ECONOMIA, SOCIETÀ E CULTURA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ECONOMIA, SOCIETÀ E CULTURA"

Transcript

1 Anno XII - Numero 2 - Quadrimestrale - Spedizione in A.P. - 45% art. 2 comma 20/BL. 662/96 D.C.I. TRENTO - Agosto 2012 Periodico di informazione della Cassa Rurale di Fiemme ECONOMIA, SOCIETÀ E CULTURA p.6 p.20 p.22 Approvato Il bilancio 2011 Il turismo in val di Fiemme Fiemme ha ritrovato il suo palazzo

2

3 Sommario Periodico di informazione della Cassa Rurale di Fiemme Banca di Credito Cooperativo EDITORIALE p. 5 Editoriale del Presidente Autorizzazione Tribunale di Trento n del Editore/Proprietario: CASSA RURALE DI FIEMME Predazzo, via Garibaldi 10 Tel Fax Direttore Responsabile: MARIO FELICETTI Comitato di redazione: GOFFREDO ZANON PAOLO NONES PAOLO DEFRANCESCO RENZO DAPRÀ PIERPAOLO DELLANTONIO SANDRO PEDOT MASSIMO PIAZZI MASSIMILIANO DEFLORIAN DENIS VINANTE Foto: MARIO FELICETTI MASSIMO PIAZZI ARCHIVIO CASSA RURALE Impaginazione e stampa: LITOTIPOGRAFIA ALCIONE Lavis (Trento) Quanti fossero interessati a ricevere il giornale Crescere Insieme, sono pregati di comunicare presso i nostri sportelli, l indirizzo. Sarà cura della Cassa Rurale provvedere con tempestività alla spedizione a domicilio. IN PRIMO PIANO p. 6 Approvato dall assemblea il Bilancio Consuntivo 2011 p. 8 Un incontro per imparare il valore del risparmio p. 10 Premi di Studio e Borse di Studio 2012 p. 12 Un nuovo strumento di sicurezza per la carta bancomat p. 14 La nuova imposta di bollo sui rapporti bancari p. 16 Io sono socio della Cassa Rurale p. 18 Famiglia e lavoro: equilibrio possibile? p. 20 Il turismo in Val di Fiemme. Alcuni Dati? p. 21 Fiemme Accessibile Anche la Cassa Rurale di Fiemme fa la sua parte DALLA COMUNITÀ E DAL TERRITORIO p. 22 Fiemme ha ritrovato il suo magnifico palazzo p. 24 Il personaggio: Italo Giordani. Una vita per la storia p. 28 Reportage da Praga p. 29 Reportage dall Irlanda p. 30 A Capriana il nono simposio ispirato ai mondiali del 2013 p. 32 La rurale al fianco dei concorsi ippici p. 34 La posta dei nostri lettori SALUTE p. 36 Le piante officinali 3

4 4

5 presidente Goffredo Zanon Editoriale Cari Soci, innanzitutto un cordiale saluto da parte mia e del Consiglio di Amministrazione a tutti voi. Siamo presto alla fine di un estate che, dal punto di vista meteorologico, è stata eccezionale. Non si può dire altrettanto per quello che riguarda l andamento generale sui temi di stabilità dei mercati finanziari, di una ripresa che ancora non si vede e di prospettive di uno sviluppo che stenta a ripartire. è un effetto che colpisce tutti: le famiglie fanno fatica a risparmiare, le imprese non investono, quindi c è un generale calo del tenore di vita. La nostra Cassa Rurale, in questi momenti critici, cerca sempre di dare risposte concrete nell erogare credito a famiglie ed aziende svolgendo al meglio il suo compito di supporto al economia della nostra Valle. Nello scorso maggio c è stata l assemblea annuale nella quale, oltre al bilancio, i Soci hanno approvato il nuovo Statuto e il nuovo Regolamento assembleare. Le novità più importanti sono state la riduzione del Consiglio di Amministrazione, che passerà da 18 a 12 componenti più il presidente, che sarà eletto direttamente dall assemblea. I consiglieri dovranno avere dei requisiti specifici per poter far parte del Consiglio, inoltre dovranno obbligatoriamente partecipare a degli appositi corsi di formazione. Questo per garantire alla Cassa Rurale una Governance adeguata anche dal lato professionale nell impegnativo ruolo che verranno chiamati a svolgere. Stiamo inoltre studiando un progetto per migliorare l accesso della sede di Predazzo rendendolo più agevole alle persone La nostra Cassa Rurale, in questi momenti critici, cerca sempre di dare risposte concrete nell erogare credito a famiglie ed aziende con disabilità fisiche e alle mamme con carrozzina. Vorremmo portarlo a termine nel tardo autunno. Stiamo pure valutando il restyling del salone della sede di Tesero, progetto che riteniamo importante. Il 2012 è l Anno Internazionale della Cooperazione e, in autunno, insieme alle altre cooperative della Valle, vorremmo dedicare alcuni appuntamenti e serate a questo significativo evento, invitando soci e famigliari a partecipare. In questi giorni potrete trovare presso i nostri sportelli, oppure collegandovi al nostro sito internet, un questionario frutto dell attività di Euricse, istituto di ricerca sulle cooperative, che intende essere uno strumento per permetterci di migliorare nel comune interesse. Il questionario è abbastanza corposo e richiede circa mezz ora di tempo, però riteniamo sia utile e vi chiedo di compilarlo. È evidente che è in forma assolutamente anonima. Abbiamo in mente altri progetti per coinvolgere più strettamente i giovani e anche le componenti imprenditoriali del nostro territorio, ma di questo parleremo a tempo debito. Come vedete l attività della nostra Cassa Rurale è sempre molto impegnativa, non solo dal punto di vista bancario ma anche nel promuovere tutte quelle iniziative che vanno nella direzione di rendere sempre più stretto e solido il rapporto con i nostri soci. Abbiamo sempre bisogno del vostro sostegno e della vostra fedeltà, sia come soci che come clienti. Insieme cresceremo come Cassa Rurale e come Comunità, in grado di superare questo lungo momento di crisi globale potendo guardare al futuro con rinnovato ottimismo. Un caro saluto a tutti. 5

6 in primo piano Approvato dall assemblea il Bilancio Consuntivo 2011 Al di là della crisi un annata positiva per la Cassa Rurale di Fiemme la cui assemblea lo scorso 26 maggio (con qualche discussione) ha anche adeguato lo Statuto alle nuove normative provinciali denziare come, alla fin fine, l assemblea sia sovrana, quindi con la possibilità di non rinnovare eventualmente la fiducia a qualche amministratore non all altezza del proprio compito. Il nuovo Statuto è stato alla fine approvato con 760 voti favorevoli, due contrari (Costantino Ventura e Dario Canal) e tre astenuti (Andrea Daprà, Paolo Bonelli e Mario Fanton). Ha abbandonato la sala Renato Trettel, il quale aveva sollevato una questione (quella dei tassi di interesse) che non era pertinente con l argomento in discussione in quel momento e che il presidente aveva proposto quindi di riprendere alla fine. Si è passato quindi alla parte ordinaria, con un ricordo preliminare per i 59 soci scomparsi nel corso dell ultimo anno e quindi con la premiazione dei soci con 50 anni di fedeltà all istituzione. Poi l analisi dell ultimo bilancio chiuso al 31 dicembre 2011 prima da parte del Tutta la raccolta diretta destinata ai prestiti alla clientela a sostegno delle famiglie e dell economia Sono stati due i momenti che hanno caratterizzato l assemblea dei soci della Cassa Rurale di Fiemme, riunita il 26 maggio nell ampio salone dello Sporting Center di Predazzo, alla presenza di 631 soci, con 135 deleghe. La prima parte della riunione è stata riservata all adeguamento dello Statuto sociale al nuovo Statuto tipo della Provincia. È stato il presidente Goffredo Zanon ad illustrare nei dettagli le variazioni statutarie, alla presenza del notaio Alessandro Franco di Vigo di Fassa dopodiché si è aperto il dibattito, con l intervento dei soci in sala. Costantino Ventura ed Andrea Ventura di Molina hanno contestato tra l altro la mancanza di un limite per la durata dei mandati dei consiglieri, che Ventura avrebbe voluto stabilire nel numero massimo di tre. Sull argomento è intervenuto anche il capo sindaco Renato Dalpalù, per evipresidente Zanon e quindi del direttore Paolo Defrancesco.Tra i dati da evidenziare, l ammontare della raccolta complessiva che, a fine anno, è stata pari a euro, costituita per il 79% dalla raccolta diretta e per il 21% dalla raccolta indiretta. La raccolta diretta è stata di euro, suddivisa in conti correnti in euro e divise estere, depositi a risparmio, certificati di deposito, obbligazioni, pronti contro termine ed altri depositi. La raccolta indiretta ammontava a euro, suddivisa a sua volta in titoli amministrati, gestioni patrimoniali, fondi comuni e Sicav e prodotti assicurativi. Gli impieghi con la clientela sono stati di euro, con un incremento dello 0,9% rispetto al Sono composti da conti correnti attivi, finanziamenti estero, salvo buon fine e sconti, mutui e altri finanziamenti e sofferenze nette. A fine 2011, i clienti utilizzatori di 6

7 credito sono stati 3.927, dei quali privati ed enti e imprese. I prestiti concessi alle famiglie hanno rappresentato il 26,5% degli impieghi. Il restante 73,5% risulta concesso alle imprese ed è così ripartito tra i diversi rami di attività: agricoltura 6%, attività manifatturiere 19,4%, costruzioni Una solida struttura operativa ed una costante vicinanza alla società civile ed al volontariato 25,2%,commercio 12,7%, alberghi e pubblici esercizi 18,3%, attività immobiliari 8,3%, altri servizi 10%. Da sottolineare che complessivamente la Cassa Rurale di Fiemme amministra circa un miliardo di euro. Con una raccolta diretta, come ha rilevato il presidente, interamente destinata a prestiti alla clientela. Tra l altro, nel 2011, il nostro istituto di credito ha erogato nuovi prestiti per 70 milioni di euro, con altri 5 milioni derivanti da ulteriori 25 milioni di crediti rinegoziati. A fine anno, l utile è stato pari a euro, con un patrimonio netto pari a euro, rispetto ai del 2010, a confermare la solidità della Cassa. Non ha subito variazioni la struttura operativa, con nove sportelli distribuiti su otto Comuni, due a Predazzo ed uno a Ziano, Panchià, Tesero, Castello, Molina, Capriana e Valfloriana. A Bellamonte è in funzione uno sportello bancomat. Complessivamente sono attivi 12 apparecchi bancomat e più di 400 apparecchi Pos, installati in numerosi esercizi commerciali, a tutto beneficio della clientela. I dipendenti a fine 2011 erano 77, con 32 donne e 43 maschi, 11 con un contratto part time e un età media di 43 anni. Complessivamente sono state ben le ore di formazione. Vasta e particolareggiata l offerta di prodotti e servizi, disponibili nelle sedi e nelle filiali, mentre la Cassa Rurale è sempre particolarmente impegnata nel sostegno alla comunità locale e le diverse associazioni, istituzioni ed enti che operano sul territorio. Inoltre si mantiene una particolare attenzione per l educazione al risparmio, la promozione e lo sviluppo della cooperazione, anche attraverso l iniziativa Risparmiolandia ripetuta anche nel 2011 e rivolte alle classi quarte e quinte delle scuole elementari. È stato anche realizzato un filmato dal titolo Il ciclo del risparmio ed è stato creato un concorso a punti denominato Premiolandia. Una forte collaborazione si mantiene con le scuole superiori, attraverso moduli formativi ed offerte di stage, e si conferma la partnership con il progetto Alcooperiamo sul problema dell alcolismo giovanile, e di CooperAttiva, una cooperativa scolastica che si occupa della ricerca e dell approfondimento dei valori cooperativi. La Banca aderisce inoltre al progetto provinciale Solidea ed alla Banca Etica, oltre a collaborare con Fiemme Eventi, Lo spazio giovani, La voce delle donne e con il Progetto turismo, in vista dei Mondiali di Prove Nordiche del Alla fine del 2011, i soci erano rispetto ai del Unanime alla fine il voto sul bilancio, confortato dal giudizio del tutto positivo del Collegio dei Sindaci. Inalterati infine i compensi agli amministratori (130 euro lordi a seduta oltre ad un fisso di 550 euro all anno) ed approvato il nuovo Regolamento assembleare. I SOCI PREMIATI In apertura della parte ordinaria dell assemblea, sono stati premiati i 23 soci con 50 anni di fedeltà. Sono Antonio Brigadoi, Franco Cemin, Carlo Dellantonio, Luigi Dellantonio, Raffaele Dezulian, Giuliano Morandini, don Arnaldo Rizzoli e Carlo Zorzi di Predazzo, Ferruccio Mich e Maria Pallaver di Ziano, Giuseppe Deflorian, Giuliana Dondio, Giuliana Giacomuzzi, Giuliana Mich, Luigi Mich, Antonio Piazzi, Carolina Sandri e Silvio Zanon di Tesero, Severino Bonelli e Tarcisio Corradini di Castello, Paolino Tonini di Valfloriana, Franco Bortolotti e Rita Pernbrunner di Molina di Fiemme. 7

8 in primo piano Un incontro per imparare il valore del risparmio Lunedì 21 maggio presso il teatro comunale di Predazzo Gelindo Ghiandedoro ed il duo trentino Cloch-Art hanno trasmesso ai ragazzi delle classi quarte e quinte elementari un importante messaggio Oltre trecento ragazzi delle classi quarte e quinte delle scuole elementari di Predazzo, Ziano, Panchià, Tesero, Castello, Molina, Capriana e Valfloriana hanno partecipato lunedì 21 maggio ad una stimolante iniziativa promossa dalla Cassa Rurale di Fiemme. Un appuntamento in teatro, al comunale di Predazzo, per capire il valore del risparmio e farne un motivo di riflessione, nel momento in cui la situazione economica generale si fa sempre più difficile, le risorse diminuiscono ed è quindi indispensabile per ciascuno pensare a come gestire con attenzione ed intelligenza la propria vita ed il proprio futuro. Mattatori dello spettacolo, intervallato da una gustosa merenda a metà mattinata, Gelindo Ghiandedoro, la nota mascotte di Risparmiolandia, interpretata con arguzia e simpatia da Angelo Felicetti, dipendente del istituto, ed il duo trentino Cloch-Art, formato dagli attori Michele Comite e Michele Amadori. Proprio questi ultimi hanno costruito uno spettacolo appositamente per questa manifestazione, completamente impostato sul significato del risparmio e sul valore del denaro, richiamando anche quella che è stata una delle iniziative più importanti di fine Novecento in Trentino, vale a dire la nascita del movimento cooperativo, grazie all intuizione di don Lorenzo Guetti, che fu il fondatore della prima Cassa Rurale nel 1892 e che diede il via ad una nuova fase fondamentale di crescita, della quale hanno beneficiato le generazioni soprattutto contadine di allora, ma che poi è andata a riflettersi positivamente sull intera realtà economica provinciale. Con il duo trentino ha collaborato fattivamente anche Simone, un ragazzino scelto a caso dagli attori tra gli scolari presenti e che ha dato dimostrazione di chiarezza di idee e di freschezza mentale, facendo da spalla a Comite e Ama- 8

9 in primo piano dori, i quali, con le loro grandi capacità interpretative, hanno riscosso una messe di applausi. L ultima parte dell incontro ha visto salire sul palco, per i saluti di rito, la maestra Alessandra di Capriana, il sindaco di Predazzo Maria Bosin, che si è complimentata per la bella iniziativa della Rurale, ed il presidente dell istituto di credito Goffredo Zanon, che ha ringraziato le scuole per aver risposto con entusiasmo all invito. Agli alunni delle classi quarte (le quinte lo avevano già avuto nel 2011), la Cassa Rurale ha consegnato un libretto di risparmio con 25 euro, mentre tutti i partecipanti hanno avuto in regalo una chiavetta Usb ed altri omaggi particolarmente graditi. 9

10 in primo piano Premi di Studio e Borse di Studio 2012 Due iniziative della Cassa Rurale di Fiemme per incentivare la crescita culturale della nostra comunità Il Consiglio di Amministrazione della Cassa Rurale di Fiemme ha rinnovato anche quest anno i bandi di concorso per l assegnazione dei Premi di Studio e delle Borse di Studio riservati ai Soci o ai figli dei Soci della Cassa Rurale. L iniziativa si rivolge ai giovani studenti delle scuole professionali, superiori e università con l intento di stimolare l impegno scolastico affinchè acquisiscano quelle conoscenze indispensabili per affrontare le sfide del futuro. Investire sui giovani significa investire sul futuro della comunità. Un giovane che, terminati gli studi, affronta il mondo del lavoro è una vera risorsa con grandi potenzialità. Entusiasmo, voglia di mettersi in gioco, creatività e inventiva sono le doti più comuni nei giovani. Spesso non trovano gli spazi per esprimersi ma di certo non mancano le capacità. Alla base però ogni giovane deve avere una conoscenza culturale allargata e profonda, indispensabile per costruire il proprio futuro. La Cassa Rurale, attraverso le iniziative dei Premi di Studio e delle Borse di Studio, si pone l obiettivo di stimolare l impegno scolastico dei ragazzi, affinchè raggiungano brillanti risultati, e incentivare i percorsi di studio all estero affinchè imparino le lingue straniere e si confrontino con altre culture e stili di vita. Esperienze fondamentali che rappresentano un requisito indispensabile nella ricerca di un posto di lavoro in una economia che è sempre più globalizzata. Borse di Studio L iniziativa di assegnazione delle borse di studio agli studenti che hanno frequentato un periodo di studio all estero è iniziata nel 2005 e quest anno siamo giunti alla ottava edizione. Nelle sette edizioni precedenti hanno beneficiato dell intervento 65 studenti, una media di 9 all anno, per un costo complessivo di uro ,00.-. Anche in questa edizione il Consiglio ha voluto riservare l iniziativa ai Soci o ai figli dei Soci, mantenendo l agevolazione della quota di ingresso per i giovani studenti che volessero diventare Soci della Cassa Rurale di Fiemme. La borsa di studio per soggiorni all estero di tre mesi ammonta a 750,00 euro mentre la borsa di studio per soggiorni all estero di durata superiore ammonta a 1.000,00 euro. Premi di Studio Il bando dei Premi di Studio prevede l assegnazione di un premio agli studenti meritevoli che hanno terminato gli studi 10

11 professionali, di scuola media superiore o universitari. È riservato agli studenti Soci o figli di Soci della Cassa Rurale di Fiemme, a dimostrazione dell attenzione che il Consiglio di Amministrazione riserva ai propri Soci. Per gli studenti che intendono diventare Soci è prevista una agevolazione sotto forma di sconto della quota socio. Siamo giunti alla XVIII edizione del bando e, per dare un idea della dimensione dell iniziativa, solamente negli ultimi sette anni sono stati premiati 288 studenti di cui 165 di loro sono diventati nuovi soci. Un bel segnale di apprezzamento dell iniziativa e contemporaneamente un ringiovanimento della compagine sociale. Verranno premiati gli studenti delle Scuole di formazione professionale che hanno ottenuto la qualifica o il diploma professionali, gli studenti di Scuola superiore che hanno ottenuto il diploma di maturità e i neo laureati. Il requisito richiesto a tutti è di aver superato gli esami con un punteggio pari o superiore al 90% del punteggio massimo previsto. Unica eccezione gli studenti di Scuola superiore che praticano una attività sportiva a livello agonistico. In questo caso il requisito richiesto è di aver ottenuto il diploma di maturità con un punteggio pari o superiore all 80% del punteggio massimo previsto. Lo studente in possesso della qualifica professionale riceverà un premio di 200 euro, quello che ha ottenuto il diploma professionale riceverà un premio di 250 euro. Gli studenti che hanno ottenuto il diploma di maturità saranno assegnatari di un viaggio premio mentre per gli studenti universitari il bando prevede di poter scegliere fra due opzioni: per le lauree specialistiche o magistrali il premio consiste nella partecipazione gratuita ad un corso formativo di Job Trainer nel quale il giovane potrà potenziare le prorpie capacità di orientamento, di relazione e di progettualità futura migliorando l autostima e la responsabilità. Per le lauree brevi (triennali) gli studenti potranno scegliere fra il viaggio premio o la partecipazione al corso formativo. Il regolamento del bando e i moduli sono pubblicati sul nostro sito internet www. cr-fiemme.net. Le domande andranno presentate presso le filiali della Cassa Rurale entro il termine del 30 settembre 2012 complete di tutta la documentazione richiesta. Per ogni eventuale chiarimento gli interessati potranno rivolgersi presso le nostre filiali. Renzo Daprà Servizio Soci e relazioni esterne 11

12 in primo piano Un nuovo strumento di sicurezza per la carta bancomat Dal prossimo 01/10/2012 verrà introdotto un sistema innovativo che permetterà di bloccare comodamente la carta bancomat tramite messaggio SMS. Questo servizio, alternativo al blocco carta da numero verde, produrrà il blocco totale (blocco di sicurezza) della carta bancomat. Qualora il cliente dovesse ricevere sul suo cellulare un messaggio di alert (mittente INFOsms) che lo avvisa di un operazione di prelievo contanti da ATM (bancomat) o di utilizzo presso un esercizio commerciale (POS) in Italia o all Estero che non ha effettuato (sospetta duplicazione carta), dovrà semplicemente seguire le istruzioni riportate nel messaggio ed INOLTRARE lo stesso al numero L avvenuto blocco della carta verrà comunicato attraverso un messaggio di conferma. Ricordiamo che il numero verde per il blocco carta rimarrà comunque in essere. Nel caso non abbia ancora attivato i servizi di sicurezza sulla Sua carta (alert sms e blocco estero) o per qualsiasi ulteriore informazione sul nuovo sistema di blocco invitiamo i nostri clienti a rivolgersi ai nostri sportellisti o consulenti. Riportiamo l esempio di un messaggio che verrà inviato dal 01/10/2012. Giuseppe Zorzi Servizio amministrazione e supporti 12

13 Carte di Credito A ciascuno la sua 12/2008 Messaggio pubblicitario con finalità promozionale. Le condizioni contrattuali ed economiche sono indicate nei fogli informativi a disposizione del pubblico presso gli sportelli di Cassa Centrale Banca e delle banche aderenti al progetto. Per te, per la tua famiglia, oppure per la tua azienda, le Carte sono strumenti di credito semplici e sicuri che si adattano a tutte le esigenze. Tramite i circuiti Visa, MasterCard ed American Express, le nostre Carte sono accettate ovunque, negli esercizi commerciali, online, in Italia e all estero. Scegli la Carta di Credito più adatta alle tue esigenze nell ampia gamma offerta dalla tua Banca. 13

14 in primo piano La nuova imposta di bollo sui rapporti bancari In verità non si tratta di una nuova imposta, ma di un riordino della normativa già in essere effettuato dal governo. Putroppo le nuove norme sono più complesse delle precedenti, e come spesso succede in Italia, si stanno ancora attendendo dei chiarimenti da parte dell Agenzia delle Entrate su alcuni aspetti. Cercheremo quindi in questa prima fase di dare alcune semplici indicazioni di base, e vi invitiamo a chiedere informazioni ai nostri consulenti, poiché le normative in materia non sono ancora del tutto consolidate. Attualmente sono queste le misure previste: Per ogni estratto conto: Se il cliente è persona fisica 34,20 Euro annui Soggetto diverso da persona fisica 100,00 Euro annui Rispetto al passato sono state introdotte alcune novità: L imposta non è dovuta quando il valore medio di giacenza risultante dagli estratti conto e dai libretti è complessivamente non superiore a = Euro. L imposta è applicata anche sui depositi a risparmio, compresi quelli al portatore, quelli dematerializzati e quelli intestati ai minori. Per i libretti al portatore, ai fini del calcolo dei = Euro di giacenza media, si considera il soggetto che ha richiesto l emissione del libretto, e non il portatore attuale. È stata infine introdotta un imposta proporzionale sugli altri prodotti finanziari. Questa è pari al 1 per mille annuo per il 2012, e al 1,5 per mille annuo per gli anni successivi. L imposta colpisce tutti i prodotti soggetti a comunicazioni periodiche, quindi dossier titoli, certificati di deposito, conti deposito, depositi a risparmio dematerializzati. IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE, HA DECISO PER IL 2012 DI ASSUMERE A CARICO DELLA CASSA L IMPOSTA DI BOLLO EVENTUALMENTE APPLICATA SU RAPPORTI INTESTATI A MINORI. Nel contempo invitiamo i nostri clienti titolari di più rapporti di deposito, a prendere un appuntamento con un nostro consulente, per valutare la propria posizione complessiva e una eventuale razionalizzazione, per evitare di pagare dei bolli inutili su conti con saldi molto bassi o con scarsa movimentazione. Giuseppe Zorzi Servizio amministrazione e supporti 14

15 Mutuo Mutuo Casa Casa Bella Bella Cos è: Il mutuo CasaBella è il finanziamento a tasso agevolato riservato ai Soci ed ai loro Cos è: Il famigliari mutuo CasaBella che intendono il finanziamento avviare lavori di tasso miglioramento agevolato estetico riservato ed ai energetico Soci ed ai delle loro famigliari loro case che di intendono abitazione avviare situate lavori nei comuni di miglioramento di competenza estetico della ed Cassa energetico Rurale delle di loro Fiemme case di abitazione situate nei comuni di competenza della Cassa Rurale di Fiemme Interventi ammessi: Sostituzione infissi e portoni esterni, cappotto esterno, tinteggiatura o recupero Interventi ammessi: Sostituzione facciate esterne infissi (compresi portoni infissi esterni, e portoni), cappotto rifacimento esterno, poggioli, tinteggiatura sistemazione recupero aree facciate esterne comprese esterne (compresi le recinzioni, infissi rimozione portoni), barriere rifacimento architettoniche. poggioli, sistemazione aree esterne comprese le recinzioni, rimozione barriere architettoniche. Importo finanziabile: massimo ,00 Importo finanziabile: massimo ,00 Durata: massimo 5 anni Durata: massimo anni Messaggio pubblicitario con finalità promozionale. Le condizioni contrattuali ed economiche Messaggio complete sono pubblicitario indicate nei con fogli finalità informativi promozionale. a disposione Le del condizioni pubblico contrattuali presso gli sportelli ed economiche e sul sito complete internet della sono Cassa indicate Rurale nei di fogli Fiemme. informativi a disposione del pubblico presso gli sportelli e sul sito internet della Cassa Rurale di Fiemme. la banca della comunità la banca della comunità 15

16 in primo piano Io sono socio della Cassa Rurale Il Consiglio di Amministrazione ha deciso di aderire all indagine proposta da EURICSE, fondazione di ricerca sulle cooperative e l impresa sociale di Trento, che mira a rilevare l affezione del Socio alla propria Cassa Rurale. EURICSE è una fondazione di ricerca costituita a Trento che si occupa di ricerca e formazione sui temi dell impresa cooperativa e sociale. La sua attività ha un origine accademica ma oggi è sempre più impegnata nella ricerca applicata. L obiettivo della Fondazione è di contribuire a promuovere ed aggiornare i modelli di impresa cooperativa e sociale, nel contesto delle trasformazioni che riguardano la vita sociale ed economica del nostro tempo. Euricse è un centro di ricerca che non si limita ad analizzare la realtà, ma è impegnato nei processi di cambiamento secondo un idea di lavoro intellettuale come contributo critico all azione. Fra i progetti promossi dalla Fondazione è prevista una indagine campionaria sulle motivazioni dei soci e dei lavoratori delle Casse Rurali. In particolare la ricerca si pone l obiettivo di rilevare l affezione dei scoi per la propria Cassa Rurale, la partecipazione alle attività sociali, la conoscenza della documentazione della Cassa. Una indagine parallela viene svolta sui lavoratori delle Casse Rurali per rilevare le motivazioni e l attaccamento. La Cassa Rurale di Fiemme ha aderito all iniziativa di Euricse perché ci sembra importante trovare momenti in cui dare la parola ai soci per comprenderne le percezioni, le soddisfazioni e le criticità del rapporto con la propria Cassa Rurale. Siamo certi che le informazioni che riceveremo dai nostri soci ci aiuteranno a capire meglio se l attuale gestione della Cassa Rurale va in sintonia con le loro aspettative e a cogliere eventuali indicazioni di miglioramento. Il questionario si può compilare in due modi: in forma cartacea, richiedendolo ai nostri sportelli e imbucandolo nelle apposite urne, oppure via internet accedendo al sito È abbastanza lungo, ricco di domande, ma semplice nella compilazione e redatto in maniera scientifica. Invitiamo quindi i nostri soci a partecipare attivamente all indagine contribuendo in questo modo al miglioramento della Cassa. Renzo Daprà Servizio soci e relazioni esterne 16

17 17

18 in primo piano Famiglia e lavoro: equilibrio possibile? È uno degli argomenti maggiormente trattati da quotidiani e riviste in questa estate 2012: è possibile conciliare vita famigliare e vita lavorativa? E come? Le testimonianze riportate nei vari articoli sono molto diverse fra loro. Il nuovo amministratore delegato di Yahoo, eletto all unanimità, è una giovane top manager in dolce attesa, perfettamente a suo agio nel nuovo ruolo. Un altra donna ha rinunciato invece all incarico prestigioso di direttrice della pianificazione delle politiche al dipartimento di stato statunitense per seguire i figli, stanca di inseguire ritmi di lavoro incompatibili con la vita privata. Sicuramente questi sono esempi di carriere particolarmente impegnative, ma sono molte le donne che ogni giorno cercano, come agili acrobate, un equilibrio fra impegni di lavoro e vita privata. E oggi più di ieri l esigenza di conciliare le due sfere, entrambe così importanti per la realizzazione della persona, non si declina solo al femminile, ma tocca anche molti uomini, più attenti alle esigenze famigliari (figli o famigliari con necessità di cura) e maggiormente consapevoli del valore di uno spazio di vita oltre il lavoro. Non si tratta di discutere su cosa è giusto e cosa è sbagliato, ma di garantire a tutti, uomini e donne, la libertà di poter scegliere: scegliere di dedicarsi alla famiglia oppure di continuare a lavorare senza sentirsi maratoneti sfiniti alla rincorsa di un equilibrio impossibile. Il tema della conciliazione non riguarda infatti solo le donne, ma uomini e donne, imprese e territorio, poiché la famiglia non è solo una dimensione privata, ma un soggetto a valenza pubblica che genera valore per l intera società, una risorsa che unisce e dà senso alla comunità. Il Family Audit è il processo voluto dalla Provincia Autonoma di Trento, sul modello elaborato in Germania, per verificare e migliorare le politiche di conciliazione lavoro-famiglia presenti all interno delle aziende trentine. Si tratta di un processo di certificazione volontario e partecipato, in cui le aziende si mettono in gioco per trovare modalità organizzative che migliorino le condizioni di lavoro al proprio interno, consapevoli che un corretto equilibrio fra le due sfere (tempi e ritmi di vita privata e di lavoro) è necessario per avere collaboratori sereni e motivati, nonché per migliorare la qualità del clima aziendale e quindi anche lo sviluppo stesso dell azienda. La Cassa Rurale di Fiemme ha ottenuto il certificato base Family Audit il 1 giugno 2012, attraverso un piano delle attività che prevede interventi di riorganizzazione, sviluppo di una cultura della conciliazione, rimodulazione degli orari e dei luoghi di lavoro in relazione agli impegni di cura ed assistenza dei propri collaboratori. L attenzione alle politiche di conciliazione lavoro-famiglia non riguarda soltanto i dipendenti della Cassa Rurale, ma tutti i soci, per cui sono previsti nuovi servizi dedicati alle famiglie, e la comunità territoriale della Val di Fiemme. Attraverso l adesione al Distretto Famiglia di Fiemme, infatti, la Cassa Rurale di Fiemme si è impegnata ad essere soggetto attivo sul territorio per la promozione del benessere famigliare sia residente che ospite, insieme agli altri attori impegnati in questo progetto: ad oggi circa 45 tra enti pubblici e soggetti del privato e del sociale, con il coordinamento del Comune di Cavalese. In occasione della firma di adesione al protocollo del Distretto, il 14 maggio 2012, l assessore provinciale alla salute e politiche sociali Ugo Rossi ha sottolineato come La Valle di Fiemme rafforza così l esperienza di un modo nuovo di lavorare per le famiglie con l attenzione posta non solamente alla prevenzione del disagio ma anche alla creazione di tutto ciò che rappresenta benessere. [ ] La famiglia non è una questione privata, ma pubblica perché genera relazioni di varia natura che si riverberano sull intera collettività. Con l esperienza del Distretto Famiglia entra in gioco quindi la capacità del territorio di creare capitale sociale. In questo contesto la Cassa Rurale risponde a quello che è l obiettivo del credito cooperativo, ovvero la creazione di valore economico, sociale e culturale a beneficio dei soci e della comunità. Inoltre, si sviluppa in questa direzione anche il concetto di responsabilità sociale delle organizzazioni e di patto intergenerazionale, inteso non solo come riserva patrimoniale indivisibile e indisponibile da conservare per le generazioni future, ma anche come creazione di senso di appartenenza che guarda al futuro, allo sviluppo di un contesto e di un ambiente fertile per la crescita delle nuove generazioni. Laura Gabrielli Servizio sviluppo organizzativo 18

19 Il prestito salvambiente gra... gra... graaaaaazie!! Marketing 10/2007 Messaggio pubblicitario con finalità promozionale. Le condizioni contrattuali ed economiche sono indicate nei Fogli Informativi a disposizione del pubblico presso gli sportelli delle Banche aderenti al progetto. ECOFORMULA è un finanziamento che ti permette di realizzare progetti che favoriscono la salvaguardia dell'ambiente. Il prestito ti consente di acquistare un mezzo di trasporto pulito e realizzare interventi, nell'ambito della casa, finalizzato al risparmio energetico, alla riduzione delle emissioni e alla produzione di energia pulita. Un'energia più pulita va a vantaggio di tutti e l'ambiente... ringrazia. 19

20 in primo piano Il turismo in Val di Fiemme. Alcuni Dati? Sono stati analizzati i dati del settore, comparandoli a quelli di altre realtà trentine. Riepiloghiamo in pillole i dati più significativi. Lo scorso 8 maggio è stato organizzato presso la Sala Luigi Canal di Tesero un incontro con le aziende alberghiere della valle, con l obiettivo di analizzare i dati del settore. Si tratta del secondo appuntamento che fa seguito a quello svolto nel Hanno contribuito alla realizzazione della serata la società di consulenza Scounting, che da tempo collabora con noi, le casse Rurali di Fiemme e la Cassa Centrale di Trento. Sono intervenuti il Direttore generale Defrancesco Paolo che ha evidenziato l importanza della vicinanza delle Casse Rurali al mondo imprenditoriale in questo momento economico molto delicato. A seguire sono intervenuti il dr.antoniolli (Cassa Centrale) che ha parlato dell andamento del turismo su scala nazionale ed il dottor Bratta della società Scouting che ha presentato i risultati dell analisi. Forte e qualificata la partecipazione ben oltre le aspettative. Perché la Cassa Rurale organizza queste iniziative? Il motivo di questi appuntamenti, sta nel nostro ruolo di traino dell economia locale e supporto ai cambiamenti in corso. Abbiamo l obiettivo e l ambizione di essere sempre più un riferimento costante e continuo per la nostra clientela. In Fiemme sono presenti 97 alberghi di cui il 63% (64) a tre stelle. Nel 2011 la nostra valle ha registrato rispetto all anno precedente un calo del 2,3% degli arrivi e del 3,9% delle presenze. Tale trend negativo è iniziato dal 2008 con un peggioramento medio annuo del 1,8% per gli arrivi e del 2,3% per le presenze. Siamo passati da arrivi del 2008 ai attuali.le presenze sono passate da a Coerentemente con il generale calo della permanenza dei turisti nel 2011 i nostri alberghi vedono ridurre la permanenza media al di sotto dei 5 giorni (4,96% Val di Fiemme - 4,36% media Trentino). In forte crescita i pernottamenti dal mondo internet. Un grazie al contributo da parte degli albergatori che hanno partecipato in maniera attiva, compilando un questionario molto articolato che ci ha permesso di sviscerare punti di forza e di debolezza dell andamento economico attuale. Molti e qualificati gli interventi nel dibattito a seguire. In chiusura i ringraziamenti da parte del Presidente che non ha nascosto la soddisfazione per l ottima riuscita dell evento. Marco Brigadoi - Lorenzo Delugan Capi area 20

Turismo Accessibile CAMPIONATI DEL MONDO TRENTINO FIEMME 2013 PROTOCOLLO D INTESA FIEMME ACCESSIBILE. Progetto Fiemme Accessibile 1

Turismo Accessibile CAMPIONATI DEL MONDO TRENTINO FIEMME 2013 PROTOCOLLO D INTESA FIEMME ACCESSIBILE. Progetto Fiemme Accessibile 1 Turismo Accessibile CAMPIONATI DEL MONDO TRENTINO FIEMME 2013 PROTOCOLLO D INTESA FIEMME ACCESSIBILE Progetto Fiemme Accessibile 1 In relazione al Progetto FIEMME ACCESSIBILE Certificazione dei CAMPIONATI

Dettagli

LA MONTAGNA COME LUOGO DELL ACCESSIBILITA PER PERSONE CON DIVERSE ABILITA

LA MONTAGNA COME LUOGO DELL ACCESSIBILITA PER PERSONE CON DIVERSE ABILITA LA MONTAGNA COME LUOGO DELL ACCESSIBILITA PER PERSONE CON DIVERSE ABILITA L ACCADEMIA DELLA MONTAGNA, CON IL COMITATO MONDIALI DELLA VALLE DI FIEMME E L APT LOCALE, PROMUOVE IL PROGETTO PILOTA FIEMME ACCESSIBILE

Dettagli

Regolamento PREMI DI STUDIO anno scolastico/accademico 2014-2015

Regolamento PREMI DI STUDIO anno scolastico/accademico 2014-2015 Regolamento PREMI DI STUDIO anno scolastico/accademico 2014-2015 La Cassa Rurale di Fiemme ha istituito i Premi di Studio riservati agli studenti delle scuole medie superiori e Università. Saranno assegnati

Dettagli

BILANCIO SOCIALE. Durante l'ultimo esercizio sono stati ammessi 97 nuovi soci. Al 31 dicembre 2012 i soci iscritti sono 1951.

BILANCIO SOCIALE. Durante l'ultimo esercizio sono stati ammessi 97 nuovi soci. Al 31 dicembre 2012 i soci iscritti sono 1951. BILANCIO SOCIALE Il BILANCIO SOCIALE, attraverso la pubblicazione dei risultati dell'attività sociale, rappresenta lo strumento che riconosce e legittima il ruolo mutualistico della Cassa Rurale verso

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Dettato. DEVI SCRIVERE IL TESTO NEL FOGLIO DELL ASCOLTO PROVA N.1 - DETTATO. 2 Ascolto Prova n. 2 Ascolta il testo: è un dialogo tra due ragazzi

Dettagli

Scegliere cosa fare dopo la terza media era quindi per lui una questione un po complicata, anche se non troppo preoccupante.

Scegliere cosa fare dopo la terza media era quindi per lui una questione un po complicata, anche se non troppo preoccupante. I RAGAZZI E LE RAGAZZE RACCONTANO Daniele Quando aveva 13 anni Daniele viveva vicino a Milano con la sua famiglia: mamma, papà e Emanuele, il fratello maggiore, con cui andava molto d accordo; anzi, possiamo

Dettagli

IL GIOVANE NELLA SCUOLA PER COSTRUIRE IL FUTURO QUESTIONARIO RIVOLTO AGLI STUDENTI DELLE CLASSI PRIMA E SECONDA SUPERIORE POLO LICEALE

IL GIOVANE NELLA SCUOLA PER COSTRUIRE IL FUTURO QUESTIONARIO RIVOLTO AGLI STUDENTI DELLE CLASSI PRIMA E SECONDA SUPERIORE POLO LICEALE IL GIOVANE NELLA SCUOLA PER COSTRUIRE IL FUTURO QUESTIONARIO RIVOLTO AGLI STUDENTI DELLE CLASSI PRIMA E SECONDA SUPERIORE POLO LICEALE LICEO SCIENTIFICO DOMANDA 1 Che cosa ti ha portato a scegliere la

Dettagli

CLASSI QUARTE A e D S. Aleramo SPICCHIO

CLASSI QUARTE A e D S. Aleramo SPICCHIO CLASSI QUARTE A e D S. Aleramo SPICCHIO CLASSE QUARTA B G.Galilei VINCI INSEGNANTI: Melani Cinzia, Parri Donatella, Voli Monica, Anno Scolastico 2011-2012 COMPETENZE INTERESSATE: Raccogliere, organizzare

Dettagli

n. 175 29 settembre/6 ottobre 2015 Periodico iscritto al R.O.C. n.6552

n. 175 29 settembre/6 ottobre 2015 Periodico iscritto al R.O.C. n.6552 n. 175 29 settembre/6 ottobre 2015 Periodico iscritto al R.O.C. n.6552 Inaugurazione dell anno scolastico 2015-2016 a Napoli Qualche attento lettore di ANPInews (in particolare del n. 174 della scorsa

Dettagli

Giornale degli Alunni della Scuola Media "Virgilio" Via Trebbia - CREMONA. Sono in terza media Che cosa provo? Preoccupazione, gioia, speranza,

Giornale degli Alunni della Scuola Media Virgilio Via Trebbia - CREMONA. Sono in terza media Che cosa provo? Preoccupazione, gioia, speranza, Noi in poche pagine Giornale degli Alunni della Scuola Media "Virgilio" Via Trebbia - CREMONA XVI EDIZIONE ~ ANNO 2014-2015 9 ottobre 2014 SOMMARIO SPECIALE CLASSE 3^B Ø RIFLESSIONI DEI PRIMI GIORNI DI

Dettagli

Capire di più per scegliere meglio, in banca. Conti Correnti a Confronto. Guida pratica

Capire di più per scegliere meglio, in banca. Conti Correnti a Confronto. Guida pratica Capire di più per scegliere meglio, in banca. Conti Correnti a Confronto Guida pratica Conti Correnti a Confronto Guida pratica Caro cliente 3 Le informazioni di base sul conto corrente bancario 4 1. Che

Dettagli

AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA

AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA HEAL YOUR LIFE WORKSHOP 4/5 OTTOBRE 2014 PRESSO CENTRO ESTETICO ERIKA TEMPIO D IGEA 1 E il corso dei due giorni ideato negli anni 80 da Louise Hay per insegnare il

Dettagli

1.2 Scopo del concorso e sviluppi successivi: una mostra itinerante

1.2 Scopo del concorso e sviluppi successivi: una mostra itinerante 1. Il concorso LUI 1.1 Contesto del concorso: il progetto LUI Il Concorso LUI è promosso e realizzato nell ambito del progetto LUI - Promozione del tempo parziale presso uomini della Svizzera italiana

Dettagli

Esercizi pronomi indiretti

Esercizi pronomi indiretti Esercizi pronomi indiretti 1. Completate il dialogo con i pronomi dati: Bella la parita ieri, eh? Ma quale partita! Ho litigato con mia moglie e... alla fine non l ho vista! Ma che cosa ha fatto? Niente...

Dettagli

STUDIO PRELIMINARE DEL PROGETTO DI SVILUPPO TURISTICO E TERRITORIALE FIEMME ACCESSIBILE

STUDIO PRELIMINARE DEL PROGETTO DI SVILUPPO TURISTICO E TERRITORIALE FIEMME ACCESSIBILE STUDIOPRELIMINAREDELPROGETTO DISVILUPPOTURISTICOETERRITORIALE FIEMMEACCESSIBILE FiemmeAccessibile 1 documentorealizzatodaprogettoturismos.r.l.dibonazzamatteo INDICE pag. 1.PREMESSA 3 2.ILTURISMOACCESSIBILE

Dettagli

attività Camminare insieme Il ruolo dei genitori nel momento della scelta formativa dei propri figli

attività Camminare insieme Il ruolo dei genitori nel momento della scelta formativa dei propri figli QUADERNO DI LAVORO PER I GENITORI attività Camminare insieme Il ruolo dei genitori nel momento della scelta formativa dei propri figli Percorso per genitori di studenti/studentesse in uscita dalla scuola

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO LECTIO DOCTORALIS. Maria Luisa Cosso. Aula Magna del Rettorato 24 luglio 2007. Via G.

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO LECTIO DOCTORALIS. Maria Luisa Cosso. Aula Magna del Rettorato 24 luglio 2007. Via G. UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO LECTIO DOCTORALIS Maria Luisa Cosso Aula Magna del Rettorato 24 luglio 2007 Via G. Verdi, 8 - Torino Magnifico Rettore, Signor Preside, Professor Conti, Signore e Signori,

Dettagli

soci. Un momento importante e all approvazione dei soci i risultati di un anno di lavoro del consiglio di amministrazione

soci. Un momento importante e all approvazione dei soci i risultati di un anno di lavoro del consiglio di amministrazione n.1/2010 Spedizione in A.P. 70% DCB Trento Taxe Percue Editore: Cassa Rurale di Rabbi e Caldes Registrazione Tribunale Trento sub. N. 1171 registro stampe dal 09.04.2003 Direttore responsabile: Walter

Dettagli

BORSE DI STUDIO Anno scolastico 2014-2015

BORSE DI STUDIO Anno scolastico 2014-2015 BORSE DI STUDIO Anno scolastico 2014-2015 La Cassa Rurale don Lorenzo Guetti, al fine di favorire l approfondimento delle lingue e gli studi universitari dei giovani soci o figli di Soci (soci che operino

Dettagli

IL GIOVANE NELLA SCUOLA PER COSTRUIRE IL FUTURO QUESTIONARIO RIVOLTO AGLI STUDENTI DELLE CLASSI PRIMA E SECONDA SUPERIORE.

IL GIOVANE NELLA SCUOLA PER COSTRUIRE IL FUTURO QUESTIONARIO RIVOLTO AGLI STUDENTI DELLE CLASSI PRIMA E SECONDA SUPERIORE. IL GIOVANE NELLA SCUOLA PER COSTRUIRE IL FUTURO QUESTIONARIO RIVOLTO AGLI STUDENTI DELLE CLASSI PRIMA E SECONDA SUPERIORE Istituto ROSMINI DOMANDA 1 Che cosa ti ha portato a scegliere la scuola superiore

Dettagli

La Scuola Primaria. Affrontare insieme le difficoltà

La Scuola Primaria. Affrontare insieme le difficoltà La Scuola Primaria Un percorso di crescita fondamentale nello sviluppo delle competenze e delle conoscenze. Un ambiente educativo sereno e inclusivo nel quale è possibile promuovere, sostenere ed accompagnare

Dettagli

MOBILITÀ STUDENTESCA INTERNAZIONALE quarto anno all estero

MOBILITÀ STUDENTESCA INTERNAZIONALE quarto anno all estero MOBILITÀ STUDENTESCA INTERNAZIONALE quarto anno all estero PREMESSA La creazione di un ambiente sempre più favorevole allo scambio interculturale è uno degli obiettivi primari della scuola ed i programmi

Dettagli

RELAZIONE DEL PRESIDENTE

RELAZIONE DEL PRESIDENTE RELAZIONE DEL PRESIDENTE Carissimi Dottori Commercialisti, Carissimi Ragionieri Commercialisti, Carissimi Esperti Contabili, a Voi tutti rivolgo un cordialissimo saluto, a nome del Consiglio dell Ordine

Dettagli

LA CLASSE IV D ALLA PINACOTECA DI BRERA

LA CLASSE IV D ALLA PINACOTECA DI BRERA LA CLASSE IV D ALLA PINACOTECA DI BRERA ANNO SCOLASTICO 2011/ 12 UNA GIORNATA A BRERA Venerdì 17 febbraio sono andato con la mia classe e la IV E a Brera. Quando siamo arrivati le guide ci hanno diviso

Dettagli

Progetto accoglienza

Progetto accoglienza ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE LUIGI EINAUDI Direzione e uffici: Via Mazenta, 51 20013 Magenta (Mi) codice fiscale n. 93035720155 e-mail: miis09100v@istruzione.it Posta Elettronica Certificata miis09100v@pec.istruzione.it

Dettagli

DALLA PARTE DEI SENIOR. Prodotti e servizi che semplificano la vita.

DALLA PARTE DEI SENIOR. Prodotti e servizi che semplificano la vita. DALLA PARTE DEI SENIOR Prodotti e servizi che semplificano la vita. LA BANCA COME TU LA DALLA PARTE DEI SENIOR Prodotti e servizi che semplificano la vita. VUOI Per Una banca che sia il mio consulente

Dettagli

DALLA PARTE DEI SENIOR. Prodotti e servizi che semplificano la vita.

DALLA PARTE DEI SENIOR. Prodotti e servizi che semplificano la vita. DALLA PARTE DEI SENIOR Prodotti e servizi che semplificano la vita. LA BANCA COME TU LA DALLA PARTE DEI SENIOR Prodotti e servizi che semplificano la vita. VUOI Per Una banca che sia il mio consulente

Dettagli

OGGETTO: SESTO PUNTO ALL ODG: PROGRAMMA TRIENNALE LAVORI PUBBLICI 2011-2013 APPROVAZIONE.

OGGETTO: SESTO PUNTO ALL ODG: PROGRAMMA TRIENNALE LAVORI PUBBLICI 2011-2013 APPROVAZIONE. PUNTO N. 6 DEL 27/06/2011 OGGETTO: SESTO PUNTO ALL ODG: PROGRAMMA TRIENNALE LAVORI PUBBLICI 2011-2013 APPROVAZIONE. PRESIDENTE: Prima di passare al punto successivo, volevo dire che probabilmente per quanto

Dettagli

Maschere a Venezia CAP I

Maschere a Venezia CAP I Maschere a Venezia 7 CAP I In un pomeriggio di fine marzo Altiero Ranelli, un giovane giornalista de Il Gazzettino di Venezia, entra nell ufficio del direttore. - Ho una grande notizia. - grida contento.

Dettagli

INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile

INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile Novembre 2011 Nel primo incontro di questo giornalino ognuno di noi ha proposto la sua definizione di lavoro minorile e ha raccontato la sua esperienza. personale.

Dettagli

COMUNICARE CON LE IMMAGINI. 1 Corso nazionale gratuito per disabili fisici di Fotografia professionale e Post-produzione digitale

COMUNICARE CON LE IMMAGINI. 1 Corso nazionale gratuito per disabili fisici di Fotografia professionale e Post-produzione digitale COMUNICARE CON LE IMMAGINI 1 Corso nazionale gratuito per disabili fisici di Fotografia professionale e Post-produzione digitale Chieti, 7 marzo 20 giugno 2012 Candidature entro il 15 febbraio 2012 Nel

Dettagli

RASSEGNA STAMPA 2014

RASSEGNA STAMPA 2014 RASSEGNA STAMPA 2014 Indice: 10.01.2014 LegaCoop Fundraising strumento su misura per la cooperazione 3 06.02.2014 Tiscali Social Il fundraiser figura chiave del non profit e non solo 4 07.02.2014 Avvenire

Dettagli

Con BANCA CARIGE ITALIA ti conviene sempre. Sei iscritto all Ordine degli Avvocati di Monza e Brianza?

Con BANCA CARIGE ITALIA ti conviene sempre. Sei iscritto all Ordine degli Avvocati di Monza e Brianza? Con BANCA CARIGE ITALIA ti conviene sempre. Sei iscritto all Ordine degli Avvocati di Monza e Brianza? Fai crescere la tua attività con Carige Stile Affari. Avrai un conto a tua misura, con tutti i servizi

Dettagli

PASSIONE e IMPEGNO AL SERVIZIO DEI RAGAZZI. Documento riservato non riproducibile

PASSIONE e IMPEGNO AL SERVIZIO DEI RAGAZZI. Documento riservato non riproducibile PASSIONE e IMPEGNO AL SERVIZIO DEI RAGAZZI Documento riservato non riproducibile CHI SIAMO La XXL PALLACANESTRO è un associazione sportiva dilettantistica, nata ufficialmente nel 1989, che opera sul territorio

Dettagli

COMUNE DI LEDRO PROVINCIA DI TRENTO

COMUNE DI LEDRO PROVINCIA DI TRENTO ORIGINALE COMUNE DI LEDRO PROVINCIA DI TRENTO VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 27 della GIUNTA del COMUNE DI LEDRO OGGETTO: Accettazione in donazione (ex art. 783 del Codice Civile) di beni mobili da collocare

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE LE RISPOSTE NEL FOGLIO DELLE RISPOSTE.

Dettagli

BANDO DI CONCORSO: BORSA DI STUDIO IN MEMORIA DI GABRIELE MOLINARI SECONDA EDIZIONE

BANDO DI CONCORSO: BORSA DI STUDIO IN MEMORIA DI GABRIELE MOLINARI SECONDA EDIZIONE Prot. n. 2255/C51 Anno scolastico 2014-2015 Como, li 10.04.2015 Comunicazione n. 353 Ai Docenti delle classi terze e quarte Alle Studentesse e agli Studenti del terzo e quarto anno Ai Docenti della Commissione

Dettagli

FESTIVAL DELLA FAMIGLIA

FESTIVAL DELLA FAMIGLIA PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO AGENZIA PER LA FAMIGLIA, LA NATALITÀ E LE POLITICHE GIOVANILI FESTIVAL DELLA FAMIGLIA La Famiglia come risorsa per la crisi economica Se cresce la Famiglia, cresce la Società

Dettagli

REGOLAMENTO INTERVENTI MUTUALISTICI

REGOLAMENTO INTERVENTI MUTUALISTICI REGOLAMENTO INTERVENTI MUTUALISTICI PROGETTO OGGI E DOMANI GIOVANI 16-28 ANNI MASTER ERASMUS CORSI DI AGGIORNAMENTO PERFEZIONAMENTO FORMAZ.PROFESSIONALE DOTTORATI DI RICERCA PROPOSTE CASSA RURALE PROGETTI

Dettagli

Paola Peila presenta Rossella Forni.

Paola Peila presenta Rossella Forni. ROSSELLA FORNI ALLA SERATA ORGANIZZATA DALLA PRESIDENTE PAOLA PEILA Il femminile in azienda Soroptimist Club Milano alla Scala ospita una top manager di Siemens Italia Paola Peila presenta Rossella Forni.

Dettagli

Liceo Russell. Investire in cultura conviene. Liceo Bertrand Russell Via IV Novembre 35 Cles (Tn)

Liceo Russell. Investire in cultura conviene. Liceo Bertrand Russell Via IV Novembre 35 Cles (Tn) Liceo Russell. Investire in cultura conviene Liceo Bertrand Russell Via IV Novembre 35 Cles (Tn) Il profilo e l identità culturale del liceo contemporaneo rispondono alle esigenze di un presente sempre

Dettagli

Workcare synergies. Il progetto in Italia. Social care and work-care balance

Workcare synergies. Il progetto in Italia. Social care and work-care balance Workcare synergies Il progetto in Italia Social care and work-care balance Newsletter n. 1 del 1/05/2011 Il progetto Gli obiettivi del progetto WORKCARE SYNERGIES è un progetto di supporto per diffondere

Dettagli

La ritirata di Russia. Dal fiume Don a Varsavia (1942-43)

La ritirata di Russia. Dal fiume Don a Varsavia (1942-43) La ritirata di Russia. Dal fiume Don a Varsavia (1942-43) Riccardo Di Raimondo LA RITIRATA DI RUSSIA. DAL FIUME DON A VARSAVIA (1942-43) Memorie di un soldato italiano www.booksprintedizioni.it Copyright

Dettagli

Lecce: frammenti di storia urbana. Tesori archeologici sotto la Banca d Italia

Lecce: frammenti di storia urbana. Tesori archeologici sotto la Banca d Italia Università degli Studi di Lecce Soprintendenza Archeologica della Puglia Provincia di Lecce Inaugurazione della Mostra Lecce: frammenti di storia urbana. Tesori archeologici sotto la Banca d Italia Intervento

Dettagli

IL CONSIGLIO COMUNALE

IL CONSIGLIO COMUNALE Deliberazione del Consiglio comunale n. 09 dd. 17.03.2015. OGGETTO: Progetto intercomunale Val di Fiemme sicura videosorveglianza e controllo del territorio. Approvazione schema di convenzione tra i Comuni

Dettagli

B- Si, infatti lui non avrebbe mai pensato che avrei potuto mettere un attività di questo tipo

B- Si, infatti lui non avrebbe mai pensato che avrei potuto mettere un attività di questo tipo INTERVISTA 9 I- Prima di svolgere questa attività, svolgeva un altro lavoro B- Io ho sempre lavorato in proprio, finito il liceo ho deciso di non andare all università, prima ho avuto un giornale di annunci

Dettagli

- Istruzione: un dovere e un diritto - A scuola fino a 16 anni

- Istruzione: un dovere e un diritto - A scuola fino a 16 anni Indice L obbligo di istruzione - La scuola, oggi - Istruzione: un dovere e un diritto - A scuola fino a 16 anni - Dopo la terza media - Cosa scegliere? - L istruzione liceale - L istruzione tecnica - L

Dettagli

MATERIALI UTILI E SITI INTERNET

MATERIALI UTILI E SITI INTERNET MATERIALI UTILI E SITI INTERNET Per informazioni su tutti i piani di studio delle scuole superiori: www.provincia.genova.it e seguire il percorso istruzione e formazione; orientamento e alternanza; disegnamoci

Dettagli

IV Conferenza Italiana per il Turismo

IV Conferenza Italiana per il Turismo IV Conferenza Italiana per il Turismo I fattori di competitività turistica del territorio e l orientamento al prodotto L organizzazione del territorio per rispondere alle sfide del turismo montano gianfranco

Dettagli

FONDO GAETANO SESSA CRA BCC DI FISCIANO PRESSO LA FONDAZIONE DELLA COMUNITA SALERNITANA ONLUS

FONDO GAETANO SESSA CRA BCC DI FISCIANO PRESSO LA FONDAZIONE DELLA COMUNITA SALERNITANA ONLUS Art. 1 - Promotore FONDO GAETANO SESSA CRA BCC DI FISCIANO PRESSO LA FONDAZIONE DELLA COMUNITA SALERNITANA ONLUS 1 AVVISO ANNO 2015 Scuole aperte e promozione della cittadinanza attiva La Fondazione della

Dettagli

Oggetto: Informativa sul trattamento dei dati personali, ai sensi dell art. 13 del D. Lgs. n. 196/03

Oggetto: Informativa sul trattamento dei dati personali, ai sensi dell art. 13 del D. Lgs. n. 196/03 PROGETTO: CITTADINI DIGITALI. ORIENTAMENTO ALLA CITTADINANZA ATTIVA E AL LAVORO. Agli studenti vi invitiamo a rispondere al seguente questionario, anonimo, al fine di comprendere le prospettive dei giovani

Dettagli

Consegna dei diplomi DFA 22 giugno 2012

Consegna dei diplomi DFA 22 giugno 2012 Consegna dei diplomi DFA 22 giugno 2012 Intervento di Franco Gervasoni, direttore SUPSI SALUTO - Consigliere di Stato, Manuele Bertoli - Capodicastero Educazione, culto e partecipazioni comunali del Municipio

Dettagli

Io?... Sono Socio!!! S n a n C a C l a o l g o e g r e o

Io?... Sono Socio!!! S n a n C a C l a o l g o e g r e o Io?... Sono Socio!!! CHI E IL SOCIO? Il Socio rappresenta per la Bcc un valore aggiunto. Essere socio della Banca di Credito Cooperativo vuol dire partecipare attivamente e in prima persona al miglioramento

Dettagli

Michele Pizzarotti: lezione di famiglia e visione del futuro

Michele Pizzarotti: lezione di famiglia e visione del futuro Michele Pizzarotti: lezione di famiglia e visione del futuro Guardando al domani mi sento di dire con certezza che continueremo a promuovere l'organizzazione perché possa esprimere sempre più le capacità

Dettagli

, ESERCENTI CAVALESE, RISTORANTE LA STREGONA

, ESERCENTI CAVALESE, RISTORANTE LA STREGONA ACCORDO VOLONTARIO DI AREA PER FAVORIRE LO SVILUPPO DEL DISTRETTO FAMIGLIA NELLA VALLE DI FIEMME TRA PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO, CONSIGLIERA DI PARITÀ, COMUNE DI CAVALESE, FORUM TRENTINO ASSOCIAZIONI

Dettagli

Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA.

Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA. Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA. Di tutto quello che anche quest anno abbiamo cercato di fare, dei bambini della scuola dell Infanzia che continuano a giocare

Dettagli

La scuola in Italia Un diritto - dovere Informarsi

La scuola in Italia Un diritto - dovere Informarsi La scuola in Italia Un diritto - dovere La Costituzione italiana riconosce il diritto all istruzione e alla formazione per tutti. L istruzione e la formazione non sono solo un diritto, ma sono anche un

Dettagli

SERVIZIO RESOCONTI BOZZA NON CORRETTA 1/7

SERVIZIO RESOCONTI BOZZA NON CORRETTA 1/7 1/7 CAMERA DEI DEPUTATI SENATO DELLA REPUBBLICA COMMISSIONE PARLAMENTARE DI INCHIESTA SULLE ATTIVITÀ ILLECIRE CONNESSE AL CICLO DEI RIFIUTI RESOCONTO STENOGRAFICO MISSIONE MARTEDÌ 14 LUGLIO 2009 PRESIDENZA

Dettagli

Cos è il Marketing del consiglio?

Cos è il Marketing del consiglio? Cos è il Marketing del consiglio? Il Marketing del consiglio è uno dei metodi di commercializzazione dei prodotti con la crescita più rapida e peggio compresi al giorno d oggi. Marketing significa semplicemente

Dettagli

AUTO MUTUO AIUTO cos è?

AUTO MUTUO AIUTO cos è? AUTO MUTUO AIUTO cos è? L Auto Mutuo Aiuto è un processo, un modo di trattare i problemi concreti che ciascuno si trova a fronteggiare nella propria vita: malattie, separazioni, lutti, disturbi alimentari,

Dettagli

Questionario Io, la mia chiesa e la mia contribuzione

Questionario Io, la mia chiesa e la mia contribuzione Chiesa Evangelica Valdese unione delle chiese metodiste e valdesi Questionario Io, la mia chiesa e la mia contribuzione 1) Mi presento inserisci in forma anonima i tuoi dati Sesso F M Professione Lavoratore

Dettagli

DALLA PARTE DEI GIOVANI. Prodotti e servizi che semplificano la vita.

DALLA PARTE DEI GIOVANI. Prodotti e servizi che semplificano la vita. DALLA PARTE DEI GIOVANI Prodotti e servizi che semplificano la vita. LA BANCA COME TU LA DALLA PARTE DEI GIOVANI Prodotti e servizi che semplificano la vita. VUOI Una banca innovativa a mia disposizione

Dettagli

NEWSLETTER Periodico di informazione del Fondo Espero N 02/2015

NEWSLETTER Periodico di informazione del Fondo Espero N 02/2015 NEWSLETTER Periodico di informazione del Fondo Espero N 02/2015 IN QUESTO NUMERO l Lettera del Presidente l Il nuovo Presidente del Fondo Giuseppe Pierro, eletto dai consiglieri durante la riunione del

Dettagli

Distretto di Casalecchio di Reno - Piano attuativo 2011 Tavolo disabilità

Distretto di Casalecchio di Reno - Piano attuativo 2011 Tavolo disabilità Schede obiettivi e azioni elaborate dal tavolo tematico disabili Distretto di Casalecchio di Reno - Piano attuativo 2011 Tavolo disabilità Obiettivi triennali (stabiliti dal Comitato di Distretto congiuntamente

Dettagli

La Scuola Secondaria di Primo Grado

La Scuola Secondaria di Primo Grado La Scuola Secondaria di Primo Grado È un ambiente educativo sereno, nel quale i ragazzi imparano solide nozioni di base e un efficace metodo di studio, utilizzando le nuove tecnologie, la rete internet

Dettagli

Scopri con noi cosa abbiamo in Comune

Scopri con noi cosa abbiamo in Comune Scopri con noi cosa abbiamo in Comune Piccoli cittadini crescono Lidia Tonelli, Scuola Primaria Calvisano INPUT: L Assessorato alla Pubblica Istruzione propone alle classi quinte un percorso di educazione

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca DIPARTIMENTO PER L UNIVERSITA, L ALTA FORMAZIONE ARTISTICA E MUSICALE E PER LA RICERCA Direzione Generale per l Università, lo Studente ed il Diritto allo Studio Ufficio IV Il Processo di Bologna Lo Spazio

Dettagli

DALLA PARTE DEI GIOVANI. Prodotti e servizi che semplificano la vita.

DALLA PARTE DEI GIOVANI. Prodotti e servizi che semplificano la vita. DALLA PARTE DEI GIOVANI Prodotti e servizi che semplificano la vita. LA BANCA COME TU LA DALLA PARTE DEI GIOVANI Prodotti e servizi che semplificano la vita. VUOI Una banca innovativa a mia disposizione

Dettagli

Alluvione Toscana. A ciascuno. Banco Popolare a sostegno delle famiglie e imprese colpite. il suo AVVISO AL PUBBLICO

Alluvione Toscana. A ciascuno. Banco Popolare a sostegno delle famiglie e imprese colpite. il suo AVVISO AL PUBBLICO A ciascuno il suo verificatesi nei giorni 20, 21 e 24 ottobre 2013 nel territorio Regione Toscana: il BANCO POPOLARE informa la clientela in merito alla possibilità di sospensione delle rate dei mutui.

Dettagli

TITOLO IV - BORSE E CONTRIBUTI PER L ACCESSO Articolo 15 (Determinazione delle borse e dei contributi)

TITOLO IV - BORSE E CONTRIBUTI PER L ACCESSO Articolo 15 (Determinazione delle borse e dei contributi) REGOLAMENTO INTERNO DELLA SCUOLA DI DOTTORATO DELL UNIVERSITA IUAV DI VENEZIA E IN MATERIA DI DOTTORATO DI RICERCA (emanato con decreto rettorale 21 giugno 2012 n. 349) INDICE TITOLO I - ORGANIZZAZIONE

Dettagli

CORSO di COACHING PROFESSIONALE CORSO RICONOSCIUTO DALLA PIÙ IMPORTANTE ASSOCIAZIONE ITALIANA COACH PROFESSIONISTI

CORSO di COACHING PROFESSIONALE CORSO RICONOSCIUTO DALLA PIÙ IMPORTANTE ASSOCIAZIONE ITALIANA COACH PROFESSIONISTI CORSO di COACHING PROFESSIONALE II EDIZIONE GENOVA Genova piazza colombo 3 - info@xelon.org CORSO RICONOSCIUTO DALLA PIÙ IMPORTANTE ASSOCIAZIONE ITALIANA COACH PROFESSIONISTI La figura in uscita dal percorso

Dettagli

INDAGINE ALMADIPLOMA SULLE SCELTE FORMATIVE E OCCUPAZIONALI DEI DIPLOMATI 2014

INDAGINE ALMADIPLOMA SULLE SCELTE FORMATIVE E OCCUPAZIONALI DEI DIPLOMATI 2014 INDAGINE ALMADIPLOMA SULLE SCELTE FORMATIVE E OCCUPAZIONALI DEI DIPLOMATI 2014 Cosa avviene dopo il diploma? Il nuovo Rapporto sulla condizione occupazionale e formativa dei diplomati di scuola secondaria

Dettagli

Commencement Speech Master SPRINT Progetto PONa3_00370. Innanzitutto, a nome di tutti i formandi del Master SPRINT, porgo i saluti al Magnifico

Commencement Speech Master SPRINT Progetto PONa3_00370. Innanzitutto, a nome di tutti i formandi del Master SPRINT, porgo i saluti al Magnifico Commencement Speech Master SPRINT Progetto PONa3_00370 Buongiorno a tutti. Innanzitutto, a nome di tutti i formandi del Master SPRINT, porgo i saluti al Magnifico Rettore che questa mattina ci ha onorato

Dettagli

DALLA PARTE DELL AGRICOLTURA. La nostra risposta alle esigenze della tua attività.

DALLA PARTE DELL AGRICOLTURA. La nostra risposta alle esigenze della tua attività. DALLA PARTE DELL AGRICOLTURA La nostra risposta alle esigenze della tua attività. LA BANCA COME TU LA VUOI DALLA PARTE DELL AGRICOLTURA La nostra risposta alle esigenze della tua attività. Gestisci un

Dettagli

Capire i conflitti Praticare la pace centenario della Grande Guerra Capire i conflitti Praticare la pace. tema del conflitto

Capire i conflitti Praticare la pace centenario della Grande Guerra Capire i conflitti Praticare la pace. tema del conflitto Progetto Scuola 2014-18 Capire i conflitti Praticare la pace Quando si parla di guerra si parla spesso di vinti e vincitori, qui invece ci sono storie di persone partecipante del 2012 In occasione del

Dettagli

PREMIO INTERNAZIONALE DELL ARTE DELLA CREATIVITA E DELLA CULTURA PESARO ARTE 2015. I edizione

PREMIO INTERNAZIONALE DELL ARTE DELLA CREATIVITA E DELLA CULTURA PESARO ARTE 2015. I edizione PREMIO INTERNAZIONALE DELL ARTE DELLA CREATIVITA E DELLA CULTURA PESARO ARTE 2015 I edizione RASSEGNA D ARTE CONTEMPORANEA PITTURA SCULTURA - FOTOGRAFIA L Associazione culturale internazionale VerbumlandiArt,

Dettagli

RELAZIONE INTRODUTTIVA ALLA INIZIATIVA CGIL FP INCA DEL 26 NOVEMBRE RENDIMENTI PENSIONI TFR TFS E FONDI COMPLEMENTARI PERSEO - SIRIO

RELAZIONE INTRODUTTIVA ALLA INIZIATIVA CGIL FP INCA DEL 26 NOVEMBRE RENDIMENTI PENSIONI TFR TFS E FONDI COMPLEMENTARI PERSEO - SIRIO RELAZIONE INTRODUTTIVA ALLA INIZIATIVA CGIL FP INCA DEL 26 NOVEMBRE RENDIMENTI PENSIONI TFR TFS E FONDI COMPLEMENTARI PERSEO - SIRIO Care compagne e cari compagni, sono molte le ragioni che ci hanno convinto

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE LE RISPOSTE NEL FOGLIO DELLE RISPOSTE.

Dettagli

Allegato 1 - Linee di Indirizzo a.s.2015/2016

Allegato 1 - Linee di Indirizzo a.s.2015/2016 Allegato 1 - Linee di Indirizzo a.s.2015/2016 La valigia delle idee Progetti e percorsi formativi per gli studenti delle scuole dell infanzia, primarie e secondarie di primo grado di Sesto Fiorentino 1

Dettagli

La dispersione scolastica in Liguria

La dispersione scolastica in Liguria La dispersione scolastica in Liguria Ricerca quali-quantitativa sulla dimensione del rischio e l esperienza della dispersione Presentazione dei risultati Genova 8 novembre 2012 1 Metodologie dell indagine

Dettagli

PIANO DEGLI INTERVENTI IN MATERIA DI POLITICHE FAMILIARI DEL COMUNE DI CAVALESE PER L ANNO 2014

PIANO DEGLI INTERVENTI IN MATERIA DI POLITICHE FAMILIARI DEL COMUNE DI CAVALESE PER L ANNO 2014 PIANO DEGLI INTERVENTI IN MATERIA DI POLITICHE FAMILIARI DEL COMUNE DI CAVALESE PER L ANNO 2014 Allegato alla deliberazione giuntale n. 21/2014, dd. 18/02/2014 IL SEGRETARIO COMUNALE f.to Dr. Mauro Girardi

Dettagli

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE SOCIO-CULTURALE L ATRIO TITOLO PRIMO. Denominazione - Sede - Finalità Scopi sociali

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE SOCIO-CULTURALE L ATRIO TITOLO PRIMO. Denominazione - Sede - Finalità Scopi sociali STATUTO DELL ASSOCIAZIONE SOCIO-CULTURALE L ATRIO TITOLO PRIMO Denominazione - Sede - Finalità Scopi sociali Art. 1 E costituita e acquista operatività l Associazione socio-culturale con denominazione

Dettagli

BANDO DI CONCORSO EDIZIONE 2015

BANDO DI CONCORSO EDIZIONE 2015 BANDO DI CONCORSO EDIZIONE 2015 FONDAZIONE BORSE DI STUDIO GUASTA-CARRÀ (Seconda edizione Approvato dal Consiglio di Amministrazione nella seduta del 7 maggio 2015) In collaborazione con il COMUNE DI QUARGNENTO

Dettagli

FESTA DEI DIPLOMATI 2007

FESTA DEI DIPLOMATI 2007 FESTA DEI DIPLOMATI 2007 15 Luglio 2007 Nella villa Arconati di Castellazzo di Bollate si è tenuta la terza edizione della festa dei diplomati degli Istituti Primo Levi e Erasmo da Rotterdam 296 Studenti

Dettagli

Documento di Proposta Partecipata (DocPP)

Documento di Proposta Partecipata (DocPP) Documento di Proposta Partecipata (DocPP) Titolo del processo Superare le barriere mentali: l'accessibilità come chiave della qualità del turismo sulle colline piacentine Responsabile del processo e curatore

Dettagli

Statuto dell associazione

Statuto dell associazione Statuto dell associazione Sommario ART. 1 Denominazione... 2 ART. 2 Sede... 2 ART. 3 Durata... 2 ART. 4 Scopo dell Associazione... 2 ART. 5 Soci... 3 ART. 6 Diritti e doveri dei Soci... 4 ART. 7 Recesso/esclusione

Dettagli

GIOCHIAMO CHE IO ERO...?

GIOCHIAMO CHE IO ERO...? QUADERNO DIDATTICO GIOCHIAMO CHE IO ERO...? SI APRE IL SIPARIO Il titolo del quaderno, che riprende una delle frasi spontanee più ricorrenti nei giochi dei bambini, esprime da solo la relazione esistente

Dettagli

VERBALE N 2 DEL CONSIGLIO DI ISTITUTO

VERBALE N 2 DEL CONSIGLIO DI ISTITUTO VERBALE N 2 DEL CONSIGLIO DI ISTITUTO Il giorno 09 maggio, dell anno 2013, alle ore 17.00, presso la sede centrale, in Via Emilia, n. 10, dell Istituto Comprensivo Giorgio Vasari di Arezzo, si riunisce

Dettagli

Museo Cantonale d Arte e Museo d Arte di Lugano: creazione di un museo unico

Museo Cantonale d Arte e Museo d Arte di Lugano: creazione di un museo unico Messaggio Museo unico, Allegato 03, Rapporto GDL Museo unico p. 1 Museo Cantonale d Arte e Museo d Arte di Lugano: creazione di un museo unico Rapporto del Gruppo di lavoro RG 4632, novembre 2013 Premessa

Dettagli

CONSORZIO B.I.M. ADIGE. Approvato dall Assemblea Generale con delibera n. 15 dd. 20.12.2013 e modificato con delibera n. 7 dd. 07.07.2014.

CONSORZIO B.I.M. ADIGE. Approvato dall Assemblea Generale con delibera n. 15 dd. 20.12.2013 e modificato con delibera n. 7 dd. 07.07.2014. CONSORZIO B.I.M. ADIGE Provincia Autonoma di Trento REGOLAMENTO DISCIPLINANTE LA CONCESSIONE DI FINANZIAMENTI AD ENTI, ASSOCIAZIONI, COMITATI E FONDAZIONI, CON FINALITA SOCIALMENTE UTILI E SENZA SCOPO

Dettagli

Apocalittico. 1 Metapontino: la zona pianeggiante della Basilicata che si affaccia sul Mar Ionio

Apocalittico. 1 Metapontino: la zona pianeggiante della Basilicata che si affaccia sul Mar Ionio Intervistato: Angelo Cotugno, Segretario Generale della CGIL della Provincia di Matera Soggetto: Matera (sviluppo urbanistico, condizioni di vita fino agli anni 50, sua storia personale di vita nei Sassi,

Dettagli

Trascrizione dell intervento di Rino Campioni 17 maggio 2011

Trascrizione dell intervento di Rino Campioni 17 maggio 2011 Trascrizione dell intervento di Rino Campioni 17 maggio 2011 La relazione di Sergio Veneziani contiene tutta la struttura dell idea che noi abbiamo di Auser attraverso gli strumenti per qualificare e migliorare,

Dettagli

Meravigliarsi di tutto. è il primo passo della ragione verso la scoperta

Meravigliarsi di tutto. è il primo passo della ragione verso la scoperta Meravigliarsi di tutto è il primo passo della ragione verso la scoperta L. P a s t e u r L I C E O S C I E N T I F I C O TA L I S I O T I R I N N A N Z I O r i g i n e Il liceo scientifico è nato nell

Dettagli

Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript

Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript 2013 H I G H E R S C H O O L C E R T I F I C A T E E X A M I N A T I O N Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript Familiarisation Text SILVIO: FLAVIA: SILVIO: FLAVIA: SILVIO:

Dettagli

AGENZIA GIOVANI PROVINCIALE

AGENZIA GIOVANI PROVINCIALE AGENZIA GIOVANI PROVINCIALE Istituzione Autonoma della Provincia di Caserta ORDINAMENTO L Agenzia, come prescritto dalla legge, è gestita da un Consiglio di Amministrazione, formato da un Presidente (delegato

Dettagli

Si ringrazia la FONDAZIONE CREDITO BERGAMASCO per il sostegno all attività di ricerca.

Si ringrazia la FONDAZIONE CREDITO BERGAMASCO per il sostegno all attività di ricerca. Si ringrazia la FONDAZIONE CREDITO BERGAMASCO per il sostegno all attività di ricerca. ANNALI DELLA FONDAZIONE PAPA GIOVANNI XXIII Bergamo 2013 - n. 1. EDITORIALE ALBERTO CARRARA 5 GIOVANNI GUSMINI 7

Dettagli

Caro Sindaco, ti scrivo...

Caro Sindaco, ti scrivo... a cura di Nadia Mazzon e Francesco Vivacqua Caro Sindaco, ti scrivo... I bambini si rivolgono al Sindaco di Milano Giuliano Pisapia www.culturasolidarieta.it Indice. Prefazione. Analisi pedagogica. Analisi

Dettagli

FARO. Il Bancomat più vicino in tempo reale

FARO. Il Bancomat più vicino in tempo reale FARO Il Bancomat più vicino in tempo reale FARO: Patti Chiari al via Che cosa è FARO FARO è la prima delle 8 iniziative di PATTICHIARI, il progetto voluto dalle banche italiane che dopo due anni di studi

Dettagli

TOcCARE SUMMER SCHOOL 2015 CASCINA SANT AMBROGIO 15 SECOLI IN CASCINA CORSI SETTIMANALI

TOcCARE SUMMER SCHOOL 2015 CASCINA SANT AMBROGIO 15 SECOLI IN CASCINA CORSI SETTIMANALI Protocollo d intesa con il Comune di Milano SUMMER SCHOOL 2015 CORSI SETTIMANALI 1-27 giugno 6-18 luglio 24 agosto-5 settembre 9.00-12.00 / 13.00-17.00 TOcCARE CASCINA SANT AMBROGIO 15 SECOLI IN CASCINA

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PAVIA VERBALE DELLA RIUNIONE DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DI ATENEO DEL 26/04/2004

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PAVIA VERBALE DELLA RIUNIONE DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DI ATENEO DEL 26/04/2004 Oggi in Pavia, alle ore 15.30, presso la Sala riunione del Consiglio d Amministrazione, I piano del Palazzo Centrale, Università di Pavia, C.so Strada Nuova n 65, si riunisce il Nucleo di Valutazione dell'ateneo.

Dettagli