Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download ""

Transcript

1

2

3

4

5

6 Questo Mese SALUTE & BENESSERE Filo diretto con i nostri esperti 20 Alitosi. Un problema anche per chi ci è vicino 22 La farmacia fra cittadini e servizio sanitario nazionale 24 Illimitato... il cervello! 26 Solidarietà e volontariato 30 L approccio podoposturologo nel calcio 32 La nostra pelle e il nichel 34 I piccoli disturbi della gravidanza 36 La digestione 42 Prevenzione del piede diabetico SPORT & FITNESS Promuovere l integrazione attraverso lo sport 46 Biomeccanica della spalla 48 Rubricatrekking: Punta Campanella 52 Il sorriso degli occhi! VARIE 56 Consigli e segreti per la casa 58 Io non scivolo, e tu? 60 Per un mondo più verde 62 Impariamo l inglese - Capitolo Gravidanza e parto della cagna 68 Educhiamoci 70 L Associazione Radioamatori Italiani 72 La carrozzella magica - II parte 74 L angolo della Poesia - Maria 76 Condominio - A chi competono le spese di manutenzione...? 78 Quotazioni immobiliari da un idea di Daniele Fiorile Periodico di attualità a diffusione gratuita In copertina: Valentina Spaventa di C.mare di Stabia fotografata da Umberto Astarita - Sorrento Tel % FITNESS MAGAZINE Anno III Numero 3 - Marzo 2009 Supplem. a IL MAGAZINE (www.ilmagazine.info) Direttore Responsabile: Luigi D Alise (www.luigidalise.it) Direttore Editoriale: Daniele Fiorile Registro della Stampa: Aut. Trib. Torre Annunziata (NA) n. 8 del 15/11/06 Sede legale, Direzione e Redazione: Via S.Nicola Sorrento (NA) P.O. Box 151 Tel.: / Fax: Responsabili commerciali: Alfonso Bruno Totty Pubblicità: 100% Fitness, C.so Italia 254, Sant Agnello (NA) Tel Consulenza editoriale: AGO PRESS (www.agopress.it) Iscrizione R.O.C. Registro degli Operatori di Comunicazione n del 22/10/05 Hanno collaborato: Vittorio Milanese, Giuseppe De Simone, Mariarosaria D Esposito, Carlo Alfaro, Antonio Pacilio, Fausto Trapani, Francesca Spinelli, Monica Ioviero, Mario Sgarrella, Bruno Vollaro, Gruppo Ulyxes, Ernesto Lupacchio, Nicola Grimaldi, Margheria Palau, Carmine Ambruoso, Paolo e Vincenzo, Salvatore Spinelli, Daniela Alviani, Paola d Esposito. Progetto Grafico: Maurizio Manzi - Magica 2000 Tel Meta - Tipografia: W.M.A. Print - C.mare di Stabia - Tel Ago Press - I testi pubblicati sono realizzati dalla redazione o forniti dai collaboratori. Segnalazioni di eventuali testi e foto protetti da copyright e/o diritto d autore, vanno indirizzate alla redazione. La redazione non è responsabile della provenienza, della qualità e del contenuto delle inserzioni pubblicate e neppure per le conseguenze dirette ed indirette che possano derivare dalla non rispondenza di tali dati con la realtà.

7

8

9 PRIMO PIATTO O PIATTO UNICO? Le lasagne, la parmigiana, la paella, rappresentano senz altro piatti più calorici e più nutrienti rispetto a un primo semplice condito con sugo di pomodoro o verdure. Infatti, una porzione di lasagne apporta circa 550 calorie con un contenuto in grassi pari a circa 40 g; mentre un piatto di pasta al pomodoro fornisce circa 400 calorie con un contenuto in grassi pari a circa 10 g. Se non si hanno problemi di peso si possono tranquillamente mangiare ¾ volte alla settimana, come piatto unico che fa da primo e da secondo. Quando si segue una diete ipocalorica ci si dovrà, invece, limitare a consumarli una volta alla settimana e si dovranno preferire primi piatti non elaborati negli altri giorni. GONFIORI DA LIEVITO Gli alimenti lievitati danno problemi solo a persone che hanno allergie specifiche o a chi soffre di colon irritabile. Infatti, i lieviti possono creare fermentazione e quindi provocare gonfiore intestinale. Chi soffre di gonfiori ma non sa rinunciare alla classica accoppiata pizza+birra può scegliere una birra piccola e una pizza sottile e ben cotta, più digeribile. NEWS IL CIOCCOLATO AL LATTE E PIU CALORICO RISPETTO A QUELLO FONDENTE? Il cioccolato al latte è più calorico di quello fondente e la differenza la fa proprio la presenza del latte: 550 contro 500 calorie per 100 g. Ha anche più grassi (tra i quali una piccola parte di colesterolo). Rispetto al fondente ha poi una minore quantità di flavonoidi ossia gli antiossidanti in grado di neutralizzare i radicali liberi in eccesso nell organismo. Inoltre, proprio l aggiunta del latte al cioccolato riduce l assorbimento delle sostanze antiossidanti del cacao. E per questo motivo che i nutrizionisti consigliano soprattutto il cioccolato nero. Va detto però che il cioccolato al latte, come il fondente, contiene fosforo, vitamine, e soprattutto, ha il vantaggio di apportare più calcio che arriva a 262 mg per 100g in confronto ai 51 mg per 100g del fondente. Per quest ultima proprietà è spesso indicato, senza eccedere nelle quantità, nelle merende dei bambini. TAGLIA LE CALORIE E MANTIENI IL CUORE PIU GIOVANE Fare pasti meno calorici ma completi, cioè senza eliminare i nutrienti di cui ha bisogno, aiuta a mantenere il cuore in buona salute. Lo rileva uno studio itlo-americano. Osservando un gruppo di persone che da 7 anni segue una dieta ipocalorica (1.700 calorie al giorno), gli autori hanno costatato che mangiare meno mantiene il cuore giovane, elastico ed efficiente, paragonabile a quello di persone con anni di meno. > SCOPERTE > SCIENZA > ALIMENTAZIONE > SALUTE > CURIOSITA 100% Fitness Magazine 9

10 NEWS SPESSO CI CAPITA DI URTARE UNO SPIGOLO CON IL GOMITO E AVVERTIAMO DOLORE, SCOPRIAMONE IL MOTIVO E per via del nervo ulnare, che percorre tutto il braccio dell ascella al dito mignolo e che passa molto vicino alla cute, proprio all altezza dell articolazione del gomito. In questo punto ossa e nervo non sono protetti da alcun fascio muscolare. Il nervo ulnare passa nel solco laterale dell omero, l osso della parte superiore del braccio, e sopra la parte terminale dell ulna, osso dell avambraccio. Finchè il braccio è teso, le ossa si trovano sullo stesso piano e costituiscono un canale protettivo per il nervo; quando invece il braccio è piegato, la parte terminale dell ulna sporge visibilmente, l omero e il solco si spostano e il canale tra le due ossa si appiattisce. In questa posizione se il nervo è colpito manda un messaggio di dolore o, come spesso capita, una specie di scossa che corre lungo l avambraccio fino al mignolo e alla metà esterna dell anulare, ossia le estremità del nervo ulnare. > SCOPERTE > SCIENZA > ALIMENTAZIONE > SALUTE > CURIOSITA FORMAGGI ITALIANI, PIACCIONO IN TUTTO IL MONDO Provolone, pecorino, parmigiano reggiano e grana padano: sembrano essere tra i formaggi italiani più apprezzati all estero. Secondo l Istat, nei primi mesi del 2007 c è stato un vero boom nell esportazioni di formaggi e latticini. Anche asiago e caciocavallo nostrani sembrano andare a ruba. Arrivano soprattutto sulle tavole degli altri paesi europei, poco negli Usa. A parte il pecorino, che oltreoceano è richiestissimo. L AGLIO FA PUZZARE L ALITO Questa particolarità è causata da una sostanza inodore, l alinina, contenuta nelle sue cellule. Tagliando l ortaggio o masticandolo, se ne frantumano le cellule e l alinina, per azione un enzima (l allinasi), si trasforma in allucina, una sostanza solforata che, assieme ad altre 40, è responsabile di numerose proprietà terapeutiche dell aglio: ma anche dell alito cattivo. L allicina è infatti molto instabile e si decompone in una serie di composti irritanti e dal forte odore, in particolare il diallidisilfuro: quest ultimo, passando dal sangue ai polmoni, viene espulso con l aria, causando il noto effetto collaterale % Fitness Magazine

11

12

13 FINO A CHE DISTANZA SI VEDE AD OCCHIO NUDO? Teoricamente, il limite della visione è infinito. In pratica, diversi fattori influenzano la distanza massima alla quale possiamo vedere un certo oggetto: in particolare, la sua luminosità (più brillante, più distante lo possiamo distinguere), il suo colore (il giallo è il colore cui il nostro occhio è più sensibile), il contrasto con lo sfondo (anche la luce di un fiammifero, in un luogo del tutto buio si vede a grande distanza). Sulla terra, il confine della nostra visione coincide con l orizzonte, il cerchio ideale generato dalla curvatura terrestre. L orizzonte è tanto più lontano quanto maggiore FEGATO DI MERLUZZO, L OLIO DEL BUONUMORE In Gran Bretagna, in tempo di guerra, veniva distribuito ai minori di 5 anni, alle donne in gravidanza e a quelle che allattavano: per il suo alto contenuto di vitamina A e D, l olio di fegato di merluzzo, ottenuto cuocendo al vapore il fegato di questi pesci, per poi pressarlo ed estrarne il prezioso liquido, era un rimedio molto in voga per mantenersi in salute. Gli scienziati norvegesi dell università di Haukeland a Bergen hanno scoperto che un cucchiaio al giorno riduce del 30% la possibilità di ammalarsi di depressione. Tutto merito degli omega 3, gli acidi grassi di cui quest olio è ricco. NEWS è l altitudine del punto di osservazione. Per esempio, un uomo di altezza normale ha l orizzonte posto a circa 4,8 km; da un altezza di 10 m esso si sposta a 11,3 km e da una montagna alta m è a 300 km, una distanza superiore, in realtà, a quando la trasparenza dell atmosfera consenta di vedere. In assoluto però, l oggetto più lontano che sia possibile scorgere a occhio nudo, in un cielo privo di inquinamento luminoso, è la galassia di Andromeda. Composta da circa 400 miliardi di stelle, si trova a 2,2 milioni di anni luce dalla Terra, cioè a quasi 21 miliardi di km! LE ITALIANE SONO LE PIU BELLE D EUROPA Lo dicono i dati sull obesità e il soprappeso elaborati da Eurostat, l ufficio di statistica dell Unione Europea. Secondo quest indagine, infatti, solo il 7,9% delle donne italiane soffre di obesità, guadagnando così l ultimo posto in classifica, incalzate dalle austriache, dalle danesi e dalle francesi. Se prendiamo in considerazione il soprappeso però, le cugine d Oltralpe ci battono di un soffio. Buone notizie anche per i maschi latini, che conquistano il podio della snellezza dietro a rumeni e olandesi. OSTEOPOROSI, OCCHIO ALLE FRATTURE DA RAGAZZI Attenzione alle fratture che possono capitare alle ossa di bambini e ragazzi. Secondo uno studio del programma nazionale di ricerca elvetico, chi da piccolo si rompe piedi o braccia ha più possibilità da grande di soffrire di osteoporosi. Dalla ricerca è emerso che dopo una frattura si riduce del 30% la massa ossea dell arto, non solo nella zona rotta, ma anche in quelle limitrofe. La perdita di densità con il tempo migliora, ma non è detto che si recuperi del tutto. Non si è ancora certi, ma secondo gli esperti dell università di Ginevra ci sono buone possibilità che i baby-fratturati diventino adulti con ossa fragili e, quindi, più esposti a osteoporosi, un disturbo che rende lo scheletro più vulnerabile. > SCOPERTE > SCIENZA > ALIMENTAZIONE > SALUTE > CURIOSITA 100% Fitness Magazine 13

14 NEWS > SCOPERTE > SCIENZA > ALIMENTAZIONE > SALUTE > CURIOSITA CERVELLO, SI SVEGLIA SUBITO CON GLI SBADIGLI. Quando vi alzate dal letto proprio non resistete. Uno, due, tre a volte anche di più. Sono gli sbadigli: i compagni del mattino, ma anche gli amici del primo pomeriggio. Adesso uno studio dimostra l importanza del cervello di questo semplice gesto. Secondo alcuni studiosi americani, sbadigliare equivale a far arrivare ai nostri neuroni una boccata di aria fresca, una spesie di ventilazione interna, che stimola l attività cerebrale. La ricerca ha dimostrato anche che, a differenza di quello che si crede, uno sbadiglio non anticipa l arrivo del sonno, ma lo posticipa. Non solo, ma lo sbadiglio è contagioso. Se si è in gruppo e uno inizia ad aprire la bocca, a breve un altra persona seguirà il suo esempio. Lo studio giustifica questo comportamento spiegando che, proprio perché sbadigliare sveglia il cervello, farlo in gruppo è un modo per avvisare gli altri membri che l attenzione sta calando. FUMO PASSIVO PEGGIO DI DUE PACCHETTI AL GIORNO Se si vive o si lavora in un ambiente pieno di fumo si rischia di assorbire una quantità di sostanze tossiche pari a quella contenuta in due pacchetti di sigarette. Lo dimostra uno studio effettuato dal Centro d informazione per la prevenzione del tabagismo. L istituto ha distribuito badge, da tenere tutta la giornata, dotati di sensori che assorbono il fumo passivo. Dall analisi dei dispositivi è risultato che chi lavora in discoteca fuma in modo passivo circa 37 sigarette a serata. Va meglio ai bambini e agli anziani, anche se la media è 2 pacchetti di sigarette inalate senza accenderne una. IL PERCHE DEL MANGANESE E un minerale necessario per il metabolismo (trasformazione) delle proteine e dei grassi, per la salute dei nervi, per il sistema immunitario (di difesa dell organismo) e per una corretta regolazione del tasso di zuccheri nel sangue.viene usato per la produzione di energia e svolge un ruolo primario nella riproduzione e nella crescita delle ossa. In associazione con le vitamine del complesso B contribuisce a dare una sensazione di benessere generale. La carenza di manganese è stata riscontrata in chi soffre di artrite reumatoide e di malattie croniche di tipo infiammatorio. Causa anche ritardo della crescita, alterata formazione delle ossa e delle cartilagini. Il fabbisogno giornaliero è di 2-5 milligrammi. Lo si può trovare in numerosi cibi, tra cui i cereali integrali, i fagioli, i legumi, i piselli e le verdure a foglia larga e scura % Fitness Magazine

15

16 IL CAFFE E PIU STIMOLANTE DEL TE Tè e caffè contengono la stessa sostanza stimolante, la caffeina (detta anche teina), in proporzioni molto variabili a seconda della varietà di pianta utilizzata, tipo di preparazione, durata dall infusione In ogni caso, la caffeina presente in una tazza di caffè è superiore a quella in una tazza di tè; dal canto suo,però, il tè contiene altre sostanze eccitanti (la teofilina e la teobromina) che sono assenti nel caffè. Soprattutto, il tè stimola senza innervosire, poiché la teina viene liberata più lentamente nel sangue. Non deve quindi stupire che i monaci buddisti abbiano scelto un tè come bevanda preferita. IL SALE FA INGRASSARE Il sale non fa ingrassare, ma non bisogna consumarne molto perché, in alcune persone predisposte, favorisce un aumento della pressione arteriosa e, di conseguenza, anche dei rischi di problemi cardiovascolari. E facile controllarne l uso? Non sempre. La maggior parte del sale viene infatti assunto attraverso i cibi pronti e gli alimenti preconfezionati, nei quali è presente in grandi quantità. La soluzione per evitare di consumarne troppo è di privilegiare fatti in casa. CI SI UBRIACA MENO CON LA BIRRA CHE CON IL WHISKY Un bicchiere di birra contiene certamente meno alcol di uno di whisky. Ma è anche vero che i contenitori utilizzati per queste due bevande hanno un volume proporzionale al loro tasso alcolico. Di conseguenza, una birra con il 5% di gradazione alcolica viene in genere servita in un bicchiere da 25cl. L alcol che si ingerisce (1,25 cl) è quindi quasi equivalente a quello presente in un bicchierino di whisky (3 clx40%=1,20cl). In una campagna di prevenzione del bere si legge: vi è la stessa quantità di alcol in una birra media, in una coppia di Champagne, in un calice di vino e in un bicchierino di whisky. LE SIGARETTE LEGGERE SONO MENO NOCIVE DI QUELLE NORMALI E un idea che le industrie del tabacco tentano di far passare per buona ai consumatori. Ma se il tasso di nicotina e di catrame è inferiore nelle sigarette leggere, i fumatori aumentano spesso il numero e il volume dei tiri. Inoltre, inspirano profondamente, ingoiano più fumo ed espongono maggiormente i polmoni alle sostanze cancerogene. Infine, sono meno invogliati a smettere, convinti di non essere in pericolo. Per questi motivi, in alcuni Paesi è proibito indicare sui pacchetti i termini leggere, light o mild. SFATIAMO I LUOGHI COMUNI % Fitness Magazine

17 I PRODOTTI LIGHT FANNO DIMAGRIRE Una cosa è certa, più che il fisico alleggeriscono il portafoglio, perché sono in genere più cari dei prodotti classici. Ma consumarli non fa dimagrire. Nel migliore dei casi, evita di far prendere peso. Anche se alleggeriti, gli snack, i formaggi, le creme sono comunque sempre ricchi di grasso o zucchero e quindi calorici! Inoltre, si tende a consumarne di più, perché non saziano. I prodotti light possono essere utili in una dieta dimagrante, ma da soli non danno alcun risultato. IL CIOCCOLATO FA MALE AL FEGATO Se fosse vero, nei Paesi della Ue, dove il consumo medio pro capite è di 6 kg annui, ci sarebbe di che preoccuparsi! Invece si può stare tranquilli, il fegato degli Europei non è in pericolo. Come tutti gli alimenti ricchi di grassi, il cioccolato può essere difficile da digerire se consumato in dosi massicce. Ma in nessun caso può procurare una crisi di fegato. Malattia peraltro sconosciuta ai medici, perché il termine è usato a livello popolare per indicare i sintomi di un indigestione. I veri nemici del fegato sono l alcol, certi funghi e.troppi medicinali. GLI SPUNTINI FANNO INGRASSARE Non necessariamente. E meglio sgranocchiare qualcosa durante la giornata che abbuffarsi durante i pasti. Ciò che è pericoloso per la linea è la natura dello spuntino. Il problema sta appunto nel fatto che in genere, è fatto con gli alimenti meno consigliati dai nutrizionisti, come i prodotti grassi, ricchi di zucchero e calorici: barrette di cioccolato, patatine, merendine varie. Inoltre, le persone che hanno questa abitudine spesso saltano il pasto e la dieta risulta disequilibrata. Ma se si sgranocchia ogni tanto una carota non si rischia certo di ingrassare! CON L ETA IL FISICO SI RIMPICCIOLISCE Il fatto di rimpicciolirsi con l età non è scontato, anche se il fenomeno è osservabile in molte persone anziane. La diminuzione della corporatura è dovuta all osteoporosi, processo che comporta la perdita di massa ossea, schiacciamento vertebrale e, nei casi più gravi, fratture. E una patologia da far curare a uno specialista, che in primo luogo farà fare una osteodensitometria, esame radiologico che misura la densità delle ossa. La migliore prevenzione è una dieta ricca di calcio durante l adolescenza e il praticare sport a qualsiasi età! DORMIRE TROPPO FA MALE ALLA SALUTE E sicuramente falso. Dormire non ha mai fatto male a nessuno, se non nel caso della malattia del sonno. D altronte, quale sarebbe il limite da non superare, visto che ogni persona ha cicli di attività e di riposo diversi? Esistono grandi dormitori, che necessitano di più di nove ore di sonno, e individui che si accontentano di sei ore per notte. Inoltre, la durata e la necessità variano con l età. I neonati possono dormire da 16 a 20 ore al giorno nel primo mese di vita e nessuno può dire che non sia salutare. 100% Fitness Magazine 17

18

19

20 Salute & Benessere ALITOSI Un problema anche per chi ci è vicino. di Vittorio Milanese Odontoiatra S ono moltissime le persone che soffrono di alitosi, ma la maggior parte di loro non lo sa. Spesso si rendono conto di questo disturbo solo quando qualcuno decide che è arrivato il momento di farglielo notare, e la cosa è alquanto imbarazzante. Questo perché non si può sentire l odore del proprio alito; il cervello evita di sentire il proprio odore per distinguere meglio gli odori dell ambiente che ci circonda. E bene comunque distinguere un alitosi fisiologica da una patologica. L emissione di odore sgradevole dal respiro (generalmente dalla bocca ma a volte anche dal naso) al risveglio è una cosa normale e non necessita di particolari accorgimenti. Infatti, durante la notte, quando la produzione di saliva diminuisce e i movimenti della bocca sono molto limitati, il processo di decomposizione batterica, principale responsabile dell alitosi, è ulteriormente potenziato. Analogamente non c è da preoccuparci dopo un pranzo o una cena particolarmente saporiti. I cibi che consumiamo giocano un ruolo fondamentale nel determinare l odore del nostro alito; infatti secondo l Associazione Dentisti Americana, gli odori della bocca continueranno fino a che il corpo non avrà eliminato definitivamente quell alimento. Ecco quindi che l aglio della bruschetta è assorbito nella circolazione sanguigna, viene trasferita nei polmoni e l odore viene espulso con l alito. Gli alimenti famosi come l aglio, le cipolle ed il curry ci danno un alito cattivo perché contengono i composti volatili dello zolfo. In altri casi, l alitosi può essere dovuta a periodi prolungati di digiuno: questa condizione riduce anche la produzione di saliva, un importante meccanismo di autodetersione della bocca. Se tuttavia l alito cattivo è persistente e continuo le cause potrebbero essere diverse (dentali e/o gengivali, digestive o respiratorie). QUALI SONO LE CAUSE? La causa principale dell alitosi patologica è una scarsa (o inappropriata) igiene orale, che comporta la formazione della placca batterica, composta da milioni di batteri che proliferano sulla lingua e sui denti. I batteri reagiscono con i residui di cibo e, attraverso una reazione chimica di decomposizione, liberano gas (solfuri) che conferiscono un caratteristico odore di zolfo all alito (siete mai stati alla solfatara di Pozzuoli? ebbene il vostro alito potrebbe avere lo stesso odore). La placca batterica, inoltre, col tempo si trasforma in tartaro, a sua volta responsabile di infezioni del cavo orale, come parodontiti e gengiviti a loro volta causa di alitosi. Altri fattori che possono contribuire all insorgenza di alitosi sono il tabagismo (sigarette, pipa, sigaro, tabacco da fiuto o da masticare) e l assunzione di determinati farmaci, fra cui alcuni antidepressivi, antistaminici, antipertensivi, diuretici, ansiolitici poiché possono ridurre la produzione di saliva % Fitness Magazine

21 QUALI SONO I RIMEDI? Rimedi sintomatici per l alitosi L attenuazione dell alitosi può ottenersi con rimedi sintomatici, che si rivolgono direttamente contro il cattivo odore dell alito senza influire sulle cause. Tra i rimedi popolari per profumare l alito c è la masticazione di erbe aromatiche come prezzemolo, salvia o basilico o l assunzione di prodotti a base di clorofilla. Alcune persone affette da alitosi assumono di frequente caramelle alla menta o sciacquano ripetutamente la bocca con collutori. Tali abitudini non sono in grado di risolvere a lungo il problema dell alito cattivo, possono camuffarlo temporaneamente ma dopo pochi minuti il cattivo odore si ripresenta. RIMEDI EZIOLOGICI PER L ALITOSI. Una scrupolosa igiene del cavo orale è il primo intervento per combattere l alitosi: utilizzare il filo interdentale almeno una volta al giorno e spazzolare accuratamente i denti dopo ogni pasto. E importante dedicare qualche minuto anche alla pulizia della lingua, soprattutto a livello del terzo posteriore, dove la proliferazione batterica è maggiore e dove è più difficile la rimozione naturale della placca per la presenza del palato molle. Per questa operazione può essere utilizzato un normale spazzolino a setole morbide oppure particolari raschietti che permettono l asportazione meccanica della placca. Se non è possibile lavare i denti dopo il pasto, almeno sciacquare la bocca e masticare un chewing-gum senza zucchero, che aiuta ad asportare gli eventuali frammenti di cibo in superficie e dagli spazi interdentali. L impiego regolare di collutori a base di sostanze ad azione antisettica, facendo gargarismi per almeno 30 secondi, consente di migliorare la situazione, anche se l effetto è piuttosto breve (qualche ora al massimo), con un alta variabilità da persona a persona. Cercare di limitare il consumo di cibi noti per essere in grado di provocare alitosi come cipolle, aglio, certe spezie, peperoni, carni affumicate, alcuni pesci, alcuni formaggi e bevande come caffè, birra, vino e alcolici. Chi ha problemi di secchezza della bocca (xerostomia), qualora le cause non possano essere rimosse, può trovare giovamento in specifici sostituti della saliva e bere spesso. E consigliabile eliminare o ridurre il consumo di tabacco. Per i portatori di protesi fisse (o ponti) e apparecchi ortodontici, ecc. può essere utile l impiego di irrigatori orali, particolari apparecchiature che, grazie ad un getto d acqua, permettono la pulizia degli spazi interdentali difficilmente raggiungibili. Un mito da sfatare è quello che ci fa credere che l alito cattivo dipenda dallo stomaco; in quasi ogni caso è infatti causato dai batteri che se annidano e si moltiplicano sotto la superficie della lingua, della gola e delle tonsille. Determinati alimenti svolgono un ruolo indiretto perché forniscono il combustibile per i batteri anaerobi che causano alitosi cronica. Tra questi ricordiamo come il latte, formaggio e yogurt possono anche causare problemi all alito: Contengono le proteine che questi batteri usano come fonte di combustibile per generare gli odori. Anche ciò che bevete è importante per mantenere il vostro alito fresco. Il caffè è un problema perché è molto acido; i batteri infatti amano l ambiente acido perché possono riprodursi più velocemente.le caramelle e le gomme da masticare che contengono zucchero sono pericolose perché lo zucchero alimenta i batteri, mentre gli alcolici rendono la bocca asciutta, permetten- do che i batteri si moltiplicano. Un consiglio utile è quello di bere seiotto bicchieri di acqua al giorno; il tè è anche una buona idea. La saliva è il rimedio che la natura ci ha dato per mantenere l alito fresco: la saliva contiene un alta percentuale di ossigeno, che è il nemico naturale dei batteri anaerobici; più saliva si produce più è fresco l alito; anche gli alimenti che contengono l acqua possono essere d aiuto. Il sedano, i cetrioli, l uva, le zucchine e le carote hanno un contenuto idrico elevato. Un altra cosa importante è quella di fare la prima colazione ogni giorno. La gente che salta la prima colazione tende ad avere alitosi perché mangiare al mattino stimola immediatamente la produzione della saliva dopo che per il tempo che si è dormito se ne è prodotta in quantità minima. Riassumendo: cercare di evitare i cibi incriminati, bere almeno 6 bicchieri di acqua al giorno, bere del tè, lavarsi i denti, fare colazione. Se nonostante tutte queste precauzioni e rimedi il problema dovesse perpetuare allora ci potremo trovare davanti a quella piccola percentuale di casi di un alitosi non di origine odontoiatrica. Infatti più raramente, l alitosi può essere provocata da disturbi che interessano l apparato digerente (gastrite, dispepsia, reflusso gastro-esofageo, ernia iatale) o l apparato respiratorio (sinusite, rinite cronica, tonsillite). In tutti questi casi è necessario consultare il proprio medico. 100% Fitness Magazine 21

22 Salute & Benessere di Giuseppe De Simone Farmacia Elifani - Meta FARMACIA La farmacia fra cittadini e servizio sanitario nazionale S ono passati trenta anni dall istituzione del SSN (23 dicembre 1978) che ha costituito una conquista fondamentale per il nostro Paese. L Italia è passata da un sistema assicurativo, basato sulle mutue, con un basso livello di copertura sanitaria e di organizzazione, a un sistema più strutturato, a copertura universale. È cresciuto negli anni il numero di cittadini tutelati, parallelamente all evoluzione del concetto di salute, non più intesa semplicemente come assenza di malattie, ma come condizione generale di benessere. L istituzione del SSN è stata anche il volano per lo sviluppo del modello professionale della farmacia italiana. Prima di allora l assistenza farmaceutica veniva garantita ai cittadini in modo disomogeneo dalle diverse mutue, ognuna delle quali aveva il proprio prontuario terapeutico. La legge 833 del 1978, prevedendo l obbligo per le farmacie di esercitare in convenzione con il SSN e l adozione di un prontuario farmaceutico nazionale, ha permesso di garantire l erogazione omogenea sull intero territorio italiano di un servizio farmaceutico di elevata qualità, ancora oggi particolarmente apprezzato dai cittadini. Sono seguiti anni di crescita per la farmacia italiana e, parallelamente, per la cultura sanitaria della popolazione che ha imparato, anche grazie all automedicazione, a conoscere progressivamente i farmaci e a utilizzarli responsabilmente, soprattutto con il supporto professionale delle farmacie sul territorio. Una recente ricerca del Censis ha dimostrato che gli italiani oggi sanno usare i farmaci meglio dei loro genitori e hanno una maggiore consapevolezza dei rischi di un eccessiva assunzione dei farmaci e degli effetti collaterali. Pur dichiarandosi più sicuro e competente nella scelta e nell utilizzo dei farmaci, l italiano, tuttavia, continua ad avere fiducia nel medico di medicina generale e nella propria farmacia come punto di riferimento per la tutela della salute. Le farmacie hanno quindi contribuito in misura rilevante in questi anni a consolidare un rapporto sano tra cittadino e farmaco, credendo fortemente nel sistema e nell importanza del legame con il Servizio sanitario pubblico. Ogni decennio, nella storia del sistema sanitario italiano ha avuto le sue sfide: se gli anni Sessanta sono stati caratterizzati dalle mutue, gli anni Settanta dalla nascita del SSN e dalla stipula della prima Convenzione Farmaceutica, gli anni Ottanta sono stati un periodo di adeguamento e assestamento dell offerta del servizio sanitario nei confronti di una domanda sempre più articolata, gli anni Novanta sono trascorsi con grandi mutamenti normativi, da una parte, e una responsabilizzazione individuale nella prevenzione e nella tutela della salute. Il nuovo millennio si è aperto all insegna della devolution e del federalismo sanitario, che implicano una sfida durissima sul piano economico e finanziario, con il concreto rischio, ove venisse meno un coordinamento centrale, di accentuare le già pronunciate differenze regionali. A ciò si aggiungono le numerose spinte verso la liberalizzazione del servizio farmaceutico. Senza dimenticare i grandi mutamenti sociodemografici in atto: dal progressivo invecchiamento della popolazione all aumento del numero degli immigrati, tutti fattori che rimodulano la domanda collettiva di salute. In questo contesto le farmacie affrontano il cambiamento, determinate a guidarlo valorizzando ulteriormente il proprio ruolo di interfaccia tra i cittadini e il Servizio sanitario nazionale. L obiettivo è duplice: consolidare la centralità della farmacia come unico canale di distribuzione di tutti i farmaci SSN con particolare riferimento ai farmaci innovativi e realizzare omogeneamente sul territorio il modello di farmacia centro polifunzionale di accesso ad una gamma di servizi ampliati e rinnovati, conservando e incrementando il patrimonio fiduciario che da sempre lega il cittadino al suo farmacista e alla sua farmacia % Fitness Magazine

L ALIMENTAZIONE ANTINFIAMMATORIA PER IL PODISTA. Dott.ssa Elisa Seghetti Biologa Nutrizionista - Neurobiologa

L ALIMENTAZIONE ANTINFIAMMATORIA PER IL PODISTA. Dott.ssa Elisa Seghetti Biologa Nutrizionista - Neurobiologa L ALIMENTAZIONE ANTINFIAMMATORIA PER IL PODISTA Dott.ssa Elisa Seghetti Biologa Nutrizionista - Neurobiologa L atleta moderno ha bisogno di un maggior numero di adattamenti metabolici all esercizio fisico.

Dettagli

vien... Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata Dipartimento di Prevenzione a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele

vien... Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata Dipartimento di Prevenzione a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele ERVIZIO ANITARIO REGIONALE A Azienda ervizi anitari N 1 triestina la vien... alute angiando M Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele Dipartimento

Dettagli

IL BENESSERE DELLE GAMBE

IL BENESSERE DELLE GAMBE IL BENESSERE DELLE GAMBE Se la circolazione venosa non funziona come dovrebbe, il normale ritorno del sangue dalle zone periferiche del corpo al cuore risulta difficoltoso. Il flusso sanguigno infatti,

Dettagli

acqua Bevi ogni giorno in abbondanza

acqua Bevi ogni giorno in abbondanza 5. acqua Bevi ogni giorno in abbondanza 5. Bevi ogni giorno acqua in abbondanza Nell organismo umano l acqua rappresenta un costituente essenziale per il mantenimento della vita, ed è anche quello presente

Dettagli

Zuccheri. Zuccheri, dolci e bevande. zuccherate: nei giusti limiti

Zuccheri. Zuccheri, dolci e bevande. zuccherate: nei giusti limiti 4. Zuccheri Zuccheri, dolci e bevande zuccherate: nei giusti limiti 4. Zuccheri, dolci e bevande zuccherate: nei giusti limiti 36 1. ZUCCHERI E SAPORE DOLCE Tutti gli zuccheri sono fonti di energia e non

Dettagli

le MINIGUIDE di ALLATTAMENTO Sempre con te, passo dopo passo

le MINIGUIDE di ALLATTAMENTO Sempre con te, passo dopo passo 3 IN ALLATTAMENTO Sempre con te, passo dopo passo sezione 1 L ALIMENTAZIONE Latte e coccole... Il latte materno costituisce l alimento più adatto ai bisogni del neonato e non solo dal punto di vista nutrizionale:

Dettagli

Dipartimento Medicina Interna e Specialità Mediche Reumatologia Dott. Carlo Salvarani - Direttore ARTRITI DA

Dipartimento Medicina Interna e Specialità Mediche Reumatologia Dott. Carlo Salvarani - Direttore ARTRITI DA Dipartimento Medicina Interna e Specialità Mediche Reumatologia Dott. Carlo Salvarani - Direttore LA GOTTA ED ALTRE ARTRITI DA CRISTALLI REGGIO EMILIA,, APRILE 2007 La Gotta ed altre Artriti da Cristalli

Dettagli

Progetto MA.RI.SA. (MAngio e RIsparmio in SAlute)

Progetto MA.RI.SA. (MAngio e RIsparmio in SAlute) Progetto MA.RI.SA. (MAngio e RIsparmio in SAlute) La ristorazione collettiva ed in particolare quella scolastica è stata individuata come un ambito prioritario di intervento relativamente al Progetto MA.RI.SA.

Dettagli

INFLUENZA. Che cos è

INFLUENZA. Che cos è INFLUENZA Che cos è L influenza è una malattia infettiva provocata da virus del genere Othomixovirus che colpiscono le vie aeree come naso, gola e polmoni. I soggetti colpiti nel nostro Paese vanno dai

Dettagli

OSTEOPOROSI. CENTRO PREVENZIONE DIAGNOSI e TERAPIA DELL OSTEOPOROSI. *Come prevenirla* *Come curarla* *Consigli pratici* Resp. Dott.

OSTEOPOROSI. CENTRO PREVENZIONE DIAGNOSI e TERAPIA DELL OSTEOPOROSI. *Come prevenirla* *Come curarla* *Consigli pratici* Resp. Dott. C. I. D. I. M. U. CENTRO PREVENZIONE DIAGNOSI e TERAPIA DELL OSTEOPOROSI Resp. Dott. Antonio Vercelli OSTEOPOROSI *Come prevenirla* *Come curarla* *Consigli pratici* *Cos è l osteoporosi?* L osteoporosi

Dettagli

Il fabbisogno alimentare e il ruolo dei nutrienti

Il fabbisogno alimentare e il ruolo dei nutrienti Il fabbisogno alimentare e il ruolo dei nutrienti Le necessità del nostro corpo Cibo e bevande sono i mezzi con cui il nostro organismo si procura le sostanze di cui ha bisogno per le sue attività vitali.

Dettagli

TALK SHOW. Una Hotel - Via Muratori Milano Giovedí, 26 Marzo 2015 IL SORRISO VIEN MANGIANDO

TALK SHOW. Una Hotel - Via Muratori Milano Giovedí, 26 Marzo 2015 IL SORRISO VIEN MANGIANDO Una Hotel - Via Muratori Milano Giovedí, 26 Marzo 2015 TALK SHOW IL SORRISO VIEN MANGIANDO D.ssa Clelia Iacoviello Consulente Nutrizionale Nutraceutico Agenda Chi sono I problemi di oggi - Fame di Testa

Dettagli

Apparato scheletrico. Le funzioni dello scheletro

Apparato scheletrico. Le funzioni dello scheletro Apparato scheletrico Le funzioni dello scheletro Lo scheletro ha la funzione molto importante di sostenere l organismo e di dargli una forma; con l aiuto dei muscoli, a cui offre un attacco, permette al

Dettagli

4. Conoscere il proprio corpo

4. Conoscere il proprio corpo 4. Conoscere il proprio corpo Gli esseri viventi sono fatti di parti che funzionano assieme in modo diverso. Hanno parti diverse che fanno cose diverse. Il tuo corpo è fatto di molte parti diverse. Alcune

Dettagli

COME VINCERE IL CALDO

COME VINCERE IL CALDO Centro Nazionale per la Prevenzione e il Controllo delle Malattie ESTATE SICURA COME VINCERE IL CALDO Raccomandazioni per il personale che assiste gli anziani a casa ESTATE SICURA COME VINCERE IL CALDO

Dettagli

Routine per l Ora della Nanna

Routine per l Ora della Nanna SCHEDA Routine per l Ora della Nanna Non voglio andare a letto! Ho sete! Devo andare al bagno! Ho paura del buio! Se hai mai sentito il tuo bambino ripetere queste frasi notte dopo notte, con ogni probabilità

Dettagli

VAD O VED POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI

VAD O VED POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI VAD O VED POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI 1 Questo schema di cura impiega i seguenti farmaci: vincristina, doxorubicina (adriamicina) o epidoxorubicina, cortisone. Le informazioni contenute in questo modello

Dettagli

Antibiotici. quandosì quandono. Lavarsi le mani

Antibiotici. quandosì quandono. Lavarsi le mani Antibiotici quandosì quandono Lavarsi le mani semplice ma efficace Lavarsi le mani è il modo migliore per arrestare la diffusione delle infezioni respiratorie. L 80% delle più comuni infezioni si diffonde

Dettagli

Scopri qual è il tuo potenziale di salute e longevità

Scopri qual è il tuo potenziale di salute e longevità Scopri qual è il tuo potenziale di salute e longevità Passo numero 1: TESTA LA TUA DIGESTIONE Questo primo breve test ti serve per capire com è adesso la tua digestione, se è ancora buona ed efficiente

Dettagli

SMETTI DI FUMARE: COMINCIA A VOLERTI BENE!

SMETTI DI FUMARE: COMINCIA A VOLERTI BENE! SMETTI DI FUMARE: COMINCIA A VOLERTI BENE! Perché si inizia a fumare Tutti sanno che fumare fa male. Eppure, milioni di persone nel mondo accendono, in ogni istante, una sigaretta! Non se ne conoscono

Dettagli

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza Con la vaccinazione l influenza si allontana La prevenzione dell influenza La vaccinazione antinfluenzale è il mezzo più efficace di protezione dalla malattia e di riduzione delle sue complicanze per le

Dettagli

FIACCHEZZA, STANCHEZZA, MALESSERE MORALE. Carenza di ferro molto diffusa e spesso sottovalutata

FIACCHEZZA, STANCHEZZA, MALESSERE MORALE. Carenza di ferro molto diffusa e spesso sottovalutata FIACCHEZZA, STANCHEZZA, MALESSERE MORALE Carenza di ferro molto diffusa e spesso sottovalutata Cari pazienti! Vi sentite spesso fiacchi, stanchi, esauriti o giù di morale? Soffrite facilmente il freddo?

Dettagli

La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico.

La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico. La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico. Per migliorare il grado di informazione dei pazienti su alcuni importanti argomenti (quali ad esempio le terapie svolte, l alimentazione da seguire

Dettagli

Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS)

Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS) Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation Che cos é? Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS) La sindrome di Blau è una malattia genetica. I pazienti affetti presentano rash

Dettagli

Introduzione. Alessandro Centi

Introduzione. Alessandro Centi Introduzione La PEDIATRICA SPECIALIST nasce nel 2012 e si avvale dell esperienza e del know-how formulativo di Pediatrica, consolidata azienda del settore parafarmaceutico da sempre orientata ai bisogni

Dettagli

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto.

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Gentili congiunti, Questa piccola guida è stata creata per voi con l obiettivo di aiutarvi

Dettagli

Cosa sono le vitamine?

Cosa sono le vitamine? Cosa sono le vitamine? Le vitamine sono sostanze di natura organica indispensabili per la vita e per l accrescimento. Queste molecole non forniscono energia all organismo umano ma sono indispensabili in

Dettagli

Centro Documentazione SerT Arezzo COSA NE SO? QUESTIONARIO DI VALUTAZIONE DELLE CONOSCENZE POSSEDUTE SU DROGHE E ALCOL. Barrare la risposta corretta

Centro Documentazione SerT Arezzo COSA NE SO? QUESTIONARIO DI VALUTAZIONE DELLE CONOSCENZE POSSEDUTE SU DROGHE E ALCOL. Barrare la risposta corretta Centro Documentazione SerT Arezzo COSA NE SO? QUESTIONARIO DI VALUTAZIONE DELLE CONOSCENZE POSSEDUTE SU DROGHE E ALCOL Barrare la risposta corretta A cura della Dott.ssa Cristina Cerbini Febbraio 2006

Dettagli

4. Quali possono essere le complicazioni dell influenza e quali sono le persone a rischio?

4. Quali possono essere le complicazioni dell influenza e quali sono le persone a rischio? Dipartimento federale dell'interno DFI Ufficio federale della sanità pubblica UFSP Malattie trasmissibili Stato al 05.10.2010 FAQ Influenza stagionale 1. Cos è l influenza? 2. Come si trasmette l influenza?

Dettagli

Altre informazioni sul papilloma virus (HPV)

Altre informazioni sul papilloma virus (HPV) Altre informazioni sul papilloma virus (HPV) Questo è un documento di approfondimento sull HPV. Prima di leggerlo guardate le informazioni di base contenute in Alcune informazioni sull esame per il papilloma

Dettagli

BORTEZOMIB (Velcade)

BORTEZOMIB (Velcade) BORTEZOMIB (Velcade) POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI Le informazioni contenute in questo modello sono fornite in collaborazione con la Associazione Italiana Malati di Cancro, parenti ed amici ; per maggiori

Dettagli

IL TUO CORPO NON E STUPIDO! Nonostante se ne parli ancora oggi, il concetto di postura corretta e dello stare dritti è ormai superato.!!

IL TUO CORPO NON E STUPIDO! Nonostante se ne parli ancora oggi, il concetto di postura corretta e dello stare dritti è ormai superato.!! IL TUO CORPO NON E STUPIDO Avrai sicuramente sentito parlare di postura corretta e magari spesso ti sei sentito dire di stare più dritto con la schiena o di non tenere le spalle chiuse. Nonostante se ne

Dettagli

PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE

PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE SI PARTE DALLA VITAMINA D Relatore dr Donata Soppelsa Medico di medicina generale Associato alla Società Italiana di Nutriceutica Quali domande? E sufficiente l integrazione

Dettagli

Informazioni ai pazienti per colonoscopia

Informazioni ai pazienti per colonoscopia - 1 - Informazioni ai pazienti per colonoscopia Protocollo informativo consegnato da: Data: Cara paziente, Caro paziente, La preghiamo di leggere attentamente il foglio informativo subito dopo averlo ricevuto.

Dettagli

TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' FINO AI 15 MESI

TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' FINO AI 15 MESI TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' FINO AI 15 MESI TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' FINO AI 15 MESI PRANZO PRIMA SETTIMANA LUNEDI': MARTEDI': MERCOLEDI': GIOVEDI': VENERDI': PASTA AL

Dettagli

Alcol: ma quanto ce n'è in quello che bevo?

Alcol: ma quanto ce n'è in quello che bevo? www.iss.it/stra ISTITUTO SUPERIORE DI SANITÀ DIPARTIMENTO AMBIENTE E CONNESSA PREVENZIONE PRIMARIA REPARTO AMBIENTE E TRAUMI OSSERVATORIO NAZIONALE AMBIENTE E TRAUMI (ONAT) Franco Taggi Alcol: ma quanto

Dettagli

RELAZIONE MOSTRA: FOOD, LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO

RELAZIONE MOSTRA: FOOD, LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO RELAZIONE MOSTRA: FOOD, LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO La mostra è allestita nelle sale del Museo di Storia Naturale di Milano dal 28 Novembre 2014 al 28 Giugno 2015. Affronta il complesso tema del cibo

Dettagli

pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì

pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì pag. 2 La mamma diceva che ero dimagrito e così mi portò dal medico. Il dottore guardò le urine, trovò dello

Dettagli

MAN- GIAR BENE. Mantenere il corpo in buona

MAN- GIAR BENE. Mantenere il corpo in buona MAN- GIAR BENE vivere sani 3 Mantenere il corpo in buona salute ha la sua base in una corretta alimentazione. Essa si basa sull apporto equilibrato di acqua, carboidrati (zuccheri e amidi), proteine, grassi

Dettagli

La DIGESTIONE. I principi nutritivi sono: le proteine, i glucidi, i lipidi, le vitamine, i sali minerali e l acqua.

La DIGESTIONE. I principi nutritivi sono: le proteine, i glucidi, i lipidi, le vitamine, i sali minerali e l acqua. La DIGESTIONE Perché è necessario nutrirsi? Il corpo umano consuma energia per muoversi, pensare, mantenere la temperatura costante, ma anche solo per riposarsi. Il consumo minimo di energia è detto metabolismo

Dettagli

Etichettatura degli alimenti

Etichettatura degli alimenti Ministero della Salute Direzione generale per l igiene e la sicurezza degli alimenti e la nutrizione Etichettatura degli alimenti Cosa dobbiamo sapere La scelta di alimenti e bevande condiziona la nostra

Dettagli

LA DEPRESSIONE NEGLI ANZIANI

LA DEPRESSIONE NEGLI ANZIANI LA DEPRESSIONE NEGLI ANZIANI Che cos è la depressione? Tutti noi ci possiamo sentire tristi a volte, tuttavia la depressione è una cosa seria. La malattia della depressione a volte denominata Depressione

Dettagli

Scheda dei Dati di Sicurezza Secondo le Direttive 91/155/CEE

Scheda dei Dati di Sicurezza Secondo le Direttive 91/155/CEE 1. Identificazione della sostanza/preparato e della societá o ditta 1.1 Identificazione della sostanza o del preparato Denominazione: Mercurio II Solfato soluzione 200 g/lin acido solforico diluito 1.2

Dettagli

Cos è il diabete? Qual è effettivamente il problema? Parliamo di diabete N. 42

Cos è il diabete? Qual è effettivamente il problema? Parliamo di diabete N. 42 Parliamo di diabete N. 42 Revisione agosto 2010 Cos è il diabete? What is diabetes? - Italian Diabete è il nome dato a un gruppo di diverse malattie in cui vi è troppo glucosio nel sangue. Il pancreas

Dettagli

ESAME CON MEZZO DI CONTRASTO ORGANO-IODATO (TAC)

ESAME CON MEZZO DI CONTRASTO ORGANO-IODATO (TAC) OSPEDALE FATEBENEFRATELLI E OFTALMICO Azienda Ospedaliera di rilievo nazionale M I L A N O S.C. RADIOLOGIA Direttore Dott. G. Oliva ESAME CON MEZZO DI CONTRASTO ORGANO-IODATO (TAC) ESAMI DA ESEGUIRE (VALIDITA'

Dettagli

LA MALNUTRIZIONE NELL ANZIANO E LE SINDROMI CARENZIALI

LA MALNUTRIZIONE NELL ANZIANO E LE SINDROMI CARENZIALI LA MALNUTRIZIONE NELL ANZIANO E LE SINDROMI CARENZIALI Daniela Livadiotti Società Italiana di Medicina di Prevenzione e degli Stili di Vita INVECCHIAMENTO L invecchiamento può essere definito come la regressione

Dettagli

Che cosa provoca una commozione cerebrale?

Che cosa provoca una commozione cerebrale? INFORMAZIONI SULLE COMMOZIONI CEREBRALI Una commozione cerebrale è un trauma cranico. Tutte le commozioni cerebrali sono serie. Le commozioni cerebrali possono verificarsi senza la perdita di conoscenza.

Dettagli

Occhio alle giunture La migliore prevenzione

Occhio alle giunture La migliore prevenzione Occhio alle giunture La migliore prevenzione 1 Suva Istituto nazionale svizzero di assicurazione contro gli infortuni Sicurezza nel tempo libero Casella postale, 6002 Lucerna Informazioni Telefono 041

Dettagli

ALLENARSI CON LA FASCIA CARDIO

ALLENARSI CON LA FASCIA CARDIO ALLENARSI CON LA FASCIA CARDIO Come effettuare il monitoraggio dei nostri allenamenti? Spesso è difficile misurare il livello di sforzo di una particolare gara o sessione di allenamento. Come vi sentite?

Dettagli

CHE COS È LO SCOMPENSO CARDIACO?

CHE COS È LO SCOMPENSO CARDIACO? CHE COS È LO SCOMPENSO CARDIACO? Il cuore è un organo che ha la funzione di pompare il sangue nell organismo. La parte destra del cuore pompa il sangue ai polmoni, dove viene depurato dall anidride carbonica

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA

LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA . LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA Gruppo di esperti costituito presso l Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione (INRAN)

Dettagli

AL SUPERMERCATO UNITÁ 11

AL SUPERMERCATO UNITÁ 11 AL SUPERMERCATO Che cosa ci serve questa settimana? Un po di tutto; per cominciare il pane. Sì, prendiamo due chili di pane. Ci serve anche il formaggio. Sì, anche il burro. Prendiamo 3 etti di formaggio

Dettagli

PRONOMI DIRETTI (oggetto)

PRONOMI DIRETTI (oggetto) PRONOMI DIRETTI (oggetto) - mi - ti - lo - la - La - ci - vi - li - le La è la forma di cortesia. Io li incontro spesso. (gli amici). Non ti sopporta più. (te) Lo legge tutti i giorni. (il giornale). La

Dettagli

LA SALUTE VIEN MANGIANDO

LA SALUTE VIEN MANGIANDO LA SALUTE VIEN MANGIANDO PERCHÉ MANGIAMO? Il nostro organismo per sopravvivere e stare in buona salute, per crescere, per svolgere attività fisica, per riparare le parti del corpo danneggiate e sostituire

Dettagli

IL BENESSERE VIEN M ANGIANDO L ALIMENTA ZIONE NELL A PRIM A INFANZIA

IL BENESSERE VIEN M ANGIANDO L ALIMENTA ZIONE NELL A PRIM A INFANZIA IL BENESSERE VIEN M ANGIANDO L ALIMENTA ZIONE NELL A PRIM A INFANZIA ALIMENTAZIONE ANTICANCRO L alimentazione è un bisogno essenziale dell uomo: per funzionare, un individuo deve introdurre una certa quantità

Dettagli

Anni d argento, anni di valore. Piccoli consigli per vivere al meglio la terza e quarta età

Anni d argento, anni di valore. Piccoli consigli per vivere al meglio la terza e quarta età Anni d argento, anni di valore. Piccoli consigli per vivere al meglio la terza e quarta età Beata vecchiaia. Nel nostro paese è in corso una grande sfida: trasformare la vecchiaia in un periodo della vita

Dettagli

Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD)

Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD) Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD) Che cos è? Il deficit di mevalonato chinasi è una malattia genetica. E un errore congenito

Dettagli

U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE

U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE REGIONE LAZIO Direttore Generale Dott. Vittorio Bonavita U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE Ospedale Sandro Pertini Direttore: Prof. Vincenzo Di Cintio Gentile paziente, Le diamo il benvenuto nella nostra Struttura

Dettagli

10 consigli per la salute e il benessere degli addetti ai lavori

10 consigli per la salute e il benessere degli addetti ai lavori L ergonomia al microscopio 10 consigli per la salute e il benessere degli addetti ai lavori 1 Regolare correttamente l altezza della sedia. Per lavorare in maniera confortevole è importante adattare gli

Dettagli

Cos'è esattamente la gelatina

Cos'è esattamente la gelatina Cos'è esattamente la gelatina LA GELATINA È PURA E NATURALE La gelatina attualmente in commercio viene prodotta in moderni stabilimenti operanti in conformità ai più rigorosi standard di igiene e sicurezza.

Dettagli

1 LEZIONE CHE COS E L ALLENAMENTO

1 LEZIONE CHE COS E L ALLENAMENTO 1 LEZIONE CHE COS E L ALLENAMENTO Sono molte le definizioni di allenamento: Definizione generale: E un processo che produce nell organismo un cambiamento di stato che può essere fisico, motorio, psicologico.

Dettagli

L'IMPORTANZA DELL'ACQUA

L'IMPORTANZA DELL'ACQUA L'IMPORTANZA DELL'ACQUA L'acqua è il principale costituente del nostro corpo. Alla nascita il 90% del nostro peso è composto di acqua: nell'adulto è circa il 75% e nelle persone anziane circa il 50%; quindi

Dettagli

Alimentazione e salute dell intestino: siamo quello che mangiamo

Alimentazione e salute dell intestino: siamo quello che mangiamo Alimentazione e salute dell intestino: siamo quello che mangiamo La dieta, il microbiota intestinale e la salute digestiva sono intrecciati fra loro. Questi legami e il potenziale benefico dei probiotici

Dettagli

PICC e Midline. Guida per il Paziente. Unità Operativa di Anestesia

PICC e Midline. Guida per il Paziente. Unità Operativa di Anestesia PICC e Midline Guida per il Paziente Unità Operativa di Anestesia INDICE Cosa sono i cateteri PICC e Midline Pag. 3 Per quale terapia sono indicati Pag. 4 Quando posizionare un catetere PICC o Midline

Dettagli

Cooperativa COS Cooperativa Operatori Sanitari

Cooperativa COS Cooperativa Operatori Sanitari Cooperativa COS Cooperativa Operatori Sanitari Società Cooperativa sociale onlus corso Torino 4/3 16129 Genova tel. 010 5956962 fax 010 5950871 info@cosgenova.com; coscooperativa@fastwebnet.it 1 Sede legale

Dettagli

PER SAPERNE DI PIÙ DAL CAMPO... AL MERCATO ALLA TAVOLA. Per saperne di più

PER SAPERNE DI PIÙ DAL CAMPO... AL MERCATO ALLA TAVOLA. Per saperne di più PER SAPERNE DI PIÙ DAL CAMPO... AGRICOLTURA BIOLOGICA LA FILIERA (dal campo alla tavola) AL MERCATO L ETICHETTA PRODOTTI A KM ZERO MERCATI CONTADINI, VENDITA DIRETTA, GAS ALLA TAVOLA LA PIRAMIDE ALIMENTARE

Dettagli

GUIDA AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO

GUIDA AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO Comune di CORI (Lt) Assessorato all RACCOLTA DIFFERENZIATA PORTA A PORTA GUIDA AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO pagina 1 SOMMARIO Premessa... 3 1 Principi generali: Cos è il Compostaggio... 4 2 Cosa mettere nella

Dettagli

Le profilassi del lattante: la vitamina D, la vitamina K e la carie?

Le profilassi del lattante: la vitamina D, la vitamina K e la carie? L allattamento al seno esclusivo è il nutrimento ideale per il bambino, sufficiente per garantire un adeguata crescita per i primi 6 mesi; il latte materno è unanimemente considerato il gold standard in

Dettagli

L esercizio fisico come farmaco

L esercizio fisico come farmaco L esercizio fisico come farmaco L attività motoria come strumento di prevenzione e di terapia In questo breve manuale si fa riferimento a tipo, intensità, durata e frequenza dell attività fisica da soministrare

Dettagli

IL BENESSERE VIEN M ANGIANDO. L ALIMENTA ZIONE NEG LI ADULTI (16-65 anni )

IL BENESSERE VIEN M ANGIANDO. L ALIMENTA ZIONE NEG LI ADULTI (16-65 anni ) IL BENESSERE VIEN M ANGIANDO L ALIMENTA ZIONE NEG LI ADULTI (16-65 anni ) ALIMENTAZIONE ANTICANCRO L alimentazione è un bisogno essenziale dell uomo: per funzionare, un individuo deve introdurre una certa

Dettagli

DAL MEDICO UNITÁ 9. pagina 94

DAL MEDICO UNITÁ 9. pagina 94 DAL MEDICO A: Buongiorno, dottore. B: Buongiorno. A: Sono il signor El Assani. Lei è il dottor Cannavale? B: Si, piacere. Sono il dottor Cannavale. A: Dottore, da qualche giorno non mi sento bene. B: Che

Dettagli

Lista di controllo per la perdita di coscienza. Soffre di episodi inspiegati di. www.stars-italia.eu

Lista di controllo per la perdita di coscienza. Soffre di episodi inspiegati di. www.stars-italia.eu Collaboriamo con i pazienti, le famiglie e i professionisti sanitari per offrire assistenza e informazioni sulla sincope e sulle convulsioni anossiche riflesse Soffre di episodi inspiegati di Lista di

Dettagli

La corretta alimentazione

La corretta alimentazione La corretta alimentazione www.salute.gov.it 2 Tutta la comunità scientifica è d accordo sul fatto che esista uno stretto legame tra una corretta alimentazione e una vita in buona salute. Per mantenersi

Dettagli

ALLATTAMENTO AL SENO Elementi informativi per gli operatori

ALLATTAMENTO AL SENO Elementi informativi per gli operatori a cura del Comitato nazionale multisettoriale per l allattamento materno 1. Tutte le mamme hanno il latte Allattare al seno è un gesto naturale. Fin dall inizio del mondo, attraverso il proprio latte le

Dettagli

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola IC n 5 L.Coletti Progetto GREEN SCHOOL Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola GREEN SCHOOL Principio fondante del Progetto GREEN SCHOOL..Coniugare conoscenza, ambiente, comportamenti nell

Dettagli

Unità VI Gli alimenti

Unità VI Gli alimenti Unità VI Gli alimenti Contenuti - Gusti - Preferenze - Provenienza Attività AREA ANTROPOLOGICA 1. Cosa piace all Orsoroberto L Orsoroberto racconta ai bambini quali sono i cibi che lui ama e che mangia

Dettagli

12.200 i nuovi casi di tumore al pancreas ogni anno in Italia

12.200 i nuovi casi di tumore al pancreas ogni anno in Italia Come prevenire il tumore del pancreas insieme contro il cancro Il pancreas e il tumore Il pancreas è un organo dalla forma simile a quella di una pera o di una lingua, situato in profondità nella cavità

Dettagli

Quali danni può provocare il consumo eccessivo di alcol?

Quali danni può provocare il consumo eccessivo di alcol? alcol Qual è la dimensione del problema? L alcol è una sostanza tossica per la quale non è possibile identificare livelli di consumo sicuri, anche a causa delle differenze individuali legate al metabolismo

Dettagli

Appunti della panificazione rurale

Appunti della panificazione rurale Appunti della panificazione rurale MATERIE PRIME Dal grano duro coltivato nell area del Sarcidano con il metodo di produzione Biologica, alla produzione di farine e semole macinate nel mulino di Nurri,

Dettagli

Le professioni nello studio medico dentistico

Le professioni nello studio medico dentistico Le professioni nello studio medico dentistico L assistente dentale AFC L assistente di profilassi La segretaria odontoiatrica L igienista dentale SSS L assistente dentale AFC Requisiti Buona formazione

Dettagli

PER DIMAGRIRE, OGNI ORA HA IL SUO CIBO? Giorgio Pitzalis - Specialista in Pediatria e Scienza dell'alimentazione

PER DIMAGRIRE, OGNI ORA HA IL SUO CIBO? Giorgio Pitzalis - Specialista in Pediatria e Scienza dell'alimentazione PER DIMAGRIRE, OGNI ORA HA IL SUO CIBO? Giorgio Pitzalis - Specialista in Pediatria e Scienza dell'alimentazione Arriva l'estate ed ecco, regolarmente, "spuntare" le solite diete dimagranti. Ne esistono

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

IDI IRCCS Roma. CRESCERE con l EB. Elisabetta Andreoli. Servizio di Psicologia Clinica e Psicoterapia Psicosomatica

IDI IRCCS Roma. CRESCERE con l EB. Elisabetta Andreoli. Servizio di Psicologia Clinica e Psicoterapia Psicosomatica IDI IRCCS Roma CRESCERE con l EB Elisabetta Andreoli Servizio di Psicologia Clinica e Psicoterapia Psicosomatica EB: patologia organica che interessa l ambito fisico e solo indirettamente quello psicologico

Dettagli

Effetti dell incendio sull uomo

Effetti dell incendio sull uomo Effetti dell incendio sull uomo ANOSSIA (a causa della riduzione del tasso di ossigeno nell aria) AZIONE TOSSICA DEI FUMI RIDUZIONE DELLA VISIBILITÀ AZIONE TERMICA Essi sono determinati dai prodotti della

Dettagli

La degenerazione maculare legata all età (AMD) Informazioni ai malati -Progetto EUFEMIA

La degenerazione maculare legata all età (AMD) Informazioni ai malati -Progetto EUFEMIA Che cos è la degenerazione maculare? La degenerazione maculare è una malattia che interessa la regione centrale della retina (macula), deputata alla visione distinta necessaria per la lettura, la guida

Dettagli

«DOVE SI TROVANO I BATTERI?»

«DOVE SI TROVANO I BATTERI?» 1 a STRATEGIA EVITARE LA CONTAMINAZIONE conoscere «DOVE SI TROVANO I BATTERI?» I batteri si trovano ovunque nell ambiente (aria, acqua, suolo ed esseri viventi): Sono presenti sulle materie prime, ad es.

Dettagli

Slowfood. aprile 2010 ACQUA ALLE CORDE - PROFESSIONE HAPPYCOLTORE - DOVE OSANO LE VIGNE. Slowine. Acqua alle corde. Slowfood. Azioni sostenibili

Slowfood. aprile 2010 ACQUA ALLE CORDE - PROFESSIONE HAPPYCOLTORE - DOVE OSANO LE VIGNE. Slowine. Acqua alle corde. Slowfood. Azioni sostenibili 45 aprile 2010 ACQUA ALLE CORDE - PROFESSIONE HAPPYCOLTORE - DOVE OSANO LE VIGNE Slowfood aprile 2010 www.slowfood.it Acqua alle corde Azioni sostenibili Professione happycoltore La rete delle comunità

Dettagli

Flauto Polmonare/Lung Flute

Flauto Polmonare/Lung Flute Flauto Polmonare/Lung Flute Modello per TERAPIA, DOMICILIO, IGIENE BRONCHIALE Manuale di istruzioni per il paziente: Il Flauto Polmonare è generalmente indicato per una terapia a pressione respiratoria

Dettagli

Che cos'è il radon? Il gas radon è rilevabile con i sensi?

Che cos'è il radon? Il gas radon è rilevabile con i sensi? Che cos'è il radon? Il Radon è un gas inodore e incolore presente in natura. Il suo isotopo (atomo di uno stesso elemento chimico con numero di protoni fisso e numero di neutroni variabile) 222Rn è radioattivo

Dettagli

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di alcol L alcolismo è una malattia che colpisce anche il contesto famigliare

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

Test di ergonomia Valutazione del carico posturale nel lavoro sedentario

Test di ergonomia Valutazione del carico posturale nel lavoro sedentario Test di ergonomia Valutazione del carico posturale nel lavoro sedentario Il lavoro sedentario può essere all origine di vari disturbi, soprattutto se il posto di lavoro è concepito secondo criteri non

Dettagli

Scheda di dati di sicurezza Ai sensi del Regolamento CE 1907/2006 REACH Stampato il 01/06/08 Denominazione commerciale: EFFE 91 ACC-U-SOL ml.

Scheda di dati di sicurezza Ai sensi del Regolamento CE 1907/2006 REACH Stampato il 01/06/08 Denominazione commerciale: EFFE 91 ACC-U-SOL ml. Pagina: 1/ 6 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/PREPARATO E DELLA SOCIETA /IMPRESA Articolo numero: art.04920 Utilizzazione della Sostanza / del Preparato: Rivelatore fughe gas Produttore/fornitore: FIMI

Dettagli

Impianto di compostaggio e di produzione di energia rinnovabile

Impianto di compostaggio e di produzione di energia rinnovabile Impianto di compostaggio e di produzione di energia rinnovabile Come ottenere energia rinnovabile e compost dai rifiuti organici Un percorso di educazione ambientale alla scoperta dell impianto di compostaggio

Dettagli

LE SCALE M U S I C A PER LA TUA SALUTE CALORIE AUTOSTIMA LONGEVITÀ EFFICIENZA. Aumenti la tua salute, se sali le scale. Perdi peso, se sali le scale

LE SCALE M U S I C A PER LA TUA SALUTE CALORIE AUTOSTIMA LONGEVITÀ EFFICIENZA. Aumenti la tua salute, se sali le scale. Perdi peso, se sali le scale SALUTE Aumenti la tua salute, CALORIE Perdi peso, AUTOSTIMA Accresci la tua autostima, LONGEVITÀ Allunghi la tua vita, EFFICIENZA Potenzi i tuoi muscoli e migliori il tuo equilibrio, LE SCALE M U S I C

Dettagli

Diabete e nefropatia cronica (o malattia renale cronica)

Diabete e nefropatia cronica (o malattia renale cronica) Diabete e nefropatia cronica (o malattia renale cronica) Cos è il diabete? Il diabete mellito, meglio noto come diabete, è una malattia che compare quando l organismo non produce insulina a sufficienza

Dettagli

Vitamina D, PTH ed omeostasi del calcio

Vitamina D, PTH ed omeostasi del calcio Vitamina D, PTH ed omeostasi del calcio Funzioni principali della vit D Stimolazione dell'assorbimento del calcio e del fosforo a livello intestinale; Regolazione, in sinergia con l'ormone paratiroideo,

Dettagli

I FABBISOGNI NUTRIZIONALI NELL ANZIANO. Chivasso, Ciriè, Ivrea 2011

I FABBISOGNI NUTRIZIONALI NELL ANZIANO. Chivasso, Ciriè, Ivrea 2011 I FABBISOGNI NUTRIZIONALI NELL ANZIANO Chivasso, Ciriè, Ivrea 2011 FABBISOGNI NUTRIZIONALI NELL ANZIANO Proteine: 1-1,2 g/kg/die; Calorie: 20-30/kg/die Es.: anziano di 60 kg 60-72 g di proteine; 1200-1800

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli