Difatti essa è leggibile, capovolta, come l elemento decorativo, l elmetto, la figura conclusiva di un antica torre.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Difatti essa è leggibile, capovolta, come l elemento decorativo, l elmetto, la figura conclusiva di un antica torre."

Transcript

1 Il progetto è espressione prima di sintesi. Interpretando e raccogliendo stimolo dai motivi dettati dal bando di concorso, il logotipo cerca di raccontarsi e riferirsi da subito attraverso geometrie e riferimenti facilmente comprensibili, alfabetici, reperibili letteralmente nella lettera E quale finale e costruzione visiva fortemente tesa ad una soggettiva e suggestiva interpretazione architettonica. Difatti essa è leggibile, capovolta, come l elemento decorativo, l elmetto, la figura conclusiva di un antica torre. Nel suo accennato rigore, nei suoi termini classici, sinonimi di storia ed attività locale. Il carattere è il Romana BT ed il colore principale l arancio per i suoi alti contenuti di calore e capacità di contrasto.

2 Luogo, giorno/anno alla cortese attenzione di Comune di Lecce Ufficio Protocollo Via Rubichi Lecce Oggetto: prova testo Le presenti parole hanno il solo scopo di mostrarsi quale corretta interpretazione di utile formato pagina A4 intestata. Il testo è formattato con giustificazione da sinistra verso destra. Il carattere utilizzato per questo testo e per il lettering del logotipo Cast.LE. è il ROMANA BT. A B C D E F G H I L M N O P Q R S T U V Z X Y J K W a b c d e f g h i l m n o p q r s t u v z x y j k w , ; :!? % ( [ # * à è ì ò ù A B C D E F G H I L M N O P Q R S T U V Z X Y J K W a b c d e f g h i l m n o p q r s t u v z x y j k w , ; :!? % ( [ # * à è ì ò ù

3 VERSIONI IN POSITIVO BIANCO/NERO Nell utilizzo in bianco/nero il logotipo Cast.LE. può essere riprodotto solo in: NERO 100% NERO 50% NERO 25%

4 carta intestata VERSIONE BIANCO/NERO

5

6

7 carta intestata VERSIONE COLORE

8 MARCHIO/LOGOTIPO IN VERSIONE COLORE Nell utilizzo della versione colore il logotipo Cast.LE. può essere riprodotto solo in ARANCIO. RGB 235\100\25

9 MARCHIO/LOGOTIPO IN VERSIONE BIANCO/NERO

10 UTILIZZO SU FONDI COLORI CHIARI Su fondi chiari, dove può essere pregiudicata la leggibilità, il logotipo Cast.LE. è riprodotto in NERO.

11 UTILIZZO SU FONDI COLORI SCURI Su molti altri fondi, il logotipo Cast.LE. è riprodotto in bianco per ottenere una buona leggibilità.

12 NORME DI RIDUZIONE E INGRANDIMENTO Le dimensioni del logotipo Cast.LE. possono variare rispettando l esatto rapporto proporzioni in tutti gli elementi che lo compongono. Per consentire sempre la chiara leggibilità del logotipo sono sconsigliate le riduzioni sotto i 5 mm di altezza.

13 USO SCORRETTO DEL LOGOTIPO Il logotipo Cast.LE. non dovrà mai essere: usato con cornice; usato come texture; usato con ombreggiature o con caratteri tridimensionali; usato in parte in positivo e in parte in negativo; modificato in alcun modo sia nel lettering sia nella composizione.

14 Luogo, giorno/anno protocollo n. alla cortese attenzione di Comune di Lecce Ufficio Protocollo Via Rubichi Lecce Oggetto: prova testo 1 La presente tavola raccoglie e simula solo le più semplici applicazioni del logotipo Cast.LE. quali uso in carta intestata, busta intestata e biglietto da visita. Tali esempi valgono indistintamente sia per il logotipo bianco/nero che colore. Gli elementi contenuti in questa tavola potrebbero risultare adattati nella scala di stampa. Via Rubichi 1, Lecce Via Rubichi 1, Lecce T F M T F M alla cortese attenzione di Comune di Lecce Ufficio Protocollo Via Rubichi Lecce

15 Via Rubichi 1, Lecce T F M CASTELLI SALENTINI IN TOUR. LECCE protocollo n. Oggetto: prova testo 2 La presente tavola raccoglie e simula solo le più semplici applicazioni del logotipo Cast.LE. quali uso in carta intestata, busta intestata e biglietto da visita. Tali esempi valgono indistintamente sia per il logotipo bianco/nero che colore. Gli elementi contenuti in questa tavola potrebbero risultare adattati nella scala di stampa. Via Rubichi 1, Lecce T F M alla cortese attenzione di Comune di Lecce Ufficio Protocollo Via Rubichi Lecce

16 Luogo, giorno/anno protocollo n. alla cortese attenzione di Comune di Lecce Ufficio Protocollo Via Rubichi Lecce Oggetto: prova testo 3 La presente tavola raccoglie e simula solo le più semplici applicazioni del logotipo Cast.LE. quali uso in carta intestata, busta intestata e biglietto da visita. Tali esempi valgono indistintamente sia per il logotipo bianco/nero che colore. Gli elementi contenuti in questa tavola potrebbero risultare adattati nella scala di stampa. Via Rubichi 1, Lecce T F M Via Rubichi 1, Lecce T F M alla cortese attenzione di Comune di Lecce Ufficio Protocollo Via Rubichi Lecce

17 esempio di applicazione del logotipo Cast.LE. su cartolina esemplificazione di applicazione del logotipo Cast.LE. su manifesto

FONDAZIONE CASSA DI RISPARMIO IN BOLOGNA. Normativa Grafica

FONDAZIONE CASSA DI RISPARMIO IN BOLOGNA. Normativa Grafica Normativa Grafica Normativa Grafica Indice 1. Forme e dimensioni 1.1 Logotipo 1.2 Isotipo 1.3 Logotipo + Isotipo 1.4 Riduzioni 1 1.5 Riduzioni 2 1.6 Riduzioni 3 2. Colori 2.1 Colori sociali 2.2 Positivo

Dettagli

Guideline per l utilizzo del logo alcotra. Interreg IIIA 2000-2006 Alpi Latine Cooperazione Transfrontaliera

Guideline per l utilizzo del logo alcotra. Interreg IIIA 2000-2006 Alpi Latine Cooperazione Transfrontaliera Guideline per l utilizzo del logo alcotra Interreg IIIA 2000-2006 Alpi Latine Cooperazione Transfrontaliera 1.1 Costruzione del logo Le proporzioni del logo sono calcolate in base all unità di misura ricavata

Dettagli

Regolamento per l uso del logo e per la concessione del patrocinio dell Università degli Studi Roma Tre

Regolamento per l uso del logo e per la concessione del patrocinio dell Università degli Studi Roma Tre Area Affari Generali Ufficio Convenzioni, Regolamenti ed Elezioni Regolamento per l uso del logo e per la concessione del patrocinio dell Università degli Studi Roma Tre Art. Oggetto. Il presente regolamento

Dettagli

Indice MANUALE D IDENTITÀ. 1. Il logo POSIDONIA pag. 04. 2. Il logo a quattro colori (CMYK) pag. 05. 3. Il logo in bianco e nero pag.

Indice MANUALE D IDENTITÀ. 1. Il logo POSIDONIA pag. 04. 2. Il logo a quattro colori (CMYK) pag. 05. 3. Il logo in bianco e nero pag. Manuale d identità Indice MANUALE D IDENTITÀ 1. Il logo POSIDONIA pag. 04 2. Il logo a quattro colori (CMYK) pag. 05 3. Il logo in bianco e nero pag. 06 4. Il logo a due colori pag. 07 5. Il logo Posidonia

Dettagli

IL MARCHIO manuale d uso. immagine coordinata

IL MARCHIO manuale d uso. immagine coordinata IL MARCHIO manuale d uso immagine coordinata indice 1.0 premessa 3 1.1 il marchio 4 1.2 i colori istituzionali del marchio 5 1.3 il marchio a colori 6 1.4 il marchio al tratto 7 1.5 il marchio in scala

Dettagli

PERITI INDUSTRIALI LINEE GUIDA PER IL CORRETTO USO DEL MARCHIO

PERITI INDUSTRIALI LINEE GUIDA PER IL CORRETTO USO DEL MARCHIO PERITI INDUSTRIALI LINEE GUIDA PER IL CORRETTO USO DEL MARCHIO LA FILOSOFIA DEL SIMBOLO La zona circolare rappresenta la comunità dei periti industriali. Il segno all interno del cerchio raffigura le qualità

Dettagli

MANUALE DI CORRETTO UTILIZZO DEL MARCHIO BORMIO

MANUALE DI CORRETTO UTILIZZO DEL MARCHIO BORMIO MANUALE DI CORRETTO UTILIZZO DEL MARCHIO BORMIO IL MARCHIO COLORI ISTITUZIONALI PANT. COOL GRAY 6 CVP CMYK: 0-0-0-31 RGB: 196-197-198 PANTONE 485 CVP CMYK: 0-95-100-0 RGB: 227-34-25 MARCHIO IN BIANCO/NERO

Dettagli

MANUALE PER L UTILIZZO DEI LOGHI.

MANUALE PER L UTILIZZO DEI LOGHI. PER L UTILIZZO DEI LOGHI. 2 MANUALE Indice Dimensioni reali e Proporzioni......................................................... 5 Colori...........................................................................

Dettagli

Linee guida di utilizzo del marchio

Linee guida di utilizzo del marchio Linee guida di utilizzo del marchio Indice 1. Marchio + logotipo 1.1 Caratteristiche generali 1.2 Schema costruttivo del marchio + logotipo 1.3 Dimensioni minime del marchio + logotipo 1.4 Colori e valori

Dettagli

MANUALE D USO DEL LOGO. Comunità della Valle di Sole

MANUALE D USO DEL LOGO. Comunità della Valle di Sole MANUALE D USO DEL LOGO CONTENUTI Struttura del logo Significato del logo Il presente manuale espone le linee guida per l utilizzo del logo della. Potrebbero comunuqe sopraggiungere alcune situazioni in

Dettagli

Gli elementi base costitutivi dell immagine grafica di exa comprendono:

Gli elementi base costitutivi dell immagine grafica di exa comprendono: L immagine coordinata 01 Gli elementi base costitutivi dell immagine coordinata di exa engineering s.r.l. costituiscono l identità dell azienda, l immagine grafica con cui essa comunica con l esterno e

Dettagli

ASSOBIOMEDICA 2014 GUIDA ALL UTILIZZO DEL LOGO

ASSOBIOMEDICA 2014 GUIDA ALL UTILIZZO DEL LOGO ASSOBIOMEDICA 2014 GUIDA ALL UTILIZZO DEL LOGO 2 ASSOBIOMEDICA 2014 GUIDA ALL UTILIZZO DEL LOGO Il Logo ASSOBIOMEDICA è costituido da tre elementi: il simbolo, il lettering e la dicitura SIMBOLO LETTERING

Dettagli

SALUTE LAZIO SISTEMA SANITARIO REGIONALE MANUALE DI IDENTITÀ VISIVA

SALUTE LAZIO SISTEMA SANITARIO REGIONALE MANUALE DI IDENTITÀ VISIVA SALUTE LAZIO SISTEMA SANITARIO REGIONALE MANUALE DI IDENTITÀ VISIVA Versione 2.1. Maggio 2014 ELEMENTI BASE Versione 2.1. Maggio 2014 ELEMENTI BASE INDICE DELLA SEZIONE IL MARCHIO.............................

Dettagli

musei civici fiorentini marchio e norme di utilizzo

musei civici fiorentini marchio e norme di utilizzo musei civici fiorentini marchio e norme di utilizzo Introduzione Il presente Manuale elenca le modalità di applicazione del Marchio dei Musei Civici Fiorentini su prodotti editoriali e pubblicitari relativi

Dettagli

EXPOCTS. EXPOCTS S.p.A.

EXPOCTS. EXPOCTS S.p.A. EXPOCTS EXPOCTS S.p.A. EXPOCTS Il marchio Le applicazioni principali Gli elementi di base La cancelleria 7a.01 Il marchio istituzionale 7b.01 La carta intestata - il primo foglio 7a.02 Il marchio commerciale

Dettagli

Manuale d uso del marchio

Manuale d uso del marchio Manuale d uso del marchio Linee guida per l uso dell identità visiva Copyright 2013 COMITATO REGIONALE DEL FRIULI VENEZIA GIULIA DELL UNIONE NAZIONALE DELLE PRO LOCO D ITALIA Villa Manin di Passariano

Dettagli

MANUALE DI IDENTITÀ VISIVA. linee guida di applicazione del marchio e dell immagine coordinata istituzionale

MANUALE DI IDENTITÀ VISIVA. linee guida di applicazione del marchio e dell immagine coordinata istituzionale MANUALE DI IDENTITÀ VISIVA linee guida di applicazione del marchio e dell immagine coordinata istituzionale INDICE 1. INTRODUZIONE 2. LO STUDIO GRAFICO 8. IL MARCHIO: elementi di base 9. IL SIMBOLO: significato

Dettagli

Contenuti. 1 Il marchio 1.1 Elementi costruttivi del marchio 1.2 Dimensioni e prove di leggibilità 1.3 Aree di rispetto

Contenuti. 1 Il marchio 1.1 Elementi costruttivi del marchio 1.2 Dimensioni e prove di leggibilità 1.3 Aree di rispetto Brand Standards 2006 Contenuti 1 Il marchio 1.1 Elementi costruttivi del marchio 1.2 Dimensioni e prove di leggibilità 1.3 Aree di rispetto 2 Il colore 2.1 Colori istituzionali del marchio 2.2 Rapporti

Dettagli

MANUALE DI IMMAGINE COORDINATA

MANUALE DI IMMAGINE COORDINATA MANUALE DI IMMAGINE COORDINATA Revisione n. 001 Data emissione 8 ottobre 2009 Approvato con deliberazione del Consiglio di Amministrazione n. 68 del 08.10.2009 Premessa Il Manuale di immagine coordinata

Dettagli

MANUALE D USO Linee guida per l uso dell identità visiva del marchio Italiangas

MANUALE D USO Linee guida per l uso dell identità visiva del marchio Italiangas MANUALE D USO Linee guida per l uso dell identità visiva del marchio Italiangas Uso del Manuale Il nuovo Manuale fornisce ai vari settori le indicazioni riguardanti le applicazioni per un uso corretto

Dettagli

Immagine istituzionale

Immagine istituzionale Immagine istituzionale Studio del logotipo e degli strumenti di comunicazione 15 marzo 2008 marcingegno / kitcen Indice logotipo e variazioni cromatice 5 logo orizzontale e verticale 6 logotipo 7 font

Dettagli

Marchio. per la comunicazione esterna

Marchio. per la comunicazione esterna Marchio per la Simbolo Logotipo 1.10 Marchio Il Marchio Comune di Prato è composto da due elementi inscindibili: Simbolo e Logotipo. In nessun caso è previsto l utilizzo degli elementi separatamente. Marchio

Dettagli

Contenuti. 1 Il marchio SCAME 1.1 Elementi costruttivi del marchio 1.2 Dimensioni e prove di leggibilità 1.3 Aree di rispetto

Contenuti. 1 Il marchio SCAME 1.1 Elementi costruttivi del marchio 1.2 Dimensioni e prove di leggibilità 1.3 Aree di rispetto Brand Standards Contenuti 1 Il marchio SCAME 1.1 Elementi costruttivi del marchio 1.2 Dimensioni e prove di leggibilità 1.3 Aree di rispetto 2 Il colore 2.1 Colori istituzionali del marchio 2.2 Rapporti

Dettagli

Manuale di immagine coordinata

Manuale di immagine coordinata Manuale di immagine coordinata LOGO A LOGO A COLORI B LOGO IN BIANCO E NERO C LOGO IN NEGATIVO UTILIZZO NON CORRETTO DEL LOGO Non spostare i singoli elementi: non cambiare i colori: Non deformare le proporzioni:

Dettagli

Manuale di Corporate Identity L immagine istituzionale di Bellaria Igea Marina

Manuale di Corporate Identity L immagine istituzionale di Bellaria Igea Marina Manuale di Corporate Identity L immagine istituzionale di Bellaria Igea Marina Rimini, Luglio 2007 La Guide Line di Bellaria Igea Marina regola in modo organico e vincolante l uso del marchio e la sua

Dettagli

CERTIFICAZIONE. UN VALORE DA COMUNICARE. DRAFT. DNV Business Assurance Marchio di Certificazione del Sistema di Gestione Manuale d uso.

CERTIFICAZIONE. UN VALORE DA COMUNICARE. DRAFT. DNV Business Assurance Marchio di Certificazione del Sistema di Gestione Manuale d uso. CERTIFICAZIONE. UN VALORE DA COMUNICARE. DNV Business Assurance Marchio di Certificazione del Sistema di Gestione Manuale d uso Aprile 2011 1. Introduzione. Le certificazioni del sistema di gestione rilasciate

Dettagli

VALUE SMART. Manuale operativo d utilizzo del marchio Linee guida per l uso dell identità visiva del marchio Smart Value

VALUE SMART. Manuale operativo d utilizzo del marchio Linee guida per l uso dell identità visiva del marchio Smart Value dsdas Manuale operativo d utilizzo del marchio Linee guida per l uso dell identità visiva del marchio Smart Value Linee guida per l uso dell identità visiva del marchio Smart Value 1 Realizzazione Altravia

Dettagli

Linee guida per l'utilizzo del logo d'ateneo

Linee guida per l'utilizzo del logo d'ateneo Linee guida per l'utilizzo del logo d'ateneo Premessa Negli ultimi anni - soprattutto sul web- si è assistito a una proliferazione di svariate versioni del sigillo dell Università degli Studi di Catania,

Dettagli

Manuale di identità. relativo al marchio Territoriale della Provincia di Trapani

Manuale di identità. relativo al marchio Territoriale della Provincia di Trapani Manuale di identità relativo al marchio Territoriale della Provincia di Trapani Introduzione Il marchio territoriale della provincia di Trapani è la componente caratterizzante di tutta la sua comunicazione.

Dettagli

Manuale di immagine coordinata

Manuale di immagine coordinata Manuale di immagine coordinata Città di Minerbio perché un immagine coordinata La volontà di ricorrere alla stesura di un manuale di immagine coordinata nasce dall esigenza di rinnovare e razionalizzare

Dettagli

Caratteristiche del marchio...1.1. Costruzione modulare...1.2. Carattere tipografico istituzionale...1.3. Colori istituzionali...1.

Caratteristiche del marchio...1.1. Costruzione modulare...1.2. Carattere tipografico istituzionale...1.3. Colori istituzionali...1. INDICE M ARCHIO...1.1 Caratteristiche del marchio...1.1 Costruzione modulare...1.2 Carattere tipografico istituzionale...1.3 Colori istituzionali...1.4 Versioni d'uso del marchio...1.5 Caratteri compatibili...1.6

Dettagli

MANUALE D IDENTITà VISIVA

MANUALE D IDENTITà VISIVA MANUALE D IDENTITà VISIVA INDICE MARCHIO E LOGOTIPO 3. Il logo originale 3. Il logo.it 4. Colori in quadricromia 4. Colori dichiarati Pantone 4. Colori dichiarati RAL 5. Logo monocromatico nero 6. Logo

Dettagli

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEI MARCHI E DEI LOGHI DI ASSOCOUNSELING. Articolo 1 (Definizione e ambito di applicazione)

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEI MARCHI E DEI LOGHI DI ASSOCOUNSELING. Articolo 1 (Definizione e ambito di applicazione) REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEI MARCHI E DEI LOGHI DI ASSOCOUNSELING Articolo 1 (Definizione e ambito di applicazione) Il presente regolamento definisce le indicazioni necessarie sull uso dei marchi e dei

Dettagli

IMMAGINE COORDINATA: GUIDELINES E APPLICAZIONI

IMMAGINE COORDINATA: GUIDELINES E APPLICAZIONI IMMAGINE COORDINATA: GUIDELINES E APPLICAZIONI MARCHIO E SUE VARIANTI SCUOLA SUPERIORE SANT ANNA IMMAGINE COORDINATA: GUIDELINES E APPLICAZIONI PAG. 2 MARCHIO ORIZZONTALE COMPLETO Il marchio ufficiale

Dettagli

Manuale sull applicazione del Marchio ad uso pubblicitario

Manuale sull applicazione del Marchio ad uso pubblicitario Manuale sull applicazione del Marchio ad uso pubblicitario SOMMARIO Introduzione 3 Versione positiva - Quadricromia 5 Versione negativa - Quadricromia 7 Versione positiva - 1 colore 9 Versione negativa

Dettagli

POLITECNICO DI TORINO. CORPORATE IMAGE - Manuale di Immagine Coordinata Per la corretta gestione dell immagine dell Ateneo

POLITECNICO DI TORINO. CORPORATE IMAGE - Manuale di Immagine Coordinata Per la corretta gestione dell immagine dell Ateneo CORPORATE IMAGE - Manuale di Immagine Coordinata Per la corretta gestione dell immagine dell Ateneo INDICE Premessa...1 Regole d uso...2 Presentazione del logo Iconografia del marchio...3 Logotipo e Logo...6

Dettagli

indice a cosa serve il brand book MARCHIO

indice a cosa serve il brand book MARCHIO 2 Il Brand Book ha il fine ultimo di essere un valido strumento per tutti coloro che sono chiamati, a vario titolo, ad operare con l immagine dell azienda, dando indicazioni e soluzioni sulle principali

Dettagli

RISPOSTA: 1) è possibile eliminare e/o sostituire le virgole con altri tipi di punteggiatura;

RISPOSTA: 1) è possibile eliminare e/o sostituire le virgole con altri tipi di punteggiatura; RISPOSTE AI QUESITI PERVENUTI QUESITO 1: La dicitura estesa della Fondazione dell Ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Torino può essere modificata in tutto

Dettagli

ANCIS Srl I 20122 Milano Viale Bianca Maria 35 segreteria@ancis.it

ANCIS Srl I 20122 Milano Viale Bianca Maria 35 segreteria@ancis.it Regolamento per l utilizzo dei marchi di certificazione RM Pagina 1 di 6 Indice STATO DEL DOCUMENTO... 2 1 SCOPO DEL REGOLAMENTO E AMBITO DI APPLICAZIONE... 3 2 DIMENSIONI... 4 3 DECLARATORIE... 4 4 SPECIFICHE

Dettagli

Introduzione all utilizzo del logotipo del Gruppo KB1909. Dimensione minima consentita per stampati

Introduzione all utilizzo del logotipo del Gruppo KB1909. Dimensione minima consentita per stampati 024 025 026 027 028 029 030 031 032 033 034 035 037 038 039 040 Introduzione all utilizzo del logotipo del Gruppo KB1909 Versione a colori positiva Versione a colori negativa Versione in bianco e nero

Dettagli

SIFA. S. I. F. A. Spa

SIFA. S. I. F. A. Spa SIFA S. I. F. A. Spa S.I.F.A. spa Il marchio Le applicazioni principali Gli elementi di base La cancelleria 9a.01 La costruzione geometrica del simbolo 9b.01 La carta intestata - il primo foglio 9a.02

Dettagli

ICONA PROGETTO SCUOLA. Linee guida

ICONA PROGETTO SCUOLA. Linee guida ICONA Linee guida 5 ELEMENTI COSTITUTIVI 6 costruzione 7 area di rispetto 8 DIMENSIONE MINIMA 9 PALETTE CROMATICA 10 CARATTERI TIPOGRAFICI 11 VERSIONE A COLORI 12 VERSIONE IN SCALA DI GRIGIO 13 CO-BRANDING

Dettagli

PREMIO PER LA SCUOLA 2014/2015

PREMIO PER LA SCUOLA 2014/2015 PREMIO PER LA SCUOLA 2014/2015 Inventiamo una banconota Per le scuole primarie, secondarie di primo e di secondo grado. NA BANCONOTA La torre di Pisa è bellissima, unica e fa parte del nostro patrimonio

Dettagli

Manuale d uso del marchio

Manuale d uso del marchio Manuale d uso del marchio ... 01 Il marchio A) Presentazione del marchio B) Costruttivo C) Marchio in B/N positivo D) Marchio in B/N negativo E) Alfabeto del logotipo F) Alfabeto per testi e composizioni

Dettagli

GFDesign.net DATA MARZO 2011 CLIENTE VBC PROGETTO LOGOTYPE DESIGN TAVOLA 0.1 // PRESENTAZIONE PROGETTO

GFDesign.net DATA MARZO 2011 CLIENTE VBC PROGETTO LOGOTYPE DESIGN TAVOLA 0.1 // PRESENTAZIONE PROGETTO PRESENTAZIONE PROGETTO Dalla fusione di due concetti (acronimo VBC + box scatole) che richiamano il nome dell azienda VITERIE BULLONERIE CERQUETELLA e il suo modo di commercializzare e distribuire al cliente

Dettagli

ELEMENTI BASE 1.01. Il marchio del Comune di Milano: caratteristiche MARCHIO. Linee guida per l applicazione dell identità visiva del Comune di Milano

ELEMENTI BASE 1.01. Il marchio del Comune di Milano: caratteristiche MARCHIO. Linee guida per l applicazione dell identità visiva del Comune di Milano ELEMENTI BASE 1.01 Il marchio del Comune di Milano: caratteristiche Il marchio è costituito da quattro elementi, combinati tra loro secondo un preciso schema grafico. Questi elementi sono: 1. Lo stemma;

Dettagli

Manuale di identità. AZIONE 550 Marchio Consortile CONSORZIO RIPOPOLAMENTO ITTICO GOLFO DI PATTI

Manuale di identità. AZIONE 550 Marchio Consortile CONSORZIO RIPOPOLAMENTO ITTICO GOLFO DI PATTI Manuale di identità relativo al marchio consortile del Consorzio ripopolamento ittico Golfo di Patti AZIONE 550 Marchio Consortile Manuale di identità relativo al marchio consortile del Consorzio ripopolamento

Dettagli

UNIONE EUROPEA Fondo europeo di sviluppo regionale. linee guida. per le azioni di informazione e comunicazione

UNIONE EUROPEA Fondo europeo di sviluppo regionale. linee guida. per le azioni di informazione e comunicazione UNIONE EUROPEA linee guida per le azioni di informazione e comunicazione contenuti il marchio ELEMENTI DI BASE I COLORI LA SCALA DI GRIGIO IL BIANCO E NERO IL LETTERING L AREA DI RISPETTO LEGGIBILITÀ E

Dettagli

PROGRAMMA SCOLASTICO 2014/2015. Laboratorio Artistico 1^F 1^G. Prof. F. Porcelli

PROGRAMMA SCOLASTICO 2014/2015. Laboratorio Artistico 1^F 1^G. Prof. F. Porcelli PROGRAMMA SCOLASTICO 2014/2015 Laboratorio Artistico 1^F 1^G Prof. F. Porcelli Libri di Testo: Manuale del graphic design progettazione e produzione Zanichelli - L alfabeto immaginario: ideazione e sviluppo

Dettagli

Regolamento per l utilizzo del marchio

Regolamento per l utilizzo del marchio Funzione CERTIFICAZIONE Data emissione 07/09/2012 Procedura CERTIFICAZIONI PC089rev04 - Pagina 1 (12) Elenco delle principali modifiche rispetto alla precedente revisione Rev. Data Descrizione 04 07/09/2012

Dettagli

INDICE. Manuale di Identità Visiva ISTITUTO NAZIONALE DI OTTICA. LETTERING Pag.1 - Trajan Pro Pag.2 - Arial

INDICE. Manuale di Identità Visiva ISTITUTO NAZIONALE DI OTTICA. LETTERING Pag.1 - Trajan Pro Pag.2 - Arial INDICE LETTERING Pag.1 - Trajan Pro Pag.2 - Arial LOGO Pag.3 - Logo Pag.4 - Logo con acronimo CARTA DA LETTERE Pag.5 - Carta da lettere Pag.6 - Carta da lettere segue Pag.7 - Carta da lettere con logo

Dettagli

linee guida all uso del logo IGC introduzione P i a c e n z a, 1 G e n n a i o 2 0 1 0

linee guida all uso del logo IGC introduzione P i a c e n z a, 1 G e n n a i o 2 0 1 0 1 introduzione Questo abstract contiene le linee guida fondamentali per l utilizzo del marchio ITALIAN GOSPEL CHOIR e delle sue applicazioni. Il marchio rappresenta, di fatto, l identità della Nazionale

Dettagli

Elementi base. Giugno 2007. Manuale di Identità Visiva Sapienza Università di Roma

Elementi base. Giugno 2007. Manuale di Identità Visiva Sapienza Università di Roma Elementi base Giugno 2007 Elementi Base. Marchio L emblema della Sapienza è costituito da un ovale, di colore porpora, nel quale sono inscritti un cherubino, sovrastato da una fiammella, e la dicitura

Dettagli

Questo manuale ha un fine pratico: guidare chi se ne debba servire

Questo manuale ha un fine pratico: guidare chi se ne debba servire Questo manuale ha un fine pratico: guidare chi se ne debba servire all uso corretto del marchio Regione Emilia-Romagna Cultura d Europa. Il suo segno infatti, fortemente composito e ricco, deve connotare

Dettagli

Operatore Grafico 2 anno UC 1.01

Operatore Grafico 2 anno UC 1.01 Operatore Grafico 2 anno UC 1.01 Rappresentazione prodotto grafico CONOSCENZE Riconoscere le caratteristiche e specifiche tecniche definite nel progetto grafico, tenendo conto del supporto attraverso cui

Dettagli

Linee guida. per il corretto utilizzo della grafica coordinata di Paresa SpA

Linee guida. per il corretto utilizzo della grafica coordinata di Paresa SpA Linee guida per il corretto utilizzo della grafica coordinata di Paresa SpA Introduzione Il presente documento costituisce la sintesi di un lungo e complesso lavoro di ideazione della nuova grafica coordinata

Dettagli

il brand Manuale d uso del marchio

il brand Manuale d uso del marchio il brand Manuale d uso del marchio 1 contenuto introduzione 3 il brand 4 costruzione 6 colori 11 dimensioni 22 font 25 immagine coordinata 27 applicazioni 36 posizionamento 43 richiesta d uso 45 contatto

Dettagli

PREMIO PER LA SCUOLA 2013/2014

PREMIO PER LA SCUOLA 2013/2014 PREMIO PER LA SCUOLA 2013/2014 Inventiamo una banconota Per le scuole primarie, secondarie di primo e di secondo grado. Bozzetto Biglietto 500.000 lire PREMIO PER LA SCUOLA 2013/2014 La Banca d Italia

Dettagli

Istituto Alberghiero De Filippi Attività di Terza Area Corso ECDL a.s. 2009-2010 MODULO 3 ECDL. Elaboratore di testi Microsoft Word ECDL

Istituto Alberghiero De Filippi Attività di Terza Area Corso ECDL a.s. 2009-2010 MODULO 3 ECDL. Elaboratore di testi Microsoft Word ECDL Istituto Alberghiero De Filippi Attività di Terza Area Corso ECDL a.s. 2009-2010 MODULO 3 ECDL Elaboratore di testi Microsoft Word ECDL Microsoft Word consente di creare in modo rapido lettere, promemoria,

Dettagli

Manuale. Utilizzo e modulistica COMUNE DI SOLIERA PROVINCIA DI MODENA

Manuale. Utilizzo e modulistica COMUNE DI SOLIERA PROVINCIA DI MODENA Manuale dellogo Utilizzo e modulistica Introduzione Perché un manuale del Logo? Introduzione Il logo del Comune di Soliera vanta una lunga storia che trova la propria origine nell'anno1862 quando il nostro

Dettagli

Società Creamiche Pregiate srl

Società Creamiche Pregiate srl Società Creamiche Pregiate srl 1 INTRODUZIONE Società Creamiche Pregiate srl INTRODUZIONE L identità aziendale si costruisce attraverso i principi ed i valori a cui essa si ispira: tale identificazione

Dettagli

Manuale sull applicazione del marchio CORPORATE IDENTITY

Manuale sull applicazione del marchio CORPORATE IDENTITY Manuale sull applicazione del marchio CORPORATE IDENTITY Manuale Introduzione 1 _ Marcazione Il marchio positivo a colori - CMYK e Pantone Il marchio negativo a colori Il marchio BN - positivo Il marchio

Dettagli

UN NUOVO LOGO PER LA CITTÀ DI UDINE

UN NUOVO LOGO PER LA CITTÀ DI UDINE UN NUOVO LOGO PER LA CITTÀ DI UDINE Il logotipo Il nuovo logo del Comune di Udine individua ed esplicita il dualismo tra tradizione e slancio verso il futuro, lo sviluppo e una nuova immagine della città.

Dettagli

Utilizzo dell Emblema del Comune di Bologna linee guida

Utilizzo dell Emblema del Comune di Bologna linee guida Utilizzo dell Emblema del Comune di Bologna linee guida Comune di Bologna Utilizzo dell emblema del Comune di Bologna linee guida 2 Indice parte 1 Emblema a colori pagina 4 1.1 Stemma del Comune p. 5 1.2

Dettagli

UNITÁ FORMATIVA n. 1 - Area professionale DATI GENERALI. DATI DI ESITO Riferimento: standard formativi minimi regionali DDG N. 1544/10 allegato B

UNITÁ FORMATIVA n. 1 - Area professionale DATI GENERALI. DATI DI ESITO Riferimento: standard formativi minimi regionali DDG N. 1544/10 allegato B Modulo di lavoro Pagina 1 di 12 + UNITA FORMATIVA OPERATORE GRAFICO indirizzo MULTIMEDIA Denominazione figura professionale Indirizzo della figura Processo di lavoro caratterizzante la figura Descrizione

Dettagli

Prot. n. 8648 Foggia, 06/12/2011. Oggetto: Concorso per l ideazione del nuovo logo del Conservatorio

Prot. n. 8648 Foggia, 06/12/2011. Oggetto: Concorso per l ideazione del nuovo logo del Conservatorio MINISTERO DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA ALTA FORMAZIONE ARTISTICA E MUSICALE Conservatorio di Musica Umberto Giordano Piazza Nigri, 13-71121 FOGGIA Tel. 0881/723668 - Fax 0881/774687 Prot. n. 8648 Foggia,

Dettagli

01 LOGOTIPO. manuale d identità visiva

01 LOGOTIPO. manuale d identità visiva MANUALE D IDENTITà VISIVA 01 LOGOTIPO 1.1 Elementi di base Due sono gli elementi che compongono il Logotipo della Croce Rossa Italiana: la croce rossa all interno dei due cerchi con il testo e la scritta,

Dettagli

SCHEDA TECNICA PRODOTTO RISPOSTA PRIORITARIA

SCHEDA TECNICA PRODOTTO RISPOSTA PRIORITARIA SCHEDA TECNICA PRODOTTO RISPOSTA PRIORITARIA EDIZIONE: GENNAIO 2013 INDICE 1 DESCRIZIONE DEL SERVIZIO... 3 2 POSSIBILI APPLICAZIONI E VANTAGGI... 3 3 CONDIZIONI DI ACCESSO... 4 4 RIFERIMENTI NORMATIVI...

Dettagli

Corporate identity manual

Corporate identity manual Corporate identity manual Dal punto di vista strettamente operativo l'immagine coordinata è impostata sul marchio e sul logotipo dell'azienda e si sviluppa e si declina su tutte le applicazioni funzionali,

Dettagli

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 53 DEL 27 NOVEMBRE 2006

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 53 DEL 27 NOVEMBRE 2006 REGIONECAMPANIA Giunta Regionale Seduta del 30 ottobre 2006 Deliberazione N. 1740 Area Generale di Coordinamento N. 13 Sviluppo Attività Settore Terziario DGRC n. 1595 del 13/10/2006: Adozione Marchio

Dettagli

PROGETTO PILOTA REGIONALE PER L INDIVIDUAZIONE DEI DISTRETTI DEL COMMERCIO AI SENSI DELL ART. 8 DELLA LEGGE REGIONALE N. 50/2012 PIOVE DI SHOPPING

PROGETTO PILOTA REGIONALE PER L INDIVIDUAZIONE DEI DISTRETTI DEL COMMERCIO AI SENSI DELL ART. 8 DELLA LEGGE REGIONALE N. 50/2012 PIOVE DI SHOPPING All.1 - d.d. n.1217 del 18.7.2015 PIOVONO IDEE Bando di concorso per l ideazione e la creazione del Logo e progettazione creativa della Visual Identity del Distretto del Commercio Piove di Shopping PROGETTO

Dettagli

brand manual LOGOtIpO LAGO di como

brand manual LOGOtIpO LAGO di como brand manual LOGOtIpO LAGO di como LA marca Armonia, creatività, prestigio. Le qualità più apprezzate del Made in Italy, insieme a una caratura internazionale rinomata e persino invidiata. Il Lago di Como

Dettagli

Modalità di utilizzo del Marchio e del Certificato

Modalità di utilizzo del Marchio e del Certificato Procedura: Titolo Modalità di utilizzo del Marchio e del Certificato Sigla Revisione 01 Data 28-05-2013 Redazione Approvazione Entrata in vigore DIRETTORE OdC AMMINISTRATORE UNICO 28-05-2013 Il presente

Dettagli

BRAND BIBLE: UTILIZZO DEL LOGO

BRAND BIBLE: UTILIZZO DEL LOGO INDICE IL ISTITUZIONALE I COLORI ISTITUZIONALI IL PAYOFF MARGINI E PROPORZIONI MARGINI DI RISPETTO VERSIONE VERTICALE IN BIANCO E NERO DIMENSIONI MASSIME E MINIME VERSIONE ORIZZONTALE VERSIONE ORIZZONTALE

Dettagli

C O N C O R S O per l ideazione dell Immagine Coordinata dell Associazione Italiana Guide e Scouts d Europa Cattolici

C O N C O R S O per l ideazione dell Immagine Coordinata dell Associazione Italiana Guide e Scouts d Europa Cattolici C O N C O R S O per l ideazione dell Immagine Coordinata dell Associazione Italiana Guide e Scouts d Europa Cattolici giugno 2011 1. Promotore del concorso Il concorso è indetto dalla Associazione Italiana

Dettagli

20 ANNI DI CONQUISTE Edilcassa Puglia si rifà il look

20 ANNI DI CONQUISTE Edilcassa Puglia si rifà il look Bando di Concorso di idee per la realizzazione del marchio LOGOTIPO e dell immagine grafica coordinata per EDILCASSA DI PUGLIA Art. 1 Soggetto Banditore EDILCASSA DI PUGLIA, cassa edile delle piccole e

Dettagli

Titolo disposto su due righe

Titolo disposto su due righe LINEA GRAFICA PO FESR BASILICATA 2007/2013 MANUALE D USO Titolo disposto su due righe Esempio di testo disposto su un rigo Comune di Matera Bando per il rifacimento del manto stradale del centro storico

Dettagli

Version 1.0. Corporate Design 2014. valido dal 01/11/2014. Molto più che semplici pompe

Version 1.0. Corporate Design 2014. valido dal 01/11/2014. Molto più che semplici pompe Version 1.0 Corporate Design 2014 valido dal 01/11/2014 - 2 - Indice 1. Generalità 1.1 Il logo 3 1.2 La sigla 3 1.3 Lo slogan 4 1.4 Logo e colori 5 1.5 Impostazione logo 7 1.6 Colori 8 1.7 Caratteri 9

Dettagli

LINEA GRAFICA PO FSE BASILICATA 2007/2013 MANUALE D USO

LINEA GRAFICA PO FSE BASILICATA 2007/2013 MANUALE D USO LINE GRFI PO FSE SILIT 2007/2013 MNULE USO Fondo Sociale Europeo Investiamo sul nostro futuro Pubblicazione realizzata a cura della Regione asilicata ipartimento Formazione, Lavoro, ultura e Sport utorità

Dettagli

Regole d uso dei marchi di certificazione ICEC

Regole d uso dei marchi di certificazione ICEC Approved by PRES. ICEC Date: 14.03.2014 Replaces: 04 Page 1 di 10 INDICE 1. Scopo e campo di applicazione 2. Concessione e uso del Certificato di Conformità e dei Marchi di Certificazione 2.1 Riproduzione

Dettagli

Manuale d uso del marchio Agriturismo Italia

Manuale d uso del marchio Agriturismo Italia Manuale d uso del marchio Agriturismo Italia manuale d uso per le istituzioni versione 3.1 2 3 Copyright 2013 Ministero delle politiche Agricole Alimentari e Forestali www.politicheagricole.it Indice 1.0

Dettagli

Regolamento per l utilizzo del logo istituzionale della Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Crotone

Regolamento per l utilizzo del logo istituzionale della Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Crotone Regolamento per l utilizzo del logo istituzionale della Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Crotone Rev. 0 2009 Preparato: Ufficio stampa Verificato: Segretario generale; Giunta

Dettagli

CERTIFICAZIONE SISTEMA DI GESTIONE Un valore da comunicare

CERTIFICAZIONE SISTEMA DI GESTIONE Un valore da comunicare BUSINESS ASSURANCE CERTIFICAZIONE SISTEMA DI GESTIONE Un valore da comunicare Manuale d uso Giugno 2014 SAFER, SMARTER, GREENER Certiicazione Sistema di Gestione - Manuale d uso 2 1.0 COMUNICARE LA CERTIFICAZIONE

Dettagli

LINEE GUIDA. per l uso dell identità visiva e del logo APIL

LINEE GUIDA. per l uso dell identità visiva e del logo APIL LINEE GUIDA per l uso dell identità visiva e del logo APIL APIL è l Associazione Professionisti dell'illuminazione. Fondata nel 1998 per iniziativa di un gruppo di professionisti attivi su tutto il territorio

Dettagli

UTILITÀ. Sistema di identità visiva Regole generali per la riproduzione del marchio

UTILITÀ. Sistema di identità visiva Regole generali per la riproduzione del marchio UTILITÀ Sistema di identità visiva Regole generali per la riproduzione del marchio Il marchio di Utilità è rappresentato da un elemento grafico che richiama all appartenenza al mondo Compagnia delle Opere

Dettagli

Guida sull uso del Marchio

Guida sull uso del Marchio COMUNE DI PREMANA Provincia di Lecco Via Vittorio Emanuele, 15 23834 PREMANA -Tel. 0341.890127 Fax: 0341.890437 Sito web: www.comune.premana.lc.it e-mail: info@comune.premana.lc.it Guida sull uso del Marchio

Dettagli

G. Pettarin ECDL Modulo 3: Word 125

G. Pettarin ECDL Modulo 3: Word 125 G. Pettarin ECDL Modulo 3: Word 125 Stampa unione buste: passaggio 2 di 6 Con il pulsante Sfoglia, come nei casi precedenti, seleziona il file elenco per i destinatari da stampare sulle buste. Nel quarto

Dettagli

concorso di idee per la realizzazione del logo dell'azienda AZIENDA OSPEDALIERA G. RUMMO via dell'angelo 1 82100 benevento www.ao.rummo.

concorso di idee per la realizzazione del logo dell'azienda AZIENDA OSPEDALIERA G. RUMMO via dell'angelo 1 82100 benevento www.ao.rummo. concorso di idee per la realizzazione del logo dell'azienda AZIENDA OSPEDALIERA G. RUMMO via dell'angelo 1 82100 benevento www.ao.rummo.it Concorso di idee per il logo dell Azienda Pagina 1 di 7 1. SOGGETTO

Dettagli

UNAY. Progetto marchio per immagine coordinata. Manuale operativo Maggio 2010. Giulia Baldini Accademia delle arti e nuove tecnologie Roma

UNAY. Progetto marchio per immagine coordinata. Manuale operativo Maggio 2010. Giulia Baldini Accademia delle arti e nuove tecnologie Roma UNAY Progetto marchio per immagine coordinata. Manuale operativo Maggio 2010 Giulia Baldini Accademia delle arti e nuove tecnologie Roma 1 Sommario Linee Progettuali. pag. 3 Il marchio. pag. 4 Linee principali

Dettagli

Corporate Identity ELEMENTI BASE. Marzo 2007

Corporate Identity ELEMENTI BASE. Marzo 2007 Corporate Identity ELEMENTI BASE Marzo 2007 Romagna Terra del Sangiovese Marchio Logo VERSIONE POSITIVA COLORE PANTONE 490 0C 89M 78Y 78K PANTONE 7529 25C 26M 35Y 0K Romagna Terra del Sangiovese Marchio

Dettagli

QUALE UTILIZZARE COME

QUALE UTILIZZARE COME IL MARCHIO QUALE UTILIZZARE APPLICARLO UTILIZZARLO VERSIONE PRINCIPALE DEL MARCHIO QUALE Da utilizzare nella maggior parte degli strumenti destinati alla comunicazione interna ed esterna. Il marchio potrà

Dettagli

Esemplificazione dei servizi grafici e tipografici e del materiale promozionale

Esemplificazione dei servizi grafici e tipografici e del materiale promozionale Esemplificazione dei servizi grafici e tipografici e del materiale promozionale La presente rassegna viene offerta a mero titolo esemplificativo per dare un indicazione di massima dei servizi normalmente

Dettagli

il Marchio 1/8 1/2 PANTONE 485 PANTONE 431 NERO 100% PANTONE 429 BIANCO BIANCO

il Marchio 1/8 1/2 PANTONE 485 PANTONE 431 NERO 100% PANTONE 429 BIANCO BIANCO il Marchio PANTONE 431 PANTONE 48 NERO 0% PANTONE 429 BIANCO PANTONE 429 BIANCO PANTONE 48 1/2 1/8 1/2 motivazioni Marchio in grado di esprimere la potenza contrattuale di una organizzazione seria ed efficiente

Dettagli

Istituto Statale di Istruzione Superiore ZENALE E BUTINONE KIT ESTIVO. Tecniche Professionali dei Servizi Grafici Disegno Grafico

Istituto Statale di Istruzione Superiore ZENALE E BUTINONE KIT ESTIVO. Tecniche Professionali dei Servizi Grafici Disegno Grafico Istituto Statale di Istruzione Superiore ZENALE E BUTINONE via Galvani, 7-24047 Treviglio Tel. 0363 303 046 Fax 0363 302 494 e-mail:info@zenale.it Anno scolastico 2008/2009 KIT ESTIVO Tecniche Professionali

Dettagli

Bando di concorso per l ideazione del logo del Sistema Verona

Bando di concorso per l ideazione del logo del Sistema Verona Bando di concorso per l ideazione del logo del Sistema Verona INDICE 1. Soggetto Banditore 2. Oggetto del Concorso 3. Tipo di concorso 4. Modalità di presentazione della proposta ed elaborati di concorso

Dettagli

Caratteristiche La versione a colori positiva va utilizzata esclusivamente su fondi neutri chiari (esempio colore bianco).

Caratteristiche La versione a colori positiva va utilizzata esclusivamente su fondi neutri chiari (esempio colore bianco). Marchio Versione a colori positiva La versione a colori positiva va utilizzata esclusivamente su fondi neutri chiari (esempio colore bianco). Il marchio è stampato nel colore istituzionale pantone 287

Dettagli

Forest Stewardship Council. Guida rapida ai marchi per i detentori di certificati

Forest Stewardship Council. Guida rapida ai marchi per i detentori di certificati Forest Stewardship Council Guida rapida ai marchi per i detentori di certificati Informazioni sui marchi registrati FSC e su questa guida rapida I marchi registrati FSC sono il principale strumento di

Dettagli

MODULISTICA ELEMENTI DI BASE. Sezione II

MODULISTICA ELEMENTI DI BASE. Sezione II ELEMENTI DI BASE I.e ERRORI Non alterare in alcun modo le proporzioni del marchio. Non applicare effetti, come ombreggiature, trasparenze o altro, che potrebbero compromettere la leggibilità del marchio.

Dettagli

Università Politecnica delle Marche Graphic Identity Manual Guida all uso dell identità visiva del marchio. maggio 2013

Università Politecnica delle Marche Graphic Identity Manual Guida all uso dell identità visiva del marchio. maggio 2013 Università Politecnica delle Marche Graphic Identity Manual Guida all uso dell identità visiva del marchio maggio 2013 Università Politecnica delle Marche / Graphic Identity Manual 3 Introduzione La guida

Dettagli

colori istituzionali PANTONE 185 C PANTONE 295 C PANTONE 185 C

colori istituzionali PANTONE 185 C PANTONE 295 C PANTONE 185 C 2 Questo manuale presenta gli elementi del sistema di identità visiva di 50&PiùEnasco. Il presente documento è destinato agli utilizzatori al fine di riprodurre correttamente il simbolo di 50&PiùEnasco,

Dettagli