Rapporto agli Investitori

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Rapporto agli Investitori"

Transcript

1 Cedente: Cartolarizzazione di Prestiti Personali Società di Cartolarizzazione Italiana Crediti a responsabilità limitata S.C.I.C. a r.l. Rapporto agli Investitori Euro Titoli PL Asset - Backed a Tasso Variabile Classe A1 scadenza Euro Titoli PL Asset - Backed a Tasso Variabile Classe A2 scadenza Euro Titoli PL Asset - Backed a Tasso Fisso Classe A3 scadenza Euro Titoli PL Asset - Backed a Tasso Variabile Classe A4 scadenza 2015 Data di Pagamento degli Interessi: 22 Marzo 2004

2 Indice 1. I Titoli pagina 3 2. Il Portafoglio... pagina 7 3. Applicazione dei fondi..... pagina 14 1

3 Sommario Il presente documento è il primo Rapporto agli Investitori dell operazione INPDAP Prestiti Personali che si è conclusa il 25 Novembre Il valore nominale del Portafoglio Iniziale riportato nell Elenco prodotto da INPDAP, con riferimento alla data del 5 Dicembre 2003, ammonta ad Euro ,97 (superiore all Importo Minimo Garantito di Euro ,97 ). Tipologia di Prestito Personale N. di Prestiti Personali % di Prestiti Personali Ammontare Residuo alla data di riferimento* % Ammontare Residuo Prestiti Pluriennali ,32% ,17 80,53% Piccoli Prestiti ,68% ,80 19,47% Totale Portafoglio di Prestiti Personali ,00% ,97 100,00% * La data di riferimento è (i) la Data di Valutazione per i Prestiti Personali in essere al 30 Settembre 2003 oppure (ii) la data di erogazione per i Prestiti Personali originati dopo il 1 ottobre 2003 L ammontare complessivo degli Incassi del primo Periodo di Incasso è pari ad Euro ,87. Periodo di Incasso Rate Anticipate estinzioni Altri pagamenti Totale 01/10/ /02/ , , , ,87 2

4 1.. I Titoli 3

5 1. I Titoli Emittente: Società di Cartolarizzazione Italiana Crediti a responsabilità limitata S.C.I.C. a r.l. Data di Emissione: 25 Novembre 2003 Collocatori: Citigroup, Credit Suisse First Boston, Unicredit Banca Mobiliare Arrangers: Citigroup, Credit Suisse First Boston, Unicredit Banca Mobiliare I Titoli: Titoli PL Classe A1 Titoli PL Classe A2 Titoli PL Classe A3 Titoli PL Classe A4 Importo Emissione Valuta Euro Euro Euro Euro Vita media attesa Data di S cadenza Finale Dicembre 2006 Dicembre 2008 Dicembre 2010 Dicembre 2015 Listing LSE - MTS LSE - MTS LSE - MTS LSE - MTS Codice Common Codice ISIN IT IT IT IT Sistema di compensazione Monte Titoli Monte Titoli Monte Titoli Monte Titoli Rimborso del Capitale Soft Bullet Soft Bullet Soft Bullet Amortising Indicizzazione Euribor 3M Euribor 3M Tasso Fisso 3,95%* Euribor 3M Margine sull'euribor 3M 0,09% 0,15% - 0,20% Base di calcolo Giorni effettivi/360 Giorni effettivi/360 Giorni effettivi/giorni effettivi Giorni effettivi/360 Valutazione di Fitch, Moody's, S &P AAA, Aaa, AAA AAA, Aaa, AAA AAA, Aaa, AAA AAA, Aaa, AAA * Dopo il verificarsi di un Interest Rate Conversion Event i Titoli PL a Tasso Fisso di Classe A3 pagheranno un margine pari a 0,23% p.a. sull'euribor 3M 4

6 1. I Titoli Attivo sottostante i Titoli: Un Portafoglio di Prestiti Personali, comprensivi dei diritti connessi, erogati da INPDAP Il Portafoglio: - Piccoli Prestiti per un Ammontare Residuo Iniziale alla Data di Valutazione pari ad Euro ,80 Gestore (Servicer): INPDAP - Prestiti Pluriennali per un Ammontare Residuo Iniziale alla Data di Valutazione pari ad Euro ,17 Soggetto Responsabile dei Servizi Societari: KPMG Fides Fiduciaria S.p.A. Rappresentante dei Portatori dei Titoli: Securitisation Services S.p.A. Gestore del Programma: Securitisation Services S.p.A. Controparti dei Contratti di Swap: Citibank N.A., filiale di Londra, Credit Suisse First Boston International e UniCredito Italiano S.p.A. Agente di Calcolo: Citibank N.A., filiale di Londra Agente per il rimborso del capitale e Banca agente Citibank N.A., filiale di Londra Agente per i pagamenti in Lussemburgo: Kredietbank SA Luxembourgeoise Agente italiano per i pagamenti e Transaction Bank Citibank N.A., filiale di Milano 5

7 1. I Titoli Periodo di maturazione Interessi Titoli PL di Classe A1 (Codice ISIN IT ) Capitale dovuto atteso Tasso di Interesse Periodo di maturazione Interessi maturati Interessi pagati Capitale rimborsato 25/11/ /03/ /03/2004-2,253% , ,00 - Periodo di maturazione Interessi Data di Pagamento degli Interessi Importi maturati Titoli PL di Classe A2 (Codice ISIN IT ) Data di Pagamento degli Interessi Capitale dovuto atteso Importi maturati Tasso di Interesse Periodo di maturazione Interessi maturati Interessi pagati Pagamenti 25/11/ /03/ /03/2004-2,313% , ,00 - Titoli PL di Classe A3 (Codice ISIN IT ) Pagamenti Capitale rimborsato La prima Data di Pagamento degli Interessi per i Titoli PL di Classe A3 sarà il 21 Dicembre 2004 Periodo di maturazione Interessi Titoli PL di Classe A4 (Codice ISIN IT ) Data di Pagamento degli Interessi Capitale dovuto atteso Importi maturati Tasso di Interesse Periodo di maturazione Interessi maturati Interessi pagati Pagamenti 25/11/ /03/ /03/2004-2,363% , ,00 - Capitale rimborsato 6

8 2.. Il Portafoglio 7

9 2. Il Portafoglio Ammontare Residuo: dettaglio per tipologia di Prestito Personale Tipologia di Prestito Personale N. di Prestiti Personali % di Prestiti Personali Ammontare Residuo Iniziale Ammontare Residuo corrente* % Ammontare Residuo corrente Prestiti Pluriennali ,67% , ,66 82,56% Piccoli Prestiti ,33% , ,91 17,44% Totale Ammontare Residuo del Portafoglio ,00% , ,57 100,00% * Daterminato alla fine del Periodo di Incasso rilevante Prestiti Pluriennali: indica tutti i Prestiti Personali con una durata originaria superiore a tre anni Piccoli Prestiti: indica tutti i Prestiti Personali con una durata originaria minore o uguale a tre anni 8

10 2. Il Portafoglio Dettaglio dell Ammontare Residuo del Portafoglio per numero residuo di rate mensili N. residuo di rate N. di Prestiti Personali % di Presti ti Personali Piccoli Prestiti Ammontare Residuo corrente % Ammontare Residuo N. di Prestiti Personali Prestiti Pluriennali % di Presti ti Personali Ammontare Residuo corrente % Ammontare Residuo <= ,96% ,09 12,22% ,89% ,77 0,63% ,01% ,20 37,85% ,68% ,84 1,96% ,03% ,62 49,92% ,75% ,59 4,03% ,47% ,59 9,06% ,62% ,27 11,82% ,48% ,32 7,19% ,82% ,19 13,89% ,55% ,45 21,23% ,41% ,71 16,78% ,32% ,93 13,40% Totale ,00% ,91 100,00% ,00% ,66 100,00% 9

11 2. Il Portafoglio Performance del Portafoglio Morte o invalidità assoluta e permanente del Beneficiario: in caso di morte ovvero invalidità assoluta e permanente contratta in servizio e per causa di servizio del Beneficiario, il relativo Credito viene estinto ed il Beneficiario e i suoi eredi sono liberati da ogni obbligo di pagare l Ammontare Residuo. Evento Ammontare Residuo % del Portafoglio Iniziale Morte del Beneficiario (Prestiti Pluriennali) ,64 0,0175% Morte o invalidità permanente del Beneficiario (Piccoli Prestiti) ,29 0,0023% Come stabilito nel Contratto di Cessione, in caso di morte o invalidità assoluta e permanente del Beneficiario, INPDAP ha accettato di versare al Veicolo l Ammontare Residuo ancora dovuto per il Prestito Personale rilevante in quanto, al momento dell erogazione del Prestito Personale, ciascun Beneficiario ha pagato ad INPDAP (mediante la relativa deduzione dall importo erogato per il Prestito Personale) una somma a titolo di premio fondo rischi per il rischio sopportato da INPDAP in caso di morte o invalidità assoluta e permanente del relativo Beneficiario. Tipo di pagamento Importo versato da INPDAP Indennizzo per perdite a seguito della morte dei Beneficiari di Prestiti Pluriennali ,64 Indennizzo per perdite a seguito della morte o invalidità dei Beneficiari di Piccoli Prestiti ,29 10

12 2. Il Portafoglio Performance del Portafoglio (continua) Rimborsi anticipati e concessione di nuovi prestiti ai Beneficiari: il Beneficiario può rimborsare anticipatamente il proprio Prestito oppure estinguerlo in via anticipata mediante l accensione di un nuovo finanziamento. Evento Ammontare Residuo % del Portafoglio Iniziale Rimborsi anticipati ,99 0,1377% Prestiti Personali dedotti dai nuovi prestiti concessi ,31 0,2440% In caso di rimborso anticipato del Prestito Personale, il Beneficiario ha diritto ad ottenere la restituzione della porzione del premio fondo rischi non maturata a causa del rimborso anticipato in quanto tale premio è stato corrisposto dal Beneficiario all atto dell erogazione del Prestito Personale per l intera durata attesa dello stesso. Quindi, al momento del rimborso, il Beneficiario è tenuto a versare un importo pari al debito residuo del Prestito Personale al netto dell importo di cui sopra. In accordo con quanto stabilito nel Contratto di Cessione, INPDAP ha accettato di trasferire all Emittente la porzione del premio fondo rischi non maturata, ma corrisposta dal Beneficiario al momento dell erogazione del Prestito. In caso di concessione di un nuovo prestito personale ad un Beneficiario, INPDAP, in accordo con quanto stabilito nel Contratto di Gestione, ha accettato di trasferire al Veicolo una somma pari al debito residuo relativo al Prestito Personale precedentemente concesso in quanto tale debito residuo viene dedotto da INPDAP dalla somma erogata in relazione al nuovo prestito personale. Tipo di pagamento Importo versato da INPDAP Versamenti effettuati da INPDAP a fronte dei rimborsi anticipati (Importo Dedotto) ,25 Versamenti effettuati da INPDAP a fronte della concessione di nuovi prestiti ,31 11

13 2. Il Portafoglio Performance del Portafoglio (continua) Trattamenti pensionistici: in caso di cessazione del rapporto di lavoro di un pubblico dipendente con diritto alla pensione, il meccanismo della cessione del quinto si estende alla pensione. Evento Ammontare Residuo % del Portafoglio Iniziale Pensionamenti ,65 1,1420% In accordo con quanto stabilito nel Contratto di Gestione, se il Beneficiario termina il rapporto di lavoro ed ha diritto al trattamento pensionistico, INPDAP (in qualità di Amministrazione Versante in quanto soggetto tenuto alla corresponsione del trattamento pensionistico ai pubblici dipendenti) pagherà direttamente all Emittente con cadenza mensile la quota della pensione del Beneficiario sulla quale si estende la cessione ai sensi di contratto e di legge. Tipo di pagamento Importo versato da INPDAP Versamenti effettuati da INPDAP in caso di Ex-Dipendenti con diritto alla pensione ,50 12

14 2. Il Portafoglio Performance del Portafoglio (continua) Licenziamento e/o dimissioni volontarie di un Beneficiario: in accordo con quanto indicato nel Contratto di Gestione, in caso di cessazione del rapporto di lavoro del Beneficiario, se costui non ha diritto alla pensione, INPDAP (in qualità di soggetto tenuto al versamento del trattamento di fine servizio e/o di qualsiasi altra indennità spettante ai pubblici dipendenti per la cessazione del rapporto di lavoro (Indennità di buonuscita, trattamento di fine rapporto, indennità di premio servizio)) verserà direttamente all Emittente una somma pari al minore fra (i) l ammontare del debito residuo del Prestito Personale e (b) l intero ammontare del trattamento di fine servizio e/o qualsiasi altra indennità dovuta all Ex-Dipendente. Durante il primo Periodo di Incasso il Gestore non ha comunicato alcun caso di licenziamento e/o dimissioni volontarie dei Beneficiari. Prestiti Personali Sospesi: come stabilito nel Contratto di Cessione, INPDAP ha accettato di fornire la lista dei Prestiti Personali il cui piano di ammortamento è stato sospeso e/o allungato a partire dal Rendiconto Trimestrale da prodursi nel mese di giugno

15 3. Applicazione dei fondi 14

16 3. Applicazione dei fondi Fondi Disponibili dell Emittente (a) Il saldo del Conto Incassi alla Data di Incasso immediatamente precedente la Data di Calcolo rilevante, costituito, inter alia, dai pagamenti in linea interessi e in linea capitale dei Prestiti Personali, dagli interessi maturati e accreditati sul Conto Incassi e dai pagamenti effettuati dal Cedente all'emittente in base al Contratto di Cessione; e (b) Qualsiasi somma dovuta e pagabile dal Cedente all'emittente in base ai Documenti dell'operazione, anche se non ancora versata, a condizione che tale pagamento venga effettuato dal Cedente entro la Data di Rapporto; e (c ) Qualsiasi somma dovuta e pagabile, anche se non ancora versata, da ogni Controparte Swap all'emittente in base ai Contratti di Swap il secondo Giorno Lavorativo precedente la Data di Pagamento degli Interessi immediatamente successiva la Data di Calcolo rilevante; e (d) Il saldo del Conto Pagamento alla Data di Incasso immediatamente precedente la Data di Calcolo rilevante, costituito, senza alcuna limitazione, dalle somme ricevute dall'emittente in base ai Documenti dell'operazione durante il Periodo di Incasso rilevante e gli eventuali interessi maturati e accreditati sul Conto Pagamento, , , ,67 - ad esclusione di qualsiasi somma detenuta dall'emittente ma di competenza di una Controparte Swap con riferimento ad un Excess Swap Collateral oppure ad un Tax Credit (come definiti nel Contratto di Swap rilevante), pagabile, senza determinare duplicazioni, alla Controparte Swap rilevante in base al Contratto di Swap. Fondi Disponibili dell'emittente ,54 15

17 3. Applicazione dei fondi Applicazione dei Fondi Disponibili dell Emittente alla Data di Pagamento degli Interessi rilevante Fondi Disponibili dell'emittente ,54 Applicazione dei Fondi Disponibili dell'emittente in base all'ordine di Priorità dei Pagamenti precedente una Issuer Acceleration Notice Tasse, commissioni e spese (voce prima, seconda e terza dell'ordine di Priorità dei Pagamenti) ,02 Pagamenti relativi allo SWAP (voce quarta dell'ordine di Priorità dei Pagamenti) - Pro rata e pari passu, interessi dovuti sui Titoli PL della Classe A1, A2, A3 e A ,00 (voce quinta dell'ordine di Priorità dei Pagamenti) Pro rata e pari passu, capitale dovuto sui Titoli PL della Classe A1 - (voce sesta dell'ordine di Priorità dei Pagamenti) Pro rata e pari passu, capitale dovuto sui Titoli PL della Classe A2 - (voce settima dell'ordine di Priorità dei Pagamenti) Pro rata e pari passu, capitale dovuto sui Titoli PL della Classe A3 - (voce ottava dell'ordine di Priorità dei Pagamenti) Pro rata e pari passu, capitale dovuto sui Titoli PL della Classe A4 - (voce nona dell'ordine di Priorità dei Pagamenti) Trasferimento dei Fondi Disponibili dell'emittente residuali nel Conto Incassi ,52 (voce decima dell'ordine di Priorità dei Pagamenti) Eventuali Pagamenti Subordinati Terminali relativi allo SWAP - (voce undicesima dell'ordine di Priorità dei Pagamenti) Pagamento al Cedente del Prezzo di Acquisto Differito e degli altri importi dovuti in base al Contratto - di Cessione (voce dodicesima e tredicesima dell'ordine di Priorità dei Pagamenti) 16

18 4. Glossario Glossario Data di Pagamento degli Interessi: indica il ventunesimo giorno del mese di marzo, giugno, settembre e dicembre di ciascun anno solare, ovvero, nel caso in cui tale giorno non sia un Giorno Lavorativo, il Giorno Lavorativo immediatamente successivo ad esso, essendo la prima di tali date il 21 marzo 2004 (vedere la definizione riportata nel Prospetto Informativo) Data di Pagamento degli Interessi dei Titoli della Classe A3: prima del verificarsi di un Interest Rate Conversion Event, indica il ventunesimo giorno del mese di dicembre di ciascun anno solare (ovvero, nel caso in cui tale giorno non sia un Giorno Lavorativo, il Giorno Lavorativo immediatamente successivo ad esso), essendo la prima di tali date il 21 dicembre Dopo il verificarsi di un Interest Rate Conversion Event, indica ciascuna Data di Pagamento degli Interessi (vedere la definizione riportata nel Prospetto Informativo) Interest Rate Conversion Event: indica la prima tra (i) la data del 21 dicembre 2008, se i Titoli PL della Classe A3 non sono stati interamente rimborsati e (ii) la data in cui viene emessa una Issuer Acceleration Notice (vedere la definizione riportata nel Prospetto Informativo) Periodo di maturazione Interessi: indica (a) con riferimento ai Titoli PL della Classe A1, ai Titoli PL della Classe A2 e ai Titoli PL della Classe A4 ciascun periodo avente inizio alla Data di Pagamento degli Interessi (inclusa) (oppure, nel caso del primo Periodo di maturazione Interessi, la Data di Emissione) e fine alla Data di Pagamento degli Interessi immediatamente successiva (esclusa) (oppure, nel caso del primo Periodo di maturazione Interessi, la prima Data di Pagamento degli Interessi); (b) con riferimento ai Titoli PL della Classe A3, prima del verificarsi di un Interest Rate Conversion Event, ciascun periodo avente inizio ad una Data di Pagamento degli Interessi dei Titoli della Classe A3 (inclusa) (oppure, nel caso del primo Periodo di maturazione Interessi, la Data di Emissione) e fine alla Data di Pagamento degli Interessi dei Titoli della Classe A3 immediatamente successiva (esclusa) (oppure, nel caso del primo Periodo di maturazione Interessi, la prima Data di Pagamento degli Interessi dei Titoli della Classe A3 ); e (c) con riferimento ai Titoli PL della Classe A3, dopo il verificarsi di un Interest Rate Conversion Event dovuto al mancato integrale rimborso dei Titoli PL della Classe A3 alla loro Data di Scadenza Attesa, ciascun periodo avente inizio ad una Data di Pagamento degli Interessi (a partire dalla Data di Scadenza Attesa della Classe A3, inclusa) e fine alla Data di Pagamento degli Interessi immediatamente successiva (esclusa) (vedere la definizione riportata nel Prospetto Informativo) 17

19 5. Contatti Contatti Collocatori: Citigroup Global Markets Ltd.: Anna Tavano Alejandro Vide Carboni Ministero dell economia e delle finanze: Enrico Cantarelli Tiziana Mazzarocchi Credit Suisse First Boston (Europe) Ltd.: Marco Germani Marc Zanelli Unicredit Banca Mobiliare S.p.A. Raffaele Scote Lucio Tiozzo Gestore del Programma: Annalisa Bordi Giovanna Pujatti Il Rapporto agli Investitori è liberamente disponibile sui website del Gestore del Programma e dell Agente di Calcolo ai seguenti indirizzi: e rispettivamente. 18

20 6. Disclaimer Disclaimer Il presente Rapporto agli Investitori è stato preparato da Securitisation Services ed è basato su: Il Rapporto dei Pagamenti datato 16 Marzo 2004 prodotto da Citibank, N.A., filiale di Londra in qualità di Agente di Calcolo Il Rendiconto Trimestrale datato 10 Marzo 2004 prodotto da INPDAP in qualità di Gestore Le informazioni contenute negli estratti conto di (i) Conto Incassi, forniti dalla Tesoreria Centrale dello Stato in qualità di Banca del Conto Incassi e (ii) Conto Pagamento e Conto Spese, forniti da Citibank, N.A., filiale di Milano in qualità di Transaction Bank; Altre informazioni inerenti il Portafoglio di Prestiti Personali fornite da INPDAP in qualità di Gestore; Il Tasso di Interesse applicabile e l Ammontare degli Interessi pagabili sui Titoli alla Data di Pagamento degli Interessi rilevante, forniti da Citibank, N.A., filiale di Londra in qualità di Banca agente; Altre informazioni fornite dal Ministero dell economia e delle finanze e dai Collocatori in accordo con i Documenti dell Operazione. I termini e le espressioni utilizzati nel presente Rapporto agli Investitori hanno lo stesso significato che gli è stato attribuito nei Documenti dell Operazione. 19

MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO

MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO FOGLIO INFORMATIVO NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO INFORMAZIONI SULLA BANCA UNIPOL BANCA S.p.A. SEDE LEGALE

Dettagli

Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito

Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito Finalità La finalità del presente Principio è quella di definire il trattamento contabile delle imposte sul reddito. L aspetto principale della

Dettagli

SCHEDA INFORMATIVA PRODOTTO: DELEGAZIONE DI PAGAMENTO RETRIBUZIONE NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI

SCHEDA INFORMATIVA PRODOTTO: DELEGAZIONE DI PAGAMENTO RETRIBUZIONE NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI : DELEGAZIONE DI PAGAMENTO RETRIBUZIONE NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI INFORMAZIONE SULL INTERMEDIARIO INFORMAZIONI SUL FINANZIATORE ISTITUTO BANCARIO DEL

Dettagli

TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO, ALTRE INDENNITA E SOMME SOGGETTE A TASSAZIONE SEPARATA

TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO, ALTRE INDENNITA E SOMME SOGGETTE A TASSAZIONE SEPARATA TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO, ALTRE INDENNITA E SOMME SOGGETTE A TASSAZIONE SEPARATA punto 94: ammontare corrisposto nel 2007: - al netto di quanto corrisposto in anni precedenti casella 95; - ridotto

Dettagli

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI 1. IDENTITÀ E CONTATTI DEL FINANZIATORE/ INTERMEDIARIO DEL CREDITO Finanziatore/Emittente CartaSi S.p.A. Indirizzo Corso Sempione, 55-20145 Milano Telefono 02.3488.1 Fax 02.3488.4115 Sito web www.cartasi.it

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. relativo alle operazioni di

FOGLIO INFORMATIVO. relativo alle operazioni di FOGLIO INFORMATIVO relativo alle operazioni di FINANZIAMENTI IMPORT, ANTICIPI E PREFINANZIAMENTI EXPORT, FINANZIAMENTI SENZA VINCOLO DI DESTINAZIONE (questi ultimi se non rientranti nel credito ai consumatori)

Dettagli

OFFERTA DI OBBLIGAZIONI BLPR S.P.A. 4,60% 2011-2016 54MA ISIN IT0004734932

OFFERTA DI OBBLIGAZIONI BLPR S.P.A. 4,60% 2011-2016 54MA ISIN IT0004734932 Banca del Lavoro e del Piccolo Risparmio S.p.A. - Sede legale e amministrativa in Benevento, Contrada Roseto - 82100 Aderente al Fondo Interbancario di tutela dei depositi Capitale sociale e Riserve al

Dettagli

Luglio 2007. Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati

Luglio 2007. Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati Luglio 2007 Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati Indice Preambolo... 3 1. Campo

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati

FOGLIO INFORMATIVO. 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati Pagina 1/8 FOGLIO INFORMATIVO 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati INFORMAZIONI SULLA BANCA CASSA DI RISPARMIO DI VOLTERRA S.p.A. Sede Legale: Piazza dei Priori, 16/18 56048 Volterra (PI) Tel.:

Dettagli

CIRCOLARE N. 1276. a) istituiti per soddisfare specificatamente esigenze di interesse generale, aventi carattere non industriale o commerciale;

CIRCOLARE N. 1276. a) istituiti per soddisfare specificatamente esigenze di interesse generale, aventi carattere non industriale o commerciale; CIRCOLARE N. 1276 Condizioni generali per l accesso al credito della gestione separata della Cassa depositi e prestiti società per azioni (CDP), ai sensi dell art. 5 comma 7 lettera a), primo periodo,

Dettagli

Tassi a pronti ed a termine (bozza)

Tassi a pronti ed a termine (bozza) Tassi a pronti ed a termine (bozza) Mario A. Maggi a.a. 2006/2007 Indice 1 Introduzione 1 2 Valutazione dei titoli a reddito fisso 2 2.1 Titoli di puro sconto (zero coupon)................ 3 2.2 Obbligazioni

Dettagli

Corso di Matematica finanziaria

Corso di Matematica finanziaria Corso di Matematica finanziaria modulo "Fondamenti della valutazione finanziaria" Eserciziario di Matematica finanziaria Università degli studi Roma Tre 2 Esercizi dal corso di Matematica finanziaria,

Dettagli

VALORE 2.0. Contratto di assicurazione sulla vita con partecipazione agli utili e a premio annuo indicizzato

VALORE 2.0. Contratto di assicurazione sulla vita con partecipazione agli utili e a premio annuo indicizzato VALORE 2.0 Contratto di assicurazione sulla vita con partecipazione agli utili e a premio annuo indicizzato Il presente Fascicolo informativo, contenente: Scheda sintetica Nota informativa Condizioni di

Dettagli

FINANZIAMENTI IMPORT

FINANZIAMENTI IMPORT Aggiornato al 01/01/2015 N release 0004 Pagina 1 di 8 INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione e forma giuridica: BANCA INTERPROVINCIALE S.p.A. Forma giuridica: Società per Azioni Sede legale e amministrativa:

Dettagli

I contributi pubblici nello IAS 20

I contributi pubblici nello IAS 20 I contributi pubblici nello IAS 20 di Paolo Moretti Il principio contabile internazionale IAS 20 fornisce le indicazioni in merito alle modalità di contabilizzazione ed informativa dei contributi pubblici,

Dettagli

Foglio informativo n. 178/003. Prestito personale Viaggia con Me.

Foglio informativo n. 178/003. Prestito personale Viaggia con Me. Informazioni sulla banca. Foglio informativo n. 178/003. Prestito personale Viaggia con Me. Intesa Sanpaolo S.p.A. Sede legale e amministrativa: Piazza San Carlo 156-10121 Torino. Tel.: 800.303.306 (Privati),

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE Redatto ai sensi dell art. 5 della Delibera Consob n. 17221 del 12 marzo 2010 (come modificata con Delibera n. 17389

Dettagli

PENSIONE DI VECCHIAIA, PENSIONE DI ANZIANITÀ, PENSIONE ANTICIPATA.

PENSIONE DI VECCHIAIA, PENSIONE DI ANZIANITÀ, PENSIONE ANTICIPATA. PENSIONE DI VECCHIAIA, PENSIONE DI ANZIANITÀ, PENSIONE ANTICIPATA. LA PENSIONE DI VECCHIAIA è il trattamento pensionistico corrisposto dall Istituto previdenziale al raggiungimento di una determinata età

Dettagli

CONVENZIONE QUADRO TRA

CONVENZIONE QUADRO TRA PROVINCIA DI PESARO E URBINO CONVENZIONE QUADRO Espletamento dei servizi finanziari connessi all emissione di prestiti obbligazionari ed altri servizi finanziari accessori e servizio di advisory per la

Dettagli

CONVENZIONE TRA. Associazione Bancaria Italiana, con sede in Roma, Piazza del Gesù 49, Codice fiscale n. 02088180589 (di seguito l ABI );

CONVENZIONE TRA. Associazione Bancaria Italiana, con sede in Roma, Piazza del Gesù 49, Codice fiscale n. 02088180589 (di seguito l ABI ); CONVENZIONE TRA il Ministero dello Sviluppo Economico, con sede in Roma, Via Vittorio Veneto 33, Codice fiscale n. 80230390587 (di seguito il Ministero ); E Associazione Bancaria Italiana, con sede in

Dettagli

Foglio informativo MUTUO MEDIOLANUM FREEDOM Sez. I - INFORMAZIONI SULLA BANCA

Foglio informativo MUTUO MEDIOLANUM FREEDOM Sez. I - INFORMAZIONI SULLA BANCA Mod. B-109/MUTUO MEDIOLANUM FREEDOM aggiornamento n. 29 del 01/01/2014 Foglio informativo MUTUO MEDIOLANUM FREEDOM Sez. I - INFORMAZIONI SULLA BANCA BANCA MEDIOLANUM S.p.A. Sede legale e Direzione Generale:

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. Redatto ai sensi del Testo Unico Bancario - Decreto legislativo 1 settembre 1993, n. 385 MUTUO CHIROGRAFARIO VOLT MUTUO

FOGLIO INFORMATIVO. Redatto ai sensi del Testo Unico Bancario - Decreto legislativo 1 settembre 1993, n. 385 MUTUO CHIROGRAFARIO VOLT MUTUO FOGLIO INFORMATIVO Redatto ai sensi del Testo Unico Bancario - Decreto legislativo 1 settembre 1993, n. 385 MUTUO CHIROGRAFARIO VOLT MUTUO INFORMAZIONI SULLA BANCA CREDITO TREVIGIANO Banca di Credito Cooperativo

Dettagli

FIN+A Vita. Aviva S.p.A. Gruppo Aviva

FIN+A Vita. Aviva S.p.A. Gruppo Aviva Aviva S.p.A. Gruppo Aviva FIN+A Vita Creditor Protection a Premio Unico ed a Premio Annuo Limitato abbinata a Finanziamenti - Contratto di Assicurazione in forma Collettiva ad Adesione Facoltativa. Il

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO relativo alle operazioni di FINANZIAMENTO IMPORT IN EURO O DIVISA

FOGLIO INFORMATIVO relativo alle operazioni di FINANZIAMENTO IMPORT IN EURO O DIVISA NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI Redatto ai sensi del decreto legislativo 1 settembre 1993, titolo VI del Testo Unico ed ai sensi delle Istruzioni di Vigilanza

Dettagli

NOTA DI SINTESI DEL PROGRAMMA RELATIVA AL PRESENTE PROSPETTO DI BASE

NOTA DI SINTESI DEL PROGRAMMA RELATIVA AL PRESENTE PROSPETTO DI BASE NOTA DI SINTESI DEL PROGRAMMA RELATIVA AL PRESENTE PROSPETTO DI BASE Le note di sintesi sono composte dagli elementi informativi richiesti dalla normativa applicabile noti come "Elementi". Detti Elementi

Dettagli

Mutui Altre Esigenze a Tasso Fisso o Variabile

Mutui Altre Esigenze a Tasso Fisso o Variabile Pag. 1/13 INFORMAZIONI SULLA BANCA Mutui Altre Esigenze a Tasso Fisso o Variabile Banca di Credito Popolare Società Cooperativa per Azioni Gruppo Bancario Banca di Credito Popolare Corso Vittorio Emanuele

Dettagli

TEMI SPECIALI DI BILANCIO MODULO II

TEMI SPECIALI DI BILANCIO MODULO II TEMI SPECIALI DI BILANCIO MODULO II Lezione 6 IAS 19: Benefici per i dipendenti Marco Rossi Senior Manager Deloitte & Touche S.p.A. marrossi@deloitte.it Facoltà di Economia anno 2011 2012 24 aprile 2012

Dettagli

I Trattamenti di Fine Servizio nel pubblico impiego (TFS-TFR): TEMPI LIQUIDAZIONE

I Trattamenti di Fine Servizio nel pubblico impiego (TFS-TFR): TEMPI LIQUIDAZIONE Giugno 2014 I Trattamenti di Fine Servizio nel pubblico impiego (TFS-TFR): TEMPI LIQUIDAZIONE a cura di G. Marcante Da 24 a 48 mesi di attesa! come è possibile? Premessa L art. 1, commi 484 e 485 della

Dettagli

BANCO POPOLARE S.C. SERIE 356 TASSO MISTO CON CAP 31.10.2013 31.10.2018

BANCO POPOLARE S.C. SERIE 356 TASSO MISTO CON CAP 31.10.2013 31.10.2018 Banco Popolare Società Cooperativa - Sede legale in Verona, Piazza Nogara, n. 2 Società capogruppo del Gruppo bancario Banco Popolare Iscritta all albo delle banche al n. 5668 Capitale sociale, al 31 marzo

Dettagli

INPS - Messaggio 12 febbraio 2015, n. 1094

INPS - Messaggio 12 febbraio 2015, n. 1094 INPS - Messaggio 12 febbraio 2015, n. 1094 Decreto n. 85708 del 24 ottobre 2014 del Ministro del lavoro e delle politiche sociali di concerto con il Ministro dell'economia e delle finanze per il prolungamento

Dettagli

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA Approvato il 3 agosto 2011 Indice Disposizioni generali Art. 1 Oggetto del Regolamento Art. 2 Requisiti, obbligatorietà e modalità di iscrizione Art. 3 Casi particolari di prosecuzione

Dettagli

SINTESI BEST EXECUTION - TRANSMISSION POLICY. (versione 2014)

SINTESI BEST EXECUTION - TRANSMISSION POLICY. (versione 2014) SINTESI BEST EXECUTION - TRANSMISSION POLICY. (versione 2014) 1. LA NORMATVA DI RIFERIMENTO. La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal Parlamento europeo nel 2004

Dettagli

ANTICIPI IMPORT EXPORT IN EURO E/O VALUTA ESTERA FINANZIAMENTI IN VALUTA ESTERA SENZA VINCOLO DI DESTINAZIONE

ANTICIPI IMPORT EXPORT IN EURO E/O VALUTA ESTERA FINANZIAMENTI IN VALUTA ESTERA SENZA VINCOLO DI DESTINAZIONE Pag. 1 / 5 Anticipi import export ANTICIPI IMPORT EXPORT IN EURO E/O VALUTA ESTERA FINANZIAMENTI IN VALUTA ESTERA SENZA VINCOLO DI DESTINAZIONE INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Monte dei Paschi di Siena

Dettagli

DIREZIONE PROVINCIALE INPS DI TERAMO PRESTAZIONI CREDITIZIE INPS GESTIONE DIPENDENTI PUBBLICI

DIREZIONE PROVINCIALE INPS DI TERAMO PRESTAZIONI CREDITIZIE INPS GESTIONE DIPENDENTI PUBBLICI DIREZIONE PROVINCIALE INPS DI TERAMO PRESTAZIONI CREDITIZIE INPS GESTIONE DIPENDENTI PUBBLICI Marzo 2014 Con il presente riepilogo si forniscono indicazioni di dettaglio sulle prestazioni creditizie erogate

Dettagli

Il mutuo per la casa in parole semplici

Il mutuo per la casa in parole semplici LE GUIDE DELLA BANCA D ITALIA Il mutuo per la casa in parole semplici La SCELTA e i COSTI I DIRITTI del cliente I CONTATTI utili Il mutuo dalla A alla Z ISSN 2384-8871 (stampa) ISSN 2283-5989 (online)

Dettagli

Distinti saluti Il responsabile

Distinti saluti Il responsabile ENTI PUBBLICI Roma, 15/05/2013 Spett.le COMUNE DI MONTAGNAREALE Posizione 000000000000001686 Rif. 2166 del 30/04/2013 Oggetto: Anticipazione di liquidità, ai sensi dell'art. 1, comma 13 del D. L. 8 aprile

Dettagli

STRATEGIA SINTETICA. Versione n. 4 del 24/05/2011

STRATEGIA SINTETICA. Versione n. 4 del 24/05/2011 STRATEGIA SINTETICA Versione n. 4 del 24/05/2011 Revisione del 24/05/2011 a seguito circolare ICCREA 62/2010 (Execution Policy di Iccrea Banca aggiornamento della Strategia di esecuzione e trasmissione

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO Apertura di credito per finanziamenti a fronte di certificati/dichiarazioni di conformità di autoveicoli

FOGLIO INFORMATIVO Apertura di credito per finanziamenti a fronte di certificati/dichiarazioni di conformità di autoveicoli FOGLIO INFORMATIVO Apertura di credito per finanziamenti a fronte di certificati/dichiarazioni di conformità di autoveicoli INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione Credito Emiliano SpA Iscrizione in albi

Dettagli

BANCA CARIGE S.p.A. Cassa di Risparmio di Genova e Imperia. Condizioni Definitive alla Nota informativa dei Prestiti Obbligazionari denominati

BANCA CARIGE S.p.A. Cassa di Risparmio di Genova e Imperia. Condizioni Definitive alla Nota informativa dei Prestiti Obbligazionari denominati BANCA CARIGE S.p.A. Cassa di Risparmio di Genova e Imperia Sede legale in Genova, Via Cassa di Risparmio, 15 Iscritta all Albo delle Banche al n. 6175.4 Capogruppo del Gruppo CARIGE iscritto all albo dei

Dettagli

ALLEGATO 4 ALTRI ENTI IN CONTABILITA' FINANZIARIA

ALLEGATO 4 ALTRI ENTI IN CONTABILITA' FINANZIARIA Prospetto di cui all'art. 8, comma 1,D.L. 66/2014 (enti in contabilità finanziaria) Bilancio di Previsione 2015 E I Entrate correnti di natura tributaria, contributiva e perequativa 0 0 E II Tributi 0

Dettagli

> IL RIMBORSO PARTE VI DELLE IMPOSTE 1. COME OTTENERE I RIMBORSI 2. LE MODALITÀ DI EROGAZIONE DEI RIMBORSI

> IL RIMBORSO PARTE VI DELLE IMPOSTE 1. COME OTTENERE I RIMBORSI 2. LE MODALITÀ DI EROGAZIONE DEI RIMBORSI PARTE VI > IL RIMBORSO DELLE IMPOSTE 1. COME OTTENERE I RIMBORSI Rimborsi risultanti dal modello Unico Rimborsi eseguiti su richiesta 2. LE MODALITÀ DI EROGAZIONE DEI RIMBORSI Accredito su conto corrente

Dettagli

Aviva Top Valor Contratto di Assicurazione a Vita Intera a Premio Unico a Prestazioni Rivalutabili

Aviva Top Valor Contratto di Assicurazione a Vita Intera a Premio Unico a Prestazioni Rivalutabili Aviva Top Valor Contratto di Assicurazione a Vita Intera a Premio Unico a Prestazioni Rivalutabili IL PRESENTE FASCICOLO INFORMATIVO CONTENENTE: Scheda Sintetica; Nota Informativa; Condizioni di Assicurazione

Dettagli

I mercati finanziari: classificazione e realtà italiana. Il mercato monetario

I mercati finanziari: classificazione e realtà italiana. Il mercato monetario I mercati finanziari: classificazione e realtà italiana. Il mercato monetario 13 maggio 2009 Agenda Criteri di classificazione dei mercati Efficienza dei mercati finanziari Assetto dei mercati mobiliari

Dettagli

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock Costruirsi una rendita I principi d investimento di BlackRock I p r i n c i p i d i n v e s t i m e n t o d i B l a c k R o c k Ottenere una rendita è stato raramente tanto difficile quanto ai giorni nostri.

Dettagli

Banca Popolare di Sondrio Principi contabili e criteri di valutazione. Camilla Burato Ilaria Fava Gloria Covallero

Banca Popolare di Sondrio Principi contabili e criteri di valutazione. Camilla Burato Ilaria Fava Gloria Covallero Banca Popolare di Sondrio Principi contabili e criteri di valutazione Camilla Burato Ilaria Fava Gloria Covallero Il profilo della Banca Fondata nel 1871, è una della prime banche popolari italiane ispirate

Dettagli

Regolamento del Prestito Obbligazionario DEXIA CREDIOP S.P.A. 2005-2010 REAL ESTATE BASKET DI NOMINALI FINO AD EURO 15 MILIONI

Regolamento del Prestito Obbligazionario DEXIA CREDIOP S.P.A. 2005-2010 REAL ESTATE BASKET DI NOMINALI FINO AD EURO 15 MILIONI Regolamento del Prestito Obbligazionario DEXIA CREDIOP S.P.A. 2005-2010 REAL ESTATE BASKET DI NOMINALI FINO AD EURO 15 MILIONI CODICE ISIN IT0003809826 SERIES : 16 Art. 1 - Importo e titoli Il Prestito

Dettagli

.Legge 20 ottobre 1990, n. 302 Norme a favore delle vittime del terrorismo e della criminalità organizzata

.Legge 20 ottobre 1990, n. 302 Norme a favore delle vittime del terrorismo e della criminalità organizzata STRALCIO DI ALTRE LEGGI IN CUI, SEMPRE INGRASSETTO, SONO EVIDENZIATI ALTRI BENEFICI VIGENTI A FAVORE DELLE VITTIME DEL TERRORISMO.Legge 20 ottobre 1990, n. 302 Norme a favore delle vittime del terrorismo

Dettagli

CIRCOLARE N. 45/E. Roma, 12 ottobre 2011

CIRCOLARE N. 45/E. Roma, 12 ottobre 2011 CIRCOLARE N. 45/E Roma, 12 ottobre 2011 Direzione Centrale Normativa OGGETTO: Aumento dell aliquota IVA ordinaria dal 20 al 21 per cento - Articolo 2, commi da 2-bis a 2-quater, decreto legge 13 agosto

Dettagli

Fideiussione Corporate (la "Garanzia")

Fideiussione Corporate (la Garanzia) Fideiussione Corporate (la "Garanzia") OGGETTO: A ciascun detentore di obbligazioni convertibili in azioni della società Sacom S.p.A. denominati "Sacom 2013 2018 Obbligazioni Convertibili" (ciascun Obbligazionista,

Dettagli

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all investitore contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali

Dettagli

Istruzioni al Servizio di Gestione Accentrata per Intermediari ed Emittenti

Istruzioni al Servizio di Gestione Accentrata per Intermediari ed Emittenti Monte Titoli Istruzioni al Servizio di Gestione Accentrata per Intermediari ed Emittenti 9 giugno 2014 Controllo Sommario 1. DISPOSIZIONI GENERALI... 8 1.1 Definizioni... 8 2 CARATTERISTICHE DEL SERVIZIO...

Dettagli

DECRETO 28 maggio 2001, n.295. Regolamento recante criteri e modalità di concessione degli incentivi a favore dell autoimpiego

DECRETO 28 maggio 2001, n.295. Regolamento recante criteri e modalità di concessione degli incentivi a favore dell autoimpiego DECRETO 28 maggio 2001, n.295 Regolamento recante criteri e modalità di concessione degli incentivi a favore dell autoimpiego Capo I Art. 1 Definizioni 1. Nel presente regolamento l'espressione: a)

Dettagli

L Emittente, Offerente e Responsabile del Collocamento. Banca di Credito Cooperativo di Flumeri

L Emittente, Offerente e Responsabile del Collocamento. Banca di Credito Cooperativo di Flumeri Prospetto Informativo Semplificato per l offerta al pubblico di strumenti diversi dai titoli di capitale emessi in modo continuo o ripetuto da banche di cui all art. 34-ter, comma 4 del Regolamento Consob

Dettagli

Finance Law Alert. Le modifiche apportate dal decreto legge "Destinazione Italia" alla legge sulla cartolarizzazione dei crediti

Finance Law Alert. Le modifiche apportate dal decreto legge Destinazione Italia alla legge sulla cartolarizzazione dei crediti Finance Law Alert GENNAIO 14 Le modifiche apportate dal decreto legge "Destinazione Italia" alla legge sulla cartolarizzazione dei crediti In data 23 dicembre 2013, è stato pubblicato in G.U. n. 300 il

Dettagli

Informativa al Pubblico

Informativa al Pubblico Situazione al 30 giugno 2008 Informativa al Pubblico Situazione al 30 giugno 2009 Pillar 3 1 Pillar 3 Banca Monte dei Paschi di Siena SpA Capitale Sociale 4.486.786.372,26 interamente versato Iscritta

Dettagli

MODIFICHE AL REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL FONDO PATRIMONIO UNO

MODIFICHE AL REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL FONDO PATRIMONIO UNO MODIFICHE AL REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL FONDO PATRIMONIO UNO Regolamento del fondo comune di investimento immobiliare chiuso riservato ad investitori qualificati PATRIMONIO UNO promosso da Patrimonio

Dettagli

l inabilità temporanea, l invalidità permanente

l inabilità temporanea, l invalidità permanente Inabilità temporanea e invalidità permanente Quali sono le tutele che intervengono in questi casi? Ecco il primo articolo di approfondimento sul tema degli eventi da esorcizzare Con questo primo articolo

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO Finanziamenti import, anticipi export, finanziamenti liberi (con e senza garanzia ipotecaria)

FOGLIO INFORMATIVO Finanziamenti import, anticipi export, finanziamenti liberi (con e senza garanzia ipotecaria) FOGLIO INFORMATIVO Finanziamenti import, anticipi export, finanziamenti liberi (con e senza garanzia ipotecaria) INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Popolare dell Alto Adige Società cooperativa per azioni Via

Dettagli

Contratto di Assicurazione sulla Vita Unit Linked Life Portfolio Italy

Contratto di Assicurazione sulla Vita Unit Linked Life Portfolio Italy CREDIT SUISSE LIFE & PENSIONS AG (ITALIAN BRANCH) Via Santa Margherita 3 Telefono +39 02 88 55 01 20121-Milano Fax +39 02 88 550 450 REA Registro Imprese di Milano n. 1753146 C.F. Part. IVA 04502630967

Dettagli

Informativa ai partecipanti dei fondi comuni di investimento BancoPosta

Informativa ai partecipanti dei fondi comuni di investimento BancoPosta Informativa ai partecipanti dei fondi comuni di investimento BancoPosta Il nuovo Regolamento Intermediari n. 16190/2007 emanato dalla Consob ed il Regolamento congiunto del 29 ottobre 2007 emanato da Banca

Dettagli

Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U)

Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U) Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U) Il presente prodotto è distribuito dalle Agenzie Vittoria Assicurazioni

Dettagli

FINANZIAMENTI IMPORT IN EURO

FINANZIAMENTI IMPORT IN EURO Data release 1/07/2014 N release 0009 Pagina 1 di 6 INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione Sede legale: BANCA CARIM Cassa di Risparmio di Rimini S.p.A. P.za Ferrari 15 47921 Rimini Nr. di iscriz. Albo

Dettagli

PROTEZIONE E CRESCITA PIÙ

PROTEZIONE E CRESCITA PIÙ Società del Gruppo ALLIANZ S.p.A. CONTRATTO DI ASSICURAZIONE A VITA INTERA A PREMIO UNICO E PRESTAZIONI RIVALUTABILI PROTEZIONE E CRESCITA PIÙ IL PRESENTE FASCICOLO INFORMATIVO CONTENENTE: SCHEDA SINTETICA

Dettagli

Erogazione di altri benefici

Erogazione di altri benefici N. Operazione Esecutore Note/moduli/ attrezzature connessi alla borsa di studio borsa servizi 1 Mobilità Internazionale: Il bando di concorso per la borsa di studio prevede che l Azienda conceda integrazioni

Dettagli

INDICE NOTA DI SINTESI...

INDICE NOTA DI SINTESI... INDICE NOTA DI SINTESI................................................................................ Caratteristiche del fondo................................................................................................

Dettagli

DELEGAZIONE DI PAGAMENTO INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI 1. IDENTITÀ E CONTATTI DEL FINANZIATORE

DELEGAZIONE DI PAGAMENTO INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI 1. IDENTITÀ E CONTATTI DEL FINANZIATORE 2015 Milano - Via Caldera, 21 - Telefono 02 7212.1 - Fax 02 7212.74 - www.compass.it - Capitale euro 0086450159; Iscritta all Albo degli Intermediari Finanziari e all Albo degli Istituti di Moneta Elettronica

Dettagli

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI DIGITAL MAGICS APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO DEL 2013 E IL PIANO INDUSTRIALE 2014-2018

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI DIGITAL MAGICS APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO DEL 2013 E IL PIANO INDUSTRIALE 2014-2018 IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI DIGITAL MAGICS APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO DEL 2013 E IL PIANO INDUSTRIALE 2014-2018 Nel 2013 ingresso in 11 startup, di cui 6 startup innovative, una cessione, una

Dettagli

del 23 marzo 2001 (Stato 10 dicembre 2002)

del 23 marzo 2001 (Stato 10 dicembre 2002) Legge federale sul credito al consumo (LCC) 221.214.1 del 23 marzo 2001 (Stato 10 dicembre 2002) L Assemblea federale della Confederazione Svizzera, visti gli articoli 97 e 122 della Costituzione federale

Dettagli

La comunicazione dei dati relativi al Tfr e altre indennità

La comunicazione dei dati relativi al Tfr e altre indennità La comunicazione dei dati relativi al Tfr e altre indennità La sezione relativa all esposizione sintetica e analitica dei dati relativi al Tfr, alle indennità equipollenti e alle altre indennità e somme,

Dettagli

KBC KBC: accelerato il piano di rimborso degli aiuti pubblici Discreti i conti trimestrali, l Irlanda resta una criticità

KBC KBC: accelerato il piano di rimborso degli aiuti pubblici Discreti i conti trimestrali, l Irlanda resta una criticità KBC: accelerato il piano di rimborso degli aiuti pubblici Discreti i conti trimestrali, l Irlanda resta una criticità Il gruppo finanziario belga KBC ha chiuso i primi 9 mesi del 2012 con un utile netto

Dettagli

XII Incontro OCSE su Mercati dei titoli pubblici e gestione del debito nei mercati emergenti

XII Incontro OCSE su Mercati dei titoli pubblici e gestione del debito nei mercati emergenti L incontro annuale su: Mercati dei Titoli di Stato e gestione del Debito Pubblico nei Paesi Emergenti è organizzato con il patrocinio del Gruppo di lavoro sulla gestione del debito pubblico dell OECD,

Dettagli

MUTUO CHIROGRAFARIO IMPRESA BPER FINANZIAMENTO TURISMO MT

MUTUO CHIROGRAFARIO IMPRESA BPER FINANZIAMENTO TURISMO MT MUTUO CHIROGRAFARIO IMPRESA BPER FINANZIAMENTO TURISMO MT INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Popolare dell Emilia Romagna società cooperativa Sede legale e amministrativa in Via San Carlo 8/20 41121 Modena

Dettagli

SEZIONE 1 - INFORMAZIONI SULLA BANCA

SEZIONE 1 - INFORMAZIONI SULLA BANCA LE CONDIZIONI DI SEGUITO PUBBLICIZZATE NON COSTITUISCONO OFFERTA AL PUBBLICO SEZIONE 1 - INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione: Iccrea BancaImpresa S.p.A. Sede Legale: Via Lucrezia Romana nn. 41/47-00178

Dettagli

FINANZIAMENTI ALTRI ESTERO

FINANZIAMENTI ALTRI ESTERO Data release 01/07/2014 N release 0009 Pagina 1 di 6 INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione Sede legale: BANCA CARIM Cassa di Risparmio di Rimini S.p.A. P.za Ferrari 15 47921 Rimini Nr. di iscriz. Albo

Dettagli

1.1 Diritto al rimborso Il viaggiatore può chiedere il rimborso di un biglietto o abbonamento non utilizzato nei seguenti casi:

1.1 Diritto al rimborso Il viaggiatore può chiedere il rimborso di un biglietto o abbonamento non utilizzato nei seguenti casi: 8. RIMBORSI E INDENNITA 1. Rimborso 1.1 Diritto al rimborso Il viaggiatore può chiedere il rimborso di un biglietto o abbonamento non utilizzato nei seguenti casi: Per mancata effettuazione del viaggio

Dettagli

LA COMPENSAZIONE DEI RUOLI ERARIALI

LA COMPENSAZIONE DEI RUOLI ERARIALI Circolare N. 21 Area: TAX & LAW Periodico plurisettimanale 18 marzo 2011 LA COMPENSAZIONE DEI RUOLI ERARIALI Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del DM 10 febbraio 2011, trovano piena attuazione

Dettagli

BNP Paribas CARDIF VITA Compagnia di Assicurazione e Riassicurazione S.p.A. Contratto di assicurazione sulla vita con partecipazione agli utili

BNP Paribas CARDIF VITA Compagnia di Assicurazione e Riassicurazione S.p.A. Contratto di assicurazione sulla vita con partecipazione agli utili BNP Paribas CARDIF VITA Compagnia di Assicurazione e Riassicurazione S.p.A. Contratto di assicurazione sulla vita con partecipazione agli utili Mod. T915 Ed. 07/2014 BNL Risparmio Prodotto EVPH Il presente

Dettagli

IL COSTO DEL LAVORO DIPENDENTE

IL COSTO DEL LAVORO DIPENDENTE CICLO DI LEZIONI SPERIMENTALI PER GLI STUDENTI DEGLI ITC IL COSTO DEL LAVORO DIPENDENTE A cura del prof. Santino Furlan Castellanza, 2 marzo 2001 Il costo del lavoro dipendente Le voci che compongono il

Dettagli

PROMOZIONI SU TASSI E CONDIZIONI APPLICATE AI SERVIZI BANCARI E D INVESTIMENTO

PROMOZIONI SU TASSI E CONDIZIONI APPLICATE AI SERVIZI BANCARI E D INVESTIMENTO PROMOZIONI SU TASSI E CONDIZIONI APPLICATE AI SERVIZI BANCARI E D INVESTIMENTO Edizione n. 26 del 03.07.2015 A. TASSO CREDITORE ANNUO NOMINALE GIACENZE FRUTTIFERE CONTO CORRENTE FREEDOM PIU... 1 B. TASSO

Dettagli

Lezione 8. Ciclo gestionale e sintesi economico-patrimoniale

Lezione 8. Ciclo gestionale e sintesi economico-patrimoniale Lezione 8 Ciclo gestionale e sintesi economico-patrimoniale L AZIENDA SVOLGE UN PROCESSO DI TRASFORMAZIONE RISORSE PROCESSO DI PRODOTTI E SERVIZI TRASFORMAZIONE Valore di mercato delle risorse impiegate

Dettagli

STRATEGIA DI ESECUZIONE E DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI

STRATEGIA DI ESECUZIONE E DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BANCA CARIM Cassa di Risparmio di Rimini SpA Sede Legale : Piazza Ferrari n. 15 47921 RIMINI ITALY Tel.: 0541-701111 Fax 0541-701337 Indirizzo Internet: www.bancacarim.it Capitale Sociale 246.145.545,00

Dettagli

Il Project Financing. Introduzione

Il Project Financing. Introduzione Il Project Financing Introduzione Il Project Financing nasce nei paesi anglosassoni come tecnica finanziaria innovativa volta a rendere possibile il finanziamento di iniziative economiche sulla base della

Dettagli

5b Fido per anticipazione di documenti sull Italia

5b Fido per anticipazione di documenti sull Italia Normativa sulla Trasparenza Bancaria Foglio informativo sulle operazioni e servizi offerti alla clientela 5b Fido per anticipazione di documenti sull Italia INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Popolare Valconca

Dettagli

Roma, 11 marzo 2011. 1. Premessa

Roma, 11 marzo 2011. 1. Premessa CIRCOLARE N. 13/E Direzione Centrale Accertamento Roma, 11 marzo 2011 OGGETTO : Attività di controllo in relazione al divieto di compensazione, in presenza di ruoli scaduti, di cui all articolo 31, comma

Dettagli

E ALTRI FINANZIAMENTI

E ALTRI FINANZIAMENTI Normativa sulla Trasparenza Bancaria (T. U. Leggi Bancarie D. Lvo 385/93 e norme di attuazione) E ALTRI FINANZIAMENTI FOGLIO INFORMATIVO SULLE OPERAZIONI E SERVIZI OFFERTI ALLA CLIENTELA Foglio Informativo

Dettagli

IMPOSTA SULLE TRANSAZIONI FINANZIARIE

IMPOSTA SULLE TRANSAZIONI FINANZIARIE IMPOSTA SULLE TRANSAZIONI FINANZIARIE (STRUMENTI DERIVATI ED ALTRI VALORI MOBILIARI) Ove non espressamente specificato i riferimenti normativi si intendono fatti al decreto del Ministro dell economia e

Dettagli

Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici

Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici Il presente documento ha finalità meramente illustrative della tassazione degli interessi e degli altri redditi

Dettagli

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse?

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Your Global Investment Authority Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Gli

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE BANCO POPOLARE S.C. SERIE 307 STEP UP CALLABLE 31.01.2013 31.01.2018 ISIN IT0004884216. "BANCO POPOLARE Società Cooperativa

CONDIZIONI DEFINITIVE BANCO POPOLARE S.C. SERIE 307 STEP UP CALLABLE 31.01.2013 31.01.2018 ISIN IT0004884216. BANCO POPOLARE Società Cooperativa CONDIZIONI DEFINITIVE relative all offerta delle Obbligazioni BANCO POPOLARE S.C. SERIE 307 STEP UP CALLABLE 31.01.2013 31.01.2018 ISIN IT0004884216 da emettersi nell ambito del programma di offerta e/o

Dettagli

Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life

Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life 3 Indice 1. Autorizzazione e valori depositati 4 2. Apertura di un deposito 4 3. Autorizzazione di iscrizione

Dettagli

«Dexia Crediop Obbligazioni legate all Inflazione con floor 28.03.2012 di nominali massimi Euro 250.000.000»

«Dexia Crediop Obbligazioni legate all Inflazione con floor 28.03.2012 di nominali massimi Euro 250.000.000» Sede legale e amministrativa: Via Venti Settembre, 30 00187 Roma Tel. 06.4771.1 Fax 06. 4771.5952 Sito internet: www.dexia-crediop.it n iscrizione all Albo delle Banche: 5288 Capogruppo del Gruppo bancario

Dettagli

Regolamento Generale Carte di Credito ad Opzione Carta Platinum Credit, Carta Gold Credit, Carta Explora e Blu American Express.

Regolamento Generale Carte di Credito ad Opzione Carta Platinum Credit, Carta Gold Credit, Carta Explora e Blu American Express. Regolamento Generale Carte di Credito ad Opzione Carta Platinum Credit, Carta Gold Credit, Carta Explora e Blu American Express. Regolamento Generale delle Carte di Credito ad Opzione Carta Platinum Credit,

Dettagli

Quando il tempo non è galantuomo. A cura di S. Martorelli & P. Zani Corso aggiornamento Agenti sociali FNP CISL Milano Aggiornato al giugno 2014

Quando il tempo non è galantuomo. A cura di S. Martorelli & P. Zani Corso aggiornamento Agenti sociali FNP CISL Milano Aggiornato al giugno 2014 Prescrizione e decadenza in materia di contributi e prestazioni INPS Quando il tempo non è galantuomo. A cura di S. Martorelli & P. Zani Corso aggiornamento Agenti sociali FNP CISL Milano Aggiornato al

Dettagli

La polizza Capital 5 con Bonus

La polizza Capital 5 con Bonus Risparmio & Sicurezza La polizza Capital 5 con Bonus Codice F001001 - Edizione dicembre 2014 Contratto di assicurazione sulla vita a capitale differito, con premio annuo costante e capitale rivalutabile

Dettagli

Osservazioni del sistema bancario italiano sul documento del Comitato di Basilea Second Working Paper on Securitisation

Osservazioni del sistema bancario italiano sul documento del Comitato di Basilea Second Working Paper on Securitisation ASSOCIAZIONE BANCARIA ITALIANA Osservazioni del sistema bancario italiano sul documento del Comitato di Basilea Second Working Paper on Securitisation 20 Dicembre 2002 1 L ABI ha esaminato con uno specifico

Dettagli

Il Credito. in parole semplici. La SCELTA e i COSTI. I DIRITTI del cliente. I CONTATTI utili. Il credito ai consumatori dalla A alla Z

Il Credito. in parole semplici. La SCELTA e i COSTI. I DIRITTI del cliente. I CONTATTI utili. Il credito ai consumatori dalla A alla Z LE GUIDE DELLA BANCA D ITALIA Il Credito ai consumatori in parole semplici La SCELTA e i COSTI I DIRITTI del cliente I CONTATTI utili Il credito ai consumatori dalla A alla Z ISSN 2384-8871 (stampa) ISSN

Dettagli

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Documento di Sintesi - Documento adottato con delibera del Consiglio di Amministrazione del 07/07/ 2009 Ai sensi degli artt, 45-46-47-48 del Regolamento

Dettagli