Del 13 Febbraio 2015 Estratto da pag. 5

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Del 13 Febbraio 2015 Estratto da pag. 5"

Transcript

1 Del 13 Febbraio 2015 Estratto da pag. 5

2 Del 13 Febbraio 2015 Estratto da pag. 1 Ho venduto e ci ho anche perso la difesa del finanziere della Leopolda GIOVANNI PONSMILANO.Nel quartier generale di Algebris Investments al 7 di Clifford Street, Londra, si ostenta tranquillità. Il fondatore del gruppo, il quarantaduenne Davide Serra che nel 2006 si mise in proprio per passare dall analisi agli investimenti veri e propri, non sembra preoccupato per la tempesta che si sta scatenando in Italia sui suoi presunti investimenti in titoli delle banche popolari. «Sono serenissimo, la nostra operatività è controllata da tre autorità diverse, Fsa per la Gran Bretagna, Sec per l ufficio di Boston e Mas per Singapore, se avessi fatto qualcosa di sospetto sarei già stato sospeso», ripete Serra a chiunque gli chieda se ha comprato azioni in prossimità del decreto Renzi sulle popolari. Ma l incalzare della polemica in Italia è diventata insopportabile e induce il finanziere a emettere un comunicato stampa. «Al fine di evitare pericolose quanto sommarie strumentalizzazioni, Algebris Investments dichiara di non avere comprato alcun titolo di banche popolari italiane dal 1 al 19 gennaio 2015». Il primo annuncio di Renzi di voler metter mano alle regole delle banche popolari è del 16 gennaio, dunque il fatto di non aver effettuato acquisti nel periodo precedente, se confermato per tabula, dovrebbe metterlo al riparo dall accusa di insider trading. Certo non ha acquistato titoli, ma li ha venduti, perdendoci del denaro, come precisa lo stesso Serra in una seconda parte del comunicato. «Unica operazione di rilievo effettuata nel periodo per conto dei propri fondi e mandati di gestione è stata la dismissione di azioni del Banco Popolare a un prezzo medio di 9,72 euro». L operatività sul Banco Popolare era stata già annunciata via twitter qualche giorno fa. E ora vengono precisati addirittura i prezzi di acquisto e vendita. «Tali azioni erano state acquistate nel 2014, durante l aumento di capitale del Banco Popolare, a un prezzo medio di 13,76 euro, realizzando così una perdita», recita la nota di Algebris. L ultimo dettaglio riguarda la Banca Popolare dell Etruria, i cui titoli hanno subito movimenti particolarmente significativi in Borsa a cavallo del decreto Renzi, provocando polemiche politiche per via del fatto che il vicepresidente della banca si chiama Pier Luigi Boschi, padre del ministro Maria Elena Boschi. «Mai nella storia di Algebris, sin dal 1 Ottobre 2006, è stato fatto alcun investimento (sia azionario sia in debito subordinato) nel capitale della Banca Popolare dell Etruria e del Lazio». Difficile dire se i numeri comunicati da Serra basteranno a smorzare il tono degli attacchi politici di questi giorni. L audizione in Consob prevista nei prossimi giorni dovrebbe servire proprio a questo e il finanziere si è detto pronto a collaborare con l autorità. Ma è abbastanza evidente che l accostamento tra il suo operato e quello del premier sta creando non poche situazioni di imbarazzo. La storia va avanti ormai da due anni, cioè da quando il primo cittadino di Firenze era in corsa per le primarie del Pd e Serra gli organizzò a Milano una cena con l establishment finanziario, volto a esporre le linee guida di un futuro programma di governo. D altronde l ex analista di Morgan Stanley, specializzato proprio sul settore bancario, da quando è diventato un investitore in proprio, è diventato ospite e relatore di diversi consessi internazionali. Fu il Financial Times a scrivere della sua consulenza richiesta dal governo britannico per risolvere il difficile caso della Royal Bank of Scotland, la banca finita nelle mani del Tesoro dopo la crisi finanziaria del La sua prima battaglia sotto i riflettori fu quella condotta contro le Generali di Trieste ai tempi della presidenza di Antoine Bernheim. Serra con il piglio degli investitori attivisti di stampo anglosassone aveva contestato con una lettera la governance della prima compagnia italiana e aveva portato l attacco direttamente all assemblea di Trieste. Il suo attivismo è dunque risaputo e ogni tanto gli si rivolta contro, come nel caso delle popolari. Tra le carte della Consob è finita l indiscrezione di un workshop avente ad oggetto il cambiamento della normativa italiana sul credito cooperativo che si sarebbe tenuto negli studi londinesi di Algebris nei giorni precedenti l annuncio del decreto Renzi. «Semplicemente quell incontro non c è mai stato, è un invenzione del giornalista», dice Serra interpellato al riguardo.

3 Del 13 Febbraio 2015 Estratto da pag. 25

4 Del 13 Febbraio 2015 Estratto da pag. 11

5 Del 13 Febbraio 2015 Estratto da pag. 3

6 Del 13 Febbraio 2015 Estratto da pag. 2 Ma i medici di base frenano sull ipotesi coop Ordine e Fimmg: «La proposta di Viale Aldo Moro? Ne farebbero le spese i pazienti» «I medici sono sempre stati aperti alle novità, ma siamo sicuri che i pazienti vogliono questo?». Con una domanda il presidente dell Ordine dei medici Giancarlo Pizza risponde alla proposta dell assessore regionale alla Sanità Sergio Venturi, e cioè convincere i medici a lavorare in una forma diversa da quella attuale, ad esempio attraverso cooperative o studi associati (seguendo un po il modello degli studi legali). In alcune regioni, come nel Lazio e in Campania, è stata avviata una fase di sperimentazione e già si vedono i primi risultati. «Sta andando abbastanza bene, ma bisogna capire qual è il grado soddisfazione dei pazienti, questo ancora non lo sappiamo» ripete Pizza. «Perché il vero problema osserva il presidente dell Ordine dei medici è perdere il contatto diretto tra medico e paziente». Lo stesso timore che frena gli entusiasmi della Fimmg, la federazione dei medici di medicina generale. E c è da aggiungere che al momento, a livello nazionale, i rapporti tra il sindacato e le Regioni (rappresentate dalla Sisac, la struttura interregionale sanitari convenzionati) sono ai minimi storici, a causa dello stallo sul rinnovo delle convenzioni. «Non si possono buttare bombe atomiche sul tavolo nazionale e far finta di nulla a livello locale» osserva il segretario provinciale della Fimmg Fabio Vespa. «È la prima volta che ascoltiamo questa proposta dall assessore, noi siamo sempre stati aperti a tutte le riflessioni, ma per aprire un dibattito del genere serve un quadro normativo condiviso». Non ci sono però solo gli screzi a livello nazionale a mettere in discussione l idea di far associare i medici di base, magari anche in Emilia Romagna prima in via sperimentale. «Così si stravolge il rapporto fiduciario con i pazienti. Tra l altro secondo diversi sondaggi, l ultimo di due anni fa, il dato di gradimento nei nostri confronti è risultato molto alto, più alto di tutto il sistema sanitario nazionale» ricorda Vespa. Insomma, per viale Aldo Moro la strada per rivoluzionare questo servizio sanitario, fondamentale per le famiglie, è tutta in salita. «Noi medici di base non possiamo pensare di diventare liberi professionisti o dei dipendenti di serie B - mette in guardia il segretario della Fimmg -. La parte pubblica deve occuparsi del controllo e non della gestione. Anche perché poi dovrebbe spiegare ai pazienti le ragioni di un cambio del genere, proprio mentre la politica sta vivendo una fase di fragilità, evidente anche in questa Regione». Beppe Persichella

7 Del 13 Febbraio 2015 Estratto da pag. 2 Regione, i privati al cuore della Sanità Venturi: «No ideologie, tempo di svolte» «Siamo fermi a trent anni fa». Gualmini: «Solo pubblico il welfare muore». La Cgil boccia C è stato un tempo, nemmeno troppo lontano, nel quale il governatore Vasco Errani rivendicava con orgoglio che il modello della sanità in Emilia-Romagna era diverso da quello di Formigoni, in Lombardia, dove la presenza dei privati nel settore era molto forte. Quel ragionamento è archeologia politica a giudicare dal nuovo orizzonte delineato ieri dall assessore regionale alla Sanità, Sergio Venturi, al convegno organizzato dal gruppo Unipol e dal Censis in Sala Borsa a Bologna. «Fino ad oggi ha spiegato l apertura ai privati è stata sperimentata nel settore dei servizi sociali dove attualmente l 80% dei servizi è gestito in questo modo ma mai in sanità dove si è fermi a trent anni fa e dove il privato ha sempre avuto solo una funzione ancillare occupandosi di servizi non di pregio come la lungodegenza o dei servizi alberghieri». Ora, invece, per l assessore alla Sanità è tempo di cambiare «e di definire un nuovo patto con tutti gli attori coinvolti cercando di capire dove il privato si può inserire e studiando forme di integrazione». Detto in altre parole: il privato deve entrare nel cuore della sanità e cioè nell assistenza classica. Se qualcuno poi non avesse capito bene, Venturi ha dissipato ogni dubbio aggiungendo una postilla politica: «Bisogna superare pregiudizi e ideologie. Il presupposto ideologico ha fatto danni, ci sono state posizioni, anche del sindacato che hanno reso difficile questo dibattito». Per la verità i pregiudizi sono spesso, oltreché nei sindacati, negli stessi amministratori del Pd che in questi anni non sono mai riusciti a parlare chiaro e a usare i termini corretti per le esternalizzazioni di servizi. Un esempio? Appena un amministratore del Pd, è stato il caso ieri del governatore Stefano Bonaccini, pronuncia la parola «privato» normalmente aggiunge subito dopo la parola «sociale», perché privato sociale spaventa meno che privato e basta. Comunque anche Bonaccini è stato netto e ha parlato della necessità di rafforzare il coinvolgimento dei privati nella gestione del welfare, punto e basta. Il punto chiave, tra l altro, non è chi gestisce ma se il controllo del pubblico funziona. Si vede invece che non è una politica di professione la vicegovernatrice Elisabetta Gualmini perché sul punto è nettissima: «Il welfare si sostiene solo con il privato, lo dico da 15 anni. Senza il privato si muore». Più difficile capire concretamente dove sarà possibile effettuare questa sperimentazione nel campo della sanità. Un esempio però Venturi l ha fatto: favorire la nascita di cooperative di medici di base che possano in forma mista garantire un maggior numero di servizi. Nel corso del convegno il sindaco Merola ha rilanciato l idea di fondo territoriale pubblico-privato sul welfare, un progetto inizialmente partorito da Unindustria invitando i privati a metterci le risorse. Sulle parole di Venturi arriva la bocciatura della Cgil che con il segretario regionale, Vincenzo Colla taglia corto: «Noi non siamo d accordo». Quando il presidente ha letto le agenzie con le dichiarazioni di Venturi e Gualmini si è un po spaventato. Perché qui, per usare un espressione usata dal governatore a proposito del dialogo con i sindacati, «siamo abituati a fare così». Cioè, per dirla con una battuta, a raccontarla un po meno chiaramente di come hanno fatto Venturi e Gualmini. Olivio Romanini

8 Del 13 Febbraio Estratto da pag. VII Bonaccini apre le porte ai privati nella sanità ma nelle cliniche già spendiamo 800 euro a testa LO SCENARIO MARCO BETTAZZI LE FAMIGLIE emiliane promuovono il sistema sanitario pubblico, ma si rivolgono al privato soprattutto a causa della lunghezza delle liste d attesa, spendendo ogni anno 3,5 miliardi di euro - quasi 800 euro a testa - in sanità privata e assistenza. E il risultato principale di una ricerca condotta dal Censis per conto di Unipol e presentata ieri a un convegno in Sala Borsa cui ha partecipato anche il presidente della Regione. Stefano Bonaccini ha aperto a una maggiore partecipazione dei privati al welfare, compresa la sanità: «Bisogna andare verso una maggior integrazione, superando la contrapposizione ideologica tra pubblico e privato», ha detto il governatore, sottolineando che questa «può essere anche un occasione per la creazione di nuovi posti di lavoro». Una posizione poi ribadita anche dall assessore al Welfare Elisabetta Gualmini («Senza privato si muore», spiega) e soprattutto dal responsabile della sanità, Sergio Venturi. «In Emilia- Romagna oggi non c è una vera integrazione, i pregiudizi ideologici in passato hanno fatto danni. Finora il privato ha svolto funzioni alberghiere come mense, trasporti o pulizie. Chi ha idee incalza Venturi le tiri fuori. Non si può pensare che la Regione risolva tutto». Sarebbe un cambio di paradigma per la sanità emiliana. Ma è, soprattutto, musica per le orecchie di Unipol e dell ampio mondo cooperativo ben rappresentato nella platea di ieri, che già oggi svolge un ruolo importante nella sanità integrativa (vedi UniSalute), nel sociale e nel terzo settore. Secondo la ricerca Censis, il 42% delle famiglie emiliane considera la propria condizione economica solida, contro il 31% dell Italia, ma nonostante questo il 73% teme di non riuscire più a risparmiare mentre il 66% teme di non poter sostenere spese mediche indispensabili, con un picco del 72% a Bologna. A conferma della fama della sanità emiliana, il 55% degli intervistati è soddisfatto del servizio pubblico, contro una media italiana del 42%. Ma il 78% di quanti in regione hanno fruito di prestazioni sanitarie di vario genere, si è rivolto almeno una volta al privato o all intramoenia; e a Bologna si supera l 86%. Il motivo principale sono le lunghe liste d attesa. «Le famiglie emiliane già oggi spendono 2,1 miliardi di euro in sanità privata spiega GiuseppeRomadelCensis.Se poi si aggiungono 1,4 miliardi spesi tra badanti e assistenza si arriva a 3,5 miliardi di una sanità integrativa strisciante già presente» (a fronte di una spesa sanitaria pubblica, in regione, di 8 miliardi). «Se pubblico e privato lavorano insieme è un modo intelligente per essere più efficienti e più utili ai cittadini», plaude il presidente di Unipol, Pierluigi Stefanini. Da qui l apertura ai privati da parte della Regione. «Chiaro che il pilastro rimane il pubblico continua Bonaccini ma ci sono esperienze accumulate in questi anni che dimostrano che la combinazione tra pubblico e privato può aiutare ad estendere i servizi». Un idea la lancia Virginio Merola, sindaco di Bologna e presidente della Città metropolitana: un fondo su base territoriale che unisca soldi pubblici e soldi privati (da contributi e dalla contrattazione aziendale), con la città metropolitana come banco di prova. Replica Venturi: «Io penso piuttosto a un fondo regionale, faremmo una cosa unica in Italia»

9

10

11

12

13

14

15

16

17

TUTTI I DECRETI DI RENZI

TUTTI I DECRETI DI RENZI 067 www.freenewsonline.it i dossier www.freefoundation.com TUTTI I DECRETI DI RENZI SULLE BANCHE POPOLARI E IL CONFLITTO DI INTERESSI 17 dicembre 2015 a cura di Renato Brunetta EXECUTIVE SUMMARY 2 Il Governo

Dettagli

Cina pubblicizzare il nostro territorio è troppo difficile perché quel territorio è troppo vasto, io, facendo una battuta, senza volerla prendere per

Cina pubblicizzare il nostro territorio è troppo difficile perché quel territorio è troppo vasto, io, facendo una battuta, senza volerla prendere per Verbale di Consiglio del 25 gennaio 2012 INTERPELLANZA DEI CONSIGLIERI PERNIGOTTI E OLIVERI IN MERITO AGLI STRUMENTI DA ADOTTARE PER COMUNICARE CON I PAESI EMERGENTI ED ECONOMICAMENTE FORTI COME LA CINA

Dettagli

SPECULAZIONI, RUMORS E SOSPETTI. C'È DEL MARCIO NEL CASO ETRURIA

SPECULAZIONI, RUMORS E SOSPETTI. C'È DEL MARCIO NEL CASO ETRURIA 878 SPECULAZIONI, RUMORS E SOSPETTI. (Editoriale di Renato Brunetta per Il Giornale) 15 febbraio 2015 a cura del Gruppo Parlamentare della Camera dei Deputati Forza Italia - Il Popolo della Libertà - Berlusconi

Dettagli

1 di 2 10/07/2009 17.19

1 di 2 10/07/2009 17.19 1 di 2 10/07/2009 17.19 Lunedì 13 dibatti alla Camera sui crisi e pari opportunità Venezia, domani seminario Cgil su federalismo fiscale Banche: Falcri-Confsal, valorizzare dipendenti per rapporto virtuoso

Dettagli

GIUSEPPE VEGAS - PRESIDENTE CONSOB AUDIZIONE COMMISSIONE FINANZE E TESORO SENATO

GIUSEPPE VEGAS - PRESIDENTE CONSOB AUDIZIONE COMMISSIONE FINANZE E TESORO SENATO I GARANTI aggiornamento del 7/10/2012 di Michele Buono GIUSEPPE VEGAS - PRESIDENTE CONSOB AUDIZIONE COMMISSIONE FINANZE E TESORO SENATO Il compito dell autorità è quello di controllare il mercato, ma il

Dettagli

SUL REFERENDUM DI BOLOGNA CHE CHIEDE DI ELIMINARE I CONTRIBUTI ALLE SCUOLE PARITARIE

SUL REFERENDUM DI BOLOGNA CHE CHIEDE DI ELIMINARE I CONTRIBUTI ALLE SCUOLE PARITARIE COMUNICATO STAMPA SUL REFERENDUM DI BOLOGNA CHE CHIEDE DI ELIMINARE I CONTRIBUTI ALLE SCUOLE PARITARIE Roma, 11 gennaio Il 26 maggio prossimo i cittadini bolognesi saranno chiamati al voto per un referendum

Dettagli

RASSEGNA STAMPA Sabato, 06.09.2014

RASSEGNA STAMPA Sabato, 06.09.2014 RASSEGNA STAMPA Sabato, Il Sole 24 Ore 1 Partecipate avanti, sanità alt La Repubblica 1 Fecondazione eterologa via libera in Liguria Cerchiamo donatori ticket in base al reddito Il Secolo XIX 1 Eterologa,

Dettagli

2 OTTOBRE LA CRISI DELL ETICA PROFESSIONALE E IL MERITO

2 OTTOBRE LA CRISI DELL ETICA PROFESSIONALE E IL MERITO AIMC PIEMONTE S. DAMIANO ( convegno UCIIM) 2 OTTOBRE LA CRISI DELL ETICA PROFESSIONALE E IL MERITO Sentiamo ormai da qualche anno parlare di emergenza educativa ma io amo di più l espressione Sfida educativa

Dettagli

La Rassegna Stampa di FederLab Italia

La Rassegna Stampa di FederLab Italia Rassegna Stampa del 06.06.2011 - a cura dell Ufficio Stampa di FederLab Italia Il ministro; «Modello ai riferimento per il Paese» Fazio ora torna a lodare il sistema sanitario siciliano PALERMO

Dettagli

difendiamo i nostri figli * 20 giugno - AMDG

difendiamo i nostri figli * 20 giugno - AMDG difendiamo i nostri figli * 20 giugno - AMDG intervento di alfredo mantovano Care amiche e cari amici! una giornalista poco fa mi chiedeva di riassumere in poche parole-chiave il messaggio che il popolo

Dettagli

UISP Emilia-Romagna APERTA, INTEGRATA E INNOVATIVA

UISP Emilia-Romagna APERTA, INTEGRATA E INNOVATIVA UISP Emilia-Romagna APERTA, INTEGRATA E INNOVATIVA Sintesi del Documento Programmatico in occasione dei Congressi Territoriali UISP in Emilia Romagna gennaio 2013 - Mauro Rozzi 1. Premessa: le riflessioni/visione

Dettagli

Questo documento che Cittadinanzattiva Calabria consegna a lei quale Commissario alla sanità della regione Calabria rappresenta un primo tentativo di

Questo documento che Cittadinanzattiva Calabria consegna a lei quale Commissario alla sanità della regione Calabria rappresenta un primo tentativo di Questo documento che Cittadinanzattiva Calabria consegna a lei quale Commissario alla sanità della regione Calabria rappresenta un primo tentativo di aprire un percorso istituzionale attraverso il quale

Dettagli

Poste: domanda quattro volte l'offerta, verso prezzo 6,75 euro Il maxi collocamento non delude le attese. Passera: 'Errore gravissimo svendere'

Poste: domanda quattro volte l'offerta, verso prezzo 6,75 euro Il maxi collocamento non delude le attese. Passera: 'Errore gravissimo svendere' Poste: domanda quattro volte l'offerta, verso prezzo 6,75 euro Il maxi collocamento non delude le attese. Passera: 'Errore gravissimo svendere' Redazione ANSA ROMA 22 ottobre 201518:03 Focus L'Ipo di Poste

Dettagli

RELAZIONE CONGRESSO DI CIRCOLO DELL 11 OTTOBRE 2014 CANDIDATO SEGRETARIO: LOCCI ROSALINA CONDIVISIONE - RESPONSABILITA - COMPETENZE

RELAZIONE CONGRESSO DI CIRCOLO DELL 11 OTTOBRE 2014 CANDIDATO SEGRETARIO: LOCCI ROSALINA CONDIVISIONE - RESPONSABILITA - COMPETENZE RELAZIONE CONGRESSO DI CIRCOLO DELL 11 OTTOBRE 2014 CANDIDATO SEGRETARIO: LOCCI ROSALINA CONDIVISIONE - RESPONSABILITA - COMPETENZE Saluto tutti i presenti: iscritti, simpatizzanti rappresentanti dei partiti..

Dettagli

Università degli Studi di Verona Centro Docimologico Giurisprudenza

Università degli Studi di Verona Centro Docimologico Giurisprudenza Dopo aver letto attentamente il seguente articolo giornalistico, Il rischio debito affonda le Borse, il candidato risponda ai seguenti quesiti tenento conto che la risposta corretta è una soltanto. FRANCOFORTE.

Dettagli

RECEPIMENTO DELLE LINEE GUIDA NAZIONALI PER GLI INTERVENTI ASSISTITI CON GLI ANIMALI (IAA).

RECEPIMENTO DELLE LINEE GUIDA NAZIONALI PER GLI INTERVENTI ASSISTITI CON GLI ANIMALI (IAA). Progr.Num. 679/2015 GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA ROMAGNA Questo giorno lunedì 08 del mese di giugno dell' anno 2015 si è riunita nella residenza di la Giunta regionale con l'intervento dei Signori: via

Dettagli

progetto di riqualificazione urbana dei Lidi di Comacchio sostituzione del progetto di Riqualificazione Lido degli

progetto di riqualificazione urbana dei Lidi di Comacchio sostituzione del progetto di Riqualificazione Lido degli Allegato 1 PUNTO N. 6 all'o.d.g.: Progetto di Riqualificazione urbana Lidi di Comacchio in sostituzione del progetto di Riqualificazione Lido degli Scacchi Prestito obbligazionario "Comune di Comacchio

Dettagli

Ecco chi incasserà il bonus pensioni maggiore

Ecco chi incasserà il bonus pensioni maggiore Ecco chi incasserà il bonus pensioni maggiore di Gianni Trovati19 maggio 2015 il sole 24 ore Un rimborso quasi integrale per le più basse fra le pensioni coinvolte dal blocco-monti appena bocciato dalla

Dettagli

I TRANELLI DEL SALVABANCHE: LA BOMBA RESTA INNESCATA

I TRANELLI DEL SALVABANCHE: LA BOMBA RESTA INNESCATA 989 I TRANELLI DEL SALVABANCHE: R. Brunetta per Il Giornale 20 dicembre 2015 a cura del Gruppo Parlamentare della Camera dei Deputati Forza Italia - Il Popolo della Libertà - Berlusconi Presidente 2 Povero

Dettagli

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO La riorganizzazione dell ospedale dev essere affrontata in Consiglio In Consiglio comunale si parlerà ancora di riorganizzazione ospedaliera.

Dettagli

IL PARTITO DEVE ESSERE UN LUOGO

IL PARTITO DEVE ESSERE UN LUOGO La vittoria della coalizione del centrosinistra alle elezioni Comunali di Milano di quest anno ha aperto uno scenario inedito che deve essere affrontato con lungimiranza e visione per riuscire a trovare

Dettagli

professionisti e non, e familiari con un totale di 67 beneficiari, tra cui la maggioranza erano pazienti psichiatrici, anziani e disabili.

professionisti e non, e familiari con un totale di 67 beneficiari, tra cui la maggioranza erano pazienti psichiatrici, anziani e disabili. Testimonianza presentata al Convegno Amministrazione di sostegno e Volontariato svoltosi a Bologna il 14 ottobre 2011 Avvocato Carla Baiesi, Amministratore di Sostegno Mi è stato chiesto di dare al mio

Dettagli

INTERVENTO del card. Giuseppe BETORI

INTERVENTO del card. Giuseppe BETORI Convegno Regionale FISM Toscana 2014 LE SCUOLE PARITARIE E IL MODELLO TOSCANO. LAVORI IN CORSO! Novità, impegni e progetti per un sistema scolastico realmente integrato e paritario Firenze, Convitto della

Dettagli

RASSEGNA STAMPA LOCALE

RASSEGNA STAMPA LOCALE IL GAZZETTINO.IT 29 novembre 2010 RASSEGNA STAMPA LOCALE Scuole cattoliche in rivolta: «I debiti aumentano, così lo Stato ci fa chiudere» Il coordinatore contro Sacconi e il governo: «Avanziamo 400mila

Dettagli

à ù à à Del 15 Dicembre 2014 - Estratto da pag. 55 Del 14 Dicembre 2014 Estratto da pag. 7 Servizi per la famiglia offerti dalle coop Avviato il primo portale e-commerce Colf, badanti, baby

Dettagli

i dossier TUTTO QUELLO CHE AVRESTE VOLUTO SAPERE SULLE BANCHE DI RENZI (E BOSCHI) E NESSUNO VI HA MAI DETTO www.freefoundation.com

i dossier TUTTO QUELLO CHE AVRESTE VOLUTO SAPERE SULLE BANCHE DI RENZI (E BOSCHI) E NESSUNO VI HA MAI DETTO www.freefoundation.com 065 www.freenewsonline.it i dossier www.freefoundation.com TUTTO QUELLO CHE AVRESTE VOLUTO SAPERE SULLE BANCHE DI RENZI (E BOSCHI) E NESSUNO VI HA MAI DETTO 15 dicembre 2015 a cura di Renato Brunetta EXECUTIVE

Dettagli

La governance nel settore delle Dipendenze, le nostre priorità per il tavolo nazionale di confronto 1

La governance nel settore delle Dipendenze, le nostre priorità per il tavolo nazionale di confronto 1 La governance nel settore delle Dipendenze, le nostre priorità per il tavolo nazionale di confronto 1 In vista della costituzione del Tavolo di confronto nazionale sulle Dipendenze, presso le Commissioni

Dettagli

Il revisore al servizio della Pubblica Amministrazione: riforma dei servizi pubblici locali, governance e novità per gli Enti locali (a cura di ANREV)

Il revisore al servizio della Pubblica Amministrazione: riforma dei servizi pubblici locali, governance e novità per gli Enti locali (a cura di ANREV) Palazzo delle Stelline Milano 17/04/2007 Ore 9.30-13.00 Sala Bramante ATTI DEL SEMINARIO Il revisore al servizio della Pubblica Amministrazione: riforma dei servizi pubblici locali, governance e novità

Dettagli

Intervento del Ministro dell Ambiente, della Tutela del Territorio e del Mare, Corrado Clini

Intervento del Ministro dell Ambiente, della Tutela del Territorio e del Mare, Corrado Clini Intervento del Ministro dell Ambiente, della Tutela del Territorio e del Mare, Corrado Clini Grazie, vi ringrazio molto di avermi invitato. Come Ministro dell Ambiente ho tratto più di uno stimolo dalla

Dettagli

Grazie davvero al Presidente Guzzetti e grazie a tutti voi, al. Sindaco di Lucca, al Presidente della Fondazione per questo invito

Grazie davvero al Presidente Guzzetti e grazie a tutti voi, al. Sindaco di Lucca, al Presidente della Fondazione per questo invito Testo dell intervento del Presidente dell Anci Piero Fassino Grazie davvero al Presidente Guzzetti e grazie a tutti voi, al Sindaco di Lucca, al Presidente della Fondazione per questo invito e, per non

Dettagli

Griglia Colloquio di Presentazione Oro Monetario

Griglia Colloquio di Presentazione Oro Monetario Griglia Colloquio di Presentazione Oro Monetario 1. SMALL TALK 2. FRASE D AGGANCIO 3. ANALISI GRAFICA 4. STRUMENTI INEFFICACI 5. NON È PER TUTTI COSÌ 6. LE CONDIZIONI OTTIMALI 7. 1 CONFERMA: 8. PRESENTAZIONE

Dettagli

SINTESI DELLO STUDIO SUI COSTI DELLA POLITICA: RESPONSABILITA PERSONALI E DI SISTEMA

SINTESI DELLO STUDIO SUI COSTI DELLA POLITICA: RESPONSABILITA PERSONALI E DI SISTEMA SINTESI DELLO STUDIO SUI COSTI DELLA POLITICA: RESPONSABILITA PERSONALI E DI SISTEMA IL FUNZIONAMENTO DEGLI ORGANI ISTITUZIONALI CENTRALI E TERRITORIALI DELLA REPUBBLICA COSTA 6,4 MILIARDI DI EURO (209

Dettagli

Il debutto pubblico del Comitato di Coordinamento del Volontariato lombardo

Il debutto pubblico del Comitato di Coordinamento del Volontariato lombardo Il debutto pubblico del Comitato di Coordinamento del Volontariato lombardo REGIONE LOMBARDIA 38 Con la nascita del CCV-Lombardia, il volontariato PC della Regione compie un importante salto di qualità,

Dettagli

SOCIETA AEROPORTI ROMAGNA SPA VIALE ALDO MORO 30 - BOLOGNA C.F.

SOCIETA AEROPORTI ROMAGNA SPA VIALE ALDO MORO 30 - BOLOGNA C.F. RELAZIONE SULLA GESTIONE AL BILANCIO D ESERCIZIO AL 31/12/2011 Signori Azionisti, il Bilancio chiuso al 31 dicembre 2011, che sottoponiamo alla Vostra attenzione, formato dallo Stato Patrimoniale, dal

Dettagli

COMUNE DI ANZOLA Venerdì, 23 gennaio 2015

COMUNE DI ANZOLA Venerdì, 23 gennaio 2015 COMUNE DI ANZOLA Venerdì, 23 gennaio 2015 COMUNE DI ANZOLA Venerdì, 23 gennaio 2015 Politica locale 23/01/2015 La Repubblica (ed. Bologna) Pagina 7 SILVIA BIGNAMI Riforme, i renziani ai dissidenti Pd:

Dettagli

L AGGIORNAMENTO E L AUTOFORMAZIONE DEI FORMATORI GENERALI: L ESPERIENZA DI ASSOCIAZIONE MOSAICO

L AGGIORNAMENTO E L AUTOFORMAZIONE DEI FORMATORI GENERALI: L ESPERIENZA DI ASSOCIAZIONE MOSAICO L AGGIORNAMENTO E L AUTOFORMAZIONE DEI FORMATORI GENERALI: L ESPERIENZA DI ASSOCIAZIONE MOSAICO Tamara Mazzoleni Convegno C.e.s.c. Lombardia Formatori in rete Costruzione di un percorso. Formazione generale

Dettagli

INDICE ANCI PDF. 29/10/2008 Il Sole 24 Ore Difesa coordinata tra i sindaci sui titoli derivati

INDICE ANCI PDF. 29/10/2008 Il Sole 24 Ore Difesa coordinata tra i sindaci sui titoli derivati ANCI PDF 29/10/2008 La proprietà intellettuale degli articoli è delle fonti (quotidiani o altro) specificate all'inizio degli stessi; ogni riproduzione totale o parziale del loro contenuto per fini che

Dettagli

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione.

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. RAFFAELLA FLORIO Coordinatrice ReCS e Firenze 2010 12 maggio 2006 Buongiorno a tutti. Io sono chiamata

Dettagli

Se chiedo aiuto mi porteranno via i bambini?

Se chiedo aiuto mi porteranno via i bambini? Lettera alle Mamme_Layout 1 11/09/2015 17:10 Pagina 1 Tribunale per i Minorenni dell Emilia Romagna Se chiedo aiuto mi porteranno via i bambini? Dialogo con le mamme che subiscono violenza in famiglia

Dettagli

Se chiedo aiuto mi porteranno via i bambini?

Se chiedo aiuto mi porteranno via i bambini? Priority mom Tribunale per i Minorenni dell Emilia Romagna Cosa posso fare per interrompere subito la violenza? rivolgiti alle Forze dell Ordine o al Servizio Sociale più vicino chiedi aiuto al Centro

Dettagli

Se chiedo aiuto mi porteranno via i bambini?

Se chiedo aiuto mi porteranno via i bambini? Tribunale per i Minorenni dell Emilia Romagna Se chiedo aiuto mi porteranno via i bambini? Dialogo con le mamme che subiscono violenza in famiglia per conoscere l intervento della giustizia minorile Indice:

Dettagli

convegno Esperienze di cure primarie

convegno Esperienze di cure primarie Agenzia sanitaria e sociale regionale convegno Esperienze di cure primarie l innovazione 2.0 nell assistenza territoriale Bologna, 31 marzo - 1 aprile 2014 Terza Torre - Sala A Viale della Fiera 8 L evoluzione

Dettagli

Sequestro Confisca Lavoro: conversazione sulla legalità alla presenza del Ministro Alfano

Sequestro Confisca Lavoro: conversazione sulla legalità alla presenza del Ministro Alfano Sequestro Confisca Lavoro: conversazione sulla legalità alla presenza del Ministro Alfano Il convegno, svoltosi ad Acireale il 27 febbraio 2015 per iniziativa della Diocesi di Acireale assieme alla Associazione

Dettagli

MANIFESTAZIONE «CONTRO LE MAFIE»

MANIFESTAZIONE «CONTRO LE MAFIE» RASSEGNA STAMPA MANIFESTAZIONE «CONTRO LE MAFIE» A cura di Agenzia Comunicatio COMUNICATO STAMPA MAFIA CAPITALE: DALLE ACLI DI ROMA APPREZZAMENTO PER LA MANIFESTAZIONE DEL 3/9 "CONTRO LE MAFIE" AL TUSCOLANO

Dettagli

CHE RENDIMENTI È POSSIBILE OTTENERE?

CHE RENDIMENTI È POSSIBILE OTTENERE? CHE RENDIMENTI È POSSIBILE OTTENERE? Se metti in soldi in banca che tasso di interesse ti danno? Il 2% forse. Se compri obbligazioni quale rendimento ti puoi aspettare? Quelle buone e non troppo rischiose

Dettagli

IL COUNSELLING NEL CONTESTO SANITARIO

IL COUNSELLING NEL CONTESTO SANITARIO IL COUNSELLING NEL CONTESTO SANITARIO Danilo Toneguzzi Psichiatra, psicoterapeuta direttore dell Istituto Gestalt di Pordenone "INformazione Psicologia Psicoterapia Psichiatria", n 41-42, settembre - dicembre

Dettagli

DISCUSSIONE. Principi - Città Viva - per la illustrazione

DISCUSSIONE. Principi - Città Viva - per la illustrazione PAG. 1 OGGETTO: ORDINE DEL GIORNO PRESENTATO DA ALCUNI CONSIGLIERI DI MAGGIORANZA E MINORANZA IN MERITO ALL INSERIMENTO NEL BILANCIO 2010 DI CONTRIBUTO STRAORDINARIO ALLE ATTIVITA SPORTIVE. Principi -

Dettagli

Ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale

Ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale Ministero del e della Previdenza Sociale Partenza Roma, 27/11/2007 Prot. 13/II/0027825 Ministero del e della Previdenza Sociale DIREZIONE GENERALE DEL MERCATO DEL LAVORO Alle Direzioni Regionali e Provinciali

Dettagli

SEMINARIO NAZIONALE Programma Annuale 2015

SEMINARIO NAZIONALE Programma Annuale 2015 SEMINARIO NAZIONALE Programma Annuale 2015 Firenze, 9 gennaio 2015 Auditorium Consiglio Regionale Toscana Conclusioni Anna Maria Santoro, Segretaria Nazionale FLC CGIL Ridare leggerezza e respiro alle

Dettagli

Giovanna Quadri ROCCONTI

Giovanna Quadri ROCCONTI Racconti Giovanna Quadri ROCCONTI Paura e coraggio. Queste donne con il loro coraggio, il loro amore, nella società e nel farsi prossimo, hanno vinto il male con il bene. La giustizia a trionfato. però

Dettagli

i dossier MONTE PASCHI STORY I personaggi www.freenewsonline.it www.freefoundation.com a cura di Renato Brunetta Il Pci/Pds/Ds/Pd ci deve spiegare

i dossier MONTE PASCHI STORY I personaggi www.freenewsonline.it www.freefoundation.com a cura di Renato Brunetta Il Pci/Pds/Ds/Pd ci deve spiegare 298 www.freenewsonline.it i dossier www.freefoundation.com MONTE PASCHI STORY I personaggi Il Pci/Pds/Ds/Pd ci deve spiegare 24 gennaio 2013 a cura di Renato Brunetta I sindaci di Siena dal 1983 ad oggi

Dettagli

Giuseppe Iosa. Documento programmatico per la candidatura alla segreteria del Circolo Moro-Berlinguer di Peschiera Borromeo

Giuseppe Iosa. Documento programmatico per la candidatura alla segreteria del Circolo Moro-Berlinguer di Peschiera Borromeo Giuseppe Iosa Documento programmatico per la candidatura alla segreteria del Circolo Moro-Berlinguer di Peschiera Borromeo Domenica, 19 aprile 2015 Premessa Il Partito Democratico di Peschiera Borromeo,

Dettagli

i dossier MONTE PASCHI STORY 20 anni di storia www.freenewsonline.it www.freefoundation.com a cura di Renato Brunetta

i dossier MONTE PASCHI STORY 20 anni di storia www.freenewsonline.it www.freefoundation.com a cura di Renato Brunetta 297 www.freenewsonline.it i dossier www.freefoundation.com MONTE PASCHI STORY 20 anni di storia Il Pci/Pds/Ds/Pd ci deve spiegare 24 gennaio 2013 a cura di Renato Brunetta 2 25 giugno 1999 - Monte dei

Dettagli

Emilio Matricciani Dipartimento di Elettronica e Informazione, Politecnico di Milano

Emilio Matricciani Dipartimento di Elettronica e Informazione, Politecnico di Milano Emilio Matricciani Dipartimento di Elettronica e Informazione, Politecnico di Milano Nel suo intervento, il Rettore del Politecnico di Milano ha presentato la decisione del Senato accademico di obbligare

Dettagli

COMITATO REGIONALE EMILIA-ROMAGNA

COMITATO REGIONALE EMILIA-ROMAGNA COMITATO REGIONALE EMILIA-ROMAGNA ASSOCIAZIONI CHE PARTECIPANO ALLA GESTIONE IN RETE DEL PROGETTO. UISP Comitato regionale ER (capofila) Arci Comitato regionale Emilia Romagna CSI Comitato regionale Emilia

Dettagli

Ferisce più la penna che la spada

Ferisce più la penna che la spada Anno X Gennaio 2015 Ferisce più la penna che la spada Sommario 3 Anno X N 24 - Gennaio 2015 IL NUOVO MODELLO DI SERVIZIO DI BANCA DEI TERRITORI. GIOVANI E SINDACATO CHIAMA Torino Risponde A cura di Simona

Dettagli

RASSEGNA STAMPA. Giovedì, 26.03.2015. Il Sole 24 Ore 1 Stretta sulle stazioni appaltanti

RASSEGNA STAMPA. Giovedì, 26.03.2015. Il Sole 24 Ore 1 Stretta sulle stazioni appaltanti RASSEGNA STAMPA Giovedì, 26.03.2015 Il Sole 24 Ore 1 Stretta sulle stazioni appaltanti Il Secolo XIX - Ed. Levante 1 Statali via libera ai licenziamenti. Cambiano i concorsi 2 La sforbiciata delle partecipate

Dettagli

I neodiplomati 2015 si presentano nella banca dati AlmaDiploma

I neodiplomati 2015 si presentano nella banca dati AlmaDiploma I neodiplomati 2015 si presentano nella banca dati AlmaDiploma Appena concluso l Esame di Stato 2015, i loro curricula sono già nella banca dati AlmaDiploma, lo strumento on line di valorizzazione dei

Dettagli

PROVINCIA DI UDINE. OGGETTO: Investimento delle eccedenze di liquidita dell Ente: modifica DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE

PROVINCIA DI UDINE. OGGETTO: Investimento delle eccedenze di liquidita dell Ente: modifica DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE PROVINCIA DI UDINE DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE SEDUTA DEL GIORNO 24 LUGLIO 2012 Presente Assente FONTANINI PIETRO Presidente X MACORIG DANIELE Vicepresidente X DECORTE ENIO Assessore X IOAN

Dettagli

Guida di sensibilizzazione alla Garanzia Giovani

Guida di sensibilizzazione alla Garanzia Giovani Guida di sensibilizzazione alla Garanzia Giovani Il mondo è davvero pieno di pericoli, e vi sono molti posti oscuri; ma si trovano ancora delle cose belle, e nonostante che l'amore sia ovunque mescolato

Dettagli

Professione Investitore I salvataggi bancari, prove tecniche di bail in in Italia

Professione Investitore I salvataggi bancari, prove tecniche di bail in in Italia Professione Investitore I salvataggi bancari, prove tecniche di bail in in Italia Di Massimo Milani / 01 settembre 2015 La crisi finanziaria iniziata col tracollo della Lehman nel 2008 ha evidenziato una

Dettagli

CONSIGLIO DIRETTIVO. Roma, giovedì 10 settembre 2015, ore 10.30 13.30. FNOMCeO - sala del comitato centrale II piano scala B

CONSIGLIO DIRETTIVO. Roma, giovedì 10 settembre 2015, ore 10.30 13.30. FNOMCeO - sala del comitato centrale II piano scala B CONSIGLIO DIRETTIVO Roma, giovedì 10 settembre 2015, ore 10.30 13.30 FNOMCeO - sala del comitato centrale II piano scala B Piazza Cola di Rienzo 80/A - Roma Ordine del Giorno: Comunicazioni del Presidente

Dettagli

Rassegna Stampa Sabina Freda

Rassegna Stampa Sabina Freda Rassegna Stampa Sabina Freda 7-8-9 settembre 2013 Rassegna Stampa 07-09-2013 CORRIERE DI BOLOGNA 07/09/2013 7 CORRIERE DI BOLOGNA 07/09/2013 7 GAZZETTA DI PARMA 07/09/2013 8 NUOVA FERRARA 07/09/2013 19

Dettagli

ALTRO CHE ATTACCO ALLA MAGISTRATURA

ALTRO CHE ATTACCO ALLA MAGISTRATURA a cura del Gruppo Parlamentare della Camera dei Deputati Il Popolo della Libertà Berlusconi Presidente 87 ALTRO CHE ATTACCO ALLA MAGISTRATURA Stralcio del discorso del Presidente Silvio Berlusconi sulla

Dettagli

Scopri con noi cosa abbiamo in Comune

Scopri con noi cosa abbiamo in Comune Scopri con noi cosa abbiamo in Comune Piccoli cittadini crescono Lidia Tonelli, Scuola Primaria Calvisano INPUT: L Assessorato alla Pubblica Istruzione propone alle classi quinte un percorso di educazione

Dettagli

NOVA NUOVI ORIZZONTI PER VIVERE L ADOZIONE

NOVA NUOVI ORIZZONTI PER VIVERE L ADOZIONE NOVA NUOVI ORIZZONTI PER VIVERE L ADOZIONE Resto in Famiglia! Il progetto Resto in famiglia promosso da NOVA preserva la famiglia, attraverso un adeguata accoglienza delle problematiche presenti all interno

Dettagli

Un patto per attraversare la crisi. Accordi e interventi a favore di imprese, lavoratori e famiglie.

Un patto per attraversare la crisi. Accordi e interventi a favore di imprese, lavoratori e famiglie. Un patto per attraversare la crisi. Accordi e interventi a favore di imprese, lavoratori e famiglie. nell anno della crisi la Regione ha: promosso un patto da 520 milioni per tutelare i lavoratori e la

Dettagli

XV SESSIONE PROGRAMMATICA CONSIGLIO NAZIONALE DEI CONSUMATORI E DEGLI UTENTI (CNCU) - REGIONI Rimini, 17-18 novembre 2015 Palacongressi Rimini

XV SESSIONE PROGRAMMATICA CONSIGLIO NAZIONALE DEI CONSUMATORI E DEGLI UTENTI (CNCU) - REGIONI Rimini, 17-18 novembre 2015 Palacongressi Rimini XV SESSIONE PROGRAMMATICA CONSIGLIO NAZIONALE DEI CONSUMATORI E DEGLI UTENTI (CNCU) - REGIONI Rimini, 17-18 novembre 2015 Palacongressi Rimini Cibo: educazione, politica, cultura Martedì 17 novembre Ore

Dettagli

Perche una newsletter? di Umberto Di Primio

Perche una newsletter? di Umberto Di Primio Aprile 2016 / Numero 0 Perche una newsletter? di Umberto Di Primio Cari amici, in queste settimane, con i miei collaboratori, ho pensato ad un agile strumento di comunicazione per aggiornarvi sulle attività

Dettagli

18 / 19 settembre 2014

18 / 19 settembre 2014 Convegno Nazionale 18 / 19 settembre 2014 GALATINA Palazzo della Cultura Piazza Alighieri n. 51 Assessorato alla Cultura e Polo Biblio-Museale Il convegno nazionale Pietro e Cesira Siciliani: filosofia

Dettagli

SINDACATI SVEDESI IL POSTO DELLE FAVOLE

SINDACATI SVEDESI IL POSTO DELLE FAVOLE SINDACATI SVEDESI IL POSTO DELLE FAVOLE Di Alberto Nerazzini MILENA GABANELLI IN STUDIO Di solito quando si è in difficoltà è sempre propositivo andare a vedere come sono organizzati gli altri, non necessariamente

Dettagli

AGENDA DIGITALE: DECRETO DEL FARE

AGENDA DIGITALE: DECRETO DEL FARE AGENDA DIGITALE: DECRETO DEL FARE di Emanuele Bellano CONFERENZA STAMPA PALAZZO CHIGI 15/06/2013 ENRICO LETTA PRESIDENTE DEL CONSIGLIO Buonasera, questo decreto rilancia l'agenda Digitale. È un intervento

Dettagli

Sciopero a Oriocenter per apertura fino a mezzanotte

Sciopero a Oriocenter per apertura fino a mezzanotte Sciopero a Oriocenter per apertura fino a mezzanotte BERGAMO / L Oriocenter, centro commerciale a Bergamo, prolungherà grazie agli effetti della manovra Monti il suo orario di apertura fino a mezzanotte

Dettagli

Come vivere senza ansia con accanto un amico di nome Gesù.

Come vivere senza ansia con accanto un amico di nome Gesù. PREFAZIONE Voglio sottolineare che questo libro è stato scritto su dettatura di Gesù Cristo. Come per il libro precedente, desidero con questo scritto arrivare al cuore di tante persone che nella loro

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI GUGLIELMO MARCONI FACOLTA DI SCIENZE POLITICHE CORSO DI LAUREA IN SCIENZE POLITICHE

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI GUGLIELMO MARCONI FACOLTA DI SCIENZE POLITICHE CORSO DI LAUREA IN SCIENZE POLITICHE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI GUGLIELMO MARCONI FACOLTA DI SCIENZE POLITICHE CORSO DI LAUREA IN SCIENZE POLITICHE L Europa secondo De Gasperi: proposte istituzionali e prospettive teoriche negli anni della ricostruzione

Dettagli

CAPITOLO 3. Sabina Nuti*

CAPITOLO 3. Sabina Nuti* CAPITOLO 3 FIDUCIA E TRASPARENZA NEL SISTEMA SANITARIO ITALIANO Sabina Nuti* Il tema della fiducia dei cittadini nei confronti della pubblica amministrazione ed in particolare del sistema sanitario pubblico,

Dettagli

Sindaco BERGAGNA Stefano Poi, vediamo l ordine del giorno. Qui mi. pare che qualcuno voleva cambiare. Briante, avevi chiesto una

Sindaco BERGAGNA Stefano Poi, vediamo l ordine del giorno. Qui mi. pare che qualcuno voleva cambiare. Briante, avevi chiesto una 1 Sindaco BERGAGNA Stefano Poi, vediamo l ordine del giorno. Qui mi pare che qualcuno voleva cambiare. Briante, avevi chiesto una modifica dell ordine del giorno? (Voci confuse). Io direi che per logica

Dettagli

Parlamento delle Idee

Parlamento delle Idee Il 14 aprile 2015 siamo andati a Potenza per far visita alla sede della Regione Basilicata. Siamo stati accolti in una delle tante sale che la compongono e ci è stato mostrato un breve filmato che spiegava

Dettagli

INCONTRO 1 - LO SCENARIO DEL MONDO DEL LAVORO E LA SCELTA IMPRENDITORIALE

INCONTRO 1 - LO SCENARIO DEL MONDO DEL LAVORO E LA SCELTA IMPRENDITORIALE INCONTRO 1 - LO SCENARIO DEL MONDO DEL LAVORO E LA SCELTA IMPRENDITORIALE Durante il laboratorio sarà analizzata la situazione economica attuale e le difficoltà presenti, ma anche le opportunità di quei

Dettagli

E nato STARP REGIONE EMILIA ROMAGNA. di Franco Pasargiklian

E nato STARP REGIONE EMILIA ROMAGNA. di Franco Pasargiklian E nato STARP Lo scorso 6 maggio a Bologna, l Agenzia regionale di Protezione civile ha presentato il nuovo sistema web per la gestione informatizzata dell Elenco regionale del Volonta - riato di Protezione

Dettagli

Accogliere per partecipare

Accogliere per partecipare PROGETTO Accogliere per partecipare Una Scuola che accoglie, comunica e interagisce con le Famiglie e il Territorio promuove appartenenza. Da tale senso di appartenenza nasce quel legame che valorizza

Dettagli

SANITÀ: A FEBBRAIO SCIOPERI MEDICI FAMIGLIA FIMMG CONTRO MANOVRA

SANITÀ: A FEBBRAIO SCIOPERI MEDICI FAMIGLIA FIMMG CONTRO MANOVRA SANITÀ: A FEBBRAIO SCIOPERI MEDICI FAMIGLIA FIMMG CONTRO MANOVRA Roma, 14 gen. (Adnkronos/Adnkronos Salute) - I medici di famiglia della Fimmg pronti a dare battaglia contro gli effetti della manovra 'salva-italià

Dettagli

INTESA SANPAOLO, L ACCORDO SULLO SMART WORKING SOTTO I RIFLETTORI DELLA STAMPA

INTESA SANPAOLO, L ACCORDO SULLO SMART WORKING SOTTO I RIFLETTORI DELLA STAMPA INTESA SANPAOLO, L ACCORDO SULLO SMART WORKING SOTTO I RIFLETTORI DELLA STAMPA Grazie all accordo con i sindacati, Intesa Sanpaolo fa da apripista e lancia lo Smart Working in banca. Leggi il commento

Dettagli

Rassegna del 29 aprile 2015

Rassegna del 29 aprile 2015 Rassegna del 29 aprile 2015 OMCEO MILANO Ansa Ordine medici milano, sì a progetto legge su atto medico rossi, sbagliato pensare che 1 basti codice deontologico Doctor33 Medici, in fnomceo si apre il dibattito

Dettagli

circonvenzione di persone incapaci CORTE DI APPELLO -

circonvenzione di persone incapaci CORTE DI APPELLO - 1 circonvenzione di persone incapaci CORTE DI APPELLO - atto di impugnazione proposto nell interesse del sig. MARIO BIANCHI, relativo alla sentenza pronunciata il dal giudice per l udienza preliminare

Dettagli

il Ministro della Solidarietà Sociale interviene alla Conferenza Regionale del Volontariato del Lazio

il Ministro della Solidarietà Sociale interviene alla Conferenza Regionale del Volontariato del Lazio Paolo Ferrero: il volontariato protagonista dello stato sociale il Ministro della Solidarietà Sociale interviene alla Conferenza Regionale del Volontariato del Lazio a cura di Anna Fabbricotti Alla Conferenza

Dettagli

Linee generali dell'attività di Coopfond

Linee generali dell'attività di Coopfond INCONTRO CON I PARTECIPANTI AL MASTER DI 2 LIVELLO SULL'IMPRESA COOPERATIVA Linee generali dell'attività di Coopfond Aldo Soldi Direttore Generale Roma, 30 ottobre 2013 0 AGENDA 1 Cos è Coopfond 2 La rendicontazione

Dettagli

"INNOVATORI PA" E LA COMUNITÀ "COMPETENZE SICILIA"

INNOVATORI PA E LA COMUNITÀ COMPETENZE SICILIA Regione Siciliana Assessorato Regionale dell'istruzione e della Formazione Professionale Percorso di rafforzamento delle competenze in materia di Fondi strutturali "INNOVATORI PA" E LA COMUNITÀ "COMPETENZE

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA. tra

PROTOCOLLO D INTESA. tra PROTOCOLLO D INTESA tra La Regione Emilia-Romagna, con sede in Bologna, Viale Aldo Moro, 52, codice fiscale n. 80062590379, rappresentata dall Assessore Alfredo Peri, in esecuzione della deliberazione

Dettagli

www.citytech.eu Roma Spazio Factory presso La Pelanda e Città dell Altra Economia 17 e 18 settembre 2015

www.citytech.eu Roma Spazio Factory presso La Pelanda e Città dell Altra Economia 17 e 18 settembre 2015 Ripensare il paradigma della mobilità per le città del terzo millennio in collaborazione con Roma Spazio Factory presso La Pelanda e Città dell Altra Economia www.citytech.eu CITYTECH BUSTECH ROMA - TERZA

Dettagli

Convegno Indicam Contraffazione, abusivismo e amministrazioni locali Milano, 31 gennaio 2001

Convegno Indicam Contraffazione, abusivismo e amministrazioni locali Milano, 31 gennaio 2001 Convegno Indicam Contraffazione, abusivismo e amministrazioni locali Milano, 31 gennaio 2001 Quali strade per il futuro? Il ruolo della regione nell ottica della devolution (*) Guido Della Frera Assessore

Dettagli

POPOLARI, QUEI TRE PUNTI OSCURI SUL GIOCO DI MANO DEL GOVERNO

POPOLARI, QUEI TRE PUNTI OSCURI SUL GIOCO DI MANO DEL GOVERNO 996 www.freenewsonline.it i dossier www.freefoundation.com Editoriale de Il Giornale, 22 febbraio 2015 22 febbraio 2015 a cura di Renato Brunetta 2 Jobs act e Investment compact: siamo tornati all'inglesorum

Dettagli

Il PD vuole aprire le porte ai nuovi italiani

Il PD vuole aprire le porte ai nuovi italiani Il PD vuole aprire le porte ai nuovi italiani Autore: Alban Trungu Categoria : Mondo Migrante Data : 15 febbraio 2011 Intervista con Khalid Chaouki, responsabile immigrazione e seconde generazioni dei

Dettagli

Sommario. Parte I Pensare da ricchi 2. Introduzione xi Ringraziamenti 1

Sommario. Parte I Pensare da ricchi 2. Introduzione xi Ringraziamenti 1 Sommario Introduzione xi Ringraziamenti 1 Parte I Pensare da ricchi 2 1 Chiunque può diventare ricco: basta impegnarsi 4 2 Stabilisci che cos è per te la ricchezza 6 3 Definisci i tuoi obiettivi 8 4 Non

Dettagli

ex chiesa gesuiti nuovo spazio teatrale Via Melchiorre Gioia, 20 - Piacenza

ex chiesa gesuiti nuovo spazio teatrale Via Melchiorre Gioia, 20 - Piacenza ex chiesa gesuiti nuovo spazio teatrale Via Melchiorre Gioia, 20 - Piacenza presentazione a cura di Fondazione di Piacenza e Vigevano Dopo 26 anni dall apertura del Teatro San Matteo, Teatro Gioco Vita

Dettagli

Fiat Industrial S.p.A. Assemblea Straordinaria degli Azionisti

Fiat Industrial S.p.A. Assemblea Straordinaria degli Azionisti Fiat Industrial S.p.A. Assemblea Straordinaria degli Azionisti Intervento del Presidente, Sergio Marchionne Centro Congressi Lingotto, 9 luglio 2013 h 16:30 Signori Azionisti, prima di passare alla discussione

Dettagli

Supervisori che imparano dagli studenti

Supervisori che imparano dagli studenti Supervisori che imparano dagli studenti di Angela Rosignoli Questa relazione tratta il tema della supervisione, la supervisione offerta dagli assistenti sociali agli studenti che frequentano i corsi di

Dettagli