WeeklyNews. 26 maggio 2015

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "WeeklyNews. 26 maggio 2015"

Transcript

1 WeeklyNews A cura della Direzione Advisory di Bim, Banca Intermobiliare di Investimenti e Gestioni 26 maggio 2015 Bim, Banca Intermobiliare di Investimenti e Gestioni, è leader tra le società italiane specializzate nelle attività di private banking. Quotata alla Borsa Italiana dal 1991, fa parte del Gruppo Bancario Veneto Banca. Banca Intermobiliare ha 14 miliardi di euro di patrimoni amministrati e gestiti, circa 900 dipendenti ed è presente nelle principali città italiane con 29 filiali e 200 Private Bankers con esperienza pluriennale nell'ambito della consulenza finanziaria. Banca Intermobiliare controlla, tra l altro, Symphonia sgr - società leader in Italia nella gestione di portafoglio - e Banca IPIBI Financial Advisory S.p.A.

2 Il Punto L incertezza sulla Grecia e le ultime news elettorali hanno nuovamente alzato il premio per il rischio politico in Europa ma il miglioramento dell economia è l unica possibilità per contrastare i movimenti populisti e anti-euro Il ritorno del premio per il rischio politico in Europa? Negli ultimi giorni molteplici fattori sono andati in questa direzione, per quanto la seduta di ieri sia stata poco significativa per la chiusura dei principali mercati finanziari. Fonte di preoccupazione è stato sicuramente il risultato elettore delle amministrative spagnole, con il forte progresso del movimento Podemos che si è aggiudicato Barcellona e sarà determinante nelle giunte di Madrid, Valencia e Saragozza. Le news elettorali del week-end (alle elezioni spagnole si è aggiunta la vittoria degli euroscettici alle presidenziali in Polonia) si sono innestate su una situazione emotivamente già delicata per le crescenti difficoltà nei negoziati sulla crisi greca. Per quanto sia sempre complicato pesare razionalmente gli elementi di carattere politico, proviamo comunque ad individuare qualche punto di riferimento. Con riguardo alla Spagna l elemento di preoccupazione risiede ovviamente nelle elezioni politiche che avranno luogo a fine anno, con il rischio di un ulteriore progresso delle forze populiste anti-austerity. A questo proposito si devono fare alcune considerazioni: - seppure in forte calo il Partito Popolare dell attuale premier, Mariano Rajoy, è ancora la prima forza politica del paese; - quelle di domenica erano elezioni amministrative nelle quali l approccio degli elettori potrebbe essere più aggressivo rispetto alle elezioni politiche. Resta il fatto che tutte le recenti tornate elettorali hanno confermato la crescita delle forze populiste in Europa e ciò può costituire una minaccia per la tenuta dell area in questa delicata fase economica. Detto questo, dei recenti sviluppi politici si può anche dare una lettura positiva, dato che l unica possibilità di contrastare l ascesa dei partiti populisti e/o anti-euro è quella di puntare ad un miglioramento della situazione economica e, di conseguenza, le autorità politiche e soprattutto monetarie dovranno continuare a spingere in maniera aggressiva sulle manovre espansive (la prima scadenza sono proprio le elezioni politiche spagnole di fine anno, mentre l appuntamento cruciale saranno le presidenziali francesi del 2017). Nel frattempo continua ad essere alta la tensione sulla crisi greca dato che le casse del Governo ellenico sono ormai vuote e non si vedono sostanziali progressi nei negoziati, anzi l impressione è che sui temi rilevanti (i target sul budget pubblico, i livelli delle aliquote Iva, le pensioni e le regole sul mercato del lavoro) la distanza sia ancora ampia. I tempi dovrebbero però essere ormai stretti considerato che nel prossimo mese sono in programma rimborsi al FMI per 1.5 mld di euro, con una prima tranche il 5 giugno, ed il Governo di Atene ha già ammesso che in assenza di nuovi aiuti non sarà in grado di onorare l impegno. Se le probabilità restano a favore di un accordo in extremis, visto l atteggiamento sinora tenuto dalle parti in causa è ragionevole aspettarsi 2

3 che i toni del dibattito potranno salire ulteriormente in prossimità delle battute finali. Arrivati a questo punto una qualche forma di default non può comunque essere esclusa, un eventualità che potrebbe però essere meno traumatica di quanto temuto in passato considerata la preparazione del mercato e il sostegno assicurato dalla BCE (escludendo ovviamente il caso di un default disordinato che farebbe invece saltare il sistema bancario e comporterebbe l uscita dall euro). Mettendo per un attimo da parte le questioni politiche, risulta evidente che lo scenario si conferma favorevole per la congiuntura europea: - le ultime statistiche della reporting season hanno fornito un quadro in netto miglioramento sul mondo societario, come testimonia il momentum positivo sulle stime 2015; - sul fronte macro, se è arrivato qualche dato un po sotto le attese dalla Germania, sul resto d Europa sono prevalse le sorprese positive; - la BCE ha ormai dimostrato in più occasioni una chiara determinazione nel portare avanti la sua politica monetaria espansiva; - la rinnovata debolezza dell Euro rappresenta un importante driver per le prospettive dell economia europea: a questo riguardo, al di là dell importante ruolo giocato dalla BCE, sono di supporto sia le recenti dichiarazioni della Yellen sui tassi, sia i dati americani su lavoro e inflazione (in attesa di una riaccelerazione dell economia). Tutta una serie di elementi che, qualora non dovesse crescere troppo il premio per il rischio politico (ipotesi che riteniamo plausibile), metterebbero i mercati azionari europei nelle condizioni di poter riprendere il positivo trend di inizio anno. 3

4 Quadro macro Dati consuntivi Data Paese Evento Periodo Dato Consuntivo Atteso Precedente Mer. 20 Giappone Pil 1Q T/T 0,6% 0,4% 0,3% " " Pil annualizzato 1Q T/T 2,4% 1,6% 1,1% " Usa MBA richieste mutui 15-mag Settimanale -1,5% - -3,5% " " FOMC minutes Gio. 21 Giappone Indice di tutte le attività industriali Marzo M/M -1,3% -0,4% 0,2% " Francia PMI manifatturiero Maggio Indice 49,3 48,5 48,0 " " PMI servizi Maggio Indice 51,6 51,9 51,4 " " PMI composite Maggio Indice 51,0 51,0 50,6 " Germania PMI manifatturiero Maggio Indice 51,4 52,0 52,1 " " PMI servizi Maggio Indice 52,9 53,9 54,0 " " PMI composite Maggio Indice 52,8 53,8 54,1 " Area Euro PMI manifatturiero Maggio Indice 52,3 51,8 52,0 " " PMI servizi Maggio Indice 53,3 53,9 54,1 " " PMI composite Maggio Indice 53,4 53,9 53,9 " Usa Nuove richieste sussidi di disoccupazione 16-feb Migliaia " " Richieste continue sussidi di disoccupazione 09-mag Migliaia " " Indice di attività Fed di Chicago Maggio Indice -0,15 0,00-0,36 " " PMI manifatturiero Maggio Indice 53,8 54,5 54,1 " " Indice Fed di Philadelphia Maggio Indice 6,7 8,0 7,5 " " Vendite case esistenti Aprile Mln 5,04 5,24 5,21 " " Vendite case esistenti Aprile M/M -3,3% 0,8% 6,5% " " Indice anticipatore Aprile Indice 0,7% 0,3% 0,4% " Area Euro Fiducia consumatori Maggio Indice -5,5-4,8-4,6 Ven. 22 Germania Pil (finale) 1Q T/T 0,3% 0,3% 0,3% " " Pil (finale) 1Q A/A 1,0% 1,0% 1,0% " Francia Fiducia imprese Maggio Indice " Germania IFO Maggio Indice 108,5 108,3 108,6 " " IFO stime correnti Maggio Indice 114,3 113,5 114,0 " " IFO aspettative Maggio Indice 103,0 103,0 103,4 " Italia Ordini industriali Marzo M/M -0,3% 0,7% 0,8% " " Ordini industriali Marzo A/A 2,7% - 2,0% " " Vendite al dettaglio Marzo M/M -0,1% 0,3% -0,1% " " Vendite al dettaglio Marzo A/A -0,2% 0,3% 0,0% " Usa Indice prezzi al consumo Aprile M/M 0,1% 0,1% 0,2% " " Indice prezzi al consumo Aprile A/A -0,2% -0,2% -0,1% " " Indice prezzi al consumo ex alimentari e energia Aprile M/M 0,3% 0,2% 0,2% " " Indice prezzi al consumo ex alimentari e energia Aprile A/A 1,8% 1,7% 1,8% Mar. 26 Usa Ordini di beni durevoli Aprile M/M -0,5% -0,5% 5,1% " " Ordini di beni durevoli ex trasporti Aprile M/M 0,5% 0,3% 0,6% " " Ordini di beni durevoli ex difesa e aerei Aprile M/M 1,0% 0,3% 1,5% " " Indice prezzi case Marzo M/M 0,3% 0,7% 0,7% " " PMI composite Maggio Indice ,0 " " PMI servizi Maggio Indice ,5 57,4 " " Vendita case nuove Aprile M/M 6.8% 5,6% -11,4% " " Vendita case nuove Aprile Migliaia " " Fiducia consumatori Maggio Indice ,0 95,2 4

5 Quadro macro Dati previsionali Data Paese Evento Periodo Dato Atteso Precedente Mer. 27 Germania Fiducia consumatori Maggio Indice 10,0 10,1 " Francia Fiducia consumatori Maggio Indice 95,0 94,0 " Usa MBA richieste mutui 22-mag Settimanale - -1,5% Gio. 28 Germania Indice prezzi all'importazione Aprile M/M 0,5% 1,0% " " Indice prezzi all'importazione Aprile A/A -0,7% -1,4% " Italia Fiducia consumatori Maggio Indice 107,9 108,2 " " Fiducia imprese Maggio Indice 104,5 104,1 " Regno Unito Pil 1Q T/T 0,4% 0,3% " " Pil 1Q A/A 2,5% 2,4% " Area Euro Fiducia economica Maggio Indice 103,5 103,7 " " Fiducia consumatori Maggio Indice -5,5-5,5 " Usa Nuove richieste sussidi di disoccupazione 25-feb Migliaia " " Richieste continue sussidi di disoccupazione 16-feb Migliaia " " Vendite case in corso Aprile M/M 0,8% 1,1% " " Vendite case in corso Aprile A/A 10,2% 13,4% Ven. 29 Giappone Disoccupazione Aprile Tasso 3,4% 3,4% " " Indice prezzi al consumo Aprile A/A 0,6% 2,3% " " Produzione industriale Aprile M/M 1,0% -0,8% " Germania Vendite al dettaglio Aprile M/M 1,0% -1,4% " " Vendite al dettaglio Aprile A/A 2,5% 3,5% " Francia Spesa al consumo Aprile M/M 0,4% -0,6% " " Spesa al consumo Aprile A/A 2,4% 2,1% " Area Euro M3 Aprile A/A 4,9% 4,6% " Italia Pil (finale) 1Q T/T 0,3% 0,3% " " Pil (finale) 1Q A/A 0,0% 0,0% " " Indice prezzi al consumo Maggio M/M 0,1% 0,2% " " Indice prezzi al consumo Maggio A/A 0,0% -0,1% " " Indice prezzi al consumo armonizzati UE Maggio M/M 0,0% 0,4% " " Indice prezzi al consumo armonizzati UE Maggio A/A 0,1% -0,1% " Usa Pil annualizzato (finale) 1Q T/T -0,9% 0,2% " " Consumo personale annualizzato (finale) 1Q T/T 2,0% 1,9% " " PMI Chicago Maggio Indice 53,0 52,3 " " Fiducia consumatori Università del Michigan (finale) Maggio Indice 90,0 88,6 5

6 Europa PMI male in Germania, bene in Francia Gli indici PMI di maggio hanno dato un messaggio di cautela generalizzata, anche se causata da motivi specifici. Il PMI composito area Euro è sceso di mezzo punto a 53,4, tornando sui livelli di febbraio, a fronte di un attesa flat; tutto il calo è arrivato dal settore servizi, il cui PMI è sceso di 8 decimi a 53,3, a fronte di un aumento del PMI manifatturiero di tre decimi. A livello di singoli paesi emerge la performance negativa della Germania, il cui PMI composito è sceso di oltre un punto a 52,8, contrapposta a quella positiva della Francia, che ha visto tutti i suoi indici salire (in recupero in particolare il manifatturiero, che resta però ancora sotto 50). Il calo degli indici tedeschi conferma quanto anticipato la settimana scorsa dallo ZEW: è probabile che sull economia tedesca, che in genere anticipa quella europea, stiano pesando il rallentamento dell economia mondiale nel 1Q e le recenti incertezze sulla crisi greca. L indice IFO ha un po mitigato le indicazioni negative di PMI e ZEW, uscendo praticamente invariato rispetto ad aprile (meno un decimo a 108,5), con un leggero progresso della componente condizioni correnti che ha controbilanciato il calo dell IFO aspettative. Il dato generale europeo sulla fiducia dei consumatori mostra un leggero calo a maggio, -5,5 dal -4,6 precedente. Probabile che abbia pesato la fiducia dei consumatori tedeschi. L IFO mitiga la negatività di PMI e ZEW tedeschi Buon dato per la fiducia delle imprese francesi a maggio, in salita a 97 grazie in particolare al settore manifatturiero e al commercio: sono confermate le indicazioni di ripresa dei PMI. I dati sull economia italiana continuano a mostrare alcune fonti di debolezza. Le vendite al dettaglio sono nuovamente scese a marzo, -0,1% mese su mese così come il mese precedente, mentre gli ordini industriali si sono contratti dello 0,3% m/m. L economia del nostro paese, come evidenziato dal buon dato sul Pil 1Q, ha probabilmente svoltato positivamente dalla recente stagnazione, ma il ritmo di accelerazione rimarrà cauto nel breve. 6

7 Stati Uniti Prezzi al consumo in rialzo oltre le attese ad aprile Positivo il dato sugli ordini di beni durevoli Dalle minutes del FOMC di aprile non sono emerse novità importanti rispetto al comunicato. La tempistica sul primo rialzo dei tassi rimane incerta: giugno è ormai improbabile, mentre settembre sembra possibile ma comunque sempre dipendente dai dati. Le nuove richieste di sussidi di disoccupazione sono aumentate a 274 mila unità, mentre le richieste continue sono stabili poco sopra i 2,2 mln di unità. Si tratta della settimana di rilevazione dell Employment report, con una lettura quindi coerente con una buona creazione di posti di lavoro a maggio. Sorpresa al rialzo per i prezzi al consumo di aprile, con l indice core che ha fatto segnare un rialzo mese su mese dello 0,3% (+0,2% atteso). Il dato headline fa segnare un +0,1% m/m, con un aumento del prezzo di alcuni servizi (abitazione, sanità, trasporti) controbilanciato dal calo del comparto energia. Dopo molti mesi l inflazione ha dato uno squillo verso l alto, attirando quindi l attenzione di tutto il mondo vista l importanza del CPI per le decisioni della Fed sui tassi. Positivo il dato sugli ordini di beni durevoli di aprile, -0,5% m/m ma con un +1% m/m della misura core (escluse le spese del settore difesa e gli aerei civili) e una revisione positiva dei dati di marzo (il core da -0,5% m/m a +1,5% m/m). Il rimbalzo del prezzo del petrolio, di cui hanno beneficiato gli investimenti del settore Oil&Gas, unito all uscita dal rigido inverno, hanno contribuito alla continuazione della ripresa degli investimenti delle imprese. Indici di sentiment. Il Philadelphia Fed index scende marginalmente a maggio, attestandosi a 6,7, sempre su livelli coerenti con una crescita del settore manifatturiero modesta. In calo anche il PMI manifatturiero, che perde 3 decimi a maggio a 53,8 confermando la tendenziale debolezza degli indici regionali. Stabile invece il PMI servizi che è uscito a 56.4 (56.5 atteso). Sale inaspettatamente la fiducia dei consumatori di maggio dopo 4 mesi di calo: il dato si è attestato a 95.4, maggiore di 4 decimi rispetto al consensus. Settore immobiliare. Vendite di case esistenti in calo ad aprile (-3,3% a 5,04 mln), ma comunque ancora su livelli elevati dopo il +6,5% di marzo. La vendita di case nuove è invece salita a 517 mila unità, registrando un +6.8% rispetto al mese precedente. 7

8 Mercati azionari Fase di incertezza sia a Wall Street che in Europa Il momentum sugli utili e le valutazioni restano a favore delle aziende europee Grafico del S&P500 Commento Fa registrare nuovi massimi record l S&P 500 senza però mettere a segno particolari accelerazioni; l ultima settimana è stata anzi caratterizzata da bassa volatilità e da sedute pressoché invariate. Momento di incertezza anche in ambito europeo dove i principali listini, dopo aver interrotto la tendenza ribassista, stanno consolidando in attesa di prendere una direzionalità. Sulla base dell analisi bottoom-up, dopo le indicazioni giunte dalla reporting season sul 1Q, il momentum è più favorevole in Europa rispetto agli Stati Uniti, come conferma il tasso di P/E 2015 P/E 2016 revisione positivo sulle stime 2015, S&P che è invece ancora negativo a Wall Street. STOXX Da tenere comunque presente che DAX una variabile determinante per CAC l evoluzione relativa delle stime FTSE MIB societarie sarà rappresentata dal FTSE cambio EuroDollaro. Come evidenzia la tabella, permane un netto gap valutativo tra Wall Street e le Borse europee, accentuato in questa fase dal differente stadio dell economia e della politica monetaria. TOPIX HANG SENG TAIWAN TAIEX KOSPI SHANGHAI COMP S&P SE SENSEX

9 Mercati obbligazionari Commento Mercati europei nuovamente in balia dello stallo della questione greca. Il comparto corporate si mostra resiliente agli eventi. Mercati europei nuovamente in balia dell evoluzione della situazione greca. L aumento della volatilità è sintomo che le trattative tra Atene ed i creditori internazionali procedono a rilento; uno stallo ulteriormente aggravato dalle recenti discordanti dichiarazioni dell esecutivo ellenico: secondo quanto dichiarato dal ministro dell interno il paese non potrà far fronte alle quattro scadenze di giugno verso il FMI per un totale di eur 1,6 mld, mentre Varoufakis, ministro delle finanze, prevede che entro la prima scadenza, il prossimo 5 giugno, verrà trovato un accordo. Osservando l altalena dei tassi greci, la sensazione è quella di un déja vu: il rendimento del governativo scadenza 10 anni risale in area 12%, il 2 anni oltre il 24%. Contenuto il contagio per le emissioni periferiche con un decennale portoghese al 2,5% ed un BTP di pari scadenza all 1,92%; spread verso bund attestatosi rispettivamente a 191 e 136 bp. Rispetto i governativi, il comparto delle emissioni societarie mostra una buona resilienza e ne prosegue la sovraperformance: il movimento sui tassi è stato in parte guidato dalle aspettative di un miglioramento dell economia europea e dalla crescita dell inflazione, entrambi elementi positivi per i fondamentali del comparto. Grafico del Bund 9

10 Commodities Commento Il rafforzamento del dollaro penalizza le commodities Settimana volatile per il petrolio che da un lato ha beneficiato delle crescenti tensioni in Medio Oriente, dall altro è stato penalizzato dal rafforzamento del dollaro verso le altre principali valute. L ultimo report settimanale del DOE ha evidenziato una diminuzione delle scorte superiore alle attese anche se la produzione negli Stati Uniti rimane sui massimi storici. Appare inoltre probabile che nel prossimo vertice del 5 giugno, l OPEC decida il mantenimento delle attuali quote di produzione. Il rally del petrolio, iniziato a metà marzo e proseguito ad aprile, si è interrotto nell ultimo mese, sulle speculazioni che l aumento delle quotazioni petrolifere possa incoraggiare una nuova crescita della produzione di shale oil negli Stati Uniti. In calo il gas naturale che sconta le previsioni di temperature miti nelle prossime settimane che dovrebbero limitare la domanda per il condizionamento. Generalmente in calo i metalli industriali, penalizzati dal rafforzamento del dollaro. Il rame ha ritracciato dopo il rally delle ultime settimane, perdendo il 4% circa. Le recenti stime sulla domanda e offerta globale hanno evidenziato per il rame un surplus di 225 mila tonnellate nel 2015 e 300 mila nel L aumento delle attese di un possibile rialzo dei tassi USA a settembre, favorito dalle ultime dichiarazioni della Yellen, hanno penalizzato l oro che ha perso oltre il 2%. In calo le materie agricole. Il mais ha risentito del forte ribasso delle quotazioni dell etanolo, mentre la soia è stata influenzata negativamente dal nuovo aumento delle stime sui raccolti in Argentina e dal buon andamento della semina negli Stati Uniti. Negativo anche il grano che però ha sovra-performato il comparto, sostenuto dai timori che le eccessive piogge possano danneggiare la qualità dei raccolti nelle piantagioni nel sud degli Stati Uniti. Grafico del Future sul Wti 10

11 Mercati valutari valutari Commento La politica guida il mercato dei cambi Il dollaro continua a rafforzarsi nei confronti delle principali valute sulla scia delle recenti dichiarazioni del presidente della Fed, Janet Yellen, che hanno alimentato le attese su un rialzo dei tassi di interesse USA entro l'anno, mentre l'affermazione di Podemos (partito anti-austerità) nelle elezioni amministrative spagnole e le tensioni sulla Grecia continuano a pesare sull'euro. Il cambio euro/dollaro gira intorno a 1,089. Anche lo zloty polacco penalizzato dall incertezza politica; la vittoria di Andrzej Duda (del partito ultranazionalista Diritto e giustizia), al secondo turno delle presidenziali in Polonia, aumenta la probabilità di affermazione della destra euroscettica nel Paese alle elezioni parlamentari di ottobre. Il cambio euro/zloty è passato da 4.10 a 4.14 circa. Sul fronte emergenti, le recenti speculazioni sul timing di un rialzo dei tassi da parte della Fed hanno pesato soprattutto su real brasiliano e rupia indiana. Sulla prima, oltre alla forza del dollaro, pesa il timore che l'obiettivo di riduzione del deficit fiscale, necessario per garantire la sostenibilità del debito pubblico, sarà disatteso a causa dell impatto negativo della debolezza economica e della opposizione del Congresso. Sulla rupia indiana, il recente deflusso di investimenti esteri dovuto alle incertezze sulla politica fiscale e l aumento di acquisti di dollari da parte degli importatori hanno portato il cambio dollaro/rupia indiana intorno a Grafico del cross Euro/Dollaro 11

12 Internal dealing Variazione soglie rilevanti DICHIARANTE SOCIETÀ PARTECIPATA % SITUAZIONE PRECEDENTE Basic Net Basic Net 6,804% 6,000% al 26/06/2014 Bestinver Cir 14,447% 15,020% al 22/05/2014 Eurazeo Moncler 15,535% 23,334% al 18/12/2013 Fmr Llc Astaldi 5,186% 4,912% al 07/05/2015 Fondazione C.R. Genova e Imperia Carige 1,956% 2,001% al 08/05/2015 Francesco Gaetano Caltagirone Vianini Lavori 71,518% 67,438% al 24/04/2015 Norges Bank Enel Green Power 1,802% 2,040% al 11/12/2014 Norges Bank Intesa Sanpaolo 1,997% 2,032% al 03/12/2014 People Bank's of China Saipem 2,035% Ubs Sorin 1,815% 2,453% al 21/04/2015 Ubs B.P.Sondrio 3,178% 3,270% al 23/04/2015 Wellington Management Company Basic Net 9,570% 10,130% al 13/05/2015 Operazioni effettuate dal management SOCIETA PERIODO OPERAZIONE DICHIARANTE QUALIFICA N.AZIONI PREZZO MEDIO IMPORTO Astaldi Maggio Vendita Luciano De Crecchio Direttore Generale , Atlantia Maggio Acquisto Fabio Cerchiai Presidente , Atlantia Maggio Acquisto Banca Generali Maggio Vendita Csp International Giovanni Castellucci Giancarlo Fancel Amministratore delegato , Dirigente , Maggio Vendita Arturo Tedoldi Dirigente , Ei Towers Maggio Vendita Anna Girello Sindaco , Intesa Sanpaolo Intesa Sanpaolo Intesa Sanpaolo Intesa Sanpaolo Maggio Maggio Maggio Maggio Vendita Vendita Vendita Vendita Tommaso Corcos Ignacio Jaquotot Calvo Gaetano Miccichè Eugenio Rossetti Dirigente , Dirigente , Direttore Generale , Dirigente ,

13 Operazioni effettuate dagli azionisti principali SOCIETA PERIODO OPERAZIONE AZIONISTA N.AZIONI PREZZO MEDIO IMPORTO Buzzi Unicem Maggio Vendita az. risp. Enrico Buzzi , Luxottica Maggio Acquisto Delfin Sarl , Mondo Tv Maggio Vendita Orlando Corradi , Vianini Lavori Maggio Acquisto Francesco Gaetano Caltagirone ,

14 Agenda dell Azionista Società Operazioni societarie in corso Tempistica Mps ha preso il via l aumento di capitale da 3 mld di euro. Le nuove azioni saranno offerte al prezzo unitario di 1,17 euro, nel rapporto di 10 nuovi azioni ogni 1 azione posseduta Diritti d opzione: negoziabili all 8 giugno fino esercitabili fino al 12 giugno Società Operazioni societarie annunciate Tempistica B. Carige verrà effettuato un aumento di capitale da 850 mln di euro giugno I Grandi Viaggi l assemblea della società sarà chiamata ad approvare: il raggruppamento delle azioni ordinarie in circolazione nel rapporto di 1 nuova azione ogni 10 azioni possedute; l eliminazione del valore nominale delle azioni ordinarie; il conferimento al CdA la facoltà di aumentare a pagamento il capitale sociale per 20 mln di euro entro fine anno Intek Group è stata proposta la conversione obbligatoria alla pari delle azioni di risparmio in azioni ordinarie con riconoscimento di un conguaglio in denaro pari a 0,20 euro per ciascuna azione di risparmio oggetto di conversione seconda metà dell anno Unipol è diventata efficace la conversione obbligatoria delle azioni privilegiate in azioni ordinarie sulla base del seguente rapporto di conversione: 1 azione ordinaria per 1 azione privilegiata senza pagamento di alcun conguaglio la conversione si perfezionerà dopo la data di stacco del dividendo (22 giugno) UnipolSai è diventata efficace la conversione obbligatoria di tutte le azioni di risparmio in circolazione in azioni ordinarie secondo un rapporto di conversione che prevede: 100 azioni ordinarie per ciascuna azione di risparmio A, senza pagamento di alcun conguaglio; 1 azione ordinaria per ciascuna azione di risparmio B, senza pagamento di alcun conguaglio la conversione si perfezionerà dopo la data di stacco del dividendo (22 giugno) Yoox dopo la fusione con Net-A-Porter verrà effettuato un aumento di capitale da 200 mln di euro - A cura della Direzione Advisory di BIM, Banca Intermobiliare di Investimenti e Gestioni 13

15 Società OPA annunciate Tempistica Ansaldo Sts Finmeccanica ha venduto il 40% della controllata Ansaldo Sts, ai giapponesi di Hitachi al prezzo di 9,65 euro per azione. Verrà quindi lanciata un'opa sul flottante di Ansaldo successivamente alla chiusura dell'operazione entro fine anno Pirelli verrà lanciata un'opa obbligatoria a 15 euro (post stacco dividendi) sulle azioni ordinarie e un Opa volontaria sulle azioni risparmio, sempre a 15 euro (post stacco dividendi), quest ultima condizionata al raggiungimento di una soglia di adesione del 30% entro l estate Seat Pagine Gialle nell ambito della complessa operazione che porterà alla fusione con Italiaonline, il passaggio della quota di controllo di Seat Pagine Gialle determinerà il lancio di un'opa obbligatoria al prezzo di 0,0039 euro per azione entro il terzo trimestre Telecom Italia Media è stata annunciata la fusione per incorporazione di TI Media nella controllante Telecom Italia. Agli azionisti TI Media verranno assegnate azioni di nuova emissione della capogruppo: 0,66 azioni Telecom Italia ogni azione ordinaria TI Media; 0,47 azioni Telecom Italia risparmio ogni azione TI Media risparmio. È prevista la possibilità di uscita attraverso il diritto di recesso, ad un prezzo pari a 1,055 euro per le azioni TI Media ordinarie e 0,6032 euro per le azioni TI Media risparmio entro il terzo trimestre Vianini Lavori il gruppo Caltagirone (72% di Vianini Lavori), attraverso la FGC, ha lanciato un OPA volontaria sulla società a 6,8 euro per azione finalizzata al delisting - World Duty Free a seguito dell acquisizione del 50,1% della società da parte di Dufry, verrà lanciata un Opa sul flottante al prezzo di 10,25 euro per azione entro il terzo trimestre A cura della Direzione Advisory di BIM, Banca Intermobiliare di Investimenti e Gestioni 14

16 WeeklyNews Legenda INDICE IFO Indice di fiducia delle imprese tedesche, misurato tramite un indagine presso circa aziende. INDICE ZEW INDICI PMI FIDUCIA ECONOMICA INDICE DEI PREZZI AL CONSUMO (CPI) Indice di fiducia delle imprese tedesche, misurato tramite un indagine presso esperti economici. Indice dei direttori degli acquisti. È un indice misurato tramite un indagine presso i direttori degli acquisti delle aziende. Convenzionalmente, una misura sopra 50 indica espansione. Indice di fiducia elaborato dalla Commissione Europea, costruito tramite il contributo della fiducia delle imprese industriali (40%), imprese di servizi (30%), fiducia dei consumatori (20%), imprese di costruzione (5%) e imprese commerciali (5%). Indice dei prezzi con riferimento a un paniere di beni rappresentativo del consumo di un consumatore medio. INDICE DEI PREZZI ALLA PRODUZIONE (PPI) Indice dei prezzi di un paniere di beni utilizzati dalle imprese produttive. INDICE ISM Indice elaborato tramite questionari ai direttori degli acquisti delle aziende. CHICAGO PMI Indice elaborato tramite questionari ai direttori degli acquisti delle aziende della zona di Chicago. Un valore sopra 50 indica espansione. PHILADELPHIA FED INDEX Indice di fiducia delle imprese di New Jersey, Pennsylvania e Delaware. Una misura sopra 0 indica crescita del business. NEW YORK EMPIRE MANUFACTURING INDEX Indice di fiducia delle imprese dell'area di New York. Una misura sopra 0 indica espansione. PIL USA Variazione del Pil trimestre su trimestre annualizzata e corretta per la stagionalità. NON FARM PAYROLLS Numero di nuove buste paga dei settori non agricoli. Dato misurato dal Dipartimento del lavoro tramite indagine su attività economiche. TASSO DI DISOCCUPAZIONE ADP EMPLOYMENT CHANGE DOVISH e HAWKISH BIAS FOMC Viene misurata dal Dipartimento del lavoro tramite indagine presso le famiglie, motivo per cui il messaggio del dato può differire rispetto a quello dei Non Farm Payrolls. Numero di nuove buste paga nei settori non agricoli privati. Dato misurato dall'adp (Automatic Data Processing, una società Usa di outsourcing) tramite un'indagine su attività economiche. Una Banca Centrale è indicata come dovish quando l orientamento (bias) della sua linea di politica monetaria è tendenzialmente espansivo, come hawkish quando è restrittivo, come neutrale quando non ha un orientamento preciso. Federal Open Market Committee, comitato della Federal Reserve che prende decisioni in materia di politica monetaria

17 WeeklyNews Informazioni importanti Le informazioni e i dati contenuti nel presente documento hanno finalità promozionale e non sono da intendersi come ricerca in materia di investimenti ai sensi degli artt del Regolamento della Banca d Italia e della Consob (cd Regolamento Congiunto) né mira a fornire raccomandazioni di cui agli artt. 69 e seguenti del Regolamento 11971/99 e successive modifiche. Il documento non fornisce raccomandazioni personalizzate riguardo a una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Le informazioni contenute non costituiscono proposta di vendita o invito ad operare e non si rivolgono ad alcun soggetto specifico. Le informazioni sono state elaborate da Banca Intermobiliare sulla base di fonti ritenute attendibili ma della cui accuratezza e completezza Banca Intermobiliare non può essere ritenuta responsabile. Le informazioni fornite sono valide esclusivamente con riferimento alla data nella quale sono state prodotte. Occorre pertanto verificare le informazioni prima di agire in seguito alle stesse. BIM declina ogni responsabilità in ordine ad eventuali perdite dirette o indirette derivanti dall'utilizzo delle informazioni contenute nei documenti. Le informazioni devono essere usate soltanto per scopi informativi privati del lettore e non costituiscono un analisi di tutte le questioni trattabili. Prima di effettuare qualsiasi operazione, l investitore dovrà considerare la rilevanza delle informazioni ai fini delle proprie decisioni, alla luce dei propri obiettivi di investimento, della propria esperienza, delle proprie risorse finanziarie e operative e di qualsiasi altra circostanza. È consentito scaricare sul proprio computer i report o le informazioni in esso contenute e stamparne copia esclusivamente per uso personale e non commerciale, a condizione che non siano alterate le avvertenze relative a marchi commerciali o altri diritti proprietari. E vietato trasferire, trascrivere, distribuire o riprodurre le informazioni o creare un link al sito senza il preventivo accordo di Banca Intermobiliare S.p.a. Ogni forma di alterazione, parziale o integrale, è da ritenersi vietata. Banca Intermobiliare di Investimenti e Gestioni S.p.a. Sede generale: via Gramsci 7, Torino. Tel Capitale sociale : Euro ,00 Numero di iscrizione al Registro Imprese di Torino: C.C.I.A.A. di Torino n. REA Codice Azienda Bancaria n e Albo Banche n. 5319; Adesione al Fondo Nazionale di Garanzia e al Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi; Appartenenza al Gruppo Bancario Veneto Banca (iscritto all Albo dei gruppi bancari in data 08/06/1992 cod. n ) e soggetta ad attività di direzione e coordinamento di Veneto Banca S.c.p.a. CONTATTI PER LA STAMPA: Per approfondimenti, analisi e interviste con i nostri esperti scrivere a:

WeeklyNews. 10 marzo 2015

WeeklyNews. 10 marzo 2015 WeeklyNews A cura della Direzione Advisory di Bim, Banca Intermobiliare di Investimenti e Gestioni 10 marzo 2015 Bim, Banca Intermobiliare di Investimenti e Gestioni, è leader tra le società italiane specializzate

Dettagli

WeeklyNews. 22 settembre 2015

WeeklyNews. 22 settembre 2015 WeeklyNews A cura della Direzione Advisory di Bim, Banca Intermobiliare di Investimenti e Gestioni 22 settembre 2015 Bim, Banca Intermobiliare di Investimenti e Gestioni, è leader tra le società italiane

Dettagli

WeeklyNews. 1 settembre 2015

WeeklyNews. 1 settembre 2015 WeeklyNews A cura della Direzione Advisory di Bim, Banca Intermobiliare di Investimenti e Gestioni 1 settembre 2015 Bim, Banca Intermobiliare di Investimenti e Gestioni, è leader tra le società italiane

Dettagli

WeeklyNews. 15 settembre 2015

WeeklyNews. 15 settembre 2015 WeeklyNews A cura della Direzione Advisory di Bim, Banca Intermobiliare di Investimenti e Gestioni 15 settembre 2015 Bim, Banca Intermobiliare di Investimenti e Gestioni, è leader tra le società italiane

Dettagli

WeeklyNews. 16 giugno 2015

WeeklyNews. 16 giugno 2015 WeeklyNews A cura della Direzione Advisory di Bim, Banca Intermobiliare di Investimenti e Gestioni 16 giugno 2015 Bim, Banca Intermobiliare di Investimenti e Gestioni, è leader tra le società italiane

Dettagli

WeeklyNews. 29 settembre 2015

WeeklyNews. 29 settembre 2015 WeeklyNews A cura della Direzione Advisory di Bim, Banca Intermobiliare di Investimenti e Gestioni 29 settembre 2015 Bim, Banca Intermobiliare di Investimenti e Gestioni, è leader tra le società italiane

Dettagli

WeeklyNews. 15 dicembre 2015

WeeklyNews. 15 dicembre 2015 WeeklyNews A cura della Direzione Advisory di Bim, Banca Intermobiliare di Investimenti e Gestioni 15 dicembre 2015 Bim, Banca Intermobiliare di Investimenti e Gestioni, è leader tra le società italiane

Dettagli

WeeklyNews. 11 agosto 2015

WeeklyNews. 11 agosto 2015 WeeklyNews A cura della Direzione Advisory di Bim, Banca Intermobiliare di Investimenti e Gestioni 11 agosto 2015 Bim, Banca Intermobiliare di Investimenti e Gestioni, è leader tra le società italiane

Dettagli

WeeklyNews. 17 marzo 2015

WeeklyNews. 17 marzo 2015 WeeklyNews A cura della Direzione Advisory di Bim, Banca Intermobiliare di Investimenti e Gestioni 17 marzo 2015 Bim, Banca Intermobiliare di Investimenti e Gestioni, è leader tra le società italiane specializzate

Dettagli

WeeklyNews. 7 aprile 2015

WeeklyNews. 7 aprile 2015 WeeklyNews A cura della Direzione Advisory di Bim, Banca Intermobiliare di Investimenti e Gestioni 7 aprile 2015 Bim, Banca Intermobiliare di Investimenti e Gestioni, è leader tra le società italiane specializzate

Dettagli

WeeklyNews. 6 ottobre 2015

WeeklyNews. 6 ottobre 2015 WeeklyNews A cura della Direzione Advisory di Bim, Banca Intermobiliare di Investimenti e Gestioni 6 ottobre 2015 Bim, Banca Intermobiliare di Investimenti e Gestioni, è leader tra le società italiane

Dettagli

WeeklyNews. 24 novembre 2015

WeeklyNews. 24 novembre 2015 WeeklyNews A cura della Direzione Advisory di Bim, Banca Intermobiliare di Investimenti e Gestioni 24 novembre 2015 Bim, Banca Intermobiliare di Investimenti e Gestioni, è leader tra le società italiane

Dettagli

WeeklyNews. 25 agosto 2015

WeeklyNews. 25 agosto 2015 WeeklyNews A cura della Direzione Advisory di Bim, Banca Intermobiliare di Investimenti e Gestioni 25 agosto 2015 Bim, Banca Intermobiliare di Investimenti e Gestioni, è leader tra le società italiane

Dettagli

Morning Call 1 SETTEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori

Morning Call 1 SETTEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori Morning Call 1 SETTEMBRE 2015 Sotto i riflettori Spread Btp/Bund a 10 anni: andamento I temi del giorno Macro Area euro: inflazione in ripresa in Italia, +0,2% a/a l indice nazionale e +0,5% a/a quello

Dettagli

WeeklyNews. 14 luglio 2015

WeeklyNews. 14 luglio 2015 WeeklyNews A cura della Direzione Advisory di Bim, Banca Intermobiliare di Investimenti e Gestioni 14 luglio 2015 Bim, Banca Intermobiliare di Investimenti e Gestioni, è leader tra le società italiane

Dettagli

WeeklyNews. 9 dicembre 2015

WeeklyNews. 9 dicembre 2015 WeeklyNews A cura della Direzione Advisory di Bim, Banca Intermobiliare di Investimenti e Gestioni 9 dicembre 2015 Bim, Banca Intermobiliare di Investimenti e Gestioni, è leader tra le società italiane

Dettagli

Il Bollettino economico-finanziario

Il Bollettino economico-finanziario Il Bollettino economico-finanziario Settimana 27-31 gennaio 2013 Numero 39 Il punto in breve Nella settimana si è manifestato un po di nervosismo sui mercati finanziari, che si è tradotto in un calo sensibile

Dettagli

26/6 I T 26/6 I T 26/6 I T 26/6 I T 26/6 I T 26/6 I T 26/6 I T

26/6 I T 26/6 I T 26/6 I T 26/6 I T 26/6 I T 26/6 I T 26/6 I T STATI UNITI REALE Pil 1,8% t/t 0,4% t/t 1,6% a/a 1,7% a/a Consumi privati 2,6% t/t 1,8% t/t 1,9% a/a 1,8% a/a 3% t/t 14% t/t 5,5% a/a 7,2% a/a 0,4% t/t 13,2% t/t non residenziali 3,7% a/a 5,5% a/a 14%

Dettagli

Morning Call 6 FEBBRAIO 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Le previsioni della Commissione Ue: Pil Italia al +0,6% nel 2015, +1,3% nel 2016

Morning Call 6 FEBBRAIO 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Le previsioni della Commissione Ue: Pil Italia al +0,6% nel 2015, +1,3% nel 2016 Morning Call 6 FEBBRAIO 2015 Sotto i riflettori Spread Btp/Bund a 10 anni: andamento I temi del giorno Le previsioni della Commissione Ue: Pil Italia al +0,6% nel 2015, +1,3% nel 2016 L analisi dei mercati

Dettagli

WeeklyNews. 5 gennaio 2016

WeeklyNews. 5 gennaio 2016 WeeklyNews A cura della Direzione Advisory di Bim, Banca Intermobiliare di Investimenti e Gestioni 5 gennaio 2016 Bim, Banca Intermobiliare di Investimenti e Gestioni, è leader tra le società italiane

Dettagli

Morning Call 4 NOVEMBRE 2014 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: Ism manifatturiero in rialzo ad ottobre sopra le attese a 59

Morning Call 4 NOVEMBRE 2014 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: Ism manifatturiero in rialzo ad ottobre sopra le attese a 59 Morning Call 4 NOVEMBRE 2014 Sotto i riflettori Eur/Jpy: andamento I temi del giorno Macro: Ism manifatturiero in rialzo ad ottobre sopra le attese a 59 Tassi: Treasury a 10 anni in lieve rialzo al 2,35%;

Dettagli

Morning Call 1 APRILE 2015 DAILY. Sotto i riflettori

Morning Call 1 APRILE 2015 DAILY. Sotto i riflettori Morning Call 1 APRILE 2015 Sotto i riflettori Rendimento del Bund a 10 anni: andamento I temi del giorno Macro: nell Area euro a marzo i prezzi al consumo a -0,1% a/a, oggi i Pmi dell attività manifatturiera

Dettagli

ECONOMIA E MERCATI FINANZIARI PRIMO TRIMESTRE 2013

ECONOMIA E MERCATI FINANZIARI PRIMO TRIMESTRE 2013 ECONOMIA E MERCATI FINANZIARI PRIMO TRIMESTRE 2013 1. IL QUADRO MACROECONOMICO I primi dati delle indagini congiunturali indicano una ripresa della crescita economica mondiale ancora modesta e disomogenea

Dettagli

BIMReport. 7 ottobre 2014

BIMReport. 7 ottobre 2014 BIMReport A cura della Direzione Advisory di Bim, Banca Intermobiliare di Investimenti e Gestioni. 7 ottobre 2014 Bim, Banca Intermobiliare di Investimenti e Gestioni, è leader tra le società italiane

Dettagli

Morning Call 18 GIUGNO 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Oggi l incontro dei Ministri delle Finanze dell Area euro: nessun accordo su Atene

Morning Call 18 GIUGNO 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Oggi l incontro dei Ministri delle Finanze dell Area euro: nessun accordo su Atene Morning Call 18 GIUGNO 2015 Sotto i riflettori Cambio Eur/Usd: andamento I temi del giorno Oggi l incontro dei Ministri delle Finanze dell Area euro: nessun accordo su Atene Il Fomc riduce di 25bp le proiezioni

Dettagli

Morning Call 14 GENNAIO 2016 DAILY. Sotto i riflettori

Morning Call 14 GENNAIO 2016 DAILY. Sotto i riflettori Morning Call 14 GENNAIO 2016 Sotto i riflettori Indice S&P500: andamento I temi del giorno Macro Area euro: calo marcato per la produzione industriale dell Area, a dicembre -0,7% su base mensile Banche

Dettagli

Europa: oggi nessun dato di rilievo. Stati Uniti: oggi il dato finale sul Pil del Q3 e le vendite delle case esistenti.

Europa: oggi nessun dato di rilievo. Stati Uniti: oggi il dato finale sul Pil del Q3 e le vendite delle case esistenti. Morning Call 22 DICEMBRE 2015 Sotto i riflettori Indice Ibex: andamento I temi del giorno Macro: oggi il dato finale del Pil Usa del terzo trimestre Il voto spagnolo e lo stallo politico pesano su azionario

Dettagli

Morning Call 3 LUGLIO 2015 DAILY. Sotto i riflettori

Morning Call 3 LUGLIO 2015 DAILY. Sotto i riflettori Morning Call 3 LUGLIO 2015 Sotto i riflettori Usa, tasso di disoccupazione: andamento I temi del giorno L analisi dei mercati Macro Usa: rallenta la crescita dei nuovi occupati, +223mila a giugno; il tasso

Dettagli

Morning Call 22 GIUGNO 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Giornata decisiva per gli sviluppi della situazione greca: ieri nuova proposta di Tsipras

Morning Call 22 GIUGNO 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Giornata decisiva per gli sviluppi della situazione greca: ieri nuova proposta di Tsipras Morning Call 22 GIUGNO 2015 Sotto i riflettori Rendimento del Btp a 10 anni: andamento I temi del giorno L analisi dei mercati Giornata decisiva per gli sviluppi della situazione greca: ieri nuova proposta

Dettagli

Morning Call 5 SETTEMBRE 2014 DAILY. Sotto i riflettori. La Bce riduce ancora il costo del denaro: tasso repo allo 0,05%, nuovo minimo storico

Morning Call 5 SETTEMBRE 2014 DAILY. Sotto i riflettori. La Bce riduce ancora il costo del denaro: tasso repo allo 0,05%, nuovo minimo storico Morning Call 5 SETTEMBRE 2014 Sotto i riflettori Cambio Eur/Usd: andamento intraday ieri e oggi I temi del giorno La Bce riduce ancora il costo del denaro: tasso repo allo 0,05%, nuovo minimo storico Tassi:

Dettagli

Europa: oggi le prime stime sui Pmi di Francia, Germania ed Area euro. Stati Uniti: oggi nessun dato di rilievo.

Europa: oggi le prime stime sui Pmi di Francia, Germania ed Area euro. Stati Uniti: oggi nessun dato di rilievo. Morning Call 21 AGOSTO 2015 Sotto i riflettori Indice di volatilità sul Dax: andamento I temi del giorno Mercati nervosi: nuove elezioni in Grecia, economia cinese in rallentamento, valute dei Paesi emergenti

Dettagli

NOTA CONGIUNTURALE. Aprile 2015. 3. Mercati finanziari. - Sommario. - Analisi del mese

NOTA CONGIUNTURALE. Aprile 2015. 3. Mercati finanziari. - Sommario. - Analisi del mese NOTA CONGIUNTURALE Aprile 2015 3. Mercati finanziari - Sommario - Analisi del mese 1 3.Mercati finanziari Sommario FED. Abbandonato l impegno ad essere pazienti, nell attendere i tempi e le condizioni

Dettagli

Morning Call 30 OTTOBRE 2015. I temi della settimana. Ancora in primo piano le Banche centrali: dopo la Bce e la Cina. possibile il rialzo a dicembre

Morning Call 30 OTTOBRE 2015. I temi della settimana. Ancora in primo piano le Banche centrali: dopo la Bce e la Cina. possibile il rialzo a dicembre Morning Call 30 OTTOBRE 2015 I temi della settimana Ancora in primo piano le Banche centrali: dopo la Bce e la Cina. la Fed, possibile il rialzo a dicembre Pil Usa del terzo trimestre in calo all 1,5%

Dettagli

Europa: oggi i prezzi alla produzione dell Area euro. Stati Uniti: oggi l occupazione Adp, gli ordini di fabbrica e il Beige Book della Fed.

Europa: oggi i prezzi alla produzione dell Area euro. Stati Uniti: oggi l occupazione Adp, gli ordini di fabbrica e il Beige Book della Fed. Morning Call 2 SETTEMBRE 2015 Sotto i riflettori Indice Dow Jones: andamento I temi del giorno Macro: nella manifattura in calo l Ism (Usa), stabile il Pmi (Area euro) Fmi: il rallentamento della Cina

Dettagli

Morning Call 14 GENNAIO 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: cresce la produzione industriale in Italia, in forte calo l inflazione nel Regno Unito

Morning Call 14 GENNAIO 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: cresce la produzione industriale in Italia, in forte calo l inflazione nel Regno Unito Morning Call 14 GENNAIO 2015 Sotto i riflettori Rendimento del Btp a 10 anni: andamento I temi del giorno Macro: cresce la produzione industriale in Italia, in forte calo l inflazione nel Regno Unito Tassi:

Dettagli

Il contesto attuale e le prospettive dei mercati

Il contesto attuale e le prospettive dei mercati Il contesto attuale e le prospettive dei mercati Petrolio, progressivo rialzo... Brent dal 2010 Fonte: Bloomberg 2 Tassi, in aumento l interbancario... Euribor 3 mesi e tasso Bce a confronto Fonte: Bloomberg

Dettagli

View. Scenario macroeconomico. Mercati Obbligazionari

View. Scenario macroeconomico. Mercati Obbligazionari 10 febbraio 2015 View Fideuram Investimenti Indice Sintesi scenario 1 Macroeconomia 2 Mercati Azionari 3 Mercati Obbligazionari 4 Scenario macroeconomico Il programma di Quantitative Easing finalmente

Dettagli

Morning Call 28 SETTEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: Pil Usa rivisto al rialzo, nel secondo trimestre al 3,9% annualizzato

Morning Call 28 SETTEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: Pil Usa rivisto al rialzo, nel secondo trimestre al 3,9% annualizzato Morning Call 28 SETTEMBRE 2015 Sotto i riflettori Spread Btp/Bonos a 10 anni: andamento I temi del giorno Macro: Pil Usa rivisto al rialzo, nel secondo trimestre al 3,9% annualizzato Tassi: rendimenti

Dettagli

Morning Call 15 APRILE 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Le nuove stime del Fondo Monetario Internazionale, Pil Italia 2015 a +0,5%, +1,1% nel 2016

Morning Call 15 APRILE 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Le nuove stime del Fondo Monetario Internazionale, Pil Italia 2015 a +0,5%, +1,1% nel 2016 Morning Call 15 APRILE 2015 Sotto i riflettori Irs a 5 anni: andamento I temi del giorno Le nuove stime del Fondo Monetario Internazionale, Pil Italia 2015 a +0,5%, +1,1% nel 2016 Pil della Cina nel primo

Dettagli

View. Mercati Obbligazionari

View. Mercati Obbligazionari 12 maggio 2016 View Fideuram Investimenti Indice Sintesi scenario 1 Macroeconomia 2 Mercati Azionari 3 Mercati Obbligazionari 5 Scenario macroeconomico Dopo la revisione al ribasso apportata alle stime

Dettagli

Europa: oggi nessun dato di rilievo. Stati Uniti: oggi l indice dell attività nazionale elaborato dalla Fed di Chicago.

Europa: oggi nessun dato di rilievo. Stati Uniti: oggi l indice dell attività nazionale elaborato dalla Fed di Chicago. Morning Call 24 AGOSTO 2015 Sotto i riflettori Indice di Borsa di Shanghai: andamento I temi del giorno Proseguono le tensioni sui mercati: questa mattina Shanghai segna un -8,7% e il Nikkei segue con

Dettagli

Morning Call 31 LUGLIO 2015. I temi della settimana. Ad inizio settimana ancora la Borsa di Shanghai

Morning Call 31 LUGLIO 2015. I temi della settimana. Ad inizio settimana ancora la Borsa di Shanghai Morning Call 31 LUGLIO 2015 I temi della settimana Ad inizio settimana ancora la Borsa di Shanghai Fmi: senza ristruttura zione del debito greco non partecipa al terzo programma di aiuti Fed: qualche ulteriore

Dettagli

Morning Call 4 SETTEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori

Morning Call 4 SETTEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori Morning Call 4 SETTEMBRE 2015 Sotto i riflettori Indice FtseMib: andamento I temi del giorno Macro: Pmi dei servizi (Area euro) in miglioramento, Ism non manifatturiero (Usa) in calo sotto i 60 punti Bce:

Dettagli

View. Fideuram Investimenti. 9 giugno 2015. Scenario macroeconomico. Mercati Azionari. Mercati Obbligazionari

View. Fideuram Investimenti. 9 giugno 2015. Scenario macroeconomico. Mercati Azionari. Mercati Obbligazionari 9 giugno 2015 View Fideuram Investimenti Scenario macroeconomico Indice Sintesi scenario 1 Macroeconomia 2 Mercati Azionari 3 Mercati Obbligazionari 5 I dati diffusi nelle ultime settimane mostrano che

Dettagli

WeeklyNews. 14 gennaio 2014

WeeklyNews. 14 gennaio 2014 WeeklyNews A cura della Direzione Advisory di Bim, Banca Intermobiliare di Investimenti e Gestioni. 14 gennaio 2014 Bim, Banca Intermobiliare di Investimenti e Gestioni, è leader tra le società italiane

Dettagli

Morning Call 23 DICEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: Pil Usa del terzo trimestre rivisto al +2,1% trimestrale annualizzato

Morning Call 23 DICEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: Pil Usa del terzo trimestre rivisto al +2,1% trimestrale annualizzato Morning Call 23 DICEMBRE 2015 Sotto i riflettori Curva spot a scadenza dei tassi Euribor I temi del giorno Macro: Pil Usa del terzo trimestre rivisto al +2,1% trimestrale annualizzato Scambi ridotti in

Dettagli

Morning Call 13 NOVEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: oggi i dati del Pil in Francia, Germania, Italia ed Area euro

Morning Call 13 NOVEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: oggi i dati del Pil in Francia, Germania, Italia ed Area euro Morning Call 13 NOVEMBRE 2015 Sotto i riflettori Rendimento del benchmark tedesco a 2 anni: andamento I temi del giorno L analisi dei mercati Macro: oggi i dati del Pil in Francia, Germania, Italia ed

Dettagli

Europa: oggi i prezzi al consumo nel Regno Unito. Stati Uniti: oggi le nuove costruzioni abitative ed i permessi edilizi.

Europa: oggi i prezzi al consumo nel Regno Unito. Stati Uniti: oggi le nuove costruzioni abitative ed i permessi edilizi. Morning Call 18 AGOSTO 2015 Sotto i riflettori Rendimento del Bund a 10 anni: andamento I temi del giorno Questa mattina scende di oltre il 6,0% la Borsa di Shanghai su timori di ulteriori svalutazioni

Dettagli

Morning Call 11 NOVEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: in Italia la produzione industriale a settembre in crescita dell 1,7% su base annua

Morning Call 11 NOVEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: in Italia la produzione industriale a settembre in crescita dell 1,7% su base annua Morning Call 11 NOVEMBRE 2015 Sotto i riflettori Eur/Usd: andamento a 5 giorni I temi del giorno Macro: in Italia la produzione industriale a settembre in crescita dell 1,7% su base annua Tassi: le aspettative

Dettagli

Morning Call 9 OTTOBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Fed: dai verbali la conferma della prudenza della Banca centrale nel rialzo dei tassi

Morning Call 9 OTTOBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Fed: dai verbali la conferma della prudenza della Banca centrale nel rialzo dei tassi Morning Call 9 OTTOBRE 2015 Sotto i riflettori Spread Btp/Bund a 10 anni: andamento I temi del giorno Fed: dai verbali la conferma della prudenza della Banca centrale nel rialzo dei tassi Tassi: spread

Dettagli

Report semestrale sulla Gestione Finanziaria al 30 Giugno 2012

Report semestrale sulla Gestione Finanziaria al 30 Giugno 2012 CASSA DI PREVIDENZA - FONDO PENSIONE PER I DIPENDENTI DELLA RAI E DELLE ALTRE SOCIETÀ DEL GRUPPO RAI - CRAIPI Report semestrale sulla Gestione Finanziaria al 30 Giugno 2012 SETTEMBRE 2012 Studio Olivieri

Dettagli

Morning Call 30 MARZO 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: Pil Usa nel Q4 in crescita del 2,2% trimestrale annualizzato

Morning Call 30 MARZO 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: Pil Usa nel Q4 in crescita del 2,2% trimestrale annualizzato Morning Call 30 MARZO 2015 Sotto i riflettori Rendimento del benchmark tedesco a 2 anni: andamento I temi del giorno Macro: Pil Usa nel Q4 in crescita del 2,2% trimestrale annualizzato Tassi: resta sui

Dettagli

View. Fideuram Investimenti. 12 ottobre 2015

View. Fideuram Investimenti. 12 ottobre 2015 12 ottobre 2015 View Fideuram Investimenti Indice Sintesi scenario 1 Macroeconomia 2 Mercati Azionari 3 Mercati Obbligazionari 5 Scenario macroeconomico Confermiamo di non aver apportato revisioni significative

Dettagli

Morning Call 18 AGOSTO 2014 DAILY. Sotto i riflettori. Macro Area euro: invariato t/t il Pil dell Area nel Q2, +0,7% su base annua

Morning Call 18 AGOSTO 2014 DAILY. Sotto i riflettori. Macro Area euro: invariato t/t il Pil dell Area nel Q2, +0,7% su base annua Morning Call 18 AGOSTO 2014 Sotto i riflettori Rendimento Btp a 10 anni: andamento I temi del giorno Macro Area euro: invariato t/t il Pil dell Area nel Q2, +0,7% su base annua Nuovi minimi storici per

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 5 maggio 2014 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 Nel 2014 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,6% in termini reali, seguito da una crescita dell

Dettagli

ECONOMIA E MERCATI FINANZIARI SECONDO TRIMESTRE 2012

ECONOMIA E MERCATI FINANZIARI SECONDO TRIMESTRE 2012 ECONOMIA E MERCATI FINANZIARI SECONDO TRIMESTRE 2012 1. EVOLUZIONE DELLA CRISI ECONOMICA INTERNAZIONALE Nel secondo trimestre del 2012 le incertezze sull evoluzione della crisi greca e le difficoltà del

Dettagli

Morning Call 19 OTTOBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: in Cina Pil nel terzo trimestre +6,9% a/a, sotto il 7,0% per la prima volta dal 2009

Morning Call 19 OTTOBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: in Cina Pil nel terzo trimestre +6,9% a/a, sotto il 7,0% per la prima volta dal 2009 Morning Call 19 OTTOBRE 2015 Sotto i riflettori Pil della Cina, a/a: andamento I temi del giorno L analisi dei mercati Macro: in Cina Pil nel terzo trimestre +6,9% a/a, sotto il 7,0% per la prima volta

Dettagli

Morning Call 17 LUGLIO 2015 DAILY. Sotto i riflettori

Morning Call 17 LUGLIO 2015 DAILY. Sotto i riflettori Morning Call 17 LUGLIO 2015 Sotto i riflettori Spread Btp/Bund a 10 anni: andamento I temi del giorno Grecia, oggi il via libera dei Paesi Ue al prestito ponte da 7mld; nuovi fondi Ela per la banche greche

Dettagli

Strategia d investimento

Strategia d investimento Strategia d investimento Indicatori dell Asset Allocation Strategia d investimento (asset classes, valute, duration obbligazionarie) Bollettino mensile no. 2 febbraio 2013 A cura dell Ufficio Ricerca e

Dettagli

Morning Call 10 DICEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Mercati ancora cauti, il petrolio resta sui minimi, Wall Street in calo

Morning Call 10 DICEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Mercati ancora cauti, il petrolio resta sui minimi, Wall Street in calo Morning Call 10 DICEMBRE 2015 Sotto i riflettori Cambio Usd/Yuan: andamento I temi del giorno L analisi dei mercati Mercati ancora cauti, il petrolio resta sui minimi, Wall Street in calo Banche centrali:

Dettagli

Morning Call 7 SETTEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori

Morning Call 7 SETTEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori Morning Call 7 SETTEMBRE 2015 Sotto i riflettori Euribor ad 1 mese: andamento I temi del giorno Macro Usa: sotto le attese i nuovi occupati ad agosto a +173mila unità, tasso di disoccupazione al 5,1% Tassi:

Dettagli

Morning Call 18 DICEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: Ifo tedesco in calo a dicembre a 108,70

Morning Call 18 DICEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: Ifo tedesco in calo a dicembre a 108,70 Morning Call 18 DICEMBRE 2015 Sotto i riflettori Curva a scadenza dei Treasury: oggi e al 30 settembre 2015 I temi del giorno L analisi dei mercati Macro: Ifo tedesco in calo a dicembre a 108,70 Mercati

Dettagli

Morning Call 31 MARZO 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: in Italia la fiducia delle imprese sale al valore più alto del giugno 2011

Morning Call 31 MARZO 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: in Italia la fiducia delle imprese sale al valore più alto del giugno 2011 Morning Call 31 MARZO 2015 Sotto i riflettori Fiducia delle imprese in Italia: andamento I temi del giorno Macro: in Italia la fiducia delle imprese sale al valore più alto del giugno 2011 Tassi: nuovi

Dettagli

Relazione Semestrale al 25 giugno 2013

Relazione Semestrale al 25 giugno 2013 Relazione Semestrale al 25 giugno 2013 Fondo comune di investimento mobiliare aperto di diritto italiano armonizzato alla Direttiva 2009/65/CE INDICE Considerazioni Generali - Commento Macroeconomico...

Dettagli

SCENARIO INTERNAZIONALE

SCENARIO INTERNAZIONALE 1 SCENARIO INTERNAZIONALE I segnali di ripresa del ciclo internazionale si sono rafforzati in maniera significativa nel corso dell estate. Gli effetti stimolativi della politica economica americana hanno

Dettagli

Strategia d investimento

Strategia d investimento Strategia d investimento Indicatori dell Asset Allocation Strategia d investimento (asset classes, valute, duration obbligazionarie) Bollettino mensile no. 3 Marzo 2014 A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi

Dettagli

Aggiornamento sui mercati obbligazionari

Aggiornamento sui mercati obbligazionari Aggiornamento sui mercati obbligazionari A cura di: Pietro Calati 20 Marzo 2015 Il quadro d insieme rimane ancora costruttivo Nello scorso aggiornamento di metà novembre dell anno passato i segnali per

Dettagli

NOTA FINANZIARIA. 31 marzo 2014 (weekly) I MERCATI FINANZIARI NELLA SCORSA SETTIMANA

NOTA FINANZIARIA. 31 marzo 2014 (weekly) I MERCATI FINANZIARI NELLA SCORSA SETTIMANA I MERCATI FINANZIARI NELLA SCORSA SETTIMANA MERCATO MONETARIO E MERCATO OBBLIGAZIONARIO La scorsa settimana ha visto un andamento differenziato dei tassi tra area euro ed area dollaro: se infatti quelli

Dettagli

Europa: oggi i prezzi al consumo in Francia. Stati Uniti: oggi l indice principale e la fiducia commerciale elaborata dalla Fed di Philadelphia.

Europa: oggi i prezzi al consumo in Francia. Stati Uniti: oggi l indice principale e la fiducia commerciale elaborata dalla Fed di Philadelphia. Morning Call 19 FEBBRAIO 2015 Sotto i riflettori Rendimento Treasury a 10 anni: andamento I temi del giorno Grecia: domani l Eurogruppo per trovare un compromesso; la Bce amplia a 68,3 miliardi l Ela per

Dettagli

Il Bollettino economico-finanziario

Il Bollettino economico-finanziario Il Bollettino economico-finanziario Settimana 18-22 novembre 2013 Numero 2013 Il punto in breve I mercati finanziari non si sono fatti intimidire dai deboli dati sul PIL del terzo trimestre. Al contrario,

Dettagli

Morning Call 6 AGOSTO 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: negli Usa l Ism dei servizi sopra i 60 punti ai massimi dal 2005

Morning Call 6 AGOSTO 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: negli Usa l Ism dei servizi sopra i 60 punti ai massimi dal 2005 Morning Call 6 AGOSTO 2015 Sotto i riflettori Ism non manifatturiero: andamento I temi del giorno Macro: negli Usa l Ism dei servizi sopra i 60 punti ai massimi dal 2005 Rendimenti in rialzo, Bund a 10

Dettagli

VEDOGREEN MARKET NEWS agosto 2013

VEDOGREEN MARKET NEWS agosto 2013 VEDOGREEN MARKET NEWS agosto 2013 01.08.2013 La Borsa di Milano ha chiuso la seduta in deciso rialzo in scia all andamento positivo di Wall Street, dove l indice S&P 500 ha superato per la prima volta

Dettagli

Europa: oggi l Ifo e la seconda stima sul Pil in Germania. Stati Uniti: oggi le vendite delle case nuove e la fiducia dei consumatori.

Europa: oggi l Ifo e la seconda stima sul Pil in Germania. Stati Uniti: oggi le vendite delle case nuove e la fiducia dei consumatori. Morning Call 25 AGOSTO 2015 Sotto i riflettori Quotazione del Brent: andamento dal 2008 I temi del giorno Lunedì nero per le borse; oggi Shanghai perde ancora oltre il 7,0% ma i listini europei tentano

Dettagli

La congiuntura. internazionale

La congiuntura. internazionale La congiuntura internazionale N. 1 GIUGNO 2015 Il primo trimestre del 2015 ha portato con sé alcuni cambiamenti nelle dinamiche di crescita delle maggiori economie: alla moderata ripresa nell Area euro

Dettagli

Morning Call 31 AGOSTO 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro Area euro: ad agosto prezzi al consumo stabili al +0,1% a/a in Germania

Morning Call 31 AGOSTO 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro Area euro: ad agosto prezzi al consumo stabili al +0,1% a/a in Germania Morning Call 31 AGOSTO 2015 Sotto i riflettori Rendimento Treasury 2 anni: andamento I temi del giorno Macro Area euro: ad agosto prezzi al consumo stabili al +0,1% a/a in Germania Fed: il vicepresidente

Dettagli

NOTA CONGIUNTURALE. Marzo 2015. 3. Mercati finanziari. - Sommario. - Analisi del mese

NOTA CONGIUNTURALE. Marzo 2015. 3. Mercati finanziari. - Sommario. - Analisi del mese NOTA CONGIUNTURALE Marzo 2015 3. Mercati finanziari - Sommario - Analisi del mese 1 3.Mercati finanziari Sommario FED. L'appuntamento con il rialzo dei tassi si avvicina. Lo ha detto la presidente della

Dettagli

Morning Call 21 LUGLIO 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Grecia, ha effettuato il rimborso per 6,8mld a Fmi, Bce e Banca di Grecia

Morning Call 21 LUGLIO 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Grecia, ha effettuato il rimborso per 6,8mld a Fmi, Bce e Banca di Grecia Morning Call 21 LUGLIO 2015 Sotto i riflettori Indie FtseMib: andamento I temi del giorno L analisi dei mercati Grecia, ha effettuato il rimborso per 6,8mld a Fmi, Bce e Banca di Grecia Prosegue la tendenza

Dettagli

View. Scenario macroeconomico. Mercati Obbligazionari

View. Scenario macroeconomico. Mercati Obbligazionari 2 Aprile 2014 View Fideuram Investimenti Indice Sintesi scenario 1 Macroeconomia 2 Mercati Azionari 3 Mercati Obbligazionari 4 Scenario macroeconomico La politica monetaria nelle economie avanzate sta

Dettagli

Morning Call 30 OTTOBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori

Morning Call 30 OTTOBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori Morning Call 30 OTTOBRE 2015 Sotto i riflettori Rendimento del Treasury a 10 anni: andamento I temi del giorno L analisi dei mercati Macro: Pil Usa del terzo trimestre a +1,5% annualizzato; meglio delle

Dettagli

Mercati e Valute, 10 aprile 2015. Euro/Dollaro USA L Euro a sconto sostiene le quotazioni europee

Mercati e Valute, 10 aprile 2015. Euro/Dollaro USA L Euro a sconto sostiene le quotazioni europee Mercati e Valute, 10 aprile 2015 Euro/Dollaro USA L Euro a sconto sostiene le quotazioni europee Nel primo trimestre dell anno, il forte calo dell Euro nei confronti del Dollaro USA ha reso più attraenti

Dettagli

NOVEMBRE 2015. Area MACRODATI ECONOMICI TITOLO CONGIUNTURA FLASH. Anno 2015. N. Doc A-9 Pagine 5

NOVEMBRE 2015. Area MACRODATI ECONOMICI TITOLO CONGIUNTURA FLASH. Anno 2015. N. Doc A-9 Pagine 5 5 NOVEMBRE 2015 Fonte Elaborazioni ANES MONITOR su ANALISI MENSILE DEL CENTRO STUDI CONFINDUSTRIA 2 5 Lo scenario economico globale non è più contrassegnato solo da fattori favorevoli. La frenata degli

Dettagli

PER LE BANCHE DI CREDITO COOPERATIVO CASSE RURALI E ARTIGIANE DEL VENETO MEFR MODELLO ECONOMETRICO FINANZIARIO REGIONALE

PER LE BANCHE DI CREDITO COOPERATIVO CASSE RURALI E ARTIGIANE DEL VENETO MEFR MODELLO ECONOMETRICO FINANZIARIO REGIONALE PER LE BANCHE DI CREDITO COOPERATIVO CASSE RURALI E ARTIGIANE DEL VENETO MEFR MODELLO ECONOMETRICO FINANZIARIO REGIONALE I dati utilizzati per le elaborazioni sono aggiornati al 31/03/201 Pagina 1 Questa

Dettagli

Il Bollettino economico-finanziario

Il Bollettino economico-finanziario Il Bollettino economico-finanziario Settimana 02-06 2013 Numero 33 Il punto in breve La performance del mercato azionario inizia ad intimorire anche i più ottimisti. A Wall Street i listini continuano

Dettagli

View. Scenario macroeconomico. Mercati Obbligazionari

View. Scenario macroeconomico. Mercati Obbligazionari 13 Gennaio 2014 View Fideuram Investimenti Autori: Enrico Boaretto Flavio Rovida Patrizia Bussoli Ilaria Spinelli Francesca Pini Cristian Gambino Indice Sintesi scenario 1 Macroeconomia 2 Mercati Azionari

Dettagli

maggio 2015 ( i mercati azionari e in generale, trasversalmente, le asset class più rischiose - comprese quindi le 1/5

maggio 2015 ( i mercati azionari e in generale, trasversalmente, le asset class più rischiose - comprese quindi le 1/5 maggio 2015 Mantenere la rotta in mezzo alla volatilità Nonostante il paracadute della Bce nelle ultime settimane sui mercati è tornato il nervosismo. A medio termine lo scenario resta favorevole alle

Dettagli

VIEW SUI MERCATI (16/04/2015)

VIEW SUI MERCATI (16/04/2015) VIEW SUI MERCATI (16/04/2015) STOXX600 Europe Lo STOXX600 ha superato l importante resistenza toccata nel 2007 a quota 400, confermando le nostre previsioni di un mese fa. Il trend di medio-lungo periodo

Dettagli

Market movers Europa: oggi la produzione industriale della Francia, Itala e Regno Unito. Stati Uniti: oggi le vendite all ingrosso.

Market movers Europa: oggi la produzione industriale della Francia, Itala e Regno Unito. Stati Uniti: oggi le vendite all ingrosso. Morning Call 10 FEBBRAIO 2015 Sotto i riflettori Grecia, rendimento del benchmark a 10 anni: andamento I temi del giorno Macro: in rialzo il saldo della bilancia commerciale tedesca a 19,1 mld di euro;

Dettagli

Previsioni di Mercato Raiffeisen

Previsioni di Mercato Raiffeisen Previsioni di Mercato Raiffeisen di Raiffeisen Capital Management per Cassa Raiffeisen di Brunico Marzo 2015 Rischio? Quale rischio? Le prime settimane dell anno nuovo sono state caratterizzate dai temi

Dettagli

Morning Call 12 NOVEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: oggi l inflazione in Germania e Francia e la. nell Area euro

Morning Call 12 NOVEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: oggi l inflazione in Germania e Francia e la. nell Area euro Morning Call 12 NOVEMBRE 2015 Sotto i riflettori Rendimento Btp a 10 anni: andamento I temi del giorno Macro: oggi l inflazione in Germania e Francia e la produzione industriale nell Area euro Tassi: per

Dettagli

S. Polo, 2605 30125 Venezia Tel. 041/5238178 Fax 041/5286166 MEFIM MODELLO ECONOMETRICO FINANZIARIO INTERNAZIONALE MENSILE

S. Polo, 2605 30125 Venezia Tel. 041/5238178 Fax 041/5286166 MEFIM MODELLO ECONOMETRICO FINANZIARIO INTERNAZIONALE MENSILE S. Polo, Venezia Tel. /88 Fax /8 MEFIM MODELLO ECONOMETRICO FINANZIARIO INTERNAZIONALE MENSILE SCENARI MACROECONOMICI... DELINEAZIONE DEGLI SCENARI... COMMENTO AI RISULTATI DEL MODELLO... GRAFICI SU VARIABILI

Dettagli

View. Mercati Obbligazionari

View. Mercati Obbligazionari 10 novembre 2015 View Fideuram Investimenti Autori: Enrico Boaretto Flavio Rovida Patrizia Bussoli Ilaria Spinelli Francesca Pini Cristian Gambino Indice Sintesi scenario 1 Macroeconomia 2 Mercati Azionari

Dettagli

BIMReport. 25 novembre 2014

BIMReport. 25 novembre 2014 BIMReport A cura della Direzione Advisory di Bim, Banca Intermobiliare di Investimenti e Gestioni. 25 novembre 2014 Bim, Banca Intermobiliare di Investimenti e Gestioni, è leader tra le società italiane

Dettagli

Market movers Europa: oggi la produzione industriale in Germania e la riunione della Banca d Inghilterra. Stati Uniti: oggi le vendite all ingrosso.

Market movers Europa: oggi la produzione industriale in Germania e la riunione della Banca d Inghilterra. Stati Uniti: oggi le vendite all ingrosso. Morning Call 9 APRILE 2015 Sotto i riflettori Tasso implicito del future Euribor 3 mesi dic 2019: andamento I temi del giorno Macro Area euro: vendite al dettaglio in rialzo del 3,0% su base annua; deludono

Dettagli

La ricchezza delle famiglie italiane (miliardi di euro)

La ricchezza delle famiglie italiane (miliardi di euro) Banca Nazionale del Lavoro Gruppo BNP Paribas Via Vittorio Veneto 119 187 Roma Autorizzazione del Tribunale di Roma n. 159/22 del 9/4/22 Le opinioni espresse non impegnano la responsabilità della banca.

Dettagli

CONGIUNTURA FLASH APRILE 2014

CONGIUNTURA FLASH APRILE 2014 5 APRILE 2014 Fonte Elaborazioni ANES MONITOR su ANALISI MENSILE DEL CENTRO STUDI CONFINDUSTRIA 2 5 Le economie avanzate accelerano, le emergenti frenano ancora. Per la crescita globale la somma è positiva,

Dettagli

View. Fideuram Investimenti. 10 marzo 2015. Scenario macroeconomico. Mercati Azionari. Mercati Obbligazionari

View. Fideuram Investimenti. 10 marzo 2015. Scenario macroeconomico. Mercati Azionari. Mercati Obbligazionari 10 marzo 2015 View Fideuram Investimenti Indice Sintesi scenario 1 Macroeconomia 2 Mercati Azionari 3 Mercati Obbligazionari 4 Scenario macroeconomico Nel corso delle ultime settimane abbiamo rivisto al

Dettagli

ZURICH CONTRIBUTION RENDICONTO 2013 RELAZIONE SULLA GESTIONE

ZURICH CONTRIBUTION RENDICONTO 2013 RELAZIONE SULLA GESTIONE ZURICH CONTRIBUTION RENDICONTO 2013 RELAZIONE SULLA GESTIONE Il Fondo Pensione aperto Zurich Contribution è stato, come noto, istituito dal Consiglio di Amministrazione di Minerva Vita S.p.A. (oggi Zurich

Dettagli

I temi caldi di inizio 2014: la parola ai gestori alternativi

I temi caldi di inizio 2014: la parola ai gestori alternativi I temi caldi di inizio 2014: la parola ai gestori alternativi No. No. 6 7 - - Dicembre Febbraio 2013 2014 No. 7 - Febbraio 2014 N. 67 Dicembre Febbraio 2014 2013 2 Il presente documento sintetizza la visione

Dettagli

Indice italiano FTMIB40, sceso da 22.590 di giugno 2014 a 18.885 dell 8 agosto 2014

Indice italiano FTMIB40, sceso da 22.590 di giugno 2014 a 18.885 dell 8 agosto 2014 Settimanale valute e mercati 8 agosto 2014 Correzione o inversione di tendenza? DowJones e FTMIB scesi sui livelli di dicembre 2013, Dax negativo da inizio anno. La BCE lascia i tassi invariati. Il dollaro

Dettagli

Usa e Area euro, Pil a/a: andamento dal 2006

Usa e Area euro, Pil a/a: andamento dal 2006 Morning Call 18 DICEMBRE 2015 Si chiude il 2015, un altro anno complesso tra timori di rallentamento dei Paesi emergenti e crollo delle materie prime, divergenza delle politiche monetarie tra la Fed e

Dettagli