IL PESTO VA DI TRAVERSO AI CONSIGLIERI REGIONALI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "IL PESTO VA DI TRAVERSO AI CONSIGLIERI REGIONALI"

Transcript

1 NON RICEVE ALCUN FINANZIAMENTO PUBBLICO Anno I n. 45 Venerdì 11 aprile 2014 euro 0 QUOTIDIANO ONLINE EDITORE: SOC. COOP. COMUNICA - DIRETTORE RESPONSABILE: CARMINE ALBORETTI Secondo la Corte dei conti della Liguria i gruppi consiliari devono restituire 400mila euro per spese in bar e ristoranti non giustificati da esigenze politiche IL PESTO VA DI TRAVERSO AI CONSIGLIERI REGIONALI Giustizia e Pace a pagina 5 In un volume il ruolo fondamentale dell energia per lo sviluppo integrale dei popoli a pagina 2 La rappresentazione a pagina 6 Cresce l attesa a Pompei per la via Crucis con 150 attori tra i figuranti anche un gruppo di vigiles Disagio mentale, dal presidente dell associazione Cristiani per Servire lettera aperta a Renzi Signor Presidente, il non facile compito cui è stato chiamato in un momento difficile per il Paese, in cui la locomotiva economica non tira, ci auguriamo che si possa raggiungere quei traguardi positivi, nonché comuni e generali, in cui vive il mondo economico e quello sociale. Mi consenta di rilevare, però, il tema di elevato aspetto sociale e sanitario per quella parte della n/s società che soffre di patologie psichiche, che la insensibilità della politica e delle Istituzioni non hanno perseguito fin oggi per una regolamentazione della materia, malgrado le nostre Petizioni del 7 ottobre 1998, assieme all Opera don Orione e don Guanella, n.520 al Senato della Repubblica (12 Commissione Igiene e Sanità) e n. 714 alla Camera dei Deputati (12 Commissione Affari Sociali ). Questa tragica e prioritaria tematica è sempre stata proposta dalle Esortazioni Apostoliche del Canonizzante Giovanni Paolo II, dal Santo Padre Benedetto XVI, da Papa Francesco e dalle n/s Petizioni ultime giacenti in Parlamento del 18 marzo Desidero ricordare che con il 13 maggio 2014 saranno trascorsi 36 anni dalla emissione della legge 180 e 833 del 1978, quelle leggi che hanno chiuso i manicomi senza predisporre strutture alternative per la prevenzione, cura ed inserimento sociale (?) dei sofferenti psichici, per la cui carenza le famiglie e l opinione pubblica attendono, ancora oggi 2014, una definizione legislativa e sanitaria. Costernazione ed indignazione pervade nell opinione pubblica per i diversi episodi originati da menti psichicamente instabili che avvengono quasi ogni giorno tragicamente nelle famiglie, specie quelli verso stupri, violenze tra adolescenti ed aggressività tra consanguinei dove spesso ci scappa il morto! Non essere sensibili a questi problemi significa deludere sempre le aspettative della società. La solidarietà sociale, principio altamente etico che ogni uomo deve sostenere verso i più sfortunati della vita più bisognosi e più diseredati, è un concetto che deve indurre tutti, specie le Istituzioni troppo attente alle inutili litigiosità, ad essere portatori di diritti, di doveri di uguaglianza e pari dignità sociale più volte richiamate dalla nostra Costituzione e poco applicate. Questi cittadini, da molti anni, attendono quei diritti legali ed anche quelli di rispetto umani che costituiscono la ragione profonda ed il motore propulsivo per il miglioramento della loro condizione di vita, l inalienabile dignità quali persone umane ed il godimento di protezione per la vita e la salute. Cosa chiediamo al Governo Renzi? Bisogna tenere conto e quindi prioritario quanto abbiamo richiesto nelle nostre Petizioni n. 307 e 308 al Senato della Repubblica (Commissione XII ) e n. 31 alla Camera dei Deputati ( Commissione XII), del 18 marzo 2013 per una leggequadro nazionale, che poi ogni singola Regione l approva a secondo delle situazioni locali. 1.) rivedere la legge Basaglia n. 180 e 833/1978 in soli due punti : a.) l autorizzazione al trattamento sanitario obbligatorio anche in assenza del consenso del paziente, almeno in determinate condizioni; b.) la realizzazione di strutture territoriali di Riabilitazione di lunga durata per i casi più difficili da riabilitare, onde evitare che sulle famiglie gravi un carico insostenibile di disagio, costi e pericoli. Queste due modifiche, con le dovute garanzie del rispetto del paziente e dei suoi familiari, non hanno purtroppo trovato l attenzione che di qualche Deputato o Senatore, per cui il Testo Unificato Burani Procaccini Concordato con tutte le parti politiche si è arenato in Parlamento nel E questo è molto grave ed irresponsabile! 2.) La competenza di istituire Servizi di Riabilitazione territoriali e Servizi di vicinanza, che consentono di rilevare precocemente comportamenti anormali di pazienti noti o di persone ignote, è una competenza regionale. Purtroppo per la psichiatria si continua ad investire poco, solo circa il 3,4% malgrado l evidenza che questa è un area di disagio estremamente critica ed in aumento legata fra altro alla senescenza in forme miste ancora più complesse. In Europa in budget riservato alla psichiatria è tra il 3,5% e 4%, in Tanzania il 7%,in Australia il 10%, in Inghilterra il 12%, naturalmente sono percentuali precarie, ma molto vicine alla realtà ( per quello che possiamo sapere!). continua a pagina 7

2 2 Obiettivo su... Il pesto dei consiglieri a spese dei cittadini Secondo la Sezione Controlli della Corte dei Conti i gruppi consiliari della Regione Liguria dovranno restituire 400mila euro per spese non giustificate da una finalità di natura politica di Carmine Alboretti La politica, si sa, mette fame perchè si è costretti a trascorrere la gran parte della giornata fuori casa, incontrando persone di varia estrazione. Bisogna, poi, partecipare a riunioni fiume, sedute di consiglio o di giunta, mettere a punto leggi regionali o regolamenti amministrativi e quant altro. Un lavoraccio, insomma. Che fa consumare tante energie. Ecco il motivo per il quale all ora canonica di pranzo e cenam - che poi varia da una parte all altra dell Italia - i rappresentanti delle nostre istituzioni si attovagliano per rifocillasi. Viene da pensare a questo leggendo le carte della Sezione Controlli della Corte dei Conti della Liguria, secondo cui non sono giustificate da finalità politiche - e, quindi dovranno essere restituite - spese per 400mila euro, in prevalenza conti di bar e ristoranti, sostenute nel 2012 da tutti i gruppi del Consiglio regionale. I magistrati contabili hanno appena concluso l analisi del bilancio di quell anno, inviando una Mercoledì si celebra la prima edizione della Giornata camilliana del cuore Visite cardiologiche gratuite per l intera giornata di mercoledì 16 aprile, in alcuni ospedali e case di cura d Italia e nella casa generalizia dei Camilliani a Roma. È la prima edizione della Giornata camilliana del cuore, dedicata alla sensibilizzazione e prevenzione delle malattie cardiovascolari: un iniziativa organizzata dall Ordine dei Ministri degli Infermi proprio mentre si celebra il IV centenario della morte di san Camillo. Acireale, Bologna, Casoria, Catania, Cremona, Forte dei Marmi, Milano, Palermo, Roma, Venezia: queste le città coinvolte nelle visite gratuite, che vogliono favorire un adeguata consultazione medica in ambito cardiologico, in un periodo di crisi economica in cui non tutti possono accostarsi con facilità ai controlli sanitari. L obiettivo è portare alla luce eventuali patologie cardiache, e soprattutto fornire indicazioni utili per prevenirle, adottando un corretto stile di vita. Testimonial speciale della giornata è il giornalista Luciano Onder - vicedirettore del Tg2 - che da più di trent anni si occupa di divulgazione medico-scientifica e nei giorni scorsi ha ricevuto la laurea honoris causa in Medicina e chirurgia all università di Pavia. La giornata camilliana del cuore spiega fratel Carlo Mangione, coordinatore delle iniziative per il quarto centenario di san Camillo nel sottolineare l importanza dell organo vitale per eccellenza, ci ricorda il messaggio lasciato dal nostro fondatore. Più cuore, in quelle mani!, diceva Camillo, che raccomandava di accudire i malati come una madre si prende cura dei propri figli. In questo senso, anche l offerta di visite cardiologiche gratuite può essere un buon modo per custodire e difendere la salute. Siamo certi che quest iniziativa vedrà dal cielo la benedizione del nostro Fondatore, contento che i signori e padroni, come lui amava chiamare i malati, siano al centro delle nostre attenzioni e delle nostre cure. Per l intera giornata, inoltre, sarà possibile visitare la reliquia del cuore di san Camillo custodita nel Cubiculum (la stanza in cui morì il Santo) in piazza della Maddalena 53 a Roma, nella casa generalizia dell Ordine. Le visite si svolgeranno dalle ore 9 alle ore 12 e dalle ore 16 alle 20. comunicazione al Consiglio regionale, alla Procura della Corte dei Conti e alla Procura della Repubblica di Genova. Inizialmente la Sezione controlli aveva contestato spese per 600 mila euro e aveva chiesto conto ai gruppi. Le successive spiegazioni e le ricevute fornite dai capigruppo hanno fatto scendere la somma a 400mila. Nel mirino della Corte dei Conti ci sono tutti i capigruppo, esposti per somme diverse, tranne uno che avrebbe addirittura speso soldi propri. Una mosca bianca, dunque. Una rarità nel piccolo ma determinato plotone di consiglieri affamati. A spese dei contribuenti. Al via la Campagna del Banco Alimentare per il cinque per mille Parte da testimonianze reali raccolte e diffuse sui social per poi raggiungere i media tradizionali stampa, radio e tv la nuova campagna per il cinque per mille del Banco Alimentare, la Fondazione Onlus che recupera eccedenze alimentari e le ridistribuisce gratuitamente ad associazioni ed enti caritativi sul territorio italiano. La campagna, a firma Black & White Comunicazione, è già on air e invita a prendere coscienza della situazione di emergenza alimentare che sta attraversando il nostro Paese e a darsi da fare per combatterla. Oltre di persone soffrono la fame, ma ci sono gesti che la possono saziare è infatti il messaggio ricorrente delle testimonianze dei video postati sul canale ufficiale you tube, facebook e twitter del Banco Alimentare. Le video testimonianze sono state raccolte tra i soggetti della filiera agroalimentare che donano le proprie eccedenze e i volontari e tra le oltre strutture caritative assistite dalla Rete Banco Alimentare, che offrono aiuto ai poveri su tutto il territorio nazionale. DOMANI LA PRESENTAZIONE A NAPOLI Giovani scrittori cercasi al Premio Sandor Màrai L associazione In-Oltre Onlus, col patrocinio morale della Provincia di Napoli e la collaborazione dell Assessore alla Cultura della Provincia di Napoli, Francesco De Giovanni Di Santa Severina, e della Casa Editrice Il Quaderno Edizioni, indice la prima edizione del Premio Letterario Sandor Màrai, Concorso Letterario Nazionale per artisti emergenti. L iniziativa, che sarà presentata alla stampa domani alle 11 nei locali dello storico Caffè Gambrinus, ha come obiettivo di promuovere la figura e l opera di Sàndor Màrai e di incoraggiare l amore per l arte della scrittura, favorendo la crescita e il cammino degli autori meritevoli che non hanno ancora conosciuto la notorietà presso il grande pubblico. Interverranno l assessore alla cultura della Provincia di Napoli, Francesco de Giovanni di Santa Severina, la scrittrice Patrizia Rinaldi, Maria Stanziano, presidente dell associazione In oltre, e Francesco Paolo Oreste, curatore del premio. La scrittura - come diceva Màrai - non è solo uno strumento, la scrittura è il potere, è la forza più grande che esista. E il concorso intende adoperarsi perché il potere della scrittura venga utilizzato per dire, raccontare, raccontarci, favoleggiare, perderci nei sogni, ma soprattutto per indurre a pensare e a fare con coraggio. L iniziativa, inoltre, intende promuovere la conoscenza e la valorizzazione del patrimonio artistico e naturale del territorio vesuviano e campano. Infatti il tema del premio sono Le radici e/o l amore per il proprio territorio. Il concorso si articolerà in due sezioni, una dedicata agli Under 20 e concepita fondamentalmente a stimolare le produzione degli studenti degli istituti superiori ed una categoria Open. Una prima giuria composta da dirigenti di istituti superiori e tecnici del settore selezionerà gli elaborati finalisti che saranno 10 per ogni sezione. La casa editrice il Quaderno Edizioni curerà la pubblicazione di una raccolta contenente i testi finalisti. Ai vincitori delle due sezioni, prescelti dalla giuria di qualità presieduta dal noto scrittore Maurizio De Giovanni, saranno corrisposti premi in denaro e copie del libro-raccolta, così come previsto dal bando, in una serata di gala prevista per il mese di settembre. Il bando resterà aperto fino al 30 giugno.

3 3 Obiettivo su... RAPPORTO OCSE Il Paese dell'eurozona con i salari lordi più alti in assoluto è il Lussemburgo con una media di euro all'anno nel 2013 Crisi, Draghi: non escluse misure eccezionali La Banca centrale europea è "risoluta nella sua determinazione a mantenere un alto grado di allentamento monetario e ad agire rapidamente se necessario". Lo assicura il governatore Mario Draghi nel testo del suo intervento preparato per l'incontro di domani dell'international Monetary and Financial Committee (il gruppo che monitora sviluppi nella liquidità globale e che dà consigli al board del Fondo monetario internazionale) a Washington Dc. Draghi spiega che l'eurotower "non esclude un ulteriore allentamento monetario" che continua ad aspettarsi che i tassi di interesse restino "a livelli attuali o più bassi per un periodo esteso di tempo". Stando al testo, in cui non viene mai usata la parola "deflazione", il board della Bce è "unanime nell'impegnarsi a usare strumenti non convenzionali nell'ambito del mandato della Bce per affrontare con efficacia i rischi di un periodo prolungato di inflazione bassa". A questo proposito l'istituto di Francoforte prevede "un periodo prolungato di inflazione bassa che sarà seguito da un movimento graduale al rialzo dei prezzi al consumo durante il 2015 per raggiungere livelli vicini al 2% verso la fine del 2016". Nel documento Draghi dice che le aspettative inflattive di lungo termine "restano fermamente ancorate in linea alla nostra definizione di stabilità dei prezzi". Secondo il governatore "rischi al ribasso e al rialzo all'outlook degli sviluppi dei prezzi restano limitati". In questo contesto "possibili ripercussioni di rischi geopolitici e sviluppi sui tassi di cambio verranno monitorati attentamente". Dal canto suo, invece, il ministro dell Economia Pier Carlo Padoan si dice contento 'di poter dire che l'italia è uno dei sistemi fiscali più sostenibili fra le economie avanzate''. Il ministro porta il Def a Washington dove partecipa alle riunioni del Fmi. Ed evidenzia la solidità dei Seguono, tutti sopra i 40 mila euro, olandesi, belgi, tedeschi, finlandesi e austriaci. L'Italia, con euro, si trova in nona posizione, preceduta da Francia e Irlanda e seguita da Spagna e Grecia. La Banca centrale europea è risoluta a mantenere un alto grado di allentamento monetario Continua l'impegno di collaborazione tra il mondo del commercio e dell'artigianato ed Equitalia per semplificare il rapporto tra fisco e imprese. In questo quadro, è stata rinnovata la convenzione tra Equitalia e le Confederazioni aderenti a Rete Imprese Italia (Casartigiani, Cna, Confartigianato, Confcommercio, Confesercenti). Il protocollo sottoscritto recepisce alcune esigenze di semplificazione e snellimento delle procedure, permettendo di attivare convenzioni locali tra gli agenti della riscossione e i rappresentanti regionali e provinciali delle Confederazioni, con l'obiettivo di rafforzare e consolidare il dialogo con il mondo imprenditoriale. Il governatore della Bce assicura: pronti ad agire rapidamente se necessario Previsto un periodo prolungato di inflazione bassa seguito da un graduale rialzo dei prezzi SEMPLIFICAZIONE Convenzione Equitalia-Reti Imprese Procedure più snelle e accordi locali con gli agenti di riscossione Le associazioni aderenti alle cinque organizzazioni potranno utilizzare uno sportello web interattivo che consentirà loro, per conto degli associati, la presentazione di istanze e la richiesta di informazioni nell'ottica di rendere più agevole e rapido il rapporto. Inoltre, ci sarà la possibilità di fissare appuntamenti presso gli sportelli Equitalia per esaminare con i funzionari argomenti di particolare complessità e pratiche di rateazione. Infine, già nelle prossime settimane, sono previsti incontri periodici sul territorio e la sottoscrizione di protocolli locali per realizzare una maggiore interazione tra le Confederazioni ed Equitalia e porre le basi di una rafforzata assistenza nei confronti dei contribuenti. Insomma, una buona notizia che forse potrà mettere in buona luce Equitalia, che in questi tempi di crisi viene vista come il male assoluto. ad. sp. conti indicati nelle ultime previsioni programmatiche. Il governo punta ad una crescita più sostanziosa dello 0,8% indicato 'prudenzialmente' nel documento di economia e finanza. Ed esclude che il principale stimolo all'economia, gli 80 euro in più in busta paga dal 27 maggio, possa essere 'mangiato' dall'aumento dell'imposizione sulla casa. Ma tiene anche alta la guardia sui conti pubblici. E ipotizza un ''piano di rientro'' definito ''manovra di consolidamento'' per avvicinarsi al pareggio di bilancio a valere sul 2015 tra i 3,5 e i 4,9 miliardi. Un dato positivo, peraltro già scontato dal bilancio, è il risparmio dalla spesa per interessi calcolato con il criterio di competenza per l'anno in corso di ben 3,5 miliardi e per il 2015 di 6,7 miliardi. Non a caso il premier Matteo Renzi ha commentato: "Lo spread più basso libera possibilità di fare credito e le banche se vogliono risparmiare possono stare più attenti a risparmiare sui super stipendi degli A.d. Sulla demagogia li sfidiamo a viso aperto. E' giusto che anche le banche paghino come i cittadini in questo periodo svantaggiato". Non solo, ribadisce, "Siamo in grado di dire ai profeti di sventura che non è così, il taglio sarà confermato nei prossimi anni". Quindi il governo spera su un effetto propulsivo sia dello sconto Irpef, sia delle altre riforme. Basterebbe infatti un poco di più di crescita (uno 0,5% ad esempio) per avvicinare il pareggio di bilancio (e far iniziare a calare il debito pubblico) che il Def pospone di un anno al Ma il governo, pur avendo più volte annunciato di voler rivedere le regole europee e sottolineando di aver comunque rispettato i patti con Bruxelles, si lascia anche le mani libere per eventuali interventi aggiuntivi. Speriamo bene. Adolfo Spezzaferro

4 4 Italia Disabili & lavoro, si chiude il progetto Road Lunedì a Milano la presentazione di una guida realizzata dall Anmil nell ambito del corso formativo sulla corretta applicazione della legge 68/99 sul collocamento delle cosiddette categorie protette Lunedì sarà presentato dall Anmil nella Sala Consiglio di Palazzo Isimbardi (Corso Monforte 35, Milano) l evento finale del progetto R.O.A.D. (Rete Occupazione Aiuto Disabili) finanziato dalla Provincia di Milano a valere sul Piano Emergo per l occupazione dei disabili, grazie al quale è stata realizzata una pubblicazione sulla Legge 68/99 interamente prodotta da Anmil che vuole essere una guida pratica finalizzata a creare un linguaggio comune del collocamento mirato e garantire procedure concrete, semplificate e di chiara comprensione. La guida è il risultato finale del Corso di formazione di 37 tutor facilitatori Asl Milano, Inail e Adl Anmil per la corretta applicazione della legge in provincia di Milano. Attraverso un percorso di 60 ore, ogni partecipante ha potuto acquisire le competenze necessarie per un approccio funzionale ai singoli bisogni del disabile, dell azienda e dei servizi ai sensi dell art. 6 della legge. Interverranno alla presentazione i cui lavori saranno coordinati dal giornalista Franco Bomprezzi: il Presidente della Provincia di Milano, l Assessore Sviluppo Economico, Formazione e Lavoro Provincia di Milano, Maria Cristina Pinoschi Direttore Settore Formazione e Lavoro della Provincia di Milano, Angelo Frigerio Presidente Provinciale Milano Anmil, Patrizia Di Pietro Inail Direzione Regionale Lombardia, Roberto Dighera e Maria Maddalena Farruggia, Asl Milano, Claudio Messori, Direttore Agenzia per il Lavoro Anmil, Duilio Traversari, Consulente di cultura di impresa. Durante la seconda parte della mattinata, i presenti saranno invitati a prendere parte al Gioco del 14, una proposta di lavoro di Progettazione Partecipata che ha l obiettivo di rendere accessibili al maggior numero di fruitori tutte le disposizioni di legge relative all inserimento lavorativo delle persone disabili. L esperienza rientra nell ambito di We Can Work It Out!, un progetto di sensibilizzazione e buone prassi rivolto alle aziende, agli operatori del settore non profit, alle persone disabili e loro familiari. Gli obiettivi del progetto sono: esplorare la diversità nelle sue diverse accezioni ed implicazioni, valorizzare la cultura della diversità in azienda e insegnare soprattutto a riconoscerla e ad accettarla, attraverso esperienze di team building, come primo passo per una sua efficace integrazione e gestione, sia a livello organizzativo che a livello emotivo e relazionale. Spiegheranno l iniziativa: Laura Ciardiello, Responsabile Sviluppo Progetto della Fondazione Adecco, Claudio Messori Direttore Agenzia per il lavoro Anmil Onlus, Sabina Conte Hr Arval, Giovanni Rubera Hr Hotel Melià, Rossella Schipani Hr Gap. Saranno presenti rappresentanti delle istituzioni pubbliche, dell associazionismo, della cooperazione, del mondo delle imprese e del non profit. AEROSPAZIO Difesa e sicurezza, piena sinergia tra Italia e Usa Conclusi gli incontri tra scienziati e industriali dei due Paesi presso l ambasciata d Italia Eventi Gensmariliani, la Corte del Duca rievocazione storica per rivivere il 400 Continua il dialogo Italy-Us Science Technology in materia di ricerca scientifica e innovazione negli ambiti della Difesa e della Sicurezza. Si sono conclusi presso l'ambasciata d'italia a Washington, gli incontri tra le agenzie della Difesa, la comunità scientifica ed industriale dei due Paesi al fine di proseguire il dialogo iniziato con gli incontri tenutisi nel maggio 2013 nel campo della Difesa e della Sicurezza. L'evento, si legge in una nota dell'aiad, la federazione delle aziende italiane per l'aerospazio, difesa e sicurezza, è stato finalizzato all'approfondimento della conoscenza reciproca delle filiere di ricerca e innovazione e all'individuazione di opportunità di collaborazioni nell'ambito della ricerca di base ed applicata. L'iniziativa è stata promossa dall'ambasciata Italiana e dall'ufficio dell'addetto per la Difesa, dal Segretariato Generale/Direzione Nazionale degli Armamenti del Ministero della Difesa, dai Ministeri dell'istruzione dell'universita' e della Ricerca, dello Sviluppo Economico e dall'aiad e con il supporto dell'ice. Importante il ruolo svolto dall'aiad, rappresentata dal presidente Remo Pertica e dal segretario generale, Carlo Festucci, che hanno coordinato e garantito la partecipazione delle industrie italiane promuovendo e favorendo un'azione sinergica in ambito internazionale con le Universita' e i Centri di Ricerca. La partecipazione statunitense è stata invece garantita dall'ufficio per la Scienza e la Tecnologia della Casa Bianca, dal Pentagono e dai centri di ricerca delle tre Forze Armate. Nei locali del Caffè Gambrinus è stata presentata la IV edizione di "Gensmariliani, la Corte del Duca", rievocazione storica del passato medievale del comune di Marigliano, ideata e organizzata dall'associazione Pan Polis" con il patrocinio morale della Provincia di Napoli. Nel corso della conferenza stampa, che ha registrato la partecipazione dell'assessore provinciale alla Cultura, Francesco Di Giovanni di Santa Severina, dei responsabili del sodalizio e dei dirigenti degli Istituti scolastici coinvolti nell'organizzazione dell'evento, è stato illustrato il progetto storico rievocativo e sono stati presentati gli ospiti e i gruppi che animeranno le tre giornate del 9-10 e 11 maggio dedicate alla storia di Marigliano e dell'intero contado. Il centro storico ed il suo antico maniero offriranno ai visitatori la possibilità di immergersi nell'atmosfera tipica di una cittadina del '400, epoca in cui Marigliano fu teatro delle gesta militari di Andrea Fortebraccio detto Braccio di Montone, capitano di ventura giunto a combattere al fianco di Giovanna II per liberare il feudo dalla dominazione del ribelle Annnecchino Mormile.

5 5 Storie L energia? È solo una questione di giustizia e di pace Il cardinale Turkson e il vescovo Toso: garantire a tutti un equo accesso alle fonti energetiche In un volume edito dalla Libreria editrice vaticana presentato stamattina nella sede dell Enea a Roma la posizione della Chiesa sul delicato argomento "Energia, Giustizia e Pace. Una riflessione sull energia nel contesto attuale dello sviluppo e della tutela dell ambiente". Questo il titolo di un interessante contributo del Pontificio Consiglio della Giustizia. Non un analisi geopolitica ma una riflessione destinata a nutrire altre riflessioni, ad ispirare la presa di decisioni da parte delle autorità competenti e la loro applicazione, a fornire conoscenze teoriche a coloro che sono direttamente impegnati sul campo, ed infine ad accrescere la consapevolezza dell opinione pubblica riguardo alla questione energetica. Questione alla quale i Magisteri di Giovanni Paolo II e Benedetto XVI dedicarono un attenzione costante e crescente e che in linea con le preoccupazioni di Papa Francesco riguardanti la povertà, l economia e l ecologia rimane estremamente attuale. "Data la complessità della questione energetica - spiega il segretario del Pontificio Consiglio, monsignor Mario Toso - la Dottrina sociale della Chiesa reputa che essa possa essere adeguatamente affrontata, interpretata e risolta sulla base di una sintesi di saperi, ossia di un approccio interdisciplinare: scientifico, economico, ambientale, geopolitico, sociale, religioso". Il dicastero vaticano ha condotto un lavoro multidisciplinare, nel quale sono stati coinvolti teologi, filosofi, giuristi, economisti, politici di diverse nazionalità, nonché funzionari dell Onu e della Commissione Europea, rappresentanti del mondo associativo e di quello militare, ingegneri di diversi settori quali nucleare, energie rinnovabili, generazione distribuita, monitoraggio delle evoluzioni climatiche. il Pontificio Consiglio Giustizia e Pace ha usufruito degli inputs e dei contributi provenienti dagli episcopati in visita ad limina e dalla partecipazione a Seminari o Colloqui internazionali da parte dei suoi officiali. Gli aspetti tecnici sono così inseriti entro un contesto di sapere sapienziale, offerto da una sintesi culturale che organizza i molteplici saperi attorno all asse della teologia, dell antropologia e dell etica. Alla presentazione del volume, che si è svolta nella Sala convegni dell'enea in via Giulio Romano, 41 a Roma, hanno preso parte, tra gli altri, Gianpiero Celata, responsabile dell'unità tecnica tecnologie avanzate per l'energia, il Cardinale Peter Turkson, il vescovo Mario Toso, rispettivamente presidente e segretario del Pontificio Consiglio della Giustizia e della Pace, Tebaldo vinciguerra, officiale, Gianni silvestrini, direttore scientifico di Kyoto club e Qualenergia, Andrea Ponta, energy manager di Iren Energia spa, Tullio Pagano, energy manager di Amg energia spa. Nel corso del suo intervento il vescovo Toso ha rimarcato che "nell attuale contesto di un mondo globalizzato e sempre più interdipendente non va dimenticato, a proposito di un accesso universale ed equo all energia, l esigenza di nuove istituzioni sul piano internazionale. Una tale proposta va necessariamente modulata secondo termini di sussidiarietà. E, comunque, la governance internazionale deve essere in grado di agire laddove le complesse problematiche transfrontaliere o la limitatezza di un singolo Stato rendono particolarmente difficile il perseguimento di uno sviluppo sostenibile per l ambiente e la famiglia umana. Tale governance dovrà essere creata e sostenuta dalla volontà politica dei vari Governi, dotata di mezzi adeguati per lo svolgimento del suo compito ivi incluse le risorse tecnico-scientifiche -, e pensata in modo da poter cooperare agilmente con altre strutture internazionali sulle attività connesse all energia". L'ex rettore dell'università salesiana ha indicato anche quali potrebbero essere i compiti di tale autorità: incoraggiamento di politiche, di procedure di cooperazione e di progetti di sviluppo che consentono un miglioramento della gestione delle risorse naturali; monitoraggio dell impatto sull acqua della produzione e dell uso di energia, e della competizione fra uso energetico e uso alimentare dei suoli; promozione di una sempre maggiore efficienza e sicurezza nella combustione delle biomasse, della gestione sostenibile delle foreste, della ricerca di nuove fonti di energia, in particolare di quelle rinnovabili" Del resto "gli obiettivi connessi alla questione energetica possono essere raggiunti mediante una grande opera di educazione alla responsabilità ecologica. Le religioni, promovendo l apertura alla Trascendenza, vi contribuiranno inculcando il rispetto per la natura e il senso della giustizia".

6 6 Chiesa e dintorni A Pompei via Crucis sempre più realistica e suggestiva L appuntamento è per la Domenica delle Palme alle 20,30. I centocinquanta attori e figuranti che parteciperanno alla sacra rappresentazione indosseranno autentici costumi d epoca romana Sempre più affascinante e coinvolgente la via Crucis a Pompei, realizzata in autentici costumi d epoca romana. Il 13 aprile (ore 20,30), domenica delle Palme, circa 150 attori riporteranno tra le strade della città mariana la toccante e commovente rappresentazione scenografica della passione e crocefissione di Cristo. Il percorso della Via Crucis 2014 segnerà un ritorno alle origini, partendo da piazza Immacolata, di fronte all ingresso degli scavi archeologici, per simboleggiare l unione tra l antica città pagana e quella moderna, cristiana. La Via Crucis, poi, si articolerà su piazza Bartolo Longo, via Roma, via Carlo Alberto, via Lepanto per concludersi sul sagrato della Basilica, dove si svolgerà il processo a Gesù e la simbolica crocefissione. Altra novità di rilievo della XIII edizione della Via Crucis sarà la presenza di un corposo gruppo di volontari del corpo dei Vigili del Fuoco in Congedo che, in antichi costumi da vigiles (i pompieri ai tempi dell'antica Roma) seguiranno l'intero percorso della manifestazione. "La presenza dei vigiles e di tutto il corteo di figuranti negli antichi costumi romani in occasione della rappresentazione della Via Crucis dichiara Giuseppe Balsamo, coordinatore dei vigiles rappresenta idealmente un legame che unisce le due anime di Pompei, città di fede mariana e città archeologica, due anime che rendono unica e irripetibile la città e tutta la suggestione di un evento che farà rivivere, nei costumi e nelle atmosfere antiche, l'universale messaggio di speranza della Passione di Cristo, dio fatto uomo, morto e poi risorto". La direzione artistica è affidata al gruppo teatrale G.a.t.i. di Elio Sorrentino che, in collaborazione con l'associazione Legio I Adiutrix di Aniello Napolitano porterà in scena 150 figuranti in abiti d'epoca che faranno rivivere la passione e morte di Cristo. L'evento è promosso dal Lions Club Pompei Host 108 YA, presieduto da Pasquale Scarafile, in collaborazione con il Rotary International, con il patrocinio della Regione Campania, della Città di Pompei, del Pontificio Santuario di Pompei e della Camera di Commercio e dell Artigianato di Napoli. «La Via Crucis spiega Pasquale Scarafile, presidente del Lions Club Pompei è diventato un appuntamento abituale con cui iniziano le celebrazioni della Settimana Santa a Pompei: è un momento particolarmente sentito, che richiama fedeli da ogni parte d Italia". La manifestazione è nata nel 1997, promossa dal Lions Club di Pompei - Villa dei Misteri e si è svolta ogni Venerdì Santo fino al 2005 (tranne che nel 1999, quando in città fervevano i lavori per il Giubileo). La Via Crucis, dopo una breve pausa, è stata organizzata ininterrottamente dal 2008, celebrata però nella domenica delle Palme e non più il giorno del Venerdì Santo, per separarla dalla funzione liturgica vera e propria. Al festival del volontariato idee e proposte concrete per una società migliore di Gino Zaccari Fino al 13 aprile torna a Lucca il Festival del Volontariato, l evento ideato e promosso dal Centro nazionale per il volontariato. Protagonista del Festival sarà il volontariato italiano che colorerà e riempirà di valori e passioni la quattro giorni - spiega il presidente del Cnv, Edoardo Patriarca - i confronti durante i seminari saranno serrati e concreti: l obiettivo è mettere in campo idee e progetti per dare il nostro contributo a migliorare il Paese. Energie da liberare sarà il filo conduttore che legherà tutti gli eventi culturali e di animazione previsti, che saranno ospitati nel Complesso del Real Collegio di Lucca. Anche CSVnet parteciperà alla manifestazione con l evento Centro dentro, in programma sabato 12 aprile. Il tema scelto è la sintesi dello stesso percorso del Cnv degli ultimi anni. Interpella il volontariato sulle sue potenzialità espresse e inespresse e sui condizionamenti: le energie da liberare, togliendo i blocchi e gli ostacoli dovuti anche al riconoscimento non adeguato da parte delle istituzioni pubbliche e della società in generale. Il Festival del Volontariato 2014 sarà il primo appuntamento de I Cantieri del bene comune, network di eventi del terzo settore. La vera miseria non è quella materiale Ad imitazione del nostro Maestro, noi cristiani siamo chiamati a guardare le miserie dei fratelli, a toccarle, a farcene carico e a operare concretamente per alleviarle. La miseria non coincide con la povertà; la miseria è la povertà senza fiducia, senza solidarietà, senza speranza. Possiamo distinguere tre tipi di miseria: la miseria materiale, la miseria morale e la miseria spirituale. La miseria materiale è quella che comunemente viene chiamata povertà e tocca quanti vivono in una condizione non degna della persona umana: privati dei diritti fondamentali e dei beni di prima necessità quali il cibo, l acqua, le condizioni igieniche, il lavoro, la possibilità di Sante parole sviluppo e di crescita culturale. Di fronte a questa miseria la Chiesa offre il suo servizio, la sua diakonia, per andare incontro ai bisogni e guarire queste piaghe che deturpano il volto dell umanità. Nei poveri e negli ultimi noi vediamo il volto di Cristo; amando e aiutando i poveri amiamo e serviamo Cristo. Il nostro impegno si orienta anche a fare in modo che cessino nel mondo le violazioni della dignità umana, le discriminazioni e i soprusi, che, in tanti casi, sono all origine della miseria. Quando il potere, il lusso e il denaro diventano idoli, si antepongono questi all esigenza di una equa distribuzione delle ricchezze. Messaggio del Santo Padre per la Quaresima 2014 LEGGE 40 INCOSTITUZIONALE La fecondazione eterologa viola i diritti del nascituro "La Sentenza con cui la Corte costituzionale ha dichiarato incostituzionale il divieto di fecondazione eterologa previsto dalla legge 40 del 2004 colpisce i più deboli anziché difenderli. Legalizzare la fecondazione artificiale eterologa significa sancire il diritto degli adulti di produrre bambini orfani. A dichiararlo è Giovanni Ramonda, responsabile generale della Comunità Papa Giovanni XXIII. Con questa decisione, la Corte costituzionale decide di retrocedere gli interessi del nascituro alla bigenitorialità biologica e di assecondare i bisogni della coppia alla genitorialità sociale, lo dichiara in una nota il prof. Alberto Gambino, ordinario di diritto privato e direttore del Dipartimento di Scienze Umane dell Università Europea di Roma.

7 7 Lettere... ni colpiti da handicap psichico, alle loro famiglie ed a noi cittadini e all opinione pubblica in maniera generale per la n/s sicurezza, è la speranza che la sconfitta fin oggi registrata sia un domani di sincero rispetto e concreto realismo! In attesa di una cortese risposta che non dubitiamo, ringrazio a nome di chi voce non ha. A SS O C I A Z I O N I S M O...e opinioni Lettera aperta al presidente del Consiglio sul disagio mentale...segue dalla prima sieme ai coetanei ) ed in particolare la schizofrenia in modo migliore e più efficace. Per fare questo è necessario aprire un Tavolo Tecnico ( da me suggerito al Governo Berlusconi il 17 marzo 2005 in 9 punti nella Sala Verde di Palazzo Chigi nella Giornata della depressione ), composto da rappresentanti dei vari Ministeri, delle Regioni e del volontariato, onde fare una proposta condivisa data l attenzione massima che, non solo in Italia, è riservata al tema del disagio mentale. Signor Presidente del Consiglio dei Ministri: attendiamo fiduciosi da Lei un segno che parla di equità, ce lo dica con tutta franchezza : trova posto nel quadro delle riforme un provvedimento legislativo di riforma della legge sulla malattia mentale? Ci possiamo contare? per non assistere, ripeto, a morti innocenti per la carenza di valide strutture atte alla prevenzione, cura e reinserimento sociale (?) di questi malati, provvedimenti attesi dal mondo cattolico e della sofferenza! La sola cosa certa che resta a quei inermi concittadi- Adriano Olivetti, ingegnere e politico, passa alla storia per essere stato uno degli imprenditori più illuminati della sua epoca con la sua gloriosa azienda di Ivrea, sua città natale, che ha segnato la crescita del Paese LA STORIA DEL GIORNO 3.) L aspetto sanitario è solo una parte del problema, in quanto l aspetto sociale è altrettanto se non più importante. Il definire sostegni economici alle famiglie che si gravano dell assistenza ai pazienti con handicap mentale ( 279,19 euro mensili e 504,07 indennità d accompagnamento), il Fondo Dopodinoi ( da noi richiesto in tutte le Petizioni ), l inserimento lavorativo e di sostegno con mediazione tra Azienda e paziente, il sostegno scolastico ecc., sono temi che competono ad altri Ministeri e che non sono mai stati affrontati in maniera decisiva. 4.) La prevenzione in età scolare dei disturbi del comportamento e delle psicopatie in Italia non viene fatta, malgrado si sappia che questa azione preventiva può consentire di affrontare le psicosi ( malattie del sistema nervoso dovute a causa congenite nascita prematura, difficoltà respiratorie, lesioni celebrali ), mentre le nevrosi o turbe psichiche non psicotiche (sono la facile irritabilità, difficoltà motorie, totale mancanza di fiducia negli adulti, paura di andare a scuola o di stare indi Gino Zaccari Olivetti e la scommessa dell impresa etica L 11 Aprile del 1901 nasceva ad Ivrea l imprenditore, ingegnere e politico italiano Adriano Olivetti, figura di grande rilievo non solo per l importanza dei risultati economici e industriali raggiunti dall azienda di famiglia durante la sua gestione quanto per il suo essere stato uno degli imprenditori più illuminati della sua epoca. In un periodo di grande tensione, il secondo dopoguerra, soprattutto perché dominata dalla spaccatura del mondo in due blocchi contraddistinti da una opposta visione dell economia e dei rapporti sociali, il comunismo e il capitalismo, Olivetti si distingue per la sua visione di un impresa etica che accanto al profitto ricerca la felicità e il benessere dei lavoratori e come conseguenza, della società stessa. Olivetti di famiglia Ebrea si convertirà al Cattolicesimo nel 1949, convinto della superiorità teologica di quest ultima. Le personali convinzioni supportate dalla fortuna delle sue scelte aziendali (l Olivetti era leader del settore dei prodotti per ufficio, prima a commercializzare una macchina da scrivere portatile e presente in tutti i principale mercati mondiali) riesce negli anni 50 a raggruppare una quantità straordinaria di intellettuali che operavano in differenti campi disciplinari, nell intento di raggiungere una sintesi creativa tra la cultura tecnico-scientifica e quella umanistica. Nel 1945 arriva a pubblicare le sue teorie e i risultati delle sue esperienze nel libro "L'ordine politico delle comunità" nel quale sono espresse quelle idee che supporteranno il Movimento Comunità fondato a Torino nel Nello stesso anno Olivetti entrerà a far parte del Consiglio direttivo dell'istituto Nazionale di Urbanistica, cui aveva aderito dieci anni prima. Nel 1953 decide di aprire una fabbrica di macchine calcolatrici a Pozzuoli offrendo posti di lavoro con salari sopra le medie e assistenza alle famiglie degli operai la cui produttività in questo stabilimento superò quella dei colleghi nella fabbrica di Ivrea, dimostrando ancora una volta che il suo approccio etico al lavoro dava grandi risultati a entrambe le parti, lavoratori e imprenditori. L Olivetti si espanse in Italia e all estero raggiungendo i dipendenti e sempre con la stessa formula di benessere condiviso, gli operai avevano salari più alti della media, nelle fabbriche avevano ambienti più vivibili e servizi come asili e biblioteche, la condivisione delle conoscenze era favorita dalla mancanza di divisioni nette tra ingegneri e operai, la fabbrica era frequentata da artisti, disegnatori, poeti e scrittori, nella convinzione di Olivetti che in fabbrica non servivano solo tecnici ma anche figure in grado di dare arricchimento sul piano della creatività e della sensibilità. Olivetti credeva in un idea di comunità in grado di superare la divisione della società tra il mondo agricolo e quello industriale. La morte sopravvenne il 27 febbraio 1960 per un emorragia celebrale che lo colpì sul treno col quale si stava recando in Svizzera per contrattare finanziamenti per il rilancio dell azienda, le circostanze del decesso e l autopsia però, presentavano una serie di lati poco chiari al punto che si pensò ad un complotto da parte di lobby americane.

8

PROGETTO EDUCATIVO DELLA SCUOLA DELL'INFANZIA ANGELO TOSO CASIER (TV)

PROGETTO EDUCATIVO DELLA SCUOLA DELL'INFANZIA ANGELO TOSO CASIER (TV) PROGETTO EDUCATIVO DELLA SCUOLA DELL'INFANZIA ANGELO TOSO CASIER (TV) 1 1. LA NASCITA DELLA SCUOLA Durante la 1^ guerra mondiale Gino Toso figlio di Angelo Toso, aveva un cuore grande e generoso, per questo

Dettagli

Al Venerato Fratello Mons. ANGELO BAGNASCO Presidente della Conferenza Episcopale Italiana

Al Venerato Fratello Mons. ANGELO BAGNASCO Presidente della Conferenza Episcopale Italiana Al Venerato Fratello Mons. ANGELO BAGNASCO Presidente della Conferenza Episcopale Italiana Cade quest anno il centenario della prima Settimana Sociale dei Cattolici Italiani, svoltasi a Pistoia dal 23

Dettagli

Roma, gennaio 2011. EcclesiaStudio

Roma, gennaio 2011. EcclesiaStudio La Chiesa ha bisogno di santi, lo sappiamo, ma essa ha bisogno anche di artisti bravi e capaci; gli uni e gli altri, santi e artisti, sono testimoni dello spirito vivente in Cristo. PAOLO VI Lettera ai

Dettagli

INDICAZIONI DIDATTICHE PER L INSEGNAMENTO DELLA RELIGIONE CATTOLICA NEL SECONDO CICLO DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE

INDICAZIONI DIDATTICHE PER L INSEGNAMENTO DELLA RELIGIONE CATTOLICA NEL SECONDO CICLO DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE INDICAZIONI DIDATTICHE PER L INSEGNAMENTO DELLA RELIGIONE CATTOLICA NEL SECONDO CICLO DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE N. 1 INDICAZIONI PER L INSEGNAMENTO DELLA RELIGIONE CATTOLICA NEI LICEI (in riferimento

Dettagli

ENERGIA, GIUSTIZIA E PACE

ENERGIA, GIUSTIZIA E PACE ENERGIA, GIUSTIZIA E PACE Una riflessione sull energia nel contesto attuale dello sviluppo e della tutela dell ambiente 1. Processo di stesura del testo Possono essere utili per comprendere meglio il significato

Dettagli

(ANNO SCOLASTICO 2015/18)

(ANNO SCOLASTICO 2015/18) (ANNO SCOLASTICO 2015/18) dal Rapporto La Buona Scuola. Facciamo crescere il Paese, frutto del lavoro portato avanti congiuntamente dal Presidente del Consiglio Matteo Renzi e dal Ministro Stefania Giannini

Dettagli

Illustri Autorità, Professori e Alunni,

Illustri Autorità, Professori e Alunni, Roma, 11 novembre 2010 Inaugurazione anno accademico Celebrazione eucaristica Omelia di monsignor Fernando Filoni Sostituto per gli Affari Generali della Segreteria di Stato Vaticano Illustri Autorità,

Dettagli

Liceo Marco Foscarini - Piano dell Offerta Formativa (P.O.F.) A.S. 2014-2015 RELIGIONE CATTOLICA

Liceo Marco Foscarini - Piano dell Offerta Formativa (P.O.F.) A.S. 2014-2015 RELIGIONE CATTOLICA RELIGIONE CATTOLICA L insegnamento della religione cattolica (Irc) risponde all esigenza di riconoscere nei percorsi scolastici il valore della cultura religiosa e il contributo che i principi del cattolicesimo

Dettagli

ATTIVARE LA SOLIDARIETÀ Percorsi formativi per studenti. www.trevisovolontariato.org

ATTIVARE LA SOLIDARIETÀ Percorsi formativi per studenti. www.trevisovolontariato.org ATTIVARE LA SOLIDARIETÀ Percorsi formativi per studenti www.trevisovolontariato.org Il Laboratorio Scuola & Volontariato è un iniziativa del Coordinamento delle associazioni di volontariato della Provincia

Dettagli

Tecnologia Solidale per la Dignità della Persona Disabile

Tecnologia Solidale per la Dignità della Persona Disabile Tecnologia Solidale per la Dignità della Persona Disabile Nell ambito della visita pastorale del Pontificio Consiglio per la Salute della Santa Sede alle persone con disabilità della comunità veronese,

Dettagli

Programmazione annuale RELIGIONE CATTOLICA CLASSI I II III IV V

Programmazione annuale RELIGIONE CATTOLICA CLASSI I II III IV V Istituto Comprensivo G Pascoli - Gozzano Anno scolastico 2013/2014 Programmazione annuale RELIGIONE CATTOLICA CLASSI I II III IV V Obiettivi di apprendimento al termine della classe terza della scuola

Dettagli

Lo scopo. Finalità sociale ed efficienza economica possono camminare insieme.

Lo scopo. Finalità sociale ed efficienza economica possono camminare insieme. Èsotto gli occhi di tutti: nella realtàsociale che ci circonda il disagio e le difficoltàeconomiche stanno crescendo, coinvolgendo persone, famiglie, gruppi sociali. Cresce il bisogno ma non crescono le

Dettagli

(Decreto del Presidente della Repubblica n. 204 del 08 maggio 1987)

(Decreto del Presidente della Repubblica n. 204 del 08 maggio 1987) Specifiche e autonome attività d'insegnamento della Religione Cattolica nelle Scuole Pubbliche Elementari (Decreto del Presidente della Repubblica n. 204 del 08 maggio 1987) 1. Natura e finalità. 1. L'insegnamento

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO SEGNI

ISTITUTO COMPRENSIVO SEGNI ISTITUTO COMPRENSIVO SEGNI Scuola dell infanzia Programmazione Religione Cattolica Anno scolastico 2013 2014 Insegnante:BINACO MARIA CRISTINA Motivazione dell itinerario annuale Il percorso per l I.R.C.

Dettagli

Verbale della riunione del Dipartimento di Religione Cattolica del Liceo Scientifico Statale Vito Volterra di Ciampino.

Verbale della riunione del Dipartimento di Religione Cattolica del Liceo Scientifico Statale Vito Volterra di Ciampino. 1 Ciampino, 10 settembre 2013 Verbale della riunione del Dipartimento di Religione Cattolica del Liceo Scientifico Statale Vito Volterra di Ciampino. Si è riunito in data odierna alle ore 9,00 nella sala

Dettagli

8 Febbraio 2013 Festa di S. Giuseppina Bakhita: Incontro di Preghiera per eliminare la Tratta di Esseri Umani

8 Febbraio 2013 Festa di S. Giuseppina Bakhita: Incontro di Preghiera per eliminare la Tratta di Esseri Umani 8 Febbraio 2013 Festa di S. Giuseppina Bakhita: Incontro di Preghiera per eliminare la Tratta di Esseri Umani Introduzione: Oggi, nella festa di Santa Giuseppina Bakhita, ci uniamo in solidarietà con tutte

Dettagli

Programmazione annuale

Programmazione annuale Istituto Comprensivo Bassa Anaunia Denno AREA RELIGIONE CATTOLICA SCUOLA PRIMARIA Programmazione annuale Anno scolastico 2012/13 Docenti: SP BORGHESI PATRIZIA GRANDI MARISA LEONARDI VIOLA ZUECH GIUDITTA

Dettagli

RELIGIONE CATTOLICA INDICATORE (CATEGORIA) DIO E L UOMO

RELIGIONE CATTOLICA INDICATORE (CATEGORIA) DIO E L UOMO TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE Il bambino osserva con meraviglia ed esplora con curiosità il mondo, come dono di Dio Creatore. RELIGIONE CATTOLICA INDICATORE (CATEGORIA) DIO E L UOMO PRIMARIA

Dettagli

La PROGETTUALITA nella SCUOLA dell INFANZIA

La PROGETTUALITA nella SCUOLA dell INFANZIA La PROGETTUALITA nella SCUOLA dell INFANZIA 1 DIRITTO DI ESSERE UN BAMBINO Chiedo un luogo sicuro dove posso giocare chiedo un sorriso di chi sa amare chiedo un papà che mi abbracci forte chiedo un bacio

Dettagli

L' amico del cuore. I testi base. Nuova edizione. 1 a -2 a -3 a. 4 a -5 a. M.I.O.BOOK Studente. M.I.O.BOOK Studente

L' amico del cuore. I testi base. Nuova edizione. 1 a -2 a -3 a. 4 a -5 a. M.I.O.BOOK Studente. M.I.O.BOOK Studente L' amico del cuore Nuova edizione I testi base Studente Studente 1 a -2 a -3 a Cultura ed educazione insieme Nell elaborazione del testo si è voluto coniugare l aspetto culturale con l aspetto educativo,

Dettagli

CURRICOLO VERTICALE DI ISTITUTO SCUOLA DELL INFANZIA - PRIMARIA - SECONDARIA RELIGIONE CATTOLICA

CURRICOLO VERTICALE DI ISTITUTO SCUOLA DELL INFANZIA - PRIMARIA - SECONDARIA RELIGIONE CATTOLICA CURRICOLO VERTICALE DI ISTITUTO SCUOLA DELL INFANZIA - PRIMARIA - SECONDARIA RELIGIONE CATTOLICA L I.R.C., come ogni altra materia curricolare, contribuisce allo sviluppo delle competenze per l apprendimento

Dettagli

Educare alla solidarietà, scoprire il volontariato

Educare alla solidarietà, scoprire il volontariato Educare alla solidarietà, scoprire il volontariato Il progetto Educare alla solidarietà, scoprire il volontariato è nato in seguito ad un progetto pilota avviato durante l anno scolastico 1999/2000 e presentato

Dettagli

PIANO DI LAVORO ANNUALE IRC SCUOLA DELL INFANZIA

PIANO DI LAVORO ANNUALE IRC SCUOLA DELL INFANZIA PIANO DI LAVORO ANNUALE IRC SCUOLA DELL INFANZIA 1 ANNO SCOLASTICO 2009/2010 L educazione religiosa nella scuola dell infanzia concorre alla formazione integrale del bambino, promovendo la maturazione

Dettagli

Discorso di apertura

Discorso di apertura 3 Incontro delle IUS Discorso di apertura Roma, 13 luglio 2001 Luc Van Looy, sdb Iniziamo un incontro che si trova tra memoria e futuro, in un punto importante della storia umana e della congregazione

Dettagli

L ESSERE OPERATORE CARITAS MI AIUTA A VIVERE CON E PER CRISTO? DOTT.SSA LAURA SALVO PSICOLOGA-PSICOTERAPEUTA DOCENTE ISSR RICERCATRICE ITCI

L ESSERE OPERATORE CARITAS MI AIUTA A VIVERE CON E PER CRISTO? DOTT.SSA LAURA SALVO PSICOLOGA-PSICOTERAPEUTA DOCENTE ISSR RICERCATRICE ITCI L ESSERE OPERATORE CARITAS MI AIUTA A VIVERE CON E PER CRISTO? DOTT.SSA LAURA SALVO PSICOLOGA-PSICOTERAPEUTA DOCENTE ISSR RICERCATRICE ITCI VIVERE CON E PER CRISTO Evangelizzare significa: Convertire Portare

Dettagli

REGIONE LIGURIA DIPARTIMENTO SALUTE E SERVIZI SOCIALI

REGIONE LIGURIA DIPARTIMENTO SALUTE E SERVIZI SOCIALI ALLEGATO E DGR 535/2015 (estratto) REGIONE LIGURIA DIPARTIMENTO SALUTE E SERVIZI SOCIALI LINEE DI INDIRIZZO IN MATERIA DI PARTECIPAZIONE E ASCOLTO DEI MINORENNI Servizio Famiglia, Minori e Pari Opportunità

Dettagli

Nido Integrato Pesciolino Rosso

Nido Integrato Pesciolino Rosso Trivignano - Venezia Via Chiesa 18/C 30174 Tel. Fax 041-909271 - Scuola Paritaria - sito internet: WWW.REGINAPACE.IT Scuola dell Infanzia REGINA DELLA PACE Nido Integrato PESCIOLINO ROSSO PROGETTO EDUCATIVO

Dettagli

L incontro con i cresimandi. 31 marzo, sabato pomeriggio in San Pio V.

L incontro con i cresimandi. 31 marzo, sabato pomeriggio in San Pio V. Tre giorni di festa, dal 30 marzo al 1 aprile, hanno animato la Parrocchia di San Pio V che ha vissuto intensamente la propria Missione Cittadina. Una missione che, partendo dall interno della comunità

Dettagli

CON-DIVIDERE PER MOLTIPLICARE FAMIGLIE E STILI DI VITA. Forum Regionale delle Associazioni Familiari della Lombardia

CON-DIVIDERE PER MOLTIPLICARE FAMIGLIE E STILI DI VITA. Forum Regionale delle Associazioni Familiari della Lombardia CON-DIVIDERE PER MOLTIPLICARE FAMIGLIE E STILI DI VITA Forum Regionale delle Associazioni Familiari della Lombardia Obiettivi della serata Presentazione del contesto in cui si inserisce il percorso «Famiglie

Dettagli

I principi per INGEGNERIA SENZA FRONTIERE si articolano su tre livelli: principi fondamentali principi di quotidianità principi di operatività

I principi per INGEGNERIA SENZA FRONTIERE si articolano su tre livelli: principi fondamentali principi di quotidianità principi di operatività I principi per INGEGNERIA SENZA FRONTIERE si articolano su tre livelli: principi fondamentali principi di quotidianità principi di operatività I principi fondamentali sono quelli che definiscono il senso

Dettagli

apposta per te, per te sola. E arde dal desiderio di entrare nel tuo cuore Comunicati spesso, molto spesso. Ecco il solo rimedio se vuoi guarire.

apposta per te, per te sola. E arde dal desiderio di entrare nel tuo cuore Comunicati spesso, molto spesso. Ecco il solo rimedio se vuoi guarire. Diicembre 2013 Ill Verbo sii è fatto Carne Pio X era rimasto particolarmente colpito da una lettera scritta da Teresa di Lisieux alla cugina Maria Guérin il 30 maggio 1889. In essa voleva aiutare la cugina

Dettagli

Scuola dell Infanzia Sacra Famiglia Via Roma,7 Arese

Scuola dell Infanzia Sacra Famiglia Via Roma,7 Arese Scuola dell Infanzia Sacra Famiglia Via Roma,7 Arese RIFERIMENTI LEGISLATIVI DAGLI ORIENTAMENTI PER IL CONTRIBUTO AI PIANI PERSONALIZZATI DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DI INSEGNAMENTO DI RELIGIONE CATTOLICA

Dettagli

OMELIA MESSA DEL GIORNO DI NATALE 2006

OMELIA MESSA DEL GIORNO DI NATALE 2006 OMELIA MESSA DEL GIORNO DI NATALE 2006 I. Vieni Signore Gesù!. Così la chiesa ha ripetuto spesso nella preghiera di Avvento. Così la chiesa, le nostre comunità, ciascuno di noi ha predisposto il cuore

Dettagli

MANIFESTO dei Gruppi di Volontariato Vincenziano di Milano - AIC Italia (versione analitica) I principi fondamentali

MANIFESTO dei Gruppi di Volontariato Vincenziano di Milano - AIC Italia (versione analitica) I principi fondamentali MANIFESTO dei Gruppi di Volontariato Vincenziano di Milano - AIC Italia (versione analitica) I principi fondamentali La nostra identità si basa sulla coerenza con il progetto fondamentale di San Vincenzo

Dettagli

INDIRIZZO DI OMAGGIO AL SANTO PADRE RIVOLTO DAL PRESIDENTE DELL AMCI NELL UDIENZA DEL 15 NOVEMBRE 2014

INDIRIZZO DI OMAGGIO AL SANTO PADRE RIVOLTO DAL PRESIDENTE DELL AMCI NELL UDIENZA DEL 15 NOVEMBRE 2014 INDIRIZZO DI OMAGGIO AL SANTO PADRE RIVOLTO DAL PRESIDENTE DELL AMCI NELL UDIENZA DEL 15 NOVEMBRE 2014 Padre Santo, Gratitudine, gioia e commozione sono i sentimenti che, a nome della Presidenza, del nostro

Dettagli

INTERVENTO del card. Giuseppe BETORI

INTERVENTO del card. Giuseppe BETORI Convegno Regionale FISM Toscana 2014 LE SCUOLE PARITARIE E IL MODELLO TOSCANO. LAVORI IN CORSO! Novità, impegni e progetti per un sistema scolastico realmente integrato e paritario Firenze, Convitto della

Dettagli

Sintesi e prospettive. L insegnamento della religione una risorsa per l Europa

Sintesi e prospettive. L insegnamento della religione una risorsa per l Europa DOCUMENTO FINALE Sintesi e prospettive L insegnamento della religione una risorsa per l Europa Introduzione La Chiesa cattolica d Europa avverte l esigenza di conoscere meglio e riflettere sulle molteplici

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNUALE RELIGIONE CATTOLICA

PROGRAMMAZIONE ANNUALE RELIGIONE CATTOLICA PROGRAMMAZIONE ANNUALE RELIGIONE CATTOLICA DIREZIONE DIDATTICA II CIRCOLO - MONDOVI Insegnanti: CRAVERO ELENA FIORENTINO STEFANIA SALVAGNO MARIA ANNO SCOLASTICO 20-20 Traguardi per lo sviluppo delle competenze

Dettagli

Sulle ali dello Spirito IL PADRE, I POVERI, UNA COMUNITÀ FRATERNA E MISSIONARIA

Sulle ali dello Spirito IL PADRE, I POVERI, UNA COMUNITÀ FRATERNA E MISSIONARIA Sulle ali dello Spirito IL PADRE, I POVERI, UNA COMUNITÀ FRATERNA E MISSIONARIA Orientamenti pastorali per il triennio 2016/2019 Che cosa ci chiede oggi il Signore? Che cosa chiede alla chiesa pistoiese?

Dettagli

Progetto Educativo. Istituto infanzia parrocchiale BEATA VERGINE DEL ROSARIO Via Don Bosco 1 Azzano X

Progetto Educativo. Istituto infanzia parrocchiale BEATA VERGINE DEL ROSARIO Via Don Bosco 1 Azzano X Progetto Educativo Istituto infanzia parrocchiale BEATA VERGINE DEL ROSARIO Via Don Bosco 1 Azzano X Parrocchia San Pietro Apostolo Via Don Bosco 12 Azzano X La scuola dell infanzia Beata Vergine del Rosario,

Dettagli

PRESENTAZIONE DEL PROGETTO FORMATIVO DI EDUCAZIONE ALLA MONDIALITA

PRESENTAZIONE DEL PROGETTO FORMATIVO DI EDUCAZIONE ALLA MONDIALITA PRESENTAZIONE DEL PROGETTO FORMATIVO DI EDUCAZIONE ALLA MONDIALITA PREMESSA La società attuale non solo ci invita a pensarci e a pensare in termini di globalità e di globalizzazione, ma ci chiede anche

Dettagli

Progetto V.A.I. Valorizzazione Accoglienza Integrata. Guida ai servizi degli Enti aderenti alla Rete. Centro di Orientamento dell Alto Friuli

Progetto V.A.I. Valorizzazione Accoglienza Integrata. Guida ai servizi degli Enti aderenti alla Rete. Centro di Orientamento dell Alto Friuli Centro di Orientamento dell Alto Friuli Azienda per i Servizi Sanitari n. 3 Alto Friuli Distretto Socio-sanitario n. 1 Distretto Socio-sanitario n. 2 C.I.C. Centro Informazione e Consulenza Dipartimento

Dettagli

QUANTE EMOZIONI GESU

QUANTE EMOZIONI GESU SCUOLA DELL INFANZIA SACRA FAMIGLIA La Spezia PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA A.S. 2014-2015 QUANTE EMOZIONI GESU Al centro di qualsiasi programmazione nella scuola dell Infanzia ci deve

Dettagli

Una finestra sul mondo

Una finestra sul mondo Domus Coop Una finestra sul mondo LA CARTA DEI SERVIZI La Carta dei Servizi è uno strumento che noi della Cooperativa Sociale Domus Coop mettiamo a disposizione di chi vuole conoscerci per orientarsi al

Dettagli

Principi base delle ONG di Sviluppo e di Aiuto Umanitario dell Unione Europea

Principi base delle ONG di Sviluppo e di Aiuto Umanitario dell Unione Europea C A R T A D E L L E O N G D I S V I L U P P O Principi base delle ONG di Sviluppo e di Aiuto Umanitario dell Unione Europea 1 CARTA DELLE ONG DI SVILUPPO Principi base delle ONG di Sviluppo e di Aiuto

Dettagli

CENTRO DI ASCOLTO CARITAS

CENTRO DI ASCOLTO CARITAS CENTRO DI ASCOLTO CARITAS PROGETTO OPERATIVO Parrocchia SS Pietro e Paolo TURATE Oggi le persone hanno più bisogno di ascolto che di parole. Soltanto quando diamo ascolto all altro con attenzione e non

Dettagli

Opere di misericordia 1

Opere di misericordia 1 Percorso di riscoperta delle Opere di misericordia 1 DAR DA MANGIARE AGLI AFFAMATI INSEGNARE AGLI IGNORANTI Spunti di riflessione per un dibattito sull Opera di misericordia corporale Dar da mangiare agli

Dettagli

RELIGIONE SCUOLA PRIMARIA

RELIGIONE SCUOLA PRIMARIA RELIGIONE CLASSE PRIMA SCUOLA PRIMARIA 1 - IO NELLA CLASSE 1. Presentarsi nella propria particolarità 2. Capire che ognuno ha un posto 3. Comprendere che in classe non si è soli Presentazione degli insegnanti

Dettagli

Inserto. Diocesi. insieme. Pastorale Scolastica e Insegnamento della Religione Cattolica RELIGIONE A SCUOLA. PERCHÉ?

Inserto. Diocesi. insieme. Pastorale Scolastica e Insegnamento della Religione Cattolica RELIGIONE A SCUOLA. PERCHÉ? Inserto insieme Diocesi Pastorale Scolastica e Insegnamento della Religione Cattolica RELIGIONE A SCUOLA. PERCHÉ? INSERTO Il Servizio Diocesano per la Pastorale Scolastica e il Servizio Diocesano per l

Dettagli

«Vado e tornerò da voi.»

«Vado e tornerò da voi.» sito internet: www.chiesasanbenedetto.it e-mail: info@chiesasanbenedetto.it 5 maggio 2013 Liturgia delle ore della Seconda Settimana Sesta Domenica di Pasqua/c Giornata di sensibilizzazione per l 8xmille

Dettagli

1. RICERCA, INFORMAZIONE, SENSIBILIZZAZIONE

1. RICERCA, INFORMAZIONE, SENSIBILIZZAZIONE 1. RICERCA, INFORMAZIONE, SENSIBILIZZAZIONE 6 Non appena si è avviato il progetto, le prime iniziative che la Spazio - Lavoro ha intrapreso sono state quelle relative alla preparazione del territorio nel

Dettagli

n 03 Marzo 2008 In questo numero: - Auguri di Buona Pasqua - Manifestazione Dai un senso alla Vita: Rispettala 2008 - Corso di Scrittura Creativa In breve...: - La prima tv on-line di sociologia sul sito

Dettagli

CHE COS È L INDULGENZA?

CHE COS È L INDULGENZA? CHE COS È L INDULGENZA? La dottrina dell'indulgenza è un aspetto della fede cristiana, affermato dalla Chiesa cattolica, che si riferisce alla possibilità di cancellare una parte ben precisa delle conseguenze

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE DIPARTIMENTO DI RELIGIONE CATTOLICA

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE DIPARTIMENTO DI RELIGIONE CATTOLICA Liceo Artistico E. Catalano Palermo PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE DIPARTIMENTO DI RELIGIONE CATTOLICA A.S. 2010/2011 Palermo, settembre 2010 Programmazione dipartimento Religione Cattolica a.s. 2010-2011

Dettagli

I sette SACRAMENTI CATECHESI DI PAPA FRANCESCO

I sette SACRAMENTI CATECHESI DI PAPA FRANCESCO I sette SACRAMENTI CATECHESI DI PAPA FRANCESCO I sette SACRAMENTI CATECHESI DI PAPA FRANCESCO SHALOM 1 Editrice Shalom - 06.08.2014 Trasfigurazione del Signore 2008 Fondazione di Religione Santi Francesco

Dettagli

Nuove figure di catechista in un mondo che cambia : identità,, spiritualità, competenze,

Nuove figure di catechista in un mondo che cambia : identità,, spiritualità, competenze, Parrocchia Santi Filippo e Giacomo Capua 15 dicembre 2008 Incontro di formazione e condivisione di esperienze dell equipe equipe degli animatori di catechesi Riflessione su : Nuove figure di catechista

Dettagli

EDUCAZIONE ALLA LEGALITA. Introduzione

EDUCAZIONE ALLA LEGALITA. Introduzione EDUCAZIONE ALLA LEGALITA Introduzione Facendo seguito alle Indicazioni per il curricolo per la scuola d infanzia e per il primo ciclo di istruzione del Ministro della Pubblica Istruzione (settembre 2007)

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA I.C. di CRESPELLANO PROGRAMMAZIONE ANNUALE RELIGIONE

SCUOLA PRIMARIA I.C. di CRESPELLANO PROGRAMMAZIONE ANNUALE RELIGIONE SCUOLA PRIMARIA I.C. di CRESPELLANO PROGRAMMAZIONE ANNUALE RELIGIONE ANNO SCOLASTICO 2015/16 INSEGNANTI: Chirico Cecilia Calì Angela Bevilacqua Marianna CLASSE PRIMA Competenze Disciplinari Competenze

Dettagli

ANNO SCOLASTI CO 2010/ 2011

ANNO SCOLASTI CO 2010/ 2011 ANNO SCOLASTI CO 2010/ 2011 ANNO SCOLASTI CO 2010/ 2011 FINALITA OBIETTIVI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO CONTENUTI Acquisire atteggiamenti di stima e sicurezza di se e degli altri Scoprire attraverso i racconti

Dettagli

UDIENZA DEGLI ECCELLENTISSIMI CAPITANI REGGENTI AL CORPO DIPLOMATICO E CONSOLARE

UDIENZA DEGLI ECCELLENTISSIMI CAPITANI REGGENTI AL CORPO DIPLOMATICO E CONSOLARE UDIENZA DEGLI ECCELLENTISSIMI CAPITANI REGGENTI AL CORPO DIPLOMATICO E CONSOLARE Signor Segretario di Stato per gli Affari Esteri Signori Rappresentanti Diplomatici e Consolari La Reggenza è particolarmente

Dettagli

Intervento del Ministro On. Prof. Maria Chiara Carrozza in occasione della Giornata della Memoria, 27 gennaio 2014

Intervento del Ministro On. Prof. Maria Chiara Carrozza in occasione della Giornata della Memoria, 27 gennaio 2014 Intervento del Ministro On. Prof. Maria Chiara Carrozza in occasione della Giornata della Memoria, 27 gennaio 2014 Signor Presidente della Repubblica, Gentili Autorità, Cari amici della comunità ebraica,

Dettagli

...SULLA BUONA STRADA...

...SULLA BUONA STRADA... SCUOLA DELL INFANZIA SANT' EFISIO Via Vittorio Veneto, 28 Oristano PIANO ANNUALE DELLE ATTIVITA EDUCATIVO-DIDATTICHE DI RELIGIONE CATTOLICA NELLA SCUOLA DELL INFANZIA BAMBINI - 3-4-5 ANNI Numero sezioni:

Dettagli

Il territorio e la promozione dei servizi relazionali pubblici e privati. Verso il primo piano regionale per i bambini e gli adolescenti nel Veneto Padova il 18 dicembre Francesco Gallo 1 Premessa Con

Dettagli

Costruiamo insieme una nuova cultura!

Costruiamo insieme una nuova cultura! Cittadinanza &Costituzione - Programma nazionale di EducAzione alla pace e ai Diritti Umani La mia scuola per la pace promosso dal Coordinamento Nazionale degli Enti Locali per la pace e i diritti umani

Dettagli

Allegato 1 - Linee di Indirizzo a.s.2015/2016

Allegato 1 - Linee di Indirizzo a.s.2015/2016 Allegato 1 - Linee di Indirizzo a.s.2015/2016 La valigia delle idee Progetti e percorsi formativi per gli studenti delle scuole dell infanzia, primarie e secondarie di primo grado di Sesto Fiorentino 1

Dettagli

COMITATO PARITETICO DEL VOLONTARIATO DELLA PROVINCIA DI FORLI CESENA STATUTO - REGOLAMENTO

COMITATO PARITETICO DEL VOLONTARIATO DELLA PROVINCIA DI FORLI CESENA STATUTO - REGOLAMENTO COMITATO PARITETICO DEL VOLONTARIATO DELLA PROVINCIA DI FORLI CESENA ART. 1 Istituzione STATUTO - REGOLAMENTO E istituito ai sensi dell art. 23 della L.R. 21 Febbraio 2005, n.12 il Comitato Paritetico

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI MORI PIANI DI STUDIO RELIGIONE CATTOLICA

ISTITUTO COMPRENSIVO DI MORI PIANI DI STUDIO RELIGIONE CATTOLICA ISTITUTO COMPRENSIVO DI MORI PIANI DI STUDIO RELIGIONE CATTOLICA Per sviluppare una competenza di area occorre in primo luogo promuovere l acquisizione delle relative conoscenze e abilità in modo che esse

Dettagli

VA IN SCENA L'INCLUSIONE: "CI VORREI ESSERE ANCH'IO"

VA IN SCENA L'INCLUSIONE: CI VORREI ESSERE ANCH'IO ALLEGATO 6 TITOLO DEL PROGETTO: ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO VA IN SCENA L'INCLUSIONE: "CI VORREI ESSERE ANCH'IO" SETTORE e Area di Intervento: Area di intervento A Settore Assistenza Codifica 06 (Disabili)

Dettagli

una profonda devozione eucaristica può aver significato fuori di una dimensione di servizio. L attualità del servizio di Allucio è altrettanto forte:

una profonda devozione eucaristica può aver significato fuori di una dimensione di servizio. L attualità del servizio di Allucio è altrettanto forte: Sant Allucio 2015 «Beato l uomo che trova grande gioia nei tuoi comandamenti» perché i comandamenti del Signore sono gioia, perché il comando del Signore è amare e la gioia più grande di ogni cuore è proprio

Dettagli

News n 37. Dicembre 2010. Ecco i risultati della Prima Convention dell Accademia della Cura

News n 37. Dicembre 2010. Ecco i risultati della Prima Convention dell Accademia della Cura News n 37 Dicembre 2010 Oltre 120 presenze Ecco i risultati della Prima Convention dell Accademia della Cura Forte interesse e grande condivisione dei diversi momenti Presentazione del libro La leggerezza

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO SASSUOLO 2 NORD Via Zanella, 7 41049 Sassuolo (Mo) PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA CLASSI 1^ 2^ 3^ 4^ 5^

ISTITUTO COMPRENSIVO SASSUOLO 2 NORD Via Zanella, 7 41049 Sassuolo (Mo) PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA CLASSI 1^ 2^ 3^ 4^ 5^ Via Zanella, 7 41049 Sassuolo (Mo) PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA CLASSI 1^ 2^ 3^ 4^ 5^ ANNO SCOLASTICO 2015/2016 www.ic2sassuolonord.gov.it CURRICOLO IRC 6 11 anni Diocesi di Reggio Emilia

Dettagli

08-03-2015 All ombra dei campanili. L Eucaristia, cuore della Domenica

08-03-2015 All ombra dei campanili. L Eucaristia, cuore della Domenica E chiedere il dono di nuove vocazioni anche nella nostra parrocchia di PARROCCHIA S. GIOVANNI OLTRONA DI SAN MAMETTE Comunità Appiano Gentile 08-03-2015 All ombra dei campanili L Eucaristia, cuore della

Dettagli

CURRICOLO RELIGIONE CATTOLICA CLASSE PRIMA

CURRICOLO RELIGIONE CATTOLICA CLASSE PRIMA CURRICOLO RELIGIONE CATTOLICA CLASSE PRIMA Traguardi per lo sviluppo delle competenze L alunno riflette su Dio Creatore e Padre significato cristiano del Natale L alunno riflette sui dati fondamentali

Dettagli

Bilancio. delle attività 2011

Bilancio. delle attività 2011 Bilancio delle attività 2011 Lettera del Presidente Carissimi, Il terzo bilancio altro non è che una breve sintesi dell'attività svolta, nel corso dl 2011. E il racconto di un viaggio fatto nel 2011 da

Dettagli

La Chiesa Cattolica per la libertà religiosa

La Chiesa Cattolica per la libertà religiosa La Chiesa Cattolica per la libertà religiosa Ordinario di Diritto Canonico nella Università Cattolica di Milano e Direttore del Centro Studi sugli enti ecclesiastici e gli altri enti senza fini di lucro.

Dettagli

Si ringrazia la FONDAZIONE CREDITO BERGAMASCO per il sostegno all attività di ricerca.

Si ringrazia la FONDAZIONE CREDITO BERGAMASCO per il sostegno all attività di ricerca. Si ringrazia la FONDAZIONE CREDITO BERGAMASCO per il sostegno all attività di ricerca. ANNALI DELLA FONDAZIONE PAPA GIOVANNI XXIII Bergamo 2013 - n. 1. EDITORIALE ALBERTO CARRARA 5 GIOVANNI GUSMINI 7

Dettagli

Città di Moroto Regione del Karamoja Stato: Uganda

Città di Moroto Regione del Karamoja Stato: Uganda Città di Moroto Regione del Karamoja Stato: Uganda "Andate e fate discepoli tutti i popoli!" Toloto kituruwosi ngitungaangakwapin daadang kgikaswomak kang Venerdì 26 luglio ha preso avvio anche a Moroto

Dettagli

VI INCONTRO IL CRISTIANO ADULTO E LA COSCIENZA. chi ha raggiunto il completo sviluppo fisico e psichico (def.dizionario)

VI INCONTRO IL CRISTIANO ADULTO E LA COSCIENZA. chi ha raggiunto il completo sviluppo fisico e psichico (def.dizionario) VI INCONTRO IL CRISTIANO ADULTO E LA COSCIENZA Cerchiamo il significato delle due parole: ADULTO CRISTIANO chi ha raggiunto il completo sviluppo fisico e psichico (def.dizionario) colui che ha deciso di:

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di OSPITALETTO SCUOLA PRIMARIA A. CANOSSI PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE VERTICALE RELIGIONE CATTOLICA

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di OSPITALETTO SCUOLA PRIMARIA A. CANOSSI PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE VERTICALE RELIGIONE CATTOLICA ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di OSPITALETTO SCUOLA PRIMARIA A. CANOSSI PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE VERTICALE ANNO SCOLASTICO 2015/2016 CLASSE PRIMA L alunno riflette su Dio Creatore e Padre, sui dati fondamentali

Dettagli

Programmazione pedagogico-didattica per. l insegnamento della Religione Cattolica. Secondo Biennio e Quinto Anno

Programmazione pedagogico-didattica per. l insegnamento della Religione Cattolica. Secondo Biennio e Quinto Anno Programmazione pedagogico-didattica per l insegnamento della Religione Cattolica Secondo Biennio e Quinto Anno Anno scolastico 2012/2013 Docente referente: Prof.ssa A. Graziella Lobina PROGRAMMAZIONE DI

Dettagli

(Decreto del Presidente della Repubblica n. 350 del 21 luglio 1987)

(Decreto del Presidente della Repubblica n. 350 del 21 luglio 1987) Programma di Insegnamento della Religione Cattolica nella Scuola Media (Decreto del Presidente della Repubblica n. 350 del 21 luglio 1987) 1. Natura e finalità. 1. L'insegnamento della religione cattolica

Dettagli

PROGETTO EDUCATIVO. Ente Morale

PROGETTO EDUCATIVO. Ente Morale PROGETTO EDUCATIVO Scuola per l infanzia ASILO INFANTILE Suor Tarcisia PONCHIA Religiosa educatrice direttrice Presente nella scuola per 65 anni Scuola paritaria depubblicizzata Ente Morale con amministrazione

Dettagli

MESSAGGIO DEL SANTO PADRE BENEDETTO XVI PER LA XLVI GIORNATA MONDIALE DELLE COMUNICAZIONI SOCIALI

MESSAGGIO DEL SANTO PADRE BENEDETTO XVI PER LA XLVI GIORNATA MONDIALE DELLE COMUNICAZIONI SOCIALI MESSAGGIO DEL SANTO PADRE BENEDETTO XVI PER LA XLVI GIORNATA MONDIALE DELLE COMUNICAZIONI SOCIALI Silenzio e Parola: cammino di evangelizzazione Cari fratelli e sorelle, all avvicinarsi della Giornata

Dettagli

BENESSERE SUL LAVORO E QUALITA DELLE RELAZIONI Intervista a Christian Boiron. Di Enrico Cheli

BENESSERE SUL LAVORO E QUALITA DELLE RELAZIONI Intervista a Christian Boiron. Di Enrico Cheli BENESSERE SUL LAVORO E QUALITA DELLE RELAZIONI Intervista a Christian Boiron Di Enrico Cheli Cheli: Dott. Boiron, lei è presidente del gruppo Boiron, leader mondiale nel campo dell omeopatia, e da anni

Dettagli

Convegno Prospettive future per il volontariato 9 novembre 2012 Bari - Hotel Mercure Villa Romanazzi Carducci - Via Capruzzi, 326

Convegno Prospettive future per il volontariato 9 novembre 2012 Bari - Hotel Mercure Villa Romanazzi Carducci - Via Capruzzi, 326 Convegno Prospettive future per il volontariato 9 novembre 2012 Bari - Hotel Mercure Villa Romanazzi Carducci - Via Capruzzi, 326 Intervento di Stefano Tabò Condivido molto, quasi tutto di quello che è

Dettagli

UNA COMUNITA IN CRESCITA

UNA COMUNITA IN CRESCITA UNA COMUNITA IN CRESCITA Proposte di formazione per bambini, ragazzi, insegnanti e genitori 2008-2009 2009 La Bottega dei Ragazzi Cooperativa Sociale Onluss Via Tintoretto 41 35020 Albignasego (PD) Tel.

Dettagli

La Dichiarazione di Pechino

La Dichiarazione di Pechino La Dichiarazione di Pechino CAPITOLO I OBIETTIVI 1. Noi, Governi partecipanti alla quarta Conferenza mondiale sulle donne, 2. Riuniti qui a Pechino nel settembre del 1995, nel cinquantesimo anniversario

Dettagli

LA BIBBIA. composto da 46 libri, suddivisi in Pentateuco Storici Sapienziali Profetici 5 16 7 18

LA BIBBIA. composto da 46 libri, suddivisi in Pentateuco Storici Sapienziali Profetici 5 16 7 18 GRUPPOQUINTAELEMENTARE Scheda 02 LA La Parola di Dio scritta per gli uomini di tutti i tempi Antico Testamento composto da 46 libri, suddivisi in Pentateuco Storici Sapienziali Profetici 5 16 7 18 Nuovo

Dettagli

Oratorio, passione educativa e talenti. Siena, 19 gennaio 2013

Oratorio, passione educativa e talenti. Siena, 19 gennaio 2013 + Oratorio, passione educativa e talenti Siena, 19 gennaio 2013 I suoi strumenti e il suo linguaggio sono quelli dell esperienza quotidiana dei più giovani: aggregazione, sport, musica, teatro, gioco,

Dettagli

AUTO MUTUO AIUTO cos è?

AUTO MUTUO AIUTO cos è? AUTO MUTUO AIUTO cos è? L Auto Mutuo Aiuto è un processo, un modo di trattare i problemi concreti che ciascuno si trova a fronteggiare nella propria vita: malattie, separazioni, lutti, disturbi alimentari,

Dettagli

UFFICIO FAMIGLIA CONSULTA NAZIONALE DI PASTORALE FAMILIARE CEI

UFFICIO FAMIGLIA CONSULTA NAZIONALE DI PASTORALE FAMILIARE CEI UFFICIO FAMIGLIA CONSULTA NAZIONALE DI PASTORALE FAMILIARE CEI Roma, 13-14 settembre 2008 Nei giorni 13-14 settembre 2008 si è svolta, presso l Hotel CASCINA PALACE, in Via Attilio Benigni, 7 - Roma, la

Dettagli

Pro r p o ost s e past s or o a r li l per l'anno 2010/2011

Pro r p o ost s e past s or o a r li l per l'anno 2010/2011 Proposte pastorali per l'anno 2010/2011 LITURGIA A - Settimana Eucaristica: 10-17 ottobre 2010 per tutta la Comunità Pastorale: tema Eucarestia e vita. B - Celebrazioni Comunitarie alle ore 21.00: 1 settembre,

Dettagli

Presentazione delle iniziative per la Canonizzazione di Papa Giovanni XXIII

Presentazione delle iniziative per la Canonizzazione di Papa Giovanni XXIII Diocesi di Bergamo Presentazione delle iniziative per la Canonizzazione di Papa Giovanni XXIII Lo scorso 30 settembre Papa Francesco ha annunciato l evento straordinario della Canonizzazione di Papa Giovanni

Dettagli

Istituto Comprensivo I. NIEVO SAN DONA DI PIAVE (VE) PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA DI RELIGIONE CATTOLICA a.s. 2014-2015

Istituto Comprensivo I. NIEVO SAN DONA DI PIAVE (VE) PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA DI RELIGIONE CATTOLICA a.s. 2014-2015 Istituto Comprensivo I. NIEVO SAN DONA DI PIAVE (VE) PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA DI RELIGIONE CATTOLICA a.s. 2014-2015 PREMESSA L Insegnamento della Religione Cattolica (I.R.C.) fa sì che gli alunni

Dettagli

Intervento del Direttore Operativo di Formez PA, Prof. Marco Villani al Seminario Politiche per la famiglia

Intervento del Direttore Operativo di Formez PA, Prof. Marco Villani al Seminario Politiche per la famiglia Intervento del Direttore Operativo di Formez PA, Prof. Marco Villani al Seminario Politiche per la famiglia tra cooperazione e accessibilità ai servizi: i nuovi progetti della Presidenza del Consiglio

Dettagli

Fate che chiunque venga a voi se ne vada sentendosi meglio e più felice. (Madre Teresa di Calcutta)

Fate che chiunque venga a voi se ne vada sentendosi meglio e più felice. (Madre Teresa di Calcutta) Fate che chiunque venga a voi se ne vada sentendosi meglio e più felice. (Madre Teresa di Calcutta) FIABA ONLUS FIABA si propone di abbattere tutte le barriere, da quelle architettoniche a quelle culturali,

Dettagli

Aspetti pastorali de a tossicodipendenza

Aspetti pastorali de a tossicodipendenza Aspetti pastorali de a tossicodipendenza Si pubblica, per documentazione, la Nota preparata congiuntamente dalla Consulta Nazionale per la Pastorale della Sanità e della Consulta Ecclesiale delle Opere

Dettagli

CURRICULUM SCUOLA PRIMARIA RELIGIONE CATTOLICA

CURRICULUM SCUOLA PRIMARIA RELIGIONE CATTOLICA Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca Istituto Comprensivo Giulio Bevilacqua Via Cardinale Giulio Bevilacqua n 8 25046 Cazzago San Martino (Bs) telefono 030 / 72.50.53 - fax 030 /

Dettagli

Sono parole che volentieri riprendo con voi, sicuro che aiuteranno la nostra fede e la nostra vita anche per il futuro.

Sono parole che volentieri riprendo con voi, sicuro che aiuteranno la nostra fede e la nostra vita anche per il futuro. Ci ritroviamo in Cattedrale per celebrare la santa Messa di ringraziamento per il dono di Papa Benedetto XVI ed anche per pregare per la Chiesa chiamata, per la responsabilità dei cardinali, ad eleggere

Dettagli