Allegato 16 CAVI ELETTRICI E AUSILIARI INDICE

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Allegato 16 CAVI ELETTRICI E AUSILIARI INDICE"

Transcript

1 Pagina 1 di Allegato 16 CAVI ELETTRICI E AUSILIARI INDICE 16. Cavi elettrici e Scopo della specifica Particolarità Normative di riferimento Descrizione della fornitura Documentazione e dati tecnici da fornire Certificazioni e collaudi... 1 Febbraio 20 Emissione Progetto

2 1 Febbraio 20 Emissione Progetto Titolo: Nodo stradale e autostradale di Genova Adeguamento del Pagina 2 di 16. Cavi elettrici e Scopo della specifica La presente specifica descrive le tipologie di quanto segue: A. Cavi di potenza e per energia e segnalamento B. Cavi per media tensione e terminazioni C. Cavi in b.t per circuiti di potenza tipo FG7R e FG7OR D. Cavi in b.t per circuiti di potenza tipo FG7 M1 e FG7OM1 E. Cavi multipolari per circuiti di potenza e tipo N1VV-K e N1VC4V-K F. Cavi unipolari per circuiti luce e prese con canalizzazioni esposte tipo N07V-K G. Cavi per circuiti di potenza in b.t. RESISTENTI AL FUOCO a Norma EN Tipo FTG10(O)M1 H. Giunti rapidi in GEL I. Rete Ethernet in fibra ottica per rete di campo e colonnine SOS (cavo a 4 fibre) - cavo in F.O. Multimodale per rete di campo Ethernet; J. Cavo in F.O. Multimodale per la connessione tra switch in galleria e le relative telecamere digitali (cavo a 4 fibre); K. Rete ottica e trasmissione dati (rete locale LAN, Ethernet, a 12 fibre rete di dorsale geografica WAN, SDH,) - cavo in F.O. Monomodale; L. Cavi per reti telefoniche M. Cavi per collegamenti seriali e reti locali N. Cavo fessurato per copertura radio in galleria Particolarità I quantitativi stimati, sono riportati sulle tabelle cavi incluse nei documenti di progetto. Le singole lunghezze dei cavi sono rilevabili dai disegni di progetto Normative di riferimento L apparecchiatura in oggetto dovrà essere progettata, costruita e collaudata in conformità alle Norme e Raccomandazioni tecniche (Europee armonizzate CEI EN, Nazionali CEI e internazionali IEC) vigenti in vigore all atto dell assegnazione dell Appalto. Inoltre dovrà essere conforme anche alle attuali regolamentazioni previste dalla Legislazione per la prevenzione degli infortuni. Compatibilità elettromagnetica Il Costruttore dovrà dichiarare d aver eseguito presso laboratori ufficiali le relative prove di omologazione su apparecchiatura campione. Certificazione del Sistema di Qualità Il Costruttore deve produrre, unitamente all offerta, la Certificazione attestante che il prodotto Sistema di Qualità è conforme alla Norma UNI EN ISO Descrizione della fornitura A. Cavi di potenza e per energia e segnalamento Le tipologie dei cavi per energia e segnalamento, da impiegare nel presente impianto sono indicati nella successiva Tabella 1. Pos. Tipo Descrizione 1 FG7H1R - U0/U = 15/20kV per cavi di potenza unipolari per circuiti a MT a Norme CEI 20-

3 Pagina 3 di 2 FG7OR1- U0/U = 0,6/1kV per i cavi di potenza multipolari, per l isolante a Norme CEI III non propaganti l incendio e per la guaina che dovrà essere antiroditori, in accordo alla norma CEI senza emissione di gas tossici e fumi opachi e determinati secondo la norma CEI FG7R1- U0/U = 0,6/1kV per i cavi di potenza unipolari con caratteristiche di cui sopra 4 FG7OM1- U0/U = 0,6/1kV per i cavi di potenza multipolari, per l isolante a Norme CEI III non propaganti l incendio, in accordo alla norma CEI senza emissione di gas tossici e fumi opachi e determinati secondo la norma CEI N1VV-K- U0/U = 0,6/1kV per i cavi di potenza e a norme CEI II e CEI a limitata emissione di quantità di acidi alogenidrici gassosi (< 22%), determinati secondo norma CEI Guaina antiroditori 6 N1VC4V-K- U0/U = 0,6/1kV per i cavi schermati con treccia di rame sulle anime cordate, a norme CEI II e CEI a limitata emissione di quantità di acidi alogenidrici gassosi (< 22%), determinati secondo norma CEI Guaina antiroditori 7 N07V-K- U0/U = 0,45/0,7 kv per i cavi di potenza e a norme CEI II e CEI a limitata emissione di 8 CAVI RESISTENTI AL FUOCO FTG10(O)M1 (*) quantità di acidi alogenidrici gassosi (< 22%), determinati secondo norma CEI per i cavi di potenza unipolari e multipolari, resistenti al fuoco ( 850 C per 90 min) a Norme CEI non propaganti l incendio e senza emissione di fumi e gas tossici e corrosivi Norma CEI 20-37; e Cavo rispondente alla Norma CEI EN (*) Per cavi resistenti al fuoco si intendono quelli che, se coinvolti in un incendio, continuano a prestare servizio per un tempo determinato, assicurando quindi il regolare funzionamento delle apparecchiature di emergenza da essi alimentate. Questo significa che l isolamento tra le fasi e tra le fasi e terra deve essere assicurato anche dopo l avvenuta combustione dei materiali costituenti l isolante e la guaina, mediante un opportuno presidio in grado di resistere, per il tempo stabilito, alle elevate temperature ed agli sforzi meccanici che la dilatazione termica dei conduttori può indurre nei cavi stessi. La norma di costruzione dei cavi resistenti al fuoco e la CEI Edizione 2003 Cavi isolati con mescola elastomerica, resistenti al fuoco, non propaganti l incendio, senza alogeni (LSOH) con tensione nominale Uo/U di 0,6/1 kv. Dal 1 agosto 2003 è in vigore la seconda edizione della Norma CEI la quale recepisce il secondo metodo di prova (con gli shock meccanici) secondo la norma: EN (CEI 20-36/4-0) per i cavi di diametro fino a 20 mm; EN (CEI 20-36/5-0) per i cavi di diametro maggiore di 20 mm. Tabella 1 B. Cavi per media tensione e terminazioni Cavi per media tensione Cavi elettrici per MT adatti per l installazione all esterno per posa fissa. I cavi, come minimo, dovranno possedere le seguenti caratteristiche : Conduttori corda di rame stagnato Norma di riferimento per i conduttori CEI 20-29, classe 2 Corda rotonda compatta Sezione Vedere documenti di progetto Tensione d isolamento (CEI 20-40) Uo/U = 15/20kV Tensione di esercizio 15kV Tensione massima 24kV Stato del neutro isolato Categoria A Schermo metallico di rame non stagnato Semiconduttore si Temperatura massima di esercizio 90 C Temperatura massima di cto. cto. 250 C Isolante gomma di qualità G7 Tipo gomma sintetica a base di HEPR Norme di riferimento per l isolante CEI 20- e CEI Guaina PVC di qualità RZ Caratteristiche della guaina anti abrasiva a ridotta emissione di HCl 1 Febbraio 20 Emissione Progetto

4 1 Febbraio 20 Emissione Progetto Titolo: Nodo stradale e autostradale di Genova Adeguamento del Designazione per cavi unipolari FG7H1R 15/20 kv Marchio di qualità IEMMEQU sulla guaina Norma di riferimento CEI - Unel Non propagazione dell incendio CEI II Terminazioni per media tensione Terminazione termorestringente unipolari per cavi di MT. Per installazione all interno Sigillatura della terminazione al fine di bloccare l umidità Tubo di protezione esterno di tipo antitraccia Norme di rispondenza CEI Cavo tipo FG7H1R 15/20 kv Pagina 4 di Terminazioni di tipo sconnettibili Sul lato trasformatore sono previsti terminazioni del tipo sconnettibili. Questi terminali sono riportati sulla Specifica Tecnica dei trasformatori. C. Cavi in b.t per circuiti di potenza tipo FG7R e FG7OR Questo tipo di cavo è quello maggiormente impiegato nel presente impianto. Da notare che per i cavi posati in canalizzazioni interrate o annegate nei getti viene richiesta solo una bassa emissione di gas tossici e fumi corrosivi ed opachi, mentre quelli posati esposti nelle gallerie dovranno essere conformi alla Norma CEI Entrambi i tipi devono essere in accordo alla Norma CEI III Cavi elettrici di b.t., adatti per l installazione all esterno per posa fissa con le seguenti principali caratteristiche: Denominazione Caratteistiche Note Norme di riferimento IEC , IEC ; UNEL 35375; CEI III; CEI Conduttori Tensione d isolamento Tensione di esercizio Tensione di prova Temperatura massima di esercizio 90 C corda di rame a sezione circolare Uo/U = 0,6/1kV 400/230V e V 4kV 50Hz Temperatura massima di cto. cto. 250 C Guaina PVC di qualità RZ comunque antiroditori Colore grigio RAL 7035 Caratteristiche della guaina anti abrasiva a ridotta emissione di HCl CEI III Isolante Tipo gomma Designazione Marchio di qualità Norma di riferimento Tipo non propagazione dell incendio Temperatura minima di posa 0 C gomma di qualità G7 Etilenpropilenica EPR FG7R2 IEMMEQU sulla guaina CEI - Unel Secondo Norma CEI III Raggio minimo di curvatura 4 x D D = diametro esterno del cavo Stampigliatura sulla guaina marcatura con stampigliatura ad inchiostro speciale: CEI III (**) CEI IEMMEQU Cavi a Norma CEI 20-22III Individuazione delle anime a tabella CEI Unel Tabella 2

5 Pagina 5 di D. Cavi in b.t per circuiti di potenza tipo FG7 M1 e FG7OM1 Realizzati con speciali materiali che, in caso di combustione conferiscono sia la caratteristica della non propagazione dell incendio superando la prova secondo la norma CEI III, sia la non emissione di alogeni, gas tossici e fumi opachi, in accordo con la Norma CEI e determinati secondo la Norma CEI Impiegati il luoghi a maggior rischio in caso d incendio soddisfano la normativa CEI (CEI EN ) e CEI Cavi elettrici di b.t., adatti per l installazione all esterno per posa fissa Denominazione Caratteistiche Note Norme di riferimento IEC , IEC ; UNEL 35375; CEI III; CEI Conduttori Colore Tensione d isolamento Tensione di esercizio Tensione di prova Temperatura massima di esercizio 90 C corda di rame a sezione circolare Secondo normativa Uo/U = 0,6/1kV 400/230V e V 4kV 50Hz Temperatura massima di cto. cto. 250 C Guaina (*) Termoplastica speciale di qualità M1 comunque antiroditori, a ridottissima emissione di gas tossici e Colore secondo Normativa fumi opachi in caso d incendio Caratteristiche della guaina anti abrasiva a ridotta emissione di HCl CEI III Isolante Tipo gomma Designazione Marchio di qualità Norma di riferimento gomma di qualità G7 Etilenpropilenica EPR FG7M1 IEMMEQU sulla guaina CEI - Unel Tipo non propagazione dell incendio Secondo Norma CEI III (**) Temperatura minima di posa 0 C Raggio minimo di curvatura 4 x D D = diametro esterno del cavo Stampigliatura sulla guaina Cavi a Norma CEI 20-22III Individuazione delle anime a tabella CEI Unel Da impiegare per le condutture in elevazione ed esposte all interno della galleria come da tabella cavi marcatura con stampigliatura ad inchiostro speciale: CEI III (**) CEI CEI IEMMEQU Nota: Cavi impiegati per condutture non esposte all interno delle gallerie (*) Cavi a ridottissimo sviluppo di fumi opachi e gas tossici e corrosivi. La Norma CEI -17 identifica con caratteristiche di bassa emissione di fumi, di gas tossici e corrosivi, rimandando alle relative norme CEI per le tipologie di prova e alla CEI per le caratteristiche costruttive. Tabella 3 (**) La norma CEI 20-22, che contraddistingue le prove per cui i cavi non siano propaganti l incendio, si dividono in due parti, come da tabella che segue: Condizioni di prova CEI II CEI II Lunghezza dei campioni di cavo 4,5 m 3,5 m Peso unitario del materiale non metallico del cavo 10 kg/m 1,5 dm 3 / m Tracce di combustione dal bordo del bruciatore 3,5 m 2,5 m Tabella 4 1 Febbraio 20 Emissione Progetto

6 Pagina 6 di Il capitolo II (due) della norma prevede che siano oggetto della prova, campioni di cavo lunghi 4,5 m, aventi non meno di 10kg/m di materiale non metallico, le tracce di combustione non devono superare 3,5m dal bordo del bruciatore. Per quanto riguarda i cavi con tensione nominale inferiore a 0,6/1kV, privi di rivestimento protettivo che non siano isolati in PVC, il materiale non metallico non deve essere meno di 5kg/m Il capitolo III (tre) della CEI 20-22, prevede che i campioni di cavo, non inferiori a 3,5m corrispondano nel loro insieme ad un volume di 1,5 dm 3 per metro di materiale non metallico; le tracce di combustione non devono superare 2,5 m dal bordo del bruciatore. La norma CEI III è da ritenere la più restrittiva a livello europeo. E. Cavi multipolari per circuiti di potenza e tipo N1VV-K e N1VC4V-K Denominazione Caratteistiche Note Conduttori corda di rame flessibile a sezione circolare Tensione d isolamento Uo/U = 0,6/1kV Tensione di esercizio 400/230V Tensione di prova Temperatura massima di esercizio 70 C 4kV 50Hz Temperatura massima di cto. cto. 160 C temperatura minima di posa 0 C Isolante PVC qualità R2 antifiamma In caso di combustione devono Guaina interna Riempitivo antifiamma emettere una limitata quantità di PVC di qualità RZ comunque acidi alogenidrici gassosi ( 22%) Guaina antiroditori determinati secondo norma CEI 20- Colore guaina conduttore Neutro blu chiaro RAL Designazione per cavi multipolari flessibili N1VV-K Norme CEI Unel 350 (designazione secondo CEI 20-27) Designazione per cavi multipolari flessibili SCHERMATI N1VC4V-K Norme CEI Unel 350 Schermo con treccia di rame rosso Marchio di qualità IEMMEQU sulla guaina Norma di riferimento Tipo non propagazione dell incendio Dicitura stampigliatura sulla guaina esterna CEI II Non propag. dell incendio Secondo Norma CEI II IEMMEQU e CEI II Tabella 5 F. Cavi unipolari per circuiti luce e prese con canalizzazioni esposte tipo N07V-K Denominazione Caratteistiche Note Conduttori Tensione d isolamento 1 Febbraio 20 Emissione Progetto corda di rame flessibile a sezione circolare Uo/U = 0,45/0,75kV Tensione di esercizio 400/230V Tensione di prova Temperatura massima di esercizio 70 C 2500V c.a. Temperatura massima di cto. cto. 160 C temperatura minima di posa 0 C Isolante PVC qualità R2 Guaina Colore guaina conduttore Neutro Colore guaina conduttori di fase Colore guaina conduttore PE Caratteristiche della guaina PVC di qualità RZ comunque antiroditori blu chiaro nero Giallo / verde a basso sviluppo di fumi, gas tossici e corrosivi Designazione per cavi multipolari flessibili N07V-K Norme CEI Unel 350 (designazione secondo CEI 20-27)

7 Pagina 7 di Marchio di qualità Norma di riferimento Tipo non propagazione dell incendio IEMMEQU sulla guaina CEI II Non propag. dell incendio Secondo Norma CEI II Dicitura stampigliatura sulla guaina esterna IEMMEQU e CEI II Da impiegare per circuiti di potenza e in ambienti industriali e civili. Sono adatti per posa fissa sia all esterno che all interno. Adatti per l installazione fissa entro tubazioni e canali portacavi. Nell impianto in oggetto sono da impiegare, per gli impianti luce in tubo esposto o sottotraccia per la cabina elettrica. Sono impiegati per le corde di messa a terra isolate Tabella 6 G. Cavi per circuiti di potenza in b.t. RESISTENTI AL FUOCO a Norma EN Tipo FTG10(O)M1 Cavi elettrici unipolari e multipolari per energia in b.t., e segnalamento adatti per l installazione all esterno per posa fissa resistenti al fuoco. Norma di costruzione CEI e di prova CEI EN (CEI 20-36/4-0) Denominazione Caratteistiche Note Conduttori Tensione d isolamento corda di rame a sezione circolare Uo/U = 0,6/1kV Tensione di esercizio V Tensione di prova Temperatura massima di esercizio 90 C 4kV 50Hz Temperatura massima di cto. cto. 250 C temperatura minima di posa 0 C Isolante Elastomerico reticolato di qualità G10 Guaina Caratteristiche della guaina Designazione per cavi multipolari Designazione per cavi unipolari Marchio di qualità Norma di riferimento termoplastica speciale di qualità M1 a basso sviluppo di fumi, gas tossici e corrosivi Provati secondo EN50200 per diametri fino a 20 mm La norma EN è entrata in vigore, per i paesi del CENELEC, il 1 gennaio 2001, e le norme nazionali in conflitto con tale Norma dovranno essere ritirate a far data dal 1 agosto 2003 IEMMEQU sulla guaina Vedere sotto Individuazione delle anime a tabella CEI Unel Tipo non propagazione dell incendio Stampigliatura sulla guaina Secondo Norma CEI II Cavi a Norma CEI Individuazione delle anime a tabella CEI Unel marcatura con stampigliatura ad inchiostro speciale Cavo da impiegare per particolari circuiti di sicurezza, luci di sicurezza, e dove prescritto in tabella cavi ecc. Per l attuale impianto sono impiegati per i circuiti su canalizzazioni esposte nelle gallerie principali per circuiti luce permanente e d emergenza nella parte esposta. Normativa di rispondenza: CEI II-III - (Non propagazione dell incendio) CEI 20-36/4-0 - Norma CEI EN Resistenza al fuoco CEI (ridottissimo sviluppo di fumi opachi e gas tossici e corrosivi) CEI Cavi resistenti al fuoco Tabella 7 1 Febbraio 20 Emissione Progetto

8 Pagina 8 di H. Giunti rapidi in GEL Per le alimentazioni dei ventilatori e dell impianto luce in galleria, sono impiegati cavi del tipo FG7 a NORME CEI III in canalizzazioni annegate nei getti di c.a. fino alle nicchie o ai pozzetti rompitratta dai quali vengono derivate le canalizzazioni verso le utenze. Per motivi di caduta di tensione, la sezione del cavo in arrivo è di grandezza elevata, mentre i terminali dei motori dei ventilatori sono di dimensioni limitate alla sua corrente nominale. Pertanto è necessario effettuare nelle nicchie la giunzione tra il cavo in arrivo e quello, di dimensioni molto inferiori, e del tipo FG7 M1 di partenza. Per queste giunzioni la soluzione ottimale è il tipo rapido in gel, La giunzione comprendente l involucro plastico, dovrà garantire la classe II secondo le definizioni della Norma CEI 64-8 Descrizione Dati Norme di rispondenza CEI Giunto completo di involucro Comportamento ai fini dell incendio Prestazioni elettriche Classe d isolamento II Secondo le definizioni CEI 64-8 Stagno Certificati di prova Connessioni In materiale isolante Autoestinguente e non propagante l incendio secondo CEI e IEC 332-1, CENELEC HD 405-1, UL-94 secondo le Norme CEI e AINSI C9 all immersione in acqua Da presentare Riaccessibili anche dopo lunghi periodi di esercizio Tabella 8 Per le derivazioni dai conduttori dei correnti ai singoli punti luce in galleria dovranno essere utilizzati i sistemi evidenziati sui disegni di progetto. I. Rete Ethernet in fibra ottica per rete di campo e colonnine SOS (cavo a 4 fibre) - cavo in F.O. Multimodale per rete di campo Ethernet Le seguenti caratteristiche sono in accordo con la raccomandazione CCITT G651 e si riferisce a fibre multimodali 50/125 ηm. Caratteristiche ottiche Fibra 50/125 Attenuazione a 850 nm Attenuazione a 1300 nm Larghezza di banda a: 850 nm 1300 nm Apertura numerica Caratteristiche geometriche < 2,8 db/km < 1,0 db/km < 400 <1000 MHz km < 400 <1500 MHz km 0,20 ± 15 ηm Tabella 9 Diametro del core 50 ± 2,5 ηm Diametro del cladding 125 ± 2 ηm Errore di concentricità del core/cladding < 3 ηm Deviazione della concentricità del core < 6% Deviazione della circolarità del cladding < 2% Diametro del rivestimento 250 ± 15 ηm Tabella 10 J. Cavo in F.O. Multimodale per la connessione tra switch in galleria e le relative telecamere digitali (cavo a 4 fibre) 1 Febbraio 20 Emissione Progetto

9 Pagina 9 di Costruzione: Monotubo di plastica riempito di massa gelatinosa, elemento di rinforzo in fibra di vetro e protezione contro roditori con filati aramidici, guaina esterna in polietilene. Norme: ITU-T Registrazione per fibra ottica ETSI Registrazione IEC per prove su cavi ISO 9000 per le materie prime CEI-UNEL Dati generali: Temperatura di esercizio : -20 C+60 C Temperatura di installazione -15 C+60 C Temperatura di trasporto e di magazzinaggio -40 C+ 70 C Colore della guaina esterna: nero Uso: Questo tipo di cavo si adatta alla collocazione promiscua in infrastrutture ove siano presenti linee elettriche di alimentazione, in quanto esente da elementi metallici costitutivi. Caratteristiche Ottiche Fibra 50/125 µm Attenuazione a 850 nm <3.5 db/km Attenuazione a 1300 nm Larghezza di banda a 850nm Larghezza di banda a 1300nm <1 db/km > 400 <1000 MHz.Km > 400 <1500 MHz.Km Apertura numerica \ Tabella Caratteristiche Geometriche Diametro del core \- 3 µm Diametro del cladding 125 +\- 2 µm Errore di concentricità del core/cladding < 3 µm Deviazione della circolarità del cladding <2 % Diametro nominale del rivestimento 8.2 mm Proof test 0.5 % Tabella 12 K. Rete ottica e trasmissione dati (rete locale LAN, Ethernet, a 12 fibre rete di dorsale geografica WAN, SDH,) - cavo in F.O. Monomodale Le seguenti caratteristiche sono in accordo con la raccomandazione CCITT G651 e si riferisce a fibre monomodali 9/125 ηm. Caratteristiche ottiche Fibra Attenuazione a 1300 nm Attenuazione a 1550 nm Dispersione totale misurata: nm nm 9/125 ηm 0,5 db/km 0,3 db/km 3,4 ps/ ηm km 20 ps/ ηm km 1 Febbraio 20 Emissione Progetto

10 Pagina 10 di Lunghezza onda di taglio ηm Tabella 13 Caratteristiche geometriche Diametro del core 9,6 ± 3 µm Diametro del cladding 125 ± 2 µm Errore di concentricità del core/cladding < 1 ηm Deviazione della circolarità del cladding < 2% Diametro del rivestimento 245 ± 10 µm Tabella 14 Note : Il collegamento tra i nodi delle cabine (rete LAN ETHERNET) dovrà essere eseguito con n.4 cavi in fibra ottica monomodale 9/125 ηm da 12 fibre ciascuno ; La dorsale geografica (rete WAN SDH) dovrà essere eseguito con n.2 cavi in fibra ottica monomodale 9/125 ηm da 24 fibre ciascuno ; Per la quantità di cavo occorrente vedere le tabelle cavi relative. L. Cavi per reti telefoniche Caratteristiche principali: Dovranno essere di tipo non propaganti l'incendio, costituiti da conduttori in rame, rivestiti con guaina in PVC. I conduttori avranno diametro nominale minimo pari a 0,9 mm, e le anime saranno cablate a coppie o a quarte. Il numero di coppie sarà come indicato nei disegni allegati. I cavi dovranno essere costruiti secondo le Norme CEI 46-5, II. I cavi di questo tipo sono da posare nei tritubi o monotubi M. Cavi per collegamenti seriali e reti locali Caratteristiche principali: Dovranno essere ad una o più coppie secondo gli schemi e le modalità di collegamento proprie delle apparecchiature approvvigionate. I cavi dovranno essere di categoria 5, isolati acusticamente e dovranno avere bassa capacità, schermatura globale interna e schermatura di superficie del tipo a calza con schermatura della superficie superiore al 65%. I conduttori dovranno essere a trefoli STP e FTP (schermati) o UTP 24 AWG (7x32); dovranno avere rivestimento esterno in PVC cromo; impedenza nominale 100 ohm, capacità nominale 40 pf/m. I conduttori dovranno essere in rame stagnato con smalto isolante tipo Datalene o similare, dovranno avere la schermatura interna di tipo chiuso in alluminio e poliestere ed essere corredati dei connettori di collegamento terminale alle apparecchiature per collegamenti RS 232 / V.24 e RS 422. I conduttori per collegamenti seriali RS 485 saranno del tipo Belden 3105A o equivalenti. N. Cavo fessurato per copertura radio in galleria Cavo tipo Radiaflex RLFW 7/8 completo di cordino d acciaio inox ed accessori di fissaggio in volta della galleria. 1 Febbraio 20 Emissione Progetto

11 1 Febbraio 20 Emissione Progetto Titolo: Nodo stradale e autostradale di Genova Adeguamento del Pagina di Documentazione e dati tecnici da fornire Costituiscono parte integrante della fornitura i seguenti documenti tecnici riferiti a tutte le parti di fornitura. Nella stesura dei disegni dovranno essere rispettate le normative in vigore. Tutti gli elaborati dovranno essere eseguite in AUTO CAD 2000 o superiore e riportare il cartiglio approvato dalla D.L. I documenti di base dovranno essere approvati dalla D.L. prima che siano resi esecutivi. Informazioni relative ai vari tipi di posa; Manuale d Istruzione contenente: o Caratteristiche dei vari cavi utilizzati; o Istruzioni per la posa dei vari tipi di cavo; o Cataloghi. Elenco parti di ricambio (se ritenute necessarie): o Per la messa in servizio (comprese nella fornitura); o Per due anni di esercizio (solo elenco) Certificazioni e collaudi Dichiarazione di conformità; Certificati delle prove di tipo eseguite sui tipi di cavo usati; Certificazione del Sistema di Qualità; Prove di accettazione (Routine test) come richiesto dalla normativa in vigore. Prova di collaudo e test di accettazione dei cavi a fibra ottica. Tutti i cavi saranno soggetti ad una serie finale di test e prove di collaudo, in fabbrica e definiti come "Test finali di spedizione". Dovranno essere realizzate le seguenti prove: Prova di percussione: L'energia d'urto che il cavo deve assorbire senza che si producano variazioni permanenti di attenuazione deve essere di almeno 30J; per valori di energia 50J non dovrà riscontrarsi alcuna rottura di fibra (rif. Racc. CCITT G652): 1 campione per lotto. Prova di schiacciamento: Deve essere possibile sottoporre il cavo senza che si verifichino variazioni permanenti di attenuazione, ad un carico di almeno 1200 dan/100 mm; per valori di carico 2300 dan non dovrà riscontrarsi alcuna rottura di fibra (rif. IEC 794-1): 1 campione per lotto. Prova di tiro: Il cavo, mediante i suoi elementi di trazione centrale e periferico, deve essere sottoposto a trazione con un carico di 50 dan, senza provocare allungamenti elastici delle f.o. superiori allo 0,05% e allungamenti elastici del cavo superiori allo 0,25%: 1 campione per lotto. Raggio di curvatura: Deve essere possibile curvare il cavo senza che si riscontrino variazioni permanenti di attenuazione fino ad un raggio di curvatura pari a 20 volte il diametro esterno del cavo: 1 campione per lotto. Prove climatiche: L'attenuazione delle fibre ottiche a -10 C e +40 C verificata mediante OTDR (riflettore ottico), non dovrà discostarsi dai valori misurati a temperatura ambiente, nell'arco delle tolleranze e degli errori dello strumento di misura; nel campo di temperature -20 C C gli incrementi di attenuazione dovranno comun que risultare inferiori a 0,10 db/km (rif. norme IEC): 1 campione per lotto. L Appaltatore, in sede di accettazione dei materiali, dovrà produrre le prove di tipo dei cavi e la rispondenza della produzione alle prestazioni sopra indicate. In sede di fornitura le prestazioni dovranno essere confermate sulla campionatura della partita approvvigionata.

IL TRASPORTO E LA DISTRIBUZIONE DELL ENERGIA ELETTRICA. Livelli di tensione, linee elettriche cabine di trasformazione MT/BT cavi elettrici

IL TRASPORTO E LA DISTRIBUZIONE DELL ENERGIA ELETTRICA. Livelli di tensione, linee elettriche cabine di trasformazione MT/BT cavi elettrici IL TRASPORTO E LA DISTRIBUZIONE DELL ENERGIA ELETTRICA Livelli di tensione, linee elettriche cabine di trasformazione MT/BT cavi elettrici www.webalice.it/s.pollini 2 www.webalice.it/s.pollini 3 Componenti

Dettagli

Cavi Trasmissione Dati

Cavi Trasmissione Dati Indice Gr. Merc. Cavi Trasmissione Dati Descrizione Pagina Catalogo 421 FIBRA OTTICA 9/125 (OS1) LSZH F0002 FIBRA MONOMODALE 9/125 (OS1) 2 FIBRE LSZH 072 F0003 FIBRA MONOMODALE 9/125 (OS1) 4 FIBRE LSZH

Dettagli

S.r.l. Commercio Ingrosso Cavi Elettrici. Cavi bassa tensione

S.r.l. Commercio Ingrosso Cavi Elettrici. Cavi bassa tensione S.r.l. Commercio Ingrosso Cavi Elettrici Cavi bassa tensione Cavo FG7R / FG7OR 0,6/1kV Cavi per energia e segnalazioni flessibili per posa fissa, isolati in HEPR di qualità G7, non propaganti l incendio

Dettagli

SPECIFICA TECNICA TECHNICAL SPECIFICATION

SPECIFICA TECNICA TECHNICAL SPECIFICATION Indice 1. Generale... 1 2. Caratteristiche della fibra ottica SM-R, in accordo a ITU-T Recommendation G.652... 2 3. Caratteristiche della fibra ottica SM-NZD, in accordo a ITU-T Recommendation G.655...

Dettagli

ILLUMINAZIONE ZONA TECNICA RELAZIONE TECNICO DESCRITTIVA 1. PREMESSA

ILLUMINAZIONE ZONA TECNICA RELAZIONE TECNICO DESCRITTIVA 1. PREMESSA ILLUMINAZIONE ZONA TECNICA RELAZIONE TECNICO DESCRITTIVA 1. PREMESSA Oggetto della presente relazione è la progettazione relativa all illuminazione di servizio e di emergenza della zona tecnica della piscina

Dettagli

Cavi fibra ottica CAVI FO

Cavi fibra ottica CAVI FO CAVI FO Cavi fibra ottica Il primo componente dei sistemi di cablaggio ottico è il cavo. La scelta del tipo di cavo è fondamentale e va effettuata considerando le caratteristiche di costruzione l applicazione

Dettagli

VDA BROADBUSINESS ULTERIORI LOTTI FUNZIONALI ALLEGATO T2 - SPECIFICHE TECNICHE FIBRA OTTICA POR/FESR 2007/2013 ASSE: AZIONE: ATTIVITÀ:

VDA BROADBUSINESS ULTERIORI LOTTI FUNZIONALI ALLEGATO T2 - SPECIFICHE TECNICHE FIBRA OTTICA POR/FESR 2007/2013 ASSE: AZIONE: ATTIVITÀ: ALLEGATO T2 - SPECIFICHE TECNICHE FIBRA OTTICA POR/FESR 2007/2013 ASSE: AZIONE: ATTIVITÀ: III - PROMOZIONE DELLE ICT POTENZIAMENTO, RAZIONALIZZAZIONE E SVILUPPO DELL'INFRASTRUTTURAZIONE DI TELECOMUNICAZIONE

Dettagli

Cavi energia e segnalamento Cables for energy transmission and signaling

Cavi energia e segnalamento Cables for energy transmission and signaling Cavi energia e segnalamento Cables for energy transmission and signaling CAVI CMANDI E SEGNALAMENT F-300/500V CAVI PE CMANDI E SEGNALAMENT ISLATI E GUAINATI IN PVC NPI 2x0,50 5,8 2x1,00 6,6 3x0,50 6 3x1,00

Dettagli

SPECIFICA TECNICA TECHNICAL SPECIFICATION

SPECIFICA TECNICA TECHNICAL SPECIFICATION Indice 1. Generale... 1 2. Caratteristiche della fibra ottica SM-R, in accordo a ITU-T Recommendation G.652... 2 3. Caratteristiche della fibra ottica SM-NZD, in accordo a ITU-T Recommendation G.655...

Dettagli

La nuova UNI 9795 Lancenigo di Villorba (TV), 13 ottobre 2010. Marco Fontana. (Membro CEI Comitato Tecnico 20)

La nuova UNI 9795 Lancenigo di Villorba (TV), 13 ottobre 2010. Marco Fontana. (Membro CEI Comitato Tecnico 20) CONNESSIONE E CAVI Scelta dei tipi di cavi, sigle di designazione e comportamento al fuoco Marco Fontana (Membro CEI Comitato Tecnico 20) 1 Per quanto riguarda le connessioni, cioè la rete di collegamento

Dettagli

Cavi chainflex. Cavi in fibra ottica* Informazioni cavi in fibra ottica 156 CFLK** PUR 12,5-20/ +70 10 5 20 158 CFLG.2H

Cavi chainflex. Cavi in fibra ottica* Informazioni cavi in fibra ottica 156 CFLK** PUR 12,5-20/ +70 10 5 20 158 CFLG.2H Cavi chainflex avi in fibra ottica Cavi chainflex Informazioni cavi in fibra ottica 156 CFLK** PUR 12,5-20/ +70 10 5 20 158 CFLG.2H Rivestimento esterno Cavi in fibra ottica* Schermatura Raggi di curvatura

Dettagli

per impianti interni e per centrali

per impianti interni e per centrali Cavi telefonici non schermati TR /R e schermati TR /HR per impianti interni e per centrali L'impiego di cavi telefonici di normale produzione per impianti interni e per centrali non offre sufficienti garanzie

Dettagli

Norma CEI 64-8 e aggiornamenti: cavi per energia bassa tensione fino a 0.61 kv. Riccardo Bucci

Norma CEI 64-8 e aggiornamenti: cavi per energia bassa tensione fino a 0.61 kv. Riccardo Bucci Norma CEI 64-8 e aggiornamenti: cavi per energia bassa tensione fino a 0.61 kv Riccardo Bucci ANIE - AICE Associazione Italiana Industrie Cavi e Conduttori Elettrici Elementi costituivi i cavi elettrici

Dettagli

U N C U O R E T E C N I C O P U L S A N E L L A N O S T R A A Z I E N D A

U N C U O R E T E C N I C O P U L S A N E L L A N O S T R A A Z I E N D A TECNIKABEL è impegnata in una costante innovazione del prodotto per ottenere un vantaggio competitivo concentrandosi sulla ricerca e sviluppo U N C U O R E T E C N I C O P U L S A N E L L A N O S T R A

Dettagli

Il sistema nervoso dell impianto elettrico. Scelta dei cavi negli impianti elettrici del residenziale e del terziario

Il sistema nervoso dell impianto elettrico. Scelta dei cavi negli impianti elettrici del residenziale e del terziario Il sistema nervoso dell impianto elettrico Scelta dei cavi negli impianti elettrici del residenziale e del terziario Il compito principale di un cavo è quello di trasportare l energia all interno di un

Dettagli

Cavi e Patch cord. Sommario

Cavi e Patch cord. Sommario Sommario Cavi e Patch cord Introduzione Gamma Excillence a 10 GB......................... pagina 22 Cavi in rame categoria 5....................................... pagina 24 Cavi in rame categoria 6.......................................

Dettagli

Premessa 1. CARATTERISTICHE GENERALI DI PROGETTO. - Sistema di fornitura: corrente alternata trifase frequenza nominale pari a 50 Hz

Premessa 1. CARATTERISTICHE GENERALI DI PROGETTO. - Sistema di fornitura: corrente alternata trifase frequenza nominale pari a 50 Hz Premessa L impianto in questione è relativo ad un progetto per la realizzazione di un campo polivalente coperto e di un immobile adibito a spogliatoio presso la zona PIP. La documentazione di progetto

Dettagli

CALCOLI DI CORRENTI DI CORTO CIRCUITO... 3 CALCOLI DI DIMENSIONAMENTO CAVI... 4 VERIFICA DELLA PROTEZIONE DEI CAVI... 5 ELABORATI DI CALCOLO...

CALCOLI DI CORRENTI DI CORTO CIRCUITO... 3 CALCOLI DI DIMENSIONAMENTO CAVI... 4 VERIFICA DELLA PROTEZIONE DEI CAVI... 5 ELABORATI DI CALCOLO... SOMMARIO CALCOLI DI CORRENTI DI CORTO CIRCUITO... 3 CALCOLI DI DIMENSIONAMENTO CAVI... 4 VERIFICA DELLA PROTEZIONE DEI CAVI... 5 ELABORATI DI CALCOLO... 6 1 INTRODUZIONE I calcoli elettrici che formano

Dettagli

L installazione delle insegne luminose e delle lampade a scarica con tensione superiore a 1 kv

L installazione delle insegne luminose e delle lampade a scarica con tensione superiore a 1 kv 1 L installazione delle insegne luminose e delle lampade a scarica con tensione superiore a 1 kv La Norma CEI EN 50107 ( entrata in vigore nel settembre del 1999 e classificata come 34-86) fornisce i criteri

Dettagli

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI PARMA

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI PARMA UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI PARMA FACOLTA' DI MEDICINA E CHIRURGIA - Complesso Biotecnologico - Istituti Biologici COMPLETAMENTO PALAZZINE D e E Nr. PREZZIARIO CODICE DESCRIZIONE U. M. Prezzo % Incid. Man.

Dettagli

4 coppie con conduttore in rame rosso (Cu)

4 coppie con conduttore in rame rosso (Cu) Cavo LAN per Videosorveglianza con 2 fili elettrici da 0,5 ² 0,51 0,90 5,10 9,00x7,20 (Cu) (PE) 4 coppie con conduttore in rame rosso (Cu) 0,51 Isolamento in polietilene solido 0,00 (PE) 0,90 Schede Tecniche

Dettagli

Cavi comandi e segnalamento per utenze mobili Cables for moving equipment

Cavi comandi e segnalamento per utenze mobili Cables for moving equipment Cavi comandi e segnalamento per utenze mobili Cables for moving equipment CAVI COMANDI E SEGNALAMENTO PE UTENZE MOBILI FF2OY-300/500V S05VVD7-H CAVI MULTIPOLAI PE COMANDI E SEGNALAZIONI ISOLATI IN PVC-EXTAFLESSIBILI-AUTOPOTANTI

Dettagli

Nuovo collegamento Linee MT San Ermete-Coltano

Nuovo collegamento Linee MT San Ermete-Coltano Enel Distribuzione SpA Zona di Pisa Nuovo collegamento Linee MT San Ermete-Coltano Relazione tecnica Estratto planimetrico Estratto satellitare Estratto di mappa catastale Sezioni di scavo Foto Pratica

Dettagli

Capitolato Tecnico Fornitura e posa in opera di Connessioni in fibra ottica fra sedi dell Ateneo in modalità Dark Fiber

Capitolato Tecnico Fornitura e posa in opera di Connessioni in fibra ottica fra sedi dell Ateneo in modalità Dark Fiber Capitolato Tecnico Fornitura e posa in opera di Connessioni in fibra ottica fra sedi dell Ateneo in modalità Dark Fiber 1. Oggetto della fornitura L appalto in questione ha per oggetto la realizzazione

Dettagli

IMPIANTI ELETTRICI E SPECIALI (SpCat 1) ZONA MUSEO PIANO SECONDO (Cat 1) PIANO SECONDO SERRANDE TAGLIAFUOCO (SbCat 1)

IMPIANTI ELETTRICI E SPECIALI (SpCat 1) ZONA MUSEO PIANO SECONDO (Cat 1) PIANO SECONDO SERRANDE TAGLIAFUOCO (SbCat 1) pag. 2 Num.Ord. unità di Quantità misura unitario LAVORI A CORPO IMPIANTI ELETTRICI E SPECIALI (SpCat 1) ZONA MUSEO PIANO SECONDO (Cat 1) PIANO SECONDO SERRANDE TAGLIAFUOCO (SbCat 1) 1 / 1 Modulo di comando

Dettagli

Prescrizioni speciali per impianti di cablaggio strutturato Versione 2 del 19 Novembre 2012 pagina 1 di 5

Prescrizioni speciali per impianti di cablaggio strutturato Versione 2 del 19 Novembre 2012 pagina 1 di 5 pagina 1 di 5 1. Informazione importante Le seguenti prescrizioni speciali fanno parte integrante del capitolato di appalto e devono essere completate, dove richiesto, da parte dell Assuntore. E compito

Dettagli

Ospedale dei SS. Cosma e Damiano REALIZZAZIONE CENTRALE FRIGORIFERA LABORATORIO ANALISI

Ospedale dei SS. Cosma e Damiano REALIZZAZIONE CENTRALE FRIGORIFERA LABORATORIO ANALISI Azienda USL n. 3 Pistoia P.IVA 01241740479 Area Funzionale Tecnica Settore Tecnico Distaccato della Z/D Valdinievole P.zza XX Settembre, 22 51017 Pescia (PT) Tel. 0572-460431 fax 0572/460433 Ospedale dei

Dettagli

Isolamento in polietilene solido

Isolamento in polietilene solido Cavo LAN per Videosorveglianza con 2 fili elettrici da 0,5 ² 0,51 0,90 5,10 9,00x7,20 (Cu) (PE) 4x2xAWG24 coppie di fili in rame rosso (Cu) 0,51 Isolamento in polietilene solido (PE) 0,90 Schede Tecniche

Dettagli

RELAZIONE DI CALCOLO IMPIANTO ELETTRICO

RELAZIONE DI CALCOLO IMPIANTO ELETTRICO RELAZIONE DI CALCOLO IMPIANTO ELETTRICO File: Relazione tecnica Data 11-11-2009 1 INDICE RELAZIONE DI CALCOLO E CRITERI DI DIMENSIONAMENTO... 3 CRITERI DI PROGETTO... 3 CRITERI DI DIMENSIONAMENTO DELLE

Dettagli

Dati tecnici Technical data

Dati tecnici Technical data Dati tecnici Technical data i CAVI PER ENERGIA E SEGNALAMENTO SIGLE DI DESIGNAZIONE CEIUNEL 35011 SIMBOLI SIMBOLI RELATIVI ALLA NATURA E AL GRADO DI FLESSIBILITA' DEI CONDUTTORI A EF F FF R S SU U nessun

Dettagli

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO. Articolo INDICAZIONE DEI LAVORI E DELLE PROVVISTE PREZZO. N. Codice MISURE UNITARIO

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO. Articolo INDICAZIONE DEI LAVORI E DELLE PROVVISTE PREZZO. N. Codice MISURE UNITARIO Riattivazione sistema di automazione 1 10 NUOVO ANEMOMETRO Fornitura e posa in opera di postazione per la misurazione della velocità e della direzione del vento per gallerie formata da rilevatore ad ultrasuoni

Dettagli

OC.80 OC.79 OC.78 OC.77 OC.76 OC.27 OC.06 OC.01 OC.27.02 CONDUTTORI, TUBAZIONI, CANALINE E ACCESSORI

OC.80 OC.79 OC.78 OC.77 OC.76 OC.27 OC.06 OC.01 OC.27.02 CONDUTTORI, TUBAZIONI, CANALINE E ACCESSORI OC.27.02 CONDUTTORI, TUBAZIONI, CANALINE E ACCESSORI OC.27.02.01 Cavo unipolare tipo RG7R 0,6/1kV o FG7R 0,6/1 kv isolato in EPR sotto guaina di PVC (norme CEI 20-13, CEI 20-22II, CEI 20-35). Sono compresi:

Dettagli

I cavi in media tensione

I cavi in media tensione I cavi in media tensione di Gianluigi Saveri Pubblicato il 22/03/2010 Aggiornato al: 01/03/2010 1 Generalità Un cavo elettrico (fig. 1) è essenzialmente costituito da uno o più conduttori isolati con continuità,

Dettagli

Mondini Cavi presenta

Mondini Cavi presenta Mondini Cavi presenta Manuale Tecnico e Guida Pratica Tomo I Questa Guida Pratica all impiego dei cavi è stata pensata e realizzata con un certo spirito di servizio. Infatti è un piccolo, ma prezioso libretto

Dettagli

cavi per applicazioni particolari

cavi per applicazioni particolari cavi per applicazioni particolari alcuni prodotti o gamme allsun nosmoke nosmoke noburn Super TUTOR G7 N1 flessì per impianti fotovoltaici LS0H atossici LS0H atossici schermati a treccia resistenti al

Dettagli

CITTÀ di FABRIANO PROVINCIA DI ANCONA

CITTÀ di FABRIANO PROVINCIA DI ANCONA CITTÀ di FABRIANO PROVINCIA DI ANCONA Settore Assetto e Tutela del Territorio Oggetto: Lavori di adeguamento alle norme di igiene e sicurezza e realizzazione di dotazioni impiantistiche presso il Sant

Dettagli

Descrizione Formazione Codice Normative Guaina articolo

Descrizione Formazione Codice Normative Guaina articolo Cavi Bus e Ethernet conformi ai principali protocolli di trasmissione: Profinet & Industrial Ethernet, Profibus DP & Profibus, Interbus, CAN Bus, DeviceNet, USB, AS-Interface. Cavi LAN bilanciati a coppie

Dettagli

RELAZIONE. OGGETTO: Risistemazione con Risanamento Ambientale e Funzionale del Porto di Torre Annunziata CARATTERISTICHE GENERALI DELL IMPIANTO

RELAZIONE. OGGETTO: Risistemazione con Risanamento Ambientale e Funzionale del Porto di Torre Annunziata CARATTERISTICHE GENERALI DELL IMPIANTO RELAZIONE OGGETTO: Risistemazione con Risanamento Ambientale e Funzionale del Porto di Torre Annunziata CARATTERISTICHE GENERALI DELL IMPIANTO L impianto in progetto presenta le seguenti caratteristiche

Dettagli

Prysmian Cavi e Sistemi Energia Italia Prysmian Cavi e Sistemi nel mondo Fatturato 3.750.000.000. 5 continenti 21 paesi 52 industrie 12.000 dipendenti Pag.1 Prysmian Cavi e Sistemi Energia Italia Prysmian

Dettagli

Disciplinare descrittivo e prestazionale

Disciplinare descrittivo e prestazionale Disciplinare descrittivo e prestazionale Sommario PREMESSA... 1 OGGETTO DELL APPALTO... 1 REQUISITI DI RISPONDENZA A NORME, LEGGI E REGOLAMENTI... 1 ILLUMINAZIONE PUBBLICA, QUADRI E LINEE ELETTRICHE...

Dettagli

DIMENSIONAMENTO DEGLI IMPIANTI

DIMENSIONAMENTO DEGLI IMPIANTI DIMENSIONAMENTO DEGLI IMPIANTI 1.0 Premessa dimensionamento Le conduttore elettriche adempiono il loro servizio in modo ottimale solo se sono state dimensionate correttamente ed equipaggiate con adeguati

Dettagli

IRCE Data Cables. Categoria 5e. Categoria 6. Categoria 7. Standard Internazionali. Sigle fondamentali. Sistema di cablaggio strutturato degli edifici

IRCE Data Cables. Categoria 5e. Categoria 6. Categoria 7. Standard Internazionali. Sigle fondamentali. Sistema di cablaggio strutturato degli edifici IRCE Data Cables Standard Internazionali ISO/IEC 11801 IEC 611565 ANSI/TIA/EIA 568A e B. EN 50173 EN 5088 Categoria 5e Sigle fondamentali Att. : Attenuazione NEXT : Diafonia RL : Perdita di ritorno UTP

Dettagli

Comune di Livorno. UNITÀ ORGANIZZATIVA MANUTENZIONI Ufficio Prevenzione e Protezione Gestione Impianti Elettrici e Ascensori RELAZIONE TECNICA

Comune di Livorno. UNITÀ ORGANIZZATIVA MANUTENZIONI Ufficio Prevenzione e Protezione Gestione Impianti Elettrici e Ascensori RELAZIONE TECNICA Comune di Livorno UNITÀ ORGANIZZATIVA MANUTENZIONI Ufficio Prevenzione e Protezione Gestione Impianti Elettrici e Ascensori RELAZIONE TECNICA OGGETTO: NUOVA SEDE SCUOLA MATERNA PESTALOZZI IMPIANTI ELETTRICI

Dettagli

CAVO IN FIBRA OTTICA A 12 FIBRE tipo VDE: A-BQ(BN)H 1x12 E9/125 - gel free

CAVO IN FIBRA OTTICA A 12 FIBRE tipo VDE: A-BQ(BN)H 1x12 E9/125 - gel free CAVO IN FIBRA OTTICA A 12 FIBRE tipo VDE: A-BQ(BN)H 1x12 E9/125 - gel free Immagine puramente indicativa Codice AER-EWN 35 99 04 Caratteristiche costruttive Cavo in fibra ottica del tipo VDE - A-BQ(BN)H

Dettagli

Progetto impianto fotovoltaico 3kW sulla copertura del municipio. Amministrazione comunale Monte Marenzo Piazza Municipale, 5 23804 Monte Marenzo LC

Progetto impianto fotovoltaico 3kW sulla copertura del municipio. Amministrazione comunale Monte Marenzo Piazza Municipale, 5 23804 Monte Marenzo LC Documento: Oggetto: Progetto impianto fotovoltaico 3kW sulla copertura del municipio. Committente: Amministrazione comunale Monte Marenzo Piazza Municipale, 5 23804 Monte Marenzo LC Commessa: Documento:

Dettagli

Impianto fotovoltaico non integrato 1,5

Impianto fotovoltaico non integrato 1,5 Impianto fotovoltaico non integrato 1,5 kw Fornitura materiale per un sistema fotovoltaico monofase, completo di ogni accessorio, con potenza di picco pari a 1,52kWp. Costruito con numero 1 stringa di

Dettagli

Système de FO Sistema FO SOMMAIRE / INDICE

Système de FO Sistema FO SOMMAIRE / INDICE SOMMAIRE / INDICE SOMMAIRE / INDICE... 2 LISTE DES FIGURES / INDICE DELLE FIGURE... 2 RESUME/RIASSUNTO... 3 1. INTRODUZIONE... 4 2. DOCUMENTI DI RIFERIMENTO... 4 3. GLOSSARIO... 4 4. I CAVI IN FIBRA OTTICA...

Dettagli

IMPIANTI ELETTRICI D.1 IMPIANTI NEGLI EDIFICI RESIDENZIALI. Tariffa 2012 Parte D Impianti Elettrici

IMPIANTI ELETTRICI D.1 IMPIANTI NEGLI EDIFICI RESIDENZIALI. Tariffa 2012 Parte D Impianti Elettrici D IMPIANTI ELETTRICI D.1 IMPIANTI NEGLI EDIFICI RESIDENZIALI D 1.01.1.a D 1.01.1.c D 1.01.2.b D 1.01.3.a D 1.01.3.b D 1.02.4.a D 1.02.4.c D 1.02.5.a D 1.02.6.b D 1.02.12.a AVVERTENZE Per quanto riguarda

Dettagli

S016 Raccolta di Norme fondamentali per impianti elettrici

S016 Raccolta di Norme fondamentali per impianti elettrici 6578 CEI 0-2 0 120 Guida per la definizione della documentazione di progetto degli impianti elettrici 6366 CEI 0-10 0 110 Guida alla manutenzione degli impianti elettrici 6613 CEI 0-11 0 75 Guida alla

Dettagli

Scelta dei cavi per il fotovoltaico

Scelta dei cavi per il fotovoltaico Scelta dei cavi per il fotovoltaico Pubblicato il 23/01/2012 Aggiornato al: 23/01/2012 di Gianluigi Saveri 1 Introduzione Le condizioni ambientali particolarmente gravose, tipiche dei luoghi di installazione

Dettagli

2. TIPOLOGIA DI ALLACCIO DELL IMPIANTO FV ALLA UTENZA

2. TIPOLOGIA DI ALLACCIO DELL IMPIANTO FV ALLA UTENZA 1. OGGETTO La presente relazione tecnica ha per oggetto il progetto relativo alla realizzazione di un impianto fotovoltaico. Tale impianto ha lo scopo di generare energia elettrica mediante la conversione

Dettagli

Cavi Tecsun INTEGRATED CABLING SOLUTIONS

Cavi Tecsun INTEGRATED CABLING SOLUTIONS Cavi Tecsun technergy INTEGRATED CABLING SOLUTIONS TM TECSUN Chi siamo Tecsun µ Il gruppo Prysmian è tra i leader mondiali nel settore dei cavi per l energia e per le telecomunicazioni e vanta un forte

Dettagli

PREMESSA IMPIANTI ELETTRICI E DI TRASMISSIONE DATI

PREMESSA IMPIANTI ELETTRICI E DI TRASMISSIONE DATI IMPIANTI ELETTRICI E DI TRASMISSIONE DATI PREMESSA La presente relazione riguarda la realizzazione dell impianto elettrico e di trasmissione dati per l allestimento dell aula informatica della scuola G.

Dettagli

Interruttori di posizione precablati serie FA

Interruttori di posizione precablati serie FA Interruttori di posizione precablati serie FA Diagramma di selezione 01 08 10 11 1 15 1 0 guarnizione guarnizione esterna in esterna in gomma gomma AZIONATORI 1 51 5 54 55 56 5 leva leva regolabile di

Dettagli

RELAZIONE IMPIANTO ELETTRICO. Trattasi di un impianto elettrico da installarsi per il completamento del Recupero

RELAZIONE IMPIANTO ELETTRICO. Trattasi di un impianto elettrico da installarsi per il completamento del Recupero RELAZIONE IMPIANTO ELETTRICO Trattasi di un impianto elettrico da installarsi per il completamento del Recupero dell ex Convento San Domenico in Martina Franca, in Corso Umberto Via Metastasio, inteso

Dettagli

NOVITA GUIDA CEI 82-25 Relatore: Massimo Gamba Membro CEI CT 82

NOVITA GUIDA CEI 82-25 Relatore: Massimo Gamba Membro CEI CT 82 NOVITA GUIDA CEI 82-25 Relatore: Massimo Gamba Membro CEI CT 82 1 NOVITA GUIDA CEI 82-25 1. Novità normative: guida CEI 82-25 edizione settembre 2010 2. Novità tecniche: impianti fotovoltaici a concentrazione

Dettagli

S017 Raccolta di Norme per impianti elettrici, Atex, macchine e norme collegate

S017 Raccolta di Norme per impianti elettrici, Atex, macchine e norme collegate 6578 CEI 0-2 0 120 Guida per la definizione della documentazione di progetto degli impianti elettrici 4465 CEI 0-4/1 0 25.82 Documenti CEI normativi e non normativi Parte 1: Tipi, definizioni e procedure

Dettagli

Sistemi di cablaggio evoluti: quando prestazioni e flessibilità richiedono di andare oltre i soliti schemi. di Antonio Martina martina@vem.

Sistemi di cablaggio evoluti: quando prestazioni e flessibilità richiedono di andare oltre i soliti schemi. di Antonio Martina martina@vem. Sistemi di cablaggio evoluti: quando prestazioni e flessibilità richiedono di andare oltre i soliti schemi di Antonio Martina martina@vem.com Sistemi di cablaggio evoluti Supporti trasmissivi per applicazioni

Dettagli

Introduzione. Presenza mondiale

Introduzione. Presenza mondiale Introduzione > Il gruppo Prysmian, da sempre all avanguardia nel settore civile e industriale, grazie all elevato know-how raggiunto, sia nella tecnologia che nella continua ricerca di nuovi materiali,

Dettagli

RELAZIONE TECNICO-NORMATIVA IMPIANTI ELETTRICI

RELAZIONE TECNICO-NORMATIVA IMPIANTI ELETTRICI REGIONE CALABRIA COMUNE DI SANT ANDREA SULLO IONIO PROVINCIA DI CATANZARO COMPLETAMENTO DEGLI INTERVENTI DI RESTAURO DI BENI STORICO- ARTISTICI DELLA CHIESA DI SANT ANDREA APOSTOLO (POR CALABRIA 2007/2013

Dettagli

631 CAVO TELEFONICO TRR

631 CAVO TELEFONICO TRR Indice Gr. Merc. Cavi Telefonici Descrizione Pagina Catalogo 621 CAVO TELEFONICO I133 TRECCIOLA TELEFONICA 2 x 6/10 RO/BI RAME RIGIDO 109 I134 TRECCIOLA TELEFONICA 3 x 6/10 RO/BI/BL RAME RIGIDO 109 I095/D

Dettagli

Cavi con isolamento estruso in gomma per tensioni nominali da 1 kv a 30 kv. Cavi isolati con polivinilcloruro per tensioni nominali da 1 kv a 3 kv

Cavi con isolamento estruso in gomma per tensioni nominali da 1 kv a 30 kv. Cavi isolati con polivinilcloruro per tensioni nominali da 1 kv a 3 kv CEI 0-16;V2 CEI EN 60947-5-2 CEI EN 62271-3 CEI EN 62271-209 S001 CEI CLC/TS 62271-304 CEI 20-13;V4 Regola tecnica di riferimento per la connessione di Utenti attivi e passivi alle reti AT ed MT delle

Dettagli

Impianti sportivi (Norme di Installazione)

Impianti sportivi (Norme di Installazione) Norme di installazione (le disposizioni indicate si riferiscono ad un impianto sportivo classificato come locale di pubblico spettacolo; se così non fosse, seguire le indicazioni per un impianto ordinario)

Dettagli

S016 Raccolta di Norme fondamentali per impianti elettrici

S016 Raccolta di Norme fondamentali per impianti elettrici 6578 CEI 0-2 0 120 Guida per la definizione della documentazione di progetto degli impianti elettrici 6366 CEI 0-10 0 110 Guida alla manutenzione degli impianti elettrici 6613 CEI 0-11 0 75 Guida alla

Dettagli

Gr. Merc. Codice. Pagina Catalogo

Gr. Merc. Codice. Pagina Catalogo Indice Cavi Sicurezza Formazione Gr. Merc. Pagina Catalogo Gr. Merc. Pagina Catalogo Gr. Merc. Pagina Catalogo 510 CAVO ALLARME C-4 (U0=400 V) 512 514 516 2x0.22 I034IT 086 I078IT 086 I225IT 086 4x0.22

Dettagli

CAVI IN FIBRA OTTICA. Fibra ottica tipo LOOSE Fibra ottica tipo LOOSE ARMATA Fibra ottica tipo TIGHT

CAVI IN FIBRA OTTICA. Fibra ottica tipo LOOSE Fibra ottica tipo LOOSE ARMATA Fibra ottica tipo TIGHT CAVI IN FIBRA OTTICA Fibra ottica tipo LOOSE Fibra ottica tipo LOOSE ARMATA Fibra ottica tipo TIGHT Fibra OTTICA tipo LOOSE Per posa esterna/interna Cavi per trasmissione dati in fibra ottica OM1 OM2 OM3

Dettagli

Prezzi Indicativi dei Materiali per IMPIANTI ELETTRICI e Speciali sulla piazza di Milano 2 SEMESTRE 2011

Prezzi Indicativi dei Materiali per IMPIANTI ELETTRICI e Speciali sulla piazza di Milano 2 SEMESTRE 2011 2 Prezzi Indicativi dei Materiali per IMPIANTI ELETTRICI e Speciali sulla piazza di Milano 2 SEMESTRE 2011 Camera di Commercio di Milano, www.piuprezzi.it 1 IE01 CONDUTTORI IE0101 Cavo unipolare in rame

Dettagli

COMUNE di SAN BASILE (Prov. di CS)

COMUNE di SAN BASILE (Prov. di CS) COMUNE di SAN BASILE (Prov. di CS) PROGETTO ESECUTIVO IMPIANTO FOTOVOLTAICO - A SERVIZIO della SEDE della SCUOLA ELEMENTARE CENTRO di Via CAVOUR - Progetto Cofinanziato dalla Linea di Intervento 2.1.1.1

Dettagli

INTRODUZIONE: PERDITE IN FIBRA OTTICA

INTRODUZIONE: PERDITE IN FIBRA OTTICA INTRODUZIONE: PERDITE IN FIBRA OTTICA Il nucleo (o core ) di una fibra ottica è costituito da vetro ad elevatissima purezza, dal momento che la luce deve attraversare migliaia di metri di vetro del nucleo.

Dettagli

Specifica Tecnica CAVI IN FIBRA OTTICA CON STRUTTURA LOOSE TUBE E RIVESTIMENTO DIELETTRICO A TUBETTI DA 12 FIBRE. Abstract

Specifica Tecnica CAVI IN FIBRA OTTICA CON STRUTTURA LOOSE TUBE E RIVESTIMENTO DIELETTRICO A TUBETTI DA 12 FIBRE. Abstract Specifica Tecnica CAVI IN FIBRA OTTICA CON STRUTTURA LOOSE TUBE E RIVESTIMENTO DIELETTRICO A TUBETTI DA 12 FIBRE Abstract Questo documento contiene le Specifiche Tecniche dei cavi in fibra ottica con dielettrico

Dettagli

Spogliatoi Campo Sportivo di S. Ippolito Prato

Spogliatoi Campo Sportivo di S. Ippolito Prato Spogliatoi Campo Sportivo di S. Ippolito Prato ELENCO PREZZI UNITARI IMPIANTO ELETTRICO LUGLIO 2007 descrizione Pagina 1 di 1 A1.1 - QUADRO GENERALE ESTERNO QGE Quadro di tipo prefabbricato in materiale

Dettagli

MORSETTI DI SOSPENSIONE PER CONDUTTORI IN CORDA BIMETALLICA IN ALLUMINIO-ACCIAIO PER LINEE PRIMARIE A TENSIONE NOMINALE 66, 132 E 150 kv.

MORSETTI DI SOSPENSIONE PER CONDUTTORI IN CORDA BIMETALLICA IN ALLUMINIO-ACCIAIO PER LINEE PRIMARIE A TENSIONE NOMINALE 66, 132 E 150 kv. Codifica: DI.TCTE. STF.LP/TE 41 - Ed. 10/1999 1 di 11 MORSETTI DI SOSPENSIONE PER CONDUTTORI PER LINEE PRIMARIE A TENSIONE NOMINALE Parte PARTE I PARTE II ALLEGATI Oggetto GENERALITA REQUISITI E DESCRIZIONI

Dettagli

Tali impianti elettrici saranno ubicati nella scuola elementare e materna di Marliana, in Via Goraiolo, Marliana (PT).

Tali impianti elettrici saranno ubicati nella scuola elementare e materna di Marliana, in Via Goraiolo, Marliana (PT). ndividuazione degli impianti Gli impianti oggetto del progetto sono previsti all interno di una struttura scolastica. Gli impianti esistenti sono sprovvisti di Dichiarazione di Conformità, pertanto saranno

Dettagli

RECUPERO E RESTAURO EX CONVENTO DEI FRATI MINORI FRANCESCANI PER ATTIVITA MUSEALE ESPAZI PER LA CULTURA

RECUPERO E RESTAURO EX CONVENTO DEI FRATI MINORI FRANCESCANI PER ATTIVITA MUSEALE ESPAZI PER LA CULTURA RECUPERO E RESTAURO EX CONVENTO DEI FRATI MINORI FRANCESCANI PER ATTIVITA MUSEALE ESPAZI PER LA CULTURA 1 Premessa La presente relazione riguarda l impianto elettrico da realizzarsi nel complesso edilizio

Dettagli

Impianto fotovoltaico

Impianto fotovoltaico 16 16 Impianto fotovoltaico totalmente integrato kw Fornitura materiale per un sistema fotovoltaico trifase, completo di ogni accessorio, con potenza di picco pari a 15,96kWp. Costruito con numero 12 stringhe

Dettagli

Cablaggio in fibra ottica

Cablaggio in fibra ottica Cavi in fibra ottica 60 Connettori ottici 63 Patch panel per fibra ottica 64 Supporti per connettori ottici 65 Patch cord in fibra ottica 66 Sistemi di connettorizzazione per fibra ottica 67 Cavi in fibra

Dettagli

Capitolato speciale per fornitura e messa in opera di dispersori profondi per protezione catodica ed opere accessorie PARTE III

Capitolato speciale per fornitura e messa in opera di dispersori profondi per protezione catodica ed opere accessorie PARTE III Capitolato speciale per fornitura e messa in opera di dispersori profondi per protezione catodica ed opere accessorie PARTE III Luglio 2013 rev. 0 pag. 1 di 8 Indice CAPITOLO PAGINA 1 - PREMESSA 3 2 -

Dettagli

Luoghi di pubblico spettacolo e di intrattenimento (Norme di installazione)

Luoghi di pubblico spettacolo e di intrattenimento (Norme di installazione) Norme di installazione Protezione contro i contatti diretti: o Isolamento delle parti attive; o Involucri o barriere con grado di protezione minimo IP2X o IPXXB. Per le superfici orizzontali superiori

Dettagli

Gli impianti elettrici. nei cantieri edili

Gli impianti elettrici. nei cantieri edili Gli impianti elettrici nei cantieri edili Agli impianti elettrici nei cantieri si applicano la Sezione 704 della norma CEI 64-8 (VI Ediz.) (cantieri di costruzione e di demolizione) e la guida CEI 64-17

Dettagli

Sommario PREMESSA... 1 NORMATIVA DI RIFERIMENTO... 1 CALCOLO ILLUMINOTECNICO... 4

Sommario PREMESSA... 1 NORMATIVA DI RIFERIMENTO... 1 CALCOLO ILLUMINOTECNICO... 4 Relazione di calcolo illuminotecnico Sommario PREMESSA... 1 NORMATIVA DI RIFERIMENTO... 1 CALCOLO ILLUMINOTECNICO... 4 PREMESSA Oggetto del seguente lavoro è il calcolo illuminotecnico da effettuarsi nel

Dettagli

Raggruppamento Temporaneo di Professionisti ing. Giuseppe Puglisi (Mandatario) - ing. Vincenzo Marco Nicolosi e arch. Lorenzo Santoro (MandantI)

Raggruppamento Temporaneo di Professionisti ing. Giuseppe Puglisi (Mandatario) - ing. Vincenzo Marco Nicolosi e arch. Lorenzo Santoro (MandantI) Raggruppamento Temporaneo di Professionisti ing. Giuseppe Puglisi (Mandatario) - ing. Vincenzo Marco Nicolosi e arch. Lorenzo Santoro (MandantI) via E. Boner n 36 - Messina tel. 090.46868 - fax 090.5726244

Dettagli

PROGETTO DI LINEA ELETTRICA MT-BT IN CAVO SOTTERRANEO E N 1 CABINA DI TRASFORMAZIONE MT-BT IN LOCALITA GOLGO IN AGRO DEL COMUNE DI BAUNEI (OG)

PROGETTO DI LINEA ELETTRICA MT-BT IN CAVO SOTTERRANEO E N 1 CABINA DI TRASFORMAZIONE MT-BT IN LOCALITA GOLGO IN AGRO DEL COMUNE DI BAUNEI (OG) PROGETTO DI LINEA ELETTRICA MT-BT IN CAVO SOTTERRANEO E N 1 CABINA DI TRASFORMAZIONE MT-BT IN LOCALITA GOLGO IN AGRO DEL COMUNE DI BAUNEI (OG) RELAZIONE DI VALUTAZIONE PREVISIONALE CAMPO ELETTRICO E MAGNETICO

Dettagli

INDICE. 1. Premessa e riferimenti legislativi e normativi pag. 2. 2. Descrizione dei sistemi pag. 3 2.1 Sistema edificio B2 pag. 3

INDICE. 1. Premessa e riferimenti legislativi e normativi pag. 2. 2. Descrizione dei sistemi pag. 3 2.1 Sistema edificio B2 pag. 3 INDICE 1. Premessa e riferimenti legislativi e normativi pag. 2 2. Descrizione dei sistemi pag. 3 2.1 Sistema edificio B2 pag. 3 2.1.1 Campo fotovoltaico pag. 3 2.1.2 Sezionatore pag. 4 2.1.3 Inverter

Dettagli

CAVI SPECIALI PER TERMOCOPPIE CAVI ALTE TEMPERATURE CAVI SPECIALI. s.r.l.

CAVI SPECIALI PER TERMOCOPPIE CAVI ALTE TEMPERATURE CAVI SPECIALI. s.r.l. PER TERMOCOPPIE CAVI ALTE TEMPERATURE s.r.l. PER TERMOCOPPIE CAVI ALTE TEMPERATURE s.r.l. s.r.l. TABELLA 1: SIMBOLI E TIPI DI TERMOCOPPIE Tipo T J E K S R B Temperatura di esercizio -184 370 C -300 700

Dettagli

RELAZIONE TECNICA IMPIANTO ELETTRICO

RELAZIONE TECNICA IMPIANTO ELETTRICO PROVINCIA DI LECCE Importo Progetto 1.000.000,00 RELAZIONE TECNICA 1. Premessai Dal sopralluogo effettuato si è stabilito che l'impianto elettrico del piano primo risulta di recente rifacimento ed a norma,

Dettagli

Linee di interconnessione secondo le evoluzioni normative UNI - CEI

Linee di interconnessione secondo le evoluzioni normative UNI - CEI secondo le evoluzioni normative UNI - CEI Panorama normativo nei sistemi di rilevazione fumi ed EVAC Sistemi di rilevazione fumi rif. UNI 9795 : 2010* Sistemi EVAC rif. UNI ISO 7240-19* 1 UNI TC 72 Ing.Andrea

Dettagli

1. OGGETTO...1 2. DESCRIZIONE DELLE OPERE...2

1. OGGETTO...1 2. DESCRIZIONE DELLE OPERE...2 INDICE pag. 1. OGGETTO...1 2. DESCRIZIONE DELLE OPERE...2 2.1 PREMESSA... 2 2.2 CABINA MT/BT... 2 2.3 IMPIANTO DI TERRA... 3 2.4 QUADRI ELETTRICI... 3 2.5 DISTRIBUZIONE ELETTRICA... 5 2.6 APPARECCHI DI

Dettagli

Riferimenti e contatti ufficio commerciale. e-mail: commerciale@bericacavi.com tel. 0444-820044 fax 0444-820050

Riferimenti e contatti ufficio commerciale. e-mail: commerciale@bericacavi.com tel. 0444-820044 fax 0444-820050 Riferimenti e contatti ufficio commerciale e-mail: commerciale@bericacavi.com tel. 0444-820044 fax 0444-820050 INDICE GENERALE pag. 1 CAVI per TERMOCOPPIE e TERMOCOPPIE ALTE TEMPERATURE pag. 3 CAVI per

Dettagli

Interventi di manutenzione ordinaria dello stabile di proprietà comunale sito in piazzale Zaccari. PROGETTO ESECUTIVO IMPIANTO ELETTRICO

Interventi di manutenzione ordinaria dello stabile di proprietà comunale sito in piazzale Zaccari. PROGETTO ESECUTIVO IMPIANTO ELETTRICO Ing. Fabio Gramagna Via V. Emanuele, 131-18012 Bordighera (IM) - Tel./Fax. 0184/26.32.01 fgramagna@gmail.com - fabio.gramagna@ingpec.eu Comune di Bordighera Provincia di Imperia Interventi di manutenzione

Dettagli

VERIFICA E COLLAUDO DELLE PROTEZIONI CONTRO I CONTATTI INDIRETTI NEGLI IMPIANTI ELETTRICI DEI SISTEMI TT BT

VERIFICA E COLLAUDO DELLE PROTEZIONI CONTRO I CONTATTI INDIRETTI NEGLI IMPIANTI ELETTRICI DEI SISTEMI TT BT Fonti: VERIFICHE E COLLAUDI DEGLI IMPIANTI ELETTRICI E SPECIALI AUTORE: LUCA LUSSORIO - EDITORE: GRAFILL- 2011 MANUALE D USO COMBITEST 2019 HT ITALIA 2004 VERIFICA E COLLAUDO DELLE PROTEZIONI CONTRO I

Dettagli

COMUNE DI PIETRAMELARA PROVINCIA DI CASERTA

COMUNE DI PIETRAMELARA PROVINCIA DI CASERTA COMUNE DI PIETRAMELARA PROVINCIA DI CASERTA PROGETTO/DIMENSIONAMENTO E VERIFICA IMPIANTO ELETTRICO A SERVIZIO DELL EDIFICIO COMUNALE DA DESTINARE AD ASILO NIDO -----------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Dettagli

PROGETTO IMPIANTO ELETTRICO

PROGETTO IMPIANTO ELETTRICO PROGETTO IMPIANTO ELETTRICO RELAZIONE TECNICA SU CONSISTENZA E TIPOLOGIA Progetto: Progetto1 Descrizione: Impianto 1 Committente: Mario Rossi Ubicazione: Barletta Progettista: Ing. Franco verdi Data: 18/02/2012

Dettagli

Sistemi di Protezione e Coordinamento. Impianti Elettrici in BT. Qualunque linea elettrica è caratterizzata da tre caratteristiche principali:

Sistemi di Protezione e Coordinamento. Impianti Elettrici in BT. Qualunque linea elettrica è caratterizzata da tre caratteristiche principali: Sistemi di Protezione e Coordinamento Impianti Elettrici in BT Qualunque linea elettrica è caratterizzata da tre caratteristiche principali: 1. carico elettrico da alimentare; 2. protezione (interruttore

Dettagli

RELAZIONE TECNICA IMPIANTO ELETTRICO

RELAZIONE TECNICA IMPIANTO ELETTRICO RELAZIONE TECNICA IMPIANTO ELETTRICO (Decreto n. 37 del 22 Gennaio 2008) Pagina 1 di 9 INDICE 1. OGGETTO...3 2. NORMATIVA DI RIFERIMENTO...3 3. DESCRIZIONE LAVORO....4 3.1.ALIMENTAZIONE IMPIANTO DI ILLUMINAZIONE

Dettagli

GRUPPO 3 GRUPPO 3A. Figura 1.16 Conduttura con guaina esterna isolante, posata in vista a parete su mensole o passerelle di materiale isolante.

GRUPPO 3 GRUPPO 3A. Figura 1.16 Conduttura con guaina esterna isolante, posata in vista a parete su mensole o passerelle di materiale isolante. GRUPPO 3 GRUPPO 3A Figura 1.16 Conduttura con guaina esterna isolante, posata in vista a parete su mensole o passerelle di materiale isolante. Conduttura Posa: in vista a parete su mensole, passerelle

Dettagli

779 CAVI PER SISTEMI DI PESATURA

779 CAVI PER SISTEMI DI PESATURA 779 CAVI PER SISTEMI DI PESATURA Cavi per sistemi di Pesatura Prospecta propone una gamma completa di cavi per la connessione di sistemi di pesatura, realizzati tramite celle di carico elettroniche. L

Dettagli

Studio Tecnico Dott. Ing. Paolo Caruana La Spezia

Studio Tecnico Dott. Ing. Paolo Caruana La Spezia 1. PREMESSA Nella presente relazione sono illustrati i criteri di scelta delle soluzioni progettuali adottate, in relazione alla classificazione dei luoghi ed in ottemperanza alle norme tecniche di riferimento.

Dettagli

Norma CEI 11-1 Campo di applicazione e definizioni

Norma CEI 11-1 Campo di applicazione e definizioni Norma CEI 11-1 Campo di applicazione e definizioni di Gianluigi Saveri 1. Campo di applicazione La nona edizione della Norma CEI 11-1, derivata dal documento di armonizzazione europeo HD 637, è entrata

Dettagli

TUBI DI POLIETILENE ALTA DENSITA PE 100 PER GAS COMBUSTIBILI SCHEDA TECNICA

TUBI DI POLIETILENE ALTA DENSITA PE 100 PER GAS COMBUSTIBILI SCHEDA TECNICA TUBI DI POLIETILENE ALTA DENSITA PE 100 PER GAS COMBUSTIBILI SCHEDA TECNICA Requisiti fisico-meccanici I tubi Unidelta di polietilene alta densità PE 100 per il trasporto di gas combustibili sono prodotti

Dettagli

ALPHA Cavi speciali. NOPLUG System. Criteri di scelta. Parametri elettrici. Parametri termici. Parametri meccanici. Parametri Chimici.

ALPHA Cavi speciali. NOPLUG System. Criteri di scelta. Parametri elettrici. Parametri termici. Parametri meccanici. Parametri Chimici. Criteri di scelta Nome prodotto Dati di riconoscimento Approvazioni/norme IEC 61215, IEC 61646, IEC 64/1123/d e DIN VDE 0100 parte 520 Utilizzo/impiego Il sistema NOPLUG, è un economica e valida alternativa

Dettagli