04/06/2013. Energia e trasporti. Piercarlo ROMAGNONI Dipartimento IUAV della Ricerca Dorsoduro, Venezia

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "04/06/2013. Energia e trasporti. Piercarlo ROMAGNONI Dipartimento IUAV della Ricerca Dorsoduro, 2206 30123 Venezia"

Transcript

1 Energia e trasporti Piercarlo ROMAGNONI Dipartimento IUAV della Ricerca Dorsoduro, Venezia 1

2 Uso dell energia nei trasporti Trend nella movimentazione di persone e cose Uso dell energia nei diversi modi Ruolo della forma urbana e delle infrastrutture Scelta del veicolo Opzioni per la riduzione dell energia - autoveicoli e veicoli per trasporto leggero; - treni Inter-city e bus - aerei passeggeri - trasporto merci 2

3 Alcune questioni sui veicoli con fuel cells Costi e prestazioni Obblighi nelle forniture di catalizzatori metallici Difficoltà nel processare idrocarburi on-board Difficoltà nell immagazzinare on-board idrogeno e nello sviluppo di infrastrutture per H 2 3

4 Proporzioni di diversi tipi di comustibili per trasporto Heavy fuel oil 7% Other 6% Jet fuel 10% Gasoline 44% Diesel 33% Source: Gilbert and Pearl (2007, Transport Revolutions: Moving People and Freight Without Oil, Earthscan, London) 4

5 dettaglio dei trasporti nei paesi OECD nel 2005 People 38.8 EJ 72% 2- & 3- wheelers 0.9% Buses 3.3% Rail 0.4% Air 13.9% Medium Trucks 5.5% Heavy Trucks 15.1% Ships 5.7% Freight 14.8 EJ 28% Rail 1.3% Cars & Light Trucks 54.1% OECD, Total = 53.5 EJ 5

6 Dettaglio dell uso di energia nei trasporti nei paesi non OECD nel 2005 Air 10.4% Rail 1.7% Medium Trucks 14.6% 2- & 3- wheelers 3.8% People 15.2 EJ Heavy Buses 54% Trucks 11.0% 18.7% Freight 12.7 EJ 46% Cars & Light Trucks 27.5% Ships 8.3% Rail 3.9% non-oecd, Total = 27.9 EJ 6

7 Variazioni del rapporto passeggero-km nel mondo 30 Trillion person-km/year Road Air Rail Total movement up 2.50%/yr, Year Source: Gilbert and Pearl (2007, Transport Revolutions: Moving People and Freight Without Oil, Earthscan, London) 7

8 Variazione merci trasportate nel mondo in t - km Trillion tonne-km/year Water Road Rail Total movement up 3.67%/yr, Year Source: Gilbert and Pearl (2007, Transport Revolutions: Moving People and Freight Without Oil, Earthscan, London) 8

9 Variazioni del trasporto aereo nel mondo passeggero-km Projected, Trillion person-km/year Actual, Estimate, if no low-cost carriers Average Growth: 4.44%/yr, Year Source: Gilbert and Pearl (2007, Transport Revolutions: Moving People and Freight Without Oil, Earthscan, London) 9

10 Crescita del numero di passeggeri e di veicoli commerciali 800 Millions of Vehicles Passenger Vehicles 3.0%/yr growth, Commercial Vehicles 3.1%/yr growth, Year 10

11 800 Variazione del numero di veicoli auto ogni 1000 persone 700 Cars per 1000 People 600 USA W Europe E Europe 100 China Year Source: Gilbert and Pearl (2007, Transport Revolutions: Moving People and Freight Without Oil, Earthscan, London) 11

12 Viaggi negli USA Other long distance 18% To/from work 19% Tourism 10% Work related 3% Education 3% Shopping 11% Leisure 18% Personal business 18% Source: Gilbert and Pearl (2007, Transport Revolutions: Moving People and Freight Without Oil, Earthscan, London) 12

13 Intensità energetiche dei diversi modi di viaggiare nelle città (percorso urbano) Auto a benzina (20 litri/100 km), 1 persona: 6.5 MJ/person-km (7.8 MJ/p-km energia primaria) Auto energeticamente efficiente (8 litri/100 km), 4 persone: 0.65 MJ/person-km (0.78 MJ/p-km energia primaria) Diesel bus, per un carico tipico in USA: 1-2 MJ/person-km Treno leggero: 0.8 MJ/person-km di elettricità, 2 MJ/person-km energia primaria Treno : 0.4 MJ/person-km elettricità, 1.0 MJ/person-km energia primaria Camminare: 0.13 MJ/person-km energia da cibo Bicicletta: 0.1 MJ/person-km energia da cibo 13

14 Intensità di energia primaria per diverse modalità di viaggio tra città e città Auto a benzina (12 litri/100 km, 4 persone) 1.16 MJ/persona-km Auto efficiente (6 litri/100 km, 4 persone) 0.58 MJ/persone-km Intercity bus: 0.28 MJ/persone-km Treno Diesel : MJ/persone-km Treno ad elevata velocità: MJ/persona-km Aereo: MJ/persona-km 14

15 Uno sguardo più completo Uso on-site di elettricità e carburante Uso di energia a monte per la produzione e la fornitura di combustibile e elettricità Energia usata per costruire il veicolo (embodied energy), mediato sulla distanza globale percorsa durante la vita utile del veicolo stesso Energia usata per le infrastrutture (strade, linee ferroviarie, aeroporti), mediata sulla totale distanza percorsa durante la vita utile del veicolo 15

16 Comparazione viaggio Metro leggera urbano dell uso di energia in diversi modi di Combustibile Energia [MJ/(km passeggero)] Embodied energy diretto upstream veicolo infrastruttura 0,17 1,0 0,60 0,06 Bus urbano 1,7 0,42 0,51 0,19 Ferry 3,5 0,81 1,2 0,00 bicicletta 0,076 0,22 0,42 0,12 Treno urbano 0,6 1,3 0,5 0,44 Auto a benzina 2,4 0,57 0,81 0,6 Auto diesel 2,7 0,65 0,81 0,6 Bus interurbano 0,86 0,18 0,23 0,09 Treno interurbano 0,94 0,29 0,45 0,33 Volo interno 2,5 0,59 2,6 0,01 16

17 Alcuni dati L embodied energy di veicoli+infrastrutture per strade ferrate urbane leggere e pesanti, veicoli per trasporto interurbano e per strade ferrate interurbane è circa ½ dell energia diretta più quella upstream L embodied energy per viaggi aerei brevi (viaggi di 390 km) supera l energia di funzionamento Per viaggi aerei internazionali (distanza media di 7500 km), l embodied energy del veicolo aereo è importante (circa il 40% dell energia di funzionamento) 17

18 Relatione tra energia usata pro capite per trasporto privato e densità urbana Portland Sacramento Houston San Diego Phoenix San Francisco Denver Los Angeles Detroit Boston Washington Chicago New York 2 R = rgy Use per Capita (MJ/yr) Private Transport Energ Canberra Calgary Perth Melbourne Adelaide Winnipeg Brisbane Edmonton Toronto Vancouver Sydney Montreal Ottawa Frankfurt Hamburg Brussels Zurich Stockholm Munich Paris Vienna London Kuala Lumpur Amsterdam Tokyo Singapore Bangkok Jakarta Surabaya Manila Seoul Hong Kong Urban Density (person/ha) Source: Newman and Kenworthy (1999, Sustainability and Cities: Overcoming Automobile Dependence, Island Press, Washington) 18

19 Forme urbane compatte con diversi usi del territorio (residenziale, vendite al minuto, uffici, scuole e centri medici) riducono le richieste dii energia perchè: riducono le distanze per cui è necessario viaggiare; rendono più pratico ed economico servire la ridotta domanda di viaggio con un alta qualità di trasporto pubblico (ad es., su rotaia); aumentano la viabilità per pedoni e biciclette. 19

20 Bicycling+walking share (in termini di viaggi fatti) in alcune città nel 2001: Amsterdam, 52% Copenhagen, 39% Hong Kong, 38% (altro 46% con trasporto pubblico) Sao Paulo, 37% Berlin, 36% New York, 9% Atlanta, 0% 20

21 Importanza della scelta auto/ camion (uso combustibile per guida in città) Pickup truck, 16 a 26 litri/100 km SUV, 8 a 26 litri/100 km Minivan, 11 a 21 litri/100 km Large car, 11 a 26 litri/ 100 km Mid-size car, 9 a 24 litri/100 km Subcompact car, 8 a 21 litri/100 km Subcompact hybrid, 6 litri/100 km 2-seater, 7 a 29 litri/100 km 21

22 Mix dei veicoli acquistati in USA nel 1975 Pickup 13% Van 4% SUV 2% Large Car 17% Small Car 45% Midsize Car 19% Source: Friedman et al (2001, Drilling in Detroit: Tapping Automaker Ingenuity to Build Safe and Efficient Automobile, Union of Concerned Scientists) 22

23 Mix dei veicoli acquistati negli USA nel 2000 SUV 20% Small Car 25% Van 9% Pickup 17% Large Car 10% Midsize Car 19% Source: Friedman et al (2001, Drilling in Detroit: Tapping Automaker Ingenuity to Build Safe and Efficient Automobile, Union of Concerned Scientists) 23

24 Rischi di morte posti da diversi autoveicoli negli USA (morti per anno per milione di autoveicoli) Minivans Pickup Trucks SUVs Subcompact Cars Compact Cars Midsize Cars Large Cars Dodge Ram Ford F-Series GMC C/K Chevy C/K ers of Other Vehicles Risk to Driver Caravan, Voyager & Windstar Chevy Suburban Astrovan Tahoe Jetta Bonneville Accord Camry Maxima Blazer Risk to Drivers Ranger Saturn & Stratus Intrepid & Mazda 626 Chevy S-10 Cherokees Lumina Explorer 4Runner Neons Altima Taurus/Sable Grand Am Cavalier/Sunfire Marquis LeSabre Contour/Mystique Escort/Tracer Sentra Chevy Prizm Civic Corolla Avalon Source: Ross and Wenzel (2002, An Analysis of Traffic Deaths by Vehicle Type and Model, ACEEE) 24

25 Tipi di autoveicolo Spark ignition (SI) funziona a benzina, si regola la potenza erogata con il flusso di combustibile e con il flusso di aria provocando una perdita di efficienza ai carichi parziali (tipica nelle condizioni di guida) Compression ignition (CI) combustibile diesel che si innesca per compressione senza scintilla. Più efficiente del motore SI per l assenza di valvola a farfalla, l elevato rapporto di compressione e miscela di combustibile magra (elevato rapporto aria:combustibile) Internal combustion engine (ICE) si riferisce a motori in cui la combustione avviene in cilindri. Sia SI che CI sono tipi di ICE 25

26 Controllo delle emissioni Il motore SI usa un convertitore catalitico a 3 vie per ossidare il CO e gli idrocarburi nello scarico e riduce (rimuovere ossigeno) NO x Ciò richiede una combustione stechiometrica Fino a pochi anni or sono, i convertitori catalici a 3 vie non riducevano NO x negli scarichi dei diesel a causa dell eccesso di ossigeno; Il problema è stato risolto con l uso di ammoniaca Ci si aspettano ulteriori sviluppi nel controllo delle emissioni sia di motori diesel che a benzina. 26

27 Tuttavia... Un maggiore controllo delle emissioni comporta una concentrazione di S nel combustibile estremamente ridotta (~ 10 ppm, contro i di oggi nelle benzine e ppm di oggi nel diesel) Ciò comporta un aumento dell energia usata nelle operazioni di raffineria di circa il 1.5% oltre ad un maggiore controllo delle emissioni dei motori per camion che dovrebbe comportare un incremento dei consumi di circa 4-10% 27

28 Economia del combustibile 30 Fuel Economy (mpg) Cars Light trucks Composite Year Source: Zachariadis, T. (2006, Energy Policy 34, , 28

29 Auto/ veicoli leggeri da trasporto Trend dell economia del combustibile Fuel Consumption (litres/100 km) US composite EU composite Japanese average Year Source: Zachariadis, T. (2006, Energy Policy 34, , 29

30 Trend della massa dell autoveicolo Vehicle Mass (kg) US EU Japan Year Source: Zachariadis, T. (2006, Energy Policy 34, , 30

31 Trend dell accelerazione e delle velocità di punta degli autoveicoli 1 mile = 1,609 km mph Acceleration time (seconds) US Acceleration Time 60 US Top Speed Year Top Speed (mph) Source: Zachariadis, T. (2006, Energy Policy 34, , 31

32 Trend delle potenze dei motori e del rapporto potenza/cilindrata Engine Power (kw) US Engine Power EU Engine Power US Power/Displacement Engine Power/Displacement (kw/litre) Year Source: Zachariadis, T. (2006, Energy Policy 34, , 32

33 potenza vs. velocità Required Engine Power (kw) Velocity (miles/hour) Climbing a 6% grade Aerodynamic resistance Rolling resistance Velocity (km/hour) 33

34 Energia del Combustibile vs velocità Fuel Energy Use (MJ/km) Total Engine friction Tires and accessories Air drag Speed (kph) 34

35 Flussi energetici di un automobile classica (8.9 litri/100 km, 26.4 mpg) (sinistra) e di un veicolo ad alte prestazioni (4.0 litri/100 km, 58.4 mpg) (destra) 35

36 I flussi di energia aumentano dal 14.8% al 22.7% della richiesta di combustibile Quindi, per lo stesso flusso di energia, è necessario solamente 14.8/22.7 = di combustibile (con un risparmio del 34.8%) I carichi sulle ruote (con le diminuite resistenze allo rotolamento e aerodinamica e per il ridotto peso del veicolo) scendono da kj/km a kj/km, così la richiesta di carburante solo per tale motivo dovrebbe essere ridotta di 298.0/429.9 = (con un risparmio pari a 30.7%) La richiesta complessiva di carburante è pari a x = (complessivamente pari a un risparmio 54.8%, inferiore però a ) Un controllo incorciato: il rapporto tra le due rispettive richieste di carburante è pari a 1302/2882 =

37 Possibilità per accrescere l economicità dei trasporti con auto e veicoli leggeri Aumentare l efficienza termica dei motori (frazione di energia del combustibile fornita ai pistoni attraverso la combustione) Aumentare l efficienza meccanica (frazione dell energia dei pistoni trasferita all albero motore) Aumentare l efficienza della trasmissione (frazione di energia trasferita dall albero motore alle ruote) 37

38 Efficienza termica Rendere più magro il rapporto combustibile/aria (ma peggiorano le emissioni di NO x ) Variare il rapporto di compressione (oggi fisso) comporta risparmi del 10-15% se combinato con motori di dimensioni ridotte Iniezione diretta della benzina risparmi del 4-6% Variare i tempi (funzionamento a 2 tempi durante la fase di accelerazione e a 4 tempi alle alte velocità) risparmi del 25% Il risultato finale è 0.85 x 0.95 x 0.75 = 0.60, ovvero un risparmio del 40% (caso migliore) 38

39 Efficienza meccanica Gestione della trasmissione aggressiva marciando a rapporti di trasmissione ottimali si consente al motore di operare a rapporti momento - giri che massimizzano l efficienza per diverse condizioni. Motori meno potenti (la maggior parte del tempo il motore opera ad una frazione della sua potenza di picco). Una diminuzione del 10% può salvare il 6.6% di combustibile perchè il motore può operare in media in modo più efficiente Controllo della valvola variabile invece della valvola a farfalla nei motori a benzina risparmio di oltre il 10% Riduzione degli attriti attraverso l uso di migliore lubrificazione risparmi per circa 1-5% Stop automatico risparmio di 1-2% 39

40 Aumentare l efficienza di trasmissione La trasmissione stessa è una fonte di perdita energetica che può essere ridotta Tipiche efficienze di trasmissione oggi: - automatica, 70-80% - manuale, 94% Future automatiche: 88% con trasmissione variabile continua Uso dell energia se ci si sposta dal 70% all 88% comporta una variazione di 70/88 = 0.795, con un risparmio di circa il 20% 40

41 Effetti combinati: Certamente i diversi effetti non si sommano poichè il risparmio di ciascuna misura si applica all energia rimanente e non a quella iniziale Invece, applicare più misure consente una riduzione del consumo in ogni step Quindi, se si incrementano le efficienze termica e meccanica del motore e quella di trasmissione si può ottenere un risparmio pari al 40%, 10% e al 20%, rispettivamente, e pertanto moltiplicando per 0.6 x 0.9 x 0.8 si ottiene la richiesta di carburante complessiva Quindi il totale comporta un risparmio pari a 56.8% Il fattore dovrebbe essere moltiplicato per un ulteriore fattore che rappresenta l effetto dei carichi ridotti e che fornisce un ulteriore potenziale risparmio 41

42 Opzioni per incrementare nel futuro l uso di auto e veicoli leggeri Riduzione della resistenza dei pneumatici aumentando la pressione di gonfiaggio Riduzione della resistenza aerodinamica (forma del veicolo) Riduzione del peso del veicolo (è importante per l energia richiesta in accelerazione e durante la marcia in salita) Riduzione del carico accessorio del veicolo 42

43 alternative Veicoli ibridi: Hybrid gasoline-electric (benzina.elettrico) o diesel-electric vehicles (HEVs) Plug-in hybrid electric vehicles (PHEVs) Tutto elettrico o a batteria (BEVs) Veicoli a Fuel cell (FCVs) 43

44 44

45 Veicoli ibridi elettrici Utilizzo il motore per fornire la potenza media richiesta e per ricarica della batteria; la batteria elettrica è usata per i picchi di richiesta (accelerazioni, salite); Ciò permette di sottodimensionare il motore e quindi di ridurre le perdite di attrito E permette inoltre al motore di operare a valori più vicini a quelli ottimali per il rapporto momento - n di giri con più alte efficienze meccaniche 45

46 Ulteriore risparmio di energia nei veicoli HEV avviene attraverso: Freni rigenerativi uso l energia cinetica del veicolo per ricaricare la batteria Eliminazione del minimo nelle soste Potenza variabile nello sterzo e altri accessori per rendere più efficienti elettricamente tali operazioni La Toyota Prius non è però molto più efficiente che un Honda Civic del 1993 questo perchè la tecnologia è largamente andata verso le prestazioni in accelerazione piuttosto che il risparmio del combustibile 46

47 Veicolo ibrido benzina - batteria 92-95% Motor 94% Inverter 90-95% Battery Regenerative braking through motor wired as generator 60-85% 93% Gear 95-98% Motor wired as generator Engine Launch device: Starting clutch 5-speed automatic transmissio n 88% 20% 17% 47

48 PHEV L idea è di ricaricare la batteria tramite la rete AC (ad esempio, connettere l auto quando è parcheggiata) e usare la batteria fino all esaurimento, quindi commutare l uso dell auto al motore a benzina (o a diesel) Ciò richiede un elevata capacità di stoccaggio delle batterie per un autonomia di km Poichè molti viaggi sono più corti di questa distanza, una larga parte del consumo avverrebbe per via elettrica 48

49 PHEVs La questione chiave è il costo della batteria, la massa della stessa (auto con batterie più pesanti necessitano di più energia per l accelerazione e le salite), l ammontare dell energia immagazzinata (solitamente in Wh), che determina l autonomia di guida, e la potenza di picco della batteria (W), che determina quanto veloce il veicolo può accelerare Parametri chiave per le prestazioni della batteria sono quindi: energia specifica, Wh/ kg, e potenza specifica, W/kg 49

50 Potenza specifica e energia specifica di diverse batterie Specific Power (W/kg) Nickel metal hydride Lithium ion Lead acid Specific Energy (Wh/kg) 50

51 Costo batterie vs rapporto potenza:energia Battery Cost ($/kwh) BEV-60 PHEV- Optimistic Future Costs Current Costs 60 HEV PHEV Battery Power/Energy (kw/kwh) 51

52 Risparmio di benzina con sistemi PHEV in funzione dell autonomia elettrica di guida (USA) 80 Gasoline Savings (%) All-electric within range 50% electric over 2 X range Electric-Only Range (km) 52

53 Contributo alle richieste di condizionamento dell aria HEV NA-SI Highway Extra Fuel Engine Braking Improved Efficiency HEV Urban NA-SI Energy to Run Air Conditioner (MJ/km) Source: Kromer and Heywood (2007, Electric Powertrains: Opportunities and Challenges in the U.S. Light-Duty Vehicle Fleet, Laboratory for Energy and the Environment, MIT) 53

54 Uso energetico AC e non-ac (con uso energetico AC fornito come percentuale dell energia usata) 2.0 Driving 1.5 Air conditioner Energy Use (MJ/km) % NA-SI HEV NA-SI HEV Urban 57% 12% 15% Highway Source: Kromer and Heywood (2007, Electric Powertrains: Opportunities and Challenges in the U.S. Light-Duty Vehicle Fleet, Laboratory for Energy and the Environment, MIT) 54

55 Rapporto dell uso di energia di veicoli ibridi e convenzionali con e senza AC HEV/NA-SI Energy Use Urban no AC Urban with AC Hwy no AC Hwy with AC 55

56 Veicoli a Fuel Cell Una fuel cell è un dispositivo elettrochimico che produce elettricità, acqua e calore; Per funzionare è richiesto idrogeno Molti sono stati gli sforzi per sviluppare sistemi che convertano benzina in idrogeno ma questi sforzi sono stati abbandonati 56

57 Un veicolo elettrico a cella combustibile (fuel cell) è, di fatto, un veicolo elettrico, in cui il pacco batterie è sostituito, in tutto o in parte, con un generatore di corrente elettrica. Infatti il sistema propulsivo è costituito da uno o più motori elettrici; di conseguenza dal punto di vista della trazione il veicolo presenta tutti i vantaggi propri di un veicolo elettrico, quali la silenziosità, l assenza di vibrazioni e caratteristiche ottimali in termini di coppia/velocità Fiat Panda motorizzata con un sistema a celle a combustibile di produzione Nuvera, che garantiscono un autonomia di oltre 200 kmnelciclourbano,consoli5minutiperlaricarica. Il sistema e alimentato con idrogeno stoccato ad una pressione di circa 350 bar in un serbatoio alloggiato sotto il pianale. La velocità massima è superiore a 130 km/h, con un accelerazione da0a50km/hraggiuntain5s 57

58 Cella combustibile PEM Ballard Mark 1030, potenza 1320 W DC, 430mm x 171mm x 231mm. Peso a secco: 20,5 kg. 58

59 Veicoli ibridi Componenti 1) il motore endotermico (ICE, internal combustion engine) presenta un rendimento energetico globalmente basso e, per giunta, un forte legame tra regime di rotazione e funzionamento ottimale, in termini di rendimento, consumi e prestazioni; 2) il motore elettrico 59

60 La scelta del tipo di motore elettrico da adottare per la trazione ibrida è molto importante e richiede una speciale attenzione, i fattori che la influenzano sono le prestazioni desiderate, i vincoli dettati dal tipo di veicolo e il pacco di batterie installate. I parametri da valutare sono l efficienza, l affidabilità e il costo. Il sistema di propulsione elettrico di un veicolo ibrido deve poter fornire: -una elevata potenza, e soprattutto una elevata densità di potenza; - un ampio campo di velocità, comprendente la zona a coppia costante e a potenza costante; - la possibilità di sovraccaricare il motore per intervalli di tempo ragionevolmente lunghi; - una elevata efficienza, al variare del carico e della velocità ed in funzionamento da generatore (frenata con recupero dell energia); - una grande robustezza ed affidabilità. 60

61 a) Motore a corrente continua; presenta una curva coppia-velocità che si presta bene all impiego nella propulsione dei veicoli ibridi e un pilotaggio relativamente semplice, ma per contro ha bassi rendimenti, scarsa affidabilità e necessita di frequente manutenzione per la presenta delle spazzole. b) Motori a induzione; assicurano affidabilità, robustezza, bassa manutenzione e costi ridotti, oltre alla possibilità di lavorare in ambienti ostili c) Motore sincrono a magneti permanenti; elevata efficienza ed elevata densità di potenza in rapporto sia al peso, sia al volume, buone capacità di smaltimento del calore e quindi possibilità di sopportare elevati valori di sovraccarico. d) Motori a riluttanza variabile; la costruzione è semplice e robusta, e la caratteristica coppia-velocità è ottima. Il campo di velocità operative è ampio, grazie alla possibilità di realizzare un efficace deflussaggio. I principali svantaggi sono la rumorosità, il ripple di coppia relativamente elevato e la necessità di particolari inverter per il pilotaggio. 61

62 Il sistema di accumulo di energia Batteria di supercondensatori per trazione. Capacità 94F, tensione di lavoro 75V, peso 24kg. 62

63 Combustibile a idrogeno puro deve essere stoccato nel veicolo Alcune questioni: - Come stoccare l idrogeno - Come costruire le strutture per la distribuzione e la produzione dell idrogeno - Quale fonte per produrre idrogeno - Costi 63

64 Attrattività dei veicoli FCV Emissioni quasi zero Bassa rumorosità L idrogeno potrebbe essere prodotto per elettrolisi dell acqua utilizzando elettricità prodotta da fonti rinnovabili Quindi, completa sostenibilità della fornitura energetica 64

65 Opzioni per lo stoccaggio a bordo di H 2 Come gas compresso a 700 atm oltre 3 il volume e 1,4 volte il peso del serbatoio + combustibile che un veicolo a benzina della stessa taglia; - energia spesa per la compressione pari a circa il 10% dell energia dell idrogeno stoccato Come liquido, a 20 K (= -253ºC) solo circa 2 volte il volume ma metà del peso del gruppo serbatoio+ combustibile; - energia spesa per la liquefazione è circa 1/3 di quella dell idrogeno immagazzinato (è possibile una riduzione del 20% nel futuro) Come metallo idrato quasi 4 volte il peso ma solo l 80% del volume del sistema serbatoio+combustibile 65

66 Massa e volume per stoccare 3,9 kg di idrogeno o benzina equvalente, sufficienti per 610 km 66

67 Ballard 85-kW fuel cell per applicazioni automobilistiche Source: Little (2000, Cost Analysis of Fuel Cell System for Transportation, Baseline System Cost Estimate, Task 1 and 2 Final Report to Department of Energy, Cambridge) 67

68 Ballard 85-kW fuel cell Source: 68

69 Veicolo ibrido Fuel cell-battery Ancillary Devices 90-95% 60-85% Battery Regenerative braking through motor wired as generator H 2 Fuel Cell DC/DC Inverter Motor G e a r 94% 92-95% 92-98% 51% 41% 69

70 Efficienza della fuel cell vs % potenza netta Stack efficiency Efficiency (%) System efficiency Auxiliary power draw as a fraction of gross power output % of Peak Net Power Source: Kromer and Heywood (2007, Electric Powertrains: Opportunities and Challenges in the U.S. Light-Duty Vehicle Fleet, Laboratory for Energy and the Environment, MIT) 70

71 Quindi Un veicolo FCV dovrebbe operare con efficienza tipica del ~ 60%, circa 3 volte quella di un motore a combustione interna Ciò riduce l ammontare di energia (come H 2 ) che è necessario immagazzinare nel veicolo per un determinato range di autonomia di un fattore pari a 3 Ma ciò risulta anche critico perchè un qualsiasi sistema di stoccaggio dell idrogeno in auto è pesante e voluminoso in relazione all ammontare dell energia da immagazzinare 71

72 Problemi Le Fuel cells idonee per l uso nelle auto dovrebbero operare a bassa temperatura (120ºC) Tali celle richiedono come catalizzatori metalli preziosi quali platino e rutenio; Le forniture di Pt sono abbastanza limitate e potrebbero costituire un grosso limite nello sviluppo futuro di tali sistemi L idrogeno potrebbe invece essere usato nei motori a combustione interna (con minore inquinamento), ma con efficienza ridotta 72

73 Distribuzione delle risorse di Pt sfruttabili Finland 5% Russia 5% USA 3% Canada 1% Other 1% Zimbabwe 9% South Africa 76% 73

74 4 modi per utilizzare l energia solare nelle autovetture Usare la fonte solare per caricare le batterie Usare la fonte solare per produrre H 2 da utilizzare nelle fuel cell Usare la fonte solare per accrescere le biomasse e per trasformarla in metanolo da usare nelle fuel cells Usare la fonte solare per accrescere la biomassa da convertire in etanolo da usare nei motori a combustione interna 74

75 Energia solare per le batterie PV moduli, efficienza 15% Conversione da DC a AC, efficienza 85% Trasmissione, 96% (circa) Efficienza di carica, 95% Guida 87% Efficienza globale della trasformazione sole - ruote: 10.1% 75

76 Energia solare per ottenere H 2 Fuel cells per le PV moduli, efficienza 15% Accoppiamento dei moduli PV con gli elettroliti, 85% Produzione dell idrogeno e compressione a 30 atm, 80% Trasporto (circa 1000 km) alla pressione di 30 atm, 98% Compressione da 30 a 700 atm, 90% Fuel cell, 50% Guida, 87% Efficienza finale: 3.9% 76

77 Trasformazione dell energia solare in metanolo per le fuel cells Fotosintesi, efficienza 1% Trasformazione biomassa in metanolo, 67% Trasporto, 98% Fuel cell, 45% (minore rispetto a H 2 ) Guida, 87% Efficienza globale: 0.26% 77

78 Trasformazione dell energia solare in etanolo Fotosintesi, efficienza 1% Trasformazione biomassa in etanolo, 67% Trasporto, 98% ICE, 20% Guida, 87% Efficienza globale: 0.11% 78

79 Conclusioni: L uso diretto di elettricità da energia rinnovabile è consigliabile per la carica delle batterie La superficie richiesta per convertire la luce solare direttamente in H 2 e consentire la guida per una data distanza è ~ 20 volte minore di quella che consente l aumento di biomassa per ottenere metanolo da usare in una fuel cell, oppure ~ 40 volte minore nel caso della trasformazione in etanolo Questo grazie al fatto che l efficienza dei moduli PV (~15 %) è molto maggiore di quella della fotosintesi (~ 1%) 79

80 La migliore scommessa sembra essere quella dei veicoli ibridi con alimentazione esterna (plug-in hybrid vehicles) che sono ricaricabili con energia prodotta da sistemi solari o eolici completati da sistemi a idrogeno (per escludere completamente i combustibii fossili) I biocarburanti liquidi potrebbero essere una seconda scommessa, ma necessita risolver il problema idrogeno Lo scambio della batteria con una fresca di carica ogni 100 km può essere un altra soluzione In ogni caso, il veicolo dovrebbe essere tanto efficiente quanto è possibile minimizzare le richieste di elettricità, e/o idrogeno e/o biocombustibile 80

81 Auto efficienti Energy Use (MJ/km) Embodied energy Upstream fuel energy On board fuel energy 81

82 Componenti il costo della guida (NPV= net present value) Energy use Maintenance Lightweight body Drivetrain Vehicle except drivetrain NPV of Lifecycle Cost ($) NA-SI HEV PHEV BEV FCV 82

83 Costi per veicoli alternativi nel cilco di vita Gasoline at $2/litre Gasoline at $1.5/litre Gasoline at $1/litre Net Savings ($) HEV PHEV $20/GJ $40/GJ $20/GJ $40/GJ $50/kW $100/kW $50/kW $100/kW FCV

84 Trasporti con ferrovia Inter-City French TGV (Train à grand vitesse) German ICE (Inter-city express) Japanese Shinkansen 84

85 nota L uso energetico per muovere una persona con auto è ~ 2.5 MJ/person km con 1 persona per auto e si prevede possa essere ~ 1 MJ/person- km con veicoli futuri (~ 0.25 MJ/person-km se I viaggiatori sono 4 all interno dell auto) Nei treni di oggi l energia richiesta è pari a ~ MJ/person-km 85

Idrogeno - Applicazioni

Idrogeno - Applicazioni Idrogeno - Applicazioni L idrogeno non è una fonte di energia, bensì un mezzo per accumularla, un portatore di energia che potrà cambiare in futuro molti settori della nostra vita e, con la cella a combustibile,

Dettagli

RETE DI RICARICA il Nuovo Servizio il Terzo Prodotto. ev-now! Ente Privato di Ricerca, Sviluppo e Promozione della Mobilità Elettrica

RETE DI RICARICA il Nuovo Servizio il Terzo Prodotto. ev-now! Ente Privato di Ricerca, Sviluppo e Promozione della Mobilità Elettrica RETE DI RICARICA il Nuovo Servizio il Terzo Prodotto ev-now! Ente Privato di Ricerca, Sviluppo e Promozione della Mobilità Elettrica AUTOGRILL: un esempio di successo! Installata la prima colonnina di

Dettagli

USI ENERGETICI DELL IDROGENO E DELL IDROMETANO: L ESPERIENZA DEL GRUPPO SOL

USI ENERGETICI DELL IDROGENO E DELL IDROMETANO: L ESPERIENZA DEL GRUPPO SOL USI ENERGETICI DELL IDROGENO E DELL IDROMETANO: L ESPERIENZA DEL GRUPPO SOL Ing. Maurizio Rea (Gruppo SOL) ECOMONDO - Sessione Tecnologie di Produzione Rimini, 3 Novembre 2010 IL GRUPPO SOL Profilo aziendale

Dettagli

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI SCENARI ENERGETICI AL 24 SINTESI Leggi la versione integrale degli Scenari Energetici o scaricane una copia: exxonmobil.com/energyoutlook Scenari Energetici al 24 Gli Scenari Energetici offrono una visione

Dettagli

Nuovo Jeep Cherokee Scheda tecnica

Nuovo Jeep Cherokee Scheda tecnica Nuovo Jeep Cherokee Scheda tecnica Le caratteristiche tecniche si basano sulle informazioni di prodotto più recenti disponibili al momento della pubblicazione. Tutte le dimensioni sono espresse in millimetri

Dettagli

Guida alla sicurezza e alle prestazioni di un impianto frenante

Guida alla sicurezza e alle prestazioni di un impianto frenante trasporto pesante Guida alla sicurezza e alle prestazioni di un impianto frenante www.brembo.com trasporto pesante L i m p i a n t o f r e n a n t e d i u n v e i c ol o pesante per trasporto d i m e r

Dettagli

: il metano ha messo il turbo

: il metano ha messo il turbo Torino, 14 Giugno 2010 Nuovo DOBLO : il metano ha messo il turbo A pochi mesi dal lancio commerciale, Nuovo DOBLO ha già raggiunto la leadership nel segmento delle vetture multi spazio, riscuotendo un

Dettagli

REGIONE ABRUZZO ARAEN ENERGIOCHI

REGIONE ABRUZZO ARAEN ENERGIOCHI REGIONE ABRUZZO ARAEN ENERGIOCHI Presentazione per le scuole primarie A cura di Enrico Forcucci, Paola Di Giacomo e Alessandra Santini ni Promuovere la conoscenza e la diffusione delle energie provenienti

Dettagli

RISORSE ENERGETICHE AREA 9 FONTI DI ENERGIA DA DOVE PROVIENE L ENERGIA? 10/12/2013 COME SFRUTTIAMO L ENERGIA DEL SOLE?

RISORSE ENERGETICHE AREA 9 FONTI DI ENERGIA DA DOVE PROVIENE L ENERGIA? 10/12/2013 COME SFRUTTIAMO L ENERGIA DEL SOLE? RISORSE ENERGETICHE ENERGIA 2 AREA 9 FONTI DI ENERGIA E INDISPENSABILE ALLA VITA SULLA TERRA ELEMENTO INDISPENSABILE PER SVILUPPO SOCIALE ED ECONOMICO FINO AD ORA: CONTINUO INCREMENTO DI PRODUZIONE E CONSUMO

Dettagli

Progetto macchina con tetto fotovoltaico

Progetto macchina con tetto fotovoltaico ITIS A.PACINOTTI Via Montaione 15 Progetto macchina con tetto fotovoltaico Classe 2 C Informatica Docente referente: Prof.ssa Leccesi Progetto: Educarsi al futuro Premessa Motivazione per la partecipazione

Dettagli

Nuove risorse energetiche. 30 Settembre Donne e società civile

Nuove risorse energetiche. 30 Settembre Donne e società civile Nuove risorse energetiche 30 Settembre Donne e società civile Tema di enorme importanza e attualità, con implicazioni politiche e ambientali Esempi: Germania nella II guerra mondiale Iran, Iraq, Afganistan

Dettagli

Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020)

Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020) Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020) Enzo De Sanctis Società Italiana di Fisica - Bologna Con questo titolo, all inizio del 2008, la Società Italiana di Fisica (SIF) ha pubblicato un libro

Dettagli

LAVORO, ENERGIA E POTENZA

LAVORO, ENERGIA E POTENZA LAVORO, ENERGIA E POTENZA Nel linguaggio comune, la parola lavoro è applicata a qualsiasi forma di attività, fisica o mentale, che sia in grado di produrre un risultato. In fisica la parola lavoro ha un

Dettagli

DITE LA VOSTRA NELLA SCELTA DEI PNEUMATICI: CHIEDETE PNEUMATICI SICURI, A BASSO CONSUMO ENERGETICO E SILENZIOSI! www.etichetta-pneumatici.

DITE LA VOSTRA NELLA SCELTA DEI PNEUMATICI: CHIEDETE PNEUMATICI SICURI, A BASSO CONSUMO ENERGETICO E SILENZIOSI! www.etichetta-pneumatici. DITE LA VOSTRA NELLA SCELTA DEI PNEUMATICI: CHIEDETE PNEUMATICI SICURI, A BASSO CONSUMO ENERGETICO E SILENZIOSI! PNEUMATICI MIGLIORI SULLE STRADE SVIZZERE Dire la propria nella scelta dei pneumatici? Dare

Dettagli

Il cammino di un kwh: dalla centrale alla tua abitazione

Il cammino di un kwh: dalla centrale alla tua abitazione Il cammino di un kwh: dalla centrale alla tua abitazione Come arriva l'energia a casa Siamo talmente abituati ad avere tutta l energia che vogliamo, che è ormai inconcepibile anche solo pensare di farne

Dettagli

Scenari ENEA per la Strategia Energetica Nazionale: metodologie e problemi

Scenari ENEA per la Strategia Energetica Nazionale: metodologie e problemi Scenari ENEA per la Strategia Energetica Nazionale: metodologie e problemi Maria Rosa Virdis ENEA - Unità Centrale Studi e Strategie Università Bocconi - Milano, 5 Dicembre 2012 1 SOMMARIO Le attività

Dettagli

IDROGENO E FONTI RINNOVABILI: UNA POSSIBILE SOLUZIONE AI PROBLEMI ENERGETICI

IDROGENO E FONTI RINNOVABILI: UNA POSSIBILE SOLUZIONE AI PROBLEMI ENERGETICI IDROGENO E FONTI RINNOVABILI: UNA POSSIBILE SOLUZIONE AI PROBLEMI ENERGETICI di Gaetano Cacciola 1 Secondo il World Energy Outlook (WEO) 2007, dell Agenzia Internazionale dell Energia, l aumento dei consumi

Dettagli

COMPRESSORE ROTATIVO A VITE CSM MAXI 7,5-10 - 15-20 HP

COMPRESSORE ROTATIVO A VITE CSM MAXI 7,5-10 - 15-20 HP LABORATORI INDUSTRIA COMPRESSORE ROTATIVO A VITE CSM MAXI HP SERVIZIO CLIENTI CSM Maxi la Gamma MAXI HP Una soluzione per ogni esigenza Versione su Basamento Particolarmente indicato per installazioni

Dettagli

ITALIA: PRESENTAZIONE DEL SOSTEGNO FINANZIARIO STIMATO E DELLE AGEVOLAZIONI TRIBUTARIE PER I COMBUSTIBILI FOSSILI

ITALIA: PRESENTAZIONE DEL SOSTEGNO FINANZIARIO STIMATO E DELLE AGEVOLAZIONI TRIBUTARIE PER I COMBUSTIBILI FOSSILI ITALIA: PRESENTAZIONE DEL SOSTEGNO FINANZIARIO STIMATO E DELLE AGEVOLAZIONI TRIBUTARIE PER I COMBUSTIBILI FOSSILI Risorse energetiche e struttura del mercato L Italia produce piccoli volumi di gas naturale

Dettagli

Risorse energetiche, consumi globali e l ambiente: la produzione di energia elettrica. Alessandro Clerici

Risorse energetiche, consumi globali e l ambiente: la produzione di energia elettrica. Alessandro Clerici Risorse energetiche, consumi globali e l ambiente: la produzione di energia elettrica Alessandro Clerici Presidente FAST e Presidente Onorario WEC Italia Premessa La popolazione mondiale è ora di 6,7 miliardi

Dettagli

Avviatore d emergenza 12-24 Volts 4500-2250 A

Avviatore d emergenza 12-24 Volts 4500-2250 A 443 00 49960 443 00 49961 443 00 49366 443 00 49630 443 00 49963 443 00 49964 443 00 49965 976-12 V 2250 A AVVIATORE 976 C-CARICATORE AUTOM. 220V/RICAMBIO 918 BATT-BATTERIA 12 V 2250 A/RICAMBIO 955 CAVO

Dettagli

U.D. 6.2 CONTROLLO DI VELOCITÀ DI UN MOTORE IN CORRENTE ALTERNATA

U.D. 6.2 CONTROLLO DI VELOCITÀ DI UN MOTORE IN CORRENTE ALTERNATA U.D. 6.2 CONTROLLO DI VELOCITÀ DI UN MOTORE IN CORRENTE ALTERNATA Mod. 6 Applicazioni dei sistemi di controllo 6.2.1 - Generalità 6.2.2 - Scelta del convertitore di frequenza (Inverter) 6.2.3 - Confronto

Dettagli

Le risorse energetiche e il futuro delle rinnovabili

Le risorse energetiche e il futuro delle rinnovabili Le risorse energetiche e il futuro delle rinnovabili Prof. Paolo Redi Solar Energy Italia S.p.A. Prato Dipartimento di Elettronica e Telecomunicazioni- Facolt dingegneria Universit di Firenze Dopo la crisi

Dettagli

Azionamenti elettrici per la trazione ferroviaria

Azionamenti elettrici per la trazione ferroviaria Azionamenti elettrici per la trazione ferroviaria Ing. Antonino Oscar Di Tommaso Università degli Studi di Palermo DIEET (Dipartimento di Ingegneria Elettrica, Elettronica e delle Telecomunicazioni) Ing.

Dettagli

Ing. Raffaele Merola Engineering Environmental Technologies - Energy from biomass PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA DA SYNGAS DA BIOMASSA

Ing. Raffaele Merola Engineering Environmental Technologies - Energy from biomass PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA DA SYNGAS DA BIOMASSA PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA DA SYNGAS DA BIOMASSA 1 PRESENTAZIONE GENERALE 1. GENERALITÀ La presente relazione è relativa alla realizzazione di un nuovo impianto di produzione di energia elettrica.

Dettagli

Le véhicule électrique, avenir de l automobile? Il veicolo elettrico, futuro dell automobile? Jean-Pierre Corniou

Le véhicule électrique, avenir de l automobile? Il veicolo elettrico, futuro dell automobile? Jean-Pierre Corniou Roma Milano Paris Bruxelles Amsterdam Casablanca Dubai Le véhicule électrique, avenir de l automobile? Il veicolo elettrico, futuro dell automobile? Jean-Pierre Corniou EXECUTIVE SUMMARY Convegno Nuove

Dettagli

Cos è una. pompa di calore?

Cos è una. pompa di calore? Cos è una pompa di calore? !? La pompa di calore aria/acqua La pompa di calore (PDC) aria-acqua è una macchina in grado di trasferire energia termica (calore) dall aria esterna all acqua dell impianto

Dettagli

Energie rinnovabili - energie di fonti energetiche inesauribili - sono un importante alternativa rispetto allo sfruttamento delle fonti energetiche

Energie rinnovabili - energie di fonti energetiche inesauribili - sono un importante alternativa rispetto allo sfruttamento delle fonti energetiche Energie rinnovabili - energie di fonti energetiche inesauribili - sono un importante alternativa rispetto allo sfruttamento delle fonti energetiche tradizionali. Il principo dell uso è di deviare energie

Dettagli

V90-3,0 MW. Più efficienza per generare più potenza

V90-3,0 MW. Più efficienza per generare più potenza V90-3,0 MW Più efficienza per generare più potenza Innovazioni nella tecnologia delle pale 3 x 44 metri di efficienza operativa Nello sviluppo della turbina V90 abbiamo puntato alla massima efficienza

Dettagli

Lo stoccaggio di energia negli impianti CCS

Lo stoccaggio di energia negli impianti CCS Maggiore flessibilità operativa e miglior ritorno economico L. Mancuso - Foster Wheeler Italiana - Power Division N. Ferrari - Foster Wheeler Italiana - Power Division J. Davison - IEA Greenhouse Gas R&D

Dettagli

Relazione specialistica

Relazione specialistica Relazione specialistica Dipl.-Ing. Hardy Ernst Dipl.-Wirtschaftsing. (FH), Dipl.-Informationswirt (FH) Markus Tuffner, Bosch Industriekessel GmbH Basi di progettazione per una generazione ottimale di vapore

Dettagli

ECO HOT WATER Pompa di calore per acqua calda sanitaria con integrazione solare IT 01. Ecoenergia. I d e e d a i n s t a l l a r e

ECO HOT WATER Pompa di calore per acqua calda sanitaria con integrazione solare IT 01. Ecoenergia. I d e e d a i n s t a l l a r e ECO HOT WATER Pompa di calore per acqua calda sanitaria con integrazione solare IT 01 Ecoenergia I d e e d a i n s t a l l a r e Lo sviluppo sostenibile Per uno sviluppo energetico sostenibile, compatibile

Dettagli

EFFICIENZA ENERGETICA E CONTO TERMICO. Efficienza energetica e Certificati Bianchi. Maurizio Fauri

EFFICIENZA ENERGETICA E CONTO TERMICO. Efficienza energetica e Certificati Bianchi. Maurizio Fauri Mercoledì 22 gennaio 2014 Sala Rosa del palazzo della Regione Piazza Dante - Trento EFFICIENZA ENERGETICA E CONTO TERMICO Maurizio Fauri Efficienza energetica e Certificati Bianchi Introduzione Anomalie

Dettagli

Camera di combustione Struttura chiusa dentro cui un combustibile viene bruciato per riscaldare aria o altro.

Camera di combustione Struttura chiusa dentro cui un combustibile viene bruciato per riscaldare aria o altro. C Caldaia L'unità centrale scambiatore termico-bruciatore destinata a trasmettere all'acqua il calore prodotto dalla combustione. v. Camera di combustione, Centrali termiche, Efficienza di un impianto

Dettagli

I testi sono così divisi: HOME. PRODUZIONE DI ENERGIA VERDE o Energia eolica o Energia fotovoltaica o Energia a biomassa

I testi sono così divisi: HOME. PRODUZIONE DI ENERGIA VERDE o Energia eolica o Energia fotovoltaica o Energia a biomassa Testi informativi sugli interventi e gli incentivi statali in materia di eco-efficienza industriale per la pubblicazione sul sito web di Unioncamere Campania. I testi sono così divisi: HOME EFFICIENTAMENTO

Dettagli

Mod. Il rivoluzionario ammodernamento per il tuo Ascensore

Mod. Il rivoluzionario ammodernamento per il tuo Ascensore Mod Il rivoluzionario ammodernamento per il tuo Ascensore DIAMO VALORE AL VOSTRO EDIFICIO u v x OTIS presenta l ammodernamento con una tecnologia innovativa ad alta efficienza energetica u w v Azionamento

Dettagli

LUBRIFICANTI TOTAL L'INNOVAZIONE AL SERVIZIO DELLE PRESTAZIONI. Prodotto e distribuito in Italia da

LUBRIFICANTI TOTAL L'INNOVAZIONE AL SERVIZIO DELLE PRESTAZIONI. Prodotto e distribuito in Italia da LUBRIFICANTI TOTAL L'INNOVAZIONE AL SERVIZIO DELLE Prodotto e distribuito in Italia da EMISSIONI INQUINANTI: EVOLUZIONE EUROPEA DEI LIMITI REGOLAMENTARI LIMITI ALLE EMISSIONI INQUINANTI HC g/km Euro 2

Dettagli

Introduzione ai vari tipi di batterie

Introduzione ai vari tipi di batterie Introduzione ai vari tipi di batterie La batteria è uno degli elementi che caratterizza il veicolo elettrico, spesso è l anello debole della catena che ne limita le prestazioni. Essa ne determina il peso,

Dettagli

DALLE FOSSILI ALLE RINNOVABILI

DALLE FOSSILI ALLE RINNOVABILI MANIFESTO PER L ENERGIA SOSTENIBILE DALLE FOSSILI ALLE RINNOVABILI COSTRUISCI CON NOI UN SISTEMA ENERGETICO SOSTENIBILE PER L ITALIA Organizzazione Non Lucrativa di Utilità Sociale. FINALITà Favorire la

Dettagli

Idrogeno da fonti energetiche rinnovabili Le potenzialità dell Italia

Idrogeno da fonti energetiche rinnovabili Le potenzialità dell Italia Idrogeno da fonti energetiche rinnovabili Le potenzialità dell Italia di Fabio Orecchini L adozione diffusa dell idrogeno come vettore energetico di larghissimo utilizzo mostra tutto il suo interesse nel

Dettagli

Unità 12. La corrente elettrica

Unità 12. La corrente elettrica Unità 12 La corrente elettrica L elettricità risiede nell atomo Modello dell atomo: al centro c è il nucleo formato da protoni e neutroni ben legati tra di loro; in orbita intorno al nucleo si trovano

Dettagli

L impianto di trigenerazione del Policlinico di Modena: le motivazioni delle scelte progettuali dal punto di vista dell Energy Manager

L impianto di trigenerazione del Policlinico di Modena: le motivazioni delle scelte progettuali dal punto di vista dell Energy Manager Workshop Tecnico Efficientamento energetico nelle strutture ospedaliere e residenziali sanitarie Area Science Park Padriciano, Trieste 29 aprile 2015 L impianto di trigenerazione del Policlinico di Modena:

Dettagli

Performance Line Dai tutto. Per ricevere ancora di più. Bosch ebike Systems 2015

Performance Line Dai tutto. Per ricevere ancora di più. Bosch ebike Systems 2015 Performance Line Dai tutto. Per ricevere ancora di più. Bosch ebike Systems 2015 mi lascio l autobus alle spalle Performance Line Dare tutto. Per ricevere ancora di più. puntuale all appuntamento 45 km/h

Dettagli

I motori elettrici più diffusi

I motori elettrici più diffusi I motori elettrici più diffusi Corrente continua Trifase ad induzione Altri Motori: Monofase Rotore avvolto (Collettore) Sincroni AC Servomotori Passo Passo Motore in Corrente Continua Gli avvolgimenti

Dettagli

OCCASIONE DI SVILUPPO INDUSTRIALE e CRESCITA PER L ITALIA

OCCASIONE DI SVILUPPO INDUSTRIALE e CRESCITA PER L ITALIA VINCERE LA SFIDA DEL CLIMA E DARE SICUREZZA ENERGETICA AL PAESE RISPARMIARE ENERGIA E PUNTARE SULLE RINNOVABILI DUE NECESSITA CHE SI TRASFORMANO IN OCCASIONE DI SVILUPPO INDUSTRIALE e CRESCITA PER L ITALIA

Dettagli

Appello all azione: 10 interventi chiave per portare più gente in bicicletta più spesso in Europa

Appello all azione: 10 interventi chiave per portare più gente in bicicletta più spesso in Europa Appello all azione: 10 interventi chiave per portare più gente in bicicletta più spesso in Europa Manifesto dell'ecf per le elezioni al Parlamento Europeo del 2014 versione breve ECF gratefully acknowledges

Dettagli

SMART MOVE: un autobus per amico

SMART MOVE: un autobus per amico SMART MOVE: un autobus per amico "SMART MOVE" è la campagna internazionale promossa dall'iru (International Road Transport Union) in tutti i Paesi europei con l'obiettivo di richiamare l'attenzione di

Dettagli

IMPIANTI OFF GRID E SISTEMI DI ACCUMULO

IMPIANTI OFF GRID E SISTEMI DI ACCUMULO IMPIANTI OFF GRID E SISTEMI DI ACCUMULO VIDEO SMA : I SISTEMI OFF GRID LE SOLUZIONI PER LA GESTIONE DELL ENERGIA Sistema per impianti off grid: La soluzione per impianti non connessi alla rete Sistema

Dettagli

Manuale dell operatore

Manuale dell operatore Technical Publications 20 Z-30 20HD Z-30 Manuale dell operatore Modelli precedenti al numero di serie 2214 First Edition, Second Printing Part No. 19052IT Sommario Pagina Norme di sicurezza... 3 Controllo

Dettagli

L Ozono è un gas altamente reattivo, di odore pungente e ad elevate concentrazioni di colore blu, dotato di un elevato potere ossidante.

L Ozono è un gas altamente reattivo, di odore pungente e ad elevate concentrazioni di colore blu, dotato di un elevato potere ossidante. Ozono (O 3 ) Che cos è Danni causati Evoluzione Metodo di misura Che cos è L Ozono è un gas altamente reattivo, di odore pungente e ad elevate concentrazioni di colore blu, dotato di un elevato potere

Dettagli

Per confronto, un 1kg di un combustibile rinnovabile come una biomassa legnosa può in genere contenere 4.2kWh.

Per confronto, un 1kg di un combustibile rinnovabile come una biomassa legnosa può in genere contenere 4.2kWh. Guida del principiante sull Energia e la Potenza L'articolo presentato da N Packer, Staffordshire University, UK, febbraio 2011. Energia L'energia è la capacità di fare lavoro. Come spesso accade, le unità

Dettagli

La L a c c o o m mb b u u st s i t o i n o ne ne 1

La L a c c o o m mb b u u st s i t o i n o ne ne 1 1 La sostanza combustibile può essere: Solida Liquida o Gassosa. I combustibili utilizzati negli impianti di riscaldamento sono quelli visti precedentemente cioè: Biomasse Oli Combustibili di vario tipo

Dettagli

Veicoli più puliti e carburanti alternativi

Veicoli più puliti e carburanti alternativi O2 P o l i c y A d v i C E n ot e s L iniziativa CIVITAS è un azione europea che sostiene le città nell attuazione di una politica integrata dei trasporti sostenibile, pulita ed efficiente in termini energetici.

Dettagli

Energia Italia 2012. Roberto Meregalli (meregalli.roberto@gmail.com) 10 aprile 2013

Energia Italia 2012. Roberto Meregalli (meregalli.roberto@gmail.com) 10 aprile 2013 Energia Italia 2012 Roberto Meregalli (meregalli.roberto@gmail.com) 10 aprile 2013 Anche il 2012 è stato un anno in caduta verticale per i consumi di prodotti energetici, abbiamo consumato: 3 miliardi

Dettagli

Document Name: RIF. MonoMotronic MA 3.0 512 15/54 30 15 A 10 A 10 M 1 234

Document Name: RIF. MonoMotronic MA 3.0 512 15/54 30 15 A 10 A 10 M 1 234 MonoMotronic MA.0 6 7 8 9 / 0 8 7 6 0 9 A B A L K 7 8 6 9 0 8 0 A 0 0 C E D 6 7 7 M - 6 0 9 7-9 LEGENDA Document Name: MonoMotronic MA.0 ) Centralina ( nel vano motore ) ) Sensore di giri e P.M.S. ) Attuatore

Dettagli

Motori Diesel raffreddati ad aria. 12.0-26.0 kw

Motori Diesel raffreddati ad aria. 12.0-26.0 kw Motori Diesel raffreddati ad aria 12.026.0 kw Motori Diesel raffreddati ad aria 12.026.0 kw EQUIPGGIMENTO STNDRD vviamento elettrico con motorino e alternatore 12V Comando acceleratore a distanza Pressostato

Dettagli

UNIVERSITA DI PALERMO

UNIVERSITA DI PALERMO PILLAR OBIETTIVO SPECIFICO MASTER CALL CALL INDUSTRIAL LEADERSHIP LEADERSHIP IN ENABLING AND INDUSTRIAL TECHNOLOGIES (LEIT) H2020-SPIRE-2014-2015 - CALL FOR SPIRE - SUSTAINABLE PROCESS INDUSTRIES H2020-SPIRE-2014

Dettagli

ADVANCE Easy Moving. Il pellet diventa facile! Il primo SISTEMA COMPLETO per l alimentazione di caldaie a combustibile derivato da biomasse

ADVANCE Easy Moving. Il pellet diventa facile! Il primo SISTEMA COMPLETO per l alimentazione di caldaie a combustibile derivato da biomasse ADVANCE Easy Moving www.advanceeasymoving.com Il pellet diventa facile! Caldaia sempre alimentata... senza pensarci! Il primo SISTEMA COMPLETO per l alimentazione di caldaie a combustibile derivato da

Dettagli

Valutazione dell'impatto dell'utilizzo delle batterie al litio nelle applicazioni stazionarie

Valutazione dell'impatto dell'utilizzo delle batterie al litio nelle applicazioni stazionarie Ente per le Nuove tecnologie, l Energia e l Ambiente RICERCA SISTEMA ELETTRICO Valutazione dell'impatto dell'utilizzo delle batterie al litio nelle applicazioni stazionarie Romano Giglioli, Davide Poli

Dettagli

Altre novità della nostra ampia gamma di strumenti!

Altre novità della nostra ampia gamma di strumenti! L innovazione ad un prezzo interessante Altre novità della nostra ampia gamma di strumenti! Exacta+Optech Labcenter SpA Via Bosco n.21 41030 San Prospero (MO) Italia Tel: 059-808101 Fax: 059-908556 Mail:

Dettagli

Sez 2a - FUNZIONAMENTO e CARATTERISTICHE COSTRUTTIVE

Sez 2a - FUNZIONAMENTO e CARATTERISTICHE COSTRUTTIVE Sez 2a - FUNZIONAMENTO e CARATTERISTICHE COSTRUTTIVE 26 MARZO 2014 dalle ore 14.30 alle ore 17.30 c/o Museo della Tecnica Elettrica Via Ferrata 3 27100 Pavia La soluzione Rete Picchi Cali di tensione Armoniche?

Dettagli

LA CORRENTE ELETTRICA Prof. Erasmo Modica erasmo@galois.it

LA CORRENTE ELETTRICA Prof. Erasmo Modica erasmo@galois.it LA CORRENTE ELETTRICA Prof. Erasmo Modica erasmo@galois.it L INTENSITÀ DELLA CORRENTE ELETTRICA Consideriamo una lampadina inserita in un circuito elettrico costituito da fili metallici ed un interruttore.

Dettagli

SCHEDA TECNICA. W270C W300C 4,4 m 3 5,0 m 3 8,0 ton 8,9 ton 24,4 ton 27,7 ton 320 CV/239 kw 347 CV/259 kw

SCHEDA TECNICA. W270C W300C 4,4 m 3 5,0 m 3 8,0 ton 8,9 ton 24,4 ton 27,7 ton 320 CV/239 kw 347 CV/259 kw SCHEDA TECNICA CAPACITÀ BENNE CARICO OPERATIVO BENNE PESO OPERATIVO POTENZA MASSIMA W270C W300C 4,4 m 3 5,0 m 3 8,0 ton 8,9 ton 24,4 ton 27,7 ton 320 CV/239 kw 347 CV/259 kw W270C/W300C ECOLOGICO COME

Dettagli

Il ruolo delle bio-energie nell'uso sostenibile delle fonti energetiche rinnovabili (FER)

Il ruolo delle bio-energie nell'uso sostenibile delle fonti energetiche rinnovabili (FER) Il ruolo delle bio-energie nell'uso sostenibile delle fonti energetiche rinnovabili (FER) Maurizio Gualtieri ENEA UTTS 0161-483370 Informazioni: eventienea_ispra@enea.it 14 maggio 2014 - ISPRA Sommario

Dettagli

PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA COME E PERCHÉ

PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA COME E PERCHÉ PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA COME E PERCHÉ Perché produrre energia elettrica Tutta la società moderna si basa sul consumo di energia, per fare qualsiasi attività necessitiamo di qualche forma di energia.

Dettagli

Il sistema energetico. Introduzione. L uomo e l energia. Il sistema energetico

Il sistema energetico. Introduzione. L uomo e l energia. Il sistema energetico Il sistema energetico Introduzione Con il termine "sistema energetico" si è soliti indicare l'insieme dei processi di produzione, trasformazione, trasporto e distribuzione di fonti di energia. I sistemi

Dettagli

PUNTATE ALLE STELLE. INFORMAZIONI SU RUOTE COMPLETE E PNEUMATICI ORIGINALI BMW/MINI CON IL MARCHIO DELLA STELLA.

PUNTATE ALLE STELLE. INFORMAZIONI SU RUOTE COMPLETE E PNEUMATICI ORIGINALI BMW/MINI CON IL MARCHIO DELLA STELLA. PUNTATE ALLE STELLE. INFORMAZIONI SU RUOTE COMPLETE E PNEUMATICI ORIGINALI /MINI CON IL MARCHIO DELLA STELLA. Switzerland PNEUMATICI SU MISURA. Lo sviluppo di uno pneumatico originale /MINI ha inizio già

Dettagli

Intelligenza fin nell'ultimo dettaglio

Intelligenza fin nell'ultimo dettaglio Intelligenza fin nell'ultimo dettaglio «La questione non è ciò che guardate, bensì ciò che vedete.» Henry David Thoreau, scrittore e filosofo statunitense Noi mettiamo in discussione l'esistente. Voi usufruite

Dettagli

L efficienza energetica fra legislazione europea, nazionale e regionale

L efficienza energetica fra legislazione europea, nazionale e regionale L efficienza energetica fra legislazione europea, nazionale e regionale Prof. Gianni Comini Direttore del Dipartimento di Energia e Ambiente CISM - UDINE AMGA - Iniziative per la Sostenibilità EOS 2013

Dettagli

MOTORI ECCITAZIONE SERIE DERIVATA COMPOSTA 2-3-4-5-6 MORSETTI MOTORI ECCITAZIONE SEPARATA 24-48

MOTORI ECCITAZIONE SERIE DERIVATA COMPOSTA 2-3-4-5-6 MORSETTI MOTORI ECCITAZIONE SEPARATA 24-48 Motori elettrici in corrente continua dal 1954 Elettropompe oleodinamiche sollevamento e idroguida 1200 modelli diversi da 200W a 50kW MOTORI ECCITAZIONE SERIE DERIVATA COMPOSTA 2-3-4-5-6 MORSETTI MOTORI

Dettagli

www.jabsco.com Nuova autoclave autoaspirante a basso consumo energetico, può servire in contemporanea 2 rubinetti massimo.

www.jabsco.com Nuova autoclave autoaspirante a basso consumo energetico, può servire in contemporanea 2 rubinetti massimo. Autoclave Autoclave Mod. RFL 122202A Nuova autoclave autoaspirante a basso consumo energetico, può servire in contemporanea 2 rubinetti massimo. Protezione termica interna per i sovracarichi. Gira a secco

Dettagli

2nd Conference on Liquefied Natural Gas for Transport Italy and the Mediterranean Area Andrea Stegher, Head of Business Development

2nd Conference on Liquefied Natural Gas for Transport Italy and the Mediterranean Area Andrea Stegher, Head of Business Development 2nd Conference on Liquefied Natural Gas for Transport Italy and the Mediterranean Area Andrea Stegher, Head of Business Development Roma, 10-11 aprile 2014 snam.it «Small-scale LNG»: un interesse in crescita

Dettagli

Metodologie per la misura, il campionamento delle emissioni di ossidi di azoto prodotte dagli impianti termici civili.

Metodologie per la misura, il campionamento delle emissioni di ossidi di azoto prodotte dagli impianti termici civili. REGIONE PIEMONTE BU12 20/03/2014 Codice DB1013 D.D. 12 marzo 2014, n. 52 Metodologie per la misura, il campionamento delle emissioni di ossidi di azoto prodotte dagli impianti termici civili. Con D.C.R.

Dettagli

L EFFICIENZAENERGETICANEITRASPORTI

L EFFICIENZAENERGETICANEITRASPORTI L EFFICIENZAENERGETICANEITRASPORTI A cura di: G. Messina, M.P. Valentini, G. Pede INDICE 1. QUADRO DI RIFERIMENTO EUROPEO E NAZIONALE 5 Normativa e indirizzi politici 5 Analisi energetica del settore 5

Dettagli

CABLAGGI ED ISTRUZIONI DI UTILIZZO

CABLAGGI ED ISTRUZIONI DI UTILIZZO VALIDO PER MOD. DTCHARGE E 1000 CABLAGGI ED ISTRUZIONI DI UTILIZZO LEGGERE CON CURA IN OGNI SUA PARTE PRIMA DI ALIMENTARE TOGLIAMO IL COPERCHIO, COSA FARE?? Il DTWind monta alternatori tri fase. Ne consegue

Dettagli

funzionamento degli accumulatori al piombo/acido.

funzionamento degli accumulatori al piombo/acido. Il triangolo dell Incendio Possibili cause d incendio: I carrelli elevatori Particolare attenzione nella individuazione delle cause di un incendio va posta ai carrelli elevatori, normalmente presenti nelle

Dettagli

European Energy Manager

European Energy Manager Diventare Energy Manager in Europa oggi EUREM NET V: programma di formazione e specializzazione per European Energy Manager Durata del corso: 110 ore in 14 giorni, di cui 38 ore di workshop ed esame di

Dettagli

Progetto Infea: 2006, energia dallo spazio

Progetto Infea: 2006, energia dallo spazio Progetto Infea: 2006, energia dallo spazio 1 lezione: risorse energetiche e consumi Rubiera novembre 2006 1.1 LE FONTI FOSSILI Oltre l'80 per cento dell'energia totale consumata oggi nel mondo è costituita

Dettagli

BILANCIO ENERGETICO NAZIONALE 2012

BILANCIO ENERGETICO NAZIONALE 2012 DIPARTIMENTO PER L'ENERGIA Direzione generale per la sicurezza dell'approvvigionamento e le infrastrutture energetiche DIV. VII - Statistiche ed analisi energetiche e minerarie BILANCIO ENERGETICO NAZIONALE

Dettagli

Esercizi su elettrostatica, magnetismo, circuiti elettrici, interferenza e diffrazione

Esercizi su elettrostatica, magnetismo, circuiti elettrici, interferenza e diffrazione Esercizi su elettrostatica, magnetismo, circuiti elettrici, interferenza e diffrazione 1. L elettrone ha una massa di 9.1 10-31 kg ed una carica elettrica di -1.6 10-19 C. Ricordando che la forza gravitazionale

Dettagli

Prospettive a livello mondiale in materia di energia, tecnologia e politica climatica all'orizzonte 2030 ELEMENTI CHIAVE

Prospettive a livello mondiale in materia di energia, tecnologia e politica climatica all'orizzonte 2030 ELEMENTI CHIAVE Prospettive a livello mondiale in materia di energia, tecnologia e politica climatica all'orizzonte 2030 ELEMENTI CHIAVE Scenario di riferimento Lo studio WETO (World energy, technology and climate policy

Dettagli

Dumper-Nonstop Wacker Neuson Dumper con cabina 3001 6001 9001 10001+

Dumper-Nonstop Wacker Neuson Dumper con cabina 3001 6001 9001 10001+ Dumperonstop Wacker euson Dumper con cabina A ribaltamento rotante DAT TE 10010 kg 3000 kg 6000 kg 9000 kg Peso proprio 2410/2550 kg 4120/4240 kg apacità cassone a raso 1500/1300 l 2400/2400 l 38 4000

Dettagli

Guida alla scelta di motori a corrente continua

Guida alla scelta di motori a corrente continua Motori Motori in in corrente corrente continua continua 5 Guida alla scelta di motori a corrente continua Riddutore Coppia massima (Nm)! Tipo di riduttore!,5, 8 8 8 Potenza utile (W) Motore diretto (Nm)

Dettagli

QUESTIONARIO SULLE RISORSE ENERGETICHE : ALTERNATIVE E SUGGERIMENTI. Isitip Verrés sede Pont-Saint-Martin AS 2006/07

QUESTIONARIO SULLE RISORSE ENERGETICHE : ALTERNATIVE E SUGGERIMENTI. Isitip Verrés sede Pont-Saint-Martin AS 2006/07 QUESTIONARIO SULLE RISORSE ENERGETICHE : ALTERNATIVE E SUGGERIMENTI Isitip Verrés sede Pont-Saint-Martin AS 2006/07 Sezione A: Che cosa sappiamo delle risorse energetiche? Sono risorse energetiche non

Dettagli

ALTRE MODALITA DI PRODUZIONE DI ENERGIA

ALTRE MODALITA DI PRODUZIONE DI ENERGIA Scheda 6 «Agricoltura e Agroenergie» ALTRE MODALITA GREEN JOBS Formazione e Orientamento LA COMPONENTE TERMICA DELL ENERGIA Dopo avere esaminato con quali biomasse si può produrre energia rinnovabile è

Dettagli

MINI-ESCAVATORE. ViO20-4. 2230/2335 kg. Call for Yanmar solutions

MINI-ESCAVATORE. ViO20-4. 2230/2335 kg. Call for Yanmar solutions MINI-ESCAVATORE 2230/2335 kg Call for Yanmar solutions COMPATTEZZA Il è un mini-escavatore con sporgenza posteriore realmente nulla. Il contrappeso e la parte posteriore del telaio superiore della macchina

Dettagli

Le nuove fonti di energia

Le nuove fonti di energia Le nuove fonti di energia Da questo numero della Newsletter verranno proposti alcuni approfondimenti sui temi dell energia e dell ambiente e sul loro impatto sul commercio mondiale osservandone, in particolare,

Dettagli

Acqua. Calda. Gratis. La nuova generazione di sistemi solari compatti con un design unico

Acqua. Calda. Gratis. La nuova generazione di sistemi solari compatti con un design unico Acqua. Calda. Gratis. La nuova generazione di sistemi solari compatti con un design unico Acqua. Calda. Gratis. Questa è la visione di Solcrafte per il futuro. La tendenza in aumento ininterrotto, dei

Dettagli

Motori Elettrici. Principi fisici. Legge di Lenz: se in un circuito elettrico il flusso concatenato varia nel tempo si genera una tensione

Motori Elettrici. Principi fisici. Legge di Lenz: se in un circuito elettrico il flusso concatenato varia nel tempo si genera una tensione Motori Elettrici Principi fisici Legge di Lenz: se in un circuito elettrico il flusso concatenato varia nel tempo si genera una tensione Legge di Biot-Savart: un conduttore percorso da corrente di intensità

Dettagli

CAPITOLO I CORRENTE ELETTRICA. Copyright ISHTAR - Ottobre 2003 1

CAPITOLO I CORRENTE ELETTRICA. Copyright ISHTAR - Ottobre 2003 1 CAPITOLO I CORRENTE ELETTRICA Copyright ISHTAR - Ottobre 2003 1 INDICE CORRENTE ELETTRICA...3 INTENSITÀ DI CORRENTE...4 Carica elettrica...4 LE CORRENTI CONTINUE O STAZIONARIE...5 CARICA ELETTRICA ELEMENTARE...6

Dettagli

L ECO-UFFICIO. Buone pratiche per l efficienza energetica in ufficio

L ECO-UFFICIO. Buone pratiche per l efficienza energetica in ufficio Comune di Udine L ECO-UFFICIO Buone pratiche per l efficienza energetica in ufficio Efficienza energetica: di necessità virtù L efficienza energetica non è semplice risparmio: è riduzione del consumo di

Dettagli

LA CORRETTA SCELTA DI UN IMPIANTO PER LA TEMPRA AD INDUZIONE Come calcolare la potenza necessaria

LA CORRETTA SCELTA DI UN IMPIANTO PER LA TEMPRA AD INDUZIONE Come calcolare la potenza necessaria LA CORRETTA SCELTA DI UN IMPIANTO PER LA TEMPRA AD INDUZIONE Come calcolare la potenza necessaria Quale frequenza di lavoro scegliere Geometria del pezzo da trattare e sue caratteristiche elettromagnetiche

Dettagli

PRIT: contesto e strategie

PRIT: contesto e strategie PRIT: contesto e strategie A cura di Paolo Ferrecchi Bologna, 23 novembre 2007 Cabina di regia per il coordinamento delle politiche di programmazione e per il PTR: incontro tematico su Mobilità e Infrastrutture

Dettagli

3. GLI AEROSTATI: CARATTERISTICHE FUNZIONALI I E STRUTTURALI

3. GLI AEROSTATI: CARATTERISTICHE FUNZIONALI I E STRUTTURALI 3. GLI AEROSTATI: CARATTERISTICHE FUNZIONALI I E STRUTTURALI L aerostato è un aeromobile che, per ottenere la portanza, ossia la forza necessaria per sollevarsi da terra e volare, utilizza gas più leggeri

Dettagli

L=F x s lavoro motore massimo

L=F x s lavoro motore massimo 1 IL LAVORO Nel linguaggio scientifico la parola lavoro indica una grandezza fisica ben determinata. Un uomo che sposta un libro da uno scaffale basso ad uno più alto è un fenomeno in cui c è una forza

Dettagli

Impianto elettrico nelle applicazioni aeronautiche. ITIS Ferentino Trasporti e Logistica Costruzione del Mezzo Aeronautico

Impianto elettrico nelle applicazioni aeronautiche. ITIS Ferentino Trasporti e Logistica Costruzione del Mezzo Aeronautico Impianto elettrico nelle applicazioni aeronautiche ITIS Ferentino Trasporti e Logistica Costruzione del Mezzo Aeronautico prof. Gianluca Venturi Indice generale Richiami delle leggi principali...2 La prima

Dettagli

I costi per mantenere e crescere un figlio/a da 0 a 18 anni

I costi per mantenere e crescere un figlio/a da 0 a 18 anni I costi per mantenere e crescere un figlio/a da 0 a 18 anni Premessa Il senso comune suggerisce che i figli non hanno prezzo ma l esperienza insegna che per farli diventare grandi e sperabilmente autonomi,

Dettagli

Sistema AirLINE per il pilotaggio ed il Controllo Remoto del Processo WAGO INGRESSI/USCITE remoti e Fieldbus

Sistema AirLINE per il pilotaggio ed il Controllo Remoto del Processo WAGO INGRESSI/USCITE remoti e Fieldbus Sistema AirLINE per il pilotaggio ed il Controllo Remoto del Processo 86-W Sistema integrato compatto di valvole con I/O elettronici Sistemi personalizzati premontati e collaudati per il pilotaggio del

Dettagli

Avvocati nella stanza dei bottoni

Avvocati nella stanza dei bottoni Maggio 2007 Avvocati nella stanza dei bottoni L evoluzione del ruolo del General Counsel nelle principali società italiane 2 Avvocati nella stanza dei bottoni spencer stuart Fondata nel 1956, SpencerStuart

Dettagli