n 11 GRUPPO AMICI DEGLI HANDICAPPATI - ONLUS - MANDELLO DEL LARIO 2011

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "n 11 GRUPPO AMICI DEGLI HANDICAPPATI - ONLUS - MANDELLO DEL LARIO 2011"

Transcript

1 INCONTRO N O T I Z I A R I O n 11 GRUPPO AMICI DEGLI HANDICAPPATI - ONLUS - MANDELLO DEL LARIO 2011 Società e Cooperativa AGOSTO Al viandante distratto dalla calura estiva, che cercando refrigerio al lago, fosse passato innanzi la cooperativa non sarà certo sfuggito il gran fermento di opere dello scorso agosto. Muratori, calcinacci, automezzi e colate di cemento...che succede? Dal 1999 ad oggi ne è passata di acqua sotto i ponti e ne son passati di carichi pesanti sopra il pavimento. Si è reso necessario un intervento di consolidamento della soletta asportando le vecchie piastrelle procedendo successivamente alla creazione di una nuova superficie. Si è provveduto a ridisegnare gli spazi interni per adeguarli alle nuove esigenze dei fruitori della struttura. Tutto è stato concluso da una bella mano di pittura alle pareti... Ho avuto modo di frequentare in quei giorni la cooperativa, seguire i lavori, vedere come gli spazi si trasformavano modificandosi; mi piacerebbe condividere qualche emozione e qualche riflessione che quelle immagini hanno suscitato in me. Fare spazio: nelle ore precedenti l'arrivo dei muratori si è dovuto accantonare ogni cosa. E' quello che accade quando ci si prende carico degli altri. Mettere da parte i propri pensieri, le preoccupazioni, i propri interessi per fare spazio alle persone. I mezzi carichi di calcinacci: è dura vedere il tuo ambiente di lavoro, il tuo mondo, le tue abitudini totalmente sconvolte. La situazione di tanti che arrivano in cooperativa è questa. Ognuno porta con se la propria vita, fatta di vittorie e sconfitte, gioie e dolori; mai in egual misura. L empatia è l'attitudine a offrire la propria attenzione per un'altra persona. La qualità della relazione si basa sull'ascolto e si concentra sulla comprensione dei sentimenti e bisogni dell'altro. Il cemento: viene steso sul piano dopo avere posizionato delle reti metalliche, livellato, e lasciato asciugare. La gratuità, la vicinanza sono il cemento, l energia nuova pompata nei cuori. La cura è efficace se sapientemente equilibrata. Il tempo consente il rinsaldarsi delle relazioni, l acquisizione di una nuova fiducia in se stessi. I locali vuoti: mancano poche ore alla ripresa dell attività. Sarà tutto pronto per la riapertura? L impegno di ciascuno, soci, volontari, utenti fa si che la cooperativa prenda vita, abbia un anima. La cooperativa è un esperienza bella o brutta nella misura di quanto la sappiamo rendere tale. Le pareti ridipinte: abbiamo scelto il verde, tenue ma luminoso. Colore riposante che infonde tranquillità e speranza. Il mio desiderio ed il mio impegno è quello di riuscire ad accogliere tutti con il sorriso dipinto sul volto: a volte, per troppa frenesia o problemi di lavoro, questo non succede. Fabrizio Alippi

2 Progetto Arcobaleno team Polisportiva Mandello Special Olympics VALENTINA CI HA LASCIATI A soli 20 anni la nostra cucciola ha dovuto cedere alla malattia che la tormentava da circa 10 anni. A noi resta ora il ricordo del suo sorriso con il quale si proponeva a tutti anche nei momenti difficili. Vale purtroppo, proprio per i problemi di salute, non poteva frequentare troppo la palestra per gli allenamenti però appena possibile partecipava ai Giochi Special Olympics ed era fiera delle medaglie vinte che mostrava tutta orgogliosa a mamma Luisa. Quella mamma che, come Valentina, non voleva arrendersi alla malattia ed era sempre pronta a programmare la partecipazione ai vari Giochi anche se le previsioni mediche non erano molto favorevoli per tante volte hanno avuto ragione loro. In questi giorni ho riguardato le foto di Valentina dalla prime gare a Rivera, con i codini, poi Roma felice portabandiera della Polisportiva durante la sfilata allo stadio dei marmi a Lodi, Desenzano, ancora a Roma con un vezzoso cappellino bianco e di nuovo Desenzano grintosa con il cappellino sportivo, berrettino con la tesa girata indietro per nascondere i danni della chemio... La partecipazione ai Giochi Special Olympics di maggio è stata l ultima sfida alla malattia e l abbiamo vista ancora gareggiare grintosa e solare come sempre e cosi la vogliamo ricordare. Franca Lafranconi GIOCHI INTERREGIONALI DI ATLETICA SPECIAL OLYMPICS LOMBARDIA Quest anno con la Polisportiva abbiamo voluto fare l esperienza dell organizzazione dei Giochi Regionali di Atletica Special Olympics della Lombardia. Ci abbiamo creduto, insieme all Amministrazione Comunale, convinti che non saremmo stati soli in questa avventura ed abbiamo avuto ragione perché tutta Mandello ci ha dato una mano e ci ha permesso di dare vita ad una bellissima manifestazione. Lecco ha fatto la sua parte concedendo l uso del campo sportivo ed organizzando il pomeriggio di venerdì con la sfilata di accoglienza delle delegazioni, la rappresentazione teatrale dei ragazzi dei CDD e l ospitalità di alcuni gruppi. Molto bello e gradito è stato l intervento dei Drum Circle con gli strumenti a percussione che ha coinvolto tutti i ragazzi. Un grande aiuto nell organizzazione ci è stato dato dal Coni e dal Centro sportivo Italiano di Lecco. Molto emozionanti sono stati alcuni momenti dei giochi: la sfilata delle delegazioni accompagnate dal Corpo Musicale, dai Firlinfeu e dalle varie associazioni sportive; la premiazione dei vincitori del Concorso per la mascotte dei giochi (che ha coinvolto i ragazzi delle scuole medie); il percorso della fiaccola portata a rotazione da un gruppo atleti (ai quali si sono aggiunti esponenti delle amministrazioni comunali e provinciale ed amici e simpatizzanti) scortati dai ragazzi del Bike team e dai motociclisti Laghee, nel lungo percorso dalla sede della Provincia al lungolago di Lecco, una tappa ad Abbadia e l arrivo trionfale in Piazza del mercato dove moltissimi Mandellesi partecipavano alla cerimonia di apertura; l accensione del tripode da parte del nostro Marchino, con grande commozione di tutti i presenti, il giuramento dell atleta Special Olympics che io possa vincere ma, se non riuscissi, che io possa tentare con tutte le mie forze fatto con grande enfasi da Stefano; la cena organizzata dagli Alpini di Mandello; l intrattenimento da parte del gruppo Energy Wave. E poi le gare al campo sportivo del Bione alle quali tutti gli atleti hanno partecipato con l impegno e l entusiasmo che sempre caratterizzano i giochi Special Olympics, le premiazioni e l arrivederci ad una prossima edizione che non sarà il prossimo anno ma potrà essere presa in considerazione nel Franca Lafranconi

3 Progetto Computer anch io Ho iniziato l esperienza con i ragazzi anche questo anno e con la stessa e identica motivazione che mi aveva portato ad aderire anni fa al progetto. E sempre al sabato mattina. Difficile trovare un altra collocazione oraria. Gli impegni dei ragazzi sono tanti e consolidatisi nel tempo; anche per i genitori, pur nelle difficoltà di un ennesimo impegno settimanale, è un impegno molto serio. E bello vedere arrivare i ragazzi al sabato mattina, è una prassi consolidata, è un qualcosa che ti coinvolge in tutto e per tutto. Difficilmente arrivano tutti insieme. Capita a volte di trovarne qualcuno fuori ad aspettarmi e nel salire le scale ci scambiamo delle impressioni. Capita anche di dover dare una mano ad aiutare alcuni a salire e/o scendere le scale. Questo ti porta ancora più coinvolgimento emotivo. Solitamente, quando arrivano, i computer sono già accesi. Quando non è così la prima cosa che fanno è metterci mano e la lezione inizia. Fa piacere anche che alcuni ragazzi abbiano voluto fare l esperienza di lavorare sul computer da soli e a casa loro con tutte le difficoltà che la situazione presenta. Certo, a casa loro i problemi si ampliano e hanno bisogno dell aiuto dei familiari e di altri. Se poi, come può capitare la macchina computer fa le bizze, le difficoltà aumentano e magari l euforia iniziale si trasforma in altri atteggiamenti meno piacevoli. Ripeto con esempi diversi quanto riportato su queste pagine nell edizione scorsa, poiché alla fine il problema principale è proprio questo. I computer sono macchine comode, piacevoli, veloci, ecc, ma quando non vanno, e i nostri ragazzi hanno bisogno di assistenza quasi personalizzata. Cosa si fa durante la mattinata del sabato? Disegno con Word Solitamente i ragazzi presenti vengono divisi in due gruppi. Due/tre escono con Disegno con Paint il fotografo di turno per esercitazioni con la macchina fotografica, gli altri due/tre lavorano sui computer con me. I più esperti, sanno già iniziare e anche con internet si cimentano in ricerche di argomenti vari ma sempre originali. I lavori più comuni nonché più accessibili riguardano esercizi scrittografici con Word e con Paint, programmi comuni a tutti i computer. Eseguire disegni con Paint e anche con Word è accattivante e abbastanza facile potendo contare su tutta la serie di strumenti grafici che questi programmi propongono. Vengono prodotti disegni come quelli riportati su questa pagina. Uno dei momenti più attesi è la visione delle fotografie eseguite durante le uscite. Solitamente questa operazione si fa subito. La volta successiva, capita di lavorare proprio sulle fotografie. Non sarà un vero e proprio lavoro di postritocco ma sicuramente è un modo per far vedere che le foto possono essere modificate. Le esercitazioni fotografiche degli anni scorsi hanno prodotto un numero elevato di foto alcune delle quali sono state proiettate la sera del 23 settembre scorso in sala civica. Francesco Crimi

4 Altre attività A SUON DI...MUSICA! E' iniziato in ottobre di quest'anno, dopo un approccio primaverile coronato dal successo, il "laboratorio di esplorazione ed espressione attraverso il suono e la musica", organizzato dal gruppo Amici degli Handicappati e condotto dall'insegnante M.Antonietta Puggioni di Lecco. Nei locali adiacenti alla Cooperativa, con scadenza settimanale (il giovedì) per un ciclo di 10 incontri, questo laboratorio coinvolge ragazzi di Mandello e del territorio circostante, proponendosi come luogo in cui è possibile utilizzare il suono come forma di comunicazione di sè con gli altri. Si utilizzano strumenti di facile esecuzione che non richiedono alcuna competenza musicale ed è basato sulla libera improvvisazione. Gli obiettivi del percorso, oltre offrire un momento di libera espressione, sono quelli di favorire una maggior capacità di stare nel gruppo e di tollerare le diversità emergenti, di saper ascoltare anche suoni e musiche proposte per arrivare a rielaborare il vissuto sonoro-musicale attraverso la verbalizzazione e la condivisione con gli altri alla fine di ogni incontro. Se poi i ragazzi dimostrano capacità musicali, si cerca di valorizzarle e...chissà che un domani non ne esca un musicista! Per ora i ragazzi si divertono, sono contenti di stare insieme e di esprimere il loro vissuto attraverso gli strumenti che più ritengono adatti. Come numero, sono da 4 a 6, ma si può arrivare fino ad un massimo di 10 elementi per cui, chi è interessato per un altro anno, può dare la propria adesione anche subito, contattando Cattaneo Silvana al n Buon corso agli iscritti ed un benvenuto a chi vorrà iscriversi! Ciao Silvana Cattaneo Nuoto Dall ottobre dello scorso anno è iniziato un corso di nuoto presso la piscina di Bosisio Parini. Questo per dare l opportunità ai ragazzi di praticare un attività sportiva non agonistica che permetta loro di impegnare parte del loro tempo libero in uno sport salutare come il nuoto e rilassarsi un po dopo gli impegni scolastici e lavorativi. I ragazzi partecipanti sono seguiti da un istruttore e coperti da assicurazione durante l attività in acqua. Chi fosse interessato può contattare Marisa Bartesaghi al n Per raccogliere fondi da devolvere a favore del Gruppo Amici degli Handicappati l associazione Officina di Rongio nell omonima frazione, in ottobre, ha organizzato la castagnata mentre la 4 Zampe Off Road con la Federazione Italiana Fuoristrada in novembre ha organizzato l autocross che ha fatto vivere ai ragazzi emozioni fortissime. Tutti sono saliti più volte su moderni e grossi fuoristrada guidati da abili piloti lungo un percorso di buche e dossi e quando scendevano avevano l adrenalina alle stelle. Da ultimo il gruppo Energy Wave team, diretto da Giordana, ci ha offerto un divertente spettacolo fatto di musica, di risate e di allegria. Abbiamo intenzione, l anno prossimo, di riproporre alcune di queste attività perché speriamo che, facendoci conoscere meglio, possano altre famiglie in difficoltà superare la naturale timidezza e rivolgersi a noi, inoltre speriamo che altre persone sensibili diventino nostri volontari.

5 Gita anno 2011 a Milano sui Navigli Quest anno per la gita è stata scelta Milano. Dopo essere partiti ed avere raccolto gli amici di Abbadia e Lecco, Gianfranco si è autonominato Guida e, durante il tragitto, ha sommariamente elencato i fatti salienti della storia milanese. Grazie all autista Domenico ed alla nostra Guida, esperti di Milano, abbiamo fatto un interessante tour turistico della città. Giunti alla darsena di Porta Ticinese, ci siamo diretti all imbarco tra le numerose bancarelle del mercato dell antiquariato. Saliti sul battello, abbiamo risalito il Naviglio Grande fino alla Chiesetta di San Cristoforo, che segnalava ai viandanti la prossimità di Milano, poi, navigando sul Naviglio Pavese, siamo giunti alla prima di una serie di conche che permettevano alle imbarcazioni di superare i dislivelli esistenti nel canale tra Milano e Pavia e viceversa. I Navigli milanesi furono progettati e realizzati sotto la guida di Leonardo da Vinci, per molti anni alla corte degli Sforza. Ritornati all imbarcadero e risaliti sul pullman siamo andati al Castello Sforzesco dove siamo scesi per una breve visita. Abbiamo ammirato l imponente struttura, e facendo il giro all esterno, abbiamo osservato il fossato e i resti delle antiche fortificazioni. Ritornati in piazza Castello, abbiamo ammirato e fotografato la maestosa fontana. A piedi, dopo aver percorso via Dante, Piazza Cordusio, Via Mercanti, ci siamo fermati davanti al Broletto. Giunti in Piazza Duomo, che abbiamo visto solo esternamente, abbiamo attraversato la Galleria Vittorio Emanuele e siamo usciti in Piazza della Scala dove, oltre al teatro, c è anche Palazzo Marino, ove ha sede il Comune di Milano, e una statua di Leonardo, attorniato dai quattro discepoli prediletti. Di fianco alla Scala siamo saliti sul pullman, che ci ha portati a San Donato Milanese, per il pranzo. Nel pomeriggio, come da programma, abbiamo visitato l Abbazia di Chiaravalle, una delle tante sorte nei dintorni di Milano, un tempo molto paludosi. I monaci si erano insediati qui nel XII secolo per bonificare i terreni e avevano dato vita ad una fiorente agricoltura; come ci ha spiegato un cicerone molto erudito che ci ha illustrato la storia dell Abbazia anche dal punto di vista architettonico. Dopo la tradizionale merenda, abbiamo ripreso il pullman che ci ha riportati a Mandello. Gianfranco Suvilla

6 Spettacolo del 06 Gennaio 2011 CINEMA È, questa, la terza volta che si realizza l esperienza di collaborazione fra il gruppo teatrale degli Amici degli Handicappati di Mandello del Lario e i ragazzi di una classe dell Istituto Comprensivo Statale Alessandro Volta. Insegnanti e alunni della classe 1 C della Scuola Secondaria di Primo Grado di Mandello hanno dato la loro disponibilità, le loro energie e la loro passione per affrontare l avventura della produzione di uno spettacolo teatrale che vede impegnati sul palcoscenico del Teatro San Lorenzo ragazzi di età, competenze, vissuti ed esperienze diverse, impegnati nella rappresentazione di un lavoro comune. Dopo l esperienza della produzione degli spettacoli UOVO e ARIA, la terza volta che il laboratorio teatrale del Gruppo amici degli Handicappati si apre ai ragazzi della scuola A.Volta è per la realizzazione di CINEMA. CINEMA è un viaggio nel mondo delle immagini e dell immaginazione, una storia dell evoluzione storica dei segni che l umanità ha ideato e utilizzato per lasciare traccia e CINEMA è un riassunto ironico e divertito di modi di dire a cui questa società delle immagini di consumo ci ha abituati ed assuefatti. CINEMA è la nostra quotidiana condizione di vita, dove tutto deve diventare immagine spettacolare e dove tutti, più o meno consapevolmente, devono fare del cinema. Dice il poeta: Ma che cos è che ci fa fare del cinema? Forse questa depressione o l istinto di conservazione. Noi, si va a fare del cinema, quando vivere è un problema rifacciamo da capo la scena Dopo la rappresentazione i ragazzi con i genitori, gli amici e gli spettatori presenti si sono trasferiti presso i locali della Cooperativa per la tradizionale merenda organizzata dal Gruppo Amici degli Handicappati. 6 gennaio 2012 Festa dell Epifania Come sempre, dopo lo spettacolo teatrale che i nostri amici attori proporranno presso il teatro San Lorenzo, seguirà la tradizionale merenda nella sede della Cooperativa Sociale Incontro in Via XXIV Maggio 22, alla quale tutti, amici, volontari e soci del Gruppo, sono invitati. La merenda è occasione per ritrovarsi insieme, per confrontare opinioni e pareri e per scambiarsi direttamente gli auguri per l anno che verrà.

7 Comunicazioni ai Soci Bando Fondazione Cariplo n.2011/1 Progetto n.27 Titolo del progetto: NOI ATTORI Il gruppo svolge con l aiuto di volontari numerose attività che coinvolgono i nostri ragazzi (animazione teatrale, progetto computer anch io, approccio alla musica, nuoto libero. Normalmente è prevista l assistenza dello psicologo che mensilmente presta servizio nel nostro centro. Per continuare a sostenere questi servizi il Gruppo ha partecipato ad un Bando della Fondazione della Provincia di Lecco ed ha ottenuto il finanziamento 9.300,00 con la clausola di raccogliere e far pervenire alla Fondazione la metà di tale somma pari ad 4.650,00. Numerose sono state le associazioni ed i privati che hanno aderito alla nostra richiesta e, grazie ai loro contributi inviati alla Fondazione, abbiamo raggiunto la cifra richiesta per il Bando. Un grazie di cuore va a tutti questi nostri sostenitori che hanno contribuito a finanziare il progetto NOI ATTORI. Numerose sono state le iniziative organizzate dall associazione per raccogliere fondi: in marzo la tombolata con l aiuto gruppo Zoobazooka presso il Centro Diurno Anziani; la cena sociale il 15 ottobre che ha visto la partecipazione di circa 60 persone, durante la quale, il Giudice Tutelare di Lecco dott.g.de Vincenzi e l avv.t.balbiani hanno illustrato come dal 2004 la legislazione italiana prevede per le persone fragili, anche anziane, la possibilità di essere aiutate nei momenti critici dall amministratore di sostegno. Per informazioni in merito in calce al giornalino c è un articolo che riguarda tale argomento. Chi volesse avere informazioni più dettagliate può rivolgersi a noi. AMMINISTRATORE DI SOSTEGNO L amministratore di sostegno è una figura istituita con la legge n.6 del , a tutela di chi, pur avendo difficoltà nel provvedere ai propri interessi, non necessita comunque di ricorrere all interdizione e/o all inabilitazione. L Amministratore deve affiancare il soggetto la cui capacità di agire risulti limitata o del tutto compromessa. Citando proprio l art.1 della L.6/2004 si può dire che si tratta di un nuovo istituto di protezione avente la funzione di tutelare le persone prive in tutto o in parte di autonomia, con minore limitazione possibile della capacità di agire. La domanda (ricorso) da depositarsi in Tribunale per la nomina dell Amministratore di sostegno può essere presentata da: beneficiario stesso, coniuge, persona stabilmente convivente, parenti entro il quarto grado (figli, genitori, fratelli, nonni, zii, cugini), affini entro il secondo grado (suoceri, generi, nuore, cognati), operatori di servizi socio-sanitari, tutore o curatore, Pubblico Ministero. Viene nominato dal Giudice Tutelare e scelto, dove è possibile, nello stesso ambito familiare dell assistito. Possono diventare quindi amministratore di sostegno il coniuge, purchè non separato legalmente, la persona stabilmente convivente, il padre, la madre, il figlio o il fratello o la sorella, e comunque il parente entro il quarto grado. Nella nomina dell A.S. il Giudice Tutelare tiene conto esclusivamente della tutela e degli interessi del beneficiario. Cosa può fare l Amministratore di sostegno? Compie gli atti che sono specificati nel decreto di nomina e che possono riguardare: la cura del beneficiario la gestione del suo patrimonio La legge non prevede un compenso economico per le prestazioni dell Amministratore di Sostegno. La ASL Lecco e la Regione Lombardia consigliano di partecipare ai corsi per la formazione degli Amministratori di Sostegno. Il percorso formativo è rivolto a coloro che intendono approfondire le funzioni ed i compiti fondamentali dell amministratore di sostegno in un ottica di protezione e di sostegno dell autonomia della persona fragile e di attenzione alle sfere della vita (personale-relazionale, salute, patrimoniale). Nel nostro territorio l Associazione SOLEVOL (Centro di Servizio per il Volontariato di Lecco e Provincia Corso Carlo Alberto 37/A Lecco) il Coordinamento Handicap Lecco (Corso Matteotti 3/A Lecco) ai quali la nostra associazione è iscritta, organizzano periodicamente tali corsi consigliando la partecipazione dei soci e familiari di persone disabili. I corsi hanno generalmente hanno la durata di cinque giornate al mese. Per maggiori informazioni rivolgersi allo Sportello Informativo e di Consulenza sull Amministratore di Sostegno-Ufficio Protezione Giuridica Direzione Sociale ASL Lecco Corso Carlo Alberto, Lecco tel.0341/ fax 0341/ Anche questo anno richiediamo ai nostri soci di destinare il 5 per mille con la dichiarazione dei redditi anno 2011 a sostegno del GRUPPO AMICI DEGLI HANDICAPPATI, inserendo nella casella della dichiarazione dei redditi SOSTEGNO DEL VOLONTARIATO E FIRMARE. IL CODICE FISCALE DA INDICARE E : RICORDIAMO CHE SE NON VIENE INDICATO NULLA, IL 5 PER MILLE VIENE EGUALMENTE TRATTENUTO DALLO STATO E DESTINATO ALTROVE.

8 Indirizzi e notizie utili Coordinamento Handicap Lecco Indirizzo: Corso Matteotti 3/A Lecco Telefono: 0341/ Fax: 0341/ Sportello Informadisabili Servizio della Gestione Associata Ambito di Lecco Lo sportello è aperto al pubblico presso la Sede Territoriale di Lecco (S.T.A.P.) di Regione Lombardia in C.so Promessi Sposi n.132 (hall del piano terra) in modalità front-office, telefonica ed , nei seguenti giorni e orari: lunedì e martedì dalle 9 alle 11; - giovedì dalle alle Telefono: Fax: A.N.F.F.A.S. ONLUS (Associazione Nazionale Famiglie di Persone con Disabilità Intellettiva e/o Relazionale) Orari di apertura: martedì' dalle alle e giovedì dalle alle Indirizzo: Sede: Via Legnano 6, Lecco. Telefono: 0341/ Fax: sito web: GRUPPO AMICI DEGLI HANDICAPPATI onlus - Via XXIV Maggio 22 Via Bertola MANDELLO DEL LARIO (LC) Tel. Fax : 0341/ Codice Fiscale: utile anche per la scelta del 5 per mille nella dichiarazione dei redditi I versamenti possono essere versati a mezzo bonifico mediante Cab Banca Popolare di Lecco o IBAN: IT52M COOPERATIVA SOCIALE INCONTRO onlus - Via XXIV Maggio MANDELLO DEL LARIO (LC) Tel. Fax : 0341/ Codice Fiscale: utile anche per la scelta del 5per mille nella dichiarazione dei redditi AGEVOLAZIONI ECONOMICHE E CONTRIBUTI Bando 2011 Legge 23/99 Contributi acquisto strumenti tecnologicamente avanzati. Con D.D.G del 25/10/2011 la Regione ha fornito le indicazioni per l erogazione dei contributi per l acquisto di strumenti tecnologicamente avanzati ai disabili e alle famiglie di disabili con invalidità civile e alle famiglie di soggetti con disturbo specifico dell apprendimento (DSA). Per informazioni è possibile contattare il Servizio Disabili e Anziani dell ASL di Lecco da lunedì a venerdì 9,00-12,00 e 14,00-16,00. Tel.0341/ oppure consultare il sito dell ASL di Lecco nella Sezione Servizi ai cittadini Disabili e Anziani. Le domande dovranno essere presentate entro il 13 febbraio La D.D.G, l informativa e il modulo della domanda sono disponibili sul sito AAAA VOLONTARI CERCASI Come ogni anno facciamo appello ai pensionati ma soprattutto ai giovani lavoratori o studenti, che potrebbero costituire le nuove forze del Gruppo, perché prestino il loro aiuto alla Cooperativa Incontro. I volontari dedicano ore del loro tempo libero per lavorare durante il giorno con i ragazzi dalle ore 9,00 alle ore 11,30 e dalle ore 14,00 alle ore 17,30. Alla sera dalle ore 20,30 alle 22,30 ci sono altre persone che dedicano due ore del loro tempo per aiutare a completare la produzione richiesta. Chi fosse interessato può telefonare al 0341/ chiedendo di Fabrizio oppure passare in Cooperativa dal lunedì al venerdì e/o anche dalle alle chiedendo del responsabile del gruppo serale. Per ogni altra ulteriore necessità rivolgersi direttamente alla COOPERATIVA SOCIALE INCONTRO onlus aperta dal lunedì al venerdì dalle ore 9,00 alle 17,00

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti,

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, si è conclusa con una lezione aperta per i genitori.

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

IL PROGETTO PEDAGOGICO DEL SERVIZIO

IL PROGETTO PEDAGOGICO DEL SERVIZIO IL PROGETTO PEDAGOGICO DEL SERVIZIO Premessa L estate per i bambini è il tempo delle vacanze, il momento in cui è possibile esprimersi liberamente, lontano dalle scadenze, dagli impegni, dai compiti, dalle

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ)

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) La musica è l'armonia dell'anima Alessandro Baricco, Castelli di rabbia Premessa L insegnamento di uno strumento musicale nella

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Ufficio di Segreteria: Viale Liguria Rozzano (MI) Tel. 02 57501074 Fax. 028255740 e-mail: segreteria@medialuinifalcone.it sito: www.icsliguriarozzano.gov.it Recapiti

Dettagli

Parrocchia di S. Maria Maggiore in Codroipo

Parrocchia di S. Maria Maggiore in Codroipo Parrocchia di S. Maria Maggiore in Codroipo Anche quest anno il tema di E state insieme si pone in continuità con gli anni precedenti! Vi ricordate come si chiamavano e qual era il tema? Velocemente li

Dettagli

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958)

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958) NOTIZIARIO PARROCCHIALE Anno XC - N 8 dicembre 2012 - L Angelo in Famiglia Pubbl. mens. - Sped. abb. post. 50% Bergamo Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone

Dettagli

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO Sono arrivata in Italia in estate perché i miei genitori lavoravano già qui. Quando ero in Cina, io e mia sorella Yang abitavamo con i nonni, perciò mamma e papà erano tranquilli.

Dettagli

PIANO A.S. 2015/2016

PIANO A.S. 2015/2016 Direzione Didattica Statale 1 Circolo De Amicis Acquaviva delle Fonti (BA) BAEE03600L@ISTRUZIONE.IT - BAEE03600L@PEC.ISTRUZIONE.IT www.deamicis.gov.it PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA A.S. 2015/2016 Prendete

Dettagli

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Cagliari 4 dicembre 2012 Centro di ricerca FO.CU.S. Progetto di ricerca a supporto dei territori per l individuazione

Dettagli

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Anno Scolastico 2010-2011 Email: icsauro@yahoo.it Fratelli Grimm La Scuola

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris BANDO II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris Spiegami i diritti dell uomo: diritto all Educazione, diritto

Dettagli

Il pomeriggio dello studente dislessico alle superiori: il ragazzo, la famiglia, lo studio, i compiti

Il pomeriggio dello studente dislessico alle superiori: il ragazzo, la famiglia, lo studio, i compiti Il pomeriggio dello studente dislessico alle superiori: il ragazzo, la famiglia, lo studio, i compiti Relatore: Prof.ssa Chiara Frassineti, genitore e insegnante Il rapporto tra genitori e ragazzo (studente)

Dettagli

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 TITOLO DEL PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 Settore e Area di Intervento: SETTORE: ASSISTENZA AREA: ESCLUSIONE GIOVANILE OBIETTIVI DEL

Dettagli

Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, LA DIDATTICA DEL FARE

Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, LA DIDATTICA DEL FARE Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, TEATRO LA DIDATTICA DEL FARE 1 BISOGNI Sulla scorta delle numerose riflessioni che da parecchi anni aleggiano sulla realtà

Dettagli

I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO SPORTELLO D ASCOLTO PSICOLOGICO UNO SPAZIO PER PENSARE, PER ESSERE, PER DIVENTARE

I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO SPORTELLO D ASCOLTO PSICOLOGICO UNO SPAZIO PER PENSARE, PER ESSERE, PER DIVENTARE ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di Sc. Materna Elementare e Media LENTINI 85045 LAURIA (PZ) Cod. Scuola: PZIC848008 Codice Fisc.: 91002150760 Via Roma, 102 - e FAX: 0973823292 I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO

Dettagli

Trasformazione attivo-passivo

Trasformazione attivo-passivo Trasformazione attivo-passivo E possibile trasformare una frase attiva in passiva quando: 1. il verbo è transitivo 2. il verbo è seguito dal complemento oggetto. Si procede in questo modo: 1. il soggetto

Dettagli

Tip #2: Come siriconosceun leader?

Tip #2: Come siriconosceun leader? Un saluto alla Federazione Italiana Tennis, all Istituto Superiore di Formazione e a tutti gli insegnanti che saranno presenti al SimposioInternazionalechesiterràilprossimo10 maggio al ForoItalico. Durante

Dettagli

2- Quando entrambi hanno una vita di coppia soddisfacente per cui si vive l amicizia in modo genuino e disinteressato

2- Quando entrambi hanno una vita di coppia soddisfacente per cui si vive l amicizia in modo genuino e disinteressato L amicizia tra uomo e donna. Questo tipo di relazione può esistere? Che rischi comporta?quali sono invece i lati positivi? L amicizia tra uomini e donne è possibile solo in età giovanile o anche dopo?

Dettagli

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT SEGUI LE STORIE DI IGNAZIO E DEL SUO ZAINO MAGICO Ciao mi chiamo Ignazio Marino, faccio il medico e voglio fare il sindaco di Roma.

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

dall introduzione dell Assessore Luppi

dall introduzione dell Assessore Luppi Presenti: Giulia Luppi Assessore alla scuola Alessandra Caprari pedagogista Maurizia Cocconi insegnante Scuola Primaria De Amicis Giuliana Bizzarri insegnante Scuola d infanzia A.D Este Tondelli Rita insegnante

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

Premiato nel 2008 dalla FIS e FISI come miglior sci club d Italia Riconosciuto nel 2010 dalla FIS tra i migliori 8 sci club al mondo

Premiato nel 2008 dalla FIS e FISI come miglior sci club d Italia Riconosciuto nel 2010 dalla FIS tra i migliori 8 sci club al mondo I corsi del C.A.S. in collaborazione con le Scuole Sci Monte Pora, Spiazzi, Vareno, 90 Foppolo e Alta Valle Brembana Stagione 2010-2011 Formula Località Giorno e Orario Livelli Età bus (*) White M. Pora

Dettagli

Carta dei servizi Estate Ragazzi Estate Bambini Carta dei servizi Estate Ragazzi Estate Bambini

Carta dei servizi Estate Ragazzi Estate Bambini Carta dei servizi Estate Ragazzi Estate Bambini Carta dei servizi Servizio Attività del Tempo Libero 1 REALIZZATA A CURA DI: Servizio Attività del Tempo Libero Comune di Bolzano Michela Voltani Elena Bettini Anita Migl COORDINAMENTO PROGETTO Cristina

Dettagli

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Per la quarta annualità ho ricoperto il ruolo di Responsabile del Piano dell'offerta Formativa e dell Autovalutazione di

Dettagli

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola

Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola Realizzata da: Commissionata da: 1 INDICE 1. Metodologia della ricerca Pag. 3 2. Genitori e Internet 2.1 L utilizzo del computer e di Internet in famiglia

Dettagli

la storia Il luogo: Accademia Brera Castello Sforzesco Piazza alla Scala Duomo Palazzo di Giustizia Università Statale Chiostri Umanitaria

la storia Il luogo: Accademia Brera Castello Sforzesco Piazza alla Scala Duomo Palazzo di Giustizia Università Statale Chiostri Umanitaria Il luogo: la storia Castello Sforzesco Accademia Brera Montenapoleone Il complesso dei Chiostri dell Umanitaria nasce insieme all adiacente Chiesa di Santa Maria della Pace, voluta da Bianca di Visconti

Dettagli

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Il baseball, uno sport. Il baseball, uno sport di squadra. Il baseball, uno sport che non ha età. Il baseball, molto di più di uno sport, un MODO

Dettagli

Questionario per operatori/professionisti che lavorano con le famiglie di minori con disabilità

Questionario per operatori/professionisti che lavorano con le famiglie di minori con disabilità Introduzione AIAS Bologna onlus, in collaborazione con altre organizzazioni europee, sta realizzando un progetto che intende favorire lo sviluppo di un ambiente positivo nelle famiglie dei bambini con

Dettagli

Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012

Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012 Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012 Qualche giorno dopo la fine della competizione olimpica di judo è venuto il momento di analizzare quanto successo a Londra. Il mondo del

Dettagli

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Nazionalità 23, VIA GIOVANNI PAOLO II, 23861, CESANA BRIANZA, LC ITALIANA Data di nascita 09/02/1979

Dettagli

Presentazione ai Dirigenti Scolastici

Presentazione ai Dirigenti Scolastici Il Progetto Adolescenza del Lions Quest International Presentazione ai Dirigenti Scolastici La scuola sta vivendo, da alcuni anni, un periodo molto complesso Potersi dotare di strumenti che facilitino

Dettagli

Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo.

Concorso La Fiorentina che vorrei. Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Mi chiamo Chiara abito a Sesto Fiorentino e per iniziare voglio fare una premessa. Io di calcio ci capisco

Dettagli

ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE E LA CONSEGNA DELLE DOMANDE DI ISCRIZIONE ANNO SCOLASTICO 2015/2016

ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE E LA CONSEGNA DELLE DOMANDE DI ISCRIZIONE ANNO SCOLASTICO 2015/2016 ISTITUTO COMPRENSIVO DI PASIAN DI PRATO Pasian di Prato (UD) - Via Leonardo da Vinci, 23 - C.A.P. 33037 tel/fax: 0432 699954 e-mail: ddpasian@tin.it udic856004@istruzione.it udic856004@pec.istruzione.it

Dettagli

Che cosa fai di solito?

Che cosa fai di solito? Che cosa fai di solito? 2 1 Ascolta la canzone La mia giornata, ritaglia e incolla al posto giusto le immagini di pagina 125. 10 dieci Edizioni Edilingua unità 1 2 Leggi. lindylindy@forte.it ciao Cara

Dettagli

QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA?

QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA? QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA? La scuola è obbligatoria dai 6 ai 16 anni e comprende: 5 anni di scuola primaria (chiamata anche elementare), che accoglie i bambini da 6 a 10 anni 3 anni di scuola secondaria

Dettagli

FEBBIO SUMMER CAMP - Estate 2015 UNA SETTIMANA DI DIVERTIMENTO IMMERSI NELLA NATURA!

FEBBIO SUMMER CAMP - Estate 2015 UNA SETTIMANA DI DIVERTIMENTO IMMERSI NELLA NATURA! FEBBIO SUMMER CAMP - Estate 2015 UNA SETTIMANA DI DIVERTIMENTO IMMERSI NELLA NATURA! Febbio (1200-2063 m.) Comune di Villa Minozzo, alle pendici del Monte Cusna; località inserita nel meraviglioso contesto

Dettagli

ATTIVITA 2012 L ORMA. Educazione e Promozione Sociale. Presentazione servizi e attività Anno 2012

ATTIVITA 2012 L ORMA. Educazione e Promozione Sociale. Presentazione servizi e attività Anno 2012 ATTIVITA 2012 L ORMA Educazione e Promozione Sociale Presentazione servizi e attività Anno 2012 L Orma è una realtà che opera da più di 10 anni nel settore dell Educazione e della Promozione Sociale. Tutte

Dettagli

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola IC n 5 L.Coletti Progetto GREEN SCHOOL Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola GREEN SCHOOL Principio fondante del Progetto GREEN SCHOOL..Coniugare conoscenza, ambiente, comportamenti nell

Dettagli

Un percorso nell affido

Un percorso nell affido Un percorso nell affido Progetto nazionale di promozione dell affidamento familiare Ministero del Lavoro della Salute e delle Politiche Sociali Coordinamento Nazionale Servizi Affido SOMMARIO Il PROGETTO

Dettagli

IL LUNEDÌ SCOMPARSO. Dai 5 anni

IL LUNEDÌ SCOMPARSO. Dai 5 anni PIANO DI L ETTURA IL LUNEDÌ SCOMPARSO Silvia Roncaglia Dai 5 anni Illustrazioni di Simone Frasca Serie Arcobaleno n 5 Pagine: 34 (+ 5 di giochi) Codice: 978-88-384-7624-1 Anno di pubblicazione: 2006 L

Dettagli

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Referenti: Coordinatore Scuole dott. Romano Santoro Coordinatrice progetto dott.ssa Cecilia Stajano c.stajano@gioventudigitale.net Via Umbria

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

ILaboratori di Progettazione Partecipata presentati

ILaboratori di Progettazione Partecipata presentati VISTO DAI BAMBINI E DAI RAGAZZI ILaboratori di Progettazione Partecipata presentati in questa sezione riguardano progetti e proposte in aree di verde pubblico. Se il primo lavoro è finalizzato all arredo

Dettagli

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori 1 Dalla lettura di una poesia del libro di testo Un ponte tra i cuori Manca un ponte tra i cuori, fra i cuori degli uomini lontani, fra i cuori vicini, fra i cuori delle genti, che vivono sui monti e sui

Dettagli

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna...

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna molto probabilmente avrei un comportamento diverso. Il mio andamento scolastico non è dei migliori forse a causa dei miei interessi (calcio,videogiochi, wrestling ) e forse mi applicherei

Dettagli

Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE

Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE 7 TH QUALITY CONFERENCE Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE INFORMAZIONI DI BASE 1. Stato: Italia 2. Nome del progetto: La diffusione di Best Practice presso gli Uffici Giudiziari

Dettagli

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi Questo documento vuole essere una sintetica descrizione dei servizi e delle opportunità che i servizi sociali del Comune-tipo

Dettagli

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche COMUNE di ORISTANO Provincia di Oristano Assessorato ai Servizi Sociali Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche Approvato con Delibera di C.C. n. 38 del 20.05.2014 1 INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI

Dettagli

Dichiarazione Popolazione e cultura

Dichiarazione Popolazione e cultura IX/11/1 Dichiarazione Popolazione e cultura I Ministri delle Parti contraenti della Convenzione delle Alpi attribuiscono agli aspetti socio economici e socio culturali indicati all art 2, comma 2, lettera

Dettagli

L Operatore Locale di Progetto OLP

L Operatore Locale di Progetto OLP L Operatore Locale di Progetto OLP L Operatore Locale di Progetto CHI E? Qualcuno piu esperto del volontario, con il quale stabilisce un rapporto da apprendista a maestro, dal quale imparera, sara seguito,

Dettagli

Alassio AL MARE RESIDENZA. Stagione 2014-2015

Alassio AL MARE RESIDENZA. Stagione 2014-2015 RESIDENZA AL MARE Alassio Stagione 2014-2015 Periodi e tariffe giornaliere di soggiorno: PERIODO DAL AL SOCI AGOAL AGGREGATI NOTE Festività fine Anno 28/12/2014 02/01/2015 72,00 77,00 Periodo non frazionabile

Dettagli

Un allegro pomeriggio con Giulio Coniglio

Un allegro pomeriggio con Giulio Coniglio Scuola aperta 2015 Un allegro pomeriggio con Giulio Coniglio alla scoperta dell Asilo di Follina... l Asilo di Follina: LINEE PEDAGOGICO EDUCATIVE IL PROGETTO EDUCATIVO DIDATTICO. Il curricolo della scuola

Dettagli

MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE. (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it)

MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE. (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it) MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it) Oggetto:Richiesta di ammissione alla Consulta delle Organizzazioni che operano nel settore delle

Dettagli

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 cosa significa diventare cittadino italiano? 7 come muoverti? 8 senza cittadinanza 9 devi sapere 11 Prefazione Cari ragazzi,

Dettagli

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Scuola Primaria 1 Circolo di Cuneo PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Responsabile del Progetto: Ins. Rosanna BLANDI 2 INDICE PRESENTAZIONE DEL PROGETTO pag. 5 L

Dettagli

5.1 Complesso delle attività realizzate dall Ente e identificazione dei destinatari dal punto di vista sia qualitativo che quantitativo:

5.1 Complesso delle attività realizzate dall Ente e identificazione dei destinatari dal punto di vista sia qualitativo che quantitativo: SCHEDA 1/B SCHEDA PROGETTO PER L IMPEGNO DI GIOVANI IN SERVIZIO CIVILE REGIONALE IN EMILIA-ROMAGNA ENTE 1)Ente proponente il progetto: CARITAS DIOCESANA DI REGGIO EMILIA GUASTALLA (legata da vincoli associativi

Dettagli

La nostra scuola è da sempre caratterizzata da un ambiente sereno nel quale si svolge con profitto l attività scolastica

La nostra scuola è da sempre caratterizzata da un ambiente sereno nel quale si svolge con profitto l attività scolastica SCUOLA MEDIA ANNA FRANK di GRAFFIGNANA Via del Comune 26813 Graffignana (LO) tel. 037188966 Sezione staccata dell ISTITUTO COMPRENSIVO DI BORGHETTO LODIGIANO Via Garibaldi,90 26812 Borghetto Lodigiano

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO I. Il bambino gioca in modo costruttivo e creativo con gli altri, sa argomentare, confrontarsi, sostenere le proprie ragioni con adulti e bambini. I I. Sviluppa il

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

GLI ITALIANI, IL DISAGIO EMOTIVO E LA SOLITUDINE

GLI ITALIANI, IL DISAGIO EMOTIVO E LA SOLITUDINE GLI ITALIANI, IL DISAGIO EMOTIVO E LA SOLITUDINE un indagine demoscopica svolta da Astra Ricerche per Telefono Amico Italia con il contributo di Nokia Qui di seguito vengono presentati i principali risultati

Dettagli

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana Edizione giugno 2014 IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 perchè diventare cittadini italiani?

Dettagli

Corona Biblica. per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità

Corona Biblica. per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità Corona Biblica per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità Imprimatur S. E. Mons. Angelo Mascheroni, Ordinario Diocesano Curia Archiepiscopalis

Dettagli

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO?

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? 1 Ehi, ti e mai capitato di assistere o essere coinvolto in situazioni di prepotenza?... lo sai cos e il bullismo? Prova a leggere queste pagine. Ti potranno essere utili.

Dettagli

CTI della provincia di Verona. Seminario conclusivo - Bardolino ottobre 2013

CTI della provincia di Verona. Seminario conclusivo - Bardolino ottobre 2013 CTI della provincia di Verona Seminario conclusivo - Bardolino ottobre 2013 Per non perdere nessuno La crisi economica e valoriale che stiamo vivendo entra dapprima nelle famiglie e poi nella scuola. Gli

Dettagli

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo?

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? In Italia, secondo valutazioni ISTAT, i nonni sono circa undici milioni e cinquecento mila, pari al 33,3% dei cittadini che hanno dai 35 anni in su. Le donne

Dettagli

IL CURRICOLO D ITALIANO COME LINGUA STARNIERA

IL CURRICOLO D ITALIANO COME LINGUA STARNIERA IL CURRICOLO D ITALIANO COME LINGUA STARNIERA INDICE INTRODUZIONE scuola media obiettivo generale linee di fondo : mete educative e mete specifiche le abilità da sviluppare durante le sei sessioni alcune

Dettagli

1. Lo sport mens sana in corpore sano

1. Lo sport mens sana in corpore sano 1. Lo sport mens sana in corpore sano Mens sana in corpore sano è latino e vuol dire che lo sport non fa bene soltanto al corpo ma anche alla mente. E già ai tempi dei romani si apprezzavano le attività

Dettagli

Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori. per la Primaria ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA "GATTO" SAIC83800T

Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori. per la Primaria ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA GATTO SAIC83800T Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori per la ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA "GATTO" SAIC83800T Progetto VALES a.s. 2012/13 Rapporto Questionari Studenti Insegnanti Genitori

Dettagli

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013 Farra, 24 febbraio 2013 informare su quelle che sono le reazioni più tipiche dei bambini alla morte di una persona cara dare alcune indicazioni pratiche suggerire alcuni percorsi Quali sono le reazioni

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale L. d Vinci Via L. Da Vinci,73 20812 Limbiate (MB) - Tel. 02-99.05.59.08 - Fax. 02-99.05.57.57

Istituto Comprensivo Statale L. d Vinci Via L. Da Vinci,73 20812 Limbiate (MB) - Tel. 02-99.05.59.08 - Fax. 02-99.05.57.57 DOMANDA DI ISCRIZIONE Al Dirigente Scolastico Istituto Comprensivo Statale L. d Vinci Via L. Da Vinci,73 20812 Limbiate (MB) - Tel. 02-99.05.59.08 - Fax. 02-99.05.57.57 _l_ sottoscritt in qualità di padre

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI. Per la gestione del Servizio di Assistenza alla persona e Trasporto di soggetti portatori di handicap grave

CARTA DEI SERVIZI. Per la gestione del Servizio di Assistenza alla persona e Trasporto di soggetti portatori di handicap grave CARTA DEI SERVIZI Per la gestione del Servizio di Assistenza alla persona e Trasporto di soggetti portatori di handicap grave Provincia Reg. le di Catania 1 1. Premessa La presente Carta dei Servizi rappresenta

Dettagli

Regole per un buon Animatore

Regole per un buon Animatore Regole per un buon Animatore ORATORIO - GROSOTTO Libretto Animatori Oratorio - Grosotto Pag. 1 1. Convinzione personale: fare l animatore è una scelta di generoso servizio ai ragazzi per aiutarli a crescere.

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA. SCUOLA PRIMARIA DI ALBINO Piazzale caduti 1, Tel/Fax. 035 751 492

SCUOLA PRIMARIA. SCUOLA PRIMARIA DI ALBINO Piazzale caduti 1, Tel/Fax. 035 751 492 SCUOLA DELL INFANZIA SCUOLA DELL'INFANZIA DI ALBINO Viale Gasparini, Tel/Fax 035 754 420 SCUOLA DELL'INFANZIA DI DESENZANO Via Loverini, Tel/Fax. 035 751 436 SCUOLA PRIMARIA SCUOLA PRIMARIA DI ALBINO Piazzale

Dettagli

ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ ΚΑΙ ΠΟΛΙΤΙΣΜΟΥ ΔΙΕΥΘΥΝΣΗ ΜΕΣΗΣ ΕΚΠΑΙΔΕΥΣΗΣ ΚΡΑΤΙΚΑ ΙΝΣΤΙΤΟΥΤΑ ΕΠΙΜΟΡΦΩΣΗΣ

ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ ΚΑΙ ΠΟΛΙΤΙΣΜΟΥ ΔΙΕΥΘΥΝΣΗ ΜΕΣΗΣ ΕΚΠΑΙΔΕΥΣΗΣ ΚΡΑΤΙΚΑ ΙΝΣΤΙΤΟΥΤΑ ΕΠΙΜΟΡΦΩΣΗΣ ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ ΚΑΙ ΠΟΛΙΤΙΣΜΟΥ ΔΙΕΥΘΥΝΣΗ ΜΕΣΗΣ ΕΚΠΑΙΔΕΥΣΗΣ ΚΡΑΤΙΚΑ ΙΝΣΤΙΤΟΥΤΑ ΕΠΙΜΟΡΦΩΣΗΣ ΤΕΛΙΚΕΣ ΕΝΙΑΙΕΣ ΓΡΑΠΤΕΣ ΕΞΕΤΑΣΕΙΣ ΣΧΟΛΙΚΗ ΧΡΟΝΙΑ: 2014-2015 Μάθημα: Ιταλικά Επίπεδο: Ε1 Διάρκεια: 2 ώρες Υπογραφή

Dettagli

Tesi per il Master Superformatori CNA

Tesi per il Master Superformatori CNA COME DAR VITA E FAR CRESCERE PICCOLE SOCIETA SPORTIVE di GIACOMO LEONETTI Scorrendo il titolo, due sono le parole chiave che saltano agli occhi: dar vita e far crescere. In questo mio intervento, voglio

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

AUTOVALUTAZIONE: RISULTATI DEI QUESTIONARI GENITORI-ALUNNI ALUNNI- DOCENTI. COMMISSIONE AUTOVALUTAZIONE Catalani-Ginesi

AUTOVALUTAZIONE: RISULTATI DEI QUESTIONARI GENITORI-ALUNNI ALUNNI- DOCENTI. COMMISSIONE AUTOVALUTAZIONE Catalani-Ginesi Ministero della Pubblica Istruzione Istituto Comprensivo Statale C. Carminati Via Dante, 4-2115 Lonate Pozzolo (Va) AUTOVALUTAZIONE: RISULTATI DEI QUESTIONARI GENITORI-ALUNNI ALUNNI- DOCENTI COMMISSIONE

Dettagli

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico SASHA La nostra storia é molto molto recente ed é stata fin da subito un piccolo "miracolo" perche' quando abbiamo contattato l' Associazione nel mese di Novembre ci é stato detto che ormai era troppo

Dettagli

Aiutare i propri figli a orientarsi dopo la scuola superiore attraverso il coaching

Aiutare i propri figli a orientarsi dopo la scuola superiore attraverso il coaching Aiutare i propri figli a orientarsi dopo la scuola superiore attraverso il coaching Premessa Aiutare i figli a orientarsi alla fine del quinquennio della scuola superiore, o sostenerli nella scelta di

Dettagli

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio.

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio. articolo N.40 MARZO 2007 RIVISTA ELETTRONICA DELLA CASA EDITRICE WWW.ALLENATORE.NET REG. TRIBUNALE DI LUCCA N 785 DEL 15/07/03 DIRETTORE RESPONSABILE: FERRARI FABRIZIO COORDINATORE TECNICO: LUCCHESI MASSIMO

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

Frisch. unità 1. 1 Leggi il testo

Frisch. unità 1. 1 Leggi il testo unità 1 1 Leggi il testo Frisch Frisch era un abitudinario, come lo sono del resto quasi tutte le persone della sua età. Ogni mattina nei tre giorni che passava alla villa si alzava puntualmente alle sette

Dettagli

"UN VERO EROE NON SI DIMOSTRA DALLA FORZA CHE

UN VERO EROE NON SI DIMOSTRA DALLA FORZA CHE GREST 2015 L estate ormai si avvicina e l Unità Pastorale Madre Teresa di Calcutta, organizza e propone il GrEst (Oratorio estivo), rivolto ai ragazzi delle classi elementari e medie delle nostre parrocchie.

Dettagli

Sensibilizzazione dei genitori

Sensibilizzazione dei genitori Sensibilizzazione dei genitori Precisione e chiarezza Quando si vogliono comunicare ai genitori le difficoltà del bambino, delle quali andrebbero valutate la natura, la gravità e le modalità di intervento,

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 X Edizione MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI In collaborazione con Federazione Relazioni Pubbliche Italiana DIRETTORE: Prof. Gennaro Iasevoli

Dettagli

con il Patrocinio della Città di Ostuni ORGANIZZA IL A N T O N I O L E G R O T T A G L I E 14-16 maggio 2014

con il Patrocinio della Città di Ostuni ORGANIZZA IL A N T O N I O L E G R O T T A G L I E 14-16 maggio 2014 SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO N. O. Barnaba- S. G. BOSCO di OSTUNI Sede centrale: N. O. Barnaba via C. Alberto,2 tel/fax 0831301527 Plesso S. G. Bosco Via G. Filangieri, 24 TEL./FAX 0831 332088 C.F. 90044950740

Dettagli

NOVITÀ ASSOLUTA NEL PANORAMA DEL TURISMO SCOLASTICO SICILIANO, IN COLLABORAZIONE CON LA SCUOLA DELLA GIOIA- FAVOLANDIA

NOVITÀ ASSOLUTA NEL PANORAMA DEL TURISMO SCOLASTICO SICILIANO, IN COLLABORAZIONE CON LA SCUOLA DELLA GIOIA- FAVOLANDIA Il Museo Diocesano di Catania desidera, anche quest anno, proseguire con le scuole l impegno e la ricerca educativa con particolare attenzione ai Beni Culturali, Artistici e Ambientali. L alleanza fra

Dettagli

PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1

PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 TITOLO DEL PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 Settore e Area di Intervento: Settore: ASSISTENZA

Dettagli

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA Istituto Comprensivo 1 F. GRAVA CONEGLIANO PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA Anno scolastico 2012/ 2013 A pagina 2 PIANO OFFERTA FORMATIVA PER LA SCUOLA MEDIA A pagina 9 PIANO OFFERTA FORMATIVA PER LA SCUOLA

Dettagli

REGOLAMENTO CONCORSO UN MONDO TUTTO MIO

REGOLAMENTO CONCORSO UN MONDO TUTTO MIO REGOLAMENTO CONCORSO UN MONDO TUTTO MIO TEMA Il concorso Un mondo tutto mio è dedicato all ambiente in cui vivono i bambini, come è e come lo vorrebbero. L idea è far descrivere agli alunni il posto ideale

Dettagli