Benvenuti alla Newsletter di INNOVAge!

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Benvenuti alla Newsletter di INNOVAge!"

Transcript

1 Nº 1_ Dicembre 2012 SOMMARIO Benvenuti alla Neswletter di INNOVAge!_1 A PROPOSITO DI INNOVAGE_2 CHI SIAMO_3 LE ULTIME AZIONI INTRAPRESE_4 I PROSSIMI SVILUPPI_8 GLOSSARIO DI INNOVAGE_9 CONTATTI_10 Benvenuti alla Newsletter di INNOVAge! Le attuali tendenze demografiche sottolineano la necessità di un approccio innovativo nelle politiche regionali per il rafforzamento delle integrazioni creative nel triangolo della conoscenza (attori pubblici-privati-ricerca). Il progetto INNOVAge, che si focalizza sulla vita indipendente dell anziano, mira a sviluppare politiche innovative che favoriscano la competitività regionale mettendo in relazione l ecoinnovazione applicata alla vita indipendente dell anziano all interno di una casa intelligente. Infatti le potenzialità di ricerca e innovazione legate alla vita indipendente dell anziano e alle soluzioni ecoinnovative esistenti impongono alle autorità regionali la necessità di un coordinamento tra le differenti politiche e programmi di ricerca che ruotano intorno questa tematica. In questo contesto,14 regioni europee hanno deciso di unire le loro forze per rafforzare il collegamento tra le agenzie responsabili per la salute, i servizi sociali e la sostenibilità e per favorire una migliore integrazione tra le politiche relative all ecoinnovazione applicata alle tematiche della vita indipendente per gli anziani. European Union European Regional Development Fund Il progetto INNOVAge è stato reso possibile dal Programma di Cooperazione Interregionale INTERREG IVC, finanziato dal Fondo Europeo di Sviluppo Regionale.

2 2 A PROPOSITO DI INNOVAGE INNOVAge è un progetto finanziato dal Programma INTERREG IVC - Ambiente e Innovazione, Soluzioni condivise fra le Regioni d Europa. Coordinato dalla Regione Marche, INNOVAge ha l obiettivo di aumentare e migliorare l efficacia delle politiche di sviluppo regionale nel campo dell eco-innovazione applicata alle tematica della vita indipendente per l anziano attraverso attività di networking e di accompagnamento a livello regionale e interregionale. Questa politica si focalizza nel fornire supporto alle persone anziane affinché possano vivere più a lungo possibile in maniera indipendente nelle loro case, aumentando la loro autonomia e assistendole nel portare avanti le loro attività quotidiane. Obiettivi principali di INNOVAGE Fornire una metodologia e strumenti che consentano ai decisori delle politiche regionali di implementare delle efficienti politiche di tipo multidisciplinare/multisettoriale/integrate. Affrontare il problema dell eco-innovazione applicata alla vita indipendente attraverso il miglioramento del modello di governance tramite una modalità nuova e più effettiva. Accrescere l innovazione nell ambito di tutti i settori relativi a soluzioni per l invecchiamento attraverso un aumento dell efficienza delle risorse e il superamento delle barriere comuni. Attività principali di INNOVAge Buone pratiche: identificazione e analisi delle esperienze di successo nell innovazione dei cluster più avanzati, di pianificazione delle politiche relative allo sviluppo dei cluster e del coordinamento dei partenariati strategici locali. Cluster: creazione di un network europeo di imprese e istituzioni associate (settori del pubblico - aziendale - privato - ricerca e utenti finali) che condividono interessi simili riguardanti l innovazione nelle politiche e nella vita indipendente dell anziano. InnoHub: lancio di 14 uffici regionali per l innovazione con l obiettivo di rafforzare le conoscenze e la cooperazione nelle attività tra gli attori focalizzati nell eco-innovazione e nella casa intelligente per gli anziani. Politiche strategiche: focalizzazione sulle tematiche dell anziano e creazione di nuove politiche strategiche capaci di fornire un significativo miglioramento della vita per gli anziani.

3 3 CHI SIAMO? Siamo composti da 14 organizzazioni locali e regionali operanti nell innovazione per gli anziani e provenienti da 14 regioni europee. Siamo divisi in due gruppi: gruppo dei mentori e gruppo degli allievi, sulla base delle esperienze e conoscenze possedute nelle principali tematiche del progetto. Partner del progetto IT Marche Regional Authority EL Region of Central Macedonia SI Development Centre Litija PL Rzeszow Regional Development Agency FR ES Junta de Castilla y León LT Lithuanian Innovation Centre NL Netherlands Organisation for applied scientific research TNO FI Culminatum Innovation Oy Ltd CY Geroskipou Municipality ES Fundación INTRAS BG Sofia Municipality UK SEHTA CZ Regional Development Agency of South Bohemia RERA SE Blekinge Institute of Technology Segretariato Generale IT Svim Sviluppo Marche SpA

4 4 LE ULTIME AZIONI INTRAPRESE Incontri dei partner Kick Off, Ancona, Maggio Primo contatto personale tra i partner del progetto. Durante questi giorni abbiamo avuto modo di ottenere una visione generale sui principali obiettivi e attività del progetto, partecipando inoltre al primo workshop tematico e alla prima visita di studio. 1 Incontro dei partner, Grenoble (Francia), Settembre Questo incontro ha permesso ai partner di condividere i primi risultati del progetto e proseguire con le attività di pianificazione e monitoraggio. Il secondo workshop tematico e la visita di studio hanno avuto luogo durante l incontro. Incontri dei partner Attraverso i workshop tematici, i partner hanno lavorato su tematiche specifiche e comuni, mettendo in relazione i principali attori chiave dell innovazione e gli utenti finali. 1 Workshop, 15 Maggio 2012, Ancona - Esplorazione delle esperienze di eco-innovazione relative a soluzioni orientate per l utilizzatore al fine di migliorare la vita indipendente in casa per l anziano. Focalizzazione su ICT applicata alla vita indipendente e sicura in casa. I partner e i rappresentanti di altri progetti europei hanno avuto l opportunità di esplorare il modello del quadruplo ellisse e di porre l attenzione sulle soluzioni ecologiche orientate all utilizzatore per migliorare la vita indipendente dell anziano in casa, presentate dal settore pubblico, dai privati e dai rappresentati dell ambiente accademico. 2 Workshop, 20 Settembre 2012, Grenoble - Servizi in casa per gli anziani. L approccio dell eco-design applicato allo sviluppo di prodotti e/o servizi è stato discusso insieme con il beneficio che questo approccio ha dal punto di vista industriale. Sono stati dati alcuni esempi dedicati alla vita indipendente dell anziano e alla casa intelligente. Si sono avuti anche degli interventi relativi ai servizi sociali in casa per gli anziani e riguardanti il coinvolgimento degli utenti finali nello sviluppo di prodotti/servizi.

5 5 Visite di Studio Attraverso le visite di studio i partner e gli attori chiave dell innovazione hanno avuto l opportunità di toccare con mano i cluster e gli inno-hub di successo e innovativi. 1 Visita di Studio, 16 Maggio 2012, Ancona presso il Cluster della Regione Marche i-live su Ambient Independent living & Eco Investing Intelligence Technologies for Independent Eco-sustainability Oltre 20 persone hanno partecipato all evento, che è stato diviso in due parti: HomeLab e Indesit Company Il consorzio HomeLab è basato sull idea di creare un network per lo sviluppo di un modello di innovazione aperta, che consenta alle imprese, università e organizzazioni di ricerca di condividere esperienze, conoscenze e brevetti allo scopo di favorire una cultura dell innovazione e definire standard per la comunicazione e l interoperabilità tra prodotti e servizi in casa. La missione principale di Indesit Company è di essere un leader globale nella produzione di soluzioni tecnologiche eco-compatibili per dare alle persone tempo di qualità ogni giorno. Loccioni Leaf House La Loccioni Leaf House rappresenta un reale caso da mettere in evidenza e l energia della casa carbon neutral è interamente prodotta da una fonte rinnovabile senza emissioni di CO2. La Leaf House è una casa tecnologicamente innovativa costruita per l ambiente. E un laboratorio sull energia pulita, un luogo di studio che sensibilizza e educa al futuro. La Leaf House è composta da sei appartamenti, una casa reale abitata da persone comuni.

6 6 2 Visita di Studio in Olanda Giugno presso TNO Innovazione per la vita 40 ospiti europei hanno visitato il centro TNO dove hanno avuto l opportunità di vedere delle buone pratiche nell ambito dell ecoinnovazione applicata ala casa intelligente. Il focus della visita era far acquisire ai partecipanti una conoscenza diretta di alcune esperienze in cui l utilizzatore finale era coinvolto direttamente nello sviluppo di soluzioni per la vita indipendente. TNO ha mostrato come la quadrupla ellisse opera in pratica: il primo giorno mostrando esempi concreti di cooperazione tra attori pubblici, industriali, sanitari; e il secondo giorno dimostrando come i politici/decisori politici posso essere coinvolti. Gli uffici di TNO a Hoofddorp e Woerden La visita è iniziata con un analisi dei costi/benefici sociali della gerontecnologia e la presentazione dell esempio di Rosetta, un sistema di gerontecnologia per persone affette dall Alzheimer. Uno studio condotto da TNO ha mostrato che il risparmio sul costo del lavoro non supera l investimento. I partecipanti hanno potuto visitare alcuni dimostratori che hanno un design differente per stile di vita e il tipo di menomazione: (1) il comfort, la sicurezza e la casa per ipovedenti (CSL), (2) la casa per chi soffre di demenza; (3) la casa per chi soffre di broncopneumopatia cronica ostruttiva e ha problemi di mobilità. Il complesso per gli anziani Bergweg di Stichting Humanitas, Rotterdam Questo complesso ospita circa 195 appartamenti per gli anziani, costruiti ed organizzati per favorire la vita e le cure di coloro che sono affetti dall Alzheimer. La municipalità ha organizzato una conferenza sul tema delle Opportunità delle aree assistite e inclusione dei bisogni dell utente finale nella pianificazione ed implementazione. Durante la conferenza è stato firmato un contratto tra il Comune di Rotterdam e TNO, che si sono reciprocamente impegnati a cooperare per realizzare quartieri per vivere con vitalità.

7 7 3 Visita di Studio a Grenoble Settembre presso Cluster on eco-innovation for more independent living services and products ha accolto la Delegazione europea composta da 28 partecipanti, partner di INNOVAge ed attori per l innovazione scelti dai partner. La visita studio è stata strutturata in due parti: Lo show room CEA Leti Leti è un istituto interno di DEA l organizzazione francese per la ricerca e la tecnologia con attività nei settori dell ICT, energia, salute, difesa e sicurezza. Leti è focalizzato nel favorire l innovazione attraverso il trasferimento tecnologico ai partner industriali. Leti è specializzata in nanotecnologie e le loro applicazione, dal wireless alle biotecnologie, salute e fotonica. L edificio la Rumba La seconda parte della visita studio è stata dedicata all edificio intergenerazionale La Rumba composto da 29 appartamenti di cui 15 dotati di particolari soluzioni per gli anziani non pienamente autosufficienti. L edificio si trova nella città di Echirolles quartiere Village 2 ed è stato costruito e gestito dalla Société Dauphinoise pour l Habitat con il supporto della Municipalità di Echirolles. La delegaione ha visitato in piccoli gruppi gli appartamenti, in particolare quello dei Louis e Marie- Louise Roche, rispettivamente di 82 e 80 anni. L edificio è parte di un progetto più ampio di riabilitazione dell intero quartiere Village 2. Studi regionali Nei primi mesi del progetto, le 14 regioni coinvolte hanno condotto una mappatura e una SWOT analysis che ha messo in luce i punti di forza e le debolezze sistemiche legate alla tematica dell eco-innovazione applicata alla casa intelligente per favorire la vita indipendente dell anziano.

8 8 PROSSIMI APPUNTAMENTI Un catalogo delle Buone Pratiche che garantirà ad un pubblico ampio l accesso alla raccolta di buone pratiche di successo, quali esempi di cluster esistenti o di politiche di successo nel coordinamento di partnership strategiche o sviluppo di cluster. Prossime visite studio: SETHA (UK, Dicembre 2012) Cluster Culminatum Innovation e BIF L Istituto Baltico per l Innovazione (Finlandia, Giugno 2013) Prossimi workshop: User ability, acceptance, ethical aspects (Spagna, Aprile 2013) Effective public policies to stimulate innovation (Bulgaria, Ottobre 2013) Awareness of elderly/ users needs (Rep.Ceca, Giugno 2014) Innovation Cluster Driven Management (Bruxelles, Novembre 2014) Sessioni di formazione interregionale per dirigenti/dipendenti della pubblica amministrazione. Attività realizzate localmente dagli hub dell innovazione organizzati in ogni regione.

9 9 GLOSSARIO dei termini Longevità attiva La longevità attiva è definita dall Organizzazione Mondiale della Sanità come un processo di ottimizzazione delle opportunità per la salute, per la partecipazione e la sicurezza al fine di migliorare la qualità della vita delle persone anziane. Una longevità attiva consente alle persone di realizzare il loro benessere attraverso lo svolgimento delle funzioni vitali primarie, la partecipazione alla società secondo i loro bisogni, desideri e capacità,fornendo contemporaneamente loro un adeguata protezione, sicurezza e cure qualora necessitassero di assistenza. Eco-innovazione Per eco-innovazione si intende l innovazione che riduce l utilizzo di risorse naturali e limita il rilascio di sostanze nocive nell intero ciclo di vita di produzione. E definita come prodotti, tecniche, servizi o processi che mirano a prevenire/ridurre l impatto ambientale o che contribuiscono all uso ottimale delle risorse. Vita indipendente Il concetto di Vita indipendente include tutte quelle iniziative, servizi, tecnologie, prodotti, etc. che aiutano gli anziani a vivere in modo autonomo e vitale all interno della loro casa, tramite la gestione delle menomazioni fisiche e cognitive spesso associate con l invecchiamento e tramite la gestione e il monitoraggio dei comportamenti al fine di prevenire/evidenziare situazioni di disagio o di pericolo. Le tecnologie associate alla vita indipendente mirano ad evitare l ospedalizzazione e le cure assistive a lungo termine in istituti, investendo in specifiche infrastrutture o smart object all interno della casa. Casa Intelligente Una casa intelligente è quella dotata di sistemi automatici altamente avanzati per l illuminazione, per il controllo della temperatura interna, per la sicurezza, per l apertura/chiusura di porte e finestre e molte altre funzioni. La casa intelligente connette tutti i dispositivi e apparecchi in modo che possano comunicare tra di loro e con l utente finale. Cluster guidato dalla Ricerca (Research Driven Clusters - RDC) RDC può essere definita come un cluster che si basa prevalentemente su attività di ricerca e sviluppo come fonte di innovazione e per la competitività. Di solito differiscono da standard di cluster tecnologici e di innovazione per il fatto che essi hanno un focus maggiore sulle attività di ricerca di base, e hanno maggiore capacità di generare una imprese innovative che sono in grado di commercializzare e valorizzare la ricerca.

10 for futher information Partner del progetto IT Marche Regional Authority EL Region of Central Macedonia SI Development Centre Litija PL Rzeszow Regional Development Agency FR FI Culminatum Innovation Oy Ltd BG Sofia Municipality ES Junta de Castilla y León CY Geroskipou Municipality UK SEHTA LT Lithuanian Innovation Centre ES Fundación INTRAS CZ Regional Development Agency of South Bohemia RERA NL Netherlands Organisation for applied scientific research TNO SE Blekinge Institute of Technology Segretariato Generale IT Svim Sviluppo Marche SpA European Union European Regional Development Fund Il progetto INNOVAge è stato reso possibile dal Programma di Cooperazione Interregionale INTERREG IVC, finanziato dal Fondo Europeo di Sviluppo Regionale.

Una crescita Intelligente e sostenibile

Una crescita Intelligente e sostenibile INFO DAY REGIONALE BANDO CIP ECO-INNOVATION - 2013 Consozio ZIPA, Jesi, 24 giungo 2013 Una crescita Intelligente e sostenibile Patrizia Sopranzi REGIONE MARCHE - GIUNTA REGIONALE INDUSTRIA ARTIGIANATO

Dettagli

Ageing at home. Esperienze idee soluzioni. nella Regione Marche

Ageing at home. Esperienze idee soluzioni. nella Regione Marche Ageing at home Esperienze idee soluzioni nella Regione Marche Alcune caratteristiche della Regione La Regione Marche è caratterizzata: da un alto tasso di invecchiamento della popolazione da elevate aspettative

Dettagli

PROGRAMMA OPERATIVO INTERREG IVC

PROGRAMMA OPERATIVO INTERREG IVC PROGRAMMA OPERATIVO INTERREG IVC Finalità: Obiettivo generale Migliorare, attraverso la cooperazione interregionale l efficacia dello sviluppo di politiche regionali nelle aree innovative, l economia della

Dettagli

Health4Growth: Piano di implementazione territoriale e Raccomandazioni di politiche a livello europeo e territoriale

Health4Growth: Piano di implementazione territoriale e Raccomandazioni di politiche a livello europeo e territoriale Health4Growth: Piano di implementazione territoriale e Raccomandazioni di politiche a livello europeo e territoriale 1 Dati Tecnici TITOLO: Health4Growth: Piano di implementazione territoriale e Raccomandazioni

Dettagli

Piattaforma tecnologica Ambient Assited Living

Piattaforma tecnologica Ambient Assited Living - GIUNTA REGIONALE Piattaforma tecnologica Ambient Assited Living La Regione Marche intende contribuire al rafforzamento delle capacità del sistema regionale e nazionale di interfacciarsi con le nuove

Dettagli

Progetto strategico ClusterPoliSEE Smarter Cluster Policies for South East Europe

Progetto strategico ClusterPoliSEE Smarter Cluster Policies for South East Europe Progetto strategico ClusterPoliSEE Smarter Cluster Policies for South East Europe REGIONE MARCHE P.F. Politiche Comunitarie e Autorità di Gestione F.E.S.R. e F.S.E. Lead Partner di progetto Ancona, 18

Dettagli

This project is co-- financed by the European Regional Development Fund and made possible by the INTERREG IVC programme

This project is co-- financed by the European Regional Development Fund and made possible by the INTERREG IVC programme This project is co-- financed by the European Regional Development Fund and made possible by the INTERREG IVC programme Obiettivi dell incontro Il percorso Cosa è stato fatto Opportunità di visibilità

Dettagli

PROGETTO EUROPEO EGS Energia, Educazione, Governance, Scuole.

PROGETTO EUROPEO EGS Energia, Educazione, Governance, Scuole. PROGETTO EUROPEO EGS Energia, Educazione, Governance, Scuole. Una rete di scuole europee per coinvolgere le comunità locali in programmi di efficienza energetica: le comunità locali vanno a scuola. SCHEDA

Dettagli

INTERREG IVC "ONE" (CUP J15C12000190007).

INTERREG IVC ONE (CUP J15C12000190007). REGIONE PIEMONTE BU17 30/04/2015 Codice A19120 D.D. 30 dicembre 2014, n. 64 Progetto INTERREG IVC "ONE" (CUP J15C12000190007). Quota FESR da trasferire ai partner di progetto. Impegno di spesa di Euro

Dettagli

Il Programma MED 2014-2020

Il Programma MED 2014-2020 Il Programma MED 2014-2020 Obiettivo generale Promuovere una crescita sostenibile nel bacino mediterraneo favorendo pratiche innovative e un utilizzo ragionevole delle risorse (energia, acqua, risorse

Dettagli

I programmi di cooperazione transnazionale e interregionale 2014-2020

I programmi di cooperazione transnazionale e interregionale 2014-2020 Obiettivo Cooperazione Territoriale Europea I programmi di cooperazione transnazionale e interregionale 2014-2020 Tiziana Dell Olmo Regione Piemonte, Settore Programmazione Macroeconomica Biella, 28 gennaio

Dettagli

c) sviluppare un approccio metodologico avanzato che includa sia una dimensione locale sia una transnazionale;

c) sviluppare un approccio metodologico avanzato che includa sia una dimensione locale sia una transnazionale; Titolo del progetto Localizzazione dell intervento Programma INTourAct Area SEE South East Europe Asse I Cooperazione economica, sociale e istituzionale Misura Sviluppo delle sinergie transazionali per

Dettagli

L'esperienza del Comune di Vicenza nella stesura del PAES, tra conurbazione ed aree industriali

L'esperienza del Comune di Vicenza nella stesura del PAES, tra conurbazione ed aree industriali L'esperienza del Comune di Vicenza nella stesura del PAES, tra conurbazione ed aree industriali UnionCamere del Veneto Giornata delle Energie Rinnovabili GBE Factory: edifici industriali e commerciali

Dettagli

Le Priorità del Programma Spazio Alpino 2014-2020 e le nuove opportunità per i portatori di interesse italiani

Le Priorità del Programma Spazio Alpino 2014-2020 e le nuove opportunità per i portatori di interesse italiani Le Priorità del Programma Spazio Alpino 2014-2020 e le nuove opportunità per i portatori di interesse italiani Udine Italy 15 Settembre 2015 Wania Moschetta Regione Friuli Venezia Giulia This programme

Dettagli

BANDO REGIONE MARCHE

BANDO REGIONE MARCHE BANDO REGIONE MARCHE PROMOZIONE DELLA RICERCA INDUSTRIALE E DELLO SVILUPPO SPERIMENTALE IN FILIERE TECNOLOGICO- PRODUTTIVE Il presente bando intende incentivare le attività di ricerca industriale e sviluppo

Dettagli

INTRODUZIONE ALL ECOSISTEMA SEACW

INTRODUZIONE ALL ECOSISTEMA SEACW INTRODUZIONE ALL ECOSISTEMA SEACW Il progetto SEACW, co-finanziato dalla Commissione Europea, ha creato un Ecosistema Digitale destinato a diventare un punto di incontro per tutti coloro che sono interessati

Dettagli

La protezione e l'inclusione sociale in Europa: fatti e cifre chiave

La protezione e l'inclusione sociale in Europa: fatti e cifre chiave MEMO/08/XXX Bruxelles, 16 ottobre 2008 La protezione e l'inclusione sociale in Europa: fatti e cifre chiave La Commissione europea pubblica oggi il resoconto annuale delle tendenze sociali negli Stati

Dettagli

Presentazione del progetto THE ISSUE

Presentazione del progetto THE ISSUE Nereus International Workshop, Matera 8 giugno 2012 THE ISSUE Fabrizio Spallone Sviluppo Italia Molise 2010 Call Regions of Knowledge THE ISSUE Traffic-Health-Environment. Intelligent Solutions Sustaining

Dettagli

AGRI-SOCIALE TOSCANA. Agricoltura Sociale Toscana. Gennaio 2012

AGRI-SOCIALE TOSCANA. Agricoltura Sociale Toscana. Gennaio 2012 Agricoltura Sociale Toscana Università di Pisa U-care Università per la Campagna e l Agricoltura Responsabile e Etica Telefono: 050 2216920 Fax: 050 2216921 Posta elettronica: francovo@vet.unipi.it michele.sargenti@for.unipi.it

Dettagli

LOGICAL Con i dati tra le nuvole Presentazione della piattaforma informatica di servizi logistici Business Workshop

LOGICAL Con i dati tra le nuvole Presentazione della piattaforma informatica di servizi logistici Business Workshop LOGICAL Con i dati tra le nuvole Presentazione della piattaforma informatica di servizi logistici Business Workshop Marino Cavallo Provincia di Bologna PROGETTO LOGICAL Transnational LOGistics' Improvement

Dettagli

Sistemi di infomobilità merci e passeggeri per il miglioramento della competitività e della sosteniblità dei sistemi porto-hinterland dell area Med

Sistemi di infomobilità merci e passeggeri per il miglioramento della competitività e della sosteniblità dei sistemi porto-hinterland dell area Med Migliorare la competitività dei sistemi porto-hinterland dell area Med Sistemi di infomobilità merci e passeggeri per il miglioramento della competitività e della sosteniblità dei sistemi porto-hinterland

Dettagli

TITOLO Infoday Horizon 2020 - Future Internet. LUOGO E DATA 31 Gennaio 2014 Albert Borschette Conference Centre Rue Froissart, 36 1040 Bruxelles

TITOLO Infoday Horizon 2020 - Future Internet. LUOGO E DATA 31 Gennaio 2014 Albert Borschette Conference Centre Rue Froissart, 36 1040 Bruxelles TITOLO Infoday Horizon 2020 - Future Internet LUOGO E DATA 31 Gennaio 2014 Albert Borschette Conference Centre Rue Froissart, 36 1040 Bruxelles ORGANIZZATORE DG CONNECT RELAZIONE La giornata informativa

Dettagli

Newsletter n 5 Dicembre 2014

Newsletter n 5 Dicembre 2014 Newsletter n 5 Premessa 1 Conferenza finale di DANTE: Come rafforzare le strategie ICT e turismo nelle aree rurali e montane? 1 Per saperne di più di DANTE 5 6 Incontro del Comitato di Pilotaggio di DANTE

Dettagli

Pro-Lite Procuring Lighting Innovation and Technology

Pro-Lite Procuring Lighting Innovation and Technology Pro-Lite Procuring Lighting Innovation and Technology SOLUZIONI INNOVATIVE PER L EDILIZIA NELLE SCUOLE : AVVIO WORKSHOP DI PROGETTAZIONE PRO-LITE Torino,28.05.2014 Elena Deambrogio, Città di Torino, Servizio

Dettagli

Informest 2020 al servizio del territorio

Informest 2020 al servizio del territorio Informest 2020 al servizio del territorio Auditorium Regione Friuli Venezia Giulia Udine, via Sabbadini, giovedì 8 gennaio 2015 Sandra Sodini Dirigente Area Cooperazione Economica Internazionale, Informest

Dettagli

OPPORTUNITA EUROPEE SUL TEMA DEL WASTE MANAGEMENT

OPPORTUNITA EUROPEE SUL TEMA DEL WASTE MANAGEMENT OPPORTUNITA EUROPEE SUL TEMA DEL WASTE MANAGEMENT D.ssa Alessandra Risso Responsabile coordinamento acquisizione finanziamenti e sviluppo progetti europei, Antenna ED Settore Acquisizione Finanziamenti

Dettagli

Il progetto Europeo ICE-WISH: soluzioni TIC per il risparmio dell acqua e dell energia nell housing sociale

Il progetto Europeo ICE-WISH: soluzioni TIC per il risparmio dell acqua e dell energia nell housing sociale WORKSHOP INFORMATIVO VERSO UNA GREEN ECONOMY PER L ACQUA Firenze, 4 ottobre 2011 Il progetto Europeo ICE-WISH: soluzioni TIC per il risparmio dell acqua e dell energia nell housing sociale Demonstrating

Dettagli

NEWSLETTER N. 6 LUGLIO 2014

NEWSLETTER N. 6 LUGLIO 2014 NEWSLETTER N. 6 LUGLIO 2014 Caro lettore, La newsletter che hai nelle tue mani è l ultimo numero delle newsletter di MANERGY. Il progetto, iniziato nel Maggio del 2011, è infatti giunto al termine. Negli

Dettagli

CreArt RETE DI CITTÀ PER LA CREATIVITÀ ARTISTICA DESCRIZIONE DEL PROGETTO

CreArt RETE DI CITTÀ PER LA CREATIVITÀ ARTISTICA DESCRIZIONE DEL PROGETTO CreArt RETE DI CITTÀ PER LA CREATIVITÀ ARTISTICA DESCRIZIONE DEL PROGETTO MOTIVAZIONE... 3 OBIETTIVI DEL PROGETTO... 5 METODOLOGIA... 6 PIANO DI LAVORO... 8 GRUPPI DI RIFERIMENTO.IMPATTO... 9 2 MOTIVAZIONE

Dettagli

Cooperazione Territoriale Europea 2014-2020 in Emilia-Romagna

Cooperazione Territoriale Europea 2014-2020 in Emilia-Romagna Cooperazione Territoriale Europea 2014-2020 in Emilia-Romagna Seminario DirEUropa:i fondi europei come opportunità per lo sviluppo locale Rimini, 16 aprile 2014 Michele Migliori Servizio Politiche europee

Dettagli

Progetto E2BEBIS Environmental and economic benefit from biochar clusters in the Central Area

Progetto E2BEBIS Environmental and economic benefit from biochar clusters in the Central Area Progetto E2BEBIS Environmental and economic benefit from biochar clusters in the Central Area Pinerolo 27 luglio 2015 A cura di Ostorero A. Uncem Piemonte Progetto finanziato dal Programma Europeo Central

Dettagli

ROVINCIA DI PAVIA. Codice Fiscale - 80000030181 Settore Organizzazione interna, Promozione della comunità e del territorio

ROVINCIA DI PAVIA. Codice Fiscale - 80000030181 Settore Organizzazione interna, Promozione della comunità e del territorio ROVINCIA DI PAVIA Codice Fiscale - 80000030181 Settore Organizzazione interna, Promozione della comunità e del territorio PROGRAMMA INTERREG CENTRAL EUROPE 2014-2020: INVITO A PRESENTARE PROPOSTE (termini

Dettagli

TORINOSMARTCITY. ROMA - 9 Febbraio 2012

TORINOSMARTCITY. ROMA - 9 Febbraio 2012 TORINOSMARTCITY DAL PATTO DEI SINDACI A SMART CITY: IL PERCORSO DELLA CITTA DI TORINO ROMA - 9 Febbraio 2012 1 LE TAPPE 29 gennaio 2008 nell ambito della seconda edizione della Settimana Europea dell energia

Dettagli

La programmazione Europea 2014-2020

La programmazione Europea 2014-2020 La programmazione Europea 2014-2020 Mariachiara Esposito Funzionario Servizi Direzionali - Ufficio di collegamento Regione Toscana con le istituzioni comunitarie a Bruxelles I programmi europei 2014-2020

Dettagli

IL NUOVO PROGRAMMA EUROPEO HORIZON 2020: OPPORTUNITÀ DI FINANZIAMENTO NEL SETTORE BIOTECNOLOGIE

IL NUOVO PROGRAMMA EUROPEO HORIZON 2020: OPPORTUNITÀ DI FINANZIAMENTO NEL SETTORE BIOTECNOLOGIE IL NUOVO PROGRAMMA EUROPEO HORIZON 2020: OPPORTUNITÀ DI FINANZIAMENTO NEL SETTORE BIOTECNOLOGIE I SERVIZI DI ACCOMPAGNAMENTO ALLE IMPRESE PER LA PARTECIPAZIONE AI BANDI Ludovico Monforte EURODESK Brussels

Dettagli

Il progetto Energy For Mayors

Il progetto Energy For Mayors Il progetto Energy For Mayors Verso un nuovo sistema energetico City on power: dal piano alle azioni locali Torino 7 novembre 2012 Dario Miroglio, Provincia di Genova (IT) miroglio@provincia.genova.it

Dettagli

Antenne Europee: il ruolo degli Uffici di Bruxelles

Antenne Europee: il ruolo degli Uffici di Bruxelles Antenne Europee: il ruolo degli Uffici di Bruxelles Giornata Informativa- Progetto Mattone Internazionale Borgo Gregoriopoli di Ostia Antica 19 Aprile 2012 Sabrina Montante e Daniela Negri Staff Mattone

Dettagli

Investire nel futuro di occupazione e competenze

Investire nel futuro di occupazione e competenze Investire nel futuro di occupazione e competenze Scenari, prospettive e potenziali opzioni per anticipare i futuri bisogni di abilità e conoscenze 1 Il settore che comprende salute e servizi sociali riveste

Dettagli

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE BROCHURE INFORMATIVA 2013-2015 L Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico (OCSE) è un organizzazione inter-governativa e multi-disciplinare

Dettagli

Il ruolodell ufficiodi Bruxelles della Regione Liguria

Il ruolodell ufficiodi Bruxelles della Regione Liguria Fondi Europei Programmazione 2014-2020 Il ruolodell ufficiodi Bruxelles della Regione Liguria Simona Costa Responsabile dell ufficio di Bruxelles della Regione Liguria 1 1. Ruolo e attività di un ufficio

Dettagli

Tecnologie a supporto di un invecchiamento attivo. Silvana DELLEPIANE DITEN Università di Genova Vercelli, 4 dicembre 2014

Tecnologie a supporto di un invecchiamento attivo. Silvana DELLEPIANE DITEN Università di Genova Vercelli, 4 dicembre 2014 Tecnologie a supporto di un invecchiamento attivo Silvana DELLEPIANE DITEN Università di Genova Vercelli, 4 dicembre 2014 L invecchiamento attivo Prendersi cura di se Da salute a benessere: il passaggio

Dettagli

Quale modello PEI nelle Regioni italiane?

Quale modello PEI nelle Regioni italiane? Le sfide dell innovazione nel periodo 2014-2020: il partenariato per l innovazione agricoltura sostenibile nel programma di sviluppo rurale Bari - 19 settembre 2013 Quale modello PEI nelle Regioni italiane?

Dettagli

This project is co-- financed by the European Regional Development Fund and made possible by the INTERREG IVC programme

This project is co-- financed by the European Regional Development Fund and made possible by the INTERREG IVC programme This project is co-- financed by the European Regional Development Fund and made possible by the INTERREG IVC programme Possibilità di finanziamento per le imprese LIFE+ Programma Cip: EIE ICT PSP ENPI

Dettagli

Il Working Partnership

Il Working Partnership Il Working Partnership Il Working Partnership è uno strumento/risorsa per tutti coloro che sono interessati allo sviluppo e al miglioramento del lavoro di partnership. Lo strumento deriva da un precedente

Dettagli

Le reti urbane intelligenti e cooperative: il progetto Res Novae. Mauro Annunziato ENEA Sub-coordinatore European Joint Programme Smart Cities

Le reti urbane intelligenti e cooperative: il progetto Res Novae. Mauro Annunziato ENEA Sub-coordinatore European Joint Programme Smart Cities Le reti urbane intelligenti e cooperative: il progetto Res Novae Mauro Annunziato ENEA Sub-coordinatore European Joint Programme Smart Cities RES NOVAE Obiettivo Sviluppare e dimostrare una soluzione integrata

Dettagli

Comune di Ferrara. Insert your logo here. Descrizione

Comune di Ferrara. Insert your logo here. Descrizione PROCEDURE E OPPORTUNITA' DEL COMPRARE VERDE SALA DEL CONSIGLIO PROVINCIALE - PIAZZA ITALIA 11, PERUGIA 24 FEBBRAIO 2009 Public Procurement boosts Energy Efficiency Gli Acquisti Verdi promuovono l Efficienza

Dettagli

VERYSchool: Valuable EneRgY for a smart School

VERYSchool: Valuable EneRgY for a smart School VERYSchool: Valuable EneRgY for a smart School Alfio Galatà LA SCUOLA.. E frequentata da circa il 22% della popolazione europea. E occupata da 110 milioni di persone in Europa, che all interno, crescono,

Dettagli

Bergamo Smart City. Sustainable Community

Bergamo Smart City. Sustainable Community Bergamo Smart City & Sustainable Community 1 Evoluzione delle Smart Cities nei secoli SVILUPPO SOSTENIBILE Lo sviluppo sostenibile è un processo di cambiamento tale per cui lo sfruttamento delle risorse,

Dettagli

Corso di formazione Finanziamenti per lo sviluppo della produzione nel settore pesca

Corso di formazione Finanziamenti per lo sviluppo della produzione nel settore pesca 2FISH: Inclusione delle professioni di servizio alla Pesca nel sistema dell Istruzione e Formazione Grant Contract 517846-LLP-1-2011-1-DK- LEONARDO-LMP Corso di formazione Finanziamenti per lo sviluppo

Dettagli

Softlab S.p.A. Company Profile

Softlab S.p.A. Company Profile Softlab S.p.A. Company Profile Softlab Softlab è una tech-company specializzata nella progettazione, produzione e sviluppo evolutivo di tecnologie, sistemi, soluzioni e outsourcing nell ambito dell Information

Dettagli

AALBORG+10 ISPIRARE IL FUTURO

AALBORG+10 ISPIRARE IL FUTURO AALBORG+10 ISPIRARE IL FUTURO LA NOSTRA VISIONE COMUNE Noi, governi locali europei, sostenitori della Campagna delle Città Europee Sostenibili, riuniti alla conferenza di Aalborg+10, confermiamo la nostra

Dettagli

APPALTI di INNOVAZIONE per Torino Smart City. Gianfranco PRESUTTI Direttore Direzione Lavoro, Sviluppo, Fondi Europei e Smart City

APPALTI di INNOVAZIONE per Torino Smart City. Gianfranco PRESUTTI Direttore Direzione Lavoro, Sviluppo, Fondi Europei e Smart City APPALTI di INNOVAZIONE per Torino Smart City Gianfranco PRESUTTI Direttore Direzione Lavoro, Sviluppo, Fondi Europei e Smart City Le Città: ambiti di sperimentazione e innovazione Le Smart Cities and communities

Dettagli

La città senziente: l'internet delle cose per una città connessa Bologna, giovedì 23 ottobre 2014, ore 14.30

La città senziente: l'internet delle cose per una città connessa Bologna, giovedì 23 ottobre 2014, ore 14.30 La città senziente: l'internet delle cose per una città connessa Bologna, giovedì 23 ottobre 2014, ore 14.30 RES NOVAE: Un caso reale di integrazione di soluzioni per la Smart City Automazione di Rete

Dettagli

Fondo Crescita Sostenibile

Fondo Crescita Sostenibile Fondo Crescita Sostenibile AGENDA DIGITALE (G.U. n.282 del 04/12/2014) e INDUSTRIA SOSTENIBILE (G.U. n.283 del 05/12/2014) Il Ministero dello Sviluppo Economico ha reso operativi due interventi del Fondo

Dettagli

L ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA

L ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA Programma Strategico Regionale per la Ricerca, l Innovazione ed il Trasferimento Tecnologico per la IX legislatura 2011-2013 L ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA Cinzia Felci Direttore Programmazione Economica Ricerca

Dettagli

ESPERIENZE DI POLITICHE DI CLUSTERING IN REGIONE PIEMONTE

ESPERIENZE DI POLITICHE DI CLUSTERING IN REGIONE PIEMONTE 1 ESPERIENZE DI POLITICHE DI CLUSTERING IN REGIONE PIEMONTE Torino, 5 Giugno 2013 Innovation Day Erica Gay Regione Piemonte - Dirigente Settore Innovazione, Ricerca e Competitività 1 I Clusters nelle politiche

Dettagli

Esperienze e prospettive di cooperazione territoriale nell arco alpino

Esperienze e prospettive di cooperazione territoriale nell arco alpino Esperienze e prospettive di cooperazione territoriale nell arco alpino UDINE ITALY 15 Settembre 2015 La Strategia Macroregionale Alpina (EUSALP) Roberta Negriolli REGIONE LOMBARDIA Delegazione di Bruxelles

Dettagli

Dalla illuminazione pubblica alla Smart City: Mauro Annunziato

Dalla illuminazione pubblica alla Smart City: Mauro Annunziato Dalla illuminazione pubblica alla Smart City: la ricerca europea e gli approcci applicativi Mauro Annunziato Coordinatore Smart Cities ed Ecoindustria Città sostenibili Energia, Ambiente, Trasporti Società

Dettagli

NEWSLETTER LETTERLETTER 1

NEWSLETTER LETTERLETTER 1 NEWSLETTER LETTERLETTER Nel progetto Health4Growth partner europei hanno riunito le loro forze per migliorare l efficacia delle politiche di sviluppo nell ambito d azione degli attori economici del settore

Dettagli

Lo stato dell arte del Mobility Management in Italia e gli sviluppi della rete europea EPOMM

Lo stato dell arte del Mobility Management in Italia e gli sviluppi della rete europea EPOMM Lo stato dell arte del Mobility Management in Italia e gli sviluppi della rete europea EPOMM Lorenzo Bertuccio Direttore Scientifico Euromobility Managing mobility for a better future Obiettivi di EPOMM

Dettagli

Workshop 3 Independent Living, Housing, Domotics Agefriendly environment strategies

Workshop 3 Independent Living, Housing, Domotics Agefriendly environment strategies Workshop 3 Independent Living, Housing, Domotics Agefriendly environment strategies Cluster TAV Tecnologie per gli Ambienti di Vita. Le tecnologie e i prodotti per la domotica. FVG as a L@b Massimiliano

Dettagli

Cooperazione Territoriale Europea 2014-2020. Programma Interreg Europe

Cooperazione Territoriale Europea 2014-2020. Programma Interreg Europe Cooperazione Territoriale Europea 2014-2020 Programma Interreg Europe Bologna, 27 novembre 2014 L area di Programma Programma Interreg Europe OBIETTIVO GENERALE Contribuire al rafforzamento delle politiche

Dettagli

Figure Professionali «Smart City» Smart People ESPERTO ICT. GREEN JOBS Formazione e Orientamento

Figure Professionali «Smart City» Smart People ESPERTO ICT. GREEN JOBS Formazione e Orientamento Figure Professionali «Smart City» Smart People GREEN JOBS Formazione e Orientamento DESCRIZIONE ATTIVITA Il concetto di Smart City sta assumendo rilevanza sempre crescente e diverse città, anche in Italia,

Dettagli

2 Giornata sul G Cloud Introduzione

2 Giornata sul G Cloud Introduzione Roberto Masiero Presidente THINK! The Innovation Knowledge Foundation 2 Giornata sul G Cloud Introduzione Forum PA Roma, 18 Maggio 2012 THINK! The Innovation Knowledge Foundation Agenda Cloud: I benefici

Dettagli

LA NUOVA PROGRAMMAZIONE EUROPEA 2014-2020

LA NUOVA PROGRAMMAZIONE EUROPEA 2014-2020 LA NUOVA PROGRAMMAZIONE EUROPEA 2014-2020 2020 OPPORTUNITA DI FINANZIAMENTO NEL SETTORE DELL ICT. Monza, 9 Dicembre 2013 Paolo Bonardi, EURODESK Bruxelles HORIZON 2020 zione di coordinamento e supporto:

Dettagli

Torino Social Innovation.

Torino Social Innovation. Torino Social Innovation. Un programma di lavoro per la città e la giovane imprenditorialità. Le città e le comunità urbane sono al centro di un acceso dibattito politico-istituzionale europeo, che le

Dettagli

La cultura come elemento di competitività del sistema Regione. Le opportunità della Nuova Programmazione comunitaria 2014-2020

La cultura come elemento di competitività del sistema Regione. Le opportunità della Nuova Programmazione comunitaria 2014-2020 La cultura come elemento di competitività del sistema Regione. Le opportunità della Nuova Programmazione comunitaria 2014-2020 27 gennaio 2014 intervento: Il ruolo dell nel favorire la partecipazione degli

Dettagli

NEWSLETTER. Edizione 3, Aprile 2014. 2. Panoramica sui contenuti. 3. Partnership di successo. 4. Prossime tappe. 5.

NEWSLETTER. Edizione 3, Aprile 2014. 2. Panoramica sui contenuti. 3. Partnership di successo. 4. Prossime tappe. 5. NEWSLETTER Edizione 3, Invecchiamento Attivo, fatelo voi! La Comunità di Apprendimento per l Invecchiamento Attivo @Learn è un progetto multilaterale Grundtvig che riunisce le organizzazioni partner da

Dettagli

Research & Strategy Projects & Fund Raising Marketing Technology Education

Research & Strategy Projects & Fund Raising Marketing Technology Education Research & Strategy Projects & Fund Raising Marketing Technology Education Territoria è una società di consulenza specializzata in marketing territoriale e sviluppo locale. Elaboriamo e applichiamo metodologie

Dettagli

TITOLO Innovation Convention 2014

TITOLO Innovation Convention 2014 TITOLO Innovation Convention 2014 LUOGO E DATA ORGANIZZATORE 10-11 Marzo 2014 Square Brussels Meeting Centre (Glass entrance) Mont des Arts Kunstberg - 1000 Bruxelles DG Ricerca e Innovazione RELAZIONE

Dettagli

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE BROCHURE INFORMATIVA 2003-2016 L Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico (OCSE) è un organizzazione inter-governativa e multi-disciplinare

Dettagli

Le specializzazioni tecnologiche delle Regioni

Le specializzazioni tecnologiche delle Regioni Agenzia nazionale per l attrazione degli investimenti e lo sviluppo d impresa SpA Le specializzazioni tecnologiche delle Regioni Luigi Gallo Invitalia Napoli, Febbraio 2013 Il lavoro di mappatura delle

Dettagli

Verso una Unione dell'energia. Giulio Volpi Direzione Generale Energia Commissione Europea

Verso una Unione dell'energia. Giulio Volpi Direzione Generale Energia Commissione Europea Verso una Unione dell'energia Giulio Volpi Direzione Generale Energia Commissione Europea 1 Source: IEA UE: maggiore importatore di energia al mondo Bolletta energetica : ~400 miliardi di euro 100 80 60

Dettagli

Essere leader nella Green Economy. Percorso formativo

Essere leader nella Green Economy. Percorso formativo Essere leader nella Green Economy Percorso formativo L urgenza di innovare il modello produttivo e di mercato che ha causato la crisi economica e ambientale che stiamo vivendo, sta aprendo spazi sempre

Dettagli

Le Carte della Diversità in Europa

Le Carte della Diversità in Europa Le Carte della Diversità in Europa La Commissione Europea, negli ultimi anni, ha incoraggiato i datori di lavoro a inserire con maggiore impegno, la gestione della diversità e delle pari opportunità nelle

Dettagli

La nuova logica di realizzazione dei progetti. Fabio Girotto Regione Lombardia

La nuova logica di realizzazione dei progetti. Fabio Girotto Regione Lombardia La nuova logica di realizzazione dei progetti Fabio Girotto Regione Lombardia LE SCELTE STRATEGICHE DEL NUOVO PROGRAMMA Obiettivo Tematico 1 Priorità d investimento 1b (rapporti tra imprese e mondo della

Dettagli

Logical Framework Approach: Stakeholder Analysis e Problem Analysis

Logical Framework Approach: Stakeholder Analysis e Problem Analysis European Institute of Public Administration - Institut européen d administration publique Logical Framework Approach: Stakeholder Analysis e Problem Analysis Francesca Pepe learning and development - consultancy

Dettagli

La programmazione UE 2014-2020 per una crescita sostenibile e solidale

La programmazione UE 2014-2020 per una crescita sostenibile e solidale La programmazione UE 2014-2020 per una crescita sostenibile e solidale Il Consiglio dell Unione europea ha adottato a dicembre 2013 il Regolamento relativo al Quadro Finanziario Pluriennale per il periodo

Dettagli

Rete di regioni europee per un turismo sostenibile e competitivo

Rete di regioni europee per un turismo sostenibile e competitivo Rete di regioni europee per un turismo sostenibile e competitivo Nota per il convegno Palaunania Fondo 23 luglio 2010 1/ Introduzione e contesto Posizione della Commissione europea Nel marzo 2006, la

Dettagli

DOMOTICA AL SERVIZIO DELL INVECCHIAMENTO ATTIVO

DOMOTICA AL SERVIZIO DELL INVECCHIAMENTO ATTIVO DOMOTICA AL SERVIZIO DELL INVECCHIAMENTO ATTIVO Progetto Regione Marche: Casa intelligente per una longevità attiva e Indipendente dell anziano Valerio Aisa Regione Marche, via Tiziano 44 Ancona, 14 settembre

Dettagli

SHAPE tra costa e mare

SHAPE tra costa e mare SHAPE tra costa e mare Lignano Sabbiadoro 17 Ottobre 2013 Katia Raffaelli Direzione Generale Ambiente, Difesa del Suolo e della Costa Regione Emilia-Romagna Shaping an Holistic Approach to Protect the

Dettagli

SINAPSYS SRL COMPANY PROFILE

SINAPSYS SRL COMPANY PROFILE SINAPSYS SRL COMPANY PROFILE www.sinapsys.it info@sinapsys.it sinapsys@certificatamail.it HEADQUARTER via s. Giuseppe Moscati, 3 88068 Soverato (CZ) - ITALY FILIALE Centro Italia via Francesco Ferraironi,

Dettagli

Tavoli tematici. Contributo. Ente/organizzazione di appartenenza Selex-ES Telefono (+39) 095 8182326 Giovanni.trombetta@selex-es.com www.selex-es.

Tavoli tematici. Contributo. Ente/organizzazione di appartenenza Selex-ES Telefono (+39) 095 8182326 Giovanni.trombetta@selex-es.com www.selex-es. VERSO LA STRATEGIA REGIONALE DELL INNOVAZIONE 2014-2020 Tavoli tematici Contributo 1 1. Dati proponente contributo Nome Giovanni Cognome Trombetta Ente/organizzazione di appartenenza Selex-ES Telefono

Dettagli

Smart Grids. Le reti intelligenti guidano il futuro.

Smart Grids. Le reti intelligenti guidano il futuro. Smart Grids. Le reti intelligenti guidano il futuro. Reti intelligenti Reti intelligenti Generalità Una rete elettrica intelligente è in grado di integrare le azioni di tutti gli attori connessi, produttori

Dettagli

I Bandi Europei: Eco Innovation e Intelligent Energy Europe, LIFE+

I Bandi Europei: Eco Innovation e Intelligent Energy Europe, LIFE+ 3 Workshop di R&S Opportunità finanziarie per la ricerca delle Imprese Chimiche nei settori energetici e ambientali I Bandi Europei: Eco Innovation e Intelligent Energy Europe, LIFE+ Stefano Toffanin Milano,

Dettagli

TITOLO LUOGO E DATA ORGANIZZATORE RELAZIONE

TITOLO LUOGO E DATA ORGANIZZATORE RELAZIONE TITOLO LUOGO E DATA ORGANIZZATORE Infoday on Horizon 2020 - Research PPPs on Factories of the Future, Energy-efficient Buildings, Green Vehicles and Sustainable Process Industry 16-17 Dicembre 2013 Commissione

Dettagli

RELAZIONE PREVISIONALE E PROGRAMMATICA 2011-2013 DIREZIONE CENTRALE ATTIVITA PRODUTTIVE

RELAZIONE PREVISIONALE E PROGRAMMATICA 2011-2013 DIREZIONE CENTRALE ATTIVITA PRODUTTIVE RELAZIONE PREVISIONALE E PROGRAMMATICA 2011-2013 DIREZIONE CENTRALE ATTIVITA PRODUTTIVE POLITICHE DEL LAVORO E DELL OCCUPAZIONE PROGRAMMA: Innovazione e capitale umano Responsabile Ing. Marco Lobina (Direttore

Dettagli

Il progetto europeo HEPCOM: una piattaforma web di buone pratiche per la Health Promotion

Il progetto europeo HEPCOM: una piattaforma web di buone pratiche per la Health Promotion PROMOTING HEALTHY EATING AND PHISYCAL ACTIVITY IN LOCAL COMMUNITIES Il progetto europeo HEPCOM: una piattaforma web di buone pratiche per la Health Promotion V. Possenti, P. Nardone Gruppo di Lavoro HEPCOM

Dettagli

CREATE Creatività ed Innovazione per le industrie tessili e della moda

CREATE Creatività ed Innovazione per le industrie tessili e della moda CREATE Creatività ed Innovazione per le industrie tessili e della moda Filippo Giabbani, Dirigente Referenti per le imprese e Servizi Avanzati Agenzia di Promozione Economica della Toscana Cos è CREATE

Dettagli

Regole di Partecipazione e Strumenti di finanziamento

Regole di Partecipazione e Strumenti di finanziamento Regole di Partecipazione e Strumenti di finanziamento Roma CNR Aula Convegni 2 dicembre 2015 Regolamento n. 1290/2013 del Parlamento e del Consiglio Europeo Definizioni (art. 2)- ORGANIZZAZIONE INTERNAZIONALE

Dettagli

Europa e SmartCities & Communities: opportunità per il territorio pugliese. Paolo Casalino Dirigente Ufficio di Bruxelles della Regione Puglia

Europa e SmartCities & Communities: opportunità per il territorio pugliese. Paolo Casalino Dirigente Ufficio di Bruxelles della Regione Puglia Europa e SmartCities & Communities: opportunità per il territorio pugliese Paolo Casalino Dirigente Ufficio di Bruxelles della Regione Puglia I Partenariati Europei dell Innovazione Allegato III Iniziativa

Dettagli

SSL-erate. Presentazione del progetto SSL-rate ing. Alberto Sozza (Luce in Veneto) Accelerate SSL Innovation for Europe

SSL-erate. Presentazione del progetto SSL-rate ing. Alberto Sozza (Luce in Veneto) Accelerate SSL Innovation for Europe SSL-erate Accelerate SSL Innovation for Europe Presentazione del progetto SSL-rate ing. Alberto Sozza (Luce in Veneto) SSL-erate meeting Bassano del Grappa - Italy 29-30 Aprile 2014 1 Introduzione SSL-erate

Dettagli

organico In diesem Monat sprechen wir über: uro Helpdesk, 02/2014 Agricoltura e ricerca: un approccio 1-5 organico Facts and Figures

organico In diesem Monat sprechen wir über: uro Helpdesk, 02/2014 Agricoltura e ricerca: un approccio 1-5 organico Facts and Figures In diesem Monat sprechen wir über: Agricoltura e ricerca: un approccio organico 1-5 uro Helpdesk, 02/2014 Facts and Figures FOCUS ON: Service-point EIP Agri: Obiettivi e servizi Gruppi operativi, Network

Dettagli

Innovhub: : a supporto dell imprenditorialit. imprenditorialità e dell innovazione

Innovhub: : a supporto dell imprenditorialit. imprenditorialità e dell innovazione Innovhub: : a supporto dell imprenditorialit imprenditorialità e dell innovazione Innovhub chi siamo Innovhub è l azienda speciale della Camera di Commercio di Milano per l innovazione. Nata a gennaio

Dettagli

Azioni progetto. Sfide per l agroalimentare. Obiettivi. Perché PACMAn. Analisi Raccolta dati Strumenti. Informazione Promozione NETWORKING

Azioni progetto. Sfide per l agroalimentare. Obiettivi. Perché PACMAn. Analisi Raccolta dati Strumenti. Informazione Promozione NETWORKING Perché PACMAn Sfide per l agroalimentare Azioni progetto Obiettivi Filiera complessa/ integrazione Cambiamenti Climatici / Impatto ambientale Aumento popolazione/consumo Tensione sui prezzi Sicurezza e

Dettagli

La manualistica di prodotto come elemento di user centered design

La manualistica di prodotto come elemento di user centered design come elemento di user centered design Fondazione la Fornace di Asolo 21 aprile 2009 Asolo, 21 aprile 2009 1 Treviso Tecnologia: Innovazione come missione Treviso Tecnologia èl Azienda Speciale per l innovazione

Dettagli

INTELLIGENT TRANSPORT SYSTEMS IN SOUTH EAST EUROPE

INTELLIGENT TRANSPORT SYSTEMS IN SOUTH EAST EUROPE Progetto SEE-ITS in breve SEE-ITS è un progetto transnazionale che mira a stimolare la cooperazione, l'armonizzazione e l'interoperabilità tra Sistemi di Trasporto Intelligenti (ITS) nel Sud-Est Europa.

Dettagli

Programma Spazio Alpino 2014+ Presentazione

Programma Spazio Alpino 2014+ Presentazione Programma Spazio Alpino 2014+ Presentazione Presentazione Attraverso questo documento si vuole offrire a una breve presentazione dei principali elementi del Programma di Cooperazione Territoriale Spazio

Dettagli

Progetto strategico ALCOTRA INNOVAZIONE Torino, 5 Giugno 2013 Innovation Day Paola Capello, project manager Regione Piemonte

Progetto strategico ALCOTRA INNOVAZIONE Torino, 5 Giugno 2013 Innovation Day Paola Capello, project manager Regione Piemonte 1 Progetto strategico ALCOTRA INNOVAZIONE Torino, 5 Giugno 2013 Innovation Day Paola Capello, project manager Regione Piemonte 1 Il progetto 2 Settembre 2010 Ottobre 2013 Programma Alcotra 2007 2013 Asse

Dettagli

Con RICOH è più facile

Con RICOH è più facile Con RICOH è più facile RICOH aiuta le aziende ad aumentare l efficienza e l efficacia della gestione documentale, dei processi informativi e dei flussi di lavoro. RICOH si propone come unico partner di

Dettagli