Area Tutte. Area Contabile. Area Tributraria. Allegato A DGC n. 148 del 06/09/2010

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Area Tutte. Area Contabile. Area Tributraria. Allegato A DGC n. 148 del 06/09/2010"

Transcript

1 Area Tutte ID Settore Affidamento lavori servizi e forniture con procedure aperte o ristrette La scelta del contraente per l'affidamento di lavori pubblici, di servizi o di forniture di beni avviene di regola in forma pubblica in base a modalità normativamente prestabilite ID Settore Affidamento lavori servizi e forniture in economia La scelta del contraente con la pubblica amministrazione per l'affidamento di lavori pubblici, di servizi o di forniture di beni avviene di regola in forma pubblica in base a modalità normativamente prestabilite ID Settore Servizio civile anziani I cittadini che abbiano un'età compresa tra i 60 e i 75 anni e i requisiti di idoneità possono chiedere di partecipare ai progetti di collaborazione predisposti dal Responsabile di Area competente per materiia Area Contabile ID Settore Ragioneria Personale - Rilevazione Approvazione del Rendiconto della gestione Si articola in: - riaccertamento dei residui - operazioni di chiusura dell'esercizio - verifica del conto degli agenti contabili - verifica e parificazione del Conto del Tesoriere - aggiornamento dell'inventario - elaborazione del conto del bilancio, del conto economico, del conto del patrimonio e del prospetto di conciliazione 30 aprile dell'anno successivo ID Settore Ragioneria Personale - Rilevazione Assunzioni: concorso per esami, concorso per titoli, concorso per titoli ed esami, corso-concorso Si articola in:- pubblicazione e diffusione bando - verifica del possesso dei requisiti e verifica dell'osservanza delle condizioni prescritte dal bando - approvazione elenco degli ammessi, degli ammessi con riserva e degli esclusi - approvazione graduatoria definitiva degli idonei ID Settore Ragioneria Personale - Rilevazione Mobilità individuale esterna Si articola in:- pubblicazione e diffusione bando di selezione - verifica del possesso dei requisiti e verifica dell'osservanza delle condizioni prescritte dal bando - consenso dell'amministrazione di appartenenza ID Settore Ragioneria Personale - Rilevazione Rimborso a dipendenti comunali Rimborso spese viaggio a richiesta dell'interessato Area Tributraria ID Settore Tributi Richiesta di rimborso di quote indebite e inesigibili di tributi comunali Emissione atto tributario per maggior versamento dell imposta e rimborso della stessa oppure comunicazione di diniego; 1/10

2 Incrocio dei dati dovuto/versato nella banca dati del tributo ed invio di lettera di invito per chiarimenti nei casi in cui si renda necessario il contraddittorio con il contribuente; Verificato il credito l'ufficio ragioneria emette mandato di pagamento a favore del contribuente. 180 gg ID Settore Tributi Risposte a richieste di informazioni, interpelli circa l'applicazione di tributi comunali. Il cittadino può richiedere all'ufficio informazioni di carattere applicativo del tributo, anche con riguardo a spedifiche fattispecie. 90 gg ID Settore Tributi Sgravi di quote indebite di tributi comunali Qualora il cittadino riceva una cartella di pagamento da parte di Equitalia, riferita a tributi o altre entrate comunali, per le quali non è dovuto il pagamento, può chiederne lo sgravio all'ufficio tributi. Il quale verificherà la documentazione presentata dal contribuente e quindi provvederà all'emissione, nei confronti del concessionario della riscossione, del provvedimento di sgravio della partita indebitamente iscritta a ruolo. 90 gg ID Settore Polizia Locale Violazioni in materia ambientale Accertamento di violazioni in materia di ambiente e rifiuti. Acquisizione delle segnalazioni, sopralluogo, rilievo fotografico, verbale di contestazione, trasmissione atti all'ufficio ambiente, eventuali altre comunicazioni ad autorità competenti (Corpo Forestale di Stato, Provincia, ecc). 150 gg ID Settore Polizia Locale Verifica segnalazioni di violazioni regolamenti comunali e/o normative generali. Accertamento di violazioni in materia di commercio in area pubblica e privata. Accertamento di violazioni in materia di edilizia pubblica e privata. Sopralluogo, rilievo fotografico, verbale di contestazione; Trasmissione atti alle autorità competente nei casi previsti. 90 gg Area Amministrativa ID Settore Anagrafe Cambio di residenza interno Variazione di abitazione all interno del Comune ove si è già residenti. Dopo l avvenuta richiesta, ci sarà l accertamento da parte dei vigili entro 20 giorni e in seguito sarà effettuato l aggiornamento della patente di guida ed eventualmente del libretto di circolazione degli automezzi di proprietà. Aggiornamento dei dati a computer e sul cartaceo AP5, AP6 e stradario. Inoltro pratiche al Ministero attraverso il SAIA AP5. La raccolta dati, l accertamento dei vigili, il perfezionamento della pratica con successivo invio lettera agli interessati richiederà circa 1 mese e mezzo Aggiornamento dati su cartaceo e invio copia di quest ultimo ad altri Enti (Questura, ULSS, INPS) 40 giorni ID Settore Anagrafe Iscrizione anagrafica per cambio residenza Effettuare il cambio di residenza con provenienza da altro Comune italiano dopo l avvenuta richiesta Dopo l accertamento da parte dei vigili al massimo dopo 20 giorni dalla richiesta, ci sarà anche l aggiornamento della patente di guida ed eventualmente del libretto di circolazione degli automezzi di proprietà. Aggiornamento a computer e sul cartaceo AP5, AP6, stradario ed inoltro APR al comune di provenienza per la cancellazione Inoltro pratiche al Ministero attraverso il SAIA AP5 e ad altri Enti (Questura, ULSS, ISTAT) 40 giorni ID Abbonamento scuolabus Rilascio tesserino abbonamento scuolabus Predisposizione elenco domande pervenute, verifica con gli autisti domande, predisposizione giro trasporto scolastico Le domande devono pervenire entro il di ogni anno Entro i primi di settembre e comunque prima dell inizio dell anno scolastico incontro con autisti per verifica domande e giro 2/10

3 Compilazione ricevuta soldi incassati, rilascio tesserino, versamenti in banca, aggiornamento giornale di cassa e resoconto informatico, aggiornamento registro, verifiche pagamenti, solleciti ritardatari, trasmissione ufficio ragioneria ricevuta banca 120 giorni ID Erogazione assegni di studio ad alunni meritevoli Diffusione del Bando per assegni di studio, approvato con deliberazione di Giunta Comunale, tramite affissione all albo dello stesso e trasmissione alle scuole secondarie di II grado del circondario, solitamente frequentate dagli alunni residenti nel Comune di Farra di Soligo e all Istituto Comprensivo del Comune di Farra di Soligo Ricevimento ed istruttoria delle domande presentate Compilazione dell elenco delle domande presentate da trasmettere all Ufficio Ragioneria per l erogazione del contributo Tutta la documentazione consegnata per ricevere l assegno va verificata ID Concessione contributi Concessione contributo ad Associazioni ed Enti Direttive da parte dell Amministrazione Comunale per l eventuale erogazione del contributo richiesto e importo da erogare Predisposizione istruttoria, stesura deliberazione, pubblicazione deliberazione, assunzione impegno di spesa e relativa liquidazione, comunicazione all associazione/ente del contributo concesso, trasmissione ufficio ragioneria determinazione per predisposizione mandato ID Concessione o rinnovo loculi/tombe Predisposizione contratto di concessione cimiteriale Stesura contratto, inserimento dati concessionario e beneficiario programma informatico, stampa contratto, firma contratto Responsabile e in caso di tomba Segretario Comunale e del concessionario, registrazione all Ufficio Registro Aggiornamento registri presso ufficio anagrafe La documentazione passa all Ufficio Registro e anche all Ufficio Postale per pagamento somma dovuta dal concessionario ID Concessione utilizzo palestre delle scuole del Comune di Farra di Soligo Rilascio autorizzazione all utilizzo delle palestre delle Scuole del comune di Farra di Soligo alle associazioni o gruppi che ne fanno richiesta Ricevimento delle domande presentate Inoltro richiesta nulla osta all Istituto Comprensivo di Farra di Soligo Rilascio autorizzazione all utilizzo Verifica della disponibilità delle palestre negli orari e giorni richiesti Comunicazione all ufficio Lavori Pubblici delle richieste per l accensione di riscaldamento ed acqua calda 70 giorni ID Rinuncia Loculi Accettazione rinuncia loculo concessionario alla scadenza del contratto o per trasferimento salma Presa atto rinuncia loculo Calcolo importo dovuto per il rimborso Determinazione liquidazione Trasmissione all Ufficio Ragioneria determine per assunzione impegno di spesa e liquidazione somma da rimborsare Richiesta ufficio lavori pubblici verifica buona conservazione loculo per cui è stata richiesta la rinuncia ID Settore Stato civile - Elettorale Concessione della cittadinanza italiana figli minori Acquisto della Cittadinanza Italiana figli minori conviventi Accertamento dei Vigili su stato di convivenza Attestazione del Sindaco Trascrizione attestazione del Sindaco Comunicazione all interessato al Ministero dell Interno, alla Prefettura al Casellario giudiziale, all Ufficio Anagrafe all ASL, alla Questura ed all Ufficio Leva 3/10

4 Trascrizione atto di nascita e annotazione di acquisto di cittadinanza Accordi con il Sindaco per l attestazione ID Settore Stato civile - Elettorale Decreti di concessione della cittadinanza italiana Trasmissione da parte della Prefettura UTG del Decreto Ministeriale o del Decreto del Presidente della Repubblica Verifica della residenza e dello stato civile dell'interessato nonché della presenza di figli minori conviventi con il neo-cittadino; notifica del decreto all'interessato. Ricevimento giuramento di essere fedele alla Repubblica e di osservare la Costituzione e le leggi dello stato; trascrizione del Decreto di Concessione Comunicazione al Ministero dell Interno per il tramite della Prefettura Comunicazione al Casellario giudiziale, all Ufficio Anagrafe, all ASL, alla Questura ed all Ufficio Elettorale che richiede i documenti per l iscrizione alle liste elettorali Trascrizione atto di nascita, annotazione di acquisto di cittadinanza Accordi con l Autorità che riceve il giuramento ID Settore Stato civile - Elettorale Riconoscimento della cittadinanza italiana alle persone nate e già residenti in territori appartenuti all Impero austro-ungarico ed ai loro discendenti Informativa sui documenti necessari Accettazione domanda dell interessato con allegati documenti Controllo requisiti Dichiarazione dell interessato da trascrivere nei registri di cittadinanza Invio copia autentica dell atto della dichiarazione con i documenti allegati al Ministero dell Interno ed enti per conoscenza All arrivo del parere favorevole dal Ministero, comunicazione al Sindaco da parte dell Ufficiale dello Stato Civile per l accertamento sindacale poi da trascrivere Trascrizione atto di nascita con annotazioni Comunicazioni al Ministero dell Interno, alla Prefettura, al Casellario giudiziale, all Ufficio Anagrafe, all ASL, alla Questura ed all Ufficio Elettorale che richiede i documenti per l iscrizione alle liste elettorali Trascrizione atto di nascita, eventuale atto di matrimonio e annotazione di acquisto di cittadinanza Come formazione minima si richiede l aver frequentato il corso di abilitazione a Ufficiale di Stato Civile ID Settore Stato civile - Elettorale Riconoscimento della cittadinanza italiana ai connazionali dell Istria, Fiume e della Dalmazia e ai loro discendenti Informativa sui documenti necessari Accettazione domanda dell interessato con allegati documenti Controllo requisiti Dichiarazione dell interessato da trascrivere nei registri di cittadinanza Invio copia autentica dell atto della dichiarazione con i documenti allegati al Ministero dell Interno ed enti per conoscenza All arrivo del parere favorevole dal Ministero comunicazione al Sindaco da parte dell Ufficiale dello Stato Civile per l accertamento sindacale poi da trascrivere Trascrizione atto di nascita con annotazioni Comunicazioni al Ministero dell Interno, alla Prefettura Comunicazione al Casellario giudiziale, all Ufficio Anagrafe, all ASL, alla Questura ed all Ufficio Elettorale che richiede i documenti per l iscrizione alle liste elettorali Trascrizione atto di nascita, eventuale atto di matrimonio e annotazione di acquisto di cittadinanza Come formazione minima si richiede l aver frequentato il corso di abilitazione a Ufficiale di Stato Civile Area Sociale ID Inserimento anziani nella graduatoria valida per l'espletamento del servizio di trasporto anziani, minori, invalidi e persone in difficoltà Inserimento di anziani in attività di aiuto e collaborazione con il Comune per l'espletamento del servizio di trasporto a favore di anziani, minori, invalidi e persone in difficoltà. ID Realizzazione soggiorni climatici in collaborazione con l associazione anziani 4/10

5 Servizio di prevenzione e di recupero psico-fisico, nonché occasione di attività, di incontro e di svago, che viene offerto a tutti i cittadini anziani o pensionati in condizione di autosufficienza psico-motoria e idoneità al tipo di soggiorno prescelto 120 giorni ID Concessione contributi economici comunali/esenzioni a coloro che sono in stato di bisogno E' un servizio di sostegno economico rivolto a singoli o a famiglie, finalizzato al soddisfacimento dei bisogni fondamentali dei cittadini al fine di promuovere l'autonomia e superare gli stati di difficoltà. ID Contributi comunali per la frequenza agli asili nido E' un servizio di sostegno economico a favore delle famiglie con minori di età compresa tra i 0 e i 3 anni che frequentano strutture per la prima infanzia (asili nido, nido integrato, ecc.). ID Assegno di cura E' un contributo economico regionale a favore di persone non autosufficienti assistite a domicilio. ID Concessione contributi per rimpatrio emigranti (L.R. 2/2003) E' un sostegno economico della Regione a favore dei veneti che decidono di rientrare definitivamente nel territorio regionale. ID Concessione patrocinio per attività sociali e culturali L'Amministrazione Comunale può concedere il patrocinio a manifestazion sociali e culturali organizzate da Associazioni del territorio Area Urbanistica ID Settore Agriturismi Autorizzazione per l esercizio dell attività agrituristica di autorizzazione per l'esercizio dell'attività agrituristica Avvio del procedimento a seguito presentazione della domanda Verifica requisiti morali (antimafia e casellario) Verifica della conformità urbanistica dei locali Rilascio dell autorizzazione in caso di esito positivo delle verifiche dei requisiti Invio comunicazione di rilascio autorizzazione alla Questura, al Comando dei Carabinieri e alla Commissione Agrituristica Provinciale ID Settore Ambulatori Autorizzazione all'apertura di ambulatori e studi medici di apertura Trasmissione documentazione al Servizio di Medicina Legale dell ULSS Verifica da parte dell ULSS dei requisiti previsti dalla L.R. 22/2002 e redazione rapporto di verifica Trasmissione del rapporto di verifica al Comune Eventuale ottemperanza alle prescrizioni impartite dall ULSS da parte della ditta e successiva ulteriore verifica da parte dell ULSS In caso positivo, rilascio dell autorizzazione da parte del Comune Invio copia dell autorizzazione a: ULSS, ARSS e Segreteria Regionale Sanità Sociale ID Settore Aree Pubbliche Autorizzazione e concessione di suolo pubblico per l esercizio del commercio di tipo 5/10

6 A su posteggio assegnato di autorizzazione e di rilascio della concessione Avvio del procedimento a seguito presentazione della domanda Verifica requisiti morali (antimafia e casellario) e professionali se settore alimentare Rilascio dell autorizzazione entro dalla data di scadenza della presentazione delle domande con assegnazione dei posteggi liberi secondo la graduatoria redatta in base ai criteri di priorità stabiliti Invio comunicazione di rilascio dell autorizzazione a CCIAA, Questura e Comando Carabinieri ID Settore Aree Pubbliche Autorizzazione per l esercizio del commercio su area pubblica in forma itinerante di tipo B di rilascio Verifica requisiti morali (antimafia e casellario) e professionali se settore alimentare Rilascio dell autorizzazione in caso di esito positivo delle verifiche dei requisiti Invio comunicazione di rilascio dell autorizzazione a CCIAA, Questura e Comando Carabinieri Presentazione comunicazione di inizio attività da parte della ditta entro 6 mesi dal rilascio dell autorizzazione ID Settore Aree Pubbliche Subingresso in attività di commercio su area pubblica di tipo A o B Verifica requisiti morali (antimafia e casellario) e professionali se settore alimentare Rilascio dell autorizzazione in caso di esito positivo delle verifiche dei requisiti Invio comunicazione di rilascio dell autorizzazione a CCIAA, Questura e Comando Carabinieri Presentazione richiesta di subingresso a pena di decadenza dell autorizzazione, entro dall atto di cessione o trasferimento dell azienda in caso di atto tra vivi oppure entro sei mesi dalla morte del titolare ID Settore Aree Pubbliche Ordinanza ingiunzione di pagamento e confisca della merce sequestrata Trasmissione al Comune da parte dell organo che ha effettuato il sequestro (Carabinieri e/o Polizia Locale) del verbale di accertamento della violazione e del verbale di sequestro amministrativo Nel caso in cui l interessato non abbia oblato nei termini di, emissione dell ordinanza ingiunzione di pagamento e confisca della merce sequestrata Redazione del verbale e dell ordinanza di distruzione della merce Trasmissione dell ordinanza di distruzione della merce confiscata all ufficio Lavori Pubblici e Polizia Locale per il seguito di competenza ID Settore Attività ricettive Autorizzazione sanitaria per classificazione strutture ricettive e trasmissione della richiesta all'ulss Verifica documentazione prodotta Verifica della conformità urbanistica dei locali Rilascio dell autorizzazione Trasmissione di copia dell autorizzazione all ULSS ID Settore Carburanti Autorizzazione per nuova installazione e messa in esercizio impianto di distribuzione carburanti Verifica requisiti morali Verifica conformità urbanistica Rilascio dell autorizzazione all installazione Trasmissione copia dell autorizzazione all installazione a VV.FF, ULSS, Provincia e Ufficio Tecnico di Finanza Richiesta di collaudo dell impianto da parte della ditta Convocazione della Commissione comunale carburanti e successivo collaudo dell impianto Rilascio dell autorizzazione all esercizio nel caso di esito positivo del collaudo Invio comunicazione di rilascio dell autorizzazione all esercizio a VV.FF, ULSS, Provincia e Ufficio Tecnico di Finanza 6/10

7 ID Settore Carburanti Collaudo di impianto di distribuzione carburanti per scadenza quindicennale dall ultimo collaudo generale Verifica documentazione prodotta Convocazione della Commissione comunale carburanti Successivo collaudo dell impianto da parte della Commissione Rilascio dell autorizzazione nel caso di esito positivo del collaudo Invio comunicazione di rilascio dell autorizzazione a VV.FF, ULSS, Provincia e Ufficio Tecnico di Finanza ID Settore Manifestazioni fieristiche Svolgimento della manifestazione fieristica di rilevanza locale Presentazione della comunicazione di svolgimento della manifestazione fieristica di rilevanza locale Avvio del procedimento a seguito presentazione della comunicazione Verifica requisiti morali (antimafia e casellario) Riconoscimento della manifestazione da parte della giunta comunale con propria deliberazione Comunicazione agli interessati del riconoscimento e rilascio presa d atto ID Settore Medie strutture Apertura, trasferimento di sede, ampliamento delle superfici di esercizio commerciale di media struttura di vendita Verifica rapporto di densità tra esercizi di vicinato ed esercizi di media distribuzione (DGR 1046/2006) Verifica requisiti morali (antimafia e casellario) e professionali se settore alimentare Verifica della conformità urbanistica dei locali Rilascio autorizzazione Invio comunicazione di rilascio autorizzazione a CCIAA, Questura e Comando dei Carabinieri ID Settore Polizia amministrativa Autorizzazioni/licenze temporanee di somministrazione alimenti e bevande - pubblico trattenimento, sanitaria, ecc. in occasione di fiere, feste, ecc. Verifica requisiti morali (antimafia e casellario) e professionali se settore alimentare Eventuale convocazione della Commissione Comunale di Vigilanza sui Locali di Pubblico Spettacolo Rilascio dell autorizzazione entro dalla data di scadenza della presentazione della domanda con comunicazione di rilascio di essa alla Questura e al Comando Carabinieri ID Settore Polizia amministrativa Estensione validità licenza di spettacoli viaggianti Eventuale convocazione della Commissione Comunale di Vigilanza sui Locali di Pubblico Spettacolo Rilascio dell autorizzazione entro dalla data di scadenza della presentazione della domanda Invio elenco persone e mezzi al seguito di ogni attrazione alla Questura, al Comando Carabinieri e alla Polizia Locale ID Settore Polizia amministrativa Accensione di fuochi d'artificio Presentazione della segnalazione certificata di inizio attività - SCIA Verifica contenuto della segnalazione Verifica se l effettuazione dello spettacolo pirotecnico possa essere effettuato in deroga ai sensi dell ordinanza comunale n del Rilascio presa d atto con prescrizioni Invio copia presa d atto alla ditta, all Associazione che organizza la manifestazione, alla Polizia Locale e ai Carabinieri 45 giorni ID /10

8 Settore Pubblici esercizi Apertura di esercizio per la somministrazione al pubblico di alimenti e bevande Verifica disponibilità del contingente previsto dall ordinanza comunale Verifica requisiti morali (antimafia e casellario) e professionali Verifica della conformità urbanistica dei locali Rilascio autorizzazione Invio comunicazione di rilascio autorizzazione alla Questura e al Comando dei Carabinieri 120 giorni ID Settore Edilizia Permesso di costruire in sanatoria per abuso edilizio Segnalazione da parte ufficio di polizia locale Inserimento pratica presentata su programma di gestione pratiche edilizie Verifica documentazione in atti e comunicazione avvio del procedimento Ordinanza di sospensione lavori e contestuale comunicazione agli enti nei casi dovuti Presentazione da parte degli interessati di eventuali osservazioni e/o istanza Permesso di Costruire in sanatoria Istruttoria ed eventuale richiesta documentazione integrativa Invio richiesta per rilascio parere vincolante di accertamento di compatibilità paesaggistica da parte della Soprintendenza per le pratiche soggette a vincolo paesaggistico Acquisizione parere di competenza della commissione edilizia comunale e/o integrata Invio richiesta per rilascio pareri di competenza altri Enti Calcolo contributo concessorio, sanzioni ed eventuali oblazioni dovute Rilascio permesso di costruire in sanatoria ID Settore Edilizia Richiesta di compatibilità paesaggistica Inserimento dell istanza presentata su programma di gestione pratiche edilizie Datapiano Avvio del procedimento di permesso di costruire ed eventuale richiesta di integrazione della documentazione mancante Istruttoria e successivo esame da parte della commissione edilizia di ciascuna pratica Redazione ordine del giorno per commissione edilizia Presenza in commissione edilizia in qualità di verbalizzante, sistemazione dei verbali e loro inserimento su programma Datapiano Trasmissione richiesta di compatibilità alla Soprintendenza ed elaborazione pratica con relative cartografie e allegati Elaborazione pratica con relative cartografie e allegati per invio alla Provincia di Treviso (ufficio viabilità) se dovuto Sopralluoghi con il geologo, rilascio del nulla-osta idrogeologico forestale ed elaborazione pratica con relative cartografie e allegati per invio alla Servizio Forestale se in zona a vincolo Richiesta eventuali pareri enti interessati Calcolo contributo concessorio, sanzioni e oblazioni se dovute Comunicazione pareri con richiesta integrazione documentazione per rilascio del permesso di costruire ID Settore Edilizia Permesso di costruire Inserimento dell istanza presentata su programma di gestione pratiche edilizie Datapiano Avvio del procedimento di permesso di costruire ed eventuale richiesta di integrazione della documentazione mancante Verifica e controllo della presenza di vincoli sull area/fabbricato oggetto della richiesta e copia delle cartografie agli atti Istruttoria e successivo esame da parte della commissione edilizia di ciascuna pratica Redazione ordine del giorno per commissione edilizia Presenza in commissione edilizia in qualità di verbalizzante, sistemazione dei verbali e loro inserimento su programma Datapiano Rilascio del provvedimento di autorizzazione di cui al D. Lgs. n. 42/2004 ed elaborazione pratica con relative cartografie e allegati per invio alla Soprintendenza se in zona a vincolo ambientale Elaborazione pratica con relative cartografie e allegati per invio alla Provincia di Treviso (ufficio viabilità) se dovuto Sopralluoghi con il geologo, rilascio del nulla-osta idrogeologico forestale ed elaborazione pratica con relative cartografie e allegati per invio alla Servizio Forestale se in zona a vincolo Richiesta integrazioni e pareri enti interessati Valutazione e correzione della bozza di convenzione proposta Redazione deliberazioni di Giunta e Consiglio per adozione e approvazione del permesso di costruire Rilascio del permesso di costruire Presentazione istanza Verifica e controllo della presenza di vincoli sull area/fabbricato oggetto della richiesta Istruttoria ed eventuale richiesta di integrazione della documentazione mancante con diffida a non iniziare i lavori decorsi 30 giorni dalla data di presentazione dell'istanza Acquisizione parere di competenza della commissione edilizia comunale integrata se intervento in zona soggetta a vincolo ambientale Invio richiesta per rilascio parere vincolante di accertamento di compatibilità paesaggistica da parte della Soprintendenza per le pratiche soggette a vincolo 8/10

9 paesaggistico Invio richiesta per rilascio pareri di competenza altri Enti Calcolo contributo concessorio, sanzioni ed eventuali oblazioni dovute 165 giorni Area Lavori Pubblici ID Settore Attività Gestione cimiteri (esumazioni / estumulazioni ordinarie e straordinarie) Acquisizione delle informazioni elaborate dall Ufficio Segreteria/Anagrafe in merito al rinnovo o mancato rinnovo di concessioni cimiteriali di loculi ed ossari tali da determinare lo spostamento di feretri in nuovi siti (altri loculi, tombe di famiglia, ossario comune, riduzioni in cassettine in zinco) Richieste di estumulazioni e/o esumazioni ordinarie o straordinarie Interfaccia con eventuali parenti del defunto volte ad autorizzare il Comune allo spostamento Programmazione degli spostamenti in accordo con il custode del cimitero, del funzionario dell ULSS 7 e dei parenti del defunto Predisposizione della documentazione Assistenza alle operazioni di spostamento Archiviazioni degli spostamenti eseguiti ID Settore Procedimenti Contributi per la manutenzione strade Cofinanziamento di interventi di manutenzione straordinaria di strade comunali o vicinali della viabilità collinare Analisi e completezza dell istanza Sopralluogo per accertamento stato di fatto della strada e della sua classificazione Redazione computo metrico estimativo Redazione proposta di deliberazione di giunta comunale Sopralluogo a lavori ultimati per verifica adempimento prescrizioni e corretta esecuzione Erogazione del contributo Come formazione minima si richiede la conoscenza del territorio 45 giorni ID Settore Procedimenti Formazione elenco dei professionisti per il conferimento di incarichi di progettazione, direzione lavori ed attività accessorie di importo inferiore a ,00 (art. 8 L.R. 27/2003 ed art. 91 D. Lgs. 163/06) Scelta del professionista attingendo dall elenco dei professionisti: - redazione avviso - pubblicità dell avviso - raccolta istanze - formazione elenco - verifica requisiti (art. 48 D. Lgs 163/2006) - pubblicità elenco - programmazione delle opere pubbliche I professionisti vengono ricercati tra l albo dei Geometri della Provincia di Treviso, l ordine gli Ingegneri della Provincia di Treviso e l ordine degli Architetti, Urbanisti e Pianificazione urbanistica della Provincia di Treviso Si richiede la conoscenza della normativa in materia di programmazione delle opere pubbliche (D. Lgs. 163/06, art. 91 e s.m.i.) ID Settore Procedimenti Scelta del contraente per la realizzazione di opere pubbliche mediante procedura ristretta semplificata Acquisizione CUP e CIG Redazione bando di gara e documentazione a corredo della gara Invito ditte inserite nell elenco Presa visione del progetto e dei luoghi da parte delle imprese invitate Nomina commissione di gara Ricevimento istanze Esperimento gara con verbale esito dei lavori di commissione aggiudicatrice Verifica requisiti Determinazione di approvazione del verbale di gara Aggiudicazione provvisoria Restituzione cauzione provvisoria alle altre ditte Aggiudicazione definitiva Richiesta, raccolta e verifica della documentazione a garanzia del contratto d appalto Contratto d appalto 9/10

10 Come formazione minima si richiede la conoscenza della normativa in materia di opere pubbliche (D.Lgs. 163/06) Di volta in volta stabilito dalla lettera di invito ID Settore Procedimenti Vendita beni immobili su richiesta di parte Per la vendita di un bene immobile comunale - specifica istanza di manifestazione di interesse esclusivo all acquisto del bene - verifica alienabilità di un bene immobile inserito nell inventario comunale - quantificazione del valore del bene mediante perizia di stima - frazionamento - deliberazione di Consiglio Comunale di autorizzazione alla vendita - procedura di sdemanializzazione e declassificazione - asta pubblica - aggiudicazione dell asta al miglior offerente - rogito notarile ID Settore Procedimenti Assegnazione lotti nel Piano Particolareggiato PERGOLE a Col San Martino Informazione all utenza interessata in merito ai requisiti, punteggi e vincoli connessi all assegnazione di un lotto nel Piano Particolareggiato Pergole Verifica correttezza e completezza istanza Convocazione, partecipazione e verbalizzazione lavori della commissione Consultiva per esame istanze pervenute e formazione graduatoria provvisoria Pubblicazione graduatoria provvisoria Comunicazione ai richiedenti Convocazione, partecipazione e verbalizzazione lavori della commissione Consultiva per esame ricorsi su graduatoria provvisoria e formazione graduatoria definitiva con assegnazione a sorteggio del lotto Pubblicazione graduatoria definitiva Comunicazione agli assegnatari Convocazione, partecipazione e verbalizzazione lavori della commissione Consultiva per esame ricorsi su graduatoria definitiva Redazione e sottoscrizione dell atto unilaterale d obbligo Predisposizione documentazione per rogito notarile Firma dell atto di compravendita presso studio notarile di Valdobbiadene Eventuale revoca di assegnazione di lotti Aggiornamento della disponibilità di lotti da assegnare ID Settore Attività Gestione SINISTRI subiti da terzi per cause riconducibili al Comune Accertamento di quanto dichiarato Sopralluogo stato dei luoghi e verifica della causa che ha provocato il sinistro Eventuale richiesta di verbali, pareri o accertamenti di organi coinvolti Segnalazione al broker di apertura sinistro, con relazione tecnica Scambio di corrispondenza tra comune e broker fino alla definizione della responsabilità del Comune e liquidazione del danno 40 giorni 10/10

Città di Casorate Primo

Città di Casorate Primo Città di Casorate Primo Via A. Dall Orto 15 27022 Casorate Primo (PV) Tel. 02/90519511 Fax 02/905195239 - C.F. 00468580188 www.comune.casorateprimo.pv.it Descrizione Procedimento SERVIZIO AMMINISTRATIVO

Dettagli

SETTORE SVILUPPO ECONOMICO E MARKETING TERRITORIALE

SETTORE SVILUPPO ECONOMICO E MARKETING TERRITORIALE SETTORE COMMERCIO AL DETTAGLIO DI VICINATO SCIA APERTURA, TRAFERIMENTO, SUBINGRESSO, AMPLIAMENTO/RIDUZIONE ESERCIZIO DI VICINATO COMMERCIO ELETTRONICO SCIA APERTURA, SUBINGRESSO, VARIAZIONE SITO WEB, ATTIVITA

Dettagli

COMUNE DI MURA PROVINCIA DI BRESCIA P.zza Paolo VI, 1 CAP 25070 tel. (0365) 899020 - fax (0365) 899090 E-mail: comune.mura@libero.

COMUNE DI MURA PROVINCIA DI BRESCIA P.zza Paolo VI, 1 CAP 25070 tel. (0365) 899020 - fax (0365) 899090 E-mail: comune.mura@libero. COMUNE DI MURA PROVINCIA DI BRESCIA P.zza Paolo VI, 1 CAP 25070 tel. (0365) 899020 - fax (0365) 899090 E-mail: comune.mura@libero.it TEMPI MEDI DI EROGAZIONE DEI SERVIZI NEL COMUNE DI MURA Artt. 32, comma

Dettagli

COMUNE DI PERTICA BASSA PROVINCIA DI BRESCIA CAP 25078 TEL. (0365) 821131 FAX (0365) 821195

COMUNE DI PERTICA BASSA PROVINCIA DI BRESCIA CAP 25078 TEL. (0365) 821131 FAX (0365) 821195 COMUNE DI PERTICA BASSA PROVINCIA DI BRESCIA CAP 25078 TEL. (0365) 821131 FAX (0365) 821195 TEMPI MEDI DI EROGAZIONE DEI SERVIZI NEL COMUNE DI PERTICA BASSA Artt. 32, comma 2, lett. b) del D.Lgs. 14 marzo

Dettagli

Procedimenti amministrativi del Servizio Polizia Locale Commercio - Ufficio Vigilanza

Procedimenti amministrativi del Servizio Polizia Locale Commercio - Ufficio Vigilanza Procedimenti amministrativi del Servizio - Vigilanza N. 1 DENOMINAZION E E OGGETTO 2 Gestione oggetti rinvenuti 3 Ordinanze sulla circolazione stradale ed eventi trasporti eccezionali STRUTTURA ORGANIZZATIV

Dettagli

ELENCO DEI PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI

ELENCO DEI PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI ELENCO DEI PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI e Protezione Civile DENOMINAZIONE E OGGETTO DEL PROCEDIMENTO STRUTTURA ORGANIZZATIVA COMPETENTE RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO RESPONSABILE DEL PROVVEDIMENTO TERMINE

Dettagli

Comune di Pontassieve

Comune di Pontassieve Comune di Pontassieve PIANO TRIENNALE 2013-2015 PER LA PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE E DELL ILLEGALITA. PRIME MISURE ALLEGATO 1 MAPPATURA DEI RISCHI Legenda Rischio 1: Basso Rischio 2: Medio basso Rischio

Dettagli

CITTA DI SANTENA TERMINE PER LA CONCLUSIONE DEI PROCEDIMENTI SERVIZI AL CITTADINO E ALLE IMPRESE PROVINCIA DI TORINO ALLEGATO B SCHEDA RELATIVA AI DEI

CITTA DI SANTENA TERMINE PER LA CONCLUSIONE DEI PROCEDIMENTI SERVIZI AL CITTADINO E ALLE IMPRESE PROVINCIA DI TORINO ALLEGATO B SCHEDA RELATIVA AI DEI ALLEGATO B SCHEDA RELATIVA AI PER LA CONCLUSIONE DEI PROCEDIMENTI DEI SERVIZI AL CITTADINO E ALLE IMPRESE URP E TUTTE LE ALTRE UNITA ORGANIZZATIVE DEL COMUNE Visione atti e rilascio di copie atti e provvedimenti:

Dettagli

SETTORE 6^ SVILUPPO ECONOMICO E MARKETING TERRITORIALE RESPONSABILE DR.SSA ELENA CHIESA ELENCO DEI PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI

SETTORE 6^ SVILUPPO ECONOMICO E MARKETING TERRITORIALE RESPONSABILE DR.SSA ELENA CHIESA ELENCO DEI PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI SETTORE 6^ RESPONSABILE DR.SSA ELENA CHIESA ELENCO DEI PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI 1. 2. 3. 4. 5. 6. Denominazione COMMERCIO AL DETTAGLIO DI VICINATO SCIA APERTURA ESERCIZIO DI VICINATO SCIA TRASFERIMENTO

Dettagli

AREA AMMINISTRATIVA SERVIZIO AFFARI GENERALI ISTRUZIONE - CULTURA SPORT ASSISTENZA DEMOGRAFICI - CIMITERIALI - PERSONALE TRATTAMENTO GIURIDICO

AREA AMMINISTRATIVA SERVIZIO AFFARI GENERALI ISTRUZIONE - CULTURA SPORT ASSISTENZA DEMOGRAFICI - CIMITERIALI - PERSONALE TRATTAMENTO GIURIDICO AREA AMMINISTRATIVA SERVIZIO AFFARI GENERALI ISTRUZIONE - CULTURA SPORT ASSISTENZA DEMOGRAFICI - CIMITERIALI - PERSONALE TRATTAMENTO GIURIDICO UFFICIO SEGRETERIA Responsabile: Fabio Forlani - e.mail:sindaco@mondaino.com

Dettagli

Area Affari Generali - Amministrativa. Ufficio Relazioni con il Pubblico

Area Affari Generali - Amministrativa. Ufficio Relazioni con il Pubblico Regolamento procedimenti amministrativi Delibera C.C. n del All. A Area Affari Generali - Amministrativa Ufficio Relazioni con il Pubblico PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI ACCESSO AD ATTI E PROCEDI- MENTI AMMINISTRATIVI

Dettagli

COMUNE DI PRESSANA (Provincia di Verona)

COMUNE DI PRESSANA (Provincia di Verona) UFFICIO/SERVIZIO: SEGRETERIA 1 ACCESSO AGLI ATTI SENZA ISTRUTTORIA 1 giorno 2 ACCESSO AGLI ATTI CON ISTRUTTORIA 5 giorni 3 CONVOCAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE E FORMAZIONE DEL FASCICOLO 4 CONVOCAZIONE DEL

Dettagli

ART. 32, COMMA 2, LETT. B) D.LGS N. 33/2013 TEMPI MEDI DI EROGAZIONE DEI SERVIZI ANNO 2015

ART. 32, COMMA 2, LETT. B) D.LGS N. 33/2013 TEMPI MEDI DI EROGAZIONE DEI SERVIZI ANNO 2015 ART. 32, COMMA 2, LETT. B) D.LGS N. 33/2013 TEMPI MEDI DI EROGAZIONE DEI SERVIZI ANNO 2015 SETTORE AMMINISTRATIVO Responsabile del Settore D.ssa Roberta Pedrotti UNITA ORGANIZZATIVA: POLIZIA LOCALE E-mail:

Dettagli

Comune di Scarperia. Settore Gestione del Territorio RESPONSABILE PAOLO BINI INDIVIDUAZIONE PROCEDIMENTI/ATTIVITÀ DEGLI UFFICI DEL SETTORE

Comune di Scarperia. Settore Gestione del Territorio RESPONSABILE PAOLO BINI INDIVIDUAZIONE PROCEDIMENTI/ATTIVITÀ DEGLI UFFICI DEL SETTORE Comune di Scarperia Settore Gestione del Territorio RESPONSABILE PAOLO BINI INDIVIDUAZIONE PROCEDIMENTI/ATTIVITÀ DEGLI UFFICI DEL SETTORE Unità operative del settore Servizi Gestione del Territorio: Ufficio

Dettagli

MISURE PER LA PREVENZIONE DEI FENOMENI DI CORRUZIONE. MISURE DI PREVENZIONE SPECIFICO DA PREVENIRE Anno 2015 Anno 2016 Anno 2017

MISURE PER LA PREVENZIONE DEI FENOMENI DI CORRUZIONE. MISURE DI PREVENZIONE SPECIFICO DA PREVENIRE Anno 2015 Anno 2016 Anno 2017 Allegato B alla deliberazione di Giunta comunale n. 010 del 28.01.2015 Tutti i report/ registri/pubblicazioni contenuti nelle schede di cui al presente allegato andranno creati ed allocati a cura del Responsabile

Dettagli

3 Settore. Monitoraggio del rispetto dei termini dei procedimenti a istanza di parte CONCLUSI

3 Settore. Monitoraggio del rispetto dei termini dei procedimenti a istanza di parte CONCLUSI 3 Settore Monitoraggio del rispetto dei termini dei procedimenti a istanza di parte CONCLUSI Semestre: 1 dicembre 31 maggio x 1 giugno 30 novembre Tipologia dei procedimenti Numero procedimenti *conclusi

Dettagli

Tabella Procedimenti amministrativi Area Amministrativa - Finanziaria I Semestre 2014 Procedimenti comuni a tutte le aree.

Tabella Procedimenti amministrativi Area Amministrativa - Finanziaria I Semestre 2014 Procedimenti comuni a tutte le aree. COMUNE DI GONNOSNÒ PROVINCIA DI ORISTANO Via Oristano, 30-09090 GONNOSNÒ P.E.C.: protocollo@pec.comune.gonnosno.or.it 0783/931678 0783/931679 UFFICIO AMMINISTRATIVO - FINANZIARIO Tabella Procedimenti amministrativi

Dettagli

COMUNE DI VIMODRONE ELENCO DELLE BANCHE DATI E ARCHIVI CARTACEI

COMUNE DI VIMODRONE ELENCO DELLE BANCHE DATI E ARCHIVI CARTACEI 1 Registro deliberazioni Consiglio comunale Affari Generali e istituzionali Segreteria 2 Registro deliberazioni Giunta comunale Affari Generali e istituzionali Segreteria 3 Registro generale determinazioni

Dettagli

Procedimenti comuni a tutte le strutture

Procedimenti comuni a tutte le strutture TEMPI MEDI DI EROGAZIONE DEI SERVIZI ANNO 1 Procedimenti comuni a tutte le strutture 1. Acquisto beni e servizi a) trattativa privata b) previa gara ufficiosa c) procedura aperta d) altre procedure. Affidamento

Dettagli

Programma triennale per la trasparenza e l integrità (P.T.T.I.)

Programma triennale per la trasparenza e l integrità (P.T.T.I.) COMUNE DI PONTBOSET Programma triennale per la trasparenza e l integrità (P.T.T.I.) 2014 2016 Predisposto dal responsabile per la trasparenza Adottato in data 20 febbraio 2014 con deliberazione n. 4 della

Dettagli

SCHEDA 1 MISURE PER LA PREVENZIONE DEI FENOMENI DI CORRUZIONE

SCHEDA 1 MISURE PER LA PREVENZIONE DEI FENOMENI DI CORRUZIONE Tutti i report/ registri/pubblicazioni contenuti nelle schede di cui al presente allegato andranno creati ed allocati a cura del Responsabile del servizio competente in apposta banca dati dell Ente. SCHEDA

Dettagli

CITTÀ DI GROTTAGLIE Provincia di Taranto

CITTÀ DI GROTTAGLIE Provincia di Taranto CITTÀ DI GROTTAGLIE Provincia di Taranto REGOLAMENTO COMUNALE PER I PUBBLICI SPETTACOLI E PER IL FUNZIONAMENTO DELLA COMMISSIONE COMUNALE DI VIGILANZA SUGLI SPETTACOLI E I TRATTENIMENTI PUBBLICI ART. 1

Dettagli

Elenco non esaustivo delle funzioni assegnate alle strutture 1 SETTORE

Elenco non esaustivo delle funzioni assegnate alle strutture 1 SETTORE Elenco non esaustivo delle funzioni assegnate alle strutture 1 SETTORE Urbanistica Piano Strutturale Varianti. Edilizia privata- Edilizia Sociale Lavori pubblici Progettazione, Direzione Lavori Espropriazioni

Dettagli

SERVIZIO ATTIVITA PRODUTTIVE P.O. SOMMINISTRAZIONE, ARTIGIANATO ALIMENTARE

SERVIZIO ATTIVITA PRODUTTIVE P.O. SOMMINISTRAZIONE, ARTIGIANATO ALIMENTARE ATTIVITA PRODUTTIVE P.O. SOMMINISTRAZIONE, ARTIGIANATO ALIMENTARE PROCEDIMENTO alimenti e bevande (SCIA di avvio, modifica, subingresso, variazioni soggettive, cessazione e altre comunicazioni UNITA ORGANIZZATIVA

Dettagli

COMUNE DI CADEO. Nuova struttura organizzativa dell'ente. Allegato alla deliberazione di Giunta Comunale n. 154 del 03/12/2013

COMUNE DI CADEO. Nuova struttura organizzativa dell'ente. Allegato alla deliberazione di Giunta Comunale n. 154 del 03/12/2013 COMUNE DI CADEO Nuova struttura organizzativa dell'ente Allegato alla deliberazione di Giunta Comunale n. 154 del 03/12/2013 Sindaco - Giunta Nucleo di Valutazione Gabinetto del Sindaco Settore Polizia

Dettagli

Determinazione Dirigenziale. N. 32 del 12/01/2015

Determinazione Dirigenziale. N. 32 del 12/01/2015 Determinazione Dirigenziale N. 32 del 12/01/2015 Classifica: 015.06 Anno 2015 (5916438) Oggetto GARA S 113 - AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI GESTIONE INTEGRATA DI TUTTE LE FASI DEI PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI

Dettagli

COMUNE DI PRAMAGGIORE Provincia di Venezia

COMUNE DI PRAMAGGIORE Provincia di Venezia COMUNE DI PRAMAGGIORE Provincia di Venezia Verbale di deliberazione della Giunta Comunale N. 22 del 10/07/2014 COPIA OGGETTO: SERVIZI PUBBLICI COMUNALI - TARIFFE E CONTRIBUZIONI PER L'ANNO 2014 L'anno

Dettagli

*Uso gratuito per scuole, oratori, comitato feste patronali, associazioni di volontariato riconosciute e operanti sul territorio comunale

*Uso gratuito per scuole, oratori, comitato feste patronali, associazioni di volontariato riconosciute e operanti sul territorio comunale Manovra tariffaria anno 2014 AREA AFFARI GENERALI TARIFFA PER UTILIZZO STRUTTURA FESTE C/O CENTRO SPORTIVO 113,00 a giornata RIMBORSO SPESE PER UTILIZZO STRUTTURA CENTRO SPORTIVO 27,00 a giornata TARIFFA

Dettagli

MISURE PER LA PREVENZIONE DEI FENOMENI DI CORRUZIONE

MISURE PER LA PREVENZIONE DEI FENOMENI DI CORRUZIONE Allegato A al piano triennale di prevenzione della corruzione 2015-2017 Tutti i report/ registri/pubblicazioni contenuti nelle schede di cui al presente allegato andranno creati ed allocati a cura del

Dettagli

COMUNE DI PONTEDERA Provincia di Pisa REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DELLA COMMISSIONE COMUNALE DI VIGILANZA SUI LOCALI DI PUBBLICO SPETTACOLO

COMUNE DI PONTEDERA Provincia di Pisa REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DELLA COMMISSIONE COMUNALE DI VIGILANZA SUI LOCALI DI PUBBLICO SPETTACOLO COMUNE DI PONTEDERA Provincia di Pisa REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DELLA COMMISSIONE COMUNALE DI VIGILANZA SUI LOCALI DI PUBBLICO SPETTACOLO ART. 1 - COMPITI 3 ART. 2 - COMPOSIZIONE DELLA COMMISSIONE

Dettagli

REGOLAMENTO RECANTE LA DISCIPLINA DEL PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO E DELL ACCESSO ALLA DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA

REGOLAMENTO RECANTE LA DISCIPLINA DEL PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO E DELL ACCESSO ALLA DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA REGOLAMENTO RECANTE LA DISCIPLINA DEL PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO E DELL ACCESSO ALLA DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA Approvato con delibera di Consiglio dell Unione n. 31 del 28.06.2010 REGOLAMENTO RECANTE

Dettagli

Catalogo dei dati, dei metadati e delle relative banche dati in possesso dell'amministrazione comunale Ultimo aggiornamento: 19/06/2015

Catalogo dei dati, dei metadati e delle relative banche dati in possesso dell'amministrazione comunale Ultimo aggiornamento: 19/06/2015 Amministrazione trasparente Comune di Prato Catalogo dei dati, dei metadati e delle relative banche dati in possesso dell'amministrazione comunale Ultimo aggiornamento: 19/06/2015 Ambito di Elenco attività/servizi

Dettagli

COMUNE DI ROTTOFRENO Provincia di Piacenza SETTORE: SVILUPPO ECONOMICO cod: SE UFFICIO: COMMERCIO cod: ELENCO DEI PROCEDIMENTI

COMUNE DI ROTTOFRENO Provincia di Piacenza SETTORE: SVILUPPO ECONOMICO cod: SE UFFICIO: COMMERCIO cod: ELENCO DEI PROCEDIMENTI rev.0 -data:pagina 1 di 10 TTORE: SVILUPPO ECONOMICO cod: 01 COM 1- Esercizio di vicinato: (Sup di vendita fino a 250 mq.) apertura, trasferimento di sede, ampliamento della superficie, subentro, cessazione,

Dettagli

COMUNE DI FABRO (Prov. di Terni)

COMUNE DI FABRO (Prov. di Terni) COMUNE DI FABRO (Prov. di Terni) Approvato con deliberazione di C.C. n. 29 del 05.07.2010 1 Art. 1: Oggetto del Regolamento Il presente regolamento disciplina lo svolgimento dei procedimenti amministrativi

Dettagli

Comune di Torre D Arese Piano triennale di prevenzione della corruzione 2015-2017 Allegato 2

Comune di Torre D Arese Piano triennale di prevenzione della corruzione 2015-2017 Allegato 2 Comune di Torre D Arese Piano triennale di prevenzione della corruzione 2015-2017 Allegato 2 1 Processi e procedimenti riconducibili alle Aree a rischio 1. AREA ACQUISIZIONE E PROGRESSIONE DEL PERSONALE

Dettagli

Comune di Mirano. Rilascio autorizzazione e permesso di transito in deroga

Comune di Mirano. Rilascio autorizzazione e permesso di transito in deroga COMUNE DI MIRANO TEMPI MEDI DI EROGAZIONE DEI SERVIZI Servizio Procedimento Tempi medi di erogazione nel 2012 Comando Polizia Locale Emissione ordinanza sospensione temporanea circolazione veicolare in

Dettagli

BANDO PER LA RACCOLTA DEL FABBISOGNO DI INTERVENTI DI EDILIZA SCOLASTICA, IN ATTUAZIONE DELL ART. 10 DEL D.L. 12 SETTEMBRE 2013, N.

BANDO PER LA RACCOLTA DEL FABBISOGNO DI INTERVENTI DI EDILIZA SCOLASTICA, IN ATTUAZIONE DELL ART. 10 DEL D.L. 12 SETTEMBRE 2013, N. Allegato A alla DGR n. --- del --- BANDO PER LA RACCOLTA DEL FABBISOGNO DI INTERVENTI DI EDILIZA SCOLASTICA, IN ATTUAZIONE DELL ART. 10 DEL D.L. 12 SETTEMBRE 2013, N. 104 Indice 1. Obiettivi 2. Tipologie

Dettagli

REGOLAMENTO DELL UFFICIO ECONOMATO. Approvato con deliberazione del Consiglio di Amministrazione n. 38 del 24.09.2009

REGOLAMENTO DELL UFFICIO ECONOMATO. Approvato con deliberazione del Consiglio di Amministrazione n. 38 del 24.09.2009 REGOLAMENTO DELL UFFICIO ECONOMATO Approvato con deliberazione del Consiglio di Amministrazione n. 38 del 24.09.2009 Pubblicato all Albo pretorio del Parco Adda Nord dal 30.09.2009 al 15.10.2009 ART. 1

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DELLA RISCOSSIONE COATTIVA DELLE ENTRATE TRIBUTARIE ED EXTRATRIBUTARIE DEL COMUNE

CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DELLA RISCOSSIONE COATTIVA DELLE ENTRATE TRIBUTARIE ED EXTRATRIBUTARIE DEL COMUNE C O M U N E D I L E N O (Provincia di Brescia) 25024 LENO - Via Dante n. 3 P.I.: 00727240988 - C.F. 88001410179 Tel. 030/9046250-251 - Fax 030/9046253 e-mail: tributi@comune.leno.bs.it CAPITOLATO SPECIALE

Dettagli

Approvato con deliberazione della Giunta Comunale n. 102 del 16.07.2013 e modificato con deliberazione di Giunta Comunale n. 107 del 02/08/2013.

Approvato con deliberazione della Giunta Comunale n. 102 del 16.07.2013 e modificato con deliberazione di Giunta Comunale n. 107 del 02/08/2013. COMUNE DI VERNANTE CUMÜNA DAL VERNANT APPARTENENTE ALLA MINORANZA LINGUISTICA STORICA OCCITANA PROVINCIA DI CUNEO VIA UMBERTO I N 87 CAP. 12019 Tel. 0171/920104 -Fax 0171/920698 P.IVA C.F. 00457660041

Dettagli

Atto Dirigenziale n. 78 del 09/01/2012

Atto Dirigenziale n. 78 del 09/01/2012 Atto Dirigenziale N. 78 del 09/01/2012 Classifica: 005.09 Anno 2012 (4166161) Oggetto ASSICURAZIONI. PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO. CIG 3215426D76. AGGIUDICAZIONE

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 SETTORE SEGRETARIO GENERALE SERVIZIO ELABORAZIONE DATI OGGETTO: 97.404,80 I.C. SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INTEGRALE E FORNITURA DI MATERIALE CONSUMABILE

Dettagli

Allegato 3) alla deliberazione di Giunta Comunale n. 108 del 1.8.2013,,, COMUNE DI BOMPORTO

Allegato 3) alla deliberazione di Giunta Comunale n. 108 del 1.8.2013,,, COMUNE DI BOMPORTO Allegato 3) alla deliberazione di Giunta Comunale n. 108 del 1.8.2013,,, COMUNE DI BOMPORTO PIANO TRIENNALE DI PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE 2013-2015 PIANO TRIENNALE DI PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE 2013-2015

Dettagli

DIRITTI DI SEGRETERIA SOGGETTI A RIPARTO (non modificabile) CAP. 560. (Legge n. 604/62 Tab. D)

DIRITTI DI SEGRETERIA SOGGETTI A RIPARTO (non modificabile) CAP. 560. (Legge n. 604/62 Tab. D) DIRITTI DI SEGRETERIA SOGGETTI A RIPARTO (non modificabile) CAP. 560 (Legge n. 604/62 Tab. D) 1. Avvisi d asta per alienazioni, locazioni, appalti di cose e di opere, per l originale 0,52 concessioni di

Dettagli

Subingresso, cessazione, sospensione e ripresa, modifiche societarie, nell esercizio del commercio su aree pubbliche SCHEDA 7CA

Subingresso, cessazione, sospensione e ripresa, modifiche societarie, nell esercizio del commercio su aree pubbliche SCHEDA 7CA SCHEDA 7CA Subingresso, cessazione, sospensione e ripresa, modifiche societarie, nell esercizio del commercio su aree pubbliche 1) Quando si deve fare? Quando si intende subentrare nell azienda, quando

Dettagli

IN MATERIA DI RILASCIO DI

IN MATERIA DI RILASCIO DI COMUNE DI ORISTANO Comuni de Aristanis REGOLAMENTO IN MATERIA DI RILASCIO DI AUTORIZZAZIONE PER LA SOMMINISTRAZIONE AL PUBBLICO DI ALIMENTI E BEVANDE (APPROVATO CON DELIBERAZIONE C.C. N. 168 DEL 02.12.2003)

Dettagli

COMUNE DI RONCADE (Provincia di Treviso) NUOVO REGOLAMENTO PER L'ASSEGNAZIONE DELLE AREE DESTINATE AD EDILIZIA ECONOMICA E POPOLARE (P.E.E.P.

COMUNE DI RONCADE (Provincia di Treviso) NUOVO REGOLAMENTO PER L'ASSEGNAZIONE DELLE AREE DESTINATE AD EDILIZIA ECONOMICA E POPOLARE (P.E.E.P. COMUNE DI RONCADE (Provincia di Treviso) NUOVO REGOLAMENTO PER L'ASSEGNAZIONE DELLE AREE DESTINATE AD EDILIZIA ECONOMICA E POPOLARE (P.E.E.P.) Approvato con deliberazione di Consiglio Comunale n 3 del

Dettagli

COMUNE DI PAGLIETA ( Prov. di Chieti) REGOLAMENTO PER LA LOCAZIONE E CONCESSIONE IN USO DI LOCALI ED IMMOBILI COMUNALI

COMUNE DI PAGLIETA ( Prov. di Chieti) REGOLAMENTO PER LA LOCAZIONE E CONCESSIONE IN USO DI LOCALI ED IMMOBILI COMUNALI COMUNE DI PAGLIETA ( Prov. di Chieti) REGOLAMENTO PER LA LOCAZIONE E CONCESSIONE IN USO DI LOCALI ED IMMOBILI COMUNALI Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 20 del 09/05/2011 Capo I Disposizioni

Dettagli

COMUNE DI TONENGO. Elenco dei Procedimenti amministrativi. Scheda organizzativa delle tipologie di procedimento

COMUNE DI TONENGO. Elenco dei Procedimenti amministrativi. Scheda organizzativa delle tipologie di procedimento COMUNE DI TONENGO Elenco dei Procedimenti amministrativi Scheda organizzativa delle tipologie di procedimento Struttura organizzativa di riferimento: - Segretario comunale e responsabile Finanziario :

Dettagli

ELENCO DEI PROCEDIMENTI SEGRETERIA PROTOCOLLO- ARCHIVIO

ELENCO DEI PROCEDIMENTI SEGRETERIA PROTOCOLLO- ARCHIVIO ELENCO DEI PROCEDIMENTI (SONO ESCLUSI I PROCEDIMENTI PER I QUALI I TERMINI SONO FISSATI DA LEGGI, NORME REGIONALI E STATALI. LADDDOVE NON INDICATO DIVERSAMENTE IL TERMINE SI INTENDE FISSATO IN 30 GIORNI)

Dettagli

TEMPI MEDI CHIUSURA DEL PROCEDIMENTO IMMEDIATO RILASCIO CARTE DI IDENTITA RILASCIO CERTIFICAZIONI VARIE

TEMPI MEDI CHIUSURA DEL PROCEDIMENTO IMMEDIATO RILASCIO CARTE DI IDENTITA RILASCIO CERTIFICAZIONI VARIE UFFICIO ANAGRAFE UFFICIO NASCITE UFFICIO MORTI UFFICIO MATRIMONI UFFICIO ELETTORALE PROCEDIMENTO RILASCIO CARTE DI IDENTITA RILASCIO CERTIFICAZIONI VARIE ISCRIZIONI IN ANAGRAFE CANCELLAZIONI ANAGRAFICHE

Dettagli

REGOLAMENTO SERVIZIO PUBBLICHE AFFISSIONI

REGOLAMENTO SERVIZIO PUBBLICHE AFFISSIONI COMUNE DI PONTECAGNANO FAIANO PROVINCIA DI SALERNO SERVIZIO TRIBUTI REGOLAMENTO SERVIZIO PUBBLICHE AFFISSIONI Approvato con deliberazione di Consiglio Comunale n. 25 del 30 marzo 1999 Modificato con deliberazione

Dettagli

Provvedimento finale. Avvio. Termine Finale. Termine di Legge. del. amministrativo. Procedimento. procedimento

Provvedimento finale. Avvio. Termine Finale. Termine di Legge. del. amministrativo. Procedimento. procedimento SERVIZI DEMOGRAFICI o/unità organizzativa: Responsabili del procedimento: Ufficiali di Anagrafe e di Stato civile: Sartori Daniela Dal Santo Roberta Elettorale: Sartori Daniela Recapiti: Tel. 0445/860534

Dettagli

LEGGE REGIONALE N. 11 DEL 26 01 1993 FONTE BOLLETTINO UFFICIALE REGIONALE 5 2 1993 N. 4

LEGGE REGIONALE N. 11 DEL 26 01 1993 FONTE BOLLETTINO UFFICIALE REGIONALE 5 2 1993 N. 4 LEGGE REGIONALE N. 11 DEL 26 01 1993 FONTE BOLLETTINO UFFICIALE REGIONALE 5 2 1993 N. 4 Strutture ricettive e stabilimenti balneari: prezzi, classifica, statistica, vigilanza e sanzioni. Normativa organica.

Dettagli

COMUNE DI SANSEPOLCRO Provincia di Arezzo. (approvato con deliberazione Consiglio Comunale n. 113 del 14.10.2004)

COMUNE DI SANSEPOLCRO Provincia di Arezzo. (approvato con deliberazione Consiglio Comunale n. 113 del 14.10.2004) COMUNE DI SANSEPOLCRO Provincia di Arezzo REGOLAMENTO SULLE PROCEDURE DI ALIENAZIONE BENI IMMOBILI (approvato con deliberazione Consiglio Comunale n. 113 del 14.10.2004) Art. 1 Oggetto 1. Il presente regolamento

Dettagli

COMUNE DI MAGNANO IN RIVIERA (Provincia di Udine)

COMUNE DI MAGNANO IN RIVIERA (Provincia di Udine) COMUNE DI MAGNANO IN RIVIERA (Provincia di Udine) AREA ECONOMICO FINANZIARIA Ufficio Economato TARIFFE, CONTRIBUZIONI E COSTI DEI SERVIZI ANNO 2014 Approvate con deliberazione di Giunta Comunale n 60 del

Dettagli

COMUNE DI CIVATE PROVINCIA DI LECCO PIANO DI INFORMATIZZAZIONE DELLE PROCEDURE PER LA SEGNALAZIONI ONLINE

COMUNE DI CIVATE PROVINCIA DI LECCO PIANO DI INFORMATIZZAZIONE DELLE PROCEDURE PER LA SEGNALAZIONI ONLINE COMUNE DI CIVATE PROVINCIA DI LECCO PIANO DI INFORMATIZZAZIONE DELLE PROCEDURE PER LA PRESENTAZIONE DI ISTANZE, DICHIARAZIONI E SEGNALAZIONI ONLINE PIANO PRELIMINARE: FASE 1 / 3 LINEE STRATEGICHE INFORMATIZZAZIONE

Dettagli

Settore Gestione del Territorio. Permesso di costruire. Permesso di costruire per variante edilizia. Fattore della qualità

Settore Gestione del Territorio. Permesso di costruire. Permesso di costruire per variante edilizia. Fattore della qualità Settore Gestione del Territorio Fattore della qualità Indicatori di qualità Competenza Professionalità degli operatori Grado di soddisfazione degli utenti: 70% di soddisfazione del campione esaminato.

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D ONERI PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA CIG 545383355D

CAPITOLATO SPECIALE D ONERI PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA CIG 545383355D SERVIZIO FINANZIARIO CAPITOLATO SPECIALE D ONERI PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA CIG 545383355D Il Responsabile del Servizio Finanziario indice una procedura aperta per l affidamento

Dettagli

LA STRUTTURA ORGANIZZATIVA DELL ENTE

LA STRUTTURA ORGANIZZATIVA DELL ENTE LA STRUTTURA ORGANIZZATIVA DELL ENTE A far data 01/03/2015 la struttura organizzativa dell Ente viene articolata in 5 macroaree suddivise in 9 Servizi, ai quali sono preposti i Responsabili individuati

Dettagli

CITTA DI CAMPOSAMPIERO (Provincia di Padova) 35012 - P.zza Castello, 35 - C.F.80008970289-P.I.00686700287

CITTA DI CAMPOSAMPIERO (Provincia di Padova) 35012 - P.zza Castello, 35 - C.F.80008970289-P.I.00686700287 CITTA DI CAMPOSAMPIERO (Provincia di Padova) 35012 - P.zza Castello, 35 - C.F.80008970289-P.I.00686700287 ALLEGATO A/5 ELENCO TARIFFE E PREZZI ANNO 2015 UFFICIO AMMINISTRATIVO 1) ACCESSO UFF. REGISTRO/CONSERVATORIA/CATASTO

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI MUTUI DESTINATI ALL ACQUISTO ED AL RECUPERO DI IMMOBILI UBICATI NEL CENTRO STORICO DEL COMUNE DI GANGI.

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI MUTUI DESTINATI ALL ACQUISTO ED AL RECUPERO DI IMMOBILI UBICATI NEL CENTRO STORICO DEL COMUNE DI GANGI. 1 COMUNE DI GANGI Provincia di Palermo REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI MUTUI DESTINATI ALL ACQUISTO ED AL RECUPERO DI IMMOBILI UBICATI NEL CENTRO STORICO DEL COMUNE DI GANGI. Approvato con delibera del

Dettagli

SERVIZIO DI TESORERIA PERIODO QUINQUENNALE

SERVIZIO DI TESORERIA PERIODO QUINQUENNALE COMUNE DI CASANDRINO ROVINCIA DI NAPOLI SETTORE PROGRAMMAZIONE FINANZIARIA E SVILUPPO ECONOMICO SERVIZIO RISORSE FINANZIARIE BILANCIO TRIBUTI E CONTROLLO DI GESTIONE SERVIZIO DI TESORERIA PERIODO QUINQUENNALE

Dettagli

Progressioni orizzontali e verticali 2. Affidamento incarichi di collaborazione 2. Valutazione rischio 1. dell affidamento.

Progressioni orizzontali e verticali 2. Affidamento incarichi di collaborazione 2. Valutazione rischio 1. dell affidamento. Allegato B - Valutazione del rischio a) Area acquisizione e progressione del personale dipendente Codice Descrizione Processo 1 Reclutamento - Mobilità - Selezione pubblica - Avviamento dal collocamento

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE CREMAZIONE, AFFIDAMENTO, CONSERVAZIONE E DISPERSIONE DELLE CENERI DERIVANTI DALLA CREMAZIONE DEI DEFUNTI

REGOLAMENTO COMUNALE CREMAZIONE, AFFIDAMENTO, CONSERVAZIONE E DISPERSIONE DELLE CENERI DERIVANTI DALLA CREMAZIONE DEI DEFUNTI REGOLAMENTO COMUNALE CREMAZIONE, AFFIDAMENTO, CONSERVAZIONE E DISPERSIONE DELLE CENERI DERIVANTI DALLA CREMAZIONE DEI DEFUNTI Art. 1 (Oggetto e finalità) 1. Il presente titolo disciplina la cremazione,

Dettagli

TITOLO I OPERE INCLUSE NEI PROGRAMMI REGIONALI. Capo I PROGRAMMAZIONE DEGLI INTERVENTI. Art. 1 (Norme generali) Art. 2 (Finalita')

TITOLO I OPERE INCLUSE NEI PROGRAMMI REGIONALI. Capo I PROGRAMMAZIONE DEGLI INTERVENTI. Art. 1 (Norme generali) Art. 2 (Finalita') L.R. 16 Febbraio 1981, n. 12 Norme in materia di edilizia scolastica (1). TITOLO I OPERE INCLUSE NEI PROGRAMMI REGIONALI Capo I PROGRAMMAZIONE DEGLI INTERVENTI Art. 1 (Norme generali) I programmi di edilizia

Dettagli

4 CONTABILITA' E FINANZE. Nr. Servizio RAGIONERIA E PROGRAMMAZIONE

4 CONTABILITA' E FINANZE. Nr. Servizio RAGIONERIA E PROGRAMMAZIONE Settore CENTRO RESPONSABILITA' Categoria TEOLDI SILVIA D3G RAGIONERIA E PROGRAMMAZIONE ordinaria PROGRAMMAZIONE: BILANCIO/PEG/PDO 2 GESTIONE: INVENTARIO 3 GESTIONE: BILANCIO/PEG/PDO RENDICONTAZIONE: RENDICONTO

Dettagli

COMUNE DI MIRA Provincia di Venezia

COMUNE DI MIRA Provincia di Venezia Allegato sub A) COMUNE DI MIRA PIAZZA IX MARTIRI, 3 - C.A.P. 30034 TEL. 041-5628211 (centralino) FAX 041-423922 C.F. 00368570271 Indirizzo Internet: www.comune.mira.ve.it - E-mail: info@comune.mira.ve.it

Dettagli

Comune di Mirano TEMPI MEDI DI EROGAZIONE DEI SERVIZI

Comune di Mirano TEMPI MEDI DI EROGAZIONE DEI SERVIZI TEMPI MEDI DI EROGAZIONE DEI SERVIZI Servizio Procedimento Tempi medi di erogazione nel 2013 Comando Polizia Locale Emissione ordinanza sospensione temporanea circolazione veicolare in occasione di manifestazioni

Dettagli

3 Settore. Monitoraggio del rispetto dei termini dei procedimenti a istanza di parte CONCLUSI. 1 giugno 30 novembre

3 Settore. Monitoraggio del rispetto dei termini dei procedimenti a istanza di parte CONCLUSI. 1 giugno 30 novembre 3 Settore Monitoraggio del rispetto dei termini dei procedimenti a istanza di parte CONCLUSI Semestre: x 1 dicembre 31 maggio 1 giugno 30 novembre Tipologia dei procedimenti Eliminazione barriere archietettoniche

Dettagli

COMUNE DI TURSI. - Provincia di Matera - SOMMARIO

COMUNE DI TURSI. - Provincia di Matera - SOMMARIO COMUNE DI TURSI - Provincia di Matera - REGOLAMENTO COMUNALE PER L'EFFETTUAZIONE DEL SERVIZIO DELLE PUBBLICHE AFFISSIONI SOMMARIO Art. D E S C R I Z I O N E Art. D E S C R I Z I O N E CAPO I - NORME GENERALI

Dettagli

SCHEMA DI CONVENZIONE PER IL CONFERIMENTO A DELLA TITOLARITA DEI SERVIZI CIMITERIALI COMUNALI MEDIANTE CONCESSIONE - C.I.G.

SCHEMA DI CONVENZIONE PER IL CONFERIMENTO A DELLA TITOLARITA DEI SERVIZI CIMITERIALI COMUNALI MEDIANTE CONCESSIONE - C.I.G. SCHEMA DI CONVENZIONE PER IL CONFERIMENTO A DELLA TITOLARITA DEI SERVIZI CIMITERIALI COMUNALI MEDIANTE CONCESSIONE - C.I.G. 5356508A3A L anno.., il giorno. del mese di.., TRA il Comune di Mogliano Veneto

Dettagli

Adozione del regolamento. Pubblicazione sul sito internet

Adozione del regolamento. Pubblicazione sul sito internet ALLEGATO 1 MISURE PER LA PREVENZIONE DEI FENOMENI DI CORRUZIONE Attività assunzioni e progressione del personale allo svolgimento di attività da parte dei dipendenti conferimento di incarichi di collaborazione

Dettagli

Servizio Messo Notificazione degli atti D Atena Antonio 3 gg. Tel. 035 6313011 protocollo@comune.paladina.bg.it

Servizio Messo Notificazione degli atti D Atena Antonio 3 gg. Tel. 035 6313011 protocollo@comune.paladina.bg.it Tempi massimi Servizio Messo Notificazione degli atti D Atena Antonio 3 gg. Tel. 035 6313011 protocollo@comune.paladina.bg.it Accesso agli atti Arsuffi Lorena 30 gg. Tel. 035 6313010 segreteria@comune.paladina.bg.it

Dettagli

Comune di Empoli. Provincia di Firenze. Attività e competenze dei servizi del Settore Affari Generali e Istituzionali

Comune di Empoli. Provincia di Firenze. Attività e competenze dei servizi del Settore Affari Generali e Istituzionali Comune di Empoli Provincia di Firenze Settore V Affarii Generallii e Istiituziionallii Attività e competenze dei servizi del Settore Affari Generali e Istituzionali Servizio URP e Ufficio Stranieri Ufficio

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COPIA Provincia di Bologna DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N 184 del 28/12/2012 OGGETTO: DETERMINAZIONE IMPORTI PER IL RIMBORSO FORFETTARIO DELLE SPESE ISTRUTTORIE DEL DEPOSITO SISMICO, DEI DIRITTI

Dettagli

COMUNE DI VILLAFALLETTO

COMUNE DI VILLAFALLETTO COMUNE DI VILLAFALLETTO PROVINCIA DI CUNEO REGOLAMENTO COMUNALE PER L EFFETTUAZIONE DEL SERVIZIO DELLE PUBBLICHE AFFISSIONI CAPO I D.Lgs. 15 novembre 1993, n. 507 Testo coordinato del regolamento approvato

Dettagli

Elenco dei procedimenti

Elenco dei procedimenti Unità organizzativa: AREA GIURIDICO AMMINISTRATIVA CONTABILE Responsabile: dr C.Capuano, dirigente Elenco dei procedimenti Tipologia Procedimento Oggetto del procedimento Rilascio concessione di beni e

Dettagli

Comune di Tradate AVVISO

Comune di Tradate AVVISO Comune di Tradate AVVISO INDAGINE DI MERCATO PER EFFETTUAZIONE DI INDAGINE DI MERCATO PER LA RICERCA DI OPERATORI ECONOMICI INTERESSATI ALL AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI RECUPERO CREDITI INSOLUTI DI NATURA

Dettagli

COMUNE DI CASTELNUOVO DON BOSCO

COMUNE DI CASTELNUOVO DON BOSCO COMUNE DI CASTELNUOVO DON BOSCO Elenco dei Procedimenti amministrativi Scheda organizzativa delle tipologie di procedimento Struttura organizzativa di riferimento: Tutta la modulistica la potrete trovare

Dettagli

FINANZIAMENTI ALLE IMPRESE PER L INSEDIAMENTO DI ATTIVITA NEL CENTRO STORICO DI PRATO BANDO

FINANZIAMENTI ALLE IMPRESE PER L INSEDIAMENTO DI ATTIVITA NEL CENTRO STORICO DI PRATO BANDO FINANZIAMENTI ALLE IMPRESE PER L INSEDIAMENTO DI ATTIVITA NEL CENTRO STORICO DI PRATO BANDO I N D I C E ART. 1 BENEFICIARI ART. 2 INTERVENTI FINANZIABILI ART. 3 CONTRIBUTO DI FINANZIAMENTO ART. 4 MODALITA

Dettagli

DIPARTIMENTO AMBIENTE E TERRITORIO INFRASTRUTTURE, OPERE PUBBLICHE E TRASPORTI IL DIRIGENTE GENERALE

DIPARTIMENTO AMBIENTE E TERRITORIO INFRASTRUTTURE, OPERE PUBBLICHE E TRASPORTI IL DIRIGENTE GENERALE DISCIPLINA DEI REQUISITI E DELLE PROCEDURE DI ACCESSO AI FINANZIAMENTI E MODALITA DI RIMBORSO DELLE SOMME ANTICIPATE Fondo rotativo per la progettazione a favore degli Enti Pubblici della Regione Basilicata

Dettagli

COMUNE DI GRUMENTO NOVA

COMUNE DI GRUMENTO NOVA COMUNE DI GRUMENTO NOVA ( Prov. Potenza ) UFFICIO TECNICO COMUNALE Prot. 3875 del 23/06/2015 IL RESPONSABILE DELL AREA TECNICA In esecuzione della delibera della Giunta Comunale n 63 del 17/06/2015 Rende

Dettagli

VIABILITA' - EDILIZIA - MOBILITA' - PIANIFICAZIONE TERRITORIALE - DIFESA DEL SUOLO - PROTEZIONE CIVILE

VIABILITA' - EDILIZIA - MOBILITA' - PIANIFICAZIONE TERRITORIALE - DIFESA DEL SUOLO - PROTEZIONE CIVILE DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Centro di Responsabilità DIREZIONE VIABILITA' - EDILIZIA - MOBILITA' - PIANIFICAZIONE TERRITORIALE - DIFESA DEL SUOLO - PROTEZIONE CIVILE Determina n. 122 del 28/03/2013 OGGETTO:

Dettagli

CITTÀ DI AVIGLIANA. AREA AMMINISTRATIVA Settore Attività Economiche e Produttive REGOLAMENTO

CITTÀ DI AVIGLIANA. AREA AMMINISTRATIVA Settore Attività Economiche e Produttive REGOLAMENTO CITTÀ DI AVIGLIANA AREA AMMINISTRATIVA Settore Attività Economiche e Produttive REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELL ESERCIZIO DEL COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE SU POSTEGGI SINGOLI IN CONCESSIONE DECENNALE

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE

REGOLAMENTO COMUNALE REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CREMAZIONE L AFFIDAMENTO - - LA CONSERVAZIONE LA DISPERSIONE - DELLE CENERI DERIVANTI DALLA CREMAZIONE DEI DEFUNTI Approvato con Delib. CC n. 13/8.5.08 Esecutivo dal 28/5/08

Dettagli

MANUALE DELLE PROCEDURE per la gestione delle Sovvenzioni Globali

MANUALE DELLE PROCEDURE per la gestione delle Sovvenzioni Globali Programma Operativo FSE Regione Lazio FSE 2007-2013 MANUALE DELLE PROCEDURE per la gestione delle Sovvenzioni Globali Organismo Intermedio Società consortile Ass.For.SEO a r.l. INDICE INTRODUZIONE... 4

Dettagli

Regol@mento per le concessioni cimiteriali

Regol@mento per le concessioni cimiteriali Comune di Spoleto Direzione Operativa Centrale Regol@mento per le concessioni cimiteriali Il Regolamento per le concessioni cimiteriali è stato adottato dal Consiglio Comunale con la deliberazione n 10

Dettagli

COMUNE DI PISTOIA TEMPI MEDI DI EROGAZIONE DEI PRINCIPALI SERVIZI

COMUNE DI PISTOIA TEMPI MEDI DI EROGAZIONE DEI PRINCIPALI SERVIZI Procedure Negoziali Servizio Finanziario Servizi Demografici Tempi medi elaborazione e pubblicazione bandi di gara (dal ricevimento dello schema di capitolato da parte dei servizi) da 15 gg. ad un mese

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER L ESERCIZIO DEL COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE

REGOLAMENTO COMUNALE PER L ESERCIZIO DEL COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE COMUNE DI AZZATE Provincia di Varese REGOLAMENTO COMUNALE PER L ESERCIZIO DEL COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE Approvato con deliberazione C.C. n. 11 del 30.04.2010 pubblicata all Albo Pretorio dal 14.05.2010

Dettagli

INDIRIZZI PER IL RILASCIO ED IL RINNOVO DI CONCESSIONI DI PERTINENZE IDRAULICHE DEMANIALI

INDIRIZZI PER IL RILASCIO ED IL RINNOVO DI CONCESSIONI DI PERTINENZE IDRAULICHE DEMANIALI INDIRIZZI PER IL RILASCIO ED IL RINNOVO DI CONCESSIONI DI PERTINENZE IDRAULICHE DEMANIALI Con le presenti direttive si forniscono indirizzi per il rilascio ed il rinnovo delle concessioni di pertinenze

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE ***********************************************************************************************

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE *********************************************************************************************** Codice 11044 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE *********************************************************************************************** G. C. N. 43 DATA 8.4.2015 ***********************************************************************************************

Dettagli

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELLA CUCINA E DEL REFETTORIO SCOLASTICI

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELLA CUCINA E DEL REFETTORIO SCOLASTICI REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELLA CUCINA E DEL REFETTORIO SCOLASTICI (Approvato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 32 del 20/05/2015) Art. 1 Individuazione dei locali L Amministrazione Comunale,

Dettagli

ART. 3 - LOCALIZZAZIONE DEGLI INTERVENTI

ART. 3 - LOCALIZZAZIONE DEGLI INTERVENTI Comunità Montana del Sebino Bresciano Sale Marasino (BS) n. tel. 030/986314 Int. 1 n. fax 030/9820900 www.cmsebino.brescia.it ----- E mail info@cmsebino.brescia.it BANDO ATTIVITA COMMERCIALI (ANNO 2009)

Dettagli

Ufficio Denominazione procedimento Termine entro il quale deve essere concluso il procedimento

Ufficio Denominazione procedimento Termine entro il quale deve essere concluso il procedimento dati raccolti a cura del Servizio Controllo Interno - Monitoraggio PEG Ufficio Denominazione procedimento Termine entro il quale deve essere concluso il procedimento tot. procedimenti 1 trimestre 2014

Dettagli

BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA Appalto Integrato Complesso

BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA Appalto Integrato Complesso COMUNE DI SAUZE D OULX Via della Torre, 11-10050 Sauze d Oulx (Torino) Tel. 0122 850380 Fax 0122-858920 BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA Appalto Integrato Complesso Modalità di affidamento: appalto

Dettagli

Comune di Castelverde Prov. di Cremona. Allegato 2

Comune di Castelverde Prov. di Cremona. Allegato 2 Comune di Castelverde Prov. di Cremona Piano triennale di prevenzione della corruzione 2015 2017 Allegato 2 Processi e procedimenti riconducibili alle aree a rischio A. AREA ACQUISIZIONE E PROGRESSIONE

Dettagli

CITTA' DI RAGUSA SETTORE VIII " CENTRO STORICO E VERDE PUBBLICO "

CITTA' DI RAGUSA SETTORE VIII  CENTRO STORICO E VERDE PUBBLICO CITTA' DI RAGUSA SETTORE VIII " CENTRO STORICO E VERDE PUBBLICO " NORME PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO PER LA INCENTIVAZIONE DELLE ATTIVITA ECONOMICHE NEI CENTRI STORICI DI RAGUSA (L.R.

Dettagli

Allegato1 FUNZIONIGRAMMA DELL ENTE

Allegato1 FUNZIONIGRAMMA DELL ENTE Allegato1 FUNZIONIGRAMMA DELL ENTE 1.1 - SEGRETARIO GENERALE SEGRETARIO GENERALE - Partecipazione con funzioni consultive, referenti e di assistenza alle riunioni di Consiglio e Giunta - Segreteria Giunta

Dettagli

Interventi pubblicati sulla piattaforma SuapER

Interventi pubblicati sulla piattaforma SuapER Interventi pubblicati sulla piattaforma SuapER Settore: Esercizio di vicinato Operazione: Attività artigianali e di servizio...3 Operazione: Commercio di vicinato...3 Operazione: Vendite straordinarie...3

Dettagli