L uso dei laser Erbium: YAG ed ErbiumCromium: YSGG in odontoiatria restaurativa N

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "L uso dei laser Erbium: YAG ed ErbiumCromium: YSGG in odontoiatria restaurativa N"

Transcript

1 P corso: il laser in odontoiatria.2 L uso dei laser Erbium: YAG ed ErbiumCromium: YSGG in odontoiatria restaurativa N Nel 1989, Keller e Hibst hanno illustrato le potenzialità del laser Er: YAG (lunghezza d onda 2,94 micronmetri pari a 2940 nanometri) per l ablazione efficace dei tessuti duri dentali 1. Sin dagli anni Novanta si sono quindi iniziate a sviluppare e a commercializzare unità laser di tale lunghezza d onda, utilizzando livelli di energia adeguata consentono tassi di ablazione dei tessuti duri clinicamente significativi, senza causare danni alla polpa o ai tessuti circostanti. L ErCr: YSGG (2780 nm) e l Er: YAG (2940 nm) hanno lunghezze d onda ben assorbite dall acqua e dall idrossiapatite, contenute in percentuali diverse nei tessuti dentali offrono un impiego sicuro nelle preparazioni di cavità 2-4. Queste lunghezze d onda laser offrono diversi vantaggi per l odontoiatria restaurativa come la precisione, l ablazione selettiva delle lesioni cariose, una minore Giuseppe Iaria 1 Giovanni Olivi 1 Francesca Angiero 2 Rolando Crippa 3 Stefano Benedicenti 1 conduttività termica verso la polpa, ridotti danni collaterali che potrebbero derivare da strumentazione rotante, assenza di vibrazioni e minore necessità di ricorrere all uso di anestetici. L utilizzo del laser non è scevro da effetti collaterali; infatti, a un laser si richiede, allo stesso tempo, di fornire energia di valore sufficiente a produrre un cambiamento del tessuto senza causare danni collaterali indesiderati come quelli che potrebbero derivare dalla conduzione di calore in eccesso ai tessuti circostanti 5. Per fare questo è indispensabile stabilire un tasso di interazione che sia commisurato a un lasso di tempo che consenta a tale interazione di essere clinicamente accettabile in termini di tempo totale necessario per ogni procedura. Il tasso e la velocità di ablazione dei tessuti duri dentali dipende dall energia prodotta dal laser, oltre alla 1 Dipartimento di Scienze e Tecnologie Biomediche Odontostomatologiche (DISTBIMO), Università di Genova, Genova, Italy 2 Dipartimento di Anatomia Patologica, Ospedale San Gerardo, Monza, Italy 3 Istituto Stomatologico Italiano, Reparto di Patologia Orale e Laserterapia, Milano, Italy / Dipartimento di Scienze e Tecnologie Biomediche Odontostomatologiche (DISTBIMO), CLSOPD Università degli Studi di Genova, Genova, Italy lunghezza d onda utilizzata, alla durata e alla forma dell impulso, alla frequenza - cioè al numero - di pulsazioni in un secondo, alla densità di potenza, al tempo di rilassamento termico che si conferisce al tessuto, alla modalità di trasmissione del raggio 6-8. La velocità di ablazione è influenzata anche dalla fluorizzazione del tessuto, dalla presenza di prodotti di ablazione e dall angolo di incidenza del raggio rispetto al dente: per massimizzare la velocità di ablazione bisogna indirizzare il raggio in modo che questo risulti parallelo rispetto all asse dei prismi dello smalto, al fine di accedere ai fluidi organici interprismatici con più alto contenuto di acqua. L ablazione tessutale è più efficiente e il trasferimento di calore è ridotto al minimo, quando la durata dell impulso è corta e la potenza di picco è elevata Inoltre, l uso di curette taglienti o Riassunto Il laser ad ErbioCromo: Ittrio-Scandio-Gallio-Granata (ErCr: YSGG) ha un mezzo attivo che consiste in una barretta di granato-ittrio-scandio-gallio drogato con ioni erbio e ioni cromo ed emette impulsi laser di lunghezza d onda di 2780 nm. Il laser a Erbio: Ittrio-Alluminio-Granata (Er: YAG) ha un mezzo attivo di granato-ittrio-alluminio drogato con ioni erbio ed emette un raggio laser di lunghezza d onda di 2940 nm. Queste lunghezze d onda vengono altamente assorbite dalle molecole d acqua, il che rende la loro applicazione appropriata sia per l ablazione dei tessuti molli orali sia per i tessuti duri dentali e ossei. Scopo di questo lavoro è quello di valutare l impiego dei laser Er: YAG e ErCr: YSGG in odontoiatria restaurativa. Summary The use of Er:YAG and ErCr:YSGG lasers in clinical restorative dentistry The ErCr:YSGG laser has an active medium of Yttrium-Scandium-Gallium-Garnet doped with Erbium and Chromium ions and emits free-running pulsed laser energy at a wavelength of 2,780 nm. The Er:YAG laser has an active medium of Yttrium- Aluminium-Garnet doped with Erbium ions and emits free-running pulsed laser energy at a wavelength of 2,940 nm. These wavelengths have a high absorption in water, which makes their application appropriate when ablating oral soft tissue or dental hard tissue. This article examines the principles of use for the Er:YAG and ErCr:YSGG lasers in clinical restorative dentistry. z PAROLE CHIAVE: laser, lunghezza d onda, potenza, spray aria-acqua, misure di sicurezza. z KEY WORDS: laser, wavelenght, power, water spray, safety measures. 92

2 escavatori manuali per rimuovere la carie più grossolana può ridurre l uso del laser a un arco di tempo accettabile. La profondità di ablazione laser dipende dai parametri usati, principalmente dall energia utilizzata per impulso e dal numero di impulsi impostati. Per evitare e prevenire cracks o modifiche strutturali, la punta (se presente) non deve toccare la superficie, né eccessi di energia devono essere applicati. Quando sono utilizzate fluences (densità di energia per area irradiata) relativamente alte è possibile che la luce laser venga assorbita dai minerali, il che si traduce in ablazione e/o modifiche strutturali della componente minerale Molti fattori possono interferire con il valore di potenza consigliata per l ablazione laser di tessuti duri dentali. Utilizzando le lunghezze d onda dei laser a Erbio la soglia di ablazione dello smalto umano risulta essere nel range di Joule/cm² e per la dentina, 8-14 Joule/ cm². Utilizzando una modalità di emissione pulsata, ciò potrebbe equivalere a circa mj/impulso. È necessario che il medico odontoiatra segua le linee guida d utilizzo date dal produttore per stabilire i protocolli di trattamento più adeguati per un determinato laser. Inoltre è fondamentale l uso dello spray integrato, perché l utilizzo di getti d acqua spray contestuali all emissione di raggi laser permette di lavorare sui tessuti duri con aumenti termici inferiori ai 5 C: l uso dello spray risulta perciò essenziale per prevenire l accumulo di detriti sul fondo della cavità, che potrebbe portare a danni pulpari indotti dalla conduzione termica In letteratura si è a lungo discusso sugli effetti derivanti dall uso di potenze eccessive, sull accumulo di prodotti di ablazione sul fondo cavitario che causano danni termici ai tessuti irradiati e a quelli circostanti e la rimozione di tali prodotti per mezzo di un getto d acqua co-assiale Vi sono, in particolare, due situazioni cliniche che possono essere trattate con il laser senza l impiego simultaneo di un getto d acqua co-assiale: la tecnica di desensibilizzazione e quella di pulp capping o incappucciamento pulpare. La tecnica di desensibilizzazione deve essere eseguita senza l utilizzo contemporaneo dello spray d acqua e senza che la punta del laser sia direttamente a contatto con il dente. Inoltre, il laser deve essere utilizzato per un breve periodo e con bassa potenza: l impostazione prevede poche pps - pulsazioni al secondo - il che equivale a periodi di rilassamento termico più lunghi, e anche l energia espressa in mj deve essere particolarmente contenuta. Per l incappucciamento della polpa la tecnica deve essere effettuata senza spray d acqua ma con il solo raffreddamento ad aria e la punta deve toccare la superficie per pochi istanti. Anche in questo caso si usano basse potenze. Una serie di studi ha identificato nella fragilità dello smalto irradiato dal solo laser la relativa mancanza di stabilità dei margini del restauro. Alcuni lavori hanno proposto perciò un approccio combinato di laser e acido ortofosforico per superare tale problema. Appare oggi più attuale il consiglio circa la necessità di ricorrere anche alla rimozione dello smalto non supportato con l uso di scalpelli manuali o montati su dispositivi a ultrasuoni o l uso di frese di finitura marginale per accelerare la preparazione delle cavità e per fornire al restauro una stabilità marginale L irradiazione con laser a Erbio produce una superficie all apparenza simile a quella preparata con l uso di acido ortofosforico, ma priva di smear layer. Ma mentre nella dentina le superfici prodotte dal laser Er: YAG sono comunque abbastanza simili a quelle convenzionalmente preparate, nello smalto le superfici risultanti richiedono una finitura e perciò risulta obbligatorio l uso dell acido per ottenere un legame con valori equivalenti di resistenza. Pertanto il condizionamento per smalto e dentina appare fortemente consigliabile prima dell applicazione dei vari sistemi di bonding. Come risultato, la sola irradiazione con laser ErCr: YSGG e Er: YAG non può essere raccomandata come una valida alternativa alla mordenzatura 28,29. Prima dell applicazione dei sistemi di bonding la superficie di dentina preparata non deve essere disidratata. Tuttavia quando questi laser sono in uso si verifica un ablazione selettiva di tessuti organici, il che indica che dopo il trattamento laser è consigliabile l uso dell acido ortofosforico seguito da un prolungato getto d acqua 30,31. Scopo di questo lavoro è quello di valutare l impiego dei laser Er: YAG e ErCr: YSGG in odontoiatria restaurativa 32. Casi Clinici Caso clinico 1 Paziente di sesso maschile di 20 anni con carie secondarie a carico degli elementi 11, 21, precedentemente restaurati (figure 1 e 2 ). 1. Paziente 20 aa M. 93

3 P corso: il laser in odontoiatria.2 2. Vecchi compositi. 94 Dopo aver valutato la profondità della usati 2.8 watts (140 mj, 20 Hz) con lesione cariosa, mediante video radiografia, water air spray, con tip di 600 micron di testata la vitalità del dente, si è provveduto quarzo angolata di 30. Dopo bisellatura alla preparazione della cavità mediante con fresa diamantata, sulle superfici l uso del laser Er: YAG 2940 condotto con trattate è stato applicato un gel di acido fibra ottica modificata a emissione pulsata, ortofosforico con un tempo totale per previo posizionamento della diga di gomma la mordenzatura di 25 sec (figure 5 e 6). (figure 3 e 4). I parametri d uso del laser Successivamente con un pennellino è sono stati per l ablazione dello smalto e del stato applicato il bonding, polimerizzato composito di 5 watts (200 mj, 25 Hz), con per 20 sec, e ripartito un composito fluido spray water-air, con punta terminale (tip) da sulle superfici trattate, per una migliore 600 micron al quarzo angolata di 30. distribuzione (figure 7-9). Infine si è Per l ablazione della dentina sono stati proceduti alla stratificazione del composito 3. Parametri laser: Er: YAG 2940 nm; Trasmissione mediante fibra; Emissione pulsata. Ablazione smalto e compositi: 5 watts (200 mj, 25 Hz); Water-air spray, 600 micron quartz tip 30. Ablazione dentina: 2,8 watts (140 mj, 20 Hz); Water-air spray, 600 micron quartz tip L uso della fresa permette una migliore finitura marginale. 4. I compositi sono stati rimossi dal laser. 6. L uso successivo dell acido orto fosforico: total etch per 25 sec.

4

5 P corso: il laser in odontoiatria.2 7. Bonding. 10. Stratificazioni successive Polimerizzazione successiva Composito flow Risultato finale.

6

7 P corso: il laser in odontoiatria Frattura di 22 in ragazzo di 11 anni per trauma contusivo. Vitalità conservata senza esposizione pulpare. 15. Immagine della superficie trattata del 22: si noti l effetto mordenzatura che si ottiene dopo il passaggio della luce laser. 14. Mediante utilizzazione di laser a Er: YAG 2940 nm, potenza 90 mj, frequenza di 14 Hz, tip allo zaffiro di 400 μm, si esegue decontaminazione e condizionamento smalto dentinale della superficie dentale senza ausilio di anestetico locale. 16. Superficie dentale dopo mordenzatura dello smalto per 10 sec con acido ortofosforico al 33%. e la polimerizzazione del medesimo con con vitalità conservata senza esposizione Dopo mordenzatura dello smalto per 10 sec lampada fotopolimerizzatrice di 480 nm. pulpare. con acido ortofosforico al 33% si esegue il A completamento del lavoro è stata eseguita Mediante utilizzazione di laser a Er: YAG restauro della frattura del 22 con composito la modellazione, lucidatura e levigatura della 2940 nm condotto con fibra cava, potenza fluido e solido con ripristino morfofunzionale superficie trattata (figure 10-12). 90 mj, frequenza di 14 Hz, tip allo zaffiro dell elemento dentale (figure 17 e 18). di 400 μm, si esegue decontaminazione e 98 Caso Clinico 2 condizionamento smalto dentinale della Risultati Piccolo paziente di 11 anni portatore di superficie dentale (figure 14-16) senza ausilio I risultati ottenuti dai due casi dimostrativi recente trauma contusivo sul 22 (figura 13) di anestetico locale. con la tecnica descritta sono realmente

8

9 P corso: il laser in odontoiatria Posizionamento di materiale composito sulla superficie dentale. 18. Risultato estetico funzionale del restauro eseguito sul 22. confortanti. Le ricostruzioni anche ai controlli successivi hanno evidenziato un ottima resistenza alle sollecitazioni cui sono state sottoposte e un identità cromatica con il tessuto circostante, caratterizzata da translucenza in sede incisale e finitura invisibile nel punto di contatto dopo lucidatura (Caso 1) e da un ottimo camouflage estetico (Caso 2). Discussione L irradiazione laser di smalto e dentina da parte dei laser ErCr: YSGG ed Er: YAG si traduce in una superficie con micro-cavità che, oltre ad aumentare la superficie di adesione, può predisporre alla ritenzione ideale per le resine composite. La scelta di nano-compositi o compositi micro-riempiti appare perciò fondamentale per ripristinare la cavità preparata dal laser. Quando la profondità del restauro lo permette, si consiglia di utilizzare prima uno strato di composito fluido e successivamente resine composite. Per le stessa ragione non è consigliabile l uso di laser per l approntamento di cavità per intarsi che viceversa prevedono ampie cavità con superfici lisce e pre-angolate: in questi casi l uso del laser si deve limitare alla rimozione del tessuto carioso e alla decontaminazione delle superfici, ma il disegno di cavità deve essere deputato all utilizzo di frese specifiche. Sia il laser a ErCr: YSGG, che emette un raggio laser di lunghezza d onda di 2780 nm, sia il laser Er: YAG, che emette un raggio laser di lunghezza d onda di 2940 nm, utilizzano una modalità d impulso pulsata e trasferiscono la loro energia sui tessuti utilizzando delle comode fibre flessibili o sistemi a bracci articolati che si accoppiano con manipoli particolarmente ergonomici. Queste lunghezze d onda hanno poi un alto assorbimento nelle molecole d acqua, il che rende possibile la loro applicazione sia per l ablazione dei tessuti orali molli sia per i tessuti duri dentali e ossei. I principali vantaggi usando queste lunghezze d onda laser in odontoiatria restaurativa comprendono l estrema precisione che si riesce a ottenere con il loro uso, l ablazione selettiva dei tessuti cariati, danni collaterali ridotti rispetto a quelli che possono essere causati dalla strumentazione rotante, una minore o nulla conduzione termica ai tessuti pulpari che si trasforma poi in minore sensibilità post-operatoria, l assenza di vibrazioni e la possibilità di ricorrere meno all uso di anestetici. Tuttavia per ottenere i migliori risultati è indispensabile un adeguata conoscenza della lunghezza d onda, delle impostazioni da utilizzare e delle modalità di applicazione. Quando si usano questi dispositivi sono poi necessarie misure di sicurezza specifiche. 100

10

11 P corso: il laser in odontoiatria.2 È sempre consigliabile l utilizzo di questi laser con lo spray integrato che genera un getto d acqua co-assiale al raggio laser, con le due eccezioni cliniche delle tecniche di desensibilizzazione e di pulp capping. Altri aspetti importanti da considerare sono i margini di cavità che necessitano di essere finiti con l uso di scalpelli o frese, l uso dell acido ortofosforico dopo il trattamento laser che permette di raggiungere i migliori risultati di adesione e la scelta dei materiali compositi, che deve essere basata sulle superfici risultanti dal trattamento laser. Infine, le misure di sicurezza includono la segnalazione tramite etichette o luci apposte all esterno dei locali dove i laser sono in uso, l impiego di occhiali di protezione per il medico odontoiatra, l assistente e il paziente, l utilizzo di appropriate mascherine onde evitare l aspirazione dei prodotti biologici derivati dalla vaporizzazione dei tessuti e un aspirazione chirurgica adeguata. Inoltre, il dentista deve usare, quando possibile, strumentazione non riflettente. Sistemi di ingrandimento sono poi consigliati per permettere un miglior controllo del proprio lavoro. RIPRODUZIONE RISERVATA Corrispondenza Iaria Giuseppe Dipartimento di Scienze e Tecnologie Biomediche Odontostomatologiche (DISTBIMO) Università di Genova, Genova, Italy Tel , Fax bibliografia 1. Keller U, Hibst R. Ablative effect of an Er:YAG laser on enamel and dentin. Dtsch Zahnarztl Z 1989 Aug;44(8): Pelagalli J, Gimbel CB, Hansen RT, Swett A, Winn II DW. Investigational study of the use of Er:YAG laser versus dental drill for caries removal and cavity preparation--phase I. J Clin Laser Med Surg 1997;15(3): Takamori K, Furukawa H, Morikawa Y, Katayama T, Watanabe S. Basic study on vibrations during tooth preparations caused by high-speed drilling and Er:YAG laser irradiation. Lasers Surg Med 2003;32(1): Glockner K, Rumpler J, Ebeleseder K, Stadtler P. Intrapulpal temperature during preparation with the Er:YAG laser compared to the conventional burr: an in vitro study. J Clin Laser Med Surg 1998 Jun;16(3): Parker S, White J, Rechamann P, Featherstone J, Darbar A, Wigdor H, Swick M, Iaria G, Kesler G. Position Statement on the Use of Laser Energy for the Treatment of Oral/Dental Hard Tissues. Academy of Laser Dentistry Oct Mercer CE, Anderson P, Davis GR. Sequential 3D X-ray microtomographic measurement of enamel and dentine ablation by an Er:YAG laser. Br Dent J 2003 Jan 25;194(2):99-104;discussion Mehl A, Kremers L, Salzmann K, Hickel R. 3D volumeablation rate and thermal side effects with the Er:YAG and Nd:YAG laser. Dent Mater 1997 Jul;13(4): Delmè K.et al. Influence of different Er:YAG laser energies and frequencies on the surface morphology of dentin and enamel. J Oral Laser Applications;2006;6: Fried D. IR laser ablation of dental enamel. 2000; Proceedings of SPIE Vol Lasers in Dentistry VI. 10. Keller U, Raab WH, Hibst R. Pulp reactions during Erbium:YAG laser irradiaton of hard tooth structure. Dtsch Zahnarztl Z Feb;46(2): Dostalova T, Jelinkova H, Krejsa O, Hamal K, Kubelka J, Prochazka S, Himmlova L. Dentin and pulp response to Erbium:YAG laser ablation: a preliminary evaluation of human teeth. J Clin Laser Med Surg 1997;15(3): Moshonov J, Stabholz A, Leopold Y, Rosenberg I, Stabholz A. Laser in dentistry. Part B-Interaction with biological tissues and the effect on the soft tissues of the oral cavity, the hard tissues of the tooth and the dental pulp. Refuat Hapel Vehashinayim 2001 Oct;18(3-4):21-8, Cozean C, Arcoria CJ, Pelagalli J, Powell GL. Dentistry for the 21st century? Erbium:YAG laser for teeth. J Am dent Assoc 1997 Aug;128(8): Curti M, Rocca JP, Bertrand MF, Nammour S. Morphostructural aspects of Erbium:YAG prepared class V cavities. J Clin Laser Med Surg Apr;22(2): Rizoiu I, Kohanghadosh F, Kimmel AL, Eversole LR. Pulpal thermal responses to an erbium, chromium: YSGG pulsed laser hydrokinetic system. Oral Surg Oral Med Pathol Oral Radiol Endod 1998 Aug;86(2): Paghdiwala AF, Vaidyanathan TK, Paghdiwala MF. Evaluation of Erbium:YAG laser radiation of hard dental tissues: analysis of temperature changes, depth of cuts and structural effects. Scanning Microsc 1993 Sep;7(3): Oelgiesser D, Blasbalg J, Ben-Amar A. Cavity preparation by Er:YAG laser on pulpal temperature rise. Am J Dent 2003 Apr;16(2): Hoke JA, Burkes EJ Jr, Gomes ED, Wolbarsht ML. Er:YAG laser effects on dental hard tissue. J Laser Appl 1990 Summer-Fall;2(3-4): Dostalova T, Jelinkova H, Krejsa O, Hamal K. Evalution of the surface changes in enamel and dentine due to possibility of thermal overheating induced by Erbium:YAG laser radiation. Scanning Microscopy 1996;10,1: Wigdor H, Abt E, Ashrafi S, Walsh JT Jr. The effect of lasers on dental hard tissues. J Am Dent Assoc 1993 Feb;124(2): Visuri SR, Walsh JT Jr, Wigdor HA.Erbium laser ablation of dental hard tissue: effect of water cooling. Lasers Surg Med 1996;18(3): Niu W, Eto JN, Kimura Y, Takeda FH, Matsumoto K. A study on microleakage after resin filling of Class V cavities prepared by Er:YAG laser. J Clin Laser Med Surg 1998 Aug;16(4): Gutknecht N, Apel C, Schafer C, Lampert F. Microleakage of composite fillings in ErCr:YSGG laser-prepared class II cavities. Lasers Surg Med 2001;28(4): Kohara EK, Hossain M, Kimura Y, Matsumoto K, Inoue M, Sasa R. Morphological and microleakage studies of the cavities prepared by Er:YAG laser irradiation in primary teeth. J Clin Laser Med Surg 2002 Jun;20(3): Corona SA, Borsatto M, Dibb RG, Ramos RP, Brugnera A, Pecora JD. Microleakage of class V resin composite restorations after bur, air-abrasion or Er:YAG laser preparation. Oper Dent 2001 Sep-Oct;26(5): Corona SA, Borsatto MC, Pecora JD, De SA Rocha RA, Ramos TS, Palma-Dibb RG. Assessing microleakage of different class V restorations after Er:YAG laser and bur preparation. J Oral Rehabil 2003 Oct;30(10): Chinelatti MA, Ramos RP, Chimello DT, Borsatto MC, Pecora JD, Palma-Dibb RG. Influence of the use of Er:YAG laser for cavity preparation and surface treatment in microleakage of resin-modified glass ionomer restorations. Oper Dent 2004 Jul-Aug;29(4): Ceballos L, Osorio R, Toledano M, Marshall GW. Microleakage of composite restorations after acid or Er:YAG laser cavity treatments. Dent Mater 2001 Jul;17(4): Luddin N, Ngo H, McIntyre J, Abbot J. Comparative study of the ultrastructure and adhesive properties of enamel prepared by Er:YAG laser and conventional bur. J Oral Laser Applications 2006;6: De Munck J, Van Meerbeek B, Yudhira R, Lambrechts P, Vanherle. Micro-tensile bond strength of two adhesives to Erbium:YAG-lased vs. bur-cut enamel and dentin. Eur J Oral 2002;110: Ceballos L, Toledano M, Osorio R, Tai FR, Marshall GW. Bonding to Er:YAG-laser-treated dentin. J Dent Res 2002;81: Delmè KI, Deman PJ, De Moor RJ. Microleakage of class V resin composite restorations after conventional and Er:YAG laser preparation. J Oral Rehabil Sep;32(9):

Laser in Odontoiatria Estetica: basi scientifiche dell utilizzo in Conservativa

Laser in Odontoiatria Estetica: basi scientifiche dell utilizzo in Conservativa Laser in Odontoiatria Estetica: basi scientifiche dell utilizzo in Conservativa Autori_G. Olivi, G. Iaria, M.D. Genovese _Introduzione La tecnologia laser trova oggi ampio campo di utilizzo in molte branche

Dettagli

Il Laser in Odontoiatria e in fisioterapia

Il Laser in Odontoiatria e in fisioterapia Il Laser in Odontoiatria e in fisioterapia I laser utilizzati nello studio Laser a Diodi 810 nm Creation Laser Er-Yag Fotona Fidelis Er III Cos è il Laser odontoiatrico? Laser è un acronimo per: L = Light

Dettagli

Cosa sono gli strumenti Smartburs II? Perché scegliere Smartburs II per le lesioni profonde? Come si usano gli strumenti Smartburs II?

Cosa sono gli strumenti Smartburs II? Perché scegliere Smartburs II per le lesioni profonde? Come si usano gli strumenti Smartburs II? Cosa sono gli strumenti Smartburs II? Caratteristiche del prodotto Perché scegliere Smartburs II per le lesioni profonde? Vantaggi per dentista e paziente Come si usano gli strumenti Smartburs II? Supporto

Dettagli

INDICE. 1. Storia dell odontoiatria restaurativa

INDICE. 1. Storia dell odontoiatria restaurativa IX INDICE 1. Storia dell odontoiatria restaurativa 2. Embriologia ed istologia 2.1. Cenni di embriologia 2.1.1. Embriologia dell organo dentale 2.1.2. Formazione dello smalto 2.1.3. Formazione della dentina

Dettagli

Semplificazione dei restauri diretti in composito in zona estetica

Semplificazione dei restauri diretti in composito in zona estetica Semplificazione dei restauri diretti in composito in zona estetica Autore_Ian E. Shuman, USA _Web Article Questo articolo è presente sul sito www.dental-tribune.com _La possibilità di creare restauri diretti

Dettagli

KaVo KEY Laser 3. Il laser universale. L unico laser universale con sistema feed-back.

KaVo KEY Laser 3. Il laser universale. L unico laser universale con sistema feed-back. KaVo KEY Laser 3. Il laser universale. L unico laser universale con sistema feed-back. KaVo KEY Laser -Manipolo 2060 Terapia della carie/chirurgia Così silenzioso, così indolore. KaVo KEY Laser -Manipolo

Dettagli

Vi sono due prerequisiti che sono

Vi sono due prerequisiti che sono Un nuovo concetto nella stratificazione con i compositi Sanzio Marques Vi sono due prerequisiti che sono di fondamentale importanza per il successo clinico ed estetico dei restauri in composito: conoscenza

Dettagli

la gamma di adesivi dentinali self-etching

la gamma di adesivi dentinali self-etching Dall azienda leader nella tecnologia adesiva la gamma di adesivi dentinali self-etching La tecnologia SELF-ETCHING PRIMER Ormai largamente sperimentata nell odontoiatria moderna con anni di successi clinici,

Dettagli

ibond - Adesione e durata, due parole chiave

ibond - Adesione e durata, due parole chiave Heraeus Kulzer Dental Science ibond - Adesione e durata, due parole chiave Experts in dialogue. COME IMPLEMENTARE L EFFICACIA DEI SISTEMI ADESIVI Una nuova proposta di protocollo con l uso di Clorexidina

Dettagli

L odontoiatria conservativa

L odontoiatria conservativa Gianfranco Politano L odontoiatria conservativa come ripariamo un dente cariato Una pubblicazione dello: L autore! Gianfranco Politano Laureato in odontoiatria e protesi dentale all universita di Modena

Dettagli

Photon Induced Photoacoustic Streaming

Photon Induced Photoacoustic Streaming Photon Induced Photoacoustic Streaming La più importante rivoluzione in endodonzia degli ultimi 50 anni Tecnologia esclusiva Fotona Photon Induced Photoacoustic Streaming Cos è PIPS? PIPS è un metodo rivoluzionario

Dettagli

IL LIFTING DEL SORRISO MEDIANTE LE FACCETTE

IL LIFTING DEL SORRISO MEDIANTE LE FACCETTE IL LIFTING DEL SORRISO MEDIANTE LE FACCETTE Giorgio Tessore Scopo dell odontoiatria restaurativa dei settori anteriori è quello di ridare il sorriso e la voglia di sorridere a coloro che, per traumi, restauri

Dettagli

CLINICAL GUIDE - BY DR. NOBORU TAKAHASHI

CLINICAL GUIDE - BY DR. NOBORU TAKAHASHI CLINICAL GUIDE - BY DR. NOBORU TAKAHASHI Indice 4 5 6 6 8 0 4 5 8 9 Introduzione Materiale Presa del colore Rifinitura e lucidatura Restauri posteriori Cavità di I a classe superficiale Cavità di II a

Dettagli

Tecniche Dirette Vs Tecniche Indirette: Dove E Il Confine

Tecniche Dirette Vs Tecniche Indirette: Dove E Il Confine Tecniche Dirette Vs Tecniche Indirette: Dove E Il Confine In odontoiatria restaurativa gli obiettivi sono: eliminare la patologia restaurare forma e funzione proteggere la polpa fare restauri invisibili

Dettagli

2. Chiusura di gap e sostituzione del dente mancante 35 con ponte modellato direttamente nella regione 34-36

2. Chiusura di gap e sostituzione del dente mancante 35 con ponte modellato direttamente nella regione 34-36 GrandTEC Test Kit Egr. utilizzatore, Questo Test Kit è stato realizzato per permetterle di testare GrandTEC sul modello prima di usare il prodotto in una situazione clinica. GrandTEC è una striscia in

Dettagli

DURAFILL. Istruzioni per l uso

DURAFILL. Istruzioni per l uso DURAFILL VS Istruzioni per l uso DURAFILL VS Istruzioni per l uso Composito a microelementi polimerizzabile a luce visibile per otturazioni dei denti frontali DURAFILL VS è una materia sintetica per l

Dettagli

allinone... Incredibile? Ma vero! Foto: Dr. Thano Kristallis

allinone... Incredibile? Ma vero! Foto: Dr. Thano Kristallis allinone... Incredibile? Ma vero! Foto: Dr. Thano Kristallis Un buon provvisorio è la base per una ricostruzione definitiva di successo. 2 Un provvisorio deve essere resistente e durevole ed avere una

Dettagli

CORSO DI ODONTOIATRIA CONSERVATIVA ESTETICA ED ADESIVA

CORSO DI ODONTOIATRIA CONSERVATIVA ESTETICA ED ADESIVA 1 Dott. Mauro Cattaruzza CORSO DI ODONTOIATRIA CONSERVATIVA ESTETICA ED ADESIVA 1. Introduzione all odontoiatria restaurativa. Diagnosi e piano di trattamento. 2 giorni (teorico) La qualità del lavoro:

Dettagli

Rebilda DC. Rebilda Post System. Rebilda

Rebilda DC. Rebilda Post System. Rebilda Rebilda DC Rebilda Post System Rebilda Rebilda DC Ricostruzione coronale sistematica Attualmente, i moderni sistemi compositi e adesivi permettono la ricostruzione di denti gravemente compromessi, anche

Dettagli

Il Rettore. Decreto n. 61276 (949) Anno 2013

Il Rettore. Decreto n. 61276 (949) Anno 2013 Il Rettore Decreto n. 61276 (949) Anno 2013 VISTI gli articoli 16 e 17 del decreto del Presidente della Repubblica n. 162/82 e l articolo 6 della legge n. 341/90; VISTO l articolo 32 del Regolamento Didattico

Dettagli

MTOne. Taking care of people, our masterpieces. Piattaforma Multi-Sorgente di Ultima Generazione IPL - LASER Er:YAG - LASER Nd:YAG - LASER DIODO

MTOne. Taking care of people, our masterpieces. Piattaforma Multi-Sorgente di Ultima Generazione IPL - LASER Er:YAG - LASER Nd:YAG - LASER DIODO Taking care of people, our masterpieces MTOne Piattaforma Multi-Sorgente di Ultima Generazione IPL - LASER Er:YAG - LASER Nd:YAG - LASER DIODO Questa brochure è relativa ad un prodotto o ad una configurazione

Dettagli

Rebilda DC. Rebilda Post System. Rebilda

Rebilda DC. Rebilda Post System. Rebilda Rebilda DC Rebilda Post System Rebilda Rebilda DC Ricostruzione coronale sistematica Attualmente, i moderni sistemi compositi e adesivi permettono la ricostruzione di denti gravemente compromessi, anche

Dettagli

Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica. Il Rettore DECRETA

Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica. Il Rettore DECRETA Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica Il Rettore Decreto n. 110575 (919) Anno 2012 VISTI gli articoli 16 e 17 del decreto del Presidente della

Dettagli

Il modo più semplice per cementare - Smart e ntelligente. Nuovo icem Self Adhesive.

Il modo più semplice per cementare - Smart e ntelligente. Nuovo icem Self Adhesive. Il modo più semplice per cementare - Smart e ntelligente. Nuovo icem Self Adhesive. Il modo più semplice per cementare. Nuovo icem Self Adhesive - Smart e ntelligente Lo sapete che esiste un cemento dotato

Dettagli

FLUOROSEAL. Estratto Bibliografico. a cura di: International Dental Supply Srl e Scientific Pharmaceutical Inc.

FLUOROSEAL. Estratto Bibliografico. a cura di: International Dental Supply Srl e Scientific Pharmaceutical Inc. FLUOROSEAL Sottofondo foto polimerizzabile auto adesivo con idrossiapatite Estratto Bibliografico a cura di: International Dental Supply Srl e Scientific Pharmaceutical Inc. con la collaborazione di: Dott.

Dettagli

Core Team COMPETEZA NELLA RICOSTRUZIONE DEI MONCONI

Core Team COMPETEZA NELLA RICOSTRUZIONE DEI MONCONI Core Team COMPETEZA NELLA RICOSTRUZIONE DEI MONCONI LA COMPETENZA DERIVA DALL ESPERIENZA COMPETENZA GLOBALE NELLA RICOSTRUZIONE DEI MONCONI Dall ideatore dei sistemi adesivi IL CONCETTO DI SISTEMA INTEGRATO

Dettagli

Abstract. Introduzione. Casi Clinici. Dr. Alessandro Vichi. Dr.ssa Cecilia Goracci. Prof. Marco Ferrari. 14 Casi Clinici

Abstract. Introduzione. Casi Clinici. Dr. Alessandro Vichi. Dr.ssa Cecilia Goracci. Prof. Marco Ferrari. 14 Casi Clinici Casi Clinici Studio clinico del composito fluido autoadesivo Vertise Flow impiegato per restauri di I Classe: follow up di 6 mesi a cura del Dr. Alessandro Vichi, Dr.ssa Cecilia Goracci e Prof. Marco Ferrari

Dettagli

SOLUZIONE COMPLETA per le II Classi

SOLUZIONE COMPLETA per le II Classi SOLUZIONE COMPLETA per le II Classi 6 1 3 4 5 Punto di contatto 2 Fotopolimerizzazione Adesione Rifinitura&Lucidatura Sostituzione della dentina Copertura occlusale il70 % dei clinici ritiene che la creazione

Dettagli

HIUSURA DI DIASTEMI CON RESTAURI DIRETTI IN COMPOSITO. www.tokuyama.it

HIUSURA DI DIASTEMI CON RESTAURI DIRETTI IN COMPOSITO. www.tokuyama.it C HIUSURA DI DIASTEMI CON RESTAURI DIRETTI IN COMPOSITO CHIUSURA DI DIASTEMI CON RESTAURI DIRETTI IN COMPOSITO FIG. 1 Ampi diastemi a carico del settore frontale superiore FIG. 2 Diastemi degli elementi

Dettagli

MATERIALI E METODI. I casi sono stati tutti documentati fotograficamente.

MATERIALI E METODI. I casi sono stati tutti documentati fotograficamente. PREMESSA Nonostante l evidente progresso che nel campo dei materiali per otturazioni estetiche è stato compiuto in questi anni, molti problemi restano ancora da risolvere per ottenere i risultati di durata,

Dettagli

Serie Q-Plus. Taking care of people, our masterpieces. Piattaforma Laser Q-Switch Creata per le tue Esigenze. Dermatologia e Medicina Estetica

Serie Q-Plus. Taking care of people, our masterpieces. Piattaforma Laser Q-Switch Creata per le tue Esigenze. Dermatologia e Medicina Estetica Taking care of people, our masterpieces Serie Q-Plus Piattaforma Laser Q-Switch Creata per le tue Esigenze Questa brochure è relativa ad un prodotto o ad una configurazione di prodotto non destinata al

Dettagli

Terapia della polpa vitale: vantaggi dell utilizzo della tecnologia laser

Terapia della polpa vitale: vantaggi dell utilizzo della tecnologia laser P laserterapia Terapia della polpa vitale: vantaggi dell utilizzo della tecnologia laser Giovanni Olivi Maria Daniela Genovese S Parker S Benedicenti Università degli Studi di Genova, Facoltà di Medicina

Dettagli

Phase Dermaxel FRACTIONAL CO2 LASER SYSTEM

Phase Dermaxel FRACTIONAL CO2 LASER SYSTEM FRACTIONAL CO2 LASER SYSTEM Phase Dermaxel Laser CO2, frazionato, ultrapulse, consente una precisione d intervento mai raggiunta grazie alla sua sorgente di anidride carbonica eccitata in radiofrequenza

Dettagli

UTILIZZO DEL LASER IN ODONTOSTOMATOLOGIA

UTILIZZO DEL LASER IN ODONTOSTOMATOLOGIA OBIETTIVO FORMATIVO Corso di perfezionamento anno 2014 - Università di Genova UTILIZZO DEL LASER IN ODONTOSTOMATOLOGIA La finalità del Corso è di fornire competenza oggettiva sui principi biofisici dei

Dettagli

Manipolazione e stoccaggio

Manipolazione e stoccaggio Manipolazione e stoccaggio Conservare nella confezione originale a temperatura ambiente. Non esporre a luce solare diretta, temperature eccessive, contaminazioni e fonti d ignizione. Vita utile del prodotto

Dettagli

Rebilda DC. Rebilda Post System. Rebilda

Rebilda DC. Rebilda Post System. Rebilda Rebilda DC Rebilda Post System Rebilda Rebilda DC Ricostruzione coronale sistematica Attualmente, i moderni sistemi compositi e adesivi permettono la ricostruzione di denti gravemente compromessi, anche

Dettagli

LASER E TECNOLOGIE LASER LASER ERBIUM:YAG - DELIGHT LASER NEODYMIUM:YAG - LIGHT&LIGHT LASER A DIODI - ENJOY

LASER E TECNOLOGIE LASER LASER ERBIUM:YAG - DELIGHT LASER NEODYMIUM:YAG - LIGHT&LIGHT LASER A DIODI - ENJOY LASER E TECNOLOGIE LASER LASER ERBIUM:YAG - DELIGHT LASER NEODYMIUM:YAG - LIGHT&LIGHT LASER A DIODI - ENJOY INDICE 3 5 13 21 25 Introduzione Laser Delight Laser Light&Light Laser Enjoy Assistenza e garanzia

Dettagli

Grigio scuro, Giallo chiaro, o Bianco LWS? Gel per Sbiancamento Laser assistito. Nuova formula al Titanio

Grigio scuro, Giallo chiaro, o Bianco LWS? Gel per Sbiancamento Laser assistito. Nuova formula al Titanio Grigio scuro, Giallo chiaro, o Bianco LWS? Gel per Sbiancamento Laser assistito Nuova formula al Titanio Nuovo Sistema Sbiancante Laser Perchè TiO2? TiO2 (Diossido di Titanio) è un pigmento fotocatalizzatore

Dettagli

Litho. Taking care of people, our masterpieces. Sistema Laser Chirurgico. Chirurgia

Litho. Taking care of people, our masterpieces. Sistema Laser Chirurgico. Chirurgia Taking care of people, our masterpieces Litho Sistema Laser Chirurgico Questa brochure è relativa ad un prodotto o ad una configurazione di prodotto non destinata al mercato U.S. Chirurgia LITHO 30W -

Dettagli

Compositi. Composito Universale, fotopolimerizzabile Fluido per la modellazione del composito Composito fluido, fotopolimerizzabile

Compositi. Composito Universale, fotopolimerizzabile Fluido per la modellazione del composito Composito fluido, fotopolimerizzabile Composito Universale, fotopolimerizzabile Fluido per la modellazione del composito Composito fluido, fotopolimerizzabile Evelyn Allred Operations Moab, Utah 71 SUBSCRIBE TO OUR FREE PODCAST Listen to episode

Dettagli

Contenuti. 2 Caratteristiche Flexi-Post Fiber 3 Componenti Flexi-Post Fiber e loro utilizzo

Contenuti. 2 Caratteristiche Flexi-Post Fiber 3 Componenti Flexi-Post Fiber e loro utilizzo Contenuti 2 Caratteristiche Flexi-Post Fiber 3 Componenti Flexi-Post Fiber e loro utilizzo 4 Dettagli Flexi-Post Fiber 5 Utilizzi raccomandati per Flexi-Post Fiber TECNICA: 6 Uso del Regolo di profondità

Dettagli

Carta Servizi ODONTOIATRIA CONSERVATIVA

Carta Servizi ODONTOIATRIA CONSERVATIVA Dott.ssa Eva Pellegrini Carta Servizi ODONTOIATRIA CONSERVATIVA L integrità di un dente può essere compromessa da molte cause, tra cui le più comuni sono: carie, erosione/abrasione e traumi. La Conservativa

Dettagli

Odontoiatria Conservativa ed Endodonzia

Odontoiatria Conservativa ed Endodonzia Odontoiatria Conservativa ed Endodonzia Che cos'è l'odontoiatria Conservativa? L'odontoiatria conservativa è una branca dell'odontoiatria che si occupa principalmente della cura della carie dentale. La

Dettagli

Gloss after 15 seconds of Polish 1

Gloss after 15 seconds of Polish 1 Estetica ad Alta Definizione In qualità di pioniere della nanotecnologia in odontoiatria, la Dentsply è lieta di proporre una nuova versione del composito universale Esthet X : la combinazione ideale tra

Dettagli

Corso di Odontoiatria Conservativa Predappio 2014

Corso di Odontoiatria Conservativa Predappio 2014 Dr. Adamo Monari 1 V. 12 2013 B Corso di Odontoiatria Conservativa Predappio 2014 Teorico / pratico Il corso tratta dei: vari aspetti teorico - pratici della conservativa diretta e indiretta. Della diagnosi,

Dettagli

Riccardo Di Liberto Struttura Complessa di Fisica Sanitaria Fondazione IRCCS Policlinico San Matteo -Pavia

Riccardo Di Liberto Struttura Complessa di Fisica Sanitaria Fondazione IRCCS Policlinico San Matteo -Pavia Effetti biologici derivanti da dall interazione tra fasci laser utilizzati nelle applicazioni industriali ed il corpo umano Riccardo Di Liberto Struttura Complessa di Fisica Sanitaria Fondazione IRCCS

Dettagli

DUO-LINK UNIVERSAL KIT

DUO-LINK UNIVERSAL KIT Bisco CE0459 DUO-LINK UNIVERSAL KIT Adhesive Cementation System Instructions for Use IT IN-198R2 Rev. 12/14 BISCO, Inc. 1100 W. Irving Park Road Schaumburg, IL 60193 U.S.A. 847-534-6000 1-800-247-3368

Dettagli

La Moderna Conservativa Adesiva dei Settori Posteriori (Diretti, Semidiretti, Indiretti) Dr. Marco Veneziani

La Moderna Conservativa Adesiva dei Settori Posteriori (Diretti, Semidiretti, Indiretti) Dr. Marco Veneziani La Moderna Conservativa Adesiva dei Settori Posteriori (Diretti, Semidiretti, Indiretti) Dr. Marco Veneziani Curriculum Vitae Dr. Marco Veneziani Nato a Piacenza il 19.11.1964. Laureato in Odontoiatria

Dettagli

Punte da ultrasuoni per odontoiatria restaurativa

Punte da ultrasuoni per odontoiatria restaurativa L INFORMATORE ENDODONTICO Estratto dal Vol. 6 n 1, 2003 Punte da ultrasuoni per odontoiatria restaurativa CHERILYN G. SHEET, DDS JACINTHE M. PAQUETTE, DDS IL TRIDENTE EDIZIONI ODONTOIATRICHE Punte da ultrasuoni

Dettagli

Le attrezzature dello studio odontoiatrico

Le attrezzature dello studio odontoiatrico Le attrezzature dello studio odontoiatrico In questo capitolo tratteremo: Il riunito odontoiatrico La faretra degli strumenti Turbina Manipoli Siringa aria/acqua Altre attrezzature Al termine del capitolo

Dettagli

RELAZIONE TECNICA DESCRITTIVA

RELAZIONE TECNICA DESCRITTIVA LANZONI s.r.l. Via Michelino, 93/B--40127 BOLOGNA, tel. 051-504810/501334-fax 051-6331892 http://www.lanzoni.it e-mail: lanzoni@lanzoni.it LASER LIMAX RELAZIONE TECNICA DESCRITTIVA Campi di applicazione

Dettagli

3 Step. TECHNIQUE Guida Pratic a Per Riabilitazioni Tot ali adesive. Dott.ssa Francesca Vailati

3 Step. TECHNIQUE Guida Pratic a Per Riabilitazioni Tot ali adesive. Dott.ssa Francesca Vailati Dott.ssa Francesca Vailati 3 Step TECHNIQUE Guida Pratic a Per Riabilitazioni Tot ali adesive Cagliari Centro Studi Meridiana Venerdì 19 Settembre 2014 Sabato 20 Settembre 2014 I Disturbi Alimentari, quali

Dettagli

Studio Odontoiatrico Dr. Matteo Mezzera corso Martiri della Liberazione, 31 23900 LC Tel. 0341.288598 C.F. MZZMTT76A31E507Q P.

Studio Odontoiatrico Dr. Matteo Mezzera corso Martiri della Liberazione, 31 23900 LC Tel. 0341.288598 C.F. MZZMTT76A31E507Q P. Descrizione della Procedura applicata ai servizi Odontoiatrici prestati dallo Studio in ambito: Conservativa Indice CONSERVATIVA... 3 1.1 RICOSTRUZIONE DIRETTA... 3 1.2 RICOSTRUZIONE INDIRETTA... 4 1.3

Dettagli

I laser in Odontoiatria infantile

I laser in Odontoiatria infantile P corso: il laser in odontoiatria.5 I laser in Odontoiatria infantile Giovanni Olivi 1 Maria Daniela Genovese 1 Giuseppe Iaria 1 Stefano Benedicenti 1 Francesca Angiero 2 Rolando Crippa 3 1 Dipartimento

Dettagli

visio.lign Scegliere la precisione della forma è la giusta direzione per ottenere il miglior risultato

visio.lign Scegliere la precisione della forma è la giusta direzione per ottenere il miglior risultato visio.lign visio.lign Scegliere la precisione della forma è la giusta direzione per ottenere il miglior risultato Nuovo design con una tessitura superficiale dalle caratteristiche estremamente naturali.

Dettagli

Stato dell arte della laser-terapia nella malattia peri-implantare. Relazione Dott. Giuseppe D'Antuono

Stato dell arte della laser-terapia nella malattia peri-implantare. Relazione Dott. Giuseppe D'Antuono Stato dell arte della laser-terapia nella malattia peri-implantare Relazione Dott. Giuseppe D'Antuono I tessuti a sostegno del dente L uso del Laser Sempre più spesso il laser viene utilizzato come strumento

Dettagli

MINISILK FT MINISILK FT MEDICINA ED ESTETICA

MINISILK FT MINISILK FT MEDICINA ED ESTETICA MINISILK FT MEDICINA ED ESTETICA Epilazione Fotoringiovanimento Vascolare e Pigmentario MINISILK FT Luce Pulsata Deka: Leggera, Compatta, Estremamente Versatile Potenza e impulso frazionato: la soluzione

Dettagli

Resistente. Veloce. Bello.

Resistente. Veloce. Bello. Resistente. Veloce. Bello. IL NUOVO DNA DELLA VETROCERAMICA AD ALTA RESISTENZA 1 IL NUOVO DNA della vetroceramica ad alta resistenza CELTRA è la nuova generazione di ceramiche vetrose ad elevata resistenza.

Dettagli

e v e n t s u p d a t e s 2 0 i 3 2 5-2 6 o t t o b r e a l e s s a n d r i a

e v e n t s u p d a t e s 2 0 i 3 2 5-2 6 o t t o b r e a l e s s a n d r i a e v e n t s u pdates 20i3 2 5-2 6 o t t o b r e a l e s s a n d r i a l e v e n t o venerdi 25 / i0 sabato 26 / i0 closed meeting o p e n d a y sessione riservata agli odontoiatri che abbiano frequentato

Dettagli

ESTETICA IN ODONTOIATRIA SOLUZIONI ESTETICHE PER MIGLIORARE IL SORRISO

ESTETICA IN ODONTOIATRIA SOLUZIONI ESTETICHE PER MIGLIORARE IL SORRISO ESTETICA IN ODONTOIATRIA SOLUZIONI ESTETICHE PER MIGLIORARE IL SORRISO Dott.ssa Federica Nosenzo Laurea in Odontoiatria e Protesi dentaria presso L Università di Milano Uni Ateneo Ivana Torretta Nerviano

Dettagli

FRAXEL SR1500 LASER SISTEMA LASER FRAXEL SR1500

FRAXEL SR1500 LASER SISTEMA LASER FRAXEL SR1500 FRAXEL SR1500 LASER SISTEMA LASER FRAXEL SR1500 Reliant Technologies: L avanguardia del resurfacing frazionale Il sistema laser Fraxel è una creazione della Reliant Technologies, fondata da un gruppo di

Dettagli

ibond, fiducia nell adesione. Informazione Prodotto

ibond, fiducia nell adesione. Informazione Prodotto ibond, fiducia nell adesione. Informazione Prodotto ibond, fiducia nell adesione. Puoi immaginare un adesivo self etch di ultima generazione già ampiamente testato, estremamente facile da usare e tecnologicamente

Dettagli

Servizio di Terapia Strumentale Cinesiologia - Riabilitazione

Servizio di Terapia Strumentale Cinesiologia - Riabilitazione Servizio di Terapia Strumentale Cinesiologia - Riabilitazione Istituto di Medicina dello Sport CONI - F.M.S.I Centro Interuniversitario di Studi e Ricerche in Medicina dello Sport Sede di Bologna PULSED

Dettagli

PUBBLICAZIONI. 10) Docimo R., Costacurta M., Maturo P., Perugia C. Importanza della cavità d accesso endodontica. Dental Cadmos Giugno 2004.

PUBBLICAZIONI. 10) Docimo R., Costacurta M., Maturo P., Perugia C. Importanza della cavità d accesso endodontica. Dental Cadmos Giugno 2004. PUBBLICAZIONI 1) Mangani F.,Perugia C., Un caso di dens in dente risolto per mezzo di terapia combinata endodontica e restaurativa. Giornale di Endodonzia Vol.1; N. 3; 1989. 2) Mangani F., Checchi A.,

Dettagli

CORSI DI CONSERVATIVA 2015. Cesare Dinapoli. CONSERVATIVA DIRETTA 4 incontri Marzo - Giugno 2015

CORSI DI CONSERVATIVA 2015. Cesare Dinapoli. CONSERVATIVA DIRETTA 4 incontri Marzo - Giugno 2015 CORSI DI CONSERVATIVA 2015 Cesare Dinapoli CONSERVATIVA DIRETTA 4 incontri Marzo - Giugno 2015 RESTAURI CORONALI PARZIALI 3 incontri Settembre - Novembre 2015 DATE ED ARGOMENTI PRINCIPALI CONSERVATIVA

Dettagli

Guida Step by Step per il sistema PalaVeneer Più spazio per la perfezione.

Guida Step by Step per il sistema PalaVeneer Più spazio per la perfezione. Guida Step by Step per il sistema PalaVeneer Più spazio per la perfezione. Indice 01 PalaVeneer - il sistema 04 02 Pala Mix & Match - tabella di combinazione 06 02 Pala - Tecnologie innovative per denti

Dettagli

LASER, FASTER, BETTER. NON STATE AL PASSO CON I TEMPI. SUPERATELI. STRAORDINARIO ANCHE NELL ORDINARIO.

LASER, FASTER, BETTER. NON STATE AL PASSO CON I TEMPI. SUPERATELI. STRAORDINARIO ANCHE NELL ORDINARIO. dental laser LASER, FASTER, BETTER. Pluser è l apparecchio medicale ad altissimo contenuto tecnologico che cambia lo studio odontoiatrico classico, proiettandolo nel futuro. Dire Pluser significa offrire

Dettagli

nell'approccio odontostomatologico del paziente con epidermolisi bollosa.

nell'approccio odontostomatologico del paziente con epidermolisi bollosa. Terapie sperimentali UNITO nell'approccio odontostomatologico del paziente con epidermolisi bollosa. Ezio Sindici*, Paola Mlekuz, Stefano Carossa, Paolo G. Arduino CIR - Lingotto Dental School Dipartimento

Dettagli

Corso di Odontoiatria Conservativa Predappio 2015

Corso di Odontoiatria Conservativa Predappio 2015 Dr Adamo Monari 1 V 01 2015 C Corso di Odontoiatria Conservativa Predappio 2015 Teorico / pratico Il corso tratta dei: vari aspetti teorico - pratici della conservativa/restaurativa diretta e indiretta

Dettagli

Oltre alla necessaria conoscenza

Oltre alla necessaria conoscenza Denti dall aspetto giovanile mediante tecnica di stratificazione senza contouring Wanderley de Almeida Cesar Jr. Wanderley de Almeida Cesar Jr. Odontoiatra, Chirurgo dentale, specializzato in odontoiatria

Dettagli

CEMENTI PROVVISORI & DEFINITIVI

CEMENTI PROVVISORI & DEFINITIVI CEMENTI PROVVISORI & DEFINITIVI Cementi provvisori e definitivi La ricerca e lo sviluppo, uniti all impegno nel migliorare costantemente i prodotti hanno permesso la formulazione dei cementi provvisori

Dettagli

Il sistema Jeko: facile e veloce

Il sistema Jeko: facile e veloce Il sistema Jeko: facile e veloce KIT JEKO TOP 6 colori Cod. JKT-6000 6 JEKO Top (orange, yellow, light, red, clear, blue) - siringhe 4 g 1 Jeko shade guide, 1 piastra per miscelare 1 manuale d istruzione

Dettagli

Una semplice esplorazione dei materiali e.max per l esecuzione di faccette estetiche a preparazione minima

Una semplice esplorazione dei materiali e.max per l esecuzione di faccette estetiche a preparazione minima Una semplice esplorazione dei materiali e.max per l esecuzione di faccette estetiche a preparazione minima Jessica Birrell Per questo caso clinico particolare sono state realizzate faccette estetiche a

Dettagli

Polimerizzazione Duale A Rilascio di Fluoruro Idrofilo Radiopaco Autoadesivo Automordenzante sulla Dentina

Polimerizzazione Duale A Rilascio di Fluoruro Idrofilo Radiopaco Autoadesivo Automordenzante sulla Dentina PULPDENT Embrace WetBond SPEE-DEE Build-Up Polimerizzazione Duale A Rilascio di Fluoruro Idrofilo Radiopaco Autoadesivo Automordenzante sulla Dentina DESCRIZIONE DEL PRODOTTO SPEE-DEE Build-Up è un materiale

Dettagli

PHOTOSILK PLUS PHOTOSILK PLUS MEDICINA ED ESTETICA

PHOTOSILK PLUS PHOTOSILK PLUS MEDICINA ED ESTETICA PHOTOSILK PLUS MEDICINA ED ESTETICA PHOTOSILK PLUS Fotoringiovanimento non ablativo Lesioni Vascolari Epilazione Skin Thigtening Dermatologia Tatuaggi Laser e Luce Pulsata: la Soluzione Premium Contro

Dettagli

Corso di Odontoiatria Conservativa Predappio 2013

Corso di Odontoiatria Conservativa Predappio 2013 Dr. Adamo Monari 1 V. 12-2012 Corso di Odontoiatria Conservativa Predappio 2013 Teorico / pratico Il corso tratta dei: vari aspetti teorico - pratici della conservativa diretta e indiretta. Della diagnosi,

Dettagli

ANALISI DEGLI EFFETTI DELLO SBIANCAMENTO DENTALE CON SORGENTI A DIODO

ANALISI DEGLI EFFETTI DELLO SBIANCAMENTO DENTALE CON SORGENTI A DIODO bruzzesi 12-07-2004 12:53 Pagina 1 Doctor OS 2004 Apr; 15 (4): 1 CLINICAL RESEARCH Giacomo Bruzzesi Ciro Guadagni Mario Liviero Maurizio Maggioni Simone Grandini* Università degli Studi di Firenze Facoltà

Dettagli

Materiali di reimpimento

Materiali di reimpimento Materiali di reimpimento INTRODUZIONE L azienda MEGA-PHYSIK GmbH & Co. KG è stata fondata nel 1970 a Rastatt, nel Baden- Württemberg. Da allora, la MEGA-PHYSIK è un azienda leader per la ricerca e l innovazione

Dettagli

La nuova classe per ricostruzioni perfette

La nuova classe per ricostruzioni perfette La nuova classe per ricostruzioni perfette The New Aesthetics. Venus Diamond Flow Il Composito Fluido di alta classe per un estetica perfetta Fluido per una ricostruzione perfetta La perfetta realizzazione

Dettagli

Il Futuro dell Odontoiatria Ora nelle Tue mani

Il Futuro dell Odontoiatria Ora nelle Tue mani Il Futuro dell Odontoiatria Ora nelle Tue mani Cambia tutto quello che sai sui tradizionali Compositi, Vetroionomeri e Vetroionomeri modificati con resina. Materiali da restauro e da sottofondo BIOATTIVI

Dettagli

Ricette per Splendidi Sorrisi

Ricette per Splendidi Sorrisi Ricette per Splendidi Sorrisi Le ricette La collaborazione ideale 3M ESPE è leader nella conservativa grazie a tecnologie sempre all avanguardia. Grazie al costante dialogo con i professionisti nel campo

Dettagli

Guida NobelProcera alla cementazione

Guida NobelProcera alla cementazione Guida NobelProcera alla cementazione Raccomandazioni per le ceramiche NobelProcera Alumina ezirconia Protocollo a cura di: Jonathan Ferencz, Stefan Holst, Markus Blatz, Mathias Kern e Hans Geiselhöringer

Dettagli

Facoltà di Medicina e Chirurgia - Corso di Laurea Specialistica in Odontoiatria e Protesi Dentaria

Facoltà di Medicina e Chirurgia - Corso di Laurea Specialistica in Odontoiatria e Protesi Dentaria Corso integrato: TIROCINIO 1 Disciplina: STORIA DEI MATERIALI DENTARI E APPLICAZIONI CLINICHE. SCIENZE ODONTOIATRICHE CONSERVATIVE E RESTAURATIVE Docente: Dott. Michele DE FRANCO Recapito: dott.defranco@tiscali.it

Dettagli

LASER è l acronimo di

LASER è l acronimo di LASER è l acronimo di ovvero: amplificazione luminosa per mezzo di emissione stimolata di radiazioni. LASER Il fenomeno fisico sul quale si base il suo funzionamento è quello dell'emissione stimolata,

Dettagli

ODONTOIATRIA INFANTILE

ODONTOIATRIA INFANTILE ODONTOIATRIA INFANTILE IGIENE ORALE E PREVENZIONE NELLE NOSTRE STRUTTURE ODONTOIATRICHE SI APPLICANO PROTOCOLLI CHE PREVEDONO L APPLICAZIONE DI TECNOLOGIE AVANZATE PER OTTENERE UN ODONTOIATRIA PREVENTIVA

Dettagli

SYNCHRO FT SYNCHRO FT MEDICINA ED ESTETICA

SYNCHRO FT SYNCHRO FT MEDICINA ED ESTETICA SYNCHRO FT MEDICINA ED ESTETICA Trattamenti Vascolari Epilazione Lesioni Pigmentate Ringiovanimento Cutaneo Non Ablativo Pseudofolliculitis Barbae Acne SYNCHRO FT La Gamma di Trattamenti su Misura e Personalizzati

Dettagli

la CEMENTAZIONE secondo

la CEMENTAZIONE secondo la CEMENTAZIONE secondo PROVVISORIA UltraTemp UltraTemp REZ PermaFlo DC UltraCEM PermaShade LC Autoindurente Autoindurente Duale Autoindurente Fotopolimerizzabile Sbiancamento Implantogia Endodonzia Ortodonzia

Dettagli

Casi pratici di calcolo dei DPI. Vincenzo Salamone A.O.U. Policlinico-V. Emanuele Catania

Casi pratici di calcolo dei DPI. Vincenzo Salamone A.O.U. Policlinico-V. Emanuele Catania Casi pratici di calcolo dei DPI Vincenzo Salamone A.O.U. Policlinico-V. Emanuele Catania Cause degli incidenti: Occhiali protettivi non utilizzati (anche se disponibili) Uso di occhiali non adatti o difettosi

Dettagli

LA MODERNA CONSERVATIVA NEI SETTORI ANTERIORI SEC. DOTT. MARCO VENEZIANI

LA MODERNA CONSERVATIVA NEI SETTORI ANTERIORI SEC. DOTT. MARCO VENEZIANI LA MODERNA CONSERVATIVA NEI SETTORI ANTERIORI SEC. DOTT. MARCO VENEZIANI Dott. Marco Veneziani Nato a Piacenza il 19/11/1964 Laureato in Odontoiatria e Protesi Dentaria presso L università degli studio

Dettagli

Preparazioni parziali vs preparazioni totali: dove e il confine?

Preparazioni parziali vs preparazioni totali: dove e il confine? Preparazioni parziali vs preparazioni totali: dove e il confine? Presupposti: Quanto più distrutto è il dente tanto più quest ultimo è fragile. Il punto di riferimento evidenziato dai fratelli Magne (A)

Dettagli

TECNICA. www.odontotecnicamadeinitaly.it. www.siced.info. Fig. 4 Ceramica bianca training 1 Fig. 5 Ceramica bianca training 2

TECNICA. www.odontotecnicamadeinitaly.it. www.siced.info. Fig. 4 Ceramica bianca training 1 Fig. 5 Ceramica bianca training 2 www.siced.info TECNICA Fig. 4 Ceramica bianca training 1 Fig. 5 Ceramica bianca training 2 Fig. 6 Ceramica bianca training 3 Fig. 7 Ceramica dopo rifinitura Fig. 8 Ceramica dopo lucidatura le impiegato

Dettagli

Simone Grandini DDS, MSc, PhD

Simone Grandini DDS, MSc, PhD Simone Grandini DDS, MSc, PhD CURRICULUM VITAE del Prof. Aggr. Simone Grandini Dati personali Recapito Università degli Studi di Siena Dipartimento di Scienze Odontostomatologiche Viale Bracci 53100 Siena

Dettagli

COMPOSITO DI FISSAGGIO UNIVERSALE A POLIMERIZZAZIONE DUALE. 3 indicazioni 1 materiale

COMPOSITO DI FISSAGGIO UNIVERSALE A POLIMERIZZAZIONE DUALE. 3 indicazioni 1 materiale COMPOSITO DI FISSAGGIO UNIVERSALE A POLIMERIZZAZIONE DUALE 3 indicazioni 1 materiale ParaCore è un composito rinforzato con fibra di vetro, a polimerizzazione duale, radiopaco e disponibile in tre tonalità:

Dettagli

Sommario. Il gruppo p.1. La tecnologia p.2. MICRORED p.5. Microglass M.I.T. Made in Italy Technology

Sommario. Il gruppo p.1. La tecnologia p.2. MICRORED p.5. Microglass M.I.T. Made in Italy Technology Sommario 1 Il gruppo p.1 La tecnologia p.2 MICRORED p.5 By Microglass M.I.T. Made in Italy Technology Microglass s.r.l. P.I. 01444310930-33080 San Quirino (PN) Italia Sede amm.va: via Masieres 25/B Z.I.

Dettagli

CONCETTI E TECNICHE DI ODONTOIATRIA CONSERVATIVA ADESIVA ESTETICA

CONCETTI E TECNICHE DI ODONTOIATRIA CONSERVATIVA ADESIVA ESTETICA CONCETTI E TECNICHE DI ODONTOIATRIA CONSERVATIVA ADESIVA ESTETICA Prof. Francesco Mangani Corso teorico-pratico 17 e 18 aprile - 19 e 20 giugno 9 e 10 ottobre - 4 e 5 dicembre ROMA I INCONTRO Il restauro

Dettagli

Soluzioni per cementazione. RelyX Unicem 2 Automix Cemento composito autoadesivo. Semplicità potenziata dalle prestazioni

Soluzioni per cementazione. RelyX Unicem 2 Automix Cemento composito autoadesivo. Semplicità potenziata dalle prestazioni Soluzioni per cementazione RelyX Unicem 2 Automix Cemento composito autoadesivo Semplicità potenziata dalle prestazioni RelyX Unicem 2 Automix Cemento: l ultima generazione di un prodotto n. 1 Grazie della

Dettagli

Lampada Sbiancante Zoom

Lampada Sbiancante Zoom Lampada Sbiancante Zoom Lampada al Plasma Wand Anestesia Indolore Ultrasuoni Soniflex Air Abrasion Endox Foto San Radar Monitorizzazione Ceramica senza Metallo Cosa Sono Lampada Sbiancante Zoom Per sbiancare

Dettagli

Scaffold e tecnologie di preparazione. Docente: Prof. Alessandro Sannino

Scaffold e tecnologie di preparazione. Docente: Prof. Alessandro Sannino Scaffold e tecnologie di preparazione Docente: Prof. Alessandro Sannino 1. Introduzione 2. Funzioni dello scaffold 3. Criteri di progettazione dello scaffold 4. Porosità e tecniche di analisi 5. Materiali

Dettagli