> testi a pagina 4 e da pagina 14. Bilancio e Imu 2013 > a pagina 12

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "> testi a pagina 4 e da pagina 14. Bilancio e Imu 2013 > a pagina 12"

Transcript

1 25 aprile il tricolore alla finestra con il giornale la bandiera della Liberazione > testi a pagina 4 e da pagina 14 Nuova serie: Bimestrale a distribuzione gratuita. Autorizzazione tribunale di Bologna n 4697 del 29/01/1978 Tariffa associazioni senza fine di lucro: Poste italiane spa - Sped. in abb. postale - D.l. 353/2003 (conv. in l.2/02/2004 n 46) Art.1 comma2 DCB - Fil. di Bologna Diamo voce alla comunità > da pagina 5 contiene inserto Macchiavelli: più dialogo > a pagina 7 Bilancio e Imu 2013 > a pagina 12 Spazio giovani in Mediateca > a pagina 20 Giornale della comunità sanlazzarese anno XXXVI numero 2 aprile-maggio duemilatredici

2 Sommario La Liberazione 4 25 aprile, festa per la democrazia 14 Dal fascismo alla Liberazione a 16 I giovani partigiani caduti 18 Le testimonianze Il documento 5 Comune d Europa L intervista 7 Dialogo con Loriano Macchiavelli Partecipazione 8 Bilancio del tour delle frazioni 2012 Le iniziative 10 Questionario 11 Gruppo Welfare 22 Comuni virtuosi: e? L anticipazione 12 Bilancio 2013 del Comune In primo piano 13 Le riflessioni del sindaco Cultura 20 Mediateca: nuovo Spazio giovani 21 Gli studenti a lezione di legalità La città che cambia 23 Riqualificazione urbana 25 Dal Civis al Crealis Neo: via libera del CIPE Notizie 26 Ricordato Marco Biagi in Consiglio Amarcord 28 Uno spaccato di vita ottocentesca Messaggi sul muro 29 Lettere al giornale Appuntamenti 30 Arci e dintorni In copertina: Il parco 2 Agosto Editore: Pd Coordinamento di Bologna - via Rivani, 35 (Bologna) - tel Stampa: F.D. via San Felice, 18/a - Bologna Impaginazione e pubblicità: AGAVENERA - tel Direttore responsabile: Giancarlo Perciaccante Vice direttore: Dario Mastrogiacomo Foto: Giorgio Di Primio, Giancarlo Fabbri. Direttore editoriale: Tito Saracino Coordinatore di redazione: Gianni Grillini Hanno collaborato: Mauro Curati, Giorgio Di Primio, Giancarlo Fabbri, Francesco Falciatore, Giulio Giusti, Marco Macciantelli, Mauro Maggiorani, Dario Mastrogiacomo, Pier Luigi Perazzini, Enrico Salmi, Francesco Tittocchia. Redazione: presso sede Pd, via Emilia, 2 (ponte Savena) - tel Chiuso in tipografia il 15 aprile Tiratura: copie (Questo giornale viene distribuito gratuitamente e si avvale del lavoro volontario di professionisti dell informazione e non. Nessuno viene retribuito per l attività svolta) Scrivi a: - Clicca su: Facebook: PD di Savena DEA È OPERATIVA SU BOLOGNA E PROVINCIA e per sostituzione ferie Legalmente riconosciuta - Associata ASCOM - I nostri servizi sono coperti da Assicurazione R.C. e Detrazione fiscale Agenzia Dea Srl - Sede Legale: via Emilia, di Savena (Bologna)

3 Bologna has a long traditi L ACCENTO changes of the society, the tel Viaday Bertiera - tel. 05 of the and in10 particula HOW TO USE THE MAP UNESCO it s the City of cre This map has been conceived as a useful tool for curious tourists tweenosterie the city and the mu E VINER GENUS BONONIAE: UN PERCORSO CULTURALE, ARTISTICO E willing to create their own holiday, following an original and tailoramong its many and differ MUSEALE NEL CENTRO STORICO DI BOLOGNA. CONTAVALLI made itinerary to discover Bologna. Such a discovery will be made other. GENUS BONONIAE: cultural,artistic and museum itinerary running know Viaeach delle BelleThe Artinigh 2easier by using the contemporary language of comics. ing for.read more: through buildings in the historical centre of Bologna. MARSALINO Guido, the protagonist of this comic-strip, will offer you insights, Via Marsala 13/d - tel. suggestions, and flashes about the city s history and everyday life. Visitors will bedi able to get a deeper look atandroid, the different topics OSTERIA LA MATTA GUIDA URBANA BOLOGNA PER IPHONE, J2ME E WEB thanks a wide Guide range for of tools andandroid, the extensive Via Zucchini 9/a - tel. 0 Urbanto Bologna iphone, J2MEdocumentation and Web made available to them. OFFICINE DEGLI APU Like the shelves of a well-furnished Via San Lorenzo 4 - tel Punti dove poter scaricare la guida / Points where to download the map: library, this map will offer tourbottega IAT Piazza Maggiore AGAVE Via Palazzetti 5/a San Lazzaro di Savena (Bo) DEL VINO ists a list of suggested online Via Altabella 15/b - telm SALA BORSA - Piazza Nettuno links, tel/fax tourist services contacts (IAT B Tourist Information Office, tourist In BOLOGNA E ALTRO...il portale turistico della Regione Emilia Romagna guides, transport) and all necesp BOLOGNA AND OTHER...the tourist portal of the Region Emilia Romagna sary details to create a customized w stay in Bologna. Such a stay may also include some less conventional, but highly inpub-birreria / PUB spiring stops along itineraries CELTIC DRUID based on food and hospitality to Via Caduti di Cefalonia 5/c enjoy the city s past and present. UIF TP DBMMFE i4vbesjmbufspj Piazza Maggiore città e della sua storia passata e presente. / environmentally-friendly car and bus rental service %PMPHOBhT PME NBSLFU Via dell Artigiano 38EJTUSJDU - Granarolo Emilia (Bologna) tel Per informazioni ed aggiornamenti sulle proposte turistiche della città Promotion and sales turistic information Studio grafico TFHOBMBSF BOHPMJ OVNFSJ DJWJDJ F AGA TVTTFHVJUF OFJ TFDPMJ JO RVFTUF TUSBEF,hMM UBLF UIJT PQQPSUVOJUZ UP TIPX ZPV TPNF WFOVFT CVJMEJOHT BOE XBMMT CSJNNJOH XJUI UIF IJTUPSZ DVMUVSF BOE USBEJUJPOT XIJDI IBWF DIBSBD UFSJ[FE UIFTF TUSFFUT PWFS UIF DFOUVSJFT,OGJOF UJ WPHMJP PGGSJSF BMUSF JOGPSNB [JPOJ JOEJTQFOTBCJMJ QFS TDPQSJSF BODIF TFO[B EJ NF UVUUJ HMJ BTQFUUJ EFMMB BDDPHMJFO[B CPMPHOFTF EBJ SJTUPSBOUJ BJ OFHP[J EFMMP TIPQQJOH BJ CBS GJOP BHMJ $MCFSHIJ )JOBMMZ,hMM HJWF ZPV PUIFS LFZ JOGPSNBUJPO UP BMMPX ZPV UP EJTDPWFS CZ ZPVSTFMG %PMPHOBhT WBSJFE IPTQJUBMJUZ TFDUPS SFTUBVSBOUT TIPQT CBST BOE IPUFMT 6FO[B EJNFOUJDBSF fumetti personalizzati RVBMDIF TVHHFSJNFOUP QFS HPEFSF MB OPUUF GSB MPDBMJ F PTUFSJF JO DVJ TBQPSJ PEPSJ BUNPTGFSF TJ NFTDPMBOP DPO MB NVTJDBkBOJNB F QSFTFO[B DPTUBOUF EFMMB DJUU$h OPUUVSOB /FUhT OPU GPSHFU TPNF UJQT UP TQFOE B QMFBTBOU FWFOJOH JO OJHIU UJNF WFOVFT BOE JOOT XIFSF GMBWPVST BSPNBT BOE VOJRVF BUNPTQIFSFT CMFOE XJUI NVTJD UIF TPVM PG UIF DJUZ BT XFMM BT BO PNOJQSFTFOU FMFNFOU BU OJHIU EN E R A THE CLURICAUNE IRISH P Via Zamboni 18/b - tel. 051 THE AULD DUBLINER Via Cairoli 2/c - tel rendering e simulazionial 3D SERVIZIO DEL TURISTA illustrazioni LA TECNOLOGIA MUSIC BAR TECHNOLOGY AT THE SERVICE OF THE TOURIST SODA POPS DISCO BAR Via Castel Tialto 6/abc - tel. Per ilinoltre turista che ama la scoperta individuale di una nuova città, ecco link e coperture WI-FI che permettono l accesso a tutto LORD LISTER PUB - D disegno a mano libera - fotografie professionali - siti web statici/dinamici ed e-commerce THE il materiale di informazione turistica prodotto dalla Provincia di Via Zamboni 56 - tel Bologna,con ai datiillustrazioni, raccolti dall Ufficio di Informazione ed Accogliencalendari con foto o personalizzati fumetti o caricature CORTO MALTESE - rock, r za Turistica del Comune di Bologna (IAT) e molto altro ancora. Via del Borgo di San Pietro personalizzazione biglietti augurali, inviti e partecipazioni nozze poster For tourists who love the individual discovery of a new city, here ) D H ;C su isgiornali,?b FH the link and WI-FI- loghi that allow access to all the tourist informa;?i grafica pubblicitariaÿ(manifesti, spazi ecc) e immagine coordinata aziendale : LAB 16 - rock, pop, indie e C vd tion material produced by the Province of Bologna, data collected C) v Via Zamboni 16/d - tel < ; I 8 progettazione grafica di volantini, manuali, cataloghi, locandine, menù impaginazione riviste by the Office of Information and Tourist Reception Municipality of BRAVO CAFFE - jazz, nuja Bologna(IAT) and much more. Via Mascarella 1 - tel Ad un turista può essere molto utile, in una città da scoprire, disporre di segnalazione su servizi di qualità che possono rendere più piacevole il soggiorno. If you are a tourist wishing to explore Bologna, here are the contact details of quality services that can make your stay more enjoyable. LUOGHI DEL CENTRO STORICO CON COPERTURA WI-FI: DRINK AND FOOD B Places with coverage of the historic center WI-FI: Piazza Maggiore Piazza Nettuno I cortili interni di Palazzo d Accursio / The inside CAFE PARIS - cocktail, sho Via G.Petroni 23/c - tel. 051 IL RISTORO DELLE FATE courtyards of Building of Accursio via San Carlo Castel Guelfo di Bologna (Loc. Poggio Piccolo) Via Zamboni 24/f - tel Via dell Archiginnasio Con il patrocinio del Comune di Castel Guelfo di Bologna Biblioteca Sala Borsa Una formula nuova di corso professionale che integra formazione ed esperienza di lavoro. BARLUME - cocktail bar an Se vuoi essere accompagnato alla scoperta della città da Gui La sala consultazione della biblioteca dell Archiginnasio / The room Via Caduti di Cefalonia 4 - t de Turistiche qualificate: consultation of the library of the Archiginnasio CICILEO CAFE - wine bar If you are looking for a qualified tour guide to discover the city: Molti locali (bar, pub, ristoranti) che espongono il marchio / Many Via Parigi 11/c - tel Associazione Le Guide d Arte places (bar, pub, restaurants) that expose the mark Via Del Monte Bologna IL CAFFETTINO - bar cockt Cell Tel/Fax LINK PER SCARICARE MAPPE E GUIDE E AUDIO GUIDE DELLA CITTÀ: Via Petroni 3/a - tel Link to download maps, city guides and audio guides: LIME BAR - american bar XHTML / CSS Via Zamboni 3/b - tel Photoshopwww.provincia.bologna.it/turismo CS6 Se ti necessità un trasporto veloce e sicuro: Javascript / JQuery 3D Studio MAX ATENEO CAFFE - cocktail Illustrator CS6 UFFICIO INFORMAZIONI ED ACCOGLIENZA TURISTICA (IAT) If you need a fast and safe transport service, contact: Via Petroni 32/a / MySql Cinema 4D TOURIST INFORMATION OFFICE (IAT) VIVARA ViaggiPHP - Il noleggio di auto e bus, amico dell ambiente Indesign CS6 Piazza Maggiore L ACCENTO / environmentally-friendly car and bus rental service Premiere CS6 tel Via Bertiera 10 - tel Via dell Artigiano 38 - Granarolo Emilia (Bologna) CORSI DI MULTIMEDIA DESIGN 2013 WEB & UIX DESIGN GRAFICA PUBBLICITARIA E EDITORIALE tel MODELLAZIONE E RENDERING 3D MONTAGGIO AUDIO / VIDEO Corsi per l avviamento alla professione di Per informazioni ed aggiornamenti sulle proposte turistiche della città Promotion and sales turistic information GENUS BONONIAE: UN PERCORSO CULTURALE, ARTISTICO E MUSEALE NEL CENTRO STORICO DI BOLOGNA. GENUS BONONIAE: cultural,artistic and museum itinerary running through buildings in the historical centre of Bologna. Grafico e Multimedia Designer GUIDA URBANA DI BOLOGNA PER IPHONE, ANDROID, J2ME E WEB Urban Bologna Guide for iphone, Android, J2ME and Web Docenti e trainer accompagneranno l apprendimento delle migliori pratiche attraverso Punti dove poter scaricare la guida / Points where to download the map: esempi e progetti concreti: il compito finale degli allievi è realizzare unamaggiore campagna di IAT - Piazza comunicazione, su un tema sociale (es. l attività sportiva, la natura l ecologia, attraverso il SALA eborsa - Piazzaetc.), Nettuno supporto/canale che è stato trattato durante il corso. Cartaceo e digitale per il corso di Grafica E ALTRO...il portale turistico della Regione Emilia Romagna Pubblicitaria, in forma di sito web per il corso di Web Design,BOLOGNA come ambientazione AND OTHER...the tourist portal of the Region Emilia Romagna tridimensionale per i corsi di 3D Studio MAX e Cinema 4D e BOLOGNA come video con colona sonora per il corso di Adobe Premiere. I lavori realizzati durante le attività formative saranno esposti, al termine di ogni sessione, in mostre ed eventi di presentazione. I curriculum e il portfolio dei progetti realizzati dagli allievi saranno pubblicati on-line, su richiesta, per tutte le aziende che richiedono attività di stage e collaborazioni. Sconto del 15% per chi ha meno di 27 annii! OSTERIE E VINERIE / CONTAVALLI Via delle Belle Arti 2 - tel. 05 MARSALINO Via Marsala 13/d - tel OSTERIA LA MATTA Via Zucchini 9/a - tel OFFICINE DEGLI APULI Via San Lorenzo 4 - tel BOTTEGA DEL VINO OLIN Via Altabella 15/b - tel Per informazioni: Sito web:

4 25 aprile, festa per la democrazia di MAURO MAGGIORANI Il 21 aprile 1945 gli Alleati liberavano Bologna dal regime fascista aprendosi la strada per il Nord Italia. Il 29 aprile il cadavere di Benito Mussolini, Claretta Petacci e altri 16 gerarchi fascisti venivano esposti a piazzale Loreto (Milano); poche ore più tardi, il 30 aprile, Hitler si suicidava nel bunker dove era rinchiuso da giorni, a Berlino. L 8 maggio, con la resa tedesca, la seconda guerra mondiale cessava in tutto il continente europeo (mentre sul fronte giapponese si sarebbe dovuto attendere i primi giorni di settembre, dopo i tragici bombardamenti atomici d agosto su Hiroshima e Nagasaki). La distanza storica che ci separa da quegli eventi è grande; si conta in decenni. Sette decenni sono trascorsi dal 1943, l anno in cui (con lo sbarco alleato nel Sud Italia e la deposizione di Mussolini) si crearono le condizioni perché l antifascismo potesse uscire allo scoperto e avviare quella lotta di liberazione che, in una ventina di mesi, avrebbe riportato la democrazia nel nostro Paese. Settanta anni! Un tempo lunghissimo se misurato sulla scala umana. Che cosa cerca l Italia, oggi, nella storia, nella ragioni e nelle speranze di quella lotta? Perché festeggiamo ancora il 25 aprile? Non sarebbe il tempo di consegnare le straordinarie passioni di quei tempi definitivamente alla storia? In quest ultimo ventennio - da molte parti - tale dubbio è stato in molte occasioni, esplicitamente o velatamente, avanzato. Da parte dei partiti di centro-destra innanzitutto, sempre pronti a smontare il culto della Resistenza, proponendo una lettura del periodo tesa a rendere giustizia a quei giovani che fecero una scelta diversa (ovvero aderirono alla Repubblica di Salò) credendo in buona fede di servire la Patria. Posizioni variamente diffuse tra i partiti moderati, che assumono parole d ordine decisamente più violente in partiti (presenti anche alle ultime politiche) come CasaPound, Forza Nuova, o Fiamma Tricolore. Ma l idea di un fascismo buono alberga anche in formazioni nuove, a parole post-ideologiche (come i grillini), dove vi sono neo-deputati pronti a giurare sulla diversità del primo fascismo (da che desumiamo che o si tratta di ignoranti che non hanno mai letto una pagina di storia, oppure fingono di non ricordare che lo squadrismo della prima ora fu colpevole di uccisioni e aggressioni in tutta Italia). Di fronte a questa realtà politica, di fronte alla facilità con cui ci si dimentica cosa fu il fascismo, milioni di italiani continuano a scendere in piazza per sostenere la democrazia come valore assoluto: così il 25 Aprile è stato, negli anni, risposta alla celere di Tambroni e opposizione alle bombe stragiste; ma anche risposta al peronismo argentino o ai bombardamenti americani in Vietnam; sentinella rispetto alle guerre mediorientali e sostegno alla primavera araba o alle lotte di liberazione sparse nel mondo. Per questo, anche in questo 2013, il 25 Aprile sarà una festa per la democrazia, contro i nuovi soprusi e le vecchie violenze, a sostegno della carta costituzionale e dei valori fondanti di noi cittadini. Vecchi e nuovi dittatori (da megafono o da web) non possono ignorare che tolleranza, libertà, giustizia e democrazia sono - da decenni - le cellule su cui si regge la società italiana. * IN MEDIATECA Mercoledì 17 aprile, ore 21 Domenico Alvisi presenta Storia minima di un Balilla mancato (ed. Simple). introduce Lara Calzolari a cura dell Anpi di. Giovedì 18 aprile, ore 21 Maurizio Garuti presenta Fuoco e neve (ed. Pendragon) con la partecipazione di Vito. Martedì 23 aprile ore 19: Parole ultime - Narrazione teatrale itinerante negli spazi della Mediateca, intorno a Lettere dei condannati a morte della Resistenza italiana e Lettere dei condannati a morte della Resistenza europea, regia di Andrea Paolucci (Compagnia del Teatro dell Argine) ore 20.30: Aperitivo ore 21.15: Luigi Meneghello, l ironia e la Resistenza - Ida Strizzi legge Piccoli maestri di Luigi Meneghello, musiche dal vivo di Francesco Guerri (violoncello), brani di interviste allo scrittore in video, reading condotto da Mauro Boarelli. CIAO BELLA CIAO A CA DE MANDORLI Anche quest anno il Circolo culturale Ca de Mandorli organizza l ormai tradizionale Ciao Bella Ciao. Dalle ore 15 spettacoli e musica sul palco principale, concerti organizzati in collaborazione con la casa di produzione AM production, la scuola di musica Beat-Bit e la sala prove F.O.H. Per tutto il pomeriggio sarà attivo il servizio di ristorazione e verrà organizzata animazione per bambini. La giornata sarà dedicata alla raccolta fondi per l Associazione L Arcobaleno della Speranza Onlus che ha lo scopo di promuovere la solidarietà sociale e la beneficenza nel campo delle leucemie e delle altre emopatie e di favorire il miglioramento dei servizi e dell assistenza socio-sanitaria in favore dei pazienti leucemici ed altri emopatici e delle loro famiglie. Ca de Mandorli, via Idice, GLI APPUNTAMENTI della liberazione LA CELEBRAZIONE UFFICIALE Giovedì 25 Aprile ore 9 (piazza Bracci): ritrovo con l ANPI, le associazioni combattentistiche e i cittadini. Brani musicali eseguiti dal Corpo Musicale Città di diretto dal Maestro Gianfranco Donati ore 10: introduce Mauro Maggiorani, vicepresidente Anpi. Celebrazione ufficiale tenuta da Eugenio Riccomini, storico dell arte ore 11 (Municipio): inaugurazione mostra dei quadri realizzati per le celebrazioni del 25 aprile ( ) alla presenza dell artista Maurizio Bottarelli, di Eugenio Riccomini, del sindaco Marco Macciantelli e dell assessore Roberta Ballotta ore 11,15: corteo nel viale del Cimitero e deposizione di corone al Sacrario dei Caduti. Partecipa il vicesindaco Giorgio Archetti ore 11,30 (Cappella del Cimitero): Santa Messa in onore dei caduti officiata da Mons. Domenico Nucci ore 16 (Arci S.Lazzaro): intervento dell assessore Roberta Ballotta ore 16,30 (Ca de Mandorli): Ciao bella ciao. Partecipa il sindaco Marco Macciantelli ore 18 (Parco 2 Agosto): concerto del Corpo Musicale Citta di San Lazzaro alla presenza dell assessore Raymon Dassi

5 il documento Comune d Europa Un Manifesto per rafforzare la comunità Spetta ai cittadini indirizzare le politiche di gestione del comune e del territorio (r)innovando la natura del rapporto di delega fra cittadini e amministratori A l centro del nostro impegno politico non c è un astratta ideologia ma ci sono le persone, le loro necessità materiali, intellettuali e spirituali, la loro naturale aspirazione al benessere e alla libertà, i loro diritti. Non ci piacciono invece la cultura, la mentalità e le politiche che puntano solo al vantaggio egoistico e all arricchimento individuale. I progetti dei singoli, nella società che vogliamo, sono progetti di persone aperte agli altri, che affermano diritti ma anche riconoscono doveri. La società che vogliamo riconosce il valore e coltiva l etica del lavoro, attraverso cui le persone mettono alla prova la loro responsabilità e i loro talenti.. A queste parole, contenute nel Manifesto del Pd, occorre dare vita e concretezza. Come comunità non possiamo più sfuggire dalle nostre responsabilità: l ora del cambiamento è arrivata. Emergano quelle forze che da sempre hanno richiesto un autentico rinnovamento nella politica e un cambiamento del metodo, mantenendo come fondamentali valori di riferimento il bene comune ed una autentica giustizia sociale. Questa necessità è avvertita da tutti i cittadini e la Buona Politica ha il dovere di fornire nuove risposte, nuovi metodi e soluzioni innovative. L attuale situazione di emergenza del Paese ci porta a dover rivisitare quasi interamente le fondamenta della vita comune. Costruiamo insieme un percorso efficace per il futuro. ISTITUZIONE: RINNOVAMENTO E SEMPLIFICAZIONE di Savena, comune di circa residenti, distribuiti su una superficie di 44 Kmq, caratterizzato da una popolazione intraprendente, una qualità residenziale ed ambientale di prim ordine, sta affrontando le nuove sfide della vita contemporanea. Per far fronte alla complessità di tali sfide, la Comunità chiede un Istituzione adeguatamente riorganizzata ed efficiente che introduca coraggiose innovazioni nelle modalità e nei tempi di azione, affinché possa essere davvero un punto di riferimento per i cittadini. Le Istituzioni sono in difficoltà, e l impostazione data fino ad oggi allo Stato non regge più. Stretto nella morsa finanziaria, ostacolato da una burocrazia che strangola ogni iniziativa, incapace di proporre soluzioni tangibili alle crescenti esigenze dei cittadini, lo Stato si è inevitabilmente indebolito. Insieme con esso, sembrano offuscarsi anche le fondamenta democratiche del vivere comune, di cui la Costituzione rappresenta la garanzia più alta. Trattasi di una crisi istituzionale, della quale anche la politica è responsabile, poiché ha allontanato i cittadini dalle istituzioni stesse. Inevitabile e necessaria, dunque, una riflessione propositiva, che parta dallo studio profondo degli assetti istituzionali così come sono oggi, al fine di avviare un percorso coraggioso di trasformazione, che consenta all ente locale di interpretare lo spirito del presente, e di progettare il futuro. Il Palazzo comunale SERVIZI: RAFFORZAMENTO E PERSONALIZZAZIONE Puntiamo l attenzione sulla dimensione della comunità di San Lazzaro di Savena, relativamente contenuta quindi ottimale per l ideazione e la realizzazione di politiche che costituiscano risposte efficaci alla crisi. Trattasi di una crisi sociale ed economica, da cui discende una indiscutibile minaccia, proprio alla dignità dei cittadini e delle loro famiglie, costrette a lottare per sopravvivere. Questa lotta alla sopravvivenza induce comportamenti tesi all individualismo, accompagnati dalla sfiducia nelle istituzioni e, cosa più aberrante e pericolosa, annullando di fatto i valori di comunità e di solidarietà L idea è quella di generare una nuova comunità, caratterizzata da vera partecipazione attiva, una comunità in cui ogni punto di vista viene valorizzato all interno di un progetto per il futuro che sia autenticamente condiviso. Una comunità nella quale le difficoltà dei singoli diventano un problema di tutti, in cui nessuno è solo nell affrontare la propria realtà, la propria esistenza. segue a pag. 6 >> 5

6 il documento >> segue da pag. 5 TERRITORIO: SALVAGUARDIA E VALORIZZAZIONE Il territorio di, che si estende dal capoluogo alle zone rurali, collinari e di valle, rappresenta in termini geografici e politico/strategici una realtà di straordinaria importanza che impone quindi che siano gli stessi cittadini a impostare le politiche della gestione del comune e del territorio. Dalla salvaguardia del nostro patrimonio territoriale: parchi, riserve naturali, bacini fluviali, spazi verdi, luoghi intrisi di memorie storiche e centri privati o pubblici di ritrovo e incontro della nostra comunità, discende la qualità del vivere e dell abitare a. La nota di ottimismo che emerge da questa constatazione ci spinge a considerare politiche pubblico/private tese a valorizzare il nostro territorio al fine di creare opportunità di sviluppo sostenibile e responsabile. SAN LAZZARO I portici sulla via Emilia COMUNE D EUROPA: VALORI E TEMI L evoluzione della democrazia del nostro tempo e la proliferazione delle soluzioni tecniche disponibili, ci portano a credere che sia davvero indispensabile (r)innovare la natura del rapporto di delega tra cittadini e amministratori. Vogliamo promuovere e sostenere una costante partecipazione di tutti i membri della nostra comunità alla definizione delle politiche e quindi alla gestione della cosa pubblica locale. Quando arriveremo a realizzare questo, il nostro comune potrà ritenersi, a pieno titolo, un comune europeo. Comune d Europa sarà un luogo in cui gli ideali di democrazia, di stato di diritto, di solidarietà ed inclusione, di tutela della dignità umana, di promozione dello sviluppo umano e del lavoro, potranno realizzarsi sulla base di una visione programmata e di insieme, costruita e condivisa con i cittadini. Se sei cittadino di di Savena, il Manifesto Comune d Europa è tuo. Il tuo momento è arrivato, fai sentire la tua voce, diventa protagonista attivo del futuro della tua Comunità. Con questo documento ho raccolto opinioni, commenti, riflessioni e proposte della comunità sanlazzarese. Vuole essere un primo contributo all approfondimento in vista del prossimo mandato amministrativo. Giacomo Landi segretario Pd Se vuoi fornire un contributo a questo documento, chiama il numero 333/ o vai sul sito Apriamo i Circoli, facciamo politica! Appello agli iscritti e ai simpatizzanti democratici. Il Pd di, come potete leggere in questo ricco numero di In Piazza, ha avviato e sta avviando sul territorio un importante numero di iniziative politiche, tutte volte a quel cambiamento richiesto a gran voce dalla comunità. Per far questo, per dare più forza alla nostra azione serve l aiuto di tutti. Anche due ore al mese di disponibilità nel tenere aperte le nostre sedi, sono un importante aiuto per il Partito democratico. Se condividi questo appello e se vuoi e puoi aiutarci, passa il sabato mattina dalle 10 alle 12 nella sede dell Unione comunale Pd di via F.lli Canova 2 (nella foto), oppure contattaci per mail o telefono: - 333/

7 l intervista Macchiavelli: «Il Comune ascolti di più i cittadini» di MAURO CURATI Dialogo con lo scrittore sul futuro di : «Bisogna avere più coraggio. Scommettere. Vorrei più investimenti per cultura, luoghi d incontro, progetti innovativi. E vorrei un paese dove non si costruisse più». Tu come sei capitato a San Lazzaro? «Per caso. È quello che succede nelle cose della vita. Sono nato a Vergato. Sono andato a Bologna per lavoro. Ho scoperto San Lazzaro. Arrivai qui nel 65. San Lazzaro allora era quello che era: un paesone. Verde dappertutto. Una distanza dal centro di appena dieci minuti. Dalla camera da letto mi stupivo nel vedere le lepri che correvano nei campi. Era una comunità che praticava la civiltà della cittadinanza. Il sindaco, non ricordo chi fosse, mandò una lettera a me e mia moglie, ma lo faceva con tutti i nuovi arrivati, in cui dava il benvenuto e ci annunciava il taglio provvisorio delle tasse comunali. Una cosa del genere oggi farebbe ridere. O forse farebbe scoppiare polemiche se non denunce. Ma era un bel gesto. Importante. Un omaggio ai nuovi arrivati. Ai nuovi cittadini. Un altro mondo». Siamo in Mediateca. Loriano Macchiavelli va di fretta. Ha un sacco di impegni. Deve partecipare alla presentazione di un libro. Deve tornare a casa. Ci conosciamo da trent anni. Forse più. Ci stimiamo. Gli feci un intervista che finì nientepopodimeno che a Osaka in Giappone, tradotta nella lingua del Sol Levante grazie ad un suo estimatore nipponico. Lui mi ringraziò accettando di fare l editing a un mio racconto. E dell amministrazione comunale cosa mi dici? «Che imparasse ad ascoltare di più i cittadini e che si occupasse di più dei cittadini. Mi piacerebbe ad esempio che trovasse il coraggio di investire nella cultura. Oggi leggevo un articolo di Gustavo Zagrebelsky. Il professore ricordava ai nostri distratti politici che la cultura è un investimento verso il futuro. Del resto cosa hanno fatto in Europa per rispondere a questa crisi? Hanno aumentato le spese a favore della scuola. Da noi invece le hanno tagliate. Vorrei una San Lazzaro senza piani regolatori. Loriano Macchiavelli, scrittore, giallista, autore di teatro, esperto di cinema, è padre di un personaggio televisivo (lo interpretava Gianni Cavina) come Sarti Antonio e autore di diversi gialli montanari scritti a quattro mani con Francesco Guccini. La sua ultima fatica è L ironia della scimmia (Mondadori) dove il suo personaggio più famoso (il Sarti naturalmente) va all Aquila, tra le macerie del terremoto, per cacciarsi in un sacco di guai. Loriano vive a come il suo intervistatore, Mauro Curati, giornalista e scrittore. Il suo ultimo libro, Misteri, pugili e scommesse (Pendragon) è stato recensito sul nostro giornale nel numero di aprile-maggio dello scorso anno. Non nel senso di un paese senza governo, ma in quello di un paese dove non si costruisse più. Dove si fermasse il consumo di territorio. Invece, per esempio, il parco della Resistenza è sempre più piccolo. Prima il parcheggio, adesso un falansterio tardo socialista che ricorda la Jugoslavia di Tito. Enorme. Per quale motivo?». Dicono per farne un ristorante e forse una sala bingo. Ma è un fatto che gli anziani lì dentro trovano molti pericolosi video poker «Ecco, vorrei anche una città senza macchinette mangiasoldi che distruggono la pensione della povera gente. Una città che rispettasse i più deboli, che ampliasse i parchi pubblici, che oltre a dichiarare guerra al fumo, come sta facendo, se la prendesse con coloro che si appropriano dei soldi dei poveri cristi. Insomma più parchi e meno parcheggi». Cosa non è andato nella politica di questa amministrazione uscente? «Sicuramente la cementificazione. Le domande che mi faccio sono le stesse che si fanno tutti: perché tutti questi metri cubi? Ne abbiamo davvero bisogno? Forse occorrerebbe ripensare al modello di sviluppo della città. Rivederlo con il necessario coraggio. Voglio dire: non basta solo correggere gli errori, occorre lavarsi, purificarsi da certi modelli culturali sbagliati che ci hanno portato su una strada senza via d uscita». Parlavi di cultura: la Mediateca è un bel progetto. Una cosa che è diventata parte della città. Vedo, mentre ti sto intervistando, un sacco di ragazzi. Bei locali. Libri, computer. Qualcosa si è fatto «Certo. Però anche lei rischia di chiudere. La crisi sta facendo come certi Godzilla che di notte prendono a botte tutta la città, ma invece di distruggere le cose brutte ed inutili, distruggono quelle belle. Come l Itc teatro, ad esempio, struttura che sta soffrendo moltissimo e che a ha fatto cose bellissime e importanti. Basta guardarsi intorno. Niente cinema. Mediateca in crisi. Itc a rischio. Chi è il prossimo a crollare? L Amministrazione che verrà dovrebbe porsi queste domande e suggerire delle risposte. Ma prima deve ascoltare i giovani. Siamo nel mondo 2.0. Non possiamo nascondere la testa sotto la sabbia. Che cosa abbiamo in mente? Non è più questione di trovare una cantina o un capannone dove fare musica, come si faceva negli anni 70. Oggi occorre affrontare le cose più seriamente. Fare investimenti importanti per il teatro, per luoghi d incontro, inventarsi progetti innovativi. Avere più coraggio. Scommettere». Forse è questione di soldi «Anche, ma non solo. Alla politica di oggi manca la cultura necessaria per decrittare il grido di dolore dei ragazzi. Non è un problema di. È un problema generale. Casalecchio, Budrio, Castenaso, tutti vivono la stessa situazione. Mancano progetti. Perché non fare incontri territoriali di bacino? Perché non guardarsi intorno? Se davvero le Province verranno abolite, perché non iniziare ad agire come se ci fossero già le unioni dei Comuni. Ad esempio mi piacerebbe uno spazio per gli scrittori. Scusami: è il mio mondo. Un luogo dove parlare del nostro lavoro, dove incontrarsi, dove discutere, leggere, fare corsi di scrittura creativa. Quando vado nelle scuole, ad esempio, vengono fuori delle cose straordinarie. Un politico avveduto oggi dovrebbe farsi una domanda: come far fuggire queste idee dal chiuso di un aula. Come farle volare per il paese, farle diventare un progetto condiviso, allegro, partecipato, divertente. Perché i ragazzi, rispetto a noi, sono soprattutto divertenti. Mi piacerebbe iniziare a cercare una nuova letteratura. Qualcosa di diverso dallo stantio che ci circonda. Mi piacerebbe divertirmi. Insieme a loro naturalmente, ai ragazzi». E i problemi terra terra: cose tipo traffico, inquinamento, politiche per la casa? «Non dipendono dal Comune. O perlomeno dipendono in minima parte. Se si fa finalmente una politica a favore del lavoro, dei disoccupati, della sostenibilità ambientale e via elencando lo si fa soprattutto attraverso le leggi dello Stato e attraverso l Europa. I Comuni hanno un ruolo importante di declinazione delle norme. È vero. Ma le buone politiche di cambiamento devono arrivare da Roma o da Bruxelles. Una cosa si può fare da qui. Dal proprio Comune. La gente deve ritrovare il piacere dello stare bene insieme. Del sentirsi cittadini ascoltati e rispettati. E questo è il compito di una buona politica culturale. In questo modo si genera conoscenza e con essa la spirito giusto per ripartire e, perché no?, battere la crisi. Vorrei che la prossima amministrazione si inventasse l indice di qualità civica. Qualcosa che misurasse il piacere di sentirsi sanlazzaresi. L orgoglio di appartenere ad una comunità che s inventa e si reinventa. Un po come quel sindaco di cui ti dicevo prima. Il piacere di stare e di essere». * 7

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione.

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. MICHELE EMILIANO Sindaco del Comune di Bari 12 maggio 2006 Innanzitutto benvenuti a tutti i nostri

Dettagli

Un percorso nell affido

Un percorso nell affido Un percorso nell affido Progetto nazionale di promozione dell affidamento familiare Ministero del Lavoro della Salute e delle Politiche Sociali Coordinamento Nazionale Servizi Affido SOMMARIO Il PROGETTO

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale.

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Istituto di Scienze e Tecnologie della Cognizione - CNR progetto internazionale "La città dei bambini" Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Non mi mancava la memoria o l intelligenza,

Dettagli

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI In questa lezione ci siamo collegati via Skype con la Professoressa Paola Begotti, docente di lingua italiana per stranieri dell Università Ca Foscari di Venezia che ci ha parlato delle motivazioni che

Dettagli

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA 2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA Discorso del Prefetto Angelo Tranfaglia Piazza Maggiore Bologna, 2 giugno 2013 Autorità, cittadini tutti di Bologna e della sua provincia, un cordiale saluto a tutti.

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

La Carta di Montecatini

La Carta di Montecatini La Carta di Montecatini Le origini e le ragioni della Carta di Montecatini La Carta di Montecatini è il frutto del lavoro del secondo Campus che si è svolto nella città termale dal 27 al 29 ottobre 2005.

Dettagli

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente)

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) TU Per San Lazzaro Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) Territorio: Urbanistica: Cosa: Agevolazioni per la riqualificazione dell esistente:

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

7ª tappa È il Signore che apre i cuori

7ª tappa È il Signore che apre i cuori Centro Missionario Diocesano Como 7 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Aprile 2009 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 7ª tappa È il Signore che apre

Dettagli

CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO

CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO PRINCIPI FONDANTI 1. Volontario è la persona che, adempiuti i doveri di ogni cittadino, mette a disposizione il proprio tempo e le proprie capacità per gli altri, per

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO Art. 1 - L, con sede sociale in Villaricca (Napoli), alla

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Newsletter n.1 / presentazione ravenna 2013 / in distribuzione febbraio 2013 Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Info: Web: www.ravenna2013.it Mail: ravenna2013@labelab.it / Telefono: 366.3805000

Dettagli

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO Le seguenti affermazioni descrivono alcune abitudini di studio e modi di imparare. Decidi in quale misura ogni affermazione si applica nel tuo caso: metti una

Dettagli

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 Comitato Italiano per l UNICEF Onlus Direzione Attivita` culturali e Comunicazione Via Palestro, 68-00185 Roma tel. 06478091 - fax 0647809270 scuola@unicef.it pubblicazioni@unicef.it

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

IL SENSO DELLA CARITATIVA

IL SENSO DELLA CARITATIVA IL SENSO DELLA CARITATIVA SCOPO I Innanzitutto la natura nostra ci dà l'esigenza di interessarci degli altri. Quando c'è qualcosa di bello in noi, noi ci sentiamo spinti a comunicarlo agli altri. Quando

Dettagli

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 Cari catechisti, buonasera! Mi piace che nell Anno della fede ci

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

DIALOGHI SUL COMPORRE

DIALOGHI SUL COMPORRE TORRI DELL ACQUA 2 workshop di composizione assistita da computer. Seminari, lezioni e concerti dal 28 al 30 dicembre presso le Torri dell'acqua di Budrio Il fondamentale ruolo interpretato dalle Torri

Dettagli

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Il baseball, uno sport. Il baseball, uno sport di squadra. Il baseball, uno sport che non ha età. Il baseball, molto di più di uno sport, un MODO

Dettagli

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno Indice 01. 02. 03. I tipi di house organ Dall idea al progetto I contenuti A

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT SEGUI LE STORIE DI IGNAZIO E DEL SUO ZAINO MAGICO Ciao mi chiamo Ignazio Marino, faccio il medico e voglio fare il sindaco di Roma.

Dettagli

La cooperativa Fai compie 30 anni

La cooperativa Fai compie 30 anni Anziani e assistenza La cooperativa Fai compie 30 anni TRENTO Fai, la prima cooperativa sociale che si occupa di assistenza domiciliare in Trentino, si prepara a festeggiare ben 30 anni di attività. Sabato

Dettagli

Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli

Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli Presentazione Decisamente stimolanti le provocazioni del brano di Matteo (22,1-14) che ci accompagnerà nel corso dell anno associativo 2013-2014: terzo

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

Porto di mare senz'acqua

Porto di mare senz'acqua Settembre 2014 Porto di mare senz'acqua Nella comunità di Piquiá passa un onda di ospiti lunga alcuni mesi Qualcuno se ne è già andato. Altri restano a tempo indeterminato D a qualche tempo a questa parte,

Dettagli

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE Presentazione La guida dell educatore vuole essere uno strumento agile per preparare gli incontri con i ragazzi.

Dettagli

El valor de ser padre y de ser madre -----

El valor de ser padre y de ser madre ----- El valor de ser padre y de ser madre ----- San Luis, 27 de Octubre 2012 Vengo da un continente dove esiste una vera crisi della paternità. La figura del padre non è molto precisa, la sua autorità naturale

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

Progetto Rubiera Centro

Progetto Rubiera Centro LE POLITICHE DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA PER LA QUALIFICAZIONE DEI CENTRI COMMERCIALI NATURALI Progetti anno 2013 (D.G.R. n. 1822/2013) Bologna, 1 luglio 2014 Progetto Rubiera Centro Il progetto del comune

Dettagli

approfondimento e informazione CHI È LA PERSONA SENZA DIMORA OGGI i clochard esistono ancora? Fondazione Comunità Solidale

approfondimento e informazione CHI È LA PERSONA SENZA DIMORA OGGI i clochard esistono ancora? Fondazione Comunità Solidale Fondazione Comunità Solidale approfondimento e informazione CHI È LA PERSONA SENZA DIMORA OGGI i clochard esistono ancora? chi è la persona senza dimora povertà assoluta e povertà relativa Di cosa parleremo:

Dettagli

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO La riorganizzazione dell ospedale dev essere affrontata in Consiglio In Consiglio comunale si parlerà ancora di riorganizzazione ospedaliera.

Dettagli

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di alcol L alcolismo è una malattia che colpisce anche il contesto famigliare

Dettagli

Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum

Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum La prima operazione da fare, una volta ricevuti i moduli per la raccolta, è quella della Vidimazione. La vidimazione. Viene effettuata dal

Dettagli

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ)

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) La musica è l'armonia dell'anima Alessandro Baricco, Castelli di rabbia Premessa L insegnamento di uno strumento musicale nella

Dettagli

Progetto Gruppo Stat 2014

Progetto Gruppo Stat 2014 Progetto Gruppo Stat 2014 Presenza e immagine sul web Sito del gruppo e mini siti di tutte le realtà Autolinee/GT e Viaggi App - mobile - Social Network Iniziative marketing Preparato per: STAT TURISMO

Dettagli

MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO

MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO Premessa: RITORNARE ALL ECONOMIA REALE L economia virtuale e speculativa è al cuore della crisi economica e sociale che colpisce l Europa.

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

RESPONS.In.City - Methodology

RESPONS.In.City - Methodology RESPONS.In.City - Methodology THE METHODOLOGY OF A RESPONSIBLE CITIZENSHIP PROMOTION Metodologia di Promozione della Cittadinanza come Responsabilità Condivisa 1 Premessa La possibilità di partecipare

Dettagli

Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori. per la Primaria ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA "GATTO" SAIC83800T

Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori. per la Primaria ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA GATTO SAIC83800T Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori per la ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA "GATTO" SAIC83800T Progetto VALES a.s. 2012/13 Rapporto Questionari Studenti Insegnanti Genitori

Dettagli

Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014. Sede di Torino. Elaborazione e Cura di:

Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014. Sede di Torino. Elaborazione e Cura di: Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014 Sede di Torino RUGGIERI Nicoletta Maria Mobility Manager Elaborazione e Cura di: CAGGIANIELLO Giorgio SAPIO Michele VENTURA Lorella Amministrazione

Dettagli

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS MA IL CIELO È SEMPRE PIÙ BLU di Rino Gaetano Didattizzazione di Greta Mazzocato Univerisità Ca Foscari di Venezia Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano

Dettagli

Supervisori che imparano dagli studenti

Supervisori che imparano dagli studenti Supervisori che imparano dagli studenti di Angela Rosignoli Questa relazione tratta il tema della supervisione, la supervisione offerta dagli assistenti sociali agli studenti che frequentano i corsi di

Dettagli

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA LIBRO IN ASSAGGIO SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA DI ROBERT L. LEAHY INTRODUZIONE Le sette regole delle persone molto inquiete Arrovellarvi in continuazione, pensando e ripensando al peggio, è la

Dettagli

PRUEBA COMÚN PRUEBA 201

PRUEBA COMÚN PRUEBA 201 PRUEBA DE ACCESO A LA UNIVERSIDAD MAYORES DE 25 Y 45 AÑOS PRUEBA COMÚN PRUEBA 201 PRUEBA 2013ko MAIATZA MAYO 2013 L incontro con Guido Dorso Conobbi Dorso quando ero quasi un ragazzo. Ricordo che un amico

Dettagli

ALTRE PAROLE PER DIRLO. Diamo corpo e parola alla forza delle donne NOVEMBRE GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE

ALTRE PAROLE PER DIRLO. Diamo corpo e parola alla forza delle donne NOVEMBRE GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE 25 foto di Sophie Anne Herin GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE ALTRE PAROLE PER DIRLO Diamo corpo e parola alla forza delle donne Libere di scegliere Libere di desiderare Libere di

Dettagli

IDEE DI RESISTENZA. Il progetto, nato per ricordare il 70 anno dalla Liberazione, parte da due considerazioni propedeutiche:

IDEE DI RESISTENZA. Il progetto, nato per ricordare il 70 anno dalla Liberazione, parte da due considerazioni propedeutiche: PREMESSA Insignita della Medaglia d Argento al Valor Militare della Resistenza, Pistoia, al pari di altre città toscane, è stata teatro di avvenimenti tragici, la maggior parte dei quali intercorsi tra

Dettagli

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 TITOLO DEL PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 Settore e Area di Intervento: SETTORE: ASSISTENZA AREA: ESCLUSIONE GIOVANILE OBIETTIVI DEL

Dettagli

5ª tappa L annuncio ai Giudei

5ª tappa L annuncio ai Giudei Centro Missionario Diocesano Como 5 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Febbraio 09 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 5ª tappa L annuncio ai Giudei Pagina

Dettagli

INTERVENTI DELL ON. RENATO BRUNETTA E DELL ON. LAURA RAVETTO

INTERVENTI DELL ON. RENATO BRUNETTA E DELL ON. LAURA RAVETTO 916 INTERVENTI DELL ON. RENATO BRUNETTA E DELL ON. LAURA RAVETTO Comunicazioni del presidente del Consiglio dei Ministri in vista del Consiglio europeo straordinario del 23 aprile 2015 22 aprile 2015 a

Dettagli

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori 1 Dalla lettura di una poesia del libro di testo Un ponte tra i cuori Manca un ponte tra i cuori, fra i cuori degli uomini lontani, fra i cuori vicini, fra i cuori delle genti, che vivono sui monti e sui

Dettagli

5.1 Complesso delle attività realizzate dall Ente e identificazione dei destinatari dal punto di vista sia qualitativo che quantitativo:

5.1 Complesso delle attività realizzate dall Ente e identificazione dei destinatari dal punto di vista sia qualitativo che quantitativo: SCHEDA 1/B SCHEDA PROGETTO PER L IMPEGNO DI GIOVANI IN SERVIZIO CIVILE REGIONALE IN EMILIA-ROMAGNA ENTE 1)Ente proponente il progetto: CARITAS DIOCESANA DI REGGIO EMILIA GUASTALLA (legata da vincoli associativi

Dettagli

MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE

MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE 66 Bologna, 11 febbraio 2015 MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE Per dare feste non serve sempre un motivo. Ma quelle di Meglio Così, il ciclo di eventi che si terrà a Bologna tra febbraio

Dettagli

Carta Italiana dei Criteri del Commercio Equo e Solidale

Carta Italiana dei Criteri del Commercio Equo e Solidale Carta Italiana dei Criteri del Commercio Equo e Solidale Preambolo La Carta Italiana dei Criteri del Commercio Equo e Solidale è il documento che definisce i valori e i princìpi condivisi da tutte le organizzazioni

Dettagli

SECRETARY-GENERAL UNITED NATIONS NEW YORK NY 10017 USA

SECRETARY-GENERAL UNITED NATIONS NEW YORK NY 10017 USA SECRETARY-GENERAL UNITED NATIONS NEW YORK NY 10017 USA Dear Mr. Secretary General, I m pleased to confirm that ALKEDO ngo supports the ten principles of the UN Global Compact, with the respect to the human

Dettagli

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE Volume VIII manuali campi volontariato Il fare e il dire di Legambiente nei campi Dal 1991 ad oggi sono stati oltre 3.000 i campi di volontariato che Legambiente

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it -

Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it - Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it - info@giulianovaparcodeiprincipi.it La Vostra Vacanza Benvenuti La Famiglia

Dettagli

UN MONDO MIGLIORE: ne abbiamo il diritto

UN MONDO MIGLIORE: ne abbiamo il diritto Provincia di Ravenna Album fotografico UN MONDO MIGLIORE: ne abbiamo il diritto CONSIGLI/CONSULTE DEI COMUNI PARTECIPANTI SCUOLA Consulta ragazzi di Alfonsine Michelacci Andrea Scuola Primaria "Matteotti

Dettagli

GLI ITALIANI E LO STATO

GLI ITALIANI E LO STATO GLI ITALIANI E LO STATO Rapporto 2014 NOTA INFORMATIVA Il sondaggio è stato condotto da Demetra (sistema CATI) nel periodo 15 19 dicembre 2014. Il campione nazionale intervistato è tratto dall elenco di

Dettagli

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Il romanzo Tra donne sole è stato scritto da Pavese quindici mesi prima della sua morte, nel 1949. La protagonista, Clelia, è una

Dettagli

C era una bianca un foglio, di sana fibra e bell animo. Forte di valori e ideali puliti, attendeva di nascere in un mondo migliore, un luogo dove

C era una bianca un foglio, di sana fibra e bell animo. Forte di valori e ideali puliti, attendeva di nascere in un mondo migliore, un luogo dove I love Ci C era una bianca un foglio, di sana fibra e bell animo. Forte di valori e ideali puliti, attendeva di nascere in un mondo migliore, un luogo dove poter crescere con gioia e buon senso, contribuendo

Dettagli

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini,

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini, Cari bambini, Civile questo libretto che vi viene oggi proposto vi aiuterà a conoscere i rischi e ad imparare come difendervi, in particolare dai rischi legati al terremoto. Questo come tutti sapete è

Dettagli

House organ. La carta stampata non muore mai. di Roberto Morini

House organ. La carta stampata non muore mai. di Roberto Morini House organ La carta stampata non muore mai di Roberto Morini La carta nell era del web ovvero: mai usata tanta carta come da quando c è il computer I testi lunghi gli approfondimenti La grafica l impaginazione:

Dettagli

Dov eri e cosa facevi?

Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Produzione libera 15 marzo 2012 Livello B1 Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Descrivere, attraverso l uso dell imperfetto, azioni passate in corso di svolgimento. Materiale

Dettagli

Che cosa fai di solito?

Che cosa fai di solito? Che cosa fai di solito? 2 1 Ascolta la canzone La mia giornata, ritaglia e incolla al posto giusto le immagini di pagina 125. 10 dieci Edizioni Edilingua unità 1 2 Leggi. lindylindy@forte.it ciao Cara

Dettagli

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Scuola Primaria 1 Circolo di Cuneo PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Responsabile del Progetto: Ins. Rosanna BLANDI 2 INDICE PRESENTAZIONE DEL PROGETTO pag. 5 L

Dettagli

PRIORITY. Precedenza

PRIORITY. Precedenza www.italy-ontheroad.it PRIORITY Precedenza Informazioni generali e consigli. Ciao, sono Namauel Sono una voce amica che prova ad aiutarti, con qualche consiglio, nella circolazione stradale. Mi rivolgo

Dettagli

La Valutazione Euristica

La Valutazione Euristica 1/38 E un metodo ispettivo di tipo discount effettuato da esperti di usabilità. Consiste nel valutare se una serie di principi di buona progettazione sono stati applicati correttamente. Si basa sull uso

Dettagli

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1 Nutrire il pianeta: qual è il contributo delle tecnologie, e in particolare di quelle meccaniche, elettroniche, digitali realizzate in Emilia-Romagna? Idee per un progetto di ricerca economica sui sistemi

Dettagli

Comune di San Giustino. STUDIO DELLA VIABILITÀ nella frazione di Selci IPOTESI PROGETTUALI

Comune di San Giustino. STUDIO DELLA VIABILITÀ nella frazione di Selci IPOTESI PROGETTUALI Comune di San Giustino STUDIO DELLA VIABILITÀ nella frazione di Selci IPOTESI PROGETTUALI Presentazione pubblica del 19.02.2015 IPOTESI PROGETTUALI CONSIDERAZIONI PRELIMINARI TUTELARE L ACCESSIBILITÀ AI

Dettagli

unità 27: aiutarsi lezione 53: mi dai una mano?

unità 27: aiutarsi lezione 53: mi dai una mano? unità 27: aiutarsi lezione 53: mi dai una mano? 1. Sofia ha appena ricevuto un e-mail con questo titolo: Se mi dai una mano, arrivo! Secondo te, di che cosa parla il messaggio? Discutine con un compagno.

Dettagli

Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno

Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno Dialoghi tra scuole d Europa: esperienze e curricola a confronto Scuola media Manzoni Lucarelli di Bari - Carbonara 21

Dettagli

Mario Polito IARE: Press - ROMA

Mario Polito IARE: Press - ROMA Mario Polito info@mariopolito.it www.mariopolito.it IMPARARE A STUD IARE: LE TECNICHE DI STUDIO Come sottolineare, prendere appunti, creare schemi e mappe, archiviare Pubblicato dagli Editori Riuniti University

Dettagli

Garanzia Giovani a un anno dall'avvio: dalle voci dei giovani emergono tante criticità

Garanzia Giovani a un anno dall'avvio: dalle voci dei giovani emergono tante criticità Garanzia Giovani a un anno dall'avvio: dalle voci dei giovani emergono tante criticità Affidati al monitoraggio di ADAPT e Repubblica degli Stagisti ben 3mila racconti: il problema principale sono i lunghi

Dettagli

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può!

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! Pag. 1/3 Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! (Articolo tratto da ALCER n 153 edizione 2010) Conoscere posti nuovi, nuove culture e relazionarsi con persone di altri paesi, di altre città

Dettagli

dall introduzione dell Assessore Luppi

dall introduzione dell Assessore Luppi Presenti: Giulia Luppi Assessore alla scuola Alessandra Caprari pedagogista Maurizia Cocconi insegnante Scuola Primaria De Amicis Giuliana Bizzarri insegnante Scuola d infanzia A.D Este Tondelli Rita insegnante

Dettagli

Cultura, creatività e sviluppo sostenibile

Cultura, creatività e sviluppo sostenibile Cultura, creatività e sviluppo sostenibile Forse sarebbe necessario che iniziassi correggendo il titolo di questa mia breve introduzione: non cultura, creatività e sviluppo sostenibile, ma cultura globalizzata,

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

IL TUO CORPO NON E STUPIDO! Nonostante se ne parli ancora oggi, il concetto di postura corretta e dello stare dritti è ormai superato.!!

IL TUO CORPO NON E STUPIDO! Nonostante se ne parli ancora oggi, il concetto di postura corretta e dello stare dritti è ormai superato.!! IL TUO CORPO NON E STUPIDO Avrai sicuramente sentito parlare di postura corretta e magari spesso ti sei sentito dire di stare più dritto con la schiena o di non tenere le spalle chiuse. Nonostante se ne

Dettagli

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico SASHA La nostra storia é molto molto recente ed é stata fin da subito un piccolo "miracolo" perche' quando abbiamo contattato l' Associazione nel mese di Novembre ci é stato detto che ormai era troppo

Dettagli

CHIAMATA ALLE ARTI CHIAMATA ALLE SCIENZE

CHIAMATA ALLE ARTI CHIAMATA ALLE SCIENZE CHIAMATA ALLE ARTI CHIAMATA ALLE SCIENZE CHIAMATA AL LAVORO 25 maggio 2015 San Michele all Adige 3 e 4 giugno 2015 Rovereto Progetto dell associazione culturale Artea di Rovereto in collaborazione con

Dettagli

2 e3 anno I GIORNI DELLA TARTARUGA. ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente.

2 e3 anno I GIORNI DELLA TARTARUGA. ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente. 2 e3 anno narrativa CONTEMPORAN scuola second. di I grado EA I GIORNI DELLA TARTARUGA ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente. AUTORE: C. Elliott

Dettagli

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi Questo documento vuole essere una sintetica descrizione dei servizi e delle opportunità che i servizi sociali del Comune-tipo

Dettagli

Come è fatto un giornale?

Come è fatto un giornale? Come è fatto un giornale? 1. Com'è fatto un giornale? 2. Per iniziare o la testata è il titolo del giornale. o le manchette (manichette) sono dei box pubblicitari che le stanno al lato 3. La prima pagina

Dettagli

10 parole chiave sul Rapporto di Autovalutazione

10 parole chiave sul Rapporto di Autovalutazione 10 parole chiave sul Rapporto di Autovalutazione LA MAPPA Il RAV non è solo prove Invalsi, ci sono molte altre cose da guardare in una scuola: i processi organizzativi, la didattica, le relazioni, ecc.

Dettagli

ITALIANO TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA PRIMARIA

ITALIANO TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA PRIMARIA ITALIANO TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA PRIMARIA L allievo partecipa a scambi comunicativi (conversazione, discussione di classe o di gruppo) con compagni e insegnanti

Dettagli

CORSO PER SOMMELIER. Diventare. Sommelier

CORSO PER SOMMELIER. Diventare. Sommelier Sommelier, nella prestigiosa realtà della Sommellerie di Roma e del Lazio, significa Professionismo nel vino. Chiediamo agli appassionati di essere professionisti del buon bere in maniera concreta, nella

Dettagli

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO?

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? 1 Ehi, ti e mai capitato di assistere o essere coinvolto in situazioni di prepotenza?... lo sai cos e il bullismo? Prova a leggere queste pagine. Ti potranno essere utili.

Dettagli

Ripartire dai poveri: l ottavo rapporto su povertà ed esclusione sociale in Italia

Ripartire dai poveri: l ottavo rapporto su povertà ed esclusione sociale in Italia Ripartire dai poveri: l ottavo rapporto su povertà ed esclusione sociale in Italia Tiziano Vecchiato Da dove partire Ripartire dai poveri (2008) è la risposta all interrogativo «Rassegnarsi alla povertà?».

Dettagli