Principali Norme ISO e UNI di interesse biblioteconomico. Norme ISO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Principali Norme ISO e UNI di interesse biblioteconomico. Norme ISO"

Transcript

1 Principali Norme ISO e UNI di interesse biblioteconomico Norme ISO ISO Information and Documentation Rules for the abbreviations of the title words and title of pubblication. Regole per le abbreviazioni delle parole e i titoli delle pubblicazioni. ISO Documentation Presentation of periodicals. Linee guida per la presentazione dei periodici che ne faciliti la loro consultazione. ISO 214:1976 Documentation Abstract for publications and documentation. Linee guida per la presentazione degli abstract nelle pubblicazioni e nei documenti. Revisione della Raccomandazione ISO R di cui costituisce una revisione tecnica. ISO 215:1986 Documentation Presentation of contributions to periodicals and other serials. Linee guida per la presentazione degli articoli nei periodici e nelle altre pubblicazioni periodiche. Sostituzione della Raccomandazione ISO R ISO 639-1:2002 Codes for the representation of names of languages Part. 2: Alpha-2 code. ISO 639-4:2010 Codes for the representation of names of languages -- Part 4: General principles of coding of the representation of names of languages and related entities, and application guidelines. ISO 639-6:2009 Codes for the representation of names of languages -- Part 6: Alpha-4 code for comprehensive coverage of language variants. ISO 690:2010 Documentation Bibliographic references Content, form and structure. Linee guida per la citazione bibliografica di libri e articoli. ISO 832:1994 Information and documentation Bibliographic description and references Rules for the abbreviations of bibliographic terms. Linee guida per le abbreviazioni di singole parole più comunemente usate nel campo bibliografico. Sostituisce la prima edizione del ISO 999:1996 Information and documentation -- Guidelines for the content, organization and presentation of indexes. Linee guida per la redazione degli indici delle pubblicazioni. ISO 1086:1991 Information and documentation Title-leaves of a book. Linee guida per le informazioni che devono essere riportate sul frontespizio. Sostituisce la prima edizione del ISO /Cor2:2011 Document management - Electronic document file format for long term preservation. Norma per la gestione dei documenti elettronici e per una loro conservazione a lungo termine. ISO 2108:2005 Information and documentation International standard book number (ISBN). Definizione dello standard per l ISBN. ISO 2145:1978 Documentation Numbering of divisions and subdivisions in written documents. Linee guida per la numerazione delle parti dei testi a stampa e manoscritti. ISO 2384:1977 Documentation Presentation of translation. Linee guida per la presentazione delle traduzioni. ISO 3297:2007 Information and documentation International standard serial number (ISSN).

2 Linee guida per l uso dell ISSN. ISO 5122:1979 Documentation Abstract sheets in serial publications. Linee guida per la redazione e presentazione degli abstract nelle pubblicazioni periodiche. ISO 5127:2001 Information and documentation - Vocabulary. ISO 7144:1986 Documentation Presentation of theses and similar documents. Linee guida per la presentazione delle tesi e di documenti similari. ISO 9707:2008 Information and documentation -- Statistics on the production and distribution of books, newspapers, periodicals and electronic publications. La norma è la versione ufficiale della norma europea EN ISO 9707 (edizione dicembre 2004) in lingua inglese. Questa norma ha lo status di norma nazionale. ISO 10957:2009 Information and documentation International standard music number (ISMN). Linee guida per l uso dell ISMN ISO 11799:2003 Information and documentation Document storage requirements for archived and library materials. Linee guida per la conservazione del materiale nelle biblioteche e negli archivi. ISO 11800:98 Information and documentation Requirements for binding materials and methods used in the manufacture of books. Requisiti tecnici per la realizzazione delle legature e procedure per la loro realizzazione. ISO 14416:2003 Information and documentation requirements for binding of books, periodicals, serials and other documents for archives and library use Methods and materials. Linee guida per le tecniche di realizzazione e ii materiale da impiegare nella rilegatura di libri, periodici, ecc. ISO 14721:2012 Space data and information transfer systems -- Open archival information system (OAIS) -- Reference model Standard per il modello di archiviazione OAIS. ISO 15836:2009. Information and documentation - The Dublin Core metadata element set. Linee guida per la descrizione delle risorse tra domini, noto come il Dublin Core Metadata Element Set. ISO : 2001 Information and documentation -Records management -Part 1: General ISO : 2001 Information and documentation -Records management - Part 2: Guidelines ISO 30300:2011 Information and documentation -Management systems for records -- Fundamentals and vocabulary Questa norma definisce i termini e le definizioni applicabili ai sistemi di gestione per i record (MSR) preparati da ISO / TC 46/SC 11. ISO 30301:2011 Information and documentation -Management systems for records -- Requirements Specifica i requisiti che devono essere soddisfatte da un sistema di gestione delle registrazioni.

3 Norme UNI UNI ISO 4:2011 Informazione e documentazione - Regole per l abbreviazione delle parole del titolo e dei titoli delle pubblicazioni. Linee guida per l abbreviazione dei titoli di seriali e, se applicabile, dei documenti non seriali, nelle lingue che utilizzano gli alfabeti latino, cirillico e greco. UNI EN ISO 216:2008 Carte per scrivere e alcune categorie di carte stampate - Formati finiti - Serie A e B e indicazioni della direzione/senso/verso macchina. Versione ufficiale in lingua inglese della norma europea EN ISO 216 (edizione settembre 2007). La norma fornisce le linee guida per i formati finiti delle carte per scrivere e di alcune categorie di carte stampate. Si applica ai formati finiti della carta per usi amministrativi, commerciali e tecnici e ad alcune categorie di carte stampate, come per esempio formulari, cataloghi, ecc. Non si applica necessariamente alle carte per giornali, per edizioni, per affissi pubblicitari e per usi particolari. UNI ISO 832:2011 Informazione e documentazione - Descrizione e citazione bibliografica - Regole per l abbreviazione dei termini bibliografici. Linee guida per l abbreviazione delle parole e delle combinazioni di parole che comunemente si presentano all interno di descrizioni e citazioni bibliografiche nelle lingue che utilizzano gli alfabeti latino, cirillico e greco. UNI ISO 999:2005 Informazione e documentazione - Guida per il contenuto, l organizzazione e la presentazione degli indici. Linee guida per il contenuto, l organizzazione e la presentazione degli indici. UNI-ISO :2005 Lavori terminologici - Vocabolario - Parte 1: Teoria e applicazione. La norma stabilisce il vocabolario fondamentale per la teoria e la pratica dell'attività terminologica. Non comprende il vocabolario relativo alle applicazioni informatiche dell'attività terminologica, che è contemplato dalla norma UNI ISO UNI ISO 2108:2007 Informazione e documentazione - Sistema internazionale unificato per la numerazione dei libri (ISBN). UNI EN ISO 2789:2004 Informazione e documentazione - Statistiche internazionali per le biblioteche. Questa norma è la versione ufficiale in lingua inglese della norma europea EN ISO 2789 (edizione febbraio 2003) che tiene conto delle correzioni introdotte il 12 marzo La norma costituisce una guida per la comunità bibliotecaria sulle modalità di rilevamento delle statistiche. UNI ISO 3297:2010 Informazione e documentazione - Sistema internazionale unificato per la numerazione delle pubblicazioni in serie (ISSN). UNI ISO 3901:2011 Informazione e documentazione - Codice internazionale unificato per le registrazioni (ISRC). UNI 5041:96 Correzione delle bozze di stampa. Linee guida per la correzione delle bozze. UNI 5787:66 + A1:1994 Abbreviazioni dei titoli dei periodici. Linee guida per la citazione abbreviata dei titoli dei periodici. UNI ISO 5963:1989 Documentazione. Metodi per l analisi dei documenti, la determinazione del loro soggetto e la selezione dei termini di indicizzazione. Versione in lingua italiana della norma ISO 5963 (edizione dic. 1985), adottata senza varianti. Descrive le procedure raccomandate per l analisi dei documenti, la determinazione dei loro contenuti e la scelta dei termini di indicizzazione appropriati. UNI 6435:1994 Macchine da stampa. Classificazione, termini e definizioni.

4 Linee guida per la classificazione e la terminologia delle macchine da stampa. Non è applicabile alle macchine nelle quali prevalgono funzioni diverse dall operazione di stampa, per esempio le macchine da imballaggio munite di unita di stampa. Prospetto con termini e definizioni. UNI 6812:1971 Inchiostri da stampa. Serie europea di inchiostri primari per tipografia. Linee guida per le caratteristiche colorimetriche di una serie di inchiostri destinati alla stampa tipografica in tricromia e quadricromia, secondo la successione di stampa specificata. UNI 7053:72 + A1:1994 Documentazione e riproduzione documentaria. Riassunti. Linee guida per la compilazione degli abstract degli articoli di periodici. UNI 7290:1994 Procedimenti grafici. Termini e definizioni. Terminologia e definizioni riguardanti i procedimenti grafici di stampa. UNI 8445:1983 Legatoria. Termini e definizioni. Elenco dei termini (in ordine alfabetico) e delle relative definizioni. Appendice: successione delle operazioni di legatoria. UNI 9123:1988 Caratteristiche principali di un carattere. Scheda tipologica. Linee guida delle caratteristiche principali di un carattere al fine di normalizzare una scheda tipologica che ne sintetizzi le specifiche essenziali. Si applica a tutti i tipi di carattere ottenuti mediante qualsiasi sistema di composizione, di stampa e di comunicazione multimediale (terminale video, telematica, ecc.). UNI 9306:1988 Titoli sul dorso dei libri e di altre pubblicazioni. Linee guida per la stampa del titolo sul dorso del libro. UNI EN ISO 9706:2000 Informazione e documentazione Carta per documenti Requisiti per la permanenza. Linee guida per l analisi dei requisiti della carta a lunga conservazione destinata a essere utilizzata per i documenti. La norma non si applica alle carte non stampate. È completata dalla UNI UNI 9870:1991 Tecnologia grafica. Confezioni di stampati editoriali. Prescrizioni generali. Linee guida per relative al confezionamento degli stampati. Si applica nella progettazione e impostazione degli stampati editoriali, indicando le fasi operative del lavoro, dalla preparazione della forma, all esecuzione della stampa e alla confezione. UNI 9871:1991 Tecnologia grafica. Impostazione degli stampati editoriali in relazione alla confezione. Linee guida per le operazioni da eseguire per una corretta impostazione dello stampato. Si applica nella fase di progettazione e impostazione degli stampati editoriali in relazione alla confezione. UNI 9877:1991 Tecnologia grafica. Caratteri tipografici. Terminologia e classificazione morfologica. Linee guida per la classificazione morfologica con scopi prevalentemente pratici e non preclude l utilizzo di altre classificazioni speciali. UNI 9879:1991 Tecnologia grafica. Tipometria. Correlazione tra misurazioni dattilografiche e tipografiche. Linee guida per la correlazione delle misure dattilografiche e tipografiche con le misure espresse nel sistema metrico decimale e in pollici. Si applica ai sistemi di fotocomposizione, dattilocomposizione, caratteri trasferibili, editoria elettronica personale (EEP) detta anche desktop publishing (DTP), per i caratteri ottenuti con tutti i sistemi di composizione e con ogni strumento di comunicazione multimediale. Sono indicati i metodi di misurazioni applicati ai sistemi di composizione più diffusi. UNI ISO 10324:2011 Informazione e documentazione - Registrazioni del posseduto bibliografico - Livello sommario. UNI 10332:2003 Documentazione e informazione Carta per documenti Requisiti per la massima permanenza e durabilità. Linee guida per la carta destinata a essere conservata per lunghi periodici in archivi e biblioteche. Completa la norma UNI EN ISO UNI 10586:1997. Documentazione Condizioni climatiche per gli ambienti di conservazione di documenti grafici e caratteristiche degli alloggiamenti.

5 Linee guida con le specifiche tecniche termoigrometriche e illuminotecniche per la conservazione nei magazzini librari. UNI 10829:1999. Beni di interesse storico e artistico - Condizioni ambientali di conservazione Misurazione e analisi. Linee guida per la rilevazione dei parametri ambientali di conservazione. UNI ISO 10957:2011 Informazione e documentazione - Sistema internazionale unificato per la musica (ISMN). UNI 11386:2010 Supporto all'interoperabilità nella conservazione e nel recupero degli oggetti digitali. Questa norma definisce la struttura dell'insieme di dati a supporto del processo di conservazione del digitale. In particolare, precisa e integra alcune disposizioni contenute nella Deliberazione CNIPA 19 febbraio 2004, n. 11, individuando gli elementi informativi necessari alla creazione dell'indice di conservazione (il cosiddetto file di chiusura) e descrivendone sia la semantica sia l'articolazione per mezzo del linguaggio formale XML. UNI ISO 11798:2011 Informazione e documentazione - Persistenza e durevolezza della scrittura, della stampa e della riproduzione su carta - Requisiti e metodi di prova. Linee guida per i requisiti e i metodi di prova per la valutazione della stabilita dei segni/immagini. Alcune proprietà di un segno/immagine, per esempio la resistenza all usura, dipendono dalla combinazione della composizione fisica, del segno/immagine e della carta. UNI ISO :2011 Informazione e documentazione - Sistema internazionale unificato per le opere audiovisive (ISAN) - Parte 1: Identificatore di opera audiovisiva. UNI ISO :2011 Informazione e documentazione - Sistema internazionale unificato per le opere audiovisive (ISAN) - Parte 2: Identificatore di versione. UNI ISO 15707:2011 Informazione e documentazione - Codice internazionale unificato per le opere musicali (ISWC). UNI EN 15757:2010 Conservazione dei Beni Culturali - Specifiche concernenti la temperatura e l'umidità relativa per limitare i danni meccanici causati dal clima ai materiali organici igroscopici. UNI ISO 21047:2011 Informazione e documentazione - Codice internazionale unificato per le opere testuali (ISTC).

MANUALE DI CONSERVAZIONE. Allegato 1 Normativa e Standard di riferimento

MANUALE DI CONSERVAZIONE. Allegato 1 Normativa e Standard di riferimento MANUALE DI CONSERVAZIONE Allegato 1 Normativa e Standard di riferimento Data 09-10-2014 Codice documento Allegato 1 al Manuale di Conservazione: Normativa e Standard di riferimento Versione 1.0 Il presente

Dettagli

La terminologia e le norme di standardizzazione ISO, UNI e AFNOR

La terminologia e le norme di standardizzazione ISO, UNI e AFNOR ISABELLA FLORIO isabella.florio@iliesi.cnr.it Iliesi CNR XX Ass.I.Term La terminologia e le norme di standardizzazione ISO, UNI e AFNOR Ass.I.Term. 28 e 29 maggio 2010 Struttura 2 Obiettivo del lavoro

Dettagli

Introduzione ai lavori del Gruppo di studio sui metadati descrittivi. Cristina Magliano

Introduzione ai lavori del Gruppo di studio sui metadati descrittivi. Cristina Magliano Introduzione ai lavori del Gruppo di studio sui metadati descrittivi Cristina Magliano Il Gruppo di lavoro sui metadati descrittivi ha iniziato l attività partendo dall'analisi del primo standard di metadati

Dettagli

Testo tratto da S. PIGLIAPOCO

Testo tratto da S. PIGLIAPOCO Testo tratto da S. PIGLIAPOCO, La memoria digitale delle amministrazioni pubbliche. Requisiti, metodi e sistemi per la produzione, archiviazione e conservazione dei documenti informatici, Santarcangelo

Dettagli

Il modello OAIS SILVIO SALZA. Università degli Studi di Roma La Sapienza CINI- Consorzio Interuniversitario Nazionale per l Informatica

Il modello OAIS SILVIO SALZA. Università degli Studi di Roma La Sapienza CINI- Consorzio Interuniversitario Nazionale per l Informatica CENTRO DI ECCELLENZA ITALIANO SULLA CONSERVAZIONE DIGITALE Il modello OAIS SILVIO SALZA Università degli Studi di Roma La Sapienza CINI- Consorzio Interuniversitario Nazionale per l Informatica salza@dis.uniroma1.it

Dettagli

RICERCA DELL INFORMAZIONE

RICERCA DELL INFORMAZIONE RICERCA DELL INFORMAZIONE DOCUMENTO documento (risorsa informativa) = supporto + contenuto analogico o digitale locale o remoto (accessibile in rete) testuale, grafico, multimediale DOCUMENTO risorsa continuativa

Dettagli

Regole italiane di catalogazione

Regole italiane di catalogazione Regole italiane di catalogazione (REICAT) BOZZA COMPLESSIVA Versione riveduta e aggiornata Gennaio 2009 Sommario 0. INTRODUZIONE... 14 0.1. Oggetto delle norme... 14 0.1.1. Scopo e struttura delle norme...

Dettagli

Modello OAIS. Modello di riferimento. Il Modello. Prof.ssa E. Gentile a.a. 2011-2012. Un modello di riferimento dovrebbe descrivere:

Modello OAIS. Modello di riferimento. Il Modello. Prof.ssa E. Gentile a.a. 2011-2012. Un modello di riferimento dovrebbe descrivere: Modello OAIS Prof.ssa E. Gentile a.a. 2011-2012 Prof.ssa E. Gentile Progettazione e Produzione di Contenuti Digitali 1 Modello di riferimento Un modello di riferimento dovrebbe descrivere: le componenti

Dettagli

1 Esemplificazioni estratte dal documento di lavoro di mappatura tra metadati, formati bibliografici e standard

1 Esemplificazioni estratte dal documento di lavoro di mappatura tra metadati, formati bibliografici e standard Metadati Descrittivi Verso un modello di mappatura tra metadati, formati bibliografici e standard catalografici nei settori dei beni culturali Elementi title e type 1 1 Esemplificazioni estratte dal documento

Dettagli

La nuova era della conservazione digitale

La nuova era della conservazione digitale La nuova era della conservazione digitale L informatica sta mutando le modalità di produzione, gestione, archiviazione e conservazione dei documenti sia nella Pubblica Amministrazione che nelle aziende

Dettagli

DIGITALE. Roma, 3 aprile 2007

DIGITALE. Roma, 3 aprile 2007 METADATI E CONSERVAZIONE DIGITALE Roma, 3 aprile 2007 Maria Guercio, Università di Urbino IL MONDO VOLATILE DEI METADATI Gli sviluppi degli ultimi anni sono caratterizzati da una proliferazione e continua

Dettagli

ISTITUTO CENTRALE PER IL CATALOGO UNICO DELLE BIBLIOTECHE ITALIANE E PER LE INFORMAZIONI BIBLIOGRAFICHE (ICCU)

ISTITUTO CENTRALE PER IL CATALOGO UNICO DELLE BIBLIOTECHE ITALIANE E PER LE INFORMAZIONI BIBLIOGRAFICHE (ICCU) ISTITUTO CENTRALE PER IL CATALOGO UNICO DELLE BIBLIOTECHE ITALIANE E PER LE INFORMAZIONI BIBLIOGRAFICHE (ICCU) DICHIARAZIONE DI PRINCIPI INTERNAZIONALI DI CATALOGAZIONE Bozza approvata dal Primo Incontro

Dettagli

Tracce di approfondimento per il capitolo 6 La ricerca di informazioni per le scienze umane

Tracce di approfondimento per il capitolo 6 La ricerca di informazioni per le scienze umane Tracce di approfondimento per il capitolo 6 La ricerca di informazioni per le scienze umane Vantaggi e limiti delle folksonomie (difficoltà: *) Nel paragrafo 7.4 è stato introdotto il concetto di social

Dettagli

N 1 alla versione bilingue (italiano-inglese) NORMA UNI EN ISO 9001 (novembre 2008) Sistemi di gestione per la qualità - Requisiti.

N 1 alla versione bilingue (italiano-inglese) NORMA UNI EN ISO 9001 (novembre 2008) Sistemi di gestione per la qualità - Requisiti. ERRATA CORRIGE N 1 alla versione bilingue (italiano-inglese) DEL 31 luglio 2009 NORMA UNI EN ISO 9001 (novembre 2008) TITOLO Sistemi di gestione per la qualità - Requisiti Punto della norma Pagina Oggetto

Dettagli

Il modello di riferimento per un Sistema informativo aperto per l archiviazione

Il modello di riferimento per un Sistema informativo aperto per l archiviazione Il modello di riferimento per un Sistema informativo aperto per l archiviazione Brian F. Lavoie 1 I. Breve premessa... 1 II. La genesi del modello OAIS... 2 III. Il sistema informativo aperto per l archiviazione

Dettagli

Progetti di cooperazione internazionale e nazionale per la catalogazione e la riproduzione digitale

Progetti di cooperazione internazionale e nazionale per la catalogazione e la riproduzione digitale Progetti di cooperazione internazionale e nazionale per la catalogazione e la riproduzione digitale Rossella Caffo Direttore Istituto centrale per il catalogo unico delle biblioteche italiane Milano, 14

Dettagli

Annuario Statistico della Sardegna

Annuario Statistico della Sardegna Annuario Statistico della Sardegna CULTURA Attività culturali e sociali varie Il dominio di riferimento delle statistiche culturali è definito e articolato sulla base del quadro generale raccomandato dall

Dettagli

I compiti. del OPEN DAY ISS VIGANÒ GRAFICA E COMUNICAZIONE

I compiti. del OPEN DAY ISS VIGANÒ GRAFICA E COMUNICAZIONE I compiti del Grafico ISS VIGANÒ GRAFICA E COMUNICAZIONE OPEN DAY La comunicazione aziendale Il grafico progetta i sistemi dei simboli, dei marchi e dell identità aziendale. Definisce le potenzialità comunicative

Dettagli

COMUNE DI PAVONE DEL MELLA PROVINCIA DI BRESCIA BOZZA NUOVA REGOLAMENTO FUNZIONAMENTO BIBLIOTECA COMUNALE

COMUNE DI PAVONE DEL MELLA PROVINCIA DI BRESCIA BOZZA NUOVA REGOLAMENTO FUNZIONAMENTO BIBLIOTECA COMUNALE 1 COMUNE DI PAVONE DEL MELLA PROVINCIA DI BRESCIA BOZZA NUOVA REGOLAMENTO FUNZIONAMENTO BIBLIOTECA COMUNALE APPROVATO CON DELIBERA DI C.C.N.51 DEL 18.04.2009 PUBBLICATA ALL ALBO PRETORIO DAL 13/05/2009

Dettagli

CATHERINE LUPOVICI BIBLIOTHÈQUE NATIONALE DE FRANCE, PARIS

CATHERINE LUPOVICI BIBLIOTHÈQUE NATIONALE DE FRANCE, PARIS ARCHI VI AZI ONE WEB: COSA DOBBI AMO PRESERVARE E COME RENDERLO USABI LE? CATHERINE LUPOVICI BIBLIOTHÈQUE NATIONALE DE FRANCE, PARIS ABSTRACT I contenuti pubblicati sul Web diventano sempre più complementari

Dettagli

Associazione Italiana Editori Agenzia ISBN per l Area di Lingua Italiana

Associazione Italiana Editori Agenzia ISBN per l Area di Lingua Italiana Associazione Italiana Editori Agenzia ISBN per l Area di Lingua Italiana Gestione: Ediser srl Corso di Porta Romana, 108 20122 Milano tel. +39 02.89280805 fax +39 02.89280865 e-mail: info@isbn.it www.isbn.it

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA COMUNALE DI PIOLTELLO

REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA COMUNALE DI PIOLTELLO REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA COMUNALE DI PIOLTELLO Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale N. 60 del 15/09/1998 Art. 1 - Compiti e servizi della Biblioteca La Biblioteca comunale di Pioltello

Dettagli

DEFINITION, STRUCTURE, CONTENT, USE AND IMPACTS OF ELECTRONIC HEALTH RECORDS: A REVIEW OF THE RESEARCH LITERATURE

DEFINITION, STRUCTURE, CONTENT, USE AND IMPACTS OF ELECTRONIC HEALTH RECORDS: A REVIEW OF THE RESEARCH LITERATURE DEFINITION, STRUCTURE, CONTENT, USE AND IMPACTS OF ELECTRONIC HEALTH RECORDS: A REVIEW OF THE RESEARCH LITERATURE Kristiina Hayrinen, Kaija Saranto, Pirkko Nykanen. International Journal of Medical Infomratics

Dettagli

Le norme di gestione per la qualità ISO 9000 nelle biblioteche

Le norme di gestione per la qualità ISO 9000 nelle biblioteche BIBLIOCOM 2002 ROMA 16 ottobre 2002 Le norme di gestione per la qualità ISO 9000 nelle biblioteche Ingegner Vittorio Vaccari Commissione UNI Qualità ed affidabilità Delegato UNI ai lavori ISO TC 176/SC1

Dettagli

Disciplinare per il funzionamento e la gestione della Biblioteca della Giunta Regionale d Abruzzo L Aquila

Disciplinare per il funzionamento e la gestione della Biblioteca della Giunta Regionale d Abruzzo L Aquila Disciplinare per il funzionamento e la gestione della Biblioteca della Giunta Regionale d Abruzzo L Aquila CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI Art. 1 (Finalità) 1. Il presente disciplinare è diretto a regolamentare

Dettagli

Software per lo storage di contenuti multimediali Manuale d'uso

Software per lo storage di contenuti multimediali Manuale d'uso SP1 Software per lo storage di contenuti multimediali Manuale d'uso Il documento Sp1 rappresenta il manuale d'uso del prototipo software per lo storage dei contenuti multimediali. L'utente destinatario

Dettagli

LA CONSERVAZIONE A LUNGO TERMINE DEI DOCUMENTI ELETTRONICI: NORMATIVA ITALIANA E PROGETTI INTERNAZIONALI

LA CONSERVAZIONE A LUNGO TERMINE DEI DOCUMENTI ELETTRONICI: NORMATIVA ITALIANA E PROGETTI INTERNAZIONALI LA CONSERVAZIONE A LUNGO TERMINE DEI DOCUMENTI ELETTRONICI: NORMATIVA ITALIANA E PROGETTI INTERNAZIONALI Maria Guercio Università di Urbino m.guercio@mclink.it 6/04/01 1 INTRODUZIONE 2 PERCHÉ LA CONSERVAZIONE

Dettagli

Per conto di AICQ CN 1 Autore Giovanni Mattana Presidente AICQ CN Presidente della Commissione UNI Gestione per la Qualità e Metodi Statistici

Per conto di AICQ CN 1 Autore Giovanni Mattana Presidente AICQ CN Presidente della Commissione UNI Gestione per la Qualità e Metodi Statistici 1 Per conto di AICQ CN 1 Autore Giovanni Mattana Presidente AICQ CN Presidente della Commissione UNI Gestione per la Qualità e Metodi Statistici PECULIARITÀ DELLA NORMA Il quadro di definizione delle competenze

Dettagli

Gli standard di metadati come terreno di collaborazione tra editori e biblioteche

Gli standard di metadati come terreno di collaborazione tra editori e biblioteche Gli standard di metadati come terreno di collaborazione tra editori e biblioteche Giulia Marangoni Associazione Italiana Editori giulia.marangoni@aie.it Milano, 2 Aprile 2014 L ARCHIVIO DELLA PRODUZIONE

Dettagli

L INDICIZZAZIONE SEMANTICA

L INDICIZZAZIONE SEMANTICA L INDICIZZAZIONE SEMANTICA Nell indicizzazione semantica un documento viene indicizzato per il contento concettuale dell opera che manifesta ovvero secondo il significato. Essa pertanto ha lo scopo di

Dettagli

ALLEGATO A. Descrizione sedi di lavoro, orari, numero di personale addetto al front office, quantificazione attività di catalogazione

ALLEGATO A. Descrizione sedi di lavoro, orari, numero di personale addetto al front office, quantificazione attività di catalogazione ALLEGATO A Descrizione sedi di lavoro, orari, numero di personale addetto al front office, quantificazione attività di catalogazione 1 DESCRIZIONE SEDI DI LAVORO: La Biblioteca è situata in una delle vie

Dettagli

GUIDA ALLA CATALOGAZIONE IN SBN MATERIALE MODERNO

GUIDA ALLA CATALOGAZIONE IN SBN MATERIALE MODERNO ISTITUTO CENTRALE PER IL CATALOGO UNICO DELLE BIBLIOTECHE ITALIANE E PER LE INFORMAZIONI BIBLIOGRAFICHE GUIDA ALLA CATALOGAZIONE IN SBN MATERIALE MODERNO Draft (ottobre 2013) ROMA, ICCU 2013 I A cura dell

Dettagli

Il Nuovo Manuale di Stile

Il Nuovo Manuale di Stile I LIBRI SEMPRE APERTI Il Nuovo Manuale di Stile di Roberto Lesina EDIZIONE 2.0 GUIDA ALLA REDAZIONE DI DOCUMENTI, RELAZIONI, ARTICOLI, MANUALI, TESI DI LAUREA I LIBRI SEMPRE APERTI Il Nuovo Manuale di

Dettagli

dei documenti audiovisivi e delle informazioni

dei documenti audiovisivi e delle informazioni I criteri di usabilità e l organizzazione on-line dei documenti audiovisivi e delle informazioni Ornella Nicotra A.A. 2001-2002 Modulo europeo Action Jean Monnet Scuola Speciale per Archivisti e Bibliotecari

Dettagli

Concorso 197 Prima Prova TEST 2 1

Concorso 197 Prima Prova TEST 2 1 Concorso 197 Prima Prova TEST 2 1 1. Quale di queste funzioni distingue la biblioteca universitaria dalle altre tipologie di biblioteche? a. La catalogazione descrittiva dei documenti posseduti b. La funzione

Dettagli

Ministero per i Beni e le Attività Culturali

Ministero per i Beni e le Attività Culturali Ministero per i Beni e le Attività Culturali ISTITUTO CENTRALE PER IL CATALOGO UNICO DELLE BIBLIOTECHE ITALIANE E PER LE INFORMAZIONI BIBLIOGRAFICHE Bando di gara a procedura aperta Digitalizzazione di

Dettagli

CEI-Bib: Obiettivi, strumenti e prime esperienze

CEI-Bib: Obiettivi, strumenti e prime esperienze http:/// CEI-Bib: Obiettivi, strumenti e prime esperienze Ifnet e il progetto CEI-BIB Gabriele Lunati (Amministratore delegato) g.lunati@ifnet.it ifnet.it [Pag. 1] http:/// Introduzione Caratteristiche

Dettagli

Glossario di biblioteconomia

Glossario di biblioteconomia Glossario di biblioteconomia GLOSSARIO AA.VV. Modo desueto di indicare i diversi autori i cui scritti sono raccolti in un volume collettaneo. A Abstract Riassunto, estratto del contenuto di un documento

Dettagli

Knowledge Manager: moltiplicatore interno all università e coordinatore delle attività bibliotecarie

Knowledge Manager: moltiplicatore interno all università e coordinatore delle attività bibliotecarie Knowledge Manager: moltiplicatore interno all università e coordinatore delle attività bibliotecarie Giuseppe Vitiello, Head, LKC g.vitiello@ndc.nato.int Madeline Hosanna, Library Assistant, LKC (Roma,

Dettagli

Documento di Mapping dal MAG al PICO Application Profile

Documento di Mapping dal MAG al PICO Application Profile Documento di Mapping dal MAG al PICO Application Profile Autore: Scuola Normale Superiore di Pisa Data: 2010-04-22 Versione: 4.2 Descrizione: Mapping dal profilo applicativo MAG al profilo applicativo

Dettagli

Sistemi Qualità e normativa

Sistemi Qualità e normativa Università di Bergamo Facoltà di Ingegneria INGEGNERIA DEL SOFTWARE Paolo Salvaneschi B2_1 V3.0 Sistemi Qualità e normativa Il contenuto del documento è liberamente utilizzabile dagli studenti, per studio

Dettagli

Il quadro normativo e gli standard nazionali sulla conservazione digitale

Il quadro normativo e gli standard nazionali sulla conservazione digitale CENTRO DI ECCELLENZA ITALIANO SULLA CONSERVAZIONE DIGITALE Il quadro normativo e gli standard nazionali sulla conservazione digitale MARIA GUERCIO Università degli Studi di Roma La Sapienza CINI- Consorzio

Dettagli

COMUNE di FIESSE PROVINCIA DI BRESCIA

COMUNE di FIESSE PROVINCIA DI BRESCIA REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DELLA BIBLIOTECA ART. 1 - COMPITI E SERVIZI DELLA BIBLIOTECA La Biblioteca Comunale R. Remondi di Fiesse è un istituzione culturale aperta al pubblico e costituisce unità

Dettagli

Gloria Cirocchi cirocchi_g@camera.it. http://ssdoo.gsfc.nasa.gov/nost/isoas/ref_model.html

Gloria Cirocchi cirocchi_g@camera.it. http://ssdoo.gsfc.nasa.gov/nost/isoas/ref_model.html IL MODELLO OAIS Gloria Cirocchi cirocchi_g@camera.it http://ssdoo.gsfc.nasa.gov/nost/isoas/ref_model.html Se, tradizionalmente intesa, la conservazione consiste nell'assicurare la stabilità nel tempo dei

Dettagli

Esperienze di linked data e web semantico in BNCF

Esperienze di linked data e web semantico in BNCF Esperienze di linked data e web semantico in BNCF Anna Lucarelli anna.lucarelli@beniculturali.it 6' Incontro ISKO Italia Firenze 20 maggio 2013 Biblioteca nazionale centrale Firenze Da Tim Berners Lee

Dettagli

Corso di Progettazione di sistemi multimediali

Corso di Progettazione di sistemi multimediali Corso di Progettazione di sistemi multimediali prof. Pierluigi Feliciati a.a.2011/12 Modulo 5 editoria digitale e ebooks editoria elettronica e cultura del libro l editoria elettronica non è solo web o

Dettagli

Progetto per un portale web per la promozione culturale di un sistema bibliotecario. MultiBIBLIO WebPortal. SBU Venezia

Progetto per un portale web per la promozione culturale di un sistema bibliotecario. MultiBIBLIO WebPortal. SBU Venezia Progetto per un portale web per la promozione culturale di un sistema bibliotecario MultiBIBLIO WebPortal SBU Venezia CG Soluzioni Informatiche s.a.s. Mauro Bettuzzi Dicembre 2008 Il portale web per la

Dettagli

Appunti per la definizione di un set di metadati gestionali-amministrativi e strutturali per le risorse digitali 1

Appunti per la definizione di un set di metadati gestionali-amministrativi e strutturali per le risorse digitali 1 Appunti per la definizione di un set di metadati gestionali-amministrativi e strutturali per le risorse digitali 1 1 Bozza del 2001-01-30 / preparata da A. Scolari, M. Messina, C. Leombroni, G. Cirocchi,

Dettagli

L.R. 17/2007, art. 5 B.U.R. 22/4/2015, n. 16 Reg. int. Consiglio regionale, art. 178

L.R. 17/2007, art. 5 B.U.R. 22/4/2015, n. 16 Reg. int. Consiglio regionale, art. 178 L.R. 17/2007, art. 5 B.U.R. 22/4/2015, n. 16 Reg. int. Consiglio regionale, art. 178 DELIBERA DELL UFFICIO DI PRESIDENZA DEL CONSIGLIO REGIONALE 17 marzo 2015, n. 231 Regolamento Biblioteca consiliare

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA COMUNALE DI SCHILPARIO

REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA COMUNALE DI SCHILPARIO REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA COMUNALE DI SCHILPARIO ART. 1 COMPITI E SERVIZI DELLA BIBLIOTECA La Biblioteca Comunale di Schilpario è un istituzione culturale aperta al pubblico e costituisce unità di servizio

Dettagli

Documento. Documento. Documenti nel Web. L'Information Retrieval 19/05/2015. La Ricerca dell Informazione: Oggetti e Attori

Documento. Documento. Documenti nel Web. L'Information Retrieval 19/05/2015. La Ricerca dell Informazione: Oggetti e Attori 2 La Ricerca dell Informazione: Oggetti e Attori BIBLIOTECONOMIA E RICERCA DELLE INFORMAZIONI IN INTERNET Informatica Generale (AA 2014-15) Documento Documento 3 4 conoscenze e informazioni letteratura

Dettagli

Le norme della Qualità

Le norme della Qualità Le norme ISO9000 e la loro evoluzione L evoluzione delle ISO 9000 in relazione alla evoluzione delle prassi aziendali per la Qualita 3 Evoluzione della serie ISO 9000 2 1 Rev. 1 ISO 9000 Rev. 2 ISO 9000

Dettagli

CEI-Bib: presentazione del programma. Introduzione di Gabriele Lunati

CEI-Bib: presentazione del programma. Introduzione di Gabriele Lunati CEI-Bib: presentazione del programma Introduzione di Gabriele Lunati Il proseguimento di questo incontro prevede una descrizione più ampia del progetto sotto il profilo tecnico e applicativo. Il mio compito

Dettagli

Online Sessione AIDA

Online Sessione AIDA Online Sessione AIDA Londra 2 dicembre 2003 Roma 31 marzo 2004 Il content management per la ricerca e la didattica Paola Gargiulo gargiulo@caspur.it Sommario di cosa parliamo quando parliamo di content

Dettagli

Indirizzo Grafica e Comunicazione

Indirizzo Grafica e Comunicazione Istituti tecnici Settore tecnologico Indirizzo Grafica e Comunicazione L indirizzo Grafica e Comunicazione ha lo scopo di far acquisire allo studente, a conclusione del percorso quinquennale, le competenze

Dettagli

DATI IDENTIFICATIVI CEI COLLEGAMENTI/RELAZIONI TRA DOCUMENTI INFORMAZIONI EDITORIALI 3680 C:1998-02

DATI IDENTIFICATIVI CEI COLLEGAMENTI/RELAZIONI TRA DOCUMENTI INFORMAZIONI EDITORIALI 3680 C:1998-02 N O R M A I T A L I A N A C E I Norma Italiana Data Pubblicazione CEI 79-3 2012-05 Titolo Sistemi di allarme Prescrizioni particolari per gli impianti di allarme intrusione Title Alarm systems Particular

Dettagli

Lo standard XML per la codifica dei dati d archivio

Lo standard XML per la codifica dei dati d archivio Corso IBC xdams, 1dic. 2010 Lo standard XML per la codifica dei dati d archivio cosa è come leggerlo come e perché utilizzarlo Contesto di riferimento L uso delle tecnologie informatiche per il trattamento

Dettagli

P15 Gestire i servizi della biblioteca

P15 Gestire i servizi della biblioteca P15 Gestire i servizi della biblioteca Responsabile processo: Strutture interessate: Dirigente Unità complessa studi documentazione e biblioteca Unità complessa studi documentazione e biblioteca Edizione

Dettagli

Manuale di Conservazione

Manuale di Conservazione Manuale di Conservazione di 1 EMISSIONE DEL DOCUMENTO Azione Data Nominativo Funzione Redazione 04/02/2015 Davide Coletto Verifica 04/02/2015 Approvazione 05/02/2015 Matteo Sisti - Andrea Lazzari Davide

Dettagli

La saldatura delle strutture metalliche nel quadro della EN 1090

La saldatura delle strutture metalliche nel quadro della EN 1090 Regolamento (UE) n.305/11 e norme del gruppo EN1090 La Marcatura CE delle strutture metalliche alla luce delle Norme tecniche per le Costruzioni Firenze, 30/10/2014 La saldatura delle strutture metalliche

Dettagli

Archivio globale della Maremma

Archivio globale della Maremma Archivio globale della Maremma Archivi digitali della Biblioteca comunale Chelliana di Grosseto Programma per la gestione e consultazione SCIRE DBA Biblioteca Chelliana http://archivioglobale.chelliana.it/

Dettagli

APPROVATO CON DELIB.G.C.N.223 DEL 10.10.2005. Regolamento del Servizio Bibliotecario Comunale e della sua organizzazione

APPROVATO CON DELIB.G.C.N.223 DEL 10.10.2005. Regolamento del Servizio Bibliotecario Comunale e della sua organizzazione APPROVATO CON DELIB.G.C.N.223 DEL 10.10.2005 Regolamento del Servizio Bibliotecario Comunale e della sua organizzazione Art. 1 - Compiti e servizi della Biblioteca La Biblioteca Comunale di Paullo è un

Dettagli

UN SISTEMA DI ARCHIVI AUDIOVISIVI. Accesso on line ai metadati e ai dati

UN SISTEMA DI ARCHIVI AUDIOVISIVI. Accesso on line ai metadati e ai dati scaletta per seminario 14-12-05 UN SISTEMA DI ARCHIVI AUDIOVISIVI sul tema Accesso on line ai metadati e ai dati a cura di Francesco Baldi Discoteca di Stato e Museo dell Audiovisivo novembre 2005 Quadro

Dettagli

COMUNE DI SUSEGANA REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA ART.4

COMUNE DI SUSEGANA REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA ART.4 COMUNE DI SUSEGANA REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA PARTE PRIMA: Patrimonio bibliografico, arredi ed organizzazione interna. ART.1 Patrimonio Le raccolte bibliografiche, audiovisive e multimediali, le attrezzature,

Dettagli

Archiviazione ed accesso all'informazione (I. Zangara)

Archiviazione ed accesso all'informazione (I. Zangara) Università degli studi di Catania Archiviazione ed accesso all informazione Archivio Insieme di documenti, dello stesso tipo o di tipi diversi, che per esigenze specifiche informative costituisce una raccolta

Dettagli

BIBLIOTECHE DIGITALI ALCUNI STANDARD DI DESCRIZIONE CATALOGRAFICA E DI DESCRIZIONE DEI DOCUMENTI

BIBLIOTECHE DIGITALI ALCUNI STANDARD DI DESCRIZIONE CATALOGRAFICA E DI DESCRIZIONE DEI DOCUMENTI BIBLIOTECHE DIGITALI ALCUNI STANDARD DI DESCRIZIONE CATALOGRAFICA E DI DESCRIZIONE DEI DOCUMENTI Definizione di biblioteca digitale La biblioteca digitale è una raccolta di testi in formato elettronico,

Dettagli

Cooperazione amministrativa e semantica: Il ruolo del Documento Intelligente

Cooperazione amministrativa e semantica: Il ruolo del Documento Intelligente Cooperazione amministrativa e semantica: Il ruolo del Documento Intelligente Romeo Pruno L attuazione dell e-government ha reso possibile la presentazione sul mercato IT di una grande quantità di soluzioni

Dettagli

ECOSISTEMA DI UN REGISTRO DI COLLABORAZIONE:

ECOSISTEMA DI UN REGISTRO DI COLLABORAZIONE: ECOSISTEMA DI UN REGISTRO DI COLLABORAZIONE: Il sistema di modellazione di schemi e componenti Alfredo Scopece Consulente di Informatica Maggio 2005 Sintesi Il Registro di Collaborazione è un servizio

Dettagli

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO. SETTORE e Area di Intervento: Patrimonio artistico e culturale (D)- cura e conservazione biblioteche (01)

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO. SETTORE e Area di Intervento: Patrimonio artistico e culturale (D)- cura e conservazione biblioteche (01) TITOLO DEL PROGETTO: Storiche biblioteche crescono ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO SETT e Area di Intervento: Patrimonio artistico e culturale (D)- cura e conservazione biblioteche (01) OBIETTIVI DEL

Dettagli

Linked Open Data Introduzione e nuovi punti di vista Silvia Mazzini Antonella Pagliarulo smazzini@regesta.com apagliarulo@regesta.

Linked Open Data Introduzione e nuovi punti di vista Silvia Mazzini Antonella Pagliarulo smazzini@regesta.com apagliarulo@regesta. Linked Open Data Introduzione e nuovi punti di vista Silvia Mazzini Antonella Pagliarulo smazzini@regesta.com apagliarulo@regesta.com Library Library Data Linked Data Library Linked Data W3C Incubator

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA COMUNALE DI MADIGNANO

REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA COMUNALE DI MADIGNANO REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA COMUNALE DI MADIGNANO (APPROVATO CON DELIBERA N. 73 DEL 24/6/88 E MODIFICATO CON LE DELIBERE N. 45 E N. 4 DEL 30/10/95 E DEL 2/2/96) Premessa La promozione della cultura e

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA DI MOZZANICA

REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA DI MOZZANICA REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA DI MOZZANICA Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 54 del 15.09.1995 Modificato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 46 del 10.09.1999 Art. 1 - Compiti

Dettagli

L indicizzazione per soggetto

L indicizzazione per soggetto PROVINCIA DI PADOVA Assessorato alla cultura L indicizzazione per soggetto Biblioteca di Abano Terme 2009 Presentazione di Antonio Zanon, Cristiana Lighezzolo, Chiara Masut (Consorzio Biblioteche Padovane

Dettagli

Prime sperimentazioni d'indicizzazione [semi]automatica alla BNCF

Prime sperimentazioni d'indicizzazione [semi]automatica alla BNCF Prime sperimentazioni d'indicizzazione [semi]automatica alla BNCF Maria Grazia Pepe - Elisabetta Viti (Biblioteca nazionale centrale di Firenze) 6. Incontro ISKO Italia Firenze 20 maggio 2013 SOMMARIO

Dettagli

DICHIARAZIONE DI PRINCIPI INTERNAZIONALI DI CATALOGAZIONE. Introduzione

DICHIARAZIONE DI PRINCIPI INTERNAZIONALI DI CATALOGAZIONE. Introduzione DICHIARAZIONE DI PRINCIPI INTERNAZIONALI DI CATALOGAZIONE Introduzione La Dichiarazione di Principi comunemente nota come Principi di Parigi fu approvata dalla Conferenza internazionale sui principi di

Dettagli

Documento non definitivo

Documento non definitivo STUDIO DI SETTORE VD35U ATTIVITÀ 18.12.00 ALTRA STAMPA ATTIVITÀ 18.13.00 LAVORAZIONI PRELIMINARI ALLA STAMPA E AI MEDIA ATTIVITÀ 18.14.00 LEGATORIA E SERVIZI CONNESSI ATTIVITÀ 58.11.00 EDIZIONE DI LIBRI

Dettagli

Una definizione di servizio pubblico di partenza può essere trovata in http://en.wikipedia.org/wiki/public_services. 3

Una definizione di servizio pubblico di partenza può essere trovata in http://en.wikipedia.org/wiki/public_services. 3 I LPROGETTO MAGAZZI NIDI GI TALI : PROVE DISPERI MENTAZI ONE GIOVANNI BERGAMIN BIBLIOTECA NAZIONALE CENTRALE DI FIRENZE IL PROGETTO MAGAZZINI DIGITALI: PROVE DI SPERIMENTAZIONE 1 Quando si parla di conservazione

Dettagli

Regolamento della Biblioteca della Regione Piemonte. Capo I - DISPOSIZIONI GENERALI. Art. 1 (Finalità e oggetto)

Regolamento della Biblioteca della Regione Piemonte. Capo I - DISPOSIZIONI GENERALI. Art. 1 (Finalità e oggetto) Regolamento della Biblioteca della Regione Piemonte Capo I - DISPOSIZIONI GENERALI Art. 1 (Finalità e oggetto) 1. La Biblioteca persegue la finalità primaria di fornire alle strutture e agli organi del

Dettagli

L E L E C T R O N I C R E S O U R C E S L I B R A R I A N T R A C O M P E T E N Z E V E C C H I E, N U O V E E F U T U R E P.

L E L E C T R O N I C R E S O U R C E S L I B R A R I A N T R A C O M P E T E N Z E V E C C H I E, N U O V E E F U T U R E P. L E L E C T R O N I C R E S O U R C E S L I B R A R I A N T R A C O M P E T E N Z E V E C C H I E, N U O V E E F U T U R E P. G A R G I U L O Sommario Eziologia del bibliotecario responsabile della gestione

Dettagli

Breve descrizione del prodotto

Breve descrizione del prodotto Breve descrizione del prodotto 1. Il software AquaBrowser Library...2 1.1 Le funzioni di Search Discover Refine...3 1.2 Search: la funzione di ricerca e di presentazione dei risultati...3 1.2.1 La configurazione

Dettagli

Alcuni applicativi per la gestione dello standard

Alcuni applicativi per la gestione dello standard Alcuni applicativi per la gestione dello standard MAG Claudio Cortese *, Carla Zini ** * ARCHAEMA S.r.l., Milano **CILEA, Segrate Abstract Nell articolo si prenderanno in esame alcuni applicativi per la

Dettagli

Corso Intensivo di Formazione per Redattore di Casa Editrice

Corso Intensivo di Formazione per Redattore di Casa Editrice Corso Intensivo di Formazione per Redattore di Casa Editrice Bando del corso 2016 I. IL CORSO IN BREVE L obiettivo del corso è quello di formare delle figure che siano in grado di operare nel difficile

Dettagli

Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana 12 gennaio 2015, n. 8. [Preambolo]

Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana 12 gennaio 2015, n. 8. [Preambolo] www.diritto24.ilsole24ore.com/lex24/ Decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 13 novembre 2014 Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana 12 gennaio 2015, n. 8 Regole tecniche in materia di formazione,

Dettagli

PROVINCIA DI PADOVA Assessorato alla cultura. Corso di catalogazione

PROVINCIA DI PADOVA Assessorato alla cultura. Corso di catalogazione PROVINCIA DI PADOVA Assessorato alla cultura Corso di catalogazione Biblioteca civica di Abano Terme 9 dicembre 2009 Presentazione di Antonio Zanon, Cristiana Lighezzolo, Chiara Masut (Consorzio Biblioteche

Dettagli

Digital library e repositori istituzionali

Digital library e repositori istituzionali CENTRO DI ECCELLENZA ITALIANO SULLA CONSERVAZIONE DIGITALE Digital library e repositori istituzionali SILVIO SALZA Università degli Studi di Roma La Sapienza CINI- Consorzio Interuniversitario Nazionale

Dettagli

Laurea specialistica in SCIENZE DEL LIBRO, DELLA BIBLIOTECA E DELL'ARCHIVIO (Book, Library and Archive Science) CLASSE 5/S

Laurea specialistica in SCIENZE DEL LIBRO, DELLA BIBLIOTECA E DELL'ARCHIVIO (Book, Library and Archive Science) CLASSE 5/S UNIVRITÀ DI PIA FAOLTÀ DI LTTR FILOOFIA Laurea specialistica in INZ DL LIBRO, DLLA BIBLIOTA DLL'ARHIVIO (Book, Library and Archive cience) LA 5/ ALLGATO "A" AL RGOLAMNTO DIDATTIO lenco generale degli insegnamenti

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA COMUNALE DI OFFIDA

REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA COMUNALE DI OFFIDA REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA COMUNALE DI OFFIDA TITOLO I : DISPOSIZIONI GENERALI ARTICOLO 1 E istituita in Offida, nell ambito del Centro Culturale Permanente, una Biblioteca pubblica comunale, che riconosce

Dettagli

Mappa degli standard

Mappa degli standard Mappa degli standard (Parte 1) Domenico Natale 1 Sommario 1. Mappa degli standard Enti di standardizzazione Standard & Health per tipologia d uso 2. Requisiti di qualità per la certificazione del software

Dettagli

Sistemi Qualità e normativa

Sistemi Qualità e normativa Università di Bergamo Facoltà di Ingegneria INGEGNERIA DEL SOFTWARE Paolo Salvaneschi B2_1 V2.1 Sistemi Qualità e normativa Il contenuto del documento è liberamente utilizzabile dagli studenti, per studio

Dettagli

FORMATO EUROPEO PER IL INFORMAZIONI PERSONALI NOME BARSOTTI, PAOLA CHIARA INDIRIZZO ITALIANA NAZIONALITÀ DATA DI NASCITA 23 OTTOBRE 1963

FORMATO EUROPEO PER IL INFORMAZIONI PERSONALI NOME BARSOTTI, PAOLA CHIARA INDIRIZZO ITALIANA NAZIONALITÀ DATA DI NASCITA 23 OTTOBRE 1963 FORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI NOME BARSOTTI, PAOLA CHIARA INDIRIZZO RECAPITI TELEFONICI UFFICIO 041 2572315 FAX UFFICIO E-MAIL PAOLAC@IUAV.IT NAZIONALITÀ ITALIANA DATA

Dettagli

Nuovo soggettario. Gruppo Soggetti Sbt

Nuovo soggettario. Gruppo Soggetti Sbt Nuovo soggettario Gruppo Soggetti Sbt Grazie a Maria Chiara Giunti e al Gruppo di lavoro Nuovo soggettario della BNCF-BNI per le immagini e le informazioni contenute in questa presentazione. Soggettario

Dettagli

Regolamento di biblioteche e punti di prestito del Comune di Tremezzina

Regolamento di biblioteche e punti di prestito del Comune di Tremezzina Commento [POLI PR1]: COMUNE DI TREMEZZINA Regolamento di biblioteche e punti di prestito del Comune di Tremezzina Approvato con deliberazione del Commissario prefettizio assunta con i poteri del Consiglio

Dettagli

Informatica per la comunicazione" - lezione 9 -

Informatica per la comunicazione - lezione 9 - Informatica per la comunicazione" - lezione 9 - Internet Web!" Il web è solo uno degli aspetti di internet." In particolare, chiamiamo web tutta l informazione che riusciamo a ottenere collegandoci ad

Dettagli

Profilo applicativo Dublin Core

Profilo applicativo Dublin Core ALLEGAT K Profilo applicativo Dublin Core In questo allegato sono riportate le informazioni relative al profilo applicativo dei metadati descrittivi Dublin Core da utilizzare per la realizza del sistema

Dettagli

Tecnologie digitali e siti web per i beni culturali

Tecnologie digitali e siti web per i beni culturali 55 Stefano Cesarini Il mondo dei beni culturali italiani ed europei sta vivendo una fervida fase di promozione e valorizzazione del proprio patrimonio, anche per l innovativo utilizzo di strumenti di conoscenza

Dettagli

La serie di Norme ISO 10000

La serie di Norme ISO 10000 La serie di Norme ISO 10000 Giovanni Mattana Giugno 2010 2 PERCHÉ UNA NUOVA ATTENZIONE ALLA SERIE DI NORME ISO 10000? La Norma Iso EN UNI 9001:2008, in vari punti specifici, ora rimanda alle norme della

Dettagli

PROGETTO ARiAA Diffondiamo la ricerca

PROGETTO ARiAA Diffondiamo la ricerca PROGETTO ARiAA Diffondiamo la ricerca ARiAA Archivio Riviste ad Accesso Aperto. È un progetto pensato e realizzato da Edelweiss - Servizi Editoriali www.servizieditoriali.org info@servizieditoriali.org

Dettagli

TRAME :: web 2.0 e archivi digitali

TRAME :: web 2.0 e archivi digitali TRAME :: web 2.0 e archivi digitali Gianni Corino - Andrea Bottino Politecnico di Torino Trame Tecnologie e ambienti di rete per la memoria culturale del XXI secolo Progetto PRIN biennale (2005-2007) cofinanziato

Dettagli

I modelli dati XML per la codifica elettronica dei dati d archivio: EAD e EAC CPF

I modelli dati XML per la codifica elettronica dei dati d archivio: EAD e EAC CPF I modelli dati XML per la codifica elettronica dei dati d archivio: EAD e EAC CPF Archivio di Stato di Perugia Scuola di Archivistica, Paleografia e Diplomatica 22 gennaio 2013 sommario 1. Gli standard

Dettagli

I servizi della Biblioteca per la ricerca bibliografica

I servizi della Biblioteca per la ricerca bibliografica I servizi della Biblioteca per la ricerca bibliografica per master Infermiere di ricerca di Laura Colombo Università degli studi di Milano-Bicocca Monza, 16 novembre 2012 Sommario La ricerca bibliografica:

Dettagli