Before and after Luca Pacioli

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Before and after Luca Pacioli"

Transcript

1 Centro Studi Mario Pancrazi Associazione senza fini di lucro per la valorizzazione della cultura delle matematiche Spanish Association for Accounting and Business Management aeca Accounting History Commission Società Italiana di Storia della Ragioneria II INTERNATIONAL CONFERENCE Before and after Luca Pacioli Sansepolcro Perugia Florence June 2011 MEDAL AWARDED TO THE CONFERENCE BY THE PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA ITALIANA

2 Centro Studi Mario Pancrazi ORGANIZERS Spanish Association for Accounting and Business Management aeca Accounting History Commission Società Italiana di Storia della Ragioneria UNDER THE AUSPICES OF MEDAL AWARDED TO THE CONFERENCE BY THE PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA ITALIANA MAIN SPONSORS

3 Contents Organizers & collaborating entities Contents 02 Scientific Committee 03 Presentation 04 Program 06 Authors & abstracts 06 PLENARY SESSIONS 34 PARALLEL SESSIONS

4 02 Organizers & collaborating entities Scientific Committee ORGANIZERS Centro Studi Mario Pancrazi. Associazione senza fini di lucro per la valorizzazione della cultura delle matematiche Spanish Association for Accounting and Business Management - AECA Accounting History Commission Società Italiana di Storia della Ragioneria UNDER THE AUSPICES OF Presidente della Repubblica Italiana Senato della Repubblica Italiana Camera dei Deputati Presidenza del Consiglio dei Ministri Regione Toscana Provincia di Arezzo Provincia di Perugia Comune di Firenze Comune di Sansepolcro Università degli Studi di Firenze Università degli Studi di Perugia Università degli Studi di Siena Università degli Studi di Urbino MAIN SPONSORS Aboca Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia COLLABORATORS Academy of Accounting Historians Associação Portuguesa de Técnicos de Contabilidade APOTEC Associazione Storica Alta Valle del Tevere Camera di Commercio di Arezzo Comptabilité(S). Revue d histoire des comptabilités Comunità Montana Sansepolcro Convitto Regina Elena INPDAP Del Siena Fondazione Piero della Francesca I.P.S.A.A. Pieve S. Stefano Impresa Appennino Centrale Istituto Professionale Alberghiero Caprese Michelangelo AR Liceo Città di Piero Museo Civico di Sansepolcro Ordem dos Técnicos Oficiais de Contas-OTOC Sita Università degli Studi e-campus Valley Life. Rivista Paneuropea SCIENTIFIC COMMITTEE OF THE CONFERENCE Esteban Hernandez-Esteve (President) Luciano d Amico Giuseppe Catturi Gianfranco Cavazzoni Matteo Martelli (Secretary) CONVENER Matteo Martelli Office Rossella Monini Liceo Città di Piero Largo m. di Liegro, 3 Sansepolcro (AR) Tel (0) Fax 0039 (0) Correspondence to: Matteo Martelli Via Cadibona, Città di Castello(PG) Tel 0039 (0)

5 Presentation The Accounting History Commission of the Spanish Association for Accounting and Business Management (AECA) promoted in 2009 the First International Conference to remember the day of Luca Pacioli s death (19 June 1517, according to a document preserved at the Convent of Santa Croce in Florence). In the course of the Conference, held at the Monastery of San Lorenzo de El Escorial in Spain in June 19, 2009, the scholars discussed a subject of large scientific relief: Accounting History as a privileged way to approach historical research. The Second International Conference that will be held the days 17, 18 and 19 June 2011 in Sansepolcro, Perugia and Florence, has been honored with the Medal awarded by the President of the Italian Republic. It is organized jointly by the Centro Studi "Mario Pancrazi", the Accounting History Commission of AECA, and the Società Italiana di Storia della Ragioneria, under the auspices of the Presidente della Repubblica Italiana, Senato della Repubblica Italiana, Camera dei Deputati, Presidenza del Consiglio dei Ministri, Regione Toscana, Provincia di Arezzo, Provincia di Perugia, Comune di Firenze, Comune di Sansepolcro, Università degli Studi di Firenze, Università degli Studi di Perugia, Università degli Studi di Siena, and Università degli Studi di Urbino. Its main sponsors are Aboca and the Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia. The Conference also counts with the collaboration and support of the Academy of Accounting Historians, Associação Portuguesa de Técnicos de Contabilidade-APOTEC, Associazione Storica Alta Valle del Tevere, Camera di Commercio di Arezzo, Comptabilité(S). Revue d histoire des comptabilités, Comunità Montana Sansepolcro, Convitto Regina Elena INPDAP, Del Siena, Fondazione Piero della Francesca, I.P.S.A.A. Pieve S. Stefano, Impresa Appennino Centrale, Istituto Professionale Alberghiero Caprese Michelangelo AR, Liceo Città di Piero, Museo Civico di Sansepolcro, Ordem dos Técnicos Oficiais de Contas-OTOC, Sita, Università degli Studi E-Campus, and Valley Life. Rivista Paneuropea. Professors and different Italian and foreign persons, associations and economic and cultural entities, interested in the promotion of the study of mathematics and accounting history, have also collaborated on the success of the event. At the event will take part professors from Italian and foreign universities (among others from the Universities of Florence, Instituto Politécnico Nacional of México, León, London, Autonóma de Madrid, Marmara of Turkey, Minho of Portugal, Perugia, Sevilla, Siena, Urbino), as well as eminent scholars, experts in accounting history, authors of studies on the Italian and European mathematical culture from the Renaissance up to the present. The Conference will be articulated in three sessions: the first one will be developed in Sansepolcro and will focus on the paciolian contribution to the development of philosophical and scientific thought, on the growing influence of mathematical techniques and thought on all branches of learning, on the popularization of mathematics at the university and at the abacus schools, Luca Pacioli s teaching methods both at the abacus school and the university, the nature of accounting history as a methodological way to approach historical research in general, an so on. The second session will be held in Perugia and will stress Pacioli s work as a teacher of applied mathematics at the Studium Generale of Perugia, as an author of fundamental synthesis of doctrines and accounting practices, propagator of double-entry accounting, populariser of mathematical sciences and ambassador of the Renaissance in the world; the third one will be held in Florence and will illustrate Pacioli s contribution to modern mathematics. The sessions will not be lacking of contributions on economic and financial history nor on accounting events of entities reflecting civil, religious, formative and cultural aspects of the European and general history. The participants will be offered the opportunity to gaze at the Necrologium pacioliano preserved at the Convent of Santa Croce in Florence. 03 Presentation

6 Program 04 Program June 16th Arrival of participants in Città di Castello (PG) and accommodation at Hotel Garden June 17th TEATRO CONVITTO REGINA ELENA Via San Bartolomeo, n. 1 - Sansepolcro 09:00 Welcome to participants by Municipal authorities of Sansepolcro Matteo Martelli. President of the Centro Studi Mario Pancrazi Luciano D Amico. President of the Società Italiana di Storia della Ragioneria 09:20 1st PLENARY SESSION CHAIRMAN: Daniele Piccini. President Istituzione Museo Biblioteca Archivi di Sansepolcro, Italy. Giuseppe Catturi. University of Siena, Italy. Ethics and merchant activities at the end of the XV century: Luca da Borgo between Bernardino da Siena (franciscan) and Antonino da Firenze (dominican) 10:00 Franco Polcri. Archivist at the Diocesan Archive of Sansepolcro, Italy. Meeting with Luca Pacioli and his family 10:40 Coffee break 11:00 Alan Sangster. University of Middlesex, London, United Kingdom. Pacioli, school teacher and university professor 11:40 Argante Ciocci. Pacioli Studious, Italy. Mathematics among Middle Ages and Renaissance 12:20 Oktay Güvemli. University of Marmara, Istanbul, Turkey. The development of accounting thought in Luca Pacioli s time in Turkey 13:00 Lunch 15:00 2nd PLENARY SESSION CHAIRMAN: Andrea Messeri, University of Siena, Italy Basil Yamey. London School of Economics, United Kingdom. Pacioli, Manzoni, Oldcastle and Ympyn Re-visited 15:45 Giuseppe Rossi. Commercial Institut I. Salviani of Città di Castello, Italy. The three (at least) innovations of Luca Pacioli 16:15 Coffee break 16:15 ROUND-TABLE: Accounting and history: Is accounting history a privileged way to approach historical research? Conducted by Esteban Hernandez-Esteve. President of the AECA Accounting History Commission DISCUSSANTS: Antonio-Miguel Bernal, University of Sevilla, Spain Massimo Ciambotti, University of Urbino, Italy Antonio Pieretti, University of Perugia, Italy Alan Sangster, University of Middlesex, London, United Kingdom Basil Yamey, London School of Economics, United Kingdom 18:00 Parallel Sessions

7 June 18th 09:00 SANSEPOLCRO TOUR: Via de Cipolli, Museo Civico, Palazzo delle Laudi, Cathedral, Museo Aboca 13:00 Lunch AUDITORIUM FONDAZIONE CASSA DI RISPARMIO DI PERUGIA Corso Vannucci, 47 - Perugia Welcome to participants by Municipal Authorites of Perugia 16:15 3rd PLENARY SESSION CHAIRMAN: Tommaso Sediari, University of Perugia, Italy Andrea Bellucci. University of Perugia, Italy. Luca Pacioli professor in Perugia 17:00 Gianfranco Cavazzoni-Libero Mario Mari, University of Perugia, Italy. Luca Pacioli s school in Perugia 17:45 Massimo Ciambotti. University of Urbino, Italy. Luca Pacioli, double-entry bookkeeping, and the history of accounting and society 18:30 Song Limeng. University of Zhognan, China. Accounting in China at the time of Luca Pacioli June 19th 09:00 FLORENCE Visit to the Paciolian Necrologium preserved at the Convent of St Croce 11:00 PALAZZO VECCHIO. Salone dei Duecento - Firenze CLOSING PLENARY SESSION CHAIRMAN: Antonello Giannelli. Presidenza Nazionale dell ANP. Associazione Nazionale Dirigenti e Alte Professionalità della Scuola Enrico Giusti. University of Florence, Italy. Mathematics, from Abaco schools to University Sabrina Sforza Galitzia. President of Lumerpa. Clanarum. A da Vinci Accounting and Budgeting Plan 12:30 Jim McKinney. President of The Academy of Accounting Historians, Cleveland, Ohio, USA. Activities of the Academy of Accounting Historians CLOSING SPEECH Esteban Hernandez-Esteve. Autonomous University of Madrid, Spain. Incunabula on commercial arithmetic published before Pacioli s Summa 13:30 Lunch 15:30 Guided visit to Basilica di Santa Croce (optional) 05 Program N.B. Two sessions for some papers presentation are foreseen, on the basis of the first, the best. Official languages of the Conference are Italian and English. At Sansepolcro and Perugia sessions will be provided simultaneous translation and consecutive at the Florence session. The participants will be lodged at the Hotel Garden, Viale A. Bologni, 96 Città di Castello (OG) Tel (0) Lunch in self-service on Friday 17 June at the Convitto Regina Elena INPDAP Sansepolcro. Lunch in self-service on Saturday 18 June at the ITC L. Pacioli Via P. della Francesca, n. 3 Sansepolcro. Lunch in self-service on Sunday 19 June at the Palazzo Vecchio - Firenze.

8 Authors and abstracts PLENARY SESSIONS 06 Authors and abstracts Plenary Sessions 07 Andrea Bellucci Il magistero di Luca Pacioli a Perugia 08 Antonio-Miguel Bernal [INTERVENTION IN ROUND TABLE] Accounting and history: Is accounting history a privileged way to approach historical research? 09 Giuseppe Catturi Etica e attività mercantile alla fine del XV secolo: Luca da Borgo tra Bernardino da Siena (francescano) e Antonino da Firenze (domenicano) 12 Gianfranco Cavazzoni Libero Mario Mari La scuola di Luca Pacioli a Perugia 13 Massimo Ciambotti Luca Pacioli, la partita doppia e la storia della contabilità e della società [INTERVENTION IN ROUND TABLE] Accounting and history: Is accounting history a privileged way to approach historical research? 15 Argante Ciocci Le matematiche tra Medioevo e Rinascimento 17 Enrico Giusti Le matematiche dalle scuole d abaco alle Università 18 Oktay Güvemli The development of accounting thought in Luca Pacioli s time in Turkey 19 Esteban Hernández-Esteve Incunabula on commercial arithmetic published before Pacioli s Summa [INTERVENTION IN ROUND TABLE] Accounting and history: Is accounting history a privileged way to approach historical research? 21 Jim McKinney Activities of The Academy of Accounting Historians 22 Antonio Pieretti [INTERVENTION IN ROUND TABLE] Accounting and history: Is accounting history a privileged way to approach historical research? Per un idea della storia della scienza 27 Franco Polcri Incontro con Luca Pacioli e la sua famiglia 28 Giuseppe Rossi Le (almeno) tre innovazioni di Luca Pacioli 30 Alan Sangster Luca Pacioli, school teacher and university professor [INTERVENTION IN ROUND TABLE] Accounting and history: Is accounting history a privileged way to approach historical research? 31 Sabrina Sforza Galitzia Clanarum. A da Vinci Accounting and Budgeting Plan 32 Song Limeng Accounting in China at the time of Luca Pacioli 33 Basil Yamey Pacioli, Oldcastle, Manzoni and Ympyn Re-visited [INTERVENTION IN ROUND TABLE] Accounting and history: Is accounting history a privileged way to approach historical research?

9 ANDREA BELLUCCI E nato a Perugia il 10 novembre 1963; è coniugato con due figli e risiede a Milano in Via Pergolesi 9. Ha conseguito il diploma di maturità classica presso l Istituto Annibale Mariotti di Perugia. Si è laureato in Economia e Commercio presso l Università degli Studi di Perugia con la votazione di 108/110. Nel 1989 ha conseguito l abilitazione alla professione di Dottore commercialista. Nel 1990 ha intrapreso attività di consulenza di direzione per imprese di assicurazione, società di brokeraggio, aziende industriali e commerciali. Nel marzo 2004 ha conseguito l iscrizione nel registro dei revisori contabili. Dal novembre 2005 è Ricercatore Universitario. Dal 2007 è iscritto alla Società Italiana di Storia della Ragioneria. Dal 2007 è iscritto alla Società Italiana Docenti di Ragioneria ed Economia Aziendale. Dal 2008 è iscritto all Associazione Italiana degli Analisti Finanziari in qualità di associato. Nel 2010 ha vinto l idoneità a professore associato. Dal 2011 è revisore dei conti della Società Italiana di Storia della Ragioneria. Il magistero di Luca Pacioli a Perugia Iripetuti soggiorni di Luca Pacioli a Perugia come insegnante d abaco e come docente dello Studium perugino coprono un ampio arco temporale ( , 1487, 1500, 1510) che abbraccia quasi l intera esistenza del frate di Sansepolcro. Con il presente studio si intende ricercare nelle testimonianze delle attività di studioso, di insegnante e di scrittore svolte a Perugia, i tratti salienti del magistero e della opera di Luca Pacioli, inserendoli nel contesto storico ed economico dell epoca. Perugia, pur rappresentando un centro minore nell ambito del lungo itinerario di vita e di opera compiuto da Luca Pacioli nelle principali città italiane del tempo, rappresenta una realtà importante e significativa nel periodo di passaggio dal Medio Evo al primo Rinascimento. Nel suo territorio è presente una Zecca autonoma di conio di moneta dal 1260 (Finetti, 1997), sorge nel 1462 il primo monte di pietà al mondo (Bonazzi, 1959), e si svolge un intensa attività mercantile, testimoniata dalle due istituzioni del Collegio del Cambio del 1452 e del Collegio della Mercanzia dal 1390 (Bonazzi, 1965). Il lavoro, basato su una analisi delle fonti primarie e secondarie, vuole contribuire allo studio della poliedrica ed affascinante figura del frate di Sansepolcro, attraverso la lettura del percorso perugino del suo magistero e della sua opera. 07 Authors and abstracts Plenary Sessions

10 08 Authors and abstracts Plenary Sessions ANTONIO-MIGUEL BERNAL Ha conseguito il Dottorato in Storia presso l Università di Sevilla nel Ha fatto studi di post-laurea nell Università La Sorbonne e presso l École Pratique des Hauts Études de París. Per cinque anni ha impartito lezioni nei corsi promossi dall Istituto Internazionale di Storia Economica di Prato. Dal 1982 è professore ordinario di Storia e Istituzioni Economiche nell Università di Sevilla. È membro del Consiglio Editoriale di The Journal of European Economic History e del Comité Scientifique International d Histoire, Economie et Societé (París), così come di altre numerose Riviste e Associazioni Internazionali. Ha pubblicato notevoli opere sulla Storia economica della Spagna e dell Impero Spagnolo. Nel 2006 gli è stato assegnato il Premio Nazionale di Spagna in Storia. E questo anno, 2011, ha ricevuto il III Premio per la Migliore Carriera Accademica, il riconoscimento più importante dell Asociación Española de Historia Económica (AEHE). [INTERVENTION IN ROUND TABLE] Accounting and history: Is accounting history a privileged way to approach historical research? Accounting History and Economic History. The interrelation between accounting history and economic history is very significant in Andalucía due to the abundant presence of books of account in the archives. This presence embraces both private and public sectors accounting of agrarian exploitations and management of seigniorial houses, accounting of ecclesiastic institutions (cathedrals, charterhouses, orders, etc.), accounting of public sector institutions (tobacco factories, artillery, etc.). The most illustrative example is, however, the commercial accounting. This has an exceptional value to economic history. Thanks to commercial accounting researchers can obtain results that are modulating the new orientations of economic history at a microeconomic level and the renewed business history basing on the analysis of account books belonging to commercial firms operating in the Low Andalucía Sevilla, Cádiz from more than 350 years. Since some time ago, the use of these sources are making possible the development of important and excellent pieces of research in accounting history Hamilton, Melis, Otte, De Roover, Hauser, Hernández Esteve, Ponsot, Bernal, López Martínez, Donoso, Lepore, Martínez Ruiz, Mellado, etc. Our partaking will focus on the exposition of some relevant examples regarding both real and financial economics: cost studies, estimations of Gross Domestic Product, income and profitability, balance sheets, credit, arbitrages and so on.

11 GIUSEPPE CATTURI Nato a Castelfranco di Sopra (AR) il 5 ottobre 1942 e residente in Via W. Tobagi, 6, Loc. Quercegrossa (SI). Codice Fiscale: CTT GPP 42R05 C112Y. Laureato in Ragioneria Applicata alle Aziende Pubbliche nel 1967, presso la Facoltà di Economia e Commercio dell Università degli Studi di Firenze, con una tesi dal titolo Problemi economico-aziendali di interesse pubblico ed Encicliche sociali dei pontefici, relatore Prof. Guido Ponzanelli. Il 1 aprile 1968 diventa assistente ordinario alla Cattedra di Ragioneria Generale ed Applicata presso la Facoltà di Scienze Economiche e Bancarie dell Università degli Studi di Siena. Nel 1975 vince il concorso a cattedra (Ia fascia) in Ragioneria Generale ed Applicata. Nel 1976 prende servizio come straordinario in Ragioneria Generale ed Applicata nella Facoltà di Economia e Commercio dell Università di Bari. Dal 1 novembre 1978 è chiamato a ricoprire la cattedra di Ragioneria Generale ed Applicata presso la Facoltà di Scienze Economiche e Bancarie dell Università degli Studi di Siena. Dal 31 ottobre 1991, ricopre la cattedra di Economia Aziendale nella medesima Facoltà. Presidente della Società Italiana di Storia della Ragioneria dal novembre 1999 al dicembre Presidente della Società Italiana dei Docenti di Ragioneria ed Economia Aziendale (SIDREA) dal Direttore scientifico e Responsabile della Rivista: "Contabilità e Cultura aziendale, Pisa. Etica e attività mercantile alla fine del XV secolo: Luca da Borgo tra Bernardino da Siena (francescano) e Antonino da Firenze (domenicano) Con questo studio intendiamo rispondere ad una serie di domande e raggiungere una molteplicità di obiettivi, i quali, necessariamente, si pongono su differenti piani o livelli. Desideriamo conseguire, infatti, un primario obiettivo di conoscenza che possiede un carattere di verticalità temporale, il cui perseguimento richiede di rispondere a domande che posseggono, invece, un carattere di orizzontabilità temporale e che potremmo considerare secondarie o meglio di supporto o di avvicinamento al primario obiettivo. Esso consiste nel verificare l esistenza di una costante o linea di continuità etica che congiunga tempi storici e tempi culturali, alla quale poter riferire i comportanti degli attori che operano in contesti socio-economici continuamente mutati e mutevoli. Per far questo intendiamo 1. posizionarci in un tempo abbastanza distante dai nostri giorni, 2. apprezzare la griglia etica della comunità sociale composta ed attiva nel periodo prescelto e, successivamente, 3. verificare se quei valori permangono anche nei nostri giorni, trovandoli presenti nel dibattito scientifico-culturale e nell operatività quotidiana dei tempi che viviamo. Qualora nei periodi estremi della ricerca si constati una costante griglia dei valori, possiamo ragionevolmente convenire sull esistenza di una linea di permanenza o di continuità etica che congiunga insieme a quei periodi anche quelli di mezzo. Una tale constatazione rende possibile tratteggiare il sistema dei valori che, verosimilmente, continueranno a caratterizzare i comportamenti delle future generazioni di operatori aziendali. 09 Authors and abstracts Plenary Sessions

12 10 Authors and abstracts Plenary Sessions Una simile individuazione confermerebbe l espressione Il tempo presente e il tempo passato sono entrambi presenti nel tempo futuro e soprattutto le parole del Salmista: Che è quello, che fu? Quello, che sarà. Che è quello, che avvenne? Quello che accaderà. Nulla cosa è nuova sotto il sole, e nissuno può dire: guarda che novità; perocché ciò fu già ne secoli, che ci precedettero 1. Si tratta, in sostanza, della verifica dell esistenza di una specie di imprinting etico che si traduce addirittura in geni del DNA di cui ci sembra di percepire l esistenza, seppur inconsciamente. Il metodo di indagine che intendiamo adottare richiede di effettuare delle scelte successive o seriali, ponendosi su piani sempre più specifici in relazione all obiettivo conoscitivo prescelto. Così, il periodo individuato per verificare la griglia etica della comunità sociale allora operante è stato il 400 italiano. Quella comunità, infatti, si caratterizza per una dinamicità socio-politico ed economica difficilmente riscontrabile in altri periodi storici. In particolare, si intende concentrare l analisi sulla Toscana, con un puntuale focus su Firenze e Siena, le due città più prestigiose in quel tempo. Abbiamo ritenuto, altresì, rappresentativa della comunità sociale toscana rinascimentale quella dei mercanti, indipendentemente dalla specifica attività economica da essi svolta. Su di essi intendiamo soffermare la nostra attenzione per apprezzare il loro codice etico e come esso risulti percepito e diffuso nell intera comunità di appartenenza. In verità, la griglia dei valori etici di un gruppo può essere considerata comune alle aggregazioni ipotizzabili nella comunità sociale che tutte le comprende. Infine, per apprezzare il codice etico del mercante rinascimentale intendiamo scegliere tre grandi attori, il cui pensiero ed insegnamento hanno caratterizzato profondamente il periodo di mezzo del 400 e le cui risonanze si mostrano efficaci anche ai nostri giorni. Ci riferiamo a Bernardino da Siena (francescano) ( ), il quale dedica l intera sua vita alla predicazione, risultando, pertanto, a diretto contatto con la gente, di cui conosce intimamente i suoi quotidiani problemi. Bernardino è comunicatore di valori eticomorali di grandissima rilevanza comunitaria. L altro grande è Antonino Pierozzi (domenicano) ( ), arcivescovo di Firenze e, quindi, uomo di gerarchia, ma anche di magistero, pastore risoluto di un gregge estremamente effervescente e dinamico, di cui anch egli conosce i comportamenti e le relative recondite motivazioni. In virtù della funzione svolta, egli non manca di guardare con efficacia ed ottica evangelica al potere politico del momento, oltre che a quello economico. La riflessione sull insegnamento dei due santi, l uno senese e l altro fiorentino, soprattutto per quanto concerne l etica degli affari consente di individuare i comuni e ricorrenti aspetti della piattaforma etica del mercante attivo nel XV secolo. È a questo punto che nel nostro studio introdurremo un altro attore, attivo in quel medesimo periodo, straordinariamente importante non tanto per la storia del pensiero 1 Ecclesiaste (Qoèlet) 1-7,9,10. Traduzione secondo la volgata di Antonio Martini, presso Angelo Usigli, Firenze, 1852.

13 economico, quanto per la storia del pensiero e dell operatività contabile applicata al mondo degli affari. Si tratta di Luca Pacioli (francescano), insigne matematico e maestro d abaco, nonché divulgatore del metodo di registrazione contabile in Partita Doppia dei fatti amministrativi aziendali. La sua opera è pietra miliare nella composizione meccanica e nella diffusione della conoscenza di un sistema di memorizzazione dei fatti amministrativi relativi all operatività di qualunque azienda che ancora oggi continua a mantenere intatta la sua valenza di coordinamento puntuale di quei fatti e di conoscenza dei risultati economico-finanziari periodicamente raggiunti dalle aziende medesime. Il nostro particolare obiettivo conoscitivo, tuttavia, non consiste nel descrivere l importanza e nell apprezzare le modalità della diffusione nel mondo mercantile di quel sistema contabile. Quel che ci interessa accertare, invece, è come Luca, nell aprire le sue abilità e le sue conoscenze scientifiche al mondo degli affari, riesca a condividere ed a trasferire a quel mondo il pensiero etico diffuso in quel periodo e che, in modo determinante, Bernardino ed Antonino hanno contribuito a definire e comporre. In ultimo, desideriamo verificare quali dei valori di riferimento del mercante rinascimentale sono ancora presenti nell universo degli attori economici e, quindi, nella comunità sociale alla quale apparteniamo e condividere, infine, insieme alla composizione della linea di continuità etica che costituisce il nostro primario obiettivo conoscitivo, anche i caratteri di un possibile DNA etico. 11 Authors and abstracts Plenary Sessions

14 12 Authors and abstracts Plenary Sessions GIANFRANCO CAVAZZONI Professore ordinario di economia Aziendale presso la Facoltà di Economia. Vice Preside della Facoltà di Economia. Direttore della Scuola di Dottorato in Scienze Giuridiche, Economiche e Statisti-che dell Università degli Studi di Perugia. Membro del Comitato di indirizzo della Fondazione CRP in rappresentanza dell Ateneo di Perugia. Componente del nucleo di valutazione della CCIAA di Perugia. Dottore commercialista e revisore dei conti. Ha pubblicato numerosi lavori monografici ed articoli su riviste specializzate che spaziano su diversi argomenti della Ragioneria e dell Economia Aziendale. Ha presieduto, in qualità di relatore, a giornate di studio e a numerosi convegni nazionali. Inoltre ha presentato relazioni a congressi internazionali in Francia, Spagna, Canada, Russia, Cina, Inghilterra. Dirige la collana di Economia aziendale e contabilità di impresa edita da Giap-pichelli di Torino. LIBERO MARIO MARI È nato a Orvieto (TR) il 3 settembre 1963 ed è residente in Orvieto, Via della Ca-va 40. Titoli di studio: Laurea in Economia e Commercio conseguita presso l Università degli Studi di Roma La Sapienza il 22 ottobre Laurea in Giurisprudenza conseguita presso l Università degli Studi di Roma La Sapienza il 15 dicembre Dottorato di Ricerca in Economia Aziendale conseguito nel 1994 presso l Università degli Studi di Pisa. Titoli accademici e cariche unversitarie: Professore Ordinario presso la Facoltà di Economia della Università degli Studi di Perugia, cattedra di Economia Aziendale. Direttore del Dipartimento di Discipline Giuridiche ed Aziendali della Facoltà di Economia dell Università di Perugia. Professore Associato presso la Facoltà di Economia della Università degli Studi di Perugia, cattedra di Economia Aziendale, dal 1998 al Ricercatore presso la Facoltà di Economia della Università degli Studi di Perugia, dal 1994 al Presidente del Consiglio di Intercorso di Laurea in Economia del Turismo della Facoltà di Economia dal 2003 al Membro del Nucleo di Valutazione dell Università degli Studi di Perugia dal 2000 al Titoli professionali: Dottore Commercialista, dal Revisore contabile, dal Avvocato, dal La scuola di Luca Pacioli a Perugia Luca Pacioli fu certamente il più illustre docente di matematica dello Studium perugino fra il XV e il XVI secolo. La sua sapienza, fama e valore erano così noti al tempo che indussero il 14 ottobre 1477 i Magnifici Priori della città di Perugia a chiamarlo, all unanimità, ad insegnare arismeticam all Università. Iniziò così il magistero di Pacioli, che già insegnava privatamente a Perugia dal 1475, allo Studium perugino, e la sua attività di docente si prolungò fino al 1481 oltre il termine di due anni inizialmente previsto (Calzoni, 1991). Il Pacioli tornò di nuovo a Perugia, sempre in qualità di docente all Università, nel 1487, 1500 e Proprio nella città umbra, il Pacioli diede vita ad una scuola di matematica di livello universitario (Ermini, 1971). Con il presente studio, che rappresenta l inizio di un lavoro più ampio e complesso, si intende ripercorre la figura e l opera dei più importanti professori di matematica che si sono succeduti alla cattedra universitaria di Luca Pacioli ed, in particolare, Girolamo Bigazzini, che fu allievo del Pacioli, Vincenzo Menni, Pier Antonio Cataldi, Giuseppe Neri e Vincenzo Cavallucci, comprendo un periodo che va dal 1500 al Il lavoro, basato su una analisi delle fonti secondarie, vuole rappresentare un primo fondamentale tassello in un mosaico che si comporrà solo attraverso uno studio accurato e capillare delle fonti primarie, quali le singole opere e i molteplici documenti di archivio, che ancora attendono di essere completamente esplorate.

15 MASSIMO CIAMBOTTI Massimo Ciambotti è professore ordinario di Programmazione e Controllo e dal 2009 Preside della Facoltà di Economia dell Università degli Studi di Urbino Carlo Bo. E autore di numerose pubblicazioni in campo economico-aziendale e di storia della ragioneria. Ha pubblicato, tra l altro, insieme ad Anna Falcioni, la trascrizione integrale e lo studio storico-contabile del Liber viridis rationum curie domini. Un registro contabile della cancelleria di Pandolfo III Malatesti, Argalìa Editore, E socio della Società Italiana di Storia della Ragioneria. Luca Pacioli, la partita doppia e la storia della contabilità e della società L intervento intende evidenziare il salto metadisciplinare compiuto da Luca Pacioli, con riguardo alle finalità e alle funzioni assegnate alla contabilità in generale e a quella in partita doppia in particolare. E Pacioli stesso, nel Trattato XI della Summa de Arithmetica, a richiamare le molteplici finalità della contabilità in partita doppia nelle sue primarie applicazioni, utili ad ogni mercante per commerciare. Tutte le nozioni relative alle modalità con cui tenere le scritture contabili, alle regole e ai metodi della loro compilazione, alle pratiche della loro correzione e conservazione, ai diversi libri contabili cui sono destinate, servivano fondamentalmente per due scopi primari: prevenire e aiutare a risolvere le controversie legali (funzione giuridico-istituzionale della contabilità); serbar nota, tener memoria dei fatti aziendali (funzione cognitiva, nell interesse del mercante e dei terzi). Ma una corretta tenuta della contabilità, secondo i principi di ordine, chiarezza e credibilità delle rilevazioni contabili, unitamente alle prescrizioni relative al trattamento degli errori contabili sia di quadratura che di mancata annotazione sul Mastro di operazioni invece registrate sul Giornale, assegnano alla contabilità in partita doppia anche una finalità sociale, insita nel far guadagnare credibilità al mercante verso i terzi e allo stesso sistema sociale da cui dipende il comportamento del mercante medesimo, contribuendo alla costruzione di un clima di fiducia necessario per lo sviluppo dei mercati di scambio. La consapevolezza dell accresciuta complessità dell attività commerciale matura in Pacioli la convinzione che la contabilità in partita doppia, laddove tenuta in debito ordine, possa essere anche un utile strumento di cognizione per il mercante, il quale dalle scritture contabili può trarre le ragioni in grado di aiutarlo ad impostare oculatamente l azione amministrativa futura, potendo con tali scritture ragionare, valutare ed effettuare calcoli di convenienza economica utili alle decisioni. Il sistema di scritture e conti assolve quindi anche una funzione informativa di ragionamento richiesta dalla conduzione degli affari: qualcosa di più del semplice tener memoria, a cui si aggiunge la possibilità di costituire un sistema informativo che consente al soggetto aziendale di valutare l andamento degli affari aziendali e di orientare l azione amministrativa futura verso il raggiungimento degli obiettivi che muovono il suo operare. L intervento sottolinea che la grandezza dell opera del Pacioli consiste proprio nell aver riconosciuto nella contabilità in partita doppia uno strumento informativo avente una funzione composita, che comprende aspetti puramente cognitivi e aspetti informativi e di controllo, tesi a tutelare interessi sia del soggetto aziendale che dei terzi. Ciò indubbiamente si lega all altro aspetto di grande novità che Luca Pacioli assegna al metodo della partita doppia: le rilevazioni consentite dalla sua applicazione permettono di raffigurare l andamento complessivo della gestione e di avere per la prima volta una visione d insieme dell azienda, osservata nella sua unitarietà, pur nel complesso delle numerose ed eterogenee operazioni che si susseguono nel corso delle vicende aziendali. Dal punto di vista dello storico della contabilità effettivamente l opera del Pacioli segna un momento di passaggio rilevante, non solo per la teorizzazione del metodo di rilevazione contabile ma anche per ciò che concerne il soggetto e l oggetto delle rilevazioni 13 Authors and abstracts Plenary Sessions

16 14 Authors and abstracts Plenary Sessions stesse. Le aziende interessate alle rilevazioni contabili non sono più solo i monasteri e gli enti ecclesiastici, i Comuni, le Signorie e le altre amministrazioni pubbliche, le prime banche, ma anche le aziende mercantili, di trasporti e di altri servizi che sono sorte nel XV-XVI secolo. L oggetto delle registrazioni non è più solo limitato alle entrate/uscite di cassa o alle posizioni debitorie/creditorie nei confronti dei soggetti esterni, ma comprende la composizione del patrimonio aziendale e tutte le operazioni compiute nel corso della gestione, unitamente ai loro effetti in termini di variazione dei valori del patrimonio e di costi/ricavi generati dal loro svolgimento e concorrenti nel loro insieme alla determinazione del risultato economico di esercizio. Oggi queste rilevazioni, come quelle che hanno preceduto la partita doppia, costituiscono una fonte di valore inestimabile per i tradizionali oggetti d indagine della storia della contabilità: l analisi dei contenuti tecnici, formali e metodologici delle rilevazioni contabili; la storia delle aziende e delle loro vicende di gestione; la storia del pensiero contabile ed economico-aziendale; la storia delle professioni contabili. Ma la storia della contabilità abbraccia inevitabilmente anche la ricerca e l indagine sui fatti storici considerati in modo obiettivo non solo nel loro significato economico che emerge dalle registrazioni contabili, ma anche nel legame tra questo significato e altri temi di carattere storico presenti nella storia economica, nella storia dell agricoltura, nella storia dell arte e della cultura, in quella relativa alle vicende socio-politiche di un determinato territorio o Stato, in quella delle relazioni familiari e personali di singoli personaggi, ecc. Le preoccupazioni etiche del Pacioli in merito al corretto uso della tecnica contabile e all ordine, chiarezza e credibilità delle registrazioni rispondono bene ancor oggi, a distanza di più di cinque secoli da quando sono state espresse, anche a questa nostra esigenza conoscitiva ed interpretativa dei fatti storici di carattere sociale che queste registrazioni svelano. [INTERVENTION IN ROUND TABLE] Accounting and history: Is accounting history a privileged way to approach historical research? Sulla base del presupposto che l azienda è intimamente correlata con l ambiente esterno di riferimento nel quale vive, in qualunque sua epoca, si può affermare che il linguaggio contabile consente di rappresentare in modo irrevocabile ed indiscutibile la sintesi delle vicende (storiche, attuali e prospettiche) che danno contenuto a tale correlazione. Così, secondo una prospettiva di analisi storica, lo storico della contabilità si trova ad indagare ed interpretare sia il significato economico che emerge dalla raccolta e dall analisi dei documenti (contabili e non), sia il legame tra questo significato e altri temi di carattere storico presenti non solo nella storia economica ma anche, nelle vicende sociali e politiche di un determinato Stato o di una determinata collettività sociale, nelle relazioni familiari e personali di singole persone o di una comunità di persone, nella morfologia geografica, nella storia dell arte, in quella dell architettura, ecc. Quindi, la storia aziendale (di un impresa, di un ente pubblico, di un ente religioso ecc.) descritta dai dati contabili non è solo storia di un singolo organismo socio-economico, ma della comunità degli uomini che la compongono e che ne esprimono la cultura (Catturi, 2011). Per poter affermare la storia delle Istituzioni contabili (intrecciata con quella delle dottrine economico-aziendali, delle singole aziende, delle professioni contabili) come approccio metodologico sistematico alla conoscenza storica tout court, occorrono tuttavia dei cambiamenti: Nel modo di fare ricerca sulle fonti storiche, privilegiando un approccio interdisciplinare e coinvolgendo nei progetti di ricerca studiosi di discipline diverse, con competenze complementari tra loro; Nella formazione degli studiosi, promuovendo master o corsi di specializzazione in cui siano sviluppate conoscenze/competenze complementari a più aree disciplinari (paleografia, sociologia storica, storia della contabilità, storia economica ecc.).

17 ARGANTE CIOCCI Dopo aver conseguito la Laurea in Filosofia a Perugia è diventato dottore di ricerca in Storia della Scienza con una tesi su Luca Pacioli. I suoi interessi scientifici, testimoniati dalle precedenti pubblicazioni su riviste specialistiche, vertono sul Rinascimento e la Rivoluzione scientifica del XVII secolo. Ha pubblicato due volumi su Luca Pacioli e la matematica del Rinascimento: Luca Pacioli e la matematizzazione del sapere nel Rinascimento, Bari, Cacucci 2003; Luca Pacioli tra Piero della Francesca e Leonardo, Sansepolcro, Aboca Museum Edizioni, Le matematiche tra Medioevo e Rinascimento La metamorfosi dell immagine delle matematiche tra Medioevo e Rinascimento può essere illustrata, a titolo esemplificativo, da due fonti iconografiche: il Trionfo di San Tommaso di Andrea Bonaiuti, dipinto nel 1367, e il frontespizio della Nova Scientia di Tartaglia del Il significato culturale dell affresco di Bonaiuti è connesso ad una concezione del sapere che relega le matematiche a discipline liberali propedeutiche per lo studio della filosofia e, allo stesso tempo, produce un duplice isolamento delle arti del quadrivio, e cioè delle matematiche: quello dalla filosofia naturalis e dalla metaphisica; e quello dalle arti meccaniche e dai mestieri tecnici (negotiatio, architectonica, fabrilis, vestitiva, medicina pratica, agricultura, venationis). Nel frontespizio che apre la Nova Scientia di Tartaglia l immagine delle matematiche muta radicalmente. Esse non soltanto risultano inseparabili dalla filosofia naturale, così come attesta il cartiglio nel quale è inciso il motto dell Accademia di Platone ( Nemo huc geometrie expers ingrediat, Non entri chi non è matematico ), ma costituiscono altresì il fondamento delle arti meccaniche, compresa la nova scientia del moto dei proiettili. In questa trasformazione dell immagine delle matematiche che si realizza tra Medioevo e Rinascimento gioca senza dubbio un ruolo di primo piano la figura di Luca Pacioli. Per illustrare il ruolo del frate di Sansepolcro nel Rinascimento matematico, può essere utile distinguere due tradizioni culturali, per molti versi differenti sia nella concezione stessa delle scienze matematiche, sia nel loro uso applicativo: la prima è costituita dal sapere dei dotti, espresso nella lingua latina e coltivato o nelle Università o nelle corti e nei circoli umanistici del Rinascimento; la seconda è rappresentata dalla cultura pratica del cosiddetto strato culturale intermedio tra i dotti e gli analfabeti, costituito da artigiani, mercanti, pittori, architetti, maestri d abaco, algebristi, ingegneri, idraulici, cartografi, meccanici, maestri d artiglieria, insomma, in una parola dai tecnici, che adoperarono la lingua volgare e produssero, usando la scrittura mercantesca, una copiosa trattatistica di matematica pratica. Sull importanza della matematica per le arti e per le tecniche avevano insistito già alcuni artisti e teorici del Rinascimento come Lorenzo Ghiberti, Leon Battista Alberti e Leonardo da Vinci, che nel delineare il programma enciclopedico delle conoscenze richieste al pittore, allo scultore e all architetto, avevano riservato alla geometria e all aritmetica un ruolo fondamentale. Nel curriculum universitario degli studi, inoltre, le arti del quadrivio rivestivano nel Quattrocento una insostituibile funzione propedeutica per l esercizio della medicina, della filosofia naturale e quindi della teologia. Nel sistema educativo umanistico, infine, le discipline matematiche venivano in molti casi considerate importanti per la formazione culturale dell uomo rinascimentale. Il ruolo della matematica, in ogni caso era, tuttavia, subordinato ai fini educativi che nei diversi ambienti culturali di lingua latina o volgare venivano perseguiti. Perfino all interno della tradizione abachistica, la matematica, che costituiva la parte più consistente per la formazione dei mercanti, degli ingegneri, degli agrimensori e dei tecnici, era considerata per lo più in funzione dell utilità che poteva fornire 15 Authors and abstracts Plenary Sessions

18 16 Authors and abstracts Plenary Sessions all esercizio quotidiano delle arti e dei mestieri e non per il suo valore fondativo del sapere. Con Luca Pacioli, invece, la matematica diventa una vera e propria philosophia prima, fondamento e garanzia di certezza di tutto lo scibile. Nelle lettere che aprono la Summa e la Divina proportione il frate di Sansepolcro, infatti, disegna un progetto culturale di matematizzazione del sapere che poi ripeterà nella prolusione al corso su Euclide tenuto nella Scuola di Rialto nel Il nucleo centrale di tale programma è costituito dalla universalità delle matematiche, scienze in primo gradu certitudinis sulle quali si basano tutte le arti e le scienze inventate dall uomo. Nella lettera che apre la Summa (1494) la motivazione della matematizzazione di tutta la conoscenza resta sospesa fra la riconosciuta utilità a fini pratici delle discipline matematiche e la certezza che esse forniscono al sapere. Da una parte Pacioli mette in evidenza il ruolo fondamentale dell artimetica e della geometria nelle arti meccaniche, nel commercio e nei mestieri; dall altra insiste sulle garanzie di esattezza della conoscenza fornite dalle matematiche alle altre arti liberali e a tutte le discipline insegnate nelle Università (giurisprudenza, medicina, filosofia, teologia). Il progetto culturale di Pacioli esposto nella lettera dedicatoria a Guidubaldo presuppone una drastica revisione del sistema delle arti e delle scienze codificato dalla scolastica medievale, e presente negli ordinamenti delle Università. I mestieri manuali dei tecnici (come il geometra, l ingegnere, il mercante-ragioniere, lo stratega militare, l idraulico, il meccanico, il pittore, lo scultore e l architetto), vengono infatti affiancati da Pacioli alle attività intellettuali dei dotti (il medico, il giurista, il musicista, il docente universitario delle discipline del trivio e del quadrivio, il filosofo e il teologo) in virtù della comune radice di tutte le arti e le scienze che è appunto la matematica. L Epistola dedicatoria della Divina proportione (1498) presenta un programma di matematizzazione del sapere analogo a quello di quattro anni prima. Da una parte Pacioli insiste sull utilità che le matematiche recano ad ogni campo dello scibile umano; dall altra legittima la loro applicabilità universale con ragioni metafisiche concernenti la struttura geometrica del mondo. La matematica, infatti, non è soltanto la madre delle scienze e delle arti ma costituisce anche il linguaggio con il quale Dio ha scritto il libro della natura. Pacioli individua nella proportione havente el mezzo e doi extremi il rapporto geometrico mediante il quale il Creatore ha plasmato i cinque poliedri regolari dei quali, secondo la cosmologia platonica del Timeo, sono costituiti gli elementi archetipici del mondo: acqua, aria, terra, fuoco ed etere cristallino. La teoria euclidea delle proporzioni riceve così una più accentuata fondazione metafisica con l ausilio della dottrina timaica, rivisitata da Pacioli alla luce delle sue considerazioni filosofiche circa la divina proportione. Ecco perché le proporzioni, e quindi le matematiche, costituiscono il linguaggio universale di tutte le arti e di tutte le scienze. La nuova concezione delle matematiche che emerge dalle opere di Luca Pacioli nel corso del XVI secolo conoscerà uno sviluppo inarrestabile fino alla nascita di una nuova filosofia della natura completamente matematizzata. Il contributo di frate Luca al Rinascimento delle matematiche può, quindi, essere individuato in due aspetti principali: 1) la collaborazione fra dotti e pratici vulgari e 2) la matematizzazione del sapere mediante l uso del linguaggio euclideo delle proporzioni. Entrambi gli aspetti emergono nel frontespizio della Nova scientia di Tartaglia, manifesto iconografico della metamorfosi delle matematiche fra Medioevo e Rinascimento.

19 ENRICO GIUSTI Enrico Giusti, ordinario di Analisi Matematica dal 1971, e successivamente di Storia delle matematiche, ha insegnato e compiuto ricerche in numerose università in Italia e all estero, tra cui l University of California a Berkeley, la Stanford University, l Institute for Advanced Studies a Princeton. Per le sue ricerche in matematica ha ottenuto nel 1968 il premio Pomini e nel 1978 il premio Caccioppoli. Nel 1999 ha ricevuto la medaglia dell Accademia Nazionale delle Scienze detta dei XL per i suoi studi in matematica e in storia della matematica. Nel 1999 ha fondato Il Giardino di Archimede, il primo museo in assoluto dedicato completamente alla matematica, per il quale nel 2002 ha ricevuto il premio Capo d Orlando. È direttore fin dalla sua fondazione (1981) del Bollettino di Storia delle Scienze Matematiche. 17 Le matematiche dalle scuole d abaco alle Università Tra il dodicesimo e il quindicesimo secolo ai assiste il Europa occidentale a uno spettacolare rinascimento degli studi matematici, o se si vuole a una vera e propria nascita, dato che lo spirito matematico greco non era mai veramente penetrato in Occidente. La penetrazione delle idee e delle tecniche matematiche segue tre strade: le scuole d abaco, il cui successo in Italia è legato al progressivo affermarsi dei commerci; le università, eredi di un sapere filosofico antico filtrato attraverso le traduzioni e i commenti degli scienziati arabi; e infine le corti, dove principi illuminati promuovono traduzioni in latino dei classici greci e arabi e la formazione di imponenti biblioteche. Per tre secoli questi canali culturali restano paralleli e per molti versi separati, finché le mutate condizioni del mondo create nel Cinquecento da due scoperte epocali: l America e la stampa, mettono in crisi questo ordine e ne creano uno nuovo, in cui solo le università continueranno il loro cammino, affiancate dalle scuole confessionali della controriforma. Authors and abstracts Plenary Sessions

20 18 Authors and abstracts Plenary Sessions OKTAY GÜVEMLI Prof. Dr. Oktay Güvemli was born in in Fatsa, Turkey. In 1972, he became a doctor of business administration at Ege University. In 1974, he was promoted to associate professorship at Istanbul Economics and Administrative Sciences Academy. In 1982, he was promoted to professorship. He held his academic position until He retired from Marmara University in Prof. Dr. Güvemli attended several worldwide congresses on accounting, accounting education and accounting history in 1967, 1987, 1997, 2000, 2002, 2004, He was the convenors of 12nd World Congress of Accounting Historians held in 2008 in Istanbul, 1st Balkan Countries Accounting and Auditing Conference held in 2007 in Edirne, and 2nd Balkan and Middle East Countries Accounting and Auditing Conference held in 2010 in Istanbul. Prof. Dr. Güvemli has been a member of Chamber of Chartered Accountant at Istanbul since He retired from the University. In addition, He is the founder and the chairman of the Accounting and Finance Academicians Association. He is also the chief editor of the Accounting and Finance Journal. The development of accounting thought in Luca Pacioli s time in Turkey Luca Pacioli lived between the end of the 16th century and the beginnings of the 17th century. In this period, Ottoman Empire which was a Turkish state in the Middle East used to reign. During Luca Pacioli s time, the accounting thought in the Ottoman Empire was needed to be handled separately in private and state sectors since it was observed that the accounting of the private sector developed contrary to the state sector s accounting. The existence of the Akhism and the Loncas (Guild System) which showed activity within the scope of production understanding aimed at local regions in artisan level and the fact that, for this reason, big businesses could not be established by providing capital stock, and the abundance of Ottoman s statist understanding are among the reasons why accounting could not develop in private sector. On the other hand, during Pacioli s time, the government had a developed accounting organization. Moreover, it can also be seen that a state accounting method, known as the Stairs Method, was benefited from by the Ottomans for 500 years. In this method, there is a journal book, instead of a general ledger, and there are a lot of sub ledgers having the characteristics of general ledger accounts. It is understood that with these books, the government s income and expenses were recorded according to the accrual basis.

UNO SGUARDO DA QUALE MENTE? LA PROSPETTIVA NEUROETICA Incontri su Neuroscienze e Società, VI Edizione

UNO SGUARDO DA QUALE MENTE? LA PROSPETTIVA NEUROETICA Incontri su Neuroscienze e Società, VI Edizione Convegno Scientifico Internazionale di Neuroetica e I Congresso della Società Italiana di Neuroetica - SINe UNO SGUARDO DA QUALE MENTE? LA PROSPETTIVA NEUROETICA Incontri su Neuroscienze e Società, VI

Dettagli

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 Presentazione L'Università Ca' Foscari Venezia e l'escp Europe hanno ideato il Doppio Master universitario in Management

Dettagli

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015 THE FUND RAISING SCHOOL Calendario Corsi 2015 www.fundraisingschool.it LA PRIMA SCUOLA ITALIANA DI RACCOLTA FONDI Nata nel 1999 The Fund Raising School è la prima scuola di formazione italiana dedicata

Dettagli

Excellence Programs executive. Renaissance management

Excellence Programs executive. Renaissance management Excellence Programs executive Renaissance management Renaissance Management: Positive leaders in action! toscana 24.25.26 maggio 2012 Renaissance Management: positive leaders in action! Il mondo delle

Dettagli

ORDINE DEGLI STUDI A.A. 2012 2013 A CURA DELLA PRESIDENZA E DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DI FACOLTA

ORDINE DEGLI STUDI A.A. 2012 2013 A CURA DELLA PRESIDENZA E DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DI FACOLTA ORDINE DEGLI STUDI A.A. 2012 2013 A CURA DELLA PRESIDENZA E DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DI FACOLTA Pag 2 INDICE Parte Prima 1. MANIFESTO DEGLI STUDI PER GLI IMMATRICOLATI A.A. 2012-2013 1.1 Laurea Magistrale

Dettagli

Proposition for a case-study identification process. 6/7 May 2008 Helsinki

Proposition for a case-study identification process. 6/7 May 2008 Helsinki Conférence des Régions Périphériques Maritimes d Europe Conference of Peripheral Maritime Regions of Europe ANALYSIS PARTICIPATION TO THE FP THROUGH A TERRITORIAL AND REGIONAL PERSPECTIVE MEETING WITH

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering ( MODIFICATO IL 29 giugno 2009) Classe 31/S Politecnico di Bari I A Facoltà

Dettagli

Mario Sbriccoli, Ercole Sori. Alberto Grohmann, Giacomina Nenci, UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELLA REPUBBLICA DI SAN MARINO CENTRO SAMMARINESE

Mario Sbriccoli, Ercole Sori. Alberto Grohmann, Giacomina Nenci, UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELLA REPUBBLICA DI SAN MARINO CENTRO SAMMARINESE copertina univ. 21 11-04-2005 16:30 Pagina 1 A State and its history in the volumes 1-20 (1993-1999) of the San Marino Center for Historical Studies The San Marino Centre for Historical Studies came into

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE D.R. n.1035/2015 Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT In collaborazione con CONFAPI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 X Edizione MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI In collaborazione con Federazione Relazioni Pubbliche Italiana DIRETTORE: Prof. Gennaro Iasevoli

Dettagli

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Master in 2013 10a edizione 18 febbraio 2013 MANAGEMENT internazionale Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Durata

Dettagli

«Questo matrimonio s ha da fare»

«Questo matrimonio s ha da fare» «Questo matrimonio s ha da fare» Italiano e matematica nella scuola del terzo millennio Convegno 25 giugno 2015 Teatro di Locarno e Dipartimento formazione e apprendimento Contro i luoghi comuni Simone

Dettagli

Castello di San Donato in Perano Matrimoni nel Chianti Weddings in Chianti

Castello di San Donato in Perano Matrimoni nel Chianti Weddings in Chianti Castello di San Donato in Perano Matrimoni nel Chianti Weddings in Chianti Sede di Rappresentanza: Castello di San Donato in Perano 53013 Gaiole in Chianti (Si) Tel. 0577-744121 Fax 0577-745024 www.castellosandonato.it

Dettagli

Allegato A. Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei

Allegato A. Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei Allegato A Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei I percorsi liceali forniscono allo studente gli strumenti culturali e metodologici per una comprensione approfondita della realtà, affinché

Dettagli

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM ALLEGATO 2 FULL PROJECT FORM FORM 1 FORM 1 General information about the project PROJECT SCIENTIFIC COORDINATOR TITLE OF THE PROJECT (max 90 characters) TOTAL BUDGET OF THE PROJECT FUNDING REQUIRED TO

Dettagli

Ragazzi vietnamiti: (VIET L ANIMA HCM USSH) CLASSE 5 C: (21 TORTELLINI) 1. Trần Yến Ngọc 2. Nguyễn Ngọc Bách Châu AUTORI PROGETTO:

Ragazzi vietnamiti: (VIET L ANIMA HCM USSH) CLASSE 5 C: (21 TORTELLINI) 1. Trần Yến Ngọc 2. Nguyễn Ngọc Bách Châu AUTORI PROGETTO: Due mondi, due culture, due storie che si incontrano per dare vita a qualcosa di unico: la scoperta di ciò che ci rende unici ma fratelli. Per andare insieme verso EXPO 2015 Tutt altra storia Il viaggio

Dettagli

Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO

Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO Lo Spallanzani (2007) 21: 5-10 C. Beggi e Al. Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO IL GRADIMENTO DEI DISCENTI, INDICATORE DI SODDISFAZIONE DELLE ATTIVITÀ FORMATIVE

Dettagli

Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI

Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI (Versione Abbreviata) Ultimo Aggiornamento: 24 Febbraio 2011 1 Posizioni Enrico Nardelli si è laureato nel 1983 in Ingegneria Elettronica (110/110 con lode) presso l

Dettagli

Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004

Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004 Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004 - MAGGIO 2010 - DOC 05/10 Il NdV ha esaminato le caratteristiche dei corsi di studio istituiti sulla base

Dettagli

PRESENT SIMPLE. Indicativo Presente = Presente Abituale. Tom s everyday life

PRESENT SIMPLE. Indicativo Presente = Presente Abituale. Tom s everyday life PRESENT SIMPLE Indicativo Presente = Presente Abituale Prerequisiti: - Pronomi personali soggetto e complemento - Aggettivi possessivi - Esprimere l ora - Presente indicativo dei verbi essere ed avere

Dettagli

Il master è in collaborazione con

Il master è in collaborazione con Il Master in Turismo Sostenibile e Responsabile - Imprenditorialità e Management ideato dal Centro Studi CTS, giunto alla XII edizione, in collaborazione con Scuola di Comunicazione IULM e AITR - Associazione

Dettagli

Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia

Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia NetworkNetwor erpreneurship Enterpreneu Network L Enterpreneurship Passion Leadership Istituzione indipendente per la formazione

Dettagli

ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework for the European Higher Education Area

ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework for the European Higher Education Area Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per l università, l alta formazione artistica, musicale e coreutica e per la ricerca ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1339 Prot. n 13549 Data 29.04.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana

Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana Versione 04 1/28 INTRODUZIONE La Guida ai Parametri contiene la disciplina relativa ai limiti di variazione

Dettagli

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA DECRETO 30 settembre 2011. Criteri e modalità per lo svolgimento dei corsi di formazione per il conseguimento della specializzazione per le attività di sostegno, ai sensi degli articoli 5 e 13 del decreto

Dettagli

John Dewey. Le fonti di una scienza dell educazione. educazione

John Dewey. Le fonti di una scienza dell educazione. educazione John Dewey Le fonti di una scienza dell educazione educazione 1929 L educazione come scienza indipendente Esiste una scienza dell educazione? Può esistere una scienza dell educazione? Ṫali questioni ineriscono

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM

MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM Under the Patronage of Comune di Portofino Regione Liguria 1ST INTERNATIONAL OPERA SINGING COMPETITION OF PORTOFINO from 27th to 31st July 2015 MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM Direzione artistica

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 2185 Prot. n 25890 Data 30.06.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

Università degli Studi di Bergamo Policy sull accesso aperto (Open Access) alla letteratura scientifica

Università degli Studi di Bergamo Policy sull accesso aperto (Open Access) alla letteratura scientifica Università degli Studi di Bergamo Policy sull accesso aperto (Open Access) alla letteratura scientifica Indice 1 Definizioni 2 Premesse 3 Commissione di Ateneo per l Accesso aperto 4 Gruppo di lavoro 5

Dettagli

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di

Dettagli

La valutazione della ricerca nell area dell Economia Aziendale. Alcune proposte.

La valutazione della ricerca nell area dell Economia Aziendale. Alcune proposte. 1. Premessa. La valutazione della ricerca nell area dell Economia Aziendale. Alcune proposte. La comunità dei docenti e ricercatori dell area di Economia Aziendale, rappresentata dalle società scientifiche

Dettagli

Convegno Prospettive e Impatto dell Automatica nello Sviluppo del Paese e nelle Relazioni Internazionali Accademia delle Scienze dell Istituto di

Convegno Prospettive e Impatto dell Automatica nello Sviluppo del Paese e nelle Relazioni Internazionali Accademia delle Scienze dell Istituto di Cent anni di scienza del controllo Sergio Bittanti Politecnico di Milano Convegno Prospettive e Impatto dell Automatica nello Sviluppo del Paese e nelle Relazioni Internazionali Accademia delle Scienze

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

PICCOLA GUIDA ALLE OPERE DELLA SALA CONSULTAZIONE

PICCOLA GUIDA ALLE OPERE DELLA SALA CONSULTAZIONE PICCOLA GUIDA ALLE OPERE DELLA SALA CONSULTAZIONE La Sala consultazione della Biblioteca Provinciale P. Albino è organizzata secondo il principio dell accesso diretto da parte dell utenza al materiale

Dettagli

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale.

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale. Università Commerciale Luigi Bocconi Graduate School MEMIT Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture X Edizione 2013-2014 MEMIT Master in Economia e management

Dettagli

Narrare i gruppi. Rivista semestrale pubblicata on-line dal 2006 Indirizzo web: www.narrareigruppi.it - Direttore responsabile: Giuseppe Licari

Narrare i gruppi. Rivista semestrale pubblicata on-line dal 2006 Indirizzo web: www.narrareigruppi.it - Direttore responsabile: Giuseppe Licari Narrare i gruppi Etnografia dell interazione quotidiana Prospettive cliniche e sociali ISSN: 2281-8960 Narrare i gruppi. Etnografia dell'interazione quotidiana. Prospettive cliniche e sociali è una Rivista

Dettagli

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT edizione 2015 Foto di Benedetta Pitscheider Se il tuo futuro è lo spettacolo, il tuo presente è il Master in Performing Arts Management in collaborazione con OSMOSI

Dettagli

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768 CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768 DATI ANAGRAFICI Cavarretta Giuseppe Alfredo Nato a CROTONE (KR) il 16/02/1954 Residente a 87036 RENDE (CS) Via R.

Dettagli

Presentazioni multimediali relative al senso del tatto DIMENSIONI LIVELLO INIZIALE LIVELLO INTERMEDIO LIVELLO AVANZATO

Presentazioni multimediali relative al senso del tatto DIMENSIONI LIVELLO INIZIALE LIVELLO INTERMEDIO LIVELLO AVANZATO PERCORSO DI INSEGNAMENTO/APPRENDIMENTO TIPO DI UdP: SEMPLICE (monodisciplinare) ARTICOLATO (pluridisciplinare) Progetto didattico N. 1 Titolo : Let s investigate the world with our touch! Durata: Annuale

Dettagli

Urban Farming: Second Use of Public Spaces. Sviluppare progetti per il recupero urbano Entrepreneurial thinking. Scheda progetto

Urban Farming: Second Use of Public Spaces. Sviluppare progetti per il recupero urbano Entrepreneurial thinking. Scheda progetto Urban Farming: Second Use of Public Spaces Sviluppare progetti per il recupero urbano Entrepreneurial thinking Scheda progetto CSAVRI - Centro Servizi di Ateneo per la Valorizzazione della Ricerca e Incubatore

Dettagli

Informazioni su questo libro

Informazioni su questo libro Informazioni su questo libro Si tratta della copia digitale di un libro che per generazioni è stato conservata negli scaffali di una biblioteca prima di essere digitalizzato da Google nell ambito del progetto

Dettagli

Università di Camerino

Università di Camerino Università di Camerino FONDO DI ATENEO PER LA RICERCA Bando per il finanziamento di Progetti di Ricerca di Ateneo Anno 2014-2015 1. Oggetto del bando L Università di Camerino intende sostenere e sviluppare,

Dettagli

PROGETTO internazionale di TEATRODANZA 26/ 31 maggio 2014 TEATRO MASSIMO DI CAGLIARI A cura di Ars et Inventio

PROGETTO internazionale di TEATRODANZA 26/ 31 maggio 2014 TEATRO MASSIMO DI CAGLIARI A cura di Ars et Inventio GENER-AZIONI PROGETTO internazionale di TEATRODANZA 26/ 31 maggio 2014 TEATRO MASSIMO DI CAGLIARI A cura di Ars et Inventio Con il sostegno di Circuito Regionale Danza in Sardegna, Associazione Enti Locali

Dettagli

Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche

Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche I.a. Presentazione del Corso di Studio Denominazione del Corso di Studio Denominazione

Dettagli

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse Le ragioni della

Dettagli

Smobilizzo pro-soluto di Lettere di Credito Import

Smobilizzo pro-soluto di Lettere di Credito Import definizione L operazione presuppone l emissione di una lettera di credito IMPORT in favore dell esportatore estero, con termine di pagamento differito (es. 180 gg dalla data di spedizione con documenti

Dettagli

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso doc.4.12-06/03 Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso A belaying plate that can be used in many different conditions Una piastrina d'assicurazione che può essere utilizzata in condizioni diverse.

Dettagli

AGLI OPERATORI DELLA STAMPA E attiva la procedura di accredito alle Serie WSK 2014. La richiesta di accredito deve pervenire entro il 9 febbraio 2014

AGLI OPERATORI DELLA STAMPA E attiva la procedura di accredito alle Serie WSK 2014. La richiesta di accredito deve pervenire entro il 9 febbraio 2014 AGLI OPERATORI DELLA STAMPA E attiva la procedura di accredito alle Serie WSK 2014. La richiesta di accredito deve pervenire entro il 9 febbraio 2014 Per la richiesta di accredito alla singola gara, le

Dettagli

Legami familiari ed accesso alle professioni in Italia

Legami familiari ed accesso alle professioni in Italia Legami familiari ed accesso alle professioni in Italia Michele Pellizzari, Gaetano Basso, Andrea Catania, Giovanna Labartino, Davide Malacrino e Paola Monti 1 Premessa Questo rapporto analizza il settore

Dettagli

Classificazione Istat dei titoli di studio italiani

Classificazione Istat dei titoli di studio italiani 24 ottobre 2005 Classificazione Istat dei titoli di studio italiani Anno 2003 Nota metodologica 1. INTRODUZIONE In occasione del Censimento 2001 della popolazione, il settore Istruzione dell Istat è stato

Dettagli

Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette

Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette Sede: Dipartimento di Scienze Ambientali, sez. Botanica ed Ecologia - Via Pontoni, 5

Dettagli

I laureati magistrali in Scienze Statistiche

I laureati magistrali in Scienze Statistiche http://www.safs.unifi.it I laureati magistrali in Scienze Statistiche I nostri testimonial Nota: la Laurea Magistrale in Statistica, Scienze Attuariali e Finanziarie è stata attivata nell a.a. 2012/2013

Dettagli

Adult Literacy and Life skills (ALL) - Competenze della popolazione adulta e abilità per la vita

Adult Literacy and Life skills (ALL) - Competenze della popolazione adulta e abilità per la vita Adult Literacy and Life skills (ALL) - Competenze della popolazione adulta e abilità per la vita 1 di Vittoria Gallina - INVALSI A conclusione dell ultimo round della indagine IALS (International Adult

Dettagli

Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore

Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore IL CONTESTO L approvazione del Bilancio di previsione quest anno si pone esattamente a metà del mio mandato rettorale, iniziato tre anni fa,

Dettagli

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale INFORMAZIONI PERSONALI Cognome Nome INTORBIDA STEFANO Data di Nascita 15/01/1962 Qualifica Dirigente Ingegnere Amministrazione ASUR - AREA VASTA N. 4 Incarico attuale DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo

Dettagli

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 Il Master MEA Management dell Energia e dell Ambiente è organizzato dall Università degli Studi Guglielmo Marconi

Dettagli

ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE CARLO LIVI

ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE CARLO LIVI ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE CARLO LIVI Via Pietro Maroncelli 33 59013 Montemurlo (Prato) tel. +39 0574 683312 fax +39 0574 689194 email pois00300c@istruzione.it pec pois00300c@pec.istruzione.it

Dettagli

Official Announcement Codice Italia Academy

Official Announcement Codice Italia Academy a c a d e m y Official Announcement Codice Italia Academy INITIATIVES FOR THE BIENNALE ARTE 2015 PROMOTED BY THE MIBACT DIREZIONE GENERALE ARTE E ARCHITETTURA CONTEMPORANEE E PERIFERIE URBANE cured by

Dettagli

MA Lingua e Letteratura Italiane 90 crediti Programma di studi Approfonditi: prima materia

MA Lingua e Letteratura Italiane 90 crediti Programma di studi Approfonditi: prima materia Master of Arts MA Lingua e Letteratura Italiane 90 crediti Programma di studi Approfonditi: prima materia 1. Descrizione generale del programma Il conseguimento del titolo di «Master of Arts in Lingue

Dettagli

ARMANDO PERES: «L ITALIA SI MUOVA O PERDERÀ MOLTE OPPORTUNITÀ DI FAR CRESCERE IL BUSINESS CONGRESSUALE».

ARMANDO PERES: «L ITALIA SI MUOVA O PERDERÀ MOLTE OPPORTUNITÀ DI FAR CRESCERE IL BUSINESS CONGRESSUALE». Federcongressi&eventi è l associazione delle imprese e dei professionisti che lavorano nell industria italiana dei convegni, congressi ed eventi: un industria che dà lavoro a 287.741 persone, di cui 190.125

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE Master MES - Management of Education and School 4 a EDIZIONE APRILE 2015 - NOVEMBRE 2016 partner MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT

Dettagli

Appendice 2: Tabelle delle distribuzioni di frequenza assolute e relative delle risposte alle domande. Ottobre 2013

Appendice 2: Tabelle delle distribuzioni di frequenza assolute e relative delle risposte alle domande. Ottobre 2013 Consultazione Pubblica per l istituzione dell Anagrafe Nazionale Nominativa dei Professori e dei Ricercatori e delle Pubblicazioni Scientifiche (ANPRePS) Appendice 2: Tabelle delle distribuzioni di frequenza

Dettagli

Present Perfect SCUOLA SECONDARIA I GRADO LORENZO GHIBERTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PELAGO CLASSI III C/D

Present Perfect SCUOLA SECONDARIA I GRADO LORENZO GHIBERTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PELAGO CLASSI III C/D SCUOLA SECONDARIA I GRADO LORENZO GHIBERTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PELAGO CLASSI III C/D Present Perfect Affirmative Forma intera I have played we have played you have played you have played he has played

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Università degli Studi di Roma Tor Vergata DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E FINANZA MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ECONOMIA DELLA CULTURA: POLITICHE, GOVERNO E GESTIONE modalità didattica mista presenza/distanza

Dettagli

Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica. Il Rettore

Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica. Il Rettore Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica Il Rettore Decreto n. 122549 (1147) Anno _2012 VISTO l art. 3, comma 9, del D.M. 22 ottobre 2004, n. 270

Dettagli

Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process)

Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process) Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process) All data aquired from a scan position are refered to an intrinsic reference system (even if more than one scan has been performed) Data

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1115 Prot. n 8165 Data 23.04.2009 Titolo III Classe V UOR Post Laurea - Master VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004,

Dettagli

IL BIENNIO DELLA SCUOLA SECONDARIA SUPERIORE AI TEMPI DELLA GELMINI

IL BIENNIO DELLA SCUOLA SECONDARIA SUPERIORE AI TEMPI DELLA GELMINI Commento Nel biennio tra le materie di base non compaiono Musica, Geografia, Storia dell Arte, Fisica, Chimica e Diritto, mentre materie come Italiano al Liceo classico, Matematica e Scienze al Liceo scientifico

Dettagli

1. Che cos è. 2. A che cosa serve

1. Che cos è. 2. A che cosa serve 1. Che cos è Il Supplemento al diploma è una certificazione integrativa del titolo ufficiale conseguito al termine di un corso di studi in una università o in un istituto di istruzione superiore corrisponde

Dettagli

Indice. BEST in Europa 3. BEST Rome Tor Vergata 4. ibec 7. Le Giornate 8. Contatti 9

Indice. BEST in Europa 3. BEST Rome Tor Vergata 4. ibec 7. Le Giornate 8. Contatti 9 Indice BEST in Europa 3 BEST Rome Tor Vergata 4 ibec 7 Le Giornate 8 Contatti 9 Chi Siamo BEST è un network studentesco europeo senza fini di lucro, di stampo volontario ed apolitico. Gli obiettivi dell

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA Bando di ammissione al Master di II livello in BIM-BASED CONSTRUCTION PROJECT MANAGEMENT (VISUAL PM) ANNO ACCADEMICO 2014/2015 Ai sensi del comma 9 dell art. 7 del D.M. 270/99 e del Regolamento d Ateneo

Dettagli

Documento di accompagnamento: mediane dei settori non bibliometrici

Documento di accompagnamento: mediane dei settori non bibliometrici Documento di accompagnamento: mediane dei settori non bibliometrici 1. Introduzione Vengono oggi pubblicate sul sito dell ANVUR e 3 tabelle relative alle procedure dell abilitazione scientifica nazionale

Dettagli

FAQ Domande più frequenti sugli esami di Stato per la professione di Dottore commercialista e di Esperto contabile

FAQ Domande più frequenti sugli esami di Stato per la professione di Dottore commercialista e di Esperto contabile FAQ Domande più frequenti sugli esami di Stato per la professione di Dottore commercialista e di Esperto contabile Quante volte l anno si svolgono gli esami di Stato? Sono previste due sessioni d esame

Dettagli

Catalogo dei titoli italiani in vista del Quadro dei titoli italiani - QTI

Catalogo dei titoli italiani in vista del Quadro dei titoli italiani - QTI Catalogo dei titoli italiani in vista del Quadro dei titoli italiani - QTI CIMEA di Luca Lantero Settembre 2008 1 Cicli Titoli di studio EHEA 1 2 3 Istruzione superiore universitaria Laurea Laurea Magistrale

Dettagli

Metodi e strategie per la redazione di una tesi di dottorato in diritto comparto

Metodi e strategie per la redazione di una tesi di dottorato in diritto comparto Metodi e strategie per la redazione di una tesi di dottorato in diritto comparto Elena Sorda Con le note del Prof. G. Rolla Premessa Questo breve scritto nasce dall idea, espressa dal Prof. Rolla, di individuare

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DI ATENEO AI SENSI DEL D.M. 270/04

REGOLAMENTO DIDATTICO DI ATENEO AI SENSI DEL D.M. 270/04 REGOLAMENTO DIDATTICO DI ATENEO AI SENSI DEL D.M. 270/04 1 Indice Art. 1 - Definizioni...4 Art. 2 - Autonomia Didattica... 5 Art. 3 - Titoli, Corsi di studio e Corsi di Alta Formazione.... 5 Art. 4 - Rilascio

Dettagli

Materia: INGLESE Data: 24/10/2004

Materia: INGLESE Data: 24/10/2004 ! VERBI CHE TERMINANO IN... COME COSTRUIRE IL SIMPLE PAST ESEMPIO e aggiungere -d live - lived date - dated consonante + y 1 vocale + 1 consonante (ma non w o y) cambiare y in i, poi aggiungere -ed raddoppiare

Dettagli

Rilascio dei Permessi Volo

Rilascio dei Permessi Volo R E P U B L I C O F S A N M A R I N O C I V I L A V I A T I O N A U T H O R I T Y SAN MARINO CIVIL AVIATION REGULATION Rilascio dei Permessi Volo SM-CAR PART 5 Approvazione: Ing. Marco Conti official of

Dettagli

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Inizio master: 26 ottobre 2015 chiusura selezioni: 01 ottobre 2015 La SESEF è una scuola di management, socia ASFOR, con 12 anni di esperienza, che svolge

Dettagli

CURRICULUM VITAE. Dr. BRUNO DEI nato a Scandicci il 16 novembre 1946 e residente in Via Pietro Dazzi n. 9 Firenze.

CURRICULUM VITAE. Dr. BRUNO DEI nato a Scandicci il 16 novembre 1946 e residente in Via Pietro Dazzi n. 9 Firenze. CURRICULUM VITAE Dr. BRUNO DEI nato a Scandicci il 16 novembre 1946 e residente in Via Pietro Dazzi n. 9 Firenze. Titolo di Studio: Laurea Economia e Commercio conseguita il 17.04.1973 presso l Università

Dettagli

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata Osservatorio internazionale Cardinale Van Thuân La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata + Giampaolo Crepaldi Arcivescovo-Vescovo Relazione introduttiva al Convegno del 3 dicembre 2011

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT IT PROCESS EXPERT 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse In base al dato riportato dal Sole

Dettagli

SECRETARY-GENERAL UNITED NATIONS NEW YORK NY 10017 USA

SECRETARY-GENERAL UNITED NATIONS NEW YORK NY 10017 USA SECRETARY-GENERAL UNITED NATIONS NEW YORK NY 10017 USA Dear Mr. Secretary General, I m pleased to confirm that ALKEDO ngo supports the ten principles of the UN Global Compact, with the respect to the human

Dettagli

STORIA DELL USO DELL ENERGIA IN ITALIA Cesare Silvi Presidente GSES

STORIA DELL USO DELL ENERGIA IN ITALIA Cesare Silvi Presidente GSES STORIA DELL USO DELL ENERGIA IN ITALIA Cesare Silvi Presidente GSES NEW LIGHT ON ROME, ROMA, MERCATI DI TRAIANO, 2000 ARTISTA PETER ERSKINE Gruppo per la storia dell'energia solare (GSES) www.gses.it

Dettagli

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Livello: I CFU: 60 MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Direttore del corso: Comitato Scientifico: Cognome Nome Qualifica SSD Università/Facoltà/ Dipartimento Roveda Alberto Ric.

Dettagli

Prove di ingresso ai corsi di Laurea Magistrale (AREA DIDATTICA E PROMOZIONE DELLA LINGUA ITALIANA) A.A. 2014-2015

Prove di ingresso ai corsi di Laurea Magistrale (AREA DIDATTICA E PROMOZIONE DELLA LINGUA ITALIANA) A.A. 2014-2015 Prove di ingresso ai corsi di Laurea Magistrale (AREA DIDATTICA E PROMOZIONE DELLA LINGUA ITALIANA) A.A. 2014-2015 Ai sensi del D.M. n. 270/2004 gli studenti che intendono iscriversi ad un corso di laurea

Dettagli

MA Lingua e Letteratura Italiane 120 crediti Programma di studi Avanzati: materia unica

MA Lingua e Letteratura Italiane 120 crediti Programma di studi Avanzati: materia unica Master of Arts MA Lingua e Letteratura Italiane 120 crediti Programma di studi Avanzati: materia unica 1. Descrizione generale del programma Il conseguimento del titolo di «Master of Arts in Lingue e Letterature:

Dettagli

3) Heidegger: dall esistenza all ontologia

3) Heidegger: dall esistenza all ontologia 3) Heidegger: dall esistenza all ontologia Vita e opere Martin Heidegger (1889-1976) frequentò la facoltà di teologia dell Università di Friburgo. Nel 1919 divenne assistente e in seguito successore di

Dettagli

CONFERENZA STATO-REGIONI SEDUTA DEL 15 GENNAIO 2004

CONFERENZA STATO-REGIONI SEDUTA DEL 15 GENNAIO 2004 Repertorio Atti n. 1901 del 15 gennaio 2004 CONFERENZA STATO-REGIONI SEDUTA DEL 15 GENNAIO 2004 Oggetto: Accordo tra il Ministro dell istruzione, dell università e della ricerca, il Ministro del lavoro

Dettagli

IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO

IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO P. F. Fumagalli, 31.10.2104 Il Dialogo è una componente essenziale dell essere umano nel mondo, in qualsiasi cultura alla quale si voglia fare riferimento: si

Dettagli

Corsi di General English

Corsi di General English Corsi di General English 2015 A Londra e in altre città www.linglesealondra.com Cerchi un corso di inglese a Londra? Un soggiorno studio in Inghilterra o in Irlanda? I nostri corsi coprono ogni livello

Dettagli

STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA

STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA 1. A norma degli articoli 14 e seguenti del Codice Civile è costituita la Fondazione dell

Dettagli

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL Care Colleghe, Cari Colleghi, prosegue la nuova serie di Newsletter legata agli Schemi di Certificazione di AICQ SICEV. Questa volta la pillola formativa si riferisce alle novità dell edizione 2011 dello

Dettagli

AL MAGNIFICO RETTORE DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MILANO. Nausicaa Elena Milani Curriculum Vitae

AL MAGNIFICO RETTORE DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MILANO. Nausicaa Elena Milani Curriculum Vitae AL MAGNIFICO RETTORE DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MILANO Nausicaa Elena Milani Curriculum Vitae INFORMAZIONI PERSONALI Luogo e data di nascita Ponte dell Olio (PC), 7 September 1984 Cittadinanza: Italiana

Dettagli

Rapporto di Riesame - frontespizio

Rapporto di Riesame - frontespizio Rapporto di Riesame - frontespizio Denominazione del Corso di Studio : TECNOLOGIE ALIMENTARI Classe : L26 Sede : POTENZA - Scuola di Scienze Agrarie, Forestali, Alimentari ed Ambientali - SAFE Primo anno

Dettagli

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA FORMATIVE DELLA SCUOLA SUPERIORE SANT ANNA

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA FORMATIVE DELLA SCUOLA SUPERIORE SANT ANNA REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA FORMATIVE DELLA SCUOLA SUPERIORE SANT ANNA Emanato con D.R. n. 306 del 17/07/2012 Integrato con D.R. n. 65 12/02/2014. DISPOSIZIONI PRELIMINARI Articolo 1 (Oggetto) 1. Il presente

Dettagli