Il 2013 sarà importantissimo: i nostri primi dieci anni

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Il 2013 sarà importantissimo: i nostri primi dieci anni"

Transcript

1 1 NOTIZIARIO AZIENDALE BREVINI FLUID POWER Numero 4 - dicembre 2012 Registrazione al tribunale di Reggio Emilia Registro stampa 3-16/04/ N domanda 692/2012 R.G.V.G. SOMMARIO OPERATION La Fabbrica cambia nome Una pagina da staccare e conservare dove sono delineate le linee guida del nuovo indirizzario che accompagna il piano investimenti nei poli produttivi di Reggio Emilia. Nuovi nomi per nuove funzioni. (Pag. 11) TECHNICAL Nuovo sistema per home lift Il gruppo Progettazione Circuiti Idraulici Integrati ha trovato una nuova soluzione per soddisfare le esigenze dei produttori di piattaforme elevatrici: aumentando il comfort di salita e discesa. (Pag. 2) STABILIMENTI OT Oil Technology I secondi 10 anni Nell anno del decennale dalla fondazione è stato inaugurato il nuovo stabilimento OT Oil Technology a Bianconese nel parmense. Nel prossimo triennio la strategia prevede di passere dalle attuali pompe prodotte all anno a (Pag. 9) BREVINI GROUP Headquarters Opening: un successo L inaugurazione del nuovo quartier generale del Brevini Group a Reggio Emilia è stata l occasione per ribadire le strategie di gruppo per arrivare a 700 milioni di euro di fatturato consolidato nel 2015.(Pag. 10) FORMAZIONE Ecco il primo Catalogo Corsi Dopo il meeting inaugurale la TMS, Technical and Management School di Brevini Fluid Power entra nella fase più operativa e presenta il primo Catalogo Corsi con tante opportunità per le filiali, i clienti e i fornitori. (Pag. 8) L Editoriale Abbiamo gambe per correre Il 2013 sarà importantissimo: i nostri primi dieci anni Abbiamo gambe per correre : le conferme arrivano ogni giorno da tutte le attività che Brevini Fluid Power mette in campo: nuovi prodotti e sistemi, nuove filiali, riorganizzazione e sviluppo delle unità produttive. Nuove strategie come, ad esempio, quelle emerse nel corso del branches sales and marketing meeting. E tutto porta al piano industriale che disegna una strada di crescita per i prossimi anni. Abbiamo le idee e le offriremo al mercato. Ai clienti, ai fornitori alle persone che ogni giorno verranno in contatto con noi. Il 2013 sarà un anno importante. Il percorso avviato con la creazione di Brevini Fluid Power unendo aziende con quarant anni di storia arriverà a punti di svolta decisivi. I lavori in corso sono tanti e non sempre sarà facile andare avanti ma oltre alle idee abbiamo le energie per farlo, azionisti convinti che riconoscono le nostre potenzialità e sono impegnati per favorire la creazione delle condizioni migliori per competere al meglio. Non si tratta di passaggi semplici e le sfide che abbiamo di fronte sono complesse ma uniti le vinceremo. In questo numero di You BFP molte delle idee che sono alla base del piano industriale sono condensate in uno spciale Meeting e potrete scoprire anche i nuovi tools dedicati alla sviluppo della comunicazione Brevini Fluid Power: il video corporate, il company overview, il who we are e molto altro ancora che potremo, tutti, usare come strumenti di lavoro. SPECIAL EVENT Buon 2013 Vito Bonafede dicembre 2012 Il secondo Branches Sales & Marketing Meeting Si è appena concluso il secondo Brevini Fluid Power Branches Sales & Marketing Meeting. Al Meeting center di via Balla di Reggio Emilia sono arrivati oltre 100 manager da tutto il mondo. Sono state due giornate (20 e 21 novembre) di intenso lavoro: di confronti e analisi. Il primo bilancio è all insegna dell ottimismo grazie all avvio di importanti investimenti per consolidare la presenza di Brevini Fluid Power a livello mondiale e grazie al nuovo piano industriale che prevede di superare i 150 milioni di euro in tre anni. Nel discorso di apertura Renato Brevini ha confermato la scelta strategica di puntare sulla rete delle filali che dalle attuali 15 cresceranno al ritmo di due oppure tre l anno per presidiare direttamente i mercati più importanti raddoppiando il proprio giro d affari nei prossimi tre anni. L amministratore delegato Vito Bonafede insieme a Loris Saccani e Maurizio Brevini, in sinergia con tutto il management, ha tracciato le linee guida dello sviluppo: globalizzazione, centralità del cliente, team working e sviluppo sostenibile sono i fattori chiave che traghetteranno Brevini Fluid Power fuori dalla crisi. Per diventare il primo player italiano nel settore dell oleodinamica la globalizzazione attraverso le filiali è la carta vincente. (Pag. x)

2 2 TECHNICAL Progetto Home Lift: una bella esperienza di progettazione Nel 2011 il gruppo Progettazione Circuiti Idraulici Integrati di Brevini Fluid Power ha raccolto con entusiasmo la sfida lanciata da alcuni dei più importanti produttori di piattaforme elevatrici: realizzare una nuova soluzione tecnica che consentisse di aumentare il comfort di salita e discesa degli elevatori garantendo la sicurezza ed evitando lo sganciamento delle funi quando la piattaforma è al piano terra. Per centrare l obiettivo il Gruppo Progettazione Circuiti Idraulici Integrati (Blocchi), in collaborazione con l Ente Progettazione Elettronica ed il gruppo Progettazione Unità di Potenza (Centraline), ha studiato una soluzione di sistema che ha visto l impiego di un circuito idraulico comprendente la valvola proporzionale, il compensatore di pressione e la valvola di ritegno, in abbinamento alla scheda elettronica SCA integrata. Inoltre il circuito integrato può essere fornito completo di centrale. La nuova è destinata principalmente alle piattaforme elevatrici home lift. Si tratta di piccoli ascensori installabili sia internamente che esternamente in edifici nuovi o nelle fasi di ristrutturazione. Le prospettive di espansione di questo segmento di mercato sono quindi molto ampie. I vantaggi che l home lift garantisce sono tanti: richiedono limitati interventi murari, i costi di manutenzione sono molto bassi e i consumi sono paragonabili a quelli di un normale elettrodomestico. Il sistema di comando, data l analogia del funzionamento, potrà essere impiegato anche in altre applicazioni, quali carrelli elevatori (fork lift) e montacarichi. Il primo riscontro sul mercato è stato positivo: sono stati consegnati ai clienti alcuni prototipi che hanno ottenuto l approvazione dei clienti con conseguente trasformazione in ordini. Le soluzioni attualmente proposte sul mercato, vedono l utilizzo di un circuito con valvole idrauliche meccaniche che a fronte di semplicità e costi contenuti, hanno lo svantaggio di offrire minore comfort a causa della presenza di due sole rampe. La soluzione Brevini Fluid Power, che è oggetto di domanda di brevetto, invece prevede quattro rampe. SPFTM11005J0 I punti di forza I principali punti di forza della soluzione sono: coprire tutte le gamme di prestazioni richieste con la stessa tipologia di valvola; avere quattro rampe con un adeguato comfort di marcia, grazie alla predisposizione della scheda elettronica a gestire i movimenti e le rampe di accelerazione e rallentamento al piano con performance equivalenti agli ascensori ad azionamento con inverter; abbassare il Δp durante le fasi di discesa della piattaforma ottenendo, a differenza di quanto avveniva in precedenza, una velocità di discesa costante a vuoto e a pieno carico e l impiego da parte dei costruttori, di strutture molto leggere e compatte; avere un retrofit su impianti già esistenti senza modifiche del PLC con la possibilità di modificare le impostazioni direttamente dal software; avere un elevata possibilità di personalizzare il funzionamento del sistema tramite software.

3 3 All inizio del progetto la scelta spaziava su due possibilità: da un lato una soluzione puramente idraulica con elementi mobili e dall altro l utilizzo di una valvola proporzionale con scheda elettronica, con l obiettivo comune di avere quattro rampe. La scelta è caduta sulla seconda opzione per la possibilità di caratterizzazione e di personalizzazione del funzionamento. La criticità primaria dovuta all alto Δp, che precludeva la possibilità di coprire tutte le gamme di applicazione, è stata superata grazie alla gestione dell apertura della valvola di sostentamento funi pilotata mediante il Δp di attraversamento dell elettrovalvola principale di tenuta. In questo modo la valvola viene mantenuta completamente aperta, quindi ininfluente, nella fase di discesa fino all appoggio della SPFTM11005GB piattaforma al piano terra. Il vantaggio che se ne deriva è una velocità di discesa costante a vuoto e a pieno carico, anche in presenza di strutture molto leggere che a vuoto non generano sufficiente pressione per la discesa. La valvola dispone inoltre di una serie di componenti i quali assolvono tutte le funzioni legate all applicazione quali una pompa a mano per lo sblocco della valvola paracadute del cilindro, una valvola di discesa manuale per l azionamento di emergenza ed una valvola speciale di ByPass a bassissimo ΔP per eseguire facilmente il test di intervento della valvola paracadute del cilindro. Le taglie disponibili a seconda del cilindro sono quattro. INDUSTRIAMOCI 2012 Le piccole e medie imprese di Confindustria si aprono ai giovani e alle comunità locali per raccontare il loro impegno quotidiano a favore dello sviluppo del Paese e per mostrare le competenze e i valori che appartengono al mondo produttivo. Il motivo è semplice: le risorse umane che scriveranno il futuro della Brevini Fluid Power, le persone che porteranno avanti i progetti e un marchio che si avvicina ai 40 anni di storia oggi sono ragazzi e ragazze impegnati nelle scuole e nelle aule universitarie. Sono gli stessi che tra qualche anno entreranno nel mondo del lavoro. Aprire le porte della nostra fabbrica per spiegare come si lavora in Brevini Fluid Power è una scelta di campo che impegnerà sempre di più la nostra azienda. È su questa strada che vogliamo camminare ha spiegato alle due classi 5 A e 5 B accompagnate dai prof. Ideo Grossi e prof. Vincenzo Verde che hanno partecipato alla terza edizione di Industriamoci promossa da Industriali Reggio Emilia (Confindustria) Maurizio Brevini, direttore di TMS, la Techinical and Management School di Brevini Fluid Power, e Ivan Talami, Responsabile della manutenzione dei Brevini Fluid Power - e lo Gli studenti dell IIS L. Nobili Abbiamo scoperto una grande Brevini Fluid Power facciamo investendo risorse importanti. Siamo promotori del Progetto Studenti Werther Campaldi che da oltre dieci anni accompagna studenti meritevoli dell IIS L.Nobili dal diploma alla laurea in ingegneria. I risultati di questo investimento sul futuro sono davvero positivi e la nuova visione data alla nostra azienda conferma che la formazione permanente è la chiave per competere nel mondo. Le porte aperte in Brevini Fluid Power infatti significano tante cose. Anche stage formativi e altre iniziative. Aprendo le porte dell azienda, Brevini Fluid Power ha quindi partecipato attivamente al PMI DAY Industriamoci che coincide con la V edizione di Apertamente. Sono eventi promossi da Piccola Industria Confindustria nell ambito dell XI Settimana della Cultura d Impresa. Nel corso della visita ai reparti produttivi i trenta studenti, hanno seguito la proiezione del video who we are Brevini Fluid Power e la video scheda che illustra le attività della scuola aziendale TMS. Positivo il bilancio per Industriali Reggio Emilia che ha portato nelle scuole complessivamente oltre 1000 studenti.

4 4 ICT Tanta efficienza in più con i nuovi sistemi RISORSE UMANE Focus sui processi comunicativi In piena continuità con i ritmi serrati mantenuti per tutto il 2012, il servizio ICT di Brevini Fluid Power sta dando vita a nuovi progetti tesi a creare più efficienza in tutti i processi aziendali È stato avviato un importante programma di Software & Partner Selection per l individuazione del nuovo sistema ERP, che coinvolgerà a breve tutti gli enti di Brevini Fluid Power. Più di ogni altro tipo di investimento ICT, l Enterprise Resource Planning rivestirà un ruolo primario sia per la reale fusione tra le funzioni e i flussi di lavoro della casa madre, sia per un progressivo miglioramento nello scambio di informazioni con le filiali in tutto il mondo. I player ad oggi in competizione si contraddistinguono tra l altro per la presenza internazionale, il supporto multifinance, la tecnologia all avanguardia. A fianco dell ERP, l imminente introduzione di un sistema di Product Data Management permetterà in particolar modo di concentrare le informazioni tecniche sui prodotti, a vantaggio non solo dei vari uffici tecnici ma anche di tutti gli altri enti. A necessario supporto di tali progetti, continua il processo di ottimizzazione del collegamento dati delle filiali, in particolare in ottobre OT, Hydr-App Lombardia, Brevini Fluid Power Veneto sono entrate direttamente a far parte della rete dati di BFP. Parola d ordine: Standardizzazione Il team ICT Brevini Fluid Power lavora da tempo su un concetto importante: la Standardizzazione. Questa parola ha un significato rilevante perché consente di unificare processi e metodologie in questo momento non pienamente controllate in modo centralizzato. Una buona innovazione sotto il profilo della Standardizzazione consentirà in futuro di velocizzare procedure, rendere centralizzata la gestione dei servizi, offrendo così un servizio più efficiente a tutti, dentro e fuori dall azienda. Ecco i progetti in cantiere : Nuovo Dominio: progetto basilare e propedeutico a tutte le nuove installazioni software. Consentirà di rendere centralizzata tutta l accessibilità alla rete aziendale BFP, sia interna che esterna, ottimizzando i processi di collegamento e di distribuzione dei servizi anche con le filiali nel mondo P.D.M.: l imminente introduzione di un sistema di Product Data Management permetterà in particolar modo di concentrare le informazioni tecniche sui prodotti, a vantaggio non solo dei vari uffici tecnici ma anche di tutti gli altri enti collegati, sia interni che esterni. Exchange Server: programma di posta elettronica centralizzato che porterà una maggior semplicità di gestione e di accesso ovunque nel mondo. Nuovo E.R.P.: è allo studio la scelta un nuovo sistema gestionale (Enterprise Resurse Planning) unificato per tutta la BFP, ma anche da poter utilizzare nelle diverse filiali dislocate nel mondo. È noto che un nuovo ERP comporta investimenti molto importanti, sia come valore economico che come impiego di risorse, a tutti i livelli, non solo dell ICT. Siamo però certi che i risultati che otterremo potrà dare concretezza a molteplici vantaggi in termini organizzativi, passando sempre dal concetto di Standardizzazione. L aggiornamento, lo sviluppo delle competenze e delle potenzialità delle Persone costituiscono da sempre un fattore critico per la competitività e l efficienza delle organizzazioni. Oggi più che nel passato, tuttavia, l incertezza che caratterizza i mercati mondiali, l intensificarsi della competizione, la crescente domanda di qualità, la necessità di sviluppare la capacità di rispondere velocemente alle attese del cliente, contribuiscono ad aumentare l importanza del capitale umano all interno del sistema di risorse di cui l organizzazione dispone. La Formazione diventa quindi uno strumento fondamentale attraverso il quale le aziende possono sperare di rimanere attive e competitive all interno di un mercato che si rinnova continuamente spesso in maniera imprevedibile. L aggiornamento continuo, lo sviluppo e la diffusione della conoscenza sono i mezzi che permettono alle organizzazioni di crescere e svilupparsi. Da questi presupposti nasce la Scuola di Formazione aziendale. Le caratteristiche della Scuola TMS sono: l essere interfunzionale, trasversale e pluridisciplinare. Oggetto dell attività formativa possono essere infatti svariate tematiche: tecniche, gestionali e manageriali. Grande spazio sarà dato il prossimo anno ai percorsi formativi volti al miglioramento delle competenze comunicative e manageriali. Non mancherà comunque lo spazio per la formazione continua su specifiche tematiche tecniche, così come i percorsi formativi mirati ai neo-diplomati e ai neo-laureati inseriti recentemente in azienda. Risorse di valore Attestato di merito a Claudio Castiglioni Un Attestato di Merito conferito dal Technical Board Brevini Fluid Power per riconoscere a Claudio Castiglioni che è andato in pensione a fine ottobre dedizione e professionalità esemplari. Claudio Castiglioni è uno dei dipendenti storici della Aron, era in servizio prima dell acquisizione da parte di Brevini Fluid Power. Un evento che meritava un brindisi e una sottolineatura e lo ha fatto il vice presidente Maurizio Brevini ricordando che esempi come quello di Claudio Castiglioni portano avanti lo spirito vero, il fare insieme, che è alla base dello sviluppo.

5 5 SPECIALE MEETING I programmi di lavoro 2013 al centro del secondo International Sales and Branches Meeting. Il piano industriale al 2015 disegna una nuova fase di crescita basata su globalizzazione e nuove aggregazioni 2012SIAMO COSTRUTTORI DI FUTURO Il secondo branches sales and marketing meeting che ha portato a Reggio Emilia i manager che portano in tutto il mondo i prodotti e i sistemi oleodinamici Brevini Fluid Power si è concluso con un segnale di realismo che tende all ottimismo: sono già avviati, oppure in fase di studio, importanti investimenti per consolidare la presenza nel panorama mondiale di un forte polo oleodinamico che nasce dall esperienza quasi quarantennale di aziende emiliane che hanno unito le forze per competere meglio nel mercato globale. La foto di gruppo scattata a fine 2012 vede Brevini Fluid Power Più sinergie di gruppo Renato Brevini, presidente di Brevini Group (che comprende oltre a Brevini Fluid Power anche Brevini Power Transmission e Brevini Wind per un fatturato che nel 2015 toccherà i 700 milioni di euro) ha confermato la scelta strategica: Le filiali di Brevini Fluid Power sono 15 ma la nostra rete crescerà ancora e rapidamente, al ritmo di due tre nuove filiali l anno nei prossimi tre anni raddoppiando il giro d affari complessivo delle branches. Abbiamo di fronte sfide complesse ma crediamo che le sinergie di gruppo ci aiuteranno a superarle. Puntiamo con decisione sulla verticalizzazione e sull implementazione di nuove sinergie di Gruppo (applicazioni al cui interno troviamo sia prodotti Brevini Power Transmission che Fluid Power). Dobbiamo credere nel valore delle nuove sinergie per dare al cliente un pacchetto completo. Stiamo lavorando per consolidare una fase di crescita sana e sostenibile, per continuare ad avere accesso ai capitali necessari, per continuare a investire, per affrontare la concorrenza. Alla base del successo del nostro Gruppo industriale, troviamo tre idee guida che non abbiamo mai cambiato. Al centro di tutte le attività Brevini ci sono i Clienti. Devono essere serviti direttamente dalla nostra organizzazione a livello internazionale con prodotti innovativi e flessibili nei vari mercati di riferimento. impegnatissimo confermare un importante trend di crescita: nel 2004 fatturava 48 milioni di euro, il forecast 2012 sfiora i 125 milioni di euro con l export al 65%. Gli addetti complessivi sono 762 (150 in Cina). Le unità produttive sono a Yancheng (Cina), Bologna (VPS), Parma (OT Oil Technology) e nell area di Reggio Emilia. E in tutti gli stabilimenti sono in corso importanti investimenti per migliorare la competitività in ottica Lean con l orizzonte del World Class Manufacturing per essere davvero best in class. E questo il piano di lavoro, l agenda 2013, consegnato ai manager che coordinano le filiali nel mondo. 2015: un nuovo obiettivo Vito Bonafede, amministratore delegato di Brevini Fluid Power ha tracciato le linee guida dello sviluppo che sono alla base del piano industriale al 2015: Brevini Fluid Power ha delle idee per crescere nel mondo, nonostante la congiuntura ancora non favorevole. Globalizzazione, centralità del Cliente, Working Team e sviluppo Sostenibile sono i fattori chiave che traghetteranno Brevini Fluid Power fuori dalla più lunga crisi economica dell era contemporanea. Il nostro business plan triennale porta il fatturato vicino ai 150 milioni di euro al netto di nuove acquisizioni. Vogliamo essere il N 1, diventare il primo player italiano nel settore idraulico. La globalizzazione sarà la carta vincente in questa partita per la crescita. Sarà una visione globale dal punto di vista commerciale ma anche produttivo. Nello stabilimento di Yancheng in Cina (la Cina rappresenta il 25% del mercato mondiale dell oleodinamica) si avvieranno nuove produzioni (dopo i motori orbitali stiamo avviando la produzione di motori a pistoni assiali, delle pompe a ingranaggi e delle valvole). Per le valvole puntiamo a creare un unità produttiva per le valvole in India e l orizzone strategico a medio termine comprende anche un unità produttiva in America. Il nostro obiettivo è chiaro: essere pronti per fornire i prodotti che il mercato richiede dove li richiede.

6 6 ECCO IL PIANO INDUSTRIALE Nel 2015 saremo così Parlare del nostro nuovo Piano Industriale, che guarda al 2015, vivendo nell attuale situazione economica è molto difficile. Puntualizza Vito Bonafede, CEO Brevini Fluid Power, CEO Brevini Fluid Power. Non solo perché oggi più che in passato non sappiamo cosa accadrà in futuro ma anche per l estrema variabilità dei mercati in cui operiamo. Tutte le aziende italiane devono fare i conti con difficoltà crescenti: il credito che le banche non erogano, le tensioni sociali dovute alla crisi e ai suoi effetti sul lavoro, la concorrenza sempre più dura. Non bisogna però lasciarsi prendere dal panico. Bisogna lavorare, giorno dopo giorno, con coerenza e con un chiaro progetto strategico. Il business plan Brevini Fluid Power sarà la nostra rotta, è la linea guida del nostro piano strategico. Tutti dobbiamo condividerla. La strategia Brevini Fluid Power si basa su tre grandi pilastri: - Globalizzazione - Crescita organica - Crescita per acquisizioni Per costruire il nostro futuro servirà, oggi più di ieri, un forte investimento nel gioco di squadra!. La nostra strategia di globalizzazione prevede un aumento di volume delle esportazioni Brevini Fluid Power, che crescerà dal 65% nel 2012 al 70% nel Cresceranno le filiali (fino a 24 nel 2015) e cresceranno gli stabilimenti produttivi all estero. Dopo il completamento dello sviluppo in Cina guardiamo all India e al Nord America. A livello organizzativo Brevini Fluid Power dopo aver introdotto i nuovi professionisti: gli Area Manager e i Product Manager ha deciso di sviluppare un nuovo profilo: l application manager, una figura che è responsabile di verticalizzare le applicazioni, in cui Brevini Fluid Power è eccellente, a livello mondiale. Il terzo pilastro del piano al 2015 è centrato sulla possibilità di crescita per linee esterne, quindi attraverso acquisizioni e/o partnership. In Italia il settore oleodinamico è molto frammentato e una dozzina di aziende si dividono il mercato con quote che solo in rarissimi casi si posizionano intorno al 10% (come Brevini Fluid Power) ma in generale di tratta di quote sotto il 5%. Brevini Fluid Power si propone di raggiungere una nuova dimensione, una massa critica che ci garantisca una posizione di forza sul mercato, che ci permetta di effettuare gli investimenti necessari per rafforzare il nostro posizionamento e puntare a diventare il leader italiano nell idraulica. Il modello di impresa a Rete che trova in questi mesi le prime applicazioni anche in Italia potrà essere un supporto importante. Brevini Fluid Power è disponibile per aprirsi a questo tipo di esperienze innovative. La rete di imprese è un accordo, o meglio un contratto, che consente a aziende che rimangono autonome e diverse dal punto di vista societario e azionario di mettere in comune attività specifiche e risorse allo scopo di migliorare il funzionamento di ogni singola area. Il tutto nell ottica di rafforzare la competitività dell attività imprenditoriale. Ecco la nostra Operational Exellence L eccellenza nelle operation. E questo l obiettivo annunciato nel corso del meeting 2012 da Loris Saccani, vice presidente di Brevini Fluid Power. Un obiettivo frutto dell investimento in miglioramento continuo che è alla base della crescita di Brevini Fluid Power ma anche della integrazione virtuosa tra logistica e produzione. Una vision chiara: Brevini Fluid Power vuole diventare un attore globale nel mondo dei componenti e dei sistemi idraulici mettendo valore e migliorando la cultura, la storia e la passione di un azienda italiana. Vogliamo essere riconosciuti e accreditati come partner affidabile e flessibile, veloce nel fornire risposte ai clienti. Per questo ci siamo dati obiettivi precisi e verificabili nel tempo, nel corso della realizzazione del nuovo piano industriale: migliorare il flusso dei materiali ridurre il tempo di prelievo dal magazzino aumentare la produttività e ridurre i costi migliorare l efficienza complessiva migliorare gli standard di sicurezza sviluppare la sicurezza, l ergonomia, l ordine e la pulizia nelle postazioni di lavoro rispettare l ambiente I lavori in corso- ha spiegato Loris Saccani - stanno disegnando una nuova mappa delle nostre unità produttive a Reggio Emilia e i primi risultati della trasformazione che si ispira ai criteri del Lean manufacturing sono positivi. Sarà comunque un processo di cambiamento lungo e complesso, un miglioramento senza fine che deve renderci tutti orgogliosi. E di questi risultati dobbiamo già ora dire grazie a tutte le maestranze che a livelli diversi hanno contribuito a renderli possibili.

7 7 STRATEGIE COMMERCIALI Filiali sotto casa, in tutto il mondo Il direttore Commerciale Fabrizio Cattani, nel corso del meeting, ha sintetizzato il programma di globalizzazione: potenziamento e creazione di nuove Filiali. Brevini Fluid Power South East Asia La filiale Brevini Fluid Power South East Asia ha registrato anche nel 2012 uno sviluppo delle vendite superiore alle aspettative. Sono ottimi i risultati e le prospettive di crescita in Thailandia, specialmente nel settore macchine per agricoltura, dove è arrivato un area manager thailandese che porta un buon bagaglio di esperienza. In ottobre la filiale si è trasferita in una nuova sede su un area di 600 metri quadrati con un ampio magazzino e spaziosi uffici. Questo investimento strategico consentirà di far fronte alla crescita pianificata per i prossimi 3-4 anni di attività, in sinergia con le attività della filiale Brevini Power Transmission. Nella prospettiva di un ulteriore espansione il prossimo step sarà l ampliamento dell organico vendite con un nuovo venditore. L anno 2013 sarà particolarmente focalizzato alla crescita del market-share Brevini Fluid Power in Indonesia, mercato in forte crescita, oltre che all esplorazione dei nuovi mercati, quali Myanmar (Birmania), Cambogia e Laos. Brevini Fluid Power India E in fase di rapida espansione anche l attività della Brevini Fluid Power India che ha sede a Bangalore. Nella filiale strutturata sarà inglobato il personale dell ufficio di rappresentanza che concluderà così la fase di start up. Il Sales Manager della Brevini Fluid Power India è Mr. Gunashekaran. L India è un mercato con dinamiche particolarmente complesse e l unico modo per garantire una crescita sostenibile è la presenza di una filiale operativa con stock di magazzini direttamente sul territorio. Questo investimento conferma la volontà di Brevini Fluid Power di sviluppare in modo importante il business su questo mercato, ritenuto strategico. Brevini Fluid Power india seguirà i modelli organizzativi Brevini Fluid Power che comprendono un servizio Engineering ed uno stock di tutti i prodotti con possibilità di effettuare montaggi e trasformazioni di prodotto. La Filiale sarà quindi equipaggiata di un banco prova flessibile per collaudare i prodotti assemblati o trasformati in India. Brevini Fluid Power Mid West Nei primi mesi del 2013 è prevista la costituzione della Filiale Brevini Fluid Power Mid West che avrà la sede a Detroit. La nuova Filiale opererà in un vasto territorio : Michigan, Ohio, Illinois, Wisconsin ed Indiana. La responsabilità commerciale è affidata a Aaron Woynaroski, nuovo Sales Manager della Brevini Fluid Power USA. La nuova filiale ci consentirà di essere più efficienti ed incisivi in un area ad alto potenziale quale quella del Mid West. Il piano filiali al 2015 crescerà in fretta anche nell area europea e in altri Paesi caratterizzati da trend di sviluppo positivi nelle aree di mercato specifiche dove opera Brevini Fluid Power. Ogni nuova filiale sarà un evento e ne daremo puntuale informazione attraverso tutti i nostri canali. FIERE 2013 Ecco dove saremo in vetrina Nel 2013 Brevini Fluid Power parteciperà direttamente alle principali manifestazioni fieristiche del mondo. E una scelta di campo importante. Si tratta di investimenti spesso molto rilevanti che devono portare il massimo beneficio e per questo l organizzazione sarà curata con sempre maggiore attenzione. INDIA Bauma Conexpo 5-8 febbraio 2013 Mumbai (Construction Machinery, Building Material Machines, Mining Machines and Construction Vehicles) GERMANIA Bauma aprile 2013 Monaco di Baviera (30th International Trade Fair for Construction Machinery, Building Material Machines, Mining Machines, Construction Vehicles and Construction Equipment) RUSSIA CTT 4-8 giugno 2013 Mosca International Exhibition of Construction Equipment and Technologies INDIA Excon novembre 2013 Bangalore 7th International Construction Equipment and Construction Technology Trade Fair

8 8 VPS puntiamo al raddoppio Il progressivo ma costante aumento del fatturato è un ottimo punto di partenza per guardare con fiducia al 2015 quando le vendite dovrebbero attestarsi a 6 milioni di euro. E quasi un raddoppio rispetto al forecast Risultato da ottenere, secondo Mario Polpatelli, in stretta collaborazione con le filiali Brevini Fluid Power nel mondo ma anche affrontando nuovi mercati e nuovi OEMS in una gamma di applicazioni sempre più ampia. BPE electronics possiamo solo crescere L integrazione in Brevini Fluid Power procede. I dati di sintesi analizzati da Angelo Becchi dicono che il fatturato (circa 4 milioni) è realizzato in Italia per il 70% e solo per l 1% è sviluppato con le filiali Brevini Fluid Power. I margini di crescita sono quindi molto grandi. Partendo dalla creazione di prodotti su misura capaci di rispondere alle nuove normative che verranno introdotte. OT Oiltechnlogy più sinergie Il 2012 è stato un anno di preparazione, con l inaugurazione del nuovo polo produttivo, per un 2013 che contando su una potenziata capacità produttiva potrà essere all insegna della crescita se l integrazione con la rete vendita Brevini Fluid Power si svilupperà secondo le attese. Il fatturato atteso, secondo Fabrizio Cattani, nel 2015 deve puntare al raddoppio rispetto al 2012 e si attesterà a 6,5 milioni (120mila unità prodotte) con incrementi in tutte le aree e focus in Europa, Asia e USA e con un miglioramento delle prestazioni di tutte le linee già offerte sul mercato. TMS Investiamo in formazione Il meeting internazionale è stata l occasione per presentare il nuovo catalogo corsi per le filiali e i clienti. Siamo orgogliosi di aver messo in campo un nuovo e articolato programma formativo - ha spiegato Maurizio Brevini, direttore TMS Technical and Management School Giovannino Miglioli - abbiamo inaugurato la nuova fase con i corsi per i dipendenti interni in estate e già a fine anno siamo pronti con una proposta diversificata e articolata di corsi tecnici per esterni che andranno a coprire esigenze reali che ci arrivano da tutto il mondo. COMUNICARE PER COMPETERE I nuovi strumenti di comunicazione corporate sviluppati nel 2012 sono ora disponibili in un Kit che diventa un vero biglietto da visita multimediale Il laboratorio avviato nell area Marketing e comunicazione nel corso del 2012 ha dato buoni frutti. Il team composto da Marianna Brevini, Sara Marmiroli, Tiziano Bozzuffi e Matteo Catellani, con il coordinamento dell Amministratore delegato Vito Bonafede, ha prodotto eventi (fiere e meeting con valenza interna ma anche esterna come il 11 Progetto Studenti Werther Campaldi) e materiali che formano la base di un un Kit che diventerà, è un progetto in progress, un vero biglietto da visita multimediale che tutta la Brevini Fluid Power potrà utilizzare per comunicare al meglio con il mercato e con tutti gli stakeholders. Comunicazione esterna corporate quindi anche media relations con l uscita di puntuali press release sui temi-eventi principali, che in futuro comprenderà anche un vero Annual Report con i dati finanziari, ma anche comunicazione interna, dialogo con i dipendenti che apre la porta a nuove soluzioni, anche per comunicare prodotti e sistemi che saranno oggetto del lavoro in corso sia in video che a stampa già nel Il tutto senza dimenticare le attività di analisi e reporting e le fiere che sono e rimarranno un impegno di grande importanza per portare Brevini Fluid Power in vetrina nel mondo. Lavoriamo anche per offrire un catalogo di gadget (orologi, penne, chiavete usb e altro ancora) Come sempre l obiettivo è uno solo e comune a tutti: dare valore al marchio Brevini Fluid Power! Il marketing Team WORKING HAND (ITA - ENG) Company Overview (libro+dvd) È il primo passo per creare un company profile di standing internazionale ma è già multimediale e comprende un DVD con il video corporate, il primo della storia Brevini Fluid Power. Who We Are (ENG) È una presentazione sintetica facile da sfogliare e illustrare in piccolo fomato utilizzabile nelle fiere e nelle relazioni con i clienti. Catalogo corsi TMS (ITA - ENG) È composto da schede tematiche e offre una panoramica completa da offrire ai tanti interlocutori esterni che possono avere interesse a frequentare i corsi tecnici. Il nuovo catalogo corsi è pronto per essere scaricato anche dal sito internet www. brevinifluidpower.com nella sezione Libreria Digitale. Presentazione TMS (ITA -- ENG) È rivolta essenzialmente al personale interno e fotografa l avvio della nuova formula della scuola aziendale Brevini Fluid Power. You bfp (ITA -- ENG) È un house organ nato per informare chi lavora in Brevini Fluid Power (comunicazione interna) ma per la sua valenza si apre anche alla comunicazione esterna e sarà disponibile anche per il download da www. brevinifluidpower.com. (ITA - ENG) È la prima release del nuovo sito internet che si sviluppa su nuove sezioni tematiche in home page, come le news e sul supporto dei video che sempre maggiormente fanno parte della comunicazione aziendale. Il sito è stato completamente ridisegnato e arricchito di contenuti. brevinifluidpowerit (YOU TUBE) È il canale aziendale che nel 2013 andremo a sviluppare favorendo con iniziative mirate (mailing e twitter) l accesso ai nuovi video che saranno prodotti. Twitter È un nuovo strumento che andremo a sviluppare dopo la fase di test, già nel 2013 per dare informazioni rapide ma efficaci. video Who We Are (ITA - ENG - CHIN) È il primo video aziendale corporate, quindi un video istituzionale, che spiega in pochi minuti chi siamo. È uno strumento di lavoro da utilizzare in ogni presentazione ufficiale. video News (ITA - ENG) Sono veri e propri servizi giornalistici, un TG Brevini Fluid Power, che in pochi minuti raccontano gli eventi più importanti. Sono disponibili in home page su e sul canale you tube. Sono spesso segnalati con QR Code per l accesso diretto da smartphone e tablet sulle pagine di You BFP e di altre pubblicazioni a stampa (brochure, cataloghi..)

9 9 STABILIMENTI Ot Oiltechnology gira la boa dei primi 10 anni Nuovo stabilimento: triplicati gli spazi produttivi Un decennale da festeggiare e un nastro inaugurale da tagliare. Ot Oiltechnology apre così la porta ai secondi dieci anni. Nel primo anno di attività, il 2002, abbiamo prodotto 250 pompe a ingranaggi. Oggi, e sono passati solo 10 anni, quelle pompe le produciamo in un giorno e nell arco di un triennio passeremo da 60 a 120mila pompe. È la storia ed insieme il futuro della OT Oil Technology che ha inaugurato la nuova unità produttiva a Bianconese (Pr) nel racconto dell amministratore delegato Fabrizio Cattani. Una storia iniziata con Andrea Gorrara che oggi può guardare a nuovi traguardi grazie all ingresso, nel 2009, nel gruppo Brevini Fluid Power di Reggio Emilia. Al taglio del nastro c erano il sindaco di Fontevivo Massimiliano Grassi che ha sottolineato il valore dell investimento: In una fase di crisi è un segnale positivo anche per le prospettive di sviluppo occupazionale che apre nell area, il presidente della Provincia di Parma Vincenzo Bernazzoli: È da investimenti come questo che possiamo partire per una nuova fase di sviluppo, dalla consapevolezza che si può fare impresa in Italia e che ci sono imprenditori come i Brevini disposti a farlo. Tanti i clienti, i fornitori, i dipendenti che hanno partecipato al decennale che il gruppo Brevini (l insieme di Brevini Power Transmission, Brevini Fluid Power e Brevini Wind si avvia a fatturare 500 milioni di euro con dipendenti e stabilimenti in Italia, Germania, Cina, USA e presto in Brasile e India) ha voluto sottolineare con la presenza del presidente Renato Brevini: Nella vita di un imprenditore, nel nostro caso di una famiglia di imprenditori, giornate come questa sono davvero speciali. Nell arco di poche settimane abbiamo realizzato obiettivi importanti per il gruppo Brevini. Il 3 ottobre abbiamo riunito nel Meeting Internazionale la nostra forza vendita, il network globale Brevini, e abbiamo definito i piani di lavoro del prossimo triennio. Il 5 e 6 ottobre abbiamo inaugurato a Reggio Emilia i nuovi Headquarters Brevini Power Transmission (un investimento da 30 milioni di euro) e aperto le porte ai nostri collaboratori, dando un segno concreto di solidarietà con le popolazioni terremotate dell Emilia. Oggi festeggiamo i 10 anni di vita di OT Oil Technology: l inaugurazione di questa unità produttiva si abbina a un ridisegno complessivo delle unità produttive Brevini Fluid Power a Reggio Emilia: tutti investimenti per lavorare meglio e diventare più competitivi. Il tema della crescita è rimasto al centro delle riflessioni dell amministratore delegato di Brevini Fluid Power Vito Bonafede: Il piano industriale Brevini Fluid Power punta ancora sulla crescita nel 2013, mettendo in campo investimenti intorno al 2-3% del fatturato, il giro d affari punta verso i 150 milioni di euro. Siamo fortemente orientati all internazionalizzazione e puntiamo molto sulla qualificazione delle risorse umane anche grazie alla nuova scuola aziendale TMS, la nostra Technical and Management School. OT Oil Technology ha un ruolo importante nel gruppo perché solo con una gamma di prodotti ampia e completa continueremo a crescere rimanendo un polo aggregante per l oleodinamica made in Italy. Ot Oil Technology è una storia di successo: il fatturato quest anno salirà a 3,1 milioni (60mila pompe) con l export al 66% e nel piano industriale appena lanciato il giro d affari arriverà a 6,5 milioni nel 2015 (120mila pompe). La OT Oil Technology dal 2009 è controllata al 70% da Brevini Fluid Power (mantengono quote del 15% Fabrizio Cattani e Andrea Gorrara). Open Day alla Brevini Fluid Power Benelux Un vero show room-meeting point. Questo è diventata la filiale olandese Brevini Fluid Power per l Open day che a fine settembre ha mostrato a tanti clienti (oltre 400 invitati) la gamma completa dei prodotti Brevini Fluid Power. Il percorso guidato fra scaffali e isole di lavoro, ha dato la possibilità a tutti i presenti di toccare con mano i prodotti del gruppo e di vivere la realtà operativa della filiale visionando anche con programmi di calcolo e disegno oppure elementi complementari come motori elettrici e accessori. È una filiale storica, attiva dal 1995, a AT ALPHEN AAN DEN RIJN e la guida Ed Dubbeldeman. Non sono mancate attività collaterali quali, la presentazione di un automezzo mobile utilizzato su antartica, una super bicicletta elettrica progettata e promossa dal campione Olandese di ciclismo Mr. Theo de Rooij e la presentazione della gamma prodotti IHC Hytech cliente BFP Benelux. Nuova sede per Brevini Fluid Power Veneto Una nuova sede per Brevini Fluid Power Veneto. È un bel risultato per una filiale attiva dal 1986 che continua a crescere. I nuovi spazi in via Della Tecnica a Mestrino (a pochi chilometri da Padova) si articolano su oltre metri quadrati distribuiti in 400 mq. per l assemblaggio, 780 mq. di magazzino e 400 mq.di uffici. L area di vendita seguita dal team coordinato da Federico Cazzoli comprende Veneto, Trentino Alto Adige e Friuli Venezia Giulia. La nuova sede è nata dalla necessità di ampliare il magazzino e il montaggio per dare un servizio più celere ed efficiente. I vantaggi sono derivati da una disposizione piu razionale dei prodotti e dei flussi, che si traducono in maggiore rapidità di stoccaggio e prelievo, per la vendita diretta e per il montaggio dei sistemi (centraline-blocchi). L obiettivo principale è la crescita in termini di fatturato passando dalla commercializzazione di sistemi oltre che di componenti.

10 10 BREVINI GROUP Un vero quartier generale Inaugurato il polo industriale in via Luciano Brevini a Reggio Emilia I motivi d orgoglio non mancano: il nuovo polo industriale Brevini Power Transmission inaugurato il 5 e 6 ottobre in occasione dell international sales meeting (3-4 ottobre) è tra i pochissimi veri nuovi investimenti industriali in Italia. Non a caso il Comune di Reggio Emilia, nella giornata dell Opening, ha dedicato a Luciano Brevini la via d accesso ai nuovi headquarters (un investimento da 30 milioni di euro). In più il 6 ottobre, inaugurazione riservata ai dipendenti e alle loro famiglie, con la maglietta IO NON TREMO c è stato un gesto concreto di solidarietà per le popolazioni terremotate dell Emilia. Ma io non tremo ha un significato preciso anche per il futuro, la Dimensione Futuro annunciata ai dipendenti (oltre 1600 nel mondo) dal presidente Renato Brevini: È la soluzione a problemi logistici e industriali che ci affliggevano da anni. Oggi abbiamo raggruppato e integrato ben 7 diversi siti produttivi precedenti, all interno di una fabbrica di mq. Tutto il nostro core business, i riduttori epicicloidali per applicazioni industriali, è stato compattato all interno dei nuovi Headquarters. È la struttura industriale più moderna che possiate vedere in Italia: mq di area complessiva, con adeguati spazi logistici e una capacità produttiva annuale di almeno riduttori epicicloidali, incrementabile di un ulteriore 40%. Il Chief Operating Officer Lucio Palazzo ha reso merito a tutto il team Brevini Reggio di aver centrato i risultati attesi in pochi mesi di trasloco dalle vecchie sedi alla nuova: In termini di Lead time fatto 100 il valore dell assetto produttivo precedente oggi abbiamo raggiunto una riduzione del 40% medio, in pratica abbiamo quasi dimezzato i tempi di attraversamento dei flussi principali. Mi piace usare una definizione a me particolarmente cara che mi porto sempre dentro sin quando arrivai in BPT: Eravamo belli e concreti solo dentro, ma poco visibili da fuori come Immagine aziendale, oggi posso dire con forza che lo siamo anche da fuori con una immagine notevolmente rinnovata. Emanuele Messina alla Maratona di Chicago Io non tremo La maglietta IO NON TREMO che tutti hanno indossato il 6 ottobre durante l opening che ha segnato l inaugurazione del nuovo headquarters Brevini Power Transmission a Reggio Emilia, abbinato a una donazione della famiglia Brevini a favore delle popolazioni emiliane colpite dal terremoto, è arrivata anche alla Maratona di Chicago. Emanuele Messina, direttore ICT di Brevini Power Transmission ha indossato la maglia e ha camminato per tutti i chilometri previsti. Il 7 ottobre alla decima edizione della Bank of America Chicago Marathon che rientra tra le 5 grandi maratone al mondo e ne ha ben diritto visto la bellezza assoluta della manifestazione c era quindi anche un po di Brevini. L appuntamento è già fissato per la prossima edizione : il 13 ottobre Buon 2013, insieme Il doppio appuntamento per scambiare gli auguri di fine anno e per sperare in un Buon 2013 è fissato al Meeting Center in via Balla (Corte Tegge Reggio Emilia) il 19 e 20 dicembre dalle 17,30. È l occasione per fare il punto su un anno, il 2012, complesso e ricco di sfide che però contiene il seme per lo sviluppo futuro. BUON 2013 A TUTTI!!

11 # GIRA PAGINA PER LA MAPPA 11 OPERATION Cambia la Mappa Nuovi nomi per le unità produttive Tre lettere maiuscole, la prima è sempre la P che indentifica lo stabilimento, plant. Le altre due sono le iniziali che identificano il ruolo nella mappa delle unità produttive Brevini Fluid Power. Poi il nuovo nome basato su tre parole abbinate a un codice colorè facilmente identificabile. Avvertiamo con crescente urgenza la necessità di dare un nuovo nome, coerente con lo spirito di identificazione in Brevini Fluid Power a tutti i nostri stabilimenti spiega Mirco Campaldi, direttore operation Brevini Fluid Power- e per questo seguendo le linee guida del nostro Piano Industriale nell arco dei prossimi mesi andremo a completare i traslochi funzionali e dare un nuovo nome a tutte le nostre unità produttive. È un processo necessario per entrare in pieno nella nostra dimensione di gruppo e saranno avviate molte azioni informative per condividere questo cambiamento. Questa Mappa quindi è solo il primo annuncio. Altre informazioni, più dettagliate, seguiranno nei prossimi numeri di You BFP e saranno veicolate, all interno e all esterno dell azienda, anche con altri strumenti di comunicazione. Le persone Brevini Fluid Power già coinvolte nel cambiamento sono 150 e altre 100 saranno interessate nel Addio quindi alle vecchie denominazioni basate sui brand (Hydr App, Sam Hydraulik oppure Aron) e sui numeri (Brevini 3 e similari). Dovremo tutti abituarci al nuovo indirizzario ma i vantaggi saranno evidenti e la semplificazione contribuirà a creare chiarezza nelle operation e anche negli organigrammi interni. Ecco il cronoprogramma dei trasferimenti con cambio della denominazione. PAO Assiali Orbitali (completato) PCT Centrali Trasmissioni (completato) PVD Valvole Distributori (agosto 2013) PLM one Lavorazioni Meccaniche (completato) PLM two Lavorazioni Meccaniche (febbraio 2013) PRD Research Development (dicembre 2013) PSR Spedizione Ricambi (maggio 2013) IHQ International Headquarters (completato) IMC International Meeting Center (completato)

12 12 Assiali Orbitali Centrali Trasmissioni Valvole Distributori Lavorazioni Meccaniche I G Lavorazioni Meccaniche E C B A H D VIA MOSCOVA VIA ANTONIO DENTI VIA GIULIO NATTA VIA PIETRO COLLETTA VIA GACOMO BALLA VIA GIORGIO DE CHIRICO la nuova Mappa F A B C D E F G H I Research Development Spedizione Ricambi International Group Headquarters International Meeting Center #

MOTORI ELETTRICI IN CORRENTE CONTINUA. Catalogo Tecnico

MOTORI ELETTRICI IN CORRENTE CONTINUA. Catalogo Tecnico MOTORI ELETTRICI IN CORRENTE CONTINUA Catalogo Tecnico Aprile 21 L azienda Brevini Fluid Power è stata costituita nel 23 a Reggio Emilia dove mantiene la sua sede centrale. Brevini Fluid Power produce

Dettagli

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali 1 Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali CRISTIANA D AGOSTINI Milano, 17 maggio 2012 Il Gruppo Generali nel mondo 2 Oltre 60 paesi nel mondo in 5 continenti 65

Dettagli

Solar Impulse Revillard Rezo.ch. Vivere il nostro pianeta senza esaurirne le risorse? Naturalmente.

Solar Impulse Revillard Rezo.ch. Vivere il nostro pianeta senza esaurirne le risorse? Naturalmente. Solar Impulse Revillard Rezo.ch Vivere il nostro pianeta senza esaurirne le risorse? Naturalmente. La visione di ABB ABB è orgogliosa della sua alleanza tecnologica e innovativa con Solar Impulse, l aereo

Dettagli

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Chi siamo Siamo una delle più consolidate realtà di Internet Marketing in Italia: siamo sul mercato dal 1995, e

Dettagli

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana Storie di successo Microsoft per le Imprese Scenario: Software e Development Settore: Servizi In collaborazione con Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci

Dettagli

R E A L E S T A T E G R U P P O R I G A M O N T I. C O M

R E A L E S T A T E G R U P P O R I G A M O N T I. C O M REAL ESTATE GRUPPORIGAMONTI.COM 2 Rigamonti Real Estate La scelta giusta è l inizio di un buon risultato Rigamonti Founders Rigamonti REAL ESTATE Società consolidata nel mercato immobiliare, con più di

Dettagli

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Master in 2013 10a edizione 18 febbraio 2013 MANAGEMENT internazionale Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Durata

Dettagli

SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI.

SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI. SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI. Come gruppo industriale tecnologico leader nel settore del vetro e dei materiali

Dettagli

Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI

Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI CSC ritiene che la Business Intelligence sia un elemento strategico e fondamentale che, seguendo

Dettagli

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence.

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. Per le aziende manifatturiere, oggi e sempre più nel futuro individuare ed eliminare gli

Dettagli

Studio di retribuzione 2014

Studio di retribuzione 2014 Studio di retribuzione 2014 SALES & MARKETING Temporary & permanent recruitment www.pagepersonnel.it EDITORIALE Grazie ad una struttura costituita da 100 consulenti e 4 uffici in Italia, Page Personnel

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

LEAR ITALIA MES/LES PROJECT

LEAR ITALIA MES/LES PROJECT LEAR ITALIA MES/LES PROJECT La peculiarità del progetto realizzato in Lear Italia da Hermes Reply è quello di integrare in un unica soluzione l execution della produzione (con il supporto dell RFID), della

Dettagli

***** Il software IBM e semplice *****

***** Il software IBM e semplice ***** Il IBM e semplice ***** ***** Tutto quello che hai sempre voluto sapere sui prodotti IBM per qualificare i potenziali clienti, sensibilizzarli sulle nostre offerte e riuscire a convincerli. WebSphere IL

Dettagli

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE BROCHURE INFORMATIVA 2013-2015 L Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico (OCSE) è un organizzazione inter-governativa e multi-disciplinare

Dettagli

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it ISO 9001: 2008 Profilo Aziendale METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it Sede legale: * Viale Brodolini, 117-60044 - Fabriano (AN) - Tel. 0732.251856 Sede amministrativa:

Dettagli

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1 Nutrire il pianeta: qual è il contributo delle tecnologie, e in particolare di quelle meccaniche, elettroniche, digitali realizzate in Emilia-Romagna? Idee per un progetto di ricerca economica sui sistemi

Dettagli

Contribuite anche voi al nostro successo.

Contribuite anche voi al nostro successo. Entusiasmo da condividere. Contribuite anche voi al nostro successo. 1 Premi Nel 2009 e nel 2012, PostFinance è stata insignita del marchio «Friendly Work Space» per la sua sistematica gestione della salute.

Dettagli

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte DAT@GON Gestione Gare e Offerte DAT@GON partecipare e vincere nel settore pubblico La soluzione sviluppata da Revorg per il settore farmaceutico, diagnostico e di strumentazione medicale, copre l intero

Dettagli

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese IBM Global Financing Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese Realizzata da IBM Global Financing ibm.com/financing/it Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese La gestione

Dettagli

TECO 13 Il Tavolo per la crescita

TECO 13 Il Tavolo per la crescita Componenti TECO 13 Il Tavolo per la crescita Assiot, Assofluid e Anie Automazione, in rappresentanza di un macro-settore che in Italia vale quasi 40 miliardi di euro, hanno deciso di fare un percorso comune

Dettagli

Consulenza tecnologica globale

Consulenza tecnologica globale Orientamento al cliente Innovazione Spirito di squadra Flessibilità Un gruppo di professionisti dedicati alle imprese di ogni settore merceologico e dimensione, capaci di supportare il Cliente nella scelta

Dettagli

Trieste, 25 ottobre 2006

Trieste, 25 ottobre 2006 Trieste, 25 ottobre 2006 PRESENTAZIONE DEL BILANCIO DI SOSTENIBILITÀ 2005 DEL GRUPPO GENERALI AGLI STUDENTI DELL UNIVERSITA DI TRIESTE INTERVENTO DELL AMMINISTRATORE DELEGATO GIOVANNI PERISSINOTTO Vorrei

Dettagli

Comincio da tre! I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA LE MIE ESPERIENZE IL MIO PASSATO COSA VOLEVO FARE DA GRANDE LE MIE RELAZIONI

Comincio da tre! I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA LE MIE ESPERIENZE IL MIO PASSATO COSA VOLEVO FARE DA GRANDE LE MIE RELAZIONI I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA IL MIO PASSATO LE MIE ESPERIENZE COSA VOLEVO FARE DA GRANDE COME SONO IO? I MIEI DIFETTI LE MIE RELAZIONI LE MIE PASSIONI I SOGNI NEL CASSETTO IL MIO CANE IL MIO GATTO Comincio

Dettagli

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL GESTIONALE DEL FUTURO L evoluzione del software per l azienda moderna Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL MERCATO ITALIANO L Italia è rappresentata da un numero elevato di piccole e medie aziende che

Dettagli

OLTRE IL MONITORAGGIO LE ESIGENZE DI ANALISI DEI DATI DEGLI ASSET MANAGER

OLTRE IL MONITORAGGIO LE ESIGENZE DI ANALISI DEI DATI DEGLI ASSET MANAGER Asset Management Day Milano, 3 Aprile 2014 Politecnico di Milano OLTRE IL MONITORAGGIO LE ESIGENZE DI ANALISI DEI DATI DEGLI ASSET MANAGER Massimiliano D Angelo, 3E Sales Manager Italy 3E Milano, 3 Aprile

Dettagli

Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update

Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update MERCATO MONDIALE DEI BENI DI LUSSO: TERZO ANNO CONSECUTIVO DI CRESCITA A DUE CIFRE. SUPERATI I 200 MILIARDI DI EURO NEL 2012 Il mercato del

Dettagli

MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO

MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO Premessa: RITORNARE ALL ECONOMIA REALE L economia virtuale e speculativa è al cuore della crisi economica e sociale che colpisce l Europa.

Dettagli

Vodafone Case Study Pulitalia

Vodafone Case Study Pulitalia Quello con Vodafone e un vero è proprio matrimonio: un lungo rapporto di fiducia reciproca con un partner veramente attento alle nostre esigenze e con un account manager di grande professionalità. 1 Il

Dettagli

REGOLAMENTO IMPRESA IN AZIONE

REGOLAMENTO IMPRESA IN AZIONE REGOLAMENTO IMPRESA IN AZIONE Premessa Impresa in azione è il programma didattico dedicato agli studenti degli ultimi anni della Scuola Superiore e pensato per valorizzare la creatività e lo spirito imprenditoriale

Dettagli

SAP per centralizzare tutte le informazioni aziendali

SAP per centralizzare tutte le informazioni aziendali Grandi Navi Veloci. Utilizzata con concessione dell autore. SAP per centralizzare tutte le informazioni aziendali Partner Nome dell azienda Ferretticasa Spa Settore Engineering & Costruction Servizi e/o

Dettagli

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI SCENARI ENERGETICI AL 24 SINTESI Leggi la versione integrale degli Scenari Energetici o scaricane una copia: exxonmobil.com/energyoutlook Scenari Energetici al 24 Gli Scenari Energetici offrono una visione

Dettagli

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione Piazza delle Imprese alimentari Viale delle Manifatture Via della Produzione PASSEPARTOUT MEXAL è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente

Dettagli

Il link da cui sarà visibile lo streaming live dell'evento e successivamente la versione registrata è: http://streaming.cineca.it/industria4.

Il link da cui sarà visibile lo streaming live dell'evento e successivamente la versione registrata è: http://streaming.cineca.it/industria4. Industry 4.0 - La Fabbrica prossima ventura? Incontro e Dibattito per esplorazione di >> Cosa succederà per gli Imprenditori, i Manager, i Cittadini?

Dettagli

I ricavi del calcio in Europa sfiorano i 20 miliardi di Euro (+5%) La Serie A arriva a quota 1,7 miliardi di Euro (+6%)

I ricavi del calcio in Europa sfiorano i 20 miliardi di Euro (+5%) La Serie A arriva a quota 1,7 miliardi di Euro (+6%) Deloitte Italy Spa Via Tortona 25 20144 Milano Tel: +39 02 83326111 www.deloitte.it Contatti Barbara Tagliaferri Ufficio Stampa Deloitte Tel: +39 02 83326141 Email: btagliaferri@deloitte.it Marco Lastrico

Dettagli

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo.

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. impostazioni di sistema postazione clinica studio privato sterilizzazione magazzino segreteria amministrazione sala di attesa caratteristiche UNO tiene

Dettagli

Circolare N.175 del 27 Novembre 2013

Circolare N.175 del 27 Novembre 2013 Circolare N.175 del 27 Novembre 2013 PMI. Tutte le informazioni per la quotazione in borsa online Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che ABI, AIFI, ASSIREVI, ASSOGESTIONI, ASSOSIM,

Dettagli

CON LO SGUARDO RIVOLTO AL FUTURO

CON LO SGUARDO RIVOLTO AL FUTURO CON LO SGUARDO RIVOLTO AL FUTURO LA PRODUTTIVITÀ HA UN NUOVO LOGO ED UNA NUOVA IMMAGINE resentiamo il nuovo logo e il nuovo pay off aziendali in un momento P storico della realtà Laverda, contraddistinto

Dettagli

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di

Dettagli

1 BI Business Intelligence

1 BI Business Intelligence K Venture Corporate Finance Srl Via Papa Giovanni XXIII, 40F - 56025 Pontedera (PI) Tel/Fax 0587 482164 - Mail: info@kventure.it www.kventure.it 1 BI Business Intelligence Il futuro che vuoi. Sotto controllo!

Dettagli

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo CAPITOLO 8 Tecnologie dell informazione e controllo Agenda Evoluzione dell IT IT, processo decisionale e controllo Sistemi di supporto al processo decisionale Sistemi di controllo a feedback IT e coordinamento

Dettagli

www.bistrategy.it In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence?

www.bistrategy.it In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence? In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence? Cos è? Per definizione, la Business Intelligence è: la trasformazione dei dati in INFORMAZIONI messe a supporto delle decisioni

Dettagli

Il CIO del futuro Report sulla ricerca

Il CIO del futuro Report sulla ricerca Il CIO del futuro Report sulla ricerca Diventare un promotore di cambiamento Condividi questo report Il CIO del futuro: Diventare un promotore di cambiamento Secondo un nuovo studio realizzato da Emerson

Dettagli

EuroColori YOUR BEST PARTNER IN COLOR STRATEGY

EuroColori YOUR BEST PARTNER IN COLOR STRATEGY EuroColori YOUR BEST PARTNER IN COLOR STRATEGY EuroColori YOUR BEST PARTNER IN COLOR STRATEGY THE FUTURE IS CLOSER Il primo motore di tutte le nostre attività è la piena consapevolezza che il colore è

Dettagli

Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano. Agosto 2014

Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano. Agosto 2014 Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano Agosto 2014 Banca Generali in pillole Banca Generali è uno degli assetgathererdi maggior successo e in grande crescita nel mercato italiano, con oltre

Dettagli

Sfide strategiche nell Asset Management

Sfide strategiche nell Asset Management Financial Services Banking Sfide strategiche nell Asset Management Enrico Trevisan, Alberto Laratta 1 Introduzione L'attuale crisi finanziaria (ed economica) ha significativamente inciso sui profitti dell'industria

Dettagli

Il Cloud Computing. Lo strumento per un disaster recovery flessibile. Giorgio Girelli. Direttore Generale Actalis 12/10/2012

Il Cloud Computing. Lo strumento per un disaster recovery flessibile. Giorgio Girelli. Direttore Generale Actalis 12/10/2012 Il Cloud Computing Lo strumento per un disaster recovery flessibile Giorgio Girelli Direttore Generale Actalis 12/10/2012 Agenda Il Gruppo Aruba Disaster Recovery: costo od opportunità? L esperienza Aruba

Dettagli

Case Study Texas Motor Speedway Più potenza al brand

Case Study Texas Motor Speedway Più potenza al brand Case Study Texas Motor Speedway Più potenza al brand 80543940, Chris Graythen/Getty Images. Jimmie Johnson, driver of the #48 Lowe s Chevrolet, leads Kyle Busch, driver of the #18 Interstate Batteries

Dettagli

Il Business Process Management: nuova via verso la competitività aziendale

Il Business Process Management: nuova via verso la competitività aziendale Il Business Process Management: nuova via verso la competitività Renata Bortolin Che cosa significa Business Process Management? In che cosa si distingue dal Business Process Reingeneering? Cosa ha a che

Dettagli

il materiale contenuto nel presente documento non può essere utilizzato o riprodotto senza autorizzazione

il materiale contenuto nel presente documento non può essere utilizzato o riprodotto senza autorizzazione Reliability Management La gestione del processo di Sviluppo Prodotto Ing. Andrea Calisti www.indcons.eu Chi sono... Andrea CALISTI Ingegnere meccanico dal 1995 al 2009 nel Gruppo Fiat Assistenza Clienti

Dettagli

Una soluzione sempre pronta a magazzino: Service e parti di ricambio KSB

Una soluzione sempre pronta a magazzino: Service e parti di ricambio KSB La nostra tecnologia. Il vostro successo. Pompe n Valvole n Service Una soluzione sempre pronta a magazzino: Service e parti di ricambio KSB 02 Introduzione Rapidi, affidabili e competenti da oltre 140

Dettagli

INTERACTIVE ADVERTISING New media per nuove strategie

INTERACTIVE ADVERTISING New media per nuove strategie INTERACTIVE ADVERTISING New media per nuove strategie Mobile Marketing Interattivo QR Code Inside Active Mailing Interattivo Interattivo Chi Siamo Interactive Advertising si avvale di un network di manager

Dettagli

Organizzazione: teoria, progettazione e cambiamento

Organizzazione: teoria, progettazione e cambiamento Organizzazione: teoria, progettazione e cambiamento Edizione italiana a cura di G. Soda Capitolo 6 La progettazione della struttura organizzativa: specializzazione e coordinamento Jones, Organizzazione

Dettagli

I Valori del Manifesto Agile sono direttamente applicabili a Scrum:!

I Valori del Manifesto Agile sono direttamente applicabili a Scrum:! Scrum descrizione I Principi di Scrum I Valori dal Manifesto Agile Scrum è il framework Agile più noto. E la sorgente di molte delle idee che si trovano oggi nei Principi e nei Valori del Manifesto Agile,

Dettagli

COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN

COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN La nuova impresa nasce da un idea, da un intuizione: la scoperta di una nuova tecnologia, l espansione della

Dettagli

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Master Universitario di II livello in Interoperabilità Per la Pubblica Amministrazione e Le Imprese Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Lavoro pratico II Periodo didattico

Dettagli

COMUNICATO STAMPA CBT E SUGARCRM INSIEME PER RISPONDERE ALLE ESIGENZE DI ORGANIZZAZIONE DEL LAVORO DELLE AZIENDE.

COMUNICATO STAMPA CBT E SUGARCRM INSIEME PER RISPONDERE ALLE ESIGENZE DI ORGANIZZAZIONE DEL LAVORO DELLE AZIENDE. COMUNICATO STAMPA CBT E SUGARCRM INSIEME PER RISPONDERE ALLE ESIGENZE DI ORGANIZZAZIONE DEL LAVORO DELLE AZIENDE. Milano, 31 gennaio 2013. Il Gruppo CBT, sempre attento alle esigenze dei propri clienti

Dettagli

Classificazioni dei sistemi di produzione

Classificazioni dei sistemi di produzione Classificazioni dei sistemi di produzione Sistemi di produzione 1 Premessa Sono possibili diverse modalità di classificazione dei sistemi di produzione. Esse dipendono dallo scopo per cui tale classificazione

Dettagli

Master Universitario di I livello

Master Universitario di I livello Master Universitario di I livello In Obiettivi e sbocchi professionali: Il nostro obiettivo è quello di fornire ai partecipanti, gli strumenti adatti per gestire con efficacia progetti nel settore delle

Dettagli

Sistemi di supporto alle decisioni Ing. Valerio Lacagnina

Sistemi di supporto alle decisioni Ing. Valerio Lacagnina Cosa è il DSS L elevato sviluppo dei personal computer, delle reti di calcolatori, dei sistemi database di grandi dimensioni, e la forte espansione di modelli basati sui calcolatori rappresentano gli sviluppi

Dettagli

Master 2009. Executive Master PMI e Competitività. Sviluppo, Internazionalizzazione, Transizione generazionale delle Piccole e Medie Imprese

Master 2009. Executive Master PMI e Competitività. Sviluppo, Internazionalizzazione, Transizione generazionale delle Piccole e Medie Imprese Master 2009 Executive Master PMI e Competitività Sviluppo, Internazionalizzazione, Transizione generazionale delle Piccole e Medie Imprese Master Universitario di primo livello, III edizione Marzo 2009

Dettagli

IL PROGETTO MINDSH@RE

IL PROGETTO MINDSH@RE IL PROGETTO MINDSH@RE Gruppo Finmeccanica Attilio Di Giovanni V.P.Technology Innovation & IP Mngt L'innovazione e la Ricerca sono due dei punti di eccellenza di Finmeccanica. Lo scorso anno il Gruppo ha

Dettagli

Innovative Procurement Process. Consulting

Innovative Procurement Process. Consulting Creare un rapporto di partnership contribuendo al raggiungimento degli obiettivi delle Case di cura nella gestione dei DM attraverso soluzione a valore aggiunto Innovative Procurement Process Consulting

Dettagli

ghd crea una comunità online professionale che si dedica all acconciatura. Grazie a hybris.

ghd crea una comunità online professionale che si dedica all acconciatura. Grazie a hybris. ghd crea una comunità online professionale che si dedica all acconciatura. Grazie a hybris. Sin dal lancio, avvenuto dieci anni fa, il marchio ghd è diventato sinonimo di prodotti di hair styling di fascia

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità PASSEPARTOUT MEXAL BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano www.pwc.com/it Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano giugno 2013 Sommario Il contesto di riferimento 4 Un modello di evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il

Dettagli

2.0 DAL WEB. social. tecnologico, 2006. Reply www.reply.eu

2.0 DAL WEB. social. tecnologico, 2006. Reply www.reply.eu ALL INTERNO DEL FIREWALL: ENI 2.0 Il modo di lavorare è soggetto a rapidi cambiamenti; pertanto le aziende che adottano nuovi tool che consentono uno scambio di informazioni contestuale, rapido e semplificato

Dettagli

Come evitare i rischi di una due diligence tradizionale

Come evitare i rischi di una due diligence tradizionale Mergers & Acquisitions Come evitare i rischi di una due diligence tradizionale Di Michael May, Patricia Anslinger e Justin Jenk Un controllo troppo affrettato e una focalizzazione troppo rigida sono la

Dettagli

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions PASSIONE PER L IT PROLAN network solutions CHI SIAMO Aree di intervento PROFILO AZIENDALE Prolan Network Solutions nasce a Roma nel 2004 dall incontro di professionisti uniti da un valore comune: la passione

Dettagli

NUVOLA ROSA: 1.500 RAGAZZE ARRIVANO A MILANO DALL ITALIA E DAL MONDO PER ACCRESCERE LE PROPRIE COMPETENZE TECNICO-SCIENTIFICHE

NUVOLA ROSA: 1.500 RAGAZZE ARRIVANO A MILANO DALL ITALIA E DAL MONDO PER ACCRESCERE LE PROPRIE COMPETENZE TECNICO-SCIENTIFICHE NUVOLA ROSA: 1.500 RAGAZZE ARRIVANO A MILANO DALL ITALIA E DAL MONDO PER ACCRESCERE LE PROPRIE COMPETENZE TECNICO-SCIENTIFICHE Oggi aprono le pre-iscrizioni sul sito www.nuvolarosa.eu 150 corsi gratuiti,

Dettagli

Formazione Su Misura

Formazione Su Misura Formazione Su Misura Contattateci per un incontro di presentazione inviando una mail a formazione@assoservizi.it o telefonando ai nostri uffici: Servizi alle Imprese 0258370-644.605 Chi siamo Assoservizi

Dettagli

Caratteristiche del Fondo

Caratteristiche del Fondo Caratteristiche del Fondo EQUI MEDITERRANEO FUND e un fondo costituito sotto forma di SICAV SIF ed è un comparto dedicato della piattaforma EQUI SICAV - SIF, una Società a capitale Variabile Lussemburghese

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni:

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni: Passepartout Mexal BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

Studio di retribuzione 2014

Studio di retribuzione 2014 Studio di retribuzione 2014 TECHNOLOGY Temporary & permanent recruitment www.pagepersonnel.it EDITORIALE Grazie ad una struttura costituita da 100 consulenti e 4 uffici in Italia, Page Personnel offre

Dettagli

VERSO UN SISTEMA NAZIONALE INFEA COME INTEGRAZIONE DEI SISTEMI A SCALA REGIONALE

VERSO UN SISTEMA NAZIONALE INFEA COME INTEGRAZIONE DEI SISTEMI A SCALA REGIONALE LINEE DI INDIRIZZO PER UNA NUOVA PROGRAMMAZIONE CONCERTATA TRA LO STATO, LE REGIONI E LE PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO IN MATERIA IN.F.E.A. (INFORMAZIONE-FORMAZIONE-EDUCAZIONE AMBIENTALE) VERSO

Dettagli

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Francesco Clabot Responsabile erogazione servizi tecnici 1 francesco.clabot@netcom-srl.it Fondamenti di ITIL per la Gestione dei Servizi Informatici Il

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE D.R. n.1035/2015 Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT In collaborazione con CONFAPI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

Dettagli

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School.

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. Avviso 2014C-01 del 30/12/2014 Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. La Fondazione Bologna University Business School (d ora in poi

Dettagli

Supporto alle decisioni e strategie commerciali/mercati/prodotti/forza vendita;

Supporto alle decisioni e strategie commerciali/mercati/prodotti/forza vendita; .netbin. è un potentissimo strumento SVILUPPATO DA GIEMME INFORMATICA di analisi dei dati con esposizione dei dati in forma numerica e grafica con un interfaccia visuale di facile utilizzo, organizzata

Dettagli

Automotive Business Intelligence. La soluzione per ogni reparto, proprio quando ne avete bisogno.

Automotive Business Intelligence. La soluzione per ogni reparto, proprio quando ne avete bisogno. Automotive Business Intelligence La soluzione per ogni reparto, proprio quando ne avete bisogno. Prendere decisioni più consapevoli per promuovere la crescita del vostro business. Siete pronti ad avere

Dettagli

In Viaggio Verso la Unified Communication Pianificare il Percorso

In Viaggio Verso la Unified Communication Pianificare il Percorso White Paper In Viaggio Verso la Unified Communication Pianificare il Percorso Executive Summary Una volta stabilito il notevole impatto positivo che la Unified Communication (UC) può avere sulle aziende,

Dettagli

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno Indice 01. 02. 03. I tipi di house organ Dall idea al progetto I contenuti A

Dettagli

Progetto di Filiera Dalla DOP Liquirizia di Calabria Fare squadra verso un obiettivo comune

Progetto di Filiera Dalla DOP Liquirizia di Calabria Fare squadra verso un obiettivo comune Progetto di Filiera Dalla DOP Liquirizia di Calabria Fare squadra verso un obiettivo comune 1 Il Progetto di Filiera Dalla liquirizia di Calabria DOP Il Progetto di Filiera Dalla liquirizia di Calabria

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

COME CERCARE CLIENTI E VENDERE MEGLIO ALL ESTERO

COME CERCARE CLIENTI E VENDERE MEGLIO ALL ESTERO COME CERCARE CLIENTI E VENDERE MEGLIO ALL ESTERO Tutte le aziende ed attività economiche hanno bisogno di nuovi clienti, sia per sviluppare il proprio business sia per integrare tutti quei clienti, che

Dettagli

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale.

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale. Università Commerciale Luigi Bocconi Graduate School MEMIT Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture X Edizione 2013-2014 MEMIT Master in Economia e management

Dettagli

Panoramica su Holcim. Holcim (Svizzera) SA

Panoramica su Holcim. Holcim (Svizzera) SA Strength. Strength. Performance. Performance. Passion. Passion. Panoramica su Holcim Holcim (Svizzera) SA Un Gruppo globale con radici svizzere Innovativi verso il secondo secolo Innovazione, sostenibilità

Dettagli

Eaton Macchine di processo. Affidati alla affidabilità per garantire continuità alla tua produzione.

Eaton Macchine di processo. Affidati alla affidabilità per garantire continuità alla tua produzione. Eaton Macchine di processo Affidati alla affidabilità per garantire continuità alla tua produzione. Il tempo di funzionamento non è tutto, è l unica cosa che conta. Ogni processo industriale deve soddisfare

Dettagli

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy CST Consulting è una azienda di Consulenza IT, System Integration & Technology e Servizi alle Imprese di respiro internazionale. E

Dettagli

IT Service Management

IT Service Management IT Service Management ITIL: I concetti chiave ed il livello di adozione nelle aziende italiane Matteo De Angelis, itsmf Italia (I) 1 Chi è itsmf italia 12 th May 2011 - Bolzano itsmf (IT Service Management

Dettagli

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Lezione di Corporate e Investment Banking Università degli Studi di Roma Tre Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Massimo Caratelli, febbraio 2006 ma.caratelli@uniroma3.it

Dettagli

Guida 2014 Attività & Progetti

Guida 2014 Attività & Progetti Guida 2014 Attività & Progetti Sommario pag. Premessa... 4 Obiettivo di questa GUIDA... 4 Lista Progetti... 4 Referenti Progetti... 5 I. Progetto UN FIOCCO IN AZIENDA... 6 Benefici del Programma II. Progetto

Dettagli

Company Profile 2014

Company Profile 2014 Company Profile 2014 Perché Alest? Quando una nuova azienda entra sul mercato, in particolare un mercato saturo come quello informatico viene da chiedersi: perché? Questo Company Profile vuole indicare

Dettagli

Il ruolo delle università nell Europa della conoscenza

Il ruolo delle università nell Europa della conoscenza COMMISSIONE DELLE COMUNITA EUROPEE Il ruolo delle università nell Europa della conoscenza Presentazione Con questa comunicazione (Bruxelles 05.02.2003 COM(203) 58 def.) la Commissione si propone di dare

Dettagli

E a questa domanda che cercheremo di dare una risposta nel breve spazio di quest articolo.

E a questa domanda che cercheremo di dare una risposta nel breve spazio di quest articolo. C è una Parma che funziona: è, prima di ogni altra cosa, la Parma delle imprese industriali esposte pienamente alla concorrenza internazionale. Questo risultato non è un accidente della storia, bensì il

Dettagli

la gestione dei processi comunicazione. i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia

la gestione dei processi comunicazione. i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia la gestione dei processi di comunicazione in quale scenario deve identificarsi un progetto di miglioramento, nella gestione dei beni digitali per

Dettagli

ARTICOLO 61 MARZO/APRILE 2013 LA BUSINESS INTELLIGENCE 1. http://www.sinedi.com

ARTICOLO 61 MARZO/APRILE 2013 LA BUSINESS INTELLIGENCE 1. http://www.sinedi.com http://www.sinedi.com ARTICOLO 61 MARZO/APRILE 2013 LA BUSINESS INTELLIGENCE 1 L estrema competitività dei mercati e i rapidi e continui cambiamenti degli scenari in cui operano le imprese impongono ai

Dettagli

La nostra storia. 1994 : Fondazione. 1996: Avvio dell attività di Internet Service Provider brand Technet.it

La nostra storia. 1994 : Fondazione. 1996: Avvio dell attività di Internet Service Provider brand Technet.it Il Gruppo Aruba La nostra storia 1994 : Fondazione 1996: Avvio dell attività di Internet Service Provider brand Technet.it 2000: Nascita del brand Aruba come fornitore di servizi hosting, registrazione

Dettagli