Problemi di disconnessione dell inverter dalla rete elettrica: cause e soluzioni

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Problemi di disconnessione dell inverter dalla rete elettrica: cause e soluzioni"

Transcript

1 Problemi di disconnessione dell inverter dalla rete elettrica: cause e soluzioni

2 Indice 1 Introduzione Considerazioni sull anomalia Tensione di rete alta Origine del fenomeno Problema di sovratensione di rete dovuta ai cavi AC non adeguati Esempi A, B, C Tipologia A Tipologia B Tipologia C Grafico della tensione e della corrente ai morsetti AC dell'inverter Individuazioni di possibili soluzioni per sovratensione di rete Azioni che richiedono l'intervento del distributore di energia elettrica: Adeguamento cavi rete pubblica (unica vera soluzione del problema): Spostamento della fase: Riduzione della tensione all'origine: Azioni che richiedono modifiche alla configurazione dell'inverter: Modifica (innalzamento) della soglia di protezione di sovratensione: Impostazione della limitazione della potenza attiva per sovratensione: Abilitazione della funzione di regolazione automatica del cosφ (cosφ = f(p))...10

3 Introduzione 1 Introduzione Lo scopo del presente documento è quello di fornire indicazioni utili ad individuare le cause di disconnessione degli inverter dalla rete ed identificare possibili soluzioni per eliminare o ridurre il problema. Tale fenomeno è evidenziato dall inverter con l avviso Anomalia Per verificare il tipo di anomalia, è necessario portarsi nella sezione Lista Eventi dell inverter. 2 Considerazioni sull anomalia Tensione di rete alta L'avviso Anomalia può indicare che i valori della tensione e/o della frequenza della rete AC, presenti ai morsetti dell'inverter durante la fase di produzione (immissione di corrente in rete), sono al di fuori dei limiti di funzionamento impostati nella macchina (verificare in Lista Eventi ). Tale condizione non è generalmente da imputare ad un malfunzionamento dell'inverter. Per escludere che la problematica possa essere legata ad un malfunzionamento dell'inverter, è sufficiente eseguire un confronto tra le grandezze in esame (tensione e frequenza) visualizzate sul display dell inverter e una misura diretta, mediante l ausilio di un voltmetro calibrato con accuratezza pari a ± 0,5% fs, della tensione/frequenza di rete ai morsetti di uscita dell'inverter. In condizioni di rete stabile (condizione necessaria per evitare che fluttuazioni di rete possano portare ad una errata lettura a display) se i valori rilevati dall'inverter ed il voltmetro si discostano per più del ± 3% la problematica può essere attribuita all'inverter. Durante la fase di set up dell inverter, è necessario porre molta attenzione ad effettuare la corretta selezione dello standard di rete relativo alla nazione di installazione. Infatti con la selezione della nazione vengono impostati nella macchina i limiti di tensione e di frequenza AC stabiliti dalle normative dei vari paesi che, se superati, causano il distacco dell'inverter. Questi limiti, preimpostati in fabbrica, possono essere modificati su richiesta del gestore della rete di distribuzione. Tali limiti possono essere corretti utilizzando il Software di configurazione SolarPower Browser, scaricabile gratuitamente presso il nostro sito Dal sito è possibile anche scaricare il manuale e la guida con ulteriori istruzioni per la configurazione dei valori di rete. In Italia i valori di soglia limite vengono impostati secondo la norma CEI 0-21, la modifica di detti parametri nell inverter è possibile solo attraverso l immissione di una password. Si ricorda che per poter effettuare modifiche alle soglie di protezione è necessaria l autorizzazione del gestore della rete, che dovrà indicare il nuovo profilo di taratura in base alle esigenze di esercizio della linea su cui insiste l'impianto. A scopo esemplificativo sono riportati di seguito, evidenziati in giallo, i limiti preimpostati nello "standard di rete" CEI 0-21 utilizzato nelle macchine installate in Italia in impianti conformi alla CEI 0-21 con potenze < 6 kw. Problemi di disconnessione dell inverter dalla rete elettrica: cause e soluzioni 1

4 Origine del fenomeno Tabella 1: Esempio limiti di tensione e frequenza preimpostati negli inverter Solsonica SXTL Protezione (CEI 0-21) Soglia prescritta (1) Valori di soglia Standard di rete: Italia CEI 0-21 Soglia impostata (2) Tempo di intervento prescritto (1) Tempi di intervento Tempo di intervento impostato (2) Simbolo Protezione 59.S1-abilitata 1,10 Vn 253 V (1,10 Vn) 3 s 0,18 s [(U> (10 m)] 59.S2-abilitata 1,15 Vn 264,5 V (1,15 Vn) 0,2 s 0,18 s [U>>] 27.S1-abilitata 0,85 Vn 195,5 V (0,85 Vn) 0,4 s 0,38 s [U<] 27.S2-abilitata 0,4 Vn 92 V (0,4 Vn) 0,2 s 0,18 s [U<<] 81>.S1-disabilitata (6) 50,5 Hz 50,5 Hz 0,1 s 0,1 s [F>] 81<.S1-disabilitata (6) 49,5 Hz 49,5 Hz 0,1 s 0,1 s [F<] 81>.S2-abilitata 51,5 Hz 51,5 Hz 0,1 s 0,1 s [F>>] 81<.S2-abilitata 47,5 Hz 47,5 Hz 0,1 s 0,1 s [F<<] Comando locale Stato "ALTO" "BASSO" (9) Segnale esterno Stato "ALTO" "ALTO" (1) Valori prescritti da Norma CEI 0-21, par , tab.8. (2) Valori modificabili attraverso il SolarPower (4) Misura a media mobile su 10 min, in accordo Browser. a CEI EN (6) Protezione disabilitata attraverso comando (9) Impostazione di default per rispettare quanto locale BASSO richiesto dall'allegato A70 al codice di rete di TERNA. Dalla Tabella 1 risulta che: 1) Tensioni di rete superiori a 253 Vac (misurate come valor medio su un periodo di 10 min) 2) Tensioni di rete superiori a 264 Vac (per un periodo di tempo maggiore 0.18 secondi) 3) Tensioni di rete inferiori a Vac (per un periodo di tempo maggiore 0.38 secondi) 4) Tensioni di rete inferiori a 92 Vac (per un periodo di tempo maggiore 0.18 secondi) 5) Frequenza di rete superiore a 51.5 Hz (per un periodo di tempo maggiore 0.1 secondi) 6) Frequenza di rete inferiore a 47.5 Hz (per un periodo di tempo maggiore 0.1 secondi) causano la disconnessione dell'inverter dalla rete e il messaggio in Lista Eventi: Tensione di rete alta. 3 Origine del fenomeno A seguito di ripetute disconnessioni e segnalazioni Anomalia causate da Tensione di rete alta da parte dell'inverter è necessario individuare la causa del problema. Per quanto detto, ci sono 4 cause possibili: 1) Sovratensione ai morsetti AC dell'inverter (punti 1 e 2 elenco precedente) 2) Sottotensione ai morsetti AC dell'inverter (punti 3 e 4 elenco precedente) Problemi di disconnessione dell inverter dalla rete elettrica: cause e soluzioni 2

5 Origine del fenomeno 3) Sovrafrequenza ai morsetti AC dell'inverter (punto 5 elenco precedente) 4) Sottofrequenza ai morsetti AC dell'inverter (punto 6 elenco precedente) Si rende pertanto fondamentale analizzare il comportamento della rete per capire quale delle 4 possibili cause generino la disconnessione della macchina in modo da poter mettere in atto azioni atte a risolvere il problema. Per effettuare questa analisi possono essere eseguite le seguenti attività: Osservazioni dei valori di frequenza e tensione mostrati dal display dell'inverter per vedere se essi si avvicinano ai limiti di protezione. Utilizzare un analizzatore di rete che registra l'andamento della tensione e della frequenza nel tempo. Cercare di correlare il fenomeno della disconnessione ad eventi riconoscibili che possono influenzare i parametri della rete (per esempio: accensione di apparati elettrici/motori/pompe, correlazione del problema con il raggiungimento di elevati livelli di potenza immessa in rete, ecc.). 3.1 Problema di sovratensione di rete dovuta ai cavi AC non adeguati La disconnessione per sovratensione di rete risulta essere una delle cause più frequenti di perdita di connessione dalla rete negli impianti fotovoltaici. Una delle cause più plausibili, dopo aver verificato la corretta funzionalità dell inverter, è legata ad una elevata resistenza della linea AC, che risulta inadeguata a sostenere la potenza in immissione dell'impianto fotovoltaico. Tale fenomeno è tipico nelle linee terminali rurali e di montagna; tuttavia può manifestarsi in qualunque linea anche in dipendenza delle correnti prelevate (carichi) o delle correnti immesse (altri impianti fotovoltaici) in prossimità dell'impianto in questione. Per individuare se le disconnessioni dell'inverter sono dovute a tensione di rete troppo alta è sufficiente effettuare la lettura della tensione mediante il display, tramite un multimetro connesso ai morsetti AC dell'inverter oppure tramite sistemi di monitoraggio. Se, durante il periodo nel quale la macchina sta erogando potenza, accade che: 1) la tensione di rete tende ad aumentare all'aumentare della potenza o della corrente immessa in rete dall'inverter; 2) il valore della tensione di rete tende ad avvicinarsi alla soglia di protezione; 3) la tensione di rete si abbassa causando lo spegnimento dell'inverter; 4) l'accensione di carichi/utenze "locali" che assorbono potenza causano una riduzione della tensione di rete; possiamo dedurre che la corrente immessa in rete dall'inverter crea una caduta di tensione nei cavi AC tale da provocare un innalzamento della tensione ai morsetti dell'inverter. Problemi di disconnessione dell inverter dalla rete elettrica: cause e soluzioni 3

6 Origine del fenomeno Negli esempi successivi è illustrato come la resistenza dei cavi utilizzati possa provocare una caduta di tensione tale da innalzare la tensione di rete nel punto di immissione dell inverter. Il verso delle cadute di tensione sono illustrate con dei simboli rossi (+ e -) sopra i simboli di due resistenze che rappresentano schematicamente: la resistenza dei cavi AC dell'impianto FV dai morsetti dell'inverter fino al punto di connessione (Rete privata); la resistenza dei cavi AC della linea di distribuzione (Rete pubblica). Entrambe le resistenze dei cavi AC di impianto e cavi AC di rete di distribuzione pubblica contribuiscono a generare l'aumento di tensione AC ai morsetti dell'inverter, se non correttamente dimensionati per l utilizzo al quale sono destinati. E pertanto necessario accertarsi che la sezione dei cavi AC utilizzati nell'impianto fotovoltaico siano adeguati alla potenza dell'impianto, in modo tale da poter escludere problematiche derivanti dalla rete privata ed essere sicuri che il problema sia dovuto essenzialmente alla sola rete pubblica. 3.2 Esempi A, B, C Di seguito sono illustrate le tre tipologie di esempi che mostrano gli effetti della corrente immessa o prelevata dalla rete pubblica sulla tensione AC della rete domestica e sui morsetti dell'inverter (porre attenzione alla polarità della caduta di tensione sui cavi) Tipologia A L'inverter è disconnesso, non produce energia e le utenze assorbono corrente esclusivamente dalla rete. In queste condizioni la tensione nell'impianto domestico si abbassa per effetto della caduta di tensione sui cavi della rete pubblica. Problemi di disconnessione dell inverter dalla rete elettrica: cause e soluzioni 4

7 Origine del fenomeno Tipologia B L'inverter produce meno energia di quella utilizzata dalle utenze, pertanto non viene immessa corrente in rete (lato rete pubblica) e tutta l energia viene assorbita dalle utenze connesse. In queste condizioni la tensione ai morsetti dell'inverter si innalza per effetto della sola caduta di tensione sui cavi AC dell'impianto fotovoltaico; la tensione nell'impianto domestico si abbassa per effetto della caduta di tensione sui cavi della rete pubblica Tipologia C L'inverter produce energia ed essa non è utilizzata dalle utenze, quindi la totalità della corrente generata dall'inverter viene immessa in rete. In queste condizioni la tensione nell'impianto domestico ed ai morsetti dell'inverter si innalza per effetto della caduta di tensione sui cavi (sia sui cavi dell'impianto FV, sia sui cavi della rete pubblica, notare il cambio di verso rispetto alle due tipologie precedenti A e B della caduta di tensione ai capi della resistenza lato rete pubblica) in maniera maggiore di quanto illustrato nella Tipologia B (a parità di corrente generata dall'inverter). Problemi di disconnessione dell inverter dalla rete elettrica: cause e soluzioni 5

8 Origine del fenomeno 3.3 Grafico della tensione e della corrente ai morsetti AC dell'inverter. Nei grafici seguenti è mostrato l'andamento della tensione di rete ai morsetti di un inverter (linea verde) e della corrente immessa in rete dall'inverter (linea rosa), durante l'arco di una giornata, in un impianto affetto dal problema di elevata resistenza della rete. Nell'esempio la protezione di sovratensione di rete è impostata a 264 Vac. Quando la tensione di rete raggiunge i 264 Vac, l'inverter smette di produrre e si disconnette dalla rete riducendo a zero la corrente immessa; in questa condizione la tensione di rete si abbassa perché cessa l'effetto della caduta di tensione nei cavi dovuta alla corrente prodotta dall'inverter. Tensione di rete ai morsetti dell'inverter durante la giornata (la tensione di rete tende ad aumentare proporzionalmente alla corrente immessa dall'inverter ma vi sono anche leggere variazioni che non dipendono dall'inverter ma dalle naturali fluttuazione della rete stessa) Corrente immessa in rete dall'inverter (proporzionale alla potenza generata dall'impianto). La corrente si azzera quando l'inverter si disconnette. Problemi di disconnessione dell inverter dalla rete elettrica: cause e soluzioni 6

9 Origine del fenomeno Osservazione: se la tensione AC nell'impianto fotovoltaico e nelle utenze domestiche aumenta indipendentemente dalla potenza (corrente) prodotta dall'inverter, il problema deriva da cause esterne alla produzione di energia dell'impianto; in questi casi il gestore della rete pubblica deve dare spiegazioni ed intraprendere azioni correttive. Problemi di disconnessione dell inverter dalla rete elettrica: cause e soluzioni 7

10 Individuazioni di possibili soluzioni per sovratensione di rete 4 Individuazioni di possibili soluzioni per sovratensione di rete Una volta accertato che le disconnessioni dell'inverter sono causati da un innalzamento della tensione di rete dovute alla corrente erogata dall'inverter, possono essere effettuate le seguenti azioni per risolvere o ridurre il problema. 4.1 Azioni che richiedono l'intervento del distributore di energia elettrica: Adeguamento cavi rete pubblica (unica vera soluzione del problema): E necessario richiedere al gestore di rete (che ha precedentemente autorizzato la connessione dell'impianto) l'adeguamento della linea con la sostituzione dei cavi della rete pubblica Spostamento della fase: Richiedere al gestore di rete lo spostamento, in caso di fornitura monofase, dell'impianto fotovoltaico su un'altra fase e verificare il risultato Riduzione della tensione all'origine: Richiedere un leggero abbassamento della tensione in cabina per evitare il raggiungimento della tensione limite ai capi dell inverter. 4.2 Azioni che richiedono modifiche alla configurazione dell'inverter: Ogni modifica delle impostazioni di fabbrica menzionata precedentemente, ad eccezione del punto 4.1.3, deve essere preventivamente concordata con il gestore della rete di distribuzione. Si ricorda che l'inverter memorizza tutte le variazioni delle impostazioni di fabbrica effettuate dall'utente. La responsabilità di impostazioni difformi da quelle di fabbrica non potrà, in alcun modo, essere imputata a Solsonica. La funzioni di seguito elencate sono disattivate di default e si abilitano tramite Solar Power Browser, nella scheda CEI 0-21/CEI Modifica (innalzamento) della soglia di protezione di sovratensione: E possibile aumentare le soglie di protezione (253Vac, misurata come valore medio su 10 minuti e Vac con intervento rapido dopo 0.18 secondi). Va però sottolineato che un innalzamento delle soglie di protezione di sovratensione comporta l'esercizio dell'impianto con tensioni non conformi alle norme vigenti, tra cui la norma EN che regola la qualità del servizio. Pertanto si sconsiglia di adottare questa soluzione se non in casi particolari (per esempio sui fine linea) ed esclusivamente dietro autorizzazione scritta da parte del Gestore della rete. Problemi di disconnessione dell inverter dalla rete elettrica: cause e soluzioni 8

11 Individuazioni di possibili soluzioni per sovratensione di rete Si deve tenere presente inoltre che eventuali danni o usura precoce alle apparecchiature installate nell'impianto di utenza cui è collegato l'impianto fotovoltaico, a causa del funzionamento a tensioni troppo elevate indotto dall'innalzamento delle soglie di protezioni, rimane a pieno carico e responsabilità dell'utente produttore Impostazione della limitazione della potenza attiva per sovratensione: Impostare nell'inverter la limitazione della potenza attiva per valori della tensione di rete prossimi al 110% del valore nominale (secondo quanto stabilito al paragrafo CEI 021). Attivando la funzione P(Ugrid), la potenza attiva viene limitata automaticamente in funzione del raggiungimento della tensione di rete massima ammessa (dai limiti indicati nella scheda Italy Parameters ); questa impostazione limita automaticamente la potenza dell'inverter quando la tensione di rete si avvicina alla tensione di protezione ed evita la disconnessione dell'inverter. L'attivazione della limitazione riduce la potenza attiva immessa in rete dall'impianto ma ne migliora la produttività in quanto l'inverter rimane connesso alla rete evitando continue connessioni e disconnessioni. E una soluzione valida per distacchi non cronici e sporadici. Per regolare tale funzione, collegare l inverter al PC (vedere il documento Procedura impostazione soglie secondo CEI 0-21 con SolarPower Browser per i dettagli) ed eseguire il SolarPower Browser. Attendere il collegamento con l inverter, quindi portarsi nella scheda CEI 0-21/CEI Attenzione: SolarPower Browser in questa sezione ha due barre di scorrimento, per raggiungere la P(Ugrid) bisogna usare quella più interna. Una volta scelto ON e premuto il tasto SAVE, inserire la password xxxxx samilpower88. Questa funzione dovrebbe essere sufficiente a limitare i distacchi per tensione elevata. Se non fosse sufficiente, provare ad eseguire la procedura seguente al paragrafo Problemi di disconnessione dell inverter dalla rete elettrica: cause e soluzioni 9

12 Individuazioni di possibili soluzioni per sovratensione di rete Abilitazione della funzione di regolazione automatica del cosφ (cosφ = f(p)) Attivabile solo su prescrizione del gestore di rete, si possono ottenere dei benefici assorbendo corrente reattiva secondo i limiti prescritti dalla norma e seguendo delle curve di erogazione prescritte dal gestore di rete. La funzione si chiama cosφ =f(p) ovvero erogazione di potenza reattiva in funzione della potenza attiva erogata in rete e della tensione di rete. La potenza reattiva (e quindi il cosφ) massima ammessa da CEI 0-21 è di 0.95 per impianti da 3 a 6 kw e di 0.90 per impianti oltre i 6 kw. In aiuto a questa funzione e sempre dietro prescrizione del gestore di rete, esiste anche la funzione Q=f(V) ma il suo utilizzo è previsto solo per impianti superiori a 6 kw. Per regolare tale funzione, collegare l inverter al PC (vedere il documento Procedura impostazione soglie secondo CEI 0-21 con SolarPower Browser per i dettagli) e lanciare il SolarPower Browser. Attendere il collegamento con l inverter, quindi portarsi nella scheda CEI 0-21/CEI Nella funzione Cosphi=f(P) si possono impostare i parametri di default indicati da CEI 0-21 oppure quelli indicati da Enel per lo specifico impianto. Da notare l impostazione underexcited per la corrente induttiva. Problemi di disconnessione dell inverter dalla rete elettrica: cause e soluzioni 10

13

Inverter di stringa Power-One Aurora: Problemi di disconnessione dalla rete ed allarme: W003 Come individuare le cause e possibili soluzioni

Inverter di stringa Power-One Aurora: Problemi di disconnessione dalla rete ed allarme: W003 Come individuare le cause e possibili soluzioni Inverter di stringa Power-One Aurora: Problemi di disconnessione dalla rete ed allarme: W003 Come individuare le cause e possibili soluzioni Data 2013/04/23 Prima revisione. Note INDICE 1. SCOPO 2. CAMPO

Dettagli

Impianti fotovoltaici con immissione in rete non a norma e conseguenza distruttive per la presenza di spike ad alta tensione

Impianti fotovoltaici con immissione in rete non a norma e conseguenza distruttive per la presenza di spike ad alta tensione Impianti fotovoltaici con immissione in rete non a norma e conseguenza distruttive per la presenza di spike ad alta tensione Oggi vogliamo approfondire l annoso problema dell innalzamento della tensione

Dettagli

DATI PER COMPILAZIONE DEGLI ALLEGATI ENEL SECONDO QUANTO PRESCRITTO DALLA NORMA CEI-021 E DALL'ALLEGATO A70 AL CODICE DI RETE TERNA

DATI PER COMPILAZIONE DEGLI ALLEGATI ENEL SECONDO QUANTO PRESCRITTO DALLA NORMA CEI-021 E DALL'ALLEGATO A70 AL CODICE DI RETE TERNA DATI PER COMPILAZIONE DEGLI ALLEGATI ENEL SECONDO QUANTO PRESCRITTO DALLA NORMA CEI-01 E DALL'ALLEGATO A70 AL CODICE DI RETE TERNA Nel presente documento vengono fornite le informazioni necessarie alla

Dettagli

Regola tecnica di riferimento per la connessione di Utenti attivi e passivi alle reti BT delle imprese distributrici di energia elettrica

Regola tecnica di riferimento per la connessione di Utenti attivi e passivi alle reti BT delle imprese distributrici di energia elettrica N O R M A I T A L I A N A C E I 1 Data Scadenza Inchiesta C. 1136 22-11-2014 Data Pubblicazione 2014-10 Classificazione 0-21; V Titolo Regola tecnica di riferimento per la connessione di Utenti attivi

Dettagli

REGOLE TECNICHE PER LA CONNESSIONE DI IMPIANTI DI PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA

REGOLE TECNICHE PER LA CONNESSIONE DI IMPIANTI DI PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA RTC REGOLE TECNICHE PER LA CONNESSIONE DI IMPIANTI DI PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA ALLA RETE DI DISTRIBUZIONE IN BASSA TENSIONE DELL AZIENDA PUBBLISERVIZI BRUNICO INDICE 1. Scopo 3 2. Campo di applicazione

Dettagli

REGOLE TECNICHE PER LA CONNESSIONE DI IMPIANTI DI PRODUZIONE ALLA RETE DI DISTRIBUZIONE DI BASSA TENSIONE DI SEA S.C.

REGOLE TECNICHE PER LA CONNESSIONE DI IMPIANTI DI PRODUZIONE ALLA RETE DI DISTRIBUZIONE DI BASSA TENSIONE DI SEA S.C. IMPIANTI DI PRODUZIONE ALLA RETE DI DISTRIBUZIONE DI BASSA TENSIONE DI SEA S.C. Agosto 2007 1/14 1. SCOPO DELLE PRESCRIZIONI Le presenti prescrizioni hanno lo scopo di definire i criteri e le modalità

Dettagli

IMPIANTI DI PRODUZIONE FOTOVOLTAICA REQUISITI MINIMI PER LA CONNESSIONE E L ESERCIZIO IN PARALLELO CON LA RETE AT

IMPIANTI DI PRODUZIONE FOTOVOLTAICA REQUISITI MINIMI PER LA CONNESSIONE E L ESERCIZIO IN PARALLELO CON LA RETE AT N 01 1 di 23 IMPIANTI DI PRODUZIONE FOTOVOLTAICA REQUISITI MINIMI PER LA CONNESSIONE E L ESERCIZIO IN PARALLELO CON LA RETE AT Storia delle revisioni 01 13/03/2012 Prima emissione N 01 2 di 23 INDICE 1.

Dettagli

Regola tecnica di riferimento per la connessione di Utenti attivi e passivi alle reti BT delle imprese distributrici di energia elettrica

Regola tecnica di riferimento per la connessione di Utenti attivi e passivi alle reti BT delle imprese distributrici di energia elettrica N O R M A I T A L I A N A C E I Norma Italiana Data Pubblicazione CEI 0-21;V1 2014-12 Titolo Regola tecnica di riferimento per la connessione di Utenti attivi e passivi alle reti BT delle imprese distributrici

Dettagli

REGOLE TECNICHE PER LA CONNESSIONE DI IMPIANTI DI PRODUZIONE ALLA RETE DI DISTRIBUZIONE DI BASSA TENSIONE DELLA GERMANO INDUSTRIE ELETTRICHE S.R.L.

REGOLE TECNICHE PER LA CONNESSIONE DI IMPIANTI DI PRODUZIONE ALLA RETE DI DISTRIBUZIONE DI BASSA TENSIONE DELLA GERMANO INDUSTRIE ELETTRICHE S.R.L. REGOLE TECNICHE PER LA CONNESSIONE DI IMPIANTI DI PRODUZIONE ALLA RETE DI DISTRIBUZIONE DI BASSA TENSIONE DELLA GERMANO INDUSTRIE ELETTRICHE S.R.L., DISTRIBUTORE DI ENERGIA ELETTRICA NELLE ISOLE TREMITI

Dettagli

Resistenza di isolamento (R iso ) di impianti fotovoltaici non isolati elettricamente

Resistenza di isolamento (R iso ) di impianti fotovoltaici non isolati elettricamente Resistenza di isolamento (R iso ) di impianti fotovoltaici non isolati elettricamente con SUNNY MINI CENTRAL 9000TL/10000TL/11000TL Contenuto Gli impianti fotovoltaici con inverter privi di trasformatore

Dettagli

CRITERI DI ALLACCIAMENTO DI TETTI FOTOVOLTAICI ALLA RETE BT DI DISTRIBUZIONE INDICE 3. NORME E PRESCRIZIONI RICHIAMATE NEL TESTO 2

CRITERI DI ALLACCIAMENTO DI TETTI FOTOVOLTAICI ALLA RETE BT DI DISTRIBUZIONE INDICE 3. NORME E PRESCRIZIONI RICHIAMATE NEL TESTO 2 Ed. 1.1-1/15 INDICE 1. SCOPO DELLE PRESCRIZIONI 2 2. CAMPO DI APPLICAZIONE 2 3. NORME E PRESCRIZIONI RICHIAMATE NEL TESTO 2 4. DEFINIZIONI 2 5. CRITERI GENERALI 3 5.1 CRITERI GENERALI DI FUNZIONAMENTO

Dettagli

INVERTERS SERIE F4000

INVERTERS SERIE F4000 INVERTERS SERIE F4000 La serie F4000 è una linea di inverters statici con tensione di uscita sinusoidale, realizzati per coprire le più svariate esigenze di alimentazione in c.a. partendo da sorgenti in

Dettagli

GAUDI GESTIONE ANAGRAFICA UNICA DEGLI IMPIANTI

GAUDI GESTIONE ANAGRAFICA UNICA DEGLI IMPIANTI 2015 GAUDI GESTIONE ANAGRAFICA UNICA DEGLI IMPIANTI Registrazione degli Impianti e delle Unità di Produzione VERSIONE 07 del 04 giugno 2015 Pag. 2 Sommario 1. Glossario, Definizioni e Simboli... 3 2. Premessa...

Dettagli

DC AC POWER INVERTERS ONDA SINOSOIDALE PURA AP12-1000NS / AP12-1500NS AP24-1000NS / AP24-1500NS LIBRETTO PER LA MESSA IN SERVIZIO E L UTILIZZO

DC AC POWER INVERTERS ONDA SINOSOIDALE PURA AP12-1000NS / AP12-1500NS AP24-1000NS / AP24-1500NS LIBRETTO PER LA MESSA IN SERVIZIO E L UTILIZZO DC AC POWER INVERTERS ONDA SINOSOIDALE PURA AP12-1000NS / AP12-1500NS AP24-1000NS / AP24-1500NS LIBRETTO PER LA MESSA IN SERVIZIO E L UTILIZZO - PRECAUZIONI DI SICUREZZA - LEGGERE ATTENTAMENTE PRIMA DELL

Dettagli

INFORMAZIONI PER LA REGOLAZIONE DELLE SOGLIE DI FREQUENZA NEGLI INVERTER POWER-ONE IN ACCORDO ALLA DELIBERA DELL AEEG 243/2013/R/EEL (6 Giugno, 2013)

INFORMAZIONI PER LA REGOLAZIONE DELLE SOGLIE DI FREQUENZA NEGLI INVERTER POWER-ONE IN ACCORDO ALLA DELIBERA DELL AEEG 243/2013/R/EEL (6 Giugno, 2013) INFORMAZIONI PER LA REGOLAZIONE DELLE SOGLIE DI FREQUENZA NEGLI INVERTER POWER-ONE IN ACCORDO ALLA DELIBERA DELL AEEG 243/2013/R/EEL (6 Giugno, 2013) Data 2013/12/16 Prima revisione. 2014/01/08 Aggiunto

Dettagli

Guida all installazione Danfoss SolarApp

Guida all installazione Danfoss SolarApp MAKING MODERN LIVING POSSIBLE SOLAR INVERTERS Guida all installazione Danfoss SolarApp Gamma DLX Inverter fotovoltaici con tecnologia ConnectSmart integrata www.danfoss.com/solar Sommario Sommario 1. Istruzioni

Dettagli

REGOLAZIONE TECNICA DEI REQUISITI DI SISTEMA DELLA GENERAZIONE DISTRIBUITA

REGOLAZIONE TECNICA DEI REQUISITI DI SISTEMA DELLA GENERAZIONE DISTRIBUITA N 02 1 di 13 REGOLAZIONE TECNICA DEI REQUISITI DI SISTEMA DELLA GENERAZIONE DISTRIBUITA Storia delle revisioni 01 13/03/2012 Prima emissione 02 03/08/2012 Chiarimenti interpretativi N 02 2 di 13 INDICE

Dettagli

Verifica delle regolazioni del sistema di protezione di interfaccia (da effettuare

Verifica delle regolazioni del sistema di protezione di interfaccia (da effettuare INFORMAZIONI TECNICHE PER LA COMPILAZIONE DELLA DICHIARAZIONE DI CONFORMITA E VERIFICA DELL IMPIANTO DI PRODUZIONE E SISTEMA DI PROTEZIONE DI INTERFACCIA Verifica delle regolazioni del sistema di protezione

Dettagli

Compilazione Reg. Esercizio CEI0-21_Inv. Trifase_rev.2013-03-08.docx

Compilazione Reg. Esercizio CEI0-21_Inv. Trifase_rev.2013-03-08.docx INFORMAZIONI PER LA COMPILAZIONE DEGLI ALLEGATI AL REGOLAMENTO DI ESERCIZIO DEL DISTRIBUTORE DI ENERGIA ELETTRICA, PER LA DISABILITAZIONE DELLA FUNZIONE DI LIMITAZIONE DI POTENZA IN FUNZIONE DELLA FREQUENZA

Dettagli

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS DELIBERAZIONE 2 AGOSTO 2012 344/2012/R/EEL APPROVAZIONE DELLA MODIFICA ALL ALLEGATO A70 E DELL ALLEGATO A72 AL CODICE DI RETE. MODIFICA DELLA DELIBERAZIONE DELL AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

Dettagli

REGOLE TECNICHE DI CONNESSIONE PER IMPIANTI DI GENERAZIONE ALLA RETE DI BASSA TENSIONE 1kV

REGOLE TECNICHE DI CONNESSIONE PER IMPIANTI DI GENERAZIONE ALLA RETE DI BASSA TENSIONE 1kV REGOLE TECNICHE DI CONNESSIONE PER IMPIANTI DI GENERAZIONE ALLA RETE DI BASSA TENSIONE 1kV SECAB Società Cooperativa (Riferimento: Deliberazione dell Autorità per l energia elettrica e il gas n. 89/07)

Dettagli

Seminario LA NUOVA NORMA CONNESSIONI IN BASSA TENSIONE

Seminario LA NUOVA NORMA CONNESSIONI IN BASSA TENSIONE Seminario LA NUOVA NORMA CONNESSIONI IN BASSA TENSIONE La nuova Norma CEI 0-21: novità per la connessione di utenti attivi alle reti di distribuzione BT (prog. C1058) A.Cerretti Enel Distribuzione S.p.A.

Dettagli

Dichiarazione diritti d'autore

Dichiarazione diritti d'autore Dichiarazione diritti d'autore I diritti d'autore del presente Manuale d istruzioni appartengono alla società Solsonica S.p.A. Nessun ente, persona fisica o giuridica ha il diritto di riprodurre e/o estrarre

Dettagli

Descrizione tecnica. PAR_DELIBERA-TIT121311 Versione 1.0

Descrizione tecnica. PAR_DELIBERA-TIT121311 Versione 1.0 Rispetto dei requisiti della delibera AEEG 084-12 Impostazione dei parametri nella fase di transizione prima dell'entrata in vigore della norma CEI 0-21 SUNNY BOY SUNNY MINI CENTRAL SUNNY TRIPOWER Descrizione

Dettagli

FUNZIONE DI AUTOTEST INTEGRATA NEGLI INVERTER POWER-ONE: DESCRIZIONE DEL FUNZIONAMENTO E POSSIBILITA DI UTILIZZO

FUNZIONE DI AUTOTEST INTEGRATA NEGLI INVERTER POWER-ONE: DESCRIZIONE DEL FUNZIONAMENTO E POSSIBILITA DI UTILIZZO FUNZIONE DI AUTOTEST INTEGRATA NEGLI INVERTER POWER-ONE: DESCRIZIONE DEL FUNZIONAMENTO E POSSIBILITA DI UTILIZZO Data 2012/08/06 Prima revisione. 2012/08/15 Seconda revisione: integrazioni. Note INDICE

Dettagli

AK INVERTER STAND ALONE

AK INVERTER STAND ALONE AK INVERTER STAND ALONE Inverter L'inverter è un dispositivo elettronico che trasforma corrente continua (DC) a bassa tensione proveniente da una batteria o da un'altra sorgente di alimentazione in corrente

Dettagli

CRITERI DI ALLACCIAMENTO DI IMPIANTI DI PRODUZIONE ALLA RETE BT DELL ASM TERNI S.p.A.

CRITERI DI ALLACCIAMENTO DI IMPIANTI DI PRODUZIONE ALLA RETE BT DELL ASM TERNI S.p.A. 1. SCOPO DELLE PRESCRIZIONI... 2 2. CAMPO DI APPLICAZIONE... 2 3. NORME E PRESCRIZIONI RICHIAMATE NEL TESTO... 2 4. DEFINIZIONI... 2 5. CRITERI GENERALI... 3 5.1 CRITERI GENERALI DI FUNZIONAMENTO... 3

Dettagli

SISTEMI DI CONTROLLO E PROTEZIONE DELLE CENTRALI EOLICHE [PRESCRIZIONI TECNICHE PER LA CONNESSIONE]

SISTEMI DI CONTROLLO E PROTEZIONE DELLE CENTRALI EOLICHE [PRESCRIZIONI TECNICHE PER LA CONNESSIONE] 1 di 17 SISTEMI DI CONTROLLO E PROTEZIONE DELLE CENTRALI EOLICHE [PRESCRIZIONI TECNICHE PER LA CONNESSIONE] Redatto Collaborazioni Verificato Approvato R. Gnudi - L. Caciolli C. Cassaro N. Garau A. Costanzo

Dettagli

Istruzioni di configurazione Wi-Fi per inverter Solar River TL-D

Istruzioni di configurazione Wi-Fi per inverter Solar River TL-D Istruzioni di configurazione Wi-Fi per inverter Solar River TL-D Per consentire la connessione dell inverter è necessario possedere un router WiFi. Non ci sono particolari requisiti sulla tipologia di

Dettagli

IL COLLAUDO DELL'IMPIANTO FOTOVOLTAICO

IL COLLAUDO DELL'IMPIANTO FOTOVOLTAICO IL COLLAUDO DELL'IMPIANTO FOTOVOLTAICO Una volta terminata la fase d'installazione dell'impianto, bisogna effettuare il collaudo dello stesso per verificarne il corretto funzionamento. Il certificato di

Dettagli

Deliberazione AEEG 84/2012/R/EEL 8 Marzo 2012: requisiti e modalità di attuazione per inverter Power-One Aurora

Deliberazione AEEG 84/2012/R/EEL 8 Marzo 2012: requisiti e modalità di attuazione per inverter Power-One Aurora Deliberazione AEEG 84/2012/R/EEL 8 Marzo 2012: requisiti e modalità di attuazione per inverter Power-One Aurora Principali contenuti della Delibera AEEG 84/2012/R/EEL In data 08 Marzo 2012, l Autorità

Dettagli

CM-UFD.M32 Relè di protezione d interfaccia conforme alla norma CEI 0-21

CM-UFD.M32 Relè di protezione d interfaccia conforme alla norma CEI 0-21 Relè di protezione d interfaccia conforme alla norma CEI 0-21 Relè di protezione di interfaccia conforme alla norma CEI 0-21 Il nuovo relè di protezione di interfaccia (SPI), deputato al controllo della

Dettagli

INVERTER AD ONDA SINUSOIDALE PURA. SISTEMA DI ACCUMULO ENERGIA CON QUADRO INTERFACCIA E GESTIONE.

INVERTER AD ONDA SINUSOIDALE PURA. SISTEMA DI ACCUMULO ENERGIA CON QUADRO INTERFACCIA E GESTIONE. INVERTER AD ONDA SINUSOIDALE PURA. SISTEMA DI ACCUMULO ENERGIA CON QUADRO INTERFACCIA E GESTIONE. Inverter DC-AC ad onda sinusoidale pura Da una sorgente in tensione continua (batteria) 12Vdc, 24Vdc o

Dettagli

Prof. Ing. Giuseppe CAFARO - Politecnico di Bari. e Cristina Timò- Direttore Tecnico CEI (Comitato elettrotecnico italiano)

Prof. Ing. Giuseppe CAFARO - Politecnico di Bari. e Cristina Timò- Direttore Tecnico CEI (Comitato elettrotecnico italiano) Norma CEI 0-21 : Regola tecnica di riferimento per la connessione di Utenti attivi e passivi alle reti BT delle imprese distributrici di energia elettrica Prof. Ing. Giuseppe CAFARO - Politecnico di Bari

Dettagli

ITC. ISTRUZIONI TECNICHE PER LA CONNESSIONE DI IMPIANTI DI PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA ALLA RETE DI SET DISTRIBUZIONE S.p.A.

ITC. ISTRUZIONI TECNICHE PER LA CONNESSIONE DI IMPIANTI DI PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA ALLA RETE DI SET DISTRIBUZIONE S.p.A. Pag. 1 di 35 ITC ISTRUZIONI TECNICHE PER LA CONNESSIONE DI IMPIANTI DI PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA ALLA RETE DI SET DISTRIBUZIONE S.p.A. CON TENSIONE (Riferimento: Deliberazione dell Autorità per l

Dettagli

Allegato ITC. Edizione V del 1 Gennaio 2013

Allegato ITC. Edizione V del 1 Gennaio 2013 S. E L. I. S. L a m p e d u s a S. p. A. - C a p i t a l e S o c i a l e 3. 4 0 6. 9 2 4, 0 4 i. v. R e g i s t r o d e l l e I m p r e s e P a l e r m o, C. F. e P. I V A 0 3 6 2 0 8 5 0 8 2 0 S E D E

Dettagli

Manuale d'uso e manutenzione inverter Solsonica

Manuale d'uso e manutenzione inverter Solsonica Manuale d'uso e manutenzione inverter Solsonica Serie SXTL monofase Dichiarazione diritti d'autore I diritti d'autore del presente Manuale d istruzioni appartengono alla società Solsonica S.p.A. Nessun

Dettagli

Autore: Rossi Antonio Approvatore: Trova Marco Data: 04/01/2012. Tipo di inverter Modello di inverter Potenza CA nominale UNO-2.

Autore: Rossi Antonio Approvatore: Trova Marco Data: 04/01/2012. Tipo di inverter Modello di inverter Potenza CA nominale UNO-2. Inverter di stringa con trasformatore di isolamento ad alta frequenza Aurora Power-One: descrizione del metodo per messa a terra e controllo di isolamento Autore: Rossi Antonio Approvatore: Trova Marco

Dettagli

Prove sperimentali sugli inverter durante l'esercizio degli impianti FV

Prove sperimentali sugli inverter durante l'esercizio degli impianti FV POLITECNICO DI TORINO Dipartimento di Ingegneria Elettrica Prove sperimentali sugli inverter durante l'esercizio degli impianti FV F. Spertino filippo.spertino@polito.it Dip. Ingegneria Elettrica - Politecnico

Dettagli

GLI IMPIANTI FOTOVOLTAICI

GLI IMPIANTI FOTOVOLTAICI Seminario Tecnico GLI IMPIANTI FOTOVOLTAICI Novità legislative (nuovo conto energia), problematiche tecniche, problematiche di installazione, rapporti con gli Enti MODALITA DI CONNESSIONE ALLA RETE ELETTRICA

Dettagli

ormità Richiedente: ger Str. 130 Herrenberg Germania Prodotto: integratai Modello: 4,6kW 3,68kW 4,0kW 3,0kW 230V, 50Hz I generatori requisiti della

ormità Richiedente: ger Str. 130 Herrenberg Germania Prodotto: integratai Modello: 4,6kW 3,68kW 4,0kW 3,0kW 230V, 50Hz I generatori requisiti della Richiedente: Prodotto: Modello: Max. potenza apparente SEmax: Attestato generatore, protezione rete e impianto Tensione di misurazione: di confo ormità Bosch Power Tec GmbH Herrenberg ger Str. 130 71034

Dettagli

EASYREMOTE. Manuale di Istruzioni controllo remoto EASYREMOTE - RAD - ITA - MAN.INST - 1010B - 40-00017

EASYREMOTE. Manuale di Istruzioni controllo remoto EASYREMOTE - RAD - ITA - MAN.INST - 1010B - 40-00017 Manuale di Istruzioni controllo remoto EASYREMOTE EASYREMOTE - RAD - ITA - MAN.INST - 1010B - 40-00017 Documentazione Tecnica RADIANT BRUCIATORI S.p.A. Montelabbate (PU) ITALY INFORMAZIONI GENERALI Caratteristiche

Dettagli

Norma CEI 11 20 : impianti di produzione di energia elettrica e gruppi di continuità collegati a reti di I e II categoria

Norma CEI 11 20 : impianti di produzione di energia elettrica e gruppi di continuità collegati a reti di I e II categoria Norma CEI 11 20 : impianti di produzione di energia elettrica e gruppi di continuità collegati a reti di I e II categoria 2 Ottobre 2008, Catania, Marco Ravaioli Norma CEI 11-20 La norma CEI ha per oggetto

Dettagli

FONTI RINNOVABILI E GENERAZIONE DISTRIBUITA - Guida per la connessione alla rete di bassa tensione -

FONTI RINNOVABILI E GENERAZIONE DISTRIBUITA - Guida per la connessione alla rete di bassa tensione - FONTI RINNOVABILI E GENERAZIONE DISTRIBUITA - Guida per la connessione alla rete di bassa tensione - Edizione 2008 INDICE 1. PREMESSA...3 2. DOCUMENTI DI RIFERIMENTO()...4 3. PROGETTO...5 4. RICHIESTA...6

Dettagli

SOCIETA' COOPERATIVA IDROELETTRICA DI FORNI DI SOPRA S.r.l. REGOLE TECNICHE DI CONNESSIONE DEGLI IMPIANTI DI GENERAZIONE ALLA RETE DI BASSA TENSIONE

SOCIETA' COOPERATIVA IDROELETTRICA DI FORNI DI SOPRA S.r.l. REGOLE TECNICHE DI CONNESSIONE DEGLI IMPIANTI DI GENERAZIONE ALLA RETE DI BASSA TENSIONE SOCIETA' COOPERATIVA IDROELETTRICA DI FORNI DI SOPRA S.r.l. Via Nazionale, Loc. Santaviela - 33024 FORNI DI SOPRA (UD) Tel +39 0433 88077 - Fax +39 0433 887905 - Email info@sci-forni.it Cod. Fisc. e P.

Dettagli

10. Funzionamento dell inverter

10. Funzionamento dell inverter 10. Funzionamento dell inverter 10.1 Controllo prima della messa in servizio Verificare i seguenti punti prima di fornire alimentazione all inverter: 10.2 Diversi metodi di funzionamento Esistono diversi

Dettagli

CODICE PRO_MCC_EE REVISIONE: 4 DATA PRIMA EMISSIONE: 24.12.2010 DATA AGGIORNAMENTO: 30.03.2015

CODICE PRO_MCC_EE REVISIONE: 4 DATA PRIMA EMISSIONE: 24.12.2010 DATA AGGIORNAMENTO: 30.03.2015 ALLEGATO 3 MISURA DELL ENERGIA ELETTRICA PRODOTTA DA IMPIANTI DI PRODUZIONE CONNESSI ALLE RETI DI DISTRIBUZIONE GESTITE DA AEM TORINO DISTRIBUZIONE SPA. SPECIFICA TECNICA Pagina 36 di 51 ASPETTI NORMATIVI

Dettagli

SEZIONE H MISURA DELL ENERGIA 2

SEZIONE H MISURA DELL ENERGIA 2 Ed. 4.0 - H1/20 SEZIONE H MISURA DELL ENERGIA 2 H.1 MISURA DELL ENERGIA DEI CLIENTI PRODUTTORI 2 H.2 MISURA DELL ENERGIA SCAMBIATA CON LA RETE 4 H.2.1 CARATTERISTICHE DEL SISTEMA DI MISURA DELL ENERGIA

Dettagli

Accessori per impianti di produzione in Italia SMA GRID GATE

Accessori per impianti di produzione in Italia SMA GRID GATE Accessori per impianti di produzione in Italia SMA GRID GATE Istruzioni per l installazione GridGate-11-IA-it-12 Versione 1.2 IT SMA Solar Technology AG Indice Indice 1 Indicazioni relative al presente

Dettagli

Nuovi requisiti e prove in campo per le protezioni di interfaccia, secondo le norme CEI 0-21 e CEI 0-16

Nuovi requisiti e prove in campo per le protezioni di interfaccia, secondo le norme CEI 0-21 e CEI 0-16 LA GESTIONE DELL INTEGRAZIONE DEL FOTOVOLTAICO NELLE RETI Nuovi requisiti e prove in campo per le protezioni di interfaccia, secondo le norme CEI 0-21 e CEI 0-16 Francesco Groppi Responsabile GDL2 del

Dettagli

GUIDA PER LA CONNESSIONE DEGLI IMPIANTI DI PRODUZIONE ALLA RETE AEVV

GUIDA PER LA CONNESSIONE DEGLI IMPIANTI DI PRODUZIONE ALLA RETE AEVV Pag. 1 di 41 GUIDA PER LA CONNESSIONE DEGLI IMPIANTI DI PRODUZIONE ALLA RETE AEVV Documenti allegati alla Specifica Tecnica Allegato A.1: REGOLAMENTO DI ESERCIZIO IN PARALLELO CON RETI BT AEVV DI IMPIANTI

Dettagli

REGOLAMENTO DI ESERCIZIO IN PARALLELO CON RETI MT DI ENEL DISTRIBUZIONE S.P.A

REGOLAMENTO DI ESERCIZIO IN PARALLELO CON RETI MT DI ENEL DISTRIBUZIONE S.P.A REGOLAMENTO DI ESERCIZIO IN PARALLELO CON RETI MT DI ENEL DISTRIBUZIONE S.P.A. DI IMPIANTI DI PRODUZIONE DELL ENERGIA ELETTRICA DI PROPRIETA' DEL PRODUTTORE GENERALITÀ Il presente regolamento fra Enel

Dettagli

Adeguamento impianti fotovoltaici alla Delibera 243/2013/R/EEL

Adeguamento impianti fotovoltaici alla Delibera 243/2013/R/EEL Adeguamento impianti fotovoltaici alla Delibera 243/2013/R/EEL CLIENTE UBICAZIONE POTENZA IMPIANTO (kwp) Adeguamento 243/13 Rev. 00 Data emissione: 27/01/14 Pag. 1 di 5 1) ADEGUAMENTO IMPIANTI FOTOVOLTAICI

Dettagli

BICI 2000 - Versione 1.9

BICI 2000 - Versione 1.9 Pagina 1/8 BICI 2000 - Versione 1.9 Il controllo BICI 2000 nasce per il pilotaggio di piccoli motori a magnete permanente in alta frequenza per veicoli unidirezionali alimentati da batteria. La sua applicazione

Dettagli

MANUALE INSTALLAZIONE KIT FOTOVOLTAICI

MANUALE INSTALLAZIONE KIT FOTOVOLTAICI MANUALE INSTALLAZIONE KIT FOTOVOLTAICI Nell' ambito del progetto PV-PROSPECT, le Agenzie per l'energia di Roma e Modena si fanno promotrici di un'iniziativa di diffusione dell'utilizzo di KIT Fotovoltaici

Dettagli

MISURATORI DI ENERGIA ATTIVA - - -

MISURATORI DI ENERGIA ATTIVA - - - MISURATORI DI ENERGIA ATTIVA - - - - 1 modulo DIN - Meccanico monofase - Display a 5 cifre + decimale rosso Moduli DIN 1 1 Display registro 5 cifre + decimale rosso LCD 5 cifre + 2 decimali Tensione (Vac)

Dettagli

DC-AC INVERTER con Funzioni di:

DC-AC INVERTER con Funzioni di: DC-AC INVERTER con Funzioni di: Caricabatteria /UPS /Regolatore di Carica da Pannelli Fotovoltaici AP12-400SIC/ AP12-1000SIC 400Watt / 1000W 220Volt A.C. LIBRETTO PER L USO - PRECAUZIONI DI SICUREZZA -

Dettagli

In tal caso, ai sensi della delibera, ASS installa il sistema di misura dell energia prodotta e svolge il servizio di sigillatura.

In tal caso, ai sensi della delibera, ASS installa il sistema di misura dell energia prodotta e svolge il servizio di sigillatura. Pag. 1/10 1 MISURA DELL ENERGIA DEI CLIENTI PRODUTTORI L attuale quadro regolatorio di riferimento prevede che il sistema di misura, installato nel punto di connessione alla rete di un impianto di produzione,

Dettagli

Impiego e impostazioni di inverter fotovoltaici in sistemi ad isola e di backup

Impiego e impostazioni di inverter fotovoltaici in sistemi ad isola e di backup Inverter FV Impiego e impostazioni di inverter fotovoltaici in sistemi ad isola e di backup Contenuto Questa informazione tecnica contiene i seguenti capitoli: Come individuare il modello di inverter FV

Dettagli

Regola tecnica di riferimento per la connessione di Utenti attivi e passivi alle reti AT ed MT delle imprese distributrici di energia elettrica

Regola tecnica di riferimento per la connessione di Utenti attivi e passivi alle reti AT ed MT delle imprese distributrici di energia elettrica N O R M A I T A L I A N A C E I Norma Italiana Data Pubblicazione CEI 0-16;V1 2014-12 Titolo Regola tecnica di riferimento per la connessione di Utenti attivi e passivi alle reti AT ed MT delle imprese

Dettagli

Specifica Tecnica. Ezylog. Sistema di Monitoraggio. Impianto Fotovoltaico

Specifica Tecnica. Ezylog. Sistema di Monitoraggio. Impianto Fotovoltaico SOLUZIONI PER IMPIANTI FOTOVOLTAICI Specifica Tecnica Ezylog Sistema di Monitoraggio Impianto Fotovoltaico Pag. 1 /12 1.1. PRESCRIZIONI GENERALI 1. SCOPO La presente specifica ha lo scopo di definire i

Dettagli

Incontro tecnico COME NASCE. Relatore. Gastone Guizzo. Padova, 11 maggio 2012

Incontro tecnico COME NASCE. Relatore. Gastone Guizzo. Padova, 11 maggio 2012 Incontro tecnico NORMA CEI 0-21 Regola tecnica di riferimento per la connessione di Utenti attivi e passivi alle reti BT delle imprese distributrici di energia elettrica Relatore Gastone Guizzo Padova,

Dettagli

Manuale d uso e funzionamento

Manuale d uso e funzionamento Manuale d uso e funzionamento Comando Remoto per Caldaria 55.1 e 100.1 Condensing A B C Selezione stato funzionamento Impostazione orologio e temperature Programma settimanale D E F G Modifica valore visualizzato

Dettagli

Perché l energia più pulita è quella che non si consuma!

Perché l energia più pulita è quella che non si consuma! (sistema di telemonitoraggio elettrico per impianti monofase e trifase) Perché l energia più pulita è quella che non si consuma! Monitora e ottimizza i consumi energetici della tua abitazione! Solarbook

Dettagli

STABlLlZZATORI. La soluzione ai problemi di tensione negli impianti fotovoltaici. FAQ (domande frequenti)

STABlLlZZATORI. La soluzione ai problemi di tensione negli impianti fotovoltaici. FAQ (domande frequenti) STABlLlZZATORI La soluzione ai problemi di tensione negli impianti fotovoltaici FAQ (domande frequenti) Per il dimensionamento dello stabilizzatore devo sommare le potenze del contatore ENEL utenza e dell'impianto

Dettagli

SEZIONE H MISURA DELL ENERGIA 2

SEZIONE H MISURA DELL ENERGIA 2 Ed. 5.0 - H1/21 SEZIONE H MISURA DELL ENERGIA 2 H.1 MISURA DELL ENERGIA DEI CLIENTI PRODUTTORI E DEI SISTEMI PER L ACCUMULO 2 H.2 MISURA DELL ENERGIA SCAMBIATA CON LA RETE 4 H.2.1 CARATTERISTICHE DEL SISTEMA

Dettagli

NEO-SOLAR manuale tecnico

NEO-SOLAR manuale tecnico NEO-SOLAR manuale tecnico 01/04/2014 V1.2 del 14/04/2014 Pagina 1 di 18 INDICE: 1. INTRODUZIONE 2. CONDIZIONI DI ESERCIZIO 3. MOTORI COLLEGABILI 4. MONTAGGIO MECCANICO 4a. montaggio a motore 4b. istallazione

Dettagli

MANUALE istruzioni POWER INVERTER. (Si600 HPE)

MANUALE istruzioni POWER INVERTER. (Si600 HPE) MANUALE istruzioni POWER INVERTER A300 A500 (Si300 HPE) (Si600 HPE) 000298.00 05/10/04 INDICE 1. INTRODUZIONE............................................... 3 2. FUNZIONAMENTO.............................................

Dettagli

CRITERI DI ALLACCIO DI IMPIANTI DI PRODUZIONE ALLA RETE BT DI ENEL DISTRIBUZIONE SERIE IG PLUS, IG PLUS V, IG, TL e CL.

CRITERI DI ALLACCIO DI IMPIANTI DI PRODUZIONE ALLA RETE BT DI ENEL DISTRIBUZIONE SERIE IG PLUS, IG PLUS V, IG, TL e CL. Modello IG Plus 35-1 IG Plus 50-1 IG Plus 70-1 IG Plus 70-2 IG Plus 100-1 IG Plus 100-2 IG Plus 120-3 IG Plus 150-3 Potenza nominale 3,5kW 4kW 6,5kW 8kW 10kW 12kW Versione firmware 4.28.07 Tensione AC

Dettagli

Fra C.E.G. e Cliente (titolare dei rapporti con C.E.G.) si stabiliscono le seguenti condizioni.

Fra C.E.G. e Cliente (titolare dei rapporti con C.E.G.) si stabiliscono le seguenti condizioni. REGOLAMENTO DI ESERCIZIO IN PARALLELO CON RETI MT DELLA SOCIETA COOPERATIVA ELETTRICA GIGNOD DI IMPIANTI DI PRODUZIONE DELL ENERGIA ELETTRICA DI PROPRIETA' DEL PRODUTTORE GENERALITÀ Il presente regolamento

Dettagli

Manuale Utente Leonardo Inverter 1500. Western Co. Leonardo Inverter

Manuale Utente Leonardo Inverter 1500. Western Co. Leonardo Inverter Western Co. Leonardo Inverter 1 Leonardo Inverter 1500 Inverter ad onda sinusoidale pura Potenza continua 1500W Potenza di picco 2250W per 10sec. Tensione di Output: 230V 50Hz Distorsione Armonica

Dettagli

INDICE. 1. Premessa e riferimenti legislativi e normativi pag. 2. 2. Descrizione dei sistemi pag. 3 2.1 Sistema edificio B2 pag. 3

INDICE. 1. Premessa e riferimenti legislativi e normativi pag. 2. 2. Descrizione dei sistemi pag. 3 2.1 Sistema edificio B2 pag. 3 INDICE 1. Premessa e riferimenti legislativi e normativi pag. 2 2. Descrizione dei sistemi pag. 3 2.1 Sistema edificio B2 pag. 3 2.1.1 Campo fotovoltaico pag. 3 2.1.2 Sezionatore pag. 4 2.1.3 Inverter

Dettagli

DK 5940 Aprile 2007 Ed. 2.2-1/47

DK 5940 Aprile 2007 Ed. 2.2-1/47 Ed. 2.2-1/47 INDICE Pagina 1 SCOPO DELLE PRESCRIZIONI 2 2 CAMPO DI APPLICAZIONE 2 3 NORME E PRESCRIZIONI RICHIAMATE NEL TESTO 2 4 DEFINIZIONI 3 5 CRITERI GENERALI 4 5.1 CRITERI GENERALI DI FUNZIONAMENTO

Dettagli

SolarMax serie P L inverter ideale per gli impianti residenziali in grid parity

SolarMax serie P L inverter ideale per gli impianti residenziali in grid parity SolarMax serie P L inverter ideale per gli impianti residenziali in grid parity IL MENSILE DEL FOTOVOLTAICO 96,7 % radiazione elevata Sputnik Engineering Solarmax 5000P ottimo www.photon.info/laboratorio

Dettagli

UNITA DI RINNOVO ARIA E RECUPERO TERMICO CON CIRCUITO FRIGORIFERO INTEGRATO A POMPA DI CALORE SERIE RFM

UNITA DI RINNOVO ARIA E RECUPERO TERMICO CON CIRCUITO FRIGORIFERO INTEGRATO A POMPA DI CALORE SERIE RFM MANUALE DEL CONTROLLO ELETTRONICO UNITA DI RINNOVO ARIA E RECUPERO TERMICO CON CIRCUITO FRIGORIFERO INTEGRATO A POMPA DI CALORE SERIE RFM Il sistema di controllo elettronico presente a bordo delle unità

Dettagli

Schema del terminale di potenza. Inverter MONOFASE 230V 0.2~0.75kW. L1 L2 P B U V W

Schema del terminale di potenza. Inverter MONOFASE 230V 0.2~0.75kW. L1 L2 P B U V W ITALIANO TT100 Adattamento dal manuale esteso dell operatore degli inverter serie TT100 Collegamenti di potenza Nei modelli con ingresso trifase, collegare i terminali R/L1, S/L2 e T/L3 alla linea trifase

Dettagli

CE1_AD/P2 DISPOSITIVO ELETTRONICO PROGRAMMABILE. Caratteristiche tecniche Collegamenti elettrici Calibratura Note di funzionamento e installazione

CE1_AD/P2 DISPOSITIVO ELETTRONICO PROGRAMMABILE. Caratteristiche tecniche Collegamenti elettrici Calibratura Note di funzionamento e installazione DISPOSITIVO ELETTRONICO PROGRAMMABILE CE1_AD/P2 Caratteristiche tecniche Collegamenti elettrici Calibratura Note di funzionamento e installazione Versione 01.10/12 CE1_AD/P2: dispositivo elettronico programmabile

Dettagli

DUCATI SISTEMI S. P. A. DUCA47-72 e DUCA47-72-SP MANUALE UTENTE

DUCATI SISTEMI S. P. A. DUCA47-72 e DUCA47-72-SP MANUALE UTENTE DUCATI SISTEMI S. P. A. DUCA47-72 e DUCA47-72-SP MANUALE UTENTE Introduzione Lo strumento DUCA47-72 è un multimetro digitale per il montaggio a pannello che consente la misura delle principali grandezze

Dettagli

RIDURRE I COSTI ENERGETICI!

RIDURRE I COSTI ENERGETICI! Otto sono le azioni indipendenti per raggiungere un unico obiettivo: RIDURRE I COSTI ENERGETICI! www.consulenzaenergetica.it 1 Controllo fatture Per gli utenti che sono o meno nel mercato libero il controllo

Dettagli

08880820 Centrale controllo sole/vento/pioggia 1 motore

08880820 Centrale controllo sole/vento/pioggia 1 motore 08880820 Centrale controllo sole/vento/pioggia 1 motore 1 DESCRIZIONE La centrale S\V\P\T CON DISPLAY è in grado di comandare un motore. Il comando avviene per mezzo di un di una tastiera con display da

Dettagli

Nome Cognome, Nato a, Provincia, il / /, Codice Fiscale. Residente in, via

Nome Cognome, Nato a, Provincia, il / /, Codice Fiscale. Residente in, via REGOLAMENTO DI ESERCIZIO PER IL FUNZIONAMENTO DELL IMPIANTO DI PRODUZIONE DELL ENERGIA ELETTRICA DI PROPRIETA' DELL UTENTE ATTIVO IN PARALLELO CON LA RETE MT DI ENEL DISTRIBUZIONE GENERALITÀ Il presente

Dettagli

La gestione dell energia reattiva. Aggiornamento: luglio 2014

La gestione dell energia reattiva. Aggiornamento: luglio 2014 La gestione dell energia reattiva Aggiornamento: luglio 2014 Brevi cenni di elettrotecnica La potenza attiva può essere assorbita o ceduta La potenza reattiva può essere: Induttiva Capacitiva Assorbita

Dettagli

SolarMax Serie MT. Massima potenza per rendimenti elevati.

SolarMax Serie MT. Massima potenza per rendimenti elevati. SolarMax Serie MT Massima potenza per rendimenti elevati. Tre fasi sono il numero perfetto. Da oltre 20 anni Sputnik Engineering produce inverter senza trasformatore. I nostri ricercatori e ingegneri hanno

Dettagli

INVERTER FOTOVOLTAICO 1,5 Kw - 3 Kw - 4 Kw

INVERTER FOTOVOLTAICO 1,5 Kw - 3 Kw - 4 Kw MANUALE INSTALLAZIONE MANUALE UTILIZZO MANUALE MANUTENZIONE INVERTER FOTOVOLTAICO 1,5 Kw - 3 Kw - 4 Kw Bluenergy srl Via Cesare Sarti, 32 43029 Traversetolo (PR) Tel. +39 0521 342002 - Fax +39 0521 844862

Dettagli

Connessione con scambio sul posto

Connessione con scambio sul posto Connessione con scambio sul posto Che cosa è lo scambio sul posto Qualsiasi cliente che ha la titolarità o la disponibilità di un impianto fotovoltaico con potenza nominale minore o uguale a 20 KW può

Dettagli

SolarMax serie HT La soluzione perfetta per impianti fotovoltaici commerciali e industriali

SolarMax serie HT La soluzione perfetta per impianti fotovoltaici commerciali e industriali SolarMax serie HT La soluzione perfetta per impianti fotovoltaici commerciali e industriali Massima redditività Gli impianti fotovoltaici sui tetti delle aziende commerciali e industriali hanno un enorme

Dettagli

Elenco documentazione da inviare a seguito all adeguamento tecnico dell impianto di produzione ai sensi della Delibera AEEG n.

Elenco documentazione da inviare a seguito all adeguamento tecnico dell impianto di produzione ai sensi della Delibera AEEG n. Elenco documentazione da inviare a seguito all adeguamento tecnico dell impianto di produzione ai sensi della Delibera AEEG n. 243/2013/R/EEL Barrare le voci interessate: DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DELL

Dettagli

Manuale uso della MultiPresa MPP Serie Intell IP- USB ver. 4.2

Manuale uso della MultiPresa MPP Serie Intell IP- USB ver. 4.2 Manuale uso della MultiPresa MPP Serie Intell IP- USB ver. 4.2 Multipresa con 6 prese - fissaggio orizzontale a rack 19 Multipresa con 8-16 - 24 prese - fissaggio in verticale a rack La MultiPresa Professionale

Dettagli

FUNZIONAMENTO E DATI TECNICI

FUNZIONAMENTO E DATI TECNICI FUNZIONAMENTO E DATI TECNICI SEGNALAZIONI I simboli visualizzati sul display a 7 segmenti e i led presenti su emettitore e ricevitore, vengono visualizzati a seconda della fase di funzionamento del sistema.

Dettagli

Istruzioni per l uso. Controller B 170 (MB 1) Leggere attentamente le presenti istruzioni per l uso prima di mettere in funzione il controller.

Istruzioni per l uso. Controller B 170 (MB 1) Leggere attentamente le presenti istruzioni per l uso prima di mettere in funzione il controller. Istruzioni per l uso Controller B 170 (MB 1) Leggere attentamente le presenti istruzioni per l uso prima di mettere in funzione il controller. T( C) Controller B 170 T1 7 4 8 5 9 6 Eurotherm 2132i start

Dettagli

Analisi della qualità dell energia

Analisi della qualità dell energia Analizzatore della qualità di rete per installazione fissa QNA 412 e 413 Analizzatore della qualità di rete per installazione fissa QNA 202 e 303 Analizzatore tot ale della qualità di rete 3196 Analisi

Dettagli

VARIANTE V2 ALLA GUIDA CEI 82-25:2010-09

VARIANTE V2 ALLA GUIDA CEI 82-25:2010-09 VARIANTE V2 ALLA GUIDA CEI 82-25:2010-09 I seguenti paragrafi sono modificati come di seguito indicato. 3.52 Inverter (o convertitore di potenza c.c./c.a.) Apparecchiatura, tipicamente statica, impiegata

Dettagli

SPECIFICA TECNICA DI FORNITURA. PER LA REALIZZAZIONE DI IMPIANTI FOTOVOLTAICI DI POTENZA NOMINALE NON SUPERIORE A 20 kw CONNESSI ALLA RETE

SPECIFICA TECNICA DI FORNITURA. PER LA REALIZZAZIONE DI IMPIANTI FOTOVOLTAICI DI POTENZA NOMINALE NON SUPERIORE A 20 kw CONNESSI ALLA RETE SPECIFICA TECNICA DI FORNITURA PER LA REALIZZAZIONE DI IMPIANTI FOTOVOLTAICI DI POTENZA NOMINALE NON SUPERIORE A 20 kw CONNESSI ALLA RETE SCOPO Lo scopo della presente specifica è quello di fornire le

Dettagli

I VALORI RILEVABILI I VANTAGGI DEL NUOVO CONTATORE ELETTRONICO TRIFASE. Energia attiva. Energia reattiva. Potenza attiva assorbita

I VALORI RILEVABILI I VANTAGGI DEL NUOVO CONTATORE ELETTRONICO TRIFASE. Energia attiva. Energia reattiva. Potenza attiva assorbita I VANTAGGI DEL NUOVO CONTATORE ELETTRONICO TRIFASE Il contatore elettronico, installato dalla SECAB su direttiva dell Autorità per l energia elettrica e il gas per registrare direttamente dai propri uffici

Dettagli

Smart Grids, passaggio obbligato per l integrazione delle rinnovabili in rete

Smart Grids, passaggio obbligato per l integrazione delle rinnovabili in rete Smart Grids, passaggio obbligato per l integrazione delle rinnovabili in rete Massimo Gallanti Rimini, 11 novembre 2011 Perché le smart grids Nuovi drivers del sistema elettrico Incrementare lo sfruttamento

Dettagli

Criteri di progettazione elettrica di impianti gridconnected

Criteri di progettazione elettrica di impianti gridconnected Criteri di progettazione elettrica di impianti gridconnected Per quanto attiene gli impianti connessi alla rete elettrica, vengono qui presentati i criteri di progettazione elettrica dei principali componenti,

Dettagli

ASSESSORATO ALLE ATTIVITA PRODUTTIVE SPECIFICA TECNICA DI FORNITURA

ASSESSORATO ALLE ATTIVITA PRODUTTIVE SPECIFICA TECNICA DI FORNITURA ALLEAGATO A1 SPECIFICA TECNICA DI FORNITURA PER LA REALIZZAZIONE DI IMPIANTI FOTOVOLTAICI DI POTENZA NOMINALE NON SUPERIORE A 20 kw CONNESSI ALLA RETE SCOPO Lo scopo della presente specifica è quello di

Dettagli

MAKING MODERN LIVING POSSIBLE. Danfoss CLX Home. Manuale dell Installazione SOLAR INVERTERS

MAKING MODERN LIVING POSSIBLE. Danfoss CLX Home. Manuale dell Installazione SOLAR INVERTERS MAKING MODERN LIVING POSSIBLE Danfoss CLX Home Manuale dell Installazione SOLAR INVERTERS Sommario Sommario 1. Introduzione 2 Istruzioni di sicurezza 2 Panoramica del prodotto 3 Volume della fornitura

Dettagli

Il futuro dell Energia è nel sole e nelle fonti rinnovabili. Energ-etica trasforma l energia del sole in risparmio sicuro

Il futuro dell Energia è nel sole e nelle fonti rinnovabili. Energ-etica trasforma l energia del sole in risparmio sicuro Che cos è un impianto fotovoltaico? Un impianto fotovoltaico è un impianto che utilizza l energia solare per produrre energia elettrica attraverso un principio fisico chiamato effetto fotovoltaico. L effetto

Dettagli

BEGHELLI INVERTER 2100WP ISTRUZIONI PER L INSTALLAZIONE E L USO AVVERTENZE - GARANZIA CARATTERISTICHE TECNICHE

BEGHELLI INVERTER 2100WP ISTRUZIONI PER L INSTALLAZIONE E L USO AVVERTENZE - GARANZIA CARATTERISTICHE TECNICHE - AGGANCIARE L'INVERTER ALLE VITI SUPERIORI FISSATE SUL RADIATORE, FACENDO ATTENZIONE AD INSERIRE I DUE LEMBI DELLA STAFFA A MURO NELLO SPAZIO TRA LE ALETTE INDICATE IN FIGURA. - APPOGGIARE L'INVERTER

Dettagli