Programma di formazione BEM

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Programma di formazione BEM"

Transcript

1 / v1.0 Programma di formazione BEM Ingresso in banca per titolari di un diploma di maturità Settembre 2014 CYP Puls 5 Giessereistrasse Zurigo Tel Fax

2 Indice Programma di formazione BEM Ingresso in banca 1 per titolari di un diploma di maturità 1 Settembre Principi di base 4 2 BEM: Curriculum Panoramica Panoramica percorso formativo BEM (off-the job) Competenze professionali 15 3 BEM: Curriculum Moduli Contenuti del modulo 711-FIBA (Piazza finanziaria & mondo bancario) Contenuti del modulo 712-ANPA (Investimenti & Operazioni passive) Contenuti del modulo 713-FIN (Finanziamenti) Contenuti del modulo 721-DEOP (Divise & Opzioni) Contenuti del modulo 722-KUBE (Consulenza alla clientela) Contenuti del modulo 723-KPKR (Crediti a clienti privati & commerciali) Contenuti del modulo 724-FINB (Pianificazione finanziaria & Banca nazionale svizzera) Contenuti del modulo 730-PR2S (Esame scritto 2 Advanced & Simulazione esame orale) Competenze interdisciplinari: competenze metodologiche, sociali e personali (MSP) 45 Competenza mediatica 47 4 BEM: Procedura di qualificazione Principi di base Esame scritto Esame orale 54 Programma di formazione versione settembre 2014 Pagina 2 di 67

3 5 BEM: da SMC a BEM Principi di base 56 Elementi di qualificazione: 56 Allegato I: Integrazione risp. ripetizione Economia e Diritto 59 Allegato II: Glossario 67 Forma maschile/femminile Nel documento è utilizzata la forma maschile per favorire la leggibilità del testo. Le varie informazioni ivi contenute fanno comunque riferimento anche a soggetti di sesso femminile. Programma di formazione versione settembre 2014 Pagina 3 di 67

4 1 PRINCIPI DI BASE Il CYP è il centro di formazione e di competenza per la formazione bancaria di base. L istituzione è stata fondata nel 2003 dalle maggiori banche svizzere in collaborazione con l Associazione svizzera dei banchieri. Mentre le banche, ogni anno, preparano diverse centinaia di giovani a svolgere un attività qualificata nel settore finanziario, il CYP è responsabile della formazione off-the-job dei titolari di un diploma di maturità nel corso del loro praticantato. L apprendimento al CYP Apprendere significa collegare tra loro le informazioni e le nozioni acquisite. Al CYP, ciò avviene con il Connected Learning, un metodo di apprendimento autonomo che garantisce risultati permanenti. Presso il CYP, i titolari di un diploma di maturità sono formati ed accompagnati durante il proprio processo d apprendimento tramite molteplici forme d apprendimento. Un team di formatori, composto da formatori e coach, accompagna un gruppo d apprendimento (classe) con il metodo del teamteaching. Sia i formatori sia i coach assistono i diplomati favorendo il processo di apprendimento e li sostengono dal punto di vista professionale. La piattaforma d apprendimento (CYPnet) è a loro disposizione durante il processo d apprendimento (cfr. punto 1.3.6). I principi didattici del nostro concetto di formazione, che appaiono nell immagine a fianco, servono come base per l elaborazione e l organizzazione dei moduli di formazione. Fig.: I quattro principi didattici dell approccio di Connected Learning Programma di formazione versione settembre 2014 Pagina 4 di 67

5 Le riflessioni psicologiche e le condizioni quadro sono descritte in modo esaustivo nel concetto di formazione CYP e rappresentano la base del presente ciclo di formazione. Il concetto di formazione CYP è pubblicato al seguente indirizzo: I nuovi elementi tecnici sono integrati, dalla primavera 2013, nel Future Learning (FUL). Il CYP mette a disposizione di tutti i titolari di un diploma di maturità un tablet, che funge quale strumento di lavoro e di apprendimento prima, durante e dopo i corsi di presenza CYP. Inoltre l uso di documentazione elettronica favorisce l apprendimento permanente. Il tablet consente di semplificare le fasi di organizzazione e pianificazione dell apprendimento. Grazie ad una specifica applicazione (app), i partecipanti ai corsi possono usufruire del cloud esclusivo MyCYP che offre la possibilità di accedere alle informazioni, indipendentemente dal luogo in cui ci si trova e dal dispositivo utilizzato. Gli studenti hanno infatti la possibilità di accedere alla nostra piattaforma di apprendimento CYPnet e alla documentazione relativa ai moduli CYP, indipendentemente dal luogo dove si trovano. Anche il sussidio didattico Banking Today 2.0 e gli strumenti multimediali sono disponibili, in qualunque momento, sotto forma di enhanced ebook. Gli studenti hanno la possibilità di creare un nesso tra le conoscenze teoriche apprese e le proprie esperienze concrete. Le nozioni così acquisite, in ambito bancario, sono disponibili a livello centralizzato e si intensifica la collaborazione con gli istituti di credito (parte pratica). Grazie alla scheda DataSim e alla connessione WLAN presso le sedi del CYP, gli studenti possono condividere le proprie conoscenze con altri partecipanti ed effettuare ricerche durante il corso di presenza. Con il metodo del Future Learning si promuove diffusamente la competenza mediatica, sempre più importante nel contesto professionale odierno. Il seguente programma di formazione BEM è basato sul programma quadro BEM dell Associazione svizzera dei banchieri (ASB) del 1 luglio 2012 e sul concetto di formazione CYP. Programma di formazione versione settembre 2014 Pagina 5 di 67

6 1.1 Destinatari Il ciclo di formazione BEM si rivolge alle persone in formazione presso le banche membri o clienti del CYP che hanno: terminato con successo una scuola media superiore (riconosciuta dal cantone e dalla Confederazione) terminato la parte scolastica presso una scuola media di commercio conseguito l attestato federale di capacità nella professione di impiegata/o di commercio presso una scuola di commercio in un altro ambito. Programma di formazione versione settembre 2014 Pagina 6 di 67

7 1.2 Svolgimento dei moduli Programma di formazione versione settembre 2014 Pagina 7 di 67

8 Descrizione dello svolgimento dei moduli BEM I Moduli Basic 711-FIBA, 712-ANPA e 713-FIN sono costruiti uno sulla base dell altro. Introducono sia nei servizi di base, sia negli argomenti finanziari e creditizi e preparano i partecipanti ai loro vari impieghi sul posto di lavoro. Il Modulo Basic 714-PR1 chiude la fase d introduzione con l esame scritto 1 Basic. Questo esame, della durata di due ore, è svolto centralmente nelle regioni linguistiche (per la Svizzera tedesca a Zurigo, per la Svizzera francese a Losanna e per il Ticino a Vezia). L esame permette di verificare che i titolari di un diploma di maturità abbiano acquisito le conoscenze bancarie di base necessarie per i primi mesi del proprio praticantato. I Moduli Advanced 721-DEOP, 722-KUBE e 723-KPKR, che approfondiscono gli argomenti finanziari e creditizi, si svolgono tutti tra l ottavo ed il dodicesimo mese del praticantato. Presupposto per la frequenza dei moduli Advanced è la precedente partecipazione ai moduli Basic (il superamento dell esame Basic non costituisce una condizione d ammissione, ciò nonostante l esame deve essere stato svolto). Si raccomanda di elaborare i moduli Advanced rispettando la logica proposta (721, 722, 723). Non è comunque obbligatorio rispettare quest ordine, vale a dire che in caso di necessità è possibile modificare l ordine o frequentare un singolo modulo nel seguente semestre. Il focus principale del Modulo Advanced 724-FINB è posto sulla consulenza finanziaria. In questo modulo sono approfonditi e collegati ulteriormente gli argomenti finanziari e creditizi, facilitando così la preparazione all esame finale orale. È consigliabile frequentare questo modulo solo dopo aver partecipato ai moduli Advanced da 721 a 723. Nel Modulo Top 730-PR2S sono svolti: sia l esame scritto Advanced, sia la simulazione dell esame orale. Ogni titolare di un diploma di maturità svolge un esame scritto di un ora, valido per la procedura di qualificazione; l esame si svolge nelle regioni linguistiche (per la Svizzera tedesca a Zurigo, per la Svizzera francese a Losanna e per il Ticino a Vezia). Tutte le capacità parziali BEM ne costituiscono la base. Inoltre, ogni diplomato svolge individualmente un colloquio d esame simulato con due esperti d esame, nel quale sono utilizzati dei casi d esame fittizi. Al termine dell esame simulato il candidato riceve un breve feedback dai due esperti. I titolari di un diploma di maturità sono autonomi nella scelta del periodo e del metodo per apprendere le conoscenze economiche rilevanti ai fini dell esame. Ai partecipanti che non dispongono ancora delle conoscenze di base nelle materie di economia politica, economia aziendale, contabilità e diritto, si consiglia vivamente di elaborare questi contenuti didattici sin dall inizio del praticantato. Gli obiettivi da raggiungere sono indicati nell allegato I. Per eventuali domande, è disponibile il forum in CYPnet. Programma di formazione versione settembre 2014 Pagina 8 di 67

9 1.3 Architettura di un modulo Il processo d apprendimento si estende oltre il corso di presenza, con attività di preparazione e delle attività di rielaborazione. Presso il CYP con modulo s intende l insieme delle seguenti attività: preparazione, corso, rielaborazione. Per poter ritenere concluso con successo un modulo devono essere adempiute tre condizioni: i titolari di un diploma di maturità devono aver superato il test preliminare e il test finale e aver frequentato il corso di presenza Preparazione (incluso test preliminare) Prima di frequentare il corso di presenza, i titolari di un diploma di maturità si occupano della materia che sarà trattata nel corso. Circa quattro settimane prima dello svolgimento del modulo sono messi a disposizione gli incarichi di preparazione. Questi sono composti dallo studio di documenti di tecnica bancaria, dall elaborazione di diversi strumenti multimediali (webbased-tools) e, secondo le necessità, da ulteriori incarichi. Durante questa fase di preparazione i diplomati possono scegliere liberamente il luogo di studio (sul posto di lavoro durante le pause o in un aula PC, da casa ecc.), l orario di studio e l ordine di elaborazione dei tools. Al termine dell attività di preparazione, di norma è necessario superare un test preliminare che si svolge tramite la piattaforma d apprendimento CYPnet, al più tardi cinque giorni prima del rispettivo corso di presenza (le eccezioni a Programma di formazione versione settembre 2014 Pagina 9 di 67

10 questa regola sono illustrate nel presente programma di formazione e sono comunicate ai partecipanti al percorso formativo; ad es. la partecipazione al primo modulo non richiede lo svolgimento di un test preliminare ecc.). È possibile frequentare il corso di presenza al CYP unicamente se il test preliminare è stato superato Corso di presenza Durante il corso di presenza i diplomati applicano ed approfondiscono le conoscenze preliminari acquisite durante la preparazione, utilizzando diversi metodi d apprendimento e con l aiuto di interventi complementari da parte dei formatori e dei coaches. L insegnamento delle conoscenze tecniche si svolge sotto forma di sequenze può trattarsi ad esempio di relazioni ripartite sull intera giornata. Durante un corso di presenza sono proposte diverse possibilità di interazione. Oltre agli elementi in plenaria, i partecipanti ricevono degli input d approfondimento in gruppi composti da persone. Per l elaborazione individuale, lo sviluppo delle informazioni ricevute e l applicazione pratica, si procede ad una suddivisione in tandem di studio (due partecipanti) e gruppi di lavoro (da tre a sei partecipanti). A dipendenza degli argomenti e degli incarichi sono utilizzati diversi metodi d apprendimento. I diversi esercizi sono risolti e corretti mediante il tablet, gli appunti sono presi e memorizzati in apposite applicazioni produttive (ad es. Evernote, Mindmapping) Rielaborazione (incluso test finale) Dopo aver partecipato al corso di presenza, i diplomati svolgono gli incarichi di rielaborazione. Con l aiuto di diversi strumenti multimediali ripetono i contenuti e approfondiscono la materia acquisita mediante esercizi pratici (transfer). La rielaborazione termina con il test finale, da svolgere entro tre settimane dal corso di presenza. Lo stato del modulo è visibile in CYPnet nel Cockpit dell apprendimento. Ciò significa che i collaboratori del CYP, i responsabili del personale, come pure gli istruttori di pratica della banca e i titolari di un diploma di maturità possono avere, in ogni momento, una panoramica sullo stato di elaborazione dell apprendimento. Qualora un modulo non sia stato completato, è compito della banca definire delle misure correttive con il titolare di maturità Sussidio didattico BankingToday 2.0 (BT 2.0): enhanced ebook incl. strumenti multimediali Il sussidio didattico BT 2.0 non è più utilizzato in forma cartacea. Esso può ora essere richiamato ed elaborato come enhanced ebook sul cloud esclusivo MyCYP. Gli aggiornamenti annuali del sussidio sono pubblicati e resi disponibili tramite Update Set. Il finanziamento avviene tramite la tariffa del modulo Forum (CYPnet) In aggiunta ai corsi di presenza, il forum disponibile in CYPnet permette ai titolari di un diploma di maturità di porre domande tecniche. Il forum è visionato due volte alla settimana, il lunedì e il giovedì, da uno specialista bancario, e viene utilizzato al contempo in maniera interattiva dai titolari di un diploma di maturità e dagli apprendisti, che possono rispondere alle domande Programma di formazione versione settembre 2014 Pagina 10 di 67

11 poste dai compagni. Le risposte sono verificate, convalidate e/o corrette dallo specialista bancario del CYP. Oltre a favorire gli scambi con i formatori CYP, il forum è un possibile canale di interazione tra i titolari di un diploma di maturità CYPnet / MyCYP CYPnet (www.cypnet.ch) costituisce il Learning Management System (LMS). Con l aiuto di questa piattaforma d apprendimento, i titolari di un diploma di maturità svolgono in modo autonomo le loro iscrizioni ai moduli CYP. Con l aiuto delle capacità parziali presenti, possono in ogni momento verificare, amministrare e pianificare il livello delle loro conoscenze. L applicazione MyCYP costituisce l interfaccia per l accesso mobile alla piattaforma di apprendimento. Programma di formazione versione settembre 2014 Pagina 11 di 67

12 2 BEM: CURRICULUM PANORAMICA Il CYP realizza il percorso formativo secondo il programma quadro BEM dell ASB come segue: 2.1 Panoramica percorso formativo BEM (off-the job) Programma di formazione versione settembre 2014 Pagina 12 di 67

13 2.2 La procedura di qualificazione in un colpo d occhio Il CYP realizza il percorso formativo secondo il programma quadro BEM dell ASB come nel grafico 2.1, questo comprende i seguenti elementi di qualificazione: Gli elementi di qualificazione per SMC sono illustrati nel capitolo 5 BEM: da SMC a BEM. Programma di formazione versione settembre 2014 Pagina 13 di 67

14 2.3 Rappresentazione grafica delle aree di formazione BEM e delle competenze MSP Programma di formazione versione settembre 2014 Pagina 14 di 67

15 2.4 Competenze professionali La competenza professionale è la capacità di saper affrontare dei compiti professionali grazie alle conoscenze e capacità tecniche in modo orientato all obiettivo, adeguato e autonomo, e di saperne valutare i risultati. Nel capitolo 3 BEM: Curriculum moduli vengono assegnate ai singoli moduli le rispettive capacità parziali. Di seguito alcune informazioni in merito: Nr. Titolo capacità parziale Descrizione capacità parziale Tass on must Luogo di formazione on can CYP Numerazione (N ) Ogni capacità parziale è contraddistinta in modo univoco con un numero. La lettera al primo posto definisce l argomento. Le tre cifre seguenti risultano dalla tabella 2.3 Rappresentazione grafica delle aree di formazione BEM e delle competenze MSP. Titolo capacità parziale Ad ogni capacità parziale è attribuito un titolo. Descrizione capacità parziale Ogni capacità parziale è descritta in modo dettagliato. In questo modo il titolare di un diploma di maturità può vedere cosa è richiesto per questa capacità parziale durante l intero periodo di formazione (in azienda o presso il CYP). Tassonomia capacità parziale (Tass) La tassonomia della capacità parziale descrive il livello di competenze, C1 rappresenta il livello più basso e C6 quello più alto (si veda anche in seguito il paragrafo 2.6 Descrizione dei livelli di tassonomia). Luogo di formazione: on must Le capacità parziali contraddistinte con una x nella colonna on must, devono essere obbligatoriamente elaborate in azienda. Queste capacità parziali vanno trasmesse nella pratica on-the-job oppure tramite altre misure di formazione adeguate definite dell azienda. Sono adatte ad essere elaborate nell ambito di una SAL. Programma di formazione versione settembre 2014 Pagina 15 di 67

16 Luogo di formazione: on can Le capacità parziali contraddistinte con una x nella colonna on can, devono essere elaborate se possibile on-the-job. Sono adatte ad essere elaborate nell ambito di una SAL. Queste capacità parziali sono, in ogni caso, anche oggetto dei corsi CYP, poiché non tutte le banche hanno la possibilità di trattarle interamente in loco (eccezione CP: F.2.2.1, Gestire la cassa e F Elaborare lettere e pacchetti). Luogo di formazione: CYP Le capacità parziali, contraddistinte con una x nella colonna CYP, sono coperte durante i moduli CYP. Tutte le capacità parziali BEM devono essere elaborate e raggiunte durante il periodo di formazione in azienda e/o presso il CYP (eccezione CP: F e F.2.4.1). La capacità parziale F Controllare i risultati non è assegnata in maniera esplicita ad alcun modulo. I risultati sono controllati presso il CYP in svariate modalità, pertanto questa capacità parziale viene acquisita in modo ottimale. 2.5 Competenze metodologiche, sociali e personali (MSP) Competenze metodologiche Le competenze metodologiche si riferiscono a capacità intersituazionali, utilizzabili in modo flessibile (ad es. per la risoluzione di problemi o per la presa di decisioni), che una persona necessita per svolgere autonomamente un compito. Ne fa parte anche la gestione proficua della tecnologia d informazione. Competenze sociali Le competenze sociali comprendono modi di comportamento comunicativi e cooperativi, oppure le capacità che permettono la realizzazione di obiettivi nelle interazioni sociali. Tali competenze si riferiscono quindi alla gestione e alla collaborazione con altre persone. Competenze personali Con competenze personali s intende il rapporto di una persona con se stessa e con le proprie risorse. Le competenze personali si manifestano in determinate opinioni, valori, esigenze e motivazioni, e riguardano soprattutto la gestione motivazionale ed emotiva del proprio agire. La capacità di inserire i propri vantaggi nell ambito professionale, come pure l abilità di attribuire adeguatamente le proprie conoscenze e di riflettere, sono anch esse parte delle competenze personali. Il catalogo delle 22 capacità parziali MSP (cfr. capitolo 3.10) contiene le seguenti informazioni: Programma di formazione versione settembre 2014 Pagina 16 di 67

17 Nr. Titolo capacità parziale Descrizione capacità parziale Numerazione (N ) Ogni capacità parziale è contraddistinta in modo univoco con un numero. La lettera al primo posto definisce l argomento. Le tre cifre seguenti risultano dalla tabella 2.3 Rappresentazione grafica delle aree di formazione BEM e delle competenze MSP. Titolo capacità parziale Ad ogni capacità parziale è attribuito un titolo. Descrizione capacità parziale Ciascuna capacità parziale è descritta in modo dettagliato. In questo modo il titolare di un diploma di maturità può vedere cosa è richiesto per questa capacità parziale durante tutto il periodo di formazione. Tutte le capacità parziali MSP devono essere elaborate e raggiunte durante il periodo di formazione nell azienda di tirocinio e/o presso il CYP. 2.6 Descrizione dei livelli di tassonomia Ogni capacità parziale Banca contiene un affermazione sul livello di competenza. Il livello di competenza è suddiviso in sei cosiddetti livelli di tassonomia (C1 a C6). C1 rappresenta il primo livello e C6 quello più alto. C1 = sapere, conoscere: Riferire informazioni e saperle richiamare in situazioni analoghe. Esempio: Cito tre compiti principali dell Associazione svizzera dei banchieri (ASB). Elenco importanti regole deontologiche stipulate tra l ASB e le banche. Indico la denominazione ed i compiti principali di altre istituzioni comuni. C2 = comprendere: Non solo riferire, ma anche capire le informazioni. Esempio: Spiego il concetto di riciclaggio di denaro e descrivo gli obblighi della banca nella lotta al riciclaggio di denaro. C3 = applicare: Applicare informazioni specifiche in diverse situazioni. Esempio: Nelle operazioni su pegno immobiliare applico la percentuale di anticipazione definita per il finanziamento di un oggetto. Programma di formazione versione settembre 2014 Pagina 17 di 67

18 C4 = analizzare: Strutturare fatti in singoli elementi, identificare rapporti fra elementi e riconoscerne le relazioni. Esempio: Riconosco in quali casi è sensata per un cliente una pianificazione finanziaria completa e articolata, e coinvolgo i relativi esperti. C5 = sintetizzare: Combinare i singoli elementi di un fatto o una circostanza per averne un quadro completo, oppure elaborare la soluzione di un problema. Esempio: Analizzo il profilo d investitore del cliente e lo attribuisco ad una strategia d investimento adeguata. Spiego i rischi oppure le oscillazioni di valore collegati e motivo la durata d investimento ideale. C6 = valutare: Valutare determinate informazioni e fatti secondo criteri prestabiliti o scelti personalmente. Esempio: Sulla base di informazioni interne ed esterne, come pure di direttive e regolamenti della banca, valuto la capacità di credito ed il merito creditizio di clienti privati. 2.7 Competenza mediatica Con competenza mediatica si intendono le conoscenze in merito alla funzione e alla struttura dei media e delle reti nonché le capacità di utilizzo dei mezzi di comunicazione digitale. Ciascuna capacità parziale relativa alla competenza mediatica è descritta dettagliatamente nel capitolo 3.10 e deve essere elaborata e raggiunta nel corso del periodo di formazione in azienda e/o presso il CYP. Ampliando le competenze si ottimizza il proprio comportamento durante l apprendimento e il lavoro. Programma di formazione versione settembre 2014 Pagina 18 di 67

19 3 BEM: CURRICULUM MODULI 3.1 Contenuti del modulo 711-FIBA (Piazza finanziaria & mondo bancario) Descrizione del modulo Quale è l attività di una banca ed in quale ambiente è attiva? Come si contraddistingue la piazza finanziaria svizzera? Quali sono le leggi e convenzioni più importanti che una banca deve osservare? Che ruolo gioca il segreto bancario in merito al vostro lavoro quotidiano (in banca)? Come è organizzato il traffico pagamenti in Svizzera? In questo primo modulo apprendete le conoscenze di base dell attività bancaria. Argomenti Introduzione al CYP (filosofia d apprendimento, CYPnet,...) Introduzione alle operazioni bancarie Il sistema bancario svizzero La piazza finanziaria svizzera Economia nazionale (circuito economico, congiuntura,...) Introduzione alle disposizioni legali e ad altre disposizioni regolatrici Conoscenze di base sul traffico pagamenti Presupposti Conoscenze di base di economia (economia politica, economia aziendale, contabilità, diritto) Durata 2 giorni di corso di presenza e 2 giorni di studio autodidattico Preparazione Incarico di preparazione: lettura dei capitoli indicati nell ebook e svolgimento di eventuali incarichi supplementari Rielaborazione Ripetizione individuale della materia trattata, inclusi gli esercizi pratici (transfer) Test finale (obbligatorio) Esame Verifica dell apprendimento esame scritto 1 Basic, nel modulo 714-PR1 Programma di formazione versione settembre 2014 Pagina 19 di 67

20 Capacità parziali N Titolo capacità parziale A Illustrare le leggi e le disposizioni legali rilevanti in ambito bancario A Conoscere le disposizioni legali rilevanti in ambito bancario A Spiegare il senso e lo scopo del segreto bancario Descrizione capacità parziale Tass Luogo di formazione on must on can CYP Descrivo e distinguo le leggi rilevanti per il settore bancario C3 x come la legge sulle banche, la legge sulle borse, la legge sul credito al consumo, la legge sugli investimenti collettivi e la legge sul riciclaggio di denaro. Elenco e illustro gli obiettivi e i compiti dell Autorità federale di C2 x vigilanza sui mercati finanziari (FINMA) definiti nella legge sulle banche. Spiego il senso e lo scopo del segreto bancario come pure la sua importanza per la piazza finanziaria svizzera. C2 x x A Spiegare il riciclaggio di denaro Spiego il concetto di riciclaggio di denaro e descrivo gli obblighi della banca nella lotta contro il riciclaggio. C2 x x A Spiegare il senso e lo scopo della CDB A Conoscere le basi legali dell emissione di denaro e le particolarità delle banconote e delle monete A Spiegare le funzioni economiche delle banche A Spiegare i gruppi bancari Illustro il contenuto della Convenzione relativa all obbligo di diligenza delle banche (CDB). Indico le transazioni con i clienti nelle quali la CDB trova applicazione e ne comprendo il senso e lo scopo. Spiego le basi legali dell emissione di denaro in Svizzera. Illustro le peculiarità delle nostre banconote e monete sulla base di esempi concreti predefiniti. Spiego le funzioni economiche delle banche sulla base del circuito economico ampliato ed evidenzio la loro importanza per la mia banca. Descrivo tutti i gruppi bancari e le loro caratteristiche principali (forme giuridiche, aree geografiche d attività, principali servizi C2 x x C2 x C2 X C2 X Programma di formazione versione settembre 2014 Pagina 20 di 67

21 offerti). Cito un istituto per ogni gruppo bancario. A Descrivere la forma giuridica, l organizzazione, l attività e l evoluzione della propria banca A Confrontare le banche sulla base dei conti annuali A Illustrare il conto annuale A Conoscere l Associazione svizzera dei banchieri e le istituzioni comuni A Motivare l andamento delle valute B Descrivere i prodotti del traffico pagamenti B Spiegare l e-banking (online banking) B Illustrare l esecuzione di un pagamento B Spiegare la procedura in caso di smarrimento di mezzi di pagamento G Mostrare un comportamento eticomorale. Descrivo la forma giuridica, l organizzazione, l attività e l evoluzione attuale della mia banca. Confronto e descrivo diverse banche sulla base dei loro bilanci e conti economici. Utilizzando il rapporto di gestione di una banca, illustro la struttura del conto annuale secondo la legge sulle banche e la relativa ordinanza. Descrivo con parole mie le principali fonti di entrata di una banca e attribuisco i prodotti e servizi alle rispettive posizioni del conto annuale. Cito tre compiti principali dell Associazione svizzera dei banchieri (ASB). Elenco importanti regole deontologiche concordate tra l ASB e le banche. Indico la denominazione e i compiti principali di altre istituzioni comuni. Illustro, sulla base dell attuale situazione di mercato, i fattori d influenza e il possibile andamento di un importante valuta estera e motivo le mie valutazioni in modo comprensibile. Ho a disposizione grafici, statistiche ecc. Elenco i prodotti del traffico pagamenti e descrivo le loro caratteristiche e possibilità d impiego. Spiego i prodotti dell e-banking, soffermandomi in particolare sulle misure di sicurezza che il cliente deve adottare e tenendone conto a livello di applicazione. Spiego in modo comprensibile al cliente la procedura completa di esecuzione di un pagamento (carta di credito, carta Maestro, LSV, ordine permanente). Spiego come procedono il cliente e la banca in caso di furto o smarrimento di un mezzo di pagamento. Illustro ad un cliente i principi del comportamento etico-morale interni della banca con l aiuto di esempi concreti. C2 x X C4 X C2 X C1 X C5 x X C2 x X C4 x X C2 x X C2 x X C2 x X Programma di formazione versione settembre 2014 Pagina 21 di 67

22 G Analizzare le transazioni sulla base di principi etico-morali. Riconosco e differenzio le transazioni vietate sulla base di principi legali o regolatori o indesiderati a livello etico-morale. Applico i processi interni attualmente in vigore. C4 x X 3.2 Contenuti del modulo 712-ANPA (Investimenti & Operazioni passive) Descrizione del modulo Quali sono i servizi di base ed i prodotti di base di una banca? Quali formalità bisogna rispettare per l apertura di una relazione bancaria? Quali sono le principali tipologie di titolo di credito e quali sono le loro caratteristiche? Come si calcola il rendimento di un azione o di una obbligazione? Quali sono le differenze tra i fondi di investimento e gli ETF? Cosa accade in caso di fallimento di una banca? In questo modulo apprendete le conoscenze di base in merito alle operazioni passive ed alle attività finanziarie di una banca. Argomenti Introduzione alle operazioni finanziarie (titoli di credito, obbligazioni, titoli di partecipazione) Introduzione alle operazioni passive (servizi di base, procure, aperture di conti,...) Presupposti Frequenza del modulo Basic 711-FIBA Durata 2 giorni di corso di presenza e 2 giorni di studio autodidattico Preparazione Incarico di preparazione: lettura dei capitoli indicati nell ebook, elaborazione di strumenti multimediali e svolgimento di eventuali incarichi supplementari Test preliminare (obbligatorio) Rielaborazione Ripetizione individuale della materia trattata, inclusi gli esercizi pratici (transfer) Test finale (obbligatorio) Preparazione dell esame scritto 1 Basic Esame Programma di formazione versione settembre 2014 Pagina 22 di 67

2008 Regole di condotta per commercianti di valori mobiliari. applicabili all esecuzione di transazioni su titoli

2008 Regole di condotta per commercianti di valori mobiliari. applicabili all esecuzione di transazioni su titoli 008 Regole di condotta per commercianti di valori mobiliari applicabili all esecuzione di transazioni su titoli Indice Preambolo... 3 A Direttive generali... 4 Art. Base legale... 4 Art. Oggetto... 5 B

Dettagli

Panoramica dei prezzi per le operazioni d'investimento e su titoli. Le migliori condizioni per il suo patrimonio

Panoramica dei prezzi per le operazioni d'investimento e su titoli. Le migliori condizioni per il suo patrimonio Panoramica dei prezzi per le operazioni d'investimento e su titoli Le migliori condizioni per il suo patrimonio 2-3 Sommario 01 Il nostro modello dei prezzi 4 02 La nostra gestione patrimoniale 5 03 La

Dettagli

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Lezione di Corporate e Investment Banking Università degli Studi di Roma Tre Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Massimo Caratelli, febbraio 2006 ma.caratelli@uniroma3.it

Dettagli

La formazione professionale di base su due anni. con certificato federale di formazione pratica. Guida

La formazione professionale di base su due anni. con certificato federale di formazione pratica. Guida La formazione professionale di base su due anni con certificato federale di formazione pratica Guida 1 Indice Premessa alla seconda edizione 3 Introduzione 4 1 Considerazioni preliminari 7 2 Organizzazione

Dettagli

Circolare della Commissione federale delle banche: Precisazioni sulla nozione di commerciante di valori mobiliari

Circolare della Commissione federale delle banche: Precisazioni sulla nozione di commerciante di valori mobiliari Circ.-CFB 98/2 Commerciante di valori mobiliari Pagina 1 Circolare della Commissione federale delle banche: Precisazioni sulla nozione di commerciante di valori mobiliari (Commerciante di valori mobiliari)

Dettagli

Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life

Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life 3 Indice 1. Autorizzazione e valori depositati 4 2. Apertura di un deposito 4 3. Autorizzazione di iscrizione

Dettagli

ICEC CPP Corsi di Perfezionamento Professionale. Corsi di Perfezionamento Professionale

ICEC CPP Corsi di Perfezionamento Professionale. Corsi di Perfezionamento Professionale Corsi di Perfezionamento Professionale I Corsi di Perfezionamento Professionale costituiscono una struttura creata per fornire determinati servizi centrali all ICEC (Istituto cantonale di economia e commercio)

Dettagli

Direttive della CAV PP D 02/2013

Direttive della CAV PP D 02/2013 italiano Commissione di alta vigilanza della previdenza professionale CAV PP Direttive della CAV PP D 02/2013 Indicazione delle spese di amministrazione del patrimonio Edizione del: 23.04.2013 Ultima modifica:

Dettagli

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale.

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale. Università Commerciale Luigi Bocconi Graduate School MEMIT Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture X Edizione 2013-2014 MEMIT Master in Economia e management

Dettagli

credito alle aziende Finanziamenti improntati alla semplicità e alla trasparenza

credito alle aziende Finanziamenti improntati alla semplicità e alla trasparenza credito alle aziende Finanziamenti improntati alla semplicità e alla trasparenza chiarezza e trasparenza State progettando un investimento? Oppure desiderate semplicemente conoscere quali possibilità vi

Dettagli

Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013

Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013 Ai Gentili Clienti Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013 Con i co. da 324 a 335 dell unico articolo della L. 24.12.2012 n. 228 (Legge di Stabilità 2013), l ordinamento

Dettagli

Organismo per la gestione degli elenchi degli agenti in attività finanziaria e dei mediatori creditizi. Circolare n. 19/14

Organismo per la gestione degli elenchi degli agenti in attività finanziaria e dei mediatori creditizi. Circolare n. 19/14 Organismo per la gestione degli elenchi degli agenti in attività finanziaria e dei mediatori creditizi Circolare n. 19/14 contenente disposizioni inerenti gli obblighi di formazione e di aggiornamento

Dettagli

Profilo e compiti istituzionali dell insegnante della scuola ticinese

Profilo e compiti istituzionali dell insegnante della scuola ticinese Repubblica e Cantone Ticino Dipartimento dell educazione, della cultura e dello sport Profilo e compiti istituzionali Bellinzona, novembre 2014 Repubblica e Cantone Ticino Dipartimento dell educazione,

Dettagli

MASTER di I livello in Banking and Financial Services Management

MASTER di I livello in Banking and Financial Services Management MASTER di I livello in Banking and Financial Services Management Il Master universitario di 1 livello Banking and Financial Services Management è nato dall accordo tra la Scuola di Amministrazione Aziendale

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

Luglio 2007. Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati

Luglio 2007. Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati Luglio 2007 Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati Indice Preambolo... 3 1. Campo

Dettagli

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL MANAGER DI IMPRESE DI RECUPERO CREDITI

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL MANAGER DI IMPRESE DI RECUPERO CREDITI Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: corsi@cepas.it Sito internet: www.cepas.eu sigla: SH66 Pag. 1 di 7 SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL

Dettagli

Facciamo emergere i vostri valori.

Facciamo emergere i vostri valori. Facciamo emergere i vostri valori. www.arnerbank.ch BANCA ARNER SA Piazza Manzoni 8 6901 Lugano Switzerland P. +41 (0)91 912 62 22 F. +41 (0)91 912 61 20 www.arnerbank.ch Indice Banca: gli obiettivi Clienti:

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE D.R. n.1035/2015 Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT In collaborazione con CONFAPI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

Dettagli

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA DECRETO 30 settembre 2011. Criteri e modalità per lo svolgimento dei corsi di formazione per il conseguimento della specializzazione per le attività di sostegno, ai sensi degli articoli 5 e 13 del decreto

Dettagli

Le professioni nello studio medico dentistico

Le professioni nello studio medico dentistico Le professioni nello studio medico dentistico L assistente dentale AFC L assistente di profilassi La segretaria odontoiatrica L igienista dentale SSS L assistente dentale AFC Requisiti Buona formazione

Dettagli

Riforma "Specialista del commercio al dettaglio" Direttive concernenti lo svolgimento di esami modulari per candidati specialisti del commercio al

Riforma Specialista del commercio al dettaglio Direttive concernenti lo svolgimento di esami modulari per candidati specialisti del commercio al Specialista del commercio al Riforma "Specialista del commercio al " Direttive concernenti lo svolgimento di esami modulari per candidati specialisti del commercio al (La designazione di persone o gruppi

Dettagli

Swiss Life Flex Save Uno/Duo. Risparmio puntando sulle opportunità e la garanzia

Swiss Life Flex Save Uno/Duo. Risparmio puntando sulle opportunità e la garanzia Swiss Life Flex Save Uno/Duo Risparmio puntando sulle opportunità e la garanzia Approfittate di una moderna assicurazione di risparmio con prestazioni garantite e opportunità di rendimento Swiss Life Flex

Dettagli

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 201/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Art. 1 - Attivazione e scopo del Master 1 E' attivato per l'a.a. 201/2015 presso l'università

Dettagli

Foglio informativo n. 060/011. Servizi di Home Banking.

Foglio informativo n. 060/011. Servizi di Home Banking. Foglio informativo n. 060/011. Servizi di Home Banking. Servizi via internet, cellulare e telefono per aziende ed enti. Informazioni sulla banca. Intesa Sanpaolo S.p.A. Sede legale e amministrativa: Piazza

Dettagli

Contribuite anche voi al nostro successo.

Contribuite anche voi al nostro successo. Entusiasmo da condividere. Contribuite anche voi al nostro successo. 1 Premi Nel 2009 e nel 2012, PostFinance è stata insignita del marchio «Friendly Work Space» per la sua sistematica gestione della salute.

Dettagli

Lettera agli azionisti

Lettera agli azionisti Lettera agli azionisti Esercizio 24 2 Messaggio dei dirigenti del gruppo Gentili signore e signori Rolf Dörig e Patrick Frost Il 24 è stato un anno molto positivo per Swiss Life. Anche quest anno la performance

Dettagli

Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea

Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea straordinaria, recante: Attribuzione al Consiglio di Amministrazione

Dettagli

Comincio da tre! I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA LE MIE ESPERIENZE IL MIO PASSATO COSA VOLEVO FARE DA GRANDE LE MIE RELAZIONI

Comincio da tre! I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA LE MIE ESPERIENZE IL MIO PASSATO COSA VOLEVO FARE DA GRANDE LE MIE RELAZIONI I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA IL MIO PASSATO LE MIE ESPERIENZE COSA VOLEVO FARE DA GRANDE COME SONO IO? I MIEI DIFETTI LE MIE RELAZIONI LE MIE PASSIONI I SOGNI NEL CASSETTO IL MIO CANE IL MIO GATTO Comincio

Dettagli

MA Lingua e Letteratura Italiane 90 crediti Programma di studi Approfonditi: prima materia

MA Lingua e Letteratura Italiane 90 crediti Programma di studi Approfonditi: prima materia Master of Arts MA Lingua e Letteratura Italiane 90 crediti Programma di studi Approfonditi: prima materia 1. Descrizione generale del programma Il conseguimento del titolo di «Master of Arts in Lingue

Dettagli

Conti e carte Panoramica delle condizioni

Conti e carte Panoramica delle condizioni Conti e carte Panoramica delle condizioni Situazione 1.4.2015 Indice Note generali 3 Offerte pacchetti: Bonviva 4 Offerte pacchetti: Viva 5 Gamma dei Conti privati 6 Gamma dei Conti di risparmio 6 Traffico

Dettagli

MA Lingua e Letteratura Italiane 120 crediti Programma di studi Avanzati: materia unica

MA Lingua e Letteratura Italiane 120 crediti Programma di studi Avanzati: materia unica Master of Arts MA Lingua e Letteratura Italiane 120 crediti Programma di studi Avanzati: materia unica 1. Descrizione generale del programma Il conseguimento del titolo di «Master of Arts in Lingue e Letterature:

Dettagli

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE Master di I livello in MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE In Sigla Master 74 Anno Accademico 2009/2010 (1500 ore 60 CFU) TITOLO Management nelle organizzazioni sanitarie FINALITÀ Con la locuzione

Dettagli

SPAI di Puclini Carlo

SPAI di Puclini Carlo CARTA DELLA QUALITÀ DELL OFFERTA FORMATIVA INDICE 1. LIVELLO STRATEGICO 1.1 Politica della Qualità 2. LIVELLO ORGANIZZATIVO 2.1 Servizi formativi offerti 2.2 Dotazione di risorse professionali e logistico

Dettagli

IMPOSTA SULLE TRANSAZIONI FINANZIARIE

IMPOSTA SULLE TRANSAZIONI FINANZIARIE IMPOSTA SULLE TRANSAZIONI FINANZIARIE (STRUMENTI DERIVATI ED ALTRI VALORI MOBILIARI) Ove non espressamente specificato i riferimenti normativi si intendono fatti al decreto del Ministro dell economia e

Dettagli

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all investitore contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali

Dettagli

BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI

BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI LA FONDAZIONE ISTITUTO TECNICO SUPERIORE PER L EFFICIENZA ENERGETICA

Dettagli

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Documento di sintesi -

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Documento di sintesi - Direttiva 2004/39/CE "MIFID" (Markets in Financial Instruments Directive) Direttiva 2006/73/CE - Regolamento (CE) n. 1287/2006 Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Documento di sintesi

Dettagli

LINEE GUIDA E DI COORDINAMENTO ATTUATIVE DEL REGOLAMENTO PER L AGGIORNAMENTO E SVILUPPO PROFESSIONALE CONTINUO

LINEE GUIDA E DI COORDINAMENTO ATTUATIVE DEL REGOLAMENTO PER L AGGIORNAMENTO E SVILUPPO PROFESSIONALE CONTINUO LINEE GUIDA E DI COORDINAMENTO ATTUATIVE DEL REGOLAMENTO PER L AGGIORNAMENTO E SVILUPPO PROFESSIONALE CONTINUO nota tecnica ACCREDITAMENTO DELLE INIZIATIVE DI FORMAZIONE A DISTANZA Sommario 1. Iniziative

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT IT PROCESS EXPERT 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli

Accademia Beauty and Hair

Accademia Beauty and Hair INDICE CARTA DELLA QUALITÀ DELL OFFERTA FORMATIVA 1. LIVELLO STRATEGICO 1.1 Politica della Qualità 2. LIVELLO ORGANIZZATIVO 2.1 Servizi formativi offerti 2.2 Dotazione di risorse professionali e logistico

Dettagli

1 BI Business Intelligence

1 BI Business Intelligence K Venture Corporate Finance Srl Via Papa Giovanni XXIII, 40F - 56025 Pontedera (PI) Tel/Fax 0587 482164 - Mail: info@kventure.it www.kventure.it 1 BI Business Intelligence Il futuro che vuoi. Sotto controllo!

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C.

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C. DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva

Dettagli

Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio.

Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio. Provvedimento 20 settembre 1999 Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio. IL GOVERNATORE DELLA BANCA D ITALIA Visto il decreto legislativo del 24 febbraio 1998, n. 58 (testo

Dettagli

Schema Professionista della Security Profilo Senior Security Manager - III Livello

Schema Professionista della Security Profilo Senior Security Manager - III Livello STATO DELLE REVISIONI rev. n SINTESI DELLA MODIFICA DATA 0 05-05-2015 VERIFICA Direttore Qualità & Industrializzazione Maria Anzilotta APPROVAZIONE Direttore Generale Giampiero Belcredi rev. 0 del 2015-05-05

Dettagli

capitolo 6 IL QUESTIONARIO PER LA VALUTV ALUTAZIONEAZIONE DEI CONTENUTI

capitolo 6 IL QUESTIONARIO PER LA VALUTV ALUTAZIONEAZIONE DEI CONTENUTI capitolo 6 IL QUESTIONARIO PER LA VALUTV ALUTAZIONEAZIONE DEI CONTENUTI 6.1 ISTRUZIONI PER IL VALUTATORE Il processo di valutazione si articola in quattro fasi. Il Valutatore deve: 1 leggere il questionario;

Dettagli

Economia monetaria e creditizia. Slide 3

Economia monetaria e creditizia. Slide 3 Economia monetaria e creditizia Slide 3 Ancora sul CDS Vincolo prestatore Vincolo debitore rendimenti rendimenti-costi (rendimenti-costi)/2 Ancora sul CDS dove fissare il limite? l investitore conosce

Dettagli

MANUALE OPERATIVO INTRODUZIONE. Manuale Operativo

MANUALE OPERATIVO INTRODUZIONE. Manuale Operativo Pagina 1 di 24 INTRODUZIONE SEZ 0 Manuale Operativo DOCUMENTO TECNICO PER LA CERTIFICAZIONE DEL PROCESSO DI VENDITA DEGLI AGENTI E RAPPRESENTANTI DI COMMERCIO OPERANTI PRESSO UN AGENZIA DI RAPPRESENTANZA:

Dettagli

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse?

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Your Global Investment Authority Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Gli

Dettagli

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock Costruirsi una rendita I principi d investimento di BlackRock I p r i n c i p i d i n v e s t i m e n t o d i B l a c k R o c k Ottenere una rendita è stato raramente tanto difficile quanto ai giorni nostri.

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C.

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C. DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva

Dettagli

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione Piazza delle Imprese alimentari Viale delle Manifatture Via della Produzione PASSEPARTOUT MEXAL è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente

Dettagli

2008 / 2009 / 2011 Commentario alla Convenzione relativa all obbligo di diligenza delle banche (CDB 08)

2008 / 2009 / 2011 Commentario alla Convenzione relativa all obbligo di diligenza delle banche (CDB 08) 2008 / 2009 / 2011 Commentario alla Convenzione relativa all obbligo di diligenza delle banche (CDB 08) Indice Indice... 2 Introduzione... 4 Aspetti generali... 5 Commento alle singole disposizioni della

Dettagli

L Emittente, Offerente e Responsabile del Collocamento. Banca di Credito Cooperativo di Flumeri

L Emittente, Offerente e Responsabile del Collocamento. Banca di Credito Cooperativo di Flumeri Prospetto Informativo Semplificato per l offerta al pubblico di strumenti diversi dai titoli di capitale emessi in modo continuo o ripetuto da banche di cui all art. 34-ter, comma 4 del Regolamento Consob

Dettagli

STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI

STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI Il presente documento (di seguito Policy ) descrive le modalità con le quali vengono trattati gli ordini, aventi ad oggetto strumenti finanziari,

Dettagli

Nuova finanza per la green industry

Nuova finanza per la green industry Nuova finanza per la green industry Green Investor Day / Milano, 9 maggio 2013 Barriere di contesto a una nuova stagione di crescita OSTACOLI PER LO SVILUPPO INDUSTRIALE Fine degli incentivi e dello sviluppo

Dettagli

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione AVVISO DI SELEZIONE PER L ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA LEONARDO DA VINCI Progetto M.E.D. Progetto nr. LLP-LdV-PLM-11-IT-254 Titolo M.E.D. (N. LLPLink 2011-1-IT1-LEO02-01757) Destinazione: IRLANDA art. 1 SOGGETTO

Dettagli

MiFID Pacchetto Informativo relativo ai Servizi di Investimento di Hypo Tirol Bank AG

MiFID Pacchetto Informativo relativo ai Servizi di Investimento di Hypo Tirol Bank AG MiFID Pacchetto Informativo relativo ai Servizi di Investimento di Hypo Tirol Bank AG Indice absichern anlegen ausleihen bewegen Edizione: ottobre 2013 I. Informazioni generali sulla Banca ed i suoi servizi

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni:

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni: Passepartout Mexal BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC Introduzione a emagister-agora Interfaccia di emagister-agora Configurazione dell offerta didattica Richieste d informazioni Gestione delle richieste d informazioni

Dettagli

CIRCOLARE N. 1276. a) istituiti per soddisfare specificatamente esigenze di interesse generale, aventi carattere non industriale o commerciale;

CIRCOLARE N. 1276. a) istituiti per soddisfare specificatamente esigenze di interesse generale, aventi carattere non industriale o commerciale; CIRCOLARE N. 1276 Condizioni generali per l accesso al credito della gestione separata della Cassa depositi e prestiti società per azioni (CDP), ai sensi dell art. 5 comma 7 lettera a), primo periodo,

Dettagli

del 23 marzo 2001 (Stato 10 dicembre 2002)

del 23 marzo 2001 (Stato 10 dicembre 2002) Legge federale sul credito al consumo (LCC) 221.214.1 del 23 marzo 2001 (Stato 10 dicembre 2002) L Assemblea federale della Confederazione Svizzera, visti gli articoli 97 e 122 della Costituzione federale

Dettagli

GUARDIAN asset management software. Solutions. The safe partner for your business

GUARDIAN asset management software. Solutions. The safe partner for your business Portfolio Management GUARDIAN Solutions The safe partner for your business Swiss-Rev si pone come società con un alto grado di specializzazione e flessibilità nell ambito di soluzioni software per il settore

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità PASSEPARTOUT MEXAL BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 TITOLO DEL PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 Settore e Area di Intervento: SETTORE: ASSISTENZA AREA: ESCLUSIONE GIOVANILE OBIETTIVI DEL

Dettagli

Classe di abilitazione - A076 Trattamento Testi, Calcolo, Contabilità elettronica ed applicazioni industriali

Classe di abilitazione - A076 Trattamento Testi, Calcolo, Contabilità elettronica ed applicazioni industriali Classe di abilitazione - A076 Trattamento elettronica ed applicazioni industriali Calendario e modalità di delle prove Per lo degli esami sono previste più date in tre diversi periodi (maggio/giugno 2015,

Dettagli

Sistemi di supporto alle decisioni Ing. Valerio Lacagnina

Sistemi di supporto alle decisioni Ing. Valerio Lacagnina Cosa è il DSS L elevato sviluppo dei personal computer, delle reti di calcolatori, dei sistemi database di grandi dimensioni, e la forte espansione di modelli basati sui calcolatori rappresentano gli sviluppi

Dettagli

L applicazione delle tassonomie XBRL alle società italiane

L applicazione delle tassonomie XBRL alle società italiane CIRCOLARE N. 12 DEL 20 APRILE 2015 DIRITTO SOCIETARIO MERCATO DEI CAPITALI E SOCIETA QUOTATE L applicazione delle tassonomie XBRL alle società italiane www.assonime.it ABSTRACT Nel corso del 2014 si è

Dettagli

Il mutuo per la casa in parole semplici

Il mutuo per la casa in parole semplici LE GUIDE DELLA BANCA D ITALIA Il mutuo per la casa in parole semplici La SCELTA e i COSTI I DIRITTI del cliente I CONTATTI utili Il mutuo dalla A alla Z ISSN 2384-8871 (stampa) ISSN 2283-5989 (online)

Dettagli

Legge sulla protezione dei dati personali (LPDP) 1)

Legge sulla protezione dei dati personali (LPDP) 1) 1.6.1.1 Legge sulla protezione dei dati personali (LPDP) (del 9 marzo 1987) IL GRAN CONSIGLIO DELLA REPUBBLICA E CANTONE TICINO visto il messaggio 2 ottobre 1985 n. 2975 del Consiglio di Stato, decreta:

Dettagli

CIRCOLARE N. 21/E. Roma, 10 luglio 2014

CIRCOLARE N. 21/E. Roma, 10 luglio 2014 CIRCOLARE N. 21/E Direzione Centrale Normativa Roma, 10 luglio 2014 OGGETTO: Fondi di investimento alternativi. Articoli da 9 a 14 del decreto legislativo 4 marzo 2014, n. 44 emanato in attuazione della

Dettagli

GAM. I nostri servizi di società di gestione

GAM. I nostri servizi di società di gestione GAM I nostri servizi di società di gestione Una partnership con GAM assicura i seguenti vantaggi: Forniamo sostanza e servizi di società di gestione in Lussemburgo Offriamo servizi di alta qualità abbinati

Dettagli

Pronti per la Voluntary Disclosure?

Pronti per la Voluntary Disclosure? Best Vision GROUP The Swiss hub in the financial business network Pronti per la Voluntary Disclosure? Hotel de la Paix, 21 aprile 2015, ore 18:00 Hotel Lugano Dante, 22 aprile 2015, ore 17:00 Best Vision

Dettagli

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo.

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. impostazioni di sistema postazione clinica studio privato sterilizzazione magazzino segreteria amministrazione sala di attesa caratteristiche UNO tiene

Dettagli

CONCILIAZIONE FAMIGLIA & LAVORO IN IMPRESA

CONCILIAZIONE FAMIGLIA & LAVORO IN IMPRESA CONCILIAZIONE FAMIGLIA & LAVORO IN IMPRESA (Operazione 2011-796/PR - approvata con Delibera di Giunta Provinciale n. 608 del 01/12/2011) BANDO DI SELEZIONE DOCENTI E CONSULENTI La Provincia di Parma ha

Dettagli

OFFERTA DI OBBLIGAZIONI BLPR S.P.A. 4,60% 2011-2016 54MA ISIN IT0004734932

OFFERTA DI OBBLIGAZIONI BLPR S.P.A. 4,60% 2011-2016 54MA ISIN IT0004734932 Banca del Lavoro e del Piccolo Risparmio S.p.A. - Sede legale e amministrativa in Benevento, Contrada Roseto - 82100 Aderente al Fondo Interbancario di tutela dei depositi Capitale sociale e Riserve al

Dettagli

Comunicazione ai titolari di Azioni dei seguenti comparti di GO UCITS ETF Solutions Plc (già ETFX Fund Company Plc) (la "Società"):

Comunicazione ai titolari di Azioni dei seguenti comparti di GO UCITS ETF Solutions Plc (già ETFX Fund Company Plc) (la Società): 24 luglio 2014 Comunicazione ai titolari di Azioni dei seguenti comparti di GO UCITS ETF Solutions Plc (già ETFX Fund Company Plc) (la "Società"): ETFS WNA Global Nuclear Energy GO UCITS ETF (ISIN: IE00B3C94706)

Dettagli

CTI della provincia di Verona. Seminario conclusivo - Bardolino ottobre 2013

CTI della provincia di Verona. Seminario conclusivo - Bardolino ottobre 2013 CTI della provincia di Verona Seminario conclusivo - Bardolino ottobre 2013 Per non perdere nessuno La crisi economica e valoriale che stiamo vivendo entra dapprima nelle famiglie e poi nella scuola. Gli

Dettagli

Risk management come opportunità per un nuovo welfare

Risk management come opportunità per un nuovo welfare Risk management come opportunità per un nuovo welfare Il contesto economico e sociale in cui operano i comitati Uisp condiziona la loro attività mettendoli di fronte a criticità di natura organizzativa,

Dettagli

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori ABC degli investimenti Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori I vantaggi di investire con Fidelity Worldwide Investment Specializzazione Fidelity è una società indipendente e si

Dettagli

IL PROGETTO CERT APP: GLI STRUMENTI E I RISULTATI DELLA SPERIMENTAZIONE

IL PROGETTO CERT APP: GLI STRUMENTI E I RISULTATI DELLA SPERIMENTAZIONE IL PROGETTO CERT APP: GLI STRUMENTI E I RISULTATI DELLA SPERIMENTAZIONE 12 DICEMBRE 2013 JOB MATCHPOINT Eliana Branca Direttore Scuola Superiore del Commercio del Turismo dei Servizi e delle Professioni

Dettagli

Come riscuotere elettronicamente i crediti in euro SEPA di base per gli addebiti diretti e SEPA per gli addebiti

Come riscuotere elettronicamente i crediti in euro SEPA di base per gli addebiti diretti e SEPA per gli addebiti Schema SEPA per gli addebiti diretti Beneficiari Come riscuotere elettronicamente i crediti in euro SEPA di base e SEPA per gli addebiti diretti B2B (SEPA Core e B2B Direct Debit) per beneficiari di pagamenti

Dettagli

- Politica in materia di esecuzione e trasmissione degli ordini -

- Politica in materia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Unipol Banca S.p.A. Sede Legale e Direzione Generale: piazza della Costituzione, 2-40128 Bologna (Italia) tel. +39 051 3544111 - fax +39 051 3544100/101 Capitale sociale i.v. Euro 897.384.181 Registro

Dettagli

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese IBM Global Financing Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese Realizzata da IBM Global Financing ibm.com/financing/it Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese La gestione

Dettagli

REGOLAMENTO OPERAZIONE A PREMI. PROMOTORE: GRUPPO COIN S.p.A. con Socio Unico, Via Terraglio 17-30174 VENEZIA - Codice Fiscale e Part.

REGOLAMENTO OPERAZIONE A PREMI. PROMOTORE: GRUPPO COIN S.p.A. con Socio Unico, Via Terraglio 17-30174 VENEZIA - Codice Fiscale e Part. REGOLAMENTO OPERAZIONE A PREMI PROMOTORE: GRUPPO COIN S.p.A. con Socio Unico, Via Terraglio 17-30174 VENEZIA - Codice Fiscale e Part. IVA 04850790967 PROMOTORE: PRAgmaTICA con sede in Vigolo Vattaro (TN),

Dettagli

8 ottobre 2013 LA PONTIFICIA COMMISSIONE PER LO STATO DELLA CITTA DEL VATICANO

8 ottobre 2013 LA PONTIFICIA COMMISSIONE PER LO STATO DELLA CITTA DEL VATICANO N. XVIII LEGGE DI CONFERMA DEL DECRETO N. XI DEL PRESIDENTE DEL GOVERNATORATO, RECANTE NORME IN MATERIA DI TRASPARENZA, VIGILANZA ED INFORMAZIONE FINANZIARIA, DELL 8 AGOSTO 2013 8 ottobre 2013 LA PONTIFICIA

Dettagli

CAS in Compliance management

CAS in Compliance management CAS in Compliance management Presentazione I requisiti postulati dalla sorveglianza prudenziale, l orientamento ai rischi e l affermarsi progressivo di una cultura della trasparenza, hanno contribuito

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 X Edizione MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI In collaborazione con Federazione Relazioni Pubbliche Italiana DIRETTORE: Prof. Gennaro Iasevoli

Dettagli

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1 Nutrire il pianeta: qual è il contributo delle tecnologie, e in particolare di quelle meccaniche, elettroniche, digitali realizzate in Emilia-Romagna? Idee per un progetto di ricerca economica sui sistemi

Dettagli

Lottare contro la discriminazione sul posto di lavoro è nell interesse di tutti

Lottare contro la discriminazione sul posto di lavoro è nell interesse di tutti Lottare contro la discriminazione sul posto di lavoro è nell interesse di tutti Discriminazione sul posto di lavoro Quando una persona viene esclusa o trattata peggio delle altre a causa del sesso, della

Dettagli

postafuturo partecipa special Ed. ottobre 2013

postafuturo partecipa special Ed. ottobre 2013 postafuturo partecipa special Ed. ottobre 2013 Contratto di assicurazione sulla vita con partecipazione agli utili Il presente Fascicolo Informativo contenente la Scheda Sintetica, la Nota Informativa,

Dettagli

Oggetto: INSEGNAMENTO/ APPRENDIMENTO DELLE LINGUE STRANIERE E DSA

Oggetto: INSEGNAMENTO/ APPRENDIMENTO DELLE LINGUE STRANIERE E DSA Oggetto: INSEGNAMENTO/ APPRENDIMENTO DELLE LINGUE STRANIERE E DSA PREMESSA A tutt oggi i documenti ufficiali a cui ogni docente di lingue straniere è chiamato a far riferimento nel suo lavoro quotidiano,

Dettagli

DIVISIONE DELLE CONTRIBUZIONI DEDUZIONI PER FIGLI AGLI STUDI (ART. 34 LT) Pag. 1. Presupposti 2

DIVISIONE DELLE CONTRIBUZIONI DEDUZIONI PER FIGLI AGLI STUDI (ART. 34 LT) Pag. 1. Presupposti 2 5.2.4 DIVISIONE DELLE CONTRIBUZIONI Bellinzona, gennaio 2009 CIRCOLARE N. 4/2008 Abroga la circolare n. 4/2007 del gennaio 2008 DEDUZIONI PER FIGLI AGLI STUDI (ART. 34 LT) Pag. 1. Presupposti 2 2. Scuole

Dettagli

Codice Deontologico degli psicologi italiani

Codice Deontologico degli psicologi italiani Codice Deontologico degli psicologi italiani Testo approvato dal Consiglio Nazionale dell Ordine nell adunanza del 27-28 giugno 1997 Capo I - Principi generali Articolo 1 Le regole del presente Codice

Dettagli

PROTEZIONE E CRESCITA PIÙ

PROTEZIONE E CRESCITA PIÙ Società del Gruppo ALLIANZ S.p.A. CONTRATTO DI ASSICURAZIONE A VITA INTERA A PREMIO UNICO E PRESTAZIONI RIVALUTABILI PROTEZIONE E CRESCITA PIÙ IL PRESENTE FASCICOLO INFORMATIVO CONTENENTE: SCHEDA SINTETICA

Dettagli

OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI. Conti d ordine. Agosto 2014. Copyright OIC

OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI. Conti d ordine. Agosto 2014. Copyright OIC OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Conti d ordine Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito, nella veste giuridica di fondazione,

Dettagli

CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015

CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015 Si ricorda che alla domanda d iscrizione dovranno essere allegate 2 copie originali di questo contratto, tutte debitamente firmate dallo studente nelle parti indicate. CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015

Dettagli

AIM Italia. Il mercato di Borsa Italiana per i leader di domani

AIM Italia. Il mercato di Borsa Italiana per i leader di domani AIM Italia Il mercato di Borsa Italiana per i leader di domani Perché AIM Italia I mercati di Borsa Italiana AIM Italia si aggiunge all offerta di mercati regolamentati di Borsa Italiana MTA MTF 3 Perché

Dettagli

GLI ASSI CULTURALI. Allegato 1 - Gli assi culturali. Nota. rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del

GLI ASSI CULTURALI. Allegato 1 - Gli assi culturali. Nota. rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del GLI ASSI CULTURALI Nota rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del La normativa italiana dal 2007 13 L Asse dei linguaggi un adeguato utilizzo delle tecnologie dell

Dettagli