Fabrizio Franceschini (Università di Pisa)

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Fabrizio Franceschini (Università di Pisa) franceschini@ital.unipi.it"

Transcript

1 Fabrizio Franceschini (Università di Pisa) SCRIVERE CON LE PAROLE ttt cmq smpr 4 u io d + un esperienza didattica a partire dai messaggini

2 Nota iniziale e istruzioni per l uso Queste diapositive accompagnano la lezione svolta presso la Scuola Normale il 13 marzo L impostazione di questa prima parte della lezione riprende quella di un laboratorio didattico svoltosi nel 2012 a Massa, presso il Castello Malaspina. I riferimenti bibliografici non sono frutto di una ricerca sistematica ma, in molti casi, frammenti reperiti durante la preparazione della lezione nel gurgite vasto di Internet. Questi materiali sono stati pensati e possono essere usati per laboratori didattici, con le verifiche e gli adattamenti opportuni.

3 SMS: un nuovo testo per antonomasia textum(texo) tessuto >testo, fr. texte, ingl. ted. Text Short Message Service > SMS, sms [,esem es] sistema per l invio di brevi messaggi di testo Inglese N: SMS, text message messaggio di testo > txtmsg, textspeech linguaggio SMS V: to textmessage, N. textmessaging invio di SMS V: to text, (2)txt, N. texting invio di SMS, comunicazione via SMS V to message inviare messaggi via mail, cellulare ecc. Francese N: SMS [εsεmεs] (m.): envoyer un sms, langage sms > ESMiste [esemist] etc. N: texto (m., texte con suffisso o:1998): un texto, langage des textos, langage texto V: envoyer un texto, envoyer des textos, parler par texto Tedesco N: SMS, Esemes (f. : die, eine SMS): cfr. die (SMS) Nachricht messaggio V: esemesen, simsen, SMSen; texten (già scrivere testi per canzoni ).

4 Mandami un messaggino col telefonino o fammi uno squillino: un esempio di reattività e vitalità dell italiano italiano N: SMS [,εsse,εmme εsse], in GRADIT (Grande dizionario italiano dell uso, Torino, UTET), supplemento Nuove parole italiane dell uso, VIII 2007 N: messaggio (disambiguato dal contesto) N: messaggino (GRADIT VII 2003: dal 1996) V: messaggiare, smessaggiare Altri diminutivi tecnologici vs. termini inglesi cellulare, telefonino vs. mobile [ mɘʊbail] (-phone) cellphone, cell [sel] squillino segnale di arrivo di SMS (GRADIT VIII 2007), squillo di avvertimento sul cellulare faccina vs. emoticon, smiley (GRADIT VIII 2007) penna USB, pennina vs. pen drive, USB flash drive chiave USB, chiavetta vs. USB key computerino computer portatile leggero e di piccole dimensioni mailino, meilino, melino [me lino], diminutivo di mail, a sua volta accorciativo di (in GRADIT VIII 2007), f. come posta (o m. come messaggio)

5 La civilización del telefonino (E. Juliana, La Vanguardia Magazine, 17 I 1999) Il grammatico settecentesco Domenico Maria Manni (in Lezioni dilingua toscana, Milano 1824) celebrava la copia immensa di accrescitivi e di diminutivi, di vezzeggiativi e di peggiorativi che rendono il parlar nostro [ ] abondevole assai più di altre lingue europee e dello stesso latino; -ino, -ina suffisso diminutivo fondamentale e anche quello più radicato, oltre che nell uso toscano, nella prosa letterari scritta da toscani caratteristica la diffusione di -ino [ ] nel linguaggio infantile (L. Serianni, Grammatica Italiana. Suoni, forme e costrutti, Torino, UTET, 1988, pp ). Ai neologismi francesi courriel (Quebec, 1990 < courrier électronique), clavardage (< clavier+bavardage) chat l italiano risponde coi suffissati in ino dell italiano informatico informale.

6 L ubiquità da cellulare o la quiete della biblioteca? (Il Sole 24 Ore, 20 V 2012, p. 23) Secondo una ricerca di Joan H. Lee dell Università di Calgary (Canada) pubblicato su Dissertation and features (si tratta di una tesi di laurea, ripresa dalla stampa), l abuso di sms limiterebbe l arricchimento del linguaggio e creerebbe difficoltà nell acquisire parole nuove. Secondo Marilien Bultinck,Il linguaggio degli SMS:il caso dell italiano e del francese (Gent 2011, PDF on line) l introduzione nei messaggini [di] una grafia numerale e persino simbolica nuoce addirittura alla natura stessa della scrittura. Scrivere un SMS aumenta l alfabetizzazione, avvicina alla lettura, alla scrittura e invita alla sintesi (Nicoletta Maraschio, Presidente dell Accademia della Crusca, Focus, aprile 2012, rilancio ADN Kronos 28 aprile). La scrittura via sms sviluppa da una parte la creatività, dall altra la capacità di sintesi ; il declino, della scrittura, causato dalla TV e dal dominio dell immagine nei mass-media, è smentito dalle nuove forme di scrittura ( , chat, sms) che rilanciano la scrittura ideografica (Michele Cortelazzo, Telèma V.23, 2000/2001, pp ).

7 La scrittura ideografica degli antichi Egiziani La scrittura egiziana ( a. C.) Geroglifici: piccole immagini stilizzate, ben disegnate circa 730 geroglifici identificati, di cui 220 di uso corrente e 80 molto frequenti; tra questi 24 indicano un suono consonantico o talora semiconsonatico (in particolare /j/ jod e /w/ waw, semiconsonanti rispettivamente. palatale e velare). tre possibili funzioni Segno iconico o ideogramma: il geroglifico, in quanto immagine stilizzata, indica il referente (toro, casa, pesce, occhio, ecc.) e la parola che lo designa: ad es. la pianta di una casa (tre pareti chiuse e quella anteriore con un apertura) indica la casa e la parola pĕrī che significa casa. Segno fonetico o fonogramma: il geroglifico esprime solo dei suoni: il segno di casa letto pĕrī esprime anche parole omofone o comunque includenti i suoni p r ī, ad es. l infinito del verbo uscire pirre o la parola per inverno prōiĕt. Segno-senso o determinativo: il geroglifico non corrisponde né a uno specifico referente né a una realtà fonetica ma veicola una categoria di significato: il segno di casa può accompagnare parole designanti vari edifici, anche per distinguerle da omofoni, rappresentati dallo stesso geroglifico (cfr. J. Sainte Fare Garnot in M.Cohen-J. Peignot, Histoire de l écriture, Paris 2005, pp.505 sgg.).

8

9 Dai geroglifici all alfabeto consonantico Il principio della scrittura consonantica, già noto alle scrittura egiziana ma sempre unito a ideogrammi o fonogrammi, viene isolato nella scrittura delle lingue semitiche, con la formazione di un alfabeto di una trentina di segni (poi ridotti a poco più di venti), ciascuno dei quali indica una consonante o semiconsonante (j, w eventualmente vocalizzate in i, u). Il suono iniziale di una delle parole più comuni viene isolato; il suono della parola rimane come nome della lettera e la lettera esprime astrattamente tale suono in quella e di tutte le altre parole che lo contengono: esempio immaginario: il disegno di un occhio, stilizzato in O, potrebbe prendere il nome di occhio e indicare il suono /o/ iniziale di occhio; esempio reale: nelle lingue semitiche, ad es. l ebreo, occhio si dice ayin עין (con consonante laringale iniziale) e il disegno relativo, stilizzato in O (e quindi,(ע prende questo nome e indica tale consonante in questa e in tutte le altre parole che la contengono.

10 Dalla scrittura consonantica delle lingue semitiche agli alfabeti greco e latino il sistema grafico delle lingue semitiche, come l arabo e l ebraico attuale, comunemente esprime solo le consonanti delle varie parole; le vocali sono integrate dai lettori in base al contesto o possono essere integrate graficamente con appositi sistemi, come quello detto masoretico adottato per i testi sacri ebraici). L alfabeto semitico, passato attraverso i Fenici ai Greci, viene sviluppato verso una piena grafia fonetica utilizzando per le vocali lettere non più funzionali all indicazione di consonanti: ad esempio la stilizzazione dell occhio O indica non più il suono consonantico ayin ma il suono vocalico /o/. Il geroglifico stilizzato della testa di toro indica non la consonante alef,prima lettera dell alfabeto semitico, ma la vocale /a/,che col nome di alfa resta al primo posto dell alfabeto. Nella seconda posizione troviamo la lettera beta, stilizzazione del geroglifico per casa, indicante la consonante /b/, iniziale della parola semitica per casa (ad es. ebraico בית bayt, beit-).

11 Ideogrammi e faccine Smiley, faccina combinazione di caratteri della tastiera che esprimono sinteticamente sentimenti o sfumature affidati nella comunicazione diretta all intonazione o alla mimica facciale : - ) sorriso, gioia (spesso come formula di saluto, ciao) : - ( broncio, tristezza Faccina come ideogramma con valore di lessema <3 cuore, quindi amare T<3 ti amo :-* bacio > baciare T :-* :-* :-* = bbb = KKK ti bacissimo Faccina come categorizzatore semantico o retorico ppr divertente : - ) DAVVERO vs. ppr divertente : - ( PER NULLA

12 Ideofoni: singoli caratteri (numeri, lettere dell alfabeto) indicanti parole omofone rispetto al referente originario (principio utilizzato nei rebus) inglese 4 = four [fɔ:*] omofono di for per 2 = two [tu:] omofono di to a,per ecc., too anche U = [ju:] lettera dell alfabeto, omofono di you tu 4u for you, 2u to you, U2 you too anche in composizione: b4 [bi fɔ:*] before italiano + più ; d di, quarta lettera dell alfabeto ; d+ di più x per ; anche in composizione, ad es. xke perché francese 2 = [dø] quasi-omofono di [dɘ] di, 9 = [nœf] omofono di neuf nuovo koi 2 9 quoi de nœuf che c è di nuovo?; L elle ; X croix ; LX elle croit 2m1 de[ux-]-m-un = quasi-omofono di demain domani.

13 Scrittura consonantica cmq comunque (già negli appunti studenteschi); smpr sempre. ttt tutto, grz grazie, grz d ttt grazie di tutto Non c è bisogno di parlare di sacrificio delle vocali (Pietrini 2001) o di écriture ultracryptée (Petillon 2006), dato che si tratta di un principio grafico diffuso.

14 Altri procedimenti tachigrafici Acronimi ( Gergo acronimico : cfr. G. Berruto, Italiano parlato e comunicazione mediata dal computer, in K. Holger-K. Maaβ, Aspetti dell italiano parlato, 2005, pp ) tvb ti voglio bene tvtb ti voglio tanto bene tvtrb ti voglio troppo bene Abbreviazioni (cancellazione del finale di parola) pome pomeriggio neg negozio giov prox giovedì prossimo

15 Ttt smpr 4 u io cmq d+ Tutto sempre for you io comunque di più La scrittura dei messaggini è da molti ritenuta povera, dannosa e limitativa delle capacità espressive dei ragazzi. Una riflessione metalinguistica sui principi di formazione e funzionamento della scrittura SMS, rapportati alla storia della scrittura, può aiutare i ragazzi a comprendere meglio le regole e il senso di un attività che occupa tanto spazio nelle loro pratiche comunicative e simboliche.

Presentazione Nunziata Francesco 3^ A MERCURIO

Presentazione Nunziata Francesco 3^ A MERCURIO Presentazione Nunziata Francesco 3^ A MERCURIO INTRODUZIONE Con l invenzione della stampa e il suo progressivo miglioramento la cultura e il sapere hanno potuto circolare più facilmente. Ma la storia,

Dettagli

Il termine comunicare è storicamente collegato alla parola comune, che deriva dal verbo latino communicare

Il termine comunicare è storicamente collegato alla parola comune, che deriva dal verbo latino communicare CMC comunicare Il termine comunicare è storicamente collegato alla parola comune, che deriva dal verbo latino communicare Quando comunichiamo, incrementiamo la nostra conoscenza condivisa, cioè il senso

Dettagli

PROGRAMMA DI. Linguistica italiana

PROGRAMMA DI. Linguistica italiana PROGRAMMA DI Linguistica italiana Docente Tutor disciplinare Programma dell insegnamento Paolo Martino Sara Deodati MODULO 1. CHE COS'È L'ITALIANO (= circa 25 ore di didattica) mira a puntualizzare alcune

Dettagli

Scrittura fenicia. Aramaico VI sec. a. C. Ebraico VI sec. a. C. Fenicio VI sec a.c.

Scrittura fenicia. Aramaico VI sec. a. C. Ebraico VI sec. a. C. Fenicio VI sec a.c. Scrittura fenicia Per convenzione, la definizione di scrittura fenicia è riservata alla scrittura alfabetica (consonantica) lineare attestata dal XII sec. a.c. presso i popoli fenici. I caratteri fenici

Dettagli

PATRIZIA BELLUCCI Indirizzo web: www.patriziabellucci.it o www.unifi.it/linguistica/bellucci e-mail:

PATRIZIA BELLUCCI Indirizzo web: www.patriziabellucci.it o www.unifi.it/linguistica/bellucci e-mail: <patrizia.bellucci@unifi.it> PATRIZIA BELLUCCI Indirizzo web: www.patriziabellucci.it o www.unifi.it/linguistica/bellucci e-mail: Corso di SOCIOLINGUISTICA - A.A. 2004-2005 Bibliografia per gli Studenti

Dettagli

Aiuto!!! Ragazzi, mi si è accorciata

Aiuto!!! Ragazzi, mi si è accorciata Aiuto!!! Ragazzi, mi si è accorciata la lingua MOTIVAZIONE La scrittura di messaggi attraverso il telefono cellulare (SMS Short Message Service) si è diffusa rapidamente. Allo stato attuale, gli sms rappresentano

Dettagli

CLIDA - P 3 FASE UNO PROVE SCRITTE FASE DUE PROVE DI ASCOLTO ESAME

CLIDA - P 3 FASE UNO PROVE SCRITTE FASE DUE PROVE DI ASCOLTO ESAME centro linguistico italiano dante alighieri Firenze CLIDA - P 3 FASE UNO PROVE SCRITTE FASE DUE PROVE DI ASCOLTO ESAME 04 02 Sede... prove Cognome... Nome... svolte Firma... Prove scritte Inizio della

Dettagli

Indice. Imparare a imparare

Indice. Imparare a imparare Indice Imparare a imparare Perché fai una cosa? 8 Attività 1 Il termometro della motivazione 8 Attività 2 Quantità o qualità? 9 Attività 3 Tante motivazioni per una sola azione 10 Organizzare il tempo

Dettagli

PON I ciclo Educazione Linguistica Italiano

PON I ciclo Educazione Linguistica Italiano PON I ciclo Educazione Linguistica Italiano Titolo percorso Parole senza frontiere Autore Nicola De Laurentiis Unità teorica di riferimento Modulo 7 Lessico e dizionari dell italiano Nucleo tematico di

Dettagli

Facoltà di Studi Umanistici Cagliari Riallineamento Greco

Facoltà di Studi Umanistici Cagliari Riallineamento Greco Bibliografia utilizzata e consigliata per il corso. A.SIVIERI P.VIVIAN, Grammatica greca, Messina-Firenze 1994 A.SIVIERI P.VIVIAN, (a cura di S. Corbinelli), Grammatica greca, Messina-Firenze 2006 A.SIVIERI

Dettagli

Guida per l insegnante/tutor 1. 0. Presentazione della Guida

Guida per l insegnante/tutor 1. 0. Presentazione della Guida Guida per l insegnante/tutor 1 0. Presentazione della Guida Questo documento è una guida all uso del corso di lingua italiana come L2 per adulti realizzato dall Università per Stranieri di Siena nell ambito

Dettagli

L insegnamento dell italiano L2 a studenti di lingua cinese. Cecilia Paquola

L insegnamento dell italiano L2 a studenti di lingua cinese. Cecilia Paquola L insegnamento dell italiano L2 a studenti di lingua cinese Cecilia Paquola BILINGUISMO Uso corrente di due lingue da parte di un individuo o di una popolazione. Due lingue parlate per due contesti differenti:

Dettagli

DICHIARAZIONE D INTENTI

DICHIARAZIONE D INTENTI DICHIARAZIONE D INTENTI dell Università di Trieste, attraverso il suo Comitato per le Pari Opportunità, insieme con l Università di Udine e la Scuola Superiore di Studi Avanzati di Trieste per la condivisione

Dettagli

LA PIATTAFORMA ON-LINE PER INVIARE PER GESTIRE LE CAMPAGNE DI DIRECT MARKETING.

LA PIATTAFORMA ON-LINE PER INVIARE PER GESTIRE LE CAMPAGNE DI DIRECT MARKETING. LA PIATTAFORMA ON-LINE PER INVIARE PER GESTIRE LE CAMPAGNE DI DIRECT MARKETING. MULTIMEX Multimedia Direct Marketing Siamo in una delle epoche più innovative della storia: CAMBIA IL MODO DI INTERAGIRE,

Dettagli

Facoltà di Lettere efilosofia, Cagliari

Facoltà di Lettere efilosofia, Cagliari L alfabeto greco L alfabeto greco consta di 24 lettere: 7 vocali e 17 consonanti. Maiuscola Minuscola Nome della lettera Trascrizione latina Pronuncia Α α Alfa a [a] es. amico Β β Beta b [b]es. base Γ

Dettagli

Scrivere o digitare? Questo è il problema

Scrivere o digitare? Questo è il problema Scrivere o digitare? Questo è il problema Alla carta stampata si è affiancato un fedele compagno: il web. Libro ed E-Book, lettera ed e-mail: la loro sarà convivenza o antagonismo? 1 / 6 Tempo addietro,

Dettagli

Corso di studi in Informatica per le discipline umanistiche

Corso di studi in Informatica per le discipline umanistiche Corso di studi in Informatica per le discipline umanistiche Presidente: Prof. Gian Piero Givigliano Segreteria: Antonio Cannataro Ubicazione: cubo 28 - Piano terra Telefono: 098/9 Fax: 098/98 E-mail: mediazione.linguistica@unical.it

Dettagli

Schede. EL.LE ISSN 2280-6792 Vol. 4 Num. 1 Marzo 2015. Ketti Borille (Università Ca Foscari Venezia, Italia)

Schede. EL.LE ISSN 2280-6792 Vol. 4 Num. 1 Marzo 2015. Ketti Borille (Università Ca Foscari Venezia, Italia) EL.LE Vol. 4 Num. 1 Marzo 2015 Schede Ketti Borille (Università Ca Foscari Venezia, Italia) Indirizzo web: http://www.bonjourdefrance.com Gratuito Online Accessibilità: sì Social: https://www.facebook.com/bonjourdefrance?fref=ts

Dettagli

ltro ondo editore 100% MADE IN ITALY

ltro ondo editore 100% MADE IN ITALY ltro ondo editore 100% MADE IN ITALY Sostene Schena In160 battute 1000 sms in rime libere Presente Sostene Schena In 160 battute - 1000 sms in rime libere ISBN 978-88-98347-44-5 copyright 2015, AltroMondo

Dettagli

ASSOCIAZIONE CULTURALE LA RONDINE PROGETTO CULTURALE PREMIO LETTERARIO LA RONDINE TI SCRIVO QUESTA LETTERA

ASSOCIAZIONE CULTURALE LA RONDINE PROGETTO CULTURALE PREMIO LETTERARIO LA RONDINE TI SCRIVO QUESTA LETTERA 1 ASSOCIAZIONE CULTURALE LA RONDINE PROGETTO CULTURALE PREMIO LETTERARIO LA RONDINE TI SCRIVO QUESTA LETTERA 2 REGOLAMENTO DEL PREMIO (VEDI REGOLAMENTO) Il Premio ha un proprio regolamento scaricabile,

Dettagli

Ad A ol o esce c n e t n i t Anno 2008

Ad A ol o esce c n e t n i t Anno 2008 nno 2008 dolescenti Prova di Comprensione della Lettura CELI 1 dolescenti 2008 PRTE PROV DI COMPRENSIONE DELL LETTUR.1 Leggere i messaggi da 1 a 4. Guardare le illustrazioni sotto i messaggi. Solo una

Dettagli

E ora, col cuore leggero per lo scampato pericolo, andiamo ad approfondire, e a scoprire:

E ora, col cuore leggero per lo scampato pericolo, andiamo ad approfondire, e a scoprire: di Pier Francesco Piccolomini 1 Dopo aver spiegato come si accende il computer e come si usano mouse e tastiera, con questa terza puntata della nostra guida entriamo trionfalmente all interno del PC, dove

Dettagli

per SCUOLE e BIBLIOTECHE

per SCUOLE e BIBLIOTECHE per SCUOLE e BIBLIOTECHE Le nostre attività si svolgono in collaborazione con LIBRERIE 3ELLE ROMA TORINOPAVIA GENOVA EDIZIONI LAPIS PROMOZIONE ALLA LETTURA per scuole e biblioteche Referente: Cristina

Dettagli

Per informazioni: contattare l agente Licosa di zona. Oppure: banchedati@licosa.com. il Sansoni Francese. il Sabatini Coletti. il Sansoni Tedesco

Per informazioni: contattare l agente Licosa di zona. Oppure: banchedati@licosa.com. il Sansoni Francese. il Sabatini Coletti. il Sansoni Tedesco il Sabatini Coletti versione professionale 190.000 lemmi e accezioni 39.300 locuzioni 1580 polirematiche 45.400 sinonimi 83.000 etimologie e date della prima attestazione Divisione in sillabe e pronuncia

Dettagli

MUSICA RACCORDO TRA LE COMPETENZE

MUSICA RACCORDO TRA LE COMPETENZE MUSICA RACCORDO TRA LE COMPETENZE SCUOLA PRIMARIA SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO COMPETENZA NELL ASCOLTO E NELLA COMPRENSIONE DI MESSAGGI MUSICALI Ascoltare e confrontare messaggio musicali, al fine di diventare

Dettagli

Glossario 117. Glossario

Glossario 117. Glossario Glossario 117 Glossario Account È lo spazio concesso su un sito a un utente, per accedere ad alcune funzioni. Al momento della registrazione occorre fornire un username e una password, che diventeranno

Dettagli

Corso di Cinese Mandarino Base 汉 语 课 第 一 机

Corso di Cinese Mandarino Base 汉 语 课 第 一 机 Corso di Cinese Mandarino Base 汉 语 课 第 一 机 Chiara Buchetti Chiara.buchetti@gmail.com Contenuti del corso 1. Scrittura ideogrammi e pronuncia toni; 2. forme di presentazione e saluto; 3. parlare della propria

Dettagli

Insegnare la pronuncia del francese: un'esperienza nella Scuola Secondaria di 1 grado.

Insegnare la pronuncia del francese: un'esperienza nella Scuola Secondaria di 1 grado. SCUOLA INTERATENEO DI SPECIALIZZAZIONE PER LA FORMAZIONE DEGLI INSEGNANTI DELLA SCUOLA SECONDARIA SIS PIEMONTE Via Carlo Alberto, 10 10125 Torino INDIRIZZO LINGUE STRANIERE FRANCESE - A045/A046 Anno Accademico

Dettagli

Guida dell utente Online. RosettaStone.de

Guida dell utente Online. RosettaStone.de Guida dell utente Online RosettaStone.de 2000254 Guida dell utente Online ISBN 978-1-60391-213-6 Tutte le informazioni contenute in questo documento sono soggette a modifica senza preavviso. Il presente

Dettagli

Guida all utilizzo di MOODLE

Guida all utilizzo di MOODLE Guida all utilizzo di MOODLE - per corsisti - Indice 1. Cos è MOODLE? p. 3 2. Come collegarsi p. 4 3. Come cambiare i dati personali p. 6 4. L ambiente di lavoro p. 7 5. La comunicazione didattica con

Dettagli

Corsi di lingua inglese - Inglese CORSI INDIVIDUALI

Corsi di lingua inglese - Inglese CORSI INDIVIDUALI CORSI INDIVIDUALI L'Istituto propone corsi totalmente personalizzati in base alle diverse capacità di apprendimento e al differente livello di partenza di ognuno. Siamo noi a seguire il vostro ritmo di

Dettagli

Linguistica Generale

Linguistica Generale Linguistica Generale Docente: Paola Monachesi Aprile-Maggio 2003 Contents 1 La linguistica e i suoi settori 2 2 La grammatica come mezzo per rappresentare la competenza linguistica 2 3 Le componenti della

Dettagli

Come l aspetto ludico possa essere utile all apprendimento: il software didattico Sorpasso!

Come l aspetto ludico possa essere utile all apprendimento: il software didattico Sorpasso! 1 Erika Firpo Come l aspetto ludico possa essere utile all apprendimento: il software didattico Sorpasso! INTRODUZIONE Sempre più spesso i bambini e i ragazzi passano parte del loro tempo a giocare coi

Dettagli

SCUOLA 2.0: COME INSEGNARE A SCRIVERE TESTI

SCUOLA 2.0: COME INSEGNARE A SCRIVERE TESTI Università degli studi di Bari SCUOLA 2.0: COME INSEGNARE A SCRIVERE TESTI Simonetta Rossi 27 Aprile 2015 http://www.aracneeditrice.it/aracneweb/index.php/pubblicazione.html?item=9788854871960 SI PUO INSEGNARE/IMPARARE

Dettagli

Mancano elementi paralinguistici

Mancano elementi paralinguistici Comunicazione sincrona e asincrona TIPOLOGIE DI COMUNICAZIONE Management Culturale (a.a. 2008/2009) 17 Caratteristiche della CMC Mancano elementi paralinguistici le pause, il tono i voce, la mimica facciale

Dettagli

In viaggio sulle parole

In viaggio sulle parole PROGETTO POSEIDON SVILUPPO DELLE COMPETENZE SEMANTICO LESSICALE In viaggio sulle parole Anno scolastico 2011-2012 GRILIA DI PROGETTAZIONE GRUPPO Sviluppo della competenza semantico-lessicale SCHEDA/E n.

Dettagli

IL CURRICOLO LINGUISTICO ALLA SCUOLA DELL INFANZIA. PROGETTO IN RETE SCUOLA DELL INFANZIA Demontis Paola Novembre 2012

IL CURRICOLO LINGUISTICO ALLA SCUOLA DELL INFANZIA. PROGETTO IN RETE SCUOLA DELL INFANZIA Demontis Paola Novembre 2012 IL CURRICOLO LINGUISTICO ALLA SCUOLA DELL INFANZIA PROGETTO IN RETE SCUOLA DELL INFANZIA Demontis Paola Novembre 2012 «IL VERBO LEGGERE NON SOPPORTA L IMPERATIVO; AVVERSIONE CHE CONDIVIDE CON ALCUNI ALTRI

Dettagli

Grafica D Arte Tecniche dell Incisione. Programma del Corso. Prof. Enrico Pusceddu. Anno Accademico 2010/2011

Grafica D Arte Tecniche dell Incisione. Programma del Corso. Prof. Enrico Pusceddu. Anno Accademico 2010/2011 Grafica D Arte Tecniche dell Incisione Programma del Corso Anno Accademico 2010/2011 Prof. Enrico Pusceddu Il corso mira a coniugare due aspetti basilari del processo creativo nell ambito della produzione

Dettagli

LO SVILUPPO COMUNICATIVO E LINGUISTICO NELLA PRIMA INFANZIA

LO SVILUPPO COMUNICATIVO E LINGUISTICO NELLA PRIMA INFANZIA 1 LO SVILUPPO COMUNICATIVO E LINGUISTICO NELLA PRIMA INFANZIA Comunicazione e linguaggio 2 Comunicazione: trasmissione di informazioni che tenga conto della sorgente e della destinazione codici comunicativi

Dettagli

PROGETTI TRASVERSALI PROGETTO FINALITÀ DESTINATARI

PROGETTI TRASVERSALI PROGETTO FINALITÀ DESTINATARI PROGETTI TRASVERSALI FINALITÀ DESTINATARI SCIENZE MOTORIE: 1. PSICOMOTRICITA 2. GIOCO-SPORT 3. SPORTIVAMENTE A SCUOLA Acquisire la conoscenza-coscienza del proprio Io corporeo e la capacità d interagire

Dettagli

Guida per lo studente in autoapprendimento 1

Guida per lo studente in autoapprendimento 1 Guida per lo studente in autoapprendimento 1 0. Presentazione della Guida Questo documento è una guida per l uso del corso di lingua italiana per adulti realizzato dall Università per Stranieri di Siena

Dettagli

http://digital.casalini.it/8884535131 ISBN-10: 88-8453-513-1 (online) ISBN-13: 978-88-8453-513-9 (online)

http://digital.casalini.it/8884535131 ISBN-10: 88-8453-513-1 (online) ISBN-13: 978-88-8453-513-9 (online) IV PRIMA UNITÀ Nuovi itinerari alla scoperta del greco antico : le strutture fondamentali della lingua greca : fonetica, morfologia, sintassi, semantica, pragmatica / Francesco Michelazzo. Firenze : Firenze

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO STATALE A. VALLISNERI

LICEO SCIENTIFICO STATALE A. VALLISNERI LICEO SCIENTIFICO STATALE A. VALLISNERI Via delle Rose, 68 LUCCA - Tel. 0583/58211 Fax 0583/418619 E-mail: info@liceovallisneri.it Sito Internet: http://www.liceovallisneri.it A. S. 2014/2015 PROGRAMMAZIONE

Dettagli

Arci Corsi 2011/2012 (1^ parte) Lingue >< Fotografia >< Teatro >< Enigmistica

Arci Corsi 2011/2012 (1^ parte) Lingue >< Fotografia >< Teatro >< Enigmistica Arci Corsi 2011/2012 (1^ parte) Lingue >< Fotografia >< Teatro >< Enigmistica LINGUE La proposta formativa si articola in corsi suddivisi in vari livelli. Le lezioni sono di 1h 30 e si tengono con frequenza

Dettagli

Prof. Alberto Postiglione Scienze della Comunicazione. Università degli Studi di Salerno

Prof. Alberto Postiglione Scienze della Comunicazione. Università degli Studi di Salerno Prof. Alberto Postiglione Scienze azione Facoltà di Lettere e Filosofia Università degli Studi di Salerno 1.2d: La codifica Digitale dei caratteri Informatica Generale (Laurea in Scienze azione) Sistemi

Dettagli

Novità! Chiavetta USB con 100 ricami extra inclusa

Novità! Chiavetta USB con 100 ricami extra inclusa 955 Novità! Chiavetta USB con 100 ricami extra inclusa 955 La macchina compatta per cucire e ricamare Schermo LCD a sfioramento Infilatura automatica dell ago Tavolo prolunga 296 ricami 129 punti utili

Dettagli

ITALIANO TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA PRIMARIA

ITALIANO TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA PRIMARIA ITALIANO TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA PRIMARIA L allievo partecipa a scambi comunicativi (conversazione, discussione di classe o di gruppo) con compagni e insegnanti

Dettagli

Strumenti e materiali didattici: sitografia ragionata. Silvia Balabio

Strumenti e materiali didattici: sitografia ragionata. Silvia Balabio Strumenti e materiali didattici: sitografia ragionata Silvia Balabio Premessa Le risorse disponibili in rete per l insegnamento dell italiano L2 sono ormai numerose e costituiscono una fonte preziosa per

Dettagli

GUIDA A CORSI DI ITALIANO PER STRANIERI IN AULA E ONLINE

GUIDA A CORSI DI ITALIANO PER STRANIERI IN AULA E ONLINE S.S.I.T. - SCUOLA INTERPRETI Scuola Superiore per Interpreti e Traduttori - membro F. E. D. E.- Fédération Européenne des écoles in convenzione con SSML Gregorio VII di Roma dal 1979 a PESCARA GUIDA A

Dettagli

Paciolo D Annunzio. liceo classico - liceo linguistico - liceo scientifico

Paciolo D Annunzio. liceo classico - liceo linguistico - liceo scientifico Paciolo D Annunzio liceo classico - liceo linguistico - liceo scientifico Sede 2 Sede: Via Alfieri 43036 Fidenza(PR) tel +039 0524 526102 www.paciolo-dannunzio.gov.it VISITE GUIDATE (su prenotazione) MICROSTAGE

Dettagli

Vocabolario Scelte corrette.../20 Data...

Vocabolario Scelte corrette.../20 Data... UNITÀ Vocabolario Scelte corrette.../0 Data... Completa il dialogo con le parole: dimmi, ci vediamo, ciao, pronto, ti ringrazio..., Pronto parlo con casa Marini? Sì Marco, sono Andrea che cosa vuoi?...,

Dettagli

MAPPE CONCETTUALI NELLA GLOTTODIDATTICA

MAPPE CONCETTUALI NELLA GLOTTODIDATTICA MAPPE CONCETTUALI NELLA GLOTTODIDATTICA 1) Introduzione 2) Discorso preliminare sulle abilità 3) Il word processor come cognitive tool 4) Sviluppo della riflessione sulla lingua 5) Produzione orale/esposizione

Dettagli

C erano una volta due bambini.

C erano una volta due bambini. C erano una volta due bambini. Lettera di risposta Inizio 1 primaria Altre volte invece 4 primaria (inizio) Cosa significa scrivere? Trasmettere dei contenuti di pensiero attraverso dei segni grafici Scopo

Dettagli

DIPARTIMENTO DI ITALIANO CORSO DI LAUREA IN LINGUA E LETTERATURA ITALIANA * PRIMO SEMESTRE

DIPARTIMENTO DI ITALIANO CORSO DI LAUREA IN LINGUA E LETTERATURA ITALIANA * PRIMO SEMESTRE DIPARTIMENTO DI ITALIANO CORSO DI LAUREA IN LINGUA E LETTERATURA ITALIANA * PRIMO SEMESTRE a cura di Roberto Vetrugno, Antonio Morone (per i corsi di storia), Barbara Airò (per i corsi di traduzione).

Dettagli

Movimento Ars Musicalis

Movimento Ars Musicalis Progetto di Educazione al Suono e alla Musica Movimento Ars Musicalis Proposta di potenziamento e arricchimento dell Offerta Formativa ANNO SCOLASTICO 2009/2010 Movimento Ars Musicalis proposta di potenziamento

Dettagli

Docenti di scuola primaria

Docenti di scuola primaria SOFTWARE E COMUNICAZIONE Docenti di scuola primaria Prof.ssa Olmo Serafina 27 marzo 2008 La comunicazione è un diritto fondamentale dell uomo. Essa rappresenta uno strumento attraverso il quale: esprimere

Dettagli

INFORMATICA BASE INFORMATICA INTERMEDIO FOTOGRAFIA PER ADULTI FOTOGRAFIA PER RAGAZZI MONTAGGIO VIDEO COSTRUZIONE E RIPARAZIONE COMPUTER

INFORMATICA BASE INFORMATICA INTERMEDIO FOTOGRAFIA PER ADULTI FOTOGRAFIA PER RAGAZZI MONTAGGIO VIDEO COSTRUZIONE E RIPARAZIONE COMPUTER Via Cairoli 25 Contatti: 0382/815020 biblioteca@comune.gropellocairoli.pv.it ANNO 2011-2012 INFORMATICA BASE INFORMATICA INTERMEDIO FOTOGRAFIA PER ADULTI FOTOGRAFIA PER RAGAZZI MONTAGGIO VIDEO COSTRUZIONE

Dettagli

SVILUPPO DEL LINGUAGGIO NEL BAMBINO. 17.11.2015 L.Carretti-logopedista-HSA Como 1

SVILUPPO DEL LINGUAGGIO NEL BAMBINO. 17.11.2015 L.Carretti-logopedista-HSA Como 1 SVILUPPO DEL LINGUAGGIO NEL BAMBINO 17.11.2015 L.Carretti-logopedista-HSA Como 1 SVILUPPO DEL LINGUAGGIO PREDISPOSIZIONE BIOLOGICA ESPOSIZIONE ALL AMBIENTE LINGUISTICO 17.11.2015 L.Carretti-logopedista-HSA

Dettagli

POF 2013-2014 - COMPETENZE

POF 2013-2014 - COMPETENZE POF 2013-2014 - COMPETENZE Seguendo le indicazioni della normativa, La Scuola anche per il SECONDO BIENNIO riconosce l importanza dei quattro assi culturali sulla base dei quali gestire la formulazione

Dettagli

LICEO F. PETRARCA - TRIESTE Liceo Classico Liceo Linguistico ANNO SCOLASTICO 2013/2014. SECONDO BIENNIO e ULTIMO ANNO

LICEO F. PETRARCA - TRIESTE Liceo Classico Liceo Linguistico ANNO SCOLASTICO 2013/2014. SECONDO BIENNIO e ULTIMO ANNO LICEO F. PETRARCA - TRIESTE Liceo Classico Liceo Linguistico ANNO SCOLASTICO 2013/2014 Schema di PROGETTAZIONE DEL DIPARTIMENTO DELL ASSE dei LINGUAGGI SECONDO BIENNIO e ULTIMO ANNO 1 SECONDO BIENNIO E

Dettagli

Descrizione e guida al programma MSDS+ Sistema per la stampa e la gestione di schede dei dati di sicurezza. DR software GmbH

Descrizione e guida al programma MSDS+ Sistema per la stampa e la gestione di schede dei dati di sicurezza. DR software GmbH Descrizione e guida al programma MSDS+ Sistema per la stampa e la gestione di schede dei dati di sicurezza DR software GmbH Sommario INSTALLAZIONE E ATTUALIZZAZIONE... 1 INSTALLAZIONE DEL PROGRAMMA...

Dettagli

La guida più sicura verso un mondo migliore. BLUE&ME_cop_220x305.indd 1-3 28-03-2008 14:24:56

La guida più sicura verso un mondo migliore. BLUE&ME_cop_220x305.indd 1-3 28-03-2008 14:24:56 La guida più sicura verso un mondo migliore. BLUE&ME_cop_220x305.indd 1-3 28-03-2008 14:24:56 Per maggiori informazioni chiamate il numero verde Ciao Fiat 800 3428 00, il nostro servizio di relazione con

Dettagli

GSCRU2 Rev. 02 MANUALE UTENTE

GSCRU2 Rev. 02 MANUALE UTENTE GSCRU2 SUPER LETTORE/SCRITTORE PER SIM CARD MANUALE UTENTE 1. Introduzione MANUALE UTENTE A tutti i residenti nell Unione Europea Importanti informazioni ambientali relative a questo prodotto Questo simbolo

Dettagli

Venexia. Fammi la tua domanda...

Venexia. Fammi la tua domanda... Venexia Fammi la tua domanda... Venexia chi sei? Risposta: Io sono Venexia e appartengo alla settima generazione d intelligenze artificiali sviluppate dagli ilabs. Domande collegate: puoi raccontarmi la

Dettagli

I Corsi prevedono i seguenti contenuti:

I Corsi prevedono i seguenti contenuti: Ente/Agenzia di Formazione (Indirizzo, Telefono, Fax, E.Mail, Sito Web, Referente del Seminario / Corso). ATON SRL Via Spagna, 50 87036 Rende (CS) tel. e fax 0984/447095 e-mail info@atonweb.it sito web

Dettagli

FLAVIO FOGAROLO GUIDA D I D A T T I C A. ALFa READER Ausilio per la Lettura Facilitata

FLAVIO FOGAROLO GUIDA D I D A T T I C A. ALFa READER Ausilio per la Lettura Facilitata FLAVIO FOGAROLO GUIDA D I D A T T I C A ALFa READER Ausilio per la Lettura Facilitata 5 Guida all uso di ALFa Reader Avvio, rimozione e backup Il programma ALFa Reader non prevede un installazione, il

Dettagli

Innovazione e accessibilità: applicazioni vocali e mobile accessibility. Presentazione del software Active Reader

Innovazione e accessibilità: applicazioni vocali e mobile accessibility. Presentazione del software Active Reader Innovazione e accessibilità: applicazioni vocali e mobile accessibility Presentazione del software Active Reader Active Reader L Active Reader è un applicazione multimodale che consente all utente la fruizione

Dettagli

Piano Didattico Personalizzato per alunni con Bisogni Educativi Speciali (BES)* 1. Dati dell alunno

Piano Didattico Personalizzato per alunni con Bisogni Educativi Speciali (BES)* 1. Dati dell alunno Piano Didattico Personalizzato per alunni con Bisogni Educativi Speciali (BES)* 1. Dati dell alunno Anno scolastico:.../... Nome e Cognome:... nato/a il.../ /... a... Residente a: in Via Tel:... e-mail...

Dettagli

Unità 0 Pronti? Via! COMUNICAZIONE GRAMMATICA LESSICO

Unità 0 Pronti? Via! COMUNICAZIONE GRAMMATICA LESSICO Di seguito proponiamo la lista degli esercizi interattivi per ogni lezione di Parla con me 1 al fine di renderne più facile l uso sia per gli studenti che per gli insegnanti. È infatti possibile eseguire

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO CASTELVERDE. Scuola dell infanzia il girasole. Anno scolastico 2013-2014. Piccibaby MOTIVAZIONE

ISTITUTO COMPRENSIVO CASTELVERDE. Scuola dell infanzia il girasole. Anno scolastico 2013-2014. Piccibaby MOTIVAZIONE ISTITUTO COMPRENSIVO CASTELVERDE Scuola dell infanzia il girasole Anno scolastico 2013-2014 Piccibaby MOTIVAZIONE L'approccio corretto alle tecnologie è indispensabile per i bambini di oggi che hanno bisogno

Dettagli

CHE LEZIONE! VIOLA!!! Oh noo!

CHE LEZIONE! VIOLA!!! Oh noo! PROLOGO 52 anni... in 4! Ma... di chi si tratta? Viola frequenta la terza media e alle lezioni preferisce gli sms con le amiche, ai compiti a casa i pettegolezzi sui compagni di classe, ai libri i giornali

Dettagli

EMOZIONI IN MUSICA AL DIRIGENTE SCOLASTICO. 1 C.D. N. Fornelli. Via Repubblica, Bitonto. Premessa

EMOZIONI IN MUSICA AL DIRIGENTE SCOLASTICO. 1 C.D. N. Fornelli. Via Repubblica, Bitonto. Premessa EMOZIONI IN MUSICA AL DIRIGENTE SCOLASTICO 1 C.D. N. Fornelli Via Repubblica, Bitonto Premessa Al momento della nascita, il neonato entra nel mondo con tutti gli organi sensoriali aperti e vigili, pronti

Dettagli

PROGETTO DI LABORATORIO MUSICALE

PROGETTO DI LABORATORIO MUSICALE PROGETTO DI LABORATORIO MUSICALE ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE ITALO CALVINO Progetto musicale a cura di Sonia Spirito L Associazione L Albero della Musica, operante da diversi anni nel settore della didattica

Dettagli

Dettagli tecnici. Point-to-Point Messages

Dettagli tecnici. Point-to-Point Messages Il termine SMS (acronimo dell'inglese Short Message Service, servizio messaggi brevi) è comunemente usato per indicare un breve messaggio di testo inviato da un telefono cellulare ad un altro. Il termine

Dettagli

DOMANDA APERTA: COSA TI PIACE DEL CELLULARE a me del cellulare piace tutto a me il cellulare non piace ma in alcune occasioni, per esempio se fai un

DOMANDA APERTA: COSA TI PIACE DEL CELLULARE a me del cellulare piace tutto a me il cellulare non piace ma in alcune occasioni, per esempio se fai un a me del cellulare piace a me il cellulare non piace ma in alcune occasioni, per esempio se fai un incidente è molto utile a me il cellulare piace ma me lo prendono solo a 12 anni. La cosa più bella è

Dettagli

HARDWARE. Relazione di Informatica

HARDWARE. Relazione di Informatica Michele Venditti 2 D 05/12/11 Relazione di Informatica HARDWARE Con Hardware s intende l insieme delle parti solide o ( materiali ) del computer, per esempio : monitor, tastiera, mouse, scheda madre. -

Dettagli

UNITÀ PRIMI PASSI. Ciao nel mondo. surfist. 1 Conosciamoci!

UNITÀ PRIMI PASSI. Ciao nel mondo. surfist. 1 Conosciamoci! UNITÀ 1 Conosciamoci! PRIMI PASSI Giapp one Ciao nel mondo i e... Hawai i surfist 14 UNITÀ 1 Arabia Saudita Etiopia ogia b m a C 15 UNITÀ 1 GUARDA E ASCOLTA Salutiamoci! 1 4-1 Ascolta. 2 Prova a leggere

Dettagli

LICEO CLASSICO LORENZO COSTA

LICEO CLASSICO LORENZO COSTA LICEO CLASSICO LORENZO COSTA La Spezia Piazza G. Verdi, 15 Tel 0187 734520 Il passato ti appartiene......costruisci il tuo futuro! IL NOSTRO LICEO da più di cento anni una presenza significativa nella

Dettagli

La natura del linguaggio e il processo di acquisizione

La natura del linguaggio e il processo di acquisizione La natura del linguaggio e il processo di acquisizione Il bambino nasce con un patrimonio genetico e con una predisposizione innata per il linguaggio. Affinché ciò avvenga normalmente è necessario che

Dettagli

AREA LINGUISTICO - ARTISTICO ESPRESSIVA ITALIANO

AREA LINGUISTICO - ARTISTICO ESPRESSIVA ITALIANO AREA LINGUISTICO - ARTISTICO ESPRESSIVA ITALIANO TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO L alunno è capace di interagire in modo efficace in diverse

Dettagli

bisogno degli altri, di sentirsi più sicuri, di aver voglia di provare a fare attività che altrimenti non avrebbero voglia di provare.

bisogno degli altri, di sentirsi più sicuri, di aver voglia di provare a fare attività che altrimenti non avrebbero voglia di provare. Strumenti compensativi e dispensativi Gli strumenti compensativi e dispensativi sono strumenti di facilitazione che danno a coloro che hanno delle difficoltà l opportunità di raggiungere molti obiettivi

Dettagli

Allegato al D.R. n.13653 del 3 agosto 2006

Allegato al D.R. n.13653 del 3 agosto 2006 Allegato al D.R. n.13653 del 3 agosto 2006 Procedura di valutazione della preparazione di base finalizzata all iscrizione ai corsi speciali di cui all art. 2, comma 1-c bis e comma 1 ter della Legge 143/2004,

Dettagli

Materiale didattico del corso di Marketing e Comunicazione d Impresa

Materiale didattico del corso di Marketing e Comunicazione d Impresa Il processo di comunicazione Generalmente si ritiene che nel processo di comunicazione avvenga il semplice trasferimento di un messaggio già dotato di determinati significati. Comunicare Informare Il termine

Dettagli

Evoluzione della scrittura occidentale.

Evoluzione della scrittura occidentale. Evoluzione della scrittura occidentale. L esigenza di comunicare e di trasmettere idee e concetti in una maniera meno transitoria di quella orale è sempre stata una caratteristica dell umanità, fin dalle

Dettagli

Parte 1. Biiettività fonematica

Parte 1. Biiettività fonematica 53 Rapporti tra lingue e matematica: Esperanto e oltre Parte 1. Biiettività fonematica Ce s c o Re a l e Associazione Mondiale di Esperanto, rappresentante ONU Festival di Giochi Matematici (www.tuttoenumero.it)

Dettagli

Veglia di preghiera: Riconciliati da Dio, sulla strada della libertà

Veglia di preghiera: Riconciliati da Dio, sulla strada della libertà Veglia di preghiera: Riconciliati da Dio, sulla strada della libertà Tipologia Obiettivi Linguaggio suggerito Setting Veglia di preghiera: Riconciliati da Dio, sulla strada della libertà Una celebrazione

Dettagli

PROGRAMMAZIONE D AREA DISCIPLINARE DI

PROGRAMMAZIONE D AREA DISCIPLINARE DI ISTITUTO SCOLASTICO STATALE G. MAIRONI DA PONTE PRESEZZO PROGRAMMAZIONE D AREA DISCIPLINARE DI DISEGNO E STORIA DELL ARTE PRIMO BIENNIO ANNO SCOLASTICO 2015/2016 DOCENTI: Manuela Beltrami IN STAMPATELLO

Dettagli

Calendario delle lezioni aperte per gli studenti di 3^ Media. Giovedì 23 ottobre 2014. Lezione di Scienze Umane: pedagogia psicologia antropologia

Calendario delle lezioni aperte per gli studenti di 3^ Media. Giovedì 23 ottobre 2014. Lezione di Scienze Umane: pedagogia psicologia antropologia Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca LICEO STATALE CARLO TENCA Bastioni di Porta Volta,16 20121 Milano Tel. 02.6551606 Fax 02.6554306 C. F. 80126370156 Cod. Mecc. MIPM11000D www.liceotenca.gov.it

Dettagli

Un incontro significativo con l autore: motivazioni e obiettivi fondamentali per la realizzazione di un progetto di lettura per le scuole

Un incontro significativo con l autore: motivazioni e obiettivi fondamentali per la realizzazione di un progetto di lettura per le scuole Un incontro significativo con l autore: motivazioni e obiettivi fondamentali per la realizzazione di un progetto di lettura per le scuole Mi presento Mi chiamo Lisa Cappellazzo, ho 35 anni e son un insegnante

Dettagli

Comunicare la scuola sul web

Comunicare la scuola sul web AIART UCIIM 18 marzo 2009 comunicare rendere partecipi, entrare in relazione con gli altri scuola come istituzione, luogo di lavoro, attività di insegnamento, educazione e trasmissione dell insegnamento

Dettagli

Luglio 2001. Internet.doc

Luglio 2001. Internet.doc Luglio 2001 I diritti di riproduzione, di memorizzazione elettronica e di adattamento totale o parziale con qualsiasi mezzo, compresi i microfilm e le copie fotostatiche sono riservati. La Gep Informatica

Dettagli

Guida Introduzione Prodotto

Guida Introduzione Prodotto GE Security Sistema Senza Fili NX-10 Informazioni Prodotto Descrizione Prodotto: Nuovo sistema di sicurezza completamente senza fili. Codice Prodotto: Differenti codici, consultare la parte finale del

Dettagli

LA FABBRICA DELLE PAROLE

LA FABBRICA DELLE PAROLE 74 Circolo didattico, Roma Plesso scolastico Via del Calice Classi seconda A e seconda B LA FABBRICA DELLE PAROLE Laboratori multiespressivi di creatività scolastica 1 PROGETTO La Fabbrica delle parole:

Dettagli

CONSERVATORIO STATALE DI MUSICA BRUNO MADERNA

CONSERVATORIO STATALE DI MUSICA BRUNO MADERNA MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA Alta Formazione Artistica e Musicale CONSERVATORIO STATALE DI MUSICA BRUNO MADERNA ISTITUTO SUPERIORE DI STUDI MUSICALI CORSO PREACCADEMICO PROGRAMMA

Dettagli

Riflessione sulla lingua Situazioni comunicative ed elementi della comunicazione Marino Martignon

Riflessione sulla lingua Situazioni comunicative ed elementi della comunicazione Marino Martignon iflessione sulla lingua Situazioni comunicative ed elementi della comunicazione Marino Martignon SITUAZIONI COMUNICATIV D LMNTI DLLA COMUNICAZION Le varie forme della comunicazione Molte persone identificano

Dettagli

materiali Per il docente competenze clil multimediale

materiali Per il docente competenze clil multimediale demo del LIBRo digitale BeS e dsa competenze clil materiali Per il docente multimediale LŒscher editore Divisione di Zanichelli editore S.p.A. Via Vittorio Amedeo II, 18 10121 Torino (TO) Italia T. +39

Dettagli

Guida all accesso ai servizi online, di rete locale e wifi

Guida all accesso ai servizi online, di rete locale e wifi Guida all accesso ai servizi online, di rete locale e wifi Versione 3.0 Autore Ufficio Sistemi Informativi di Ateneo Data 07/01/2014 Distribuito a: Studenti Sommario Introduzione... 1 Sistema di autenticazione

Dettagli

Guida alla gestione esami on-line. SMS e OTP Mobile

Guida alla gestione esami on-line. SMS e OTP Mobile Guida alla gestione esami on-line il sistema CONFIRMA SMS e OTP Mobile INDICE La firma digitale... 3 Richiesta registrazione e certificazione per la firma digitale... 3 I dispositivi di firma digitale...

Dettagli

SOCIETA DI SERVIZI AD ELEVATO CONTENUTO TECNOLOGICO NELL AREA DELL HANDICAP

SOCIETA DI SERVIZI AD ELEVATO CONTENUTO TECNOLOGICO NELL AREA DELL HANDICAP THE GRID 2 Cos è The Grid 2 È un Software per la comunicazione facilitata che che dà la possibilità di comunicare ed esprimersi a pazienti con disabilità fisiche, cognitive e/o sensoriali. Permette di

Dettagli