Quadrimestrale dell Amministrazione Comunale di Merone - Dicembre 2012

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Quadrimestrale dell Amministrazione Comunale di Merone - Dicembre 2012"

Transcript

1 Merone notizie Quadrimestrale dell Amministrazione Comunale di Merone - Dicembre 2012 Auguri!

2 02 INDICE La parola al Sindaco Vivi Merone GENTILUOMINI CERCASI Rivalutiamo Merone NE VALE LA PENA? LA PAROLA AGLI ASSESSORI Urbanistica e Ambiente LA NUOVA ECOFRAZIONE DI BAGGERO Sport e tempo libero GEMELLAGGIO, UN GRANDE SUCCESSO TERZA EDIZIONE DI MERONE IN MOSTRA Lavori Pubblici A DICEMBRE NUOVA PIAZZOLA ECOLOGICA PORFIDO IN VIA GESSI AREA EX SCUOLA ELEMENTARE Servizi Sociali AL... COMPITEVOLMENTE! VOLONTARI A MERONE Urbanistica e Ambiente I CITTADINI DI MERONE HANNO IL DIRITTO DI ESSERE INFORMATI Istruzione SCELTE AMMINISTRATIVE NEL CAMPO DELLA SCUOLA SPAZIO ASSOCIAZIONI Gsd Oratorio Merone PARTITA DEL CUORE Il Tricheco CINEFORUM IO E L ALTRO 1/8 di pagina 1/4 di pagina 1/2 di pagina 1 pagina 1/8 di pagina 1/4 di pagina 1/2 di pagina 1 pagina Tariffe 1 numero 3 numeri 30,00 euro 60,00 euro 120,00 euro 230,00 euro 80,00 euro 160,00 euro 300,00 euro 620,00 euro E possibile pubblicizzare la Vostra attività. Per maggiori informazioni contattare il Comune di Merone Carissime e carissimi meronesi, il 2012 volge al termine, un altro anno è passato ed eccomi a voi con l ultimo numero del giornalino comunale. Non è stato un anno facile dal punto di vista amministrativo a causa della crisi economica e dei tagli operati a più ripresa dal nostro governo. In tutta onestà bisogna riconoscere che il Paese sta attraversando una profonda crisi: una crisi economica e finanziaria che agisce in modo pesante sulla qualità della vita delle persone, delle famiglie e delle imprese, peggiora le attese e le prospettive dei giovani, incide in modo negativo sullo sviluppo ed appesantisce la nostra situazione economica e sociale; non offre alle giovani generazioni la prospettiva di quelle azioni e le soluzioni per avere un futuro migliore rispetto a quello della generazione precedente e tutto ciò accade per la prima volta in Italia dopo alcuni decenni. Purtroppo la politica nazionale e regionale non sta brillando per i provvedimenti economici e sociali che ha messo in campo e soprattutto non dà quei segnali di riavvicinamento alla gente. Gli scandali di alcuni Consigli Regionali contribuiscono a scavare quel solco profondo che aumenta ulteriormente la distanza tra i cittadini onesti e gli amministratori disonesti della cosa pubblica, aumentando così la mancanza di fiducia nelle istituzioni democratiche che guidano il paese. La richiesta di rinnovamento rischia di travolgere tutti, ad ogni livello istituzionale. Questo clima rende tutto più difficile, stante il perdurare della crisi economica. Le entrate nelle casse comunali sono diminuite e nonostante ciò siamo riusciti a garantire tutti i servizi essenziali soprattutto senza costi aggiuntivi per i cittadini e la buona volontà a continuare su questa strada è in tutti noi, pur credendo che alcuni servizi vadano rivisti. Il Decreto Salva Italia ed infine la spending review hanno tagliato trasferimenti lineari e molto pesanti, portando una forte riduzione delle risorse destinate agli enti locali, soprattutto per ciò che riguarda i fondi per le politiche sociali. Pesano notevolmente anche i tagli operati alle Regioni che a loro volta hanno scaricato sui Comuni che poi devono mettere in atto i provvedimenti vessatori nei confronti dei propri cittadini. La gestione associata di alcuni servizi dovrebbe portare ad un economia di scala e ad un efficienza migliore, ma si devono studiare un metodo di finanziamento e una modalità di realizzazione più reale e seria. In democrazia è lecito che vi siano delle critiche, sinceramente non si può pretendere che tutte le delibere presentate in Consiglio Comunale passino con voto unanime, ma che genitori utenti di alcuni servizi (come lo scuolabus o il contributo che diamo alla Scuola dell Infanzia) dicano pubblicamente che bisogna far pagare lo scuolabus e tagliare il contributo all asilo Sommario Biblioteca PROGRAMMAZIONE MESSAGGI DEL LEGNO Caritas parrocchiale UN BUON AVVIO Associazione pesca e natura merone GARA DI PESCA: UN SUCCESSO NONOSTANTE LA PIOGGIA Classe 1952 DOPO TANTI ANNI, DI NUOVO INSIEME DAL NOSTRO TERRITORIO RSA Giovanni XXIII di via Leopardi Benvenuto don Piero! I cento anni di Anna Giovannina Bagaini Merone Notizie reg. tribunale di Como nr. 21/96 Direttore responsabile Pietro Brindisi Comitato di redazione Ornella Callegari Gabriele Ripamonti Claudia Viganò Azzurra Milani Hartung De Hartungen Eduard Wilhelm Grafica Antonella Riva Stampa Grafica Colori Auguro a tutti voi un sereno Santo Natale e un 2013 migliore. Il Vostro Sindaco Pietro Brindisi La parola al Sindaco...

3 04 GENTILUOMINI CERCASI NE VALE LA PENA? 05 Vivi Merone La prossima primavera saremo chiamati alle urne per rinnovare il Parlamento. I partiti, tutti i partiti, hanno già iniziato una lunga, lunghissima campagna elettorale. Mi pare però che, oggi come non mai, il cittadino sia lasciato ai margini della discussione. Ai telegiornali, nei programmi televisivi di approfondimento politico, sui giornali, nei siti internet vivo la sensazione che, coloro che ci chiederanno la loro fiducia, il loro voto, continuino a non considerarci, continuando a vivere in un mondo autoreferenziale, chiuso in se stesso, lontano dalla vita reale. Vorrei chiedere a qualche parlamentare o consigliere regionale se sa quanto costa un chilo di pane, una confezione di latte in polvere per bambini od un etto di prosciutto. Mi piacerebbe chiedere loro quando è stata l ultima volta che sono andati a fare la spesa al supermercato. Ma più di tutto mi piacerebbe potere fare un esperimento! 1.200,00 euro al mese per un anno e vedere se riescono a tirare la fine del mese. Potrei correre il rischio di passare per demagogo o populista, ma lo accetto. Lo accetto perché, come la metà degli italiani, il mio voto non lo sta meritando nessuno. Il PDL è diventato il partito dell isola che non c è! Il PD ha la stessa classe dirigente di quanto avevo 15 anni (sempre gli stessi, sempre loro) ed ha paura di un ragazzotto che dice di volere mandare a casa chi sa vivere di sola politica. Di Pietro, da paladino della legalità, oggi si trova con decine di case e terreni senza riuscire a spiegare il perché. La Lega ha ferito il cuore di chi l aveva sostenuta, amata e difesa anche al di là degli eccessi dialettici del suo leader. I partiti di centro, di ispirazione cattolica, gozzovigliano e propongono vecchie idee e vecchi leader (anche qui sempre gli stessi). Il Movimento Cinque Stelle rischia di essere un catalizzatore di voti per un leader (Grillo) che non vuole esserlo ma, in realtà, vuole comandarci (e guai a pensarla diversamente da lui! Ma allora non è un movimento! Boh!!). In tutto questo il cittadino attento resta a bocca aperta, con un portafogli sempre più vuoto e con la testa confusa. Nessuno oggi riesce a dare una speranza, una prospettiva, nemmeno a dire la verità. Tasse in aumento, deduzioni in diminuzione, ricongiunzioni pensionistiche a pagamento, posti letto tagliati, Tribunali che chiudono, servizi che diverranno a pagamento, lavoratori senza lavoro, giovani senza futuro, l I.M.U.!!! Ed intanto ci sono Er Batman, Lusi, eccetera, eccetera, eccetera. Non ci sono più GENTILUOMINI in politica. E dei veri gentiluomini oggi dovrebbero venire da noi elettori a raccontarci la verità. Una verità semplice. Per troppi anni la classe politica ha consentito l esistenza di un sistema nel quale con risorse scarse, si potevano mantenere privilegi per tanti. Ora (più di prima) non è più così! Ma cosa fare allora? Via decine di migliaia di forestali in regioni politico assistite! Via sostentamenti a pioggia per opere che non verranno mai finite! Via agli stipendi d oro per politici e dirigenti pubblici! Via sprechi e contributi a pioggia! Via trasferimenti a regioni per ripianare debiti milionari! Via i falsi invalidi! Via la lottizzazione dei posti dirigenziali nella municipalizzate! Via quelli che timbrano il cartellino e poi vanno a giocare a tennis od a fare la spesa! Via gli amici ed i parenti che occupano posti che dovrebbero essere di chi se li merita! Utopia? Credo di no! Basterebbe semplicemente qualche serio GENTILUOMO! Sempre che ne sia rimasto qualcuno!!!!!!! E lui probabilmente avrebbe il mio voto. Alfredo Fusi Rispetto a tutto ciò che riguarda la politica, non troviamo ormai più aggettivi per descrivere il nostro stato d animo a seguito delle notizie che ci sono state proposte dai mass media nel corso degli ultimi mesi circa i casi di indagini su presunte contiguità tra amministrazioni locali e organizzazioni criminali o circa le denunce per l utilizzo a fini personali del denaro pubblico che hanno determinato una serie di perquisizioni nelle sedi dei consigli regionali in diverse parti d Italia. Non ci ha quindi sorpreso più di tanto l elevato numero di siciliani che non hanno partecipato alle elezioni del presidente della regione e dell Assemblea Regionale Siciliana; l affluenza di poco più del 47% rappresenterebbe un ulteriore segnale della profonda crisi di ruolo e di identità dei partiti, alimentata dal naturale sentimento di avversione provocato dai casi di consumo spregiudicato di risorse pubbliche, resa possibile dai cosiddetti rimborsi elettorali, nonostante i sacrifici che stiamo affrontando per rendere sostenibile nel tempo la spesa dell amministrazione statale e di quelle locali per l erogazione dei servizi pubblici. Tutto questo ci ripropone con forza un legittimo interrogativo: ma vale ancora la pena andare a votare? Decidere di astenersi dall esercizio del diritto di voto è una comprensibile reazione di fronte a una valutazione insoddisfacente o deludente delle idee, dei risultati o dei comportamenti di chi svolge un ruolo attivo in politica. Una seconda possibile reazione è certamente quella di andare a votare attribuendo la propria preferenza a una diversa formazione, per non lasciare che siano altri a decidere del proprio futuro. Ma una terza e più intrigante reazione potrebbe anche essere l impegno diretto per cercare di contribuire in prima persona al cambiamento, così come è successo nel 2009, anno in cui insieme ad altri meronesi ho maturato la decisione di candidarmi in una nuova lista. Per questo al precedente interrogativo personalmente ne aggiungo anche un altro: vale la pena continuare ad impegnarsi come consigliere comunale? È una domanda che mi sono posto già da tempo e in diverse occasioni, ad esempio quando ho assistito a reazioni fuori luogo per aver liberamente espresso in modo chiaro il mio pensiero su temi delicati ma con rilevanti implicazioni per l amministrazione comunale oppure, più recentemente, in relazione alle gravi accuse rivolte a taluni eletti per comportamenti personali deplorevoli che suscitano naturalmente in tutti noi un profondo sdegno ma che possono anche indurre alcuni a una generalizzata e indistinta considerazione di tutti coloro che a vario titolo hanno a che fare con la politica come persone dedite ad attività tutt altro che nobili. Ora stiamo assistendo alla selezione dei candidati per la presidenza della Regione Lombardia, fase in cui gli aggettivi più utilizzati sono onestà e competenza, a sottolineare i valori che, in risposta alla diffusa domanda di rinnovamento, dovrebbero guidare anche la selezione dei candidati consiglieri (con un ruolo più defilato dei partiti) e che probabilmente terranno banco anche durante la campagna elettorale. Quasi contemporaneamente Gabriele Albertini, ex sindaco di Milano, e Umberto Ambrosoli, avvocato come suo padre Giorgio, hanno annunciato la loro candidatura per la guida della regione, il che mi pare di per sé una buona risposta all antipolitica visto che i loro nomi già da tempo hanno raccolto il sostegno di numerose personalità della cosiddetta società civile. Ho avuto il piacere di conoscere Umberto Ambrosoli per ragioni professionali nell ambito della procedura di amministrazione straordinaria di un istituto di credito alcuni anni fa, la sua storia e quella della sua famiglia (da lui raccontate nel libro Qualunque cosa succeda, da leggere) lo rendono un avversario temibile, ma la mia preferenza rimane per Gabriele Albertini la cui esperienza di sindaco a Milano rappresenta non solo per me uno dei migliori esempi di come si possa essere un buon amministratore pubblico. Questa stessa mobilitazione della società civile mi piacerebbe poterla riscontrare con sempre maggiore intensità man mano entreremo nel vivo della preparazione dell elezione del nuovo sindaco e del nuovo consiglio comunale di Merone. Già oggi abbiamo diversi esempi di persone, cui dobbiamo essere riconoscenti, che dedicano il loro tempo libero alla nostra comunità come per il servizio pedibus, la protezione civile, la festa di San Francesco, le squadre di pallavolo o di calcio, le attività della Caritas, la biblioteca. A questi esempi voglio aggiungere anche quello del servizio nell amministrazione comunale in cui molti, che fino ad oggi non lo hanno fatto, potrebbero trovare un ruolo in base alle proprie competenze, ai propri interessi e alle proprie qualità. Come a qualcuno ho già detto, non ci si candida consiglieri nel nostro comune per i compensi che si percepiscono, per di più tanto maggiore è la responsabilità del ruolo, tanto maggiori dovrebbero essere le competenze tecniche coniugate all impegno e all umiltà di studiare la materia, perché la cornice normativa di riferimento è sempre più articolata e messa in relazione alle risorse finanziarie disponibili non concede spazio all improvvisazione che è pericolosamente costosa. Oltre a questo servono anche capacità di ascolto, di lavorare in team e per obbiettivi mantenendo una visione d insieme nel prendere decisioni a volte anche impopolari, perché l interesse della comunità non è la somma degli interessi particolari dei singoli, è sovraordinato ad essi. Stiamo lavorando affinché l esperienza di RivalutiamoMerone-PDL possa continuare nella prossima amministrazione, con il necessario rinnovamento legato ai mutamenti che hanno interessato il contesto economico-sociale generale e specifico della nostra comunità. Per quanto mi riguarda, sono disponibile a candidarmi sindaco ma, allo stato attuale, non dovete considerare certa questa mia candidatura, non è infatti mia intenzione propormi a qualunque costo, dipenderà dalle persone che saremo in grado di coinvolgere in prima persona e dalla loro disponibilità ad assumersi in prospettiva un ruolo di maggiore o minore peso nella formazione con cui andremmo a proporci agli altri meronesi. A ciascuno di voi rivolgo gli Auguri del Gruppo RivalutiamoMerone-PDL per un Buon Natale, con l auspicio di un Anno Nuovo un po meno incerto di quello che sta volgendo al termine. Raffaele Negri - Capogruppo Consiliare Rivalutiamo Merone

4 06 LA NUOVA ECOFRAZIONE DI BAGGERO. La nuova ecofrazione rappresenta un nuovo modo di progettare, di costruire e di strutturare sinergie, al fine di migliorare il nostro territorio 07 L amministrazione comunale di Merone, nell ambito della propria progettazione urbanistica di dettaglio, ha previsto di riqualificare un intera frazione del comune, Baggero, in chiave ecosostenibile, andando a rinominare l intera area ECOFRAZIONE. L area interessata, posta a confine del comune ed in una posizione geografica depressa rispetto al centro abitato, un tempo è stata luogo di insediamento delle attività agricole e artigianali (mulini) della zona, ma a seguito dello sviluppo economico e della crescente industrializzazione locale, l area ne ha subito le conseguenze: è divenuta sede di una cava mineraria per fornire l ex cementeria di Merone e ha ospitato una serie di attività industriali poco compatibili con il contesto naturalistico circostante una fra tutte un azienda produttrice di materiali plastici. Oggi, a seguito della chiusura di alcune delle sopraccitate attività, si è pensato di riqualificare l area restituendo alla stessa il grande valore che aveva, ovvero il proprio legame con l ambiente, con la cultura e la tradizione locale, si è voluto ripensarla per la tutela e la valorizzazione del territorio, sviluppando interventi, servizi e creando sinergie che fossero focalizzate al bene della natura e al miglioramento delle attività umane. L ecofrazione si trova a 500m da una delle più grandi realtà industriali del territorio, che fisicamente risulta essere quasi la metà dell intero comune di Merone, e per questo vuole rappresentare una grande area compensativa ed alternativa, dove l energia non si produce con la combustione ma con le fonti rinnovabili, dove la mobilità non avviene su gomma ma a piedi, in bicicletta e in canoa...baggero vuole diventare un area per famiglie, per le scuole, per gli amanti della natura e per tutti quegli imprenditori che credono in uno sviluppo sostenibile. Le porte dell ecofrazione sono rappresentate dalla stazione ferroviaria di Merone, la cui riqualificazione e (potenziamento) verrà intrapresa nel 2013; fuori dalla stazione (rinominata eco-stazione), si troverà un punto per il noleggio delle biciclette, un parco verde attrezzato proprio sotto i binari e l inizio di una grande pista ciclopedonale che porterà al cuore della frazione e permetterà all utente di proseguire dalla stazione per 28 km verso Monza e, un altra, verso il lago di Pusiano. Proseguendo, troviamo aiuole e piazzole di sosta verdi, la nuova piattaforma ecologica, un parco avventura nelle vicinanze della teleferica per coinvolgere i più piccoli, un ostello nell oasi di Baggero (al posto di un vecchio edificio della cementerai); ed ancora, il nuovo Green Hotel Corazziere, la realizzazione ad opera di quest ultimo di un museo dei mulini, e una serie di cascine da trasformare in aziende agricole per la produzione di ortaggi locali. Si chiude l ecofrazione con la riqualificazione dell Asil (depuratore), per migliorare il suo rapporto con l ambiente e l urbanizzato circostante. Di tutti gli interventi citati alcuni sono già stati realizzati, altri sono progetti già approvati, altri ancora sono, per ora, un idea. Il tassello mancante risulta essere l ex area Speri, un tempo azienda di materiali plastici e oggi struttura dismessa, per la riqualificazione della quale l amministrazione comunale, al fine di salvaguardare una corretta riqualificazione, ha redatto un indirizzo ben preciso, uno stimolo alla riqualificazione realizzato a seguito di seminari da parte di professori e studenti del Politecnico di Milano e con il coinvolgimento dell Universitè d etè. Dai predetti studi è derivato un area a destinazione mista, che recuperi l antico rapporto casa-bottega artigianale, dove le riqualificazioni e la creazione dei nuovi spazi dovrà essere ecosostenibile, realizzando spazi, strutture e attività imprenditoriali utili a tutelare l ambiente (attraverso investimenti in energie rinnovabili, bioarchitettura) e valorizzare il territorio (attraverso ponticelli sull acqua, percorsi lungo il fiume, piazze ecologiche con servizi ambientali). Il percorso è ancora lungo, il momento non è dei migliori per trovare investimenti, però stiamo facendo il possibile. Un grande ringraziamento alla viva partecipazione degli attori coinvolti, in specie all Hotel/Ristorante Corazziere che è stato parte della riqualificazione e si è dimostrato interessato a collaborare per l effettiva realizzazione dell opera. L assessore all Urbanistica e all ambiente Giovanni Vanossi

5 08 GEMELLAGGIO, UN GRANDE SUCCESSO! TERZA EDIZIONE DI MERONE IN MOSTRA. 09 Un altro grande successo per il gemellaggio che ormai da 9 anni lega il nostro paese a Noyarey, una cittadina francese in provincia di Grenoble. Un paese tutto sommato piccolo, di poco più di 2000 abitanti, ma che vanta ben 35 associazioni. E una comunità come tiene a sottolineare il Presidente del Comitato gemellaggio, Angelo Colsa- che cura gli spazi comuni, il dialogo tra le persone e tra le varie realtà che operano in paese. Una realtà da cui tutti avremmo qualcosa da imparare. Quest anno, secondo la tradizione che vuole ospiti ad anni alterni le due comunità, era la volta dei cugini francesi ad accogliere una delegazione meronese. Complice anche la festa dei 30 anni del Comité des Fetes, la Pro Loco locale, è stata allestita una manifestazione davvero imponente e spettacolare, che ha lasciato senza fi ato i 57 meronesi che hanno deciso di passare il week-end presso i gemelli d oltralpe. Ha riscosso grandissimo successo soprattutto la grande sfi lata, lunghissima, con carri e cavalli, che ha attraversato tutto il paese. Tema di quest anno era il mondo dei cow-boy, tanto che anche i meronesi sono stati invitati a partecipare con cappelli e stivaloni tipici del West. Non meno apprezzati i fuochi d artifi cio, il pranzo all aperto della domenica mezzogiorno con specialità e piatti tipici della regione, e uno spettacolare rodeo tenuto nel pomeriggio da giovani professionisti. Forse però il momento più divertente è l ormai classica corsa degli asini: anche quest anno non sono mancati episodi esilaranti, come quando il somarello in testa alla corsa, disarcionato il proprio cavaliere, ha cominciato a correre nel senso opposto a quello della gara! Sono stato molto contento commenta ancora Angelo Colsa - che quest anno abbiano partecipato all iniziativa anche molti giovani. Confi do in loro per preparare una splendida accoglienza ai nostri gemelli francesi il prossimo anno, quando avremo l onore di ospitarli qui a Merone e di sdebitarci per la favolosa accoglienza. Si è svolta domenica 18 novembre la terza mostra del collezionismo Merone in... mostra. Anche quest anno grandissima è stata la partecipazione, sia da parte degli espositori che del pubblico. Soddisfatto l Assessore allo Sport e Tempo Libero, Angelo Colsa, commenta: Ringrazio tutti i collezionisti per aver messo a disposizione i propri tesori per un giorno, così da permettere ai cittadini di Merone e dei paesi limitrofi di ammirare queste raccolte davvero eterogenee e preziose. Si, i veri protagonisti dell iniziativa sono stati proprio gli espositori, che hanno messo in mostra oggetti che hanno spaziato dalle collezioni di bambole antiche al modernariato anni 60, dal modellismo di barche alla realizzazione di presepi con vari materiali, dalle miniature di monumenti alla pittura su vetro, senza contare le numerose bancarelle di bigiotteria e creazioni di articoli in lana. Un contributo prezioso è stato dato dalla raccolta tematica di grida, editti e documenti sulla storia della panifi cazione nel periodo storico dal 1464 al 1945, dalla presenza dell Associazione Nazionale Marinai d Italia di Carate Brianza e del Museo Etnografi co dell Alta Brianza del Consozio Parco Monte Barro. Presente, come sempre, il giovane artista Samuele Palese, con le sue riproduzioni fedelissime in pongo dei personaggi dei cartoni animati, e da quest anno, con le sue creazioni in ceramica di tazze e vasi.

6 10 11 A DICEMBRE NUOVA PIAZZOLA ECOLOGICA! PORFIDO IN VIA GESSI. Nel mese di dicembre verrà riaperta la piattaforma ecologica di raccolta rifi uti di via Battisti, chiusa dal mese di marzo per permettere i lavori di ampliamento e ristrutturazione della stessa e temporaneamente allestita nell area di fronte alla ex Speri. La nuova piattaforma ecologica, realizzata assieme al Comune di Monguzzo e di Lambrugo (in ragione del 25 % a testa con il restante 50% di competenza del Comune di Merone), risulterà più grande ed effi ciente rispetto alla vecchia struttura. Più grande perché occuperà una superfi cie di 2250 mq pari ad un incremento del 62 % rispetto al precedente impianto, più effi ciente perché organizzata e strutturata con maggior criterio attraverso la razionalizzazione degli spazi di raccolta e della viabilità che consentono di eliminare il problema delle autovetture in coda nei momenti di maggior affl usso di utenza. Viene modifi cata anche la modalità di accesso all area che non avverrà più tramite l apposita tessera rilasciata dal Comune, ma utilizzando la Carta Regionale dei Servizi che ogni cittadino già possiede. Il sistema automatico permetterà di riconoscere i cittadini residenti nei tre Comuni interessati inibendo l entrata di eventuali utenti residenti in altri comuni. Per quanto riguarda la raccolta, il nuovo impianto sarà dotato di 10 cassoni ove si potrà depositare carta, legno, grandi bianchi (R.A.A.E.), frigoriferi, plastica, polistirolo, rifi uti inerti, vetro, rifi uti ingombranti e verde/ramaglie. Inoltre sarà possibile raccogliere pile esauste, batterie auto esauste, farmaci scaduti, olii minerali esausti, olii vegetali esausti, cartucce esauste di toner, lampade e tubi fl uorescenti, tv, monitor e piccoli elettrodomestici. In ultimo verrà realizzato un sistema di videosorveglianza per prevenire i numerosi fenomeni di deposito di materiale al di fuori della piazzola. Purtroppo si continuano a registrare situazioni spiacevoli di abbandono rifi uti all esterno dell area che costringono il Comune ad intervenire straordinariamente sostenendo ulteriori ed inutili costi che si sommano alle spese che il comune effettua per la raccolta rifi uti. Tra il mese di agosto ed il mese di settembre è stata realizzata la pavimentazione in porfi do sulla via Gessi, in frazione di Mojana. Il lavoro completa un intervento iniziato l anno scorso e riguardante anche il rifacimento della linea di distribuzione dell acqua potabile e della separazione della fognatura tra acque chiare ed acque scure. Il completamento dell opera generale si concluderà con la pavimentazione in porfi do della via Caboto, opera in fase di appalto da parte dell uffi cio tecnico. AREA EX SCUOLA ELEMENTARE. Sono iniziati i lavori di riqualifi cazione dell area antistante l ex scuola elementare (retrostante il municipio) che consentono l adeguamento necessario allo spostamento della biblioteca comunale in una porzione dell edifi cio esistente. L intervento prevede l allargamento della via d ingresso all area, la ripavimentazione del piazzale con la formazione di apposita segnaletica per il parcheggio, l illuminazione dell area e la formazione di un adeguato sistema di smaltimento delle acque meteoriche. Il progetto permetterà una maggior capienza di autovetture (grazie alla razionalizzazione degli spazi), una maggior sicurezza degli utenti (grazie all illuminazione e al percorso pedonale dedicato sulla via d accesso) ed un riordino generale dell area che consente una migliore integrazione con gli spazi di pertinenza della casa municipale (grazie alla rimozione della recinzione esistente ed alla realizzazione dell accesso al punto di erogazione di acqua potabile dal parcheggio). L assessore ai lavori pubblici Gabriele Ripamonti

7 12 AL... COMPITEVOLMENTE! Anche quest anno riparte l avventura di Compitevolmente, percorso avviato già da due anni che fonda la sua esistenza sull impegno e sulle competenze di volontari che mettono a disposizione le proprie ore pomeridiane e serali al fine di aiutare i ragazzi delle scuole medie ad approfondire e chiarire le materie di studio più ostiche. Sostenere i ragazzi in un percorso orientato al successo formativo, stringendo con loro e con le altri figure di riferimento un patto pedagogico che valorizzi la scelta e l impegno di ciascuno a lavorare insieme, è l obiettivo fondante di questo progetto, che vede quest anno coinvolti più di trenta ragazzi della scuola media affiancati da sei volontari, in un servizio di tutoring avviato il 24 ottobre e che continuerà fino al termine delle scuole. Compitevolmente si propone di seguire i ragazzi della scuola secondaria di primo grado di Merone per due ore settimanali, nell esecuzione dei compiti e nello studio delle lezioni. Una valenza particolare assume il rapporto con la scuola: i ragazzi iscritti sono selezionati dagli insegnanti in base ad una attenta valutazione delle necessità, dell impegno e della motivazione di ciascuno, dando la precedenza a chi, nonostante l applicazione quotidiana, fatichi nel raggiungimento degli obiettivi. E importante sottolineare anche il rapporto educativo che i ragazzi costruiscono con i volontari: ognuno di essi ha un tutor che lo segue durante tutto l anno, così da conoscere le esigenze, le potenzialità e nello stesso tempo i punti deboli di ognuno. Professori e genitori notano con piacere i risultati positivi raggiunti lo scorso anno da quanti hanno seguito con costanza e impegno le lezioni del doposcuola: la strada da seguire è tracciata! VOLONTARI A MERONE. Torniamo ancora una volta sul tema dei volontari: preziosissimi aiutanti, sono il motore senza il quale molti servizi sociali non si potrebbero realizzare. La loro presenza e il loro aiuto sono indispensabili sul bus delle scuole e durante il pedibus, e sono insostituibili perché, quotidianamente, consegnano i pasti alle persone anziane, accompagnano minori con disabilità alle strutture specializzate del territorio e, in caso di necessità, sono disponibili a portare in ospedale o a centri riabilitativi i concittadini in difficoltà. Sono cittadini come gli altri, che hanno deciso di mettere a disposizione un po del loro tempo perché credono che la collaborazione sia un miglioramento reale per la vita del nostro paese. Cittadini consapevoli e disponibili, che si rendono conto di come il welfare, lo stato sociale di cui tanto oggi si parla, comincia proprio dalla base. Dispiace ci tiene a precisare l assessore ai Servizi Sociali, Gabriella Panzeri sentire continuamente critiche e giudizi negativi. Queste persone dedicano il loro tempo agli altri, senza volere nulla in cambio, con l intenzione di aiutare chi ha bisogno. Sono veramente impagabili, e vorrei che tutti sapessero quanto siano importanti per il nostro comune. Mi duole poi sentire molte critiche relative al metodo di scelta delle persone che vengono aiutate. Ribadisco, come già fatto in precedenza, che lo spirito di questa iniziativa è di dare una mano alle persone che si rivolgono a noi, senza stare a sindacare sulla loro posizione economica o familiare, consapevoli che a volte questi parametri non sono lo specchio della realtà di queste persone, spesso sole malgrado le apparenze e bisognose quanto altre. Un ringraziamento vivissimo a tutti i volontari, che hanno capito il vero senso del nostro fare Servizi Sociali. I CITTADINI DI MERONE HANNO IL DIRITTO DI ESSERE INFORMATI Il 28 settembre 2012 l Amministrazione comunale ha approvato il protocollo d Intesa tra il Comune di Merone, la società Holcim (Italia) spa e l Università dell Insubria di Como, dipartimento di Scienza ed Altra tecnologia. Con il sopraccitato protocollo si intende: afforzare ulteriormente le azioni di tutela e garanzia di salute e sicurezza dei cittadini del comune di Merone; assicurare al comune l acquisizione e la conoscenza scientifica necessaria al fine di valutare la compatibilità ambientale della possibile combustione futura di CDR (combustibile da rifiuto) e la ricaduta sull ambiente; contribuire al trasparente rilevamento delle emissioni; promuovere una campagna di informazione e di educazione ambientale per i cittadini sul tema. A tal fine verrà costituito uno staff di docenti, ricercatori e studenti del territorio coordinati dal Dipartimento di Scienza e Alta tecnologia dell università dell Insubria, i quali, in sinergia con il comune di Merone ente promotore e responsabile dell iniziativa che fornirà tutti i dati ambientali a sua disposizione, e con Holcim (Italia) spa, che anch essa fornirà informazioni, dati, ricerche utili in suo possesso e sarà disponibile al confronto con le altre parti sul tema, saranno impegnati a: Creare una banca dati di facile consultazione, dei dati relativi ai monitoraggi in possesso degli enti pubblici e Holcim. Redigere report, anche storici, al fine di verificare il trend degli inquinanti sul territorio; Effettuare analisi e ricerche in ordine al CDR impiegato nello stabilimento di Merone di Holcim, in specie, valutazione della loro composizione, modalità di produzione e di combustione; Effettuare un analisi delle eventuali ripercussioni che il CDR potrebbe avere sul territorio; Trasmettere i dati elaborati alle sole parti firmatarie del presente protocollo Realizzare report, presentazioni, utili ai fini divulgativi e, in specie, per l educazione ambientale a tutti i livelli dell opinione pubblica. E importante che il Comune di Merone abbia conseguito questo accordo, perché attraverso lo stesso, per la prima volta, non solo potremo valutare e analizzare dati e ricerche con l aiuto di un ente altamente specializzato (l università), ma potremo finalmente informare correttamente i cittadini mediante serate a tema e brochure informative da recapitare a casa. Vi ricordo che il comune di Merone è l unico ente che ha chiesto alla Provincia di Como (unico ente competente), prima di autorizzare la combustione di CDR, di fare le opportune indagini e le corrette informazioni, e oggi continua ad essere l unico ente che vuole fare chiarezza sull argomento e una giusta informazione in merito. L assessore all Urbanistica e all ambiente Giovanni Vanossi 13

8 14 SCELTE AMMINISTRATIVE NEL CAMPO DELLA SCUOLA Per chiarire alcune questioni ritengo opportuno scrivere questo articolo. L incontro del 26/9 u.s. tenutosi in occasione della Consulta per l educazione, la scuola ed il piano al diritto allo studio è diventato un occasione per sparare a zero sull amministrazione comunale. In tale occasione anziché trovare collaborazione costruttiva al fi ne di affrontare le problematiche ed eventualmente trovare soluzioni relative alle stesse, ho riscontrato in alcuni partecipanti un atteggiamento critico distruttivo che si è trasformato in un attacco generalizzato all amministrazione comunale e in particolare alla persona del Sindaco. Durante l incontro sono emerse criticità riguardo al trasporto con scuolabus degli alunni della scuola secondaria di primo grado ed al contributo economico alla scuola dell infanzia. L amministrazione comunale, come scelta politica, in sintonia con il programma elettorale, già da diversi anni ha deciso di garantire il trasporto alunni completamente gratuito e, nonostante le ristrettezze economiche in cui verte il nostro comune, come tutti gli altri comuni, a causa dei pesanti tagli operati dallo Stato e dalla Regione, l amministrazione anche per quest anno ha cercato di mantenere tale servizio. Purtroppo il servizio scuolabus si è mostrato insuffi ciente per il numero delle richieste in quanto il comune deve programmare l appalto con la società di trasporto prima che siano concluse le iscrizioni e quest anno vi è stata una maggiore richiesta che ha portato a tale sovrannumero. Il comune ha in parte sopperito a tale mancanza con la convenzione fatta con il comune di Lambrugo per il trasporto di 10 alunni e in particolare il servizio dei volontari con le auto comunali. I rappresentanti dei genitori hanno mostrato numerose perplessità sull affi dabilità dei volontari e hanno proposto di fare pagare il servizio scuolabus alle famiglie. Il contributo che viene erogato alla scuola dell infanzia è pari a ,00, tale scelta viene fatta al fi ne di contenere la retta a carico delle famiglie, in quanto ad oggi non esiste un asilo pubblico a Merone! Voglio ancora sottolineare l atteggiamento poco rispettoso nei confronti del Sindaco: forse a qualcuno dà fastidio il suo propositivo attivismo anche all atto pratico verso le esigenze dei cittadini (cito le parole di uno dei presenti riguardo alla nevicata in cui il Sindaco ha partecipato spalando lui stesso la neve!!). Voglio concludere rendendo note ai cittadini alcune cifre: GSD ORATORIO MERONE Partita del cuore Venerdì 21 settembre presso il centro sportivo comunale si è tenuta la partita del cuore tra l A.S. Merone, formazione delle vecchie glorie, e il Gsd Oratorio Merone. Per la cronaca: il match è terminato due pari nei tempi regolamentari ed è stato vinto ai rigori dal Gsd. La partita era a scopo benefi co: l incasso è stato interamente devoluto alla Caritas parrocchiale per le famiglie bisognose. La buona riuscita dell amichevole ci invoglia ad organizzare a fi ne stagione un altra amichevole benefi ca. GSD Oratorio Merone 15 Scuolabus Contributo scuola dell'obbligo per giochi della gioventù Progetto di attività motoria scuola primaria Sportello di consulenza psicologica Contributo scuola primaria (vari progetti) Contributo scuola primaria (attività pre-scuola, assistenza, refezione e dopo-scuola) Fornitura gratuita libri di testo scuola primaria Progetto di educazione ambientale Progetto Il cane sociale a scuola Progetto frutta a scuola Interventi straordinari per la riduzione dei costi mensa scolastica Contributo scuola secondaria di I grado (laboratori, patentino...) Borse di studio per meriti scolastici Contributo scuola materna Refezione scuola primaria Refezione scuola secondaria TOTALE ,00 800, , , , , ,00 360, ,00 580, , , , , , , ,00 Assessore alla cultura e all'istruzione Alessandra Ronchi IL TRICHECO Cineforum IO E L ALTRO Anche quest anno L Associazione giovanile Il Tricheco, che opera con il patrocinio del comune di Merone e Lambrugo da ormai diversi anni, ha preso parte alla rassegna cinematografi ca Oltre lo sguardo, che opera su tutto il territorio brianzolo. Titolo della tematica affrontata sarà IO E L ALTRO: attraverso una serie di tre fi lm, verrà discussa l idea di confronto e relazione con l altro, in un periodo socio-culturale dove è sempre più diffi cile rapportarsi con il mondo esterno. Sorelle Mai, primo fi lm trasmesso domenica 4 Novembre nell aula civica del Palazzo Zaffi ro Isacco, ci ha permesso di osservare la percezione di sè e dell altro e la relazione tra entrambi, all interno di un sempre meno singolare gruppo famigliare, con micro dinamiche che dividevano e univano i singoli personaggi. Il successivo appuntamento è stato domenica 18 Novembre, presso l aula Magna delle scuole Media, con il fi lm L ospite inatteso. Il fi lm di chiusura è stato invece, I diari della motocicletta, nuovamente al Palazzo Zaffi ro Isacco, il 25 Novembre. In queste due date la tematica è stata affrontata dal punto di vista prima dell altro come straniero e successivamente dell altro come interazione tra diritti e doveri con la comunità. I fi lm sono stati discussi grazie all intervento di relatori, altamente competenti, che hanno permesso di accendere un dialogo tra : IO E L ALTRO Spazio associazioni

9 16 BIBLIOTECA Programmazione Stagione teatrale Domenica 20 Gennaio, Teatro Nazionale: La Febbre Del Sabato Sera, musical; Sabato 16 Febbraio, Teatro Carcano: La Tela Del Ragno, giallo di A. Christie; Domenica 3 Marzo, Teatro Manzoni: Colazione Da Tiffany, commedia brillante; Domenica 14 Aprile, Teatro Manzoni: Oblivion Show, show musicale; Giovedi 9 Maggio, Teatro Nuovo: A Qualcuno Piace Caldo, musical; Domenica 19 Maggio, Teatro Manzoni: Vite Private, commedia. vistite guidate Domenica 27 Gennaio, Milano - Palazzo Reale: Mostra Costantino L esposizione celebrerà l anniversario della emanazione nel 313 d.c. dell Editto di Milano, da parte dell imperatore romano d Occidente Costantino e del suo omologo d Oriente, Licinio. Con esso il Cristianesimo, dopo secoli di persecuzioni, veniva dichiarato lecito e si inaugurava così un periodo di tolleranza religiosa e di grande innovazione politica e culturale. Domenica 24 Febbraio, Padova - Palazzo Zabarella: La Pittura di De Nittis e Cappella degli Scrovegni (uno dei grandi capolavori di Giotto). Uno degli artisti italiani che si conferma tra i grandi protagonisti della scena mondiale del secondo ottocento, il più grande insieme a Boldini degli italiani a Parigi. La Mostra presenta 130 opere fra le più signifi cative. MESSAGGI DEL LEGNO Dal 6 al 14 Ottobre presso le sale del Palazzo Z. Isacco si è tenuta la mostra Messaggi del Legno, personale del nostro concittadino Alberto De Santi. Grande affl usso di pubblico, non solo di appassionati del settore. Durante l inaugurazione, avvenuta sabato 6 ottobre alle 17,30, alla presenza del Sindaco e di un largo pubblico, Alberto De Santi ha cercato di presentare il senso e il messaggio della propria opera: Le sculture e i quadri tridimensionali presentati in questa mostra sembrano contrastare con l idea tradizionale della scultura, dove la materia viene eliminata, piuttosto che aggiunta, per portare alla luce l immagine racchiusa al suo interno. Le mie sculture lignee create sono invece il prodotto di una ricercata somma di singoli elementi, dai quali nasce quindi il prodotto fi nale. Non dalla perdita ma dall incremento viene ottenuta la scultura. Un altro apparente contrasto è dato dalla scelta del materiale utilizzato: osservando distrattamente le opere, la materia di cui sono composte non si rivela facilmente. Il paziente lavoro di modellazione, composizione e rifi nitura camuffa il legno povero, vero cuore dell opera, per assumere la brillantezza del bronzo e dell oro, la lucentezza di smalti e lacche. La ricerca parte quindi dall utilizzo del materiale più semplice e naturale possibile, legni lavorati e modellati dal continuo e casuale moto delle onde di un lago, il nostro lago di Pusiano, abbandonati sulle sue sponde, raccolti e riutilizzati come in una via di mezzo tra un paziente recupero e un ready-made di dadaistica memoria. Al lavoro spontaneo della mano della natura si somma il lavoro forzato e studiato della mano dell uomo, per dare nuova vita e nuova forma attraverso la ricerca di equilibri, asimmetrie e elementi grafi ci. Sono opere in cui lo sforzo, il lavoro e la costante applicazione diventano parte integrante della creazione, in opposizione alla prevalente tendenza attuale dell arte, dove l artista sembra voler rifi utare l elaborazione manuale, in cui prevalgono il concetto e il pensiero sull abilità e l esecuzione, spesso addirittura lasciata a secondi. I quadri e le sculture diventano invece un immagine artigianale della creazione artistica, dove l ideazione prosegue e si conclude pienamente nella sua realizzazione, in una continua ricerca di miglioramento ottenuta grazie ad un ostinata cura. 17 Spazio associazioni e Grandi Mostre Della Capitale: Vermeer e i Fiamminghi - Presso Le Scuderie Del Quirinale Sabato Domenica 12/13 Gennaio 2013 Programma: partenza al mattino presto con sosta lungo il percorso. A Roma, giro in bus della città e tempo libero. Sistemazioni in hotel, cena gastronomica in un rinomato ristorante romano. Domenica, dopo la colazione, visita guidata alla mostra per tutta la mattinata. Al termine partenza e sosta lungo il percorso per il pranzo. Arrivo in tarda serata ai luoghi d origine. Quota di Partecipazione 215,00 Spazio associazioni

10 18 Dal nostro territorio CARITAS PARROCCHIALE Un buon avvio All ultima festa di Sanfrancesco a Moiana la Caritas parrocchiale ha avuto un proprio spazio vicino alla chiesa. Posizione ideale per essere notati dai visitatori in arrivo. Ne abbiamo approfi ttato per far conoscere l iniziativa un aiuto alle famiglie e dare risalto all importante contributo fornito dalle Associazioni aderenti. Appositi cartelloni riportavano l elenco delle Associazioni e le manifestazioni, svoltesi nel corso dell anno, che hanno dato un contributo alla Caritas. In calce riportiamo l elenco delle associazioni aderenti e le manifestazioni che ci hanno sostenuto. Non è solo un riconoscimento e uno stimolo alle associazioni perché continuino nell opera ben intrapresa ma anche una sollecitazione a tutti noi a partecipare di più alle manifestazioni organizzate. Molti eventi si ripeteranno nel corso del prossimo anno e avremo quindi l occasione per una maggiore adesione. Nel nostro precedente articolo abbiamo sottolineato l importanza della partecipazione e siamo grati alle associazioni che hanno contribuito a far nascere l iniziativa. Ora dobbiamo crescere ampliando la contribuzione: pensiamo soprattutto alle imprese locali che possono dare, sia pure in tempi diffi cili come questi. Ma tutti i cittadini possono dare, in particolare quelli che sentono l obbligo di non lasciare indietro nessuno. La Commissione Caritas parrocchiale Per sostenere la Caritas parrocchiale versa il tuo contributo sul conto corrente della Parrocchia Ss Giacomo e Filippo Merone IBAN: IT16 A Causale : Caritas un aiuto alle famiglie ASSOCIAZIONI ADERENTI Amici della biblioteca Amici della Natura A.S.D. Calcio Merone Ass. Giovanile Tricheco Club Alpino Italiano Compagnia Teatrale Il Ponte Gruppo Sanfrancesco G.S.D. Oratorio Merone Ass. In ricordo di Biffi Umbertina Oratorio Parrocchiale: Pesca e Natura Merone Pro loco Merone Volley Merone Commissione Caritas MANIFESTAZIONI ORGANIZZATE Note di solidarietà Festone from Merone Festa di S. Francesco Partita del cuore Serata donazioni Cinema All aperto e Tornei di calcio e basket. Gara sociale di pesca Cena e Pranzo Valtellinese Cena e Pranzo Valtellinese Cena fraterna ASSOCIAZIONE PESCA E NATURA MERONE Gara di pesca: un successo nonostante la pioggia Lo scorso 4 novembre si è tenuta la seconda edizione della gara di pesca organizzata dall associazione Pesca e Natura Merone. Organizzata presso i Laghi Verdi di Inverigo, nonostante la pioggia, vi è stato un importante risultato di partecipanti. 43 adulti e 15 minori per tre ore si sono dati battaglia nella pesca alla trota lago. Primo classifi cato nella categoria garisti: Enrico Consonni. Primo classifi cato nella categoria amatori: Roberto Mauri. Primo classifi cato nella categoria Ragazzi: Alessandro Vismara. Per il prossimo anno, oltre a riproporre la pesca nelle piscine e la gara sociale, stiamo valutando la possibilità di organizzare dei corsi di pesca (sia per ragazzi che per adulti, anche con la collaborazione di esperti del settore) nonché la realizzazione di una manifestazione dedicata al territorio ed alla pesca (sempre con un occhio di privilegio per i ragazzi) durante la quale, oltre a valorizzare angoli poco sfruttati del paese, si possa socializzare e passare del tempo in compagnia. Il Presidente Alfredo FUSI CLASSE 1952 Dopo tanti anni, di nuovo insieme Per festeggiare il sessantesimo compleanno si sono ritrovati con la loro maestra Bina Mauri sui...banchi di scuola per una lezione di aggiornamento del loro excursus scolastico. Ripetendo la positiva esperienza di cinque anni fa, la classe del 1952 si è data appuntamento prima in chiesa per la celebrazione della messa presieduta da don Erminio Brambilla, loro compagno di classe, ora parroco di Orsenigo, a cui ha fatto seguito il momento conviviale. Qualche giorno dopo, la maestra Bina ha accompagnato i suoi ex alunni ormai cresciuti, a visitare il Museo Etnografi co dell Alta Brianza Oggetti, voci e gesti della vita quotidiana con sede a Galbiate. Gli scolari hanno potuto ascoltare ancora una volta dalla loro maestra un altra lezione sulla bachicoltura, sulla coltivazione del granoturco, sulla viticoltura, la vinifi cazione, la fi enagione, la stalla in Brianza. La maestra ha dedicato ai suoi alunni in ringraziamento la seguente poesia: 19 Dal nostro territorio

11 20 Dal nostro territorio RSA Giovanni XXIII di via Leopardi A SERVIZIO DEL TERRITORIO SENZA DISCRIMINARE NESSUNO La Residenza per Anziani Giovanni XXIII ha festeggiato poche settimane fa i suoi primi dieci anni di vita con un ricco programma di iniziative, che ha visto la partecipazione di bambini delle scuole materna ed elementare, del coro Cantamico di Garbagnate, l esibizione degli allievi dell Accademia europea di musica, dei Firlinfeu di Pusiano, della banda e del Gruppo Folkloristico I Brianzoli di Pontelambro, e delle operatrici ASA della RSA che hanno presentato il recital Un treno per il Sud. Verrà pubblicato anche un libro che raccoglierà la storia di numerosi ospiti. Alcuni di loro prima della malattia e della vecchiaia hanno ricoperto ruoli importanti nella società e in questi anni di inattività scrivono (chi è ancora in grado) o raccontano i momenti più signifi cativi della loro vita. Testimonianze che appartengono ormai alla storia e che verranno, grazie al libro, tramandati ai posteri. La RSA in questi dieci anni di presenza è diventata una realtà consolidata per Merone. Sorge in via Leopardi in una delle zone più panoramiche del paese: a nord il lago Pusiano e la catena dei monti che comprende il Cornizzolo, la Grigna e il Resegone; a sud lo sguardo si perde nelle colline della Brianza che degradano verso Milano. La Residenza, costruita dalla Nord Servizi Cooperativa Sociale, società che ha realizzato anche le case di riposo di Biassono, di Lazzate e di Marcallo con Casone, ha iniziato a funzionare l 8 ottobre Sorge su terreno comunale e tra 25 anni passerà al Comune, se... Ma c è un se molto importante: se la società non deciderà di far valere l opzione di continuare nella gestione per altri 25 anni. E allora dopo 50 anni tornerà al comune? Non è detto. La società titolare potrebbe ancora chiedere un altra opzione, se volesse... Insomma, si tratta di quegli accordi su cui preferiamo non entrare nel merito e far ricorso a quel detto chi vivrà, vedrà. Di certo c è solo che, dal gennaio 2012, la proprietà è passata alla Cooperativa Quadrifoglio onlus di Pinerolo. La RSA ospita 62 degenti (di cui un buon numero di Merone), assistiti da 50 operatori sanitari: 1,24 anziano per ogni operatore. E proprio in questo sta la peculiarità della RSA Giovanni XXIII: una presenza costante del personale, per assicurare un assistenza adeguata e continua, 24 ore su 24. Vi operano oltre al direttore amministrativo (dott.a Erica Mauri) e al direttore sanitario e responsabile medico (dott. Michelangelo Cairo), 5 medici, 1 fi siatra, 23 ASA-OSS, 6 infermieri, 5 cuoche, 3 addette alle pulizie, 1 impiegata, 2 animatrici, 2 terapisti, e alcuni volontari (anche se sempre pochi). I famigliari possono avere accesso a qualsiasi ora del giorno. La tipologia degli ospiti comprende sia anziani autosuffi cienti che con un grado di compromissione più forte per i quali è richiesto un carico assistenziale maggiore. Nessuno viene escluso a priori. La nostra scelta dice il dott. Cairo è di rispondere alle necessità più pressanti che vengono dal territorio senza discriminare nessuno. Nella vita di molte persone, e lo abbiamo scritto anche nella nostra Carta dei Servizi, arriva un giorno in cui la casa nella quale hanno vissuto non basta più. Per loro occorrono ausili particolari, un aiuto professionale che i propri famigliari, nonostante la buona volontà e il loro amore, non sono più in grado di offrire. Inoltre in questi primi anni di attività ci siamo trovati di fronte a tante richieste di persone con patologie gravi, che chiedevano di essere assistiti, curati, non trovando più alcuna rispondenza in strutture ospedaliere e tanto meno nelle proprie famiglie. Era ed è un esigenza reale e impellente. E così abbiamo predisposto un equipe medico-specialistica in grado di curare le varie patologie degli anziani: cardiovascolari, degenerative del sistema nervoso, polmonari, patologie osteoscheletriche, decadimento cognitivo. La quota giornaliera per ogni ospite è di circa 71 euro (71,79 per essere precisi): la rimanente integrazione è a carico dell Asl a secondo del grado di autonomia dell ospite. I servizi erogati dall equipe della RSA non si limitano ai degenti all interno della struttura, ma si aprono anche alle esigenze del territorio. Infatti, un team, composto da un infermiere, fi sioterapista e personale ASA, esce su richiesta e su indicazione del medico curante, per assistere quelle persone che non hanno suffi ciente autonomia per accedere a strutture ospedaliere o laboratori o centri polispecialistici convenzionati presenti nel territorio dell Erbese. Per noi conclude il dott. Cairo è molto importante l integrazione con il territorio: per questo abbiamo predisposto che l accesso dei famigliari durante il giorno non abbia limitazione di orario e accogliamo tutti coloro che vogliono collaborare con le nostre operatrici nell animare la degenza dei nostri ospiti. BENVENUTO DON PIERO! Enrico Viganò La nostra parrocchia ha un nuovo sacerdote in sostituzione di don Martino, che per motivi di salute ha dovuto lasciare la cura pastorale ed ora si trova alla casa di riposo Prina di Erba. E don Pierangelo Caslini, nato a Barrucana di Seveso il 27 ottobre Ordinato sacerdote il 26 giugno del 1965, fu inviato come coadiutore a Lurago d Erba, dove rimase fino al Da Lurago alla parrocchia Santa Maria Annunciata in Chiesa Rossa a Milano per undici anni. Dal 1983 al 1997 don Piero è parroco a Fornace di Briosco. Quindi parroco a Premana fino al 2002 quando per motivi di salute dovette lasciare la parrocchia e risiedere per più di due anni a Torre Villa di Monticello. Nel 2005 fino al 2012 diviene parroco a Montevecchia. Ed ora è residente a Lurago d Erba, ma con incarico pastorale a Merone, in aiuto del nostro parroco don Ottavio. Ben arrivato a Merone, don Piero, e buon ministero pastorale tra tutti noi. 21 Dal nostro territorio

12 22 Dal nostro territorio I cento anni di Anna Giovannina Bagaini Ottimismo, sorriso e buon umore sono gli elisir di lunga vita. Gli anni si sentono. Eccome! Adesso per fare le scale mi devo attaccare al corrimano. Anna Giovannina Bagaini ha compiuto lo scorso 27 luglio cento anni, ma e nel suo caso non è per nulla un detto comune proprio non li dimostra. Ha una vitalità e una lucidità sorprendenti e invidiabili. Mangia tutto, ma con moderazione. Anna abita in via Verga e per salire al piano superiore dal figlio Giacinto e dalla nuora Giancarla - e questo è il suo cruccio - deve appoggiarsi al parapetto. Anna, dopo la morte di Felicita Riccardi in Mapelli (meglio conosciuta come Rosina) lo scorso mese di ottobre all età di 101 anni, è la più anziana del nostro paese. E nata a Fabbrica Durini nell anno dell affondamento del Titanic nell Oceano Atlantico, nel lontanissimo 1912 ( il 26 luglio precisa la nostra Anna - ma sono stata registrata in comune il giorno dopo ). Il 30 agosto 1917 (a soli 5 anni), perde il papà Giacinto nella Grande Guerra ( ricordo come fosse oggi la memoria di Anna è vivissima, è di ferro - che qualche settimana prima, mentre era in licenza premio, mi aveva accompagnato con il carretto a Erba per farmi le foto da tenere con sé ), lasciando la moglie Genoveffa di 28 anni e tre figlie: Anna appunto, Assunta e Emilia che diverrà poi suora di clausura a Biella assumendo il nome di suor Lucia. Nel 1931, avendo perso la mamma anch ella giovanissima (aveva 41 anni), Anna viene accolta dai parenti a Merone, e qui inizia a lavorare in filanda. Il 5 ottobre 1935 sposa Alfredo Mauri: nascono due figli, Giacinto e Luigia, che morirà a soli 10 mesi, nel A 38 anni si iscrive alla scuola di taglio, che le permetterà di divenire un abile ed esperta sarta. Una vita non facile, quella di Anna, cadenzata da gravi lutti, tanta sofferenza, sacrifici e rinunce, ma che non le hanno mai fatto perdere la serenità interiore, l ottimismo e l allegria. Non mi arrabbio mai ci dice cerco di sopportare in silenzio senza lamentarmi e senza disturbare nessuno. A lei non piace neppure disturbare il medico: Cosa devo chiamare a fare la dottoressa: sono sempre i soliti disturbi. Ho fatto la cataratta a 90 anni e poi, per fortuna, non ho più visto l ospedale. E quando proviamo a chiederle cosa ricorda del suo secolo di vita, ci racconta ogni dettaglio con la precisione degna di uno storico meticoloso. Alla firma del Concordato tra Stato e Chiesa del 1929, mi ricordo che il parroco di Fabbrica dal pulpito ha elogiato quell accordo e coloro che lo avevano sottoscritto, compreso Mussolini. Merone negli anni Trenta era un altro paese. Per esempio, la facciata della chiesa parrocchiale non era ancora intonacata. Tra i parroci non posso dimenticare don Mario Caldirola, prete di intensa preghiera, buono, schietto: aveva un parola di incoraggiamento per tutti, soprattutto per i malati. Il suo mezzo di locomozione era la bicicletta. Si sottoponeva a tanti sacrifici privandosi del necessario per poter comprare per la parrocchia un ostensorio. Anna ha studiato fino alla quarta elementare, come a quell epoca era usanza per tutti. Tuttavia tiene a precisare - appena avevo del tempo libero, leggevo, e mi informavo su tutto. Per i suoi cento anni, anche Benedetto XVI le ha inviato non una ma tre pergamene con la benedizione papale. L Amministrazione comunale nella persona del sindaco Pietro Brindisi le ha fatto pervenire una confezione di fiori, mentre gli amici del bar dell Oratorio le hanno regalato un piatto in cristallo. Attorno a lei quel 27 luglio 2012 si sono stretti il figlio, il nipote, i due pronipoti e tutti i famigliari. Una grande festa per il suo primo secolo di vita. E come ci diceva lo scorso anno Rosina al compimento dei suoi cento anni, anche Anna ci conferma che l ottimismo, il sorriso e il buon umore sono gli elisir di lunga vita. E.Vig. NUMERO UNICO GRATUITO PER TUTTE LE EMERGENZE Dal 23 luglio 2012 tutte le chiamate di emergenza al 112, 113, 115 e 118 della provincia di Como confl uiscono nel numero unico dell emergenza (NUE) 112. Si può chiamare direttamente il 112 quando è necessario soccorso urgente. Risponderà un operatore che in pochi secondi metterà in contatto con carabinieri, polizia di stato, vigili del fuoco e soccorso sanitario. Il 112 è il numero europeo dell emergenza. Merone festeggia la nascita di... Viva gli sposi! Tunc Dilara e Stefano Taffa 30 giugno Federica Casiraghi e Pietro Galetti 7 luglio Nadia Castelnuovo e Dario Bruno 7 luglio Tiziana Traversa e Carlo Secchi 21 luglio Tiziana Di Leo e Costantino Squitieri 11 agosto Ilaria Spinelli e Matteo Guarini 1 settembre Manuela Trovato e Alberto Valsecchi 14 settembre Antonella Riva e Francesco Gallace 22 settembre Vittoria Oggioni il 2 luglio Sara Garziano il 21 luglio Emanuele Dolombo il 23 luglio Jannah Begari il 27 luglio Dorotea Ripamonti il 19 agosto Simone Nava il 16 agosto Luca Corti il 25 agosto Leonie Corti il 27 agosto Lucia Brambilla il 10 settembre Ginevra Pisano il 12 settembre Yara Bouhenni il 15 settembre Riccardo Spinelli il 15 settembre Aurora Gautiero il 18 settembre Sofia Sabrina Cogliati il 26 settembre Hiba Najili il 29 settembre Giorgia Scarparo il 13 ottobre Luigi Sberna il 20 ottobre 23 Dal nostro territorio

13 02 Buone feste Sommario da parte di tutta l Amministrazione Comunale

Progetto AZIONI PER UNA CITTADINANZA ATTIVA di Marilena Zanella

Progetto AZIONI PER UNA CITTADINANZA ATTIVA di Marilena Zanella Progetto AZIONI PER UNA CITTADINANZA ATTIVA di Marilena Zanella Da vari anni nel territorio della città di Roma e provincia stiamo cercando di realizzare un progetto, cominciato quasi 10 anni fa da alcuni

Dettagli

Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del. giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un

Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del. giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un 1 Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un attimo assentarmi, ma è una questione di cinque minuti. Devo uscire,

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 2

Test di ascolto Numero delle prove 2 Dicembre 2009 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi o messaggi. In quale luogo puoi ascoltare i testi? Scegli una delle tre proposte che ti diamo.

Dettagli

Sono presenti i ragazzi della Scuola Primaria, della Scuola Secondaria di 1 grado e del Collegio S. Antonio di Busnago.

Sono presenti i ragazzi della Scuola Primaria, della Scuola Secondaria di 1 grado e del Collegio S. Antonio di Busnago. 31 gennaio 2009 Consiglio comunale ragazzi Verbale Consiglio Comunale dei di sabato 31 gennaio 2009 La riunione si apre alle ore 11.05 con il seguente Ordine del Giorno: 1. Elezione del Sindaco 2. Varie

Dettagli

Via Belzoni 80 Via Belzoni 80 35121 Padova 35121 Padova tel +39 049 8278464 tel +39 049 8278458 fax +39 049 8278451 fax +39 049 8278451

Via Belzoni 80 Via Belzoni 80 35121 Padova 35121 Padova tel +39 049 8278464 tel +39 049 8278458 fax +39 049 8278451 fax +39 049 8278451 La.R.I.O.S. Laboratorio di Ricerca ed Intervento per l Orientamento alle Scelte DPSS Dipartimento di Psicologia dello Sviluppo e della Socializzazione Centro di Ateneo di Servizi e Ricerca per la Disabilità,

Dettagli

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958)

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958) NOTIZIARIO PARROCCHIALE Anno XC - N 8 dicembre 2012 - L Angelo in Famiglia Pubbl. mens. - Sped. abb. post. 50% Bergamo Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone

Dettagli

Maschere a Venezia CAP I

Maschere a Venezia CAP I Maschere a Venezia 7 CAP I In un pomeriggio di fine marzo Altiero Ranelli, un giovane giornalista de Il Gazzettino di Venezia, entra nell ufficio del direttore. - Ho una grande notizia. - grida contento.

Dettagli

MADRE ANNUNCIATA COCCHETTI IL PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA

MADRE ANNUNCIATA COCCHETTI IL PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA SCUOLA PARITARIA dell INFANZIA e PRIMARIA MADRE ANNUNCIATA COCCHETTI IL PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA Chi è chiamato ad educare e ad animare educazione, deve offrire nutrimento, nascondendo la mano che

Dettagli

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Per la quarta annualità ho ricoperto il ruolo di Responsabile del Piano dell'offerta Formativa e dell Autovalutazione di

Dettagli

GINETTA COLOMBO CENTRO POLIFUNZIONALE PER ANZIANI. Accoglienza temporanea di sollievo Alloggi protetti per anziani Centro Diurno Integrato

GINETTA COLOMBO CENTRO POLIFUNZIONALE PER ANZIANI. Accoglienza temporanea di sollievo Alloggi protetti per anziani Centro Diurno Integrato GINETTA COLOMBO CENTRO POLIFUNZIONALE PER ANZIANI Comune di Cerro Maggiore Accoglienza temporanea di sollievo Alloggi protetti per anziani Centro Diurno Integrato Piazza Concordia 1 - Cerro Maggiore Un

Dettagli

La newsletter dell'azienda Speciale Gallazzi Vismara Numero 2 - maggio 2015

La newsletter dell'azienda Speciale Gallazzi Vismara Numero 2 - maggio 2015 La newsletter dell'azienda Speciale Gallazzi Vismara Numero 2 - maggio 2015 FESTA DI PRIMAVERA Il 29 marzo la Casa di Riposo Gallazzi Vismara ha dato ufficialmente il benvenuto alla primavera, una stagione

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE LE RISPOSTE NEL FOGLIO DELLE RISPOSTE.

Dettagli

INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile

INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile Novembre 2011 Nel primo incontro di questo giornalino ognuno di noi ha proposto la sua definizione di lavoro minorile e ha raccontato la sua esperienza. personale.

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Dettato. DEVI SCRIVERE IL TESTO NEL FOGLIO DELL ASCOLTO PROVA N.1 - DETTATO. 2 Ascolto Prova n. 2 Ascolta il testo: è un dialogo tra due ragazzi

Dettagli

..conoscere il Servizio Volontario Europeo

..conoscere il Servizio Volontario Europeo ..conoscere il Servizio Volontario Europeo 1. LʼEDITORIALE 1. LʼEDITORIALE Cari amici, il tempo dell estate è un tempo che chiede necessariamente voglia di leggerezza. Proprio di questa abbiamo bisogno

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Istituto Comprensivo A. Da Rosciate

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Istituto Comprensivo A. Da Rosciate Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Istituto Comprensivo A. Da Rosciate Via Codussi, 5 24124 Bergamo Tel 035243373 Fax: 0353831961 e-mail: segreteria@darosciate.it -bgic81400p@pec.istruzione.it

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO LECTIO DOCTORALIS. Maria Luisa Cosso. Aula Magna del Rettorato 24 luglio 2007. Via G.

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO LECTIO DOCTORALIS. Maria Luisa Cosso. Aula Magna del Rettorato 24 luglio 2007. Via G. UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO LECTIO DOCTORALIS Maria Luisa Cosso Aula Magna del Rettorato 24 luglio 2007 Via G. Verdi, 8 - Torino Magnifico Rettore, Signor Preside, Professor Conti, Signore e Signori,

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 2

Test di ascolto Numero delle prove 2 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e messaggi. In quale luogo puoi ascoltare i testi? Scegli una delle tre proposte che ti diamo. Alla fine del

Dettagli

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. (Section I Listening) Transcript

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. (Section I Listening) Transcript 2014 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Beginners (Section I Listening) Transcript Familiarisation Text MALE: FEMALE: MALE: FEMALE: Ciao Roberta! Da quanto tempo che non ci vediamo Dove vai?

Dettagli

Anno Scolastico 2007-2008

Anno Scolastico 2007-2008 Tutti i bambini sono semi di luce che cercano ispirazione, guida, armonia e generosità Agli adulti spetta la grande responsabilità di offrire loro un terreno in cui far germogliare la luce che c è in ognuno

Dettagli

Associazione CENTRO GIOVANILE DON GIOVANNI MACCANI

Associazione CENTRO GIOVANILE DON GIOVANNI MACCANI Associazione CENTRO GIOVANILE DON GIOVANNI MACCANI Largo Fermo Stella, 3 23100 - Sondrio Bilancio dell anno 2013 Caro Socio, anche quest anno, come previsto dallo statuto vigente, la nostra Associazione

Dettagli

Istituto Comprensivo Montebelluna 1

Istituto Comprensivo Montebelluna 1 Istituto Comprensivo Montebelluna 1 MONTEBELLUNA- TV SINTESI DELL OFFERTA FORMATIVA A.S. 2014-2015 Scuola Secondaria di primo grado via Papa Giovanni XXIII, 5 31044 Montebelluna - 1 - PRESENTAZIONE DELL

Dettagli

CANTORI DELLA STELLA. Non è mai troppo tardi. per le strade del ticino. per formare un gruppo di Cantori della Stella.

CANTORI DELLA STELLA. Non è mai troppo tardi. per le strade del ticino. per formare un gruppo di Cantori della Stella. Non è mai troppo tardi per formare un gruppo di Cantori della Stella. Se desiderate formare un gruppo e volete una mano non esitate a chiamarci. Abbiamo fatto tesoro dei consigli e dell esperienza dei

Dettagli

OMELIA MESSA DEL GIORNO DI NATALE 2006

OMELIA MESSA DEL GIORNO DI NATALE 2006 OMELIA MESSA DEL GIORNO DI NATALE 2006 I. Vieni Signore Gesù!. Così la chiesa ha ripetuto spesso nella preghiera di Avvento. Così la chiesa, le nostre comunità, ciascuno di noi ha predisposto il cuore

Dettagli

LINEE PROGRAMMATICHE

LINEE PROGRAMMATICHE LINEE PROGRAMMATICHE SVILUPPO E LAVORO VALORIZZAZIONE AMBIENTE E TURISMO LAVORI PUBBLICI ED URBANISTICA SERVIZI SOCIALI E SANITARI ISTRUZIONE CULTURA E TEMPO LIBERO SERVIZI VARI SVILUPPO E LAVORO Agricoltura,

Dettagli

Il piano generale di sviluppo 2010-2014. Città di Seriate - www.comune.seriate.bg.it

Il piano generale di sviluppo 2010-2014. Città di Seriate - www.comune.seriate.bg.it Il piano generale di sviluppo 2010-2014 1 Cos è il piano generale di sviluppo Uno degli strumenti di programmazione e di rendicontazione finanziaria di mandato Citato (solamente citato) in due norme sull

Dettagli

VI ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE B.CIARI

VI ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE B.CIARI VI ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE B.CIARI Via Madonna del Rosario, 148 35100 PADOVA Tel. 049/617932 fax 049/607023 - CF 92200190285 e-mail: pdic883002@istruzione.it sito web:6istitutocomprensivopadova.gov.it

Dettagli

Scuola Primaria Trento TROVA

Scuola Primaria Trento TROVA Scuola Primaria Trento TROVA Carissimi genitori e bambini, sono lieto di farvi giungere il mio più cordiale saluto e, al tempo stesso, presentarvi il Collegio Arcivescovile. È una scuola di lunga tradizione

Dettagli

ASOLA IMPEGNO COMUNE PROGRAMMA PER LE ELEZIONI AMMINISTRATIVE 2014

ASOLA IMPEGNO COMUNE PROGRAMMA PER LE ELEZIONI AMMINISTRATIVE 2014 ASOLA IMPEGNO COMUNE PROGRAMMA PER LE ELEZIONI AMMINISTRATIVE 2014 La situazione economico e sociale dalla quale partiamo per la elaborazione del nostro programma elettorale è completamente variata rispetto

Dettagli

MANIFESTO PATTO EDUCATIVO DI CORRESPONSABILITA TERRITORIALE

MANIFESTO PATTO EDUCATIVO DI CORRESPONSABILITA TERRITORIALE MANIFESTO PATTO EDUCATIVO DI CORRESPONSABILITA TERRITORIALE L AMMINISTRAZIONE COMUNALE SI IMPEGNA A 1. promuovere forme di collaborazione con la scuola, con le famiglie, gli Enti e le Associazioni locali

Dettagli

INDICE. IL CENTRO DIURNO GARIBALDI nel dettaglio

INDICE. IL CENTRO DIURNO GARIBALDI nel dettaglio INDICE IL CENTRO DIURNO GARIBALDI nel dettaglio 1. Dove siamo pag. 3 2. Chi siamo pag. 3 3. Orari e giorni di apertura del centro pag. 5 4. Pernottamento pag. 6 5.Trasporto con mezzo e accompagnatore pag.

Dettagli

Comune di Cogliate Provincia di Monza e della Brianza

Comune di Cogliate Provincia di Monza e della Brianza PIANO DI INTERVENTO PER L ATTUAZIONE DEL DIRITTO ALLO STUDIO Relazione introduttiva ANNO SCOLASTICO 2013/2014 (Approvato con deliberazione di C.C. del..) Nel predisporre la presente proposta di approvazione

Dettagli

AI GENITORI STRANIERI Com è oggi la scuola in Italia

AI GENITORI STRANIERI Com è oggi la scuola in Italia Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Istituto Comprensivo A. Da Rosciate via Codussi, 7 414 Bergamo Tel 03543373 Fax: 0357033- www.darosciate.it e-mail: segreteria@darosciate.it -

Dettagli

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA Scuola primaria XII OTTOBRE Via Galeazzo,28 - tel 010506665

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA Scuola primaria XII OTTOBRE Via Galeazzo,28 - tel 010506665 ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE SAN FRUTTUOSO ad indirizzo musicale Via Berghini, 1-16132 Genova TEL. 010352712 fax 0105220210 e-mail geic808008@istruzione.it - www.icsanfruttuoso.it PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA

Dettagli

Il Bollettino del Villaggio dell Arca

Il Bollettino del Villaggio dell Arca Cari amici con un po di malinconia ci lasciamo alle spalle l estate, ricca di bei momenti e di incontri interessanti, e ci immergiamo nel nuovo anno scolastico. Come accade ogni anno, lo spirito legato

Dettagli

2012 Associazione di Volontariato e Solidarietà Umana Giulia ONLUS

2012 Associazione di Volontariato e Solidarietà Umana Giulia ONLUS Iniziative 2012 Associazione di Volontariato e Solidarietà Umana Giulia ONLUS via Aldighieri, 40-44121 Ferrara - www.associazionegiulia.com - info@associazionegiulia.com Testata: La Nuova Ferrara Edizione:

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

CAR POOLING SCOLASTICO C3897.01 ANALISI DELLE RISPOSTE AL QUESTIONARIO

CAR POOLING SCOLASTICO C3897.01 ANALISI DELLE RISPOSTE AL QUESTIONARIO CAR POOLING SCOLASTICO ANALISI DELLE RISPOSTE AL QUESTIONARIO 2 3 Sommario Premessa... 4 Obiettivi... 4 Il progetto... 4 Attività di progetto... 4 I risultati... 5 Risultati complessivi... 5 Scuola primaria

Dettagli

SCUOLA MATERNA PARITARIA DI ISPIRAZIONE CATTOLICA ASILO VITTORIA RONCADE. Signore, aiutaci a sognare in grande la vita dei nostri bambini

SCUOLA MATERNA PARITARIA DI ISPIRAZIONE CATTOLICA ASILO VITTORIA RONCADE. Signore, aiutaci a sognare in grande la vita dei nostri bambini SCUOLA MATERNA PARITARIA DI ISPIRAZIONE CATTOLICA ASILO VITTORIA RONCADE Signore, aiutaci a sognare in grande la vita dei nostri bambini PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO DIDATTICA A.S.2010/2011 APPROVATA NEL COLLEGIO

Dettagli

Piano Offerta Formativa Sintesi del POF anno scolastico 2009-2010

Piano Offerta Formativa Sintesi del POF anno scolastico 2009-2010 S C U O L A P R I M A R I A M A R I A C O N S O L AT R I C E Piano Offerta Formativa Sintesi del POF anno scolastico 2009-2010 Identità L istituto Maria Consolatrice ospita una Scuola dell Infanzia (con

Dettagli

VALORE VACANZA 2012 I RISULTATI DELL INDAGINE DI CUSTOMER SATISFACTION

VALORE VACANZA 2012 I RISULTATI DELL INDAGINE DI CUSTOMER SATISFACTION VALORE VACANZA 2012 I RISULTATI DELL INDAGINE DI CUSTOMER SATISFACTION Il presente report sintetizza i risultati dell indagine di customer satisfaction, condotta dall Ufficio II della Direzione Centrale

Dettagli

Scuola dell infanzia di Ponte Ronca via Risorgimento 217

Scuola dell infanzia di Ponte Ronca via Risorgimento 217 ISTITUTO COMPRENSIVO di ZOLA PREDOSA segreteria: Via Albergati 30 40069 Zola Predosa (BO) Tel. 051/755355 755455 - Fax 051/753754 E-mail: BOIC86400N@istruzione.it Pec : boic86400n@pec.istruzione.it sito

Dettagli

In questi mesi ho chiesto a ciascuno di voi di contribuire alla redazione del programma per il futuro di Torino. Mi sono rivolto direttamente a tutte

In questi mesi ho chiesto a ciascuno di voi di contribuire alla redazione del programma per il futuro di Torino. Mi sono rivolto direttamente a tutte In questi mesi ho chiesto a ciascuno di voi di contribuire alla redazione del programma per il futuro di Torino. Mi sono rivolto direttamente a tutte le donne e agli uomini che vivono in questa nostra

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 2

Test di ascolto Numero delle prove 2 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi. In quale luogo puoi ascoltare i dialoghi? Scegli una delle tre proposte che ti diamo. DEVI SCRIVERE LE TUE

Dettagli

POF ANNO SCOLASTICO 2013-2014 IL COLORE DELLE EMOZIONI

POF ANNO SCOLASTICO 2013-2014 IL COLORE DELLE EMOZIONI SCUOLA DELL INFANZIA PARITARIA DI ISPIRAZIONE CATTOLICA PARROCCHIA SAN ROCCO SCUOLA MATERNA VIA FORNACI 66/D - 25131 BRESCIA TEL. E FAX: 0302680472 segreteria@sanroccomaterna.it www.sanroccomaterna.it

Dettagli

CCR: ESPERIENZA DEL PRIMO BIENNIO 2007/2009

CCR: ESPERIENZA DEL PRIMO BIENNIO 2007/2009 CCR: ESPERIENZA DEL PRIMO BIENNIO 2007/2009 Presso la scuola media Consiglieri, insegnante ed eventuali operatori esterni 6/7 incontri all anno 1 Consapevolezza diritti e doveri 2 Funzioni propositive

Dettagli

Scuola Di Donato - Via Nino Bixio 83-85 PROGETTO

Scuola Di Donato - Via Nino Bixio 83-85 PROGETTO Scuola Di Donato - Via Nino Bixio 83-85 PROGETTO PUNTO DI INCONTRO E SPAZIO DI ASCOLTO 1. Premessa 1.1 - Il percorso fatto nella scuola e nel rione Esquilino L Associazione Genitori Scuola Di Donato nasce

Dettagli

Livello CILS A2 Modulo bambini

Livello CILS A2 Modulo bambini Livello CILS A2 Modulo bambini MAGGIO 2012 Test di ascolto numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI

Dettagli

5CHIACCIERE5. Quartiere, dove è?

5CHIACCIERE5. Quartiere, dove è? 5CHIACCIERE5 Anno 2014 2015 Quartiere, dove è? Non è sparito, c è e lavora, anche se avrebbe bisogno di più persone che diano il loro contributo. Partiamo da qua per affermare che spesso confondiamo un

Dettagli

nostre «certezze» sul fatto che senza di lui non potremo mai più essere felici, che durano fino a una nuova... relazione!) continueremo a infilarci

nostre «certezze» sul fatto che senza di lui non potremo mai più essere felici, che durano fino a una nuova... relazione!) continueremo a infilarci Pensieri. Perché? Cara dottoressa, credo di avere un problema. O forse sono io il problema... La mia storia? Stavo con un ragazzo che due settimane fa mi ha lasciata per la terza volta, solo pochi mesi

Dettagli

2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. (Section I Listening) Transcript

2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. (Section I Listening) Transcript 2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Beginners (Section I Listening) Transcript Familiarisation Text MALE: FEMALE: MALE: FEMALE: MALE: FEMALE: Ciao Monica, vuoi venire al concerto di Cold

Dettagli

ISCRIZIONI a.s. 2015/16. Istituto Comprensivo Statale di Poppi www.poppi-scuola.it

ISCRIZIONI a.s. 2015/16. Istituto Comprensivo Statale di Poppi www.poppi-scuola.it ISCRIZIONI a.s. 2015/16 Istituto Comprensivo Statale di Poppi www.poppi-scuola.it UGUAGLIANZA INCLUSIONE-ACCOGLIENZA BISOGNI EDUCATIVI STAR BENE CON SE E GLI ALTRI Il nostro istituto unisce infanzia, primaria

Dettagli

Il giorno 30 gennaio si è riunito il Comitato Genitori della Scuola S. T. Fabbri per discutere e deliberare sul seguente ordine del giorno:

Il giorno 30 gennaio si è riunito il Comitato Genitori della Scuola S. T. Fabbri per discutere e deliberare sul seguente ordine del giorno: VERBALE Riunione Comitato Genitori in data 30 Gennaio 2012 Il giorno 30 gennaio si è riunito il Comitato Genitori della Scuola S. T. Fabbri per discutere e deliberare sul seguente ordine del giorno: -

Dettagli

NEWSLETTER NUMERO 3 3 agosto 2007

NEWSLETTER NUMERO 3 3 agosto 2007 NEWSLETTER NUMERO 3 3 agosto 2007 E..STATE A CANTALUPA - Bilancio favorevole per la «Tre Denti Bike» del 15 Luglio - Ferragosto cantalupese - 2 Settembre: «Di nuovo in volo per la vita»:festa del Freidour,

Dettagli

RACCONTO TRATTO DAL LIBRO. DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di

RACCONTO TRATTO DAL LIBRO. DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di RACCONTO TRATTO DAL LIBRO DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di Roberta Griffini, Francesca Matichecchia, Debora Roversi, Marzia Tanzini Disegno di Pat Carra Filcams Cgil Milano Margherita impiegata

Dettagli

Scuola Primaria Gramsci Via Motrassino, 10. Scuola Primaria Romero Via Guarini, 19

Scuola Primaria Gramsci Via Motrassino, 10. Scuola Primaria Romero Via Guarini, 19 Scuola Primaria Gramsci Via Motrassino, 10 Scuola Primaria Rigola Via G.Amati, 134 Scuola Primaria Romero Via Guarini, 19 a.s. 2015-2016 Scuola Primaria A.Gramsci Via Motrassino, 10 Scuola Primaria O.Romero

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale MILANO SPIGA

Istituto Comprensivo Statale MILANO SPIGA Istituto Comprensivo Statale MILANO SPIGA PIANO dell OFFERTA FORMATIVA a.s. 2013-2014 Istituto Comprensivo Statale MILANO SPIGA documento identità Scuola crescere persone serenità attenzione culturale

Dettagli

Continuità con le Elementari Opportunità di scambio di informazioni e consigli in sede di riunioni collegiali tra insegnanti delle elementari e professori delle medie Continuità dell attività didattica:

Dettagli

ASSESSORATO ALLA PUBBLICA ISTRUZIONE E CULTURA

ASSESSORATO ALLA PUBBLICA ISTRUZIONE E CULTURA COMUNE DI POLIA Provincia di Vibo Valentia Piazza Dott. Pasquale Pizzonia Tel/fax 0963.321091 comunepolia@libero.it comune@comune.polia.vv.it www.comune.polia.vv.it ASSESSORATO ALLA PUBBLICA ISTRUZIONE

Dettagli

Relazione sintetica seduta del Consiglio Comunale dei Ragazzi di Nerviano del 27 febbraio 2012 ore 9.30.

Relazione sintetica seduta del Consiglio Comunale dei Ragazzi di Nerviano del 27 febbraio 2012 ore 9.30. COMUNE DI NERVIANO (Provincia di Milano) Relazione sintetica seduta del Consiglio Comunale dei Ragazzi di Nerviano del 27 febbraio 2012 ore 9.30. Il giorno 27 febbraio 2012, alle ore 9.30, presso la sala

Dettagli

Un pinguino in seconda A o forse più di uno?

Un pinguino in seconda A o forse più di uno? Un pinguino in seconda A o forse più di uno? Immaginiamo, per un momento, che una cicogna un po distratta voli con un fagotto tra le zampe. Nel fagotto c è un pinguino. Un delizioso, buffo e tenero pinguino.

Dettagli

INTERVENTO del card. Giuseppe BETORI

INTERVENTO del card. Giuseppe BETORI Convegno Regionale FISM Toscana 2014 LE SCUOLE PARITARIE E IL MODELLO TOSCANO. LAVORI IN CORSO! Novità, impegni e progetti per un sistema scolastico realmente integrato e paritario Firenze, Convitto della

Dettagli

Comune di CASTAGNETO PO (Prov. TORINO)

Comune di CASTAGNETO PO (Prov. TORINO) ELEZIONE DEL SINDACO E DEL CONSIGLIO COMUNALE (Art. 71, comma 2, D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267) (Comuni sino a 15.000 abitanti) Comune di CASTAGNETO PO (Prov. TORINO) Votazioni del giorno 25/05/2014 P

Dettagli

La Scuola dell Infanzia

La Scuola dell Infanzia La Scuola dell Infanzia Un ambiente educativo accogliente e stimolante; nel quale sia naturale sviluppare, attraverso esperienze, attività e giochi, alcune competenze di base che strutturino la crescita

Dettagli

Camp Fondazione Atm. L Orma Via De Rolandi, 12 20156 (MI) Tel: 02 33002932 Fax: 02 33000525 Iscritta al Registro Provinciale APS n 133

Camp Fondazione Atm. L Orma Via De Rolandi, 12 20156 (MI) Tel: 02 33002932 Fax: 02 33000525 Iscritta al Registro Provinciale APS n 133 PRESENTA Camp Fondazione Atm IL PROGETTO EDUCATIVO DESCRIZIONE DELL INIZIATIVA Il soggiorno estivo rivolto ai bambini e ragazzi della Fondazione Atm è un percorso di azione formativa all interno del quale

Dettagli

SERVIZI SOCIALI A cura di Ivan Alborghetti Assessore alle Politiche sociali

SERVIZI SOCIALI A cura di Ivan Alborghetti Assessore alle Politiche sociali SERVIZI SOCIALI A cura di Ivan Alborghetti Assessore alle Politiche sociali Il settore dei servizi sociali comprende varie aree: anziani, handicap, minori, disagio. AREA ANZIANI L'assistenza alle persone

Dettagli

Scuola dell Infanzia

Scuola dell Infanzia ISTITUTO PARITARIO MARIA CONSOLATRICE Via Melchiorre Gioia, 51 20 124 MILANO Tel. 02/66.98.16.48 - Fax 02/66.98.43.64 - Cod.Fiscale: 01798650154 e-mail:primaria@consolatricemilano.it sito internet: www.consolatricemilano.it

Dettagli

Il Consiglio Comunale dei Ragazzi/e di Cordenons

Il Consiglio Comunale dei Ragazzi/e di Cordenons 1 Comune di Cordenons Area Servizi alla Persona e Famiglia Il Consiglio Comunale dei Ragazzi/e di Cordenons 2 Indice Che cos è il CCdR... Progetti in corso. Le Insegnanti dicono. Rassegna Stampa pag.3

Dettagli

SEDUTA DEL 15.02.2011: ti racconto la mia esperienza al CCR.

SEDUTA DEL 15.02.2011: ti racconto la mia esperienza al CCR. Se ascolto dimentico, se vedo ricordo, se faccio capisco. (Confucio) Numero 3 SEDUTA DEL 15.02.2011: ti racconto la mia esperienza al CCR. Nell ultima seduta del Consiglio sono state graditissime ospiti

Dettagli

Italian Beginners (Section I Listening) Transcript

Italian Beginners (Section I Listening) Transcript 2013 H I G H E R S C H O O L C E R T I F I C A T E E X A M I N A T I O N Italian Beginners (Section I Listening) Transcript Familiarisation Text MARINO: RENATA: MARINO: RENATA: MARINO: RENATA: Ciao Renata.

Dettagli

Sindaco BERGAGNA Stefano Poi, vediamo l ordine del giorno. Qui mi. pare che qualcuno voleva cambiare. Briante, avevi chiesto una

Sindaco BERGAGNA Stefano Poi, vediamo l ordine del giorno. Qui mi. pare che qualcuno voleva cambiare. Briante, avevi chiesto una 1 Sindaco BERGAGNA Stefano Poi, vediamo l ordine del giorno. Qui mi pare che qualcuno voleva cambiare. Briante, avevi chiesto una modifica dell ordine del giorno? (Voci confuse). Io direi che per logica

Dettagli

Tenersi per mano nella società dell incertezza.

Tenersi per mano nella società dell incertezza. Tenersi per mano nella società dell incertezza. Ricerca Spi Cgil Lombardia-AASter, settembre 2004 Discorsi sugli anziani. Viviamo, anziani e non anziani, nel postmoderno. Che in prima approssimazione si

Dettagli

PIANO DI GOVERNO DEL TERRITORIO. Piano dei Servizi. Comune di Torre de Busi Provincia di Lecco

PIANO DI GOVERNO DEL TERRITORIO. Piano dei Servizi. Comune di Torre de Busi Provincia di Lecco PIANO DI GOVERNO DEL TERRITORIO Comune di Torre de Busi Provincia di Lecco Piano dei Servizi ZONA E Allegato alla tav. S6 (PdS) ( le previsioni contenute nel Piano dei Servizi e concernenti le aree necessarie

Dettagli

Il Quotidiano in Classe

Il Quotidiano in Classe Il Quotidiano in Classe Classe III sez. B Report degli articoli pubblicati dagli studenti sul HYPERLINK "../Downloads/ ilquotidiano.it"ilquotidianoinclasse.it Allestimento di Laura Torelli Supervisione

Dettagli

L'esperienza di giovani fotografi ugandesi raccontata alle scuole italiane

L'esperienza di giovani fotografi ugandesi raccontata alle scuole italiane Nuovi sviluppi Un percorso didattico per cambiare il proprio punto di vista L'esperienza di giovani fotografi ugandesi raccontata alle scuole italiane Ottobre 2009 Premessa Cesvi lavora in Uganda dal 2001

Dettagli

PROGETTO PIEDIBUS 2014/2015 IL PIEDIBUS NON E UN AUTOBUS COME GLI ALTRI

PROGETTO PIEDIBUS 2014/2015 IL PIEDIBUS NON E UN AUTOBUS COME GLI ALTRI PROGETTO PIEDIBUS 2014/2015 IL PIEDIBUS NON E UN AUTOBUS COME GLI ALTRI 1 PREMESSE OBIETTIVI ORGANIZZAZIONE E SOGGETTI CONVOLTI PERCORSI PIEDIBUS REGOLAMENTO ALLEGATO 2 PREMESSE Il piedibus è un autobus

Dettagli

Le proposte e i progetti per la nuova casa sul mare

Le proposte e i progetti per la nuova casa sul mare Le proposte e i progetti per la nuova casa sul mare 10 giugno 2011 Introduzione Nel corso dell ultima fase del processo partecipato i partecipanti, con il supporto di un plastico della colonia messo a

Dettagli

Liceo Classico Statale UMBERTO I. Palermo. Tradizione e innovazione

Liceo Classico Statale UMBERTO I. Palermo. Tradizione e innovazione Liceo Classico Statale UMBERTO I Palermo F Tradizione e innovazione orti di una grande e ricca tradizione rivolgiamo lo sguardo al futuro accettando di gestire i cambiamenti sociali e culturali presenti

Dettagli

Prima di addentrarci nelle cifre, vogliamo, però, fare anche alcune considerazioni per comprendere meglio questa serie di numeri.

Prima di addentrarci nelle cifre, vogliamo, però, fare anche alcune considerazioni per comprendere meglio questa serie di numeri. Contemporaneamente con i lavori sono iniziati anche i pagamenti dei vari stralci di lavoro, che al 31 maggio ammontano a 396.860,36 Euro. Ci sostiene soprattutto in questo periodo la continua solidarietà

Dettagli

La scuola in Italia Un diritto - dovere Informarsi

La scuola in Italia Un diritto - dovere Informarsi La scuola in Italia Un diritto - dovere La Costituzione italiana riconosce il diritto all istruzione e alla formazione per tutti. L istruzione e la formazione non sono solo un diritto, ma sono anche un

Dettagli

ΤΠΟΤΡΓΔΙΟ ΠΑΙΓΔΙΑ ΚΑΙ ΠΟΛΙΣΙΜΟΤ ΓΙΔΤΘΤΝΗ ΜΔΗ ΔΚΠΑΙΓΔΤΗ ΚΡΑΣΙΚΑ ΙΝΣΙΣΟΤΣΑ ΔΠΙΜΟΡΦΩΗ ΣΕΛΙΚΕ ΕΝΙΑΙΕ ΓΡΑΠΣΕ ΕΞΕΣΑΕΙ ΥΟΛΙΚΗ ΥΡΟΝΙΑ 2010-2011

ΤΠΟΤΡΓΔΙΟ ΠΑΙΓΔΙΑ ΚΑΙ ΠΟΛΙΣΙΜΟΤ ΓΙΔΤΘΤΝΗ ΜΔΗ ΔΚΠΑΙΓΔΤΗ ΚΡΑΣΙΚΑ ΙΝΣΙΣΟΤΣΑ ΔΠΙΜΟΡΦΩΗ ΣΕΛΙΚΕ ΕΝΙΑΙΕ ΓΡΑΠΣΕ ΕΞΕΣΑΕΙ ΥΟΛΙΚΗ ΥΡΟΝΙΑ 2010-2011 ΤΠΟΤΡΓΔΙΟ ΠΑΙΓΔΙΑ ΚΑΙ ΠΟΛΙΣΙΜΟΤ ΓΙΔΤΘΤΝΗ ΜΔΗ ΔΚΠΑΙΓΔΤΗ ΚΡΑΣΙΚΑ ΙΝΣΙΣΟΤΣΑ ΔΠΙΜΟΡΦΩΗ ΣΕΛΙΚΕ ΕΝΙΑΙΕ ΓΡΑΠΣΕ ΕΞΕΣΑΕΙ ΥΟΛΙΚΗ ΥΡΟΝΙΑ 2010-2011 Μάθημα: Ιταλικά Δπίπεδο: 2 Γιάρκεια: 2 ώρες Ημερομηνία: 23 Μαΐοσ

Dettagli

Le attività non profit

Le attività non profit Qualche frase: «Quando sento parlare di volontariato sono sempre sospettoso!» «Se non ci pensa lo Stato, chi ci deve pensare?» «Ma lo Stato non può occuparsi di tutto!» «Tutte le imprese hanno un solo

Dettagli

Relazione sull attività dell Associazione per l anno 2009 e programmi per il 2010

Relazione sull attività dell Associazione per l anno 2009 e programmi per il 2010 Relazione sull attività dell Associazione per l anno 2009 e programmi per il 2010 PARTE PRIMA: LE INIZIATIVE E LE REALIZZAZIONI DEL 2009 Nel corso del 2009 hanno aderito o rinnovato l iscrizione 78 soci

Dettagli

IL PROGETTO PEDAGOGICO DEL SERVIZIO

IL PROGETTO PEDAGOGICO DEL SERVIZIO IL PROGETTO PEDAGOGICO DEL SERVIZIO Premessa L estate per i bambini è il tempo delle vacanze, il momento in cui è possibile esprimersi liberamente, lontano dalle scadenze, dagli impegni, dai compiti, dalle

Dettagli

da Il piccolo principe di Antoine de Saint-Exupéry

da Il piccolo principe di Antoine de Saint-Exupéry Il mio disegno non era il disegno di un cappello. Era il disegno di un boa che digeriva un elefante. Affinchè vedessero chiaramente che cos era, disegnai l interno del boa. Bisogna sempre spiegargliele

Dettagli

Alle sorelle e ai fratelli della parrocchia S. Maria di Lourdes. Donaci la Pace!

Alle sorelle e ai fratelli della parrocchia S. Maria di Lourdes. Donaci la Pace! LA NOSTRA Parrocchia S.Maria di Lourdes VOCE MILANO - via Induno,12 - via Monviso 25 DICEMBRE 2OO5 Alle sorelle e ai fratelli della parrocchia S. Maria di Lourdes. Donaci la Pace! Vi lascio in pace, vi

Dettagli

S uo u l o a l M e M di d a M T A E T R E IA I I I I R ligi g on o e n catt t o t l o ica Ita t liano

S uo u l o a l M e M di d a M T A E T R E IA I I I I R ligi g on o e n catt t o t l o ica Ita t liano SALESIANI DON BOSCO LA STORIA Una tradizione più che centenaria I SALESIANI OGGI A FIRENZE La Scuola Media Il Liceo Scientifico Residenza universitaria ParrocchiaOratorio Casa per ferie Sala Esse STILE

Dettagli

IL SERVIZIO EDUCATIVO DELLA SEZIONE PRIMAVERA

IL SERVIZIO EDUCATIVO DELLA SEZIONE PRIMAVERA Istituto Figlie di Gesù Scuola dell Infanzia Paritaria San Luigi SEZIONE PRIMAVERA Via Alle Grazie,8-54100 Massa Tel. Fax 0585-451367 IL SERVIZIO EDUCATIVO DELLA SEZIONE PRIMAVERA 1) AMBITO CULTURALE E

Dettagli

MANIFESTO PER PARMA UNITA

MANIFESTO PER PARMA UNITA MANIFESTO PER PARMA UNITA Parma è una città piena di risorse, ricca di intelligenze vivaci, di saperi e cultura, fatta da persone intraprendenti che non possono non avvertire la responsabilità di questo

Dettagli

PROGETTO PIEDIBUS. Io vado a piedibus. ad Arcore

PROGETTO PIEDIBUS. Io vado a piedibus. ad Arcore PROGETTO PIEDIBUS Io vado a piedibus ad Arcore PREMESSA Il progetto vuole inserirsi nella famiglia dei progetti che mirano a migliorare la qualità della vita nelle nostre città attraverso la mobilità sostenibile

Dettagli

Dagli Appennini alle Ande

Dagli Appennini alle Ande In questo numero: Dagli Appennini alle Ande Newsletter n 9 Febbraio 2008 Storia di un istituto di Lima : Casa hogar Juan Pablo II Se il Supremo Creatore ti da un figlio... Conosciamo la nostra equipe Ai.Bi.

Dettagli

PROGRAMMA AMMINISTRATIVO LISTA CIVICA VIGNATE SI CAMBIA

PROGRAMMA AMMINISTRATIVO LISTA CIVICA VIGNATE SI CAMBIA PROGRAMMA AMMINISTRATIVO LISTA CIVICA VIGNATE SI CAMBIA Vignate Elezioni Amministrative 25 maggio 2014 PREMESSA Vignate SI Cambia non è solo il nome più o meno originale della lista con cui ci presenteremo

Dettagli

Lunaria cooperativa sociale

Lunaria cooperativa sociale Al Dirigente scolastico Oggetto: Progetto Il teatrino di Lunaria - Spettacolo La favola di Frya La Cooperativa sociale Lunaria nell ambito del progetto Il teatrino di Lunaria ha costituito una compagnia

Dettagli

LA NEWSLETTER DEI RAGAZZI DELL ODA

LA NEWSLETTER DEI RAGAZZI DELL ODA LA NEWSLETTER DEI RAGAZZI DELL ODA Edizione Nr. 5 uscita del 13 febbraio 2015 All interno trovi Curiosità Racconti personali Tante fotografie Le nostre attività Informazioni ed eventi E tanto altro Via

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO G. MAZZINI ERICE TRENTAPIEDI ISTITUTO COMPRENSIVO G. MAZZINI. Anno Scolastico 2012/2013

ISTITUTO COMPRENSIVO G. MAZZINI ERICE TRENTAPIEDI ISTITUTO COMPRENSIVO G. MAZZINI. Anno Scolastico 2012/2013 ISTITUTO COMPRENSIVO G. MAZZINI ERICE TRENTAPIEDI ISTITUTO COMPRENSIVO G. MAZZINI Anno Scolastico 2012/2013 Classe 4^ B PREFAZIONE UNA GRANDE AMICIZIA Questo giornalino è nato dall idea di mettere insieme

Dettagli

Progetto NuovisPazzi. Recupero Spazi ad uso Pubblico a Mombello. Ente Promotore: ASSOCIAZIONE BRUCALIFFO LIMBIATE

Progetto NuovisPazzi. Recupero Spazi ad uso Pubblico a Mombello. Ente Promotore: ASSOCIAZIONE BRUCALIFFO LIMBIATE Progetto NuovisPazzi Recupero Spazi ad uso Pubblico a Mombello Ente Promotore: ASSOCIAZIONE BRUCALIFFO LIMBIATE Luogo: Padiglione Lavanderia, Ex O.P. Antonini di Limbiate ( Loc. Mombello) Premessa: Non

Dettagli

Anno Scolastico 2012/2013 Scuola Primaria G. Lodi Crevalcore

Anno Scolastico 2012/2013 Scuola Primaria G. Lodi Crevalcore Anno Scolastico 2012/2013 Scuola Primaria G. Lodi Crevalcore Gemellaggio tra la Classe V D della Scuola Primaria G. Lodi e la Classe V F della Scuola Primaria di Bollate Insegnante Paola Poppi La nostra

Dettagli

Sperimentazione tratta dalla tesi di Gaia Olivero dal titolo:

Sperimentazione tratta dalla tesi di Gaia Olivero dal titolo: Sperimentazione tratta dalla tesi di Gaia Olivero dal titolo: ACCESSO AI CODICI MATEMATICI NELLA SCUOLA DELL INFANZIA ATTRAVERSO UNA DIDATTICA INCLUSIVA CENTRATA SUCAMPI DI ESPERIENZA E GIOCO. Anno accademico

Dettagli

UBICAZIONE DEL LICEO MUSICALE G. VERDI IN VIA SAN MARCO E COMPATIBILITÀ CON IL PIANO DI STUDIO DEGLI ALLIEVI: PROBLEMI RILEVATI

UBICAZIONE DEL LICEO MUSICALE G. VERDI IN VIA SAN MARCO E COMPATIBILITÀ CON IL PIANO DI STUDIO DEGLI ALLIEVI: PROBLEMI RILEVATI Milano, 3 Novembre 2014 UBICAZIONE DEL LICEO MUSICALE G. VERDI IN VIA SAN MARCO E COMPATIBILITÀ CON IL PIANO DI STUDIO DEGLI ALLIEVI: PROBLEMI RILEVATI Uno dei più grandi punti di forza del Liceo Musicale

Dettagli

PROGETTO ACCOGLIENZA A SCUOLA CON ELMER E GLI ALTRI ANIMALI A.S. 2009/2010

PROGETTO ACCOGLIENZA A SCUOLA CON ELMER E GLI ALTRI ANIMALI A.S. 2009/2010 ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA DELL INFANZIA, PRIMARIA E SECONDARIA DI 1 GRADO G.B. PUERARI Via IV Novembre,34-26048 SOSPIRO (CR) - c.f. 93037640195 Tel. 0372 623476 telefax 0372 623372 E-mail: cree025005@istruzione.it

Dettagli