PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI ARMADI AUTOMATIZZATI PER LA FARMACIA CENTRALE E LE UU.OO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI ARMADI AUTOMATIZZATI PER LA FARMACIA CENTRALE E LE UU.OO"

Transcript

1 AZIENDA OSPEDALIERA REGIONALE SAN CARLO DI POTENZA Ospedale S. Carlo di Potenza Ospedale S. Francesco di Paola di Pescopagano Via Potito Petrone Potenza - Tel Codice Fiscale e Partita IVA CAPITOLATO D ONERI PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI ARMADI AUTOMATIZZATI PER LA FARMACIA CENTRALE E LE UU.OO. ASSISTENZIALI DELL AZIENDA OSPEDALIERA REGIONALE SAN CARLO

2 INDICE A. PREMESSA... 3 B. IL CONTESTO... 4 C. DEFINIZIONE DELLA FORNITURA... 5 C.1. Oggetto della fornitura... 5 C.2. Durata dell appalto... 6 C.3. Importi a base d asta... 6 D. DESCRIZIONE DELLA FORNITURA... 6 D.0. Lotto A: armadi informatizzati presso la Farmacia... 6 D.1. Lotto B: distributori informatizzati presso le UU. OO. assistenziali... 7 D.2. Adeguamenti strutturali/impiantistici D.3. Il sistema server centrale D.4. Le interfacce con i sistemi applicativi aziendali E. SERVIZI ACCESSORI (LOTTO A e LOTTO B) E.1. I servizi manutentivi E.2. Formazione ed avviamento F. SPECIFICHE GENERALI DI FORNITURA (LOTTO A e LOTTO B) F.1. Le licenze software F.2. Modalità di consegna delle apparecchiature F.3. Collaudo F.4. Aggiornamento e adeguamento tecnologico F.5. Sostituzione F.6. Piano di disaster recovery e business continuity F.7. Aggiornamento software antivirus F.8. Adempimenti ai sensi del decreto legislativo n. 196/2003 e ss.mm.ii F.9. Vincoli e requisiti G. PIANO DI PROGETTO (LOTTO A e LOTTO B) H. PAGAMENTI I. SUBAPPALTO K. INOSSERVANZA DELLE PRESCRIZIONI CONTRATTUALI - PENALI L. CESSAZIONE DEL SERVIZIO ATTIVITA DI FINE CONTRATTO M. RESPONSABILITA N. CONTRATTO O. PROROGA P. RISERVATEZZA Q. OSSERVANZA DI LEGGI DECRETI E REGOLAMENTI R. RISOLUZIONE DEL CONTRATTO Pagina 2/26

3 A. PREMESSA Dal 1998 la Regione Basilicata ha reso disponibile a tutte le Aziende di Basilicata, tra gli altri, i sistemi di gestione ricoveri ospedalieri e gestione integrata di contabilità/magazzino-famacia. Tali sistemi tutt ora in uso hanno, nel corso del tempo, subito variazioni ed adeguamenti anche ampliativi. Dal 1 settembre 2008, nell ambito della manutenzione evolutiva dei sistemi prima citati, è stato reso disponibile dalla Regione un ulteriore sistema software integrato finalizzato alla gestione del piano terapeutico di reparto relativamente alle fasi di prescrizione e somministrazione farmaci. Nell Azienda ospedaliera tale sistema è in fase di avvio. Tanto premesso, scopo della gara è la predisposizione ed attuazione di un progetto che completi il ciclo di distribuzione, stoccaggio e somministrazione sicura dei farmaci a reparto attraverso la fornitura di una soluzione che, in modalità completamente integrata con i sistemi esistenti, consenta di automatizzare le fasi di stoccaggio, conservazione e gestione presso la farmacia e la fase di distribuzione nelle UU. OO. assistenziali attraverso l automazione dell armadio farmaceutico. Con l utilizzo del software messo a disposizione dalla Regione Basilicata e l esecuzione contrattuale scaturente dal presente appalto, l Azienda intende raggiungere i seguenti obiettivi: Clinici: riduzione degli errori di trascrizione/interpretazione; maggiore controllo sui profili terapeutici; riduzione degli errori di somministrazione e dei relativi eventi avversi; controllo e tracciabilità della terapia; possibilità di integrazione dei dati relativi al trattamento terapeutico all interno della cartella clinica. Economici e Logistici: ottimizzazione della spesa farmaceutica; controllo in tempo reale e riduzione dei quantitativi di magazzino generale e di reparto; tracciabilità totale dei farmaci dal magazzino farmaceutico al reparto/paziente; tracciabilità totale del flusso dei farmaci (magazzino/paziente). Amministrativi: quantificazione della spesa per farmaci per singolo DRG e per paziente. Pagina 3/26

4 Le componenti tecnologiche dovranno essere parte di un unica architettura in grado di esprimere un sistema coerente, complessivo ed integrato negli aspetti organizzativi, informativi ed informatici, e dovranno altresì permettere lo sviluppo dei servizi in coerenza con gli obiettivi dell Azienda Ospedaliera. Le tecnologie con i relativi accessori e le modalità organizzative proposte dovranno tener conto: della logistica delle UU. OO. presso cui ne è previsto l impiego; delle particolari necessità delle singole UU. OO. (in particolare è richiesta flessibilità in relazione alle peculiarità cliniche ed organizzative, alla loro disposizione logistica, al numero dei posti letto ed all organizzazione per la distribuzione dei farmaci). B. IL CONTESTO Come accennato in premessa L Azienda Ospedaliera per la gestione dei degenti utilizza il software regionale AIRO che nella versione attualmente in uso gestisce, oltre a tutte le informazioni amministrative legate al ricovero, anche una serie di altre informazioni anche cliniche. Tali informazioni hanno origine primariamente da altri sottosistemi (per esempio laboratorio, refertazione consulenze, ris-pacs etc), e vengono rese disponibili nel sistema di gestione degenti. Altro sistema in uso in Azienda è il sistema integrato di contabilità e magazzino con il quale, oltre a gestire tutto l iter amministrativo dell acquisto, vengono gestiti tutti i magazzini/farmacia sia centrali che periferici (reparto). E in avvio un sistema software che, condividendo le informazioni dei degenti e dei magazzini farmaci gestisce il ciclo del farmaco per le fasi di: prescrizione-reperimento-somministrazione. Tutti i software lato client e server sono su sistemi windows-based e DBMS SQL server. Dal punto di vista infrastrutturale l Azienda è dotata: di una sala server ubicata presso la U.O. S.I.O.; di una rete di telecomunicazione locale per i presidi di Potenza e Pescopagano interconnessi attraverso la rete di trasporto della RUPAR ed una connessione dedicata; connessioni in larga banda per internet; impianti WI-FI operativi in tutte le degenze del presidio di Potenza e in via di implementazione all Ospedale di Pescopagano. Nella realizzazione della fornitura si dovrà tener conto dell esistenza, in ambito assistenziale, di un infrastruttura regionale di servizi applicativi a supporto dello scambio di informazioni e Pagina 4/26

5 documenti socio-sanitari, finalizzata all assistenza dei cittadini e realizzata nell ambito del progetto LuMiR. A tal fine i prodotti e/o servizi ICT, oggetto della fornitura, dovranno risultare conformi con le specifiche, le regole tecniche e gli standard previsti dal progetto LuMiR ai fini dell interconnessione e dell interoperabilità con l infrastruttura dei servizi applicativi, e della creazione e trasmissione dei documenti elettronici. L oggetto della fornitura dovrà altresì garantire la flessibilità necessaria ed evolvere con le iniziative di standardizzazione ICT per la Sanità Elettronica già definite o in corso di realizzazione a livello regionale, nazionale, e comunitario. C. DEFINIZIONE DELLA FORNITURA C.1. Oggetto della fornitura La fornitura si compone di 2 lotti: LOTTO A Due armadi informatizzati completi di tutti gli ausili hardware e software nonché, dei servizi correlati alla loro piena messa in esercizio comprensiva dei necessari interfacciamenti al sistema informativo aziendale. LOTTO B Armadi informatizzati da installare presso le UU. OO. assistenziali in grado di gestire le giacenze (in lotti), i flussi in ingresso e in uscita con collegamento sia al sistema di prescrizione e somministrazione che a quello di gestione della farmacia centrale. Tali armadi dovranno avere una distribuzione tale da coprire tutte le zone di cura dei pazienti in modalità ottimale. Per entrambi i lotti e con riferimento agli standard di sicurezza di cui al D.L. 196/03 gli armadi dovranno consentire l accesso tramite riconoscimento forte al solo personale autorizzato sia per il carico che per lo scarico. In ogni caso tutte le operazioni dovranno essere tracciate e a tale scopo dovranno essere fornite opportune funzioni di visualizzazione dei log delle operazioni effettuate. Saranno a carico della Ditta aggiudicataria, oltre alla fornitura del sistema, anche la progettazione e la realizzazione delle eventuali opere di adeguamento strutturale, impiantistico e di climatizzazione dei locali messi a disposizione dall Azienda Ospedaliera, strettamente indispensabili per l installazione ed il funzionamento del sistema, la fornitura di tutti i materiali di Pagina 5/26

6 consumo se occorrenti e nelle quantità necessarie, per tutta la durata del contratto, la manutenzione full risk alle apparecchiature, dispositivi, accessori e software. C.2. Durata dell appalto La durata dell appalto è stabilita in 48 mesi solari e consecutivi decorrenti dalla data di collaudo positivo di tutto quanto fornito. Allo scadere dei quattro anni, l Azienda si riserva la facoltà di affidare i servizi manutentivi e/o gestionali al Fornitore per ulteriori tre anni mediante procedura negoziata, secondo quanto previsto dall art. 57, comma 5, lettera b) del Decreto Legislativo 163/2006. C.3. Importi a base d asta Gli importi a base d asta (IVA esclusa) complessivi e onnicomprensivi riferiti all intero periodo contrattuale sono pari: per il LOTTO A ad ,00; per il LOTTO B ad ,00. rideterminati dall offerta del Fornitore concorrente in fase di gara. D. DESCRIZIONE DELLA FORNITURA D.0. Lotto A: armadi informatizzati presso la Farmacia Per coprire le nuove esigenze della U.O. di Farmacia settore farmaci è richiesta la fornitura di due armadi informatizzati idonei allo stoccaggio, conservazione e gestione dei farmaci. La fornitura dovrà prevedere armadi rotanti di cui uno a movimento orizzontale a temperatura ambiente e l altro verticale a temperatura controllata (2 8 C). I requisiti minimi cui dovrà rispondere la fornitura sono: possibilità di stoccaggio e distribuzione di confezioni di volume diverso; possibilità di visualizzare e modificare, durante le operazioni di preparazione delle consegne, le quantità da prelevare; possibilità di interruzione temporanea di una lista per evasione di richieste urgenti; possibilità di esecuzione di più liste simultanee (prelievo e terapia); gestione lotti e scadenze; prelievo guidato con identificazione (sonora e/o luminosa) della locazione contenente il farmaco in prelevamento con indicazione della locazione in cui depositare il farmaco prelevato; produttività operativa di almeno 400 linee d ordine/ora; Pagina 6/26

7 stoccaggio e trattamento di farmaci che al momento, con scaffalature tradizionali, occupano circa 26 m 3 per farmaci a temperatura ambiente e circa 4 m 3 per farmaci a temperatura controllata (2 8 C). La fornitura degli armadi deve comprendere: tutte le attività che connotano una fornitura chiavi in mano comprendente al minimo e non esclusivamente: - la consegna, disimballo, installazione comprensiva di ogni opera accessoria; - la consegna, installazione, configurazione e attivazione di tutto l hardware ed il software; - la messa a regime della soluzione nel suo complesso con attivazione di tutte le componenti; - l addestramento e formazione; - il supporto al collaudo; - la garanzia full-risk e manutenzione successiva all entrata in esercizio. le stazioni di lavoro informatiche complete e funzionali alla soluzione a completamento degli armadi per la gestione delle funzioni necessarie al loro esercizio; sistema server in configurazione cluster a 2 nodi per il D.B.M.S. e i processi centrali; software di base, di ambiente, di rete e applicativo funzionale all implementazione dei sistemi proposti; interfacce da e verso i sistemi applicativi aziendali. La fornitura dovrà essere garantita rispetto alla normativa CEI/UNI e/o ad altre disposizioni internazionali riconosciute e in generale alle norme legislative, regolamentari e tecniche vigenti o che entreranno in vigore durante l esecuzione contrattuale disciplinanti i componenti e le modalità di impiego delle tecnologie medesime ai fini della sicurezza degli utilizzatori. La Ditta fornitrice si impegna a mettere in servizio le apparecchiature di cui è prevista l installazione presso l Azienda Ospedaliera dopo aver effettuato l allacciamento impiantistico, la messa a punto e la verifica di corretto funzionamento, nonché il collaudo. Le attrezzature di lavoro devono essere conformi al Dlgs 81/08 in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro, artt ed alle specifiche disposizioni legislative e regolamentari vigenti. D.1. Lotto B: distributori informatizzati presso le UU. OO. assistenziali La fornitura del sistema decentrato di distribuzione dei farmaci nelle UU. OO. dell Azienda mediante l utilizzo di armadi informatizzati deve comprendere le seguenti attrezzature ed attività: Pagina 7/26

8 distributori informatizzati in numero necessario e sufficiente a coprire l intera Azienda tenuto conto dei volumi trattati e della logistica di ogni Unità Operativa; stazioni di lavoro informatiche complete e funzionali alla soluzione a complemento e asservimento al distributore finalizzate alla gestione delle funzioni necessarie al suo esercizio; sistema server in configurazione cluster a 2 nodi per il D.B.M.S. e i processi centrali; software di base, di ambiente, di rete e applicativo funzionale alla implementazione del sistema proposto; interfacce da e verso i sistemi applicativi di gestione dei piani terapeutici di reparto e magazzino/farmacia; tutte le attività che connotano una fornitura chiavi in mano comprendente al minimo e non esclusivamente : - la consegna, disimballo, installazione e collegamento di tutti gli apparati hardware; - la consegna, installazione, configurazione e attivazione di tutto il software; - la messa a regime della soluzione nel suo complesso con attivazione di tutte le componenti; - l addestramento e formazione; - il supporto al collaudo; - la garanzia full-risk e manutenzione successiva all entrata in esercizio. Per il dimensionamento della proposta si riporta di seguito una tabella che indica il numero di confezioni di farmaci trattati nel 2007 ed i posti letto delle unità organizzative aziendali aventi maggiore movimentazione: Unità Operative Confezioni trattate anno 2007 Padiglione Piano Posti letto Ord / Dh Accettazione Pronto Soccorso e Medicina d'urgenza I4/I5 1 piano 14 / 0 Anestesia e Rianimazione I I4 2 piano 15 / 0 Cardiochirurgia C 3 piano 40 / 0 Cardiochirurgia e Terapia Intensiva C 1S 8 / 0 Cardiologia Emodinamica C 4 piano 6 / 0 Cardiologia Medica C 1 piano 30 / 3 Chirurgia d'urgenza A 5 piano 20 / 1 Chirurgia I A 7 piano 34 / 2 Ematologia B 4 piano 13 / 3 Geriatria B 1 piano 32 / 2 Malattie Infettive E 2 piano 39 / 2 Medicina Interna B 6 piano 42 / 2 Nefrologia e Dialisi A 9 piano I1 14 / 1 Pagina 8/26

9 Neonatologia F1 1 piano 11 / 1 Neurochirurgia A 6 piano 21 / 1 Neurologia B pt 20 / 2 Oculistica e Otorino B 5 e 3 piano 20 / 7 Oncologia Medica E 5 piano 15 / 10 Ortopedia F2 1 piano 10 / 2 Ostetricia e Ginecologia I e II F2 4 3 piano 34 / 4 Pediatria F1 2 piano 16 / 2 Pneumologia E 3 piano 20 / 2 Reumatologia E 4 piano 8 / 1 Urologia A 8 piano 35 / 2 UTIC C 2 piano 18 / 0 Traumatologia B 3 piano 24 / 1 Presidio Ospedaliero Pescopagano Per consentire elevati standard di sicurezza ed efficienza ogni confezione in ingresso e in uscita dal distributore deve essere rilevata da un lettore di bar-code e deve essere possibile effettuare il carico e scarico multiplo tenuto conto che il distributore deve avere una capacità minima di stoccaggio non inferiore a 500 confezioni di misura diversa. Il distributore deve essere completamente gestito da un computer con un interfaccia uomomacchina estremamente amichevole e adatta alla specificità dell attività. Le funzionalità di base del distributore devono contemplare al minimo: la gestione delle scorte delle giacenze minime, massime e dei lotti; il riordino automatico e semiautomatico al magazzino-farmacia; la segnalazione di giacenza inusata, di imminente scadenza e disponibilità in altri distributori; supporto alla predisposizione ottimale del carrello di terapia ; riconoscimento forte dell operatore e tracciabilità di tutte le operazioni effettuate; consegna a U.O. diversa da quella di ubicazione. La soluzione proposta deve consentire di trattare in maniera adeguata anche i farmaci che necessitano di stoccaggio a temperatura controllata (2-8 C). Oltre agli armadi farmaceutici di reparto dovranno essere forniti: 35 computer portatili dotati di maniglia aventi le seguenti caratteristiche minimali: - peso non superiore a 1,5 Kg compreso batteria e che assicurano autonomia di almeno 6 ore e dimensione schermo almeno 10 dotato di touch screen; - S.O. Windows XP tablet; - RAM 1 Gb, HD 80 Gb; - protezione antiurto come prescritto dalla norma MIL-STD 810F resistente a polveri e acqua (norma IP-54); Pagina 9/26

10 - costruzione senza ventola e resistenza a caduta da un altezza di almeno 90 cm; - lettore RFID, BARCODE, fotocamera e lettore di smart card integrati, - bluetooth, WI-FI ( a/b/q/draft-n). 35 computer fissati a carrelli di terapia aventi le seguenti caratteristiche minimali: - dimensione schermo di almeno 15 touch screen; - alimentazione a batteria con autonomia di almeno 4 ore; - S.O. Windows XP Pro o Tablet; - RAM 1 Gb HD 80 Gb; - camera e microfono integrati; - wired e wireless LAN, bluetooth; - lettore barcode/rfid e smart card. D.2. Adeguamenti strutturali/impiantistici L appalto prevede a carico dell appaltatore tutte le opere necessarie per l adeguamento strutturale ed impiantistico dei locali dell Azienda Ospedaliera destinati ad ospitare le attrezzature fornite, nonché la relativa progettazione definitiva ed esecutiva, comprensiva della documentazione in materia di sicurezza secondo quanto previsto dalla legislazione vigente. La Ditta è tenuta ad accertare preliminarmente all offerta la fattibilità dell installazione nelle aree e locali messi a disposizione dell Azienda proponendo, ove necessario, un progetto di adeguamento strutturale ed impiantistico. In sede di offerta la Ditta dovrà, quindi, presentare il progetto definitivo delle opere che intende realizzare. Tali opere dovranno essere tutte quelle necessarie, nessuna esclusa, a rendere i locali idonei e adeguati al funzionamento delle attrezzature ed allo svolgimento delle attività lavorative da parte del personale dedicato, sia sotto il profilo normativo eventualmente applicabile sia per quello che riguarda le specifiche richieste dell Azienda Ospedaliera per il sistema oggetto del presente appalto. Sono a carico dell appaltatore tutte le misure, tutte le opere provvisionali e tutte le provvidenze per evitare il verificarsi di danni alle opere già esistenti, alle persone ed alle cose nella esecuzione della nuova installazione. In particolare, l appaltatore deve tener conto che ogni opera sarà eseguita all interno di una struttura sanitaria in funzione e che quindi, tutte le precauzioni, le opere provvisionali, i tamponamenti provvisori devono consentire il normale svolgimento delle attività esistenti senza causare danni al personale, agli utenti ed alle cose di proprietà dell Azienda. Pagina 10/26

11 Tutti gli oneri diretti e derivanti dal mancato o parziale rispetto delle presenti condizioni sono a totale carico della Ditta. Qualora la Ditta ritenga che l installazione e funzionamento del sistema proposto non comporti la necessità di eseguire opere di adeguamento sulle aree/locali messi a disposizione, tale circostanza dovrà essere evidenziata in sede di offerta allegando dichiarazione in tal senso a firma del legale rappresentante dell offerente. La Ditta dovrà prendere visione dei luoghi ove verranno installate le apparecchiature offerte con apposito sopralluogo. E a carico della Ditta l accertamento dello stato attuale delle aree e dei locali messi a disposizione e, ove necessario per la predisposizione del progetto delle opere che intende realizzare, il rilievo degli impianti, le verifiche statiche ed ogni altra indagine o accertamento sulle strutture esistenti. Per il LOTTO A i locali si trovano al padiglione M4 ove è ubicato il magazzino centrale della Farmacia Ospedaliera. Per il LOTTO B in sede di offerta la Ditta indicherà l esatta ubicazione di ogni armadio indicando tutte le opere di adeguamento strutturale ed impiantistico necessarie. D.3. Il sistema server centrale Sia per il LOTTO A che per il LOTTO B si riportano in questo articolo le caratteristiche minimali dei sistemi server con l indicazione degli accessori ed altre attrezzature connesse. Sistema Server comprensivo di UPS e rack standard 19 e architettura in cluster di 2 nodi con medesimo marchio di fabbrica per i computer e lo storage raid condiviso di capacità adeguata avente almeno 4 dischi e tutte le parti ridondate e protette tali da garantire un funzionamento in continuità h24/365. Il DBMS proposto deve essere robusto ed allineato agli standard di mercato. Ogni nodo del cluster deve avere la seguente configurazione minima: 2 processori; 8 Gb di RAM; Controller RAID (livelli RAID: 0, 1, 10, 5, 50, 6, 60); 4 hard disk 73 Gb 15k hot plug 3.5 (espandibili); 3 porte Gigabit Ethernet 10/100/1000 Mbps Full Duplex; Alimentatori ridondanti di tipo hot swap (2 unità); Ventole ridondate di tipo hot swap. Pagina 11/26

12 D.4. Le interfacce con i sistemi applicativi aziendali Sia per il LOTTO A che per il LOTTO B per lo scambio dei dati tra il sistema fornito e gli applicativi in uso in Azienda è necessario, a totale carico dell aggiudicatario, la implementazione di un interfaccia che interagisca secondo gli standard HL7, WS e XML. Il modulo software finalizzato all implementazione dell integrazione tra i sistemi trasversali e quelli specialistici è inquadrabile in un ottica SOA (Service Oriented Architecture) e dovrà essere interfacciato a cura del fornitore aggiudicatario per consentire la completa integrazione del sistema proposto. La tecnologia di implementazione dei servizi è quella dei WEB SERVICES. Un Web Service è inteso come una entità inerentemente sincrona, in quanto soddisfacente al paradigma request-response. In generale, un attore (consumer) che necessita di una certa funzionalità la richiede, come servizio, all attore che la fornisce (producer). Quindi il consumer esegue una richiesta (request) ed il producer restituisce l opportuna risposta (response). Il Web Service ha la peculiarità di definire un organizzazione dei dati che devono essere trasportati (SOAP) e di astrarsi dal trasporto. Si ribadisce che le interfacce dovranno essere progettate ed implementate a totale carico del fornitore con le modalità prima esposte e verso i sistemi di magazzino farmacia e gestione piani terapeutici di reparto. E. SERVIZI ACCESSORI (LOTTO A e LOTTO B) E.1. I servizi manutentivi Per tutta la durata del contratto, l aggiudicatario dovrà fornire la manutenzione e assistenza full-risk, su tutto quanto fornito onnicomprensivo di tutti i pezzi di ricambio (all-inclusive) e degli accessori ed eventuale materiale di consumo nella formula tutto compreso, impegnandosi quindi a fornire: manutenzione preventiva: un piano definito di interventi di manutenzione preventiva e di controllo sull efficienza del sistema (minimo 1 intervento /mese); manutenzione correttiva : un numero illimitato di interventi a seguito di guasti per la manutenzione o riparazione per tutto quanto fornito, nulla escluso; assistenza telefonica: assistenza informativa e di supporto sulle modalità operative di utilizzo di ogni componente del sistema fornito; aggiornamento delle release di software applicativo a seguito di correzione errori e/o migliorie apportate autonomamente (in tal caso la ditta dovrà informare Pagina 12/26

13 l Azienda sui nuovi contenuti e sul piano di migrazione alla nuova release indicando e concordando tempi e modalità dell introduzione di queste implementazioni) e le modifiche degli applicativi per necessità derivanti da variazioni normative; aggiornamento delle release di software di base e ambiente; il fornitore dall entrata in esercizio di ogni componente fino alla scadenza contrattuale dovrà inoltre garantire il servizio di gestione e conduzione di tutti i sistemi facenti parte della fornitura comprensivo di tutte le attività necessarie a garantire l efficienza e la continuità del servizio con livelli adeguati e definiti (es:gestione recovery, backup, attività sistemistica, etc.), e l integrità, disponibilità e riservatezza dei dati a norma delle leggi vigenti, in accordo con le politiche in materia attuate dall Azienda. Il fornitore dovrà mantenere in perfetto stato di funzionamento tutta la fornitura per tutta la durata del contratto, provvedendo a fornire per ciascuna di esse l assistenza tecnica ed ogni attività necessaria per il corretto funzionamento della stessa. Il fornitore è obbligato ad eliminare, a proprie spese, tutti i difetti manifestatisi nei beni forniti durante il periodo contrattuale, dipendenti da vizi di costruzione o da difetti dei materiali impiegati o da usura. Il fornitore dovrà, pertanto, prevedere la riparazione o la sostituzione a titolo definitivo (nel caso di impossibilità di ripristino) di apparecchiature o di periferiche esterne ed interne, con parti di ricambio originali (anche quelle soggette a consumo e usura in base all uso) che dovranno avere prestazioni e caratteristiche tecniche uguali o superiori a quelle sostituite, qualsiasi sia il motivo del guasto. Nulla sarà dovuto dall Azienda, anche nel caso di chiamate per cui, in seguito all intervento tecnico, non venga riscontrato nessun guasto. Sono a carico del fornitore le spese derivanti dall applicazione dell art.1575, 1576 e segg. del C.C. (comprese nel servizio di manutenzione). Il fornitore sarà tenuto ad effettuare la manutenzione e l assistenza di tutto quanto consegnato e installato secondo le seguenti modalità: Manutenzione preventiva Un piano definito di interventi di manutenzione preventiva e di controllo sull efficienza del sistema (minimo 36 gg. On-site anno); Manutenzione Correttiva La manutenzione correttiva delle apparecchiature e degli applicativi consiste nella riparazione dei guasti o dei malfunzionamenti che dovessero verificarsi alle apparecchiature od agli applicativi. Il servizio di manutenzione correttiva dovrà essere fornito dal personale della ditta in loco. Pagina 13/26

14 Il servizio di manutenzione correttiva deve comprendere, senza oneri aggiuntivi per l Azienda, la fornitura di tutte le parti di ricambio che si rendessero necessari per la riparazione della apparecchiatura medesima. Qualora il fornitore non fosse in grado di riparare il guasto o il malfunzionamento e ripristinarne la piena funzionalità entro i tempi sotto indicati dovrà provvedere immediatamente alla fornitura di una apparecchiatura, con caratteristiche equivalenti, da installare, compreso il software, in luogo di quella guasta e da utilizzare fino al completo ripristino delle normali condizioni di funzionamento dell apparecchiatura originale. Disponibilità del servizio di manutenzione correttiva e tempi di intervento La disponibilità del servizio di manutenzione dovrà essere conforme agli SLA previsti all art. K Inosservanza prescrizioni contrattuali Penali. Il direttore dell U.O. competente anche tramite suoi referenti, comunicherà telefonicamente, con fax o tramite al fornitore la necessità dell intervento. Al termine di ogni intervento, il fornitore dovrà presentare un documento ( Rapporto di intervento ) che dovrà essere controfirmato dall incaricato e dal Direttore del UO competente e dovrà riportare almeno le seguenti informazioni: 1. il servizio presso il quale è avvenuto l intervento; 2. il numero e la descrizione dell apparecchiatura; 3. il numero e la data/ora di richiesta dell intervento; 4. il nome ed il cognome leggibili del richiedente nonché la firma; 5. la data/ora di inizio e fine dell intervento e le ore occorrenti per eseguirlo; 6. il tipo di intervento eseguito; 7. la tipologia ed il numero dei pezzi eventualmente sostituiti; 8. il nome ed il cognome leggibili del tecnico nonché la firma. Assistenza Telefonica La ditta fornirà telefonicamente (e in aggiunta anche via fax o posta elettronica) le informazioni che verranno richieste riguardo alle modalità operative di utilizzo di ciascuna apparecchiatura/software incluso nel presente appalto. L orario settimanale di disponibilità del servizio di assistenza telefonica sarà almeno il seguente: da lunedì a venerdì dalle 9.00 alle il sabato dalle 9.00 alle Aggiornamento delle release di software applicativo Con oneri e attività a totale carico dell Aggiudicatario, a seguito di modifiche degli applicativi e per necessità derivanti da variazioni normative o a correzione di errori e/o migliorie apportate autonomamente, la Ditta dovrà informare l Azienda sui nuovi contenuti e sul piano di migrazione alla nuova release, indicando e concordando le modalità dell introduzione di queste Pagina 14/26

15 implementazioni. In particolare la fornitura delle nuove release software potrà essere solo evolutiva in termini funzionali e non dovrà, a meno di apposita autorizzazione, essere riduttiva rispetto ad alcune funzionalità già presenti nel sistema consegnato e collaudato. E.2. Formazione ed avviamento Il fornitore dovrà pianificare ed organizzare corsi di addestramento in loco a tutto il personale coinvolto nei processi di uso e gestione del sistema offerto. La ditta deve comprendere nella fornitura idoneo numero di giornate di formazione, affiancamento e supporto nella fase di avvio del sistema per il quale dovrà essere presentato idoneo piano temporale che indichi i contenuti dei corsi e le modalità di attuazione. Analogamente dovrà essere predisposto apposito piano di addestramento che dovrà essere differenziato per tipologia di utente e dovrà adeguarsi alle condizioni lavorative del personale (turni di lavoro, periodi di ferie, ecc ). Tutte le giornate di formazione e di assistenza devono essere svolte presso le sedi Aziendali. Nel conteggio delle giornate di formazione ed assistenza all avviamento devono essere escluse tutte quelle utilizzate dalla ditta per consegnare ed installare l hardware e il software e quelle dedicate alle fasi di collaudo. Sarà cura del fornitore l eventuale accreditamento dei corsi, finalizzato all ottenimento di punteggi ECM. F. SPECIFICHE GENERALI DI FORNITURA (LOTTO A e LOTTO B) F.1. Le licenze software La fornitura comprende la licenza d uso a tempo indeterminato di tutti i software di base, d utilità ed applicativi e firmware presenti nel sistema; i contratti di licenza originali della casa produttrice; nel caso in cui questo comprendesse delle clausole a sfavore dell Azienda, le stesse non avranno alcun valore nel rapporto contrattuale tra l Azienda e il fornitore. Nel caso in cui il software fosse protetto da una cosiddetta chiave hardware, l Azienda si impegna a custodirla ed a proteggerla da qualsivoglia comportamento illecito e deterioramento, ed in caso di sottrazione, a denunciare il fatto alla autorità giudiziaria competente; in caso di guasto/rottura l Azienda si impegna a restituirla; in ogni caso, ferme restando le responsabilità dei singoli, il fornitore si impegna a riparare/sostituire o fornire una nuova chiave hardware e la reinstallazione senza alcun onere aggiuntivo per l Azienda, in quanto la non disponibilità della chiave stessa non Pagina 15/26

Capitolato Tecnico. Pagina 1

Capitolato Tecnico. Pagina 1 Gara a procedura aperta per l affidamento dei servizi di facchinaggio della sede di SACE sita in Roma Piazza Poli 37/42 - CIG 5778360584 Pagina 1 1 PREMESSA 3 2 Oggetto dell Appalto 3 3 Durata dell Appalto

Dettagli

PROGETTO ESECUTIVO MODICA ART SYSTEM PO FERS SICILIA 2007 2013 ASSE III OBIETTIVO OPERATIVO 3.1.3. LINEE D INTERVENTO 3.1.3.3.

PROGETTO ESECUTIVO MODICA ART SYSTEM PO FERS SICILIA 2007 2013 ASSE III OBIETTIVO OPERATIVO 3.1.3. LINEE D INTERVENTO 3.1.3.3. CAPITOLATO DI APPALTO PER LA FORNITURA DI MATERIALE INFORMATICO PER I SITI MUSEO CIVICO F.L.BELGIORNO FOYER TEATRO GARIBALDI CENTER OF CONTEMPORARY ARTS PROGETTO ESECUTIVO MODICA ART SYSTEM PO FERS SICILIA

Dettagli

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI Assessorato alla f amiglia, all Educazione ed ai Giov ani Municipio Roma III U.O. Serv izi Sociali, Educativ i e Scolastici Allegato n. 3 al Bando d Istruttoria Pubblica per l intervento Nuovi PercHorsi

Dettagli

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014 PROCEDURA IN ECONOMIA ex art. 125 del D. Lgs. n. 63/2006 per l affidamento del servizio di CONTROLLO INTEGRATO DELLE INFESTAZIONI ENTOMATICHE E MURINE PRESSO LE STRUTTURE UNIVERSITARIE Periodo: 1.3.2011

Dettagli

DISCIPLINARE D INCARICO PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI VERIFICA FINALIZZATA ALLA VALIDAZIONE DEI PROGETTI ESECUTIVI DEI NUOVI OSPEDALI TOSCANI DI

DISCIPLINARE D INCARICO PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI VERIFICA FINALIZZATA ALLA VALIDAZIONE DEI PROGETTI ESECUTIVI DEI NUOVI OSPEDALI TOSCANI DI DISCIPLINARE D INCARICO PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI VERIFICA FINALIZZATA ALLA VALIDAZIONE DEI PROGETTI ESECUTIVI DEI NUOVI OSPEDALI TOSCANI DI PRATO, PISTOIA, LUCCA, E DELLE APUANE, AI SENSI DELL

Dettagli

PROVINCIA DI PESARO E URBINO

PROVINCIA DI PESARO E URBINO PROVINCIA DI PESARO E URBINO Regolamento interno della Stazione Unica Appaltante Provincia di Pesaro e Urbino SUA Provincia di Pesaro e Urbino Approvato con Deliberazione di Giunta Provinciale n 116 del

Dettagli

Allegato 8 MISURE MINIME ED IDONEE

Allegato 8 MISURE MINIME ED IDONEE Allegato 8 MISURE MINIME ED IDONEE SOMMARIO 1 POLITICHE DELLA SICUREZZA INFORMATICA...3 2 ORGANIZZAZIONE PER LA SICUREZZA...3 3 SICUREZZA DEL PERSONALE...3 4 SICUREZZA MATERIALE E AMBIENTALE...4 5 GESTIONE

Dettagli

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC)

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Information Day Ministero dello sviluppo economico Salone Uval, Via Nerva, 1 Roma, 2

Dettagli

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 C O M U N E D I M A R A Provincia di Sassari C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 Email: protocollo@comune.mara.ss.it Pec: protocollo@pec.comune.mara.ss.it SERVIZIO AFFARI

Dettagli

- PARTE SPECIALE G- I REATI IN MATERIA DI SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO

- PARTE SPECIALE G- I REATI IN MATERIA DI SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO - PARTE SPECIALE G- I REATI IN MATERIA DI SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO G.1. I reati di cui all art. 25 septies del D.Lgs. n. 231/2001 La Legge 3 agosto 2007, n. 123, ha introdotto l art. 25 septies del

Dettagli

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA 1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 8051811 fax 045 8011566 - sito internet www.arena.it

Dettagli

GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO

GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO Denominazione ufficiale: Quartier Generale della Guardia di

Dettagli

Carta di servizi per il Protocollo Informatico

Carta di servizi per il Protocollo Informatico Carta di servizi per il Protocollo Informatico Codice progetto: Descrizione: PI-RM3 Implementazione del Protocollo informatico nell'ateneo Roma Tre Indice ARTICOLO 1 - SCOPO DEL CARTA DI SERVIZI...2 ARTICOLO

Dettagli

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale.

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. 9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. Art. 27 Adeguamento della legge regionale n.3/2007 alla normativa nazionale 1. Alla legge

Dettagli

Condizioni generali di fornitura

Condizioni generali di fornitura Condizioni generali di fornitura 1) Responsabilità di trasporto Resa e imballo a ns. carico. 2) Custodia dopo consegna in cantiere Dopo la posa da parte ns. del materiale / macchine in cantiere la responsabilità

Dettagli

ACCORDO DI LICENZA GRATUITA PER L'UTILIZZO DI SISTEMA GESTIONALE E/O APPLICAZIONE SMARTPHONE/TABLET

ACCORDO DI LICENZA GRATUITA PER L'UTILIZZO DI SISTEMA GESTIONALE E/O APPLICAZIONE SMARTPHONE/TABLET ACCORDO DI LICENZA GRATUITA PER L'UTILIZZO DI SISTEMA GESTIONALE E/O APPLICAZIONE SMARTPHONE/TABLET Il presente Accordo è posto in essere tra: Maiora Labs S.r.l. ( Maiora ), in persona del legale rappresentante

Dettagli

AVVISO PUBBLICO PER L ISCRIZIONE ALL ALBO FORNITORI

AVVISO PUBBLICO PER L ISCRIZIONE ALL ALBO FORNITORI AVVISO PUBBLICO PER L ISCRIZIONE ALL ALBO FORNITORI In base alla Deliberazione del Direttore Generale n. 312 del 18 ottobre 2012 si è provveduto all istituzione e disciplina dell Albo dei Fornitori dell

Dettagli

L anno, il giorno del mese di in, con la presente scrittura privata valida a tutti gli effetti di legge TRA

L anno, il giorno del mese di in, con la presente scrittura privata valida a tutti gli effetti di legge TRA Allegato n.3 Schema di contratto per il comodato d uso gratuito di n. 3 autoveicoli appositamente attrezzati per il trasporto di persone con disabilità e n. 2 autoveicoli per le attività istituzionali

Dettagli

Le novità per gli appalti pubblici

Le novità per gli appalti pubblici Le novità per gli appalti pubblici La legge 98/2013 contiene disposizioni urgenti per il rilancio dell economia del Paese e, fra queste, assumono particolare rilievo quelle in materia di appalti pubblici.

Dettagli

Innovative Procurement Process. Consulting

Innovative Procurement Process. Consulting Creare un rapporto di partnership contribuendo al raggiungimento degli obiettivi delle Case di cura nella gestione dei DM attraverso soluzione a valore aggiunto Innovative Procurement Process Consulting

Dettagli

VIT S.R.L. CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA POLIFUNZIONALE DENOMINATA CHALET PINETA IN COMUNE DI CEVO (BS)

VIT S.R.L. CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA POLIFUNZIONALE DENOMINATA CHALET PINETA IN COMUNE DI CEVO (BS) VIT S.R.L. CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA POLIFUNZIONALE DENOMINATA CHALET PINETA IN COMUNE DI CEVO (BS) Art. 1 - Oggetto dell affidamento L oggetto dell affidamento

Dettagli

Per IMPRESE/SOCIETA. Presentata dalla Impresa

Per IMPRESE/SOCIETA. Presentata dalla Impresa MARCA DA BOLLO DA 14,62 Per IMPRESE/SOCIETA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITA PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE Via di Ripetta, 246 00186 - Roma CIG 03506093B2

Dettagli

COMUNITÀ MONTANA ALTO SANGRO ALTOPIANO. DELLE CINQUEMIGLIA Castel di Sangro (AQ). BANDO DI GARA

COMUNITÀ MONTANA ALTO SANGRO ALTOPIANO. DELLE CINQUEMIGLIA Castel di Sangro (AQ). BANDO DI GARA COMUNITÀ MONTANA ALTO SANGRO ALTOPIANO DELLE CINQUEMIGLIA Castel di Sangro (AQ). BANDO DI GARA Oggetto: Affidamento, mediante appalto integrato e con procedura aperta, degli interventi per la Valorizzazione

Dettagli

Non è compresa nel presente contratto l assistenza tecnica sui sistemi hardware e software dell UTENTE.

Non è compresa nel presente contratto l assistenza tecnica sui sistemi hardware e software dell UTENTE. CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO DEL PROGRAMMA ONEMINUTESITE 1. PREMESSA L allegato tecnico contenuto nella pagina web relativa al programma ONEMINUTESITE(d ora in avanti: PROGRAMMA, o SERVIZIO O SERVIZI)

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO

CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO 1. CAMPO DI APPLICAZIONE 1.1 Le presenti Condizioni Generali di Acquisto ("GPC") si applicano all acquisto di materiali, articoli, prodotti, componenti, software ed i relativi

Dettagli

TERMINI E CONDIZIONI DI ACQUISTO STANDARD

TERMINI E CONDIZIONI DI ACQUISTO STANDARD TERMINI E CONDIZIONI DI ACQUISTO STANDARD Le presenti condizioni generali di acquisto disciplinano il rapporto tra il Fornitore di beni, opere o servizi, descritti nelle pagine del presente Ordine e nella

Dettagli

LISTINO PREZZI ARMADI GESTIONE CHIAVI

LISTINO PREZZI ARMADI GESTIONE CHIAVI LISTI INO PREZZI ARMADI GESTIONE CHIAVI APRILE 2012 APICE Listino Prezzi 04/2012 Indice dei contenuti ARMADI GESTIONE CHIAVI... 3 1. KMS... 4 1.1. ARMADI KMS COMPLETI DI CENTRALINA ELETTRONICA E TOUCH

Dettagli

ama S.p.A. L AQUILA servizio acquisti e contratti Azienda della Mobilità Aquilana OGGETTO: locazione spazi pubblicitari.

ama S.p.A. L AQUILA servizio acquisti e contratti Azienda della Mobilità Aquilana OGGETTO: locazione spazi pubblicitari. servizio acquisti e contratti L Aquila 14 luglio 2014 Prot. 924 acq./dnc Spett.le Lotto CIG: Z111026FC0 OGGETTO: locazione spazi pubblicitari. Questa azienda intende locare gli spazi, utilizzabili a fini

Dettagli

Allegato sub. A alla Determinazione n. del. Rep. CONVENZIONE

Allegato sub. A alla Determinazione n. del. Rep. CONVENZIONE Allegato sub. A alla Determinazione n. del Rep. C O M U N E D I T R E B A S E L E G H E P R O V I N C I A D I P A D O V A CONVENZIONE INCARICO PER LA PROGETTAZIONE DEFINITIVA - ESECUTIVA, DIREZIONE LAVORI,

Dettagli

Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI

Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI Forniamo in questo articolo le risposte ai 53 quesiti ricevuti

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni:

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni: Passepartout Mexal BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

Contratto d appalto per servizi di facchinaggio, trasporto e trasloco per le. sedi di alcune Direzioni Regionali dell Agenzia delle Entrate (Lotto.

Contratto d appalto per servizi di facchinaggio, trasporto e trasloco per le. sedi di alcune Direzioni Regionali dell Agenzia delle Entrate (Lotto. Rep. n. Prot. n. 2009/ Contratto d appalto per servizi di facchinaggio, trasporto e trasloco per le sedi di alcune Direzioni Regionali dell Agenzia delle Entrate (Lotto.) REPUBBLICA ITALIANA Il giorno..

Dettagli

LAMPADE A VAPORI DI MERCURIO AD ALTA PRESSIONE

LAMPADE A VAPORI DI MERCURIO AD ALTA PRESSIONE Pag. 1 di 20 LAMPADE A VAPORI DI MERCURIO AD ALTA PRESSIONE Funzione Responsabile Supporto Tecnico Descrizione delle revisioni 0: Prima emissione FI 00 SU 0002 0 1: Revisione Generale IN 01 SU 0002 1 2:

Dettagli

Il Consiglio. VISTO il Decreto Legislativo 12 aprile 2006, n. 163;

Il Consiglio. VISTO il Decreto Legislativo 12 aprile 2006, n. 163; Regolamento unico in materia di esercizio del potere sanzionatorio da parte dell Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture di cui all art 8, comma 4, del D.Lgs. 12

Dettagli

Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici?

Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici? Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici? Quali regolamenti si applicano per gli appalti sopra soglia? Il decreto legislativo n. 163 del 12 aprile 2006, Codice dei

Dettagli

COMUNE DI CALCIANO Provincia di Matera

COMUNE DI CALCIANO Provincia di Matera COMUNE DI CALCIANO Provincia di Matera Cap. 75010 Via Sandro Pertini, 11 Tel. 0835672016 Fax 0835672039 Cod. fiscale 80001220773 REGOLAMENTO COMUNALE RECANTE NORME PER LA RIPARTIZIONE DELL INCENTIVO DI

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni 1 a EMISSIONE RINNOVO Per scadenza Per modifica dati SOSTITUZIONE Smarrimento Furto Malfunzionamento/Danneggiamento CARTA

Dettagli

La Consegna dei Lavori

La Consegna dei Lavori La Consegna dei Lavori Il contratto viene posto in esecuzione dall Amministrazione con La consegna dei lavori. Si tratta, complessivamente, di una serie di atti di carattere giuridico e di operazioni materiali,

Dettagli

DOCUMENTO APPROVATO DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL 12 DICEMBRE

DOCUMENTO APPROVATO DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL 12 DICEMBRE REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DELL ORGANISMO DI VIGILANZA D.LGS 231/01 DI GALA S.P.A. DOCUMENTO APPROVATO DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL 12 DICEMBRE 2013 INDICE ARTICOLO 1 SCOPO E AMBITO DI APPLICAZIONE..3

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI LOMAGNA (Prov. di Lecco) Contratto Rep. n. del SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG 6170496661 L anno duemilaquindici addì del mese di presso

Dettagli

DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE

DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE UNIVERSITA' DEGLI STUDI SASSARI UFFICIO TECNICO LAVORI DI RISTRUTTURAZIONE, RESTAURO CONSERVATIVO E ADEGUAMENTO NORMATIVO DELL EDIFICIO SITO IN SASSARI IN LARGO PORTA NUOVA DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE

Dettagli

Allegato H SCHEMA DI CONTRATTO

Allegato H SCHEMA DI CONTRATTO Allegato H SCHEMA DI CONTRATTO AFFIDAMENTO ANNUALE DELLA GESTIONE DELLA CASA FAMIGLIA PER DISABILI ADULTI SITA IN LARGO FRATELLI LUMIERE, 36, NONCHÉ QUELLA DEL CENTRO DIURNO SE FINANZIATO DA ROMA CAPITALE

Dettagli

Corretto utilizzo delle soluzioni concentrate di Potassio cloruro. ed altre soluzioni contenenti Potassio

Corretto utilizzo delle soluzioni concentrate di Potassio cloruro. ed altre soluzioni contenenti Potassio cloruro cloruro Data Revisione Redazione Approvazione Autorizzazione N archiviazione 00/00/2010 e Risk management Produzione Qualità e Risk management Direttore Sanitario 1 cloruro INDICE: 1. Premessa

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA di CONDUCENTE Cognome Nome 1 a EMISSIONE RINNOVO Per scadenza

Dettagli

CONTRATTO DI COLLABORAZIONE A PROGETTO

CONTRATTO DI COLLABORAZIONE A PROGETTO CONTRATTO DI COLLABORAZIONE A PROGETTO AVVERTENZE PER LA REDAZIONE 1. La bozza di contratto proposta è da utilizzare come linea guida, potrà essere integrata e/o ridotta in funzione alle specifiche necessità.

Dettagli

DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE

DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE Sede legale: Via G. Cusmano, 24 90141 PALERMO C.F. e P. I.V.A.: 05841760829 Dipartimento Provveditorato e Tecnico Servizio Progettazione e Manutenzioni Via Pindemonte, 88-90129 Palermo Telefono: 091 703.3334

Dettagli

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA Approvato il 3 agosto 2011 Indice Disposizioni generali Art. 1 Oggetto del Regolamento Art. 2 Requisiti, obbligatorietà e modalità di iscrizione Art. 3 Casi particolari di prosecuzione

Dettagli

OGGETTO: invito alla procedura di gara per l affidamento del servizio annuale di facchinaggio e traslochi.

OGGETTO: invito alla procedura di gara per l affidamento del servizio annuale di facchinaggio e traslochi. Allegato alla determinazione n. 42/APPR del 27/11/2014 composto da n. 29 fogli (fronte/retro) Spett.le ditta OGGETTO: invito alla procedura di gara per l affidamento del servizio annuale di facchinaggio

Dettagli

AVVISO PUBBLICO DI TRATTATIVA PRIVATA PER LA CESSIONE DELLA FARMACIA COMUNALE IN LOCALITA BUSTA

AVVISO PUBBLICO DI TRATTATIVA PRIVATA PER LA CESSIONE DELLA FARMACIA COMUNALE IN LOCALITA BUSTA AVVISO PUBBLICO DI TRATTATIVA PRIVATA PER LA CESSIONE DELLA FARMACIA COMUNALE IN LOCALITA BUSTA In esecuzione della deliberazione di Giunta Comunale n. 17 del 14.02.2011 è indetta trattativa privata per

Dettagli

RICHIESTA DI ABBONAMENTO AL SERVIZIO DI CAR SHARING Genova Car Sharing. (Enti e Aziende)

RICHIESTA DI ABBONAMENTO AL SERVIZIO DI CAR SHARING Genova Car Sharing. (Enti e Aziende) RICHIESTA DI ABBONAMENTO AL SERVIZIO DI CAR SHARING Genova Car Sharing (Enti e Aziende) Richiesta di abbonamento del Il/La sottoscritta Nome Cognome Legale Rappresentante dell Azienda Attività Sede Legale

Dettagli

COMUNE DI ALBIATE SOMMARIO. Provincia di Monza e della Brianza. 1. Oggetto del regolamento. 2. Ambito oggettivo di applicazione

COMUNE DI ALBIATE SOMMARIO. Provincia di Monza e della Brianza. 1. Oggetto del regolamento. 2. Ambito oggettivo di applicazione COMUNE DI ALBIATE Provincia di Monza e della Brianza REGOLAMENTO COMUNALE PER LA RIPARTIZIONE TRA IL RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO E GLI INCARICATI DELLA REDAZIONE DEL PROGETTO, DEL COORDINAMENTO PER LA

Dettagli

TABELLA B. RISORSE INFRASTRUTTURALI E LOGISTICHE di cui all art. 8

TABELLA B. RISORSE INFRASTRUTTURALI E LOGISTICHE di cui all art. 8 TABELLA B RISORSE INFRASTRUTTURALI E LOGISTICHE di cui all art. 8 1 B1) Disponibilità dei locali B1.1) Scansione del documento di disponibilità esclusiva dei locali della sede operativa per almeno tre

Dettagli

ISTITUTO NAZIONALE DI STATISTICA Direzione Generale Direzione Centrale per l Attività Amministrativa e la Gestione del Patrimonio CAPITOLATO TECNICO

ISTITUTO NAZIONALE DI STATISTICA Direzione Generale Direzione Centrale per l Attività Amministrativa e la Gestione del Patrimonio CAPITOLATO TECNICO SERVIZIO DI FACCHINAGGIO CON GESTIONE DEL CICLO LOGISTICO COMPRENSIVA DEL MONITORAGGIO INFORMATIZZATO E TRASPORTO COSE ALL INTERNO E TRA LE VARIE SEDI ISTAT DI ROMA CAPITOLATO TECNICO 1 INDICE 1. OGGETTO

Dettagli

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI 75,36 U.O. S.O. CHIRURGIE 83,52 U.O. AFFARI GENERALI E SEGRET. 78,20 U.O. ALLERGOLOGIA 90,00 U.O. A.L.P.I.

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI 75,36 U.O. S.O. CHIRURGIE 83,52 U.O. AFFARI GENERALI E SEGRET. 78,20 U.O. ALLERGOLOGIA 90,00 U.O. A.L.P.I. MOSCATI Tassi di assenza e di maggior presenza del personale in servizio presso Az. Osp. S.G. Moscati - Avellino nel mese 2/. Pag. di assenza ingiustificata, infortunio e permessi retribuiti vari (legge,

Dettagli

cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA

cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA VÉÅâÇx w MARIGLIANO cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA ENTE APPALTANTE: Comune di Marigliano Corso Umberto 1-80034 Marigliano

Dettagli

BANDO DI GARA PER LA VENDITA MEDIANTE ASTA PUBBLICA DEL FABBRICATO EX SEDE DELLA SCUOLA ELEMENTARE SOARZA IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO TECNICO

BANDO DI GARA PER LA VENDITA MEDIANTE ASTA PUBBLICA DEL FABBRICATO EX SEDE DELLA SCUOLA ELEMENTARE SOARZA IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO TECNICO COMUNE DI VILLANOVA SULL ARDA PROVINCIA DI PIACENZA ---------------------- Tel. 0523/837927 (n. 3 linee a ric. autom.) Codice Fiscale 00215750332 Fax 0523/837757 Partita IVA 00215750332 Prot. n 2868 BANDO

Dettagli

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI GG. PRES./ GG.LAVORATIVI % CENTRO CONTROLLO DIREZIONALE 80,00 DIPARTIMENTO PREVENZIONE

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI GG. PRES./ GG.LAVORATIVI % CENTRO CONTROLLO DIREZIONALE 80,00 DIPARTIMENTO PREVENZIONE Tassi di assenza e di maggior presenza del personale in servizio presso nel mese /. Pag. di assenza ingiustificata, infortunio e permessi retribuiti vari (legge, avis, allattamento, matrimonio, lutto,

Dettagli

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte DAT@GON Gestione Gare e Offerte DAT@GON partecipare e vincere nel settore pubblico La soluzione sviluppata da Revorg per il settore farmaceutico, diagnostico e di strumentazione medicale, copre l intero

Dettagli

Regione Autonoma della Sardegna REALIZZAZIONE E SVILUPPO DEL SISTEMA INFORMATIVO TERRITORIALE REGIONALE (SITR) DELLA REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA

Regione Autonoma della Sardegna REALIZZAZIONE E SVILUPPO DEL SISTEMA INFORMATIVO TERRITORIALE REGIONALE (SITR) DELLA REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA Regione Autonoma della Sardegna Assessorato degli Enti Locali Finanze ed Urbanistica Direzione Generale della Pianificazione Urbanistica Territoriale e della Vigilanza Edilizia Servizio della Pianificazione

Dettagli

L'anno duemiladieci, addì 30 del mese di aprile con la presente scrittura privata, da valere ad ogni effetto di legge, TRA

L'anno duemiladieci, addì 30 del mese di aprile con la presente scrittura privata, da valere ad ogni effetto di legge, TRA Repertorio Unione Terre di Pianura n. 7 del 30/04/2010 CONVENZIONE TRA I COMUNI DI BARICELLA, BUDRIO, GRANAROLO DELL EMILIA, MINERBIO E L UNIONE DI COMUNI TERRE DI PIANURA PER IL CONFERIMENTO DELLE FUNZIONI

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO COMUNE DI CISTERNA DI LATINA Medaglia d argento al Valor Civile REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO Approvato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 52 del 11.05.2009 a cura di : Dott. Bruno Lorello

Dettagli

TASSI DI ASSENZA E MAGGIOR PRESENZA OTTOBRE 2014

TASSI DI ASSENZA E MAGGIOR PRESENZA OTTOBRE 2014 PRESIDIO BORRI VARESE ACCETTAZIONE RICOVERI 18,9 0 22,84 77,16 PRESIDIO BORRI VARESE AFFARI GENERALI E LEGALI 4,35 15,53 19,88 80,12 PRESIDIO BORRI VARESE AMBULANZE 15,78 1,77 20,03 79,97 PRESIDIO BORRI

Dettagli

Oggetto: Offerta per l'acquisto dell'immobile sito in

Oggetto: Offerta per l'acquisto dell'immobile sito in MODELLO PER PERSONE FISICHE ACI SERVIZIO PATRIMONIO E APPROVVIGIONAMENTI Coordinamento e Controllo Gestione Immobili Via Marsala 8 00185 - Roma OFFERTA A TRATTATIVA PRIVATA Oggetto: Offerta per l'acquisto

Dettagli

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI 62,39 S.O. OCULISTICA 83,23 U.O. S.O. CHIRURGIE 64,58 U.O. AFFARI GENERALI E SEGRET. 76,74 U.O.

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI 62,39 S.O. OCULISTICA 83,23 U.O. S.O. CHIRURGIE 64,58 U.O. AFFARI GENERALI E SEGRET. 76,74 U.O. MOSCATI Tassi di assenza e di maggior presenza del personale in servizio presso Az. Osp. S.G. Moscati - Avellino nel mese 0/201. Pag. 1 di assenza ingiustificata, infortunio e permessi retribuiti vari

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO. Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO. Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431 CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431 e degli artt. 1571 e seguenti del codice civile. CON LA PRESENTE SCRITTURA PRIVATA la CAMERA

Dettagli

Codice Disciplinare - Roma Multiservizi SpA. Roma Multiservizi SpA CODICE DISCIPLINARE

Codice Disciplinare - Roma Multiservizi SpA. Roma Multiservizi SpA CODICE DISCIPLINARE Codice Disciplinare - Roma Multiservizi SpA Roma Multiservizi SpA CODICE DISCIPLINARE C.C.N.L. per il personale dipendente da imprese esercenti servizi di pulizia e servizi integrati / multi servizi. Ai

Dettagli

Art. 1 Oggetto del servizio

Art. 1 Oggetto del servizio CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO TRASLOCHI NEGLI ISTITUTI SCOLASTICI, NEI CENTRI SCOLASTICI, NEI CENTRI DI FORMAZIONE PROFESSIONALE E NEGLI UFFICI DI COMPETENZA PROVINCIALE

Dettagli

DISCIPLINARE CIG: 5153273767

DISCIPLINARE CIG: 5153273767 DISCIPLINARE GARA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEI LOCALI DOVE HANNO SEDE GLI UFFICI DELLA CASSA NAZIONALE DEL NOTARIATO CIG: 5153273767 1. NORME PER LA PARTECIPAZIONE ALLA

Dettagli

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI 83,22 U.O. S.O. CHIRURGIE 80,29 U.O. AFFARI GENERALI E SEGRET. 79,44 U.O. ALLERGOLOGIA 95,51 U.O. A.L.P.I.

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI 83,22 U.O. S.O. CHIRURGIE 80,29 U.O. AFFARI GENERALI E SEGRET. 79,44 U.O. ALLERGOLOGIA 95,51 U.O. A.L.P.I. MOSCATI Tassi di assenza e di maggior presenza del personale in servizio presso Az. Osp. S.G. Moscati - Avellino nel mese 0/1. Pag. 1 di assenza ingiustificata, infortunio e permessi retribuiti vari (legge,

Dettagli

Scheda approfondita LAVORO PART-TIME

Scheda approfondita LAVORO PART-TIME Scheda approfondita LAVORO PART-TIME Nozione Finalità Ambito soggettivo di applicazione Legenda Contenuto Precisazioni Riferimenti normativi Ambito oggettivo di applicazione Forma Durata Trattamento economico

Dettagli

explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting.

explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting. explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting.it Procedura di gestione per Laboratori di Analisi Cliniche Pag.

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Villanova d Asti (AT) Scuola dell Infanzia, Primaria, Secondaria di 1

Istituto Comprensivo Statale Villanova d Asti (AT) Scuola dell Infanzia, Primaria, Secondaria di 1 Pagina 1 di 8 REGOLAMENTO SULL USO DI INTERNET E DELLA POSTA ELETTRONICA MESSO A DISPOSIZONE DEI DIPENDENTI PER L ESERCIZIO DELLE FUNZIONI D UFFICIO () Approvato con deliberazione del Consiglio di Istituto

Dettagli

Contratto di locazione a uso commerciale, industriale, artigianale. Tra le parti. cognome; luogo e data di nascita; domicilio e

Contratto di locazione a uso commerciale, industriale, artigianale. Tra le parti. cognome; luogo e data di nascita; domicilio e Contratto di locazione a uso commerciale, industriale, artigianale Tra le parti (per le persone fisiche, riportare: nome e cognome; luogo e data di nascita; domicilio e codice fiscale. Per le persone

Dettagli

AVVISO PUBBLICO SPORTELLO SOCIALE PER MINORI E GIOVANI ADULTI A RISCHIO PENALE CON PROBLEMI DI TOSSICODIPENDENZA

AVVISO PUBBLICO SPORTELLO SOCIALE PER MINORI E GIOVANI ADULTI A RISCHIO PENALE CON PROBLEMI DI TOSSICODIPENDENZA AVVISO PUBBLICO E DISCIPLINARE DI GARA D APPALTO Affidamento di servizio di cui all allegato II B Art. 20 D. Lgs. 163/2006 e ss.mm.ii. Affidamento di n. 1 azione progettuale denominata Sportello sociale

Dettagli

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA Art. 1 Finalità e compiti del Dipartimento ad attività integrata (DAI) di Medicina Interna

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL ELENCO DEGLI OPERATORI ECONOMICI DI FIDUCIA DELL UNIVERSITÀ TELEMATICA UNIVERSITAS MERCATORUM - EX ART.

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL ELENCO DEGLI OPERATORI ECONOMICI DI FIDUCIA DELL UNIVERSITÀ TELEMATICA UNIVERSITAS MERCATORUM - EX ART. Universita Telematica UNIVERSITAS MERCATORUM REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL ELENCO DEGLI OPERATORI ECONOMICI DI FIDUCIA DELL UNIVERSITÀ TELEMATICA UNIVERSITAS MERCATORUM - EX ART. 125, COMMA 12 DEL D.L.VO

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI SASSARI DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N. 409 DEL 05/07/2012

AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI SASSARI DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N. 409 DEL 05/07/2012 AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI SASSARI Via Coppino, 26-07100 SASSARI C.F. - P. IVA 02268260904 DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N. 409 DEL 05/07/2012 OGGETTO: Approvazione atti di gara Aggiudicazione

Dettagli

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI GG. PRES./ GG.LAVORATIVI % CENTRO CONTROLLO DIREZIONALE 95,45 DIPARTIMENTO PREVENZIONE

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI GG. PRES./ GG.LAVORATIVI % CENTRO CONTROLLO DIREZIONALE 95,45 DIPARTIMENTO PREVENZIONE Tassi di assenza e di maggior presenza del personale in servizio presso nel mese /. Pag. di assenza ingiustificata, infortunio e permessi retribuiti vari (legge, avis, allattamento, matrimonio, lutto,

Dettagli

PROTOCOLLO. Prevenzione, Sorveglianza e Controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza: attivazione e funzionamento dei relativi organismi.

PROTOCOLLO. Prevenzione, Sorveglianza e Controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza: attivazione e funzionamento dei relativi organismi. Pagina 1 di 14 SOMMARIO Sommario...1 Introduzione...2 1. Scopo...2 2. campo di applicazione...3 3 Riferimenti...3 3.1 Riferimenti esterni...3 3.2 Riferimenti interni...3 4. Abbreviazioni utilizzate...4

Dettagli

LETTERA D INVITO SI INVITA. codesta Ditta a partecipare alla procedura di gara in oggetto, secondo le modalità di seguito indicate.

LETTERA D INVITO SI INVITA. codesta Ditta a partecipare alla procedura di gara in oggetto, secondo le modalità di seguito indicate. Roma, 5 marzo 2010 AREA COORDINAMENTO AFFARI AMMINISTRATIVI Ufficio Affari Amministrativi Contabilità e Bilancio Prot. UAA-AIFA F.3./a.23734/P OGGETTO: Gara d appalto mediante cottimo fiduciario per l

Dettagli

STUDIO PROFESSIONALE DI FISIOTERAPIA

STUDIO PROFESSIONALE DI FISIOTERAPIA Studio professionale di fisioterapia: Gli Studi Professionali di Fisioterapia sono strutture dove possono essere erogate prestazioni terapeutiche riconducibili al profilo professionale del fisioterapista

Dettagli

REGOLAMENTO SUGLI ACCERTAMENTI DELLA IDONEITÀ/INIDONEITÀ PSICO-FISICA DEL PERSONALE DELLA ASL CAGLIARI

REGOLAMENTO SUGLI ACCERTAMENTI DELLA IDONEITÀ/INIDONEITÀ PSICO-FISICA DEL PERSONALE DELLA ASL CAGLIARI Allegato alla Deliberazione n. 1576 del 19/11/2012 REGOLAMENTO SUGLI ACCERTAMENTI DELLA IDONEITÀ/INIDONEITÀ PSICO-FISICA DEL PERSONALE DELLA ASL CAGLIARI Art. 1 OGGETTO E DESTINATARI Il presente regolamento

Dettagli

RICHIESTA ATTIVAZIONE SERVIZIO FATT-PA NAMIRIAL DEL CLIENTE OPERATORE ECONOMICO

RICHIESTA ATTIVAZIONE SERVIZIO FATT-PA NAMIRIAL DEL CLIENTE OPERATORE ECONOMICO Mod. NAM FATT-PA Rev.7.0 RICHIESTA ATTIVAZIONE SERVIZIO FATT-PA NAMIRIAL DEL CLIENTE OPERATORE ECONOMICO PREMESSE La presente Richiesta di attivazione del Servizio sottoscritta dal, Operatore Economico

Dettagli

REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI

REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI Allegato A alla delibera n. 129/15/CONS REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI Articolo 1 Definizioni 1. Ai fini del presente

Dettagli

Lavori Pubblici: la disciplina del collaudo dell opera Normativa e prassi

Lavori Pubblici: la disciplina del collaudo dell opera Normativa e prassi COSTRUZIONI Lavori Pubblici: la disciplina del collaudo dell opera Normativa e prassi di Mauro Cappello Mauro Cappello GEOCENTRO/magazine pubblica, di Mauro Cappello, Ingegnere e Ispettore Verificatore

Dettagli

Comune di Ragusa. Regolamento assistenza domiciliare agli anziani

Comune di Ragusa. Regolamento assistenza domiciliare agli anziani Comune di Ragusa Regolamento assistenza domiciliare agli anziani REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE AGLI ANZIANI approvato con delib. C.C. n.9 del del 24/02/84 modificato con delib. C.C.

Dettagli

COMUNE DI ORBETELLO (Provincia di Grosseto)

COMUNE DI ORBETELLO (Provincia di Grosseto) COMUNE DI ORBETELLO (Provincia di Grosseto) REGOLAMENTO DI ISTITUZIONE DELLE POSIZIONI ORGANIZZATIVE Art. 1 - Area delle posizione organizzative 1. Nel rispetto dei criteri generali contenuti nelle disposizioni

Dettagli

STATO DELLA CITTÀ DEL VATICANO LIV. Legge sulla tutela della sicurezza e della salute dei lavoratori nei luoghi di lavoro.

STATO DELLA CITTÀ DEL VATICANO LIV. Legge sulla tutela della sicurezza e della salute dei lavoratori nei luoghi di lavoro. STATO DELLA CITTÀ DEL VATICANO LIV Legge sulla tutela della sicurezza e della salute dei lavoratori nei luoghi di lavoro. N. LIV Legge sulla tutela della sicurezza e della salute dei lavoratori nei luoghi

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità PASSEPARTOUT MEXAL BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

ALL UFFICIO DI PIANO Via Garibaldi n. 1 08048 Tortolì ( Og ) Telefono 0782 600 715 Fax 0782 600711

ALL UFFICIO DI PIANO Via Garibaldi n. 1 08048 Tortolì ( Og ) Telefono 0782 600 715 Fax 0782 600711 1 ALL UFFICIO DI PIANO Via Garibaldi n. 1 08048 Tortolì ( Og ) Telefono 0782 600 715 Fax 0782 600711 www.plusogliastra.it plusogliastra@pec.it ISTANZA DI PARTECIPAZIONE LOTTO DESCRIZIONE BARRARE IL LOTTO

Dettagli

di seguito verrà utilizzato il termine ENTE per Certification International UK (Ltd) e SEDE LOCALE per Divulgazione e Accreditamento DeA S.r.l.

di seguito verrà utilizzato il termine ENTE per Certification International UK (Ltd) e SEDE LOCALE per Divulgazione e Accreditamento DeA S.r.l. Certification International (UK) Limited [CI UK] è un Organismo di Certificazione accreditato UKAS che fornisce i propri servizi di certificazione attraverso una rete di uffici di rappresentanza in tutto

Dettagli

Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011

Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011 Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011 Codice identificativo n. [numero progressivo da sistema] CONTRATTO per il riconoscimento degli incentivi per

Dettagli

Facility management. per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni

Facility management. per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni Ope Facility management per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni Ingegneria dell efficienza aziendale Società per i Servizi Integrati

Dettagli

GESTIONE ATTREZZATURE

GESTIONE ATTREZZATURE SOLUZIONE COMPLETA PER LA GESTIONE DELLE ATTREZZATURE AZIENDALI SWSQ - Solution Web Safety Quality srl Via Mons. Giulio Ratti, 2-26100 Cremona (CR) P. Iva/C.F. 06777700961 - Cap. Soc. 10.000,00 I.V. -

Dettagli

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione Piazza delle Imprese alimentari Viale delle Manifatture Via della Produzione PASSEPARTOUT MEXAL è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente

Dettagli

DISPOSIZIONI DISCIPLINARI CONTRATTUALI PERSONALE NON DIRIGENTE DEL COMPARTO REGIONI E AUTONOMIE LOCALI (estratto C.C.N.L. del 11.04.

DISPOSIZIONI DISCIPLINARI CONTRATTUALI PERSONALE NON DIRIGENTE DEL COMPARTO REGIONI E AUTONOMIE LOCALI (estratto C.C.N.L. del 11.04. ISTITUTO AUTONOMO CASE POPOLARI DELLA PROVINCIA DI FOGGIA DISPOSIZIONI DISCIPLINARI CONTRATTUALI PERSONALE NON DIRIGENTE DEL COMPARTO REGIONI E AUTONOMIE LOCALI (estratto C.C.N.L. del 11.04.2008) TITOLO

Dettagli

Del RTI costituito dalle seguenti società: 1. 2. 3. 4. 5. 6. 7.

Del RTI costituito dalle seguenti società: 1. 2. 3. 4. 5. 6. 7. MARCA DA BOLLO DA 14,62 Per RAGGRUPPAMENTO TEMPORANEO D IMPRESA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITA PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE Via di Ripetta, 246 00186 Roma

Dettagli

ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000

ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000 ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000 (N.B. la presente dichiarazione deve essere prodotta unitamente a copia fotostatica non autenticata

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni di CONDUCENTE Cognome Nome 1 a EMISSIONE RINNOVO Per scadenza

Dettagli