DIRITTO AMMINISTRATIVO

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "DIRITTO AMMINISTRATIVO"

Transcript

1 DIRITTO AMMINISTRATIVO 1) Modalità d esame 2) Manualistica 3) Parte speciale 4) Laboratori 5) E-learning 6) Tesi di laurea 1) Modalità d'esame L esame al termine del corso di diritto amministrativo è preceduto da test scritto che, in caso di esito positivo, consente l'accesso alla prova orale. Entrambe le prove si tengono nello stesso giorno salvo che, per il numero elevato degli studenti iscritti, non sia possibile esaurire l'appello nello stesso giorno. Particolari benefici sono riconosciuti agli studenti frequentanti i laboratori e il corso e-learning (v. oltre). 2) Manualistica Le tematiche del programma del corso di Diritto amministrativo possono essere approfondite in: L. MAZZAROLLI, G. PERICU, A. ROMANO, F.A. ROVERSI MONACO, F.G. SCOCA (a cura di), Diritto amministrativo, I, Bologna, Monduzzi, 2005 S. CASSESE (a cura di), Trattato di diritto amministrativo, Milano, Giuffrè, 2003 V. CERULLI IRELLI, Lineamenti del diritto amministrativo, Torino, Giappichelli, 2006 M.S. GIANNINI, Diritto amministrativo, I e II, Milano, Giuffrè, 1993 Per ulteriori indicazioni cfr. il capitolo per continuare in D. SORACE, Diritto delle amministrazioni pubbliche, Bologna, Mulino, 2005, nonché il capitolo Bibliografia in R. FERRARA, Introduzione al diritto amministrativo, Bari, Laterza, ) Parte speciale Per completare il programma di esame, gli studenti (che non hanno frequentato con profitto le attività didattiche integrative) sono invitati a predisporre un elaborato scritto. L'elaborato consiste nell'abstract di un articolo di dottrina ovvero nella schedatura di una pronuncia del giudice amministrativo, secondo il modello reperibile nella sezione materiali della pagina web dell'insegnamento. L elaborato scritto sarà oggetto di discussione in sede di esame orale. Qui di seguito vengono proposti alcuni riferimenti di dottrina e giurisprudenza tra i quali scegliere il testo o la sentenza da analizzare. Dottrina E. FOLLIERI, L annullabilità dell atto amministrativo, in Urb e app., 2005, 627 F. LEDDA, Agonia e morte ingloriosa dell interesse legittimo, in Foro amm., 1999, 2713 R. FERRARA, Qualità della regolazione e problemi della multilevel governance, in Foro amm. TAR, 2005, 2251 Giurisprudenza sull obbligo di conclusione del procedimento - Cons. Stato, sez. IV, 5 luglio 2007 n. 3824, in sull art. 10 bis della l. n. 241 del Cons. Stato, sez. VI, 22 maggio 2007 n. 2596, in sul silenzio inadempimento - Cons. Stato, ad. plen., 9 gennaio 2002 n. 1, in Urb. e app., 2002, 420 sulla titolarità del potere regolamentare regionale - Corte cost., 21 ottobre 2003 n. 313, in Foro amm. CDS, 2003, 3239 sulla composizione delle commissioni di concorso Corte cost., 15 ottobre 1990 n. 453, in Foro it., 1991, I, 395

2 4) E-learning Le lezioni frontali del corso di diritto amministrativo sono abbinate ad un corso e-learning, volto ad approfondire determinate tematiche mediante la ricerca giurisprudenziale e di letteratura, nonché mediante lo svolgimento di esercitazioni. La Facoltà di Giurisprudenza mette a disposizione una piattaforma informatica per il corso di diritto amministrativo, volta a consentire la comunicazione diretta tra gli studenti iscritti e il tutor del corso, lo scambio di comunicazioni tra gli studenti appartenenti all aula virtuale mediante il forum, l erogazione di materiale didattico e di istruzioni di lavoro. I lavori eseguiti dagli studenti sono oggetto di valutazione. Gli studenti che hanno frequentato con profitto il corso e-learning sono esentati, in sede di esame, dallo svolgimento del questionario scritto, perciò, accedono direttamente all orale. Tale prova orale può vertere anche su specifici temi trattati durante le esercitazioni. L iscrizione al corso e-learning non è obbligatoria. Potranno essere stabiliti dei limiti massimi alle iscrizioni, ai fini dell efficace gestione delle attività. 5) Laboratori La frequenza al corso di diritto amministrativo prevede anche la partecipazione a laboratori sulla ricerca giuridica volti a fornire agli studenti le istruzioni necessarie per l impostazione della ricerca giurisprudenziale e dottrinale, per la selezione ed il reperimento del materiale. I laboratori si svolgono con la collaborazione di personale qualificato della Biblioteca della Facoltà di Economia e Giurisprudenza, il cui supporto è indispensabile per l illustrazione del materiale, cartaceo ed informatico, di cui la Biblioteca dispone e per comprendere le diverse modalità di accesso alle risorse. Tale aspetto della formazione giuridica appare indispensabile per gli studenti che intendano approfondire i temi del diritto amministrativo nell ambito della preparazione della tesi di laurea. Gli studenti che hanno frequentato con profitto i laboratori (6 ore) saranno esentati dalla preparazione della parte speciale del programma (v. sopra punto 1). 6) Tesi di laurea La tesi finale deve costituire un contributo originale sull oggetto di ricerca concordato. Per lavoro originale si allude ad una ricerca nuova, mai svolta da alcuno, ovvero ad un lavoro illustrativo della letteratura e della documentazione giurisprudenziale esistenti. Nel secondo caso, la tesi è compilativa, giacché il contenuto non è nuovo ma lo è il modo in cui il materiale è stato organizzato ed esposto e si traduce in una sorta di rassegna di quanto è stato scritto su un determinato argomento o questione. La tesi triennale del corso può essere il risultato: a ) della ricerca e dell esame completo della giurisprudenza sul tema prescelto; b) della ricerca e dell esame completo delle posizioni della dottrina sul tema prescelto. Al momento della scelta del titolo della tesi si concorda con il docente l ambito della ricerca (giurisprudenziale o dottrinale). La tesi del corso quinquennale, ovvero quella magistrale, invece, deve dare conto sia degli orientamenti giurisprudenziali che della letteratura sull oggetto di ricerca. Tutte le tesi contengono pensieri, opinioni e parti tratte da altre opere precedenti: la correttezza scientifica impone che il pensiero o l opinione siano attribuite all autore mediante citazione in nota e la parte di testo eventualmente richiamata letteralmente sia riportata tra virgolette e sia citato in nota l autore. Più il corredo bibliografico e le citazioni giurisprudenziali sono ricchi, maggiore è la capacità dell elaborato di asservire allo scopo di fornire una conoscenza rapida e completa della questione affrontata e delle varie posizioni. L attività di preparazione della tesi può essere suddivisa in più fasi. 1) Almeno sei mesi prima dell esame finale lo studente deve procedere alla scelta di un argomento di proprio interesse. Il docente relatore procederà alla delimitazione dell oggetto di ricerca ed alla definizione del titolo definitivo della tesi; 2) lo studente procederà alla ricerca bibliografica che deve essere il più possibile completa. La ricerca ha ad oggetto lo specifico argomento della tesi ma anche quelli confinanti.

3 Si suggerisce un ordine nell esame progressivo delle fonti bibliografiche, sempre alla ricerca delle parti relative allo specifico argomento della tesi, ma anche a quelli confinanti : a) il proprio manuale; i manuali più recenti; i trattati (S. CASSESE (a cura di), Trattato di diritto amministrativo, Giuffrè, 2003; G. SANTANIELLO (a cura di), Trattato di diritto amministrativo, Padova, a partire dal 1987); i manuali meno recenti; b) le voci delle enciclopedie giuridiche più recenti: Enciclopedia del diritto, Giuffrè Digesto IV (discipline pubblicistiche), Utet Enciclopedia Giuridica, Treccani le voci delle enciclopedie giuridiche meno recenti: Nuovissimo digesto italiano, Utet Enciclopedia giuridica italiana Digesto italiano, Utet c) il Dizionario bibliografico curato da NAPOLITANO; d) i riferimenti bibliografici contenuti nei repertori annuali di legislazione, dottrina, giurisprudenza: Foro italiano, Zanichelli, Giurisprudenza italiana, Utet, Giustizia civile, Giuffrè; e) le principali riviste di settore: Diritto amministrativo, Giuffrè Diritto processuale amministrativo, Giuffrè Giornale di diritto amministrativo, IPSOA Il Foro amministrativo C.d.S., Giuffrè Il Foro amministrativo Tar, Giuffrè Urbanistica e appalti, IPSOA Diritto e processo amministrativo, Edizioni Scientifiche Italiane I manuali contengono il patrimonio di conoscenze di ogni disciplina; possono essere utili per chiarire teorie, concetti, termini e dati. La lista dei manuali presenti nella biblioteca di Facoltà è consultabile anche nel catalogo on line della biblioteca ( La ricerca bibliografica può essere affinata, ma non sostituita con la consultazione delle innumerevoli banche dati giuridiche disponibili presso la biblioteca di Facoltà (Foro italiano, Giornale di diritto amministrativo, Iuris Data, Infoleges, ed altre ancora) e i siti a consultazione libera o previo abbonamento. In alcuni siti internet è possibile ricercare e scaricare gratuitamente le sentenze dei giudici amministrativi oltre ad articoli e note di letteratura (ad esempio, 3) lo studente deve procedere alla lettura del materiale reperito; la lettura consente di acquisire una visione generale degli argomenti che è possibile trattare e dunque, di procedere alla redazione dell indice dell opera. Si tratta di un indice provvisorio che potrà, in ogni momento, essere modificato. 4) contemporaneamente il materiale raccolto (opere monografiche, articoli, pronunce giurisprudenziali e documentazione varia) deve essere schedato in un elenco, indicante gli estremi bibliografici (autore, titolo, casa editrice, luogo, anno) ed una breve sintesi del testo; 5) il candidato può procedere alla prima stesura delle parti; generalmente si segue l indice, salvo che i singoli capitoli siano sufficientemente indipendenti l uno dall altro; i singoli capitoli devono essere sottoposti al relatore per conoscerne le osservazioni. Nella valutazione della tesi non è determinante la corposità: anzi, un eccessiva lunghezza della tesi può denotare scarse capacità di individuazione degli aspetti rilevanti dell argomento oggetto della tesi o scarse capacità di sintesi dell autore. 6) Il candidato deve procedere alla rilettura coordinata del lavoro, per accertarne l organicità e per la correzione di errori formali. 7) Si procede con la redazione della bibliografia ed la numerazione delle pagine (numeri arabi, salvo l indice in numeri romani), dei capitoli (numeri romani) e dei paragrafi (numeri arabi). L allegazione di documentazione è subordinata alla indispensabilità ed alla difficoltà di reperimento della medesima. Deve, in ogni caso, essere concordata con il docente. 8) Il lavoro deve essere sottoposto al relatore per la verifica complessiva. Se ha esito positivo si può procedere alla stampa. E preferibile che il candidato si attenga alle istruzioni per l impaginazione riportate nella Guida dello studente e di seguito indicate:

4 margine superiore margine inferiore margine destro margine sinistro interlinea 1,5 paragrafo: giustificato rientro paragrafo 1 cm carattere Times New Roman 12 note a piè di pagina con numerazione araba progressiva carattere note Times New Roman 10 numero pagina in basso a destra in pag. dispari, a sinistra in pag. pari, automatica, no sulla prima opzioni di stampa fronte e retro rilegatura termorilegatura con copertine trasparenti come pagina iniziale e finale e bordo bianco Bibliografia sulla redazione della tesi di laurea U. ECO, Come si fa una tesi di laurea, Milano, Bompiani, 1977 M. NOBILI, Guida alla tesi di laurea in materie giuridiche e politico sociali, VI ristampa, Bologna, Patron, 1986 A. MELONCELLI, Come si scrive la tesi di laurea: impostazione e consigli per l'esame; tecniche di redazione della tesi, Rimini, Maggioli, 1990 G. TAVOLINI, Ricercare fra i libri: suggerimenti per la tesi di laurea e la ricerca bibliografica, Milano, Angeli, 1992 Come si cita la giurisprudenza Cons. Stato, sez. VI, 25 febbraio 2004 n. 304, in Cons. St., 2004, I, 205 Cons. Stato, sez. VI, 25 febbraio 2004 n. 304, in Foro amm. CDS, 2004, I, 205 Cons. Stato, sez. VI, 25 febbraio 2004 n. 304, in Urb. e app., 2004, I, 205 Cons. Stato, sez. VI, 25 febbraio 2004 n. 304, in Foro it., 2004, V, 205 Cons. Stato, sez. VI, 25 febbraio 2004 n. 304, in Contr. St. e enti pubbl., 2004, I, 205 Cons. Stato, sez. VI, 25 febbraio 2004 n. 304, in Giorn. dir. amm., 2004, 369 Cons. Stato, sez. VI, 25 febbraio 2004 n. 304, in Riv. trim. app., 2004, 369 Cons. Stato, sez. VI, 25 febbraio 2004 n. 304, in Cons. Stato, sez. VI, 25 febbraio 2004 n. 304, in Cons. Stato, sez. VI, 25 febbraio 2004 n. 304, in TAR Campania, sez. I, 4 marzo 2001 n. 100, in Trib. amm. reg., 2002, I, 450 TAR Campania, sez. I, 4 marzo 2001 n. 100, in Foro amm. TAR, 2001, 34 TAR Campania, sez. I, 4 marzo 2001 n. 100, in Giorn. dir. amm., 2001, 369 Corte cost., 6 marzo 2003, in Giur. cost., 2002, 441 Corte cost., 6 marzo 2003, in Le Regioni, 2002, 321 Come si cita la dottrina Citazioni da rivista F. FRACCHIA M. OCCHIENA, Teoria dell invalidità dell atto amministrativo e art. 21 octies, l. 241/1990, in Giust. amm., 2006, 78 T. GROPPI, L autonomia statutaria e la forma di governo delle Regioni ordinarie dopo la legge costituzionale n. 1/1999, in Giorn. dir. amm., 2000, 444 A. ROCCELLA, I regolamenti regionali tra Consiglio e Giunta, in Dir. amm., 2002, 377 Citazioni da rivista web F. FRACCHIA M. OCCHIENA, Teoria dell invalidità dell atto amministrativo e art. 21 octies, l. 241/1990, in E. BALBONI, Quel che resta dell autonomia statutaria dopo il caso Calabria, in

5 Citazioni da volume monografico M. ANDREIS, I rapporti tra gli organi negli enti locali, Giappichelli, Torino, 1996, 42 L. CARLASSARRE, Regolamenti dell esecutivo e principio di legalità, Cedam, Padova, 1966, 154 Curatela P. CARETTI, Commento all art. 97 (comma I), in G. BRANCA A. PIZZORUSSO (a cura di), Commentario alla Costituzione, Zanichelli, Bologna, Roma, 1994, 9 P. CARETTI, Il nuovo assetto delle competenze normative, in G. BERTI - G. DE MARTIN (a cura di), Le autonomie territoriali: dalla riforma amministrativa alla riforma costituzionale, Giuffrè, Milano, 2001, 60 Aa.Vv. A. RUGGERI, La riforma costituzionale del Titolo V e i problemi della sua attuazione con specifico riguardo alle dinamiche della normazione ed al piano dei controlli, in AA.VV. Il nuovo Titolo V della Parte II della Costituzione. Primi problemi della sua attuazione, Giuffrè, Milano, 2002, 26

DIRITTO AMMINISTRATIVO AVANZATO

DIRITTO AMMINISTRATIVO AVANZATO DIRITTO AMMINISTRATIVO AVANZATO 1) Modalità d esame 2) Manualistica 3) Parte speciale 4) Laboratori 5) E-learning 6) Tesi di laurea 1) Modalità d'esame L esame al termine del corso di diritto amministrativo

Dettagli

La tesi in diritto amministrativo *

La tesi in diritto amministrativo * La tesi in diritto amministrativo * 1. Assegnazione L assegnazione delle tesi di laurea avviene in base ad una selezione delle richieste effettuata tre volte l anno, nei mesi di giugno, ottobre, gennaio,

Dettagli

Fare una tesi. Consigli per i laureandi. Dario Di Cecca Seminario del 24/01/2013

Fare una tesi. Consigli per i laureandi. Dario Di Cecca Seminario del 24/01/2013 Fare una tesi Consigli per i laureandi Dario Di Cecca Seminario del 24/01/2013 La tesi di laurea Elaborato scritto di lunghezza variabile in cui si tratta un argomento inerente la materia in cui ci si

Dettagli

AA.VV., Diritto Amministrativo, XXII edizione, edizioni giuridiche Simone, Napoli, AA.VV., L azione amministrativa, Giuffrè, Milano, 2005.

AA.VV., Diritto Amministrativo, XXII edizione, edizioni giuridiche Simone, Napoli, AA.VV., L azione amministrativa, Giuffrè, Milano, 2005. Bibliografia Testi e articoli tratti da internet. AA.VV., Diritto Amministrativo, XXII edizione, edizioni giuridiche Simone, Napoli, 2002. AA.VV., L azione amministrativa, Giuffrè, Milano, 2005. AA.VV.,

Dettagli

CATTEDRA DI DIRITTO AMMINISTRATIVO PROF. GIUSEPPE MORBIDELLI

CATTEDRA DI DIRITTO AMMINISTRATIVO PROF. GIUSEPPE MORBIDELLI DIPARTIMENTO DI SCIENZE GIURIDICHE FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA - SEZIONE DI DIRITTO PUBBLICO CATTEDRA DI DIRITTO AMMINISTRATIVO PROF. GIUSEPPE MORBIDELLI ANNO ACCADEMICO 2012/2013 PROGRAMMA DEI CORSI DIRITTO

Dettagli

PROF. ALBERTO ROMANO. Lista de publicaciones

PROF. ALBERTO ROMANO. Lista de publicaciones PROF. ALBERTO ROMANO Lista de publicaciones LIBROS 1. La pregiudizialità nel processo amministrativo, Giuffrè, Milano, 1958; 2. Limiti dell autonomia privata derivanti da atti amministrativi, Giuffrè,

Dettagli

CATTEDRA DI DIRITTO AMMINISTRATIVO PROF. GIUSEPPE MORBIDELLI

CATTEDRA DI DIRITTO AMMINISTRATIVO PROF. GIUSEPPE MORBIDELLI DIPARTIMENTO DI SCIENZE GIURIDICHE FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA - SEZIONE DI DIRITTO PUBBLICO CATTEDRA DI DIRITTO AMMINISTRATIVO PROF. GIUSEPPE MORBIDELLI ANNO ACCADEMICO 2013/2014 PROGRAMMA DEI CORSI DIRITTO

Dettagli

Prof. Avv. Elisa Scotti

Prof. Avv. Elisa Scotti CURRICULUM VITAE Prof. Avv. Elisa Scotti DATI PERSONALI: nata a Roma l 11 gennaio 1971 SINTESI DELL ATTIVITÀ - E Professore associato di Diritto Amministrativo ed è docente di Diritto dell Ambiente presso

Dettagli

REDIGERE UNA TESI DI LAUREA IN DIRITTO PENALE. Indicazioni di metodo e sviluppo

REDIGERE UNA TESI DI LAUREA IN DIRITTO PENALE. Indicazioni di metodo e sviluppo REDIGERE UNA TESI DI LAUREA IN DIRITTO PENALE Indicazioni di metodo e sviluppo FASI 1. QUANDO RICHIEDERE LA TESI E CONCORDARE L ARGOMENTO 2. RICERCA DELLE FONTI 3. LETTURA FONTI 4. CONCORDARE L INDICE

Dettagli

DIRITTO AMMINISTRATIVO

DIRITTO AMMINISTRATIVO DIRITTO AMMINISTRATIVO PRINCIPI COSTITUZIONALI DIRITTO PRIVATO E DEGLI APPALTI DELLA P.A. DIRITTO PUBBLICO DELL ECONOMIA DIRITTO AMMINISTRATIVO LAUREA MAGISTRALE DIRITTO AMMINISTRATIVO prima parte L'esame

Dettagli

Università della Basilicata Corso di Laurea in Economia Aziendale. Vademecum per l impostazione della tesi di laurea (a cura della prof. C.

Università della Basilicata Corso di Laurea in Economia Aziendale. Vademecum per l impostazione della tesi di laurea (a cura della prof. C. Università della Basilicata Corso di Laurea in Economia Aziendale Vademecum per l impostazione della tesi di laurea (a cura della prof. C. Rossi) STRUTTURA DEL LAVORO FRONTESPIZIO (v. modello allegato

Dettagli

II Incontro formativo Ricerca Documentaria per Tirocinanti, Borsisti e Dottorandi

II Incontro formativo Ricerca Documentaria per Tirocinanti, Borsisti e Dottorandi II Incontro formativo Ricerca Documentaria per Tirocinanti, Borsisti e Dottorandi Giovedì 20 ottobre 2016 a cura dell'ufficio Biblioteca Le banche dati per la ricerca Banche dati del CRL e BURL Leggi d'italia

Dettagli

Scegliere la. Aula E marzo 2015

Scegliere la. Aula E marzo 2015 Scegliere la Tesi Magistrale Aula E 14.30 10 marzo 2015 Obiettivi dell incontro Per fare chiarezza in un momento in cui bisogna prendere una decisione «importante» Per evitare false voci di corridoio Per

Dettagli

BIBLIOGRAFIA. AA. VV.: Commentario al codice dell Autodisciplina pubblicitaria (a cura di Ugo Ruffolo), Giuffrè, 2003

BIBLIOGRAFIA. AA. VV.: Commentario al codice dell Autodisciplina pubblicitaria (a cura di Ugo Ruffolo), Giuffrè, 2003 BIBLIOGRAFIA AA. VV.: Commentario al codice dell Autodisciplina pubblicitaria (a cura di Ugo Ruffolo), Giuffrè, 2003 AA. VV.: Diritto amministrativo (a cura di Mazzarolli, Pericu, Romano, Roversi Monaco,

Dettagli

Università degli Studi di Roma La Sapienza. Facoltà di Giurisprudenza DIRITTO DEI BENI E DEI SERVIZI PUBBLICI (A - Z) Prof.

Università degli Studi di Roma La Sapienza. Facoltà di Giurisprudenza DIRITTO DEI BENI E DEI SERVIZI PUBBLICI (A - Z) Prof. Università degli Studi di Roma La Sapienza Facoltà di Giurisprudenza DIRITTO DEI BENI E DEI SERVIZI PUBBLICI (A - Z) Prof. Angelo Lalli PROGRAMMA E ATTIVITÀ DELLA CATTEDRA Anno accademico 2016/2017 Dipartimento

Dettagli

Università degli Studi di Roma La Sapienza. Facoltà di Giurisprudenza DIRITTO DEI BENI E DEI SERVIZI PUBBLICI (A - Z) Prof.

Università degli Studi di Roma La Sapienza. Facoltà di Giurisprudenza DIRITTO DEI BENI E DEI SERVIZI PUBBLICI (A - Z) Prof. Università degli Studi di Roma La Sapienza Facoltà di Giurisprudenza DIRITTO DEI BENI E DEI SERVIZI PUBBLICI (A - Z) Prof. Angelo Lalli PROGRAMMA E ATTIVITÀ DELLA CATTEDRA Anno accademico 2014/2015 Dipartimento

Dettagli

Regolamento Didattico del Corso di Laurea Specialistica in GIURISPRUDENZA Classe 22/S

Regolamento Didattico del Corso di Laurea Specialistica in GIURISPRUDENZA Classe 22/S Regolamento Didattico del Corso di Laurea Specialistica in GIURISPRUDENZA Classe 22/S Art.1 Definizioni Nel seguito, quando non ulteriormente specificato, si intende: - per Università o Ateneo, l Università

Dettagli

BIBLIOGRAFIA. Alessi R., Principi di diritto amministrativo, Milano, Bassi F., Lezioni di diritto amministrativo, Milano 2003.

BIBLIOGRAFIA. Alessi R., Principi di diritto amministrativo, Milano, Bassi F., Lezioni di diritto amministrativo, Milano 2003. BIBLIOGRAFIA Alessi R., Principi di diritto amministrativo, Milano, 1978. Bacosi G.- Lemetre F., La legge n.15 del 2005: ecco il nuovo volto della 241, in www.giustiziaamministrativa.it. Bassi F., Lezioni

Dettagli

chiara.cappelletto@unimi.it Indice

chiara.cappelletto@unimi.it Indice DOTT.SSA CHIARA CAPPELLETTO ESTETICA chiara.cappelletto@unimi.it NORME PER LA STESURA DELL ELABORATO FINALE (LAUREA TRIENNALE) E DELLA TESI (LAUREA MAGISTRALE) Indice 1. L architettura generale 2. Norme

Dettagli

FRONTESPIZIO DEL CD-ROM

FRONTESPIZIO DEL CD-ROM FRONTESPIZIO DEL CD-ROM Università degli Studi Giustino Fortunato - Telematica Facoltà di Corso Di Laurea in Matr. (Cognome e Nome del candidato) (Firma del candidato) (Cognome e Nome del Relatore) (Firma

Dettagli

Franco Sciarretta Curriculum vitae

Franco Sciarretta Curriculum vitae Franco Sciarretta Curriculum vitae - vincitore del concorso per titoli indetto nell anno accademico 1989 per l assegnazione di 25 borse di studio per la frequenza del Seminario di studi e ricerche parlamentari

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA PROVA FINALE PER IL CONSEGUIMENTO DELLA LAUREA E DELLA LAUREA MAGISTRALE

REGOLAMENTO DELLA PROVA FINALE PER IL CONSEGUIMENTO DELLA LAUREA E DELLA LAUREA MAGISTRALE CORSI DI LAUREA DI ECONOMIA REGOLAMENTO DELLA PROVA FINALE PER IL CONSEGUIMENTO DELLA LAUREA E DELLA LAUREA MAGISTRALE Indice Capo I Norme generali Articolo 1 La prova finale della laurea triennale Articolo

Dettagli

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM CON ELENCO DEI TITOLI E DELLE PUBBLICAZIONI DI FRANCESCO FOLLIERI

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM CON ELENCO DEI TITOLI E DELLE PUBBLICAZIONI DI FRANCESCO FOLLIERI CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM CON ELENCO DEI TITOLI E DELLE PUBBLICAZIONI DI FRANCESCO FOLLIERI CONTATTI: francesco.follieri@uniba.it È nato a Foggia il 9 settembre 1986. Studi: - Maturità classica presso

Dettagli

CORSO DI LAUREA TRIENNALE IN DIRITTO PER LE IMPRESE E LE ISTITUZIONI

CORSO DI LAUREA TRIENNALE IN DIRITTO PER LE IMPRESE E LE ISTITUZIONI CORSO DI LAUREA TRIENNALE IN DIRITTO PER LE IMPRESE E LE ISTITUZIONI INSEGNAMENTO: LINEAMENTI DI DIRITTO PENALE Docente: Enrico Amati e-mail: enrico.amati@uniud.it SSD: IUS/17 CLASSE: L-14 CFU: 6 Conoscenze

Dettagli

Le nuove maschere di ricerca per tipologia documentale

Le nuove maschere di ricerca per tipologia documentale Le nuove maschere di ricerca per tipologia documentale 1 Le nuove maschere di ricerca si attivano in caso di consultazione di un singolo archivio di documentazione dall home page di Leggi d Italia Studio

Dettagli

FACOLTA DI GIURISPRUDENZA AVVISO relativo ai PROGRAMMI della GUIDA a.a. 2010/11

FACOLTA DI GIURISPRUDENZA AVVISO relativo ai PROGRAMMI della GUIDA a.a. 2010/11 FACOLTA DI GIURISPRUDENZA AVVISO relativo ai PROGRAMMI della GUIDA a.a. 2010/11 9.6.2011 - Corso di Diritto dell Unione europea (A-G) prof.ssa Adinolfi A seguito delle modifiche introdotte dal Trattato

Dettagli

Università degli Studi di Roma La Sapienza. Facoltà di Giurisprudenza DIRITTO DEI BENI E DEI SERVIZI PUBBLICI (A - Z) Prof.

Università degli Studi di Roma La Sapienza. Facoltà di Giurisprudenza DIRITTO DEI BENI E DEI SERVIZI PUBBLICI (A - Z) Prof. Università degli Studi di Roma La Sapienza Facoltà di Giurisprudenza DIRITTO DEI BENI E DEI SERVIZI PUBBLICI (A - Z) Prof. Angelo Lalli PROGRAMMA E ATTIVITÀ DELLA CATTEDRA Anno accademico 2015/2016 II

Dettagli

ELENCO DELLE PUBBLICAZIONI

ELENCO DELLE PUBBLICAZIONI QUIRINO CAMERLENGO Ricercatore confermato di Istituzioni di diritto pubblico Università degli Studi di Pavia ELENCO DELLE PUBBLICAZIONI Monografie 1) Le fonti regionali del diritto in trasformazione. Considerazioni

Dettagli

SCHEDA PER I PROGRAMMI DEI CORSI a.a

SCHEDA PER I PROGRAMMI DEI CORSI a.a SCHEDA PER I PROGRAMMI DEI CORSI a.a. 2017-18 Principali informazioni sull insegnamento Titolo insegnamento DIRITTO REGIONALE E DEGLI ENTI LOCALI Corso di studio SCIENZE DELLE AMMINISTRAZIONI (in comune

Dettagli

PAOLO PIZZA CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI ATTIVITÀ DI RICERCA E PUBBLICAZIONI SCIENTIFICHE ATTIVITA DI RICERCA

PAOLO PIZZA CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI ATTIVITÀ DI RICERCA E PUBBLICAZIONI SCIENTIFICHE ATTIVITA DI RICERCA PAOLO PIZZA CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI COGNOME PIZZA NOME PAOLO DATA DI NASCITA 21 GENNAIO 1974 ATTIVITÀ DI RICERCA E PUBBLICAZIONI SCIENTIFICHE ATTIVITA DI RICERCA LAUREA IN GIURISPRUDENZA,

Dettagli

Corso di preparazione alla prova preselettiva

Corso di preparazione alla prova preselettiva 800 posti Assistente Giudiziario Bando Cancellieri G.U. 22 novembre 2016, n. 92 Corso di preparazione alla prova preselettiva Sede: Cosenza (in aula ed online in diretta) Inizio corso: sabato 21 gennaio

Dettagli

REGOLAMENTO TESI DI LAUREA

REGOLAMENTO TESI DI LAUREA REGOLAMENTO TESI DI LAUREA IL PROGETTO DELLA TESI: SCELTA DELL'ARGOMENTO E DEL RELATORE Lo studente, al termine del proprio percorso di studi, per conseguire il Titolo di Laurea triennale in Metodi e Tecniche

Dettagli

ISTITUZIONI DI DIRITTO PUBBLICO Corso di laurea in Amministrazione e Organizzazione PROGRAMMA PER L ANNO ACCADEMICO 2017/2018

ISTITUZIONI DI DIRITTO PUBBLICO Corso di laurea in Amministrazione e Organizzazione PROGRAMMA PER L ANNO ACCADEMICO 2017/2018 ISTITUZIONI DI DIRITTO PUBBLICO Corso di laurea in Amministrazione e Organizzazione Prof. ANDREA DEFFENU PROGRAMMA PER L ANNO ACCADEMICO 2017/2018 Vengono date di seguito informazioni relative a: 1. Oggetto

Dettagli

SCIENZE GIURIDICHE ED ECONOMICO- SOCIALI ANNO ACCADEMICO CORSO DI LAUREA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PALERMO RAGUSA MARCO AULA II ANNO

SCIENZE GIURIDICHE ED ECONOMICO- SOCIALI ANNO ACCADEMICO CORSO DI LAUREA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PALERMO RAGUSA MARCO AULA II ANNO SCUOLA SCIENZE GIURIDICHE ED ECONOMICO- SOCIALI ANNO ACCADEMICO 2014-2015 CORSO DI LAUREA GIURISPRUDENZA - SEDE DI AGRIGENTO MAGISTRALE INSEGNAMENTO DIRITTO AMMINISTRATIVO I TIPO DI ATTIVITÀ CARATTERIZZANTE

Dettagli

BIBLIOGRAFIA DI DIRITTO REGIONALE A cura di G.C. De Martin

BIBLIOGRAFIA DI DIRITTO REGIONALE A cura di G.C. De Martin BIBLIOGRAFIA DI DIRITTO REGIONALE A cura di G.C. De Martin Oltre alle opere di carattere generale più recenti di diritto regionale (Cavaleri P., Diritto regionale, Cedam, Padova 2009; D Atena A., Diritto

Dettagli

Primo semestre. Quarto. Lezioni frontali. Esercitazioni. 225 ore. 90 ore. 135 ore

Primo semestre. Quarto. Lezioni frontali. Esercitazioni. 225 ore. 90 ore. 135 ore Principali informazioni sull insegnamento Denominazione Corso di studio Crediti formativi Denominazione inglese Obbligo di frequenza Lingua di erogazione DIRITTO PENALE 2 / A-L Corso di laurea magistrale

Dettagli

BIBLIOGRAFIA - ARCIDIACONO L., LA PRESIDENZA DEL CONSIGLIO SUPERIORE DELLA MAGISTRATURA, MILANO 1988

BIBLIOGRAFIA - ARCIDIACONO L., LA PRESIDENZA DEL CONSIGLIO SUPERIORE DELLA MAGISTRATURA, MILANO 1988 128 BIBLIOGRAFIA - ARCIDIACONO L., LA PRESIDENZA DEL CONSIGLIO SUPERIORE DELLA MAGISTRATURA, MILANO 1988 - BARILE P., MACCHITELLA C., I NODI DELLA COSTITUZIONE, TORINO 1979 - BARILE P., ISTITUZIONI DI

Dettagli

A stretto contatto con il docente Il primo passo è l attribuzione di un argomento: quello sarà l oggetto della vostra ricerca In genere l argomento è

A stretto contatto con il docente Il primo passo è l attribuzione di un argomento: quello sarà l oggetto della vostra ricerca In genere l argomento è Francesca Stradini A stretto contatto con il docente Il primo passo è l attribuzione di un argomento: quello sarà l oggetto della vostra ricerca In genere l argomento è affidato dal docente per evitare

Dettagli

DOSSIER BIBLIOGRAFICO LA DISCIPLINA DEL PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO ALLA LUCE DELLE MODIFICHE ALLA LEGGE N. 241/1990

DOSSIER BIBLIOGRAFICO LA DISCIPLINA DEL PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO ALLA LUCE DELLE MODIFICHE ALLA LEGGE N. 241/1990 DOSSIER BIBLIOGRAFICO LA DISCIPLINA DEL PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO ALLA LUCE DELLE MODIFICHE ALLA LEGGE N. 241/1990 2009 CERULLI IRELLI V. DE LUCIA L. ( a cura di ) L invalidità amministrativa Torino

Dettagli

3. numerati progressivamente con numeri romani e seguiti dal titolo; I paragrafi devono essere numerati progressivamente con numeri arabi seguiti dal

3. numerati progressivamente con numeri romani e seguiti dal titolo; I paragrafi devono essere numerati progressivamente con numeri arabi seguiti dal Standard Consigliati per la Redazione della Tesi di laurea La tesi deve essere redatta in due copie in formato A4 (una per lo studente stesso e l`altra per il relatore), con 20 righi per pagina, utilizzando

Dettagli

ƒ Clementi F., L attività statutaria, legislativa e regolamentare della Regione Toscana nella VII legislatura ( ), Roma, 2005, disponibile sul

ƒ Clementi F., L attività statutaria, legislativa e regolamentare della Regione Toscana nella VII legislatura ( ), Roma, 2005, disponibile sul Bibliografia ƒ Anselmi L. in Anselmi L. (a cura di), L azienda Comune, Maggioli, Rimini, ƒ Antonini L., La vicenda e la prospettiva dell autonomia finanziaria regionale: dal vecchio al nuovo art. 119 della

Dettagli

CORSO DI MAGISTRATURA. Le lezioni di Roberto GAROFOLI

CORSO DI MAGISTRATURA. Le lezioni di Roberto GAROFOLI CORSO DI MAGISTRATURA Le lezioni di Roberto GAROFOLI Roberto GAROFOLI DIRITTO AMMINISTRATIVO Volume primo PREMESSA Il CORSO DI MAGISTRATURA costituisce un prezioso ausilio per la preparazione alle prove

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata BIBLIOTECA AREA GIURIDICA RIVISTE COMPRESE NELLE BANCHE DATI Periodici elettronici (e-journals) Sono disponibili oltre 1.000 periodici elettronici stranieri online specializzati in ambito giuridico. La

Dettagli

Corso di Valutazione Economica dei Progetti e dei Piani

Corso di Valutazione Economica dei Progetti e dei Piani Corso di Valutazione Economica dei Progetti e dei Piani AA. 2006-2007 2 Informazioni generali sul Corso 3 Rilevanza della Valutazione La valutazione ha un ruolo crescente nei processi di decisione e nelle

Dettagli

BIBLIOGRAFIA. AA.VV., Spa, Srl e Cooperative: le modifiche al codice civile e la relazione al Dlgs 6/2003, in Guida Normativa, Il Sole 24 Ore, Milano,

BIBLIOGRAFIA. AA.VV., Spa, Srl e Cooperative: le modifiche al codice civile e la relazione al Dlgs 6/2003, in Guida Normativa, Il Sole 24 Ore, Milano, BIBLIOGRAFIA AA.VV., Spa, Srl e Cooperative: le modifiche al codice civile e la relazione al Dlgs 6/2003, in Guida Normativa, Il Sole 24 Ore, Milano, fasc. 2, 2003. AA.VV., La mutata fisionomia di Spa,

Dettagli

FACOLTÀ DI LETTERE, FILOSOFIA, LINGUE E BENI CULTURALI

FACOLTÀ DI LETTERE, FILOSOFIA, LINGUE E BENI CULTURALI Semestre primo Crediti 12 FACOLTÀ DI LETTERE, FILOSOFIA, LINGUE E BENI CULTURALI Corso di insegnamento: Storia Moderna Corso di Laurea triennale in Lettere curriculum moderno Corso di Laurea triennale

Dettagli

S. Cassese Inerzia e silenzio della pubblica amministrazione, in Foro amm.vo, 1962, pag. 30 ss. S.Cassese Licenza commerciale e silenzio assenso:

S. Cassese Inerzia e silenzio della pubblica amministrazione, in Foro amm.vo, 1962, pag. 30 ss. S.Cassese Licenza commerciale e silenzio assenso: Bibliografia G. Abbignente La riforma della Amministrazione Pubblica in Italia (Questioni urgenti) Laterza, Bari, 1916. N.Aicardi La disciplina generale e i principi degli accordi amministrativi: fondamento

Dettagli

FORMAMENTIS G. GIAPPICHELLI EDITORE

FORMAMENTIS G. GIAPPICHELLI EDITORE FORMAMENTIS G. GIAPPICHELLI EDITORE CORSO DI FORMAZIONE PER L ESAME D AVVOCATO VIII a edizione corso annuale 2018 FORMAMENTIS Sas - Tutti i diritti riservati - presentano la PIATTAFORMA per la FORMAZIONE

Dettagli

Scienze del turismo: impresa, cultura e territorio

Scienze del turismo: impresa, cultura e territorio Corso di laurea triennale in : Scienze del turismo: impresa, cultura e territorio entrambe i curriculum Legislazione e del turismo e dei beni culturali cod. 83673 A.A. 2015/16 Docente Cognome e nome VIPIANA

Dettagli

Banche dati italiane per Diritto. di Stefania Fraschetta

Banche dati italiane per Diritto. di Stefania Fraschetta Banche dati italiane per Diritto di Stefania Fraschetta Ultimo aggiornamento: giugno 2010 Sommario De Jure Archivio Dogi Accesso [1] Accesso a De Jure da MetaBib Trova risorsa per nome Accesso [2] Accesso

Dettagli

BANCHE DATI GIURIDICHE IN RETE D ATENEO breve guida per l utente

BANCHE DATI GIURIDICHE IN RETE D ATENEO breve guida per l utente BANCHE DATI GIURIDICHE IN RETE D ATENEO breve guida per l utente IMPOSTARE UNA RICERCA GIURIDICA COSA stai cercando? Una sentenza, una legge, un commento/articolo di rivista; hai un dato preciso, per esempio

Dettagli

CORSO MAGISTRATURA ORDINARIA - VII EDIZIONE

CORSO MAGISTRATURA ORDINARIA - VII EDIZIONE CORSO MAGISTRATURA ORDINARIA - VII EDIZIONE ANNO DI FORMAZIONE 2015-2016 Direttore scientifico: Gianmario Palliggiano, magistrato TAR Campania In relazione alla recente pubblicazione del bando di concorso

Dettagli

Università Fuori Orario UFO Scuola di Lettere e Beni culturali. Come (non) fare una tesi di laurea: qualche appunto

Università Fuori Orario UFO Scuola di Lettere e Beni culturali. Come (non) fare una tesi di laurea: qualche appunto Università Fuori Orario UFO Scuola di Lettere e Beni culturali Come (non) fare una tesi di laurea: qualche appunto Dimensioni Laurea triennale - La prova finale prevede la redazione di un elaborato dattiloscritto

Dettagli

orso di laurea magistrale a ciclo unico in Giurisprudenza lasse LMG/01 - Magistrali in giurisprudenza Test di accesso: : settembre 20 - N studenti: accesso libero Durata e attività Il orso cura la formazione

Dettagli

Programma del corso di Diritto amministrativo

Programma del corso di Diritto amministrativo Programma del corso di Diritto amministrativo Insegnamento Corso di laurea Settore Scientifico Diritto amministrativo Laurea Magistrale in Giurisprudenza LMG-01 IUS/10 CFU 18 Obiettivi formativi per il

Dettagli

Linee Guida per la stesura della tesi

Linee Guida per la stesura della tesi Linee Guida per la stesura della tesi (vademecum per i laureandi) 1. Istruzioni di carattere generale Si raccomanda di consegnare sempre il lavoro su supporto cartaceo e di far precedere tale invio da

Dettagli

BIBLIOGRAFIA. Alpa G.-Bessone M. (a cura di), Banche dati telematici e diritti della persona, Cedam, 1984.

BIBLIOGRAFIA. Alpa G.-Bessone M. (a cura di), Banche dati telematici e diritti della persona, Cedam, 1984. BIBLIOGRAFIA RIVISTE E TESTI : Aimo M., Il trattamento dei dati personali del lavoratore: la legge sulla privacy e lo Statuto dei lavoratori, in Contratto e impresa/europa, 1998. Aimo M., I lavoratori

Dettagli

DIRITTO PENALE I A - L

DIRITTO PENALE I A - L DIPARTIMENTO DI GIURISPRUDENZA Corso di laurea magistrale in Giurisprudenza Anno accademico 2016/2017-3 anno DIRITTO PENALE I A - L 9 CFU - 1 semestre Docente titolare dell'insegnamento ANNA MARIA MAUGERI

Dettagli

ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SUPERIORE G. V. GRAVINA VIA UGO FOSCOLO ANNO SCOLASTICO

ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SUPERIORE G. V. GRAVINA VIA UGO FOSCOLO ANNO SCOLASTICO ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SUPERIORE G. V. GRAVINA VIA UGO FOSCOLO ANNO SCOLASTICO 2013-2014 Materia di insegnamento : Diritto ed economia Classe Seconda A Liceo Scienze Opzione economico-sociale Docente

Dettagli

- Bibliografia - BIBLIOGRAFIA. A. ANDREONI (1995), Appunti di costituzionalità sulla

- Bibliografia - BIBLIOGRAFIA. A. ANDREONI (1995), Appunti di costituzionalità sulla BIBLIOGRAFIA A. ANDREONI (1995), Appunti di costituzionalità sulla privatizzazione degli enti previdenziali, Rivista giuridica del lavoro, vol. I, pp.59ss. A. ANDREONI (1996), Solidarietà e autofinanziamento

Dettagli

Tipo. Comportamenti Lo studente potrà acquisire le conoscenze e la sensibilità alle problematiche di gestione finanziaria delle imprese.

Tipo. Comportamenti Lo studente potrà acquisire le conoscenze e la sensibilità alle problematiche di gestione finanziaria delle imprese. FINANZA AZIENDALE GIOVANNA MARIANI Anno accademico 2017/18 CdS ECONOMIA AZIENDALE Codice 029PP CFU 9 Moduli FINANZA AZIENDALE Settore SECS-P/09 Tipo Ore Docente/i LEZIONI 63 ADA CARLESI GIOVANNA MARIANI

Dettagli

La ricerca di fonti normative, giurisprudenziali e dottrinali

La ricerca di fonti normative, giurisprudenziali e dottrinali SEMINARIO DI TECNICA DELLA COMUNICAZIONE La ricerca di fonti normative, giurisprudenziali e dottrinali LEZIONE 1 LE RISORSE CARTACEE Fonti normative Fonti giurisprudenziali Fonti dottrinali Costituzione

Dettagli

Z01 C.L. SCIENZE MOTORIE (QUADRIENNALE) LINEE GUIDA PER LA PREPARAZIONE DELLA TESI DI LAUREA

Z01 C.L. SCIENZE MOTORIE (QUADRIENNALE) LINEE GUIDA PER LA PREPARAZIONE DELLA TESI DI LAUREA Z01 C.L. SCIENZE MOTORIE (QUADRIENNALE) LINEE GUIDA PER LA PREPARAZIONE DELLA TESI DI LAUREA A) OBIETTIVI E SIGNIFICATO La tesi di diploma consiste in una DISSERTAZIONE SCRITTA DI NATURA TEORICA, APPLICATIVA

Dettagli

ISTRUZIONI REDAZIONE TESI MASTER

ISTRUZIONI REDAZIONE TESI MASTER ISTRUZIONI REDAZIONE TESI MASTER 1) COPERTINA E FRONTESPIZIO La copertina dovrà riportare i seguenti dati (vedi ALLEGATO A): Università Telematica e-campus, Master in Titolo della Tesi Nome e Cognome del

Dettagli

CORSO DI LAUREA IN SCIENZE E TECNOLOGIE MULTIMEDIALI

CORSO DI LAUREA IN SCIENZE E TECNOLOGIE MULTIMEDIALI CORSO DI LAUREA IN SCIENZE E TECNOLOGIE MULTIMEDIALI REGOLAMENTO DI TESI E DELL ESAME FINALE DI LAUREA (Modifiche approvate nei CCS SCMTI d.d. 24/09/2015, 04/11/2015) Art. 1 (Oggetto) Il presente regolamento

Dettagli

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome AVV. FABIO FRANCESCO PAGANO Indirizzo Studio legale Saitta, via F. Bisazza, 14-98122 Messina Telefono 090/714099-3479669937 Fax E-mail

Dettagli

REGOLAMENTO PROVA FINALE E DETERMINAZIONE DEL VOTO DI LAUREA CORSI DI LAUREA TRIENNALE E MAGISTRALE

REGOLAMENTO PROVA FINALE E DETERMINAZIONE DEL VOTO DI LAUREA CORSI DI LAUREA TRIENNALE E MAGISTRALE REGOLAMENTO PROVA FINALE E DETERMINAZIONE DEL VOTO DI LAUREA CORSI DI LAUREA TRIENNALE E MAGISTRALE Art. 1 Prova finale Dopo aver superato tutti gli esami previsti dal piano di studio, inclusi quelli relativi

Dettagli

Celt dal 1995 ad oggi diritto dei trasporti. Celt dal 1993 ad oggi diritto penale. Celt dal 1979 ad oggi diritto del condominio

Celt dal 1995 ad oggi diritto dei trasporti. Celt dal 1993 ad oggi diritto penale. Celt dal 1979 ad oggi diritto del condominio RIVISTE Titolo Casa Editrice Rivista Cartacea Risorsa Elettronica Materia Aida Giuffrè dal 2001 al 2012 Ambiente e diritto Ipsoa dal 1995 ad oggi diritto agrario Archivio civile La Tribuna dal 1987 al

Dettagli

Conoscenza delle istituzioni di diritto pubblico

Conoscenza delle istituzioni di diritto pubblico Insegnamento Livello e corso di studio Settore scientifico disciplinare (SSD) Diritto costituzionale Corso di laurea in Giurisprudenza (LMG/01) IUS/08 Anno di corso 2 Numero totale di crediti 13 Propedeuticità

Dettagli

Distribuzione delle funzioni Decentramento, autonomie territoriali, autonomie funzionali

Distribuzione delle funzioni Decentramento, autonomie territoriali, autonomie funzionali Insegnamento Docente titolare dell insegnamento Corsi di studio Diritto amministrativo Gerolamo Taccogna laurea Magistrale in servizio sociale e politiche sociali Programma per gli studenti frequentanti

Dettagli

Prof. Sergio FOÀ- Supervisore progetto OPLAB

Prof. Sergio FOÀ- Supervisore progetto OPLAB Può il responsabile dell ufficio tecnico di una Comunità Montana, funzionario preposto all unità organizzativa, nominare nel corso del procedimento un nuovo responsabile? In materia di appalti di opere

Dettagli

GUIDA RAPIDA ALLA CONSULTAZIONE

GUIDA RAPIDA ALLA CONSULTAZIONE GUIDA RAPIDA ALLA CONSULTAZIONE Sommario 1. Presentazione Leggi d Italia In Pratica Legale 2. L home page 3. La ricerca dall home page 4. La lista dei risultati di ricerca 5. L accesso ai singoli Moduli

Dettagli

Programma del corso di ECONOMIA AZIENDALE

Programma del corso di ECONOMIA AZIENDALE Programma del corso di ECONOMIA AZIENDALE Insegnamento Corso di laurea Settore Scientifico ECONOMIA AZIENDALE L15 - SCIENZE DEL TURISMO SECSP07 CFU 12 Modalità di raccordo con altri insegnamenti Il corso

Dettagli

C U R R I C U L U M V I T A E CHIARA BERGONZINI INFORMAZIONI PERSONALI

C U R R I C U L U M V I T A E CHIARA BERGONZINI INFORMAZIONI PERSONALI C U R R I C U L U M V I T A E CHIARA BERGONZINI INFORMAZIONI PERSONALI Nome BERGONZINI CHIARA Luogo di nascita Bondeno (Fe) Data di nascita 02/12/1977 Telefono +39 0532.455617 E-mail chiara.bergonzini@unife.it

Dettagli

LA BANCA DATI DI LAVOROPIÙ - PIANO DELL OPERA

LA BANCA DATI DI LAVOROPIÙ - PIANO DELL OPERA LA BANCA DATI DI LAVOROPIÙ - PIANO DELL OPERA FONTI NORMATIVE» Legislazione Nazionale Ampia raccolta legislativa di provvedimenti dello Stato Italiano in testo vigente dal 1861 ad oggi. I testi legislativi

Dettagli

Università degli Studi di Enna Kore Facoltà di Scienze Economiche e Giuridiche Anno Accademico

Università degli Studi di Enna Kore Facoltà di Scienze Economiche e Giuridiche Anno Accademico Università degli Studi di Enna Kore Facoltà di Scienze Economiche e Giuridiche Anno Accademico 2016 2017 A.A. Settore Scientifico Disciplinare CFU Insegnamento Ore di aula Mutuazione 2016/17 IUS 08 Diritto

Dettagli

ARRIGO U. Il servizio universale nelle telecomunicazioni e nelle poste: tutela del consumatore periferico o dell operatore dominante, in Economia

ARRIGO U. Il servizio universale nelle telecomunicazioni e nelle poste: tutela del consumatore periferico o dell operatore dominante, in Economia Bibliografia ALFANO F., CORONA A. e LUPI P. Una valutazione della performance dell Italia nel settore delle TLC alla luce dei risultati della Settima Relazione della Commissione Europea sullo stato di

Dettagli

prof. Strano Ligato Curriculum

prof. Strano Ligato Curriculum prof. Strano Ligato Curriculum E ricercatore confermato di diritto penale nella Facoltà di Giurisprudenza dell Università di Verona. Tiene l insegnamento di Legislazione minorile e di Diritto penale progredito

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CAGLIARI Anno Accademico CORSO DI TECNICA URBANISTICA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CAGLIARI Anno Accademico CORSO DI TECNICA URBANISTICA CORSO DI TECNICA URBANISTICA PROF. GIANCARLO DEPLANO Orario lezioni - 1 Semestre Lunedì ore 11,00-12,00 (lezione) Aula U Martedì ore 11,00-12,00 (lezione) Aula U Venerdì ore 16,00-19,00 (lezione ed esercitazione)

Dettagli

Allegato IX Schede per la raccolta dell opinione degli studenti, dei laureandi, dei laureati e dei docenti sulla didattica

Allegato IX Schede per la raccolta dell opinione degli studenti, dei laureandi, dei laureati e dei docenti sulla didattica Allegato IX Schede per la raccolta dell opinione degli studenti, dei laureandi, dei laureati e dei docenti sulla didattica (Al momento della compilazione la domanda filtro sulla frequenza indirizzerà gli

Dettagli

GUIDA ALLA REDAZIONE DELLA TESI DI LAUREA IN DIRITTO TRIBUTARIO FINANZIARIO PROF. A. MARCHESELLI

GUIDA ALLA REDAZIONE DELLA TESI DI LAUREA IN DIRITTO TRIBUTARIO FINANZIARIO PROF. A. MARCHESELLI FINANZIARIO PROF ALBERTO MARCHESELLI GUIDA ALLA REDAZIONE DELLA TESI DI LAUREA IN DIRITTO TRIBUTARIO FINANZIARIO PROF A MARCHESELLI Introduzione Il diritto tributario vive un momento di singolare vitalità

Dettagli

GAGLIOTI DOMENICO Nato a Reggio Calabria il 05/04/1974

GAGLIOTI DOMENICO Nato a Reggio Calabria il 05/04/1974 CURRICULUM GAGLIOTI DOMENICO Nato a Reggio Calabria il 05/04/1974 ATTIVITÀ LAVORATIVA In atto: Dal 30.12.2008 è Dirigente della Regione Calabria, incardinato nei ruoli della Giunta Regionale: o In atto

Dettagli

ANNAMARIA DONINI. Curriculum vitae et studiorum

ANNAMARIA DONINI. Curriculum vitae et studiorum ANNAMARIA DONINI Curriculum vitae et studiorum Nata a Bologna il 30 luglio 1982. Laurea in Scienze Giuridiche conseguita il 4 novembre 2005 con pieni voti e lode, discutendo una tesi dal titolo Gli accordi

Dettagli

NORME REDAZIONALI. - utilizzare WORD e non altri programmi

NORME REDAZIONALI. - utilizzare WORD e non altri programmi NORME REDAZIONALI - utilizzare WORD e non altri programmi - per l indice ad inizio libro in esso si possono scrivere o soltanto i titoli dei capitoli o eventualmente anche i titoli dei paragrafi - utilizzare

Dettagli

FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA. CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN GIURISPRUDENZA Cl.LMG/01

FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA. CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN GIURISPRUDENZA Cl.LMG/01 FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN GIURISPRUDENZA Cl.LMG/01 Insegnamento di DIRITTO PENALE AMMINISTRATIVO SSD IUS 17 CFU 5 - A.A. 2014-2015 Docente: PROF. PAOLO TANDA Obiettivi formativi:

Dettagli

CORSO DI LAUREA IN SCIENZE E TECNOLOGIE MULTIMEDIALI

CORSO DI LAUREA IN SCIENZE E TECNOLOGIE MULTIMEDIALI CORSO DI LAUREA IN SCIENZE E TECNOLOGIE MULTIMEDIALI REGOLAMENTO DI TESI E DELL ESAME FINALE DI LAUREA Art. 1 (Oggetto) Il presente regolamento disciplina le procedure di scelta, redazione e valutazione

Dettagli

FINALITA E STRUTTURA DEL TIROCINIO DI LAUREA E DELLA PROVA FINALE

FINALITA E STRUTTURA DEL TIROCINIO DI LAUREA E DELLA PROVA FINALE FINALITA E STRUTTURA DEL TIROCINIO DI LAUREA E DELLA PROVA FINALE La laurea triennale si consegue con una prova finale che consiste nella discussione pubblica dell elaborato finale di tirocinio. Quest

Dettagli

Titoli, esperienze professionali, collaborazioni con l'università.

Titoli, esperienze professionali, collaborazioni con l'università. CURRICULUM SCIENTIFICO Nome Cognome Luogo di nascita Data di nascita Residente in Indirizzo Telefono Indirizzo email Codice Fiscale GUIDO COLAIACOVO guido.colaiacovo@uniroma1.it Profilo L avvocato Guido

Dettagli

Nuove norme redazionali per la rivista medico-scientifica IL BASSINI

Nuove norme redazionali per la rivista medico-scientifica IL BASSINI Nuove norme redazionali per la rivista medico-scientifica IL BASSINI Dal 2016, è prevista la sola edizione online della rivista medicoscientifica IL BASSINI, che sarà pubblicata sul sito aziendale WWW.ASST-NORDMILANO.IT.,

Dettagli

Università degli Studi di Bari Aldo Moro. Dipartimento di Scienze Politiche Corso di Laurea in Scienze delle Amministrazioni (SA LM-63) a.a.

Università degli Studi di Bari Aldo Moro. Dipartimento di Scienze Politiche Corso di Laurea in Scienze delle Amministrazioni (SA LM-63) a.a. ALLEGATO C Università degli Studi di Bari Aldo Moro Dipartimento di Scienze Politiche Corso di Laurea in Scienze delle Amministrazioni (SA LM-63) a.a. 2016-2017 Settore scientifico disciplinare: IUS/09

Dettagli

Anno accademico 2017/2018

Anno accademico 2017/2018 Principali informazioni sull insegnamento Titolo insegnamento Corso di studio Anno accademico 2017/2018 Diritto Privato Economia aziendale Crediti formativi 10 Denominazione inglese Obbligo di frequenza

Dettagli

ORIENTAMENTI IN MERITO ALLA PROVA FINALE PER IL CONSEGUIMENTO DEI DIPLOMI ACCADEMICI DI 1 e 2 LIVELLO

ORIENTAMENTI IN MERITO ALLA PROVA FINALE PER IL CONSEGUIMENTO DEI DIPLOMI ACCADEMICI DI 1 e 2 LIVELLO ORIENTAMENTI IN MERITO ALLA PROVA FINALE PER IL CONSEGUIMENTO DEI DIPLOMI ACCADEMICI DI 1 e 2 LIVELLO 1. PREMESSA 1.1 La prova finale è l'adempimento conclusivo con il quale lo studente consegue il Diploma

Dettagli

Programma del corso di Istituzioni di diritto pubblico

Programma del corso di Istituzioni di diritto pubblico Programma del corso di Istituzioni di diritto pubblico Insegnamento Corso di laurea Settore Scientifico Istituzioni di diritto pubblico Laurea Magistrale in Giurisprudenza LMG-01 IUS/09 CFU 9 Obiettivi

Dettagli

INDICE - SOMMARIO CAPITOLO I LA NORMATIVA VIGENTE

INDICE - SOMMARIO CAPITOLO I LA NORMATIVA VIGENTE INDICE - SOMMARIO CAPITOLO I LA NORMATIVA VIGENTE 1. Premessa........................................ pag. 2 2. Il procedimento del concorso.......................» 3 2.1. 0La richiesta di bando da parte

Dettagli

DIRITTO DEGLI ENTI LOCALI (5 cfu I semestre) Prof. Monica Cocconi

DIRITTO DEGLI ENTI LOCALI (5 cfu I semestre) Prof. Monica Cocconi DIRITTO DEGLI ENTI LOCALI (5 cfu I semestre) Prof. Monica Cocconi Il corso di Diritto degli enti locali è diretto a descrivere e fa comprendere la disciplina del modo di essere e di funzionare delle autonomie

Dettagli

DIRITTO COSTITUZIONALE R - Z

DIRITTO COSTITUZIONALE R - Z DIPARTIMENTO DI GIURISPRUDENZA Corso di laurea magistrale in Giurisprudenza Anno accademico 2016/2017-1 anno DIRITTO COSTITUZIONALE R - Z 12 CFU - 2 semestre Docente titolare dell'insegnamento FELICE GIUFFRE'

Dettagli

LAUREA MAGISTRALE IN ECONOMIA E COMMERCIO Percorso di studio Anno Accademico

LAUREA MAGISTRALE IN ECONOMIA E COMMERCIO Percorso di studio Anno Accademico LAUREA MAGISTRALE IN ECONOMIA E COMMERCIO Percorso di studio Anno Accademico 2016-17 Il corso di laurea ha una durata di due anni, ciascuno diviso in due semestri. Lo studente può creare un proprio percorso

Dettagli

B I B L I O G R A F I A

B I B L I O G R A F I A B I B L I O G R A F I A AGRO A., RIZZO A. DE ROBERTO G., Corte Costituzionale e Parlamento in Parlamento istituzioni, democrazia Milano 1980. AMATO G. - Troppo coraggio o troppa cautela nella Corte contestata?

Dettagli

SCUOLA DI ECONOMIA, MANAGEMENT E STATISTICA Sede Di Forlì Corso di Laurea in Economia e Commercio

SCUOLA DI ECONOMIA, MANAGEMENT E STATISTICA Sede Di Forlì Corso di Laurea in Economia e Commercio SCUOLA DI ECONOMIA, MANAGEMENT E STATISTICA Sede Di Forlì Corso di Laurea in Economia e Commercio Art. 1 Requisiti per l accesso al corso Requisiti di accesso Per essere ammessi al corso di laurea è necessario

Dettagli

Guida alla redazione della tesi di laurea

Guida alla redazione della tesi di laurea Guida alla redazione della tesi di laurea Premessa Con questa Guida si forniscono alcuni consigli e poche regole queste ultime vincolanti sia per gli studenti sia per i docenti, tanto per le materie di

Dettagli