Biblos Bits & NPM Terminus Noprofit Regio

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Biblos Bits & NPM Terminus Noprofit Regio"

Transcript

1 WEBZINE Periodico della Biblioteca del Consiglio regionale articolato in: Biblos : focus sulle nuove accessioni e spogli nel catalogo digitale Bits & NPM : focus sul nuovo management pubblico nella e-società della conoscenza Terminus : focus sulle relazioni transfrontaliere nel Mediterraneo Noprofit : focus sui profili non lucrativi di pubblico & privato. Regio: focus sul protagonismo dei patrimoni identitari locali Direttore responsabile: Arcangelo Tedone Recupero e archiviazione emerografici: Umberto Lagravinese. Redattori di Biblos : Anna Antonia Filograno, Luciana Luigia De Benedictis; redattori di Bits & NPM : Daniela Lo Martire, Giusy Di Pumpo; redattori di Terminus : Rosalba Magistro; redattori di Noprofit : Rossana Giorgio, Domenica Di Cosmo; redattori di Regio: Arcangelo Tedone, Loris Rossi, Salvatore Murolo Il periodico viene edito in formato digitale nell URL della Biblioteca all indirizzo ; l edizione in formato cartaceo è in numero limitato di copie ed è inviata gratuitamente solo su richiesta. Registrato c/o il Tribunale di Bari il 13/11/2002 al n WEBZINE/BITS & NPM: focus sul nuovo management pubblico nelle e-societa della conoscenza Aprille - Giugno 2004

2 SOMMARIO Siti in Internet, p. 4 Banche dati elettroniche, p. 8 Riviste, p. 11 Monografie, p. 16 Quotidiani, p. 21 Il Punto, p. 25 3

3 SITI IN INTERNET Servizi pubblici transfrontalieri in Europa Questo portale è dedicato all'erogazione di informazioni e servizi volti ad aiutare i cittadini e le imprese europee a svolgere attività transfrontaliere. L'accesso ai contenuti avviene tramite due sezioni tematiche collocate nella sezione a sinistra della home page: una dedicata ai cittadini, l'altra alle imprese. Per ciascuna sezione, l'utente può scegliere di accedere alla totalità dei documenti e delle disposizioni previste dall'unione europea o, selezionando uno specifico Paese, visualizzare solo quelle disponibili nella lingua nazionale corrispondente. Le informazioni dedicate ai cittadini sono organizzate secondo due criteri di classificazione: - la logica del "life events" nella sezione denominata genericamente "Trasferirsi in un altro paese" in cui sono raccolti documenti informativi relativamente all'assistenza sanitaria, iscrizione scolastica, patente di guida, pensione, trovare lavoro, ecc. In altre le informazioni sono organizzate in categorie che rispecchiano gli eventi della vita che possono accadere ad un cittadino europeo; - una più tradizionale suddivisione in specifiche aree tematiche quali lavoro, diritti civili, politici e pari opportunità. istruzione e formazione professionale, aspetti sociali, fiscalità, residenza. Uno sguardo sugli atenei stranieri: l'università di Harward Il sito dell'università di Haward offre già nell'home page una visone complessiva dei contenuti raccolti. Nella sezione centrale sono poste in evidenza le notizie più recenti sugli eventi accademici, istituzionali e culturali di maggior rilievo. Nella sezione di sinistra è accessibile, tramite una finestra che si apre a rotazione, una presentazione delle strutture dell'ateneo. La sezione di destra è invece dedicata ad approfondimenti sugli eventi quotidiani. Una sezione multimedia raccoglie video e foto su eventi relativi alla vita del campus, come competizioni sportive o esperienze significative vissute dagli studenti. I servizi universitari italiani 4

4 Il sito dell'università Bocconi offre accesso alle risorse istituzionali attraverso una molteplicità di canali. L'home page è organizzata, partendo dal basso,in modo da offrire immediatamente le ultime novità in merito alle categorie di cronache ed appuntamenti ad eventi accademici, nonché uno spazio dedicato all'accesso immediato alle tematiche man mano di maggior interesse per studenti universitari e delle scuole superiori. Il Portale delle Province Il portale delle province è diretto agli amministratori, ai cittadini, alle imprese, ai mass media. Questo nuovo punto di riferimento istituzionale si propone, nelle intenzioni di chi gli ha dato vita, come una realtà concreta di e-government che dovrebbe tradursi in vantaggi concreti per i cittadini in termini di trasparenza, semplificazione burocratica, risparmio di tempo. Il portale, oltre ad essere uno strumento che veicola le informazioni dell'upi, delle Province e dei territori attraverso news, dossier, dati statistici, documenti e normative, contiene un'area interamente riservata agli amministratori per favorire lo scambio diretto e la cooperazione tra le diverse realtà territoriali, migliorare le capacità di comunicazione e utilizzare i vantaggi della tecnologia soprattutto nelle organizzazioni a rete. L'investimento sul portale non è solo tecnologico ma anche organizzativo, poiché si è costituita una rete di referenti che ne costituiscono la struttura portante: i referenti delle Province e i referenti delle Unione regionali, che supportano l'attività dei referenti provinciali nel loro territorio. Verso il pagamento delle imposte on line Il sito dell'ufficio di Roma 1 dell'agenzia delle entrate rappresenta un'interessante iniziativa mirata a consentire al cittadino di interagire in modo autonomo con la pubblica amministrazione, evitando spostamenti fisici e code agli sportelli, attraverso una serie di servizi offerti attraverso il canale web. Lo spazio virtuale si compone di circa 230 pagine di informazioni sui vari tipi di servizi offerti dall'ufficio e dalla home page si può accedere a varie sezioni tematiche (registro, IVA, imposte dirette, successioni, ecc.) dalle quali il cittadino può scaricare e stampare modulistica, guide, normativa, circolari e altro materiale che possa risultare utile prima di recarsi all'ufficio per gli adempimenti amministrativi. Un servizio particolarmente interessante è quello che permette di interagire direttamente con un operatore dell'agenzia che, tramite una chat interattiva, fornisce informazioni in tempo reale su quesiti posti dal visitatore. Inoltre è attivo un servizio di web-mail, che consente al cittadino di prenotare on line un appuntamento con i funzionari dell'agenzia competenti nella materia segnalata, per ottenere in maniera semplice e diretta una soluzione specifica da un funzionario qualificato al caso segnalato nel form. Lo strumento è stato utilizzato anche per potenziare il servizio di assistenza domiciliare offerto ai disabili, prevedendo la possibilità di richiedere anche on line l'intervento dei funzionari. 5

5 Lo sportello on line al servizio dell utente Il sito è concepito come un canale per la gestione dei servizi core del gruppo Acea e per l implementazione dei nuovi servizi a valore aggiunto. Il più innovativo e ad elevato valore aggiunto tra tali servizi è lo sportello on line progettato per fornire ai clienti, oltre a informazioni, anche una serie di servizi transnazionali on line, consentendo di svolgere operazioni tradizionalmente effettuate presso gli sportelli fisici di Acea, con il vantaggio di avere a disposizione informazioni aggiornate in tempo reale e di risparmiare tempo e risorse, potendo interagire con il sistema direttamente da casa a seconda delle necessità. In particolare, lo sportello on line offre ai clienti Acea la possibilità di usufruire tramite internet di un sottoinsieme di servizi, come la consultazione e l invio delle autoletture del contatore, tesi a rendere trasparente il processo di fatturazione e a razionalizzare l uso dell energia attraverso la gestione dell informazione sui consumi da parte del cliente stesso. Innovazione e visione europea per una Pubblica Amministrazione al servizio di cittadini e imprese La quarta edizione si pone anzitutto quale luogo di aggregazione di questa nuova comunità in via di continua espansione. A tutti gli amministratori ed operatori della P.A. si vuole offrire la preziosa opportunità di apprendere, confrontare ed assimilare gli strumenti necessari per creare autentica innovazione in una pubblica amministrazione locale completamente trasformata dalle più recenti riforme istituzionali. EuroP.A. offre un esclusivo programma di eventi per favorire lo scambio di esperienze e soluzioni per bene amministrare. Il calendario predisposto affronta le più attuali problematiche del settore, come le 7 linee di azione della seconda fase dell e-government. L obiettivo è preciso: fornire soluzioni per amministrare meglio. Autorevoli occasioni formative per mettere in comunicazione le persone e creare un circolo virtuoso che si alimenta attraverso lo scambio di informazioni e competenze. Comuni, Province, Regioni, Ministeri, Camere di Commercio presentano progetti e best practices a dimostrazione che la cultura dell innovazione è transitata dalla fase di necessaria teorizzazione alla fase di concreta attuazione. Le aziende propongono prodotti, servizi e tecnologie indispensabili per la modernizzazione della Pubblica Amministrazione. Quattro giornate di buona amministrazione a dimensione europea grazie alla presenza di un nutrito numero di relatori provenienti dai diversi paesi dell Unione. Le manifestazioni di WEBBIT 6

6 WEBBIT è una manifestazione innovativa sulle tecnologie informatiche che nasce dalla domanda, presente sul territorio, di prodotti e tecnologie ITC da parte delle piccole e medie imprese e amministrazioni locali. Sulla base di questa domanda, in collaborazione con le principali associazioni di categoria, viene costruita un offerta informativa che ha il merito di consentire al visitatore una concreta opportunità di aggiornamento sulle soluzioni disponibili oggi sul mercato. Giunto alla sua quarta edizione, WEBBIT si sviluppa in tre appuntamenti mirati a tre differenti aree geografiche: Padova, Milano e Bari. Quello di Milano, svoltosi il 3 e 4 giugno, è un evento pilota strutturato solo sul meccanismo di seminari e certificazioni e orientato a un confronto fra gli operatori del settore. L appuntamento ha previsto un numero chiuso di partecipanti ed è stato realizzato in funzione dello sviluppo completo del format previsto per il I temi dell edizione di Milano si sono concentrati sulle seguenti aree: e-learning, e-sicurity, webmarketing e open source. A Bari, invece, il 21 e 22 ottobre, l evento sarà strutturato esclusivamente sul meccanismo dei seminari e certificazioni e non sono previsti spazi espositivi. Servizi on line per minori in difficoltà Incrocicomuni offre ai comuni del sud-est Milano diversi servizi e opportunità in sostegno ai minori e alle famiglie, in particolare minori con handicap, in stato di disagio, stranieri, soggetti a provvedimenti dell autorità giudiziaria, genitori, insegnanti, operatori, amministratori. Il progetto prevede una durata di tre anni. Si tratta di fornire informazioni sui servizi che il territorio offre in ambito socio-educativo e assistenziale, creare anagrafe e monitorare gli interventi effettuati nei confronti dei soggetti con disagio. Inoltre sono previste vere e proprie azioni di sostegno al minore e ai componenti della famiglia e la costituzione di un tavolo di lavoro composto dai rappresentanti tecnici dei comuni aderenti. Il portale delle pubbliche amministrazioni milanesi a supporto della net-economy La Provincia di Milano, il Comune di Milano e la Camera di Commercio di Milano, perseguendo ciascuno secondo le proprie finalità e competenze istituzionali obiettivi di sviluppo dell'economia locale, hanno istituito il Forum della net-economy milanese. L'obiettivo è approfondire la conoscenza di questo articolato sistema produttivo, cogliere i bisogni e le aspettative degli operatori, elaborare proposte e promuovere interventi utili a creare condizioni favorevoli al suo sviluppo ed alla sua attrattività. 7

7 BANCHE DATI ELETTRONICHE De Agostini Professionale Banca dati giuridica onerosa, consultabile anche on line, via Internet, (oltre che su CD-Rom e DVD- Rom) solo dai titolari di licenza, con un aggiornamento continuo e in tempo reale. L Opera informa su: Il Diritto Comunitario e dell Unione Europea, classificato in 25 grandi aree tematiche, corredato del commento giurisprudenziale; Le Leggi d Italia, con il commento giurisprudenziale di tutte le Magistrature Superiori, organizzato per sommari, e la Dottrina di prestigiosi giuristi; Le Leggi regionali, inserite in un unica banca dati contenente la normativa di 20 regioni italiane e delle province autonome di Trento e Bolzano (in versione bilingue); I 7 Codici d Italia nel testo vigente e coordinato; L Archivio storico dei provvedimenti nazionali; Le Circolari e le Istruzioni ministeriali, emanati a partire dal 1996 da circa trentacinque organi competenti tra Ministeri, Istituti ed Enti. Ogni circolare è correlata al relativo provvedimento legislativo contenuto nella banca dati Codici d Italia. L opera contiene sia le circolari interpretative pubblicate nella G.U., sia quelle non pubblicate, di difficile reperibilità. La banca dati De Agostini è consultabile in Biblioteca con l ausilio degli operatori. Juris Data Giurisprudenza Banca dati giuridica onerosa della Giuffrè, consultabile su CD Rom e DVD Rom solo dai titolari di licenza. L Opera accoglie annualmente le informazioni contenute nel Repertorio di Giustizia Civile (a partire dal 1979) alla quale si sono aggiunte le Sentenze della Cassazione Civile, la Legislazione, i Codici e le Leggi Complementari e le Sentenze della Cassazione Penale. La banca dati comprende, nello specifico: Tutte le massime (a oggi, oltre , con evidenziazione di quelle più importanti) - in materia costituzionale, civile, penale, processuale, amministrativa e tributaria estratte dalle decisioni pronunciate dalla Corte Costituzionale, dalla Corte di Cassazione e dal Consiglio di Stato, nonché le più importanti massime delle decisioni di altre autorità tratte da pubblicazioni periodiche; L indicazione della legislazione vigente; Notizie bibliografiche: articoli di dottrina, note a sentenza, principali note redazionali. Nella sezione Novità vi sono, inoltre, le massime più recenti non ancora inserite in banca dati. La banca dati Juris Data Giurisprudenza è consultabile in Biblioteca con l ausilio degli operatori. Data Open 8

8 Banca dati on line onerosa, con aggiornamento in tempo reale, proposta al pubblico sotto il marchio OPEN, di proprietà della SDM Società di Management. Offre le seguenti applicazioni: Tuttoimprese Camere di Commercio on line, prodotto che fornisce i dati ufficiali delle C.C.I.A.A. italiane, attraverso cui è possibile ricercare, archiviare e stampare Visure camerali di tipo ordinario e storico, Schede Impresa, Schede Cariche aziendali, Schede assetto proprietario società, Schede socio partecipazioni. Tuttoimprese 1. Protesti on line, prodotto che fornisce in rete tutti i nominativi, sia persone fisiche sia persone giuridiche, la cui firma risulta essere protestata su tutto il territorio nazionale. Tuttogazzette Full, prodotto che fornisce in rete i dati ufficiali della Gazzetta nazionale, dei Bollettini regionali e della Gazzetta europea. Tuttogazzette 1. Leggi e Decreti, prodotto che fornisce in rete i dati ufficiali della parte normativa e legislativa della Gazzetta nazionale, dei Bollettini regionali e della Gazzetta europea. Tuttogazzette 2. Gare e Appalti, prodotto che fornisce in rete i dati ufficiali della sezione Appalti della Gazzetta nazionale, dei Bollettini regionali e della Gazzetta europea. Tuttogazzette 3. Concorsi, prodotto che fornisce in rete i dati ufficiali della parte Concorsi della Gazzetta nazionale, dei Bollettini regionali e della Gazzetta europea. La banca dati Open Data è consultabile in Biblioteca con l ausilio degli operatori. Akropolis Banca dati onerosa della Newton Editrice, aggiornata quadrimestralmente nel corso dell anno, consultabile su CD Rom solo dai titolari di licenza. Offre il quadro normativo che oggi si presenta nei settori dell urbanistica, dell assetto del territorio e dell edilizia e permette la ricerca per Estremi, Argomento, Full Text. Sia la sezione URBANISTICA e ASSETTO DEL TERRITORIO, sia la sezione EDILIZIA, contengono la stessa tipologia normativa e mantengono la medesima classificazione in argomenti. Akropolis contiene: Legislazione dal grandi voci di ricerca Giurisprudenza dal 1980 della Corte Costituzionale, Corte di Cassazione, Corte dei Conti, del Consiglio di Stato, del TAR Dottrina dal 1975 Formulari. La banca dati Akropolis è consultabile in Biblioteca con l ausilio degli operatori. Appalti di Opere pubbliche 9

9 Banca dati onerosa della Newton Editrice, aggiornata semestralmente nel corso dell anno, consultabile su CD Rom solo dai titolari di licenza. L opera costituisce un sistema coordinato e esauriente dell intera legislazione vigente in tema di appalti pubblici, sia di produzione nazionale, sia di derivazione comunitaria, e permette la ricerca per Estremi, Argomento, Full Text. Appalti di Opere pubbliche contiene: 70 grandi voci di ricerca Legislazione dal 1865 Giurisprudenza della Corte di Cassazione, Corte di Conti, del TAR, del Consiglio di Stato. La banca dati Appalti di Opere pubbliche è consultabile in Biblioteca con l ausilio degli operatori. 10

10 RIVISTE Achard Paola O., Castello Valentina, Profili Silvia, Il ruolo della dialettica regione-azienda nel governo del sistema sanitario in: Rivista italiana di ragioneria e di economia aziendale, n. 1-2, 2004, p La produzione normativa che ha fatto seguito ai vari interventi di riordino del sistema sanitario dell ultimo decennio ha ridefinito il quadro dei ruoli demandati ai soggetti che intervengono nella gestione del Ssn, affidando loro specifiche e dettagliate competenze, ridefinendo parimenti il profilo istituzionale ed organizzativo delle strutture sanitarie. Il problema principale che si è posto già all indomani dell istituzione del Ssn è stato quello di prevedere un sistema di competenze e responsabilità a livello istituzionale ed organizzativo il più idoneo possibile a dare risposte strategiche efficaci e dinamicamente coerenti con l evoluzione del contesto ambientale. A tali esigenze consegue un architettura del sistema articolata secondo più livelli decisionali, in cui le competenze sono divise tra Stato, regione e azienda sanitaria, territoriale ed ospedaliera, con l intervento di competenze del Comune. Collocazione in Biblioteca: BR1D5 Camporesi Roberto, La disciplina dei servizi pubblici locali: prospettive per i processi di outsourcing in: Comuni d Italia : idee, approfondimenti e tecniche per la gestione della pubblica amministrazione locale, n. 3, 2004, p Le recenti novità legislative in materia di servizi pubblici locali reintroducono nell ordinamento la società a prevalente capitale pubblico locale, nonché disciplinano, per la prima volta, la società a totale partecipazione pubblica, sulla scia della giurisprudenza comunitaria. Camporesi evidenzia le novità e le opportunità per le società comunali nell ottica dell outsourcing. Collocazione in Biblioteca: BR5E9 Carnevale Raffaele, Analisi finanziaria degli enti locali: principali aspetti teorici e pratici in: AF analisi finanziaria, n. 52, 2003, p L analisi del bilancio degli enti pubblici è un argomento relativamente nuovo sia in Italia che in molti altri paesi europei. In Italia le banche hanno tradizionalmente concesso finanziamenti agli enti locali senza preventiva analisi di rischio in quanto le regole che ne disciplinano le condizioni di accesso al credito, costituiscono un sistema di protezione che ha limitato l attività delle banche alla verifica delle formalità amministrative necessarie per l imputabilità del prestito dell ente locale. Collocazione in Biblioteca: BR1B1 11

11 D Alfonso Stefano, Anagrafe degli amministratori locali e regionali e privacy in: Comuni d Italia : idee, approfondimenti e tecniche per la gestione della pubblica amministrazione locale, n. 3, 2004, p L ordinamento degli enti locali prevede l anagrafe degli amministratori locali e regionali. Trattasi di un vero e proprio database, i cui dati sono trattati dal Ministero dell Interno e pubblicamente accessibili anche attraverso le reti di comunicazioni elettroniche. L entrata in vigore del nuovo Codice della privacy richiede un primo inquadramento che confronti, innanzitutto ed attualizzi, dove occorra, la disciplina degli enti locali con il diritto alla privacy così come oggi regolamentato attraverso il Codice in materia di protezione dei dati personali approvato con decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196 Collocazione in Biblioteca: BR5E9 Dagnino Battista Giovanni, Governance d impresa: l avventura di Telecom Italia in: Economia & Management, n. 1, 2004, p Il lavoro mira a comprendere come l identificazione del modello di governance sia frutto di una selezione non istantanea e correlata a un processo di sperimentazione. Tale comprensione è supportata dall esame delle vicende della governance di Telecom Italia nel quinquennio dopo la privatizzazione ( ). Il messaggio che si coglie è che non esiste un modello di governance in assoluto migliore degli altri, ma che ciascuno ha validità limitata ai luoghi e alle fasi di vita delle imprese, alla composizione delle proprietà. Collocazione in Biblioteca: BR1B8 Dirceo Daniela, La firma digitale: cos è e come funziona in: Pc Open, n. 96, 2004, p Dal 1997, anno in cui, grazie alla legge Bassanini, viene sancita la validità giuridica dei documenti elettronici, è stata fatta molta strada nella diffusione dell utilizzo della firma digitale. Attualmente, a seguito di una direttiva europea in materia, vengono contemplate tre tipologie di firma: la firma elettronica, la firma elettronica avanzata e la firma digitale. Collocazione in Biblioteca: DEM1A6 Goretti Chiara e Rizzuto Luca, La quantificazione degli effetti finanziari sul bilancio dello Stato di modifiche delle tasse e delle spese pubbliche in: Economia Pubblica, n. 1, 2004, p

12 L articolo analizza il tema del saldo del bilancio con riferimento al caso italiano, nel quale la decisione in materia finanziaria è guidata dal quarto comma dell articolo 81 della Costituzione e si caratterizza temporalmente per una sequenza che prevede: 1) avvio del processo di bilancio con il Documento di programmazione economico-finanziaria 2) un bilancio della Stato a legislazione vigente 3) una legge finanziaria che attua parte delle misure proposte e fornisce la copertura finanziaria per le leggi da adottare successivamente 4) le leggi con le quali vengono introdotte le misure previste dal programma ma non approvate con la legge finanziaria. Vengono inoltre analizzate le problematiche generali del rapporto tra azione pubblica, bilancio dello Stato ed economia, evidenziando le difficoltà della misurazione degli effetti di ritorno della crescita economica sul gettito e sulle spese. Seguono alcune considerazioni conclusive che delineano gli ambiti di ricerca ancora aperti e segnalano l opportunità di un percorso di riforma delle procedure di preparazione e approvazione del bilancio. Collocazione in Biblioteca: BR1B9 Ianni Luca, Brevi riflessioni in tema di Diversity Management in: Rivista italiana di ragioneria e di economia aziendale, n. 1-2, 2004, p Varie risultano in dottrina le definizioni assegnabili al concetto di diversità (diversity) e di gestione e valorizzazione delle diversità (diversity management). In primo luogo, si può affermare che la diversità può essere definita come un concetto inclusivo di differenze e somiglianze. Il dibattito dottrinale sul diversity management ha una spiccata valenza economica, l articolo esamina una serie di riflessioni ed argomentazioni miranti ad esplicitare la stretta connessione tra la gestione delle diversità, nei suoi molteplici effetti, e i riflessi sulla performance dell organismo aziendale. Collocazione in Biblioteca: BR1D5 Maravelias Christian, Post-burocrazia in: Sviluppo & Organizzazione, n. 201, 2004, p L articolo sviluppa un quadro per la comprensione dell autonomia e del controllo nelle organizzazioni post-burocratiche. Esso riprende due ipotesi dominanti sulla post burocrazia l approccio manageriale e quello critico sul ruolo del management. Mentre il primo rappresenta la post-burocrazia come un regime di emancipazione e basato sulle personalità e i network sociali, il secondo la descrive come un regime totalitario che subordina i pensieri, le emozioni e le identità degli individui ai suoi schemi strumentali. Nello studio viene sviluppata una concettualizzazione alternativa, che mostra come la postburocrazia non libera gli individui dal controllo ma neanche li sottopone ad un controllo totalitario. Collocazione in Biblioteca: BR1E2 13

13 Narducci Giuseppe, La problematica del controllo di gestione nell azienda Stato in: Budget, n. 37, 2004, p Il sistema informativo - contabile oggetto dello studio è quello dello Stato, azienda pubblica di tipo non lucrativo. Nel corso degli anni si è assistito a un evoluzione dei modelli di governance della Pubblica Amministrazione, nel senso di un crescente impegno per improntare la funzione amministrativa all efficienza piuttosto che alla sola legalità. Si sono create, in sostanza, le premesse affinché si adottassero nella Pubblica Amministrazione strumenti e metodologie di pianificazione e controllo. Sono analizzate il nuovo ruolo del sistema di bilancio all interno del sub-sistema informativo ed il fenomeno della responsabilizzazione dei dirigenti e lavoratori in generale affermata dalla normativa vigente e mutuata, nella pratica, dalle aziende private. Collocazione in Biblioteca: BR2A5 Nocera Rachele, Il fattore P.A. in: Pubblica : innovazione, strategie, organizzazione, tecnologie, comunicazione per la Pubblica Amministrazione, n. 4, 2004, p Il programma congressuale di Forum P.A. 2004, che si è tenuto a Roma dal 10 al 14 maggio è stato ricco di appuntamenti con un unico filo conduttore: l innovazione nella Pubblica amministrazione per la competitività dell Italia nella nuova Europa. Il fattore P.A. è lo slogan che ha guidato la manifestazione: nei suoi convegni così come nell area espositiva si son potuti toccare con mano i risultati del cambiamento della P.A. Nel programma congressuale molte sono state le novità dell edizione 2004: maggiore attenzione si è posta ai temi dell Europa con una serie di appuntamenti che aiuteranno il confronto con i partner europei; un focus sulle politiche di settore per la competitività; una sezione dedicata a come sta cambiando l assetto istituzionale dopo la riforma del titolo V. Collocazione in Biblioteca: BR5A10 Serva Federica, Crescere innovando in: Pubblica : innovazione, strategie, organizzazione, tecnologie, comunicazione per la Pubblica Amministrazione, n. 4, 2004, p Investimenti in formazione, sostegno alle imprese, Pubblica amministrazione. Lungo queste tre direttrici, e con un attenta gestione dei fondi nazionali ed europei, si è mossa la regione Campania per diventare un modello di sviluppo per il Paese. Collocazione in Biblioteca: BR5A10 14

14 Servidio Laura, Verso la cultura del servizio in: Pubblica : innovazione, strategie, organizzazione, tecnologie, comunicazione per la Pubblica Amministrazione, n. 4, 2004, p Per rinnovarsi, le amministrazioni hanno bisogno anche del Crm (Customer Relationship Management): uno strumento che funziona solo se collegato al cambiamento culturale e qualitativo dell organizzazione. Antonio Cocozza, docente di Comunicazione di impresa all Università Luiss, spiega come si costruisce la cultura del servizio. Collocazione in Biblioteca: BR5A10 Veutro Fabrizio, Privacy: le misure minime in: Pc World, n. 158, 2004, p. 82 Entro il 30 giugno dovranno essere applicatele nuove misure previste dal codice della privacy: ecco come adeguarsi mettendo a punto l ormai familiare documento programmatico sulla sicurezza, che però ha qualche ambiguità. Collocazione in Biblioteca: DEM1A8 15

15 MONOGRAFIE SEZIONE BM E-government : profili teorici ed applicazioni pratiche del governo digitale / a cura di Fulvio Sarzana di S. Ippolito. - Piacenza : La Tribuna, [2003] p. ; 25 cm INDICE: *. L atto amministrativo elettronico * La firma elettronica e digitale nella P.A. * Protocollo informatico, archiviazione ottica e conservazione dei documenti nella P.A. * I registri automatizzati * L anagrafe tributaria * I portali di servizi * Lo sportello unico * Le procurement pubblico * L open source nella P. A. Aspetti giuridici *. Vulnerabilità e sicurezza nelle reti della P.A. * La carta di identità elettronica e la carta nazionale dei servizi * L e-vote * L e-learning nella P.A. La P.A. italiana ha imboccato la strada dell innovazione tecnologica. Stimolate da un percorso normativo a volte accidentato, ma sempre conscio del ruolo che l innovazione tecnologica ha nel guidare i processi di riorganizzazione secondo i criteri di efficienza economicità e semplificazione, la P.A. centrale e locale stanno recependo le linee guida per l innovazione delineate dal Governo Collocazione in Biblioteca: BM 64 D 36a Manuale di management : strategie, modelli e risorse dell'impresa nell'economia digitale / a cura di Walter Giorgio Scott, Mauro Murtula, Maurizio Stecco. - Milano : Il sole 24-ore, [2003]. - XVI, 1390 p. : ill. ; 25 cm INDICE: * Il nuovo scenario dell economia digitale. * Le trasformazioni del macro-ambiente * Lo scenario dell innovazione tecnologica e della sicurezza *La trasformazione dell impresa * L evoluzione nei processi di management * La gestione della conoscenza *Le risorse finanziarie nell economia digitale *La trasformazione delle relazioni con il mercato* La rivoluzione del marketing: dalla massa all individuo *L impresa e la sua rete del valore: clienti, fornitori, strumenti L impegno per la crescita ha una dimensione europea e allo stesso tempo è una sfida per l Italia. Le condizioni di una crescita stabile e duratura e allo stesso tempo è una sfida per l Italia. Esse devono tenere conto delle specificità così peculiari del nostro sistema, della sua struttura industriale, uno dei suoi punti di forza e di debolezza, ma devono anche avere una visione, un modello del Paese che vogliamo essere. Accrescere la competitività significa assicurare livelli complessivi di efficienza e di produttività del sistema più elevati rispetto al passato e costantemente superiori rispetto ai nostri concorrenti più agguerriti. Formazione e ricerca sono due dimensioni dell economia dell innovazione,è necessario promuovere distretti tecnologici avanzati, in cui Regioni ed Enti locali abbiano un ruolo determinate. Collocazione in Biblioteca BM 63 D 12a 16

16 Il marketing pubblico : il marketing dello stato, degli enti locali, degli enti pubblici nazionali e territoriali / Antonio Foglio. - Milano : Franco Angeli, c p. ; 23 cm INDICE: * Scenario del mercato pubblico * Il mercato pubblico* Il marketing pubblico * Conoscere per agire: la ricerca di marketing *La segmentazione del mercato pubblico *Posizionamento dell offerta e combinazione di marketing mix *La politica di produzione e di prodotto il back office *La politica d erogazione e di servizio: il front office *La politica di prezzo/tariffa *La politica di comunicazione e di promozione *Marketing management e organizzazione *Le normative a supporto del marketing pubblico *Allegato multimediale ondine Oggi gli enti pubblici che offrono servizi, come le aziende private, hanno sempre più bisogno di conoscere la domanda, adeguarvisi ed offrire servizi altamente qualitativi, dotarsi di valide tecniche gestionali, organizzative e di marketing per assicurarsi prospettive di crescita e soddisfare i cittadini-utenti; l apporto del marketing si rivela pertanto strategico anche se resta ancora debole; la causa di cista nell opinione ingiustificata di molti operatori pubblici e di non pochi sprovveduti operatori che per lungo tempo sono stati dell avviso che il marketing non fosse applicabile allo Stato e agli Enti che svolgevano funzioni pubbliche, alimentando prevenzioni nei confronti del suo utilizzo, al punto di considerarlo come qualcosa di estraneo alle tradizioni amministrative, di profano che cerca d infiltrarsi nella sacralità dello Stato, banalizzando l offerta pubblica di servizi con forzato processo di mercatizzazione. Collocazione in Biblioteca: BM 63 C 19a Project management in sanita : uno strumento per gestire il cambiamento e l'innovazione dell'organizzazione / Eugenio Vignati, Paolo Bruno. - Milano : Franco Angeli, p. : ill. ; 23 cm INDICE: * Il project management * Project management e qualità * Gli elementi costitutivi del project management * Formazione e project management *Il Governo della domanda nell UO di psichiatria * Gruppi di cure primarie e budget della medicina generale dell Asl di Cremona * Proposta di protocollo per la dimissione protetta di pazienti oncologici dall ospedale *L ospedale senza dolore *La continuità assistenziale nelle Asl di Mantova Gli scenari competitivi in ambito sanitario cambiano molto velocemente. La progressiva applicazione della devoluzione dei poteri in ambito sanitario alle regioni, la sempre più agguerrita competizione pubblico-privato ed un cittadino consapevole dei propri diritti e delle proprie esigenze sono tutti fattori che costringono le aziende sanitarie ad abbandonare definitivamente gli atteggiamenti attendisti del passato per divenire finalmente vere protagoniste del futuro. Nel testo vengono introdotti i concetti del project management in sanità, sono analizzate le tipologie di progetto possibili supportandole con casi aziendali relativi sia all ambito ospedaliero che territoriali. I contenuti individuati dalle linee guida prevedono quattro sezioni di riferimento: organizzazione e gestione dei servizi sanitari; indicatori di qualità dei servizi in sanità pubblica; gestione delle risorse umane; criteri di finanziamento ed elementi di bilancio e controllo. Collocazione in Biblioteca: BM 58 B 8a 17

17 Programmazione e controlli nelle pubbliche amministrazioni / Carlo Chiappinelli, Luigi Condemi. - Milano : Giuffre, [2004]. - VII, 285 p. ; 24 cm INDICE: * Programmazione e contesto istituzionale * Programmazione e unione europea* La programmazione di bilancio* La programmazione di governo e nei ministeri * La programmazione negli enti territoriali *L'attività amministrativa *I parametri del controllo * Il sistema dei controlli * I controlli interni * I controlli esterni La parte prima di questo volume riguarda: la programmazione comunitaria; il programma di Governo; la programmazione di bilancio: il documento di programmazione economico-finanziaria (D.P.E.F.), il bilancio annuale e pluriennale, la legge finanziaria, la relazione previsionale e programmatica; le direttive generali per l'azione amministrativa e gli altri atti di indirizzo; la programmazione di bilancio nelle regioni e negli enti locali; la programmazione negoziata; la programmazione nell'evoluzione dell'ordinamento in senso federale. La parte seconda concerne: l'attività amministrativa e i parametri del controllo: il principio di legalità e il principio di efficienza; la tipologia dei controlli: il profilo giuridico, economico e aziendalistico del controllo di gestione; la misurazione dell'attività amministrativa e gli indicatori economico-finanziari; i controlli interni; i controlli esterni: della Corte dei conti sugli atti del Governo e sulla gestione del bilancio, sugli enti a cui lo Stato contribuisce in via ordinaria, sulle regioni a statuto speciale e ordinario, sugli enti locali; il sistema dei controlli italiano e comunitario: la dichiarazione annuale di affidabilità (D.A.S.); la legge costituzionale n. 3 del 2001 e il problema dei controlli. Collocazione in Biblioteca: BM 72 A 5a La riforma del management pubblico / Cristopher Pollitt, Geert Bouckaert ; edizione italiana a cura di Edoardo Ongaro. - Milano : EGEA : Universita Bocconi editore, [2002]. - XXII, 425 p. ; 23 cm INDICE: *La natura della riforma del management pubblico* Problemi e soluzioni: un modello di riforma del management pubblico * Il contesto delle riforme. I tipi di sistemi poiticoamministrativi * Traiettorie di modernizzazione e riforme * Risultati attraverso un vetro appannato * Politica e management * Trade-off, bilanciamenti, limiti, dilemmi e paradossi * Riflessioni: mangement e governance. Gli autori sviluppano un ampia e articolata analisi dell ondata di riforme che ha investito molte nazioni negli ultimi vent anni. Vengono comparate le traiettorie di riforma di dieci paesi, oltre all Italia, e poste in rilievo le differenze chiave negli approcci tenuti nei diversi contesti. A differenza di precedenti lavori, quest opera considera sia nazioni orientate agli approcci del new public management sia nazioni più riluttanti verso l impiego di tali approcci. Vengono in particolare studiati Australia, Canada, Finlandia, Francia, Germania, Nuova Zelanda, Paesi Bassi, Regno Unito, Stati Uniti e Svezia. Collocazione in Biblioteca: BM 27 E 25a 18

18 La tutela della riservatezza dei dati personali nelle pubbliche amministrazioni e negli enti locali / Alessandro Cacciari. - Napoli : Esselibri, c p. ; 24 cm INDICE: * L inquadramento della disciplina giuridica sulla privacy * Il Garante per la protezione dei dati personali *Il rapporto tra accesso e riservatezza *Il sistema sanzionatorio *Modulistica L entrata in vigore della prima normativa sulla tutela della riservatezza fu accolta dagli operatori delle Pubbliche Amministrazioni, per lo più, con un misto di timore e scetticismo. Scetticismo, quanto alla capacità delle previsioni legislative di garantire una tutela effettiva alla privacy dei soggetti destinatari dell azione amministrativa; timore per gli obblighi cui erano assoggettati gli enti pubblici nel trattamento dei dati personali. Sotto quest ultimo profilo era necessario passare in rassegna le modalità nella gestione dei procedimenti assegnati ai singoli uffici per valutarne la compatibilità con le previsioni della legge del 31 dicembre 1996, n. 675, ed eventualmente avviare operazioni di ristrutturazione dei processi. Il volume affronta i problemi principali che incontrano gli operatori delle Amministrazioni Pubbliche per assicurare la necessaria tutela dei dati personali. Collocazione in Biblioteca: BM 63 D 19a Universi paralleli: saperi della pubblica amministrazione, cambiamento sociale e stili di vita dei cittadini / Andrea Pitasi. - Milano : Franco Angeli, c p. ; 24 cm INDICE: * Un sapere viabile oltre il simbolico. Dilemmi metodologici e paradossi dell osservazione * Gli strumenti cognitivi dello stratega della comunicazione pubblica * Il modello interpretativo della comunicazione strategica * Quattro saperi della comunicazione strategica per la pubblica amministrazione * Le funzioni dei quattro saperi della comunicazione strategica per la pubblica amministrazione * Ipotesi di software cognitivo per il decisionmaking strategico dei sistemi psichici autoadattantisi * Osservazioni conclusive Istituzioni e cittadini sono come universi paralleli il cui rapporto va sempre più verso una chiusura monologica che rende difficile la comunicazione. Come recuperare questa relazione? La proposta di questo libro consiste nello sviluppare una strategia di comunicazione per le organizzazioni pubbliche centrata sulla valorizzazione della specificità dell'individuo inteso come persona umana nella sua multidimensionalità cognitiva, affettiva, valoriale e comportamentale. Tale strategia di comunicazione avrebbe, appunto, la funzione di agevolare lo sviluppo della persona nella sua ricca ed unica individualità. D'altro lato, il soggetto libero e responsabile è un individuo ad un altissimo grado di autocoscienza e progettualità evolutiva, per cui non ha bisogno di valori guida, né di mere informazioni, bensì di procedure, di conoscenze strategico-operative funzionali e variabili rispetto ai propri progetti evolutivi. In tal senso, i saperi del cambiamento che questo libro propone non sono elencati in base ad una sterile logica di contenuto. Ogni tipo di sapere come forma di conoscenza, infatti, può funzionare nel creare una dinamica di trasparenza, servizio, ascolto del cittadino da parte delle istituzioni in un rapporto di reciproca credibilità. Collocazione in Biblioteca: BM 25 H 9p 19

19 SEZIONE BL I recenti sviluppi della società dell'informazione : i cambiamenti avvenuti negli anni / Consiglio regionale della Lombardia, Istituto regionale di ricerca della Lombardia. - Milano : Guerini e associati, p. ; 24 cm INDICE: * I recenti sviluppi della Società dell Informazione in Lombardia: la ricerca* Rapporti dell indagine desk * Allegato 1. Definizione del settore della tecnologia dell informazione e della comunicazione * Appendice all Allegato Milano digitale <<e-italia, Forum, per la Società dell Informazione 2001>> * Unità locali e addetti della Società dell Informazione in Lombardia e in Italia: 1991, 1996 e 1998 * L occupazione femminile nella Società dell Informazione * Lo skill shortage * Rapporto dell indagine qualitativa * Definizione generale: la Società dell Informazione * Il mercato della Società dell Informazione * Le imprese presenti nel mercato della Società dell Informazione * Una specifica europea * Lombardia come Italia: in accelerazione, sempre un pò indietro * La realtà delle province rispetto al capoluogo lombardo * Le implicazioni sociali del progresso in corso * La cultura di impresa * Il settore pubblico * Le esigenze del territorio * Cultura e analfabetismo: una compresenza vivace * Le specifiche esigenze formative. La crescente complessità della società odierna obbliga i cittadini a confrontarsi con ritmi sempre più accelerati e realtà e situazioni che cambiano in continuazione. In questo scenario l informazione ha un ruolo importante e delicato perché è attorno al sistema dei media che ruota quel sapere che permette al cittadino di conoscere e capire. Cultura e tecnologia, storia e web possono non solo andare d accordo, ma costituire un elemento di ripresa della partecipazione democratica dei cittadini e di forte consapevolezza dei doveri dei pubblici amministratori. Su questi temi il Consiglio regionale della Lombardia ha presentato la seconda ricerca sulla Società dell Informazione in Lombardia condotta da Makno & Consulting. Collocazione in Biblioteca: BL 44 Q 69p 20

20 QUOTIDIANI Amministrazioni aperte: scelte condivise per politiche efficaci in: Newsletter di Cantieri(on line), n. 50, del 28/04/2004 Governare la complessità attraverso politiche adeguate. Elaborare decisioni efficaci grazie a procedure efficienti. Al centro di una rete sempre più intricata di relazioni, le amministrazioni pubbliche sono chiamate a definire i processi decisionali che conducono a politiche pubbliche di qualità. Scegliere di volta in volta gli interlocutori rilevanti, adattare le procedure al contesto, individuare i problemi cruciali. Di queste cose si discute nella terza sessione parallela, dove verrà presentato il volume "Compiere scelte pubbliche a più voci. Manuale dei processi decisionali inclusivi", curato dal prof. Luigi Bobbio nell'ambito del Laboratorio di Cantieri dedicato ai processi decisionali. Campus Cantieri, la formazione al cambiamento in: Newsletter di Cantieri (on line), n. 52, del 01/06/2004 Il cambiamento si realizza facendo squadra. Il lavoro in team diventa protagonista grazie a Campus Cantieri, il programma di formazione manageriale promosso dal Dipartimento della Funzione Pubblica, che partirà l'autunno prossimo. L'iniziativa si rivolgerà a gruppi di lavoro che operano nelle amministrazioni, coinvolgendo tremila "promotori dell'innovazione" di oltre cinquecento amministrazioni locali. Al centro dell'attività formativa ci sarà il project work, lavoro di gruppo basato sulle concrete esperienze progettuali delle squadre partecipanti, che alimenteranno il percorso formativo e forniranno elementi di ispirazione e orientamento dei contenuti e spazi di sperimentazione. Le comunità di pratica nel settore pubblico. in: Newsletter di Cantieri (on line), n. 53, del 16/06/2004 La multiforme varietà delle comunità di pratica nelle amministrazioni pubbliche è l'oggetto di un'analisi proposta da Andrea Lippi nell'ultimo numero della rubrica la Lente. Secondo Lippi, autore di una ricerca sul tema insieme a Giliberto Capano, la situazione italiana rivela "un contesto dinamico" talvolta "connotato dalla volontà di autosufficienza, con evidenti gradi di entusiasmo da parte dei partecipanti". In questo scenario complesso la domanda di legittimazione che proviene dai membri delle comunità di pratica, va letta come l'effetto del confronto tra riformatori e conservatori nel cambiamento. Più che governare direttamente questo contesto fluido, spiega Lippi, è preferibile "monitorarlo, comprenderlo e sostenerlo mediante legittimazione e integrazione delle soluzioni esperite. 21

21 Una guida alle esternalizzazioni in: Newsletter di Cantieri (on line), n. 52, del 01/06/2004 Il Dipartimento della Funzione Pubblica è impegnato nella definizione di strumenti che favoriscano l'utilizzo efficace delle esternalizzazioni da parte delle amministrazioni pubbliche. A questo scopo è stato creato il tavolo di lavoro "outsourcing ed esternalizzazione", nel contesto dei Protocolli di intesa "Qualità ed efficienza delle pubbliche amministrazioni" sottoscritti dal Dipartimento della Funzione Pubblica e Confindustria, Confartigianato, Confcommercio, Casartigiani, CNA e ANCI. Uno dei prodotti di questo tavolo è la Guida all'esternalizzazione di Servizi e attività strumentali nella Pubblica Amministrazione, ora disponibile sul Portale di Cantieri. Diretto ai decisori, ai dirigenti e agli operatori pubblici coinvolti nelle politiche di esternalizzazione, il documento evidenzia i nodi chiave delle politiche di affidamento all'esterno che meritano particolare attenzione. Master in comunicazione interattiva e di rete in: Newsletter di Cantieri (on line), n. 53, del 16/06/2004 Sono aperte le selezioni per la seconda edizione del master in "Comunicazione interattiva e di rete" promosso dal Dipartimento della Funzione Pubblica. Il corso è rivolto a funzionari e dirigenti delle amministrazioni pubbliche ed è finalizzato a fornire le competenze necessarie a garantire una migliore qualità della comunicazione on-line e una migliore gestione degli strumenti digitali di comunicazione per le P.a. Il master formerà due figure professionali specifiche: Internet Communication Manager e Portal Manager. Le iscrizioni si chiuderanno il 25 giugno prossimo. Nuovi Cantieri nuove iscrizioni in: Newsletter di Cantieri (on line), n. 53, del 16/06/2004 Le iscrizioni alla seconda edizione dei Cantieri di Innovazione proseguono. Sono già oltre 100 i nuovi cantieri che si apriranno in tutta Italia quando manca ancora un mese al termine ultimo, fissato per il 20 luglio prossimo. I nuovi Cantieri di Innovazione, che prenderanno il via il settembre prossimo, saranno dedicati a processi decisionali inclusivi, regolamenti di organizzazione, piani di comunicazione, bilanci sociali. Attraverso l'assistenza di esperti, il supporto a distanza sul portale e il lavoro di aula le amministrazioni saranno guidate alla realizzazione di un progetto in uno di questi ambiti centrali nel processo di cambiamento delle amministrazioni pubbliche. Reti e tecnologie in: Newsletter di Cantieri (on line), n. 52, del 01/06/

22 Raccontare i vantaggi concreti legati all'introduzione in Comune della leva tecnologica come strumento per rinnovare il lavoro di tutti i giorni. Il lavoro dietro le quinte, quello che non si vede ma fa camminare, a volte zoppicando, la macchina comunale. E' questo il tema del sesto forum online di Dentro I Successi, con la partecipazione dei comuni di Bitetto (Ba), Partanna (Tp), Scalea (Cs), Tortona (Al). Il sistema Consip prende quota, prezzi delle forniture in discesa in: Il Sole24ore, del 14/06/2004, p. 27 L e-procurement prende quota, soprattutto tra gli enti locali. Lo confermano i dati della Consip, la Spa costituita presso il ministero dell Economia con il compito di gestire le forniture di beni e servizi della pubblica amministrazione: nel 2003 sono stati effettuati, con questo sistema, acquisti per 1,9 miliardi di euro. Dal 2000 la società gestita dal Tesoro si occupa di razionalizzare la spesa pubblica in beni e servizi. Lo strumento più utilizzato è quello delle convenzioni. Il meccanismo è semplice: attraverso una gara d appalto nazionale, la Consip sceglie i fornitori e fissa il prezzo dei relativi servizi; sono poi le singole amministrazioni a decidere, di volta in volta, se avvalersi della convenzione. Collocazione in Biblioteca: DEM Uno sportello unico e veloce in: Il Sole 24 ore, del 07/06/2004, p. 29 Un intervento ad hoc per rimodellare il meccanismo degli sportelli unici per le imprese. E quello che dovrebbe scattare nei prossimi mesi nell ambito del nuovo pacchetto di semplificazioni burocratiche da tempo allo studio del Governo. Un azione mirata, dunque, che tenga conto della nuova era regionalistica del nostro Paese e della necessità di sfruttare al massimo le nuove tecnologie e che ponga fine agli squilibri che stanno caratterizzando il funzionamento delle strutture anti-burocrazia per le imprese. In particolare, l intervento sarà incanalatosi due fronti: razionalizzazione dell attività normativa e amministrativa dell ufficio governativo; nuove procedure per semplificare i procedimenti e migliorare l efficacia dei servizi previsti dagli sportelli unici. Collocazione in Biblioteca: DEM Alberici Debora, P.A. più tutela per assunti con contratto privatistico in: Italia oggi, del 15/06/2004, p. 42 Per la Corte di Cassazione i lavoratori sono titolari di un diritto soggettivo. Collocazione in Biblioteca: DEM 23

Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE

Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE 7 TH QUALITY CONFERENCE Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE INFORMAZIONI DI BASE 1. Stato: Italia 2. Nome del progetto: La diffusione di Best Practice presso gli Uffici Giudiziari

Dettagli

I MIGLIORI SI RICONOSCONO DAI RISULTATI

I MIGLIORI SI RICONOSCONO DAI RISULTATI I MIGLIORI SI RICONOSCONO DAI RISULTATI LO STRUMENTO PER GESTIRE A 360 LE ATTIVITÀ DELLO STUDIO, CON IL MOTORE DI RICERCA PIÙ INTELLIGENTE, L UNICO CHE TI CAPISCE AL VOLO. www.studiolegale.leggiditalia.it

Dettagli

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE Master di I livello in MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE In Sigla Master 74 Anno Accademico 2009/2010 (1500 ore 60 CFU) TITOLO Management nelle organizzazioni sanitarie FINALITÀ Con la locuzione

Dettagli

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale INFORMAZIONI PERSONALI Cognome Nome INTORBIDA STEFANO Data di Nascita 15/01/1962 Qualifica Dirigente Ingegnere Amministrazione ASUR - AREA VASTA N. 4 Incarico attuale DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo

Dettagli

nel mondo delle professioni e della salute

nel mondo delle professioni e della salute Una Aggiornamento storia che e si formazione rinnova nel mondo delle professioni e della salute una rete di professionisti, la forza dell esperienza, l impegno nell educazione, tecnologie che comunicano.

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO E AZIENDE-UTENTI L IMPATTO DELLE PROCEDURE INFORMATIZZATE a cura di Germana Di Domenico Elaborazione grafica di ANNA NARDONE Monografie sul Mercato del lavoro e le politiche

Dettagli

Descrizione della pratica: 1. Identificazione:

Descrizione della pratica: 1. Identificazione: Descrizione della pratica: 1. Identificazione: Istituto scolastico dove si sviluppa la pratica: Al momento attuale (maggio 2008) partecipano al progetto n. 47 plessi di scuola primaria e n. 20 plessi di

Dettagli

Un percorso nell affido

Un percorso nell affido Un percorso nell affido Progetto nazionale di promozione dell affidamento familiare Ministero del Lavoro della Salute e delle Politiche Sociali Coordinamento Nazionale Servizi Affido SOMMARIO Il PROGETTO

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

CTI della provincia di Verona. Seminario conclusivo - Bardolino ottobre 2013

CTI della provincia di Verona. Seminario conclusivo - Bardolino ottobre 2013 CTI della provincia di Verona Seminario conclusivo - Bardolino ottobre 2013 Per non perdere nessuno La crisi economica e valoriale che stiamo vivendo entra dapprima nelle famiglie e poi nella scuola. Gli

Dettagli

Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Allegato 1 Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Progetto e Concorso Dalle aule parlamentari alle aule di scuola. Lezioni di Costituzione

Dettagli

MASTER MAGPA Argomenti Project Work

MASTER MAGPA Argomenti Project Work MASTER MAGPA Argomenti Project Work MODULO I LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE: PROFILO STORICO E SFIDE FUTURE Nome Relatore: Dott.ssa Ricciardelli (ricciardelli@lum.it) 1. Dal modello burocratico al New Public

Dettagli

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO CenTer - SCHEDA DOCUMENTO N 2467 TIPO DI DOCUMENTO: PROGRAMMA CORSO DI FORMAZIONE TIPOLOGIA CORSO: Corso universitario TIPO DI CORSO: Master di 1 Livello TITOLO: Gestione Integrata dei Patrimoni Immobiliari

Dettagli

RESPONS.In.City - Methodology

RESPONS.In.City - Methodology RESPONS.In.City - Methodology THE METHODOLOGY OF A RESPONSIBLE CITIZENSHIP PROMOTION Metodologia di Promozione della Cittadinanza come Responsabilità Condivisa 1 Premessa La possibilità di partecipare

Dettagli

*è stato invitato a partecipare; da confermare

*è stato invitato a partecipare; da confermare 1 *è stato invitato a partecipare; da confermare 8.30 Registrazione Partecipanti GIOVEDÌ 30 OTTOBRE - Mattina SESSIONE PLENARIA DI APERTURA (9.30-11.00) RILANCIARE IL MERCATO DELLA PA: STRATEGIE ED AZIONI

Dettagli

Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & E-COMMERCE GENNAIO-MARZO

Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & E-COMMERCE GENNAIO-MARZO Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & 2013 GENNAIO-MARZO 9 CORSI: MARKETING STRATEGY BRANDING & VIRAL-DNA CONTENT STRATEGY DESIGN & USABILITY WEB MARKETING CUSTOMER RELATIONSHIP MANAGEMENT SOCIAL

Dettagli

di Francesco Verbaro 1

di Francesco Verbaro 1 IL LAVORO PUBBLICO TRA PROCESSI DI RIORGANIZZAZIONE E INNOVAZIONE PARTE II - CAPITOLO 1 I L L A V O R O P U B B L I C O T R A P R O C E S S I D I R I O R G A N I Z Z A Z I O N E E I N N O V A Z I O N E

Dettagli

Candidato a Direttore Amministativo Dati anagrafici e Domanda di Iscrizione

Candidato a Direttore Amministativo Dati anagrafici e Domanda di Iscrizione 1 di 11 ID_Candidato 19 Nome Cognome Candidato a Direttore Amministativo Dati anagrafici e Domanda di Iscrizione fabrizio di bella Data_Nascita 31/01/1962 Luogo_Nascita Provincia_Nascita Residenza_Comune

Dettagli

Formazione Su Misura

Formazione Su Misura Formazione Su Misura Contattateci per un incontro di presentazione inviando una mail a formazione@assoservizi.it o telefonando ai nostri uffici: Servizi alle Imprese 0258370-644.605 Chi siamo Assoservizi

Dettagli

1.Obiettivi. Il Master è, inoltre, finalizzato a:

1.Obiettivi. Il Master è, inoltre, finalizzato a: 1 1.Obiettivi Il master ha l obiettivo di favorire lo sviluppo delle competenze manageriali nelle Aziende Sanitarie e Ospedaliere, negli IRCCS, nei Policlinici e nelle strutture di cura private approfondendo,

Dettagli

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE BROCHURE INFORMATIVA 2013-2015 L Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico (OCSE) è un organizzazione inter-governativa e multi-disciplinare

Dettagli

ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DEL 30 DICEMBRE 2014)

ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DEL 30 DICEMBRE 2014) Protocollo RC n. 28105/14 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DEL 30 DICEMBRE 2014) L anno duemilaquattordici, il giorno di martedì trenta del mese di dicembre, alle

Dettagli

AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A. delle Vie Francigene

AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A. delle Vie Francigene AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A delle Vie Francigene Pacchetto Soci 2015 1 MOSTRA DA CANTERBURY A ROMA: 1.800 KM ATTRAVERSO L EUROPA La mostra approfondisce, attraverso immagini supportate da testi

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE Master MES - Management of Education and School 4 a EDIZIONE APRILE 2015 - NOVEMBRE 2016 partner MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Corso di Certificazione in Business Process Management Progetto Didattico 2015 con la supervisione scientifica del Dipartimento di Informatica Università degli Studi di Torino Responsabile scientifico

Dettagli

Progetto VALUTAZIONE DELLE PERFORMANCE

Progetto VALUTAZIONE DELLE PERFORMANCE Direzione Generale per le Politiche Attive e Passive del Lavoro Progetto VALUTAZIONE DELLE PERFORMANCE Controlli interni e Ciclo della performance alla luce dell art.3 del D.L. 174/2012 Position Paper

Dettagli

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA Premessa La struttura dipartimentale rappresenta il modello ordinario di gestione operativa delle

Dettagli

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Inizio master: 26 ottobre 2015 chiusura selezioni: 01 ottobre 2015 La SESEF è una scuola di management, socia ASFOR, con 12 anni di esperienza, che svolge

Dettagli

CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE PRESSO IL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA

CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE PRESSO IL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA REGOLAMENTO 16 luglio 2014, n. 6 Regolamento per la formazione continua IL CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE nella seduta del 16 luglio 2014 visto l art. 11 della legge 31 dicembre 2012, n. 247, rubricato Formazione

Dettagli

Determinazione con parere di ragioneria DIRIGENTE (O U.O.P.C.) DI: SETTORE PIANIFICAZIONE TERRITOR., MOBILITA, ENERGIA - MASTELLA MASSIMO

Determinazione con parere di ragioneria DIRIGENTE (O U.O.P.C.) DI: SETTORE PIANIFICAZIONE TERRITOR., MOBILITA, ENERGIA - MASTELLA MASSIMO Determinazione con parere di ragioneria DIRIGENTE (O U.O.P.C.) DI: SETTORE PIANIFICAZIONE TERRITOR., MOBILITA, ENERGIA - MASTELLA MASSIMO P.G. 58467/2012 Data firma: 13/07/2012 Data esecutività: 20/07/2012

Dettagli

*è stato invitato a partecipare; da confermare

*è stato invitato a partecipare; da confermare 1 8.30 Registrazione Partecipanti GIOVEDÌ 30 OTTOBRE Mattina SESSIONE PLENARIA DI APERTURA (9.30 11.00) RILANCIARE IL MERCATO DELLA PA: STRATEGIE ED AZIONI Il settore della PA è tra le priorità dell agenda

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI IN SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA

REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI IN SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA Lombardia/169/2015/PAR REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI IN SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA composta dai magistrati: dott.ssa Simonetta Rosa dott. Gianluca Braghò dott. Donato Centrone

Dettagli

La Carta di Montecatini

La Carta di Montecatini La Carta di Montecatini Le origini e le ragioni della Carta di Montecatini La Carta di Montecatini è il frutto del lavoro del secondo Campus che si è svolto nella città termale dal 27 al 29 ottobre 2005.

Dettagli

MANIFESTO DEGLI STUDI

MANIFESTO DEGLI STUDI UFFICIO ALTA FORMAZIONE ED ESAMI DI STATO MANIFESTO DEGLI STUDI MASTER DI II LIVELLO con modalità didattica multimediale, integrata e a distanza MANAGEMENT E DIRIGENZA NELLA SCUOLA (istituito ai sensi

Dettagli

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL MANAGER DI IMPRESE DI RECUPERO CREDITI

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL MANAGER DI IMPRESE DI RECUPERO CREDITI Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: corsi@cepas.it Sito internet: www.cepas.eu sigla: SH66 Pag. 1 di 7 SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL

Dettagli

9 Forum Risk Management in Sanità. Progetto e Health. Arezzo, 27 novembre 2014

9 Forum Risk Management in Sanità. Progetto e Health. Arezzo, 27 novembre 2014 9 Forum Risk Management in Sanità Tavolo interassociativo Assinform Progetto e Health Arezzo, 27 novembre 2014 1 Megatrend di mercato per una Sanità digitale Cloud Social Mobile health Big data IoT Fonte:

Dettagli

La definizione L approccio

La definizione L approccio I BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI (BES) La definizione Con la sigla BES si fa riferimento ai Bisogni Educativi Speciali portati da tutti quegli alunni che presentano difficoltà richiedenti interventi individualizzati

Dettagli

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA Presentazione SOFTLAB

Dettagli

LA FORMAZIONE PER LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE FINANZIATA DAL FONDO SOCIALE EUROPEO 1

LA FORMAZIONE PER LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE FINANZIATA DAL FONDO SOCIALE EUROPEO 1 LA FORMAZIONE PER LA PA FINANZIATA DAL FSE PARTE II - CAPITOLO 2 LA FORMAZIONE PER LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE FINANZIATA DAL FONDO SOCIALE EUROPEO 1 LA PROGRAMMAZIONE DELLE REGIONI E DELLE PROVINCE AUTONOME

Dettagli

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche COMUNE di ORISTANO Provincia di Oristano Assessorato ai Servizi Sociali Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche Approvato con Delibera di C.C. n. 38 del 20.05.2014 1 INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI

Dettagli

VERSO UN SISTEMA NAZIONALE INFEA COME INTEGRAZIONE DEI SISTEMI A SCALA REGIONALE

VERSO UN SISTEMA NAZIONALE INFEA COME INTEGRAZIONE DEI SISTEMI A SCALA REGIONALE LINEE DI INDIRIZZO PER UNA NUOVA PROGRAMMAZIONE CONCERTATA TRA LO STATO, LE REGIONI E LE PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO IN MATERIA IN.F.E.A. (INFORMAZIONE-FORMAZIONE-EDUCAZIONE AMBIENTALE) VERSO

Dettagli

COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE

COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE Modello 730 precompilato e fatturazione elettronica Roma, 11 marzo 2015 2 PREMESSA Signori

Dettagli

PROTOCOLLO DI INTESA TRA

PROTOCOLLO DI INTESA TRA PROTOCOLLO DI INTESA TRA L Associazione Fare Ambiente, Movimento Ecologista Europeo, già riconosciuta con Decreto del Ministro dell Ambiente, della Tutela del Territorio e del Mare del 27 febbraio 2009,

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA PER LO SVILUPPO DELLA FOOD POLICY DEL COMUNE DI MILANO

PROTOCOLLO D INTESA PER LO SVILUPPO DELLA FOOD POLICY DEL COMUNE DI MILANO PROTOCOLLO D INTESA Comune di Milano Settore Gabinetto del Sindaco Fondazione Cariplo PER LO SVILUPPO DELLA FOOD POLICY DEL COMUNE DI MILANO Milano,.. Giugno 2014 2 Il Comune di Milano, con sede in Milano,

Dettagli

CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM

CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM 1. Introduzione 2. Pianificazione dell attività formativa ECM 3. Criteri per l assegnazione dei crediti nelle diverse tipologie di formazione ECM

Dettagli

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 201/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Art. 1 - Attivazione e scopo del Master 1 E' attivato per l'a.a. 201/2015 presso l'università

Dettagli

Dichiarazione Popolazione e cultura

Dichiarazione Popolazione e cultura IX/11/1 Dichiarazione Popolazione e cultura I Ministri delle Parti contraenti della Convenzione delle Alpi attribuiscono agli aspetti socio economici e socio culturali indicati all art 2, comma 2, lettera

Dettagli

Tre Ires e tre progetti comuni

Tre Ires e tre progetti comuni IRESQUARE N.7 Tre Ires e tre progetti comuni Elaborazione: indagine tra i lavori cognitivi in Italia I distretti industriali e lo sviluppo locale I Servizi Pubblici Locali in -Romagna, Toscana e Veneto

Dettagli

L 8 maggio 2002 il Ministero

L 8 maggio 2002 il Ministero > > > > > Prima strategia: ascoltare le esigenze degli utenti, semplificare il linguaggio e la navigazione del sito. Seconda: sviluppare al nostro interno le competenze e le tecnologie per gestire in proprio

Dettagli

2. Infrastruttura e sicurezza (Equivalente al Pillar 2-3 e 4 della Ade)

2. Infrastruttura e sicurezza (Equivalente al Pillar 2-3 e 4 della Ade) AGENDA DIGITALE ITALIANA 1. Struttura dell Agenda Italia, confronto con quella Europea La cabina di regia parte con il piede sbagliato poiché ridisegna l Agenda Europea modificandone l organizzazione e

Dettagli

Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE

Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE Lo scorso 8 febbraio nella sede del Comitato Consultivo, il Direttore Generale dell Azienda "Policlinico-Vittorio Emanuele", Armando Giacalone, il Direttore

Dettagli

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015 THE FUND RAISING SCHOOL Calendario Corsi 2015 www.fundraisingschool.it LA PRIMA SCUOLA ITALIANA DI RACCOLTA FONDI Nata nel 1999 The Fund Raising School è la prima scuola di formazione italiana dedicata

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

CIRCOLARE N. 1/E. Roma, 9 febbraio 2015

CIRCOLARE N. 1/E. Roma, 9 febbraio 2015 CIRCOLARE N. 1/E Direzione Centrale Normativa Roma, 9 febbraio 2015 OGGETTO: IVA. Ambito soggettivo di applicazione del meccanismo della scissione dei pagamenti Articolo 1, comma 629, lettera b), della

Dettagli

Sviluppo di Excel base in Farmacia applicato al monitoraggio dei consumi di materiali sanitari

Sviluppo di Excel base in Farmacia applicato al monitoraggio dei consumi di materiali sanitari Sistema Regionale ECM Pagina 1 di 7 1 Sviluppo di Excel base in Farmacia applicato al monitoraggio dei consumi di materiali sanitari 1. Presentazione: L evento, destinato alle figure professionali di Tecnici

Dettagli

Disturbi dell Apprendimento

Disturbi dell Apprendimento Master in Disturbi dell Apprendimento in collaborazione con IPS nelle sedi di MILANO ROMA PADOVA BARI CAGLIARI CATANIA RAGUSA Questo modulo d iscrizione, unitamente alla fotocopia della ricevuta del versamento

Dettagli

Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili

Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili TITOLO I - PRINCIPI GENERALI Art. 1 Oggetto e ambito di applicazione Art. 2 Principi normativi Art. 3 Finalità Art. 4 Destinatari degli interventi

Dettagli

I Professionisti della digitalizzazione documentale

I Professionisti della digitalizzazione documentale CON IL PATROCINIO DI PROGRAMMA MASTER COURSE ANORC MILANO, dal 3 al 26 NOVEMBRE 2015 Hotel degli Arcimboldi (Viale Sarca, n. 336) I Professionisti della digitalizzazione documentale Guida formativa per

Dettagli

Supervisori che imparano dagli studenti

Supervisori che imparano dagli studenti Supervisori che imparano dagli studenti di Angela Rosignoli Questa relazione tratta il tema della supervisione, la supervisione offerta dagli assistenti sociali agli studenti che frequentano i corsi di

Dettagli

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris BANDO II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris Spiegami i diritti dell uomo: diritto all Educazione, diritto

Dettagli

Il comune non può costituire una fondazione per ricerca di finanziamenti

Il comune non può costituire una fondazione per ricerca di finanziamenti ........ Reperimento risorse per interventi in ambito culturale e sociale Il comune non può costituire una fondazione per ricerca di finanziamenti di Federica Caponi Consulente di enti locali... Non è

Dettagli

Master 2009. Executive Master PMI e Competitività. Sviluppo, Internazionalizzazione, Transizione generazionale delle Piccole e Medie Imprese

Master 2009. Executive Master PMI e Competitività. Sviluppo, Internazionalizzazione, Transizione generazionale delle Piccole e Medie Imprese Master 2009 Executive Master PMI e Competitività Sviluppo, Internazionalizzazione, Transizione generazionale delle Piccole e Medie Imprese Master Universitario di primo livello, III edizione Marzo 2009

Dettagli

Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento per gli affari giuridici e legislativi

Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento per gli affari giuridici e legislativi Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento per gli affari giuridici e legislativi La Regione Puglia nel percorso del POAT DAGL Laboratori e sperimentazioni per il miglioramento della qualità della

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT IT PROCESS EXPERT 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALEPER LA TRASPARENZA E INTEGRITÀ 2013 / 2014 / 2015

PROGRAMMA TRIENNALEPER LA TRASPARENZA E INTEGRITÀ 2013 / 2014 / 2015 Istituto Comprensivo Statale Scuola dell Infanzia, Primaria e Secondaria di I Grado Piazzale della Civiltà Tel. 0828/941197 fax. 0828/941197 84069 ROCCADASPIDE (Salerno) C.M. SAIC8AH00L Email-dirdirocca@tiscali.it

Dettagli

1. QUAL È LO SCOPO DI QUESTO MODULO?

1. QUAL È LO SCOPO DI QUESTO MODULO? Percorso B. Modulo 4 Ambienti di Apprendimento e TIC Guida sintetica agli Elementi Essenziali e Approfondimenti (di Antonio Ecca), e slide per i formatori. A cura di Alberto Pian (alberto.pian@fastwebnet.it)

Dettagli

La sostenibilità dello sviluppo turistico: il caso delle Dolomiti patrimonio naturale dell Unesco

La sostenibilità dello sviluppo turistico: il caso delle Dolomiti patrimonio naturale dell Unesco n. 2-2011 La sostenibilità dello sviluppo turistico: il caso delle Dolomiti patrimonio naturale dell Unesco Mariangela Franch, Umberto Martini, Maria Della Lucia Sommario: 1. Premessa - 2. L approccio

Dettagli

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome SCALA UMBERTO Nazionalità Italiana Data di nascita 28/02/1956 ESPERIENZA LAVORATIVA ATTUALE Dal 01-05-2003 a tutt oggi Indirizzo sede

Dettagli

qf/lf7/ca~/,1n,lib/f7/c E/;~jk//,1f7 é'~("c7a,i/o d'ej/)'e/%~owp,~n/,i(a/;,'/,i('

qf/lf7/ca~/,1n,lib/f7/c E/;~jk//,1f7 é'~(c7a,i/o d'ej/)'e/%~owp,~n/,i(a/;,'/,i(' qf/lf7/ca~/,1n,lib/f7/c E/;~jk//,1f7 é'~("c7a,i/o d'ej/)'e/%~owp,~n/,i(a/;,'/,i('!11~",fi:j:/lé'i7(?:/l(?/u~/(v,',f7t:{(jn~/lrt//lé':/iu kyjlf?jtf..ét:'é' h l/m f /tf7.. ~t:;'j/i'é' (~/;àk//lrt /IUXr(;/lrT~

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 X Edizione MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI In collaborazione con Federazione Relazioni Pubbliche Italiana DIRETTORE: Prof. Gennaro Iasevoli

Dettagli

Informazioni personali

Informazioni personali Informazioni personali Nome e cognome Alessandro Melchionna Laurea Scienze Statistiche Presetaie Le mie esperienze professionali e le competenze acquisite gravitano in diversi domini, quali quello del

Dettagli

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT edizione 2015 Foto di Benedetta Pitscheider Se il tuo futuro è lo spettacolo, il tuo presente è il Master in Performing Arts Management in collaborazione con OSMOSI

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di

Dettagli

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse Le ragioni della

Dettagli

studio dei titolari di protezione internazionale

studio dei titolari di protezione internazionale Il riconoscimento dei titoli di studio dei titolari di protezione internazionale IL RICONOSCIMENTO DEI TITOLI DI STUDIO LA NORMATIVA L art 170 del RD 1592 del 3/ 31/08/33 /33di approvazione del Testo Unico

Dettagli

CONFERENZA STATO-REGIONI SEDUTA DEL 15 GENNAIO 2004

CONFERENZA STATO-REGIONI SEDUTA DEL 15 GENNAIO 2004 Repertorio Atti n. 1901 del 15 gennaio 2004 CONFERENZA STATO-REGIONI SEDUTA DEL 15 GENNAIO 2004 Oggetto: Accordo tra il Ministro dell istruzione, dell università e della ricerca, il Ministro del lavoro

Dettagli

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School.

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. Avviso 2014C-01 del 30/12/2014 Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. La Fondazione Bologna University Business School (d ora in poi

Dettagli

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A.

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. 2011/2012 Art. 1 Oggetto del bando 1. L Università degli Studi di Siena

Dettagli

Concorso Sulle vie dell Europa / On the routes of Europe

Concorso Sulle vie dell Europa / On the routes of Europe Concorso Sulle vie dell Europa / On the routes of Europe Anno Scolastico 2013-2014 PERSONE IN CAMMINO OLTRE LE FRONTIERE PER RICONQUISTARE IL FUTURO Premessa Il Concorso Sulle vie dell Europa è promosso

Dettagli

Norme varie relative al Nucleo di Valutazione e alle sue funzioni

Norme varie relative al Nucleo di Valutazione e alle sue funzioni Norme varie relative al Nucleo di Valutazione e alle sue funzioni! Statuto del Politecnico di Torino TITOLO 2 - ORGANI DI GOVERNO DEL POLITECNICO Art. 2.3 - Senato Accademico 1. Il Senato Accademico è

Dettagli

Regolamento per la formazione continua degli Assistenti Sociali

Regolamento per la formazione continua degli Assistenti Sociali Regolamento per la formazione continua degli Assistenti Sociali Approvato nella seduta di Consiglio del 10 gennaio 2014 Del.01/2014 IL CONSIGLIO NAZIONALE DELL ORDINE DEGLI ASSISTENTI SOCIALI CONSIDERATO

Dettagli

V I V E R E L ' E C C E L L E N Z A

V I V E R E L ' E C C E L L E N Z A VIVERE L'ECCELLENZA L'ECCELLENZA PLURIMA Le domande, come le risposte, cambiano. Gli obiettivi restano, quelli dell eccellenza. 1995-2015 Venti anni di successi dal primo contratto sottoscritto con l Istituto

Dettagli

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio Croce Rossa Italiana Campagna Soci Ordinari CAMPAGNA SOCI ORDINARI Pagina 1 di 12 SOMMARIO 1. Premessa... 3 2. Quali sono gli obiettivi della Campagna Soci Ordinari... 4 3. Cosa vuol dire essere Soci Ordinari

Dettagli

G.U. 11 luglio 2002, n. 161 IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI

G.U. 11 luglio 2002, n. 161 IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI Direttiva del Presidente del Consiglio dei Ministri 30 maggio 2002 Conoscenza e uso del dominio internet ".gov.it" e l'efficace interazione del portale nazionale "italia.gov.it" con le IL PRESIDENTE DEL

Dettagli

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1 Nutrire il pianeta: qual è il contributo delle tecnologie, e in particolare di quelle meccaniche, elettroniche, digitali realizzate in Emilia-Romagna? Idee per un progetto di ricerca economica sui sistemi

Dettagli

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Master in 2013 10a edizione 18 febbraio 2013 MANAGEMENT internazionale Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Durata

Dettagli

CHE FINE HA FATTO IL FEDERALISMO IN SANITÀ? E CHI SE NE STA OCCUPANDO? Fabio Pammolli (Direttore CeRM)

CHE FINE HA FATTO IL FEDERALISMO IN SANITÀ? E CHI SE NE STA OCCUPANDO? Fabio Pammolli (Direttore CeRM) Fabio Pammolli (Direttore CeRM) CHE FINE HA FATTO IL FEDERALISMO IN SANITÀ? E CHI SE NE STA OCCUPANDO? 1 CeRM Competitività, Regole, Mercati Dopo anni di dibattito e anche qualche tentativo non riuscito,

Dettagli

La valutazione della ricerca nell area dell Economia Aziendale. Alcune proposte.

La valutazione della ricerca nell area dell Economia Aziendale. Alcune proposte. 1. Premessa. La valutazione della ricerca nell area dell Economia Aziendale. Alcune proposte. La comunità dei docenti e ricercatori dell area di Economia Aziendale, rappresentata dalle società scientifiche

Dettagli

CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO

CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO PRINCIPI FONDANTI 1. Volontario è la persona che, adempiuti i doveri di ogni cittadino, mette a disposizione il proprio tempo e le proprie capacità per gli altri, per

Dettagli

CORSO UNIVERSITARIO DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE IN SERVIZI PUBBLICI DIPARTIMENTO DI DIRITTO ECONOMIA E CULTURE. Anno accademico 2013-2014

CORSO UNIVERSITARIO DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE IN SERVIZI PUBBLICI DIPARTIMENTO DI DIRITTO ECONOMIA E CULTURE. Anno accademico 2013-2014 CORSO UNIVERSITARIO DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE IN SERVIZI PUBBLICI DIPARTIMENTO DI DIRITTO ECONOMIA E CULTURE Anno accademico 2013-2014 Como - Varese, 15 febbraio 2014 DESCRIZIONE DELLA PROPOSTA DI

Dettagli

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA Art. 1 Finalità e compiti del Dipartimento ad attività integrata (DAI) di Medicina Interna

Dettagli

PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO

PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO Settore di intervento: Assistenza agli anziani Sede di attuazione del Benevento 1- VIA DEI LONGOBARDI 9 progetto: Numero di volontari richiesti: 4 Attività di

Dettagli

REGOLAMENTO UFFICIO RELAZIONI CON IL PUBBLICO

REGOLAMENTO UFFICIO RELAZIONI CON IL PUBBLICO 1 ' UFFICIO GENERALE DELLE RISORSE, ORGANIZZAZIONE E BILANCIO Ufficio X ex DGPOB Ufficio relazioni con il pubblico e Centro di documentazione REGOLAMENTO UFFICIO RELAZIONI CON IL PUBBLICO SOMMARIO CAPO

Dettagli

Anche se non è ancora stato definito nei dettagli il testo della nuova legge, il lungo lavorìo di preparazione ha fatto condensare alcune idee-guida

Anche se non è ancora stato definito nei dettagli il testo della nuova legge, il lungo lavorìo di preparazione ha fatto condensare alcune idee-guida Anche se non è ancora stato definito nei dettagli il testo della nuova legge, il lungo lavorìo di preparazione ha fatto condensare alcune idee-guida Anche la legge sulla riqualificazione urbana è un tassello

Dettagli

MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE -

MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE - UNIVERSITÀ TELEMATICA LEONARDO DA VINCI A.A 2012/2013 MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE - Direttore Prof. Massimo Sargiacomo Università G. d Annunzio

Dettagli

Trieste, 25 ottobre 2006

Trieste, 25 ottobre 2006 Trieste, 25 ottobre 2006 PRESENTAZIONE DEL BILANCIO DI SOSTENIBILITÀ 2005 DEL GRUPPO GENERALI AGLI STUDENTI DELL UNIVERSITA DI TRIESTE INTERVENTO DELL AMMINISTRATORE DELEGATO GIOVANNI PERISSINOTTO Vorrei

Dettagli

INNO-TAL Talenti per l innovazione globale e la professionalizzazione

INNO-TAL Talenti per l innovazione globale e la professionalizzazione INNO-TAL Talenti per l innovazione globale e la professionalizzazione Bando Fondazione Cariplo Promuovere la Formazione di Capitale Umano di Eccellenza 2012-2014 soggetti coinvolti Libera Università di

Dettagli

CIO S.p.A. Ottici optometristi selezionati REGOLAMENTO DEL CLUB

CIO S.p.A. Ottici optometristi selezionati REGOLAMENTO DEL CLUB TITOLO I: IL CLUB DEI MIGLIORI NEGOZI DI OTTICA IN ITALIA. Il Club dei migliori negozi di ottica in Italia è costituito dall insieme delle imprese operanti nel campo del commercio dell ottica selezionate

Dettagli