CAPELLI. speciale. PSICOLOGIA fame nervosa cosa fare? MAL DI TESTA quando colpisce il bambino. Corrado Tedeschi MAGAZINE COPIA OMAGGIO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CAPELLI. speciale. PSICOLOGIA fame nervosa cosa fare? MAL DI TESTA quando colpisce il bambino. Corrado Tedeschi MAGAZINE COPIA OMAGGIO"

Transcript

1 MAGAZINE COPIA OMAGGIO anno VI numero 32 Ottobre/Novembre 2012 PSICOLOGIA fame nervosa cosa fare? speciale CAPELLI COME AVERNE CURA MAL DI TESTA quando colpisce il bambino Intervista Corrado Tedeschi

2 Farmacie che aderiscono all iniziativa Bologna ALLE SCUOLE Castelguelfo (BO) Viale Dei Martiri, 10/A FARMACIA BETTINIA (BO) Via Corticella, 68 COOPERATIVA DI BOLOGNA (BO) Via Marco Polo, 3 DE PISIS (BO) Via A. Ruffini, 2/C DELLA CICOGNA S. Lazzaro di Savena (BO) Via Emilia, 237 DELLA VIA APPIA Imola (BO) Via Appia 24/B DELLO STERLINO (BO) Via Murri, 16 DEL NAVILE (BO) Via Fioravanti Aristotile, 26 DEL SANTERNO Imola (BO) Via Montanara, 252 DI CALDERARA Calderara di Reno (BO) Via Matteotti, 2/A DI MALALBERGO Malalbergo (BO) Via Nazionale, 433 GUANDALINI (BO) Via Ferrarese, 12/A GUARIENTO MARILENA Loiano (BO) Via Marconi, 8/3 MARCHI Vergato (BO) Via Marconi, 36 OSTI Bazzano (BO) Via Matteotti, 74 PARCO NORD (BO) Via Ferrarese, 160 PONTEVECCHIO (BO) Via Emilia Levante, 29 S. SILVERIO DELLA CHIESANUOVA (BO) Via Murri, 185/b S.S. ANNUNZIATA Imola (BO) Via Emilia, 218 SAN GIORGIO (BO) Via Garavaglia, 6/B SANTA RITA (BO) Via Massarenti, 179 SIEPELUNGA (BO) Via Borghi Mamo, 6/C SOLDÀ San Giovanni in Pesiceto (BO) Corso Italia, 82 SPERANZA (BO) Via Ugo Bassi, 6 TOSCHI (BO) Via San Felice, Ferrara UGO BASSI Cento (FE) Via Breveglieri, 6-A Gorizia RISMONDO Monfalcone (GO) Via Toti, 52 Modena ANTICA FARMACIA PACCHIONI Sassuolo (MO) Via C. Battisti 11 DEL BORGHETTO Mirandola fraz. Cividale (MO) Via Punta, 1 DEL BUON CONSIGLIO Mirandola (MO) Via Don G. Rettighieri, 21 DUE MADONNE Sassuolo (MO) Via Giovanni Lucchese, 2 FRANCHINI DR. ANNALISA Pievepelago (MO) Via Roma, 65 MADONNINA (MO) Via W. Tabacchi, 5 PICO Mirandola (MO) Via Cavallotti, 3/5 SAN FAUSTINO (MO) Giardini, 236 SAN MARCO (MO) C.so Duomo, 54 SAN MARTINO (MO) fraz. Portile Via O. Chiossi, 12 SAN MICHELE Montale R. (MO) Via Vandelli, 18A VIOLI Spilamberto (MO) Via Paradosso, 14 Pordenone BELLAVITIS (PN) Via Piave, 93 Ravenna BRAGONZONI S. Agata sul Santerno (RA) P.zza Umberto I, 16/D Reggio Emilia DI CITTADELLA Albinea fraz. Borzano (RE) Via L.Ariosto, 82/A MANFREDI Castelnovo di Sotto (RE) Via Gramsci, 117 A MiaFarmacia puoi chiedere: la misurazione del colesterolo Mantenere i livelli di colesterolo sotto controllo è fondamentale per la tua salute!

3 editoriale anno VI - numero 32 Ottobre/Novembre 2012 copia omaggio Editore Consorzio MIAFARMACIA Via Emilia 237 San Lazzaro di Savena - Bologna Tel Registrazione Tribunale di Bologna n del 26/07/2006 Direttore Responsabile Cesare Bellavitis Marketing e Pubblicità Daniela Ziering Sintini Commerciale Alessandro Benassi Redazione Marina Dall Olio Antonella Ciana Collaboratori scientifici in questo numero: Flavia Massaro Massimiliano Valeriani Gian Paolo Baruzzi Rebecca Marzocchi Livio Claudio Bressan Piero Rosati Giorgio Pagni Andrea Favara Giovanni Minisola Serena Lanzarini Grafica e impaginazione Supporti Grafici Castel San Pietro Terme - Bologna Stampa Mediagraf s.p.a. Ringraziamo tutti coloro che hanno collaborato alla nostra iniziativa editoriale comprese le Aziende che hanno aderito con la loro inserzione Siamo al crepuscolo delle libertà? Nel secolo scorso tutte le società più evolute hanno lottato per conquistare quelle libertà individuali e collettive che, fino a poco tempo fa, sembravano irrinunciabili. Le libertà individuali, il diritto alla salute, il diritto all'istruzione, le pari opportunità tra uomo e donna, il diritto al suffragio universale che hanno mobilitato milioni di persone in tutto il mondo, e liberato energie incredibili, non dimentichiamoci che, a volte, sono costate il prezzo della vita a chi ha creduto nel cambiamento e nella giustizia sociale. Per i cittadini italiani l'inizio del nuovo millennio, che è coinciso con un periodo tra i più difficili per l'umanità nel suo complesso (ma questa non è una giustificazione sufficiente), si è contraddistinto invece per la lenta privazione di molti diritti ottenuti nel secolo scorso. La sensazione che molti hanno percepito in questi ultimi mesi, ad esempio, è che non si avesse più neppure il diritto a curarsi con i farmaci già in uso nemmeno pagandoli di tasca propria, ma che ci si dovesse affidare unicamente a quelli cosiddetti "generici" o "equivalenti" che dir si voglia. Malati cronici, anziani, genitori e figli insieme, smarriti di fronte a questo nuovo nodo hanno trovato rassicurazione dal medico e dal farmacista: le uniche figure credibili e disponibili di fronte a quello che a tutti è sembrata una privazione della propria libertà di scelta, e un attentato alla propria salute. Per fortuna che il futuro è donna (poiché in fondo il futuro risiede nel grembo materno), così come la farmacia è per sua natura femmina (infatti la maggioranza dei farmacisti italiani sono donne) e in questo momento, nonostante le mille difficoltà, incarna meglio di altri settori le necessità dei cittadini sempre più spaesati. I valori dell'accoglienza e della disponibilità, della cura della salute, della professionalità profusa quotidianamente fanno della farmacia e dei farmacisti che in essa vi operano un pilastro nella tutela del diritto alla salute che non vorremmo venisse calpestato. Dott. Cesare Bellavitis anno VI numero 32 Ottobre/Novembre 2012 MAGAZINE COPIA OMAGGIO PSICOLOGIA fame nervosa cosa fare? MAL DI TESTA quando colpisce il bambino speciale CAPELLI COME AVERNE INTERVISTA Corrado Tedeschi CURA Guarda il nostro sito con il tuo Smartphone 3

4 PROBLEMI ARTICOLARI? Leni COMPLEX TM Disponibile in: Gel Cerotti Compresse Flaconcini

5 sommario 7 psicologia Fame nervosa frutto che non deve mai mancare sulla tavola 17Il MEDICINA Quando il "mal di testa" colpisce il bambino Stress ossidativo nemico della pelle Alzheimer: cosa fare? Che cos'è il reflusso gastroesofageo? alimentazione Una mela al giorno... speciale Capelli: come averne cura PREVENZIONE Undici regole per la salute (LILT) Gli acidi grassi alleati della salute Casa dolce casa? associazioni Amici di Luca Onlus e Casa dei Risvegli Luca De Nigris FARMACI Sicurezza dei farmaci 24 Speciale Non sottovalutiamo l'eccessiva caduta dei capelli 41 REUMATOLOGIA Artrite reumatoide: come affrontarla 30 Intervista a... Corrado Tedeschi 36 Reflusso gastroesofageo: una patologia in costante aumento 50 News È vietata la riproduzione totale o parziale di ogni contenuto di questa pubblicazione senza l autorizzazione dell editore. Tutti i punti di vista espressi in questa pubblicazione sono quelli dei singoli autori e non riflettono quelli delle strutture a cui essi appartengono o dell'editore. Errori di stampa o refusi involontari di trascrizione presenti nella rivista saranno corretti a pagina 50, del prossimo numero, se segnalati alla redazione o all'editore. 5

6

7 psicologia FAME NERVOSA Se il cibo è una risposta alle emozioni Dott.ssa Flavia Massaro Psicologa a Milano e Mariano Comense Chi soffre di fame nervosa (o eating emozionale) confonde lo stimolo della fame e le emozioni, facendo fronte ad esse con l ingestione di cibo, invece di riconoscerle come tali e cercare una strategia alternativa per affrontare le sensazioni e le situazioni stressanti. La fame nervosa può presentarsi sotto forma di attacchi improvvisi che colpiscono indipendentemente dall orario e dalla distanza dall ultimo pasto consumato, o può rappresentare uno stimolo continuo che spinge a ingerire nell arco di tutta la giornata piccole quantità di cibo al di fuori dei pasti, di solito in presenza di un sentimento di noia o di vuoto. Nei casi più gravi si parla di Iperalimentazione Psicogena o di Bulimia e quindi di disturbi del comportamento alimentare che come tali devono essere curati con la psicoterapia ed eventualmente con i farmaci più adeguati al singolo caso. Emozioni transitorie e cibo L utilizzo del cibo non come nutrimento, ma come mezzo per far fronte alle emozioni, è un fenomeno che può interessare transitoriamente la maggior parte delle persone che sperimenta nel corso della vita dei periodi in cui la fame si manifesta all improvviso e senza alcuna correlazione con l orario e con il fatto di aver terminato da poco un pasto. In genere si tratta di periodi in cui sono presenti emozioni negative come ansia, rabbia e tristezza che la persona non riesce psicologicamente ad affrontare e che quindi la portano a riversare sull assunzione di cibo la frustrazione conseguente al senso di incapacità a fronteggiare il disagio. 7

8 psicologia Se la fame nervosa non è più occasionale La fame nervosa diventa un fenomeno patologico quando non è occasionale e non si concentra solo in determinati periodi molto circoscritti, ma diventa un vero e proprio sintomo di disagio psicologico da riconoscere e affrontare come tale, persistendo estesamente nel tempo e accompagnando altri sintomi e/o un disagio significativo che la persona non riesce ad affrontare e che non ha ancora sottoposto all attenzione di uno psicologo o di uno psichiatra. Chi è colpito da fame nervosa quando è in ansia si tranquillizza ingerendo del cibo e gestendo in questo modo, sicuramente non efficace, l irrequietezza, gratificandosi e tenendosi materialmente impegnato con un attività priva di scopi utili in quel momento, che lo distrae e gratifica. Chi ne soffre quando è triste tende a cercare una gratificazione compensatoria nel cibo e nella sensazione di piacere e di pienezza che prova dopo aver mangiato. Come rimedio alla noia, alla solitudine e all umore depresso sono spesso utilizzati cibi dolci e altamente calorici (junk food), che per le loro caratteristiche consentono di provare un intensa gratificazione ma che portano alla Il punto di vista della scienza Una recente ricerca sui ratti ha permesso di scoprire il meccanismo alla base del legame fra stress e fame: lo studio ha dimostrato che la grelina (l ormone che regola lo stimolo della fame) influenza non solo l appetito, ma anche la trasmissione degli impulsi nervosi alle aree cerebrali associate al piacere e all emissione di comportamenti di ricompensa Come affrontare il problema Per risolvere il problema è necessario partire dal riconoscimento delle emozioni che la fame nervosa maschera e che trovano sollievo tramite l assunzione di cibo. Per fare questo è utile tenere un diario sul quale segnare quando si verificano gli attacchi di fame, cosa si mangia in quei frangenti e quali emozioni si provano prima, durante e dopo. In questo modo chi soffre del problema può aumentare la propria autoconsapevolezza, comprendere meglio cosa gli dipendenza e all ingestione di una quantità veramente eccessiva di cibo, provocando spiacevoli effetti collaterali sia sulla salute sia sul fronte estetico portando il soggetto a sentirsi ancora più triste nel momento in cui constata un visibile aumento ponderale e/o una deformazione del proprio aspetto fisico. Chi sperimenta attacchi di fame nervosa a causa della rabbia, scarica le proprie frustrazioni sul cibo perché non riesce (o non prova nemmeno) a risolvere quello che gli causa disappunto e delusione. Di conseguenza, il cibo è utilizzato come mezzo per alleviare la tensione attraverso la masticazione (questo meccanismo è attivo anche in chi soffre di bruxismo e digrigna inconsapevolmente i denti a vuoto, senza introdurre in bocca del cibo), ma può anche servire come mezzo per attuare un aggressione indiretta a sé stessi o agli altri. Ne è un esempio la situazione in cui una donna che vuole vendicarsi sul proprio partner mangia fino ad ingrassare notevolmente per non piacergli più, come la situazione di chi si sente un fallito e in parte si lascia andare anche fisicamente, ma in parte si autopunisce per il proprio fallimento provocandosi un discreto aumento di peso e quindi un peggioramento dell immagine (azioni gratificanti volte a compensare uno stress o un dolore). Lo stress provocherebbe picchi nella produzione di grelina e, poiché quest ormone stimola sia la fame che la ricerca di gratificazione, porta a consumare alimenti compensatori altamente calorici, che contrastano la tensione e contribuiscono a ripristinare uno stato d animo piacevole. È stato infatti osservato che quando i livelli di sta accadendo e rintracciare un eventuale regolarità nella cadenza degli attacchi, eventualmente legata a circostanze esterne (per esempio, una signora potrebbe scoprire che le vengono forti attacchi di fame dopo aver ricevuto a cena persone che la mettono a disagio). Una volta individuate le circostanze che stimolano la comparsa della fame nervosa e le emozioni negative provate in quei momenti, il primo passo può essere quello di cercare delle strategie alternative per gestire ciò che provoca stress, rabbia e frustrazione. esteriore del proprio corpo. A volte questo meccanismo si instaura nell infanzia, a causa dell utilizzo da parte della madre del cibo come risposta alle manifestazioni di emozioni negative di ogni tipo (noia, dolore, rabbia, ) da parte del neonato e poi del bambino. Somministrare degli alimenti a un bambino che manifesta malessere, indipendentemente da quale sia questo malessere, per placarlo e tranquillizzarlo significa insegnarli che mangiare è la risposta alle sensazioni di disagio fisiche e psicologiche, e farne un adulto soggetto ad attacchi di fame in presenza di stress ed emozioni negative. A volte questo futuro adulto diventerà un soggetto obeso, altre no, ma in entrambi i casi avrà grosse difficoltà a distinguere e riconoscere le emozioni perché non lo avrà imparato al momento giusto, e cioè nella sua infanzia. Per questo motivo è importante che le madri non accorrano con la pappa appena i bambini emettono dei lamenti, ma che si sforzino di capire cosa sente il proprio piccolo e, così facendo, lo insegnino gradualmente anche a lui senza trascurare il fatto che anche il bambino può provare del malessere psicologico e non solo fisico. ormone della fame aumentano diminuiscono i sintomi d ansia e depressione, come se la ricerca di cibo gratificante assorbisse tutte le energie dell individuo e il malessere fosse così temporaneamente alleviato. I ricercatori ritengono che questo modello sia applicabile anche all uomo, perché quanto osservato in laboratorio è osservabile anche nei soggetti colpiti da attacchi di fame nervosa. In alcuni casi questo non è possibile ed è opportuno richiedere l assistenza di uno psicologo per fronteggiare la situazione e lavorare sulle cause del problema per risolverlo. L elemento indispensabile per sconfiggere la fame nervosa è sempre la disponibilità da parte di chi ne è colpito a riconoscere che non si tratta di un problema alimentare, se non secondariamente, ma di una forma di disagio psicologico che deve essere riconosciuto come tale e affrontato di conseguenza. Testo raccolto da Marina Dall Olio 8

9

10

11 medicina Quando il MAL DI TESTA COLPISCE il BAMBINO Massimiliano Valeriani Centro per lo Studio e la Cura delle Cefalee in Età Evolutiva Divisione di Neurologia Osp. Pediatrico Bambino Gesù (Roma) La cefalea o, come più comunemente viene definita, il mal di testa rappresenta un sintomo molto frequente non solo in età adulta, ma anche nel bambino. La cefalea rappresenta un problema particolarmente diffuso soprattutto nei bambini in età scolare: da alcune statistiche condotte in ambito scolastico risulta, infatti, che circa il 25% dei bambini riferisce di aver avuto almeno un episodio di mal di testa nel corso dell anno. Se per un adulto avere un episodio di cefalea viene generalmente percepito come un fatto normale, diversa è la situazione del genitore il cui figlio lamenti un dolore al capo. La prima domanda che dobbiamo porci è questa: è giusto prendere provvedimenti in caso di un unico episodio di cefalea? Seguono poi altri interrogativi: cosa fare se gli episodi di cefalea tendono a ripetersi? A quale medico bisogna inizialmente rivolgersi? Per rispondere a queste domande è necessario approfondire il problema, sia negli aspetti diagnostici che in quelli terapeutici. Tipi di cefalea Sarebbe innanzitutto più corretto sostituire il termine cefalea con cefalee. Questo perché vi sono molti tipi di cefalee, le cui implicazioni terapeutiche e la cui evoluzione sono completamente diverse. La prima importante distinzione è quella fra le cefalee primarie e le cefalee secondarie. Mentre le prime sono legate a una predisposizione costituzionale, nel caso delle seconde il mal di testa rappresenta semplicemente il sintomo di un malattia che deve essere identificata e curata. Quali sono le malattie che possono causare mal di testa? Sono molte e di diversa gravità: si va dal deficit della vista, dalle sinusiti e, più in generale, dalle infezioni delle prime vie aeree (sindromi influenzali, faringiti, riniti, ecc.), che sono le cause più comuni di cefalea secondaria pediatrica, fino alle patologie infiammatori meningo-encefalitiche e ai tumori cerebrali (per fortuna piuttosto rari in età pediatrica). La maggior parte dei casi di cefalea del bambino, soprattutto quelli in cui gli episodi di mal di testa tendono a ripetersi, sono classificabili nell ambito delle cefalee primarie. Due sono i tipi più comuni di cefalea primaria in età pediatrica: l emicrania e la cefalea tensiva. L emicrania rappresenta la più frequente cefalea primaria del bambino, almeno fino all adolescenza, ed è tipicamente dovuta ad una predisposizione genetica, testimoniata spesso dalla presenza di altri casi di emicrania nella famiglia di appartenenza. Può manifestarsi a qualsiasi età, finanche nei primi mesi di vita, anche se ovviamente i sintomi nella prima infanzia sono peculiari e, spesso, non includono il mal di testa. Tali sintomi vengono definiti come equivalenti emicranici e comprendono: il vomito ciclico, i dolori addominali ricorrenti, le vertigini parossistiche benigne, il torcicollo 11

12 medicina parossistico, i dolori ricorrenti agli arti inferiori (comunemente conosciuti come dolori di crescita ). Nel bambino più grande, invece, il sintomo dominante è il mal di testa, che generalmente è di intensità medio-forte, anche se talora, specie fino ai 6 anni di vita, di breve durata (anche 5-10 minuti). In alcuni casi il dolore interessa metà del capo ed è pulsante (spesso i bambini descrivono di sentire il cuore in testa ). Vi può essere poi la presenza di sintomi di accompagnamento, come il fastidio per la luce (fotofobia), per i rumori (fonofobia) e per gli odori (osmofobia), la nausea e il vomito, i dolori addominali, il pallore.) È poi caratteristico il fatto che durante l attacco emicranico il bambino appaia particolarmente abbattuto, a volte anche sonnolento, e interrompa le sue attività. Nella forma di emicrania con aura (molto più rara rispetto alla comune emicrania senza aura), addirittura il mal di testa è preceduto o accompagnato da veri e propri sintomi neurologici: disturbo della vista (visione di luci, offuscamento della vista, perdita transitoria di parte del campo visivo), formicolii e riduzione della sensibilità di un arto o di metà del corpo, difficoltà a muovere un arto o metà del corpo, disturbo del linguaggio. L altro tipo di cefalea primaria dell età pediatrica è, come detto, la cefalea tensiva, che interessa perlopiù l adolescenza. In questo caso il dolore è generalmente di intensità medio-lieve, bilaterale e costrittivo (come una morsa) ed è solo eccezionalmente associato a fotofobia, fotofobia e nausea. Spesso il paziente appare in grado di proseguire le sue attività. Un terzo tipo di cefalea primaria, molto raro in età pediatrica, è la cefalea a grappolo. Quest ultima si manifesta con episodi di dolore estremamente intenso, della durata di circa 30 minuti, a carico di una regione orbitaria. Spesso si associano nausea, vomito, fotofobia e fonofobia, lacrimazione intensa, arrossamento congiuntivale e finanche abbassamento della palpebra (ptosi). In questi bambini, il dolore tende a ripetersi con notevole regolarità quotidianamente, alla stessa ora (specie di notte), per un periodo generalmente variabile fra i 15 e i 30 giorni. Dove porto mio figlio se soffre di cefalea? La prima figura medica di riferimento, sia nel caso del singolo episodio di cefalea che in quello in cui gli attacchi di mal di testa tendono a ripetersi, dovrebbe essere rappresentata dal Pediatra di famiglia, il quale poi valuterà la necessità o meno di avviare un percorso diagnostico più complesso. Ovviamente, se il Pediatra diagnostica una chiara cefalea secondaria può inviare il bambino allo specialista di riferimento. La cefalea del bambino può essere curata? Per quanto riguarda le cefalee secondarie, è ovvio che la terapia deve essere indirizzata verso la causa del mal di testa (per esempio, la correzione della vista o un trattamento farmacologico per una sinusite). Pure nel caso delle cefalee primarie ci sono notevoli possibilità terapeutiche. A questo proposito, è estremamente importante premettere che qualsiasi scelta terapeutica deve essere fatta dietro controllo medico, perché se l automedicazione è sconsigliabile nell adulto, nel bambino può essere molto pericolosa! In generale vi sono due tipi di terapia delle cefalee primarie: 1. la terapia dell attacco 2. la terapia di profilassi. La prima consiste nell utilizzare tutti i mezzi, inclusi soprattutto quelli farmacologici, per ridurre il dolore del bambino. È importante eliminare il dolore sia da un punto di vista etico, sia perché il dolore non trattato tende a ripetersi e, quindi, a diventare cronico. Mentre nell adulto i farmaci di prima scelta nel trattamento dell attacco emicranico sono quelli appartenenti alla famiglia dei triptani, tali farmaci, ad accezione di uno prescrivibile per gli adolescenti di età superiore ai 12 anni, non sono autorizzati dal Ministero in età pediatrica. Quindi la terapia dell attacco di cefalea nel bambino si basa, quasi esclusivamente, sull uso dei comuni antiinfiammatori. Da quanto emerge dalla letteratura scientifica, il farmaco di prima scelta dovrebbe essere l ibuprofene alla dose di 10 mg/kg. La terapia di profilassi, che può essere o meno di tipo farmacologico, è indicata, a giudizio dello specialista del centro cefalee, Per esempio, nel caso di un bambino in cui il mal di testa compare sempre dopo uno sforzo visivo, come i compiti scolastici, sarà senz altro utile consultare l Oculista per una valutazione della vista, oppure se la cefalea è perlopiù associata a secrezioni nasali il bambino verrà inviato dall Otorinolaringoiatra nel sospetto di sinusite. Qualora, però, la causa della cefalea non sia così evidente e, soprattutto, non possa essere esclusa una cefalea primaria (come avviene nella maggior parte dei casi), il bambino dovrebbe essere inviato ad un centro cefalee specializzato per l età pediatrica. Ciò che in particolare è da evitare è l esecuzione casuale di esami diagnostici, spesso inutili o invasivi (per esempio l Rx dei seni paranasali o la TC del cranio), che spesso porta il piccolo paziente a sentirsi malato, con il rischio di peggiorare la sua cefalea. quando la frequenza e l intensità dei mal di testa siano tali da interferire con le attività quotidiane del bambino. Una buona terapia di profilassi, individualizzata su ciascun bambino, a seconda del tipo di cefalea, consente molto spesso al piccolo paziente e alla sua famiglia di cambiare vita (miglioramento del rendimento scolastico, ripresa dell attività sportiva, ecc.)! In conclusione, la cefalea dell età pediatrica non deve suscitare spavento, né, al contrario, deve essere accettata come qualcosa di inevitabile e incurabile. È importante invece che il bambino che soffre di mal di tesa sia valutato dal Pediatra, e poi eventualmente in un centro cefalee specializzato perché, come tutti i pazienti, anch egli ha diritto ad una diagnosi e ad una terapia. Testo raccolto da Marina Dall Olio 12

13

14

15 medicina STRESS OSSIDATIVO NEMICO DELLA PELLE Dott. Gian Paolo Baruzzi Esperto e consulente in Medicina estetica naturale, nutrizione e anti-aging Secondo gli ultimi studi scientifici l'invecchiamento dipende, per un terzo dei fattori, da cause genetiche, quindi da motivi endogeni, interni, in particolare da quello che è scritto nel nostro DNA, per il resto da cause esogene, esterne, cioè da fattori legati al nostro stile di vita. Tra i fattori esogeni di aging (invecchiamento) più importanti c'è sicuramente lo stress ossidativo ovvero l'eccessiva presenza di radicali liberi nell'organismo. Queste molecole derivano principalmente dall'ossigeno e sono caratterizzate dall'estrema instabilità per la presenza di un elettrone spaiato, cioè non legato ad un altro. Per questo sono altamente reattivi e in grado di reagire con molte delle sostanze che incontrano come proteine, grassi e DNA, alterandone la funzione e aumentando il rischio di malattie. Che cosa succede se i radicali liberi sono troppi I danni che lo stress ossidativo può creare possono riguardare sia la salute in generale, è infatti stata rilevata la presenza di un eccesso di radicali liberi in numerose patologie (come quelle cardiovascolari, quelle neurodegenerative o quelle metaboliche), sia l'estetica, favorendo il precoce invecchiamento della pelle. Pelle e radicali liberi Nella cute i radicali liberi possono aumentare per l'eccessiva esposizione ai raggi solari (foto-invecchiamento), per il fumo di sigaretta, per l'uso di alcuni farmaci (ad esempio la pillola anticoncezionale), a causa delle cattive abitudini alimentari o di intolleranze ad alcuni cibi o, infine, per lo stress. I danni che questi possono provocare sui tessuti possono interessare sia l'epidermide sia il derma e, soprattutto in quest'ultima area, si possono manifestare con un'alterazione dell'attività dei fibroblasti, le cellule che producono collagene ed elastina, con infiammazione e con un'attivazione delle metallo-proteasi, gli enzimi che degradano la matrice extracellulare, in pratica la zona su cui poggiano le cellule. Si può quindi presentare, a livello cutaneo, un quadro caratterizzato da una degenerazione delle fibre collagene ed elastiche, con una alterazione della regolare tramatura della pelle, disidratazione, formazione di teleangectasie, cioè di piccoli capillari, e di macchie. Se il processo ossidativo è particolarmente violento, i danni possono portare anche alla formazione di tumori cutanei. A livello estetico la pelle risulta inspessita, ruvida, dura, solcata da rughe profonde insieme ad altre piccole e superficiali che danno un'immagine del trascorrere degli anni più accentuata ed evidente. Come si misura lo stress ossidativo La diagnosi di stress ossidativo, che spesso viene richiesta anche in ambito medico estetico, è effettuata con una indagine di laboratorio che valuta sia la quantità di radicali liberi (droms test), sia l'entità di barriere antiossidanti (BAP test) presenti nel sangue. Se i risultati dell'esame fossero molto alterati, l'indagine potrebbe proseguire con il dosaggio di alcuni metaboliti che si producono qualora ci fossero veri e propri danni specifici al DNA, alle membrane cellulari o alle proteine strutturali. Accanto a queste indagini oggi è possibile effettuare anche degli specifici test genetici che permettono di conoscere se costituzionalmente si è suscettibili al danno da stress ossidativo. Cosa fare La terapia dello stress ossidativo viene effettuata con sostanze antiossidanti che sono in grado di bloccarne l'azione innalzando anche le barriere nei confronti dei radicali liberi. Tra i tanti principi attivi quelli più interessanti sono: il resveratrolo, l'acido alfa-lipoico, la papaya, il picnogenolo oltre alle varie vitamine A, C ed E. Il Resveratrolo fa parte del gruppo di molecole chiamate polifenoli. È presente nell'uva e quindi anche nel vino rosso. Gli studi su questa sostanza sono iniziati tempo fa a seguito della constatazione che i francesi, che consumando molti grassi saturi derivati dai formaggi, hanno un'incidenza di malattie cardiocircolatorie minore rispetto ad altre popolazioni, evidenziando quindi un "paradosso francese". Questo è stato messo in correlazione con il consumo di vino rosso che, contendo resveratrolo, ha un'azione di protezione su cuore e vasi. In generale il resveratrolo ha una spiccata capacità antiossidante, antinfiammatoria e di protezione del microcircolo. Ha anche un'azione di prevenzione dell'ossidazione delle LDL (il colesterolo cattivo), per questo da anni viene impiegato per la prevenzione di malattie cardiocircolatorie di origine infiammatoria (ad esempio l'aterosclerosi). Per aumentare l'azione anti-aging sulla pelle oggi vengono impiegati alcuni antiossidanti direttamente nei cosmetici. Tra questi ancora una volta troviamo il resveratrolo e l'acido alfa-lipoico, per la loro capacità antiossidante, ma anche di stimolo alla ristrutturazione cellulare. Infine, per impostare un buon programma antiossidante, non bisogna dimenticare l'alimentazione. Esistono molti alimenti ricchi di sostanze antiossidanti, in termini scientifici si parla di indice ORAC (Oxygen Radical Absorbance Capacity), che possono essere considerati dei veri e propri integratori antiossidanti concentrati. Tutti i medici anti-aging che si occupano di prevenzione sono concordi nel ritenere che questi cibi andrebbero assunti regolarmente e in quantità, per mettersi al riparo dai danni che lo stress ossidativo può provocare sulla pelle come nell'organismo. Testo raccolto da Marina Dall Olio 15

16 IL SEGRETO DI BELLEZZA C È MA NON SI VEDE. La gamma completa di integratori per la cura della pelle con: Per tutti i tipi di pelle ARGAN Luminosità e colorito uniforme BORRAGINE ED ENOTERA Idratazione ACIDO IALURONICO Elasticità e resistenza COLLAGENE E ACIDO IALURONICO Compattezza e tono RESVERATROLO Antiossidante, azione intensa LA BELLEZZA DALL INTERNO

17 alimentazione Una mela al giorno Importanti studi evidenziano le proprietà di questo eccezionale frutto Dott.ssa Rebecca Marzocchi Specialista in Scienza dell Alimentazione (Bologna) Frutto succoso e appetitoso, apprezzato ampiamente da tutti, la mela vanta numerose proprietà curative, tanto da poterla ritenere una vera e propria farmacia della natura. Nonostante maturi a fine estate, grazie anche all'importazione da paesi esteri, la mela è ormai disponibile in ogni momento dell'anno e questo permette di usufruire delle sue innumerevoli proprietà in qualsiasi stagione. Perché fa tanto bene alla salute? Il segreto delle straordinarie proprietà nutrizionali e salutistiche della mela è in gran parte nascosto dietro una fibra solubile, chiamata pectina, di cui è particolarmente ricca. Infatti, una mela di media grandezza, se consumata insieme alla buccia, fornisce circa 4 grammi di fibre. La pectina, rallenta l assorbimento degli zuccheri e aiuta a tenere sotto controllo la glicemia, inoltre contribuisce ad abbassare il tasso di colesterolo cattivo (LDL) nel sangue (fino al 16%) e ad Cosa c è in una mela? L 85% circa del peso di una mela è costituto dall'acqua, mentre dal 9% al 12% circa è costituito da zuccheri di diverso tipo, tra cui il fruttosio, che, in quantità ridotte, non richiede l utilizzo dell insulina e quindi non ha controindicazioni se consumata dai diabetici. Nella mela sono presenti vitamine molto importanti, come la vitamina A, B1, B2, C e PP, sali minerali e oligoelementi come calcio, aumentare la produzione di quello buono (HDL), per questo la mela è un frutto consigliato a chi soffre di malattie cardio-metaboliche (diabete mellito, ipercolesterolemia, insulino-resistenza, ictus, infarto ). cloro, ferro, rame, magnesio, zolfo, potassio, fosforo, iodio e silicio. La mela contiene anche acido malico (circa 0,6-1,3 grammi), eteri, tannini, alcoli, aldeidi e un elevato numero di terpeni, che rendono infinitamente vario il profumo e il sapore di questo eccezionale frutto. Da sottolineare è la quasi totale assenza di grassi e il modesto apporto calorico: circa 40 calorie per 100 grammi di parte edibile. 17

18 alimentazione La pectina, inoltre, se assunta cruda, aiuta a risolvere i problemi legati alla diarrea poiché i batteri intestinali la trasformano in un una specie di guaina lenitiva e protettiva per le pareti irritate dell intestino. Per combattere la stipsi, invece, basta consumare una mela cotta al giorno e gli effetti benefici sono riscontrabili in pochissimo tempo. La mela, mangiata cruda a fine pasto, non solo non fermenta come l altra frutta, ma ha Più mele, meno tumori: ecco cosa dice la ricerca Secondo una ricerca italiana svolta dall Istituto Tumori di Genova e pubblicata sugli Annals of Oncology (2005) la mela è un frutto che ha dimostrato di avere proprietà antitumorali, tanto che sembrerebbe in grado di diminuire del 20% il rischio di sviluppare queste patologie (al cavo orale, esofago, colon retto, mammella, ovaie e prostata) nelle persone che ne consumano abitualmente almeno una al giorno. L effetto antitumorale è dovuto alla procianidina (polifenolo), una sostanza antiossidante che riesce a contrastare in modo efficace l'invecchiamento delle cellule e, quindi, lo sviluppo dei tumori. Un successivo studio americano ha evidenziato che le varietà di mela più efficaci nella prevenzione tumorale sarebbero la Renetta, seguita dalla Stark Delicious e dalla Granny Smith. Le sostanze contenute nella buccia (triterpenoidi) di queste mele, avrebbero il potere di diminuire il rischio di sviluppare alcune tipologie di tumore (fegato, colon e seno) in quanto tali sostanze svolgerebbero un azione di contrasto per quanto riguarda la formazione delle cellule tumorali e, in alcuni casi, sarebbero anche in grado di eliminarle. L azione anti-cancro delle mele si deve anche alla presenza di vitamina C, dalle conosciute proprietà antiossidanti, e alla pectina, che durante la sua fermentazione produce acido butirrico, una sostanza che è alla base di alcuni farmaci sperimentali per la cura del cancro. L effetto antiossidante contribuisce anche alla riduzione del rischio di altre malattie, quali la diverticolosi del colon, le varici e alcune patologie degenerative. A proposito di quest ultime, il recente studio di un team di scienziati della Cornell University ha evidenziato il ruolo decisivo della quercetina, un altra potente sostanza antiossidante presente nelle mele, nella lotta contro le malattie neurovegetative. Nel corso della ricerca, gli scienziati statunitensi hanno riprodotto sui neuroni dei ratti di laboratorio il processo che si ritiene avvenga nelle cellule cerebrali dei malati di Alzheimer. Si è così rilevato che i neuroni immersi nella quercetina hanno subito danni significativamente inferiori rispetto a quelli riscontrati nelle cellule trattate con vitamina C o non trattate affatto. La vitamina C, oltre un azione digestiva grazie alla presenza di acido malico e citrico; inoltre, pulisce i denti e massaggia le gengive, grazie alle fibre e al contenuto di acido ossalico. alla sua azione antinvecchiamento, ha comunque numerose altre proprietà, tra cui quella di favorire l assimilazione del ferro, di promuovere il mantenimento di cartilagini, legamenti e ossa, di facilitare la cicatrizzazione e di aumentare la sintesi di anticorpi, con conseguente potenziamento delle difese immunitarie. Grazie alla sua presenza, i benefici della mela riguardano anche le vie respiratorie, con effetti che sembrano addirittura superiori a quelli apportati dagli agrumi, che sono spesso considerati la miglior difesa dell organismo agli agenti esterni. Recenti studi (americani ed europei) hanno dimostrato che i bambini affetti da asma, ma che bevono succo di mela quotidianamente soffrono meno di attacchi rispetto ad altri che ne bevono in minor quantità o solo saltuariamente. Gli stessi studi hanno anche dimostrato che i bambini nati da mamme che durante la gravidanza hanno consumato una maggiore quantità di mele hanno meno probabilità di soffrire di asma degli altri. Alcuni studiosi francesi invece hanno scoperto che solo nelle mele è contenuto un particolare tipo di flavonoidi (chiamati phloridzin) in grado di aumentare la densità ossea e prevenire l'osteoporosi. Un frutto che non deve mai mancare sulla tavola La mela vanta anche un buon potere diuretico: è un leggero stimolante dei reni e fa bene a chi ha calcoli renali, oppure a chi ha una insufficiente emissione di urina (oliguria); può essere consumata in abbondanza dalle persone sofferenti di tutte le manifestazioni di artriti, come nella gotta, nel reumatismo cronico. Per il suo contenuto di vitamine del gruppo B, la mela aiuta a combattere la stanchezza, l inappetenza e il nervosismo (vitamina B1), protegge la mucosa della bocca e quella intestinale, rinforza le unghie e i capelli (vitamina B2). La vitamina A contenuta nella mela le conferisce la proprietà di favorire la secrezione del muco intestinale, il quale contiene un enzima che ha un azione "litica", ossia distruttiva dei batteri infettivi dell'intestino, con un conseguente effetto disinfettante intestinale. È proprio vero, quindi, che mangiare una mela al giorno leva il medico di torno! Testo raccolto da Marina Dall Olio 18

19 informazione pubblicitaria Controllo della placca dentaria: strategie e strumenti per il successo Il controllo della placca dentaria rappresenta la condizione fondamentale per il mantenimento della salute di denti e gengive. Si può parlare di controllo meccanico, quando la rimozione dei depositi è eseguita, ad esempio, con l uso di strumenti come spazzolino o filo interdentale, e di controllo chimico, quando la formazione della placca è impedita dall utilizzo di principi attivi farmacologici. Lo spazzolino rappresenta lo strumento chiave dell igiene meccanica. Il suo ruolo è fondamentale nella disgregazione quotidiana della placca, e impedisce che questa si accumuli, bloccando sviluppo di infiammazioni gengivali e carie. Non tutti gli spazzolini però possono offrire la medesima efficacia pulente: le condizioni orali possono essere infatti variabili da paziente a paziente, e occorre scegliere uno spazzolino che possa adattarsi correttamente alla situazione anatomica e/o patologica dell utilizzatore e in grado di poter far compiere facilmente i 4 gesti fondamentali per una buona igiene meccanica: spazzolare, eliminare, rimuovere, risciacquare. Il controllo chimico della placca può essere eseguito con l utilizzo di principi attivi, per lo più in forma di collutori, dentifrici o spray, fra i quali possiamo ricordare la clorexidina, gli oli essenziali, i derivati del fluoro, il triclosan, il delmopinolo, la benzidamina. Dobbiamo innanzitutto distinguere fra collutori per uso terapeutico vero e proprio, consigliati dal dentista generalmente per brevi periodi dedicati al trattamento di patologie, e collutori per utilizzo quotidiano acquistati dal paziente su consiglio di dentista o farmacista, o per scelte personali. Fra i collutori ad uso terapeutico, la clorexidina rappresenta ancora oggi il prodotto più efficace nel controllo chimico della placca perché è in grado di legarsi alle mucose orali, allo smalto dei denti e anche ai batteri, e viene lentamente rilasciata mantenendo concentrazioni efficaci per circa ore. Tuttavia può rappresentare alcuni fastidiosi effetti collaterali, tra questi il più diffuso è senz altro la pigmentazione brunastra, che si verifica sulla superficie di denti naturali, restauri o protesi dopo l utilizzo di tale principio attivo a concentrazione elevata (0,20% o superiore). Ora la ricerca scientifica ha permesso di mettere a punto formulazioni che possono eliminare questo fastidioso effetto collaterale. Curasept ADS è un rivoluzionario collutorio alla clorexidina che contiene un sistema antipigmentazione brevettato che si chiama ADS (Anti Discoloration System). Il sistema ADS non inibisce invece l attività della clorexidina, che rimane inalterata, così come l efficacia contro la placca di tutti i prodotti che contengono il sistema ADS unito alla clorexidina, come collutori, gel, spray e dentifrici. Il collutorio Curasept ADS è stato oggetto di molti studi clinici che ne hanno dimostrato l efficacia, sia come antisettico, sia riguardo all efficacia contro le macchie e ad oggi è il collutorio alla clorexidina più venduto in Italia. In caso di patologie e per periodi brevi di utilizzo, sempre più pazienti ricorrono a collutori da usare quotidianamente per migliorare la propria igiene orale. Tra tutti i principi attivi indicati, quelli che possono vantare la ricerca scientifica più rilevante sono sicuramente gli Oli Essenziali. Soprattutto la combinazione di 4 oli essenziali usati da quasi 150 anni (mentolo, eucaliptolo, timolo e metilsalicilato) si è rivelata talmente efficace, che è giunta praticamente invariata fino a noi. Curasept Daycare è un collutorio esclusivo prodotto da Curaden Healthcare, che raccoglie tutti i benefici clinicamente dimostrati degli oli essenziali più studiati, ma con un attenzione in più alla sicurezza anche in caso di utilizzo prolungato. Infatti, nelle formulazioni di Curasept Daycare sono stati eliminati gli altri componenti che hanno destato allarmismo nella comunità scientifica, in particolare l alcool etilico e i detergenti schiumogeni (Sodio Lauril Solfato o il Sodio LaurEtere Solfato), spesso presenti in shampoo, saponi e detergenti e causa di arrossamenti, desquamazioni e prurito. Curasept Daycare ha fatto dell assenza di questi composti irritanti e aggressivi uno dei suoi maggiori punti di forza. Spazzolino Curasept Daycare Sensitive: manico ergonomico, setole morbide e delicate, ma con alta efficacia pulente. Dott. Matteo Basso Responsabile Centro di Riabilitazione Orale Mininvasiva ed Estetica (CROME) Università degli Studi di Milano IRCCS Istituto Ortopedico Galeazzi (Milano)

20 PufaGenics TM Olio di pesce ultra puro, stabile e naturale, ricco di acidi grassi omega-3 COMPOSIZIONE NATURALE Da pesce pescato nelle acque dell oceano PESCA ECOSOSTENIBILE Certificazione Friend of the Sea (Ecolabel) Rispetto delle risorse ittiche Totale controllo della filiera produttiva ULTRA PURO Assenza di pesticidi e metalli pesanti Unico e riconosciuto processo di purificazione degli oli STABILE Stabillizzato con processo brevettato Composizione: Composizione: Composizione: 1000 mg / gellula 500 mg / gellula 500 mg / gellula EPA 300 mg DHA 200 mg DHA 74 mg DHA 200 mg Vit. E 2,1 mg (17,5% AGR*) EPA 18 mg Vit. A 0,4 mg (50% AGR*) Vit. D 2,5 µg (50% AGR*) Vit. E 6 mg (50% AGR*) AGR* = Apporto Giornaliero Raccomandato

FIACCHEZZA, STANCHEZZA, MALESSERE MORALE. Carenza di ferro molto diffusa e spesso sottovalutata

FIACCHEZZA, STANCHEZZA, MALESSERE MORALE. Carenza di ferro molto diffusa e spesso sottovalutata FIACCHEZZA, STANCHEZZA, MALESSERE MORALE Carenza di ferro molto diffusa e spesso sottovalutata Cari pazienti! Vi sentite spesso fiacchi, stanchi, esauriti o giù di morale? Soffrite facilmente il freddo?

Dettagli

Polipi precancerosi. Circa il 50% delle persone dai 60 anni in su avrà nel corso della vita almeno 1 polipo precanceroso di 1 cm o più di diametro.

Polipi precancerosi. Circa il 50% delle persone dai 60 anni in su avrà nel corso della vita almeno 1 polipo precanceroso di 1 cm o più di diametro. Polipi precancerosi I polipi sono piccole escrescenze dovute ad una proliferazione eccessiva delle cellule sane della mucosa intestinale che può causare lo sviluppo di polipi cosiddetti adenomatosi (anche

Dettagli

Il sale è un elemento fondamentale per l alimentazione umana ed è costituito da cloruro di sodio (NaCl). Una sua eccessiva introduzione però può

Il sale è un elemento fondamentale per l alimentazione umana ed è costituito da cloruro di sodio (NaCl). Una sua eccessiva introduzione però può Sale e salute Il sale è un elemento fondamentale per l alimentazione umana ed è costituito da cloruro di sodio (NaCl). Una sua eccessiva introduzione però può causare gravi problemi alla salute. La quantità

Dettagli

Il termine connettiviti indica un gruppo di malattie reumatiche, caratterizzate dall infiammazione cronica del tessuto connettivo, ossia di quel

Il termine connettiviti indica un gruppo di malattie reumatiche, caratterizzate dall infiammazione cronica del tessuto connettivo, ossia di quel Il termine connettiviti indica un gruppo di malattie reumatiche, caratterizzate dall infiammazione cronica del tessuto connettivo, ossia di quel complesso tessuto con funzione di riempimento, sostegno

Dettagli

TI STA A LA TUA SALUTE?

TI STA A LA TUA SALUTE? TI STA A LA TUA SALUTE? La scoperta del secolo! Doveva diventare un farmaco... ... per fortuna e un integratore per tutti! Nobel Ignarro, Ossido Nitrico promettente per Tumori e Alzheimer Roma, 18 luglio

Dettagli

info_alcol Vino e resveratrolo Cos è il resveratrolo A cosa serve Reale efficacia del resveratrolo

info_alcol Vino e resveratrolo Cos è il resveratrolo A cosa serve Reale efficacia del resveratrolo Fonte: Wordpress.com 13 aprile 2011 info_alcol Vino e resveratrolo Uno dei cavalli di battaglia dei sostenitori del consumo di vino riguarda gli effetti benefici del resveratrolo, contenuto soprattutto

Dettagli

La depressione maggiore è un disturbo mentale che si manifesta con: uno stato d animo di profondo dolore o tristezza

La depressione maggiore è un disturbo mentale che si manifesta con: uno stato d animo di profondo dolore o tristezza La depressione maggiore è un disturbo mentale che si manifesta con: uno stato d animo di profondo dolore o tristezza mancanza di energia e di voglia di fare le cose Materiale a cura di: L. Magliano, A.

Dettagli

4. Conoscere il proprio corpo

4. Conoscere il proprio corpo 4. Conoscere il proprio corpo Gli esseri viventi sono fatti di parti che funzionano assieme in modo diverso. Hanno parti diverse che fanno cose diverse. Il tuo corpo è fatto di molte parti diverse. Alcune

Dettagli

Studio di ricerca clinica sul dolore da endometriosi. Il dolore che Lei sente è reale... anche se gli altri non possono vederlo.

Studio di ricerca clinica sul dolore da endometriosi. Il dolore che Lei sente è reale... anche se gli altri non possono vederlo. Studio di ricerca clinica sul dolore da endometriosi Il dolore che Lei sente è reale... anche se gli altri non possono vederlo. A822523 Lo studio SOLSTICE verrà condotto in circa 200 centri di ricerca

Dettagli

Il programma si compone di due ricerche internazionali sulle valutazioni legate all assistenza degli individui affetti da tali patologie.

Il programma si compone di due ricerche internazionali sulle valutazioni legate all assistenza degli individui affetti da tali patologie. Keeping Care Complete Sintesi dei risultati internazionali Keeping Care Complete ha l obiettivo di esaminare e creare consapevolezza circa le questioni emotive e sociali associate al trattamento e all

Dettagli

L avversario invisibile

L avversario invisibile L avversario invisibile Riconoscere i segni della depressione www.zentiva.it www.teamsalute.it Cap.1 IL PERICOLO NELL OMBRA Quei passi alle mie spalle quelle ombre davanti a me il mio avversario la depressione

Dettagli

LE STRATEGIE DI COPING

LE STRATEGIE DI COPING Il concetto di coping, che può essere tradotto con fronteggiamento, gestione attiva, risposta efficace, capacità di risolvere i problemi, indica l insieme di strategie mentali e comportamentali che sono

Dettagli

INTERFERONE POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI

INTERFERONE POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI INTERFERONE POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI 1 Le informazioni contenute in questo modello sono fornite in collaborazione con la Associazione Italiana Malati di Cancro, parenti ed amici ; per maggiori informazioni:

Dettagli

Il rischio cancerogeno e mutageno

Il rischio cancerogeno e mutageno Il rischio cancerogeno e mutageno Le sostanze cancerogene Un cancerogeno è un agente capace di provocare l insorgenza del cancro o di aumentarne la frequenza in una popolazione esposta. Il cancro è caratterizzato

Dettagli

STRESS E PATOLOGIE CORRELATE: STRATEGIE NUTRIZIONALI E MOTORIE

STRESS E PATOLOGIE CORRELATE: STRATEGIE NUTRIZIONALI E MOTORIE STRESS E PATOLOGIE CORRELATE: STRATEGIE NUTRIZIONALI E MOTORIE Dott. ssa Annalisa Caravaggi Biologo Nutrizionista sabato 15 febbraio 14 STRESS: Forma di adattamento dell organismo a stimoli chiamati STRESSOR.

Dettagli

Accettazione della malattia diabetica e la famiglia. Dott.ssa Annalisa Tintori Psicologa

Accettazione della malattia diabetica e la famiglia. Dott.ssa Annalisa Tintori Psicologa Accettazione della malattia diabetica e la famiglia Dott.ssa Annalisa Tintori Psicologa Malattia cronica Condizione patologica che dura tutta la vita Medico deviazione da una norma biologica. Oggettività

Dettagli

Percorso Diagnostico Terapeutico Assistenziale - Mammella

Percorso Diagnostico Terapeutico Assistenziale - Mammella Opuscolo informativo Percorso Diagnostico Terapeutico Assistenziale PDTA Mammella 1 Gentilissima Signora, lei è stata invitata ad eseguire esami di accertamento perché dopo aver visto l ultima mammografia

Dettagli

Bambini e nonni insieme per una vita più bella. incontro con la Malattia di Alzheimer

Bambini e nonni insieme per una vita più bella. incontro con la Malattia di Alzheimer Bambini e nonni insieme per una vita più bella incontro con la Malattia di Alzheimer Società Cooperativa Sociale Occhio Magico BAMBINI E NONNI INSIEME PER UNA VITA PIÙ BELLA incontro con la Malattia di

Dettagli

Bocca e Cuore ooklets

Bocca e Cuore ooklets Bocca e Cuore ooklets Una guida per i pazienti Booklets Per aiutare a migliorare qualità e sicurezza delle cure pubblichiamo una collana di guide ( ) con lo scopo di fornire ai pazienti ed ai loro famigliari

Dettagli

Tratto dal libro Come vivere 150 anni Dr. Dimitris Tsoukalas

Tratto dal libro Come vivere 150 anni Dr. Dimitris Tsoukalas 1 Tratto dal libro Come vivere 150 anni Dr. Dimitris Tsoukalas Capitolo 7 Enzimi, le macchine della vita Piccole macchine regolano la funzione del corpo umano in un orchestrazione perfetta e a velocità

Dettagli

L ALIMENTAZIONE ANTINFIAMMATORIA PER IL PODISTA. Dott.ssa Elisa Seghetti Biologa Nutrizionista - Neurobiologa

L ALIMENTAZIONE ANTINFIAMMATORIA PER IL PODISTA. Dott.ssa Elisa Seghetti Biologa Nutrizionista - Neurobiologa L ALIMENTAZIONE ANTINFIAMMATORIA PER IL PODISTA Dott.ssa Elisa Seghetti Biologa Nutrizionista - Neurobiologa L atleta moderno ha bisogno di un maggior numero di adattamenti metabolici all esercizio fisico.

Dettagli

Quanto dura l effetto. Limite di età A partire dai 12 anni A partire dai 18 anni. Dove agisce. Modalità d assunzione

Quanto dura l effetto. Limite di età A partire dai 12 anni A partire dai 18 anni. Dove agisce. Modalità d assunzione Bruciore di stomaco? La conoscete? È quella sensazione bruciante dietro lo sterno, ad es. dopo aver mangiato determinati cibi o in situazioni di stress. Oppure quel liquido dal sapore acido o salato, nella

Dettagli

I DISTURBI DELLA TI ROIDE

I DISTURBI DELLA TI ROIDE OSPEDALE San Martino UNITA OPERATIVA DI MEDICINA INTERNA Direttore dott. Efisio Chessa I DISTURBI DELLA TI ROIDE Informazioni e consigli per i pazienti e i familiari dei pazienti Che cosè La tiroide è

Dettagli

Conoscere i volti della demenza. Cosa si deve sapere della malattia di Alzheimer e delle altre demenze

Conoscere i volti della demenza. Cosa si deve sapere della malattia di Alzheimer e delle altre demenze Conoscere i volti della demenza Cosa si deve sapere della malattia di Alzheimer e delle altre demenze Vero o falso? Barrare una casella e controllare la risposta alle pagine seguenti Vero Falso 1 Chi ha

Dettagli

Igiene orale Conoscenza e cura dell'apparato dentale

Igiene orale Conoscenza e cura dell'apparato dentale Scuola Primaria Paritaria «San Giuseppe» Foggia Igiene orale Conoscenza e cura dell'apparato dentale 17 e 24 aprile 2012 Dott. Felice Lipari odontoiatra IL SORRISO Ciao, amici, sapete che il nostro sorriso

Dettagli

VivaStyle. Paint On Plus. La soluzione professionale per un bianco senza precedenti. Domande e risposte sullo sbiancamento dentale

VivaStyle. Paint On Plus. La soluzione professionale per un bianco senza precedenti. Domande e risposte sullo sbiancamento dentale La soluzione professionale per un bianco senza precedenti Domande e risposte sullo sbiancamento dentale Come vorrebbe il Suo sorriso? Così......o così? Il sorriso unisce. Denti belli e sani per tutta la

Dettagli

DIPARTIMENTO CHIRURGICO SPECIALISTICO Unità Operativa di Oculistica Direttore: prof. Paolo Perri IL GLAUCOMA OPUSCOLO INFORMATIVO PER I PAZIENTI

DIPARTIMENTO CHIRURGICO SPECIALISTICO Unità Operativa di Oculistica Direttore: prof. Paolo Perri IL GLAUCOMA OPUSCOLO INFORMATIVO PER I PAZIENTI DIPARTIMENTO CHIRURGICO SPECIALISTICO Unità Operativa di Oculistica Direttore: prof. Paolo Perri IL GLAUCOMA OPUSCOLO INFORMATIVO PER I PAZIENTI Gentile Signora/e, questo opuscolo ha lo scopo di informarla

Dettagli

la base del benessere ph Basic AIUTA L EQUILIBRIO ACIDO-BASE

la base del benessere ph Basic AIUTA L EQUILIBRIO ACIDO-BASE la base del benessere ph Basic AIUTA L EQUILIBRIO ACIDO-BASE Il ph è l unità di misura dell acidità che va da 0 (acido) a 14 (basico o alcalino). 7 è il valore neutro. Il metodo più facile per avere un

Dettagli

Diabete e sintomi vescicali

Diabete e sintomi vescicali encathopedia Diabete e sintomi vescicali Fattori da considerare Come riconoscere i segnali di allarme Il CIC può aiutarti Il Diabete (diabete mellito, DM) Al diabete mellito, spesso definito semplicemente

Dettagli

Valutazione dell IG di Frollini tradizionali e preparati con farina con l aggiunta del % di Freno SIGI.

Valutazione dell IG di Frollini tradizionali e preparati con farina con l aggiunta del % di Freno SIGI. Valutazione dell IG di Frollini tradizionali e preparati con farina con l aggiunta del % di Freno SIGI. Premessa L'indice glicemico (IG) di un alimento, definito come l'area sotto la curva (AUC) della

Dettagli

PERCHÈ L'ALLATTAMENTO AL SENO É IMPORTANTE

PERCHÈ L'ALLATTAMENTO AL SENO É IMPORTANTE 1. Perché l allattamento al seno è importante 3 Sessione 1 PERCHÈ L'ALLATTAMENTO AL SENO É IMPORTANTE Introduzione Prima di imparare come aiutare le madri, dovete capire perché l allattamento al seno è

Dettagli

Legga le informazioni che seguono e poi risponda alla domanda:

Legga le informazioni che seguono e poi risponda alla domanda: La scoperta del gene responsabile della fibrosi cistica ha permesso la messa a punto di un test genetico per identificare il portatore sano del gene della malattia. Si è aperto quindi un importante dibattito

Dettagli

Automedicarsi vuol dire curare da sé lievi disturbi o sintomi passeggeri,

Automedicarsi vuol dire curare da sé lievi disturbi o sintomi passeggeri, 1. RESPONSABILE 1. CHE COSA È L AUTOMEDICAZIONE RESPONSABILE Automedicarsi vuol dire curare da sé lievi disturbi o sintomi passeggeri, come tosse, raffreddore, stitichezza: disturbi che conosciamo bene,

Dettagli

LA DEPRESSIONE NEI BAMBINI E NEGLI ADOLESCENTI

LA DEPRESSIONE NEI BAMBINI E NEGLI ADOLESCENTI Che cos è la depressione? LA DEPRESSIONE NEI BAMBINI E NEGLI ADOLESCENTI La depressione è un disturbo caratterizzato da un persistente stato di tristezza che può durare mesi o addirittura anni. Può manifestarsi

Dettagli

COPIA. Neuropatia diabetica. «Il diabete può danneggiare il sistema nervoso!»

COPIA. Neuropatia diabetica. «Il diabete può danneggiare il sistema nervoso!» Neuropatia diabetica «Il diabete può danneggiare il sistema nervoso!» www.associazionedeldiabete.ch Per donazioni: PC 80-9730-7 Associazione Svizzera per il Diabete Association Suisse du Diabète Schweizerische

Dettagli

Cosa è il cancro colorettale

Cosa è il cancro colorettale Cosa è il cancro colorettale La maggioranza dei cancri colorettali si sviluppa da un ingrossamento non-maligno nel grosso intestino conosciuta come adenoma. Nelle prime fasi, gli adenomi assomigliano a

Dettagli

Lettere di una madre al proprio figlio

Lettere di una madre al proprio figlio A te Lettere di una madre al proprio figlio Ilaria Baldi A TE Lettere di una madre al proprio figlio Diario www.booksprintedizioni.it Copyright 2015 Ilaria Baldi Tutti i diritti riservati All amore più

Dettagli

I Papillomavirus sono tutti uguali?

I Papillomavirus sono tutti uguali? Cos è il Papillomavirus? Il Papillomavirus è un microscopico nemico della tua salute. Attento, però, a non sottovalutare la pericolosità di questo microrganismo lungo solo 55 milionesimi di millimetro.

Dettagli

SERVIZIO DI REUMATOLOGIA

SERVIZIO DI REUMATOLOGIA SERVIZIO DI REUMATOLOGIA ASSOCIAZIONE ITALIANA PER L EDUCAZIONE DEMOGRAFICA SEZIONE DI ROMA I REUMATISMI COME PREVENIRLI E CURARLI Le malattie reumatiche, denominate con varie terminologie (reumatismi,

Dettagli

UN SOLIDO ANCORAGGIO PER I DENTI

UN SOLIDO ANCORAGGIO PER I DENTI UN SOLIDO ANCORAGGIO PER I DENTI S traumann E mdogain per la rigenerazione parodontale Informazioni per i pazienti Parodontite Malattia di molti adulti Che cos è la parodontite? Fate attenzione in caso

Dettagli

Caduta dei capelli? Il comeback per i vostri capelli.

Caduta dei capelli? Il comeback per i vostri capelli. Caduta dei capelli? Il comeback per i vostri capelli. I capelli sani danno risalto alla bellezza A prima vista i capelli non sembrerebbero avere effettivamente alcuna rilevanza sostanziale sotto il profilo

Dettagli

Nozioni generali. Principali forme di trattamento

Nozioni generali. Principali forme di trattamento tano essere di vitale importanza per il benessere psicofisico del paziente, pertanto vale sempre la pena impegnarsi, anche quando la sindrome non venga diagnosticata subito dopo la nascita. Principali

Dettagli

La minaccia nascosta. Smascherare i pericoli del diabete e del colesterolo alto

La minaccia nascosta. Smascherare i pericoli del diabete e del colesterolo alto La minaccia nascosta Farmacia Ferrari Dott.ssa Teresa Via A. Manzoni 215/A - 80123 - NAPOLI tel. 081.5755329 - fax 081.19722793 Cod. Fiscale FRRTRS35L67F839O Partita IVA 00686520636 http://www.farmaciaferrari.altervista.org

Dettagli

GLI OMEGA 3: UN CIBO PER LA MENTE

GLI OMEGA 3: UN CIBO PER LA MENTE GLI OMEGA 3: UN CIBO PER LA MENTE Gli acidi grassi omega 3 rappresentano una risorsa fondamentale per la nostra salute, in grado di svolgere numerose funzioni preventive e terapeutiche. Rappresentano un

Dettagli

CETUXIMAB (Erbitux) POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI

CETUXIMAB (Erbitux) POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI CETUXIMAB (Erbitux) POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI Le informazioni contenute in questo modello sono fornite in collaborazione con la Associazione Italiana Malati di Cancro, parenti ed amici ; per maggiori

Dettagli

SUPERALIMENTI ERBA D ORZO. www.nutrizionemotivazione.it

SUPERALIMENTI ERBA D ORZO. www.nutrizionemotivazione.it SUPERALIMENTI ERBA D ORZO SUPERALIMENTI Erba d orzo Febbraio 2013 Realizzato in Italia Copyright 2013 nutrizionemotivazione.it Versione 1 (documento soggetto ad aggiornamento periodico) Tutti i diritti

Dettagli

sonoallergico.it CURA LE ALLERGIE RESPIRATORIE, SCOPRI L IMMUNOTERAPIA CON ALLERGENI

sonoallergico.it CURA LE ALLERGIE RESPIRATORIE, SCOPRI L IMMUNOTERAPIA CON ALLERGENI sonoallergico.it CURA LE ALLERGIE RESPIRATORIE, SCOPRI L IMMUNOTERAPIA CON ALLERGENI LE ALLERGIE RESPIRATORIE Cosa sono e come si manifestano LA REAZIONE ALLERGICA Le allergie sono una reazione eccessiva

Dettagli

SOLARI Il sole, amico o nemico?

SOLARI Il sole, amico o nemico? SOLARI Il sole, amico o nemico? Il sole è la stella più vicina a noi. È una fonte di piacere. I suoi raggi, tuttavia, possono nuocere alla pelle. I raggi solari hanno due componenti che ci interessano

Dettagli

CONTA SU DI ME. Volontari in emergenza (Ospedale, Domicilio, Scuola)

CONTA SU DI ME. Volontari in emergenza (Ospedale, Domicilio, Scuola) CONTA SU DI ME Volontari in emergenza (Ospedale, Domicilio, Scuola) CASINA DEI BIMBI Dal 2001 l Associazione Casina dei Bimbi Onlus opera nel territorio delle province di Reggio Emilia, Modena e Parma

Dettagli

INFORMAZIONI SUL COPYRIGHT. Gentile cliente, ti prego di consultare le presenti note sul copyright che copre questo prodotto digitale.

INFORMAZIONI SUL COPYRIGHT. Gentile cliente, ti prego di consultare le presenti note sul copyright che copre questo prodotto digitale. di Paolo Cusano 1 INFORMAZIONI SUL COPYRIGHT Gentile cliente, ti prego di consultare le presenti note sul copyright che copre questo prodotto digitale. Nessuna parte di questo e-book può essere riprodotta

Dettagli

BASTA POCO PER PRENDERSI CURA DELLA NOSTRA BOCCA. Ecco LE MOSSE VINCENTI

BASTA POCO PER PRENDERSI CURA DELLA NOSTRA BOCCA. Ecco LE MOSSE VINCENTI BASTA POCO PER PRENDERSI CURA DELLA NOSTRA BOCCA Ecco LE MOSSE VINCENTI LA BOCCA I punti nevralgici della masticazione La bocca è, in tutti gli animali, il luogo in cui avviene la prima parte della digestione,

Dettagli

FARE ATTENZIONE ALLA SALUTE DEI GENITORI PER PROTEGGERE QUELLA DEL BAMBINO.

FARE ATTENZIONE ALLA SALUTE DEI GENITORI PER PROTEGGERE QUELLA DEL BAMBINO. FARE ATTENZIONE ALLA SALUTE DEI GENITORI PER PROTEGGERE QUELLA DEL BAMBINO. Diventare genitori è una decisione che richiede responsabilità. La salute dei genitori, e in particolare della mamma, ha una

Dettagli

DOLORE CRONICO E PERCORSI ASSISTENZIALI QUESTIONARIO RIVOLTO AI PAZIENTI CON PATOLOGIA CRONICA

DOLORE CRONICO E PERCORSI ASSISTENZIALI QUESTIONARIO RIVOLTO AI PAZIENTI CON PATOLOGIA CRONICA DOLORE CRONICO E PERCORSI ASSISTENZIALI QUESTIONARIO RIVOLTO AI PAZIENTI CON PATOLOGIA CRONICA Gentilissimo/a, Cittadinanzattiva, e in particolare il Tribunale per i diritti del malato e il Coordinamento

Dettagli

L ICF - Classificazione Internazionale del Funzionamento, della Disabilità e della Salute

L ICF - Classificazione Internazionale del Funzionamento, della Disabilità e della Salute L ICF - Classificazione Internazionale del Funzionamento, della Disabilità e della Salute CHE COS È È una classificazione della salute e dei domini ad essa correlati che aiuta a descrivere i cambiamenti

Dettagli

Servizio di Mineralometria Ossea Computerizzata (MOC) e Composizione Corporea

Servizio di Mineralometria Ossea Computerizzata (MOC) e Composizione Corporea Servizio di Mineralometria Ossea Computerizzata (MOC) e Composizione Corporea Associazione Italiana per l Educazione Demografica Sezione di Roma L osteoporosi È una condizione dello scheletro caratterizzata

Dettagli

CONOSCERE IL PROPRIO CORPO

CONOSCERE IL PROPRIO CORPO CONOSCERE IL PROPRIO CORPO Gli esseri viventi sono fatti di parti che funzionano assieme in modo diverso. Hanno parti diverse che fanno cose diverse. Il tuo corpo è fatto di molte parti diverse. Alcune

Dettagli

IL GLAUCOMA I A P B I T A L I A O N L U S P E R A M O R E D E L L A V I S T A

IL GLAUCOMA I A P B I T A L I A O N L U S P E R A M O R E D E L L A V I S T A IL GLAUCOMA I A P B I T A L I A O N L U S P E R A M O R E D E L L A V I S T A IL GLAUCOMA Che cos è? Campagna informativa per la prevenzione delle malattie oculari che possono compromettere la visione

Dettagli

LA TERAPIA DELLA RICONCILIAZIONE

LA TERAPIA DELLA RICONCILIAZIONE Premise 1 LA TERAPIA DELLA RICONCILIAZIONE Ci sono varie forme di riconciliazione, così come ci sono varie forme di terapia e varie forme di mediazione. Noi qui ci riferiamo alla riconciliazione con una

Dettagli

Che cosa è la infezione da HIV?

Che cosa è la infezione da HIV? Che cosa è l HIV? L HIV - human immunodeficiency virus è un virus che progressivamente distrugge le difese del nostro corpo contro le infezioni e alcuni tumori Che cosa è la infezione da HIV? L infezione

Dettagli

IL VIAGGIO DEL CIBO. Quando arrivano nel corpo, gli alimenti compiono un lungo viaggio di trasformazione per diventare nutrienti.

IL VIAGGIO DEL CIBO. Quando arrivano nel corpo, gli alimenti compiono un lungo viaggio di trasformazione per diventare nutrienti. IL VIAGGIO DEL CIBO Quando arrivano nel corpo, gli alimenti compiono un lungo viaggio di trasformazione per diventare nutrienti. Dalla bocca passano nello stomaco e da qui all intestino per poi venire

Dettagli

Il vostro bambino e lo Screening Neonatale

Il vostro bambino e lo Screening Neonatale Il vostro bambino e lo Screening Neonatale Guida per i Genitori A cura di: Centro Fibrosi Cistica e Centro Malattie Metaboliche AOU A. Meyer, Firenze Cari genitori, la Regione Toscana, secondo un programma

Dettagli

Sulle tracce dei nostri geni. L'analisi genetica personale.... poiché amiamo la vita!

Sulle tracce dei nostri geni. L'analisi genetica personale.... poiché amiamo la vita! Sulle tracce dei nostri geni L'analisi genetica personale... poiché amiamo la vita! Che cos'e' l'analisi genetica personale? Tutta la strutturazione del nostro organismo e' scritta nei geni; questi decidono

Dettagli

VL 1. benessere dei capelli a servizio del parrucchiere

VL 1. benessere dei capelli a servizio del parrucchiere VL 1 benessere dei capelli a servizio del parrucchiere IL DISPOSITIVO VL- 1 Si tratta di un dispositivo altamente innovativo utilizzato per contrastare le principali problematiche della cute e dei capelli

Dettagli

IGIENE. disciplina che studia i mezzi e definisce le norme atte a conservare la salute fisica e mentale dell individuo e della collettività

IGIENE. disciplina che studia i mezzi e definisce le norme atte a conservare la salute fisica e mentale dell individuo e della collettività IGIENE branca della medicina che ha lo scopo di promuovere e mantenere lo stato di salute della popolazione disciplina che studia i mezzi e definisce le norme atte a conservare la salute fisica e mentale

Dettagli

Che cos è la fibrosi cistica

Che cos è la fibrosi cistica La scoperta del gene responsabile della fibrosi cistica ha permesso la messa a punto di un test genetico per identificare il portatore sano del gene della malattia. Si è aperto quindi un importante dibattito

Dettagli

Cosa è il diabete mellito

Cosa è il diabete mellito Cosa è il diabete mellito Il diabete mellito è una malattia a carico del metabolismo. L'origine del nome diabete mellito è greca, e fa riferimento alla caratteristica del miele di essere particolarmente

Dettagli

www.fondazionedamico.org

www.fondazionedamico.org www.fondazionedamico.org COSA SONO Sono due organi situati nell addome, a forma di fagiolo, grandi poco più di un pugno, collegati alla vescica da un condotto chiamato uretere. L urina prodotta dai due

Dettagli

Un sogno assistenziale trasformato in realtà.

Un sogno assistenziale trasformato in realtà. A.R.G.O. Alzheimer Riabilitazione Gestione Ospitalità Un sogno assistenziale trasformato in realtà. simbolicamente Argo era il fedele cane di Ulisse, che nel tempo, a fronte di ogni lontananza e circostanza

Dettagli

LE MALATTIE AUTOIMMUNI IN GRAVIDANZA

LE MALATTIE AUTOIMMUNI IN GRAVIDANZA LE MALATTIE AUTOIMMUNI IN GRAVIDANZA Beatrice Berluti, Andrea Luigi Tranquilli Istituto di Scienze Materno-infantili Sezione di Clinica Ostetrica e Ginecologica Parlare di malattie autoimmuni in gravidanza

Dettagli

I principi di Anffas Onlus sul tema della presa in carico precoce Michele Imperiali comitato tecnico anffas onlus

I principi di Anffas Onlus sul tema della presa in carico precoce Michele Imperiali comitato tecnico anffas onlus I principi di Anffas Onlus sul tema della presa in carico precoce Michele Imperiali comitato tecnico anffas onlus Partire dalla culla.. Esiste un rapporto diretto tra il tempismo con cui ha luogo il processo

Dettagli

IL BUDGET 04 LE SPESE DI REPARTO & GENERALI

IL BUDGET 04 LE SPESE DI REPARTO & GENERALI IL BUDGET 04 LE SPESE DI REPARTO & GENERALI Eccoci ad un altra puntata del percorso di costruzione di un budget annuale: i visitatori del nostro sito www.controllogestionestrategico.it possono vedere alcuni

Dettagli

IL RISCHIO CARDIOVASCOLARE

IL RISCHIO CARDIOVASCOLARE IL RISCHIO CARDIOVASCOLARE Perché rivolgersi al Medico di Famiglia? COME LO MISURIAMO? Con mezzi molto semplici, in ambulatorio 1 COME LO MISURIAMO? Uno sfingomanometro per misurare la pressione COME LO

Dettagli

NON fumare. è la scelta migliore che puoi fare

NON fumare. è la scelta migliore che puoi fare Il programma GUADAGNARE SALUTE, promosso dal Ministero della Salute e dall Istituto Superiore di Sanità, con le Regioni e gli Enti locali, si propone di contrastare i 4 rischi fondamentali per la salute,

Dettagli

I documenti di www.mistermanager.it. Gli ingredienti per l allenamento per la corsa LE RIPETUTE

I documenti di www.mistermanager.it. Gli ingredienti per l allenamento per la corsa LE RIPETUTE I documenti di www.mistermanager.it Gli ingredienti per l allenamento per la corsa LE RIPETUTE Le Ripetute sono una delle forme di allenamento che caratterizzano i corridori più evoluti, in quanto partono

Dettagli

sensibilizziamo il maggior numero di persone possibile e raccogliamo fondi per la ricerca sulle cellule staminali corneali adulte.

sensibilizziamo il maggior numero di persone possibile e raccogliamo fondi per la ricerca sulle cellule staminali corneali adulte. Siamo un associazione di volontariato formata da giovani volontari che si propone, attraverso numerose iniziative, di diffondere al pubblico la conoscenza in merito alle malattie rare; sensibilizziamo

Dettagli

IGIENE DOMICILIARE PER PAZIENTI CON ORTODONZIA

IGIENE DOMICILIARE PER PAZIENTI CON ORTODONZIA IGIENE DOMICILIARE PER PAZIENTI CON ORTODONZIA Linee guida per l igiene orale in caso di apparecchi ortodontici. Durante il periodo di trattamento con l apparecchiatura ortodontica il paziente deve mantenere

Dettagli

Impariamo a proteggere la loro pelle!

Impariamo a proteggere la loro pelle! Per mantenere la pelle protetta Applicare sulle zone cutanee arrossate più volte al giorno, avendo cura di massaggiare delicatamente fino a completo assorbimento del prodotto. Impariamo a proteggere la

Dettagli

Conoscere i parametri vitali valutabili dal soccorritore Conoscere le tecniche di valutazione dei parametri vitali Riconoscere le situazioni di

Conoscere i parametri vitali valutabili dal soccorritore Conoscere le tecniche di valutazione dei parametri vitali Riconoscere le situazioni di Corso Base per Aspiranti Volontari della CROCE ROSSA ITALIANA VALUTAZIONE PARAMETRI VITALI INSUFFICIENZA CARDIACA - RESPIRATORIA OBIETTIVO DELLA LEZIONE Conoscere i parametri vitali valutabili dal soccorritore

Dettagli

Indice. n IntroduzIone...5. n LA.dIGeStIone...7. n IL.SeCondo.CerVeLLo...11

Indice. n IntroduzIone...5. n LA.dIGeStIone...7. n IL.SeCondo.CerVeLLo...11 3 Indice n IntroduzIone...5 n LA.dIGeStIone...7 n IL.SeCondo.CerVeLLo...11 n L APPArAto.dIGerente...15 Stomaco... 18 Intestino... 23 Ghiandole salivari... 29 Fegato... 30 Cistifellea... 32 n Le.CoMPLICAnze.deLLA.dIGeStIone...

Dettagli

Conclusioni del Garante europeo per la protezione dei dati innanzi al Tribunale dell Unione Europea Caso T-343/13 Lussemburgo, 24 Marzo 2015

Conclusioni del Garante europeo per la protezione dei dati innanzi al Tribunale dell Unione Europea Caso T-343/13 Lussemburgo, 24 Marzo 2015 Conclusioni del Garante europeo per la protezione dei dati innanzi al Tribunale dell Unione Europea Caso T-343/13 Lussemburgo, 24 Marzo 2015 Signori Giudici del Tribunale, Nelle conclusioni di questa mattina,

Dettagli

TUTORIAL OVER 30 PRIME RUGHE

TUTORIAL OVER 30 PRIME RUGHE TUTORIAL OVER 30 PRIME RUGHE A 20 anni la pelle vive il suo momento migliore, si rinnova ogni 28 giorni e ha un aspetto fresco e tonico. Dopo i 20, quando il processo evolutivo dei tessuti è completato,

Dettagli

DIABETE E AUTOCONTROLLO

DIABETE E AUTOCONTROLLO DIABETE E AUTOCONTROLLO Sì, gestire il diabete è possibile. Il monitoraggio della glicemia fa parte della terapia generale del diabete. Grazie all autocontrollo, potete misurare il livello di glicemia

Dettagli

Informazioni per potenziali partecipanti. Possiamo sciogliere l'amiloidosi AL?

Informazioni per potenziali partecipanti. Possiamo sciogliere l'amiloidosi AL? Informazioni per potenziali partecipanti Possiamo sciogliere l'amiloidosi AL? È ora di affrontare diversamente l amiloidosi AL? L amiloidosi AL è una malattia rara e spesso fatale causata dall accumulo

Dettagli

LE SCALE M U S I C A PER LA TUA SALUTE CALORIE AUTOSTIMA LONGEVITÀ EFFICIENZA. Aumenti la tua salute, se sali le scale. Perdi peso, se sali le scale

LE SCALE M U S I C A PER LA TUA SALUTE CALORIE AUTOSTIMA LONGEVITÀ EFFICIENZA. Aumenti la tua salute, se sali le scale. Perdi peso, se sali le scale SALUTE Aumenti la tua salute, CALORIE Perdi peso, AUTOSTIMA Accresci la tua autostima, LONGEVITÀ Allunghi la tua vita, EFFICIENZA Potenzi i tuoi muscoli e migliori il tuo equilibrio, LE SCALE M U S I C

Dettagli

Opuscolo informativo per i pazienti. I fluoruri per prevenire la carie

Opuscolo informativo per i pazienti. I fluoruri per prevenire la carie Opuscolo informativo per i pazienti I fluoruri per prevenire la carie Tutto quello che dovete sapere sui fluoruri Negli ultimi decenni, in Svizzera e in molti paesi industrializzati, si è assistito a una

Dettagli

Crema da giorno Anti-Età Eucerin MODELLIANCE per la definizione dei contorni del viso con protezione SPF 15 (50 ml, 37 ) e Crema da notte Anti-Età

Crema da giorno Anti-Età Eucerin MODELLIANCE per la definizione dei contorni del viso con protezione SPF 15 (50 ml, 37 ) e Crema da notte Anti-Età Crema da giorno Anti-Età Eucerin MODELLIANCE per la definizione dei contorni del viso con protezione SPF 15 (50 ml, 37 ) e Crema da notte Anti-Età Eucerin MODELLIANCE per la definizione dei contorni del

Dettagli

la comunicazione della diagnosi al malato di Alzheimer

la comunicazione della diagnosi al malato di Alzheimer Gruppo di studio SIGG LA CURA NELLA FASE TERMINALE DELLA VITA la comunicazione della diagnosi al malato di Alzheimer evelina bianchi Firenze 53 Congresso nazionale SIGG 2008 Firenze 53 congresso SIGG evelina

Dettagli

Progetto Memento. Diagnosi precoce della malattia di Alzheimer e mantenimento della autonomia psicofisica

Progetto Memento. Diagnosi precoce della malattia di Alzheimer e mantenimento della autonomia psicofisica Progetto Memento Diagnosi precoce della malattia di Alzheimer e mantenimento della autonomia psicofisica Progetto Memento Diagnosi precoce della malattia di Alzheimer e mantenimento della autonomia psicofisica

Dettagli

Guida per i nuotatori

Guida per i nuotatori Guida per i nuotatori Il presente progetto è finanziato con il sostegno della Commissione europea. L autore è il solo responsabile di questa pubblicazione e la Commissione declina ogni responsabilità sull

Dettagli

Proposta di intervento rieducativo con donne operate al seno attraverso il sistema BIODANZA

Proposta di intervento rieducativo con donne operate al seno attraverso il sistema BIODANZA Proposta di intervento rieducativo con donne operate al seno attraverso il sistema BIODANZA Tornare a «danzare la vita» dopo un intervento al seno Micaela Bianco I passaggi Coinvolgimento medici e fisioterapiste

Dettagli

Il Cromo VI nelle acque potabili: aspetti di Sanità Pubblica

Il Cromo VI nelle acque potabili: aspetti di Sanità Pubblica Il Cromo VI nelle acque potabili: aspetti di Sanità Pubblica 20 ottobre 2014 Dr. Francesco Vassallo Vi sono due principali forme chimiche del cromo: trivalente (Cromo III) ed esavalente (Cromo VI). Il

Dettagli

-assicurare il fabbisogno plastico necessario alla riparazione protezione e ricambio dei tessuti.

-assicurare il fabbisogno plastico necessario alla riparazione protezione e ricambio dei tessuti. Il principali compiti derivanti dall assunzione periodica di cibo sono: -assicurare il giusto fabbisogno energetico necessario alla vita ed all attività muscolare (tenendo conto che entrate ed uscite devono

Dettagli

Ben-Essere a scuola dell allievo con autismo. Antonella Marchetti

Ben-Essere a scuola dell allievo con autismo. Antonella Marchetti Ben-Essere a scuola dell allievo con autismo Antonella Marchetti QUANTI AUTISMI? n Un epidemiologia incerta: diagnosi-strumentivariabilità: 7-11 anni: 4.8 /1000 18-30 anni: 1.6/1000 Epidemia dove gli strumenti

Dettagli

Le demenze. Manuel Soldato Geriatra RSA S. F. Cabrini - Codogno

Le demenze. Manuel Soldato Geriatra RSA S. F. Cabrini - Codogno Le demenze Manuel Soldato Geriatra RSA S. F. Cabrini - Codogno LE DEMENZE DEFINIZIONE 1. La demenza definisce uno stato di progressivo decadimento delle funzioni cognitive prodotto da una patologia cerebrale

Dettagli

Che volontari cerchiamo? Daniela Caretto Lecce, 27-28 aprile

Che volontari cerchiamo? Daniela Caretto Lecce, 27-28 aprile Che volontari cerchiamo? Daniela Caretto Lecce, 27-28 aprile Premessa All arrivo di un nuovo volontario l intero sistema dell associazione viene in qualche modo toccato. Le relazioni si strutturano diversamente

Dettagli

IL diabetico. Gestione condivisa. Claudio Marengo Marco Comoglio Andrea Pizzini

IL diabetico. Gestione condivisa. Claudio Marengo Marco Comoglio Andrea Pizzini IL diabetico anziano Gestione condivisa Claudio Marengo Marco Comoglio Andrea Pizzini SEEd srl C.so Vigevano, 35-10152 Torino Tel. 011.566.02.58 - Fax 011.518.68.92 www.edizioniseed.it info@seed-online.it

Dettagli

Ci sono rimedi per la sindrome premestruale?

Ci sono rimedi per la sindrome premestruale? Corriere della Sera http://www.corriere.it/salute/13_aprile_22/sindrome-premestruale_f0518a00-a82e-11... Page 1 of 2 22/04/2013 stampa chiudi MI SPIEGHI DOTTORE Ci sono rimedi per la sindrome premestruale?

Dettagli

Febbre Ricorrente Associata a NLRP12

Febbre Ricorrente Associata a NLRP12 www.printo.it/pediatric-rheumatology/it/intro Febbre Ricorrente Associata a NLRP12 Versione 2016 1.CHE COS È LA FEBBRE RICORRENTE ASSOCIATA A NLRP12 1.1 Che cos è? La febbre ricorrente associata a NLRP12

Dettagli

Il fumo in Italia. Sintesi dei risultati

Il fumo in Italia. Sintesi dei risultati Indagine effettuata per conto de l Istituto Superiore di Sanità, in collaborazione con l Istituto di Ricerche Farmacologiche Mario Negri e la Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori Sintesi dei risultati

Dettagli

Frutta e verdura, i freschi colori dell estate.

Frutta e verdura, i freschi colori dell estate. Frutta e verdura, i freschi colori dell estate. www.politicheagricole.it più colore alla tua vita www.inran.it Indagini recenti ci confermano un dato purtroppo costante negli ultimi anni: il calo nei consumi

Dettagli