MANUALE DI COMUNICAZIONE ISTITUZIONALE. ELEMENTI DI BASE. MANUALE DI COMUNICAZIONE ISTITUZIONALE.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "MANUALE DI COMUNICAZIONE ISTITUZIONALE. ELEMENTI DI BASE. MANUALE DI COMUNICAZIONE ISTITUZIONALE. www.governo.it"

Transcript

1 MANUALE DI COMUNICAZIONE ISTITUZIONALE. ELEMENTI DI BASE. MANUALE DI COMUNICAZIONE ISTITUZIONALE. ELEMENTI DI BASE.

2

3 Indice Introduzione p. 1 Parte 1 - Il Logo Il logo p. 3 Analisi del logo p. 5 Font del logo p. 6 Costruzione del logo p. 7 Colori sociali - Logo a colori p. 10 Zona di rispetto p. 11 Prove di leggibilità - Logo a colori p. 12 Colori sociali - Logo in scala di grigio p. 13 Prove di leggibilità - Logo in scala di grigio p. 14 Utilizzo del Logo p. 15 Applicazioni colore p. 18 Parte 4 - L immagine coordinata Modulistica di Rappresentanza p. 47 Modulistica per uso interno p. 48 Etichette e buste p. 50 Cartella Stampa p. 51 Applicazioni del Logo su supporti di vario formato p. 52 Applicazioni del Logo per patrocini p. 54 Format per Presentazione PowerPoint p. 55 Agenda p. 56 Calendario p. 57 Pannelli p. 58 Palco Presidenziale p. 59 Stand p. 61 Parte 2 - La Comunicazione Istituzionale Caratteri sociali p. 22 Colori sociali p. 23 Format Istituzionale p. 24 Parte 3 - La Comunicazione Pubblicitaria Format Stampa 1 p. 29 Format Stampa 2 p. 36 Format Affissione p. 40 Format TV p. 42 Format Web e nuovi media p. 43

4 Introduzione Il nuovo logo per la Presidenza del Consiglio dei Ministri è stato disegnato per diventare un vero simbolo d appartenenza, non semplicemente una firma, ma un icona carica di contenuti di comunicazione. Ci è sembrato naturale andare alle radici della storia dello stellone, emblema imprescindibile della Repubblica, e recuperarlo nei colori originari, così come fu presentato da Paolo Paschetto al concorso nazionale del Da quei colori resi intensi e vivi dal tratto pittorico abbiamo preso ispirazione per un uso del tricolore capace di emozionare: la bandiera resa viva dal vento. L assemblaggio delle due componenti crea un segno netto, orgoglioso ma sobrio, pieno di storia ma anche contemporaneo nella forma, simbolo di un paese fiero delle proprie radici e proiettato nel futuro. Il nuovo logo è un simbolo capace di veicolare PASSIONE CIVILE, una dimensione alta, efficiente e coinvolta delle Istituzioni, fiera delle radici della Nazione. 1

5 Parte 1: Il logo

6 Il logo Analisi del Logo Il logo è composto da 4 elementi: La stella La bandiera Presidenza del Consiglio dei Ministri La firma La bacchetta 4 5

7 Font del Logo Costruzione del Logo Il carattere sociale del Logo è il Janson MT. Janson MT AABCDEFGHI JKLMNOPQR STUVWZYZ abcdefghijklm nopqrstuvwxyz % (,.-:;!?_){,.} $^&*] ÁÂÄÀÅÃÉÊËÈÍÎÏÌÑ ÓÔÖÒÕ?ÚÛÜÙ?Ÿ? áâäàåãéêëèíîïìñ óôöòõ?úûüù?ÿ? P r e s i d enza d el C ons iglio d ei Minis t r i P r e s i d enza d el C ons iglio d ei Minis t r i Ab = X = X/6 Le dimensioni del corpo del carattere saranno sempre proporzionate agli altri elementi che compongono il Logo. Il Logo è costruito su una gabbia composta da 42 moduli che denomineremo X. Lo spessore della Bacchetta di chiusura è pari a 1/6 dell altezza del modulo X. 6 7

8 Costruzione del Logo Costruzione del Logo Presidenza del Consiglio dei Ministri M i n i s t e r o d e l l I n t e r n o Ministero dello Sviluppo Economico = X Presidenza del Consiglio dei Ministri M i n i s t e r o d e l l A m b i e n t e e della Tutela del Territorio e del Mare Quando un evento è promosso da uno o più ministeri, le diciture saranno incolonnate a seconda dell ordine di importanza, aggiungendo la dicitura Ministero del o Ministro del o Dipartimento del sotto la firma Presidenza del Consiglio dei Ministri. Presidenza del Consiglio dei Ministri Presidenza del Consiglio dei Ministri M i n i s t e r o d e l l I n t e r n o M i n i s t e r o d e l l I n t e r n o Ministero dello Sviluppo Economico M i n i s t r o d e l l e P o l i t i c h e E u r o p e e Ministro delle Politiche Giovanili e delle Attività Sportive = X M i n i s t e r o d e l l A m b i e n t e e della Tutela del Territorio e del Mare Ministero dello Sviluppo Economico = 2X Nel caso in cui un evento sia patrocinato da uno o più ministeri, affiancati da ministeri o dipartimenti il cui ruolo sia di diversa importanza ai fini dell evento, questi ultimi saranno inseriti nel format a colonna con un corpo più piccolo di 3pt rispetto a quello dei ministeri patrocinanti. Per garantire la piena leggibilità del nome dell ente patrocinante, nel caso di nomi particolarmente lunghi, sarà possibile disporre la firma su due righe. 8 9

9 Colori sociali Zona di rispetto Logo a colori Il logo a colori deve sempre essere utilizzato nelle pubblicazioni a colori e batte sempre su un etichetta* pari a 80 moduli X. = 2X L etichetta su cui batte il Logo può essere in uno dei seguenti tre colori. PANTONE 7534 C C 4% M 4% Y 13% K 8% R 79,7 G 79,3 B 79,4 H 34 S 11 B 82 In questo caso si dovrà utilizzare il bianco per la firma. PANTONE 409 C C 16% M 25% Y 21% K 45% R 47 G 43 B 41 H 13 S 17 B 49 Fondo bianco *Il Logo va sempre inserito nell etichetta di base, fatta eccezione per le comunicazioni pubblicitarie, per le quali in questo Manuale vengono illustrate le modalità d uso in una sezione dedicata. La zona di rispetto è lo spazio circostante il logo che esclude qualsiasi concorrenza visuale con altri elementi grafici situati nelle immediate vicinanze. L Area di Rispetto è pari a 2X. Per l utilizzo del Logo nel Format della comunicazione pubblicitaria si veda la sezione dedicata

10 Prove di leggibilità Colori sociali Logo a colori Logo in scala di grigio Logo in scala di grigio si utilizzerà soltanto nelle pubblicazioni in bianco e nero. 250 mm Applicazione su fondo bianco 70 mm 45 mm La larghezza minima consentita del logo è di 45 mm. Applicazione su fondo nero grigio / nero 12 13

11 Prove di leggibilità Utilizzo del Logo Logo in scala di grigio Composizione del Logo 1 Applicazione corretta. 250 mm Applicazioni non corrette. 70 mm Presidenza del Consiglio dei Ministri 45 mm P r e s i d e n z a d e l C o n s i g l i o d e i M i n i s t r i Presidenza del Consiglio dei Ministri La larghezza minima consentita del logo è di 45 mm. Gli elementi che compongono il Logo non possono essere reinterpretati in modo diverso da come suggerito in questo Manuale

12 Utilizzo del Logo Utilizzo del Logo Composizione del Logo 2 Composizione del Logo 3 Applicazione corretta. Applicazione corretta. Applicazioni non corrette. Applicazioni non corrette. Presidenza del Consiglio dei Ministri Presidenza del Consiglio dei Ministri Presidenza del Consiglio dei Ministri Presidenza del Consiglio dei Ministri Presidenza del Consiglio dei Ministri Il carattere del Logo deve essere obbligatoriamente il Janson MT riprodotto nelle dimensioni e proporzioni suggerite in questo Manuale. Il carattere del Logo deve essere obbligatoriamente il Janson MT riprodotto nelle dimensioni e proporzioni suggerite in questo Manuale

13 Applicazioni colore Applicazioni colore Logo a colori Logo a colori Applicazione del Logo su fondo colorato. Applicazione corretta del Logo su fondo grafico / fotografico. Applicazione non corretta. Il Logo va sempre utilizzato inserendolo nella sua etichetta che può essere di colore bianco o uno dei due colori sociali. La versione del Logo con etichetta bianca o PANTONE 7534 C va utilizzata su fondi di colore scuro mentre la versione con etichetta PANTONE 409 C va utilizzata su fondi di colore chiaro. Il Logo su fondo colorato o fotografico va sempre utilizzato inserendolo nella sua etichetta che può essere di colore bianco o uno dei due colori sociali. La versione del Logo con etichetta bianca o PANTONE 7534 C va utilizzata su fondi grafici / fotografici scuri mentre la versione con etichetta PANTONE 409 C va utilizzata su fondi grafici / fotografici chiari

14 Parte 2: La Comunicazione Istituzionale

15 Caratteri sociali Colori sociali I caratteri sociali per titoli e testi sono il DIN e il MrsEaves. Colori da utilizzare come supporto agli elementi di comunicazione visiva. DIN MrsEaves PANTONE 7534 C AABCDEFGHI JKLMNOPQR STUVWZYZ abcdefghijklm nopqrstuvwxyz % (,.-:;!?_){,.} $^&*] ÁÂÄÀÅÃÉÊËÈÍÎÏÌÑ ÓÔÖÒÕÚÛÜÙŸ áâäàåãéêëèíîïìñ óôöòõúûüùÿ AABCDEFGHI JKLMNOPQR STUVWZYZ abcdefghijklm nopqrstuvwxyz % (,.-:;!?_){,.} $^&*] ÁÂÄÀÅÃÉÊËÈÍÎÏÌÑ ÓÔÖÒÕÚÛÜÙŸ áâäàåãéêëèíîïìñ óôöòõúûüùÿ C 4% M 4% Y 13% K 8% R 79,7 G 79,3 B 79,4 H 34 S 11 B 82 DIN-Light DIN-Medium DIN-Black MrsEaves Roman MrsEaves SmallCaps MrsEaves Italic MrsEaves PetiteCaps MrsEaves Bold PANTONE 409 C C 16% M 25% Y 21% K 45% R 47 G 43 B 41 H 13 S 17 B 49 Ab Ab Il corpo del carattere non deve essere al di sotto dei 6pt

16 Format Format Istituzionale - formato orizzontale / verticale / quadrato Istituzionale - Esempi di applicazione su formato orizzontale / verticale / quadrato Applicazione del Logo su copertine di brochure, presentazioni interne, documenti ufficiali. Applicazione del Logo su copertine di brochure, presentazioni interne, documenti ufficiali. TITOLO DISPOSTO SU DUE RIGHE. TITOLO DISPOSTO SU DUE RIGHE. TITOLO DISPOSTO SU DUE RIGHE. GARIBALDI: LE IMMAGINI DEL MITO GARIBALDI: LE IMMAGINI DEL MITO GARIBALDI: LE IMMAGINI DEL MITO Nei supporti di comunicazione verticali e quadrati il Logo poggia sulla terza sezione della base e sulla quarta sezione dell altezza e va posizionato sempre nella parte bassa del formato. Il testo è allineato alla parte superiore della Zona di Rispetto del Logo

17 Parte 3: La Comunicazione Pubblicitaria Nella sezione che segue vengono illustrate le modalità di applicazione del marchio da utilizzare esclusivamente per campagne stampa/affissione.

18 Format Stampa quotidiana e periodica - formato verticale 1 SUB HEAD DISPOSTA SU DUE RIGHE. Nella stampa quotidiana e periodica (verticale - Versione 1) il Logo poggia sulla terza sezione della base e sulla settima sezione dell altezza e va posizionato sempre nella parte bassa del formato. L area della sub head va posizionata come da schema in questa pagina e nella successiva. 29

19 Format Format Stampa quotidiana e periodica - formato verticale 1 Stampa quotidiana e periodica - formato verticale 1 = X = X/6 = X = X/6 2X+ 2X/6 25 MARZO 50 ANNIVERSARIO DEI TRATTATI DI ROMA. Dipartimento per l informazione e l editoria. 2X+ 2X/6 25 MARZO 50 ANNIVERSARIO DEI TRATTATI DI ROMA. Dipartimento per l informazione e l editoria. 2X/6 X Nel 1957 erano in pochi a crederci ma l Europa oggi è diventata una forza trainante del mondo moderno. Un patrimonio morale, fondato sui valori di dignità umana, uguaglianza e solidarietà, che è sempre più un punto di riferimento per tutti i Paesi in cerca di pace e libertà. Essere europei vuol dire fare parte di un pezzo di Storia, che oggi compie 50 anni. 3X 2X/6 X Nel 1957 erano in pochi a crederci ma l Europa oggi è diventata una forza trainante del mondo moderno. Un patrimonio morale, fondato sui valori di dignità umana, uguaglianza e solidarietà, che è sempre più un punto di riferimento per tutti i Paesi in cerca di pace e libertà. Essere europei vuol dire fare parte di un pezzo di Storia, che oggi compie 50 anni. 3X 2X 2X 2X X 2X X X + 4X/6 Questo format sarà utilizzato per comunicazioni su stampa quotidiana che presentano un elevato contenuto testuale e che contengono altri loghi oltre a quello della Presidenza del Consiglio. La baseline sarà sempre posizionata su due righe. Il format si può estendere in orizzontale e in verticale per adattarsi con i vari formati. Questo format sarà utilizzato per comunicazioni su stampa periodica che presentano un elevato contenuto testuale e che contengono altri loghi oltre a quello della Presidenza del Consiglio. La baseline sarà sempre posizionata su due righe. Il format si può estendere in orizzontale e in verticale per adattarsi con i vari formati. NOTA: Per la stampa periodica è stata elaborata una versione del logo con un testo rientrato sulla parte destra adatta ad una stampa dove c è minore controllo su i rifili

20 Format Format Stampa quotidiana e periodica - formato orizzontale 1 Stampa quotidiana e periodica - formato orizzontale 1 = X = X/6 UNA FIRMA SU 50 ANNI DI PACE E DI PROGRESSO. OGGI COME OGGI, CHI NON LA METTEREBBE? SUB HEAD DISPOSTA SU DUE RIGHE. 2X+ 2X/6 25 MARZO 50 ANNIVERSARIO DEI TRATTATI DI ROMA. Dipartimento per l informazione e l editoria. 2X/6 X Nel 1957 erano in pochi a crederci ma l Europa oggi è diventata una forza trainante del mondo moderno. Un patrimonio morale, fondato sui valori di dignità umana, uguaglianza e solidarietà, che è sempre più un punto di riferimento per tutti i Paesi in cerca di pace e libertà. Essere europei vuol dire fare parte di un pezzo di Storia, che oggi compie 50 anni. 3X 2X Nella stampa quotidiana e periodica (orizzontale - Versione 1) il Logo poggia sulla quinta sezione della base e sulla settima sezione dell altezza e va posizionato sempre nella parte bassa del formato. L area della sub head va posizionata come da schema in questa pagina e nella successiva. 2X X 32 33

21 Format Format SUB HEAD DIPOSTA SU DUE RIGHE. SUB HEAD DIPOSTA SU DUE RIGHE. Nell adattamento a formato piede di pagina il Logo poggia sulla quinta sezione della base e sulla quarta sezione dell altezza e va posizionato sempre nella parte bassa del formato. L area della sub head va posizionata come da schema in questa pagina e nella successiva. Nell adattamento a formato verticale con ampia bodycopy il Logo poggia sulla terza sezione della base e sulla sesta sezione dell altezza e va posizionato sempre nella parte bassa del formato. L area della sub head va posizionata come da schema in questa pagina e nella successiva

22 Format Format Stampa quotidiana e periodica - formato verticale 2 Stampa quotidiana e periodica - formato verticale 2 ANCHE LA PIÙ PICCOLA HA DENTRO TUTTA LA NOSTRA STORIA. Dipartimento per l informazione e l editoria. = X = X/6 SUB HEAD DISPOSTA SU DUE RIGHE. 2X+ 2X/6 7 GENNAIO FESTA DELLA BANDIERA. GIORNO DEL TRICOLORE. 2X/6 X Art. 12 della Costituzione Italiana: La bandiera della Repubblica è il tricolore italiano: verde, bianco e rosso, a tre bande verticali di eguali dimensioni. Oggi la nostra Bandiera compie 210 anni. Ma il simbolo della nostra libertà e della nostra unità non ha età e mantiene ancora intatto il suo valore. Sopra un monumento, come tra le mani di un bambino. La Costituzione. Noi nero su bianco. 3X X X X Nella stampa quotidiana e periodica (verticale - Versione 2) il Logo poggia sulla terza sezione della base e sulla settima sezione dell altezza e va posizionato sempre nella parte bassa del formato. L area della sub head va posizionata come da schema in questa pagina e nella successiva. Questo format sarà utilizzato per comunicazioni che non presentano un elevato contenuto testuale e che non contengono altri loghi oltre a quello della Presidenza del Consiglio. La baseline sarà sempre posizionata su due righe. Il format si può estendere in orizzontale e in verticale per adattarsi con i vari formati

23 Format Format Stampa quotidiana e periodica - formato orizzontale 2 Stampa quotidiana e periodica - formato orizzontale 2 = X = X/6 ANCHE LA PIÙ PICCOLA HA DENTRO TUTTA LA NOSTRA STORIA. SUB HEAD DISPOSTA SU DUE RIGHE. 2X+ 2X/6 25 MARZO 50 ANNIVERSARIO DEI TRATTATI DI ROMA. Dipartimento per l informazione e l editoria. 2X/6 X Art. 12 della Costituzione Italiana: La bandiera della Repubblica è il tricolore italiano: verde, bianco e rosso, a tre bande verticali di eguali dimensioni. Oggi la nostra Bandiera compie 210 anni. Ma il simbolo della nostra libertà e della nostra unità non ha età e mantiene ancora intatto il suo valore. Sopra un monumento, come tra le mani di un bambino. La Costituzione. Noi nero su bianco. 3X X Nella stampa quotidiana e periodica (orizzontale - Versione 2) il Logo poggia sulla quinta sezione della Base e sulla sesta sezione dell altezza e va posizionato sempre nella parte bassa del formato. L area della sub head va posizionata come da schema in questa pagina e nella successiva. X X 38 39

24 Format Format Affissione Affissione QUANDO 493 MILIONI DI PERSONE SI METTONO IN TESTA UNA COSA, TUTTO PUÒ ACCADERE. SUB HEAD DISPOSTA SU DUE RIGHE. 25 MARZO 50 ANNIVERSARIO DEI TRATTATI DI ROMA. Nel formato affissione (6x3) il Logo poggia sulla quarta sezione della Base e sulla quinta sezione dell altezza e va posizionato sempre nella parte bassa del formato. L area della sub head va posizionata come da schema in questa pagina e nella successiva

25 Format Format TV Web & Nuovi Media 42 43

26 Parte 4: L Immagine Coordinata

27 Immagine Coordinata Modulistica di Rappresentanza PALAZZO CHIGI - PIAZZA COLONNA ROMA - ITALIA Tel Fax Dott. MARIO ROSSI Responsabile Pubbliche Relazioni PALAZZO CHIGI - PIAZZA COLONNA ROMA - ITALIA Tel Fax Roma Spett. McCann Erickson Roma s.r.l. Via dei Magazzini Generali 18 / Roma PALAZZO CHIGI - PIAZZA COLONNA ROMA - ITALIA Tel Fax with compliments Gentile Dott. Rossi, Rif: G Interdum volgus rectum videt, est ubi peccat. Si veteres ita miratur laudatque poetas, ut nihil anteferat, nihil illis comparet, errat. Si quaedam nimis antique, si peraque dure dicere credit eos, ignave multa fatetur, et sapit et mecum facit et Iova iudicat aequo. Non equidem insector delendave carmina Livi esse reor, memini quae plagosum mihi parvo Orbilium dictare; sed emendata videri pulchraque et exactis minimum distantia miror. Inter quae verbum emicuit si forte decorum, et si versus paulo concinnior unus et alter, iniuste totum ducit venditque poema. Interdum volgus rectum videt, est ubi peccat. Si veteres ita miratur laudatque poetas, ut nihil anteferat, nihil illis comparet, errat. Si quaedam nimis antique, si peraque dure dicere credit eos, ignave multa fatetur, et sapit et mecum facit et Iova iudicat aequo. Il Capo del Dipartimento PALAZZO CHIGI - PIAZZA COLONNA ROMA - ITALIA Carta intestata, biglietto da visita, biglietto With compliments, busta da lettera. 47

28 Immagine Coordinata Immagine Coordinata Modulistica per uso interno Modulistica per uso interno Dott. MARIO ROSSI Responsabile Pubbliche Relazioni PALAZZO CHIGI - PIAZZA COLONNA ROMA - ITALIA Tel Fax Roma Spett. McCann Erickson Roma s.r.l. Via dei Magazzini Generali 18 / Roma Roma Spett. McCann Erickson Roma s.r.l. Via dei Magazzini Generali 18 / Roma Fax Cover Da: A: Data Invio: Oggetto: N. Pagine (Compresa Cover): Gentile Dott. Rossi, Rif: G Spett. McCann Erickson Roma s.r.l. Via dei Magazzini Generali 18 / Roma Gentile Dott. Rossi, Rif: G Interdum volgus rectum videt, est ubi peccat. Si veteres ita miratur laudatque poetas, ut nihil anteferat, nihil illis comparet, errat. Si quaedam nimis antique, si peraque dure dicere credit eos, ignave multa fatetur, et sapit et mecum facit et Iova iudicat aequo. Interdum volgus rectum videt, est ubi peccat. Si veteres ita miratur laudatque poetas, ut nihil anteferat, nihil illis comparet, errat. Si quaedam nimis antique, si peraque dure dicere credit eos, ignave multa fatetur, et sapit et mecum facit et Iova iudicat aequo. Non equidem insector delendave carmina Livi esse reor, memini quae plagosum mihi parvo Orbilium dictare; sed emendata videri pulchraque et exactis minimum distantia miror. Inter quae verbum emicuit si forte decorum, et si versus paulo concinnior unus et alter, iniuste totum ducit venditque poema. Interdum volgus rectum videt, est ubi peccat. Si veteres ita miratur laudatque poetas, ut nihil anteferat, nihil Il Capo del Dipartimento illis comparet, errat. Si quaedam nimis antique, si peraque dure dicere credit eos, ignave multa fatetur, et sapit et mecum facit et Iova iudicat aequo. Il Capo del Dipartimento PALAZZO CHIGI - PIAZZA COLONNA ROMA - ITALIA - Tel Fax PALAZZO CHIGI - PIAZZA COLONNA ROMA - ITALIA - Tel Fax PALAZZO CHIGI - PIAZZA COLONNA ROMA - ITALIA - Tel Fax PALAZZO CHIGI - PIAZZA COLONNA ROMA - ITALIA Tel Fax Carta intestata, biglietto da visita, busta da lettera. Carta intestata in scala di grigio, Fax Cover

29 Immagine Coordinata Immagine Coordinata Etichette e buste Cartella stampa PALAZZO CHIGI - PIAZZA COLONNA ROMA - ITALIA Tel Fax Spett. McCann Erickson Roma s.r.l. Via dei Magazzini Generali 18 / Roma Spett. McCann Erickson Roma s.r.l. Via dei Magazzini Generali 18 / Roma STAMPA Dott.ssa MARIA ROSSI Giornalista STAMPA PALAZZO CHIGI - PIAZZA COLONNA ROMA - ITALIA Tel Fax Spett. McCann Erickson Roma s.r.l. Via dei Magazzini Generali 18 / Roma PALAZZO CHIGI - PIAZZA COLONNA ROMA - ITALIA Tel Fax

30 Immagine Coordinata Immagine Coordinata Applicazione del Logo su supporti di vario formato Applicazione del Logo su supporti di vario formato TITOLO. SECONDA DISPOSTO SU PIÙ RIGHE. TITOLO DISPOSTO SU DUE RIGHE. TITOLO DISPOSTO SU DUE RIGHE. TITOLO DISPOSTO SU DUE O PIÙ RIGHE. TITOLO DISPOSTO SU DUE RIGHE. TITOLO DISPOSTO SU DUE RIGHE. TITOLO DISPOSTO SU DUE RIGHE. TITOLO DISPOSTO SU DUE RIGHE

31 Immagine Coordinata Immagine Coordinata Applicazione del Logo per patrocini e sponsorizzazioni Format per Presentazioni Power Point TITOLO TITOLO SOTTOTITOLO RIGA 1 SOTTOTITOLO RIGA 2 con il patrocinio della con il patrocinio della Prima pagina in collaborazione con in collaborazione con TITOLO TITOLO TITOLO TITOLO TITOLO SOTTOTITOLO RIGA 1 SOTTOTITOLO RIGA 2 Didascalia Didascalia Interdum volgus rectum videt, est ubi peccat. Si veteres ita miratur laudatque poetas, ut nihil anteferat, nihil illis comparet, errat. Si quaedam nimis antique, si peraque dure dicere credit eos, ignave multa fatetur, et sapit et mecum facit et Iova iudicat aequo. Non equidem insector delendave carmina Livi esse reor, memini quae plagosum mihi parvo Orbilium dictare; sed emendata videri pulchraque et exactis minimum distantia miror. Inter quae verbum emicuit si forte decorum, et si versus paulo concinnior unus et alter, iniuste totum ducit venditque poema. La pagina misura cm25x20. Il carattere del Format PowerPoint è il DIN Medium. In alternativa si può tuttavia utilizzare l Arial Narrow

32 Immagine Coordinata Immagine Coordinata Agenda Calendario Maggio 25 Lunedì S. Giovanni 26 Martedì S. Giovanni 27 Mercoledì S. Giovanni 28 Giovedì S. Giovanni 26 Venerdì S. Giovanni 26 Sabato S. Giovanni Domenica S. Giovanni Gennaio 2008 Lunedì Martedì Mercoledì Giovedì Venerdì Sabato Domenica

33 Immagine Coordinata Immagine Coordinata Pannelli Palco Presidenziale UNA FIRMA SU 50 ANNI DI PACE E DI PROGRESSO. OGGI COME OGGI, CHI NON LA METTEREBBE? É STATO IL TAPPO DELLO SPUMANTE. SUB HEAD DISPOSTA SU DUE O PIÙ RIGHE. FERMARE LA VIOLENZA SULLE DONNE É PIÙ FACILE CHE NASCONDERLA. 25 MARZO 50 ANNIVERSARIO DEI TRATTATI DI ROMA. Palco per conferenza stampa

34 Immagine Coordinata Stand Stand per fiere ed esposizioni. 61

35

Regione Calabria ARPACAL. Agenzia Regionale per la Protezione dell Ambiente della Calabria

Regione Calabria ARPACAL. Agenzia Regionale per la Protezione dell Ambiente della Calabria Regione Calabria ARPACAL Agenzia Regionale per la Protezione dell Ambiente della Calabria MANUALE DI COMUNICAZIONE ISTITUZIONALE Elementi di base del Marchio-Logo istituzionale dell ARPACAL (Agenzia Regionale

Dettagli

LINEE GUIDA PER L UTILIZZO DEL LOGOTIPO E DELL IMMAGINE COORDINATA

LINEE GUIDA PER L UTILIZZO DEL LOGOTIPO E DELL IMMAGINE COORDINATA LINEE GUIDA PER L UTILIZZO DEL LOGOTIPO E DELL IMMAGINE COORDINATA Il presente documento è finalizzato a regolamentare l utilizzo del logotipo e l immagine coordinata della Compagna straordinaria di formazione

Dettagli

MANUALE PER L UTILIZZO DEI LOGHI.

MANUALE PER L UTILIZZO DEI LOGHI. PER L UTILIZZO DEI LOGHI. 2 MANUALE Indice Dimensioni reali e Proporzioni......................................................... 5 Colori...........................................................................

Dettagli

IMMAGINE COORDINATA: GUIDELINES E APPLICAZIONI

IMMAGINE COORDINATA: GUIDELINES E APPLICAZIONI IMMAGINE COORDINATA: GUIDELINES E APPLICAZIONI MARCHIO E SUE VARIANTI SCUOLA SUPERIORE SANT ANNA IMMAGINE COORDINATA: GUIDELINES E APPLICAZIONI PAG. 2 MARCHIO ORIZZONTALE COMPLETO Il marchio ufficiale

Dettagli

Marchio e immagine coordinata FIAF. Disciplinare d'uso.

Marchio e immagine coordinata FIAF. Disciplinare d'uso. Marchio e immagine coordinata FIAF. Disciplinare d'uso. Introduzione Il presente documento si propone di disciplinare l'utilizzo del marchio FIAF attraverso l'identificazione degli elementi base dell'immagine

Dettagli

Indice MANUALE D IDENTITÀ. 1. Il logo POSIDONIA pag. 04. 2. Il logo a quattro colori (CMYK) pag. 05. 3. Il logo in bianco e nero pag.

Indice MANUALE D IDENTITÀ. 1. Il logo POSIDONIA pag. 04. 2. Il logo a quattro colori (CMYK) pag. 05. 3. Il logo in bianco e nero pag. Manuale d identità Indice MANUALE D IDENTITÀ 1. Il logo POSIDONIA pag. 04 2. Il logo a quattro colori (CMYK) pag. 05 3. Il logo in bianco e nero pag. 06 4. Il logo a due colori pag. 07 5. Il logo Posidonia

Dettagli

LINEE GUIDA DI UTILIZZO DEL LOGOTIPO E DELL IMMAGINE COORDINATA

LINEE GUIDA DI UTILIZZO DEL LOGOTIPO E DELL IMMAGINE COORDINATA LINEE GUIDA DI UTILIZZO DEL LOGOTIPO E DELL IMMAGINE COORDINATA Introduzione Il presente documento è finalizzato a regolamentare l utilizzo del logotipo e l immagine coordinata su tutti i materiali prodotti

Dettagli

Manuale d identità visiva

Manuale d identità visiva Manuale d identità visiva Elementi Base 14 ottobre 2010 Versione 1.0 01 Marchio/Logo. Versione A 02 Marchio/Logo. Versione B 03 Marchio/Logo. Versione C orizzontale 04 Marchio/Logo. Versione C verticale

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA REALIZZAZIONE DEI PIEGHEVOLI INFORMATIVI NEI SITI DELLA RETE NATURA

LINEE GUIDA PER LA REALIZZAZIONE DEI PIEGHEVOLI INFORMATIVI NEI SITI DELLA RETE NATURA LINEE GUIDA PER LA REALIZZAZIONE DEI PIEGHEVOLI INFORMATIVI NEI SITI DELLA RETE NATURA 2000 Pagina 1 di 7 1 CAMPO DI APPLICAZIONE Le presenti direttive trovano applicazione nelle aree SIC della rete Natura

Dettagli

IL FORMAT. UTILIZZO DELLA FASCIA NELLE CAMPAGNE ABOVE THE LINE

IL FORMAT. UTILIZZO DELLA FASCIA NELLE CAMPAGNE ABOVE THE LINE IL FORMAT. UTILIZZO DELLA FASCIA NELLE CAMPAGNE ABOVE THE LINE 02 03 Con il suo tono esortativo, il nuovo pay-off invita il tessuto sociale a unirsi alle istituzioni verso nuovi traguardi di crescita per

Dettagli

INDICE. IL MARCHIO pg. 8. ELEMENTI DI BASE pg. 9. AREA DI RISPETTO pg. 11. COLORI E FONT pg. 14. VERSIONI IN POSITIVO - NEGATIVO pg.

INDICE. IL MARCHIO pg. 8. ELEMENTI DI BASE pg. 9. AREA DI RISPETTO pg. 11. COLORI E FONT pg. 14. VERSIONI IN POSITIVO - NEGATIVO pg. GUIDELINES Essenziale e forte, moderna e innovativa pur con un chiaro rimando alle origini, la nuova immagine di Regione Lombardia esprime l identità dell istituzione. Rimane fedele alla tradizione senza

Dettagli

Corporate identity manual

Corporate identity manual Corporate identity manual Dal punto di vista strettamente operativo l'immagine coordinata è impostata sul marchio e sul logotipo dell'azienda e si sviluppa e si declina su tutte le applicazioni funzionali,

Dettagli

ASSOBIOMEDICA 2014 GUIDA ALL UTILIZZO DEL LOGO

ASSOBIOMEDICA 2014 GUIDA ALL UTILIZZO DEL LOGO ASSOBIOMEDICA 2014 GUIDA ALL UTILIZZO DEL LOGO 2 ASSOBIOMEDICA 2014 GUIDA ALL UTILIZZO DEL LOGO Il Logo ASSOBIOMEDICA è costituido da tre elementi: il simbolo, il lettering e la dicitura SIMBOLO LETTERING

Dettagli

Elementi base. Giugno 2007. Manuale di Identità Visiva Sapienza Università di Roma

Elementi base. Giugno 2007. Manuale di Identità Visiva Sapienza Università di Roma Elementi base Giugno 2007 Elementi Base. Marchio L emblema della Sapienza è costituito da un ovale, di colore porpora, nel quale sono inscritti un cherubino, sovrastato da una fiammella, e la dicitura

Dettagli

CERTIFICAZIONE. UN VALORE DA COMUNICARE. DRAFT. DNV Business Assurance Marchio di Certificazione del Sistema di Gestione Manuale d uso.

CERTIFICAZIONE. UN VALORE DA COMUNICARE. DRAFT. DNV Business Assurance Marchio di Certificazione del Sistema di Gestione Manuale d uso. CERTIFICAZIONE. UN VALORE DA COMUNICARE. DNV Business Assurance Marchio di Certificazione del Sistema di Gestione Manuale d uso Aprile 2011 1. Introduzione. Le certificazioni del sistema di gestione rilasciate

Dettagli

UNIONE EUROPEA Fondo europeo di sviluppo regionale. linee guida. per le azioni di informazione e comunicazione

UNIONE EUROPEA Fondo europeo di sviluppo regionale. linee guida. per le azioni di informazione e comunicazione UNIONE EUROPEA linee guida per le azioni di informazione e comunicazione contenuti il marchio ELEMENTI DI BASE I COLORI LA SCALA DI GRIGIO IL BIANCO E NERO IL LETTERING L AREA DI RISPETTO LEGGIBILITÀ E

Dettagli

Manuale di immagine coordinata

Manuale di immagine coordinata Manuale di immagine coordinata LOGO A LOGO A COLORI B LOGO IN BIANCO E NERO C LOGO IN NEGATIVO UTILIZZO NON CORRETTO DEL LOGO Non spostare i singoli elementi: non cambiare i colori: Non deformare le proporzioni:

Dettagli

LINEA GRAFICA PO FSE BASILICATA 2007/2013 MANUALE D USO. Fondo Sociale Europeo. Investiamo sul nostro futuro

LINEA GRAFICA PO FSE BASILICATA 2007/2013 MANUALE D USO. Fondo Sociale Europeo. Investiamo sul nostro futuro LINEA GRAFICA PO FSE BASILICATA 2007/2013 MANUALE D USO Fondo Sociale Europeo Investiamo sul nostro futuro Pubblicazione realizzata a cura della Regione Basilicata Dipartimento Formazione, Lavoro, Cultura

Dettagli

Linee guida di utilizzo del marchio

Linee guida di utilizzo del marchio Linee guida di utilizzo del marchio Indice 1. Marchio + logotipo 1.1 Caratteristiche generali 1.2 Schema costruttivo del marchio + logotipo 1.3 Dimensioni minime del marchio + logotipo 1.4 Colori e valori

Dettagli

MANUALE D IDENTITà VISIVA

MANUALE D IDENTITà VISIVA MANUALE D IDENTITà VISIVA INDICE MARCHIO E LOGOTIPO 3. Il logo originale 3. Il logo.it 4. Colori in quadricromia 4. Colori dichiarati Pantone 4. Colori dichiarati RAL 5. Logo monocromatico nero 6. Logo

Dettagli

EXPOCTS. EXPOCTS S.p.A.

EXPOCTS. EXPOCTS S.p.A. EXPOCTS EXPOCTS S.p.A. EXPOCTS Il marchio Le applicazioni principali Gli elementi di base La cancelleria 7a.01 Il marchio istituzionale 7b.01 La carta intestata - il primo foglio 7a.02 Il marchio commerciale

Dettagli

Manuale di Identificazione standard

Manuale di Identificazione standard Manuale di Identificazione standard Indice 1. Marchio 2. Colori 3. Applicazione su quotidiano 4. Modulistica 5. Insegne e segnaletica 6. Materiali pubblicitari 7. Materiali identificativi 1. Marchio Presentazione

Dettagli

MANUALE IMMAGINE COORDINATA

MANUALE IMMAGINE COORDINATA MANUALE IMMAGINE COORDINATA PREMESSA Per il restyling del logo della Fondazione si è voluto percorrere strade diverse dal neurone attuale, sviluppando una proposta grafica incentrata sulle iniziali della

Dettagli

FONDAZIONE CASSA DI RISPARMIO IN BOLOGNA. Normativa Grafica

FONDAZIONE CASSA DI RISPARMIO IN BOLOGNA. Normativa Grafica Normativa Grafica Normativa Grafica Indice 1. Forme e dimensioni 1.1 Logotipo 1.2 Isotipo 1.3 Logotipo + Isotipo 1.4 Riduzioni 1 1.5 Riduzioni 2 1.6 Riduzioni 3 2. Colori 2.1 Colori sociali 2.2 Positivo

Dettagli

Associazione d'irrigazione Ovest Sesia

Associazione d'irrigazione Ovest Sesia MODIFICATION DATE CREATOR FILE NAME OvestSesia DESCRIPTION Progetto per redesign sito Ovest Sesia VERSION HISTORY 1.0 I destinatari di rierimento Nome Mino Boggio PRIMARY Alberto Braga Teresa Vaccaro Anna

Dettagli

QUALE UTILIZZARE COME

QUALE UTILIZZARE COME IL MARCHIO QUALE UTILIZZARE APPLICARLO UTILIZZARLO VERSIONE PRINCIPALE DEL MARCHIO QUALE Da utilizzare nella maggior parte degli strumenti destinati alla comunicazione interna ed esterna. Il marchio potrà

Dettagli

01 LOGOTIPO. manuale d identità visiva

01 LOGOTIPO. manuale d identità visiva MANUALE D IDENTITà VISIVA 01 LOGOTIPO 1.1 Elementi di base Due sono gli elementi che compongono il Logotipo della Croce Rossa Italiana: la croce rossa all interno dei due cerchi con il testo e la scritta,

Dettagli

CIRCOLARE SULL USO DEL LOGO DEL PIANO DI COMUNICAZIONE PO FSE 2007-2013

CIRCOLARE SULL USO DEL LOGO DEL PIANO DI COMUNICAZIONE PO FSE 2007-2013 Repubblica Italiana Regione Siciliana Assessorato Regionale dell'istruzione e della Formazione Professionale Dipartimento Regionale dell'istruzione e della Formazione Professionale CIRCOLARE SULL USO DEL

Dettagli

Manuale di identità visiva

Manuale di identità visiva Manuale di identità visiva Indice Premessa dalla natura del servizio all identità del brand Il marchio ricerca di un identità visiva studio concettuale claim area di rispetto riduzioni in stampa versioni

Dettagli

Manuale d uso del marchio Agriturismo Italia

Manuale d uso del marchio Agriturismo Italia Manuale d uso del marchio Agriturismo Italia manuale d uso per le istituzioni versione 3.1 2 3 Copyright 2013 Ministero delle politiche Agricole Alimentari e Forestali www.politicheagricole.it Indice 1.0

Dettagli

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEI MARCHI E DEI LOGHI DI ASSOCOUNSELING. Articolo 1 (Definizione e ambito di applicazione)

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEI MARCHI E DEI LOGHI DI ASSOCOUNSELING. Articolo 1 (Definizione e ambito di applicazione) REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEI MARCHI E DEI LOGHI DI ASSOCOUNSELING Articolo 1 (Definizione e ambito di applicazione) Il presente regolamento definisce le indicazioni necessarie sull uso dei marchi e dei

Dettagli

F EDERAZIONE ITALIANA DI ATLETICA LEGGERA. Linee Guida della Corporate Identity Manuale d uso del logo e delle sue applicazioni

F EDERAZIONE ITALIANA DI ATLETICA LEGGERA. Linee Guida della Corporate Identity Manuale d uso del logo e delle sue applicazioni Linee Guida della Corporate Identity Manuale d uso del logo e delle sue applicazioni Linee Guida della Corporate Identity Federazione Italiana di Atletica Leggera - aprile 2011 Indice Premessa Nome e acronimo

Dettagli

SIFA. S. I. F. A. Spa

SIFA. S. I. F. A. Spa SIFA S. I. F. A. Spa S.I.F.A. spa Il marchio Le applicazioni principali Gli elementi di base La cancelleria 9a.01 La costruzione geometrica del simbolo 9b.01 La carta intestata - il primo foglio 9a.02

Dettagli

LA RETTRICE D E C R E T A

LA RETTRICE D E C R E T A Decreto n. 336.15 Prot. 9925 LA RETTRICE - Viste le Leggi sull Istruzione Universitaria; - Vista la Legge 9 maggio 1989, n. 168; - Visto lo Statuto dell Università per Stranieri di Siena adottato con D.R.

Dettagli

Manuale di identità visiva Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Pavia

Manuale di identità visiva Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Pavia Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Pavia Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Pavia Manuale di identità visiva Questo documento contiene tutte le caratteristiche

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA REALIZZAZIONE DELLA CARTELLONISTICA NEI SITI DELLA RETE NATURA

LINEE GUIDA PER LA REALIZZAZIONE DELLA CARTELLONISTICA NEI SITI DELLA RETE NATURA LINEE GUIDA PER LA REALIZZAZIONE DELLA CARTELLONISTICA NEI SITI DELLA RETE NATURA 2000 Pagina 1 di 10 1 CAMPO DI APPLICAZIONE Le presenti direttive trovano applicazione nelle aree SIC della rete Natura

Dettagli

CERTIFICAZIONE SISTEMA DI GESTIONE Un valore da comunicare

CERTIFICAZIONE SISTEMA DI GESTIONE Un valore da comunicare BUSINESS ASSURANCE CERTIFICAZIONE SISTEMA DI GESTIONE Un valore da comunicare Manuale d uso Giugno 2014 SAFER, SMARTER, GREENER Certiicazione Sistema di Gestione - Manuale d uso 2 1.0 COMUNICARE LA CERTIFICAZIONE

Dettagli

ANCIS Srl I 20122 Milano Viale Bianca Maria 35 segreteria@ancis.it

ANCIS Srl I 20122 Milano Viale Bianca Maria 35 segreteria@ancis.it Regolamento per l utilizzo dei marchi di certificazione RM Pagina 1 di 6 Indice STATO DEL DOCUMENTO... 2 1 SCOPO DEL REGOLAMENTO E AMBITO DI APPLICAZIONE... 3 2 DIMENSIONI... 4 3 DECLARATORIE... 4 4 SPECIFICHE

Dettagli

MANUALE DI STILE 2013

MANUALE DI STILE 2013 MANUALE DI STILE 2013 Indice 01. LOGO 01.01 - Descrizione - Stemma - Elemento testuale - Costruttivo - Colori utilizzati 01.03 - Declinazioni - Logo OUTLINE versione positiva - Logo OUTLINE versione negativa

Dettagli

MANUALE D USO DEL MARCHIO DELL AZIENDA REGIONALE TURISMO FRIULI VENEZIA GIULIA

MANUALE D USO DEL MARCHIO DELL AZIENDA REGIONALE TURISMO FRIULI VENEZIA GIULIA MANUALE D USO DEL MARCHIO DELL AZIENDA REGIONALE TURISMO FRIULI VENEZIA GIULIA MANUALE D USO DEL MARCHIO TURISMO FVG 1 Logotipo 1.1 Costruzione geometrica pag. 04 pag. 05 6 Affiancamento ad altri logotipi

Dettagli

il Marchio 1/8 1/2 PANTONE 485 PANTONE 431 NERO 100% PANTONE 429 BIANCO BIANCO

il Marchio 1/8 1/2 PANTONE 485 PANTONE 431 NERO 100% PANTONE 429 BIANCO BIANCO il Marchio PANTONE 431 PANTONE 48 NERO 0% PANTONE 429 BIANCO PANTONE 429 BIANCO PANTONE 48 1/2 1/8 1/2 motivazioni Marchio in grado di esprimere la potenza contrattuale di una organizzazione seria ed efficiente

Dettagli

MODULO PER RILEVAZIONE PRESENZE

MODULO PER RILEVAZIONE PRESENZE lunedì 15 settembre 2014 martedì 16 settembre 2014 mercoledì 17 settembre 2014 giovedì 18 settembre 2014 venerdì 19 settembre 2014 lunedì 22 settembre 2014 martedì 23 settembre 2014 mercoledì 24 settembre

Dettagli

CALENDARIO CORSI: Giugno 2015

CALENDARIO CORSI: Giugno 2015 CALENDARIO CORSI: Giugno 2015 Mercoledì 3 Giovedì 4 Venerdì 5 Martedì 9 Mercoledì 10 Giovedì 11 Venerdì 12 Martedì 16 Mercoledì 17 Giovedì 18 Venerdì 19 Martedì 23 Mercoledì 24 Giovedì 25 Venerdì 26 Martedì

Dettagli

GUIDA ALL UTILIZZO DELLA

GUIDA ALL UTILIZZO DELLA GUIDA ALL UTILIZZO DELLA visual identity INTRODUZIONE Questo opuscolo è una guida alla visual identity per l utilizzo del logo all inteno del progetto WELCOM & CO., per garantire all Azienda un immagine

Dettagli

Modulistica. Giugno 2007. Manuale di Identità Visiva Sapienza Università di Roma

Modulistica. Giugno 2007. Manuale di Identità Visiva Sapienza Università di Roma Modulistica Giugno 2007 Modulistica. Stampati per corrispondenza. Linea operativa Carta intestata Formato: 210x297 mm. Marchio/Logo: PMS 202 EC. Carta: Fedrigoni Splendorgel Extrawhite 100/115 gr/m 2 o

Dettagli

Manuale sull applicazione del marchio CORPORATE IDENTITY

Manuale sull applicazione del marchio CORPORATE IDENTITY Manuale sull applicazione del marchio CORPORATE IDENTITY Manuale Introduzione 1 _ Marcazione Il marchio positivo a colori - CMYK e Pantone Il marchio negativo a colori Il marchio BN - positivo Il marchio

Dettagli

musei civici fiorentini marchio e norme di utilizzo

musei civici fiorentini marchio e norme di utilizzo musei civici fiorentini marchio e norme di utilizzo Introduzione Il presente Manuale elenca le modalità di applicazione del Marchio dei Musei Civici Fiorentini su prodotti editoriali e pubblicitari relativi

Dettagli

Contenuti. 1 Il marchio SCAME 1.1 Elementi costruttivi del marchio 1.2 Dimensioni e prove di leggibilità 1.3 Aree di rispetto

Contenuti. 1 Il marchio SCAME 1.1 Elementi costruttivi del marchio 1.2 Dimensioni e prove di leggibilità 1.3 Aree di rispetto Brand Standards Contenuti 1 Il marchio SCAME 1.1 Elementi costruttivi del marchio 1.2 Dimensioni e prove di leggibilità 1.3 Aree di rispetto 2 Il colore 2.1 Colori istituzionali del marchio 2.2 Rapporti

Dettagli

PROVINCIA. manuale. coordinata. dell immagine. di chieti

PROVINCIA. manuale. coordinata. dell immagine. di chieti manuale dell immagine coordinata della provincia di chieti introduzione cos è Il Manuale di immagine coordinata regola in modo organico e vincolante la presentazione dell'immagine dell'ente attraverso

Dettagli

LA CASA DI BABBO NATALE PROGRAMMA

LA CASA DI BABBO NATALE PROGRAMMA LA PROGRAMMA VENERDI 6 NOVEMBRE SABATO 7 NOVEMBRE DOMENICA 8 NOVEMBRE VENERDI 13 NOVEMBRE SABATO 14 NOVEMBRE DOMENICA 15 NOVEMBRE VENERDI 20 NOVEMBRE SABATO 21 NOVEMBRE DOMENICA 22 NOVEMBRE LUNEDI 23 NOVEMBRE

Dettagli

INDICE. Manuale di Identità Visiva ISTITUTO NAZIONALE DI OTTICA. LETTERING Pag.1 - Trajan Pro Pag.2 - Arial

INDICE. Manuale di Identità Visiva ISTITUTO NAZIONALE DI OTTICA. LETTERING Pag.1 - Trajan Pro Pag.2 - Arial INDICE LETTERING Pag.1 - Trajan Pro Pag.2 - Arial LOGO Pag.3 - Logo Pag.4 - Logo con acronimo CARTA DA LETTERE Pag.5 - Carta da lettere Pag.6 - Carta da lettere segue Pag.7 - Carta da lettere con logo

Dettagli

UNIVERSITÀ CATTOLICA DEL SACRO CUORE LINEE GUIDA DELL IDENTITÀ VISIVA ELEMENTI BASE

UNIVERSITÀ CATTOLICA DEL SACRO CUORE LINEE GUIDA DELL IDENTITÀ VISIVA ELEMENTI BASE UNIVERSITÀ CATTOLICA DEL SACRO CUORE LINEE GUIDA DELL IDENTITÀ VISIVA 1.0 Indice sezione 1.1 Versione a colori in positivo 1.2 Versione a colori in positivo 3D 1.3 Area neutra 1.4 Area neutra del solo

Dettagli

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 53 DEL 27 NOVEMBRE 2006

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 53 DEL 27 NOVEMBRE 2006 REGIONECAMPANIA Giunta Regionale Seduta del 30 ottobre 2006 Deliberazione N. 1740 Area Generale di Coordinamento N. 13 Sviluppo Attività Settore Terziario DGRC n. 1595 del 13/10/2006: Adozione Marchio

Dettagli

MIC Manuale di Immagine Coordinata Comune di San Fior

MIC Manuale di Immagine Coordinata Comune di San Fior MIC Manuale di Immagine Coordinata Comune di San Fior Manuale Operativo San Fior Negli ultimi anni molte trasformazioni hanno interessato anche l Ente Comune che, investito di nuove funzioni e competenze,

Dettagli

FONDAZIONE ISTITUTO TECNICO SUPERIORE CORSO 2 ANNO FORMATIVO

FONDAZIONE ISTITUTO TECNICO SUPERIORE CORSO 2 ANNO FORMATIVO ORARIO DAL 11 AL 16 MAGGIO 2015 Lunedì 11 Martedì 12 Mercoledì 13 Giovedì 14 Venerdì 15 Sabato 16 ORARIO DAL 18 AL 23 MAGGIO 2015 Lunedì 18 Martedì 19 Mercoledì 20 Giovedì 21 Venerdì 22 Sabato 23 ORARIO

Dettagli

Manuale d uso del marchio Agriturismo Italia

Manuale d uso del marchio Agriturismo Italia Manuale d uso del marchio Agriturismo Italia per le aziende agrituristiche ufficialmente riconosciute versione 3.0 2 3 Copyright 2013 Ministero delle politiche Agricole Alimentari e Forestali www.politicheagricole.it

Dettagli

Tutorial di HTML basato su HTML 4.0 e CSS 2

Tutorial di HTML basato su HTML 4.0 e CSS 2 Claudia Picardi Tutorial di HTML basato su HTML 4.0 e CSS 2 Informatica II per Scienze e Turismo Alpino Docenti: Viviana Patti e Claudia Picardi 4 Tabelle 4.1 La struttura di una tabella Elementi principali

Dettagli

Il marchio. Prontuario d uso

Il marchio. Prontuario d uso 2 3 4 5 6 7 8 9 10 13 15 16 Il marchio. Il progetto Colori istituzionali. Identificazione cromatica Versioni in bianco e nero Versione a filetto Utililizzo del marchio a colori su fondi colorati Utililizzo

Dettagli

Manuale d uso del marchio turistico della città di Roma

Manuale d uso del marchio turistico della città di Roma Manuale d uso del marchio turistico della città di Roma Sommario INTRODUZIONE 5 Composizione del marchio 7 Colori istituzionali 8 Versione monocromatica positiva e negativa 9 Utilizzo del marchio, uso

Dettagli

BRAND BIBLE: UTILIZZO DEL LOGO

BRAND BIBLE: UTILIZZO DEL LOGO INDICE IL ISTITUZIONALE I COLORI ISTITUZIONALI IL PAYOFF MARGINI E PROPORZIONI MARGINI DI RISPETTO VERSIONE VERTICALE IN BIANCO E NERO DIMENSIONI MASSIME E MINIME VERSIONE ORIZZONTALE VERSIONE ORIZZONTALE

Dettagli

Immagine istituzionale

Immagine istituzionale Immagine istituzionale Studio del logotipo e degli strumenti di comunicazione 15 marzo 2008 marcingegno / kitcen Indice logotipo e variazioni cromatice 5 logo orizzontale e verticale 6 logotipo 7 font

Dettagli

C O M U N E di M I S T R E T T A

C O M U N E di M I S T R E T T A UTENZE DOMESTICHE - giugno 2014 1 DOMENICA 2 LUNEDI' 3 MARTEDI' 4 MERCOLEDI' 5 GIOVEDI' 6 VENERDI' 7 SABATO 8 DOMENICA 9 LUNEDI' 10 MARTEDI' 11 MERCOLEDI' 12 GIOVEDI' 13 VENERDI' 14 SABATO 15 DOMENICA

Dettagli

Esempi di applicazione: Introduzione: Presentazione del Marchio: Operatività e declinazioni: INDICE

Esempi di applicazione: Introduzione: Presentazione del Marchio: Operatività e declinazioni: INDICE 1 2 INDICE 01 02 Introduzione: 4 - Cos è un Brand Book 5 - Un brand dai significati particolari 6 - I valori di Itely Hairfashion nel mondo Presentazione del Marchio: 9 - Composizione del Marchio 10 -

Dettagli

02 MATERIALE ISTITUZIONALE

02 MATERIALE ISTITUZIONALE 02 MTERILE ISTITUZIONLE MTERILE ISTITUZIONLE 2.1 Il Format La progettazione dell identità visiva della è stata realizzata razionalizzando il posizionamento degli elementi visivi su tutti i materiali facendo

Dettagli

Manuale di immagine coordinata

Manuale di immagine coordinata Manuale di immagine coordinata Città di Minerbio perché un immagine coordinata La volontà di ricorrere alla stesura di un manuale di immagine coordinata nasce dall esigenza di rinnovare e razionalizzare

Dettagli

Corporate Identity ELEMENTI BASE. Marzo 2007

Corporate Identity ELEMENTI BASE. Marzo 2007 Corporate Identity ELEMENTI BASE Marzo 2007 Romagna Terra del Sangiovese Marchio Logo VERSIONE POSITIVA COLORE PANTONE 490 0C 89M 78Y 78K PANTONE 7529 25C 26M 35Y 0K Romagna Terra del Sangiovese Marchio

Dettagli

Gli elementi base costitutivi dell immagine grafica di exa comprendono:

Gli elementi base costitutivi dell immagine grafica di exa comprendono: L immagine coordinata 01 Gli elementi base costitutivi dell immagine coordinata di exa engineering s.r.l. costituiscono l identità dell azienda, l immagine grafica con cui essa comunica con l esterno e

Dettagli

MODULISTICA ELEMENTI DI BASE. Sezione II

MODULISTICA ELEMENTI DI BASE. Sezione II ELEMENTI DI BASE I.e ERRORI Non alterare in alcun modo le proporzioni del marchio. Non applicare effetti, come ombreggiature, trasparenze o altro, che potrebbero compromettere la leggibilità del marchio.

Dettagli

FORMATI GRAFICI PER EVENTI

FORMATI GRAFICI PER EVENTI MATERIALI PER LA COMUNICAZIONE ISTITUZIONALE 1,8 cm 12 cm 3,2 cm 12 cm 3,7 cm Carattere REGULAR 7 pt, maiuscolo. Carattere TIMES NEW ROMAN BOLD 15 pt, maiuscolo. Carattere TIMES NEW ROMAN REGULAR 10 pt.

Dettagli

Manuale di segnaletica TCS per una solida immagine del marchio

Manuale di segnaletica TCS per una solida immagine del marchio Manuale di segnaletica TCS per una solida immagine del marchio Versione 2.0 04/2012 - Ufficio del marchio Segnaletica Indice Segnaletica Introduzione 3 Corporate Design Elementi compositivi 5 Sintesi delle

Dettagli

il brand Manuale d uso del marchio

il brand Manuale d uso del marchio il brand Manuale d uso del marchio 1 contenuto introduzione 3 il brand 4 costruzione 6 colori 11 dimensioni 22 font 25 immagine coordinata 27 applicazioni 36 posizionamento 43 richiesta d uso 45 contatto

Dettagli

D Orsi Palmisano. Brand book. Martedì 17 gennaio 2012. www.dorsipalmisano.com

D Orsi Palmisano. Brand book. Martedì 17 gennaio 2012. www.dorsipalmisano.com Martedì 17 gennaio 2012 D Orsi Palmisano Brand book Tavola 2 Marchio Concept Intervista a Piergiorgio Odifreddi. In questo simbolo mi sembra che ci siano piú punte del necessario! Mi ricorda una configurazione

Dettagli

Questo manuale ha un fine pratico: guidare chi se ne debba servire

Questo manuale ha un fine pratico: guidare chi se ne debba servire Questo manuale ha un fine pratico: guidare chi se ne debba servire all uso corretto del marchio Regione Emilia-Romagna Cultura d Europa. Il suo segno infatti, fortemente composito e ricco, deve connotare

Dettagli

MANUALE IMMAGINE COORDINATA

MANUALE IMMAGINE COORDINATA MANUALE IMMAGINE COORDINATA LOGO Il logo rappresenta il primo e più importante veicolo della nuova immagine della Fondazione. Il nuovo logo è costituito da una parte grafica (simbolo bordeaux) e da una

Dettagli

Manuale d uso del marchio

Manuale d uso del marchio Manuale d uso del marchio ... 01 Il marchio A) Presentazione del marchio B) Costruttivo C) Marchio in B/N positivo D) Marchio in B/N negativo E) Alfabeto del logotipo F) Alfabeto per testi e composizioni

Dettagli

POLITECNICO DI TORINO. CORPORATE IMAGE - Manuale di Immagine Coordinata Per la corretta gestione dell immagine dell Ateneo

POLITECNICO DI TORINO. CORPORATE IMAGE - Manuale di Immagine Coordinata Per la corretta gestione dell immagine dell Ateneo CORPORATE IMAGE - Manuale di Immagine Coordinata Per la corretta gestione dell immagine dell Ateneo INDICE Premessa...1 Regole d uso...2 Presentazione del logo Iconografia del marchio...3 Logotipo e Logo...6

Dettagli

Presidenza del Consiglio dei Ministri UFFICIO NAZIONALE PER IL SERVIZIO CIVILE

Presidenza del Consiglio dei Ministri UFFICIO NAZIONALE PER IL SERVIZIO CIVILE Presidenza del Consiglio dei Ministri UFFICIO NAZIONALE PER IL SERVIZIO CIVILE Manuale d uso del logo del Servizio Civile Nazionale LÊUfficio Nazionale per il Servizio Civile si è dotato di un simbolo

Dettagli

linee guida all uso del logo IGC introduzione P i a c e n z a, 1 G e n n a i o 2 0 1 0

linee guida all uso del logo IGC introduzione P i a c e n z a, 1 G e n n a i o 2 0 1 0 1 introduzione Questo abstract contiene le linee guida fondamentali per l utilizzo del marchio ITALIAN GOSPEL CHOIR e delle sue applicazioni. Il marchio rappresenta, di fatto, l identità della Nazionale

Dettagli

Per ogni ulteriore informazione contattare:

Per ogni ulteriore informazione contattare: use La Marca Italia Recenti ricerche condotte sui mercati strategici hanno mostrato l urgenza e la necessità di un intervento a sostegno dell immagine dell Italia nel mondo. Per la prima volta, accanto

Dettagli

Il Manuale normativo d identità visiva dell Università degli Studi di Foggia. Elementi di Base

Il Manuale normativo d identità visiva dell Università degli Studi di Foggia. Elementi di Base Il Manuale normativo d identità visiva dell Università degli Studi di Foggia Elementi di Base 7 Il Marchio L Università degli studi di Foggia si riconosce ufficialmente nel marchio descritto in queste

Dettagli

MATERIALI PER LA COMUNICAZIONE ISTITUZIONALE

MATERIALI PER LA COMUNICAZIONE ISTITUZIONALE MODULISTICA II.i CAVALIERI DEL PERSONALE PER SCRIVANIE I cavalieri del personale sono in formato A4, con 3 pieghe. Il sigillo in filigrana sullo sfondo e il marchio non possono essere modificati nella

Dettagli

Titolo disposto su due righe

Titolo disposto su due righe LINEA GRAFICA PO FESR BASILICATA 2007/2013 MANUALE D USO Titolo disposto su due righe Esempio di testo disposto su un rigo Comune di Matera Bando per il rifacimento del manto stradale del centro storico

Dettagli

Linee guida. per il corretto utilizzo della grafica coordinata di Paresa SpA

Linee guida. per il corretto utilizzo della grafica coordinata di Paresa SpA Linee guida per il corretto utilizzo della grafica coordinata di Paresa SpA Introduzione Il presente documento costituisce la sintesi di un lungo e complesso lavoro di ideazione della nuova grafica coordinata

Dettagli

Linee guida per l'utilizzo del logo d'ateneo

Linee guida per l'utilizzo del logo d'ateneo Linee guida per l'utilizzo del logo d'ateneo Premessa Negli ultimi anni - soprattutto sul web- si è assistito a una proliferazione di svariate versioni del sigillo dell Università degli Studi di Catania,

Dettagli

LINEE GUIDA PER LE ATTIVITA DI COMUNICAZIONE DELLA GARANZIA PER I GIOVANI IN COLLABORAZIONE CON LE REGIONI

LINEE GUIDA PER LE ATTIVITA DI COMUNICAZIONE DELLA GARANZIA PER I GIOVANI IN COLLABORAZIONE CON LE REGIONI LINEE GUIDA PER LE ATTIVITA DI COMUNICAZIONE DELLA GARANZIA PER I GIOVANI IN COLLABORAZIONE CON LE REGIONI 1.PREMESSA Le linee guida della comunicazione della Garanzia Giovani derivano dall applicazione

Dettagli

Applicazioni / Affissioni

Applicazioni / Affissioni Applicazioni / Affissioni 41 Manifesti pubblicitari Schema e disposizione delle informazioni (A) area riservata al logotipo del PO FSE () area riservata alle informazioni relative al messaggio pubblicitario

Dettagli

Version 1.0. Corporate Design 2014. valido dal 01/11/2014. Molto più che semplici pompe

Version 1.0. Corporate Design 2014. valido dal 01/11/2014. Molto più che semplici pompe Version 1.0 Corporate Design 2014 valido dal 01/11/2014 - 2 - Indice 1. Generalità 1.1 Il logo 3 1.2 La sigla 3 1.3 Lo slogan 4 1.4 Logo e colori 5 1.5 Impostazione logo 7 1.6 Colori 8 1.7 Caratteri 9

Dettagli

50ESIMO ANNIVERSARIO DEI TRATTATI DI ROMA

50ESIMO ANNIVERSARIO DEI TRATTATI DI ROMA 50ESIMO ANNIVERSARIO DEI TRATTATI DI ROMA MANUALE GRAFICO Logo Il logo Dimensioni del logo Zona di rispetto Varianti cromatiche Versioni linguistiche Da non fare Tipografia Colori Novembre November 2006

Dettagli

PARCO NAZIONALE DELL ARCIPELAGO DI LA MADDALENA - REGOLAMENTO SULL USO DEL MARCHIO Deliberazione del Consiglio Direttivo 28 aprile 2006 n.

PARCO NAZIONALE DELL ARCIPELAGO DI LA MADDALENA - REGOLAMENTO SULL USO DEL MARCHIO Deliberazione del Consiglio Direttivo 28 aprile 2006 n. I3 PARCO NAZIONALE DELL ARCIPELAGO DI LA MADDALENA - REGOLAMENTO SULL USO DEL MARCHIO Deliberazione del Consiglio Direttivo 28 aprile 2006 n.13 Art. 1 Finalità 1. Il presente regolamento disciplina l utilizzo

Dettagli

Requisiti per l uso dei marchi FSC da parte delle organizzazioni certificate CONFRONTO INCROCIATO

Requisiti per l uso dei marchi FSC da parte delle organizzazioni certificate CONFRONTO INCROCIATO Requisiti per l uso dei marchi FSC da parte delle organizzazioni certificate CONFRONTO INCROCIATO 16 novembre 2015 Questo riferimento incrociato è stato creato per facilitare la consultazione pubblica

Dettagli

ALLEGATO N.1 BRIEF DI PROGETTO

ALLEGATO N.1 BRIEF DI PROGETTO ALLEGATO N.1 BRIEF DI PROGETTO 1. Le origini della Fiera Ogni anno, la prima domenica di settembre, segna la ripresa dell anno pastorale della Parrocchia di Pieve di Cento. La Festa della Beata Vergine

Dettagli

LINEA GRAFICA PO FSE BASILICATA 2007/2013 MANUALE D USO

LINEA GRAFICA PO FSE BASILICATA 2007/2013 MANUALE D USO LINE GRFI PO FSE SILIT 2007/2013 MNULE USO Fondo Sociale Europeo Investiamo sul nostro futuro Pubblicazione realizzata a cura della Regione asilicata ipartimento Formazione, Lavoro, ultura e Sport utorità

Dettagli

SALUTE LAZIO SISTEMA SANITARIO REGIONALE MANUALE DI IDENTITÀ VISIVA

SALUTE LAZIO SISTEMA SANITARIO REGIONALE MANUALE DI IDENTITÀ VISIVA SALUTE LAZIO SISTEMA SANITARIO REGIONALE MANUALE DI IDENTITÀ VISIVA Versione 2.1. Maggio 2014 ELEMENTI BASE Versione 2.1. Maggio 2014 ELEMENTI BASE INDICE DELLA SEZIONE IL MARCHIO.............................

Dettagli

Regolamento per l utilizzo del logo istituzionale della Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Mantova

Regolamento per l utilizzo del logo istituzionale della Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Mantova Regolamento per l utilizzo del logo istituzionale della Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Mantova Art.1 Oggetto e finalità 1. Il presente regolamento disciplina l utilizzo del

Dettagli

COVER DIFFUSION LISTINO AGEVOLATO 2013/2014 PER ADERENTI AL PROGETTO IMPRESA GRAFICA - STAMPA - COMUNICAZIONE - WEB

COVER DIFFUSION LISTINO AGEVOLATO 2013/2014 PER ADERENTI AL PROGETTO IMPRESA GRAFICA - STAMPA - COMUNICAZIONE - WEB COVER DIFFUSION LISTINO AGEVOLATO 2013/2014 PER ADERENTI AL PROGETTO IMPRESA GRAFICA - STAMPA - COMUNICAZIONE - WEB In collaborazione con S.G. Studio Grafico PROMO OFFERTA KIT PROGETTO IMPRESA COVER DIFFUSION

Dettagli

Regolamento per l uso del logo e per la concessione del patrocinio dell Università degli Studi Roma Tre

Regolamento per l uso del logo e per la concessione del patrocinio dell Università degli Studi Roma Tre Area Affari Generali Ufficio Convenzioni, Regolamenti ed Elezioni Regolamento per l uso del logo e per la concessione del patrocinio dell Università degli Studi Roma Tre Art. Oggetto. Il presente regolamento

Dettagli

CITTA DI TAURISANO (Prov. Di Lecce) Regolamento di disciplina dello stemma, gonfalone, fascia tricolore e bandiere

CITTA DI TAURISANO (Prov. Di Lecce) Regolamento di disciplina dello stemma, gonfalone, fascia tricolore e bandiere CITTA DI TAURISANO (Prov. Di Lecce) Regolamento di disciplina dello stemma, gonfalone, fascia tricolore e bandiere (Approvato con delibera del Consiglio Comunale n.09 del 31.03.2005) CAPO I FINALITA DEL

Dettagli

Azioni di Informazione e Pubblicità

Azioni di Informazione e Pubblicità Azioni di Informazione e Pubblicità Linee guida per i Beneficiari del PON Governance e Assistenza Tecnica 2007-2013 UNA PA PER LA CRESCITA Novembre 2012 Sommario Introduzione... 3 Gli elementi grafici

Dettagli

WEB ADVERTISING - Listino 2011 www.puntosicuro.it - adv@puntosicuro.it - Tel. 030.3505222 - Fax: 030.2451005

WEB ADVERTISING - Listino 2011 www.puntosicuro.it - adv@puntosicuro.it - Tel. 030.3505222 - Fax: 030.2451005 1 Gentile inserzionista, Mega Italia Media opera da oltre 20 anni nel mercato della sicurezza e fino dal 1995 utilizza internet come strumento privilegiato di contatto con i potenziali clienti dei propri

Dettagli

Regolamento per l utilizzo del logo istituzionale della Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Crotone

Regolamento per l utilizzo del logo istituzionale della Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Crotone Regolamento per l utilizzo del logo istituzionale della Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Crotone Rev. 0 2009 Preparato: Ufficio stampa Verificato: Segretario generale; Giunta

Dettagli