Manuale Utente QueryGenerator

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Manuale Utente QueryGenerator"

Transcript

1 SOFTWARE DI GESTIONE DEL CORPUS API Manuale Utente QueryGenerator Cirass

2 Sommario Introduzione 1 1. Presentazione 1 2. Requisiti di Sistema 2 3. Installazione 2 4. Utilizzo 3 5. Logica d interrogazione 6 6. Sintassi 8

3 Capitolo 1/ 1 Introduzione Contenuto della documentazione. In questo manuale sono fornite informazioni riguardanti l utilizzo e l installazione del programma QueryGenerator. Nel paragrafo 1 è presentato il programma. Nel paragrafo 2 sono descritti i requisiti di sistema necessari per l utilizzo. Nel paragrafo 3 è descritto il processo di installazione. Nel paragrafo 4 è descritto l utilizzo del programma. Nel paragrafo 5 sono descritti i messaggi di errore. Assunzioni Si assume che gli utenti del Software QueryGenerator e quindi del presente manuale siano a conoscenza delle norme, delle convenzioni e delle specifiche del progetto API. 1. Presentazione. Il programma QueryGenerator è parte del sistema Software di Gestione del Corpus linguistico API progettato e realizzato presso il CIRASS. Il sistema Software di Gestione del Corpus linguistico API comprende tre componenti: Parser Data Base QueryGenerator Il componente QueryGenerator è uno strumento di interrogazione che consente di ricercare ed analizzare i dati del Data Base API. 1

4 Il QueryGenerator funziona con tutti i DBMS (Data Base Management System) conformi allo standard OLEDB. Il data base API è stato implementato con i DBMS OLEDB Microsoft Access e Microsoft SQL Server. 2. Requisiti di Sistema Requisiti Software: Sistema Operativo Windows 9x. In caso di utilizzo in ambiente Windows 95 o 98 prima edizione il programma di installazione potrebbe aggiornare in automatico alcuni files di sistema. Nella versione distribuita a partire dal dicembre 2001 è necessario aggiornare o installare ex-novo il prodotto Microsoft Data Access Components 2.6 che viene allegato all interno dell area ftp di prelievo del software. Requisiti Hardware: L esecuzione del Query Generator non richiede particolari requisiti di sistema. Consigliato comunque l utilizzo con sistemi Pentium2/3, Celeron o equivalente e con 64 Mb di memoria Ram minimo. 3. Installazione. Per eseguire l installazione posizionare il puntatore sull icona del file setup.exe ed eseguire doppio click con il pulante sinistro del mouse. Seguire le istruzioni presenti nell interfaccia grafica d installazione. Nota Per l utilizzo de QueryGenerator è necessario il file di database API.mdb disponibile nella cartella DBase. 2

5 4. Utilizzo Per eseguire il programma fare doppio click sull icona corrispondente al file QueryGenerator.exe oppure attivare il collegamento al QueryGenerator attraverso il gruppo di programmi API definito all atto dell installazione nel menu Start (Avvio) di Windows. La schermata iniziale di QueryGenerator è la seguente: Figura 1 - Interfaccia iniziale QueryGenerator Selezionare ApriDataBase (v. fig). Il sistema visualizza la finestra standard Apri Inserire il Path ed il Nome del Data Base API.mdb e quindi selezionare Apri Una volta connessi al Data Base è possibile selezionare i dialoghi che si vuole interrogare. Selezionare il pulsante Seleziona Dialoghi. 3

6 Figura 2 - Interfaccia QueryGenerator Viene visualizzata la seguente finestra. Selezionare Categoria di Informatori se si vuole interrogare un gruppo di dialoghi del Corpus, in alternativa si può selezionare Singolo dialogo. Figura 3 Selezione Dialoghi : Scheda Categoria Informatori Se si decide di selezionare i dialoghi da interrogare per Categoria Informatori allora è necessario selezionare almeno una opzione relativa alla Varietà (Napoli, Bari, Pisa, Firenze) ed una opzione relativa alla categoria degli informatori (Uomini, Donne, Bambini Normoudenti, Bambini Ipoacusici). Se invece si decide di selezionare i dialoghi da interrogare per Singolo Dialogo allora inserire i dati Mappa, Varietà, Sessione e Ruolo. 4

7 Figura 4 - Selezione dialoghi : Scheda Singolo dialogo Al termine della selezione fare click su OK. E possibile, dopo essersi connessi al Data Base ed aver selezionato i dialoghi, eseguire le interrogazioni sui livelli di etichettatura. Inserire le etichette, secondo la sintassi definita nel paragrafo 6 nelle caselle di testo dei livelli d interesse e selezionare il pulsante interroga livelli di etichettatura (v. fig. 5). Figura 5 Interfaccia QueryGenerator Se la ricerca avrà esito positivo il QueryGenerator visualizzerà una tabella contenete le istanze dei dati del corpus trovate (fig 6). 5

8 Figura 6 - Interfaccia QueryGenerator 5. Logica d interrogazione. Il QueryGenerator consente di interrogare il Data Base API esprimendo, con una opportuna sintassi (v 6), condizioni di ricerca su uno o più livelli di etichettatura contemporaneamente. Quando le interrogazioni sono espresse tra più livelli di etichettatura contemporaneamente, le condizioni di livello sono in AND logico tra loro per default. Non tutti i turni sono stati etichettati a livello TON e quindi è stato necessario suddividere le classi di interrogazioni che il Query Generator realizza nelle seguenti: Interrogazione che riguardano uno o più livelli escluso il TON Interrogazioni su uno o più livelli con almeno una condizione riguardante il livello TON. In pratica le richieste che includono condizioni al livello TON limitano la ricerca ai soli turni che presentano tale etichettatura. La gerarchia definita tra i livelli di etichettatura nel progetto AVIP-API determina la seguente logica che è necessario prendere in considerazione quando si formulano richieste di interrogazione. Data una richiesta su più livelli di etichettatura, il livello di selezione delle etichette è espresso dal livello gerarchicamente inferiore tra quelli in cui sono state poste condizioni. 6

9 Ad esempio un richiesta a livello WRD di ricerca della parola ^partenza^ determina che le istanze trovate sono visualizzate come segue: L etichetta al livello WRD ^partenza^ è visualizzata insieme alle etichette ad essa relazionata degli altri livelli. Questo perché l assenza di condizioni agli altri livelli viene intesa e tradotta dal QueryGenerator per ciascun livello come seleziona qualunque elemento. Se invece oltre alla condizione sul livello WRD ^partenza^ viene posta anche la condizione a livello PHB ^a^ la ricerca è ristretta alle due istanze del fono ^a^ incluse nella parola partenza. Tale logica deve essere applicata in ogni interrogazione per sfruttare al meglio le potenzialità espressive del QueryGenerator. Infine, l interfaccia grafica, come mostrato nelle figure precedenti, presenta, oltre alle cinque caselle di testo dedicate ai livelli di etichettatura API anche altre due caselle (la WRDsucc e la PHMsucc) che consentono di esprimere richieste di ricerca di sequenze di etichettatura ai livelli di parola. Quindi è possibile ricercare parole seguite da altre parole semplicemente ponendo condizioni di ricerca nelle caselle WRDsucc e/o PHMsucc. 7

10 6. Sintassi In questo paragrafo è descritta la sintassi necessaria per esprimere condizioni di ricerca (o criteri di ricerca) nei livelli di etichettatura. Nota Le istanze di etichettatura da ricercare vanno sempre racchiuse da una coppia di caratteri ^. La descrizione della sintassi parte innanzitutto con la definizione dei caratteri speciali (caratteri jolly) che consentono di esprimere le cosiddette stringhe con varianti. Nella tabella seguente sono riportati i caratteri jolly che si possono utilizzare e il numero di cifre o stringhe a cui corrispondono. Caratteri in criterio di ricerca Corrispondenze in espressione _ (carattere di sottolineatura) Qualsiasi carattere singolo (come? in dos) % Zero o più caratteri (come * in dos) # Qualsiasi cifra singola (0 9) [elencocar] Qualsiasi carattere singolo incluso nell intervallo elencocar [!elencocar] Qualsiasi carattere singolo non incluso in elencocar Illustriamo l utilizzo dei caratteri jolly con alcuni esempi: Per ricercare zero o più caratteri utilizzare % ^p%^ Tutte le etichette che iniziano per p ^%a^ Tutte le etichette che finiscono per a ^a%e^ Tutte le etichette che iniziano per a e finiscono per e. Per ricercare un carattere utilizzare _ ^_a%^ Tutte le etichette che hanno un qualunque carattere iniziale seguito da a e da una qualunque sequenza. 8

11 Per esprimere qualsiasi singolo carattere compreso in un insieme utilizzate [elencocar]. Tra le parentesi si può comprendere quasi tutti i caratteri del set di caratteri ANSI comprese le cifre. ^[aeiou]%^ ^p[ai]lato^ Tutte le etichette che iniziano con una vocale. Trova le etichette palato e pilato. Per ricercare caratteri speciali come la parentesi quadra di apertura ([ ), il carattere di sottolineatura (_), il cancelletto (#) e il carattere di percentuale (%), racchiuderli tra parentesi quadre. La parentesi quadra di chiusura ( ]) non può essere utilizzata all'interno di un gruppo per la corrispondenza con il carattere ], ma può essere utilizzata fuori da un gruppo come carattere singolo. ^[%]a^ Trova tutte le etichette che contengono specificamente il carattere % Per specificare un intervallo di caratteri utilizzare un trattino (-) per separare il limite minimo e quello massimo dell'intervallo. Utilizzando, ad esempio, [A-Z] in criterio di ricerca si ottiene come risultato una corrispondenza se la posizione del carattere corrispondente in espressione contiene una delle lettere comprese tra A e Z. Nota Quando si specifica un intervallo di caratteri, essi devono essere visualizzati in ordine crescente, cioè da A a Z o da 0 a100. [A-Z] è un criterio di ricerca valido mentre [Z-A] non lo è. 9

12 Nota Nell attuale versione non c è una distinzione tra maiuscole e minuscole, il sistema di interrogazione per ora non è case sensitive Per esprimere la ricerca dei caratteri non appartenenti ad un insieme utilizzare un punto esclamativo (!) all'inizio di [!elencocar]. Quando il (!) viene utilizzato fuori dalle parentesi quadre, il punto esclamativo diventa oggetto del confronto. ^[!aeiou]% ^ consonante Trova tutte le etichette che iniziano per una CASI PARTICOLARI Per rendere oggetto di ricerca il segno meno all interno di un elencocar, il segno meno deve essere posto all'inizio o alla fine di elencocar. Se all'inizio dell'elencocar viene utilizzato un punto esclamativo, il segno meno deve essere posizionato dopo di esso. In qualsiasi altra posizione il segno meno viene utilizzato per identificare un intervallo di caratteri ANSI. Il QueryGenerator consente inoltre di utilizzare gli operatori booleani AND, OR, NOT, XOR, ecc. per comporre espressioni da utilizzare come criteri di ricerca. Esempi di espressioni ^p%^ or ^a%^ Tutte le etichette che iniziano per p oppure per a (^p%^ or ^c%^) and not ^_e%^ Tutte le etichette che iniziano per p oppure per a Ma che non abbiano in seconda posizione e 10

13 Nota La potenza espressiva del Query Generator consente di esprimere medesime richieste con sintassi diversa Ad esempio la precedente espressione era anche esprimibile con ^p[!e]%^ or ^c[!e]%^ Comunque, a volte, l utilizzo di operatori migliora la leggibilità. L utilizzo degli operatori Booleani segue le norme e la logica dell algebra di Boole e quindi una descrizione dettagliata della potenza espressiva raggiungibile da tale strumento esula dagli scopi di questo manuale. 7. Visualizzazione degli intervalli temporali in millisecondi La freccia rossa in figura indica il selettore per la visualizzazione in formato tempo degli intervalli temporali relativi agli eventi selezionati nel database. Queste informazioni vengono calcolate all atto della richiesta della visualizzazione e non fanno effettivamente parte dei dati contenuti nel database. 8. Esportazione dei dati relativi alle istanze sui livelli phn, phb, phb, wrd, ton Nel menu Modifica sono disponibili le voci Salva Etichettature con nome e Salva Etichettature (append) inizialmente non abilitata. 11

14 Dopo avere interrogato una base dati selezionare con il mouse le righe contigue di interesse, scegliere Salva Etichettature con nome nel menu. In conseguenza a questa scelta apparirà la finestra riportata qui a fianco che consentirà di definire la posizione sul disco e il nome del file che contiene i dati estratti dal programma di interrogazione. Dopo avere scelto path e nome file cliccare su salva parametri per salvare le righe della tabella precedentemente selezionate. Il file risultante è in formato ASCII (con estensione.txt) e contiene tutti i dati selezionati ognuno separato dagli altri con una virgola). Se sulla stessa istanza ottenuta attraverso l interrogazione si vogliono salvare altre tabelle dati accodando i valori al file precedentemente generato, si selezionino altre righe e si scelga la voce Modifica->Salva etichette (append) scegliere invece Modifica->Salva etichette con nome ogni volta che si vuole generare un nuovo file di dati. Nella modalità append ogni nuova selezione viene separata dalle precedenti con una sequenza di quattro asterischi.. In questo file le informazioni temporali saranno indicate in campioni, se si desidera una selezione in secondi bisognerà generare in Excel nuove colonne nelle quali si potrà calcolare il dato dividendo il valore di ogni cella in campioni per In appendice A viene illustrato il procedimento per importare le tabelle prodotte da Query Gen in formato Excel. 9. Salvataggio dei parametri acustici Dopo avere interrogato una base dati selezionando con il mouse le righe contigue di interesse, è possibile salvare in un file di testo i parametri acustici, definiti ogni 5 millisecondi per ogni evento appartenente alla selezione. Per procedere in questo senso cliccare sul pulsante SQL-parametri di analisi presente sulla barra menu e riportato qui a fianco. 12

15 La pressione di questo tasto consente la generazione di una nuova finestra in cui tutti i parametri sono riportati in una tabella. La figura che segue ne fornisce un esempio: anche in questo caso è possibile salvare i dati in una tabella o accodare nuovi dati ad una tabella precedentemente creata (in tal caso sarà abilitato il pulsante aggiungi in- con l indicazione del nome del file già creato). Il formato della tabella ASCII verrà salvato in questo caso viene illustrato nel seguente esempio: "****" MAPPA,SESSIONE,ORDINE,VARIETA',STRINGAPHN,INIZIOPHN,FINEPHN,TEMPO,PITCH,VOIC/UN VO,ENERGIA,1A FORM,2A FORM,3A FORM, A,01,18,N,4,17378,17824,790,182,1,81,172,1335,2497, A,01,18,N,4,17378,17824,795,180,1,81,172,1421,2497, A,01,18,N,4,17378,17824,800,182,1,81,215,1464,2325, "****" MAPPA,SESSIONE,ORDINE,VARIETA',STRINGAPHN,INIZIOPHN,FINEPHN,TEMPO,PITCH,VOIC/UN VO,ENERGIA,1A FORM,2A FORM,3A FORM, A,01,24,N,!O,14396,15685,655,315,1,83,301,732,1119, A,01,24,N,!O,14396,15685,660,315,1,86,301,732,1119, A,01,24,N,!O,14396,15685,665,315,1,88,301,732,1162, A,01,24,N,!O,14396,15685,670,315,1,89,301,689,1162, A,01,24,N,!O,14396,15685,675,319,1,90,301,732,1205, A,01,24,N,!O,14396,15685,680,319,1,91,301,732,1248, A,01,24,N,!O,14396,15685,685,319,1,91,301,732,1248, A,01,24,N,!O,14396,15685,690,107,1,91,301,732,1248, A,01,24,N,!O,14396,15685,695,324,1,90,301,732,1248, A,01,24,N,!O,14396,15685,700,324,1,88,258,732,1248, A,01,24,N,!O,14396,15685,705,324,1,84,258,689,1248, Come nel caso precedente, quattro asterischi separano ogni selezione dagli accoramenti successivi, per ogni selezione vengono ripetuti i nomi dei campi corrispondenti ai parametri acustici. 13

16 10. Messaggi di Errore Gli errori segnalati dal programma sono descritti come segue: Figura rappresentante il messaggio di errore Possibile causa: Soluzione: Messaggio 1 Figura 7 Messaggio di Errore Possibile causa: Nella selezione dei dialoghi non è stato selezionata almeno una varietà Soluzione. Bisogna selezionare almeno una varietà per la selezione dei dialoghi da interrogare ed almeno una categoria di informatori. Figura 8 Selezione Dialoghi: Scheda Categoria Informatori 14

17 Messaggio 2 Figura 9 Messaggio di Errore Possibile causa: Nella selezione dei dialoghi non è stato selezionata almeno una categoria di informatori Soluzione. Bisogna selezionare almeno una varietà ed una categoria di informatori per la selezione dei dialoghi da interrogare. Figura 10 Selezione Dialoghi: Scheda Categoria Informatori 15

18 Messaggio 3 Figura 11 Messaggio di errore Possibile causa: Manca almeno un simbolo ^ nella richiesta di ricerca.. Soluzione: Verificare la sintassi ed aggiungere i delimitatori di etichetta ^ mancanti. Messaggio 4 Figura 12 Messaggio di Errore Possibile causa: La sintassi della richiesta di interrogazione sui livelli di etichettatura non è corretta. Soluzione: Verificare la sintassi (v. 6). 16

19 Messaggio 5 Possibile causa: La sintassi della richiesta di interrogazione sui livelli di etichettatura non è corretta. Soluzione: Verificare la sintassi (v 6) Appendice A Importare le tabelle ASCII generate dal Query Generator in Excel Sia le tabelle dati che le tabelle parametri generate durante l impiego del programma Query Generator possono essere semplicemente importate in vari programmi per la successiva elaborazione. In questa appendice forniamo l elenco dei passi necessari per l importazione nel programma Excel della Microsoft. Lanciare Excel; Selezionare la voce di menù file ->apri, all apertura della relativa finestra scegliere file di testo nella casella tipo testo ; 17

20 A questo punto apparirà un menù guidato con differenti opzioni: nella prima pagina del menù guidato cliccare sull opzione Delimitati e poi sul pulsante avanti ; nella seconda pagina del menù guidato cliccare sull opzione virgola nell elenco dei delimitatori, togliere la selezione alla casella tabulazione, e selezionare nessuno nel campo qualificatore di testo e poi sul pulsante avanti; nell ultima pagina del menù guidato è possibile selezionare le singole colonne di dati, assegnare il tipo di dato ad ognuna e decidere se importarla o meno. Nello specifico si consiglia di evitare accidentalmente l assegnazione del tipo data alle colonne. Lasciare l assegnazione di tipo generale a tutte le colonne è la cosa più conveniente. In tal caso questa pagina può essere ignorata: cliccando su fine la tabella Excel sarà quindi disponibile per le successive elaborazioni. Ricordiamo che i valori dei marker temporali sono espressi in campioni e ogni cella può essere trasformata in secondi dividendone il contenuto per

Introduzione ad Access

Introduzione ad Access Introduzione ad Access Luca Bortolussi Dipartimento di Matematica e Informatica Università degli studi di Trieste Access E un programma di gestione di database (DBMS) Access offre: un supporto transazionale

Dettagli

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO CLSMS SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario e introduzione CLSMS SOMMARIO INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 Parametri di configurazione... 4 Attivazione Software...

Dettagli

Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10

Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10 Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10 Le informazioni contenute in questo manuale di documentazione non sono contrattuali e possono essere modificate senza preavviso. La fornitura del software

Dettagli

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 1 Sommario INTRODUZIONE 3 I concetti principali di I.Stat 4 Organizzazione dei dati 4 Ricerca 5 GUIDA UTENTE 6 Per iniziare 6 Selezione della lingua 7 Individuazione

Dettagli

WORD (livello avanzato): Struttura di un Documento Complesso. Struttura di un Documento Complesso

WORD (livello avanzato): Struttura di un Documento Complesso. Struttura di un Documento Complesso Parte 5 Adv WORD (livello avanzato): Struttura di un Documento Complesso 1 di 30 Struttura di un Documento Complesso La realizzazione di un libro, di un documento tecnico o scientifico complesso, presenta

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI TORINO WORD

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI TORINO WORD WORD SOMMARIO 1. Muoversi nel testo... 1 2. Taglia, copia e incolla... 2 3. Aprire, salvare e chiudere... 3 4. Trovare e sostituire... 4 5. Visualizzare in modi diversi... 6 6. Formattare e incolonnare...

Dettagli

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE 1 ANALYSIS.EXE IL PROGRAMMA: Una volta aperto il programma e visualizzato uno strumento il programma apparirà come nell esempio seguente: Il programma

Dettagli

Data warehouse.stat Guida utente

Data warehouse.stat Guida utente Data warehouse.stat Guida utente Versione 3.0 Giugno 2013 1 Sommario INTRODUZIONE 3 I concetti principali 4 Organizzazione dei dati 4 Ricerca 5 Il browser 5 GUIDA UTENTE 6 Per iniziare 6 Selezione della

Dettagli

INFORMATIVA FINANZIARIA

INFORMATIVA FINANZIARIA Capitolo 10 INFORMATIVA FINANZIARIA In questa sezione sono riportate le quotazioni e le informazioni relative ai titoli inseriti nella SELEZIONE PERSONALE attiva.tramite la funzione RICERCA TITOLI è possibile

Dettagli

Le formule possono essere scritte utilizzando un insieme di funzioni predefinite che Excel mette a disposizione, raggruppate per argomento.

Le formule possono essere scritte utilizzando un insieme di funzioni predefinite che Excel mette a disposizione, raggruppate per argomento. Excel: le funzioni Le formule possono essere scritte utilizzando un insieme di funzioni predefinite che Excel mette a disposizione, raggruppate per argomento. DEFINIZIONE: Le funzioni sono dei procedimenti

Dettagli

minilector/usb Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento

minilector/usb Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento minilector/usb minilector/usb...1 Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento...1 1. La segnalazione luminosa (led) su minilector lampeggia?... 1 2. Inserendo una smartcard il led si accende

Dettagli

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6 Manualino OE6 Microsoft Outlook Express 6 Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito,

Dettagli

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC Introduzione a emagister-agora Interfaccia di emagister-agora Configurazione dell offerta didattica Richieste d informazioni Gestione delle richieste d informazioni

Dettagli

WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati.

WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati. WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati. La prima colonna indica il tasto da premere singolarmente e poi rilasciare. La seconda e terza colonna rappresenta la combinazione dei i tasti da premere

Dettagli

Appunti sugli Elaboratori di Testo. Introduzione. D. Gubiani. 19 Luglio 2005

Appunti sugli Elaboratori di Testo. Introduzione. D. Gubiani. 19 Luglio 2005 Appunti sugli Elaboratori di Testo D. Gubiani Università degli Studi G.D Annunzio di Chieti-Pescara 19 Luglio 2005 1 Cos è un elaboratore di testo? 2 3 Cos è un elaboratore di testo? Cos è un elaboratore

Dettagli

Software Emeris Communication Manager

Software Emeris Communication Manager ecm Software Emeris Communication Manager Manuale operativo Fantini Cosmi S.p.A. Via dell Osio 6 20090 Caleppio di Settala MI Tel 02.956821 - Fax 02.95307006 e-mail: info@fantinicosmi.it http://www.fantinicosmi.it

Dettagli

Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org.

Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org. Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org. Nuovo documento Anteprima di stampa Annulla Galleria Apri Controllo ortografico Ripristina Sorgente dati Salva Controllo

Dettagli

Guida rapida all uso di ECM Titanium

Guida rapida all uso di ECM Titanium Guida rapida all uso di ECM Titanium Introduzione Questa guida contiene una spiegazione semplificata del funzionamento del software per Chiputilizzare al meglio il Tuning ECM Titanium ed include tutte

Dettagli

FUNZIONI AVANZATE DI EXCEL

FUNZIONI AVANZATE DI EXCEL FUNZIONI AVANZATE DI EXCEL Inserire una funzione dalla barra dei menu Clicca sulla scheda "Formule" e clicca su "Fx" (Inserisci Funzione). Dalla finestra di dialogo "Inserisci Funzione" clicca sulla categoria

Dettagli

2009 Elite Computer. All rights reserved

2009 Elite Computer. All rights reserved 1 PREMESSA OrisDent 9001 prevede la possibilità di poter gestire il servizio SMS per l'invio di messaggi sul cellulare dei propri pazienti. Una volta ricevuta comunicazione della propria UserID e Password

Dettagli

PMS (PROJECT MANAGEMENT SYSTEM) SOFTWARE PER LA GESTIONE DI UN UNITÁ DI PROJECT MANAGEMENT

PMS (PROJECT MANAGEMENT SYSTEM) SOFTWARE PER LA GESTIONE DI UN UNITÁ DI PROJECT MANAGEMENT PMS SYSTEM PMS (PROJECT MANAGEMENT SYSTEM) SOFTWARE PER LA GESTIONE DI UN UNITÁ DI PROJECT MANAGEMENT Giovanni Serpelloni 1), Massimo Margiotta 2) 1. Centro di Medicina Preventiva e Comunitaria Azienda

Dettagli

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido SISSI IN RETE Quick Reference guide guida di riferimento rapido Indice generale Sissi in rete...3 Introduzione...3 Architettura Software...3 Installazione di SISSI in rete...3 Utilizzo di SISSI in Rete...4

Dettagli

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale InterWrite SchoolBoard è un software per lavagna elettronica di facile utilizzo. Può essere adoperata anche da studenti diversamente

Dettagli

Esempio di utilizzo di Excel per la gestione delle liste - Predisposizione ed allineamento -

Esempio di utilizzo di Excel per la gestione delle liste - Predisposizione ed allineamento - Esempio di utilizzo di Excel per la gestione delle liste - Predisposizione ed allineamento - Nota preliminare La presente guida, da considerarsi quale mera indicazione di massima fornita a titolo esemplificativo,

Dettagli

ACCREDITAMENTO EVENTI

ACCREDITAMENTO EVENTI E.C.M. Educazione Continua in Medicina ACCREDITAMENTO EVENTI Manuale utente Versione 1.5 Maggio 2015 E.C.M. Manuale utente per Indice 2 Indice Revisioni 4 1. Introduzione 5 2. Accesso al sistema 6 2.1

Dettagli

3. nella pagina che verrà visualizzata digitare l indirizzo e-mail che si vuole consultare e la relativa password (come da comunicazione)

3. nella pagina che verrà visualizzata digitare l indirizzo e-mail che si vuole consultare e la relativa password (come da comunicazione) CONFIGURAZIONE DELLA CASELLA DI POSTA ELETTRONICA La consultazione della casella di posta elettronica predisposta all interno del dominio patronatosias.it può essere effettuata attraverso l utilizzo dei

Dettagli

SOGEAS - Manuale operatore

SOGEAS - Manuale operatore SOGEAS - Manuale operatore Accesso La home page del programma si trova all indirizzo: http://www.sogeas.net Per accedere, l operatore dovrà cliccare sulla voce Accedi in alto a destra ed apparirà la seguente

Dettagli

Non tutto, ma un po di tutto

Non tutto, ma un po di tutto ALFREDO MANGIA Non tutto, ma un po di tutto Nozioni fondamentali per conoscere e usare un foglio di calcolo. Corso di alfabetizzazione all informatica Settembre 2004 SCUOLA MEDIA GARIBALDI Genzano di Roma

Dettagli

MANUALE OPERATIVO. Programma per la gestione associativa Versione 5.x

MANUALE OPERATIVO. Programma per la gestione associativa Versione 5.x Associazione Volontari Italiani del Sangue Viale E. Forlanini, 23 20134 Milano Tel. 02/70006786 Fax. 02/70006643 Sito Internet: www.avis.it - Email: avis.nazionale@avis.it Programma per la gestione associativa

Dettagli

Guida all utilizzo del dispositivo USB

Guida all utilizzo del dispositivo USB Guida all utilizzo del dispositivo USB 30/04/2013 Sommario - Limitazioni di responsabilità e uso del manuale... 3 1. Glossario... 3 2. Guida all utilizzo del dispositivo USB... 4 2.1 Funzionamento del

Dettagli

Client di Posta Elettronica PECMailer

Client di Posta Elettronica PECMailer Client di Posta Elettronica PECMailer PECMailer è un semplice ma completo client di posta elettronica, ovvero un programma che consente di gestire la composizione, la trasmissione, la ricezione e l'organizzazione

Dettagli

MANUALE DOS INTRODUZIONE

MANUALE DOS INTRODUZIONE MANUALE DOS INTRODUZIONE Il DOS è il vecchio sistema operativo, che fino a qualche anno fa era il più diffuso sui PC, prima dell avvento di Windows 95 e successori. Le caratteristiche principali di questo

Dettagli

Gestione Nuova Casella email

Gestione Nuova Casella email Gestione Nuova Casella email Per accedere alla vecchia casella questo l indirizzo web: http://62.149.157.9/ Potrà essere utile accedere alla vecchia gestione per esportare la rubrica e reimportala come

Dettagli

Dati importati/esportati

Dati importati/esportati Dati importati/esportati Dati importati Al workspace MATLAB script Dati esportati file 1 File di testo (.txt) Spreadsheet Database Altro Elaborazione dati Grafici File di testo Relazioni Codice Database

Dettagli

I Grafici. La creazione di un grafico

I Grafici. La creazione di un grafico I Grafici I grafici servono per illustrare meglio un concetto o per visualizzare una situazione di fatto e pertanto la scelta del tipo di grafico assume notevole importanza. Creare grafici con Excel è

Dettagli

ITCG Cattaneo via Matilde di canossa n.3 - Castelnovo ne' Monti (RE) SEZIONE I.T.I. - Corso di Fisica - prof. Massimo Manvilli

ITCG Cattaneo via Matilde di canossa n.3 - Castelnovo ne' Monti (RE) SEZIONE I.T.I. - Corso di Fisica - prof. Massimo Manvilli ITCG C. CATTANEO via Matilde di Canossa n.3 - Castelnovo ne' Monti (Reggio Emilia) Costruzione del grafico di una funzione con Microsoft Excel Supponiamo di aver costruito la tabella riportata in figura

Dettagli

Se il corso non si avvia

Se il corso non si avvia Se il corso non si avvia Ci sono quattro possibili motivi per cui questo corso potrebbe non avviarsi correttamente. 1. I popup Il corso parte all'interno di una finestra di popup attivata da questa finestra

Dettagli

AlboTop. Software di gestione Albo per Ordini Assistenti Sociali

AlboTop. Software di gestione Albo per Ordini Assistenti Sociali AlboTop Software di gestione Albo per Ordini Assistenti Sociali Introduzione AlboTop è il nuovo software della ISI Sviluppo Informatico per la gestione dell Albo professionale dell Ordine Assistenti Sociali.

Dettagli

GeoGebra 4.2 Introduzione all utilizzo della Vista CAS per il secondo biennio e il quinto anno

GeoGebra 4.2 Introduzione all utilizzo della Vista CAS per il secondo biennio e il quinto anno GeoGebra 4.2 Introduzione all utilizzo della Vista CAS per il secondo biennio e il quinto anno La Vista CAS L ambiente di lavoro Le celle Assegnazione di una variabile o di una funzione / visualizzazione

Dettagli

Comunicazione scuola famiglia

Comunicazione scuola famiglia Manuale d'uso Comunicazione scuola famiglia INFOZETA Centro di ricerca e sviluppo di soluzioni informatiche per la scuola Copyright InfoZeta 2013. 1 Prima di iniziare l utilizzo del software raccomandiamo

Dettagli

IMPOSTARE UNA MASCHERA CHE SI APRE AUTOMATICAMENTE

IMPOSTARE UNA MASCHERA CHE SI APRE AUTOMATICAMENTE IMPOSTARE UNA MASCHERA CHE SI APRE AUTOMATICAMENTE Access permette di specificare una maschera che deve essere visualizzata automaticamente all'apertura di un file. Vediamo come creare una maschera di

Dettagli

OPERAZIONI SUL FILE SYSTEM OPERAZIONI SUL FILE SYSTEM

OPERAZIONI SUL FILE SYSTEM OPERAZIONI SUL FILE SYSTEM SPOSTARE un file o una sottodirectory da una directory ad un altra COPIARE un file o una directory da una directory all altra RINOMINARE un file o una directory CANCELLARE un file o una directory CREARE

Dettagli

Entrate... 11 Uscite... 11 Trasferimento... 11 Movimenti ricorrenti... 11 Movimenti suddivisi... 12

Entrate... 11 Uscite... 11 Trasferimento... 11 Movimenti ricorrenti... 11 Movimenti suddivisi... 12 Data ultima revisione del presente documento: domenica 8 maggio 2011 Indice Sommario Descrizione prodotto.... 3 Licenza e assunzione di responsabilità utente finale:... 4 Prerequisiti:... 5 Sistema Operativo:...

Dettagli

Manipolazione di testi: espressioni regolari

Manipolazione di testi: espressioni regolari Manipolazione di testi: espressioni regolari Un meccanismo per specificare un pattern, che, di fatto, è la rappresentazione sintetica di un insieme (eventualmente infinito) di stringhe: il pattern viene

Dettagli

Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009

Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009 Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009 Introduzione generale Autenticazione dell operatore https://sebina1.unife.it/sebinatest Al primo accesso ai servizi di Back Office, utilizzando

Dettagli

Installazione di GFI Network Server Monitor

Installazione di GFI Network Server Monitor Installazione di GFI Network Server Monitor Requisiti di sistema I computer che eseguono GFI Network Server Monitor richiedono: i sistemi operativi Windows 2000 (SP4 o superiore), 2003 o XP Pro Windows

Dettagli

PROGETTO AIR-CAMPANIA: SCHEDA SVAFRA

PROGETTO AIR-CAMPANIA: SCHEDA SVAFRA PROGETTO AIR-CAMPANIA: SCHEDA SVAFRA La Scheda Valutazione Anziano FRAgile al momento dell inserimento è abbinata al paziente. E possibile modificarla o inserirne una nuova per quest ultimo. Verrà considerata

Dettagli

Background (sfondo): Finestra: Una finestra serve a mostrare il contenuto di un disco o di una cartella -, chiamata anche directory.

Background (sfondo): Finestra: Una finestra serve a mostrare il contenuto di un disco o di una cartella -, chiamata anche directory. @ PC (Personal computer): Questa sigla identificò il primo personal IBM del 1981 a cura di R.Mangini Archiviazione: Il sistema operativo si occupa di archiviare i file. Background (sfondo): Cursore: Nei

Dettagli

Come scaricare sul Desktop i dati necessari allo svolgimento di un esercitazione link Save it to disk OK.

Come scaricare sul Desktop i dati necessari allo svolgimento di un esercitazione link Save it to disk OK. Come scaricare sul Desktop i dati necessari allo svolgimento di un esercitazione Per svolgere correttamente alcune esercitazioni operative, è previsto che l utente utilizzi dei dati forniti attraverso

Dettagli

8. L'USO DEL PROGRAMMA DI POSTA ELETTRONICA INSIEME ALLA GESTIONE PROFESSIONALE DI DOCUMENTI IN FORMATO E-MAIL

8. L'USO DEL PROGRAMMA DI POSTA ELETTRONICA INSIEME ALLA GESTIONE PROFESSIONALE DI DOCUMENTI IN FORMATO E-MAIL This project funded by Leonardo da Vinci has been carried out with the support of the European Community. The content of this project does not necessarily reflect the position of the European Community

Dettagli

Corso di Alfabetizzazione Informatica

Corso di Alfabetizzazione Informatica Corso di Alfabetizzazione Informatica Scopo di questo corso, vuole essere quello di fornire ad ognuno dei partecipanti, indipendentemente dalle loro precedenti conoscenze informatiche, l apprendimento

Dettagli

Come installare e configurare il software FileZilla

Come installare e configurare il software FileZilla Come utilizzare FileZilla per accedere ad un server FTP Con questo tutorial verrà mostrato come installare, configurare il software e accedere ad un server FTP, come ad esempio quello dedicato ai siti

Dettagli

Manuale d uso. Gestione Aziendale. Software per l azienda. Software per librerie. Software per agenti editoriali

Manuale d uso. Gestione Aziendale. Software per l azienda. Software per librerie. Software per agenti editoriali Manuale d uso Gestione Aziendale Software per l azienda Software per librerie Software per agenti editoriali 1997-2008 Bazzacco Maurizio Tutti i diritti riservati. Prima edizione: settembre 2003. Finito

Dettagli

Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer

Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer 1. Prima emissione certificato 1 2. Rilascio nuovo certificato 10 3. Rimozione certificato 13 1. Prima emissione certificato Dal sito

Dettagli

Posta Elettronica Certificata

Posta Elettronica Certificata Posta Elettronica Certificata Manuale di utilizzo del servizio Webmail di Telecom Italia Trust Technologies Documento ad uso pubblico Pag. 1 di 33 Indice degli argomenti 1 INTRODUZIONE... 3 1.1 Obiettivi...

Dettagli

Modulo PCT Redattore atti per il Processo Telematico. Versione speciale per gli iscritti al Consiglio dell Ordine degli Avvocati di Roma

Modulo PCT Redattore atti per il Processo Telematico. Versione speciale per gli iscritti al Consiglio dell Ordine degli Avvocati di Roma Modulo PCT Redattore atti per il Processo Telematico Versione speciale per gli iscritti al Consiglio dell Ordine degli Avvocati di Roma 1 Il Momento Legislativo Istruzioni stampa Messaggi e Ricevute relative

Dettagli

MEGA Process. Manuale introduttivo

MEGA Process. Manuale introduttivo MEGA Process Manuale introduttivo MEGA 2009 SP4 1ª edizione (giugno 2010) Le informazioni contenute nel presente documento possono essere modificate senza preavviso e non costituiscono in alcun modo un

Dettagli

INSTALLAZIONE E UTILIZZO DEL COMPILATORE Code::Blocks 8.02

INSTALLAZIONE E UTILIZZO DEL COMPILATORE Code::Blocks 8.02 INSTALLAZIONE E UTILIZZO DEL COMPILATORE Code::Blocks 8.02 Download Si può scaricare gratuitamente la versione per il proprio sistema operativo (Windows, MacOS, Linux) dal sito: http://www.codeblocks.org

Dettagli

Gestione Email Gruppo RAS Carrozzerie Convenzionate

Gestione Email Gruppo RAS Carrozzerie Convenzionate Email Ras - CARROZZIERI Pag. 1 di 17 Gestione Email Gruppo RAS Carrozzerie Convenzionate Notizie Generali Email Ras - CARROZZIERI Pag. 2 di 17 1.1 Protocollo Gruppo RAS Questo opuscolo e riferito al Protocollo

Dettagli

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA Manuale Utente Linux Debian, Fedora, Ubuntu www.ondacommunication.com Chiavet ta Internet MT503HSA Guida rapida sistema operativo LINUX V 1.1 33080, Roveredo in Piano (PN)

Dettagli

Guida alla configurazione della posta elettronica. bassanonet.com

Guida alla configurazione della posta elettronica. bassanonet.com Guida alla configurazione della posta elettronica bassanonet.com 02 Guida alla configurazione della posta elettronica I programmi di posta elettronica consentono di gestire una o più caselle e-mail in

Dettagli

ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA

ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA Avvio di Atlas 2.x sul server CONTESTO La macchina deve rispecchiare le seguenti caratteristiche MINIME di sistema: Valori MINIMI per Server di TC con 10 postazioni d'esame

Dettagli

How to Develop Accessible Linux Applications

How to Develop Accessible Linux Applications How to Develop Accessible Linux Applications Sharon Snider Copyright 2002 IBM Corporation v1.1, 2002-05-03 Diario delle Revisioni Revisione v1.1 2002-05-03 Revisionato da: sds Convertito in DocBook XML

Dettagli

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A Leggere attentamente questo manuale prima dell utilizzo e conservarlo per consultazioni future Via Don Arrigoni, 5 24020 Rovetta

Dettagli

Il compilatore Dev-C++

Il compilatore Dev-C++ Il compilatore Dev-C++ A cura del dott. Marco Cesati 1 Il compilatore Dev-C++ Compilatore per Windows: http://www.bloodshed.net/devcpp.html Installazione Configurazione Utilizzazione 2 1 Requisiti di sistema

Dettagli

Documentazione Servizio SMS WEB. Versione 1.0

Documentazione Servizio SMS WEB. Versione 1.0 Documentazione Servizio SMS WEB Versione 1.0 1 Contenuti 1 INTRODUZIONE...5 1.1 MULTILANGUAGE...5 2 MESSAGGI...7 2.1 MESSAGGI...7 2.1.1 INVIO SINGOLO SMS...7 2.1.2 INVIO MULTIPLO SMS...9 2.1.3 INVIO MMS

Dettagli

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO Precisione del riconoscimento Velocità di riconoscimento Configurazione del sistema Correzione Regolazione della

Dettagli

Gestione posta elettronica (versione 1.1)

Gestione posta elettronica (versione 1.1) Gestione posta elettronica (versione 1.1) Premessa La presente guida illustra le fasi da seguire per una corretta gestione della posta elettronica ai fini della protocollazione in entrata delle mail (o

Dettagli

Guida rapida di IBM SPSS Statistics 20

Guida rapida di IBM SPSS Statistics 20 Guida rapida di IBM SPSS Statistics 20 Nota: Prima di utilizzare queste informazioni e il relativo prodotto, leggere le informazioni generali disponibili in Note legali a pag. 162. Questa versione si applica

Dettagli

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO...

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO... Modulo A Programmiamo in Pascal Unità didattiche 1. Installiamo il Dev-Pascal 2. Il programma e le variabili 3. Input dei dati 4. Utilizziamo gli operatori matematici e commentiamo il codice COSA IMPAREREMO...

Dettagli

Dipartimento del Tesoro

Dipartimento del Tesoro Dipartimento del Tesoro POWER POINT AVANZATO Indice 1 PROGETTAZIONE DELL ASPETTO...3 1.2 VISUALIZZARE GLI SCHEMI...4 1.3 CONTROLLARE L ASPETTO DELLE DIAPOSITIVE CON GLI SCHEMI...5 1.4 SALVARE UN MODELLO...6

Dettagli

WEB Conference, mini howto

WEB Conference, mini howto Prerequisiti: WEB Conference, mini howto Per potersi collegare o creare una web conference è necessario: 1) Avere un pc con sistema operativo Windows XP o vista (windows 7 non e' ancora certificato ma

Dettagli

1. FileZilla: installazione

1. FileZilla: installazione 1. FileZilla: installazione Dopo aver scaricato e salvato (sezione Download >Software Open Source > Internet/Reti > FileZilla_3.0.4.1_win32- setup.exe) l installer del nostro client FTP sul proprio computer

Dettagli

Cross Software ltd Malta Pro.Sy.T Srl. Il gestionale come l'avete sempre sognato... Pag. 1

Cross Software ltd Malta Pro.Sy.T Srl. Il gestionale come l'avete sempre sognato... Pag. 1 Il gestionale come l'avete sempre sognato... Pag. 1 Le funzionalità di X-Cross La sofisticata tecnologia di CrossModel, oltre a permettere di lavorare in Internet come nel proprio ufficio e ad avere una

Dettagli

Import Dati Release 4.0

Import Dati Release 4.0 Piattaforma Applicativa Gestionale Import Dati Release 4.0 COPYRIGHT 2000-2005 by ZUCCHETTI S.p.A. Tutti i diritti sono riservati.questa pubblicazione contiene informazioni protette da copyright. Nessuna

Dettagli

NetMonitor. Micro guida all uso per la versione 1.2.0 di NetMonitor

NetMonitor. Micro guida all uso per la versione 1.2.0 di NetMonitor NetMonitor Micro guida all uso per la versione 1.2.0 di NetMonitor Cos è NetMonitor? NetMonitor è un piccolo software per il monitoraggio dei dispositivi in rete. Permette di avere una panoramica sui dispositivi

Dettagli

Invio di SMS con FOCUS 10

Invio di SMS con FOCUS 10 Sommario I Sommario 1 1 2 Attivazione del servizio 1 3 Server e-service 3 4 Scheda anagrafica 4 4.1 Occhiale... pronto 7 4.2 Fornitura... LAC pronta 9 4.3 Invio SMS... da Carico diretto 10 5 Videoscrittura

Dettagli

Lezione su Informatica di Base

Lezione su Informatica di Base Lezione su Informatica di Base Esplora Risorse, Gestione Cartelle, Alcuni tasti di scelta Rapida Domenico Capano D.C. Viterbo: Lunedì 21 Novembre 2005 Indice Una nota su questa lezione...4 Introduzione:

Dettagli

SIMATIC FM 351. Getting Started Edizione 02/2000

SIMATIC FM 351. Getting Started Edizione 02/2000 SIATIC F 351 Getting Started Edizione 02/2000 Le presenti informazioni guidano l utente, sulla base di un esempio concreto articolato in cinque fasi, nell esecuzione della messa in servizio fino ad ottenere

Dettagli

Ultimo aggiornamento.: 18/02/2006 Pagina 1 di 25

Ultimo aggiornamento.: 18/02/2006 Pagina 1 di 25 Introduzione al programma POWERPOINT Ultimo aggiornamento.: 18/02/2006 Pagina 1 di 25 Introduzione al programma POWERPOINT 1 1 Introduzione al programma 3 2 La prima volta con Powerpoint 3 3 Visualizzazione

Dettagli

Manuale installazione DiKe Util

Manuale installazione DiKe Util Manuale installazione DiKe Util Andare sul sito Internet: www.firma.infocert.it Cliccare su software nella sezione rossa INSTALLAZIONE: comparirà la seguente pagina 1 Selezionare, nel menu di sinistra,

Dettagli

HORIZON SQL PREVENTIVO

HORIZON SQL PREVENTIVO 1/7 HORIZON SQL PREVENTIVO Preventivo... 1 Modalità di composizione del testo... 4 Dettaglia ogni singola prestazione... 4 Dettaglia ogni singola prestazione raggruppando gli allegati... 4 Raggruppa per

Dettagli

Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB

Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB Alex Gotev 1 Contenuti Che cos'è Puppy Linux? Come posso averlo? Come si avvia? Che programmi include? Installazione su Chiavetta USB Domande

Dettagli

Guida alla scansione su FTP

Guida alla scansione su FTP Guida alla scansione su FTP Per ottenere informazioni di base sulla rete e sulle funzionalità di rete avanzate della macchina Brother, consultare la uu Guida dell'utente in rete. Per ottenere informazioni

Dettagli

Configuration Managment Configurare EC2 su AWS. Tutorial. Configuration Managment. Configurare il servizio EC2 su AWS. Pagina 1

Configuration Managment Configurare EC2 su AWS. Tutorial. Configuration Managment. Configurare il servizio EC2 su AWS. Pagina 1 Tutorial Configuration Managment Configurare il servizio EC2 su AWS Pagina 1 Sommario 1. INTRODUZIONE... 3 2. PROGRAMMI NECESSARI... 4 3. PANNELLO DI CONTROLLO... 5 4. CONFIGURARE E LANCIARE UN ISTANZA...

Dettagli

Manuale Software. www.smsend.it

Manuale Software. www.smsend.it Manuale Software www.smsend.it 1 INTRODUZIONE 3 Multilanguage 4 PANNELLO DI CONTROLLO 5 Start page 6 Profilo 7 Ordini 8 Acquista Ricarica 9 Coupon AdWords 10 Pec e Domini 11 MESSAGGI 12 Invio singolo sms

Dettagli

guida all'utilizzo del software

guida all'utilizzo del software guida all'utilizzo del software Il software Gestione Lido è un programma molto semplice e veloce che permette a gestori e proprietari di stabilimenti balneari di semplificare la gestione quotidiana dell?attività

Dettagli

INTERPUMP GROUP SPA-VIA E. FERMI 25 42040 S.ILARIO (RE) http: //www.interpumpgroup.it

INTERPUMP GROUP SPA-VIA E. FERMI 25 42040 S.ILARIO (RE) http: //www.interpumpgroup.it PROCEDURA E-COMMERCE BUSINESS TO BUSINESS Guida alla Compilazione di un ordine INTERPUMP GROUP SPA-VIA E. FERMI 25 42040 S.ILARIO (RE) http: //www.interpumpgroup.it INDICE 1. Autenticazione del nome utente

Dettagli

Sviluppo di Excel base in Farmacia applicato al monitoraggio dei consumi di materiali sanitari

Sviluppo di Excel base in Farmacia applicato al monitoraggio dei consumi di materiali sanitari Sistema Regionale ECM Pagina 1 di 7 1 Sviluppo di Excel base in Farmacia applicato al monitoraggio dei consumi di materiali sanitari 1. Presentazione: L evento, destinato alle figure professionali di Tecnici

Dettagli

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore)

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Autore: Matteo Veroni Email: matver87@gmail.com Sito web: matteoveroni@altervista.org Fonti consultate: http://openmeetings.apache.org/

Dettagli

Uso della Guida Informazioni sulle funzioni della Guida incorporate Uso della Guida Uso della finestra Come fare per Uso di altre funzioni di supporto

Uso della Guida Informazioni sulle funzioni della Guida incorporate Uso della Guida Uso della finestra Come fare per Uso di altre funzioni di supporto Uso della Guida Informazioni sulle funzioni della Guida incorporate Uso della Guida Uso della finestra Come fare per Uso di altre funzioni di supporto Informazioni sulle funzioni della Guida incorporate

Dettagli

Dev C++ Prerequisiti. Note di utilizzo. Utilizzo di Windows Effettuare il download da Internet Compilazione di un programma

Dev C++ Prerequisiti. Note di utilizzo. Utilizzo di Windows Effettuare il download da Internet Compilazione di un programma Dev C++ Note di utilizzo 1 Prerequisiti Utilizzo di Windows Effettuare il download da Internet Compilazione di un programma 2 1 Introduzione Lo scopo di queste note è quello di diffondere la conoscenza

Dettagli

Guida rapida. Cos è GeoGebra? Notizie in pillole

Guida rapida. Cos è GeoGebra? Notizie in pillole Guida rapida Cos è GeoGebra? Un pacchetto completo di software di matematica dinamica Dedicato all apprendimento e all insegnamento a qualsiasi livello scolastico Riunisce geometria, algebra, tabelle,

Dettagli

CREAZIONE E INVIO OFFERTA DI APPALTO DA FORNITORE

CREAZIONE E INVIO OFFERTA DI APPALTO DA FORNITORE CREAZIONE E INVIO OFFERTA DI APPALTO DA FORNITORE 1 SOMMARIO 1 OBIETTIVI DEL DOCUMENTO...3 2 OFFERTA DEL FORNITORE...4 2.1 LOG ON...4 2.2 PAGINA INIZIALE...4 2.3 CREAZIONE OFFERTA...6 2.4 ACCESSO AL DOCUMENTALE...8

Dettagli

Client PEC Quadra Guida Utente

Client PEC Quadra Guida Utente Client PEC Quadra Guida Utente Versione 3.2 Guida Utente all uso di Client PEC Quadra Sommario Premessa... 3 Cos è la Posta Elettronica Certificata... 4 1.1 Come funziona la PEC... 4 1.2 Ricevuta di Accettazione...

Dettagli

Manuale di installazione e d uso

Manuale di installazione e d uso Manuale di installazione e d uso 1 Indice Installazione del POS pag. 2 Funzionalità di Base - POS Sagem - Accesso Operatore pag. 2 - Leggere una Card/braccialetto Cliente con il lettore di prossimità TeliumPass

Dettagli

LA POSTA ELETTRONICA

LA POSTA ELETTRONICA LA POSTA ELETTRONICA Nella vita ordinaria ci sono due modi principali di gestire la propria corrispondenza o tramite un fermo posta, creandosi una propria casella postale presso l ufficio P:T., oppure

Dettagli