Settecentomila Svizzeri vivono all estero

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Settecentomila Svizzeri vivono all estero"

Transcript

1 Anno 43 N.3, marzo 2012 Mensile degli Svizzeri in Italia con comunicazioni ufficiali delle Autorità svizzere e informazioni del Segretariato degli Svizzeri all estero Internet: La maggioranza in paesi dell Unione Europea Settecentomila Svizzeri vivono all estero Congresso del Collegamento e del Comitato Giovani A Sorrento il maggio Il 74º Congresso del Collegamento Svizzero in Italia avrà luogo quest anno dal 12 al 13 maggio a Sorrento. Il tema che verrà trattato il sabato pomeriggio (la partecipazione è aperta a tutti) è dedicato alla formazione per i giovani in Svizzera: studi universitari - scuole professionali, apprendistato, lavoro. Il programma del Congresso e i moduli per l iscrizione sono stati pubblicati nel numero di gennaio di Gazzetta Svizzera. Per il Comitato Giovani, vedi l invito a pagina 16. pagina 2 Norme stradali svizzere e sanzioni pagina 4 Torno in Svizzera: quali tasse sulla pensione? pagina 10 Pellegrinaggio in Terra Santa a Milano pagina 18 La Svizzera s interessa poco del mondo Una statistica del 2011, pubblicata dal Dipartimento degli Affari esteri (DFAE), indica che circa il 10% dei cittadini svizzeri vive fuori dai confini nazionali. Si tratta di persone. La maggioranza di esse risiede in Europa: i svizzeri che vi vivono, risiedono, nel 96,67% dei casi, in Paesi dell Unione Europea. All incirca tre su quattro possiedono almeno una seconda nazionalità oltre a quella elvetica. Alla Francia spetta il primato, vi risiede la comunità più numerosa di confederati: sono registrati compatrioti. Questa cifra corrisponde a un quarto di tutti gli svizzeri all estero (26,11%). Al secondo posto troviamo la Germania, dove vivono cittadini, pari all 11,23%; seguita dagli Stati Uniti, che con il 10,75% ospitano persone. In Italia vivono oltre svizzeri. L anno scorso, il numero di svizzeri registrati all estero è aumentato di persone, ossia dell 1,23%. Come nel 2010, il maggior tasso di crescita si registra in Asia, con un aumento del 4,49% (1 861 persone in più), quindi in Europa (crescita dell 1,35%, sarebbe a dire individui), Oceania (aumento dell 1,11%, 334 persone), Africa (più 155) e America (più 462). Dei svizzeri all estero con diritto di voto, il 26,25%, ossia persone, esercita i propri diritti politici come votante iscritto nel catalogo elettorale di un Comune svizzero. Per la prima volta, il censimento è stato effettuato a Berna in modo centralizzato su incarico della Direzione consolare del DFAE, con l ausilio di un nuovo programma informatico. In passato i dati erano rilevati dalle ambasciate e dai consolati generali e poi trasmessi a Berna, dove venivano assemblati. pagina 20 La letteratura svizzera nel mondo pagina 22 Orso d argento svizzero a Berlino Nuovi primati in Svizzera Immigranti ed emigranti Il 2011 avrà fatto registrare nuovi primati per quanto concerne i movimenti migratori da e per la Svizzera. Il numero di cittadini svizzeri all estero (tre quarti dei quali con doppia nazionalità) ha superato la soglia delle unità, con un aumento del flusso migratorio (partenze meno rientri) di oltre unità (vedi articolo qui di fianco). Anche l immigrazione in Svizzera ha registrato un nuovo record annuale. Il saldo migratorio, in questo caso, supera le unità. Come da qualche tempo la maggior parte proviene dalla Germania (15 000), dal Portogallo (7 000), dalla Francia (5 000) e dall Italia (4 000). Questi dati si basano sulle statistiche 2010, poiché le cifre 2011 per paesi non sono ancora note. Una novità è data da arrivi dai paesi dell Est europeo, per i quali la libera circolazione delle persone è in vigore soltanto dallo scorso mese di maggio. Ma l aumento è tale da poter chiedere, da parte svizzera, l applicazione della clausola di salvaguardia prevista negli accordi di libera circolazione con l UE. Il totale di questi immigrati supera infatti del 10% la media dei tre ultimi anni. È opportuno? Sul piano politico non va dimenticato che è in corso la raccolta di firme per l iniziativa Contro l immigrazione massiccia dell UDC. Essa chiede che il Consiglio federale reintroduca il sistema dei contingenti, come prima del La conseguenza sarebbe però che la Svizzera debba rinegoziare l accordo di libera circolazione con l UE o magari denunciarlo. L idea di applicare la clausola di salvaguardia comincia però a ottenere consensi, tanto più che il rapporto immigrazione / buona congiuntura non sembra più funzionare a dovere. Ignazio Bonoli

2 2 Dalle multe disciplinari alle sanzioni di varia entità Le sanzioni previste in Svizzera per violazioni delle norme stradali Rubrica legale dell Avv. Markus W. Wiget Gentili Lettori, chi avrà letto l articolo del mese scorso di certo ricorderà che lo stesso traeva spunto dalla segnalazione di un lettore che aveva violato i limiti di velocità in Svizzera con l auto aziendale. Per questa ragione la società italiana per cui lavora aveva ricevuto dalla Polizia Cantonale una comunicazione contenente la richiesta di compilare un questionario teso ad individuare il conducente dell autovettura e ad inquadrare la situazione personale, soprattutto dal punto di vista economico, di chi guidava l auto al momento della violazione. Abbiamo così ricordato le diverse tipologie di sanzioni; il fatto che le violazioni del codice stradale svizzero, ad eccezione di quelle molto lievi, sono tutte punite penalmente; nonché la peculiarità della Svizzera per cui sempre eccettuate le violazioni di minore entità - l importo della sanzione da pagare è variabile e dipende, oltre che dal grado di pericolosità della condotta tenuta e dai precedenti del trasgressore, anche dalla condizione personale ed economica dello stesso. Tale vicenda concreta che per molti è stata una sorpresa - ha sollecitato, come prevedibile, ulteriori domande, e quindi, ci offre lo spunto per ulteriori approfondimenti. Visto allora che il tema appare di diffuso e comune interesse, ho ritenuto, quindi, di dedicargli ancora un po di spazio anche questo mese, per tracciare un quadro più generale della disciplina e soprattutto delle sanzioni elvetiche in tema di violazioni delle norme stradali. La sanzione della multa disciplinare Vi sono innanzitutto le violazioni di minor rilievo. Esse sono sanzionate solo con l obbligo di pagamento di una somma di denaro prefissata (c.d. multa disciplinare ), a norma della Legge sulle Multe Disciplinari del (LMD). Ci torneremo poi per un aspetto specifico a conclusione del nostro discorso. Le sanzioni penali Vi sono poi le ulteriori e più serie violazioni stradali che, in Svizzera in ragione della loro ponderata pericolosità sociale - sono sempre punite penalmente dalla Legge Federale sulla Circolazione Stradale del (LCStr). Esse si distinguono in lievi, medie e gravi. In questo senso, ad esempio, l art. 16a LCStr. stabilisce che commette un infrazione lieve chi: a. violando le norme della circolazione provoca un pericolo minimo per la sicurezza altrui e si rende responsabile soltanto di una colpa leggera; b. guida un veicolo a motore in stato d ebrietà ma senza una concentrazione qualificata di alcol nel sangue e senza commettere altre infrazioni alle prescrizioni sulla circolazione stradale. Rientrano in questa ipotesi: la guida in stato di ebbrezza - o ebrietà secondo i canoni linguistici del legislatore svizzero (sulle cui peculiarità in materia di domicilio mi ha già fornito utili e divertenti osservazioni una nostra attenta lettrice che ringrazio) con un tasso alcolemico basso (da 0,5 a 0,79) e senza violazione di altre disposizioni sulla circolazione stradale; il tamponamento non grave di un altro veicolo; il superamento dei limiti di velocità tra i 16 ed i 20 Km/h nei centri abitati, tra 21 ed i 25 Km/h fuori dai centri abitati, tra 26 ed i 30 Km/h in autostrada. Sull accertamento dei limiti di velocità, va precisato che in Svizzera i margini di tolleranza (c.d. margini di sicurezza ) sono stabiliti dall art. 8 dell Ordinanza dell USTRA del , concernente il controllo sulla circolazione stradale. Peraltro, a differenza di quanto accade in Italia dove tali margini sono fissi (5% della velocità rilevata con un minimo di 5 Km/h) in Svizzera essi variano notevolmente a seconda del tipo di apparecchio impiegato, della velocità rilevata, del tratto stradale su cui si opera (rettilineo o in curva) e delle condizioni del rilevamento (ad es. se l accertatore è in fase di inseguimento). In tutti questi casi la persona colpevole soggiace alla multa, come detto, d importo variabile e che, da un lato, deve essere commisurata alle condizioni dell autore e, dall altro, non può superare i franchi (art. 90 LCStr e 103, 106 C.P. svizzero). Il trasgressore, poi, può venire solo ammonito (se nei due anni precedenti non gli è stata revocata la licenza o non sono stati ordinati nei suoi confronti provvedimenti amministrativi). Altrimenti, la patente gli è addirittura revocata per almeno un mese. Il successivo art. 16b LCStr., invece, prevede che commette un infrazione di media gravità, ad esempio chi: a. violando norme della circolazione provoca un pericolo per la sicurezza altrui o assume il rischio di detto pericolo; b. guida un veicolo a motore in stato d ebrietà ma senza una concentrazione qualificata di alcol nel sangue e commette inoltre un infrazione lieve alle prescrizioni sulla circolazione stradale; c. guida un veicolo a motore senza essere in Editore: Associazione Gazzetta Svizzera CH-6963 Cureggia Redazione: Dott. Ignazio Bonoli CP 146, CH-6932 Breganzona Tel , Fax Pubblicità: Mediavalue srl Via Domenichino, Milano (Italy) Tel Fax Testi e foto da inviare per a: Mensile degli svizzeri in Italia. Fondata nel Internet: Gazzetta svizzera viene pubblicata 11 volte all anno. Tiratura media mensile copie. Gazzetta svizzera viene distribuita gratuitamente a tutti gli Svizzeri residenti in Italia a condizione che siano regolarmente immatricolati presso le rispettive rappresentanze consolari. Cambiamento di indirizzo: Per gli Svizzeri immatricolati in Italia comunica re il cambiamento dell indirizzo esclusivamente al Consolato. Introiti: Contributi volontari, la cui entità viene lasciata alla discrezione dei lettori. Dall ltalia: versamento sul conto corrente postale italiano no intestato a «As so cia zio ne Gazzetta Svizzera, CH-6963 Cureggia». Oppure con bonifico alla Banca Popolare di Milano, Agenzia 344, Milano, sul conto corrente intestato a «Collegamento Svizzero in Italia, Rubrica Gazzetta». IBAN IT78 N Dalla Svizzera: versamento sul conto corrente postale svizzero no , intestato a «Associazione Gazzetta Svizzera, 6963 Cureggia». Composizione e impaginazione: TBS, La Buona Stampa sa Via Fola 11 CH-6963 Pregassona (Lugano) I soci ordinari dell Associazione Gazzetta Svizzera sono tutte le istituzioni volontarie svizzere in Italia (circoli svizzeri, società di beneficenza, scuole ecc.). Soci simpatizzanti sono i lettori che versano un contributo all Associazione. L Associazione Gazzetta Svizzera fa parte del Collegamento Svizzero in Italia (www.collegamentosvizzero.it).

3 possesso della licenza di condurre valida per la categoria corrispondente; d. ha sottratto un veicolo a motore per farne uso. In questi casi, stante la maggiore gravità dei fatti, oltre alla multa (sempre parametrata alle condizioni dell autore e di un ammontare massimo di franchi) viene imposta la revoca della licenza di condurre che può essere sia temporanea - e compresa da un minimo di un mese ad un tempo indeterminato (ma almeno per due anni) - sia addirittura definitiva in casi specifici di recidiva. Le infrazioni più serie sono invece disciplinate dall art. 16c LCStr. In questo senso è stabilito che commette un infrazione grave chi: a. violando gravemente le norme della circolazione cagiona un serio pericolo per la sicurezza altrui o assume il rischio di detto pericolo; b. guida un veicolo a motore in stato d ebrietà con una concentrazione qualificata di alcol nel sangue (quindi, superiore a quella sopra indicata); c. sotto l influenza di stupefacenti o medicinali o per altri motivi non è idoneo alla guida e in questo stato conduce un veicolo a motore; d. intenzionalmente si oppone o si sottrae alla prova del sangue, all analisi dell alito o ad un altro esame preliminare disciplinato dal Consiglio federale, che è stato ordinato o lo sarà verosimilmente, o a un esame sanitario completivo oppure elude lo scopo di tali provvedimenti; e. si è dato alla fuga dopo aver ferito o ucciso una persona; f. guida un veicolo a motore nonostante la revoca della licenza. In questi casi, il responsabile soggiace alla pena detentiva sino a tre anni o alla pena pecuniaria, la quale, lo ricordiamo nuovamente, ai sensi degli artt. 90 LCstr. e 34 C.P. svizzero, ammonta ad un massimo di 360 aliquote giornaliere ciascuna delle quali può arrivare fino a franchi. L importo definitivo, come per le multe, è deciso dal giudice in ragione delle condizioni personali dell autore. Inoltre, sempre per queste gravi violazioni la patente (o licenza di condurre ancora secondo la dizione originale) è revocata per un periodo in questo caso non inferiore ai tre mesi. La revoca può però anche in questo caso essere definitiva se, ad esempio, nei cinque anni precedenti la licenza è stata revocata perché la persona si è intenzionalmente opposta o sottratta alla prova del sangue. In pratica, alla luce di quanto sopra emerge che, a dispetto di quanto accade in Italia, per un verso, le autorità svizzere hanno maggiore discrezionalità nell applicazione delle varie sanzioni, e per un altro, che le violazioni stradali sono in generale considerate in modo molto severo. Violazioni particolari A conclusione di questo articolo ritengo utile, per diverse ragioni non ultima quella di alleggerire un po il clima, soffermarmi su un ipotesi di illecito diffusissimo (purtroppo) in Italia, ossia l utilizzo del telefonino senza auricolare o vivavoce! Questo illecito è punito in Svizzera, ai sensi dell Allegato 1 all Ordinanza sulle Multe Disciplinari del (punto 311) con una minima sanzione pecuniaria: appena 100 franchi. Si tratta però di una sanzione, solo apparentemente più bassa di quella prevista in Italia (ossia da 152 a 608 euro, decurtazione di ben 5 punti dalla patente nonché sospensione della patente da uno a tre mesi in caso di recidiva nel biennio in base agli artt. 173 e 126 bis del Codice della Strada italiano). Infatti, malgrado l apparenza, se da questa (purtroppo frequente) negligenza derivano in Svizzera conseguenze dannose, ad esempio un tamponamento anche modesto, riprenderebbero vigore le disposizioni penali sopra citate e quindi le più pesanti sanzioni appena ricordate. Per questo, in conclusione, miei cari lettori, ricordate sempre di informarvi sulle norme locali e comunque di essere prudenti anche, ma soprattutto, in Svizzera. 3 Avv. Markus W. Wiget La convenzione fra la Svizzera e l Italia prevede norme precise a cui attenersi Servizio militare in Svizzera per doppi nazionali Egregio Direttore, Le invio questa affinché possiate prendere atto che, nonostante le vs. belle pubblicazioni al riguardo del servizio militare, mio figlio S. A. non è stato accettato per il servizio militare. Con i saluti. B.C. Lettera allo S.M. dell Esercito il sottoscritto S.A., cittadino svizzero (di madre solo svizzera e padre italiano), residente in Italia, ha ricevuto la Vostra lettera del nella quale si respinge la mia richiesta di fare il servizio militare in Svizzera con una motivazione a mio parere modesto un po vaga e poco plausibile: Lei non può scegliere di prestare il servizio militare in Svizzera. Vorrei chiarire quanto segue: in seguito alla convenzione del fra Confederazione svizzera e la Repubblica italiana relativa al servizio militare delle persone con doppia cittadinanza, l articolo 3 indica: il doppio cittadino è sottoposto agli obblighi militari soltanto in uno dei due Stati contraenti, dato che in Italia non sono tenuto ad adempiere gli obblighi militari a seguito della sospensione / soppressione del servizio militare obbligatorio, legge 226 del , come da certificato sulla posizione militare, formulario D, pagina 3955 vidimato dal Centro militare di Como, come cittadino svizzero posso svolgere il servizio militare in Svizzera. Lo scorso ho ricevuto il foglio militare (che vi allego) e la lettera del Console. Ho compilato il modello D e lo rimetto agli interessati affinché essi possano comprovare la posizione nei confronti dell altro Stato. Vogliate analizzare bene la mia richiesta alla luce anche di tutte le informazioni che sono pubblicate sulla Gazzetta Svizzera e delle comunicazioni del Consolato di Milano. Ho tutte le qualità e la devozione nel Vostro Stato che è comunque anche il mio trasmesso anche da mia madre B. C., attinente di C. e dai miei nonni e bisnonni. S. A. Risposta Possiamo capire la delusione del nostro lettore, non fosse che per una risposta un po lacunosa. Si legge infatti che secondo l art. 3 cpv 2 della Convenzione del 26 febbraio 2007 Lei non può scegliere di prestare servizio militare in Svizzera, perciò la Sua richiesta è respinta. Non si dicono però i motivi che sono alla base della risposta negativa. Ci siamo perciò rivolti al responsabile del Gruppo del personale dell esercito a Berna, che per altro è sempre a disposizione per eventuali chiarimenti. Il sig. S.A. compiva i 18 anni il Da questa data secondo la Convenzione citata aveva tempo sei mesi per inoltrare la domanda, quindi entro il Ora non conosciamo la data dell inoltro della domanda. Sappiamo però che essa deve essere corredata dal Certificato sulla posizione militare. Questo certificato, rilasciato dal Comando Militare Esercito Italiano, Centro Documentale, porta la data del Supponiamo quindi che la richiesta debba essere considerata completa solo con l aggiunta di questo documento. In effetti l Ufficio degli affari militari di Bellinzona rispondeva all interessato già il , trascorsi cioè i sei mesi citati. Da Berna ci è stato detto che l autorità italiana è molto rigida sul rispetto dei tempi, per cui l Esercito svizzero non poteva più prendere in considerazione la domanda dopo il (Red.)

4 4 L imposta verrà calcolata sul totale lordo delle pensioni e di altri redditi Voglio tornare in Svizzera: come saranno tassate le mie pensioni? AVS/AI Assicurazioni sociali di Robert Engeler Gentile signor Engeler, leggo con interesse tutti gli articoli che vengono pubblicati sulla Gazzetta Svizzera e mi riferisco in particolare a tutte quelle notizie che date sulla problematica di chi vorrebbe rientrare in Svizzera, dopo aver lavorato per molto tempo in Italia e che percepisce una pensione INPS. Approfitto della Vs. gentilezza per esporre il mio caso e per poter capire se il mio eventuale trasferimento in Patria mi convenga o meno. Io sono esclusivamente cittadino Svizzero con passaporto e carta di identità svizzera, risiedo da molti anni in Bergamasca dove ho lavorato fino alla età di 65 anni (oggi sono 73enne). A quella età sono stato pensionato INPS e ricevo regolarmente la pensione italiana. Percepisco pure una pensione AVS che faccio trasferire sul mio conto corrente bancario italiano, pagando una tassa secca dei 5 % al momento del trasferimento della stessa ìn Italia. Pure mia moglie, che è pure esclusivamente cittadina Svizzera, percepisce una pensione AVS che viene pure trasferita in Italia con le stesse procedure della sua pensione AVS. Mia figlia è sposata e risiede nelle vicinanze di Lugano e sarebbe desiderio di mia moglie di avvicinarsi alla figlia per potersi godere la compagnia dei nipotini. In Bergamasca vivo in un appartamento in affitto e pertanto non avrei problemi logistici per ii trasferimento in Patria, dove affitterei un appartamento per andare a vivere. Mi sono informato presso l INPS di (BG) sul trattamento che sarebbe applicato alla mia pensione nel caso che io lasciassi l Italia e trasferissi la mia residenza nel Canton Ticino. Ho avuto solo notizie alquanto confuse e non affidabili per eseguire un eventuale passo così importante. Non ho capito bene se l IRPEF che oggi mi viene regolarmente trattenuta alla fonte continuerebbe ad essere trattenuta dalla stessa INPS anche nel caso che io lasciassi la mia Ai gentili lettori residenza in Italia, oppure se la mia pensione italiana mi verrebbe trasferita come somma lorda in Svizzera, dove dovrei denunciarla assieme alla pensione AVS mia e di mia moglie come reddito totale lordo. Rientrando in Svizzera dovrei anche aderire ad una cassa malati sia per me che per mia moglie, come è la regola per tutti i cittadini svizzeri e questo mi è chiaro. Nel caso che NON fosse possibile far trasferito il lordo della mia pensione INPS in Svizzera, viste le leggi di doppia imposizione esistenti fra i due paesi, continuerei a pagare l IRPEF in Italia, dovrei denunciare la cifra lorda della pensione INPS in Svizzera solo per avere applicata una aliquota più alta sugli importi delle pensioni AVS mia e di mia moglie, che in quel caso non farei più trasferire in Italia. Domanda: se fossi residente in Svizzera e pagassi l IRPEF in Italia potrei continuare a lasciar trasferire gli importi delle pensioni AVS mia e di mia moglie in Italia con la tassazione secca del 5%, evitando in quel modo di pagare delle tasse in Svizzera? Quale sarebbe il passo iniziale da fare per poter procedere in uno o l altro caso? Avrei bisogno però delle notize precise e sicure sul caso esposto, in quanto non vorrei iniziare le pratiche di trasferimento della mia residenza in incognita (con dei dubbi) su come verranno trattate le mie questioni finanziarie per il futuro. Ringrazio per il disturbo a per l impegno che Le chiedo e Le invio i miei più cordiali saluti in attesa di sentire la Sua versione del problema. Naturalmente sono disposto a venirle incontro per remunerare il Suo prezioso tempo per questa consulenza. Grazie ancora. M. B. Risposta Caro lettore, La risposta nel Suo caso è abbastanza semplice: Oltre al lavoro di volontariato di tutto il comitato, il Signor Robert Engeler e l Avvocato Markus Wiget offrono anche, nei settori di rispettiva competenza, un importante consulenza mensile, pure assolutamente gratuita, a favore di molti lettori. Dato che i contributi che molti Svizzeri benemeriti versano volontariamente alla Gazzetta Svizzera bastano purtroppo soltanto per coprire i costi di stampa e di spedizione, ma non bastano certo per le altre numerose spese che devono essere sostenute, chiediamo a tutti i Lettori e, in particolare, a quelli che ricevono le suddette consulenze dai signori Engeler e Wiget, di utilizzare il bollettino allegato alla Gazzetta Svizzera (in aprile e ottobre) e versare anch essi un adeguato contributo. Le imposte dirette vanno quasi sempre pagate nel paese di domicilio. Ci sono pochissime eccezioni, le principali sono le pensioni di dipendenti pubblici e gli immobili; né uno né l altro è il Suo caso. Trasferendo il Vostro domicilio in Ticino, dovrete pagare le imposte sul Vostro reddito (pensione INPS Sua, rendita AVS Sua e di Sua moglie, eventuali interessi su patrimonio) e l imposta sul Vostro patrimonio al comune, cantone di residenza ed eventualmente federale. Non possedendo immobili,non dovrete più pagare nessuna imposta in Italia. Finirà quindi la tassazione bassissima (5%) sulle Vostre rendite AVS; tutte le Vostre pensioni saranno tassate sull aliquota valida per il totale dei Vostri redditi familiari. Dato che in Svizzera le aliquote sulle imposte di reddito sono generalmente molto più basse di quelle italiane variano tuttavia secondo il cantone e comune il conto totale delle Vostre imposte dovrebbe situarsi sotto il livello di quello italiano. Per ottenere il pagamento della Vostra pensione INPS al lordo delle imposte italiane dovrà chiedere all ufficio INPS o scaricare dal sito (bottone moduli ) il modulo EP I/1 e, non appena Vi annunciate al comune di residenza in Svizzera, farlo compilare e ritornarlo all INPS. Dopo pochi mesi la pensione INPS Le arriverà al lordo delle imposte; eventuali trattenute fatte nel periodo intermedio Le verranno restituite con una prossima rata mensile se i mesi si riferiscono allo stesso anno. Se invece si riferiscono all anno precedente, il ricupero va chiesto con una procedura abbastanza lunga. Per questo un trasferimento nei primi otto/nove mesi dell anno è preferibile. Per l AVS basta una lettera alla Cassa di Compensazione Svizzera, Avenue Edmond-Vaucher 18, 1211 Genève 28, al momento del trasferimento, chiedendo il pagamento su un conto svizzero. Automaticamente Vi arriverà la somma lorda che dovrete dichiarare poi con tutti i redditi in Svizzera. Lasciando l Italia, dovete annunciare la Vostra partenza al comune di residenza e al Consolato Generale di Svizzera, Via Palestro 2, Milano. Per quest ultimo, una telefonata ( ) o una lettera è sufficiente. Con i migliori auguri Robert Engeler

5 Ancora una precisazione Presentazione della domanda per la pensione di invalidità 5 Essendomi arrivate alcune domande in proposito, pubblico di nuovo la lettera con la quale il sig. Markus Odermatt, assistente di direzione della Cassa di Compensazione di Ginevra mi aveva gentilmente fatto notare nel 2010 che i modi di presentazione della domanda per la pensione di invalidità erano ora i seguenti: Egregio Signore, In riferimento all articolo pubblicato il 10 ottobre 2010, nel quale il dott. Robert Engeler dava una risposta ad una lettrice in merito alle prestazioni dell assicurazione per l invalidità svizzera AI, comunichiamo di aver rilevato un errore nella risposta fornita per quanto riguarda il luogo d inoltro di una domanda di prestazioni per un richiedente di nazionalità svizzera con residenza in Italia. Infatti, in conformità alle direttive (CEE) n 1408/71 e 574/72, il richiedente deve presentare la Sua domanda di prestazioni secondo le seguenti istruzioni, nonche al Consolato di Svizzera come menzionato nell articolo: A) se è od è stato soggetto alla legislazione dell assicurazione sociale in vigore nel Suo stato di residenza La preghiamo di rivolgersi all ente di previdenza sociale del Suo stato di residenza (per l Italia, l INPS della provincia). Detto ente è incaricato di fornirci i documenti necessari all istruzione della Sua domanda. B) se non è mai stato soggetto alla legislazione dell assicurazione sociale in vigore nel Suo stato di residenza La preghiamo di presentare la Sua domanda presso l ente di previdenza sociale dello stato membro dell UE/AELE dove è stato assicurato da ultimo. Detto ente è incaricato di fornirci i documenti necessari all istruzione della Sua domanda. C) se non è mai stato soggetto alla legislazione dell assicurazione sociale in vigore nel Suo stato di residenza e che l ultimo stato dove è stato (soggetto) assicurato è la Svizzera Le video-risposte di Robert Engeler sul sito: gazzettasvizzera.it Gazzetta Svizzera presenta i video di Robert Engeler con le risposte ad alcune delle domande più frequenti inviate dai lettori. Il richiedente deve confermare per iscritto quanto sopra all Ufficio AI per gli assicurati residenti all estero (UAIE) a Ginevra. Gli altri stati membri dell UE/AELE nei quali è stato assicurato ci devono ugualmente essere comunicati. L UAIE Le manderà in seguito un questionario per la domanda di prestazioni. D) se è stato soggetto solamente alla legislazione dell assicurazione sociale svizzera Il richiedente deve confermare per iscritto quanto sopra all Ufficio AI per gli assicurati residenti all estero (UAIE) a Ginevra. L UAIE Le manderà dopo un questionario per la domanda di prestazioni. La preghiamo cortesemente di voler informare i lettori della Gazzetta svizzera di quanto precede e restiamo a Sua disposizione per ogni informazione complementare che possa sollecitare. Porgiamo i nostri distinti saluti Markus Odermatt Adjoint de direction. Ricordo l indirizzo dell UAIE a Ginevra: Av. Edmond-Vaucher 18, CH-1211 Genève. Robert Engeler Die dritte Säule (il terzo pilastro) Eine begünstigte Möglichkeit aber nur vor der Pensionierung Guten Tag Herr Engeler, In ihrem Video über die AVS, sagen Sie dass (in der Schweiz) eine dritte Säule die aus Ersparnisse besteht, die mit einem anderen Steuersatz berechnet wird. Wenn ich aus meinem Lohn oder Pensionsgeld spare, wo liegt der Unterschied für den Fiskus? Wann wird Pensionsgeld oder Lohn Ersparnis? Ich war bis 2008 in Italien wohnhaft, und dann bin ich für 3 Jahre in die Schweiz gezogen, wo ich an einer Hochschule unterrichtet habe. Nun wurde ich ab Herbst pensioniert und möchte demnächst wieder in mein Haus in Italien einziehen. Nur habe ich wegen der finanziellen Situation in Italien bedenken, und überlege ob ich noch abwarten soll bis es klar wird was ich zu erwarten habe. Vielen Dank. J. P. Antwort Liebe Leserin Die Altersvorsorge in der Schweiz fusst auf drei Säulen: 1. Säule: AHV und Invalidenversicherung, Ergänzungsleistungen zur AHV und IV (letztere nur in der Schweiz) 2. Säule hauptsächlich die berufliche Vorsorge, im Volksmund Pensionskassen genannt, aber auch die Arbeitslosenversicherung 3. Säule: steuerlich begünstigtes Sparen vor dem Pensionsalter, 2011 beschränkt auf Fr für Personen, welche einer beruflichen Pensionskasse unterstellt sind, 20% des Bruttoeinkommens aber max. Fr für Personen, welche keiner Pensionskasse angeschlossen sind. Bis zum Erreichen des Pensionsalters können Sie steuerbegünstigte Einzahlungen in die dritte Säule machen. Das Steueramt, jede Bank oder Versicherungsgesellschaft oder Ihr Steuerberater kann Sie informieren, ob sich dies für dieses Jahr noch lohnt. Die Begünstigung vermindert Ihr steuerbares Einkommen um den einbezahlten Betrag; Zinsen und Wertsteigerungen auf dem so angesparten Betrag sind ebenfalls steuerfrei, es sind also recht beachtliche Vorteile. Mit freundlichen Grüssen. Robert Engeler

www.integration.zh.ch

www.integration.zh.ch Cantone di Zurigo Dipartimento della giustizia e degli interni Ufficio cantonale per l integrazione Informazioni per i nuovi arrivati dall estero www.integration.zh.ch Indice 03 Immigrazione e diritto

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

Legge federale su l acquisto e la perdita della cittadinanza svizzera

Legge federale su l acquisto e la perdita della cittadinanza svizzera Legge federale su l acquisto e la perdita della cittadinanza svizzera (Legge sulla cittadinanza, LCit) 1 141.0 del 29 settembre 1952 (Stato 1 gennaio 2013) L Assemblea federale della Confederazione Svizzera,

Dettagli

Statuto dei lavoratori indipendenti nelle assicurazioni sociali svizzere

Statuto dei lavoratori indipendenti nelle assicurazioni sociali svizzere 2.09 Contributi Statuto dei lavoratori indipendenti nelle assicurazioni sociali svizzere Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Questo promemoria fornisce informazioni sui contributi che i lavoratori indipendenti

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Struttura giuridica e sede del Tribunale

Struttura giuridica e sede del Tribunale Bundesgericht Tribunal fédéral Benvenuti! Visita del Tribunale federale Tribunale federale Tribunal federal Vista della facciata frontale, Tribunale federale Losanna Foto: Philippe Dudouit L organizzazione

Dettagli

6.02 Prestazioni dell'ipg (servizio e maternità) Indennità in caso di maternità

6.02 Prestazioni dell'ipg (servizio e maternità) Indennità in caso di maternità 6.02 Prestazioni dell'ipg (servizio e maternità) Indennità in caso di maternità Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Le donne che esercitano un attività lucrativa hanno diritto all indennità di maternità

Dettagli

Legge sulla protezione dei dati personali (LPDP) 1)

Legge sulla protezione dei dati personali (LPDP) 1) 1.6.1.1 Legge sulla protezione dei dati personali (LPDP) (del 9 marzo 1987) IL GRAN CONSIGLIO DELLA REPUBBLICA E CANTONE TICINO visto il messaggio 2 ottobre 1985 n. 2975 del Consiglio di Stato, decreta:

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

INFO. BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI

INFO. BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI INFO BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI Le informazioni contenute in questo documento non vanno in alcun modo a sostituire i contenuti dei bandi e

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

BREVI OSSERVAZIONI sul LAVORO DI PUBBLICA UTILITÀ

BREVI OSSERVAZIONI sul LAVORO DI PUBBLICA UTILITÀ BREVI OSSERVAZIONI sul LAVORO DI PUBBLICA UTILITÀ Tra le modifiche introdotte nell agosto 2010 all art. 186, C.d.S., vi è anche l inserimento del nuovo comma 9 bis, che prevede l applicazione del lavoro

Dettagli

1.Il Ristorante/La Trattoria

1.Il Ristorante/La Trattoria Agli italiani piace andare a mangiare in trattoria. Ma che cos è la trattoria? È un locale tipicamente italiano, che rispecchia il gusto e la mentalità degli italiani. Agli italiani piace mangiare bene,

Dettagli

INFORMAZIONI VALIDE PER TUTTI I VIAGGI

INFORMAZIONI VALIDE PER TUTTI I VIAGGI INFORMAZIONI VALIDE PER TUTTI I VIAGGI Ogni programma è preceduto da una testatina contenente, in forma sintetica, le informazioni relative al viaggio. Lo spazio a disposizione nella scheda è limitato

Dettagli

8.2 Imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF)

8.2 Imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF) I TRIBUTI 89 APPROFONDIMENTI IL CODICE TRIBUTO Ogni pagamento effettuato con i modelli F23 o F24 deve essere identificato in modo preciso, abbinando a ogni versamento un codice di tributo. Nella tabella

Dettagli

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Celebriamo Colui che tu, o Vergine, hai portato a Elisabetta Sulla Visitazione della beata vergine Maria Festa del Signore Appunti dell incontro

Dettagli

(invio telematico accessibile a partire dal 15 giugno 2015) NOVITA

(invio telematico accessibile a partire dal 15 giugno 2015) NOVITA NOTE ILLUSTRATIVE PER LA DETERMINAZIONE DEI CONTRIBUTI DOVUTI IN AUTOLIQUIDAZIONE - MOD. 5/2015 (Comunicazione obbligatoria ex artt. 17 e 18 della Legge n. 576/1980, artt. 9 e 10 della legge n. 141/1992

Dettagli

Concluso il 10 settembre 1998 Approvato dall Assemblea federale il 20 aprile 1999 1 Entrato in vigore mediante scambio di note il 1 maggio 2000

Concluso il 10 settembre 1998 Approvato dall Assemblea federale il 20 aprile 1999 1 Entrato in vigore mediante scambio di note il 1 maggio 2000 Testo originale 0.360.454.1 Accordo tra la Confederazione Svizzera e la Repubblica italiana relativo alla cooperazione tra le autorità di polizia e doganali Concluso il 10 settembre 1998 Approvato dall

Dettagli

Legge federale per la protezione degli stemmi pubblici e di altri segni pubblici

Legge federale per la protezione degli stemmi pubblici e di altri segni pubblici Legge federale per la protezione degli stemmi pubblici e di altri segni pubblici 232.21 del 5 giugno 1931 (Stato 1 agosto 2008) L Assemblea federale della Confederazione Svizzera, in virtù degli articoli

Dettagli

PRIMI DATI SULLA SPERIMENTAZIONE DEL SOSTEGNO PER L INCLUSIONE ATTIVA (SIA) NEI GRANDI COMUNI

PRIMI DATI SULLA SPERIMENTAZIONE DEL SOSTEGNO PER L INCLUSIONE ATTIVA (SIA) NEI GRANDI COMUNI DIREZIONE GENERALE PER flash 29 L INCLUSIONE E LE POLITICHE SOCIALI PRIMI DATI SULLA SPERIMENTAZIONE DEL SOSTEGNO PER L INCLUSIONE ATTIVA (SIA) NEI GRANDI COMUNI Roma, 1 settembre 2014 Il punto di partenza:

Dettagli

Se la Banca non ci fosse... 12 disegni per sorridere e riflettere su come sarebbe il mondo senza le banche

Se la Banca non ci fosse... 12 disegni per sorridere e riflettere su come sarebbe il mondo senza le banche Se la Banca non ci fosse... 12 disegni per sorridere e riflettere su come sarebbe il mondo senza le banche Se la Banca non ci fosse... Come accade per tutte quelle aziende che servono in ogni momento

Dettagli

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi La Scuola del Cuoio è stata fondata dopo la Seconda Guerra Mondiale grazie alla collaborazione dei Frati Francescani Minori Conventuali della Basilica di Santa Croce e delle famiglie Gori e Casini, artigiani

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO Art. 1 - L, con sede sociale in Villaricca (Napoli), alla

Dettagli

Riscatto degli anni di laurea

Riscatto degli anni di laurea Riscatto degli anni di laurea Riscatto degli anni di laurea scuola Chi è giovane e fresco di laurea, di regola, non vede l ora di mettersi a lavorare e, certamente, per prima cosa non pensa alla pensione.

Dettagli

COMUNICAZIONE DI APERTURA FILIALI, SUCCURSALI E ALTRI PUNTI VENDITA DI AGENZIE DI VIAGGIO E TURISMO (Ai sensi della L.R. 30/03/1988 n. 15 e s.m.i.

COMUNICAZIONE DI APERTURA FILIALI, SUCCURSALI E ALTRI PUNTI VENDITA DI AGENZIE DI VIAGGIO E TURISMO (Ai sensi della L.R. 30/03/1988 n. 15 e s.m.i. CODICE PRATICA *CODICE FISCALE* GGMMAAAA HH:MM Mod. Comunale (Modello 1088 Versione 001 2015) Allo Sportello Unico delle Attività Produttive Comune / Comunità / Unione Identificativo SUAP: COMUNICAZIONE

Dettagli

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 cosa significa diventare cittadino italiano? 7 come muoverti? 8 senza cittadinanza 9 devi sapere 11 Prefazione Cari ragazzi,

Dettagli

Assicurazione d indennità giornaliera in complemento alla Sua assicurazione malattia

Assicurazione d indennità giornaliera in complemento alla Sua assicurazione malattia Assicurazione d indennità giornaliera in complemento alla Sua assicurazione malattia Informazione sul prodotto e condizioni contrattuali Edizione 2010 La vostra sicurezza ci sta a cuore. 2 Informazione

Dettagli

Modello di organizzazione, gestione e controllo ex d.lgs. 231/01 PARTE SPECIALE- REATI SOCIETARI. Art. 25 Duodecies Impiego di cittadini di paesi

Modello di organizzazione, gestione e controllo ex d.lgs. 231/01 PARTE SPECIALE- REATI SOCIETARI. Art. 25 Duodecies Impiego di cittadini di paesi Modello di organizzazione, gestione e controllo ex d.lgs. 231/01 PARTE SPECIALE- REATI SOCIETARI. Art. 25 Duodecies Impiego di cittadini di paesi terzi il cui soggiorno è irregolare Adozione con delibera

Dettagli

DIVISIONE DELLE CONTRIBUZIONI DEDUZIONI PER FIGLI AGLI STUDI (ART. 34 LT) Pag. 1. Presupposti 2

DIVISIONE DELLE CONTRIBUZIONI DEDUZIONI PER FIGLI AGLI STUDI (ART. 34 LT) Pag. 1. Presupposti 2 5.2.4 DIVISIONE DELLE CONTRIBUZIONI Bellinzona, gennaio 2009 CIRCOLARE N. 4/2008 Abroga la circolare n. 4/2007 del gennaio 2008 DEDUZIONI PER FIGLI AGLI STUDI (ART. 34 LT) Pag. 1. Presupposti 2 2. Scuole

Dettagli

CORSO PER SOMMELIER. Diventare. Sommelier

CORSO PER SOMMELIER. Diventare. Sommelier Sommelier, nella prestigiosa realtà della Sommellerie di Roma e del Lazio, significa Professionismo nel vino. Chiediamo agli appassionati di essere professionisti del buon bere in maniera concreta, nella

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni di CONDUCENTE Cognome Nome 1 a EMISSIONE RINNOVO Per scadenza

Dettagli

MOD. 7A 7B, E PRIVACY UNIFICATI

MOD. 7A 7B, E PRIVACY UNIFICATI MOD. 7A 7B, E PRIVACY UNIFICATI Mod. 7A COMUNICAZIONE INFORMATIVA SUGLI OBBLIGHI DI COMPORTAMENTO CUI GLI INTERMEDIARI SONO TENUTI NEI CONFRONTI DEI CONTRAENTI La preghiamo di leggere con attenzione il

Dettagli

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958)

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958) NOTIZIARIO PARROCCHIALE Anno XC - N 8 dicembre 2012 - L Angelo in Famiglia Pubbl. mens. - Sped. abb. post. 50% Bergamo Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone

Dettagli

del 19 giugno 1992 (Stato 1 gennaio 2014)

del 19 giugno 1992 (Stato 1 gennaio 2014) Legge federale sulla protezione dei dati (LPD) 235.1 del 19 giugno 1992 (Stato 1 gennaio 2014) L Assemblea federale della Confederazione Svizzera, visti gli articoli 95, 122 e 173 capoverso 2 della Costituzione

Dettagli

All. 2 REGOLAMENTO SUI DIRITTI, DOVERI E MANCANZE DISCIPLINARI DEGLI STUDENTI. Art. 1-

All. 2 REGOLAMENTO SUI DIRITTI, DOVERI E MANCANZE DISCIPLINARI DEGLI STUDENTI. Art. 1- All. 2 REGOLAMENTO SUI DIRITTI, DOVERI E MANCANZE DISCIPLINARI DEGLI STUDENTI Art. 1- Diritti e doveri degli studenti I diritti e i doveri degli studenti sono disciplinati dagli art. 2 e 3 del D.P.R. 21

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

Istituzione della figura di Agente Ambientale.

Istituzione della figura di Agente Ambientale. Estratto del verbale della seduta della Giunta Comunale NUMERO DI REGISTRO SEDUTA DEL 7 21 gennaio 2015 Oggetto : Istituzione della figura di Agente Ambientale. Il giorno 21 gennaio 2015 in Cremona, con

Dettagli

4.04 Prestazioni dell AI Rendite d invalidità dell AI

4.04 Prestazioni dell AI Rendite d invalidità dell AI 4.04 Prestazioni dell AI Rendite d invalidità dell AI Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Hanno diritto a prestazioni dell assicurazione invalidità (AI) gli assicurati cui un danno alla salute di lunga

Dettagli

La formazione professionale di base su due anni. con certificato federale di formazione pratica. Guida

La formazione professionale di base su due anni. con certificato federale di formazione pratica. Guida La formazione professionale di base su due anni con certificato federale di formazione pratica Guida 1 Indice Premessa alla seconda edizione 3 Introduzione 4 1 Considerazioni preliminari 7 2 Organizzazione

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

guida introduttiva alla previdenza complementare

guida introduttiva alla previdenza complementare COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione Con questa Guida la COVIP intende illustrarti, con un linguaggio semplice e l aiuto di alcuni esempi,

Dettagli

Qual è la mia copertura assicurativa? Piccola guida all assicurazione obbligatoria contro gli infortuni per i lavoratori dipendenti

Qual è la mia copertura assicurativa? Piccola guida all assicurazione obbligatoria contro gli infortuni per i lavoratori dipendenti Piccola guida all assicurazione obbligatoria contro gli infortuni per i lavoratori dipendenti 2 Questo opuscolo La informa sulla Sua situazione assicurativa spiegandole se e in che misura Lei è coperto

Dettagli

Procedura di conteggio semplificata per i datori di lavoro

Procedura di conteggio semplificata per i datori di lavoro 2.07 Contributi Procedura di conteggio semplificata per i datori di lavoro Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve La procedura di conteggio semplificata rientra nel quadro della legge federale concernente

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

DOMANDA DI NUOVO CONTRIBUTO PER L AUTONOMA SISTEMAZIONE C H I E D E DICHIARA QUANTO SEGUE

DOMANDA DI NUOVO CONTRIBUTO PER L AUTONOMA SISTEMAZIONE C H I E D E DICHIARA QUANTO SEGUE MODULO DOMANDA / NUOVO CAS-SISMA MAGGIO 2012 DOMANDA DI NUOVO CONTRIBUTO PER L AUTONOMA SISTEMAZIONE (Dichiarazione sostitutiva di certificazione e di atto di notorietà resa ai sensi degli artt. 46 e 47

Dettagli

guida introduttiva alla previdenza complementare

guida introduttiva alla previdenza complementare 1 COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione guida introduttiva alla previdenza complementare www.covip.it 3 Questa Guida è stata realizzata dalla COVIP Indice grafica e illustrazioni Studio Marabotto

Dettagli

Istruzioni sull attestazione dei giorni di corso per i corsi per la formazione dei quadri di Gioventù+Sport (G+S)

Istruzioni sull attestazione dei giorni di corso per i corsi per la formazione dei quadri di Gioventù+Sport (G+S) Istruzioni sull attestazione dei giorni di corso per i corsi per la formazione dei quadri di Gioventù+Sport (G+S) 318.703 i 01.15 2 di 11 Indice 1. Scopo del questionario... 3 2. Compiti degli organizzatori(trici)

Dettagli

CONSIGLI PER I CONSUMATORI RICONOSCERE LE CONTRAFFAZIONI

CONSIGLI PER I CONSUMATORI RICONOSCERE LE CONTRAFFAZIONI CONSIGLI PER I CONSUMATORI RICONOSCERE LE CONTRAFFAZIONI Nessun settore è al riparo dalla contraffazione e dalla pirateria. I truffatori copiano di tutto: medicinali, pezzi di ricambio, CD, DVD, generi

Dettagli

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 INDICE Le tante facce della documentazione Pag.3 Il progetto per lo sviluppo e l apprendimento

Dettagli

Aiuto alle vittime in caso di reati all estero. secondo la legge federale del 23 marzo 2007 concernente l aiuto alle vittime di reati

Aiuto alle vittime in caso di reati all estero. secondo la legge federale del 23 marzo 2007 concernente l aiuto alle vittime di reati Dipartimento federale di giustizia e polizia DFGP Ufficio federale di giustizia UFG Ambito direzionale Diritto pubblico Settore di competenza Progetti e metodologia legislativi 1 gennaio 2015 Aiuto alle

Dettagli

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore g Dimore di La o Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore Dimore di Lago Dimore di Lago, terzo volume storico della Collana

Dettagli

Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum

Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum La prima operazione da fare, una volta ricevuti i moduli per la raccolta, è quella della Vidimazione. La vidimazione. Viene effettuata dal

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di alcol L alcolismo è una malattia che colpisce anche il contesto famigliare

Dettagli

Certificazione dei redditi - 1/6

Certificazione dei redditi - 1/6 PR O TOC OL L O Mod. RED - COD. AP15 Certificazione dei redditi - 1/6 ALL UFFICIO INPS DI COGNOME NOME CODICE FISCALE NATO/A IL GG/MM/AAAA A PROV. STATO RESIDENTE IN PROV. STATO INDIRIZZO CAP TELEFONO

Dettagli

2. Quali persone sono assoggettate all imposta alla fonte? 3. Quali prestazioni sono assoggettate all imposta alla fonte?

2. Quali persone sono assoggettate all imposta alla fonte? 3. Quali prestazioni sono assoggettate all imposta alla fonte? Kanton Zürich Finanzdirektion Scheda informativa per i dipendenti assoggettati all imposta alla fonte nel Cantone di Zurigo Valida dal 1 gennaio 2015 Kantonales Steueramt Dienstabteilung Quellensteuer

Dettagli

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58 format nell accostare gli ingredienti e da raffinatezza della presentazione che fanno trasparire la ricchezza di esperienze acquisite nelle migliori cucine di Europa e Asia da questo chef 45enne d origini

Dettagli

Porto di mare senz'acqua

Porto di mare senz'acqua Settembre 2014 Porto di mare senz'acqua Nella comunità di Piquiá passa un onda di ospiti lunga alcuni mesi Qualcuno se ne è già andato. Altri restano a tempo indeterminato D a qualche tempo a questa parte,

Dettagli

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana Edizione giugno 2014 IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 perchè diventare cittadini italiani?

Dettagli

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA 2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA Discorso del Prefetto Angelo Tranfaglia Piazza Maggiore Bologna, 2 giugno 2013 Autorità, cittadini tutti di Bologna e della sua provincia, un cordiale saluto a tutti.

Dettagli

3.04 Prestazioni dell AVS Età flessibile di pensionamento

3.04 Prestazioni dell AVS Età flessibile di pensionamento 3.04 Prestazioni dell AVS Età flessibile di pensionamento Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Hanno diritto a una rendita di vecchiaia le persone che hanno raggiunto l età ordinaria di pensionamento. Gli

Dettagli

APPUNTAMENTO CON GLI ITINERARI DI SPIRITUALITA E INCONTRI ECUMENICI INTERRELIGIOSI

APPUNTAMENTO CON GLI ITINERARI DI SPIRITUALITA E INCONTRI ECUMENICI INTERRELIGIOSI APPUNTAMENTO CON GLI ITINERARI DI SPIRITUALITA E INCONTRI ECUMENICI INTERRELIGIOSI PELLEGRINAGGIO IN TERRA SANTA con visita della Samaria e dei Monasteri della Palestina dal 28 Maggio al 4 Giugno 2015

Dettagli

LUPI DIETRO GLI ALBERI

LUPI DIETRO GLI ALBERI dai 7 anni LUPI DIETRO GLI ALBERI Roberta Grazzani Illustrazioni di Franca Trabacchi Serie Azzurra n 133 Pagine: 176 Codice: 978-88-566-2952-1 Anno di pubblicazione: 2014 L Autrice Scrittrice milanese

Dettagli

IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO

IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO P. F. Fumagalli, 31.10.2104 Il Dialogo è una componente essenziale dell essere umano nel mondo, in qualsiasi cultura alla quale si voglia fare riferimento: si

Dettagli

GUIDA DI APPROFONDIMENTO L IMPOSTA SUL REDDITO DELLE SOCIETÀ (IRES)

GUIDA DI APPROFONDIMENTO L IMPOSTA SUL REDDITO DELLE SOCIETÀ (IRES) WWW.SARDEGNAIMPRESA.EU GUIDA DI APPROFONDIMENTO L IMPOSTA SUL REDDITO DELLE SOCIETÀ (IRES) A CURA DEL BIC SARDEGNA SPA 1 SOMMARIO INTRODUZIONE... 3 I REQUISITI... 3 I SOGGETTI PASSIVI.....4 LA PROPORZIONALITÀ

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

PROFESSIONALE ORDINE DEGLI INGEGNERI DI TREVISO

PROFESSIONALE ORDINE DEGLI INGEGNERI DI TREVISO CONVENZIONE POLIZZA DI RESPONSABILITA CIVILE PROFESSIONALE ORDINE DEGLI INGEGNERI DI TREVISO FOR INSURANCE BROKER SRL, Società di Brokeraggio con sede principale a Castelfranco V.to, Ha stipulato con i

Dettagli

Regole per un buon Animatore

Regole per un buon Animatore Regole per un buon Animatore ORATORIO - GROSOTTO Libretto Animatori Oratorio - Grosotto Pag. 1 1. Convinzione personale: fare l animatore è una scelta di generoso servizio ai ragazzi per aiutarli a crescere.

Dettagli

Inchiesta sull importanza del patrimonio in Svizzera. realizzata per l Ufficio federale della cultura

Inchiesta sull importanza del patrimonio in Svizzera. realizzata per l Ufficio federale della cultura Dipartimento federale dell'interno DFI Ufficio federale della cultura UFC Inchiesta sull importanza del patrimonio in Svizzera realizzata per l Ufficio federale della cultura Luglio 2014 Rapport_I Indice

Dettagli

Fondazione Teatri delle Dolomiti

Fondazione Teatri delle Dolomiti Fondazione Teatri delle Dolomiti REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE D USO DEL TEATRO COMUNALE DI BELLUNO Il presente Regolamento disciplina le modalità di fruizione del Teatro Comunale da parte di terzi approvato

Dettagli

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE Presentazione La guida dell educatore vuole essere uno strumento agile per preparare gli incontri con i ragazzi.

Dettagli

ICEC CPP Corsi di Perfezionamento Professionale. Corsi di Perfezionamento Professionale

ICEC CPP Corsi di Perfezionamento Professionale. Corsi di Perfezionamento Professionale Corsi di Perfezionamento Professionale I Corsi di Perfezionamento Professionale costituiscono una struttura creata per fornire determinati servizi centrali all ICEC (Istituto cantonale di economia e commercio)

Dettagli

top Le funzioni di stampa prevedono elenchi, etichette, statistiche e molto altro.

top Le funzioni di stampa prevedono elenchi, etichette, statistiche e molto altro. La collana TOP è una famiglia di applicazioni appositamente studiata per il Terzo Settore. Essa è stata infatti realizzata in continua e fattiva collaborazione con i clienti. I programmi di questa collana

Dettagli

Previdenza professionale. Informazioni utili sul 2 pilastro/

Previdenza professionale. Informazioni utili sul 2 pilastro/ Previdenza professionale Informazioni utili sul 2 pilastro/ Previdenza professionale obbligatoria (LPP) in Svizzera Stato gennaio 2015 Sommario Il 2 pilastro nel sistema previdenziale svizzero 3 Obbligo

Dettagli

Indennità di perdita di guadagno. Persone aventi diritto alle indennità

Indennità di perdita di guadagno. Persone aventi diritto alle indennità 6.01 Stato al 1 gennaio 2009 perdita di guadagno Persone aventi diritto alle indennità 1 Hanno diritto alle indennità di perdita di guadagno (IPG) le persone domiciliate in Svizzera o all estero che: prestano

Dettagli

15. Provvedere ad una programmazione puntuale e coordinata dell attività didattica ed in particolare delle prove di valutazione scritta ed orale.

15. Provvedere ad una programmazione puntuale e coordinata dell attività didattica ed in particolare delle prove di valutazione scritta ed orale. PATTO EDUCATIVO DI CORRESPONSABILITA NORME DI COMPORTAMENTO DOCENTI: I docenti si impegnano a: 1. Fornire con il comportamento in classe esempio di buona condotta ed esercizio di virtù. 2. Curare la chiarezza

Dettagli

NOVITÀ ASSOLUTA NEL PANORAMA DEL TURISMO SCOLASTICO SICILIANO, IN COLLABORAZIONE CON LA SCUOLA DELLA GIOIA- FAVOLANDIA

NOVITÀ ASSOLUTA NEL PANORAMA DEL TURISMO SCOLASTICO SICILIANO, IN COLLABORAZIONE CON LA SCUOLA DELLA GIOIA- FAVOLANDIA Il Museo Diocesano di Catania desidera, anche quest anno, proseguire con le scuole l impegno e la ricerca educativa con particolare attenzione ai Beni Culturali, Artistici e Ambientali. L alleanza fra

Dettagli

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 Comitato Italiano per l UNICEF Onlus Direzione Attivita` culturali e Comunicazione Via Palestro, 68-00185 Roma tel. 06478091 - fax 0647809270 scuola@unicef.it pubblicazioni@unicef.it

Dettagli

IMPORT EXPORT CAPIRE L IVA dall ABC alle operazioni complesse

IMPORT EXPORT CAPIRE L IVA dall ABC alle operazioni complesse CICLO DI SEMINARI febbraio/maggio 2008 IMPORT EXPORT CAPIRE L IVA dall ABC alle operazioni complesse CICLO DI SEMINARI IMPORT EXPORT CAPIRE L IVA dall ABC alle operazioni complesse 26 febbraio PRESUPPOSTI

Dettagli

Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life

Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life 3 Indice 1. Autorizzazione e valori depositati 4 2. Apertura di un deposito 4 3. Autorizzazione di iscrizione

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME ART. 1 Oggetto Il presente regolamento disciplina le procedure per la trasformazione dei rapporti di lavoro da tempo pieno a tempo parziale dei dipendenti

Dettagli

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione AVVISO DI SELEZIONE PER L ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA LEONARDO DA VINCI Progetto M.E.D. Progetto nr. LLP-LdV-PLM-11-IT-254 Titolo M.E.D. (N. LLPLink 2011-1-IT1-LEO02-01757) Destinazione: IRLANDA art. 1 SOGGETTO

Dettagli

Trieste, 25 ottobre 2006

Trieste, 25 ottobre 2006 Trieste, 25 ottobre 2006 PRESENTAZIONE DEL BILANCIO DI SOSTENIBILITÀ 2005 DEL GRUPPO GENERALI AGLI STUDENTI DELL UNIVERSITA DI TRIESTE INTERVENTO DELL AMMINISTRATORE DELEGATO GIOVANNI PERISSINOTTO Vorrei

Dettagli

CONTRATTO DI SERVIZIO CIVILE REGIONALE TRA

CONTRATTO DI SERVIZIO CIVILE REGIONALE TRA ALLEGATO E) CONTRATTO DI SERVIZIO CIVILE REGIONALE TRA Regione Toscana DG Diritti di Cittadinanza e Coesione Sociale Settore Politiche di Welfare regionale, per la famiglia e cultura della legalità, C.F.

Dettagli

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi il risparmio, dove lo ora? metto le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi Vademecum del risparmiatore le principali domande emerse da una recente ricerca di mercato 1

Dettagli

PROCURA DELLA REPUBBLICA DI TORINO TRIBUNALE DI TORINO VADEMECUM PER L APPLICAZIONE NELLA FASE DELLE INDAGINI SOSPENSIONE CON MESSA ALLA PROVA

PROCURA DELLA REPUBBLICA DI TORINO TRIBUNALE DI TORINO VADEMECUM PER L APPLICAZIONE NELLA FASE DELLE INDAGINI SOSPENSIONE CON MESSA ALLA PROVA PROCURA DELLA REPUBBLICA DI TORINO TRIBUNALE DI TORINO VADEMECUM PER L APPLICAZIONE NELLA FASE DELLE INDAGINI SOSPENSIONE CON MESSA ALLA PROVA (Elaborato a seguito delle disposizioni contenute nella L.

Dettagli

ENCICLOPEDIA DELLA FAVOLA. Fiabe di tutto il mondo per 365 giorni. Raccolte da Vladislav Stanovsky e Jan Vladislav

ENCICLOPEDIA DELLA FAVOLA. Fiabe di tutto il mondo per 365 giorni. Raccolte da Vladislav Stanovsky e Jan Vladislav Matite italiane ENCICLOPEDIA DELLA FAVOLA Fiabe di tutto il mondo per 365 giorni Raccolte da Vladislav Stanovsky e Jan Vladislav Edizione italiana a cura di Gianni Rodari Editori Riuniti I edizione in

Dettagli

La Svizzera nel raffronto europeo. La situazione socioeconomica degli studenti delle scuole universitarie

La Svizzera nel raffronto europeo. La situazione socioeconomica degli studenti delle scuole universitarie La Svizzera nel raffronto europeo La situazione socioeconomica degli studenti delle scuole universitarie Neuchâtel, 2007 Il sistema universitario svizzero La Svizzera dispone di un sistema universitario

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA di CONDUCENTE Cognome Nome 1 a EMISSIONE RINNOVO Per scadenza

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni DOMANDA DI CARTA DELL AZIENDA ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA di DATI DELL AZIENDA Denominazione

Dettagli

1.03 Stato al 1 gennaio 2012

1.03 Stato al 1 gennaio 2012 1.03 Stato al 1 gennaio 2012 Accrediti per compiti assistenziali Base legale 1 Le disposizioni legali prevedono che, per il calcolo delle rendite, possano essere conteggiati anche accrediti per compiti

Dettagli

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Per la quarta annualità ho ricoperto il ruolo di Responsabile del Piano dell'offerta Formativa e dell Autovalutazione di

Dettagli

GUIDA PER ORGANIZZARE IL TRASLOCO

GUIDA PER ORGANIZZARE IL TRASLOCO GUIDA PER ORGANIZZARE IL TRASLOCO Consigli e trucchi da esperti del settore IN QUESTA GUIDA: I. COME ORGANIZZARE UN TRASLOCO II. PRIMA DEL TRASLOCO III. DURANTE IL TRASLOCO IV. DOPO IL TRASLOCO V. SCEGLIERE

Dettagli

DICHIARAZIONE ANNUALE PER IL DIRITTO ALLE DETRAZIONI D IMPOSTA

DICHIARAZIONE ANNUALE PER IL DIRITTO ALLE DETRAZIONI D IMPOSTA Istituto Nazionale Previdenza Sociale ALLE DETRAZIONI D IMPOSTA (articolo 23 del D.P.R. 29 settembre 1973, n. 600 e successive modifiche e integrazioni) In base all art. 7, D.L. n. 70/2011 non è più obbligatorio

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

ACCORDO TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA E IL GOVERNO DEL PRINCIPATO DI MONACO SULLO SCAMBIO DI INFORMAZIONI IN MATERIA FISCALE

ACCORDO TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA E IL GOVERNO DEL PRINCIPATO DI MONACO SULLO SCAMBIO DI INFORMAZIONI IN MATERIA FISCALE ACCORDO TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA E IL GOVERNO DEL PRINCIPATO DI MONACO SULLO SCAMBIO DI INFORMAZIONI IN MATERIA FISCALE Articolo 1 Oggetto e Ambito di applicazione dell Accordo Le autorità

Dettagli

MANSIONARIO DEI PROFILI PROFESSIONALI

MANSIONARIO DEI PROFILI PROFESSIONALI OPERE RIUNITE BUON PASTORE ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA SEDE LEGALE CASTELLO N. 77 SEDE AMMINISTRATIVA SAN POLO N. 2123 VENEZIA Tel. 0415222689-0415222353 BANDO DI CONCORSO PUBBLICO

Dettagli