Il Commercialista Revisore Valore aggiunto per la professione, valore economico-sociale per le imprese

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Il Commercialista Revisore Valore aggiunto per la professione, valore economico-sociale per le imprese"

Transcript

1 Il Commercialista Revisore Valore aggiunto per la professione, valore economico-sociale per le imprese Dott. Raffaele Marcello Consigliere del CNDCEC, con delega ai Principi di revisione

2 Gli strumenti di lavoro Collegio sindacale 1. Documento applicativo del principio di revisione (SA Italia) 250B 2. L applicazione dei principi di revisione internazionali (ISA Italia) alle imprese di dimensioni minori 3. La relazione unitaria di controllo societario del collegio sindacale incaricato della revisione legale dei conti Team RevISAl RevISAl Aggiornato Gratis in 30 ordini territoriali Le principali fasi Collaborativo Multi ARM Checklist device Significatività Analisi del rischio Sicuro Amichevole Cloud Isa Italia Affidabile CNDCEC ISA Significatività Incarico Strategia Scalabilità ISQC 1 Pianificazione Campione PMI

3 Cosa faremo nel 2016? Gen Feb Mar Apr Mag Giu Lug Ago Set Ott Nov Dic IFAC e nuovi ISA Nuovi regolamenti sul controllo di qualità, sulla formazione continua, sull esame di idoneità professionale FARSI TROVARI PRONTI COME CATEGORIA E PRESIDIARE

4 Isa Italia 2016? 1) Completamento e pubblicazione della traduzione dei principi internazionali Nell ambito del dibattitto sulle modalità di localizzazione conseguenti alle modifiche della Direttiva 43 ed al Regolamento 537, dovrà esser svolta una analisi critica dell impatto dell applicazione dei nuovi principi internazionali, attraverso lo studio approfondito dei seguenti documenti in consultazione emanati nel mese di Settembre 2015 dal regulator inglese Financial Reporting Council (FRC) (entro Aprile 2016): a) International Standard on Auditing (UK and Ireland) 200 (Revised): Overall Objectives of the Independent Auditor and the Conduct of an Audit in accordance with International Standard on Auditing; b) International Standard on Auditing (UK and Ireland) 210 (Revised): Agreeing the terms of Audit Engagements; c) International Standard on Auditing (UK and Ireland) 230 (Revised): Audit Documentation; d) ISA 315 (Revised) Identifying and Assessing the Risks of Material Misstatement through Understanding the Entity and its Environment - L identificazione e la valutazione dei rischi di errori significativi mediante la comprensione dell impresa e del contesto in cui opera e ISA 610 (Revised) Using the Work of Internal Auditors - Utilizzo del lavoro dei revisori interni. e) International Standard on Auditing (UK and Ireland) 600 (Revised): Special Considerations Audits of Group Financial Statements (including the work of component auditors); f) International Standard on Auditing (UK and Ireland) 620 (Revised): Using the work of an Auditor s Expert.

5 1) Completamento, approvazione e pubblicazione delle traduzioni dei seguenti principi ISAE: a) Preface: Preface to the International Quality Control, Auditing, Review, other Assurance, and related Services Pronouncements - Prefazione ai pronunciamenti internazionali in tema di controllo della qualità, revisione contabile completa, revisione contabile limitata, altri incarichi di assurance e servizi connessi; b) Framework: International Framework for Assurance Engagements - Quadro sistematico internazionale per gli incarichi di assurance; c) ISAE 3000: Assurance Engagements other than Audits or Reviews of Historical Financial Information - Incarichi di assurance diversi dalle revisioni contabili complete o dalle revisioni contabili limitate dell informativa finanziaria storica; d) ISAE 3400: The Examination of Prospective Financial Information - L esame delle informazioni finanziarie prospettiche; e) ISAE 3420: Assurance Engagements to Report on the Compilation of Pro Forma Financial Information Included in a Prospectus - Incarichi di assurance finalizzati a emettere una relazione sulla compilazione delle informazioni finanziarie pro-forma incluse in un prospetto. f) ISRE 2410: Review of Interim Financial Information Performed by the Independent Auditor of the Entity - Revisione limitata del bilancio intermedio svolta dal revisore indipendente dell impresa; g) ISAE 3402: Assurance reports on controls at a service organization - Relazioni di assurance sui controlli presso un fornitore di servizi.

Circolare 1/2008 concernente il riconoscimento di standard di revisione (Circ. 1/2008)

Circolare 1/2008 concernente il riconoscimento di standard di revisione (Circ. 1/2008) Autorità federale di sorveglianza dei revisori ASR Circolare 1/2008 concernente il riconoscimento di standard di revisione (Circ. 1/2008) del 17 marzo 2008 (stato 1 gennaio 2015) Indice I. Contesto n.

Dettagli

Circolare 1/2008 concernente il riconoscimento di standard di revisione (Circ. 1/2008)

Circolare 1/2008 concernente il riconoscimento di standard di revisione (Circ. 1/2008) Autorità federale di sorveglianza dei revisori ASR Circolare 1/2008 concernente il riconoscimento di standard di revisione (Circ. 1/2008) del 17 marzo 2008 (stato 15 dicembre 2016) Indice I. Contesto n.

Dettagli

Revisione aziendale: concetti introduttivi. Principi di Revisione. Corso di Audit e Governance

Revisione aziendale: concetti introduttivi. Principi di Revisione. Corso di Audit e Governance Revisione aziendale: concetti introduttivi Principi di Revisione Corso di Audit e Governance Università degli Studi di Bergamo Prof.ssa Stefania Servalli Informazioni generali sul Corso Crediti: 9 cfu

Dettagli

Revisione aziendale: concetti introduttivi. Principi di Revisione. Corso di Audit e Governance

Revisione aziendale: concetti introduttivi. Principi di Revisione. Corso di Audit e Governance Revisione aziendale: concetti introduttivi Principi di Revisione Corso di Audit e Governance Università degli Studi di Bergamo Prof.ssa Stefania Servalli Informazioni generali sul Corso Crediti: 9 cfu

Dettagli

IL CONTROLLO DELLA QUALITA : LE FONTI DI RIFERIMENTO

IL CONTROLLO DELLA QUALITA : LE FONTI DI RIFERIMENTO S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO Il controllo di qualità sull operato del collegio sindacale IL CONTROLLO DELLA QUALITA : LE FONTI DI RIFERIMENTO Mario Difino 7 aprile 2011 - Auditorium Don

Dettagli

IL CONTROLLO DELLA QUALITA : LE FONTI DI RIFERIMENTO

IL CONTROLLO DELLA QUALITA : LE FONTI DI RIFERIMENTO S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE Il controllo di qualità sull operato del collegio sindacale IL CONTROLLO DELLA QUALITA : LE FONTI DI RIFERIMENTO Mario Difino 22 dicembre 2010 - Auditorium di Milano S.A.F.

Dettagli

Introduzione ai Principi di Revisione Internazionali (ISA Italia) elaborati ai sensi dell art. 11, comma 3, del D.Lgs. 39/10

Introduzione ai Principi di Revisione Internazionali (ISA Italia) elaborati ai sensi dell art. 11, comma 3, del D.Lgs. 39/10 Introduzione ai Principi di Revisione Internazionali (ISA Italia) elaborati ai sensi dell art. 11, comma 3, del D.Lgs. 39/10 Premessa Il Decreto Legislativo 27 gennaio 2010, n. 39 Attuazione della direttiva

Dettagli

Tavola 1 - Prezzi al consumo relativi alla benzina verde con servizio alla pompa. Firenze, Grosseto, Pisa, Pistoia. Da Agosto 2008 ad Aprile 2012

Tavola 1 - Prezzi al consumo relativi alla benzina verde con servizio alla pompa. Firenze, Grosseto, Pisa, Pistoia. Da Agosto 2008 ad Aprile 2012 Tavola 1 - Prezzi al consumo relativi alla benzina verde con servizio alla pompa. Firenze, Grosseto, Pisa, Pistoia. Benzina verde con servizio alla pompa Ago-08 Set-08 Ott-08 Nov-08 Dic-08 Firenze 1,465

Dettagli

Università di Macerata Facoltà di Economia

Università di Macerata Facoltà di Economia Materiale didattico per il corso di Internal Auditing Anno accademico 2010-2011 Università di Macerata Facoltà di Economia 01 Angelo Micocci: fonti e definizioni 1 Obiettivo della lezione Internal Control

Dettagli

MATT. POME. MATT. POME. MATT. POME. MATT. POME. MATT. POME. MATT. POME. MATT. POME. MATT. POME. MATT. POME. MATT. POME. MATT. POME.

MATT. POME. MATT. POME. MATT. POME. MATT. POME. MATT. POME. MATT. POME. MATT. POME. MATT. POME. MATT. POME. MATT. POME. MATT. POME. TURNI FARMACIE APRILE 2016 Sab. 2 apr. Dom. 3 apr. Sab. 9 apr. Dom. 10 apr. Sab. 16 apr. Dom. 17 apr. Sab. 23 apr. Dom. 24 apr. Lun. 25 apr. Sab. 30 apr. Dom. 1 mag. MATT. POME. MATT. POME. MATT. POME.

Dettagli

Introduzione ai Principi di Revisione Internazionali (ISA Italia) elaborati ai sensi dell art. 11, comma 3, del D.Lgs. 39/10

Introduzione ai Principi di Revisione Internazionali (ISA Italia) elaborati ai sensi dell art. 11, comma 3, del D.Lgs. 39/10 Introduzione ai Principi di Revisione Internazionali (ISA Italia) elaborati ai sensi dell art. 11, comma 3, del D.Lgs. 39/10 Premessa Il Decreto Legislativo 27 gennaio 2010, n. 39 Attuazione della direttiva

Dettagli

Unipol Assicurazioni SpA Cumulative Auto Bologna 12/01/2015 11:18

Unipol Assicurazioni SpA Cumulative Auto Bologna 12/01/2015 11:18 ESER. POL AGEN. POL RAMO POL NUM. POL. ESER. SIN AGEN. SIN. NUM. SIN RAMO SIN. ISPETTORATO DATA AVVENIM. DATA CHIUSURATIPO DEN. TIPO CHIUSTP RESP ASSICURATO PREVENTIVO PAGATO DA RECUPERARE 2007 1467 130

Dettagli

Profili contrattuali della gestione in bonis delle crisi: dall accordo di standstill al piano di risanamento attestato

Profili contrattuali della gestione in bonis delle crisi: dall accordo di standstill al piano di risanamento attestato Profili contrattuali della gestione in bonis delle crisi: dall accordo di standstill al piano di risanamento attestato LA GESTIONE DELLA CRISI DI IMPRESA Dott. Stefano Lunardi 31 gennaio 2014 Dallo standstill

Dettagli

Competenze (Expertise) Capacità, conoscenze ed esperienza relative ad un particolare settore.

Competenze (Expertise) Capacità, conoscenze ed esperienza relative ad un particolare settore. GLOSSARIO (Italia) Il presente glossario contiene un elenco completo dei termini come definiti nei principi di revisione internazionali (ISA Italia) e nel principio internazionale sul controllo della qualità

Dettagli

MANDATO DELLA FUNZIONE AUDIT. (Approvato dal Consiglio di Amministrazione di Enel Green Power il 12 marzo 2015)

MANDATO DELLA FUNZIONE AUDIT. (Approvato dal Consiglio di Amministrazione di Enel Green Power il 12 marzo 2015) MANDATO DELLA FUNZIONE AUDIT (Approvato dal Consiglio di Amministrazione di Enel Green Power il 12 marzo 2015) 1 INDICE DEI CONTENUTI 1. INTRODUZIONE E FINALITA DEL DOCUMENTO 2. MISSIONE 3. AMBITO 4. PROFESSIONALITA

Dettagli

1-Scheda Obiettivo-ISTRUTTORIA ED APPROVAZIONE STRUMENTI URBANISTICI ESECUTIVI, REGOLAMENTI E PROGETTI URBANISTICI

1-Scheda Obiettivo-ISTRUTTORIA ED APPROVAZIONE STRUMENTI URBANISTICI ESECUTIVI, REGOLAMENTI E PROGETTI URBANISTICI -Scheda Obiettivo-ISTRUTTORIA ED APPROVAZIONE STRUMENTI URBANISTICI ESECUTIVI, REGOLAMENTI E PROGETTI URBANISTICI Servizio : Responsabile :!" #! $% CdC/Ufficio : Obiettivo : &' % Unità di Operazio Tipo

Dettagli

NOTA INFORMATIVA. Nuovi principi di revisione in materia di relazione

NOTA INFORMATIVA. Nuovi principi di revisione in materia di relazione NOTA INFORMATIVA Nuovi principi di revisione in materia di relazione Con determina della Ragioneria Generale dello Stato del 31 luglio 2017 sono stati adottati i principi di revisione internazionali ISA

Dettagli

Il CONTROLLO INTERNO E PUBBLICO DELLA QUALITA DEL LAVORO DI REVISIONE

Il CONTROLLO INTERNO E PUBBLICO DELLA QUALITA DEL LAVORO DI REVISIONE COLLEGIO SINDACALE CON REVISIONE LEGALE NELLE PMI Il CONTROLLO INTERNO E PUBBLICO DELLA QUALITA DEL LAVORO DI REVISIONE Mario Difino Paolo Martinotti Il 22 controllo settembre interno 2014e pubblico della

Dettagli

Le Operazioni straordinarie di impresa: Il ruolo del revisore nelle operazioni straordinarie Antonio Campanaro

Le Operazioni straordinarie di impresa: Il ruolo del revisore nelle operazioni straordinarie Antonio Campanaro Le Operazioni straordinarie di impresa: Il ruolo del revisore nelle operazioni straordinarie Antonio Campanaro Potenza, 2 ottobre 2015 INDICE Cenni sulla revisione contabile I bilanci straordinari e l

Dettagli

Introduzione ai Principi di Revisione Internazionali (ISA Italia) elaborati ai sensi dell art. 11 del D.Lgs. 39/10

Introduzione ai Principi di Revisione Internazionali (ISA Italia) elaborati ai sensi dell art. 11 del D.Lgs. 39/10 Introduzione ai Principi di Revisione Internazionali (ISA Italia) elaborati ai sensi dell art. 11 del D.Lgs. 39/10 Premessa Il Decreto Legislativo 27 gennaio 2010, n. 39 Attuazione della direttiva 2006/43/CE,

Dettagli

GRUPPO AUTOGRILL PROCEDURA DI GRUPPO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI ALLA SOCIETÀ INCARICATA DELLA REVISIONE LEGALE

GRUPPO AUTOGRILL PROCEDURA DI GRUPPO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI ALLA SOCIETÀ INCARICATA DELLA REVISIONE LEGALE AUTOGRILL SPA GRUPPO AUTOGRILL PROCEDURA DI GRUPPO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI ALLA SOCIETÀ INCARICATA DELLA REVISIONE LEGALE Novembre 2012 Indice 1. Oggetto della procedura... 3 2. Revisore principale

Dettagli

Ente: COMUNE DI PORTICI

Ente: COMUNE DI PORTICI MUTUI IN AMMORTAMENTO ANNO 2010 CASSA DD.PP. Ente: COMUNE DI PORTICI Tipo opera: Edilizia pubblica e sociale-immobile 4502930/00 21-dic-06 200.000,00 01-gen-07 30-giu-10 179.465,06 3.676,97 3.748,13 7.425,10

Dettagli

PRINCIPIO DI REVISIONE INTERNAZIONALE (ISA) 706 RICHIAMI D'INFORMATIVA E PARAGRAFI RELATIVI AD ALTRI ASPETTI NELLA RELAZIONE DEL REVISORE INDIPENDENTE

PRINCIPIO DI REVISIONE INTERNAZIONALE (ISA) 706 RICHIAMI D'INFORMATIVA E PARAGRAFI RELATIVI AD ALTRI ASPETTI NELLA RELAZIONE DEL REVISORE INDIPENDENTE PRINCIPIO DI REVISIONE INTERNAZIONALE (ISA) 706 RICHIAMI D'INFORMATIVA E PARAGRAFI RELATIVI AD ALTRI ASPETTI (In vigore per le revisioni contabili dei bilanci relativi ai periodi amministrativi che iniziano

Dettagli

Third Party Assurance Reporting

Third Party Assurance Reporting www.pwc.com Third Party Assurance Reporting AIEA Riccardo Crescini Agenda 1. Panoramica sugli ambiti di Third Party Assurance ( TPA ) 2. Principali standard SSAE16 & ISAE 3402 ISAE 3000 3. Trust Services

Dettagli

PRINCIPIO DI REVISIONE INTERNAZIONALE (ISA Italia) 300 PIANIFICAZIONE DELLA REVISIONE CONTABILE DEL BILANCIO

PRINCIPIO DI REVISIONE INTERNAZIONALE (ISA Italia) 300 PIANIFICAZIONE DELLA REVISIONE CONTABILE DEL BILANCIO PRINCIPIO DI REVISIONE INTERNAZIONALE (ISA Italia) 300 PIANIFICAZIONE DELLA REVISIONE CONTABILE DEL BILANCIO (In vigore per le revisioni contabili dei bilanci relativi ai periodi amministrativi che iniziano

Dettagli

Documento di ricerca n. 193

Documento di ricerca n. 193 ASSIREVI BO Documento di ricerca n. 193 La revisione della società di revisione indipendente sull accuratezza dei dati segnalati relativamente alle operazioni mirate di rifinanziamento a più lungo termine

Dettagli

Controllo qualità erevisione: elementi probativi, carte di lavoro e loro archiviazione

Controllo qualità erevisione: elementi probativi, carte di lavoro e loro archiviazione Controllo qualità erevisione: elementi probativi, carte di lavoro e loro archiviazione di Alberto Pesenato (*) Il controllo di qualità dell attività di revisione si riferisce anche alla metdologia applicata

Dettagli

Atenei/CR;Associaz. Categoria;Imprese;Scuola 24/02. Milestone Summary. Rolled Up Progress Split. Rolled Up Task Rolled Up Milestone.

Atenei/CR;Associaz. Categoria;Imprese;Scuola 24/02. Milestone Summary. Rolled Up Progress Split. Rolled Up Task Rolled Up Milestone. ID Name 1 WP1 - Analisi dei fabbisogni di innovazione e progettazione 2 WP1T1 - Analisi di scenario 3 D.1.1.1 Reportistica su scenario regionale e nazionale della formazione superiore con riferimento a

Dettagli

Documento di ricerca n. 190

Documento di ricerca n. 190 ASSIREVI BO Documento di ricerca n. 190 Modello di relazione della società di revisione indipendente sul bilancio sociale o di sostenibilità GRI G4 Il presente Documento di ricerca intende fornire gli

Dettagli

(In vigore per le revisioni contabili dei bilanci relativi ai periodi amministrativi che iniziano dal 1 gennaio 2015 o successivamente) Indice

(In vigore per le revisioni contabili dei bilanci relativi ai periodi amministrativi che iniziano dal 1 gennaio 2015 o successivamente) Indice PRINCIPIO DI REVISIONE INTERNAZIONALE (ISA Italia) 720 LE RESPONSABILITÀ DEL REVISORE RELATIVAMENTE ALLE ALTRE INFORMAZIONI PRESENTI IN DOCUMENTI CHE CONTENGONO IL BILANCIO OGGETTO DI REVISIONE CONTABILE

Dettagli

Revisione legale e controllo qualità: ClarityProject attualità eprospettive

Revisione legale e controllo qualità: ClarityProject attualità eprospettive Revisione legale e controllo qualità: ClarityProject attualità eprospettive di Alberto Pesenato (*) Il Clarity project ha il compito di rendere gli ISA (International Standards on Auditing) più chiari

Dettagli

Revisione Aziendale. Parte I. Revisione Aziendale. La revisione aziendale, la revisione contabile, revisione legale dei conti

Revisione Aziendale. Parte I. Revisione Aziendale. La revisione aziendale, la revisione contabile, revisione legale dei conti Revisione Aziendale Aspetti introduttivi 1 Revisione Aziendale Parte I Inquadramento concettuale e normativo della revisione aziendale. La revisione aziendale, la revisione contabile, revisione legale

Dettagli

ISA 610 e ISA 620 L'utilizzo durante la revisione dei revisori interni e degli esperti. Corso di revisione legale dei conti progredito

ISA 610 e ISA 620 L'utilizzo durante la revisione dei revisori interni e degli esperti. Corso di revisione legale dei conti progredito ISA 610 e ISA 620 L'utilizzo durante la revisione dei revisori interni e degli esperti. Corso di revisione legale dei conti progredito 1 ISA 610 USING THE WORK OF INTERNAL AUDITORS Questo principio tratta

Dettagli

Contribuenti Scadenza Denominazione Descrizione

Contribuenti Scadenza Denominazione Descrizione Contribuenti Scadenza Denominazione Descrizione 10-gen colf e badanti (4^ trimestre anno precedente) contributi Inail (4^ rata anno precedente) 16-gen coltivatori e (PC/CF) (4^ rata anno precedente) e

Dettagli

Documento di ricerca n. 188

Documento di ricerca n. 188 ASSIREVI BO Documento di ricerca n. 188 La revisione contabile limitata del bilancio intermedio redatto a titolo volontario Il presente documento intende definire le linee guida di comportamento del revisore

Dettagli

PRINCIPIO DI REVISIONE (SA Italia) 250B LE VERIFICHE DELLA REGOLARE TENUTA DELLA CONTABILITÀ SOCIALE

PRINCIPIO DI REVISIONE (SA Italia) 250B LE VERIFICHE DELLA REGOLARE TENUTA DELLA CONTABILITÀ SOCIALE PRINCIPIO DI REVISIONE (SA Italia) 250B LE VERIFICHE DELLA REGOLARE TENUTA DELLA CONTABILITÀ SOCIALE (In vigore per le verifiche della regolare tenuta della contabilità sociale svolte dal 1 gennaio 2015)

Dettagli

Il Revisore Principale e i revisori secondari vengono in seguito denominati congiuntamente Revisori di Gruppo.

Il Revisore Principale e i revisori secondari vengono in seguito denominati congiuntamente Revisori di Gruppo. LUXOTTICA GROUP S.P.A. PROCEDURA DI GRUPPO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI A SOCIETÀ DI REVISIONE 1. Oggetto della procedura La presente procedura (di seguito la Procedura ) disciplina il conferimento

Dettagli

CONTO GESTIONE AGENTE CONTABILE ANNO 2014

CONTO GESTIONE AGENTE CONTABILE ANNO 2014 CONTO GESTIONE AGENTE CONTABILE ANNO 2014 N. d'ord. PERIODO E OGGETTO DELLA ESTREMI DELLA RISCOSSIONE VERSAMENTI IN TESORERIA RISCOSSIONE RICEVUTA DATA IMPORTO QUIETANZA DATA IMPORTO GENNAIO 1 diritti

Dettagli

COLLEGIO SINDACALE CON REVISIONE LEGALE NELLE PMI

COLLEGIO SINDACALE CON REVISIONE LEGALE NELLE PMI S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO COLLEGIO SINDACALE CON REVISIONE LEGALE NELLE PMI La riforma della revisione legale - D.Lgs. 39/2010, valutazione preliminare del rischio cliente, valutazione

Dettagli

I nuovi principi di revisione

I nuovi principi di revisione I nuovi principi di revisione «ISA Clarified» di Fabrizio Bava e Alain Devalle (*) Il 21 ottobre sul sito del Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili sono stati pubblicati i

Dettagli

Documento di ricerca n. 142R (Revised)

Documento di ricerca n. 142R (Revised) ASSIREVI Documento di ricerca n. 142R (Revised) La relazione della società di revisione sulla revisione contabile limitata del bilancio semestrale abbreviato delle società quotate Il presente Documento

Dettagli

PRINCIPIO DI REVISIONE INTERNAZIONALE (ISA Italia) 220 CONTROLLO DELLA QUALITÀ DELL INCARICO DI REVISIONE CONTABILE DEL BILANCIO

PRINCIPIO DI REVISIONE INTERNAZIONALE (ISA Italia) 220 CONTROLLO DELLA QUALITÀ DELL INCARICO DI REVISIONE CONTABILE DEL BILANCIO PRINCIPIO DI REVISIONE INTERNAZIONALE (ISA Italia) 220 CONTROLLO DELLA QUALITÀ DELL INCARICO DI REVISIONE CONTABILE DEL BILANCIO (In vigore per le revisioni contabili dei bilanci relativi ai periodi amministrativi

Dettagli

L attività dell Internal Audit. G.M. Mirabelli

L attività dell Internal Audit. G.M. Mirabelli L attività dell Internal Audit G.M. Mirabelli Milano 13 ottobre 2006 Obiettivi della presentazione Evidenziare i compiti che nel nuovo Codice di autodisciplina sono assegnati all Internal Auditing, se

Dettagli

MANDATO DI AUDIT DI GRUPPO

MANDATO DI AUDIT DI GRUPPO MANDATO DI AUDIT DI GRUPPO Data: Ottobre, 2013 UniCredit Group - Public MISSION E AMBITO DI COMPETENZA L Internal Audit è una funzione indipendente nominata dagli Organi di Governo della Società ed è parte

Dettagli

Obbligatori dal 2015 i principi di revisione ISA Italia. di Raffaele Marcello e Laura Pedicini

Obbligatori dal 2015 i principi di revisione ISA Italia. di Raffaele Marcello e Laura Pedicini Obbligatori dal 2015 i principi di revisione ISA Italia di Raffaele Marcello e Laura Pedicini Con la determina della Ragioneria generale dello Stato del 23 dicembre 2014, sono stati adottati i principi

Dettagli

Principi di Revisione. Luca Bonvino 24 settembre 2014

Principi di Revisione. Luca Bonvino 24 settembre 2014 Principi di Revisione Luca Bonvino 24 settembre 2014 1 La revisione iniziò ad affermarsi all inizio del 1900 come conseguenza del ricorso da parte delle imprese a forme di risparmio diffuso: si trattava

Dettagli

PRINCIPIO DI REVISIONE INTERNAZIONALE (ISA Italia) 230 LA DOCUMENTAZIONE DELLA REVISIONE CONTABILE. Indice

PRINCIPIO DI REVISIONE INTERNAZIONALE (ISA Italia) 230 LA DOCUMENTAZIONE DELLA REVISIONE CONTABILE. Indice PRINCIPIO DI REVISIONE INTERNAZIONALE (ISA Italia) 230 LA DOCUMENTAZIONE DELLA REVISIONE CONTABILE (In vigore per le revisioni contabili dei bilanci relativi ai periodi amministrativi che iniziano dal

Dettagli

Third Party Assurance

Third Party Assurance www.pwc.com/it Third Party Assurance L attestazione della bontà dei servizi erogati in ambito Gestione del Personale Risk Assurance Services 2 Indice Il contesto di riferimento 5 L approccio PwC 7 Le fasi

Dettagli

I PRINCIPI DI REVISIONE INTERNAZIONALI (ISA Italia)

I PRINCIPI DI REVISIONE INTERNAZIONALI (ISA Italia) nr. 16 - Marzo 2015 I PRINCIPI DI REVISIONE INTERNAZIONALI (ISA Italia) Gruppo di Ricerca Principi di Revisione ASSIREVI nr. 16 - Marzo 2015 I PRINCIPI DI REVISIONE INTERNAZIONALI (ISA Italia) Gruppo

Dettagli

2015 Cambridge Exams Dates / Fees

2015 Cambridge Exams Dates / Fees KET Febbraio sab 21 febbraio 03 gennaio Ven 13 Feb - Lun 23 Feb 20 Mar 15 14 Apr 15 KET Marzo sab 14 marzo 24 gennaio Ven 6 Mar - Lun 16 Mar 14 Apr 15 06 Mag 15 KET Maggio A sab 16 maggio 28 marzo Ven

Dettagli

Orari e luoghi svolgimento evento. Busto A., Malpensafiere, 20.00-23.00. 13-gen martedì

Orari e luoghi svolgimento evento. Busto A., Malpensafiere, 20.00-23.00. 13-gen martedì N Materia da Elenco Tipo evento Titolo della trattazione Data prevista evento Orari e luoghi svolgimento evento Qualifica dei relatori Soggetto che svolge l'evento Costo pax Crediti 1 D.7 La voluntary

Dettagli

Il controllo di qualità sull operato del collegio sindacale: l impatto sul lavoro di revisione

Il controllo di qualità sull operato del collegio sindacale: l impatto sul lavoro di revisione S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO Il controllo di qualità sull operato del collegio sindacale: l impatto sul lavoro di revisione Indicazioni operative sul controllo della qualità in organizzazioni

Dettagli

Il controllo della qualità nella revisione legale (ISA Italia n. 220 e ISQC1 Italia) Luisa Polignano

Il controllo della qualità nella revisione legale (ISA Italia n. 220 e ISQC1 Italia) Luisa Polignano Il controllo della qualità nella revisione legale (ISA Italia n. 220 e ISQC1 Italia) Luisa Polignano Controllo "esterno" Consob: per i Revisori con incarichi sugli EIP, artt. 20 e 22, D.Lgs. 39/10 MEF:

Dettagli

Relazione di trasparenza

Relazione di trasparenza KPMG S.p.a. Relazione di trasparenza Esercizio chiuso al 30 settembre 2012 kpmg.com/it 2 Relazione di trasparenza Indice Introduzione 1. Forma giuridica, struttura societaria e di governo Forma giuridica

Dettagli

Scheda Obiettivo &!%"' #(()*+,- '"#"'.&. %&&!/'!&

Scheda Obiettivo &!%' #(()*+,- '#'.&. %&&!/'!& Scheda Obiettivo Servizio : Responsabile : CdC/Ufficio : Obiettivo :!"#$%&#" Unità di Operazio Tipo Obiettivo Misurazione Peso Vr. Peso Or. Peso Tr. Note Obiettivo misura ne &!%"' #(()*+,- '"#"'.&. %&&!/'!&

Dettagli

CAMPIONATO NAZIONALE UNDER 15 stagione sportiva 2015/2016 CALENDARIO Girone A

CAMPIONATO NAZIONALE UNDER 15 stagione sportiva 2015/2016 CALENDARIO Girone A Girone A 18 Ott 2015-28 Feb 2016 25 Ott 2015-6 Mar 2016 1 Nov 2015-13 Mar 2016 1 22 Nov 2015-10 Apr 2016 1 29 Nov 2015-17 Apr 2016 1 13 Dic 2015-24 Apr 2016 Girone B 1 Girone C 1 Girone D 1 Girone E 1

Dettagli

Il controllo di qualità sull'operato del collegio sindacale. L'impatto radicale sul lavoro di revisione legale. dicembre Consiglio dell Ordine

Il controllo di qualità sull'operato del collegio sindacale. L'impatto radicale sul lavoro di revisione legale. dicembre Consiglio dell Ordine SAF SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE Il controllo di qualità sull'operato del collegio sindacale. L'impatto radicale sul lavoro di revisione legale * Tram n. 3 22. dicembre 2010 ore 14.00-19.00 Auditorium di

Dettagli

INTERNAL AUDIT & COMPLIANCE

INTERNAL AUDIT & COMPLIANCE GOVERNANCE & COMPLIANCE A.A. 2014-2015 INTERNAL AUDIT & COMPLIANCE Prof. Alberto Nobolo Governance & compliance 1 Internal auditing Attività indipendente e obiettiva di assurance e consulenza finalizzata

Dettagli

LA REVISIONE DEL BILANCIO INTERMEDIO REDATTO DA SOCIETÀ NON QUOTATE

LA REVISIONE DEL BILANCIO INTERMEDIO REDATTO DA SOCIETÀ NON QUOTATE Documento di ricerca n. 130 LA REVISIONE DEL BILANCIO INTERMEDIO REDATTO DA SOCIETÀ NON QUOTATE 1. SCOPO DEL DOCUMENTO Il presente documento intende definire le linee guida di comportamento del revisore

Dettagli

Linee guida per l assicurazione della qualità nelle piccole e medie imprese di revisione

Linee guida per l assicurazione della qualità nelle piccole e medie imprese di revisione Linee guida per l assicurazione della qualità nelle piccole e medie imprese di revisione Le presenti linee guida sul controllo di qualità sono la messa in pratica delle esigenze descritte nello SR 220

Dettagli

Internal audit e compliance

Internal audit e compliance CORSO DI CORPORATE GOVERNANCE A.A.2012-2013 Internal audit e compliance Prof. Alberto Nobolo 1 Internal auditing Attività indipendente e obiettiva di assurance e consulenza finalizzata al miglioramento

Dettagli

2013-14. Campionato di Calcio di Serie A

2013-14. Campionato di Calcio di Serie A 2013-14 Campionato di Calcio di Serie A Calendario e risultati di Serie A, Stagione 2013/2014 Andata 1ª giornata (24 ago - 1 8 gen) Ritorno 24/08/2013 2-1 Verona - AC Milan 0-1 19/01/2014 24/08/2013 0-1

Dettagli

LA RELAZIONE DELLA SOCIETÀ DI REVISIONE SULLA REVISIONE CONTABILE LIMITATA DEL BILANCIO SEMESTRALE ABBREVIATO DELLE SOCIETA QUOTATE

LA RELAZIONE DELLA SOCIETÀ DI REVISIONE SULLA REVISIONE CONTABILE LIMITATA DEL BILANCIO SEMESTRALE ABBREVIATO DELLE SOCIETA QUOTATE Documento di ricerca n. 142 LA RELAZIONE DELLA SOCIETÀ DI REVISIONE SULLA REVISIONE CONTABILE LIMITATA DEL BILANCIO SEMESTRALE ABBREVIATO DELLE SOCIETA QUOTATE 1. SCOPO DEL DOCUMENTO Il presente documento

Dettagli

D.Lgs 102/14. Diagnosi energetiche per le imprese

D.Lgs 102/14. Diagnosi energetiche per le imprese D.Lgs 102/14 Diagnosi energetiche per le imprese 1 Recepimento direttiva 2012/27/UE sull efficienza energetica Miglioramento dell efficienza energetica Per raggiungere obiettivo SEN (Strategia Energetica

Dettagli

PDO - ANNO Completamento della mappa dei servizi erogati e sviluppo dei presidi territoriali 8

PDO - ANNO Completamento della mappa dei servizi erogati e sviluppo dei presidi territoriali 8 Dirigente IOCCHI PDO - AN 201 CLAUDIO Incarico Dirigente Direzione Regionale Campania e Basilicata Tipologia Principale Interim Dipartimento Direzione Regionale Servizio Studio / Progetto Obiettivi % 1

Dettagli

TECNICHE'E'TECNOLOGIE'A'SUPPORTO'' DEL'REVENUE'MANAGEMENT' 'E'DELLA'DISINTERMEDIAZIONE'

TECNICHE'E'TECNOLOGIE'A'SUPPORTO'' DEL'REVENUE'MANAGEMENT' 'E'DELLA'DISINTERMEDIAZIONE' TECNICHE'E'TECNOLOGIE'A'SUPPORTO'' DEL'REVENUE'MANAGEMENT' 'E'DELLA'DISINTERMEDIAZIONE' CHI$SONO?$ Piergiorgio$Schirru$ VP'R&D'e'Revenue'Management' 'Blastness' Docente'di'Revenue'Managent'e'EEDistribuHon'

Dettagli

2.1 L associazione professionale 19. 2.2 Gli Standard professionali dell internal auditing 23. 2.3 Le competenze professionali 29

2.1 L associazione professionale 19. 2.2 Gli Standard professionali dell internal auditing 23. 2.3 Le competenze professionali 29 Prefazione di Vittorio Mincato XIII Introduzione 1 Ringraziamenti 5 Parte prima LA PROFESSIONE DI INTERNAL AUDITING 1 La definizione di internal auditing 9 2I riferimenti della professione 19 2.1 L associazione

Dettagli

La società di revisione / Il revisore nelle procedure previste dalla Legge Fallimentare

La società di revisione / Il revisore nelle procedure previste dalla Legge Fallimentare S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO La società di revisione / Il revisore nelle procedure previste dalla Legge Fallimentare Elisabetta C. Forni Partner KPMG S.p.A. Milano, 8 maggio 2013 Indice

Dettagli

Relazione di trasparenza

Relazione di trasparenza KPMG S.p.a. Relazione di trasparenza Esercizio chiuso al 30 settembre 2014 kpmg.com/it indice Introduzione Forma giuridica, struttura societaria e di governo Forma giuridica Struttura proprietaria Struttura

Dettagli

PRINCIPIO DI REVISIONE INTERNAZIONALE (ISA Italia) 560 EVENTI SUCCESSIVI

PRINCIPIO DI REVISIONE INTERNAZIONALE (ISA Italia) 560 EVENTI SUCCESSIVI PRINCIPIO DI REVISIONE INTERNAZIONALE (ISA Italia) 560 EVENTI SUCCESSIVI (In vigore per le revisioni contabili dei bilanci relativi ai periodi amministrativi che iniziano dal 1 gennaio 2015 o successivamente)

Dettagli

I NUOVI PRINCIPI DI REVISIONE ISA ITALIA. Gaspare Insaudo Dottore Commercialista, Revisore Legale

I NUOVI PRINCIPI DI REVISIONE ISA ITALIA. Gaspare Insaudo Dottore Commercialista, Revisore Legale I NUOVI PRINCIPI DI REVISIONE ISA ITALIA Gaspare Insaudo Dottore Commercialista, Revisore Legale 1 il contesto - Importanza dei principi di revisione quali regole di controllo del bilancio - La storia

Dettagli

RISPOSTE DEL CONSIGLIO NAZIONALE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILE ALLA CONSULTAZIONE DELLA COMMISSIONE EUROPEA IN MERITO ALL

RISPOSTE DEL CONSIGLIO NAZIONALE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILE ALLA CONSULTAZIONE DELLA COMMISSIONE EUROPEA IN MERITO ALL RISPOSTE DEL CONSIGLIO NAZIONALE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILE ALLA CONSULTAZIONE DELLA COMMISSIONE EUROPEA IN MERITO ALL ADOZIONE DEI PRINCIPI DI REVISIONE INTERNAZIONALI Settembre

Dettagli

ROTARY CLUB MILANO PORTA VITTORIA. Martedì 25 marzo 2014. Alberto M. Lunghini

ROTARY CLUB MILANO PORTA VITTORIA. Martedì 25 marzo 2014. Alberto M. Lunghini ROTARY CLUB MILANO PORTA VITTORIA Martedì 25 marzo 2014 QUALI PROSPETTIVE PER L INVESTIMENTO IMMOBILIARE IN ITALIA Alberto M. Lunghini Regulated by RICS IL MERCATO IMMOBILIARE RESIDENZIALE ITALIANO dagli

Dettagli

PRINCIPIO DI REVISIONE INTERNAZIONALE (ISA Italia) 520 PROCEDURE DI ANALISI COMPARATIVA. Indice

PRINCIPIO DI REVISIONE INTERNAZIONALE (ISA Italia) 520 PROCEDURE DI ANALISI COMPARATIVA. Indice PRINCIPIO DI REVISIONE INTERNAZIONALE (ISA Italia) 520 PROCEDURE DI ANALISI COMPARATIVA (In vigore per le revisioni contabili dei bilanci relativi ai periodi amministrativi che iniziano dal 1 gennaio 2014

Dettagli

DOCUMENTO DI INFORMAZIONE ANNUALE DI BOLZONI S.P.A.

DOCUMENTO DI INFORMAZIONE ANNUALE DI BOLZONI S.P.A. DOCUMENTO DI INFORMAZIONE ANNUALE DI BOLZONI S.P.A. (Predisposto ai sensi dell art. 54 del Regolamento Emittenti Consob approvato con Deliberazione n.11971/1999) Nel presente documento sono elencate le

Dettagli

Linee di indirizzo per il Sistema di Controllo Interno e di Gestione dei Rischi

Linee di indirizzo per il Sistema di Controllo Interno e di Gestione dei Rischi 3 Linee di indirizzo per il Sistema di Controllo Interno e di Gestione dei Rischi 1. Premessa Il Sistema di Controllo Interno e di Gestione dei Rischi di Fiat S.p.A. (la Società ) costituisce elemento

Dettagli

Gli indicatori di qualità gestionale Anna Armone

Gli indicatori di qualità gestionale Anna Armone PON 2007-2013 Competenze per lo sviluppo (FSE) Asse II Capacità istituzionale Obiettivo H Sviluppo delle competenze dei dirigenti scolastici e dei DSGA nella programmazione e gestione di attività e progetti

Dettagli

International Accounting Courses. Audit of consolidated financial statements

International Accounting Courses. Audit of consolidated financial statements International Accounting Courses Audit of consolidated financial statements ISA 600 Introduction International Standard on Auditing (ISAs) apply to the Group Audits ISA 600, Special Considerations-Audits

Dettagli

FNM SpA Linee di Indirizzo del Sistema di Controllo Interno e Gestione dei Rischi

FNM SpA Linee di Indirizzo del Sistema di Controllo Interno e Gestione dei Rischi FNM SpA Linee di Indirizzo del Sistema di Controllo Interno e Gestione dei Rischi Approvate dal Consiglio di Amministrazione in data 17 aprile 2014 Linee di Indirizzo del SCIGR 1. Premessa Il Sistema di

Dettagli

REVITOR S.r.l. SOCIETÀ DI REVISIONE CONTABILE INDICE PRESS KIT

REVITOR S.r.l. SOCIETÀ DI REVISIONE CONTABILE INDICE PRESS KIT REVITOR S.r.l. SOCIETÀ DI REVISIONE CONTABILE INDICE PRESS KIT COMPANY PROFILE SERVIZI CLIENTI TEAM DI LAVORO COMPANY PROFILE Storia Revi.Tor S.r.l. è una società di revisione contabile con sede a Torino.

Dettagli

Come leggere la Centrale Rischi Banca d'italia. BANCA D'ITALIA - CENTRALE DEI RISCHI 21111111111 PAG. 1 Filiale: MILANO SEDE

Come leggere la Centrale Rischi Banca d'italia. BANCA D'ITALIA - CENTRALE DEI RISCHI 21111111111 PAG. 1 Filiale: MILANO SEDE BANCA D'ITALIA - CENTRALE DEI RISCHI 21111111111 PAG. 1 DATI ANAGRAFICI E DI RISCHIO PRESENTI NEGLI ARCHIVI DELLA CENTRALE DEI RISCHI (ELABORAZIONE DEL 05-08-2010-15.58 ) FOGLIO DEI DATI ANAGRAFICI Denominazione:

Dettagli

PRINCIPIO DI REVISIONE INTERNAZIONALE (ISA) 220 CONTROLLO DELLA QUALITÀ DELL INCARICO DI REVISIONE CONTABILE DEL BILANCIO

PRINCIPIO DI REVISIONE INTERNAZIONALE (ISA) 220 CONTROLLO DELLA QUALITÀ DELL INCARICO DI REVISIONE CONTABILE DEL BILANCIO PRINCIPIO DI REVISIONE INTERNAZIONALE (ISA) 220 CONTROLLO DELLA QUALITÀ DELL INCARICO DI REVISIONE CONTABILE (In vigore per le revisioni contabili dei bilanci relativi ai periodi amministrativi che iniziano

Dettagli

Agosto 2015 Marzo 2015

Agosto 2015 Marzo 2015 Agosto 2015 Marzo 2015 Caratteristiche OEIC (Sicav Inglese) Disponibili solo sulla sicav di diritto inglese 6 comparti azionari 9 comparti obbligazionari 3 valute di investimento: euro / usd / gbp Stacco

Dettagli

Il ruolo dell Internal Auditing

Il ruolo dell Internal Auditing Il ruolo dell Internal Auditing Meccanismi di governance, evoluzione dei controlli interni e Position Paper AIIA Milano, 16 marzo 2006 Carolyn Dittmeier Presidente AIIA 1 Alcuni nuovi meccanismi di governance

Dettagli

Carolyn Dittmeier Titolo di Studio University of Pennsylvania, Wharton School of Business, USA, Laurea in Economia e Commercio Esperienza Professionale 2002 -presente Poste Italiane S.p.A Responsabile

Dettagli

Principi internazionali sul controllo della qualità e impatti derivanti dal Dlgs.39. Corso di revisione aziendale progredito

Principi internazionali sul controllo della qualità e impatti derivanti dal Dlgs.39. Corso di revisione aziendale progredito Principi internazionali sul controllo della qualità e impatti derivanti dal Dlgs.39 Corso di revisione aziendale progredito 1 Introduzione 2 Cerchio della Qualità Controllo di qualità dell organizzazione

Dettagli

INTERNAL AUDIT LIVELLO I - EDIZIONE III A.A. 2015-2016

INTERNAL AUDIT LIVELLO I - EDIZIONE III A.A. 2015-2016 INTERNAL AUDIT LIVELLO I - EDIZIONE III A.A. 2015-2016 Presentazione La funzione di internal audit ha acquisito, negli anni, un ruolo di primaria importanza nell'ambito dell'adozione delle migliori regole

Dettagli

L indipendenza del revisore

L indipendenza del revisore L indipendenza del revisore 4 aprile 2014 Tutte le informazioni qui fornite sono di carattere generale e non intendono prendere in considerazione fatti riguardanti persone o entità particolari. Nonostante

Dettagli

Comune di MARRADI. Gen Feb Mar Apr Mag Giu Lug Ago Set Ott Nov Dic % X X X X X X X X X X X 30

Comune di MARRADI. Gen Feb Mar Apr Mag Giu Lug Ago Set Ott Nov Dic % X X X X X X X X X X X 30 UFFICIO LAVORI PUBBLICI N. 1 RPP 2012- Parte terza: programma e progetti. OBIETTIVI STRATEGICI: Programma triennale opere pubbliche elenco annuale Mantenimento all attuale livello quali-quantitativo dei

Dettagli

L applicazione dei principi di revisione internazionali (ISA Italia) alle imprese di dimensioni minori

L applicazione dei principi di revisione internazionali (ISA Italia) alle imprese di dimensioni minori L applicazione dei principi di revisione internazionali (ISA Italia) alle imprese di dimensioni minori Dicembre 2015 A cura della Commissione Principi di Revisione CONSIGLIERE DELEGATO Raffaele Marcello

Dettagli

Dashboard. 11/ago/2009-11/ago/2010 Rispetto a: 11/ago/2008-10/ago/2009. 135.239 Visite. 44,27% Frequenza di rimbalzo. 00:02:28 Tempo medio sul sito

Dashboard. 11/ago/2009-11/ago/2010 Rispetto a: 11/ago/2008-10/ago/2009. 135.239 Visite. 44,27% Frequenza di rimbalzo. 00:02:28 Tempo medio sul sito www.pdlazio.it Dashboard 11/ago/29-11/ago/21 Rispetto a: 11/ago/28-1/ago/29 Precedente: Visite Visite 4. 4. 2. 2. 17 ago 19 set 22 ott 24 nov 27 dic 29 gen 3 mar 5 apr 8 mag 1 giu 13 lug Uso del sito 135.239

Dettagli

Area Strategica Innovazione dei servizi e semplificazione normativa ed amministrativa

Area Strategica Innovazione dei servizi e semplificazione normativa ed amministrativa Area Strategica Innovazione dei servizi e semplificazione normativa ed amministrativa operativo strategico di riferimento Missione Programma Incontri periodici con le amministrazioni per realizzare semplificazioni,

Dettagli

Il sistema di gestione dei dati e dei processi aziendali. Il sistema di controllo interno dal punto di vista del revisore

Il sistema di gestione dei dati e dei processi aziendali. Il sistema di controllo interno dal punto di vista del revisore Il sistema di gestione dei dati e dei processi aziendali Il sistema di controllo interno dal punto di vista del revisore Università degli studi di Pavia Obiettivo=Relazione Team di Revisione Principi Contabili/Principi

Dettagli

Una modalità operativa per la Quality Assurance

Una modalità operativa per la Quality Assurance p w c Una modalità operativa per la Quality Assurance Milano, 28 Novembre 2006 *connectedthinking Massimiliano Pizzardi CIA - CCSA Indice Definizione del concetto di Quality Assurance dell attività di

Dettagli

Matteo Locati 25 novembre 2015 LA NORMA ISO 50001: CONTENUTI E OPPORTUNITA

Matteo Locati 25 novembre 2015 LA NORMA ISO 50001: CONTENUTI E OPPORTUNITA Matteo Locati 25 novembre 2015 LA NORMA ISO 50001: CONTENUTI E OPPORTUNITA TEMATICHE PRESENTATE AGGIORNAMENTI SU DLGS 102/2014 E GLI OBBLIGHI PER LE AZIENDE I CONTENUTI ED I REQUISITI DELLA NORMA ISO 50001:11

Dettagli

Dashboard. 01/gen/2009-31/dic/2009 Rispetto a: Sito. 71.136 Visite. 34,81% Frequenza di rimbalzo. 00:03:54 Tempo medio sul sito

Dashboard. 01/gen/2009-31/dic/2009 Rispetto a: Sito. 71.136 Visite. 34,81% Frequenza di rimbalzo. 00:03:54 Tempo medio sul sito www.comunecusanomutri.it Dashboard 1/gen/29-31/dic/29 Rispetto a: Sito Visite 2. 2. 1. 1. 5 gen 7 feb 12 mar 14 apr 17 mag 19 giu 22 lug 24 ago 26 set 29 ott 1 dic Uso del sito 71.136 Visite 34,81% Frequenza

Dettagli

Costo della vita e prezzi immobiliari correnti

Costo della vita e prezzi immobiliari correnti dott. ing. arch. Alberto M. Lunghini, FRICS, AICI, FIABCI Reddy s Group SRL IL MERCATO IMMOBILIARE RESIDENZIALE ITALIANO dagli anni 60 al 31/12/2014 (con ipotesi di andamento del mercato sino al 2026)

Dettagli

MANDATO INTERNAL AUDIT

MANDATO INTERNAL AUDIT INTERNAL AUDIT MANDATO INTERNAL AUDIT Il presente Mandato Internal Audit di Società, previo parere favorevole del Comitato Controllo e Rischi in data 30 ottobre 2012 e sentito il Collegio Sindacale e l

Dettagli

DATA ORA AULA TESTI DI RIFERIMENTO

DATA ORA AULA TESTI DI RIFERIMENTO PROGRAMMA DEL CORSO DI REVISIONE AZIENDALE 1. Presentazione del corso La revisione Obiettivi del corso Programma del corso Testi consigliati PARTE I: NORMATIVA E ASPETTI GIURIDICI DEL CONTROLLO LEGALE

Dettagli