GIUGNO 2009 PERIODICO A CURA DELL AMMINISTRAZIONE COMUNALE DI CESANO BOSCONE CARTA RICICLATA 100% CESANO AL VOTO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "GIUGNO 2009 PERIODICO A CURA DELL AMMINISTRAZIONE COMUNALE DI CESANO BOSCONE CARTA RICICLATA 100% CESANO AL VOTO"

Transcript

1 ANNO XIX N 6 GIUGNO 2009 PERIODICO A CURA DELL AMMINISTRAZIONE COMUNALE DI CESANO BOSCONE CARTA RICICLATA 100% CESANO AL VOTO

2 2 PRIMO PIANO Ha il compito di armonizzare e coordinare i tempi di vita e gli orari di lavoro dei cittadini intervenendo, tra l altro, su mobilità, parcheggi e commercio FESTAMBIENTE 2009 Sabato 16 e domenica 17 maggio al parco Pertini si è tenuta l edizione 2009 di FestAmbiente. Tra le iniziative in programma, la pedalata ecologica dal campo sportivo Cereda e l esposizione dei lavori realizzati da circa 800 tra bambini e ragazzi delle scuole materne, elementari e medie, nel corso del progetto di educazione ambientale che ha avuto come oggetto il nuovo Parco Natura. Approvato il Piano territoriale degli orari Il 22 aprile il Consiglio comunale ha approvato il Piano territoriale degli orari, un documento strategico che definisce le linee guida di miglioramento della qualità della vita a Cesano Boscone, a coronamento del progetto trasversale Diamo spazio al tempo, cofinanziato dalla Regione Lombardia. L obiettivo più generale del Piano territoriale degli orari è quello di armonizzare e coordinare i tempi di vita e gli orari di lavoro delle cittadine e dei cittadini, i tempi sociali e l accessibilità spazio-temporale dei servizi e degli spazi pubblici urbani. Le aree future di intervento individuate nel Piano riguardano: la ridefinizione del sistema delle linee automobilistiche di trasporto pubblico, per l integrazione delle linee interurbane e di quelle urbane; la ridefinizione del sistema dei parcheggi delle aree interne del centro storico; la conciliazione dei tempi di entrata e uscita da scuola con i tempi di lavoro; l incremento della mobilità ciclopedonale; lo sviluppo commerciale del centro storico; la trasformazione del front office comunale, avviata con l istituzione dello sportello Risparmia tempo al centro commerciale Auchan. SCIVOLI PER I DISABILI AL TESSERA Dopo le numerose richieste avanzate dall Amministrazione comunale, finalmente le case Aler sono state dotate di rampe di accesso destinate ai diversamente abili. IN FUNZIONE IL SUPERTUBO Due chilometri e mezzo di lunghezza, un ingombro di due metri per due e un invaso di diecimila metri cubi. È il supertubo in cifre, la grande opera completata nei giorni scorsi da Tasm spa, società pubblica che si occupa della depurazione delle acque civili e industriali nell area a sud di Milano. Il compito del supertubo, situato sotto il controviale della Nuova Vigevanese, è quello di consentire l equilibrio idraulico nell'area tra Cesano Boscone e Corsico.

3 SPECIALE ELEZIONI 3 candidato alla carica di sindaco PASQUALE CARULLI UNIONE DI CENTRO (UDC) PANZERA MARIO FULVIO Milano 23/11/1954 MUSCIO MARIA GRAZIA RITA Milano 26/06/1965 ALBERTA ANDREA Milano 20/10/1957 CONTINO AURORA ANGELA MARIA Agrigento 10/01/1962 CURRENTI LUIGI Milano 10/03/1940 DE PALO ROBERTO Milano 23/10/1970 FERRARI MARIA TERESA Milano 18/04/1967 GRIDELLI DANIELA Cesena 21/05/1955 MASSA DONATO Spinazzola 24/04/1951 MELITA MARCELLO Messina 22/03/1958 MODAFFERI CONCETTA Villa San Giovanni 02/08/1965 NAVA MARINO Milano 17/09/1961 PAPA GAETANO detto VIGILE Santa Maria Capua Vetere 29/07/1956 PERRONE FRANCESCO Roggiano Gravina 30/03/1955 PETRALI ROSELLA MARIA Milano 24/09/1958 RUSTICONI MARIA BEATRICE Genova 18/10/1967 TONARELLI LUIGI Milano 07/11/1982 ZERBI MASSIMO EMILIO Milano 23/04/1958

4 4 SPECIALE ELEZIONI candidato alla carica di sindaco VINCENZO D'AVANZO DI PIETRO ITALIA DEI VALORI TANGO MICHELE Canosa di Puglia 26/08/1956 BALDI RICCARDO ALESSANDRO Milano 08/04/1983 CONSOLE MARIO Milano 29/08/1936 DI GIOVANNI RAISSA Milano 17/10/1988 FORTINI LUIGI San Martino in Strada 21/03/1953 LOMBARDI GIOVANNI Troia 17/02/1960 LOVOTTI MONICA Milano 16/07/1961 MINELLI GIOVANNI Taranto 19/04/1946 PANI GIUSEPPE Alghero 19/03/1961 PASTORE SARA Milano 21/10/1982 PRESTIPINO ALESSANDRA Milano 04/06/1968 RAPANELLI RINA cgt. TREU Corridonia 15/09/1949 SULLI ANGELA MARIA cgt. BOCCIA Castel del Monte 22/12/1957 VANTAGGIATO FRANCO detto MAZZOLA Mesagne 26/04/1948 POSADINU MARIA BIAGIA cgt. SPE- DALE Nulvi 01/02/1959 SACCOMAN DIEGO Milano 05/11/1968 INSIEME PER CESANO BOSCONE Nuovo gruppo per l'unione e Verdi ADDONISIO GIOVANNI Milano 16/09/1939 GUASTAFIERRO ALDO Torre Annunziata 13/01/1962 ARIEMMA SALVATORE Caivano 21/10/1951 DI BLASI GIUSEPPE detto PINO Messina 12/10/1961 SACCHINI CARLO ALBERTO Milano 23/11/1967 TIZZONI MARIA GRAZIA Milano 07/01/1943 BUCCI ANDREA Milano 30/04/1982 AMATO DOMENICO Nocera Inferiore 24/10/1959 UGGERI GIANCARLO Fiesse 13/11/1953 LORINI ANGELO Bascapè 28/04/1944 TRIMARCHI ROSALBA ANTONINA Messina 12/06/1965 FIANI GRAZIA Serra Capriola 06/07/1956 VANTAGGIATO STEFANO Milano 08/09/1972 RAIOLA MICHELE Torre del Greco 19/04/1967 BROVELLI SARAH Milano 01/09/1987 MORO ELENA Milano 27/09/1983 FALCONE GIULIA Milano 12/11/1990 SINISTRA PER CESANO BOSCONE SOFFIANTINI GIOVANNI Milano 25/12/1958 ARIIS PAOLA Roma 22/10/1958 MAMELI YURI Milano 11/02/1991 GANDINI ADONELLA Milano 17/06/1958 COSTA MARCO AURELIO Iglesias 30/04/1948 MANTELLI MARIA STEFANIA Firenze 08/08/1958 FERRARI FRANCESCO Boara Pisani 10/02/1954 FABBRI BARBARA Milano 11/02/1965 CAPPELLERI GIUSEPPE MANSUETO Roccella Ionica 03/08/1949 ERARIO MIRELLA Milano 09/08/1977 PORCEDDU LEANDRO San Gavino Monreale 10/10/1948 SALZARULO CONCETTA Bisaccia 01/11/1951 VERDE LUIGI Sant Antimo 05/08/1952 VINCI EDUARDO MARIA Sant Agata di Militello 22/05/1950 BELLEZZA MARCO Milano 21/03/1991

5 SPECIALE ELEZIONI 5 PARTITO DEMOCRATICO (PD) DI GIUSEPPE LILIA Celano 01/09/1948 BERSANI NICOLA Como 19/12/1952 FERRANDI GIANPIERA Milano 03/09/1952 BIANCO GIOVANNI Milano 18/04/1978 MARCATO LAURA ELVIRA TEODOLINDA Novi Ligure 03/04/1945 BOMENUTO VINCENZO Cirò 01/01/1953 MATURO CARMELA Amendolara 04/02/1967 CAPUANO FILIPPO Agira 01/08/1954 NANGERONI DANIELA Milano 04/03/1966 DELLA SALANDRA SANTE Vico del Gargano 15/03/1952 PIAZZA PAOLA Milano 24/07/1979 NEGRI ALFREDO SIMONE Milano 05/07/1980 ROBBIATI FRANCESCA Milano 02/01/1976 PETTI FRANCESCO Motta Montecorvino 14/11/1952 ROSSETTI ARIANNA Milano 30/05/1970 TAGLIO ALDO Taranto 10/09/1941 RUBICHI MARA LUCIA Milano 12/01/1986 URSINO GIUSEPPE Locri 11/02/1960 RUTIGLIANO VINCENZA detta ENZA Gravina in Puglia 05/05/1945 VERDICCHIO DOMENICO Cervinara 16/09/1946 LISTA CIVICA PER D AVANZO SINDACO NICOLOSI RICCARDO Milano 09/06/1974 VIRDIS RAFFAELA MARIA ANGELA Sassari 30/03/1959 FRANCICA FRANCESCO Melicuccà 22/03/1949 COLDANI GIUSEPPINA detta PINA cgt. BELLOTTI San Colombano al Lambro 17/05/1940 ASI HAKAM Kfar Bara Israele 05/08/1961 MORANDOTTI MARINA Corsico 26/05/1956 PIETRIBIASI ROBERTO Milano 18/11/1952 DEGNONI VALENTINA Como 08/01/1978 MESSINA TITO Napoli 23/01/1948 MASTROPAOLO ROSA detta ROSY cgt. TAMISO Campobasso 01/03/1944 CINQUE VINCENZO Milano 07/02/1945 ROSSITTO PATRIZIA Milano 04/06/1961 AMATO FABIO Milano 14/03/1964 SGUBIN BRUNA cgt. RALDIRI Fossacesia 12/01/1949 POLETTI OSCAR Milano 08/05/1969 BERARDOCCO ANTONIETTA Miglianico 17/01/1957 LORUSSO SAVINO Minervino Murge 20/03/1966 COGLIATI ANDREA Milano 19/05/1978 ANGIOLICCHIO RAFFAELE Melfi 05/02/1949 SORANNA GIUSEPPE Gioia del Colle 09/01/1949 MOVIMENTO CIVICO PER L INNOVAZIONE BONGIORNO VINCENZO Villarosa 18/06/1947 AUGIERI ANGELO Caltanisetta 05/10/1959 BAULI MARCO Milano 28/04/1982 CALVERI ANTONINO ALESSIO Milano 21/06/1984 CATALDO SALVATORE Parabita 25/12/1949 CEGLIA FRANCESCO PAOLO Trinitapoli 21/09/1931 di MANGO GIOVANNI Trani 17/02/1934 FIGLIOLIA ALESSIO ALBERTO Milano 16/03/1987 FRAGOLA SALVATORE San Gregorio Matese 15/09/1970 GALLO SIMONA Milano 16/09/1978 GIANNETTO VITTORIO Messina 15/02/1942 GRECO SIMONE Milano il15/05/1986 GUARINO ANTONELLA Milano 29/10/1977 LODI MASSIMO Bologna 21/05/1960 PECORARO ROSA Milano 15/12/1979 PIGNATARO VITO NICOLA Milano 12/03/1973 PRESTI MELA GRAZIA Rodi Milici 13/07/1966 RAJA MOHAMMAD MAHFOOZ Rawalpindi Pakistan 03/05/1963 TRENTAROSSI SIMONA Milano 13/03/1975 VETTORELLO ROSSELLA Milano 31/07/1964 RIFONDAZIONE PARTITO COMUNISTA SINISTRA EUROPEA LEONARDI LUCA ANGELO Milano 20/06/1974 BESANA CESARE Milano 24/04/1947 CASTIGLIONI DANIELA Milano 19/06/1984 NICOLI GIUSEPPE Cortenova 13/12/1950 DEL LESTO LEO NELLO Castiglione del Lago 30/07/1946 GRIPPA SERGIO Milano 10/02/1955 FAVINI CARLO Milano 09/06/1954 ANGIOLINI FLAVIA Verbania 26/08/1948 DEVINCENTIS SIMONA Milano 06/02/1979 CREPALDI GIORGIO Loreo 13/09/1951 ONESTI GIULIANA Gambolò 09/01/1963 CAMITO GIAMPIETRO Legnago 12/04/1956 IAMELE FRANCA Celenza Valfortore 09/04/1956 VALENTE FRANCESCA Milano 28/06/1985 COLZANI ANGELO Turbigo 24/02/1950 CATTONI ALBERTO Milano 27/02/1982 ALBANESI GRAZIA Milano 17/02/1957 BALLARDINI FRANCESCO Faenza 17/07/1955

6 6 SPECIALE ELEZIONI candidato alla carica di sindaco MASSIMO MAINARDI IL POPOLO DELLA LIBERTÀ Berlusconi per Mainardi LEONE RICCARDO Matera 07/07/1955 RAIMONDO SANTI Barcellona Pozzo Di Gotto 03/11/1949 DELL ACQUA MASSIMILIANO Abbiategrasso 13/02/1971 AUGERI FLORIANA San Cataldo 19/06/1973 BULGARI RENATO Milano 17/07/1969 CHIAPPAROLI GIANCARLO Bobbio 14/09/1968 COBELLI MAURO Milano 12/02/1970 COLAFABIO ALESSANDRO detto FABIO Guglionesi 22/02/1963 COSTANTINI MARIO Sesto San Giovanni 01/12/1967 CRISCUOLO GIULIO Arzano 19/12/1955 D ERCOLE ENNIO Guarcino 17/05/1943 DI LENA MARIA ROSA Milano 23/08/1960 GRANATA GIUSEPPE detto PINO Catania 12/12/1950 IELASI ANTONINO Messina 18/08/1958 LO RE ALESSANDRO Milano 12/01/1983 MANNO ROSARIO Alcamo 14/01/1957 OLIVERI DOMENICO detto LUCA Milano 06/12/1982 RICCARDI FULVIA GIUSEPPINA LUISA Milano 19/03/1961 ROMEO SALVATORE detto CLAUDIO Milano 02/01/1963 VALASTRO CLELIA Milano 10/10/1982 LEGA NORD LEGA LOMBARDA Bossi BELLINTANI STEFANO Milano 09/01/1972 CARBONE FRANCO Sermide 10/03/1946 MOLTENI DANIELA Milano 26/11/1959 CALZONI GIUSEPPE Pompiano 28/05/1939 GAMBAZZA CLAUDIO Cassano d Adda 23/12/1955 PERROTTA FLAVIA Milano 28/06/1946 PAGANI ROBERTO Milano 05/11/1973 PANIGHETTI ALBA Esine 08/08/1940 PRETI DARIO Milano 09/02/1936 CASTELLI CESARE Milano 25/01/1941 PAPETTI MAURIZIO Milano 22/09/1970 MAZZALI GIANCARLA Sesto San Giovanni 31/12/1941 SCAINI SILVANA Milano 29/03/1945 PINARDI GIULIANA Neviano degli Arduini 11/08/1952 FABBRI ANTONIO Milano 24/09/1955 BINETTI SIMONA Milano 28/05/1958 UGGERI FEDERICO Milano 03/11/1989 CARMIEL ROBERTO Milano 17/02/1981 RIGGIO MARIA Bisacquino 10/01/1951 GILARDI MAURO Milano 06/04/1966 Per la sussidiarietà LA SVOLTA con Mainardi VENANZIO WALTER Brancaleone 22/02/1953 ANDRIOLI EMANUELE Taranto 17/12/1969 ANGIULLI LUCA Milano 29/11/1971 BARROCCU MARIA BRAVI Malona Grecia 26/11/1941 COZZOLINO ALESSANDRO VINCENZO Milano 29/09/1971 GATTUSO SALVATORE Oppido Mamertina 10/07/1953 GOLINO CHRISTIAN Cagliari 14/04/1973 INFANTINO ANNUNZIATO detto NUNZIO Reggio Calabria 01/01/1966 OKUNGBOWA STELLA cgt. SPEDALE Benin City Nigeria 14/01/1970 PASSONI ERCOLE Milano 23/06/1946 PELLIZZON FRANCO Mirano 04/05/1959 PEREGO MARZIO Milano 16/12/1961 PISPICO MARCO Milano 30/01/1974 PUGLIESE MICHELE Cerignola 29/06/1953 RIZZO VIANELLO Milano 06/05/1955 SCUTERI FRANCO Milano 11/12/1966 STRANCI PAOLO Caltabellotta 25/01/1951 TODARO ROSARIA DETTA SARA Rho 04/06/1971 VALICENTI MAURIZIO AMEDEO Milano 21/01/1971 VERONESE DANIELA Milano 04/03/1960 BIGATT Lista civica Cesano Boscone D ALFONSO GIOVANNI detto GIANNI Ruvo di Puglia 05/05/1955 MASSIRONI ANGELO STEFANO Milano 26/12/1952 PUSINERI SERGIO Milano 09/04/1939 FIORENZA DANIELA Roma 17/10/1962 CALATI ORNELLA Cesano Boscone 15/05/1953 TRIMBOLI DOMENICO detto MIMMO Platì 02/05/1961 MAIONE SALVATORE Milano 28/01/1978 SPAGNOLO TOMASO Charleroi Belgio 01/10/1957 VERONESE GABRIELE Milano 06/10/1968 VACCARINO LAURA Milano 16/05/1977 CALIA PATRIZIA Taranto 18/10/1965 RALDIRI FRANCESCO ROMOLO Milano 27/05/1988 VACCARINI ARMANDO Miradolo Terme 27/05/1955 MIGLIORI FRANCESCO Milano 09/06/1981 VALENTE GIULIANA Monza 13/07/1964 TANIMOWO SHEU OLALEKAN Lagos Nigeria 14/01/1964 SCONFIETTI IMMACOLATA LOREDANA Milano 03/07/1963 PANDOLFI RAFFAELLA Milano 23/01/1977 DELL INFANTE MARCO Milano 12/01/1989

7 SPECIALE ELEZIONI 7 Il programma di Pasquale Carulli Cesano Boscone, 23 maggio 2009 Per questione di principio, così come abbiamo fatto in altre occasioni, non riteniamo opportuno far pubblicare su Cesano Notizie una sintesi del nostro programma elettorale. Distinti saluti. Pasquale Carulli Il testo della comunicazione inviata non può essere pubblicato integralmente per i limiti imposti dalla norma sulla par condicio. La versione completa della lettera è comunque a disposizione presso la segreteria di redazione del periodico comunale, all URP in via Pogliani 3.

8 8 SPECIALE ELEZIONI Il programma di Vincenzo D Avanzo TERRITORIO, AMBIENTE E SVILUPPO Patrimonio pubblico: ultimare le opere; consolidarne l utilizzo; piani di gestione aree verdi, con riforestazione e di manutenzione a partire dalle scuole. Salvaguardia ambiente: conservare il verde pubblico e migliorare i servizi di igiene urbana; sviluppare il tema energetico su edifici e illuminazione pubblica e incentivi ai privati. Casa: armonizzare interventi pubblici e privati, nell interesse della comunità e dei più deboli; nuova edilizia residenziale pubblica zona Vespucci/don Sturzo e recupero impianti sportivi (rugby). Rendere il territorio urbano zona residenziale regolamentata (ZTL, zona 30) a partire dal Tessera e aumento zone sosta. Incentivare la ciclopedonalità, (bike-sharing, bici stazione) e sviluppare la rete di piste ciclabili sicure. Ente locale come volano per riportare attività, anche con la patrimoniale, e realizzare infrastrutture di servizio (area stazione Milano-Mortara). Presidio istituzionale al Giardino. Completamento riqualificazione centro storico e percorso partecipato per l area del già progettato municipio. Nuove soluzioni viabilistiche per il Pasubio (parcheggi e diminuzione traffico). Trasporti: la sperimentazione della navetta darà elementi per costruire un servizio urbano integrato. SERVIZI E STATO SOCIALE Mantenere alti gli standard acquisiti nei servizi; attenzione all impiego delle risorse per far fronte a bisogni emergenti; nuove soluzioni organizzative utilizzando le risorse del territorio. Solidarietà sociale e sostegno alle persone in situazioni di marginalità con una rete territoriale. Le priorità sono verso gli anziani, soprattutto soli, i giovani a rischio, le famiglie con situazioni di disabilità, i nuclei monoparentali. COMUNITÀ LOCALE Proseguire le politiche di integrazione e mantenere alto il livello di sicurezza con l apposito Sportello e lo sviluppo della Consulta degli stranieri. Tenere l ottimo livello delle iniziative culturali e rivitalizzazione dei luoghi identitari. Recupero del progetto di Fondazione della Scuola civica di musica. Costituire un coordinamento delle associazioni ottimizzando le risorse per rilanciare una Primavera cesanese di qualità. Le risorse destinate allo sport devono essere meglio utilizzate in direzione di quelle realtà, magari in difficoltà, che meritino il sostegno pubblico. Le politiche giovanili devono continuare nella direzione della ricerca, progettazione, animazione e realizzazione di momenti, di luoghi e di strutture di aggregazione e socializzazione. Occorre far tesoro delle conoscenze acquisite, per dare solide basi alla partecipazione che ha sofferto di discontinuità. L ottica di genere: interventi nella Consulta degli stranieri; Informadonna ; sostegno all imprenditoria femminile; progetti come Casa insieme ; creazione di nuovi orti urbani al femminile. ISTITUZIONI, ASSETTI ORGANIZ- ZATIVI, RISORSE Revisione delle relazioni tra istituzioni, forze politiche e istanze di partecipazione. Governare i processi, sulla base delle scelte effettuate (patrimoniale, partecipazioni). Collaborazione inter istituzionale e sovra-comunale in vista delle riforme istituzionali (area metropolitana). Incrementare l equità fiscale con la partecipazione al recupero dell evasione. Potenziare il settore tecnologico per incrementare trasparenza ed efficacia nell accesso ai servizi (es. progetto Diamo spazio al tempo ).

9 SPECIALE ELEZIONI 9 Il programma di Massimo Mainardi Cesano Boscone, 23 maggio 2009 Per questione di principio, così come abbiamo fatto in altre occasioni, non riteniamo opportuno far pubblicare su Cesano Notizie una sintesi del nostro programma elettorale. Distinti saluti. Massimo Mainardi Il testo della comunicazione inviata non può essere pubblicato integralmente per i limiti imposti dalla norma sulla par condicio. La versione completa della lettera è comunque a disposizione presso la segreteria di redazione del periodico comunale, all URP in via Pogliani 3.

10 10 SPECIALE ELEZIONI In sintesi quello che bisogna sapere sulle due tappe: la prima si svolgerà sabato 6 e domenica 7 giugno, la seconda domenica 21 e lunedì 22 Elezioni europee, provinciali, comunali e poi i referendum: doppio appuntamento elettorale per i cittadini di Cesano Boscone, con una importante novità: rispetto al passato, nella prima tornata, quella del 6 e 7 giugno, si voterà il sabato (dalle ore 15 alle 22) e la domenica (dalle 7 alle 22). L appuntamento elettorale fissato per due settimane dopo, invece, si svolgerà come d abitudine la domenica (21 giugno, dalle 8 alle 22) e il lunedì (22 giugno, dalle 7 alle 15). PER COSA SI VOTA IL 6 E IL 7 GIUGNO PARLAMENTO EUROPEO: dal 1979, ogni cinque anni, vengono rinnovati i rappresentanti dei vari paesi dell Unione europea in seno al Parlamento europeo. Oggi l Italia conta 72 delegati. PROVINCIA DI MILANO: è una delle 62 Province sottoposte al voto in questa tornata. Occorre scegliere il presidente della Provincia e i 45 consiglieri provinciali. COMUNE DI CESANO BOSCONE: è uno dei Comuni sottoposti al voto. Si sceglie il sindaco e i 20 consiglieri comunali. PER COSA SI VOTA IL 21 E IL 22 GIUGNO PROVINCIA DI MILANO: nel caso non Guida al voto si evidenziasse un candidato presidente con la maggioranza assoluta dei voti validi, si organizzerà il ballottaggio tra i due candidati che hanno ottenuto il maggior numero di preferenze. COMUNE DI CESANO BOSCONE: nel caso non si evidenziasse un candidato sindaco con la maggioranza assoluta dei voti validi, si organizzerà il ballottaggio tra i due candidati che hanno ottenuto il maggior numero di preferenze. REFERENDUM: contemporaneamente, su scala nazionale si terranno le consultazioni per tre referendum abrogativi riguardanti alcuni dettagli per l elezione alla Camera dei deputati e al Senato della Repubblica. CHI PUÒ VOTARE PARLAMENTO EUROPEO: sono elettori i cittadini che entro il 7 giugno abbiano compiuto il 18 anno di età. Sono elettori, inoltre, i cittadini degli altri Paesi membri dell Unione e residenti nel Comune che entro il 9 marzo 2009 abbiano presentato la richiesta al sindaco. PROVINCIA DI MILANO: cittadini che entro il 7 giugno abbiano compiuto il 18 anno di età. COMUNE DI CESANO BOSCONE: sono elettori i cittadini che entro il 7 giugno abbiano compiuto il 18 anno di età. Sono elettori, inoltre, i cittadini degli altri paesi membri dell Unione e residenti nel Comune che entro il 28 aprile 2009 abbiamo presentato la richiesta al sindaco. COSA SI DEVE AVERE un documento di riconoscimento valido (carta d identità, passaporto, patente...) la tessera elettorale personale (nel caso fosse stata smarrita, può essere richiesto un duplicato agli uffici comunali, che per questo saranno aperti dal lunedì al venerdì antecedenti l elezione, dalle ore 9 alle 19, il sabato di inizio delle votazioni dalle 8 alle ore 22 e la domenica dalle 7 alle 22). QUANDO SI VOTA Prima tornata: sabato 6 giugno (dalle ore 15 alle ore 22) e domenica 7 giugno (dalle 7 alle 22) si voterà per il Parlamento europeo, la Provincia di Milano, il Comune di Cesano Boscone. Seconda tornata: domenica 21 giugno (dalle ore 8 alle 22) e lunedì 22 (dalle 7 alle 15) si voterà per gli eventuali ballottaggi e i referendum. QUANDO SI SAPRANNO I RISULTATI Alle ore 22 di domenica 7 giugno i seggi verranno chiusi e si comincerà con lo spoglio delle schede per il Parlamento europeo. Lunedì 8 giugno alle 14 si apriranno le urne del voto amministrativo: prima per la Provincia, poi per il Comune. Nella seconda tornata, tutte le operazioni di scrutinio si terranno dopo le ore 15 di lunedì 22 giugno. Cominciando con i referendum, poi, nel caso di ballottaggi, per Provincia e Comune. COME SI VOTA IL 6 E IL 7 GIUGNO PARLAMENTO EUROPEO (SCHEDA GRI- GIA): tracciare un segno sul simbolo

11 SPECIALE ELEZIONI 11 preferito. Si possono anche aggiungere fino a tre preferenze riguardanti candidati della stessa lista, scrivendo nelle righe poste di fianco al simbolo il cognome (o il cognome e nome) delle persone scelte. PROVINCIA DI MILANO (SCHEDA GIAL- LA). I candidati sono già indicati a stampa; ci sono tre alternative: votare un candidato alla carica di presidente della Provincia, tracciando un segno sul relativo rettangolo (il voto si intende attribuito solo al candidato alla carica di presidente) votare uno dei candidati al Consiglio provinciale, tracciando un segno sul relativo contrassegno (in questo caso il voto si intende attribuito sia al candidato consigliere, sia al candidato presidente collegato) votare uno dei candidati alla carica di presidente della Provincia, tracciando un segno sul relativo rettangolo, e uno dei candidati al Consiglio provinciale a esso collegato, tracciando un secondo segno sul relativo simbolo (il voto si intende attribuito sia al candidato alla carica di consigliere provinciale corrispondente al contrassegno votato, sia al candidato alla carica di presidente della Provincia). Non è ammesso il voto disgiunto, cioè il voto per un presidente della Provincia di un gruppo o di un gruppo di liste e per un candidato al Consiglio provinciale di un altro gruppo o gruppo di liste. COMUNE DI CESANO BOSCONE (SCHEDA AZZURRA). Si può scegliere il sindaco e un candidato a consigliere; ci sono diverse modalità: votare per un candidato a sindaco tracciando un segno sul relativo rettangolo, non scegliendo alcuna lista collegata (il voto si intende attribuito solo al candidato alla carica di sindaco) votare per un candidato a sindaco, tracciando un segno sul relativo rettangolo, e per una delle liste collegate tracciando un secondo segno sul relativo contrassegno (il voto si intende attribuito sia al candidato alla carica di sindaco sia alla lista collegata) votare per un candidato a sindaco, tracciando un segno sul relativo rettangolo, e per una lista non collegata tracciando un secondo segno sul relativo contrassegno (è il voto disgiunto : si intende attribuito sia al candidato alla carica di sindaco sia alla lista non collegata) votare una delle liste tracciando un segno sul relativo simbolo (il voto si intende attribuito anche al candidato sindaco collegato) si può anche scegliere un candidato alla carica di consigliere comunale; basta indicare, sulla riga stampata alla destra di ogni contrassegno di lista, il nominativo (cognome o cognome e nome) del candidato scelto, purché inserito nella stessa lista. COME SI VOTA IL 20 E 21 GIUGNO PROVINCIA DI MILANO (SCHEDA GIAL- LA): nel caso di ballottaggio, si deve scegliere uno dei due candidati a presidente della Provincia, mettendo un segno nel riquadro dove è scritto il nome preferito. COMUNE DI CESANO BOSCONE (SCHEDA AZZURRA): nel caso di ballottaggio, si deve scegliere uno dei due candidati a sindaco, mettendo un segno nel riquadro dove è scritto il nome preferito. REFERENDUM QUESITO 1 (SCHEDA VIOLA): riguarda le modalità di elezione alla Camera dei deputati. La domanda si riferisce alle coalizioni di partiti create apposta per il voto: se si vota sì, si chiede di eliminare le coalizioni di partiti; la soglia di accesso alla Camera (4%) diventerà uguale per tutti e il premio di maggioranza non potrà più andare alla coalizione ma, solo alla lista che avrà ottenuto più voti se si vota no, si chiede di non cambiare la legge. REFERENDUM QUESITO 2 (SCHEDA BEIGE): riguarda le modalità di elezione al Senato della Repubblica. La domanda si riferisce alle coalizioni di partiti create apposta per il voto: se si vota sì, si chiede di eliminare le coalizioni di partiti; la soglia di accesso al Senato (8%) diventerà uguale per tutti e il premio di maggioranza non potrà più andare alla coalizione ma solo alla lista che avrà ottenuto più voti se si vota no, si chiede di non cambiare la legge. REFERENDUM QUESITO 3 (SCHEDA VERDE CHIARO): riguarda le candidature multiple alla Camera: se si vota sì, si chiede di vietare che un singolo candidato si presenti in più collegi se si vota no, si chiede di non cambiare la legge. PERIODICO A CURA DELL AMMINISTRAZIONE COMUNALE DI CESANO BOSCONE Reg. Tribunale di Milano n. 96 del 23 febbraio 1990 Domanda iscr. RNS del 22 maggio 2001 Editore: Comune di Cesano B. via Pogliani,3 Direttore responsabile: Vincenzo D Avanzo Direttrice editoriale: Lilia Di Giuseppe Consulente di direzione: Claudio Trementozzi Segreteria di redazione: Claudia Boschini Redazione: Simone Negri, Mario Bellintani Collaboratori: R.Sandi, E.Bolognesi, A.Bucci, A.Rotolo Foto: Mario Manili Stampa: La Tipografia sas via Bramante 5,Buccinasco

12 12 NOTIZIE Inizierà il 15 giugno e terminerà il 31 luglio il campo estivo sportivo organizzato dall Amministrazione comunale per i bambini delle elementari e delle medie I bambini di Cesano Boscone non smettono mai di crescere e imparare. Da anni, infatti, la funzione educativa della scuola viene affiancata d estate a quella del Campus. Una vera e propria immersione in vari tipi di sport, dove i ragazzini si cimentano guidati da istruttori preparati. Uno strumento che sempre più famiglie cesanesi scelgono per i figli, se si considera che le adesioni già pervenute sono un ottantina e riguardano solo la prima settimana di attività. I genitori possono portare al Campus i bambini iscritti alle scuole elementari e medie la mattina presto, al campo sportivo Cereda di via Vespucci e andarli a prendere nel tardo pomeriggio. Il successo del Campus è dimostrato dal fatto che ha sostituito, negli anni, i centri estivi organizzati dal Comune, che ha preferito patrocinare questa formula, capace di coniugare sport e formazione individuale dei ragazzini. Il costo del campus è di 90 euro a settimana, ma le famiglie con un reddito Isee basso possono ottenere sconti sulla tariffa ordinaria. È un esperienza molto positiva dichiara Alessandro Cozzolino, presidente di una delle associazioni sportive organizzatrici del Campus perché pensata molto bene e nel minimo dettaglio: i ragazzi vanno sempre a casa contenti e non vedono l ora di tornare il giorno dopo. Il Campus 2009 inizierà il 15 giugno per terminare il 31 luglio. Funziona a settimane. Le iscrizioni si ricevono al centro sportivo Bruno Cereda, in via Vespucci, il giovedì pomeriggio (dalle ore 17 alle 19) e il sabato mattina (dalle 9 alle Al via il Campus ). La graduatoria sarà formulata, fino a esaurimento dei posti disponibili, con il seguente ordine di priorità: residenti iscritti alle scuole elementari e medie di Cesano Boscone; non residenti iscritti alle scuole elementari e medie di Cesano Boscone; residenti non iscritti alle scuole elementari e medie di Cesano Boscone. È possibile iscriversi a periodo o a settimana. Le iscrizioni a settimana saranno prese in considerazione dopo l esaurimento delle graduatorie a periodo, secondo il medesimo ordine di priorità seguito per le iscrizioni a periodo. A parità di condizioni, varrà il criterio del numero di protocollo interno assegnato al momento della presentazione della domanda. PRESTO IN VENDITA NUOVE CASE IN EDILIZIA CONVENZIONATA Entro la metà di giugno, l'amministrazione comunale procederà a pubblicare le modalità di partecipazione per l acquisto degli alloggi di edilizia convenzionata nel comparto residenziale di nuova costruzione tra le vie Vespucci e Salvo D Acquisto. Gli interessati potranno prendere visione dei contenuti del bando attraverso il manifesto, sul sito Internet del Comune e all albo pretorio, in via Pogliani. DALLA PROVINCIA UN AIUTO ALLA STUDIO Duecento borse di studio da 850 euro per studenti delle scuole secondarie di secondo grado statali figli di disoccupati, cassa integrati o lavoratori in mobilità, residenti a Milano o provincia, con un reddito ISEE valido non superiore a 30mila euro: è il contenuto del bando di concorso indetto dalla Provincia di Milano, che scadrà alle ore 12 di lunedì 22 giugno La domanda di partecipazione deve essere fatta esclusivamente on line, all indirizzo Internet Tutte le informazioni, il bando di concorso e l informativa sulla privacy sono pubblicate allo stesso indirizzo nella sezione Contributo provinciale allo studio.

13 NOTIZIE 13 C è tempo fino al 16 giugno per versare l imposta tramite modello F24 ICI, bollettino postale o bancomat Scade il 16 giugno il termine di pagamento dell imposta comunale sugli immobili (ICI). Con questa prima scadenza si può versare il 50% dell imposta dovuta, per l anno 2008, oppure direttamente il 100% del tributo dovuto nell anno Le aliquote 2009 sono le seguenti: 5,5 per mille per gli immobili, censiti al catasto fabbricati nelle categorie A1, A8 e A9 (ossia abitazioni di lusso, ville e castelli), adibiti ad abitazione principale dei residenti nel Comune e per gli immobili locati a uso abitativo, secondo i regimi previsti dalla legge 431/98 7 per mille per tutti gli immobili che non versino nelle condizioni sopraelencate 8 per mille per tutti gli immobili a uso abitativo non locati al 31 dicembre 2008, per i quali non risultino essere stati registrati contratti di locazione da almeno due anni. Non devono più eseguire il versamento: i proprietari di abitazione principale (per l immobile dove risiedono e dimorano abitualmente); i proprietari di immobili a uso abitativo, ceduti in uso gratuito a familiari (coniuge, figli, genitori e fratelli) che vi dimorino abitualmente e vi abitino; i proprietari di cantine solai e box se collegati all abitazione principale (pertinenza). Non devono più presentare la dichiarazione-comunicazione di variazione ICI i proprietari che hanno acquistato o venduto un appartamento o un box. Le modalità di versamento sono varie: in tutte le banche tramite modello F24 ICI; negli uffici delle Poste con versamento sul c/c n intestato a Comune di Cesano Boscone Servizio Tesoreria ICI ; con il bancomat, all ufficio Entrate del Comune, in via Vespucci 5. Non vanno versati importi inferiori a 2,58 euro. Per informazioni: ufficio Entrate, via Vespucci 5, dal lunedì al venerdì, dalle ore 9 alle 12.30, martedì e mercoledì dalle 16 alle 17. Ici: scade il termine di pagamento Dalla metà del mese di maggio hanno aperto in città diversi cantieri. Il giorno 13 sono iniziati i lavori di manutenzione dei marciapiedi e della sede stradale di via Gramsci. L intervento avrà una durata di circa cento giorni e sarà articolato in diverse fasi, durante le quali sarà modificata temporaneamente la circolazione stradale. L accesso alle aree private sarà comunque sempre garantito. Per eventuali comunicazioni e informazioni è possibile contattare il direttore dei lavori, l architetto Roberta Brambilla, al numero , o il responsabile del procedimento, l architetto Roberto Biffi, al numero , dalle ore 9 alle 12.30, dal lunedì al venerdì. Da lunedì 18 maggio sono iniziati invece i lavori di riqualificazione del parco L Amministrazione comunale ha istituito lo Sportello affitto 2009 per distribuire contributi integrativi al pagamento dei canoni di locazione (legge 431/98). Il bando e la modulistica sono disponibili: all ufficio Servizi sociali e all ufficio Anagrafe, in via Vespucci 5, dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle 12.30, il martedì e il mercoledì dalle 16 alle 17 allo sportello Risparmia tempo, al centro commerciale Auchan di via Don Sturzo 1, dal lunedì al venerdì, dalle ore alle 19.30, il sabato dalle 10 alle 19 LAVORI IN CORSO IN CITTÀ Il circolo donne Sibilla Aleramo organizza nella sala Ilaria Alpi del centro civico di via Turati 5 il cineforum Donna è/e amore. Alle ore 21 verranno proiettati i film: giovedì 4 giugno, I ponti di Madison County, di Clint Eastwood venerdì 12 giugno, La finestra di fronte, di Fernan Ozpetek venerdì 19 giugno, Il diario di Bridget Jones, di Sharon Maguire venerdì 3 luglio, Sliding doors, di Peter Howitt. pubblico di via San Francesco. Durante l intervento, che avrà una durata di circa due mesi, il parco resterà chiuso al pubblico. Il progetto, che offrirà ai cittadini maggiori opportunità di svago e di gioco, prevede, oltre alla sistemazione delle aree a verde e alla realizzazione di nuovi impianti di illuminazione e di irrigazione, la sostituzione e l integrazione di giochi per i bambini e nuove panchine. Lavori anche in via Monti e in Giusti, dal 20 maggio. L intervento avrà una durata di circa due mesi. Per eventuali comunicazioni e informazioni è possibile contattare il direttore dei lavori, l ing. Tania Pitto, allo , dalle ore 9 alle dal lunedì al venerdì. In tutti i casi, l accesso alle aree private sarà sempre garantito. UN AIUTO ALLE FAMIGLIE SE L AFFITTO È TROPPO CARO al Sindacato Inquilini, in via delle Acacie di fronte al civico 12, il martedì e il giovedì dalle ore 15 alle 18 sul sito Internet Le domande potranno essere presentate dall 1 giugno al 15 settembre 2009: all ufficio Servizi sociali, in Vespucci 5, il martedì e il giovedì dalle ore 9 alle 12 nei centri autorizzati di assistenza fiscale (CAAF) o altri soggetti convenzionati con la Regione. Per maggiori informazioni: tel IL CINEFORUM DONNA È/E AMORE

14 14 NOTIZIE La cacciata degli imballli, lo scorso 16 maggio, ha rinnovato l impegno dell Amministrazione comunale e del sindaco verso la questione ambientale Sul banco principale della Sala delle carrozze di Villa Marazzi spiccava un bouquet di fiori molto variopinto. Nessuna specie esotica, bensì una composizione floreale sintetica interamente ricavata da vecchie calze riciclate. Ad animare la serata gli interventi di Piermario Biava, vicepresidente del WWF, Roberto Bergonzi, ex presidente dell Ordine degli psicologi, e Renata Galanti del ministero allo Sviluppo economico e alle Politiche agricole. Moderatore il noto intellettuale Sergio Angeletti. Presenti per l Amministrazione comunale il sindaco e Mario Mestri, funzionario comunale. La serata ha voluto raccogliere e dare un senso globale a quanto fatto dal Comune di Cesano Boscone negli ultimi anni in termini di riduzione dei rifiuti e dell emissione dei gas clima alteranti. La Casa dell acqua, del latte e del detersivo - unitamente al posizionamento negli uffici pubblici di distributori di acqua di acquedotto e all utilizzo di bicchieri ottenuti da amido di mais - hanno consentito di eliminare dalla circolazione, nel corso dell ultimo anno, un milione e mezzo di bottiglie di plastica, con un risparmio energetico di oltre un milione di kilowatt, traducibile in ben 95 tonnellate di anidride carbonica non emessi nell atmosfera. A questo si aggiunge il nuovo servizio di navetta che passa per le strade di Cesano Boscone riducendo così il traffico automobilistico. Numeri e interventi importanti che - oltre a far riflettere i presenti su come una pubblica amministrazione, dotata di una buona dose di volontà politica, possa contribuire a migliorare la qualità ambientale dell ecosistema urbano - hanno fatto posizionare Cesano Cesano Boscone sfida il consumismo Boscone tra i 478 Comuni più virtuosi in materia di efficienza nella lista recentemente stilata dal ministro Renato Brunetta. LA SCIENZA È SCESA IN PIAZZA Tutti gli ospiti della serata sono stati concordi nell attribuire alla riduzione dei rifiuti un ruolo fondamentale nelle politiche ambientali del prossimo futuro. Politiche che non potranno prescindere da un diretto coinvolgimento dei consumatori, che dovranno imparare a scegliere criticamente quei prodotti che, oltre a essere caratterizzati da un prezzo, saranno dotati di un costo ambientale di cui tutti oggi siamo chiamati a tener conto. È da qui che sta partendo una nuova economia che, a mano a mano, cambierà le linee di trasformazione delle industrie che mirano ad avere prodotti con sempre meno imballaggi e meno responsabili della produzione di rifiuti. Queste le sfide che attendono l Amministrazione comunale, i cittadini e la società tutta. Anche quest'anno la scuola dell'infanzia Walt Disney di Cesano Boscone ha preso parte alla manifestazione Scienza in piazza, che si è tenuta al parco Pozzi di Corsico il 9 maggio e alla quale hanno preso parte circa 500 studenti delle scuole superiori, medie ed elementari e persino materne dei Comuni di Corsico, Cesano Boscone e Buccinasco. Alunni più o meno grandi si sono cimentati in diversi esperimenti e hanno saputo trasformare il materiale comune in vere e proprie dimostrazioni scientifiche, degne dei migliori ricercatori. I bambini cesanesi hanno partecipato con entusiasmo e le maestre organizzatrici Daniela e Antonella hanno raccolto molti complimenti. Assieme alla scuola dell'infanzia Walt Disney, il Comune di Cesano Boscone era rappresentato dalla scuola primaria di via Libertà e dalle scuole medie.

15 NOTIZIE 15 LA VIGEVANESE AVRÀ UNA NUOVA BARRIERA VERDE A fine maggio, un operatore privato autorizzato dall'ente ha eseguito l abbattimento di ventisette tigli (alcuni dei quali malati) lungo via Benedetto Croce. Un intervento programmato da tempo e concordato con la Polizia locale nelle ore serali per evitare intralci al traffico. L'operazione permetterà di far sistemare, a spese dell'operatore che sta intervenendo sull'area ex Akzo Nobel, sia il marciapiede (che le radici avevano completamente distrutto), sia il manto stradale. Per compensare l abbattimento, il privato provvederà a ricostruire il filare fra la nuova Vigevanese e la via Benedetto Croce, creando una barriera verde che possa consentire l'assorbimento delle sostanze inquinanti prodotte dal traffico automobilistico. I CONCERTI DELLA SCUOLA DI MUSICA Proseguono gli appuntamenti con i concerti della Scuola di musica, alle ore 21 nella Sala delle carrozze di Villa Marazzi, in via Dante Alighieri 47: martedì 16 giugno, il quartetto d archi Archimia alla ricerca di nuove sonorità e possibilità acustiche unirà la disciplina classica all'estro della musica pop e jazz mercoledì 25 giugno, il quintetto di fiati Athena proporrà un vero divertimento a perdifiato, sfruttando al massimo delle potenzialità timbriche la brillantezza dei suoni di flauto, oboe, clarinetto, fagotto e corno. Inoltre, a luglio, si terrà la rassegna Estate in Villa, che presenterà le particolarità musicali di tre grandi popoli che hanno condizionato la cultura, gli usi e i costumi di tutto il mondo: giovedì 2 luglio, NefEsh Trio, musica ebraica giovedì 9 luglio, Caledonian Companion, antiche musiche d Irlanda e Scozia giovedì 16 luglio, Nuova Orchestra della Città Vecchia, tributo a De André. ALLACCIARSI ALLE FOGNE È SEMPLICE Amiacque srl, società incaricata della gestione della rete fognaria, offre ai cittadini di Cesano Boscone un nuovo servizio. Per tutti coloro che hanno necessità di collegare un edificio alla fognatura comunale è possibile richiedere un preventivo per i lavori di allacciamento, che verranno realizzati direttamente dalla società. L allacciamento alla fognatura determina una sensibile diminuzione dell inquinamento dei corpi idrici superficiali, migliorando la qualità dell ambiente e l efficienza del servizio idrico integrato. Per informazioni, rivolgersi al numero verde (attivo da lunedì a venerdì dalle ore 8 alle 18) o consultare il sito Internet IN SCENA STORIE DI ORDINARIA ADOLESCENZA Martedì 9 giugno, alle ore 20.45, all Auditorium di via Vespucci gli alunni del laboratorio teatrale della scuola secondaria di primo grado Alessandrini Da Vinci metteranno in scena Storie di ordinaria adolescenza. Lo spettacolo conclude il lavoro svolto nel corso dell anno scolastico dai ragazzi, che hanno seguito un percorso nel quale sono stati coinvolti operatori specializzati in problematiche giovanili, come il consumo di droghe, alcool e fumo. L obiettivo era quello di fare nascere negli studenti la consapevolezza che la possibilità di scegliere è un principio irrinunciabile, che per questo va coltivato sin da giovani. Nasce così questo spettacolo, che vuole essere appunto un viaggio nelle tentazioni e, al tempo stesso, uno spaccato di vita scolastica e non. In Storie di ordinaria adolescenza troviamo la scuola con gli amici popolari e con gli sfigati, la voglia di vivere e d indipendenza, l autorità dei genitori, l amore e anche il suo contrario. L OASI DEI NUOVI NATI IN NOTTURNA A giugno tutti i mercoledì sera, dalle ore alle 23.30, sarà possibile visitare l oasi in veste notturna. Si potranno osservare le lucciole, simpatici coleotteri che scintillano nel buio del sottobosco, ascoltare il canto delle rane e, se fortunati, incontrare lungo i sentieri qualche leprotto o qualche riccio. Gli amici del circolo Abete Rosso di Legambiente vi aspettano per farvi vedere una Cesano Boscone insolita, un angolo di natura ancora presente sul nostro territorio. LOTTA ALLE ZANZARE Anche per la stagione estiva 2009 sono valide le prescrizioni e gli obblighi contenuti nell ordinanza sindacale numero 10/08, che prevede la disinfestazione dalle zanzare delle aree private. L attività di disinfestazione, effettuata dall Amministrazione nelle aree pubbliche, risulta infatti inefficace se non è affiancata da analoghe misure da adottare all interno delle proprietà private. Alle buone pratiche di gestione degli spazi (evitare ristagni d acqua, non abbandonare rifiuti, pulire i tombini, sfalciare i prati, ecc.), vanno aggiunti appositi interventi antilarvali e di disinfestazione da parte dei proprietari delle aree e dei condomini. Si ricorda di conservare la documentazione di acquisto dei prodotti disinfestanti e l attestazione dell avvenuto trattamento per le opportune verifiche. Sono previste sanzioni amministrative da 25 a 500 euro. CENSIMENTO DELL AMIANTO Il Piano regionale amianto, studiato da Regione Lombardia, prevede l obbligo di denunciare all'asl di appartenenza la presenza di qualsiasi tipo di manufatto contenente amianto nelle proprietà. È obbligatorio, inoltre, per i proprietari dell edificio, responsabili di attività o amministratori degli stabili in cui c è amianto, adottare un programma di controllo previsto dalla normativa vigente, che comprende la valutazione dello stato di conservazione ( Indice di degrado ). Per effettuare l auto-notifica è possibile utilizzare il modulo presente sul sito Internet comunale da trasmettere a Comune e Asl. Per maggiori informazioni: settore Territorio e Ambiente, allo

16 16 NOTIZIE UN AIUTO PER LE GIOVANI COPPIE DALLA PROVINCIA Millecinquecento euro a sostegno delle giovani coppie che si sono sposate (o lo faranno) nel corso del 2009: è la nuova iniziativa di Alziamo la testa, il piano anticrisi predisposto dalla Provincia di Milano per sostenere il lavoro e contrastare le nuove povertà. Dopo gli interventi a favore di famiglie e aziende, il fondo provinciale viene incontro alle coppie che affrontano le spese straordinarie legate all'avvio della vita in comune. Per partecipare al bando di concorso, entrambi i componenti della coppia non devono avere compito i 35 anni all'1 gennaio 2009 e, come nuovo nucleo familiare, non avere un ISEE superiore ai 30mila euro. Regione Lombardia sta per pubblicare il secondo bando sui Distretti del commercio. Il primo bando (ottobre gennaio 2009), ha prodotto interessanti risultati e ha portato al finanziamento di quaranta aggregazioni territoriali in Lombardia. Il nuovo bando scadrà a metà luglio 2009 e permetterà di ottenere un contributo a fondo perduto pari al 50 per cento della spesa sostenuta dall'intero distretto (massimo 400mila euro). NUOVI FONDI PER IL COMMERCIO Le domande di partecipazione scaricabili dal sito Internet devono essere presentate alla Direzione centrale cultura e affari sociali in via Piceno 60, a Milano, dal lunedì al giovedì dalle ore 9 alle e dalle alle 16.30, il venerdì dalle 9 alle 12, oppure inviate per posta, esclusivamente con raccomandata con ricevuta di ritorno, a: Provincia di Milano, via Piceno 60, Milano, indicando sulla busta Avviso pubblico per il sostegno di giovani coppie. Per conoscere i documenti da allegare alla domanda e per ulteriori informazioni: tel /3132, Prevede la partecipazione congiunta di Ente locale, imprese commerciali e associazioni di categoria ed è volto a riqualificare aree commerciali per migliorarne l'estetica, l offerta di servizi e integrare la tematica commerciale con quella turistica o di fruibilità dell area. I distretti che saranno approvati nel corso del 2009 godranno, quindi, nei prossimi anni di contributi ad hoc per la loro crescita. PERCHÉ TI RISPONDIAMO CHE PERCHÉ? Verità o perdite di tempo? Nei giorni scorsi è giunta in Comune una lettera del dirigente della direzione finanziamenti pubblici enti della Cassa depositi e prestiti con la quale si fa riferimento a una nota, con la quale viene richiesto di non accogliere, o sospendere, le domande dei prestiti previsti nel bilancio comunale 2009, tenuto conto della grave situazione finanziaria e dell'alto livello di indebitamento del Comune. TI RISPONDIAMO CHE. Secca la risposta del sindaco Ho letto con stupore la comunicazione della Cassa depositi e prestiti. L'iniziativa, ancorché inusuale, se non è frutto di una profonda ignoranza della materia da parte del suo autore, è a dir poco irrispettosa delle prerogative istituzionali degli organi comunali e delle funzioni di codesto Ente e, con essa, si pretende di ergersi a insindacabile giudice della capacità finanziaria del Comune, perfino al di sopra dei vincoli stabiliti dal legislatore. L'Amministrazione, che rappresento, si trova nel pieno rispetto dei limiti di indebitamento e, anzi, il margine disponibile e delegabile per nuovi finanziamenti appare ancora ampio; nel contempo tutti i paramenti obiettivi di cui al DM 10 giugno 2003 n. 217 risultano negativi nella certificazione allegata al rendiconto per l'esercizio finanziario 2008, rappresentando una positiva evoluzione della già ottima situazione dell'esercizio precedente. Nulla peraltro può far ipotizzare o presagire, nel bilancio di previsione dell'esercizio corrente e del correlato periodo pluriennale, il delinearsi di una incapacità del Comune di assolvere ai propri impegni finanziari.

17 NOTIZIE 17 I PRIMI DATI DEL SERVIZIO LA NAVETTA Sono i cittadini trasportati dal nuovo servizio di navetta dall inaugurazione, il 19 aprile, al 26 maggio, con una media di 54 passeggeri al giorno. Secondo quanto emerge dai questionari distribuiti per conoscere nel dettaglio le esigenze di chi utilizza il servizio, l utenza - distribuita equamente sia nella fascia mattutina che pomeridiana - è composta in maggioranza da italiani (al 91,84 per cento), oltre i 61 anni (al 53,06 per cento; segue la fascia dai 41 ai 60 anni con il 27,89 per cento), di genere femminile (al 65,99 per cento). Sono soprattutto gli abitanti del quartiere Tessera a usufruire della navetta (con il 52,38 per cento), seguiti da quelli del quartiere Giardino e del Pasubio (quasi un ex equo con, rispettivamente, il 14,97 per cento e il 17,29). Alto il gradimento della cittadinanza: oltre il 90 per cento si è dichiarato soddisfatto del nuovo servizio di trasporto, i cui orari e percorsi sono giudicati rispondenti alle esigenze di mobilità sul territorio dall 81,63 per cento degli intervistati. I suggerimenti riguardano soprattutto l orario (50,91 per cento) e i percorsi (40 per cento): in particolare, nel primo caso viene chiesto il prolungamento del servizio fino alle ore 23 (per il ritorno dal lavoro e il cinema), l eliminazione della pausa dalle ore 12 alle 15, il servizio anche la domenica, nel secondo l istituzione delle fermate in zona mercato e al chioschetto del Tessera. TESSERA: UN NUOVO SERVIZIO ALER Dal giugno prossimo l'aler Milano inizierà l'aggiornamento anagrafico reddituale di tutti gli assegnatari. Grazie a un accordo tra il sindaco di Cesano e il direttore generale dell'azienda lombarda edilizia residenziale, i cittadini residenti non saranno costretti a recarsi presso gli uffici di Legnano per eseguire l'aggiornamento, obbligatorio ogni due anni. Il Comune di Cesano ha messo a disposizione uno spazio, attrezzato con il collegamento diretto al database dell'aler, all'interno del centro civico di via Turati 6. Qui, dall'1 settembre prossimo e fino al 13 novembre, i cittadini avranno a disposizione due operatori dell'azienda lombarda nei seguenti giorni e orari: dal lunedì al giovedì dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 16.30; il venerdì, dalle 9 alle 13. L'Aler ricorda che l'aggiornamento, per il quale dovrebbero essere interessate circa 900 famiglie cesanesi, è obbligatorio. APRE LA PISCINA, CERCASI PERSONALE Il 23 maggio è stata consegnata alla cittadinanza la piscina comunale di via Cascina Nuova, che aprirà i battenti nei prossimi giorni. Alcuni esponenti dell'opposizione sottolinea il sindaco hanno cercato di bloccare l'evento facendo intervenire i vigili del fuoco, distraendoli così da attività ben più importanti per la sicurezza dei cittadini. Infatti, dopo un rapido controllo, tutto è risultato in regola. D'altra parte avevamo già ottenuto il via libera qualche giorno prima. "La convenzione stipulata con il Comune ha spiegato Giovanni D Adamo, responsabile della società che ha realizzato la piscina prevede un accessibilità a tutte le fasce: abbiamo pensato ai disabili, ai bambini, agli anziani e alle fasce meno agiate della popolazione. Oltre alle aree solarium, ci saranno campi di calcio su sabbia, beach volley e giochi per i piccoli. Per quanto riguarda la piscina coperta, la consegna è prevista invece per la fine del Oltre alle opportunità di svago, la nuova struttura crea posti di lavoro. Si ricercano infatti assistenti bagnanti con brevetto, assistenti ausiliari attrezzisti, addette/i alla cassa, addette/i alle pulizie e sanificazione, addetti alla manutenzione, animatori. Per informazioni: tel (dalle ore 8.30 alle 12.30, dal lunedì al venerdì).

18 18 CONSIGLIO COMUNALE Le ultime dal Consiglio IL CONSIGLIO DEL 22 APRILE UN AIUTO PER L ABRUZZO Il Consiglio comunale di Cesano Boscone ha voluto destinare il gettone di presenza dei consiglieri (il compenso economico che spetta a chi, essendo stato eletto, occupa un seggio) agli abruzzesi colpiti il mese scorso dal terremoto. PIANO URBANO DEL TRAFFICO Approvato a maggioranza con 12 voti a favore e 4 astenuti il Piano urbano del traffico. Il Piano ha detto il sindaco rappresenta un patrimonio per la città perché contiene diversi provvedimenti che vogliono migliorare la viabilità sul territorio comunale e la sicurezza dei pedoni. Il comandante della Polizia locale, Armando Clemente, ha risposto ad alcune osservazioni poste da due comitati cittadini: il Comitato Tessera 2001 e il Comitato viabilità vivibile. Le osservazioni hanno riguardato la riqualificazione viabilistica del quartiere Tessera e la preoccupazione circa l aumento di traffico dovuto al prossimo allargamento della via Libertà per consentire il transito del traffico (solo in uscita verso Milano) proveniente dai nuovi insediamenti. L Amministrazione ha ribadito che la soluzione adottata per via Libertà è quella che consente ai veicoli di attraversare nel minor tempo possibile il Comune di Cesano Boscone. Numerosi gli interventi dei consiglieri. Per Paolo Erasmi (NGU): Per far fronte al rallentamento del traffico è necessario far sistemare lo stop in via Vespucci. Riccardo Leone (Forza Italia) domanda: Quando verrà realizzata la nuova tangenzialina prevista dal Piano regolatore?. Perplessità sulla collaborazione con il Comune di Milano da Massimiliano Dell Acqua (Forza Italia): Dopo opportune verifiche mi risulta che gli uffici preposti dal Comune di Milano non siano stati contattati in modo efficace dall Amministrazione cesanese. Appello di Michele Tango (Italia dei Valori) alla serietà: Invito anche il centrodestra a considerare la viabilità un elemento molto importante per il futuro di Cesano Boscone, su cui sarebbe brutto fare strumentalizzazioni politiche. Luca Leonardi (Rifondazione Comunista): Ritengo necessari ulteriori approfondimenti e considerazioni per verificare i timori della cittadinanza. Proiettato al futuro l intervento di Vincenzo Bongiorno (Gruppo indipendente): Se non c è l impegno del Comune di Milano, la questione viabilità rappresenterà uno dei punti principali su cui la prossima Amministrazione cesanese sarà chiamata a dare risposte serie!. Proposta concreta da Francesco Petti (PD): L opposizione collabori con noi per migliorare la visibilità nell attraversamento via Roma via Colombo. Elio Mazza, capogruppo dei Verdi, pone l accento sull importanza di una visione d insieme della città: Invito l Amministrazione a non soffermare eccessivamente la propria attenzione verso gli aspetti particolari; il nostro obiettivo rimane il benessere della collettività. CONSULTA DEGLI STRANIERI All unanimità il Consiglio comunale ha approvato lo statuto della Consulta degli stranieri, che consentirà ai quasi stranieri presenti sul territorio cesanese di poter far partecipare i propri rappresentanti ai lavori delle commissioni composte dai consiglieri comunali. Plauso dei gruppi di centrosinistra, che hanno evidenziato come quella della Consulta degli stranieri sia una tappa necessaria che dimostra ancora una volta la vocazione verso l accoglienza della città di Cesano. Soddisfatta la maggioranza, che ha colto l occasione per rifiutare le accuse di razzismo che troppo spesso provengono da avversari politici e mass media. COMMISSIONE CONOSCITIVA SUL PERSONALE Il Consiglio comunale ha preso atto dei lavori della commissione conoscitiva sul personale che non ha visto partecipare il centrodestra a causa della nomina a presidente di Vincenzo Bongiorno. Rifondazione Comunista per bocca di Luca Leonardi ha rimproverato l opposizione di centrodestra: La minoranza ha avuto poca sensibilità istituzionale. La commissione ha potuto dimostrare i punti di criticità del trasferimento di alcune figure professionali alla società patrimoniale. Replica di Riccardo Leone (Forza Italia): L opposizione si è vista sottratto il presidente della commissione, la cui idea era partita dal gruppo di Forza Italia. IL SEGRETARIO COMUNALE IN PENSIONE All unanimità il Consiglio ha approvato lo scioglimento della convenzione che vedeva i Comuni di Cesano Boscone e di Ronco Briantino condividere il lavoro del segretario comunale prossimo alla pensione. INTEGRAZIONE DEL REGOLAMENTO UFFICI SERVIZI SISTEMA QUALITÀ L assessore alle Politiche giovanili, Aldo Guastafierro (Verdi), ha spiegato come all interno dei regolamenti dei servizi erogati dall Amministrazione comunale sia ormai entrato il concetto di processo di qualità, così come previsto dalla norma ISO Entro il mese di giugno saranno certificati anche gli asili nido della città, in modo da avere un controllo diretto sull efficienza dei servizi e una maggior razionalizzazione della macchina comunale. L integrazione è stata votata all unanimità con il gruppo di Rifondazione Comunista che ha voluto comunque ribadire come la responsabilità dell Amministrazione comunale nella gestione dei servizi alla persona debba avere comunque un ruolo di primo piano. INTERROGAZIONI Massimiliano Dell Acqua (FI) ha presentato quattro interrogazioni riguardanti i lavori di realizzazione della piscina comunale nei pressi del centro sportivo Cereda. A rispondere dettagliatamente direttamente il primo cittadino. Ecco le informazioni fornite dal sindaco, Vincenzo D Avanzo: la convenzione con la società che gestirà la piscina dopo la realizzazione sarà in vigore fino al La società, potrà prorogare la sua durata per tutto il tempo che riterrà opportuno l Amministrazione aveva individuato nel 30 aprile 2008 il termine ultimo per la fine dei lavori della piscina scoperta, in quanto aveva valutato in quattro mesi (rispetto alla precedente scadenza del dicembre 2007) il tempo giusto per osservare il cronoprogramma le sanzioni dovute al ritardo della conclusione dei lavori saranno applicate alla consegna dell opera e ammonteranno a un 10% del costo totale.

19 MARTEDÌ 2 GIUGNO ore Villa Marazzi, via Dante Alighieri 47 FESTA DELLA REPUBBLICA, celebrazione del 63 anniversario della Repubblica ore oratorio San Giustino V OLIMPIADE DEI BAMBINI, gare e attività per i bambini dai 4 agli 11 anni, a cura della Polisportiva San Giustino tutto il giorno lungo le vie Turati e Don Minzoni FESTA DEL QUARTIERE TESSERA, con mercatino, a cura del Comitato quartiere Tessera GIOVEDÌ 4 GIUGNO ore 21 sala Ilaria Alpi al centro civico di via Turati 6 CINEFORUM NELL AMBITO DELLA RASSEGNA DONNA È/E AMORE, proiezione del film I ponti di TORNEO DI BOCCE LUI E LEI Nel pomeriggio di giovedì 30 aprile si sono svolte al centro anziani Associazione Spighe d oro le finali del torneo di bocce Lui e lei, al quale hanno partecipato 32 coppie. Si sono classificate: 1ª coppia Maria Jatalese e Carlo Colombani 2ª coppia Lavinia Gasparini e Luigi Tocchio 3ª coppia Arduina Gasparini e Alberto Scognavilla 4ª coppia Francesca Brasacchio e Gino Bassan. In serata, si è tenuta una cena con i concorrenti, i familiari e i volontari (per un totale di 130 persone) con premiazioni e musica in compagnia. PROGRAMMA ASSOCIAZIONE SPIGHE D ORO GIUGNO 2009 DOMENICA 7 partenza per il soggiorno al Blu Salento Village (Puglia) MARTEDÌ 9 ORE 9.30 riunione per il soggiorno a Marina di Massa (Toscana) SABATO 20 partenza per il soggiorno a Marina di Massa. Il ballo domenicale e la tombola sono sospesi: riprenderanno a settembre. Dall 1 giugno fino a settembre, il centro è chiuso la mattina e apre dalle ore 15 alle 19. a cura di Romano Sandi IL CALENDARIO Madison County, a cura del circolo donne Sibilla Aleramo DOMENICA 7 GIUGNO ore 9 parco Pertini 8 RADUNO PER MOTO D EPOCA MARTEDÌ 9 GIUGNO ore 19 Villa Marazzi, via Dante Alighieri 47 APERITIVO GIO.CO.LOCO MERCOLEDÌ 10 GIUGNO ore per le vie del paese INSIEME IN AMICIZIA, marcia non competitiva organizzata dalla scuola primaria di via Bramante VENERDÌ 12 GIUGNO ore 21 sala Ilaria Alpi al centro civico di via Turati 6 CINEFORUM NELL AMBITO DELLA RASSEGNA DONNA È/E AMORE, proiezione del film La finestra di fronte, a cura del circolo donne Sibilla Aleramo DOMENICA 14 GIUGNO tutto il giorno lungo le vie Pasubio, Libertà e Colombo FESTA DEL QUARTIERE PASUBIO, con mercatino, a cura del Comitato Pasubio Vive LA FESTA DELLA REPUBBLICA ore parrocchia S. Ireneo STRATESSERA, marcia non competitiva organizzata dalla Polisportiva Aiana e dall oratorio S.Ireneo MARTEDÌ 16 GIUGNO ore 21 Sala delle carrozze di Villa Marazzi DALLA MUSICA CLASSICA AL ROCK, concerto del quartetto d archi Archimia, a cura della Scuola di musica VENERDÌ 19 GIUGNO ore 21 sala Ilaria Alpi al centro civico di via Turati 6 CINEFORUM NELL AMBITO DELLA RASSEGNA DONNA È/E AMORE, proiezione del film Il diario di Bridget Jones, a cura del circolo donne Sibilla Aleramo GIOVEDÌ 25 GIUGNO ore 21 Sala delle carrozze, Villa Marazzi DIVERTIMENTO A PERDIFIATO, concerto del quintetto di fiati Athena, a cura della Scuola di musica VENERDÌ 3 LUGLIO ore 21 sala Ilaria Alpi al centro civico di via Turati 6 CINEFORUM NELL AMBITO DELLA RASSEGNA DONNA È/E AMORE, proiezione del film Sliding doors, a cura del circolo donne Sibilla Aleramo SCRITTE SUL MONUMENTO DEL PARCO PERTINI Nemmeno il tempo di pulirlo che subito i soliti ignoti lo hanno ricoperto di segnacci. Il monumento al parco Pertini è stato di nuovo imbrattato con scialbe e insignificanti scritte, un gesto fatto da pochi ma che ricade su tutta la cittadinanza, visto che il Comune aveva appena speso euro per ridargli decoro. È un vero peccato che gli autori delle scritte che con il gesto vandalico immaginiamo abbiano voluto dare sfogo alla propria creatività non abbiano frequentato il corso per writers promosso dal centro giovani: avrebbero imparato che il vero writing è una forma d arte che non ha nulla a che fare con lo sporcare i luoghi pubblici. CERCASI GIOVANI ATLETI PER FILM SUL RUGBY La Società Cesano rugby informa che Donato Pisani, regista del film La legge del rugby, seleziona giovani atleti dai 14 ai 18 anni come eventuali protagonisti. Le società interessate possono telefonare ai numeri e ALL ABRUZZO IL RICAVATO DEI PANINI SOLIDALI Il secondo circolo didattico ha riproposto, il 7 aprile, la Giornata del panino della solidarietà, devolvendo il costo del pasto dei bambini all associazione Shanti onlus. Il primo circolo ha proposto l iniziativa il 19 maggio, a favore dei terremotati d Abruzzo: i proventi dei panini solidali verranno consegnati alla Protezione civile di zona, che ha individuato nella ricostruzione della scuola del Comune di Fontecchio l obiettivo della raccolta fondi. Martedì 2 giugno, per il 63 anniversario della Repubblica, l Amministrazione comunale invita i cittadini alle celebrazioni che si terranno alle ore in Villa Marazzi, via Dante Alighieri 47.

20 ORARI DEL SERVIZIO BUS LA NAVETTA Turati Polizia locale Don Sturzo centro anziani Brunelleschi Rossini Verdi Milano - mercato Roma Roma 57 / Pellico Grandi cinema Cristallo Nazario Sauro Comune Cavour vecchio cimitero piazza Moneta Istituto Sacra Famiglia Vittorio Veneto parco San Francesco Pasubio Monte Grappa ATM Trento 21 B/C Dell'accoglienza cimitero nuovo Libertà elementari Libertà materne Vespucci uffici e servizi comunali Vespucci elementare Monaca Vespucci - Casa dell acqua-latte Vespucci campo sportivo Cereda Benedetto Croce Auchan

Lista Civica CAVALIER GORGO NAVOLE - OBIETTIVO COMUNE

Lista Civica CAVALIER GORGO NAVOLE - OBIETTIVO COMUNE Lista Civica CAVALIER GORGO NAVOLE - OBIETTIVO COMUNE Programma Elettorale Elezioni Amministrative 25 Maggio 2014 1 Presentazione La lista civica OBIETTIVO COMUNE nasce dalla volontà di una numerosa squadra

Dettagli

REGOLAMENTO CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI DELLA CITTA DI LENDINARA

REGOLAMENTO CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI DELLA CITTA DI LENDINARA REGOLAMENTO CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI DELLA CITTA DI LENDINARA Adottato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 74 del 29 Settembre 2006 Modificato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 66

Dettagli

CONTRO LA CRISI ECONOMICA IN CAMPO AIUTI CONCRETI

CONTRO LA CRISI ECONOMICA IN CAMPO AIUTI CONCRETI CONTRO LA CRISI ECONOMICA IN CAMPO AIUTI CONCRETI 22 25 MILIONI DI EURO PER AIUTARE LE FAMIGLIE E I LAVORATORI IN DIFFICOLTà PERCHÉ L INTERVENTO Le difficoltà di cittadini e famiglie a stare al passo con

Dettagli

Montecassiano Bene Comune

Montecassiano Bene Comune Montecassiano Bene Comune Programma per l amministrazione comunale 2014-2019 non abbiamo bisogno di chissà quali grandi cose o chissà quali grandi uomini; abbiamo solo bisogno di più gente onesta (b.c.)

Dettagli

PROGRAMMA UNIONE EUROPEA OPERATIVO REGIONE LAZIO FONDI EUROPEI COMUNE DI FONDI

PROGRAMMA UNIONE EUROPEA OPERATIVO REGIONE LAZIO FONDI EUROPEI COMUNE DI FONDI PROGRAMMA UNIONE EUROPEA OPERATIVO REGIONE LAZIO FONDI EUROPEI COMUNE DI FONDI LETTERA AI CITTADINI Cari concittadini, il presente lavoro è redatto per approfondire la conoscenza degli interventi previsti

Dettagli

REGOLAMENTO CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI DELLA CITTA DI LENDINARA

REGOLAMENTO CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI DELLA CITTA DI LENDINARA REGOLAMENTO CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI DELLA CITTA DI LENDINARA Introduzione Che cos è il Consiglio Comunale dei Ragazzi (CCR)? Si tratta di uno degli istituti di partecipazione all amministrazione

Dettagli

La / il sottoscritt. nat_ a Prov., il. residente nel Comune di Prov. Via n. CAP. La / il sottoscritt. nat_ a Prov., il. residente nel Comune di Prov.

La / il sottoscritt. nat_ a Prov., il. residente nel Comune di Prov. Via n. CAP. La / il sottoscritt. nat_ a Prov., il. residente nel Comune di Prov. finestra PERIODO DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA: dal 15 ottobre al 21 dicembre 2012 Allegato B ( domanda di contributo) Regione Toscana D.G. Diritti di cittadinanza e coesione sociale Settore politiche

Dettagli

COMUNE DI MONTESPERTOLI (Città Metropolitana di Firenze)

COMUNE DI MONTESPERTOLI (Città Metropolitana di Firenze) COMUNE DI MONTESPERTOLI (Città Metropolitana di Firenze) DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 38 del 30/04/2015 Oggetto: IMPOSTA UNICA COMUNALE (I.U.C.) - DETERMINAZIONE ALIQUOTE TRIBUTO SUI SERVIZI

Dettagli

Dote Sport. Le risorse finanziarie destinate alla Dote Junior non potranno andare a compensare fabbisogni relativi alla Dote Teen e viceversa.

Dote Sport. Le risorse finanziarie destinate alla Dote Junior non potranno andare a compensare fabbisogni relativi alla Dote Teen e viceversa. Dote Sport Con D.G.R. X/3731 del 19 giugno 2015 sono stati approvati i criteri e le modalità per l assegnazione della Dote Sport, misura prevista dall art. 5 della l.r. 1 ottobre 2014, n. 26 che intende

Dettagli

U N I O N E C O M U N I D O G L I A S T R A ( O G )

U N I O N E C O M U N I D O G L I A S T R A ( O G ) U N I O N E C O M U N I D O G L I A S T R A ( O G ) COMUNE DI ELINI COMUNE DI ARZANA COMUNE DI LANUSEI COMUNE DI LOCERI COMUNE DI BARI SARDO COMUNE DI ILBONO PROGETTO SPERIMENTALE CONTRO LE POVERTÀ ESTREME

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Pasquale Sottocorno Via Monte Popera, 12-20138 Milano C.F. 97504710159 Tel. 0288446556

Istituto Comprensivo Statale Pasquale Sottocorno Via Monte Popera, 12-20138 Milano C.F. 97504710159 Tel. 0288446556 Istituto Comprensivo Statale Pasquale Sottocorno Via Monte Popera, 12-20138 Milano C.F. 97504710159 Tel. 0288446556 VERBALE DEL CONSIGLIO D ISTITUTO DEL 17 GENNAIO 2013 L anno 2013 il giorno 17 del mese

Dettagli

La / il sottoscritt. nat_ a Prov., il. residente nel Comune di Prov. Via n. CAP. La / il sottoscritt. nat_ a Prov., il. residente nel Comune di Prov.

La / il sottoscritt. nat_ a Prov., il. residente nel Comune di Prov. Via n. CAP. La / il sottoscritt. nat_ a Prov., il. residente nel Comune di Prov. FINESTRA Allegato B (domanda di contributo PERIODO DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA: 15 DICEMBRE 2014 31 GENNAIO 2015 Regione Toscana D.G. Diritti di cittadinanza e coesione sociale Settore politiche abitative

Dettagli

Regione Lombardia ti aiuta ad acquistare o a ristrutturare il tuo primo alloggio

Regione Lombardia ti aiuta ad acquistare o a ristrutturare il tuo primo alloggio Hai voglia di casa? Regione Lombardia ti aiuta ad acquistare o a ristrutturare il tuo primo alloggio Regione Lombardia presenta il bando per l erogazione del contributo per agevolare l accesso alla proprietà

Dettagli

Verbale incontro XV^ Consulta Sport Sala riunioni ANCI PIEMONTE - Piazza Palazzo di Città n. 1 Torino 17 maggio 2010 ore 10.00

Verbale incontro XV^ Consulta Sport Sala riunioni ANCI PIEMONTE - Piazza Palazzo di Città n. 1 Torino 17 maggio 2010 ore 10.00 Verbale incontro XV^ Consulta Sport Sala riunioni ANCI PIEMONTE - Piazza Palazzo di Città n. 1 Torino 17 maggio 2010 ore 10.00 Si veda foglio firme PRESENTI ORDINE DEL GIORNO 1) Insediamento della Consulta

Dettagli

REGOLAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI. Art.1 Finalità. Art. 2 Competenze. 2. Il CCR svolge le proprie funzioni in modo libero ed autonomo.

REGOLAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI. Art.1 Finalità. Art. 2 Competenze. 2. Il CCR svolge le proprie funzioni in modo libero ed autonomo. REGOLAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI Art.1 Finalità 1. Allo scopo di promuovere i diritti, accrescere le opportunità e favorire una idonea crescita socio-culturale dei ragazzi, nella piena consapevolezza

Dettagli

bilancio partecipato del Comune di Monte Porzio Catone

bilancio partecipato del Comune di Monte Porzio Catone bilancio partecipato del Comune di Monte Porzio Catone BP 2009 non solo parole Sbilanciamoci è un invito a partecipare alla scelta su come investire soldi pubblici, tramite il Bilancio Partecipato. Il

Dettagli

CASA INTEGRA - BOCCALEONE UN OPPORTUNITÀ ABITATIVA TRA LA CITTÀ E IL QUARTIERE

CASA INTEGRA - BOCCALEONE UN OPPORTUNITÀ ABITATIVA TRA LA CITTÀ E IL QUARTIERE CASA INTEGRA - BOCCALEONE UN OPPORTUNITÀ ABITATIVA TRA LA CITTÀ E IL QUARTIERE AVVISO PUBBLICO PER LA RACCOLTA DI CANDIDATURE PER L ASSEGNAZIONE DI ALLOGGI IN LOCAZIONE A CANONE MODERATO E CON PATTO DI

Dettagli

COPIA. Verbale di deliberazione della Giunta

COPIA. Verbale di deliberazione della Giunta COMUNE DI AGNOSINE DELIBERAZIONE N. 54 COPIA in data 24/09/2015 Verbale di deliberazione della Giunta OGGETTO: ADESIONE A DOTE SPORT REGIONE LOMBARDIA CONTRIBUTO FINO A 200 EURO SPESE CORSI ATTIVITÀ SPORTIVE

Dettagli

REGOLAMENTO PER ISTITUZIONE E FUNZIONAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI

REGOLAMENTO PER ISTITUZIONE E FUNZIONAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI REGOLAMENTO PER ISTITUZIONE E FUNZIONAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI (modificato con delibera di C.C. n. 77 del 26.10.2015) 1 TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI Art. 1 PRINCIPI L Amministrazione

Dettagli

progetto scandellara interventi di trasformazione urbana in San Vitale

progetto scandellara interventi di trasformazione urbana in San Vitale progetto scandellara interventi di trasformazione urbana in San Vitale fe r ma t a S. R it a via ma ssaren ti Nella zona intorno a via Scandellara (tra via del Terrapieno, la ferrovia Sfm Veneta e la

Dettagli

CITTÀ DI SPINEA PROVINCIA DI VENEZIA

CITTÀ DI SPINEA PROVINCIA DI VENEZIA SETTORE LAVORI PUBBLICI - VIABILITA' E MOBILITA' Protocollo n. 0032126/2013 Spinea, lì 24/10/2013 OGGETTO: AVVISO PUBBLICO DI PREINFORMAZIONE PER L'AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DEL SERVIZIO DI GESTIONE DELLA

Dettagli

COMUNE DI CAMPEGINE Provincia di Reggio Emilia BANDO DI AMMISSIONE ALLA SCUOLA COMUNALE DELL INFANZIA

COMUNE DI CAMPEGINE Provincia di Reggio Emilia BANDO DI AMMISSIONE ALLA SCUOLA COMUNALE DELL INFANZIA COMUNE DI CAMPEGINE Provincia di Reggio Emilia Assessorato alla Scuola Gestione Servizi per l Infanzia BANDO DI AMMISSIONE ALLA SCUOLA COMUNALE DELL INFANZIA Anno scolastico 2014/2015 COMUNICAZIONE PER

Dettagli

REGOLAMENTO CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI DEL COMUNE DI COLONNA

REGOLAMENTO CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI DEL COMUNE DI COLONNA REGOLAMENTO CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI DEL COMUNE DI COLONNA Premessa Il Comune di Colonna istituisce il "Consiglio Comunale dei Ragazzi" (CCR), come previsto dall'art. 5 Bis dello Statuto Comunale

Dettagli

DOMANDA DI CONTRIBUTO DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI CERTIFICAZIONE E DI ATTO DI NOTORIETA. Via n. e residente a CAP Prov. Via n.

DOMANDA DI CONTRIBUTO DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI CERTIFICAZIONE E DI ATTO DI NOTORIETA. Via n. e residente a CAP Prov. Via n. Allegato B ( domanda di contributo) Regione Toscana D.G. Diritti di cittadinanza e coesione sociale Settore politiche abitative Via di Novoli 26-50127 Firenze AVVERTENZE. Compilare la domanda in stampatello.

Dettagli

FONDO DI SOLIDARIETA

FONDO DI SOLIDARIETA FONDO DI SOLIDARIETA Premesso Che con deliberazione di Giunta Comunale n. 120 del 25/06/2013 il Comune di Sant Antonio Abate ha istituito un fondo di solidarietà per il sostegno alle famiglie che si trovano

Dettagli

AZIONI DI CONTRASTO ALLA POVERTA ANNO 2011

AZIONI DI CONTRASTO ALLA POVERTA ANNO 2011 ALLEGATO N. 2 ALLA DELIBERAZIONE N. DEL AZIONI DI CONTRASTO ALLA POVERTA ANNO 2011 PREMESSA Con il presente programma, parte essenziale del più complessivo programma di interventi a favore delle politiche

Dettagli

Il Bilancio del Comune spiegato in 15 punti

Il Bilancio del Comune spiegato in 15 punti Il Bilancio del Comune spiegato in 15 punti 1. Che cos è il bilancio del Comune? Il bilancio è lo strumento con il quale il Comune programma le attività e i servizi dell ente per l anno successivo. Al

Dettagli

C O M U N E D I C A S T E N A S O Provincia di Bologna VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE

C O M U N E D I C A S T E N A S O Provincia di Bologna VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE C O M U N E D I C A S T E N A S O Provincia di Bologna VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE ATTO n. 63 del 22/12/2011 OGGETTO: BILANCIO PREVENTIVO ECONOMICO 2012 E PLURIENNALE 2012/2014 - RELAZIONE

Dettagli

BANDO PER L ASSEGNAZIONE DEL BUONO CASA PER LE GIOVANI COPPIE

BANDO PER L ASSEGNAZIONE DEL BUONO CASA PER LE GIOVANI COPPIE COMUNE DI CAGLIARI Assessorato delle Politiche Sociali Area dei Servizi al cittadino Servizi Socio Assistenziali ed Asili Nido BANDO PER L ASSEGNAZIONE DEL BUONO CASA PER LE GIOVANI COPPIE Ai sensi di

Dettagli

S.O.S. famiglia. ISEE (Indicatore della Situazione Economica Equivalente)

S.O.S. famiglia. ISEE (Indicatore della Situazione Economica Equivalente) S.O.S. famiglia Città di Avigliana - Assessorato Politiche Sociali ISEE (Indicatore della Situazione Economica Equivalente) Manuale riservato ai cittadini di Avigliana per usufruire di esenzioni e sconti

Dettagli

Polizia Municipale. Pratiche artigianato

Polizia Municipale. Pratiche artigianato Polizia Municipale L unità operativa Polizia Municipale si occupa di tutte le varie problematiche, inerenti alla vigilanza in materia stradale, edilizia e rurale, circoscritte nell ambito del territorio

Dettagli

FIRMATO L ACCORDO TRA PROVINCIA DI MILANO E COMUNE DI CORMANO PER IL PROGETTO PILOTA SOCIALCITY

FIRMATO L ACCORDO TRA PROVINCIA DI MILANO E COMUNE DI CORMANO PER IL PROGETTO PILOTA SOCIALCITY Comunicato Stampa FIRMATO L ACCORDO TRA PROVINCIA DI MILANO E COMUNE DI CORMANO PER IL PROGETTO PILOTA SOCIALCITY Ieri sera l incontro con i cittadini cormanesi per parlare di territorio e residenza Cormano,

Dettagli

INFORMATIVA TRIBUTI LOCALI 2014

INFORMATIVA TRIBUTI LOCALI 2014 INFORMATIVA TRIBUTI LOCALI 2014 1) IMPOSTA UNICA COMUNALE (I.U.C.) La Legge di Stabilità 2014 n. 147 del 27 dicembre 2013 (articolo 1 commi da 639 a 731) ha istituito, a partire dal 1/01/2014, l Imposta

Dettagli

I SERVIZI IMMOBILIARI

I SERVIZI IMMOBILIARI I SERVIZI IMMOBILIARI Agec signifi ca Azienda di Gestione degli Edifici Comunali: l Azienda infatti è nata con l obiettivo istituzionale di amministrare e gestire gli immobili di civile abitazione di proprietà

Dettagli

REGOLAMENTO DI ASSEGNAZIONE E GESTIONE DEGLI ORTI URBANI A FINALITA' SOCIALE

REGOLAMENTO DI ASSEGNAZIONE E GESTIONE DEGLI ORTI URBANI A FINALITA' SOCIALE REGOLAMENTO DI ASSEGNAZIONE E GESTIONE DEGLI ORTI URBANI A FINALITA' SOCIALE Art. 1 DEFINIZIONE Per orto urbano a finalità sociale s intende un appezzamento di terreno destinato alla sola coltivazione

Dettagli

ELEZIONI EUROPEE 25 MAGGIO 2014. www.lorenapesaresi.eu

ELEZIONI EUROPEE 25 MAGGIO 2014. www.lorenapesaresi.eu ELEZIONI EUROPEE 25 MAGGIO 2014 www.lorenapesaresi.eu Il PD nel PSE per l Europa Lavoro. Il PSE vuole una nuova politica industriale, la promozione di tecnologie verdi e tutele per i lavoratori; rilancio

Dettagli

PROGRAMMA ELETTORALE ELEZIONI COMUNALI 25 MAGGIO 2014

PROGRAMMA ELETTORALE ELEZIONI COMUNALI 25 MAGGIO 2014 PROGRAMMA ELETTORALE ELEZIONI COMUNALI 25 MAGGIO 2014 La politica non è nelle competizioni degli uomini; non è nei sonanti discorsi. È, o dovrebbe essere, nell interpretare l epoca in cui si vive (..).

Dettagli

BUONO A FAVORE DELLE FAMIGLIE NUMEROSE CON ALMENO 4 FIGLI DI CUI ALMENO N.1 FISCALMENTE A CARICO

BUONO A FAVORE DELLE FAMIGLIE NUMEROSE CON ALMENO 4 FIGLI DI CUI ALMENO N.1 FISCALMENTE A CARICO BUONO A FAVORE DELLE FAMIGLIE NUMEROSE CON ALMENO 4 FIGLI DI CUI ALMENO N.1 FISCALMENTE A CARICO (D.D.G. N. 6440 del 28/06/2010) 1) FINALITA Attraverso l erogazione del Buono Sociale Famiglie numerose,

Dettagli

CITTÀ DI DESENZANO DEL GARDA PROVINCIA DI BRESCIA SETTORE TRIBUTI. Tel. 030 9994230 E-mail: tributi@comune.desenzano.brescia.it. Mini-guida IMU 2012

CITTÀ DI DESENZANO DEL GARDA PROVINCIA DI BRESCIA SETTORE TRIBUTI. Tel. 030 9994230 E-mail: tributi@comune.desenzano.brescia.it. Mini-guida IMU 2012 mod-tribici-015-06.doc5 rev. 6 del 31/05/12 CITTÀ DI DESENZANO DEL GARDA PROVINCIA DI BRESCIA SETTORE TRIBUTI Tel. 030 9994230 E-mail: tributi@comune.desenzano.brescia.it Mini-guida IMU 2012 NOVITA RILEVANTI:

Dettagli

COMUNE DI SAN GIULIANO DI PUGLIA. La ricostruzione di San Giuliano di Puglia

COMUNE DI SAN GIULIANO DI PUGLIA. La ricostruzione di San Giuliano di Puglia La ricostruzione di San Giuliano di Puglia Cronologia avvenimenti 11.32 GIOVEDÌ 31 OTTOBRE 2002: un terremoto di 5,4 gradi della scala Richter fa tremare il Molise. La zona più colpita è San Giuliano di

Dettagli

LE TEMPISTICHE DEL PROGETTO

LE TEMPISTICHE DEL PROGETTO Il progetto BiciScuola, l iniziativa correlata al Giro d Italia è rivolta in esclusiva alle scuole Primarie di tutta Italia. Il progetto, giunto alla quindicesima edizione, promosso da RCS Sport-La Gazzetta

Dettagli

Gli Sportelli Polifunzionali e i Servizi Innovativi. Napoli, 28 febbraio 2012

Gli Sportelli Polifunzionali e i Servizi Innovativi. Napoli, 28 febbraio 2012 Gli Sportelli Polifunzionali e i Servizi Innovativi Napoli, 28 febbraio 2012 Gli Sportelli Polifunzionali Coordinamento Intersettoriale Relazioni con i Cittadini Il servizio Sportello Polifunzionale è

Dettagli

Contratti di Quartiere II - Milano. Ponte Lambro

Contratti di Quartiere II - Milano. Ponte Lambro Contratti di Quartiere II - Milano 44 Ponte Lambro Quartiere Ponte Lambro Quartiere Ponte Lambro 45 Stato d avanzamento del Programma e sintesi della relazione sull andamento della Progettazione Partecipata

Dettagli

COME SI CALCOLA L ISEE

COME SI CALCOLA L ISEE Introdotto dal decreto legislativo 31 marzo 1998, n.109, successivamente modificato dal decreto legislativo n.130 del 3 maggio 2000 è lo strumento necessario per poter accedere ad una serie di prestazioni

Dettagli

GUIDA AI SERVIZI SCOLASTICI 2007-2008

GUIDA AI SERVIZI SCOLASTICI 2007-2008 COMUNE DI IMPRUNETA GUIDA AI SERVIZI SCOLASTICI 2007-2008 Ufficio Relazioni con il Pubblico Piazza Buondelmonti, 41 Lunedì/martedì/giovedì/venerdì/sabato dalle 8.30 alle 12.30 Lunedì e giovedì dalle 15.00

Dettagli

Bando di concorso per la presentazione di proposte di animazione di giardini scolastici da parte di genitori

Bando di concorso per la presentazione di proposte di animazione di giardini scolastici da parte di genitori comune di trieste area educazione università ricerca cultura e sport servizi educativi integrati e politiche giovanili ufficio qualità dei servizi, formazione pedagogica e partecipazione Progetto Spazi

Dettagli

4 UNA COMUNITÀ SOLIDALE APERTA E ACCOGLIENTE LE NUOVE MAPPE DEL DISAGIO: POTENZIARE IL MONITORAGGIO

4 UNA COMUNITÀ SOLIDALE APERTA E ACCOGLIENTE LE NUOVE MAPPE DEL DISAGIO: POTENZIARE IL MONITORAGGIO 4 UNA COMUNITÀ SOLIDALE APERTA E ACCOGLIENTE Il contesto di riferimento (1999-2004): Nel quinquennio precedente la spesa sociale è stata raddoppiata mettendo in campo risorse per la parte più debole e

Dettagli

Settore Socio-Assistenziale e Sanitario Ufficio Servizi Sociali serviziosociale@comunesantateresagallura.it tel. 0789/740912 Fax.

Settore Socio-Assistenziale e Sanitario Ufficio Servizi Sociali serviziosociale@comunesantateresagallura.it tel. 0789/740912 Fax. COMUNE DI SANTA TERESA GALLURA Provincia di Olbia Tempio Piazza Villamarina 07028 tel 0789 740900 fax 0789 754794 info@comunesantateresagallura.it Settore Socio-Assistenziale e Sanitario Ufficio Servizi

Dettagli

Esito del voto elettorale nazionale: nel nuovo Parlamento sarà difficile garantire una stabilità di governo.

Esito del voto elettorale nazionale: nel nuovo Parlamento sarà difficile garantire una stabilità di governo. RINNOVO DEL PARLAMENTO ITALIANO RINNOVO DEL CONSIGLIO REGIONALE : Lombardia Lazio Molise Esito del voto elettorale nazionale: nel nuovo Parlamento sarà difficile garantire una stabilità di governo. La

Dettagli

1. DESTINATARI 2. FINALITA GENERALI DEGLI INTERVENTI:

1. DESTINATARI 2. FINALITA GENERALI DEGLI INTERVENTI: BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI PER I MIGLIORI PROGETTI PRESENTATI DALLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE AUTONOME FINALIZZATI AL MIGLIORAMENTO DEL BENESSERE E DELLA SALUTE DELL INFANZIA ED ADOLESCENZA E

Dettagli

PERCORSI DI FORMAZIONE CIVICA

PERCORSI DI FORMAZIONE CIVICA PERCORSI DI FORMAZIONE CIVICA IV I SERVIZI DEL COMUNE Percorsi di cittadinanza L'oratorio Anagrafe: residenza, carta d'identità, stato civile, nascita, matrimonio,... Alloggi: le case del comune... Il

Dettagli

BANDO PER L ASSEGNAZIONE DELLA PRIMA DOTE PER I NUOVI NATI PER LE FAMIGLIE CON FIGLI FINO A 36 MESI.

BANDO PER L ASSEGNAZIONE DELLA PRIMA DOTE PER I NUOVI NATI PER LE FAMIGLIE CON FIGLI FINO A 36 MESI. 1 BANDO PER L ASSEGNAZIONE DELLA PRIMA DOTE PER I NUOVI NATI PER LE FAMIGLIE CON FIGLI FINO A 36 MESI. FINALITA La Regione Puglia ha inteso finalizzare l erogazione del contributo economico di cui al presente

Dettagli

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO Il disegno di legge 1212 Disposizioni sulle Città metropolitane, sulle Province, sulle unioni e fusioni di Comuni approvato dal Senato ha

Dettagli

ORDINE DEGLI AVVOCATI DI BARI AVVISO PUBBLICO

ORDINE DEGLI AVVOCATI DI BARI AVVISO PUBBLICO ORDINE DEGLI AVVOCATI DI BARI Visto: AVVISO PUBBLICO PER LA SELEZIONE DELLE AVVOCATE E DEGLI AVVOCATI CHE USUFRUISCONO DI STRUMENTI DI FLESSIBILITA E RICHIEDONO L ACCESSO AL FONDO PER IL SOSTEGNO ALLA

Dettagli

DOTE SCUOLA DOTE SCUOLA. si rivolge a: DOTE SCUOLA è uno strumento che: Studenti delle scuole statali. Studenti delle scuole paritarie

DOTE SCUOLA DOTE SCUOLA. si rivolge a: DOTE SCUOLA è uno strumento che: Studenti delle scuole statali. Studenti delle scuole paritarie A TE LA SCELTA LOMBARDIA. CRESCIAMOLA INSIEME. DOTE SCUOLA DOTE SCUOLA si rivolge a: DOTE SCUOLA è uno strumento che: assicura a ogni studente il diritto allo studio; garantisce alle famiglie la più ampia

Dettagli

Premiazioni alunni del Rapisardi : menzione speciale nel Progettare una Smart city. Gli studenti consegnano una lettera al Sindaco

Premiazioni alunni del Rapisardi : menzione speciale nel Progettare una Smart city. Gli studenti consegnano una lettera al Sindaco Premiazioni alunni del Rapisardi : menzione speciale nel Progettare una Smart city. Gli studenti consegnano una lettera al Sindaco CALTANISSETTA Si è svolta ieri, nel Foyer del Teatro regina Margherita,

Dettagli

AZIONI DI CONTRASTO ALLA POVERTA PROGRAMMA 2012 - ANNUALITA 2013

AZIONI DI CONTRASTO ALLA POVERTA PROGRAMMA 2012 - ANNUALITA 2013 AVVISO PUBBLICO AZIONI DI CONTRASTO ALLA POVERTA PROGRAMMA 2012 - ANNUALITA 2013 IL RESPONSABILE DEL in attuazione della deliberazione della Giunta Regionale n.19/04 dell 08/05/2012 e delle linee guida

Dettagli

I flussi elettorali fra le elezioni europee del 2009 e le regionali del 2010 in nove grandi città

I flussi elettorali fra le elezioni europee del 2009 e le regionali del 2010 in nove grandi città I flussi elettorali fra le elezioni europee del 2009 e le regionali del 2010 in nove grandi città Anche se l espressione flussi elettorali viene spesso usata impropriamente per intendere qualsiasi analisi

Dettagli

Comune di Ponte San Nicolò

Comune di Ponte San Nicolò Comune di Ponte San Nicolò SERVIZI SOCIALI Presentazione I Servizi Sociali sono impegnati ad assicurare alle persone ed alle famiglie interventi che consentano di godere di un adeguata qualità della vita.

Dettagli

PER L ASSEGNAZIONE DEGLI ALLOGGI A CANONE CONTENUTO

PER L ASSEGNAZIONE DEGLI ALLOGGI A CANONE CONTENUTO Comune di Imola Provincia di Bologna Via Mazzini n. 0026 Imola Tel. 052-602111-Fax 602289. REGOLAMENTO PER L ASSEGNAZIONE DEGLI ALLOGGI A CANONE CONTENUTO Approvato con delibera C.C. n. 160 del 18.07.2005,

Dettagli

I CONTI DELLA NOSTRA SCUOLA: UN BILANCIO SOCIALE

I CONTI DELLA NOSTRA SCUOLA: UN BILANCIO SOCIALE I CONTI DELLA NOSTRA SCUOLA: UN BILANCIO SOCIALE Vorremmo provare a spiegare come funziona il bilancio della nostra scuola, quali servizi vengono offerti e come sono finanziati. Per chiarezza e trasparenza.

Dettagli

allegato alla determinazione dirigenziale n. 35 del 16/02/2015

allegato alla determinazione dirigenziale n. 35 del 16/02/2015 allegato alla determinazione dirigenziale n. 35 del 16/02/2015 Avviso di mobilità volontaria esterna riservato a dipendenti di amministrazioni pubbliche di cui all art. 1 comma 2 del D.Lgs. 165/2001 e

Dettagli

CITTÀ DI MORBEGNO PROVINCIA DI SONDRIO

CITTÀ DI MORBEGNO PROVINCIA DI SONDRIO CITTÀ DI MORBEGNO PROVINCIA DI SONDRIO N 355 N 32783 di prot. DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Oggetto : APPROVAZIONE DI UN NUOVO BANDO PER L ASSEGNAZIONE DEI POSTI AUTO SITUATI NELL AREA PERTINENZIALE

Dettagli

Comune di Ponte San Nicolò

Comune di Ponte San Nicolò Comune di Ponte San Nicolò SERVIZIO PUBBLICA ISTRUZIONE E SPORT Il Servizio è finalizzato a rendere effettivo il diritto allo studio, alla promozione e valorizzazione delle attività sportive, motorie e

Dettagli

BREVE GUIDA ALLE ELEZIONI DEL CONSIGLIO DI ISTITUTO a cura dei Cobas Scuola

BREVE GUIDA ALLE ELEZIONI DEL CONSIGLIO DI ISTITUTO a cura dei Cobas Scuola BREVE GUIDA ALLE ELEZIONI DEL CONSIGLIO DI ISTITUTO a cura dei Cobas Scuola Il corretto funzionamento degli Organi Collegiali, nonostante limiti e difetti, è oggi un importante presupposto per una partecipazione

Dettagli

1. INTERVENTI ECONOMICI

1. INTERVENTI ECONOMICI PIANO DEGLI INTERVENTI IN MATERIA DI POLITICHE FAMILIARI DEL COMUNE DI TIONE DI TRENTO PER L ANNO 2016 PREMESSA La Provincia Autonoma di Trento ha approvato in data 10 luglio 2009 il Libro Bianco sulle

Dettagli

COMUNE DI MONZAMBANO Provincia di Mantova

COMUNE DI MONZAMBANO Provincia di Mantova COMUNE DI MONZAMBANO Provincia di Mantova Piazza Vittorio Emanuele 46040 Monzambano tel. 0376800502 fax 0376809348 REGOLAMENTO COMUNALE PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ECONOMICI AI FINI SOCIO-ASSISTENZIALI

Dettagli

Comune di San Giuliano Milanese Codice Ente 11083

Comune di San Giuliano Milanese Codice Ente 11083 C.C. N. 29 del 27/07/2015 Verbale di deliberazione del Consiglio Comunale OGGETTO: IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA (IMU) ANNO 2015 - DETERMINAZIONE ALIQUOTE L anno duemilaquindici il giorno ventisette del mese

Dettagli

Comune di Barlassina

Comune di Barlassina Comune di Barlassina Provincia di Monza e Brianza VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE ORIGINALE N 39 del 13/09/2010 OGGETTO: MOZIONE PRESENTATA DAL GRUPPO CONSILIARE "IL POPOLO DELLA LIBERTA'

Dettagli

Il Funzionario Responsabile T.A.S.I.

Il Funzionario Responsabile T.A.S.I. COMUNE DI SAN GIOVANNI IN PERSICETO Codice Identificativo SGIOVPTO Corso Italia 70 40017 San Giovanni in Persiceto (BO) C.F. 00874410375 P.IVA: 00525661203 Fax sede: 051/825024 e-mail generale: urp@comunepersiceto.it

Dettagli

2. REQUISITI PER ACCEDERE AL BANDO: A)

2. REQUISITI PER ACCEDERE AL BANDO: A) BANDO 2014 PER LA FORMAZIONE DI GRADUATORIE PER PERSONE IDONEE A SVOLGERE PER UN BREVE PERIODO PRESTAZIONI DI LAVORO OCCASIONALE DI TIPO ACCESSORIO ex Legge 33/2009 PROMOSSI DAL COMUNE DI CALDERARA DI

Dettagli

COMUNE DI CAPOTERRA AVVISO PUBBLICO

COMUNE DI CAPOTERRA AVVISO PUBBLICO COMUNE DI CAPOTERRA Provincia di Cagliari 6 Settore Servizi Sociali AVVISO PUBBLICO approvato con Determinazione del Responsabile del Settore n 467 del 06/06/2013 PER LA PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE DI

Dettagli

LEGGE REGIONALE N. 33 DEL 24-04-1980 REGIONE PUGLIA

LEGGE REGIONALE N. 33 DEL 24-04-1980 REGIONE PUGLIA Legge 1980033 Pagina 1 di 9 LEGGE REGIONALE N. 33 DEL 24-04-1980 REGIONE PUGLIA

Dettagli

AZIONI DI CONTRASTO ALLA POVERTA ANNO 2012

AZIONI DI CONTRASTO ALLA POVERTA ANNO 2012 Allegato n. 2 alla Delib.G.R. n. 19/4 del 8.5.2012 AZIONI DI CONTRASTO ALLA POVERTA ANNO 2012 PREMESSA Con il presente programma, parte essenziale del più complessivo programma di interventi a favore delle

Dettagli

Il piano generale di sviluppo 2010-2014. Città di Seriate - www.comune.seriate.bg.it

Il piano generale di sviluppo 2010-2014. Città di Seriate - www.comune.seriate.bg.it Il piano generale di sviluppo 2010-2014 1 Cos è il piano generale di sviluppo Uno degli strumenti di programmazione e di rendicontazione finanziaria di mandato Citato (solamente citato) in due norme sull

Dettagli

Prot. 2014004149 Area II/Elett. Torino, 11 aprile 2014. Al Sig. Presidente dell Ufficio Centrale Regionale presso la Corte d Appello di TORINO

Prot. 2014004149 Area II/Elett. Torino, 11 aprile 2014. Al Sig. Presidente dell Ufficio Centrale Regionale presso la Corte d Appello di TORINO Prot. 2014004149 Area II/Elett. Torino, 11 aprile 2014 Al Sig. Presidente dell Ufficio Centrale Regionale presso la Corte d Appello di Al Sig. Presidente dell Ufficio Centrale Circoscrizionale presso il

Dettagli

Sintesi degli incontri di ascolto pubblici. Terzo incontro di ascolto in Zona 6. Ex Fornace Naviglio Pavese, Alzaia Naviglio Pavese 16

Sintesi degli incontri di ascolto pubblici. Terzo incontro di ascolto in Zona 6. Ex Fornace Naviglio Pavese, Alzaia Naviglio Pavese 16 Sintesi degli incontri di ascolto pubblici Terzo incontro di ascolto in Zona 6 Ex Fornace Naviglio Pavese, Alzaia Naviglio Pavese 16 15 Settembre 2015 Il terzo incontro di ascolto con i cittadini della

Dettagli

IL BISOGNO DI SERVIZI PER I BAMBINI DA ZERO A 3 ANNI

IL BISOGNO DI SERVIZI PER I BAMBINI DA ZERO A 3 ANNI IL BISOGNO DI SERVIZI PER I BAMBINI DA ZERO A 3 ANNI 1. La rilevazione La rilevazione presso le famiglie con bambini da zero a 3 anni, residenti nei comuni dell Ambito territoriale dei servizi sociali

Dettagli

CITTA DI CERIGNOLA PROVINCIA DI FOGGIA Piazza della Repubblica, 1 tel. 0085410266/214 fax 0885410290 SERVIZIO SPORTELLO UNICO AA.PP.

CITTA DI CERIGNOLA PROVINCIA DI FOGGIA Piazza della Repubblica, 1 tel. 0085410266/214 fax 0885410290 SERVIZIO SPORTELLO UNICO AA.PP. CITTA DI CERIGNOLA PROVINCIA DI FOGGIA Piazza della Repubblica, 1 tel. 0085410266/214 fax 0885410290 SERVIZIO SPORTELLO UNICO AA.PP. BANDO DI CONCORSO PUBBLICO PER L ASSEGNAZIONE DI N. 20 AUTORIZZAZIONI

Dettagli

COMUNE DI FLORIDIA REGOLAMENTO PER LO SVOLGIMENTO DEI REFERENDUM COMUNALI

COMUNE DI FLORIDIA REGOLAMENTO PER LO SVOLGIMENTO DEI REFERENDUM COMUNALI COMUNE DI FLORIDIA PROVINCIA DI SIRACUSA Area Affari Generali - Programmazione REGOLAMENTO PER LO SVOLGIMENTO DEI REFERENDUM COMUNALI APPROVATO CON DELIBERA DEL CONSIGLIO COMUNALE NELLA SEDUTA DEL 23/11/2009

Dettagli

Costruiamo insieme la città di domani. Servizi e innovazione per favorire la mobilità sostenibile

Costruiamo insieme la città di domani. Servizi e innovazione per favorire la mobilità sostenibile Costruiamo insieme la città di domani Servizi e innovazione per favorire la mobilità sostenibile Chi è SABA Il mondo del parcheggio, in mani esperte Siamo una grande realtà nel settore dei parcheggi pubblici

Dettagli

Unità 15. Muoversi nel territorio. Lavoriamo sulla comprensione. Università per Stranieri di Siena Livello A2. In questa unità imparerai:

Unità 15. Muoversi nel territorio. Lavoriamo sulla comprensione. Università per Stranieri di Siena Livello A2. In questa unità imparerai: Unità 15 Muoversi nel territorio In questa unità imparerai: a comprendere testi che danno informazioni sui servizi relativi al trasporto urbano parole relative all uso dei trasporti urbani ed agli strumenti

Dettagli

dinamismo ed un forte processo d'innovazione e di promozione delle produzioni sui mercati nazionali ed

dinamismo ed un forte processo d'innovazione e di promozione delle produzioni sui mercati nazionali ed Giunta Provinciale Presidente Gerardo Mario Oliverio Gerardo Mario Oliverio è nato a San Giovanni In Fiore (CS) il 4 gennaio 1953. Eletto Presidente della Provincia di Cosenza per la coalizione di centrosinistra

Dettagli

Comune di Polverara Provincia di Padova. Consiglio Comunale dei Ragazzi

Comune di Polverara Provincia di Padova. Consiglio Comunale dei Ragazzi Comune di Polverara Provincia di Padova Consiglio Comunale dei Ragazzi Premessa La Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti dell'infanzia (28.11.89) ratificata a tutt'oggi da ben 191 paesi, racchiude

Dettagli

REGOLAMENTO ISTITUTIVO DEL CONSIGLIO DEI BAMBINI E DEI RAGAZZI

REGOLAMENTO ISTITUTIVO DEL CONSIGLIO DEI BAMBINI E DEI RAGAZZI REGOLAMENTO ISTITUTIVO DEL CONSIGLIO DEI BAMBINI E DEI RAGAZZI PREMESSA 1. La Regione Lazio, in attuazione dei principi statutari e al fine della concreta applicazione della Carta europea riveduta di partecipazione

Dettagli

INFORMATIVA IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA (IMU) ANNO 2013. Novità acconto 2013

INFORMATIVA IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA (IMU) ANNO 2013. Novità acconto 2013 Comune di Piacenza Servizio Entrate INFORMATIVA IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA (IMU) ANNO Novità acconto Con il D.L. n. 102/ il legislatore ha escluso dal pagamento dell acconto dell IMU: le abitazioni principali

Dettagli

Comune di PARELLA (CITTÀ METROPOLITANA DI TORINO)

Comune di PARELLA (CITTÀ METROPOLITANA DI TORINO) ELEZIONE DEL SINDACO E DEL CONSIGLIO COMUNALE (Art. 71, comma 2, D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267) (Comuni sino a 15.000 abitanti) Comune di PARELLA (CITTÀ METROPOLITANA DI TORINO) Votazioni del giorno 31/05/2015

Dettagli

della Scuola. Prot. del Via.. 20010VITTUONE Al Dirigente Scolastico di 20010 Vittuone

della Scuola. Prot. del Via.. 20010VITTUONE Al Dirigente Scolastico di 20010 Vittuone Ufficio, esecutore Ufficio Educazione Ai genitori degli Alunni Ns. riferimento e data della Scuola. Prot. del Via.. 20010VITTUONE P.C. Al Dirigente Scolastico di 20010 Vittuone PROGETTI: Andiamo a scuola

Dettagli

La Rassegna stampa di !" #$! # %& ' #( # $ ) # *+,-.,# /*,0 1 +# 22# 342 5*+,67*#222 8# & 9 :;+7 42+* *4-#*/ +*#222 + #+*. # 5 6 # $!! ;# $#" ; 1! 1 4-#222 ;# 3+#222 1 3 2 422 #(! 1# Ultimo aggiornamento

Dettagli

GIARDINI CONDIVISI LE REGOLE PER IL NON PROFIT

GIARDINI CONDIVISI LE REGOLE PER IL NON PROFIT GIARDINI CONDIVISI LE REGOLE PER IL NON PROFIT A cura di Giulia Oriani, Franco Beccari Redazione Ciessevi Con la collaborazione di Legambiente Milano Si ringrazia il Comune di Milano per il contributo

Dettagli

COMUNE DI PASIAN DI PRATO Provincia di Udine

COMUNE DI PASIAN DI PRATO Provincia di Udine COMUNE DI PASIAN DI PRATO Provincia di Udine REGOLAMENTO DI ISTITUZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI DEL COMUNE DI PASIAN DI PRATO (Approvato con delibera C.C. n. 90 del 29.11.2003, modificato con

Dettagli

Il bando Liguria/unioni di Comuni

Il bando Liguria/unioni di Comuni Il bando Liguria/unioni di Comuni Contributi alle nuove Unioni di Comuni Amministrazione Erogatrice Regione Liguria Istituzionale Normativa Dlgs 18 agosto 2000 n.267, articolo 32 Dl 31 maggio 2010 n.78/2010,

Dettagli

7 BANDO DI CONCORSO GENERALE ai sensi dell art. 3 legge regionale n. 3 del 17 febbraio 2010

7 BANDO DI CONCORSO GENERALE ai sensi dell art. 3 legge regionale n. 3 del 17 febbraio 2010 CITTÀ DI SAN MAURO TORINESE UFFICIO CASA Via Martiri della Libertà, 150 - P.IVA 01113180010 011 / 822 80 25 011 / 822 80 62 ufficio.casa@comune.sanmaurotorinese.to.it 7 BANDO DI CONCORSO GENERALE ai sensi

Dettagli

Comune di San Quirico d'orcia Provincia di Siena

Comune di San Quirico d'orcia Provincia di Siena Comune di San Quirico d'orcia Provincia di Siena Oggetto: Nuova regolamentazione per il rilascio dei permessi di transito nella ZTL del Capoluogo e di Bagno Vignoni. Art.1 Premessa Premesso che ad oggi

Dettagli

Manuale informativo per conoscere tutto sul progetto di fusione del tuo Comune

Manuale informativo per conoscere tutto sul progetto di fusione del tuo Comune Manuale informativo per conoscere tutto sul progetto di fusione del tuo Comune Cosa è la fusione È un progetto nato per creare un nuovo Comune di oltre 7mila abitanti, più visibile dal punto di vista politico

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CELEBRAZIONE DEI MATRIMONI CIVILI

REGOLAMENTO PER LA CELEBRAZIONE DEI MATRIMONI CIVILI COMUNE DI CASTIGLIONE DEL LAGO PROVINCIA DI PERUGIA REGOLAMENTO PER LA CELEBRAZIONE DEI MATRIMONI CIVILI Approvato con Delibera di Consiglio n... del.. Indice Art. 1 Oggetto e finalità del Regolamento

Dettagli

Comune di Cinisello Balsamo Provincia di Milano DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE

Comune di Cinisello Balsamo Provincia di Milano DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Comune di Cinisello Balsamo Provincia di Milano ORIGINALE Data: 18/05/2015 CC N. 21 DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE OGGETTO: TRIBUTO PER I SERVIZI INDIVISIBILI - TASI - DETERMINAZIONE DELLE ALIQUOTE

Dettagli

Comune di Pisa AVVISO PUBBLICO IL DIRETTORE

Comune di Pisa AVVISO PUBBLICO IL DIRETTORE Comune di Pisa AVVISO PUBBLICO FONDO SOLIDARE AIT: RIMBORSO CONSUMI IDRICI ICI 2012 PER UTENZA DEBOLE COMUNE DI PISA IL DIRETTORE VISTI Il Decreto Legislativo n. 152/2006 Norme in materia ambientale che

Dettagli

STATUTO DEL FORUM DEI GIOVANI E DELLE AGGREGAZIONI GIOVANILI COMUNALE DI SANTA MARIA A VICO

STATUTO DEL FORUM DEI GIOVANI E DELLE AGGREGAZIONI GIOVANILI COMUNALE DI SANTA MARIA A VICO STATUTO DEL FORUM DEI GIOVANI E DELLE AGGREGAZIONI GIOVANILI COMUNALE DI SANTA MARIA A VICO Art. 1 Istituzione ed impegni dell Amministrazione Comunale Il Consiglio Comunale di Santa Maria a Vico, riconosciuta

Dettagli

Bilancio Partecipativo 2015. Una iniziativa promossa dall Assessorato allo Sviluppo dei Processi Partecipativi

Bilancio Partecipativo 2015. Una iniziativa promossa dall Assessorato allo Sviluppo dei Processi Partecipativi Bilancio Partecipativo 2015 Una iniziativa promossa dall Assessorato allo Sviluppo dei Processi Partecipativi Che cos'è il Bilancio Partecipativo? Che cos'è il Bilancio Partecipativo? Il Bilancio Partecipativo

Dettagli