Oggetto: Calendario delle manifestazioni di concorso completo di equitazione. Anno periodo (fino al 26/07).

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Oggetto: Calendario delle manifestazioni di concorso completo di equitazione. Anno 2015 1 periodo (fino al 26/07)."

Transcript

1 Ai Comitati Organizzatori Comitati Regionali Segreterie di CCE All ANCCE Via Roma, 17/12/2014 ADS/Prot.n Dipartimento Concorso Completo Oggetto: Calendario delle manifestazioni di concorso completo di equitazione. Anno periodo (fino al 26/07). Si trasmette il regolamento per il calendario delle manifestazioni di Concorso Completo di Equitazione per il primo periodo dell anno Per la composizione del calendario del 2 periodo il calendario verrà riaperto nel mese di marzo. Anche per quest anno si prevede la composizione di tale calendario da parte dei Comitati Organizzatori attraverso un sistema informatico, secondo le modalità di seguito indicate. STESURA CALENDARIO PROCEDURE DI INSERIMENTO ON LINE Ogni Comitato Organizzatore dovrà inviare la scheda relativa agli impianti e il relativo allegato al Dipartimento Completo. 1. I Comitati Organizzatori che si sono già registrati nel programma per il calendario negli anni precedenti potranno operare utilizzando la password già attivata. Sarà cura di ciascun Comitato Organizzatore già registrato verificare i dati presenti nella propria scheda ed eventualmente procedere al loro aggiornamento. 2. I Comitati Organizzatori che desiderano inserirsi per la prima volta quest anno, per poter operare, dovranno inviare alla FISE (fax: una richiesta di inserimento nel sistema al fine dell ottenimento di una password che li abiliti alla gestione del calendario, la scheda comitato organizzatore (allegata) e il titolo in base al quale l impianto indicato nella scheda informativa viene condotto ed utilizzato. Ai fini dell identificazione del Comitato Organizzatore è necessario che venga registrata l effettiva Associazione, Società, Ente o organismo che organizza il concorso, e non l eventuale società di

2 gestione o di servizi alla quale viene eventualmente appaltata la gestione organizzativa del concorso stesso (ad esempio se un Ente Pubblico decide di assegnare l organizzazione ad una Società di servizi, quest ultima non potrà figurare quale organizzatore della manifestazione, ma dovrà essere registrato, con una sua password di accesso al sistema, l Ente Pubblico interessato). Ciò a maggior tutela dell organizzatore, nel caso in cui decida di cambiare la Società di servizi cui è affidato il concorso. N.B. Al fine di poter effettuare i concorsi inseriti in calendario con il sistema on line, tutti i Comitati Organizzatori dovranno sottoscrivere la dichiarazione sulla idoneità degli impianti allegata. Il documento riportato su carta intestata dovrà essere inviato in originale al Dipartimento, previa anticipazione via . Il Comitato Organizzatore deve comunicare, all atto della richiesta di inserimento in calendario, un referente responsabile per il Comitato stesso, tale referente deve essere un tesserato F.I.S.E., soggetto quindi agli interventi previsti dalla normativa federale. La FISE provvederà ad immettere nel sistema il nominativo del nuovo Comitato Organizzatore e quindi a trasmettergli la password di accesso al programma; una volta ottenuta la password, il Comitato Organizzatore potrà entrare nel programma e dovrà controllare l esattezza dei dati inseriti on line relativi al proprio Comitato Organizzatore. Una volta verificati o inseriti tutti i dati relativi al Comitato, lo stesso potrà procedere all inserimento dei propri concorsi nel calendario, compilando una scheda per ciascun concorso che intende organizzare. I Comitati Organizzatori sono suddivisi per fasce: Fascia A: C.O. che nel 2014 hanno organizzato manifestazioni di Concorso Completo di Equitazione nel cui programma erano inserite CNC2* o CI2* o superiori. Fascia B: C.O. che nel 2014 hanno organizzato manifestazioni di Concorso Completo di Equitazione nel cui programma erano inserite CNC1* o CI1*, oppure hanno organizzato Manifestazioni di Interesse Federale di livello tecnico inferiore al CNC1* (Es: Coppa delle Regioni, Saggio delle Scuole, ecc..) Fascia C: C.O. che nel 2014 hanno organizzato manifestazioni di Concorso Completo di Equitazione nel cui programma erano inserite Categorie 3. Fascia D: C.O. che nel 2014 hanno organizzato manifestazioni di Concorso Completo di Equitazione nel cui programma erano inserite Categorie 2 e i nuovi Comitati Organizzatori. La composizione del calendario verrà pertanto effettuata dai singoli Comitati Organizzatori con le seguenti modalità:

3 1^ FASE entro il 19 Dicembre 2014 (visualizzazione Calendario di Interesse Federale): La FISE rende note nel programma del calendario le date delle Manifestazioni di Concorso Completo di Equitazione di Interesse Federale (Gare Internazionali, Gare Nazionali, Campionati, Trofei, ecc.) in modo che tutti i Comitati Organizzatori possano prenderne visione; Le manifestazioni Internazionali, già inserite nel Calendario FEI, compaiono con data, luogo e Comitato Organizzatore e fanno già parte del Calendario di Interesse Federale. le manifestazioni Nazionali di Interesse Federale compaiono solamente con la Data e l Area geografica. Le aree geografiche sono: NORD: Valle d Aosta, Piemonte, Lombardia, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Trentino Alto Adige. CENTRO NORD: Liguria, Emilia Romagna. CENTRO: Toscana, Marche, Abruzzo, Molise, Umbria, Lazio. SUD: Campania, Puglia, Basilicata, Calabria. ISOLE: Sicilia, Sardegna. Le manifestazioni del Calendario di Interesse Federale si svolgono nelle Aree NORD, CENTRO NORD, CENTRO essendo in queste concentrati il maggior numero di praticanti la disciplina del Concorso Completo di Equitazione e i più importanti Comitati Organizzatori. 2^ FASE tra il 07 gennaio e il 16 gennaio 2014 (inserimento Luoghi e Comitati Organizzatori delle manifestazioni di Interesse Federale Nazionali inserimento delle gare non facenti parte del Calendario di Interesse Federale): Manifestazioni Concorso Completo di Equitazione di Interesse Federale Potranno proporsi per l organizzazione delle Manifestazioni di Interesse Federale, che come tali beneficiano dei contributi organizzativi erogati dalla Federazione (vedi allegato), Comitati Organizzatori attivi nel 2014 nelle Fascia A e nella Fascia B. In questa fase, ciascun Comitato Organizzatore appartenente alla Fascia A ed alla Fascia B potrà proporsi per l organizzazione di Manifestazioni Nazionali di Interesse Federale nella sua area geografica, nei fine settimana indicati e per le Categorie già previste, inserendosi autonomamente secondo la procedura on line specificando nelle note: Manifestazione di interesse Federale. Alle Categorie già previste i Comitati Organizzatori potranno aggiungerne altre per completare il programma della manifestazione. Nelle gare programmate in due giorni, laddove gli spazi, le strutture e l organizzazione lo consentano, è possibile svolgere Prove di Dressage e di Salto Ostacoli anche nel secondo giorno. permettendo ai Cavalieri di disputare tutte e tre le prove nella stessa giornata. A

4 titolo di esempio alcuni concorrenti disputeranno le Prove di Dressage e di Salto il sabato, altri la domenica. Tutti disputeranno la Prova di Cross Country la domenica. Sarà autorizzata una sola Manifestazione di Interesse Federale per fine settimana per Area. Dove indicate due Aree (Esempio: NORD/CENTRO NORD) si intende come opzione. Inserendosi il Comitato Organizzatore si propone e s impegna per l organizzazione di un evento le cui caratteristiche tecniche, la cura dei dettagli, le infrastrutture e quant altro siano adeguati a quanto necessario al rango di Manifestazione di Interesse Federale. Inoltre si impegnandosi ad erogare il montepremi previsto (vedi allegato) In caso di più inserimenti da parte di più Comitati Organizzatori per la stessa data nella stessa Area, verrà valutato dal Dipartimento CCE a chi assegnare l organizzazione, sulla base delle caratteristiche del luogo (stagionalità, qualità dei terreni in quel periodo, ecc.), degli impianti e di quanto avvenuto nelle stagioni agonistiche precedenti. Non saranno autorizzati complessivamente più di tre inserimenti di Manifestazioni di Interesse Federale fra il primo e secondo periodo (escluse le gare internazionali) per lo stesso Comitato Organizzatore. Altre Manifestazioni In questa stessa fase contemporaneamente ciascun C.O. abilitato ( Fascia A B C D) avrà la facoltà di inserire Manifestazioni di Concorso Completo di Equitazione non facenti parte del Calendario di Interesse Federale, programmando Categorie Invito, 1, 2, 3, CNC1* (senza obbligo di montepremi e senza contributi federali). Nelle gare programmate in due giorni, laddove gli spazi, le strutture e l organizzazione lo consentano, è possibile svolgere Prove di Dressage e di Salto Ostacoli anche nel secondo giorno. permettendo ai Cavalieri di disputare tutte e tre le prove nella stessa giornata. A titolo di esempio alcuni concorrenti disputeranno le Prove di Dressage e di Salto il sabato, altri la domenica. Tutti disputeranno la Prova di Cross Country la domenica. Inoltre ciascuno C.O. abilitato avrà la facoltà di inserire Manifestazioni di Avviamento al Completo. Nelle manifestazioni non facenti parte del Calendario di Interesse Federale non possono essere programmate categorie superiori a CNC1*. Eventualmente possono essere programmate CNC1* OPEN (Prova di Dressage e Prova di Salto Ostacoli di livello superiore). Non saranno prese in considerazione date ove non sia indicato il luogo ove si svolge la manifestazione Potranno essere inserite altre manifestazioni anche nelle date nelle quali si svolgono Manifestazioni di Interesse Federale, ma a non meno di 200 Km. Al fine di ottimizzare il numero dei partecipanti ad ogni gara ed offrire ai Cavalieri un Calendario con adeguata copertura delle date utili, anche dal punto di vista climatico, di stato dei terreni e di preparazione agonistica, non saranno autorizzate più di 4 manifestazioni tra il primo e secondo periodo (nel conto non vanno considerate quelle che

5 già fanno parte del Calendario di Interesse Federale e le manifestazioni nelle quali sono programmate solo categorie di Avviamento al Completo ). Per le manifestazioni non facenti parte del Calendario di Interesse Federale non è previsto alcun contributo. È facoltà del Comitati Organizzatori stabilire se sono o meno dotate di montepremi. 3^ FASE tra il 17 Gennaio e il 24 Gennaio 2015 (visualizzazione del calendario provvisorio): Durante questo fase il calendario viene chiuso per permettere ai vari CO di vedere e valutare una situazione definita, al fine di contattarsi a vicenda per concordare spostamenti e variazioni in caso di contemporaneità. 4^ FASE tra il 25 e il 28 Gennaio 2015 (conferma): Durante questo periodo, nel quale non sono concessi nuovi inserimenti, il calendario rimane aperto per consentire le conferme definitive dei concorsi già inseriti durante la 2 fase. Nello stesso periodo saranno consentiti eventuali spostamenti di data delle gare già inserite durante la 2 fase. Sarà autorizzata la conferma delle manifestazioni inserite in luoghi posti ad una distanza superiore a 200 km, ad esclusione di manifestazioni nelle quali sono programmate solo categorie di Avviamento al Completo. E auspicabile che i Comitati Organizzatori che hanno inserito manifestazioni nella stessa data ad una distanza inferiore a 200 Km trovino un accordo. In caso contrario, il Dipartimento CCE, sentiti i Comitati Organizzatori interessati deciderà per chi autorizzare per la conferma. Al termine della 4 fase il calendario viene chiuso per la pubblicazione definitiva. Note: Il Saggio delle Scuole Campionato a Squadre Trofeo Allievi, che si svolgeranno nello stesso luogo dal 30 Ottobre al 1 Novembre, saranno assegnati in seguito. I Campionati Italiani Juniores, il Trofeo Allievi Emergenti, i Campionati Pony si svolgeranno ad Arezzo presso l Arezzo Equestrian Center dal 2 al 4 Ottobre. I Campionati Italiani Young Riders si svolgeranno a Ravenna in occasione del CIC2* dal 13 al 15 Novembre. I Campionati Italiani Seniores si svolgeranno a Montelibretti in occasione del CICO3* dal 18 al 20 Settembre. La Coppa delle Regioni di Concorso Completo sarà assegnata in seguito con diversa procedura Le Tappe e le Finali dei Circuiti dedicati a Cavalli Giovani verranno inseriti successivamente su indicazione del MPAAF. Le Categorie di Avviamento al Completo possono essere inserite anche nel programma di manifestazioni di Salto Ostacoli. Per fornire un miglior servizio agli utenti si pregano i

6 Comitati Organizzatori di gare di Salto Ostacoli che programmeranno nell anno categorie di Avviamento al Completo di segnalarlo al Dipartimento Completo che le inserirà nel Calendario CCE. Le categorie di Avviamento al Completo non rientrano nelle normative previste per l inserimento tardivo di cui di seguito. INSERIMENTO TARDIVO Per manifestazioni ove la Categoria 2 è la categoria più difficile del programma, non è prevista alcuna limitazione di inserimento, salvo darne comunicazione con almeno 40 gg di anticipo al Dipartimento CCE, che provvederà a inserirla nel Calendario. Per inserire una manifestazione di qualsiasi altro tipo a calendario chiuso, un Comitato Organizzatore dovrà ottenere l autorizzazione scritta da parte di altri eventuali Comitati Organizzatori che hanno già inserito in calendario manifestazioni nella stessa settimana, nella precedente e nella successiva, che sono situati entro 300 chilometri di distanza. L autorizzazione scritta dovrà essere inviata in copia al Dipartimento Completo. Recupero di Gare annullate per causa di forza maggiore In caso di annullamento di una manifestazione per cause di forza maggiore, il Comitato Organizzatore potrà chiedere di recuperare la manifestazione in altra data, salvo ottenere l autorizzazione scritta da parte di altri eventuali Comitati Organizzatori che hanno in calendario manifestazioni nella settimana richiesta, che sono situati a qualsiasi distanza. L autorizzazione scritta dovrà essere inviata in copia al Dipartimento Completo. Si pregano i Comitati Regionali di inserire i loro Campionati Regionali di Concorso Completo e di prendere contatto con i Loro Comitati Organizzatori per concordare ed assicurare l inserimento nei tempi richiesti. F.to Il Segretario Generale Dott. Alessandro Barbera In allegato estratto dal Programma Dipartimento CCE 2015 contenente: a) Tasse di Iscrizione b) Contributi ai Comitati Organizzatori delle gare di Interesse Federale c) Autocertificazione degli Impianti

Comitati Organizzatori Comitati Regionali Segreterie di CCE All ANCCE

Comitati Organizzatori Comitati Regionali Segreterie di CCE All ANCCE Ai Comitati Organizzatori Comitati Regionali Segreterie di CCE All ANCCE Via email Roma, 18/03/2015 ADS/Prot.n. 01924 Dipartimento Concorso Completo Oggetto: Calendario delle manifestazioni di concorso

Dettagli

Ai Comitati Organizzatori di concorsi S.O. nel 2013 Ai Comitati Regionali Ai Presidenti di Giuria

Ai Comitati Organizzatori di concorsi S.O. nel 2013 Ai Comitati Regionali Ai Presidenti di Giuria Ai Comitati Organizzatori di concorsi S.O. nel 2013 Ai Comitati Regionali Ai Presidenti di Giuria e, p.c. Alle Segreterie di concorso Numerica Progetti srl Roma, 20 dicembre 2013 rs / Prot. n.11451 OGGETTO

Dettagli

e, p.c. Al Consiglio Federale Alla Commissione Salto Ostacoli Alle Segreterie di concorso Numerica Progetti srl

e, p.c. Al Consiglio Federale Alla Commissione Salto Ostacoli Alle Segreterie di concorso Numerica Progetti srl Allegato n. 8 Ai Comitati Organizzatori di concorsi S.O. nel 2004 Ai Comitati Regionali Ai Presidenti di Giuria Roma, 3 agosto 2004 Prot. n. 7540 e, p.c. Al Consiglio Federale Alla Commissione Salto Ostacoli

Dettagli

F.I.S.E. Dipartimento Salto Ostacoli

F.I.S.E. Dipartimento Salto Ostacoli Ai Comitati Organizzatori di concorsi S.O. nel 2008 Ai Comitati Regionali Ai Presidenti di Giuria e, p.c. Alla Commissione Salto Ostacoli Alle Segreterie di Concorso Numerica Progetti srl Roma, 16 settembre

Dettagli

Indice. p. 1. Introduzione. p. 2. Il consumo medio annuo pro capite di gas. p. 2. Il costo del gas con la tariffa di Maggior Tutela dell AEEG p.

Indice. p. 1. Introduzione. p. 2. Il consumo medio annuo pro capite di gas. p. 2. Il costo del gas con la tariffa di Maggior Tutela dell AEEG p. Gas: le Regioni Italiane con il maggior numero di consumi e quelle con il risparmio più alto ottenibile Indice: Indice. p. 1 Introduzione. p. 2 Il consumo medio annuo pro capite di gas. p. 2 Il costo del

Dettagli

Infratel Italia. marzo 2014

Infratel Italia. marzo 2014 Infratel Italia marzo 2014 La missione Estendere le opportunità di accesso alla banda larga, in tutte le aree sottoutilizzate del Paese, attraverso la realizzazione e l integrazione d infrastrutture di

Dettagli

McDONALD S E L ITALIA

McDONALD S E L ITALIA McDONALD S E L ITALIA Da una ricerca di SDA Bocconi sull impatto occupazionale di McDonald s Italia 2012-2015 1.24 McDONALD S E L ITALIA: IL NOSTRO PRESENTE Questo rapporto, frutto di una ricerca condotta

Dettagli

Censimento delle strutture per anziani in Italia

Censimento delle strutture per anziani in Italia Cod. ISTAT INT 00046 AREA: Amministrazioni pubbliche e servizi sociali Settore di interesse: Assistenza e previdenza Censimento delle strutture per anziani in Italia Titolare: Dipartimento per le Politiche

Dettagli

Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca Dipartimento per l'istruzione Direzione Generale per il Personale Scolastico

Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca Dipartimento per l'istruzione Direzione Generale per il Personale Scolastico TABELLA "A" Dotazioni organiche regionali COMPLESSIVE - anno scolastico 2014-2015 a.s. 2011/12 a.s. 2012/13 a.s. 2014/15 rispetto a.s. 2011/12 a b c d e=d-a Abruzzo 5.195 5.124 5.119 5.118-77 Basilicata

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico Direzione Generale per la politica industriale, la competitività e le piccole e medie imprese ex DIV.VIII PMI e artigianato IL CONTRATTO DI RETE ANALISI QUANTITATIVA

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca DIPARTIMENTO PER L ISTRUZIONE Direzione Generale per il Personale scolastico

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca DIPARTIMENTO PER L ISTRUZIONE Direzione Generale per il Personale scolastico Decreto del direttore generale per il personale scolastico n. 82 del 24 settembre 2012: indizione dei concorsi a posti e cattedre, per titoli ed esami, finalizzati al reclutamento del personale docente

Dettagli

Profilo spostato su fasce non di punta (F1= 10%; F2 e F3= 90%) (B) Servizio di maggior tutela (prezzi biorari transitori)

Profilo spostato su fasce non di punta (F1= 10%; F2 e F3= 90%) (B) Servizio di maggior tutela (prezzi biorari transitori) Consumo annuo (kwh) Scheda di confrontabilità per clienti finali domestici di energia elettrica Corrispettivi previsti dall offerta free di eni alla data del 01/02/2011, valida fino alla data del 15/04/2011

Dettagli

GIOCHI NUMERO CONCESSIONI/AUTORIZZAZIONI

GIOCHI NUMERO CONCESSIONI/AUTORIZZAZIONI GIOCHI NUMERO CONCESSIONI/AUTORIZZAZIONI Famiglia gioco Numero Concessioni GIOCHI A BASE SPORTIVA E IPPICA 398 CONCESSIONI GIOCO ON LINE (GAD) 144 GIOCHI NUMERICI A TOTALIZZATORE 1 LOTTO E LOTTERIE 1 BINGO

Dettagli

I trasferimenti ai Comuni in cifre

I trasferimenti ai Comuni in cifre I trasferimenti ai Comuni in cifre Dati quantitativi e parametri finanziari sulle attribuzioni ai Comuni (2012) Nel 2012 sono stati attribuiti ai Comuni sotto forma di trasferimenti, 9.519 milioni di euro,

Dettagli

I confidi e il credito alle piccole imprese durante la crisi

I confidi e il credito alle piccole imprese durante la crisi I confidi e il credito alle piccole imprese durante la crisi Valerio Vacca (Banca d Italia, ricerca economica Bari) Il laboratorio del credito, Napoli, 15 marzo 2012 La struttura del mercato in Cr (2010):

Dettagli

Comitato Regionale Emilia Romagna

Comitato Regionale Emilia Romagna Comitato Regionale Emilia Romagna Progetto Giovani Obiettivo Dressage 2015 Progetto Circoli Ippici Emilia Romagna Progetto miglior Junior Emergente dell anno Trofeo Nazionale Dressage 2015 Il Progetto

Dettagli

MARZO. Quaeris srl Piazza Italia, 13/d - 31030 Breda di Piave TV Tel 0422 600826 - Fax 0422 600907 www.quaeris.it - info@quaeris.

MARZO. Quaeris srl Piazza Italia, 13/d - 31030 Breda di Piave TV Tel 0422 600826 - Fax 0422 600907 www.quaeris.it - info@quaeris. 2015 MARZO Quaeris srl Piazza Italia, 13/d - 31030 Breda di Piave TV Tel 0422 600826 - Fax 0422 600907 www.quaeris.it - info@quaeris.it L opinione degli italiani: L UTILIZZO DEL TRASPORTO PUBBLICO IL CAMPIONE

Dettagli

1.2) Altre nomenclature rilevanti (NACE/CPA/CPC): CPC 71222;83101;61120;74490

1.2) Altre nomenclature rilevanti (NACE/CPA/CPC): CPC 71222;83101;61120;74490 ALLEGATO DETTAGLIO PREINFORMATIVA SERVIZI 2005 1) AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI NOLEGGIO A LUNGO TERMINE DI AUTOVEICOLI SENZA CONDUCENTE Lotto 1 Berline piccole Lotto 2 Berline medie Lotto 3 Grandi berline

Dettagli

L Italia dei libri. Un anno, le stagioni, due trimestri a confronto. Gian Arturo Ferrari. 23 marzo 2012 Roma, Biblioteca Casanatense

L Italia dei libri. Un anno, le stagioni, due trimestri a confronto. Gian Arturo Ferrari. 23 marzo 2012 Roma, Biblioteca Casanatense L Italia dei libri Un anno, le stagioni, due trimestri a confronto Gian Arturo Ferrari 23 marzo 2012 Roma, Biblioteca Casanatense Il metodo L affidamento a L inserimento dei libri nel Panel Consumer 3000

Dettagli

SAGGIO DELLE SCUOLE CAMPIONATO ITALIANO A SQUADRE TROFEO ITALIANO ALLIEVI DEBUTTANTI TROFEO ITALIANO ALLIEVI

SAGGIO DELLE SCUOLE CAMPIONATO ITALIANO A SQUADRE TROFEO ITALIANO ALLIEVI DEBUTTANTI TROFEO ITALIANO ALLIEVI SAGGIO DELLE SCUOLE CAMPIONATO ITALIANO A SQUADRE TROFEO ITALIANO ALLIEVI DEBUTTANTI TROFEO ITALIANO ALLIEVI Tor di Quinto Roma, Ippodromo militare Gen. Giannattasio, data 30 Ottobre/2 Novembre SAGGIO

Dettagli

Le Segnalazioni di Sofferenze Bancarie in Italia negli anni 1998-2007

Le Segnalazioni di Sofferenze Bancarie in Italia negli anni 1998-2007 Le Segnalazioni di Sofferenze Bancarie in Italia negli anni 1998-2007 Analisi statistica a cura di: Tidona Comunicazione Dipartimento Ricerche Responsabile del Progetto: Sandra Galletti Luglio 2008 Questa

Dettagli

Come costruire itinerari turistico responsabili

Come costruire itinerari turistico responsabili Come costruire itinerari turistico responsabili GIUSEPPE MELIS INTRODUZIONE AL CONVEGNO ITINERARI TURISTICO-RESPONSABILI: STRUMENTI PER ATTIVARE PERCORSI DI QUALITÀ ORISTANO, 27 MAGGIO 2008 AUDITORIUM

Dettagli

Analisi dei Depositi Bancari in Italia nel Decennio 1998-2007

Analisi dei Depositi Bancari in Italia nel Decennio 1998-2007 Analisi dei Depositi Bancari in Italia nel Decennio 1998-2007 Analisi statistica a cura di: Tidona Comunicazione Dipartimento Ricerche Responsabile del Progetto: Sandra Galletti Maggio 2008 Questa pubblicazione

Dettagli

INAIL, Istituto Nazionale Assicurazione sul Lavoro

INAIL, Istituto Nazionale Assicurazione sul Lavoro INAIL, Istituto Nazionale Assicurazione sul Lavoro Finanziamenti alle imprese ISI INAIL 2011 - INCENTIVI ALLE IMPRESE PER LA SICUREZZA SUL LAVORO in attuazione dell'art. 11, comma 5, D.Lgs 81/2008 e s.m.i.

Dettagli

L attività dei confidi

L attività dei confidi L attività dei confidi Un analisi sui dati della Centrale dei rischi Valerio Vacca Banca d Italia febbraio 214 1 Di cosa parleremo Il contributo dei confidi ail accesso al credito delle pmi La struttura

Dettagli

REPORTISTICA ISCRITTI

REPORTISTICA ISCRITTI Augusta Tartaglione REPORTISTICA ISCRITTI Elaborazione dati periodici forniti da Previnet. Aggiornamento al 30 giugno 2014 Augusta Tartaglione Comunicazione & Promozione comunicazione@fondofonte.it tel.

Dettagli

MODULO DI ADESIONE AL DISCIPLINARE PER LA GESTIONE OPERATIVA DEGLI PNEUMATICI FUORI USO (PFU) RELATIVO ALL ANNO 2015.

MODULO DI ADESIONE AL DISCIPLINARE PER LA GESTIONE OPERATIVA DEGLI PNEUMATICI FUORI USO (PFU) RELATIVO ALL ANNO 2015. MODULO DI ADESIONE AL DISCIPLINARE PER LA GESTIONE OPERATIVA DEGLI PNEUMATICI FUORI USO (PFU) RELATIVO ALL ANNO 2015 Al Fondo per la gestione degli Pneumatici Fuori Uso (PFU) A: contratti@pec.pneumaticifuoriuso.it

Dettagli

EDILIZIA, LA CRISI DIMEZZA I PERMESSI DI COSTRUIRE

EDILIZIA, LA CRISI DIMEZZA I PERMESSI DI COSTRUIRE EDILIZIA, LA CRISI DIMEZZA I PERMESSI DI COSTRUIRE Scendono del 50% le richieste per l edilizia residenziale, -30% per quella non residenziale. Tengono gli immobili destinati all agricoltura (-12,9%),

Dettagli

La storia. Gennaio 2015. Novembre Dicembre 2014

La storia. Gennaio 2015. Novembre Dicembre 2014 La storia Lettera Presidente Renzi; 1650 Comuni segnalano oltre 3300 richieste. (insieme eterogeneo) Incarico a DIPE per inizio istruttoria sui finanziamenti del DL DPCM 28/10 su allentamento Patto di

Dettagli

Pierluigi Sodini. L impegno del sistema camerale per le start up innovative

Pierluigi Sodini. L impegno del sistema camerale per le start up innovative Pierluigi Sodini L impegno del sistema camerale per le start up innovative DEFINIZIONE L articolo 25, comma 2 del decreto legge 18 ottobre 2012 n.179, convertito con modificazioni nella legge 17 dicembre

Dettagli

TAB 7.12 Numero di brevetti europei pubblicati dall'epo (European Patent Office) Valori pro capite per milione di abitanti (*)

TAB 7.12 Numero di brevetti europei pubblicati dall'epo (European Patent Office) Valori pro capite per milione di abitanti (*) TAB 7.12 Numero di brevetti europei pubblicati dall'epo (European Patent Office) Valori pro capite per milione di abitanti (*) Regioni e province 1999 2000 2001 2002 2003 2004 2005 2006 ABRUZZO 15,07 19,62

Dettagli

Il mercato del credito tra sviluppo economico ed equità sociale

Il mercato del credito tra sviluppo economico ed equità sociale Il mercato del credito tra sviluppo economico ed equità sociale Le innovazioni di prodotto e di processo per il credito ai progetti di vita Roma, Palazzo Altieri 24 novembre 2010 Primi risultati del Fondo

Dettagli

CAMPIONATO A SQUADRE -SERIE B-

CAMPIONATO A SQUADRE -SERIE B- 1 CAMPIONATO A SQUADRE -SERIE B- Per diminuire e contenere le spese di trasferta di ogni squadra il territorio italiano viene diviso in 4 zone: A) Valle d Aosta Piemonte Lombardia Trentino AA Veneto Friuli

Dettagli

PRESENTAZIONE (EFFETTUABILE DA 30 GG PRIMA DEL VOTO) in tutta ITALIA

PRESENTAZIONE (EFFETTUABILE DA 30 GG PRIMA DEL VOTO) in tutta ITALIA PRESENTAZIONE Servizio Affissioni Classiche Piccoli Formati 70x100 e 100x140 sui tabelloni (EFFETTUABILE DA 30 GG PRIMA DEL VOTO) in tutta ITALIA Agenzia Leader in Italia SQUADRE DI ATTACCHINI PRONTE OVUNQUE

Dettagli

Finali Nazionali di Rugby Istituzioni scolastiche secondarie del I Ciclo (limitatamente alla scuola secondaria di I grado) e II Ciclo di Istruzione

Finali Nazionali di Rugby Istituzioni scolastiche secondarie del I Ciclo (limitatamente alla scuola secondaria di I grado) e II Ciclo di Istruzione Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento per gli Affari Regionali, il Turismo e lo Sport Ufficio per lo Sport Ufficio Scolastico Regionale

Dettagli

COPERTURA BANDA LARGA IN ITALIA. (in rosso le aree in Digital Divide)

COPERTURA BANDA LARGA IN ITALIA. (in rosso le aree in Digital Divide) COPERTURA BANDA LARGA IN ITALIA (in rosso le aree in Digital Divide) AL VIA BANDI PER 900 MLN DI EURO PER AZZERARE DIGITAL DIVIDE E BANDA ULTRALARGA Internet veloce per 7 mln. di cittadini, 5000 nuovi

Dettagli

COMUNICATO STAMPA presente sul sito: www.unrae.it

COMUNICATO STAMPA presente sul sito: www.unrae.it COMUNICATO STAMPA presente sul sito: www.unrae.it unione nazionale r a p p r e s e n t a n t i autoveicoli esteri Analisi UNRAE delle immatricolazioni 2008 AUMENTA DI OLTRE 3 PUNTI LA QUOTA DI CITY CAR

Dettagli

Selezioni Provinciali individuali e a squadre. Selezioni Regionali individuali e a squadre

Selezioni Provinciali individuali e a squadre. Selezioni Regionali individuali e a squadre Aggiornamento al 20 gennaio 2014 ARTICOLO 1 Selezioni Provinciali individuali e a squadre a. In ciascuna provincia, entro la data definita all inizio dell anno dal Delegato Regionale, il delegato Provinciale

Dettagli

REGOLAMENTO IN VIAGGIO CON SELENIA

REGOLAMENTO IN VIAGGIO CON SELENIA REGOLAMENTO IN VIAGGIO CON SELENIA Ditta promotrice La società Petronas Lubricants Italy s.p.a., con sede legale in Villastellone (TO), via Santena n.1, capitale sociale di Euro 20.010.000, iscritta al

Dettagli

Francesca Belinghieri. Novara, 11 giugno 2014

Francesca Belinghieri. Novara, 11 giugno 2014 Novara, 11 giugno 2014 "Il Nuovo SET (Servizio Emergenze Trasporti), uno strumento operativo per la gestione delle emergenze a supporto delle Autorità Pubbliche e delle Imprese". Francesca Belinghieri

Dettagli

OMNIVISION ITALIA MERCATO LABORATORIO SINTESI

OMNIVISION ITALIA MERCATO LABORATORIO SINTESI OMNIVISION ITALIA MERCATO LABORATORIO SINTESI Febbraio 2013 METODOLOGIA Il campione è di 653 studi dentistici, proporzionalmente suddivisi per aree Nielsen. North West Piemonte, Val d Aosta, Lombardia,

Dettagli

Menzione speciale alla Toscana, la sola regione italiana a sfruttare la geotermia.

Menzione speciale alla Toscana, la sola regione italiana a sfruttare la geotermia. Fondazione Impresa Via Torre Belfredo 81/e 30174 Mestre Venezia + 39 340 2388841 info@fondazioneimpresa.it www.fondazioneimpresa.it CAMPANIA, SARDEGNA E BASILICATA: I MIGLIORI MIX DI ENERGIA RINNOVABILE

Dettagli

DOBBIAMO AVER PAURA DELLA PIOGGIA?

DOBBIAMO AVER PAURA DELLA PIOGGIA? Nuovo Rapporto Ance Cresme alluvioni con una scia ininterrotta di disastri, vittime e costi altissimi per i cittadini. Un territorio martoriato da Nord a Sud e L aggiornamento del rapporto Ance Cresme

Dettagli

3.927 1.905 2.526 2.468

3.927 1.905 2.526 2.468 N accessi alla Procedura Risorse senza requisiti Domande inserite Art. 43 Domande presenti in graduatoria Residenti a L Aquila 3.927 1.905 2.526 58 2.468 17 CAUSALI ASSENZA DEI REQUISITI >20 gg. di malattia

Dettagli

A V V I S O 13 Microimprese Voucher formativi individuali concordati 1 giugno 2010

A V V I S O 13 Microimprese Voucher formativi individuali concordati 1 giugno 2010 A V V I S O 13 Microimprese Voucher formativi individuali concordati 1 giugno 2010 FON.COOP 1 Microimprese Una definizione Si intende per microimpresa un impresa profit e no profit o un organizzazione

Dettagli

CAMPIONATO A SQUADRE -SERIE B-

CAMPIONATO A SQUADRE -SERIE B- 50 CAMPIONATO A SQUADRE -SERIE B- 1) Il territorio Nazionale viene suddiviso in due zone per contenere i costi delle trasferte delle Squadre e consentire l iscrizione al numero più alto possibile di formazioni:

Dettagli

In collaborazione con:

In collaborazione con: In collaborazione con: Acquirenti prodotti contraffatti Prima fase 2010-2011 Base: 4000 Seconda fase 2012 No 69,4% Si 30,6% Pari a 586 persone Pari a 367 persone CAMPIONE TOTALE Area Geografica ACQUIRENTI

Dettagli

Installazione CATALOGO GENERALE 06/07 CG06I

Installazione CATALOGO GENERALE 06/07 CG06I Installazione CATALOGO GENERALE 06/07 CG06I Catalogo generale Installazione 2006/2007 Apparecchiature per l installazione in edifici civili e residenziali. I prodotti qui illustrati sono costruiti a regola

Dettagli

L Irpef pagata dagli stranieri nelle regioni italiane

L Irpef pagata dagli stranieri nelle regioni italiane Studi e ricerche sull economia dell immigrazione L Irpef pagata dagli stranieri nelle regioni italiane Anno 2011 per l anno di imposta 2010 Avvertenze metodologiche p. 2 I principali risultati dello studio

Dettagli

Rilevazione sui benefici per i disabili nelle pubbliche amministrazioni. Rapporto di sintesi. Ottobre 2009

Rilevazione sui benefici per i disabili nelle pubbliche amministrazioni. Rapporto di sintesi. Ottobre 2009 Rilevazione sui benefici per i disabili nelle pubbliche amministrazioni Rapporto di sintesi Ottobre 2009 1 La rilevazione è stata realizzata dal Formez. Il questionario è stato predisposto con la collaborazione

Dettagli

Corse e scommesse iippiiche nell mese dii Luglliio 201111

Corse e scommesse iippiiche nell mese dii Luglliio 201111 Corse e scommesse iippiiche nell mese dii Luglliio 21111 Il mese di Luglio ha visto in attività 3 ippodromi: 1 hanno ospitato corse al e 2 corse al. Le giornate disputate sono state in totale 18, rispettivamente

Dettagli

Test preliminari: candidati e ammessi per regione

Test preliminari: candidati e ammessi per regione Test preliminari: candidati e ammessi per regione A013 CHIMICA E TECNOLOGIE CHIMICHE LOMBARDIA 182 101 TRENTINO ALTO-ADIGE 51 32 VENETO 126 76 LIGURIA 54 36 EMILIA ROMAGNA 110 67 TOSCANA 158 101 UMBRIA

Dettagli

MILLE CANTIERI PER LO SPORT. 150 milioni di euro di finanziamenti a tasso zero per mettere a nuovo gli impianti sportivi di base

MILLE CANTIERI PER LO SPORT. 150 milioni di euro di finanziamenti a tasso zero per mettere a nuovo gli impianti sportivi di base 150 milioni di euro di finanziamenti a tasso zero per mettere a nuovo gli impianti sportivi di base 500 spazi sportivi scolastici e 500 impianti di base, pubblici e privati «1000 Cantieri per lo Sport»

Dettagli

REGOLAMENTO DEL FESTIVAL MUSICALE NAZIONALE LA CHANCE 2014/2015

REGOLAMENTO DEL FESTIVAL MUSICALE NAZIONALE LA CHANCE 2014/2015 REGOLAMENTO DEL FESTIVAL MUSICALE NAZIONALE LA CHANCE 2014/2015 Articolo 1: PREMESSA Il Festival Musicale Nazionale "LA CHANCE" 2014/2015 è un festival ideato, organizzato e gestito dall'associazione di

Dettagli

Il regime pubblicitario speciale delle start up innovative e la situazione attuale nel panorama italiano

Il regime pubblicitario speciale delle start up innovative e la situazione attuale nel panorama italiano Il regime pubblicitario speciale delle start up innovative e la situazione attuale nel panorama italiano Padova, 19 marzo 2014 Pierluigi Sodini Definizione L articolo 25, comma 2 del decreto legge 18 ottobre

Dettagli

Gli assicurati e gli infortuni sul lavoro. Adelina Brusco, Daniela Gallieri

Gli assicurati e gli infortuni sul lavoro. Adelina Brusco, Daniela Gallieri Gli assicurati e gli infortuni sul lavoro Adelina Brusco, Daniela Gallieri Ancona, 9 giugno 2009 Assicurati e Infortuni sul lavoro sono rilevati tramite il codice fiscale che individua il Paese di nascita

Dettagli

Gennaio Ottobre 2015. Gennaio. lavoro. mezzo di trasporto 62. In itinere Senza. Con mezzo di SUL LAVORO DI. In itinere.

Gennaio Ottobre 2015. Gennaio. lavoro. mezzo di trasporto 62. In itinere Senza. Con mezzo di SUL LAVORO DI. In itinere. OSSERVATORIOO SICUREZZA SUL LAVORO DI VEGA ENGINEERING Elaborazione Statistica degli Infortuni Mortali sul Lavoro Anno 2015: aggiornamento al 31/10/ /2015 a cura dell Osservatorioo Sicurezza sul Lavoro

Dettagli

QUEST ANNO POCHE REGIONI HANNO AUMENTATO L IRPEF

QUEST ANNO POCHE REGIONI HANNO AUMENTATO L IRPEF QUEST ANNO POCHE REGIONI HANNO AUMENTATO L IRPEF Finalmente una buona notizia in materia di tasse: nel 2015 la stragrande maggioranza dei Governatori italiani ha deciso di non aumentare l addizionale regionale

Dettagli

ABBIGLIAMENTO, CALZATURE, ACCESSORI,PELLETTERIE, REP TESSILE PER LA CASA ED ARTICOLI SPORTIVI

ABBIGLIAMENTO, CALZATURE, ACCESSORI,PELLETTERIE, REP TESSILE PER LA CASA ED ARTICOLI SPORTIVI SETTORE MODA,, ABBIIGLIIAMENTO,, CALZATURE,, ACCESSORII,,PELLETTERIIE,, TESSIILE PER LA CASA ED ARTIICOLII SPORTIIVII Con laa l ccol llaaborraazzi ionee di:: Fashion REPORT INDICE Pag. 1. 2. 3. 4. CONSUMI

Dettagli

ISVAP Cosa cambia per i prestiti personali Unicredit Consumer Financing. Milano, 01 02 2008

ISVAP Cosa cambia per i prestiti personali Unicredit Consumer Financing. Milano, 01 02 2008 Cosa cambia per i prestiti personali Unicredit Consumer Financing Milano, 01 02 2008 Cosa cambia per i prestiti personali UCFin ISVAP le novità I nuovi moduli di richiesta prestito UCFin Formazione online

Dettagli

RAPPORTO MENSILE. Periodo di riferimento Gennaio 14

RAPPORTO MENSILE. Periodo di riferimento Gennaio 14 RAPPORTO MENSILE Periodo di riferimento Gennaio 14 Indice Sezione 1 - Riepilogo mensile Linea Amica... 2 Tab. 1.1 - Numero di contatti gestiti da operatore per canale e destinazione... 2 Graf. 1.2 - Linea

Dettagli

Il Dipartimento per le Comunicazioni: uno studio dell età del personale. Miriam Tagliavia Marzo 2011

Il Dipartimento per le Comunicazioni: uno studio dell età del personale. Miriam Tagliavia Marzo 2011 Il Dipartimento per le Comunicazioni: uno studio dell età del personale Marzo 2011 2 Il Dipartimento per le Comunicazioni: uno studio dell età del personale Il Dipartimento per le Comunicazioni, uno dei

Dettagli

18 MAGGIO 2014 CONCORSO COMPLETO

18 MAGGIO 2014 CONCORSO COMPLETO GRUPPO EQUESTRE DELLA BRUGHIERA ASD Riding Club di Casorate - Percorsi a Cavallo ASD 18 MAGGIO 2014 CONCORSO COMPLETO CAT INVITO- 1-2- 3- CNC1* ONE DAY CODICE AZIENDALE 123 VA 108 SCHEDA GENERALE CAT RIPRESA

Dettagli

STUDIO PER LA PIANIFICAZIONE DEL RIASSETTO ORGANIZZATIVO E FUNZIONALE DEL TRASPORTO PUBBLICO LOCALE DELLA REGIONE SICILIANA

STUDIO PER LA PIANIFICAZIONE DEL RIASSETTO ORGANIZZATIVO E FUNZIONALE DEL TRASPORTO PUBBLICO LOCALE DELLA REGIONE SICILIANA STUDIO PER LA PIANIFICAZIONE DEL RIASSETTO ORGANIZZATIVO E FUNZIONALE DEL TRASPORTO PUBBLICO LOCALE DELLA REGIONE SICILIANA Il quadro di contesto e la normativa di settore in materia di Trasporto Pubblico.

Dettagli

Osservatorio banda larga e ultralarga e digital divide regioni Italia

Osservatorio banda larga e ultralarga e digital divide regioni Italia Osservatorio banda larga e ultralarga e digital divide regioni Italia Qual è la percentuale di popolazione in Italia raggiunta da servizi di accesso a Internet a banda larga e a banda ultralarga? Quanto

Dettagli

Scheda di confrontabilità per clienti finali domestici di gas naturale

Scheda di confrontabilità per clienti finali domestici di gas naturale FC-VECA.A-I_SW_DOM_ DOM_DUAL - All.8 Sconta prezzo gas sul valore della componente commercializzazione all'ingrosso (componente relativa alla materia prima Materia Prima Gas (CCI) /Smc 0,414734 L offerta

Dettagli

Gennaio. Luglio L 2015 472 383. In occasione. di lavoro. di trasporto 65 In itinere. mezzo di trasporto 61. di lavoro Senza mezzo.

Gennaio. Luglio L 2015 472 383. In occasione. di lavoro. di trasporto 65 In itinere. mezzo di trasporto 61. di lavoro Senza mezzo. OSSERVATORIOO SICUREZZA SUL LAVORO DI VEGA ENGINEERING Elaborazione Statistica degli Infortuni Mortali sul Lavoro Anno 2015: aggiornamento al 31/0/ /2015 a cura dell Osservatorioo Sicurezza sul Lavoro

Dettagli

LA POVERTÀ IN ITALIA. Anno 2011. 17 luglio 2012. INCIDENZA DI POVERTÀ RELATIVA PER RIPARTIZIONE GEOGRAFICA. Anni 2008-2011, valori percentuali

LA POVERTÀ IN ITALIA. Anno 2011. 17 luglio 2012. INCIDENZA DI POVERTÀ RELATIVA PER RIPARTIZIONE GEOGRAFICA. Anni 2008-2011, valori percentuali 17 luglio 2012 Anno 2011 LA POVERTÀ IN ITALIA Nel 2011, l 11,1% delle famiglie è in condizione di povertà relativa (per un totale di 8.173 mila persone) e il 5,2% lo è in termini assoluti (3.415 mila).

Dettagli

ASSEGNAZIONE DEI PACCHETTI DI DIRITTI AUDIOVISIVI NON ESCLUSIVI

ASSEGNAZIONE DEI PACCHETTI DI DIRITTI AUDIOVISIVI NON ESCLUSIVI Milano, 17 agosto 2010 Serie A - Stagioni 2010-2011 e 2011-2012 - Vendita Centralizzata Diritti Audiovisivi ASSEGNAZIONE DEI PACCHETTI DI DIRITTI AUDIOVISIVI NON ESCLUSIVI La Lega Nazionale Professionisti

Dettagli

RAPPORTO MENSILE SUL SISTEMA ELETTRICO CONSUNTIVO MAGGIO 2014

RAPPORTO MENSILE SUL SISTEMA ELETTRICO CONSUNTIVO MAGGIO 2014 RAPPORTO MENSILE SUL SISTEMA ELETTRICO CONSUNTIVO MAGGIO 2014 1 Rapporto Mensile sul Sistema Elettrico Consuntivo maggio 2014 Considerazioni di sintesi 1. Il bilancio energetico Richiesta di energia Commento

Dettagli

Certificati di malattia digitali

Certificati di malattia digitali Certificati di malattia digitali Decreto legislativo n. 150/2009 in materia di ottimizzazione della produttività del lavoro pubblico e di efficienza e trasparenza delle pubbliche amministrazioni Roma,

Dettagli

LA POVERTÀ IN ITALIA. Anno 2013. 14 luglio 2014

LA POVERTÀ IN ITALIA. Anno 2013. 14 luglio 2014 14 luglio 2014 Anno 2013 LA POVERTÀ IN ITALIA Nel 2013, il 12,6% delle famiglie è in condizione di povertà relativa (per un totale di 3 milioni 230 mila) e il 7,9% lo è in termini assoluti (2 milioni 28

Dettagli

Modulo Raccolta Dati Dati dell Azienda e della sua Attività

Modulo Raccolta Dati Dati dell Azienda e della sua Attività Modulo Raccolta Dati Dati dell Azienda e della sua Attività 1 Dati dell Azienda Ragione e forma sociale Codice Nace Sede Legale: Via/Piazza Stato/Città C.A.P. Sede Operativa: Via/Piazza Stato/Città C.A.P.

Dettagli

L andamento del mercato dei contratti pubblici in Sardegna

L andamento del mercato dei contratti pubblici in Sardegna L andamento del mercato dei contratti pubblici in Sardegna Cagliari, 18 novembre 2014 Annalisa Giachi Promo PA Fondazione 1 I temi di oggi 1. Il quadro complessivo della spesa pubblica in Sardegna nel

Dettagli

Ministero della Salute

Ministero della Salute Ministero della Salute DIPARTIMENTO DELLA QUALITÀ DIREZIONE GENERALE DELLA PROGRAMMAZIONE SANITARIA, DEI LIVELLI DI ASSISTENZA E DEI PRINCIPI ETICI DI SISTEMA UFFICIO III Rapporto nazionale sull utilizzo

Dettagli

DIPARTIMENTO FORMAZIONE SETTORE SEGRETERIE DI CONCORSO PROGETTO CORSI PER SEGRETERIE DI CONCORSO

DIPARTIMENTO FORMAZIONE SETTORE SEGRETERIE DI CONCORSO PROGETTO CORSI PER SEGRETERIE DI CONCORSO DIPARTIMENTO FORMAZIONE SETTORE SEGRETERIE DI CONCORSO PROGETTO CORSI PER SEGRETERIE DI CONCORSO Il progetto ristruttura la formazione delle Segreterie di Concorso avendo ben presente che chi inizia l

Dettagli

LA POVERTÀ IN ITALIA. Anno 2012. 17 luglio 2013

LA POVERTÀ IN ITALIA. Anno 2012. 17 luglio 2013 17 luglio 2013 Anno 2012 LA POVERTÀ IN ITALIA Nel 2012, il 12,7% delle famiglie è relativamente povero (per un totale di 3 milioni 232 mila) e il 6,8% lo è in termini assoluti (1 milione 725 mila). Le

Dettagli

Progetto dei Piani Integrati d Area 2012-2013

Progetto dei Piani Integrati d Area 2012-2013 Progetto dei Piani Integrati d Area 2012-2013 Progetto dei Piani Integrati d Area 2012-2013 1 Pro-memoria modifiche Progetto Il programma dei PIA si occupa di tutta l ATTIVITA PERIFERICA NAZIONALE UNDER

Dettagli

Gli studenti universitari di quali aiuti beneficiano?

Gli studenti universitari di quali aiuti beneficiano? Gli studenti universitari di quali aiuti beneficiano? Il quadro attuale (e uno sguardo al futuro) Federica Laudisa La dimensione sociale degli studi in Europa e in Italia: quali risposte alle nuove domande?

Dettagli

PROGRAMMI GARE NAZIONALI PIAZZA DI SIENA 2015. COPPA DEI GIOVANI - TROFEO CHALLENGE BRUNO SCOLARI 23-24 maggio 2015

PROGRAMMI GARE NAZIONALI PIAZZA DI SIENA 2015. COPPA DEI GIOVANI - TROFEO CHALLENGE BRUNO SCOLARI 23-24 maggio 2015 PROGRAMMI GARE NAZIONALI PIAZZA DI SIENA 2015 COPPA DEI GIOVANI - TROFEO CHALLENGE BRUNO SCOLARI 23-24 maggio 2015 La categoria prevede due classifiche, una a Squadre e una Individuale e un ulteriore classifica

Dettagli

Riorganizzazione Trenitalia. 14 luglio 2005

Riorganizzazione Trenitalia. 14 luglio 2005 Riorganizzazione Trenitalia 14 luglio 2005 2 Riorganizzazione processi di manutenzione Strutture centrali Pianificazione industriale (Nuova) Ingegneria degli impianti e della manutenzione (riorganizz.

Dettagli

Telefono fisso e cellulare: comportamenti emergenti

Telefono fisso e cellulare: comportamenti emergenti 4 agosto 2003 Telefono e cellulare: comportamenti emergenti La crescente diffusione del telefono cellulare nella vita quotidiana della popolazione ha determinato cambiamenti profondi sia nel numero sia

Dettagli

Servizi di prevenzione incendi e di vigilanza antincendi svolti dal Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco.

Servizi di prevenzione incendi e di vigilanza antincendi svolti dal Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco. Cod. ISTAT INT 00051 AREA: Ambiente e territorio Settore di interesse: Ambiente Servizi di prevenzione incendi e di vigilanza antincendi svolti dal Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco. Titolare: Dipartimento

Dettagli

Il Laboratorio Fotovoltaico: Attività Svolte e Agenda dei Lavori. Alfonso Damiano

Il Laboratorio Fotovoltaico: Attività Svolte e Agenda dei Lavori. Alfonso Damiano Il Laboratorio Fotovoltaico: Attività Svolte e Agenda dei Lavori Alfonso Damiano 1 Sommario Analisi di Contesto Descrizione delle Attività Svolte Descrizione delle Attività in Itinere 2 Gli obiettivi comunitari

Dettagli

La rete cambia verso? Dal GPL/Metano alle colonnine elettriche, nuova energia per I distributori di benzina

La rete cambia verso? Dal GPL/Metano alle colonnine elettriche, nuova energia per I distributori di benzina La rete cambia verso? Dal GPL/Metano alle colonnine elettriche, nuova energia per I distributori di benzina La rete nazionale di distribuzione del metano per autotrazione di domani: vincoli strutturali

Dettagli

ANALISI DELL OCCUPAZIONE FEMMINILE IN ITALIA

ANALISI DELL OCCUPAZIONE FEMMINILE IN ITALIA ANALISI DELL OCCUPAZIONE FEMMINILE IN ITALIA novembre 04 Introduzione In base ai dati dell VIII Censimento su Industria e Servizi dell ISTAT è stata condotta un analisi dell occupazione femminile nelle

Dettagli

PRESENTAZIONE. Creazione e Distribuzione. Materiale cartaceo: - Volantini. - Brochure. - Locandine. in tutta ITALIA

PRESENTAZIONE. Creazione e Distribuzione. Materiale cartaceo: - Volantini. - Brochure. - Locandine. in tutta ITALIA PRESENTAZIONE Creazione e Distribuzione Materiale cartaceo: - Volantini - Brochure - Locandine in tutta ITALIA Agenzia Leader in campo politico VAL D AOSTA PIEMONTE LOMBARDIA TRENTINO ALTO ADIGE VENETO

Dettagli

ENERGIA FOTOVOLTAICA

ENERGIA FOTOVOLTAICA ENERGIA FOTOVOLTAICA Quinto Conto Energia Decreto Ministeriale del 05.07.2012 - G.U. 10.07.2012 Incentivazione della produzione di energia elettrica da impianti solari fotovoltaici 3 Meccanismo di finanziamento

Dettagli

DATI DI SINTESI DELL EVOLUZIONE DELLE FORNITURE DI ENERGIA ELETTRICA E DI GAS NATURALE: REGIMI DI TUTELA E MERCATO LIBERO

DATI DI SINTESI DELL EVOLUZIONE DELLE FORNITURE DI ENERGIA ELETTRICA E DI GAS NATURALE: REGIMI DI TUTELA E MERCATO LIBERO DATI DI SINTESI DELL EVOLUZIONE DELLE FORNITURE DI ENERGIA ELETTRICA E DI GAS NATURALE: REGIMI DI TUTELA E MERCATO LIBERO (Deliberazione ARG/com 202/08 - Primo report) Dal 1 luglio 2007 tutti i clienti

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico Direzione generale per il mercato elettrico, le rinnovabili e l efficienza energetica, il nucleare di concerto con Ministero dell ambiente e della tutela del territorio

Dettagli

L ambiente scolastico e sua influenza su alimentazione ed attività fisica

L ambiente scolastico e sua influenza su alimentazione ed attività fisica Roma 20 novembre 2008 Conferenza Nazionale su OKkio alla SALUTE: risultati del primo anno di indagini L ambiente scolastico e sua influenza su alimentazione ed attività fisica E. MASTANTUONO M.T. SILANI

Dettagli

IL PROGRAMMA SOSTIENE I GIOVANI INTERESSATI ALL AUTOIMPIEGO E ALL AUTOIMPRENDITORIALITÀ

IL PROGRAMMA SOSTIENE I GIOVANI INTERESSATI ALL AUTOIMPIEGO E ALL AUTOIMPRENDITORIALITÀ Roma, 26 Giugno 2015 I giovani Neet registrati al Programma Garanzia Giovani sono 641.412, quasi 12 mila in più rispetto alla scorsa settimana SONO OLTRE 361 MILA I GIOVANI PRESI IN CARICO E A QUASI 119

Dettagli

AVVISO 2/14 1 Scadenza COMMERCIO TURISMO - SERVIZI PIANI FINANZIABILI, MA NON FINANZIATI PER MANCANZA DI RISORSE SETTORIALI/TERRITORIALI

AVVISO 2/14 1 Scadenza COMMERCIO TURISMO - SERVIZI PIANI FINANZIABILI, MA NON FINANZIATI PER MANCANZA DI RISORSE SETTORIALI/TERRITORIALI PIEMONTE - VALLE D'AOSTA LIGURIA UNIONE COMMERCIO E TURISMO PROVINCIA DI 1 PF1335_PR418_av214_1 SAVONA ASSOCIAZIONE COMMERCIANTI DELLA 2 PF1085_PR313_av214_1 PROVINCIA DI ALESSANDRIA ASCOM-BRA ASSOCIAZIONE

Dettagli

Prendere in mano il proprio futuro

Prendere in mano il proprio futuro Prendere in mano il proprio futuro Un mese di «mia pensione» Maggio 2015 Utenti che hanno tentato l accesso: 908.935 Dei quali under 40: 222.461 Accessi all estratto conto di under 40: 356.944 Simulazioni

Dettagli

Anno Sportivo 2011 Attività federali e Calendari. Attività Competitive. Attività NON Competitive

Anno Sportivo 2011 Attività federali e Calendari. Attività Competitive. Attività NON Competitive Anno Sportivo 2011 Attività federali e Calendari Attività Competitive Attività NON Competitive Attività competitive 2011 Gare di rappresentativa societaria Gare individuali Serie A Campionati Assoluti

Dettagli

Dotazione di infrastrutture stradali sul territorio italiano

Dotazione di infrastrutture stradali sul territorio italiano Dotazione di infrastrutture stradali sul territorio italiano A cura dell Area Professionale Statistica L Automobile Club d Italia produce ormai da molti anni la pubblicazione Localizzazione degli Incidenti

Dettagli

Elaborazione flash. Ufficio Studi Confartigianato Imprese Veneto 27/07/2015

Elaborazione flash. Ufficio Studi Confartigianato Imprese Veneto 27/07/2015 119 117 114 69 52 28 14 1 343 267 242 215 444 607 736 946 938 1.168 1.066 1.622 Elaborazione flash Ufficio Studi Confartigianato Imprese Veneto 27/07/2015 Il caldo torrido di questa estate sembra aver

Dettagli

Progetto TE Ticket elettronico

Progetto TE Ticket elettronico Progetto TE Ticket elettronico L idea: Sostituire progressivamente sul territorio nazionale il ticket restaurant cartaceo con il Ticket Elettronico. L introduzione del Ticket elettronico consente di dematerializzare

Dettagli

La copertura delle reti a Banda Larga dal Digital Divide alle reti NGAN Salvatore Lombardo. Novembre 2012

La copertura delle reti a Banda Larga dal Digital Divide alle reti NGAN Salvatore Lombardo. Novembre 2012 La copertura delle reti a Banda Larga dal Digital Divide alle reti NGAN Salvatore Lombardo Novembre 2012 Agenda Digitale Europea 2 La missione Estendere le opportunità di accesso alla banda larga, in tutte

Dettagli

LE REGOLE DELLA LIBERALIZZAZIONE

LE REGOLE DELLA LIBERALIZZAZIONE LE REGOLE DELLA LIBERALIZZAZIONE Prof. Massimo Beccarello Autorità per l energia elettrica e il gas Direzione Strategie, Studi e Documentazione 22 dicembre 2004 Questa presentazione non è un documento

Dettagli