicard

Prof.ssa Paola Vicard DISTRIBUZIONE DI FREQUENZE PER CARATTERI QUALITATIVI Questa nota consiste per la maggior parte nella traduzione (con alcune integrazioni) da Descriptive statistics di J. Shalliker e C. Ricketts, 2000,

Dettagli

Excel. A cura di Luigi Labonia. e-mail: luigi.lab@libero.it

Excel. A cura di Luigi Labonia. e-mail: luigi.lab@libero.it Excel A cura di Luigi Labonia e-mail: luigi.lab@libero.it Introduzione Un foglio elettronico è un applicazione comunemente usata per bilanci, previsioni ed altri compiti tipici del campo amministrativo

Dettagli

Basi di dati. Microsoft Access. Cosa è. Pietro Pala (pala@dsi.unifi.it) Come iniziare. Aprire un database. Creare un database. Creare un database

Basi di dati. Microsoft Access. Cosa è. Pietro Pala (pala@dsi.unifi.it) Come iniziare. Aprire un database. Creare un database. Creare un database Cosa è Basi di dati Pietro Pala (pala@dsi.unifi.it) Microsoft Access Access è un DBMS relazionale in grado di supportare: Specifica grafica dello schema della base dati Specifica grafica delle interrogazioni

Dettagli

Word Elaborazione testi

Word Elaborazione testi I seguenti appunti sono tratti da : Consiglio Nazionale delle ricerche ECDL Test Center modulo 3 Syllabus 5.0 Roberto Albiero Dispense di MS Word 2003 a cura di Paolo PAVAN - pavan@netlink.it Word Elaborazione

Dettagli

Dispensedi Word. CampusLab - Agenzia Formativa Sede Provinciadi Cuneo Sede Provinciadi Torino Sede Provinciadi Vercelli Sede Liguria C.

Dispensedi Word. CampusLab - Agenzia Formativa Sede Provinciadi Cuneo Sede Provinciadi Torino Sede Provinciadi Vercelli Sede Liguria C. Accreditamento Regione Piemonte Sede operativa di formazione professionale Organismo: certificato nr. 098/001 ER 0988/2003 ES-0988/2003 ISO 9001:2000 Dispensedi Word CampusLab - Agenzia Formativa Sede

Dettagli

Microsoft Excel Nozioni di base

Microsoft Excel Nozioni di base Sistemi di elaborazione delle informazioni Microsoft Excel Nozioni di base Luca Bortolussi SOMMARIO Introduzione Interfaccia Excel Celle Immissioni dati Formattazione Gestione fogli di lavoro Formattazione

Dettagli

Guida all uso del foglio elettronico Excel Lezioni ed esercizi

Guida all uso del foglio elettronico Excel Lezioni ed esercizi Lezioni di EXCEL Guida all uso del foglio elettronico Excel Lezioni ed esercizi 1 Il foglio elettronico Excel Excel è un foglio elettronico che consente di effettuare svariate operazioni nel campo matematico,

Dettagli

Via Olivetani 17 35040 SANT'ELENA www.cedic.it info @ cedic.it 0429 690907 0339 6543320 ACCESS 2000. Introduzione ai database relazionali

Via Olivetani 17 35040 SANT'ELENA www.cedic.it info @ cedic.it 0429 690907 0339 6543320 ACCESS 2000. Introduzione ai database relazionali SCUOLA DI INFORMATICA Centro Dati s.a.s. Via Olivetani 17 35040 SANT'ELENA www.cedic.it info @ cedic.it 0429 690907 0339 6543320 ACCESS 2000 2000 Introduzione ai database relazionali Copyright 2001 Cedic

Dettagli

IMPOSTARE UNA MASCHERA CHE SI APRE AUTOMATICAMENTE

IMPOSTARE UNA MASCHERA CHE SI APRE AUTOMATICAMENTE IMPOSTARE UNA MASCHERA CHE SI APRE AUTOMATICAMENTE Access permette di specificare una maschera che deve essere visualizzata automaticamente all'apertura di un file. Vediamo come creare una maschera di

Dettagli

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE Leonardo da VINCI FASANO (BR) P.O.N. ANNUALITÀ 2013 - Obiettivo C1 MODULO ECDL4 MODULO 4

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE Leonardo da VINCI FASANO (BR) P.O.N. ANNUALITÀ 2013 - Obiettivo C1 MODULO ECDL4 MODULO 4 ISTITUTO DI ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE Leonardo da VINCI FASANO (BR) P.O.N. ANNUALITÀ 2013 - Obiettivo C1 MODULO ECDL4 MODULO 4 Il Foglio elettronico: Excel 2010 Lisa Donnaloia - lisa.donnaloia@libero.it

Dettagli

MICROSOFT WORD. Funzioni ed ambiente di lavoro

MICROSOFT WORD. Funzioni ed ambiente di lavoro INFORMATICA MICROSOFT WORD Prof. D Agostino Funzioni ed ambiente di lavoro...1 Interfaccia di Word...1 Stesso discorso per i menu a disposizione sulla barra dei menu: posizionando il puntatore del mouse

Dettagli

Operazioni fondamentali

Operazioni fondamentali Elaborazione testi Le seguenti indicazioni valgono per Word 2007, ma le procedure per Word 2010 sono molto simile. In alcuni casi (per esempio, Pulsante Office /File) ci sono indicazioni entrambe le versioni.

Dettagli

Lezione 5 Introduzione a Microsoft Excel Parte Seconda

Lezione 5 Introduzione a Microsoft Excel Parte Seconda Lezione 5 Introduzione a Microsoft Excel Parte Seconda Utilizzo delle funzioni... 1 Utilizzo di intervalli nelle formule... 2 Riferimenti di cella e di intervallo... 5 Indirizzi assoluti, relativi e misti...

Dettagli

APPUNTI WORD PER WINDOWS

APPUNTI WORD PER WINDOWS COBASLID Accedemia Ligustica di Belle Arti Laboratorio d informatica a.a 2005/06 prof Spaccini Gianfranco APPUNTI WORD PER WINDOWS 1. COSA È 2. NOZIONI DI BASE 2.1 COME AVVIARE WORD 2.2 LA FINESTRA DI

Dettagli

REALIZZAZIONE DI REPORT MEDIANTE MICROSOFT EXCEL 2007

REALIZZAZIONE DI REPORT MEDIANTE MICROSOFT EXCEL 2007 SISTEMA A SUPPORTO DEI PROCESSI DI PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO DI GESTIONE NELLE ORGANIZZAZIONI PUBBLICHE REALIZZAZIONE DI REPORT MEDIANTE MICROSOFT EXCEL 2007 Copyright 2010 CSIO Società di Informatica

Dettagli

MICROSOFT WORD INTRODUZIONE

MICROSOFT WORD INTRODUZIONE 1 MICROSOFT WORD INTRODUZIONE Word è il programma più diffuso per elaborazione di testi, il cui scopo fondamentale è assistere l utente nelle operazioni di digitazione, revisione e formattazione di testi.

Dettagli

Preparazione ECDL modulo 4 Foglio elettronico

Preparazione ECDL modulo 4 Foglio elettronico IFTS anno formativo 2012-2013 Tecnico superiore per il monitoraggio e la gestione del territorio e dell ambiente Preparazione ECDL modulo 4 Foglio elettronico Esperto Salvatore Maggio FOGLIO ELETTRONICO

Dettagli

Potenzialità statistiche Excel

Potenzialità statistiche Excel Potenzialità statistiche Excel INTRODUZIONE A MS EXCEL Prof. Raffaella Folgieri Email folgieri@mtcube.com Fogli di calcolo MS Excel Prof. Folgieri 1 I Fogli Elettronici (Microsoft Excel) Sono strumenti

Dettagli

Word per iniziare: aprire il programma

Word per iniziare: aprire il programma Word Lezione 1 Word per iniziare: aprire il programma Per creare un nuovo documento oppure per lavorare su uno già esistente occorre avviare il programma di gestione testi. In ambiente Windows, esistono

Dettagli

Foglio di calcolo. Il foglio di calcolo: Excel. Selezione delle celle

Foglio di calcolo. Il foglio di calcolo: Excel. Selezione delle celle Foglio di calcolo Il foglio di calcolo: Excel I dati inseriti in Excel sono organizzati in Cartelle di lavoro a loro volta suddivise in Fogli elettronici. I fogli sono formati da celle disposte per righe

Dettagli

Basi di dati Microsoft Access

Basi di dati Microsoft Access Basi di dati Microsoft Access Importare dati esterni Prof. Francesco Accarino IIS Altiero Spinelli via Leopardi 132 Sesto San Giovanni Breve Introduzione a Microsoft Access 2007 Microsoft Access 2007 è

Dettagli

A cura di Enrico Eccel LA STAMPA UNIONE

A cura di Enrico Eccel LA STAMPA UNIONE La stampa unione permette di stampare unitamente due file di WinWord (o anche file creati con altri programmi come Excel o Access), solitamente un file che contiene dati ed un file di testo. Generalmente

Dettagli

Obiettivi del corso. Creare, modificare e formattare un semplice database costituito da tabelle, query, maschere e report utilizzando Access 2000.

Obiettivi del corso. Creare, modificare e formattare un semplice database costituito da tabelle, query, maschere e report utilizzando Access 2000. ECDL Excel 2000 Obiettivi del corso Creare, modificare e formattare un semplice database costituito da tabelle, query, maschere e report utilizzando Access 2000. Progettare un semplice database Avviare

Dettagli

FONDAMENTI DI INFORMATICA. 3 Elaborazione testi

FONDAMENTI DI INFORMATICA. 3 Elaborazione testi FONDAMENTI DI INFORMATICA 3 Elaborazione testi Microsoft office word Concetti generali Operazioni principali Formattazione Oggetti Stampa unione Preparazione della stampa Schermata iniziale di Word Come

Dettagli

Access - Lezione 02. Basi di dati. Parte seconda. (Per andare direttamente su un argomento, fare clic con il mouse sul titolo nell indice sottostante)

Access - Lezione 02. Basi di dati. Parte seconda. (Per andare direttamente su un argomento, fare clic con il mouse sul titolo nell indice sottostante) Access - Lezione 02 Basi di dati Parte seconda (Per andare direttamente su un argomento, fare clic con il mouse sul titolo nell indice sottostante) 1.0 Operazioni di base 1.1 Impostare e pianificare un

Dettagli

LUdeS Informatica 2 EXCEL. Prima parte AA 2013/2014

LUdeS Informatica 2 EXCEL. Prima parte AA 2013/2014 LUdeS Informatica 2 EXCEL Prima parte AA 2013/2014 COS E EXCEL? Microsoft Excel è uno dei fogli elettronici più potenti e completi operanti nell'ambiente Windows. Un foglio elettronico è un programma che

Dettagli

Patente Europea di Informatica ECDL Modulo 4. Lezione 3: Grafici Impostazione e verifica del foglio Opzioni di stampa. Anno 2011/2012 Syllabus 5.

Patente Europea di Informatica ECDL Modulo 4. Lezione 3: Grafici Impostazione e verifica del foglio Opzioni di stampa. Anno 2011/2012 Syllabus 5. Patente Europea di Informatica ECDL Modulo 4 Lezione 3: Grafici Impostazione e verifica del foglio Opzioni di stampa Anno 2011/2012 Syllabus 5.0 Una delle funzioni più importanti di un foglio elettronico

Dettagli

A destra è delimitata dalla barra di scorrimento verticale, mentre in basso troviamo una riga complessa.

A destra è delimitata dalla barra di scorrimento verticale, mentre in basso troviamo una riga complessa. La finestra di Excel è molto complessa e al primo posto avvio potrebbe disorientare l utente. Analizziamone i componenti dall alto verso il basso. La prima barra è la barra del titolo, dove troviamo indicato

Dettagli

Basi di dati. Introduzione. Una breve introduzione sulla suite di OpenOffice.org e la gestione dei database

Basi di dati. Introduzione. Una breve introduzione sulla suite di OpenOffice.org e la gestione dei database Basi di dati Introduzione Una breve introduzione sulla suite di OpenOffice.org e la gestione dei database OpenOffice.org (www.openoffice.org) è un potente software opensource che ha, quale scopo primario,

Dettagli

B C. Panoramica di Access 2010. Elementi dell interfaccia

B C. Panoramica di Access 2010. Elementi dell interfaccia Panoramica di Access 2010 A B C D E Elementi dell interfaccia A Scheda File (visualizzazione Backstage) Consente l accesso alla nuova visualizzazione backstage di Access 2010, che contiene un menu di comandi

Dettagli

MODULO N. 2 Elaborazione dei testi

MODULO N. 2 Elaborazione dei testi MODULO N. 2 Elaborazione dei testi I contenuti del modulo: Questo modulo verifica la competenza del corsista nell uso del personal computer come elaboratore di testi. Egli deve essere in grado di effettuare

Dettagli

Traccia delle lezioni svolte in laboratorio Excel 2003. Excel 2003 Excel 2010

Traccia delle lezioni svolte in laboratorio Excel 2003. Excel 2003 Excel 2010 Traccia delle lezioni svolte in laboratorio Excel 2003 Excel 2003 Excel 2010 INTRODUZIONE A EXCEL EXCEL è un programma di Microsoft Office che permette di analizzare grandi quantità di dati (database)

Dettagli

INDICE L ambiente di lavoro... 2 Interfaccia di Word... 2 Le visualizzazioni... 5 Digitazione e revisione del testo...6 Modalità di selezione del

INDICE L ambiente di lavoro... 2 Interfaccia di Word... 2 Le visualizzazioni... 5 Digitazione e revisione del testo...6 Modalità di selezione del INDICE L ambiente di lavoro... 2 Interfaccia di Word... 2 Le visualizzazioni... 5 Digitazione e revisione del testo...6 Modalità di selezione del testo... 6 Selezione attraverso il mouse... 6 Selezione

Dettagli

Modulo 3 - Elaborazione Testi 3.1 Utilizzo applicazione

Modulo 3 - Elaborazione Testi 3.1 Utilizzo applicazione Università degli Studi dell Aquila Corso ECDL programma START Modulo 3 - Elaborazione Testi 3.1 Utilizzo applicazione Maria Maddalena Fornari Aprire il programma Per creare un nuovo documento oppure per

Dettagli

Guida rapida - versione Web e Tablet

Guida rapida - versione Web e Tablet Guida rapida - versione Web e Tablet Cos è GeoGebra? Un pacchetto completo di software di matematica dinamica Dedicato all apprendimento e all insegnamento a qualsiasi livello scolastico Gestisce interattivamente

Dettagli

I Grafici. La creazione di un grafico

I Grafici. La creazione di un grafico I Grafici I grafici servono per illustrare meglio un concetto o per visualizzare una situazione di fatto e pertanto la scelta del tipo di grafico assume notevole importanza. Creare grafici con Excel è

Dettagli

Excel Foglio elettronico: esempio

Excel Foglio elettronico: esempio Excel Sist.Elaborazione Inf. excel 1 Foglio elettronico: esempio Sist.Elaborazione Inf. excel 2 Foglio elettronico o spreadsheet griglia o tabella di celle o caselle in cui è possibile inserire: diversi

Dettagli

Introduzione a Microsoft Excel 2002 Pagina 2. Indice

Introduzione a Microsoft Excel 2002 Pagina 2. Indice Introduzione a Microsoft Excel 2002 Pagina 2 Indice Cenni preliminari 3 Elementi sullo schermo 3 Creazione di una cartella di lavoro 4 Utilizzo di celle e intervalli 4 Gestione della cartella di lavoro

Dettagli

Dispensedi Access. Via Paleologi, 22

Dispensedi Access. Via Paleologi, 22 Accreditamento Regione Piemonte Sede operativa di formazione professionale Organismo: certificato nr. 098/001 ER 0988/2003 ES-0988/2003 ISO 9001:2000 Dispensedi Access CampusLab - Agenzia Formativa Sede

Dettagli

Esercitazione n. 9: Creazione di un database relazionale

Esercitazione n. 9: Creazione di un database relazionale + Strumenti digitali per la comunicazione A.A 2013/14 Esercitazione n. 9: Creazione di un database relazionale Scopo: Scopo di questa esercitazione è la creazione di una base dati relazionale per la gestione

Dettagli

4.1.1.1 APRIRE UN PROGRAMMA DI FOGLIO ELETTRONICO

4.1.1.1 APRIRE UN PROGRAMMA DI FOGLIO ELETTRONICO 4.1 PER INIZIARE 4.1.1 PRIMI PASSI COL FOGLIO ELETTRONICO 4.1.1.1 APRIRE UN PROGRAMMA DI FOGLIO ELETTRONICO L icona del vostro programma Excel può trovarsi sul desktop come in figura. In questo caso basta

Dettagli

SCRIVERE TESTI CON WORD

SCRIVERE TESTI CON WORD SCRIVERE TESTI CON WORD Per scrivere una lettera, un libro, una tesi, o un semplice cartello occorre un programma di elaborazione testo. Queste lezioni fanno riferimento al programma più conosciuto: Microsoft

Dettagli

Sommario SELEZIONARE UN OGGETTO UTILIZZANDO LA BARRA DEGLI OGGETTI 10 NAVIGARE ATTRAVERSO I RECORD IN UNA TABELLA, IN UNA QUERY, IN UNA MASCHERA 12

Sommario SELEZIONARE UN OGGETTO UTILIZZANDO LA BARRA DEGLI OGGETTI 10 NAVIGARE ATTRAVERSO I RECORD IN UNA TABELLA, IN UNA QUERY, IN UNA MASCHERA 12 $FFHVV;3 A Sommario cura di Ninni Terranova Marco Alessi DETERMINARE L INPUT APPROPRIATO PER IL DATABASE 3 DETERMINARE L OUTPUT APPROPRIATO PER IL DATABASE 3 CREARE LA STRUTTURA DI UNA TABELLA 3 STABILIRE

Dettagli

Uso di un foglio elettronico (con riferimento a Microsoft Excel)

Uso di un foglio elettronico (con riferimento a Microsoft Excel) Uso di un foglio elettronico (con riferimento a Microsoft Excel) Sommario La barra dei menu e le barre degli strumenti 2 Cenni sulla formattazione delle celle 9 Come utilizzare i riferimenti assoluti e

Dettagli

Modulo 3 - Elaborazione Testi 3.1 Utilizzo applicazione

Modulo 3 - Elaborazione Testi 3.1 Utilizzo applicazione Università degli Studi dell Aquila Corso ECDL programma START Modulo 3 - Elaborazione Testi 3.1 Utilizzo applicazione Elaborazione testi Per scrivere una lettera, un libro, una tesi, o un semplice cartello

Dettagli

Microsoft Access. Microsoft Access

Microsoft Access. Microsoft Access Microsoft Access E. Tramontana E. Tramontana 1 Microsoft Access Un Database è una collezione di dati relazionati e strutturati MS Access è uno strumento per la gestione di Database Consente di archiviare

Dettagli

3.3 Formattazione. Formattare un testo. Copyright 2008 Apogeo. Formattazione del carattere

3.3 Formattazione. Formattare un testo. Copyright 2008 Apogeo. Formattazione del carattere 3.3 Formattazione Formattare un testo Modificare la formattazione del carattere Cambiare il font di un testo selezionato Modificare la dimensione e il tipo di carattere Formattazione del carattere In Word,

Dettagli

CONTROLLO ORTOGRAFICO E GRAMMATICALE

CONTROLLO ORTOGRAFICO E GRAMMATICALE CONTROLLO ORTOGRAFICO E GRAMMATICALE Quando una parola non è presente nel dizionario di Word, oppure nello scrivere una frase si commettono errori grammaticali, allora si può eseguire una delle seguenti

Dettagli

MDRSystem di Rosario Medaglia Modulo 5 Database IL DATABASE ACCESS

MDRSystem di Rosario Medaglia Modulo 5 Database IL DATABASE ACCESS IL DATABASE ACCESS COS'E' UN DATABASE Un DATABASE è un archivio di dati. Una rubrica telefonica è un database. Uno schedario cartaceo dove vengono memorizzati i libri di una biblioteca è un database. Questi

Dettagli

Laboratorio di Informatica. Facoltà di Economia Università di Foggia. Prof. Crescenzio Gallo

Laboratorio di Informatica. Facoltà di Economia Università di Foggia. Prof. Crescenzio Gallo . Laboratorio di Informatica Facoltà di Economia Università di Foggia Prof. Crescenzio Gallo Word è un programma di elaborazione testi che consente di creare, modificare e formattare documenti in modo

Dettagli

Condividere i documenti

Condividere i documenti Appendice Condividere i documenti Quando si lavora in gruppo su uno stesso documento, spesso succede che ciascun redattore stampi una copia del testo per segnare su di essa, a mano, le proprie annotazioni

Dettagli

EXCEL. Marco Bertini Università degli Studi di Firenze

EXCEL. Marco Bertini Università degli Studi di Firenze EXCEL Marco Bertini Università degli Studi di Firenze 1 Cos è un foglio di calcolo Un "foglio di calcolo" (spreadsheet) è un oggetto di un programma costituito da un insieme di celle, organizzate in righe

Dettagli

IL DESKTOP Lezione 2

IL DESKTOP Lezione 2 Università degli studi di Brescia Facoltà di Medicina e Chirurgia Corso di Laurea in Infermieristica a.a. 2006/2007 Docente Ing. Andrea Ghedi IL DESKTOP Lezione 2 1 Il Desktop Tipi di icone Cartelle. Una

Dettagli

CORSO PRATICO WinWord

CORSO PRATICO WinWord CORSO PRATICO WinWord AUTORE: Renato Avato 1. Strumenti Principali di Word Il piano di lavoro di Word comprende: La Barra del Titolo, dove sono posizionate le icone di ridimensionamento: riduci finestra

Dettagli

Courseware Excel 2007

Courseware Excel 2007 Adolfo Catelli Courseware Excel 2007 (Livello base) Gennaio 2010 Sommario CHE COSA E UN FOGLIO ELETTRONICO... 4 ELEMENTI DELL INTERFACCIA... 5 LAVORARE CON I FILES... 7 CREARE UNA NUOVA CARTELLA DI LAVORO...

Dettagli

CORSI DI FORMAZIONE AMMEGA.IT. Formazione informatica di base IC 3 /MOS. http://www.ammega.it

CORSI DI FORMAZIONE AMMEGA.IT. Formazione informatica di base IC 3 /MOS. http://www.ammega.it Formazione informatica di base IC 3 /MOS http://www.ammega.it Formazione informatica di base IC 3 Descrizione sintetica IC 3 è un Programma di Formazione e Certificazione Informatica di base e fornisce

Dettagli

Word Processor: WORD (livello base) Classificazione

Word Processor: WORD (livello base) Classificazione Parte 5 Word Processor: WORD (livello base) Elementi di Informatica - AA 2008/2009 - MS Word 1 di 60 Classificazione Esistono diversi strumenti per la realizzazione di documenti testuali: Editor di testo

Dettagli

Microsoft Office 2007 Master

Microsoft Office 2007 Master Microsoft Office 2007 Master Word 2007, Excel 2007, PowerPoint 2007, Access 2007, Outlook 2007 Descrizione del corso Il corso è rivolto a coloro che, in possesso di conoscenze informatiche di base, intendano

Dettagli

g. Ferrari m. cerini d. giallongo Piattaforma matematica Informatica Aritmetica 1 trevisini EDITORE

g. Ferrari m. cerini d. giallongo Piattaforma matematica Informatica Aritmetica 1 trevisini EDITORE g. Ferrari m. cerini d. giallongo Piattaforma matematica Aritmetica 1 trevisini EDITORE 2 Excel: la matematica con i fogli di calcolo Excel è il programma di fogli di calcolo, o fogli elettronici, più

Dettagli

FINALITÁ. Il modulo 4, richiede che il candidato comprenda il concetto di. foglio elettronico e dimostri di sapere usare il programma

FINALITÁ. Il modulo 4, richiede che il candidato comprenda il concetto di. foglio elettronico e dimostri di sapere usare il programma PATENTE EUROPEA DEL COMPUTER 4.0 MODULO 4 Excel A cura di Mimmo Corrado MODULO 4 - FOGLIO ELETTRONICO 2 FINALITÁ Il modulo 4, richiede che il candidato comprenda il concetto di foglio elettronico e dimostri

Dettagli

OpenOffice.org Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

OpenOffice.org Da Wikipedia, l'enciclopedia libera. OpenOffice.org Da Wikipedia, l'enciclopedia libera. OpenOffice.org è una suite di proprietà Sun Microsystems con copyright e licenza LGPL, che può essere classificato come software di produttività personale.

Dettagli

PROCEDURE GENERALI ATTIVAZIONE MACRO

PROCEDURE GENERALI ATTIVAZIONE MACRO PROCEDURE GENERALI OBIETTIVO Attivazione macro GUIDA ALL UTILIZZO PREMESSA COS È UNA MACRO ATTIVAZIONE MACRO Che cos è una macro? Una macro è un automazione tramite software VBA (Visual Basic for Applications)

Dettagli

Appunti di: MICROSOFT EXCEL

Appunti di: MICROSOFT EXCEL Appunti di: MICROSOFT EXCEL INDICE PARTE I: IL FOGLIO ELETTRONICO E I SUOI DATI Paragrafo 1.1: Introduzione. 3 Paragrafo 1.2: Inserimento dei Dati....4 Paragrafo 1.3: Ordinamenti e Filtri... 6 PARTE II:

Dettagli

Argomenti Microsoft Word

Argomenti Microsoft Word Argomenti Microsoft Word Primi passi con un elaboratore di testi Aprire un programma d elaborazione testi. Aprire un documento esistente, fare delle modifiche e salvare. Creare un nuovo documento e salvarlo.

Dettagli

Modulo 4 Strumenti di presentazione

Modulo 4 Strumenti di presentazione Modulo 4 Strumenti di presentazione Scopo del modulo è mettere l allievo in grado di: o descrivere le funzionalità di un software per generare presentazioni. o utilizzare gli strumenti standard per creare

Dettagli

Access. Microsoft Access. Aprire Access. Aprire Access. Aprire un database. Creare un nuovo database

Access. Microsoft Access. Aprire Access. Aprire Access. Aprire un database. Creare un nuovo database Microsoft Access Introduzione alle basi di dati Access E un programma di gestione di database (DBMS) Access offre: un supporto transazionale limitato Meccanismi di sicurezza, protezione di dati e gestione

Dettagli

Manuale Driver Maker (Plug-in per ECM Titanium)

Manuale Driver Maker (Plug-in per ECM Titanium) Manuale Driver Maker (Plug-in per ECM Titanium) Introduzione Questo manuale contiene una spiegazione completa del plug-in Driver Maker, che è un componente aggiuntivo sviluppato per ECM Titanium, il software

Dettagli

bla bla Documenti Manuale utente

bla bla Documenti Manuale utente bla bla Documenti Manuale utente Documenti Documenti: Manuale utente Data di pubblicazione mercoledì, 25. febbraio 2015 Version 7.6.2 Diritto d'autore 2006-2013 OPEN-XCHANGE Inc., Questo documento è proprietà

Dettagli

STRUMENTI DI PRESENTAZIONE POWERPOINT 2003

STRUMENTI DI PRESENTAZIONE POWERPOINT 2003 STRUMENTI DI PRESENTAZIONE POWERPOINT 2003 INDICE 1 Strumenti di Presentazione... 4 2 Concetti generali di PowerPoint... 5 2.1 APRIRE POWERPOINT... 5 2.2 SELEZIONE DEL LAYOUT... 6 2.3 SALVARE LA PRESENTAZIONE...

Dettagli

Dispense Corso Access

Dispense Corso Access Dispense Corso Access Introduzione La dispensa più che affrontare Access, dal punto di vista teorico, propone l implementazione di una completa applicazione Access, mettendo in risalto i punti critici

Dettagli

Laboratorio di Informatica

Laboratorio di Informatica Laboratorio di Informatica Pacchetti Applicativi Excel e i Grafici CdL Economia A.A. 2012/2013 Domenica Sileo Università degli Studi della Basilicata Pacchetti Applicativi: Excel >> Sommario Sommario 2

Dettagli

GUIDA PRATICA ALLA CONFIGURAZIONE ED

GUIDA PRATICA ALLA CONFIGURAZIONE ED GUIDA ALL UTILIZZO DI MICROSOFT EXCEL 2000 GUIDA PRATICA ALLA CONFIGURAZIONE ED ALL UTILIZZO DEL FOGLIO ELETTRONICO MICROSOFT EXCEL 2000 A CURA DI FABIO SOLARINO dott. Fabio Solarino -- Servizio web della

Dettagli

Corso introduttivo all utilizzo di TQ Tara

Corso introduttivo all utilizzo di TQ Tara Corso introduttivo all utilizzo di TQ Tara Le pagine che seguono introducono l utente all uso delle principali funzionalità di TQ Tara mediante un corso organizzato in otto lezioni. Ogni lezione spiega

Dettagli

zonamatematica etutor EDITOR Guida all uso versione 4.1

zonamatematica etutor EDITOR Guida all uso versione 4.1 zonamatematica Il portale De Agostini Scuola dedicato all insegnamento e all apprendimento della matematica nella scuola secondaria etutor EDITOR Guida all uso versione 4.1 zonamatematica etutor EDITOR

Dettagli

Word prima lezione. Prof. Raffaele Palladino

Word prima lezione. Prof. Raffaele Palladino 7 Word prima lezione Word per iniziare aprire il programma Per creare un nuovo documento oppure per lavorare su uno già esistente occorre avviare il programma di gestione testi. In ambiente Windows, esistono

Dettagli

PARERE DELL ORGANO DI REVISIONE SULLA PROPOSTA DI BILANCIO DI PREVISIONE 2014

PARERE DELL ORGANO DI REVISIONE SULLA PROPOSTA DI BILANCIO DI PREVISIONE 2014 PARERE DELL ORGANO DI REVISIONE SULLA PROPOSTA DI BILANCIO DI PREVISIONE 2014 Il parere al bilancio di previsione 2014 predisposto da ANCREL è disponibile in un file.zip Si consiglia di salvare il file

Dettagli