Rendering. Visione Artificiale - 11 dicembre Agenda (1 di 2) - Rendering Real-Time e non Real Time. - Ambienti di moodellazione non Real Time

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Rendering. Visione Artificiale - 11 dicembre 2008. Agenda (1 di 2) - Rendering Real-Time e non Real Time. - Ambienti di moodellazione non Real Time"

Transcript

1 Rendering Visione Artificiale - 11 dicembre /02/2008 Agenda (1 di 2) - Rendering Real-Time e non Real Time - Ambienti di moodellazione non Real Time 3D Studio MAX Maya Ambienti OpenSource: Blender e Wings 3D - L approccio al rendering non Real Time - Principali vantaggi del rendering non Real Time Mesh Smooth Rich Internet Applications Interactive - Svantaggi del rendering non Real Time 11/12/08 Visione Artificiale 2

2 Agenda (2 di 2) 11/12/08 Visione Artificiale 3 Rendering RT e non RT (1 di 3) Storicamente la CG è un ambito in cui per ottenere effetti tridimensionali notevoli era imperativo operare in un contesto non RT. Nel mondo della CG, la conquista dell elaborazione RT è estremamente recente e non ancora del tutto ultimata. Solo da un decennio (circa) si sperimenta la possibilità di renderizzare ambienti 3D in tempo reale, o quantomeno in intervalli di tempo inferiori al minuto. 4

3 Rendering RT e non RT (2 di 3) La prima elaborazione 3D invece risale al 1967: simulazione della cabina di pilotaggio di un Boeing. Le simulazioni di sistemi sono state l unica applicazione della grafica 3D per circa un decennio. La LucasArt segna l ingresso della grafica 3D nel cinema nel 1980 con L impero colpisce ancora. Si tratta però di brevi rendering di oggetti ed esplosioni, la maggior parte degli effetti speciali è ancora realizzata con tecniche classiche. 5 Rendering RT e non RT (3 di 3) Nello stesso periodo anche l industria dei videogames scopre la grafica 3D, con MS Flight Simulator (1982) e Dragon s Lair (1983). Il primo film con apprezzabili effetti 3D è Chi ha incastrato Roger Rabbit nel 1988 Doom è rilasciato per PC nel 1993 Il primo film interamente in 3D è Toy Story del 1995 OpenGL risale al Il primo HW dedicato per rendering 3D RT è la PlayStation nel 1994 uscita insieme ai primi giochi full 3D: Resident Evil e SoulEdge. 6

4 Ambienti di sviluppo non Real Time Lo stato dell arte per i prodotti commerciali è pressoché identico. Discreet 3D Studio Max (Autodesk) Alias/WaveFront Maya (Autodesk) SoftImage XSI NewTek LightWave Maxxon Cinema 4D - Esistono anche soluzioni OpenSource.? Blender (http://www.blender.it/) Wings 3D (http://www.wings3d.com/) 7 Vediamo alcuni esempi... 8

5 Approccio allo sviluppo non Real Time Due contesti applicativi: - Rendering fotorealistici - Rendering di elementi non fotorealistici Non essendo presenti vincoli temporali, spesso si suddivide il lavoro in: - Redazione di uno storyboard - Suddivisione del progetto in elementi - Modellazione di elementi 3D - Post-produzione 9 Vantaggi del rendering non Real Time (1 di 2) MeshSmooth conferisce un aspetto più dolce ai modelli. 10

6 Vantaggi del rendering non Real Time (1 di 2) MeshSmooth conferisce un aspetto più dolce ai modelli. Particle Systems simulazione di effetti ambientali 11 Vantaggi del rendering non Real Time (1 di 2) MeshSmooth conferisce un aspetto più dolce ai modelli. Particle Systems simulazione di effetti ambientali Radiosity gestione avanzata di luci ed ombre 12

7 Vantaggi del rendering non Real Time (1 di 2) MeshSmooth conferisce un aspetto più dolce ai modelli. Particle Systems simulazione di effetti ambientali Radiosity gestione avanzata di luci ed ombre Complex Materials and Chaustics definizione di effetti di rifrazione/riflessione con materiali complessi quali vetro, metallo, plastica, ecc. 13 Vantaggi del rendering non Real Time (2 di 2) HDRI e Raytracing utilizzo di modelli accurati della luca ambientale, mediante rappresentazione a particelle di fotoni. 14

8 Vantaggi del rendering non Real Time (2 di 2) 15 Vantaggi del rendering non Real Time (2 di 2) HDRI e Raytracing utilizzo di modelli accurati della luca ambientale, mediante rappresentazione a particelle di fotoni. Dynamics simulazioni di effetti fisici quali caduta di oggetti, ma anche peli e capelli 16

9 Vantaggi del rendering non Real Time (2 di 2) 17 Svantaggi del rendering non Real Time Assenza di feedback Non si può avere un feedback immediato sui cambiamenti apportati alla scena o ai modelli. Si deve aspettare che il rendering termini oppure eseguire dei rendering a bassa risoluzione solamente di parti della scena. Interazione nulla Non è possibile implementare un tipo di interazione con gli utenti che modifiche l ambiente renderizzato in base alle loro scelte, a meno di barare. 18

10 Quanto si vuole aspettare? La condizione di bottleneck si verifica sotto due aspetti Bottleneck dei tempi di calcolo I calcoli richiesti per il rendering della scena, nonostante la presenza di CPU sempre più veloci e processori grafici integrati, non risulta accettabile. In alcuni casi si parla addirittura di giorni oppure settimane. Bottleneck della memoria Spesso la RAM e la memoria virtuale non sono sufficienti a contenere l esplosione di poligoni derivante dalla conversione delle scene in triangoli per il rendering. Anche il calcolo delle interazioni tra le varie particelle (collisioni) o di queste con deflettori e forze, può creare una situazione di questo tipo. 19 Break!! 20

11 Come funzionano i videogames? L approccio adottato dalle tecniche di rendering non Real Time è troppo complesso e computazionalmente intrattabile per prodotti che hanno forti requisiti in termini di interattività. Videogames in 1/25 di secondo il PC deve calcolare: - Intelligenza artificiale del gioco - Eventuali interazioni con la scheda di rete - Caricamento di dati da disco - Risultati di simulazioni fisiche - Rendering del frame corrente Come fare? 21 Graphic Processor Unit Unità dedicata alle operazioni di rendering, presente sulla scheda grafica. Architettura fortemente dedicata, studiata per le elaborazioni 3D. Sviluppata per garantire flessibilità Implementa la cosiddetta pipeline di rendering. 22

12 Graphic Processor Unit Vertici ed Attributi Vertex Operations Rasterization Fragment Operations Frame Buffer GPU 23 GPGPU L introduzione di moduli programmabili (gli shader) nell architettura era motivata dalla necessità di implementare modelli di illuminazione avanzati. I moduli di shader sono unità SIMD Si tratta di unità estremamente flessibili, talmente flessibili che è possibile sfruttare dei trucchi per effettuare elaborazioni di carattere generale Questa tecnica nasce come un hack nel 2001, ma si è consolidata negli anni... 24

13 nvidia CUDA Computer Unified Device Architecture, sviluppata da nvidia per supportare le elaborazioni di tipo General Purpose su scheda grafica. Un unico device di accelerazione a supporto del processore, ma.....rimane una soluzione nata per la grafica 3D, quindi lo speedup è tanto maggiore quanto gli algoritmi rispettano certi requisiti: - Località dei dati - Assenza di Branching - Trasferimenti da e per la memoria limitati qualche idea di algoritmi di Visione Artificiale che si prestano bene? 25 CUDA per Computer Vision - Operazioni Puntuali? - Filtri di smoothing? - Filtri di de-noising? - Trasformata di Hough? - Flusso Ottico? 26

14 Conclusioni Di fatto si dispone di un sistema di calcolo parallelo estremamente low cost..... a fronte di una curva di apprendimento non banale.. CUDA rimuove la necessità di conoscere l architettura della pipeline di rendering, ma è sempre necessario imparare un nuovo linguaggio di programmazione....anche se è un derivato del C. Fortunatamente il 9 dicembre sono state rilasciate le specifiche OpenCL forse le cose stanno migliorando. 27 Domande? 28

15 Proposte di Tesi..maggiori informazioni su 29

Fondamenti di Grafica Tridimensionale

Fondamenti di Grafica Tridimensionale Fondamenti di Grafica Tridimensionale La Pipeline Grafica Marco Di Benedetto marco.dibenedetto@isti.cnr.it Visualizzazione dell Informazione noi siamo qui Informazione mondo reale (es: 3D scans) creazione

Dettagli

Introduzione alla GPGPU Corso di sviluppo Nvidia CUDATM. Davide Barbieri

Introduzione alla GPGPU Corso di sviluppo Nvidia CUDATM. Davide Barbieri Introduzione alla GPGPU Corso di sviluppo Nvidia CUDATM Davide Barbieri Contatti skype: davbar86 mail: davide.barbieri@ghostshark.it Panoramica corso Introduzione al mondo delle GPU Modello GPGPU Nvidia

Dettagli

Lezione1. Cos è la computer grafica. Lezione del 10 Marzo 2010. Michele Antolini Dipartimento di Ingegneria Meccanica Politecnico di Milano

Lezione1. Cos è la computer grafica. Lezione del 10 Marzo 2010. Michele Antolini Dipartimento di Ingegneria Meccanica Politecnico di Milano Lezione1 Informatica Grafica Cos è la computer grafica Lezione del 10 Marzo 2010 Grafica OpenGL vs Direct Dipartimento di Ingegneria Meccanica Politecnico di Milano 1.1 Tubo a Raggi Catodici Cathode Ray

Dettagli

Introduzione alla Computer Graphics

Introduzione alla Computer Graphics Introduzione alla Computer Graphics Informatica Grafica CdLS a ciclo unico in Ingegneria Edile-Architettura a.a. 2008/09 Computer Graphics e Image Processing Image processing Insieme di teorie ed algoritmi

Dettagli

Pipeline di rendering. Pipeline di rendering. Outline. Grafica off-line vs Grafica real-time

Pipeline di rendering. Pipeline di rendering. Outline. Grafica off-line vs Grafica real-time Pipeline di rendering Davide Gadia Corso di Programmazione Grafica per il Tempo Reale Laurea Magistrale in Informatica per la Comunicazione a.a. 2013/2014 Outline Grafica off-line vs Grafica real-time

Dettagli

Benvenuti in Maya 7 e nel mondo della Computer

Benvenuti in Maya 7 e nel mondo della Computer Introduzione Benvenuti in Maya 7 e nel mondo della Computer Generated Imagery (CGI). Indipendentemente dal fatto che il lettore sia un principiante delle immagini 3D o un esperto di altre applicazioni

Dettagli

Pipeline di rendering

Pipeline di rendering Pipeline di rendering Davide Gadia Corso di Programmazione Grafica per il Tempo Reale Laurea Magistrale in Informatica per la Comunicazione a.a. 2012/2013 Outline Grafica off-line vs Grafica real-time

Dettagli

LA SIMULAZIONE E LA COMUNICAZIONE DEL PROGETTO ILLUMINOTECNICO: IL CASO DI PALAZZO MADAMA IN TORINO

LA SIMULAZIONE E LA COMUNICAZIONE DEL PROGETTO ILLUMINOTECNICO: IL CASO DI PALAZZO MADAMA IN TORINO Politecnico di Torino,, Facoltà di Architettura - Dipartimento di Energetica Virtuality 2002 Annual Virtual Reality Conference - 2 Convegno MIMOS Torino 28-29 ottobre LA SIMULAZIONE E LA COMUNICAZIONE

Dettagli

Fondamenti di Computer Graphics

Fondamenti di Computer Graphics Fondamenti di Computer Graphics Andrea Giachetti Department of Computer Science, University of Verona, Italy andrea.giachetti@univr.it 1 Il corso Simile al corso tenuto nella laurea triennale, solo teoria,

Dettagli

Grafica Real-Time, Hardware Grafico e Linguaggi di Shading. Alessandro Martinelli

Grafica Real-Time, Hardware Grafico e Linguaggi di Shading. Alessandro Martinelli Grafica Real-Time, Hardware Grafico e Linguaggi di Shading Alessandro Martinelli Grafica Real Time Il concetto di 'Real Time' in ambito grafico ha una valenza molto particolare: Fino agli anni '80, solo

Dettagli

CINEMA 4D. I punti chiave di CINEMA 4D

CINEMA 4D. I punti chiave di CINEMA 4D CINEMA 4D CINEMA 4D è il software per la modellazione 3D, il rendering e l'animazione prodotto da MAXON, società del Gruppo Nemetschek che può vantare 25 anni di esperienza nel settore della computer grafica

Dettagli

Benvenuti a Maya Introduzione alla grafica 3D e al mondo

Benvenuti a Maya Introduzione alla grafica 3D e al mondo Introduzione Benvenuti a Maya Introduzione alla grafica 3D e al mondo della Computer Graphics. Questo volume introduttivo, dedicato indifferentemente a coloro che affrontano per la prima volta il mondo

Dettagli

Capitolo 8 Rendering Globale. Dal modello locale ai modelli globali. Cap. 8 - Contenuti. Rendering Locale. Sezione 8.1. Limitazioni del modello locale

Capitolo 8 Rendering Globale. Dal modello locale ai modelli globali. Cap. 8 - Contenuti. Rendering Locale. Sezione 8.1. Limitazioni del modello locale Cap. 8 - Contenuti Capitolo 8 Rendering Globale 8.1 Dal modello locale ai modelli globali Limitazioni del modello locale, effetti globale e modi per approssimarli in un contesto locale 8.2 Ray-tracing

Dettagli

Grafica 3D per i beni culturali: 3D and rendering. Lezione 2: 23 Febbraio 2011

Grafica 3D per i beni culturali: 3D and rendering. Lezione 2: 23 Febbraio 2011 Grafica 3D per i beni culturali: 3D and rendering Lezione 2: 23 Febbraio 2011 1 Info pratiche Lezioni: Martedì 10.00-12.00 Lab H Mercoledì 12.00-14.00 (!) Lab M Ricevimento su appuntamento (vedi contatti)

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SIENA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SIENA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SIENA FACOLTÀ DI INGEGNERIA Corso di Laurea Specialistica in Ingegneria Informatica, orientamento Robotica ed Automazione Tesi di Laurea Interazione Visuo-Aptica con Oggetti Deformabili

Dettagli

Introduzione. La grafica al calcolatore. Schema di una applicazione grafica. Strumenti software della grafica al calcolatore.

Introduzione. La grafica al calcolatore. Schema di una applicazione grafica. Strumenti software della grafica al calcolatore. Introduzione Dove si cerca di inquadrare l argomento del corso, dando una possibile definizione di grafica al calcolatore, delineandone brevemente i paradigmi, introducendo la struttura tipica di una applicazione

Dettagli

3D e Realtà Virtuale

3D e Realtà Virtuale 3D e Realtà Virtuale Modello 3D La costruzione di un modello 3D, così come la realizzazione di un plastico tradizionale, necessita di grande precisione e attenzione conoscitiva. Tale modello convoglia

Dettagli

Modelli 3D: come ottenerli

Modelli 3D: come ottenerli Come tutti gli asset, possible aquistarli Modellazione digitale manuale Lavoro dei modellatori digitali 2D concept artist 2D concepts / Sketches 3D modeller (modellatore digitale 3D) 3D low poly mesh 2015/2016

Dettagli

Realizzare la VR: i software. Piattaforme per la VR: VRML. Il più diffuso: VRML (Virtual Reality Modeling Language)

Realizzare la VR: i software. Piattaforme per la VR: VRML. Il più diffuso: VRML (Virtual Reality Modeling Language) Lezione 5.1 Realizzare la VR: i software Piattaforme per la VR: VRML Il più diffuso: VRML (Virtual Reality Modeling Language) Rappresentazioni 3D interattive anche per web Rendering di poligoni tridimensionali

Dettagli

Crea le tue foto con KeyShot. Semplice, fantastico, veloce. 1 passo - Importa il modello CAD. 2 passo Assegna i materiali

Crea le tue foto con KeyShot. Semplice, fantastico, veloce. 1 passo - Importa il modello CAD. 2 passo Assegna i materiali Crea le tue foto con KeyShot. Semplice, fantastico, veloce. KeyShot è il primo programma di rendering fotorealistico interattivo in raytracing con illuminazione globale che si comporta come una macchina

Dettagli

Daniele Pantaleo. Daniele Pantaleo, Blender Tutorial: 2ª parte Cagliari, 25 Ottobre 2008

Daniele Pantaleo. Daniele Pantaleo, Blender Tutorial: 2ª parte Cagliari, 25 Ottobre 2008 LBlender Tutorial: 2ª parte o Daniele Pantaleo 1 Percorso 1) Introduzione e teoria; (20 ) 2) Pratica e presentazione di immagini realizzate dagli utenti; (10 ) 3) Domande. (10 ) 2 Introduzione Il motore

Dettagli

Realtà Virtuali Prof. Raffaella Folgieri, aa 2013/2014. Realizzare la VR: i software

Realtà Virtuali Prof. Raffaella Folgieri, aa 2013/2014. Realizzare la VR: i software Realtà Virtuali Prof. Raffaella Folgieri, aa 2013/2014 Realizzare la VR: i software Piattaforme per la VR: VRML Il più diffuso: VRML (Virtual Reality Modeling Language) Rappresentazioni 3D interattive

Dettagli

Grafica al calcolatore - Computer Graphics

Grafica al calcolatore - Computer Graphics Grafica al calcolatore - Computer Graphics 7 Pipeline di rasterizzazione 23/11/13 Grafica 2013 1 Rasterization pipeline Sappiamo implementare ray casting (o ray tracing). Abbiamo tuttavia già visto che

Dettagli

WebGL. Lezione 18: 15 Maggio 2014

WebGL. Lezione 18: 15 Maggio 2014 WebGL Lezione 18: 15 Maggio 2014 Cronologia: Grafica 3D nell Hardware In principio (giurassico informatico) postazioni specializzate La Silicon Graphics si afferma come produttrice di workstation grafiche

Dettagli

AMBIENTE VIRTUALE. Moduli logici di un Ambiente Virtuale. Modellazione. Management Rendering Interazione. Sintesi. Comportamenti.

AMBIENTE VIRTUALE. Moduli logici di un Ambiente Virtuale. Modellazione. Management Rendering Interazione. Sintesi. Comportamenti. Moduli logici di un Ambiente Virtuale Sintesi Campionamento Comportamenti Proprietà AMBIENTE VIRTUALE Management Rendering Interazione UTENTE È il processo che porta alla descrizione di un oggetto (modello),

Dettagli

Rendering & ray tracing. Implementazione e applicazione pratica

Rendering & ray tracing. Implementazione e applicazione pratica Rendering & ray tracing Implementazione e applicazione pratica Che cos e CG(computer graphics)? Quando si parla di CG si intendono immagini, o video creati al computer. CG e una branca dell informatica

Dettagli

Modelli 3D: come ottenerli

Modelli 3D: come ottenerli Modellazione digitale manuale Lavoro dei modellatori digitali 2D concept artist 2D concepts / Sketches 3D modeller (modellatore digitale 3D) 3D low poly mesh Tecniche di modellazione digitale di modelli

Dettagli

Storia della Computer Graphics

Storia della Computer Graphics Storia della Computer Graphics Docente: Prof.ssa Francesca Perla A cura di: Giuseppe Di Nucci Marialuisa Falanga Giulia Monaco Pinella Pedullà Anno Accademico 2005/2006 Computer Graphics L incredibile

Dettagli

Percorso Video Game. Percorsi per la Laurea Magistrale in Informatica. Obiettivi generali. Sbocchi professionali

Percorso Video Game. Percorsi per la Laurea Magistrale in Informatica. Obiettivi generali. Sbocchi professionali Percorsi per la Laurea Magistrale in Informatica Percorso Video Game Docenti di riferimento: Dr. Dario Maggiorini, Dr. Laura Anna Ripamonti Sede di erogazione: Milano Obiettivi generali Il mercato dei

Dettagli

Introduzione a 3ds Max

Introduzione a 3ds Max 3 Capitolo 1 Introduzione a 3ds Max 3ds Max è ad oggi uno dei più diffusi e dei più potenti software per la creazione di rendering tridimensionali in qualsiasi ambito, dall architettura al design, dalla

Dettagli

Lezione 19: Grafica in tempo reale. I problemi del Real Time. I problemi del Real Time. I problemi del Real Time. I problemi del Real Time

Lezione 19: Grafica in tempo reale. I problemi del Real Time. I problemi del Real Time. I problemi del Real Time. I problemi del Real Time I problemi del Real Time Lezione 19: Grafica in tempo reale Come visto nelle precedenti lezioni, i calcoli necessari a generare immagini 3D sono numerosi e complessi. I programmi di grafica 3D impiegano

Dettagli

La Pipeline Grafica. Vediamo come avviene il rendering, ovvero la visualizzazione di oggetti. Introduzione. La Pipeline Grafica.

La Pipeline Grafica. Vediamo come avviene il rendering, ovvero la visualizzazione di oggetti. Introduzione. La Pipeline Grafica. La Pipeline Grafica Vediamo come avviene il rendering, ovvero la visualizzazione di oggetti. Introduzione La Pipeline Grafica Spazio vista Spazio 3D-screen Shading Rasterizzazione Rimozione delle facce

Dettagli

Più veloce di quello che immagini. Il software professionale per l arredamento di interni. I.P.

Più veloce di quello che immagini. Il software professionale per l arredamento di interni. I.P. Più veloce di quello che immagini Il software professionale per l arredamento di interni. I.P. InteriCAD Lite è un programma per progettazione d interni 3D rivolto ai professionisti che operano nel campo

Dettagli

Dalla Sfera a Luigi del film Cars L Algoritmo di Ray Tracing

Dalla Sfera a Luigi del film Cars L Algoritmo di Ray Tracing Dalla Sfera a Luigi del film Cars L Algoritmo di Ray Tracing Ing. Federico Bergenti E-mail federico.bergenti@unipr.it Telefono +39 0521 90 6929 Sintesi di Immagini Digitali Generazione automatica di immagini

Dettagli

Il Porto Virtuale. Modello 3D del Porto di Genova. Prof. Alessandro De Gloria. Università degli Studi di Genova

Il Porto Virtuale. Modello 3D del Porto di Genova. Prof. Alessandro De Gloria. Università degli Studi di Genova Il Porto Virtuale Modello 3D del Porto di Genova Prof. Alessandro De Gloria Sommario Chi siamo presentazione Laboratorio ELIOS Il progetto porto virtuale Modello 3D Filmato virtuale Sviluppi futuri Nuovi

Dettagli

La nascita di un corto

La nascita di un corto La nascita di un corto Short Animated Movie in 3D Vertici Modellazione Modellare significa disegnare nello spazio 3D ciò che prima è stato progettato. Lati Una mesh è un reticolo poligonale che definisce

Dettagli

AMBIENTE VIRTUALE UTENTE

AMBIENTE VIRTUALE UTENTE Moduli logici di un Ambiente Virtuale Sintesi Campionamento Comportamenti Proprietà AMBIENTE VIRTUALE Management Rendering Interazione UTENTE È il processo che porta alla descrizione di un oggetto (modello),

Dettagli

Programma Corso Game Design

Programma Corso Game Design Programma Corso Game Design Corso per diventare sviluppatore di videogames Game Development e Game designer - Miriamo a realizzare non solo un corso di design e programmazione ma anche a sviluppare nell

Dettagli

Livello di approfondimento della lezione. Texture mapping di solito spiegato in corsi di CG di base

Livello di approfondimento della lezione. Texture mapping di solito spiegato in corsi di CG di base Texture mapping Davide Gadia, Daniele Marini Corso di Programmazione Grafica per il Tempo Reale Laurea Magistrale in Informatica per la Comunicazione a.a. 2013/2014 Livello di approfondimento della lezione

Dettagli

Computer Graphics. 3D Rendering. Digital representation of 3D objects. Scena 3D rendering image. Geometry of a 3D object. 3D Model

Computer Graphics. 3D Rendering. Digital representation of 3D objects. Scena 3D rendering image. Geometry of a 3D object. 3D Model Computer Graphics 3D Rendering Università dell Insubria Digital representation of 3D objects Facoltà di Scienze MFN di Varese Corso di Laurea in Informatica Anno Accademico 2014/15 Scena 3D rendering image

Dettagli

È possibile caratterizzare un percorso formativo per gli studenti sulla base di due aree di specializzazione (indirizzi):

È possibile caratterizzare un percorso formativo per gli studenti sulla base di due aree di specializzazione (indirizzi): Percorsi per la Laurea Magistrale in Informatica Percorso Video Game Docenti di riferimento: Dario Maggiorini, Laura Anna Ripamonti Sede di erogazione: Milano LIKE THIS! Obiettivi generali Il mercato dei

Dettagli

Introduzione alla Grafica 3D

Introduzione alla Grafica 3D Informatica Grafica per le arti Introduzione alla Grafica 3D La realizzazione di grafica tridimensionale e' un processo molto complicato che richiede notevole potenza di calcolo. Generare un'immagine tridimensionale

Dettagli

STUDIO DEL MOTORE GRAFICO OGRE 3D PER L'INTEGRAZIONE DI UNO SHADER DI GESTIONE DELL'ILLUMINAZIONE

STUDIO DEL MOTORE GRAFICO OGRE 3D PER L'INTEGRAZIONE DI UNO SHADER DI GESTIONE DELL'ILLUMINAZIONE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO FACOLTÀ DI: Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali CORSO DI LAUREA IN: Comunicazione Digitale STUDIO DEL MOTORE GRAFICO OGRE 3D PER L'INTEGRAZIONE DI UNO SHADER DI GESTIONE

Dettagli

Calcolo numerico e programmazione. Sistemi operativi

Calcolo numerico e programmazione. Sistemi operativi Calcolo numerico e programmazione Sistemi operativi Tullio Facchinetti 25 maggio 2012 13:47 http://robot.unipv.it/toolleeo Sistemi operativi insieme di programmi che rendono

Dettagli

I Modelli 3D più comuni: Mesh poligonali

I Modelli 3D più comuni: Mesh poligonali Modellazione 3D 3D Models for interactive applications Marco Tarini I Modelli 3D più comuni: Mesh poligonali Di triangoli, o mista (quadrilateri + triangoli) Struttura dati per modellare oggetti 3D GPU

Dettagli

Introduzione. La grafica al calcolatore. Schema di una applicazione grafica. Strumenti software della grafica al calcolatore.

Introduzione. La grafica al calcolatore. Schema di una applicazione grafica. Strumenti software della grafica al calcolatore. Introduzione Dove si cerca di inquadrare l argomento del corso, dando una possibile definizione di grafica al calcolatore, delineandone brevemente i paradigmi, introducendo la struttura tipica di una applicazione

Dettagli

TOPOGRAFIA E CATASTO. Non meno importanti sono le altre funzioni offerte a chi lavora in ambito catastale. Eccone alcune:

TOPOGRAFIA E CATASTO. Non meno importanti sono le altre funzioni offerte a chi lavora in ambito catastale. Eccone alcune: pag. 1 Analist 2015 TOPOGRAFIA E CATASTO La Scelta Vincente per i Professionisti della Topografia Analist è il fantastico Software di Gestione e di Elaborazione dei Rilievi Topografici 2D e 3D e di Modellazione

Dettagli

3D STUDIO MAX + VRAY Corso per studenti e professionisti che vogliono specializzarsi nel campo della modellazione tridimensionale e rendering.

3D STUDIO MAX + VRAY Corso per studenti e professionisti che vogliono specializzarsi nel campo della modellazione tridimensionale e rendering. 300 INFO E CONTATTI +39.380.9049170 3D STUDIO MAX + VRAY Corso per studenti e professionisti che vogliono specializzarsi nel campo della modellazione tridimensionale e rendering. Architetti che insegnano

Dettagli

ANALISI E SVILUPPO DI SHADER GRAFICI IN LINGUAGGIO GLSL ANALYSIS AND DEVELOPMENT OF GRAPHICS SHADERS USING GLSL

ANALISI E SVILUPPO DI SHADER GRAFICI IN LINGUAGGIO GLSL ANALYSIS AND DEVELOPMENT OF GRAPHICS SHADERS USING GLSL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PARMA FACOLTÀ DI INGEGNERIA Corso di Laurea in Ingegneria Informatica ANALISI E SVILUPPO DI SHADER GRAFICI IN LINGUAGGIO GLSL ANALYSIS AND DEVELOPMENT OF GRAPHICS SHADERS USING

Dettagli

Le ombre in OpenGl. Daniele Varin LS Ing. Informatica Corso di Elementi di Grafica Digitale http://varindaniele.altervista.org

Le ombre in OpenGl. Daniele Varin LS Ing. Informatica Corso di Elementi di Grafica Digitale http://varindaniele.altervista.org Le ombre in OpenGl Daniele Varin LS Ing. Informatica Corso di Elementi di Grafica Digitale http://varindaniele.altervista.org Punto di partenza In OpenGl le luci non proiettano ombre 2 Perché si introducono

Dettagli

SCEGLI CON IL CUORE. ARCHITETTURA VIRTUALE corso master

SCEGLI CON IL CUORE. ARCHITETTURA VIRTUALE corso master SCEGLI CON IL CUORE ARCHITETTURA VIRTUALE pag. ARCHITETTURA VIRTUALE Master patrocinato dall Ordine degli Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori di Roma e provincia, con rilascio di crediti

Dettagli

Politecnico di Milano - Facoltà del design - Laboratorio di computer grafica C2 Michele Zannoni Giovanni Gigante Tutorial 05: Materiali in Maya

Politecnico di Milano - Facoltà del design - Laboratorio di computer grafica C2 Michele Zannoni Giovanni Gigante Tutorial 05: Materiali in Maya Introduzione I materiali conferiscono un maggiore realismo alla scena. Un materiale descrive come un oggetto riflette o trasmette la luce. Le proprietà dei materiali sono strettamente associate a quelle

Dettagli

High Dynamic Range Rendering in OpenGL

High Dynamic Range Rendering in OpenGL Università degli Studi di Trieste Corso di Laurea Specialistica in Ingegneria Informatica Elementi di Grafica Digitale High Dynamic Range Rendering in OpenGL Studente: Alberto Dotta - 81700080 Docente:

Dettagli

ArchiCAD: Render e presentazione del progetto

ArchiCAD: Render e presentazione del progetto ArchiCAD: Render e presentazione del progetto Questo videocorso è dedicato ai professionisti che vogliono padroneggiare e sfruttare appieno le tecniche e le funzioni che ArchiCAD mette a disposizione.

Dettagli

Reti innovative per competere. 28 novembre 2011 Carlambrogio Chiodaroli

Reti innovative per competere. 28 novembre 2011 Carlambrogio Chiodaroli Reti innovative per competere 28 novembre 2011 Carlambrogio Chiodaroli Credito Valtellinese 15% ICCREA + BCC 15% Associazioni 5% CCIAA Como 50% Fond. Politecnico di Milano Confindustri 8% a Como 4% Comune

Dettagli

POLITECNICO DI BARI DIPARTIMANTO DI DISEGNO TECNICO E DELLA RAPPRESENTAZIONE DISEGNO ASSISTITO DAL CALCOLATORE. Ing. Giovanni Mongiello

POLITECNICO DI BARI DIPARTIMANTO DI DISEGNO TECNICO E DELLA RAPPRESENTAZIONE DISEGNO ASSISTITO DAL CALCOLATORE. Ing. Giovanni Mongiello POLITECNICO DI BARI DIPARTIMANTO DI DISEGNO TECNICO E DELLA RAPPRESENTAZIONE DISEGNO ASSISTITO DAL CALCOLATORE Ing. Giovanni Mongiello LA GRAFICA 3D (V.1.0) Passare dalla grafica bidimensionale alla creazione

Dettagli

Modellazione 3D della Via Lattea. in Unity

Modellazione 3D della Via Lattea. in Unity Modellazione 3D della Via Lattea Tutor accademici: Prof. Francesco Isgrò Prof. Giuseppe Longo in Unity Tutor aziendale: Dott. Massimo Brescia P. D Andrea Idea Realizzare una simulazione della Via Lattea:

Dettagli

FOTOGRAFIA E RENDER con V-Ray

FOTOGRAFIA E RENDER con V-Ray ANTEPRIMA SOMMARIO FOTOGRAFIA E RENDER con V-Ray Un rendering è esattamente come una foto: un immagine bidimensionale il cui effetto di tridimensionalità è solo un illusione generata da giochi di luci,

Dettagli

Visualizzazione in ambienti di Realtà Virtuale di scenari fotorealistici basati su dati e calcoli illuminotecnici. Applicazione agli Esterni Urbani

Visualizzazione in ambienti di Realtà Virtuale di scenari fotorealistici basati su dati e calcoli illuminotecnici. Applicazione agli Esterni Urbani Agenzia Nazionale per le Nuove Tecnologie l Energia e lo Sviluppo Economico Sostenibile RICERCA DI SISTEMA ELETTRICO Visualizzazione in ambienti di Realtà Virtuale di scenari fotorealistici basati su dati

Dettagli

FORMAZIONE PROFESSIONALE PER ARCHITETTI E DESIGNER

FORMAZIONE PROFESSIONALE PER ARCHITETTI E DESIGNER FORMAZIONE PROFESSIONALE PER ARCHITETTI E DESIGNER DISEGNO 2D MODELLAZIONE 3D LAYOUT E STAMPA RENDERING FOTORITOCCO ANIMAZIONI 2 50 ANNI DI ESPERIENZA 11 SEDI NEL MONDO 10.000 STUDENTI ALL ANNO 30% DI

Dettagli

D3.2 Documento illustrante l architettura 3D Cloud per la realizzazione di servizi in modalità SaaS

D3.2 Documento illustrante l architettura 3D Cloud per la realizzazione di servizi in modalità SaaS D3.2 Documento illustrante l architettura 3D Cloud per la realizzazione di servizi in modalità SaaS Il modello SaaS Architettura 3D Cloud Il protocollo DCV Benefici Il portale Web EnginFrame EnginFrame

Dettagli

Introduzione. La grafica al calcolatore. Schema di una applicazione grafica. Strumenti software della grafica al calcolatore.

Introduzione. La grafica al calcolatore. Schema di una applicazione grafica. Strumenti software della grafica al calcolatore. Introduzione Dove si cerca di inquadrare l argomento del corso, dando una possibile definizione di grafica al calcolatore, delineandone brevemente i paradigmi, introducendo la struttura tipica di una applicazione

Dettagli

Sistemi Distribuiti. Introduzione Definizione Vantaggi e svantaggi Architetture hardware e software Problemi di progetto. Sistemi Operativi mod.

Sistemi Distribuiti. Introduzione Definizione Vantaggi e svantaggi Architetture hardware e software Problemi di progetto. Sistemi Operativi mod. Sistemi Distribuiti Introduzione Definizione Vantaggi e svantaggi Architetture hardware e software Problemi di progetto 19.1 Introduzione A metà degli anni quaranta inizia l era dei calcolatori elettronici

Dettagli

Introduzione. Sistemi Distribuiti. Introduzione. Introduzione. Definizione di sistema distribuito. Introduzione

Introduzione. Sistemi Distribuiti. Introduzione. Introduzione. Definizione di sistema distribuito. Introduzione Sistemi Distribuiti Definizione Vantaggi e svantaggi Architetture hardware e software Problemi di progetto A metà degli anni quaranta inizia l era dei calcolatori elettronici moderni: grandi, costosi e

Dettagli

Information Visualization

Information Visualization Information Visualization Introduzione alla CG Prof. Andrea F. Abate abate@unisa.it http://www.unisa.it/docenti/andreafrancescoabate/index CG e VR: cosa sono e a cosa servono Con il termine Computer Graphics,

Dettagli

Corso AutoCAD. Perché usare il C.A.D.????? Struttura a blocchi. AutoCAD LT 2000 BASE. Programma. Obiettivo del corso AVANZATO.

Corso AutoCAD. Perché usare il C.A.D.????? Struttura a blocchi. AutoCAD LT 2000 BASE. Programma. Obiettivo del corso AVANZATO. EN.A.I.P. PIEMONTE C.S.F. DOMODOSSOLA Anno Formativo 2001/2002 Relatore: Rolandini Operatore Lunedì Mercoledì C.A.D. Giovedì dalle 19.30 Serale alle 22.30 250 ore Mario Presentazione Che cos è il C.A.D.?????

Dettagli

ScuolaSI computer grafica 3d

ScuolaSI computer grafica 3d ScuolaSI computer grafica 3d pagina stampata dal sito ScuolaSI http://www.scuolasi.it pubblicato il 22/04/2011 Grafica - La computer grafica 3D è un ramo della computer grafica che basa la creazione di

Dettagli

REVIT ARCHITECTURE progettazione architettonica 3D (BASE) Corso organizzato in collaborazione con OSNAP Durata

REVIT ARCHITECTURE progettazione architettonica 3D (BASE) Corso organizzato in collaborazione con OSNAP Durata Politec Valtellina, nell ottica di accrescere l esperienza di professionisti ed imprese, nonché di favorirne la collaborazione reciproca ed il confronto diretto, organizza presso la propria sede in Via

Dettagli

CORSO DI 3DS MAX+VRAY

CORSO DI 3DS MAX+VRAY @.com..com IL SOFTWARE Realizzato da Autodesk, 3d Studio Max è un programma di grafica vettoriale tridimensionale e animazione particolarmente indicato a quanti vogliano, in maniera assolutamente professionale,

Dettagli

GPGPU GPGPU. anni piu' recenti e' naturamente aumentata la versatilita' ed usabilita' delle GPU

GPGPU GPGPU. anni piu' recenti e' naturamente aumentata la versatilita' ed usabilita' delle GPU GPGPU GPGPU GPGPU Primi In (General Purpose computation using GPU): uso del processore delle schede grafice (GPU) per scopi differenti da quello tradizionale delle generazione di immagini 3D esperimenti

Dettagli

Grafica al calcolatore - Computer Graphics

Grafica al calcolatore - Computer Graphics Grafica al calcolatore - Computer Graphics 8 Pipeline di rasterizzazione - 2 12/12/14 Grafica 2014 1 Riepilogo Operazioni geometriche Pixel processing 12/12/14 Grafica 2014 2 Rasterizzazione/scan connversion

Dettagli

LabVIEW offre un ambiente di programmazione grafica

LabVIEW offre un ambiente di programmazione grafica 03 COME OTTIMIZZARE IN LABVIEW APPLICAZIONI DI TEST AUTOMATIZZATI PER PROCESSORI MULTICORE David Hall Vediamo come delle applicazioni scritte in LabVIEW possono essere ottimizzate sfruttando tecniche di

Dettagli

REVIT ARCHITECTURE progettazione architettonica 3D (Corso BASE)

REVIT ARCHITECTURE progettazione architettonica 3D (Corso BASE) Politec Valtellina, nell ottica di accrescere l esperienza di professionisti ed imprese, nonché di favorirne la collaborazione reciproca ed il confronto diretto, organizza presso la propria sede in Via

Dettagli

Premessa. Presentazione

Premessa. Presentazione Premessa Nexera nasce come società del settore ICT, con una forte focalizzazione sulla ricerca tecnologica, e, sin dall inizio della sua attività, ha concentrato la propria attenzione al settore della

Dettagli

Applicazioni 3D avanzate

Applicazioni 3D avanzate Azienda Ospedaliera Card. G. Panico Applicazioni 3D avanzate VR e segmentazione delle articolazioni: campi applicativi Indice Applicazioni 3D avanzate Articolazioni e grandi macchine 1. Definizioni 2.

Dettagli

Lezione 15: Animazione

Lezione 15: Animazione Lezione 15: Animazione Informatica Multimediale Docente: Umberto Castellani Sommario Introduzione Origini Produrre animazioni Animazione tradizionale (2D) Animazione digitale 2D Animazione digitale 3D

Dettagli

Valutazione delle Prestazioni. Valutazione delle Prestazioni. Architetture dei Calcolatori (Lettere. Tempo di risposta e throughput

Valutazione delle Prestazioni. Valutazione delle Prestazioni. Architetture dei Calcolatori (Lettere. Tempo di risposta e throughput Valutazione delle Prestazioni Architetture dei Calcolatori (Lettere A-I) Valutazione delle Prestazioni Prof. Francesco Lo Presti Misura/valutazione di un insieme di parametri quantitativi per caratterizzare

Dettagli

Computer Graphics. Strumenti che servono. Computer Graphics. docente: Marco Tarini. ricevimento: pagina del corso: Strumenti che servono

Computer Graphics. Strumenti che servono. Computer Graphics. docente: Marco Tarini. ricevimento: pagina del corso: Strumenti che servono Computer Graphics docente: Marco Tarini e-mail: marco.tarini@isti.cnr.it ricevimento: dopo ogni lezione, o su appuntamento pagina del corso: 1. google for: Marco Tarini 2. il primo link sono io 3. tab

Dettagli

Sistemi Operativi Gestione della Memoria (parte 2)

Sistemi Operativi Gestione della Memoria (parte 2) Sistemi Operativi Gestione della Memoria Docente: Claudio E. Palazzi cpalazzi@math.unipd.it Crediti per queste slides al Prof. Tullio Vardanega Memoria Virtuale 1 Una singola partizione o anche l intera

Dettagli

OpenSceneGraph & OSG4Web

OpenSceneGraph & OSG4Web OpenSceneGraph & OSG4Web Parte 1 OpenSceneGraph Introduzione alla creazione di una Applicazione 3D e OpenGL Basi di OpenSceneGraph Demo e prove pratiche Parte 2 Navigazione e Virtual Worlds su larga scala

Dettagli

Collision Detection Physics Simulation

Collision Detection Physics Simulation Collision Detection Physics Simulation Davide Gadia Corso di Programmazione Grafica per il Tempo Reale Laurea Magistrale in Informatica a.a. 2014/2015 Outline Collision Detection Physics Simulation Collision

Dettagli

Come funziona un sistema di elaborazione

Come funziona un sistema di elaborazione Introduzione Cosa è un Sistema Sste aoperativo? Come funziona un sistema di elaborazione Proprietà dei Sistemi Operativi Storia dei Sistemi di Elaborazione Sistemi Mainframe Sistemi Desktop Sistemi i Multiprocessori

Dettagli

ACQUISTARE LA WORKSTATION PERFETTA

ACQUISTARE LA WORKSTATION PERFETTA ACQUISTARE LA WORKSTATION PERFETTA UNA GUIDA ALL ACQUISTO PER OTTENERE IL MASSIME PRESTAZIONE E AFFIDABILITÀ CON IL CAD/CAM SOMMARIO Considerazioni sulle prestazioni... 2 1. CPU... 3 2. GPU... 3 3. RAM...

Dettagli

Open Source 3D Engine. OpenGL Rendering System. Il Framework

Open Source 3D Engine. OpenGL Rendering System. Il Framework Open Source 3D Engine OpenGL Rendering System Il Framework I moderni mezzi di programmazione, consentono a noi sviluppatori di utilizzare librerie avanzate e testate che si prestano eccellentemente allo

Dettagli

Simulazione interattiva di corpi deformabili su piattaforma mobile

Simulazione interattiva di corpi deformabili su piattaforma mobile Facoltà di Ingegneria dell informazione, Informatica e Statistica Tesi di Laurea Magistrale in Ingegneria Informatica Simulazione interattiva di corpi deformabili su piattaforma mobile Relatore Prof. Marco

Dettagli

Computer Graphics. La disciplina fornisce metodi per creare elaborare memorizzare visualizzare. immagini di oggetti o scene mediante un computer

Computer Graphics. La disciplina fornisce metodi per creare elaborare memorizzare visualizzare. immagini di oggetti o scene mediante un computer Computer Graphics La disciplina fornisce metodi per creare elaborare memorizzare visualizzare immagini di oggetti o scene mediante un computer Image Processing La disciplina fornisce metodi per acquisire

Dettagli

CAD 2D / 3D. Autocad 2D/3D - Revit - Inventor - RhinoCeros - Autocad Eletrical

CAD 2D / 3D. Autocad 2D/3D - Revit - Inventor - RhinoCeros - Autocad Eletrical CAD 2D / 3D Autocad 2D/3D - Revit - Inventor - RhinoCeros - Autocad Eletrical Autocad 2D / 3D Questo corso è indirizzato a chi intenda acquisire le conoscenze necessarie per utilizzare AutoCAD 2D e 3D

Dettagli

Computer Graphics and Animation. Introduzione a Maya

Computer Graphics and Animation. Introduzione a Maya DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA CHIMICA, GESTIONALE, INFORMATICA, MECCANICA Computer Graphics and Animation Anno Accademico 2014/2015 Docente: ing. Salvatore Sorce Introduzione a Maya Notizie Docente: ing.

Dettagli

LABORATORIO DI DISEGNO DIGITALE A Arch. Simone Cappochin A.A. 2011-2012

LABORATORIO DI DISEGNO DIGITALE A Arch. Simone Cappochin A.A. 2011-2012 LABORATORIO DI DISEGNO DIGITALE A Arch. Simone Cappochin A.A. 2011-2012 CALENDARIO e PROGRAMMA Ultimo aggiornamento: 07/10/2011 Il corso, della durata di 40 ore, si terrà i martedì pomeriggio indicati

Dettagli

AUTODESK 3D STUDIO MAX

AUTODESK 3D STUDIO MAX AUTODESK 3D STUDIO MAX UN BUON MOTIVO PER [cod. G102] Rendere operativi sulle funzionalità più evolute del prodotto. Realizzazione di immagini fotorealistiche ed animazioni di modelli tridimensionali,

Dettagli

Implementazione parallela di algoritmi genetici per la stima di HMM

Implementazione parallela di algoritmi genetici per la stima di HMM Università degli Studi di Trieste Implementazione parallela di algoritmi genetici per la stima di HMM Relatore Enzo Mumolo Candidato Nicola Timeus 14 marzo 2014 Motivazioni Pattern recognition mediante

Dettagli

Programmare script e Add-Ons per Blender 3D 2.5

Programmare script e Add-Ons per Blender 3D 2.5 Programmare script e Add-Ons per Blender 3D 2.5 Volume 1 www.redbaron85.com 1 SOMMARIO Premessa...5 Le basi del linguaggio Python...6 Il linguaggio Python...6 Cosa serve per programmare in Python...7 Il

Dettagli

CORSO N. 36 DI 38 TITOLO: Tecniche informatiche e multimediali per le scenografie

CORSO N. 36 DI 38 TITOLO: Tecniche informatiche e multimediali per le scenografie CORSO N. 36 DI 38 TITOLO: Tecniche informatiche e multimediali per le scenografie Tabella n. 1 Obiettivi formativi Settore di riferimento: * Spettacolo (19) Figura professionale di riferimento: * Denominazione:

Dettagli

Come creare scenari virtuali per simulatori di volo ludici

Come creare scenari virtuali per simulatori di volo ludici Come creare scenari virtuali per simulatori di volo ludici Presentazione di Volo Virtuale Torino Flight Simulator Il mondo di FS La catena di un scenario 1. Mesh terrain 2. Landclass o photoreal 3. La

Dettagli

Immagini in tre dimensioni: il realismo del ray-tracing. ottimizzate nel miglior modo possibile.

Immagini in tre dimensioni: il realismo del ray-tracing. ottimizzate nel miglior modo possibile. POSTARUBRICHE Di Marco Fioretti SOLUZIONI Immagini in tre dimensioni: il realismo del ray-tracing INTERNET Grafica in 3d ma senza costi per il software: Nel CAD come creare immagini perfette con Blender

Dettagli

Ricostruzione e visualizzazione 3D di un cervello da acquisizioni manuali di sezioni istologiche

Ricostruzione e visualizzazione 3D di un cervello da acquisizioni manuali di sezioni istologiche Ricostruzione e visualizzazione 3D di un cervello da acquisizioni manuali di sezioni istologiche Sergio Demelio e Enrico Gobbetti CRS4 Centro di Ricerca, Sviluppo e Studi Superiori in Sardegna VI Strada

Dettagli

memoria virtuale protezione

memoria virtuale protezione Memoria Virtuale Le memorie cache forniscono un accesso veloce ai blocchi di memoria usati più di recente La memoria virtuale fornisce un accesso veloce ai dati sulle memorie di massa usati più di recente.

Dettagli

Corso di Elettronica dei Sistemi Programmabili. Sistemi Operativi Real Time. Introduzione. Aprile 2014 Stefano Salvatori 1/28

Corso di Elettronica dei Sistemi Programmabili. Sistemi Operativi Real Time. Introduzione. Aprile 2014 Stefano Salvatori 1/28 Corso di Elettronica dei Sistemi Programmabili Sistemi Operativi Real Time Introduzione Aprile 2014 Stefano Salvatori 1/28 Sommario Definizioni livelli di astrazione processi di tipo batch e processi interattivi

Dettagli

InstantRender Versione 12 MANUALE OPERATIVO

InstantRender Versione 12 MANUALE OPERATIVO InstantRender Versione 12 MANUALE OPERATIVO A cura di ARCPLUS ITALIA - Horae srl, via C.Colombo 19 p/6 Perugia www.arcplus.it info@arcplus.it Stampato a Settembre 2010 Capitolo 1 Introduzione 1. 2. 3.

Dettagli

Copyright 2002 by CG Computer Gazette/IHT Gruppo Editoriale

Copyright 2002 by CG Computer Gazette/IHT Gruppo Editoriale Copyright 2002 by CG Computer Gazette/IHT Gruppo Editoriale Review gallery 12 C O M P U T E R Wildcat III 6110 PC Descrizione: scheda video di fascia alta per DCC e CAD. Pro: potentissima e relativamente

Dettagli