PARWORLD PROSPETTO INFORMATIVO. relativo all offerta permanente di azioni della SICAV A COMPARTI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PARWORLD PROSPETTO INFORMATIVO. relativo all offerta permanente di azioni della SICAV A COMPARTI"

Transcript

1 PROSPETTO INFORMATIVO relativo all offerta permanente di azioni della SICAV A COMPARTI PARWORLD Società d Investimento a itale Variabile di diritto lussemburghese DICEMBRE 2011 Prospetto Informativo pubblicato mediante deposito Presso l Archivio Prospetti della CONSOB in data 29/02/2012

2 Il presente Prospetto Informativo è traduzione fedele di quello approvato dalla Commission de Surveillance du Secteur Financier del Lussemburgo. Legale rappresentante

3 INDICE Pagina AVVERTENZA... 3 I. ORGANIZZAZIONE DELLA SOCIETÀ... 5 II. DESCRIZIONE GENERALE Introduzione La Società I Comparti... 7 III. GESTIONE E AMMINISTRAZIONE Consiglio d Amministrazione Società di Gestione Gestori e Consulente per gli investimenti Banca Depositaria, Agente Principale per i Pagamenti, Conservatore dei Registri, Agente per i Trasferimenti Distributori e Intestatari Controllo delle operazioni della Società IV. LE AZIONI Principi Generali Emissione e prezzo di sottoscrizione delle azioni Riscatto delle azioni Conversione di azioni in azioni di altri comparti Conversione di valute all interno di un comparto Diritti e commissioni di sottoscrizione, riscatto e conversione Quotazione in borsa V. IL VALORE PATRIMONIALE NETTO Principi Generali A. Definizione e calcolo del Valore Patrimoniale Netto B. Definizione dei portafogli di attivi C. Valutazione degli attivi Sospensione del calcolo del Valore Patrimoniale Netto, delle emissioni, conversioni e riscatti delle azioni VI. DIVIDENDI Politica di distribuzione Messa in pagamento VII. SPESE A CARICO DELLA SOCIETÀ VIII. REGIME FISCALE - SISTEMA GIURIDICO - LINGUA UFFICIALE Regime fiscale A. Tassazione della Società B. Tassazione degli azionisti della Società Sistema giuridico Lingua ufficiale IX. ESERCIZIO SOCIALE - ASSEMBLEE - RELAZIONI Esercizio sociale Assemblee Relazioni periodiche X. LIQUIDAZIONE DELLA SOCIETÀ - CHIUSURA, FUSIONE E SCISSIONE DI COMPARTI, CATEGORIE O CLASSI Liquidazione della società A. Patrimonio minimo B. Liquidazione volontaria Chiusura, fusione e scissione di comparti, categorie o classi A. Chiusura di comparti, categorie o classi B. Fusione di comparti, categorie o classi C. Scissione di comparti, categorie o classi XI. INFORMAZIONI - DOCUMENTI DISPONIBILI Informazioni disponibili A. Valore Patrimoniale Netto B. Prezzo di emissione e di riscatto C. Comunicazioni agli azionisti Documenti disponibili

4 Pagina ALLEGATO I - POLITICA D INVESTIMENTO DEI COMPARTI, TECNICHE E STRUMENTI FINANZIARI DERIVATI I. Disposizioni generali d investimento II. Strumenti finanziari derivati III. Politica d investimento dei comparti ALLEGATO II - RESTRIZIONI AGLI INVESTIMENTI ALLEGATO III - I COMPARTI «GARANTITI»: CARATTERISTICHE ALLEGATO IV - I COMPARTI «PROTETTI»: CARATTERISTICHE ALLEGATO V - TABELLA RIEPILOGATIVA DELLE COMMISSIONI DI GESTIONE PER COMPARTO E DELLE CATEGORIE/CLASSI DI AZIONI ALLEGATO VI - COMMISSIONE ANNUA DI DISTRIBUZIONE ALLEGATO VII - ALTRE SPESE - AMMONTARE DELLA COMMISSIONE SPETTANTE A BNPP IP LUX

5 AVVERTENZA 1. AVVERTENZA DI ORDINE GENERALE PARWORLD (di seguito la Società ) è iscritta all albo ufficiale degli Organismi di Investimento Collettivo ( OIC ) in conformità con la legge del 17 dicembre 2010 relativa agli OIC e successive modifiche (di seguito la Legge ). Tale iscrizione non deve in alcun caso e in qualsiasi modo essere considerata una valutazione positiva della qualità dei titoli offerti in vendita da parte della Commission de Surveillance du Secteur Financier ( CSSF ). Il Consiglio d Amministrazione della Società ha adottato tutte le precauzioni possibili per vigilare affinché i fatti indicati nel presente prospetto siano esatti e precisi e affinché non vi sia omissione di alcun fatto importante che potrebbe rendere errata una delle affermazioni in esso riportate. Il Consiglio d Amministrazione della Società si assume ogni responsabilità sulla precisione delle informazioni contenute nel prospetto alla data della sua stesura. Di conseguenza, ogni informazione o affermazione non contenuta nel presente prospetto, negli allegati al prospetto o nelle relazioni che ne costituiscono parte integrante, deve essere considerata non autorizzata. Tuttavia, la distribuzione del presente prospetto, l offerta, l emissione o la vendita di azioni della Società non costituiscono una affermazione secondo la quale le informazioni fornite nel presente prospetto siano da considerarsi esatte anche a date posteriori a quella del prospetto stesso. Allo scopo di tenere conto di cambiamenti significativi, tra cui in particolare l apertura di un nuovo comparto, categoria o classe di azioni, il presente prospetto ed i suoi allegati saranno aggiornati a tempo debito. Di conseguenza, si raccomanda ai sottoscrittori di informarsi presso la Società per sapere se quest ultima ha pubblicato un prospetto successivo. 2. AVVERTENZA LEGATA ALLA COMMERCIALIZZAZIONE DELLA SOCIETÀ La Società è riconosciuta come Organismo di Investimento Collettivo in Valori Mobiliari (OICVM) in Lussemburgo. La sua commercializzazione è in tutto o in parte autorizzata in Lussemburgo e nei seguenti paesi: Germania, Austria, Belgio, Cipro, Spagna, Francia, Grecia, Ungheria, Italia, Jersey, Libano, Liechtenstein, Malta, Paesi Bassi, Portogallo, Repubblica Ceca, Slovacchia e Svizzera e le sue azioni possono esservi offerte e vendute. In sintesi, prima di ogni sottoscrizione in un paese in cui PARWORLD è registrata, è necessario verificare quali comparti, quali categorie e quali classi di azioni sono autorizzate alla commercializzazione, nonché gli eventuali vincoli legali e restrizioni di cambio relativi alla sottoscrizione, all acquisto, al possesso o alla vendita di azioni della Società. In particolare occorre informarsi sulle commissioni ed i costi eventualmente addebitati da un dato agente per i pagamenti nella giurisdizione in cui le azioni sono offerte, in caso di operazioni di sottoscrizione o di riscatto realizzate attraverso tale agente per i pagamenti. Infine, il presente prospetto non costituisce una sollecitazione di vendita e non può essere utilizzato ai fini di pubblica offerta o di sollecitazione di vendita in nessuna giurisdizione in cui la commercializzazione dei titoli della Società non sia autorizzata. 3. AVVERTENZA LEGATA ALLA QUALITÀ DELL INVESTITORE azione prevista dalla legge del 1940 sulle società americane di investimento ( Investment Company Act ) e i suoi emendamenti, od ogni altra legge relativa ai valori mobiliari è stata intrapresa per registrare la Società o i suoi titoli presso la US Securities and Exchange Commission. Di conseguenza, il presente documento non può essere introdotto, trasmesso o distribuito negli Stati Uniti d America, nei loro territori o dipendenze e trasmesso a una US person, come definita dal Regolamento S della legge del 1933 sui valori mobiliari (Regulation S del US Securities Act del 1933, e successive modifiche), salvo nell ambito di operazioni esenti dall obbligo di registrazioni ai sensi della legge statunitense del 1933 sui valori mobiliari ( US Securities Act ). Il mancato rispetto di queste restrizioni può costituire una violazione delle leggi americane sui valori mobiliari. Per quanto riguarda la distribuzione in Gran Bretagna, il presente prospetto è emesso da BNP Paribas Asset Management U.K. Limited le cui attività d investimento sono regolamentate dalla Financial Services Authority. Ai fini della legge del 2000 sui Servizi e Mercati Finanziari (di seguito la legge del 2000 ), la Società è classificata nella categoria degli organismi d investimento collettivo non regolamentati in Gran Bretagna. La promozione di un tale organismo è soggetta ai limiti degli Articoli 21, 238 e 240 della legge del Di conseguenza, il presente documento può essere distribuito e le azioni possono essere offerte o vendute in Gran Bretagna solamente ad alcune categorie di persone previste nella legge del 2000 sui Servizi e Mercati Finanziari (Promozione Finanziaria) Ordine 2001 o nella stessa legge al capitolo (Promozione di organismi d investimento collettivo) (Esenzioni) Ordine La Società non ha una sede in Gran Bretagna e non vi è autorizzata dalla legge del Nei confronti della Società o di ogni agente fuori della Gran Bretagna (che non sia autorizzato ad esercitare un attività d investimento in Gran Bretagna), gli investitori della Gran Bretagna perderanno il diritto di beneficiare del Financial Services Authority Compensation Scheme Limited, l accesso al servizio di mediatore finanziario nonché il diritto alla garanzia dei depositi detenuti per conto della Società in virtù della normativa ( Client Money Rules ). Infine il presente prospetto non può essere consegnato né a persone non autorizzate ai sensi dell articolo 11 dello Statuto, né a persone che non abbiano abbia legalmente la capacità di riceverlo o nei cui confronti una sollecitazione di vendita sia illegale. Gli investitori sono tenuti a comunicare alla Società e/o all Agente per i Trasferimenti e Conservatore dei Registri i) qualora divengano persone non autorizzate, o ii) qualora detengano azioni della Società in violazione di disposizioni legali/ regolamentari, del presente prospetto o dello statuto della Società, oppure iii) in caso di ogni circostanza che possa avere conseguenze fiscali o legali/regolamentari per la Società o gli azionisti, o che possano altrimenti incidere negativamente sugli interessi della Società o degli altri azionisti. 3

6 4. AVVERTENZA LEGATA ALLA SOTTOSCRIZIONE NELLA SICAV Le azioni dei diversi comparti di PARWORLD possono essere sottoscritte solamente sulla base delle informazioni contenute nel/i prospetto/i semplificato/i. Prima di considerare di sottoscrivere azioni, si suggerisce un attenta lettura di tale prospetto, corredato degli allegati comprensivi in particolare della politica d investimento dei diversi comparti della Società, nonché del/i prospetto/i semplificati e la consultazione dell ultima relazione finanziaria della Società, le cui copie sono disponibili presso BNP Paribas Investment Partners Luxembourg, presso eventuali corrispondenti locali o presso gli organi che commercializzano i titoli della Società. 5. AVVERTENZA LEGATA ALL INVESTIMENTO NELLA SICAV Gli investimenti nella SICAV implicano dei rischi, inclusi, in particolare, quelli legati ai mercati azionari ed obbligazionari, ai tassi di cambio fra valute ed alla volatilità dei tassi di interesse. Non può essere concessa alcuna garanzia che i comparti della Società riescano a realizzare i loro obiettivi di investimento. La performance conseguita nel passato non è garanzia di risultati futuri. Per maggiori dettagli, consultare il capitolo II.3. Descrizione generale I comparti Profilo di rischio dei comparti. Prima di investire nella Società gli investitori sono invitati a consultare i propri consulenti finanziari, legali e fiscali per stabilire se convenga loro un investimento nella Società. 6. TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI Alcuni dati personali riguardanti gli investitori possono essere raccolti, registrati, trasferiti, trattati e utilizzati dalla Società, dalla Società di Gestione, dall Agente per i Trasferimenti e Conservatore dei Registri, oltre che da altre società del gruppo BNP Paribas e dai distributori/intestatari. Tali dati possono in particolare essere utilizzati nel quadro degli obblighi di identificazione previsti dalla legislazione in materia di lotta al riciclaggio di denaro e al finanziamento del terrorismo. Tali informazioni non saranno trasmesse a terzi non autorizzati. Attraverso la sottoscrizione di azioni della Società, ogni investitore acconsente al trattamento dei suoi dati personali. 4

7 I. ORGANIZZAZIONE DELLA SOCIETÀ SEDE LEGALE: 33, rue de Gasperich L-5826 HESPERANGE Granducato del Lussemburgo CONSIGLIO D AMMINISTRAZIONE: PRESIDENTE DELLA SOCIETÀ Marc RAYNAUD, Responsabile Global Funds Solutions, BNP Paribas Investment Partners, Paris AMMINISTRATORI DELLA SOCIETÀ: Stéphane BRUNET, Amministratore Delegato di BNP Paribas Investment Partners Luxembourg Guy de FROMENT, Senior Advisor, BNP Paribas Investment Partners Parigi Marnix ARICKX, Responsabile Fund Engineering, BNP Paribas Investment Partners Belgium, Bruxelles Christian VOLLE, Amministratore di BNP Paribas Investment Partners Luxembourg, Bruno PIFFETEAU, Segretario Generale di FundQuest, Parigi Vincent CAMERLYNCK, Responsabile Mondiale Institutional Sales, BNP Paribas Investment Partners, Londra Christian DARGNAT, Responsabile degli Investimenti Multi-Expertise Investments Centres BNP Paribas Investment Partners, Parigi Anthony FINAN, Responsabile Marketing et Communication BNP Paribas Investmente Partners, Parigi SEGRETARIO GENERALE: Claire Collet-Lambert, Responsabile Fund Structuring Lussemburgo BNP Paribas Investment Partners Luxembourg SOCIETÀ DI GESTIONE: BNP Paribas Investment Partners Luxembourg, 33, rue de Gasperich, L-5826 HESPERANGE Granducato del Lussemburgo 5

8 CONSIGLIO D AMMINISTRAZIONE DELLA SOCIETÀ DI GESTIONE: Presidente della Società di Gestione: Marc RAYNAUD, Responsabile Global Funds Solutions, BNP Paribas Investment Partners, Paris Amministratori della Società di Gestione: Marnix ARICKX Responsabile Fund Engineering, BNP Paribas Investment Partners Belgium, Bruxelles Stéphane BRUNET Amministratore Delegato di BNP Paribas Investment Partners Luxembourg Pieter CROOCKEWIT Head of Europe BNP Paribas Investment Partners BE Holding, Bruxelles Eric MARTIN Direttore Generale BNP Paribas Luxembourg Anthony FINAN Responsabile Marketing e Comunicazione BNP Paribas Investment Partners, Parigi Charlotte DENNERY Chief Operating Officer BNP Paribas Investment Partners, Parigi Christian VOLLE Amministratore di BNP Paribas Investment Partners Luxembourg GESTORI: BNP Paribas Asset Management, 1, boulevard Haussmann, Parigi, Francia FundQuest SAS 1, boulevard Haussmann, Parigi, Francia Primonial FundQuest 21, rue de la Banque, Parigi, Francia BNP Paribas Asset Management Brasil Ltda Av. Juscelino Kubitchek th Floor, Andar, Sao Paulo-SP, Brasile BNP Paribas Investment Partners Asia Limited 30/F Three Exchange Square, 8 Connaught Place, Central Hong Kong FundQuest UK Limited 82 Bishopsgate UK-EC2N 4BN Londra CONSULENTE PER GLI INVESTIMENTI: La Compagnie Benjamin de Rothschild S.A. 29, Route de Pré-Bois, CH-1217 Meyrin Svizzera BANCA DEPOSITARIA, AGENTE PRINCIPALE PER I PAGAMENTI, AGENTE PER I TRASFERIMENTI E CONSERVATORE DEI REGISTRI BNP Paribas Securities Services, Succursale del Lussemburgo 33, rue de Gasperich, L-5826 HESPERANGE Granducato del Lussemburgo REVISORI DEI CONTI: PricewaterhouseCoopers, 400, route d Esch L-1014 Lussemburgo Granducato del Lussemburgo 6

9 II. DESCRIZIONE GENERALE 1. INTRODUZIONE PARWORLD è una società d investimento a capitale variabile e a comparti multipli di diritto lussemburghese creata per iniziativa del Gruppo BNP Paribas. La Società è autorizzata ai sensi della legge lussemburghese del 17 dicembre 2010 relativa agli organismi d investimento collettivo (la Legge ). La Società è soggetta in particolare alle disposizioni della parte I della Legge, specifiche per gli OIC così come definiti nella Direttiva Europea del 13 luglio 2009 (di seguito la Direttiva 2009/65/CEE ), nonché alla legge del 10 agosto 1915 sulle società commerciali, e successive modifiche. La gestione della Società è assicurata da BNP Paribas Investment Partners Luxembourg ( BNPP IP Lux ) e da alcuni gestori. La Società è una società di investimento composta da vari comparti, ognuno dei quali si riferisce a un portafoglio patrimoniale distinto costituito da valori mobiliari e/o altri attivi finanziari liquidi denominati in diverse valute. Nelle relazioni reciproche tra gli investitori, ogni comparto è considerato un entità a parte. L investitore ha diritto unicamente agli attivi e al reddito del comparto in cui ha investito, proporzionalmente al suo investimento. Gli impegni sottoscritti a titolo di un comparto sono coperti unicamente dagli attivi dello stesso comparto. Ogni comparto può offrire più categorie di azioni così come definito al successivo capitolo IV e all Allegato V del presente prospetto; alcune categorie possono offrire due classi di azioni, una a capitalizzazione ( azione di capitalizzazione ) e l altra a distribuzione ( azione di distribuzione ). Le modalità di emissione, di riscatto e di conversione delle azioni sono descritte al capitolo IV. I riferimenti nel presente prospetto ai termini o sigle di seguito riportati designano le seguenti valute: CHF franco svizzero GBP sterlina EUR euro JPY yen giapponese USD dollaro USA HKD dollaro di Hong Kong 2. LA SOCIETÀ La Società è stata costituita con la denominazione PARINDEX a Lussemburgo l 11 agosto 2000 con una durata illimitata. Il 16 agosto 2004, la Società ha modificato la sua denominazione in PARWORLD. Il capitale minimo è fissato a EUR ,00.- (un milione duecento cinquanta mila euro). Il capitale della Società è pari in ogni momento alla somma del valore del patrimonio netto dei suoi comparti ed è rappresentato da azioni prive di valore nominale. Le variazioni di capitale avvengono di pieno diritto e senza l obbligo di comunicazione al pubblico e di iscrizione al Registro del Commercio e delle Imprese del Lussemburgo previsto per gli aumenti e le riduzioni di capitale delle sociétés anonymes. Lo statuto della Società è stato pubblicato sul Mémorial il 19 settembre 2000 con n. C 672 dopo essere stato depositato presso la Cancelleria del Tribunale Distrettuale di e a Lussemburgo, dove può essere consultato. Lo statuto unificato è stato depositato presso la Cancelleria del Tribunale Distrettuale di e a Lussemburgo il 26 novembre 2001, l 8 settembre 2004 e il 14 luglio 2006 e pubblicato sul Mémorial rispettivamente il 14 dicembre 2001, il 16 novembre 2004 e l 11 settembre Copie dello statuto unificato possono essere ottenute presso la Cancelleria del Tribunale Distrettuale di e a Lussemburgo dietro pagamento delle spese di cancelleria. La Società è iscritta al Registro del Commercio e delle Imprese a Lussemburgo con numero B I COMPARTI La Società è composta da diversi comparti, ognuno dei quali è contraddistinto da una politica d investimento e da una valuta di riferimento specifiche, definite nell allegato I del prospetto. I sottoscrittori potranno scegliere il comparto la cui strategia di gestione meglio corrisponde ai rispettivi obiettivi e alla loro sensibilità. La Società ha la possibilità di creare nuovi comparti. All atto della creazione di nuovi comparti, il presente prospetto sarà opportunamente modificato per integrare le informazioni dettagliate su tali nuovi comparti. PROFILO DEGLI INVESTITORI PARWORLD è una SICAV a comparti che si prefigge di offrire agli azionisti un ampia scelta di investimenti che permettano loro di gestire i propri portafogli di valori mobiliari e/o di altri attivi finanziari liquidi. PARWORLD si rivolge sia ad investitori individuali che a investitori istituzionali; questi ultimi, se i loro investimenti superano una determinata soglia. beneficiano di categorie di azioni specifiche. PERFORMANCE DEI COMPARTI Per ottenere informazioni sulla performance dei comparti, si invitano gli investitori a consultare l ultima versione dei prospetti semplificati dei comparti interessati. Le performance storiche non sono indicative di risultati futuri. 7

10 PROFILO DI RISCHIO DEI COMPARTI Si invitano i potenziali investitori a leggere integralmente il prospetto con attenzione prima di procedere a un investimento. Gli investimenti possono inoltre risentire di eventuali modifiche delle normative in materia di controllo dei tassi di cambio, di tassazione o di ritenute alla fonte, oppure in termini di politiche economiche e monetarie. Si avvertono, infine, gli investitori che la performance dei comparti potrebbe non corrispondere ai loro obiettivi e che potrebbero non recuperare interamente il capitale investito (detratte le commissioni di sottoscrizione). I comparti sono esposti a diversi rischi in base alla loro politica di investimento. I principali rischi ai quali i comparti possono essere soggetti sono elencati di seguito. Si invitano gli investitori a consultare il prospetto semplificato per conoscere i rischi specifici associati a ciascun comparto. Rischio di credito: Questo rischio è presente in ciascun comparto che presenta dei titoli di credito all interno del proprio universo di investimento. Si tratta del rischio che potrebbe derivare da un ridimensionamento del rating o dall inadempienza di un emittente obbligazionario al quale sono esposti i comparti e che potrebbe portare a una riduzione del valore degli investimenti. Tali rischi sono legati alla capacità di un emittente di onorare i propri debiti. Il peggioramento del rating di un emissione o di un emittente potrebbe determinare una flessione del valore dei titoli di credito interessati, nei quali è investito il comparto. Alcune strategie utilizzate possono essere basate su obbligazioni emesse da emittenti con rischio di credito elevato (titoli ad alto rendimento). I comparti che investono in obbligazioni ad alto rendimento presentano un rischio superiore alla media sia a causa della maggiore fluttuazione della rispettiva valuta che della qualità dell emittente. Rischio di liquidità: Potenzialmente tale rischio riguarda tutti gli strumenti finanziari presenti in ciascun comparto. Gli investimenti dei comparti possono correre il rischio di diventare illiquidi a causa di un mercato troppo ristretto (spesso rispecchiato da uno spread bid-ask molto ampio o da forti oscillazioni dei prezzi), di un abbassamento del rating o di un deterioramento del quadro economico. Di conseguenza, potrebbe risultare impossibile vendere o acquistare tali investimenti in tempo utile per impedire o ridurre al minimo una perdita dei comparti. Rischio di controparte: Questo rischio è legato alla qualità o all inadempienza della controparte con cui società di gestione tratta, in particolare, il regolamento/la consegna di strumenti finanziari oppure la conclusione di contratti su strumenti finanziari a termine. Questo rischio è legato alla capacità della controparte di rispettare i propri impegni (ad esempio: pagamento, consegna, rimborso). Rischio operativo e rischio di conservazione: Alcuni mercati offrono meno sicurezza rispetto alla maggior parte dei mercati regolamentati internazionali: le prestazioni relative alla conservazione e alla liquidazione effettuate per conto del comparto investito in tali mercati potrebbero dimostrarsi più rischiose. Rischi legati agli strumenti derivati: A scopo di copertura (strategia di utilizzo di derivati con finalità di copertura, o hedging) e/o allo scopo di ottimizzare il rendimento del portafoglio (strategia di utilizzo di derivati a fini d investimento, o trading), il comparto è autorizzato a ricorrere a tecniche e strumenti derivati alle condizioni descritte negli Allegati I e II del presente prospetto (in particolare i warrant su valori mobiliari, i contratti di swap su valori mobiliari, tassi, valute, inflazione, volatilità e altri strumenti finanziari derivati, i contract for difference (CFD), i credit default swap (CDS), i contratti a termine, le opzioni su valori mobiliari, su tassi, su CDS o su contratti a termine, ecc.). Si richiama l attenzione degli investitori sul fatto che il ricorso a derivati a fini d investimento (trading) comporta un effetto leva, che aumenta la volatilità del rendimento dei comparti. Rischio dei mercati azionari: Questo rischio è presente in ciascun comparto che detiene delle azioni all interno del proprio universo di investimento. I rischi connessi agli investimenti in azioni (e strumenti assimilati) comprendono oscillazioni significative delle quotazioni, informazioni negative sull emittente o sul mercato e il carattere subordinato delle azioni rispetto alle obbligazioni emesse dalla stessa società. Queste fluttuazioni, inoltre, spesso sono amplificate nel breve periodo. Il rischio che una o più società registrino una flessione o non archivino alcun guadagno potrebbe, in alcuni momenti, ripercuotersi negativamente sulla performance dell intero portafoglio. Non vi è alcuna garanzia di apprezzamento del valore per gli investitori. Il valore degli investimenti e i proventi da essi generati possono variare sia al rialzo che al ribasso e gli investitori potrebbero non recuperare l intero ammontare dell investimento iniziale. Non vi è alcuna garanzia di effettivo raggiungimento dell obiettivo di investimento. Alcuni comparti possono investire in società appena quotate in borsa (Initial Public Offering). Il rischio, in questi casi, è che la quotazione dell azione appena quotata in borsa sia caratterizzata da un estrema volatilità in ragione di diversi fattori, ad esempio l assenza di un mercato pubblico precedente, la non stagionalità delle operazioni, il numero limitato di titoli negoziabili e la mancanza di informazioni sull emittente. I comparti possono tenere i titoli in portafoglio per periodi di tempo molto brevi, con conseguente aumento delle spese. I comparti che investono in titoli growth possono evidenziare una maggiore volatilità rispetto al mercato nel suo insieme e possono reagire in modo diverso agli sviluppi economici, politici, del mercato e specifici dell emittente. I titoli growth sono normalmente più volatili degli altri titoli, soprattutto nel brevissimo termine. Tali titoli possono essere inoltre più costosi, rispetto al beneficio offerto, in rapporto al mercato in genere. Di conseguenza, i titoli growth possono reagire in modo più marcato a variazioni della rispettiva crescita beneficiaria. Alcuni comparti possono basare i propri obiettivi su un amplificazione delle oscillazioni di borsa, il che comporta una volatilità superiore alla media. Il gestore può temporaneamente adottare un approccio più difensivo ove ritenga che il mercato azionario o l economia dei paesi in cui investe il comparto siano caratterizzati da una volatilità eccessiva, da una fase di persistente ribasso o da altre condizioni negative. In tali circostanze, il comparto potrebbe dimostrarsi incapace di perseguire il suo obiettivo d investimento. Rischi di tasso d interesse: Questo rischio è presente in ciascun comparto che detiene dei prodotti di tassi all interno del proprio universo di investimento. Il valore di un investimento può essere influenzato dalle oscillazioni dei tassi d interesse. I tassi d interesse possono essere influenzati da diversi elementi o eventi quali le politiche monetarie, il tasso di sconto, l inflazione,... 8

11 Si richiama l attenzione degli investitori sul fatto che l aumento dei tassi d interesse comporta una riduzione del valore degli investimenti in strumenti obbligazionari e in titoli di credito. Rischi di cambio: Questo rischio è presente in ciascun comparto che presenta delle posizioni denominate in valute diverse da quella di riferimento. Essendo composto da attivi espressi in valute diverse dalla sua valuta di riferimento, il comparto può risentire delle fluttuazioni dei tassi di cambio tra la sua valuta di riferimento e le altre valute, o di eventuali modifiche delle normative in materia di controllo dei tassi di cambio. Se la valuta nella quale è espresso un titolo si rafforza rispetto alla valuta di riferimento del comparto, il controvalore del titolo nella valuta di riferimento aumenterà. Al contrario, una svalutazione di questa valuta determinerà una flessione del controvalore del titolo. Anche qualora il gestore proceda a operazioni di copertura del rischio di cambio, la totale efficacia di tali operazioni non può essere garantita. Rischi legati all inflazione: Tutti i tipi di investimenti sono interessati da questo rischio, Può succedere che i rendimenti degli investimenti a breve termine non abbiano lo stesso andamento dell inflazione. Rischi fiscali: Si tratta di rischi generici. Sul valore di un investimento può influire l applicazione delle leggi fiscali vigenti nei diversi paesi, incluse quelle sulle ritenute alla fonte, i cambiamenti di governo o di politica economica o monetaria dei paesi in questione. Di conseguenza, non si può in alcun modo garantire l effettivo raggiungimento degli obiettivi finanziari. Rischi legati ai mercati delle materie prime: Tali rischi sono presenti in ciascun comparto che presenta delle posizioni (indirette) relative a materie prime all interno del proprio universo di investimento. I mercati delle materie prime possono essere soggetti a variazioni significative e brusche dei corsi con un incidenza diretta sulla valorizzazione delle azioni e dei titoli assimilabili alle azioni nei quali può investire il comparto e/o degli indici ai quali il comparto può essere esposto. Inoltre, gli attivi sottostanti possono registrare un andamento notevolmente diverso da quello dei tradizionali mercati dei valori mobiliari (azioni, obbligazioni, ecc.). Rischi relativi ai mercati emergenti e alle small cap: I comparti che investono nei mercati emergenti (definiti come i paesi OCSE prima del 1 gennaio 1994 e la Turchia), in società a piccola capitalizzazione o in settori specializzati o ristretti possono evidenziare una volatilità superiore alla media a causa di un grado elevato di concentrazione, delle maggiori incertezze ascrivibili alla minore quantità di informazioni disponibili, al grado più ridotto di liquidità o a una maggiore sensibilità alle modifiche delle condizioni di mercato (condizioni sociali, politiche ed economiche). D altro canto, alcuni mercati emergenti offrono meno sicurezza di quasi tutti i mercati internazionali sviluppati. Per tale motivo, le prestazioni relative alle operazioni in portafoglio, alla liquidazione e alla conservazione effettuate per conto dei fondi che investono sui mercati emergenti potrebbero essere più rischiose. La Società e gli investitori accettano di correre tali rischi. Riguardo agli investimenti sul mercato russo, essi vengono effettuati sul Russian Trading System Stock Exchange o RTS Stock Exchange, che raggruppa un numero elevato di emittenti russi e permette una copertura quasi completa dell universo azionario russo. La scelta dell RTS Stock Exchange consente di beneficiare della liquidità del mercato russo senza utilizzare la valuta locale, poiché l RTS Stock Exchange consente di effettuare tutte le negoziazioni direttamente in USD. Le società più piccole possono non essere in grado di generare nuovi fondi in modo tale da assicurare la loro crescita e il loro sviluppo, possono avere una visione incompleta in materia di gestione o sviluppare prodotti destinati a nuovi mercati poco sicuri. Rischio legato all investimento in warrants: Si richiama l attenzione degli investitori sul fatto che gli warrants sono strumenti complessi, volatili e ad alto rischio: la probabilità di perdita totale del capitale investito è elevata e, inoltre, una delle principali caratteristiche di questi strumenti è il cosiddetto effetto leva che si manifesta nel fatto che una variazione di valore del sottostante può avere un effetto sproporzionato sul valore del warrant. Infine, non vi è alcuna garanzia, in caso di illiquidità del mercato, di poter rivendere il warrant su un mercato secondario. Rischi legati agli investimenti in determinate regioni: Gli investimenti in alcuni paesi (Cina, India, Indonesia, Giappone, Arabia Saudita, Tailandia) implicano dei rischi connessi alle restrizioni imposte agli investitori stranieri, alle controparti, alla volatilità di mercato più elevata, oltre al rischio di assenza di liquidità su alcune linee che costituiscono il portafoglio. Ne consegue che alcune azioni potrebbero non essere disponibili per il comparto a causa del raggiungimento del numero di azionisti stranieri autorizzato o del totale degli investimenti ammessi per azionisti stranieri. Inoltre, il rimpatrio all estero, da parte di investitori stranieri, della rispettiva quota di utile netto, di capitale e di dividendi potrebbe essere soggetto a restrizioni o subordinato al consenso del governo interessato. La Società investirà solo se considererà tali restrizioni accettabili. Non è possibile tuttavia garantire in alcun modo che in futuro non saranno imposte ulteriori restrizioni. 9

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all investitore contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali

Dettagli

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock Costruirsi una rendita I principi d investimento di BlackRock I p r i n c i p i d i n v e s t i m e n t o d i B l a c k R o c k Ottenere una rendita è stato raramente tanto difficile quanto ai giorni nostri.

Dettagli

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori ABC degli investimenti Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori I vantaggi di investire con Fidelity Worldwide Investment Specializzazione Fidelity è una società indipendente e si

Dettagli

In breve Febbraio 2015

In breve Febbraio 2015 In breve In breve Febbraio 2015 La nostra principale responsabilità è rappresentata dagli interessi dei nostri clienti. Il principio per tutti i soci è essere disponibili ad incontrare i clienti, e farlo

Dettagli

BRating Analysis. Summary Concluse le analisi mensili sui dati aggiornati a fine Marzo 2015. 15/04/2015. Statistiche del sistema

BRating Analysis. Summary Concluse le analisi mensili sui dati aggiornati a fine Marzo 2015. 15/04/2015. Statistiche del sistema BRating Analysis 15/04/2015 Summary Concluse le analisi mensili sui dati aggiornati a fine Marzo 2015. Per quanto riguarda il mercato azionario I protagonisti del mese sono stati i fondi che investono

Dettagli

BNY MELLON INVESTMENT MANAGEMENT

BNY MELLON INVESTMENT MANAGEMENT BNY MELLON INVESTMENT MANAGEMENT COMPETENZE SPECIALIZZATE E SOLIDITÀ DI UN GRANDE LEADER MONDIALE RISERVATO A INVESTITORI PROFESSIONALI 2 UN GRANDE GRUPPO AL VOSTRO SERVIZIO BNY Mellon Investment Management

Dettagli

Offerta pubblica di acquisto avente ad oggetto azioni Banca Nazionale del Lavoro S.p.A.

Offerta pubblica di acquisto avente ad oggetto azioni Banca Nazionale del Lavoro S.p.A. COMMISSIONE NAZIONALE PER LE SOCIETÀ E LA BORSA Ufficio Mercati Alla cortese attenzione del dott. Salini Telefax n. 06 8477 757 Ufficio OPA Alla cortese attenzione della dott.sa Mazzarella Telefax n. 06

Dettagli

appartenente al Gruppo Poste Italiane

appartenente al Gruppo Poste Italiane appartenente al Gruppo Poste Italiane Offerta al pubblico di quote dei fondi comuni di investimento mobiliare aperti di diritto italiano armonizzati alla Direttiva 2009/65/CE, denominati: Bancoposta Obbligazionario

Dettagli

Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato

Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato Fonti normative Il principale testo normativo che disciplina il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato è il decreto legislativo 1 aprile

Dettagli

GAM. I nostri servizi di società di gestione

GAM. I nostri servizi di società di gestione GAM I nostri servizi di società di gestione Una partnership con GAM assicura i seguenti vantaggi: Forniamo sostanza e servizi di società di gestione in Lussemburgo Offriamo servizi di alta qualità abbinati

Dettagli

Strategie ISOVOL nella costruzione di

Strategie ISOVOL nella costruzione di FOR PROFESSIONAL INVESTORS Strategie ISOVOL nella costruzione di portafogli diversificati I vantaggi di un approccio fondato sulla contribuzione al rischio EFPA Italia Meeting 2014 Agenda Inter-temporal

Dettagli

Presentazione societaria

Presentazione societaria Eurizon Capital Eurizon Capital Presentazione societaria Eurizon Capital e il Gruppo Intesa Sanpaolo Banca dei Territori Asset Management Corporate & Investment Banking Banche Estere 1/12 Eurizon Capital

Dettagli

BANCOPOSTA FONDI S.p.A. SGR appartenente al Gruppo Poste Italiane REGOLAMENTO DI GESTIONE

BANCOPOSTA FONDI S.p.A. SGR appartenente al Gruppo Poste Italiane REGOLAMENTO DI GESTIONE BancoPostaFondi SGR BANCOPOSTA FONDI S.p.A. SGR appartenente al Gruppo Poste Italiane REGOLAMENTO DI GESTIONE del Fondo Comune d Investimento Mobiliare Aperto Armonizzato denominato BancoPosta Obbligazionario

Dettagli

Panoramica dei prezzi per le operazioni d'investimento e su titoli. Le migliori condizioni per il suo patrimonio

Panoramica dei prezzi per le operazioni d'investimento e su titoli. Le migliori condizioni per il suo patrimonio Panoramica dei prezzi per le operazioni d'investimento e su titoli Le migliori condizioni per il suo patrimonio 2-3 Sommario 01 Il nostro modello dei prezzi 4 02 La nostra gestione patrimoniale 5 03 La

Dettagli

STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI

STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI Il presente documento (di seguito Policy ) descrive le modalità con le quali vengono trattati gli ordini, aventi ad oggetto strumenti finanziari,

Dettagli

INFORMATIVA CIRCA LA STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DI ORDINI

INFORMATIVA CIRCA LA STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DI ORDINI INFORMATIVA CIRCA LA STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DI ORDINI 1) GENERALITA In conformità a quanto previsto dalla Direttiva 2004/39/CE (cd Direttiva Mifid), la Banca ha adottato tutte le misure

Dettagli

Schroder International Selection Fund Prospetto informativo

Schroder International Selection Fund Prospetto informativo Schroder International Selection Fund Prospetto informativo (Società di investimento a capitale variabile (SICAV) di diritto lussemburghese) Febbraio 2015 Italia Schroder International Selection Fund

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C.

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C. DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva

Dettagli

SELECTRA INVESTMENTS SICAV Società d investimento a capitale azionario variabile SICAV multi comparto

SELECTRA INVESTMENTS SICAV Società d investimento a capitale azionario variabile SICAV multi comparto Relazione semestrale SELECTRA INVESTMENTS SICAV Società d investimento a capitale azionario variabile SICAV multi comparto R.C.S. Luxembourg B 136 880 Non si accettano sottoscrizioni basate sul presente

Dettagli

L Emittente, Offerente e Responsabile del Collocamento. Banca di Credito Cooperativo di Flumeri

L Emittente, Offerente e Responsabile del Collocamento. Banca di Credito Cooperativo di Flumeri Prospetto Informativo Semplificato per l offerta al pubblico di strumenti diversi dai titoli di capitale emessi in modo continuo o ripetuto da banche di cui all art. 34-ter, comma 4 del Regolamento Consob

Dettagli

D E X I A Q U A N T MODULO DI SOTTOSCRIZIONE

D E X I A Q U A N T MODULO DI SOTTOSCRIZIONE Il presente modulo è l unico valido ai fini della sottoscrizione in Italia delle classi di azioni dei comparti dell OICVM Dexia Quant, Società d investimento a capitale variabile di diritto Lussemburghese

Dettagli

ETF su indici daily short: investire nei mercati orso. db x-trackers su indici daily short

ETF su indici daily short: investire nei mercati orso. db x-trackers su indici daily short db x-trackers su indici daily short ETF su indici daily short: investire nei mercati orso L investimento in un ETF db x-trackers correlato ad indice daily short è destinato unicamente ad investitori sofisticati

Dettagli

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse?

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Your Global Investment Authority Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Gli

Dettagli

Luglio 2007. Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati

Luglio 2007. Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati Luglio 2007 Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati Indice Preambolo... 3 1. Campo

Dettagli

ETF Revolution: come orientarsi nel nuovo mondo degli investimenti

ETF Revolution: come orientarsi nel nuovo mondo degli investimenti ETF Revolution: come orientarsi nel nuovo mondo degli investimenti Emanuele Bellingeri Managing Director, Head of ishares Italy Ottobre 2014 La differenza di ishares La differenza di ishares Crescita del

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C.

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C. DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva

Dettagli

Solo un leader della Gestione Alternativa può offrirvi una tale scelta. insieme fino all essenza

Solo un leader della Gestione Alternativa può offrirvi una tale scelta. insieme fino all essenza Solo un leader della Gestione Alternativa può offrirvi una tale scelta insieme fino all essenza Dexia Asset Management, un leader europeo nell ambito della Gestione Alternativa n Una presenza storica fin

Dettagli

Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U)

Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U) Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U) Il presente prodotto è distribuito dalle Agenzie Vittoria Assicurazioni

Dettagli

IMPOSTA SULLE TRANSAZIONI FINANZIARIE

IMPOSTA SULLE TRANSAZIONI FINANZIARIE IMPOSTA SULLE TRANSAZIONI FINANZIARIE (STRUMENTI DERIVATI ED ALTRI VALORI MOBILIARI) Ove non espressamente specificato i riferimenti normativi si intendono fatti al decreto del Ministro dell economia e

Dettagli

Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici

Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici Il presente documento ha finalità meramente illustrative della tassazione degli interessi e degli altri redditi

Dettagli

Informazioni importanti

Informazioni importanti 0515 Informazioni importanti Sul presente Prospetto - Il Prospetto fornisce informazioni sul Fondo e sui Comparti e contiene informazioni che i potenziali investitori devono conoscere prima di procedere

Dettagli

POLITICA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI DI INVESTIMENTO (EXECUTION POLICY)

POLITICA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI DI INVESTIMENTO (EXECUTION POLICY) POLITICA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI DI INVESTIMENTO (EXECUTION POLICY) 15.11.2013 La presente politica intende definire la strategia di esecuzione degli ordini di negoziazione inerenti a strumenti finanziari

Dettagli

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n.

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n. Iccrea Banca S.p.A. Istituto Centrale del Credito Cooperativo STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48

Dettagli

Progetto MiFID. Documento di sintesi della STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI

Progetto MiFID. Documento di sintesi della STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI Documento di sintesi della STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI Aggiornamento del luglio 2013 1 PREMESSA La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal

Dettagli

Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio.

Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio. Provvedimento 20 settembre 1999 Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio. IL GOVERNATORE DELLA BANCA D ITALIA Visto il decreto legislativo del 24 febbraio 1998, n. 58 (testo

Dettagli

Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini

Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini Edizione 20141015 Pagina 1 di 16 INDICE 1 PREMESSE... 3 1.1 INTRODUZIONE... 3 1.2 CURA DELL'INTERESSE DEL CLIENTE... 3 1.2.1 Determinazione del

Dettagli

NOTA DI SINTESI DEL PROGRAMMA RELATIVA AL PRESENTE PROSPETTO DI BASE

NOTA DI SINTESI DEL PROGRAMMA RELATIVA AL PRESENTE PROSPETTO DI BASE NOTA DI SINTESI DEL PROGRAMMA RELATIVA AL PRESENTE PROSPETTO DI BASE Le note di sintesi sono composte dagli elementi informativi richiesti dalla normativa applicabile noti come "Elementi". Detti Elementi

Dettagli

Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Fornite ai sensi degli artt. 46 c. 1 e. 48 c. 3 del Regolamento Intermediari Delibera Consob

Dettagli

GLOSSARIO. AZIONE Titolo rappresentato di una frazione del capitale di una società per azioni.

GLOSSARIO. AZIONE Titolo rappresentato di una frazione del capitale di una società per azioni. GLOSSARIO ACCUMULAZIONE DEI PROVENTI Ammontare dei dividendi che sono stati accumulati a favore dei possessori dei titoli ma che non sono stati ancora distribuiti. ARBITRAGGIO Operazione finanziaria consistente

Dettagli

NOTA DI SINTESI. relativa agli. ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES su un Indice di Riferimento in OICR calcolato da Abaxbank

NOTA DI SINTESI. relativa agli. ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES su un Indice di Riferimento in OICR calcolato da Abaxbank NOTA DI SINTESI relativa agli ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES su un Indice di Riferimento in OICR calcolato da Abaxbank di cui al Prospetto di Base ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES redatta

Dettagli

Outlook 2014: il rischio più grande è non correre alcun rischio OUTLOOK

Outlook 2014: il rischio più grande è non correre alcun rischio OUTLOOK OUTLOOK Outlook 2014: il rischio più grande è non correre alcun rischio Non è facile assumersi rischi in modo intelligente e calcolato: la soluzione è Smart Risk AUTORE: STEFAN HOFRICHTER 16 Il 2013 è

Dettagli

INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI

INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SOCIETA COOPERATIVA Sede Legale in Viale Umberto I n. 4, 00060 Formello (Rm) Tel. 06/9014301 Fax 06/9089034 Cod.Fiscale 00721840585 Iscrizione Registro Imprese Roma e P.Iva 009260721002 Iscritta all Albo

Dettagli

La Parte III del Prospetto Completo, da consegnare su richiesta all investitore, è volta ad illustrare le informazioni di dettaglio sull offerta.

La Parte III del Prospetto Completo, da consegnare su richiesta all investitore, è volta ad illustrare le informazioni di dettaglio sull offerta. PARTE III DEL PROSPETTO COMPLETO ALTRE INFORMAZIONI SULL INVESTIMENTO La Parte III del Prospetto Completo, da consegnare su richiesta all investitore, è volta ad illustrare le informazioni di dettaglio

Dettagli

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Documento di Sintesi - Documento adottato con delibera del Consiglio di Amministrazione del 07/07/ 2009 Ai sensi degli artt, 45-46-47-48 del Regolamento

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca San Giorgio Quinto Valle Agno

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca San Giorgio Quinto Valle Agno DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca San Giorgio Quinto Valle Agno (delibera CdA 17 Dicembre 2012) LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive

Dettagli

Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life

Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life 3 Indice 1. Autorizzazione e valori depositati 4 2. Apertura di un deposito 4 3. Autorizzazione di iscrizione

Dettagli

SINTESI BEST EXECUTION - TRANSMISSION POLICY. (versione 2014)

SINTESI BEST EXECUTION - TRANSMISSION POLICY. (versione 2014) SINTESI BEST EXECUTION - TRANSMISSION POLICY. (versione 2014) 1. LA NORMATVA DI RIFERIMENTO. La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal Parlamento europeo nel 2004

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI DELLA POLICY SU STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DI ORDINI

DOCUMENTO DI SINTESI DELLA POLICY SU STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DI ORDINI DOCUMENTO DI SINTESI DELLA POLICY SU STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DI ORDINI 1. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal Parlamento

Dettagli

Comunicato Stampa. Methorios Capital S.p.A.

Comunicato Stampa. Methorios Capital S.p.A. Comunicato Stampa Methorios Capital S.p.A. Approvata la Relazione Semestrale Consolidata al 30 giugno 2013 Acquistato un ulteriore 16,2% del capitale di Astrim S.p.A. Costituzione della controllata Methorios

Dettagli

PROCESSO FINANZA Data approvazione Versione 25 ottobre 2007 v.0.1 19 novembre 2009 v.0.2 16 settembre 2010 v.0.3 25 novembre 2010 v.0.

PROCESSO FINANZA Data approvazione Versione 25 ottobre 2007 v.0.1 19 novembre 2009 v.0.2 16 settembre 2010 v.0.3 25 novembre 2010 v.0. SINTESI DELLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI PROCESSO FINANZA Data approvazione Versione 25 ottobre 2007 v.0.1 19 novembre 2009 v.0.2 16 settembre 2010 v.0.3 25 novembre 2010 v.0.4 1 La Markets

Dettagli

Lussemburgo Lo strumento della cartolarizzazione e il suo regime fiscale

Lussemburgo Lo strumento della cartolarizzazione e il suo regime fiscale Lussemburgo Lo strumento della cartolarizzazione e il suo regime fiscale www.bsp.lu Dicembre 2013 1 Con la Legge 22 marzo 2004, il Lussemburgo si è dotato, di uno strumento legislativo completo che ha

Dettagli

Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini

Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini Pagina 1 di 16 INDICE 1 PREMESSE... 3 1.1 INTRODUZIONE... 3 1.2 CURA DELL'INTERESSE DEL CLIENTE... 3 1.2.1 Determinazione del prezzo... 4 1.2.2

Dettagli

POLICY DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI. Versione 9.0 del 09/03/2015. Aggiornata dal CDA nella seduta del 30/03/2015

POLICY DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI. Versione 9.0 del 09/03/2015. Aggiornata dal CDA nella seduta del 30/03/2015 POLICY DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Versione 9.0 del 09/03/2015 Aggiornata dal CDA nella seduta del 30/03/2015 1 INDICE PREMESSA... 3 1. Significato di Best Execution... 3 2. I Fattori di

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BANCA CENTROPADANA CREDITO COOPERATIVO

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BANCA CENTROPADANA CREDITO COOPERATIVO DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI LA NORMATIVA MIFID BANCA CENTROPADANA CREDITO COOPERATIVO Novembre 2010 La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è

Dettagli

EAST CAPITAL (LUX) società di investimento a capitale variabile di diritto lussemburghese di tipo multicomparto e multiclasse (la SICAV )

EAST CAPITAL (LUX) società di investimento a capitale variabile di diritto lussemburghese di tipo multicomparto e multiclasse (la SICAV ) Pagina 1 di 10 EAST CAPITAL (LUX) società di investimento a capitale variabile di diritto lussemburghese di tipo multicomparto e multiclasse (la SICAV ) MODULO DI SOTTOSCRIZIONE Modalità di partecipazione:

Dettagli

STRATEGIA DI ESECUZIONE E DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI

STRATEGIA DI ESECUZIONE E DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BANCA CARIM Cassa di Risparmio di Rimini SpA Sede Legale : Piazza Ferrari n. 15 47921 RIMINI ITALY Tel.: 0541-701111 Fax 0541-701337 Indirizzo Internet: www.bancacarim.it Capitale Sociale 246.145.545,00

Dettagli

ABSOLUTE INSIGHT FUNDS PLC. Seconda Appendice al Prospetto informativo

ABSOLUTE INSIGHT FUNDS PLC. Seconda Appendice al Prospetto informativo ABSOLUTE INSIGHT FUNDS PLC Seconda Appendice al Prospetto informativo La presente Seconda Appendice costituisce parte integrante e deve essere letta contestualmente al prospetto informativo, datato 17

Dettagli

www.unicreditprivate.it 800.710.710

www.unicreditprivate.it 800.710.710 www.unicreditprivate.it 800.710.710 Portfolio Life TM è la nuova soluzione finanziario-assicurativa Unit Linked a vita intera, realizzata da CreditRas Vita S.p.A. in esclusiva per UniCredit Private Banking.

Dettagli

Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano. Agosto 2014

Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano. Agosto 2014 Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano Agosto 2014 Banca Generali in pillole Banca Generali è uno degli assetgathererdi maggior successo e in grande crescita nel mercato italiano, con oltre

Dettagli

I mercati. Giuseppe G. Santorsola 1

I mercati. Giuseppe G. Santorsola 1 I mercati I mercati primari e secondari Il mercato dei cambi Il mercato monetario I mercati obbligazionari e azionari Le società di gestione I mercati gestiti da MTS SpA I mercati gestiti da Borsa Italiana

Dettagli

LUSSEMBURGO, UN CENTRO DI ECCELLENZA PER IL WEALTH MANAGEMENT INTERNAZIONALE

LUSSEMBURGO, UN CENTRO DI ECCELLENZA PER IL WEALTH MANAGEMENT INTERNAZIONALE LUSSEMBURGO, UN CENTRO DI ECCELLENZA PER IL WEALTH MANAGEMENT INTERNAZIONALE Moderatore: Giuliano Bidoli Head of Tax, Experta Corporate and Trust Services S.A. Relatori: Massimo Contini Senior Relationship

Dettagli

Strategia di Trasmissione degli Ordini su Strumenti Finanziari. Documento di Sintesi

Strategia di Trasmissione degli Ordini su Strumenti Finanziari. Documento di Sintesi Strategia di Trasmissione degli Ordini su Strumenti Finanziari Documento di Sintesi Documento redatto ai sensi dell art. 48, comma 3, del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n.

Dettagli

INDICE. - Categorie di dipendenti o di collaboratori dell Emittente e delle società controllanti o controllate da tale Emittente

INDICE. - Categorie di dipendenti o di collaboratori dell Emittente e delle società controllanti o controllate da tale Emittente 1 INDICE Premessa 4 Soggetti Destinatari 6 - Indicazione nominativa dei destinatari che sono componenti del Consiglio di Amministrazione dell Emittente, delle società controllanti e di quelle, direttamente

Dettagli

SOLUZIONE UNIT Edizione 2011

SOLUZIONE UNIT Edizione 2011 YOUR Private Insurance SOLUZIONE UNIT Edizione 2011 Offerta pubblica di sottoscrizione di YOUR Private Insurance Soluzione Unit Edizione 2011 (Tariffa UB18), prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit

Dettagli

Banca Popolare di Spoleto S.p.A. Transmission Policy

Banca Popolare di Spoleto S.p.A. Transmission Policy Banca Popolare di Spoleto S.p.A. Transmission Policy 1. INTRODUZIONE Il presente documento definisce e formalizza le modalità ed i criteri adottati da Banca Popolare di Spoleto S.p.A. (di seguito, la Banca

Dettagli

MIFID: STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI (DOCUMENTO DI SINTESI)

MIFID: STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI (DOCUMENTO DI SINTESI) MIFID: STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI (DOCUMENTO DI SINTESI) - 1 - LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal Parlamento

Dettagli

XII Incontro OCSE su Mercati dei titoli pubblici e gestione del debito nei mercati emergenti

XII Incontro OCSE su Mercati dei titoli pubblici e gestione del debito nei mercati emergenti L incontro annuale su: Mercati dei Titoli di Stato e gestione del Debito Pubblico nei Paesi Emergenti è organizzato con il patrocinio del Gruppo di lavoro sulla gestione del debito pubblico dell OECD,

Dettagli

PROMOZIONI SU TASSI E CONDIZIONI APPLICATE AI SERVIZI BANCARI E D INVESTIMENTO

PROMOZIONI SU TASSI E CONDIZIONI APPLICATE AI SERVIZI BANCARI E D INVESTIMENTO PROMOZIONI SU TASSI E CONDIZIONI APPLICATE AI SERVIZI BANCARI E D INVESTIMENTO Edizione n. 26 del 03.07.2015 A. TASSO CREDITORE ANNUO NOMINALE GIACENZE FRUTTIFERE CONTO CORRENTE FREEDOM PIU... 1 B. TASSO

Dettagli

Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea

Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea straordinaria, recante: Attribuzione al Consiglio di Amministrazione

Dettagli

CIRCOLARE N. 15/E. Roma, 10 maggio 2013. Direzione Centrale Normativa

CIRCOLARE N. 15/E. Roma, 10 maggio 2013. Direzione Centrale Normativa CIRCOLARE N. 15/E Direzione Centrale Normativa Roma, 10 maggio 2013 OGGETTO: Imposta di bollo applicabile agli estratti di conto corrente, ai rendiconti dei libretti di risparmio ed alle comunicazioni

Dettagli

Capital Group. Intervista a Richard Carlyle, Investment Specialist

Capital Group. Intervista a Richard Carlyle, Investment Specialist Capital Group Intervista a Richard Carlyle, Investment Specialist Evento Citywire Montreux, maggio 2015 La tesi a favore delle azioni europee Richard Carlyle, Investment Specialist, Capital Group La ripresa

Dettagli

Regolamento del Prestito Obbligazionario DEXIA CREDIOP S.P.A. 2005-2010 REAL ESTATE BASKET DI NOMINALI FINO AD EURO 15 MILIONI

Regolamento del Prestito Obbligazionario DEXIA CREDIOP S.P.A. 2005-2010 REAL ESTATE BASKET DI NOMINALI FINO AD EURO 15 MILIONI Regolamento del Prestito Obbligazionario DEXIA CREDIOP S.P.A. 2005-2010 REAL ESTATE BASKET DI NOMINALI FINO AD EURO 15 MILIONI CODICE ISIN IT0003809826 SERIES : 16 Art. 1 - Importo e titoli Il Prestito

Dettagli

CELTA IUSTA. Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi

CELTA IUSTA. Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi ONDI OMUNI: AI A CELTA IUSTA Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi CONOSCERE I FONDI D INVESTIMENTO, PER FARE SCELTE CONSAPEVOLI I fondi comuni sono

Dettagli

Execution & transmission policy

Execution & transmission policy Banca Popolare dell Alto Adige società cooperativa per azioni Sede Legale in Bolzano, Via Siemens 18 Codice Fiscale - Partita IVA e numero di iscrizione al Registro delle Imprese di Bolzano 00129730214

Dettagli

TREND E STRATEGIE DI INVESTIMENTO Settimana del 31 agosto 2009

TREND E STRATEGIE DI INVESTIMENTO Settimana del 31 agosto 2009 1 Trend e Strategie di Investimento http://www.educazionefinanziaria.com/ TREND E STRATEGIE DI INVESTIMENTO Mercato Azionario Semaforo Verde Situazione Fondamentale: Neutrale (basata sul differenziale

Dettagli

Documento di sintesi "STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI"

Documento di sintesi STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Documento di sintesi "STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI" Documento del 1 aprile 2011 1 1 INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Fornite ai sensi degli

Dettagli

Nuova finanza per la green industry

Nuova finanza per la green industry Nuova finanza per la green industry Green Investor Day / Milano, 9 maggio 2013 Barriere di contesto a una nuova stagione di crescita OSTACOLI PER LO SVILUPPO INDUSTRIALE Fine degli incentivi e dello sviluppo

Dettagli

Ottimizzazione del portafoglio di liquidità nell ottica dell LCR: la prospettiva di un asset manager

Ottimizzazione del portafoglio di liquidità nell ottica dell LCR: la prospettiva di un asset manager Featured Solution Marzo 2015 Your Global Investment Authority Ottimizzazione del portafoglio di liquidità nell ottica dell LCR: la prospettiva di un asset manager Lo scorso ottobre la Commissione europea

Dettagli

CIRCOLARE N. 21/E. Roma, 10 luglio 2014

CIRCOLARE N. 21/E. Roma, 10 luglio 2014 CIRCOLARE N. 21/E Direzione Centrale Normativa Roma, 10 luglio 2014 OGGETTO: Fondi di investimento alternativi. Articoli da 9 a 14 del decreto legislativo 4 marzo 2014, n. 44 emanato in attuazione della

Dettagli

Normativa FATCA. Clienti Persone Fisiche

Normativa FATCA. Clienti Persone Fisiche Copia per il cliente Normativa FATCA L acronimo FATCA (Foreign Account Tax Compliance Act) individua una normativa statunitense, volta a contrastare l evasione fiscale di contribuenti statunitensi all

Dettagli

Documento di sintesi della Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Documento di sintesi della Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Documento di sintesi della Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini ********** Banca del Valdarno Credito Cooperativo 1 1. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID)

Dettagli

IL MERCATO FINANZIARIO

IL MERCATO FINANZIARIO IL MERCATO FINANZIARIO Prima della legge bancaria del 1936, in Italia, era molto diffusa la banca mista, ossia un tipo di banca che erogava sia prestiti a breve che a medio lungo termine. Ma nel 1936 il

Dettagli

STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI

STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI 1 INTRODUZIONE Il Consiglio di Amministrazione di Kairos Julius Baer Sim (di seguito la KJBSIM ) ha approvato il presente documento al fine di formalizzare

Dettagli

Materiale di marketing Schroders Fondi Income. Una generazione. su cui investire

Materiale di marketing Schroders Fondi Income. Una generazione. su cui investire Materiale di marketing Schroders Fondi Income Una generazione su cui investire Con mercati sempre più volatili e imprevedibili, affidarsi al solo apprezzamento del capitale spesso non basta. Il bisogno

Dettagli

IL SETTORE ASSICURATIVO E IL FINANZIAMENTO DELLE IMPRESE

IL SETTORE ASSICURATIVO E IL FINANZIAMENTO DELLE IMPRESE IL SETTORE ASSICURATIVO E IL FINANZIAMENTO DELLE IMPRESE ALCUNE CONSIDERAZIONI A MARGINE DELLA REVISIONE DELLE NORME SUGLI INVESTIMENTI A COPERTURA DELLE RISERVE TECNICHE CONVEGNO SOLVENCY II 1 PUNTI PRINCIPALI

Dettagli

Foglio Informativo Conto Deposito Pronti contro Termine

Foglio Informativo Conto Deposito Pronti contro Termine Foglio Informativo Conto Deposito Pronti contro Termine Informazioni su CheBanca! Denominazione Legale: CheBanca! S.p.A. Capitale Sociale: Euro 220.000.000 i.v. Sede Legale: Via Aldo Manuzio, 7-20124 MILANO

Dettagli

42 relazione sono esposti Principali cui Fiat S.p.A. e il Gruppo fiat sono esposti Si evidenziano qui di seguito i fattori di o o incertezze che possono condizionare in misura significativa l attività

Dettagli

Contratto di Assicurazione sulla Vita Unit Linked Life Portfolio Italy

Contratto di Assicurazione sulla Vita Unit Linked Life Portfolio Italy CREDIT SUISSE LIFE & PENSIONS AG (ITALIAN BRANCH) Via Santa Margherita 3 Telefono +39 02 88 55 01 20121-Milano Fax +39 02 88 550 450 REA Registro Imprese di Milano n. 1753146 C.F. Part. IVA 04502630967

Dettagli

Perché esistono gli intermediari finanziari

Perché esistono gli intermediari finanziari Perché esistono gli intermediari finanziari Nella teoria economica, l esistenza degli intermediari finanziari è ricondotta alle seguenti principali ragioni: esigenza di conciliare le preferenze di portafoglio

Dettagli

- Politica in materia di esecuzione e trasmissione degli ordini -

- Politica in materia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Unipol Banca S.p.A. Sede Legale e Direzione Generale: piazza della Costituzione, 2-40128 Bologna (Italia) tel. +39 051 3544111 - fax +39 051 3544100/101 Capitale sociale i.v. Euro 897.384.181 Registro

Dettagli

Nicola Romito. Esperienza. Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it

Nicola Romito. Esperienza. Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it Nicola Romito Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it Esperienza Presidente at Power Capital aprile 2013 - Presente (1 anno 4 mesi) * Consulenza per gli investimenti, gestione di portafoglio

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA 1. Definizioni La vendita dei prodotti offerti sul nostro sito web www.prada.com (di seguito indicato come il Sito") è disciplinata dalle seguenti Condizioni Generali di

Dettagli

Comunicazione ai titolari di Azioni dei seguenti comparti di GO UCITS ETF Solutions Plc (già ETFX Fund Company Plc) (la "Società"):

Comunicazione ai titolari di Azioni dei seguenti comparti di GO UCITS ETF Solutions Plc (già ETFX Fund Company Plc) (la Società): 24 luglio 2014 Comunicazione ai titolari di Azioni dei seguenti comparti di GO UCITS ETF Solutions Plc (già ETFX Fund Company Plc) (la "Società"): ETFS WNA Global Nuclear Energy GO UCITS ETF (ISIN: IE00B3C94706)

Dettagli

POLICY SUI CONFLITTI DI INTERESSI. Versione 9.0 del 9/03/2015. Approvata dal CDA nella seduta del 7/04/2015

POLICY SUI CONFLITTI DI INTERESSI. Versione 9.0 del 9/03/2015. Approvata dal CDA nella seduta del 7/04/2015 POLICY SUI CONFLITTI DI INTERESSI Versione 9.0 del 9/03/2015 Approvata dal CDA nella seduta del 7/04/2015 Policy conflitti di interesse Pag. 1 di 14 INDICE 1. PREMESSA... 3 1.1 Definizioni... 4 2. OBIETTIVI...

Dettagli

Aspetti salienti delle statistiche internazionali BRI 1

Aspetti salienti delle statistiche internazionali BRI 1 Aspetti salienti delle statistiche internazionali BRI 1 La BRI, in collaborazione con le banche centrali e le autorità monetarie di tutto il mondo, raccoglie e diffonde varie serie di dati sull attività

Dettagli

SEB Asset Management. Il processo di investimento e la selezione degli asset: come creare un percorso ottimale

SEB Asset Management. Il processo di investimento e la selezione degli asset: come creare un percorso ottimale SEB Asset Management Il processo di investimento e la selezione degli asset: come creare un percorso ottimale Fabio Agosta, Responsabile Commerciale Europa Meridionale & Medio Oriente SEB Stockholm Enskilda

Dettagli

Circolare della Commissione federale delle banche: Precisazioni sulla nozione di commerciante di valori mobiliari

Circolare della Commissione federale delle banche: Precisazioni sulla nozione di commerciante di valori mobiliari Circ.-CFB 98/2 Commerciante di valori mobiliari Pagina 1 Circolare della Commissione federale delle banche: Precisazioni sulla nozione di commerciante di valori mobiliari (Commerciante di valori mobiliari)

Dettagli

Contratto Unico per la Prestazione dei Servizi di Investimento ed Accessori. Documentazione Informativa e Contrattuale

Contratto Unico per la Prestazione dei Servizi di Investimento ed Accessori. Documentazione Informativa e Contrattuale Contratto Unico per la Prestazione dei Servizi di Investimento ed Accessori Documentazione Informativa e Contrattuale Sommario INFORMAZIONI GENERALI SULLA BANCA, SUI SERVIZI D INVESTIMENTO E SULLA SALVAGUARDIA

Dettagli

Risparmiatori italiani combattuti tra ricerca del rendimento e protezione del capitale.

Risparmiatori italiani combattuti tra ricerca del rendimento e protezione del capitale. Risparmiatori italiani combattuti tra ricerca del rendimento e protezione del capitale. Questo il risultato di una ricerca di Natixis Global Asset Management, secondo cui di fronte a questo dilemma si

Dettagli