AVVISO DI GARA COMUNE DI PALOMBARA SABINA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "AVVISO DI GARA COMUNE DI PALOMBARA SABINA"

Transcript

1 AVVISO DI GARA COMUNE DI PALOMBARA SABINA Oggetto: BANDO DI PUBBLICO INCANTO PER IL SERVIZIO REFEZIONE SCOLASTICA DELLE SCUOLE DELL INFANZIA (PRE-MATERNA E MATERNA), PRIMARIE E SECONDARIE DI PRIMO GRADO DEL COMUNE DI PALOMBARA SABINA (INCLUSE N. 2 FRAZIONI). PER IL PERIODO: GENNAIO 2007 DICEMBRE 2009 (SECONDO CALENDARIO SCOLASTICO) Data di Scadenza: 11 Ottobre 2006 Data apertura delle offerte: 17 Ottobre 2006 ore presso l Aula Consiliare di Via Piave, 35 ESTRATTO BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO IN APPALTO DEL SERVIZIO DI REFEZIONE SCOLASTICA 1. Ente appaltante: Comune di Palombara Sabina Via Piave n Palombara Sabina (Roma); 2. Oggetto dell appalto: Servizio di refezione scolastica delle scuole dell infanzia (pre-materna e materne), primarie e secondarie di I grado del Comune di Palombara Sabina per una durata triennale a decorrere dal mese di Gennaio 2007 (secondo calendario scolastico) ed eventuale rinnovo per il periodo di anni 3; 3. Procedura di aggiudicazione: aperta, nella forma del pubblico incanto; 4. Criteri di aggiudicazione: offerta economicamente più vantaggiosa determinata sulla base del rapporto qualità/prezzo a norma degli artt. 83) e 84) del D.Lgs. 163/2006; 5. Importo stimato contratto di durata triennale: Euro ,00 - al netto dell I.V.A. Importo massimo stimato del contratto, compreso eventuale rinnovo per la durata di anni 3: Euro ,00 -al netto dell I.V.A; 6. Prezzi a base d asta: I prezzi unitari base d asta (al netto dell I.V.A.) sono i seguenti: pasto tipologia B1 (scuola dell infanzia)= Euro 4,00 / pasto tipologia B2 (scuola primaria, secondaria di primo grado e insegnanti) = Euro 4, Richiesta e ritiro documenti: presso il Servizio Pubblica Istruzione e presso il sito internet comunale: 8. Presentazione delle offerte: entro le ore 12:00 del giorno 11 Ottobre 2006; 9. Informazioni: presso il Servizio Pubblica Istruzione tel.: 0774/ fax.: 0774/ e mail: -

2 BANDO DI GARA Allegato 1- Requisiti di ammissione Allegato 2 - Raggruppamento temporaneo d'impresa Allegato 3 Programma giornaliero personale impiegato e utenza scolastica Allegato 4 - Offerta economica CAPITOLATO SPECIALE D'APPALTO Allegato A - Menù Allegato B - note menù Allegato C Grammature Allegato D Caratteristiche merceologiche di alcuni alimenti

3 Comune di Palombara Sabina Provincia di Roma Via Piave, 35 - Cap Tel.: 0774/636462/27 Fax: 0774/ Cod. Fiscale: Partita I.V.A.: SERVIZIO PUBBLICA ISTRUZIONE PROTOCOLLO N Palombara Sabina, lì 01/09/2006 ALBO N. 864 BANDO DI PUBBLICO INCANTO PER IL SERVIZIO REFEZIONE SCOLASTICA DELLE SCUOLE DELL INFANZIA (PRE-MATERNA E MATERNE), PRIMARIE E SECONDARIE DI PRIMO GRADO DEL COMUNE DI PALOMBARA SABINA PERIODO: GENNAIO 2007 DICEMBRE 2009 (SECONDO CALENDARIO SCOLASTICO) 1. Ente appaltante: Comune di Palombara Sabina Via Piave, Palombara Sabina (Roma - Italia) tel. 0774/636462/27, fax 0774/636469, sito internet: 2. Categoria servizio: categoria 17 C.P.C. (Central Product Classification) 64 allegato II B) al D.Lgs. 163/ Luogo di esecuzione: scuole dell infanzia (pre-materna e materne), primarie e secondarie di 1 grado ubicate nel Comune di Palombara Sabina, incluse le frazioni di Cretone e Stazzano. 4. Procedura di gara: l aggiudicazione dell appalto sarà effettuato mediante procedura aperta, nella forma del pubblico incanto a norma del D.Lgs. 163/2006 in favore della Ditta che, avendo accettato tutte le condizioni del capitolato speciale d appalto e quindi, essendosi impegnata ad eseguire tutti i servizi previsti dal medesimo e risultando in possesso di tutti i requisiti di ammissione alla gara, avrà presentato l offerta economicamente più vantaggiosa in base ai criteri di valutazione delle offerte specificate al successivo punto 9). 5. Durata del contratto: anni 3 (tre) da Gennaio 2007 a Dicembre 2009 (secondo calendario scolastico). La durata massima stimata del presente appalto è di anni 6 (sei) ed è determinata come segue: a) contratto iniziale di durata triennale come definito sopra; b) alla scadenza del contratto iniziale (di durata pari ad anni tre), l Ente appaltante si riserva, in applicazione dell art. 44 della legge 23/12/1994 n. 724, di esperire adeguata istruttoria da concludersi entro tre mesi dalla scadenza del contratto iniziale, al fine di accertare la sussistenza di ragioni obiettive di convenienza economica e di pubblico interesse per il rinnovo di tale atto; qualora tale istanza dia esito positivo l Ente appaltante si riserva la facoltà di rinnovare unilateralmente tale contratto per la durata massima di anni 3 (tre), fermo restando l invariabilità delle clausole contrattuali stabilite nel contratto iniziale fatto salvo eventuali adeguamenti applicati sui prezzi unitari a norma dell art. 115 D.Lgs. 136/ Prezzi a base d asta (IVA esclusa): - Euro 4,00.- per pasto tipologia B1 di cui al capitolato speciale d appalto - Euro 4,20.- per pasto tipologia B2 di cui al capitolato speciale d appalto

4 L importo complessivo stimato dell appalto di durata triennale come contemplato alla lettera a) del punto 5) del presente bando, è di Euro ,00.= (diconsi unmilioneduecentotrentaseimilaseicento/00) L importo complessivo massimo stimato dell appalto per la durata di anni 6 (sei) come contemplato al punto 5) del presente bando, è di Euro ,00.= (diconsi duemilioniquattrocentosettantatremiladuecento/00). Resta inteso che tale importo complessivo è stabilito a titolo indicativo. Resta parimenti inteso che i prezzi unitari offerti in sede di gara dalla ditta aggiudicataria formeranno la base del contratto d appalto, significando che l importo complessivo contrattuale potrà subire modifiche in aumento o in diminuzione, risultando corrispondente al quantitativo di pasti effettivamente erogati durante l esecuzione dell appalto, fatto salvo eventuali aggiornamenti ISTAT applicati sui prezzi unitari. 7. Richiesta e ritiro documenti: Il bando di gara ed il capitolato speciale d appalto con i loro relativi allegati sono disponibili presso: a) il Servizio Pubblica Istruzione del Comune di Palombara Sabina; b) il sito internet del Comune di Palombara Sabina: 8. Presentazione e struttura dell offerta: l offerta deve obbligatoriamente pervenire, direttamente o a mezzo posta, al protocollo del Comune di Palombara Sabina entro le ore del giorno 11 Ottobre 2006 Non farà fede la data del timbro postale di spedizione. L offerta, redatta in lingua italiana dovrà essere costituita da tre plichi contraddistinti come segue: - con la lettera A (il plico contenente la documentazione di ammissione); - con la lettera B (il plico contenente l offerta tecnica); - con la lettera C (il plico contenente l offerta economica), chiusi ermeticamente e controfirmati sui lembi chiusura dal legale rappresentante della ditta. I tre plichi devono essere a loro volta racchiusi in un unica busta anch essa chiusa ermeticamente e controfirmata sui lembi di chiusura, riportante all esterno, oltre l indicazione del destinatario, la seguente indicazione: Offerta per il servizio di refezione scolastica La Commissione aggiudicatrice si riserva di chiedere eventuali integrazioni, precisazioni ed atti aggiuntivi. L offerta non verrà presa in considerazione qualora per qualsiasi motivo, anche di forza maggiore, non giungesse a destinazione entro il termine stabilito o risultasse incompleta. A) Documentazione di ammissione : Nel plico A dovranno essere inseriti i seguenti documenti: 1) Dichiarazione sostitutiva ai sensi del D.P.R. 445/2000, resa dal titolare o dal legale rappresentante secondo il modello allegato 1) al presente bando di gara, da cui deve risultare quanto segue: a) l iscrizione nel Registro delle Imprese presso la C.C.I.A.A. con espressa specificazione: - della tipologia del servizio in appalto; - della regolare costituzione della Ditta; - se trattasi di società quali sono i suoi organi di amministrazione e le persone che li compongono, nonché i poteri loro conferiti (tutti gli amministratori muniti di poteri di rappresentanza se trattasi di società di capitali, tutti i soci se trattasi di società in nome collettivo, i soci accomandatari se trattasi di società in accomandita semplice, coloro che rappresentano stabilmente la Ditta nel territorio dello Stato se trattasi di società di cui all art. 2506) del c.c.); b) l iscrizione nel Registro Prefettizio o equipollente, per le Cooperative e i Consorzi fra le stesse; c) di non trovarsi in alcuna delle situazioni di cui all art. 38) comma 1) del D.Lgs. n. 163 del 12/04/2006; d) di applicare a favore dei lavoratori dipendenti impiegati nell esecuzione dell appalto (e, in caso di Cooperativa, anche verso i soci), anche assunti fuori dalla Regione Lazio, le condizioni normative ed economiche dei contratti nazionali e locali di lavoro della categoria vigente nella regione durante il periodo di svolgimento dei lavori, nonché di rispettare le norme e le procedure previste in materia di subappalto nei casi previsti dall art. 32 del capitolato speciale d appalto; e) con riferimento ai servizi oggetto dell appalto : - la presa visione del presente capitolato, con accettazione di ogni sua condizione valutata come elemento determinante l offerta così come globalmente formulata, e comprensiva degli obblighi connessi alle disposizioni in materia di sicurezza e protezione dei lavoratori;

5 - di aver valutato nell offerta tutte le circostanze ed elementi che influiscono sul costo del servizio nel suo complesso; - di essere in grado di rispettare e attuare tutte le prescrizioni tecniche, merceologiche e di esecuzione del menù allegato al capitolato speciale d appalto; - di garantire il possesso, da parte di tutto il personale adibito al servizio, della formazione professionale necessaria alla corretta esecuzione dello stesso, nel rispetto di quanto disposto dal capitolato speciale d appalto; - di non trovarsi con altri concorrenti alla gara in una situazione di controllo o di collegamento di cui all art. 2359) del c.c.; - di non partecipare alla gara in più di un raggruppamento temporaneo o consorzio ordinario di concorrenti, ovvero di partecipare alla gara in forma individuale qualora partecipi alla gara in raggruppamento o consorzio ordinario di concorrenti; - qualora partecipi come consorzio, per quali ditte consorziate il consorzio concorre; f) che la Ditta è in regola con le norme che disciplinano il diritto al lavoro dei disabili (art. 17) legge 68/99), o, in alternativa, che l impresa non è tenuta al rispetto di tali norme, avendo alle dipendenze un numero di lavoratori inferiore a 15 (quindici). Qualora la Ditta abbia almeno 15 dipendenti dovrà allegare idonea certificazione, rilasciata dagli uffici competenti dalla quale risulti l ottemperanza alle norme di cui alla legge n 68/99; g) di non essersi avvalso di piani di emersione di cui alla legge n 383 ovvero di essersi avvalso di piani individuali di emersione ma che il periodo di emersione si è concluso; h) che il volume globale d affari, riferito al settore ristorazione scolastica, nell ultimo triennio è almeno pari al valore complessivo presunto del presente appalto (Euro ,00 - al netto di IVA). i) che la Ditta ha a disposizione un centro di cottura situato in un raggio massimo di km. 20, calcolati sul piano stradale, dalla frazione di Cretone, nella quale il centro di cottura di proprietà Comunale ubicato nella sede scolastica di Viale Manzoni non potrà essere utilizzato per l anno scolastico 2006/2007 causa lavori di messa a norma di sicurezza dell edificio; j) di aver eseguito il sopralluogo previsto dal successivo punto 14. La dichiarazione sostitutiva di cui sopra, dovrà essere sottoscritta dal titolare o legale rappresentante in presenza del dipendente addetto, ovvero sottoscritta e presentata unitamente a copia fotostatica non autenticata di un documento di identità del sottoscrittore. Alle dichiarazioni presentate da cittadini della Comunità Europea, si applicano le stesse modalità previste per i cittadini italiani. I cittadini extracomunitari residenti in Italia possono utilizzare le suddette dichiarazioni sostitutive limitatamente ai casi in cui si tratti di comprovare stati, fatti e qualità personali certificabili o attestabili da parte di soggetti pubblici o privati italiani (art. 3 D.P.R.445/2000). 2) Documento unico di registro contributivo (DURC) in corso di validità o almeno copia della richiesta del medesimo completa di protocollo di ricezione e codice di ricezione della pratica (CIP) effettuata in data anteriore a quella di scadenza della gara, che verrà successivamente integrata dal DURC stesso, in sede di aggiudicazione. 3) Documento attestante la costituzione della cauzione provvisoria come precisato nel successivo punto15. 4) Copia del CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO unitamente ai suoi allegati, siglato in ogni pagina e sottoscritto in calce per presa visione, e per accettazione completa e senza alcuna riserva di tutte le clausole in esso contenute. Tale sottoscrizione, inoltre, viene resa dagli offerenti a conferma che tale documento è copia completa e fedele del documento originale pubblicato sul sito internet comunale da cui è stato estratto. B) Offerta Tecnica Nel plico B la Ditta dovrà presentare tutti gli elementi descritti nel successivo punto 9 lett. B), utilizzando anche il modello Allegato 3, tenendo presente che la descrizione dovrà essere ispirata ai principi di sinteticità e sostanzialità, nel senso di esporre le proprie proposte attenendosi solo ed esclusivamente all evidenziazione di ciò che è richiesto nel presente bando. L offerta verrà valutata guardando nella sostanza delle proposte avanzate e non nella molteplicità della documentazione presentata. Dovranno essere presentati elaborati dattiloscritti in formato A4, contenenti un massimo di 100 righe per ciascun punto contraddistinto dalle lettere A H della scheda AREA QUALITA di cui al successivo punto 9 lettera B). Non sarà accettata ulteriore documentazione in aggiunta ai predetti elaborati anche se come richiami o allegati agli stessi.

6 C) Offerta economica - Nel plico C) dovrà essere inserito il modello allegato 4) al presente bando di gara per la valutazione economica di cui al successivo punto 9 lett. A). Formulazione dell offerta e composizione del prezzo: la ditta dovrà indicare i prezzi unitari offerti per tipologia di pasto al netto dell I.V.A. di Legge, in ribasso sugli importi dei singoli pasti ed il totale indicativo annuo e triennale, come specificato nell allegato 4) al presente bando: Scheda Offerta Economica. Non sono ammesse offerte in aumento su alcuno dei prezzi di cui al precedente punto 6. I prezzi unitari offerti, espressi in Euro, devono essere scritti sia in cifre che in lettere e l offerta deve essere sottoscritta dal titolare o legale rappresentante della ditta o delle singole imprese in caso di raggruppamento e in assenza di mandato, con firma leggibile e per esteso. In caso di discordanza tra l importo unitario in cifre e quello in lettere, sarà ritenuto valido quello più conveniente per l Amministrazione Comunale. In caso di discordanze tra i prezzi unitari e quelli totali, varranno i prezzi unitari e l Amministrazione appaltante provvederà a rettificare i totali ai fini del valore dell offerta complessiva annuale e triennale. I prezzi unitari offerti rimarranno validi e quindi senza applicazione di aggiornamento per il periodo di anni due a partire dall avvio del servizio e fino a Dicembre 2009, anche se in presenza di grammature diverse. Tali prezzi dovranno inoltre essere comprensivi di tutti i servizi richiesti ed esplicitati nel capitolato speciale d appalto. A partire dal terzo anno di appalto, i prezzi contrattuali potranno subire aggiornamenti a norma di quanto stabilito all art. 37 del capitolato speciale d appalto. 9 Criteri di valutazione delle offerte: Le offerte saranno valutate in base ai seguenti criteri e punteggi assegnati alle aree ponderate: A) AREA PREZZO: punti 30/100 Al prezzo più basso (totale complessivo triennale risultante dall allegato 4) Scheda offerta economica verranno assegnati 30 punti; agli altri prezzi verranno assegnati punteggi decrescenti calcolati in misura inversamente proporzionale al prezzo più basso, secondo la seguente formula: X = K x 30 (K per 30 fratto Y) Y Dove: X è il punteggio da assegnare al prezzo diverso da quello più basso K è il prezzo più basso Y è il prezzo diverso preso in considerazione

7 B) AREA QUALITA': punti 70/100 A) Specializzazione nel campo della ristorazione collettiva, come risulta dal Certificato di iscrizione al registro delle imprese, in rapporto agli anni di attività Punti Max 10 Fino a 10 anni punti 5 Da 10 a 20 anni punti 7 Oltre 20 anni punti 10 B) Curriculum operativo d impresa Servizi gestiti nella ristorazione scolastica nell ultimo quinquennio (anni ) Da 1 a 5 comuni punti 1 Da 6 a 15 comuni punti 3 Oltre 15 comuni punti 5 C) Disponibilità di un centro cottura idoneo a produrre pasti caldi per il plesso di Cretone (Viale Roma) per un periodo massimo di mesi 6 nell arco dell anno 2007 (salvo proroga per causa di forza maggiore) dotato della relativa autorizzazione sanitaria. Distanza massima Km. 20. Punti Max 5 Punti Max 8 Da 19,1 a 20 Km dal plesso da servire punti 0 Da 10,1 a 19 Km dal plesso da servire punti 5 Da 0 a 10 Km dal plesso da servire punti 8 D) Utilizzo prodotti biologici con Indicazione e specifica dei prodotti utilizzati E) Livello di formazione dei propri addetti con riferimento agli interventi di formazione ed aggiornamento del personale preposto di cui alla successiva lettera G), sugli aspetti igienico sanitario, sicurezza sul lavoro, dietetico e della distribuzione svolti nel 2005 e 2006 (allegare curriculum professionale del personale) F) Descrizione della fase di trasporto dal centro cottura ai terminali, con particolare riguardo alle garanzie fornite in termini di sicurezza igienica e qualità organolettica dei pasti veicolati, soprattutto in ordine al mantenimento della temperatura dei cibi cotti durante il trasporto a + 60 C dei cibi freddi a temperatura inferiore a + 10 C Indicazione caratteristiche dei contenitori - Piano dei trasporti evidenziando percorsi, orari e tempi di percorrenza, automezzi utilizzati e relative autorizzazioni sanitarie Punti Max 5 Punti Max 2 Punti Max 5

8 G) Numero unità di personale che si intende impiegare nell esecuzione del servizio, specificando le mansioni e l orario di ciascuna unità di personale. Punti Max 20 Massimo 20 punti (1 punto per ogni unità di personale) - mansione di cuoco/a almeno 8 ore giornaliere - mansione di aiuto cuoco/a almeno 7 ore giornaliere - mansione di responsabile dei 2 centri cottura (che dovrà interfacciarsi con l amministrazione comunale) almeno 6 ore giornaliere - mansione di inserviente (addetto alla preparazione dei refettori, alla distribuzione dei pasti, al riassetto stoviglie e locali) almeno 4 ore giornaliere - altre mansioni almeno 4 ore giornaliere - personale minimo da impiegare: - 3 unità con qualifica di cuoco/a - 2 unità con qualifica di aiuto cuoco/a - 1 unità con qualifica di coordinatore (che dovrà interfacciarsi Con l amministrazione comunale) - 4 unità con qualifica di inserviente H) Proposte migliorative rispetto al capitolato d appalto Punti Max 15 L'espletamento delle procedure di aggiudicazione è riservato ad apposita Commissione di gara. Il giudizio della Commissione di gara è insindacabile. L'appalto sarà aggiudicato alla Ditta che avrà ottenuto il punteggio complessivo più elevato; a parità di punteggio verrà preferita la Ditta che avrà ottenuto il punteggio maggiore nell'area qualità. L aggiudicazione potrà aver luogo anche in presenza di una sola offerta valida. Qualora, al termine del procedimento, l appalto non potesse essere aggiudicato ad alcuna impresa partecipante, il Comune si riserva la facoltà di procedere all assegnazione, a mezzo di trattativa privata, con l ammissione di imprese idonee. Qualora infine si rendesse necessario ricorrere alla sostituzione della Ditta aggiudicataria in caso di risoluzione del contratto, il Comune procederà mediante trattativa privata con le imprese ammesse alla gara di cui al presente bando applicando, per quanto compatibili, i criteri di cui al presente articolo. Nel caso in cui le ditte non fossero disponibili per tali aggiudicazioni integrative, il Comune si riserva di procedere mediante trattativa privata con soggetti diversi. Il Comune, ai sensi degli art.86), 87) e 88) del D.Lgs. n. 163/2006 si riserva, nel caso in cui talune offerte presentassero un prezzo anormalmente basso, di richiedere le necessarie giustificazioni e, qualora queste non fossero ritenute valide, ha facoltà di rigettare l offerta con provvedimento motivato. 10. Apertura buste: alle ore 9.00 del giorno 17 Ottobre 2006 presso la Sala Consiliare della Sede Municipale. In seduta pubblica la Commissione aggiudicatrice procederà all apertura dei plichi per verificare la regolarità della documentazione presentata contenuta nel plico A) ai fini dell ammissione alla gara e quindi verrà comunicato ai presenti l elenco delle ditte ammesse. E fatta salva la facoltà di verificare presso le ditte la corrispondenza dei requisiti dichiarati. Successivamente la Commissione procederà, in seduta segreta, alla valutazione dei parametri di qualità secondo quanto indicato nel presente bando sulla base della documentazione contenuta nel plico B). Infine la Commissione, attribuiti i punteggi di qualità, procederà in seduta pubblica all apertura delle buste contenti l offerta economica contenuta nel plico C) e quindi a pronunciare l aggiudicazione del servizio alla ditta che risulti aver presentato l offerta tecnico-economica più vantaggiosa sulla base dei criteri indicati nel presente bando.

9 Al concorrente aggiudicatario è richiesta la documentazione probatoria, a conferma di quanto dichiarato in sede di gara. 11. Vincoli e riserve: le ditte concorrenti restano vincolate alla propria offerta fino a 60 giorni dall espletamento della gara. L Amministrazione si riserva la facoltà di non procedere all aggiudicazione qualora sussistano o intervengano gravi motivi di interesse pubblico determinanti l inopportunità di procedere all aggiudicazione senza che le predette ditte possano vantare diritto alcuno al riguardo. 12. Raggruppamento d imprese: possono presentare offerta anche imprese temporaneamente raggruppate nel rispetto delle prescrizioni e divieti stabiliti negli artt. 34) e 37) del D.Lgs. 163/2006. In tal caso dovrà essere compilato e inserito nel plico A) di cui al precedente punto 8 il modello allegato 2) al presente bando. Inoltre la dichiarazione di cui all allegato 1) al bando di gara deve essere resa da ogni impresa facente parte del gruppo mentre la restante documentazione dovrà essere sottoscritta da tutte le imprese raggruppate. 13. Subappalto: non è consentita nessuna forma di subbappalto. 14. Sopralluogo: le ditte concorrenti devono obbligatoriamente, pena l esclusione dalla gara, eseguire un sopralluogo nei locali nei quali si svolgerà il servizio. La data del sopralluogo deve essere concordata con il Responsabile del Procedimento che rilascerà apposita attestazione; tale attestazione dovrà essere inserita all interno del plico A) di cui al punto 8 lettera A) del presente bando. 15 Deposito cauzionale provvisorio e definitivo: per partecipare alla gara i soggetti concorrenti devono presentare la documentazione comprovante l effettuato versamento della cauzione provvisoria pari a Euro ,00.- (dicasi ventiquattromilasettecentotrentadue//00) ai sensi della Legge 348/1982, pari al 2% del valore complessivo stimato del contratto iniziale di durata triennale al netto dell I.V.A. La cauzione provvisoria deve essere costituita mediante fidejussione bancaria o polizza assicurativa rilasciata da impresa di assicurazione regolarmente autorizzata all'esercizio del ramo cauzioni, ai sensi del T.U. della legge sull'esercizio delle assicurazioni private, approvato con D.P.R , n Tale cauzione copre la mancata sottoscrizione del contratto per fatto dell aggiudicatario e sarà svincolata automaticamente al momento della costituzione della cauzione definitiva. Ai non aggiudicatari sarà svincolata successivamente entro sessanta giorni dall aggiudicazione. La ditta aggiudicataria è tenuta a costituire all atto di stipulazione del contratto e comunque entro l avvio del servizio, una cauzione definitiva nella misura del 10% dell'importo del contratto iniziale di durata triennale al netto di I.V.A. a norma di quanto disposto all art. 24 del capitolato speciale d appalto. 16. Cause di esclusione dalla gara: costituiscono causa di esclusione dalla gara: - plichi difformi da quanto richiesto dal presente bando; - mancata invio della documentazione di cui ai precedenti punti 8 e 12. Eventuali incompletezze ed irregolarità non sostanziali legittimeranno la Commissione a chiedere chiarimenti ed integrazioni alle Ditte partecipanti; - offerta incompleta, condizionata o espressa in modo non determinato; - mancata sottoscrizione dell offerta economica e della restante documentazione prevista dal Bando; - presentazione dell offerta economica in aumento su alcuno dei prezzi di cui al precedente punto6; - mancata presentazione della cauzione provvisoria; - in merito al raggruppamento temporaneo d impresa: il mancato rispetto delle norme di legge, - mancato recapito del plico nel termine e all indirizzo fissati dal bando di gara e con le formalità da esso previste;

10 - la mancata presentazione, assieme alle dichiarazioni rese ex D.P.R. 445/2000, della fotocopia del documento d identità del sottoscrittore; - l aver totalizzato un punteggio qualitativo inferiore a 38 (trentotto) punti complessivi; - mancata esecuzione del sopralluogo di cui al precedente punto Responsabile del procedimento: Sig.ra Raffaella Rosati quale Responsabile del Servizio Pubblica Istruzione tel. 0774/ data di pubblicazione (del solo avviso di gara) presso i Comuni di Marcellina, Moricone, Montelibretti, Mentana, S. Angelo Romano e Guidonia-Montecelio 01 SETTEMBRE 2006 data di pubblicazione nel sito internet del Comune di Palombara Sabina 01 SETTEMBRE 2006 data di affissione all albo pretorio comunale: 01 SETTEMBRE 2006

11 Allegato 1 al bando di gara DICHIARAZIONE RELATIVA AL POSSESSO DEI REQUISITI DI AMMISSIONE Il sottoscritto nato a il C.F. residente a in via n, ai sensi artt. 46 e 47 del D.P.R , n. 445, Testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di documentazione amministrativa, in relazione all istanza presentata concernente la gara per il servizio di refezione scolastica per le scuole primarie e secondaria di 1 grado del territorio comunale e per i centri estivi, consapevole delle sanzioni penali cui può andare incontro, previste dall'art.76 del D.P.R. 445/2000, in caso di falsità in atti e dichiarazioni mendaci e della decadenza dei benefici conseguiti a seguito di un provvedimento adottato in base ad una dichiarazione rivelatasi, successivamente, mendace d i c h i a r a - di rivestire la qualifica di.. dell impresa. (ragione sociale) avente sede legale....; - che la suddetta impresa è iscritta alla C.C.I.A.A. di... ai n.ri....di data. e che dallo stesso risulta: 1) la tipologia del servizio di cui in appalto; 2) che è regolarmente costituita; 3) che i suoi organi/o di amministrazione sono/è(1): ORGANO D AMMINISTRAZIONE PERSONE POTERI - di attestare l iscrizione nell apposito Registro Prefettizio o equipollente, per le Cooperative e i Consorzi fra le stesse; 1 Titolare se trattasi di ditta individuale o tutti gli amministratori muniti di poteri di rappresentanza se trattasi di società di capitali, tutti i soci se trattasi di società in nome collettivo, i soci accomandatari se trattasi di società in accomandita semplice, coloro che rappresentano stabilmente la ditta nel territori dello Stato se trattasi di società di cui all art del c.c.

12 - che l impresa non si trova in stato di fallimento, di liquidazione coatta, di amministrazione controllata, di concordato preventivo, o nei cui riguardi non sia in corso un procedimento per la dichiarazione di una di tali situazioni, oppure versi in stato di sospensione dell attività commerciale o non si trovi in qualsiasi altra situazione equivalente secondo la legislazione dello Stato di appartenenza; - che nei cui confronti non è stata pronunciata condanna, con sentenza passata in giudicato o emesso decreto penale di condanna divenuto irrevocabile, ovvero sentenza di applicazione della pena su richiesta ai sensi dell art. 444 del C.P.P., per reati gravi in danno dello Stato o della Comunità che incidano sulla moralità professionale; - che nei cui confronti non è stata pronunciata condanna con sentenza passata in giudicato, per uno o più reati di partecipazione a un organizzazione criminale, corruzione, frode, riciclaggio, quali definiti dagli atti comunitari citati all art. 45, paragrafo 1, direttiva Ce 2004/18; - di non avere violato il divieto di intestazione fiduciaria posto all art. 17 della Legge 19 marzo 1990 n. 55; - di non avere commesso gravi infrazioni in materia di sicurezza o a ogni altro obbligo derivante dai rapporti di lavoro; - di non aver commesso nell esercizio della propria attività professionale un errore grave, accertato con qualsiasi mezzo di prova addotto dall amministrazione aggiudicatrice; - di essere in regola con gli obblighi relativi al pagamento dei contributi previdenziali e assistenziali a favore dei lavoratori secondo la legislazione italiana o quella dello stato in cui sono stabiliti e di mantenere le seguenti posizioni previdenziali ed assicurative presso l I.N.P.S. di, matricola n e presso la sede I.N.A.I.L. di, matricola n ; - di essere in regola con gli obblighi relativi al pagamento delle imposte e delle tasse, secondo la legislazione italiana o quella del paese di residenza; - di non essersi reso gravemente colpevole di false dichiarazioni nel fornire informazioni relative ai requisiti per la partecipazione alle procedure di gara; - che nei cui confronti non è stata applicata la sanzione interdittiva di cui all art. 9 comma 2, lettera c) del D.Lgs. n. 231/ che nei propri confronti non è pendente procedimento per l applicazione di una delle misure di prevenzione di cui all art. 3 della Legge n /56 o di una delle cause ostative previste dall art. 10 Legge 575/65 - di applicare a favore dei lavoratori dipendenti impiegati nell esecuzione dell appalto (e, in caso di Cooperativa, anche verso i soci), le condizioni normative ed economiche dei contratti nazionali e locali di lavoro della categoria vigente nella regione durante il periodo di svolgimento dei lavori, nonché di rispettare le norme e le procedure previste in materia di subappalto nei casi previsti dall art. 32 del capitolato speciale d appalto;

13 - di aver preso visione del capitolato speciale d appalto, e di accettare ogni condizione valutata come elemento determinante l offerta così come globalmente formulata, e comprensiva degli obblighi connessi alle disposizioni in materia di sicurezza e protezione dei lavoratori; - di aver valutato nell offerta tutte le circostanze ed elementi che influiscono sul costo del servizio nel suo complesso; - di essere in grado di rispettare e attuare tutte le prescrizioni tecniche, merceologiche e di esecuzione del menù allegato al capitolato speciale d appalto; - di garantire il possesso da parte di tutto il personale adibito al servizio della formazione professionale necessaria alla corretta esecuzione dello stesso, nel rispetto di quanto disposto dal capitolato speciale d appalto; - di non trovarsi con altri concorrenti alla gara in una situazione di controllo o di collegamento di cui all art del c.c.; - di non partecipare alla gara in più di una associazione temporanea o consorzio di concorrenti e neppure in forma individuale qualora abbia partecipato alla gara in associazione o consorzio; - qualora partecipi come consorzio, che le ditte consorziate sono: - di essere in regola con le norme che disciplinano il diritto al lavoro dei disabili (L. 68/1999) e di allegare idonea certificazione rilasciata dagli uffici competenti (2), oppure in alternativa - di non essere tenuta al rispetto della normativa avendo alle proprie dipendenze un numero di lavoratori inferiore a 15; - di non essersi avvalso di piani di emersione di cui alla Legge n 383 ovvero di essersi avvalso di piani individuali di emersione ma che il periodo di emersione si è concluso; - che il volume globale di affari per servizi di ristorazione oggetto del presente appalto, nel triennio 2003/2005, è pari a e dunque non inferiore al valore presunto del presente appalto, pari a ,00.- Iva esclusa; - Nell eventualità di raggruppamento temporaneo d imprese di tipo orizzontale: che il succitato volume d affari è posseduto dalla società mandataria per (almeno 60% del totale) e per (almeno 20% del totale) da ogni società mandante; 2 Cancellare la voce che non interessa. Qualora la Ditta abbia almeno 15 dipendenti dovrà allegare idonea certificazione, rilasciata dagli uffici competenti dalla quale risulti ottemperanza alle norme di cui alla legge n.68/99.

14 - di avere a disposizione un Centro cottura situato a chilometri dalle Sedi Scolastiche di Cretone (Viale Roma), calcolati sul piano stradale (e pertanto all interno del raggio massimo di 20 chilometri dalle sedi scolastiche stabilito all art. 8 del capitolato speciale d appalto); - di aver eseguito il sopralluogo previsto al punto 14 del bando di gara. Letto, confermato e sottoscritto. DATA IL DICHIARANTE Informativa ai sensi dell art. 10) della legge 675/1996: i dati sopra riportati sono prescritti dalle disposizioni vigenti ai fini del procedimento per il quale sono richiesti e verranno utilizzati esclusivamente per tale scopo. ========================================================================== autenticità della sottoscrizione di qualsiasi istanza o dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà da produrre ad organi della pubblica amministrazione è garantita con le modalità di all art. 38), comma 3), ossia mediante sottoscrizione in presenza del dipendente addetto oppure con sottoscrizione e contestuale trasmissione di una copia fotostatica non autenticata di un documento di identità del sottoscrittore (artt. 21) e 38) del D.P.R. 445/2000). I dati dichiarati con la presente certificazione potranno essere assoggettati a verifica. Si ricorda che ai sensi dell'art. 76) del D.P.R. 445/2000 le dichiarazioni mendaci sono punite dalla legge ai sensi del codice penale. Inoltre ai sensi dell'art. 75) del DPR 445/2000 "qualora dal controllo di cui all art. 71) emerga la non veridicità del contenuto della dichiarazione, il dichiarante decade dai benefici eventualmente conseguenti al provvedimento emanato sulla base della dichiarazione non veritiera." Si allega: a) copia fotostatica non autenticata di un documento di identità b) attestazione di sopralluogo inerente al punto 14 del presente bando

15 RAGGRUPPAMENTO TEMPORANEO D'IMPRESA Allegato 2 al bando di gara OGGETTO: Gara per l'affidamento del servizio di refezione scolastica. LE IMPRESE RAGIONE SOCIALE SEDE dichiarano di voler partecipare alla gara in oggetto in raggruppamento temporaneo d'impresa e dichiarano che in caso di aggiudicazione dell'appalto in questione provvederanno a conformarsi alla disciplina prevista dagli art. 34) e 37) del D. Lgs. 163/2006 Le imprese dichiarano inoltre che il servizio verrà svolto come segue: con le seguenti percentuali a favore delle ditte costituitisi in raggruppamento: IMPRESA SERVIZIO % SUL VALORE DELLA PROPRIA OFFERTA Data, DITTE FIRME

16 DIAGRAMMA GIORNALIERO DEL PERSONALE IMPIEGATO (1) PLESSO: GIORNATA: Allegato 3 al bando di gara N. Qualifica Livello Ore/die dalle alle Allestimento e preparazione refettorio Cottura della pasti Ricevimento pasti Distribuzione pasti Lavaggio stoviglie, pulizia e riassetto locali

17 Si riporta di seguito l utenza media giornaliera presso i plessi scolastici (alunni + insegnanti) SCUOLE PALOMBARA SABINA (centro cottura di proprietà comunale Viale Risorgimento) SCUOLA INFANZIA ALUNNI INSEGNANTI N. 5 gg./settimana DI VIA G. FORTI 90 5 Pasti veicolati dal centro cottura di Viale Risorgimento SCUOLA PRIMARIA T.P. ALUNNI INSEGNANTI N. 5 gg./settimana VIALE RISORGIMENTO SCUOLA PRIMARIA MODULI ALUNNI INSEGNANTI N. 4 gg./settimana VIALE RISORGIMENTO SCUOLA SECONDARIA ALUNNI INSEGNANTI N. 2 gg./settimana I GRADO *(DI CRETONE) 14 1 (Solo per un periodo transitorio di mesi 6 nell arco VIALE RISORGIMENTO dell anno solare 2007) SCUOLA SECONDARIA ALUNNI INSEGNANTI N. 4 gg./settimana I GRADO 91 7 VIALE RISORGIMENTO SCUOLE CRETONE (centro cottura di proprietà comunale Via A. Manzoni) SCUOLA INFANZIA ALUNNI INSEGNANTI Solo per un periodo transitorio di mesi 6 nell arco VIA A. MANZONI 27 2 dell anno solare 2007 gli alunni verranno trasferiti nella sede di Viale Roma e i pasti saranno veicolati dal centro cottura di proprietà della Ditta SCUOLA PRIMARIA T.P. ALUNNI INSEGNANTI come sopra VIA A. MANZONI 53 3 (1, 2 E 3 ELEMENTARE) SCUOLA PRIMARIA T.P. ALUNNI INSEGNANTI Pasti veicolati dal centro cottura di Via (4 E 5 ELEMENTARE) 38 2 A. Manzoni, fatta salva l eccezione come indicata VIALE ROMA ai punti sopra *SCUOLA SECONDARIA ALUNNI INSEGNANTI N. 2 gg./settimana I GRADO 14 1 Pasti veicolati dal centro cottura di Via VIALE ROMA A. Manzoni, fatta salva l eccezione che per un periodo di mesi 6 nell arco dell anno solare 2007 gli alunni saranno trasferiti a Palombara Sabina SCUOLA STAZZANO (Sede di Via Torino) SCUOLA INFANZIA ALUNNI INSEGNANTI MATERNA 38 2 Pasti veicolati dal centro cottura di Palombara Sabina SCUOLA INFANZIA ALUNNI INSEGNANTI PRE-MATERNA 11 // Ditta: Firma: (2) (1) N.B.: da compilarsi per ogni plesso scolastico oggetto del servizio di refezione (2) In caso di Riunione Temporanea di Impresa, l offerta dovrà essere sottoscritta da tutti i titolari, legali rappresentanti o procuratori muniti di appositi poteri, delle imprese che costituiranno il raggruppamento o consorzio.

18 Allegato 4 al bando di gara Bollo ( 14,62) SCHEDA OFFERTA ECONOMICA La Ditta, in persona del legale rappresentante (1), presa conoscenza delle condizioni di gara, già contenute nel bando di gara, e nel capitolato d'appalto; dopo aver effettuato il sopralluogo in data, dopo aver verificato le circostanze generali e particolari che possono contribuire alla determinazione delle offerte e delle condizioni contrattuali, formula la seguente offerta economica: PASTI SCUOLA PRIMARIA SECONDARIA I GRADO E INSEGNANTI OFFERTA Prezzo del Singolo Pasto su una base d asta di 4,20.= (in lettere) EURO (in cifre) EURO Totale pasti annui stimati n (in lettere) EURO (in cifre) EURO PASTI SCUOLA DELL INFANZIA (PRE-MATERNA E MATERNA) OFFERTA Prezzo del Singolo Pasto su una base d asta di 4,00.= (in lettere) EURO (in cifre) EURO Totale pasti annui stimati n (in lettere) EURO (in cifre) EURO TOTALE ANNUO (in lettere) EURO (in cifre) EURO TOTALE TRIENNALE (in lettere) EURO (in cifre) EURO Data Firma del legale rappresentante 1 L'offerta non autenticata in alcun modo, dovrà essere sottoscritta da uno dei seguenti soggetti: titolare della ditta se trattasi di azienda individuale legale rappresentante se trattasi di società ente o consorzio institore (art e ss. c.c.) o procuratore (art e ss c.c.) o procuratore speciale; in questi casi i poteri dovranno essere comprovati da procura allegata alla documentazione di gara. In caso di Riunione Temporanea di Imprese, l offerta dovrà essere sottoscritta da tutti i titolari, legali rappresentanti o procuratori muniti di appositi poteri, delle imprese che costituiranno il raggruppamento o consorzio.

19 COMUNE DI PALOMBARA SABINA (Provincia di Roma) CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO SERVIZIO DI REFEZIONE SCOLASTICA DELLE SCUOLE DELL INFANZIA (PRE-MATERNA E MATERNA) PRIMARIE E SECONDARIE DI I GRADO Periodo da Gennaio 2007 a Dicembre 2009 (secondo calendario scolastico)

20 ART. 1 - OGGETTO DELL'APPALTO appalto ha per oggetto la gestione della ristorazione scolastica da erogarsi presso le scuole sotto indicate, con le tipologie e modalità sotto descritte per il triennio (secondo calendario scolastico). Le scuole interessate sono le seguenti: - Scuole dell Infanzia (Pre-materna e Materna) di Stazzano (Via Torino); - Scuole dell Infanzia (Via G. Forti), Primaria e Secondaria di I Grado (Viale Risorgimento) di Palombara Sabina; - Scuole dell Infanzia, Primaria (Via A. Manzoni) e Secondaria di I Grado (Viale Roma) di Cretone; ART. 2 - DESCRIZIONE DEI SERVIZI RICHIESTI L'acquisto ed il controllo delle derrate necessarie alla realizzazione dei menù indicati dall'amministrazione comunale, come specificato negli allegati al presente Capitolato; la preparazione, la cottura, il confezionamento, il trasporto e la distribuzione dei pasti per gli utenti delle scuole dell infanzia (pre-materna e materna), primarie e secondarie di I grado del Capoluogo e delle Frazioni; la pulizia e il riassetto di tutte le attrezzature nonché dei locali di refezione e relativi servizi igienici; la gestione dei terminali con personale a carico della Ditta aggiudicataria; il coordinamento e l'organizzazione complessiva del servizio, secondo quanto stabilito dal presente capitolato; attuazione di ogni iniziativa prevista dalla normativa vigente; ART. 3 - TIPOLOGIA DELL UTENZA utenza è composta da alunni della scuola dell infanzia (pre-materna e materna), primaria e della scuola secondaria di I grado, dai docenti aventi diritto al pasto e da eventuali ospiti autorizzati dal Comune. ART. 4 - TIPOLOGIE E QUANTIFICAZIONE DEI PASTI TIPOLOGIA B1 Servizio di refezione per n. 5 gg. settimanali (da lunedì a venerdì) da eseguirsi presso la scuola dell infanzia (pre-materna e materna) di Palombara Sabina, Cretone e Stazzano, a favore degli utenti come specificato al precedente art. 3), con utilizzo dei centri di cottura di proprietà Comunale, come indicati nell all. 3 del Bando di Gara, fatta salva l eccezione affianco indicata: Totale presunto pasti/settimanali: 830 (in media) TIPOLOGIA B2 Servizio di refezione da eseguirsi presso le scuole primarie e secondarie di I grado di Palombara Sabina e Cretone, a favore degli utenti come specificato al precedente art. 3), con utilizzo dei centri di cottura di proprietà Comunale, come indicati nell all. 3 del Bando di Gara, fatta salva l eccezione affianco indicata: Totale presunto pasti/settimanali: (in media). I dati sopra riportati hanno valore puramente indicativo, ai soli fini della formulazione dell offerta e non costituiscono alcun obbligo per il Comune. Il numero effettivo dei pasti da erogarsi giornalmente sarà acquisito dalla Ditta entro le ore 9.30 della giornata di riferimento, in collaborazione con le Istituzioni Scolastiche.

Del RTI costituito dalle seguenti società: 1. 2. 3. 4. 5. 6. 7.

Del RTI costituito dalle seguenti società: 1. 2. 3. 4. 5. 6. 7. MARCA DA BOLLO DA 14,62 Per RAGGRUPPAMENTO TEMPORANEO D IMPRESA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITA PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE Via di Ripetta, 246 00186 Roma

Dettagli

Area Vigilanza AVVISA

Area Vigilanza AVVISA COMUNE DI VILLASOR Provincia di Cagliari Area Vigilanza P.zza Matteotti, 1 - C.A.P. 09034 Part. IVA 00530500925 Tel 070 9648023 - Fax 070 9647331 www.comune.villasor.ca.it C.F: 82002160925 MANIFESTAZIONE

Dettagli

DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI.

DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI. MODULO PER DICHIARAZIONI REQUISITI TECNICI/ECONOMICI E DI IDONEITÀ MORALE DA COMPILARSI DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI. OGGETTO: Gara per l affidamento del servizio di pulizia delle sedi del Ministero

Dettagli

Per IMPRESE/SOCIETA. Presentata dalla Impresa

Per IMPRESE/SOCIETA. Presentata dalla Impresa MARCA DA BOLLO DA 14,62 Per IMPRESE/SOCIETA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITA PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE Via di Ripetta, 246 00186 - Roma CIG 03506093B2

Dettagli

Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O

Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O AUTODICHIARAZIONE Oggetto: Appalto n. FNN2012/0003

Dettagli

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila Modello B) REGIONE ABRUZZO CONSIGLIO REGIONALE Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila acquisito di materiale di cancelleria per l Ufficio amministrativo

Dettagli

PER IMPRESE/SOCIETA. Presentata dall Impresa

PER IMPRESE/SOCIETA. Presentata dall Impresa PER IMPRESE/SOCIETA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITÀ NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M.Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85 GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI CONCERNENTI

Dettagli

ed attesta numero iscrizione del forma giuridica

ed attesta numero iscrizione del forma giuridica . (FAC-SIMILE ISTANZA DI PARTEZIPAZIONE) AL COMUNE DI PIANA DEGLI ALBANESI DIREZIONE A.E.S. LAVORI PUBBLICI E PROGETTAZIONE VIA P. TOGLIATTI, 2 90037 PIANA DEGLI ALBANESI (PA) Il sottoscritto.... nato

Dettagli

Ente Appaltante: Istituto Comprensivo Statale GIOVANNI FALCONE - VIA PISA - P.ZZA GIOVANNI XXIII - 95037 - SAN GIOVANNI LA PUNTA (PROV.

Ente Appaltante: Istituto Comprensivo Statale GIOVANNI FALCONE - VIA PISA - P.ZZA GIOVANNI XXIII - 95037 - SAN GIOVANNI LA PUNTA (PROV. All. 2) al Disciplinare di gara Spett.le Istituto Comprensivo Statale GIOVANNI FALCONE Via Pisa - P.zza Giovanni XXIII 95037 - San Giovanni La Punta Oggetto: GARA PER L AFFIDAMENTO DEI LAVORI RELATIVI

Dettagli

Il sottoscritto... nato il.. a... in qualità di... dell impresa... con sede in... via. n. telefono...n. fax... indirizzo e-mail...pec...

Il sottoscritto... nato il.. a... in qualità di... dell impresa... con sede in... via. n. telefono...n. fax... indirizzo e-mail...pec... ALLEGATO A Istanza di inserimento nell Elenco operatori economici consultabile dall AGC 14 Trasporti e Viabilità Settore Demanio Marittimo Opere Marittime nelle procedure negoziate di cui all art. 125

Dettagli

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEI REQUISITI GENERALI DI CUI ALL ART. 38, C. 1 DEL D.LGS. N. 163/06

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEI REQUISITI GENERALI DI CUI ALL ART. 38, C. 1 DEL D.LGS. N. 163/06 PROCEDURA APERTA, AI SENSI DELL ART. 124 DEL D.LGS. 163/2006 E DELL ART. 326 DEL DPR 207/2010, PER L AFFIDAMENTO QUADRIENNALE DEL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO. CIG: 30590339E1 DICHIARAZIONE

Dettagli

MODELLO DELLA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA

MODELLO DELLA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA MODELLO DELLA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA Spett.le ACSM-AGAM S.p.A. Via P. Stazzi n. 2 22100 COMO CO Oggetto: Dichiarazione sostitutiva in merito al possesso dei requisiti di ordine generale prescritti dall

Dettagli

cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA

cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA VÉÅâÇx w MARIGLIANO cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA ENTE APPALTANTE: Comune di Marigliano Corso Umberto 1-80034 Marigliano

Dettagli

ALL UFFICIO DI PIANO Via Garibaldi n. 1 08048 Tortolì ( Og ) Telefono 0782 600 715 Fax 0782 600711

ALL UFFICIO DI PIANO Via Garibaldi n. 1 08048 Tortolì ( Og ) Telefono 0782 600 715 Fax 0782 600711 1 ALL UFFICIO DI PIANO Via Garibaldi n. 1 08048 Tortolì ( Og ) Telefono 0782 600 715 Fax 0782 600711 www.plusogliastra.it plusogliastra@pec.it ISTANZA DI PARTECIPAZIONE LOTTO DESCRIZIONE BARRARE IL LOTTO

Dettagli

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE MARCA DA BOLLO DA 14,62 Per RAGGRUPPAMENTO TEMPORANEO D IMPRESA AL COMUNE DI OLGIATE MOLGORA VIA STAZIONE 20 - OLGIATE MOLGORA (LC) GARA A PROCEDURA APERTA PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI RACCOLTA E TRASPORTO

Dettagli

DICHIARAZIONE REQUISITI DI AMMISSIONE IL SOTTOSCRITTO... NATO A... IL. IN QUALITA DI (carica sociale).

DICHIARAZIONE REQUISITI DI AMMISSIONE IL SOTTOSCRITTO... NATO A... IL. IN QUALITA DI (carica sociale). Allegato al MOD. PRES. Mod. DICH/14. DICHIARAZIONE REQUISITI DI AMMISSIONE IL SOTTOSCRITTO... NATO A... IL. IN QUALITA DI (carica sociale). DELLA IMPRESA (denominazione e ragione sociale). SEDE LEGALE

Dettagli

MODELLO D - DICHIARAZIONI PROGETTISTI MANDANTI R.T.I. o di cui si AVVALE IL CONCORRENTE

MODELLO D - DICHIARAZIONI PROGETTISTI MANDANTI R.T.I. o di cui si AVVALE IL CONCORRENTE Al Comune di Lamporecchio Ufficio Tecnico Lavori Pubblici - Piazza Berni, 1-51035 Lamporecchio (PT) OGGETTO: CONCESSIONE DEI LAVORI DI COSTRUZIONE E GESTIONE DI UN IMPIANTO DI TELERISCALDAMENTO ALIMENTATO

Dettagli

fac-simile dichiarazione di cui alla Busta 1) punto 1.2 dell art. 2 del disciplinare di gara

fac-simile dichiarazione di cui alla Busta 1) punto 1.2 dell art. 2 del disciplinare di gara fac-simile dichiarazione di cui alla Busta 1) punto 1.2 dell art. 2 del disciplinare di gara Oggetto: Procedura aperta per la fornitura di generatori di molibdeno tecnezio per l U.O.C. di Medicina Nucleare

Dettagli

ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000

ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000 ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000 (N.B. la presente dichiarazione deve essere prodotta unitamente a copia fotostatica non autenticata

Dettagli

PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014

PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014 PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014 (CIG ) (CPV ) Io sottoscritto... nato a... il...... nella mia

Dettagli

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 C O M U N E D I M A R A Provincia di Sassari C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 Email: protocollo@comune.mara.ss.it Pec: protocollo@pec.comune.mara.ss.it SERVIZIO AFFARI

Dettagli

PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA

PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA 1 Art. 1 Premessa Il presente disciplinare costituisce, con il bando e il capitolato speciale

Dettagli

AL COMUNE DI CARPENEDOLO SERVIZI ALLA PERSONA PRESENTAZIONE DELL OFFERTA

AL COMUNE DI CARPENEDOLO SERVIZI ALLA PERSONA PRESENTAZIONE DELL OFFERTA AL COMUNE DI CARPENEDOLO SERVIZI ALLA PERSONA Mod. PRES 1. PRESENTAZIONE DELL OFFERTA Per la pubblica gara avente ad oggetto Procedura aperta per l affidamento del servizio di assistenza ad personam Periodo

Dettagli

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA 1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 8051811 fax 045 8011566 - sito internet www.arena.it

Dettagli

DISCIPLINARE CIG: 5153273767

DISCIPLINARE CIG: 5153273767 DISCIPLINARE GARA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEI LOCALI DOVE HANNO SEDE GLI UFFICI DELLA CASSA NAZIONALE DEL NOTARIATO CIG: 5153273767 1. NORME PER LA PARTECIPAZIONE ALLA

Dettagli

COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta

COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta PIAZZA MUNICIPIO C.F.81000730853 P.IVA. 01556350856 BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE (periodo dall 01/01/2011

Dettagli

OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA PER IL QUINQUENNIO 2013-2017.

OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA PER IL QUINQUENNIO 2013-2017. Prot. n. 0000 /2013 Torrebelvicino, 07 febbraio 2013 SETTORE ECONOMICO FINANZIARIO RACCOMANDATA A.R. Spett.le OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA

Dettagli

ISTANZA DI PARTECIPAZIONE DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA. All Università degli Studi di Bari ALDO MORO Piazza Umberto I n. 1 70121 Bari

ISTANZA DI PARTECIPAZIONE DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA. All Università degli Studi di Bari ALDO MORO Piazza Umberto I n. 1 70121 Bari ISTANZA DI PARTECIPAZIONE E DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA All Università degli Studi di Bari ALDO MORO Piazza Umberto I n. 1 70121 Bari CIG: 55637729E4 Procedura aperta per l affidamento del servizio di raccolta,

Dettagli

R E G O L A M E N T O PER IL FUNZIONAMENTO DELLA MENSA SCOLASTICA

R E G O L A M E N T O PER IL FUNZIONAMENTO DELLA MENSA SCOLASTICA Allegato alla deliberazione consiliare n. 03 del 31.01.2014 COMUNE DI ROTA D IMAGNA PROVINCIA DI BERGAMO TELEFONO E FAX 035/868068 C.F. 00382800167 UFFICI: VIA VITTORIO EMANUELE, 3-24037 ROTA D IMAGNA

Dettagli

DICHIARAZIONE DI CUI ALL'ART. 14.2 DELLA LETTERA D'INVITO

DICHIARAZIONE DI CUI ALL'ART. 14.2 DELLA LETTERA D'INVITO Modello B Comune di Saluzzo Via Macallè, 9 12037 SALUZZO PROCEDURA NEGOZIATA PER L AFFIDAMENTO DELLA POLIZZA DI ASSICURAZIONE A FAVORE DEL COMUNE DI SALUZZO RELATIVA A INCENDIO E ALTRI EVENTI, FURTO E

Dettagli

ENTE DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELL AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA Largo Luigi Daga, 2 00164 ROMA Tel.06/665911 fax 06/66165233 C.F.

ENTE DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELL AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA Largo Luigi Daga, 2 00164 ROMA Tel.06/665911 fax 06/66165233 C.F. ENTE DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELL AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA Largo Luigi Daga, 2 00164 ROMA Tel.06/665911 fax 06/66165233 C.F. 96154220584 BANDO PER ISTITUZIONE ELENCO IMPRESE DA INVITARE ALLE

Dettagli

LETTERA DI PRESENTAZIONE E MANIFESTAZIONE DI INTERESSE ALL ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO SOPRA ELENCATO. Il sottoscritto nato a il

LETTERA DI PRESENTAZIONE E MANIFESTAZIONE DI INTERESSE ALL ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO SOPRA ELENCATO. Il sottoscritto nato a il SCHEMA DI MANIFESTAZIONE D INTERESSE Spett.le COMUNE DI SANTA LUCIA DI PIAVE Ufficio Lavori Pubblici Piazza 28 ottobre 1918, n. 1 31025 Santa Lucia di Piave (TV) comune.santaluciadipiave.tv@pecveneto.it.

Dettagli

Procedura aperta per l affidamento della fornitura di disinfestanti e derattizzanti. ALLEGATO C

Procedura aperta per l affidamento della fornitura di disinfestanti e derattizzanti. ALLEGATO C Procedura aperta per l affidamento della fornitura di disinfestanti e derattizzanti. ALLEGATO C ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE La dichiarazione che segue deve essere resa dall Impresa concorrente completa

Dettagli

Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via

Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina 2707/09. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via IV Novembre 119/A- 00187 Roma (Italia) Punti

Dettagli

BUONI DI SERVIZIO Procedura di richiesta di inserimento nell Elenco dei Soggetti Erogatori di Servizi attraverso lo Strumento Buoni di Servizio

BUONI DI SERVIZIO Procedura di richiesta di inserimento nell Elenco dei Soggetti Erogatori di Servizi attraverso lo Strumento Buoni di Servizio BUONI DI SERVIZIO Procedura di richiesta di inserimento nell Elenco dei Soggetti di Servizi attraverso lo Strumento Buoni di Servizio Aprile 2011 INDICE 1. ACCESSO ALLA PROCEDURA... 1 2. INSERIMENTO DATI...

Dettagli

ama S.p.A. L AQUILA servizio acquisti e contratti Azienda della Mobilità Aquilana OGGETTO: locazione spazi pubblicitari.

ama S.p.A. L AQUILA servizio acquisti e contratti Azienda della Mobilità Aquilana OGGETTO: locazione spazi pubblicitari. servizio acquisti e contratti L Aquila 14 luglio 2014 Prot. 924 acq./dnc Spett.le Lotto CIG: Z111026FC0 OGGETTO: locazione spazi pubblicitari. Questa azienda intende locare gli spazi, utilizzabili a fini

Dettagli

COMUNE DI MONTOPOLI IN VAL D'ARNO

COMUNE DI MONTOPOLI IN VAL D'ARNO Paragrafo 1a D ATI GENERALI (singoli professionisti) Cognome e nome Comune di nascita Comune di Residenza Codice Fiscale Data Indirizzo Partita IVA Titolo di Studio Iscritto all'ordine/collegio Provincia

Dettagli

BANDO DI GARA D'APPALTO. Economiche - Direzione per la gestione dei procedimenti connessi alle Entrate Extra-

BANDO DI GARA D'APPALTO. Economiche - Direzione per la gestione dei procedimenti connessi alle Entrate Extra- . ROMA CAPITALE BANDO DI GARA D'APPALTO SEZIONE I) AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE. 1.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: Roma Capitale - Dipartimento Risorse Economiche - Direzione per la

Dettagli

chiede l ammissione dell impresa medesima alla gara indetta per l affidamento del servizio in oggetto. Al proposito

chiede l ammissione dell impresa medesima alla gara indetta per l affidamento del servizio in oggetto. Al proposito ALLEGATO 1 Via A. Picco Oggetto: istanza di ammissione alla gara relativa servizio di manutenzione ordinaria e straordinaria delle macchine operatrici di ACAM Ambiente s.p.a.. Il sottoscritto...., nato

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA DISCIPLINARE DI GARA Oggetto: procedura aperta indetta ai sensi dell'art. 124 del D.Lgs 163/2006 e s.m.i. per l'affidamento del servizio di pulizia della sede della Fondazione E.N.P.A.I.A. di viale Beethoven,

Dettagli

GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO

GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO Denominazione ufficiale: Quartier Generale della Guardia di

Dettagli

Spett.le * * * Si invita a far pervenire, esclusivamente a mezzo raccomandata o posta celere oppure consegnato a mano, presso

Spett.le * * * Si invita a far pervenire, esclusivamente a mezzo raccomandata o posta celere oppure consegnato a mano, presso LETTERA INVITO A TRATTATIVA PRIVATA APERTA per Fornitura di Servizi di TRASLOCO di mobili e documenti da ufficio da Roma, Via Cristoforo Colombo 283/A (8 piano) a Roma, Quintino Sella, 42, CIG: Z9C0C2C891

Dettagli

SCIA valida anche ai fini dell art. 86 del Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza, approvato con R.D. 18/6/1931, n. 773.

SCIA valida anche ai fini dell art. 86 del Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza, approvato con R.D. 18/6/1931, n. 773. Modulo di segnalazione certificata di inizio attività per la somministrazione di alimenti e bevande all' interno dei circoli privati da presentare in carta libera Spazio per apporre il timbro di protocollo

Dettagli

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE Allegato A) DOMANDA DI PARTECIPAZIONE (REDATTA AI SENSI DEL D.P.R. 28.12.2000, N. 445) ------ OGGETTO: CONTRATTO AI SENSI DELL ART. 153, COMMI 1-14, DEL D.LGS. N. 163/2006 (FINANZA DI PROGETTO) DI COSTRUZIONE

Dettagli

AVVALIMENTO DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEL SOGGETTO AUSILIATO. ALL AUTORITA NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M. Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85

AVVALIMENTO DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEL SOGGETTO AUSILIATO. ALL AUTORITA NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M. Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85 MOD. 2 - Busta A AVVALIMENTO DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEL SOGGETTO AUSILIATO ALL AUTORITA NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M. Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85 GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

AL COMUNE DI PIAZZA ARMERINA Settore Attività Produttive 94015 - PIAZZA ARMERINA

AL COMUNE DI PIAZZA ARMERINA Settore Attività Produttive 94015 - PIAZZA ARMERINA AL COMUNE DI PIAZZA ARMERINA Settore Attività Produttive 94015 - PIAZZA ARMERINA ESERCIZIO DI SOMMINISTRAZIONE AL PUBBLICO DI ALIMENTI E BEVANDE TIPOLOGIA C " art. 3 c. 6 SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO

Dettagli

Al Comune di Acireale - Capofila Distretto n.14 Via degli Ulivi 21 - Acireale

Al Comune di Acireale - Capofila Distretto n.14 Via degli Ulivi 21 - Acireale Da riportare su carta intestata Mod. 1 sez A Al Comune di Acireale - Capofila Distretto n.14 Via degli Ulivi 21 - Acireale DOMANDA DI ISCRIZIONE ALL ALBO DEGLI ENTI DEL DISTRETTO SOCIO-SANITARIO 14 PER

Dettagli

COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE

COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE SUBINGRESSO NELL ESERCIZIO DELL ATTIVITÀ DI VENDITA SU AREE PUBBLICHE SIA DI TIPO A (su posteggi dati in concessione per dieci anni) SIA DI TIPO B (su qualsiasi area purché

Dettagli

SEZIONE PRIMAVERA PROGETTO DI AMPLIAMENTO DELL OFFERTA FORMATIVA RIVOLTO AI BAMBINI DAI 24 36 MESI A.S. 2012/13

SEZIONE PRIMAVERA PROGETTO DI AMPLIAMENTO DELL OFFERTA FORMATIVA RIVOLTO AI BAMBINI DAI 24 36 MESI A.S. 2012/13 Con l Europa investiamo nel vostro futuro DIREZIONE DIDATTICA STATALE Circolo San Giovanni Bosco C.so Fornari, 68-70056 - MOLFETTA (Ba) Tel 080809 Fax 0808070 Codice Fiscale N 80047079 Distretto n. 6 Molfetta

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE NIGUARDA CA GRANDA MILANO AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICO LIBERO-PROFESSIONALE SI RENDE NOTO

AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE NIGUARDA CA GRANDA MILANO AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICO LIBERO-PROFESSIONALE SI RENDE NOTO AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE NIGUARDA CA GRANDA MILANO Atti 184/10 all. 45/8 Riapertura termini riferimento 122 INGECLI AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICO LIBERO-PROFESSIONALE SI RENDE NOTO

Dettagli

Regione Marche ERSU di Camerino (MC)

Regione Marche ERSU di Camerino (MC) DELIBERA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DELL ERSU DI CAMERINO N. 261 DEL 29/03/2011: OGGETTO: APPROVAZIONE DEL BANDO DI SELEZIONE PER IL CONCORSO PUBBLICO PER ESAMI PER L ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO

Dettagli

SUAP Piazza Municipio 3 10090 BRUINO (TO)

SUAP Piazza Municipio 3 10090 BRUINO (TO) Al Comune di BRUINO SUAP Piazza Municipio 3 10090 BRUINO (TO) OGGETTO: SCIA di subingresso nell'esercizio dell'attività di commercio su aree pubbliche ai sensi dell art. 28, comma 12, del D.Lgs. n. 114/1998

Dettagli

FEDERAZIONE MEDICO SPORTIVA ITALIANA Viale Tiziano n. 70-00196 Roma C.F. 97015300581 - P. IVA 06454831006

FEDERAZIONE MEDICO SPORTIVA ITALIANA Viale Tiziano n. 70-00196 Roma C.F. 97015300581 - P. IVA 06454831006 FEDERAZIONE MEDICO SPORTIVA ITALIANA Viale Tiziano n. 70-00196 Roma C.F. 97015300581 - P. IVA 06454831006 Disciplinare di gara pubblica per l affidamento dei servizi di trasporto funzionali all espletamento

Dettagli

Al Responsabile del S.U.A.P.

Al Responsabile del S.U.A.P. Marca da bollo Da inviare al Comune competente mediante lettera A/R Al Responsabile del S.U.A.P. Comune di Penna Sant Andrea (TE) M0297/83-AB OGGETTO: Domanda di rilascio nuova autorizzazione di tipo A

Dettagli

PUBBLICO INCANTO. TRASLOCO della BIBLIOTECA NAZIONALE Sagarriga Visconti Volpi di BARI Capitolato d oneri

PUBBLICO INCANTO. TRASLOCO della BIBLIOTECA NAZIONALE Sagarriga Visconti Volpi di BARI Capitolato d oneri Ministero per i Beni e le Attività Culturali DIPARTIMENTO PER I BENI ARCHIVISTICI E LIBRARI DIREZIONE GENERALE PER I BENI LIBRARI E GLI ISTITUTI CULTURALI PUBBLICO INCANTO TRASLOCO della BIBLIOTECA NAZIONALE

Dettagli

PROVINCIA DI REGGIO EMILIA

PROVINCIA DI REGGIO EMILIA PROVINCIA DI REGGIO EMILIA REGOLAMENTO PER IL CONSEGUIMENTO DELL IDONEITA PROFESSIONALE PER L ESERCIZIO DELL ATTIVITA DI CONSULENZA PER LA CIRCOLAZIONE DEI MEZZI DI TRASPORTO - Approvato con deliberazione

Dettagli

UNIONE TERRED ACQUA IL RESPONSABILE P.O.

UNIONE TERRED ACQUA IL RESPONSABILE P.O. SERVIZIO PERSONALE SCADENZA 13/08/2015 AVVISO DI MOBILITA PER EVENTUALE ASSUNZIONE A TEMPO INDETERMINATO E TEMPO PIENO, DI N. 1 POSTO DI ISTRUTTORE DIRETTIVO AMMINISTRATIVO CAT. GIUR. D1, DEL COMUNE DI

Dettagli

COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI

COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI AVVISO PUBBLICO PER L USO TEMPORANEO E SUPERFICIARIO DI UN AREA PUBBLICA SITA NEL PZ9 POLIGONO DEL GENIO Vista: IL DIRIGENTE la presenza

Dettagli

Segnalazione certificata di inizio attività (SCIA) Esercizi di commercio su aree pubbliche SUBINGRESSO IN ATTIVITA' TIPO A TIPO B

Segnalazione certificata di inizio attività (SCIA) Esercizi di commercio su aree pubbliche SUBINGRESSO IN ATTIVITA' TIPO A TIPO B CODICE PRATICA *CODICE FISCALE* GGMMAAAA HH:MM Mod. Comunale (Modello 0047 Versione 002 2014) Segnalazione certificata di inizio attività (SCIA) Esercizi di commercio su aree pubbliche SUBINGRESSO IN ATTIVITA'

Dettagli

FONDO DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELLA PUBBLICA SICUREZZA

FONDO DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELLA PUBBLICA SICUREZZA GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA. PREORDINATA ALL AFFIDAMENTO AI SENSI DEL D. LGS. 163/06 DEI SERVIZI DI PULIZIA DEI LOCALI, DEGLI IMPIANTI SPORTIVI E DELLE ATTREZZATURE PRESSO IL CENTRO SPORTIVO DELLA

Dettagli

REGIONE TOSCANA. AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU)

REGIONE TOSCANA. AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU) REGIONE TOSCANA AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU) AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA PER IL CONFERIMENTO DI UN INCARICO DI LAVORO AUTONOMO LIBERO PROFESSIONALE A T. D. PER L'ACQUISIZIONE DI PRESTAZIONI

Dettagli

Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991

Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991 C 1 I V I T A S E M P L I T Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991 SCUOLA CIVICA DI MUSICA DI TEMPIO PAUSANIA In collaborazione con i comuni

Dettagli

Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici?

Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici? Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici? Quali regolamenti si applicano per gli appalti sopra soglia? Il decreto legislativo n. 163 del 12 aprile 2006, Codice dei

Dettagli

Provincia di Belluno DIREZIONE GENERALE SERVIZIO APPALTI, CONTRATTI, ESPROPRI.

Provincia di Belluno DIREZIONE GENERALE SERVIZIO APPALTI, CONTRATTI, ESPROPRI. Provincia di Belluno DIREZIONE GENERALE SERVIZIO APPALTI, CONTRATTI, ESPROPRI. Prot. n. 41227/app del 21/06/2007 PUBBLICO INCANTO (PROCEDURA APERTA) PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO DELLE OPERE

Dettagli

AVVISO PUBBLICO DI TRATTATIVA PRIVATA PER LA CESSIONE DELLA FARMACIA COMUNALE IN LOCALITA BUSTA

AVVISO PUBBLICO DI TRATTATIVA PRIVATA PER LA CESSIONE DELLA FARMACIA COMUNALE IN LOCALITA BUSTA AVVISO PUBBLICO DI TRATTATIVA PRIVATA PER LA CESSIONE DELLA FARMACIA COMUNALE IN LOCALITA BUSTA In esecuzione della deliberazione di Giunta Comunale n. 17 del 14.02.2011 è indetta trattativa privata per

Dettagli

C O M U N E D I M O D I C A

C O M U N E D I M O D I C A C O M U N E D I M O D I C A XI SETTORE Sezione 1 a - Manutenzione Strade e Illuminazione BANDO DI GARA Ai fini del presente bando-disciplinare si intende per: - CODICE : il D.Lgs. 12 aprile 2006, n. 163

Dettagli

PALAZZO BROLETTO PIAZZA PAOLO VI, 29 BANDO DI GARA

PALAZZO BROLETTO PIAZZA PAOLO VI, 29 BANDO DI GARA Settore Contratti e Appalti Tel. 030-3749968 3749907 per info. tecniche Tel. 030-3749341 Fax. 030-3749211 per inf. amministrat. www.provincia.brescia.it (bandi di gara) PALAZZO BROLETTO PIAZZA PAOLO VI,

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA (Norme Integrative al bando di gara mediante procedura aperta)

DISCIPLINARE DI GARA (Norme Integrative al bando di gara mediante procedura aperta) AZIENDA OSPEDALIERA REGIONALE SAN CARLO Ospedale S. Carlo di Potenza Ospedale S. Francesco di Paola di Pescopagano Via Potito Petrone 85100 Potenza Codice Fiscale e Partita IVA 01186830764 DISCIPLINARE

Dettagli

PROVINCIA DI CROTONE STAZIONE UNICA APPALTANTE

PROVINCIA DI CROTONE STAZIONE UNICA APPALTANTE PROVINCIA DI CROTONE STAZIONE UNICA APPALTANTE AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE DI CROTONE Prot. n. 25161 del 21/05/2012 BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA Fornitura di Prodotti Disinfestanti e Derattizzanti

Dettagli

BANDO DI GARA PER LA VENDITA MEDIANTE ASTA PUBBLICA DEL FABBRICATO EX SEDE DELLA SCUOLA ELEMENTARE SOARZA IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO TECNICO

BANDO DI GARA PER LA VENDITA MEDIANTE ASTA PUBBLICA DEL FABBRICATO EX SEDE DELLA SCUOLA ELEMENTARE SOARZA IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO TECNICO COMUNE DI VILLANOVA SULL ARDA PROVINCIA DI PIACENZA ---------------------- Tel. 0523/837927 (n. 3 linee a ric. autom.) Codice Fiscale 00215750332 Fax 0523/837757 Partita IVA 00215750332 Prot. n 2868 BANDO

Dettagli

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA D ATTO NOTORIO Autodichiarazioni a comprova requisiti soggettivi 1

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA D ATTO NOTORIO Autodichiarazioni a comprova requisiti soggettivi 1 Spett.le VERITAS SPA APPROVVIGIONAMENTI BENI E SERVIZI Via Porto di Cavergnago 99 30173 MESTRE VE acquisti@cert.gruppoveritas.it DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA D ATTO NOTORIO Autodichiarazioni a comprova requisiti

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA. (Avviso al pubblico) IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA. (Avviso al pubblico) IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA Modena, il _ 11.01.2012 Prot. N 9 Pos. N /_ (Avviso al pubblico) IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA VISTO il DPR 22 dicembre

Dettagli

REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI

REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI Allegato A alla delibera n. 129/15/CONS REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI Articolo 1 Definizioni 1. Ai fini del presente

Dettagli

COMUNE DI CORTINA D AMPEZZO COMUN DE ANPEZO

COMUNE DI CORTINA D AMPEZZO COMUN DE ANPEZO R E G I O N E V E N E T O R E J O N V E N E T O P R O V I N C I A D I B E L L U N O P R O V I N Z I A D E B E L U N COMUNE DI CORTINA D AMPEZZO COMUN DE ANPEZO CAP 32043 Corso Italia, 33 Tel. 0436 4291

Dettagli

Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701. Bando di gara. Servizi

Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701. Bando di gara. Servizi 1/6 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:268701-2013:text:it:html Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701 Bando di gara Servizi Direttiva 2004/18/CE Sezione

Dettagli

ALBO FORNITORI GTT - DOMANDA DI AMMISSIONE

ALBO FORNITORI GTT - DOMANDA DI AMMISSIONE Allegato 1 - Domanda di ammissione ALBO FORNITORI GTT - DOMANDA DI AMMISSIONE DICHIARAZIONE (da rendere da parte dei soggetti a ciò tenuti e accompagnata dalla copia di un documento di identità personale

Dettagli

CITTA DELLA DISFIDA Medaglia d oro al merito civile e militare

CITTA DELLA DISFIDA Medaglia d oro al merito civile e militare COMUNE DI BARLETTA CITTA DELLA DISFIDA Medaglia d oro al merito civile e militare BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA N. 1/2009 Il Comune di Barletta, in esecuzione della Determinazione Dirigenziale n.

Dettagli

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale.

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. 9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. Art. 27 Adeguamento della legge regionale n.3/2007 alla normativa nazionale 1. Alla legge

Dettagli

Allegato 3 ALTRI DOCUMENTI 1) SCHEMA DA UTILIZZARE PER REDIGERE LA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO NOTORIO

Allegato 3 ALTRI DOCUMENTI 1) SCHEMA DA UTILIZZARE PER REDIGERE LA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO NOTORIO Allegato 3 ALTRI DOCUMENTI 1) SCHEMA DA UTILIZZARE PER REDIGERE LA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO NOTORIO La Dichiarazione Sostitutiva di Atto Notorio, da compilarsi in caso di Offerta Segreta o Offerta

Dettagli

AZIENDA SANITARIA LOCALE 2 SAVONESE BANDO DI CONCORSO PUBBLICO RISERVATO

AZIENDA SANITARIA LOCALE 2 SAVONESE BANDO DI CONCORSO PUBBLICO RISERVATO 1 PUBBLICATO ALL ALBO DELL ASL 2 SAVONESE IL 08.01.2010 SCADE IL 28.01.2010 AZIENDA SANITARIA LOCALE 2 SAVONESE BANDO DI CONCORSO PUBBLICO RISERVATO In attuazione della deliberazione del Direttore Generale

Dettagli

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI Assessorato alla f amiglia, all Educazione ed ai Giov ani Municipio Roma III U.O. Serv izi Sociali, Educativ i e Scolastici Allegato n. 3 al Bando d Istruttoria Pubblica per l intervento Nuovi PercHorsi

Dettagli

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10 Protocollo 7481-VII.1 Data 20.03.2015 Rep. DDIP n. 169 Settore Amministrazione e contabilità Responsabile Maria De Benedittis Oggetto Procedura selettiva pubblica per titoli e colloquio per la stipula

Dettagli

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II.

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. In esecuzione della deliberazione del Direttore generale n. 765 del 30.04.2013,

Dettagli

procedura conforme all art. 34 del D.I. n.44 del 01/02/01

procedura conforme all art. 34 del D.I. n.44 del 01/02/01 ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE 3 SAN BERNARDINO BORGO TRENTO Scuola dell Infanzia Scuola Primaria Scuola Secondaria di Primo Grado Centro Territoriale Permanente Via G. Camozzini, 5 37126 Verona (VR) Tel.

Dettagli

SERVIZIO PATRIMONIO E AFFARI GENERALI Ufficio Gestione Patrimonio e Acquisti

SERVIZIO PATRIMONIO E AFFARI GENERALI Ufficio Gestione Patrimonio e Acquisti SERVIZIO PATRIMONIO E AFFARI GENERALI Ufficio Gestione Patrimonio e Acquisti PROCEDURA APERTA n. 121/2009 Disciplinare di gara per l appalto, in quattro lotti, del servizio di pulizia, disinfezione ed

Dettagli

Al SUAP. Denominazione società/ditta

Al SUAP. Denominazione società/ditta COMUNICAZIONE SUBINGRESSO DI COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE SU POSTEGGIO L.R. 28/2005 e s.m.i. Codice del Commercio art.74 e D.P. G.R. n. 15/R del 1 aprile 2009 Regolamento di attuazione della legge n. 28/2005

Dettagli

COMUNE DI GONARS COMUNE DI LINGUA E CULTURA FRIULANE COMUN DI GONÂRS COMUN DI LENGHE E CULTURE FURLANIS

COMUNE DI GONARS COMUNE DI LINGUA E CULTURA FRIULANE COMUN DI GONÂRS COMUN DI LENGHE E CULTURE FURLANIS COMUNE DI GONARS COMUNE DI LINGUA E CULTURA FRIULANE COMUN DI GONÂRS COMUN DI LENGHE E CULTURE FURLANIS UFFICIO LAVORI PUBBLICI LAVÔRS PUBLICS Tel. 0432 99 20 21 - Fax 0432 99 20 51 lavori.pubblici@com-gonars.regione.fvg.it

Dettagli

SELEZIONI INTERNE PER LA COPERTURA A TEMPO INDETERMINATO DI N.5 POSTI DI OPERATORE TECNICO SPECIALIZZATO-AUTOMEZZI, N.

SELEZIONI INTERNE PER LA COPERTURA A TEMPO INDETERMINATO DI N.5 POSTI DI OPERATORE TECNICO SPECIALIZZATO-AUTOMEZZI, N. Azienda Ospedaliera Nazionale SS. Antonio e Biagio e Cesare Arrigo Alessandria Via Venezia, 16 15121 ALESSANDRIA Tel. 0131 206111 www.ospedale.al.it asoalessandria@pec.ospedale.al.it C. F. P. I. 0 1 6

Dettagli

per la durata di seguito indicata: nel periodo dal al nella/e giornata/e:

per la durata di seguito indicata: nel periodo dal al nella/e giornata/e: Marca da bollo 14,62 AL SIGNOR SINDACO DEL COMUNE DI BERTINORO OGGETTO: Richiesta licenza di spettacolo o trattenimento pubblici di cui all art. 68/ 69 del regio decreto 18 giugno 1931, n. 773, a carattere

Dettagli

Comune di Isola del Liri

Comune di Isola del Liri SERVIZIO 1 - SEGRETERIA DEL SINDACO U.R.P. AFFARI GENERALI E PERSONALE AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO, AI SENSI DELL ART. 110, COMMA 1, DEL D. LGS. 267/2000, DI N. 1

Dettagli

LINEE GUIDA PER GLI APPALTI DEI SERVIZI DI PULIZIE

LINEE GUIDA PER GLI APPALTI DEI SERVIZI DI PULIZIE LINEE GUIDA PER GLI APPALTI DEI SERVIZI DI PULIZIE IN PROVINCIA DI COMO ED. 2009 Coordinamento del progetto: Osservatorio Territoriale per la provincia di Como per le Imprese di pulizia In collaborazione

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA UNICA MISTA E DI CASSA

DISCIPLINARE DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA UNICA MISTA E DI CASSA DISCIPLINARE DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA UNICA MISTA E DI CASSA Art. 1 - Oggetto Il presente disciplinare di gara ha per oggetto le norme di partecipazione alla successiva gara,

Dettagli

MODELLO A allegato all avviso di procedura comparativa di cui

MODELLO A allegato all avviso di procedura comparativa di cui MODELLO A allegato all avviso di procedura comparativa di cui al D.D. n. 7 del 01/04/2015 Al Direttore del Dipartimento di LETTERE dell Università degli Studi di Perugia Piazza Morlacchi, 11-06123 PERUGIA

Dettagli

BUSINESS INTELLIGENCE (BI) PER L AUTORITÀ PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI RIF. CIG 03506093B2

BUSINESS INTELLIGENCE (BI) PER L AUTORITÀ PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI RIF. CIG 03506093B2 GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CONSULENZA SPECIALISTICA E DEI SERVIZI DI SVILUPPO, MANUTENZIONE ED EVOLUZIONE DEI SISTEMI DI BUSINESS PROCESS MANAGEMENT (BPM) E DI BUSINESS

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI LOMAGNA (Prov. di Lecco) Contratto Rep. n. del SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG 6170496661 L anno duemilaquindici addì del mese di presso

Dettagli

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014 PROCEDURA IN ECONOMIA ex art. 125 del D. Lgs. n. 63/2006 per l affidamento del servizio di CONTROLLO INTEGRATO DELLE INFESTAZIONI ENTOMATICHE E MURINE PRESSO LE STRUTTURE UNIVERSITARIE Periodo: 1.3.2011

Dettagli

Art. 1 - OGGETTO E RIFERIMENTI NORMATIVI

Art. 1 - OGGETTO E RIFERIMENTI NORMATIVI BANDO PER LA VENDITA DI TERRENI CON PATTO DI RISERVATO DOMINIO A FAVORE DI GIOVANI LAUREATI (Determinazione del Direttore Generale n. 642 del 06/12/2012) Art. 1 - OGGETTO E RIFERIMENTI NORMATIVI 1. L Istituto

Dettagli

ART. 1 Ente appaltante

ART. 1 Ente appaltante La Scuola è sede di progetti Istituto Omnicomprensivo Statale San Demetrio Corone (CS) Dirigenza ed Uffici Amministrativi Via Dante Alighieri, n. 146 87069 San Demetrio Corone (CS) Tel. +39 0984 956086

Dettagli

REGOLAMENTO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ALLE PICCOLE IMPRESE

REGOLAMENTO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ALLE PICCOLE IMPRESE REGOLAMENTO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ALLE PICCOLE IMPRESE INDICE Art. 1 - Oggetto e finalità del regolamento Art. 2 - Requisiti di ammissibilità al contributo Art. 3 - Tipologie di spese ammissibili

Dettagli

REGIONE AUTONOMA FRIULI VENEZIA GIULIA DIREZIONE CENTRALE AMBIENTE E LAVORI PUBBLICI SERVIZIO EDILIZIA RESIDENZIALE

REGIONE AUTONOMA FRIULI VENEZIA GIULIA DIREZIONE CENTRALE AMBIENTE E LAVORI PUBBLICI SERVIZIO EDILIZIA RESIDENZIALE ALLEGATO A AVVISO PUBBLICO Manifestazione di interesse alla presentazione di progetti, iniziative e misure da inserire nella proposta di Accordo di Programma della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia

Dettagli